Irene Bonetti Bari 15 maggio 2009

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Irene Bonetti Bari 15 maggio 2009"

Transcript

1 Project management nel Settimo Programma Quadro di ricerca europea Irene Bonetti Bari 15 maggio 2009

2 Programma del seminario Il project management nel Settimo Programma Quadro di Ricerca Europeo h 9.30 Il team di progetto - Struttura organizzativa, ruoli, funzioni (il Project Manager, l analisi dei fattori di rischio, assicurazione della fattibilità tecnico economica, la garanzia della qualità, il controllo del progetto, l ambiente di progetto, contributi esterni al progetto) h Budget e costi di progetto (Gestione finanziaria: regole e documentazione) h Pausa h Scomposizione di un progetto in pacchetti di lavoro (Come distribuire le funzioni e le responsabilità tra i Partner, comunicazione e coordinamento il Consortium Agreement) h Pausa pranzo 2

3 Programma del seminario h Metodi e strumenti di supporto alla pianificazione di un progetto (i diagrammi di Pert e di Gantt) h Il Controllo dello stato di avanzamento (Rendicontazione, report, audit tecnici) h Strumenti di supporto alla gestione del progetto (le linee guida della Commissione) h Conclusione del seminario 3

4 Contenuto della proposta 4

5 Contenuto della proposta PARTE A - FORMULARI PARTE B - CONTENUTO DELLA PROPOSTA Obiettivi ed impatto atteso Programma di lavoro e costi associati Consorzio e risorse del progetto Gestione del progetto Piano per la diffusione dei risultati Altri temi (qualora rilevanti) Vedere Info-Pack/ Guida per Proponenti per dettagli 5

6 Parte A A1 - Informazioni generali sulla proposta A2 - Informazioni sul coordinatore e sui partners A3 - Costi 6

7 Parte B Workplan Pacchetti di lavoro (workplan) struttura, ruolo dei partner e obiettivo da raggiungere (indicare eventuali rischi e soluzioni) eventuali suddivisioni Indicazione dei tempi (diagramma di Gantt ) Indicazione delle interelazioni (diagramma di Pert) Tempi e risultati ben definiti 7

8 Obiettivi Devono essere generati dall analisi di un problema che si desidera risolvere Devono essere: Chiari Omogenei e complementari Coerenti con gli interessi e la missione dei partner Condivisi dal gruppo di lavoro e dai partner Possono essere organizzati: Generali e specifici A lungo/medio/breve termine 8

9 Attività Partire dagli obiettivi che si vogliono raggiungere Analizzare le possibili strategie (percorsi metodologici) percorribili, considerando: Priorità dei soggetti coinvolti, budget disponibile, possibilità di successo, eventuali vincoli temporali Identificare gruppi coerenti di attività (work package) Identificare un percorso logico Sequenza temporale vs contemporaneità Relazioni di interdipendenza Identificare le task associate ai WP Identificare le competenze necessarie per realizzare il progetto 9

10 Risultati attesi Devono: Essere coerenti con gli obiettivi che sono stati definiti Essere coerenti con le aspettative dei partner Tenere conto dell impatto del progetto su tutti i potenziali beneficiari Potere essere qualificati e possibilmente quantificati 10

11 Metodi e strumenti di supporto alla pianificazione di un progetto Scomposizione delle attività di livello gerarchicamente inferiore, più semplici e quindi più facilmente definibili e controllabili sul piano realizzativo. Questa struttura non ha alcuna relazione temporale che successivamente verrà raffigurata dal Gantt 11

12 Caratteristiche fondamentali della metodologia - il collegamento tra le diverse azioni l- la scomposizione dell'elemento di più alto livello (progetto) nei principali elementi costitutivi - la scomposizione di ciasun elemento costitutivo in oggetti di entità più semplici - la visualizzazione del progetto nella sua interezza evidenziando la sua complessità e i collegamenti tra i vari elementi 12

13 Scomposizione per pacchetti di lavoro Per ogni elemento deve essere definito: - il responsabile e il team affidatario della realizzazione - le specifiche con una descrizione puntual e chiara degli elementi in oggetto - la stima delle risorse in mese uomo per partner coinvolto e il budget conseguente - eventuali subcontraeni o soggetti esterni coinvolti - i deliverables intesi come gli elementi risultanti dalle azioni svolte (report, presentazioni, incontri, seminari...) - milestone e attività collegate temporalmente con i tempi 13

14 Informazio ni sui pacchetti di lavoro WP (titolo, partner di riferimento, mese di inizio e di fine, risultati) 14

15 Caratteristiche del diagramma Pert (Program Evaluation and Review Technique) 1. Il progetto è costituito da un ben preciso insieme di compiti o attività il cui completamento determina la conclusione del progetto 2. Ciascun compito può iniziare e conlcudersi indipendentemente dagli altri, all'interno di una determinata sequenza. 3. I compiti sono ordinati, devono cioè essere eseguiti secondo una sequenza tecnlologica coerente e ben definita 15

16 Diagramma Pert 16

17 Posizionare le attività nel tempo Considerando la durata necessaria alla realizzazione di ciascuna task (avvio, durata e fine di ciascuna attività) la sequenza logico-temporale e le relazioni di interdipendenza tra le task (milestones) Diagramma di GANTT Durata di WP and task Interrelazione tra WP e/o task Milestone e deliverables Eventualmente integrazione dell impegno delle risorse 17

18 Caratteristiche dei Gantt E' uno strumento di ausilio alla pianificazione e consente di disporre in forma integrata e visuale, di semplice e immediata comprensibilità, l'evoluzione temporale complessiva del progetto e l'interrrelazione tra tutte o le principali attività in cui il processo è stato scomposto 18

19 Divisione temporale da 04/05/09 a 17/09/09 Notifica del meccanismo di finanziamento dei progetti (approvazione UE) da 04/05/09 a 15/07/09 Messa a punto del sistema informatico di valutazione e gestione da 04/05/09 a 15/07/09 Creazione e gestione dell'albo dei valutatori esterni da 04/05/09 a 22/05/09 Convenzione con FILSE da 11/05/09 a 29/05/09 Pubblicazione avviso albo dei valutatori esterni 08/06/2009 Coinvolgimento del Comitato di Indirizzo da 25/06/09 a 15/07/09 Prepazione bandi per la realizzazione dei Poli di Innovazione da 04/05/09 a 31/07/09 Preparazione e gestione modulistica per la presentazione del progetto da 07/05/09 al 03/06/09 Nomina della Commissione tecnica di valutazione 03/06/2009 Firma dei contratti con la Commissione tecnica di valutazione da 04/05/09 a 14/08/09 Comunicazione al territorio e preparazione dell iniziativa da 15/07/09 a 14/08/09 Apertura e chiusura bando per i progetti di fattibilità 14/08/2009 Data scadenza del bando Nomina valutatori del progetto fattibilità da 21/08/09 a 30/09/09 Attività di valutazione dei progetti di fattibilità Attività della Commissione di valutazione da 30/09/09 a 13/11/09 Preparazione e pubblicazione esito di valutazione Valutazione dei valutatori esterni 14/10/2009 Pubblicazione esito di valutazione Valutazione del progetto di fattibilità da 15/10/09 a 04/11/09 Negoziazione per la firma del contratto del progetto di dettaglio 16/11/2009 Firma per il contratto per la realizzazione del progetto di dettaglio da 09/11/09 a 11/11/09 Contratti per i Tutor dei Poli da 16/11/09 a 14/01/10 Sviluppo del progetto di dettaglio da 11/11/09 a 18/01/10 Monitoraggio degli sviluppi di progetto di dettaglio del Polo da 25/01/10 a 05/03/10 Attività di valutazione del progetto di dettaglio Attività della Commissione di valutazione da 08/03/10 a 26/03/10 Negoziazione per la firma del contratto di costituzione del Polo Valutazione del progetto di dettaglio 26/03/2010 Pubblicazione esito valutazione progetto di dettaglio 30/03/2010 Coinvolgimento del Comitato di Indirizzo 05/04/2010 Firma del contratto per la costituzione del Polo = milestone di progetto 19

20 Diagramma di Gantt Attenzione ai nostri difetti Spesso le peggiori proposte vengono da Grecia, Portogallo ed Italia Dicono di noi: «Gli italiani sono ripetitivi, dicono la stessa cosa in molti modi diversi e non hanno un buon approccio metodologico» «Gli italiani sono molto bravi a fare sembrare belle le loro proposte, ma in realtà queste mancano di sostanza» 20

