Lo screening dei tumori del collo dell utero nel futuro

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Lo screening dei tumori del collo dell utero nel futuro"

Transcript

1 Aggiornamento in tema di screening per la diagnosi precoce della neoplasia cervicale Seminario Modena 25 Novembre 2011 Lo screening dei tumori del collo dell utero nel futuro Carlo Naldoni Assessorato politiche per la salute Regione Emilia-Romagna

2 HPV e screening: la storia 1970 Ipotesi sul nesso causale Accertamento del legame Ceppi HR e Ca Proteine oncogene E6-E7 p16 Statement IARC HPV Causa necessaria HART Study ALTStudy Inizio sperimentazione vaccini Comparsa di test commerciali HCII Inizio Trial HPV test primario Risultati trial vaccini Risultati trial test Commercializzazione vaccini HPV Inizio piloti test HPV Conoscenze di base Tecnologia

3 Progressione della malattia Tempo Mesi Anni Decenni Epitelio normale Infezione da HPV coilocitosi CIN I CIN II CIN III Carcinoma Screening Trattamento Lesioni squamose intraepiteliali di basso grado (LSIL) Lesioni di alto grado (HSIL)

4 IL CARCINOMA E UN ESITO RARO DI UNA INFEZIONE COMUNE Per ogni milione di donne infettate con un qualunque tipo di HPV: svilupperanno un anomalia citologica cervicale svilupperanno un CIN III (ca in situ) svilupperanno un carcinoma della cervice

5 Infezioni da HPV, lesioni pre-cancerose e cancro invasivo della cervice per età

6 Cancro cervice uterina: nuovi orizzonti per la sorveglianza Due nuovi presidi per la prevenzione HPV causa necessaria ma non sufficiente test HPV vaccino Nuovi bisogni conoscitivi (oltre incidenza, mortalità e sopravvivenza): Prevalenza di infezione HPV Ceppi circolanti nella popolazione sana, nelle lesioni Incidenza lesioni pre-invasive

7 Strategie di utilizzo del test HPV nello screening Oggi: 1. Triage dell ASC-US 2. Triage dell LSIL (solo >35aa). 3. Follow-up Post-trattamento CIN 2 e Follow-up post colpo neg. CIN1 According to guidelines Domani: 1. HPV come test primario seguito da triage citologico.

8 ASC-US triage Razionale: sfruttare l alto VPN dell HPV per ridurre il carico di colposcopie o per evitare la ripetizione citologia a 6-12 mesi (bassa compliance) Evidenze di efficacia e costo efficacia (ALTS, HART Study, NTCC) We found that HPV testing using the Hybrid Capture II test is more effective (more sensitive, equally specific) than cytology for the triage of patients with ASCUS Pap smears. (Arbyn M. Gynecol Oncol, 2005)

9 L-SIL triage >35 anni Razionale: sfruttare l alto VPN dell HPV per ridurre il carico di colposcopie o per evitare la ripetizione citologia a 6-12 mesi (bassa compliance) Efficace e costo-efficace solo se % positivi non superiore a 50-60%. Ronco Eur J Cancer, 2007

10 Prelievo in fase liquida Triage dell ASC-US L-SIL Citologia Negativo ASC-US L-SIL H-SIL HPV Negativo Positivo 3 aa o più 3 aa o più Colposcopia Colposcopia

11 Post-treatment follow-up. Razionale: sfruttare l alto VPN dell HPV per ridurre il follow-up nelle donne trattate per CIN2+. Studies concerning post-treatment follow-up were heterogeneous. In general, HPV testing performed better than follow-up cytology to predict success or failure of treatment: significantly higher sensitivity, not significantly lower specificity. (Arbyn M. Gynecol Oncol, 2005) Protocollo GISCi: 1) Pazienti ad alto rischio: Colpocitologia + HPV a 6m. Se negativi ripetere dopo 12 e 24 mesi Se negativi inviare a screening di base Se positivo uno dei 2 test colpocitologia+colpo 2) Pazienti a basso rischio: HPV a 6m. Se negativo ripetere dopo 12 mesi. Dopo 2 test negativi a screening di base. Se positivo inviare a colpocitologia+colpo.

12 HPV DNA come test primario, con triage citologico Razionale: prima il test più sensibile poi quello più specifico. Il numero di CIN2+ individuato al base-line è <= a quello trovato dalla citologia (no colpo per cito-). Individua un gruppo di donne a rischio intermedio, HPV+ cito-, che viene mandata a intervallo ravvicinato (1 anno). In queste donne si realizza il guadagno di detection rate e la maggiore anticipazione diagnostica. Il numero di colposcopie al base line è minore della sola citologia. Diventa simile se si includono le colpo a 1 anno Evidence based: no over-diagnosis e over-treatment di lesioni regressive, rispetto al Pap-test nelle donne >30aa (SwedTrial, POBASCAM, NTCC). Un intervallo >5 anni può essere raccomandato nelle donne HPV-.

13 Il test HPV anticipa la diagnosi e non aumenta sovradiagnosi CIN3 screening di prevalenza screening di incidenza totale 2 round N CIN3+ DR relativa CIN3+ DR relativa CIN3+ DR relativa Naucler 2007 HPV ,3 (0,9-1,9) 16 0,5 (0,3-1,0) 88 1,04 citologia Bulkmans 2007 HPV ,7 (1,1-2,5) 24 0,5 (0,3-0,7) 92 1,02 citologia Ronco 2010 HPV ( ) ( ) 113 1,23 citologia

14 Il test HPV anticipa la diagnosi e previene l insorgenza del Ca. invasivo più della citologia NTCC Study screening round 1 screening round 2 Total over first two rounds All ages pooled HPV group Cytology group P-value Ronco, Lancet Oncol 2010

15 NTCC STUDY donne DETECTION OF CIN3 or AIS BY STUDY PERIOD Phase 1 CIN 3 AIS Totale HPV group 6602 (5640) 23 (0.38%) 8 (0.14%) 31 (0.52%) Cytology group 5808 (5721) 24 (0.41%) 6 (0.10%) 30 (0.53%) RR (95%CI) 0.93 ( ) Phase 2 CIN ( ) 1.00 ( ) AIS Totale HPV group 6937 (6395) 44 (0.63%) 2 (0.03%) 46 (0.66%) Cytology group 6788 (6629) 11 (0.16%) 10 (0.15%) 21 (0.31%) RR (95%CI) 3.91 ( ) P heterogeneity between phases 0.21 ( ) 2.14 ( )

16 NTCC - Sintesi donne Al round 2 riduzione delle CIN3 nel braccio sperimentale solo con invio diretto a colposcopia delle HPV+ (ma forte aumento della DR totale nel corso dei due rounds) 45% riduzione delle CIN2 nel braccio sperimentale al round 2 con entrambe le strategie Forte aumento (3 volte) delle CIN2 totali trovati nel corso dei due round nel braccio sperimentale (sopradiagnosi di lesioni regressive) Nelle donne giovani il test HPV induce sovratrattamento anche se seguito da triage citologico

17 Alle età più giovani (<= anni) l invio diretto in colposcopia di tutte le donne HPV positive può portare all individuazione di un grande numero di lesioni spontaneamente regressive - quindi a sovratrattamento e dovrebbe essere evitato

18

19 Prelievo striscio convenzionale + STM (per test HPV) o prelievo in fase liquida 11. L algoritmo Test hr-hpv Validato x screening Negativo Positivo colorazione e lettura vetrino Negativo Inadeguato Positivo 5aao più Se usiamo intervalli più brevi il test HPV non funziona Ripete 1a Colposcopia

20 Biomarcatori e triage donne HPV positive Mantenere l alta sensibilità del test hr-hpv Migliorare (aumentare) la specificità del test Diminuire il numero di colposcopie : limitare costi e overtreatment Contenere i costi con una strategia di f-up semplice Limitare il numero delle visite di f-up (15-20% di perdita per ciascuno step previsto nel f-up: ottimale 1 solo test Avere un alto VPN (> 98%): rischio di CIN3+ nei successivi tre anni più basso del 2% così da evitare visite annuali di f-up (Castle et al 2008) Di facile implementazione all interno dei programmi FM Carozzi 2011

