Ipotesi di sviluppo del trasporto combinato marittimo

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Ipotesi di sviluppo del trasporto combinato marittimo"

Transcript

1 Ipotesi di sviluppo del trasporto combinato marittimo di Sergio Rossato D.G. Interporto di Padova S.p.A. A.D. di NET Nord Est Terminal S.p.A. Il traffico intermodale COMPLESSIVO dell Interporto di Padova Migliaia UCI The European East-West Corridor 2 1

2 Terminal Container di Padova Migliaia TEU The European East-West Corridor 3 Terminal Container di Padova Collegamenti ferroviari con i Porti (2006) Livorno 17% Trieste 8% Altre 2% Gioia Tauro 6% Nord Europa 21% La Spezia 23% Genova 23% The European East-West Corridor 4 2

3 Terminal Container di Padova Import/Export (2006) export 75% import 25% The European East-West Corridor 5 Terminal Container di Padova Export (2006) Livorno 18% Trieste 10% Gioia Tauro 4% Nord Europa 17% La Spezia 26% Genova 25% The European East-West Corridor 6 3

4 Terminal Container di Padova Import (2006) La Spezia 21% Livorno 11% Trieste 1% Gioia Tauro 2% Genova 14% Nord Europa 51% The European East-West Corridor 7 Il network NET Livorno The European East-West Corridor 8 4

5 NORD EST TERMINAL S.p.A. The European East-West Corridor 9 Il traffico intermodale italiano SUDDIVISIONE PER AREE GEOGRAFICHE N.O. N.E. Centro Mezzog. \\\ Isole Fonte:elaborazione dati Infocargo Migliaia teu The European East-West Corridor 10 5

6 Il traffico intermodale italiano SUDDIVISIONE PER AREE GEOGRAFICHE 2006 (porti compresi) N.E. 32% Centro 7% Mezzog. 9% Isole 4% N.O. 48% Fonte:elaborazione dati Infocargo The European East-West Corridor 11 Il traffico intermodale italiano SUDDIVISIONE PER AREE GEOGRAFICHE 2006 (porti esclusi) N.E. 38% Centro 9% Mezzog. 8% Isole 5% N.O. 40% Fonte:elaborazione dati Infocargo The European East-West Corridor 12 6

7 Il traffico intermodale area N.O. SUDDIVISIONE PER TIPO DI TERMINAL interp.li 15% port.li 28% priv ati 32% RFI 25% Fonte:elaborazione dati Infocargo The European East-West Corridor 13 Il traffico intermodale area N.E. SUDDIVISIONE PER TIPO DI TERMINAL interp.li 62% privati 28% RFI 4% port.li 6% Fonte:elaborazione dati Infocargo The European East-West Corridor 14 7

8 Terminal intermodali area Nord Italia The European East-West Corridor 15 Il traffico intermodale italiano SUDDIVISIONE PER AREE GEOGRAFICHE N.O. N.E. Centro Mezzog. Isole Migliaia teu Inland term. Term. portuali Fonte:elaborazione dati Infocargo The European East-West Corridor 16 8

9 Traffico ferroviario nei principali porti italiani 2006 Genova Livorno La Spezia Napoli Salerno Gioia Tauro Taranto Ravenna Venezia Trieste 28% 19% 28% Migliaia teu Altra modalità 23% Ferrovia 3% The European East-West Corridor 17 Modalità di trasferimento da e per i porti italiani Ferrovia 12% Altre modalità 88% Fonte:elaborazione dati Infocargo The European East-West Corridor 18 9

10 Le cose vanno bene? Nei primi otto mesi del 2007 il traffico contenitori nel porto di Genova è aumentato dell 11,6% rispetto lo scorso anno, Gioia Tauro del 30%, Trieste del 21% The European East-West Corridor 19 Le notizie di qualche giorno fa The European East-West Corridor 20 10

11 Aumenti per la manovra al porto Aumento per i servizi di manovra al porto di Genova: Sampierdarena, Sech, Calata Sanità, Genoa terminal +213% (510 ) VTE +176% (450 ) The European East-West Corridor 21 Costi della manovra La Spezia da 55 per treno a 190 Livorno da 127 a 190 The European East-West Corridor 22 11

12 Le notizie ufficiose: aumenti previsti nei prossimi tre anni Dal 20% al 50% a seconda della relazione The European East-West Corridor 23 I veri problemi di Trenitalia Costo industriale 22 treno\km Tariffa media 11,5 treno1km 5 7 treno\km per il combinato nazionale Ore lavorate (in macchina)da un macchinista tedesco: 29/settimana un macchinista per macchina Ore lavorate da un macchinista italiano: 14/settimana due macchinisti per macchina The European East-West Corridor 24 12

13 Le prospettive e gli scenari del trasporto marittimo del Mediterraneo Nell'area occidentale e centrale del Mediterraneo entro il 2015 la domanda di movimentazione di container crescerà di oltre il 75%. La domanda di movimentazione di container nei porti mediterranei balzerà a circa 54 milioni di container teu. Il tasso medio annuo di crescita della domanda nelle aree del Mediterraneo centrale e del Mediterraneo occidentale sarà compresa fra 1'8,5% e il 9%. Parallelamente aumenterà costantemente la dimensione delle navi che tenderanno concentrare traffico in pochi porti richiedendo fondali superiori ai 15 metri The European East-West Corridor 25 Il fenomeno di gigantismo navale richiederà porti dotati di fondali adeguati. In Nord Europa Hamburg16.7 Rotterdam16.6 Antwerp 15.5 Felixstowe15.0 Southampton15.0 Bremerhaven14.5 Le Havre14.5 Amsterdam 13.7 The European East-West Corridor 26 13