21 La redazione: 10 consigli 1. Il nome del progetto deve essere facile 2. Siate chiari nell'esposizione 3. Coinvolgete il più possibile i partner nella redazione della proposta 4. Usate i criteri di valutazione come check alla redazione; Ripetete alcuni concetti chiave in due-tre punti diversi della proposta; 21

22 La redazione:10 consigli 1. Coinvolgere gli esperti nella redazione della proposta; 2. Pretendere fin dall inizio da tutti i partners il rispetto dei documenti standard (compresi i CV); 3. Non pensate di scrivere una proposta in meno di un mese; 4. Salvare spesso il draft nel PC e fare un back-up; 5. Dare delle deadlines piu corte del necessario ai partners e pretendere puntualità: tanto c è sempre il ritardatario! 22

23 La revisione e l invio Impariamo dai giapponesi Una volta scritta la proposta sottoponetela a 2 revisioni: Revisione azzura Coinvolgete 2/3 persone «della organizzazione» che conoscono la vostra organizzazione di leggere la proposta Chiedete loro di indicarvi come migliorare la vostra. 23

24 La revisione Revisione Rossa 1-Fatela fare ad una persona esterna mariti-moglicompagni/e vicini di casa 2-Che abbia esperienza in materia (un collega di un altra organizzazione, un consulente ); 3- Chiedetegli di indicarvi ogni modifica che possa migliorare la qualità della proposta. 24

25 25

26 La fase di negoziazione (1) Cosa e quando Fase preliminare alla firma del contratto, che comincia dal ricevimento da parte del coordinatore del risultato positivo della valutazione (Evaluation Summary Report - ESR) Perché Adattare la proposta alle raccomandazioni redatte dagli esperti e dalla CE e preparare il contratto (Eventualmente) Redarre il Consortium Agreement 26

27 La fase di negoziazione (2) Come Lettera formale dalla Commissione Europea di invito alla negoziazione Richieste: Informazioni amministrative attraverso la compilazione dei Contract Prepararation Forms CPF e la raccolta di eventuali allegati (es. statuti, bilanci, ecc.) Modifiche tecnico-scientifiche per definire la versione finale del programma di lavoro che verrà allegata al contratto Modifiche finanziarie: es. taglio sul contributo previsto o richieste di modifica al budget Questioni legali: es. clausole specifiche da inserire nel contratto Di solito negoziazione viene fatta via , in alcuni casi (es. ICT) anche attraverso un hearing a Bruxelles 27

28 Consortium Agreement (1) Cosa? Accordo tra i beneficiari del progetto finalizzato a specificare o integrare le indicazioni contenute nel contratto con la CE ed, in particolare, tutte le problematiche relative alla gestione degli IPR e sfruttamento dei risultati Quando? Entro la firma del contratto con la CE Come? Obbligatorio per tutti i progetti, se non esplicitamente escluso nell invito a presentare proposte 28

29 Consortium agreement (2) 7PQ: check list fornita dalla Commissione Europea (al momento disponibile solo in versione draft) Contraenti Premessa Definizioni Oggetto Specifiche tecniche preliminari Contributo tecnico di ciascun partner Risorse da rendere disponibili Tempistica dettagliata e procedure di modifica 29

30 Consortium Agreement (3) Gestione (ruoli e processi decisionali) Piano finanziario e pagamenti Diritti di proprietà intellettuale (IPR), disseminazione e uso Proprietà del foreground Disseminazione Diritti di accesso Entrata in vigore, durata, emendamenti, privacy, ecc. 30

31 Contratto (Grant Agreement).1 Documento di riferimento per una corretta gestione del progetto Firmato dalla Commissione e dal coordinatore del progetto I partner del progetto accedono al contratto attraverso la firma del form A 31

32 Contratto (Grant Agreement).2 Struttura Corpo principale del contratto (nel model grant agreement vengono previste le clausole relative a tutte le tipologie di strumenti) Annex 1: Description of work (descrizione del progetto risultato dalla fase di negoziazione) Annex II: General conditions (Annex III: indicazioni specifiche relative allo schema di finanziamento specifico) (Annex IV: Form A accesso dei beneficiari al GA) (Annex V: Form B accesso di nuovi beneficiari al GA) (Annex VI: Form C financial statement per tipo di schema di finanziamento) (Annex VII: Form D Termini di riferimento per il Certificate on financial statement e Form E BARI Certificate 15/5/09 on the methodology) 32

33 Contratto (Grant Agreement).3 Il corpo del GA: Article 1 Accession to the grant agreement of the other beneficiaries Article 2 Scope Article 3 Duration Article 4 Reporting periods and language of reports Article 5 Maximum Community financial contribution Article 6 Pre-financing Article 7 Special clauses Article 8 Communication Article 9 Applicable law and competent court Article 10 Application of the grant agreement provisions Article 11 Entry into force of the grant agreement 33

34 Annex II: general conditions.1 II.1 Definizioni Parte A: Implementazione del progetto Sezione 1 Principi generali (ruolo e obblighi del coordinatore e degli altri beneficiari) Sezione 2 Reporting e pagamenti Sezione 3 - Implementazione Subcontracting, sospensione del contratto, confidenzialità, comunicazione dei dati Parte B: Clausole finanziarie Sezione 1 Clausole generali Costi ammissibili e non ammissibili, costi diretti e indiretti, limiti massimi di finanziamento, entrate del progetto, il contributo comunitario, interessi Sezione 2 Fondo di garanzia Sezione 3 Controlli e sanzioni 34

35 Annex II: General conditions.2 Parte C: Intellectual Property Rights, Uso e Disseminazione Sezione 1 Foreground (proprietà, trasferimento, protezione, uso e disseminazione Sezione 2 Diritti di accesso (background, principi, accesso per l implementazione, accesso per l uso) Clausole finali Competitive calls, emendamenti, risoluzione del contratto, forza maggiore, responsabilità 35

36 Durante il progetto: il controllo Per il buon esito del progetto è necessario mantenere sotto controllo: I tempi I costi La qualità 36

37 La gestione contabile Registrazione contabile delle entrate e delle spese, sulla base delle pratiche contabili del contraente Principio di competenza Attenzione ai flussi di cassa e alle eventuali necessità di anticipazioni 37

38 La rendicontazione:budget iniziale.1 Da dove si parte? Es. di budget da form A.3 della fase di progettazione A3.1:Budget Type of Activity 1.UNIBO RTD Demostration Training Coordination Support Management Other Total Personell costs , , , , ,00 Subcontracting , ,00 Other direct costs , ,00 Indirect costs , , , , ,00 Total budget , , , , ,00 Requested EC contribution , , , , ,00 Total Receipts 38

39 La rendicontazione:budget iniziale.2 Es. di budget dettagliato per WP e categoria di costo 1.XXX WP n. p-m Personnel Subcontr. T&S Equipm. Consumables Other costs Indirect costs Total EC Contribution WP2 - Biomass and gasification plant design integration 18, , , , , ,00 WP3 - Tar and powder removal at low and intermediate temperature 24, , , , , , , ,00 WP4 - Tar and powder removal at high temperature 12, , , , , ,00 WP5 - Water gar shift and H2 separation 12, , , , , ,00 WP7 - Economic, social and environmental assessment 6, , , , ,00 Total RTD 72, , , , , , , , ,00 WP6 - Energy production 12, , , ,00 Total demonstration 12, , , , ,00 WP8 - Dissemination and exploitation 4, , , ,00 Total OTHER 4, , , , ,00 WP1 Coordination and management 15, , , , ,00 Total consortium management 15, , , , , ,00 TOTAL 103, , , , , , , , , ,00 39

40 La rendicontazione Cosa è richiesto? Annex VI, leggermente diverso per ogni tipo di strumento Cost budget follow up table (Management report) Tabelle per auditors 40

41 Pagamenti Anticipo entro 45 giorni dalla firma del contratto Pagamenti intermedi a fronte della rendicontazione annuale fino ad un massimo del 90% del totale del contributo Pagamento finale all approvazione del report finale In caso di Certificate on Financial Statement o di audit, i pagamenti già effettuati verranno corretti sulla base dei risultati degli stessi 41

42 La rendicontazione Personale strutturato Calcolare i costi effettivi relativi allo svolgimento del progetto Time sheets Costo annuale comprensivo di oneri ente / monte ore produttivo annuale x numero di ore registrate per periodo di reporting Raccogliere time sheets Tenere copia dei CV del personale coinvolto (può venire richiesto in fase di audit della CE) 42