21 HPV : marcatori di persistenza e di progressione Definire la miglior strategia di follow-up in pazienti HPV positive in grado di migliorare la specificità del test Individuare soggetti con infezione e lesioni preneoplastiche a maggior rischio di progressione marcatori legati alla presenza di CIN Identificar e le donne con Cin2+ HPV + Persistenza Infezione marcatori predittori di persistenza e/o di progressione di malattia. Regressione Infezione Progressione fc2011

22 P16 over-expression: possibili utilizzi In istologia: Ausilio diagnostico nella diagnosi differenziale fra CIN di alto grado e metaplasia squamosa atipica immatura Ausilio diagnostico nella definizione distinzione fra CIN2 e CIN3 e fra CIN1 e CIN2. Marcatore prognostico del CIN1 Marcatore prognostico del CIN2 In citologia Triage dell ASC-US e dell L-SIL Triage del test HPV Ausilio diagnostico nella definizione dei quadri borderline

23 Marcatore prognostico del CIN1 P16 positivi Follow-up istologia positivi remissione CIN1 CIN2-3 CIN CIN 2-3 Non permette 49 di 0mandare a trattamento 0 49 CIN1 benigno P16 negativi Follow-up istologia negativi remissione CIN1 CIN2-3 CIN CIN 2-3 Permette 0 di ridurre 0 intensità0 del FU CIN1 0 p16- benigno Hariri & oster Int J Gynecol Pathol, 2007

24 Prelievo striscio convenzionale Triage dell ASC-US L-SIL Citologia Più specifico dell HPV Leggermente meno sensibile Negativo ASC-US L-SIL H-SIL colorazione vetrino con p16 Negativo Positivo 3 aa o più Ripete 1 o più anni? Colposcopia Colposcopia

25 Prelievo in fase liquida Triage dell ASC-US L-SIL Citologia Si possono applicare in sequenza HPV e p16, ma la riduzione di colpo È minima Negativo ASC-US L-SIL HPV H-SIL Positivo Negativo p16 3 aa o più 3 aa o più Negativo Ripete 1a Positivo Colposcopia Colposcopia Ronco et al, Lancet Oncology, 2008

26 Prelievo striscio convenzionale + STM (per test HPV) Triage del test HPV Test HPV Negativo Positivo colorazione p16 e lettura vetrino Più sensibile e Più specifico Della semplice citologia Negativo Positivo Almeno 5 aa Ripete 1a Colposcopia Carozzi et al, Lancet Oncology, 2008

27 Conclusioni nuove tecnologie nei programmi di screening HPV DNA: Follow-p post trattamento Triage dell ASC-US e dell L-SIL (<35 aa) Test di primo livello solo in studi pilota Typing: In studi per decidere il FU post colpo P16: In istologia In studi per ridurre intensità del FU delle CIN 1 In studi per il non trattamento delle CIN2 In citologia: In studi per il triage dell ASC-US e dell L-SIL In studi per il triage dell HPV E6/E7 mrna: In studi sperimentali come test primario di screening (test 14 tipi) In studi per il triage dell ASC-US e dell L-SIL In studi per il triage dell HPV

28 Composizione del vaccino anti-hpv Schema di HPV virus-like particles (VLPs) Assomiglia ad una particella virale Autoassemblaggio dei pentameri in VLPs Non infettante, per assenza di DNA Pentamero: 5L1 + 1L2

29

30 NTCC HPV 16/18 in CIN2+ lesions by age 80% 70% 60% 50% 40% 30% 20% 10% 0% 65,57% 58,8% 41,2% 34,43% Controllare dati 35+ with Cin with CIN2+ 16/18 pos other HR HPV Unpublished data, Carozzi Eurogin 2011

31 Apparente buon senso: La frazione prevenibile dovuta al vaccino è solo il 73% dei cancri cervicali (al netto dell immunizzazione crociata con altri tipi ad alto rischio oggi non conosciuta) l attività di screening deve quindi continuare

32

33 Le incertezze per le strategie future Prevalenza di HPV: Modifica comportamento altri virus HPV? Forte riduzione della prevalenza di 16/18? Vaccino: Durata della protezione? Modifiche dei costi? Screening: Pap test (auto prelievo) HPV test (quale soglia di positività)? Sovradiagnosi e sovratrattamento nelle giovani Donne vaccinate: Coorti e occasionali. Quante? Quali? Con che protezione? Quale propensione per altri screening per CC?

34 Costi dei diversi scenari Vaccinazione in pre adolescenza Pap ogni 3 anni con triage HPV Costo incrementale per QALY = $ Cost per QALY = $

35 Costi dei diversi scenari Vaccinazione in pre adolescenza Pap ogni 5 anni con triage HPV da 25 a 35 aa HPV ogni 5 anni con triage Pap dai 35 aa Costo incrementale per QALY = $ Vaccinazione in pre adolescenza Pap ogni 3 anni con triage HPV da 25 a 35 aa HPV ogni 3 anni con triage Pap dai 35 aa Costo incrementali per QALY = $ (- 2% riduzione incidenza)

36 Goldhaber Fiebert et al JNCI 2008

37

38 conclusioni Il nostro lavoro mostra che la strategia attuale (Pap-test ogni 3 anni) è dominata (più costosa e meno efficace) La strategia vaccinazione, HPV + Pap- test con intervalli di 5 anni è costoefficace (ICER 24 mila )

39 Dunque In una popolazione vaccinata la frequenza del test di screening incide molto sul rapporto fra costi ed efficacia necessità di saggiare intervalli più lunghi (almeno 7 anni)?

40 Cose da fare Concordare una indicazione a livello nazionale Avere informazione sullo stato vaccinale di chi sarà invitato al pap-test

41 Come sapere chi si è vaccinata? Incrocio preventivo liste screening con liste delle vaccinate registrate nei servizi di sanità pubblica Richiesta di informazioni (con la lettera di invito ) sullo stato vaccinale delle donne fuori dalle liste della sanità pubblica

42 Quale protocollo per le vaccinate? Test di base HPV-DNA Intervallo almeno di 7? anni

43 Considerazioni conclusive Particolarmente difficile pensare a una rimodulazione di uno screening che già funziona, ma necessario. Vaccinazione molto cost-effectiveness (e molto equalitaria) se integrata con i programmi di screening Nelle vaccinate allungare l intervallo di screening non dovrebbe far aumentare i cancri intervallo. (Khan et al. 2007). HPV (più alta probabilità di progressione) L HPV 16 è il più rapido nella trasformazione neoplastica. Abbiamo bisogno di un registro delle vaccinate per distinguere le donne vaccinate e non al momento del loro ingresso nella popolazione target dei programmi di screening del cervicocarcinoma per: Poter gestire differentemente i percorsi di screening Valutare l impatto della vaccinazione sull infezione da HPV, anomalie cellulari e lesioni pre-invasive

44 Impatto screening organizzato (prima multiscopo ISTAT copertura Emilia-Romagna già >75%) incidenza ca. invasivi 16.2/ (multiscopo ISTAT copertura RER 88%) ca invasivi 8.2/ Lo screening ORGANIZZATO ha dimezzato le donne non coperte (senza considerare le non screenabili) e ha dimezzato l incidenza.

