Soldi Sette. Vendi! Vendi! Trimestrali svelate. Dollaro stabile. Informazione finanziaria indipendente di. 1 Maggio 2012 N o 979

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Soldi Sette. Vendi! Vendi! Trimestrali svelate. Dollaro stabile. www.soldi.it. Informazione finanziaria indipendente di. 1 Maggio 2012 N o 979"

Transcript

1 Abbiamo messo alla prova tredici tra i principali intermediari Usa: uno solo si è detto disposto a far parteciparegliitaliani all'ipodifacebook. p. 13 Secondo un vecchio adagio anglosassone i mesi buoni per investire in Borsa sono quelli invernali. In realtà di questi tempiimotiviperlimitarneilpesosonoaltri. p. 14 Sbarca sul mercato la nuova banca online della cassa di risparmio di Bolzano, si chiama Dolomiti direkt: facciamo il punto su tutta quanta l'offerta. p Maggio 2012 N o 979 Soldi Sette Informazione finanziaria indipendente di Soldi Sette settimanale Anno XXII 4,96 abbonamento anno 203, Altroconsumo Edizioni Finanziarie s.r.l. via Valassina, Milano Poste Italiane s.p.a. Spedizione in a.p. D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n 46) art. 1, comma 1, DCB Milano Vendi! Vendi! Via dalle azioni! Non da tutte, certo, ma riducetene consistentemente il peso in portafoglio in modo da mettervi al sicuro da questi tempi inquieti. A spingerci aquestasceltanonc'èunsingolofattorescatenante, ma il continuo accumularsi, anche nella settimana del 25aprile,ditensioniche,afuriadiincastrarsileune nelle altre, potrebbero anche scatenare un terremoto. Si pensi ad esempio alla notizia sulla recessione inglese, al peggioramento della fiducia delle imprese italianeoalbruttodatosugliordinidibenidurevolinegli Usa, tutti elementi che, dopo il recente taglio delle stime di crescita per le economie occidentali, mutano il rapporto tra rischio e rendimento di azioni e obbligazioni non certo a favore delle prime. Se ciò non bastasse tra poco ci sarà anche un probabile cambio di vertice in Francia, una elezione dagli esiti incerti in Grecia, le amministrative in Italia e pure nella stabile Olanda la crisi di governo promette problemi. Vi invitiamo dunque a mettere un po' di prudenza nei vostri portafogli e a ridurre soprattutto la quota da destinare a Piazza Affari, visto che in Italia, più che altrove, continuaafarsisentireilpesodellamancatacrescitachele manovrelacrimeesanguerendonoancorapiùlontana. Di bond sicuri a pagina 12 non ne mancano e ancora di più ne trovate all'acquisto su Attenti a non dedicare più del 20% dei vostrisoldiaititolidistatoitalianievendete,seli avete,ititolidistatospagnoli.diamoperscontatoche non abbiate più titoli portoghesi; nel caso li abbiate, vendete anche questi. 100% 90% 80% 70% 60% 50% % 30% 20% 10% RIDUCI LE AZIONI NEL TUO PORTAFOGLIO 0% Prima Ora Dif. 5 Neu. 5 Din. 5 Dif. 10 Neu. 10 Din. 10 Dif. 20 Neu. 20 Din. 20 Viste le incertezze sui mercati abbiamo deciso di far calare la quota di azioni in tutti i portafogli (in %). Quelli di più lunga durata ne conservano ancora una buona dose. BORSE E MERCATI Trimestrali svelate Anche in Italia comincia la stagione delle trimestrali. Per ora molte conferme e poche sorprese. Ecco che fare. La crisi si fa sentire sui conti de L'Espresso, che registra un calo delle vendite e degli introiti pubblicitari. Visto il contesto economico difficile, però, non si tratta di una sorpresa: confermiamo le stime e consigliamo di mantenere il titolo. Risultati trimestrali in rialzo, invece, per Saipem, favorita dagli investimenti delle compagnie petrolifere in progetti di esplorazione di idrocarburi. Anche in questo caso, però, i risultati erano attesi: non cambia, quindi, il nostro giudizio sulle prospettive del titolo. Il consiglio è vendere.un'altrasocietà che sembra non patire la crisi è Zignago Vetro: gli utili del primo trimestre di quest'anno sono aumentati del 13% rispetto a quelli del primo trimestre del Abbiamo ritoccato al rialzo le nostre stime: anche se il titolo si è comportato meglio di Piazza Affari resta conveniente e da acquistare. Positivo, ma solo grazie agli Usa, il primo trimestre di Fiat Industrial: nonostante un ritocco al rialzo delle nostre stime il titolo resta da vendere. pp. 4-7 TASSI E VALUTE Dollaro stabile Nonostante un'economia Usa in moderata espansione, il dollaro non si muove dai livelli di una settimana fa. L'Italia e la Spagna non preoccupano solo l'europa, ma anche la Fed; secondo la Banca centrale Usa le maggiori incognite per l'economia a stelle e strisce non vengono infatti dall'interno ma dal possibile "contagio" dal Vecchio continente. Per questo motivo, nonostante un'economia in moderata espansione, la Fed ha annunciato di voler continuare la politica monetaria accomodante e di voler lasciare i tassi ufficiali a livelli "eccezionalmente bassi" fino a fine Il dollaro Usa non ne ha però beneficiato, rimanendo incollato a quota 1,32 per un euro. Sale lievemente, invece, il dollaro canadese (da 1,31 a 1,30 per un euro). Il dollaro australiano, in calo da 1,27 a 1,28 per un euro, "paga" il fatto che l'inflazione in frenata apre la strada a tagli nei tassi ufficiali, tra i più elevati nel gruppo deipaesiindustrializzati.lasterlinabritannicarestafermaa0,82 per un euro nonostante il ritorno del Paese in recessione. Cala, infine, la corona svedese, da 1,27 a 1,28 per un euro. pp. 2-3

2 Soldi Sette Economia e mercati BORSE E MERCATI Borse nervose Alcuni buoni dati trimestrali giunti da importanti società americane hanno permesso alle Borse di raddrizzare una settimana iniziata molto male. La settimana appena conclusa si è aperta con una rafficadinotizienegativerelative alla zona euro. Innanzitutto hanno fatto tremare le dimissioni del governo olandese legate all'impossibilità di trovare un accordo sul piano di tagli chiesto dall'europa (l'olanda è uno dei pochi Paesi che conserva il rating di AAA, eccellente). Poi sono arrivati idatiinferiorialleattesesull'andamento dell'attività manifatturiera in Germania. Se a questo aggiungiamo il calo della fiducia dei consumatori in Italia e l'entrata ufficiale della Spagna in recessione capiamo perché le vendite hanno travolto le Borse del Vecchio continente. In particolare nella sola seduta di lunedì Piazza Affari ha ceduto il 3,8%. Poi,però,ilventoè cambiato. Adareunpo'di ottimismo sono stati, innanzitutto, alcuni buoni risultati trimestrali annunciatidaimportantigruppi americani. In particolare sono state le società del settore tecnologico, con Apple e Amazon su tutti, a riservare le sorprese trimestrali migliori. In secondo luogo, sono piaciute le parole del presidente della Banca centrale americana,dichiaratosi pronto a intervenire se la situazione lo richiedesse. I mercati hanno subito sperato in una nuova iniezione straordinaria di liquidità. Infine, un piccolo aiuto l'hanno dato anche i dati migliori delle attese relativi al mercato immobiliare americano, fonte di ricchezza per il Paese. Le Borse sono, quindi, riuscite a recuperare per buona parte i cali d'inizio settimana.occhio,però:gli altri dati macroeconomici Usa non sono stati granché e con le tensioni perduranti in Europa è probabile che nel breve periodo le Borse continuino a essere nervose. Il consiglio di speculare su Brunello Cucinelli, dato su èandato benissimo: il titolo alle 13:55 del primo giorno di quotazione (27/4/12) segnava 11,38 euro, in rialzo del 46,8% sul prezzo di quotazione. Già venerdì abbiamo consigliato su di vendere e portare a casa i guadagni. Sempre sul sito trovate già report su Adolfo Domínguez, Nasdaq Omx, Nordea, Novartis, Peugeot e Solvay. Chi non usa internet ci chiami allo 02/ dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12. Cosa fare questa settimana? Andate in Detto tra noi eseguiteinostriconsiglisucome adattare i vostri portafogli alla maretta del momento: riducete la quota di azioni e investite in obbligazioni in euro. Apagina 12 trovate consigliati titoli in euro a 5-7 anni come Ubs 4% 31/7/17, titoli di Stato francesi con scadenza più lunga come l'oat 3,75% 25/4/21 e BTp con scadenza tra il 2022 e il 2026 come il BTp 5% 1/3/22. Una selezione più ampia di titoli la trovate su Potete poi acquistare anche bond in dollari Usa a 5-7 anni come come Kfw Bankengruppe 3,125% 20/4/18. Visti i venti avversi alla Spagna vendete il titolo Kingdom of Spain 5,5% 30/7/17. Se non volete correre alcun rischio vi ricordiamo che a pagina 12 nella nostra tabella Investire per qualche mese trovate le migliori soluzioni per investire euro per tre mesi. Il prodotto più interessante è sempre Conto fico di Banca Etruria che dà il 4% lordo annuo (3,2% netto) fino al 30 settembre ai nuovi clienti. Dai euro in su si pagano i bolli. Nella parte bassa della classifica vi segnaliamo la comparsa di Deposito Dolomiti flex di Dolomiti direkt che IN EUROPA Italiani pessimisti Crolla la fiducia in Italia. In Gran Bretagna, invece, consumatori più ottimisti ma torna la recessione. Le vendite al dettaglio in Italia salgono dello 0,6% mensile a febbraio, a fronte di previsioni di un calo dello 0,1%. Ma non basta a risollevare l'umore degli Italiani: l'indice di fiducia dei consumatori calcolato dall'istat scende da 96,3 a 89 ad aprile. Il mercato non era preparato a questo calo: anzi, pronosticava un piccolo progresso a quota 96,5. Unica (magrissima) consolazione, il fatto che la flessione riguardi in maniera più marcata l'opinione sul clima economico generale eunpo'meno la propria situazione personale, cheinfluenza maggiormente i consumi. Se i consumatori si mostrano pessimisti, gli imprenditori non sono da meno: l'indice di fiducia delle imprese italiane passa da 91,1 a 89,5. Anche in questo caso, il mercato scommetteva su un progresso (92,1). Pure oltremanica le delusioni non sono mancate: il Pil britannico,laricchezza prodotta, si è contratto dello 0,2% nel primo trimestre, riportandoilpaese in recessione (era in calo, -0,3%, anche nel 4 trimestre 2011). La sterlina debole che aiuta le esportazioni e le iniezioni di liquidità della Bank of England avevano invece portato il mercato a pronosticare una crescita, seppur marginale: +0,1%. A pesare sul risultato sono stati il settore dell'industria (-0,4%) e quello edilizio (-3%), ma anche il comparto dei servizi, digranlunga il più importante per l'economia britannica, si è fermato a un risicato +0,1%. Nonostante tutto, i consumatori britannici sono però un po' più ottimisti: l'indice di fiducia sale da 44 a 53, il livello più alto da giugno I pronostici lo vedevano invece in calo a Soldi Sette 1 Maggio 2012 Lo trovate all'indirizzo > Investire > Azioni

3 Soldi Sette Economia e mercati TASSI E VALUTE Segnali d'allarme Il Tesoro spagnolo è costretto ad alzare i rendimenti in asta, ma anche quello italiano deve offrire di più. Dopo il controverso risultato delle aste di settimana scorsa, anche questa settimana le nuove aste di titoli di Stato iberici non sono andate come sperato: sebbene si trattasse di titoli a brevissimo termine, 3 e 6 mesi, il rendimento è salito nettamente (dello 0,3% circa per il titolo a tre mesi, di oltre lo 0,7% per quello a sei mesi) per riuscire a convincere gli investitori.esarebbe andata anche peggio se le notizie provenienti da S&P fossero arrivate prima dell'asta: l'agenzia di rating ha infatti abbassato di due "gradini" (da A a BBB+) il suogiudiziosull'affidabilità dei conti pubblici di Madrid. A preoccupare l'agenzia sono la contrazione dell'economia spagnola (prevede una contrazione dell'1,5%, invece della leggera crescita stimata in precedenza) e le difficoltà del sistema bancario, chepotrebbero aggravare la già precaria situazione delle finanze del Paese. Alla luce di queste nuove notizie, vi consigliamo di vendere i titoli di Stato spagnoli (vedi pagina 1). Ma le brutte notizie non sono arrivate solo da Madrid: la Banca centrale greca, ad esempio, ha abbassato da -4,5% a -5% la sua stima sulla contrazione dell'economia ellenica nel EpureiPaesi "virtuosi" non hanno brillato: il Tesoro tedesco non è riuscito a collocare l'intero ammontare dei bond trentennali in emissione, mentre l'olanda deve fronteggiareunacrisidigoverno dopo il mancato accordo sul piano di riduzione del deficit pubblico. L'impasse di Amsterdam, che era tra i più ferrei sostenitori della linea del rigore nei conti pubblici, è un segnale delle crescenti preoccupazioni sulla mancata crescita, un aspetto finora passato in secondo piano ma indispensabile per superare la crisi del Vecchio continente. Qualche schiarita arriva almeno dall'irlanda, dove il programma di risanamento sembra proseguire bene. E l'italia? I timori che la crisi spagnola si estenda anche al nostro Paese ha portato anche il Tesoro italiano a pagare tassi più elevati nelle aste di questa settimana (trovate maggiori dettagli su I BTp restano una valida alternativa di investimento, ma stiamo monitorando da vicino la situazione: nel frattempo, non superate con questi titoli il 20% dei vostri investimenti complessivi. sostituisce Conto extra di Sparkasse e che per 2 mesi dà in promozione il 3,25% lordo (2,6% netto). In Detto tra noi vi diciamo di più su questo prodotto. Per i vostri investimenti azionari vi segnaliamo Edp (pagina 4) dopo che le anticipazioni sull'andamento del 1 trimestre non presentano sorprese. Acquistate pure Gdf Suez (pagina 5)il cui potenziale di crescita, grazie alla controllata IP, resta sottostimato, e Generali (pagina 5): secondo il management, Banca Generali è in grado di rafforzare ulteriormente la propria posizione. Anche se i risultati sono sotto le attese acquistate GlaxoSmithKline (pagina 6), perché, considerato il contesto, restano di buona qualità. Acquistate poi Melexis (pagina 6), il cui risultato trimestrale è in linea con le attese e fa sì che il gruppo confermi i suoi obiettivi per il 2012, e Zignago Vetro (pagina 7) il cui utile nel primo trimestre è salito del 13,4%. Vi ricordiamo che fino al 21 maggio Edizione srl acquista a 4,6 euro le azioni Benetton in mano vostra. Vendetegliele. Se avete speculato su Brunello Cucinelli, visti i forti rialzi del titolo il primo giorno d'apertura, vi consigliamo di venderlo. NEL MONDO Motori in frenata Il settore auto zavorra sia gli ordini di beni durevoli negli Usa, sia le vendite al dettaglio in Canada. Negli Usa, il Pil si ferma nel 1 trimestre a un +2,2% che non soddisfa le attese (+2,5%). È comunque un ritmo di crescita da far invidia all'europa; inoltre iconsumi, colonna portante dell'economia Usa, sono cresciuti del 2,9% (miglior risultato dal 4 trimestre 2010). Gli ordini di beni durevoli arretrano del 4,2% a marzo; il mercato sperava che il calo si fermasse all'1,7%. Il settore trasporti, -12,5%, èresponsabile di una buona parte della flessione,maancheescludendoquestocompartogli ordini (-1,1%) non sono all'altezza delle aspettative (+0,5%). Le vendite di abitazioni nuove (una fetta minoritaria del mercato, ma comunque importante) sono in calo da a ;ilmercatosiaspettava però di peggio ( ). In questo contesto piuttosto deludente, la fiducia dei consumatori faticaareggere:l'indice calcolato dal Conference Board arretra da 69,5 a 69,2,mancando i pronostici di un lieve aumento a quota 69,7. In Canada, le notizie sul commercio forniscono indicazioni contrastanti: le vendite al dettaglio calano inaspettatamente dello 0,2% mensile e del 4,1% annuo (+1% mensile le attese), trascinate al ribasso dal -2,4% del settore auto. Le vendite all'ingrosso registrano invece un +1,6% mensile che ribalta i pronostici pessimistici (-1%). In Australia l'inflazione frena bruscamente, fermandosi nel 1 trimestre dell'anno all'1,6% dal 3,1% del 4 trimestre 2011; il rincaro rispetto a fine 2011 è dello 0,1%, contro il +0,6% delle aspettative. In Brasile, il tasso di disoccupazione balza dal 5,7% al 6,2%,poco più del previsto (6,1%). Lo trovate all'indirizzo > Mercati Soldi Sette 1 Maggio

