Rendering di assiemi

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Rendering di assiemi"

Transcript

1 Rendering di assiemi Numero di pubblicazione spse01692

2

3 Rendering di assiemi Numero di pubblicazione spse01692

4 Informativa sui diritti di proprietà esclusiva e sulle limitazioni d uso Questo prodotto software e la relativa documentazione sono di proprietà di Siemens Product Lifecycle Management Software Inc Siemens Product Lifecycle Management Software Inc. Tutti i diritti riservati. Siemens e il logo di Siemens sono marchi registrati di Siemens AG. Solid Edge è un marchio o un marchio registrato di Siemens Product Lifecycle Management Software Inc. o delle sue filiali negli Stati Uniti e negli altri paesi. Tutti gli altri marchi, marchi registrati o marchi di servizio appartengono ai rispettivi proprietari. 2 Rendering di assiemi spse01692

5 Sommario Introduzione Informazioni generali sul corso Rendering Uso del rendering avanzato Comando Prospettiva Comando Render area Comando Rendering scena Attività: Rendering Riesame della lezione Risposte Sommario della lezione Attività: Rendering di un assieme A-1 Passaggio A-2 Passaggio A-7 Passaggio A-18 Passaggio A-24 Riepilogo dell attività A-26 spse01692 Rendering di assiemi 3

6

7 Lezione 1 Introduzione Corso personalizzato per Solid Edge. Questo corso è progettato per insegnare all utente ad utilizzare Solid Edge. Il corso è personalizzato e contiene istruzioni seguite da attività. Corsi personalizzati di Solid Edge spse01510 Sketch spse01515 Creazione delle feature di base spse01520 Spostamento e rotazione delle facce spse01525 Utilizzo delle relazioni geometriche spse01530 Creazione delle feature per il trattamento spse01535 Costruzione di feature procedurali spse01536 Modellazione delle feature sincrone e ordinate spse01540 Modellazione degli assiemi spse01545 Creazione di disegni dettagliati spse01546 Progetto Sheet Metal spse01550 Migliorare le abilità con i progetti spse01560 Modellazione di una parte mediante le superfici spse01610 Strutture di Solid Edge spse01640 Creazione di pattern dell assieme spse01645librerie dei sistemi di assiemi spse01650 Utilizzo di assiemi di grandi dimensioni spse01655 Revisione degli assiemi spse01660 Rapporti sugli assiemi spse01665 Sostituzione di parti di un assieme spse01670 Progettazione nel contesto di un assieme spse01692 Rendering di assiemi 1-1

8 Lezione 1 Introduzione spse01675 Feature di assieme spse01680 Ispezione degli assiemi spse01685 Assiemi alternativi spse01686 Parti e assiemi regolabili spse01690 Componenti virtuali degli assiemi spse01691 Esplosione degli assiemi spse01692 Rendering degli assiemi spse01693 Animazione degli assiemi spse01695 XpresRoute (tubature) spse01696 Creazione di un cablaggio preassemblato con Cavi e cablaggi spse01424 Utilizzo di Solid Edge Embedded Client Iniziare con le esercitazioni La formazione personalizzata inizia dove terminano le esercitazioni. Le esercitazioni rappresentano il modo più rapido per familiarizzare con le funzioni di base di Solid Edge. Se non si ha alcuna esperienza con Solid Edge, iniziare con le esercitazioni per la modifica e la modellazione della parte di base prima di iniziare questo corso personalizzato. 1-2 Rendering di assiemi spse01692

9 Lezione 2 Informazioni generali sul corso Informazioni generali sul corso L applicazione Esplodi - Rendering - Anima nell ambiente Assiemi di Solid Edge è uno strumento per la creazione di diversi tipi di presentazione degli assiemi di Solid Edge. L esplosione di un assieme consente di controllare il movimento, la sequenza ed il raggruppamento di parti e sottoassiemi. Il rendering di una vista consente di definire Finiture, Illuminazione, Ombre, sfondi e altre proprietà per creare presentazioni in stile immagine. I motori applicano un movimento alle parti sottovincolate in un assieme che può essere animato. Utilizzando l animazione è possibile combinare sequenze di esplosione create in precedenza e personalizzare lo spostamento della telecamera per creare un animazione. Ciascun fotogramma dell animazione può essere riprodotto in rendering per creare animazioni di qualità presentazione. Al termine di questa esercitazione si sarà in grado di: Assegnare proprietà materiale e finiture a parti e sottoassiemi. Impostare le proprietà di visualizzazione per modificare illuminazione, sfondi, ombre, riflessi, rifrazioni e prospettive. Modificare le proprietà materiale per creare risultati diversi nel rendering finale. spse01692 Rendering di assiemi 2-1

10

11 Lezione 3 Rendering Un rendering limitato è disponibile negli assiemi Solid Edge utilizzando le impostazioni del comando Vista. Il rendering avanzati viene spiegato qui ed è contenuto nell ambiente Esplodi - Rendering - Anima. Uso del rendering avanzato Le capacità di rendering avanzato in Solid Edge sono un estensione dell applicazione Esplodi - Rendering - Anima. Questa funzione può migliorare la qualità delle immagini utilizzate nei documenti come le presentazioni del cliente o letteratura di marketing e vendita. Le capacità di rendering avanzato forniscono uno stile della vista singolo denominato stile della vista di presentazione che contiene tutte le impostazioni di rendering. spse01692 Rendering di assiemi 3-1

12 Lezione 3 Rendering É disponibile una libreria di tutte le entità predefinite come ad esempio i materiali, gli sfondi, le modalità di rendering e gli studio luce. È possibile personalizzare la libreria con le impostazioni definite dall utente, ma non modificare o eliminare il contenuto della libreria originale. Questo garantisce la protezione per i dati originali memorizzati nella libreria. Qualsiasi impostazione personalizzata che si aggiunge alla libreria viene memorizzata in un file separato. È possibile avere librerie multiple. Le capacità di rendering avanzato utilizzano la visualizzazione Solid Edge per i manipolatori della vista. Supporta la visibilità della parte ed esegue solo il rendering che è sulla schermata. Il comando Nitidezza è disponibile quando si lavora con il rendering avanzato per rendere la grafica più nitida. La nitidezza della visualizzazione del modello aumenta la qualità del rendering. Entità del rendering avanzato supportate Il rendering avanzato fornisce supporto di rendering per le seguenti entità: Sfondi Primi piani Materiali Ambienti Studio illuminazione Modalità di visualizzazione Scenario Schemi Attivazione del rendering avanzato Il rendering avanzato viene attivato automaticamente quando si fa clic sui pulsanti Rendering scena e Rendering area se si possiede una licenza Classic Solid Edge. Quando si fa clic su questi comandi, vengono automaticamente aggiunte due nuove schede a PathFinder. La scheda Entità sessione visualizza il nome dell assieme attivo e la struttura ad albero che visualizza le entità che vengono applicate all assieme. È possibile fare clic con il pulsante destro del mouse per visualizzare un menu di scelta rapida per: Modificare le proprietà di un entità come base per la creazione di una nuova entità. Staccare (rimuovere) un materiale applicato al modello. Tagliare, copiare e incollare un entità. Ridenominare un entità creata. 3-2 Rendering di assiemi spse01692