14 Il fenomeno di gigantismo navale richiederà porti dotati di fondali adeguati. In Mediterraneo Pireo16.5 Algeciras16.0 Valencia16.0 Barcelona16.0 Malta15.5 Marsiglia-Fos 14.0 The European East-West Corridor 27 Il fenomeno di gigantismo navale richiederà porti dotati di fondali adeguati. In Italia Trieste Molo VII18.0 Gioia Tauro13.5/15.5 Genova Voltri15.0 Genova Sech14.5 Cagliari14.0 Taranto14.0 La Spezia13.5/14.0 Livorno 13.0 The European East-West Corridor 28 14

15 È un peccato perdere il treno Gioia Tauro: il progetto "Hannibal" per promuovere l'intermodalità The European East-West Corridor 29 The European East-West Corridor 30 15

16 The European East-West Corridor 31 Singapore - Rotterdam The European East-West Corridor 32 16

17 Singapore - Venezia The European East-West Corridor 33 Singapore - Trieste The European East-West Corridor 34 17

18 Singapore - Milano The European East-West Corridor 35 Singapore - Padova The European East-West Corridor 36 18

19 Flussi commerciali nell attuale modello logistico 45% 95% 100 % 5% 55% The European East-West Corridor 37 Terminal Container di Padova Import (2006) La Spezia 21% Livorno 11% Trieste 1% Gioia Tauro 2% Genova 14% Nord Europa 51% The European East-West Corridor 38 19

20 Cecilia Battistello Eckelmann amministratore delegato di Contship Italia, ha detto: «L Italia può giocare un ruolo di gate per l Europa centrale, ma se guardo alla struttura dei porti italiani devo dire che queste navi non potranno scalare i porti». Carenti sono anche i collegamenti con i mercati: «è necessario avere reti ferroviarie e stradali adeguate». The European East-West Corridor 39 20

PORTO della SPEZIA TRAFFICO MERCANTILE 2011

PORTO della SPEZIA TRAFFICO MERCANTILE 2011 TRAFFICO MERCANTILE 2011 Fabrizio Bugliani Resp. Ufficio MKT & Rapporti con l Estero GENNAIO 2012 1 Traffico 2011 Traffico contenitori Il porto della Spezia ha movimentato nel corso del 2011 1.307.274

Dettagli

MODIFICAZIONI DELLA DOMANDA DI TRASPORTO ED EVOLUZIONE DELL OFFERTA DELLE IMPRESE FERROVIARIE

MODIFICAZIONI DELLA DOMANDA DI TRASPORTO ED EVOLUZIONE DELL OFFERTA DELLE IMPRESE FERROVIARIE MODIFICAZIONI DELLA DOMANDA DI TRASPORTO ED EVOLUZIONE DELL OFFERTA DELLE IMPRESE FERROVIARIE Verona,22 Novembre 2013 Traffico merci in Europa La ripartizione modale 76% 7% Road Railways Inland waterways

Dettagli

UNO SGUARDO ALLA PORTUALITA ITALIANA IL RILANCIO DELLA PORTUALITÀ NAZIONALE

UNO SGUARDO ALLA PORTUALITA ITALIANA IL RILANCIO DELLA PORTUALITÀ NAZIONALE 1 UNO SGUARDO ALLA PORTUALITA ITALIANA IL RILANCIO DELLA PORTUALITÀ NAZIONALE 2 UNO SGUARDO ALLA PORTUALITA ITALIANA 3 IMPORT EXPORT NAZIONALE ATTRAVERSO I PORTI QUANTITÀ Milioni di tonnellate IMPORT 199,8

Dettagli

Seminario MARE, PORTO, CITTA : Un paradigma economico di sviluppo. Porto di Napoli: quali scenari per il futuro

Seminario MARE, PORTO, CITTA : Un paradigma economico di sviluppo. Porto di Napoli: quali scenari per il futuro Seminario MARE, PORTO, CITTA : Un paradigma economico di sviluppo Porto di Napoli: quali scenari per il futuro Napoli, 2 Marzo 2016 Arianna Buonfanti Researcher Maritime Economy Observatory SRM Il Mediterraneo

Dettagli

La sviluppo della macroarea Genova-Milano in funzione dell industria logistica del Nord Ovest

La sviluppo della macroarea Genova-Milano in funzione dell industria logistica del Nord Ovest Porti e La sviluppo della macroarea Genova-Milano in funzione dell industria logistica del Nord Ovest Riccardo Fuochi Presidente Propeller Port Club di Milano Genova 19 settembre 2013 Il Propeller Port

Dettagli

WORKSHOP. Lo stato della programmazione delle infrastrutture portuali e ferroviarie. «Parte II» Antonino Vitetta

WORKSHOP. Lo stato della programmazione delle infrastrutture portuali e ferroviarie. «Parte II» Antonino Vitetta WORKSHOP ROMA TRENTUNOMARZODUEMILAQUINDICI ANNO ACCADEMICO DUEMILAQUATTORIDCII/DUEMILAQUINDICI Lo stato della programmazione delle infrastrutture portuali e ferroviarie «Parte II» Antonino Vitetta Obiettivi

