Italferr S.p.A. PROGETTO BILANCIO D I ESERCIZIO AL 31 DICEMBRE Bilancio d'esercizio

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Italferr S.p.A. PROGETTO BILANCIO D I ESERCIZIO AL 31 DICEMBRE 2011. Bilancio d'esercizio 201 1 1"

Transcript

1 PROGETTO BILANCIO D I ESERCIZIO AL 31 DICEMBRE 2011 Bilancio d'srcizio

2 Italfrr S.D.A. Italfrr S.p.A. Socità con socio unico soggtto alla dirzion coordinamnto di Frrovi dllo Stato Italian S.p.A. Capital Social: uro ,OO Sd Lgal: Via Vito Giuspp Galati 71, Roma Codic Fiscal Rgistro dll Imprs: R.E.A.: Partita IVA: Bilancio d'srcizio

3 MISSIONE DELLA SOCIETA' Italfrr è la Socità di inggnria dl Gruppo Frrovi dllo Stato ch si occupa di progttazion, dirzion suprvision lavori, ffttuazion dll gar d'appalto attività di projct managmnt pr tutti i grandi invstimnti infrastrutturali dl Gruppo. Oltr ch nl mrcato captiv, la Socità utilizza il proprio know how inggnristico pr la promozion la commrcializzazion di propri srvizi sia all'stro ch in Italia. Italfrr, inoltr, è fortmnt impgnata nlla progttazion nlla ralizzazion di opr compatibili a livllo ambintal con i bisogni l atts sprss dalla collttività. In qust'ottica, si è dotata di un Sistma di Gstion intgrato pr la Qualità, l'ambint, la Salut Sicurzza crtificato dalla SGS (Socité Gnèrll d Survillanc). L crtificazioni collocano Italfrr nl ristrtto numro di Socità in grado di fornir al Clint prstazioni di alto livllo in accordo con gli standard i rquisiti intrnazionali. Italfrr, infin, ha sviluppato una mtodologia pr la misura la rndicontazion, su bas progttual, dll missioni di gas srra prodott nll attività di progttazion costruzion dll nuov infrastruttur di trasporto, conformmnt alla Norma UNI EN ISO :2006 d è una dll prim socità in Italia ad avr consguito I'accrditamnto com Organismo dlspzion pr la validazion di progtti, conformmnt alla norma ISO /IEC Bilancio d'srcizio

4 Italfrr S.r>.A. Consiglio di Amministrazion: Prsidnt Amministrator Dlgato Consigliri Maria Rita LORENZM Rnato CASALE Fdrico BORTOLI Angiolo MANNERUCCI Elisa btta SCOSCERIA Collgio Sindacal: Prsidnt Ins RUSSO Sindaci ffttivi Raffal DI IANNI Maurizio ZINGONI Sindaci supplnti Guglilmo MARENGO Srgio GEMMA Socità di Rvision lgal: PRICEWATERHOUSE COOPERS S.p.A. Bilancio d'srcizio

5 INDICE Lttra dl prsidnt Rlazion sulla gstion Risultati raggiunti nl 2011 Principali vnti dll'anno Rison uman Politica ambintal Rapporto con i clinti Quadro macroconomico Andamnto di mrcati di rifrimnto Andamnto conomico situazion patrimonial - finanziaria Fattori di rischio Invstimnti Attività di ricrca sviluppo Rapporti con parti corrlat Azioni propri Altr informazioni: Sdi scondari Indagini procdimnti giudiziari in corso Dcrto lgislativo 231/2001 Dcrto lgislativo 196/2003 Informativa rlativa all'art tr Fatti di rilivo intrvnuti dopo la chiusura dll'srcizio Evoluzion prvdibil dlla gstion Proposta di dstinazion dl risultato d'srcizio Bilancio d'srcizio

6 Bilancio d'srcizio: Prosptti contabili not splicativ Prosptto dlla situazion patrimoniallfinanziaria Conto Economico Prosptto di Conto Economico Complssivo Prosptto dll variazioni di Patrimonio Ntto Rndiconto Finanziario Not splicativ al bilancio d'srcizio 1: Prmssa 2: Socità 3: Critri di rdazion dl bilancio civilistico 4: Principi contabili applicati 5: Gstion di rischi finanziari oprativi 6: Immobili, impianti macchinari 7: Attività immatriali 8: Attività pr impost anticipat passività pr impost diffrit 9: Partcipazioni 10: Attività finanziari corrnti non corrnti 11: Altr attività corrnti non corrnti 12: Crditi dbiti pr contratti di costruzion 13: Crditi commrciali non corrnti corrnti 14: Disponibilità liquid mzzi quivalnti 15: Crditi tributari 16: Patrimonio ntto 17: Altr componnti dl conto conomico complssivo 18: TFR altri bnfici ai dipndnti (CLC) 19: Fondi pr rischi d onri 20: Altr passività corrnti non corrnti 21: Dbiti commrciali corrnti 22: Ricavi dll vndit prstazioni Bilancio d'srcizio

7 23: Altri provnti 24: Costo dl prsonal 25: Matri prim, sussidiari, di consumo mrci 26: Costi pr srvizi 27: Costi pr godimnto bni di trzi 28: Altri costi oprativi 29: Capitaliuazion costi pr lavori intrni 30: Ammortamnti 31: Svalutazioni prdit (riprs) di valor 32: Accantonamnti pr rischi d onri 33: Provnti d Onri finanziari 34: Impost sul rddito dll'srcizio corrnti, diffrit anticipat 35: Compnsi Amministratori Sindaci 36: Compnso alla Socità di Rvision lgal 37: Informativa sull'attività di dirzion coordinamnto 38: Parti corrlat 39: Garanzi 40: Fatti intrvnuti dopo la data di rifrimnto dl bilancio Bilancio d'srcizio

8 LETTERA DEL PRESIDENTE Signor Azionista, l'anno ch si è appna concluso mostra un EBTDA di mila uro un util ntto di 1.521mila uro. I du risultati confrmano appino I'andamnto prvisto pr il 2011 carattrizzato da un riduzion di volumi di produzion risptto ai prcdnti srcizi accompagnata da una diminuzion di costi oprativi ch, sppur mno significativa dlla prima, ha consntito alla Socità di mantnr un risultato ntto positivo. Sui volumi di produzion ha influito, prima di tutto, una contrazion dlla spsa pubblica in invstimnti infrastrutturali, lgata al livllo dll'indbitamnto dllo Stato italiano, ch non ha consntito ai nuovi invstimnti awiati nll'anno di compnsar il sostanzial compltamnto di qulli sull tratt Alta Vlocità/Alta Capacità. Anch l'lvata concorrnzialità dl mrcato intrnazional ha rso difficil la pntrazion commrcial di Italfrr impdndo ai nuovi ordini acquisiti sul mrcato stro di compnsar il calo di produzion rlativa al mrcato italiano, più propriamnt, captiv. Poiché lo scnario macroconomico in cui Italfrr si sarbb trovata nl 2011 ra stato ampiamnt prvisto, la Socità ha potuto mttr in campo, in tmpo util, una sri di azioni ts a dimnsionar i costi in rlazion ai volumi di produzion attsi. La Socità è intrvnuta anch sul lato dlltoffrta, in primo luogo, attravrso la riorganizzazion dl sttor commrcial tsa ad aumntar in modo significativo il numro di gar cui partcipar, in scondo luogo, ampliando la tipologia di offrta non soltanto dal punto di vista di srvizi rsi, ma anch da qullo dlla tipologia di committnti cui rivolgrsi di Pasi in cui ssr prsnti. L azioni mss in campo sul lato di costi hanno portato dgli immdiati bnfici tanto da garantir margini ampiamnt positivi sbbn infriori ai livlli dgli srcizi prcdnti, mntr qull rlativ alltattività commrcial mostrano tmpi di ritorno più lunghi. La riduzion di margini, I'andamnto dlla produzion ch ha portato alla concntrazion a fin anno dl manifstarsi dll condizioni pr la fatturazion alla clintla unit alltallungamnto di tmpi di incasso di crditi vrso Rt Frroviaria Italiana, principal clint dlla Socità, hanno gnrato flussi di cassa tali da portar la posizion finanziaria ntta di fin anno in ngativo. L'incasso succssivo alla fin dll'srcizio dlla maggior part di crditi scaduti ha ridotto l'sposizion ch la Socità mostra alla fin dl 2011 riportandola a livlli fisiologici. Quanto illustrato finora dimostra ch Italfrr è in grado di affrontar suprar l difficoltà ch lo scnario in cui opra l impon di mantnr la sua posizion di rilivo nll'ambito dll socità di inggnria opranti a livllo italiano d intrnazional. Bilancio d'srcizio

9 RELAZIONE SULLA GESTIONE Bilancio d'srcizio

10 Italfrr S.Q.A. PRINCIPALI RISULTATI RAGGIUNTI NEL 2011 L'andamnto dl 2011, confrmando l ipotsi formulat all'inizio dll'anno, mostra una diminuzion dl valor dlla produzion in gran part compnsata dalla riduzion di costi oprativi d un risultato ntto positivo sbbn pr valori più contnuti risptto a qulli dgli srcizi prcdnti. Rimandando ai capitoli ch sguono i'illustrazion di motivi ch hanno dtrminato il risultato dll'anno, si riportano qui di sguito i principali indici conomico finanziari dlla Socità. RO E RN/MP* 0,08 0,03 ROI RO/CI* -2,OO O, 16 ROS (EBIT MARGIN) RO/ RIC 0,08 0,05 GRADO DI INDEBITAMENTO FINANZIARIO DF/MP 0,OO 0,70 INCASSO MEDIO CREDITI (giorni) (Crd*/RIC)x ,48 200,47 Rdditività mdia di commssa (K) 1,25 1,22 Or intrn a commssa (n. or/000) LEGENDA CI*: Capital invstito ntto mdio (tra inizio fin srcizio) DF: Dbiti finanziari MP*: Mni propri mdi (tra inizio fin srcizio) al ntto dl risultato di fin srcizio MP: Mzzi propri RIC: Ricavi oprativi RN: Risultato ntto RO: Risultato oprativo Crd*: Crditi commrciali mdi (tra inizio fin srcizio) al brdo dl fondo svalutazion Bilancio d'srcizio O

