CRS è una società di consulenza direzionale che si colloca nella fascia delle piccole strutture specialistiche e innovative

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CRS è una società di consulenza direzionale che si colloca nella fascia delle piccole strutture specialistiche e innovative"

Transcript

1 COMPANY PROFILE

2 CHI SIAMO CRS è una società di consulenza direzionale che si colloca nella fascia delle piccole strutture specialistiche e innovative Intende differenziarsi per l'elevata specializzazione, garantita da consulenti con elevata esperienza, di forti collegamenti con il mondo scientifico e della ricerca in ambito sanitario e della pubblica amministrazione

3 STRUTTURA ORGANIZZATIVA PARTNER DIRETTORE SCIENTIFICO B.U. SANITA B.U. PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI B.U. INDUSTRIA CONSULENTI INTERNI CONSULENTI ESTERNI SENIOR ADVISORS

4 STRUTTURA ORGANIZZATIVA STRUTTURA INTERNA Partners : A. Campana, G. Samuelli Ferretti, Virgilio Ritzu Project Leader : C. Bellotti, Senior Consultants : G. Lapadula Consultants: E. Marino Stageur : V. Sala, G. Avallone, F. Carlomagno Senior Advisors Interni : A. Marini, A. Scopa, R. Ricciardi Staff Amministrativo : A. Rendina Direzione Scientifica : Prof. Walter Ricciardi ALTRI ADVISORS Senior Advisors/Consulenti Esterni : P. Stacchiola, V. Favaretti, M. Riccioni, N. Signorelli, M. Guerritore (Niguarda), G. Maresca, O. Frascone, R. Gioia, M. L. Specchia, G. De Belvis Consulenti esterni : C. Aversa, S. Longhi, A. Lazzari

5 PARTNER Alessandro Campana, laureato in Economia e Commercio, ha conseguito la specializzazione ITP (International Teachers Programs) alla London Business School. Managing Director presso primarie aziende del settore della consulenza. Esperto a livello internazionale di processi clinici e modelli di sistemi sanitari. E' docente di Scienze economiche e gestionali nell Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma. E' autore di numerosi articoli e pubblicazioni. Giacomo Samuelli Ferretti, laureato in Ingegneria, ha conseguito il MBA alla università Bocconi di Milano. E stato dirigente presso aziende internazionali nell ambito della consulenza e dell ICT. Esperto di misurazione di processi e risultati nell ambito delle aziende pubbliche e sanitarie. Ha svolto numerose docenze presso università pubbliche e scritto articoli e pubblicazioni. Virgilio Ritzu, laureato in Economia Aziendale presso l Università degli Studi di Roma La Sapienza, ha conseguito il MBA alla LUISS Business School di Roma. Esperto nella consulenza di direzione in ambito sanitario con particolare riferimento ai temi della strategia e dell organizzazione, della qualità dell assistenza e dell innovazione, del controllo direzionale e del performance management. E' autore di numerosi articoli e pubblicazioni e ha svolto una intensa attività formativa sui temi dell Healthcare Management. DIRETTORE SCIENTIFICO Walter Ricciardi, Professore Ordinario di Igiene presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia A. Gemelli dell Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma, di cui ne è vice-preside. Direttore del Dipartimento di Sanità Pubblica, ricopre diversi incarichi in società scientifiche focalizzate sull organizzazione e la programmazione sanitaria, e in organismi istituzionali di livello nazionale e internazionale.

6 Nel periodo il fatturato di CRS è raddoppiato (+108%). Nello stesso periodo, i crediti e i debiti si sono progressivamente ridotti per effetto della diminuzione dei tempi di pagamento e dell indebitamento verso le banche. Composizione del fatturato tra i settori (2013) 21% 36% 43% Sanità PPAA Industria (dal 1 marzo) Fatturato Trend (dati provvisori) Andamento Crediti e Debiti Trend (mgl di ) Crediti Debiti (dal 1 marzo) (dati provvisori)

7 CHI SIAMO SETTORI SERVIZI PRODOTTI CLIENTI CONTATTI ALLEGATI QUALITA CRS (sede di Roma) è una società certificata ISO L oggetto della Certificazione: «Progettazione ed erogazione di servizi di consulenza di direzione. Studi di fattibilità e valutazione di investimenti. Analisi organizzative e di processo, anche propedeutiche alla identificazione di soluzioni ICT. Trasferimento tecnologico e valorizzazione della ricerca. Sistemi di controllo direzionale e supporto alla gestione di progetti complessi».

8 Sanità e previdenza con particolare riguardo alla gestione strategica delle aziende sanitarie, agli strumenti organizzativi impiegati per il loro governo, alla misurazione e valutazione sia degli aspetti assistenziali sia di quelli gestionali. Pubbliche Amministrazioni con riferimento alla realizzazione di sistemi di controllo di gestione per aziende pubbliche centrali e sistemi di misurazione della qualità dell azione degli enti pubblici locali. Industria e servizi con riferimento al supporto di start up di imprese ed alla realizzazione di modelli per il trasferimento tecnologico ed alla realizzazione di portali di servizi

9 Strategia e Piani di Sviluppo. Supporto personalizzato alla definizione ed attuazione di strategie aziendali di crescita attraverso l elaborazione di Piani di Sviluppo. Misurazione dei risultati e sistemi di controllo. Valutazione delle performance e del conseguimento degli obiettivi della singola struttura. Sviluppo di modelli di controllo e successivo supporto nel processo di integrazione con i sistemi informativi preesistenti. Organizzazione e gestione del cambiamento. Interventi di riorganizzazione e valorizzazione dell Azienda e delle risorse umane. Innovazione e trasferimento tecnologico. Supporto ai processi di innovazione e trasferimento tecnologico di piccole e medie imprese al fine di aumentarne la competitività.

10 PRODOTTI E METODOLOGIE Sanità Optigov Pubblico Indipolicy/Pianificazione regionale Industria Easy tender Distrigov Sistema di Controllo PA Dr Foster Portali di accoglienza HeST Libera Professione, Fondi e Outsourcing

11 SANITÀ E PREVIDENZA OPTIGOV è una metodologia proprietaria di misurazione della qualità dei processi e delle procedure per il controllo della governance clinica delle strutture ospedaliere (AO, AOU, IRCCS, ). DISTRIGOV è una metodologia proprietaria che fornisce elementi di analisi decisionale e di benchmarking con i quali poter attuare azioni di miglioramento e definire azioni di governance clinica delle attività delle strutture sanitarie territoriali (ASL). DR FOSTER è una metodologia, di cui CRS è licenziatiaria esclusiva per il mercato italiano, che consente di acquisire i dati aziendali/regionali relativi ai ricoveri e fornire informazioni utili per la misurazione degli esiti clinici (indicatori di outcome).