45 Evitare avvio selvaggio programmi di screening con strategie diverse. Coordinamento tra i progetti. Rigorosa valutazione. Fondamentali protocolli adeguati di gestione delle positive al test HPV. Protocolli inadeguati possono causare più danno che beneficio E ancora più importante che lo screening sia organizzato. Vaccino e screening devono essere integrati in un unico programma di prevenzione di sanità pubblica debitamente monitorato, dovrà: Adottare protocolli meno aggressivi (primum non nocere) Avere un rapporto costo/beneficio più favorevole Essere sostenibile organizzativamente per i servizi

46 Evitare avvio selvaggio programmi di screening con strategie diverse. Coordinamento tra i progetti. Rigorosa valutazione. Fondamentali protocolli adeguati di gestione delle positive al test HPV. Protocolli inadeguati possono causare più danno che beneficio E ancora più importante che lo screening sia organizzato. Vaccino e screening devono essere integrati in un unico programma di prevenzione di sanità pubblica debitamente monitorato, dovrà: Adottare protocolli meno aggressivi (primum non nocere) Avere un rapporto costo/beneficio più favorevole Essere sostenibile organizzativamente per i servizi

47 Proporzione di positivi alla p16 per diagnosi Citologia % positivi Istologia % positivi Normale 12% ASCUS 45% L-SIL 45% H-SIL 89% Normale 2% CIN 1 38% CIN 2 68% CIN 3 82% Tsoumpou I et al. Cancer Treat Rev. 2009

48 Marcatore prognostico del CIN2 Background: alta percentuale di regressione CIN2: In donne giovani Se trovate con test HPV come test primario Studi ancora da fare, ma eticamente complessi Promettente via per ridurre Istologia (di poco) il sovra-trattamento. % positivi Normale 2% CIN 1 38% CIN 2 68% CIN 3 82% Tsoumpou I et al. Cancer Treat Rev. 2009

49 Relative sensitivity and relative referral rate of p16 vs. conventional cytology Carozzi et al. Lancet Oncol 2008

50 Relative sensitivity and relative referral rate of p16 vs. conventional cytology Carozzi et al. Lancet Oncol 2008

51 Triage del test HPV Più sensibile e più specifico della citologia, Riduce leggermente invio in colposcopia Trova alcune lesioni in più Nelle donne >35 anni non induce sovratrattamento Nelle donne <35 induce sovratrattamento (rispetto a citologia e a HPV con triage solo citologico) se non si applicano protocolli più conservativi

52 Triage dell ASC-US e dell L-SIL Se applicato senza HPV difficilmente permette di dare indicazione a 3aa per i cito+ p16-. Il guadagno in termini di specificità (meno colpo) si perde per la minore anticipazione diagnostica (raccomandazione a 1 anno?) Se applicato in sequenza dopo HPV il problema si risolve, ma il guadagno in termini di colposcopie evitate è minimo.

53 HPV Typing: possibili utilizzi Come triage per aumentare la specificità del test HPV primario Come test per orientare il follow-up postcolpo negativa o post-trattamento

54 Possibili utilizzi E6-E7 mrna Test 5 tipi: Assimilabile alla p16 Triage dell ASC-US e dell L-SIL Triage del test HPV Se non si vuole rinunciare a un 10% dei Ca invasivi si deve prevedere l invio in colposcopia di donne HPV+ mrnain qualche momento Test 14 tipi: Assimilabile al HPV DNA Triage dell ASC-US e dell L-SIL Test primario di screening (test 14 tipi): quale intervallo? (studio di Monsonego in corso)

55 I tipi 5 tipi più frequenti sono presenti nell 83% dei Ca invasivi, ma dell 89% dei casi con HPV HR Forza del nesso Causale Assente Debole Forte molto forte Genotipo altri X 53,5 53.5% 70.7% 77.4% 80.3% 82.9% Casi di carcinoma della cervice attribuiti ai genotipi di HPV (%) 17,2 6,7 2,9 2,6 2,3 2,2 1,4 1,3 1,2 1, ,7 0,6 0,5 0,3 1,2 4,4 Munoz N et al. Int J Cancer 2004; 111:

56 Protocollo in uso negli studi pilota con HPV test primario Prelievo che permetta test molecolari e morfologici Test HPV Negativo Positivo triage citologico Negativo Positivo 5 aa o più Ripete 1a Colposcopia

HPV test come test primario di screening: cosa sta cambiando

HPV test come test primario di screening: cosa sta cambiando Seminario PASSI, Roma, 27 Settembre 2012 HPV test come test primario di screening: cosa sta cambiando Paolo Giorgi Rossi Servizio i Interaziendale di Epidemiologia, i i AUSL Reggio Emilia HPV e screening:

Dettagli

Il Cancro della Cervice Uterina. collo dell utero, è un tumore che colpisce la porzione dell utero che sporge in vagina

Il Cancro della Cervice Uterina. collo dell utero, è un tumore che colpisce la porzione dell utero che sporge in vagina Il Cancro della Cervice Uterina * Il cancro della cervice uterina (CCU) o anche cancro del collo dell utero, è un tumore che colpisce la porzione dell utero che sporge in vagina *In Italia, si registrano

Dettagli

Test HPV, vaccinazione e screening: ipotesi per il futuro

Test HPV, vaccinazione e screening: ipotesi per il futuro Bologna, 8/6/2007 HPV e tumori dell apparato genitale femminile: l era dei vaccini Test HPV, vaccinazione e screening: ipotesi per il futuro Carlo Naldoni Servizio Sanità Pubblica Regione Emilia-Romagna

Dettagli

Le basi scientifiche del passaggio al test HPV come test primario di screening e dei protocolli di applicazione. Guglielmo Ronco

Le basi scientifiche del passaggio al test HPV come test primario di screening e dei protocolli di applicazione. Guglielmo Ronco Le basi scientifiche del passaggio al test HPV come test primario di screening e dei protocolli di applicazione Guglielmo Ronco DGR 21 Apr 2013 n. 21-1705 Introduzione del test per la ricerca di DNA di

Dettagli

HPV test come test primario di screening: perchè, come e quando? E i costi?

HPV test come test primario di screening: perchè, come e quando? E i costi? HPV test come test primario di screening: perchè, come e quando? E i costi? Paolo Giorgi Rossi AUSL Reggio Emilia HPV e screening: la storia 1970 Ipotesi sul nesso causale 1980 1990 2000 2010 Accertamento

Dettagli

AGGIORNAMENTO OBBLIGATORIO MEDICI DI MEDICINA GENERALE

AGGIORNAMENTO OBBLIGATORIO MEDICI DI MEDICINA GENERALE AGGIORNAMENTO OBBLIGATORIO MEDICI DI MEDICINA GENERALE Sabato 24/10/ 2015 TITOLO DEL CORSO: vaccinazioni Responsabile del corso Dr. Tesei Fiorenzo Rsponsabile Scientifico Dr.ssa lorena Angelini Referente

Dettagli

HPV test come test primario di screening: cosa sta cambiando

HPV test come test primario di screening: cosa sta cambiando Seminario PASSI, Roma, 27 Settembre 2012 HPV test come test primario di screening: cosa sta cambiando Paolo Giorgi Rossi Servizio Interaziendale di Epidemiologia, AUSL Reggio Emilia HPV e screening: la

Dettagli

Le attività di ricerca da implementare. Guglielmo Ronco CPO Torino

Le attività di ricerca da implementare. Guglielmo Ronco CPO Torino Le attività di ricerca da implementare Guglielmo Ronco CPO Torino Razionale aumento intervallo screening Incidenza di infezioni fortemente ridotta nelle vaccinate rispetto alle non vaccinate Incidenza

Dettagli

TEST HPV come test primario

TEST HPV come test primario TEST HPV come test primario Dallo studio di fattibilità allo screening regionale in Piemonte Anna Gillio Tos Centro Unificato per lo Screening Cervico Vaginale S. Giovanni Antica Sede AOU Città della Salute

Dettagli

Epidemiologia dell infezione da HPV e del carcinoma della cervice

Epidemiologia dell infezione da HPV e del carcinoma della cervice Epidemiologia dell infezione da HPV e del carcinoma della cervice I PAPILLOMAVIRUS Sono virus a DNA a doppia elica contenuti in un capside icosaedrico di 55 nm di diametro Ne esistono oltre 200 tipi di

Dettagli

Fine del Pap test dopo il vaccino?

