sistemapiemonte ProDis Prospetto Disabili Manuale d'uso versione 1.1 sistemapiemonte.it

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "sistemapiemonte ProDis Prospetto Disabili Manuale d'uso versione 1.1 sistemapiemonte.it"

Transcript

1 sistemapiemonte ProDis Prospetto Disabili Manuale d'uso versione 1.1 sistemapiemonte.it

2 Indice generale 1.Introduzione Come cambiano gli adempimenti I datori di lavoro con sedi operative in province di regioni diverse I datori di lavoro con sedi operative in più province della stessa regione I datori di lavoro con sedi operative in un'unica provincia Accesso a PRODIS Home page Inserimento prospetto Quadro 1: Dati aziendali Dati azienda Dati Prospetto Assunzione pubblica selezione Quadro 2 Elenco Province Dati provinciali Dettaglio provinciale Disabili e Categorie protette Categorie escluse dal computo Part-time e Intermittenti Lavoratori L Compensazioni territoriali Altre Concessioni Posti lavoro disponibili Quadro 3: Riepilogo del prospetto Riepiloghi provinciali Riepilogo nazionale Altri dati del riepilogo Invio del prospetto Conferma di invio Notifica prospetto da inviare Caricamento prospetto firmato Ricerca prospetto Riferimenti Home Page dell'applicativo Guida alle Applicazioni Lavoro Home Page Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali /36

3 Indice delle illustrazioni Illustrazione 2.1: Autenticazione...6 Illustrazione 3.1: Home page...7 Illustrazione 4.1: Dati Aziendali...9 Illustrazione 4.2: Ricerca CCNL...10 Illustrazione 4.3: Dati prospetto...11 Illustrazione 4.4: Assunzione pubblica selezione...13 Illustrazione 4.5: Elenco province...14 Illustrazione 4.6: Dettaglio provinciale...15 Illustrazione 4.7: Ricerca sede operativa...16 Illustrazione 4.8: Disabili e Categorie protette...17 Illustrazione 4.9: Categorie escluse...19 Illustrazione 4.10: Part-time e Intermittenti...20 Illustrazione 4.11: Lavoratori L.68/ Illustrazione 4.12: Compensazioni Territoriali...23 Illustrazione 4.13: Altre concessioni...25 Illustrazione 4.14: Posti di lavoro disponibili...28 Illustrazione 4.15: Riepilogo...30 Illustrazione 4.16: Conferma di invio...32 Illustrazione 4.17: Notifica prospetto da inviare...33 Illustrazione 4.18: Caricamento prospetto firmato...34 Illustrazione 5.1: Ricerca Prospetti /36

4 1. INTRODUZIONE L applicazione consente alle aziende e ai loro intermediari, tramite firma digitale, di ottemperare agli obblighi inerenti alla comunicazione del prospetto informativo disabili. Le aziende inviano un unico prospetto suddiviso in sezioni che dettagliano la situazione di tutte le Province in cui è presente almeno una sede operativa. Il servizio regionale che le aziende sono tenute ad utilizzare per l'invio del prospetto informativo è quello in cui è presente la sede legale dell'azienda (o del soggetto abilitato). Tale prospetto verrà inviato automaticamente al servizio provinciale nel cui territorio è ubicata almeno una sede operativa dell'azienda indipendentemente dal servizio regionale utilizzato per l'invio. A partire dal 2011, le aziende devono inviare un unico prospetto suddiviso in sezioni che dettagliano la situazione di tutte le Province. Il Prospetto verrà inviato al servizio provinciale nel cui territorio è ubicata la sede legale dell'azienda. La situazione nazionale è la composizione dei singoli Prospetti Provinciali. I datori di lavoro che, rispetto all'ultimo prospetto telematico inviato, non hanno subito cambiamenti nella situazione occupazionale tali da modificare l'obbligo o da incidere sul computo della quota di riserva, non sono tenuti ad inviare il prospetto informativo. Al fine di favorire la comprensione delle logiche compilative del Prospetto Disabili viene riportato, di seguito, un diagramma che evidenzia le tre fasi di compilazione. Quadro 1 Dati Aziendali Quadro 2 Elenco Province 4/36 Quadro 3 Riepilogo

5 1.1. Come cambiano gli adempimenti I datori di lavoro con sedi operative in province di regioni diverse Fino al 31/12/2010: dovevano trasmettere il prospetto informativo al sito provvisorio del Ministero del Lavoro Dal 01/01/2011: trasmissione del prospetto informativo presso il sito regionale competente la sede legale; le aziende devono, quindi, accreditarsi, se non lo hanno già fatto, presso il sito regionale scelto. Il modulo è simile a quello già adottato dal Ministero del lavoro I datori di lavoro con sedi operative in più province della stessa regione Fino al 31/12/2010: dovevano compilare separatamente i singoli prospetti provinciali e il prospetto nazionale Dal 01/01/2011: compilzione di un unico prospetto informativo contenente sia i dati provinciali che i dati nazionali. Rimangono validi gli accreditamenti già in uso presso il sito regionale competente I datori di lavoro con sedi operative in un'unica provincia Fino al 31/12/2010: dovevano compilare separatamente un singolo prospetto provinciale Dal 01/01/2011: compilzione un unico prospetto informativo contenente sia i dati provinciali che i dati nazionali. Rimangono validi gli accreditamenti già in uso presso il sito regionale competente 5/36

6 2. ACCESSO A PRODIS L accesso all applicativo Prospetto Disabili web avviene tramite smart card (vedi Illustrazione 2.1: Autenticazione) e vengono riportati gli stessi ruoli presenti in Comunicazioni Obbligatorie. Per accedere all'applicazione scegliere Accesso tramite certificato digitale o carta elettronica, selezionare il certificato e digitare il PIN. Illustrazione 2.1: Autenticazione 6/36

7 3. HOME PAGE Di seguito viene riportata l'home page dell'applicativo da dove si possono scegliere le varie funzionalità (vedi Illustrazione 3.1: Home page). Le funzionalità presenti sono: Inserimento prospetto Ricerca prospetto Illustrazione 3.1: Home page 7/36

8 4. INSERIMENTO PROSPETTO Per poter procedere con l'inserimento del prospetto selezionare la voce Inserimento Prospetto nel menù di sinistra nell'home Page. Durante la compilazione delle Sezioni è possibile, in ogni momento, salvare i dati inseriti cliccando Salva bozza. Per poter procedere al quadro successivo, è necessario che tutti i campi obbligatori siano compilati. Selezionando il tasto Conferma e Prosegui l'applicazione verifica la completezza delle informazioni inserite e la loro congruità. Dal secondo Quadro sarà attivo un tasto <<Indietro che permette di tornare al Quadro precedente Quadro 1: Dati aziendali Il Quadro in oggetto è composto da tre sezioni: Dati Azienda Dati Prospetto Assunzione Pubblica Sel Dati azienda E' necessario inserire i dati dell azienda a cui si riferisce il Prospetto (vedi Illustrazione 4.1: Dati Aziendali). Tutti i campi delle sezioni che devono essere compilati sono obbligatori Dati azienda Inserendo il Codice Fiscale e cliccando Cerca i campi dell Azienda vengono compilati in automatico (vedi Illustrazione 4.1: Dati AziendaliIllustrazione 4.1: Dati Aziendali). Si segnala che nella ricerca dell'azienda non è possibile utilizzare il criterio di ricerca per Denominazione. Per i campi Settore ATECO e CCNL si può inserire il numero del codice se conosciuto o la descrizione dell attività (è sufficiente mettere anche solo una parola) e cliccare Cerca (vedi Illustrazione 4.2: Ricerca CCNL). Nel campo Tipologia del dichiarante indicare la tipologia del datore di lavoro scegliendolo dall'apposita tabella. 8/36

9 Illustrazione 4.1: Dati Aziendali 9/36

10 Illustrazione 4.2: Ricerca CCNL Sede Legale Se i campi della sede legale non sono stati valorizzati automaticamente si dovranno completare le informazioni richieste. 10/36

11 Dati Prospetto In questa sezione è necessario inserire i dati del Prospetto che si deve compilare; per poter procedere selezionare il Menù Dati Prospetto come evidenziato nella seguente immagine: Illustrazione 4.3: Dati prospetto Dati prospetto Data riferimento prospetto è la data a cui fa riferimento il prospetto e quindi 31/12/2010 per il prospetto da dichiarare entro il 31/01/ /36

