A.K. FOSU ECONOMIC VOLATILITIES AND GROWTH IN LATIN AMERICA: COMPARATIVE EVIDENCE WITH SUB-SAHARAN AFRICA ON EXPORT VERSUS CAPITAL INSTABILITY

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "A.K. FOSU ECONOMIC VOLATILITIES AND GROWTH IN LATIN AMERICA: COMPARATIVE EVIDENCE WITH SUB-SAHARAN AFRICA ON EXPORT VERSUS CAPITAL INSTABILITY"

Transcript

1 A.K. FOSU ECONOMIC VOLATILITIES AND GROWTH IN LATIN AMERICA: COMPARATIVE EVIDENCE WITH SUB-SAHARAN AFRICA ON EXPORT VERSUS CAPITAL INSTABILITY Although the existing evidence appears to support the view that export instability (XI) is deleterious to economic growth in developing countries generally, it is still mixed. For instance, recent research on sub-saharan Africa (SSA) finds that the impact of XI on GDP growth is insignificant, but that capital (investment) instability, RI, exercises a strong negative effect. The current paper assesses the evidence for Latin America (LA), based on an augmented production function. The result for LA corroborates the above evidence for SSA, suggesting that RI is the more relevant volatility variable in adversely influencing growth. Unlike the case of SSA, however, XI is non extraneous in the LA growth equation, despite its statistically insignificant coefficient. JEL Classification: O40 Volatilità economica e crescita in America Latina: un analisi comparata con l Africa sub-sahariana sulla instabilità delle esportazioni e dei capitali Sebbene l evidenza empirica esistente sembri in generale supportare l idea che l instabilità delle esportazioni (XI) sia deletenia per la crescita dei paesi in via di sviluppo, essa è ancora non conclusiva. Ad esempio, la ricerca recente relativa all Africa subsahaniana (SSA) rivela che l impatto delle esportazioni sulla crescita del prodotto interno lordo (GDP) non è statisticamente significativo, ma che l instabilità di capitali, KI, esercita un forte effetto negativo. li presente lavoro esamina l evidenza empirica relativa all America Latina (LA), utilizzando una funzione di produzione aumentata. Il risultato ottenuto per l America Latina rinforza l evidenza sopra citata relativa all Africa sub-sahaniana, suggerendo che la instabilità dei capitali è, fra le variabili la cui volatilità influenza negativamente la crescita, la più significativa. A differenza del caso dell Africa sub-sahariana, comunque, la instabilità delle esportazioni, nonostante un coefficiente non statisticamente significativo, non è, nel caso dell America Latina, ininfluente sulla crescita del GDP.

2 R.K. GOEL UNCERTAIN PATENT SCOPE AND R&D INVESTMENT This paper introduces uncertainty of patent scope in examining R&D investment decisions in pursuit of an uncertain innovation. We find that an increase in the probability of scope protection increases research spending. This finding is opposite of the well-known effect that increased rivalry has on R&D spending. Keywords: Patent Scope, R&D Investment, Uncertainty JEL Classification: L00, O30 L incertezza nella protezione dei brevetti e gli investimenti in Ricerca e Sviluppo Questo articolo prende in considerazione la questione della protezione delle invenzioni coperte dai brevetti. Esso giunge alla conclusione che una maggiore probabilità di ottenere un ampia protezione incoraggia la spesa in ricerca: ciò in contrasto con l assunto di ordine generale per il quale un ambiente più competitivo determina un maggiore livello di spesa in Ricerca e Sviluppo.

3 HATEMI-J - M. IRANDOUST INVESTIGATING CAUSAL RELATIONS BETWEEN FIXED INVESTMENT AND ECONOMIC GROWTH Few studies in the literature have dealt with the causality between fixed investment and economic growth. This study investigates the causal nexus of fixed investment and economic growth for a number of industrialized countries by constructing a vector autoregression (VAR) model for each country. On the basis of the new Granger noncausality procedure developed by Toda and Yamamoto (1995), the results show that fixed investment and economic growth are causally related in the long run for each country. In Canada and Italy the flow of causality is found to be bidirectional, in Germany the flow of causality is running in only one direction from fixed investment to economic growth, while in the remaining countries, France, Sweden, and the UK causality is running from growth to fixed investment. Keywords: fixed investment; economic growth; Granger non-causality; modified Wald s test. JEL Classification: O16; O57; C32 Un analisi delle relazioni causali esistenti fra investimenti fissi e crescita economica Pochi studi hanno esaminato il rapporto di causalità esistente fra investimenti fissi e crescita economica. Questo studio esamina tale nesso causale in alcuni paesi industrializzati attraverso la stima di modelli VAR per ogni paese. Sulla base della analisi di non-causalità nel senso di Granger proposta da Toda e Yamamoto (1995), i risultati mostrano che investimenti fissi e crescita economica sono in relazione causale nel lungo periodo in ognuno dei paesi esaminati. In Canada ed Italia il rapporto di causalità risulta essere bidirezionale, in Germania sembra andare in una sola direzione, dagli investimenti fissi alla crescita economica, mentre nei rimanenti paesi, Francia, Svezia e Regno unito il rapporto di causalità va dalla crescita agli investimenti fissi.

4 F.G. MIXON - W.C. SAWYER - K.P. UPADHYAYA UNIT ROOT TEST POPULARITY AMONG ECONOMISTS: SAMPLING THE LITERATURE A commonly encountered problem in empirical research involves the choices researchers have to make with respect to data, research methodologies, and/or econometric estimation techniques. In many cases researchers are having to make these choices with less than perfect information. In such cases, it may be useful for researchers to have an idea of which econometric techniques are being used in the profession, especially in their area of specialization. To illustrate this problem this paper investigates the use of 17 different tests for a unit root. The use of these tests was surveyed for 13 journals in the areas of economic growth and development, macroeconomics, and international economics for the period The results are reported both in terms of the frequency of the use of these tests and the number of different tests employed in each area of specialization and for each journal (breadth). It was found that the use of these tests is not uniform among the three areas with respect to both frequency and breadth. Further, journals within a particular area of specialization differ noticeably in the use of unit root tests. This type of information should be useful to researchers in these three areas and provide a useful way to present information on other types of empirical problems. Keywords: unit root tests, time-series econometrics JEL Classification: C2 L utilizzo dei test per la radice unitaria tra gli economisti: un analisi della letteratura In molti casi è utile per i ricercatori avere un idea della frequenza con la quale le diverse tecniche econometriche sono utilizzate nella propria e nelle altre aree di ricerca. In questo lavoro si considera l applicazione dei test per la radice unitaria. A tal fine si passa in rassegna l applicazione ditali test in 13 riviste nelle aree della crescita e dello sviluppo economico, della macroeconomia e dell economia internazionale nel periodo I risultati sono riportati sia in termini di frequenza dei singoli test, sia con riferimento alle diverse aree di specializzazione, sia con riferimento alle diverse riviste. E interessante notare che la frequenza e l ampiezza della applicazione dei singoli test differisce notevolmente tra le riviste e tra le aree di specializzazione. Si ritiene che questo lavoro possa costituire un utile riferimento anche per lavori che prendano in considerazione altre metodologie di ricerca.

