100 PRINCIPI SULL INDIPENDENZA DEL REVISORE

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "100 PRINCIPI SULL INDIPENDENZA DEL REVISORE"

Transcript

1 PRESENTAZIONE GENERALE... PRESENTAZIONE DELL EDIZIONE V IX Documento n. 100 PRINCIPI SULL INDIPENDENZA DEL REVISORE pag. 1. SCOPO DEL DOCUMENTO AMBITO DI APPLICAZIONE Soggetti destinatari dei principi sull indipendenza Area di osservazione per la valutazione dell indipendenza STRUTTURA DEL DOCUMENTO PRINCIPI GENERALI Comportamento del Revisore Obiettività, integrità, indipendenza Responsabilità e ambito di applicazione Minacce e rischi per l indipendenza Sistemi di salvaguardia Tipologie Le salvaguardie relative al Soggetto Sottoposto a Revisione La struttura di governo societario del Soggetto Sottoposto a Revisione Coinvolgimento dell Organo di Controllo Le salvaguardie del Revisore Le salvaguardie in presenza di circostanze specifiche. Rinvio CIRCOSTANZE SPECIFICHE Interessi finanziari Relazioni d affari Rapporti di dipendenza o di collaborazione con il Revisore e con il Soggetto Sottoposto a Revisione Funzione di direzione o di supervisione presso il Soggetto Sottoposto a Revisione Passaggio nella struttura del Revisore Relazioni familiari e altre relazioni personali Servizi Diversi dalla Revisione Principi generali Analisi di situazioni specifiche Predisposizione delle registrazioni contabili e predisposizione del bilancio Valutazione della significatività della minaccia derivante dalla partecipazione al processo di preparazione delle registrazioni contabili e del bilancio Revisione del bilancio consolidato di Entità di Interesse Pubblico... 32

2 XVI INDICE Progettazione e realizzazione di sistemi informativi-contabiliamministrativi-finanziari Valutazione della significatività della minaccia derivante dalla partecipazione del Revisore alla progettazione e realizzazione di sistemi informativi-contabili-amministrativi del Soggetto Sottoposto a Revisione Servizi di valutazione Partecipazione alla revisione interna del Soggetto Sottoposto a Revisione Attività di patrocinatore legale e consulente tecnico di parte Prestazione di servizi di ricerca di personale dell Alta Direzione Aziendale Onorari per incarichi di Revisione e per Servizi Diversi dalla Revisione Accordi sui corrispettivi del Revisore in funzione dei risultati dei servizi prestati Accordi in funzione dei risultati sui corrispettivi per incarichi di Revisione Accordi in funzione dei risultati sui corrispettivi per Servizi Diversi dalla Revisione Dipendenza finanziaria dai corrispettivi Corrispettivi arretrati Determinazione del corrispettivo per la Revisione Controversie Minacce all indipendenza del Revisore derivanti dalla durata dell incarico di Revisione Glossario Documento n. 200 OBIETTIVI E PRINCIPI GENERALI DELLA REVISIONE CONTABILE DEL BILAN- CIO INTRODUZIONE OBIETTIVO DELLA REVISIONE CONTABILE PRINCIPI GENERALI DELLA REVISIONE CONTABILE AMPIEZZA DEL LAVORO DI REVISIONE RAGIONEVOLE SICUREZZA RISCHIO DI REVISIONE E SIGNIFICATIVITÀ RESPONSABILITÀ DEL BILANCIO APPENDICE Documento n. 220 IL CONTROLLO DELLA QUALITÀ DEL LAVORO DI REVISIONE CONTABILE INTRODUZIONE LA SOCIETÀ DI REVISIONE I SINGOLI INCARICHI DI REVISIONE Direzione Supervisione Riesame del lavoro APPENDICE: ESEMPI DI PROCEDURE GENERALI DI CONTROLLO DELLA QUALITÀ DI UNA SOCIETÀ DI REVISIONE A. REQUISITI PROFESSIONALI Direttiva Procedure B. PREPARAZIONE E COMPETENZA Direttiva Procedure Assunzione... 68

3 XVII Sviluppo professionale Avanzamento C. ASSEGNAZIONE DEGLI INCARICHI Direttiva Procedure D. DIREZIONE, SUPERVISIONE E RIESAME DEL LAVORO Direttiva Procedure E. CONSULTAZIONE Direttiva Procedure F. ACCETTAZIONE E MANTENIMENTO DELLA CLIENTELA Direttiva Procedure G. MONITORAGGIO Direttiva Procedure Documento n. 230 LA DOCUMENTAZIONE DEL LAVORO INTRODUZIONE FORMA E CONTENUTO DELLE CARTE DI LAVORO RISERVATEZZA, SICUREZZA, CONSERVAZIONE E PROPRIETÀ DELLE CARTE DI LAVORO LIBRO DELLA REVISIONE CONTABILE ALLEGATO 1 CONTENUTO DELLA DOCUMENTAZIONE ALLEGATO 2 ORGANIZZAZIONE DELLA DOCUMENTAZIONE Documento n. 240 LA RESPONSABILITÀ DEL REVISORE NEL CONSIDERARE LE FRODI NEL CORSO DELLA REVISIONE CONTABILE DEL BILANCIO INTRODUZIONE LE CARATTERISTICHE DELLE FRODI LE RESPONSABILITÀ DELLA DIREZIONE E DEI RESPONSABILI DELLE ATTIVITÀ DI GOVERNANCE LIMITI INTRINSECI DI UNA REVISIONE CONTABILE CONDOTTA IN PRESENZA DI FRODI LE RESPONSABILITÀ DEL REVISORE DI INDIVIDUARE ERRORI SIGNIFICATIVI NEL BILANCIO DOVUTI A FRODI. 98 LO SCETTICISMO PROFESSIONALE LA DISCUSSIONE TRA I MEMBRI DEL TEAM DI REVISIONE LE PROCEDURE DI VALUTAZIONE DEL RISCHIO L IDENTIFICAZIONE E LA VALUTAZIONE DEI RISCHI DI ERRORI SIGNIFICATIVI NEL BILANCIO DOVUTI A FRODI LE RISPOSTE DI REVISIONE AL RISCHIO DI ERRORI SIGNIFICATIVI NEL BILANCIO DOVUTI A FRODI LA VALUTAZIONE DEGLI ELEMENTI PROBATIVI LE ATTESTAZIONI DELLA DIREZIONE LE COMUNICAZIONI CON LA DIREZIONE E CON I RESPONSABILI DELLE ATTIVITÀ DI GOVERNANCE LE COMUNICAZIONI CON LE AUTORITÀ DI VIGILANZA IMPOSSIBILITÀ PER IL REVISORE DI PORTARE A COMPIMENTO L INCARICO LA DOCUMENTAZIONE DEL LAVORO APPENDICE 1: ESEMPI DI FATTORI DI RISCHIO DI FRODI APPENDICE 2: ESEMPI DI POSSIBILI PROCEDURE DI REVISIONE IN RISPOSTA AI RISCHI IDENTIFICATI E VALUTATI DI ERRORI SIGNIFICATIVI DOVUTI A FRODI APPENDICE 3: ESEMPI DI CIRCOSTANZE CHE INDICANO LA POSSIBILE ESISTENZA DI FRODI