12 Gradualità Gradualità delle assunzioni applicabile in caso di trasformazione di un ente da pubblico a privato (art. 4, comma 11-bis, della legge 19 luglio 1993, n. 236 e D.M. 15/05/2000). Data trasformazione indica la data in cui un azienda pubblica è diventata privata. Percentuale indica la percentuale di assunzione dei disabili che l Azienda deve effettuare Sospensione a carattere nazionale Sospensione per mobilità : tale procedura sospende tutti gli obblighi relativi alla Legge 68/99 su tutto il territorio nazionale indipendentemente dalla Provincia sulla quale è stata concessa la sospensione di mobilità. E da compilare solo nel caso in cui l Azienda su una qualsiasi Provincia abbia la sospensione di mobilità Assunzione pubblica selezione Questa sezione deve essere compilata unicamente dalla Banca d'italia per assunzioni mediante pubblica selezione ex art.7 comma 3 Legge 68/99 (vedi Illustrazione 4.4: Assunzione pubblica selezione). 12/36

13 Illustrazione 4.4: Assunzione pubblica selezione 13/36

14 4.2. Quadro 2 Elenco Province Dopo aver compilato il quadro 1 e dopo aver selezionato il tasto Conferma e Prosegui, se il sistema non rileva anomalie si accede al secondo Quadro. Si evidenzia come, a partire dal 01/01/2011, deve essere compilato un unico prospetto informativo contenente sia i dati provinciali che i dati nazionali. Per procedere scegliere la Provincia in cui si trova la sede operativa dell Azienda ( Compila dati per la Provincia ) e cliccare Aggiungi dati Provincia (vedi Illustrazione 4.5: Elenco province). Ogni volta che si sceglie una Provincia il sistema propone le pagine di inserimento dei dati provinciali del prospetto. Ripetere tale operazione per tutte le Province nelle quali si trovano le sedi operative dislocate sul territorio nazionale. La Provincia inserita viene visualizzata nel riepilogo sotto elencato. Si sottolinea come il quadro relativo alla sede legale debba essere sempre compilato. Illustrazione 4.5: Elenco province 14/36

15 4.3. Dati provinciali Compilare i vari campi da Dettaglio provinciale fino a Posti lavoro disponibili e solo alla fine di tutto cliccare Conferma dati Provincia (vedi Illustrazione 4.6: Dettaglio provinciale). Illustrazione 4.6: Dettaglio provinciale Quando si clicca su Conferma dati Provincia si salvano i dati, il sistema controlla la congruenza dei dati inseriti e si torna all elenco delle Province (Illustrazione 4.5: Elenco province) Dettaglio provinciale Si devono inserire i dati della sede di riferimento e i dati del referente N totale lavoratori dipendenti: si inserisce il numero dei dipendenti assunti su base provinciale. Per cercare la sede selezionare il tasto Cerca Sede ; il sistema presenta la seguente maschera (vedi Illustrazione 4.7: Ricerca sede operativa) : 15/36

16 Illustrazione 4.7: Ricerca sede operativa Selezionando la sede di interesse e premendo il tasto Conferma il sistema compila automaticamente i campi della sezione Sede di Riferimento. In alternativa è possibile inserire manualmente i dati secondo le seguenti specifiche: Comune CAP Indirizzo sede di Riferimento: Si inseriscono i dati di localizzazione della sede di riferimento. Nel caso di più sedi a livello provinciale dovrà essere indicata una sede di riferimento per le comunicazioni con i servizi competenti. 16/36

17 Disabili e Categorie protette Selezionando la relativa sezione il sistema presenta la seguente maschera nella quale si devono inserire i dati del personale assunto dipendente (vedi Illustrazione 4.8: Disabili e Categorie protette). Illustrazione 4.8: Disabili e Categorie protette Disabili Per quanto concerne la sezione Disabili occorre specificare: Disabili in forza: Indicare il totale del personale disabile in forza nella provincia di riferimento escludendo centralinisti telefonici non vedenti e terapisti della riabilitazione / massofisioterapisti non vedenti. N centralinisti telefonici non vedenti: Indicare il totale del personale assunto come centralinista non vedente in forza nella provincia di riferimento. N terapisti della riabilitazione e massofisioterapisti non vedenti (l. 29/94): Indicare il totale del personale assunto come terapista della riabilitazione e massofisioterapista non vedente in forza nella provincia di riferimento. N posti previsti per centralinisti non vedenti (113/85):: Indicare il numero di posti per i centralinisti non vedenti, se previsti. N posti previsti per massofisioterapisti non vedenti (403/71): Indicare il numero di posti per i massofisioterapisti non vedenti, se previsti. 17/36

18 Categorie protette Per quanto concerne la sezione Categorie Protette occorre specificare: N Categorie protette in forza: Indicare il numero dei lavoratori assunti come categoria protetta (ad es. orfani per lavoro o servizio, profughi, ecc.). Il numero di questi lavoratori non deve superare la percentuale prevista dalla norma (1%) (L.68/99 art.18). N Categorie protette in forza (L.68/99 art.18) conteggiate come disabili:indicare il numero dei lavoratori assunti come categoria protetta (ad es. orfani per lavoro o servizio, profughi, ecc.) e conteggiati come disabili. N Categorie protette in forza in esubero Indicare il numero dei lavoratori assunti come categoria protetta (ad es. orfani per lavoro o servizio, profughi, ecc.) in esubero, comprensivi di quelli conteggiati come disabili (escludendo pertanto quelli già indicati previsti dalla norma 1%). 18/36

19 Categorie escluse dal computo In tale sezione si indicano le categorie di lavoratori esclusi dal computo (vedi Illustrazione 4.9: Categorie escluse). Tipo di categoria esclusa dal computo - N di lavoratori appartenenti alla categoria: Scegliere dall'apposita tabella la categoria di personale non computabile ai fini della riserva e indicare il numero totale per categoria. Cliccando su Conferma il sistema riporta i dati nella tabella sottostante Elenco categorie escluse dal computo. Illustrazione 4.9: Categorie escluse 19/36

20 Part-time e Intermittenti In questa sezione è necessario inserire le varie tipologie di lavoro part-time e intermittente da conteggiare nel calcolo della quota d'obbligo (vedi Illustrazione 4.10: Part-time e Intermittenti). Illustrazione 4.10: Part-time e Intermittenti Nei paragrafi seguenti vengo fornite alcune informazioni utili alla compilazione delle singole sotto sezioni della maschera in oggetto. 20/36

21 Dettaglio part-time Orario settimanale contrattuale: Indicare l'orario settimanale ordinario come previsto dal contratto di lavoro. Orario settimanale part-time: Indicare le ore di lavoro medie settimanali del singolo lavoratore. Cliccando su Conferma i dati passeranno nella tabella sottostante Elenco lavoratori part-time Dettaglio intermittenti N part-time/intermittente: Indicare il numero totale dei lavoratori assunti a tempo parziale/intermittente. Cliccando su Conferma i dati passeranno nella tabella sottostante Elenco lavoratori intermittenti. 21/36

22 Lavoratori L.68 In questa sezione devono essere inseriti tutti i lavoratori disabili o appartenenti alle categorie protette (vedi Illustrazione 4.11: Lavoratori L.68/99). Illustrazione 4.11: Lavoratori L.68/99 Qualifica professionale (ISTAT): Ricercare la qualifica professionale assegnata al lavoratore all atto dell assunzione indicando la qualifica che più si avvicina all attività lavorativa oggetto del rapporto. Categoria soggetto: Indicare se il lavoratore è Disabile o appartenente alle Categorie protette. Categoria Assunzione: Indicare se il lavoratore è stato inserito in organico con assunzione Numerica oppure con assunzione Nominativa. Dopo aver compilato la prima parte della maschera con i dati del lavoratore disabile in forza alla provincia selezionare Conferma ; il sistema riporta i dati inseriti nella tabella sottostante Elenco lavoratori in forza L.68. Procedere, quindi, all'inserimento dei restanti lavoratori disabili. 22/36

23 Compensazioni territoriali Le aziende che hanno ottenuto o richiesto la compensazione devono compilare obbligatoriamente la seguente sezione: (vedi Illustrazione 4.12: Compensazioni Territoriali). Illustrazione 4.12: Compensazioni Territoriali Si segnala come tale quadro debba essere compilato solo per le province in cui si assume in eccedenza o per le quali vi è un minor numero di soggetti assunti che verranno compensati in altre province. Cliccando su Conferma i dati passeranno nella tabella sottostante Elenco compensazioni territoriali e, se necessario, si potrà procedere all'inserimento di nuovi dati nel caso di eventuali richieste di compensazione diversificate (disabili, categorie protette). Ulteriori specificazioni per le aziende fino a 50 dipendenti: nel caso di sedi in più ambiti provinciali questa sezione va utilizzata per indicare in quale provincia verranno assunti i lavoratori disabili. Nel caso tale sezione non sia compilata i lavoratori verranno conteggiati nella sede legale. Nell eventuale sede prescelta dovrà essere indicato E (eccedenza), mentre nella sede legale dovrà essere indicato R (riduzione). 23/36

