Italferr S.p.A. PROGETTO BILANCIO D I ESERCIZIO AL 31 DICEMBRE Bilancio d'esercizio

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Italferr S.p.A. PROGETTO BILANCIO D I ESERCIZIO AL 31 DICEMBRE 2011. Bilancio d'esercizio 201 1 1"

Transcript

1 PROGETTO BILANCIO D I ESERCIZIO AL 31 DICEMBRE 2011 Bilancio d'srcizio

2 Italfrr S.D.A. Italfrr S.p.A. Socità con socio unico soggtto alla dirzion coordinamnto di Frrovi dllo Stato Italian S.p.A. Capital Social: uro ,OO Sd Lgal: Via Vito Giuspp Galati 71, Roma Codic Fiscal Rgistro dll Imprs: R.E.A.: Partita IVA: Bilancio d'srcizio

3 MISSIONE DELLA SOCIETA' Italfrr è la Socità di inggnria dl Gruppo Frrovi dllo Stato ch si occupa di progttazion, dirzion suprvision lavori, ffttuazion dll gar d'appalto attività di projct managmnt pr tutti i grandi invstimnti infrastrutturali dl Gruppo. Oltr ch nl mrcato captiv, la Socità utilizza il proprio know how inggnristico pr la promozion la commrcializzazion di propri srvizi sia all'stro ch in Italia. Italfrr, inoltr, è fortmnt impgnata nlla progttazion nlla ralizzazion di opr compatibili a livllo ambintal con i bisogni l atts sprss dalla collttività. In qust'ottica, si è dotata di un Sistma di Gstion intgrato pr la Qualità, l'ambint, la Salut Sicurzza crtificato dalla SGS (Socité Gnèrll d Survillanc). L crtificazioni collocano Italfrr nl ristrtto numro di Socità in grado di fornir al Clint prstazioni di alto livllo in accordo con gli standard i rquisiti intrnazionali. Italfrr, infin, ha sviluppato una mtodologia pr la misura la rndicontazion, su bas progttual, dll missioni di gas srra prodott nll attività di progttazion costruzion dll nuov infrastruttur di trasporto, conformmnt alla Norma UNI EN ISO :2006 d è una dll prim socità in Italia ad avr consguito I'accrditamnto com Organismo dlspzion pr la validazion di progtti, conformmnt alla norma ISO /IEC Bilancio d'srcizio

4 Italfrr S.r>.A. Consiglio di Amministrazion: Prsidnt Amministrator Dlgato Consigliri Maria Rita LORENZM Rnato CASALE Fdrico BORTOLI Angiolo MANNERUCCI Elisa btta SCOSCERIA Collgio Sindacal: Prsidnt Ins RUSSO Sindaci ffttivi Raffal DI IANNI Maurizio ZINGONI Sindaci supplnti Guglilmo MARENGO Srgio GEMMA Socità di Rvision lgal: PRICEWATERHOUSE COOPERS S.p.A. Bilancio d'srcizio

5 INDICE Lttra dl prsidnt Rlazion sulla gstion Risultati raggiunti nl 2011 Principali vnti dll'anno Rison uman Politica ambintal Rapporto con i clinti Quadro macroconomico Andamnto di mrcati di rifrimnto Andamnto conomico situazion patrimonial - finanziaria Fattori di rischio Invstimnti Attività di ricrca sviluppo Rapporti con parti corrlat Azioni propri Altr informazioni: Sdi scondari Indagini procdimnti giudiziari in corso Dcrto lgislativo 231/2001 Dcrto lgislativo 196/2003 Informativa rlativa all'art tr Fatti di rilivo intrvnuti dopo la chiusura dll'srcizio Evoluzion prvdibil dlla gstion Proposta di dstinazion dl risultato d'srcizio Bilancio d'srcizio

6 Bilancio d'srcizio: Prosptti contabili not splicativ Prosptto dlla situazion patrimoniallfinanziaria Conto Economico Prosptto di Conto Economico Complssivo Prosptto dll variazioni di Patrimonio Ntto Rndiconto Finanziario Not splicativ al bilancio d'srcizio 1: Prmssa 2: Socità 3: Critri di rdazion dl bilancio civilistico 4: Principi contabili applicati 5: Gstion di rischi finanziari oprativi 6: Immobili, impianti macchinari 7: Attività immatriali 8: Attività pr impost anticipat passività pr impost diffrit 9: Partcipazioni 10: Attività finanziari corrnti non corrnti 11: Altr attività corrnti non corrnti 12: Crditi dbiti pr contratti di costruzion 13: Crditi commrciali non corrnti corrnti 14: Disponibilità liquid mzzi quivalnti 15: Crditi tributari 16: Patrimonio ntto 17: Altr componnti dl conto conomico complssivo 18: TFR altri bnfici ai dipndnti (CLC) 19: Fondi pr rischi d onri 20: Altr passività corrnti non corrnti 21: Dbiti commrciali corrnti 22: Ricavi dll vndit prstazioni Bilancio d'srcizio

7 23: Altri provnti 24: Costo dl prsonal 25: Matri prim, sussidiari, di consumo mrci 26: Costi pr srvizi 27: Costi pr godimnto bni di trzi 28: Altri costi oprativi 29: Capitaliuazion costi pr lavori intrni 30: Ammortamnti 31: Svalutazioni prdit (riprs) di valor 32: Accantonamnti pr rischi d onri 33: Provnti d Onri finanziari 34: Impost sul rddito dll'srcizio corrnti, diffrit anticipat 35: Compnsi Amministratori Sindaci 36: Compnso alla Socità di Rvision lgal 37: Informativa sull'attività di dirzion coordinamnto 38: Parti corrlat 39: Garanzi 40: Fatti intrvnuti dopo la data di rifrimnto dl bilancio Bilancio d'srcizio

8 LETTERA DEL PRESIDENTE Signor Azionista, l'anno ch si è appna concluso mostra un EBTDA di mila uro un util ntto di 1.521mila uro. I du risultati confrmano appino I'andamnto prvisto pr il 2011 carattrizzato da un riduzion di volumi di produzion risptto ai prcdnti srcizi accompagnata da una diminuzion di costi oprativi ch, sppur mno significativa dlla prima, ha consntito alla Socità di mantnr un risultato ntto positivo. Sui volumi di produzion ha influito, prima di tutto, una contrazion dlla spsa pubblica in invstimnti infrastrutturali, lgata al livllo dll'indbitamnto dllo Stato italiano, ch non ha consntito ai nuovi invstimnti awiati nll'anno di compnsar il sostanzial compltamnto di qulli sull tratt Alta Vlocità/Alta Capacità. Anch l'lvata concorrnzialità dl mrcato intrnazional ha rso difficil la pntrazion commrcial di Italfrr impdndo ai nuovi ordini acquisiti sul mrcato stro di compnsar il calo di produzion rlativa al mrcato italiano, più propriamnt, captiv. Poiché lo scnario macroconomico in cui Italfrr si sarbb trovata nl 2011 ra stato ampiamnt prvisto, la Socità ha potuto mttr in campo, in tmpo util, una sri di azioni ts a dimnsionar i costi in rlazion ai volumi di produzion attsi. La Socità è intrvnuta anch sul lato dlltoffrta, in primo luogo, attravrso la riorganizzazion dl sttor commrcial tsa ad aumntar in modo significativo il numro di gar cui partcipar, in scondo luogo, ampliando la tipologia di offrta non soltanto dal punto di vista di srvizi rsi, ma anch da qullo dlla tipologia di committnti cui rivolgrsi di Pasi in cui ssr prsnti. L azioni mss in campo sul lato di costi hanno portato dgli immdiati bnfici tanto da garantir margini ampiamnt positivi sbbn infriori ai livlli dgli srcizi prcdnti, mntr qull rlativ alltattività commrcial mostrano tmpi di ritorno più lunghi. La riduzion di margini, I'andamnto dlla produzion ch ha portato alla concntrazion a fin anno dl manifstarsi dll condizioni pr la fatturazion alla clintla unit alltallungamnto di tmpi di incasso di crditi vrso Rt Frroviaria Italiana, principal clint dlla Socità, hanno gnrato flussi di cassa tali da portar la posizion finanziaria ntta di fin anno in ngativo. L'incasso succssivo alla fin dll'srcizio dlla maggior part di crditi scaduti ha ridotto l'sposizion ch la Socità mostra alla fin dl 2011 riportandola a livlli fisiologici. Quanto illustrato finora dimostra ch Italfrr è in grado di affrontar suprar l difficoltà ch lo scnario in cui opra l impon di mantnr la sua posizion di rilivo nll'ambito dll socità di inggnria opranti a livllo italiano d intrnazional. Bilancio d'srcizio

9 RELAZIONE SULLA GESTIONE Bilancio d'srcizio

10 Italfrr S.Q.A. PRINCIPALI RISULTATI RAGGIUNTI NEL 2011 L'andamnto dl 2011, confrmando l ipotsi formulat all'inizio dll'anno, mostra una diminuzion dl valor dlla produzion in gran part compnsata dalla riduzion di costi oprativi d un risultato ntto positivo sbbn pr valori più contnuti risptto a qulli dgli srcizi prcdnti. Rimandando ai capitoli ch sguono i'illustrazion di motivi ch hanno dtrminato il risultato dll'anno, si riportano qui di sguito i principali indici conomico finanziari dlla Socità. RO E RN/MP* 0,08 0,03 ROI RO/CI* -2,OO O, 16 ROS (EBIT MARGIN) RO/ RIC 0,08 0,05 GRADO DI INDEBITAMENTO FINANZIARIO DF/MP 0,OO 0,70 INCASSO MEDIO CREDITI (giorni) (Crd*/RIC)x ,48 200,47 Rdditività mdia di commssa (K) 1,25 1,22 Or intrn a commssa (n. or/000) LEGENDA CI*: Capital invstito ntto mdio (tra inizio fin srcizio) DF: Dbiti finanziari MP*: Mni propri mdi (tra inizio fin srcizio) al ntto dl risultato di fin srcizio MP: Mzzi propri RIC: Ricavi oprativi RN: Risultato ntto RO: Risultato oprativo Crd*: Crditi commrciali mdi (tra inizio fin srcizio) al brdo dl fondo svalutazion Bilancio d'srcizio O

