Rendering di assiemi

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Rendering di assiemi"

Transcript

1 Rendering di assiemi Numero di pubblicazione spse01692

2

3 Rendering di assiemi Numero di pubblicazione spse01692

4 Informativa sui diritti di proprietà esclusiva e sulle limitazioni d uso Questo prodotto software e la relativa documentazione sono di proprietà di Siemens Product Lifecycle Management Software Inc Siemens Product Lifecycle Management Software Inc. Tutti i diritti riservati. Siemens e il logo di Siemens sono marchi registrati di Siemens AG. Solid Edge è un marchio o un marchio registrato di Siemens Product Lifecycle Management Software Inc. o delle sue filiali negli Stati Uniti e negli altri paesi. Tutti gli altri marchi, marchi registrati o marchi di servizio appartengono ai rispettivi proprietari. 2 Rendering di assiemi spse01692

5 Sommario Introduzione Informazioni generali sul corso Rendering Uso del rendering avanzato Comando Prospettiva Comando Render area Comando Rendering scena Attività: Rendering Riesame della lezione Risposte Sommario della lezione Attività: Rendering di un assieme A-1 Passaggio A-2 Passaggio A-7 Passaggio A-18 Passaggio A-24 Riepilogo dell attività A-26 spse01692 Rendering di assiemi 3

6

7 Lezione 1 Introduzione Corso personalizzato per Solid Edge. Questo corso è progettato per insegnare all utente ad utilizzare Solid Edge. Il corso è personalizzato e contiene istruzioni seguite da attività. Corsi personalizzati di Solid Edge spse01510 Sketch spse01515 Creazione delle feature di base spse01520 Spostamento e rotazione delle facce spse01525 Utilizzo delle relazioni geometriche spse01530 Creazione delle feature per il trattamento spse01535 Costruzione di feature procedurali spse01536 Modellazione delle feature sincrone e ordinate spse01540 Modellazione degli assiemi spse01545 Creazione di disegni dettagliati spse01546 Progetto Sheet Metal spse01550 Migliorare le abilità con i progetti spse01560 Modellazione di una parte mediante le superfici spse01610 Strutture di Solid Edge spse01640 Creazione di pattern dell assieme spse01645librerie dei sistemi di assiemi spse01650 Utilizzo di assiemi di grandi dimensioni spse01655 Revisione degli assiemi spse01660 Rapporti sugli assiemi spse01665 Sostituzione di parti di un assieme spse01670 Progettazione nel contesto di un assieme spse01692 Rendering di assiemi 1-1

8 Lezione 1 Introduzione spse01675 Feature di assieme spse01680 Ispezione degli assiemi spse01685 Assiemi alternativi spse01686 Parti e assiemi regolabili spse01690 Componenti virtuali degli assiemi spse01691 Esplosione degli assiemi spse01692 Rendering degli assiemi spse01693 Animazione degli assiemi spse01695 XpresRoute (tubature) spse01696 Creazione di un cablaggio preassemblato con Cavi e cablaggi spse01424 Utilizzo di Solid Edge Embedded Client Iniziare con le esercitazioni La formazione personalizzata inizia dove terminano le esercitazioni. Le esercitazioni rappresentano il modo più rapido per familiarizzare con le funzioni di base di Solid Edge. Se non si ha alcuna esperienza con Solid Edge, iniziare con le esercitazioni per la modifica e la modellazione della parte di base prima di iniziare questo corso personalizzato. 1-2 Rendering di assiemi spse01692

9 Lezione 2 Informazioni generali sul corso Informazioni generali sul corso L applicazione Esplodi - Rendering - Anima nell ambiente Assiemi di Solid Edge è uno strumento per la creazione di diversi tipi di presentazione degli assiemi di Solid Edge. L esplosione di un assieme consente di controllare il movimento, la sequenza ed il raggruppamento di parti e sottoassiemi. Il rendering di una vista consente di definire Finiture, Illuminazione, Ombre, sfondi e altre proprietà per creare presentazioni in stile immagine. I motori applicano un movimento alle parti sottovincolate in un assieme che può essere animato. Utilizzando l animazione è possibile combinare sequenze di esplosione create in precedenza e personalizzare lo spostamento della telecamera per creare un animazione. Ciascun fotogramma dell animazione può essere riprodotto in rendering per creare animazioni di qualità presentazione. Al termine di questa esercitazione si sarà in grado di: Assegnare proprietà materiale e finiture a parti e sottoassiemi. Impostare le proprietà di visualizzazione per modificare illuminazione, sfondi, ombre, riflessi, rifrazioni e prospettive. Modificare le proprietà materiale per creare risultati diversi nel rendering finale. spse01692 Rendering di assiemi 2-1

10

11 Lezione 3 Rendering Un rendering limitato è disponibile negli assiemi Solid Edge utilizzando le impostazioni del comando Vista. Il rendering avanzati viene spiegato qui ed è contenuto nell ambiente Esplodi - Rendering - Anima. Uso del rendering avanzato Le capacità di rendering avanzato in Solid Edge sono un estensione dell applicazione Esplodi - Rendering - Anima. Questa funzione può migliorare la qualità delle immagini utilizzate nei documenti come le presentazioni del cliente o letteratura di marketing e vendita. Le capacità di rendering avanzato forniscono uno stile della vista singolo denominato stile della vista di presentazione che contiene tutte le impostazioni di rendering. spse01692 Rendering di assiemi 3-1

12 Lezione 3 Rendering É disponibile una libreria di tutte le entità predefinite come ad esempio i materiali, gli sfondi, le modalità di rendering e gli studio luce. È possibile personalizzare la libreria con le impostazioni definite dall utente, ma non modificare o eliminare il contenuto della libreria originale. Questo garantisce la protezione per i dati originali memorizzati nella libreria. Qualsiasi impostazione personalizzata che si aggiunge alla libreria viene memorizzata in un file separato. È possibile avere librerie multiple. Le capacità di rendering avanzato utilizzano la visualizzazione Solid Edge per i manipolatori della vista. Supporta la visibilità della parte ed esegue solo il rendering che è sulla schermata. Il comando Nitidezza è disponibile quando si lavora con il rendering avanzato per rendere la grafica più nitida. La nitidezza della visualizzazione del modello aumenta la qualità del rendering. Entità del rendering avanzato supportate Il rendering avanzato fornisce supporto di rendering per le seguenti entità: Sfondi Primi piani Materiali Ambienti Studio illuminazione Modalità di visualizzazione Scenario Schemi Attivazione del rendering avanzato Il rendering avanzato viene attivato automaticamente quando si fa clic sui pulsanti Rendering scena e Rendering area se si possiede una licenza Classic Solid Edge. Quando si fa clic su questi comandi, vengono automaticamente aggiunte due nuove schede a PathFinder. La scheda Entità sessione visualizza il nome dell assieme attivo e la struttura ad albero che visualizza le entità che vengono applicate all assieme. È possibile fare clic con il pulsante destro del mouse per visualizzare un menu di scelta rapida per: Modificare le proprietà di un entità come base per la creazione di una nuova entità. Staccare (rimuovere) un materiale applicato al modello. Tagliare, copiare e incollare un entità. Ridenominare un entità creata. 3-2 Rendering di assiemi spse01692

13 Rendering La scheda Archivio predefinito visualizza un elenco di directory che contengono le entità predefinite, come sfondi, primi piani e materiali. È possibile fare clic con il pulsante destro del mouse per visualizzare un menu di scelta rapida per: Creare una nuova cartella di archivio o un entità di rendering avanzato. Applicare un entità al modello. Tagliare, copiare e incollare un entità. Ridenominare un entità creata. Una barra degli strumenti sulla pagina Archivi predefiniti contiene i comandi usati per creare, salvare, aprire, chiudere o importare entità personalizzate in cartelle di archivio definite dall utente. Qualsiasi materiale, colore, sfondo, luce o scena che si desideri modificare deve essere applicata prima all assieme e quindi modificata nella scheda Entità sessione per poter apparire nel modo desiderato. Una volta modificati i parametri di un entità per adeguarla al modello, è necessario copiarla dalla pagina Entità sessione ad un archivio dell entità definita dall utente sulla pagina Archivi predefiniti su PathFinder. Modifica delle entità del rendering avanzato È possibile utilizzare la finestra di dialogo Editor <Entità> per modificare le impostazioni delle entità del rendering avanzato. Per visualizzare la finestra di dialogo, fare clic sulla scheda Entità sessione su PathFinder. Fare clic con il pulsante destro sull entità che si desidera editare. Ad esempio, se si desidera modificare le impostazioni del materiale per il rendering, fare clic con il pulsante destro su Materiali. Nel menu rapido, fare clic su Modifica definizione. Le opzioni sulla finestra di dialogo si modificano in base all ombreggiatura selezionata. Un ombreggiatore viene progettato per riprodurre un immagine reale per elementi quali il materiale, la luce e la modalità rendering. Ciascun componente del rendering avanzato si basa su un ombreggiatore e ciascun ombreggiatore fornisce più opzioni per controllare la visualizzazione del rendering. Applicazione delle entità del rendering avanzato Esistono due modi per applicare un entità del rendering avanzato. È possibile selezionare l entità dalla libreria nella scheda Archivi predefiniti e trascinarla sul modello nella finestra grafica. È possibile selezionare prima una parte del modello nella finestra grafica, quindi fare clic con il pulsante destro del mouse su un entità nella scheda Archivi predefiniti e selezionare Applica a selezionato sul menu di scelta rapida corrispondente. Dopo aver applicato l entità, è possibile usare il comando Rendering scena o Rendering area per visualizzare il modello con le modifiche apportate. spse01692 Rendering di assiemi 3-3