24 Compensazioni territoriali Di seguito vengono riportate alcune informazioni necessarie alla corretta compilazione della sezione in oggetto illustrata nell'immagine precedente (vedi Illustrazione 4.12: Compensazioni Territoriali): Stato: Indicare lo stato della pratica indicando se è stata Approvata/Concessa o se Richiesta. In caso di autocompensazione dovrà essere indicato E Approvata/Concessa). Data atto - Estremi atto: Nel caso in cui la compensazione sia stata Approvata/Concessa indicare la data e gli estremi dell'atto. In caso di auto compensazione dovrà essere indicata come data atto la data convenzionale di presentazione del Prospetto Informativo e come estremi atto il numero convenzionale 0. Provincia: Indicare la provincia per la quale si assume un numero di lavoratori superiore a quello prescritto dalla legge (eccedenza) o che compensa il numero inferiore di assunzioni (riduzione). Categoria compensazione: Indicare E (eccedenza) se nella provincia viene assunto un numero di lavoratori superiore a quello prescritto dalla legge, o R (riduzione) se viene assunto un numero inferiore di lavoratori (da portare in compensazione in province che assumono in eccedenza). N lavoratori: Indicare il numero di lavoratori in eccedenza o in riduzione. Categoria soggetto: Indicare se l'eccedenza/riduzione è relativa a lavoratori Disabili oppure se relativa a lavoratori appartenenti alle Categorie protette. Autocompensazione: Indicare SI oppure NO. Le aziende fino a 50 dipendenti che hanno compilato i campi precedenti devono indicare SI. 24/36

25 Altre Concessioni In tale sezione devono essere inserite eventuali concessioni in corso (vedi Illustrazione 4.13: Altre concessioni). Illustrazione 4.13: Altre concessioni Nei paragrafi seguenti si dettagliano le informazioni necessarie alla compilazione delle sottosezioni della maschera sopra riportata. 25/36

26 Convenzioni Sezione obbligatoria per le aziende che hanno richiesto/ottenuto convenzioni per l'assunzione. Stato: Indicare lo stato della pratica indicando se è stata Approvata/Concessa o se Richiesta. Data atto - Estremi atto: Nel caso in cui la convenzione sia stata Approvata/Concessa indicare la data e gli estremi dell'atto. Tipologia: Indicare la tipologia di convenzione scegliendola dall'apposita tabella. Data stipula: Nel caso in cui la convenzione sia stata Approvata/Concessa indicare la data di stipula della convenzione. Data scadenza: Nel caso in cui la convenzione sia stata Approvata/Concessa indicare la data di scadenza della convenzione Esonero Sezione obbligatoria solo per le aziende che hanno ottenuto/richiesto l'esonero parziale degli obblighi. Stato: Indicare lo stato della pratica indicando se è stata Approvata/Concessa o se Richiesta. Data atto - Estremi atto: Nel caso in cui l'esonero parziale sia stato Approvata/Concessa indicare la data e gli estremi dell'atto. Fino al: Nel caso in cui l'esonero parziale sia stato Approvata/Concessa indicare la data di termine dell'esonero definita nell'atto di concessione. Percentuale: Indicare la percentuale di esonero. N lavoratori in esonero: Indicare il numero di lavoratori oggetto dell'esonero Sospensione Sezione obbligatoria solo per le aziende che hanno ottenuto/richiesto la sospensione degli obblighi. Stato: Indicare lo stato della pratica indicando se è stata Approvata/Concessa o se Richiesta. Causale: Indicare la motivazione della sospensione scegliendola dall'apposita tabella. La causale Altro può essere indicata solo dai datori di lavoro della Pubblica Amministrazione. N lavoratori: Indicare il numero dei lavoratori interessati alla sospensione. 26/36

27 Gradualità Sezione obbligatoria solo per le aziende che possono beneficiare della gradualità delle assunzioni (art. 4, comma 11-bis, della legge 19 luglio 1993, n. 236 e D.M. 15/05/2000). N assunzioni effettuate dopo la trasformazione: Indicare il numero delle assunzioni effettuate dopo la trasformazione della natura giuridica Note In questo campo è possibile indicare brevi note a discrezione del soggetto che invia la comunicazione. 27/36

28 Posti lavoro disponibili In questa sezione è necessario inserire i posti di lavoro disponibili per assunzioni di lavoratori disabili o per appartenenti alle categorie protette (vedi Illustrazione 4.14: Posti di lavoro disponibili). Illustrazione 4.14: Posti di lavoro disponibili Selezionando il pulsante Conferma il sistema riporta i dati inseriti nella tabella sottostante Elenco posti di lavoro disponibili e si potrà procedere all'eventuale immissione di nuovi dati. Qualifica professionale (ISTAT): Indicare la qualifica professionale della posizione lavorativa disponibile. Mansione/descrizione compiti: Indicare i compiti e le mansioni a cui sarà assegnato il lavoratore. N posti: Inserire il numero di posti disponibili per la qualifica/mansione prevista. 28/36

29 Categoria soggetto: Indicare se la qualifica/mansione prevista è relativa ad un lavoratore Disabile oppure se relativa alle Categorie protette. Comune di assunzione: Indicare il comune ove si svolgerà la prestazione lavorativa. Capacità richieste/controindicazioni Indicare le capacità richieste e le controindicazioni relative ai posti di lavoro disponibili. Categoria assunzione: Indicare se il lavoratore verrà inserito in organico con assunzione Numerica oppure se con assunzione Nominativa. 29/36

30 4.4. Quadro 3: Riepilogo del prospetto Nel riepilogo del prospetto informativo vengono, infine, riportati la maggior parte dei dati inseriti nei quadri precedenti (vedi Illustrazione 4.15: Riepilogo): Illustrazione 4.15: Riepilogo 30/36

31 Dopo aver verificato i dati di riepilogo sarà possibile validare il prospetto selezionando il tasto Conferma e invia. Nei paragrafi seguenti si dettagliano alcune informazioni utili ad interpretare i dati riportati nelle singole sezioni del Riepilogo Riepiloghi provinciali Questa sezione viene compilata automaticamente dal sistema sulla base di tutti i campi inseriti nei quadri provinciali inseriti. Vengono presentati anche i calcoli della quota di riserva provinciali, delle scoperture e tutti i dati che sono stati inseriti nei quadri provinciali Riepilogo nazionale In questa sezione si inseriscono i dati nazionali del prospetto. Gli altri dati vengono calcolati automaticamente dal sistema a fronte di quanto indicato nei quadri precedenti. Note: In questo campo è possibile indicare brevi note a scelta del soggetto che invia la comunicazione Altri dati del riepilogo per la notifica dell invio comunicazione: Inserire l' del soggetto che effettua la comunicazione in modo che possa ricevere l' di notifica dell'avvenuto invio. 31/36

32 4.5. Invio del prospetto L'invio del prospetto avviene a seguito della Conferma del riepilogo, come descritto nel paragrafo precedente Conferma di invio Dopo avere selezionato il tasto Conferma e invia nel Quadro 3 Riepilogo appare la seguente maschera: ( Illustrazione 4.16: Conferma di invio) Illustrazione 4.16: Conferma di invio Si evidenzia che premendo il pulsante Conferma e prosegui non sarà più possibile modificare il prospetto. 32/36

33 Notifica prospetto da inviare In questa maschera è possibile scaricare con l'apposito pulsante scarica PDF da firmare il PDF del prospetto creato dal sistema (vedi Illustrazione 4.17: Notifica prospetto da inviare). Non è possibile firmare in automatico il prospetto. Illustrazione 4.17: Notifica prospetto da inviare Il PDF scaricato in locale dovrà essere firmato digitalmente con un qualsiasi software di firma digitale e successivamente caricato a sistema tramite il pulsante carica PDF firmato. 33/36

34 Caricamento prospetto firmato Per caricare il PDF firmato, con estensione.p7m, selezionare nella precedente maschera il tasto Carica PDF Firmato. Apparirà la seguente maschera (Illustrazione 4.18: Caricamento prospetto firmato). Illustrazione 4.18: Caricamento prospetto firmato Solo dopo aver caricato il PDF firmato il sistema restituirà il numero di protocollo regionale relativo al prospetto inviato. Inoltre l'utente riceverà una notifica via mail dell'avvenuto invio. 34/36