4 In breve Soldi Sette Azioni BENETTON (4,59 EURO) Fino al prossimo 21 maggio, Edizione srl adempirà all'obbligo di acquistare le azioni Benetton residue dagli azionisti che ne facciano richiesta. Edizionesrl pagherà 4,6 euro per ogni azione. Tenendo conto che dal 28 maggio il titolo non sarà più quotato, il nostro consiglio è di cedere le vostre azioni a Edizione srl. Per farlo, chiedete alla vostra banca di compilare la relativa scheda di richiesta. Con l'abbandono di Piazza Affari, il titolo uscirà anche dalla nostra selezione di azioni. ENI (16,56 EURO) HasiglatounaccordoconRosneft per sviluppare nuovi campi nel Mare di Barents e nel Mar Nero. Giudichiamo positivamente questi accordi, ma non modifichiamo il nostro giudizio: mantenere. FONDIARIA-SAI (0,92 EURO) Dopo la richiesta di fallimento di due holding e le indagini per aggiotaggio, un altro ostacolo si frappone sulla strada della fusione Premafin-Unipol. L'Antitrust ha avviato un'istruttoria e ha sospeso l'operazione fino alla chiusura del procedimento (al massimo 45 giorni). Sotto i riflettori dell'autorità non sono solo le quote di mercato che il gruppo Unipol/Fondiaria assumerebbe, ma anche i complessi rapporti con Mediobanca e Generali. Continuate a restare alla larga dalle azioni Fondiaria-Sai: vendere. MOBISTAR (29,35 EURO) I dati trimestrali hanno deluso il mercato, che ha sanzionato pesantemente il titolo. Non modifichiamo le nostre stime, già più prudenti di quelle del mercato; tuttavia, dopo il crollo del prezzo, il titolo è diventato correttamente valutato. Il consiglio passa da vendere a mantenere. PIAGGIO (2,09 EURO) Il gruppo, che ha lanciato sul mercato indiano la nuova Vespa, prevede di raddoppiare il potenziale produttivo di scooter in India entro la fine dell'anno prossimo. Pur tenendo conto di queste prospettive, il titolo resta caro: vendere. PIRELLI & C. (9,17 EURO) Ha siglato un accordo per una società in comune con l'indonesiana Astra Otoparts. Anche tenendo conto dell'espansione del gruppo in Estremo Oriente, il consiglio sul titolo resta invariato: mantenere. Titolo Variazioni nei consigli Prima Consiglio Ora BrunelloCucinelli aderire all'ipo vendere Mobistar vendere mantenere EDP Confermiamo le nostre stime Energia e servizi alla collettività Borsa di Lisbona 2,11 EUR Visto che le anticipazioni sull'andamento del primo trimestre non presentano sorprese, manteniamo le stime sull'utile per azione a 0,30 euro per il 2012 e a 0,31 euro per il Titolo conveniente. Acquistare Dopo aver chiuso il 2011 con risultati record, le anticipazioni fornite da EDP (EDP.LS) sull'andamento del primo trimestre risultano allineate alle attese. L'energia distribuita è cresciuta del 3% grazie all'aumento del 18% della distribuzione di gas naturale nella penisola iberica. Sempre nel mercato iberico, l'elettricità distribuita è invece diminuita del 4,2%: in Portogallo pesa il calo dei consumi nel settore residenziale e da parte delle piccole e medie imprese, mentre la Spagna soffre per la minore domanda da parte del settore industriale. In Brasile, la distribuzione di elettricità ha rallentato la corsa (+0,3%). La capacità installata di EDP è aumentata del 5% grazie alla crescita nell'energia eolica e nelle centrali idroelettriche. Le fonti rinnovabili rappresentano ormai il 60% della produzione totale di elettricità del gruppo. Il rischio di cambiamenti normativi e il debito elevato pesano sull'andamento del titolo in Borsa. Il gruppo EDP ha, però, abbondante liquidità in cassa ed è ben posizionato per beneficiare della crescita delle energie rinnovabili. Inoltre, l'alleanza con la cinese China Three Gorges rafforza ulteriormente la sue finanze e gli apre nuove prospettive. Secondo noi il titolo è conveniente Il rischio di possibili cambiamenti normativi nel settore elettrico e il pesante indebitamento del gruppo pesano sul titolo EDP (in euro). I risultati sono comunque positivi e l'azione resta conveniente. Il nostro consiglio rimane acquistare. FIAT INDUSTRIAL Buon avvio di 2012 Settore automobilistico Borsa di Milano 8,45 EUR Fiat Industrial ha concluso positivamente il 1 trimestre, grazie ai buoni risultati in America. Abbiamo rivisto le nostre stime: prevediamo un utile per azione di 0,63 euro nel 2013 e di 0,65 nel Vendere Fiat Industrial ha cominciato bene il 2012, con utili quasi raddoppiati rispetto al 1 trimestre Nei primi 3 mesi del 2012 i ricavi sono cresciuti del 9,3% rispetto allo stesso periodo del 2011, ancheseinmanieranonomogeneaconsiderando le diverse società. Grande successoperlemacchineperl'agricoltura di Cnh, lecuivenditesonocresciutedi quasi il 25%. Merito dei mercati nord e sudamericano, che, insieme, ormai si aggiudicano il 54% della produzione di Cnh. Questi risultati compensano quelli poco positivi di Iveco, che ha chiuso il trimestre con ricavi in calo del 10,6% rispetto al primo trimestre 2011, e di Fiat Power Train, che ha visto calare i ricavi di oltre il 7% nel corso del 1 trimestre dell'anno. I veicoli industriali di Iveco hanno subìto la forte crisi economica che sta imperversando nel Vecchio continente. In alcuni Paesi, come per esempio Italia e Spagna, le immatricolazioni sono scese di quasi il 50% rispetto allo stesso periodo del Fiat Industrial vende molto in America, continente che sembra reggere meglio alla crisi. Per questo motivo, abbiamo rivisto al rialzo le nostre stime sia per il 2012, sia perilprossimoanno,mailtitolorimane caro J F M A M J J A S O N D J F M A Buon inizio di 2012 per Fiat Industrial (grassetto, base 100; la linea sottile è la Borsa), grazie ai risultati positivi in America che il mercato ha apprezzato molto. Abbiamo alzato le nostre stime, ma il titolo, a questi prezzi, resta caro. Lo trovate all'indirizzo > Investire > Azioni

5 Soldi Sette Azioni GAS NATURAL Repsol venderà la sua partecipazione? Energia e servizi alla collettività Borsa di Madrid 10,63 EUR Non crediamo che Repsol venderà la sua partecipazione in Gas Natural, ma questa possibilità aggiunge incertezza a un titolo già sotto pressione. Nonostante tutto, però, l'azione resta correttamente valutata. Mantenere In una recente assemblea degli azionisti è stato stabilito che Gas Natural (GAS.MC) potrà pagare i suoi prossimi dividendi sia in contanti, sia in azioni. Con questa mossa il gruppo conta di rafforzare la propria situazione finanziaria (nel secondo caso uscirà meno denaro dalla cassa). In cambio, però, il valore dei suoi titoli rischia di diluirsi (più azioni in circolazione). Intanto, viste le incertezze sul settore elettrico spagnolo, il management rivedrà al ribasso il suo piano di investimenti. Da notare, inoltre, che il conflitto del governo argentino con Repsol fa temere che anche Gas Natural, ugualmente presente in Argentina, possa essere oggetto di un esproprio. L'impatto, però, sarebbe limitato: l'argentina contribuisce, infatti, molto poco ai suoi risultati (meno dello 0,6% degli utili totali nel 2011). Quello che ci preoccupa di più è la possibilità che Repsol, per risanare le proprie finanze e poter lanciare un nuovo piano di espansione, sia costretta a vendere parte delle sue attività, tra cui proprio la partecipazione del 30% nel capitale in Gas Natural. Tuttavia, visto che per farlo dovrebbe rompere il suo patto con La Caixa, una tale mossa al momento ci sembra poco probabile L'eventualità che Repsol possa cedere la sua partecipazione in Gas Natural pesa sull'andamento del titolo (in euro), già da tempo sotto pressione. Secondo noi, ai prezzi attuali il titolo resta comunque correttamente valutato. GDF SUEZ Punta sui Paesi emergenti Energia e servizi alla collettività Borsa di Parigi 17,67 EUR I risultati trimestrali sono buoni, anche se restano in linea con le nostre attese. Secondo noi il potenziale di crescita del gruppo, grazie soprattutto alla controllata IP, resta sottostimato. L'azione è conveniente. Acquistare Il titolo GDF Suez (GSZ.PA) soffre per i crescenti obblighi ambientali, fiscali e normativi in Europa, nonché per il peggioramento del mercato del gas. I vari piani lacrime e sangue in Europa non invitano, inoltre, all'ottimismo. GDF Suez può tuttavia contare sulla controllata britannica International Power (IP), leader nella produzione di elettricità in Sud America, in Medio Oriente e in Asia. Non per nulla, da quest'anno, il gruppo conta di riservare a queste regioni, che offrono un forte potenziale di crescita, il 50% degli investimenti (finora è stato il 30%). È una strategia aggressiva, ma promettente; non si può tuttavia escludere uno sforamento del debito, anche se temporaneo. Per raccogliere i 7 miliardi di euro necessari per completare l'acquisizione di International Power prevede, infatti, cessioni solo per 3 miliardi. Per quest'anno il dividendo dovrebbe, comunque, restare stabile rispetto al 2010 a 1,50 euro per azione (rendimento lordo di oltre l'8%). I risultati del primo trimestre sono stati positivi grazie all'ondata straordinaria di freddo che ha fatto aumentare i consumi d'energia. Manteniamo le stime sull'utile per azione a 2,11 euro per il 2012 e a 2,36 euro per il L'ingerenza dei governi nella strategia del gruppo pesa sempre di più sul titolo GDF Suez (in euro). Si tratta, però, di una penalizzazione che ci sembra eccessiva. Dopo i risultati del primo trimestre abbiamo confermato le stime. Titolo conveniente. GENERALI Vertici ottimisti su Banca Generali Settore finanziario Borsa di Milano 10,23 EUR Secondo il management, Banca Generali è in grado di rafforzare ulteriormente la propria posizione. Un giudizio avvalorato dai risultati del 2011, anno in cui la società (come l'intero gruppo) ha retto bene. Acquistare I risultati 2011 di Banca Generali, appena approvati dall'assemblea, confermano la buona tenuta della società: l'utile è in flessione, ma in un contesto difficile come quello dello scorso anno è comunque un risultato soddisfacente. Tutto ciò ha spinto il management di Generali, negli scorsi giorni, a dare ulteriore fiducia alla controllata, per la quale prevede nuove espansioni. Questo sviluppo dovrebbe contribuire a rafforzare i risultati dell'intero gruppo, anch'essi penalizzati nel 2011 da un contesto di mercato sfavorevole: l'utile di gruppo si è infatti dimezzato, a 0,56 euro per azione, a causa delle pesanti svalutazioni dei titoli greci (0,31 euro per azione), della quota in Telco (0,2 euro per azione) e di altre partecipazioni (0,15 euro per azione). Al di là di questi elementi straordinari, tuttavia, il 2011 ha registrato buoni progressi, soprattutto nel ramo danni (+38,3% il risultato di questo comparto) che ha beneficiato di un miglioramento del rapporto tra costi e ricavi dal 98,8% al 96,5%. Nel ramo vita il risultato è in calo del16%,maancoraunavoltasitrattadi unsegnomenodovutoall'andamento dei mercati. Per il 2012 e il 2013, stimiamo utili pari rispettivamente a 1,06 e 1,44 euro per azione Il titolo Generali (grassetto; base 100) ha vissuto un inizio 2012 più difficile rispetto alla media del settore assicurativo europeo (linea sottile). Ai prezzi attuali, il titolo è secondo noi conveniente; il nostro consiglio, pertanto, non cambia. Lo trovate all'indirizzo > Investire > Azioni Soldi Sette 1 Maggio

6 Soldi Sette Azioni GLAXOSMITHKLINE Più acquisti di azioni proprie Salute e farmacia Borsa di Londra pence I risultati sono inferiori alle attese, ma, considerato il contesto attuale, restano di buona qualità. Il management rafforza il piano d'acquisto di azioni proprie. Ai prezzi attuali, l'azione resta conveniente. Acquistare Nel primo trimestre il fatturato di GlaxoSmithKline (GSK.L) è cresciuto del 2% (effetti di cambio esclusi) e l'utile per azione del 6% rispetto al primo trimestre 2011 (escludendo i guadagni sulla vendita della partecipazione in Quest Diagnostic). I farmaci su prescrizione e vaccini (+1% le vendite) hanno risentito delle misure di austerità in Europa, ma i farmaci da banco sono cresciuti del 7% (esclusa la vendita di attività non strategiche) grazie al dinamismo dei trattamenti orali edeiprodotti per la nutrizione (+11% entrambi). Da notare il lancio negli Usa e in molti Paesi europei del Benlysta, un promettente trattamento sviluppato insieme all'americana Human Menome Sciences su cui il gruppo ha lanciato un'offerta di acquisto (respinta). In questo contesto non vengono trascurati gli azionisti: come atteso, nel 1 trimestre il dividendo è salito del 6% e, grazie alla recente vendita di attività non strategiche, gli acquisti di azioni proprie quest'anno dovrebbero raggiungere un livello compreso tra il 2,9 e 3,6% della capitalizzazione (numero delle azioni moltiplicato per il prezzo di Borsa). Manteniamo le stime sull'utile per azione a 117 pence per il 2012 e 121 per il Dopo i bei progressi realizzati nel corso del 2011, in avvio di quest'anno il titolo GlaxoSmithKline (in pence) si è concesso una pausa. Tuttavia, il suo potenziale di crescita non ci sembra affatto esaurito. Secondo noi il titolo resta conveniente. L'ESPRESSO Utile 1 trimestre -24% Media e tempo libero Borsa di Milano 0,98 EUR La crisi economica si fa sentire sulle vendite delle riviste del gruppo e sugli investimenti in pubblicità. Come previsto, il 2012 si apre con risultati in calo. Ciò nonostante, il titolo rimane correttamente valutato. Mantenere Il deteriorarsi della situazione economica si riflette pienamente sul mercato dell'editoria, che subisce il calo delle vendite di riviste e quotidiani e, soprattutto, il calo degli investimenti pubblicitari. I conti de L'Espresso non sono stati esenti da questa tendenza. Il fatturato del primo trimestre è in calo del 7,1%, con i ricavi diffusionali (quelli delle vendite di riviste e quotidiani) che fanno segnare -0,7%. Il calo è stato minimo perché è stata realizzata l'estensione alla quasi totalità delle testate dell'incremento del prezzo. Peggio fanno i ricavi pubblicitari, in flessione del 5,3% sul primo trimestre del Per settore, le tendenze riflettono gli andamenti generali del mercato: la stampa ha perso l'8,5% e la radio il 5,2%. Molto positiva, invece, l'evoluzione della raccolta su internet, in crescita del 16%, che così conferma la brillante dinamica degli ultimi anni. L'utile industriale mostra un calo del 25,8% e l'utile netto si attesta a 0,025 euro per azione, in calo del 24% dagli 0,033 euro del Confermiamo dunque le nostre stime per utili in calo nel 2012 a 0,125 euro per azione e un piccolo recupero a 0,13 euro nel A nostro parere, ai prezzi attuali il titolo rimane correttamente valutato Da metà del 2011 L'Espresso (grassetto; base 100) ha conosciuto un brusco calo in Borsa, accumulando così un forte ritardo dall'indice europeo del settore media (linea sottile). Nonostante questo calo il titolo rimane correttamente valutato. MELEXIS In marcia verso un anno positivo Alta tecnologia Borsa di Bruxelles 13,26 EUR Il risultato trimestrale è in linea con le attese e il gruppo conferma i suoi obiettivi per il Il bilancio è sano e il rendimento da dividendo è discreto (circa 3,5% lordo). Ai prezzi attuali l'azione resta conveniente. Acquistare Nel primo trimestre il fatturato di Melexis (MLXS.BR), che può contare per il 34,1% sul promettente mercato asiatico, è cresciuto del 2,1% rispetto al trimestre precedente, ma è arretrato dello 0,8% rispetto al primo trimestre Più pronunciato il calo degli utili (-5% annuo) a causa dell'aumento dei costi per la ricerca e sviluppo. Malgrado un'economia fiacca, Melexis resta ottimista per il resto dell'anno. Al Grande salone dell'elettronica di Shanghai, nel marzo scorso, i suoi prodotti sia per il settore auto, sia per altre applicazioni hanno riscosso molto interesse. Nel secondo trimestre, il gruppo spera di superare i 60 milioni di euro di fatturato (58,5 milioni nel primo trimestre e 230,6 milioni per tutto il 2011) e per l'insieme del 2012 conta su una crescita del fatturato compresa tra il 4%eil9%eunmargine industriale (rapporto tra utili industriali e fatturato) vicino a quello del 2011 (23,6%). Si tratta di obiettivi centrabili. Continuano, infine, gli acquisti di azioni proprie (il 6,6% è stato recentemente alienato), che faranno aumentare più rapidamente l'utile per azione (utili ripartiti su meno azioni). Manteniamo le nostre stime sull'utile per azione a 1,19 euro per il 2012 e 1,32 euro per il Dopo il crollo registrato a metà 2011, il titolo Melexis (in euro) si è ripreso e ormai è sulla strada giusta per poter ritrovare i massimi dell'inizio del Anche ai livelli attuali di prezzo, l'azione resta comunque conveniente. 6 Soldi Sette 1 Maggio 2012 Lo trovate all'indirizzo > Investire > Azioni