12 SANITÀ E PREVIDENZA PORTALI DI ACCOGLIENZA E ORIENTAMENTO DEL PAZIENTE rappresentano uno strumento di erogazione di servizi di carattere informativo/relazionale verso cittadini, pazienti, famigliari, professionisti sanitari coinvolti, a vario titolo, in prestazioni sanitarie a livello territoriale. HeST consente alle Aziende Sanitarie di valutare le proprie capacità di governance sulle principali aree di costo inerenti le prestazioni assistenziali e le relative procedure organizzativo-gestionali. LIBERA PROFESSIONE, FONDI E OUTSOURCING, consiste in un approccio strutturato di definizione e/o revisione degli strumenti, regolamentari, organizzativi, informativi e di gestione esternalizzata, correlati alla gestione della libera professione nelle strutture sanitarie pubbliche, attraverso anche il coinvolgimento di Fondi integrativi ed Enti Mutualistici.

13 PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI INDIPOLICY/PIANIFICAZIONE REGIONALE è una metodologia di valutazione delle performance della Regione, attraverso la definizione ed utilizzo di una serie di indicatori di contesto e di risultato, relativi alle politiche di intervento dell'ente territoriale ed ai fondi erogati nel periodo. Tale metodologia costituisce uno strumento di supporto alla programmazione della Regione, grazie al monitoraggio dei risultati ottenuti ed al continuo confronto con realtà locali comparabili a livello nazionale ed internazionale. SISTEMA DI CONTROLLO PA è una metodologia di supporto alle Amministrazioni Pubbliche nella definizione ed attuazione di un modello di controllo (Pianificazione, Consuntivazione ed analisi scostamenti per centro di costo/attività) utile alla implementazione di un sistema informativo integrato con i sistemi operativi esistenti. INDUSTRIA E SERVIZI EASY TENDER è uno strumento che permette di gestire e tracciare lo svolgimento delle attività relative alle gare comunitarie, la gestione dei relativi prezzi e di valutare le politiche della concorrenza

14 SANITA E PREVIDENZA Agenas A.O. G. Salvini - Garbagnate Asl Oristano Asl Lanusei Asl Sassari Asl Nuoro A.O. Niguarda A.O. U. Udine A.O. U. Verona Fatebene Fratelli e Oftalmico - Milano Sanitanova Asl Matera Asl Potenza E-Care Asl Roma H Asl Rieti CTO Torino A.O. Cuneo PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo Ministero dell'ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Ministero delle Politiche Agricole e Forestali Ministero delle infrastrutture e dei trasporti Ministero della Salute Regione Lazio Regione Lombardia Comune di Roma AVCP Eupolis Cestec INDUSTRIA E SERVIZI Pfizer Italia Abbott Cerim (UE) Sanofi Aventis spa Salus Service Johnson & Johnson Itas Vita spa Torino Wireless Ecopneus NBME (National Board of Medical Examiners)

15 PROPOSTE EMESSE SANITA E PREVIDENZA AO Catanzaro AO S. Carlo Potenza Assessorato Sanità Regione Basilicata Regione Friuli Direzione Sanità A.O. Udine A.O. U. Trieste A.O. Pordenone NBME ASL Roma B ASL Roma D ASL Cuneo PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI Regione Abruzzo (Internazionalizzazione) Sviluppo Lazio Rete Sviluppo Lazio Premium Care Filas Centro per l innovazione AVCP MIPAF Regione Lazio (Controllo di gestione) Finlombarda INDUSTRIA E SERVIZI Abbott Pfizer