11 PRINCIPALI EVENTI DELL'ANNO Fbbraio o Ricvuto il prstigioso Mrit Award, confrito da SGS, pr avr ottnuto nl tmpo l più importanti crtificazioni pr la Qualità, l'ambint, la Salut Sicurzza ni luoghi di lavoro. La particolarità di Italfrr è qulla di avr intgrato i tr sistmi in un'unica gstion di avr, poi, sportato tal modllo nl rapporto con i suoi appaltatori, divnndo così smpio di innovazion, capac di fornir prstazioni conformi agli standard ai rquisiti intrnazionali. Marzo o o Ricvuto ad Abu Dhabi lo "Spcial Mrit Award for Commitmnt to th Environmnt" pr I'innovativa mtodologia di calcolo sull'impronta climatica sviluppata dalla Socità al proprio intrno. Tal mtodologia, crtificata a novmbr 2010, consnt la quantificazion la rndicontazion, su bas progttual, dll missioni di gas srra gnrat dalla progttazion dalla ralizzazion dll infrastruttur di trasporto. Costituita la succursal Italfrr ad Abu Dhabi capital dgli Emirati Arabi Uniti. Tal costituzion, ch si è prfzionata a luglio con I'ottnimnto dll licnz pr oprar localmnt com "Civil Work and Transportation Enginring Consultancy" com "Railway Enginring Consultancy", è stata dcisa dal Consiglio di Amministrazion dlla Socità tnuto conto dll'importanza dl businss frroviario ni Pasi dl Golfo, dov ni prossimi anni si sviluppranno progtti pr invstimnti dll'ordin di cntinaia di miliardi di dollari. April o Approvato il Bilancio dll'srcizio 2010 dallfassmbla dlla Socità. I1 10 /o dll'util, di complssivi 4.031mila uro, è stato dstinato a risrva, mntr la rstant part è stata distribuita a titolo di dividndo. Concluso il progtto 'Motorways of th Sa for th Black Sa and th Caspian Sa" finanziato dalla Commission Europa, nll'ambito dl programma TRACECA (TRAnsport Corridor Europ-Caucasus-Asia) organizzazion intrnazional di cooprazion conomica tra 14 Stati dllfeuropa orintal, dl Caucaso dll'asia cntral. Italfrr, in associazion con Egis Bcom Intrnational (ladr), CopTrans Euro-Ukraina Consulting, si è occupata dgli asptti frroviari dl progtto, d in particolar, dllo studio dll rlazioni tra porti frrovi. Giugno Costituito, assim ad importanti socità associazioni di catgori imprnditoriali italian srb, il Srbian- Italian Businss Council (SIBC) patrocinato dal Ministro dllfeconomia Sviluppo Rgional dlla Rpubblica Srba dal Ministro dllo Sviluppo Economico italiano con lo scopo di favorir sviluppar l rlazioni conomich fra i du Pasi, favorndo altrsì una più ampia sinrgia di obittivi di partnr privati. o o Conclusa positivamnt la vrifica ispttiva da part dl Sincrt pr il mantnimnto dll'accrditamnto di Italfrr com Organismo di Ispzion di tipo B ai snsi dlla norma ISO Compltato il contratto con Rt Frroviaria Italiana S.p.A. (RFI), stipulato nl dicmbr 2010, con il rcpimnto di contnuti dl nuovo Codic Appalti. Luglio o Acquisito dall Frrovi Sirian (Chmin d Fr Syrin - CFS) l'incarico pr lo studio dll modifich ncssari al progtto prliminar dlla stazion di Al Kadam dl collgamnto frroviario tra l stazioni di Al Kadam Al Sbnh. Bilancio d'srcizio 201 1

12 Concluso con ottimi risultati (nssuna non conformità nssuna ossrvazion) I'audit dlla SGS pr il mantnimnto dl Sistma di Gstion pr la Qualità (ISO 9001) di Italfrr. Sttmbr Compltato il trasfrimnto dgli uffici dlla sd cntral dlla Socità nll'dificio di via V.G. Galati, a Roma, ch Italfrr avva acquistato nl Costituito tra Italfrr DLB, SWS Hbpm, il Consorzio Brnnro Inggnria (CBI) ch si è aggiudicato l'appalto dalla Brnnr Basistunnl (BBT SE) pr la dirzion lavori di una part dl cunicolo splorativo dlla gallria di bas dl Brnnro. Acquisito dalla Europan Bank for Rconstruction and Dvlopmnt (EBRD) l'incarico di "Assistnza al monitoraggio dll'impigo di finanziamnti EBRD pr lavori di riabilitazion dll'armamnto frroviario lungo il corridoio X in Srbia Macdonia". Acquisiti da Grandi Stazioni S.p.A gli incarichi pr collaudi statici riguardanti intrvnti di adguamnto riqualifica funzional dll stazioni di Vrona Porta Nuova, Vnzia S. Lucia, Bologna Cntral, Firnz S. Maria Novlla, Milano Cntral, Gnova Brignol Gnova Princip. Novmbr Sottoscritto tra Italfrr BBT un contratto di consulnza pr lo sviluppo dl Sistma di Gstion Intgrato Qualità d Ambint. L'incarico, dlla durata complssiva di 16 msi, ha l'obittivo di consntir a BBT di acquisir l crtificazioni ISO 9001 ISO da part di un Organismo abilitato strno. Ottnuto dalla Socità Tchnital il sub appalto di srvizi di consulnza di inggnria rlativi al nuovo porto di Al Faw, in Iraq. Dicmbr Aggiudicata ad Italfrr la gara indtta dal Comun di Bra pr l progttazioni prliminar dfinitiva dll'intrramnto di binari in corrispondnza dlla stazion di Bra. A compltamnto dll'informativa finora data sui principali vnti dll'anno si riportano qui di sguito l'lnco dll principali attività di progttazion qullo dll principali attività di ralizzazion awiat conclus nl corso dl Attività di progttazion awiat nli'anno: Oltr alla proscuzion dgli intrvnti in corso, nl 2011 sono stat awiat portat a trmin l sgunti principali progttazioni: Lina Chivasso - Aosta: Progttazion Prliminar variant "Vrrs - Chatillon". Nodo di Novara: Progttazion Prliminar di primi du sottoprogtti dl Nodo riguardanti la sistmazion a P.R.G. (Piano Rgolator Gnral) dlla stazion di Vignal, dll brtll mrci dllo scalo mrci di Boschtto in configurazion minimal. Lina Torino - Pinrolo: Progttazion Dfinitiva dlla tratta Bivio Sangon - Pinrolo. Bilancio d'srcizio

13 Italfrr S.o.A. Lina AVIAC Milano - Bologna: intrvnto di compltamnto tratta pr adguamnto ai snsi dl DM dl 28 ottobr 2005 sulla sicurzza in gallria Progttazion Dfinitiva dl parchggio dlla Stazion di Rggio Emilia. Lina AV/AC Trviglio - Brscia: quadruplicamnto Pioltllo - Trviglio sistmazion dlla Radic st di Trviglio. Nodo di Bologna: Progttazion Prliminar dll frmat Prati di Caprara Zanardi. Lina AVIAC Bologna - Firnz: Progttazion Dfinitiva pr appalto Intgrato pr I'adguamnto ai snsi dl DM dl 28 ottobr 2005 sulla sicurzza in gallria. Lina Civitavcchia - Ort: rvision gnral dl Progtto Prliminar pr il ripristino dl collgamnto frroviario. Nodo di Roma: prdisposizion dll'appalto concorso pr la progttazion dfinitiva dlllscc-m dl nodo. Lina AV-AC Roma - Napoli Lina a Mont dl Vsuvio: Progttazion Prliminar pr I'adguamnto ai rquisiti minimi di cui al DM dl 28 ottobr 2005 sulla sicurzza nll gallri frroviari. Nodo di Napoli: Progttazion Prliminar dlla viabilità di accsso alla stazion di Afragola (svincolo Al via Arna su collttor Badagnano). Pont Strtto di Mssina - opr connss nll'ambito dl Piano di Sviluppo dl Mzzogiorno: studio di fattibilita innsto a Mssina. Smpr nl corso dl 2011 sono stat awiat l sgunti principali progttazioni: Nodo di Torino: Progttazion Prliminar dll barrir antirumor dl nuovo impianto di manutnzion corrnt (IMC) di Torino smistamnto. Lina AVIAC Torino - Milano: intrvnto di compltamnto pr adguamnto dlla gallria Rondisson ai rquisiti di sicurzza in gallria prvisti dal DM dl 28 ottobr Nodo di Milano: Progttazion Dfinitiva Gronda Est di Milano, tratta Brgamo - Srgno. Lina Gnova - Vntimiglia: intgrazioni alla Progttazion Dfinitiva dlla Tratta Andora - Final. Nodo di Gnova: adguamnto dossir sicurzza rlativo al sistma di 4 gallri tra Gnova Piana Princip Gnova Brignol, comprnsivo dlla Progttazion Prliminar dll travrsat; Progttazion Prliminar pr appalto concorso dl sistma di tlcomunicazion intgrata dl nodo. Ara vnta: PDA ACEI Pontbba - Gmona nll'abito dl compltamnto dl Sistma di Comando Controllo dlla Circolazion (SCC) dll'ara. Lina Fortzza - Vrona: analisi funzional comparativa tra l soluzioni di tracciato pr l'ingrsso a Vrona da Pscantina Progttazion Dfinitiva dll'accsso sud dl Brnnro. Nodo di Bologna: prdisposizion dlla documntazion sulla sicurzza dl Passant AV. Nodo di Firnz Progttazion Dfinitiva pr appalto dll barrir antirumor di Ssto Fiorntino di Firnz, Lina Foligno-Prugia - Trontola: Progttazion Prliminar 1" fas dl potnziamnto dlla lina. Lina AV-AC Roma - Napoli Lina a Mont dl Vsuvio: Progttazion Dfinitiva pr I'adguamnto ai rquisiti minimi di cui al DM dl 28 ottobr 2005 sulla sicurzza nll gallri frroviari. Nodo di Napoli: attività pr il potnziamnto tcnologico dl nodo. Rt Sarda: Progttazion Dfinitiva dll'arrtramnto dlla stazion di Olbia. n Bilancio d'srcizio A /) /b