7 Soldi Sette Azioni NESTLÉ Si rafforza nella nutrizione infantile Alimentari e bevande Borsa di Zurigo 55,60 CHF Forte del buon fatturato trimestrale, Nestlé allenta i cordoni della Borsa e acquista la nutrizione infantile di Pfizer a un prezzo un po' elevato, ma che tutto sommato può permettersi. L'azione è correttamente valutata. Mantenere Nel primo trimestre Nestlé (NESN.VX) ha registrato una crescita del fatturato del 7,2% (acquisizioni e cessioni escluse), grazie soprattutto ai Paesi emergenti (+13%). La sua capacità d'innovazioneglihaconsentitodiaumentareiprezzi di vendita (+4,4% in media sul trimestre) per combattere l'aumento dei prezzi delle materie prime e di cavarsela bene nei Paesi industrializzati. Nestlé ha così confermato l'obiettivo 2012 di una crescita del fatturato tra il 5% e il 6% e di un aumento della redditività industriale (escludendo gli effetti del cambio). Con l'occhio puntato sui nuovi mercati, Nestlé ha acquisito da Pfizer la nutrizione infantile (85% delle vendite nei Paesi emergenti). Un'operazione che rientra nella sua strategia di mirate acquisizioni per rafforzarsi in attività dalla redditività elevata (circa al 20%), con una crescita superiore alla media del gruppo (+10% circa) e ben presenti in Asia (soprattutto in Cina). Questa acquisizione (una fetta di azioni potrebbe essere rivenduta per ottemperare alle norme sulla concorrenza) avrà, però, un impatto marginale sui conti. Manteniamo quindi le stime sull'utile per azione a 3,25 franchi svizzeri per il 2012 e 3,60 franchi svizzeri per il Gli azionisti non hanno nulla da rimproverare a Nestlé (in franchi svizzeri) che ha superato bene la crisi ed è sui massimi dal Il gruppo resta finanziariamente sano e dinamico: ai prezzi attuali l'azione resta correttamente valutata. SAIPEM Conti del 1 trimestre senza sorprese Energia e servizi alla collettività Borsa di Milano 37,37 EUR Il prezzo del petrolio resta su livelli elevati e Saipem continua ad aggiudicarsi commesse. I conti sono in rialzo, ma non ci sono sorprese. Ai prezzi attuali le prospettive del gruppo restano sopravvalutate. Vendere Saipem ha chiuso il primo trimestre del 2012 con un aumento della raccolta ordini di circa il 7% rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso. Il risultato è stato ottenuto grazie ai maggiori investimenti fatti dalle compagnie petrolifere, per effetto di un prezzo medio del greggio superiore rispetto a quello del primo trimestre 2011 (significa maggiore redditività dei progetti d'esplorazione). I ricavi sono aumentati del 6% rispetto al primo trimestre 2011, mentre, grazie a un incremento della redditività, la crescita dell'utile industriale al netto della quota parte deglio oneri pluriennali è stata del 7,5%. Gli oneri finanziari sono aumentati meno che proporzionalmente rispetto ai risultati industriali e, quindi, l'utile netto finale ha registrato un progresso dell'8,5% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Si tratta nel complesso di risultati allineati alle nostre previsioni. A patto che il prezzo del greggio non crolli, gli obiettivi della società per il 2012 di un incremento dell'utile industriale del 7% e dell'utile netto dell'8% rispetto al 2011 sembrano raggiungibili. Confermiamo la stima di un utile per azione di 2,26 euro nel 2012 (2,31 euro nel 2013). Ai prezzi attuali il titolo è caro I risultati del primo trimestre si sono dimostrati in linea con le nostre attese. Secondo noi le azioni ordinarie (grassetto; base 100) sono da vendere. Stesso consiglio per le risparmio (linea sottile) che, però, non sono scambiate da fine dicembre. ZIGNAGO VETRO Utile 1 trimestre: +13,4% Beni di consumo Borsa di Milano 5,15 EUR Nel primo trimestre l'utile è salito del 13,4%. La società conta di registrare per tutto l'anno un buon livello della domanda, ma teme il rincaro dei costi dell'energia. Ai prezzi attuali, il titolo è a nostro avviso conveniente. Acquistare Il fatturato di Zignago Vetro nel 1 trimestre del 2012 è aumentato del 7,5% rispetto allo stesso periodo del 2011, grazie anche al traino delle esportazioni e di un forte effetto moda nel settore dei flaconi per cosmetici. Nonostante un aumento dei costi di produzione e dei costi del personale l'utile industriale della società, al netto della quota di competenza dei costi pluriennali, nel corso del primo trimestre del 2012 è salito del 12,1% portando la sua incidenza al 15,7% del fatturato. Grazie anche a una lieve diminuzione dell'incidenza delle imposte, passate dal 36,2% al 35,8% degli utili, il risultato netto è cresciuto di ben il 13,4% rispetto al La società si mantiene fiduciosa sulla forza della domanda nel resto dell'anno, tuttavia fa intendere di non essere ancora del tutto sicura di poter recuperare in tempi brevi gli aumenti dei costi energetici. Restiamo prudenti, pur aumentando le nostre stime, e ci attendiamo un utile per azione pari a 0,47 euro (erano 0,46 prima) per il 2012 e pari a 0,5 euro (erano 0,49 prima) per il Ai prezzi attuali, anche in virtù dei generosi dividendi (0,31 euro per azione quello per il 2011 ), il titolo resta conveniente Zignago Vetro (grassetto; base 100) ha avuto la rara capacità di uscire di fatto indenne da questi anni di crisi in cui Piazza Affari (linea sottile) perdeva terreno sulla scia del Bel Paese. Ciò nonostante, resta ancora un titolo conveniente. Lo trovate all'indirizzo > Investire > Azioni Soldi Sette 1 Maggio

8 Soldi Sette Azioni Nome Prezzo (1) Borsa (2) S7 Rischio Commento Consiglio (5) al 26/04/2012 (3) (4) Settore finanziario Aegon (6 ) 3.58 EUR Amsterdam 961 titolo conveniente ma rischioso acquistare Ageas (6 ) 1. EUR Bruxelles 912 semplifica ancora la struttura mantenere Allianz (6 ) EUR Francoforte 820 la ristrutturazione avanza mantenere Axa (6 ) EUR Parigi 951 si rafforza in Asia e in Messico acquistare B. Pop. Milano 0.34 EUR Milano 975 S&P mette rating sotto osservazione mantenere Banco Popolare 1.10 EUR Milano in rosso per svalutazioni avviamento mantenere Bank of America 8.27 USD New York 9 progressi nella ristrutturazione mantenere Barclays Bank p. Londra 969 rivede al ribasso le sue ambizioni mantenere BBVA (6 ) 5.15 EUR Madrid 906 ingloba Unnim mantenere BCP 0.11 EUR Lisbona 955 in rosso i risultati 2011 mantenere BNP Paribas (6 ) EUR Parigi 947 aumenta la sua solidità mantenere Deutsche Bank (6 ) EUR Francoforte trimestre molto debole vendere Dexia 0.19 EUR Bruxelles 977 vende quota in RBC Dexia Investor Services vendere Fondiaria - Sai 0.92 EUR Milano 978 pressing delle banche su Premafin vendere Generali EUR Milano 975 Banca Generali: raccolta positiva a marzo acquistare ING (6 ) 5.37 EUR Amsterdam 916 debole la fine del 2011 mantenere Intesa Sanpaolo 1.15 EUR Milano 977 avvia iter per sede wholesale in Turchia acquistare Mediobanca 3.60 EUR Milano 970 dimissioni di un consigliere vendere Mediolanum 3.09 EUR Milano 976 smentisce interesse per Azimut mantenere Monte Paschi 0.25 EUR Milano 977 fondazione lima ulteriormente la quota mantenere Nordea SEK Stoccolma 943 buon 1 tr., prudenza per il resto dell'anno mantenere Prudential p. Londra 973 continua a puntare sull'asia mantenere Santander (6 ) 4.75 EUR Madrid 967 si rafforza in Polonia mantenere Société Génér. (6 ) EUR Parigi 947 fine d'anno deludente mantenere UBI Banca 2.63 EUR Milano 968 distribuirà dividendo nonostante perdita 2011 mantenere UBS CHF Zurigo 936 la ripresa si annuncia faticosa mantenere Unicredit 3.01 EUR Milano 977 presentate le liste per il nuovo consiglio acquistare Unipol EUR Milano 968 il 2011 si chiude in rosso, niente dividendo mantenere Zurich Insur CHF Zurigo trim. difficile, ma buone prospettive acquistare Beni di consumo Ad. Domínguez 4.10 EUR Madrid 945 raddoppia le perdite nel 3 trim. 2011/12 vendere Adidas Group EUR Francoforte 848 management prudente per il 2012 vendere BasicNet 2.17 EUR Milano 970 fatturato 2011: -7,6% vendere Benetton 4.59 EUR Milano 975 sarà delistata il 28 maggio aderire all'opa De'Longhi EUR Milano 978 Procter&Gamble rinnova licenza per Braun vendere Geox 2.27 EUR Milano : salgono i ricavi, cala l'utile mantenere Indesit Company 4.35 EUR Milano 971 intende chiudere lo stabilimento di None mantenere Inditex EUR Madrid 853 banca inglese declassa settore abbigliamento vendere Kimberly-Clark USD New York 966 solidi risultati trimestrali acquistare L'Oréal (6 ) EUR Parigi 893 fatturato in crescita del 6,4% nel 1 trim. vendere LVMH (6 ) EUR Parigi 896 forte crescita dell'attività nel 1 trimestre vendere Natuzzi 2.76 USD New York 686 prospettive mediocri, ma finanze sane mantenere Oriflame SEK Stoccolma 971 l'azione è diventata conveniente acquistare Procter&Gamble USD New York l'azione è conveniente acquistare Salv. Ferragamo EUR Milano riapre boutique su quinta strada vendere Sioen 5.26 EUR Bruxelles 975 management ottimista per il futuro acquistare Stefanel 0.27 EUR Milano 975 primo monomarca nel Regno Unito vendere Tod's EUR Milano 977 vendite 2011: +13,5% vendere Van de Velde EUR Bruxelles 971 la redditività scende vendere Zignago Vetro 5.15 EUR Milano 974 utile 1 trimestre: +13,4% acquistare (1) Prezzo in valuta locale (EUR=euro; AUD=dollaro australiano; CHF=franco svizzero; DKK=corona danese; JPY=yen giapponese; p.=pence; SEK=corona svedese; USD=dollaro americano), 1 AUD = 0.78 EUR; 1 CAD = EUR; 1 CHF = EUR; 1 DKK = EUR; 1 JPY = EUR; 100 p. = EUR; 1 SEK = EUR; 1 USD = EUR. (2) Principale Borsa di quotazione. (3) Ultimo numero di Soldi Sette in cui si è parlato di quest'azione. (4) Indicatore di rischio (da a ): maggiore è il numero, più elevato è il rischio legato all'azione. Quest'indicatore tiene conto delle fluttuazioni del prezzo dell'azione in Borsa (volatilità), della situazione finanziaria e del settore di attività dell'impresa, nonché del rispetto delle regole di corporate governance. (5) Attuale consiglio per un investitore di lungo periodo. (6) Quotata anche alla Borsa di Milano. 8 Soldi Sette 1 Maggio 2012 Lo trovate all'indirizzo > Investire > Azioni

9 Soldi Sette Azioni Nome Prezzo (1) Borsa (2) S7 Rischio Commento Consiglio (5) al 26/04/2012 (3) (4) Alimentari e bevande AB InBev EUR Bruxelles 951 assume il controllo della dominicana CND vendere Autogrill 7.39 EUR Milano 973 moderata apertura a scissione attività mantenere Campari 5.29 EUR Milano 974 proposto dividendo di 0,07 euro per azione vendere Coca - Cola USD New York trimestre un po' superiore alle attese mantenere Danone (6 ) EUR Parigi ,9% la crescita del fatturato nel 1 trim. vendere Diageo p. Londra % il dividendo semestrale (16,6 pence) mantenere Heineken EUR Amsterdam 868 attività ben orientata nel 1 trimestre vendere Kraft Foods USD New York 944 risultati 2011 in linea con le nostre attese mantenere Nestlé CHF Zurigo 935 acquisce att. nutrizione infantile di Pfizer mantenere Parmalat 1.73 EUR Milano 978 deve restituire centrale del latte di Roma mantenere Pernod Ricard EUR Parigi 833 buona crescita nei primi 9 mesi eser. 2011/12 vendere Unilever (6 ) EUR Amsterdam 968 vendite in ripresa nel 1 trimestre 2012 vendere Distribuzione Ahold (6 ) 9.48 EUR Amsterdam 965 acquista distributore olandese non-food mantenere Carrefour (6 ) EUR Parigi 977 deludente il fatturato del 1 trimestre 2012 vendere Delhaize EUR Bruxelles 972 margini resteranno sotto pressione nel 2012 mantenere Metro EUR Francoforte 913 si aspetta un aumento delle vendite nel 2012 mantenere Sainsbury p. Londra 957 continua a guadagnare quote di mercato acquistare Yoox EUR Milano 969 ricavi 2011: +35,9% vendere Salute e farmacia Abbott Labs USD New York 965 risultati trimestrali sopra le attese acquistare Amplifon 4.19 EUR Milano 972 ricavi 1 trimestre: +3,9% vendere AstraZeneca p. Londra 975 cambiamenti al vertice mantenere Diasorin EUR Milano 976 dividendo 2011 a 0,46 euro vendere Eli Lilly.88 USD New York trim. migliore delle attese mantenere GlaxoSmithKline p. Londra 965 acquisti di azioni proprie in aumento acquistare Luxottica EUR Milano 971 dividendo alzato a 0,49 euro vendere Merck USD New York 889 Vorapaxar: modesti risultati clinici mantenere Novartis CHF Zurigo trimestre difficile acquistare Pfizer USD New York 967 vende attività nutrizione infantile a Nestlé mantenere Recordati 5.20 EUR Milano 968 dividendo 2011 a 0,30 euro vendere Roche GS CHF Zurigo 951 rinuncia a acquisire il controllo di Illumina mantenere Sanofi (6 ) EUR Parigi 936 risultati più modesti per lo Zaltrap (cancro) mantenere Sorin 1.42 EUR Milano 969 risultati 2011 confermano i preliminari vendere UCB EUR Bruxelles % vendite nel 1 tr., obiettivi confermati vendere Energia e servizi alle collettività A2A 0.46 EUR Milano 978 si va avanti con gestione duale mantenere ACEA 4.33 EUR Milano 960 risultati 4 trim superiori ad attese mantenere Atlantia EUR Milano 964 stima calo traffico 5% per tutto il 2012 acquistare Autostr. TO-MI 4.21 EUR Milano 972 ancora schermaglie con altro socio Impregilo mantenere BP p. Londra 968 meno incertezze, il rischio scende a 3 acquistare Chevron USD New York 977 risultati trimestrali superiori alle attese acquistare E.ON (6 ) EUR Francoforte 966 pesanti deprezzamenti mantenere Edison 0.86 EUR Milano 978 Tassara (10% az.) vota contro bilancio 2011 mantenere EDP 2.11 EUR Lisbona % l'energia distribuita nel 1 trimestre acquistare EDP Renováveis 3.14 EUR Lisbona % la produzione di energia nel 1 trim. mantenere Enel 2.50 EUR Milano 972 tratta con Statoil per entrare gasdotto Tap acquistare ENI EUR Milano 977 utile corrente trim. di poco sopra le attese mantenere Exelon USD New York 966 risult nella fascia bassa delle attese acquistare Exxon Mobil USD New York 941 crescono le riserve grazie ad XTO (gas) mantenere Gas Natural EUR Madrid 970 Repsol potrebbe vendere la quota nel gruppo? mantenere GDF Suez EUR Parigi 896 buona crescita del fatturato nel 1 trim. acquistare Iberdrola 3.56 EUR Madrid 970 ACS vende parte della sua quota nel gruppo mantenere ION Geophysical 6.12 USD New York 919 risultati semestrali sotto le attese mantenere Iren (ex Iride) 0.49 EUR Milano 977 potrebbe cedere banda larga Genova acquistare JinkoSolar 5.50 USD New York 957 redditività sotto pressione mantenere National Grid p. Londra 934 margini sotto pressione nel 1 sem. 2011/12 acquistare R.Dutch Shell A EUR Amsterdam 967 risultati trainati dalla salita del petrolio mantenere Repsol YPF EUR Madrid 978 nazionalizzazione della controllata argentina mantenere Saipem EUR Milano 978 risultati trimestrali in linea con le attese vendere SIAS 4.67 EUR Milano dividendo per finanziare Opa Impregilo? acquistare Snam 3.56 EUR Milano 971 risultati trimestrali in linea con le attese mantenere Tenaris EUR Milano 971 ricavi in salita nel 2011: aumenta dividendo vendere Terna 2.78 EUR Milano 974 dividendo 2011 in linea con attese mantenere Total (6 ) EUR Parigi 976 fuga di gas nel Mar del Nord acquistare Vestas Wind DKK Copenhaghen 920 il direttore finanziario lascia il posto vendere Lo trovate all'indirizzo > Investire > Azioni Soldi Sette 1 Maggio