14 Lezione 3 Rendering Salvataggio di un immagine con rendering avanzato È possibile utilizzare il comando Salva con nome per salvare l immagine con rendering. Linee guida per il salvataggio di immagini con rendering avanzato Quando si salvano le immagini, seguire queste istruzioni. Per calcolare i requisiti di memoria per l immagine, moltiplicare la dimensione dell immagine (in pixel) * 4 (vero colore). Ad esempio, per un immagine 500 x 500 pixel, i requisiti di memori sono 10 MB (500 x 500 x 4). Per calcolare la dimensione del file per l immagine, moltiplicare la dimensione dell immagine * 3 (vero colore). Sul modulo Opzioni Immagine, impostare l opzione Alterna stile vista su Presentazione stile vista. Sfondi Gli sfondi sono un semplice modo di miglioramento dell area della schermata indietro al modello. Vengono visualizzati nelle superfici riflessive in modo da poter avere un impatto sull aspetto del modello e aggiungere contesto all immagine del modello. Nota Gli sfondi del rendering avanzato ereditano lo sfondo di Assembly. Il rendering avanzato supporta le seguenti ombreggiature. Progressivo Una transizione lineare morbida da un colore a un altro. In altre parole, c è una modifica graduale nei colori di sfondo quando si va dall inizio alla fine. 3-4 Rendering di assiemi spse01692

15 Rendering Immagine Piano Nessuno Per informazioni su come estendere un immagine di sfondo in modo che riempia la finestra, vedere l argomento della Guida Impostare un immagine di sfondo in Esplodi - Rendering - Anima. spse01692 Rendering di assiemi 3-5

16 Lezione 3 Rendering Primi piani I primi piani consentono di aggiungere effetti di vista aggiuntivi che consentono di simulare diversi effetti atmosferici come la nebbia. È possibile aggiungere i primi piani dalla libreria o è possibile modificare le impostazioni della vista direttamente. Nota I primi piani con il rendering avanzato non ereditano le impostazioni per l assieme. Il rendering avanzato supporta le seguenti ombreggiature per il primo piano. Indicazione profondità Indicazione profondità sbiadisce un immagine in un colore particolare per ritrarre un senso di profondità nell immagine. 3-6 Rendering di assiemi spse01692

17 Rendering Effetto nebbia Nessuno Materiali Il rendering avanzato include una vasta gamma di materiali per simulare materiali come il legno, la plastica, il marmo e il metallo. Supporta inoltre gli effetti di superficie avanzati per mappe di tramatura e mappa protuberanze. La definizione di materiale viene ereditata dalla definizione di stile nell assieme. Ad esempio, una parte con uno stile verde nell ambiente Assembly sarà visualizzata inizialmente con materiale verde nel rendering avanzato. I materiali applicati al modello nel rendering avanzato sono disponibili solo quando si utilizzano i comandi Rendering scena e Rendering area nell applicazione Esplodi - Rendering - Anima. Ad esempio, se si applica del materiale rosso ad una parte verde, la parte sarà ancora verde se non si utilizzano tali comandi. È possibile applicare un materiale alle ricorrenze di parti singole o multiple di parti. Ad esempio, supporre di disporre di diverse parti con una definizione di materiale di blue. Se si modifica la definizione di materiale in blue scuro, tutte le parti con materiale blue vengono influenzate. Il rendering avanzato supporta diverse proprietà e consente di impostare le seguenti opzioni: Colore Riflettanza Trasparenza Spostamento Spazio trama spse01692 Rendering di assiemi 3-7

18 Lezione 3 Rendering Quando si lavora in Esplodi - Rendering - Anima, è possibile modificare i materiali esistenti per creare colori e proprietà differenti. Al termine della modifica, è possibile creare un nuovo archivio (file.lwa) per le entità modificate, in modo da poterle applicare a diversi progetti ogni volta che si desidera. Supporto colore È possibile definire i colori come i colori semplici, campiture come legno, granito e marmo o una mappa tramatura in base all immagine bitmap. Le impostazioni di colore supportano le ombreggiature piano, legni, marmo e immagini avvolte. Supporto di riflettanza Le proprietà di riflettanza compromettono il modo in cui la luce interagisce con i materiali. È possibile utilizzare queste proprietà per applicare tali effetti come: Riflettanza speculare Riflettanza plastica Riflettanza trasparente 3-8 Rendering di assiemi spse01692

19 Rendering Riflettanza metallo Le impostazioni di riflettanza supportano le ombreggiature 2D cromo, conduttore, vetro, opaco, metallo e specularizzazione. Alcune delle opzioni più comuni di queste ombreggiature includono: fattore Speculare Il fattore speculare è il quantitativo di evidenziazione o luce riflessa proveniente dal triangolo in cui la normale corrisponde al vettore della luce. Con un fattore speculare basso, l aspetto della plastica blu sembra essere opaco spse01692 Rendering di assiemi 3-9

20 Lezione 3 Rendering rispetto a un fattore speculare elevato che produce un effetto più luminoso, quasi specchio. fattore Diffusione Il fattore diffuso è il quantitativo di luce riflessa dai triangoli dove la luce è all incirca 45 gradi dal raggio di luce. Un fattore di diffusione basso produce un immagine scura, 3-10 Rendering di assiemi spse01692

21 Rendering rispetto a un fattore di diffusione elevato. Fattore speculare Supporto trasparenza La trasparenza è il quantitativo di copertura per un filtro di colore per simulare i materiali plastici o trasparenti. L intervallo di valore da 0 per trasparente a 1 per opaco. Le impostazioni relative alla trasparenza supportano le ombreggiature (nessuna immagine, incandescenza, immagine piana e avvolta). È possibile applicare la semplice trasparenza a un modello, o combinarla con le proprietà come riflettanza, è possibile produrre un immagine più accurata. spse01692 Rendering di assiemi 3-11

22 Lezione 3 Rendering Supporto spostamento Lo spostamento della superficie definisce le deformazioni superficiali applicando tali effetti come ruvidità superficiale semplice, campiture come pelle e imbutiture o piani di pedata. Le impostazioni di spostamento supportano gli ombreggiatori come nessuno, colatura, pelle e spostamenti avvolti. Gli ombreggiatori di spostamento avvolti simulano i materiali con una campitura stampata. Alcuni degli ombreggiatori di spostamento avvolti comuni includono: Piano di pedata avvolto I piani di pedata avvolti riproducono la campitura a forma di pedata resistente antisdrucciolevole. Anche nota come piastra di diamante, questo materiale viene comunemente utilizzato per le procedure per esterni. Zigrinatura avvolta La zigrinatura avvolta riproduce le manopole ed è una finitura comune per le manopole barbell Rendering di assiemi spse01692

23 Rendering Imbutitura avvolta L imbutitura avvolta simula una campitura a forma di bolla resistente allo scivolo. Anche nota come piastra di diamante, questo materiale viene comunemente utilizzato per le procedure per esterni. Pelle avvolta La pelle avvolta riproduce la pelle è viene comunemente utilizzata per i corpi, le sedie e il fondo del piano. spse01692 Rendering di assiemi 3-13

24 Lezione 3 Rendering È possibile utilizzare le impostazioni di spostamento per definire la mappa protuberanze in base alle immagini bitmap. La direzione di origine della luce determina la rugosità superficiale del rendering. Le aree più luminose a cui viene eseguito il rendering come porzioni sollevate della superficie e aree più scure a cui viene eseguito il rendering come depressioni nella superficie. Un rendering gradiente tra le zone illuminate e quelle scure. È possibile utilizzare la tramatura mappatura per definire in che modo la tramatura viene avvolta sulla superficie Rendering di assiemi spse01692