43 La rendicontazione Personale non strutturato Attenzione al contratto/bando, che deve prevedere: Riferimento al progetto Riferimento alla supervisione da parte del responsabile scientifico Riferimento al fatto che la persona utilizza locali ed attrezzature del contraente Raccogliere time sheets Rendicontare l importo di competenza per il periodo di reporting (anche su base mensile, indipendentemente dalle ore registrate nelle time-sheets) 43

44 La rendicontazione Viaggi e missioni Rispetto delle regole del contraente: per diem, costo reale del viaggio e soggiorno, sistemi misti Escludere IVA dai singoli documenti di supporto Tenere a disposizione i documenti di supporto al viaggio/missione (agenda riunioni e lista partecipanti, programmi eventi, ecc.) Attenzione: bisogna dimostrare sempre attinenza con gli obiettivi del progetto 44

45 La rendicontazione: Subcontracting Non è possibile subcontrattare parti rilevanti del contratto Prevedere procedura di selezione trasparente (rispetto delle regole del contraente, ma da dimostrare e giustificare in fase di audit) Verificare autorizzazione della CE (il subcontratto deve essere menzionato nell annex 1 del contratto oppure deve essere richiesta autorizzazione alla spesa alla CE) Includere in questa voce i costi relativi al BARI Certificate 15/5/09 on Financial Statement (attività management) 45

46 La rendicontazione: Beni durevoli I beni durevoli sono imputabili solo per la quota di ammortamento (dalla data di consegna o collaudo) e di reale utilizzo ai fini del progetto (% oppure time sheet dei beni) Acquistare i beni all inizio del progetto, purché questo sia coerente con le attività da svolgere Attenzione ai PC, che se utilizzati come strumento di ufficio vengono considerati come costo indiretto e di solito non vengono riconosciuti come BARI costi 15/5/09 ammissibili diretti 46

47 La rendicontazione: Beni di consumo Qualsiasi bene necessario all implementazione del progetto, es. acquisto, fabbricazione, riparazione o uso di materiali, beni, strumenti e software che: Non sia nell inventario dei beni del contraente Abbia vita breve, non oltre la durata del contratto Non sia normalmente considerato come costo indiretto In caso di audit, è necessario essere in grado di giustificare che i beni acquistati siano attinenti al progetto 47

48 La rendicontazione: Altri costi Qualsiasi costo diretto necessario per l implementazione del progetto, ad esempio: Costi di pubblicazione Costi relativi all ospitalità delle riunioni e workshop di progetto (catering, trasporti, ecc.) Costi relativi a eventi (affitto sale, traduzione simultanea, catering, brochure, ecc.) E opportuno essere in grado di dimostrare la necessarietà per i fini del progetto e disporre degli eventuali materiali prodotti (es. pubblicazioni) in caso di audit 48

49 Il Certificate on Financial Statement Verifica puntuale di tutte le spese sostenute, del rispetto delle regole del 7 PQ, del rispetto delle regole interne del contraente e delle leggi nazionali Auditor competente ed indipendente Necessario solo se e quando il contributo comunitario (cumulativo) raggiunge i Necessario comunque una sola volta per i progetti con durata inferiore ai due anni 49

50 L audit della Commissione Previsto dal contratto, può essere realizzato entro 5 anni dalla conclusione di un progetto (ma anche con progetto in corso) Società italiana contrattata dalla CE Procedura 50

51 Il supporto della Commissione Contratto completo con la Commissione Europea Consortium Agreement (se stipulato), in particolare la sezione relativa a costi e pagamenti Informazioni sulle regole del PQ, in particolare Linee guida finanziarie Linee guida per il reporting Altro materiale specifico inviato dalla Commissione o dal Coordinatore del progetto Regole interne e quadro normativo nazionale di riferimento 51

52 7PQ: documentazione (1) Base legale Decision n. 1982/2006/EC of the European Parliament and the Council of 18 December 2006 concerning the Seventh Framework Programme of the European Community for research, technological development and demonstration activities ( ) Decision 2006/971/EC (Cooperation), 2006/972/EC (Ideas), 2006/973/EC (People), 2006/974/EC (Capacities) Regulation (EC) No 1906/2006 of the European Parliament and of the Council of 18 December 2006 laying down the rules for the participation of undertakings, research centres and universities in actions under the Seventh Framework Programme and for the dissemination of research results (

53 7PQ: documentazione (2) Legal documents for implementation: Rules for submission of proposals, and the related evaluation, selection and award procedures ERC Rules for submission, evaluation, selection, award Standard model grant agreement ERC model grant agreement Marie Curie model grant agreement Rules on verification of existence, legal status, operational and financial capacity Financial Viability Check tool v3 53

54 7PQ: documentazione (3) Guidance documents: Wiki on FP7 Periodic Report and NEF (Forms C on-line tool for Information Society and Media DG projects) Presentation of FORCE (Forms C on-line tool for Research DG projects) Amendments Guide for FP7 Grant Agreements Guidance Notes on Audit Certification Guide for beneficiaries Guide to Financial Issues Guide to IPR Checklist for the Consortium Agreement 54

55 7PQ: documentazione (4) Negotiation Guidance Notes - Presentation of the NEF service (Negotiation Facility) - Templates for Description of Work Guidance notes on project reporting - Template for periodic report - Template for final report - Templates for security research Guidance notes on project technical review - Template for technical review Ethics Review: Ethics check list Supporting documents 55

56 7PQ: dove reperire le informazioni A livello europeo CORDIS: ed in particolare html Researcher s Mobility Portal A livello nazionale e regionale National Contact Points (NCP) APRE 56

57 Grazie per l'attenzione 57

Sabrina Bozzoli (bozzoli@apre.it) Punto di Contatto Nazionale Aspetti Legali e Finanziari VII PQ

Sabrina Bozzoli (bozzoli@apre.it) Punto di Contatto Nazionale Aspetti Legali e Finanziari VII PQ Gestione degli aspetti legali & finanziari nel VII PQ - FASE DI NEGOZIAZIONE - Sabrina Bozzoli (bozzoli@apre.it) Punto di Contatto Nazionale Aspetti Legali e Finanziari VII PQ CICLO DI VITA DEI PROGETTI

Dettagli

Come presentare una proposta: una metodologia da seguire Verdiana Bandini

Come presentare una proposta: una metodologia da seguire Verdiana Bandini Come presentare una proposta: una metodologia da seguire Verdiana Bandini verdiana.bandini@aster.it 1 Contenuti della presentazione > Informazione sugli elementi più rilevanti per la progettazione nel

Dettagli

Aspetti Legali & Finanziari - FASE DI NEGOZIAZIONE - Sabrina Bozzoli (bozzoli@apre.it) Punto di Contatto Nazionale Aspetti Legali e Finanziari VII PQ

Aspetti Legali & Finanziari - FASE DI NEGOZIAZIONE - Sabrina Bozzoli (bozzoli@apre.it) Punto di Contatto Nazionale Aspetti Legali e Finanziari VII PQ Aspetti Legali & Finanziari - FASE DI NEGOZIAZIONE - Sabrina Bozzoli (bozzoli@apre.it) Punto di Contatto Nazionale Aspetti Legali e Finanziari VII PQ Ciclo di vita progetti UE FASE 1: PROPOSTA FASE 2:

Dettagli

REGOLE di PARTECIPAZIONE VII Programma Quadro. Sabrina Bozzoli Punto di Contatto Nazionale Aspetti Legali e Finanziari VII PQ

REGOLE di PARTECIPAZIONE VII Programma Quadro. Sabrina Bozzoli Punto di Contatto Nazionale Aspetti Legali e Finanziari VII PQ REGOLE di PARTECIPAZIONE VII Programma Quadro Sabrina Bozzoli (bozzoli@apre.it) Punto di Contatto Nazionale Aspetti Legali e Finanziari VII PQ PARTECIPAZIONE Chi può partecipare al VII PQ? (1/2) Qualsiasi

Dettagli

NEGOZIARE UN GRANT AG A RE R E E M E EN E T N

NEGOZIARE UN GRANT AG A RE R E E M E EN E T N NEGOZIARE UN GRANT AGREEMENT AGENDA NEGOZIARE UN GRANT AGREEMENT: Valutazione Inizio Negoziazione Accesso alla negoziazione Participant Portal Negotiation facility Negoziazione Tecnica NEF & Parte B Negoziazione

