11 percentuale del 27,5 %

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "11 percentuale del 27,5 %"

Transcript

1 Dipendenti totali della rip.5^ SS.SS. Con qualifica non dirigenziale n. Dipendenti che hanno risposto al questionario rip. 5^ SS.SS n. DATI PERSONALI 40 percentuale del 7,5 % ANNI DI LAVORO TOTALI 5 ANNI DI LAVORI TOTALI Oltre Oltre 30 ANNI NELL'ATTUALE AMMINISTRAZIONE ANNI NELL'ATTUALE AMMI.NE Oltre 30 Oltre CARATTERISTICHE DELL'AMBIENTE DI LAVORO COME VALUTA IL CONFORT DEL'AMBIENTE DI LAVORO insufficiente mediocre sufficiente buono Pulizia Illuminazione 4 5 Temperatura COME VALUTA IL CONFORT DELL'AMBIENTE DI LAVORO Servizi Igenici Spazio disponibile per persona Condizioni dell'edificio Temperatura Illuminazione Pulizia insufficiente mediocre sufficiente buono Condizioni dell'edificio Spazio disponibile per persona Servizi Igenici L'AMMINISTRAZIONE IN CUI LAVORA SI PREOCCUPA DELLA SALUTE NELL'AMBIENTE DI LAVORO L'AMM.NE IN CUI LAVORA SI PREOCCUPA DELLA SALUTE NELL'AMBIENTE DI LAVORO 5 3 Pagina

2 Impianti IN PARTICOLARE, COME VALUTA IL LIVELLO DELLE MISURE DI SICUREZZA IN CIASCUNO DI QUESTI AMBITI Rumorosità Pc e video terminali Rispetto divieto di fumo Misure idonee a salvaguardare la sicurezza sul insufficiente mediocre sufficiente buono IN PARTICOLARE, COME VALUTA IL LIVELLO DELLE MISURE DI SICUREZZA IN CIASCUNO DI QUESTI AMBITI Misure idonee a salvaguardare la sicurezza sul Rispetto divieto di fumo Pc e video terminali Rumorosità Impianti insufficiente mediocre sufficiente buono CARATTERISTICHE DEL PROPRIO LAVORO VALUTAZIONE DELLE CARATTERISTICHE DI LAVORI DA LEI SVOLTI VALUTAZIONE DELLE CARATTERISTICHE DEI LAVORI DA LEI SVOLTI 0 Fatica Fisica Fatica Mentale Carico di Lavoro Lieve Sopportabile Eccessivo Eccessivo Sopportabile Lieve Monotonia o ripetitività Carico emotivo Fatica Fisica Fatica Mentale Carico di Lavoro Monotonia o ripetitività Carico emotivo Isolamento Isolamento 8 CHE COSA TROVI PARTICOLARMENTE STRESSANTE NEL TUO LAVORO ( max 3 risposte) Contatti frequenti con il pubblico L'eccesso di comunicazioni non necessarie Diretta responsabilità del Il senso di impotenza di fronte ai cambiamenti Il poco interessante n. di risposte CHE COSA TROVI PARTICOLARMENTE STRESSANTE NEL TUO LAVORO ( max 3 risposte) Contatti frequenti con il pubblico L'eccesso di comunicazioni non necessarie Diretta responsabilità del Il senso di impotenza di fronte ai cambiamenti Il poco interessante La carenza di incentivi Il pessimismo diffuso La carenza di incentivi Il pessimismo diffuso La mancata o inadeguata assegnazione dei compiti La carenza di informazioni L'assenza di cose da fare Il mancato coinvolgimento nelle decisioni il clima pesante nei rapporti tra le persone Rigidità norme e procedure niente 6 La mancata o inadeguata assegnazione dei compiti La carenza di informazioni L'assenza di cose da fare Il mancato coinvolgimento nelle decisioni il clima pesante nei rapporti tra le persone Rigidità norme e procedure niente Pagina

3 COME VALUTI IL TUO LIVELLO DI STRESS SUL LAVORO Assente molto basso Basso Alto alto non so COME VALUTI IL TUO STRESS SUL LAVORO 6 4 Basso Alto alto non so NELLE SCELTE CHE TI RIQUARDANO IN CHE MISURA LA TUA P.O. PRESTA ATTENZIONE AI SEGUENTI ELEMENTI Le tue effettiva capacità professionali La formazione specifica Le tue esigenze pratiche e personali Le tue aspettative di crescita personale NELLE SCELTE CHE TI RIQUARDANO IN CHE MISURA LA TUA P.O PRESTA ATTENZIONE AI SEGUENTI ELEMENTI Le tue aspettative di crescita personale Le tue esigenze pratiche e personali La formazione specifica Le tue effettiva capacità professionali 3 4 NELLE SCELTE CHE TI RIQUARDANO IN CHE MISURA LA TUA DIRIGENTE PRESTA ATTENZIONE AI SEGUENTI ELEMENTI NELLE SCELTE CHE TI RIQUARDANO IN CHE MISURA LA TUA DIRIGENTE PRESTA ATTENZIONE AI SEGUENTI ELEMENTI Le tue aspettative di crescita personale Le tue effettiva capacità professionali La formazione specifica Le tue esigenze pratiche e personali Le tue aspettative di crescita personale Le tue esigenze pratiche e personali La formazione specifica Le tue effettiva capacità professionali 0 0,5,5,5 NEL TUO AMBIENTE DI LAVORO LE SEGUENTI CARATTERISTICHE SONO MOTIVO DI DISCRIMINAZIONE La provenienza geografica 9 L'aspetto fisico Look Il genere (uomo o donna ) Il titolo di studio conseguiti L'orientamento sessuale L'orientamento sessuale Il titolo di studio conseguiti Il genere (uomo o donna ) La provenienza geografica NEL TUO AMBIENTE DI LAVORO LE SUGUENTI CARATTERISTICHE SONO MOTIVO DI DISCRIMINAZIONE Look L'aspetto fisico Pagina 3

4 TU PERSONALMENTE, NELLA TUA ESPERIENZA LAVORATIVA AL COMUNE DI RAPALLO, SEI MAI STATO/STATA OGGETTO DI UNA DELLE SEGUENTI AZIONI Episodi di mobbing (atti e comportamenti aggressivi, persecutori o offensivi protratti nel tempo) Episodi di molestie sessuali Ingiustizie nell'attribuzione di incarichi Discriminazioni nei percorsi di carriera Esclusione non motivata da occasione di formazione Ingiustizie nell'attribuzione di incentivi economici SI NO TU PERSONALMENTE NELLA TUA ESPERIENZA LAVORATIVA AL COMUNE DI RAPALLO SEI MAI STATO OGGETTO DELLE SEGUENTI AZIONI Ingiustizie nell'attribuzione di incentivi economici Esclusione non motivata da occasione di formazione Discriminazioni nei percorsi di carriera Ingiustizie nell'attribuzione di incarichi Episodi di molestie sessuali Episodi di mobbing (atti e comportamenti aggressivi, persecutori o offensivi protratti nel tempo) SI NO ESPRIMI IL TUO GRADO DI ACCORDO RISPETTO ALLE SEGUENTI AFFERMAZIONI La dirigenza è attenta al desiderio di crescita professionale delle persone La dirigenza incentiva lo sviluppo delle potenzialità dei collaboratori L'organizzazione del favorisce lo scambio professionale I meccanismi di carriera sono trasparenti I meccanismi di carriera sono imparziali Le attività di formazione e aggiornamento sono efficaci per lo sviluppo delle competenze professionale L'attività di formazione e aggiornamento proposte favoriscono lo sviluppo di carriera Lo sviluppo professionale delle personale diversamente abili ricevere un'attenzione specifica Lo sviluppo professionale delle personale diversamente abili ricevere un'attenzione specifica L'attività di formazione e aggiornamento proposte favoriscono lo sviluppo di carriera Le attività di formazione e aggiornamento sono efficaci per lo sviluppo delle competenze professionale I meccanismi di carriera sono imparziali I meccanismi di carriera sono trasparenti L'organizzazione del favorisce lo scambio professionale La dirigenza incentiva lo sviluppo delle potenzialità dei collaboratori La dirigenza è attenta al desiderio di crescita professionale delle persone ESPRIMI IL TUO GRAD9O DI ACCORDO RISPETTO ALLE SEGUENTI AFFERMAZIONI Pagina 4