13 Rendering La scheda Archivio predefinito visualizza un elenco di directory che contengono le entità predefinite, come sfondi, primi piani e materiali. È possibile fare clic con il pulsante destro del mouse per visualizzare un menu di scelta rapida per: Creare una nuova cartella di archivio o un entità di rendering avanzato. Applicare un entità al modello. Tagliare, copiare e incollare un entità. Ridenominare un entità creata. Una barra degli strumenti sulla pagina Archivi predefiniti contiene i comandi usati per creare, salvare, aprire, chiudere o importare entità personalizzate in cartelle di archivio definite dall utente. Qualsiasi materiale, colore, sfondo, luce o scena che si desideri modificare deve essere applicata prima all assieme e quindi modificata nella scheda Entità sessione per poter apparire nel modo desiderato. Una volta modificati i parametri di un entità per adeguarla al modello, è necessario copiarla dalla pagina Entità sessione ad un archivio dell entità definita dall utente sulla pagina Archivi predefiniti su PathFinder. Modifica delle entità del rendering avanzato È possibile utilizzare la finestra di dialogo Editor <Entità> per modificare le impostazioni delle entità del rendering avanzato. Per visualizzare la finestra di dialogo, fare clic sulla scheda Entità sessione su PathFinder. Fare clic con il pulsante destro sull entità che si desidera editare. Ad esempio, se si desidera modificare le impostazioni del materiale per il rendering, fare clic con il pulsante destro su Materiali. Nel menu rapido, fare clic su Modifica definizione. Le opzioni sulla finestra di dialogo si modificano in base all ombreggiatura selezionata. Un ombreggiatore viene progettato per riprodurre un immagine reale per elementi quali il materiale, la luce e la modalità rendering. Ciascun componente del rendering avanzato si basa su un ombreggiatore e ciascun ombreggiatore fornisce più opzioni per controllare la visualizzazione del rendering. Applicazione delle entità del rendering avanzato Esistono due modi per applicare un entità del rendering avanzato. È possibile selezionare l entità dalla libreria nella scheda Archivi predefiniti e trascinarla sul modello nella finestra grafica. È possibile selezionare prima una parte del modello nella finestra grafica, quindi fare clic con il pulsante destro del mouse su un entità nella scheda Archivi predefiniti e selezionare Applica a selezionato sul menu di scelta rapida corrispondente. Dopo aver applicato l entità, è possibile usare il comando Rendering scena o Rendering area per visualizzare il modello con le modifiche apportate. spse01692 Rendering di assiemi 3-3

14 Lezione 3 Rendering Salvataggio di un immagine con rendering avanzato È possibile utilizzare il comando Salva con nome per salvare l immagine con rendering. Linee guida per il salvataggio di immagini con rendering avanzato Quando si salvano le immagini, seguire queste istruzioni. Per calcolare i requisiti di memoria per l immagine, moltiplicare la dimensione dell immagine (in pixel) * 4 (vero colore). Ad esempio, per un immagine 500 x 500 pixel, i requisiti di memori sono 10 MB (500 x 500 x 4). Per calcolare la dimensione del file per l immagine, moltiplicare la dimensione dell immagine * 3 (vero colore). Sul modulo Opzioni Immagine, impostare l opzione Alterna stile vista su Presentazione stile vista. Sfondi Gli sfondi sono un semplice modo di miglioramento dell area della schermata indietro al modello. Vengono visualizzati nelle superfici riflessive in modo da poter avere un impatto sull aspetto del modello e aggiungere contesto all immagine del modello. Nota Gli sfondi del rendering avanzato ereditano lo sfondo di Assembly. Il rendering avanzato supporta le seguenti ombreggiature. Progressivo Una transizione lineare morbida da un colore a un altro. In altre parole, c è una modifica graduale nei colori di sfondo quando si va dall inizio alla fine. 3-4 Rendering di assiemi spse01692

15 Rendering Immagine Piano Nessuno Per informazioni su come estendere un immagine di sfondo in modo che riempia la finestra, vedere l argomento della Guida Impostare un immagine di sfondo in Esplodi - Rendering - Anima. spse01692 Rendering di assiemi 3-5

16 Lezione 3 Rendering Primi piani I primi piani consentono di aggiungere effetti di vista aggiuntivi che consentono di simulare diversi effetti atmosferici come la nebbia. È possibile aggiungere i primi piani dalla libreria o è possibile modificare le impostazioni della vista direttamente. Nota I primi piani con il rendering avanzato non ereditano le impostazioni per l assieme. Il rendering avanzato supporta le seguenti ombreggiature per il primo piano. Indicazione profondità Indicazione profondità sbiadisce un immagine in un colore particolare per ritrarre un senso di profondità nell immagine. 3-6 Rendering di assiemi spse01692

17 Rendering Effetto nebbia Nessuno Materiali Il rendering avanzato include una vasta gamma di materiali per simulare materiali come il legno, la plastica, il marmo e il metallo. Supporta inoltre gli effetti di superficie avanzati per mappe di tramatura e mappa protuberanze. La definizione di materiale viene ereditata dalla definizione di stile nell assieme. Ad esempio, una parte con uno stile verde nell ambiente Assembly sarà visualizzata inizialmente con materiale verde nel rendering avanzato. I materiali applicati al modello nel rendering avanzato sono disponibili solo quando si utilizzano i comandi Rendering scena e Rendering area nell applicazione Esplodi - Rendering - Anima. Ad esempio, se si applica del materiale rosso ad una parte verde, la parte sarà ancora verde se non si utilizzano tali comandi. È possibile applicare un materiale alle ricorrenze di parti singole o multiple di parti. Ad esempio, supporre di disporre di diverse parti con una definizione di materiale di blue. Se si modifica la definizione di materiale in blue scuro, tutte le parti con materiale blue vengono influenzate. Il rendering avanzato supporta diverse proprietà e consente di impostare le seguenti opzioni: Colore Riflettanza Trasparenza Spostamento Spazio trama spse01692 Rendering di assiemi 3-7

18 Lezione 3 Rendering Quando si lavora in Esplodi - Rendering - Anima, è possibile modificare i materiali esistenti per creare colori e proprietà differenti. Al termine della modifica, è possibile creare un nuovo archivio (file.lwa) per le entità modificate, in modo da poterle applicare a diversi progetti ogni volta che si desidera. Supporto colore È possibile definire i colori come i colori semplici, campiture come legno, granito e marmo o una mappa tramatura in base all immagine bitmap. Le impostazioni di colore supportano le ombreggiature piano, legni, marmo e immagini avvolte. Supporto di riflettanza Le proprietà di riflettanza compromettono il modo in cui la luce interagisce con i materiali. È possibile utilizzare queste proprietà per applicare tali effetti come: Riflettanza speculare Riflettanza plastica Riflettanza trasparente 3-8 Rendering di assiemi spse01692

19 Rendering Riflettanza metallo Le impostazioni di riflettanza supportano le ombreggiature 2D cromo, conduttore, vetro, opaco, metallo e specularizzazione. Alcune delle opzioni più comuni di queste ombreggiature includono: fattore Speculare Il fattore speculare è il quantitativo di evidenziazione o luce riflessa proveniente dal triangolo in cui la normale corrisponde al vettore della luce. Con un fattore speculare basso, l aspetto della plastica blu sembra essere opaco spse01692 Rendering di assiemi 3-9

20 Lezione 3 Rendering rispetto a un fattore speculare elevato che produce un effetto più luminoso, quasi specchio. fattore Diffusione Il fattore diffuso è il quantitativo di luce riflessa dai triangoli dove la luce è all incirca 45 gradi dal raggio di luce. Un fattore di diffusione basso produce un immagine scura, 3-10 Rendering di assiemi spse01692

21 Rendering rispetto a un fattore di diffusione elevato. Fattore speculare Supporto trasparenza La trasparenza è il quantitativo di copertura per un filtro di colore per simulare i materiali plastici o trasparenti. L intervallo di valore da 0 per trasparente a 1 per opaco. Le impostazioni relative alla trasparenza supportano le ombreggiature (nessuna immagine, incandescenza, immagine piana e avvolta). È possibile applicare la semplice trasparenza a un modello, o combinarla con le proprietà come riflettanza, è possibile produrre un immagine più accurata. spse01692 Rendering di assiemi 3-11