Dettagli

Unità Finanziamenti per la Ricerca: organizzazione e servizi

Unità Finanziamenti per la Ricerca: organizzazione e servizi Unità Finanziamenti per la Ricerca: organizzazione e servizi Marco Degani FINARIC 22 giugno 2009 area della ricerca organizzazione Produzione FINARIC SSR CRA KTO Finanziamenti per la ricerca Sistema di

Dettagli

Budget e Rendicontazione Finanziaria

Budget e Rendicontazione Finanziaria Budget e Rendicontazione Finanziaria DOTT. GIANLUCA COPPOLA Direttore generale - Responsabile Progetti Europei 1 DALLA STRUTTURA DEL PROGETTO ALLA REDAZIONE DEL BUDGET 2 1. DALLA STRUTTURA DEL PROGETTO

Dettagli

Preparare un progetto su bandi EuropeAid

Preparare un progetto su bandi EuropeAid Venezia 9 Dicembre 2010 Preparare un progetto su bandi EuropeAid Marco Pasini Regione Veneto Ufficio del Consigliere Diplomatico Sede di Bruxelles Progetto Europeo Progettare = pensare, ideare qualcosa

Dettagli

Elementi di progettazione europea La valutazione dei progetti da parte della Commissione europea, la negoziazione e il contratto

Elementi di progettazione europea La valutazione dei progetti da parte della Commissione europea, la negoziazione e il contratto Elementi di progettazione europea La valutazione dei progetti da parte della Commissione europea, la negoziazione e il contratto Giuseppe Caruso Project Manager Progetto Europa - Europe Direct - Comune

Dettagli

La rendicontazione nel 7 programma quadro

La rendicontazione nel 7 programma quadro La rendicontazione nel 7 programma quadro Anna Rita Appetito annarita.appetito@cnr.it sommario determinazione del contributo comunitario costi eleggibili e costi non eleggibili costi diretti e costi indiretti

Dettagli

Il nostro primo audit nel 7 Programma Quadro. Area della Ricerca Verdiana Bandini

Il nostro primo audit nel 7 Programma Quadro. Area della Ricerca Verdiana Bandini Il nostro primo audit nel 7 Programma Quadro Area della Ricerca Verdiana Bandini 17 febbraio 2010 L audit: facts & figures Quando: Comunicazione datata 12 novembre 2009 (prot. 20 novembre) con richiesta

Dettagli

Sabrina Bozzoli (bozzoli@apre.it) Punto di Contatto Nazionale Aspetti Legali e Finanziari VII PQ

Sabrina Bozzoli (bozzoli@apre.it) Punto di Contatto Nazionale Aspetti Legali e Finanziari VII PQ Gestione degli aspetti legali & finanziari nel VII PQ - FASE DI PROPOSTA - Sabrina Bozzoli (bozzoli@apre.it) Punto di Contatto Nazionale Aspetti Legali e Finanziari VII PQ Ciclo di vita dei Progetti UE

Dettagli

IL BUDGET E GLI ASPETTI AMMINISTRATIVI. Serena Borgna - APRE BIO NMP - ERC National Contact Point Borgna@apre.it Venezia, 17.02.

IL BUDGET E GLI ASPETTI AMMINISTRATIVI. Serena Borgna - APRE BIO NMP - ERC National Contact Point Borgna@apre.it Venezia, 17.02. IL BUDGET E GLI ASPETTI AMMINISTRATIVI Serena Borgna - APRE BIO NMP - ERC National Contact Point Borgna@apre.it Venezia, 17.02.2014 Costi* (principali novità) IVA (se non recuperabile) diventa eleggibile

Dettagli

APRE Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea Gli strumenti e le modalità di partecipazione al 7 PQ Antonio Carbone Roma, 8 giugno 2012

APRE Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea Gli strumenti e le modalità di partecipazione al 7 PQ Antonio Carbone Roma, 8 giugno 2012 APRE Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea Gli strumenti e le modalità di partecipazione al 7 PQ Antonio Carbone L' APRE è un Ente di ricerca non profit con obiettivo, sancito dall articolo 3

Dettagli

AVVISO PER LA MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PER IL COFINANZIAMENTO A PROGETTI STRATEGICI DI R&S IN MATERIA DI ICT E MECCANICA AVANZATA RELAZIONE TECNICA

AVVISO PER LA MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PER IL COFINANZIAMENTO A PROGETTI STRATEGICI DI R&S IN MATERIA DI ICT E MECCANICA AVANZATA RELAZIONE TECNICA AVVISO PER LA MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PER IL COFINANZIAMENTO A PROGETTI STRATEGICI DI R&S IN MATERIA DI ICT E MECCANICA AVANZATA RELAZIONE TECNICA AVVERTENZA AI FINI DELLA COMPILAZIONE: La presente

Dettagli

Come presentare una proposta di successo nel Programma Quadro di Ricerca e Innovazione UE

Come presentare una proposta di successo nel Programma Quadro di Ricerca e Innovazione UE Come presentare una proposta di successo nel Programma Quadro di Ricerca e Innovazione UE Claudia Zurlo Punto di Contatto Nazionale Aspetti Legali e Finanziari - APRE www.apre.it APRE 2013 AGENDA COSTRUZIONE

Dettagli

Corso di Progettazione Europea sui finanziamenti alla R&I PERCHE UN CORSO DI EURO PROGETTAZIONE PER LA R&I

Corso di Progettazione Europea sui finanziamenti alla R&I PERCHE UN CORSO DI EURO PROGETTAZIONE PER LA R&I Corso di Progettazione Europea sui finanziamenti alla R&I PERCHE UN CORSO DI EURO PROGETTAZIONE PER LA R&I Perché il Centro Sviluppo Materiali per la progettazione europea Il CSM, Centro Sviluppo Materiali

Dettagli

APRE Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea

APRE Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea APRE Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea Come presentare una proposta nel VII PQ: i fattori di successo Gianluca Rossi Sassari 29 Maggio 2008 Dall Idea al progetto 1. Project idea 2. Consortium

Dettagli

Aspetti Legali & Finanziari - FASE DI PROPOSTA - Sabrina Bozzoli (bozzoli@apre.it) Punto di Contatto Nazionale Aspetti Legali e Finanziari VII PQ

Aspetti Legali & Finanziari - FASE DI PROPOSTA - Sabrina Bozzoli (bozzoli@apre.it) Punto di Contatto Nazionale Aspetti Legali e Finanziari VII PQ Aspetti Legali & Finanziari - FASE DI PROPOSTA - Sabrina Bozzoli (bozzoli@apre.it) Punto di Contatto Nazionale Aspetti Legali e Finanziari VII PQ Ciclo di vita progetti UE FASE 1: PROPOSTA FASE 2: VALUTAZIONE

Dettagli

REGOLE di PARTECIPAZIONE H2020

REGOLE di PARTECIPAZIONE H2020 REGOLE di PARTECIPAZIONE H2020 Testo di compromesso (ver. luglio 2013) UNICO SET DI REGOLE PER HORIZON 2020 REGOLAMENTO FINANZIARIO DELL UE A COPERTURA DI TUTTI I PROGRAMMI DI RICERCA/INIZIATIVE DI FINANZIAMENTO

Dettagli

La disciplina della proprietà intellettuale nel VII PQ

La disciplina della proprietà intellettuale nel VII PQ La disciplina della proprietà intellettuale nel VII PQ dott.ssa Sandra Salvador Ufficio Trasferimento Tecnologico Ripartizione Ricerca Università degli Studi di Udine 1 Documenti di riferimento Annex II

Dettagli

Sabrina Bozzoli (bozzoli@apre.it) Punto di Contatto Nazionale Aspetti Legali e Finanziari VII PQ

Sabrina Bozzoli (bozzoli@apre.it) Punto di Contatto Nazionale Aspetti Legali e Finanziari VII PQ Gestione degli aspetti legali & finanziari nel VII PQ - FASE DI PROPOSTA - Sabrina Bozzoli (bozzoli@apre.it) Punto di Contatto Nazionale Aspetti Legali e Finanziari VII PQ CICLO DI VITA DEI PROGETTI UE

Dettagli

L ottenimento del Grant: gestione II. Michela Giovagnoli INFN Servizio Fondi esterni Roma e Roma 3

L ottenimento del Grant: gestione II. Michela Giovagnoli INFN Servizio Fondi esterni Roma e Roma 3 L ottenimento del Grant: gestione II Michela Giovagnoli INFN Servizio Fondi esterni Roma e Roma 3 Gestione del finanziamento nel bilancio Infn Costi Diretti Personale Missioni Consumabili Inventariabili

Dettagli

Dall Idea al Progetto

Dall Idea al Progetto CORSO DI EUROPROGETTAZIONE MODULO 2 Dall Idea al Progetto DOTT. GIANLUCA COPPOLA Direttore generale - Responsabile Progetti Europei 1 CAPITOLO 1 STRUTTURARE UN PROGETTO Modulo 2 Dall Idea al Progetto 2

Dettagli

L Europa ci aspetta! BENVENUTI!