10 Soldi Sette Azioni Nome Prezzo (1) Borsa (2) S7 Rischio Commento Consiglio (5) al 26/04/2012 (3) (4) Chimica BASF (6 ) EUR Francoforte 944 management ottimista per il 2012 mantenere Bayer (6 ) EUR Francoforte 961 inizia bene l'anno grazie all'agrochimica mantenere DuPont USD New York 916 dividendo trimestrale in crescita del 5% mantenere Solvay EUR Bruxelles 969 nuova strategia molto ambiziosa vendere Settore automobilistico BMW (6 ) EUR Francoforte ,6% le immatricolazioni a gennaio 2012 vendere Brembo 8.23 EUR Milano 975 stimano una crescita ricavi tra l'8% e il 9% vendere Daimler (6 ) EUR Francoforte 944 dividendo 2011: +19% a 2,20 euro per azione mantenere Fiat 3.74 EUR Milano trim. positivo grazie ai dati di Chrysler mantenere Fiat Industrial 8.45 EUR Milano 978 chiude il 1 trimestre con utili in crescita vendere Michelin EUR Parigi 901 vendite in crescita del 5% nel 1 trimestre vendere Peugeot 9.06 EUR Parigi 973 General Motors entra nel capitale acquistare Piaggio 2.09 EUR Milano : cresce il fatturato e sale il dividendo vendere Pininfarina 3.80 EUR Milano 951 chiude il 2011 in perdita vendere Renault (6 ) EUR Parigi 920 più ottimista del concorrente Peugeot mantenere Valeo EUR Parigi % il fatturato nel 1 trimestre 2012 vendere Volkswagen EUR Francoforte 878 di buona fattura i risultati del 1 trim. vendere Siderurgia, minerali non ferrosi, miniere ArcelorMittal EUR Amsterdam 968 il prezzo del titolo è salito molto mantenere KME Group 0.31 EUR Milano 960 risultati 2011 in linea con le attese mantenere Rio Tinto p. Londra 966 studia la cessione dell'attività diamanti mantenere Schnitzer Steel USD Nasdaq 905 aumenta nettamente il dividendo mantenere Costruzioni e immobili Acciona EUR Madrid 878 ottiene contratti all'estero mantenere Beni Stabili 0. EUR Milano 961 accordo con le banche per rifinanziamento vendere Buzzi Unicem 7.50 EUR Milano 973 distribuirà dividendo di 0,05 euro per azione vendere Cimpor 5.53 EUR Lisbona 976 Opa sul gruppo a 5,50 euro per azione mantenere Headwaters 4.19 USD New York 933 delicata situazione finanziaria mantenere Impregilo 2.92 EUR Milano 975 Igli studia il riassetto vendere Italcementi 4.66 EUR Milano 978 potenzia impianti in Bulgaria mantenere Lafarge EUR Parigi : forte calo degli utili e del dividendo vendere MDC Holdings USD New York 850 i risultati restano in rosso mantenere Prelios 0.16 EUR Milano 974 apre negozi La Casa Agency in Lombardia vendere Sacyr-Valleher. 1. EUR Madrid 927 risente del crollo di Repsol vendere Saint - Gobain EUR Parigi : utili e dividendo in netta crescita mantenere Industrie e servizi vari Adecco CHF Zurigo 975 la crescita segna il passo vendere Agfa - Gevaert 1.65 EUR Bruxelles 972 sottovalutata rispetto al valore contabile acquistare Ansaldo 6.77 EUR Milano 966 China Railway tratta per entrare in Ansaldo vendere Beghelli 0.46 EUR Milano 945 dividendo a 0,02 euro per azione vendere BME EUR Madrid 954 azione interessante per carattere difensivo acquistare Bouygues EUR Parigi 945 debole l'attività telecom acquistare CIR 1.03 EUR Milano 975 Sorgenia: primo trimestre in perdita mantenere Compass Group p. Londra 909 risultati annuali in netto progresso mantenere D'Amico 0.48 EUR Milano 970 utile industriale trim. peggiore delle attese mantenere Deutsche Post EUR Francoforte 956 dividendo 2011 (0,7 euro) in linea con attese acquistare Exor (ex Ifil) EUR Milano 977 proposto dividendo pari a 0,335 per azione vendere Finmeccanica 3.22 EUR Milano 975 nuovo scandalo tangenti mantenere General Electr USD New York 966 ordinativi a livelli record acquistare IAG 2.11 EUR Madrid 918 nata da fusione tra Iberia e British Airways vendere Interpump 6.60 EUR Milano 968 vuole raddoppiare fatturato in 5-6 anni vendere Mabuchi Motor JPY Tokio 9 il calo del titolo ci sembra esagerato acquistare Nasdaq OMX USD Nasdaq 967 primo dividendo trimestrale (0,13 dollari) mantenere Pirelli & C EUR Milano 973 acquistato il 60% della brasiliana Campneus mantenere Prysmian EUR Milano 973 rischio Antitrust penalizza risultato 2011 vendere Republ. Airways 5.04 USD Nasdaq 958 sopra le attese i risultati del 4 trimestre mantenere Siemens (6 ) EUR Francoforte 907 risultati trimestrali deludenti vendere US Ecology USD Nasdaq 970 ha ancora delle belle prospettive acquistare Vivendi (6 ) EUR Parigi 928 deludenti prospettive di utili per 2012, 2013 acquistare Waste Connect USD New York 951 buone prospettive di crescita mantenere 10 Soldi Sette 1 Maggio 2012 Lo trovate all'indirizzo > Investire > Azioni

11 Soldi Sette Azioni Nome Prezzo (1) Borsa (2) S7 Rischio Commento Consiglio (5) al 26/04/2012 (3) (4) Media e tempo libero Ladbrokes p. Londra 889 risultati 2011 sotto le attese acquistare L'Espresso 0.98 EUR Milano 972 utile netto % mantenere Lottomatica EUR Milano 978 dividendo 2011 a 0,71 euro mantenere Mediaset 1.77 EUR Milano 975 dividendo a 0,10 euro per azione acquistare Mediaset España 3.45 EUR Madrid 970 prospettive più fosche e dividendo in calo vendere Mondadori 1.08 EUR Milano 978 smentito aumento di capitale acquistare Pearson p. Londra 973 attesi buoni risultati nel 2012 mantenere RCS MediaGroup 0.62 EUR Milano 977 nel 2011 svalutazioni per 350 milioni vendere Seat PG 0.04 EUR Milano 977 bondisti "senior" accettano ristrutturazione vendere TF EUR Parigi 976 l'attività si è stabilizzata nel 2011 vendere Time Warner USD New York 919 valida strategia premiata da risultati 2011 mantenere Walt Disney USD New York 895 ha aumentato del 50% il dividendo (0,6 USD) mantenere Wolters Kluwer EUR Amsterdam 845 non riesce a rilanciare le vendite vendere Telecomunicazioni AT & T USD New York % l'utile per azione nel 1 trimestre acquistare Belgacom EUR Bruxelles 932 obiettivi deludenti per il 2012 mantenere BT Group p. Londra 824 mantiene gli obiettivi 2011/12 mantenere Deutsche Telek. (6 ) 8.52 EUR Francoforte 960 quarto trimestre 2011 inferiore alle attese vendere France Télécom (6 ) EUR Parigi 961 prevede di ridurre il dividendo quest'anno acquistare KPN 6.93 EUR Amsterdam % il risultato industriale nel 1 trim. mantenere Mobistar EUR Bruxelles 893 crollo del titolo, ma confermate stime 2012 mantenere Portugal Telec EUR Lisbona 976 utili 2011 sotto attese,ma mantiene dividendo acquistare Telecom Italia 0.85 EUR Milano 976 torna ipotesi di scorporo della rete acquistare Telefónica (6 ) EUR Madrid 957 inferiore alle nostre attese 4 trim acquistare Telenet EUR Bruxelles 944 dividendo e riduzione di capitale nel 2012 vendere Vodafone Group p. Londra 961 offerta su Cable&Wireless Worldwide acquistare Alta tecnologia ARM Holdings p. Londra % l'utile per azione nel 1 trimestre vendere ASML Holding EUR Amsterdam 929 risultati trimestrali un po' deludenti vendere Avanquest Soft EUR Parigi 908 deludenti i risultati del 1 semestre 2011/12 mantenere Capgemini EUR Parigi 976 titolo in forte salita vendere Cisco Systems USD Nasdaq 948 acquisirà NDS (software per contenuti video) mantenere CSC USD New York 932 bilancio modesto su attività trimestrale acquistare IBM USD New York 978 alza obiettivo su utile per azione 2012 mantenere Intel USD Nasdaq 978-5% utile 1 tr., ma confermate stime annuali acquistare IRIS EUR Bruxelles 974 sale da 25 a 35% ridistribuzione degli utili acquistare Logica p. Londra 954 il titolo riflette già le difficoltà attuali acquistare Melexis EUR Bruxelles 920 stima fatturato 2012 in crescita tra 5 e 10% acquistare Nokia (6 ) 2.76 EUR Helsinki % le vendite nel primo trimestre vendere Option 0.35 EUR Bruxelles 863 prospettive fosche vendere Philips (6 ) EUR Amsterdam 967 migliore delle attese il 1 trimestre 2012 vendere Psion p. Londra 941 ritorna in utile nel 2 semestre mantenere Sage Group p. Londra 958 aumenta del 25% il dividendo annuale acquistare SAP (6 ) EUR Francoforte % l'utile per azione nel 1 trimestre vendere Singulus Techn EUR Francoforte 937 risultati 2011 conformi alle attese vendere Softimat 3.81 EUR Bruxelles 826 si trasforma in una società immobiliare mantenere STMicroelectr. (6 ) 4.52 EUR Parigi 971 delude la scelta strategica su ST-Ericsson mantenere Texas Instrum USD Nasdaq 947 management ottimista per i prossimi trimestri mantenere Tiscali 0.04 EUR Milano 954 in perdita il 2011 vendere Zetes EUR Bruxelles 974 fiducioso per il 2012 alza il dividendo mantenere I nostri consigli di investimento sono basati su analisi interne e su fonti esterne bene informate. Nessuno può fare previsioni sicure o garantire il successo totale. Speriamo tuttavia, grazie a queste informazioni, di aumentare le vostre possibilità di fare buoni investimenti. Lo trovate all'indirizzo > Investire > Azioni Soldi Sette 1 Maggio

12 Soldi Sette Reddito Fisso INVESTIMENTI PER QUALCHE MESE Prodotto Rendimento Consiglio Commento Conto fico di Banca Etruria (per nuovi clienti) Conto deposito web open Bcc di Fornacette (per aperture fino al 31/05) Conto forte del Mediocredito del Friuli Deposito sicuro di Banca delle Marche (per nuovi clienti) Deposito Dolomiti flex di Dolomiti direkt (per nuovi clienti) IWPower special deposito di IWbank (per vecchi e nuovi clienti) Rendimax di Banca Ifis (per vecchi e nuovi clienti) Conto Welcome F&F 25 di Finanza&Futuro Deposito Dolomiti flex di Dolomiti direkt (riservato ai lettori di S7 e FC) Conto Santander di Santander consumer bank Conto arancio di Ingdirect (riservato ai lettori di S7 e FC) 4% lordo (3,2% netto) 3% lordo (2,4% netto) 3% lordo (2,4% netto) 3,6% lordo (2,88% netto) 3,25% lordo (2,6% netto) 3% lordo (2,4% netto) 2,5% lordo (2% netto) 2,5% lordo (2% netto annuo) 2,2% lordo (1,76% netto) 2,25% lordo (1,8% netto) 1,4% lordo (1,12% netto) Acquistare Interessante Interessante Interessante Interessante C'è di meglio, vedi sopra C'è di meglio, vedi sopra C'è di meglio, vedi sopra C'è di meglio, vedi sopra C'è di meglio, vedi sopra C'è di meglio, vedi sopra Promozione fino al 30/09 (dopo il tasso scende al 2,5% annuo). Da euro in su si pagano i bolli. Per informazioni: Non ci sono spese di apertura e gestione. Il bollo è carico della banca per tutto il Per info: on verde: 800/ Non ci sono spese di apertura. Per chi lo apre oggi il bollo di legge è a carico della banca, non è detto che sarà così in futuro. Per info: oppure n verde: 800/ Tasso promozionale per i primi 6 mesi e da euro in su. Non ci sono spese, ma si pagano i bolli di legge. Al termine della promozione darà l'1% lordo annuo. Per info: oppure n verde: 800/ Per i primi 2 mesi. A fine promozione darà l'1,95% annuo lordo, il 2,2% per voi lettori. Il bollo è a carico del sottoscrittore. Per maggiori informazioni: o numero verde 800/ Promozione fino al 30/06 (dopo il tasso scende allo 0,75% annuo lordo). Il bollo è a carico della banca. Non ci sono spese. Per info: o n verde: 800/ Non ci sono spese di apertura. Il bollo verrà pagato dalla banca per tutto il Per info: o numero verde 800/ Tasso promozionale fino al 31/12/12 per chi apre il conto entro il 30/06. Si paga il bollo. Dal 1/1/13 avrà un canone di 5,5 euro al mese. Per info: Per tutti coloro che hanno già usufruito della promozione di Conto extra in passato. Il bollo è a carico del sottoscrittore. Per maggiori informazioni: t o numero verde 800/ Limitate l'investimento a un massimo di euro. Se non volete correre alcun rischio scegliete un altro prodotto. Il bollo non si paga per giacenze fino a euro. Per info: o 848/ da telefono fisso, 011/ da cellulare. I lettori hanno lo 0,2% lordo annuo in più sul tasso base fino al 31/12/12, poi avranno il tasso base. Per chi lo apre oggi il bollo è a carico della banca, ma non è detto che sarà così in futuro. Per info: o 848/ Le offerte sono in ordine decrescente di interesse (rendimento, liquidabilità, politica sul bollo ). La classifica è stilata considerando un investimento di euro per 3 mesi. Chi abita a Roma, Milano, Torino, Genova, Bologna, Mestre, Udine, Firenze, Perugia, Napoli, Bari, Lecce, Palermo o Catania può trovare interessante contosuibl di IBL Banca. Per i nuovi clienti che apriranno il conto entro il 30 giugno 2012, il tasso è il 3,55% annuo lordo (2,84% annuo netto) fino al prossimo 30 settembre. Minimo euro (il saldo può poi scendere fino a euro). Non vi sono spese. Chi lo apre oggi non paga il bollo, ma non ci sono garanzie sul fatto che la banca si accolli questo onere anche in futuro. Per info: n verde 800/ o INVESTIMENTI PER QUALCHE ANNO Val. Emittente Affidabilità Isin Scadenza Cedola (%) Godimento Prezzo Rendimento (%) euro Ge cap. european fund (1) Ottima XS /10/16 4,125 27/10 109,17 1, euro Ubs (1) Ottima DE000UB2F5S4 31/07/ /07 104,49 2, euro Royal bank of Scotland Discreta NL /09/17 2,5 30/09 95,5 2, euro Eni Discreta IT /10/17 4,875 11/10 107,1 2, euro Enel Discreta XS /06/18 4,75 12/06 102,87 3, euro OaT Eccellente FR /04/20 3,5 25/04 106,57 2, euro OaT Eccellente FR /04/21 3,75 25/04 107,49 2, euro BTp Discreta IT /03/22 5 1/03 95,55 4, euro BTp Discreta IT /09/22 5,5 1/09 98, euro BTp Discreta IT /08/23 4,75 1/08 92, euro BTp Discreta IT /03/25 5 1/08 93,52 5,07 9 usd Kfw Bankengruppe (1) Eccellente XS /04/18 3,125 20/04 109,21 0, Valuta: usd = dollaro statunitense; Isin: codice identificativo del titolo. Cedola: interessi lordi staccati annualmente. Godimento: data in cui il titolo paga gli interessi. Prezzo: prezzo massimo cui acquistare, comprensivo delle commissioni di acquisto quantificate nello 0,5% del valore nominale. Rendimento: su base annua e netto da imposte e spese di acquisto, calcolato usando il prezzo di venerdì mattina alle ore 9. Importo minimo: somma in euro necessaria per acquistare il taglio minimo del titolo tenuto conto di prezzo, spese di acquisto, interessi già maturati e, se in valuta, tasso di cambio nei confronti dell'euro. Il cambio usato è quello di chiusura di giovedì. Il rendimento delle obbligazioni in tabella è tassato al 20%, come stabilito dell'articolo 2 del DL 138/2011. Fanno eccezione i titoli di Stato e quelli emessi da organismi sovranazionali il cui rendimento continuerà ad essere tassato al 12,5%. (1) Obbligazione che, per via dell'emittente o del settore in cui opera, in questo momento di tensioni sul settore finanziario e sui debiti pubblici della zona euro ha un rischio più contenuto. Minimo (euro) 12 Soldi Sette 1 Maggio 2012 Lo trovate all'indirizzo > Investire > Titoli di Stato