Dettagli

Tavolo regionale per la mobilità delle merci

Tavolo regionale per la mobilità delle merci Tavolo regionale per la mobilità delle merci Scenari e prospettive di contesto Milano 04 Marzo 2011 Oliviero Baccelli CERTeT Università Bocconi Indice dei temi trattati Gli scenari socio-economici di riferimento

Dettagli

La Piattaforma Logistica delle Marche

La Piattaforma Logistica delle Marche La Piattaforma Logistica delle Marche Logistica e sistema interportuale italiano Confindustria Ancona, 28 Maggio 2013 I principali nodi logistici delle Marche 3 nodi per 4 modi di trasporto Significativa

Dettagli

Come l alleanza tra porto e industria può trasformare l Italia nella piattaforma logistica del Mediterraneo per il rilancio dell economia europea

Come l alleanza tra porto e industria può trasformare l Italia nella piattaforma logistica del Mediterraneo per il rilancio dell economia europea Come l alleanza tra porto e industria può trasformare l Italia nella piattaforma logistica del Mediterraneo per il rilancio dell economia europea Antonio Revedin Direttore Pianificazione Strategica e Sviluppo

Dettagli

Verona: una porta d accesso dell Europa Nuove prospettive di sviluppo di Area Vasta

Verona: una porta d accesso dell Europa Nuove prospettive di sviluppo di Area Vasta Verona: una porta d accesso dell Europa Nuove prospettive di sviluppo di Area Vasta Zeno D Agostino Responsabile strategie e sviluppo Consorzio ZAI CONVEGNO Il Corridoio Adriatico Baltico ed il Polesine

Dettagli

Ultimo Miglio: la manovra nei porti

Ultimo Miglio: la manovra nei porti Ultimo Miglio: la manovra nei porti I porti italiani in cui FerCargo è presente con i propri treni Venezia Trieste San Giorgio Di Nogaro Ravenna Savona Genova La Spezia Civitavecchia Napoli Gioia Tauro

Dettagli

2014 Profilo aziendale

2014 Profilo aziendale Profilo aziendale 2014 Il gruppo Interporto gestisce oggi una delle infrastrutture logistiche e intermodali più grandi in Europa, 1971 2014 piattaforma sostenibile di una logistica innovativa e globale

Dettagli

BACK TO MED La sfida delle città portuali nel Mediterraneo

BACK TO MED La sfida delle città portuali nel Mediterraneo BACK TO MED La sfida delle città portuali nel Mediterraneo Napoli 27 Giugno 2014 Alessandro Panaro Head of Infrastructure, Public Finance and Utilities Office SRM Agenda Obiettivi e struttura dell Osservatorio

Dettagli

1/Assistenza sanitaria integrativa PORTUALI. 1/UPS/Invio verbale di accordo TRASPORTO MERCI

1/Assistenza sanitaria integrativa PORTUALI. 1/UPS/Invio verbale di accordo TRASPORTO MERCI PORTUALI 1/Assistenza sanitaria integrativa TRASPORTO MERCI 1/UPS/Invio verbale di accordo PORTUALI 1/Assistenza sanitaria intergativa Come sapete, il CCNL dei lavoratori portuali prevede all art. 51bis

Dettagli

PORTI 1990 1995 1996 1997 1998 1999 2000(*)

PORTI 1990 1995 1996 1997 1998 1999 2000(*) Tab. 1 Movimentazione merce in container in complesso nei principali porti italiani per ripartizione geografica Anni 1990 2000 (numero di contenitori espresso in teu e composizione percentuale) 1 PORTI

Dettagli

confetra - nota congiunturale sul trasporto merci

confetra - nota congiunturale sul trasporto merci confetra - nota congiunturale sul trasporto merci a cura del Centro Studi Confetra Periodo di osservazione gennaio-dicembre 2002 Anno VI - n 1 febbraio 2003 La nota congiunturale Confetra sul trasporto

Dettagli

Le relazioni marittime tra l Italia e il Mediterraneo: un focus sulla Turchia

Le relazioni marittime tra l Italia e il Mediterraneo: un focus sulla Turchia LO SVILUPPO DEI NUOVI MERCATI PER IL CLUSTER MARITTIMO: LE POTENZIALITÀ DEL BACINO DEL MEDITERRANEO E FOCUS SU TURCHIA Le relazioni marittime tra l Italia e il Mediterraneo: un focus sulla Turchia Alessandro

Dettagli

Verso il Sistema Portuale e Logistico Pugliese. Alessandro PANARO Responsabile Maritime & Mediterranean Economy SRM

Verso il Sistema Portuale e Logistico Pugliese. Alessandro PANARO Responsabile Maritime & Mediterranean Economy SRM Verso il Sistema Portuale e Logistico Pugliese Alessandro PANARO Responsabile Maritime & Mediterranean Economy SRM Bari, 4 novembre 2015 SRM: una visione complessiva su Maritime e MED SRM Osservatorio

Dettagli

TERMINAL CONTAINER A VOLTRI

TERMINAL CONTAINER A VOLTRI TERMINAL CONTAINER A VOLTRI Il terminal Voltri Terminal Europa di Genova-Voltri, entrato recentemente nel pieno della sua operatività, rappresenta il classico esempio di terminale marittimo creato ex novo,

Dettagli

Una Piattaforma Logistica per Il Nord-Ovest

Una Piattaforma Logistica per Il Nord-Ovest Comitato Regionale Giovani Imprenditori Confindustria Liguria Comitato Regionale Giovani Imprenditori Confindustria Lombardia Federazione Regionale Gruppi Giovani Imprenditori Confindustria Piemonte Una