14 Porto di Taranto: Progttazion Dfinitiva dll'attrzzaggio frroviario dl porto. Lina Casrta - Foggia: Progttazion Dfinitiva dlllapparato Cntral Computrizzato (ACC) dlla stazion di Foggia. Lina Sibari - Cosnza: Progttazion Dfinitiva 1" fas dlla tratta Mtaponto - Sibari - Bivio sant'antonllo. Nodo di Catania: Progttazion Dfinitiva dl bivio Zurria - Acquiclla. Piano di Risanamnto Acustico: Progttazion Dfinitiva dll barrir pr l rgioni Pimont Vnto. Attività di progttazion conclus nll'anno: Nodo di Torino: Progttazion dfinitiva pr adguamnto gallri al DM dl 28 ottobr 2005 dl tratto Porta Susa - Corso Grossto. Lina Torino - Milano: Progttazion Dfinitiva dlla Luntta di Chivasso. Nodo di Milano: Potnziamnto Rho - Gallarat; compltamnto lavori nll'ambito dl quadruplicamnto dlla tratta Rho - Parabiago; raddoppio Lina Milano - Mortara riqualificazion dlla tratta Porta Romana - San Cristoforo. Lina Gnova Vntimiglia: adguamnto dl Progtto Dfinitivo pr CdS dlla tratta Andora -Final Progttazion Escutiva dl riappalto 2 Andora - San Lornzo. Lina Pontrmols: compltamnto Progttazion Dfinitiva pr CdS dl raddoppio dlla tratta Parma - Vicofrtil; adguamnto funzional dlla stazion di Parma adguamnto dll'impianto SCMT (Sistma di Controllo Marcia Trno) dlla tratta Brcto - Fornovo nll'ambito dl raddoppio dlla tratta Solignano - Ostriazza. Compltamnto SCC ara Vnta:Progttazion Dfinitiva Szioni 900 Mt dlla tratta Vnzia Mstr - Vnzia S. Lucia; adguamnto dll'apparato cntral computrizzato (ACC) di Vnzia Mstr dli'aci di Vnzia S. Lucia; Progttazion Dfinitiva nuovi ACEI di S. Dona di Piav S. Stino sulla lina Mstr - Portogruaro. Tratta AV/AC Trist - Divaca: studio di fattibiliti dlla tratta. Lina Fortzza - Vrona: Progttazion Dfinitiva pr CdS dll'accsso sud alla gallria di bas dl Brnnro nll'ambito dl quadruplicamnto dlla lina. Nodo di Bologna: ass nord sud - 1" fas funzional - Progttazion dfinitiva pr appalto intgrato. Nodo di Roma: studio di fattibilita potnziamnto Roma - Fiumicino ACC di Roma Casilina. Lina Casrta Foggia: Progttazion Dfinitiva dlltacc-m pr la tratta Crvaro - Bovino nll'ambito dl potnziamnto infrastruttural tcnologico dlla lina. Porto di Taranto: Progttazion Prliminar dll'attruaggio frroviario dl porto di Taranto. Salrno - Rggio Calabria: studio di fattibilità dl nuovo collgamnto frroviario Ogliastro - Sapri. Itinrario Palrmo - Catania (nuovo collgamnto):progtto Prliminar dl raddoppio dlla tratta Bicocca- Catnanuova. Nodo di Palrmo: Progttazion Dfinitiva dlla variant - tratta B - dl Passant di Palrmo. Attivazioni (principali attività di ralizzazion conclus nll'anno): Nodo di Torino: trminato lo scavo dlla gallria lato st (futura lina vloc), comprso il sottoattravrsamnto dl fium Dora; Bilancio d'srcizio

15 Nodo di Milano/ Lina Milano - Vnzia: attivazion dgli ACC (Apparati Cntrali Computrizzati) dlla frmata di Cassano dladda dlla stazion di Pioltllo riconfigurazion dlllacc di Milano Rogordo con tlcomando di bivio pr Porta Romana; Lina AV/AC Milano - Bologna: attivazion dll'intrconnssion di Fidnza di Modna Ovst; Nodo di Bologna: compltamnto dlla sd dll'armamnto dl cottoattravrsamnto AVIAC di Bologna; Nodo di Firnz: attivazion dllo 'scavalco" fra l stazioni di Firnz Castllo Firnz Rifrdi. Il dispositivo è un'opra finalizzata a ridurr l intrfrnz tra i trni AVIAC l altr componnti di traffico (lunga prcorrnza, trasporto rgional, mrci); Nodo di Roma: attivazion dlla stazion AV di Roma Tiburtina; Lina Palrmo - Mssina (Tratta Fiumtorto - Ogliastrillo): attivazion dlla variant di Himra; Nodo di Palrmo: attivazion dl doppio binario sulla tratta Palrmo Cntral - Orlans attivazion in sd dfinitiva dl nuovo binario pari sulla tratta Orlans - Notarbartolo. Attività di ralizzazion awiat nl 2011 Lina Torino - Padova: awiati i lavori pr il potnziamnto tcnologico dlla lina; Tratta AV/AC Trviglio - Brscia: awio di lavori di ralizzazion dll opr rlativ al l0lotto costruttivo; Nodo di Gnova: awiati i lavori rlativi all'appalto intgrato pr ACC - M dl potnziamnto infrastruttural; Nodo di Milano: awiati i lavori pr la ralizzazion dlllacc di Martsana awiat l attività di progttazion scutiva pr la ralizzazion dl PRG (Piano Rgolator Gnral) dlla stazion di Rho; Passant di Bologna: awiati i lavori pr I'attrzzaggio tcnologico dl passant AV di Bologna; Nodo di Roma: awiat dall'appaltator l attività di progttazion scutiva, nll'ambito dll prstazioni pr la ralizzazion dl raddoppio dlla tratta Lunghzza - Guidonia; Nodo di Napoli: awiati i lavori di adguamnto dl piano di lttrificazion nlla stazion di Napoli San Giovanni Barra. Bilancio d'srcizio

16 RISORSE UMANE Composizion d voluzion dlla consistnza Nl corso dl 2011 la Socità ha continuato il procsso di razionaliuazion dl proprio organico, adguandolo ai nuovi scnari di rifrimnto. A fin anno il prsonal a ruolo è diminuito di 54 unità, così com è stato contnuto il ricorso a form di lavoro flssibili, passando complssivamnt da 139 a 111 contratti. Complssivamnt, nll'anno, la forza lavoro di Italfrr ha avuto la sgunt movimntazion: 31, Entrat Uscit Passaggi di iiilb Total Entrat Uscit Variazioni Dir'gnti Quadri Impigati Total prsonal a ruob Distaccati prsso alti Enti Diaccati da Socità dl Gruppo FS Somministrati Colhboratori a progtto Total forza hvoro (141) 28 (28) (83) Organizzazion Nl 2011 sono stati attuati alcuni importanti intrvnti organizzativi nlla logica dlla smplificazion dli'adattamnto all stratgi azindali. Il numro total dll posizioni dirignziali è stato ultriormnt ridotto di 7 unità. L Dirzion Approwigionamnti, Controllo d Estro la Dirzion Scintifica sono stat sopprss in un quadro di riorganizzazion rafforzamnto dll attività rivolt al mrcato no captiv. E' stata prciò contstualmnt istituita la Dirzion Sviluppo Mrcato d Estro con la finalità di rafforzar il procsso stratgico dcisional d incrmntar la prsnza azindal nll ar intrnazionali di intrss commrcial d, inoltr, stata istituita, a staff dli'amministrator Dlgato, la Dirzion Qualità, Controllo Approwigionamnti. Formazion L attività formativ dl 2011 hanno coinvolto circa 850 risors pr un total di or rogat con un costo complssivo di 462mila uro. Alcun iniziativ formativ hanno usufruito di finanziamnti pr complssivi 66mila uro ch hanno portato il costo ntto dlla formazion 2011 ad attstarsi a 396mila uro. L attività formativ hanno riguardato gli asptti tcnico-profssionali, informatici dllo sviluppo managrial. Nll'ambito dlla formazion tcnico-profssional si è concluso il prcorso formativo "Sistmi di sgnalamnto" con il consguimnto, pr alcun dll risors azindali coinvolt, dll'abilitazion pr l'attivazion dgli impianti si sono ralizzati sminari indirizzati ai Projct Enginr, ai Dirttori Lavori Projct Managr principalmnt su tmatich riguardanti sicurzza ambint. Bilancio d'srcizio

17 Italfrr S.D.A. Inoltr, sono stat ralizzat vari dizioni dl "Corso di aggiornamnto pr Coordinatori progttazion d scuzion lavori - APC", promosso da Italfrr con I'Ordin di Gologi, a cui hanno partcipato profssionisti dl mondo strno risors azindali dl Gruppo, nonché il "Mastr Dirzion Lavori" promosso da Italfrr in collaborazion con I'Ordin Rgional dgli Inggnri di Roma. Nll'ambito dl progtto di chang managmnt azindal si sono ralizzat aul di formazion sviluppo managrial pr una più fficac coprtura dl ruolo indirizzat ai giovani, ai coordinatori di sttor, ai quadri imrnssi in posizion dirignzial ai dirignti. Ni primi msi dl 2011 si è conclusa l'sprinza, iniziata l'anno prcdnt, dlla formazion finanziata dalla Provincia di Roma attravrso il Fondo Social Europo d è trminato il primo progtto sul conto formazion Fondimprsa - Fondo intrprofssional pr la formazion continua - finalizzato ali'aggiornamnto di tipo tcnico- informatico sui più innovativi pacchtti applicativi in commrcio. Italfrr ha rivolto la propria attività forrnativa anch vrso l'strno: nl 2011, infatti, si è concluso il supporto fornito alla socità Mtropark pr l'analisi organizzativa azindal, dll figur ruoli profssionali, dll comptnz tcnich, spcialistich distintiv di bisogni formativi. Sicurzza D.Lgs 81/08 L'vnto principal dl 2011 è stato il trasloco dgli uffici dlla sd di Roma. L'attività è durata dal 12 al 31 agosto, tuttavia alla data dl 10 sttmbr, giorno stabilito pr la riprsa dll'attività ni nuovi locali, alcun lavorazioni non rano stat compltat, prtanto, è stato ncssario garantir l condizioni di sicurzza attravrso la valutazion di rischi da intrfrnza l rlativ riunioni di coordinamnto con l imprs (lavori, pulizi, trasloco, vigilanza). E stato msso, inoltr, il nuovo documnto azindal di Valutazion di Rischi, ch intgra il prcdnt, in funzion di ultriori analisi ffttuat nl corso dli'anno sui rischi azindali. Pr quanto riguarda l attività formativ, nll'anno 2011 la Socità si è concntrata nlla formazion nll'aggiornamnto obbligatorio di Rsponsabili dgli Addtti dl Srvizio di Prvnzion Protzion (RSPP ASPP) concrtizzatisi con il rilascio di crditi formativi ncssari al mantnimnto dlla crtificazion dl ruolo. Infin, prsso l principali sdi dlla Socità (Napoli, Milano, Gnova, Roma, Bologna, Firnz, Torino, Vnzia Palrmo) è stata condotta la formazion sui rischi frroviari pr dotar il prsonal dll comptnz ncssari a riconoscr i rischi ni divrsi scnari ch si possono prsntar in caso di lavori in ambito frroviario. POLITICA AMBIENTALE Italfrr pon tra gli obittivi primari l'lvata qualità dll propri attività srvizi, la salvaguardia dll'ambint la salut sicurzza di lavoratori. L'adozion di un Sistma di Gstion Intgrato conform all norm ISO 9001 (Qualità), ISO (Ambint) BS OHSAS (Sicurzza) l rlativ crtificazioni ottnut nl corso dgli anni, confrmano l'impgno ni confronti di qust importanti tmatich. Con qusti prsupposti, la Socità si pon com obittivi principali:

18 il soddisfacimnto il continuo miglioramnto dl proprio Sistma di Gstion Intgrato Qualità, Ambint, Salut Sicurzza, attravrso la diffusion la vrifica dll'applicazion oprativa, a tutti i livlli azindali, dll rlativ mtodolog i; il risptto intgral di tutt l normativ vignti dgli altri rquisiti applicabili nll attività di propria comptnza, con particolar attnzion a qulli ambintali dlla salut sicurzza di lavoratori; l'idntificazion di pricoli connssi con l attività lavorativ, la valutazion di rischi il controllo dgli stssi, la pianificazion dgli intrvnti ncssari il costant coinvolgimnto dl prsonal, in un'ottica di prvnzion sia pr gli infortuni, sia pr l malatti profssionali; la ricrca costant l'innovazion, pr migliorar la consrvazion la valorizzazion dl patrimonio ambintal, il risptto nrgtico, la riduzion dll missioni di C02, la progttazion di infrastruttur cosostnibili, l'incrmnto dll'impigo di nrgia prodotta da fonti rinnovabili, I'ottimizzazion nlla gstion di rifiuti, la riduzion dll'inquinamnto acustico l'uso prioritario di matriali riciclati; la diffusion dlla cultura sull tmatich dlla qualità, dlla sicurzza dlla salvaguardia ambintal, sia attravrso il coinvolgimnto di propri appaltatori fornitori, sia mdiant l'insrimnto di spcifich prscrizioni ni contratti di appalto di fornitura. RAPPORTO CON I CLIENTI Mrcato captiv Il nuovo Contratto stipulato con RFI alla fin dl 2010, oltr ad aggiornar in manira complta d saurint tutt l prstazioni ffttuat da Italfrr l modalità di calcolo di rlativi corrispttivi, ha prmsso di disciplinar ultriori attività quali, ad smpio, la riproduzion dgli laborati finalizzati alla prsntazion agli Enti trzi (rndring) l maggiori attività richist dagli aggiornamnti normativi in mrito all tmatich ambintali archologich. Nl corso dll'anno 2011 sono stati prfzionati incarichi, a valr sui contratti in ssr, pr complssivi 185,27 milioni di uro, di cui 169,18 milioni di uro, pari al 91 /o circa, con RFI, mntr la rstant part, pari a 16,09 milioni di uro, con Trnitalia, Grandi Stazioni Frsrvizi. Nlla tablla ch sgu sono riportati, in sintsi, gli importi dgli ordini prfzionati nll'anno 2011, articolati pr clint tipologia di prstazion. (Import in milioni di rrro) Tipobgb prstazion Clint Dirzion Total Consulnza Progttazion Lavori RHJNodi 6,25 12,86 2,OO 21,11 RHJItinrari Tcnobgi 13,56 50,66 56,50 120,72 Grandi Stazioni 0,08 0,08 Total 20,02 82,84 82,41 185,27 Bilancio d'srcizio

19 Italfrr S.D.A. A fin 2011 risultano awiat, inoltr, l contrattualizzazioni di ultriori incarichi pr un importo complssivo di circa 117,53 milioni di uro, ch dovrbbro ssr prfzionat nl corso dl 2012 ch sono così articolat pr tipologia clint: Clint Tipobgia prstazion Dirzion Consulnza Progttazion Lavori (Tmporli in mifiononi di um) RFI 32,85 9,38 46,66 88,89 RFi/FuII Srvic Trn it alii Total 32,85 18,29 66,39 117,53 Di qust circa 57,12 milioni di uro sono rlativ a nuovi incarichi la cui documntazion contrattual è stata già trasmssa ai clinti pr i quali si è in attsa di ricvr il rlativo affidamnto, mntr pr i rimannti 60,41 milioni di uro, al 31 dicmbr 2011, sono stat già awiat l procdur intrn pr la prdisposizion dlla documntazion contrattual. Tra i nuovi incarichi sono ricomprs l attività di vrifica dl progtto dfinitivo dlla lina AV/AC (Alta Vlocità/ Alta Capacità) Milano - Gnova, Trzo valico di Giovi, nonché la vrifica dl progtto scutivo l'attività di alta sorvglianza rlativ al lo Lotto funzional già finanziato dl citato progtto (nl mrito si fa prsnt ch l'incarico, nl suo complsso, ammonta a circa 130,OO milioni di Euro, vrrà attivato dalla committnza pr singoli lotti funzionali in funzion dll ffttiv disponibilità finanziari). Mrcato no Captiv Anch nl 2011 è continuata l'attività commrcial di Italfrr tsa ad acquisir nuovi sttori di mrcato attravrso la divrsificazion sia gografica ch dlla tipologia di srvizi offrti. Tnuto conto dllo scnario intrnazional carattrizzato da: a la fort spansion dlla richista di infrastruttur pr la mobilità da part di Pasi dl Golfo dotati di consistnti disponibilità finanziari; la tnuta dlla richista di invstimnti frroviari da part di Pasi Balcanici sostnuta da fonti finanziari dlla Comunità Europa; tassi di riprsa più lvati ni Pasi mrgnti risptto a qulli più avanzati; l iniziativ commrciali sviluppat dalla Socità nl corso dll'anno hanno prvalntmnt riguardato: a l'ara Balcanica (Bosnia, Macdonia, Srbia, Croazia); il Bacino dl Mditrrano (Egitto, Algria, Turchia, Marocco); a a il Mdio Orint (Oman, Emirati Arabi, Arabia Saudita, Iraq, Siria); il Cntro Africa (Knya, Tanzania, Uganda). Inoltr, è stata aprta una succursal ngli Emirati Arabi Uniti, con il fin di prsnziar prsguir in manira dirtta d fficac l iniziativ commrciali in tutta l'ara. Bilancio d'srcizio

20 L'attività commrcial non ha riguardato solo l'stro, ma anch l'italia, pr divrs iniziativ dov è consolidata l'sprinza progttual di Italfrr d alcuni Pasi dlllunion Europa quali la Francia, l'austria la Romania. QUADRO MACROECONOMICO Nl corso dl 2011 il contsto conomico intrnazional è apparso carattrizzato da una situazion di crscnt incrtzza dalla tndnza al dtrioramnto dll prospttiv di sviluppo. L'attività conomica è stata condizionata da vnti, alcuni di quali già noti, - com il prdurar dlla crisi finanziaria il dbito sovrano di alcuni Pasi uropi - altri imprvisti, com l rivolt di Pasi dl Nord Africa, l'intrvnto armato in Libia la fortissima scossa di trrmoto in Giappon. Dati conomici mondiali PIL Mondo Pasi avanzati USA Rgno Unito Ara Euro Pasi mrgnti Cina India Amrica Latina Variazioni 010 su anno prcdnt Commrcio Mondial 15,s 63 Ptroli Brnt 79,9 111,6 Font dati: Pmmtb Rappofto di Prv6hn gnnaa 2012 Il quadro congiuntural ch si è dlinato ha prsntato, com awin da divrsi anni, un andamnto diffrnt tra Pasi ar: alla dclrazion dll'attività conomica dll conomi avanzat si è contrapposta la crscita dll conomi mrgnti in via di sviluppo, anch s livmnt rallntata nll'ultima part dll'anno a causa dll incrtzz dl contsto intrnazional dlla riduzion dlla domanda intrna. A front di ciò l autorità montari di Pasi ad conomia avanzata hanno adottato misur fortmnt spansiv, mntr ni Pasi mrgnti l'orintamnto è stato piuttosto rstrittivo, con un gradual allntamnto nl corso dll'anno. In trmini di variazion prcntual, il PIL mondial è aumntato dl 3,7% (5,2% nl 2010) con tassi molto più sostnuti pr l conomi mrgnti (su tutt, Cina 9'3% India 7,6%) risptto a qull avanzat (USA 1,7 /~, Ara Euro 1,5 /0f Rgno Unito 0,9%). In fort dclrazion anch gli scambi commrciali (6,5% risptto al 15,5% dl 2010), mntr il przzo dl ptrolio Brnt ha rgistrato un aumnto di quasi il 40% risptto all'anno prcdnt. Nll'ara dll'uro il quadro congiuntural, dopo un inizio anno abbastanza positivo, è andato pggiorando a causa dll'stndrsi dll tnsioni sui mrcati in consgunza di livlli di dbiti sovrani. Bilancio d'srcizio

La Formazione in Bilancio delle Unità Previsionali di Base

La Formazione in Bilancio delle Unità Previsionali di Base La Formazion in Bilancio dll Unità Prvisionali di Bas Con la Lgg 3 april 1997, n. 94 sono stat introdott l Unità Prvisionali di Bas (di sguito anch solo UPB), ch rapprsntano un di aggrgazion di capitoli

Dettagli

ASSESSORATO DELLA PROGRAMMAZIONE, BILANCIO, CREDITO E ASSETTO DEL TERRITORIO Centro Regionale di Programmazione

ASSESSORATO DELLA PROGRAMMAZIONE, BILANCIO, CREDITO E ASSETTO DEL TERRITORIO Centro Regionale di Programmazione ASSESSORATO DELLA PROGRAMMAZIONE, BILANCIO, CREDITO E ASSETTO DEL TERRITORIO Cntro Rgional di Programmazion I n t r POR Sardgna FESR 2007/2013 - ASSE VI COMPETITIVITÀ Lina di attività 6.1.1.A Promozion

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA. tra. Prefettura di Roma. Università di Roma La Sapienza. Università degli Studi di Roma Tor Vergata

PROTOCOLLO D INTESA. tra. Prefettura di Roma. Università di Roma La Sapienza. Università degli Studi di Roma Tor Vergata PROTOCOLLO D INTESA tra Prfttura di Roma Univrsità di Roma La Sapinza Univrsità dgli Studi di Roma Tor Vrgata Univrsità dgli Studi Roma Tr 1 PREMESSO ch con dcrto dl Prsidnt dl Consiglio di Ministri dl

Dettagli

INTERNAZIONALIZZ. E MARKETING TERRITORIALE DETERMINAZIONE. Estensore TENNENINI MASSIMO. Responsabile del procedimento TENNENINI MASSIMO

INTERNAZIONALIZZ. E MARKETING TERRITORIALE DETERMINAZIONE. Estensore TENNENINI MASSIMO. Responsabile del procedimento TENNENINI MASSIMO REGIONE LAZIO Dirzion Rgional: Ara: SVILUPPO ECONOMICO E ATTIVITA PRODUTTIVE INTERNAZIONALIZZ. E MARKETING TERRITORIALE DETERMINAZIONE N. G09834 dl 08/07/2014 Proposta n. 11437 dl 01/07/2014 Oggtto: Attuazion

Dettagli

Procedura Operativa Standard. Internal Dealing. Rev. 0 In vigore dal 28 marzo 2012 COMITATO DI CONTROLLO INTERNO. Luogo Data Per ricevuta

Procedura Operativa Standard. Internal Dealing. Rev. 0 In vigore dal 28 marzo 2012 COMITATO DI CONTROLLO INTERNO. Luogo Data Per ricevuta REDATTO: APPROVATO: APPROVATO: INTERNAL AUDITOR COMITATO DI CONTROLLO INTERNO C.D.A. Luogo Data Pr ricvuta INDICE 1.0 SCOPO E AMBITO DI APPLICAZIONE 2.0 RIFERIMENTI NORMATIVI 3.0 DEFINIZIONI 4.0 RUOLI

Dettagli

ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI

ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI COMUNICATO STAMPA Informazioni rlativ ai piani di stock option di ITALMOBILIARE S.p.A. ITALCEMENTI S.p.A. già sottoposti alla dcision di rispttivi organi comptnti antcdntmnt