4 XVIII INDICE Documento n. 250 GLI EFFETTI CONNESSI ALLA CONFORMITÀ A LEGGI ED A REGOLAMENTI INTRODUZIONE RESPONSABILITÀ DELLA DIREZIONE CONNESSE ALLA CONFORMITÀ CON LA LEGGE ED I REGOLAMENTI LA VALUTAZIONE DEL REVISORE SULLA CONFORMITÀ ALLE LEGGI ED AI REGOLAMENTI PROCEDURE DA ESEGUIRE NEL CASO DI ACCERTATA NON CONFORMITÀ COMUNICAZIONE DELLE NON CONFORMITÀ RILEVATE Alla Direzione e agli Organi Aziendali Alle Autorità preposte al controllo Effetti sull espressione del giudizio del revisore Rinuncia all incarico APPENDICE: ESEMPI DI SITUAZIONI CHE POSSONO INDICARE EVENTUALI «NON CONFORMITÀ» A LEGGI E REGOLAMENTI Documento n. 260 COMUNICAZIONE DI FATTI E CIRCOSTANZE ATTINENTI LA REVISIONE AI RE- SPONSABILI DELLE ATTIVITÀ DI GOVERNANCE INTRODUZIONE DESTINATARI DELLE COMUNICAZIONI FATTI E CIRCOSTANZE D INTERESSE PER LO SVOLGIMENTO DELLE ATTIVITÀ DI GOVERNANCE TEMPESTIVITÀ DELLE COMUNICAZIONI FORME DI COMUNICAZIONE ALTRI ASPETTI Documento n. 300 PIANIFICAZIONE DELLA REVISIONE CONTABILE INTRODUZIONE ATTIVITÀ PRELIMINARI DELL INCARICO PIANIFICAZIONE ULTERIORI ASPETTI DA CONSIDERARE NEL CASO DI PRIMO INCARICO APPENDICE: ESEMPI DI ASPETTI CHE IL REVISORE PUÒ CONSIDERARE IN SEDE DI PREDISPOSIZIONE DELLA STRATEGIA GENERALE DI REVISIONE Documento n. 315 LA COMPRENSIONE DELL IMPRESA E DEL SUO CONTESTO E LA VALUTAZIONE DEI RISCHI DI ERRORI SIGNIFICATIVI INTRODUZIONE PROCEDURE DI VALUTAZIONE DEL RISCHIO E FONTI DI INFORMAZIONE SULL IMPRESA ED IL CONTESTO IN CUI OPERA, INCLUSO IL SUO CONTROLLO INTERNO LA COMPRENSIONE DELL IMPRESA E DEL CONTESTO IN CUI OPERA, INCLUSO IL SUO CONTROLLO INTERNO. 169 VALUTAZIONE DEI RISCHI DI ERRORI SIGNIFICATIVI COMUNICARE CON I RESPONSABILI DELLE ATTIVITÀ DI GOVERNANCE E CON LA DIREZIONE DOCUMENTAZIONE DEL LAVORO APPENDICE 1: LA COMPRENSIONE DELL IMPRESA E DEL SUO CONTESTO APPENDICE 2: LE COMPONENTI DEL CONTROLLO INTERNO APPENDICE 3: CONDIZIONI ED EVENTI CHE POSSONO INDICARE RISCHI DI ERRORI SIGNIFICATIVI Documento n. 320 IL CONCETTO DI SIGNIFICATIVITÀ NELLA REVISIONE INTRODUZIONE SIGNIFICATIVITÀ RELAZIONE TRA SIGNIFICATIVITÀ E RISCHIO DI REVISIONE

5 XIX LA SIGNIFICATIVITÀ ED IL RISCHIO DI REVISIONE NELLA VALUTAZIONE DEGLI ELEMENTI PROBATIVI DELLA REVISIONE LA VALUTAZIONE DEGLI EFFETTI DEGLI ERRORI Documento n. 330 LE PROCEDURE DI REVISIONE IN RISPOSTA AI RISCHI IDENTIFICATI E VALU- TATI INTRODUZIONE RISPOSTE GENERALI DI REVISIONE PROCEDURE DI REVISIONE IN RISPOSTA AI RISCHI DI ERRORI SIGNIFICATIVI A LIVELLO DI ASSERZIONI VALUTAZIONE DELLA SUFFICIENZA E DELL APPROPRIATEZZA DEGLI ELEMENTI PROBATIVI ACQUISITI DOCUMENTAZIONE Documento n. 402 CONSIDERAZIONI SULLA REVISIONE CONTABILE DI IMPRESE CHE UTILIZZANO FORNITORI DI SERVIZI INTRODUZIONE CONSIDERAZIONI DEL REVISORE RELAZIONE DEI REVISORI DEL FORNITORE DI SERVIZI Forma A - Relazione sull attendibilità della struttura Forma B - Relazione sull attendibilità della struttura e sulla efficienza operativa Documento n. 500 GLI ELEMENTI PROBATIVI DELLA REVISIONE INTRODUZIONE DEFINIZIONE DI ELEMENTI PROBATIVI DELLA REVISIONE ELEMENTI PROBATIVI SUFFICIENTI ED APPROPRIATI L UTILIZZO DI ASSERZIONI NELL ACQUISIZIONE DEGLI ELEMENTI PROBATIVI PROCEDURE DI REVISIONE PER OTTENERE GLI ELEMENTI PROBATIVI Documento n. 501 GLI ELEMENTI PROBATIVI - CONSIDERAZIONI ADDIZIONALI PER CASI SPECI- FICI INTRODUZIONE SEZIONE A: PARTECIPAZIONE ALLE RIVELAZIONI FISICHE DELLE RIMANENZE DI MAGAZZINO SEZIONE B: RICHIESTA DI INFORMAZIONI AI LEGALI SULLE RIVENDICAZIONI E SULLE CAUSE IN CORSO. 262 SEZIONE C: VALUTAZIONI E INFORMATIVA SUGLI INVESTIMENTI IN IMMOBILIZZAZIONI FINANZIARIE (PARTECIPAZIONI E ALTRI TITOLI) SEZIONE D: VERIFICA DELL ESISTENZA DELLE PARTECIPAZIONI SEZIONE E: VERIFICA DELL ESISTENZA DEGLI STRUMENTI FINANZIARI ANCHE DERIVATI SEZIONE F: INFORMAZIONI SUI SETTORI DI ATTIVITÀ DELLA SOCIETÀ Documento n. 505 LE CONFERME ESTERNE INTRODUZIONE IL RAPPORTO TRA LE PROCEDURE DI CONFERMA ESTERNA E LA VALUTAZIONE DA PARTE DEL REVISORE DEI RISCHI INTRINSECO E DI CONTROLLO ASSERZIONI OGGETTO DI CONFERMA ESTERNA LA PROGETTAZIONE DELLA RICHIESTA DI CONFERMA ESTERNA USO DI CONFERME POSITIVE E NEGATIVE RICHIESTE DELLA DIREZIONE AZIENDALE CARATTERISTICHE DEI DESTINATARI IL PROCESSO DI CONFERMA ESTERNA Mancata risposta a una richiesta di conferma positiva

6 XX INDICE Attendibilità delle risposte ricevute Cause e frequenza delle eccezioni VALUTARE I RISULTATI DEL PROCESSO DI CONFERMA CONFERME ESTERNE PRECEDENTI ALLA CHIUSURA DELL ESERCIZIO Documento n. 510 LA VERIFICA DEI SALDI D APERTURA A SEGUITO DELL ASSUNZIONE DI UN NUOVO INCARICO INTRODUZIONE PROCEDURE DI REVISIONE CONCLUSIONI E RELAZIONE DEL REVISORE Documento n. 520 LE PROCEDURE DI ANALISI COMPARATIVA INTRODUZIONE TIPOLOGIE ED OBIETTIVI DELLE PROCEDURE DI ANALISI COMPARATIVA LE PROCEDURE DI ANALISI COMPARATIVA UTILIZZATE QUALI PROCEDURE DI VALUTAZIONE DEI RISCHI LE PROCEDURE DI ANALISI COMPARATIVA UTILIZZATE QUALI PROCEDURE DI VALIDITÀ LE PROCEDURE DI ANALISI COMPARATIVA NELLA FASE DI RIESAME GENERALE DEL LAVORO AL TERMINE DELLA REVISIONE INDAGINE SU ELEMENTI ANOMALI Documento n. 530 CAMPIONAMENTO DI REVISIONE ED ALTRE PROCEDURE DI VERIFICA CON SELEZIONE DELLE VOCI DA ESAMINARE INTRODUZIONE DEFINIZIONI ELEMENTI PROBATIVI DELLA REVISIONE Procedure di conformità Procedure di validità CONSIDERAZIONI SUL RISCHIO CONNESSO ALL ACQUISIZIONE DEGLI ELEMENTI PROBATIVI PROCEDURE PER OTTENERE ELEMENTI PROBATIVI SELEZIONE DELLE VOCI DA SOTTOPORRE AD ESAME PER RACCOGLIERE GLI ELEMENTI PROBATIVI Selezione di tutte le voci Selezione di voci specifiche Campionamento di revisione METODO DI CAMPIONAMENTO STATISTICO E METODO DI CAMPIONAMENTO NON STATISTICO DETERMINAZIONE DEL CAMPIONE Popolazione Stratificazione Selezione in base alle unità monetarie cumulate DIMENSIONE DEL CAMPIONE SELEZIONE DEL CAMPIONE SVOLGIMENTO DELLA PROCEDURA DI REVISIONE NATURA E CAUSA DEGLI ERRORI PROIEZIONE DEGLI ERRORI VALUTAZIONE DEI RISULTATI DEL CAMPIONAMENTO APPENDICE 1: FATTORI CHE INFLUENZANO LA DIMENSIONE DEL CAMPIONE NELLE PROCEDURE DI CONFORMITÀ APPENDICE 2: ESEMPI DI FATTORI CHE INFLUENZANO LA DIMENSIONE DEL CAMPIONE PER LE PROCEDURE DI VALIDITÀ APPENDICE 3: METODI DI SELEZIONE DEL CAMPIONE