25 Rendering Studio delle luci Uno studio delle luci è il contenitore di livello superiore per tutte le luci utilizzate in un modello. Fornisce un modo semplice e rapido per modificare l intero schema di luci. È possibile modificare cose come: Ombre Intensità Tipo di ombra Le ombre possono essere morbide o rigide. Le ombre morbide vengono gradualmente diffuse per creare un effetto luce molto realistico. Le ombre rigide possono essere colorate e utili per tali effetti come il vetro policromato. Risoluzione ombra Ogni luce nello studio delle luci presenta il suo gruppo di attributi, come un tipo di luce e colore. Queste luci sono definite da un ombreggiatura di luce. È possibile attivare e disattivare rapidamente le fonti di luce, selezionando o deselezionando la casella di spunta adiacente a ciascuna luce nel ramo studio luce dell albero Entità sessione nello strumento EdgeBar. L illuminazione è molto importante per il rendering dato che dà un senso di profondità alla scena ed evidenzia le superfici illuminate. L illuminazione supporta le seguenti ombreggiature: Luce ambiente Luce puntata Riflettore Luce distante Sole spse01692 Rendering di assiemi 3-15

26 Lezione 3 Rendering Cielo Altro Le ombreggiature contengono le opzioni relative alla luce. Alcune delle opzioni più comuni includono colore, intensità e posizione. La luce ambiente illumina tutte le superfici senza tenere conto dell orientamento. Questo è utile per l illuminazione della scena che non viene illuminata da altre origini. La luce puntata emette luce in modo uguale in tutte le direzioni da un punto specificato da una definizione di X, Y e Z. Questo tipo di luce è utile quando si illuminano gli spazi circoscritti o si simula l effetto di una lampadina. Il riflettore emette la luce da un punto singolo ed è contenuto da un cono. Le posizioni iniziale e finale della luce vengono specificate dalle definizioni X, Y e Z. Questo tipo di luce è utile per focalizzare l attenzione sul modello o parte del modello Rendering di assiemi spse01692

27 Rendering La luce distante emette la luce in parallelo in un punto specifico come se fosse da un origine molto distante. Solid Edge utilizza le luci distanti, che vengono utilizzate per l illuminazione generale. Per informazioni su come usare i controlli per l illuminazione, vedere l argomento della Guida Modificare le proprietà dell entità luce per un rendering avanzato. Modalità rendering Il rendering avanzato fornisce le impostazioni che consentono di controllare vari elementi come, ad esempio, i riflessi e la quantità di luce tra gli oggetti. Il rendering avanzato non eredita le impostazioni di rendering dall ambiente Assembly. Le modifiche apportate alle impostazioni di rendering nel rendering avanzato non cambiano in Assembly. Il rendering avanzato supporta due tipi di rendering: Fotorealistica Artistica spse01692 Rendering di assiemi 3-17

28 Lezione 3 Rendering Ogni modalità di rendering utilizza un ombreggiatura per produrre effetti speciali e ogni ombreggiatore include una varietà di opzioni. Le opzioni disponibili variano in base all ombreggiatore selezionato. Il rendering fotorealistico supporta la tracciatura dei raggi per visualizzare i riflessi e le refrazioni. Il rendering fotorealistico supporta le opzioni di ombreggiatura relative all anti-aliasing, alla trasparenza e ai riflessi. La tracciatura dei raggi plotta raggi immaginari dall occhio dell osservatore attraverso ogni pixel sulla schermata, nell ambiente 3D. Questi raggi vengono tracciati quando saltano da un oggetto a un altro all origine della luce. L Antialias è un metodo di visualizzazione degli elementi su un dispositivo a bassa risoluzione per rendere l oggetto più liscio. È possibile controllare il livello dell effetto antialias. Più è elevato il livello di effetto antialias applicato, più uniforme risulterà la visualizzazione ma occorrerà anche più tempo per elaborarla. È possibile scegliere tra diverse modalità di rendering artistico per rendere l aspetto di un modello 3D come se fosse disegnato a mano, pitturato, mosaicato ecc. Scenario Lo scenario consente di migliorare i rendering aggiungendo tali effetti come pavimento piastrellato o acqua Rendering di assiemi spse01692

29 Rendering Il rendering avanzato supporta i seguenti tipi di scena. Basi circolari Panorami Stanze Basi quadrate Nessuno Schemi Gli schemi consentono di ottimizzare la visualizzazione aggiungendo le seguenti immagini di sfondo e impostazioni di illuminazione: Schemi 2D (HDR) con illuminazione e sfondi 2D. Schemi 3D (HDR) con illuminazione e sfondi a 360. Gli schemi 3D ruotano rispetto alla vista. Nota Queste scene 3D non vengono visualizzate nel corso delle rotazioni in tempo reale. Sarà necessario eseguire di nuovo il rendering della scena per vederla aggiornata. Sono disponibili quattro livelli di qualità. Le opzioni disponibili sono: Alta qualità HDR Qualità media HDR Draft HDR spse01692 Rendering di assiemi 3-19

30 Lezione 3 Rendering Occlusione ambiente (AO) Schemi: Schemi interni Schemi esterni Studios Riflessi e sfondi astratti 2D Piastre posteriori esterne 2D Piastre posteriori interne 2D Esempi: 3-20 Rendering di assiemi spse01692

31 Rendering spse01692 Rendering di assiemi 3-21

32 Lezione 3 Rendering Nota Le immagini di sfondo digitali possono essere sostituite modificando la definizione di uno schema nella scheda Entità sessione di PathFinder. Comando Prospettiva Consente di applicare la prospettiva alla vista (A) oppure di rimuovere la prospettiva dalla vista (B) per la finestra attiva. Questo comando consente di aggiungere o rimuovere rapidamente una prospettiva, ma non consente di modificarne l angolo Rendering di assiemi spse01692

33 Rendering Comando Render area Compone un area fence. A seconda del tipo di licenza di Solid Edge di cui si dispone, è possibile utilizzare capacità di rendering avanzato nell applicazione Esplodi - Rendering - Anima nell ambiente Assembly. Ad esempio, se si dispone di una licenza Solid Edge Classic, sono disponibili funzionalità di rendering avanzate. Se si dispone di una licenza Foundation, non sono disponibili funzionalità di rendering avanzate. Comando Rendering scena Compone la finestra attiva. A seconda del tipo di licenza di Solid Edge di cui si dispone, è possibile utilizzare capacità di rendering avanzato nell applicazione Esplodi - Rendering - Anima nell ambiente Assembly. Ad esempio, se si dispone di una licenza Solid Edge Classic, sono disponibili funzionalità di rendering avanzate. Se si ha una licenza Foundation, il rendering avanzato non è disponibile. spse01692 Rendering di assiemi 3-23

34 Lezione 3 Rendering Attività: Rendering Obiettivi dell attività Si lavorerà nel contesto di un assieme di nome render.asm. Nel corso di questa attività: Impostare i parametri per modificare sfondi, primi piani, sorgenti luminose e prospettive per controllare una visualizzazione di un assieme di Solid Edge. Avviare l applicazione Esplodi - Rendering - Anima ed assegnare materiali e proprietà di rendering ad un assieme Solid Edge Rendering di assiemi spse01692

35 Rendering Modificare i parametri assegnati dall archivio predefinito e controllare meglio la visualizzazione delle immagini della scena di rendering. Generare presentazioni con immagini di alta qualità di un assieme di Solid Edge utilizzando gli strumenti di rendering nell applicazione Esplodi - Rendering - Anima. Consultare l Appendice A per l attività: Rendering di un assieme Riesame della lezione Rispondere alle seguenti domande: 1. Cosa fa visualizzare la scheda Entità sessione in pathfinder? 2. Come si applica una finitura ad una faccia? 3. Qual è la differenza tra la scheda Entità sessione e la scheda Archivio predefinito? 4. Come si può creare una immagine di rendering di alta qualità? Risposte 1. Cosa fa visualizzare la scheda Entità sessione in pathfinder? Nell ambiente ERA, la scheda Entità sessione viene visualizzata dopo il rendering di una scena. 2. Come si applica una finitura ad una faccia? In un file part o sheet metal dove esiste la faccia, si applica uno stile faccia che contiene una immagine di finitura. Le finiture possono essere attivate nella finestra di dialogo formato vista. 3. Qual è la differenza tra la scheda Entità sessione e la scheda Archivio predefinito? L archivio predefinito contiene le impostazioni per lo sfondo, sorgenti luminose, scene e così via. Non possono essere modificate, tuttavia quando viene utilizzata una impostazione questa riempie la scheda Entità sessione in pathfinder. Le impostazioni possono essere modificate come entità di sessione. 4. Come si può creare una immagine di rendering di alta qualità? Le impostazioni che contribuiscono ad ottenere immagini di alta qualità sono: Nella finestra di dialogo formato vista, impostare il livello antialias su alto. Nel gruppo Stile, impostare la nitidezza sui valori più alti. Dall Archivio predefinito, trascinare Modalità rendering>fotorealistico>alta qualità nella scena Quando si salva l immagine, fare clic su opzioni ed impostare lo stile vista alternativo come stile presentazione vista. spse01692 Rendering di assiemi 3-25