Dettagli

Incontro con OO.SS. Divisione Cargo. Roma, 09 giugno 2009

Incontro con OO.SS. Divisione Cargo. Roma, 09 giugno 2009 Incontro con OO.SS. Divisione Cargo Roma, 09 giugno 2009 Indice Il Mercato Potenziale Lo scenario economico di riferimento Il piano commerciale 2 I volumi nei porti Anno 2006 Mercato non potenziale - Rinfuse

Dettagli

Nuove rotte per la crescita del Mezzogiorno:

Nuove rotte per la crescita del Mezzogiorno: Nuove rotte per la crescita del Mezzogiorno: Presentazione del 2 Rapporto Annuale Italian Maritime Economy Napoli, 5 giugno 2015 Sala delle Assemblee del Banco di Napoli SINTESI DELLA RICERCA UN MEDITERRANEO

Dettagli

Paolo Celentani Responsabile Marketing e Sviluppo Servizi Commerciali Trenitalia - Divisione Cargo

Paolo Celentani Responsabile Marketing e Sviluppo Servizi Commerciali Trenitalia - Divisione Cargo Intervento Paolo Celentani Responsabile Marketing e Sviluppo Servizi Commerciali Trenitalia - Divisione Cargo Sala Falck Assolombarda 29 gennaio 2007 Convegno MUOVERE PERSONE E MERCI: LE POLITICHE E I

Dettagli

L integrazione logistica fra porti e sistema ferroviario nel Mediterraneo Nord Occidentale: le politiche e il mercato

L integrazione logistica fra porti e sistema ferroviario nel Mediterraneo Nord Occidentale: le politiche e il mercato SIET 2015 L integrazione logistica fra porti e sistema ferroviario nel Mediterraneo Nord Occidentale: le politiche e il mercato Oliviero Baccelli Direttore CERTET- Centro di Economia Regionale, Trasporti

Dettagli

PORTO DI VENEZIA 2015/2030: IL DOMANI È OGGI. Paolo Costa Presidente Autorità Portuale di Venezia

PORTO DI VENEZIA 2015/2030: IL DOMANI È OGGI. Paolo Costa Presidente Autorità Portuale di Venezia PORTO DI VENEZIA 2015/2030: IL DOMANI È OGGI Paolo Costa Presidente Autorità Portuale di Venezia POTENZIALE INFRASTRUTTURALE DI PORTO MARGHERA 12 km di banchine attive; 163 accosti operativi; 135 km di

Dettagli

IL PIANO STRATEGICO NAZIONALE DELLA PORTUALITÀ E DELLA LOGISTICA Il «Sistema Mare»: una sfida, una risorsa ed un opportunità per l Italia

IL PIANO STRATEGICO NAZIONALE DELLA PORTUALITÀ E DELLA LOGISTICA Il «Sistema Mare»: una sfida, una risorsa ed un opportunità per l Italia IL PIANO STRATEGICO NAZIONALE DELLA PORTUALITÀ E DELLA LOGISTICA Il «Sistema Mare»: una sfida, una risorsa ed un opportunità per l Italia Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Pur se separata

Dettagli

Trasporto merci. Luglio 2014

Trasporto merci. Luglio 2014 INDAGINE CONGIUNTURALE SUL SETTORE DEI TRASPORTI n. 38 SINTESI Luglio 2014 Trasporto merci Dopo aver chiuso il 2012 con una dinamica settoriale complessivamente negativa, il 2013 mette in evidenza per

Dettagli

L ANDAMENTO DELL IMPORT-EXPORT

L ANDAMENTO DELL IMPORT-EXPORT Analisi statistiche Aprile 2010 L ANDAMENTO DELL IMPORT-EXPORT Gennaio-Dicembre 2009 Ufficio Centrale Antifrode - Ufficio Studi economico-fiscali 1 L ANDAMENTO DELL IMPORT EXPORT GENNAIO-DICEMBRE 2009

Dettagli

APPENDICE (Tab. A1-A7)

APPENDICE (Tab. A1-A7) APPENDICE (Tab. A1-A7) ID_PORTO Porto Popolazione Totale Numero Edifici Numero Unità Locali Numero Addetti Unità Locali AREA Isocora 200 km (mq) 1 Savona-Vado 9.608.844 1.494.337 941.468 4.150.985 22.312.993.256

Dettagli

L accessibilità dei servizi di trasporto passeggeri e merci

L accessibilità dei servizi di trasporto passeggeri e merci ANNO ACCADEMICO DUEMILAQUATTORDICII/DUEMILAQUINDICI 15 dicembre 2014 Laboratorio di Analisi dei Sistemi di Trasporto L accessibilità dei servizi di trasporto passeggeri e merci Francesco Russo francesco.russo@unirc.it

Dettagli

ALTA VELOCITA / ALTA CAPACITA

ALTA VELOCITA / ALTA CAPACITA ALTA VELOCITA / ALTA CAPACITA Ponte strallato sul Po (tratta AV/AC Milano-Bologna) PRESENTAZIONE 29.11.2010 RETE ALTA VELOCITA / ALTA CAPACITA Con treno ad Alta Velocità si intende un convoglio per il

Dettagli

Il ruolo del nuovo Corridoio multimodale Italia-Svizzera nel ridisegno dei trasporti e della logistica del Nord Italia

Il ruolo del nuovo Corridoio multimodale Italia-Svizzera nel ridisegno dei trasporti e della logistica del Nord Italia Il ruolo del nuovo Corridoio multimodale Italia-Svizzera nel ridisegno dei trasporti e della logistica del Nord Italia Oliviero Baccelli Direttore Università Bocconi 03 Dicembre 2015 Obiettivi, contesto