7 XXI Documento n. 540 LA REVISIONE DELLE STIME CONTABILI INTRODUZIONE LA TIPOLOGIA DELLE STIME CONTABILI LE PROCEDURE DI REVISIONE ANALISI E VERIFICA DELLA METODOLOGIA UTILIZZATA DALLA SOCIETÀ Esame dei dati e valutazione delle ipotesi Controllo dei calcoli aritmetici Confronto fra le stime effettuate nei periodi precedenti e i corrispondenti dati consuntivi Valutazione delle procedure di approvazione da parte della Direzione UTILIZZO DI STIME INDIPENDENTI EVENTI SUCCESSIVI CONCLUSIONI FINALI Documento n. 550 LE PARTI CORRELATE INTRODUZIONE ESISTENZA DI PARTI CORRELATE ED INFORMAZIONE RESA DALLA DIREZIONE ESISTENZA DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ESAME DELLE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE IDENTIFICATE ATTESTAZIONE DELLA DIREZIONE CONCLUSIONI DEL REVISORE E RELAZIONE Documento n. 560 EVENTI SUCCESSIVI INTRODUZIONE EVENTI RILEVATI DAL REVISORE FINO ALLA DATA DELLA RELAZIONE DI REVISIONE EVENTI DI CUI IL REVISORE SIA VENUTO A CONOSCENZA DOPO LA DATA DELLA RELAZIONE DI REVISIO- NE MA ENTRO LA DATA DI APPROVAZIONE DEL BILANCIO DA PARTE DELL ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI Documento n. 570 CONTINUITÀ AZIENDALE INTRODUZIONE CORRETTEZZA DEL PRESUPPOSTO DELLA CONTINUITÀ AZIENDALE Indicatori finanziari Indicatori gestionali Altri indicatori DOCUMENTAZIONE DI REVISIONE CONCLUSIONI E RELAZIONE DEL REVISORE Presupposto della continuità aziendale considerato appropriato Dubbi sul presupposto della continuità aziendale MANCANZA DEL PRESUPPOSTO DELLA CONTINUITÀ AZIENDALE Documento n. 580 LE ATTESTAZIONI DELLA DIREZIONE INTRODUZIONE RICONOSCIMENTO DA PARTE DELLA DIREZIONE DELLA PROPRIA RESPONSABILITÀ IN RELAZIONE ALLA PREDISPOSIZIONE DEI BILANCI ATTESTAZIONI DELLA DIREZIONE QUALI ELEMENTI PROBATIVI PER LA REVISIONE DOCUMENTAZIONE DI SUPPORTO ALLE ATTESTAZIONI DELLA DIREZIONE ELEMENTI FONDAMENTALI DELLA LETTERA DI ATTESTAZIONE DELLA DIREZIONE

8 XXII INDICE AZIONI DA INTRAPRENDERE QUALORA LA DIREZIONE SI RIFIUTI DI RILASCIARE ATTESTAZIONI SCRITTE. 338 APPENDICE Documento n. 600 L UTILIZZO DEL LAVORO DI ALTRI REVISORI INTRODUZIONE DEFINIZIONI CONDIZIONI PER ACCETTARE E MANTENERE L INCARICO IN QUALITÀ DI REVISORE PRINCIPALE PROCEDURE DI REVISIONE DEL REVISORE PRINCIPALE DOCUMENTAZIONE DEL LAVORO COLLABORAZIONE TRA REVISORI LA RELAZIONE DEL REVISORE PRINCIPALE Documento n. 610 L UTILIZZO DEL LAVORO DI REVISIONE INTERNA INTRODUZIONE SCOPO E OBIETTIVI DELLA REVISIONE INTERNA RAPPORTI FRA REVISORI INTERNI ED ESTERNI COMPRENSIONE E VALUTAZIONE PRELIMINARE DELLA FUNZIONE DI REVISIONE INTERNA PIANIFICAZIONE DEI RAPPORTI E COORDINAMENTO DEL LAVORO VALUTAZIONE E VERIFICA DEL LAVORO SVOLTO DALLA FUNZIONE DI REVISIONE INTERNA Documento n. 620 L UTILIZZO DEL LAVORO DELL ESPERTO INTRODUZIONE COME DEFINIRE LA NECESSITÀ DI RICORRERE ALL OPERA DI UN ESPERTO COMPETENZA E INDIPENDENZA DI GIUDIZIO DELL ESPERTO AMPIEZZA DEL LAVORO DELL ESPERTO VALUTAZIONE DEL LAVORO DELL ESPERTO RIFERIMENTO ALL ESPERTO NELLA RELAZIONE DI REVISIONE Documento n CONSIDERAZIONI SULLA REVISIONE DELLE IMPRESE ED ENTI MINORI INTRODUZIONE CARATTERISTICHE DELLE IMPRESE ED ENTI MINORI COMMENTI SULL APPLICAZIONE DEI PRINCIPI DI REVISIONE DOCUMENTO 210: I TERMINI DEGLI INCARICHI DI REVISIONE CONTABILE DOCUMENTO 220: IL CONTROLLO DELLA QUALITÀ DEL LAVORO DI REVISIONE CONTABILE DOCUMENTO 230: LA DOCUMENTAZIONE DEL LAVORO DOCUMENTO 240: LA RESPONSABILITÀ DEL REVISORE NEL VALUTARE LA POSSIBILE ESISTENZA DI FRODI ED ERRORI NEL CORSO DI UNA REVISIONE CONTABILE DOCUMENTO 250: GLI EFFETTI CONNESSI ALLA CONFORMITÀ A LEGGI E REGOLAMENTI DOCUMENTO 260: COMUNICAZIONE DI FATTI E CIRCOSTANZE ATTINENTI LA REVISIONE AI RESPONSABILI DELLE ATTIVITÀ DI GOVERNANCE DOCUMENTO 300: LA PIANIFICAZIONE DOCUMENTO 310: LA CONOSCENZA DELL ATTIVITÀ DEL CLIENTE DOCUMENTO 320: IL CONCETTO DI SIGNIFICATIVITÀ NELLA REVISIONE DOCUMENTO 400: LA VALUTAZIONE DEL RISCHIO E IL SISTEMA DI CONTROLLO INTERNO DOCUMENTO 401: LA REVISIONE CONTABILE IN UN AMBIENTE DI ELABORAZIONE ELETTRONICA DEI SISTEMI INFORMATIVI DOCUMENTO 500: GLI ELEMENTI PROBATIVI DELLA REVISIONE DOCUMENTO 520: LE PROCEDURE DI ANALISI COMPARATIVA DOCUMENTO 530: IL CAMPIONAMENTO DI REVISIONE ED ALTRE PROCEDURE DI VERIFICA CON SELEZIONE DELLE VOCI DA ESAMINARE

9 XXIII DOCUMENTO 545: LA REVISIONE DELLE VALUTAZIONI AL FAIR VALUE E DELLA RELATIVA INFOR- MATIVA DOCUMENTO 550: LE PARTI CORRELATE DOCUMENTO 560: EVENTI SUCCESSIVI DOCUMENTO 570: CONTINUITÀ AZIENDALE DOCUMENTO 580: LE ATTESTAZIONI DELLA DIREZIONE DOCUMENTO 700: LA RELAZIONE DEL REVISORE Documento n PRINCIPIO SULLA REVISIONE DEI BILANCI DELLE BANCHE INTRODUZIONE CONDIZIONI DELL INCARICO PIANIFICAZIONI DELLE ATTIVITÀ DI REVISIONE IL CONTROLLO INTERNO PROCEDURE DI VALIDITÀ CONTO ECONOMICO NOTA INTEGRATIVA

IL CONTROLLO DELLA QUALITÀ DEL LAVORO DI REVISIONE CONTABILE

IL CONTROLLO DELLA QUALITÀ DEL LAVORO DI REVISIONE CONTABILE Indice Prefazione di Alessandro Solidoro Prefazione di Mario Boella Prefazione di Massimo Saita Introduzione di Daniele Bernardi, Mario Difi no, Paolo Martinotti XVII XXI XXIII XXV Parte prima IL CONTROLLO

Dettagli

DATA ORA AULA TESTI RIFERIMENTO REVISIONE. Page 1 of 6

DATA ORA AULA TESTI RIFERIMENTO REVISIONE. Page 1 of 6 PROGRAMMA DEL CORSO PRINCIPIO DI REVISIONE DATA ORA AULA TESTI RIFERIMENTO 1. Presentazione del corso La revisione Obiettivi del corso Programma del corso Testi consigliati PARTE I: NORMATIVA E ASPETTI

Dettagli

Mercoledì 2 ottobre Giovedì 3 ottobre 2013

Mercoledì 2 ottobre Giovedì 3 ottobre 2013 1. Presentazione del corso La revisione Obiettivi del corso Programma del corso Testi consigliati PARTE I: NORMATIVA E ASPETTI GIURIDICI DEL CONTROLLO LEGALE E CONTABILE 2 ottobre 2013 11-13 15 1. Slide

Dettagli

DATA ORA AULA TESTI RIFERIMENTO

DATA ORA AULA TESTI RIFERIMENTO PROGRAMMA DEL CORSO TECNICHE DI REVISIONE AZIENDALE (P. SCHIAVI) 1. Presentazione del corso La revisione Obiettivi del corso Programma del corso Testi consigliati PARTE I: NORMATIVA E ASPETTI GIURIDICI

Dettagli

Corso di Revisione Aziendale

Corso di Revisione Aziendale Facoltà di Economia Università del Salento Corso di Revisione Aziendale Prof. Carmine VIOLA Anno Accademico 2014/2015 STRUMENTI DI REVISIONE Principi Contabili Principi di Revisione 2 I Principi Contabili

Dettagli

SCHEDA TECNICA 1. NATURA DELL INCARICO

SCHEDA TECNICA 1. NATURA DELL INCARICO SCHEDA TECNICA all.1 1. NATURA DELL INCARICO L oggetto dell incarico consiste nell'espletamento delle attività di revisione contabile per gli esercizi 2015/2016/2017 con l obiettivo di esprimere un giudizio

Dettagli

Gli elementi probativi della revisione documento 500

Gli elementi probativi della revisione documento 500 Gli elementi probativi della revisione documento 500 Per elementi probativi si intendono le informazioni che il revisore ottiene per giungere a conclusioni che gli permettano di formulare il proprio giudizio

Dettagli

SOMMARIO. Abstract... pag. V Prefazione...» VII INTRODUZIONE

SOMMARIO. Abstract... pag. V Prefazione...» VII INTRODUZIONE SOMMARIO Abstract... pag. V Prefazione...» VII INTRODUZIONE Evoluzione storica della revisione legale dei conti... pag. 1 La revisione in Italia: evoluzione normativa ed organismi competenti...» 1 La revisione

Dettagli

INDICE SOMMARIO. pag. Presentazione...

INDICE SOMMARIO. pag. Presentazione... INDICE SOMMARIO Presentazione.......................................... pag. XIX 1. LA REVISIONE CONTABILE: INQUADRAMENTO E APPROCCIO AL RISCHIO 1. Il ruolo dei controlli interni ed esterni nell impresa.................

Dettagli

Revisione Aziendale. Parte metodologica LA PIANIFICAZIONE DEL LAVORO DI REVISIONE CONTABILE

Revisione Aziendale. Parte metodologica LA PIANIFICAZIONE DEL LAVORO DI REVISIONE CONTABILE Revisione Aziendale Parte metodologica LA PIANIFICAZIONE DEL LAVORO DI REVISIONE CONTABILE 1 ATTIVITA PRELIMINARI DELL INCARICO ALL INIZIO DELL INCARICO IL REVISORE DEVE: SVOLGERE PROCEDURE RIGUARDANTI

Dettagli

LA REVISIONE LEGALE DEI CONTI La Pianificazione Ottobre 2013

LA REVISIONE LEGALE DEI CONTI La Pianificazione Ottobre 2013 LA REVISIONE LEGALE DEI CONTI La Pianificazione Ottobre 2013 Università degli Studi di Bari Facoltà di Economia Esame di Revisione Aziendale CPA Anno Accademico 2013-2014 La Pianificazione del Lavoro di

Dettagli

LA REVISIONE LEGALE DEI CONTI Principi di Revisione Ottobre 2013

LA REVISIONE LEGALE DEI CONTI Principi di Revisione Ottobre 2013 LA REVISIONE LEGALE DEI CONTI Principi di Revisione Ottobre 2013 Indice 1. Principi di revisione italiani 2. Principi di revisione internazionali 3. Tabella 2.1 - Il recepimento Consob di principi di revisione

Dettagli

La comprensione dell impresa e del contesto in cui opera

La comprensione dell impresa e del contesto in cui opera La comprensione dell impresa e del contesto in cui opera Corso di Audit e Governance Università degli Studi di Bergamo Prof.ssa Stefania Servalli La comprensione dell impresa L AZIENDA È UN SISTEMA APERTO

Dettagli

LA REVISIONE LEGALE DEI CONTI Gli elementi

LA REVISIONE LEGALE DEI CONTI Gli elementi LA REVISIONE LEGALE DEI CONTI Gli elementi probativi di controllo Ottobre 2013 Indice 1. La natura delle procedure di revisione (principio di revisione n. 500) 2. Procedure per ottenere elementi probativi

Dettagli

Il controllo di qualità sull operato del collegio sindacale: l impatto sul lavoro di revisione

Il controllo di qualità sull operato del collegio sindacale: l impatto sul lavoro di revisione S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO Il controllo di qualità sull operato del collegio sindacale: l impatto sul lavoro di revisione Indicazioni operative sul controllo della qualità in organizzazioni

Dettagli

Corso di Revisione Aziendale

Corso di Revisione Aziendale Facoltà di Economia Università del Salento Corso di Revisione Aziendale Prof. Carmine VIOLA Anno Accademico 2014/2015 Introduzione alla revisione aziendale 1 Oggetto e finalità della revisione Il concetto

Dettagli

PRINCIPIO DI REVISIONE INTERNAZIONALE (ISA) 610 UTILIZZO DEL LAVORO DEI REVISORI INTERNI

PRINCIPIO DI REVISIONE INTERNAZIONALE (ISA) 610 UTILIZZO DEL LAVORO DEI REVISORI INTERNI PRINCIPIO DI REVISIONE INTERNAZIONALE (ISA) 610 UTILIZZO DEL LAVORO DEI REVISORI INTERNI (In vigore per le revisioni contabili dei bilanci relativi ai periodi amministrativi che iniziano dal 15 dicembre

Dettagli

Sommario. Parte I La specializzazione professionale 1 Introduzione alla revisione contabile. 2 I servizi di revisione e attestazione.

Sommario. Parte I La specializzazione professionale 1 Introduzione alla revisione contabile. 2 I servizi di revisione e attestazione. Sommario Introduzione XIII Parte I La specializzazione professionale 1 Introduzione alla revisione contabile 1 3 1.1 Le principali interpretazioni operative del concetto di revisione 3 1.1.1 La revisione

Dettagli

VERBALE DI VERIFICA DEL BILANCIO. Allegato 7

VERBALE DI VERIFICA DEL BILANCIO. Allegato 7 VERBALE DI VERIFICA DEL BILANCIO Allegato 7 REVISIONE CONTABILE DEL BILANCI D ESERCIZIO AL 31 DICEMBRE 200X I. OGGETTO DELL INCARICO Con riferimento all incarico conferitoci, ai sensi e per gli effetti

Dettagli

TECNICA DELLA REVISIONE AZIENDALE PROGREDITO

TECNICA DELLA REVISIONE AZIENDALE PROGREDITO TECNICA DELLA REVISIONE AZIENDALE Maurizio Lonati Patrizia Cappato Università di Pavia Laurea Specialistica in Economia e Legislazione d Impresa 1 TECNICA DELLA REVISIONE AZIENDALE INTRODUZIONE 2 1 OBIETTIVO

Dettagli

Esempio di questionario relativo all accettazione dell incarico

Esempio di questionario relativo all accettazione dell incarico Esempio di questionario relativo all accettazione dell incarico Modalità di compilazione È opportuno, ove possibile e rilevante ai fini della ripercorribilità dell attività svolta, che il revisore inserisca

Dettagli

L applicazione dei principi di revisione internazionale ISA Italia nelle Imprese di dimensioni minori

L applicazione dei principi di revisione internazionale ISA Italia nelle Imprese di dimensioni minori L applicazione dei principi di revisione internazionale ISA Italia nelle Imprese di dimensioni minori Daniele Bernardi Dottore commercialista, revisore legale, Presidente Commissione controllo societario

Dettagli

I principi di revisione con riferimento alle "valutazioni"

I principi di revisione con riferimento alle valutazioni I principi di revisione con riferimento alle "valutazioni" Milano, 19 dicembre 2016 Orazio Vagnozzi Partner KPMG e Coordinatore Gruppo Valutazioni Assirevi Introduzione Il principio di revisione sulle

Dettagli

CAPITOLO X GLI ELEMENTI PROBATORI DELLA REVISIONE E LE PROCEDURE DI VERIFICA

CAPITOLO X GLI ELEMENTI PROBATORI DELLA REVISIONE E LE PROCEDURE DI VERIFICA CAPITOLO X GLI ELEMENTI PROBATORI DELLA REVISIONE E LE PROCEDURE DI VERIFICA 1 ACQUISIZIONE DI ELEMENTI PROBATIVI Gli elementi probativi (evidenze di revisione) costituiscono la base documentale per la

Dettagli

La continuità aziendale tra crisi di impresa e amministrazione giudiziaria. Il ruolo del revisore legale e del professionista.

La continuità aziendale tra crisi di impresa e amministrazione giudiziaria. Il ruolo del revisore legale e del professionista. La continuità aziendale tra crisi di impresa e amministrazione giudiziaria. Il ruolo del revisore legale e del professionista. Dott. Domenico Merlino Agenda Introduzione Richiamo a principi generali La

Dettagli

VERIFICHE PERIODICHE DEL COLLEGIO SINDACALE. di Teresa Aragno

VERIFICHE PERIODICHE DEL COLLEGIO SINDACALE. di Teresa Aragno VERIFICHE PERIODICHE DEL COLLEGIO SINDACALE di Teresa Aragno Finalità della revisione legale Acquisire tutti gli elementi necessari per consentire al revisore di affermare, con ragionevole certezza, che

Dettagli

Corso valido ai fini della formazione in materia di Revisione legale

Corso valido ai fini della formazione in materia di Revisione legale Corso valido ai fini della formazione in materia di legale I Modulo: LA PIANIFICAZIONE DELLA II Modulo: LE VERIFICHE DI FINE ESERCIZIO Il corso si terrà dalle 14:30 alle 18:30 presso la sala Teatro dell

Dettagli

La valutazione del rischio ed il sistema di controllo interno documento 400

La valutazione del rischio ed il sistema di controllo interno documento 400 rischio di revisione: rischio che il revisore esprima un giudizio non corretto (rischio intrinseco, rischio di controllo, rischio di individuazione) rischio intrinseco: suscettibilità di un saldo o di

Dettagli

Revisione Aziendale Corso avanzato

Revisione Aziendale Corso avanzato Revisione Aziendale Corso avanzato ISA ITALIA 220- ISQC ITALIA 1-ISA Italia 230 Università La Sapienza-Roma Corso di laurea magistrale: Economia Aziendale- Consulenza Professionale Anno accademico: 2016-2017

Dettagli

ISA Italia 505 Conferme esterne

ISA Italia 505 Conferme esterne ISA Italia 505 Conferme esterne Silvia Fiesoli Partner - Bologna Overview Utilizzo da parte del revisore delle procedure di conferma esterna Acquisire elementi probativi in conformità alle regole dei principi

Dettagli

PROCEDURE DI VERIFICA

PROCEDURE DI VERIFICA PROCEDURE DI VERIFICA 1)Procedure di validità a) Documentale b) Comparativa 2) Procedure di conformità La verifica documentale tende alla conferma di un valore espresso in bilancio Le procedure di analisi

Dettagli

Introduzione. 1. Il processo di revisione contabile

Introduzione. 1. Il processo di revisione contabile Introduzione I. Le finalità el oggettodellarevisione... 3 II. I livelli di svolgimento della revisione.................... 4 III. I soggetti coinvolti: revisione interna e revisione indipendente esterna...........................................

Dettagli

F224 Audit planning memorandum AUDIT PLANNING MEMORANDUM. Società 31 DICEMBRE 20. Preparato da: Rivisto da:

F224 Audit planning memorandum AUDIT PLANNING MEMORANDUM. Società 31 DICEMBRE 20. Preparato da: Rivisto da: F224 Audit planning memorandum AUDIT PLANNING MEMORANDUM Società Preparato da: Rivisto da: 1. INFORMAZIONI GENERALI Incarico / Timing Tipo di incarico e durata Periodo svolgimento interim Periodo svolgimento

Dettagli

1. I compiti del Collegio Sindacale quale comitato per il controllo interno e la revisione contabile

1. I compiti del Collegio Sindacale quale comitato per il controllo interno e la revisione contabile Relazione sulle questioni fondamentali emerse in sede di revisione legale e, in particolare sulle carenze significative rilevate nel sistema di controllo interno in relazione al processo di informativa

Dettagli

PRINCIPIO DI REVISIONE INTERNAZIONALE (ISA) 510 PRIMI INCARICHI DI REVISIONE CONTABILE - SALDI DI APERTURA

PRINCIPIO DI REVISIONE INTERNAZIONALE (ISA) 510 PRIMI INCARICHI DI REVISIONE CONTABILE - SALDI DI APERTURA PRINCIPIO DI REVISIONE INTERNAZIONALE (ISA) 510 PRIMI INCARICHI DI REVISIONE CONTABILE - SALDI DI APERTURA (In vigore per le revisioni contabili dei bilanci relativi ai periodi amministrativi che iniziano

Dettagli

ASSIREVI. I principi di revisione ISA Italia: la nuova relazione di revisione

ASSIREVI. I principi di revisione ISA Italia: la nuova relazione di revisione I principi di revisione ISA Italia: la nuova relazione di revisione Roma, 4 marzo 2015 Relatore Luisa Polignano, Responsabile Gruppo di Ricerca Principi di Revisione Assirevi Agenda Ø Principi di revisione

Dettagli

Revisore Legale. Corso di preparazione all esame di. 27 gennaio Sede del corso Fondazione Studi Oreste Bertucci

Revisore Legale. Corso di preparazione all esame di. 27 gennaio Sede del corso Fondazione Studi Oreste Bertucci Corso di preparazione all esame di CON IL PATRONICIO DI ORDINE DEI CONSULENTI DEL LAVORO CONSIGLIO PROVINCIALE DI ROMA Destinatari Consulenti del lavoro che intendono approfondire la materia della revisione

Dettagli

La revisione del bilancio. di Fabrizio Bava

La revisione del bilancio. di Fabrizio Bava La revisione del bilancio di Fabrizio Bava 1 Fonti: art. 10 e 11 D.Lgs 39/2010 La revisione legale è svolta in conformità ai principi di revisione adottati dalla Commissione europea ai sensi dell articolo

Dettagli

IL PROCESSO DI REVISIONE AZIENDALE

IL PROCESSO DI REVISIONE AZIENDALE 1 IL PROCESSO DI REVISIONE AZIENDALE 2 0 Valutazione preliminare dell azienda 1 Pianificazione della revisione 2 Definizione degli obiettivi di revisione 3 Analisi e valutazione del sistema di controllo

Dettagli

1. LA REVISIONE DI BILANCIO (P.R.: )

1. LA REVISIONE DI BILANCIO (P.R.: ) PARTE I Concetti generali: l organizzazione dell intervento di revisione - Metodologia e tecnica (P.P. - P.R. 6-7 - 8-9 - 200-220 - 230-265 - 300-315 - 320-330 - 500-501 - 505-520 - 530-560 - 610-620 -

Dettagli

LA NUOVA RELAZIONE DI REVISIONE SECONDO GLI ISA ITALIA. Dott. Stefano De Rosa

LA NUOVA RELAZIONE DI REVISIONE SECONDO GLI ISA ITALIA. Dott. Stefano De Rosa LA NUOVA RELAZIONE DI REVISIONE SECONDO GLI ISA ITALIA Dott. Stefano De Rosa NUOVI PRINCIPI DI REVISIONE NUOVI PRINCIPI DI REVISIONE ISA ITALIA A partire dai bilanci 2015 trovano applicazione i principi

Dettagli

ALLEGATO 7.1 Esempio di lettera d incarico di revisione 23

ALLEGATO 7.1 Esempio di lettera d incarico di revisione 23 ALLEGATO 7.1 Esempio di lettera d incarico di revisione 23 Al legale rappresentante della società [e/o amministratore] Al Presidente del Collegio Sindacale della Società ABC Srl/SpA/soc.coop. Luogo e data.

