PATOLOGIA VETERINARIA, ZOOTECNIA, IGIENE DEGLI ALIMENTI, CODICI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PATOLOGIA VETERINARIA, ZOOTECNIA, IGIENE DEGLI ALIMENTI, CODICI"

Transcript

1 1 PATOLOGIA VETERINARIA, ZOOTECNIA, IGIENE DEGLI ALIMENTI, CODICI Classificazione delle malattie virali secondo The Veterinary Bulletin Classificazione delle malattie batteriche secondo Bergey s Manual of Determinative Bacteriology Classificazione delle malattie parassitarie e protozoarie secondo Josef Boch e Rudolf Supperer - Veterinarmedizinische Parasitologie Verlag Paul Parey - Berlin ind Hamburg e secondo Pampiglione Canestri Trotti Guida allo studio della Parassitologia Soc. Ed. Esculapio Bologna 1990 Il codice, indicato nel campo di database con NRBIBL, serve ad individuare le singole malattie o argomenti specifici. È composto di quattro elementi divisi dal segno / nel seguente ordine: 1. Settore diagnostico, indicato da un numero arabo (vedi tabella n. 1) 2. Malattia o argomento specifico, indicati con due numeri arabi divisi da un punto (Es o 12.30) (vedi elenco malattie) 3. Specie animale, indicata con lettere maiuscole (vedi tabella n. 3) 4. Settore nella malattia, indicato con numero arabo (vedi tabella n. 2) Esempi: 1/12.4/C/5 Diagnosi della bronchite infettiva del pollo 2/4.50/CT/6 Profilassi dell infezione da Riemerella anatipestifer nel tacchino 2/13.10/CA/2 Epizoologia del Mycoplasma imitans nell anitra La ricerca può essere fatta con parte del codice, ponendo un asterisco al posto della parte mancante, Ad es. 2/4.15/* = tutte le pubblicazioni sulla S. enteritidis indipendenti dalla specie animale e dal settore della malattia. Chi conosce Access sa che la ricerca bibliografica può essere effettuata direttamente sulle tabelle del database oppure su query. In quest ultimo caso è predisposta un espressione per la formulazione del dato bibliografico secondo quanto richiesto dalle riviste.

2 2 SETTORI DIAGNOSTICI 1. Malattie virali 2. Malattie da micoplasmi, chlamidie, rickettsie e batteri 3. Micosi e micotossicosi 4. Malattie protozoarie 5. Malattie parassitarie 6. Malattie metaboliche, carenziali e allergiche 7. Avvelenamenti e tossicosi 8. Malattie neoplastiche e patologia degli apparati 9. Malattie da cause accidentali, errori di allevamento, genetiche e varie 10. Argomenti non strettamente attinenti la veterinaria 11. Farmacologia, terapia, immunologia 12. Ostetricia, ginecologia, chirurgia 13. Anatomia, fisiologia 14. Zootecnia, alimentazione 15. Igiene e ispezione degli alimenti 16. Laboratori e argomenti di carattere generale Tabella n. 1 COMPARTI NELLA SINGOLA MALATTIA 1. Eziologia - Bioingegneria 2. Epizoologia, immunologia, genetica, immunità materna 3. Patogenesi, malattia sperimentale 4. Anatomia patologica 5. Diagnostica 6. Profilassi diretta e indiretta, chemioprofilassi 7. Terapia, antibioticoresistenza 8. Generalità, monografia, bibliografia, storia Tabella n.2

3 3 SPECIE ANIMALI A Bovini AB Bufalo AC Bisonte B Suini C Volatili da allevamento C Pollo CT Tacchino CF Faraona CA Anitra CO Oca CQ Quaglia giapp. CAM Anitra musch. CU Uovo embrionato CP Piccione D Ovini D Pecora DC Capra E Equini E Cavallo EM Mulo EA Asino F Coniglio G gatti e cani G Gatto GC Cane H Pesci HT Trota HC Ciprinidi HA Anguilla HS Salmone HM Molluschi HC Crostacei I Volatili selvatici da IF Fagiano (Gallif) IS Pernice (Gallif) gabbia o voliera IC Canarino IP Psittaciformi IV Pavone IT Columbiformi IB Cigno ID Coturnice (Gallif) IA Anseriformi IQ Quaglia Colino IR Ratiti IPI Pinguino IH Fringillidi (pass.) II Passeriformi IG Caradriformi IE Pelecanidi IM Falconiformi IN Strigiformi IJ Fenicotteriformi IY Apodiformi IW Piciformi IZ Coraciformi IK Ciconiformi IL Gruiformi L Mammiferi selvatici, animali da zoo, da pelliccia, da laboratorio, anfibi LV Visone, lontra LC Cincillà LF Volpe LS Scimmia LT Topo LG Cavia LH Hamster, Gerbillo, Furetto LL Lepre, coniglio LD Cetacei LA Erbivori selvat. LB Leone, tigre LR Rettili serpenti LE Cinghiale LI Tartaruga LM Leone ma. foca LP Chirotteri LQ Rana LZ Coccodrillo LO Orso LN Nutria N Api P Incubatoio S Ambiente M Uomo Q Pollai T Mangime U Uova (UC, ecc.) R Automezzi V Carne (VC, ecc.) W Latte, latticini X Più specie Z Alimenti Tabella n.3

4 4 CODICI DEI CAMPI DI BIBLIOGRAFIA IN ACCESS ID numero progressivo NRBIBL codice AU autore/i TI titolo JO Rivista o atti di Convegno JV volume della rivista JNR numero della rivista JP pagine della rivista o degli atti di Convegno JYE anno della rivista o del Convegno LA lingua LR lingue dei riassunti AJ rivista di abstract (nascosto) AV volume di abstract (nascosto) AP pagine di abstract (nascosto) AY anno di absrtact (nascosto) AN numero di abstract (nascosto) REF numero di referenze bibliografiche CX numero progressivo di fotocopia ABST annotazioni Tabella n.4 Campi usati nel singolo dato bibliografico: Espr1: [AU] & ", " & [JYE] & ", " & [TI] & ", " & [JO] & ", " & [JV] & " " & [JNR] & ", " & [JP] & ", " & [REF] Autore, Anno, Titolo, Rivista o Atti di Convegno, Volume della rivista, Numero della rivista, Pagine della rivista o degli atti del Convegno, Numero di referenze bibliografiche

5 5 1 MALATTIE VIRALI Infezioni virali comuni a più specie animali Picornaviridae 9.9 Paramixoviridae Paramixovirus Enterovirus Pneumovirus - Virus sinciziale Rinovirus 9.11 Rubulavirus Afta epizootica 9.12 Morbillivirus Picobirnavirus 2 - Herpetoviridae Adenoviridae Malattia di Aujeszky 3 - Togaviridae Iridoviridae Encefaliti da togavirus 4 - Orthomixovirodae Influenza 5 - Retroviridae Prioni Leucosi Sarcoma Astroviridae HIV 1 - HIV Lentivirus Bunyaviridae Bunyavirus Phlebovirus 6 - Papovaviridae Nairovirus Papillomavirus Hantavirus Poliomavirus Nakavirus 7 - Rhabdoviridae Arenaviridae Rabbia Stomatite vescicolare 8 - Poxviridae Parvoviridae Vaiolo 9 Caliciviridae 9.40 Circoviridae Reoviridae Orbivirus Birnaviridae 9,1 - Rotavirus Orthoreovirus Picobirnaviridae 9.7 Coronaviridae Coronavirus 9.46 Flaviviridae Flavivirus Torovirus Pestivirus Virus indeterminati

6 Virosi bovine Bluetongue Fam. Reoviridae, Gen. Orbivirus Diarrea virale, Malattia delle mucose Fam. Togaviridae, Gen. Pestivirus Enterite da coronavirus Fam. Coronaviridae Enterite da rotavirus Fam. Reoviridae Febbre catarrale maligna Fam. Herpesviridae Febbre effimera Fam. Rabdoviridae Loupingill Fam. Togaviridae Mammillite ulcerativa Fam. Herpesviridae Nodulo dei mungitori (Pseudovaiolo) Fam. Poxviridae Parainfluenza 3 - Shipping fever Fam. Paramixoviridae Peste bovina Fam. Paramixoviridae, Morbillivirus Rinotracheite inf.e vaginite pust. (IBR-IPV) Fam. Herpesviridae Stomatite papulosa Fam. Poxviridae Virus sinciziale respiratorio Fam. Paramix.,Gen.Pneumovirus Enterite emorragica invernale Fam. Coronaviridae Encefalopatia spongiforme Prioni Infezione da toroviridae (Breda virus) Fam. Toroviridae Immunodeficienza bovina Fam. Retroviridae Infezione da Herpesvirus-4 (BHV-4) Fam. Herpesviridae Infezione da Coronavirus respiratorio Fam. Coronaviridae Enterite da Norovirus fam. Caliciviridae

7 Virosi suine Diarrea da enterovirus Fam. Picornaviridae Encefalomielite da virus emoaggl.(hev) Fam. Paramixoviridae Encefalomiocardite da enterovirus (EMC) Fam. Picornaviridae Enterite da rotavirus Fam. Reoviridae Enterite trasmissibile (TGE) Fam. Paramixoviridae Gen. Coronavirus e coronavirus respiratorio Esantema vescicolare Fam. Caliciviridae Malattia del vomito e emaciazione Fam. Paramixoviridae Gen. Coronavirus Malattia di Talfan Fam. Picornaviridae Malattia di Teschen Fam. Picornaviridae Malattia vescicolare Fam. Picornaviridae Paresi enzootica benigna Fam. Picornaviridae Parvovirus(Morte embrionale e perinatale) Fam. Parvoviridae Peste africana Fam. Iridoviridae Peste classica Fam. Togaviridae Gen. Pestivirus Rinite a corpi inclusi Fam. Herpesviridae - Cytomegalovirus SMEDI Fam. Picornaviridae Diarrea epidemica Fam. Coronaviridae Sindrome riproduttiva e respiratoria (PRRS)Fam. Togaviridae (Agente di Lelystad) Inf. da circovirus (PMWS) Fam. Circoviridae Inf. da virus dell epatite E (HEV) Fam. Hepeviridae Gen. Hepevirus Inf. Da virus Nipah e Hendra Fam. Paramyxoviridae Enterite da Norovirus Fam. Caliciviridae Porcine Myocarditis Sindrome Gen. Pestivirus - Bungowannah virus Inf. da Reston Ebolavirus Fam. Filoviridae Gen. Ebolavirus Torque teno virus Fam. Circoviridae Boca-like virus Fam. Parvoviridae

