Documento unico di valutazione dei rischi interferenziali (Documento Unico di Valutazione dei Rischi Interferenziali) Allegato al contratto di appalto

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Documento unico di valutazione dei rischi interferenziali (Documento Unico di Valutazione dei Rischi Interferenziali) Allegato al contratto di appalto"

Transcript

1 Documnto unico valutazion di rischi intrfrnziali (Documnto Unico Valutazion di Rischi Intrfrnziali) Allgato al contratto appalto (ai snsi dll art. 3 comma 1, lttra a) dlla Lgg 123/07 art. 26 dl D.lsg. 81/08) Rlativo al srvizio custoa di rlativi srvizi ausiliari supporto prsso gli fici dll Univrsità dgli Stu Brscia, pr il priodo 01/05/ /04/2017

2 Prmssa Il prsnt D.U.V.R.I. documnto unico valutazion di rischi intrfrnziali è un allgato dl contratto d appalto msso a sposizion dgli opratori conomici ch partcipano alla gara d appalto pr l affidamnto dl srvizio custoa di rlativi srvizi ausiliari supporto prsso gli fici dll Univrsità dgli Stu Brscia, pr il priodo 01/05/ /04/2017 L univrsità sguito dnominata committnt ha l obbligo, in caso prsnza rischi intrfrnziali nll attività oggtto dll appalto, rgr un documnto unico valutazion di rischi drivanti da vntuali intrfrnz. Pr intrfrnza s intnd qualsiasi attività ch nl corso dl suo svolgimnto può intralciar o intrfrir con un altra attività. Il conctto intrfrnza ha com prsupposto fondamntal la convision anch pr brvissimi prio parti fici, ar o spazi normalmnt utilizzati dal committnt tmporanamnt concssi in uso all oprator conomico/i appaltatrici. È appunto in tali ar ch possono nascr possibili rischi pr ntrambi, committnt d appaltator. Il DUVRI trova applicazion nll art. 26 comma 1, 3 lttra b, D. Lgs. 9 april 2008, n. 81 in cui Il dator lavoro committnt promuov la cooprazion il coornamnto laborando un unico documnto valutazion di rischi ch inchi l misur adottat pr liminar o, ov ciò non è possibil ridurr al minimo i rischi da intrfrnz. Tal documnto è allgato al contratto appalto o d opra. L sposizioni dl prsnt comma non si applicano ai rischi spcifici propri dll attività dll imprs appaltatrici o di singoli lavoratori autonomi. I datori lavoro, ivi comprsi i subappaltatori, dvono promuovr la cooprazion d il coornamnto, in particolar: -cooprano all'attuazion dll misur prvnzion protzion dai rischi sul lavoro incidnti sull'attività lavorativa oggtto dll'appalto; -coornano gli intrvnti protzion prvnzion dai rischi cui sono sposti i lavoratori, informandosi rciprocamnt anch al fin liminar rischi dovuti all intrfrnz tra i lavori dll vrs imprs coinvolt nll'scuzion dll'opra complssiva. Prima dll affidamnto dl srvizio si provvdrà: a vrificar l idonità tcnico-profssional dll imprsa appaltatric o dl lavorator autonomo, attravrso l acquisizion dl crtificato iscrizion alla camra commrcio, industria artigianato dll'autocrtificazion dll'imprsa appaltatric di lavoratori autonomi dl posssso di rquisiti idonità tcnico-profssional; -fornir in allgato al contratto, il documnto unico valutazion di rischi ch sarà costituito dal prsnt documnto prvntivo, vntualmnt moficato d intgrato con l spcifich informazioni rlativ all intrfrnz sull lavorazioni vidnziat dall oprator conomico aggiucatario. L oprator conomico aggiucatario dovrà produrr un proprio piano oprativo sui rischi connssi all attività spcifich, coornato con il DVR unico dfinitivo. Il DUVRI valuta unicamnt i rischi drivanti da intrfrnz non sostituisc l valutazioni di rischi dll appaltator dl committnt rlativamnt alla propria attività. Tal documnto è prvisto dagli art. 3 dlla Lgg 123/08 d in vigor dal 25 agosto 2007, dall art. 26 dl D.Lgs. 81/08 in vigor dal 15 maggio 2008 dall art. 68 dll Allgato VIII dl D.Lgs. 163/2006. Il DUVRI dv ssr msso a sposizion ai fini dlla formulazion dll offrta costituisc spcifica tcnica. 2

3 Allgati al D.U.V.R.I. sono: -Vrbal cooprazion coornamnto tra il committnt l appaltator ; - La schda informativa sui rischi prsnti all intrno dlla sd dll Atno ov sarà sguito il srvizio; - La stima di costi pr la sicurzza; Alla documntazion cui sopra possono accdr su richista, oltr gli organi vigilanza controllo, istituzionalmnt prposti a ciò, anch i rapprsntanti di lavoratori pr la sicurzza l organizzazioni sindacali di lavoratori più rapprsntativ. Sospnsion dl srvizio In caso inossrvanza norm in matria sicurzza o in caso pricolo imminnt pr i lavoratori, il Rsponsabil di Lavori ovvro il Committnt, potrà ornar la sospnsion di lavori, sponndon la riprsa solo quando sia nuovo assicurato il risptto dlla normativa vignt siano ripristinat l conzioni sicurzza igin dl lavoro. Stima di costi dlla sicurzza Gli artt. 3 8, la Lgg 123/2007 ch mofica rispttivamnt l'art. 7 dl D. Lgs. 626/94, D.U.V.R.I. l art. 26 dl D.Lgs. 81/08 l art. 86 comma 3 bis dl D.Lgs. 163/2006 prvdono l inviduazion spcifica di costi rifribili alla sicurzza. I costi dlla sicurzza dvono ssr quantificati non assoggttati a ribasso gara. In analogia ai lavori sono quantificabili com costi pr la sicurzza tutt qull misur prvntiv protttiv ncssari pr l liminazion o la riduzion di rischi intrfrnti inviduat nl DUVRI. Essi dovranno risultar congrui risptto all'ntità all carattristich dl lavori, di srvizi dll fornitur. Tali costi, finalizzati al risptto dll norm sicurzza salut di lavoratori, saranno applicati all intra durata dll lavorazioni prvist nll'appalto. Essi sono dtrminati in sd rdazion dll importo dll appalto sono dtrminati o a prcntual su qust ultimo valor o pr un prciso computo mtrico. Di sguito sono incati i costi rifribili alla sicurzza: - i mzzi srvizi protzion collttiva prvisti nl DUVRI (com sgnaltica sicurzza, vntuali rcinzioni, spositivi protzion invidual collttiva, cc.). -tutt l misur att a garantir la sicurzza risptto ai rischi intrfrnziali ch durant lo svolgimnto di lavori potrbbro originarsi all'intrno di locali. Pr l inviduazion puntual di costi si rimanda agli allgati progttuali. L ammontar complssivo dll appalto è fissato in Euro ,00 (sttcntocinquantamila/00 uro) pr la durata trinnal dl srvizio oltr IVA d onri sicurzza pr Euro 1.500,00 (millcinqucnto/00 uro) d onri pr intrfrnz pr Euro 300,00 (trcnto/00 uro). Coornamnto dll Fasi Lavorativ Si stabilisc inoltr ch vntuali inossrvanz dll procdur sicurzza, da part dll oprator conomico aggiucatario, ch possano dar luogo ad un pricolo grav d immato, daranno il ritto al committnt intrrompr immatamnt l attività. Ess potranno riprndr solo a conzion ch siano liminat l caus ch hanno dtrminato la loro sospnsion prvio vrbal coornamnto cooprazion ch ha vrificato l ffttiva sussistnza dll conzioni sicurzza antcdnti al vrificarsi dll vnto. Si stabilisc ch l oprator conomico aggiucatario è tnuto a sgnalar al committnt pr ssa al 3

4 Rsponsabil Unico dl Procmnto d al rfrnt sd, l'vntual signza utilizzo nuov imprs o lavoratori autonomi. L lavorazioni qust ultim potranno avr inizio solamnt dopo la vrifica tcnico-amministrativa, da sguirsi da part dl Rsponsabil Unico dl Procmnto, la firma dl vrbal coornamnto cooprazion, la trasmission dll informativa di rischi prsso l s ov si svolg il srvizio l incazion di costi pr la sicurzza. Nll'ambito dllo svolgimnto attività, il prsonal, occupato dall'imprsa appaltatric o subappaltatric, dv ssr munito apposita tssra riconoscimnto corrdata fotografia, contnnt l gnralità dl lavorator, la data nascita l'incazion dl dator lavoro. I lavoratori sono tnuti ad sporr dtta tssra riconoscimnto (art. 6 dlla Lgg 123/2007). Ogni fas lavorativa dovrà ssr prvntivamnt concordata con il Rsponsabil dl Procmnto con il Rsponsabil dlla Sd. Dovranno ssr dat l sgunti incazioni prima ogni fas lavorativa: Fasi lavorativ Procdur Rsponsabili ch sovrintndono all fasi lavorativ Fas prliminar all spltamnto dl srvizio Prima dlla fas fornitura dl srvizio dv ssr sguito un sopralluogo prsso i luoghi oggtto dl srvizio. Tal sopralluogo ha l obittivo vrificar ogni possibil tipo intrfrnzial ch potrbb avrsi durant l fasi lavorativ. Sono prsi accor in mrito allo svolgimnto dl srvizio, all ar transito si dcid l vntual dlimitazion /o intrzion ar o vi circolazion. Si concordano anch la tmpistica intrvnto l vntual sgombro ambinti oggtto dlla fornitura dl srvizio. Si vrificano ch gli accssi l vi sodo dbbano smpr rimanr libr. Nl caso in cui ciò sia impossibil si dovrà provvdr alla prsposizion vi sodo altrnativ. Sono dat incazioni oprativ sugli vntuali intrvnti da ralizzar a cura dll ufficio tcnico dlla sd (prsposizion impiantistica, opr murari 4 Rsponsabil dll oprator conomico aggiucatario Rsponsabil dll ufficio tcnico Rsponsabil dlla sicurzza dll Atno;