Dettagli

Strategie per lo sviluppo della logistica nel porto di Genova. Autorità Portuale di Genova

Strategie per lo sviluppo della logistica nel porto di Genova. Autorità Portuale di Genova Strategie per lo sviluppo della logistica nel porto di Genova I numeri del porto - 51,9 Mil.Ton (anno 2014) - 2,17 Mil.Teus - 3,8 Mil. Mtl - 6.000 Accosti/anno Milioni Ton. 60-4.000 automezzi in/out al

Dettagli

L economia del Mediterraneo: rilevanza ed influenza per l Italia

L economia del Mediterraneo: rilevanza ed influenza per l Italia L economia del Mediterraneo: rilevanza ed influenza per l Italia Direttore Generale Massimo DEANDREIS Università Bocconi Milano, 25 Maggio 2015 L incremento del traffico nel Mediterraneo Sta crescendo

Dettagli

SVILUPPO DELL INTERMODALITA

SVILUPPO DELL INTERMODALITA SVILUPPO DELL INTERMODALITA Autostrade del mare 2.0 e combinato marittimo ANDREA APPETECCHIA Roma, 21 luglio 20151 I PUNTI DEL RAGIONAMENTO Commercio estero nazionale: orientamenti e modalità di trasporto

Dettagli

Confetra: nel 2013 il traffico merci italiano in tenue ripresa di Raoul de Forcade

Confetra: nel 2013 il traffico merci italiano in tenue ripresa di Raoul de Forcade Il Sole 24 Ore Confetra: nel 2013 il traffico merci italiano in tenue ripresa di Raoul de Forcade Dopo un quadriennio lacrime e sangue, nel 2013 il traffico merci italiano ha cominciato a dare segni di

Dettagli

NEST Network Eur Netw opeo Servizi e T ork Eur r opeo Servizi e T asporto r

NEST Network Eur Netw opeo Servizi e T ork Eur r opeo Servizi e T asporto r NEST Network Europeo Servizi e Trasporto NEST, logistica a 360 gradi NEST (acronimo di: Network Europeo Servizi e Trasporto) si fonda sulla sottoscrizione di un Contratto di Rete d Imprese e si propone

Dettagli

DALLA NAVIGAZIONE DI LINEA ALLE CATENE LOGISTICHE INTEGRATE

DALLA NAVIGAZIONE DI LINEA ALLE CATENE LOGISTICHE INTEGRATE DALLA NAVIGAZIONE DI LINEA ALLE CATENE LOGISTICHE INTEGRATE Dopo la ricostruzione e i riassestamenti post-bellici, e dopo lo sviluppo dei traffici degli anni 50, conseguente alla liberalizzazione degli

Dettagli

I PORTI E IL TRAFFICO CONTAINER IN ADRIATICO e IONIO. LE TENDENZE RECENTI

I PORTI E IL TRAFFICO CONTAINER IN ADRIATICO e IONIO. LE TENDENZE RECENTI I PORTI E IL TRAFFICO CONTAINER IN ADRIATICO e IONIO. LE TENDENZE RECENTI Ida Simonella Ancona, 8 luglio 2008 1 L ATTUALE SCENARIO IN ADRIATICO: CRESCITA E MARGINALITA LE OPPORTUNITA DA COGLIERE I PROBLEMI

Dettagli

Studi preparatori per il Piano Nazionale della Logistica

Studi preparatori per il Piano Nazionale della Logistica Studi preparatori per il Piano Nazionale della Logistica L Italia in Europa: le politiche dei trasporti e della logistica in grado di influenzarne la competitività Torino 25 Giugno 2012 Oliviero Baccelli

Dettagli

Il mercato potenziale del GNL per uso marittimo del terminale LNG Medgas di Gioia Tauro, San Ferdinando e Rosarno

Il mercato potenziale del GNL per uso marittimo del terminale LNG Medgas di Gioia Tauro, San Ferdinando e Rosarno Il mercato potenziale del GNL per uso marittimo del terminale LNG Medgas di Gioia Tauro, San Ferdinando e Rosarno 18 settembre 2015 Agenda 1. L impianto di LNG Medgas Terminal 2. Possibili modalità di

Dettagli

Studi preparatori alla revisione del Piano Nazionale della Logistica

Studi preparatori alla revisione del Piano Nazionale della Logistica Università Commerciale Luigi Bocconi CERTeT Centro di Economia regionale, dei Trasporti e del Turismo Studi preparatori alla revisione del Piano Nazionale della Logistica Analisi e valutazione delle politiche

Dettagli

L organizzazione del Gruppo FS

L organizzazione del Gruppo FS Fs Logistica in Europa 1 L organizzazione del Gruppo FS 2 FS Logistica I servizi logistici del Gruppo Fs sono dati in outsourcing a FS Logistica spa, societa nata nel 2008 Integrazione, sinergie, ottimizzazione

Dettagli

Intervento di Anna Maria Artoni Spunti di discussione

Intervento di Anna Maria Artoni Spunti di discussione Lo sviluppo asiatico e il business logistico Roma, 24 gennaio 2007 Intervento di Anna Maria Artoni Spunti di discussione Il Mediterraneo torna al centro del mondo Nel mercato globale - e nella Grande Europa