5 RITIENI CHE I TUOI COLLEGHI ABBIANO LE CAPACITA' DI LAVORARE IN TEAM E RIESCONO A RELAZIONARSI CON I COLLEGHI DI ALTRI UFFICI 7 RITIENI CHE I TUOI COLLEGHI ABBAINO LE CAPACITA' DI LAVORARE IN TEAM E RIESCONO A RELAZIONARSI CON I COLLEGHI DI ALTRI UFFICI RITIENI CHE I TUOI COLLEGHI ABBAINO LE CAPACITA' DI LAVORARE IN TEAM E RIESCONO A RELAZIONARSI CON I COLLEGHI DI ALTRE RIPARTIZIONI RITIENI CHE I TUOI COLLEGHI ABBIANO LE CAPACITA' DI LAVORARE IN TEAM E RIESCONO A RELAZIONARSI CON I COLLEGHI DI ALTRI RIPARTIZIONI 8 IN CHE MISURA LE CAPITA DI OSSERVARE I FENOMENI SEGUENTI NEI TUOI COLLEGHI DI LAVORO? Mai Raramente A volte Spesso Insofferenza nell'andare a 3 6 Disinteresse per il 5 Desiderio di cambiare /ambiente di 7 Risentimento verso l'organizzazione 4 6 Aggressività e nervosismo 5 3 Sensazioni di fare cose inutili 3 4 Sensazione di contare poco nell'organizzazione Sensazione di non essere valutato adeguatamente 5 8 IN CHE MISURA LE CAPITA DI OSSERVARE I FENOMENI SEGUENTI NEI TUOI COLLEGHI DI LAVORO Mancanza di idee, assenza di iniziativa Poca chiarezza su cosa bisogna fare e chi lo deve fare Lentezza nell'esecuzione dei compiti Sensazione di lavorare meccanicamente senza coinvolgimento Sensazione di non essere valutato adeguatamente Sensazione di contare poco nell'organizzazione Sensazioni di fare cose inutili Mai Raramente A volte Spesso Sensazione di lavorare meccanicamente senza coinvolgimento Lentezza nell'esecuzione dei compiti Poca chiarezza su cosa bisogna fare e chi lo deve fare Mancanza di idee, assenza di iniziativa Aggressività e nervosismo Risentimento verso l'organizzazione Desiderio di cambiare /ambiente di Disinteresse per il Insofferenza nell'andare a Pagina 5

6 BENESSERE PSICOFISICO NEGLI ULTIMI MESI LE E' CAPITATO DI AVVERTIRE I SEGUENTI MALESSERI ATTRIBUENDOLI AL LOVORO DA LEI SVOLTO? Mai Raramente A volte Spesso NEGLI ULTIMI MESI LE E' CAPITATO DI AVVERTIRE I SEGUENTI MALESSERI ATTRIBUENDOLI AL LAVORO DA LEI SVOLTO Altro: Mal di testa e difficoltà di concentrazione Mal di stomaco, gastrite Nervosismo, irrequietezza, ansia Senso di eccessivo affaticamento Aggressività e nervosismo Asma, difficoltà respiratorie Dolori muscolari e articolari Difficoltà ad addormentarsi, insonnia Senso di depressione Attacchi di panico Ansia Senso di depressione Difficoltà ad addormentarsi, insonnia Dolori muscolari e articolari Asma, difficoltà respiratorie Aggressività e nervosismo Senso di eccessivo affaticamento Nervosismo, irrequietezza, ansia Mai Raramente A volte Spesso Ansia Mal di stomaco, gastrite Attacchi di panico Altro: 8 Mal di testa e difficoltà di concentrazione L'APERTURA ALL'INNOVAZIONE LA RIPARTIZIONE IN CUI LAVORA E' ATTENTA A LA RIPARTIZIONE IN CUI LAVORA E ATTENTA A Acquisire nuove tecnologie Migliorare i processi di Confrontarsi con le esperienze di altre organizzazioni Riconoscere e affrontare i problemi e gli errori del passato Accogliere le richieste dei dipendenti ed degli utenti Introdurre nuove professionalità Sviluppare competenze innovative nei dipendenti Stabilire rapporti di collaborazione con altre amministrazioni del territorio Sperimentare nuove forme di organizzazione del Mai Raramente A volte Spesso Sperimentare nuove forme di organizzazione del Stabilire rapporti di collaborazione con altre amministrazioni del territorio Sviluppare competenze innovative nei dipendenti Introdurre nuove professionalità Accogliere le richieste dei dipendenti ed degli utenti Riconoscere e affrontare i problemi e gli errori del passato Confrontarsi con le esperienze di altre organizzazioni Migliorare i processi di Acquisire nuove tecnologie Mai Raramente A volte Spesso Pagina 6

7 SUGGERIMENTI QUALI SONO SECONDO LEI LE COSE PIU' URGENTI DA MIGLIORARE NELLA SUA ORGANIZZAZIONE QUALI SONO, SECONDO LEI, LE COSE PIU' URGENTI DA MIGLIORARE NELLA SUA ORGANIZZAZIONE Non è urgente Urgente Urgente L'assegnazione delle risorse I sistemi di valutazione del personale La confortevolezza dell'ambiente di La sicurezza dell'ambiente di La circolazione e la chiarezza delle informazioni La struttura organizzativa o i processi di Il sistema di distribuzione degli incentivi La formazione e l'aggiornamento del personale I rapporti tra i colleghi I rapporti con i superiori I rapporti tra le diverse Unità organizzative I supporti informatici e tecnologici La flessibilità dell'orario di La chiarezza degli obiettivi e dei compiti La valorizzazione del personale La formazione e l'aggiornamento del personale Il sistema di distribuzione degli incentivi La struttura organizzativa o i processi di La valorizzazione del personale La chiarezza degli obiettivi e dei compiti La flessibilità dell'orario di I supporti informatici e tecnologici I rapporti tra le diverse Unità organizzative I rapporti con i superiori I rapporti tra i colleghi La circolazione e la chiarezza delle informazioni La sicurezza dell'ambiente di La confortevolezza dell'ambiente di Non è urgente Urgente Urgente I sistemi di valutazione del personale L'assegnazione delle risorse Pagina 7