5 Fas spltamnto dl srvizio Fas chiusura dll oprazioni fornitura dl srvizio cc.). Sono concordat l ar oggtto dl srvizio sono dat istruzioni oprativ sullo svolgimnto dll prstazioni Durant l spltamnto dl srvizio sarà ncssario vrificar la prmannza dll conzioni sicurzza dcis nll du fasi prcdnti. Sgnalar ogni vntual variazion dll procdur già stabilit. In caso allacciamnti agli impianti procdr alla sattivazion dgli stssi durant orari non lavorativi /o con scarsa afflunza pubblico (sabato). L manovr sugli impianti dovranno ssr ffttuat unicamnt dal prsonal tcnico dlla sd dll Atno. Qualunqu nuovo utilizzo spositivo protzion invidual collttivo dovrà ssr prvntivamnt comunicato al rsponsabil dlla sicurzza dll Atno: si dovrà prvntivamnt provvdr alla consgna dll rlativ schd sicurzza chiarazioni conformità Ispzionar gli ambinti vrificando avr rimosso ogni matrial oggtto dlla fornitura. Rimuovr ogni spositivo protzion procdr alla rdazion dl vrbal chiusura dll oprazioni. In tal fas saranno consgnati i locali oggtto dl srvizio portirato custoa Rsponsabil dll oprator conomico aggiucatario; Rsponsabil dlla struttura oggtto dll appalto; Rsponsabil dll oprator conomico aggiucatario; Rsponsabil dlla struttura oggtto dll appalto; 5

6 Vrifica dll idonità tcnico profssionali La vrifica dll idonità tcnico profssionali consist nlla prsposizion, da part dll oprator conomico dlla sgunt documntazion: N Documntazion attstant i rquisiti tcnico profssionali Prsntata In prsposizion Assnt 1 iscrizion alla camra commrcio, industria d artigianato con oggtto social inrnt alla tipologia dll' appalto 2 spcifica documntazion attstant la conformità all sposizioni cui al prsnt dcrto lgislativo, macchin, attrzzatur opr provvisionali 3 lnco di spositivi protzion inviduali torniti ai lavoratori 4 nomina dl rsponsabil dl srvizio prvnzion protzion, dgli incaricati dll'attuazion dll misur prvnzion incn lotta antincno; vacuazion, primo soccorso gstion dll'mrgnza, dl mco comptnt quando ncssario 5 nominativi di rapprsntanti di lavoratori pr la sicurzza 6 attstati inrnti la fondazion dll suddtt figur di lavoratori prvista dal prsnt dcrto lgislativo 7 lnco di lavoratori risultanti dal libro matricola rlativa idonità sanitaria prvista dal prsnt dcrto lgislativo 8 documnto unico rgolarità contributiva cui al Dcrto Ministrial 24 ottobr chiarazion non ssr oggtto provvmnti sospnsion o intrttivi cui 6

7 all'art. 14 dl D.Lgs. 81/08 (Disposizioni pr il contrasto dl lavoro irrgolar pr la tutla dlla salut sicurzza di lavoratori) Idntificazion di soggtti rsponsabili Committnt Ragion social Sd oggtto dll appalto Sd Lgal P.Iva Dator Lavoro Dirignt (D.Lgs. 81/08) Prposti (D.Lgs. 81/08) prsso la sd Dlgato dal Dator Lavoro al sopralluogo d al coornamnto Rsponsabil Unico dl Procmnto Prvnzion Protzion dai Rischi Addtti al Srvizio Prvnzion Protzion dai Rischi Mco Comptnt Mco Autorizzato (s prvisto) Esprto qualificato (s prvisto Addtti al Primo Soccorso ai snsi dl D.M. 388/03 Addtti all antincno ai snsi dl D.M. 10/03/1998 Addtti alla gstion dll mrgnz d vacuazioni ai snsi dl D.M. 10/03/1998 Rapprsntanti di Lavoratori pr la sicurzza azindal Rapprsntanti di Lavoratori pr la sicurzza trritoriali Appaltator Ragion social Sd Amministrativa Sd Lgal Cantir Oprativo P.Iva Dator Lavoro 7

8 Dirignt (D.Lgs. 81/08) Prposti (D.Lgs. 81/08) rlativamnt al cantir oprativo Dlgato dal Dator Lavoro al sopralluogo d al coornamnto Rsponsabil dl srvizio Prvnzion Protzion dai rischi Addtti al Srvizio Prvnzion Protzion dai Rischi Mco Comptnt Addtti al Primo Soccorso ai snsi dl D.M. 388/03 Addtti all antincno ai snsi dl D.M. 10/03/1998 Addtti alla gstion dll mrgnz d vacuazioni ai snsi dl D.M. 10/03/1998 Rapprsntanti di Lavoratori pr la sicurzza azindal Rapprsntanti di Lavoratori pr la sicurzza trritoriali svolta Committnt Univrsità dgli Stu Brscia dattica/ricrca. Convgni mting. Appaltator Srvizio portirato custoa Idntificazion di luoghi L appalto ha pr oggtto il srvizio custoa di rlativi srvizi ausiliari supporto prsso gli fici dll Univrsità Eficio S. Faustino Via S. Faustino 74/b da lundì a vnrdì 07,45/13,30 17,00/19,00 Eficio S. Chiara Contrada Santa Chiara,50 da lundì a vnrdì 08,00/11,30 17,00/19,00 Eficio Brixia Via San Faustino,64 da lundì a vnrdì 08,00/11,00 16,00/19,00 Eficio Palazzo Calini ai Fiumi Via Battagli,58 da lundì a vnrdì 07,30/10,30-17,15/19,15 Eficio Casa di Mrcanti Corso Mamli,27 da lundì a giovdì 08,00/11,00 17,00/19,00 Eficio Casa di Mrcanti Corso Mamli,27 vnrdì 08,00/11,00-12,00/14,00 Eficio Inggnria Via Branz 38 da lundì a vnrdì 08,00/11,30 15,30/19,00 Eficio Nuovi Spazi Via Branz 43 da lundì a vnrdì 07,30/11,00 15,30/19,00 Inggnria Eficio Mcina Vial Europa,11 da lundì a giovdì 07,30/10,00 17,00/19,00 Eficio Mcina Vial Europa,11 vnrdì 07,30/10,00 12,00/18,00 8

9 Analisi di rischi intrfrnziali I rischi cosiddtti intrfrnziali sono stati analizzati considrando l du attività, committnt appaltator rlativamnt a tutti i tipi rischi prsnti. Nllo schma sgunt sono vidnziati in manira sinttica i rischi, la valutazion dgli stssi gli intrvnti da attuar pr l liminazion o almno la riduzion al minimo dgli stssi. Pr la valutazion dgli stssi è stata ralizzata la sgunt tablla criticità con l attribuzion una scala grarchica intrvnti la rlativa tmpistica intrvnto. Criticità Idntificazion dl Tmpistica intrvnto Assnt Non sist il Trascurabil È prsnt il ma in manira trascurabil. Il è minimo. Attuando l normali procdur prvnzion protzion prvist nl sito Al vrificarsi dll vnto produttivo si limina ogni pricolo Modrato È prsnt il. È ncssario attuar procdur spciali nl caso ci sia possibil da intrfrnza Rilvant È prsnt il. L procdur dvono ssr attuat inpndntmnt dal vrificarsi o mno dll vnto. Tali procdur fanno part intgrant di piani sicurzza di singoli soggtti coinvolti (committnt, appaltator) Attuar l procdur al vrificarsi dll vnto (or lzion) Smpr inpndntmnt dl vrificarsi dll vnto Rischio Rumor Soggtti coinvolti oggtto analisi Ubicazion Tipologia valutata Soggtti sposti Prsnza intrfrnzi al Valutazion dl intrfrnzi al Misur prvnzion protzion adottat Tmpistica intrvnto Univrsità dattica, ricrca convgni mting Ar strn, ar intrn transito Rumor Allivi, ospiti congrssi convgni I livlli sposizion al rumor risultano ssr Assnt Nssuna