Dettagli

confetra - nota congiunturale sul trasporto merci

confetra - nota congiunturale sul trasporto merci confetra - nota congiunturale sul trasporto merci a cura del Centro Studi Confetra Anno XIV - n 2 Ottobre 2011 Periodo di osservazione gennaio-giugno 2011 La nota congiunturale Confetra sul trasporto merci

Dettagli

La posizione di Federchimica sul Trasporto Ferroviario a carri singoli e il contributo di Trenitalia per rilanciare il nuovo diffuso

La posizione di Federchimica sul Trasporto Ferroviario a carri singoli e il contributo di Trenitalia per rilanciare il nuovo diffuso La posizione di Federchimica sul Trasporto Ferroviario a carri singoli e il contributo di Trenitalia per rilanciare il nuovo diffuso Michele Paruzzi Furio Bombardi Solvay Chimica Italia S.p.A. Trenitalia

Dettagli

STUDIO DI FATTIBILITA' DELLA PRIMA FASE DELLA PIATTAFORMA EUROPA DEL PORTO DI LIVORNO

STUDIO DI FATTIBILITA' DELLA PRIMA FASE DELLA PIATTAFORMA EUROPA DEL PORTO DI LIVORNO AUTORITA' PORTUALE DI LIVORNO STUDIO DI FATTIBILITA' DELLA PRIMA FASE DELLA PIATTAFORMA EUROPA DEL PORTO DI LIVORNO Titolo elaborato: RELAZIONE ILLUSTRATIVA GENERALE RELAZIONE "A3" ANALISI DELLA DOMANDA

Dettagli

alta velocità per il Ticino?

alta velocità per il Ticino? AlpTransit 2019: un futuro ad alta velocità per il Ticino? 24 marzo 2011 SUPSI, Lugano-Trevano Alptransit e le infrastrutture italiane del Nordovest: stato di avanzamento, problemi e prospettive Vittorio

Dettagli

GLI SCENARI: DOVE STANNO ANDANDO LE SCELTE DELL EUROPA

GLI SCENARI: DOVE STANNO ANDANDO LE SCELTE DELL EUROPA GLI SCENARI: DOVE STANNO ANDANDO LE SCELTE DELL EUROPA Riccardo Roscelli INFRASTRUTTURE E CRESCITA SOSTENIBILE Il Corridoio dei due mari ed il Mediterraneo 30/10/2013 Gli scenari: dove stanno andando le

Dettagli

Mediterraneo: possibili scenari futuri. Puliafito, PP. Merlino, M. Ferrari, C.

Mediterraneo: possibili scenari futuri. Puliafito, PP. Merlino, M. Ferrari, C. Mediterraneo: possibili scenari futuri Puliafito, PP. Merlino, M. Ferrari, C. L evoluzione dei traffici marittimi nell area del Mediterraneo in relazione allo scenario mondiale Genova, 6 Novembre 2009

Dettagli

Taranto confermata sede dell' Autorità portuale

Taranto confermata sede dell' Autorità portuale Taranto confermata sede dell' Autorità portuale Con sfida in tre mosse il ministro delle Infrastrutture Graziano Delrio vuole far recuperare alla portualità italiana il tempo perso, per cogliere l opportunità

Dettagli

La riforma della L.84/94, il nuovo ruolo delle Autorità Portuali i finanziamenti nazionali nelle recenti misure del governo

La riforma della L.84/94, il nuovo ruolo delle Autorità Portuali i finanziamenti nazionali nelle recenti misure del governo La riforma della L.84/94, il nuovo ruolo delle Autorità Portuali i finanziamenti nazionali nelle recenti misure del governo Bologna 28 Gennaio 2013 Oliviero Baccelli Vicedirettore CERTeT Centro di Economia

Dettagli

LA PROGRAMMAZIONE DEGLI INTERPORTI IN ITALIA. Intervento dell Ing. Pietroantonio Isola. Roma, Gennaio 2007

LA PROGRAMMAZIONE DEGLI INTERPORTI IN ITALIA. Intervento dell Ing. Pietroantonio Isola. Roma, Gennaio 2007 LA PROGRAMMAZIONE DEGLI INTERPORTI IN ITALIA Intervento dell Ing. Pietroantonio Isola Roma, Gennaio 2007 1 Indice Definizioni La logistica La logistica integrata Il trasporto intermodale L interporto La

Dettagli

Sviluppo della logistica e recupero dei traffici

Sviluppo della logistica e recupero dei traffici Nelle economie avanzate la logistica (in termini di costi) pesa sul PIL per una percentuale variabile tra il 10% ed il 15%. Tale incidenza sale invece a percentuali comprese fra il 20 ed il 30% nei Paesi

Dettagli

TECNICO PER LA LOGISTICA INDUSTRIALE Corso IRECOOP/IAL

TECNICO PER LA LOGISTICA INDUSTRIALE Corso IRECOOP/IAL TECNICO PER LA LOGISTICA INDUSTRIALE Corso IRECOOP/IAL Il trasporto: normativa e caratteristiche mezzi Logistica esterna - intermodalità PREMESSA SISTEMA DEI TRASPORTI Costituisce un organizzazione tecnico

Dettagli

Posizionamento. Rilevanza strategica comunitaria, nodo del core network;

Posizionamento. Rilevanza strategica comunitaria, nodo del core network; Porto di Ancona Posizionamento Rilevanza strategica comunitaria, nodo del core network; Corridoio scandinavo-mediterraneo (38% traffico tir del porto proviene da Paesi lungo questo asse, Italia esclusa);