Dettagli

Accordo quadro-operativo. tra. ICE - Agenzia per la promozione all estero e l internazionalizzazione delle imprese italiane

Accordo quadro-operativo. tra. ICE - Agenzia per la promozione all estero e l internazionalizzazione delle imprese italiane Accordo quadro-oprativo ICE - Agnzia pr la promozion all stro l intrnazionalizzazion dll imprs italian RtImprsa, Agnzia Confdral pr l Rti di Imprsa L ICE - Agnzia pr la promozion all stro intrnazionalizzazion

Dettagli

Corso di Alta Formazione/Specialist. Lead Auditor Sistemi di Gestione per la Sicurezza. (ISO 19011:2012 - OHSAS 18001:2007) (40 ore) ISTUM

Corso di Alta Formazione/Specialist. Lead Auditor Sistemi di Gestione per la Sicurezza. (ISO 19011:2012 - OHSAS 18001:2007) (40 ore) ISTUM Corso di Alta Formazion/Spcialist Lad Auditor Sistmi di Gstion pr la Sicurzza (ISO 19011:2012 - ) (40 or) ISTUM ISTITUTO DI STUDI DI MANAGEMENT Corso riconosciuto 40 or Augusto di Prima Porta (particolar

Dettagli

Sicurezza informativa: verso l integrazione dei sistemi di gestione per la sicurezza

Sicurezza informativa: verso l integrazione dei sistemi di gestione per la sicurezza Sicurzza informativa: vrso l intgrazion di sistmi di gstion pr la sicurzza Convgno ABI Banch Sicurzza 2006 Roma, 7 Giugno 2006 Raoul Savastano, Rsponsabil Srvizi Sicurzza KPMG Irm Advisory Agnda Il problma

Dettagli

EUCENTRE. European Centre for Training and Research in Earthquake Engineering

EUCENTRE. European Centre for Training and Research in Earthquake Engineering Europan Cntr for Rsarch in Earthquak Enginring Parr sulla vntual obbligatorità di un intrvnto di adguamnto sismico nll ambito dll intrvnto di ristrutturazion, adguamnto ampliamnto dlla Casa Albrgo pr Anziani

Dettagli

TEMPI SOGGETTI AZIONI Gennaio- Docenti dei due ordini di scuola e Pianificazione del progetto ponte per gli Anno

TEMPI SOGGETTI AZIONI Gennaio- Docenti dei due ordini di scuola e Pianificazione del progetto ponte per gli Anno PROGETTO PONTE TRA ORDINI DI SCUOLA Pr favorir la continuità ducativo didattica nl momnto dl passaggio da un ordin di scuola ad un altro, si labora un pont, sul modllo di qullo sottolncato. TEMPI SOGGETTI

Dettagli

730, Unico 2014 e Studi di settore

730, Unico 2014 e Studi di settore 730, Unico 2014 Stu sttor Pillol aggiornamnto N. 39 27.06.2014 Il prosptto Dati bilancio in Unico2014 ENC. La riconciliazion dati dllo Stato Patrimonial nl prosptto Dati bilancio. Catgoria: Dichiarazion

Dettagli

04/11/2014. Coordinatore per la progettazione. Coordinatore per l esecuzione

04/11/2014. Coordinatore per la progettazione. Coordinatore per l esecuzione Committnt /o Rsponsabil di lavori Imprsa affidataria, Imprs scutrici Lavoratori autonomi 1 Committnt CHI E : soggtto pr conto dl qual l intra opra vin ralizzata, indipndntmnt da vntuali frazionamnti dlla

Dettagli

COMUNE DI TORBOLE CASAGLIA Provincia di Brescia

COMUNE DI TORBOLE CASAGLIA Provincia di Brescia COMUNE DI TORBOLE CASAGLIA Provincia di Brscia AREA DEMOGRAFICA, COMMERCIO, SPORTIVA E INFORMATICA DETERMINAZIONE N. 350 R.G. DEL 16-12-11 N. 41 Rg. Int. UFFICI COMUNALI, BIBLIOTECA COMUNALE, SCUOLA STATALE

Dettagli

le Segreterie degli Organi di Coordinamento delle rr.ss.aa. FABI DIRCREDITO SINFUB

le Segreterie degli Organi di Coordinamento delle rr.ss.aa. FABI DIRCREDITO SINFUB In rlazion a quanto prvisto dall art.2120 C.C., dall norm di lgg dagli accordi collttivi vignti, convngono ch, in aggiunta alla casistica sprssamnt prvista, il dipndnt possa chidr la anticipazion dl proprio

Dettagli

Prot. n. AOODGEFID/7724 Roma, 12/05/2016. Al Dirigente Scolastico I.C. 1^ CASSINO VIA BELLINI, 1 03043 CASSINO FROSINONE LAZIO

Prot. n. AOODGEFID/7724 Roma, 12/05/2016. Al Dirigente Scolastico I.C. 1^ CASSINO VIA BELLINI, 1 03043 CASSINO FROSINONE LAZIO Ministro dll Istruzion, dll Univrsità dlla Ricrca Dipartimnto pr la Programmazion la gstion dll risors uman, finanziari strumntali Dirzion Gnral pr intrvnti in matria di dilizia scolastica, pr la gstion

Dettagli

SERVIZIO LUCE 3 - Criteri di sostenibilità

SERVIZIO LUCE 3 - Criteri di sostenibilità SERVIZIO LUCE 3 - Critri sostnibilità 1. Oggtto dll iniziativa La Convnzion ha com oggtto l attività acquisto dll nrgia lttrica, srcizio manutnzion dgli impianti illuminazion pubblica, nonché gli intrvnti

Dettagli

Casi clinici Una Esperienza di Trattamento ACUDETOX Antifumo in Fabbrica

Casi clinici Una Esperienza di Trattamento ACUDETOX Antifumo in Fabbrica Una Esprinza di Trattamnto ACUDETOX Antifumo in Fabbrica Rmo ANGELINO Dirttor SC Dipndnz Patologich - ASL 10 Pinrolo TO, Antonio POTOSNJAK I.P. SC Dipndnz Patologich - ASL 10 Pinrolo TO Prmssa La rlazion

Dettagli

b) promuovere e diffondere la cultura della legalità e della cittadinanza responsabile fra i giovani;

b) promuovere e diffondere la cultura della legalità e della cittadinanza responsabile fra i giovani; CONVENZIONE FRA IL COMUNE DI CASTEL MAGGIORE, L UNIONE RENO GALLIERA E I COMUNI DI ARGELATO, BENTIVOGLIO, SAN GIORGIO DI PIANO, SAN PIETRO IN CASALE, CASTELLO D ARGILE, PIEVE DI CENTO, GALLIERA, PER LA

Dettagli

Regimi di cambio. In questa lezione: Studiamo l economia aperta nel breve e nel medio periodo. Studiamo le crisi valutarie.

Regimi di cambio. In questa lezione: Studiamo l economia aperta nel breve e nel medio periodo. Studiamo le crisi valutarie. Rgimi di cambio In qusta lzion: Studiamo l conomia aprta nl brv nl mdio priodo. Studiamo l crisi valutari. Analizziamo brvmnt l Ar Valutari Ottimali. 279 Il mdio priodo Abbiamo visto ch gli fftti di politica

Dettagli

Il punto sulla liberalizzazione del mercato postale

Il punto sulla liberalizzazione del mercato postale Il punto sulla libralizzazion dl mrcato postal Andra Grillo Il punto di vista di Post Italian sul procsso di libralizzazion l implicazioni concorrnziali; l carattristich dl srvizio univrsal nll ambito

Dettagli

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE. Progetto di RACCOMANDAZIONE DELLA COMMISSIONE. del (...)

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE. Progetto di RACCOMANDAZIONE DELLA COMMISSIONE. del (...) COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE Bruxlls, xxx COM (2001) yyy final Progtto di RACCOMANDAZIONE DELLA COMMISSIONE dl (...) modificando la raccomandazion 96/280/CE rlativa alla dfinizion dll piccol mdi

Dettagli

ACCORDO DI COLLABORAZIONE TRA LA REGIONE VENETO E L UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PADOVA, L UNIVERSITA DEGLI

ACCORDO DI COLLABORAZIONE TRA LA REGIONE VENETO E L UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PADOVA, L UNIVERSITA DEGLI ACCORDO DI COLLABORAZIONE TRA LA REGIONE VENETO E L UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PADOVA, L UNIVERSITA DEGLI STUDI DI VERONA, L UNIVERSITA IUAV DI VENEZIA, L UNIVERSITA CA FOSCARI E L AZIENDA REGIONALE PER

Dettagli

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA SETTORE ECONOMICO PROFESSIONALE 1 SETTORE EDILIZIA Procsso Costruzion di difici di opr di inggnria civil/industrial Squnza di procsso

Dettagli

VILLEVENET E AS S O C IAZ IO NE

VILLEVENET E AS S O C IAZ IO NE MINISTERO DELL'ISTRUZIONE DELL'UN IVERSITÀ E DELLA RICERCA Istituto Rgional Vill Vnt VILLEVENET E AS S O C IAZ IO NE PROTOCOLLO D'INTESA TRA l'ufficio Scolastico Rgional pr il Vnto l' A~sociazion pr l

Dettagli

Le evoluzioni del Corporate Banking interbancario in Italia e in Europa

Le evoluzioni del Corporate Banking interbancario in Italia e in Europa Convgno ABI Tavola rotonda L voluzioni dl Corporat Banking intrbancario in Italia in Europa 11 cmbr 2009 Luigi Prissich DG Confindustria Srvizi innovativi Tcnologici Il Progtto Italia Digital Costruir

Dettagli

Deliberazione n. 246 del 10 aprile 2014

Deliberazione n. 246 del 10 aprile 2014 Dlibrazion n. 246 dl 10 april Dirttor Gnral Dr. Robrto Bollina Coadiuvato da: Giancarlo Bortolotti Dirttor Amministrativo Carlo Albrto Trsalvi Dirttor Sanitario Giuspp Giorgio Inì Dirttor Social Il prsnt

Dettagli

Le Reti di Impresa: aspetti operativi e commerciali

Le Reti di Impresa: aspetti operativi e commerciali L Rti Imprsa: asptti oprativi commrciali Stfano COCCHIERI Had of Soft Loans Contributions & Subsis Prugia, 21 Novmbr 2012 IL CONTRATTO DI RETE ll Contratto rapprsnta una forma aggrgativa ibrida aggiuntiva

Dettagli

Tariffe delle prestazioni sanitarie nelle diverse regioni italiane. Laura Filippucci

Tariffe delle prestazioni sanitarie nelle diverse regioni italiane. Laura Filippucci Consumatori in cifr Tariff dll prstazioni sanitari nll divrs rgioni italian Laura Filippucci La rcnt proposta dl Govrno di aggiornar il tariffario dll prstazioni sanitari di laboratorio ha sollvato un

Dettagli

Pag. 1 di 7. 26 ore. SDA Bocconi. 26 ore F.S.G.M. Docente responsabile. Il concetto di CSR e i suoi impatti sulla governance aziendale.

Pag. 1 di 7. 26 ore. SDA Bocconi. 26 ore F.S.G.M. Docente responsabile. Il concetto di CSR e i suoi impatti sulla governance aziendale. Il conctto di CSR i suoi impatti sulla govrnanc azindal. 25-27 Ottobr 2012 conctti, principi strumnti di gstion in Italia nlla UE Gioacchino D Anglo I livlli di adozion gli strumnti dlla CSR. La gstion

Dettagli

Marketing e Finanza. Strategie, marketing e innovazione finanziaria

Marketing e Finanza. Strategie, marketing e innovazione finanziaria Markting Multicanalità Stratgi, markting innovazion finanziaria Innovar attravrso la multicanalità: una sfida pr comptr nl mondo dl Privat Banking 4 Andra Ragaini, Banca Csar Ponti Giancarlo Cairoli, Banca

Dettagli

Mercato globale delle materie prime: il caso Ferrero

Mercato globale delle materie prime: il caso Ferrero Mrcato global dll matri prim: il caso Frrro Mauro Fontana In un priodo di fort crisi, com qullo ch attualmnt stiamo vivndo, il vincolo dl potr di acquisto di consumatori assum un importanza fondamntal

Dettagli

Banda larga: su tecnologia e innovazione si gioca il futuro del Paese

Banda larga: su tecnologia e innovazione si gioca il futuro del Paese Banda larga: su tcnologia innovazion si gioca il futuro dl Pas Antonllo Bustto Quando facciamo rifrimnto alla cosiddtta crisi conomica è bn inquadrar chiaramnt il fnomno. S guardiamo la Fig. 1 possiamo

Dettagli

COMUNE DI BOLOGNA Dipartimento Economia e Promozione della Città

COMUNE DI BOLOGNA Dipartimento Economia e Promozione della Città COMUNE DI BOLOGNA Dipartimnto Economia Promozion dlla Città Allgato C all Avviso pubblico pr la prsntazion di progtti di sviluppo alla Agnda Digital di Bologna Modllo di dichiarazion sul posssso di rquisiti

Dettagli

PRAMAC S.P.A. in liquidazione

PRAMAC S.P.A. in liquidazione PRAMAC S.P.A. in liquidazion RELAZIONE SULLA REMUNERAZIONE 2012 Rdatta ai snsi dll art. 123-tr dl D. Lgs. 24 fbbraio 1998 n. 58 (TUF), dll art. 84 quatr dl Rgolamnto Emittnti d in conformità allo schma

Dettagli

POR Calabria 2014-2020

POR Calabria 2014-2020 POR Calabria 20142020 Obittivo Tmatico 9 PROMUOVERE L INCLUSIONE SOCIALE, COMBATTERE LA POVERTÀ E OGNI FORMA DI DISCRIMINAZIONE Priorità 9 PROMUOVERE L INCLUSIONE SOCIALE, COMBATTERE LA POVERTÀ E OGNI

Dettagli

Zerouno Executive Dinner

Zerouno Executive Dinner Zrouno Excutiv Dinnr Outsourcing stratgico Flssibilizzar l IT snza prdrn il controllo Annamaria Di Ruscio ruscio@ntconsulting.it Milano, 2 Dicmbr 2010 L priorità businss stanno cambiando: non più solo

Dettagli

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO Rprtorio n. 712/2014 Prot. n. 39292/X/4 dl 19.12.2014 Oggtto: dtrminazioni in ordin al subntro dll Univrsità di Brgamo, mdiant la cssion dl contratto disciplinata dal cod.civ. artt. 1406 sgg., ni contratti

Dettagli

Lezione 16 (BAG cap. 15) Corso di Macroeconomia Prof. Guido Ascari, Università di Pavia. Schema Lezione

Lezione 16 (BAG cap. 15) Corso di Macroeconomia Prof. Guido Ascari, Università di Pavia. Schema Lezione Lzion 6 (BAG cap. 5) Mrcati finanziari aspttativ Corso di Macroconomia Prof. Guido Ascari, Univrsità di Pavia Schma Lzion Ruolo dll aspttativ nl dtrminar ii przzi di azioni obbligazioni Sclta fra tanti

Dettagli

17 settembre 2008 Palazzo della Cultura e dei Congressi di Bologna Dott. Fabrizio Zecchin SCS Azioninnova S.p.A.

17 settembre 2008 Palazzo della Cultura e dei Congressi di Bologna Dott. Fabrizio Zecchin SCS Azioninnova S.p.A. I SGSL il Modllo Organizzativo L lin guida INAIL la OHSAS 18001: carattristich spcificità 17 sttmbr 2008 Palazzo dlla Cultura di Congrssi di Bologna Dott. Fabrizio Zcchin SCS Azioninnova S.p.A. OBIETTIVO

Dettagli

Classe di abilitazione (o classe di concorso) Reclutamento docenti e Graduatorie http://www.istruzione.it/urp/reclutamento.shtml

Classe di abilitazione (o classe di concorso) Reclutamento docenti e Graduatorie http://www.istruzione.it/urp/reclutamento.shtml Class di abilitazion (o class di concorso) La class di concorso è una sigla alfa numrica con la qual si indica l insim di matri ch possono ssr insgnat da un docnt. Indica una particolar cattdra di insgnamnto,

Dettagli

U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I M A C E R A T A. AREA PERSONALE Ufficio Personale tecnico amministrativo

U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I M A C E R A T A. AREA PERSONALE Ufficio Personale tecnico amministrativo U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I M A C E R A T A AREA PERSONALE Ufficio Prsonal tcnico amministrativo Macrata, li 30.10.2008 Prot. N. 11694 IPP/29 d Ai Magnifici Rttori dll Univrsità Ai Dirttori

Dettagli

Accordo quadro fra. l Azienda USL di Bologna e il CEA Coordinamento Enti Ausiliari della Provincia di Bologna

Accordo quadro fra. l Azienda USL di Bologna e il CEA Coordinamento Enti Ausiliari della Provincia di Bologna Accordo quadro fra l Azinda USL di Bologna il CEA Coordinamnto Enti Ausiliari dlla Provincia di Bologna La Comunità Papa Giovanni XXIII coop. s.r.l. di Rimini Prmssa L parti prndono atto dl buon livllo

Dettagli

Task Force deleghe al territorio Secondo incontro

Task Force deleghe al territorio Secondo incontro 1 Task Forc dlgh al trritorio Scondo incontro Roma 03 novmbr 2008 2 Immobili acquisti Esignz rilvat Strumnti gstionali Stratgia intrvnto Attività di gruppi lavoro trritoriali Prossimi Ambiti Analisi: S&S

Dettagli

Riepilogo Generale delle Spese - Anno 2007 TITOLO I - SPESE CORRENTI. beni di Prestazioni Utilizzo passivi Imposte straordinari Ammort.

Riepilogo Generale delle Spese - Anno 2007 TITOLO I - SPESE CORRENTI. beni di Prestazioni Utilizzo passivi Imposte straordinari Ammort. 1 TITOLO I - SPESE CORRENTI Intrvnti Srvizi organi istituzionali, partcipazion dcntramnto sgrtria gnral, prsonal organizzazion gstion conomica, finanziaria, programmazion, gstion dll ntrat tributari srvizi

Dettagli

Collegio dei Periti Industriali e Periti Industriali Laureati della provincia di Bergamo

Collegio dei Periti Industriali e Periti Industriali Laureati della provincia di Bergamo Corso: Crtificatori Enrgtici dgli difici La crtificazion nrgtica in accordo con l procdur dlla rgion Lombardia Corso in fas di accrditamnto CENED Sriat (BG) maggio/giugno 2015 Corso organizzato da: In

Dettagli

Circolare n. 1 Prot. n. 758 Roma 29/01/2015

Circolare n. 1 Prot. n. 758 Roma 29/01/2015 Ministro dll Istruzion, dll Univrsità dlla Ricrca Dipartimnto pr il sistma ducativo di istruzion formazion Dirzion Gnral pr gli ordinamnti scolastici la valutazion dl sistma nazional di istruzion Circolar

Dettagli

SCHEMA PER LA STESURA DEL PIANO DI MIGLIORAMENTO INTRODUZIONE. Per la predisposizione del piano, è necessario fare riferimento alle Linee Guida.

SCHEMA PER LA STESURA DEL PIANO DI MIGLIORAMENTO INTRODUZIONE. Per la predisposizione del piano, è necessario fare riferimento alle Linee Guida. INTRODUZIONE Pr la prdisposizion dl piano, è ncssario far rifrimnto all Lin Guida. Lo schma proposto di sguito è stato sviluppato nll ambito dl progtto Miglioramnto dll prformanc dll istituzioni scolastich

Dettagli

CURRICULUM VITAE ING. Piero Francesco Farfalla

CURRICULUM VITAE ING. Piero Francesco Farfalla CURRICULUM VITAE ING. Piro Francsco Farfalla Nom: Piro Francsco Informazioni prsonali Esprinz lavorativ Cognom: Farfalla Nato a: Corigliano il: 03 dicmbr 1976 C.F. FPFPFR76T03D005T -mail - pfarfalla@provincia.cs.it

Dettagli

PIRELLI & C. REAL ESTATE S.P.A. DOCUMENTO DI INFORMAZIONE ANNUALE

PIRELLI & C. REAL ESTATE S.P.A. DOCUMENTO DI INFORMAZIONE ANNUALE PIRELLI & C. REAL ESTATE S.P.A. Sd in Milano, Via G. Ngri 10 Rgistro dll Imprs di Milano n. 02473170153 DOCUMENTO DI INFORMAZIONE ANNUALE (art. 54 dl Rgolamnto Emittnti Dlibra Consob n. 11971/1999) PERIODO

Dettagli

ACCORDO DI COLLABORAZIONE

ACCORDO DI COLLABORAZIONE ACCORDO DI COLLABORAZIONE TRA EXPO 2015 S.p.A. Rgion Lombardia il Ministro dll Istruzion, dll Univrsità dlla Ricrca Ufficio Scolastico Rgional pr la Lombardia in accordo con ANCI Lombardia Rgion Ecclsiastica

Dettagli

IL RUOLO DELLA SPENDING REVIEW

IL RUOLO DELLA SPENDING REVIEW IL RUOLO DELLA SPENDING REVIEW PREMESSA 1. La spnding rviw, ch trova appoggio su numros sprinz intrnazionali, è una procdura di govrno lgata all dcisioni, alla gstion al controllo dlla spsa pubblica ch

Dettagli

\# t.u3gra '''- PrgFf,.2il.-a.//9"-* "/4

\# t.u3gra '''- PrgFf,.2il.-a.//9-* /4 UNIONE EUROPEA lnlzìitlrva n J:ì\,)ra dr 1 ()al::tii,..ìtìrì,rf iì,{ìy,ì,r,lrì! 0rltJ(ì Sr)(jrilÌr ì)jlrír..) # A.N.AC. Autó.it! N.rrronalr tutlcorrurron. Ona-*,*,1*". **-,a; ",1,/9",*,*o-'6*,Jàr*Z w,r#h.'úr*h,*,

Dettagli

ALLEGATO N.3 STRATEGIE PER IL RECUPERO-POTENZIAMENTO E VALORIZZAZIONE ECCELLENZE

ALLEGATO N.3 STRATEGIE PER IL RECUPERO-POTENZIAMENTO E VALORIZZAZIONE ECCELLENZE ALLEGATO N.3 STRATEGIE PER IL RECUPERO-POTENZIAMENTO E VALORIZZAZIONE ECCELLENZE a. STRATEGIE PER IL RECUPERO DESTINATARI Il Rcupro sarà rivolto agli alunni ch prsntano ancora difficoltà nll adozion di

Dettagli

Il DIPARTIMENTO DI ECONOMIA SCIENZE E DIRITTO DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI EMANA

Il DIPARTIMENTO DI ECONOMIA SCIENZE E DIRITTO DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI EMANA Il DIPARTIMENTO DI ECONOMIA SCIENZE E DIRITTO DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI EMANA il sgunt bando pr la coprtura di insgnamnti dl Dipartimnto di ECONOMIA, SCIENZE E DIRITTO mdiant contratti di diritto privato

Dettagli

Tra. di seguito le Parti

Tra. di seguito le Parti Protocollo di intsa SERVIRE CON LODE Tra il Politcnico di Torino C.F. n. 00518460019, con sd lgal in Torino, Corso Duca dgli Abruzzi, 24, rapprsntato dal Vic Rttor pr la Didattica Prof.ssa Anita Tabacco

Dettagli

RISERVATO AI DIPENDENTI DEL SISTEMA REGIONE

RISERVATO AI DIPENDENTI DEL SISTEMA REGIONE AVVISO PER LA RACCOLTA DI MANIFESTAZIONE DI INTERESSE ALL ASSEGNAZIONE TEMPORANEA AI SENSI DELL ART. 39 C. 1 LR 31/1998 PRESSO L ENTE FORESTE DELLA SARDEGNA RISERVATO AI DIPENDENTI DEL SISTEMA REGIONE

Dettagli

AGE.AGEDREMR.REGISTRO UFFICIALE.0056784.20-12-2013-I

AGE.AGEDREMR.REGISTRO UFFICIALE.0056784.20-12-2013-I AGE.AGEDREMR.REGISTRO UFFICIALE.0056784.20-12-2013-I Comun di Forlì COMUNE DI RAVENNA Convnzion pr la promozion dlla lgalità fiscal abitativa dgli studnti dll Univrsità di Bologna Poli Romagna pr il rilascio

Dettagli

Curriculum Vitae Europass

Curriculum Vitae Europass Curriculum Vita Europass Informazioni prsonali Cognom(i/)/No m(i) Indirizzo(i) Tlfono(i) Fax E-mail Cittadinanza Data di nascita Ssso Vcchi Cinzia PEC: Italiana Fmmina Mobil Esprinza profssional Avvocato

Dettagli

COMUNE DI CASLANO MESSAGGIO MUNICIPALE N. 1116

COMUNE DI CASLANO MESSAGGIO MUNICIPALE N. 1116 CANTON z j J COMUNE DI CASLANO CONFEDERAZIONE SVIZZERA - TICINO MESSAGGIO MUNICIPALE N. 1116 Modifica parzial dii art. 56 di Rgolamnto organico i dipndnti comunali (ROD) con l insrimnto di nuov funzioni

Dettagli

UFFICIO EUROPEO DI SELEZIONE DEL PERSONALE (EPSO)

UFFICIO EUROPEO DI SELEZIONE DEL PERSONALE (EPSO) 10.11.2010 IT Gazztta ufficial dll'union uropa C 304 A/1 V (Avvisi) PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI UFFICIO EUROPEO DI SELEZIONE DEL PERSONALE (EPSO) BANDO DI CONCORSI GENERALI EPSO/AST/109-110/10 CORRETTORI

Dettagli

Il mercato elettrico dopo la liberalizzazione per i clienti domestici

Il mercato elettrico dopo la liberalizzazione per i clienti domestici Il mrcato lttrico dopo la libralizzazion pr i clinti domstici Paolo Cazzaniga Introduzion: struttura dl mrcato lttrico dlla tariffa Dal 1 luglio 2007 la libralizzazion dl mrcato lttrico è compltata: anch

Dettagli

qualifica cognome e nome presenze Rettore Presidente Luigi Lacchè P Componenti interni Laura Marchegiani P Roberto Perna

qualifica cognome e nome presenze Rettore Presidente Luigi Lacchè P Componenti interni Laura Marchegiani P Roberto Perna Oggtto: Convnzion intratno pr la ralizzazion dl mastr di I livllo in Global managmnt for China (GMC) dizion anno accadmico 2015/2016 N. o.d.g.: 05.1 C.d.A. 30.10.2015 Vrbal n. 9/2015 UOR: Ara affari gnrali

Dettagli

Integrazione e Integratori delle Informazioni

Integrazione e Integratori delle Informazioni SC.S.I. A.S.O. Ordin Mauriziano Workshop intrrgional sui sistmi informativi pr la gstion la valutazion dll rti oncologich Torino 24-25 maggio 2007 Intgratori dll Andra Bo - A.S.O. Ordin Mauriziano - S.C.

Dettagli

Curriculum Vitae INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. Nome DR.SSA CLELIA CORSICO Indirizzo

Curriculum Vitae INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. Nome DR.SSA CLELIA CORSICO Indirizzo Curriculum Vita INFORMAZIONI PERSONALI Nom DR.SSA CLELIA CORSICO Indirizzo VIA MALTA 106 SIRACUSA Tlfono 0931 709111 Fax 0931 709326 E-mail info@provsr.it Nazionalità Italiana ESPERIENZA LAVORATIVA 1978

Dettagli

REPORT DELLA VALUTAZIONE COLLETTIVA

REPORT DELLA VALUTAZIONE COLLETTIVA CONCORSO DI PROGETTAZIONE UNA NUOVA VIVIBILITA PER IL CENTRO DI NONANTOLA PROCESSO PARTECIPATIVO INTEGRATO CENTRO ANCH IO! REPORT DELLA VALUTAZIONE COLLETTIVA ESITO DELLE VOTAZIONI RACCOLTE DURANTE LE

Dettagli

Marketing e Finanza. Strategie, marketing e innovazione finanziaria

Marketing e Finanza. Strategie, marketing e innovazione finanziaria Markting Finanza Stratgi, markting innovazion finanziaria Innovazion finanziaria La social businss transformation nl sttor bancario, assicurativo finanziario. L innovazion nll ra social. 6 Srgio Spaccavnto,

Dettagli

APPROFONDIMENTO MANAGEMENT

APPROFONDIMENTO MANAGEMENT APPROFONDIMENTO MANAGEMENT Iniziativa Comunitaria Equal II Fas IT G2 CAM - 017 Futuro Rmoto Approfondimnto LIQUIDAZIONI E VERSAMENTI IVA ORGANISMO BILATERALE PER LA FORMAZIONE IN CAMPANIA LIQUIDAZIONE

Dettagli

COMUNE DI SAN GIOVANNI IN PERSICETO. Provincia di Bologna REP. 16820 CONVENZIONE PER LA REALIZZAZIONE DEL SISTEMA MUSEALE DI TERRED ACQUA

COMUNE DI SAN GIOVANNI IN PERSICETO. Provincia di Bologna REP. 16820 CONVENZIONE PER LA REALIZZAZIONE DEL SISTEMA MUSEALE DI TERRED ACQUA Esnt dall imposta di bollo ai snsi dll art. 16 dlla tablla allgato B) al D.P.R. 26/10/1972 N. 642 succ. modif. COMUNE DI SAN GIOVANNI IN PERSICETO Provincia di Bologna REP. 16820 CONVENZIONE PER LA REALIZZAZIONE

Dettagli

PIANO DI MIGLIORAMENTO PROMUOVERE COMPETENZE PER UNA SCUOLA DI QUALITA. Anno scolastico 2015/2016. Allegato al Piano dell Offerta Formativa

PIANO DI MIGLIORAMENTO PROMUOVERE COMPETENZE PER UNA SCUOLA DI QUALITA. Anno scolastico 2015/2016. Allegato al Piano dell Offerta Formativa PIANO DI MIGLIORAMENTO PROMUOVERE COMPETENZE PER UNA SCUOLA DI QUALITA Anno scolastico 2015/ Allgato al Piano dll Offrta Formativa Dlibra dl Consiglio di Istituto n.4 dl 14/10/2015 PRIMA SEZIONE ANAGRAFICA

Dettagli

La lunga crisi dei consumi delle famiglie italiane

La lunga crisi dei consumi delle famiglie italiane La lunga crisi di consumi dll famigli italian Fdl D Novllis La fas di bassa crscita di consumi in Italia ch si è prodotta dall inizio dl dcnnio dipnd dalla mancata crscita dl rddito dll famigli. Qusta

Dettagli

Caccia Programmazione e controllo nelle aziende sanitarie

Caccia Programmazione e controllo nelle aziende sanitarie Caccia Programmazion controllo nll azind sanitari approccio tradizional:stratgia posta all'strno di P & C formulazion di budgt STRATEGIE programmazion svolgimnto attività rporting valutazion approccio

Dettagli

Business Plan 5 anni Start Up nuove iniziative

Business Plan 5 anni Start Up nuove iniziative Businss Plan 5 Start Up nuov iniziativ E' una vrsion dl Businss Plan ddicata alla nascita di nuov iniziativ imprnditoriali; il programma consnt di valutar la convninza conomica ( rdditività attsa ) la

Dettagli

isrrrutc COS/JPRENSÌVG DJ SCUOLA

isrrrutc COS/JPRENSÌVG DJ SCUOLA prot2581_14.pdf http://www.istruzion.it/allgatì/2014/prot2581 M1URAOODGOS prot. 2581 Roma, 09/04/2014 isrrrutc COS/JPRENSÌVG DJ SCUOLA MATERNA ELftfctfTArtE H MEDIA «WALETTO (CTl Ai Dirttori Gnrali dgli

Dettagli

MATER NITÀ. La legge recentemente approvata non si limita ad emanare. eciale. congedi parentali. Legge sui congedi parentali. Legge 8 marzo2000 n.

