Progetto tratta AV Treviglio-Brescia e nodo di Brescia

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Progetto tratta AV Treviglio-Brescia e nodo di Brescia"

Transcript

1 Progetto tratta AV Treviglio-Brescia e nodo di Brescia Michele Mario Elia - Amministratore Delegato di RFI Brescia, 23 aprile 2014

2 Tratta AV/AC Treviglio-Brescia: Inquadramento dell opera Core Network Corridors di interesse per l Italia Mediterraneo Scandinavia-Mediterraneo Reno-Alpi Baltico Adriatico L opera si inserisce nel Corridoio Mediterraneo, che dalla Spagna arriva alla frontiera Ucraina, che è uno dei corridoi della rete strategica transeuropea di trasporto (TEN-T core network) che collega le regioni europee più densamente popolate ed a maggior vocazione industriale.

3 Obiettivi dell Alta Velocità/Alta Capacità Corridoio Reno Alpi Corridoio Mediterraneo Corridoio Scandinavia Mediterraneo Corridoio Baltico- Adriatico Aumentare la quantità e la qualità dell offerta ferroviaria italiana e l integrazione con la rete europea, contribuire al riequilibro del sistema dei trasporti italiano oggi fortemente squilibrato a favore della strada: sono questi i fondamentali obiettivi dell Alta Velocità/Alta Capacità italiana (AV/AC), A livello nazionale, l AV/AC si accompagna a importanti interventi di riorganizzazione trasportistica e di riqualificazione delle aree attraversate: nuove stazioni, servizi ferroviari regionali e metropolitani, itinerari dedicati alle merci.. 3

4 Il sistema AV/AC: la metropolitana d Italia In pochi anni l Alta Velocità ha modificato gli usi e i costumi di milioni di persone, contraendo le distanze e diminuendo i tempi degli spostamenti. Il Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane ha realizzato oltre mille chilometri di linee Alta Velocità/Alta Capacità, la più importante opera infrastrutturale del Paese dalla fine della Seconda Guerra mondiale. Il network AV/AC Torino - Milano - Bologna - Firenze - Roma - Napoli - Salerno, completato nel 2009, ha trasformato le principali città in quartieri di un unica, grande metropoli: l Italia. Linee ferroviarie per diverse tipologie di trasporto, sia AV sia metropolitano, raddoppiando la capacità complessiva di traffico ferroviario e alleggerendo l atmosfera di oltre 600 mila tonnellate di CO2

5 Eccellenza tecnologica all insegna dell italianità Il Gruppo FS ha adottato sulle nuove linee AV/AC, primo in Europa, l European Rail Traffic Management System/European Train Control System (ERTMS/ETCS) di livello 2: un sistema all avanguardia per la gestione e il controllo del distanziamento dei treni che assicura l interoperabilità del traffico sulla rete ferroviaria europea. Il sistema ERTMS/ETCS-livello 2 ha ottenuto i più importanti riconoscimenti internazionali ed è stato scelto dall Unione Europea come standard di riferimento per garantire l interoperabilità sulla rete TEN-T. Questo sistema è stato sperimentato e realizzato in Italia da imprese italiane e dalle Ferrovie dello Stato.

6 La ripartizione della mobilità tra i vettori

7 Il sistema Alta velocità/alta capacità Rete AV/AC 1000 km Con la realizzazione della linea AV/AC Milano- Venezia, il 75% della popolazione italiana sarà servita con linee ad alta velocità TEMPI DI VIAGGIO Lines TO-MI MI-BO BO-FI RM-NA MI-BS FUTURO MI-BS :00 1: :

8 Lo stato attuale della rete ferroviaria in Lombardia km di linee 208 Km linee di Nodo di Milano BASILEA 47% a doppio binario ZURIGO 314 Località di servizio LECCO 306 Stazioni aperte al pubblico BERGAMO 2.800Treni/giorno (29% totale intera rete 9845): TORINO NOVARA MONZA BRESCIA VENEZIA Regionali (20% su totale intera rete) MILANO LODI 250 Lungo Percorso 350 Merci PAVIA PIACENZA > passeggeri/giorno GENOVA BOLOGNA 8

9 Utilizzo e capacità Linea Milano-Venezia La nuova linea AV/AC Treviglio-Brescia costituisce un infrastruttura strategica per il territorio, anche in considerazione dell elevato livello di traffico della linea esistente CAPACITA 480 tr/g TRATTA PROSSIMA ALLA SATURAZIONE 480 tr/g CAPACITA UTILIZZO 350 tr/g 240 tr/g 300 tr/g UTILIZZO 210 tr/g 140 tr/g 160 tr/g MILANO LAMBRATE TREVIGLIO BRESCIA VERONA PADOVA VENEZIA M. Tratta AV/AC Treviglio - Brescia in realizzazione con attivazione nel 2016 Linea in esercizio Linea in realizzazione

10 Tratta Treviglio-Brescia Inquadramento del progetto Lo sviluppo complessivo della tratta è di 58,2 km suddivisi in: Tratta con caratteristiche AV/AC (Vmax=300 km/h, 25 kv c.a., ERTMS liv.2) 39,6 km Interconnessione Brescia Ovest (Vmax=160 km/h, 3kV c.c., BAB c.c.) 11,7 km Ingresso Urbano in Brescia (Vmax=120 km/h, 3kV c.c., BAB c.c.) 6,9 km Territorio attraversato Milano Linea esistenate MI-VE Inserire schema tratta Brescia Sviluppo complessivo 58,2 km Comuni coinvolti dalle opere n. 29 (*) Provincia di Milano 2,6 km circa Provincia di Bergamo 25,8 km circa Provincia di Brescia 29,8 km circa Provincia di Milano 1 comune Provincia di Cremona 1 comune Provincia di Bergamo 15 comuni Provincia di Brescia 12 comuni (*) i comuni totali coinvolti sono 32 considerando anche gli interventi per la viabilità extralinea relativa all Accordo sottoscritto da RFI e la Provincia di Bergamo in data 28/09/2010, in ottemperanza a quanto prescritto dal CIPE con delibera n.81/2009 di approvazione del Progetto Definitivo 10

11 Tratta Treviglio-Brescia Inquadramento del progetto L infrastruttura ferroviaria INIZIO LINEA AV Km (km per arm. e tecnol.) Milano Inserire schema tratta INIZIO IC BS OVEST km (km AV) FINE IC BS OVEST - INIZIO IC BS PU km Brescia FINE IC BS PU km Rilevati 52,2 km Ponti e viadotti 4,1 km Gallerie artificiali 0,8 km Trincee 1,1 km 58,2 km FINE LINEA AV Km Viadotti Trincee Gallerie L opera si sviluppa per 43 km in affiancamento alla costruenda autostrada Brescia-Bergamo-Milano e per 11 km alla linea FS esistente Milano-Venezia Rilevati 11

12 Tratta Treviglio-Brescia scheda sintetica Caratteristiche tecniche Velocità di progetto 300 km/h, primo tratto 250 km/h (interc.160 km/h) Raggio planimetrico minimo m Interasse tra i binari 4,50 m (interconnessione 4 m) Armamento Alimentazione tipo 60 UIC 25 kv c.a. 50 Hz (3 kv c.c. nel nodo di Brescia) Segnalamento ERTMS/Livello 2 Costi e tempi Limite di spesa fissato dal CIPE M Attivazione Nov

13 I Vantaggi della nuova linea AV per Brescia città Per l ingresso della nuova linea in città, sarà adeguata la stazione di Brescia, che verrà riorganizzata separando le funzioni dedicate al trasporto viaggiatori regionale/metropolitano da quelle relative all alta velocità, consentendo alla clientela una più immediata fruibilità del servizio ferroviario, ed una maggiore accessibilità grazie anche al nuovo sottopasso viaggiatori. L introduzione della tecnologia di ultima generazione per il controllo e la gestione del traffico in stazione, contribuirà al miglioramento della regolarità e puntualità dei servizi.

14 Potenziamento Tecnologico e Infrastrutturale TO-PD In un operazione unica si procede al potenziamento tecnologico dell intero asse Est- Ovest e dei nodi di Torino e Milano, conseguendo aumenti di potenzialità, aumento di produttività e miglioramento della qualità del servizio Investimento sulle tecnologie da 486 milioni di euro tra il 2011 e il 2015, che con le opere infrastrutturali connesse porta l importo complessivo a 708 milioni Il più grande investimento tecnologico in Italia (RFI investe 1200 mln di euro in tecnologie; il 60% tra Torino e Padova) 14

15 TPL Accesso all infrastruttura e qualità delle tracce orario 410 mila 360 mila Area extraurbana Area suburbana MILANO 180 mila 170 mila LOMBARDIA LAZIO CAMPANIA VENETO 2 mln pendolari ROMA Distribuzione della domanda per fascia oraria 7:00 8:00 Overbooking

16 Viaggiatori Cintura Passante PM Ghisolfa Cintura Novara TRIPLO B. PC SEVESO B. MIRABELLO B.TURRO "Venezia" "Bologna" "Genova" Passante Merci Genova AV/AC B. LAMBR O Lo sviluppo del Network per il superamento dei colli di bottiglia Area metropolitana di Milano 1 Milano PG-MI Greco /MI Lambrate Upgrade Sistema di Distanziamento 2 Rho PRG 3 Monza Milano Greco Pirelli - Milano Lambrate Upgrade Sistema di Distanziamento 4 Monza PRG 5 Rho - Gallarate Interventi Infrastrutturali tra Rho e Parabiago. Upgrade sist. di distanz. Parabiago Gallarate (non finanziato) Luino 15 mln 6 Milano P.Garibaldi PRG Sesto C. 7 Milano Lambrate PRG Prima Fase :Upgrade Sistema di Distanz. 5 8 Seregno - Monza Seconda fase: 9 Milano Rogoredo Pavia Varese Gallarate Torino Quadruplicamento Torino Rho Tratta (non (Linea AV/AC) finanziato) 350 mln Prima fase Quadrupl. Milano Rogoredo - Pavia (non finanziato) 250 mln / PRG Pavia 2 Novara Rho Fiera I.D.P. Fiorenza MI Certosa Como Laveno Viagg iatori Ci ntura B.MUSOCCO Saronno Villapizzone Mortara Cadorna (F.N.M.) Seveso Bovisa Como Chiasso Lancetti MI S.Cristoforo Albairate 8 Affori 1 MI P.Garibaldi 6 Garibaldi MI P.Genova Molteno Monza Sesto S.G. Greco P. P.Martesana Milano centrale Repubblica P.Venezia Dateo Genova 4 MI P.Vittoria Mi P.Romana 9 Lecco "Genova" 3 "Bologna" "DD Venezia" "LL Venezi a" "Passante" "Merci" MI Rogoredo MI Lambrate 7 Smistamento Melegnano Segrate Vignate Melzo Pioltello L. Tavazzano Melzo Scalo Cassano Bergamo B. BERGAMO PM BIVIO ADDA Bologna Bologna (Linea AV/AC) Treviglio O. Treviglio Brescia Cremona

17 Piano TPL del Gestore CAPACITÀ SBOTTIGLIAMENTO DEI NODI Azioni organizzative, infrastrutturali e tecnologiche per l eliminazione/riduzione delle interferenze e per l incremento di capacità BREVE PERIODO - Ottimizzazione utilizzo delle stazioni attraverso stazioni elementari dedicate - Accordi Quadro MEDIO/LUNGO PERIODO - Nuove Tecnologie per il distanziamento dei treni - Piano Regolatore di Linee e stazioni QUALITA PROGETTO 500 STAZIONI REGOLARITÀ Azioni tecnologiche e infrastrutturali per il miglioramento dell accessibilità e della qualità dei servizi alla clientela. Azioni organizzative e tecnologiche per l accentramento delle funzioni di: regolazione e comando/controllo della circolazione Informazione e Comunicazione NUOVE BANCHINE INFORMAZIONE AL PUBBLICO ELIMINAZIONE BARRIERE ARCHITETTONICHE CENTRI/TORRI DI CONTROLLO

18 Finalità degli investimenti tecnologici e infrastrutturali Velocità Frequenza Como Lecco Interscambio Varese Seregno Carnate U. Busto A. Monza Bergamo 60 km Novara Magenta Albairate Mortara Pioltello Rho Rogoredo S. Cristoforo Pavia Lodi Treviglio Voghera Piacenza 30km Interscambio LP\R\S entro i 10km 10km Frequenza entro i 30km Velocità entro i 60km 18

19 Un network stazioni ad elevata qualità: progetto 500 stazioni Mission Migliorare il servizio nelle stazioni medio-piccole Obiettivi Azioni Garantire maggiore accessibilità, decoro, sicurezza e qualità percepita in stazione Aumentare la presenza di esercizi commerciali in una logica di servizi aggiuntivi utili al cliente Definizione di un network specifico riconoscibile (brand) di 433 stazioni Miglioramento del layout funzionale delle stazioni con specializzazione degli spazi (vendita biglietti, spazi commerciali, aree di attesa/sosta, selfstore h 24, distributori automatici, nuovi servizi igienici)

20 Network 500 stazioni : distribuzione territoriale 433 stazioni Focus Lombardia : n. 57 stazioni Focus Lazio : n. 75 stazioni

21 Grazie per l attenzione 21

Legnano, 5 maggio 2009. FIERA - MALPENSA: Andata / Ritorno

Legnano, 5 maggio 2009. FIERA - MALPENSA: Andata / Ritorno Legnano, 5 maggio 2009 FIERA - MALPENSA: Andata / Ritorno 1 Progetti Prioritari rete TEN e corridoi paneuropei 2 Progetto Prioritario 6 (TEN.T) e del Corridoio Paneuropeo V Connessione con il sistema dei

Dettagli

Logistica e governo del territorio La strategia di FS Carlo De Vito

Logistica e governo del territorio La strategia di FS Carlo De Vito Milano, 8 febbraio 2010 Logistica e governo del territorio La strategia di FS Carlo De Vito Il sistema delle merci nel 1980 CERTOSA GRECO MILANO CENTRALE AREA MILANESE: Gli scali merci erano localizzati

Dettagli

FS SISTEMI URBANI Mobility Conference 2011

FS SISTEMI URBANI Mobility Conference 2011 Milano 8 febbraio 2011 FS SISTEMI URBANI Mobility Conference 2011 Governo del territorio e infrastrutture per la Milano del futuro Carlo De Vito Amministratore Delegato Le connessioni italiane nei Corridoi

Dettagli

Rete Ferroviaria Italiana Gianpiero Strisciuglio, Direttore Commerciale ed Esercizio Rete

Rete Ferroviaria Italiana Gianpiero Strisciuglio, Direttore Commerciale ed Esercizio Rete Rete Ferroviaria Italiana Gianpiero Strisciuglio, Direttore Commerciale ed Esercizio Rete 1 Overview Brescia e l Europa: i corridoi della Rete TEN-T Nodo di Brescia: infrastruttura e servizi Il Piano TPL

Dettagli

Il 13 dicembre 2009 a Cassano d Adda arrivano le linee S: il treno quasi come un metrò

Il 13 dicembre 2009 a Cassano d Adda arrivano le linee S: il treno quasi come un metrò Il 13 dicembre 2009 a Cassano d Adda arrivano le linee S: il treno quasi come un metrò Quadrante Est Tratta Milano - Treviglio Cambio orario del 13 dicembre 2009 1 Il cambio orario del 13 dicembre 2009

Dettagli

Il 13 dicembre 2009 a Vignate arrivano le linee S: il treno quasi come un metrò

Il 13 dicembre 2009 a Vignate arrivano le linee S: il treno quasi come un metrò Il 13 dicembre 2009 a Vignate arrivano le linee S: il treno quasi come un metrò Quadrante Est Tratta Milano - Treviglio Cambio orario del 13 dicembre 2009 1 Il cambio orario del 13 dicembre 2009 Con il

Dettagli

Servizi garantiti TRENORD circolanti su rete FN e RFI per il giorno 29 maggio 2014

Servizi garantiti TRENORD circolanti su rete FN e RFI per il giorno 29 maggio 2014 Novara - Milano - Treviglio 10651 NOVARA 05:48 TREVIGLIO Ritardato in partenza alle ore 6:00 10650 MILANO PORTA GARIBALDI 06:17 NOVARA 10652 MILANO PORTA GARIBALDI 06:47 NOVARA 10653 NOVARA 06:18 TREVIGLIO

Dettagli

Servizi garantiti TRENORD circolanti su rete FN e RFI per il giorno 14 novembre 2014

Servizi garantiti TRENORD circolanti su rete FN e RFI per il giorno 14 novembre 2014 Novara - Milano - Treviglio 10651 NOVARA 05:48 TREVIGLIO Ritardato in partenza alle ore 6:00 10650 MILANO PORTA GARIBALDI 06:17 NOVARA 10652 MILANO PORTA GARIBALDI 06:47 NOVARA 10653 NOVARA 06:18 TREVIGLIO

Dettagli

Servizi garantiti TRENORD 06:00/09:00-18:00/21:00

Servizi garantiti TRENORD 06:00/09:00-18:00/21:00 23000 Gallarate 06:23 Varese FS 23002 Gallarate 06:53 Varese FS 23004 Treviglio 05:40 Varese FS Ritardato in partenza alle ore 6:00 23006 Treviglio 06:10 Varese FS 23008 Treviglio 06:40 Varese FS 23010

Dettagli

Servizi garantiti TRENORD circolanti su rete FN e RFI per il giorno 19 febbraio 2013

Servizi garantiti TRENORD circolanti su rete FN e RFI per il giorno 19 febbraio 2013 Novara - Milano - Treviglio Stazione Origine Ora Or 10651 NOVARA 05:48 TREVIGLIO Ritardato in partenza alle ore 6:00 10650 MILANO PORTA GARIBALDI 06:17 NOVARA 10652 MILANO PORTA GARIBALDI 06:47 NOVARA

Dettagli

L OFFERTA NEL LAZIO LO SCENARIO EVOLUTIVO. Roma li, 2 ottobre 2014

L OFFERTA NEL LAZIO LO SCENARIO EVOLUTIVO. Roma li, 2 ottobre 2014 L OFFERTA NEL LAZIO LO SCENARIO EVOLUTIVO Roma li, 2 ottobre 2014 L affluenza sui treni MONTEROTONDO LADISPOLI COLLEFERRO CAMPOLEONE APRILIA Un network stazioni ad elevata qualità: progetto 500 stazioni

Dettagli

Quadrante Est Tratta Milano - Treviglio Cambio Orario del 13 dicembre 2009

Quadrante Est Tratta Milano - Treviglio Cambio Orario del 13 dicembre 2009 Il 13 dicembre 2009 a Pioltello un treno e più ogni 15 minuti: le linee S raddoppiano e e la stazione diventa crocevia per il Passante, Lambrate, Centrale e Greco Quadrante Est Tratta Milano - Treviglio

Dettagli

Dal 13 dicembre 2009 a Crema tante possibilità in più per spostarsi verso Bergamo, Milano e Brescia

Dal 13 dicembre 2009 a Crema tante possibilità in più per spostarsi verso Bergamo, Milano e Brescia Dal 13 dicembre 2009 a Crema tante possibilità in più per spostarsi verso Bergamo, Milano e Brescia Quadrante Est Tratta Cremona - Treviglio Cambio orario del 13 dicembre 2009 1 Il cambio orario del 13

Dettagli

DAL 27 FEBBRAIO 27 MARZO 2010 LINEA CINTURA DI MILANO MODIFICHE CIRCOLAZIONE TRENI

DAL 27 FEBBRAIO 27 MARZO 2010 LINEA CINTURA DI MILANO MODIFICHE CIRCOLAZIONE TRENI LINEA CINTURA DI MODIFICHE CIRCOLAZIONE TRENI Nei giorni sottoindicati, per lavori programmati di manutenzione, i seguenti treni subiranno variazioni. TRENI REGIONALI Da per LODI- R 20405 7.00 8.41 PARTE

Dettagli

SERVIZI GARANTITI TRENORD Sciopero del 27/11/2015

SERVIZI GARANTITI TRENORD Sciopero del 27/11/2015 S5 TREVIGLIO - MILANO - VARESE 23006 TREVIGLIO 6:10 VARESE 8:17 23000 GALLARATE 6:23 VARESE 6:47 23008 TREVIGLIO 6:40 VARESE 8:47 23002 GALLARATE 6:53 VARESE 7:17 23010 TREVIGLIO 7:10 VARESE 9:17 Termina

Dettagli

Ingresso urbano dell interconnessione di Brescia Ovest

Ingresso urbano dell interconnessione di Brescia Ovest Infrastrutture ferroviarie strategiche definite dalla Legge Obiettivo n. 443/01 Tratta AV/AC Milano-Verona Lotto funzionale Treviglio Brescia Ingresso urbano dell interconnessione di Brescia Ovest Ottobre

Dettagli

Materiale per accompagnare l avvio dei nuovi servizi ferroviari del 13 dicembre 2009

Materiale per accompagnare l avvio dei nuovi servizi ferroviari del 13 dicembre 2009 Quadrante Est I nuovi orari ferroviari sulla tratta Milano-Treviglio Materiale per accompagnare l avvio dei nuovi servizi ferroviari del 13 dicembre 2009 22/10/2009 1 Il cambio orario di dicembre 2009

Dettagli

Servizi garantiti TRENORD circolanti su rete FERROVIENORD e RFI per il giorno 27 gennaio 2012

Servizi garantiti TRENORD circolanti su rete FERROVIENORD e RFI per il giorno 27 gennaio 2012 Variazioni d'orario\limitazioni ai treni TRENORD circolanti su rete FERROVIENORD e RFI in partenza precedente all'inizio dello sciopero per il giorno 26 gennaio 2012 Milano Cadorna- Varese -Laveno 84 Laveno

Dettagli

Servizi garantiti TRENORD per il giorno 18 ottobre 2013 dalle 6:00 alle 9:00 e dalle 18:00 alle 21:00

Servizi garantiti TRENORD per il giorno 18 ottobre 2013 dalle 6:00 alle 9:00 e dalle 18:00 alle 21:00 Servizi garantiti TRENORD per il giorno 18 ottobre 2013 dalle 6:00 alle 9:00 e dalle 18:00 alle 21:00 S6 - Milano - Novara - Treviglio Direzione Novara 10650 MILANO PORTA GARIBALDI 06:17 NOVARA 07:12 10652

Dettagli

Progetti e servizi per la mobilità regionale

Progetti e servizi per la mobilità regionale ECORailS Progetti e servizi per la mobilità regionale in Regione Lombardia Elena Foresti, Giorgio Stagni Brescia, 14.04.2011 1 Il trasporto regionale in Lombardia 1.920 km di linee con oltre 400 stazioni

Dettagli

Il 13 dicembre 2009 parte il nuovo servizio Treviglio Cle Bergamo. Quadrante Est Tratta Bergamo - Treviglio Cambio orario del 13 dicembre 2009

Il 13 dicembre 2009 parte il nuovo servizio Treviglio Cle Bergamo. Quadrante Est Tratta Bergamo - Treviglio Cambio orario del 13 dicembre 2009 Il 13 dicembre 2009 parte il nuovo servizio Treviglio Cle Bergamo Quadrante Est Tratta Bergamo - Treviglio Cambio orario del 13 dicembre 2009 1 Il cambio orario del 13 dicembre 2009 Con il cambio orario

Dettagli

Il 13 dicembre 2009 nuovi servizi per Milano e Treviglio Cle - Bergamo. Quadrante Est Tratta Bergamo - Treviglio Cambio orario del 13 dicembre 2009

Il 13 dicembre 2009 nuovi servizi per Milano e Treviglio Cle - Bergamo. Quadrante Est Tratta Bergamo - Treviglio Cambio orario del 13 dicembre 2009 Il 13 dicembre 2009 nuovi servizi per Milano e Treviglio Cle - Bergamo Quadrante Est Tratta Bergamo - Treviglio Cambio orario del 13 dicembre 2009 1 Il cambio orario del 13 dicembre 2009 Con il cambio

Dettagli

DAL 17 AL 19 APRILE 2015 NODO DI MILANO MODIFICHE CIRCOLAZIONE TRENI

DAL 17 AL 19 APRILE 2015 NODO DI MILANO MODIFICHE CIRCOLAZIONE TRENI NODO DI MODIFICHE CIRCOLAZIONE TRENI Dal 17 al 19 aprile 2015 sono previsti lavori di potenziamento infrastrutturale nel Nodo di Milano, che comporteranno ritardi, cancellazioni e sostituzioni con bus,

Dettagli

ACCORDO DI PROGRAMMA TRA COMUNE DI MILANO REGIONE LOMBARDIA E FERROVIE DELLO STATO ITALIANE

ACCORDO DI PROGRAMMA TRA COMUNE DI MILANO REGIONE LOMBARDIA E FERROVIE DELLO STATO ITALIANE TRASFORMAZIONE URBANISTICA DELLE AREE FERROVIARIE DISMESSE E POTENZIAMENTO DEL SISTEMA FERROVIARIO DI MILANO Comune di Milano ACCORDO DI PROGRAMMA TRA COMUNE DI MILANO REGIONE LOMBARDIA E FERROVIE DELLO

Dettagli

MOBILITY CONFERENCE 2015

MOBILITY CONFERENCE 2015 MOBILITY CONFERENCE 2015 IL GOVERNO DELLE CITTÀ METROPOLITANE PER LA COMPETITIVITÀ DEL TERRITORIO Opportunità, nodi da sciogliere e possibili soluzioni per costruire la mobilità del futuro. Milano, 9 febbraio

Dettagli

Potenziamento del Nodo di Genova e Terzo Valico dei Giovi

Potenziamento del Nodo di Genova e Terzo Valico dei Giovi Potenziamento del Nodo di Genova e Terzo Valico dei Giovi Inquadramento di rete Investimenti Terzo Valico dei Giovi Potenziamento Nodo di Genova Marsiglia Ventimiglia Collegamento del sistema portuale

Dettagli

VARIAZIONI ALLA CIRCOLAZIONE

VARIAZIONI ALLA CIRCOLAZIONE VARIAZIONI ALLA CIRCOLAZIONE LINEE: S5 VARESE TREVIGLIO, VARESE, S6 NOVARA TREVIGLIO, DOMODOSSOLA ARONA, CREMONA, VOGHERA, MALPENSA MODIFICHE ALLA CIRCOLAZIONE 30 OTTOBRE - 02 NOVEMBRE 2014 Informiamo

Dettagli

Il 12 giugno 2011 a Albairate Vermezzo arrivano la linea S9 e il nuovo servizio Mortara-Milano

Il 12 giugno 2011 a Albairate Vermezzo arrivano la linea S9 e il nuovo servizio Mortara-Milano Il 12 giugno 2011 a Albairate Vermezzo arrivano la linea S9 e il nuovo servizio Mortara-Milano Quadrante Sud Tratta Milano - Mortara Cambio Orario del 12 giugno 2011 1 Il cambio orario del 12 giugno 2011

Dettagli

CONTRATTO DI SERVIZIO

CONTRATTO DI SERVIZIO SCHEMA DI ALLEGATI AL CONTRATTO DI SERVIZIO PER IL TRASPORTO PUBBLICO FERROVIARIO DI INTERESSE REGIONALE E LOCALE TRA REGIONE LOMBARDIA E TRENORD S.r.l. RELATIVO AGLI ANNI 2015 2020 CdS_TN_2015_ALLEGATI_v15.docx

Dettagli

Il 12 giugno 2011 a Abbiategrasso parte il nuovo servizio R Mortara-Milano e la linea S9 arriva ad Albairate

Il 12 giugno 2011 a Abbiategrasso parte il nuovo servizio R Mortara-Milano e la linea S9 arriva ad Albairate Il 12 giugno 2011 a Abbiategrasso parte il nuovo servizio R Mortara-Milano e la linea S9 arriva ad Albairate Quadrante Sud Tratta Milano - Mortara Cambio Orario del 12 giugno 2011 1 Il cambio orario del

Dettagli

Linea di accesso sud alla galleria di base del Brennero I progetti di potenziamento RFI per lo sviluppo del traffico merci

Linea di accesso sud alla galleria di base del Brennero I progetti di potenziamento RFI per lo sviluppo del traffico merci Linea di accesso sud alla galleria di base del Brennero I progetti di potenziamento RFI per lo sviluppo del traffico merci Marzo 2015 Il contesto europeo: i Core Corridors che interessano l Italia Corridoio

Dettagli

ALTA VELOCITA / ALTA CAPACITA

ALTA VELOCITA / ALTA CAPACITA ALTA VELOCITA / ALTA CAPACITA Ponte strallato sul Po (tratta AV/AC Milano-Bologna) PRESENTAZIONE 29.11.2010 RETE ALTA VELOCITA / ALTA CAPACITA Con treno ad Alta Velocità si intende un convoglio per il

Dettagli

Relazioni e opportunità comuni fra Milano e il Canton Ticino

Relazioni e opportunità comuni fra Milano e il Canton Ticino Relazioni e opportunità comuni fra Milano e il Canton Ticino Direttore Settore Attuazione Mobilità Trasporti Ambiente Corridoi Europei in Italia (Reti TEN) Milano: una posizione strategica rispetto alle

Dettagli

FNM: COSA SUCCEDE. GIOVEDI 28 maggio ORE 21 SALA CONFERENZE BIBLIOTECA CIVICA

FNM: COSA SUCCEDE. GIOVEDI 28 maggio ORE 21 SALA CONFERENZE BIBLIOTECA CIVICA Il Circolo Pd di Castellanza organizza una ASSEMBLEA PUBBLICA SU FNM: COSA SUCCEDE GIOVEDI 28 maggio ORE 21 SALA CONFERENZE BIBLIOTECA CIVICA Aprile 2001 Atto integrativo all'accordo di programma Giugno

Dettagli

UNIONE INDUSTRIALE DI TORINO CONFINDUSTRIA GENOVA CORRIDOIO 6 GENOVA-ROTTERDAM

UNIONE INDUSTRIALE DI TORINO CONFINDUSTRIA GENOVA CORRIDOIO 6 GENOVA-ROTTERDAM ASSOLOMBARDA UNIONE INDUSTRIALE DI TORINO CONFINDUSTRIA GENOVA CORRIDOIO 6 GENOVA-ROTTERDAM Dicembre 2012 1. Inquadramento territoriale e programmatico Il Corridoio n. 6 della rete europea TEN-T riguarda

Dettagli

EXPO 2015 Infrastrutture e sistema della mobilità per l Expo l. MOBILITY CONFERENCE Milano, 10 febbraio 2009

EXPO 2015 Infrastrutture e sistema della mobilità per l Expo l. MOBILITY CONFERENCE Milano, 10 febbraio 2009 EXPO 2015 Infrastrutture e sistema della mobilità per l Expo l 2015 MOBILITY CONFERENCE Milano, 10 febbraio 2009 LE OPERE ESSENZIALI (FONDI STATALI EXPO) PRIVATI PREVISTI COMUNI PROVINCIA REGIONE INTERVENTI

Dettagli

Percorso Ciclabile di Interesse Regionale

Percorso Ciclabile di Interesse Regionale SCHEDA DESCRITTIVA PCIR 09 Navigli Allegato 2 Percorso Ciclabile di Interesse Regionale 09 Navigli Lunghezza: 66 Km Territori provinciali attraversati: Milano Collegamenti con: altri percorsi ciclabili

Dettagli

alta velocità per il Ticino?

alta velocità per il Ticino? AlpTransit 2019: un futuro ad alta velocità per il Ticino? 24 marzo 2011 SUPSI, Lugano-Trevano Alptransit e le infrastrutture italiane del Nordovest: stato di avanzamento, problemi e prospettive Vittorio

Dettagli

ASSOLOMBARDA UNIONE INDUSTRIALE DI TORINO CONFINDUSTRIA GENOVA ACCESSIBILITA A MALPENSA

ASSOLOMBARDA UNIONE INDUSTRIALE DI TORINO CONFINDUSTRIA GENOVA ACCESSIBILITA A MALPENSA ASSOLOMBARDA UNIONE INDUSTRIALE DI TORINO CONFINDUSTRIA GENOVA ACCESSIBILITA A MALPENSA Dicembre 2011 1. Inquadramento territoriale e programmatico L aeroporto di Malpensa è localizzato in una delle aree

Dettagli

IL PASSANTE DI MILANO

IL PASSANTE DI MILANO MILANO FERROVIE IL PASSANTE DI MILANO Il collegamento ferroviario passante di Milano, al suo completamento, grazie a una linea di 10,4 chilometri in gran parte in galleria, e a sette stazioni, consentirà

Dettagli

Elenco linee Trenord. Elenco linee Trenord

Elenco linee Trenord. Elenco linee Trenord S1 (Nord) Saronno Bovisa...2 S1 (Sud) Lodi Pta Garibaldi...3 S2 (Nord) Mariano-Meda-Seveso Cormano...4 S3 (Nord) Saronno Bovisa...5 S4 (Nord) Camnago Lentate-Seveso Cormano...6 S5 (Est) Treviglio Pta Garibaldi...7

Dettagli

Il Piano di Governo del Territorio. Le infrastrutture necessarie al progresso della città di Giampio Bracchi

Il Piano di Governo del Territorio. Le infrastrutture necessarie al progresso della città di Giampio Bracchi Il Piano di Governo del Territorio Le infrastrutture necessarie al progresso della città di Giampio Bracchi 1 Premessa: Come ci si sposta nell area metropolitana milanese? Non si può non inquadrare Milano

Dettagli

Capitolo 7. Infrastrutture

Capitolo 7. Infrastrutture Capitolo 7 Infrastrutture Variabili e indicatori utilizzati: Dotazione infrastrutturale viaria Dotazione infrastrutturale ferroviaria Numero di autovetture circolanti Numero di veicoli per trasporto merci

Dettagli

Il 13 giugno 2010 a Melegnano la S1 raddoppia

Il 13 giugno 2010 a Melegnano la S1 raddoppia Il 13 giugno 2010 a Melegnano la S1 raddoppia Quadrante Sud Tratta Milano - Lodi Materiale per accompagnare l avvio dei nuovi servizi ferroviari del 13 giugno 2010 1 Il cambio orario del 13 giugno 2010

Dettagli

ASSOLOMBARDA UNIONE INDUSTRIALE CONFINDUSTRIA CONFINDUSTRIA MILANO DI TORINO GENOVA MONZA E BRIANZA CORRIDOIO RENO-ALPI

ASSOLOMBARDA UNIONE INDUSTRIALE CONFINDUSTRIA CONFINDUSTRIA MILANO DI TORINO GENOVA MONZA E BRIANZA CORRIDOIO RENO-ALPI ASSOLOMBARDA UNIONE INDUSTRIALE CONFINDUSTRIA CONFINDUSTRIA MILANO DI TORINO GENOVA MONZA E BRIANZA CORRIDOIO RENO-ALPI Gennaio 2016 1. Inquadramento territoriale e programmatico Il Corridoio Reno-Alpi

Dettagli

N 34. N. treno da Ora part. a Note

N 34. N. treno da Ora part. a Note N 34 segue Linea Aosta - Prè Saint Didier 4274 Prè Saint Didier 19.42 Aosta Linea Arona - Novara - Alessandria 4703 Novara 7.14 Alessandria 4705 Arona 7.56 Novara 4709 Oleggio 6.13 Novara 4712 Novara 6.00

Dettagli

Stazione Expo 2015: le iniziative del Gruppo FS Italiane. 7 febbraio 2015

Stazione Expo 2015: le iniziative del Gruppo FS Italiane. 7 febbraio 2015 Stazione Expo 2015: le iniziative del Gruppo FS Italiane 7 febbraio 2015 Stazione Expo 2015: le iniziative del Gruppo FS Italiane Treni e biglietti per Expo Milano 2015 Progetto stazioni Collegamenti con

Dettagli

II JORNADA EUROPEA SOBRE ALTA VELOCIDAD Y TERRITORIO

II JORNADA EUROPEA SOBRE ALTA VELOCIDAD Y TERRITORIO II JORNADA EUROPEA SOBRE ALTA VELOCIDAD Y TERRITORIO ACTIVIDADES EN TORNO A LAS ESTACIONES DE ALTA VELOCIDAD FERROVIARIA GAS architettura giuseppe chiodin andrea aiazza architetti associati Via Saluzzo

Dettagli

ASSOLOMBARDA UNIONE INDUSTRIALE DI TORINO CONFINDUSTRIA GENOVA ACCESSIBILITA A MALPENSA

ASSOLOMBARDA UNIONE INDUSTRIALE DI TORINO CONFINDUSTRIA GENOVA ACCESSIBILITA A MALPENSA ASSOLOMBARDA UNIONE INDUSTRIALE DI TORINO CONFINDUSTRIA GENOVA ACCESSIBILITA A MALPENSA Dicembre 2008 1. Inquadramento territoriale e programmatico L aeroporto di Malpensa è localizzato in una delle aree

Dettagli

ASSOLOMBARDA UNIONE INDUSTRIALE DI TORINO CONFINDUSTRIA GENOVA. CORRIDOIO Reno-Alpi. (ex Corridoio 6 Genova-Rotterdam )

ASSOLOMBARDA UNIONE INDUSTRIALE DI TORINO CONFINDUSTRIA GENOVA. CORRIDOIO Reno-Alpi. (ex Corridoio 6 Genova-Rotterdam ) ASSOLOMBARDA UNIONE INDUSTRIALE DI TORINO CONFINDUSTRIA GENOVA CORRIDOIO Reno-Alpi (ex Corridoio 6 Genova-Rotterdam ) Dicembre 2014 1. Inquadramento territoriale e programmatico Il Corridoio Reno-Alpi

Dettagli

La linea S9 a Corsico: il treno quasi come un metrò per Milano, Monza, Seregno, Saronno

La linea S9 a Corsico: il treno quasi come un metrò per Milano, Monza, Seregno, Saronno La linea S9 a Corsico: il treno quasi come un metrò per Milano, Monza, Seregno, Saronno Quadrante Sud Tratta Milano - Mortara Con percorso e tariffe aggiornate al 1.1.2013 1 La nuova linea S9 a Corsico

Dettagli

Ecco tutte le novità che verranno introdotte con il nuovo orario del servizio ferroviario regionale che entrerà in vigore il prossimo 12 dicembre.

Ecco tutte le novità che verranno introdotte con il nuovo orario del servizio ferroviario regionale che entrerà in vigore il prossimo 12 dicembre. Ecco tutte le novità che verranno introdotte con il nuovo orario del servizio ferroviario regionale che entrerà in vigore il prossimo 12 dicembre. "Come ho già avuto modo di affermare - è il commento dell'assessore

Dettagli

Il 13 dicembre 2009 a Melegnano arriva la S1: Milano e Lodi più vicine, grazie alle linee S

Il 13 dicembre 2009 a Melegnano arriva la S1: Milano e Lodi più vicine, grazie alle linee S Il 13 dicembre 2009 a Melegnano arriva la S1: Milano e Lodi più vicine, grazie alle linee S Quadrante Sud Tratta Milano - Lodi Materiale per accompagnare l avvio dei nuovi servizi ferroviari del 13 dicembre

Dettagli

Roma, 6 maggio 2008. Piani di sviluppo e programma investimenti infrastrutturali di FS

Roma, 6 maggio 2008. Piani di sviluppo e programma investimenti infrastrutturali di FS Roma, 6 maggio 2008 Piani di sviluppo e programma investimenti infrastrutturali di FS La Legge Finanziaria 2006-2007 2007 La riduzione dei trasferimenti finanziari previsti nella Legge Finanziaria 2006-2007

Dettagli

9 dicembre 2012: la linea S9 arriva a Ceriano Laghetto-Solaro. il treno quasi come un metrò

9 dicembre 2012: la linea S9 arriva a Ceriano Laghetto-Solaro. il treno quasi come un metrò 9 dicembre 2012: la linea S9 arriva a Ceriano Laghetto-Solaro. il treno quasi come un metrò Quadrante Nord Tratta Saronno - Seregno Materiale per accompagnare l avvio dei nuovi servizi ferroviari del 9

Dettagli

Dal 9 dicembre 2012 la linea S9 arriva a Saronno

Dal 9 dicembre 2012 la linea S9 arriva a Saronno Dal 9 dicembre 2012 la linea S9 arriva a Saronno Quadrante Nord Tratta Saronno - Seregno Materiale per accompagnare l avvio dei nuovi servizi ferroviari del 9 dicembre 2012 1 Un nuovo servizio per Monza

Dettagli

Nuova Organizzazione Territoriale Focus Direzione Investimenti

Nuova Organizzazione Territoriale Focus Direzione Investimenti Roma 21 luglio 2009 Nuova Organizzazione Territoriale Focus Direzione Investimenti Incontro con OOSS Nazionali Novità introdotte Accorpamento nella Direzione di tutti i progetti di investimento di tipo

Dettagli

Evoluzione del sistema ferroviario. Marsiglia, 29 marzo 2005

Evoluzione del sistema ferroviario. Marsiglia, 29 marzo 2005 Evoluzione del sistema ferroviario Marsiglia, 29 marzo 2005 Progetti Prioritari della rete TEN e corridoi Paneuropei interessanti l Italia Tratti italiani del Progetto Prioritario 6 (TEN) e del Corridoio

Dettagli

YOUR WAY TO EXPO. Trenord è rivenditore ufficiale

YOUR WAY TO EXPO. Trenord è rivenditore ufficiale YOUR WAY TO EXPO Trenord è rivenditore ufficiale 1 Rivenditore autorizzato LA LOMBARDIA SU FERRO TRENORD è nata il 3 maggio 2011 dalla fusione di due aziende leader nel trasporto ferroviario Trenitalia

Dettagli

16 maggio 2013 Regione Lombardia DG Infrastrutture e Mobilità. Tavolo territoriale SFR per il Quadrante Est

16 maggio 2013 Regione Lombardia DG Infrastrutture e Mobilità. Tavolo territoriale SFR per il Quadrante Est 16 maggio 2013 Regione Lombardia DG Infrastrutture e Mobilità Tavolo territoriale SFR per il Quadrante Est Tavolo territoriale del SFR - Quadrante Est Tavolo Numero dir Nome direttrice Tipo linea Numero

Dettagli

4. GLI ITINERARI ALTERNATIVI

4. GLI ITINERARI ALTERNATIVI 4. GLI ITINERARI ALTERNATIVI 4.1 EVOLUZIONE DEI PROGRAMMI 4.1.1 Generalità Le grandi opere di potenziamento infrastrutturale in corso di realizzazione, fra le quali fondamentali i quadruplicamenti AC delle

Dettagli

LA TANGENZIALE EST ESTERNA DI MILANO

LA TANGENZIALE EST ESTERNA DI MILANO LA TANGENZIALE EST ESTERNA DI MILANO Maggio 2010 LA TANGENZIALE EST ESTERNA DI MILANO La Tangenziale Est Esterna di Milano si inserisce in un ampio quadro di potenziamento della grande viabilità di Milano

Dettagli

Le infrastrutture ferroviarie del Nord Est

Le infrastrutture ferroviarie del Nord Est Le infrastrutture ferroviarie del Nord Est Grazie agli interventi di potenziamento infrastrutturale e di ammodernamento tecnologico delle linee ferroviarie del Nord Est portati a termine negli ultimi anni

Dettagli

Velocità Napoli - Roma. Dario Gentile

Velocità Napoli - Roma. Dario Gentile Indagine sugli effetti della linea Alta Velocità Napoli - Roma 1 Dario Gentile Introduzione Analisi dei flussi di traffico passeggeri in auto e treno sulla relazione Napoli - Roma Risultati dell indagine

Dettagli

La linea Firenze-Empoli-Pisa

La linea Firenze-Empoli-Pisa La linea Firenze-Empoli-Pisa La variante Signa-Montelupo La variante Signa-Montelupo La realizzazione della variante Signa-Montelupo sulla linea Firenze-Empoli-Pisa consentirà il potenziamento del servizio

Dettagli

Il nodo di bologna come esempio di integrazione nell ambito del sistema ferroviario

Il nodo di bologna come esempio di integrazione nell ambito del sistema ferroviario 1 La riqualificazione delle grandi infrastrutture Il nodo di bologna come esempio di integrazione nell ambito del sistema ferroviario ing. Vincenzo Conforti 1 Scelte economiche e tecniche nel Nodo di Bologna

Dettagli

I principali aeroporti nazionali ed il collegamento alla rete ferroviaria. Febbraio 2015

I principali aeroporti nazionali ed il collegamento alla rete ferroviaria. Febbraio 2015 I principali aeroporti nazionali ed il collegamento alla rete ferroviaria Febbraio 2015 Traffico passeggeri dei principali Aeroporti nazionali - 2014 Aeroporto Nazionali Internazionali di cui C. Europea

Dettagli

S.R.L. RICERCA VIABILITA AMBIENTE PRESENTAZIONE AZIENDALE

S.R.L. RICERCA VIABILITA AMBIENTE PRESENTAZIONE AZIENDALE S.R.L. RICERCA VIABILITA AMBIENTE PRESENTAZIONE AZIENDALE Dove siamo TREZZANO SUL NAVIGLIO Viale Cristoforo Colombo, 23 20090 - Trezzano sul Naviglio - Milano Tel. +39.02.48400557 Fax. +39.02.48400429

Dettagli

WORKSHOP. Lo stato della programmazione delle infrastrutture portuali e ferroviarie. «Parte II» Antonino Vitetta

WORKSHOP. Lo stato della programmazione delle infrastrutture portuali e ferroviarie. «Parte II» Antonino Vitetta WORKSHOP ROMA TRENTUNOMARZODUEMILAQUINDICI ANNO ACCADEMICO DUEMILAQUATTORIDCII/DUEMILAQUINDICI Lo stato della programmazione delle infrastrutture portuali e ferroviarie «Parte II» Antonino Vitetta Obiettivi

Dettagli

UNIONE INDUSTRIALE DI TORINO CONFINDUSTRIA GENOVA ACCESSIBILITA A MALPENSA

UNIONE INDUSTRIALE DI TORINO CONFINDUSTRIA GENOVA ACCESSIBILITA A MALPENSA ASSOLOMBARDA UNIONE INDUSTRIALE DI TORINO CONFINDUSTRIA GENOVA ACCESSIBILITA A MALPENSA Gennaio 2010 1. Inquadramento territoriale e programmatico L aeroporto di Malpensa è localizzato in una delle aree

Dettagli

LE POLITICHE E LE INIZIATIVE FS PER L AREA METROPOLITANA MILANESE

LE POLITICHE E LE INIZIATIVE FS PER L AREA METROPOLITANA MILANESE LE POLITICHE E LE INIZIATIVE FS PER L AREA METROPOLITANA MILANESE Le politiche e le iniziative FS per l area metropolitana milanese Continuità delle azioni strategiche individuate: L organizzazione funzionale

Dettagli

Il ruolo del nuovo Corridoio multimodale Italia-Svizzera nel ridisegno dei trasporti e della logistica del Nord Italia

Il ruolo del nuovo Corridoio multimodale Italia-Svizzera nel ridisegno dei trasporti e della logistica del Nord Italia Il ruolo del nuovo Corridoio multimodale Italia-Svizzera nel ridisegno dei trasporti e della logistica del Nord Italia Oliviero Baccelli Direttore Università Bocconi 03 Dicembre 2015 Obiettivi, contesto

Dettagli

11 dicembre 2011 a Pavia arriva la suburbana S13: il treno quasi come un metrò

11 dicembre 2011 a Pavia arriva la suburbana S13: il treno quasi come un metrò 11 dicembre 2011 a Pavia arriva la suburbana S13: il treno quasi come un metrò Pavia - 3 Dicembre 2011 Elena Foresti DG Infrastrutture e Mobilità, Regione Lombardia 1 11 dicembre a Pavia arriva la suburbana

Dettagli

Chiavenna. Colico. Tirano. Lecco. Bergamo. Carnate. Bergamo. Lissone-Muggiò. Venezia

Chiavenna. Colico. Tirano. Lecco. Bergamo. Carnate. Bergamo. Lissone-Muggiò. Venezia Luzern / Zürich Airolo Ambri-Piotta Faido Lavorgo Bodio Biasca RE10 S10 Chiavenna Camedo Bern Genève Palagnedra Verdasio Intragna Sesto Calende Cavigliano Verscio Besozzo Tegna Ponte Brolla Locarno Solduno

Dettagli

9 giugno 2013 a Pieve Emanuele arriva la suburbana S13: il treno quasi come un metrò

9 giugno 2013 a Pieve Emanuele arriva la suburbana S13: il treno quasi come un metrò 9 giugno 2013 a Pieve Emanuele arriva la suburbana S13: il treno quasi come un metrò Guida al servizio S13 a Pieve Emanuele Materiale illustrativo degli orari, fermate, tariffe e biglietti del Servizio

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA. tra. Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Regione del Veneto RFI Spa Comune di Vicenza Camera di Commercio di Vicenza

PROTOCOLLO D INTESA. tra. Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Regione del Veneto RFI Spa Comune di Vicenza Camera di Commercio di Vicenza giunta regionale 9^ legislatura ALLEGATOA alla Dgr n. 1241 del 22 luglio 2014 pag. 1/6 PROTOCOLLO D INTESA per l attraversamento del territorio vicentino con la linea AV/AC Verona-Padova tra Ministero

Dettagli

ASSOLOMBARDA UNIONE INDUSTRIALE DI TORINO CONFINDUSTRIA GENOVA ACCESSIBILITA A EXPO 2015

ASSOLOMBARDA UNIONE INDUSTRIALE DI TORINO CONFINDUSTRIA GENOVA ACCESSIBILITA A EXPO 2015 ASSOLOMBARDA UNIONE INDUSTRIALE DI TORINO CONFINDUSTRIA GENOVA ACCESSIBILITA A EXPO 2015 Dicembre 2008 1. Inquadramento territoriale e programmatico L esposizione universale che si realizzerà a Milano

Dettagli

Emergenze di oggi prospettive per il domani

Emergenze di oggi prospettive per il domani Assimpredil Ance Emergenze di oggi prospettive per il domani Avv. Marzio Agnoloni Presidente Milano Serravalle-Milano Tangenziali S.p.A. 12 maggio 2014 Profilo della Società Milano Serravalle Milano Tangenziali

Dettagli

Incrementi prestazionali della rete AV/AC conseguibili con ETR 1000

Incrementi prestazionali della rete AV/AC conseguibili con ETR 1000 Incrementi prestazionali della rete AV/AC conseguibili con ETR 1000 Caratteristiche della rete AV/AC italiana La rete ferroviaria AV/AC in Italia presenta un assetto e una conformazione ( curve minime

Dettagli

LINEA FERROVIARIA ALTA VELOCITA

LINEA FERROVIARIA ALTA VELOCITA LINEA FERROVIARIA ALTA VELOCITA BRESCIA - VERONA Conferenza Stampa Sabato 3 Ottobre 2015 Il parere del Comune di Brescia Rigorosa analisi trasportistica del progetto Parere approvato dal Consiglio comunale

Dettagli

Le strategie per il trasporto pubblico di Brescia. Stefano Sbardella Responsabile Settore Mobilità e TPL - Comune di Brescia

Le strategie per il trasporto pubblico di Brescia. Stefano Sbardella Responsabile Settore Mobilità e TPL - Comune di Brescia Le strategie per il trasporto pubblico di Brescia Stefano Sbardella Responsabile Settore Mobilità e TPL - Comune di Brescia LA MOBILITA DI BRESCIA IN NUMERI PRIORITA e CRITERI di PIANIFICAZIONE P.U.M.S.

Dettagli

APPROFONDIMENTI AMBIENTALI

APPROFONDIMENTI AMBIENTALI AEROPORTO DI MILANO MALPENSA NUOVO MASTER PLAN AEROPORTUALE PROCEDURA DI V.I.A. INTEGRAZIONI VOLONTARIE APPROFONDIMENTI AMBIENTALI ALLEGATO 1 - ACCESSIBILITA ALL AEROPORTO Aprile 2012 Allegato 1 Accessibilità

Dettagli

11 dicembre 2011 a Pavia arriva la suburbana S13: il treno quasi come un metrò

11 dicembre 2011 a Pavia arriva la suburbana S13: il treno quasi come un metrò 11 dicembre 2011 a Pavia arriva la suburbana S13: il treno quasi come un metrò Quadrante Sud Tratta Milano - Pavia Materiale per accompagnare l avvio dei nuovi servizi ferroviari del 11 dicembre 2011 1

Dettagli

11 dicembre 2011 a Locate arriva la suburbana S13: il treno quasi come un metrò

11 dicembre 2011 a Locate arriva la suburbana S13: il treno quasi come un metrò 11 dicembre 2011 a Locate arriva la suburbana S13: il treno quasi come un metrò Quadrante Sud Tratta Milano - Pavia Materiale per accompagnare l avvio dei nuovi servizi ferroviari del 11 dicembre 2011

Dettagli

VIII CONVEGNO NAZIONALE ASSTRA

VIII CONVEGNO NAZIONALE ASSTRA Bari, 8 giugno 2011 VIII CONVEGNO NAZIONALE ASSTRA FOCUS SUI SISTE DI ATTREZZAGGIO E SICUREZZA DELLE FERROVIE Giovanni Costa Direttore Tecnico Rete Ferroviaria Italiana Lo sviluppo della mobilità nei piani

Dettagli

I Trasporti multi-modali, ostacoli e opportunità

I Trasporti multi-modali, ostacoli e opportunità Intermodal Connections in the Adriatic Ionian Macro Region I Trasporti multi-modali, ostacoli e opportunità Roberto Laghezza Direttore Direttrice Adriatica Ancona, 02 Luglio 2015 La Rete TEN-T che attraversa

Dettagli

IL NUOVO PIANO COMMERCIALE DI RFI. Bologna, 16 Dicembre 2014

IL NUOVO PIANO COMMERCIALE DI RFI. Bologna, 16 Dicembre 2014 IL NUOVO PIANO COMMERCIALE DI RFI Bologna, 16 Dicembre 2014 1 Recast - Strategia di sviluppo dell infrastruttura Rif. Direttiva 2012/34/UE del 21 novembre 2012 art. 8 Entro il 16 dicembre 2014, ogni Stato

Dettagli

Ferroviario e dell Alta Velocità. Milano, 15 marzo 2014

Ferroviario e dell Alta Velocità. Milano, 15 marzo 2014 Lo sviluppo del Trasporto Ferroviario e dell Alta Velocità in Italia Milano, 15 marzo 2014 Lo sviluppo della mobilità in treno: i grandi corridoi europei La rete TEN (Trans European Network) gioca un ruolo

Dettagli

AFFORI Intervento: appalto integrato per la nuova stazione di Affori e le opere sostitutive di 2 passaggi a livello.

AFFORI Intervento: appalto integrato per la nuova stazione di Affori e le opere sostitutive di 2 passaggi a livello. CERCA in Varesenews: cerca nel web: cerca Archivio Newsletter Lombardia - Ecco l'elenco delle opere in cantiere Tutti i nuovi investimenti TRATTA URBANA CADORNA-BOVISA Intervento: completamento del quadruplicamento

Dettagli

Capitolo 2 Infrastrutture e mobilità

Capitolo 2 Infrastrutture e mobilità Capitolo 2 Infrastrutture e mobilità Capitolo 2 Infrastrutture e mobilità Paragrafi 2.1 Trasporto aereo 2.2 Trasporto pubblico urbano 2.3 Parco veicoli 2.4 Indici di accessibilità 2.5 Progetti infrastrutturali

Dettagli

IL PIANO DI TRENORD PER EXPO 2015. Milano, 26 aprile 2015

IL PIANO DI TRENORD PER EXPO 2015. Milano, 26 aprile 2015 IL PIANO DI TRENORD PER EXPO 2015 Milano, 26 aprile 2015 INDICE 1 2 3 4 5 6 7 8 I NUOVI TRENI FIRST DOOR TO EXPO DIGITAL CARING SELLING PROPOSITION PRICING & COMMERCIAL OFFER CONNETTING ITALY 2 I VISITATORI

Dettagli

S.F.M.R. SISTEMA FERROVIARIO METROPOLITANO REGIONALE

S.F.M.R. SISTEMA FERROVIARIO METROPOLITANO REGIONALE 1 SISTEMA INTEGRATO DI TRASPORTO PUBBLICO A SERVIZIO DELL AREA METROPOLITANA DIFFUSA CENTRALE VENETA CON OBIETTIVI DI: DECONGESTIONE DELLE RETI INFRASTRUTTURALI VIARIE RIEQUILIBRIO MODALE CON PASSAGGIO

Dettagli

ESITO DELLA SEDUTA DEL CIPE DEL 29 MARZO 2006

ESITO DELLA SEDUTA DEL CIPE DEL 29 MARZO 2006 ESITO DELLA SEDUTA DEL CIPE DEL 29 MARZO 2006 PROGRAMMA GRANDI OPERE A INTERVENTI CON ASSEGNAZIONE DI RISORSE 1 MO.S.E. assegnazione della terza tranche di finanziamento di 380 Meuro 2 Assegnazione del

Dettagli

L'impegno del Gruppo Ferrovie dello Stato in Campania 1^ PRINCIPALI PROGETTI DI INVESTIMENTO DA PARTE DI RETE FERROVIARIA ITALIANA IN CAMPANIA

L'impegno del Gruppo Ferrovie dello Stato in Campania 1^ PRINCIPALI PROGETTI DI INVESTIMENTO DA PARTE DI RETE FERROVIARIA ITALIANA IN CAMPANIA L'impegno del Gruppo Ferrovie dello Stato in Campania 1^ PRINCIPALI PROGETTI DI INVESTIMENTO DA PARTE DI RETE FERROVIARIA ITALIANA IN CAMPANIA PAG. 2 2^ PRINCIPALI PROGETTI DI INVESTIMENTO DA PARTE DI

Dettagli

4. IL TRACCIATO PROPOSTO

4. IL TRACCIATO PROPOSTO 4. IL TRACCIATO PROPOSTO 4.1 ESIGENZE DEL SERVIZIO OFFERTO Tenendo presente il quadro della domanda nel territorio della Provincia di Cremona, i servizi sulla nuova Crema - Milano dovrebbero essere impostati

Dettagli

PROFILO DEL GRUPPO Group overview

PROFILO DEL GRUPPO Group overview Group overview Lorem ipsum GRUPPO FNM. IL È TUTTO GRUPPO FNM FNM è il principale gruppo integrato nel trasporto e nella mobilità in Lombardia ed il più importante operatore non statale italiano nel settore.

Dettagli

GOVERNANCE DEL PROGETTO DA PARTE DELL OSSERVATORIO ATTIVITÀ DI PROPOSTA E DI INTERAZIONE

GOVERNANCE DEL PROGETTO DA PARTE DELL OSSERVATORIO ATTIVITÀ DI PROPOSTA E DI INTERAZIONE . GOVERNANCE DEL PROGETTO DA PARTE DELL OSSERVATORIO ATTIVITÀ DI PROPOSTA E DI INTERAZIONE PROPOSTE PROVENIENTI DAL TERRITORIO RELATIVAMENTE ALLA TRATTA FUNZIONALE GRONDA MERCI (SETTORE NORD OVEST) ED

Dettagli

Le linee Alta Velocità. Storia e traguardi

Le linee Alta Velocità. Storia e traguardi Le linee Alta Velocità Storia e traguardi Le linee Alta Velocità Storia e traguardi La storia Dopo la fine delle guerre napoleoniche a seguito del congresso di Vienna, durante il periodo di quella che

Dettagli

MILANO. a cura ufficio DO-L-SAM

MILANO. a cura ufficio DO-L-SAM COME RAGGIUNGERE fieramilano e fieramilanocity MILANO COME RAGGIUNGERE fieramilano e fieramilanocity INDICE COME RAGGIUNGERE fieramilano pg. 1...Metropolitana pg. 2...Mezzi di superficie e Auto pg. 3...Mappa

Dettagli