22 Lezione 3 Rendering Supporto spostamento Lo spostamento della superficie definisce le deformazioni superficiali applicando tali effetti come ruvidità superficiale semplice, campiture come pelle e imbutiture o piani di pedata. Le impostazioni di spostamento supportano gli ombreggiatori come nessuno, colatura, pelle e spostamenti avvolti. Gli ombreggiatori di spostamento avvolti simulano i materiali con una campitura stampata. Alcuni degli ombreggiatori di spostamento avvolti comuni includono: Piano di pedata avvolto I piani di pedata avvolti riproducono la campitura a forma di pedata resistente antisdrucciolevole. Anche nota come piastra di diamante, questo materiale viene comunemente utilizzato per le procedure per esterni. Zigrinatura avvolta La zigrinatura avvolta riproduce le manopole ed è una finitura comune per le manopole barbell Rendering di assiemi spse01692

23 Rendering Imbutitura avvolta L imbutitura avvolta simula una campitura a forma di bolla resistente allo scivolo. Anche nota come piastra di diamante, questo materiale viene comunemente utilizzato per le procedure per esterni. Pelle avvolta La pelle avvolta riproduce la pelle è viene comunemente utilizzata per i corpi, le sedie e il fondo del piano. spse01692 Rendering di assiemi 3-13

24 Lezione 3 Rendering È possibile utilizzare le impostazioni di spostamento per definire la mappa protuberanze in base alle immagini bitmap. La direzione di origine della luce determina la rugosità superficiale del rendering. Le aree più luminose a cui viene eseguito il rendering come porzioni sollevate della superficie e aree più scure a cui viene eseguito il rendering come depressioni nella superficie. Un rendering gradiente tra le zone illuminate e quelle scure. È possibile utilizzare la tramatura mappatura per definire in che modo la tramatura viene avvolta sulla superficie Rendering di assiemi spse01692

25 Rendering Studio delle luci Uno studio delle luci è il contenitore di livello superiore per tutte le luci utilizzate in un modello. Fornisce un modo semplice e rapido per modificare l intero schema di luci. È possibile modificare cose come: Ombre Intensità Tipo di ombra Le ombre possono essere morbide o rigide. Le ombre morbide vengono gradualmente diffuse per creare un effetto luce molto realistico. Le ombre rigide possono essere colorate e utili per tali effetti come il vetro policromato. Risoluzione ombra Ogni luce nello studio delle luci presenta il suo gruppo di attributi, come un tipo di luce e colore. Queste luci sono definite da un ombreggiatura di luce. È possibile attivare e disattivare rapidamente le fonti di luce, selezionando o deselezionando la casella di spunta adiacente a ciascuna luce nel ramo studio luce dell albero Entità sessione nello strumento EdgeBar. L illuminazione è molto importante per il rendering dato che dà un senso di profondità alla scena ed evidenzia le superfici illuminate. L illuminazione supporta le seguenti ombreggiature: Luce ambiente Luce puntata Riflettore Luce distante Sole spse01692 Rendering di assiemi 3-15

26 Lezione 3 Rendering Cielo Altro Le ombreggiature contengono le opzioni relative alla luce. Alcune delle opzioni più comuni includono colore, intensità e posizione. La luce ambiente illumina tutte le superfici senza tenere conto dell orientamento. Questo è utile per l illuminazione della scena che non viene illuminata da altre origini. La luce puntata emette luce in modo uguale in tutte le direzioni da un punto specificato da una definizione di X, Y e Z. Questo tipo di luce è utile quando si illuminano gli spazi circoscritti o si simula l effetto di una lampadina. Il riflettore emette la luce da un punto singolo ed è contenuto da un cono. Le posizioni iniziale e finale della luce vengono specificate dalle definizioni X, Y e Z. Questo tipo di luce è utile per focalizzare l attenzione sul modello o parte del modello Rendering di assiemi spse01692

27 Rendering La luce distante emette la luce in parallelo in un punto specifico come se fosse da un origine molto distante. Solid Edge utilizza le luci distanti, che vengono utilizzate per l illuminazione generale. Per informazioni su come usare i controlli per l illuminazione, vedere l argomento della Guida Modificare le proprietà dell entità luce per un rendering avanzato. Modalità rendering Il rendering avanzato fornisce le impostazioni che consentono di controllare vari elementi come, ad esempio, i riflessi e la quantità di luce tra gli oggetti. Il rendering avanzato non eredita le impostazioni di rendering dall ambiente Assembly. Le modifiche apportate alle impostazioni di rendering nel rendering avanzato non cambiano in Assembly. Il rendering avanzato supporta due tipi di rendering: Fotorealistica Artistica spse01692 Rendering di assiemi 3-17

28 Lezione 3 Rendering Ogni modalità di rendering utilizza un ombreggiatura per produrre effetti speciali e ogni ombreggiatore include una varietà di opzioni. Le opzioni disponibili variano in base all ombreggiatore selezionato. Il rendering fotorealistico supporta la tracciatura dei raggi per visualizzare i riflessi e le refrazioni. Il rendering fotorealistico supporta le opzioni di ombreggiatura relative all anti-aliasing, alla trasparenza e ai riflessi. La tracciatura dei raggi plotta raggi immaginari dall occhio dell osservatore attraverso ogni pixel sulla schermata, nell ambiente 3D. Questi raggi vengono tracciati quando saltano da un oggetto a un altro all origine della luce. L Antialias è un metodo di visualizzazione degli elementi su un dispositivo a bassa risoluzione per rendere l oggetto più liscio. È possibile controllare il livello dell effetto antialias. Più è elevato il livello di effetto antialias applicato, più uniforme risulterà la visualizzazione ma occorrerà anche più tempo per elaborarla. È possibile scegliere tra diverse modalità di rendering artistico per rendere l aspetto di un modello 3D come se fosse disegnato a mano, pitturato, mosaicato ecc. Scenario Lo scenario consente di migliorare i rendering aggiungendo tali effetti come pavimento piastrellato o acqua Rendering di assiemi spse01692

29 Rendering Il rendering avanzato supporta i seguenti tipi di scena. Basi circolari Panorami Stanze Basi quadrate Nessuno Schemi Gli schemi consentono di ottimizzare la visualizzazione aggiungendo le seguenti immagini di sfondo e impostazioni di illuminazione: Schemi 2D (HDR) con illuminazione e sfondi 2D. Schemi 3D (HDR) con illuminazione e sfondi a 360. Gli schemi 3D ruotano rispetto alla vista. Nota Queste scene 3D non vengono visualizzate nel corso delle rotazioni in tempo reale. Sarà necessario eseguire di nuovo il rendering della scena per vederla aggiornata. Sono disponibili quattro livelli di qualità. Le opzioni disponibili sono: Alta qualità HDR Qualità media HDR Draft HDR spse01692 Rendering di assiemi 3-19

30 Lezione 3 Rendering Occlusione ambiente (AO) Schemi: Schemi interni Schemi esterni Studios Riflessi e sfondi astratti 2D Piastre posteriori esterne 2D Piastre posteriori interne 2D Esempi: 3-20 Rendering di assiemi spse01692

31 Rendering spse01692 Rendering di assiemi 3-21

32 Lezione 3 Rendering Nota Le immagini di sfondo digitali possono essere sostituite modificando la definizione di uno schema nella scheda Entità sessione di PathFinder. Comando Prospettiva Consente di applicare la prospettiva alla vista (A) oppure di rimuovere la prospettiva dalla vista (B) per la finestra attiva. Questo comando consente di aggiungere o rimuovere rapidamente una prospettiva, ma non consente di modificarne l angolo Rendering di assiemi spse01692