10 Appaltator Srvizio custoa Ar strn, ar intrn transito trascurabili in prossimità dll uscita dll aul Rumor Mastranz L attività non producono rumori apprzzabil i Assnt nssuna Rischio Incno Soggtti coinvolti oggtto analisi Ubicazion Tipologia valutata Soggtti sposti Prsnza intrfrnzial Valutazion dl intrfrnzi al Misur prvnzion protzion adottat Tmpisti ca intrvnt o Univrsità Appaltator dattica, ricrca convgni mting Srvizio custoa Ar strn, ar intrn transito Ar strn, ar intrn transito Incno Allivi, I prsi antincno ospiti prsnti sono congrssi sufficinti a convgni frontggiar ogni tipo incno drivant dall attività oggtto dl prsnt documnto Incno Mastranz I prsi antincno prsnti sono sufficinti a frontggiar ogni tipo incno drivant dall attività oggtto dl prsnt documnto Trascurabil Trascurabil Prsi antincno. Formazion d informazion dl prsonal dll Atno Prsi antincno. Formazion d informazion dl prsonal dll oprator conomico Rischio Chimico, Fisico, Biologico, Polvri, Vibrazioni Soggtti coinvolti oggtto analisi Ubicazion Tipologia valutata Soggtti sposti Prsnza intrfrnzi al Valutazion dl intrfrnzi al Misur prvnzion protzion adottat Tmpistica intrvnto Univrsità dattica, ricrca convgni mting Ar strn, ar intrn transito Rischio chimico fisico biologico polvri vibrazion Allivi, ospiti congrssi convgni 10 I rischi lttrici pr il prsonal dll Atno dovuto Assnt Efficinza dgli impianti. Dichiarazioni conformità -----

11 i all allaccia mnto dll attrzzatur agli impianti dll Atno sono trascurabili. Ogni oprazion agli impianti dovrà ssr ffttuata dal prsonal tcnico dll Atno. dgli impianti. Appaltator Srvizio custoa Ar strn, ar intrn transito Rischio chimico fisico biologico polvri vibrazion i Mastranz I rischi sono rifribili ai rischi lttrici in caso allacciamnt o agli impianti sistnti. Tal fas dovrà ssr sguita da prsonal spcializzat o dai rsponsabili tcnici dlla sd dll Atno Assnt Assistnza all fasi lavorativ fornita dal prsonal tcnico dll Atno Rischio Movimntazion matriali Soggtti coinvolti oggtto analisi Ubicazion Tipologia valutata Soggtti sposti Prsnza intrfrnzi al Valutazion dl intrfrnzi al Misur prvnzion protzion adottat Tmpistica intrvnto Univrsità dattica, ricrca convgni mting Ar strn, ar intrn transito Movimnt azion manual di carichi non è applicabil pr il prsonal dll Atn o. Allivi, ospiti congrssi convgni Il Rischio da Movimntaz ion manual di carichi non è applicabil pr il prsonal Assnt Adguata cartllonistica

12 dll Atno. Appaltator Srvizio custoa Ar strn, ar intrn transito Movimnt azion manual di carichi non è applicabil pr il prsonal dll Atn o. Mastranz da Movimntaz ion manual di carichi non è applicabil pr il prsonal dll oprato r conomico Assnt Adguata cartllonistica Gstion dll mrgnz d vacuazion Sogg tti coinv olti oggtto analisi Ubicazi on Tipologia valutata Soggtti sposti Prsnza intrfrnzial Valutazion dl intrfrnzi al Misur prvnzion protzion adottat Tmpistica intrvnto Univ rsità dattica, ricrca convgn i mting Ar strn, ar intrn transito Gstion dll mrgnz d vacuazio n Allivi, ospiti congrssi convgni La gstion dll mrgnz dll vacuazioni avvin scondo il piano mrgnza d vacuazion rdatto pr l intra sd dll Atno. I pndnti dlla tta appaltatric dvono ottmprar all istruzioni impartit nl piano mrgnza d vacuazion. Evntuali procdur prvist nl piano mrgnza dlla socità appaltatric dvono ssr intgrat con il Piano mrgnza pr la sd Modrato Formazion d informazion. Prov sodo. Adguata cartllonistica. Nl caso intrzion vi o uscit mrgnza provvdr alla prsposizion prcorsi altrnativi o sguir l lavorazioni in giorni scarso affollamnto (sabato) Immata. Istruir l mastranz sull procdur sodo da attuar in caso mrgnza. Appa ltator Srvizio custo a Ar strn, ar intrn transito Gstion dll mrgnz d vacuazio n Mastranz La gstion dll mrgnz dll vacuazioni avvin scondo il piano mrgnza d vacuazion rdatto pr l intra sd dll Atno. I Modrato Formazion d informazion. Prov sodo. Adguata cartllonistica. Nl caso Immata. Istruir l mastranz sull procdur sodo da attuar in caso 12

13 pndnti dlla tta appaltatric dvono ottmprar all istruzioni impartit nl piano mrgnza d vacuazion. Evntuali procdur prvist nl piano intrzion vi o uscit mrgnza provvdr alla prsposizion prcorsi mrgnza dlla socità appaltatric dvono ssr intgrat con il Piano mrgnza pr la sd mrgnza. 13

04/11/2014. Coordinatore per la progettazione. Coordinatore per l esecuzione

04/11/2014. Coordinatore per la progettazione. Coordinatore per l esecuzione Committnt /o Rsponsabil di lavori Imprsa affidataria, Imprs scutrici Lavoratori autonomi 1 Committnt CHI E : soggtto pr conto dl qual l intra opra vin ralizzata, indipndntmnt da vntuali frazionamnti dlla

Dettagli

COMUNE DI MONTERIGGIONI DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE RICOGNITIVA DEI RISCHI INTERFERENTI STANDARD PARTE II SEZIONE IDENTIFICATIVA DEI RISCHI SPECIFICI DELL AMBIENTE E MISURE DI PREVENZIONE E PROTEZIONE

Dettagli

MAGAZZINO EX GUALA VIA S. GIOVANNI BOSCO, - ALESSANDRIA PROCEDURA DI CONTROLLO DEGLI ACCESSI ALL INTERNO DELL AREA

MAGAZZINO EX GUALA VIA S. GIOVANNI BOSCO, - ALESSANDRIA PROCEDURA DI CONTROLLO DEGLI ACCESSI ALL INTERNO DELL AREA CITTÀ DI ALESSANDRIA SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE PIAZZA DELLA LIBERTÀ n. 1 MAGAZZINO EX VIA S. GIOVANNI BOSCO, - ALESSANDRIA PROCEDURA DI CONTROLLO DEGLI ACCESSI ALL INTERNO DELL AREA FILE: procdura

Dettagli

COMUNE DI BOLOGNA Dipartimento Economia e Promozione della Città

COMUNE DI BOLOGNA Dipartimento Economia e Promozione della Città COMUNE DI BOLOGNA Dipartimnto Economia Promozion dlla Città Allgato C all Avviso pubblico pr la prsntazion di progtti di sviluppo alla Agnda Digital di Bologna Modllo di dichiarazion sul posssso di rquisiti

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA. tra. Prefettura di Roma. Università di Roma La Sapienza. Università degli Studi di Roma Tor Vergata

PROTOCOLLO D INTESA. tra. Prefettura di Roma. Università di Roma La Sapienza. Università degli Studi di Roma Tor Vergata PROTOCOLLO D INTESA tra Prfttura di Roma Univrsità di Roma La Sapinza Univrsità dgli Studi di Roma Tor Vrgata Univrsità dgli Studi Roma Tr 1 PREMESSO ch con dcrto dl Prsidnt dl Consiglio di Ministri dl

Dettagli

SERVIZIO LUCE 3 - Criteri di sostenibilità

SERVIZIO LUCE 3 - Criteri di sostenibilità SERVIZIO LUCE 3 - Critri sostnibilità 1. Oggtto dll iniziativa La Convnzion ha com oggtto l attività acquisto dll nrgia lttrica, srcizio manutnzion dgli impianti illuminazion pubblica, nonché gli intrvnti

Dettagli

Prot. n. AOODGEFID/7724 Roma, 12/05/2016. Al Dirigente Scolastico I.C. 1^ CASSINO VIA BELLINI, 1 03043 CASSINO FROSINONE LAZIO

Prot. n. AOODGEFID/7724 Roma, 12/05/2016. Al Dirigente Scolastico I.C. 1^ CASSINO VIA BELLINI, 1 03043 CASSINO FROSINONE LAZIO Ministro dll Istruzion, dll Univrsità dlla Ricrca Dipartimnto pr la Programmazion la gstion dll risors uman, finanziari strumntali Dirzion Gnral pr intrvnti in matria di dilizia scolastica, pr la gstion

Dettagli

CHECK LIST per i Controlli di Sicurezza sul lavoro

CHECK LIST per i Controlli di Sicurezza sul lavoro AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA INTEGRATA VERONA (D.Lgs. n. 517/1999 - Art. 3 L.R.Vnto n. 18/2009) SERVIZIO PREVENZIONE PROTEZIONE Dirttor: Ing. Maurizio Lornzi Sd di Borgo Roma P.l L.A. Scuro, 10-37134

Dettagli

Procedura Operativa Standard. Internal Dealing. Rev. 0 In vigore dal 28 marzo 2012 COMITATO DI CONTROLLO INTERNO. Luogo Data Per ricevuta

Procedura Operativa Standard. Internal Dealing. Rev. 0 In vigore dal 28 marzo 2012 COMITATO DI CONTROLLO INTERNO. Luogo Data Per ricevuta REDATTO: APPROVATO: APPROVATO: INTERNAL AUDITOR COMITATO DI CONTROLLO INTERNO C.D.A. Luogo Data Pr ricvuta INDICE 1.0 SCOPO E AMBITO DI APPLICAZIONE 2.0 RIFERIMENTI NORMATIVI 3.0 DEFINIZIONI 4.0 RUOLI

Dettagli

(ai sensi dell art. 26, comma 3 del D. Lgs. 81/08) Fondazione Don Mozzatti D Aprili. direzione@donmozzatti.it. Dott.