MATER NITÀ. La legge recentemente approvata non si limita ad emanare. eciale. congedi parentali. Legge sui congedi parentali. Legge 8 marzo2000 n. Lcco Sp ciale congdi parntali Lgg 8 marzo2000 n. 53 Lgg sui congdi parntali La lgg rcntmnt approvata non si limita ad manar disposizioni spcifich pr il sostgno dlla matrnità dlla patrnità, pr il diritto

Dettagli

SCHEDA ELENCO TIPOLOGIE DI CONTROLLO SULLE IMPRESE Art. 25 D.Lgs. n. 33/2013

SCHEDA ELENCO TIPOLOGIE DI CONTROLLO SULLE IMPRESE Art. 25 D.Lgs. n. 33/2013 SCHEDA ELENCO TIPOLOGIE DI CONTROLLO SULLE IMPRESE Art. 25 D.Lgs. n. 33/2013 TRASPORTI Tipo procdimnto Normativa Tipologia imprs Tipologia controllo Organismo di controllo Critri di controllo Modalità

Dettagli

Comunità Europea (CE) International Accounting Standards, n. 17

Comunità Europea (CE) International Accounting Standards, n. 17 Scopo contnuto dl documnto Comunità Europa (CE) Intrnational Accounting Standards, n. 17 Lasing Lasing Finalità SOMMARIO Paragrafi 1 Ambito di applicazion 2-3 Dfinizioni 4-6 Classificazion dll oprazioni

Dettagli

Università degli Studi di Milano Bicocca. Laurea Magistrale in PSICOLOGIA DELLO SVILUPPO E DEI PROCESSI

Università degli Studi di Milano Bicocca. Laurea Magistrale in PSICOLOGIA DELLO SVILUPPO E DEI PROCESSI Univrsità dgli Studi di Milano Bicocca Laura Magistral in PSICOLOGIA DELLO SVILUPPO E DEI PROCESSI EDUCATIVI D.M. 22/10/2004, n. 270 Rgolamnto didattico - anno accadmico 2014/2015 1 Prmssa Dnominazion

Dettagli

Documento tratto da La banca dati del Commercialista

Documento tratto da La banca dati del Commercialista Documnto tratto da La banca dati dl Commrcialista Intrnational Accounting Standards Board Intrnational Accounting Standards, n. 17 SCOPO E CONTENUTO DEL DOCUMENTO Lasing Il prsnt Principio sostituisc lo

Dettagli

ITACA, Ente di Formazione accreditato presso Regione Puglia,

ITACA, Ente di Formazione accreditato presso Regione Puglia, BANDO AMMISSIONE AL TRIENNIO 2008/2011 ITACA, Ent di Formazion accrditato prsso Rgion Puglia, apr l iscrizioni alla La Scuola Trinnal pr Attori Rgisti è finalizzata alla formazion di profssionalità autosufficinti

Dettagli

Tipologie di controllo a cui sono assoggettate le imprese di competenza dell'amministrazione comunale (art. 25 comma 1 lettera a) DLgs 33/2013)

Tipologie di controllo a cui sono assoggettate le imprese di competenza dell'amministrazione comunale (art. 25 comma 1 lettera a) DLgs 33/2013) Attività d'imprsa Titolo ncssario pr l'avvio dll'attività d'imprsa Tipologi di controllo a cui sono assoggttat l imprs di comptnza dll'amministrazion comunal (art. 25 comma 1 lttra a) DLgs Elnco dgli obblighi

Dettagli

COMUNE DI PONTECAGNANO FAIANO

COMUNE DI PONTECAGNANO FAIANO COMUNE DI PONTECAGNANO FAIANO MODELLO ORGANIZZATIVO Gnnaio 2015 Giunta Comunal Consiglio Comunal Ufficio di Gabintto Corpo di Polizia Local SINDACO Avvocatura O.I.V. SEGRETARIO GENERALE Gar Contratti Informatica

Dettagli

Il paradosso dei carburanti in Italia. Marco Bulfon

Il paradosso dei carburanti in Italia. Marco Bulfon Consumatori in cifr Il paradosso di carburanti in Italia Marco Bulfon I carburanti hanno un norm incidnza sull inflazion gnral. È pr qusta ragion ch la dinamica di loro przzi è così important. Nl momnto

Dettagli

L evoluzione dei Servizi IT vista dalle due discipline di Project e Service Management

L evoluzione dei Servizi IT vista dalle due discipline di Project e Service Management Con il patrocinio di: Sponsorizzato da: Il Framwork ITIL gli Standard di PMI : possibili sinrgi Milano, Vnrdì, 11 Luglio 2008 L voluzion di Srvizi IT vista dall du disciplin di Projct Srvic Managmnt Christian

Dettagli

Le famiglie italiane: meno risparmio e più debiti?

Le famiglie italiane: meno risparmio e più debiti? L famigli italian: mno risparmio più dbiti? Giorgio Gobbi Silvia Magri 1 Tra il 2000 il 2007 il crdito concsso da banch socità finanziari alla famigli italian è quasi raddoppiato, in prsnza dlla modsta

Dettagli

ISTRUZIONE OPERATIVA

ISTRUZIONE OPERATIVA Documnto: OPQTA20120001 ISTRUZIONE OPERATIVA Data: 19/03/2012 Prparato: Ufficio CPI Guida di rifrimnto rapido compilazion FORMAT COMAP pr PMI La prsnt guida dscriv l modalità di dtrminazion di costi orari

Dettagli

ANALISI PROGRAMMA ANNUALE

ANALISI PROGRAMMA ANNUALE ANALISI PROGRAMMA ANNUALE VERBALE N. 2014/002 Prsso l'istituto I.I.S. "CASSATA - GATTAPONE" di GUBBIO, l'anno 2014 il giorno 16, dl ms di ottobr, all or 10:00, si sono riuniti i Rvisori di Conti dll'ambito

Dettagli

13 - LA PROGRAMMAZIONE DELL'ALLENAMENTO

13 - LA PROGRAMMAZIONE DELL'ALLENAMENTO 132 13 - LA PROGRAMMAZIONE DELL'ALLENAMENTO La prparazion complta dl calciator si ralizza sottoponndo il suo organismo, la sua prsonalità la sua potnzialità motoria, ad una gran quantità di stimoli ch

Dettagli

ANALISI PROGRAMMA ANNUALE

ANALISI PROGRAMMA ANNUALE ANALISI PROGRAMMA ANNUALE VERBALE N. 2015/001 Prsso l'istituto I.I.S. "CASSATA - GATTAPONE" di GUBBIO, l'anno 2015 il giorno 12, dl ms di marzo, all or 11:00, si sono riuniti i Rvisori di Conti dll'ambito

Dettagli

PIRELLI & C. Società per Azioni

PIRELLI & C. Società per Azioni PIRELLI & C. Socità pr Azioni Sd in Milano, Via G. Ngri 10 Rgistro dll Imprs di Milano n. 00860340157 DOCUMENTO DI INFORMAZIONE ANNUALE (articolo 54 dl Rgolamnto Emittnti dlibra Consob n. 11971/1999) Pirlli

Dettagli

Generali operative. Ausiliario Sui compiti Semplice Interne con pochi soggetti. Di tipo indiretto. Discreta ampiezza delle soluzioni.

Generali operative. Ausiliario Sui compiti Semplice Interne con pochi soggetti. Di tipo indiretto. Discreta ampiezza delle soluzioni. ,352),/,352)(66,21$/,1(*/,(17,/2&$/,813266,%,/(02'(//2', '(6&5,=,21('(//$9252 GL5LFFDUGR*LRYDQQHWWL&H3$±/,8& A distanza di circa quattro anni dalla introduzion dl nuovo sistma di inquadramnto dl prsonal

Dettagli

SCHEDA VALUTAZIONE ANNUALE PERSONALE SCHEDA VALUTAZIONE NEOASSUNTO

SCHEDA VALUTAZIONE ANNUALE PERSONALE SCHEDA VALUTAZIONE NEOASSUNTO Rvision n 3 25/06/2012 SCHEDA VALUTAZIONE ANNUALE SCHEDA VALUTAZIONE NEOASSUNTO Cognom Nom Unità Oprativa Valutator Data valutazion Da compilar s noassunto: Data inizio priodo di prova Data valutazion

Dettagli

La liberalizzazione del mercato postale. Andrea Grillo

La liberalizzazione del mercato postale. Andrea Grillo La libralizzazion dl mrcato postal Andra Grillo Dal 1 o gnnaio 2011 è in vigor la dirttiva uropa pr la libralizzazion di srvizi postali. Già dal 1997 il lgislator uropo ha cominciato a dlinar un gradual

Dettagli

Politica energetica e costi in bolletta. Giorgio Ragazzi

Politica energetica e costi in bolletta. Giorgio Ragazzi Politica nrgtica costi in bolltta Giorgio Ragazzi Il przzo dll nrgia lttrica in Italia è uno di più alti d Europa. Tra i vari motivi, in qusto articolo ci si soffrma in particolar sugli Onri gnrali di

Dettagli

L Osservatorio ABI Costing Benchmark : i risultati del Rapporto ABI 2004 e le analisi di posizionamento

L Osservatorio ABI Costing Benchmark : i risultati del Rapporto ABI 2004 e le analisi di posizionamento L Ossrvatorio ABI Costg Bnchmark : i risultati dl Rapporto ABI 2004 l anisi posizionamnto Albrto Bstrri Roma, 11 novmbr 2004 Aumnta l fficacia l dll politich contnimnto di Vi Vi sono sono 9 9 classi classi

Dettagli

progetto obiettivo resp codice obiettivo gestionale indicatori e target

progetto obiettivo resp codice obiettivo gestionale indicatori e target progtto obittivo rsp codic obittivo gstional indicatori targt azioni a sostgno dlla famiglia Collla/Bru sati 3.01.01 accsso a finanziamnti rgionali pr l'attivazion di misur contro la violnza di gnr spltamnto

Dettagli

Normative e strumenti per una Telesanità al servizio delle imprese

Normative e strumenti per una Telesanità al servizio delle imprese Normativ strumnti pr una Tlsanità al srvizio dll imprs M.Carnillo Dirzion Mrcato - PAL Cntro Nord info.lgalmail@infocamr.it lgaldoc@infocamr infocamr.it www.lgalmail lgalmail.it www.lgaldoc lgaldoc.it

Dettagli

Distinguere le imposte dalle tasse

Distinguere le imposte dalle tasse Class (or sttimanali) Iga PRIMA Unità Didattich M.1 U.D1: I soggtti dl sistma conomico U.D.2: I linamnti dl sistma fiscal italiano Acquisir il conctto di attività conomica distingur l fasi attravrso cui

Dettagli

COMUNE DI CARDANO AL CAMPO

COMUNE DI CARDANO AL CAMPO 1 Titolo I - sps corrnti Intrvnti Srvizi organi istituzionali, partcipazion dcntramnto sgrtria gnral, prsonal organizzazion gstion conomica, finanziaria, programmazion, gstion dll ntrat tributari srvizi

Dettagli

ISTITUTO TECNICO TECNOLOGICO Giacomo Chilesotti. Elettronica ed Elettrotecnica-Informatica e Telecomunicazioni-Trasporti e Logistica PIANO DI MATERIA

ISTITUTO TECNICO TECNOLOGICO Giacomo Chilesotti. Elettronica ed Elettrotecnica-Informatica e Telecomunicazioni-Trasporti e Logistica PIANO DI MATERIA 1. Dati gnrali ISTITUTO TECNICO TECNOLOGICO Giacomo Chsotti PIANO DI MATERIA Indirizzo lttronica Matria Rligion Cattolica o att. alt. Class quinta Anno scolastico: 2015/2016 2. : Sulla bas dll Indicazioni

Dettagli