Fine del Pap test dopo il vaccino? Lugano 10 Settembre 2015 PAP-test, HPV e vaccino: cosa sta cambiando Fine del Pap test dopo il vaccino? Luca Mazzucchelli Istituto Cantonale di Patologia, Locarno Caso Clinico Ragazza di 19 anni, primo

Dettagli

Screening Oncologico della Cervice Uterina

Screening Oncologico della Cervice Uterina Screening Oncologico della Cervice Uterina Aggiornamento delle Linee Guida Regione Abruzzo Dr. Vincenzo Maccallini vmaccallini@asl1abruzzo.it Unità Organizzativa Aziendale di Screening - Pescina (AQ) L

Dettagli

I programmi di screening citologico in Italia e nel Veneto :criticità e prospettive

I programmi di screening citologico in Italia e nel Veneto :criticità e prospettive RIUNIONE ANNUALE SCREENING CITOLOGICO PADOVA 30 Novembre 2010 I programmi di screening citologico in Italia e nel Veneto :criticità e prospettive Massimo Confortini Citologia Analitica e Biomolecolare-ISPO

Dettagli

Lo screening con HPV DNA come test primario

Lo screening con HPV DNA come test primario Bologna, 21 novembre 2014 Lo screening con HPV DNA come test primario Paolo Giorgi Rossi Servizio Interaziendale di Epidemiologia, AUSL Reggio Emilia Argomenti trattati Storia naturale del cancro della

Dettagli

L esperienza del primo triennio di uno screening con HPV

L esperienza del primo triennio di uno screening con HPV L esperienza del primo triennio di uno screening con HPV Regione Abruzzo Dr. Vincenzo Maccallini vmaccallini@asl1abruzzo.it Unità Organizzativa Aziendale di Screening - Pescina (AQ) Screening Oncologico

Dettagli

Il report HTA Italiano sull HPV come test primario di screening. Risultati dai progetti pilota

Il report HTA Italiano sull HPV come test primario di screening. Risultati dai progetti pilota Osservatorio Nazionale Screening, Palermo, 12-10 Dicembre 2012 Il report HTA Italiano sull HPV come test primario di screening. Risultati dai progetti pilota Paolo Giorgi Rossi Servizio Interaziendale

Dettagli

La vaccinazione HPV: come cambierà lo screening in epoca post vaccinale

La vaccinazione HPV: come cambierà lo screening in epoca post vaccinale La vaccinazione HPV: come cambierà lo screening in epoca post vaccinale GUGLIELMO RONCO CPO PIEMONTE NTCC study Proportion of women HPV-positive and with abnormal cytology by age 20 18 16 14 % of women

Dettagli

HPV - DNA test nella gestione della Paziente dopo terapia conservativa

HPV - DNA test nella gestione della Paziente dopo terapia conservativa Bologna 8 Giugno 2007 HPV e tumori dell apparato genitale femminile: L ERA DEI VACCINI HPV - DNA test nella gestione della Paziente dopo terapia conservativa Silvano Costa I Clinica Ginecologica/Ostetrica

Dettagli

IL TRIAGE CON TEST PER HPV

IL TRIAGE CON TEST PER HPV IL TRIAGE CON TEST PER HPV Paola Migliora Mansueto Pavesi Torino, 28 marzo 2006 HPV triage Scopo dello screening citologico con PAP-test è identificare donne con lesioni cervicali che aumentino il rischio

Dettagli

Lo screening per il. cervicocarcinoma; in Italia, nel Veneto, nell Ulss 21. Dr Paolo Bulgarelli

Lo screening per il. cervicocarcinoma; in Italia, nel Veneto, nell Ulss 21. Dr Paolo Bulgarelli Lo screening per il 31 cervicocarcinoma; in Italia, nel Veneto, nell Ulss 21 Dr Paolo Bulgarelli UOC ostetricia e ginecologia Direttore: Dr. Pietro Catapano Ospedale Mater Salutis, Legnago 31 Marzo 2012

Dettagli

Friuli Venezia Giulia: perché restare al pap test

Friuli Venezia Giulia: perché restare al pap test GISCi - Convegno Nazionale 2014 Firenze, 12-13 giugno 2014 Friuli Venezia Giulia: perché restare al pap test Antonella Franzo Regione FVG Il contesto regionale Regione FVG: 1.200.000 abitanti Popolazione

Dettagli

NUOVI SCREENING: UNA RIVOLUZIONE?

NUOVI SCREENING: UNA RIVOLUZIONE? NUOVI SCREENING: UNA RIVOLUZIONE? Nuovi programmi di screening Montale, 18 Ottobre 2014 Villa Castello Smilea HPV E CARCINOMA CERVICALE L infezione da HPV è un passaggio essenziale per lo sviluppo delle

Dettagli

Screening HPV-DNA, cosa cambia per l Anatomia Patologica

Screening HPV-DNA, cosa cambia per l Anatomia Patologica «HPV: puntiamo sulla prevenzione e sulla innovazione» Screening HPV-DNA, cosa cambia per l Anatomia Patologica Mantova, 12 maggio 2017 Cremona, 22 maggio 2017 Dott.ssa Rossella Fante Direttore f.f. SC

Dettagli

Premesse. Recepimento del documento Gisci 2012

Premesse. Recepimento del documento Gisci 2012 Gestione dei follow up di 2 livello nello screening cervicale Documento di indirizzo del Gruppo regionale ginecologi dello screening cervicale Versione del 22 gennaio 2014 Premesse Nei programmi di screening

Dettagli

carcinoma cervicale. Padova, 05 Novembre 2012 Gian Piero Fantin

carcinoma cervicale. Padova, 05 Novembre 2012 Gian Piero Fantin Il documento GISCi: indicazioni i i test t HPV-hr all'interno odel poga programma adi screening scee gper il carcinoma cervicale. Padova, 05 Novembre 2012 Gian Piero Fantin Aggiornamento* del documento:

Dettagli

Progetto pilota HPV: risultati preliminari. Guglielmo Ronco Raffaella Rizzolo

Progetto pilota HPV: risultati preliminari. Guglielmo Ronco Raffaella Rizzolo Progetto pilota : risultati preliminari Guglielmo Ronco Raffaella Rizzolo OBIETTIVI GENERALI Preparare la transizione verso l adozione routinaria Mettere a punto metodi e strumenti Valutare Costi Impatto

Dettagli

In Italia il tumore della cervice uterina da molto tempo è oggetto di screening spontaneo e organizzato.

In Italia il tumore della cervice uterina da molto tempo è oggetto di screening spontaneo e organizzato. Allegato A PROGETTO DI SCREENING PER LA PREVENZIONE DEL CARCINOMA DELLA CERVICE UTERINA Background Epidemiologico Esclusi i carcinomi della cute, In Italia i cinque tumori più frequentemente diagnosticati

Dettagli

Modelli di simulazione di impatto della vaccinazione HPV

Modelli di simulazione di impatto della vaccinazione HPV Modelli di simulazione di impatto della vaccinazione HPV Annibale Biggeri Dipartimento di Statistica G. Parenti Università di Firenze Unità di Biostatistica, ISPO Firenze introduzione A livello internazionale

Dettagli

Massimo Confortini Direttore Laboratorio Prevenzione Oncologica ISPO Firenze

Massimo Confortini Direttore Laboratorio Prevenzione Oncologica ISPO Firenze LA CITOLOGIA NEGLI SCREENING ONCOLOGICI Roma 19 Novembre 2014 IL PAP TEST NEI DIVERSI SCENARI: SIMILITUDINI E DIFFERENZE Massimo Confortini Direttore Laboratorio Prevenzione Oncologica ISPO Firenze Bertozzi

Dettagli

SEMINARIO DI CITOLOGIA E CITOGENETICA: ASPETTATIVE E PROSPETTIVE PER UN BIOLOGO Roma 23 Ottobre 2013 QUALE CITOLOGIA NEL FUTURO PROSSIMO