(ai sensi dell art. 26, comma 3 del D. Lgs. 81/08) Fondazione Don Mozzatti D Aprili. direzione@donmozzatti.it. Dott. VALUTAZIONE DEI RISCHI E MISURE DI PREVENZIONE E PROTEZIONE DA ADOTTARE PER LA FORNITURA PER 36 MESI DI DERRATE ALIMENTARI D.U.V.R.I. PRELIMINARE PER PROCEDURA DI AFFIDAMENTO (ai snsi dll art. 26, comma

Dettagli

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA SETTORE ECONOMICO PROFESSIONALE 1 SETTORE EDILIZIA Procsso Costruzion di difici di opr di inggnria civil/industrial Squnza di procsso

Dettagli

le Segreterie degli Organi di Coordinamento delle rr.ss.aa. FABI DIRCREDITO SINFUB

le Segreterie degli Organi di Coordinamento delle rr.ss.aa. FABI DIRCREDITO SINFUB In rlazion a quanto prvisto dall art.2120 C.C., dall norm di lgg dagli accordi collttivi vignti, convngono ch, in aggiunta alla casistica sprssamnt prvista, il dipndnt possa chidr la anticipazion dl proprio

Dettagli

ASSESSORATO DELLA PROGRAMMAZIONE, BILANCIO, CREDITO E ASSETTO DEL TERRITORIO Centro Regionale di Programmazione

ASSESSORATO DELLA PROGRAMMAZIONE, BILANCIO, CREDITO E ASSETTO DEL TERRITORIO Centro Regionale di Programmazione ASSESSORATO DELLA PROGRAMMAZIONE, BILANCIO, CREDITO E ASSETTO DEL TERRITORIO Cntro Rgional di Programmazion I n t r POR Sardgna FESR 2007/2013 - ASSE VI COMPETITIVITÀ Lina di attività 6.1.1.A Promozion

Dettagli

INTERNAZIONALIZZ. E MARKETING TERRITORIALE DETERMINAZIONE. Estensore TENNENINI MASSIMO. Responsabile del procedimento TENNENINI MASSIMO

INTERNAZIONALIZZ. E MARKETING TERRITORIALE DETERMINAZIONE. Estensore TENNENINI MASSIMO. Responsabile del procedimento TENNENINI MASSIMO REGIONE LAZIO Dirzion Rgional: Ara: SVILUPPO ECONOMICO E ATTIVITA PRODUTTIVE INTERNAZIONALIZZ. E MARKETING TERRITORIALE DETERMINAZIONE N. G09834 dl 08/07/2014 Proposta n. 11437 dl 01/07/2014 Oggtto: Attuazion

Dettagli

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO Rprtorio n. 712/2014 Prot. n. 39292/X/4 dl 19.12.2014 Oggtto: dtrminazioni in ordin al subntro dll Univrsità di Brgamo, mdiant la cssion dl contratto disciplinata dal cod.civ. artt. 1406 sgg., ni contratti

Dettagli

Il DIPARTIMENTO DI ECONOMIA SCIENZE E DIRITTO DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI EMANA

Il DIPARTIMENTO DI ECONOMIA SCIENZE E DIRITTO DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI EMANA Il DIPARTIMENTO DI ECONOMIA SCIENZE E DIRITTO DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI EMANA il sgunt bando pr la coprtura di insgnamnti dl Dipartimnto di ECONOMIA, SCIENZE E DIRITTO mdiant contratti di diritto privato

Dettagli

COMUNE DI MOZZECANE Provincia di Verona Via C.B. Brenzoni n. 26 CF/PI 00354500233

COMUNE DI MOZZECANE Provincia di Verona Via C.B. Brenzoni n. 26 CF/PI 00354500233 COMUNE DI MOZZECANE Provincia di Vrona Via C.B. Brnzoni n. 26 CF/PI 00354500233 Mozzcan, 30.08.2011 AFFIDAMENTO SERVIZIO DI ILLUMINAZIONE VOTIVA NEI CIMITERI COMUNALI ATTIVITÀ DI COOPERAZIONE E (art. 26

Dettagli

La Formazione in Bilancio delle Unità Previsionali di Base

La Formazione in Bilancio delle Unità Previsionali di Base La Formazion in Bilancio dll Unità Prvisionali di Bas Con la Lgg 3 april 1997, n. 94 sono stat introdott l Unità Prvisionali di Bas (di sguito anch solo UPB), ch rapprsntano un di aggrgazion di capitoli

Dettagli

U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I M A C E R A T A. AREA PERSONALE Ufficio Personale tecnico amministrativo

U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I M A C E R A T A. AREA PERSONALE Ufficio Personale tecnico amministrativo U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I M A C E R A T A AREA PERSONALE Ufficio Prsonal tcnico amministrativo Macrata, li 30.10.2008 Prot. N. 11694 IPP/29 d Ai Magnifici Rttori dll Univrsità Ai Dirttori

Dettagli

ACCORDO DI COLLABORAZIONE TRA LA REGIONE VENETO E L UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PADOVA, L UNIVERSITA DEGLI

ACCORDO DI COLLABORAZIONE TRA LA REGIONE VENETO E L UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PADOVA, L UNIVERSITA DEGLI ACCORDO DI COLLABORAZIONE TRA LA REGIONE VENETO E L UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PADOVA, L UNIVERSITA DEGLI STUDI DI VERONA, L UNIVERSITA IUAV DI VENEZIA, L UNIVERSITA CA FOSCARI E L AZIENDA REGIONALE PER

Dettagli

PIANO GESTIONE EMERGENZE INTERNE

PIANO GESTIONE EMERGENZE INTERNE CADUTA NEVE-FORMAZIONE DI GHIACCIO E ONDATE DI GRANDE FREDDO Roma, 02/2015 Rv.06/annual Pagina 1 di 6 Sd lgal Circonvallazion Gianicolns 87-00152 Roma A.Orlli. Tl. 3387 PIANO GESTIONE EMERGENZE INTERNE

Dettagli

Deliberazione n. 246 del 10 aprile 2014

Deliberazione n. 246 del 10 aprile 2014 Dlibrazion n. 246 dl 10 april Dirttor Gnral Dr. Robrto Bollina Coadiuvato da: Giancarlo Bortolotti Dirttor Amministrativo Carlo Albrto Trsalvi Dirttor Sanitario Giuspp Giorgio Inì Dirttor Social Il prsnt

Dettagli

IL TESTO UNICO. Decreto Legislativo del 9 Aprile 2008 n 81. Modificato dal. Decreto Legislativo del 3 Agosto 2009 n 106. Obiettivi principali

IL TESTO UNICO. Decreto Legislativo del 9 Aprile 2008 n 81. Modificato dal. Decreto Legislativo del 3 Agosto 2009 n 106. Obiettivi principali Dcrto Lgislativo n. 81/08 Miglioramnto sut sicurzza di lavoratori Dvrto Lgislativo N 106/09 Attuazion dll articolo 1 lgg 3 agosto 2007 n 123 in matria di tutla sut sicurzzani luoghi di lavoro Dirttiva

Dettagli

Le Reti di Impresa: aspetti operativi e commerciali

Le Reti di Impresa: aspetti operativi e commerciali L Rti Imprsa: asptti oprativi commrciali Stfano COCCHIERI Had of Soft Loans Contributions & Subsis Prugia, 21 Novmbr 2012 IL CONTRATTO DI RETE ll Contratto rapprsnta una forma aggrgativa ibrida aggiuntiva

Dettagli

REPORT APPRENDISTATO

REPORT APPRENDISTATO REPORT APPRENDISTATO Rilascio 19 gnnaio 2015 Aggiornamnto 7 gnnaio 2015 PROGRAMMA POT Pianificazion Trritorial Oprativa Sommario DOCUMENTI ATTUATIVI DELLA APPRENDISTATO... 3 Tab. 1 Apprnstato pr la qualifica

Dettagli

XXX SPA Stabilimento di xxx (xx) REGISTRO FORMAZIONE/ADDESTRAMENTO CONTINUI LAVORATORI CAPIREPARTO PREPOSTI VICE CAPIREPARTO REPARTO.