L Europa ci aspetta! BENVENUTI! Ufficio Europa & Ufficio Politiche Giovanili L Europa ci aspetta! Seminario - Workshop sulla Progettazione Europea e non. BENVENUTI! COME SCRIVERE UN PROGETTO EUROPEO Mini - Guida per ogni tipo di programma

Dettagli

Il Progetto e il Project Management

Il Progetto e il Project Management Il Progetto e il Project Management Metodologie di Specifica del Software Per contattare il docente Dr. Anna Rita Laurenzi email: annarita.laurenzi@insiel.it cell.+39 3356368206 Agenda Progetto e Project

Dettagli

REGOLAMENTO SULLE MODALITÀ PROCEDURALI PER L IMPUTAZIONE

REGOLAMENTO SULLE MODALITÀ PROCEDURALI PER L IMPUTAZIONE REGOLAMENTO SULLE MODALITÀ PROCEDURALI PER L IMPUTAZIONE E LA RENDICONTAZIONE DEI COSTI RELATIVI AI PROGETTI EUROPEI FINANZIATI NELL AMBITO DELLA PROGRAMMAZIONE COMUNITARIA 2007-2013 Art. 1 Finalità Il

Dettagli

Proprietà intellettuale nel VII Programma Quadro

Proprietà intellettuale nel VII Programma Quadro Divisione Ricerca e Relazioni Internazionali Ufficio Brevetti e trasferimento tecnologico Proprietà intellettuale nel VII Programma Quadro Silvia Forno Giornate di Studio 2007 Spoleto, 29 marzo 2007 La

Dettagli

Dall Idea al Progetto

Dall Idea al Progetto CORSO DI EUROPROGETTAZIONE Dall Idea al Progetto DOTT. GIANLUCA COPPOLA Direttore generale - Responsabile Progetti Europei 1 CAPITOLO 1 STRUTTURARE UN PROGETTO 2 1. STRUTTURARE UN PROGETTO Definizione

Dettagli

H2020 Secure, Clean and Efficient Energy Punti di forza e criticità delle proposte

H2020 Secure, Clean and Efficient Energy Punti di forza e criticità delle proposte H2020 Secure, Clean and Efficient Energy Punti di forza e criticità delle proposte Secure, Clean and Efficient Energy: Giornata Nazionale di Lancio dei Bandi 2016-17 in Horizon 2020 Roma, 9 novembre 2015

Dettagli

Dall Idea al Progetto

Dall Idea al Progetto CORSO DI EUROPROGETTAZIONE Dall Idea al Progetto DOTT. GIANLUCA COPPOLA Direttore generale - Responsabile Progetti Europei 1 CAPITOLO 1 STRUTTURARE UN PROGETTO 2 1. STRUTTURARE UN PROGETTO Definizione

Dettagli

METODOLOGIA E STRUMENTI PER LA PROGETTAZIONE EUROPEA UFFICIO PROGETTAZIONE EUROPEA COMUNE DI BERGAMO

METODOLOGIA E STRUMENTI PER LA PROGETTAZIONE EUROPEA UFFICIO PROGETTAZIONE EUROPEA COMUNE DI BERGAMO METODOLOGIA E STRUMENTI PER LA PROGETTAZIONE EUROPEA UFFICIO PROGETTAZIONE EUROPEA COMUNE DI BERGAMO LA COSTRUZIONE DI UN PROGETTO EUROPEO: MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE AI BANDI EUROPEI NEI PROGRAMMI A GESTIONE

Dettagli

La sfida dei progetti a finanziamento europeo

La sfida dei progetti a finanziamento europeo La sfida dei progetti a finanziamento europeo 29 febbraio 2016 in collaborazione con Sara Grilli Andrea Innocenti Marcello Traversi 1 LA GIUNGLA DEI PROGETTI EUROPEI: OPPORTUNITÀ E LA SFIDA DEL PROJECT

Dettagli

Il Passaggio dal VI al VII Programma Quadro: elementi di gestione e di rendicontazione

Il Passaggio dal VI al VII Programma Quadro: elementi di gestione e di rendicontazione Il Passaggio dal VI al VII Programma Quadro: elementi di gestione e di rendicontazione Roberta Chellini Area Sistema Contabile Ufficio Progetti di Ricerca Internazionali 1 RENDICONTAZIONE DEL 6 PROGRAMMA

Dettagli

CORSO DI EUROPROGETTAZIONE DOTT. GIANLUCA COPPOLA. Direttore generale - Responsabile Progetti Europei

CORSO DI EUROPROGETTAZIONE DOTT. GIANLUCA COPPOLA. Direttore generale - Responsabile Progetti Europei CORSO DI EUROPROGETTAZIONE DOTT. GIANLUCA COPPOLA Direttore generale - Responsabile Progetti Europei 1 COME SI GESTISCE UN PROGETTO APPROVATO 2 COME SI GESTISCE UN PROGETTO APPROVATO L importanza della

Dettagli

Pianificare il management di un progetto

Pianificare il management di un progetto Workshop Area Science Park Pianificare il management di un progetto Federica Prete Trieste, 1 ottobre 2009 Gestione del progetto Obiettivo è di scrivere un project management ben strutturato un piano idoneo

Dettagli

NATIONAL INFORMATION DAY 2012 PROGRAMMA DI AZIONE COMUNITARIA IN TEMA DI SALUTE (2008-2013) La progettazione di qualità e la gestione di progetti

NATIONAL INFORMATION DAY 2012 PROGRAMMA DI AZIONE COMUNITARIA IN TEMA DI SALUTE (2008-2013) La progettazione di qualità e la gestione di progetti NATIONAL INFORMATION DAY 2012 PROGRAMMA DI AZIONE COMUNITARIA IN TEMA DI SALUTE (2008-2013) La progettazione di qualità e la gestione di progetti Stefano Benvenuti Lorenzo Gios CReMPE Regione Veneto Coordinamento

Dettagli

Il report è. correlati con le spese

Il report è. correlati con le spese Il report è - collegato ai pagamenti (intermedio e finale) - obbligatorio (da contratto) e deve essere prodotto entro 2 mesi dalla fine del progetto (data indicata nel contratto) - inoltre, deve essere

Dettagli

IV. TEMPI E RISORSE: STRUMENTI DI PIANIFICAZIONE E CONTROLLO

IV. TEMPI E RISORSE: STRUMENTI DI PIANIFICAZIONE E CONTROLLO IV. TEMPI E RISORSE: STRUMENTI DI PIANIFICAZIONE E CONTROLLO Dopo aver affrontato la prima stesura del POP, si deve passare piano al vaglio del committente per avere il via definitivo. Se OK Si procede

Dettagli

DIREZIONE GENERALE PER LA PROMOZIONE DEL SISTEMA PAESE Unità per la Cooperazione Scientifica e Tecnologica

DIREZIONE GENERALE PER LA PROMOZIONE DEL SISTEMA PAESE Unità per la Cooperazione Scientifica e Tecnologica DIREZIONE GENERALE PER LA PROMOZIONE DEL SISTEMA PAESE Unità per la Cooperazione Scientifica e Tecnologica d intesa con MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA DIREZIONE GENERALE PER

Dettagli

HORIZON 2020 PER LE PMI

HORIZON 2020 PER LE PMI HORIZON 2020 PER LE PMI Gli strumenti e le modalità di partecipazione ROAD SHOW Perugia, 21 Febbraio 2014 MISURE DI SUPPORTO ALLE PMI IN HORIZON IL PARTICIPANT PORTAL ASPETTI DI TECNICA PROGETTUALE MISURE

Dettagli

Il ciclo di progetto focus su. Fase di Pianificazione o Formulazione Work Breakdown Structure Diagramma di GANTT Diagramma di PERT

Il ciclo di progetto focus su. Fase di Pianificazione o Formulazione Work Breakdown Structure Diagramma di GANTT Diagramma di PERT Il ciclo di progetto focus su Fase di Pianificazione o Formulazione Work Breakdown Structure Diagramma di GANTT Diagramma di PERT analisi periodica e finale di: efficienza, efficacia, impatto atteso, sostenibilità

Dettagli

APRE Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea

APRE Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea APRE Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea Le regole di partecipazione al VII Programma Quadro di RST dell UE (2007-2013) Chiara Pocaterra Regole di partecipazione 18 dicembre 2006 1. Disposizioni

Dettagli

Autore: Luca Masi Versione: 8/3/2012. Capire le caratteristiche di un bando e valutare se preparare il progetto: appunti, domande e riflessioni.

Autore: Luca Masi Versione: 8/3/2012. Capire le caratteristiche di un bando e valutare se preparare il progetto: appunti, domande e riflessioni. LEGGERE UN BANDO DI FINANZIAMENTO PER LE ORGANIZZAZIONI NON PROFIT Capire le caratteristiche di un bando e valutare se preparare il progetto: appunti, domande e riflessioni. Data di scadenza Ho il tempo

Dettagli

IMPLEMENTATION MONITORING PROTOCOL

IMPLEMENTATION MONITORING PROTOCOL IMPLEMENTATION MONITORING PROTOCOL Monitoraggio dell attuazione del progetto NO.WA No Waste 31/03/2012 2 Introduzione... 4 Introduction... 4 1. Ruoli e responsabilità... 5 Project Coordinator e Project

Dettagli

Progetto Mattone Internazionale. PFN - Piano di Formazione Nazionale Modulo III Corso B La gestione del progetto. Come iniziare la gestione?

Progetto Mattone Internazionale. PFN - Piano di Formazione Nazionale Modulo III Corso B La gestione del progetto. Come iniziare la gestione? Progetto Mattone Internazionale PFN - Piano di Formazione Nazionale Modulo III Corso B La gestione del progetto Come iniziare la gestione? Genova, 14 ottobre 2013 Stefano Benvenuti Obiettivi della sessione

Dettagli

Gli aspetti strategici dei progetti di ricerca. Gli aspetti strategici dei progetti di ricerca

Gli aspetti strategici dei progetti di ricerca. Gli aspetti strategici dei progetti di ricerca Gli aspetti strategici dei progetti di ricerca Gli aspetti strategici dei progetti di ricerca Quali aspetti considerare? Management Comunicazio ne Aspetti etici Gender Professionalizzazione della gestione

Dettagli

Contenuti Progetti innovativi e progetti dimostrativi Il ruolo dell innovazione

Contenuti Progetti innovativi e progetti dimostrativi Il ruolo dell innovazione La valutazione dei progetti nei settori dell energia e dell ambiente (tecniche e strumenti) Prima Parte Massimo Bastiani Milano,17/09/ 2010 Contenuti Progetti innovativi e progetti dimostrativi Il ruolo

Dettagli

Le linee guida per la rendicontazione

Le linee guida per la rendicontazione Horizon 2020 e del 3rd European Health Programme 2014-2020: overview della programmazione europea in tema di ricerca e salute pubblica e la gestione dei finanziamenti Le linee guida per la rendicontazione

Dettagli

preparazione della proposta alcuni consigli pratici

preparazione della proposta alcuni consigli pratici progetti europei preparazione della proposta alcuni consigli pratici Susanna Tosi Documenti utili work programme - call - topic EC Rules of participation The model grant agreement Financial guidelines

Dettagli

VII PROGRAMMA QUADRO Rendicontazione & Gestione. Sabrina Bozzoli (bozzoli@apre.it) Punto di Contatto Nazionale Aspetti Legali & Finanziari

VII PROGRAMMA QUADRO Rendicontazione & Gestione. Sabrina Bozzoli (bozzoli@apre.it) Punto di Contatto Nazionale Aspetti Legali & Finanziari VII PROGRAMMA QUADRO Rendicontazione & Gestione Sabrina Bozzoli (bozzoli@apre.it) Punto di Contatto Nazionale Aspetti Legali & Finanziari PROGRAMMI COMUNITARI Programmi comunitari: GESTIONE INDIRETTA Gestione

Dettagli

Elementi di progettazione europea L elaborazione di un progetto europeo: modalità di partecipazione

Elementi di progettazione europea L elaborazione di un progetto europeo: modalità di partecipazione Elementi di progettazione europea L elaborazione di un progetto europeo: modalità di partecipazione Antonella Buja Coordinatrice Progetto Europa - Europe Direct - Comune di Modena Il bando di gara La candidatura

Dettagli

PROCEDURA PER LA PRESENTAZIONE E GESTIONE DI PROGETTI FINANZIATI SU BANDI COMPETITIVI

PROCEDURA PER LA PRESENTAZIONE E GESTIONE DI PROGETTI FINANZIATI SU BANDI COMPETITIVI PROCEDURA PER LA PRESENTAZIONE E GESTIONE DI PROGETTI FINANZIATI SU BANDI COMPETITIVI Venezia, gennaio 2013 Il presente documento definisce i processi di presentazione e gestione dei progetti finanziati

Dettagli

Kickoff meeting progetti LIFE+ 2007 Questionario

Kickoff meeting progetti LIFE+ 2007 Questionario Domanda 1. Il costo per adempimenti burocratico - amministrativi può essere rendicontato sul LIFE; se sì, in quale categoria di spesa? Kickoff meeting progetti LIFE+ 2007 Questionario 2. Se è prevista

Dettagli

Sessione 1 (14,15-15,15)

Sessione 1 (14,15-15,15) GIORNO 1 20 ottobre Introduzione al corso (obiettivi, risultati attesi, programma, organizzazione, etc.); Icebreaking session; Brainstorming di gruppo ( Cos è un progetto europeo; Concetti di base e parole

Dettagli

L ATTUAZIONE DEL PROGETTO E IL MANAGEMENT: come avviare la gestione

L ATTUAZIONE DEL PROGETTO E IL MANAGEMENT: come avviare la gestione L ATTUAZIONE DEL PROGETTO E IL MANAGEMENT: come avviare la gestione Introduzione Questa è la fase in cui i partner iniziano realmente ad apportare il loro contributo in termini di attività e risultati,

Dettagli

LA PIANIFICAZIONE DELLE ATTIVITA E IL WORK BREAKDOWN STRUCTURE

LA PIANIFICAZIONE DELLE ATTIVITA E IL WORK BREAKDOWN STRUCTURE LA PIANIFICAZIONE DELLE ATTIVITA E IL WORK BREAKDOWN STRUCTURE La Work Breakdown Structure La WBS è uno strumento di pianificazione delle attività progettuali che comporta un lavoro di: 1) suddivisione

Dettagli

BANDO Progetti di Ricerca Applicata per l Innovazione. Criteri di ammissibilità dei costi e modalità di rendicontazione

BANDO Progetti di Ricerca Applicata per l Innovazione. Criteri di ammissibilità dei costi e modalità di rendicontazione BANDO Progetti di Ricerca Applicata per l Innovazione Criteri di ammissibilità dei costi e modalità di rendicontazione Premessa Il presente documento regola le modalità di rendicontazione, ai fini dell

Dettagli

2 dicembre 2008 Università di Cagliari. Le strutture di supporto alla Ricerca Scientifica presso l Università degli Studi di Milano

2 dicembre 2008 Università di Cagliari. Le strutture di supporto alla Ricerca Scientifica presso l Università degli Studi di Milano 2 dicembre 2008 Università di Cagliari Le strutture di supporto alla Ricerca Scientifica presso l Università degli Studi di Milano Università degli Studi di Milano (UNIMI) 9 Facoltà 71 dipartimenti (da

Dettagli

Project Management. Corso Sistemi Informativi Aziendali, Tecnologie dell Informazione applicate ai processi aziendali.

Project Management. Corso Sistemi Informativi Aziendali, Tecnologie dell Informazione applicate ai processi aziendali. Corso Sistemi Informativi Aziendali, Project Management. di Simone Cavalli (simone.cavalli@unibg.it) Bergamo, Maggio 2010 Project Management: definizioni Progetto: Progetto si definisce, di regola, uno

Dettagli

Corso di Formazione. Orizzonte 2020: Management, rendicontazione e reporting. Cagliari, 25-26 giugno 2014

Corso di Formazione. Orizzonte 2020: Management, rendicontazione e reporting. Cagliari, 25-26 giugno 2014 Corso di Formazione Orizzonte 2020: Management, rendicontazione e reporting. Cagliari, 25-26 giugno 2014 Lo Sportello Ricerca europea di Sardegna Ricerche ha ideato e progettato un percorso formativo che

Dettagli

Il Mattone Internazionale Budgeting e rendicontazione finanziaria Genova 15 e 16 ottobre 2013

Il Mattone Internazionale Budgeting e rendicontazione finanziaria Genova 15 e 16 ottobre 2013 Il Mattone Internazionale Budgeting e rendicontazione finanziaria Genova 15 e 16 ottobre 2013 Cristina Dolfi Ufficio Ricerca Europea ed Internazionale DIPINT Università degli Studi di Firenze 1 SOMMARIO

Dettagli

VADEMECUM PER LA GESTIONE E RENDICONTAZIONE DEI PROGETTI DI RICERCA NELL AMBITO DEL 7 PROGRAMMA QUADRO

VADEMECUM PER LA GESTIONE E RENDICONTAZIONE DEI PROGETTI DI RICERCA NELL AMBITO DEL 7 PROGRAMMA QUADRO VADEMECUM PER LA GESTIONE E RENDICONTAZIONE DEI PROGETTI DI RICERCA NELL AMBITO DEL 7 PROGRAMMA QUADRO Università degli Studi di Milano Ufficio Auditing 7 PQ INDICE 1. Premessa pag. 3 2. Fonti pag. 3 3.

Dettagli

DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA IMPIANTI INDUSTRIALI. Andrea Chiarini andrea.chiarini@chiarini.it. Andrea Chiarini 1

DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA IMPIANTI INDUSTRIALI. Andrea Chiarini andrea.chiarini@chiarini.it. Andrea Chiarini 1 IMPIANTI INDUSTRIALI Andrea Chiarini andrea.chiarini@chiarini.it Andrea Chiarini 1 PARTE 5 PIANIFICAZIONE DELLE FASI DI UN PROGETTO Andrea Chiarini 2 PROGETTAZIONE E SVILUPPO DEL PRODOTTO E DEL PROCESSO

Dettagli

Ricerca e Innovazione Verso Horizon 2020

Ricerca e Innovazione Verso Horizon 2020 Corsi di Formazione 2013 Ricerca e Innovazione Verso Horizon 2020 Via Cavour 71 00184 Roma (IT) Tel. 06 48939993 Fax. 06 48902550 segreteria@apre.it www.apre.it Pronti per le sfide di domani Il 7 Programma

Dettagli

ALLEGATO 13. Specifica tecnica del sito web del progetto LIFE-SIAM

ALLEGATO 13. Specifica tecnica del sito web del progetto LIFE-SIAM SIAM Sustainable Industrial Area Model ALLEGATO 13 Specifica tecnica del sito web del progetto LIFE-SIAM TECHNICAL SPECIFICATIONS OF THE SIAM PROJECT S WEB SITE Task 7 DISSEMINATION PLAN ENEA-PROT Date:

Dettagli

SME Instrument. Silvi Serreqi "COSME A1" UNIT EASME

SME Instrument. Silvi Serreqi COSME A1 UNIT EASME SME Instrument Silvi Serreqi "COSME A1" UNIT EASME 1 Obiettivi e approccio Misura specifica dedicata alle PMI nel quadro di H2020 (budget 2014-2020 circa 3mld) Obiettivo: collocare le PMI al centro del

Dettagli

Ministero della salute

Ministero della salute Ministero della salute Centro Nazionale per la Prevenzione ed il Controllo delle Malattie Guida alla Redazione dei Progetti CCM 2014 Al fine della stesura dei progetti CCM 2014, si illustra di seguito

Dettagli

FONDAZIONE CASSA DI RISPARMIO DI CUNEO BANDO RICERCA SCIENTIFICA 2015 SEZIONE INNOVAZIONE TECNOLOGICA

FONDAZIONE CASSA DI RISPARMIO DI CUNEO BANDO RICERCA SCIENTIFICA 2015 SEZIONE INNOVAZIONE TECNOLOGICA SEZIONE INNOVAZIONE TECNOLOGICA 2015 INDICE Obiettivo... 3 Oggetto... 3 Durata dei progetti... 3 Enti ammissibili... 3 Struttura e fasi di selezione... 5 Modalità di presentazione delle domande... 5 Contributo

Dettagli

La gestione finanziaria dei progetti

La gestione finanziaria dei progetti Progettazione sociale ed europea per le Associazioni Culturali La gestione finanziaria dei progetti Torino 18 Marzo 2014 1 Pianificazione economico finanziaria Uno dei momenti della pianificazione è la

Dettagli

Lesson learned esperienza di attivazione PMO. Il Modello e i Processi a supporto

Lesson learned esperienza di attivazione PMO. Il Modello e i Processi a supporto Lesson learned esperienza di attivazione PMO Il Modello e i Processi a supporto Indice Il contesto di riferimento Il modello PMO ISS L integrazione nei processi Aziendali Lessons Learned Contesto di riferimento

Dettagli

LABORATORIO DI PROGETTAZIONE

LABORATORIO DI PROGETTAZIONE LABORATORIO DI PROGETTAZIONE PROMOS Come fare un buon progetto I KEY TAKEAWAYS DELLE PUNTATE PRECEDENTI Cosa avere sempre presente quando si fa un progetto DI COSA PARLIAMO? Entrare nelle cordate dei progetti

Dettagli

KA2 Strategic Partnerships for Higher Education

KA2 Strategic Partnerships for Higher Education KA2 Strategic Partnerships for Higher Education Modello di candidatura commentata dall Agenzia Nazionale ERASMUS+/Indire Call 2015 Versione 1.2 del 23.01.2015 Il progetto può avere inizio tra il 01-09-2015

Dettagli

Linee guida per la presentazione e la gestione di proposte di progetti di ricerca nell ambito dei programmi dell Unione Europea

Linee guida per la presentazione e la gestione di proposte di progetti di ricerca nell ambito dei programmi dell Unione Europea Linee guida per la presentazione e la gestione di proposte di progetti di ricerca nell ambito dei programmi dell Unione Europea 1 LINEE GUIDA PER LA PRESENTAZIONE E LA GESTIONE DI PROPOSTE DI PROGETTI

Dettagli

I progetti possono essere classificati a partire dalla dimensione di governo e dalla prerogativa sulla variabile programmazione :

I progetti possono essere classificati a partire dalla dimensione di governo e dalla prerogativa sulla variabile programmazione : Il Project Management nelle Aziende Sanitarie Tipologie di progetti nelle ASL-AOAO I progetti possono essere classificati a partire dalla dimensione di governo e dalla prerogativa sulla variabile programmazione

Dettagli

DIREZIONE GENERALE PER LA PROMOZIONE DEL SISTEMA PAESE Unità per la Cooperazione Scientifica e Tecnologica Bilaterale e Multilaterale.

DIREZIONE GENERALE PER LA PROMOZIONE DEL SISTEMA PAESE Unità per la Cooperazione Scientifica e Tecnologica Bilaterale e Multilaterale. DIREZIONE GENERALE PER LA PROMOZIONE DEL SISTEMA PAESE Unità per la Cooperazione Scientifica e Tecnologica Bilaterale e Multilaterale d intesa con MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA

Dettagli

Aspetti Legali & Finanziari - FASE DI GESTIONE - Sabrina Bozzoli Punto di Contatto Nazionale Aspetti Legali e Finanziari VII PQ

Aspetti Legali & Finanziari - FASE DI GESTIONE - Sabrina Bozzoli Punto di Contatto Nazionale Aspetti Legali e Finanziari VII PQ Aspetti Legali & Finanziari - FASE DI GESTIONE - Sabrina Bozzoli (bozzoli@apre.it) Punto di Contatto Nazionale Aspetti Legali e Finanziari VII PQ Ciclo di vita progetti UE FASE 1: PROPOSTA FASE 2: VALUTAZIONE

Dettagli

Persone fisiche e giuridiche aventi sede: - negli Stati Membri dell'u.e., - negli Stati associati al programma e il Centro Comune di Ricerca.

Persone fisiche e giuridiche aventi sede: - negli Stati Membri dell'u.e., - negli Stati associati al programma e il Centro Comune di Ricerca. 5FP - 5 Programma Quadro di Ricerca e Sviluppo Tecnologico OGGETTO Decisione del Parlamento Europeo e del Consiglio del 22 dicembre 1998 relativa al 5 Programma Quadro comunitario di finanziamento a favore

Dettagli

Marco Marengo. Slide n 1. Energy

Marco Marengo. Slide n 1. Energy Marco Marengo Slide n 1 Energy Come avere successo nell FP7 Conoscenza Programmi, contenuti e obiettivi Regole del gioco Idee innovative (compatibili con i contenuti del programma) Buone proposte Pianificazione

Dettagli

Master in Europrogettazione

Master in Europrogettazione Master in Europrogettazione Aprile Maggio 2012 Milano Bruxelles Vuoi capire cosa significa Europrogettista? Vuoi essere in grado di presentare un progetto alla Commissione Europea? Due moduli in Italia

Dettagli

Il Consortium Agreement

Il Consortium Agreement Il Consortium Agreement AGENDA Il CA in generale La govenance Legal and Financial IPR Cos è il CA? Il CA è un accordo siglato fra i partecipanti ad un azione indiretta (ad es. un progetto) finanziata nell

Dettagli

Allegato 17 Check list quality review

Allegato 17 Check list quality review Allegato 17 Check list quality review Descrizione del lavoro di verifica svolto Si/No/Commenti I- Pianificazione I risultati dell attività di audit pianificata/preliminare sono stati riportati nella Strategia

Dettagli

Master in Europrogettazione

Master in Europrogettazione Master in Europrogettazione Marzo Aprile 2013 4 Edizione Milano Bruxelles Due moduli in Italia* e uno a Bruxelles con consegna dell attestato finale di partecipazione Basato sulle linee guida di Europa

Dettagli

GESTIONE E SVILUPPO DELLE RISORSE UMANE

GESTIONE E SVILUPPO DELLE RISORSE UMANE Alta Formazione per il Business Executive master GESTIONE E SVILUPPO DELLE RISORSE UMANE Bologna, 4 maggio 2013 introduzione al Project management a cura del dott. Stefano Soglia Materiale riservato alla

Dettagli

BANDO MINISTERO SVILUPPO ECONOMICO

BANDO MINISTERO SVILUPPO ECONOMICO BANDO MINISTERO SVILUPPO ECONOMICO Fondo Crescita: bandi per progetti di R&S nei settori ICT e Industria Sostenibile Il Ministero dello Sviluppo Economico, con decreto del 15 ottobre 2014, pubblicato nella

Dettagli

22 novembre 2012 ore 17.00 (ora di Bruxelles)

22 novembre 2012 ore 17.00 (ora di Bruxelles) Invito a presentare proposte per ERC Advanced Grant 2013: note interne per la partecipazione dell Università degli Studi di Trento. 1. Scadenze ed informazioni Il bando prevede un unica scadenza indipendentemente

Dettagli

Master in Europrogettazione

Master in Europrogettazione Master in Europrogettazione DICEMBRE 2012 FEBBRAIO 2013 Milano Lecce Bruxelles Vuoi capire cosa significa Europrogettista? Vuoi essere in grado di presentare un progetto alla Commissione Europea? Due moduli

Dettagli

INTRODUZIONE AL 7 PQ Spoleto

INTRODUZIONE AL 7 PQ Spoleto INTRODUZIONE AL 7 PQ Spoleto 28 marzo 2007 Renato Fa renato.fa@miur.it Obiettivi politici: rafforzare il ruolo della ricerca UE Obiettivo di Lisbona: diventare la più dinamica e competitiva economia knowledge-based

Dettagli

Regole di Partecipazione Horizon 2020

Regole di Partecipazione Horizon 2020 Regole di Partecipazione Horizon 2020 Testo di compromesso (ver. luglio 2013) Sabrina Bozzoli Punto di Contatto Nazionale Aspetti Legali e finanziari APRE UNICO SET DI REGOLE PER HORIZON 2020 a copertura

Dettagli

L ambito di progetto Rappresenta la definizione del progetto, ovvero cosa deve essere portato a termine Comprende gli elementi:

L ambito di progetto Rappresenta la definizione del progetto, ovvero cosa deve essere portato a termine Comprende gli elementi: Insegnamento di Gestione e Organizzazione dei Progetti A.A. 2008/9 Lezione 6: Ambito di progetto organizzazione della comunicazione Prof.ssa R. Folgieri email: folgieri@dico.unimi.it folgieri@mtcube.com

Dettagli

LE TAPPE DELLA PARTECIPAZIONE

LE TAPPE DELLA PARTECIPAZIONE HORIZON 2020: alcuni consigli per la partecipazione ai bandi europei Bologna, 6 novembre 2013 LE TAPPE DELLA PARTECIPAZIONE Acquisizione e approfondimento dell informazione Selezione del quadro di finanziamento

Dettagli

BANDO STARTING GRANTS 2015

BANDO STARTING GRANTS 2015 BANDO STARTING GRANTS 2015 ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEL PROGETTO DEFINITIVO A seguito di una prima valutazione degli executive summary da parte del Comitato Scientifico, i candidati selezionati dovranno

Dettagli

Unità Formativa 10.2: Strumenti per la programmazione delle attività.

Unità Formativa 10.2: Strumenti per la programmazione delle attività. Unità Formativa 10.2: Strumenti per la programmazione delle attività. Nella precedente Unità formativa si è fatto cenno ad alcuni strumenti molto diffusi per la programmazione delle attività e, in particolare,

Dettagli

ELEMENTI BASE DI PROGETTAZIONE

ELEMENTI BASE DI PROGETTAZIONE ELEMENTI BASE DI PROGETTAZIONE Urbino: 3 e 4 ottobre 2008 A cura di: Stefano Santini sve@provincia.ps.it Definizione di progetto Opera complessa, unica e di durata limitata rivolta a produrre un risultato

Dettagli

CONTRIBUTI COMUNITARI E NAZIONALI PER IL FINANZIAMENTO DI PROGETTI DEL CONSORZIO

CONTRIBUTI COMUNITARI E NAZIONALI PER IL FINANZIAMENTO DI PROGETTI DEL CONSORZIO CONTRIBUTI COMUNITARI E NAZIONALI PER IL FINANZIAMENTO DI PROGETTI DEL CONSORZIO Norma Operativa OP 001/Corecom Milano, Gennaio 2005 Sede Legale: CoreCom - Piazza Leonardo da Vinci, 32 20133 Milano IT

Dettagli

MARA GUALANDI APRE Punto di Contatto Nazionale Scienza nella Società gualandi@apre.it

MARA GUALANDI APRE Punto di Contatto Nazionale Scienza nella Società gualandi@apre.it MARA GUALANDI APRE Punto di Contatto Nazionale Scienza nella Società gualandi@apre.it Cooperazione m 32,365 Idee m 7460 Persone m 4728 Infrastrutture m 1700 PMI m 1336 7PQ 2007-2013 Coop. Internazionale

Dettagli

Programma Didattico lezioni in aula "EUROPROGETTAZIONE: NOZIONI, METODI E STRUMENTI INTERATTIVI PER UNA NUOVA CARRIERA" Date:

Programma Didattico lezioni in aula EUROPROGETTAZIONE: NOZIONI, METODI E STRUMENTI INTERATTIVI PER UNA NUOVA CARRIERA Date: Programma Didattico lezioni in aula "EUROPROGETTAZIONE: NOZIONI, METODI E STRUMENTI INTERATTIVI PER UNA NUOVA CARRIERA" Date: - Modulo 1: 17-18 Gennaio 2015 - Modulo 2: 31-01 Febbraio 2015 - Modulo 3:

Dettagli

MEDEA SRL Piazza Puccini, 26 50144 Firenze Italia

MEDEA SRL Piazza Puccini, 26 50144 Firenze Italia Tecniche di Europrogettazione Francesca Abiuso Firenze, 28-29 29 Settembre 2011 Che cosa significa progettare Costruire una mappa strategica Affrontare un problema che va gestito Pianificare Le tre fasi

Dettagli

INNOVA NET Bando per partecipanti alla selezione di 10 Idee d impresa

INNOVA NET Bando per partecipanti alla selezione di 10 Idee d impresa INNOVA NET Bando per partecipanti alla selezione di 10 Idee d impresa TRAINING AND INNOVATION UNIVERSITY CONSORTIUM POLYTECHNIC OF BARI UNIVERSITY OF PATRAS ARTICOLO 1 Finalità e oggetto Nell'ambito del

Dettagli

Software project management. www.vincenzocalabro.it

Software project management. www.vincenzocalabro.it Software project management Software project management Sono le attività necessarie per assicurare che un prodotto software sia sviluppato rispettando le scadenze fissate rispondendo a determinati standard

Dettagli