35 5. RICERCA PROSPETTO E' possibile accedere ai prospetti Salvati in Bozza o Inviati dalla funzionalità di ricerca dei prospetti informativi presente nel menù a sinistra nell'home Page (Illustrazione 5.1: Ricerca Prospetti). Illustrazione 5.1: Ricerca Prospetti La funzionalità di ricerca permette di identificare, oltre a tutti gli altri stati, anche i prospetti che sono stati inseriti in bozza. Tramite il pulsante Dettaglio prospetto è possibile continuarne la compilazione. I prospetti in stato da firmare sono quelli per i quali non è ancora stato caricato il PDF firmato (vedi Caricamento prospetto firmato). Per completare l'invio selezionare il prospetto e cliccare su Dettaglio prospetto per accedere alla pagina di Riepilogo e da lì all'interfaccia di caricamento dei PDF firmati. E' inoltre possibile, tramite i pulsanti Annulla Prospetto e Rettifica Prospetto, annullare o rettificare un prospetto in stato Presentato. Per la disciplina dei termini per la rettifica e l'annullamento si rimanda alla normativa vigente. 35/36

36 6. RIFERIMENTI 6.1. Home Page dell'applicativo L'applicativo è contattabile dalla seguente pagina web: Guida alle Applicazioni Lavoro I riferimenti alla documentazione e alla normativa vigente si possono trovare nella Guida alle Applicazioni al seguente link: Home Page Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali Il sito istituzionale del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali per il prospetto disabili: 36/36

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 -

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 - Progetto SINTESI Comunicazioni Obbligatorie Modulo Applicativo COB - Versione Giugno 2013-1 Versione Giugno 2013 INDICE 1 Introduzione 3 1.1 Generalità 3 1.2 Descrizione e struttura del manuale 3 1.3 Requisiti

Dettagli

Progetto SINTESI. Dominio Provinciale. Guida alla compilazione del form di Accreditamento. -Versione Giugno 2013-

Progetto SINTESI. Dominio Provinciale. Guida alla compilazione del form di Accreditamento. -Versione Giugno 2013- Progetto SINTESI Dominio Provinciale Guida alla compilazione del form di Accreditamento -Versione Giugno 2013- - 1 - Di seguito vengono riportate le indicazioni utili per la compilazione del form di accreditamento

Dettagli

Linee guida invio pratica telematica sportello cerc - anno 2013

Linee guida invio pratica telematica sportello cerc - anno 2013 LINEE GUIDA INVIO PRATICA TELEMATICA SPORTELLO CERC - ANNO 2013 1 INDICE 1. FASE PRELIMINARE pag.3 2. PREDISPOSIZIONE DELLA DOCUMENTAZIONE pag.4 3. INVIO DELLA DOMANDA DI CONTRIBUTO pag.4 4. CREA MODELLO

Dettagli

Denuncia di Malattia Professionale telematica

Denuncia di Malattia Professionale telematica Denuncia di Malattia Professionale telematica Manuale utente Versione 1.5 COME ACCEDERE ALLA DENUNCIA DI MALATTIA PROFESSIONALE ONLINE... 3 SITO INAIL... 3 LOGIN... 4 UTILIZZA LE TUE APPLICAZIONI... 5

Dettagli

Sistema per il monitoraggio della Spesa Sanitaria

Sistema per il monitoraggio della Spesa Sanitaria Sistema per il monitoraggio della Spesa Sanitaria Sistema per il monitoraggio della Spesa Sanitaria MANUALE D USO 1 INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2.... 4 3. INVIO CERTIFICATO DI MALATTIA... 4 3.1 SELEZIONE...

Dettagli

Il programma è articolato in due parti.

Il programma è articolato in due parti. 1 Il programma è articolato in due parti. La prima parte: illustra il sistema per la gestione dell anagrafica delle persone fisiche, con particolare riferimento all inserimento a sistema di una persona

Dettagli

GUIDA ALLA REGISTRAZIONE

GUIDA ALLA REGISTRAZIONE PIATTAFORMA PER LA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI GUIDA ALLA REGISTRAZIONE PER LE AMMINISTRAZIONI E GLI ENTI PUBBLICI Versione 1.1 del 06/12/2013 Sommario Premessa... 3 Passo 1 - Registrazione dell Amministrazione/Ente...

Dettagli

Guida al sistema Bando GiovaniSì

Guida al sistema Bando GiovaniSì Guida al sistema Bando GiovaniSì 1di23 Sommario La pagina iniziale Richiesta account Accesso al sistema Richiesta nuova password Registrazione soggetto Accesso alla compilazione Compilazione progetto integrato

Dettagli

Sportello Telematico CERC

Sportello Telematico CERC Sportello Telematico CERC CAMERA DI COMMERCIO di VERONA Linee Guida per l invio telematico delle domande di contributo di cui al Regolamento Incentivi alle PMI per l innovazione tecnologica 2013 1 PREMESSA

Dettagli

Iscrizione al ReGIndE. tramite il Portale dei Servizi Telematici

Iscrizione al ReGIndE. tramite il Portale dei Servizi Telematici Aste Giudiziarie Inlinea S.p.A. www.procedure.it Iscrizione al ReGIndE (Registro Generale degli Indirizzi Elettronici) tramite il Portale dei Servizi Telematici Vademecum operativo realizzato dalla società

Dettagli

SCUOLANET UTENTE DOCENTE

SCUOLANET UTENTE DOCENTE 1 ACCESSO A SCUOLANET Si accede al servizio Scuolanet della scuola mediante l'indirizzo www.xxx.scuolanet.info (dove a xxx corrisponde al codice meccanografico della scuola). ISTRUZIONI PER IL PRIMO ACCESSO

Dettagli

Manuale d uso per la raccolta: Monitoraggio del servizio di Maggior Tutela

Manuale d uso per la raccolta: Monitoraggio del servizio di Maggior Tutela Manuale d uso per la raccolta: Monitoraggio del servizio di Maggior Tutela Pagina 1 di 9 Indice generale 1 Accesso alla raccolta... 3 2 Il pannello di controllo della raccolta e attivazione delle maschere...

Dettagli

Lavoro Occasionale Accessorio. Manuale Utente Internet

Lavoro Occasionale Accessorio. Manuale Utente Internet Lavoro Occasionale Accessorio Internet 1. Introduzione... 3 1.1 Obiettivo del documento... 3 1.2 Normativa... 3 1.3 Attori del Processo... 4 1.4 Accesso Internet... 5 1.4.1 Accesso Internet da Informazioni...

Dettagli

Dipartimento Comunicazione. Guida all Identificazione al Portale di Roma Capitale

Dipartimento Comunicazione. Guida all Identificazione al Portale di Roma Capitale Dipartimento Comunicazione Guida all Identificazione al Portale di Roma Capitale Sommario 1. Premessa... 3 2. Identificazione al Portale di Roma Capitale tramite documento d identità... 4 2.1 Registrazione

Dettagli

ECM Educazione Continua in Medicina Accreditamento Provider MANUALE UTENTE

ECM Educazione Continua in Medicina Accreditamento Provider MANUALE UTENTE ECM Educazione Continua in MANUALE UTENTE Ver. 3.0 Pagina 1 di 40 Sommario 1. Introduzione... 3 2. Informazioni relative al prodotto e al suo utilizzo... 3 2.1 Accesso al sistema... 3 3. Accreditamento

Dettagli

Guida al portale produttori

Guida al portale produttori GUIDA AL PORTALE PRODUTTORI 1. SCOPO DEL DOCUMENTO... 3 2. DEFINIZIONI... 3 3. GENERALITA... 4 3.1 CREAZIONE E STAMPA DOCUMENTI ALLEGATI... 5 3.2 INOLTRO AL DISTRIBUTORE... 7 4. REGISTRAZIONE AL PORTALE...