XXX SPA Stabilimento di xxx (xx) REGISTRO FORMAZIONE/ADDESTRAMENTO CONTINUI LAVORATORI CAPIREPARTO PREPOSTI VICE CAPIREPARTO REPARTO. Pag. 1/10 REGISTRO FORMAZIONE/ADDESTRAMENTO CONTINUI LAVORATORI CAPIREPARTO PREPOSTI VICE CAPIREPARTO REPARTO. Pr form azion/ addst ram nt o cont inui si intnd la attività di addstramnto, vrbal / o pratico,

Dettagli

ENTE PARCO NATURALE REGIONALE DEI MONTI LUCRETILI

ENTE PARCO NATURALE REGIONALE DEI MONTI LUCRETILI ENTE PARCO NATURALE REGIONALE DEI MONTI LUCRETILI DEL IBERAZIONE DEL COMM ISSA IUO STRAORDINARIO N. J. i DEL,1.1, I 06 / ~A Ù OGGETTO: POR FESR LAZIO 2007-2013 INTERVENTO DENOMINATO " DA r.'tonte r.'iat

Dettagli

ACCORDO DI COLLABORAZIONE

ACCORDO DI COLLABORAZIONE ACCORDO DI COLLABORAZIONE TRA EXPO 2015 S.p.A. Rgion Lombardia il Ministro dll Istruzion, dll Univrsità dlla Ricrca Ufficio Scolastico Rgional pr la Lombardia in accordo con ANCI Lombardia Rgion Ecclsiastica

Dettagli

SIMT-POS 042 GESTIONE INDICATORI E MIGLIORAMENTO CONTINUO SIMT

SIMT-POS 042 GESTIONE INDICATORI E MIGLIORAMENTO CONTINUO SIMT 1 Prima Stsura Data: 14-08-2014 Rdattori: Gasbarri, Rizzo SIMT-POS 042 GESTIONE INDICATORI E MIGLIORAMENTO CONTINUO SIMT Indic 1 SCOPO... 2 2 CAMPO D APPLICAZIONE... 2 3 DOCUMENTI DI RIFERIMENTO... 2 4

Dettagli

Sicurezza informativa: verso l integrazione dei sistemi di gestione per la sicurezza

Sicurezza informativa: verso l integrazione dei sistemi di gestione per la sicurezza Sicurzza informativa: vrso l intgrazion di sistmi di gstion pr la sicurzza Convgno ABI Banch Sicurzza 2006 Roma, 7 Giugno 2006 Raoul Savastano, Rsponsabil Srvizi Sicurzza KPMG Irm Advisory Agnda Il problma

Dettagli

Tipologie di controllo a cui sono assoggettate le imprese di competenza dell'amministrazione comunale (art. 25 comma 1 lettera a) DLgs 33/2013)

Tipologie di controllo a cui sono assoggettate le imprese di competenza dell'amministrazione comunale (art. 25 comma 1 lettera a) DLgs 33/2013) Attività d'imprsa Titolo ncssario pr l'avvio dll'attività d'imprsa Tipologi di controllo a cui sono assoggttat l imprs di comptnza dll'amministrazion comunal (art. 25 comma 1 lttra a) DLgs Elnco dgli obblighi

Dettagli

SCHEDA ELENCO TIPOLOGIE DI CONTROLLO SULLE IMPRESE Art. 25 D.Lgs. n. 33/2013

SCHEDA ELENCO TIPOLOGIE DI CONTROLLO SULLE IMPRESE Art. 25 D.Lgs. n. 33/2013 SCHEDA ELENCO TIPOLOGIE DI CONTROLLO SULLE IMPRESE Art. 25 D.Lgs. n. 33/2013 TRASPORTI Tipo procdimnto Normativa Tipologia imprs Tipologia controllo Organismo di controllo Critri di controllo Modalità

Dettagli

730, Unico 2014 e Studi di settore

730, Unico 2014 e Studi di settore 730, Unico 2014 Stu sttor Pillol aggiornamnto N. 39 27.06.2014 Il prosptto Dati bilancio in Unico2014 ENC. La riconciliazion dati dllo Stato Patrimonial nl prosptto Dati bilancio. Catgoria: Dichiarazion

Dettagli

Matrice storica delle emissioni del documento

Matrice storica delle emissioni del documento (Rdatto dal Consiglio Dirttivo ai snsi pr gli fftti dll articolo 23. punto 6) dllo STATUTO dll Associazion ONLUS IL BRUCO, approvato dall Assmbla di Soci firmato dal Prsidnt dlla stssa. Ragion Social Sd

Dettagli

qualifica cognome e nome presenze Rettore Presidente Luigi Lacchè P Componenti interni Laura Marchegiani P Roberto Perna

qualifica cognome e nome presenze Rettore Presidente Luigi Lacchè P Componenti interni Laura Marchegiani P Roberto Perna Oggtto: Convnzion intratno pr la ralizzazion dl mastr di I livllo in Global managmnt for China (GMC) dizion anno accadmico 2015/2016 N. o.d.g.: 05.1 C.d.A. 30.10.2015 Vrbal n. 9/2015 UOR: Ara affari gnrali

Dettagli

Casi clinici Una Esperienza di Trattamento ACUDETOX Antifumo in Fabbrica

Casi clinici Una Esperienza di Trattamento ACUDETOX Antifumo in Fabbrica Una Esprinza di Trattamnto ACUDETOX Antifumo in Fabbrica Rmo ANGELINO Dirttor SC Dipndnz Patologich - ASL 10 Pinrolo TO, Antonio POTOSNJAK I.P. SC Dipndnz Patologich - ASL 10 Pinrolo TO Prmssa La rlazion

Dettagli

EUCENTRE. European Centre for Training and Research in Earthquake Engineering

EUCENTRE. European Centre for Training and Research in Earthquake Engineering Europan Cntr for Rsarch in Earthquak Enginring Parr sulla vntual obbligatorità di un intrvnto di adguamnto sismico nll ambito dll intrvnto di ristrutturazion, adguamnto ampliamnto dlla Casa Albrgo pr Anziani

Dettagli

Circolare n. 1 Prot. n. 758 Roma 29/01/2015

Circolare n. 1 Prot. n. 758 Roma 29/01/2015 Ministro dll Istruzion, dll Univrsità dlla Ricrca Dipartimnto pr il sistma ducativo di istruzion formazion Dirzion Gnral pr gli ordinamnti scolastici la valutazion dl sistma nazional di istruzion Circolar

Dettagli

b) promuovere e diffondere la cultura della legalità e della cittadinanza responsabile fra i giovani;

b) promuovere e diffondere la cultura della legalità e della cittadinanza responsabile fra i giovani; CONVENZIONE FRA IL COMUNE DI CASTEL MAGGIORE, L UNIONE RENO GALLIERA E I COMUNI DI ARGELATO, BENTIVOGLIO, SAN GIORGIO DI PIANO, SAN PIETRO IN CASALE, CASTELLO D ARGILE, PIEVE DI CENTO, GALLIERA, PER LA

Dettagli

COMUNE DI SAN GIOVANNI IN PERSICETO. Provincia di Bologna REP. 16820 CONVENZIONE PER LA REALIZZAZIONE DEL SISTEMA MUSEALE DI TERRED ACQUA

COMUNE DI SAN GIOVANNI IN PERSICETO. Provincia di Bologna REP. 16820 CONVENZIONE PER LA REALIZZAZIONE DEL SISTEMA MUSEALE DI TERRED ACQUA Esnt dall imposta di bollo ai snsi dll art. 16 dlla tablla allgato B) al D.P.R. 26/10/1972 N. 642 succ. modif. COMUNE DI SAN GIOVANNI IN PERSICETO Provincia di Bologna REP. 16820 CONVENZIONE PER LA REALIZZAZIONE

Dettagli

Interventi di risanamento conservativo e adeguamento alle norme

Interventi di risanamento conservativo e adeguamento alle norme Intrvnti risanamnto consrvativo adguamnto all norm SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO G. MAMELI IN VIA BLIGNY La scuola scondaria primo grado G. Mamli, in via Bligny ha sd in ficio ch si sviluppa su tr livlli

Dettagli

ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI

ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI COMUNICATO STAMPA Informazioni rlativ ai piani di stock option di ITALMOBILIARE S.p.A. ITALCEMENTI S.p.A. già sottoposti alla dcision di rispttivi organi comptnti antcdntmnt

Dettagli

17 settembre 2008 Palazzo della Cultura e dei Congressi di Bologna Dott. Fabrizio Zecchin SCS Azioninnova S.p.A.