Dettagli

Incontro con OO. SS. Milano, 29 Ottobre 2012

Incontro con OO. SS. Milano, 29 Ottobre 2012 Incontro con OO. SS. Milano, 29 Ottobre 2012 Gli obiettivi dell UE I Core Corridor che interessano l Italia Draft Le dimensioni del mercato del GI Delta 2012 su 2010 + 7% Delta 2012 su 2008-26% M ilio

Dettagli

RASSEGNA STAMPA GENNAIO 2014

RASSEGNA STAMPA GENNAIO 2014 RASSEGNA STAMPA GENNAIO 2014 COMPARTO AEREO: Vuoi essere sempre aggiornato sulle notizie e le curiosità relative all' Aeroporto "C. Colombo"? Iscriviti GRATUITAMENTE alla Newsletter inviando una e- mail

Dettagli

L OPZIONE MEDITERRANEA

L OPZIONE MEDITERRANEA L OPZIONE MEDITERRANEA UNA NUOVA ROTTA DI COLLEGAMENTO TRA L ESTREMO ORIENTE, L EUROPA E IL NORD AMERICA VIA CORRIDOI TERRESTRI TIRRENICO E ADRIATICO Rapporto finale di ricerca relativo ai Moduli 1 e 2

Dettagli

INTERPORTO PADOVA SPA CENTRO AVANZATO DI LOGISTICA SOSTENIBILE.

INTERPORTO PADOVA SPA CENTRO AVANZATO DI LOGISTICA SOSTENIBILE. INTERPORTO PADOVA SPA CENTRO AVANZATO DI LOGISTICA SOSTENIBILE www.interportopd.it INTERPORTI DEL NORD EST Trento Pordenone Cervignano Verona Padova Rovigo Venezia Portogruaro Parma Bologna Nodo «core»

Dettagli

Terminali Italia. Piano di Impresa aggiornamento 2013-15. Milano, 18.11.2013. Pasquale Ventrella

Terminali Italia. Piano di Impresa aggiornamento 2013-15. Milano, 18.11.2013. Pasquale Ventrella Terminali Italia Piano di Impresa aggiornamento 2013-15 Pasquale Ventrella Milano, 18.11.2013 Prodotto Interno Lordo Confronto internazionale Prodotto Interno Lordo Confronto internazionale Commercio Italia

Dettagli

2. LA POLITICA DEI TRASPORTI 47 2.1. Il quadro nazionale 47 2.2. Il quadro europeo 63. APPENDICI 1. Nota metodologica 105

2. LA POLITICA DEI TRASPORTI 47 2.1. Il quadro nazionale 47 2.2. Il quadro europeo 63. APPENDICI 1. Nota metodologica 105 I N D I C E 1. L'INDAGINE CONGIUNTURALE pag. 1 1.1. Sintesi dei risultati 1 1.2. Il trasporto nel periodo luglio-dicembre 2009 13 1.3. Il trasporto nel periodo gennaio-giugno 2010 33 2. LA POLITICA DEI

Dettagli

IL SISTEMA INFRASTRUTTURALE E LOGISTICO VENETO. Criticità e potenzialità per una maggiore competitività delle imprese e del territorio

IL SISTEMA INFRASTRUTTURALE E LOGISTICO VENETO. Criticità e potenzialità per una maggiore competitività delle imprese e del territorio IL SISTEMA INFRASTRUTTURALE E LOGISTICO VENETO Criticità e potenzialità per una maggiore competitività delle imprese e del territorio Verona, 28 Febbraio 2011 Sommario La dotazione infrastrutturale attuale:

Dettagli

YOUR FREIGHT & LOGISTIC SOLUTION

YOUR FREIGHT & LOGISTIC SOLUTION Chi siamo Furlog opera da anni quale gestore di terminal e MTO (Multimodal Transport Operator): offre spazi (unità di carico intermodali e carri tradizionali) sui propri treni alle imprese interessate.

Dettagli

Il Nord Ovest d'italia e l'integrazione con i corridoi europei

Il Nord Ovest d'italia e l'integrazione con i corridoi europei Genova 22 Novembre 2010 Dallo sviluppo del sistema degli interporti al rilancio del trasporto ferroviario cargo Il Nord Ovest d'italia e l'integrazione con i corridoi europei Oliviero Baccelli, vice-direttore

Dettagli

TRASPORTO INTERMODALE MERCI

TRASPORTO INTERMODALE MERCI TRASPORTO INTERMODALE MERCI Cos èl intermodalità È un SERVIZIO reso attraverso l integrazione fra diverse modalità che induce a considerare il trasporto medesimo non più come somma di attività distinte

Dettagli

Il sistema Idroviario Italiano tra piattaforme logistiche ed industriali del Nord Italia

Il sistema Idroviario Italiano tra piattaforme logistiche ed industriali del Nord Italia UNIONE NAVIGAZIONE INTERNA ITALIANA Il sistema Idroviario Italiano tra piattaforme logistiche ed industriali del Nord Italia 19 aprile 2013 1 L'Europa nel mese di novembre 2011 ha approvato lo schema di

Dettagli

TRASPORTI. Aerei - - - - -0,7-4,8 - - Passeggeri - - - - -5,7-9,5 - - Merci - - - - 8,3 - - - Posta - - - - -15,6 - - -

TRASPORTI. Aerei - - - - -0,7-4,8 - - Passeggeri - - - - -5,7-9,5 - - Merci - - - - 8,3 - - - Posta - - - - -15,6 - - - 16 TRASPORTI Gli indicatori relativi al movimento commerciale dei porti liguri mettono in evidenza per il 2005 un andamento positivo per il porto di Savona, a fronte di variazioni negative per gli altri