8 Virosi aviarie Adenovirus tipo I (FAV) Fam. Adenoviridae Gen. Aviadenovirus Egg drop syndrome (EDS) Fam. Adenoviridae Gen. Atadenovirus Virus adenoassociati Fam. Parvoviridae Artrite virale Fam. Reoviridae Bronchite infettiva Fam. Paramixov. Gen. Coronavirus Nefrite-nefrosi Fam. Paramixov. Gen. Coronavirus Encefalomielite aviare Fam. Picornaviridae Reovirosi, enterite(cloacal pasting) e altre Fam. Reoviridae Gen. Orthoreovirus Enterite da rotavirus Fam. Reoviridae Gen. Rotavirus Enterite emorragica e Marble spleen disease Fam. Adenoviridae II Gen. Siadenovirus Enterite trasmissibile Fam. Picornaviridae Fam. Parvoviridae Epatite a corpi inclusi Fam. Circoviridae Epatite virale dell anitra Tipo I Fam. Picornaviridae Epatite virale del tacchino Fam. Picornaviridae Parvovirosi dell oca (Derzy) e dell anitra muschiata Fam. Parvoviridae Herpesvirus del piccione, strigidi, cormorano, cicogna e Malattia di Pacheco Fam. Herpesviridae Laringotracheite infettiva Fam. Herpesviridae Malattia di Gumboro Fam. Birnaviridae Malattia di Marek Fam. Herpesviridae Malattia di Newcastle Fam. Paramixoviridae Malattia linfoproliferativa Fam. Retroviridae Paralisi transitoria (vedi M. di Marek) Fam. Herpesviridae Peste dell anitra Fam. Herpesviridae Reticoloendoteliosi Fam. Retroviridae Meningoencefalite del tacchino Fam. Flaviviridae Gen. Flavivirus Paramixovirosi (Yucaipa e altri) Fam. Paramixoviridae Beak and feather disease e altre Fam. Circoviridae circovirosi Anemia infettiva (CAA) Fam. Circoviridae Sindrome da malassorbimento Fam. Orthoreoviridae, Astroviridae Proventriculite della faraona e del pollo Fam. Reoviridae, Adenoviridae Rinotracheite del tacchino (TRT) e Fam. Paramixovir. Gen. Pneumovirus Malattia della testa gonfia (SHS) Nefrite aviare virale Fam. Astroviridae Enterite da Astrovirus Fam. Astroviridae Enteriti virali varie Reovirosi dell anitra muschiata Fam. Reoviridae Gen. Reovirus Big liver and spleen disease (BLSD) Fam. Hepeviridae (già Caliciviridae) Hepatitis-splenomegaly Syndrome (HS), Epatite E Gen. Hepevirus Avian HEV Alphavirosi (EEE, HJ) Fam. Togaviridae Malattia fulminante della faraona Fam. Togaviridae Calicivirus Fam. Caliciviridae Bluecomb del tacchino Fam. Coronaviridae Budgerigars fledgling disease Fam. Papovaviridae Gen. Poliomavirus

9 Malattia della testa gonfia Vari, diversi da Pneumovirus Hydropericardium Syndrome Adenovirus? (Malattia di Angara) Nefroblastoma Fam. Retroviridae Spiking mortality syndrome Arenavirus? Epatite necrotica del piccione Adenovirus? Parvovirosi del fagiano Fam. Parvoviridae Mielocitomatosi Fam. Retroviridae Gen. Retrovirus J Epatite B dell anitra Fam. Hepadnaviridae Diftero-vaiolo Fam. Poxviridae Hemorragic Hepatoslpenomegaly Syndrome (HHS) Poults Enteritis Mortality Syndrome (PEMS) Fam. Coronaviridae e altri Istiocitosi multicentrica? Encefaliti West Nile, Saint Louis, Murrey Valley Fam Flaviviridae Epatite virale dell anitra Tipo II Fam. Astroviridae Nefrite emorragica-enterite dell oca Gen. Poliomavirus Encefalomielite e miocardite e altro Gen. Bunyavirus Coronavirus aviari vari Fam. Coronaviridae Enterite virale dell ochetta (NEVEV) Fam. Adenoviridae Inf. da virus epatite dell anitra (N-DVH) Picornaviridae Dilatazione del proventriglio degli psittacidi (PDD) Fam. Bornaviridae Infezione da virus USUTU Fam. Flaviviridae Poults Enteritis Syndrome (PEN) Fam. Astroviridae, Rotaviridae Infezione da parvovirus (Atrofia cerebellare) Papillomatosi degli psittacidi Fam. Papillomaviridea Malattia emorragica della testa gonfia dell anitra fam. Reoviridae Proventriculite necrotica del pollo (CPN) Fam. Birnaviridae Tambusu e Bagaza virus Fam. Flaviviridae Infezioni da Picobirnavirus Fam. Picobirnaviridae Infezione da Parvovirus del pollo e tacchino Fam. Parvoviridae

10 Virosi degli ovini Bluetongue Fam. Reoviridae Gen.Orbivirus Ectima contagioso Fam. Poxviridae Jaagsiekte Fam. Herpesviridae Loupingill Fam. Togaviridae Scrapie e BSE (?) Prioni Visna-Maedi Fam. Retroviridae, Lentivirus Enterite da rotavirus Fam. Reoviridae Border Disease Fam. Togaviridae Peste dei piccoli ruminanti Fam. Paramixoviridae Artrite-Encefalite (CAEV) della capra Fam. Retroviridae, Lentivirus Herpesvirosi della capra Fam. Herpesviridae Malattia di Wesselbron Fam. Flaviviridae 14 Virosi degli equini Anemia infettiva Fam. Retroviridae Arterite virale Fam. Togaviridae Malattia di Borna Fam. Bornaviridae Parainfluenza Fam. Paramixoviridae Peste equina Fam. Reoviridae Rinopolmonite, aborto virale Fam. Herpesviridae Enterite da rotavirus Fam. Reoviridae Herpesvirus 2 equino Fam. Herpesviridae, Cytomegalovirus Infezione da Morbillivirus 14.9 Encefaliti EEE, WEE, VEE Fam. Togaviridae gen. Alphavirus Encefalomielite West Nile Fam. Flaviviridae 15 Virosi dei pesci Ascite infettiva Linfocisti Fam. Iridoviridae Necrosi pancreatica infettiva Fam. Reoviridae Setticemia emorragica (EGTVED) Fam. Rabdoviridae Vaiolo Fam. Herpesviridae Virosi dei salmonidi

11 Virosi del cane Cimurro Fam. Paramixoviridae Epatite virale (Malattia di Rubarth) Fam. Adenoviridae Tracheobronchite infettiva Fam. Herpesviridae Enterite emorragica Fam. Parvoviridae Enterite da coronavirus Fam. Coronaviridae 17 Virosi del gatto Panleucopenia Fam. Parvoviridae Peritonite infettiva Fam. Coronaviridae Rinotracheite infettiva Fam. Herpesviridae Immunodeficienza felina Fam. Retroviridae (FIV) Encefalopatia spongiforme 18 Virosi del coniglio e della lepre Fibroma di shope Fam. Poxviridae Mixomatosi Fam. Poxviridae Adenovirosi Fam. Adenoviridae Enterite da rotavirus Fam. Reoviridae Malattia emorragica virale Fam. Caliciviridae Sindrome della lepre bruna europea Fam. Caliciviridae Diarrea virale Fam. Caliciviridae, Vesivirus Enteropatia epizootica?? 19 Virosi di altre specie animali visone Enterite virale Fam. Parvoviridae Malattia di Aleutian Fam. Parvoviridae Encefalopatia trasmissibile Prioni volpe Encefalomielite Fam. Adenoviridae Epatite virale scimmia Infezione da virus Herpes

12 12 1 uomo Kuru, K.J.D., G.S.S.D. Prioni Malattia di Alzheimer Febbre emorragica da Hantavirus Fam. Bunyaviridae Malattia de graffio del gatto AIDS Fam. Lentivirinae Herpes simplex e Zoster Fam. Herpesviridae Febbre emorragica Marburgo e Ebola Fam. Filoviridae Encefalite da zecche (TBE) Fam. Flaviviridae Gen. Flavivirus Febbre della valle del Rift Fam. Bunyaviridae Gen. Phlebovirus Febbre emorragica della Crimea e Congo Fam. Bunyaviridae Gen. Nairovirus Epatite E Fam. Hepeviridae Encefalite di S. Louis Fam. Flaviviridae Gen. Flavivirus Encefalite da virus Nipah e Hendra Fam. Paramyxoviridae Malattia di Creutzfeldt-Jakob variante Prioni Encefalite giapponese JE Fam. Flaviviridae Gen. Flavivirus West Nilo Encefalite e virus Usutu Fam. Flaviviridae Gen. Flavivirus Severe acute respiratory syndrome (SARS) Fam. Coronaviridae Hantavirus pulmonary sindrome (HPS) Fam. Bunyaviridae Gen.Hantavirus Epatite C Fam. Flaviviridae Gen. Gruppo Epatite C Sindbis Fam. Togaviridae Gen. Alphavirus Encefaliti equine occ., orien., venezuelana Fam. Togaviridae Gen. Alphavirus Enteriti virali Gen. Norovirus, Rotavirus, Astrovirus Epatite B Fam. Hepadnaviridae Infezioni respiratorie da MPV Fam. Metapneumoviridae Parvovirosi Fam. Parvoviridae (B19, Bocavirus) Chikungunya Fam. Togaviridae Malattia di Borna Fam. Bornaviridae Dengue Fam. Flaviviridae Gen. Flavivirus Delfino e mammiferi acquatici Infezione da morbillivirus Fam. Paramixoviridae West Nilo encefalite Fam. Flaviviridae Gen. Flavivirus