11 PRINCIPALI EVENTI DELL'ANNO Fbbraio o Ricvuto il prstigioso Mrit Award, confrito da SGS, pr avr ottnuto nl tmpo l più importanti crtificazioni pr la Qualità, l'ambint, la Salut Sicurzza ni luoghi di lavoro. La particolarità di Italfrr è qulla di avr intgrato i tr sistmi in un'unica gstion di avr, poi, sportato tal modllo nl rapporto con i suoi appaltatori, divnndo così smpio di innovazion, capac di fornir prstazioni conformi agli standard ai rquisiti intrnazionali. Marzo o o Ricvuto ad Abu Dhabi lo "Spcial Mrit Award for Commitmnt to th Environmnt" pr I'innovativa mtodologia di calcolo sull'impronta climatica sviluppata dalla Socità al proprio intrno. Tal mtodologia, crtificata a novmbr 2010, consnt la quantificazion la rndicontazion, su bas progttual, dll missioni di gas srra gnrat dalla progttazion dalla ralizzazion dll infrastruttur di trasporto. Costituita la succursal Italfrr ad Abu Dhabi capital dgli Emirati Arabi Uniti. Tal costituzion, ch si è prfzionata a luglio con I'ottnimnto dll licnz pr oprar localmnt com "Civil Work and Transportation Enginring Consultancy" com "Railway Enginring Consultancy", è stata dcisa dal Consiglio di Amministrazion dlla Socità tnuto conto dll'importanza dl businss frroviario ni Pasi dl Golfo, dov ni prossimi anni si sviluppranno progtti pr invstimnti dll'ordin di cntinaia di miliardi di dollari. April o Approvato il Bilancio dll'srcizio 2010 dallfassmbla dlla Socità. I1 10 /o dll'util, di complssivi 4.031mila uro, è stato dstinato a risrva, mntr la rstant part è stata distribuita a titolo di dividndo. Concluso il progtto 'Motorways of th Sa for th Black Sa and th Caspian Sa" finanziato dalla Commission Europa, nll'ambito dl programma TRACECA (TRAnsport Corridor Europ-Caucasus-Asia) organizzazion intrnazional di cooprazion conomica tra 14 Stati dllfeuropa orintal, dl Caucaso dll'asia cntral. Italfrr, in associazion con Egis Bcom Intrnational (ladr), CopTrans Euro-Ukraina Consulting, si è occupata dgli asptti frroviari dl progtto, d in particolar, dllo studio dll rlazioni tra porti frrovi. Giugno Costituito, assim ad importanti socità associazioni di catgori imprnditoriali italian srb, il Srbian- Italian Businss Council (SIBC) patrocinato dal Ministro dllfeconomia Sviluppo Rgional dlla Rpubblica Srba dal Ministro dllo Sviluppo Economico italiano con lo scopo di favorir sviluppar l rlazioni conomich fra i du Pasi, favorndo altrsì una più ampia sinrgia di obittivi di partnr privati. o o Conclusa positivamnt la vrifica ispttiva da part dl Sincrt pr il mantnimnto dll'accrditamnto di Italfrr com Organismo di Ispzion di tipo B ai snsi dlla norma ISO Compltato il contratto con Rt Frroviaria Italiana S.p.A. (RFI), stipulato nl dicmbr 2010, con il rcpimnto di contnuti dl nuovo Codic Appalti. Luglio o Acquisito dall Frrovi Sirian (Chmin d Fr Syrin - CFS) l'incarico pr lo studio dll modifich ncssari al progtto prliminar dlla stazion di Al Kadam dl collgamnto frroviario tra l stazioni di Al Kadam Al Sbnh. Bilancio d'srcizio 201 1

12 Concluso con ottimi risultati (nssuna non conformità nssuna ossrvazion) I'audit dlla SGS pr il mantnimnto dl Sistma di Gstion pr la Qualità (ISO 9001) di Italfrr. Sttmbr Compltato il trasfrimnto dgli uffici dlla sd cntral dlla Socità nll'dificio di via V.G. Galati, a Roma, ch Italfrr avva acquistato nl Costituito tra Italfrr DLB, SWS Hbpm, il Consorzio Brnnro Inggnria (CBI) ch si è aggiudicato l'appalto dalla Brnnr Basistunnl (BBT SE) pr la dirzion lavori di una part dl cunicolo splorativo dlla gallria di bas dl Brnnro. Acquisito dalla Europan Bank for Rconstruction and Dvlopmnt (EBRD) l'incarico di "Assistnza al monitoraggio dll'impigo di finanziamnti EBRD pr lavori di riabilitazion dll'armamnto frroviario lungo il corridoio X in Srbia Macdonia". Acquisiti da Grandi Stazioni S.p.A gli incarichi pr collaudi statici riguardanti intrvnti di adguamnto riqualifica funzional dll stazioni di Vrona Porta Nuova, Vnzia S. Lucia, Bologna Cntral, Firnz S. Maria Novlla, Milano Cntral, Gnova Brignol Gnova Princip. Novmbr Sottoscritto tra Italfrr BBT un contratto di consulnza pr lo sviluppo dl Sistma di Gstion Intgrato Qualità d Ambint. L'incarico, dlla durata complssiva di 16 msi, ha l'obittivo di consntir a BBT di acquisir l crtificazioni ISO 9001 ISO da part di un Organismo abilitato strno. Ottnuto dalla Socità Tchnital il sub appalto di srvizi di consulnza di inggnria rlativi al nuovo porto di Al Faw, in Iraq. Dicmbr Aggiudicata ad Italfrr la gara indtta dal Comun di Bra pr l progttazioni prliminar dfinitiva dll'intrramnto di binari in corrispondnza dlla stazion di Bra. A compltamnto dll'informativa finora data sui principali vnti dll'anno si riportano qui di sguito l'lnco dll principali attività di progttazion qullo dll principali attività di ralizzazion awiat conclus nl corso dl Attività di progttazion awiat nli'anno: Oltr alla proscuzion dgli intrvnti in corso, nl 2011 sono stat awiat portat a trmin l sgunti principali progttazioni: Lina Chivasso - Aosta: Progttazion Prliminar variant "Vrrs - Chatillon". Nodo di Novara: Progttazion Prliminar di primi du sottoprogtti dl Nodo riguardanti la sistmazion a P.R.G. (Piano Rgolator Gnral) dlla stazion di Vignal, dll brtll mrci dllo scalo mrci di Boschtto in configurazion minimal. Lina Torino - Pinrolo: Progttazion Dfinitiva dlla tratta Bivio Sangon - Pinrolo. Bilancio d'srcizio

13 Italfrr S.o.A. Lina AVIAC Milano - Bologna: intrvnto di compltamnto tratta pr adguamnto ai snsi dl DM dl 28 ottobr 2005 sulla sicurzza in gallria Progttazion Dfinitiva dl parchggio dlla Stazion di Rggio Emilia. Lina AV/AC Trviglio - Brscia: quadruplicamnto Pioltllo - Trviglio sistmazion dlla Radic st di Trviglio. Nodo di Bologna: Progttazion Prliminar dll frmat Prati di Caprara Zanardi. Lina AVIAC Bologna - Firnz: Progttazion Dfinitiva pr appalto Intgrato pr I'adguamnto ai snsi dl DM dl 28 ottobr 2005 sulla sicurzza in gallria. Lina Civitavcchia - Ort: rvision gnral dl Progtto Prliminar pr il ripristino dl collgamnto frroviario. Nodo di Roma: prdisposizion dll'appalto concorso pr la progttazion dfinitiva dlllscc-m dl nodo. Lina AV-AC Roma - Napoli Lina a Mont dl Vsuvio: Progttazion Prliminar pr I'adguamnto ai rquisiti minimi di cui al DM dl 28 ottobr 2005 sulla sicurzza nll gallri frroviari. Nodo di Napoli: Progttazion Prliminar dlla viabilità di accsso alla stazion di Afragola (svincolo Al via Arna su collttor Badagnano). Pont Strtto di Mssina - opr connss nll'ambito dl Piano di Sviluppo dl Mzzogiorno: studio di fattibilita innsto a Mssina. Smpr nl corso dl 2011 sono stat awiat l sgunti principali progttazioni: Nodo di Torino: Progttazion Prliminar dll barrir antirumor dl nuovo impianto di manutnzion corrnt (IMC) di Torino smistamnto. Lina AVIAC Torino - Milano: intrvnto di compltamnto pr adguamnto dlla gallria Rondisson ai rquisiti di sicurzza in gallria prvisti dal DM dl 28 ottobr Nodo di Milano: Progttazion Dfinitiva Gronda Est di Milano, tratta Brgamo - Srgno. Lina Gnova - Vntimiglia: intgrazioni alla Progttazion Dfinitiva dlla Tratta Andora - Final. Nodo di Gnova: adguamnto dossir sicurzza rlativo al sistma di 4 gallri tra Gnova Piana Princip Gnova Brignol, comprnsivo dlla Progttazion Prliminar dll travrsat; Progttazion Prliminar pr appalto concorso dl sistma di tlcomunicazion intgrata dl nodo. Ara vnta: PDA ACEI Pontbba - Gmona nll'abito dl compltamnto dl Sistma di Comando Controllo dlla Circolazion (SCC) dll'ara. Lina Fortzza - Vrona: analisi funzional comparativa tra l soluzioni di tracciato pr l'ingrsso a Vrona da Pscantina Progttazion Dfinitiva dll'accsso sud dl Brnnro. Nodo di Bologna: prdisposizion dlla documntazion sulla sicurzza dl Passant AV. Nodo di Firnz Progttazion Dfinitiva pr appalto dll barrir antirumor di Ssto Fiorntino di Firnz, Lina Foligno-Prugia - Trontola: Progttazion Prliminar 1" fas dl potnziamnto dlla lina. Lina AV-AC Roma - Napoli Lina a Mont dl Vsuvio: Progttazion Dfinitiva pr I'adguamnto ai rquisiti minimi di cui al DM dl 28 ottobr 2005 sulla sicurzza nll gallri frroviari. Nodo di Napoli: attività pr il potnziamnto tcnologico dl nodo. Rt Sarda: Progttazion Dfinitiva dll'arrtramnto dlla stazion di Olbia. n Bilancio d'srcizio A /) /b