36 Lezione 3 Rendering Nota Questi parametri hanno effetto sulle prestazioni del sistema. Sommario della lezione In questa lezione si è appreso come generare presentazioni con immagini di alta qualità di un assieme Solid Edge. Nel corso dell attività sono stati illustrati i seguenti argomenti: Creare e modificare di sfondi per scene di rendering. Creare e modificare di sorgenti luminose per scene di rendering. Assegnare finiture di materiale predefinite a parti nell assieme. Modificare le proprietà materiale per ottenere i risultati desiderati nella scena di rendering. Posizionare e modificare scenari predefiniti per migliorare le scene di rendering. Salvare presentazioni con immagini di qualità JPEG una volta finalizzate le opzioni di rendering Rendering di assiemi spse01692

37 A Attività: Rendering di un assieme Passaggio 1 Nei passi che seguono, si lavorerà nel contesto del documento di assieme render.asm. Prima di attivare l applicazione Esplodi - Rendering - Anima si assegneranno le proprietà ad alcune parti e si modificheranno alcuni parametri di visualizzazione nell ambiente Solid Edge Assembly. Queste impostazioni verranno trasportate e saranno disponibili nell applicazione Esplodi - Rendering - Anima a meno che non vengano sovrascritte da altri parametri in quell applicazione. Si può rendere trasparente la faccia vetro impostando lo stile faccia. Aprire l assieme render.asm ed attivare tutte le parti nell assieme. spse01692 Rendering di assiemi A-1

38 A Attività: Rendering di un assieme In PathFinder, fare clic con il pulsante destro del mouse su housing.asm, e fare clic su Modifica. In PathFinder, fare clic con il pulsante destro del mouse su glass.par, e fare clic su Modifica. Sulla barra a nastro, selezionare la scheda Vistafigruppo StilefiPittura della parte. Sulla barra comandi Pittura della parte, impostare lo Stile su Bianco (vetro) e Seleziona metodo su Qualsiasi. Nella finestra grafica, selezionare Protrusione di rivoluzione per impostare lo stile della faccia. Sulla barra comandi, fare clic sul pulsante Chiudi. Sulla barra a nastro, fare clic sul pulsante Chiudi e ritorna per tornare a housing.asm. Sulla barra a nastro, fare clic sul pulsante Chiudi e ritorna per tornare a render.asm. Passaggio 2 I numeri per la faccia dell orologio sono stati creati e memorizzati in formato immagine TIFF. Si assegnerà ora questa immagine alla faccia dell orologio come una finitura. Per fare ciò, si creerà un nuovo stile faccia basato sulle proprietà di uno stile faccia esistente. Si modificherà poi lo stile faccia assegnando l immagine TIFF come finitura ed orientandola poi in modo appropriato. A-2 Rendering di assiemi spse01692

Applicazione Esplodi Rendering Anima

Applicazione Esplodi Rendering Anima Applicazione Esplodi Rendering Anima Numero di pubblicazione spse01541 Applicazione Esplodi Rendering Anima Numero di pubblicazione spse01541 Informativa sui diritti di proprietà esclusiva e sulle limitazioni

Dettagli

Animazione di assiemi

Animazione di assiemi Animazione di assiemi Numero di pubblicazione spse01693 Animazione di assiemi Numero di pubblicazione spse01693 Informativa sui diritti di proprietà esclusiva e sulle limitazioni d uso Questo prodotto

Dettagli

Revisione di assiemi

Revisione di assiemi Revisione di assiemi Numero di pubblicazione spse01655 Revisione di assiemi Numero di pubblicazione spse01655 Informativa sui diritti di proprietà esclusiva e sulle limitazioni d uso Questo prodotto software

Dettagli

Creazione di disegni dettagliati

Creazione di disegni dettagliati Creazione di disegni dettagliati Numero di pubblicazione spse01545 Creazione di disegni dettagliati Numero di pubblicazione spse01545 Informativa sui diritti di proprietà esclusiva e sulle limitazioni

Dettagli

Modellazione di una parte mediante le Superfici

Modellazione di una parte mediante le Superfici Modellazione di una parte mediante le Superfici Numero di pubblicazione spse01560 Informativa sui diritti di proprietà esclusiva e sulle limitazioni d uso Questo prodotto software e la relativa documentazione

Dettagli

Lavorare con Solid Edge Embedded Client

Lavorare con Solid Edge Embedded Client Lavorare con Solid Edge Embedded Client Numero di pubblicazione spse01424 103 Informativa sui diritti di proprietà esclusiva e sulle limitazioni d uso Questo prodotto software e la relativa documentazione

Dettagli

SOMMARIO: NOVITÀ DI PAINT SHOP PRO 7...3 CARATTERISTICHE DI PAINT SHOP PRO...5 CARATTERISTICHE DELLE FINESTRE...17 CREAZIONI DI IMMAGINI...

SOMMARIO: NOVITÀ DI PAINT SHOP PRO 7...3 CARATTERISTICHE DI PAINT SHOP PRO...5 CARATTERISTICHE DELLE FINESTRE...17 CREAZIONI DI IMMAGINI... SOMMARIO: NOVITÀ DI PAINT SHOP PRO 7...3 CARATTERISTICHE DI PAINT SHOP PRO...5 CARATTERISTICHE DELLE FINESTRE...17 CREAZIONI DI IMMAGINI...20 CREAZIONI DI FILE DI IMMAGINI...20 APERTURA DI FILE DI IMMAGINI...21

Dettagli

Solid Edge 2D Drafting Domande frequenti (FAQ)

Solid Edge 2D Drafting Domande frequenti (FAQ) Solid Edge 2D Drafting Domande frequenti (FAQ) Siemens PLM Software www.siemens.it/plm Domande frequenti Cos è Solid Edge 2D Drafting? Solid Edge 2D Drafting è un pacchetto software per la creazione di

Dettagli

Organizzare il proprio lavoro

Organizzare il proprio lavoro Utilizzo di ADOBE PHOTOSHOP ELEMENTS 7 Organizzare il proprio lavoro Inserire le parole chiave Ricercare le immagini 69 Capitolo 5: Applicazione dei tag e organizzazione delle foto Potete usare i tag parole

Dettagli

Utilizzo di ADOBE PHOTOSHOP LIGHTROOM 4

Utilizzo di ADOBE PHOTOSHOP LIGHTROOM 4 Utilizzo di ADOBE PHOTOSHOP LIGHTROOM 4 Note legali Note legali Per le note legali, consultate http://help.adobe.com/it_it/legalnotices/index.html. iii Sommario Capitolo 1: Installare, registrare e impostare

Dettagli

Il rendering fotorealistico. Conferimento ad oggetti 3D di un aspetto particolarmente fotorealistico

Il rendering fotorealistico. Conferimento ad oggetti 3D di un aspetto particolarmente fotorealistico Il rendering fotorealistico Conferimento ad oggetti 3D di un aspetto particolarmente fotorealistico Rendering fotorealistico Gli oggetti sottoposti a rendering devono essere facce 3D o essere tridimensionali.

Dettagli

Photohands. Software di ritocco e stampa per Windows. Manuale di istruzioni. Versione 1.0 K862PSM8DX

Photohands. Software di ritocco e stampa per Windows. Manuale di istruzioni. Versione 1.0 K862PSM8DX I Photohands Versione 1.0 Software di ritocco e stampa per Windows Manuale di istruzioni K862PSM8DX Windows è un marchio di fabbrica di Microsoft Corporation. Altre aziende e nomi di prodotti sono marchi

Dettagli

ScanGear CS-U 5.3 per CanoScan FB630U/FB636U Color Image Scanner Manuale dell utente

ScanGear CS-U 5.3 per CanoScan FB630U/FB636U Color Image Scanner Manuale dell utente ScanGear CS-U 5.3 per CanoScan FB630U/FB636U Color Image Scanner Manuale dell utente Informazioni sul copyright 1999 Canon Inc. Il presente manuale è protetto dalle leggi sul copyright, tutti i diritti

Dettagli

Nozioni preliminari. di Solid Edge Versione 16. Numero di pubblicazione MU29000-I 160

Nozioni preliminari. di Solid Edge Versione 16. Numero di pubblicazione MU29000-I 160 Nozioni preliminari di Solid Edge Versione 16 Numero di pubblicazione MU29000-I 160 Nozioni preliminari di Solid Edge Versione 16 Numero di pubblicazione MU29000-I 160 Diritti di restrizione e proprietari

Dettagli

Sono uno strumento di composizione efficace per combinare più foto in una sola immagine e per effettuare correzioni locali di colori e toni.