Dettagli

ACCREDITAMENTO EVENTI

ACCREDITAMENTO EVENTI E.C.M. Educazione Continua in Medicina ACCREDITAMENTO EVENTI Manuale utente Versione 1.5 Maggio 2015 E.C.M. Manuale utente per Indice 2 Indice Revisioni 4 1. Introduzione 5 2. Accesso al sistema 6 2.1

Dettagli

G e s t i o n e U t e n z e C N R

G e s t i o n e U t e n z e C N R u t e n t i. c n r. i t G e s t i o n e U t e n z e C N R G U I D A U T E N T E Versione 1.1 Aurelio D Amico (Marzo 2013) Consiglio Nazionale delle Ricerche - Sistemi informativi - Roma utenti.cnr.it -

Dettagli

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA Prot. 2015/25992 Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate

Dettagli

Portale Unico dei Servizi NoiPA

Portale Unico dei Servizi NoiPA Portale Unico dei Servizi NoiPA Guida all accesso al portale e ai servizi self service Versione del 10/12/14 INDICE pag. 1 INTRODUZIONE... 3 2 MODALITÀ DI PRIMO ACCESSO... 3 2.1 LA CONVALIDA DELL INDIRIZZO

Dettagli

Centro per l Impiego Carta dei servizi alle Aziende e agli Enti pubblici

Centro per l Impiego Carta dei servizi alle Aziende e agli Enti pubblici Centro per l Impiego Carta dei servizi alle Aziende e agli Enti pubblici SOMMARIO SERVIZI ALLE AZIENDE E AGLI ENTI PUBBLICI - accoglienza; - consulenza relativa alle comunicazioni obbligatorie; - servizio

Dettagli

Il programma è articolato in due parti. Nella Prima parte: cosa è il mondo NoiPA, con un focus sulla posizione dell utente all interno dell intero

Il programma è articolato in due parti. Nella Prima parte: cosa è il mondo NoiPA, con un focus sulla posizione dell utente all interno dell intero 1 Il programma è articolato in due parti. Nella Prima parte: cosa è il mondo NoiPA, con un focus sulla posizione dell utente all interno dell intero sistema e sui servizi a disposizione sia in qualità

Dettagli

GUIDA OPERATIVA ALLE OPERAZIONI

GUIDA OPERATIVA ALLE OPERAZIONI PIATTAFORMA PER LA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI GUIDA OPERATIVA ALLE OPERAZIONI DI SMOBILIZZO DEL CREDITO CERTIFICATO CON PARTICOLARE RIFERIMENTO ALLE AMMINISTRAZIONI DEBITRICI Versione 1.1 del 06/12/2013

Dettagli

Figura 1 - Schermata principale di Login

Figura 1 - Schermata principale di Login MONITOR ON LINE Infracom Italia ha realizzato uno strumento a disposizione dei Clienti che permette a questi di avere sotto controllo in maniera semplice e veloce tutti i dati relativi alla spesa del traffico

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2014 Progetto Istanze On Line 09 aprile 2014 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI E DESCRIZIONI... 3 2 GESTIONE DELL UTENZA... 4 2.1 COS È E A CHI È RIVOLTO... 4 2.2 NORMATIVA

Dettagli

Finanziamenti on line -

Finanziamenti on line - Finanziamenti on line - Manuale per la compilazione dei moduli di Gestione dei Progetti Finanziati del Sistema GEFO Rev. 02 Manuale GeFO Pagina 1 Indice 1. Introduzione... 4 1.1 Scopo e campo di applicazione...

Dettagli

Manuale Operativo IL SOFTWARE PER LA GESTIONE CENTRALIZZATA DEL SISTEMA DELLE SEGNALAZIONI E DEI RECLAMI DELL ENTE

Manuale Operativo IL SOFTWARE PER LA GESTIONE CENTRALIZZATA DEL SISTEMA DELLE SEGNALAZIONI E DEI RECLAMI DELL ENTE Manuale Operativo IL SOFTWARE PER LA GESTIONE CENTRALIZZATA DEL SISTEMA DELLE SEGNALAZIONI E DEI RECLAMI DELL ENTE Il presente documento applica il Regolamento sulla gestione delle segnalazioni e dei reclami

Dettagli

Posta Elettronica Certificata

Posta Elettronica Certificata Posta Elettronica Certificata Manuale di utilizzo del servizio Webmail di Telecom Italia Trust Technologies Documento ad uso pubblico Pag. 1 di 33 Indice degli argomenti 1 INTRODUZIONE... 3 1.1 Obiettivi...

Dettagli

JOBS ACT : I CHIARIMENTI SUL CONTRATTO A TERMINE

JOBS ACT : I CHIARIMENTI SUL CONTRATTO A TERMINE Lavoro Modena, 02 agosto 2014 JOBS ACT : I CHIARIMENTI SUL CONTRATTO A TERMINE Legge n. 78 del 16 maggio 2014 di conversione, con modificazioni, del DL n. 34/2014 Ministero del Lavoro, Circolare n. 18

Dettagli

GUIDA RAPIDA TRASPORTATORI TRASPORTATORI PRODUTTORI INTERMEDIARI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it

GUIDA RAPIDA TRASPORTATORI TRASPORTATORI PRODUTTORI INTERMEDIARI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it GUIDA RAPIDA TRASPORTATORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI 21 aprile 2015 www.sistri.it DISCLAIMER Il presente documento intende fornire agli Utenti SISTRI informazioni di

Dettagli

Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009

Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009 Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009 Introduzione generale Autenticazione dell operatore https://sebina1.unife.it/sebinatest Al primo accesso ai servizi di Back Office, utilizzando

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2011 Progetto Istanze On Line 21 febbraio 2011 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI E DESCRIZIONI... 3 2 PROGETTO ISTANZE ON LINE... 4 2.1 COS È E A CHI È RIVOLTO... 4 2.2 NORMATIVA

Dettagli

Guida ai servizi online della Provincia di Milano

Guida ai servizi online della Provincia di Milano Guida ai servizi online della Provincia di Milano - 1 - Il servizio CPI On line consente a tutti gli iscritti ai Centri per l impiego della Provincia di Milano di visualizzare, modificare e stampare alcune

Dettagli

nota Istat prot. 912/2014/P del 15/01/2014 Responsabile della toponomastica addetto alla toponomastica Responsabile del servizio

nota Istat prot. 912/2014/P del 15/01/2014 Responsabile della toponomastica addetto alla toponomastica Responsabile del servizio A B C delle attività iniziali per accedere alle funzioni di Gestione della toponomastica Come indicato nella nota Istat prot. 912/2014/P del 15/01/2014 per le attività legate alla gestione della toponomastica

Dettagli

Informazioni demografiche e socio-economiche sugli Enti Locali

Informazioni demografiche e socio-economiche sugli Enti Locali Informazioni demografiche e socio-economiche sugli Enti Locali Utilizzo e funzionalità: L applicativo cerca di essere il più flessibile ed intuitivo possibile. Spetta all utente, in base alle necessità,

Dettagli

Assegnazione e gestione dei nomi a dominio nel SLD gov.it

Assegnazione e gestione dei nomi a dominio nel SLD gov.it Assegnazione e gestione dei nomi a dominio nel SLD gov.it 1 Introduzione...3 2 Registrazione di un nuovo dominio gov.it...3 3 Cambia Dati di un dominio...9 3.1 Variazione record di zona o DNS Dominio con

Dettagli

GUIDA ALLA COMPILAZIONE

GUIDA ALLA COMPILAZIONE GUIDA ALLA COMPILAZIONE 1. L istanza di riconoscimento dei CFP, deve essere presentata esclusivamente al CNI mediante una compilazione online di apposito modulo disponibile sulla piattaforma della formazione

Dettagli

MANUALE DOMANDA WEB DI CONTRIBUTO A PENSIONATI NON AUTOSUFFICIENTI GESTIONE MAGISTRALE

MANUALE DOMANDA WEB DI CONTRIBUTO A PENSIONATI NON AUTOSUFFICIENTI GESTIONE MAGISTRALE Pag. 1 di 14 MANUALE DOMANDA WEB DI CONTRIBUTO A PENSIONATI NON AUTOSUFFICIENTI GESTIONE MAGISTRALE INTRODUZIONE Pag. 2 di 14 INDICE pag. 1. INTRODUZIONE... 3 1.1 PREMESSA... 3 2.... 4 2.1 - HOME PAGE...