13 Soldi Sette Detto tra noi AGENDA Le cedole di maggio Eccovi cedole e titoli rimborsati il prossimo mese. In genere l'accredito è alla data di pagamento o il giorno lavorativo successivo e senza spese, almeno per i titoli in euro. LE CEDOLE DI MAGGIO Titolo Isin Data pag. Cedola lorda % Incasso netto (1) BTp 2,25% 1/11/13 IT ,125 9,8 6% 15/11/14 IT ,25 3%1/11/15 IT ,5 13,1 4,75% 1/05/17 IT ,17 10,2 9% 1/11/23 IT ,5 39,3 7,25% 1/11/26 IT ,625 31,71 6,5% 1/11/27 IT ,25 28,4 5,25% 1/11/29 IT ,625 22,9 6% 1/05/31 IT ,25 CcT 1/11/12 IT , ,8 (2) Eurobbligazioni In euro Basf AG DE000A0EUB , ,1 (2) Barclays IT ,5 20,6 In corone svedesi Kingdom of Sweden SE ,75 57,3 Banque Européenne d'inv. XS ,5 38,2 In dollari Usa Royal bank of Scotland XS (1) L'incasso netto è calcolato su un importo nominale di e depurando la cedola dell'imposta del 12,5% per i titoli di Stato e per le obbligazioni emesse da enti sovranazionali. Per tutti gli altri titoli l'imposta sale al 20% per la quota di cedola maturata dal 1 gennaio 2012 alla data di stacco della stessa e rimane al 12,5% per la quota maturata fino a fine (2) L'importo indicato è comprensivo della cedola corrisposta e del rimborso del capitale investito, ipotizzato pari a e depurato dalle imposte pagate sull'eventuale disaggio di emissione. SAPERNE DI PIÙ Partecipare all'ipo di Facebook tramite broker americani Abbiamo messo alla prova 13 tra i principali intermediari Usa: uno si è detto disposto a concedere ai risparmiatori italiani l'acquisto di azioni Facebook prima del loro sbarco in Borsa. Facebook dovrebbe sbarcare sul Nasdaq entro fine maggio. Il prezzo non è stato ancora definito. Il livello minimo dovrebbe essere di circa 31 dollari per azione, anche se secondo indiscrezioni si sarebbe parlato di un prezzo per le azioni Facebook in Borsa di circa dollari. A tali prezzi il mercato dovrebbe essere disposto a pagare tra 20 e 27 volte i ricavi fatti dalla società nel È uno sproposito se si pensa che per Google (615,47 dollari) oggi il mercato ritiene giusto pagare solo 5,3 volte i ricavi fatti dalla società nel corso del Perché un prezzo di Borsa tra 31 e dollari sia credibile, Facebook dovrebbe più che raddoppiare i suoi ricavi ogni anno. E ci sono indizi che questo possa non accadere: nel 1 trimestre del 2012 i ricavi sono saliti "solo" del 45% rispetto al 2011 (+88% in tutto il 2011 rispetto al 2010). Inoltre la società ha ormai raggiunto i 900 milioni di utenti: per continuare a crescere deve puntare o su Russia e Cina, che, però, hanno già i loro social network affermati, o sui Paesi emergenti, in cui, però, i ricavi per utente sono inferiori. Morale: secondo i tradizionali metodi di valutazione Facebook è inesorabilmente un titolo caro. La società, però, è senza debiti e ha un mare di liquidità in cassa, caratteristiche che potrebbero generare entusiasmo nel breve periodo. Stando anche all'andamento delle precedenti Ipo (lo sbarco in Borsa) del settore, la condizione ideale per puntaresutaleentusiasmodibreveèquellodiacquistarele azioni in sede di collocamento e di rivenderle il primo giorno dello sbarco in Borsa subito dopo i primi rialzi (già dal secondo giorno cominciano a calare;vedi Soldi Sette n 936). ComesifaaparteciparealleIpo Usa? Funziona così: le grandi banche d'affari che portano in Borsa la società girano direttamente le azioni ai propri clienti, solitamente grandi fondi d'investimento, banche o fondi pensione. I piccoli risparmiatori possono accedere alla sottoscrizione solo se i broker di cui sono clienti si aggiudicano un pacchetto di azioni e decidono, poi, di girarle ai propri clienti (il prezzo di quotazione viene annunciato il giorno prima dello sbarco in Borsa). Solitamente questo per le banche italiane non accade mai. Per gli italiani, dunque, l'unica via per sperare di avere azioni Facebook prima dello sbarco in Borsa è quella di aprire un conto presso un broker Usa. Tra i principali broker americani solo 7 consentono l'apertura di un conto a residenti al di fuori degli Usa (la lista dei nomi è in tabella). Di questi, solo uno è disposto a far partecipare alle Ipo Usa i risparmiatori italiani: Siebertnet (www.siebertnet.com). Per aprire il conto bisogna inviare copia del vostro passaporto e tre documenti compilati in inglese (Account Application, W-8 form e IPO Form 5130) all'indirizzo https://www.siebertnet.com/html/csonlineforms.aspx (dove sono anche disponibili i documenti citati). Per maggiori informazioni potete telefonare al numero (è un numero americano e dovrete parlare in inglese). Cose da sapere prima di aprire il conto Primadiaprireilcontodovetefareperòattenzioneaalcuni aspetti. Innazitutto non è detto che la Siebertnet si aggiudichi azioni Facebook da girare ai propri clienti. Inoltre, anche se il broker ottenesse azioni Facebook, dovreste sperare di essere estratti tra tutti coloro che avranno fatto richiesta di azioni. BROKER AMERICANI ALLA PROVA Nome Ipo? Costo trading online azioni Usa E*Trade NO 19,99 dollari per operazione + 0,015 dollari per azione oltre le azioni presenti in compravendita Firstrade NO 6,95 dollari per operazione Interactive Brokers NO 0,005 per azione, minimo 1 dollaro per operazione. * Just2Trade NO 2,5 dollari per operazione + 0,003 dollari per azione per operazioni sul Nasdaq ** Schwab NO 8,95 dollari per operazione *** Siebertnet SI 14,95 dollari per operazione + 0,015 dollari per azione oltre le azioni presenti in compravendita Zecco NO 4,95 dollari per operazione *Il conto prevede una spesa di 10 dollari al mese tenuta conto. Il minimo per l'apertura è di dollari. ** La lista completa delle commissioni è consultabile sul sito Per aprire il conto bisogna mantenere un saldo di almeno di dollari per tutto l'anno. *** Il minimo per l'apertura del conto è di dollari. Lo trovate all'indirizzo > Approfondimenti Soldi Sette 1 Maggio

14 Soldi Sette Detto tra noi Inoltre, visto che l'offerta è ufficialmente riservata ai residenti negli Usa, potreste comunque avere problemi nell'assegnazione delle azioni. In caso poi non riusciate a ottenere azioni Facebook in Ipo, non vale la pena di tenere aperto il conto per fare trading sulle azioni americane. Con la Siebertnet si pagano 14,95 dollari per ordini fino a azioni (per ogni azione eccedente si pagano 1,5 centesimi di dollaro in più). Si tratta di condizioni peggiori non solo di quelle di altri broker Usa, ma anche di quelle proposte da intermediari italiani (Directa Sim, che offre le migliori condizioni in assoluto, fa pagare 9 dollari di commissione per ogni compravendita). In questo caso potreste chiudere il conto con la Siebertnet e aprirlo con Just2Trade, che tra i broker Usa offre le migliori condizioni di trading sulle azioni americane (vedi tabella per i dettagli). Infine, non dimenticate che anche se aprite e poi chiudete il conto nel corso dell'anno potreste dover comunque comunicare al fisco italiano i vostri movimenti di denaro. Investire all'estero in regola col fisco Le plusvalenze derivanti dal trading in azioni vanno dichiarate nella sezione II del quadro RT del modello Unico. L'aliquota da applicare è quella del 20%. Gli eventuali dividendi incassati vanno dichiarati nella sezione V del quadro RM. Dovete applicare l'aliquota del 20% sul "netto frontiera" (ovvero sul dividendo al netto della ritenuta americana del 15%). Solo se nel complesso superiori a euro, i bonifici fatti nel corso dell'anno da e verso il broker americano e tutti i movimenti di compravendita fatti attraverso il broker vanno indicati alla sezione III del modulo RW (se i movimenti sono inferiori a euro non dovete dichiarare nulla). Dovete indicare questi movimenti anche se nel corso dell'anno avete chiuso il conto. Solo se esistente e superiore a euro, alla sezione II del modulo RW va indicato il totale di denaro all'estero (quello che avete sul conto e il controvalore delle azioni acquistate tramite broker) al 31 dicembre dell'anno per cui fate l'unico. Infine, c'è il bollo sul deposito titoli che vale anche per i conti all'estero. Si paga lo 0,1% annuo per il 2012 e lo 0,15% annuo dal 2013 in avanti (senza importi minimi) sul valore di mercato dei titoli in deposito al termine del periodo d'imposta: la tassa va pagata compilando la sezione XVI del quadro RM. Tutti i valori vanno espressi in euro: i cambi da usare per i dividendi e le plusvalenze sono quelli quelli forniti dalla Banca d'italia (vedi sito internet nel giorno d'incasso. Per il bollo e i valori da indicare nel modulo RW usate i cambi annui riportati nello specifico provvedimento dell'agenzia delle entrate (http://www.agenziaentrate.gov.it alla sezione Provvedimenti del Direttore soggetti a pubblicità legale). Per maggiori informazioni potete chiamarci al numero 02/ dal lunedì al venerdì dalle 14 alle 17. La consulenza fiscale, per voi, è gratis: approfittatene! Siebertnet: chi c'è dietro? Siebertnet è una società di intermediazione indipendente. È il braccio online di un gruppo fondato oltre anni fa da Muriel Siebert, considerata la prima donna della finanza americana. Ancora oggi è presidente e amministratore delegato della sua società e nel corso degli anni ha collezionato diverse lauree honoris causa. Non abbiamo individuato particolari lamentele da parte degli utenti nel servizio offerto dalla Siebertnet. Segnaliamo, però, che la società ha chiuso in perdita tutti i bilanci dal 2008 in avanti (il rosso è comunque moderato se paragonato alla liquidità in cassa). ANALISI Maggio: è ora di vendere? Secondo un vecchio adagio anglosassone i mesi buoni per investire in Borsa sono quelli invernali, in estate è meglio soprassedere. Non è detto che i vecchi adagi abbiano sempre ragione, ma riteniamo che ci siano diversi altri buoni motivi per ridurre la quota di azioni (in particolar modo italiane). Le ultime settimane sono state da brivido e molte Borse hanno bruciato buona parte dei guadagni messi a segno nei primi mesi dell'anno. La situazione dei mercati varia, però, da Paese a Paese. Osserviamo due grafici per inquadrare bene il discorso. Nel primo (Borsa Usa vicina ai massimi) potete vedere che la Borsa Usa viaggia su livelli elevati. Non deve stupirvi: negli Usa le cose vanno meglio che in Europa. La Banca centrale ha aiutato lo Stato nella sua azione di sostegno all'economia e, benché la crisi non sia del tutto passata, solide politiche di intervento pubblico hanno tenuto alti gli spiriti, nonostante il deficit pubblico. Nel secondo grafico (Germania, Francia e Italia, tutti in fila)potetevederecomelecosesianoandatediversamentein Europa, dove i timori di una spaccatura dell'euro, il forte debito italiano e la disastrosa situazione spagnola hanno messo in difficoltà le economie e, quindi, hanno fatto tremare le Borse dei Paesi più deboli BORSA USA VICINA AI MASSIMI La Borsa Usa (in grassetto, base 100) si era fatta bagnare il naso dalle Piazze dell'eurozona (linea sottile) prima che scoppiasse la crisi subprime, ma dopo il crollo ha saputo riportarsi oggi su un livello non distante dai suoi massimi, mentre tra la fine del 2011 e il 2012 l'eurozona ha arrancato a fatica penalizzata dalla crisi del debito pubblico dei Paesi dell'eurozona. 14 Soldi Sette 1 Maggio 2012 Lo trovate all'indirizzo > Approfondimenti