Sono uno strumento di composizione efficace per combinare più foto in una sola immagine e per effettuare correzioni locali di colori e toni. Maschere di Livello Maschere di livello Le maschere di livello sono utili per nascondere porzioni del livello a cui vengono applicate e rivelare i livelli sottostanti. Sono uno strumento di composizione

Dettagli

Introduzione. Introduzione a NTI Shadow. Panoramica della schermata iniziale

Introduzione. Introduzione a NTI Shadow. Panoramica della schermata iniziale Introduzione Introduzione a NTI Shadow Benvenuti in NTI Shadow! Il nostro software consente agli utenti di pianificare dei processi di backup continui che copiano una o più cartelle ( origine del backup

Dettagli

Utilizzo di ADOBE PHOTOSHOP LIGHTROOM 4

Utilizzo di ADOBE PHOTOSHOP LIGHTROOM 4 Utilizzo di ADOBE PHOTOSHOP LIGHTROOM 4 Note legali Note legali Per le note legali, consultate http://help.adobe.com/it_it/legalnotices/index.html. iii Sommario Capitolo 1: Installare, registrare e impostare

Dettagli

Guida per l utente. Versione 2.5.4 - gennaio 2011 info@fotostampadiscount.it. FotoMax editor è il software gratuito di

Guida per l utente. Versione 2.5.4 - gennaio 2011 info@fotostampadiscount.it. FotoMax editor è il software gratuito di Guida per l utente Versione 2.5.4 - gennaio 2011 info@fotostampadiscount.it FotoMax editor è il software gratuito di Indice Contenuti Introduzione... pag. 1 Copyright e contenuti... 2 Privacy... 2 Download

Dettagli

Strumenti 3D per SMART Notebook 11.1. Manuale dell'utente

Strumenti 3D per SMART Notebook 11.1. Manuale dell'utente Strumenti 3D per SMART Notebook 11.1 Manuale dell'utente Registrazione del prodotto Se si registra il prodotto SMART, si verrà informati delle nuove funzionalità e aggiornamenti software disponibili. Registrazione

Dettagli

WNSOFT. PixBuilder. Versione 2.2 MANUALE UTENTE. Traduzione Carmelo Battaglia

WNSOFT. PixBuilder. Versione 2.2 MANUALE UTENTE. Traduzione Carmelo Battaglia WNSOFT PixBuilder Versione 2.2 MANUALE UTENTE Traduzione Carmelo Battaglia 2012 INDICE Introduzione 3 Caratteristiche 4 I livelli 5 Il Pannello Livelli 6 Raggruppare i livelli 8 Opzione "Come selezione"

Dettagli

Uso del computer e gestione dei file. Parte 1

Uso del computer e gestione dei file. Parte 1 Uso del computer e gestione dei file Parte 1 Avviare il pc Il tasto da premere per avviare il computer è frequentemente contraddistinto dall etichetta Power ed è comunque il più grande posto sul case.

Dettagli

Uso del computer e gestione dei file

Uso del computer e gestione dei file Uso del computer e gestione dei file 2.1 L AMBIENTE DEL COMPUTER 1 2 Primi passi col computer Avviare il computer Spegnere correttamente il computer Riavviare il computer Uso del mouse Caratteristiche

Dettagli

Dipartimento di Storia, Società e Studi sull Uomo Università del Salento Ing. Maria Grazia Celentano Mariagrazia.celentano@gmail.

Dipartimento di Storia, Società e Studi sull Uomo Università del Salento Ing. Maria Grazia Celentano Mariagrazia.celentano@gmail. Dipartimento di Storia, Società e Studi sull Uomo Università del Salento Ing. Maria Grazia Celentano Mariagrazia.celentano@gmail.com Indice: La finestra di Word Barra del titolo Barra dei menu Barra degli

Dettagli

MICROSOFT EXCEL INTRODUZIONE PRIMI PASSI

MICROSOFT EXCEL INTRODUZIONE PRIMI PASSI MICROSOFT EXCEL INTRODUZIONE Si tratta di un software appartenente alla categoria dei fogli di calcolo: con essi si intendono veri e propri fogli elettronici, ciascuno dei quali è diviso in righe e colonne,

Dettagli

Crea le tue foto con KeyShot. Semplice, fantastico, veloce. 1 passo - Importa il modello CAD. 2 passo Assegna i materiali

Crea le tue foto con KeyShot. Semplice, fantastico, veloce. 1 passo - Importa il modello CAD. 2 passo Assegna i materiali Crea le tue foto con KeyShot. Semplice, fantastico, veloce. KeyShot è il primo programma di rendering fotorealistico interattivo in raytracing con illuminazione globale che si comporta come una macchina

Dettagli

FINSON EXTRACAD 6 Manuale d uso minimo

FINSON EXTRACAD 6 Manuale d uso minimo FINSON EXTRACAD 6 minimo AVVIO Attraverso l icona ExtraCAD 2D presente sul desktop o tra i programmi del menù Start. In alcuni casi il software potrebbe non essere stato installato nella cartella Programmi,

Dettagli

STRUMENTI DI PRESENTAZIONE POWERPOINT 2003

STRUMENTI DI PRESENTAZIONE POWERPOINT 2003 STRUMENTI DI PRESENTAZIONE POWERPOINT 2003 INDICE 1 Strumenti di Presentazione... 4 2 Concetti generali di PowerPoint... 5 2.1 APRIRE POWERPOINT... 5 2.2 SELEZIONE DEL LAYOUT... 6 2.3 SALVARE LA PRESENTAZIONE...

Dettagli

MODULO 5 Basi di dati (database)

MODULO 5 Basi di dati (database) MODULO 5 Basi di dati (database) I contenuti del modulo: questo modulo riguarda la conoscenza da parte del candidato dei concetti fondamentali sulle basi di dati e la sua capacità di utilizzarli. Il modulo

Dettagli

Lezione 1: Introduzione Struttura e aspetto di PowerPoint Sviluppare una presentazione. Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 6

Lezione 1: Introduzione Struttura e aspetto di PowerPoint Sviluppare una presentazione. Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 6 Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 6 Lezione 1: Introduzione Struttura e aspetto di PowerPoint Sviluppare una presentazione Anno 2009/2010 Syllabus 5.0 Microsoft PowerPoint è un software progettato

Dettagli

Manuale. Outlook. Outlook 2000

Manuale. Outlook. Outlook 2000 Manuale di Outlook Outlook 2000 SOMMARIO Premessa... 4 Lettura posta... 5 Invio posta... 5 Composizione posta mediante inserimento testo...6 Stampa posta... 6 Indirizzamento posta mediante inserimento

Dettagli

INDICE L ambiente di lavoro... 2 Interfaccia di Word... 2 Le visualizzazioni... 5 Digitazione e revisione del testo...6 Modalità di selezione del

INDICE L ambiente di lavoro... 2 Interfaccia di Word... 2 Le visualizzazioni... 5 Digitazione e revisione del testo...6 Modalità di selezione del INDICE L ambiente di lavoro... 2 Interfaccia di Word... 2 Le visualizzazioni... 5 Digitazione e revisione del testo...6 Modalità di selezione del testo... 6 Selezione attraverso il mouse... 6 Selezione

Dettagli

Modulo 6 Strumenti di presentazione

Modulo 6 Strumenti di presentazione Modulo 6 Strumenti di presentazione Gli strumenti di presentazione permettono di realizzare documenti ipertestuali composti da oggetti provenienti da media diversi, quali: testo, immagini, video digitali,

Dettagli

Guida all'utilizzo di "Ambiente Italia 3D"

Guida all'utilizzo di Ambiente Italia 3D Guida all'utilizzo di "Ambiente Italia 3D" MATTM-SCC-DM0006-V01-01 Pagina 1 di 34 Sommario 1 Avvio del programma Ambiente Italia 3D 3 2 Elementi dell'interfaccia 5 2.1 Il visualizzatore 5 2.2 La barra

Dettagli

Network Camera. Guida applicativa 1.6 Prima di utilizzare l apparecchio, leggere attentamente le istruzioni e conservarle come riferimento futuro.