16 Università Reti di imprese Accordi di sviluppo

17 Milano Via Savona, Milano Roma Via Giovanni Nicotera n Roma Contatti

18 SCHEDE PRODOTTI

19 1 - Evidence Based Medicine 2 - Accountability 3 - Clinical audit 4 - Misurazione delle performance cliniche 5 - Valutazione e miglioramento delle attività clinica 6 - Health Technology Assessment 7 - Sistema di Qualità 8 - Risk management - Livello Azienda 8 - Risk management - Livello UO 9 - Informazione e partecipazione cittadino/paziente 1 - Evidence Based Medicine 2 - Accountability 3 - Clinical audit 4 - Misurazione delle performance cliniche 5 - Valutazione e miglioramento delle attività clinica 6 - Health Technology Assessment 7 - Sistema di Qualità 8 - Risk management - Livello Azienda 8 - Risk management - Livello UO 9 - Informazione e partecipazione cittadino/paziente OPTIGOV Metodologia per la misurazione del livello di adozione, da parte delle Aziende e dei Presidi ospedalieri, degli strumenti della clinical governance, necessari per migliorare la qualità dell assistenza e gli esiti clinici. La metodologia è strutturata in 180 domande con risposte chiuse e raccolta di evidenze documentali, che consentono al rilevatore, attraverso interviste al personale professionale e sanitario, di raccogliere le informazioni utili per valutare, anche attraverso la formalizzazione di analisi grafiche e quantitative, la qualità degli strumenti di gestione clinica. Presupposti Strutturali e Funzionali Inserire Inserire grafico grafico 59 A - Gestione risorse e servizi Aree della Clinical Governance 48 B - Cultura dell'apprendimento C - Ricerca e sviluppo D - Sistemi informativi I presupposti della Clinical Governance sono tutti abbastanza sviluppati, anche con punte significative I presupposti della Clinical Governance sono tutti abbastanza sviluppati, anche con L attuazione punte significative delle attività di clinical governance, e di tutte le sue estensioni, risulta consolidata più nel contesto universitario che in quello ospedaliero. Lo sviluppo è più marcato per gli aspetti hard (Sistemi Informativi e Gestione risorse L attuazione e servizi) ma delle gli aspetti attività soft di clinical non sono governance, distanti e di tutte le sue estensioni, risulta consolidata più nel contesto universitario che in quello ospedaliero. Lo sviluppo è più marcato per gli aspetti hard (Sistemi Informativi e Gestione risorse L EBM e servizi) viene praticata ma gli aspetti prevalentemente soft non sono dai distanti medici attraverso l utilizzo delle principali fonti di database. Questa situazione segnala un importante opportunità strategica per lo sviluppo della L EBM Clinical viene Governance; praticata èprevalentemente infatti possibile concepire dai medici interventi attraverso realizzabili l utilizzo in delle tempi principali fonti di database. Questa situazione segnala un importante opportunità strategica per lo sviluppo I della criteri Clinical di rintracciabilità Governance; degli è infatti clinici possibile e di concepire completezza interventi della realizzabili cartella clinica tempi sono stati definiti e diffusi, tuttavia appaiono poco recepiti. relativamente ridotti capaci di innalzare fortemente il livello dei presupposti I criteri di rintracciabilità degli atti clinici e di completezza della cartella clinica sono stati definiti e diffusi, tuttavia appaiono poco recepiti. relativamente ridotti capaci di innalzare fortemente il livello dei presupposti La misurazione delle performance cliniche e HTA risulta particolarmente avanzata. La misurazione delle performance cliniche e HTA risulta particolarmente avanzata. La valutazione delle performance delle singole SC e SSVD viene effettuata con indicatori che riflettono in modo attendibile la qualità e l appropriatezza dell assistenza. La valutazione delle performance delle singole SC e SSVD viene effettuata con indicatori che riflettono in modo attendibile la qualità e l appropriatezza dell assistenza. Le aree su cui occorre concentrare gli sforzi evolutivi sono il Sistema di qualità ed il Risk management. Le aree su cui occorre concentrare gli sforzi evolutivi sono il Sistema di qualità ed il Risk management. La comunicazione ed il coinvolgimento del paziente è estesa anche agli stranieri mediante l intervento dei mediatori culturali. La comunicazione ed il coinvolgimento del paziente è estesa anche agli stranieri mediante l intervento dei mediatori culturali. L Azienda presenta forti opportunità di avanzamento verso un completo sistema di Clinical Governance con interventi mirati e poco onerosi dal punto di vista dell investimento di L Azienda presenta forti opportunità di avanzamento verso un completo sistema di Clinical Governance con interventi mirati e poco onerosi dal punto di vista dell investimento di risorse (economiche od organizzative in generale). risorse (economiche od organizzative in generale) Evidence Based Medicine 8 Diffusione dell EBM/N nelle UU.OO Medici Infermieri 24 Risk Management: il livello Medici Altre professioni aziendale e le uu.oo Infermieri Altre professioni La La pratica pratica dell EBM è diffusa diffusa in in modo modo disomogeneo, con con valori valori più 21 più elevati elevati per per le le professionalità mediche e nel nel contesto universitario; L EBM/N Livello Azienda non non è supportata Livello U.O. da da programmi formativi ciclici ciclici sugli sugli approcci e le le metodologie, si si fa fa piuttosto affidamento sulla sulla preparazione professionale dei dei singoli; singoli; Il Il tema tema del del rischio rischio clinico clinico è è affrontato affrontato a a livello livello centrale, centrale, rimane rimane da da rafforzare rafforzare l adozione l adozione di di strumenti strumenti da da parte parte dei dei livelli livelli più più periferici periferici Esiste Esiste un un sistema sistema di di rilevazione rilevazione degli degli errori errori assistenziali, assistenziali, tuttavia tuttavia la la segnalazione segnalazione non non sempre sempre raggiunge raggiunge livelli livelli importanti; importanti; i i risultati risultati delle delle rilevazioni rilevazioni sono sono comunque comunque utilizzati utilizzati sistematicamente sistematicamente per per la la riduzione riduzione degli degli errori errori Ancora Ancora da da attivare attivare risultano risultano benchmark benchmark strutturati strutturati con con strutture strutture esterne esterne 100 Diffusione del R.M. nelle uu.oo. Estratto reportistica: panoramica dei punteggi ottenuti dall azienda per singola area della Clinical Governance e dei presupposti strutturali e funzionali Estratto reportistica: confronto Unità Operative per area di analisi Risultati/ Vantaggi Valutare l adozione degli strumenti della clinical governance a livello aziendale e di Unità Operativa Valutare i livelli di rischio presenti nella struttura Sviluppare un Piano dei possibili interventi Misurare il livello di cambiamento realizzato nell arco di un determinato periodo di tempo SCHEDA PRODOTTO Attività progetto Selezione degli interlocutori e definizione del Piano di rilevazione Rilevazione informazioni attraverso interviste e acquisizione dati Elaborazione dei e del piano degli interventi di miglioramento Workshop di presentazione del progetto, di esplicitazione dei risultati conseguiti e delle conclusioni finali Referenze Circa 20 aziende sanitarie, tra cui AO Molinette, AO Garbagnate, Policlinico di Tor Vergata, ASL Sassari, ASL Cuneo 1, AOU Novara, AOU Napoli (2 Facoltà), Policlinico Gemelli Tempo di realizzazione A seconda delle dimensioni delle aziende dai 2 ai 4 mesi

20 DISTRIGOV Strumento informativo che fornisce elementi di analisi decisionale e di valutazione degli strumenti di Clinical Governance (CG) con i quali poter attuare azioni di miglioramento delle attività territoriali delle ASL. Le analisi si concentrano sull attività sanitaria e sociosanitaria e sull elaborazione di un insieme di valutazioni sull efficacia nell utilizzo degli strumenti di CG nonché di indicatori in merito alle prestazioni a livello di territorio inerenti la presa in carico del cittadino assistito e la cura delle patologie croniche. Esempio: Grafici e reportistica di dettaglio Esempio di analisi di sistema Risultati/ Vantaggi Valutazione del livello di implementazione degli strumenti e dei processi della governance clinica Valutare i livelli di rischio presenti nella struttura ASL Sviluppare un Piano dei possibili interventi L applicazione della metodologia può essere ripetuta e i risultati confrontati nel tempo. SCHEDA PRODOTTO Attività progetto Selezione degli interlocutori e definizione del Piano di rilevazione Rilevazione attraverso interviste e acquisizione dati Elaborazione dei risultati del prospetto/risultato e del piano degli interventi di miglioramento Workshop di presentazione del progetto e di valutazione delle conclusioni finali Referenze 2 ASL Regione Piemonte 4 ASL Regione Sardegna Tempo di realizzazione Circa 4 mesi

21 METODOLOGIA DR FOSTER E una metodologia che consente di acquisire i dati aziendali/regionali relativi ai ricoveri e fornire informazioni utili per la misurazione degli esiti clinici (indicatori di outcome) relativi a 255 patologie. L applicazione software di supporto consente di approfondire la valutazione dei singoli indicatori, attraverso stratificazioni della casistica per età, sesso, patologie concomitanti, aree geografiche di riferimento. I dati elaborati consentono di fornire alla struttura uno strumento gestionale utile ad attivare processi di miglioramento interni nonché ad effettuare valutazioni comparate scaturenti dall analisi degli indicatori di esito misurati dal Programma Nazionale Esiti (Agenas) Esempio reportistica: valutazione andamento degli outcome nel periodo di tempo esaminato Esempio reportistica: scheda SDO dettagliata del paziente Risultati/ Vantaggi Consente una valutazione approfondita delle patologie trattate in acuzie e degli esiti clinici conseguiti Consente alle direzioni sanitarie di gestire la valutazione delle Unità Operative assistenziali con riferimento all efficacia dell assistenza clinica Consente la comparazione dei propri risultati con quelli di altre strutture eccellenti a livello internazionale e di avviare gruppi di miglioramento sulla gestione delle singole patologie SCHEDA PRODOTTO Attività progetto Acquisizione dei dati da un ampio campo di fonti (es. SDO) Rappresentazione di tali dati in un formato comprensibile dagli stakeholders interessati Mappatura interattiva dei dati Pianificazione di eventuali cambiamenti e/o interventi Referenze: Applicata nel 70% delle strutture Inglesi, e in circa 40 ospedali a livello internazionale In Italia AUO Udine, AO Verona e CTO Torino Tempo di realizzazione 1 mese per la fase di avvio Il monitoraggio avviene su base periodica (trimestrale o mensile)