14 Porto di Taranto: Progttazion Dfinitiva dll'attrzzaggio frroviario dl porto. Lina Casrta - Foggia: Progttazion Dfinitiva dlllapparato Cntral Computrizzato (ACC) dlla stazion di Foggia. Lina Sibari - Cosnza: Progttazion Dfinitiva 1" fas dlla tratta Mtaponto - Sibari - Bivio sant'antonllo. Nodo di Catania: Progttazion Dfinitiva dl bivio Zurria - Acquiclla. Piano di Risanamnto Acustico: Progttazion Dfinitiva dll barrir pr l rgioni Pimont Vnto. Attività di progttazion conclus nll'anno: Nodo di Torino: Progttazion dfinitiva pr adguamnto gallri al DM dl 28 ottobr 2005 dl tratto Porta Susa - Corso Grossto. Lina Torino - Milano: Progttazion Dfinitiva dlla Luntta di Chivasso. Nodo di Milano: Potnziamnto Rho - Gallarat; compltamnto lavori nll'ambito dl quadruplicamnto dlla tratta Rho - Parabiago; raddoppio Lina Milano - Mortara riqualificazion dlla tratta Porta Romana - San Cristoforo. Lina Gnova Vntimiglia: adguamnto dl Progtto Dfinitivo pr CdS dlla tratta Andora -Final Progttazion Escutiva dl riappalto 2 Andora - San Lornzo. Lina Pontrmols: compltamnto Progttazion Dfinitiva pr CdS dl raddoppio dlla tratta Parma - Vicofrtil; adguamnto funzional dlla stazion di Parma adguamnto dll'impianto SCMT (Sistma di Controllo Marcia Trno) dlla tratta Brcto - Fornovo nll'ambito dl raddoppio dlla tratta Solignano - Ostriazza. Compltamnto SCC ara Vnta:Progttazion Dfinitiva Szioni 900 Mt dlla tratta Vnzia Mstr - Vnzia S. Lucia; adguamnto dll'apparato cntral computrizzato (ACC) di Vnzia Mstr dli'aci di Vnzia S. Lucia; Progttazion Dfinitiva nuovi ACEI di S. Dona di Piav S. Stino sulla lina Mstr - Portogruaro. Tratta AV/AC Trist - Divaca: studio di fattibiliti dlla tratta. Lina Fortzza - Vrona: Progttazion Dfinitiva pr CdS dll'accsso sud alla gallria di bas dl Brnnro nll'ambito dl quadruplicamnto dlla lina. Nodo di Bologna: ass nord sud - 1" fas funzional - Progttazion dfinitiva pr appalto intgrato. Nodo di Roma: studio di fattibilita potnziamnto Roma - Fiumicino ACC di Roma Casilina. Lina Casrta Foggia: Progttazion Dfinitiva dlltacc-m pr la tratta Crvaro - Bovino nll'ambito dl potnziamnto infrastruttural tcnologico dlla lina. Porto di Taranto: Progttazion Prliminar dll'attruaggio frroviario dl porto di Taranto. Salrno - Rggio Calabria: studio di fattibilità dl nuovo collgamnto frroviario Ogliastro - Sapri. Itinrario Palrmo - Catania (nuovo collgamnto):progtto Prliminar dl raddoppio dlla tratta Bicocca- Catnanuova. Nodo di Palrmo: Progttazion Dfinitiva dlla variant - tratta B - dl Passant di Palrmo. Attivazioni (principali attività di ralizzazion conclus nll'anno): Nodo di Torino: trminato lo scavo dlla gallria lato st (futura lina vloc), comprso il sottoattravrsamnto dl fium Dora; Bilancio d'srcizio

15 Nodo di Milano/ Lina Milano - Vnzia: attivazion dgli ACC (Apparati Cntrali Computrizzati) dlla frmata di Cassano dladda dlla stazion di Pioltllo riconfigurazion dlllacc di Milano Rogordo con tlcomando di bivio pr Porta Romana; Lina AV/AC Milano - Bologna: attivazion dll'intrconnssion di Fidnza di Modna Ovst; Nodo di Bologna: compltamnto dlla sd dll'armamnto dl cottoattravrsamnto AVIAC di Bologna; Nodo di Firnz: attivazion dllo 'scavalco" fra l stazioni di Firnz Castllo Firnz Rifrdi. Il dispositivo è un'opra finalizzata a ridurr l intrfrnz tra i trni AVIAC l altr componnti di traffico (lunga prcorrnza, trasporto rgional, mrci); Nodo di Roma: attivazion dlla stazion AV di Roma Tiburtina; Lina Palrmo - Mssina (Tratta Fiumtorto - Ogliastrillo): attivazion dlla variant di Himra; Nodo di Palrmo: attivazion dl doppio binario sulla tratta Palrmo Cntral - Orlans attivazion in sd dfinitiva dl nuovo binario pari sulla tratta Orlans - Notarbartolo. Attività di ralizzazion awiat nl 2011 Lina Torino - Padova: awiati i lavori pr il potnziamnto tcnologico dlla lina; Tratta AV/AC Trviglio - Brscia: awio di lavori di ralizzazion dll opr rlativ al l0lotto costruttivo; Nodo di Gnova: awiati i lavori rlativi all'appalto intgrato pr ACC - M dl potnziamnto infrastruttural; Nodo di Milano: awiati i lavori pr la ralizzazion dlllacc di Martsana awiat l attività di progttazion scutiva pr la ralizzazion dl PRG (Piano Rgolator Gnral) dlla stazion di Rho; Passant di Bologna: awiati i lavori pr I'attrzzaggio tcnologico dl passant AV di Bologna; Nodo di Roma: awiat dall'appaltator l attività di progttazion scutiva, nll'ambito dll prstazioni pr la ralizzazion dl raddoppio dlla tratta Lunghzza - Guidonia; Nodo di Napoli: awiati i lavori di adguamnto dl piano di lttrificazion nlla stazion di Napoli San Giovanni Barra. Bilancio d'srcizio

16 RISORSE UMANE Composizion d voluzion dlla consistnza Nl corso dl 2011 la Socità ha continuato il procsso di razionaliuazion dl proprio organico, adguandolo ai nuovi scnari di rifrimnto. A fin anno il prsonal a ruolo è diminuito di 54 unità, così com è stato contnuto il ricorso a form di lavoro flssibili, passando complssivamnt da 139 a 111 contratti. Complssivamnt, nll'anno, la forza lavoro di Italfrr ha avuto la sgunt movimntazion: 31, Entrat Uscit Passaggi di iiilb Total Entrat Uscit Variazioni Dir'gnti Quadri Impigati Total prsonal a ruob Distaccati prsso alti Enti Diaccati da Socità dl Gruppo FS Somministrati Colhboratori a progtto Total forza hvoro (141) 28 (28) (83) Organizzazion Nl 2011 sono stati attuati alcuni importanti intrvnti organizzativi nlla logica dlla smplificazion dli'adattamnto all stratgi azindali. Il numro total dll posizioni dirignziali è stato ultriormnt ridotto di 7 unità. L Dirzion Approwigionamnti, Controllo d Estro la Dirzion Scintifica sono stat sopprss in un quadro di riorganizzazion rafforzamnto dll attività rivolt al mrcato no captiv. E' stata prciò contstualmnt istituita la Dirzion Sviluppo Mrcato d Estro con la finalità di rafforzar il procsso stratgico dcisional d incrmntar la prsnza azindal nll ar intrnazionali di intrss commrcial d, inoltr, stata istituita, a staff dli'amministrator Dlgato, la Dirzion Qualità, Controllo Approwigionamnti. Formazion L attività formativ dl 2011 hanno coinvolto circa 850 risors pr un total di or rogat con un costo complssivo di 462mila uro. Alcun iniziativ formativ hanno usufruito di finanziamnti pr complssivi 66mila uro ch hanno portato il costo ntto dlla formazion 2011 ad attstarsi a 396mila uro. L attività formativ hanno riguardato gli asptti tcnico-profssionali, informatici dllo sviluppo managrial. Nll'ambito dlla formazion tcnico-profssional si è concluso il prcorso formativo "Sistmi di sgnalamnto" con il consguimnto, pr alcun dll risors azindali coinvolt, dll'abilitazion pr l'attivazion dgli impianti si sono ralizzati sminari indirizzati ai Projct Enginr, ai Dirttori Lavori Projct Managr principalmnt su tmatich riguardanti sicurzza ambint. Bilancio d'srcizio