33 Rendering Comando Render area Compone un area fence. A seconda del tipo di licenza di Solid Edge di cui si dispone, è possibile utilizzare capacità di rendering avanzato nell applicazione Esplodi - Rendering - Anima nell ambiente Assembly. Ad esempio, se si dispone di una licenza Solid Edge Classic, sono disponibili funzionalità di rendering avanzate. Se si dispone di una licenza Foundation, non sono disponibili funzionalità di rendering avanzate. Comando Rendering scena Compone la finestra attiva. A seconda del tipo di licenza di Solid Edge di cui si dispone, è possibile utilizzare capacità di rendering avanzato nell applicazione Esplodi - Rendering - Anima nell ambiente Assembly. Ad esempio, se si dispone di una licenza Solid Edge Classic, sono disponibili funzionalità di rendering avanzate. Se si ha una licenza Foundation, il rendering avanzato non è disponibile. spse01692 Rendering di assiemi 3-23

34 Lezione 3 Rendering Attività: Rendering Obiettivi dell attività Si lavorerà nel contesto di un assieme di nome render.asm. Nel corso di questa attività: Impostare i parametri per modificare sfondi, primi piani, sorgenti luminose e prospettive per controllare una visualizzazione di un assieme di Solid Edge. Avviare l applicazione Esplodi - Rendering - Anima ed assegnare materiali e proprietà di rendering ad un assieme Solid Edge Rendering di assiemi spse01692

35 Rendering Modificare i parametri assegnati dall archivio predefinito e controllare meglio la visualizzazione delle immagini della scena di rendering. Generare presentazioni con immagini di alta qualità di un assieme di Solid Edge utilizzando gli strumenti di rendering nell applicazione Esplodi - Rendering - Anima. Consultare l Appendice A per l attività: Rendering di un assieme Riesame della lezione Rispondere alle seguenti domande: 1. Cosa fa visualizzare la scheda Entità sessione in pathfinder? 2. Come si applica una finitura ad una faccia? 3. Qual è la differenza tra la scheda Entità sessione e la scheda Archivio predefinito? 4. Come si può creare una immagine di rendering di alta qualità? Risposte 1. Cosa fa visualizzare la scheda Entità sessione in pathfinder? Nell ambiente ERA, la scheda Entità sessione viene visualizzata dopo il rendering di una scena. 2. Come si applica una finitura ad una faccia? In un file part o sheet metal dove esiste la faccia, si applica uno stile faccia che contiene una immagine di finitura. Le finiture possono essere attivate nella finestra di dialogo formato vista. 3. Qual è la differenza tra la scheda Entità sessione e la scheda Archivio predefinito? L archivio predefinito contiene le impostazioni per lo sfondo, sorgenti luminose, scene e così via. Non possono essere modificate, tuttavia quando viene utilizzata una impostazione questa riempie la scheda Entità sessione in pathfinder. Le impostazioni possono essere modificate come entità di sessione. 4. Come si può creare una immagine di rendering di alta qualità? Le impostazioni che contribuiscono ad ottenere immagini di alta qualità sono: Nella finestra di dialogo formato vista, impostare il livello antialias su alto. Nel gruppo Stile, impostare la nitidezza sui valori più alti. Dall Archivio predefinito, trascinare Modalità rendering>fotorealistico>alta qualità nella scena Quando si salva l immagine, fare clic su opzioni ed impostare lo stile vista alternativo come stile presentazione vista. spse01692 Rendering di assiemi 3-25

36 Lezione 3 Rendering Nota Questi parametri hanno effetto sulle prestazioni del sistema. Sommario della lezione In questa lezione si è appreso come generare presentazioni con immagini di alta qualità di un assieme Solid Edge. Nel corso dell attività sono stati illustrati i seguenti argomenti: Creare e modificare di sfondi per scene di rendering. Creare e modificare di sorgenti luminose per scene di rendering. Assegnare finiture di materiale predefinite a parti nell assieme. Modificare le proprietà materiale per ottenere i risultati desiderati nella scena di rendering. Posizionare e modificare scenari predefiniti per migliorare le scene di rendering. Salvare presentazioni con immagini di qualità JPEG una volta finalizzate le opzioni di rendering Rendering di assiemi spse01692

37 A Attività: Rendering di un assieme Passaggio 1 Nei passi che seguono, si lavorerà nel contesto del documento di assieme render.asm. Prima di attivare l applicazione Esplodi - Rendering - Anima si assegneranno le proprietà ad alcune parti e si modificheranno alcuni parametri di visualizzazione nell ambiente Solid Edge Assembly. Queste impostazioni verranno trasportate e saranno disponibili nell applicazione Esplodi - Rendering - Anima a meno che non vengano sovrascritte da altri parametri in quell applicazione. Si può rendere trasparente la faccia vetro impostando lo stile faccia. Aprire l assieme render.asm ed attivare tutte le parti nell assieme. spse01692 Rendering di assiemi A-1

38 A Attività: Rendering di un assieme In PathFinder, fare clic con il pulsante destro del mouse su housing.asm, e fare clic su Modifica. In PathFinder, fare clic con il pulsante destro del mouse su glass.par, e fare clic su Modifica. Sulla barra a nastro, selezionare la scheda Vistafigruppo StilefiPittura della parte. Sulla barra comandi Pittura della parte, impostare lo Stile su Bianco (vetro) e Seleziona metodo su Qualsiasi. Nella finestra grafica, selezionare Protrusione di rivoluzione per impostare lo stile della faccia. Sulla barra comandi, fare clic sul pulsante Chiudi. Sulla barra a nastro, fare clic sul pulsante Chiudi e ritorna per tornare a housing.asm. Sulla barra a nastro, fare clic sul pulsante Chiudi e ritorna per tornare a render.asm. Passaggio 2 I numeri per la faccia dell orologio sono stati creati e memorizzati in formato immagine TIFF. Si assegnerà ora questa immagine alla faccia dell orologio come una finitura. Per fare ciò, si creerà un nuovo stile faccia basato sulle proprietà di uno stile faccia esistente. Si modificherà poi lo stile faccia assegnando l immagine TIFF come finitura ed orientandola poi in modo appropriato. A-2 Rendering di assiemi spse01692

Strumenti 3D per SMART Notebook 11.1. Manuale dell'utente

Strumenti 3D per SMART Notebook 11.1. Manuale dell'utente Strumenti 3D per SMART Notebook 11.1 Manuale dell'utente Registrazione del prodotto Se si registra il prodotto SMART, si verrà informati delle nuove funzionalità e aggiornamenti software disponibili. Registrazione

Dettagli

Creazione di un disegno realistico con CorelDRAW

Creazione di un disegno realistico con CorelDRAW Creazione di un disegno realistico con CorelDRAW Hugo Hansen L'autore L'autore Hugo Hansen vive appena fuori dalla splendida città di Copenhagen. Esperto professionista nell'ambito del design grafico,

Dettagli

Ultimo aggiornamento.: 18/02/2006 Pagina 1 di 25

Ultimo aggiornamento.: 18/02/2006 Pagina 1 di 25 Introduzione al programma POWERPOINT Ultimo aggiornamento.: 18/02/2006 Pagina 1 di 25 Introduzione al programma POWERPOINT 1 1 Introduzione al programma 3 2 La prima volta con Powerpoint 3 3 Visualizzazione

Dettagli

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6 Manualino OE6 Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito,

Dettagli

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA Supponiamo di voler eseguire una istantanea del nostro desktop, quella che in gergo si chiama Screenshot (da screen, schermo, e shot, scatto fotografico).