5 R.S. RAJAN - I. SUGEMA THE DEVALUATION OF THE THAI BAHT AND A SIMPLE SECOND GENERATION CURRENCY CRISIS MODEL An important element of the Thai crisis was the sterilisation of reserve outflows by the monetary authorities in an attempt to bailout fragile banks. This paper develops a new second generation currency crisis model to explore the effects of such a policy. Keywords: banks, currency crisis, East Asia, lender of last resort, Thailand. JEL Classification: F30, F32 La svalutazione del baht tailandese: un semplice modello di currency crisis di seconda generazione Un importante elemento della crisi tailandese è stato la sterilizzazione dei flussi delle riserve in uscita da parte delle autorità monetarie, nel tentativo di evitare il fallimento delle banche che si trovavano in fragili condizioni finanziarie. Questo articolo sviluppa un nuovo modello di currency crisis di seconda generazione al fine di esplorare gli effetti di tale politica.

6 F.M. SIOKIS DOES THE EXCHANGE RATE DEPEND UPON RELATIVE MONETARY POLICIES? An important element of the Thai crisis was the sterilisation of reserve outflows by the monetary authorities in an attempt to bailout fragile banks. This paper develops a new second generation currency crisis model to explore the effects of such a policy. Keywords: banks, currency crisis, East Asia, lender of last resort, Thailand. JEL Classification: F30, F32 La svalutazione del baht tailandese: un semplice modello di currency crisis di seconda generazione Un importante elemento della crisi tailandese è stato la sterilizzazione dei flussi delle riserve in uscita da parte delle autorità monetarie, nel tentativo di evitare il fallimento delle banche che si trovavano in fragili condizioni finanziarie. Questo articolo sviluppa un nuovo modello di currency crisis di seconda generazione al fine di esplorare gli effetti di tale politica.

7 M. TRONZANO FOREIGN EXCHANGE MARKET EFFICIENCY: DID THE EMS MAKE A DIFFERENCE? A COINTEGRATION-BASED EMPIRICAL INVESTIGATION This paper addresses an interesting theoretical intuition, originally put forward in De Grauwe (1989), according to which market efficiency should find stronger support in a pegged exchange rate regime rather than in a purely floating context. A cointegrationbased empirical investigation on the French Franc/Deutsche Mark exchange rate and two outstanding floating rates (DM1 U$, Yen/U$) strongly supports the above intuition. As revealed by cointegration tests, a necessary condition for market efficiency is uniformly supported across alternative exchange rate regimes. Forward unbiasedness tests, however, point out that only inside the EMS is a sufficient condition for foreign exchange market efficiency satisfied. The above conclusion is robust to alternative methodologies to test restrictions on parameters and has relevant implications on a large strand of applied literature assessing EMS credibility. Keywords: Market Efficiency, Forward Rate Unbiasedness, Cointegration, EMS. JEL Classification: F31, F33 Lo SME e l efficienza del mercato valutano. Un analisi empirica basata sulla teoria della cointegrazione L articolo discute una interessante intuizione teorica, originariamente proposta da De Grauwe (1989), secondo la quale l efficienza del mercato valutano dovrebbe trovare maggior supporto in un regime di tassi di cambio controllati rispetto ad un regime di fluttuazione pura. L analisi empirica su un tasso di cambio appartenente allo SME (Franco Francese/Marco Tedesco) e su due importanti tassi di cambio flessibili (Marco/Dollaro, Yen/Dollaro) conferma l intuizione sopra citata. I test di cointegrazione mostrano che la condizione necessaria per l efficienza è supportata per tutti i tassi di cambio considerati. Tuttavia, soltanto nel caso del tasso di cambio appartenente allo SME è anche soddisfatta la condizione sufficiente per l efficienza del mercato. Questi risultati sono robusti a metodologie alternative di analisi empirica, ed hanno implicazioni rilevanti per la letteratura applicata che esplora la credibilità dello SME.

8 D.A. WALKER FINANCIAL AND ECONOMIC DETERMINANTS OF PRIVATIZATION Shifting from government to the private sector as the primary provider of goods and services has been one of the most important economic phenomena in the past decade. This study assesses the relative importance of potential determinants of the rate of privatization in emerging economies. Macroeconomic, macro-financial, and mixed economic and financial models are tested. The mixed model has the strongest statistical power. The predictive power of the models is tested with more recent data and additional emerging markets. The models are effective to predict future rates of privatization for 1997 and additional countries. JEL Classification: F36, P31 Le determinanti finanziarie ed economiche della priva tizzazione Il passaggio dal settore pubblico al privato come principale fornitore di beni e servizi è stato uno dei fenomeni più rilevanti degli ultimi dieci anni. Questo lavoro esamina l importanza relativa delle potenziali determinanti del tasso di privatizzazione nelle economie emergenti. Vengono sottoposti a verifica modelli economici e finanziari di tipo macroeconomico, macrofinanziario e misto. Il modello misto risulta avere una potenza statistica maggiore. La capacità predittiva dei modelli viene verificata su dati più recenti e su altri mercati emergenti non coperti dai modelli. I modelli si rivelano efficaci in entrambe le situazioni.

Ph.D in Economia, Birkbeck College, Londra, 2000 POSIZIONE ACCADEMICA ATTUALE POSIZIONE. Professore Associato di Politica Economica

Ph.D in Economia, Birkbeck College, Londra, 2000 POSIZIONE ACCADEMICA ATTUALE POSIZIONE. Professore Associato di Politica Economica (Aggiornato a Aprile 2013) NOME E COGNOME DATA E LUOGO DI NASCITA RESIDENZA NAZIONALITÀ Marco Tronzano 01-01-1952, Torino Strada del Cresto 9, 10132 TORINO Italiana CURRICULUM STUDI LAUREA Scienze Politiche

Dettagli

B.N. GHOSH - E.A.L. LI ABSTRACT MACROECONOMIC VULNERABILITY AND INVESTMENT RISKS IN THE MIDDLE EAST AND NORTH AFRICA REGION

B.N. GHOSH - E.A.L. LI ABSTRACT MACROECONOMIC VULNERABILITY AND INVESTMENT RISKS IN THE MIDDLE EAST AND NORTH AFRICA REGION B.N. GHOSH - E.A.L. LI MACROECONOMIC VULNERABILITY AND INVESTMENT RISKS IN THE MIDDLE EAST AND NORTH AFRICA REGION In this paper we assess a country s investment risk by studying its vulnerability to shocks