17 settembre 2008 Palazzo della Cultura e dei Congressi di Bologna Dott. Fabrizio Zecchin SCS Azioninnova S.p.A. I SGSL il Modllo Organizzativo L lin guida INAIL la OHSAS 18001: carattristich spcificità 17 sttmbr 2008 Palazzo dlla Cultura di Congrssi di Bologna Dott. Fabrizio Zcchin SCS Azioninnova S.p.A. OBIETTIVO

Dettagli

Task Force deleghe al territorio Secondo incontro

Task Force deleghe al territorio Secondo incontro 1 Task Forc dlgh al trritorio Scondo incontro Roma 03 novmbr 2008 2 Immobili acquisti Esignz rilvat Strumnti gstionali Stratgia intrvnto Attività di gruppi lavoro trritoriali Prossimi Ambiti Analisi: S&S

Dettagli

RISERVATO AI DIPENDENTI DEL SISTEMA REGIONE

RISERVATO AI DIPENDENTI DEL SISTEMA REGIONE AVVISO PER LA RACCOLTA DI MANIFESTAZIONE DI INTERESSE ALL ASSEGNAZIONE TEMPORANEA AI SENSI DELL ART. 39 C. 1 LR 31/1998 PRESSO L ENTE FORESTE DELLA SARDEGNA RISERVATO AI DIPENDENTI DEL SISTEMA REGIONE

Dettagli

Classe di abilitazione (o classe di concorso) Reclutamento docenti e Graduatorie http://www.istruzione.it/urp/reclutamento.shtml

Classe di abilitazione (o classe di concorso) Reclutamento docenti e Graduatorie http://www.istruzione.it/urp/reclutamento.shtml Class di abilitazion (o class di concorso) La class di concorso è una sigla alfa numrica con la qual si indica l insim di matri ch possono ssr insgnat da un docnt. Indica una particolar cattdra di insgnamnto,

Dettagli

Regolamento per la certificazione dei Sistemi di Gestione e/o Prodotto Integrati secondo lo schema Food Expo Excellence

Regolamento per la certificazione dei Sistemi di Gestione e/o Prodotto Integrati secondo lo schema Food Expo Excellence Rgolamnto pr la crtificazion di Sistmi di Gstion /o Prodotto Intgrati scondo lo schma Food Expo Excllnc In vigor dal 04/03/2014 Agroqualità S.p.A. Vial Csar Pavs, 305-00144 Roma - Italia Tl. +39 06 54228675

Dettagli

Prot. 16996 Vigonza, lì 26.06.2014. Risposte ai quesiti in merito alla gara d appalto per l asilo nido comunale 2014-2017.

Prot. 16996 Vigonza, lì 26.06.2014. Risposte ai quesiti in merito alla gara d appalto per l asilo nido comunale 2014-2017. COMUNE DI VIGONZA PROVINCIA DI PADOVA Via Cavour n. 16 - C.F. 800100280 Tl. 0498090211 - Fax 0498090200 www.comun.vigonza.pd.it I AREA AMMINISTRATIVA SETTORE SOCIALE Prot. 16996 Vigonza, lì 26.06.2014

Dettagli

Accordo quadro-operativo. tra. ICE - Agenzia per la promozione all estero e l internazionalizzazione delle imprese italiane

Accordo quadro-operativo. tra. ICE - Agenzia per la promozione all estero e l internazionalizzazione delle imprese italiane Accordo quadro-oprativo ICE - Agnzia pr la promozion all stro l intrnazionalizzazion dll imprs italian RtImprsa, Agnzia Confdral pr l Rti di Imprsa L ICE - Agnzia pr la promozion all stro intrnazionalizzazion

Dettagli

REPORT APPRENDISTATO

REPORT APPRENDISTATO REPORT APPRENDISTATO Rilascio 9 gnnaio 2015 Aggiornamnto 7 gnnaio 2015 PROGRAMMA POT Pianificazion Trritorial Oprativa Sommario DOCUMENTI ATTUATIVI DELLA MISURA APPRENDISTATO... 3 Tab. 1 Apprndistato pr

Dettagli

\# t.u3gra '''- PrgFf,.2il.-a.//9"-* "/4

\# t.u3gra '''- PrgFf,.2il.-a.//9-* /4 UNIONE EUROPEA lnlzìitlrva n J:ì\,)ra dr 1 ()al::tii,..ìtìrì,rf iì,{ìy,ì,r,lrì! 0rltJ(ì Sr)(jrilÌr ì)jlrír..) # A.N.AC. Autó.it! N.rrronalr tutlcorrurron. Ona-*,*,1*". **-,a; ",1,/9",*,*o-'6*,Jàr*Z w,r#h.'úr*h,*,

Dettagli

Comune di Frossasco. Provincia di Torino AVVISO PUBBLICO

Comune di Frossasco. Provincia di Torino AVVISO PUBBLICO Comun di Frossasco Provincia di Torino AVVISO PUBBLICO PER L INDIVIDUAZIONE DEL SOGGETTO ATTUATORE BENEFICIARIO DEL CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO A COPERTURA DELLE SPESE EFFETTIVAMENTE SOSTENUTE E DOCUMENTATE,

Dettagli

Modello UNICO MENSA Comuni di Val della Torre e Caselette agg-to 29.05.2015

Modello UNICO MENSA Comuni di Val della Torre e Caselette agg-to 29.05.2015 COMUNE di VAL DELLA TORRE COMUNE di CASELETTE Ufficio Srvizi Scolastici Associati pr il srvizio di rfzion scolastica la riscossion informatizzata dll rtt rfzion, trasporto scuolabus d assistnza mnsa Piazza

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI EDIFICI DI COMPETENZA COMUNALE DAL 01.07.2009 AL 30.06.

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI EDIFICI DI COMPETENZA COMUNALE DAL 01.07.2009 AL 30.06. CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI EDIFICI DI COMPETENZA COMUNALE DAL 01.07.2009 AL 30.06.2010 Art. 1 -Oggtto dll appalto 1. L Amministrazion comul di Montmurlo

Dettagli

AGE.AGEDREMR.REGISTRO UFFICIALE.0056784.20-12-2013-I

AGE.AGEDREMR.REGISTRO UFFICIALE.0056784.20-12-2013-I AGE.AGEDREMR.REGISTRO UFFICIALE.0056784.20-12-2013-I Comun di Forlì COMUNE DI RAVENNA Convnzion pr la promozion dlla lgalità fiscal abitativa dgli studnti dll Univrsità di Bologna Poli Romagna pr il rilascio

Dettagli

isrrrutc COS/JPRENSÌVG DJ SCUOLA

isrrrutc COS/JPRENSÌVG DJ SCUOLA prot2581_14.pdf http://www.istruzion.it/allgatì/2014/prot2581 M1URAOODGOS prot. 2581 Roma, 09/04/2014 isrrrutc COS/JPRENSÌVG DJ SCUOLA MATERNA ELftfctfTArtE H MEDIA «WALETTO (CTl Ai Dirttori Gnrali dgli

Dettagli

Si comunica che verrà attivato un corso coni figc, al raggiungimento del numero minimo di 35 iscritti, presso la delegazione di Milano.

Si comunica che verrà attivato un corso coni figc, al raggiungimento del numero minimo di 35 iscritti, presso la delegazione di Milano. 1) CORSI CONI FIGC STAGIONE 2011 2012 Bando Corso CONI FIGC MILANO Si comunica ch vrrà attivato un corso coni figc, al raggiungimnto dl numro minimo di 35 iscritti, prsso la dlgazion di Milano. Potranno

Dettagli

TEMPI SOGGETTI AZIONI Gennaio- Docenti dei due ordini di scuola e Pianificazione del progetto ponte per gli Anno

TEMPI SOGGETTI AZIONI Gennaio- Docenti dei due ordini di scuola e Pianificazione del progetto ponte per gli Anno PROGETTO PONTE TRA ORDINI DI SCUOLA Pr favorir la continuità ducativo didattica nl momnto dl passaggio da un ordin di scuola ad un altro, si labora un pont, sul modllo di qullo sottolncato. TEMPI SOGGETTI

Dettagli

CONTRATTO DI FORNITURA DI SERVIZIO. tra

CONTRATTO DI FORNITURA DI SERVIZIO. tra CONTRATTO DI FORNITURA DI SERVIZIO tra L Ent Circolo Didattico Statal con sd in Campi Bisnzio, Cod. Fisc. n. 80045390483, nlla prsona dl suo lgal rapprsntant pro-tmpor dott.ssa Ornlla Mrcuri l A.S.D. Polisportiva

Dettagli

REPORT DELLA VALUTAZIONE COLLETTIVA

REPORT DELLA VALUTAZIONE COLLETTIVA CONCORSO DI PROGETTAZIONE UNA NUOVA VIVIBILITA PER IL CENTRO DI NONANTOLA PROCESSO PARTECIPATIVO INTEGRATO CENTRO ANCH IO! REPORT DELLA VALUTAZIONE COLLETTIVA ESITO DELLE VOTAZIONI RACCOLTE DURANTE LE

Dettagli

Il punto sulla liberalizzazione del mercato postale

Il punto sulla liberalizzazione del mercato postale Il punto sulla libralizzazion dl mrcato postal Andra Grillo Il punto di vista di Post Italian sul procsso di libralizzazion l implicazioni concorrnziali; l carattristich dl srvizio univrsal nll ambito

Dettagli

Corso di Alta Formazione/Specialist. Lead Auditor Sistemi di Gestione per la Sicurezza. (ISO 19011:2012 - OHSAS 18001:2007) (40 ore) ISTUM

Corso di Alta Formazione/Specialist. Lead Auditor Sistemi di Gestione per la Sicurezza. (ISO 19011:2012 - OHSAS 18001:2007) (40 ore) ISTUM Corso di Alta Formazion/Spcialist Lad Auditor Sistmi di Gstion pr la Sicurzza (ISO 19011:2012 - ) (40 or) ISTUM ISTITUTO DI STUDI DI MANAGEMENT Corso riconosciuto 40 or Augusto di Prima Porta (particolar