Dettagli

LA PIANIFICAZIONE DELLA REVISIONE. Documento n. 300

LA PIANIFICAZIONE DELLA REVISIONE. Documento n. 300 LA PIANIFICAZIONE DELLA REVISIONE Documento n. 300 Un adeguata pianificazione consente di: Prestare la dovuta attenzione alle aree importanti della revisione; Identificare i problemi potenziali; Completare

Dettagli

1 Avvicinamento alla revisione legale dei conti e le relative responsabilità

1 Avvicinamento alla revisione legale dei conti e le relative responsabilità 1 Avvicinamento alla revisione legale dei conti e le relative responsabilità Secondo il principio di revisione Documento n. 200 - Obiettivi e principi generali della revisione contabile del bilancio, l

Dettagli

Sistema di controllo interno

Sistema di controllo interno Sistema di controllo interno Corso di revisione aziendale anno accademico 2012-2013 Università degli Studi di Bergamo Prof.ssa Stefania Servalli Sistema di controllo interno INSIEME delle PROCEDURE e delle

Dettagli

GASPARE INSAUDO Dottore Commercialista, Revisore Contabile

GASPARE INSAUDO Dottore Commercialista, Revisore Contabile VERIFICHE PERIODICHE E CONTROLLO CONTABILE GASPARE INSAUDO Dottore Commercialista, Revisore Contabile Milano, 1 aprile 2008 LE FONTI 1 ART 2409 TER C.C. - VERIFICA TENUTA CONTABILITA ALMENO OGNI 3 MESI

Dettagli

RELAZIONE DEL REVISORE LEGALE (ART. 14 DEL D.LGS. 27 GENNAIO 2010, N. 39)

RELAZIONE DEL REVISORE LEGALE (ART. 14 DEL D.LGS. 27 GENNAIO 2010, N. 39) RELAZIONE DEL REVISORE LEGALE (ART. 14 DEL D.LGS. 27 GENNAIO 2010, N. 39) Art. 14 - RELAZIONE DI REVISIONE E GIUDIZIO SUL BILANCIO Duplice compito del revisore legale: a) esprimere con apposita relazione

Dettagli

(In vigore per le revisioni contabili dei bilanci relativi ai periodi amministrativi che iniziano dal 15 dicembre 2009 o da data successiva)

(In vigore per le revisioni contabili dei bilanci relativi ai periodi amministrativi che iniziano dal 15 dicembre 2009 o da data successiva) PRINCIPIO DI REVISIONE INTERNAZIONALE (ISA) 600 LA REVISIONE DEL BILANCIO DEL GRUPPO - CONSIDERAZIONI SPECIFICHE (In vigore per le revisioni contabili dei bilanci relativi ai periodi amministrativi che

Dettagli

Relazione del Collegio Sindacale al Bilancio All Assemblea dei Soci di Veneto Promozione S.C.P.A. Premessa Il Collegio sindacale, nell

Relazione del Collegio Sindacale al Bilancio All Assemblea dei Soci di Veneto Promozione S.C.P.A. Premessa Il Collegio sindacale, nell Relazione del Collegio Sindacale al Bilancio 31.12.2016 All Assemblea dei Soci di Veneto Promozione S.C.P.A. Premessa Il Collegio sindacale, nell esercizio chiuso al 31.12.2016, ha svolto sia le funzioni

Dettagli

1. NUOVO BILANCIO DI ESERCIZIO

1. NUOVO BILANCIO DI ESERCIZIO INDICE Introduzione 1. NUOVO BILANCIO DI ESERCIZIO 13 1.1 Evoluzione della normativa contabile ai sensi del Codice civile 13 1.1.1 Codice di commercio del 1882 13 1.1.2 Codice civile del 1942 13 1.1.3

Dettagli

SOCIETA' PATRIMONIALE DELLA PROVINCIA DI VARESE SPA

SOCIETA' PATRIMONIALE DELLA PROVINCIA DI VARESE SPA SOCIETA' PATRIMONIALE DELLA PROVINCIA DI VARESE SPA Sede Legale: PIAZZA LIBERTA' 1 - VARESE (VA) Iscritta al Registro Imprese di: VARESE C.F. e numero iscrizione: 00322250127 Iscritta al R.E.A. di VARESE

Dettagli

Le procedure di revisione

Le procedure di revisione CORSO LA REVISIONE LEGALE DEI CONTI Le procedure di revisione Dott.ssa Maria Caputo Dott.ssa Annalisa Cuccaro Napoli, 30 ottobre 2014 1 Procedure di revisione Procedure di conformità (test di controllo)

Dettagli

INDICE DELLE TAVOLE (CHECK LIST E QUESTIONARI APPLICABILI E UTILI NELLA COSTRUZIONE DEL MOGC) pag. XXVII

INDICE DELLE TAVOLE (CHECK LIST E QUESTIONARI APPLICABILI E UTILI NELLA COSTRUZIONE DEL MOGC) pag. XXVII INDICE DELLE TAVOLE (CHECK LIST E QUESTIONARI APPLICABILI E UTILI NELLA COSTRUZIONE DEL MOGC) pag. XXVII PARTE I PRINCIPI DI RIFERIMENTO E STRUMENTI OPERATIVI PREMESSA pag. 3 1. ASPETTI GENERALI: I PRINCIPI

Dettagli

Le verifiche sulla regolare tenuta della contabilità. Il principio SA Italia n. 250/b

Le verifiche sulla regolare tenuta della contabilità. Il principio SA Italia n. 250/b S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO INSIEME A MEZZOGIORNO Le verifiche sulla regolare tenuta della contabilità. Il principio SA Italia n. 250/b Daniele Bernardi, Antonella Bisestile Commissione

Dettagli

INDICE DELLE TAVOLE (CHECK LIST E QUESTIONARI APPLICABILI E UTILI NELLA COSTRUZIONE DEL MOGC) pag. XXVII

INDICE DELLE TAVOLE (CHECK LIST E QUESTIONARI APPLICABILI E UTILI NELLA COSTRUZIONE DEL MOGC) pag. XXVII INDICE DELLE TAVOLE (CHECK LIST E QUESTIONARI APPLICABILI E UTILI NELLA COSTRUZIONE DEL MOGC) pag. XXVII PARTE I PRINCIPI DI RIFERIMENTO E STRUMENTI OPERATIVI PREMESSA pag. 3 1. ASPETTI GENERALI: I PRINCIPI

Dettagli

Principali problematiche nell applicazione degli ISA agli IAS/IFRS

Principali problematiche nell applicazione degli ISA agli IAS/IFRS Principali problematiche nell applicazione degli ISA agli IAS/IFRS Napoli, 20 novembre 2015 Dott. Pier Luigi Vitelli Dott. Pierpaolo Mosca I principi di revisione internazionali ISA Italia Introduzione

Dettagli

L indipendenza del revisore

L indipendenza del revisore Rif sm/np 1 L indipendenza del revisore Corso di Audit e Governance Università degli Studi di Bergamo Dott. Stefano Mazzocchi Fondamenti dell attività del revisore Rif sm/np 2 PREPARAZIONE TECNICA INDIPENDENZA

Dettagli

RELAZIONE DELLA SOCIETA DI REVISIONE INDIPENDENTE AI SENSI DELL ART. 14 DEL D.LGS. 39/2010

RELAZIONE DELLA SOCIETA DI REVISIONE INDIPENDENTE AI SENSI DELL ART. 14 DEL D.LGS. 39/2010 Piazza Borromeo,12 20123 Milano www.auditores.it AUDITORES Italy S.r.l RELAZIONE DELLA SOCIETA DI REVISIONE INDIPENDENTE AI SENSI DELL ART. 14 DEL D.LGS. 39/2010 Ai Soci della GROWISH S.r.l. Relazione

Dettagli

Principi relativi al lavoro sul campo Principi relativi alla predisposizione della relazione

Principi relativi al lavoro sul campo Principi relativi alla predisposizione della relazione PRINCIPI E TECNICHE DI REVISIONE 1 I principi di revisione Principi generali Principi relativi al lavoro sul campo Principi relativi alla predisposizione della relazione Sono emanati dal CNDCEC Dall ottobre

Dettagli

Considerazioni relative all accettazione dell incarico... Considerazioni relative alla pianificazione e allo svolgimento della revisione

Considerazioni relative all accettazione dell incarico... Considerazioni relative alla pianificazione e allo svolgimento della revisione Principio di revisione internazionale (ISA) N. 800 CONSIDERAZIONI SPECIFICHE DI UN BILANCIO REDATTO IN CONFORMITà AD UN QUADRO NORMATIVO SULL INFORMAZIONE FINANZIARIA (In vigore per le revisioni contabili

Dettagli

Paragrafo Introduzione. Oggetto del presente principio di revisione internazionale... Data di entrata in vigore... 4 Obiettivo... 5 Definizioni...

Paragrafo Introduzione. Oggetto del presente principio di revisione internazionale... Data di entrata in vigore... 4 Obiettivo... 5 Definizioni... Principio di revisione internazionale N. 805 CONSIDERAZIONI SPECIFICHE REVISIONE CONTABILE DI UN SINGOLO PROSPETTO DI BILANCIO, O DI UNO SPECIFICO ELEMENTO, CONTO O VOCE DEL PROSPETTO (In vigore per le

Dettagli

Relazione unitaria del collegio sindacale all assemblea degli azionisti

Relazione unitaria del collegio sindacale all assemblea degli azionisti ENERGIAINRETE S.P.A. Sede Legale: VIA GEN. GIRLANDO, N. 5/B - COMISO (RG) Iscritta al Registro Imprese di: RAGUSA C.F. e numero iscrizione: 01549410882 Iscritta al R.E.A. di RAGUSA n. 128556 Capitale Sociale

Dettagli

Principi di revisione nazionali SA 250B e SA 720B

Principi di revisione nazionali SA 250B e SA 720B Roma, 4 marzo 2015 L adozione dei principi professionali in materia di revisione ISA Italia: quale ruolo nella regolamentazione del mercato dei servizi di revisione? Prof. Raffaele D Alessio (Presidente

Dettagli

3 Le verifiche nel corso dell esercizio di Giovanna Ricci e Giorgio Gentili

3 Le verifiche nel corso dell esercizio di Giovanna Ricci e Giorgio Gentili di Giovanna Ricci e Giorgio Gentili 3.1 Premessa L art. 37 del d.lgs. n. 39/2010 ha abrogato l art. 2409-ter c.c. relativo alle funzioni di controllo contabile, ora nuovamente denominato revisione legale,

Dettagli

IL SISTEMA DI CONTROLLO INTERNO

IL SISTEMA DI CONTROLLO INTERNO IL SISTEMA DI CONTROLLO INTERNO Ottobre 2013 Analisi del sistema di controllo interno Premessa La Direzione aziendale, nello svolgimento della propria attività, si pone tra gli altri i seguenti obiettivi:

Dettagli

ALLEGATO 4. Esempio di lettera di incarico unitaria di candidati sindaci-revisori (funzioni sindacali e funzioni di revisione legale)

ALLEGATO 4. Esempio di lettera di incarico unitaria di candidati sindaci-revisori (funzioni sindacali e funzioni di revisione legale) ALLEGATO 4. Esempio di lettera di incarico unitaria di candidati sindaci-revisori (funzioni sindacali e funzioni di revisione legale) Il modello è tratto dall Allegato 7.2 del documento: CNDCEC L applicazione

Dettagli

Relazione unitaria del collegio sindacale all assemblea degli azionisti

Relazione unitaria del collegio sindacale all assemblea degli azionisti ENERGIAINRETE S.P.A. Sede Legale: VIA GEN. GIRLANDO, N. 5/B - COMISO (RG) Iscritta al Registro Imprese di: RAGUSA C.F. e numero iscrizione: 01549410882 Iscritta al R.E.A. di RAGUSA n. 128556 Capitale Sociale

Dettagli

Relazione dell Organo di controllo

Relazione dell Organo di controllo CONFALONIERI S.P.A. - Societa' con unico socio Sede Legale: VIA PROVINCIALE N. 2 - FILAGO (BG) Iscritta al Registro Imprese di: BERGAMO C.F. e numero iscrizione: 00725270151 Iscritta al R.E.A. di BERGAMO

Dettagli

Comunicazione con i responsabili delle attività di governance...

Comunicazione con i responsabili delle attività di governance... PRINCIPIO DI REVISIONE INTERNAZIONALE (ISA) 706 Richiami d informativa e paragrafi relativi ad altri aspetti nella relazione (In vigore per le revisioni contabili dei bilanci relativi ai periodi amministrativi

Dettagli

S.T.E.P. BUDRIO S.r.l. in liquidazione

S.T.E.P. BUDRIO S.r.l. in liquidazione S.T.E.P. BUDRIO S.r.l. in liquidazione Reg. Imp. di Bologna 02848531204 Rea BO 472206 Sede in Piazza Filopanti 11 40054 Budrio (BO) Capitale sociale Euro 52.000,00 RELAZIONE DEL REVISORE DEI CONTI ai sensi

Dettagli

IL PRESENTE MATERIALE E STAMPATO DALLA CASA EDITRICE DOTT. A. GIUFFRE LA VERIFICA DEI SALDI D APERTURA A SEGUITO DELL ASSUNZIONE DI UN NUOVO INCARICO

IL PRESENTE MATERIALE E STAMPATO DALLA CASA EDITRICE DOTT. A. GIUFFRE LA VERIFICA DEI SALDI D APERTURA A SEGUITO DELL ASSUNZIONE DI UN NUOVO INCARICO IL PRESENTE MATERIALE E STAMPATO DALLA CASA EDITRICE DOTT. A. GIUFFRE CONSIGLIO NAZIONALE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E CONSIGLIO NAZIONALE DEI RAGIONIERI COMMISSIONE PARITETICA PER I PRINCIPI DI REVISIONE

Dettagli

SAFCO ENGINEERING SpA

SAFCO ENGINEERING SpA SAFCO ENGINEERING SpA RELAZIONE DELLA SOCIETA DI REVISIONE INDIPENDENTE SUL BILANCIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2016 Milano, 24 maggio 2017 SAFCO ENGINEERING SpA RELAZIONE DELLA SOCIETA DI REVISIONE INDIPENDENTE

Dettagli

PRINCIPIO DI REVISIONE INTERNAZIONALE (ISA) N. 501 ELEMENTI PROBATIVI CONSIDERAZIONI SPECIFICHE SU DETERMINATE VOCI

PRINCIPIO DI REVISIONE INTERNAZIONALE (ISA) N. 501 ELEMENTI PROBATIVI CONSIDERAZIONI SPECIFICHE SU DETERMINATE VOCI PRINCIPIO DI REVISIONE INTERNAZIONALE (ISA) N. 501 ELEMENTI PROBATIVI CONSIDERAZIONI SPECIFICHE SU DETERMINATE (In vigore per le revisioni contabili dei bilanci relativi ai periodi amministrativi che iniziano

Dettagli

Il controllo della qualità dell incarico di revisione contabile: il P.R. 220

Il controllo della qualità dell incarico di revisione contabile: il P.R. 220 Il controllo della qualità dell incarico di revisione contabile: il P.R. 220 di Alberto Pesenato (*) Il controllo di qualità stabilito dal D. Lgs. n. 39/2010 è basato sui Principi di Revisione ISA: 200-220

Dettagli

Relazione dell Organo di controllo

Relazione dell Organo di controllo Sede Legale: VIA MADONNA DI LORETO N.2 - GUARCINO (FR) Iscritta al Registro Imprese di: FROSINONE C.F. e numero iscrizione: 01956120131 Iscritta al R.E.A. di FROSINONE n. 142922 Capitale Sociale sottoscritto

Dettagli

Procedure relative al sistema di controllo interno sull informativa finanziaria

Procedure relative al sistema di controllo interno sull informativa finanziaria ALLEGATO RICHIESTE INSERITE NELLA SCHEDA DI CONTROLLO CON RIFERIMENTO AL CONTROLLO INTERNO SULL INFORMATIVA FINANZIARIA Premessa. Le risposte alle domande della presente sezione Controllo interno sull

Dettagli

Corso di formazione per Revisore Legale

Corso di formazione per Revisore Legale Corso di formazione per Revisore Legale OBIETTIVI: L iniziativa è un percorso di formazione completo, finalizzato a formare il dottore commercialista ed esperto contabile impegnato nella revisione legale,

Dettagli

ALLEGATO Esempio di questionario sui fattori di rischio di errori derivanti da falsa informativa finanziaria e da appropriazioni illecite

ALLEGATO Esempio di questionario sui fattori di rischio di errori derivanti da falsa informativa finanziaria e da appropriazioni illecite ALLEGATO 12.2 - Esempio di questionario sui fattori di rischio di errori derivanti da falsa informativa finanziaria e da appropriazioni illecite I fattori di rischio sono suddivisi sulla base delle tre

Dettagli

CORSO SIENA REVISORI

CORSO SIENA REVISORI CORSO REVISORI MODULO 1: OBIETTIVI E NORMATIVA DI RIFERIMENTO 1. Normativa di riferimento: - Evoluzione normativa dell attività di revisione - La riforma della revisione: D.lgs. 135/2016 2. Obiettivo della

Dettagli

3. Proposta di adeguamento dei corrispettivi spettanti alla società di revisione PricewaterhouseCoopers S.p.A. deliberazioni inerenti e conseguenti

3. Proposta di adeguamento dei corrispettivi spettanti alla società di revisione PricewaterhouseCoopers S.p.A. deliberazioni inerenti e conseguenti RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SUL PUNTO 3 ) ALL ORDINE DEL GIORNO DELL ASSEMBLEA DI RISANAMENTO S.P.A. DEL 27/30 APRILE 2012 3. Proposta di adeguamento dei corrispettivi spettanti

Dettagli

Le verifiche periodiche

Le verifiche periodiche Le verifiche periodiche Proff. Fabrizio Bava e Alain Devalle Dottori Commercialisti (ODCEC Torino) e Revisori Legali Professori Associati in Economia Aziendale Docenti di Auditing presso UniTO FUNZIONI

Dettagli

PRINCIPIO DI REVISIONE (SA ITALIA) 720 B

PRINCIPIO DI REVISIONE (SA ITALIA) 720 B Napoli, 13 Novembre 2015 Dott.ssa A. Cuccaro dott.ssa M. Caputo PRINCIPIO DI REVISIONE (SA ITALIA) 720 B LA RESPONSABILITA DEL SOGGETTO INCARICATO DELLA REVISIONE LEGALE RELATIVAMENTE ALL ESPRESSIONE DEL