15 Soldi Sette Detto tra noi GERMANIA, FRANCIA E ITALIA, TUTTI IN FILA Piazza Affari (in grassetto) ha perso gran parte del suo valore negli ultimi anni, meglio è andata a Parigi (linea intermedia) e decisamente bene è andata alla Borsa tedesca (linea sottile). In questo caso è chiaramente individuabile sulle Borse l'effetto di un contesto di Paese più o meno favorevole all'ottimismo e in grado di attrarre, o meno, capitali. Si parte col rally per poi vendere a maggio? Solitamente le Borse tendono a andare meglio nei mesi invernali piuttosto che in quelli estivi (vedi I mercati in estate e inverno dal 1981), tanto che gli anglosassoni hanno coniato un modo di dire in rima sell in may and walk away ossia vendi a maggio e scappa. La verità registrata dal detto, ossia che i mesi tra maggio e ottobre sono in media meno brillanti per le Borse di quelli tra novembreegennaio,nonèperòsufficienteadirigerelesceltedi investimento, perché può essere ricca di eccezioni. Ad esempio quest'anno il rally di Borsa in inverno c'è stato, ma è stato un fenomeno per alcune Piazze, non per tutte: dal 31 ottobre a oggi la Borsa tedesca e quella Usa sono cresciute di circa il 10%, la Borsa francese è rimasta vicina al pareggio, Piazza Affari è andata in rosso di circa il 10%, mentre Madrid ha registrato perdite addirittura vicine al 20%. Non conviene, quindi, uscire dalla Borsa su basi così deboli, ma occorre guardare anche altri elementi e noi ne abbiamo individuati alcuni che ci spingono a suggerirvi di vendere, questo maggio, almeno una parte dei vostri investimenti azionari. Tempesta in agguato Ci sono tre cose che ci fanno pensare che sia venuto il momento di ridurre il peso delle azioni nei nostri portafogli e, in particolar modo, di quelle italiane. I MERCATI IN ESTATE E INVERNO DAL 1981 Anno Inverno Estate Anno Inverno Estate ,5% -9,5% ,8% 8,8% ,0% 6,4% ,1% -2,8% ,9% 2,1% ,8% 4,6% ,9% 0,1% ,6% -5,8% ,3% 17,2% ,5% -16,4% ,2% 7,5% ,5% -17,4% ,1% -11,7% ,9% 19,7% ,2% 4,9% ,7% 4,7% ,4% 4,2% ,0% 7,4% ,2% -1,7% ,3% 4,8% ,4% 4,6% ,1% 7,9% ,3% -0,4% ,1% -35,6% ,8% 9,3% ,1% 25,6% ,8% 5,2% ,7% 3,3% ,8% 5,0% ,0% -11,1% ,6% 2,8% NB: Borse mondiali in dollari, dividendi inclusi. Per inverno si intende il semestre novembre-aprile e per estate il semestre maggio-ottobre. In grassetto i semestri finiti in rosso. Nel periodo i periodi invernali hanno reso in media circa l'8% in più, ma i risultati variano da anno ad anno. COME CAMBIANO I NOSTRI PORTAFOGLI A 5 anni A 10 anni A 20 anni Dif. Neu. Din. Dif. Neu. Din. Dif. Neu. Din. Bond euro prima 45% 35% 15% % 30% 5% 25% 10% 0% Bond euro dopo 55% 45% 35% 50% 45% 30% % 30% 5% Tot. bond prima 60% 45% 20% 50% 35% 5% 30% 10% Tot. bond dopo 70% 55% % 60% 50% 30% 45% 30% 5% Az. Italia prima 5% 5% 20% 10% 15% 30% 30% 30% 35% Az. Italia dopo 5% 10% 5% 5% 5% 20% 15% 30% Az. Usa prima 15% 30% 30% 20% 25% 30% 15% 15% 15% Az. Usa dopo 10% 20% 30% 15% 20% 30% 10% 10% 15% Tot. azioni prima % 55% 80%* 50% 65% 95% 70% 90% 100% Tot. azioni dopo 30% 45% 60%* % 50% 70% 55% 70% 95% Dif.: difensivo, Neu.: neutro; Din.: dinamico; Az. azioni; Tot.: totale. * Nel portafoglio dinamico a 5 anni si assiste anche all'azzeramento delle azioni russe e indiane, precedentemente al 5%. Tra poco si torna a votare in Francia, le urne saranno aperte anche in Grecia ed elezioni locali si terranno in Italia, mentre in Olanda il governo ha rassegnato le dimissioni. Lo scenario politico europeo muove verso una situazione di incertezza e non c'è nulla di più temuto dai mercati. Vero che Milano ha perso moltissimo terreno negli ultimi tempi, ma in Grecia è andata ben peggio e, quindi, non bisogna illudersi che dopo i pesanti cali subiti fin ora non possa più scendere qualora la situazione debitoria del Bel Paese dovesse per qualche motivo deragliare. Il recente peggioramento delle prospettive europee, così come è stato certificato dalle notizie di questa settimana (vedi alle pagine 2 e 3), una volta introdotto nell'analisi sulle Borse tende a modificare il rapporto rischio/rendimento tra azioni e obbligazioni rendendo i bond più attraenti. Ovviamente l'indicazione che vi diamo non è di vendere del tutto le azioni in vostro possesso, ma di ridurne la quantità in base alle proporzioni che vi indichiamo nella tabella Come cambiano i nostri portafogli.lì vedrete che è soprattutto l'italia la posta che dovrete ridurre. NUOVI PRODOTTI Arriva Dolomiti direkt Sbarca sul mercato la nuova banca online della Cassa di risparmio di Bolzano. Il più interessante tra i prodotti offerti è il conto corrente. Il conto Dolomiti si può aprire e gestire online dal sito della banca (www.dolomitidirekt.it). È possibile, però, appoggiarsi a tutti gli sportelli fisici della Cassa di risparmio di Bolzano e a quelli di Poste italiane per versamenti e prelievi di contanti. Il conto non prevede costi per l'apertura e la gestione del rapporto, né per i bonifici, né per la carta bancomat. I primi 20 prelievi bancomat l'anno da istituti di credito diversi dalla Cassa di risparmio di Bolzano sono gratuiti, quelli successivi costeranno 3 euro l'uno. Da euro in su si pagherà il bollo di legge. Abbiamo analizzato il conto immaginando di usarlo per gestireleesigenzequotidiane(accreditostipendioopensione, pagamento bollette, ecc ), non è infatti prevista la possibilità di fare trading. Il conto si colloca tra i prodotti a zero spese. Quello che gli manca per raggiungere la vetta della classifica è la remunerazione della giacenza, che, invece, concedono gli altri conti correnti che lo precedono. Lo trovate all'indirizzo > Approfondimenti Soldi Sette 1 Maggio

16 Soldi Sette Detto tra noi CONTO CORRENTE DOLOMITI DIREKT ALLA PROVA Banca Conto corrente Saldo annuo (euro) Credito Valtellinese Invito,36 Banca Sella Websella 12 Banca Tercas Davvero on line 10 Banca Caripe conto on line 10 Dolomiti direkt Conto Dolomiti 0 Condizioni al 27/04/2012. Costi calcolati per il seguente profilo di utilizzo del conto corrente: accredito di stipendio o pensione, giacenza media sul conto di euro, uso del bancomat, pagamento delle bollette. Conti di deposito, c'è di meglio Il conto di deposito libero Dolomiti flex offrirà un tasso promozionale del 3,25% lordo annuo (2,6% annuo netto) per i primi 2 mesi. In seguito il tasso "a regime" sarà l'1,95% lordo annuo (1,56% netto annuo), 2,2% lordo annuo per voi lettori - vedi riquadro. Non è prevista alcuna spesa né per l'apertura, né per la gestione. Il bollo, però, è a carico del cliente. Nella nostra classifica dei prodotti migliori per investire euro per 3 mesi(vedi pagina 12) Dolomiti direkt si piazza al 5 posto. Dolomiti direkt offrirà anche una serie di conti di deposito vincolati, Dolomiti fix, sottoscrivibili a partire da euro, per scadenze di 3, 6 e 12 mesi. Daranno, rispettivamente, il 2,25% lordo annuo (1,8% netto), il 2,75% lordo annuo (2,2% netto) e il 4,35% lordo annuo (3,48% netto) per importi compresi tra e euro, tasso che salirà al 4,75% lordo annuo (3,8% netto annuo) per importi superiori a euro. Quest'ultima è un'offerta promozionale destinata a tutti coloro che sottoscriveranno i conti deposito vincolati entro il prossimo 31 luglio. A "regime" il tasso applicatoalvincoloa12mesisaràparial3,5%lordoannuo (2,8% netto). Il bollo di legge è a carico dei sottoscrittori. Tenendo conto delle offerte oggi presenti sul mercato, i prodotti che offrono i tassi più interessanti sono quelli della Bcc di Fornacette vedisoldi Sette n 978 tranne che per la scadenza a 12 mesi, per cui il tasso più interessante, oggi, è quello offerto da Banca Sistema, consi Conto (4,8% lordo annuo, 3,84% netto). Dallo scorso gennaio la Cassa di risparmio di Bolzano ha acquistato le filiali italiane dell'austriaca Kärtner Sparkasse. Dolomiti direkt è la nuova banca online della Cassa di risparmio di Bolzano e il conto di deposito libero è il "successore" di Conto Extra. Per voi lettori di Soldi Sette è ancora valida la maggiorazione dello 0,25% sul tasso base, che porterà il tasso offerto sul deposito libero al 2,2% lordo annuo (1,76% netto annuo). L'assemblea di Kme Group (0,31 euro, mantenere), che dovrebbe varare l'offerta pubblica di scambio volontaria delle azioni,siterràilprossimo8e9maggio. Rendimax like di Banca Ifis èunibridotraunconto deposito libero e un vincolato. È sottoscrivibile a partire da euro: ve ne abbiamo parlato su Soldi Sette n 958. L'Etf per chi vuole investire in obbligazioni in dollari statunitensi è il Lyxor Etf Iboxx $ treasuries 5-7y (80,95 euro), codice Isin FR (vedi Soldi Sette n 977). Per investire in azioni europee il fondo che consigliamo è l'henderson Pan Europe eq. A2 (16,90 euro). Compratelo su vetrine online che offrono le condizioni migliori. Hai bisogno di chiarimenti? Nessun problema, chiamaci dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 12, allo 02/ AVVISI AI RISPARMIATORI Autorità di Vigilanza Società Hexagon financial Brm international Autorità di controllo inglese Smith and Lockhart associates Global investment partners Autorità di controllo spagnola Intax kikia Platform group legal services Autorità di controllo svedese Spencer and richardson financial Pelican trading group Autorità di controllo dell'isola di Man Equity bank limited Autorità di controllo austriaca Classicus ag Tutti i dettagli di queste segnalazioni li trovate su "approfondimenti", "avvisi ai risparmiatori". Consulenza giuridica Vuoi il parere di un avvocato sugli aspetti giuridici di un'operazione finanziaria? Hai bisogno di chiarimenti sull'operato della tua banca? Vuoi conoscere l'adeguatezza giuridica di una clausola inclusa nel tuo contratto di conto corrente? La tua banca ti ha addebitato delle spese secondo te non dovute? Gli esperti di Soldi Sette sono a tua disposizione per ogni chiarimento. Ti daranno delle risposte precise e concrete e ti indicheranno le ulteriori fonti informative e i testi di legge relativi alla tua domanda. Non esitare a chiamarli! Consulenza Giuridica: 02/ dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle e dalle alle Sono riservati tutti i diritti di riproduzione, adattamento e traduzione. Ogni utilizzazione a fini commerciali è proibita. Grafici: Thomson Datastream - Abbonamento annuale a Soldi Sette: 203,. Abbonamento annuale a Soldi Sette + Fondi Comuni: 267,24. Per abbonarsi è sufficiente inviare una lettera a: Altroconsumo Edizioni Finanziarie s.r.l. - Gestione abbonamenti - C.P Milano. Non esce il mese di agosto. Non diamo consigli personali sugli investimenti. Tel. uff. abbonamenti: 02/ da lunedì a venerdì dalle ore 9,00 alle 13,00 e dalle ore 14,00 alle 17,00. Analisti mercato italiano e rispettive aree di competenza: Alessandra Bigoni: tecnologico, aziende industriali, strumenti di risparmio gestito; Alberto Cascione: media, tecnologico, aziende industriali, strumenti di risparmio gestito, mercati obbligazionari, valute; Pietro Cazzaniga: lusso, tessile, alimentare, aziende industriali, strumenti di risparmio gestito; Danilo Magno: energia, gas, aziende industriali, strumenti di liquidità, strumenti di risparmio gestito; Pia Miglio: costruzioni, alimentari, aziende industriali, distribuzione, strumenti di liquidità, strumenti di risparmio gestito, mercati obbligazionari, valute; Michela Sirtori: bancario, assicurazioni, telecom, mercati obbligazionari, valute. Per le analisi dei mercati esteri Soldi Sette collabora con un gruppo di organizzazioni di consumatori europee con cui ha standardizzato le metodologie di analisi a cui cede, e di cui riprende, alcuni contenuti. La rete è così composta: ALTROCONSUMO EDIZIONI FINANZIARIE S.R.L. Euroconsumers S.A. avenue Guillaume 13b, L-1651 Luxembourg. Test-Achats S.C. rue de Hollande 13, 1060 Bruxelles. Deco Proteste, Editores, Lda. Av. Eng.º Arantes e Oliveira, n.º 13, 1.º B, Lisboa. Ocu Ediciones S.A., C/Albarracín, Madrid. Le analisi pubblicate da SoldiSette sono sempre redatte in autonomia secondo metodologie liberamente consultabili all'indirizzo Le analisinon vengono maipreventivamente inviate all'emittente glistrumentifinanziarioggetto di valutazione e, pertanto, non vengono mai modificate su richiesta di quest'ultimo. La retribuzione del personale coinvolto nella produzione dell'informazione finanziaria non è in alcun modo collegata all'andamento dello strumento oggetto di analisi. Tutti i consigli, azionari e obbligazionari, se non diversamente specificato, vengono riconsiderati e, se necessario aggiornati, settimanalmente sulla rivista. I prezzi delle azioni sono quelli di chiusura in Borsa, modalità "last" dell'ultimo giorno di quotazione della settimana commentata, così come riportati da Datastream. I prezzi delle obbligazioni sono quelli "denaro" riportati dal circuito Reuters il lunedì alle ore 9, mentre i cambi sono quelli di chiusura del venerdì. Stampa : Sumisura S.r.l. via Como, Olgiate Molgora (LC). Reg. Trib. Milano n 631 del Direttore responsabile: Vincenzo Somma. 16 Soldi Sette 1 Maggio 2012 Lo trovate all'indirizzo > Approfondimenti

Report di Borsa Settimanale per gli Azionisti Retail di Telecom Italia

Report di Borsa Settimanale per gli Azionisti Retail di Telecom Italia Report di Borsa Settimanale per gli Azionisti Retail di Telecom Italia 30 settembre 203 4 ottobre 203 Telecom Italia e il mercato italiano Prezzo Chiusura Volumi medi giornalieri Capitalizzazione** da

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 7 maggio 2015 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 Nel 2015 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,7% in termini reali, cui seguirà una crescita dell

Dettagli

Finanza. Potere è dovere. Che fare questa settimana? IN EVIDENZA Valutazione del rischio dal 23 febbraio al 1 marzo 2015 BASSO MEDIO ALTO

Finanza. Potere è dovere. Che fare questa settimana? IN EVIDENZA Valutazione del rischio dal 23 febbraio al 1 marzo 2015 BASSO MEDIO ALTO www.altroconsumo.it/finanza Anno XXV - 2015 24 Febbraio 1114 Finanza I bond subordinati sono buoni? La risposta è purtroppo no. Unicredit Spa 2015-2025 subordinate Tier 2 ne è un esempio. p. 14 Che fare

Dettagli

Soldi Sette www.soldi.it

Soldi Sette www.soldi.it Ingdirect riapre le sottoscrizioni per Borsa protetta arancio agosto, comparto della sicav"arancio" lanciato un anno fa. Interessante solo per speculatori. p. 12 Si avvicinano i termini per chiedere il

Dettagli

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock Costruirsi una rendita I principi d investimento di BlackRock I p r i n c i p i d i n v e s t i m e n t o d i B l a c k R o c k Ottenere una rendita è stato raramente tanto difficile quanto ai giorni nostri.

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 5 maggio 2014 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 Nel 2014 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,6% in termini reali, seguito da una crescita dell

Dettagli

Impara il trading dai maestri con l'analisi Fondamentale. Vantaggi. Imparare a fare trading dai maestri MARKETS.COM 02

Impara il trading dai maestri con l'analisi Fondamentale. Vantaggi. Imparare a fare trading dai maestri MARKETS.COM 02 Impar a il tr ading da i m aestr i Impara il trading dai maestri con l'analisi Fondamentale Cos'è l'analisi Fondamentale? L'analisi fondamentale esamina gli eventi che potrebbero influenzare il valore

Dettagli

COSA COMPRA LA PUBBLICITÀ. Riccardo Puglisi

COSA COMPRA LA PUBBLICITÀ. Riccardo Puglisi COSA COMPRA LA PUBBLICITÀ Riccardo Puglisi Le questioni in ballo Che cosa compra la pubblicità? L attenzione di lettori ed ascoltatori per i prodotti pubblicizzati. I mass mediacome "GianoBifronte (mercatoaduelati)

Dettagli

COMUNICATO STAMPA N. 12 DEL 10 GIUGNO 2015

COMUNICATO STAMPA N. 12 DEL 10 GIUGNO 2015 COMUNICATO STAMPA N. 12 DEL 10 GIUGNO 2015 Presidenza Comm. Graziano Di Battista Positive anche le previsioni degli imprenditori per il futuro. Unico elemento negativo l occupazione che da gennaio alla

Dettagli

Conoscere la Borsa promuove gli investimenti sostenibili

Conoscere la Borsa promuove gli investimenti sostenibili Valutazione finale 14 dicembre 21 Conoscere la Borsa promuove gli investimenti sostenibili Ance quest anno Conoscere la Borsa a dato a molti giovani europei la possibilitá di confrontarsi con il mercato

Dettagli

Q1 2014. Previsioni. Manpower sull Occupazione Italia. Indagine Manpower

Q1 2014. Previsioni. Manpower sull Occupazione Italia. Indagine Manpower Previsioni Q1 14 Manpower sull Occupazione Italia Indagine Manpower Previsioni Manpower sull Occupazione Italia Indice Q1/14 Previsioni Manpower sull Occupazione in Italia 1 Confronto tra aree geografiche

Dettagli

La speculazione La speculazione può avvenire in due modi: al rialzo o al ribasso. La speculazione al rialzo è attuata da quegli operatori che,

La speculazione La speculazione può avvenire in due modi: al rialzo o al ribasso. La speculazione al rialzo è attuata da quegli operatori che, La speculazione La speculazione può avvenire in due modi: al rialzo o al ribasso. La speculazione al rialzo è attuata da quegli operatori che, prevedendo un aumento delle quotazioni dei titoli, li acquistano,

Dettagli

Dov è andata a finire l inflazione?