SEMINARIO DI CITOLOGIA E CITOGENETICA: ASPETTATIVE E PROSPETTIVE PER UN BIOLOGO Roma 23 Ottobre 2013 QUALE CITOLOGIA NEL FUTURO PROSSIMO SEMINARIO DI CITOLOGIA E CITOGENETICA: ASPETTATIVE E PROSPETTIVE PER UN BIOLOGO Roma 23 Ottobre 2013 QUALE CITOLOGIA NEL FUTURO PROSSIMO Massimo Confortini Direttore SC Citopatologia SC Citologia Analitica

Dettagli

Introduzione del test HPV come test di screening primario: un analisi di Budget Impact. Maria Calvia Guglielmo Ronco, CPO Piemonte

Introduzione del test HPV come test di screening primario: un analisi di Budget Impact. Maria Calvia Guglielmo Ronco, CPO Piemonte Introduzione del test HPV come test di screening primario: un analisi di Budget Impact. Maria Calvia Guglielmo Ronco, CPO Piemonte Introduzione del test HPV: un analisi di Budget Impact. Caratteristiche

Dettagli

Le nuove raccomandazioni per lo Screening del Cervico-Carcinoma Uterino. Sergio Pecorelli Università di Brescia

Le nuove raccomandazioni per lo Screening del Cervico-Carcinoma Uterino. Sergio Pecorelli Università di Brescia Le nuove raccomandazioni per lo Screening del Cervico-Carcinoma Uterino Sergio Pecorelli Università di Brescia IL FUTURO DELLO SCREENING LO SCREENING DEL FUTURO Congresso Nazionale GISCi Ferrara, 11 giugno

Dettagli

Introduzione del test HPV come test primario di screening in Prevenzione Serena

Introduzione del test HPV come test primario di screening in Prevenzione Serena Introduzione del test HPV come test primario di screening in Prevenzione Serena N. Segnan MD CPO Piemonte, AOU Città della Salute e della Scienza Torino IARC Senior Visiting Scientist Torino, 3 novembre

Dettagli

Lo Screening dei tumori del collo dell utero. Raffaella Andresini

Lo Screening dei tumori del collo dell utero. Raffaella Andresini Lo Screening dei tumori del collo dell utero Raffaella Andresini Modena, 11 Novembre 2014 Aggiornamento sui risultati nell AUSL di Modena Aggiornamento sui risultati del I livello Aggiornamento sui risultati

Dettagli

L HPV nel follow up post accertamenti di II livello negativi

L HPV nel follow up post accertamenti di II livello negativi L HPV nel follow up post accertamenti di II livello negativi Karin L. Andersson ISPO,Firenze Workshop GISCI interdiciplinare: citologia, colposcopia e istologia con screening HPV primario Storia del protocollo

Dettagli

Gestione delle donne con ASC-H, HSIL, Test HPV positivo e colposcopia negativa. Anna Iossa ISPO-Firenze

Gestione delle donne con ASC-H, HSIL, Test HPV positivo e colposcopia negativa. Anna Iossa ISPO-Firenze Gestione delle donne con ASC-H, HSIL, Test HPV positivo e colposcopia negativa Anna Iossa ISPO-Firenze Gestione delle donne con ASC-H, HSIL, Test HPV positivo e colposcopia negativa Le premesse Le ASC-H

Dettagli

Programmi di screening

Programmi di screening Programmi di screening Identità e differenze Alberto Bellomi Centro di diagnostica istocitologica Azienda Ospedaliera Carlo Poma Mantova Identità Prevenzione del cervicocarcinoma (squamoso? ghiandolare?)

Dettagli

Vantaggi e limiti della Liquid Based Cytology (LBC): cosa emerge dalla letteratura?

Vantaggi e limiti della Liquid Based Cytology (LBC): cosa emerge dalla letteratura? Vantaggi e limiti della Liquid Based Cytology (LBC): cosa emerge dalla letteratura? Maria Rosaria D Amico Az. Sanitaria Regionale dell Umbria USL2 U.O.C Citologia Via XIV settembre, 75 - Perugia Convegno

Dettagli

Risultati del triage e del follow-up post-trattamento con HPV-DNA test

Risultati del triage e del follow-up post-trattamento con HPV-DNA test Lo screening per la prevenzione dei tumori della cervice uterina in Emilia Romagna Risultati del triage e del follow-up post-trattamento con HPV-DNA test Bologna, 29 marzo 2011 HPV TEST NEL TRIAGE DI ASC-US

Dettagli

Il primo livello con test HPV primario (Approfondimento Survey HPV)

Il primo livello con test HPV primario (Approfondimento Survey HPV) Convegno Nazionale GISCi 2015 Finalborgo (SV), 21-22 maggio 2015 Il primo livello con test HPV primario (Approfondimento Survey HPV) Annarosa Del Mistro Istituto Oncologico Veneto IOV - IRCCS, Padova Elaborazione

Dettagli

Lo screening tramite il test HPV: protocollo ed aspetti organizzativi

Lo screening tramite il test HPV: protocollo ed aspetti organizzativi Screening del cervicocarcinoma con il test per l HPV Rovigo, 13 ottobre 2010 Lo screening tramite il test HPV: protocollo ed aspetti organizzativi Manuel Zorzi Registro Tumori del Veneto - IOV Utilizzo

Dettagli

Prevalenza di infezioni da HPV in giovani donne vaccinate in Toscana. Francesca Carozzi ISPO Laboratorio Prevenzione Oncologica

Prevalenza di infezioni da HPV in giovani donne vaccinate in Toscana. Francesca Carozzi ISPO Laboratorio Prevenzione Oncologica Prevalenza di infezioni da HPV in giovani donne vaccinate in Toscana Francesca Carozzi ISPO Laboratorio Prevenzione Oncologica Effective surveillance and impact of HPV vaccination on screening for cervical

Dettagli

Dalla storia naturale dell infezione da HPV ai motivi del cambiamento

Dalla storia naturale dell infezione da HPV ai motivi del cambiamento Rimini, 11/02/2015 Dalla storia naturale dell infezione da HPV ai motivi del cambiamento Paolo Giorgi Rossi Servizio Interaziendale di Epidemiologia, AUSL Reggio Emilia Argomenti trattati Storia naturale

Dettagli

La survey classica. Lo screening del carcinoma cervico vaginale in Italia. Cinzia Campari Pamela Giubilato Tutti i programmi che inviano i dati

La survey classica. Lo screening del carcinoma cervico vaginale in Italia. Cinzia Campari Pamela Giubilato Tutti i programmi che inviano i dati Lo screening del carcinoma cervico vaginale in Italia La survey classica Cinzia Campari Pamela Giubilato Tutti i programmi che inviano i dati Perugia 27-28 Gennaio 2015 Ministero della Salute Centro Nazionale

Dettagli

I tumori correlati all HPV e nuove tecniche di screening. Guglielmo Ronco CPO Piemonte

I tumori correlati all HPV e nuove tecniche di screening. Guglielmo Ronco CPO Piemonte I tumori correlati all HPV e nuove tecniche di screening Guglielmo Ronco CPO Piemonte Estimated number of new cancer cases occurring in 2008 attributable to HPV by anatomic site and gender, (de Martel

Dettagli

L implementazione informatica del protocollo regionale di colposcopia

L implementazione informatica del protocollo regionale di colposcopia Programma regionale di screening per il cervicocarcinoma Prevenzione Serena Workshop 23 novembre 2015 L implementazione informatica del protocollo regionale di colposcopia Cristina Larato Raffaella Rizzolo,

Dettagli

SCREENING CON HPV DNA TEST

SCREENING CON HPV DNA TEST SCREENING CON HPV DNA TEST L HPV ha un ruolo etiologico nella carcinogenesi Progressione della malattia Il DNA virale è rintracciabile in tutte le fasi Epitelio normale Infezione da HPV CIN I CIN II CIN

Dettagli

Come cambia lo screening carcinoma della cervice uterina in Basilicata.