13 13 2 MALATTIE DA MICOPLASMI, CHLAMIDIE, RICKETTSIE E BATTERI Malattia colonnare dei pesci Necrosi delle pinne e coda dei pesci 1 Mixobacteriaceae 2 Spirochete Fam. Spirochetaceae Gen. Treponema T. pallidum T. carateum T. paraluiscunicoli 2.10 Gen. Serpulina S. hyodyssenteriae, S. innocens Gen. Brachyspira B. intermedia, B. pilosicoli, B.alvinipulli) Gen. Borrelia Borrelia burgdorferi B. anserina altre (B. theileri, B. coriaceae) 2.25 Spirochetosi intestinale aviare Fam. Leptospiraceae 2.30 Gen. Leptospira Leptospirosi Oftalmite periodica 3 Coccobacilli e bacilli gram negativi aerobi Fam. Legionellaceae Gen. Bordetella Inf. da Bordetella bronchiseptica Bordetella avium (Corizza del tacchino), Bordetella hinzii Gen. Alcaligenes Gen. Legionella Legionella pneumophila Gen. Brucella Brucellosi Gen. Francisella Tularemia Fam. Pseudomonadaceae Gen. Pseudomonas Pseudomoniasi mastite 3.8 Gen.Burcholderia pseudomallei Melioidosi Gen.Burcholderia mallei Morva Peste rossa delle anguille

14 14 2 Fam. Neiserriaceae Gen. Neisseria Gen. Moraxella subgen. Branhamella B. catarrhalis, caviae, cuniculi, ovis subgen. Moraxella Cheratocongiuntivite infettiva (Pink eye) Gen. Acinetobacter A. baumannii, haemolyticus, junii, lwoffii. 4 Bacilli gram negativi anaerobi facoltativi Fam. Enterobacteriaceae (4.0a) Gen. Escherichia Colibacillosi in generale - enteriti - cellulite mastite coligranuloma colisetticemia GEE malattia degli edemi onfalite Escherichia coli enteroemorragico (O157. H7; O111. H-) Escherichia coli uropatogeno o verocitotossico o necrotossico (NTEC) Gen. Salmonella Metasalmonellosi (Pullorosi, Tifosi) Salmonellosi varie Aborto da S. Abortus equi e ovis Arizonosi Inf. da S. colerae suis Inf. da S. dublin Inf. da S. typhimurium Inf. da S. typhi suis Inf. da S. enteritidis Gen. Yersinia Pseudotubercolosi Y. enterocolitica, Y. pestis Gen. Proteus Gen. Shigella Gen. Serratia Gen. Klebsiella Gen. Enterobacter 4.29 Gen. Hafnia Hafnia alvei 4.55 Gen Providencia P. alcalifaciens 4.56 Gen. Morganella M. morganii (Proteus morganii)

15 15 2 Fam. Vibrionaceae (4.24a) Gen. Vibrio Vibrio colerae, V. Metschnivovic 4.25 Gen. Aeromonas A. Hydrophila, A. sobria, A. salmonicida Fam. Pasteurellaceae (4.28) Gen. Haemophilus Gen. Haemophilus H. influenzae Gen. Avibacterium paragallinarum (Corizza infettiva) Gen. Haemophilus Polisierositi, poliartriti Gen. Haemophilus H. somnus Gen. Haemophilus H. equigenitalis Mannheimia. Haemolytica, Actinob. salpingitidis Gen. Pasteurella P. multocida (Setticemia emorragica, Colera aviare) Gen. Avibacterium. (A. gallinarum, A. avium, A. volantium, A. endocarditidis ) Pasteurella-like e altre past. (P. caballi, P. canis, P. treahalosi) Gen. Actinobacillus 4.41a- A. pleuropneumoniae biov. I e II A. equuli A. lignerensis Gen. Streptobacillus Artrite del tacchino da morso di ratto 4.45 Gen Gallibacterium Past. Haemolytica, Actinobacillus salpingitidis, Gallib. anatis Fam. Flavobacteriaceae Riemerella anatipestifer Ornithobacterium rhinotracheale 4.52 Altre flavobacteriaceae (Riemerella columbina,.) Fam. Bacteroidaceae Gen. Fusobacterium Necrobacillosi Zoppina, pedaina Gen. Bacteroides 5 Batteri gram negativi anaerobi

16 Batteri gram negativi, spiraliformi, a virgola, mobili, aerobi o microaerofili Fam. Campylobacteriaceae Gen. Campylobacter C. fetus sub sp fetus e sub sp venerealis C. jejuni C. coli, C. lari C. jejuni? (Epatite della gallina) Foruncolosi dei salmonidi Peste rossa dei ciprinidi Gen. Lawsonia L. intracellularis Enterite proliferativa (PPE), adenomatosi intestinale (PIA), enteropatia proliferativa emorragica (PHE) Gen. Helicobacter H. pylori H. heilmannii (Gastrospirillum hominis); H. felix H. pullorum, H. anseris, H. brantae e altri Helicobacter Gen. Spirillum S. minus (Febbre da morso di gatto o Sodoku dell uomo) S. pulli 6.25 Gen. Arcobacter 7 Cocchi gram positivi Fam. Micrococcaceae Gen. Streptococcus Strept. vari (bovis, pluranimalium ) pyogenes dysgalactiae sub sp.zooepidemicus Mastite da Str. disgalactiae Mastite da Str. uberis disgalactiae sub.sp. equi (Adenite equina) e sub sp. equisimilis suis tipo 1 e 2 (Setticemia diplostreptococcica) pneumococco, Str.equinus, porcinus, canis, gallolyticus, gallinaceus Enterococcus faecalis, avium, hirae e altri Gen. Staphylococcus Stafilococcosi artrite botriomicosi gangrena cutanea Malattia del piede gonfio mastite piodermite Epidermite essudativa Gen. Micrococcus Gen. Planococcus halophilus

17 Bastoncelli e cocchi gram positivi con endospore Gen. Bacillus Carbonchio ematico Malattia di Tyzzer B. cereus (mastite) B. larvae (Peste americana) Gen. clostridium vari (haemolyticum, histolyticum, sordellii, difficile) Cl. Chauvoei Carbonchio sintomatico Cl. perfrigens Dissenteria degli agnelli, Enterite necrotica aviare,enterotossiemia, Pulpy kidney disease Cl. septicum Edema maligno Cl. botulinum Botulismo Cl. novyi Epatite necrotica infettiva Cl. tetani Tetano Cl. colinum Enterite ulcerativa dei volatili 9 Bastoncelli gram positivi, regolari, asporigeni Gen. Listeria monocytogenes innocua, seeligeri, welshimeri, ivanovii Gen. Erysipelothrix rhusiopathiae (Malrossino) tonsillarum e altre 9.4 Gen. Lactobacillus 10 Bastoncelli gram positivi, irregolari, asporigeni Gen. Corynebacterium Cb. Vari Cb. pseudotubercolosis (linfoadenite, linfangite ulcerativa) Cb. renale (pielonefrite bacillare) Nefrite batterica dei pesci Cb. Diphtheriae (difterite umana) Gen. Actinomyces A. bovis (actinomicosi bovina) A. pyogenes (aborto, mastite, piobacillosi) A. suis A. vari 11 Micobatteri e Nocardiformi Fam. Mycobacteriaceae Micobatteri tubercolari M. tuberculosis, M. bovis MOTT M. paratuberculosis

18 M. leprae, M. lepraemurium M. farcinogenes, M. senegalense Gruppi Runyon III Mycobacterium avium Mycobacterium intracellulare Altri micobatteri M. genavense, M. fortuitum, M. chelonae, M. smegmatis, M. celatum Gen. Nocardia Nocardiosi (Farcino bovino - polmonite) Gen. Rhodococcus R. equi (aborto e polmonite) 12 Rickettsie e Clamidie Ord. Rickettsiales: Fam. Rickettsiaceae Gen. Rickettsia Rickettsiosi (aborto, febbre da zecche etc.) Cheratocongiuntivite infettiva conorii Febbre bottonosa del Mediterraneo R. prowazekii Tifo petecchiale Gen. Coxiella Febbre Q Gen. Ehrlichia Gen Cowdria Heart water Fam. Bartonellaceae Gen. Bartonella Gen. Grahamella Gen. Rochalimaea (Bartonella) henselae, (B) clarridgeiae Malattia da graffio del gatto Fam. Anaplasmataceae Gen. Anaplasma Anaplasmosi Gen. Aegyptianella Gen. Haemobartonella Gen. Eperythrozoon Ord: Chlamydiales: Fam. Chlamydiaceae Gen. Chlamydophila pneumoniae, abortus, felis, caviae Gen. Chlamydophila psittaci Psittacosi, ornitosi Gen. Chlamydia trachomatis Tracoma Gen. Chlamydophila pecorum Gen. Chlamydia suis

19 Micoplasmi Fam. Mycoplasmataceae Agalassia contagiosa M. agalactiae Pleuropolmonite contagiosa M. mycoides sub.sp. mycoides Broncopolmonite enzootica M. hyopneumoniae Aborto, infertilità M. bovis Mastite M. bovis, M. gallisepticum MCR, Sinusite infettiva M. meleagridis M. synoviae M. iowa M. cloacale M. imitans M. aviari vari (M.gallinarum, M.gallinaceum, M.pullorum...) Pleuropolmonite contagiosa caprina M. capricolum sub.sp. capripneumoniae (F38) Gen. Ureaplasma Fam. Acholeplasmataceae Gen. Acholeplasma Fam. Spiroplasmataceae Gen. Spiroplasma Nuovi taxa 14 Batteri non classificati