Dettagli

Guida. Vista Live. Controllo. Riproduzione su 24 ore. Ricerca avanz. Le icone includono: Mod. uscita. Icona. Un sensore di allarme.

Guida. Vista Live. Controllo. Riproduzione su 24 ore. Ricerca avanz. Le icone includono: Mod. uscita. Icona. Un sensore di allarme. Guida operatore del registratore TruVision Vista Live Sull immagine live dello schermo vengono visualizzati laa data e l ora corrente, il nome della telecamera e viene indicato se è in corso la registrazione.

Dettagli

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE 1 ANALYSIS.EXE IL PROGRAMMA: Una volta aperto il programma e visualizzato uno strumento il programma apparirà come nell esempio seguente: Il programma

Dettagli

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale InterWrite SchoolBoard è un software per lavagna elettronica di facile utilizzo. Può essere adoperata anche da studenti diversamente

Dettagli

I Grafici. La creazione di un grafico

I Grafici. La creazione di un grafico I Grafici I grafici servono per illustrare meglio un concetto o per visualizzare una situazione di fatto e pertanto la scelta del tipo di grafico assume notevole importanza. Creare grafici con Excel è

Dettagli

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A Leggere attentamente questo manuale prima dell utilizzo e conservarlo per consultazioni future Via Don Arrigoni, 5 24020 Rovetta

Dettagli

Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org.

Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org. Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org. Nuovo documento Anteprima di stampa Annulla Galleria Apri Controllo ortografico Ripristina Sorgente dati Salva Controllo

Dettagli

Corso di Alfabetizzazione Informatica

Corso di Alfabetizzazione Informatica Corso di Alfabetizzazione Informatica Scopo di questo corso, vuole essere quello di fornire ad ognuno dei partecipanti, indipendentemente dalle loro precedenti conoscenze informatiche, l apprendimento

Dettagli

Introduzione ad Access

Introduzione ad Access Introduzione ad Access Luca Bortolussi Dipartimento di Matematica e Informatica Università degli studi di Trieste Access E un programma di gestione di database (DBMS) Access offre: un supporto transazionale

Dettagli

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati.

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. La prima colonna indica il tasto da premere singolarmente e poi rilasciare. La seconda e terza colonna rappresenta la combinazione dei i tasti da premere

Dettagli

IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE

IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE Access permette di specificare una maschera che deve essere visualizzata automaticamente all'apertura di un file. Vediamo come creare una maschera di

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Meeting

TeamViewer 8 Manuale Meeting TeamViewer 8 Manuale Meeting Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni

Dettagli

ipod nano Guida alle funzionalità

ipod nano Guida alle funzionalità ipod nano Guida alle funzionalità 1 Indice Capitolo 1 4 Nozioni di base di ipod nano 5 Panoramica su ipod nano 5 Utilizzare i controlli di ipod nano 7 Disabilitare i controlli di ipod nano 8 Utilizzare

Dettagli

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali di I.Stat 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della lingua 7 Individuazione

Dettagli

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni sul

Dettagli

ADOBE READER XI. Guida ed esercitazioni

ADOBE READER XI. Guida ed esercitazioni ADOBE READER XI Guida ed esercitazioni Guida di Reader Il contenuto di alcuni dei collegamenti potrebbe essere disponibile solo in inglese. Compilare moduli Il modulo è compilabile? Compilare moduli interattivi

Dettagli

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto 2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto previsto in Avvisi legali. 23 giugno 2014 Indice 3 Indice...5

Dettagli

Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10

Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10 Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10 Le informazioni contenute in questo manuale di documentazione non sono contrattuali e possono essere modificate senza preavviso. La fornitura del software

Dettagli

Guida rapida. Cos è GeoGebra? Notizie in pillole

Guida rapida. Cos è GeoGebra? Notizie in pillole Guida rapida Cos è GeoGebra? Un pacchetto completo di software di matematica dinamica Dedicato all apprendimento e all insegnamento a qualsiasi livello scolastico Riunisce geometria, algebra, tabelle,

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

REGEL - Registro Docenti

REGEL - Registro Docenti REGEL - Registro Docenti INFORMAZIONI GENERALI Con il Registro Docenti online vengono compiute dai Docenti tutte le operazioni di registrazione delle attività quotidiane, le medesime che si eseguono sul

Dettagli

MEGA Process. Manuale introduttivo

MEGA Process. Manuale introduttivo MEGA Process Manuale introduttivo MEGA 2009 SP4 1ª edizione (giugno 2010) Le informazioni contenute nel presente documento possono essere modificate senza preavviso e non costituiscono in alcun modo un

Dettagli

Uso della Guida Informazioni sulle funzioni della Guida incorporate Uso della Guida Uso della finestra Come fare per Uso di altre funzioni di supporto

Uso della Guida Informazioni sulle funzioni della Guida incorporate Uso della Guida Uso della finestra Come fare per Uso di altre funzioni di supporto Uso della Guida Informazioni sulle funzioni della Guida incorporate Uso della Guida Uso della finestra Come fare per Uso di altre funzioni di supporto Informazioni sulle funzioni della Guida incorporate

Dettagli

per Scanner Serie 4800/2400

per Scanner Serie 4800/2400 Agosto, 2003 Guida d installazione e guida utente per Scanner Serie 4800/2400 Copyright 2003 Visioneer. Tutti i diritti riservati. La protezione reclamata per il copyright include tutte le forme, gli aspetti

Dettagli

Comunicazione scuola famiglia

Comunicazione scuola famiglia Manuale d'uso Comunicazione scuola famiglia INFOZETA Centro di ricerca e sviluppo di soluzioni informatiche per la scuola Copyright InfoZeta 2013. 1 Prima di iniziare l utilizzo del software raccomandiamo

Dettagli

Dipartimento del Tesoro

Dipartimento del Tesoro Dipartimento del Tesoro POWER POINT AVANZATO Indice 1 PROGETTAZIONE DELL ASPETTO...3 1.2 VISUALIZZARE GLI SCHEMI...4 1.3 CONTROLLARE L ASPETTO DELLE DIAPOSITIVE CON GLI SCHEMI...5 1.4 SALVARE UN MODELLO...6

Dettagli

attraverso l impiego convenzionale di linee, numeri e simboli Il disegno rappresenta un elemento chiave del ciclo di vita di un prodotto CAM CAM

attraverso l impiego convenzionale di linee, numeri e simboli Il disegno rappresenta un elemento chiave del ciclo di vita di un prodotto CAM CAM Il disegno tecnico di un oggetto è in grado di spiegarne: - la forma, - le dimensioni, - la funzione, - la lavorazione necessaria per ottenerlo, - ed il materiale in cui è realizzato. attraverso l impiego

Dettagli

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Indice 4 Introduzione 5 Cosa ti occorre 6 Panoramica dell installazione 6 Passo 1: verifica la presenza di aggiornamenti. 6 Passo 2: apri Assistente

Dettagli

Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 2 Sistema Operativo Windows Argomenti del Syllabus 5.0

Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 2 Sistema Operativo Windows Argomenti del Syllabus 5.0 Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 2 Sistema Operativo Windows Argomenti del Syllabus 5.0 G. Pettarin ECDL Modulo 2: Sistema Operativo 2 Modulo 2 Il sistema operativo Windows

Dettagli

Guida rapida all uso di ECM Titanium

Guida rapida all uso di ECM Titanium Guida rapida all uso di ECM Titanium Introduzione Questa guida contiene una spiegazione semplificata del funzionamento del software per Chiputilizzare al meglio il Tuning ECM Titanium ed include tutte

Dettagli

Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode

Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode Istruzioni sull aggiornamento per i modelli di navigazione: AVIC-F40BT, AVIC-F940BT, AVIC-F840BT e AVIC-F8430BT

Dettagli

Client di Posta Elettronica PECMailer

Client di Posta Elettronica PECMailer Client di Posta Elettronica PECMailer PECMailer è un semplice ma completo client di posta elettronica, ovvero un programma che consente di gestire la composizione, la trasmissione, la ricezione e l'organizzazione

Dettagli

Invio di SMS con FOCUS 10

Invio di SMS con FOCUS 10 Sommario I Sommario 1 1 2 Attivazione del servizio 1 3 Server e-service 3 4 Scheda anagrafica 4 4.1 Occhiale... pronto 7 4.2 Fornitura... LAC pronta 9 4.3 Invio SMS... da Carico diretto 10 5 Videoscrittura

Dettagli

Form Designer Guida utente DOC-FD-UG-IT-01/01/12

Form Designer Guida utente DOC-FD-UG-IT-01/01/12 Form Designer Guida utente DOC-FD-UG-IT-01/01/12 Le informazioni contenute in questo manuale di documentazione non sono contrattuali e possono essere modificate senza preavviso. La fornitura del software

Dettagli

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a: Lab 4.1 Utilizzare FTP (File Tranfer Protocol) LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) In questa lezione imparerete a: Utilizzare altri servizi Internet, Collegarsi al servizio Telnet, Accedere

Dettagli

Data warehouse.stat Guida utente

Data warehouse.stat Guida utente Data warehouse.stat Guida utente Versione 3.0 Giugno 2013 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 Il browser 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della

Dettagli

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8 Creare e ripristinare immagine di con Windows 8 La versione Pro di Windows 8 offre un interessante strumento per il backup del computer: la possibilità di creare un immagine completa del, ovvero la copia

Dettagli

ADOBE PREMIERE ELEMENTS. Guida ed esercitazioni

ADOBE PREMIERE ELEMENTS. Guida ed esercitazioni ADOBE PREMIERE ELEMENTS Guida ed esercitazioni Novità Novità di Adobe Premiere Elements 13 Adobe Premiere Elements 13 offre nuove funzioni e miglioramenti che facilitano la creazione di filmati d impatto.

Dettagli

Le novità di QuarkXPress 10

Le novità di QuarkXPress 10 Le novità di QuarkXPress 10 INDICE Indice Le novità di QuarkXPress 10...3 Motore grafico Xenon...4 Interfaccia utente moderna e ottimizzata...6 Potenziamento della produttività...7 Altre nuove funzionalità...10

Dettagli

SIMATIC FM 351. Getting Started Edizione 02/2000

SIMATIC FM 351. Getting Started Edizione 02/2000 SIATIC F 351 Getting Started Edizione 02/2000 Le presenti informazioni guidano l utente, sulla base di un esempio concreto articolato in cinque fasi, nell esecuzione della messa in servizio fino ad ottenere

Dettagli

Guida pratica di base

Guida pratica di base Adolfo Catelli Guida pratica di base Windows XP Professional Dicembre 2008 Sommario Accedere a Windows XP 4 Avviare Windows XP 4 Uscire da Windows XP 5 L interfaccia utente di Windows XP 6 Il desktop di

Dettagli

Manuale d uso. Gestione Aziendale. Software per l azienda. Software per librerie. Software per agenti editoriali

Manuale d uso. Gestione Aziendale. Software per l azienda. Software per librerie. Software per agenti editoriali Manuale d uso Gestione Aziendale Software per l azienda Software per librerie Software per agenti editoriali 1997-2008 Bazzacco Maurizio Tutti i diritti riservati. Prima edizione: settembre 2003. Finito

Dettagli

Digital Photo Professional Ver. 3.11 Istruzioni

Digital Photo Professional Ver. 3.11 Istruzioni ITALIANO Software per elaborazione, visualizzazione e modifica d'immagini RAW Digital Photo Professional Ver.. Istruzioni Contenuto delle Istruzioni DPP è l'abbreviazione di Digital Photo Professional.

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

Boot Camp Guida di installazione e configurazione

Boot Camp Guida di installazione e configurazione Boot Camp Guida di installazione e configurazione Indice 3 Introduzione 4 Panoramica dell'installazione 4 Passo 1: Verificare la presenza di aggiornamenti 4 Passo 2: Per preparare il Mac per Windows 4

Dettagli

Appunti sugli Elaboratori di Testo. Introduzione. D. Gubiani. 19 Luglio 2005

Appunti sugli Elaboratori di Testo. Introduzione. D. Gubiani. 19 Luglio 2005 Appunti sugli Elaboratori di Testo D. Gubiani Università degli Studi G.D Annunzio di Chieti-Pescara 19 Luglio 2005 1 Cos è un elaboratore di testo? 2 3 Cos è un elaboratore di testo? Cos è un elaboratore

Dettagli

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 -

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 - Progetto SINTESI Comunicazioni Obbligatorie Modulo Applicativo COB - Versione Giugno 2013-1 Versione Giugno 2013 INDICE 1 Introduzione 3 1.1 Generalità 3 1.2 Descrizione e struttura del manuale 3 1.3 Requisiti

Dettagli

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA Manuale Utente Linux Debian, Fedora, Ubuntu www.ondacommunication.com Chiavet ta Internet MT503HSA Guida rapida sistema operativo LINUX V 1.1 33080, Roveredo in Piano (PN)

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 6 1.1 Informazioni sul software... 6

Dettagli

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente 2015 Seagate Technology LLC. Tutti i diritti riservati. Seagate, Seagate Technology, il logo Wave e FreeAgent sono marchi depositati o marchi registrati

Dettagli

Manuale di installazione. Data Protector Express. Hewlett-Packard Company

Manuale di installazione. Data Protector Express. Hewlett-Packard Company Manuale di installazione Data Protector Express Hewlett-Packard Company ii Manuale di installazione di Data Protector Express. Copyright Marchi Copyright 2005 Hewlett-Packard Limited. Ottobre 2005 Numero

Dettagli

Le novità di QuarkXPress 10.1

Le novità di QuarkXPress 10.1 Le novità di QuarkXPress 10.1 INDICE Indice Le novit di QuarkXPress 10.1...3 Nuove funzionalit...4 Guide dinamiche...4 Note...4 Libri...4 Redline...5 Altre nuove funzionalit...5 Note legali...6 ii LE NOVITÀ

Dettagli

Firma Digitale Remota. Manuale di Attivazione, Installazione,Utilizzo

Firma Digitale Remota. Manuale di Attivazione, Installazione,Utilizzo Firma Digitale Remota Manuale di Attivazione, Installazione,Utilizzo Versione: 0.3 Aggiornata al: 02.07.2012 Sommario 1. Attivazione Firma Remota... 3 1.1 Attivazione Firma Remota con Token YUBICO... 5

Dettagli

LA FINESTRA DI OPEN OFFICE CALC

LA FINESTRA DI OPEN OFFICE CALC LA FINESTRA DI OPEN OFFICE CALC Barra di Formattazione Barra Standard Barra del Menu Intestazione di colonna Barra di Calcolo Contenuto della cella attiva Indirizzo della cella attiva Cella attiva Intestazione

Dettagli

GUIDA UTENTE PROTOCOLLO FACILE

GUIDA UTENTE PROTOCOLLO FACILE GUIDA UTENTE PROTOCOLLO FACILE (Vers. 4.4.0) Installazione... 3 Prima esecuzione... 6 Login... 7 Funzionalità... 8 Protocollo... 9 Inserimento nuovo protocollo... 11 Invio SMS... 14 Ricerca... 18 Anagrafica...