17 Italfrr S.D.A. Inoltr, sono stat ralizzat vari dizioni dl "Corso di aggiornamnto pr Coordinatori progttazion d scuzion lavori - APC", promosso da Italfrr con I'Ordin di Gologi, a cui hanno partcipato profssionisti dl mondo strno risors azindali dl Gruppo, nonché il "Mastr Dirzion Lavori" promosso da Italfrr in collaborazion con I'Ordin Rgional dgli Inggnri di Roma. Nll'ambito dl progtto di chang managmnt azindal si sono ralizzat aul di formazion sviluppo managrial pr una più fficac coprtura dl ruolo indirizzat ai giovani, ai coordinatori di sttor, ai quadri imrnssi in posizion dirignzial ai dirignti. Ni primi msi dl 2011 si è conclusa l'sprinza, iniziata l'anno prcdnt, dlla formazion finanziata dalla Provincia di Roma attravrso il Fondo Social Europo d è trminato il primo progtto sul conto formazion Fondimprsa - Fondo intrprofssional pr la formazion continua - finalizzato ali'aggiornamnto di tipo tcnico- informatico sui più innovativi pacchtti applicativi in commrcio. Italfrr ha rivolto la propria attività forrnativa anch vrso l'strno: nl 2011, infatti, si è concluso il supporto fornito alla socità Mtropark pr l'analisi organizzativa azindal, dll figur ruoli profssionali, dll comptnz tcnich, spcialistich distintiv di bisogni formativi. Sicurzza D.Lgs 81/08 L'vnto principal dl 2011 è stato il trasloco dgli uffici dlla sd di Roma. L'attività è durata dal 12 al 31 agosto, tuttavia alla data dl 10 sttmbr, giorno stabilito pr la riprsa dll'attività ni nuovi locali, alcun lavorazioni non rano stat compltat, prtanto, è stato ncssario garantir l condizioni di sicurzza attravrso la valutazion di rischi da intrfrnza l rlativ riunioni di coordinamnto con l imprs (lavori, pulizi, trasloco, vigilanza). E stato msso, inoltr, il nuovo documnto azindal di Valutazion di Rischi, ch intgra il prcdnt, in funzion di ultriori analisi ffttuat nl corso dli'anno sui rischi azindali. Pr quanto riguarda l attività formativ, nll'anno 2011 la Socità si è concntrata nlla formazion nll'aggiornamnto obbligatorio di Rsponsabili dgli Addtti dl Srvizio di Prvnzion Protzion (RSPP ASPP) concrtizzatisi con il rilascio di crditi formativi ncssari al mantnimnto dlla crtificazion dl ruolo. Infin, prsso l principali sdi dlla Socità (Napoli, Milano, Gnova, Roma, Bologna, Firnz, Torino, Vnzia Palrmo) è stata condotta la formazion sui rischi frroviari pr dotar il prsonal dll comptnz ncssari a riconoscr i rischi ni divrsi scnari ch si possono prsntar in caso di lavori in ambito frroviario. POLITICA AMBIENTALE Italfrr pon tra gli obittivi primari l'lvata qualità dll propri attività srvizi, la salvaguardia dll'ambint la salut sicurzza di lavoratori. L'adozion di un Sistma di Gstion Intgrato conform all norm ISO 9001 (Qualità), ISO (Ambint) BS OHSAS (Sicurzza) l rlativ crtificazioni ottnut nl corso dgli anni, confrmano l'impgno ni confronti di qust importanti tmatich. Con qusti prsupposti, la Socità si pon com obittivi principali:

18 il soddisfacimnto il continuo miglioramnto dl proprio Sistma di Gstion Intgrato Qualità, Ambint, Salut Sicurzza, attravrso la diffusion la vrifica dll'applicazion oprativa, a tutti i livlli azindali, dll rlativ mtodolog i; il risptto intgral di tutt l normativ vignti dgli altri rquisiti applicabili nll attività di propria comptnza, con particolar attnzion a qulli ambintali dlla salut sicurzza di lavoratori; l'idntificazion di pricoli connssi con l attività lavorativ, la valutazion di rischi il controllo dgli stssi, la pianificazion dgli intrvnti ncssari il costant coinvolgimnto dl prsonal, in un'ottica di prvnzion sia pr gli infortuni, sia pr l malatti profssionali; la ricrca costant l'innovazion, pr migliorar la consrvazion la valorizzazion dl patrimonio ambintal, il risptto nrgtico, la riduzion dll missioni di C02, la progttazion di infrastruttur cosostnibili, l'incrmnto dll'impigo di nrgia prodotta da fonti rinnovabili, I'ottimizzazion nlla gstion di rifiuti, la riduzion dll'inquinamnto acustico l'uso prioritario di matriali riciclati; la diffusion dlla cultura sull tmatich dlla qualità, dlla sicurzza dlla salvaguardia ambintal, sia attravrso il coinvolgimnto di propri appaltatori fornitori, sia mdiant l'insrimnto di spcifich prscrizioni ni contratti di appalto di fornitura. RAPPORTO CON I CLIENTI Mrcato captiv Il nuovo Contratto stipulato con RFI alla fin dl 2010, oltr ad aggiornar in manira complta d saurint tutt l prstazioni ffttuat da Italfrr l modalità di calcolo di rlativi corrispttivi, ha prmsso di disciplinar ultriori attività quali, ad smpio, la riproduzion dgli laborati finalizzati alla prsntazion agli Enti trzi (rndring) l maggiori attività richist dagli aggiornamnti normativi in mrito all tmatich ambintali archologich. Nl corso dll'anno 2011 sono stati prfzionati incarichi, a valr sui contratti in ssr, pr complssivi 185,27 milioni di uro, di cui 169,18 milioni di uro, pari al 91 /o circa, con RFI, mntr la rstant part, pari a 16,09 milioni di uro, con Trnitalia, Grandi Stazioni Frsrvizi. Nlla tablla ch sgu sono riportati, in sintsi, gli importi dgli ordini prfzionati nll'anno 2011, articolati pr clint tipologia di prstazion. (Import in milioni di rrro) Tipobgb prstazion Clint Dirzion Total Consulnza Progttazion Lavori RHJNodi 6,25 12,86 2,OO 21,11 RHJItinrari Tcnobgi 13,56 50,66 56,50 120,72 Grandi Stazioni 0,08 0,08 Total 20,02 82,84 82,41 185,27 Bilancio d'srcizio

19 Italfrr S.D.A. A fin 2011 risultano awiat, inoltr, l contrattualizzazioni di ultriori incarichi pr un importo complssivo di circa 117,53 milioni di uro, ch dovrbbro ssr prfzionat nl corso dl 2012 ch sono così articolat pr tipologia clint: Clint Tipobgia prstazion Dirzion Consulnza Progttazion Lavori (Tmporli in mifiononi di um) RFI 32,85 9,38 46,66 88,89 RFi/FuII Srvic Trn it alii Total 32,85 18,29 66,39 117,53 Di qust circa 57,12 milioni di uro sono rlativ a nuovi incarichi la cui documntazion contrattual è stata già trasmssa ai clinti pr i quali si è in attsa di ricvr il rlativo affidamnto, mntr pr i rimannti 60,41 milioni di uro, al 31 dicmbr 2011, sono stat già awiat l procdur intrn pr la prdisposizion dlla documntazion contrattual. Tra i nuovi incarichi sono ricomprs l attività di vrifica dl progtto dfinitivo dlla lina AV/AC (Alta Vlocità/ Alta Capacità) Milano - Gnova, Trzo valico di Giovi, nonché la vrifica dl progtto scutivo l'attività di alta sorvglianza rlativ al lo Lotto funzional già finanziato dl citato progtto (nl mrito si fa prsnt ch l'incarico, nl suo complsso, ammonta a circa 130,OO milioni di Euro, vrrà attivato dalla committnza pr singoli lotti funzionali in funzion dll ffttiv disponibilità finanziari). Mrcato no Captiv Anch nl 2011 è continuata l'attività commrcial di Italfrr tsa ad acquisir nuovi sttori di mrcato attravrso la divrsificazion sia gografica ch dlla tipologia di srvizi offrti. Tnuto conto dllo scnario intrnazional carattrizzato da: a la fort spansion dlla richista di infrastruttur pr la mobilità da part di Pasi dl Golfo dotati di consistnti disponibilità finanziari; la tnuta dlla richista di invstimnti frroviari da part di Pasi Balcanici sostnuta da fonti finanziari dlla Comunità Europa; tassi di riprsa più lvati ni Pasi mrgnti risptto a qulli più avanzati; l iniziativ commrciali sviluppat dalla Socità nl corso dll'anno hanno prvalntmnt riguardato: a l'ara Balcanica (Bosnia, Macdonia, Srbia, Croazia); il Bacino dl Mditrrano (Egitto, Algria, Turchia, Marocco); a a il Mdio Orint (Oman, Emirati Arabi, Arabia Saudita, Iraq, Siria); il Cntro Africa (Knya, Tanzania, Uganda). Inoltr, è stata aprta una succursal ngli Emirati Arabi Uniti, con il fin di prsnziar prsguir in manira dirtta d fficac l iniziativ commrciali in tutta l'ara. Bilancio d'srcizio

20 L'attività commrcial non ha riguardato solo l'stro, ma anch l'italia, pr divrs iniziativ dov è consolidata l'sprinza progttual di Italfrr d alcuni Pasi dlllunion Europa quali la Francia, l'austria la Romania. QUADRO MACROECONOMICO Nl corso dl 2011 il contsto conomico intrnazional è apparso carattrizzato da una situazion di crscnt incrtzza dalla tndnza al dtrioramnto dll prospttiv di sviluppo. L'attività conomica è stata condizionata da vnti, alcuni di quali già noti, - com il prdurar dlla crisi finanziaria il dbito sovrano di alcuni Pasi uropi - altri imprvisti, com l rivolt di Pasi dl Nord Africa, l'intrvnto armato in Libia la fortissima scossa di trrmoto in Giappon. Dati conomici mondiali PIL Mondo Pasi avanzati USA Rgno Unito Ara Euro Pasi mrgnti Cina India Amrica Latina Variazioni 010 su anno prcdnt Commrcio Mondial 15,s 63 Ptroli Brnt 79,9 111,6 Font dati: Pmmtb Rappofto di Prv6hn gnnaa 2012 Il quadro congiuntural ch si è dlinato ha prsntato, com awin da divrsi anni, un andamnto diffrnt tra Pasi ar: alla dclrazion dll'attività conomica dll conomi avanzat si è contrapposta la crscita dll conomi mrgnti in via di sviluppo, anch s livmnt rallntata nll'ultima part dll'anno a causa dll incrtzz dl contsto intrnazional dlla riduzion dlla domanda intrna. A front di ciò l autorità montari di Pasi ad conomia avanzata hanno adottato misur fortmnt spansiv, mntr ni Pasi mrgnti l'orintamnto è stato piuttosto rstrittivo, con un gradual allntamnto nl corso dll'anno. In trmini di variazion prcntual, il PIL mondial è aumntato dl 3,7% (5,2% nl 2010) con tassi molto più sostnuti pr l conomi mrgnti (su tutt, Cina 9'3% India 7,6%) risptto a qull avanzat (USA 1,7 /~, Ara Euro 1,5 /0f Rgno Unito 0,9%). In fort dclrazion anch gli scambi commrciali (6,5% risptto al 15,5% dl 2010), mntr il przzo dl ptrolio Brnt ha rgistrato un aumnto di quasi il 40% risptto all'anno prcdnt. Nll'ara dll'uro il quadro congiuntural, dopo un inizio anno abbastanza positivo, è andato pggiorando a causa dll'stndrsi dll tnsioni sui mrcati in consgunza di livlli di dbiti sovrani. Bilancio d'srcizio

1. LA STRUTTURA DI RELAZIONI TRA MANIFATTURA E SERVIZI ALLE IMPRESE IN UN CONTESTO EUROPEO

1. LA STRUTTURA DI RELAZIONI TRA MANIFATTURA E SERVIZI ALLE IMPRESE IN UN CONTESTO EUROPEO 1. La struttura di rlazioni tra manifattura srvizi all imprs in un contsto uropo 11 1. LA STRUTTURA DI RELAZIONI TRA MANIFATTURA E SERVIZI ALLE IMPRESE IN UN CONTESTO EUROPEO La quota di srvizi sul commrcio

Dettagli

REPORT DELLA VALUTAZIONE COLLETTIVA

REPORT DELLA VALUTAZIONE COLLETTIVA CONCORSO DI PROGETTAZIONE UNA NUOVA VIVIBILITA PER IL CENTRO DI NONANTOLA PROCESSO PARTECIPATIVO INTEGRATO CENTRO ANCH IO! REPORT DELLA VALUTAZIONE COLLETTIVA ESITO DELLE VOTAZIONI RACCOLTE DURANTE LE

Dettagli

Provvedimento di Predisposizione del Programma Annuale dell'esercizio finanziario 2014. Il Dsga

Provvedimento di Predisposizione del Programma Annuale dell'esercizio finanziario 2014. Il Dsga Provvdimnto di Prdisposizion dl Programma Annual dll'srcizio finanziario 2014 Il Dsga Visto Il Rgolamnto crnnt l istruzioni gnrali sulla gstion amministrativotabil dll Istituzioni scolastich Dcrto 01 Fbbraio

Dettagli

Progetto I CARE Progetto CO.L.O.R.

Progetto I CARE Progetto CO.L.O.R. Attori in rt pr la mobilità di risultati dll apprndimnto Dirtta WEB, 6 dicmbr 2011 Progtto I CARE Progtto CO.L.O.R. Elmnti distintivi complmntarità Michla Vcchia Fondazion CEFASS gli obittivi Facilitar

Dettagli

Comunità Europea (CE) International Accounting Standards, n. 36. Riduzione durevole di valore delle attività

Comunità Europea (CE) International Accounting Standards, n. 36. Riduzione durevole di valore delle attività Scopo contnuto dl documnto Comunità Europa (CE) Intrnational Accounting Standards, n. 36 Riduzion durvol di valor dll attività Riduzion durvol di valor dll attività SOMMARIO Finalità 1 Ambito di applicazion

Dettagli

Poteri/ funzioni attribuiti dalla norma

Poteri/ funzioni attribuiti dalla norma Compiti funzioni attribuiti dalla tiva all nazional Lgg Art. 6, comma 5 Art. 6, comma 7, ltt.a Art. 6, comma 7, ltt.b Potri/ funzioni attribuiti dalla Vigilanza su tutti i contratti pubblici (lavori, srvizi

Dettagli

MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÁ E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE DI SALERNO PIANO EDUCATIVO INDIVIDUALIZZATO

MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÁ E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE DI SALERNO PIANO EDUCATIVO INDIVIDUALIZZATO Distrtto Scolastico N 53 Nocra Infrior (SA) SCUOLA MEDIA STATALE Frsa- Pascoli Vial Europa ~ 84015 NOCERA SUPERIORE (SA) Tl. 081 933111-081 931395- fax: 081 936230 C.F.: 94041550651 Cod: Mcc.: SAMM28800N

Dettagli

Le politiche per l equilibrio della bilancia dei pagamenti

Le politiche per l equilibrio della bilancia dei pagamenti L politich pr l quilibrio dlla bilancia di pagamnti Politich pr ottnr l quilibrio dlla bilancia di pagamnti (BP = + MK = 0) nl lungo priodo BP 0 non è sostnibil prchè In cambi fissi S BP0 si sauriscono

Dettagli

PROGETTAZIONE DIDATTICA PER COMPETENZE

PROGETTAZIONE DIDATTICA PER COMPETENZE ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE G. M. MONTANI CONVITTO ANNESSO AZIENDA AGRARIA 63900 FERMO Via Montani n. 7 - Tl. 0734-622632 Fax 0734-622912 www.istitutomontani.it -mail aptf010002@istruzion.it Coc

Dettagli

CORSO. FIM Via. associazione geometri liberi professionisti. della provincia di Modena. Sede. Costi. Colleg. 2 Pia. rispettivi tecnica.

CORSO. FIM Via. associazione geometri liberi professionisti. della provincia di Modena. Sede. Costi. Colleg. 2 Pia. rispettivi tecnica. CORSO MASTER associazion gomtri libri profssionisti dlla provincia Modna novmbr, cmbr 2014 gnnaio, fbbraio PERCORSO FORMATIVO DI 48 ORE Sd Il corsoo è organizzato prsso la sala convgni dl Collg io Gomm

Dettagli

Parcheggi e altre rendite aeroportuali

Parcheggi e altre rendite aeroportuali Argomnti Parchggi altr rndit aroportuali Marco Ponti Elna Scopl La rgolamntazion dl sistma aroportual italiano fino al 2007 non ha vitato la formazion di rndit ingiustificat. In particolar l attività non-aviation,

Dettagli

GUIDE ITALIA Un confronto sulle ultime tendenze a supporto della semplificazione e dell efficienza

GUIDE ITALIA Un confronto sulle ultime tendenze a supporto della semplificazione e dell efficienza GUIDE ITALIA Un confronto sull ultim tndnz a supporto dlla smplificazion dll fficza L voluzion dll architttur IT Sogi RELATORE: Francsco GERBINO 16 novmbr 2010 Agnda Prsntazion dlla Socità Architttur IT

Dettagli

IL NUOVO QUADRO LEGISLATIVO ITALIANO SULL EFFICIENZA ENERGETICA DEGLI EDIFICI

IL NUOVO QUADRO LEGISLATIVO ITALIANO SULL EFFICIENZA ENERGETICA DEGLI EDIFICI IL NUOVO QUADRO LEGISLATIVO ITALIANO SULL EFFICIENZA ENERGETICA DEGLI EDIFICI D.Lgs. 192/2005 + D.Lgs. 311/2006 Vincnzo Corrado, Matto Srraino Dipartimnto di Enrgtica Politcnico Di Torino un progtto di:

Dettagli

Esercizi sullo studio di funzione

Esercizi sullo studio di funzione Esrcizi sullo studio di funzion Prima part Pr potr dscrivr una curva, data la sua quazion cartsiana splicita f () occorr procdr scondo l ordin sgunt: 1) Dtrminar l insim di sistnza dlla f () ) Dtrminar

Dettagli

Guida allʼesecuzione di prove con risultati qualitativi

Guida allʼesecuzione di prove con risultati qualitativi TitoloTitl Guida allʼscuzion di prov con risultati qualitativi Guid to prform tsts with qualitativ rsults SiglaRfrnc DT-07-DLDS RvisionRvision 00 DataDat 0602203 Rdazion pprovazion utorizzazion allʼmission

Dettagli

Art. 1. - Campo di applicazione e definizioni Art. 2. - Classificazione di reazione al fuoco

Art. 1. - Campo di applicazione e definizioni Art. 2. - Classificazione di reazione al fuoco DM 10 marzo 2005 Classi di razion al fuoco pr i prodotti da costruzion da impigarsi nll opr pr l quali ' prscritto il rquisito dlla sicurzza in caso d'incndio. (GU n. 73 dl 30-3-2005) IL MINISTRO DELL'INTERNO

Dettagli

- Radioattività - - 1 - 1 Ci = 3,7 1010 dis / s. ln 2 T 2T = e ln 2 2 = e 2ln 2 = 1 4

- Radioattività - - 1 - 1 Ci = 3,7 1010 dis / s. ln 2 T 2T = e ln 2 2 = e 2ln 2 = 1 4 Radioattività - Radioattività - - - Un prparato radioattivo ha un attività A 0 48 04 dis / s. A quanti μci (microcuri) si riduc l attività dl prparato dopo du tmpi di dimzzamnto? Sapndo ch: ch un microcuri

Dettagli

Il presente Regolamento Particolare di Gara. è stato approvato in data con numero di approvazione RM / CR /2015.

Il presente Regolamento Particolare di Gara. è stato approvato in data con numero di approvazione RM / CR /2015. Vrsion 5 3 Agosto Valità 2015 la Manifstazion : Campionato Italiano Rally Assoluto Campionato Italiano Rally Junior Campionato Italiano Rally Costruttori Coppa ACI-SPORT Rally CIR Equipaggi Inpndnti Coppa

Dettagli

T13 Oneri per Indennita' e Compensi Accessori

T13 Oneri per Indennita' e Compensi Accessori T13 Oneri per Indennita e Compensi Accessori Qualifiche per le Voci di Spesa di Tipo I IND. IND RZ. INDNNITÀ VACANZA STRUTT. ART. 42, D MARIA PROFSSION CONTRATTU COMP. SCLUSIVITA POSIZION POSIZION - RISULTATO

Dettagli

Studio di funzione. Pertanto nello studio di tali funzioni si esamino:

Studio di funzione. Pertanto nello studio di tali funzioni si esamino: Prof. Emnul ANDRISANI Studio di funzion Funzioni rzionli intr n n o... n n Crttristich: sono funzioni continu drivbili in tutto il cmpo rl D R quindi non sistono sintoti vrticli D R quindi non sistono

Dettagli

Corso di ordinamento - Sessione suppletiva - a.s. 2009-2010

Corso di ordinamento - Sessione suppletiva - a.s. 2009-2010 Corso di ordinmnto - Sssion suppltiv -.s. 9- PROBLEMA ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO CORSO DI ORDINAMENTO SESSIONE SUPPLETIA Tm di: MATEMATICA. s. 9- Dt un circonrnz di cntro O rggio unitrio, si prndno

Dettagli

T13 Oneri per Indennita' e Compensi Accessori

T13 Oneri per Indennita' e Compensi Accessori T13 Oneri per Indennita e Compensi Accessori Qualifiche per le Voci di Spesa di Tipo I IND. IND RZ. INDNNITÀ VACANZA STRUTT. ART. 42, D MARIA PROFSSION CONTRATTU COMP. SCLUSIVITA POSIZION POSIZION - RISULTATO

Dettagli

L ELLISSOIDE TERRESTRE

L ELLISSOIDE TERRESTRE L ELLISSOIDE TERRESTRE Fin dll scond mtà dl XVII scolo (su propost di Nwton) l suprfici più dtt ssr ssunt com suprfici di rifrimnto pr l Trr è stt individut in un ELLISSOIDE DI ROTAZIONE. E l suprfici

Dettagli

2.1 Proprietà fondamentali dei numeri reali. 1. Elenchiamo separatamente le proprietà dell addizione, moltiplicazione e relazione d ordine.

2.1 Proprietà fondamentali dei numeri reali. 1. Elenchiamo separatamente le proprietà dell addizione, moltiplicazione e relazione d ordine. Capitolo 2 Numri rali In qusto capitolo ci occuprmo dll insim di numri rali ch indichrmo con il simbolo R: lfunzionidfinitsutaliinsimiavaloriralisonol oggttodistudiodll analisi matmatica in una variabil.

Dettagli

Lo strato limite PARTE 11. Indice

Lo strato limite PARTE 11. Indice PARTE 11 a11-stralim-rv1.doc Rl. /5/1 Lo strato limit Indic 1. Drivazion dll qazioni indfinit di Prandtl pr lo strato limit sottil pag. 3. Intgrazion nmrica dll qazioni indfinit di Prandtl. 11 3. Lo strato

Dettagli

LA TRASFORMATA DI LAPLACE

LA TRASFORMATA DI LAPLACE LA RASFORMAA DI LAPLACE Pr dcrivr l voluzion di un itma in rgim tranitorio, oia durant il paaggio dll ucit da un rgim tazionario ad un altro, è ncario ricorrr ad un modllo più gnral riptto al modllo tatico,

Dettagli

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLA GESTIONE DELL ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2012

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLA GESTIONE DELL ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2012 STUDIARE SVILUPPO SRL Sede legale: Via Vitorchiano, 123-00189 - Roma Capitale sociale 750.000 interamente versato Registro delle Imprese di Roma e Codice fiscale 07444831007 Partita IVA 07444831007 - R.E.A.

Dettagli

INTRODUZIONE ALLA BUSINESS PROCESS MODELING NOTATION (BPMN) 1

INTRODUZIONE ALLA BUSINESS PROCESS MODELING NOTATION (BPMN) 1 ITRODUZIOE ALLA BUSIESS PROCESS MODELIG OTATIO (BPM) 1 1. Prsntazin La ntazin BPM (http://www.bpn.rg) è sviluppata dalla Businss Prcss Managnt Initiativ dall Objct Managnt Grup (http://www.g.rg), assciazini

Dettagli

ARMONIZZAZIONE DEI SISTEMI CONTABILI

ARMONIZZAZIONE DEI SISTEMI CONTABILI ARMONIZZAZION DI SISTMI CONTABILI D. Lgs. 118/2011 Maggio 2014 Le origini: il federalismo fiscale Legge 5/5/2009 n. 42 Delega al Governo in materia di FDRALISMO FISCAL in attuazione dell art. 119 della

Dettagli

84, via Angelica Balabanoff,00155, Roma

84, via Angelica Balabanoff,00155, Roma F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Franco Leccese 84, via Angelica Balabanoff,00155, Roma Telefono 3461722196 Fax Email Nazionalità

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 7 maggio 2015 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 Nel 2015 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,7% in termini reali, cui seguirà una crescita dell

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Modulo DATI INFORMATIVI FINANZIARI ANNUALI per gli emittenti industriali LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Data : 03/05/2011 Versione : 1.3 1 Revisioni Data Versione Cap./ Modificati 03/05/2010 1.0-13/05/2010

Dettagli

SOMMARIO. I Motori in Corrente Continua

SOMMARIO. I Motori in Corrente Continua SOMMARIO Gralità sull Macchi i Corrt Cotiua...2 quazio dlla forza lttromotric...2 Circuito quivalt...2 Carattristica di ccitazio...3 quazio dlla vlocità...3 quazio dlla Coppia rsa all'albro motor:...3

Dettagli

10. Risorse umane coinvolte nella prima fase del progetto Ceis comunità.

10. Risorse umane coinvolte nella prima fase del progetto Ceis comunità. 0. Risrs uman cinvl nlla prima fas dl prg Cis cmunià. funzini n. n. r Oprari di Prg Prgazin, pianificazin dl prg O p r a ri d l p r g prari di bas prari cnici cn qualifica prfssinal prari spcializzai Op.

Dettagli

COMUNICAZIONE INTERNA, SISTEMA INFORMATIVO, CONSIGLIO COMUNALE, SPORTELLO DEL CITTADINO

COMUNICAZIONE INTERNA, SISTEMA INFORMATIVO, CONSIGLIO COMUNALE, SPORTELLO DEL CITTADINO Nm prcmnt Dscrizin Fasi (dscrizin sinttica da input ad utput) Nrm rifrimnt rspnsabil istruttria Rspnsabil prcmnt mcgmmatricla richista infrmazini prcmnt incar tlf, fax pc inrizz Trmin cnclusi n prcm nt

Dettagli

Linee Guida per la Redazione del Bilancio Sociale delle Organizzazioni Non Profit. lo studio è stato realizzato in collaborazione con ALTIS

Linee Guida per la Redazione del Bilancio Sociale delle Organizzazioni Non Profit. lo studio è stato realizzato in collaborazione con ALTIS Linee Guida per la Redazione del Bilancio Sociale delle Organizzazioni Non Profit lo studio è stato realizzato in collaborazione con ALTIS 1 INDIC INDIC...2 PRFAZION...4 RINGRAZIAMNTI...6 PRSNTAZION...7

Dettagli

Le novità per gli appalti pubblici

Le novità per gli appalti pubblici Le novità per gli appalti pubblici La legge 98/2013 contiene disposizioni urgenti per il rilancio dell economia del Paese e, fra queste, assumono particolare rilievo quelle in materia di appalti pubblici.

Dettagli

Autorizzato frazionamento azioni ordinarie Amplifon S.p.A. nel rapporto di 1:10; il valore nominale passa da Euro 0,20 a Euro 0,02 per azione

Autorizzato frazionamento azioni ordinarie Amplifon S.p.A. nel rapporto di 1:10; il valore nominale passa da Euro 0,20 a Euro 0,02 per azione COMUNICATO STAMPA AMPLIFON S.p.A.: L Assemblea degli azionisti approva il Bilancio al 31.12.2005 e delibera la distribuzione di un dividendo pari a Euro 0,30 per azione (+25% rispetto al 2004) con pagamento

Dettagli

ANALISI DI BILANCIO LA RICLASSIFICAZIONE FINANZIARIA E FUNZIONALE. Dott. Elbano De Nuccio

ANALISI DI BILANCIO LA RICLASSIFICAZIONE FINANZIARIA E FUNZIONALE. Dott. Elbano De Nuccio ANALISI DI BILANCIO LA RICLASSIFICAZIONE FINANZIARIA E FUNZIONALE Dott. Elbano De Nuccio L analisi di bilancio si propone di formulare un giudizio sull EQUILIBRIO ECONOMICO e FINANZIARIO/PATRIMONIALE della

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 5 maggio 2014 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 Nel 2014 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,6% in termini reali, seguito da una crescita dell

Dettagli

Il bilancio con dati a scelta. Classe V ITC

Il bilancio con dati a scelta. Classe V ITC Il bilancio con dati a scelta Classe V ITC Il metodo da seguire Premesso che per la costruzione di un bilancio con dati a scelta si possono seguire diversi metodi, tutti ugualmente validi, negli esempi

Dettagli

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO Denominazione ufficiale: Quartier Generale della Guardia di

Dettagli

- Altri servizi generali. QUADRO A Elementi specifici. Gestione Associata in Unione di comuni

- Altri servizi generali. QUADRO A Elementi specifici. Gestione Associata in Unione di comuni generali di amministrazione, di gestione e di controllo - Organi istituzionali, partecipazione e decentramento - Segreteria generale, Personale e Organizzazione - Gestione economica, Finanziaria, Programmazione,

Dettagli

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Gruppo di Lavoro ITACA Regioni/Presidenza del Consiglio dei Ministri Aggiornamento 14 novembre 2011 Dipartimento

Dettagli

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti QUELLI CHE CONDIVIDONO INNOVAZIONE QUALITÀ ECCELLENZA LAVORO PASSIONE SUCCESSO SODDISFAZIONE ESPERIENZA COMPETENZA LEADERSHIP BUSINESS IL

Dettagli

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014 PROCEDURA IN ECONOMIA ex art. 125 del D. Lgs. n. 63/2006 per l affidamento del servizio di CONTROLLO INTEGRATO DELLE INFESTAZIONI ENTOMATICHE E MURINE PRESSO LE STRUTTURE UNIVERSITARIE Periodo: 1.3.2011

Dettagli

Monitoraggio quantitativo della risorsa idrica superficiale Anno 2012

Monitoraggio quantitativo della risorsa idrica superficiale Anno 2012 Regione Toscana Giunta Regionale Direzione Generale Politiche mbientali, nergia e Cambiamenti Climatici Settore Servizio Idrologico Regionale Centro Funzionale della Regione Toscana M Monitoraggio quantitativo

Dettagli

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ope Facility management per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ingegneria dell efficienza aziendale Società per i Servizi Integrati

Dettagli

( D) =,,,,, (11.1) = (11.3)

( D) =,,,,, (11.1) = (11.3) G. Ptrucci Lzioni di Cotruzion di Macchin. CRITERI DI RESISTENZA La vrifica di ritnza ha o copo di tabiir o tato tniona d mnto truttura anaizzato è ta da provocarn i cdimnto into com rottura o nrvamnto.

Dettagli

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10 Indice La Missione 3 La Storia 4 I Valori 5 I Clienti 7 I Numeri 8 I Servizi 10 La Missione REVALO: un partner operativo insostituibile sul territorio. REVALO ha come scopo il mantenimento e l incremento

Dettagli

Alberi di copertura minimi

Alberi di copertura minimi Albr d coprtur mnm Sommro Albr d coprtur mnm pr grf pst Algortmo d Kruskl Algortmo d Prm Albro d coprtur mnmo Un problm d notvol mportnz consst nl dtrmnr com ntrconnttr fr d loro dvrs lmnt mnmzzndo crt

Dettagli

chiarezza delle aspettative dell organizzazione verso l individuo e chiara esplicitazione all individuo di tali aspettative

chiarezza delle aspettative dell organizzazione verso l individuo e chiara esplicitazione all individuo di tali aspettative FORMA 3: Valutazione dei comportamenti organizzativi Nozioni di base 1. LA VALUAZION DLL COMPNZ INDIVIDUALI 1.1 L COMPNZ INDIVIDUALI In base ai recenti contributi di numerosi autori, possiamo intendere

Dettagli

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO - SERVIZIO APPALTI, CONTRATTI E GESTIONI GENERALI - UFFICIO APPALTI. Città: TRENTO Codice postale: 38100

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO - SERVIZIO APPALTI, CONTRATTI E GESTIONI GENERALI - UFFICIO APPALTI. Città: TRENTO Codice postale: 38100 Automa di TrentoUNIONE EUROPEA Pubblicazione del Supplemento alla Gazzetta ufficiale dell'unione europea 2, rue Mercier, L-2985 Lussemburgo Fax (352) 29 29-42670 E-mail: ojs@publications.europa.eu Info

Dettagli

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC)

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Information Day Ministero dello sviluppo economico Salone Uval, Via Nerva, 1 Roma, 2

Dettagli

Italia-Roma: Servizi di pulizia 2015/S 119-218544. Avviso di gara Settori speciali. Servizi

Italia-Roma: Servizi di pulizia 2015/S 119-218544. Avviso di gara Settori speciali. Servizi 1/19 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:218544-2015:text:it:html Italia-Roma: Servizi di pulizia 2015/S 119-218544 Avviso di gara Settori speciali Servizi Direttiva 2004/17/CE

Dettagli

** NOT FOR RELEASE OR DISTRIBUTION OR PUBLICATION IN WHOLE OR IN PART INTO THE UNITED STATES, AUSTRALIA, CANADA OR JAPAN **

** NOT FOR RELEASE OR DISTRIBUTION OR PUBLICATION IN WHOLE OR IN PART INTO THE UNITED STATES, AUSTRALIA, CANADA OR JAPAN ** Il Consiglio di Amministrazione di Aeroporto Guglielmo Marconi di Bologna S.p.A. approva il Bilancio Consolidato Intermedio al 31 marzo 2015: Traffico passeggeri in crescita del 4,5% nel primo trimestre

Dettagli

DUAL RC professionale

DUAL RC professionale P.I. LINE - tailor made DUAL RC professionale Proposta di assicurazione per la Responsabilità Civile Professionale di Commercialisti, Tributaristi, Avvocati Consulenti del Lavoro, Società di Servizi (EDP)

Dettagli

Conservatorio di Musica Giuseppe Tartini Trieste NUCLEO DI VALUTAZIONE

Conservatorio di Musica Giuseppe Tartini Trieste NUCLEO DI VALUTAZIONE Cnsrvari Musica Giuspp Tartini Trist NUCLEO DI VALUTAZIONE RELAZIONE ANNUALE DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE sull dll a.a.2010/11 (DPR 28/2/03 n.132, art.10 cmma 2 ltt. b) Nucl valutazin Waltr Grbin Prsidnt

Dettagli

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15)

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) La redazione del bilancio civilistico 2014 : le principali novità. La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) dott. Paolo Farinella

Dettagli

Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato

Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato Fonti normative Il principale testo normativo che disciplina il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato è il decreto legislativo 1 aprile

Dettagli

CONVENZIONI. L art. 2, commi 569, 573 e 574, L. 24 dicembre 2007, n. 244 (Legge finanziaria 2008) prevede che:

CONVENZIONI. L art. 2, commi 569, 573 e 574, L. 24 dicembre 2007, n. 244 (Legge finanziaria 2008) prevede che: Prospetto esplicativo riguardante i requisiti soggettivi per l abilitazione ai servizi del Programma per la Razionalizzazione negli Acquisti della Pubblica Amministrazione CONVENZIONI L art. 26, commi

Dettagli

OIC 23 - Lavori in corso su ordinazione

OIC 23 - Lavori in corso su ordinazione Luca Bilancini (Commercialista, Pubblicista, coordinatore scientifico MAP) OIC 23 - Lavori in corso su ordinazione 1 OIC 23 - Principali novità Non ci sono più i paragrafi relativi alle commesse in valuta

Dettagli

INSER S.P.A. Ordine di Milano. Giugno 2014. Riservato e Confidenziale Documento non riproducibile

INSER S.P.A. Ordine di Milano. Giugno 2014. Riservato e Confidenziale Documento non riproducibile INSER S.P.A. Proposta di Agevolazione RC Professionale Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili Ordine di Milano Riservato e Confidenziale Documento non riproducibile Giugno 2014 Indice Proposta di

Dettagli

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del genzia ntrate BENI CONCESSI IN GODIMENTO A SOCI O FAMILIARI E FINANZIAMENTI, CAPITALIZZAZIONI E APPORTI EFFETTUATI DAI SOCI O FAMILIARI DELL'IMPRENDITORE NEI CONFRONTI DELL'IMPRESA (ai sensi dell articolo,

Dettagli

CENTO ANNI FA: LA GRANDE GUERRA

CENTO ANNI FA: LA GRANDE GUERRA Collegno, 17 novembre 2014 CENTO ANNI FA: LA GRANDE GUERRA PROPOSTA DI TRENO STORICO RIEVOCATIVO DA TORINO A UDINE progetto per la realizzazione di una tradotta militare rievocativa, da Torino a Udine

Dettagli

CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO 2

CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO 2 CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO 2 La valutazione delle IMMOBILIZZAZIONI MATERIALI Prima lezione di Alberto Bertoni 1 IMMOBILIZZAZIONI Definizione Cod. Civ. art. 2424-bis, 1 c. Le immobilizzazioni sono

Dettagli

INTERSCAMBIO USA - Mondo gennaio - marzo Valori in milioni di dollari. INTERSCAMBIO USA - Unione Europea gennaio - marzo Valori in milioni di dollari

INTERSCAMBIO USA - Mondo gennaio - marzo Valori in milioni di dollari. INTERSCAMBIO USA - Unione Europea gennaio - marzo Valori in milioni di dollari INTERSCAMBIO USA - Mondo 2011 2012 Var. IMPORT USA dal Mondo 508.850 552.432 8,56% EXPORT USA verso il Mondo 351.109 381.471 8,65% Saldo Commerciale - 157.741-170.961 INTERSCAMBIO USA - Unione Europea

Dettagli

La deduzione IRAP. DEDUZIONI IRAP 2013 E 2014 Art. 11 D.Lgs. 446/1997, come modificato dall art. 1, commi 484 e 485, L. 228/2012

La deduzione IRAP. DEDUZIONI IRAP 2013 E 2014 Art. 11 D.Lgs. 446/1997, come modificato dall art. 1, commi 484 e 485, L. 228/2012 DEDUZIONI IRAP 2013 E 2014 Art. 11 D.Lgs. 446/1997, come modificato dall art. 1, commi 484 e 485, L. 228/2012 LE DEDUZIONI IRAP 2013 E 2014 La quota forfetaria deducibile per ogni singolo lavoratore subordinato

Dettagli

LA RICLASSIFICAZIONE DEL CONTO ECONOMICO: IL REPORT FORM

LA RICLASSIFICAZIONE DEL CONTO ECONOMICO: IL REPORT FORM LA RICLASSIFICAZIONE DEL CONTO ECONOMICO: IL REPORT FORM Il conto economico che abbiamo esaminato fino ad ora si presenta a sezioni contrapposte: nella sezione del DARE vengono rilevati i costi, e nella

Dettagli

Roma 2020: valori e opinioni I valori economici dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Roma 2020

Roma 2020: valori e opinioni I valori economici dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Roma 2020 Roma 2020: valori e opinioni I valori economici dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Roma 2020 Roma 2020: valori e opinioni I valori economici dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Roma 2020 La spesa complessiva

Dettagli

IL PRINCIPIO CONTABILE N. 10 RENDICONTO FINANZIARIO di Nicola Lucido

IL PRINCIPIO CONTABILE N. 10 RENDICONTO FINANZIARIO di Nicola Lucido IL PRINCIPIO CONTABILE N. 10 RENDICONTO FINANZIARIO di Nicola Lucido Sommario: 1. Il rendiconto finanziario 2. L OIC 10 ed il suo contenuto 3. La costruzione del rendiconto finanziario: il metodo diretto

Dettagli

Avviso di aggiudicazione di appalti Settori speciali. Sezione I: Ente aggiudicatore. I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto

Avviso di aggiudicazione di appalti Settori speciali. Sezione I: Ente aggiudicatore. I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto 1/ 14 ENOTICES_alessiamag 14/11/2011- ID:2011-157556 Formulario standard 6 - IT Unione europea Pubblicazione del Supplemento alla Gazzetta ufficiale dell'unione europea 2, rue Mercier, L-2985 Luxembourg

Dettagli

Energia Italia 2012. Roberto Meregalli (meregalli.roberto@gmail.com) 10 aprile 2013

Energia Italia 2012. Roberto Meregalli (meregalli.roberto@gmail.com) 10 aprile 2013 Energia Italia 2012 Roberto Meregalli (meregalli.roberto@gmail.com) 10 aprile 2013 Anche il 2012 è stato un anno in caduta verticale per i consumi di prodotti energetici, abbiamo consumato: 3 miliardi

Dettagli

StarRock S.r.l. Bilancio 2014

StarRock S.r.l. Bilancio 2014 StarRock S.r.l. Bilancio 2014 Pagina 1 StarRock S.r.l. Sede legale in Milano 20135, Viale Sabotino 22 Capitale sociale sottoscritto Euro 35.910,84 i.v. Registro Imprese di Milano, Codice Fiscale, P.IVA

Dettagli

Il consolidamento negli anni successivi al primo

Il consolidamento negli anni successivi al primo Il consolidamento negli anni successivi al primo Il rispetto del principio della continuità dei valori richiede necessariamente che il bilancio consolidato degli esercizi successivi sia strettamente dipendente

Dettagli

Operazioni, attività e passività in valuta estera

Operazioni, attività e passività in valuta estera OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Operazioni, attività e passività in valuta estera Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito,

Dettagli

TRA. REGIONE TOSCANA (C.fisc. in persona di autorizzato alla sottoscrizione del presente atto a seguito di deliberazione della Giunta regionale n.