20 20 3 MALATTIE MICOTICHE E MICOTOSSICOSI Dermatite micotica da Dermatophilus Saprolegnosi Tigna favosa Tricofitosi 1 Dermatomicosi 2 Micosi Aborto micotico Aspergillosi Branchiomicosi Candidiasi (Moniliasi) Coccidioimicosi da Coccidioides immitis Farcino criptococcico da Istoplasma farciminosum Ictiosporidiosi, microsporidiosi Istoplasmosi (Pneumomicosi) Linfangite epizootica Mastite micotica Mucormicosi Phoecilomices varioti Ascosferiosi delle api 2.13 Criptococcosi da Cryptococcus neoformans, C. laurentii e altri 2.14 Megabacterium Macrorhabdus ornithogaster (Ascomiceti) 2.15 Zigomicosi (ord. Mucorales, gen. Rhizopus ecc.) 2.16 Microsporidi (Encephalitozoon, enterocytozoon) 3 Micotossine e Micotossicosi Aflatossine Eczema facciale da Pithomyces chartarum Ergotismo Fusariosi da tricoteceni Ocratossine Micotossicosi tremorgeniche Micotossicosi da Fumonisine, Moniliformina e Deoxynivalenolo Gliotossina Immunodepressione da micotossicosi Ac. ciclopiazonico Ac. penicillico

21 21 4 MALATTIE PROTOZOARIE Tipo I - Sarcomastigophora 1 Sottotipo I - Classe II - Zoomastigophorea Giardia Spironucleus già Hexamita meleagridis, H. columbae Histomonas meleagridis (Tifloepatite) Leishmania Tricomonas dell apparato digerente Tricomonas dell apparato genitale Tripanosoma (Morbo coitale maligno e altre) Cochlosoma anatis 1.8 Dientamoeba fragilis Entamoeba 2 Sottotipo III - Classe Rhizopodea Tipo III - Apicomplexa - Classe Sporozoa 3 Sottoclasse Coccidiasina Eimeria, Isospora, Tyzzeria, Caryospora Fam. Eimeridae Hammondia hammondi Fam. Sarcocystidae subfam. Toxoplasmatinae Besnoitia besnoiti Fam. Sarcocystidae subfam. Toxoplasmatinae Neospora caninum Fam. Sarcocystidae subfam. Toxoplasmatinae Megaschizonti Sarcocystis Fam. Sarcocystidae subfam. Sarcocystine Toxoplasma condii Fam. Sarcocystidae subfam. Toxoplasmatinae Criptosporidium Fam. Sarcocystidae subfam Cryptosporiidae Pneumocisti Pneumocystis carinii (incerta sede) Atoxoplasma Fam. Sarcocystidae subfam. Atoxoplasmatidae

22 Sottoclasse Haemosporidia Babesia e Aegyptianella Theilerie Anaplasma Eritrocytozoon e leucocytozoon Haemoproteus Haemoproteus columbae - Laeucocytozoon aviari Plasmodi Hepatozoon canis 5 Classe Cnidosporidea Ordine Mixosporida Mixobolus pfeifferi Mixoboliasi Centosporiasi (Mixosomiasi) Ordine Microsporida Nosema Nosemiasi Microsporidiosi Nosema cuniculi Encephalitozoon cuniculi 6 Classe Ciliatea Balantidium coli Ichthyophthirius multifiiliis Ictioftiriasi Chilodonella cyprini

23 23 5 MALATTIE PARASSITARIE 1 Artropodi Classe Aracnida Zecche Fam. Ixodidae Gen. Ixodes, Rhipicephalus, Amblyomma, Boophilus, Dermatocentor, Haemophisalis, Hyalomma Zecche Fam. Argasidae Gen. Argas, Ornithodoros Acari Fam. Dermanissidae Sp. Dermanissus gallinae, Ornithony ssus sylviarum Fam. Varroidae Sp. Varroa jacobsoni Fam. Demodicidae Gen. Demodex Fam. Sarcoptidae Gen. Sarcoptes, Notoedres, Cnemidocoptes Fam. Psoroptidae Gen. Psoroptes, Chorioptes, Otodectes Fam. Cheyletiellidae Gen. Cheyletiella delle vie respiratorie Cytodites, Neonyssus, Speleognathus delle penne Syringophilus, Harpyrhynchus, Dermoglyphus delle lettiere Fam. Trombiculidi Trombicula autumnalis vari Pyemotes ventricosus, Acarapis, Leporacarus gibbus, ecc. Classe Insecta (insetti) Hexapoda Ortotteri (blatte o scarafaggi) Emitteri Fam. Cimicidae Gen. Cimex Coleotteri Mallofagi (Philopterus, Trichodectes, Bovicola, Menopon, ecc.) Anopluri Gen. Haematopinus, Pediculus Ditteri sord. Nematoceri Gen Culex, Anopheles, Phlebotomus, Culicoides, Simulium sord. Brachiceri Tafani e miasi superficiali (Calliphora, Dermatobia ecc.) Gen. Gasterophilus (miasi intestinali) Gen. Oestrus (miasi cavitarie) Gen. Hypoderma (ipodermosi) mosche, lynchia, melophagus Afanitteri (pulci) 1.31 Coleotteri (Alphitobius diaperinus e altri) Pterygota Ord. Thysanoptera

VIRUS. Struttura Anatomica

VIRUS. Struttura Anatomica VIRUS 1 I virus sono parassiti intercellulari composti da materiale genetico (DNA o RNA) non protetto da alcun rivestimento proteico. Inerti finché si trovano all'esterno della cellula ospite, diventano

Dettagli

Istituto. Carta dei Servizi. Zooprofilattico Sperimentale. della Lombardia e dell Emilia Romagna. Bruno Ubertini (ente sanitario di diritto pubblico)

Istituto. Carta dei Servizi. Zooprofilattico Sperimentale. della Lombardia e dell Emilia Romagna. Bruno Ubertini (ente sanitario di diritto pubblico) Istituto Carta dei Servizi 2011 Zooprofilattico Sperimentale della Lombardia e dell Emilia Romagna Bruno Ubertini (ente sanitario di diritto pubblico) 1 Note per lʼutilizzo della Carta dei Servizi Questa

Dettagli

CAP. 4: LE ATTIVITA DELLE STRUTTURE COMPLESSE (SS.CC.)

CAP. 4: LE ATTIVITA DELLE STRUTTURE COMPLESSE (SS.CC.) CAP. 4: LE ATTIVITA DELLE STRUTTURE COMPLESSE (SS.CC.) Le tabelle successive riportano, in sintesi, le attività svolte dai vari laboratori presenti nelle diverse SS.CC. della Sede Centrale e delle Strutture

Dettagli

Zoonosi tradizionali e. malattie. trasmesse da zecche

Zoonosi tradizionali e. malattie. trasmesse da zecche Zoonosi tradizionali e malattie trasmesse da zecche Prevenzione delle zoonosi e delle malattie trasmesse da vettori Dott Vito Perremuto Definizioni Sorgente d infezione Serbatoio d infezione portatore

Dettagli

CLASSIFICAZIONE DELLE MALATTIE E TRAUMATISMI ICD-9-CM 1997

CLASSIFICAZIONE DELLE MALATTIE E TRAUMATISMI ICD-9-CM 1997 CLASSIFICAZIONE DELLE MALATTIE E TRAUMATISMI ICD-9-CM 1997 CODICE 0010 Colera da Vibrio cholerae 0011 Colera da Vibrio cholerae el tor 0019 Colera non specificato 0020 Febbre tifoide 0021 Paratifo A 0022

Dettagli

Il rischio biologico da contatto con gli animali

Il rischio biologico da contatto con gli animali WORKSHOP FATTORIE DIDATTICHE 28 NOVEMBRE 2011 Il rischio biologico da contatto con gli animali Laura Chiavacci Osservatorio Epidemiologico Fattorie didattiche La Comunità europea ha incoraggiato lo sviluppo

Dettagli

INDICE. Ringraziamenti...IV PRESENTAZIONE...VI PREMESSA...VII INTRODUZIONE...VIII SEZIONE I...17 INTRODUZIONE...19

INDICE. Ringraziamenti...IV PRESENTAZIONE...VI PREMESSA...VII INTRODUZIONE...VIII SEZIONE I...17 INTRODUZIONE...19 INDICE XI INDICE Ringraziamenti...IV PRESENTAZIONE...VI PREMESSA...VII INTRODUZIONE...VIII SEZIONE I...17 INTRODUZIONE...19 CAPITOLO 1...21 IL CANARINO E I FRINGILLIDI COME PETS...21 1.1 IL CANARINO NELLA

Dettagli

ANNO ACCADEMICO 2013/2014 Programma dell insegnamento: _IGIENE

ANNO ACCADEMICO 2013/2014 Programma dell insegnamento: _IGIENE ANNO ACCADEMICO 2013/2014 Programma dell insegnamento: _IGIENE Docente Titolare del corso: Dr. Antonio Romaniello Corso di Laurea : _FARMACIA Obiettivi formativi generali (risultati di apprendimento previsti

Dettagli

Aspetti sanitari del canile e controllo delle zoonosi

Aspetti sanitari del canile e controllo delle zoonosi Aspetti sanitari del canile e controllo delle zoonosi UNIBO 12 Giugno 2007 Dott. Maurizio Battistini Servizio Veterinario della Repubblica di San Marino Canile Nasce della Legge 281/91 Anche San Marino

Dettagli

www.bayes.it - Le analisi tradizionali - statistiche area microbiologia per gruppo - ver 1.0 Pagina 1 di 6

www.bayes.it - Le analisi tradizionali - statistiche area microbiologia per gruppo - ver 1.0 Pagina 1 di 6 sierologia virus VIRUS EPATITE C [HCV] ANTICORPI 3 5,66372 sierologia virus VIRUS EPATITE B [HBV] ANTIGENE HBsAg 4 5,61642 sierologia virus VIRUS IMMUNODEF. ACQUISITA [HIV 1-2] ANTICORPI 5 4,10649 sierologia

Dettagli

GENERALITA SUGLI ALLEVAMENTI CAPRINI DA LATTE

GENERALITA SUGLI ALLEVAMENTI CAPRINI DA LATTE GENERALITA SUGLI ALLEVAMENTI CAPRINI DA LATTE l allevamento caprino da latte deve essere considerato come un insieme di sottogruppi separati, ciascuno con le sue specificità e le sue necessità in ordine

Dettagli

Campylobacter: ancora un patogeno emergente?

Campylobacter: ancora un patogeno emergente? Campylobacter: ancora un patogeno emergente? Ludovico DIPINETO Dipartimento di Medicina Veterinaria e Produzioni Animali Università degli Studi di Napoli Federico II Campylobacter Batteri appartenenti

Dettagli

TITOLO X D.LGS. 81/08 Esposizione ad agenti biologici

TITOLO X D.LGS. 81/08 Esposizione ad agenti biologici TITOLO X D.LGS. 81/08 Esposizione ad agenti biologici CAMPO DI APPLICAZIONE si applica a tutte le attività lavorative nelle quali vi è il rischio di esposizione ad agenti biologici. ALLEGATO XLIV D. Lgs

Dettagli

3. ASSISTENZA SANITARIA COLLETTIVA

3. ASSISTENZA SANITARIA COLLETTIVA Il livello di Assistenza sanitaria collettiva comprende le attività e le prestazioni volte a tutelare la salute e la sicurezza della comunità da rischi infettivi, ambientali, legati alle condizioni di

Dettagli

CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN SICUREZZA AGROALIMENTARE ORGANIZZATO DALL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PERUGIA

CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN SICUREZZA AGROALIMENTARE ORGANIZZATO DALL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PERUGIA CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN SICUREZZA AGROALIMENTARE ORGANIZZATO DALL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PERUGIA Corso di perfezionamento in: IGIENE DELLE PRODUZIONI ANIMALI E ALIMENTARI: RUOLO DEL MEDICO VETERINARIO

Dettagli

COS E UN AGENTE BIOLOGICO?

COS E UN AGENTE BIOLOGICO? RICHIO BIOLOGICO Rischio connesso con l esposizione a organismi e microrganismi patogeni e non, colture cellulari, endoparassiti umani presenti nell ambiente di lavoro a seguito di emissione e/o trattamento

Dettagli

del RISCHIO BIOLOGICO

del RISCHIO BIOLOGICO L. Frusteri D. De Grandis G. Pontuale del RISCHIO BIOLOGICO Manuale ad uso dei lavoratori Informazione dei lavoratori ai sensi dell art. 36 del D.Lgs. 81/2008 e s.m. A B C del RISCHIO BIOLOGICO PREMESSA...5

Dettagli

DIAGNOSTICA BIOMOLECOLARE

DIAGNOSTICA BIOMOLECOLARE Cod Campo meo PCRMTES Mycobacterium tb complex 10PB025 - Mycobacterium tb complex / Heminested PCR (Ricerca) - MI 10PB025 rev 1/1 2008 PCR 90 POOL, LINFONODO, ANIMALE MORTO, ORGANI SEQNOR Norovirus genotipo

Dettagli

Agenda. Immunizzazione. Vaccini. Antisieri. Anticorpi monoclonali

Agenda. Immunizzazione. Vaccini. Antisieri. Anticorpi monoclonali Agenda Immunizzazione Vaccini Antisieri Anticorpi monoclonali Agenda Immunizzazione Vaccini Antisieri Anticorpi monoclonali IMMUNIZZAZZIONE ATTIVA Vaccinazione: Pratica di profilassi immunitaria cioè di

Dettagli

www.zampadicane.it Guida alle Vaccinazioni

www.zampadicane.it Guida alle Vaccinazioni VACCINAZIONI Le vaccinazioni da fare al proprio cane sono parecchie, alcune sono obbligatorie ed alcune facoltative e possono essere consigliate dal veterinario in casi specifici. Vediamo nel dettaglio

Dettagli

1. MALATTIE INFETTIVE E PARASSITARIE (001-139) INDICE ALFABETICO DIAGNOSI ELENCO SISTEMATICO DIAGNOSI INDICE ALFABETICO PROCEDURE

1. MALATTIE INFETTIVE E PARASSITARIE (001-139) INDICE ALFABETICO DIAGNOSI ELENCO SISTEMATICO DIAGNOSI INDICE ALFABETICO PROCEDURE MALATTIE INFETTIVE E PARASSITARIE 403 1. MALATTIE INFETTIVE E PARASSITARIE (001-139) Nota: I postumi delle malattie infettive e parassitarie sono compresi nelle categorie 137-139. Incl.: malattie generalmente

Dettagli

ZOONOSI: LE MALATTIE CHE GLI ANIMALI CI POSSONO TRASMETTERE. Convivere con un animale

ZOONOSI: LE MALATTIE CHE GLI ANIMALI CI POSSONO TRASMETTERE. Convivere con un animale ZOONOSI: LE MALATTIE CHE GLI ANIMALI CI POSSONO TRASMETTERE Convivere con un animale Nel nostro Paese la popolazione degli animali familiari si sta ormai numericamente equiparando a quella umana, tanto

Dettagli

Diagnostica aviare gennaio 2014

Diagnostica aviare gennaio 2014 Diagnostica aviare gennaio 2014 Specie Descrizione analisi Metodo Eseguibile su n test Codice Adenovirus aviare (EDS) Ab CIVTEST AVI EDS ELISA indiretto Siero 480 81903 Anemia virale (CAV) Real-Time PCR

Dettagli

DELL'UMBRIA E DELLE MARCHE Dirigente - Unità Operativa a valenza dipartimentale Officina farmaceutica

DELL'UMBRIA E DELLE MARCHE Dirigente - Unità Operativa a valenza dipartimentale Officina farmaceutica INFORMAZIONI PERSONALI Nome Cagiola Monica Data di nascita 08/06/1963 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio Dirigente Veterinario DELL'UMBRIA E Dirigente - Unità Operativa

Dettagli

12 CORSO DI FORMAZIONE SPECIALISTICA IN TECNICA DELL ALLEVAMENTO AVICOLO E PATOLOGIA AVIARE

12 CORSO DI FORMAZIONE SPECIALISTICA IN TECNICA DELL ALLEVAMENTO AVICOLO E PATOLOGIA AVIARE FONDAZIONE INIZIATIVE ZOOPROFILATTICHE E ZOOTECNICHE BRESCIA ISTITUTO PER LA QUALIFICAZIONE E L AGGIORNAMENTO TECNICO PROFESSIONALE IN AGRICOLTURA BRESCIA SOCIETA ITALIANA DI PATOLOGIA AVIARE - SIPA 12

Dettagli

Dal prelievo alla diagnosi: Descrizione del percorso diagnostico

Dal prelievo alla diagnosi: Descrizione del percorso diagnostico Schmallenberg virus: l ennesima emergenza sanitaria per la zootecnia della Sardegna? Nuoro, 20 dicembre 2012 Dal prelievo alla diagnosi: Descrizione del percorso diagnostico Annalisa Oggiano Dipartimento

Dettagli

Rischio di esposizione ad Agenti Biologici (Titolo VIII, D. L.vo 626/94)!"#$%&$'

Rischio di esposizione ad Agenti Biologici (Titolo VIII, D. L.vo 626/94)!#$%&$' Rischio di esposizione ad Agenti Biologici (Titolo VIII, D. L.vo 626/94)!"#$%&$' !"# $ % $ %%% & %% ' $ (# )*+)!+* " # $ &(,& %& $ %' %% Università e centri di ricerca, Sanità, Zootecnica e Veterinaria,

Dettagli

Valori di Riferimento degli esami eseguiti nell'u.o. Microbiologia

Valori di Riferimento degli esami eseguiti nell'u.o. Microbiologia Pagina 1 di 5 Ab anti Adenovirus IgG Anticorpi anti Adenovirus IgG Ab anti Adenovirus IgG : < 8.5 Ab anti Adenovirus IgM Anticorpi anti Adenovirus IgM Ab anti Adenovirus IgM : < 8.5 Ab anti Bartonella

Dettagli

Indice generale. Prefazione... 1

Indice generale. Prefazione... 1 Indice generale Prefazione... 1 Sezione I: Protozoi... 7 1. Caratteri generali.... 9 2. Amebe intestinali.... 13 Infezione da Entamoeba histolytica, E. dispar ed E. moshkovskii.... 13 Infezioni da altre

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. SPINOZZI ANTONIO Data di nascita 01/01/1960 VETERINARIO DIRIGENTE

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. SPINOZZI ANTONIO Data di nascita 01/01/1960 VETERINARIO DIRIGENTE INFORMAZIONI PERSONALI Nome SPINOZZI ANTONIO Data di nascita 01/01/1960 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio VETERINARIO DIRIGENTE ASL DI TERAMO Incarico di studio

Dettagli

ALLEGATO B. Insegnamento: Malattie Infettive

ALLEGATO B. Insegnamento: Malattie Infettive ALLEGATO B Insegnamento: Malattie Infettive Settore Scientifico-Disciplinare: MED/17, MED/07; MED/46 CFU Tot.: 6 Ore di studio per ogni ora di: ADF (attività didattica ADI (attività didattica AFP (attività

Dettagli

Sistema integrato per il trattamento e la disinfezione delle superfici contaminate da deiezioni di volatili

Sistema integrato per il trattamento e la disinfezione delle superfici contaminate da deiezioni di volatili Sistema integrato per il trattamento e la disinfezione delle superfici contaminate da deiezioni di volatili * SaniKleen OdorGuard Prodotto per la neutralizzazione degli odori sgradevoli * SaniKleen MC

Dettagli

Trattandosi di un semplice strumento di documentazione, esso non impegna la responsabilità delle istituzioni

Trattandosi di un semplice strumento di documentazione, esso non impegna la responsabilità delle istituzioni 2000D0096 IT 05.09.2012 006.001 1 Trattandosi di un semplice strumento di documentazione, esso non impegna la responsabilità delle istituzioni B DECISIONE DELLA COMMISSIONE del 22 dicembre 1999 relativa

Dettagli

Sistema integrato per il trattamento e la bonifica delle superfici contaminate da deiezioni di volatili

Sistema integrato per il trattamento e la bonifica delle superfici contaminate da deiezioni di volatili SaniKleen Sistema integrato per il trattamento e la bonifica delle superfici contaminate da deiezioni di volatili * OdorGuard Prodotto per la neutralizzazione degli odori sgradevoli * SaniKleen MC 64 B

Dettagli

- 01.10.1993 al 30.12.1993 servizio presso la usl 21 Casentino in qualità di Veterinario Collaboratore.

- 01.10.1993 al 30.12.1993 servizio presso la usl 21 Casentino in qualità di Veterinario Collaboratore. MODELLO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Cognome e Nome Fornai Gianna Data di nascita 30 maggio 1961 Qualifica Dirigente Veterinario a rapporto esclusivo Sanità Animale ed Igiene Allevamento

Dettagli

Prof. Vincenzo Cuteri Dipartimento Scienze Veterinarie UNICAM

Prof. Vincenzo Cuteri Dipartimento Scienze Veterinarie UNICAM Prof. Vincenzo Cuteri Dipartimento Scienze Veterinarie UNICAM Definizione Malattia infettiva acuta Altamente contagiosa Colpisce gli animali ad unghia fessa Caratterizzata da febbre vescicole sulle mucose

Dettagli

INFEZIONI VIRALI A TRASMISSIONE MATERNO-FETALI

INFEZIONI VIRALI A TRASMISSIONE MATERNO-FETALI INFEZIONI VIRALI A TRASMISSIONE MATERNO-FETALI Alcune malattie infettive ad eziologia virale e andamento benigno nei soggetti immunocompetenti, se sono contratte durante la gravidanza, possono rappresentare

Dettagli

Profilassi immunitaria

Profilassi immunitaria Profilassi immunitaria Dott.ssa Pamela Di Giovanni Profilassi immunitaria passiva Sieroprofilassi Possono essere divisi in 3 categorie: antibatterici antivirali antitossici I primi sono stati completamente

Dettagli

Bluetongue: malattia e situazione epidemiologica

Bluetongue: malattia e situazione epidemiologica Bluetongue: malattia e situazione epidemiologica Stefano Marangon Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie AGRICOLTURA. Il Ministero ha ridotto l area soggetta a restrizioni per contenere la

Dettagli

Patologia infettiva oculare coesistente

Patologia infettiva oculare coesistente Azienda Ospedaliera Pediatrica SANTOBONO PAUSILIPON ANNUNZIATA S.S.D. Centro di Riferimento Regionale per la Diagnosi ed il Trattamento della Retinopatia della Prematurità Direttore dott. Salvatore Capobianco

Dettagli

Modalità d uso : per via orale

Modalità d uso : per via orale Modalità d uso : per via orale - da 30 a 50 gocce sotto la lingua per 2 o 3 volte al giorno per 5 o 6 giorni dipende dalla gravita dell infezione, comunque un sovradosaggio del prodotto non porta alcun

Dettagli

Rischi da esposizione ad agenti biologici

Rischi da esposizione ad agenti biologici Rischi da esposizione ad agenti biologici Dott. Sergio Biagini Tecnico della Prevenzione D.Lgs. 81/08 Titolo X Esposizione ad agenti biologici Campo di applicazione Tutte le attività lavorative nelle quali

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI INFORMAZIONI PERSONALI Nome NOBILE GIULIANA Data di nascita 02/10/1961 Qualifica DIRIGENTE VETERINARIO Amministrazione ASL NAPOLI 3 SUD (EX ASL 4 e 5) Incarico attuale Dirigente ASL II fascia - INCARICO

Dettagli

I PATOGENI ALIMENTARI

I PATOGENI ALIMENTARI I PATOGENI ALIMENTARI LA CONTAMINAZIONE MICROBIOLOGICA Le tossinfezioni alimentari rappresentano un crescente problema per la salute pubblica a livello internazionale. Sono conosciute attualmente oltre

Dettagli

PROFILASSI delle MALATTIE INFETTIVE. MISURE di ISOLAMENTO. 13/06/2012 Dr. Ettore Paolantonio

PROFILASSI delle MALATTIE INFETTIVE. MISURE di ISOLAMENTO. 13/06/2012 Dr. Ettore Paolantonio PROFILASSI delle MALATTIE INFETTIVE MISURE di ISOLAMENTO 13/06/2012 Dr. Ettore Paolantonio 1 PROFILASSI MALATTIE INFETTIVE La Profilassi mira ad impedire l insorgenza e la diffusione delle malattie infettive

Dettagli

Laboratorio Aziendale di Microbiologia e Virologia (LMV) Elenco delle Analisi Pagina 1 di 6

Laboratorio Aziendale di Microbiologia e Virologia (LMV) Elenco delle Analisi Pagina 1 di 6 Laboratorio Aziendale di Microbiologia e Virologia (LMV) Elenco delle Analisi Pagina 1 di 6 DENOMINAZIONE ANALISI METODO MATERIALE CONTENITORE GG RITIROTARIFFA ADENOVIRUS - RICERCA DIRETTA IFA CAMPIONI

Dettagli

Aspetti Sanitari per la cura del cane e del gatto. 30 Gennaio 2010 IGIENE COME MEZZO DI CONTROLLO DELLE PARASSITOSI

Aspetti Sanitari per la cura del cane e del gatto. 30 Gennaio 2010 IGIENE COME MEZZO DI CONTROLLO DELLE PARASSITOSI Aspetti Sanitari per la cura del cane e del gatto 30 Gennaio 2010 IGIENE COME MEZZO DI CONTROLLO DELLE PARASSITOSI Roberta Galuppi DIPARTIMENTO DI SANITA PUBBLICA VETERINARIA E PATOLOGIA ANIMALE UNIVERSITA

Dettagli

Introduzione. Colture cellulari in vitro: cellule isolate dal loro ambiente e messe in condizioni di vivere all'interno di un sistema definito

Introduzione. Colture cellulari in vitro: cellule isolate dal loro ambiente e messe in condizioni di vivere all'interno di un sistema definito Colture Cellulari Introduzione Colture cellulari in vitro: cellule isolate dal loro ambiente e messe in condizioni di vivere all'interno di un sistema definito strumento fondamentale per studi biochimici,

Dettagli

PATOLOGIA MEDICA VETERINARIA

PATOLOGIA MEDICA VETERINARIA PATOLOGIA MEDICA VETERINARIA Presentazione del corso Prof. Carlo Guglielmini Patologia Medica e Legislazione Veterinaria Calendario delle lezioni 6 CFU 60 ore per l intero Corso integrato Patologia Medica

Dettagli

UNIVERSITA' degli STUDI di PERUGIA Facoltà di MEDICINA e CHIRURGIA Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia AA 2011-2012.

UNIVERSITA' degli STUDI di PERUGIA Facoltà di MEDICINA e CHIRURGIA Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia AA 2011-2012. UNIVERSITA' degli STUDI di PERUGIA Facoltà di MEDICINA e CHIRURGIA Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia AA 2011-2012 Mycoplasmataceae Genere Mycoplasma: circa 100 specie Mycoplasma pneumoniae ( agente

Dettagli

INFLUENZA. Che cos è

INFLUENZA. Che cos è INFLUENZA Che cos è L influenza è una malattia infettiva provocata da virus del genere Othomixovirus che colpiscono le vie aeree come naso, gola e polmoni. I soggetti colpiti nel nostro Paese vanno dai

Dettagli

TOXOPLASMOSI SIAV ASL NO - NOVARA 1

TOXOPLASMOSI SIAV ASL NO - NOVARA 1 TOXOPLASMOSI 1 La toxoplasmosi è una malattia data da un protozoo (essere unicellulare) parassita obbligato: il Toxoplasma gondii. Questa malattia è una zoonosi perché può essere trasmessa anche all'uomo.

Dettagli

Epidemiologia delle malattie infettive

Epidemiologia delle malattie infettive Epidemiologia delle malattie infettive Dott.ssa Pamela Di Giovanni Malattie infettive Con il termine di malattia infettiva si intendono tutte quelle affezioni patologiche provocate da organismi viventi

Dettagli

Diagnostica microbiologica delle infezioni delle basse vie respiratorie

Diagnostica microbiologica delle infezioni delle basse vie respiratorie LA DIAGNOSI MICROBIOLOGICA Diagnostica microbiologica delle infezioni delle basse vie respiratorie Lucia Martelli influenza la terapia che è in funzione di permette di individuare cluster epidemici Presenza

Dettagli

Scheda B15: Cattura di animali con patologie ed eventuale abbattimento in situazione di emergenza

Scheda B15: Cattura di animali con patologie ed eventuale abbattimento in situazione di emergenza A S V pt pt A S pt V Libe Movi Scheda B15: Cattura di animali con patologie ed eventuale abbattimento in situazione di emergenza Descrizione Animali con patologie (zoonosi, ecc.). 1. 2. Descrizione scenario

Dettagli

APPLICAZIONI DEGLI STUDI DI ECOPATOLOGIA NELLA GESTIONE DELL'ORSO BRUNO

APPLICAZIONI DEGLI STUDI DI ECOPATOLOGIA NELLA GESTIONE DELL'ORSO BRUNO APPLICAZIONI DEGLI STUDI DI ECOPATOLOGIA NELLA GESTIONE DELL'ORSO BRUNO Ernesto Pascotto, Elisa Peressin, Paola Beraldo Sezione di Biologia e Patologia Animale Dipartimento di Scienze Animali FACOLTÀ DI

Dettagli

Mostra dei Trofei di Caccia della Provincia di Brescia, Limone del Garda, 22 Maggio 2011

Mostra dei Trofei di Caccia della Provincia di Brescia, Limone del Garda, 22 Maggio 2011 Mostra dei Trofei di Caccia della Provincia di Brescia, Limone del Garda, 22 Maggio 2011 Monitoraggio sanitario del Cinghiale in provincia di Brescia Loris ALBORALI Mario CHIARI Sezione Diagnostica di

Dettagli

ECOLOGICI INTERVENTI VOLTI A NEUTRALIZZARE L AMBIENTE INTERVENTI VOLTI A NEUTRALIZZARE LA FONTE IMMUNOPROFILASSI. primaria CHEMIOPROFILASSI

ECOLOGICI INTERVENTI VOLTI A NEUTRALIZZARE L AMBIENTE INTERVENTI VOLTI A NEUTRALIZZARE LA FONTE IMMUNOPROFILASSI. primaria CHEMIOPROFILASSI ECOLOGICI ambiente INDIRETTA (mediata) Educazione sanitaria DELLA PERSONA Informazione sanitaria Formazione sanitaria DIRETTA (immediata) disinfezione sterilizzazione GENERICA INTERVENTI VOLTI A NEUTRALIZZARE

Dettagli

FACOLTÀ DI MEDICINA VETERINARIA * www.veterinaria.uniba.it

FACOLTÀ DI MEDICINA VETERINARIA * www.veterinaria.uniba.it Medicina Veterinaria FACOLTÀ DI MEDICINA VETERINARIA * www.veterinaria.uniba.it Presidenza Strada Provinciale per Casamassima Km 3 - Valenzano (Bari) Preside: prof. Ferruccio Petazzi Tel. 080.4679943;

Dettagli

Gli acari delle rogne

Gli acari delle rogne Gli acari delle rogne Le rogne sono malattie parassitarie causate da ACARI Gli ACARI (parassiti permanenti) vivono e si nutrono Scavando gallerie (Sarcoptes) o nidi epidermici (Notoedres) Sulla superficie

Dettagli

La Prevenzione delle Malattie Trasmesse con gli Alimenti

La Prevenzione delle Malattie Trasmesse con gli Alimenti Sub Commissari per l attuazione del Piano di Rientro (delibera Consiglio dei Ministri 04.08.2010) Task Force per le Attività Veterinarie La Prevenzione delle Malattie Trasmesse con gli Alimenti Il ruolo

Dettagli

LA PREVENZIONE DEL RISCHIO BIOLOGICO

LA PREVENZIONE DEL RISCHIO BIOLOGICO LA PREVENZIONE DEL RISCHIO BIOLOGICO Campo di applicazione Tutte le attività lavorative in cui vi è rischio di esposizione ad agenti biologici Definizioni Agente Biologico (a.b.) Qualsiasi microorganismo

Dettagli

Diarrea da tossinfezione

Diarrea da tossinfezione d origine infettiva: percorsi a b comunitaria del Viaggiatore acuta protratta c nosocomiale persistente d in immunocompromesso e da tossinfezione a d origine comunitaria Acuta Protratta Persistente Moderata/

Dettagli

L epatite E nei suini domestici e selvatici in Italia

L epatite E nei suini domestici e selvatici in Italia ZOONOSI EMERGENTI E RIEMERGENTI: tra vecchie conoscenze e nuove realtà Torino, 26 febbraio 2013 L epatite E nei suini domestici e selvatici in Italia Fabio Ostanello Dipartimento di Scienze Mediche Veterinarie

Dettagli

Profilassi Malattie Infettive MORBILLO - PAROTITE - ROSOLIA

Profilassi Malattie Infettive MORBILLO - PAROTITE - ROSOLIA Profilassi Malattie Infettive MORBILLO - PAROTITE - ROSOLIA Il morbillo nel mondo Epidemia di morbillo in Campania del 2002 Stimati circa 40.000 casi Eguale distribuzione per sesso Incidenza più elevata

Dettagli

Patologia infettiva oculare coesistente

Patologia infettiva oculare coesistente Azienda Ospedaliera Pediatrica SANTOBONO PAUSILIPON ANNUNZIATA S.S.D. Centro di Riferimento Regionale per la Diagnosi ed il Trattamento della Retinopatia della Prematurità Direttore dott. Salvatore Capobianco

Dettagli

GUIDA PER GLI UTENTI

GUIDA PER GLI UTENTI Azienda Ospedaliera Spedali Civili di Brescia Dipartimento di Diagnostica di Laboratorio Presidio Ospedaliero Spedali Civili di Brescia Sistema qualità certificato ai sensi della norma UNI EN ISO 9001:2010

Dettagli

NOTA INFORMATIVA PER L UTENZA. RISCHIO BIOLOGICO Titolo X D. Lgs. 81/2008

NOTA INFORMATIVA PER L UTENZA. RISCHIO BIOLOGICO Titolo X D. Lgs. 81/2008 NOTA INFORMATIVA PER L UTENZA RISCHIO BIOLOGICO Titolo X D. Lgs. 81/2008 Segnale di rischio biologico Il Titolo X del D. Lgs. 81/2008 riguarda la prevenzione e la protezione dei lavoratori dall esposizione

Dettagli

Infezioni del feto e del neonato: uso e significato degli esami microbiologici

Infezioni del feto e del neonato: uso e significato degli esami microbiologici Infezioni del feto e del neonato: uso e significato degli esami microbiologici A.C.O. SAN FILIPPO NERI DIPARTIMENTOMEDICINA DI LABORATORIO U.O.C. MICROBIOLOGIA E VIROLOGIA A,come Adenovirus (enterici)

Dettagli

ALLEGATO «ALLEGATO I GLOSSARIO

ALLEGATO «ALLEGATO I GLOSSARIO ALLEGATO «ALLEGATO I GLOSSARIO NA Numero di assegnazione (un numero assegnato arbitrariamente ad una particolare merce che figurerà in quanto tale sul certificato). Controllo fino a destinazione Capitolo

Dettagli

Nel moderno allevamento intensivo di specie ittiche, nutrizione e salute del pesce allevato sono due fattori intimamente connessi, da un lato devono

Nel moderno allevamento intensivo di specie ittiche, nutrizione e salute del pesce allevato sono due fattori intimamente connessi, da un lato devono Nel moderno allevamento intensivo di specie ittiche, nutrizione e salute del pesce allevato sono due fattori intimamente connessi, da un lato devono essere soddisfatti i fabbisogni di nutrienti necessari

Dettagli

PRINCIPI DI DIAGNOSTICA VIROLOGICA

PRINCIPI DI DIAGNOSTICA VIROLOGICA PRINCIPI DI DIAGNOSTICA VIROLOGICA PRINCIPI DI DIAGNOSTICA VIROLOGICA Generalità I virus sono parassiti endocellulari obbligati, la particella virale completa (virione) presenta il genoma costituito da

Dettagli

PESTIVIRUS. fam. FLAVIVIRIDAE. Suddivisa in tre generi Flavivirus. Pestivirus. Hepacivirus

PESTIVIRUS. fam. FLAVIVIRIDAE. Suddivisa in tre generi Flavivirus. Pestivirus. Hepacivirus PESTIVIRUS fam. FLAVIVIRIDAE Suddivisa in tre generi Flavivirus Pestivirus Hepacivirus 1 CLASSIFICAZIONE DEI PESTIVIRUS Un tempo classificati in BVDV, CSFV, BDV Questo schema tiene conto SOLO dello spettro

Dettagli

sanità Avvertenze Azienda Sanitaria Locale (A.S.L.) interruzioni volontarie di gravidanza malattie infettive

sanità Avvertenze Azienda Sanitaria Locale (A.S.L.) interruzioni volontarie di gravidanza malattie infettive capitolo 3 sanità Avvertenze Le informazioni statistiche contenute nel presente capitolo provengono dall Agenzia di Sanità Pubblica della Regione Lazio e riguardano dati rilevati presso le strutture sanitarie

Dettagli

Metodi in vivo e in vitro per : il riconoscimento dei farmaci lo studio delle loro proprietà farmacologiche lo studio del loro meccanismo d azione

Metodi in vivo e in vitro per : il riconoscimento dei farmaci lo studio delle loro proprietà farmacologiche lo studio del loro meccanismo d azione Metodi in vivo e in vitro per : il riconoscimento dei farmaci lo studio delle loro proprietà farmacologiche lo studio del loro meccanismo d azione Metodi generali Metodi mirati Scoperta e sviluppo di nuovi

Dettagli

IL VACCINO PER LA VARICELLA IL PARERE DEL PEDIATRA

IL VACCINO PER LA VARICELLA IL PARERE DEL PEDIATRA IL VACCINO PER LA VARICELLA IL PARERE DEL PEDIATRA Torino, 25 novembre 2006 Dott. Maria Merlo Epidemiologia Agente eziologico: VZV (herpes virus) La più contagiosa delle malattie esantematiche dell infanzia

Dettagli

RISULTATI AL SECONDO ANNO DI ATTIVITA

RISULTATI AL SECONDO ANNO DI ATTIVITA STUDIO DELL EFFICIENZA PRODUTTIVA E RIPRODUTTIVA DELLE VACCHE DA CARNE DI RAZZA MARCHIGIANA E STIMA DEL SUO VALORE ECONOMICO RISULTATI AL SECONDO ANNO DI ATTIVITA Progetto Studio dell efficienza produttiva

Dettagli

PisAcqua 2010. Patologie delle specie ittiche, igiene degli allevamenti e sicurezza dei prodotti

PisAcqua 2010. Patologie delle specie ittiche, igiene degli allevamenti e sicurezza dei prodotti PisAcqua 2010 Patologie delle specie ittiche, igiene degli allevamenti e sicurezza dei prodotti Patologie virali associate al consumo di molluschi bivalvi HAV e Norovirus Pisa 7 maggio 2010 Dr. Laura Serracca