Dettagli

Termometro Infrarossi ad Alte Temperature con Puntatore Laser

Termometro Infrarossi ad Alte Temperature con Puntatore Laser Manuale d Istruzioni Termometro Infrarossi ad Alte Temperature con Puntatore Laser MODELLO 42545 Introduzione Congratulazioni per aver acquistato il Termometro IR Modello 42545. Il 42545 può effettuare

Dettagli

Testi della Guida introduttiva a cura di Martin Ley. Revisione e controllo qualità: Cristina Bachmann, Heiko Bischoff, Marion Bröer, Sabine Pfeifer,

Testi della Guida introduttiva a cura di Martin Ley. Revisione e controllo qualità: Cristina Bachmann, Heiko Bischoff, Marion Bröer, Sabine Pfeifer, Guida Introduttiva Testi della Guida introduttiva a cura di Martin Ley. Revisione e controllo qualità: Cristina Bachmann, Heiko Bischoff, Marion Bröer, Sabine Pfeifer, Heike Schilling. Data di rilascio:

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

Dev C++ Prerequisiti. Note di utilizzo. Utilizzo di Windows Effettuare il download da Internet Compilazione di un programma

Dev C++ Prerequisiti. Note di utilizzo. Utilizzo di Windows Effettuare il download da Internet Compilazione di un programma Dev C++ Note di utilizzo 1 Prerequisiti Utilizzo di Windows Effettuare il download da Internet Compilazione di un programma 2 1 Introduzione Lo scopo di queste note è quello di diffondere la conoscenza

Dettagli

GeoGebra 4.2 Introduzione all utilizzo della Vista CAS per il secondo biennio e il quinto anno

GeoGebra 4.2 Introduzione all utilizzo della Vista CAS per il secondo biennio e il quinto anno GeoGebra 4.2 Introduzione all utilizzo della Vista CAS per il secondo biennio e il quinto anno La Vista CAS L ambiente di lavoro Le celle Assegnazione di una variabile o di una funzione / visualizzazione

Dettagli

AUTOLIVELLI (orizzontalità ottenuta in maniera automatica); LIVELLI DIGITALI (orizzontalità e lettura alla stadia ottenute in maniera automatica).

AUTOLIVELLI (orizzontalità ottenuta in maniera automatica); LIVELLI DIGITALI (orizzontalità e lettura alla stadia ottenute in maniera automatica). 3.4. I LIVELLI I livelli sono strumenti a cannocchiale orizzontale, con i quali si realizza una linea di mira orizzontale. Vengono utilizzati per misurare dislivelli con la tecnica di livellazione geometrica

Dettagli

In questo manuale, si fa riferimento a ipod touch 5a generazione e iphone 5 con il solo termine iphone con connettore Lightning.

In questo manuale, si fa riferimento a ipod touch 5a generazione e iphone 5 con il solo termine iphone con connettore Lightning. In questo manuale, si fa riferimento a ipod touch 5a generazione e iphone 5 con il solo termine iphone con connettore Lightning. Per collegare un iphone con connettore Lightning ad SPH-DA100 AppRadio e

Dettagli

SOLUZIONI PER ANOMALIE RISCONTRATE NELL USO DELLA PROCEDURA ON-LINE IMPOSSIBILITA DI ACCEDERE NELLA PROCEDURA ON-LINE

SOLUZIONI PER ANOMALIE RISCONTRATE NELL USO DELLA PROCEDURA ON-LINE IMPOSSIBILITA DI ACCEDERE NELLA PROCEDURA ON-LINE SOLUZIONI PER ANOMALIE RISCONTRATE NELL USO DELLA PROCEDURA ON-LINE IMPOSSIBILITA DI ACCEDERE NELLA PROCEDURA ON-LINE ESEGUIRE: MENU STRUMENTI ---- OPZIONI INTERNET --- ELIMINA FILE TEMPORANEI --- SPUNTARE

Dettagli

SIMATIC S7. Primi passi ed esercitazioni con STEP 7. Benvenuti in STEP 7, Contenuto. Introduzione a STEP 7 1

SIMATIC S7. Primi passi ed esercitazioni con STEP 7. Benvenuti in STEP 7, Contenuto. Introduzione a STEP 7 1 s SIMATIC S7 Primi passi ed esercitazioni con STEP 7 Getting Started Benvenuti in STEP 7, Contenuto Introduzione a STEP 7 1 SIMATIC Manager 2 Programmazione con nomi simbolici 3 Creazione di un programma

Dettagli

NAVIGAORA HOTSPOT. Manuale utente per la configurazione

NAVIGAORA HOTSPOT. Manuale utente per la configurazione NAVIGAORA HOTSPOT Manuale utente per la configurazione NAVIGAORA Hotspot è l innovativo servizio che offre ai suoi clienti accesso ad Internet gratuito, in modo semplice e veloce, grazie al collegamento

Dettagli

guida all'utilizzo del software

guida all'utilizzo del software guida all'utilizzo del software Il software Gestione Lido è un programma molto semplice e veloce che permette a gestori e proprietari di stabilimenti balneari di semplificare la gestione quotidiana dell?attività

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TORINO WORD

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TORINO WORD WORD SOMMARIO 1. Muoversi nel testo... 1 2. Taglia, copia e incolla... 2 3. Aprire, salvare e chiudere... 3 4. Trovare e sostituire... 4 5. Visualizzare in modi diversi... 6 6. Formattare e incolonnare...

Dettagli

CAPITOLO 6 Colore e trasparenza

CAPITOLO 6 Colore e trasparenza 6 CAPITOLO 6 Colore e trasparenza... Fireworks offre un'ampia gamma di opzioni per la scelta dei colori di un grafico. Si possono usare i campioni di colore predefiniti per conservare quanto più possibile

Dettagli

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC Introduzione a emagister-agora Interfaccia di emagister-agora Configurazione dell offerta didattica Richieste d informazioni Gestione delle richieste d informazioni

Dettagli

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione)

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione) CONFIGURAZIONE DELLA CASELLA DI POSTA ELETTRONICA La consultazione della casella di posta elettronica predisposta all interno del dominio patronatosias.it può essere effettuata attraverso l utilizzo dei

Dettagli

2009 Elite Computer. All rights reserved

2009 Elite Computer. All rights reserved 1 PREMESSA OrisDent 9001 prevede la possibilità di poter gestire il servizio SMS per l'invio di messaggi sul cellulare dei propri pazienti. Una volta ricevuta comunicazione della propria UserID e Password

Dettagli

Integrated Development Environment (IDE) DevC++ 4.9.9.2

Integrated Development Environment (IDE) DevC++ 4.9.9.2 Integrated Development Environment (IDE) DevC++ 4.9.9.2 Manuale utente Data ultima revisione: 22/10/2008 Fondamenti di informatica Università Facoltà Corso di laurea Politecnico di Bari 1 a Facoltà di

Dettagli

Ambienti supportati. Configurazione della stampante di rete. Stampa. Gestione della carta. Manutenzione. Risoluzione dei problemi.

Ambienti supportati. Configurazione della stampante di rete. Stampa. Gestione della carta. Manutenzione. Risoluzione dei problemi. I server di stampa vengono utilizzati per collegare le stampanti alle reti. In tal modo, più utenti possono accedere alle stampanti dalle proprie workstation, condividendo sofisticate e costose risorse.

Dettagli

OPERAZIONI SUL FILE SYSTEM OPERAZIONI SUL FILE SYSTEM

OPERAZIONI SUL FILE SYSTEM OPERAZIONI SUL FILE SYSTEM SPOSTARE un file o una sottodirectory da una directory ad un altra COPIARE un file o una directory da una directory all altra RINOMINARE un file o una directory CANCELLARE un file o una directory CREARE

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

3.0 DATA CENTER. PER TOPLINE 2009/2012, SERIE ROX e orologi. www.sigmasport.com

3.0 DATA CENTER. PER TOPLINE 2009/2012, SERIE ROX e orologi. www.sigmasport.com DATA CENTER PER TOPLINE 2009/2012, SERIE ROX e orologi 3.0 Indice 1 Premessa...3 2 DATA CENTER 3...4 2.1 Utilizzo dei dispositivi SIGMA con DATA CENTER 3....4 2.2 Requisiti di sistema....4 2.2.1 Computer

Dettagli

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore)

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Autore: Matteo Veroni Email: matver87@gmail.com Sito web: matteoveroni@altervista.org Fonti consultate: http://openmeetings.apache.org/

Dettagli

IDom. Omnicon SRL Via Petrarca 14 20843 Verano Brianza (MB) info@omnicon.it

IDom. Omnicon SRL Via Petrarca 14 20843 Verano Brianza (MB) info@omnicon.it IDom MANUALE UTENTE Omnicon SRL Via Petrarca 14 20843 Verano Brianza (MB) info@omnicon.it 2 COPYRIGHT Tutti i nomi ed i marchi citati nel documento appartengono ai rispettivi proprietari. Le informazioni

Dettagli

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO...

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO... Modulo A Programmiamo in Pascal Unità didattiche 1. Installiamo il Dev-Pascal 2. Il programma e le variabili 3. Input dei dati 4. Utilizziamo gli operatori matematici e commentiamo il codice COSA IMPAREREMO...

Dettagli

AUTOMATIZZARE UN'AZIONE COMUNE DI WORD USANDO UNA MACRO

AUTOMATIZZARE UN'AZIONE COMUNE DI WORD USANDO UNA MACRO AUTOMATIZZARE UN'AZIONE COMUNE DI WORD USANDO UNA MACRO Con questa esercitazione guidata imparerai a realizzare una macro. Una macro è costituita da una serie di istruzioni pre-registrate che possono essere

Dettagli

Installazione di GFI Network Server Monitor

Installazione di GFI Network Server Monitor Installazione di GFI Network Server Monitor Requisiti di sistema I computer che eseguono GFI Network Server Monitor richiedono: i sistemi operativi Windows 2000 (SP4 o superiore), 2003 o XP Pro Windows

Dettagli

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO Precisione del riconoscimento Velocità di riconoscimento Configurazione del sistema Correzione Regolazione della

Dettagli

Porta di Accesso versione 5.0.12

Porta di Accesso versione 5.0.12 Pag. 1 di 22 Controlli da effettuare in seguito al verificarsi di ERRORE 10 nell utilizzo di XML SAIA Porta di Accesso versione 5.0.12 Pag. 2 di 22 INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2. VERIFICHE DA ESEGUIRE...3

Dettagli

Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009

Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009 Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009 Introduzione generale Autenticazione dell operatore https://sebina1.unife.it/sebinatest Al primo accesso ai servizi di Back Office, utilizzando

Dettagli

Lezione su Informatica di Base

Lezione su Informatica di Base Lezione su Informatica di Base Esplora Risorse, Gestione Cartelle, Alcuni tasti di scelta Rapida Domenico Capano D.C. Viterbo: Lunedì 21 Novembre 2005 Indice Una nota su questa lezione...4 Introduzione:

Dettagli

HORIZON SQL PREVENTIVO

HORIZON SQL PREVENTIVO 1/7 HORIZON SQL PREVENTIVO Preventivo... 1 Modalità di composizione del testo... 4 Dettaglia ogni singola prestazione... 4 Dettaglia ogni singola prestazione raggruppando gli allegati... 4 Raggruppa per

Dettagli

Manuale di installazione e d uso

Manuale di installazione e d uso Manuale di installazione e d uso 1 Indice Installazione del POS pag. 2 Funzionalità di Base - POS Sagem - Accesso Operatore pag. 2 - Leggere una Card/braccialetto Cliente con il lettore di prossimità TeliumPass

Dettagli

1x1 qs-stat. Pacchetto Software per la Soluzione di Problemi Statistici nel Controllo Qualità. Versione: 1 / Marzo 2010 Doc. n.

1x1 qs-stat. Pacchetto Software per la Soluzione di Problemi Statistici nel Controllo Qualità. Versione: 1 / Marzo 2010 Doc. n. 1x1 qs-stat Pacchetto Software per la Soluzione di Problemi Statistici nel Controllo Qualità Versione: 1 / Marzo 2010 Doc. n.: PD-0012 Copyright 2010 Q-DAS GmbH & Co. KG Eisleber Str. 2 D - 69469 Weinheim

Dettagli

Esempio di utilizzo di Excel per la gestione delle liste - Predisposizione ed allineamento -

Esempio di utilizzo di Excel per la gestione delle liste - Predisposizione ed allineamento - Esempio di utilizzo di Excel per la gestione delle liste - Predisposizione ed allineamento - Nota preliminare La presente guida, da considerarsi quale mera indicazione di massima fornita a titolo esemplificativo,

Dettagli

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 MANUALE UTENTE DN-16100 SALVAGUARDIA IMPORTANTE Tutti i prodotti senza piombo offerti dall'azienda sono a norma con i requisiti della legge Europea sulla restrizione per l'uso

Dettagli

5.2. Pipetta. 2: Lo strumento di luce/ombra

5.2. Pipetta. 2: Lo strumento di luce/ombra 2: Lo strumento di luce/ombra Scostamento Luce a «0%» e Ombra a «100%» Con lo strumento di luce/ombra possono essere fissati il punto più chiaro, il punto medio e quello più scuro dell immagine. Sotto

Dettagli

GUIDA UTENTE PRATICA DIGITALE

GUIDA UTENTE PRATICA DIGITALE GUIDA UTENTE PRATICA DIGITALE (Vers. 4.4.0) Installazione... 3 Prima esecuzione... 6 Login... 7 Funzionalità... 8 Pratiche... 10 Anagrafica... 13 Documenti... 15 Inserimento nuovo protocollo... 17 Invio

Dettagli

INDICE Informazioni Generali... 4. Comprare ebook con Kobo Desktop... 8. Usare la Libreria di Kobo Desktop... 10. Leggere su Kobo Desktop...

INDICE Informazioni Generali... 4. Comprare ebook con Kobo Desktop... 8. Usare la Libreria di Kobo Desktop... 10. Leggere su Kobo Desktop... Kobo Desktop Manuale Utente INDICE Informazioni Generali... 4 Installare Kobo Desktop su Windows... 5 Installare Kobo Desktop su Mac... 6 Comprare ebook con Kobo Desktop... 8 Usare la Libreria di Kobo

Dettagli

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA Avvio di Atlas 2.x sul server CONTESTO La macchina deve rispecchiare le seguenti caratteristiche MINIME di sistema: Valori MINIMI per Server di TC con 10 postazioni d'esame

Dettagli

Manuale d'uso per Nokia Image Viewer SU-5. 9356197 Edizione 1

Manuale d'uso per Nokia Image Viewer SU-5. 9356197 Edizione 1 Manuale d'uso per Nokia Image Viewer SU-5 9356197 Edizione 1 DICHIARAZIONE DI CONFORMITÀ Noi, NOKIA CORPORATION, dichiariamo sotto la nostra esclusiva responsabilità che il prodotto SU-5 è conforme alle

Dettagli