TRA. REGIONE TOSCANA (C.fisc. in persona di autorizzato alla sottoscrizione del presente atto a seguito di deliberazione della Giunta regionale n. PROTOCOLLO D INTESA PER LO SMOBILIZZO DEI CREDITI DEI SOGGETTI DEL TERZO SETTORE NEI CONFRONTI DEGLI ENTI LOCALI E DEL SERVIZIO SANITARIO DELLA TOSCANA TRA REGIONE TOSCANA (C.fisc. in persona di autorizzato

Dettagli

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di:

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di: Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014 Sede di Torino RUGGIERI Nicoletta Maria Mobility Manager Elaborazione e Cura di: CAGGIANIELLO Giorgio SAPIO Michele VENTURA Lorella Amministrazione

Dettagli

LA NON IMPONIBILITÀ IVA DELLE OPERAZIONI CON ORGANISMI COMUNITARI

LA NON IMPONIBILITÀ IVA DELLE OPERAZIONI CON ORGANISMI COMUNITARI LA NON IMPONIBILITÀ IVA DELLE OPERAZIONI CON ORGANISMI COMUNITARI Tratto dalla rivista IPSOA Pratica Fiscale e Professionale n. 8 del 25 febbraio 2008 A cura di Marco Peirolo Gruppo di studio Eutekne L

Dettagli

L Emittente, Offerente e Responsabile del Collocamento. Banca di Credito Cooperativo di Flumeri

L Emittente, Offerente e Responsabile del Collocamento. Banca di Credito Cooperativo di Flumeri Prospetto Informativo Semplificato per l offerta al pubblico di strumenti diversi dai titoli di capitale emessi in modo continuo o ripetuto da banche di cui all art. 34-ter, comma 4 del Regolamento Consob

Dettagli

CIRCOLARE N. 45/E. Roma, 12 ottobre 2011

CIRCOLARE N. 45/E. Roma, 12 ottobre 2011 CIRCOLARE N. 45/E Roma, 12 ottobre 2011 Direzione Centrale Normativa OGGETTO: Aumento dell aliquota IVA ordinaria dal 20 al 21 per cento - Articolo 2, commi da 2-bis a 2-quater, decreto legge 13 agosto

Dettagli

MODELLO DELLA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA

MODELLO DELLA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA MODELLO DELLA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA Spett.le ACSM-AGAM S.p.A. Via P. Stazzi n. 2 22100 COMO CO Oggetto: Dichiarazione sostitutiva in merito al possesso dei requisiti di ordine generale prescritti dall

Dettagli

Progetto Infea: 2006, energia dallo spazio

Progetto Infea: 2006, energia dallo spazio Progetto Infea: 2006, energia dallo spazio 1 lezione: risorse energetiche e consumi Rubiera novembre 2006 1.1 LE FONTI FOSSILI Oltre l'80 per cento dell'energia totale consumata oggi nel mondo è costituita

Dettagli

DECRETO 28 maggio 2001, n.295. Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego

DECRETO 28 maggio 2001, n.295. Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego DECRETO 28 maggio 2001, n.295 Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego Capo I Art. 1 Definizioni 1. Nel presente regolamento l'espressione: a)

Dettagli

Affrontare il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA), obbligatorio per gli acquisti pubblici con la Spending Review

Affrontare il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA), obbligatorio per gli acquisti pubblici con la Spending Review Affrontare il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA), obbligatorio per gli acquisti pubblici con la Spending Review Ing. Francesco Porzio Padova, 5 Giugno 2013 f.porzio@porzioepartners.it

Dettagli

GRUPPO COFIDE: UTILE DEL TRIMESTRE A 13,6 MLN (PERDITA DI 2,3 MLN NEL 2014)

GRUPPO COFIDE: UTILE DEL TRIMESTRE A 13,6 MLN (PERDITA DI 2,3 MLN NEL 2014) COMUNICATO STAMPA Il Consiglio di Amministrazione approva i risultati al 31 marzo 2015 GRUPPO COFIDE: UTILE DEL TRIMESTRE A 13,6 MLN (PERDITA DI 2,3 MLN NEL 2014) Il risultato beneficia del positivo contributo

Dettagli

Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701. Bando di gara. Servizi

Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701. Bando di gara. Servizi 1/6 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:268701-2013:text:it:html Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701 Bando di gara Servizi Direttiva 2004/18/CE Sezione

Dettagli

ROMA SOLIDALE ONLUS. Nota integrativa abbreviata ex Art. 2435 bis C.C. al bilancio chiuso il 31/12/2012

ROMA SOLIDALE ONLUS. Nota integrativa abbreviata ex Art. 2435 bis C.C. al bilancio chiuso il 31/12/2012 ROMA SOLIDALE ONLUS Codice fiscale 08060901009 Partita iva 09559981007 BORGO PIO 10-00193 ROMA RM Numero R.E.A. 1176430 Fondo di dotazione Euro 350.000 Nota integrativa abbreviata ex Art. 2435 bis C.C.

Dettagli

TARZIA SALVATORE. s.tarzia@regcal.it

TARZIA SALVATORE. s.tarzia@regcal.it C U R R I C U L U M V I T A E F O R M A T O E U R O P E O INFORMAZIONI PERSONALI Nome TARZIA SALVATORE Telefono 0961 857310 Fax 0961 857279 E mail s.tarzia@regcal.it Nazionalità Luogo di Nascita Data di

Dettagli

RFI:Informativa e invio documentazione. Verbale di accordo e comunicato unitario. Convocazione comitato di settore

RFI:Informativa e invio documentazione. Verbale di accordo e comunicato unitario. Convocazione comitato di settore ATTIVITA FERROVIARIE RFI:Informativa e invio documentazione ACI GLOBALE Verbale di accordo e comunicato unitario AUTONOLEGGIO Comunicato unitario di proclamazione sciopero TRASPORTO MERCI LOGISTICA AUTOSTRADE

Dettagli

Gli indici per l analisi di bilancio. Relazione di

Gli indici per l analisi di bilancio. Relazione di Gli indici per l analisi di bilancio Relazione di Giorgio Caprioli Gli indici di solidità Gli indici di solidità studiano il rapporto tra le parti alte dello Stato Patrimoniale, ossia tra Capitale proprio

Dettagli

ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l'energia e l'ambiente BANDO DI GARA. I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: ENEA - Ente per le Nuove

ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l'energia e l'ambiente BANDO DI GARA. I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: ENEA - Ente per le Nuove ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l'energia e l'ambiente BANDO DI GARA I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l Energia e l Ambiente - indirizzo postale:

Dettagli

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 C O M U N E D I M A R A Provincia di Sassari C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 Email: protocollo@comune.mara.ss.it Pec: protocollo@pec.comune.mara.ss.it SERVIZIO AFFARI

Dettagli

Già negli anni precedenti, la nostra scuola. problematiche dello sviluppo sostenibile, consentendo a noi alunni di partecipare a

Già negli anni precedenti, la nostra scuola. problematiche dello sviluppo sostenibile, consentendo a noi alunni di partecipare a Già negli anni precedenti, la nostra scuola si è dimostrata t sensibile alle problematiche dello sviluppo sostenibile, consentendo a noi alunni di partecipare a stage in aziende e in centri di ricerca

Dettagli

Denuncia alla Commissione Europea riguardante inadempimento del diritto comunitario

Denuncia alla Commissione Europea riguardante inadempimento del diritto comunitario Denuncia alla Commissione Europea riguardante inadempimento del diritto comunitario 1) Dati identificativi del denunciante: ACER Associazione dei Costruttori Edili di Roma e Provincia in persona del legale

Dettagli

BILANCIO AL 31/12/2012

BILANCIO AL 31/12/2012 BILANCIO AL 31/12/2012 S T A T O P A T R I M O N I A L E - A T T I V O - B IMMOBILIZZAZIONI I IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI 1 COSTI DI IMPIANTO E DI AMPLIAMENTO 12201 Spese pluriennali da amm.re 480,00

Dettagli

RATEI E RISCONTI INTRODUZIONE

RATEI E RISCONTI INTRODUZIONE RATEI E RISCONTI INTRODUZIONE In fase di formazione del bilancio di esercizio spesso accade che l effetto economico delle operazioni e degli altri eventi posti in essere dall impresa, non si manifesti

Dettagli

L ORDINAMENTO FINANZIARIO E CONTABILE DEGLI ENTI LOCALI. Slides a cura del dott. Paolo Longoni

L ORDINAMENTO FINANZIARIO E CONTABILE DEGLI ENTI LOCALI. Slides a cura del dott. Paolo Longoni L ORDINAMENTO FINANZIARIO E CONTABILE DEGLI ENTI LOCALI 1 Slides a cura del dott. Paolo Longoni!1 PARLARE DI CONTABILITÀ NEGLI ENTI LOCALI.. Significa adottare un punto di vista diverso da quello in uso

Dettagli

DETERMINA N. 21 del 23 marzo 2015 I L D I R E T T O R E G E N E R A L E

DETERMINA N. 21 del 23 marzo 2015 I L D I R E T T O R E G E N E R A L E CONSORZIO DI BONIFICA 11 MESSINA DETERMINA N. 21 del 23 marzo 2015 OGGETTO Progetto per la razionalizzazione della canalizzazione irrigua Fascia Etnea -Valle Alcantara-, I stralcio esecutivo funzionale.

Dettagli

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA 1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 8051811 fax 045 8011566 - sito internet www.arena.it

Dettagli