Dettagli

test m a t r i c e @ a n a l i s i r i s p o s t a p r e z z o

test m a t r i c e @ a n a l i s i r i s p o s t a p r e z z o A c a n t h a m o e b a s p p ( n o v i t à ) B / C 2 g g 6 6, 0 0 Anap l a s m a p h a g o c y t o p h i l u m S G, B / C, L C S 1 g 4 4, 0 0 A n a p l a s m a p l a t y s SG, B / C, L C S 1 g 4 4, 0

Dettagli

Prevenzione delle malattie da infezione

Prevenzione delle malattie da infezione Prevenzione delle malattie da infezione Obiettivi della prevenzione allungare la vita; ridurre l'invalidità (disabilità) 3 livelli di prevenzione Primaria: pre-malattia; adozione di specifiche protezioni,

Dettagli

COLTURA STREPTOCOCCO BETA EMOLITICO (a livello vaginale, rettale, perianale, vagino-rettale)

COLTURA STREPTOCOCCO BETA EMOLITICO (a livello vaginale, rettale, perianale, vagino-rettale) analisi (complessa/semplice) Adenovirus anticorpi (Fissazione Complemento) ANALISI MUTAZIONI DNA fattori coagulazione (V, VR2, II, XIII, beta-fibrinogeno, PAI-1, Ag piastrinico, fattore genotipo MTHFR,

Dettagli

questi farmaci vengono raggruppati: A seconda del meccanismo d azione. Esistono, infatti, antibiotici batteriostatici,

questi farmaci vengono raggruppati: A seconda del meccanismo d azione. Esistono, infatti, antibiotici batteriostatici, Con l arrivo delle patologie invernali, facciamo il punto sulle diverse opzioni disponibili per la scelta, da parte del medico, della terapia antibiotica di Chiara Chiodini Farmacista La terapia antibiotica

Dettagli

IL RISCHIO BIOLOGICO AL MACELLO

IL RISCHIO BIOLOGICO AL MACELLO IL RISCHIO BIOLOGICO AL MACELLO E NELL IMPRESA ALIMENTARE Az. U.S.L. n. 8 Arezzo U.O. Igiene alimenti di origine animale Dr Guido Bichi Dr.ssa Bio caterina 1 Stima del rischio di esposizione Analisi delle

Dettagli

MONITORAGGIO DEI POLICLOROBIFENILI: NELLE CARNI

MONITORAGGIO DEI POLICLOROBIFENILI: NELLE CARNI MONITORAGGIO DEI POLICLOROBIFENILI: NELLE CARNI Bologna 14 Settembre 2006 Simonetta Menotta Reparto di Merceologia degli Alimenti di Origine Animale- Istituto Zooprofilattico della Lombardia e Emilia Romagna

Dettagli

Il rischio biologico per i soccorritori non sanitari dell emergenza

Il rischio biologico per i soccorritori non sanitari dell emergenza N Manuale informativo Il rischio biologico per i soccorritori non sanitari dell emergenza Edizione 2012 Pubblicazione realizzata da INAIL Settore Ricerca - Dipartimento di Medicina del Lavoro COORDINAMENTO

Dettagli

Il quadrilatero di Teobald Smith

Il quadrilatero di Teobald Smith L EPIDEMIOLOGIA E LA SOCIOSOCIO-ECONOMIA VETERINARIA NEL PENSIERO E NELLE AZIONI DI ADRIANO MANTOVANI Giorgio Battelli GIORNATA DI STUDIO SULLA SANITÀ PUBBLICA VETERINARIA Adriano Mantovani e la Sanità

Dettagli

Laurea in SCIENZE INFERMIERISTICHE CANALE C

Laurea in SCIENZE INFERMIERISTICHE CANALE C Laurea in SCIENZE INFERMIERISTICHE CANALE C (Sede: Policlinico Umberto I Roma) C.I. Promozione della Salute e Sicurezza Docente Igiene: Prof.ssa C. Marzuillo Docente Malattie Infettive: Prof. M Ciardi

Dettagli

La filariosi e altre malattie causate da parassiti

La filariosi e altre malattie causate da parassiti Centro veterinario alla Ressiga La filariosi e altre malattie causate da parassiti Dr. Roberto Mossi, medico veterinario 2 Filariosi cardiopolmonare (Dirofilaria immitis) La filariosi cardiopolmonare è

Dettagli

Le tecniche molecolari nella diagnosi delle infezioni del sistema nervoso centrale

Le tecniche molecolari nella diagnosi delle infezioni del sistema nervoso centrale Le tecniche molecolari nella diagnosi delle infezioni del sistema nervoso centrale dr.ssa Lucia Collini Microbiologia e Virologia Trento, 20 gennaio 2011 Infezioni del sistema nervoso centrale: manifestazioni

Dettagli

Micotossine: problema di rilevanza globale

Micotossine: problema di rilevanza globale Micotossine Articolo 2 Ai fini della presente direttiva si intende per: a) «mangimi»: i prodotti di origine vegetale o animale, allo «sostanza indesiderabile»: qualsiasi sostanza o prodotto, ad eccezione

Dettagli

Elenco Prove e Servizi

Elenco Prove e Servizi Pagina 1 di 7 Elenco Prove e Servizi AGGIORNAMENTO 21.09.2014 Pagina 2 di 7 Parametri PER ALIMENTI Bacillus cereus UNI EN ISO 7932:2005 Bacillus spp UNI EN 15784:2009 Conta Campylobacter spp ISO 10272-1:2006

Dettagli

Listeria monocytogenes e Igiene degli Alimenti. Valerio Giaccone Dipartimento di Sanità pubblica, Patologia comparata e Igiene veterinaria Padova

Listeria monocytogenes e Igiene degli Alimenti. Valerio Giaccone Dipartimento di Sanità pubblica, Patologia comparata e Igiene veterinaria Padova Listeria monocytogenes e Igiene degli Alimenti Valerio Giaccone Dipartimento di Sanità pubblica, Patologia comparata e Igiene veterinaria Padova 1924 Australia Murray descrive per la prima volta un germe

Dettagli

http://www.pforster.ch/ftc/csa/patologia/infezioni/infezbat... Relatori, Dispense: Dott.essa C. Gutti e Dr. A Bernasconi HOME

http://www.pforster.ch/ftc/csa/patologia/infezioni/infezbat... Relatori, Dispense: Dott.essa C. Gutti e Dr. A Bernasconi HOME Malattie infettive batteriche Appunti: patologia per terapisti complementari Redazione online Autrice: Bianca Buser Illustrazioni, links: P.Forster Relatori, Dispense: Dott.essa C. Gutti e Dr. A Bernasconi

Dettagli

Anamnesi Sintomi Lesioni. Diagnosi. Il ricorso agli esami di laboratorio è enormemente ingigantito, in particolare per la diagnosi virologica

Anamnesi Sintomi Lesioni. Diagnosi. Il ricorso agli esami di laboratorio è enormemente ingigantito, in particolare per la diagnosi virologica Silvio Pascucci 1 Anamnesi Sintomi Lesioni Esami : Istologici Virologici Sierologici Diagnosi Il ricorso agli esami di laboratorio è enormemente ingigantito, in particolare per la diagnosi virologica 2

Dettagli

GUIDA ALLA DIAGNOSI NECROSCOPICA IN PATOLOGIA DEL CONIGLIO

GUIDA ALLA DIAGNOSI NECROSCOPICA IN PATOLOGIA DEL CONIGLIO FONDAZIONE INIZIATIVE ZOOPROFILATTICHE E ZOOTECNICHE BRESCIA - ITALY Elanco Animal Health Divisione della Eli Lilly Italia GUIDA ALLA DIAGNOSI NECROSCOPICA IN PATOLOGIA DEL CONIGLIO Marcelo De las Heras

Dettagli

LE INFESTAZIONI DA PULCI E ZECCHE

LE INFESTAZIONI DA PULCI E ZECCHE LE INFESTAZIONI DA PULCI E ZECCHE Ogni anno, con l avvento della bella stagione, arrivano anche i problemi legati alle infestazioni da parte di pulci e zecche. Per qualunque possessore di cani o gatti,

Dettagli

PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE

PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE SI PARTE DALLA VITAMINA D Relatore dr Donata Soppelsa Medico di medicina generale Associato alla Società Italiana di Nutriceutica Quali domande? E sufficiente l integrazione

Dettagli

INTRODUZIONE ALL'IGIENE, LAVAGGIO DELLE MANI, DISINFEZIONE E STERILIZZAZIONE

INTRODUZIONE ALL'IGIENE, LAVAGGIO DELLE MANI, DISINFEZIONE E STERILIZZAZIONE INTRODUZIONE ALL'IGIENE, LAVAGGIO DELLE MANI, DISINFEZIONE E STERILIZZAZIONE CHIMICO AMBIENTE MATERIALE ILTRIANGOLO DELLA SALUTE (Modolo, 2005) INDIVIDUO AMBIENTE IMMATERIALE Igiene e Sanità Pubblica L

Dettagli

BREVE SINTESI E GLOSSARIO SUL DIABETE MELLITO

BREVE SINTESI E GLOSSARIO SUL DIABETE MELLITO BREVE SINTESI E GLOSSARIO SUL DIABETE MELLITO 1. Definizione 2. Classificazione 2.1. Diabete mellito di tipo 1 2.2. Diabete mellito di tipo 2 2.3. Diabete gestazionale 2.4. Altre forme di diabete 2.5.

Dettagli

ESTRATTO DELLA DELIBERA DEL DIRETTORE GENERALE N. 33 DEL 29/1/2009 ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DELLA LOMBARDIA E DELL EMILIA ROMAGNA

ESTRATTO DELLA DELIBERA DEL DIRETTORE GENERALE N. 33 DEL 29/1/2009 ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DELLA LOMBARDIA E DELL EMILIA ROMAGNA ESTRATTO DELLA DELIBERA DEL DIRETTORE GENERALE N. 33 DEL 29/1/2009 ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DELLA LOMBARDIA E DELL EMILIA ROMAGNA PIANO FORMATIVO ANNO 2009. Il piano formativo aziendale dell

Dettagli