Dettagli

M. BALDINI L. BELTRAMETTI DISTRIBUTIVE IMPLICATIONS OF LONG TERM CARE POLICIES: AN INTERNATIONAL COMPARISON ABSTRACT

M. BALDINI L. BELTRAMETTI DISTRIBUTIVE IMPLICATIONS OF LONG TERM CARE POLICIES: AN INTERNATIONAL COMPARISON ABSTRACT M. BALDINI L. BELTRAMETTI DISTRIBUTIVE IMPLICATIONS OF LONG TERM CARE POLICIES: AN INTERNATIONAL COMPARISON Using a microsimulation model for Italy, we discuss the effects on the distribution of income

Dettagli

Economia Finanziaria e Monetaria

Economia Finanziaria e Monetaria Economia Finanziaria e Monetaria Lezione 10 Dimensione internazionale: aree valutarie ottimali; tassi di cambio e squilibri esterni; aspetti macro delle crisi finanziarie (modelli di 1 a, 2 a e 3 a generazione)

Dettagli

Teoria degli intermediari finanziari e sviluppo economico

Teoria degli intermediari finanziari e sviluppo economico Teoria degli intermediari finanziari e sviluppo economico Alberto Zazzaro Andrea Presbitero Aprile Maggio 2007 1 Struttura del corso Table 1: Calendario delle lezioni (ora: 11.30-13.30) Giorno Lezione

Dettagli

PIANO DI STUDI. Primo anno di corso

PIANO DI STUDI. Primo anno di corso PIANO DI STUDI Laurea in Economia, commercio internazionale e mercati finanziari (DM 270/04) L-33 Bachelor degree in Italian and in English (2 curricula in English) 1) CURRICULUM: Economia internazionale

Dettagli

La provincia di Milano

La provincia di Milano La provincia di Milano Siena, maggio 2014 Area Research & IR Provincia di Milano: dati socio economici 1/2 Milano DATI SOCIO-ECONOMICI 2014 Var. % 13-14 Var. % 14-15 Var. % 15-16 Milano Italia Milano Italia

Dettagli

INDICE nuovi prodotti abbigliamento pelletteria new products clothing leather

INDICE nuovi prodotti abbigliamento pelletteria new products clothing leather Catalogo generale Le chiusure, sono presenti sul mercato della pelletteria dalla nascita del prodotto e sono contraddistinte dalla famosa scatola marrone. Il marchio e la qualità, non necessitano di particolare

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Conversano, 10 luglio 2014. Prosegue Windows of the World, la rubrica di Master ideata per

COMUNICATO STAMPA. Conversano, 10 luglio 2014. Prosegue Windows of the World, la rubrica di Master ideata per COMUNICATO STAMPA Conversano, 10 luglio 2014 Dott. Pietro D Onghia Ufficio Stampa Master m. 328 4259547 t 080 4959823 f 080 4959030 www.masteritaly.com ufficiostampa@masteritaly.com Master s.r.l. Master

Dettagli

Il quadro internazionale delle politiche di protezione dai campi elettromagnetici La posizione dell Organizzazione Mondiale della Sanità

Il quadro internazionale delle politiche di protezione dai campi elettromagnetici La posizione dell Organizzazione Mondiale della Sanità Il quadro internazionale delle politiche di protezione dai campi elettromagnetici La posizione dell Organizzazione Mondiale della Sanità Dr. Paolo Rossi Ministero della Salute Direzione Generale della

Dettagli

Corso di ricerca bibliografica

Corso di ricerca bibliografica Corso di ricerca bibliografica Trieste, 11 marzo 2015 Partiamo dai motori di ricerca Un motore di ricerca è un software composto da tre parti: 1.Un programma detto ragno (spider) che indicizza il Web:

Dettagli

Impianti Geotermici ed Economia del Paesaggio: il caso della Val d Elsa

Impianti Geotermici ed Economia del Paesaggio: il caso della Val d Elsa Roberto D Autilia www.formulas.it, Laboratorio di Mathematica Facoltà di Architettura, Università di Roma3 dautilia@gmail.com Impianti Geotermici ed Economia del Paesaggio: il caso della Val d Elsa Abstract

Dettagli

Customer satisfaction and the development of commercial services

Customer satisfaction and the development of commercial services Customer satisfaction and the development of commercial services Survey 2014 Federica Crudeli San Donato Milanese, 27 May 2014 snamretegas.it Shippers day Snam Rete Gas meets the market 2 Agenda Customer

Dettagli

Parte 1 - La questione energetica. Parte 2 - L energia nucleare come fonte energetica: fissione e fusione. Gilio Cambi

Parte 1 - La questione energetica. Parte 2 - L energia nucleare come fonte energetica: fissione e fusione. Gilio Cambi Parte 1 - La questione energetica Parte 2 - L energia nucleare come fonte energetica: fissione e fusione Gilio Cambi INFN Bologna & Dipartimento di Fisica Università di Bologna Pesaro, 23 e 30 Maggio 2012

Dettagli

LOW DEFAULT PORTFOLIO MODELS: THREATS AND INDUSTRY PRACTICES

LOW DEFAULT PORTFOLIO MODELS: THREATS AND INDUSTRY PRACTICES LOW DEFAULT PORTFOLIO MODELS: THREATS AND INDUSTRY PRACTICES Il contributo del gruppo di lavoro AIFIRM nell' attuale contesto regolamentare e di sistema Milano, 20 Novembre 2014 L'attuale contesto regolamentare

Dettagli

E-Business Consulting S.r.l.

E-Business Consulting S.r.l. e Rovigo S.r.l. Chi siamo Scenario Chi siamo Missione Plus Offerti Mercato Missionedi riferimento Posizionamento Metodologia Operativa Strategia Comunicazione Digitale Servizi Esempidi consulenza Clienti

Dettagli

Responsabilità Sociale d Impresa e Scelte dei Mercati Finanziari

Responsabilità Sociale d Impresa e Scelte dei Mercati Finanziari Responsabilità Sociale d Impresa e Scelte dei Mercati Finanziari Dipartimento di Economia e Finanza - DEF Università degli Studi di Roma Tor Vergata Finanza sostenibile, fondi etici e attività di engagement

Dettagli

ATTESTATO DELL ATTIVITÀ DI VOLONTARIATO CERTIFICATE OF VOLUNTARY ACTIVITIES

ATTESTATO DELL ATTIVITÀ DI VOLONTARIATO CERTIFICATE OF VOLUNTARY ACTIVITIES ASSOCIAZIONE CONSORTI DIPENDENTI MINISTERO AFFARI ESTERI ATTESTATO DELL ATTIVITÀ DI VOLONTARIATO CERTIFICATE OF VOLUNTARY ACTIVITIES ASSOCIAZIONE CONSORT I DIPENDENTI MINISTE RO AFFARI ESTER I ATTESTATO