22 HeST- HEALTH SPENDING TRACK Un pacchetto di servizi (metodologie avanzate e tool informatici) per supportare le aziende sanitarie, sia pubbliche che private, nell allocazione efficiente delle risorse e nella razionalizzazione dei costi nell'area clinico-assistenziale e amministrativo-gestionale, mantenendo inalterati gli obiettivi generali della qualità dell assistenza erogata. Si compone di due moduli: il primo valuta le capacità dell azienda di razionalizzare i costi relativi all attività di supporto all assistenza; il secondo valuta i costi della gestione di singole patologie correlandoli con gli esiti clinici conseguiti. Informatica Servizi a gestione diretta Mensa Autoparco Farmacia Outsourcing ALPI servizi ausiliari Servizi sanitari esternalizzati Utenze Gestione sedi Manutenzioni Formazione Programmazio ne controllo Formazione Organizzazio Risk ne management Sistemi Informativi Health Technology Assessment Risultati/ Vantaggi Consente al Top Management Aziendale di individuare rapidamente le aree gestionali di supporto a quelle assistenziali sulle quali è possibile fare efficienza Consente di riorganizzare l attività assistenziale verso prestazioni a maggior valore aggiunto basandosi su informazioni clinico-organizzative oltre che gestionali SCHEDA PRODOTTO Attività progetto Somministrazione di questionari ai responsabili delle singole aree per l assessment aziendale Analisi dei risultati emersi a verifica dell efficienza delle attività aziendale Analisi di posizionamento e creazione di reportistica Proposte di azioni correttive per il miglioramento Referenze: La metodologia è attualmente in fase di test Tempo di realizzazione Il progetto ha una durata di realizzazione residua di 3 mesi

23 Easy Tender Per la gestione del tender office di una azienda farmaceutica Il processo di gestione delle Gare Ospedaliere è centrale per le aziende farmaceutiche. Easy Tender è uno strumento software flessibile, rapidamente modificabile, integrato con le principali basi dati dell azienda, progettato per seguire le esigenze aziendali e l evoluzione delle normative di settore. Esempio di un processo FASE 1 Storico delle Gare FASE 2 - Aggiudicazione di un prodotto FASE 3 Invio prezzi al sistema di fatturazione al sistema ERP aziendale Risultati/ Vantaggi Sistema completamente integrato con il database aziendale: prodotti, clienti, listino prezzi. Gestisce i contratti attivi con i clienti alimentando direttamente i sistemi di fatturazione di un ERP. Dispone di un ampio set di report per utente e per la Forza vendite, e di strumenti appositi per la Direzione. SCHEDA PRODOTTO Attività progetto Easy Tender contribuisce ad ottimizzare i processi aziendali coinvolti, e ad aumentare l efficienza dell azienda nel presidiare il Business delle Gare Ospedaliere. Rende gli utenti padroni dei propri dati e permette loro di dedicarsi alle attività a maggiore valore aggiunto. Nasce dall esperienza ultra decennale presso primarie aziende farmaceutiche italiane. Referenze Pfizer Italia Durata In uso dal 2011.

24 SISTEMA DI CONTROLLO PA Metodologia di supporto alle Amministrazioni Pubbliche nella definizione ed attuazione di un modello di controllo (Pianificazione, Consuntivazione ed analisi scostamenti per centro di costo/attività) utile alla implementazione di un sistema informativo integrato con i sistemi operativi esistenti. Esempio reportistica: le informazioni contenute sono frutto di elaborazioni di test e non corrispondono a dati reali Risultati/ Vantaggi Assessment organizzativo volto alla definizione del piano dei centri di costo, delle relazioni e delle gerarchie. Definizione del modello di controllo. Analisi delle attività/prodotti. Assistenza nelle attività di chiusura periodiche. SCHEDA PRODOTTO Attività progetto Condivisione delle modalità di gestione e rappresentazione delle informazioni. Impostazione di un sistema di monitoraggio dei trasferimenti effettuati dalla Regione. Definizione del sistema di reporting. Formazione sugli aspetti teorici e operativi del controllo. Referenze: Ministero dell Ambiente e della tutela del Territorio e del Mare Ministero per i Beni e le Attività Culturali e Turismo Ministero delle Politiche Agricole Ambientali e Forestali Ministero della Salute Regione Lazio Tempo di realizzazione 3 mesi

25 PORTALI DI ACCOGLIENZA Strumenti di erogazione di servizi di carattere informativo/relazionale verso determinati soggetti destinatari di sistema di salute locale (es. famiglie, medici). Il portale risponde all esigenza di sviluppare e di introdurre innovazioni organizzative basate sulla tecnologia delle informazioni applicabili ad aree patologiche di interesse. Risultati/ Vantaggi Migliorare e facilitare la comunicazione e comprensione reciproca tra gli attori del settore Favorire un approccio integrato al processo di cura e ottimizzare i percorsi di diagnosi e assistenza per le patologie di interesse Sviluppare servizi tesi a fornire risposte concrete per aiutare i cittadini e per agevolare l accessibilità e fruibilità dei servizi socio-sanitari SCHEDA PRODOTTO Attività progetto Avvio, organizzazione e definizione del progetto Definizione funzionale e prima release Sviluppo ed avvio prima release del sistema sulla base delle indicazioni funzionali Manutenzione del sistema ed adeguamento progressivo dei contenuti in corso di sperimentazione Referenze: Portale socio-sanitario Abbott Tempo di realizzazione 10 mesi

26 INDIPOLICY/ PIANIFICAZIONE REGIONALE Metodologia di valutazione delle performance della Regione grazie all utilizzo di indicatori di contesto e di risultato, relativi ai fenomeni su cui le politiche di spesa regionale possono aver avuto influenza e ai servizi erogati. Strumento di supporto alla politica della Regione stessa, grazie al monitoraggio dei risultati ottenuti. Indicatore % studenti sul totale della popolazione % persone anni con laurea magistrale e/o dottorato di ricerca Valore EU 27 statico Valore Italia statico Valore Region e statico Ultimo anno disponi bile Valore EU 27 trend ,12% Valore Italia trend - 0,53% ,33% 2,18% Valor e trend Regi one - 0,86 % 0,51 % Periodo di calcolo Valutazione di sintesi staticodinamico Descrizione Valutazione di sintesi punto di forza, che peggiora, sotto il bench punto di forza, che migliora, sotto il bench 3 4,5 % studenti sul totale della popolazione Abbandono prematuro degli studi (% sul tot) ,56% - 2,78% - 0,38 % punto di forza, che migliora, sotto il bench 4,5 Estratto reportistica: esempio tabella tre Indicatori Educazione e confronto tra Regioni per un solo indicatore. Risultati/ Vantaggi isolando un gruppo di indicatori si può stabilire la prevalenza di performance positive piuttosto che negative; consente di valutare il posizionamento della Regione con la media Italia e con la media europea; consente un analisi sia sul posizionamento statico che dinamico (trend a 3-5 anni). Supporta il decision making sia a livello di Presidenza che a livello di singolo Assessorato SCHEDA PRODOTTO Attività progetto condivisione delle linee strategiche con la Regione; classificazione degli indicatori per area target e linea strategica; posizionamento della Regione rispetto ad altre regioni individuate come «comparables»; calcolo finale del posizionamento statico-trend. Dimensione della Banca Dati: circa 200 indicatori regionali Referenze Regione Lombardia Regione Lazio Durata 6 mesi

27 Efficientamento della Libera Professione Ospedaliera e aumento dei ricavi Metodologia di supporto alle Direzioni Aziendali e agli Uffici LP per la razionalizzazione dei processi di erogazione delle prestazioni in LP intramuraria e per lo sviluppo dei ricavi, anche tramite il Convenzionamento con Fondi sanitari integrativi e Assicurazioni Alcuni numeri sul mercato del terzo pagante in Italia Circa 4,7 milioni di cittadini italiani assistiti da Fondi sanitari integrativi, Casse aziendali e Mutue Integrativi Spesa privata intermediata dai Fondi stimata tra i 2,6 miliardi di euro e i 3,2 miliardi di euro/anno Si consideri che il numero di Fondi è in costante crescita grazie alla dinamica dei rinnovi dei CCNL, alcuni dei quali hanno istituito appunto nuovi Fondi di categoria (ad es. Fondo dei lavoratori dell industria alimentare) Risultati/ Vantaggi Aumento dei ricavi propri Saturazione capacità produttive Riduzione delle liste d attesa e calmiere tariffario Consensus building presso i medici interessati all attività LP SCHEDA PRODOTTO Attività progetto Progettazione dell offerta di prestazioni a pagamento Costing e pricing delle prestazioni finalizzate all integrale copertura dei costi dell Azienda e al contestuale corretto posizionamento sul mercato Revisione dei Regolamenti Efficientamento dei modelli di gestione della cd. «intramoenia allargata) Supporto alle attività di marketing esterno e alla negoziazione con Fondi e Assicurazioni Referenze: AO Fatebenefratelli Milano, AO S. Croce e Carle Cuneo, AO Garbagnate Operatori privati operanti nei settori dell odontoiatria e delle terapie fisico-riabilitative Tempo di realizzazione 6-8 mesi

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA Premessa La struttura dipartimentale rappresenta il modello ordinario di gestione operativa delle

Dettagli

1.Obiettivi. Il Master è, inoltre, finalizzato a:

1.Obiettivi. Il Master è, inoltre, finalizzato a: 1 1.Obiettivi Il master ha l obiettivo di favorire lo sviluppo delle competenze manageriali nelle Aziende Sanitarie e Ospedaliere, negli IRCCS, nei Policlinici e nelle strutture di cura private approfondendo,

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA Art. 1 Finalità e compiti del Dipartimento ad attività integrata (DAI) di Medicina Interna

Dettagli

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte DAT@GON Gestione Gare e Offerte DAT@GON partecipare e vincere nel settore pubblico La soluzione sviluppata da Revorg per il settore farmaceutico, diagnostico e di strumentazione medicale, copre l intero

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

Allegato 5. Documento tecnico di progetto ECM REGIONALE. v. 1.6. 16 giugno 2014

Allegato 5. Documento tecnico di progetto ECM REGIONALE. v. 1.6. 16 giugno 2014 Allegato 5. Documento tecnico di progetto ECM REGIONALE v. 1.6 16 giugno 2014 Indice Indice...2 1. Introduzione...3 1.1 Il debito informativo del Co.Ge.A.P.S....3 1.2 Il debito informativo regionale...3

Dettagli

9 Forum Risk Management in Sanità. Progetto e Health. Arezzo, 27 novembre 2014

9 Forum Risk Management in Sanità. Progetto e Health. Arezzo, 27 novembre 2014 9 Forum Risk Management in Sanità Tavolo interassociativo Assinform Progetto e Health Arezzo, 27 novembre 2014 1 Megatrend di mercato per una Sanità digitale Cloud Social Mobile health Big data IoT Fonte:

Dettagli

Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE

Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE Lo scorso 8 febbraio nella sede del Comitato Consultivo, il Direttore Generale dell Azienda "Policlinico-Vittorio Emanuele", Armando Giacalone, il Direttore

Dettagli

Sussidio guida per la stesura della Relazione ex post

Sussidio guida per la stesura della Relazione ex post AGENZIA SANITARIA E SOCIALE REGIONALE ACCREDITAMENTO IL RESPONSABILE PIERLUIGI LA PORTA Sussidio guida per la stesura della Relazione ex post D.Lgs. 229/99 I principi introdotti dal DLgs 502/92 art. 8

Dettagli

GLI INDICATORI COME STRUMENTO PER IL MIGLIORAMENTO DELLA QUALITA ASSISTENZIALE

GLI INDICATORI COME STRUMENTO PER IL MIGLIORAMENTO DELLA QUALITA ASSISTENZIALE GLI INDICATORI COME STRUMENTO PER IL MIGLIORAMENTO DELLA QUALITA ASSISTENZIALE D r. C a r l o D e s c o v i c h U.O.C. Governo Clinico Staff Direzione Aziendale AUSL Bologna Bologna 26 Maggio 2010 INDICATORE

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT

Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT Fabrizio Muscas Firenze, 1 Luglio 2011 ANCoM chi rappresenta? 8 Consorzi regionali 98 Cooperative di MMG 5000 Medici di Medicina Generale (MMG)

Dettagli

DELIBERAZIONE N. 30/7 DEL 29.7.2014

DELIBERAZIONE N. 30/7 DEL 29.7.2014 Oggetto: Assegnazione all Azienda ASL n. 8 di Cagliari dell espletamento della procedura per l affidamento del servizio di realizzazione del sistema informatico per la gestione dell accreditamento dei

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome SCALA UMBERTO Nazionalità Italiana Data di nascita 28/02/1956 ESPERIENZA LAVORATIVA ATTUALE Dal 01-05-2003 a tutt oggi Indirizzo sede

Dettagli

Innovative Procurement Process. Consulting

Innovative Procurement Process. Consulting Creare un rapporto di partnership contribuendo al raggiungimento degli obiettivi delle Case di cura nella gestione dei DM attraverso soluzione a valore aggiunto Innovative Procurement Process Consulting

Dettagli

Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta

Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta Il CAS (Centro Assistenza Servizi): Aspetti organizzativi e criticità Dott. Vittorio Fusco ASO Alessandria La Rete Oncologica: obiettivi Rispondere all incremento

Dettagli

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Master Universitario di II livello in Interoperabilità Per la Pubblica Amministrazione e Le Imprese Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Lavoro pratico II Periodo didattico

Dettagli

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA Presentazione SOFTLAB

Dettagli

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse In base al dato riportato dal Sole

Dettagli

STS. Profilo della società

STS. Profilo della società STS Profilo della società STS, Your ICT Partner Con un solido background accademico, regolari confronti con il mondo della ricerca ed esperienza sia nel settore pubblico che privato, STS è da oltre 20

Dettagli

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 201/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Art. 1 - Attivazione e scopo del Master 1 E' attivato per l'a.a. 201/2015 presso l'università

Dettagli

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi.

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi. Pagina 1 di 14 SOMMARIO Sommario...1 Introduzione...2 1. Scopo...2 2. campo di applicazione...3 3 Riferimenti...3 3.1 Riferimenti esterni...3 3.2 Riferimenti interni...3 4. Abbreviazioni utilizzate...4

Dettagli

Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30

Iniziativa : Sessione di Studio a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30 Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza Gentili Associati, Il Consiglio Direttivo è lieto di informarvi che, proseguendo nell attuazione delle iniziative promosse dall' volte al processo di miglioramento,

Dettagli

BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management

BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management Gli aspetti maggiormente apprezzabili nell utilizzo di BOARD sono la tempestività nel realizzare ambienti di analisi senza nessun tipo di programmazione

Dettagli

Michele Fanello F O R M A T O E U R O P E O INFORMAZIONI PERSONALI. michele.fanello@sanitanova.it

Michele Fanello F O R M A T O E U R O P E O INFORMAZIONI PERSONALI. michele.fanello@sanitanova.it F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Michele Fanello Indirizzo ITALIA Venezia - 30123 - Dorsoduro 3257, Telefono +39 3355995449 Fax E-mail michele.fanello@sanitanova.it

Dettagli

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE -

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - UNIVERSITÀ TELEMATICA LEONARDO DA VINCI A.A 2012/2013 MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - Direttore Prof. Massimo Sargiacomo Università G. d Annunzio

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

Corretto utilizzo delle soluzioni concentrate di Potassio cloruro. ed altre soluzioni contenenti Potassio

Corretto utilizzo delle soluzioni concentrate di Potassio cloruro. ed altre soluzioni contenenti Potassio cloruro cloruro Data Revisione Redazione Approvazione Autorizzazione N archiviazione 00/00/2010 e Risk management Produzione Qualità e Risk management Direttore Sanitario 1 cloruro INDICE: 1. Premessa

Dettagli

Al Direttore Generale per l Università, lo Studente ed il Diritto allo studio universitario del Ministero Istruzione, Università e Ricerca

Al Direttore Generale per l Università, lo Studente ed il Diritto allo studio universitario del Ministero Istruzione, Università e Ricerca Parere n. 5 del 22/6/2011 Al Direttore Generale per l Università, lo Studente ed il Diritto allo studio universitario del Ministero Istruzione, Università e Ricerca Oggetto: Programmazione nazionale dei

Dettagli

STRANIERI TEMPORANEAMENTE PRESENTI STP PRESTAZIONI DI RICOVERO RESE IN STRUTTURE PRIVATE ACCREDITATE PROCEDURA OPERATIVA. Aggiornamento dicembre 2013

STRANIERI TEMPORANEAMENTE PRESENTI STP PRESTAZIONI DI RICOVERO RESE IN STRUTTURE PRIVATE ACCREDITATE PROCEDURA OPERATIVA. Aggiornamento dicembre 2013 STRANIERI TEMPORANEAMENTE PRESENTI STP PRESTAZIONI DI RICOVERO RESE IN STRUTTURE PRIVATE ACCREDITATE PROCEDURA OPERATIVA Aggiornamento dicembre 2013 1 ASPETTI DI SISTEMA 2 PRESTAZIONI DI RICOVERO RESE

Dettagli

Smart ICT Solutions nel Real Estate: conoscere e gestire il patrimonio per creare valore

Smart ICT Solutions nel Real Estate: conoscere e gestire il patrimonio per creare valore Smart ICT Solutions nel Real Estate: conoscere e gestire il patrimonio per creare valore Osservatorio ICT nel Real Estate Presentazione dei Risultati 2013 21 Maggio 2013 CON IL PATROCINIO DI PARTNER IN

Dettagli

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale.

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale. Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MEMIT Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture X Edizione 2013-2014 MEMIT Master in Economia e management

Dettagli

nel mondo delle professioni e della salute

nel mondo delle professioni e della salute Una Aggiornamento storia che e si formazione rinnova nel mondo delle professioni e della salute una rete di professionisti, la forza dell esperienza, l impegno nell educazione, tecnologie che comunicano.

Dettagli

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10 Indice La Missione 3 La Storia 4 I Valori 5 I Clienti 7 I Numeri 8 I Servizi 10 La Missione REVALO: un partner operativo insostituibile sul territorio. REVALO ha come scopo il mantenimento e l incremento

Dettagli

CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA

CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA (Operazione 2011-796/PR - approvata con Delibera di Giunta Provinciale n. 608 del 01/12/2011) BANDO DI SELEZIONE DOCENTI E CONSULENTI La Provincia di Parma ha

Dettagli

SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI.

SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI. SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI. Come gruppo industriale tecnologico leader nel settore del vetro e dei materiali

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Corso di Certificazione in Business Process Management Progetto Didattico 2015 con la supervisione scientifica del Dipartimento di Informatica Università degli Studi di Torino Responsabile scientifico

Dettagli

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE Master di I livello in MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE In Sigla Master 74 Anno Accademico 2009/2010 (1500 ore 60 CFU) TITOLO Management nelle organizzazioni sanitarie FINALITÀ Con la locuzione

Dettagli

Indice Indice... 1 Oggetto... 1 Referenti regionali del progetto... 1 Scopo... 2 Il progetto Rete CUP regionale... 2 Premessa... 2 La situazione regionale... 2 Azienda Ospedaliera di Cosenza... 2 ASP di

Dettagli

LA FORMAZIONE PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE FINANZIATA DAL FONDO SOCIALE EUROPEO 1

LA FORMAZIONE PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE FINANZIATA DAL FONDO SOCIALE EUROPEO 1 LA FORMAZIONE PER LA PA FINANZIATA DAL FSE PARTE II - CAPITOLO 2 LA FORMAZIONE PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE FINANZIATA DAL FONDO SOCIALE EUROPEO 1 LA PROGRAMMAZIONE DELLE REGIONI E DELLE PROVINCE AUTONOME

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

SPAI di Puclini Carlo

SPAI di Puclini Carlo CARTA DELLA QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA INDICE 1. LIVELLO STRATEGICO 1.1 Politica della Qualità 2. LIVELLO ORGANIZZATIVO 2.1 Servizi formativi offerti 2.2 Dotazione di risorse professionali e logistico

Dettagli

Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Programma di CORSO. Con il patrocinio di

Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Programma di CORSO. Con il patrocinio di Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Con il patrocinio di Corso di formazione ECM con metodo Problem Based Learning LE MALFORMAZIONI VASCOLARI CONGENITE: IL SOSPETTO DIAGNOSTICO E LA COMUNICAZIONE

Dettagli

Consulenza tecnologica globale

Consulenza tecnologica globale Orientamento al cliente Innovazione Spirito di squadra Flessibilità Un gruppo di professionisti dedicati alle imprese di ogni settore merceologico e dimensione, capaci di supportare il Cliente nella scelta

Dettagli

2. Cos è una buona pratica

2. Cos è una buona pratica 2. Cos è una buona pratica Molteplici e differenti sono le accezioni di buona pratica che è possibile ritrovare in letteratura o ricavare da esperienze di osservatori nazionali e internazionali. L eterogeneità

Dettagli

VALUTAZIONE DI RISULTATO E DI IMPATTO del progetto Diesis

VALUTAZIONE DI RISULTATO E DI IMPATTO del progetto Diesis Obiettivo Competitività Regionale e Occupazione Programma Operativo Nazionale Azioni di Sistema (FSE) 2007-2013 [IT052PO017] Obiettivo Convergenza Programma Operativo Nazionale Governance e Azioni di Sistema

Dettagli

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo CAPITOLO 8 Tecnologie dell informazione e controllo Agenda Evoluzione dell IT IT, processo decisionale e controllo Sistemi di supporto al processo decisionale Sistemi di controllo a feedback IT e coordinamento

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE Master MES - Management of Education and School 4 a EDIZIONE APRILE 2015 - NOVEMBRE 2016 partner MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT

Dettagli

1 BI Business Intelligence

1 BI Business Intelligence K Venture Corporate Finance Srl Via Papa Giovanni XXIII, 40F - 56025 Pontedera (PI) Tel/Fax 0587 482164 - Mail: info@kventure.it www.kventure.it 1 BI Business Intelligence Il futuro che vuoi. Sotto controllo!

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Business Process Management Comprendere, gestire, organizzare e migliorare i processi di business Caso di studio a cura della dott. Danzi Francesca e della prof. Cecilia Rossignoli 1 Business process Un

Dettagli

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: corsi@cepas.it Sito internet: www.cepas.eu sigla: SH66 Pag. 1 di 7 SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL

Dettagli

Accademia Beauty and Hair

Accademia Beauty and Hair INDICE CARTA DELLA QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA 1. LIVELLO STRATEGICO 1.1 Politica della Qualità 2. LIVELLO ORGANIZZATIVO 2.1 Servizi formativi offerti 2.2 Dotazione di risorse professionali e logistico

Dettagli

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO CenTer - SCHEDA DOCUMENTO N 2467 TIPO DI DOCUMENTO: PROGRAMMA CORSO DI FORMAZIONE TIPOLOGIA CORSO: Corso universitario TIPO DI CORSO: Master di 1 Livello TITOLO: Gestione Integrata dei Patrimoni Immobiliari

Dettagli

COS E CRES: CLIMA RESILIENTI

COS E CRES: CLIMA RESILIENTI COS E CRES: CLIMA RESILIENTI PROGETTO DI KYOTO CLUB VINCITORE DI UN BANDO DEL MINISTERO DELL AMBIENTE SUI PROGETTI IN MATERIA DI EDUCAZIONE AMBIENTALE E SVILUPPO SOSTENIBILE OBIETTIVI DEL PROGETTO CRES

Dettagli

Un anno di Open AIFA

Un anno di Open AIFA Il dialogo con i pazienti. Bilancio dell Agenzia Un anno di Open AIFA Un anno di Open AIFA. 85 colloqui, 250 persone incontrate, oltre un centinaio tra documenti e dossier presentati e consultati in undici

Dettagli

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse Le ragioni della

Dettagli

Staff - S.C. Neuropsichiatria Infantile

Staff - S.C. Neuropsichiatria Infantile INFORMAZIONI PERSONALI Nome Attilio Vercelloni Data di nascita 28/01/1960 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio dirigente medico ASL DI VERCELLI Staff - S.C. Neuropsichiatria

Dettagli

SAP per centralizzare tutte le informazioni aziendali

SAP per centralizzare tutte le informazioni aziendali Grandi Navi Veloci. Utilizzata con concessione dell autore. SAP per centralizzare tutte le informazioni aziendali Partner Nome dell azienda Ferretticasa Spa Settore Engineering & Costruction Servizi e/o

Dettagli

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II.

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. In esecuzione della deliberazione del Direttore generale n. 765 del 30.04.2013,

Dettagli

Business Process Modeling Caso di Studio

Business Process Modeling Caso di Studio Caso di Studio Stefano Angrisano, Consulting IT Specialist December 2007 2007 IBM Corporation Sommario Perché l architettura SOA? Le aspettative del Cliente. Ambito applicativo oggetto dell introduzione

Dettagli

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Qualifica Professionale MARZIALI GIUSEPPE Medico Chirurgo, Specialista in Malattie dell Apparato Cardiovascolare,

Dettagli

Schema Professionista della Security Profilo Senior Security Manager - III Livello

Schema Professionista della Security Profilo Senior Security Manager - III Livello STATO DELLE REVISIONI rev. n SINTESI DELLA MODIFICA DATA 0 05-05-2015 VERIFICA Direttore Qualità & Industrializzazione Maria Anzilotta APPROVAZIONE Direttore Generale Giampiero Belcredi rev. 0 del 2015-05-05

Dettagli

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A VIVERE L'ECCELLENZA L'ECCELLENZA PLURIMA Le domande, come le risposte, cambiano. Gli obiettivi restano, quelli dell eccellenza. 1995-2015 Venti anni di successi dal primo contratto sottoscritto con l Istituto

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 SALES & MARKETING Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel

Dettagli

Il sistema di classificazione per profili finalizzati all appropriatezza delle Cure Domiciliari

Il sistema di classificazione per profili finalizzati all appropriatezza delle Cure Domiciliari LA PROGRAMMAZIONE REGIONALE IN TEMA DI CURE DOMICILIARI E ANALISI DEL DECRETO COMMISSARIALE N. 1/2013 Il sistema di classificazione per profili finalizzati all appropriatezza delle Cure Domiciliari Annalisa

Dettagli

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Romano Stasi Responsabile Segreteria Tecnica ABI Lab Roma, 4 dicembre 2007 Agenda Il percorso metodologico Analizzare per conoscere: la mappatura

Dettagli

Cosa sappiamo sui costi dell assistenza sanitaria agli immigrati?

Cosa sappiamo sui costi dell assistenza sanitaria agli immigrati? Cosa sappiamo sui costi dell assistenza sanitaria agli immigrati? Patrizia Carletti, Osservatorio sulle Diseguaglianze nella Salute / ARS Marche Giovanna Valentina De Giacomi, Ares 118 Lazio Norma Barbini,

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

Un Agenda Digitale per le Alpi: favorire la Competitività e l Inclusione Sociale

Un Agenda Digitale per le Alpi: favorire la Competitività e l Inclusione Sociale Un Agenda Digitale per le Alpi: favorire la Competitività e l Inclusione Sociale Milano, 8 Maggio 2014 Sala Pirelli Palazzo Pirelli Esperienze di telemedicina in Regione Lombardia e sanità elettronica

Dettagli

Migliorare la gestione del paziente con BPCO in Medicina Generale.

Migliorare la gestione del paziente con BPCO in Medicina Generale. Progetto di audit clinico. Migliorare la gestione del paziente con BPCO in. Razionale. Numerose esperienze hanno dimostrato che la gestione del paziente con BPCO è subottimale. La diagnosi spesso non è

Dettagli

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana Storie di successo Microsoft per le Imprese Scenario: Software e Development Settore: Servizi In collaborazione con Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci

Dettagli

I laureati magistrali in Scienze Statistiche

I laureati magistrali in Scienze Statistiche http://www.safs.unifi.it I laureati magistrali in Scienze Statistiche I nostri testimonial Nota: la Laurea Magistrale in Statistica, Scienze Attuariali e Finanziarie è stata attivata nell a.a. 2012/2013

Dettagli

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ope Facility management per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ingegneria dell efficienza aziendale Società per i Servizi Integrati

Dettagli

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM 1. Introduzione 2. Pianificazione dell attività formativa ECM 3. Criteri per l assegnazione dei crediti nelle diverse tipologie di formazione ECM

Dettagli

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome INTORBIDA STEFANO Data di Nascita 15/01/1962 Qualifica Dirigente Ingegnere Amministrazione ASUR - AREA VASTA N. 4 Incarico attuale DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo

Dettagli

Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A.

Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Firenze, 27 novembre 2013 Classificazione Consip Public indice Il Programma per la razionalizzazione degli acquisti Focus: Convenzione per

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

Trieste, 25 ottobre 2006

Trieste, 25 ottobre 2006 Trieste, 25 ottobre 2006 PRESENTAZIONE DEL BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ 2005 DEL GRUPPO GENERALI AGLI STUDENTI DELL UNIVERSITA DI TRIESTE INTERVENTO DELL AMMINISTRATORE DELEGATO GIOVANNI PERISSINOTTO Vorrei

Dettagli

OUTCOME COCAINA 19 DICEMBRE 2006 VERONA VERONA CONGRESS OUTCOME

OUTCOME COCAINA 19 DICEMBRE 2006 VERONA VERONA CONGRESS OUTCOME PATROCINI E COLLABORAZIONI MINISTERO DELLA SALUTE MINISTERO DELLA SOLIDARIETA SOCIALE NOP NATIONAL O J E C T OUTCOME P R Assessorato alle Politiche Sociali Assessore Stefano Valdegamberi O sservatorio

Dettagli

Formazione Su Misura

Formazione Su Misura Formazione Su Misura Contattateci per un incontro di presentazione inviando una mail a formazione@assoservizi.it o telefonando ai nostri uffici: Servizi alle Imprese 0258370-644.605 Chi siamo Assoservizi

Dettagli

Master Universitario di I livello

Master Universitario di I livello Master Universitario di I livello In Obiettivi e sbocchi professionali: Il nostro obiettivo è quello di fornire ai partecipanti, gli strumenti adatti per gestire con efficacia progetti nel settore delle

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Laura Bacci, PMP Via Tezze, 36 46100 MANTOVA Telefono (+39) 348 6947997 Fax (+39) 0376 1810801

Dettagli

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali 1 Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali CRISTIANA D AGOSTINI Milano, 17 maggio 2012 Il Gruppo Generali nel mondo 2 Oltre 60 paesi nel mondo in 5 continenti 65

Dettagli

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 DATI ANAGRAFICI Cavarretta Giuseppe Alfredo Nato a CROTONE (KR) il 16/02/1954 Residente a 87036 RENDE (CS) Via R.

Dettagli

Supporto alle decisioni e strategie commerciali/mercati/prodotti/forza vendita;

Supporto alle decisioni e strategie commerciali/mercati/prodotti/forza vendita; .netbin. è un potentissimo strumento SVILUPPATO DA GIEMME INFORMATICA di analisi dei dati con esposizione dei dati in forma numerica e grafica con un interfaccia visuale di facile utilizzo, organizzata

Dettagli

Decreto Dirigenziale n. 298 del 24/12/2013

Decreto Dirigenziale n. 298 del 24/12/2013 Decreto Dirigenziale n. 298 del 24/12/2013 Dipartimento 51 - Dipartimento della Programmazione e dello Sviluppo Economico Direzione Generale 2 - Direzione Generale Sviluppo Economico e le Attività Produttive

Dettagli

84, via Angelica Balabanoff,00155, Roma

84, via Angelica Balabanoff,00155, Roma F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Franco Leccese 84, via Angelica Balabanoff,00155, Roma Telefono 3461722196 Fax Email Nazionalità

Dettagli

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof.

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Luigi Di Prinzio Titolo del master Informazione Ambientale e Nuove Tecnologie II livello

Dettagli

Enrico Fontana. L Health Technology Assessment applicato ai Sistemi informativi. Prefazione di Massimiliano Manzetti. Presentazione di Nicola Rosso

Enrico Fontana. L Health Technology Assessment applicato ai Sistemi informativi. Prefazione di Massimiliano Manzetti. Presentazione di Nicola Rosso A09 Enrico Fontana L Health Technology Assessment applicato ai Sistemi informativi Prefazione di Massimiliano Manzetti Presentazione di Nicola Rosso Copyright MMXV ARACNE editrice int.le S.r.l. www.aracneeditrice.it

Dettagli

PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA DECRETO LEGISLATIVO 14 MARZO 2013 N. 33

PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA DECRETO LEGISLATIVO 14 MARZO 2013 N. 33 Settore Segreteria e Direzione generale Ufficio Trasparenza e Comunicazione PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA DECRETO LEGISLATIVO 14 MARZO 2013 N. 33 Relazione anno 2014 a cura del Segretario Generale e della

Dettagli

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità Armundia Group è un azienda specializzata nella progettazione e fornitura di soluzioni software e consulenza specialistica per i settori dell ICT bancario, finanziario ed assicurativo. Presente in Italia

Dettagli

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Lezione di Corporate e Investment Banking Università degli Studi di Roma Tre Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Massimo Caratelli, febbraio 2006 ma.caratelli@uniroma3.it

Dettagli

ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework for the European Higher Education Area

ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework for the European Higher Education Area Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per l università, l alta formazione artistica, musicale e coreutica e per la ricerca ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA Bando di ammissione al Master di II livello in BIM-BASED CONSTRUCTION PROJECT MANAGEMENT (VISUAL PM) ANNO ACCADEMICO 2014/2015 Ai sensi del comma 9 dell art. 7 del D.M. 270/99 e del Regolamento d Ateneo

Dettagli

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu ALL INTERNO DEL FIREWALL: ENI 2.0 Il modo di lavorare è soggetto a rapidi cambiamenti; pertanto le aziende che adottano nuovi tool che consentono uno scambio di informazioni contestuale, rapido e semplificato

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

ai giovani 18 24 anni che non hanno conseguito il diploma di scuola media superiore al 10%.

ai giovani 18 24 anni che non hanno conseguito il diploma di scuola media superiore al 10%. COMUNE di SASSARI UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI PROTOCOLLO D INTESA INTERISTITUZIONALE FINALIZZATO ALLA CONOSCENZA DEL FENOMENO DELLA DISPERSIONE SCOLASTICA E ALLA PRIMA INDIVIDUAZIONE DI MISURE DI

Dettagli

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo.

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. impostazioni di sistema postazione clinica studio privato sterilizzazione magazzino segreteria amministrazione sala di attesa caratteristiche UNO tiene

Dettagli