Dov è andata a finire l inflazione? 24 novembre 2001 Dov è andata a finire l inflazione? Sono oramai parecchi anni (dai primi anni 90) che la massa monetaria mondiale cresce ininterrottamente dell 8% all anno nel mondo occidentale con punte

Dettagli

STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali

STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali Calo degli esercizi commerciali in sede fissa. Nell ultimo decennio l intero comparto della distribuzione commerciale ha

Dettagli

Lettera agli azionisti

Lettera agli azionisti Lettera agli azionisti Esercizio 24 2 Messaggio dei dirigenti del gruppo Gentili signore e signori Rolf Dörig e Patrick Frost Il 24 è stato un anno molto positivo per Swiss Life. Anche quest anno la performance

Dettagli

42 relazione sono esposti Principali cui Fiat S.p.A. e il Gruppo fiat sono esposti Si evidenziano qui di seguito i fattori di o o incertezze che possono condizionare in misura significativa l attività

Dettagli

SENZA ALCUN LIMITE!!!

SENZA ALCUN LIMITE!!! Il Report Operativo di Pier Paolo Soldaini riscuote sempre più successo! Dalla scorsa settimana XTraderNet ha uno spazio anche sul network Class CNBC nella trasmissione Trading Room. Merito soprattutto

Dettagli

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update MERCATO MONDIALE DEI BENI DI LUSSO: TERZO ANNO CONSECUTIVO DI CRESCITA A DUE CIFRE. SUPERATI I 200 MILIARDI DI EURO NEL 2012 Il mercato del

Dettagli

Documento riservato ad uso esclusivo dei destinatari autorizzati. Vietata la diffusione

Documento riservato ad uso esclusivo dei destinatari autorizzati. Vietata la diffusione Documento riservato ad uso esclusivo dei destinatari autorizzati. Vietata la diffusione BNPP L1 Equity Best Selection Euro/Europe: il tuo passaporto per il mondo 2 EUROPEAN LARGE CAP EQUITY SELECT - UNA

Dettagli

Prospettive a livello mondiale in materia di energia, tecnologia e politica climatica all'orizzonte 2030 ELEMENTI CHIAVE

Prospettive a livello mondiale in materia di energia, tecnologia e politica climatica all'orizzonte 2030 ELEMENTI CHIAVE Prospettive a livello mondiale in materia di energia, tecnologia e politica climatica all'orizzonte 2030 ELEMENTI CHIAVE Scenario di riferimento Lo studio WETO (World energy, technology and climate policy

Dettagli

Energia Italia 2012. Roberto Meregalli (meregalli.roberto@gmail.com) 10 aprile 2013

Energia Italia 2012. Roberto Meregalli (meregalli.roberto@gmail.com) 10 aprile 2013 Energia Italia 2012 Roberto Meregalli (meregalli.roberto@gmail.com) 10 aprile 2013 Anche il 2012 è stato un anno in caduta verticale per i consumi di prodotti energetici, abbiamo consumato: 3 miliardi

Dettagli

TIP e le principali società partecipate hanno comunque avuto un buon anno e i dati di fine settembre lo testimoniano con chiarezza.

TIP e le principali società partecipate hanno comunque avuto un buon anno e i dati di fine settembre lo testimoniano con chiarezza. Carissimi azionisti, il 2014 ci ha riservato molte sorprese: petrolio e materie prime che crollano, dollaro che sale, tassi di interesse sempre più bassi, bond che vanno a ruba, spread dell Europa periferica

Dettagli

IL MERCATO FINANZIARIO

IL MERCATO FINANZIARIO IL MERCATO FINANZIARIO Prima della legge bancaria del 1936, in Italia, era molto diffusa la banca mista, ossia un tipo di banca che erogava sia prestiti a breve che a medio lungo termine. Ma nel 1936 il

Dettagli

Regolamento del Prestito Obbligazionario DEXIA CREDIOP S.P.A. 2005-2010 REAL ESTATE BASKET DI NOMINALI FINO AD EURO 15 MILIONI

Regolamento del Prestito Obbligazionario DEXIA CREDIOP S.P.A. 2005-2010 REAL ESTATE BASKET DI NOMINALI FINO AD EURO 15 MILIONI Regolamento del Prestito Obbligazionario DEXIA CREDIOP S.P.A. 2005-2010 REAL ESTATE BASKET DI NOMINALI FINO AD EURO 15 MILIONI CODICE ISIN IT0003809826 SERIES : 16 Art. 1 - Importo e titoli Il Prestito

Dettagli

INTRODUZIONE ALLA BORSA

INTRODUZIONE ALLA BORSA INTRODUZIONE ALLA BORSA Informazioni guida per gli insegnanti delle scuole superiori CHE COSA È LA BORSA? Una piazza, dove avviene la compravvendita di titoli. La determinazione delle quotazioni è di solito

Dettagli

TARIFFE LUCE E GAS: CONFRONTO INTERNAZIONALE

TARIFFE LUCE E GAS: CONFRONTO INTERNAZIONALE TARIFFE LUCE E GAS: CONFRONTO INTERNAZIONALE Italiani Energia elettrica e metano costano poco, rispetto al resto d Europa, solo per livelli bassi di consumo. Man mano che l utilizzo aumenta, diventiamo

Dettagli

Le nuove fonti di energia

Le nuove fonti di energia Le nuove fonti di energia Da questo numero della Newsletter verranno proposti alcuni approfondimenti sui temi dell energia e dell ambiente e sul loro impatto sul commercio mondiale osservandone, in particolare,

Dettagli

Analisi Settimanale. 29 Giugno - 05 Luglio 2015 TERMINI & CONDIZIONI. CH-1196 Gland forex.analysis@swissquote.ch

Analisi Settimanale. 29 Giugno - 05 Luglio 2015 TERMINI & CONDIZIONI. CH-1196 Gland forex.analysis@swissquote.ch Analisi Settimanale TERMINI & CONDIZIONI - Sommario p3 p4 p5 p6 p7 p8 Economia Economia Economia Economia Mercato FX Termini Legali Svizzera: aggiornamenti - Arnaud Masset Difficoltà del Canada e bassi

Dettagli

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi il risparmio, dove lo ora? metto le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi Vademecum del risparmiatore le principali domande emerse da una recente ricerca di mercato 1

Dettagli

Autorizzato frazionamento azioni ordinarie Amplifon S.p.A. nel rapporto di 1:10; il valore nominale passa da Euro 0,20 a Euro 0,02 per azione

Autorizzato frazionamento azioni ordinarie Amplifon S.p.A. nel rapporto di 1:10; il valore nominale passa da Euro 0,20 a Euro 0,02 per azione COMUNICATO STAMPA AMPLIFON S.p.A.: L Assemblea degli azionisti approva il Bilancio al 31.12.2005 e delibera la distribuzione di un dividendo pari a Euro 0,30 per azione (+25% rispetto al 2004) con pagamento

Dettagli

Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio OUTLOOK

Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio OUTLOOK OUTLOOK Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio Non è facile assumersi rischi in modo intelligente e calcolato: la soluzione è Smart Risk AUTORE: STEFAN HOFRICHTER 16 Il 2013 è

Dettagli

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori ABC degli investimenti Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori I vantaggi di investire con Fidelity Worldwide Investment Specializzazione Fidelity è una società indipendente e si

Dettagli

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A.

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A. Comunicato Stampa Methorios Capital S.p.A. Approvata la Relazione Semestrale Consolidata al 30 giugno 2013 Acquistato un ulteriore 16,2% del capitale di Astrim S.p.A. Costituzione della controllata Methorios

Dettagli

CELTA IUSTA. Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi

CELTA IUSTA. Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi ONDI OMUNI: AI A CELTA IUSTA Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi CONOSCERE I FONDI D INVESTIMENTO, PER FARE SCELTE CONSAPEVOLI I fondi comuni sono

Dettagli

Aspetti salienti delle statistiche internazionali BRI 1

Aspetti salienti delle statistiche internazionali BRI 1 Aspetti salienti delle statistiche internazionali BRI 1 La BRI, in collaborazione con le banche centrali e le autorità monetarie di tutto il mondo, raccoglie e diffonde varie serie di dati sull attività

Dettagli

Capital Group. Intervista a Richard Carlyle, Investment Specialist

Capital Group. Intervista a Richard Carlyle, Investment Specialist Capital Group Intervista a Richard Carlyle, Investment Specialist Evento Citywire Montreux, maggio 2015 La tesi a favore delle azioni europee Richard Carlyle, Investment Specialist, Capital Group La ripresa

Dettagli

RILEVAZIONE DEI PREZZI DELL'ENERGIA ELETTRICA - REGIONE LOMBARDIA

RILEVAZIONE DEI PREZZI DELL'ENERGIA ELETTRICA - REGIONE LOMBARDIA RILEVAZIONE DEI PREZZI DELL'ENERGIA ELETTRICA - REGIONE LOMBARDIA Da produttore/grossista a utente non domestico - Prezzo di mercato prevalente della componente energia e della commercializzazione al dettaglio

Dettagli

MTA. Mercato Telematico Azionario: dai forma alle tue ambizioni

MTA. Mercato Telematico Azionario: dai forma alle tue ambizioni MTA Mercato Telematico Azionario: dai forma alle tue ambizioni L accesso ai mercati dei capitali ha permesso a Campari di percorrere una strategia di successo per l espansione e lo sviluppo del proprio

Dettagli

10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA

10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA 10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA 10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA L Italia è in crisi, una crisi profonda nonostante i timidi segnali di ripresa del Pil. Ma non è un paese senza futuro. Dobbiamo

Dettagli

Analisi Settimanale. 6-12 Luglio 2015 TERMINI & CONDIZIONI. CH-1196 Gland forex.analysis@swissquote.ch. Swissquote Bank SA Tel +41 22 999 94 11

Analisi Settimanale. 6-12 Luglio 2015 TERMINI & CONDIZIONI. CH-1196 Gland forex.analysis@swissquote.ch. Swissquote Bank SA Tel +41 22 999 94 11 Analisi Settimanale TERMINI & CONDIZIONI - Sommario p3 p4 p5 p6 p7 p8 Economia Economia Economia Economia Mercati FX Termini Legali Fed: aspettative sul rialzo dei tassi a Settembre in stand-by- Yann Quelenn

Dettagli

IMPORT-EXPORT PAESI BASSI

IMPORT-EXPORT PAESI BASSI QUADRO MACROECONOMICO IMPORT-EXPORT PAESI BASSI Il positivo quadro macroeconomico dei Paesi Bassi é confermato dagli indicatori economici pubblicati per il 2007. Di fatto l economia dei Paesi Bassi sta

Dettagli

Parleremo di correlazione: che cos è, come calcolarla

Parleremo di correlazione: che cos è, come calcolarla IDEMDJD]LQH 1XPHUR 'LFHPEUH %52 (56 21/,1( 68//,'(0 nel 2002, il numero di brokers che offrono la negoziazione online sul minifib è raddoppiato, passando da 7 nel 2001 a 14. A novembre due nuovi brokers

Dettagli

Riepilogo prossimi CdA dal: 03/07/2015 Summary of the next Boards of Directors as of: 03/07/2015

Riepilogo prossimi CdA dal: 03/07/2015 Summary of the next Boards of Directors as of: 03/07/2015 07/07/2015 - IKF Cda Bilancio AIMMA AIMMA 16/07/2015 - BRUNELLO CUCINELLI Preconsuntivo Semestrale SMTA MTA 17/07/2015 - BB BIOTECH Relazione Semestrale STAR MTA 17/07/2015 - Sesa S.p.A. Cda Bilancio STAR

Dettagli

. T. I. P. O. TIP - PRE IPO S.P.A.

. T. I. P. O. TIP - PRE IPO S.P.A. Milano, 4 giugno 2014 Perché TIPO? 1. Esiste un mercato potenziale interessante 2. Le imprese italiane hanno bisogno di equity 3. Attuale disponibilità di liquidità UNA CHIUSURA PROATTIVA DEL CIRCUITO

Dettagli

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP FIAMP FEDERAZIONE ITALIANA DELL ACCESSORIO MODA E PERSONA AIMPES ASSOCIAZIONE ITALIANA MANIFATTURIERI PELLI E SUCCEDANEI ANCI ASSOCIAZIONE NAZIONALE CALZATURIFICI ITALIANI ANFAO ASSOCIAZIONE NAZIONALE

Dettagli

Spread. C è anche quello dei prezzi. Inchiesta

Spread. C è anche quello dei prezzi. Inchiesta Spread C è anche quello dei prezzi LA NOSTRA INCHIESTA Le grandi catene internazionali, da Zara a McDonald s, praticano prezzi diversi in Europa. I consumatori italiani tra i più penalizzati. Le grandi

Dettagli

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI SCENARI ENERGETICI AL 24 SINTESI Leggi la versione integrale degli Scenari Energetici o scaricane una copia: exxonmobil.com/energyoutlook Scenari Energetici al 24 Gli Scenari Energetici offrono una visione

Dettagli

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLA GESTIONE DELL ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2012

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLA GESTIONE DELL ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2012 STUDIARE SVILUPPO SRL Sede legale: Via Vitorchiano, 123-00189 - Roma Capitale sociale 750.000 interamente versato Registro delle Imprese di Roma e Codice fiscale 07444831007 Partita IVA 07444831007 - R.E.A.

Dettagli

La geopolitica della crisi. Passate esperienze e attuali scenari

La geopolitica della crisi. Passate esperienze e attuali scenari La geopolitica della crisi. Passate esperienze e attuali scenari Appunti del seminario tenuto presso l'università di Trieste - Scienze Internazionali e Diplomatiche di Gorizia - insegnamento di Geografia

Dettagli

RAPPORTO ANNUALE2014. La situazione del Paese

RAPPORTO ANNUALE2014. La situazione del Paese RAPPORTO ANNUALE2014 La situazione del Paese Rapporto annuale 2014. La situazione del Paese. Presentato mercoledì 28 maggio 2014 a Roma presso la Sala della Regina di Palazzo Montecitorio RAPPORTO ANNUALE2014

Dettagli

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT I MINIBOND: nuovi canali di finanziamento alle imprese a supporto della crescita e dello sviluppo 15Luglio 2015 IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT Dr. Gabriele Cappellini Amministratore Delegato Fondo Italiano

Dettagli

Approccio al Mercato. - Brasile. A cura di Bruno Aloi Ufficio Brasile

Approccio al Mercato. - Brasile. A cura di Bruno Aloi Ufficio Brasile Approccio al Mercato - Brasile A cura di Bruno Aloi Ufficio Brasile 1 Brasile 6ª economia mondiale, previsione di 2,1% di crescita nel 2012. Mercato consumatore in crescita: 30 millioni sono entrati nella

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Il traino olimpico porta il Piemonte sopra al tetto dei 10 milioni di presenze

COMUNICATO STAMPA. Il traino olimpico porta il Piemonte sopra al tetto dei 10 milioni di presenze COMUNICATO STAMPA Torino, 23 maggio 2006 Il traino olimpico porta il Piemonte sopra al tetto dei 10 milioni di presenze Il turismo in Piemonte continua a crescere. Nel 2005 gli arrivi di turisti che hanno

Dettagli

OCCUPATI E DISOCCUPATI DATI RICOSTRUITI DAL 1977

OCCUPATI E DISOCCUPATI DATI RICOSTRUITI DAL 1977 24 aprile 2013 OCCUPATI E DISOCCUPATI DATI RICOSTRUITI DAL 1977 L Istat ha ricostruito le serie storiche trimestrali e di media annua dal 1977 ad oggi, dei principali aggregati del mercato del lavoro,

Dettagli

QUELLO CHE SAREMO DOMANI NASCE DALL ENERGIA DI OGGI.