Dettagli

visto il Protocollo d Intesa tra Regione Campania e Università degli Studi di Napoli

visto il Protocollo d Intesa tra Regione Campania e Università degli Studi di Napoli UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II SCUOLA DI MEDICINA E CHIRURGIA BANDO DI SELEZIONE PER L AFFIDAMENTO DI INRICHI DIDATTICI NEI CORSI DI LAUREA DELLE PROFESSIONI SANITARIE PER L ANNO ACDEMICO

Dettagli

Università degli Studi di Firenze Dipartimento di Ingegneria Civile ed Ambientale

Università degli Studi di Firenze Dipartimento di Ingegneria Civile ed Ambientale Univrsità dgli Studi di Firnz Dipartimnto di Inggnria Civil d Ambintal TARIFFARIO DELLE PRESTAZIONI IN CONTO TERZI (Approvato dal Consiglio di Dipartimnto dl 24/01/2002) ATTIVITÀ E SERVIZI OFFERTI PROVE

Dettagli

Approvato con Det. Dir. N. 541 del 21/04/2009 pubblicato sul BURPuglia n. 62 suppl. del 23/4/2009

Approvato con Det. Dir. N. 541 del 21/04/2009 pubblicato sul BURPuglia n. 62 suppl. del 23/4/2009 C.I.F.I.R. Istituto Antoniano Maschil Via A. Manzoni, 3-72024 ORIA (BR) 0831 848178 0831 846252 E-mail: cfp.oria@cifir.it C.F. / P.Iva: 02486990720 Schda Progtto Corso Oprator Socio Sanitario Cod. Corso

Dettagli

MATER NITÀ. La legge recentemente approvata non si limita ad emanare. eciale. congedi parentali. Legge sui congedi parentali. Legge 8 marzo2000 n.

MATER NITÀ. La legge recentemente approvata non si limita ad emanare. eciale. congedi parentali. Legge sui congedi parentali. Legge 8 marzo2000 n. Lcco Sp ciale congdi parntali Lgg 8 marzo2000 n. 53 Lgg sui congdi parntali La lgg rcntmnt approvata non si limita ad manar disposizioni spcifich pr il sostgno dlla matrnità dlla patrnità, pr il diritto

Dettagli

SCHEMA REQUISITI PER LA CERTIFICAZIONE DI AS, ETAS e MCAS. Rev. 03 Pagina 1 di 5

SCHEMA REQUISITI PER LA CERTIFICAZIONE DI AS, ETAS e MCAS. Rev. 03 Pagina 1 di 5 , ET Rv. 03 Pagina 1 di 5 a) Titolo di studio rquisito minimo b) Conoscnz c) Esprinza lavorativa total ET Diploma di Istruzion scondaria suprior Soggtto iscritto/a all albo di mdici chirurghi dlla provincia

Dettagli

Adoc Monza e Brianza, con sede in Monza, Via Ardigò n. 15, codice fiscale 94605750150 rappresentata dal Presidente Antonio Parrella

Adoc Monza e Brianza, con sede in Monza, Via Ardigò n. 15, codice fiscale 94605750150 rappresentata dal Presidente Antonio Parrella ACCORDO RELATIVO ALLE PROCEDURE CONCILIATIVE AMMINISTRATE DALLA CAMERA DI COMMERCIO, INDUSTRIA, ARTIGIANATO E AGRICOLTURA DI MONZA E BRIANZA tra Adiconsum Monza Brianza, con sd in Monza, Via Dant 17/A,

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 06.06.2008 N. 624

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 06.06.2008 N. 624 Anno XXXIX - N. 7 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LIGURIA Part II.07.008 - pag. 3778 Nazional l attività, intrss Protzion l Ambint, Rgion, in matria nonché l art. incidnti 11 ltt. rilvanti; j), affida

Dettagli

MINISTERO DELL'ISTRUZIONE, DELL'UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA

MINISTERO DELL'ISTRUZIONE, DELL'UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA FQflDI /TflUTTURfiU EUROPEA MINISTERO DELL'ISTRUZIONE, DELL'UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE"A. RONCALLI " Y7ALE DELLA VITTORIA, 77-92020 GROTTH (AG) -«0922 / 943313.S0922 / 945124

Dettagli

ALLEGATO N.3 STRATEGIE PER IL RECUPERO-POTENZIAMENTO E VALORIZZAZIONE ECCELLENZE

ALLEGATO N.3 STRATEGIE PER IL RECUPERO-POTENZIAMENTO E VALORIZZAZIONE ECCELLENZE ALLEGATO N.3 STRATEGIE PER IL RECUPERO-POTENZIAMENTO E VALORIZZAZIONE ECCELLENZE a. STRATEGIE PER IL RECUPERO DESTINATARI Il Rcupro sarà rivolto agli alunni ch prsntano ancora difficoltà nll adozion di

Dettagli

Le evoluzioni del Corporate Banking interbancario in Italia e in Europa

Le evoluzioni del Corporate Banking interbancario in Italia e in Europa Convgno ABI Tavola rotonda L voluzioni dl Corporat Banking intrbancario in Italia in Europa 11 cmbr 2009 Luigi Prissich DG Confindustria Srvizi innovativi Tcnologici Il Progtto Italia Digital Costruir

Dettagli

VILLEVENET E AS S O C IAZ IO NE

VILLEVENET E AS S O C IAZ IO NE MINISTERO DELL'ISTRUZIONE DELL'UN IVERSITÀ E DELLA RICERCA Istituto Rgional Vill Vnt VILLEVENET E AS S O C IAZ IO NE PROTOCOLLO D'INTESA TRA l'ufficio Scolastico Rgional pr il Vnto l' A~sociazion pr l

Dettagli

58 Bollettino Ufficiale. Serie Ordinaria n. 21 - Mercoledì 23 maggio 2012

58 Bollettino Ufficiale. Serie Ordinaria n. 21 - Mercoledì 23 maggio 2012 58 Bollttino Ufficial D.G. Occupazion politich dl lavoro T. c. dl d.d.u.o. 18 maggio 2012 - n. 4341 Tsto coornato dl d.d.u.o. 18 maggio 2012 - n. 4341 Approvazion dll avviso Dot imprsa - Formazion imprntor,

Dettagli

Piano di Sicurezza e Coordinamento

Piano di Sicurezza e Coordinamento INDIRIZZO CANTIERE: Via Giovanni XXIII n. 19 - Pinrolo (To) OPERA DA REALIZZARE: Rimozion ttto in trnit dlla scuola ma "Pot" succursal COMMITTENTE: Comun Pinrolo Piano Sicurzza Coornamnto ALLEGATI / PSC

Dettagli

Repubblica di Malta - Legge sull identità di genere Traduzione italiana di Roberto De Felice per ARTICOLO29

Repubblica di Malta - Legge sull identità di genere Traduzione italiana di Roberto De Felice per ARTICOLO29 - Rpubblica di Malta - Rpubblika ta' Malta - Rpublic of Malta - LEGGE pr il riconoscimnto la rgistrazion dl gnr di una prsona pr rgolar gli fftti di tal cambiamnto, nonché il riconoscimnto la tutla dll

Dettagli

COMUNE DI CASLANO MESSAGGIO MUNICIPALE N. 1116

COMUNE DI CASLANO MESSAGGIO MUNICIPALE N. 1116 CANTON z j J COMUNE DI CASLANO CONFEDERAZIONE SVIZZERA - TICINO MESSAGGIO MUNICIPALE N. 1116 Modifica parzial dii art. 56 di Rgolamnto organico i dipndnti comunali (ROD) con l insrimnto di nuov funzioni

Dettagli

Lampade di. emergenza MY HOME. emergenza. Lampade di

Lampade di. emergenza MY HOME. emergenza. Lampade di Lampad di Lampad di MY HOME 97 Lampad Carattristich gnrali Scopi dll illuminazion Ngli ambinti rsidnziali gli apparcchi di illuminazion non sono imposti da lggi o norm, ma divntano comunqu prziosi ausilii.

Dettagli

Le 4 tappe del processo

Le 4 tappe del processo Sistma Rifrimnto Vnto pr la Sicurzza nll Scuol Il Piano vacuazion scolastico CORSO DI FORMAZIONE PER 6.1b DIRIGENTI SCOLASTICI E PER DIRETTORI DEI SERVIZI GENERALI ED AMMINISTRATIVI L 4 tapp dl procsso

Dettagli

Il Rgistro E-PRTR (Europan Pollutant Rlas and Transfr Rgistr) Attuazion dl Rgolamnto (CE) n. 166/06 LA DICHIARAZIONE PRTR Dlgs 46/2014 (rcpimnto IED), con l art. 30 introduc pr la prima volta l sanzioni

Dettagli

Progetto I CARE Progetto CO.L.O.R.