Come cambia lo screening carcinoma della cervice uterina in Basilicata. Come cambia lo screening carcinoma della cervice uterina in Basilicata. Georgios Papanikolaou va in soffitta? Sergio Schettini ONCOLOGICI Regione Basilicata Dipartimento Sicurezza e Solidarietà Sociale

Dettagli

HPV test, pap convenzionale e in fase liquida

HPV test, pap convenzionale e in fase liquida HPV test, pap convenzionale e in fase liquida S.Pasini Citologo libero-professionista Pap Test Il pap test prende il suo nome dal medico greco-americano Georgos Papanicolau (1883-1962), che ideò questo

Dettagli

PIEMONTE: ESPERIENZA CON HC2 E TP

PIEMONTE: ESPERIENZA CON HC2 E TP PIEMONTE: ESPERIENZA CON HC2 E TP Laura De Marco Centro Unificato Screening Cervico Vaginale AOU Città della Salute e della Scienza S. Giovanni Antica Sede - Torino WORKSHOP PRECONGRESSUALE IL TEST HPV

Dettagli

TUMORE DELLA CERVICE IN ITALIA

TUMORE DELLA CERVICE IN ITALIA TUMORE DELLA CERVICE IN ITALIA INCIDENZA DEL TUMORE DELLA CERVICE NEL MONDO Incidenza correlata all esecuzione del pap test I paesi con l incidenza più alta sono quelli in cui non sono stati attivati programmi

Dettagli

LA COMUNICAZIONE NEL PASSAGGIO DAL PROGETTO PILOTA ALLO SCREENING CON TEST HPV COME TEST PRIMARIO

LA COMUNICAZIONE NEL PASSAGGIO DAL PROGETTO PILOTA ALLO SCREENING CON TEST HPV COME TEST PRIMARIO LA COMUNICAZIONE NEL PASSAGGIO DAL PROGETTO PILOTA ALLO SCREENING CON TEST HPV COME TEST PRIMARIO Dal Progetto Pilota al test HPV come test primario di screening 13 febbraio 2014 Cristina Larato La D.G.R.

Dettagli

LA DISPLASIA CERVICALE: FOLLOW UP FOLLOW UP FOLLOW UP IN RICORDO DI GIOIA MONTANARI. IL FOLLOW UP COLPOSCOPICO Quanto, quando

LA DISPLASIA CERVICALE: FOLLOW UP FOLLOW UP FOLLOW UP IN RICORDO DI GIOIA MONTANARI. IL FOLLOW UP COLPOSCOPICO Quanto, quando LA DISPLASIA CERVICALE: FOLLOW UP FOLLOW UP FOLLOW UP IN RICORDO DI GIOIA MONTANARI IL FOLLOW UP COLPOSCOPICO Quanto, quando In ricordo di GIOIA MONTANARI Quanto: vedremo per quanto tempo inviteremo la

Dettagli

Gli screening oncologici nella provincia di Reggio Emilia. Reggio Emilia, aprile 2016

Gli screening oncologici nella provincia di Reggio Emilia. Reggio Emilia, aprile 2016 Gli screening oncologici nella provincia di Reggio Emilia Reggio Emilia, aprile 2016 Programmi di sanità pubblica Programmi di prevenzione secondaria: diagnosi precoce di lesioni tumorali e di lesioni

Dettagli

La parola al Gruppo Approfondimenti Diagnostici e Terapia

La parola al Gruppo Approfondimenti Diagnostici e Terapia La parola al Gruppo Approfondimenti Diagnostici e Terapia STUDIO ISTOLOGICO DEL NTCC B. Ghiringhello, S. Privitera S.C. Anatomia patologica A.S.O. OIRM-S.Anna Torino The risk of false-positive histology

Dettagli

Venezia, 27-28 maggio 2010 Scuola Grande San Giovanni Evangelista

Venezia, 27-28 maggio 2010 Scuola Grande San Giovanni Evangelista REGIONE LAZIO DAL PAP TEST AI VACCINI: LE NUOVE OPPORTUNITÀ NELLA PREVENZIONE DEL CANCRO CERVICALE Venezia, 27-28 maggio 2010 Scuola Grande San Giovanni Evangelista Test HPV I livello: I PROGETTI MULTICENTRICI

Dettagli

NTCC2. Tecnologie per il Cancro Cervicale 2) 2. Risultati Preliminari

NTCC2. Tecnologie per il Cancro Cervicale 2) 2. Risultati Preliminari Studio NTCC2 (Nuove Tecnologie per il Cancro Cervicale 2) 2 Risultati Preliminari Anna Gillio Tos, Elena Allia, Laura De Marco, Centro Unificato Screening Cervico Vaginale SGAS, Torino AOU Città della

Dettagli

Guglielmo Ronco CPO Piemonte

Guglielmo Ronco CPO Piemonte Efficacy of human papillomavirus testing for the detection of invasive cervical cancers and cervical intraepithelial neoplasia: a randomised controlled trial. Guglielmo Ronco CPO Piemonte Studio NTCC Trial

Dettagli

Programma di Screening Prevenzione Serena per i tumori femminili

Programma di Screening Prevenzione Serena per i tumori femminili Programma di Screening Prevenzione Serena per i tumori femminili Nereo Segnan Direttore Dipartimento Interaziendale di Prevenzione Secondaria dei Tumori Torino Prevenzione Serena Workshop Regionale: Screening

Dettagli

Progetti pilota con test HPV nello screening cervicale

Progetti pilota con test HPV nello screening cervicale Firenze 15-16 Dicembre 2011 X CONVEGNO OSSERVATORIO NAZIONALE SCREENING Progetti pilota con test HPV nello screening cervicale REGIONE VENETO ANTONIO FERRO Azienda Ulss 17 Este - Monselice Progetto triennale

Dettagli

I bisogni formativi del ginecologo: Colposcopia e Comunicazione. Mario Sideri

I bisogni formativi del ginecologo: Colposcopia e Comunicazione. Mario Sideri I bisogni formativi del ginecologo: Colposcopia e Comunicazione Mario Sideri Efficacia ed effetti indesiderati. Esiste una chiara evidenza scientifica che uno screening con test clinicamente validati per

Dettagli

L impatto dei programmi di screening sull incidenza del cancro della cervice uterina in Emilia-Romagna ( )

L impatto dei programmi di screening sull incidenza del cancro della cervice uterina in Emilia-Romagna ( ) L impatto dei programmi di screening sull incidenza del cancro della cervice uterina in Emilia-Romagna (1996-2008) Stefania Caroli, Paolo Giorgi Rossi, Silvia Mancini, Priscilla Sassoli de' Bianchi, Alba

Dettagli

Significato e modalità di triage nello screening con HPV test

Significato e modalità di triage nello screening con HPV test La sorveglianza epidemiologica dello screening dei tumori del collo dell utero nella Regione Emilia Romagna e le prospettive di studio Seminario di studio Bologna 25 Marzo 2013 Significato e modalità di

Dettagli

Quadro epidemiologico del tumore invasivo della cervice uterina

Quadro epidemiologico del tumore invasivo della cervice uterina Quadro epidemiologico del tumore invasivo della cervice uterina Mantova, 12 maggio Cremona, 22 maggio Cinzia Campari Centro Screening Oncologici AUSL di Reggio Emilia Coordinatore AVEN gruppo HPV 1 Argomenti

Dettagli

LA DISPLASIA CERVICALE: FOLLOW UP FOLLOW IN RICORDO DI GIOIA MONTANARI TORINO, 17 GIUGNO 2013 IL FOLLOW UP COLPOSCOPICO: COME?