QUELLO CHE SAREMO DOMANI NASCE DALL ENERGIA DI OGGI. QUELLO CHE SAREMO DOMANI NASCE DALL ENERGIA DI OGGI. I NUMERI DELLA NOSTRA SOLIDITÀ PRESENTE IN 22 PAESI DI 4 CONTINENTI 76 MILA PERSONE DI 12 CULTURE OLTRE 1.000 CENTRALI NEL MONDO + 78% DI PRODUZIONE

Dettagli

I dati pubblicati possono essere riprodotti purché ne venga citata la fonte

I dati pubblicati possono essere riprodotti purché ne venga citata la fonte IMPORT & EXPORT DELLA PROVINCIA DI BOLOGNA 1 semestre 2013 A cura di: Vania Corazza Ufficio Statistica e Studi Piazza Mercanzia, 4 40125 - Bologna Tel. 051/6093421 Fax 051/6093467 E-mail: statistica@bo.camcom.it

Dettagli

In breve Febbraio 2015

In breve Febbraio 2015 In breve In breve Febbraio 2015 La nostra principale responsabilità è rappresentata dagli interessi dei nostri clienti. Il principio per tutti i soci è essere disponibili ad incontrare i clienti, e farlo

Dettagli

Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore

Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore IL CONTESTO L approvazione del Bilancio di previsione quest anno si pone esattamente a metà del mio mandato rettorale, iniziato tre anni fa,

Dettagli

FUNZIONAMENTO GEM GLIS. Manuela Lombardi Ester Treglia Gianluca Bove Vito Miceli. Giancarlo Valerio Sonia Stati Ilaria Richichi Luca Cipriano

FUNZIONAMENTO GEM GLIS. Manuela Lombardi Ester Treglia Gianluca Bove Vito Miceli. Giancarlo Valerio Sonia Stati Ilaria Richichi Luca Cipriano CONOSCERE LA BORSA FUNZIONAMENTO I partecipanti formano delle squadre ed elaborano una strategia di investimento per il proprio capitale virtuale iniziale (50.000 euro). Nel nostro caso si sono costituite

Dettagli

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI 1 INTRODUZIONE Il Consiglio di Amministrazione di Kairos Julius Baer Sim (di seguito la KJBSIM ) ha approvato il presente documento al fine di formalizzare

Dettagli

Finanziarizzazione delle risorse naturali.

Finanziarizzazione delle risorse naturali. La finanziarizzazione dell acqua. Scheda preparata da CRBM in occasione dell incontro Europeo For the construction of the European Network of Water Commons Napoli, 10-11 dicembre 2011 a cura di Antonio

Dettagli

Ignazio Musu, Università Ca Foscari di Venezia. Mercati finanziari e governo della globalizzazione.

Ignazio Musu, Università Ca Foscari di Venezia. Mercati finanziari e governo della globalizzazione. 1 Ignazio Musu, Università Ca Foscari di Venezia. Mercati finanziari e governo della globalizzazione. Il ruolo della finanza nell economia. La finanza svolge un ruolo essenziale nell economia. Questo ruolo

Dettagli

MATERIALE DI STORIA PER LA TERZA PROVA (TIPOLOGIA C ). ECONOMIA, FINANZA, FISCO.

MATERIALE DI STORIA PER LA TERZA PROVA (TIPOLOGIA C ). ECONOMIA, FINANZA, FISCO. MATERIALE DI STORIA PER LA TERZA PROVA (TIPOLOGIA C ). ECONOMIA, FINANZA, FISCO. di A. Lalomia Premessa Si propongono di seguito venticinque items di Storia da utilizzare per una terza prova su argomenti

Dettagli

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse?

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Your Global Investment Authority Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Gli

Dettagli

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A.

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A. COMMISSIONE NAZIONALE PER LE SOCIETÀ E LA BORSA Ufficio Mercati Alla cortese attenzione del dott. Salini Telefax n. 06 8477 757 Ufficio OPA Alla cortese attenzione della dott.sa Mazzarella Telefax n. 06

Dettagli

Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020)

Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020) Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020) Enzo De Sanctis Società Italiana di Fisica - Bologna Con questo titolo, all inizio del 2008, la Società Italiana di Fisica (SIF) ha pubblicato un libro

Dettagli

XII Incontro OCSE su Mercati dei titoli pubblici e gestione del debito nei mercati emergenti

XII Incontro OCSE su Mercati dei titoli pubblici e gestione del debito nei mercati emergenti L incontro annuale su: Mercati dei Titoli di Stato e gestione del Debito Pubblico nei Paesi Emergenti è organizzato con il patrocinio del Gruppo di lavoro sulla gestione del debito pubblico dell OECD,

Dettagli

Le Opzioni. Caratteristiche delle opzioni. Sottostante

Le Opzioni. Caratteristiche delle opzioni. Sottostante Le Caratteristiche delle opzioni...1 I fattori che influenzano il prezzo di un opzione...4 Strategie di investimento con le opzioni...5 Scadenza delle opzioni...6 Future Style...7 Schede prodotto...8 Mercato

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA 1. Definizioni La vendita dei prodotti offerti sul nostro sito web www.prada.com (di seguito indicato come il Sito") è disciplinata dalle seguenti Condizioni Generali di

Dettagli

NOTE DI SINTESI AI DATI STATISTICI DEL MOVIMENTO TURISTICO REGISTRATO IN PROVINCIA DI BRESCIA NELL ANNO 2010 CON IL CONFRONTO 2009

NOTE DI SINTESI AI DATI STATISTICI DEL MOVIMENTO TURISTICO REGISTRATO IN PROVINCIA DI BRESCIA NELL ANNO 2010 CON IL CONFRONTO 2009 NOTE DI SINTESI AI DATI STATISTICI DEL MOVIMENTO TURISTICO REGISTRATO IN PROVINCIA DI BRESCIA NELL ANNO 2010 CON IL CONFRONTO 2009 Arrivi 2.016.536 Presenze 8.464.905 PROVINCIA IN COMPLESSO Arrivi: superata

Dettagli

UMBRIA Import - Export. caratteri e dinamiche 2008-2014

UMBRIA Import - Export. caratteri e dinamiche 2008-2014 UMBRIA Import - Export caratteri e dinamiche 2008-2014 ROADSHOW PER L INTERNAZIONALIZZAZIONE ITALIA PER LE IMPRESE Perugia, 18 dicembre 2014 1 Le imprese esportatrici umbre In questa sezione viene proposto

Dettagli

TENDENZE RIGUARDANTI L ORARIO DI LAVOROL

TENDENZE RIGUARDANTI L ORARIO DI LAVOROL SCHEDA INFORMATIVA TENDENZE RIGUARDANTI L ORARIO DI LAVOROL EUROPEAN TRADE UNION CONFEDERATION (ETUC) SCHEDA INFORMATIVA TENDENZE RIGUARDANTI L ORARIO DI LAVORO 01 Tendenze generali riguardanti l orario

Dettagli

INTERSCAMBIO USA - Mondo gennaio - marzo Valori in milioni di dollari. INTERSCAMBIO USA - Unione Europea gennaio - marzo Valori in milioni di dollari

INTERSCAMBIO USA - Mondo gennaio - marzo Valori in milioni di dollari. INTERSCAMBIO USA - Unione Europea gennaio - marzo Valori in milioni di dollari INTERSCAMBIO USA - Mondo 2011 2012 Var. IMPORT USA dal Mondo 508.850 552.432 8,56% EXPORT USA verso il Mondo 351.109 381.471 8,65% Saldo Commerciale - 157.741-170.961 INTERSCAMBIO USA - Unione Europea

Dettagli

Key English Test for Schools. Informazioni per i candidati

Key English Test for Schools. Informazioni per i candidati Key English Test for Schools Informazioni per i candidati Informazioni per i candidati: il Test KET per le Scuole Perché decidere di sostenere il KET (Key English Test) per le Scuole? Un buon risultato

Dettagli

Progetto Infea: 2006, energia dallo spazio

Progetto Infea: 2006, energia dallo spazio Progetto Infea: 2006, energia dallo spazio 1 lezione: risorse energetiche e consumi Rubiera novembre 2006 1.1 LE FONTI FOSSILI Oltre l'80 per cento dell'energia totale consumata oggi nel mondo è costituita

Dettagli

Nota 5 PREZZI E IMPORT DI COMMODITIES ENERGETICHE E METALLI

Nota 5 PREZZI E IMPORT DI COMMODITIES ENERGETICHE E METALLI Nota 5 PREZZI E IMPORT DI COMMODITIES ENERGETICHE E METALLI Roberta Mosca (settembre 2008) 1 - L impennata dei prezzi delle materie prime La stabilità e la crescita dell economia globale è stata di recente

Dettagli

Guido Candela, Paolo Figini - Economia del turismo, 2ª edizione

Guido Candela, Paolo Figini - Economia del turismo, 2ª edizione 8.2.4 La gestione finanziaria La gestione finanziaria non dev essere confusa con la contabilità: quest ultima, infatti, ha come contenuto proprio le rilevazioni contabili e il reperimento dei dati finanziari,

Dettagli

derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici

derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici PREFAZIONE Il mercato italiano dei prodotti derivati 1. COSA SONO LE OPZIONI? Sottostante Strike

Dettagli

FINANZIAMENTI ALTRI ESTERO

FINANZIAMENTI ALTRI ESTERO Data release 01/07/2014 N release 0009 Pagina 1 di 6 INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione Sede legale: BANCA CARIM Cassa di Risparmio di Rimini S.p.A. P.za Ferrari 15 47921 Rimini Nr. di iscriz. Albo

Dettagli

Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere

Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere ...... Le partecipate...... Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere le partecipate comunali in perdita, i Comuni italiani dispongono ancora di un portafoglio di partecipazioni molto rilevante,

Dettagli

BANCA, TITOLI DI STATO E FONDI DI INVESTIMENTO

BANCA, TITOLI DI STATO E FONDI DI INVESTIMENTO BANCA, TITOLI DI STATO E FONDI DI INVESTIMENTO La banca è un istituto che compie operazioni monetarie e finanziarie utilizzando il denaro proprio e quello dei clienti. In particolare la Banca effettua

Dettagli

GUIDA ALLE OPZIONI SU AZIONI SU T3

GUIDA ALLE OPZIONI SU AZIONI SU T3 GUIDA ALLE OPZIONI SU AZIONI SU T3 SERVIZIO SULLE OPZIONI SU AZIONI (ISOALPHA) 1. INTRODUZIONE Con la piattaforma T3 di Webank possono essere negoziate le Opzioni su Azioni (Isoalpha), contratti di opzione

Dettagli

4. Introduzione ai prodotti derivati. Stefano Di Colli

4. Introduzione ai prodotti derivati. Stefano Di Colli 4. Introduzione ai prodotti derivati Metodi Statistici per il Credito e la Finanza Stefano Di Colli Che cos è un derivato? I derivati sono strumenti il cui valore dipende dal valore di altre più fondamentali

Dettagli

Nuova finanza per la green industry

Nuova finanza per la green industry Nuova finanza per la green industry Green Investor Day / Milano, 9 maggio 2013 Barriere di contesto a una nuova stagione di crescita OSTACOLI PER LO SVILUPPO INDUSTRIALE Fine degli incentivi e dello sviluppo

Dettagli

GLI ITALIANI E LO STATO

GLI ITALIANI E LO STATO GLI ITALIANI E LO STATO Rapporto 2014 NOTA INFORMATIVA Il sondaggio è stato condotto da Demetra (sistema CATI) nel periodo 15 19 dicembre 2014. Il campione nazionale intervistato è tratto dall elenco di

Dettagli

PREMIO LE FONTI - CEO SUMMIT & AWARDS 2015: TRA I VINCITORI BNP PARIBAS IP, GENERALI, INTESA SANPAOLO, VERSACE E RAI

PREMIO LE FONTI - CEO SUMMIT & AWARDS 2015: TRA I VINCITORI BNP PARIBAS IP, GENERALI, INTESA SANPAOLO, VERSACE E RAI Rassegna Stampa PREMIO LE FONTI - CEO SUMMIT & AWARDS 2015: TRA I VINCITORI BNP PARIBAS IP, GENERALI, INTESA SANPAOLO, VERSACE E RAI 12 Giugno 2015 Scritto da: Redazione Grande successo per la prima serata

Dettagli

CONSIGLI NON RICHIESTI A RENZI SU COME RIVOLUZIONARE L EUROPA GERMANIZZATA (Renato Brunetta per Il Foglio )

CONSIGLI NON RICHIESTI A RENZI SU COME RIVOLUZIONARE L EUROPA GERMANIZZATA (Renato Brunetta per Il Foglio ) 944 CONSIGLI NON RICHIESTI A RENZI SU COME RIVOLUZIONARE L EUROPA GERMANIZZATA (Renato Brunetta per Il Foglio ) 8 luglio 2015 a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Forza Italia Berlusconi

Dettagli

Il controllo della moneta e il ruolo delle Banche Centrali

Il controllo della moneta e il ruolo delle Banche Centrali Monetario Mercato monetario e mercato finanziario Finanziario Breve termine: 0-18 m. Lungo termine: > 18 m. Impiego liquidità Valuta / banconote / B.o.t. (buoni ordinati del tesoro) C/c (conto corrente)

Dettagli

STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole-

STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole- STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole- A cura del dipartimento mercato del lavoro Formazione Ricerca della Camera del Lavoro Metropolitana di Milano

Dettagli

Indice dell'economia e della società digitali 1 2015 2

Indice dell'economia e della società digitali 1 2015 2 Indice dell'economia e della società digitali 1 2015 2 Profilo per paese L', con un 3 complessivo pari a 0,36, è venticinquesima nella classifica dei Stati membri dell'. Nell'ultimo anno ha fatto progressi

Dettagli

Quadro di valutazione "L'Unione dell'innovazione" 2014

Quadro di valutazione L'Unione dell'innovazione 2014 Quadro di valutazione "L'Unione dell'innovazione" 2014 Quadro di valutazione dei risultati dell'unione dell'innovazione per la ricerca e l'innovazione Sintesi Versione IT Imprese e industria Sintesi Quadro

Dettagli

Class CNBC Intervista al Group CEO, Mario Greco

Class CNBC Intervista al Group CEO, Mario Greco 12/03/2015 Class CNBC Intervista al Group CEO, Mario Greco Giornalista: Dott.Greco questo bilancio chiude la prima fase del suo impegno sulla società. Qual è il messaggio che arriva al mercato da questi

Dettagli

LA DECOLONIZZAZIONE. Nel 1947 l India diventa indipendente

LA DECOLONIZZAZIONE. Nel 1947 l India diventa indipendente LA DECOLONIZZAZIONE Nel 1939 quasi 4.000.000 km quadrati di terre e 710 milioni di persone (meno di un terzo del totale) erano sottoposti al dominio coloniale di una potenza europea. Nel 1941, in piena

Dettagli

Report Operativo Settimanale

Report Operativo Settimanale Report Operativo n 70 del 1 dicembre 2014 Una settimana decisamente tranquilla per l indice Ftse Mib che ha consolidato i valori attorno a quota 20000 punti. L inversione del trend negativo di medio periodo

Dettagli

La tariffa bioraria, quando conviene e consigli per il mercato libero

La tariffa bioraria, quando conviene e consigli per il mercato libero La tariffa bioraria, quando conviene e consigli per il mercato libero La nuova tariffa bioraria Il 1 luglio del 2010 entreranno in vigore le nuove tariffe biorarie fissate dall'autorità per l'energia Elettrica

Dettagli

AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA

AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA Axpo Italia AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA UN GRUPPO A DIMENSIONE EUROPEA Axpo opera direttamente in oltre 20 paesi europei L Italia è uno dei mercati principali del gruppo Axpo in Italia Alla presenza

Dettagli

Presentazione Istituzionale Ottobre 2012

Presentazione Istituzionale Ottobre 2012 Società e Servizi di IR Presentazione Istituzionale Ottobre 2012 Noi Siamo una società indipendente di consulenza specializzata in Investor Relations e Comunicazione d Impresa. Siamo una giovane realtà,

Dettagli

GRUPPO COFIDE: UTILE DEL TRIMESTRE A 13,6 MLN (PERDITA DI 2,3 MLN NEL 2014)

GRUPPO COFIDE: UTILE DEL TRIMESTRE A 13,6 MLN (PERDITA DI 2,3 MLN NEL 2014) COMUNICATO STAMPA Il Consiglio di Amministrazione approva i risultati al 31 marzo 2015 GRUPPO COFIDE: UTILE DEL TRIMESTRE A 13,6 MLN (PERDITA DI 2,3 MLN NEL 2014) Il risultato beneficia del positivo contributo

Dettagli

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli