Deprezzamento del rublo verso l euro e il dollaro Andamento del petrolio (Urals), USD/barile

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Deprezzamento del rublo verso l euro e il dollaro Andamento del petrolio (Urals), USD/barile"

Transcript

1

2

3 L EUROPA CENTRO ORIENTALE E LA CRISI RUSSA Scenario macro dell Europa Centro Orientale (CEE) Le performance economiche della CEE sono molto differenziate tra i diversi paesi, come mai lo erano state in precedenza. I paesi dell Europa Centrale (in particolare Polonia, Rep. Ceca e Slovacchia) hanno le performance migliori. Hanno solide strutture economiche e spesa pubblica e debito sotto controllo. A crescita sostenuta sono anche i paesi Baltici (Estonia, Lettonia, Lituania). I paesi dei Balcani Occidentali appaiono maggiormente in difficoltà, con la Croazia e la Serbia che sono state in recessione nel 2014 e la Bosnia-Erzegovina a crescita zero. La Slovenia sta affrontando la ristrutturazione del settore bancario. La Russia è in sensibile rallentamento. Le sanzioni, i prezzi del petrolio in caduta libera ed il crollo del rublo fanno sì che l economia russa, a crescita vicina allo zero nel 2014, sarà in recessione nel 2015, anche per via di un ulteriore calo degli investimenti. Contrariamente ad un anno fa, l export non è il principale motore della crescita della CEE, sebbene l indebolimento dell euro (e di molte valute dell Est Europeo) nei confronti del dollaro possa dare supporto alle esportazioni extra-ue dei paesi della CEE. In questo contesto, la crescita economica dei paesi dell Europa Centrale e del Sud-Est Europeo (escludendo quindi la Russia e la Turchia) è attesa intono al 2.5% quest anno e al 2.9% nel 2016, a fronte di crescita americana in forte ripresa e crescita europea (e tedesca) relativamente modeste. (per approfondire le tematiche economiche dei paesi dell Europa Centro Orientale si suggerisce la lettura del documento CEE Quarterly pubblicato da UniCredit) Deprezzamento del rublo verso l euro e il dollaro Andamento del petrolio (Urals), USD/barile Fonte: Banca Centrale russa Fonte:

4 La crisi russo-ucraina e gli effetti delle sanzioni Le sanzioni seguite alla crisi russo-ucraina hanno acuito un trend generale di rallentamento dell economia russa in atto da qualche anno. Il calo repentino dei prezzi del petrolio ha ulteriormente indebolito le prospettive di crescita della Russia, fortemente dipendente dall export di materie prime. Gli effetti sui mercati finanziari non si sono fatti attendere: il rublo si è deprezzato vistosamente, mentre le imprese russe hanno drasticamente ridotto le emissioni di obbligazioni sui mercati internazionali, da 52 miliardi di dollari del 2013 a 11 miliardi di dollari nel L economia ucraina è in evidente difficoltà, e lo sarà anche nei prossimi mesi. La profonda recessione sta aumentando i disequilibri macroeconomici ed il paese avrà bisogno di assistenza finanziaria dal Fondo Monetario o dall Unione Europea. La crisi russo-ucraina ha avuto fino ad oggi un impatto diretto relativamente limitato sulle economie della CEE. I paesi CEE sono infatti importatori di petrolio dalla Russia; ma la Russia non è il partner commerciale più rilevante in termini di export, né in termini di investimenti diretti esteri. RUOLO DELLA CEE PER LE AZIENDE ITALIANE La CEE è divenuta nell ultimo ventennio il braccio manifatturiero della Vecchia Europa : si produce ad Est quanto veniva prodotto un decennio addietro nei paesi di più vecchia industrializzazione. Il settore Automotive è un esempio emblematico: un terzo delle automobili prodotte in Europa esce da fabbriche localizzate oltrecortina, e tale quota è in costante crescita e raddoppiata negli ultimi anni Ma non si tratta solo di industria manifatturiera (investimenti indicati dalla letteratura economica come resource seeking, che puntano ad avere vantaggio di costo su alcuni fattori quali il lavoro, l energia, le materie prime), tutt altro: le aziende estere, e in particolare quelle italiane, sono particolarmente attive nel comparto dei servizi (market seeking, investimenti finalizzati a servire il mercato locale): utilities, settore finanziario, consulenza, real estate, servizi professionali, sanità, commercio al dettaglio e all ingrosso. Meno della metà (42%) della presenza italiana in Est Europa riguarda il manifatturiero; per più della metà si tratta di servizi e commercio. I dati sulle imprese italiane all estero sono frammentati, prodotti con ritardo ed incompleti. Ma la banca dati Ice-Reprint (che considera le aziende a partecipazione italiana con fatturato >2.5 milioni di euro) ci aiuta a stimare la presenza imprenditoriale italiana in Est Europa, che diviene sempre più rilevante: o vi sono in Europa Centro Orientale (incluse Russia e Turchia) oltre 5400 imprese italiane (cioè imprese partecipate da imprese italiane incluse anche le partecipazioni di minoranza), a fronte di 8870 imprese presenti in Europa Occidentale area euro (escludendo quindi Slovacchia, Slovenia, paesi Baltici, Svezia e Gran Bretagna). Il dato si riferisce al 2012 (o meglio al 31/12/2011; l ultimo disponibile. o La presenza all Est è in costante crescita (si veda grafico a barre dal 2006 al 2012), in tutti i paesi e in tutte le sottoaree dell Est Europeo o Le imprese a partecipazione italiana presenti nell Est Europeo impiegano ben 318 mila persone. o La crescita della presenza imprenditoriale italiana all Est è notevole: tra il 2006 ed il 2012 l ICE ha registrato un aumento di quasi 1400 imprese, un quarto del totale (mentre l aumento della presenza in Europa Occidentale Area Euro è stato del 15%). o Romania, Polonia e Russia risultano tra i 10 paesi al mondo dove maggiore è la presenza delle aziende italiane

5 Numero di imprese italiane all estero Produzione di Auto in Europa (totale Europa=100%) 6,000 5,000 4,000 3,000 2,000 1,000 0 CEE Germania e Francia Cina Fonte: Ice-Reprint Fonte: OICA Le aziende italiane presenti all Est rappresentano un quinto della presenza imprenditoriale italiana nel mondo Se consideriamo solo i paesi emergenti (escludendo quindi l Europa Occidentale, Giappone, Nord America, Australia), il ruolo delle imprese italiane in CEE (inclusa la Russia) è vicino al 55% del totale delle imprese italiane. Meno di un quarto è nei BRIC, e l altro quarto riguarda gli altri paesi (circa cento paesi in Africa, Sud America, Asia emergente) Il paragone tra la presenza delle aziende italiane in CEE rispetto a quelle presenti in Cina è indicativa: o Vi sono in CEE 5 volte le imprese italiane presenti in Cina (secondo i dati ICE- Reprint che monitorano le aziende con fatturato >2.5 mln di euro; se considerassimo le piccole imprese la proporzione sarebbe ancora più accentuata) o In termini di export, le imprese italiane esportano verso l Est Europa sei volte tanto quello che riescono ad esportare verso la Cina o In termini di import, l Italia importa dall Est quasi il doppio di quanto importa dalla Cina o... Nonostante la popolazione cinese sia 3.5 volte quella della CEE A livello settoriale, la presenza italiana all Est è ben rappresentata nei tradizionali comparti manifatturieri del Made in Italy: meccanica, tessile-abbigliamento, mobilio e arredo casa, altri beni del sistema casa (cemento, piastrelle, componenti, ecc.) o... ma tutti i settori sono coinvolti, in termini di produzioni in loco ma ancor più in termini di mercato di sbocco o E anche i servizi sono sempre più rilevanti (esempi: (1) presenza di banche e assicurazioni, con ruolo di leadership nella regione di Generali, UniCredit ed Intesa; (2) servizi di consulenza per servire le aziende estere nei vari paesi CEE; (3) presenza nel comparto delle utilities, ecc.) In ambito produttivo, rimangono in Italia quasi sempre alcune fasi importanti di produzione, quelle più nobili, e sempre più soft goods e idee, ricerca, brevetti e design (specializzandosi a monte del processo produttivo), ed anche marketing e distribuzione (specializzandosi a valle del processo produttivo). Le regioni italiane più coinvolte e che intrecciano stretti rapporti con l Est Europeo sono di gran lunga quelle a maggiore vocazione manifatturiera, il Nord-Est e quelle sulla dorsale Adriatica. Quasi tutte le grandi imprese italiane hanno una qualche presenza significativa in Est Europa. Eppure la CEE è il terreno ideale per molte piccole e medie imprese italiane, per svariate ragioni: si tratta di mercati di dimensioni limitate dove sono meno rilevanti le economie di scala; dove la vicinanza geografica e la possibilità di maggiore controllo della casa madre e dell imprenditore giocano un ruolo importante; dove vi sono barriere all entrata ridotte; e vi è la presenza in loco di clienti e fornitori, spesso da svariati anni, secondo la tipica modalità di internazionalizzazione che la letteratura economica indica come follow the client.

6 Imprese a partecipazione italiana nel mondo (2012) Presenza delle aziende italiane nei paesi emergenti (2012) 2,000 1,500 1, Fonte: Ice-Reprint Fonte: Ice-Reprint Presenza delle imprese italiane in Est Europa per settore merceologico (2012) Presenza delle imprese italiane in Est Europa per provenienza (2012) Fonte: Ice-Reprint Fonte: Ice-Reprint LE ESPORTAZIONI ITALIANE Le economie dell Europa Centro Orientale sono sempre più, come detto, un importante mercato di sbocco per le imprese italiane. Per quanto riguarda le esportazioni delle aziende italiane nell area, Russia, Turchia e Polonia sono i principali mercati di destinazioni. Un terzo dell export italiano nella regione è diretto verso i paesi dell Europa Centrale (Polonia, Repubblica ceca, Slovacchia, Ungheria); 40% tra Russia e Turchia; 11% verso la Romania e 8% verso i paesi dei Balcani Occidentali. L Italia svolge un ruolo rilevante in ognuno di questi paesi, nonostante l erosione di quota registrata negli ultimi anni e comune ad altri mercati nel mondo. La quota di export italiana a livello mondiale (cioè export italiano/import mondiale) è intorno al 2.7%, ma essa è ben più elevata in tutti i paesi della CEE. La presenza italiana è quindi molto forte, anche in mercati più lontani e più complessi come la Russia e la Turchia. Ed è superiore al 10% dell import totale di Slovenia, Croazia, Romania e Serbia. In un ottica di più lungo periodo, l export italiano verso la CEE ha scavalcato per rilevanza quello verso altre areee importanti per gli esportatori italiani, quali la Germania, la Francia, gli Stati Uniti. Ed è di gran lunga superiore a quanto esportato nei paesi BRIC.

7 La differenziazione delle performance economiche di cui si è detto appare evidente anche nell andamento della domanda dei paesi dell Est Europeo (cioè l andamento delle loro importazioni espresse in valore assoluto) nel periodo post-crisi. Nonostante il collasso dei flussi di commercio nel , le importazioni sono complessivamente cresciute del 40% dal 2008 al 2013 in Turchia; di oltre il 20% in Russia e Slovacchia; a doppia cifra anche in Polonia e Repubblica Ceca. Ma sono molto più basse rispetto al 2008 in Bosnia- E., Ungheria e Croazia. Export italiano in Europa Centro Orientale (2013) Quota di export italiana (export italiano su totale importato dal paese, 2008 e 2013) Fonte: Ulisse Dataset Fonte: Ulisse Dataset Export italiano nei diversi mercati Evoluzione dell'import totale dei paesi CEE nel periodo post-crisi (variazione percentuale ) Fonte: Ulisse Dataset Fonte: Ulisse Dataset

8 Il riposizionamento competitivo dell export italiano verso i mercati emergenti nel corso dell ultimo decennio, fa sì che la quota esportata verso i mercati tradizionali sia in riduzione (Europa in primis). Ma i paesi dell Europa Centro Orientale (CEE) divengono sempre più importanti per le nostre imprese: aumenta la quota esportata verso la CEE. Export Italiano nelle diverse aree (totale export italiano = 100%) delta Europa 72,3% 66,7% -5,6% di cui: Francia 12,4% 10,8% -1,6% di cui: Germania 13,6% 12,4% -1,2% di cui: Sud Europa (ES, PT, GR) 10,8% 6,1% -4,6% di cui: CEE 12,9% 15,4% 2,5% America 11,4% 11,5% 0,0% Asia 11,2% 14,7% 3,5% BRIC 4,8% 7,9% 3,1% Fonte: Istat-Coeweb A livello settoriale, l export manifatturiero italiano verso l Europa Centro Orientale è piuttosto diversificato. Oltre alle materie prime (naturali ed industriali, tra cui l energia ed i metalli, quali oro, acciaio, alluminio e così via), le aziende italiane esportano in larga misura Meccanica, Moda, Tessile e Pellame, Automobili e componenti e Prodotti Chimici. Ad un livello di disaggregazione settoriale più ampio, l Italia può vantare delle vere e proprie eccellenze nelle esportazioni di Abbigliamento, Calzature e Pellame verso la Russia, Componenti per auto verso Polonia, Turchia e Serbia, Arredo ed Illuminotecnica verso la Russia. Export italiano verso la CEE (2013) Export italiano verso la CEE: confronto con la Germania (2013, mn di euro) Fonte: Ulisse Dataset Fonte: Ulisse Dataset

9 IL SETTORE BANCARIO IN CEE E LA PRESENZA ITALIANA Le banche italiane svolgono un ruolo di primo piano nei mercati dell Europa Centro Orientale. UniCredit è di gran lunga il player più importante della Regione, seguito dalle austriache Raiffeisen e Erste o UniCredit ha iniziato l espansione ad Est nel 1999, con l acquisizione di Bank Pekao; il passo più importante è stato poi compiuto attraverso l integrazione nel con Bank Austria, che già deteneva una rete di banche all Est ed aveva iniziato a muovere i primi passi nella Regione fin dal 1989 Anche Intesa San Paolo ha una rete di banche in numerosi paesi della Regione, sebbene la rilevanza della componente Est Europa sul Gruppo sia più limitata rispetto ad UniCredit I principali operatori finanziari nell Europa Centro Orientale (Totale attivo, Profitti, numero di filiali, numero di paesi con presenza, rilevanza sul fatturato del gruppo)

10 LA PRESENZA DI UNICREDIT AL SERVIZIO DELLE IMPRESE ITALIANE Unicredit è in Europa l istituto finanziario che eroga il maggior ammontare di prestiti alle imprese. Lo stesso vale per il mercato della CEE, dove ha una quota del 6.3% sul totale dei prestiti erogati alle imprese della Regione (a Ottobre 2014) UniCredit è la prima banca della CEE, con 142 miliardi di euro di Totale Attivo e 3495 filiali. UniCredit detiene una posizione di leadership nella Regione: è tra le prime 3 banche in 5 paesi; tra le prime 5 in 9 paesi Serve le imprese presenti nella Regione con oltre 1,580 Relationship Managers, eroga alle imprese 55.5 miliardi di euro di prestiti e raccoglie 35.5 miliardi di depositi (dati a Novembre 2014). Il network di banche nella Regione comprende 14 paesi: Azerbaijan, Bosnia-Erzegovina, Bulgaria, Croazia, Repubblica Ceca, Ungheria, Polonia, Romania, Russia, Serbia, Slovacchia, Slovenia, Turchia e Ucraina, oltre alle attività di Leasing nei paesi Baltici (Estonia, Lettonia e Lituania) ed agli uffici di Rappresentanza in FYR Macedonia e Montenegro. *Estonia, Lettonia, Lituania Al di là della clientela internazionale, di cui si tratterà a breve, UniCredit ha i suoi punti di forza nelle seguenti aree di business in CEE: Cash Management (Cash Poolings, Payments & Collections, SEPA, E-Banking Channels, Cross Border Account Opening, etc.): o Riconoscimenti e premi: Best Overall Bank for Cash Management in CEE (Global Finance 2012, 2013, 2014); Best Bank for Payments & Collections in CEE (Global Finance 2012, 2013), Best Cash Management Bank in CEE (Euromoney Award of Excellence 2012, 2013), Best Cash Management House in CEE 2013 (Euromoney Cash Management Survey), Best Cash Management House in Bosnia, Croatia, Czech Rep., Poland, Romania, Serbia and Slovenia in 2013; Bulgaria, Hungary and Slovenia in 2014 (Euromoney Cash Management Survey).

11 Trade Finance, con una quota di mercato del 16% e 4000 banche corrispondenti in 150 paesi. o Riconoscimenti e premi: # 1 Trade Finance Provider in CEE, # 1 Trade Finance Provider in 10 countries (Bosnia & Herzegovina, Bulgaria, Croatia, Czech Republic, Poland, Romania, Russia, Serbia, Slovakia, Turkey), # 1 position in Guarantees and Open account payments (Euromoney Trade FinanceSurvey 2015); Best Trade Finance Bank CEE (Global Finance 2012, 2013, 2014); Best Supply Chain Finance Provider (Global Finance 2012, 2013, 2014); Best Trade Bank in CEE (TFR Awards 2012, 2013, 2014); Best Bank in Trade Finance in Eastern Europe (tm Awards 2013), Best Sub-Custodian Bank in CEE (Global Finance 2012, 2013, 2014) Corporate Financing o UniCredit è uno dei principali players grazie alle sue capacità di originare e strutturare transazioni, oltre alle capacità distributive, e fa leva sulle competenze dei team di prodotto basati a Vienna, Monaco e Londra, coordinati agli uffici locali nei singoli paesi della CEE o Riconoscimenti e premi: Best Arranger of Loans in CEE 2013, #1 MLA CEE Corporate Loans and all loans (2013 by deals & volume), #1 Bookrunner CEE Corporate Loans (2013 by deals), #1 Bookrunner all CEE loans (2013 by deals). Project Finance, che combina la competenza locale in CEE con la capacità di strutturare operazioni secondo gli standard internazionali o Riconoscimenti e premi: #1 MLA Project Finance in CEE (2013 and 2014 by deals & volume); Best Project Finance House in CEE (Euromoney Awards for Excellence) per il quarto anno consecutivo; Best Project Finance Adviser in CEE (emeafinance 2013). Per quanto riguarda l Investment Banking, UniCredit ha 11 uffici locali nella Regione. Nessun altro M&A advisor offre tale presenza locale. o Team dedicati a livello settoriale (Financial Institutions, Energy and Utilities, Telecom-Media-Technology, Consumer Goods & Retail, General Industrials and Metals & Mining) o Vasta esperienza, con oltre 500 transazioni effettuate nella Regione o Riconoscimenti e premi: 2013 & 2011 M&A Award - Financial Advisor of the Year for CEE da Mergermarket e dal Financial Times. Le league tables mostrano il posizionamento di UniCredit nelle diverse aree di business della Regione (Prestiti sindacati, emissione di obbligazioni, Project Finance, Fusioni & Acquisizioni, Sponsor-driven Acquisition Finance) nel corso del 2014.

12 Eastern Europe Syndicated Loans EUR-Den. (All Asset Classes) Pos Bookrunner Deal Value No. Share* (EUR mn) % 1 ING 1, UniCredit 1, Citi Deutsche Bank Société Générale CIB RBS Standard Chartered Bank Commerzbank Group HSBC Wells Fargo Securities Total 22, Period: 1 Jan 31 Dec 2014; Source: Dealogic Loanware, per 7 Jan 2015 * Bookrunner market share is a proportion of bookrunner-led loan volume only Project Finance in Eastern Europe Pos Mandated Arranger Deal Value (EUR mn) No. Share % 1 UniCredit ING Groep NV Société Générale CIB Crédit Agricole SA Sberbank of Russia OAO BNP Paribas SA Citigroup Inc Raiffeisen Zentralbank Oesterreich AG Bank of China Ltd Royal Bank of Scotland Group plc VTB Bank OAO Total 5, All Eastern European Bonds in EUR Pos Bookrunner Deal Value No. Share (EUR mn) % 1 Société Générale CIB 3, JPMorgan 3, UniCredit 2, Citi 2, Deutsche Bank 2, HSBC 2, Barclays 1, BNP Paribas 1, Erste Group Bank AG 1, Commerzbank Group Total 29, Period: 1 Jan 31 Dec 2014; Source: Dealogic Analytics, per 5 Jan 2015 Financial Advisors to CEE* M&A by No. of Deals Pos Financial Advisors Deal Value No. (EUR mn) 1 KPMG 1, Deloitte UniCredit 2, Citi 5, PwC EY Sberbank CIB 10, VTB Capital ZAO 5, Rothschild 2, Seas Capital Partners Period: 1 Jan 31 Dec 2014; Source: Mergermarket, per 7 Jan 2015 * incl. Russia, Turkey, Poland Period: 1 Jan 31 Dec 2014; Source: Dealogic ProjectWare, per 7 Jan 2015 Sponsor-driven Acquisition Finance in Eastern Europe Pos Mandated Lead Arranger Deal Value (EUR mn) No. Share % 1 ING UniCredit Raiffeisen Bank International AG KBC Citi BNP Paribas Société Générale CIB Erste Group Bank AG Santander KfW Export Development Canada - EDC Total 1, Period: 1 Jan 31 Dec 2014; Source: Dealogic Analytics, per 8 Jan 2015

13 UniCredit ha la leadership in termini di soddisfazione dei clienti: nella maggior parte dei paesi CEE, secondo i sondaggi svolti nel corso del 2014 da TNS, una agenzia indipendente, ha una performance migliore della media dei concorrenti, in ogni segmento (Large, Mid, International) o E la banca n. 1 in termini di soddisfazione dei clienti in Bulgaria, Rep. Ceca, Croazia, Slovacchia e Slovenia. E tra le top3 banche in 8 paesi su 10 della Regione. I CLIENTI INTERNAZIONALI Gli UniCredit International Centers (UIC), presenti in ognuno dei paesi del Gruppo, sono dedicati a supportare l espansione dell attività internazionale delle imprese. Essi rappresentano un unico punto di ingresso per le aziende internazionali che vogliono operare nel paese Sono uffici dedicati al business cross-border, gestiti da colleghi in grado di parlare molteplici lingue e con una conoscenza profonda del mercato locale Rappresentano la porta di ingresso per tutti i potenziali investitori Forniscono pieno supporto ai Clienti internazionali, analizzando le loro differenti esigenze, e seguono l'intero processo creditizio a favore del Cliente Offrono supporto nella selezione dei prodotti bancari più adatti: dalla semplice apertura di un conto corrente per business crossborder fino a soluzioni finanziarie complesse e strutturate, inclusa specifica consulenza (su Fondi UE, su progetti e partnership; e possono mettere in contatto le aziende con professionisti locali esperti in ambito fiscale, legale e societario) Gli UniCredit International Center servono attualmente oltre 20 mila imprese internazionali che operano in Europa Centro Orientale. I clienti tedeschi (20%), austriaci (15%) e italiani (20%) rappresentano nel complesso oltre la metà del totale. Il resto è composto da clienti Asiatici, americani e di altri paesi europei. UniCredit è la principale banca di riferimento per i clienti italiani che operano in Europa Centro Orientale. UniCredit serve un numero molto ampio di imprese italiane, in particolare in Repubblica Ceca e Slovacchia, Romania, Buglaria e Ungheria. Ad esempio, UniCredit serve l 85% delle imprese italiane presenti in Repubblica Ceca. I volumi totali nel 2014 generati dai clienti internazionali in CEE hanno raggiunto i cinque miliardi di euro. UniCredit intende ulteriormente espandere la sua vocazione internazionale al servizio delle imprese cross-border in tutti i paesi dove opera il Gruppo. I FONDI EUROPEI UniCredit è considerato il partner ideale per avere accesso ai Fondi dell Unione Europea, in virtù dell esperienza maturata in diversi mercati quali Italia, Germania, Austria, e nell Est Europeo. o Vi sono più di 260 miliardi di euro disponibili di Fondi comunitari messi a disposizione per i paesi CEE nel periodo (150 miliardi se escludiamo la Polonia, che è il principale paese beneficiario dell Unione), in crescita rispetto al periodo precedente. Il dato include Cohesion (68% dei Fondi, cioè miliardi di euro; sono quelli destinati a favorire la convergenza dei redditi tra i paesi europei), Rural Development, Fishery and Direct Payments. o Vi sono ancora 60 miliardi di euro disponibili dai Fondi di Coesione del periodo che possono essere assorbiti durante il o In particolare UniCredit ha delle strutture delicate in ogni paese CEE, i cosiddetti European Competence Centers (ECCs), presenti in Bulgaria, Rep. Ceca, Croazia, Ungheria, Serbia, Slovenia, Slovacchia and Romania, che offrono diversi prodotti legati ai Fondi UE (co-finanziamenti, bridge financing, garanzie, consulenza)

14 CEE 2020 Dal giugno 2013, nell ambito del Piano Strategico , UniCredit ha posto le basi per lo sviluppo di uno specifico progetto chiamato CEE CEE 2020 è il programma che ha il compito di generare crescita e creare valore per la banca e per i suoi clienti in CEE nei prossimi anni. CEE 2020 è centrato su un nuovo approccio nei confronti dei bisogni dei clienti e su un utilizzo più efficiente del capitale. CEE 2020 muta l approccio della banca da una analisi per singola operazione ( deal-based ) ad una visione olistica, che tiene in considerazione le necessità complessive del cliente e la relazione d'insieme con la banca. CEE 2020 prevede varie iniziative che verranno attuate nei paesi della CEE. La responsabilità nell implementazione delle singole iniziative è affidata alle rispettive strutture di business, supportate dalle strutture cosiddette enablers (IT, HR e CRO, che seguono rispettivamente gli investimenti in tecnologia, la gestione delle risorse umane ed i processi di gestione del rischio). Le iniziative riguardano i principali segmenti commerciali: Retail, Private Banking e CIB (Corporate e Investment Banking) Per quanto riguarda l area Corporate e Investment Banking, un focus speciale di CEE 2020 è dedicato al segmento piccolemedie imprese (SME) e ai clienti internazionali. Entrambi i segmenti offrono buone prospettive per la banca. o Le PMI (o SME secondo l acronimo inglese Small and Medium Enterprises) sono estremamente importanti in Europa: contribuiscono per il 57% del PIL Europeo, impiegano due terzi dei lavoratori, e rappresentano il 99% del numero delle imprese attive nel Vecchio Continente. Alcune PMI possono diventare in breve tempo imprese globali e la banca può accompagnare questo processo di trasformazione. Le principali azioni di CEE 2020 sul fronte delle PMI, oltre a quelle prettamente commerciali, riguardano: la semplificazione e la standardizzazione del processo decisionale di credito insieme ad una semplificazione del processo erogativo. o Il focus sui clienti internazionali è nel DNA di UniCredit, che è una banca che può definirsi a pieno titolo europea, avendo una presenza capillare in Italia, Austria, Germania e nella gran parte dei paesi dell Europa Centro Orientale (oltre ad una capacità di servire i clienti internazionali in modo globale), in modo da consentirci di accompagnare i clienti nel loro processo di internazionalizzazione. Inoltre, il progetto CEE 2020 intende far leva sul notevole ammontare di dati che la banca elabora quotidianamente nell interesse della relazione con i clienti, cogliendone - talora in anticipo - i bisogni e le necessità. Nell ambito del progetto sono infatti previsti consistenti investimenti in Information Technology per sfruttare le maggiori potenzialità offerte dalla tecnologia Big Data, che permetterà di trasformare i dati grezzi in informazioni elaborabili. CEE 2020 rappresenta una innovazione non solo nelle tecnologie e nei sistemi IT. Infatti, CEE2020 comporta per la banca un diverso approccio al cliente e quindi una evoluzione delle competenze dei colleghi del Gruppo. In termini di risorse umane, vi sono ben 300 talents (colleghi selezionati da un pool di talenti ad alto potenziale) provenienti da 15 paesi, con diverso background in termini di nazionalità, esperienze e competenze, che lavorano sul progetto CEE2020. Lo scopo finale è creare un ambiente dove vengono messe a frutto le diverse capacità per creare un ambiente atto a generare valore per i clienti della banca.

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP FIAMP FEDERAZIONE ITALIANA DELL ACCESSORIO MODA E PERSONA AIMPES ASSOCIAZIONE ITALIANA MANIFATTURIERI PELLI E SUCCEDANEI ANCI ASSOCIAZIONE NAZIONALE CALZATURIFICI ITALIANI ANFAO ASSOCIAZIONE NAZIONALE

Dettagli

I dati pubblicati possono essere riprodotti purché ne venga citata la fonte

I dati pubblicati possono essere riprodotti purché ne venga citata la fonte IMPORT & EXPORT DELLA PROVINCIA DI BOLOGNA 1 semestre 2013 A cura di: Vania Corazza Ufficio Statistica e Studi Piazza Mercanzia, 4 40125 - Bologna Tel. 051/6093421 Fax 051/6093467 E-mail: statistica@bo.camcom.it

Dettagli

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano www.pwc.com/it Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano giugno 2013 Sommario Il contesto di riferimento 4 Un modello di evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il

Dettagli

I dati Import-Export. 1 semestre 2014

I dati Import-Export. 1 semestre 2014 I dati Import-Export 1 semestre 2014 Import, Export e bilancia commerciale (valori in euro) Provincia di Mantova, Lombardia e Italia, 1 semestre 2014 (dati provvisori) import 2014 provvisorio export saldo

Dettagli

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti QUELLI CHE CONDIVIDONO INNOVAZIONE QUALITÀ ECCELLENZA LAVORO PASSIONE SUCCESSO SODDISFAZIONE ESPERIENZA COMPETENZA LEADERSHIP BUSINESS IL

Dettagli

Agricoltura Bio nel mondo: la superficie

Agricoltura Bio nel mondo: la superficie Agricoltura Bio nel mondo: la superficie L agricoltura biologica occupa una superficie di circa 37,04 milioni di ettari nel 2010. Le dimensioni a livello globale sono rimaste pressoché stabili rispetto

Dettagli

Le nuove fonti di energia

Le nuove fonti di energia Le nuove fonti di energia Da questo numero della Newsletter verranno proposti alcuni approfondimenti sui temi dell energia e dell ambiente e sul loro impatto sul commercio mondiale osservandone, in particolare,

Dettagli

Quadro di valutazione "L'Unione dell'innovazione" 2014

Quadro di valutazione L'Unione dell'innovazione 2014 Quadro di valutazione "L'Unione dell'innovazione" 2014 Quadro di valutazione dei risultati dell'unione dell'innovazione per la ricerca e l'innovazione Sintesi Versione IT Imprese e industria Sintesi Quadro

Dettagli

IMPORT-EXPORT PAESI BASSI

IMPORT-EXPORT PAESI BASSI QUADRO MACROECONOMICO IMPORT-EXPORT PAESI BASSI Il positivo quadro macroeconomico dei Paesi Bassi é confermato dagli indicatori economici pubblicati per il 2007. Di fatto l economia dei Paesi Bassi sta

Dettagli

10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA

10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA 10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA 10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA L Italia è in crisi, una crisi profonda nonostante i timidi segnali di ripresa del Pil. Ma non è un paese senza futuro. Dobbiamo

Dettagli

PREMIO LE FONTI - CEO SUMMIT & AWARDS 2015: TRA I VINCITORI BNP PARIBAS IP, GENERALI, INTESA SANPAOLO, VERSACE E RAI

PREMIO LE FONTI - CEO SUMMIT & AWARDS 2015: TRA I VINCITORI BNP PARIBAS IP, GENERALI, INTESA SANPAOLO, VERSACE E RAI Rassegna Stampa PREMIO LE FONTI - CEO SUMMIT & AWARDS 2015: TRA I VINCITORI BNP PARIBAS IP, GENERALI, INTESA SANPAOLO, VERSACE E RAI 12 Giugno 2015 Scritto da: Redazione Grande successo per la prima serata

Dettagli

IL SETTORE ASSICURATIVO E IL FINANZIAMENTO DELLE IMPRESE

IL SETTORE ASSICURATIVO E IL FINANZIAMENTO DELLE IMPRESE IL SETTORE ASSICURATIVO E IL FINANZIAMENTO DELLE IMPRESE ALCUNE CONSIDERAZIONI A MARGINE DELLA REVISIONE DELLE NORME SUGLI INVESTIMENTI A COPERTURA DELLE RISERVE TECNICHE CONVEGNO SOLVENCY II 1 PUNTI PRINCIPALI

Dettagli

Documento riservato ad uso esclusivo dei destinatari autorizzati. Vietata la diffusione

Documento riservato ad uso esclusivo dei destinatari autorizzati. Vietata la diffusione Documento riservato ad uso esclusivo dei destinatari autorizzati. Vietata la diffusione BNPP L1 Equity Best Selection Euro/Europe: il tuo passaporto per il mondo 2 EUROPEAN LARGE CAP EQUITY SELECT - UNA

Dettagli

Q1 2014. Previsioni. Manpower sull Occupazione Italia. Indagine Manpower

Q1 2014. Previsioni. Manpower sull Occupazione Italia. Indagine Manpower Previsioni Q1 14 Manpower sull Occupazione Italia Indagine Manpower Previsioni Manpower sull Occupazione Italia Indice Q1/14 Previsioni Manpower sull Occupazione in Italia 1 Confronto tra aree geografiche

Dettagli

Presentazione societaria

Presentazione societaria Eurizon Capital Eurizon Capital Presentazione societaria Eurizon Capital e il Gruppo Intesa Sanpaolo Banca dei Territori Asset Management Corporate & Investment Banking Banche Estere 1/12 Eurizon Capital

Dettagli

Sfide strategiche nell Asset Management

Sfide strategiche nell Asset Management Financial Services Banking Sfide strategiche nell Asset Management Enrico Trevisan, Alberto Laratta 1 Introduzione L'attuale crisi finanziaria (ed economica) ha significativamente inciso sui profitti dell'industria

Dettagli

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update MERCATO MONDIALE DEI BENI DI LUSSO: TERZO ANNO CONSECUTIVO DI CRESCITA A DUE CIFRE. SUPERATI I 200 MILIARDI DI EURO NEL 2012 Il mercato del

Dettagli

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock Costruirsi una rendita I principi d investimento di BlackRock I p r i n c i p i d i n v e s t i m e n t o d i B l a c k R o c k Ottenere una rendita è stato raramente tanto difficile quanto ai giorni nostri.

Dettagli

I ricavi del calcio in Europa sfiorano i 20 miliardi di Euro (+5%) La Serie A arriva a quota 1,7 miliardi di Euro (+6%)

I ricavi del calcio in Europa sfiorano i 20 miliardi di Euro (+5%) La Serie A arriva a quota 1,7 miliardi di Euro (+6%) Deloitte Italy Spa Via Tortona 25 20144 Milano Tel: +39 02 83326111 www.deloitte.it Contatti Barbara Tagliaferri Ufficio Stampa Deloitte Tel: +39 02 83326141 Email: btagliaferri@deloitte.it Marco Lastrico

Dettagli

42 relazione sono esposti Principali cui Fiat S.p.A. e il Gruppo fiat sono esposti Si evidenziano qui di seguito i fattori di o o incertezze che possono condizionare in misura significativa l attività

Dettagli

Real Consultant Srl Company Profile

Real Consultant Srl Company Profile Ooooo Real Consultant Srl Company Profile a company Regulated by RICS (The Royal Institution of Chartered Surveyors) Aprile, 2013 Indice REAL CONSULTANT - COMPANY PROFILE REAL CONSULTANT IL NOSTRO PROFILO

Dettagli

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI SCENARI ENERGETICI AL 24 SINTESI Leggi la versione integrale degli Scenari Energetici o scaricane una copia: exxonmobil.com/energyoutlook Scenari Energetici al 24 Gli Scenari Energetici offrono una visione

Dettagli

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014 Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano Agosto 2014 Banca Generali in pillole Banca Generali è uno degli assetgathererdi maggior successo e in grande crescita nel mercato italiano, con oltre

Dettagli

I NUOVI SERVIZI SEPA: BONIFICI E ADDEBITI DIRETTI.

I NUOVI SERVIZI SEPA: BONIFICI E ADDEBITI DIRETTI. I NUOVI SERVIZI SEPA: BONIFICI E ADDEBITI DIRETTI. BancoPosta www.bancoposta.it numero gratuito: 800 00 33 22 COME CAMBIANO INCASSI E PAGAMENTI CON LA SEPA PER I TITOLARI DI CONTI CORRENTI BANCOPOSTA DEDICATI

Dettagli

La Valutazione degli Asset Intangibili

La Valutazione degli Asset Intangibili La Valutazione degli Asset Intangibili Chiara Fratini Gli asset intangibili rappresentano il patrimonio di conoscenza di un organizzazione. In un accezione ampia del concetto di conoscenza, questo patrimonio

Dettagli

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali 1 Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali CRISTIANA D AGOSTINI Milano, 17 maggio 2012 Il Gruppo Generali nel mondo 2 Oltre 60 paesi nel mondo in 5 continenti 65

Dettagli

UMBRIA Import - Export. caratteri e dinamiche 2008-2014

UMBRIA Import - Export. caratteri e dinamiche 2008-2014 UMBRIA Import - Export caratteri e dinamiche 2008-2014 ROADSHOW PER L INTERNAZIONALIZZAZIONE ITALIA PER LE IMPRESE Perugia, 18 dicembre 2014 1 Le imprese esportatrici umbre In questa sezione viene proposto

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 7 maggio 2015 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 Nel 2015 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,7% in termini reali, cui seguirà una crescita dell

Dettagli

Artoni Europe: ampliata la copertura geografica del servizio di import/export in Europa

Artoni Europe: ampliata la copertura geografica del servizio di import/export in Europa 03 NOV 2014 Artoni Europe: ampliata la copertura geografica del servizio di import/export in Europa Da oggi Artoni Europe, servizio internazionale di Artoni Trasporti, raggiunge ben 32 paesi Europei con

Dettagli

OPERAZIONI DI PAGAMENTO NON RIENTRANTI IN UN CONTRATTO QUADRO PSD ED ALTRE OPERAZIONI NON REGOLATE IN CONTO CORRENTE

OPERAZIONI DI PAGAMENTO NON RIENTRANTI IN UN CONTRATTO QUADRO PSD ED ALTRE OPERAZIONI NON REGOLATE IN CONTO CORRENTE FOGLIO INFORMATIVO OPERAZIONI DI PAGAMENTO NON RIENTRANTI IN UN CONTRATTO QUADRO PSD ED ALTRE OPERAZIONI NON REGOLATE IN CONTO CORRENTE INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione e forma giuridica Cassa di

Dettagli

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT I MINIBOND: nuovi canali di finanziamento alle imprese a supporto della crescita e dello sviluppo 15Luglio 2015 IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT Dr. Gabriele Cappellini Amministratore Delegato Fondo Italiano

Dettagli

Garnell Garnell Garnell

Garnell Garnell Garnell Il veliero Garnell è un grande esempio di capacità di uscire dagli schemi, saper valutare il cambio di rotta per arrivare serenamente a destinazione, anche nei contesti più turbolenti Il 14 agosto 1919

Dettagli

ECC-Net: Travel App2.0

ECC-Net: Travel App2.0 ECC-Net: Travel App2.0 In occasione del 10 anniversario dell ECC- Net, la rete dei centri europei per i consumatori lancia la nuova versione dell ECC- Net Travel App. Quando utilizzare questa applicazione?

Dettagli

Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy

Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy 1. INTRODUZIONE Il presente documento definisce e formalizza le modalità ed i criteri adottati da Banca Popolare di Spoleto S.p.A. (di seguito, la Banca

Dettagli

www.unicreditprivate.it 800.710.710

www.unicreditprivate.it 800.710.710 www.unicreditprivate.it 800.710.710 Portfolio Life TM è la nuova soluzione finanziario-assicurativa Unit Linked a vita intera, realizzata da CreditRas Vita S.p.A. in esclusiva per UniCredit Private Banking.

Dettagli

Evoluzione Risk Management in Intesa

Evoluzione Risk Management in Intesa RISCHIO DI CREDITO IN BANCA INTESA Marco Bee, Mauro Senati NEWFIN - FITD Rating interni e controllo del rischio di credito Milano, 31 Marzo 2004 Evoluzione Risk Management in Intesa 1994: focus iniziale

Dettagli

Caratteristiche del Fondo

Caratteristiche del Fondo Caratteristiche del Fondo EQUI MEDITERRANEO FUND e un fondo costituito sotto forma di SICAV SIF ed è un comparto dedicato della piattaforma EQUI SICAV - SIF, una Società a capitale Variabile Lussemburghese

Dettagli

Eccellenza nel Credito alle famiglie

Eccellenza nel Credito alle famiglie Credito al Credito Eccellenza nel Credito alle famiglie Innovazione e cambiamento per la ripresa del Sistema Paese Premessa La complessità del mercato e le sfide di forte cambiamento del Paese pongono

Dettagli

Pronti per la Voluntary Disclosure?

Pronti per la Voluntary Disclosure? Best Vision GROUP The Swiss hub in the financial business network Pronti per la Voluntary Disclosure? Hotel de la Paix, 21 aprile 2015, ore 18:00 Hotel Lugano Dante, 22 aprile 2015, ore 17:00 Best Vision

Dettagli

Fabio Ciarapica Director PRAXI ALLIANCE Ltd

Fabio Ciarapica Director PRAXI ALLIANCE Ltd Workshop Career Management: essere protagonisti della propria storia professionale Torino, 27 febbraio 2013 L evoluzione del mercato del lavoro L evoluzione del ruolo del CFO e le competenze del futuro

Dettagli

XII Incontro OCSE su Mercati dei titoli pubblici e gestione del debito nei mercati emergenti

XII Incontro OCSE su Mercati dei titoli pubblici e gestione del debito nei mercati emergenti L incontro annuale su: Mercati dei Titoli di Stato e gestione del Debito Pubblico nei Paesi Emergenti è organizzato con il patrocinio del Gruppo di lavoro sulla gestione del debito pubblico dell OECD,

Dettagli

Progetto IMPORT STRATEGICO 2015. Dr. Francesco Pensabene Dirigente Ufficio Partenariato Industriale e Rapporti con gli Organismi Internazionali

Progetto IMPORT STRATEGICO 2015. Dr. Francesco Pensabene Dirigente Ufficio Partenariato Industriale e Rapporti con gli Organismi Internazionali Progetto IMPORT STRATEGICO 2015 Dr. Francesco Pensabene Dirigente Ufficio Partenariato Industriale e Rapporti con gli Organismi Internazionali Milano, 10 febbraio 2015 IRAN - dati macroeconomici 2013 2014

Dettagli

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti L UNIONE EUROPEA Prima di iniziare è importante capire la differenza tra Europa e Unione europea. L Europa è uno dei cinque continenti, insieme all Africa, all America, all Asia e all Oceania. Esso si

Dettagli

Nicola Romito. Esperienza. Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it

Nicola Romito. Esperienza. Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it Nicola Romito Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it Esperienza Presidente at Power Capital aprile 2013 - Presente (1 anno 4 mesi) * Consulenza per gli investimenti, gestione di portafoglio

Dettagli

Bonifico e RID lasciano il posto ai nuovi strumenti di pagamento SEPA. Informati, ti riguarda!

Bonifico e RID lasciano il posto ai nuovi strumenti di pagamento SEPA. Informati, ti riguarda! Bonifico e RID lasciano il posto ai nuovi strumenti di pagamento SEPA Informati, ti riguarda! 3 La SEPA (Single Euro Payments Area, l Area unica dei pagamenti in euro) include 33 Paesi: 18 Paesi della

Dettagli

SALARY SURVEY 2015. Banking & Insurance. Specialists in banking & insurance recruitment www.michaelpage.it. Banking & Insurance

SALARY SURVEY 2015. Banking & Insurance. Specialists in banking & insurance recruitment www.michaelpage.it. Banking & Insurance SALARY SURVEY 2015 Banking & Insurance Banking & Insurance Specialists in banking & insurance recruitment www.michaelpage.it Banking & Insurance Salary Survey 2015 Gentili clienti, abbiamo il piacere di

Dettagli

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese IBM Global Financing Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese Realizzata da IBM Global Financing ibm.com/financing/it Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese La gestione

Dettagli

11/11. Anthilia Capital Partners SGR. Opportunità e sfide per l industria dell asset management in Italia. Maggio 2011.

11/11. Anthilia Capital Partners SGR. Opportunità e sfide per l industria dell asset management in Italia. Maggio 2011. 11/11 Anthilia Capital Partners SGR Maggio 2011 Opportunità e sfide per l industria dell asset management in Italia Eugenio Namor Anthilia Capital Partners Lugano Fund Forum 22 novembre 2011 Industria

Dettagli

LE TASSE CHE DISTRUGGONO L ECONOMIA EUROPEA di Simone Bressan e Carlo Lottieri

LE TASSE CHE DISTRUGGONO L ECONOMIA EUROPEA di Simone Bressan e Carlo Lottieri LE TASSE CHE DISTRUGGONO L ECONOMIA EUROPEA di Simone Bressan e Carlo Lottieri La ricerca promossa da ImpresaLavoro, avvalsasi della collaborazione di ricercatori e studiosi di dieci diversi Paesi europei,

Dettagli

ZHEJIANG YUEJIN IMPORT & EXPORT CO. LTD - Cina. Data evasione. Rev. 1 Marzo 2010 FAC_COR098

ZHEJIANG YUEJIN IMPORT & EXPORT CO. LTD - Cina. Data evasione. Rev. 1 Marzo 2010 FAC_COR098 Vs. richiesta su ZHEJIANG YUEJIN IMPORT CO LTD - Cina Recte ZHEJIANG YUEJIN IMPORT & EXPORT CO. LTD - Cina Cliente ALFA SPA Data evasione Redattore E.L./FC Rev. 1 Marzo 2010 FAC_COR098 Zhejiang Yuejin

Dettagli

Gentili clienti, abbiamo il piacere di presentarvi i nuovi studi di retribuzione relativi all anno 2012.

Gentili clienti, abbiamo il piacere di presentarvi i nuovi studi di retribuzione relativi all anno 2012. 3 Michael Page Salary Survey 2012 - Banking 4 Gentili clienti, abbiamo il piacere di presentarvi i nuovi studi di retribuzione relativi all anno 2012. Michael Page, quale leader nella ricerca e selezione

Dettagli

La struttura industriale dell industria farmaceutica italiana

La struttura industriale dell industria farmaceutica italiana Convegno Associazione Italiana di Economia Sanitaria La struttura industriale dell industria farmaceutica italiana Giampaolo Vitali Ceris-CNR, Moncalieri Torino, 30 Settembre 2010 1 Agenda Caratteristiche

Dettagli

La nostra storia. 1994 : Fondazione. 1996: Avvio dell attività di Internet Service Provider brand Technet.it

La nostra storia. 1994 : Fondazione. 1996: Avvio dell attività di Internet Service Provider brand Technet.it Il Gruppo Aruba La nostra storia 1994 : Fondazione 1996: Avvio dell attività di Internet Service Provider brand Technet.it 2000: Nascita del brand Aruba come fornitore di servizi hosting, registrazione

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

R E A L E S T A T E G R U P P O R I G A M O N T I. C O M

R E A L E S T A T E G R U P P O R I G A M O N T I. C O M REAL ESTATE GRUPPORIGAMONTI.COM 2 Rigamonti Real Estate La scelta giusta è l inizio di un buon risultato Rigamonti Founders Rigamonti REAL ESTATE Società consolidata nel mercato immobiliare, con più di

Dettagli

Il settore e le prospettive di sviluppo Pag. 3. Compliance e attenzione alle procedure Pag. 6. I prodotti Pag. 7

Il settore e le prospettive di sviluppo Pag. 3. Compliance e attenzione alle procedure Pag. 6. I prodotti Pag. 7 DOCUMENTAZIONE CONTENUTA NELLA CARTELLA IN ITALIA Leader nel money transfer Pag. 1 Il settore e le prospettive di sviluppo Pag. 3 Compliance e attenzione alle procedure Pag. 6 I prodotti Pag. 7 MoneyGram

Dettagli

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI DIGITAL MAGICS APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DEL 2013 E IL PIANO INDUSTRIALE 2014-2018

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI DIGITAL MAGICS APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DEL 2013 E IL PIANO INDUSTRIALE 2014-2018 IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI DIGITAL MAGICS APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DEL 2013 E IL PIANO INDUSTRIALE 2014-2018 Nel 2013 ingresso in 11 startup, di cui 6 startup innovative, una cessione, una

Dettagli

Cos è la Banca europea per gli investimenti?

Cos è la Banca europea per gli investimenti? Cos è la Banca europea per gli investimenti? La BEI è la banca dell Unione europea. Come principale mutuatario e finanziatore multilaterale, eroghiamo finanziamenti e consulenze tecniche per progetti d

Dettagli

Osservatorio sull internazionalizzazione dell Umbria Centro Estero Umbria, Unioncamere, Università degli Studi di Perugia

Osservatorio sull internazionalizzazione dell Umbria Centro Estero Umbria, Unioncamere, Università degli Studi di Perugia Osservatorio sull internazionalizzazione dell Umbria Centro Estero Umbria, Unioncamere, Università degli Studi di Perugia Università degli Studi di Perugia, Facoltà di Economia Dipartimento di Discipline

Dettagli

LE PMI RIMANGONO LOCALI MA DIVENTANO INTERNAZIONALI

LE PMI RIMANGONO LOCALI MA DIVENTANO INTERNAZIONALI LE PMI RIMANGONO LOCALI MA DIVENTANO INTERNAZIONALI OPUSCOLO Opportunità di ricerca transnazionale Vi interessa la ricerca europea? Research*eu è il mensile della direzione generale della Ricerca per essere

Dettagli

IL PROGETTO MINDSH@RE

IL PROGETTO MINDSH@RE IL PROGETTO MINDSH@RE Gruppo Finmeccanica Attilio Di Giovanni V.P.Technology Innovation & IP Mngt L'innovazione e la Ricerca sono due dei punti di eccellenza di Finmeccanica. Lo scorso anno il Gruppo ha

Dettagli

Nuova finanza per la green industry

Nuova finanza per la green industry Nuova finanza per la green industry Green Investor Day / Milano, 9 maggio 2013 Barriere di contesto a una nuova stagione di crescita OSTACOLI PER LO SVILUPPO INDUSTRIALE Fine degli incentivi e dello sviluppo

Dettagli

TRASPORTO MERCI SU STRADA

TRASPORTO MERCI SU STRADA TRASPORTO MERCI SU STRADA Analisi economico-statistica delle potenzialità e criticità di un settore strategico per lo sviluppo sostenibile Trasporto merci su strada è una pubblicazione a cura di: ANFIA

Dettagli

ERASMUS PLUS. KA1 School education staff mobility/ Adult education staff mobility

ERASMUS PLUS. KA1 School education staff mobility/ Adult education staff mobility ERASMUS PLUS Disposizioni nazionali allegate alla Guida al Programma 2015 Settore Istruzione Scolastica, Educazione degli Adulti e Istruzione Superiore KA1 School education staff mobility/ Adult education

Dettagli

Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato

Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato Fonti normative Il principale testo normativo che disciplina il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato è il decreto legislativo 1 aprile

Dettagli

LETTERA AGLI AZIONISTI E AI PARTNER DI DIGITAL MAGICS

LETTERA AGLI AZIONISTI E AI PARTNER DI DIGITAL MAGICS Milano, 29 gennaio 2014 LETTERA AGLI AZIONISTI E AI PARTNER DI DIGITAL MAGICS Carissimi Azionisti e Partner, Il 2013 per noi è stato un anno entusiasmante. Abbiamo completato con successo il nostro progetto

Dettagli

Lo scopo dell IFAD. Dove lavoriamo 1. Come lavoriamo

Lo scopo dell IFAD. Dove lavoriamo 1. Come lavoriamo L IFAD in breve Lo scopo dell IFAD La finalità del Fondo Internazionale per lo Sviluppo Agricolo (IFAD) è mettere le popolazioni rurali povere in condizione di raggiungere una maggiore sicurezza alimentare,

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO 150 BONIFICI ITALIA ED ESTERO (import/export) Aggiornamento al 03 novembre 2014

FOGLIO INFORMATIVO 150 BONIFICI ITALIA ED ESTERO (import/export) Aggiornamento al 03 novembre 2014 INFORMAZIONI SU CREDIVENETO Denominazione e forma giuridica CREDITO COOPERATIVO INTERPROVINCIALE VENETO Società Cooperativa Società Cooperativa per Azioni a Resp. Limitata Sede Legale e amministrativa:

Dettagli

INTERSCAMBIO USA - Mondo gennaio - marzo Valori in milioni di dollari. INTERSCAMBIO USA - Unione Europea gennaio - marzo Valori in milioni di dollari

INTERSCAMBIO USA - Mondo gennaio - marzo Valori in milioni di dollari. INTERSCAMBIO USA - Unione Europea gennaio - marzo Valori in milioni di dollari INTERSCAMBIO USA - Mondo 2011 2012 Var. IMPORT USA dal Mondo 508.850 552.432 8,56% EXPORT USA verso il Mondo 351.109 381.471 8,65% Saldo Commerciale - 157.741-170.961 INTERSCAMBIO USA - Unione Europea

Dettagli

GLI OPERATORI DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE. Anno 2011

GLI OPERATORI DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE. Anno 2011 GLI OPERATORI DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE Anno 2011 La rilevazione riguarda gli operatori della cooperazione internazionale che hanno usufruito dell assistenza assicurativa della Siscos. Definizione

Dettagli

GAM. I nostri servizi di società di gestione

GAM. I nostri servizi di società di gestione GAM I nostri servizi di società di gestione Una partnership con GAM assicura i seguenti vantaggi: Forniamo sostanza e servizi di società di gestione in Lussemburgo Offriamo servizi di alta qualità abbinati

Dettagli

Impara il trading dai maestri con l'analisi Fondamentale. Vantaggi. Imparare a fare trading dai maestri MARKETS.COM 02

Impara il trading dai maestri con l'analisi Fondamentale. Vantaggi. Imparare a fare trading dai maestri MARKETS.COM 02 Impar a il tr ading da i m aestr i Impara il trading dai maestri con l'analisi Fondamentale Cos'è l'analisi Fondamentale? L'analisi fondamentale esamina gli eventi che potrebbero influenzare il valore

Dettagli

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Lezione di Corporate e Investment Banking Università degli Studi di Roma Tre Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Massimo Caratelli, febbraio 2006 ma.caratelli@uniroma3.it

Dettagli

AIM Italia. Il mercato di Borsa Italiana per i leader di domani

AIM Italia. Il mercato di Borsa Italiana per i leader di domani AIM Italia Il mercato di Borsa Italiana per i leader di domani Perché AIM Italia I mercati di Borsa Italiana AIM Italia si aggiunge all offerta di mercati regolamentati di Borsa Italiana MTA MTF 3 Perché

Dettagli

Perché AIM Italia? (1/2)

Perché AIM Italia? (1/2) AIM Italia Perché AIM Italia? (1/2) AIM Italia si ispira ad un esperienza di successo già presente sul mercato londinese Numero di società quotate su AIM: 1,597 Di cui internazionali: 329 Quotazioni su

Dettagli

COMUNICATO STAMPA N. 12 DEL 10 GIUGNO 2015

COMUNICATO STAMPA N. 12 DEL 10 GIUGNO 2015 COMUNICATO STAMPA N. 12 DEL 10 GIUGNO 2015 Presidenza Comm. Graziano Di Battista Positive anche le previsioni degli imprenditori per il futuro. Unico elemento negativo l occupazione che da gennaio alla

Dettagli

MTA. Mercato Telematico Azionario: dai forma alle tue ambizioni

MTA. Mercato Telematico Azionario: dai forma alle tue ambizioni MTA Mercato Telematico Azionario: dai forma alle tue ambizioni L accesso ai mercati dei capitali ha permesso a Campari di percorrere una strategia di successo per l espansione e lo sviluppo del proprio

Dettagli

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI ALBERTO AGAZZI GENERALI IMMOBILIARE ITALIA Alberto Agazzi è nato a Milano il 18/06/1977 ed laureato in Ingegneria Edile presso il Politecnico

Dettagli

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana Storie di successo Microsoft per le Imprese Scenario: Software e Development Settore: Servizi In collaborazione con Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci

Dettagli

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI CSC ritiene che la Business Intelligence sia un elemento strategico e fondamentale che, seguendo

Dettagli

Consulenza tecnologica globale

Consulenza tecnologica globale Orientamento al cliente Innovazione Spirito di squadra Flessibilità Un gruppo di professionisti dedicati alle imprese di ogni settore merceologico e dimensione, capaci di supportare il Cliente nella scelta

Dettagli

Innovazione e competitività: un confronto settoriale tra l Italia e gli altri Paesi europei.

Innovazione e competitività: un confronto settoriale tra l Italia e gli altri Paesi europei. Innovazione e competitività: un confronto settoriale tra l Italia e gli altri Paesi europei. Alessia Amighini (Università del Piemonte Orientale) Versione preliminare Intervento al convegno Innovare per

Dettagli

Gli immobili sono nel nostro DNA.

Gli immobili sono nel nostro DNA. Gli immobili sono nel nostro DNA. FBS Real Estate. Valutare gli immobili per rivalutarli. FBS Real Estate nasce nel 2006 a Milano, dove tuttora conserva la sede legale e direzionale. Nelle prime fasi,

Dettagli

LA DECOLONIZZAZIONE. Nel 1947 l India diventa indipendente

LA DECOLONIZZAZIONE. Nel 1947 l India diventa indipendente LA DECOLONIZZAZIONE Nel 1939 quasi 4.000.000 km quadrati di terre e 710 milioni di persone (meno di un terzo del totale) erano sottoposti al dominio coloniale di una potenza europea. Nel 1941, in piena

Dettagli

L opera italiana. Paola Dubini Alberto Monti ASK Research Center, Università Bocconi Venezia, 23 Maggio 2014. Scala.

L opera italiana. Paola Dubini Alberto Monti ASK Research Center, Università Bocconi Venezia, 23 Maggio 2014. Scala. Fo oto Erio Piccaglian ni Teatro alla S Scala L opera italiana nel panorama mondiale Paola Dubini Alberto Monti ASK Research Center, Università Bocconi Venezia, 23 Maggio 2014 ASK: CHI, PERCHE, COSA Siamo

Dettagli

Esportare la dolce vita. Il bello e ben fatto italiano nei nuovi mercati Ostacoli, punti di forza e focus Cina

Esportare la dolce vita. Il bello e ben fatto italiano nei nuovi mercati Ostacoli, punti di forza e focus Cina Esportare la dolce vita Il bello e ben fatto italiano nei nuovi mercati Ostacoli, punti di forza e focus Cina Il rapporto è stato realizzato da: Alessandro Gambini, Manuela Marianera, Luca Paolazzi (Centro

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 5 maggio 2014 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 Nel 2014 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,6% in termini reali, seguito da una crescita dell

Dettagli

L import-export dei diritti d autore per libri, in Italia. Indagine condotta dall Istituto DOXA per l Istituto Commercio Estero (I.C.E.

L import-export dei diritti d autore per libri, in Italia. Indagine condotta dall Istituto DOXA per l Istituto Commercio Estero (I.C.E. L import-export dei diritti d autore per libri, in Italia. Indagine condotta dall Istituto DOXA per l Istituto Commercio Estero (I.C.E.) Milano, 25 marzo 2004 p. 1 L import-export dei diritti d autore

Dettagli

BIGLIETTI PREMIO CON SKYTEAM

BIGLIETTI PREMIO CON SKYTEAM BIGLIETTI PREMIO CON SKYTEAM SkyTeam Awards è uno dei maggiori vantaggi che ti offre l Alleanza SkyTeam: un solo Biglietto Premio per tante destinazioni nel mondo, anche quando l itinerario che scegli

Dettagli

Nuova edizione della Guida all Import-Export del Tessile-Abbigliamento-Moda

Nuova edizione della Guida all Import-Export del Tessile-Abbigliamento-Moda COMUNICATO STAMPA Nuova edizione della Guida all Import-Export del Tessile-Abbigliamento-Moda Al convegno L Italian Style nei paesi emergenti: mito o realtà? - Russia, India e Cina - presentata la quarta

Dettagli

TENDENZE RIGUARDANTI L ORARIO DI LAVOROL

TENDENZE RIGUARDANTI L ORARIO DI LAVOROL SCHEDA INFORMATIVA TENDENZE RIGUARDANTI L ORARIO DI LAVOROL EUROPEAN TRADE UNION CONFEDERATION (ETUC) SCHEDA INFORMATIVA TENDENZE RIGUARDANTI L ORARIO DI LAVORO 01 Tendenze generali riguardanti l orario

Dettagli

CERTIFICATO RIGUARDANTE L AGGREGAZIONE DEI PERIODI DI ASSICURAZIONE, OCCUPAZIONE O RESIDENZA. Malattia maternità decesso (assegno) invalidità

CERTIFICATO RIGUARDANTE L AGGREGAZIONE DEI PERIODI DI ASSICURAZIONE, OCCUPAZIONE O RESIDENZA. Malattia maternità decesso (assegno) invalidità COMMISSIONE AMMINISTRATIVA PER LA SICUREZZA SOCIALE DEI LAVORATORI MIGRANTI E 104 CH (1) CERTIFICATO RIGUARDANTE L AGGREGAZIONE DEI PERIODI DI ASSICURAZIONE, OCCUPAZIONE O RESIDENZA Malattia maternità

Dettagli

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A.

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A. Comunicato Stampa Methorios Capital S.p.A. Approvata la Relazione Semestrale Consolidata al 30 giugno 2013 Acquistato un ulteriore 16,2% del capitale di Astrim S.p.A. Costituzione della controllata Methorios

Dettagli

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse?

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Your Global Investment Authority Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Gli

Dettagli

Potenzialità e benefici dall impiego dei Combustibili Solidi Secondari (CSS) nell industria

Potenzialità e benefici dall impiego dei Combustibili Solidi Secondari (CSS) nell industria Potenzialità e benefici dall impiego dei Combustibili Solidi Secondari (CSS) nell industria A cura di NE Nomisma Energia Srl Responsabile di Ricerca: Davide Tabarelli (Presidente), Carlo Bevilacqua Ariosti

Dettagli

Evola. Evolution in Logistics.

Evola. Evolution in Logistics. Evola. Evolution in Logistics. Viaggiamo nel tempo per farvi arrivare bene. Siamo a vostra disposizione ed operiamo per voi dal 1993, inizialmente specializzati nel mercato italiano e successivamente come

Dettagli

Come evitare i rischi di una due diligence tradizionale

Come evitare i rischi di una due diligence tradizionale Mergers & Acquisitions Come evitare i rischi di una due diligence tradizionale Di Michael May, Patricia Anslinger e Justin Jenk Un controllo troppo affrettato e una focalizzazione troppo rigida sono la

Dettagli

AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA

AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA Axpo Italia AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA UN GRUPPO A DIMENSIONE EUROPEA Axpo opera direttamente in oltre 20 paesi europei L Italia è uno dei mercati principali del gruppo Axpo in Italia Alla presenza

Dettagli