Benessere organizzativo nella Provincia del Verbano Cusio Ossola

Benessere organizzativo nella Provincia del Verbano Cusio Ossola Benessere organizzativo nella Provincia del Verbano Cusio Ossola report della Sperimentazione condotta nel Settore "Politiche del Lavoro e Formazione" anno 2007 anno 2008 anno 2009 questionario elaborazione

Dettagli

RICERCA INTERVENTO SUL BENESSERE ORGANIZZATIVO I RISULTATI DELLA RICERCA

RICERCA INTERVENTO SUL BENESSERE ORGANIZZATIVO I RISULTATI DELLA RICERCA I RISULTATI DELLA RICERCA Sede di Milano Bicocca IL CAMPIONE RICERCA INTERVENTO SUL BENESSERE ORGANIZZATIVO Il questionario di rilevazione, utilizzato ai fini della diagnosi organizzativa, è stato compilato

Dettagli

INDAGINE DI SODDISFAZIONE SUL BENESSERE ORGANIZZATIVO

INDAGINE DI SODDISFAZIONE SUL BENESSERE ORGANIZZATIVO COMUNE DI SOVIZZO Via Cavalieri di Vittorio Veneto n. 00 (VI) Settore: Centro elaborazione dati Gestione qualità Protocollo informatico Sistema di qualità certificato UNI EN ISO 900:008 Certificato n.

Dettagli

Indagine annuale sul livello di benessere organizzativo

Indagine annuale sul livello di benessere organizzativo Indagine annuale sul livello di benessere organizzativo 2014 1 Parte I - Condizioni di lavoro 1.1 Come valuta il comfort dell ambiente in cui lavora? Molto soddisfacente Soddisfacente Insoddisfacente Molto

Dettagli

QUESTIONARIO SUL BENESSERE ORGANIZZATIVO IN ARPA EMILIA-ROMAGNA

QUESTIONARIO SUL BENESSERE ORGANIZZATIVO IN ARPA EMILIA-ROMAGNA QUESTIONARIO SUL BENESSERE ORGANIZZATIVO IN ARPA EMILIA-ROMAGNA Il presente questionario è lo strumento di un indagine sul benessere organizzativo che Arpa Emilia-Romagna propone a tutti i collaboratori

Dettagli

Questionario Benessere Organizzativo

Questionario Benessere Organizzativo 1 PREMESSA Nelle domande che seguono viene richiesto di esprimere la propria valutazione attraverso una scala sempre identica che impiega 6 classi in ordine crescente. L intervistato per ogni domanda e/o

Dettagli

A - Sicurezza e salute sul luogo di lavoro e stress lavoro correlato

A - Sicurezza e salute sul luogo di lavoro e stress lavoro correlato - CISA RIVOLI SETTORE AMMINISTRATIVO A) Sicurezza e salute sul luogo di lavoro e stress lavoro correlato Media ponderata Il mio luogo di lavoro è sicuro (impianti elettrici, misure antincendio e A.,7 di

Dettagli

Allegato A. Indagini sul personale dipendente

Allegato A. Indagini sul personale dipendente Allegato A Indice Questionario sul benessere organizzativo ------------------------------------------------------------------- 2 A - Sicurezza e salute sul luogo di lavoro e stress lavoro correlato ---------------------------------------

Dettagli

QUESTIONARIO BENESSERE ORGANIZZATIVO A Sicurezza e salute sul luogo di lavoro e stress lavoro correlato

QUESTIONARIO BENESSERE ORGANIZZATIVO A Sicurezza e salute sul luogo di lavoro e stress lavoro correlato QUESTIONARIO BENESSERE ORGANIZZATIVO A Sicurezza e salute sul luogo di lavoro e stress lavoro correlato Il mio luogo di lavoro è sicuro (impianti elettrici, misure antincendio A.01 e di emergenza, ecc.)

Dettagli

VALUTAZIONE DELLE RISPOSTE SUDDIVISE PER GENERE: uomini donne

VALUTAZIONE DELLE RISPOSTE SUDDIVISE PER GENERE: uomini donne A.01 - Il mio luogo di lavoro è sicuro (impianti elettrici, misure antincendio e di emergenza, ecc.) A.02 - Ho ricevuto informazione e formazione appropriate sui rischi connessi alla mia attività lavorativa

Dettagli

Le risposte ottenute sono state aggregate e mostrate in valore e percentuale nella tabella sottostante:

Le risposte ottenute sono state aggregate e mostrate in valore e percentuale nella tabella sottostante: 04/04/2016 NUMERO PARTECIPANTI AL QUESTIONARIO 209 Dal 22 dicembre al 22 gennaio è stata condotta un indagine sul benessere organizzativo presso i dipendenti dell'asl Caserta. In totale al 04/04/2016 sono

Dettagli

Il questionario sul benessere organizzativo. Le dimensioni del benessere organizzativo

Il questionario sul benessere organizzativo. Le dimensioni del benessere organizzativo Il questionario sul benessere organizzativo Il questionario sul benessere organizzativo, detto anche Organizational Health Questionnaire o O.H.Q., è stato progettato da un gruppo di lavoro di docenti della

Dettagli

IL TUO LAVORO IN COMUNE 3. Da quanti anni sei inquadrato nella tua categoria contrattuale (B,C,D)?

IL TUO LAVORO IN COMUNE 3. Da quanti anni sei inquadrato nella tua categoria contrattuale (B,C,D)? QUESTIONARIO DEL COMITATO UNICO DI GARANZIA E PER LE PARI OPPORTUNITA, LA VALORIZZAZIONE DEL BENESSERE DI CHI LAVORA E CONTRO LE DISCRIMINAZIONI DEL COMUNE DI POMARANCE A tutti i colleghi e le colleghe

Dettagli

A - Sicurezza e salute sul luogo di lavoro e stress lavoro correlato

A - Sicurezza e salute sul luogo di lavoro e stress lavoro correlato QUESTIONARIO BENESSERE ORGANIZZATIVO - UNIONE DEI COMUNI LOMBARDA DI LONATE POZZOLO E DI FER A) Sicurezza e salute sul luogo di lavoro e stress lavoro correlato Cod grado di valutazione 1 2 3 4 A.01 Il

Dettagli

BENESSERE ORGANIZZATIVO LA RICERCA IN OLTRE 200 AMMINISTRAZIONI PUBBLICHE ITALIANE

BENESSERE ORGANIZZATIVO LA RICERCA IN OLTRE 200 AMMINISTRAZIONI PUBBLICHE ITALIANE BENESSERE ORGANIZZATIVO LA RICERCA IN OLTRE 200 AMMINISTRAZIONI PUBBLICHE ITALIANE Francesco Minchillo DAL LABORATORIO AL KIT SUL BENESSERE INIZIATIVA ANNO PARTECIPANTI LABORATORIO 2002 11 amministrazioni

Dettagli

BENESSERE ORGANIZZATIVO PERCEPITO

BENESSERE ORGANIZZATIVO PERCEPITO BENESSERE ORGANIZZATIVO PERCEPITO A CURA DEL CUG DEL COMUNE DI LONGIANO INTRODUZIONE Nel presente rapporto sono riportati i risultati dell indagine Benessere organizzativo relativamente ai dati raccolti

Dettagli

Stress e Genere CGIL 17 novembre 2011

Stress e Genere CGIL 17 novembre 2011 Stress e Genere CGIL 17 novembre 2011 Indagine sui Rischi Psicosociali in ottica di genere nelle Organizzazioni: stereotipi culturali o leva per lo sviluppo? Dott. Flavio Pacelli Dott.ssa Elisa D Antona

Dettagli

QUESTIONARIO SUL BENESSERE DEL PERSONALE DEL CRA

QUESTIONARIO SUL BENESSERE DEL PERSONALE DEL CRA COMITATO UNICO DI GARANZIA PER LE PARI OPPORTUNITA', LA VALORIZZAZIONE DEL BENESSERE DI CHI LAVORA E CONTRO LE DISCRIMINAZIONI (CUG) QUESTIONARIO SUL BENESSERE DEL PERSONALE DEL CRA DATI ANAGRAFICI SESSO

Dettagli

L ANALISI DEL BENESSERE ORGANIZZATIVO DEL SERVIZIO LAVORO DELLA PROVINCIA DI PISTOIA

L ANALISI DEL BENESSERE ORGANIZZATIVO DEL SERVIZIO LAVORO DELLA PROVINCIA DI PISTOIA L ANALISI DEL BENESSERE ORGANIZZATIVO DEL SERVIZIO LAVORO DELLA PROVINCIA DI PISTOIA a cura di Ivano Franco Colombo PREMESSA...2 IL TEAM DI PROGETTO...2 LA PIANIFICAZIONE...2 GLI STRUMENTI UTILIZZATI...3

Dettagli

Università di Cagliari

Università di Cagliari Università di Cagliari Indagine sul Benessere Organizzativo Le indagini sul personale rappresentano un importante opportunità per acquisire utili informazioni e contribuire al miglioramento delle politiche

Dettagli

Le risposte ottenute sono state aggregate e mostrate in valore e percentuale nella tabella sottostante:

Le risposte ottenute sono state aggregate e mostrate in valore e percentuale nella tabella sottostante: 22/01/2016 NUMERO PARTECIPANTI AL QUESTIONARIO 87 Dal 22 dicembre al 22 gennaio è stata condotta un indagine sul benessere organizzativo presso i dipendenti dell'asl Caserta. In totale al 22/01/2016 sono

Dettagli

Questionario sul Benessere Organizzativo 2015: analisi delle risposte

Questionario sul Benessere Organizzativo 2015: analisi delle risposte Servizio Programmazione e Valutazione 2 novembre 2015 Questionario sul Benessere Organizzativo 2015: analisi delle risposte Sommario Premessa... 2 1. Caratteristiche degli intervistati... 2 2. Principali

Dettagli

Le Caratteristiche del proprio lavoro SEZIONI QUINTA E SESTA: Gli Indicatori di benessere e malessere

Le Caratteristiche del proprio lavoro SEZIONI QUINTA E SESTA: Gli Indicatori di benessere e malessere INDAGINE SUL BENESSERE ORGANIZZATIVO L indagine è basata su un questionario prodotto dal progetto Cantieri Pubblica Amministrazione del competente ministero. Il questionario si articola nelle seguenti

Dettagli

Report Indagine Benessere Organizzativo

Report Indagine Benessere Organizzativo Report Indagine Benessere Organizzativo Anno 2014 Indice 1 Presentazione pag 3 2 I partecipanti pag 5 3 Le risposte pag 9 31 Caratteristiche dell ambiente di lavoro 32 La sicurezza 33 Caratteristiche del

Dettagli

1 RAPPORTO SUL BENESSERE ORGANIZZATIVO DEL PERSONALE TECNICO AMMINISTRATIVO ANNO 2013

1 RAPPORTO SUL BENESSERE ORGANIZZATIVO DEL PERSONALE TECNICO AMMINISTRATIVO ANNO 2013 1 RAPPORTO SUL BENESSERE ORGANIZZATIVO DEL PERSONALE TECNICO AMMINISTRATIVO ANNO 2013 pagg. 1-27 DOC 3/2013 A cura del Nucleo di Valutazione con la collaborazione del Prof. Luigi Ferrari del Dipartimento

Dettagli

QUESTIONARIO SUL BENESSERE ORGANIZZATIVO

QUESTIONARIO SUL BENESSERE ORGANIZZATIVO QUESTIONARIO SUL BENESSERE ORGANIZZATIVO 2014 2015 A cura delle Risorse Umane maggio 2015 SOMMARIO Normativa vigente... 2 Oggetto del questionario... 3 Struttura del questionario... 4 Tempistica e Destinatari...

Dettagli

COMUNITA MONTANA VALLE SERIANA

COMUNITA MONTANA VALLE SERIANA Indagine sul personale dipendente volta a rilevare il livello di benessere organizzativo e il grado di condivisione del sistema di valutazione nonché la valutazione del proprio superiore gerarchico (art.

Dettagli

IL BENESSERE ORGANIZZATIVO NELLA SEZIONE PROVINCIALE DI PIACENZA

IL BENESSERE ORGANIZZATIVO NELLA SEZIONE PROVINCIALE DI PIACENZA L INDAGINE SUL BENESSERE ORGANIZZATIVO IN ARPA EMILIA-ROMAGNA IL BENESSERE ORGANIZZATIVO NELLA SEZIONE PROVINCIALE DI PIACENZA Piacenza, 10 marzo 2011 Gruppo di progetto: Adriano Libero, Michele Banzi,

Dettagli

Indagine sul Benessere Organizzativo. Dicembre 2013

Indagine sul Benessere Organizzativo. Dicembre 2013 Indagine sul Benessere Organizzativo Dicembre 2013 Indagine sul Benessere Organizzativo Aspetti metodologici Tecnica di indagine: CAWI (Computer Assisted Web Interview) Software utilizzato: ID Monitor

Dettagli

Questionario sul Benessere Organizzativo

Questionario sul Benessere Organizzativo Questionario sul Benessere Organizzativo Sintesi dei dati della rilevazione Good Practice 2015 Politecnico di Torino - Servizio Studi Strategici 1 Riferimenti normativi e il questionario Il D.lgs. 150/2009

Dettagli

Benessere organizzatvo

Benessere organizzatvo Q1 Sicurezza e salute sul luogo di lavoro e stress lavoro correlato Quanto si trova d accordo con le seguenti affermazioni? (indichi una sola risposta per ciascuna domanda) Hanno risposto: Hanno saltato

Dettagli

QUESTIONARIO SUL BENESSERE ORGANIZZATIVO

QUESTIONARIO SUL BENESSERE ORGANIZZATIVO Università degli Studi di Milano-Bicocca Dipartimento di Psicologia QUESTIONARIO SUL BENESSERE ORGANIZZATIVO Il presente questionario costituisce a) la fase finale del corso, nella forma di ricerca/intervento,

Dettagli

IL BENESSERE ORGANIZZATIVO NELLA SEZIONE PROVINCIALE DI REGGIO EMILIA

IL BENESSERE ORGANIZZATIVO NELLA SEZIONE PROVINCIALE DI REGGIO EMILIA L INDAGINE SUL BENESSERE ORGANIZZATIVO IN ARPA EMILIA-ROMAGNA IL BENESSERE ORGANIZZATIVO NELLA SEZIONE PROVINCIALE DI REGGIO EMILIA Reggio Emilia, 16 febbraio 2011 Gruppo di progetto: Adriano Libero, Michele

Dettagli

A - Sicurezza e salute sul luogo di lavoro e stress lavoro correlato

A - Sicurezza e salute sul luogo di lavoro e stress lavoro correlato A - Sicurezza e salute sul luogo di lavoro e stress lavoro correlato A.09 Avverto situazioni di malessere o disturbi legati allo svolgimento del mio lavoro quotidiano (insofferenza, disinteresse, sensazione

Dettagli

COMUNE di SAN COLOMBANO AL LAMBRO BORGO INSIGNE (Titolo Araldico) Provincia di MILANO

COMUNE di SAN COLOMBANO AL LAMBRO BORGO INSIGNE (Titolo Araldico) Provincia di MILANO COMUNE di SAN COLOMBANO AL LAMBRO BORGO INSIGNE (Titolo Araldico) Provincia di MILANO INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION Benessere Organizzativo Dicembre 2005 Report finale Servizio Gestione Risorse Umane

Dettagli

Quanto si trova in accordo con le seguenti affermazioni? (scala di valutazione compresa tra 1, per nulla in accordo, e 6, del tutto in accordo)

Quanto si trova in accordo con le seguenti affermazioni? (scala di valutazione compresa tra 1, per nulla in accordo, e 6, del tutto in accordo) QUESTIONARIO SUL BENESSERE ORGANIZZATIVO A Sicurezza e salute sul luogo di lavoro e stress lavoro correlato 1) Il mio luogo di lavoro è sicuro (impianti elettrici, misure antincendio e di emergenza, ecc.)

Dettagli

stress da lavoro correlato

stress da lavoro correlato Dialogo con gli insegnanti dell Istituto Comprensivo di Grancona Settembre 2015 stress da lavoro correlato LO STRESS Discrepanza fra ideale e realtà parlare DELLO STRESS per: Riflettere sullo stress come

Dettagli

Benessere Organizzativo

Benessere Organizzativo Benessere Organizzativo Grazie per aver scelto di partecipare a questa indagine sul benessere organizzativo. Rispondere alle domande dovrebbe richiedere non più di 15-20 minuti. Attraverso il questionario

Dettagli

ALLEGATI. Valutazione soggettiva dello stress lavoro-correlato Provincia di Asti. E.l.a. s.r.l.

ALLEGATI. Valutazione soggettiva dello stress lavoro-correlato Provincia di Asti. E.l.a. s.r.l. Valutazione soggettiva dello stress lavoro-correlato Provincia di Asti ALLEGATI E.l.a. s.r.l. Federica Emanuel (supervisione scientifica del Dipartimento di Psicologia di Torino Prof.ssa Chiara Ghislieri

Dettagli

Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integritàdelle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione

Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integritàdelle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integritàdelle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione Allegato A Indagini sul personale dipendente Gentilecollega, La

Dettagli

RELAZIONE CONCLUSIVA

RELAZIONE CONCLUSIVA RILEVAZIONE SUL BENESSERE ORGANIZZATIVO NELL ATENEO Anno 2014 RELAZIONE CONCLUSIVA Gruppo di lavoro: definizione questionario: L. Fabiani, P. Di Benedetto, G. Iacutone, MA Manganaro struttura informatica

Dettagli

Indagini sul personale dipendente

Indagini sul personale dipendente AUTONOME PROVINZ BOZEN - SÜDTIROL PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO - ALTO ADIGE Indagini sul personale dipendente Gentile Collega, La ringraziamo per aver scelto di partecipare a questa indagine sul benessere

Dettagli

IL BENESSERE ORGANIZZATIVO NELLA SEZIONE PROVINCIALE DI BOLOGNA

IL BENESSERE ORGANIZZATIVO NELLA SEZIONE PROVINCIALE DI BOLOGNA L INDAGINE SUL BENESSERE ORGANIZZATIVO IN ARPA EMILIA-ROMAGNA IL BENESSERE ORGANIZZATIVO NELLA SEZIONE PROVINCIALE DI BOLOGNA Bologna, 23 febbraio 2011 Gruppo di progetto: Adriano Libero, Michele Banzi,

Dettagli

Comune di Campobello di Mazara Provincia Regionale Trapani Organismo Indipendente di Valutazione (art. 14 d. Lgs. N. 150/2009)

Comune di Campobello di Mazara Provincia Regionale Trapani Organismo Indipendente di Valutazione (art. 14 d. Lgs. N. 150/2009) Indagine sul personale dipendente volta a rilevare il livello di benessere organizzativo e il grado di condivisione del sistema di misurazione, nonché la rilevazione della valutazione del proprio superiore

Dettagli

Ufficio Personale PIANO TRIENNALE AZIONI POSITIVE

Ufficio Personale PIANO TRIENNALE AZIONI POSITIVE COMUNE DI CANTU' PROVINCIA DI COMO AREA RISORSE UMANE E FINANZIARIE Ufficio Personale Relazione introduttiva PIANO TRIENNALE AZIONI POSITIVE 2013-2015 Nell ambito delle finalità espresse dalla Legge 125/1991

Dettagli

Nella foto il presidente del Comirap nel teatro più piccolo al mondo in Monte Castello di Vibio (PG)

Nella foto il presidente del Comirap nel teatro più piccolo al mondo in Monte Castello di Vibio (PG) Clienti o pazienti difficili, ritmi esagerati, capi ossessivi tra le cause più frequenti, ma anche la mancanza di motivazioni, di proiezioni di carriera o la semplice disorganizzazione o la noia incidono

Dettagli

RELAZIONE. Indagine sul personale dipendente volta a rilevare il livello di:

RELAZIONE. Indagine sul personale dipendente volta a rilevare il livello di: RELAZIONE Indagine sul personale dipendente volta a rilevare il livello di: Benessere organizzativo Condivisione del sistema di valutazione Valutazione del superiore gerarchico Anno 1 Relazione indagine

Dettagli

Risultati dell indagine sul benessere organizzativo e il grado di condivisione del sistema di valutazione e la valutazione del superiore gerarchico

Risultati dell indagine sul benessere organizzativo e il grado di condivisione del sistema di valutazione e la valutazione del superiore gerarchico Nucleo di Valutazione Risultati dell indagine sul benessere organizzativo e il grado di condivisione del sistema di valutazione e la valutazione del superiore gerarchico Anno 2014 Maggio 2015 Il Nucleo

Dettagli

Rilevazione del Benessere Organizzativo in ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE

Rilevazione del Benessere Organizzativo in ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE Rilevazione del Benessere Organizzativo in ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DEL LAZIO E DELLA TOSCANA M. ALEANDRI RISULTATI E PRIME CONSIDERAZIONI ANNO 2015 A cura del S.P.P. per la redazione del

Dettagli

Questionario CInAP SEZ. 1 - PERCORSO FORMATIVO

Questionario CInAP SEZ. 1 - PERCORSO FORMATIVO Questionario CInAP Gentile Studente/ssa, saremmo interessati a conoscere la Sua opinione su questo Centro, sul personale che vi opera e sui servizi che offre. Il questionario è suddiviso in sezioni ed

Dettagli

P R O P O S T A PIANO TRIENNALE AZIONI POSITIVE

P R O P O S T A PIANO TRIENNALE AZIONI POSITIVE COMITATO UNICO DI GARANZIA PER LA PARI OPPORTUNITA LA VALORIZZAZIONE DEL BENESSERE DI CHI LAVORA E CONTRO LE DISCRIMINAZIONI ******** **** ******** P R O P O S T A PIANO TRIENNALE AZIONI POSITIVE 2016-2018

Dettagli

QUESTIONARIO IL DISAGIO E LO STRESS SUL LUOGO DI LAVORO

QUESTIONARIO IL DISAGIO E LO STRESS SUL LUOGO DI LAVORO QUESTIONARIO IL DISAGIO E LO STRESS SUL LUOGO DI LAVORO Il questionario Il disagio e lo stress sul luogo di lavoro vuole evidenziare alcuni fattori di rischio psicosociali, in grado di produrre e mantenere

Dettagli

SCHEDA VALUTAZIONE PERSONALE CAT. A, B e BS (escluso infermieri generici e psichiatrici) - VALUTATO. Da 1 a 5. Da 6 a 7. Da 8 a 9. Da 1 a 5.

SCHEDA VALUTAZIONE PERSONALE CAT. A, B e BS (escluso infermieri generici e psichiatrici) - VALUTATO. Da 1 a 5. Da 6 a 7. Da 8 a 9. Da 1 a 5. Data di nascita del Valutato: Unità Operativa in cui presta servizio il Valutato: Nome e Cognome del Valutatore di prima istanza: 1 ponderato in (Peso x ) Partecipazione ed impegno nell'attività lavorativa

Dettagli

Insegnante di Laboratorio Questionario di valutazione sulla didattica

Insegnante di Laboratorio Questionario di valutazione sulla didattica Insegnante di Laboratorio Questionario di valutazione sulla didattica Ciao! Questo questionario è stato formulato per far arrivare la tua voce, i tuoi consigli e le tue considerazioni al tuo professore,

Dettagli

Insegnante di Teoria Questionario di valutazione sulla didattica

Insegnante di Teoria Questionario di valutazione sulla didattica Insegnante di Teoria Questionario di valutazione sulla didattica Ciao! Questo questionario è stato formulato per far arrivare la tua voce, i tuoi consigli e le tue considerazioni al tuo professore, in

Dettagli

VALUTAZIONE DEI RISCHI COLLEGATI ALLO STRESS LAVORO - CORRELATO

VALUTAZIONE DEI RISCHI COLLEGATI ALLO STRESS LAVORO - CORRELATO VALUTAZIONE DEI RISCHI COLLEGATI ALLO STRESS LAVORO - CORRELATO ANALISI DEI FATTORI DICONTENUTO E CONTESTO DEL LAVORO PER LA RILEVAZIONE DEGLI STRESSOGENI LAVORATIVI REQUISITI FONDAMENTALI Dr. Giovanni

Dettagli

STRESS LAVORO CORRELATO

STRESS LAVORO CORRELATO STRESS LAVORO CORRELATO Stress e valutazione del rischio CREMONA 24 febbraio 2009 Cos è lo Stress Lo stress è una condizione fisica o psicologica che insorge in una persona quando si trova ad affrontare

Dettagli

provincia di mantova

provincia di mantova Il Cug uno strumento per il cambiamento nella Pubblica Amministrazione Dott.Gianni Petterlini Direttore Generale Provincia di Mantova 06 giugno 2012 Associazione Industriali Sala Convegni 1 Il Cug sostituisce,

Dettagli

LO STRESS LAVORO-CORRELATO: LA VALUTAZIONE DEL RISCHIO SEGUENDO LE LINEE GUIDA REGIONALI

LO STRESS LAVORO-CORRELATO: LA VALUTAZIONE DEL RISCHIO SEGUENDO LE LINEE GUIDA REGIONALI FACOLTA DI GIURISPRUDENZA Master in Management e funzioni di coordinamento delle professioni sanitarie A.A. 2009/2010 LO STRESS LAVORO-CORRELATO: LA VALUTAZIONE DEL RISCHIO SEGUENDO LE LINEE GUIDA REGIONALI

Dettagli

Il sistema di misurazione e di valutazione della Performance dell Università Parthenope del personale responsabile e non di Unità Organizzative

Il sistema di misurazione e di valutazione della Performance dell Università Parthenope del personale responsabile e non di Unità Organizzative Il sistema di misurazione e di valutazione della Performance dell Università Parthenope del personale responsabile e non di Unità Organizzative Analisi del contesto interno Personale diviso per area di

Dettagli

Quanto si trova in accordo con le seguenti affermazioni? (scala di valutazione compresa tra 1, per nulla in accordo, e 6, del tutto in accordo)

Quanto si trova in accordo con le seguenti affermazioni? (scala di valutazione compresa tra 1, per nulla in accordo, e 6, del tutto in accordo) QUESTIONARIO SUL BENESSERE ORGANIZZATIVO A Sicurezza e salute sul luogo di lavoro e stress lavoro correlato 1) Il mio luogo di lavoro è sicuro (impianti elettrici, misure antincendio e di emergenza, ecc.)

Dettagli

INCARICO DI POSIZIONE ORGANIZZATIVA SCHEDA DI VALUTAZIONE DELLE ATTIVITA SVOLTE

INCARICO DI POSIZIONE ORGANIZZATIVA SCHEDA DI VALUTAZIONE DELLE ATTIVITA SVOLTE 1121 Alessandria INCARICO DI POSIZIONE ORGANIZZATIVA. SCHEDA DI VALUTAZIONE DELLE ATTIVITA SVOLTE (artt. 20 e 21 CCNL 07/0/1999 Comparto Sanità) COGNOME E NOME: QUALIFICA: STRUTTURA OPERATIVA: PERIODO

Dettagli

Salute sicurezza ambiente: uno sguardo al futuro. Cairo M. tte organizzativo? Dott.ssa Denise Marenco, HR Sito di Cairo Montenotte (SV)

Salute sicurezza ambiente: uno sguardo al futuro. Cairo M. tte organizzativo? Dott.ssa Denise Marenco, HR Sito di Cairo Montenotte (SV) Salute sicurezza ambiente: uno sguardo al futuro Come aumentare il benessere organizzativo? Cairo M. tte 2009-2010 Dott.ssa Denise Marenco, HR Sito di Cairo Montenotte (SV) Una risposta: Attraverso un

Dettagli

VALUTAZIONE DELLO STRESS LAVORO-CORRELATO. Sicurezza nelle Scuole - Ing. Marco Simoncini

VALUTAZIONE DELLO STRESS LAVORO-CORRELATO. Sicurezza nelle Scuole - Ing. Marco Simoncini VALUTAZIONE DELLO STRESS LAVORO-CORRELATO Stress Lavoro Correlato Qualche definizione La parola STRESS deriva dal latino strictus, che significa stretto, serrato, compresso Come espressione anglosassone

Dettagli

Facoltà di Psicologia 2

Facoltà di Psicologia 2 ! " #$ % %&%! Facoltà di Psicologia 2 48(67,21$5,2 68/%(1(66(5(25*$1,==$7,92 Questo questionario è lo strumento di un indagine sul benessere organizzativo condotta dal Laboratorio sul benessere del programma

Dettagli

Progettazione organizzativa

Progettazione organizzativa organizzativa Definizione delle variabili organizzative in modo da creare le condizioni affinchè l'organizzazione possa perseguire gli obiettivi che si è prefissata L'organizzazione deve mantenere nel

Dettagli

Curiosa Ribelle Diversa Ansiogena Impegnativa Critica Spensierata.. CAMBIAMENTO Cambiamento corporeo (gioia e paura di crescere) CAMBIAMENTO Bisogno di essere riconosciuti: amicizia (bisogno di confidenza),

Dettagli

Il questionario sul benessere lavorativo ed organizzativo e la valorizzazione del benessere di chi lavora

Il questionario sul benessere lavorativo ed organizzativo e la valorizzazione del benessere di chi lavora Il questionario sul benessere lavorativo ed organizzativo e la valorizzazione del benessere di chi lavora Sottoposto a tutti i dipendenti della Stazione Zoologica nell aprile 2013 I punti fondamentali

Dettagli

Istituto Comprensivo di Rocchetta Tanaro Questionario di autovalutazione docenti a.s. 2012/2013 Riepilogo

Istituto Comprensivo di Rocchetta Tanaro Questionario di autovalutazione docenti a.s. 2012/2013 Riepilogo Istituto Comprensivo di Rocchetta Tanaro Questionario di autovalutazione docenti a.s. 2012/2013 Riepilogo Risposte pervenute: 77 su 90 Chi risponde è docente di scuola Infanzia 12 16% Primaria 35 45% Secondaria

Dettagli

Le famiglie difficili

Le famiglie difficili La famiglia Muta/Congelata SILENZIO come modalità di protezione reciproca I familiari chiedono ai curanti di non comunicare informazioni sulla malattia al malato e il malato tace per non pesare sui familiari

Dettagli

AREA PRIMA INFANZIA - SERVIZI EDUCATIVI

AREA PRIMA INFANZIA - SERVIZI EDUCATIVI 50 3.2 I Fattori Positivi e Critici emergenti dall analisi di domanda e offerta e dalle informazioni più significative AREA PRIMA INFANZIA - SERVIZI EDUCATIVI Domanda educativa di servizi 0 3 anni in costante

Dettagli

QUESTIONARIO RIVOLTO AI DIPENDENTI DELLA COOPERATIVA

QUESTIONARIO RIVOLTO AI DIPENDENTI DELLA COOPERATIVA SCHEDA INFORMATIVA QUESTIONARIO RIVOLTO AI DIPENDENTI DELLA COOPERATIVA DATI ANAGRAFICI a Età meno di 21 da 21 a 35 da 36 a 45 oltre 46 b Sesso Maschio Femmina c Titolo studio licenza media qualifica professionale

Dettagli

PIANO DI AZIONI POSITIVE

PIANO DI AZIONI POSITIVE Allegato delibera G.C. n. 42 del 28.05.2013 IL SEGRETARIO COMUNALE BACCHETTA DOTT. Carmelo Mario COMUNE DI TORRE SAN GIORGIO PIANO DI AZIONI POSITIVE Approvato con D.G.C. n. 42 del 28.05.2013. Triennio

Dettagli

RELAZIONE QUESTIONARIO SUL BENESSERE AZIENDALE SOMMINISTRATO A GENNAIO 2013

RELAZIONE QUESTIONARIO SUL BENESSERE AZIENDALE SOMMINISTRATO A GENNAIO 2013 RELAZIONE QUESTIONARIO SUL BENESSERE AZIENDALE SOMMINISTRATO A GENNAIO 213 DATI GENERALI E ANAGRAFICI I questionari validamente compilati sono 9, corrispondenti al 7% del personale N. 4 donne, N. 28 uomini

Dettagli

Sistema di valutazione del Direttore Generale dell Università degli Studi di Teramo

Sistema di valutazione del Direttore Generale dell Università degli Studi di Teramo Sistema di valutazione del Direttore Generale dell Università degli Studi di Teramo Approvato nelle sedute di Senato Accademico e Consiglio di Amministrazione del 24 giugno 2015 1 Indice 1. Principi generali

Dettagli

Via G. Garibaldi, Bergamo, tel fax P.I

Via G. Garibaldi, Bergamo, tel fax P.I Pro Sat - Focus Group Impiegati cat. A e B Via G. Garibaldi, 24 24122 Bergamo, tel.035.235335 fax 035.235798 info@idmconsulting.org P.I. 03373300163 1 LE PRIORITÀ 2 LE PRIORITA DEL CAMBIAMENTO L AGIRE

Dettagli

GUIDA STRESS LAVORO CORRELATO. dott.ssa Valentina Gozzi

GUIDA STRESS LAVORO CORRELATO. dott.ssa Valentina Gozzi GUIDA STRESS LAVORO CORRELATO dott.ssa Valentina Gozzi COSTI DELLO STRESS DA LAVORO 20 MILIARDI DI EURO OGNI ANNO! Nell'Unione Europea, lo stress legato al lavoro è il secondo problema di salute più comune

Dettagli

VALUTAZIONE DEL RISCHIO STRESS LAVORO-CORRELATO

VALUTAZIONE DEL RISCHIO STRESS LAVORO-CORRELATO Settore Personale e organizzazione VALUTAZIONE DEL RISCHIO STRESS LAVORO-CORRELATO Rischio da stress lavoro-correlato La percezione soggettiva dei lavoratori e delle lavoratrici del comune di Sesto San

Dettagli

Stress lavoro correlato

Stress lavoro correlato SiRVeSS Sistema di Riferimento Veneto per la Sicurezza nelle Scuole Stress lavoro correlato FORMAZIONE DEI LAVORATORI EX D.Lgs. 81/08 (art. 37) E ACCORDO STATO-REGIONI 21/12/2011 RIFERIMENTI NORMATIVI

Dettagli

PIANO DI AZIONI POSITIVE PER IL TRIENNIO 2017/2019

PIANO DI AZIONI POSITIVE PER IL TRIENNIO 2017/2019 COMUNE DI CASTELNUOVO DEL GARDA Provincia di Verona Area Economico Finanziaria www.comune.castelnuovodelgarda.vr.it personale@castelnuovodg.it TEL 045 6459942 FAX 045 6459921 Partita IVA 00667270235 Piazza

Dettagli

L INDAGINE SUL BENESSERE ORGANIZZATIVO DEL COMUNE DI AREZZO

L INDAGINE SUL BENESSERE ORGANIZZATIVO DEL COMUNE DI AREZZO L INDAGINE SUL BENESSERE ORGANIZZATIVO DEL COMUNE DI AREZZO I RIFERIMENTI NORMATIVI Il decreto legislativo 27 ottobre 2009, n. 150 in materia di Ottimizzazione della produttività del lavoro pubblico e

Dettagli

TUTTA L'ENERGIA DELLA NATURA

TUTTA L'ENERGIA DELLA NATURA TUTTA L'ENERGIA DELLA NATURA VITALERBE - MEMOERBE - JUNIORERBE ERBORISTERIA MAGENTINA VIA LA STANCHEZZA Energia e Vitalità In certi periodi le nostre energie non bastano: nei cambi di stagione, in inverno,

Dettagli

QUESTIONARIO SUL BENESSERE LAVORATIVO

QUESTIONARIO SUL BENESSERE LAVORATIVO QUESTIONARIO SUL BENESSERE LAVORATIVO Anno di indagine 2014 A cura dei RLS Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza Università degli Studi di Bergamo Elaborazione conclusa a Giugno 2015 1 INDICE

Dettagli

Il Comitato Unico di Garanzia

Il Comitato Unico di Garanzia Il Comitato Unico di Garanzia per le pari opportunità, la valorizzazione del benessere di chi lavora e contro le discriminazioni Sensibilizzazione e prevenzione per il benessere lavorativo: IL PIANO TRIENNALE

Dettagli

ARGOMENTI IN TEMA DI INFEZIONI

ARGOMENTI IN TEMA DI INFEZIONI ARGOMENTI IN TEMA DI INFEZIONI CORRELATE ALL ASSISTENZA SALA CONFERENZE POLO DIDATTICO INTEGRATO c/o Villaggio del Ragazzo 18 settembre 2015 S.Giroldi ELEMENTI STRATEGICI DEL COORDINATORE NEL CONTROLLO

Dettagli

Perché andare dallo psicologo?

Perché andare dallo psicologo? Perché andare dallo psicologo? Idee e false credenze: Dal passato.. - Freud e il lettino: in base all'approccio teorico utilizzato ci possono essere diversi modi di entrare in relazione con l altra persona.

Dettagli

Creazione e sviluppo dello studio professionale

Creazione e sviluppo dello studio professionale Creazione e sviluppo dello studio professionale Alessandra Damiani Managing Partner di Barbieri & Associati Dottori Commercialisti Presidente della Commissione Organizzazione e Gestione Studio ODCEC di

Dettagli

BENESSERE ORGANIZZATIVO

BENESSERE ORGANIZZATIVO BENESSERE ORGANIZZATIVO STRESS LAVORO-CORRELATO V A L U TA Z I O N E P R E L I M I N A R E E V A L U TA Z I O N E A P P R O F O N D I TA Anno 2015 La valutazione del rischio di stress correlato all ambiente

Dettagli

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO TITOLO DEL PROGETTO: CYBERBULLYNG E NON SOLO SETTORE e Area di Intervento: E-Educazione e promozione culturale 01.Centri di aggregazione 02. Animazione culturale

Dettagli

IL BENESSERE ORGANIZZATIVO NELLE STRUTTURE TEMATICHE

IL BENESSERE ORGANIZZATIVO NELLE STRUTTURE TEMATICHE L INDAGINE SUL BENESSERE ORGANIZZATIVO IN ARPA EMILIA-ROMAGNA IL BENESSERE ORGANIZZATIVO NELLE STRUTTURE TEMATICHE Bologna, 30 marzo 2011 Gruppo di progetto: Adriano Libero, Michele Banzi, Gabriella Sandon,

Dettagli

Benessere organizzativo, pari opportunità e miglioramento della performance delle Organizzazioni Pubbliche

Benessere organizzativo, pari opportunità e miglioramento della performance delle Organizzazioni Pubbliche Benessere organizzativo, pari opportunità e miglioramento della performance delle Organizzazioni Pubbliche Luca Marchesi Vice Direttore Generale ARPA Lombardia Presidente OIV ARPA Calabria e Puglia Ancona,

Dettagli

Benessere Organizzativo in Ateneo

Benessere Organizzativo in Ateneo Benessere Organizzativo in Ateneo Indagine sul Benessere Organizzativo in Ateneo Report dei primi risultati Con la collaborazione 1 Progetto sul Benessere Organizzativo Nell aprile 2008 è stata istituita

Dettagli

COMUNE DI TAVULLIA (Provincia di Pesaro e Urbino) PIANO AZIONI POSITIVE 2012-2014

COMUNE DI TAVULLIA (Provincia di Pesaro e Urbino) PIANO AZIONI POSITIVE 2012-2014 COMUNE DI TAVULLIA (Provincia di Pesaro e Urbino) PIANO AZIONI POSITIVE 2012-2014 APPROVATO CON DELIBERA G.C. N. 8 del 24.01.2012 Premesso che: - Ai sensi dell'art. 48 del D.Lgs. 11.04.2006 n. 198 e s.m.i.

Dettagli

I rischi riferibili all Organizzazione del Lavoro LO STRESS LAVORO CORRELATO

I rischi riferibili all Organizzazione del Lavoro LO STRESS LAVORO CORRELATO I rischi riferibili all Organizzazione del Lavoro LO STRESS LAVORO CORRELATO Definizioni: richiami all art. 28 La valutazione di cui all articolo 17, comma 1, lettera a), anche nella scelta delle attrezzature

Dettagli

PARI OPPORTUNITA. Quadro normativo ed esperienza giurisprudenziale

PARI OPPORTUNITA. Quadro normativo ed esperienza giurisprudenziale PARI OPPORTUNITA Quadro normativo ed esperienza giurisprudenziale Introduzione Il lavoro costituisce un elemento essenziale per l indipendenza economica e la realizzazione personale. Esso, però, chiude

Dettagli

COMUNE DI CASOREZZO PIANO DI AZIONI POSITIVE DEL COMUNE DI CASOREZZO TRIENNIO

COMUNE DI CASOREZZO PIANO DI AZIONI POSITIVE DEL COMUNE DI CASOREZZO TRIENNIO COMUNE DI CASOREZZO Provincia di Milano PIANO DI AZIONI POSITIVE DEL COMUNE DI CASOREZZO TRIENNIO 2015 2017 Approvato con deliberazione G.C. n. 36 del 12/03/2015 PIANO DI AZIONI POSITIVE TRIENNIO 2015-2017

Dettagli

TORNA ALL'INDICE Pagina 1

TORNA ALL'INDICE Pagina 1 TORNA ALL'INDICE Pagina 1 Indice Ipnosi Cosa è l ipnosi... 4 Lo stato ipnotico è una condizione naturale o indotta?... 7 L ipnosi è per tutti?... 9 Se vengo ipnotizzato e non mi risveglio?... 10 L ipnosi

Dettagli

LA RESPONSABILITÀ CIVILE DEL DATORE DI LAVORO NEI CONFLITTI TRA DIPENDENTI AVV. CLAUDIA MATARAZZO TORINO, 31 MARZO 2014

LA RESPONSABILITÀ CIVILE DEL DATORE DI LAVORO NEI CONFLITTI TRA DIPENDENTI AVV. CLAUDIA MATARAZZO TORINO, 31 MARZO 2014 LA RESPONSABILITÀ CIVILE DEL DATORE DI LAVORO NEI CONFLITTI TRA DIPENDENTI AVV. CLAUDIA MATARAZZO TORINO, 31 MARZO 2014 NON TUTTI I COMPORTAMENTI ANCHE SCORRETTI E SCONTROSI SONO ATTEGGIAMENTI ILLECITI

Dettagli

Sintesi di alcune domande: l allungamento dell età lavorativa

Sintesi di alcune domande: l allungamento dell età lavorativa Il questionario Sintesi di alcune domande: In che modo l allungamento dell età lavorativa influenzerà progetti e processi di formazione del personale nel prossimo futuro? Con la legge di stabilità sono

Dettagli

Verso una cultura della parità: Codice di condotta INGV e strumenti giuridici per la tutela delle vittime di molestie sul luogo del lavoro

Verso una cultura della parità: Codice di condotta INGV e strumenti giuridici per la tutela delle vittime di molestie sul luogo del lavoro Seminario sulla prevenzione e la tutela dalle molestie nei luoghi di lavoro Verso una cultura della parità: Codice di condotta INGV e strumenti giuridici per la tutela delle vittime di molestie sul luogo

Dettagli