LA DISPLASIA CERVICALE: FOLLOW UP FOLLOW IN RICORDO DI GIOIA MONTANARI TORINO, 17 GIUGNO 2013 IL FOLLOW UP COLPOSCOPICO: COME? LA DISPLASIA CERVICALE: FOLLOW UP FOLLOW UP FOLLOW UP IN RICORDO DI GIOIA MONTANARI TORINO, 17 GIUGNO 2013 IL FOLLOW UP COLPOSCOPICO: COME? GIOVANNI MAINA Colposcopia Ospedale S.Anna/Centro Laser SC Ginecologia

Dettagli

Maccallini V., Angeloni C., Palazzo F., Leo C. e Gruppo Screening Cervicocarcinoma Regione Abruzzo

Maccallini V., Angeloni C., Palazzo F., Leo C. e Gruppo Screening Cervicocarcinoma Regione Abruzzo Maccallini V., Angeloni C., Palazzo F., Leo C. e Gruppo Screening Cervicocarcinoma Regione Abruzzo Dr. Vincenzo Maccallini Unità Operativa Aziendale di Screening Ospedale Serafino Rinaldi Pescina (AQ)

Dettagli

Programma Regionale di Screening per il Cervicocarcinoma Prevenzione Serena Workshop 2013

Programma Regionale di Screening per il Cervicocarcinoma Prevenzione Serena Workshop 2013 Programma Regionale di Screening per il Cervicocarcinoma Prevenzione Serena Workshop 2013 IL SECONDO LIVELLO: LA COLPOSCOPIA RISULTATI ATTIVITÀ 2011 LAURA PASERO RESPONSABILE SSCVD COLPOSCOPIA E LASERCHIRURGIA

Dettagli

Il report HTA Italiano sull HPV come test primario di screening.

Il report HTA Italiano sull HPV come test primario di screening. Giornata di presentazione dei risultati dello screening cervicocarcinoma Emilia-Romagna, Bologna, 25 Marzo 2013 Il report HTA Italiano sull HPV come test primario di screening. Antonio Federici Paolo Giorgi

Dettagli

Controllo di Qualità in Citologia ed Istologia per via telematica

Controllo di Qualità in Citologia ed Istologia per via telematica Il Controllo di Qualità in Anatomia Patologica e negli Screening Oncologici Torino, 9 10 Giugno 2008 Controllo di Qualità in Citologia ed Istologia per via telematica A. Bondi Anatomia Patologica - Azienda

Dettagli

Approfondimento: la survey sulle migranti

Approfondimento: la survey sulle migranti Approfondimento: la survey sulle migranti Il gruppo di lavoro sulle Migranti I programmi partecipanti alla rilevazione Il coordinamento GISCI: gruppo organizzazione, valutazione e comunicazione Perché

Dettagli

Prevenzione del carcinoma del collo dell utero

Prevenzione del carcinoma del collo dell utero Prevenzione del carcinoma del collo dell utero Prevenzione primaria : agisce sulla causa del tumore (HPV alto rischio) e sui cofattori (stile di vita) Interviene su tutta la popolazione indistintamente

Dettagli

Il test HPV nello screening primario : le sfide attuali Massimo Confortini Citologia Analitica e Biomolecolare-ISPO Firenze

Il test HPV nello screening primario : le sfide attuali Massimo Confortini Citologia Analitica e Biomolecolare-ISPO Firenze RIUNIONE ANNUALE SCREENING CITOLOGICO PADOVA 30 Novembre 2010 Il test HPV nello screening primario : le sfide attuali Massimo Confortini Citologia Analitica e Biomolecolare-ISPO Firenze STUDIO NTCC Sintesi

Dettagli

Programma Regionale di Screening per il Cervicocarcinoma Prevenzione Serena Workshop 2016

Programma Regionale di Screening per il Cervicocarcinoma Prevenzione Serena Workshop 2016 Programma Regionale di Screening per il Cervicocarcinoma Prevenzione Serena Workshop 216 IL SECONDO LIVELLO: LA COLPOSCOPIA RISULTATI ATTIVITÀ 214 RAFFAELLA RIBALDONE Dipartimento di Ostetricia e Ginecologia

Dettagli

Le esperienze internazionali di adesione al test HPV e ai protocolli. Guglielmo Ronco CPO Piemonte - Torino

Le esperienze internazionali di adesione al test HPV e ai protocolli. Guglielmo Ronco CPO Piemonte - Torino Le esperienze internazionali di adesione al test HPV e ai protocolli Guglielmo Ronco CPO Piemonte - Torino Dati dalle survey dei progetti pilota Manuel Zorzi Registro Tumori del Veneto ADESIONE ALL INVITO

Dettagli

Scuola permanente in Citologia

Scuola permanente in Citologia Sessione I del 3-4-5 giugno 2015 Cellule squamose: quadri morfologici normali e modificazioni Sessione cellulari I del benigne 3-4-5 giugno 2015 Coordinatore: Cellule squamose: Massimo quadri Confortini

Dettagli

Convegno Nazionale GISCi WORKSHOP ROCHE L Aquila 21 giugno 2012

Convegno Nazionale GISCi WORKSHOP ROCHE L Aquila 21 giugno 2012 Convegno Nazionale GISCi WORKSHOP ROCHE L Aquila 21 giugno 2012 Lo screening che cambia: il Pap-test si veste di Molecolare Basilio Ubaldo Passamonti Az. USL2 dell Umbria Dipartimento dei Servizi A.O.

Dettagli

Screening della cervice uterina e HPV: la valutazione HTA sull utilizzo dell HPV. Guglielmo Ronco CPO Piemonte

Screening della cervice uterina e HPV: la valutazione HTA sull utilizzo dell HPV. Guglielmo Ronco CPO Piemonte Screening della cervice uterina e HPV: la valutazione HTA sull utilizzo dell HPV Guglielmo Ronco CPO Piemonte L introduzione del test HPV come test di screening primario impone un importante cambiamento

Dettagli

ANAL AND ORAL HPV STATUS IN WOMEN WITH PERSISTENT CERVICOVAGINAL LESIONS HPV ANALE ED ORALE IN DONNE CON LESIONI CERVICOVAGINALI PERSISTENTI

ANAL AND ORAL HPV STATUS IN WOMEN WITH PERSISTENT CERVICOVAGINAL LESIONS HPV ANALE ED ORALE IN DONNE CON LESIONI CERVICOVAGINALI PERSISTENTI ANAL AND ORAL HPV STATUS IN WOMEN WITH PERSISTENT CERVICOVAGINAL LESIONS HPV ANALE ED ORALE IN DONNE CON LESIONI CERVICOVAGINALI PERSISTENTI Herz M 1, Mian C 1, Negri G 1, Vittadello F 2, Messini S 3.

Dettagli

Le modalità di avvio e sviluppo in Emilia- Romagna

Le modalità di avvio e sviluppo in Emilia- Romagna Le modalità di avvio e sviluppo in Emilia- Romagna La DGR 703 del 6/2013 (proroga del PRP) definisce le azioni da realizzare al fine di affrontare il nuovo programma con una rete organizzativa e professionale

Dettagli

NEOPLASIA CERVICALE. Linee guida

NEOPLASIA CERVICALE. Linee guida Agenzia produttrice Titolo Anno di pubblicazione American Society for Colposcopy and Cervical Pathology (ASCCP) [1] 2012 Updated consensus guidelines for the management of abnormal cervical cancer screening

Dettagli

Regione Siciliana. Dipartimento Attività Sanitarie e Osservatorio Epidemiologico

Regione Siciliana. Dipartimento Attività Sanitarie e Osservatorio Epidemiologico D.A. n. 08/2017 REPUBBLICA ITALIANA Regione Siciliana Dipartimento Attività Sanitarie e Osservatorio Epidemiologico Passaggio dal Pap test all HPV-DNA come test primario per lo screening del cervicocarcinoma

Dettagli

Programma Regionale di Screening per il Cervicocarcinoma Prevenzione Serena Workshop 2013

Programma Regionale di Screening per il Cervicocarcinoma Prevenzione Serena Workshop 2013 Programma Regionale di Screening per il Cervicocarcinoma Prevenzione Serena Workshop 2013 L utilizzo del test HPV nel secondo livello e nel follow-up nel programma torinese LAURA PASERO RESPONSABILE SSCVD

Dettagli

Prevenzione primaria e secondaria: come le nuove conoscenze incontrano la pianificazione nazionale. Antonio Federici Ministero della Salute

Prevenzione primaria e secondaria: come le nuove conoscenze incontrano la pianificazione nazionale. Antonio Federici Ministero della Salute Prevenzione primaria e secondaria: come le nuove conoscenze incontrano la pianificazione nazionale Antonio Federici Ministero della Salute BACKGROUND Il punto di partenza è il ruolo della genesi della

Dettagli

I risultati dello studio pilota del HPV DNA test come test di screening nella Provincia di Reggio Emilia

I risultati dello studio pilota del HPV DNA test come test di screening nella Provincia di Reggio Emilia I risultati dello studio pilota del HPV DNA test come test di screening nella Provincia di Reggio Emilia SONIA PRANDI - CINZIA CAMPARI LUISA PATERLINI - TERESA RUBINO TITOLO DEL PROGETTO MINISTERIALE Progetto

Dettagli

Modelli di interazione tra screening e vaccinazione

Modelli di interazione tra screening e vaccinazione IL CCM PER LA PREVENZIONE: PREVENZIONE SECONDARIA DEI TUMORI DELLA MAMMELLA, CERVICE UTERINA, COLONRETTO Modelli di interazione tra screening e vaccinazione Annibale Biggeri Dipartimento di Statistica

Dettagli

Dal Pap-test all'hpv-dna test

Dal Pap-test all'hpv-dna test Dal Pap-test all'hpv-dna test Su base mondiale, il cancro della cervice uterina è la seconda forma più diffusa di neoplasia maligna tra le donne e colpisce circa 500.000 soggetti l anno. In Italia, si

Dettagli

Un Biomarcatore per lo Screening e la Diagnosi del Carcinoma Cervicale

Un Biomarcatore per lo Screening e la Diagnosi del Carcinoma Cervicale p16ink4a Un Biomarcatore per lo Screening e la Diagnosi del Carcinoma Cervicale 16 Corso Nazionale per Tecnici di Laboratorio Biomedico Riccione 21-05-2009 Pietro Fiorentino Overview dell azienda mtm laboratories

Dettagli

Laura Borghi Anatomia Patologica Azienda ULSS 18 Rovigo

Laura Borghi Anatomia Patologica Azienda ULSS 18 Rovigo Laura Borghi Anatomia Patologica Azienda ULSS 18 Rovigo Anatomia Patologica Azienda ULSS 18 Rovigo MARKERS PROGNOSTICI p16 INK4a / Ki67 IN UNA POPOLAZIONE SELEZIONATA HPV DNA-HR POSITIVO: CORRELAZIONE

Dettagli

Infezione da HPV nelle donne HIV positive: screening, trattamento e vaccino

Infezione da HPV nelle donne HIV positive: screening, trattamento e vaccino Infezione da HPV nelle donne HIV positive: screening, trattamento e vaccino Human Papilloma Virus (HPV) L'infezione da Human Papilloma Virus (HPV) rappresenta la più frequente infezione trasmessa sessualmente

Dettagli

PROGETTO DI SCREENING PER LA PREVENZIONE DEL CARCINOMA DELLA CERVICE UTERINA

PROGETTO DI SCREENING PER LA PREVENZIONE DEL CARCINOMA DELLA CERVICE UTERINA Allegato A PROGETTO DI SCREENING PER LA PREVENZIONE DEL CARCINOMA DELLA CERVICE UTERINA Background Epidemiologico Esclusi i carcinomi della cute, In Italia i cinque tumori più frequentemente diagnosticati

Dettagli

Adolescenza tra Rischi ed Opportunità IMOLA, Marzo 2008 IL RUOLO DEL GINECOLOGO COME STRUMENTO DI PREVENZIONE IN ADOLESCENZA

Adolescenza tra Rischi ed Opportunità IMOLA, Marzo 2008 IL RUOLO DEL GINECOLOGO COME STRUMENTO DI PREVENZIONE IN ADOLESCENZA Adolescenza tra Rischi ed Opportunità IMOLA, 13-14 Marzo 2008 IL RUOLO DEL GINECOLOGO COME STRUMENTO DI PREVENZIONE IN ADOLESCENZA Silvano Costa, Elena Marra I a Clinica Ginecologica-Ostetrica Direttore

Dettagli

STORIA NATURALE DELLE LESIONI CERVICALI. Fausto Boselli

STORIA NATURALE DELLE LESIONI CERVICALI. Fausto Boselli STORIA NATURALE DELLE LESIONI CERVICALI Fausto Boselli Modulo di Ginecologia Oncologica Preventiva Dipartimento Misto Materno Infantile Università degli Studi di Modena e Reggio E. Società Italiana di

Dettagli

HPV-test: quale test e quando

HPV-test: quale test e quando Lugano 10 Settembre 2015 PAP-test, HPV e vaccino: cosa sta cambiando HPV-test: quale test e quando Francesca Molinari Istituto Cantonale di Patologia, Locarno Temi della presentazione Introduzione: virus

Dettagli

Il test HPV: prelievo e aspetti pratici

Il test HPV: prelievo e aspetti pratici Il test HPV: prelievo e aspetti pratici Anna Gillio Tos Centro Unificato per lo Screening Cervico Vaginale Ospedale S. Giovanni Antica Sede - Torino Epidemiologia dei Tumori - Università di Torino Innovazioni

Dettagli

Gestione del Pap test anormale

Gestione del Pap test anormale Ferrara 10 giugno 2009 Gestione del Pap test anormale PAOLA GARUTTI Azienda Ospedaliera Universitaria S.Anna Ferrara Clinica Ostetrica e Ginecologica Direttore Prof. A. Patella Gestione del Pap test anormale

Dettagli

Progetto pilota HPV di Torino. Lo stato dell arte. G Ronco CPO Piemonte

Progetto pilota HPV di Torino. Lo stato dell arte. G Ronco CPO Piemonte Progetto pilota HPV di Torino. Lo stato dell arte G Ronco CPO Piemonte Progetto pilota HPV Donne invitate Numero di donne invitate (ultimo invito 31/08/2012) BRACCIO HPV 62606 PAP 52616 Totale 115222 Progetto

Dettagli

Il Pap test come test primario nello screening

Il Pap test come test primario nello screening Il Pap test come test primario nello screening Antonella Pellegrini UOC Anatomia Patologica Az. Osp. S.Giovanni-Addolorata Roma Lo screening non è fare un Test Cosa è lo screening? un esame sistematico,

Dettagli

LE SIGLE DELLO SCREENING

LE SIGLE DELLO SCREENING LE SIGLE DELLO SCREENING LE SIGLE DELLO SCREENING A cura di Anna Iossa ISPO Firenze Debora Canuti AUSL Romagna Con il contributo di: Francesca Maria Carozzi ISPO Firenze Massimo Confortini ISPO Firenze

Dettagli

PREVENZIONE DEI TUMORI DEL COLLO DELL'UTERO: SCREENING E VACCINAZIONE. Dr Claudio Lombardi Ospedale Alzano Lombardo

PREVENZIONE DEI TUMORI DEL COLLO DELL'UTERO: SCREENING E VACCINAZIONE. Dr Claudio Lombardi Ospedale Alzano Lombardo PREVENZIONE DEI TUMORI DEL COLLO DELL'UTERO: SCREENING E VACCINAZIONE Dr Claudio Lombardi Ospedale Alzano Lombardo SCREENING Un programma di screening per il cervicocarcinoma include: Scelta del test di

Dettagli

Giornata precongressuale

Giornata precongressuale Giornata precongressuale Firenze 11 giugno 2014 Workshop interdisciplinare Citologia, ginecologia e istologia delle lesioni ghiandolari Anatomia Patologica - Ospedale S.Giovanni, Roma donna di anni 46

Dettagli