Network Camera. Guida applicativa 1.6 Prima di utilizzare l apparecchio, leggere attentamente le istruzioni e conservarle come riferimento futuro. A-EAK-100-56 (1) Network Camera Guida applicativa 1.6 Prima di utilizzare l apparecchio, leggere attentamente le istruzioni e conservarle come riferimento futuro. 2012 Sony Corporation Indice Introduzione

Dettagli

Adobe Photoshop Prof. Filippo Stanco

Adobe Photoshop Prof. Filippo Stanco Adobe Photoshop 1 Introduzione Adobe Photoshop è uno strumento software standard di elaborazione delle immagini. Photoshop permette di operare su immagini bitmap digitalizzate (ovvero immagini a tono continuo

Dettagli

Talento LAB 2.1 - GUIDA E ASSISTENTE LA GUIDA IN LINEA. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 2.1 - GUIDA E ASSISTENTE LA GUIDA IN LINEA. In questa lezione imparerete a: Lab 2.1 Guida e assistente LAB 2.1 - GUIDA E ASSISTENTE In questa lezione imparerete a: Descrivere la Guida in linea e l'assistente Office, Descrivere gli strumenti della Guida in linea di Windows XP,Utilizzare

Dettagli

Aggiunta di simboli e tratteggi (Retini)

Aggiunta di simboli e tratteggi (Retini) Aggiunta di simboli e tratteggi (Retini) Introduzione ai blocchi............................................1 Inserimento di blocchi.............................................2 Introduzione ai tratteggi...........................................4

Dettagli

Xerox EX Print Server, Powered by Fiery, per Xerox 700 Digital Color Press. Stampa da Mac OS

Xerox EX Print Server, Powered by Fiery, per Xerox 700 Digital Color Press. Stampa da Mac OS Xerox EX Print Server, Powered by Fiery, per Xerox 700 Digital Color Press Stampa da Mac OS 2008 Electronics for Imaging, Inc. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente

Dettagli

Word per iniziare: aprire il programma

Word per iniziare: aprire il programma Word Lezione 1 Word per iniziare: aprire il programma Per creare un nuovo documento oppure per lavorare su uno già esistente occorre avviare il programma di gestione testi. In ambiente Windows, esistono

Dettagli

Time Line: File=>Nuova Chiave Scorciatoia: Nessuna

Time Line: File=>Nuova Chiave Scorciatoia: Nessuna 356 Animare il Progetto del Logo 3D Si aprirà il dialogo della Sequenza. Cambiare la sequenza per farla iniziare al Fotogramma 91 e terminare al Fotogramma 160. Clic su OK. Passo 6. Rotazione Sequenza

Dettagli

Server E-Map. Installazione del Server E-Map. Finestra del Server E-Map

Server E-Map. Installazione del Server E-Map. Finestra del Server E-Map Manuale d uso per i programmi VS Server E-Map Con E-Map Server, si possono creare mappe elettroniche per le telecamere ed i dispositivi I/O collegati a GV-Video Server. Usando il browser web, si possono

Dettagli

Altiris Carbon Copy. Guida dell'utente

Altiris Carbon Copy. Guida dell'utente Altiris Carbon Copy Guida dell'utente Avviso Le informazioni contenute in questa Guida sono soggette a modifiche senza preavviso. LA ALTIRIS, INC. DECLINA OGNI RESPONSABILITÀ PER EVENTUALI OMISSIONI O

Dettagli

Gestione Rapporti (Calcolo Aree)

Gestione Rapporti (Calcolo Aree) Gestione Rapporti (Calcolo Aree) L interfaccia dello strumento generale «Gestione Rapporti»...3 Accedere all interfaccia (toolbar)...3 Comandi associati alle icone della toolbar...4 La finestra di dialogo

Dettagli

per immagini guida avanzata Uso delle tabelle e dei grafici Pivot Geometra Luigi Amato Guida Avanzata per immagini excel 2000 1

per immagini guida avanzata Uso delle tabelle e dei grafici Pivot Geometra Luigi Amato Guida Avanzata per immagini excel 2000 1 Uso delle tabelle e dei grafici Pivot Geometra Luigi Amato Guida Avanzata per immagini excel 2000 1 Una tabella Pivot usa dati a due dimensioni per creare una tabella a tre dimensioni, cioè una tabella

Dettagli

CORSO PRATICO WinWord

CORSO PRATICO WinWord CORSO PRATICO WinWord AUTORE: Renato Avato 1. Strumenti Principali di Word Il piano di lavoro di Word comprende: La Barra del Titolo, dove sono posizionate le icone di ridimensionamento: riduci finestra

Dettagli

Word prima lezione. Prof. Raffaele Palladino

Word prima lezione. Prof. Raffaele Palladino 7 Word prima lezione Word per iniziare aprire il programma Per creare un nuovo documento oppure per lavorare su uno già esistente occorre avviare il programma di gestione testi. In ambiente Windows, esistono

Dettagli

USARE WORD. - non solo per scrivere - Un corso per chi vuole imparare ad usare Word senza fare fatica

USARE WORD. - non solo per scrivere - Un corso per chi vuole imparare ad usare Word senza fare fatica Pagina 1 di 32 USARE WORD - non solo per scrivere - Un corso per chi vuole imparare ad usare Word senza fare fatica Indice: - La finestra di Word pag. 2 - Barra del titolo pag. 3 - Barra dei menu pag.

Dettagli

S.C.S. - survey CAD system Tel. 045 / 7971883. Il menu file contiene tutti i comandi predisposti per:

S.C.S. - survey CAD system Tel. 045 / 7971883. Il menu file contiene tutti i comandi predisposti per: 1 - File Il menu file contiene tutti i comandi predisposti per: - l apertura e salvataggio di disegni nuovi e esistenti; - al collegamento con altri programmi, in particolare AutoCAD; - le opzioni di importazione

Dettagli

Istruzioni per l uso NW-A805 / A806 / A808. 2007 Sony Corporation 2-896-041-53 (1)

Istruzioni per l uso NW-A805 / A806 / A808. 2007 Sony Corporation 2-896-041-53 (1) Istruzioni per l uso NW-A805 / A806 / A808 2007 Sony Corporation 2-896-041-53 (1) Informazioni sui manuali Con il lettore sono fornite la Guida rapida e le presenti Istruzioni per l uso in formato PDF.

Dettagli

USARE WORD - non solo per scrivere -

USARE WORD - non solo per scrivere - GUIDA WORD USARE WORD - non solo per scrivere - corso Word Un corso per chi vuole imparare ad usare Word senza fare fatica Indice: - La finestra di Word pag. 2 - Barra del titolo pag. 3 - Barra dei menu

Dettagli

Capitolo3. Si apre la seguente finestra. Figura 29. Proprietà immagine di sfondo. - Università degli Studi della Repubblica di San Marino -

Capitolo3. Si apre la seguente finestra. Figura 29. Proprietà immagine di sfondo. - Università degli Studi della Repubblica di San Marino - Capitolo3 LAVORARE CON LE IMMAGINI E certo che l impatto visivo in un sito internet è molto importante ma è bene tenere presente che immagini e fotografie, pur arricchendo la struttura grafica di un web,

Dettagli

Prof. Antonio Sestini

Prof. Antonio Sestini Prof. Antonio Sestini 1 - Formattazione Disposizione del testo intorno ad una tabella Selezionare la tabella Dal menù contestuale scegliere il comando «proprietà» Selezionare lo stile di disposizione del

Dettagli

Microsoft Word Nozioni di base

Microsoft Word Nozioni di base Corso di Introduzione all Informatica Microsoft Word Nozioni di base Esercitatore: Fabio Palopoli SOMMARIO Esercitazione n. 1 Introduzione L interfaccia di Word Gli strumenti di Microsoft Draw La guida

Dettagli

MICROSOFT WORD. Funzioni ed ambiente di lavoro

MICROSOFT WORD. Funzioni ed ambiente di lavoro INFORMATICA MICROSOFT WORD Prof. D Agostino Funzioni ed ambiente di lavoro...1 Interfaccia di Word...1 Stesso discorso per i menu a disposizione sulla barra dei menu: posizionando il puntatore del mouse

Dettagli

Impostare la vista e i materiali per il rendering

Impostare la vista e i materiali per il rendering Impostare la vista e i materiali per il rendering Nei primi capitoli di questa guida abbiamo già affrontato più volte il nodo cruciale della presentazione grafica del progetto. Visualizzare graficamente

Dettagli

elecomando opzionale a funzioni multiple (per la serie MT) Telecomando a scheda (per la serie LT)

elecomando opzionale a funzioni multiple (per la serie MT) Telecomando a scheda (per la serie LT) elecomando opzionale a funzioni multiple (per la serie MT) Telecomando a scheda (per la serie LT) Questo telecomando interattivo illustra proprietà, funzioni, impostazioni e menù regolabili dei telecomandi

Dettagli

Copyright 1999 Canon Inc. Tutti i diritti riservati.

Copyright 1999 Canon Inc. Tutti i diritti riservati. Note Le informazioni contenute in questo manuale sono soggette a modifiche senza preavviso. Tutto il materiale contenuto nel presente manuale viene fornito così com è senza garanzie da parte di Canon,

Dettagli

ActivInspire - Conoscenze livello 1 (Studio)

ActivInspire - Conoscenze livello 1 (Studio) ActivInspire - Conoscenze livello 1 (Studio) Copyright 2010 Promethean Limited. Tutti i diritti riservati. Nel caso in cui la presente guida venisse distribuita con il software ActivInspire, essa può essere

Dettagli

Benvenuti in SnagIt. Questa Guida introduttiva è stata realizzata utilizzando SnagIt, l'editor di SnagIt e SnagIt Studio. Guida Introduttiva

Benvenuti in SnagIt. Questa Guida introduttiva è stata realizzata utilizzando SnagIt, l'editor di SnagIt e SnagIt Studio. Guida Introduttiva Guida Introduttiva Benvenuti in Grazie per avere acquistato. è l'applicazione primaria da utilizzare per tutte le esigenze di cattura dello schermo. Tutto quello che appare sullo schermo può essere catturato

Dettagli

GIMP (GNU Image Manipulation Program) Ricerca - Download Installazione del programma it.wikipedia.org >> ricerca GIMP >> www.gimp.

GIMP (GNU Image Manipulation Program) Ricerca - Download Installazione del programma it.wikipedia.org >> ricerca GIMP >> www.gimp. GIMP (GNU Image Manipulation Program) Ricerca - Download Installazione del programma it.wikipedia.org >> ricerca GIMP >> www.gimp.org >> area download >> Scarica: ultima versione del programma compatibile

Dettagli

Tema2.0. http://www.timerplus.it

Tema2.0. http://www.timerplus.it Tema2.0 http://www.timerplus.it Definizione Tema è un software che permette di mostrare su uno schermo o lavagna elettronica il titolo di un discorso o di una parte con diversi scenari. E' possibile: Mostrare

Dettagli

Xerox 700 Digital Color Press con Integrated Fiery Color Server. Stampa da Mac OS

Xerox 700 Digital Color Press con Integrated Fiery Color Server. Stampa da Mac OS Xerox 700 Digital Color Press con Integrated Fiery Color Server Stampa da Mac OS 2008 Electronics for Imaging, Inc. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione

Dettagli

AutoCAD 3D. Lavorare nello spazio 3D

AutoCAD 3D. Lavorare nello spazio 3D AutoCAD 3D Lavorare nello spazio 3D Differenze tra 2D e 3 D La modalità 3D include una direzione in più: la profondità (oltre l altezza e la larghezza) Diversi modi di osservazione Maggiore concentrazione

Dettagli

I file raster gestione e stampa

I file raster gestione e stampa Alla fine del capitolo saremo in grado di: Conoscere il significato dei file di raster Saper distinguere il file raster da quello vettoriale. Saper gestire i file Raster Saper vettorializzare manualmente

Dettagli

IV CAP IMPORTAZIONE ED ELABORAZIONE DI IMMAGINI

IV CAP IMPORTAZIONE ED ELABORAZIONE DI IMMAGINI IV CAP IMPORTAZIONE ED ELABORAZIONE DI IMMAGINI IV.1 Importazione di immagini vettoriali. Con Flash è possibile realizzare grafica vettoriale, oppure è possibile elaborare sia grafica vettoriale creata

Dettagli

Manuale per l utente ScanGear Toolbox CS 2.0. per scanner di immagini a colori CanoScan FB320U/FB620U

Manuale per l utente ScanGear Toolbox CS 2.0. per scanner di immagini a colori CanoScan FB320U/FB620U Manuale per l utente ScanGear Toolbox CS 2.0 per scanner di immagini a colori CanoScan FB320U/FB620U 1 Uso del manuale Manuale stampato CanoScan FB320U/FB620U Guida introduttiva Descrive le procedure per

Dettagli

La creazione e l apertura dei disegni

La creazione e l apertura dei disegni Capitolo 3 La creazione e l apertura dei disegni Per lavorare con efficienza è importante memorizzare i documenti in modo da poterli ritrovare facilmente. È indispensabile, inoltre, disporre di modelli

Dettagli

IMPOSTARE LO SFONDO DEL DESKTOP

IMPOSTARE LO SFONDO DEL DESKTOP IMPOSTARE LO SFONDO DEL DESKTOP per Windows 7 (SEVEN) Sei stanco di vedere il solito sfondo quando accendi il computer? Bene, è giunto il momento di cambiare lo sfondo dello schermo iniziale (il desktop).

Dettagli

Introduzione al QMF per Windows

Introduzione al QMF per Windows Query Management Facility Introduzione al QMF per Windows Versione 7 SC13-2907-00 Query Management Facility Introduzione al QMF per Windows Versione 7 SC13-2907-00 Nota Prima di utilizzare questo prodotto

Dettagli

ScanGear Toolbox CS per Windows

ScanGear Toolbox CS per Windows Manuale per l utente ScanGear Toolbox CS per Windows per Scanner a colori CanoScan 1 Sommario Informazioni su ScanGear Toolbox CS... 4 Installazione di ScanGear Toolbox CS... 5 Requisiti di sistema...

Dettagli

Modulo 3 - Elaborazione Testi 3.1 Utilizzo applicazione

Modulo 3 - Elaborazione Testi 3.1 Utilizzo applicazione Università degli Studi dell Aquila Corso ECDL programma START Modulo 3 - Elaborazione Testi 3.1 Utilizzo applicazione Maria Maddalena Fornari Aprire il programma Per creare un nuovo documento oppure per

Dettagli

MANUALE UTENTE. Versione 1.2. Versione a cura di Newcom Data Srl Via Bobbio 14 Torino Tel. 0039-11-3851820

MANUALE UTENTE. Versione 1.2. Versione a cura di Newcom Data Srl Via Bobbio 14 Torino Tel. 0039-11-3851820 MANUALE UTENTE Versione 1.2 INDICE 1. Introduzione 1.1 Contenuto della confezione 1.2 Descrizione dell Hardware 1.3 Contenuto del CD 1.4 Informazioni generali 1.5 Caratteristiche del sistema ospite 2.

Dettagli

Obiettivo Generare un file.notebook integrato con testo, collegamenti, video, suoni e immagini ed esportarlo in diversi formati: PDF, HTML e JPG.

Obiettivo Generare un file.notebook integrato con testo, collegamenti, video, suoni e immagini ed esportarlo in diversi formati: PDF, HTML e JPG. SMART Board Prerequisiti PC Pentium III - 128Mb di Ram- 110 Mb di spazio su HD - casse acustiche - software Notebook e driver di SMART Board Videoproiettore - LIM Installazione software Smart Board su

Dettagli

Università degli studi di Verona. Corso di Informatica di Base. Lezione 5 - Parte 2. Disegni e Immagini

Università degli studi di Verona. Corso di Informatica di Base. Lezione 5 - Parte 2. Disegni e Immagini Università degli studi di Verona Corso di Informatica di Base Lezione 5 - Parte 2 Disegni e Immagini In questa seconda parte ci occuperemo della gestione di disegni e immagini. In particolare vedremo come:

Dettagli

Programma per la creazione di disegni da ricamo. Ver.7

Programma per la creazione di disegni da ricamo. Ver.7 Programma per la creazione di disegni da ricamo Ver.7 Sommario Utilizzo del manuale... 1 Configurazione della schermata... 1 Pulsanti di azionamento... 1 Utilizzo dei menu di assistenza... 1 Utilizzo delle

Dettagli

Lezione 6 Introduzione a Microsoft Excel Parte Terza

Lezione 6 Introduzione a Microsoft Excel Parte Terza Lezione 6 Introduzione a Microsoft Excel Parte Terza I grafici in Excel... 1 Creazione di grafici con i dati di un foglio di lavoro... 1 Ricerca del tipo di grafico più adatto... 3 Modifica del grafico...

Dettagli

La carta intelligente: l ambiente layout

La carta intelligente: l ambiente layout La carta intelligente: l ambiente layout Un layout di AutoCAD è paragonabile a un foglio di carta e vi consente di impostare alcune opzioni tra cui quelle di stampa. In un disegno avete la possibilità

Dettagli

Modulo 4 Strumenti di presentazione

Modulo 4 Strumenti di presentazione Modulo 4 Strumenti di presentazione Scopo del modulo è mettere l allievo in grado di: o descrivere le funzionalità di un software per generare presentazioni. o utilizzare gli strumenti standard per creare

Dettagli

Informativa sui cookie secondo la normativa europea

Informativa sui cookie secondo la normativa europea Informativa sui cookie secondo la normativa europea Il sito web che state navigando è conforme alla normativa europea sull'uso dei cookie. Per far funzionare bene questo sito, a volte installiamo sul tuo

Dettagli

Guida per l utente dello Scanner

Guida per l utente dello Scanner Guida per l utente dello Scanner Capitolo 1: Esercitazione di scansione Capitolo 2: La finestra di dialogo TWAIN Appendice Indice 2 Esercitazione di scansione Attivazione (Acquisizione) ed utilizzo della

Dettagli

DISPENSA PER MICROSOFT WORD 2010

DISPENSA PER MICROSOFT WORD 2010 DISPENSA PER MICROSOFT WORD 2010 Esistono molte versioni di Microsoft Word, dalle più vecchie ( Word 97, Word 2000, Word 2003 e infine Word 2010 ). Creazione di documenti Avvio di Word 1. Fare clic sul

Dettagli

Manuale di KWallet 2

Manuale di KWallet 2 George Staikos Lauri Watts Sviluppatore: George Staikos Traduzione della documentazione: Vincenzo Reale Traduzione della documentazione: Nicola Ruggero Traduzione della documentazione: Federico Zenith

Dettagli

Capitolo 26: schemi di installazione

Capitolo 26: schemi di installazione Capitolo 26: schemi di installazione Avviate MasterChef dall icona presente sul vostro Desktop. Nota: Se state utilizzando una versione dimostrativa, una volta caricato il programma, un messaggio vi comunicherà

Dettagli

Viste prospettiche in Autocad: Vista Dinamica

Viste prospettiche in Autocad: Vista Dinamica Viste prospettiche in Autocad: Vista Dinamica La rappresentazione tridimensionale in AutoCAD comprende oltre alle viste assonometriche anche quelle prospettiche. Il comando VISTAD (_dview) consente di

Dettagli

B C. Panoramica di Access 2010. Elementi dell interfaccia

B C. Panoramica di Access 2010. Elementi dell interfaccia Panoramica di Access 2010 A B C D E Elementi dell interfaccia A Scheda File (visualizzazione Backstage) Consente l accesso alla nuova visualizzazione backstage di Access 2010, che contiene un menu di comandi

Dettagli

Introduzione a ARCHICAD

Introduzione a ARCHICAD Introduzione a ARCHICAD Politecnico Di Bari Ingegneria Edile - Architettura Corso di Informatica Grafica A.A. 2004/2005 Docente del Corso: Marcello Castellano Assistente: Oronzo Tavani Pre-requisiti Pre-requisiti:

Dettagli

Utilizzo del telefono Nokia 3650 con l'hub senza fili Logitech

Utilizzo del telefono Nokia 3650 con l'hub senza fili Logitech Utilizzo del telefono Nokia 3650 con l'hub senza fili Logitech 2003 Logitech, Inc. Sommario Introduction 3 Compatibilità del prodotto 3 Informazioni sulla presente guida 4 Connessione 6 Connessione del

Dettagli

MICROSOFT WORD INTRODUZIONE

MICROSOFT WORD INTRODUZIONE 1 MICROSOFT WORD INTRODUZIONE Word è il programma più diffuso per elaborazione di testi, il cui scopo fondamentale è assistere l utente nelle operazioni di digitazione, revisione e formattazione di testi.

Dettagli

Ciao! Benvenuto. Se hai domande o desideri farci sapere cosa ne pensi, contattaci all indirizzo www.blurb.com/support. Iniziamo!

Ciao! Benvenuto. Se hai domande o desideri farci sapere cosa ne pensi, contattaci all indirizzo www.blurb.com/support. Iniziamo! Ciao! Benvenuto. BookWright è il nuovo strumento di creazione di libri di Blurb, progettato per essere semplice e intuitivo. Ma proprio perché non siamo tutti degli esperti, possiamo aver bisogno di consultare

Dettagli

Manuale LIM Hitachi FX77- PARTE 1

Manuale LIM Hitachi FX77- PARTE 1 Manuale LIM Hitachi FX77- PARTE 1 Sommario Che cos'è StarBoard Software?... 2 Elementi dello schermo... 2 Guida rapida all'avvio... 3 Selezione di una modalità... 5 Disegno... 6 Disegno con gli strumenti

Dettagli

Modulo 3 - Elaborazione Testi 3.1 Utilizzo applicazione

Modulo 3 - Elaborazione Testi 3.1 Utilizzo applicazione Università degli Studi dell Aquila Corso ECDL programma START Modulo 3 - Elaborazione Testi 3.1 Utilizzo applicazione Elaborazione testi Per scrivere una lettera, un libro, una tesi, o un semplice cartello

Dettagli

Alibre Design. Lezione n 6 Messa in tavola. www.lista.it Sesto esercizio, pagina 1 di 22

Alibre Design. Lezione n 6 Messa in tavola. www.lista.it Sesto esercizio, pagina 1 di 22 Alibre Design Lezione n 6 Messa in tavola www.lista.it Sesto esercizio, pagina 1 di 22 Abbiamo già visto nelle lezioni precedenti come avviare Alibre in modalità Pezzo (per disegnare una parte) o in modalità

Dettagli

paragrafo. Testo Incorniciato Con bordo completo Testo Incorniciato Con bordo incompleto

paragrafo. Testo Incorniciato Con bordo completo Testo Incorniciato Con bordo incompleto Applicare bordi e sfondi ai paragrafi Word permette di creare un bordo attorno ad un intera pagina o solo attorno a paragrafi selezionati. Il testo risulta incorniciato in un rettangolo completo dei quattro

Dettagli

Retrospect 9 per Mac Appendice al Manuale per l'utente

Retrospect 9 per Mac Appendice al Manuale per l'utente Retrospect 9 per Mac Appendice al Manuale per l'utente 2 Retrospect 9 Manuale dell'utente Appendice www.retrospect.com 2011 Retrospect, Inc. Tutti i diritti riservati. Manuale per l'utente Retrospect 9,

Dettagli

Il Desktop. Gli elementi del Desktop. Icona Risorse del computer. Icona Cestino. Icona Risorse di rete. Lezione 3 piccolo manuale di Windows

Il Desktop. Gli elementi del Desktop. Icona Risorse del computer. Icona Cestino. Icona Risorse di rete. Lezione 3 piccolo manuale di Windows Ing. Irina Trubitsyna Ing. Ester Zumpano Università degli Studi della Calabria Anno Accademico 2003-2004 2004 Lezione 3 piccolo manuale di Windows Il Desktop Il desktop è ciò che viene visualizzato sullo

Dettagli

Guida utente NPD1322-01

Guida utente NPD1322-01 Guida utente NPD1322-01 Nessuna parte di questa pubblicazione può essere riprodotta, memorizzata in sistemi informatici o trasmessa in qualsiasi forma o con qualsiasi mezzo, elettronico, meccanico, con

Dettagli

ActivInspire - Conoscenze livello 1 (Studio)

ActivInspire - Conoscenze livello 1 (Studio) ActivInspire - Conoscenze livello 1 (Studio) Copyright 2010 Promethean Limited. Tutti i diritti riservati. Nel caso in cui la presente guida venisse distribuita con il software ActivInspire, essa può essere

Dettagli

Word_2000 Capitolo 1 Word_2000. lo 1

Word_2000 Capitolo 1 Word_2000. lo 1 Capittol lo 1 Introduzione e Guida in linea 1-1 Introduzione Microsoft Word 2000 è un programma di trattamento testi, in inglese Word Processor, che può essere installato nel proprio computer o come singolo

Dettagli

La creazione e l apertura dei disegni

La creazione e l apertura dei disegni Capitolo 3 La creazione e l apertura dei disegni Per lavorare con efficienza è importante memorizzare i documenti in modo da poterli ritrovare facilmente. È indispensabile, inoltre, disporre di modelli

Dettagli

Corso BusinessObjects SUPERVISOR

Corso BusinessObjects SUPERVISOR Corso BusinessObjects SUPERVISOR Il modulo SUPERVISOR permette di: impostare e gestire un ambiente protetto per prodotti Business Objects distribuire le informazioni che tutti gli utenti dovranno condividere

Dettagli