Dettagli

SEAB SOCIETA ECOLOGICA DELL AREA BIELLESE. Relazione del Collegio Sindacale all assemblea degli Azionisti ai sensi dell art del codice civile

SEAB SOCIETA ECOLOGICA DELL AREA BIELLESE. Relazione del Collegio Sindacale all assemblea degli Azionisti ai sensi dell art del codice civile SEAB SOCIETA ECOLOGICA DELL AREA BIELLESE Sede in VIA ROMA N. 14-13900 BIELLA (BI) - Capitale sociale Euro 200.000,00 I.V. BILANCIO AL 31 DICEMBRE 2011 Relazione del Collegio Sindacale all assemblea degli

Dettagli

AUDIT FOCUS SINDACO - REVISORE

AUDIT FOCUS SINDACO - REVISORE AUDIT FOCUS SINDACO - REVISORE Caro Collega, Dopo aver affrontato nella circolare precedente le principali novità introdotte dal recente D.Lgs n. 135 del 17 luglio 2016, che ci riguardano direttamente,

Dettagli

CORSO LA REVISIONE LEGALE DEI CONTI. Gli Eventi Successivi alla data di chiusura del bilancio. Dott. Franco Raddi Dott.

CORSO LA REVISIONE LEGALE DEI CONTI. Gli Eventi Successivi alla data di chiusura del bilancio. Dott. Franco Raddi Dott. CORSO LA REVISIONE LEGALE DEI CONTI Gli Eventi Successivi alla data di chiusura del bilancio Dott. Franco Raddi Dott. Nicola Taranto Napoli, 13 novembre 2014 1 Fonti Normative Art 2428 comma 2 del Cod.

Dettagli

CORSO LA REVISIONE LEGALE DEI CONTI. Lezione I rischi di revisione. Dott.ssa Simona Chioccarelli Dott. Salvatore Apolito

CORSO LA REVISIONE LEGALE DEI CONTI. Lezione I rischi di revisione. Dott.ssa Simona Chioccarelli Dott. Salvatore Apolito CORSO LA REVISIONE LEGALE DEI CONTI Lezione I rischi di revisione Dott.ssa Simona Chioccarelli Dott. Salvatore Apolito Napoli, 30 ottobre 2014 1 OBIETTIVO DELLA REVISIONE Principio di revisione n.200 L'obiettivo

Dettagli

La continuità aziendale Analisi casi aziendali

La continuità aziendale Analisi casi aziendali La continuità aziendale Analisi casi aziendali Intervento Dott. Lamberto Gadda Corso di Audit e Governance Università degli Studi di Bergamo 1 ISA Italia n. 570 CONTINUITÀ AZIENDALE Sintesi del principio

Dettagli

Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Bari

Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Bari Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Bari DIPARTIMENTO DI STUDI AZIENDALI E GIUSPRIVATISTICI PROGRAMMA DEL CORSO "LA REVISIONE LEGALE DEI CONTI AFFIDATA AI SINDACI O AL REVISORE

Dettagli

I PRINCIPI DI REVISIONE. Edizione aggiornata agli ISA Italia 2015 (ex ISA Clarified 2009)

I PRINCIPI DI REVISIONE. Edizione aggiornata agli ISA Italia 2015 (ex ISA Clarified 2009) I PRINCIPI DI REVISIONE Edizione aggiornata agli ISA Italia 2015 (ex ISA Clarified 2009) I Principi di Revisione Evoluzione storica Esigenza di omogenee regole internazionali di redazione del bilancio

Dettagli

IL PRESENTE MATERIALE E STAMPATO DALLA CASA EDITRICE DOTT. A. GIUFFRE GLI ELEMENTI PROBATIVI - CONSIDERAZIONI ADDIZIONALI PER CASI SPECIFICI

IL PRESENTE MATERIALE E STAMPATO DALLA CASA EDITRICE DOTT. A. GIUFFRE GLI ELEMENTI PROBATIVI - CONSIDERAZIONI ADDIZIONALI PER CASI SPECIFICI IL PRESENTE MATERIALE E STAMPATO DALLA CASA EDITRICE DOTT. A. GIUFFRE CONSIGLIO NAZIONALE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E CONSIGLIO NAZIONALE DEI RAGIONIERI COMMISSIONE PARITETICA PER I PRINCIPI DI REVISIONE

Dettagli

Conti significativi. In sede di pianificazione:

Conti significativi. In sede di pianificazione: Corso di revisione aziendale 2009-2010 Treviglio - 1) I conti significativi e la strategia di revisione - 2) Il campionamento: aspetti teorici ed esempi di applicazione - 3) Riepilogo delle differenze

Dettagli

La Revisione Legale nelle società partecipate. Claudio Ceradini

La Revisione Legale nelle società partecipate. Claudio Ceradini La Revisione Legale nelle società partecipate Verona, 20 Novembre 2015 Claudio Ceradini Percorso normativo 1. D.Lgs. 6/2003 riforma del diritto societario 2. D.Lgs 32/2007, recepimento della Dir. 2003/51/CE

Dettagli

La revisione legale e il controllo della qualità: il P.R. ISCQ 1

La revisione legale e il controllo della qualità: il P.R. ISCQ 1 La revisione legale e il controllo della qualità: il P.R. ISCQ 1 di Alberto Pesenato (*) Il controllo di qualità stabilito dal D. Lgs. n. 39/2010 è basato sui Principi di Revisione ISA: 200-220 - ISCQ

Dettagli

I nuovi principi di revisione ISA Italia

I nuovi principi di revisione ISA Italia ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI PISA I nuovi principi di revisione ISA Italia considerazioni generali e stato dell arte della normativa Pisa, 20 novembre 2015 Relatore: Alessandro

Dettagli

Data delle attestazioni scritte e periodo amministrativo (o periodi amministrativi) Forma delle attestazioni scritte...

Data delle attestazioni scritte e periodo amministrativo (o periodi amministrativi) Forma delle attestazioni scritte... PRINCIPIO DI REVISIONE INTERNAZIONALE (ISA) 580 ATTESTAZIONI SCRITTE (In vigore per le revisioni contabili dei bilanci relativi ai periodi amministrativi che iniziano dal 15 dicembre 2009 o da data successiva)

Dettagli

LA PIANIFICAZIONE DELLE CHIUSURE DELL ESERCIZIO E DEL LAVORO DI REVISIONE. I CONTROLLI DI QUALITÀ E LE CARTE DI LAVORO DELLA REVISIONE.

LA PIANIFICAZIONE DELLE CHIUSURE DELL ESERCIZIO E DEL LAVORO DI REVISIONE. I CONTROLLI DI QUALITÀ E LE CARTE DI LAVORO DELLA REVISIONE. ANNO FORMATIVO 2017-2018 BOLOGNA PERCORSI SPECIALISTICI LA PIANIFICAZIONE DELLE CHIUSURE DELL ESERCIZIO E DEL LAVORO DI REVISIONE. I CONTROLLI DI QUALITÀ E LE CARTE DI LAVORO DELLA REVISIONE. CAGLIARI

Dettagli

Premessa: Mauro Polin Partner - Padova. Principi di Revisione Isa Italia Grant Thornton International Ltd. All rights reserved.

Premessa: Mauro Polin Partner - Padova. Principi di Revisione Isa Italia Grant Thornton International Ltd. All rights reserved. Premessa: Principi di Revisione Isa Italia Mauro Polin Partner - Padova I principi di revisione internazionali (ISA Italia) sono elaborati ai sensi dell'art. 11, co. 3, del D.Lgs. 39/10 e sono costituiti

Dettagli

4 Le verifiche sul bilancio finale di Gabriele Giammarini

4 Le verifiche sul bilancio finale di Gabriele Giammarini di Gabriele Giammarini 4.1 Il processo di revisione si completa Il processo di revisione, come già affermato nel capitolo 2, prende il suo avvio con le attività connesse alla accettazione dell incarico

Dettagli

Le Verifiche della Regolare tenuta della Contabilità sociale

Le Verifiche della Regolare tenuta della Contabilità sociale Principio di Revisione (SA Italia) 250B Le Verifiche della Regolare tenuta della Contabilità sociale Matteo Maccari Manager Overview ISA 250B Introduzione e Obiettivo Definizioni Regole Contenuti delle

Dettagli

ALLEGATO Esempio di questionario per la comprensione del sistema di controllo interno

ALLEGATO Esempio di questionario per la comprensione del sistema di controllo interno ALLEGATO 13.1 - Esempio di questionario per la comprensione del sistema di controllo interno Modalità di compilazione La prima tabella chiede al revisore di esaminare le principali caratteristiche relative

Dettagli