Dettagli

UNIVERSITÀ DI PISA FACOLTÀ DI INGEGNERIA

UNIVERSITÀ DI PISA FACOLTÀ DI INGEGNERIA UNIVERSITÀ DI PISA FACOLTÀ DI INGEGNERIA CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA DELLE TELECOMUNICAZIONI Tesi di Laurea Analisi statistica di propagazione di campo elettromagnetico in ambiente urbano. Relatori:

Dettagli

Painting with the palette knife

Painting with the palette knife T h e O r i g i n a l P a i n t i n g K n i v e s Dipingere con la spatola Painting with the palette knife Made in Italy I t a l i a n M a n u f a c t u r e r La ditta RGM prende il nome dal fondatore

Dettagli

Le migrazioni internazionali delle professioni altamente qualificate

Le migrazioni internazionali delle professioni altamente qualificate Le migrazioni internazionali delle professioni altamente qualificate Antonietta Pagano Roma 23 novembre 2010 Percorso delle lezioni Introduzione al fenomeno delle migrazioni qualificate Definizione di

Dettagli

DOES TRADE POLICY MATTER IN AN ISOLATED ECONOMY? A CASE STUDY ABSTRACT

DOES TRADE POLICY MATTER IN AN ISOLATED ECONOMY? A CASE STUDY ABSTRACT M.D. FETHI - S. FETHI - S.T. KATIRCIOGLU DOES TRADE POLICY MATTER IN AN ISOLATED ECONOMY? A CASE STUDY This study empirically investigates the role of trade policy along with physical capital, human capital

Dettagli

HarNoBaWi Udine, 09/03/2015

HarNoBaWi Udine, 09/03/2015 HarNoBaWi Udine, 09/03/2015 Armonizzazione del processo di notifica nell ambito dell economia dello smaltimento e recupero dei rifiuti nell Euroregione Carinzia FVG Veneto Interreg IV Italia Austria Programma

Dettagli

UNIVERSITA degli STUDI di FOGGIA DIPARTIMENTO di ECONOMIA (DEPARTMENT of ECONOMICS)

UNIVERSITA degli STUDI di FOGGIA DIPARTIMENTO di ECONOMIA (DEPARTMENT of ECONOMICS) UNIVERSITA degli STUDI di FOGGIA DIPARTIMENTO di ECONOMIA (DEPARTMENT of ECONOMICS) CORSO DI LAUREA/CORSO DI LAUREA MAGISTRALE in Marketing Management Master Degree Programme: Marketing Management a.a.

Dettagli

Sezione 1 / Section 1. Elementi d identità: il marchio Elements of identity: the logo

Sezione 1 / Section 1. Elementi d identità: il marchio Elements of identity: the logo Sezione 1 / Section 1 2 Elementi d identità: il marchio Elements of identity: the logo Elements of identity: the logo Indice 2.01 Elementi d identità 2.02 Versioni declinabili 2.03 Versioni A e A1, a colori

Dettagli

Le funzioni di gestione dell impresa: il marketing (2)

Le funzioni di gestione dell impresa: il marketing (2) Le funzioni di gestione dell impresa: il marketing (2) dott. Matteo Rossi La politica del prodotto Assume un ruolo centrale e prioritario nelle scelte di marketing. Appare caratterizzata da un elevato

Dettagli

La gestione tattica di un portafoglio target volatility

La gestione tattica di un portafoglio target volatility La gestione del Portfolio tattico e Money Management La gestione tattica di un portafoglio target volatility Relatore: Federico Pitocco Business Development Manager Morningstar Investment Management Europe

Dettagli

C. CHIAO K. HUNG G.I. NWANNA MARKET LIBERALIZATION AND EXCHANGE-RATE EXPOSURE: THE CASE OF TAIWANESE EXPORTING FIRMS ABSTRACT

C. CHIAO K. HUNG G.I. NWANNA MARKET LIBERALIZATION AND EXCHANGE-RATE EXPOSURE: THE CASE OF TAIWANESE EXPORTING FIRMS ABSTRACT C. CHIAO K. HUNG G.I. NWANNA MARKET LIBERALIZATION AND EXCHANGE-RATE EXPOSURE: THE CASE OF TAIWANESE EXPORTING FIRMS This paper examines the effects of market liberalization on exchange-rate exposure of

Dettagli

SIMONA SCABROSETTI Curriculum vitae (Gennaio 2015)

SIMONA SCABROSETTI Curriculum vitae (Gennaio 2015) SIMONA SCABROSETTI Curriculum vitae (Gennaio 2015) Università di Pavia Dipartimento di Giurisprudenza Corso Strada Nuova, 65, 27100 Pavia (Italy) Tel. +390382984356/Fax. +390382984402 email: simona.scabrosetti@unipv.it

Dettagli

Minieolico 2013. Lares Energy. Chi siamo. Minieolico. Lares Energy per il Minieolico. La Tecnologia. Vantaggi di un impianto Minieolico.

Minieolico 2013. Lares Energy. Chi siamo. Minieolico. Lares Energy per il Minieolico. La Tecnologia. Vantaggi di un impianto Minieolico. L A R E S E N E R G Y Minieolico 2013 Lares Energy Chi siamo Minieolico Lares Energy per il Minieolico La Tecnologia Vantaggi di un impianto Minieolico Contact DISCLAIMER This document may include the

Dettagli

AVVISO n.17252 25 Settembre 2007

AVVISO n.17252 25 Settembre 2007 AVVISO n.17252 25 Settembre 2007 Mittente del comunicato : Borsa Italiana Societa' oggetto : dell'avviso Oggetto : Modifiche alle Istruzioni al Regolamento IDEM: Theoretical Fair Value (TFV)/Amendments

Dettagli

A Competitive Advantage for Investment Services in the EU. Un vantaggio competivtivo per i servizi di investimento nell U.E. Cyprus Investment Firms

A Competitive Advantage for Investment Services in the EU. Un vantaggio competivtivo per i servizi di investimento nell U.E. Cyprus Investment Firms Cyprus Investment Firms A Competitive Advantage for Investment Services in the EU Imprese di investimento a Cipro Un vantaggio competivtivo per i servizi di investimento nell U.E. Dr. Stelios Platis MAP

Dettagli

F ondazione Diritti Genetici. Biotecnologie tra scienza e società

F ondazione Diritti Genetici. Biotecnologie tra scienza e società F ondazione Diritti Genetici Biotecnologie tra scienza e società Fondazione Diritti Genetici La Fondazione Diritti Genetici è un organismo di ricerca e comunicazione sulle biotecnologie. Nata nel 2007

Dettagli

Informazione Regolamentata n. 0554-14-2015

Informazione Regolamentata n. 0554-14-2015 Informazione Regolamentata n. 0554-14-2015 Data/Ora Ricezione 12 Giugno 2015 19:26:03 MTA - Star Societa' : FALCK RENEWABLES Identificativo Informazione Regolamentata : 59697 Nome utilizzatore : FALCKN01

Dettagli

From HEALTH FOR ALL to UNIVERSAL HEALTH COVERAGE. Gavino Maciocco Centro Regionale Salute Globale www.saluteinternazionale.info

From HEALTH FOR ALL to UNIVERSAL HEALTH COVERAGE. Gavino Maciocco Centro Regionale Salute Globale www.saluteinternazionale.info From HEALTH FOR ALL to UNIVERSAL HEALTH COVERAGE Gavino Maciocco Centro Regionale Salute Globale www.saluteinternazionale.info HEALTH FOR ALL HEALTH FOR SOME HEALTH FOR SOME UNIVERSAL HEALTH COVERAGE World

Dettagli

Riconciliazione tra istruzioni T2S ed istruzioni X-TRM

Riconciliazione tra istruzioni T2S ed istruzioni X-TRM Riconciliazione tra istruzioni T2S ed istruzioni X-TRM Versione 2.0 18/03/2015 London Stock Exchange Group 18/03/2015 Page 1 Summary Riconciliazione X-TRM e T2S per DCP 1. Saldi iniziali ed operazioni

Dettagli

GLI ANDAMENTI TEMPORALI DELLA PATOLOGIA ONCOLOGICA IN ITALIA

GLI ANDAMENTI TEMPORALI DELLA PATOLOGIA ONCOLOGICA IN ITALIA e&p GLI ANDAMENTI TEMPORALI DELLA PATOLOGIA ONCOLOGICA IN ITALIA Linfomi: linfomi di Hodgkin e linfomi non Hodgkin Lymphomas: Hodgkin and non-hodgkin Lymphomas Massimo Federico, 1 Ettore M. S. Conti (

Dettagli

Le nostre strategie. Patrizio Bianchi. Università di Ferrara e Regione Emilia Romagna Bologna 14 dicembre 2012

Le nostre strategie. Patrizio Bianchi. Università di Ferrara e Regione Emilia Romagna Bologna 14 dicembre 2012 Le nostre strategie Patrizio Bianchi Università di Ferrara e Regione Emilia Romagna Bologna 14 dicembre 2012 Il cambiamento recenti approcci di politica industriale Due esempi, uno voluto ed uno non voluto

Dettagli

Impresa e innovazione nel settore energetico europeo: il contributo della conoscenza alla creazione di valore Silvia Bruzzi

Impresa e innovazione nel settore energetico europeo: il contributo della conoscenza alla creazione di valore Silvia Bruzzi ÉTUDES - STUDIES Impresa e innovazione nel settore energetico europeo: il contributo della conoscenza alla creazione di valore Silvia Bruzzi Polo Interregionale di Eccellenza Jean Monnet - Pavia Jean Monnet

Dettagli

Testi del Syllabus. Docente ARFINI FILIPPO Matricola: 004535. Insegnamento: 1004423 - ECONOMIA DEI NETWORK AGROALIMENTARI. Anno regolamento: 2012 CFU:

Testi del Syllabus. Docente ARFINI FILIPPO Matricola: 004535. Insegnamento: 1004423 - ECONOMIA DEI NETWORK AGROALIMENTARI. Anno regolamento: 2012 CFU: Testi del Syllabus Docente ARFINI FILIPPO Matricola: 004535 Anno offerta: 2014/2015 Insegnamento: 1004423 - ECONOMIA DEI NETWORK AGROALIMENTARI Corso di studio: 3004 - ECONOMIA E MANAGEMENT Anno regolamento:

Dettagli

Informazione Regolamentata n. 0232-12-2015

Informazione Regolamentata n. 0232-12-2015 Informazione Regolamentata n. 0232-12-2015 Data/Ora Ricezione 01 Aprile 2015 17:17:30 MTA Societa' : SAIPEM Identificativo Informazione Regolamentata : 55697 Nome utilizzatore : SAIPEMN01 - Chiarini Tipologia

Dettagli

Il Consortium Agreement

Il Consortium Agreement Il Consortium Agreement AGENDA Il CA in generale La govenance Legal and Financial IPR Cos è il CA? Il CA è un accordo siglato fra i partecipanti ad un azione indiretta (ad es. un progetto) finanziata nell

Dettagli

IL PROCESSO DI INVESTIMENTO DI UNA SGR IMMOBILIARE THE INVESTMENT PROCESS OF AN ASSET MANAGEMENT COMPANY

IL PROCESSO DI INVESTIMENTO DI UNA SGR IMMOBILIARE THE INVESTMENT PROCESS OF AN ASSET MANAGEMENT COMPANY Maria Giuditta Losa MRICS, Responsabile Funzione Valutazioni Serenissima SGR S.p.A. Milano, 11 Aprile 2014, Camera di Commercio Gli Impatti degli effetti della riforma catastale sulla valorizzazione di

Dettagli

Rinnova la tua Energia. Renew your Energy.

Rinnova la tua Energia. Renew your Energy. Rinnova la tua Energia. Renew your Energy. Dai vita ad un nuovo Futuro. Create a New Future. Tampieri Alfredo - 1934 Dal 1928 sosteniamo l ambiente con passione. Amore e rispetto per il territorio. Una

Dettagli

Combinazioni serie IL-MIL + MOT

Combinazioni serie IL-MIL + MOT Combinazioni tra riduttori serie IL-MIL e MOT Combined series IL-MIL + MOT reduction units Combinazioni serie IL-MIL + MOT Sono disponibili varie combinazioni tra riduttori a vite senza fine con limitatore

Dettagli

Famiglie di tabelle fatti

Famiglie di tabelle fatti aprile 2012 1 Finora ci siamo concentrati soprattutto sulla costruzione di semplici schemi dimensionali costituiti da una singola tabella fatti circondata da un insieme di tabelle dimensione In realtà,

Dettagli

Monte Titoli. L evoluzione dei protocolli di comunicazione. Milano, 24 Settembre 2012. Andrea Zenesini IT Manger

Monte Titoli. L evoluzione dei protocolli di comunicazione. Milano, 24 Settembre 2012. Andrea Zenesini IT Manger Monte Titoli L evoluzione dei protocolli di comunicazione Milano, 24 Settembre 2012 Andrea Zenesini IT Manger Evoluzione della connettività Perché l abbandono del protocollo LU6.2? Standard obsoleto Compatibilità

Dettagli

Laboratorio di Amministrazione di Sistema (CT0157) parte A : domande a risposta multipla

Laboratorio di Amministrazione di Sistema (CT0157) parte A : domande a risposta multipla Laboratorio di Amministrazione di Sistema (CT0157) parte A : domande a risposta multipla 1. Which are three reasons a company may choose Linux over Windows as an operating system? (Choose three.)? a) It

Dettagli

for European Business

for European Business The Globalization Challenges for European Business November 2-3, 2006 Bocconi University Via Bocconi, 8 - Milan Room N03 Organized by: Claudio Dematté Research Division Foreword In the last five years,

Dettagli

Febbraio 2009 FLEXICURITY. Pasquale Tridico Facoltà di Economia, Roma tre. tridico@uniroma3.it

Febbraio 2009 FLEXICURITY. Pasquale Tridico Facoltà di Economia, Roma tre. tridico@uniroma3.it Febbraio 2009 FLEXICURITY Pasquale Tridico Facoltà di Economia, Roma tre tridico@uniroma3.it Il modello Flexicurity Danese Il mercato del lavoro danese è flessibile quanto quello Britannico, Allo stesso

Dettagli

Axpo Italia SpA. Risk mangement trough structured products. Origination Department. Axpo Italia SpA

Axpo Italia SpA. Risk mangement trough structured products. Origination Department. Axpo Italia SpA Axpo Italia SpA Risk mangement trough structured products Origination Department Axpo Italia SpA From market risk to customer s risks RISK: The chance that an investment s actual return will be different

Dettagli

Transmission capacity that is faster. Digital Network (ISDN) at 1.5 or 2.0

Transmission capacity that is faster. Digital Network (ISDN) at 1.5 or 2.0 Next Generation Networking Le tecnologie per l accesso ultrabroadband Università degli Studi di Roma Tor Vergata Villa Mondragone 31 gennaio 2008 05/02/2008 Rocco Casale 1 Quattro rivoluzioni nelle reti

Dettagli

AVVISO n.12437. 03 Luglio 2014 --- Mittente del comunicato : Borsa Italiana. Societa' oggetto dell'avviso

AVVISO n.12437. 03 Luglio 2014 --- Mittente del comunicato : Borsa Italiana. Societa' oggetto dell'avviso AVVISO n.12437 03 Luglio 2014 --- Mittente del comunicato : Borsa Italiana Societa' oggetto dell'avviso : -- Oggetto : Modifiche al Manuale delle Corporate Actions - Amendment to the Corporate Action -

Dettagli

L impresa sociale come fattore trainante di innovazione sociale

L impresa sociale come fattore trainante di innovazione sociale L impresa sociale come fattore trainante di innovazione sociale Social enterprise as a driving factor of social innovation Giornata di studio / Study Day Martedì 19 maggio 2015 Aula Magna SUPSI Trevano

Dettagli

M A R I O M E N E G A T T I

M A R I O M E N E G A T T I M A R I O M E N E G A T T I CURRICULUM VITAE Dati Personali Nato a Parma il 6 Maggio 1975. Indirizzo: Via L.A. Muratori 3, 43123 Parma Email: mario.menegatti@unipr.it Posizione attuale Dal 1 novembre 2013

Dettagli

ANRC based in Naples (Italy), adheres to UCINA - Confindustria Nautica (National Union of Marine Industry and Related).

ANRC based in Naples (Italy), adheres to UCINA - Confindustria Nautica (National Union of Marine Industry and Related). Company Profile ANRC in breve L ANRC (Associazione Nautica Regionale Campana) unica associazione di categoria riconosciuta dalla Regione Campania, è nata nel 1993 da un gruppo di operatori campani del

Dettagli

Rapporto sui risultati del Questionario sulla soddisfazione degli utenti di Technology Innovation - 2009

Rapporto sui risultati del Questionario sulla soddisfazione degli utenti di Technology Innovation - 2009 Rapporto sui risultati del Questionario sulla soddisfazione degli utenti di Technology Innovation - 2009 User satisfaction survey Technology Innovation 2009 summary of results Rapporto sui risultati del

Dettagli

Corso di Econometria B Prof. Luca Stanca

Corso di Econometria B Prof. Luca Stanca Corso di Econometria B Prof. Luca Stanca o Marco Bianchi 2647 Gianluca Capuano 58318 Alessandro Nella 57994 La dinamica degli investimenti pubblici e privati in Italia dal 196 al 22 La nostra relazione

Dettagli

Antonio Cesarano. Ufficio Market Strategy

Antonio Cesarano. Ufficio Market Strategy Antonio Cesarano Scenario macro/mercati in un mondo sommerso di liquidità Maggio 2015 1 LA MAPPA ECONOMICA DEL MONDO 2 2015/16: IL MONDO TORNA A CRESCERE CON BASSA INFLAZIONE La commissione europea, ha

Dettagli

A dissertation submitted to ETH ZURICH. for the degree of Doctor of Sciences. presented by DAVIDE MERCURIO

A dissertation submitted to ETH ZURICH. for the degree of Doctor of Sciences. presented by DAVIDE MERCURIO DISS. ETH NO. 19321 DISCRETE DYNAMIC EVENT TREE MODELING AND ANALYSIS OF NUCLEAR POWER PLANT CREWS FOR SAFETY ASSESSMENT A dissertation submitted to ETH ZURICH for the degree of Doctor of Sciences presented

Dettagli

4 6 7 7 8 8 9 10 11 14 15 17 21 25 Riassunto Realizzazione di un Sistema Informativo Territoriale per la sorveglianza sanitaria della fauna nel Parco Nazionale della Majella tramite software Open Source

Dettagli

Asset Management Bond per residenti in Italia

Asset Management Bond per residenti in Italia Asset Management Bond per residenti in Italia Agosto 2013 1 SEB Life International SEB Life International (SEB LI www.seb.ie) società irlandese interamente controllata da SEB Trygg Liv Holding AB, parte

Dettagli

1 1 0 /2 0 1 4. 0 n news

1 1 0 /2 0 1 4. 0 n news news n. 04 10/2011 VICO MAGISTRETTI KITCHEN ISPIRATION VIVO MAGIsTReTTI KITCHen IsPIRATIOn news Il nostro rapporto con il "Vico" è durato per più di quarant anni. era iniziato verso la metà degli anni

Dettagli

Lo stato dell arte dei progetti di ORM nelle banche italiane

Lo stato dell arte dei progetti di ORM nelle banche italiane IX Convention ABI 29 e 30 novembre 2005 Lo stato dell arte dei progetti di ORM nelle banche italiane Giampaolo Gabbi Università degli Studi di Siena SDA Bocconi 1 Le fasi dell ORM nei progetti in essere

Dettagli

M/S AMARU' GIOVANNI VIA S. ERASMO snc 02010 VASCHE DI CASTEL S. ANGELO (RI) ITALY

M/S AMARU' GIOVANNI VIA S. ERASMO snc 02010 VASCHE DI CASTEL S. ANGELO (RI) ITALY M/S 02010 VASCHE DI CASTEL S. ANGELO (RI) ITALY RAPPORTO DI PROVA del LABORATORIO TECNOLOGICO N 49/2012 in accordo con la norma UNI EN 14688 TECHNOLOGIAL LABORATORY TEST REPORT N 49/2012 In compliance

Dettagli

Scritto da DEApress Lunedì 14 Aprile 2014 12:03 - Ultimo aggiornamento Martedì 26 Maggio 2015 09:34

Scritto da DEApress Lunedì 14 Aprile 2014 12:03 - Ultimo aggiornamento Martedì 26 Maggio 2015 09:34 This week I have been walking round San Marco and surrounding areas to find things that catch my eye to take pictures of. These pictures were of various things but majority included people. The reason

Dettagli

ISAC. Company Profile

ISAC. Company Profile ISAC Company Profile ISAC, all that technology can do. L azienda ISAC nasce nel 1994, quando professionisti con una grande esperienza nel settore si uniscono, e creano un team di lavoro con l obiettivo

Dettagli

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Versione 04 1/28 INTRODUZIONE La Guida ai Parametri contiene la disciplina relativa ai limiti di variazione

Dettagli

no. SIC04053.03 Rev. 00 Dated 2008.10.02

no. SIC04053.03 Rev. 00 Dated 2008.10.02 TECHNICAL REPORT RAPPORTO TECNICO no. SIC04053.03 Rev. 00 Dated 2008.10.02 This technical report may only be quoted in full. Any use for advertising purposes must be granted in writing. This report is

Dettagli

Gli investimenti in infrastrutture e tecnologie digitali per la crescita: l'azione della UE Lucilla Sioli

Gli investimenti in infrastrutture e tecnologie digitali per la crescita: l'azione della UE Lucilla Sioli Gli investimenti in infrastrutture e tecnologie digitali per la crescita: l'azione della UE Lucilla Sioli Capo Unita' DG CONNECT, Commissione Europea Ottobre 2014 DG CONNECT L'Agenda Digitale per l'europa

Dettagli

WHAT IS THIS THING CALLED CONFIDENCE?

WHAT IS THIS THING CALLED CONFIDENCE? WHAT IS THIS THING CALLED CONFIDENCE? A COMPARATIVE ANALYSIS OF CONSUMER CONFIDENCE INDEXES IN AUSTRALIA, EUROPE AND THE USA di Roberto Golinelli * e Giuseppe Parigi ** * Department of Economics, University

Dettagli

Dr Mila Milani. Comparatives and Superlatives

Dr Mila Milani. Comparatives and Superlatives Dr Mila Milani Comparatives and Superlatives Comparatives are particular forms of some adjectives and adverbs, used when making a comparison between two elements: Learning Spanish is easier than learning

Dettagli

New, Classic & Old, History, Concept car, Meeting Day, Lifestyle, for fans and members in the world

New, Classic & Old, History, Concept car, Meeting Day, Lifestyle, for fans and members in the world MercedesRoadster.IT New, Classic & Old, History, Concept car, Meeting Day, Lifestyle, for fans and members in the world Newspaper supplement Emmegi Magazine Independent unaffiliated / funded by Daimler

Dettagli

Smart Specialisation e Horizon 2020

Smart Specialisation e Horizon 2020 Smart Specialisation e Horizon 2020 Napoli, 2 Febbraio 2013 Giuseppe Ruotolo DG Ricerca e Innovazione Unità Policy Che relazione tra R&D e crescita? 2 Europa 2020-5 obiettivi OCCUPAZIONE 75% of the population

Dettagli

Italian Gas Market Overwiew

Italian Gas Market Overwiew Italian Gas Market Overwiew Energy Risk Management Roadshow Angela Martella Axpo Italia SpA Mercato del gas naturale: l anno passato cosa è cambiato? Il trend discendente che durava oramai da mesi è stato

Dettagli

Domanda. L approccio interprofessionale in sanità: razionale ed evidenze. Programma. Programma

Domanda. L approccio interprofessionale in sanità: razionale ed evidenze. Programma. Programma Domanda L approccio interprofessionale in sanità: razionale ed evidenze Perché è necessario un approccio interprofessionale in sanità? Giorgio Bedogni Unità di Epidemiologia Clinica Centro Studi Fegato

Dettagli

Collaborazione e Service Management

Collaborazione e Service Management Collaborazione e Service Management L opportunità del web 2.0 per Clienti e Fornitori dei servizi IT Equivale a livello regionale al Parlamento nazionale E composto da 65 consiglieri Svolge il compito

Dettagli

Gruppo di lavoro 1 Metadati e RNDT. Incontro del 22 luglio 2014

Gruppo di lavoro 1 Metadati e RNDT. Incontro del 22 luglio 2014 Gruppo di lavoro 1 Metadati e RNDT Incontro del 1 Piano di lavoro 1. Condivisione nuova versione guide operative RNDT 2. Revisione regole tecniche RNDT (allegati 1 e 2 del Decreto 10 novembre 2011) a)

Dettagli

NOTA PER LA COMPILAZIONE: OVE LE DOMANDE PROPONGANO UNA RISPOSTA CON OPZIONI PREDEFINITE, BARRARE QUELLA SCELTA. HEAD OFFICE ADRESS (Indirizzo)

NOTA PER LA COMPILAZIONE: OVE LE DOMANDE PROPONGANO UNA RISPOSTA CON OPZIONI PREDEFINITE, BARRARE QUELLA SCELTA. HEAD OFFICE ADRESS (Indirizzo) QUESTIONARIO PER L ASSICURAZIONE DELLA RESPONSABILITÀ CIVILE PROFESSIONALE DEL GRAFOLOGO NOTA PER LA COMPILAZIONE: OVE LE DOMANDE PROPONGANO UNA RISPOSTA CON OPZIONI PREDEFINITE, BARRARE QUELLA SCELTA

Dettagli

LEEDer in Ecosustainability

LEEDer in Ecosustainability LEEDer in Ecosustainability Da oggi le cucine Ernestomeda sono conformi al rating system LEED, una certificazione internazionale che valuta e attesta la sostenibilità nell edilizia. Ernestomeda kitchens

Dettagli

Risultati 9M09. Incontro con gli analisti 12 novembre 2009

Risultati 9M09. Incontro con gli analisti 12 novembre 2009 Risultati 9M09 Incontro con gli analisti 12 novembre 2009 9M09 in sintesi Mercati di riferimento: sempre negativi i valori di investimento pubblicitario sia in Italia che in Francia con scarsa visibilità

Dettagli

Company profile 2013

Company profile 2013 Company profile 2013 Storia History La MAX MODA srl nasce dall intuizione della seconda generazione della famiglia Russo, presente sul mercato da oltre 40 anni nel settore dell importazione di Abbigliamento

Dettagli

Le ricerche del Laboratorio del 2010 e quelle in corso

Le ricerche del Laboratorio del 2010 e quelle in corso Le ricerche del Laboratorio del 2010 e quelle in corso Convegno di presentazione delle attività di ricerca e incontro con gli operatori Claudio Giannotti Direttore del Laboratorio Università LUM giannotti@lum.it

Dettagli

Classification of Financial Instrument(CFI)] quotazione si /no indicatore eventuale della quotazione

Classification of Financial Instrument(CFI)] quotazione si /no indicatore eventuale della quotazione Allegato 2 TRACCIATO DATI PER ANAGRAFICHE TITOLI INTERMEDIARI Per uniformare l invio delle informazioni sui titoli trattati presso gli internalizzatori sistematici si propone l invio di un file in formato

Dettagli

ACCREDIA L ENTE ITALIANO DI ACCREDITAMENTO

ACCREDIA L ENTE ITALIANO DI ACCREDITAMENTO ACCREDIA L ENTE ITALIANO DI ACCREDITAMENTO ACCREDIA 14 Settembre 2012 Emanuele Riva Coordinatore dell Ufficio Tecnico 1-29 14 Settembre 2012 Identificazione delle Aree tecniche Documento IAF 4. Technical

Dettagli

Can virtual reality help losing weight?

Can virtual reality help losing weight? Can virtual reality help losing weight? Can an avatar in a virtual environment contribute to weight loss in the real world? Virtual reality is a powerful computer simulation of real situations in which

Dettagli

Il test valuta la capacità di pensare?

Il test valuta la capacità di pensare? Il test valuta la capacità di pensare? Per favore compili il seguente questionario senza farsi aiutare da altri. Cognome e Nome Data di Nascita / / Quanti anni scolastici ha frequentato? Maschio Femmina

Dettagli

up date basic medium plus UPDATE

up date basic medium plus UPDATE up date basic medium plus UPDATE Se si potesse racchiudere il senso del XXI secolo in una parola, questa sarebbe AGGIORNAMENTO, continuo, costante, veloce. Con UpDate abbiamo connesso questa parola all

Dettagli

Dexia Crediop SpA. Italian Subsovereign Debt and Debt Management Perspectives. FABIO VITTORINI Responsabile delle Politiche Commerciali

Dexia Crediop SpA. Italian Subsovereign Debt and Debt Management Perspectives. FABIO VITTORINI Responsabile delle Politiche Commerciali Dexia Crediop SpA Italian Subsovereign Debt and Debt Management Perspectives FABIO VITTORINI Responsabile delle Politiche Commerciali 11 91 316 municipalities in the EU in 2008 80% of municipalities in

Dettagli

Testi del Syllabus. Docente INNOCENTI ALESSANDRO Matricola: 004615. Insegnamento: 2000655 - MARKETING. Anno regolamento: 2012 CFU:

Testi del Syllabus. Docente INNOCENTI ALESSANDRO Matricola: 004615. Insegnamento: 2000655 - MARKETING. Anno regolamento: 2012 CFU: Testi del Syllabus Docente INNOCENTI ALESSANDRO Matricola: 004615 Anno offerta: 2014/2015 Insegnamento: 2000655 - MARKETING Corso di studio: LE007 - COMUNICAZIONE, LINGUE E CULTURE Anno regolamento: 2012

Dettagli

NUOVA APERTURA PER GIORGETTI STUDIO

NUOVA APERTURA PER GIORGETTI STUDIO SHOWROOM NUOVA APERTURA PER GIORGETTI STUDIO NEW OPENING FOR GIORGETTI STUDIO a cura di Valentina Dalla Costa Quando si dice un azienda che guarda al futuro. Giorgetti è un eccellenza storica del Made

Dettagli

brand implementation

brand implementation brand implementation brand implementation Underline expertise in reliable project management reflects the skills of its personnel. We know how to accomplish projects at an international level and these

Dettagli

GstarCAD 2010 Features

GstarCAD 2010 Features GstarCAD 2010 Features Unrivaled Compatibility with AutoCAD-Without data loss&re-learning cost Support AutoCAD R2.5~2010 GstarCAD 2010 uses the latest ODA library and can open AutoCAD R2.5~2010 DWG file.

Dettagli

LABORATORIO ELETTROFISICO YOUR MAGNETIC PARTNER SINCE 1959

LABORATORIO ELETTROFISICO YOUR MAGNETIC PARTNER SINCE 1959 FINITE ELEMENT ANALYSIS (F.E.A.) IN THE DESIGN OF MAGNETIZING COILS How does it works? the Customer s samples are needed! (0 days time) FEA calculation the Customer s drawings are of great help! (3 days

Dettagli

e-privacy 2012 Open data e tutela giuridica dei dati personali

e-privacy 2012 Open data e tutela giuridica dei dati personali e-privacy 2012 Open data e tutela giuridica dei dati personali Milano, 22 giugno 2012 Prof. Avv. Alessandro Mantelero Politecnico di Torino IV Facoltà I. Informazione pubblica ed informazioni personali

Dettagli

MISSION TEAM CORPORATE FINANCE BADIALI CONSULTING TAX & COMPANY NETWORK CONTATTI

MISSION TEAM CORPORATE FINANCE BADIALI CONSULTING TAX & COMPANY NETWORK CONTATTI MISSION TEAM BADIALI CONSULTING CORPORATE FINANCE TAX & COMPANY NETWORK CONTATTI MISSION "contribuire al successo dei nostri clienti attraverso servizi di consulenza di alta qualitá" "to contribute to

Dettagli

GCE. Edexcel GCE Italian(9330) Summer 2006. Mark Scheme (Results)

GCE. Edexcel GCE Italian(9330) Summer 2006. Mark Scheme (Results) GCE Edexcel GCE Italian(9330) Summer 006 Mark Scheme (Results) Unit Reading and Writing Question Answer Testo.. B B C - A 4 Testo. a. passione che passione b. attrae c. sicuramemte d. favorito ha favorito

Dettagli

Unbounce Optimization

Unbounce Optimization Unbounce Optimization Alberto Mucignat Milano, 01 dicembre 2015 Doralab - Experience Design Company User Intelligence User Experience Design Business value 2 3 Full stack UX design Architettura dell informazione

Dettagli

Teoria delle opzioni e Prodotti strutturati

Teoria delle opzioni e Prodotti strutturati LS FIME a.a. 2008-2009 2009 Teoria delle opzioni e Prodotti strutturati Giorgio Consigli giorgio.consigli@unibg.it Uff 258 ricevimento merc: 11.00-13.00 1 Programma 1. Mercato delle opzioni e contratti

Dettagli

R.J.CEBULA - S. A. CARRILLO EMPIRICAL EVIDENCE ON THE IMPACT OF CRUDE OIL PRICES ON DOMESTIC INFLATION: THE CASE OF ECUADOR, 1950-1995 ABSTRACT

R.J.CEBULA - S. A. CARRILLO EMPIRICAL EVIDENCE ON THE IMPACT OF CRUDE OIL PRICES ON DOMESTIC INFLATION: THE CASE OF ECUADOR, 1950-1995 ABSTRACT R.J.CEBULA - S. A. CARRILLO EMPIRICAL EVIDENCE ON THE IMPACT OF CRUDE OIL PRICES ON DOMESTIC INFLATION: THE CASE OF ECUADOR, 1950-1995 In this study, heteroskedasticity-corrected two stage least squares

Dettagli