Dettagli

Sportello Telematico CERC

Sportello Telematico CERC CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA - BRESCIA Sportello Telematico CERC PROCEDURA AGGIORNATA 2012 Brescia, 11 dicembre 2012 1 SERVIZIO WEB PER IL DEPOSITO DELLE DOMANDE DI CONTRIBUTI

Dettagli

SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie [COB] Import massivo XML. ver. 1.0 del 14.05.2008 (ver. COB 3.13.01)

SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie [COB] Import massivo XML. ver. 1.0 del 14.05.2008 (ver. COB 3.13.01) SINTESI Comunicazioni Obbligatorie [COB] XML ver. 1.0 del 14.05.2008 (ver. COB 3.13.01) Questo documento è una guida alla importazione delle Comunicazioni Obbligatorie: funzionalità che consente di importare

Dettagli

Procedura Import tracciato ministeriale

Procedura Import tracciato ministeriale Progetto SINTESI Dominio Provinciale Modulo Applicativo:COB Procedura Import tracciato ministeriale 1 INDICE 1 INTRODUZIONE... 3 2 LETTURA DEL FILE... 4 3 IMPORT DEI FILE... 10 4 VERIFICA DELLE BOZZE E

Dettagli

Legge 12 marzo 1999, n. 68. "Norme per il diritto al lavoro dei disabili"

Legge 12 marzo 1999, n. 68. Norme per il diritto al lavoro dei disabili Legge 12 marzo 1999, n. 68 "Norme per il diritto al lavoro dei disabili" pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 68 del 23 marzo 1999 - Supplemento Ordinario n. 57 Capo I DIRITTO AL LAVORO DEI DISABILI

Dettagli

MANUALE GESTIONE DELLE UTENZE - PORTALE ARGO (VERS. 2.1.0)

MANUALE GESTIONE DELLE UTENZE - PORTALE ARGO (VERS. 2.1.0) Indice generale PREMESSA... 2 ACCESSO... 2 GESTIONE DELLE UTENZE... 3 DATI DELLA SCUOLA... 6 UTENTI...7 LISTA UTENTI... 8 CREA NUOVO UTENTE...8 ABILITAZIONI UTENTE...9 ORARI D'ACCESSO... 11 DETTAGLIO UTENTE...

Dettagli

Il lavoro subordinato

Il lavoro subordinato Il lavoro subordinato Aggiornato a luglio 2012 1 CHE COS È? Il contratto di lavoro subordinato è un contratto con il quale un lavoratore si impegna a svolgere una determinata attività lavorativa alle dipendenze

Dettagli

Gestione posta elettronica (versione 1.1)

Gestione posta elettronica (versione 1.1) Gestione posta elettronica (versione 1.1) Premessa La presente guida illustra le fasi da seguire per una corretta gestione della posta elettronica ai fini della protocollazione in entrata delle mail (o

Dettagli

PART TIME IN EDILIZIA Riepilogo normativa e regolarizzazione rapporti nel MUT (Aggiornato Aprile 2014)

PART TIME IN EDILIZIA Riepilogo normativa e regolarizzazione rapporti nel MUT (Aggiornato Aprile 2014) PART TIME IN EDILIZIA Riepilogo normativa e regolarizzazione rapporti nel MUT (Aggiornato Aprile 2014) CONTRATTI PART TIME ATTIVATI DOPO L 01/01/2011 LIMITI DI ASSUNZIONE Il C.C.N.L. edilizia industria

Dettagli

Legge 12 marzo 1999, n. 68

Legge 12 marzo 1999, n. 68 Legge 12 marzo 1999, n. 68 "Norme per il diritto al lavoro dei disabili" (Pubblicata nel Supplemento Ordinario n. 57/L alla Gazzetta Ufficiale 23 marzo 1999) con le modifiche apportate dalla Legge 28 giugno

Dettagli

Partecipazione alle Gare Smaterializzate

Partecipazione alle Gare Smaterializzate Modulo 2 Partecipazione alle Gare Smaterializzate Pagina 1 di 26 INDICE 1. PREMESSA... 3 1. DIAGRAMMA DI FLUSSO... 6 3. PROCEDURA - DESCRIZIONE DI DETTAGLIO... 7 Pagina 2 di 26 1. PREMESSA Se sei un utente

Dettagli

GUIDA RAPIDA PRODUTTORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it

GUIDA RAPIDA PRODUTTORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it GUIDA RAPIDA PRODUTTORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI 21 aprile 2015 www.sistri.it DISCLAIMER Il presente documento intende fornire agli Utenti SISTRI informazioni di supporto

Dettagli

ACCESSO AL PORTALE INTERNET GSE

ACCESSO AL PORTALE INTERNET GSE ACCESSO AL PORTALE INTERNET GSE Guida d uso per la registrazione e l accesso Ver 3.0 del 22/11/2013 Pag. 1 di 16 Sommario 1. Registrazione sul portale GSE... 3 2. Accesso al Portale... 8 2.1 Accesso alle

Dettagli

TRIBUNALE DI FIRENZE Presidenza Viale Guidoni n.61-50127 Firenze -lei. 0557996279 -fax 0557996384 e-mail: presidenza.tribunale.firenze@qiustizia.

TRIBUNALE DI FIRENZE Presidenza Viale Guidoni n.61-50127 Firenze -lei. 0557996279 -fax 0557996384 e-mail: presidenza.tribunale.firenze@qiustizia. TRIBUNALE DI FIRENZE Presidenza Viale Guidoni n.61-50127 Firenze -lei. 0557996279 -fax 0557996384 e-mail: presidenza.tribunale.firenze@qiustizia.it Firenze,.18. (?D.-l ~ AI SIGG.RI PRESIDENTIDEGLI ORDINI

Dettagli

Manuale Utente SCELTA REVOCA MEDICO ON LINE. Versione 1.0.0

Manuale Utente SCELTA REVOCA MEDICO ON LINE. Versione 1.0.0 Manuale Utente SCELTA REVOCA MEDICO ON LINE Versione 1.0.0 INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2. USO DEL SERVIZIO E FUNZIONALITÀ... 3 2.1 Funzionalità di Revoca del proprio medico... 4 2.2 Funzionalità di scelta/revoca

Dettagli

GESTIONE DELLA PROCEDURA

GESTIONE DELLA PROCEDURA Manuale di supporto all utilizzo di Sintel per Stazione Appaltante GESTIONE DELLA PROCEDURA Data pubblicazione: 17/06/2015 Pagina 1 di 41 INDICE 1. Introduzione... 3 1.1 Obiettivo e campo di applicazione...

Dettagli

Manuale di configurazione per iphone

Manuale di configurazione per iphone Manuale di configurazione per iphone Notariato.it e.net (Iphone 2G e 3G) 2 PREMESSA Il presente manuale ha lo scopo di fornire le indicazioni per la configurazione del terminale IPhone 2G e 3G per ricevere

Dettagli

GUIDA ALLA CORREZIONE EGLI ERRORI

GUIDA ALLA CORREZIONE EGLI ERRORI GUIDA ALLA CORREZIONE EGLI ERRORI Cosa è un Emens/Uniemens Errato e il Codice Errore Pag. 6 Consultazione del rendiconto Individuale Pag. 8 Eliminazione Emens Pag. 11 Eliminazione Uniemens Pag. 13 Elementi

Dettagli

GESTIONE DELLA E-MAIL

GESTIONE DELLA E-MAIL GESTIONE DELLA E-MAIL Esistono due metodologie, completamente diverse tra loro, in grado di consentire la gestione di più caselle di Posta Elettronica: 1. tramite un'interfaccia Web Mail; 2. tramite alcuni

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2012 Progetto Istanze On Line MOBILITÀ IN ORGANICO DI DIRITTO PRESENTAZIONE DOMANDE PER LA SCUOLA SEC. DI I GRADO ON-LINE 13 Febbraio 2012 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI

Dettagli

Progetto GOL! Giustizia On Line Distretti di Catanzaro e Reggio Calabria. Il PCT per il Professionista ausiliario del Giudice

Progetto GOL! Giustizia On Line Distretti di Catanzaro e Reggio Calabria. Il PCT per il Professionista ausiliario del Giudice Progetto GOL! Giustizia On Line Distretti di Catanzaro e Reggio Calabria Il PCT per il Professionista ausiliario del Giudice Sommario INTRODUZIONE... 3 IL PROCESSO CIVILE TELEMATICO... 3 OBBLIGO DEL DEPOSITO

Dettagli

,OQXRYRSDUWWLPH 7LSRORJLHFRQWUDWWXDOLDPPHVVH

,OQXRYRSDUWWLPH 7LSRORJLHFRQWUDWWXDOLDPPHVVH ,OQXRYRSDUWWLPH $PELWRGLDSSOLFD]LRQH La circolare ministeriale n. 9 del 18 marzo 2004 ha integrato ed in alcuni casi ampliato, la revisione all istituto del part- time attuata con il D.lgs. n. 276/2003

Dettagli

Guida Studenti per i servizi online: compilazione dei questionari per la valutazione della didattica Iscrizione agli appelli

Guida Studenti per i servizi online: compilazione dei questionari per la valutazione della didattica Iscrizione agli appelli Guida Studenti per i servizi online: compilazione dei questionari per la valutazione della didattica Iscrizione agli appelli v 4.0 1. Requisiti software Lo studente deve essere dotato di connessione internet

Dettagli

AUTENTICAZIONE CON CERTIFICATI DIGITALI MOZILLA THUNDERBIRD

AUTENTICAZIONE CON CERTIFICATI DIGITALI MOZILLA THUNDERBIRD AUTENTICAZIONE CON CERTIFICATI DIGITALI MOZILLA THUNDERBIRD 1.1 Premessa Il presente documento è una guida rapida che può aiutare i clienti nella corretta configurazione del software MOZILLA THUNDERBIRD

Dettagli

Banche Dati del Portale della Trasparenza. Manuale del sistema di gestione. Versione 2.4

Banche Dati del Portale della Trasparenza. Manuale del sistema di gestione. Versione 2.4 Banche Dati del Portale della Trasparenza Manuale del sistema di gestione Versione 2.4 Sommario Introduzione e definizioni principali... 3 Albero dei contenuti del sistema Banche Dati Trasparenza... 3

Dettagli

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB...

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 1. CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 5 1.3.1 CREAZIONE GUIDATA DELLA FATTURA IN FORMATO XML

Dettagli

AGGIORNAMENTO PROTOCOLLO VERSIONE 3.9.0

AGGIORNAMENTO PROTOCOLLO VERSIONE 3.9.0 AGGIORNAMENTO PROTOCOLLO VERSIONE 3.9.0 Con questo aggiornamento sono state implementate una serie di funzionalità concernenti il tema della dematerializzazione e della gestione informatica dei documenti,

Dettagli

Autenticazione con CNS (Carta Nazionale dei Servizi) Configurazione e utilizzo con il portale GisMasterWeb (v1.02 del 09/07/2014)

Autenticazione con CNS (Carta Nazionale dei Servizi) Configurazione e utilizzo con il portale GisMasterWeb (v1.02 del 09/07/2014) Autenticazione con CNS (Carta Nazionale dei Servizi) Configurazione e utilizzo con il portale GisMasterWeb (v1.02 del 09/07/2014) La Carta Nazionale dei Servizi (CNS) è lo strumento attraverso il quale

Dettagli

Manuale Utente. v 1.00. BDAP - Monitoraggio Opere Pubbliche

Manuale Utente. v 1.00. BDAP - Monitoraggio Opere Pubbliche Manuale Utente v 1.00 BDAP - Monitoraggio Opere Pubbliche 03 OTTOBRE2014 INDICE 1 PREMESSA... 9 2 GLOSSARIO DEFINIZIONI ED ACRONIMI... 11 3 DESCRIZIONE UTENTI DEL SISTEMA... 12 4 REGOLE GENERALI DI ACCESSO

Dettagli

Guida alla compilazione

Guida alla compilazione Guida alla compilazione 1 Guida alla compilazione... 1 PARTE I REGISTRAZIONE ORGANIZZAZIONE... 5 LA PRIMA REGISTRAZIONE... 5 ACCESSO AREA RISERVATA (LOGIN)...11 ANAGRAFICA ORGANIZZAZIONE...12 ANAGRAFICA

Dettagli

GUIDA ALLO SPESOMETRO IN SUITE NOTARO 4.1 SP4A

GUIDA ALLO SPESOMETRO IN SUITE NOTARO 4.1 SP4A GUIDA ALLO SPESOMETRO IN SUITE NOTARO 4.1 SP4A Comunicazione Spesometro 2 Attivazione 2 Configurazioni 3 Classificazione delle Aliquote IVA 3 Dati soggetto obbligato 4 Opzioni 5 Nuovo adempimento 6 Gestione

Dettagli

INFORMATIVA FINANZIARIA

INFORMATIVA FINANZIARIA Capitolo 10 INFORMATIVA FINANZIARIA In questa sezione sono riportate le quotazioni e le informazioni relative ai titoli inseriti nella SELEZIONE PERSONALE attiva.tramite la funzione RICERCA TITOLI è possibile

Dettagli

Client PEC Quadra Guida Utente

Client PEC Quadra Guida Utente Client PEC Quadra Guida Utente Versione 3.2 Guida Utente all uso di Client PEC Quadra Sommario Premessa... 3 Cos è la Posta Elettronica Certificata... 4 1.1 Come funziona la PEC... 4 1.2 Ricevuta di Accettazione...

Dettagli

PROGRAMMA IMPORT C/59 ISTAT MANUALE UTENTE

PROGRAMMA IMPORT C/59 ISTAT MANUALE UTENTE PROGRAMMA IMPORT C/59 ISTAT MANUALE UTENTE SETTEMBRE 2013 DATASIEL S.p.A Pag. 2/23 INDICE 1. INTRODUZIONE...3 1.1. Scopo...3 1.2. Servizio Assistenza Utenti...3 2. UTILIZZO DEL PROGRAMMA...4 2.1. Ricevere

Dettagli

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione)

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione) CONFIGURAZIONE DELLA CASELLA DI POSTA ELETTRONICA La consultazione della casella di posta elettronica predisposta all interno del dominio patronatosias.it può essere effettuata attraverso l utilizzo dei

Dettagli

FAQ 2015 I) CHI DEVE INVIARE LA COMUNICAZIONE... 3

FAQ 2015 I) CHI DEVE INVIARE LA COMUNICAZIONE... 3 FAQ 2015 Flusso telematico dei modelli 730-4 D.M. 31 maggio 1999, n. 164 Comunicazione dei sostituti d imposta per la ricezione telematica, tramite l Agenzia delle entrate, dei dati dei 730-4 relativi

Dettagli

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Microsoft Windows 30/10/2014 Questo manuale fornisce le istruzioni per l'utilizzo della Carta Provinciale dei Servizi e del lettore di smart card Smarty sui sistemi operativi

Dettagli

MANUALE DI RIFERIMENTO

MANUALE DI RIFERIMENTO - Dominio Provinciale Tecnologia dei Processi UALE DI RIFERIMENTO Procedura COB Import tracciato Ministeriale Preparato da: Paolo.Meyer Firma Data Verificato da: Carlo di Fede Firma Data Approvato da:

Dettagli

SardegnaTirocini. Guida alla predisposizione e gestione del progetto di tirocinio

SardegnaTirocini. Guida alla predisposizione e gestione del progetto di tirocinio Guida alla predisposizione e gestione del progetto di tirocinio Febbraio 2015 Indice 1 Registrazione e condizioni generali 2 Predisposizione del progetto di tirocinio 2.1 Crea progetto adempimento del

Dettagli

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA Approvato il 3 agosto 2011 Indice Disposizioni generali Art. 1 Oggetto del Regolamento Art. 2 Requisiti, obbligatorietà e modalità di iscrizione Art. 3 Casi particolari di prosecuzione

Dettagli

Processi di business sovra-regionali relativi ai sistemi regionali di FSE. Versione 1.0 24 Giugno 2014

Processi di business sovra-regionali relativi ai sistemi regionali di FSE. Versione 1.0 24 Giugno 2014 Processi di business sovra-regionali relativi ai sistemi regionali di FSE Versione 1.0 24 Giugno 2014 1 Indice Indice... 2 Indice delle figure... 3 Indice delle tabelle... 4 Obiettivi del documento...

Dettagli

ECM Educazione Continua in Medicina Accreditamento Provider Eventi definitivi MANUALE UTENTE

ECM Educazione Continua in Medicina Accreditamento Provider Eventi definitivi MANUALE UTENTE ECM Educazione Continua Eventi definitivi MANUALE UTENTE Ver. 3.0 Pagina 1 di 18 Sommario 1. Introduzione... 3 2. Informazioni relative al prodotto e al suo utilizzo... 3 2.1 Accesso al sistema... 3 3.

Dettagli

INTERMITTENTI GUIDA ALLA COMPILAZIONE DEL FORM WEB

INTERMITTENTI GUIDA ALLA COMPILAZIONE DEL FORM WEB INTERMITTENTI GUIDA ALLA COMPILAZIONE DEL FORM WEB 1. Introduzione Attraverso la funzionalità Gestione chiamate intermittenti le aziende e i consulenti interessati potranno inviare il modulo di chiamata

Dettagli

HEALTH MANAGEMENT ISTITUTO DI MANAGEMENT SANITARIO FIRENZE www.health-management.it

HEALTH MANAGEMENT ISTITUTO DI MANAGEMENT SANITARIO FIRENZE www.health-management.it 1 OGGETTO PART TIME PER RICONGIUNGIMENTO FAMILIARE QUESITO (posto in data 23 marzo 2014) Sono una dipendente a tempo indeterminato dal 2010, trasferita in mobilità nel luglio 2011 presso un Azienda Sanitaria

Dettagli

DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA

DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA PER CHI E PREDISPOSTA COSA OCCORRE PER VISUALIZZARLA QUANDO E ONLINE I DATI PRESENTI NELLA DICHIARAZIONE MODIFICA E PRESENTAZIONE I VANTAGGI DEL MODELLO PRECOMPILATO Direzione

Dettagli

JOBS ACT: DISPOSIZIONI LEGGE N. 78 DEL 16/05/2014 DI CONVERSIONE DEL D.L. N. 34 DEL 20/03/2014

JOBS ACT: DISPOSIZIONI LEGGE N. 78 DEL 16/05/2014 DI CONVERSIONE DEL D.L. N. 34 DEL 20/03/2014 Tipologia: LAVORO Protocollo: 2006614 Data: 26 maggio 2014 Oggetto: Jobs Act: disposizioni Legge n. 78 del 16/05/2014 di conversione del D.L. n. 34 del 20/03/2014 Allegati: No JOBS ACT: DISPOSIZIONI LEGGE

Dettagli

GUIDA ALLA SPEDIZIONE DELLA PRATICA CUR PER IL MANTENIMENTO DELL ISCRIZIONE ALL ALBO REGIONALE DELLE COOPERATIVE SOCIALI

GUIDA ALLA SPEDIZIONE DELLA PRATICA CUR PER IL MANTENIMENTO DELL ISCRIZIONE ALL ALBO REGIONALE DELLE COOPERATIVE SOCIALI GUIDA ALLA SPEDIZIONE DELLA PRATICA CUR PER IL MANTENIMENTO DELL ISCRIZIONE ALL ALBO REGIONALE DELLE COOPERATIVE SOCIALI 1. Dotazioni informatiche minime: Pc con accesso ad internet Contratto Telemaco

Dettagli

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del genzia ntrate BENI CONCESSI IN GODIMENTO A SOCI O FAMILIARI E FINANZIAMENTI, CAPITALIZZAZIONI E APPORTI EFFETTUATI DAI SOCI O FAMILIARI DELL'IMPRENDITORE NEI CONFRONTI DELL'IMPRESA (ai sensi dell articolo,

Dettagli

RegioneLombardia GENERALE RETI E SERVIZI DI PUBBLICA UTILIT A' E SVILUPPO

RegioneLombardia GENERALE RETI E SERVIZI DI PUBBLICA UTILIT A' E SVILUPPO DECRETO N 14006 Identificativo Atto n. 474 DIREZIONE GENERALE RETI E SERVIZI DI PUBBLICA UTILIT A' E SVILUPPO Oggetto PRECISAZIONI IN MERITO ALL'APPLICAZIONE DELLE DISPOSIZIONI VIGENTI IN MATERIA DI CERTIFICAZIONE

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2013 Progetto Istanze On Line ESAMI DI STATO ACQUISIZIONE MODELLO ES-1 ON-LINE 18 Febbraio 2013 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI E DESCRIZIONI... 3 2 COMPILAZIONE DEL MODULO

Dettagli

ACQUISTI DI BENI E SERVIZI IN MEPA E CONSIP

ACQUISTI DI BENI E SERVIZI IN MEPA E CONSIP ACQUISTI DI BENI E SERVIZI IN MEPA E CONSIP Vista la Legge N 228 del 24/12/2012 (entrata in vigore il 01/01/2013) e la circolare n 18/2013 Prot. N. 11054, nell ottica di procedere in modo uniforme all

Dettagli

MANUALE PER LA CONFIGURAZIONE DI MAIL SU ipad E SU iphone

MANUALE PER LA CONFIGURAZIONE DI MAIL SU ipad E SU iphone MANUALE PER LA CONFIGURAZIONE DI MAIL SU ipad E SU iphone PRIMI PASSI Se è la prima volta che aprite l'applicazione MAIL vi verrà chiesto di impostare o creare il vostro account di posta e le gli step

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

Altri Servizi. Guida all uso. www.accessogiustizia.it SERVIZIO PROCURA TAR CONSIGLIO DI STATO

Altri Servizi. Guida all uso. www.accessogiustizia.it SERVIZIO PROCURA TAR CONSIGLIO DI STATO Guida all uso www.accessogiustizia.it Altri Servizi SERVIZIO PROCURA TAR CONSIGLIO DI STATO Lextel SpA L informazione al lavoro. Lextel mette l informazione al lavoro attraverso proprie soluzioni telematiche,

Dettagli

Guida ai Servizi Voce per il Referente. Guida ai Servizi Voce per il Referente

Guida ai Servizi Voce per il Referente. Guida ai Servizi Voce per il Referente Guida ai Servizi Voce per il Referente Guida ai Servizi Voce per il Referente 1 Sommario 1 Introduzione... 3 1.1 Accesso al Self Care Web di Rete Unica... 4 2 Servizi Aziendali... 6 2.1 Centralino - Numero

Dettagli

guida all'utilizzo del software

guida all'utilizzo del software guida all'utilizzo del software Il software Gestione Lido è un programma molto semplice e veloce che permette a gestori e proprietari di stabilimenti balneari di semplificare la gestione quotidiana dell?attività

Dettagli

CREAZIONE E INVIO OFFERTA DI APPALTO DA FORNITORE

CREAZIONE E INVIO OFFERTA DI APPALTO DA FORNITORE CREAZIONE E INVIO OFFERTA DI APPALTO DA FORNITORE 1 SOMMARIO 1 OBIETTIVI DEL DOCUMENTO...3 2 OFFERTA DEL FORNITORE...4 2.1 LOG ON...4 2.2 PAGINA INIZIALE...4 2.3 CREAZIONE OFFERTA...6 2.4 ACCESSO AL DOCUMENTALE...8

Dettagli

ALLE OO.SS. DEL COMPARTO SCUOLA ALL' U.R.P.

ALLE OO.SS. DEL COMPARTO SCUOLA ALL' U.R.P. Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio Ufficio Scolastico Provinciale di Roma Via Luigi Pianciani, 32 00185 Roma sito: http:/www.lazio.istruzione.it/csa/csa_roma.shtml

Dettagli

La presente guida illustra i passaggi fondamentali per gestire l account posta elettronica certificata (PEC) sui dispositivi Apple ipad.

La presente guida illustra i passaggi fondamentali per gestire l account posta elettronica certificata (PEC) sui dispositivi Apple ipad. La presente guida illustra i passaggi fondamentali per gestire l account posta elettronica certificata (PEC) sui dispositivi Apple ipad. OPERAZIONI PRELIMINARI Dal menu impostazioni andate su E-mail, Contatti,

Dettagli

Accesso all Area di Lavoro

Accesso all Area di Lavoro Accesso all Area di Lavoro Una volta che l Utente ha attivato le sue credenziali d accesso Username e Password può effettuare il login e quindi avere accesso alla propria Area di Lavoro. Gli apparirà la

Dettagli

Servizio Fatt-PA PASSIVA

Servizio Fatt-PA PASSIVA Sei una Pubblica Amministrazione e sei obbligata a gestire la ricezione delle fatture elettroniche PA? Attivate il servizio di ricezione al resto ci pensiamo noi Servizio Fatt-PA PASSIVA di Namirial S.p.A.

Dettagli

COME PRESENTARE IN MODO UTILE UN RICORSO O.S.A. OVVERO DI OPPOSIZIONE A SANZIONI AMMINISTRATIVE (esempio multe codice della strada).

COME PRESENTARE IN MODO UTILE UN RICORSO O.S.A. OVVERO DI OPPOSIZIONE A SANZIONI AMMINISTRATIVE (esempio multe codice della strada). Aggiornamento 12.07.2014 COME PRESENTARE IN MODO UTILE UN RICORSO O.S.A. OVVERO DI OPPOSIZIONE A SANZIONI AMMINISTRATIVE (esempio multe codice della strada). Praticamente esistono due modi per proporre

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Villanova d Asti (AT) Scuola dell Infanzia, Primaria, Secondaria di 1

Istituto Comprensivo Statale Villanova d Asti (AT) Scuola dell Infanzia, Primaria, Secondaria di 1 Pagina 1 di 8 REGOLAMENTO SULL USO DI INTERNET E DELLA POSTA ELETTRONICA MESSO A DISPOSIZONE DEI DIPENDENTI PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI D UFFICIO () Approvato con deliberazione del Consiglio di Istituto

Dettagli