Progetto I CARE Progetto CO.L.O.R. Attori in rt pr la mobilità di risultati dll apprndimnto Dirtta WEB, 6 dicmbr 2011 Progtto I CARE Progtto CO.L.O.R. Elmnti distintivi complmntarità Michla Vcchia Fondazion CEFASS gli obittivi Facilitar

Dettagli

PRAMAC S.P.A. in liquidazione

PRAMAC S.P.A. in liquidazione PRAMAC S.P.A. in liquidazion RELAZIONE SULLA REMUNERAZIONE 2012 Rdatta ai snsi dll art. 123-tr dl D. Lgs. 24 fbbraio 1998 n. 58 (TUF), dll art. 84 quatr dl Rgolamnto Emittnti d in conformità allo schma

Dettagli

All Albo dell Istituto Tutte le sedi Al sito www.iisdirocco.org

All Albo dell Istituto Tutte le sedi Al sito www.iisdirocco.org ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE Sn. Anglo Di Rocco Ist. Tcnico Agrario Sn. A. Di Rocco - Caltanisstta Ist. Prof.l di Stato pr i Srvizi Albrghiri di Ristorazion - Caltanisstta Ist. Prof.l di Stato pr l

Dettagli

CONVENZIONE PER L ATTUAZIONE DEL PROGETTO PRESTITO DELLA SPERANZA PROMOSSO DALLA CONFERENZA EPISCOPALE ITALIANA

CONVENZIONE PER L ATTUAZIONE DEL PROGETTO PRESTITO DELLA SPERANZA PROMOSSO DALLA CONFERENZA EPISCOPALE ITALIANA CONVENZIONE PER L ATTUAZIONE DEL PROGETTO PRESTITO DELLA SPERANZA PROMOSSO DALLA CONFERENZA EPISCOPALE ITALIANA Confrnza Episcopal Italiana (di sguito anch CEI ) con sd in Roma, Circonvallazion Aurlia

Dettagli

Social Accountability SA 8000

Social Accountability SA 8000 Social Accountability SA 8000 1 SA 8000 La Rsponsabilità Social dll Imprs PRESENTAZIONE DELLA NORMA Modulo di formazion 1 2 di Srvizi alla Prsona Rv. 0 dl 05.08.2003 - Pagina 1/107 E vitata la riproduzion

Dettagli

L.R. Campania N. 1 del 7-01-2000 Direttive Regionali in Materia di Distribuzione. Attuazione del Decreto Legislativo 31 Marzo 1998, N. 114.

L.R. Campania N. 1 del 7-01-2000 Direttive Regionali in Materia di Distribuzione. Attuazione del Decreto Legislativo 31 Marzo 1998, N. 114. LR(15) 1_00.doc Pag: 1 L.R. Campania N. 1 dl 7-01-2000 Dirttiv Rgionali in Matria di Distribuzion Commrcial. Norm di Attuazion dl Dcrto Lgislativo 31 Marzo 1998, N. 114. in B.U.R.C. n. 2 dl 10-1-2.002

Dettagli

COMUNE di SOLAROLO DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

COMUNE di SOLAROLO DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE di SOLAROLO Vrbal Numro 8 OGGETTO: DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE CONVENZIONE FRA IL COMUNE DI SOLAROLO E L'ASSOCIAZIONE VOLONTARI SOLAROLO "MONS.G.BABINI". Priodo 1.1.2010-31.12.2014. MODIFICA

Dettagli

IL PRESIDENTE DELLA SCUOLA DI MEDICINA E CHIRURGIA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II

IL PRESIDENTE DELLA SCUOLA DI MEDICINA E CHIRURGIA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II UIVERSITÀ DEGLI STUDI DI APOLI FEDERICO II SCUOLA DI MEDICIA E CHIRURGIA BADO DI SELEZIOE PER L AFFIDAMETO DI ICARICHI DIDATTICI EI CORSI DI LAUREA DELLE PROFESSIOI SAITARIE PER L AO ACCADEMICO 2015-2016

Dettagli

visto il Protocollo d Intesa tra Regione Campania e Università degli Studi di Napoli

visto il Protocollo d Intesa tra Regione Campania e Università degli Studi di Napoli UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II SCUOLA DI MEDICINA E CHIRURGIA BANDO DI SELEZIONE PER L AFFIDAMENTO DI INCARICHI DIDATTICI NEI CORSI DI LAUREA DELLE PROFESSIONI SANITARIE PER L ANNO ACCADEMICO

Dettagli

Impresa sociale vs altre forme non profit: costi gestionali e amministrativi a confronto

Impresa sociale vs altre forme non profit: costi gestionali e amministrativi a confronto Gstion Imprsa social vs altr form non profit: costi gstionali amministrativi a confronto di Maurizio Stti Lo studio di un caso Tra imprsa social form giuridich concorrnti (ONLUS, associazioni di promozion

Dettagli

ROMA MunicioioRoma lv Montesacro DIREZIONE

ROMA MunicioioRoma lv Montesacro DIREZIONE ROMA MunicioioRoma lv Montsacro DIREZIONE Comun Roma a) allgato pr crazion un SistmaVidoComunicazion Progtto sprimntal Trritorial SPECIALE CAPITOLATO E DURATADELL'APPALTO CARATTERISTICHE ART,1 OGGETTO,

Dettagli

Giornata di Alfabetizzazione su Intercultura e Salute. La Normativa per la Tutela della Salute degli Stranieri in Italia

Giornata di Alfabetizzazione su Intercultura e Salute. La Normativa per la Tutela della Salute degli Stranieri in Italia Giornata Alfabtizzazion su Intrcultura Salut Forum P.A. Roma 12 maggio 2006 La Normativa pr la Tutla dlla Salut dgli Straniri in Italia Marclla Coccia Assistnt Social ASL Roma C Distrtto 9 Consultorio

Dettagli

Normative e strumenti per una Telesanità al servizio delle imprese

Normative e strumenti per una Telesanità al servizio delle imprese Normativ strumnti pr una Tlsanità al srvizio dll imprs M.Carnillo Dirzion Mrcato - PAL Cntro Nord info.lgalmail@infocamr.it lgaldoc@infocamr infocamr.it www.lgalmail lgalmail.it www.lgaldoc lgaldoc.it

Dettagli

MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÁ E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE DI SALERNO PIANO EDUCATIVO INDIVIDUALIZZATO

MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÁ E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE DI SALERNO PIANO EDUCATIVO INDIVIDUALIZZATO Distrtto Scolastico N 53 Nocra Infrior (SA) SCUOLA MEDIA STATALE Frsa- Pascoli Vial Europa ~ 84015 NOCERA SUPERIORE (SA) Tl. 081 933111-081 931395- fax: 081 936230 C.F.: 94041550651 Cod: Mcc.: SAMM28800N

Dettagli

COMUNE DI CIVITAVECCHIA

COMUNE DI CIVITAVECCHIA COMUNE DI CIVITAVECCHIA PIANO TRIENNALE DI RAZIONALIZZAZIONE DELL UTILIZZO DELLE DOTAZIONI STRUMENTALI, DELLE AUTOVETTURE E DEGLI IMMOBILI AD USO ABITATIVO O DI SERVIZIO 2013-2015 1 Prmssa pag. 4 1 Sps

Dettagli

F.E.P. Campania 2007-2013 ASSE PRIORITARIO DI INTERVENTO 2 ACQUACOLTURA, PESCA NELLE ACQUE INTERNE TRASFORMAZIONE E COMMERCIALIZZAZIONE (ex. artt.

F.E.P. Campania 2007-2013 ASSE PRIORITARIO DI INTERVENTO 2 ACQUACOLTURA, PESCA NELLE ACQUE INTERNE TRASFORMAZIONE E COMMERCIALIZZAZIONE (ex. artt. (x. artt. 28, 29, 34 35 Rg. CE 1198/2006) Rgion Campania Misura 2.1 sottomisura 1 - Invstimnti produttivi nl sttor dll acquacoltura Misura 2.3 Invstimnti ni sttori dlla Trasformazion Commrcializzazion

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA UNVERSTÀ DEGL STUD D PERUGA Rgolamnto didattico dl Corso di Laura in nggnria Gstional dll'nformazion Class L- 8 nggnria dll nformazion A.A. 2010-2011 TTOLO Dati gnrali ARTCOLO 1 Funzioni struttura dl corso

Dettagli

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE. Progetto di RACCOMANDAZIONE DELLA COMMISSIONE. del (...)

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE. Progetto di RACCOMANDAZIONE DELLA COMMISSIONE. del (...) COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE Bruxlls, xxx COM (2001) yyy final Progtto di RACCOMANDAZIONE DELLA COMMISSIONE dl (...) modificando la raccomandazion 96/280/CE rlativa alla dfinizion dll piccol mdi

Dettagli

CRITERI DI VALUTAZIONE

CRITERI DI VALUTAZIONE CRITERI DI VALUTAZIONE Poiché nl nostro prcorso si darà ampio spazio all mtodologi finalizzat a sviluppar l comptnz dgli allivi ( attravrso la dattica laboratorio, l sprinz in contsti applicativi, l analisi

Dettagli

CURRICULUM VITAE ING. Piero Francesco Farfalla

CURRICULUM VITAE ING. Piero Francesco Farfalla CURRICULUM VITAE ING. Piro Francsco Farfalla Nom: Piro Francsco Informazioni prsonali Esprinz lavorativ Cognom: Farfalla Nato a: Corigliano il: 03 dicmbr 1976 C.F. FPFPFR76T03D005T -mail - pfarfalla@provincia.cs.it

Dettagli