Dettagli

«La Spezia: gateway-port per il Nord Italia»

«La Spezia: gateway-port per il Nord Italia» Milano, 28 maggio 2014 «La Spezia: gateway-port per il Nord Italia» Un modello di riferimento per la portualità italiana prof. Fabrizio Dallari dr. Sergio Curi Centro di Ricerca sulla Logistica Università

Dettagli

I TRAFFICI CONTAINER, LA RINNOVATA CENTRALITÀ DEL MEDITERRANEO E LE NUOVE OPPORTUNITÀ PER L ITALIA ED IL MEZZOGIORNO

I TRAFFICI CONTAINER, LA RINNOVATA CENTRALITÀ DEL MEDITERRANEO E LE NUOVE OPPORTUNITÀ PER L ITALIA ED IL MEZZOGIORNO I TRAFFICI CONTAINER, LA RINNOVATA CENTRALITÀ DEL MEDITERRANEO E LE NUOVE OPPORTUNITÀ PER L ITALIA ED IL MEZZOGIORNO DARIO GENTILE - SETTEMBRE 2008 1 I TRAFFICI CONTAINER, LA RINNOVATA CENTRALITÀ DEL MEDITERRANEO

Dettagli

Trasporti, per una mobilità a tutto raggio

Trasporti, per una mobilità a tutto raggio www.governo.it Trasporti, per una mobilità a tutto raggio www.governo.it La Finanziaria per i Trasporti: Salerno-Reggio Calabria, stavolta si riparte (davvero) Pendolari, 665 milioni di euro per treni,

Dettagli

Il marketing strategico nell ottica di un operatore terminalista e l accessibilità ai terminal contenitori in Adriatico

Il marketing strategico nell ottica di un operatore terminalista e l accessibilità ai terminal contenitori in Adriatico Camera di Commercio di Ancona ISTAO Ancona, 8 Luglio 2008 Il traffico container e le opportunità di sviluppo della regione adriatica - Tavola rotonda - Il marketing strategico nell ottica di un operatore

Dettagli

07 11-2013. Data ultimo aggiornamento. Presentazione

07 11-2013. Data ultimo aggiornamento. Presentazione Data ultimo aggiornamento Ente di gestione Presentazione Sede 07 11-2013 Autorità portuale di Venezia Il porto di Venezia si estende su una superficie complessiva di circa 2000 ettari ed è diviso in due

Dettagli

PORTiamo sviluppo 29 Novembre 2012. Emilio Carmagnani COMMISSIONE PORTO LOGISTICA E INFRASTRUTTURE - GGI GENOVA

PORTiamo sviluppo 29 Novembre 2012. Emilio Carmagnani COMMISSIONE PORTO LOGISTICA E INFRASTRUTTURE - GGI GENOVA PORTiamo sviluppo 29 Novembre 2012 Emilio Carmagnani COMMISSIONE PORTO LOGISTICA E INFRASTRUTTURE - GGI GENOVA >> Perché ci occupiamo di Logistica? 1. Contesto Economico >> Contesto Economico 2011: EXPORT

Dettagli

Il Sud si muove. Si muove l Europa.

Il Sud si muove. Si muove l Europa. Il Sud si muove. Si muove l Europa. PON TRASPORTI 2000-2006 Programma di sviluppo infrastrutturale della rete trasporti nel Sud Italia Il Programma Nell ambito delle politiche cofinanziate dai Fondi strutturali

Dettagli

Il contributo del PON Reti e Mobilità allo sviluppo dei porti

Il contributo del PON Reti e Mobilità allo sviluppo dei porti Arch. Cynthia Fico Autorità di Gestione del PON Reti e Mobilità Ing. Giovanni Infante Responsabile Linea di Intervento Porti e Interporti Pagina 0 Traffico merci nel Mediterraneo Pagina 1 , Bando di gara

Dettagli

FEDERTRASPORTO. Indagine congiunturale sul settore dei trasporti. I semestre 2014

FEDERTRASPORTO. Indagine congiunturale sul settore dei trasporti. I semestre 2014 FEDERTRASPORTO Indagine congiunturale sul settore dei trasporti Numero 38 Luglio 2014 FEDERTRASPORTO Viale Pasteur, 10-00144 Roma Tel. 06.5903972 Telefax 06.5903987 www.federtrasporto.it Aderente a CONFINDUSTRIA

Dettagli

P r o v i d i n g S o l u t i o n s

P r o v i d i n g S o l u t i o n s P r o v i d i n g S o l u t i o n s Soluzioni ICT per l intermodalità ed i sistemi logistici integrati AlmavivA Soluzioni tecnologiche per innovare i processi operativi e migliorare i servizi 14 sedi in

Dettagli

Il rilancio della portualità e della logistica italiana come leva strategica per la crescita e la competitività del Paese

Il rilancio della portualità e della logistica italiana come leva strategica per la crescita e la competitività del Paese Roma, 18 giugno 2013 Non c è vento a favore per chi non conosce il porto Il rilancio della portualità e della logistica italiana come leva strategica per la crescita e la competitività del Paese Paolo

Dettagli

3.1 Le reti dei trasporti

3.1 Le reti dei trasporti 3.1 Le reti dei trasporti La Rivoluzione Industriale, il progresso tecnico e tecnologico, la tendenza al decentramento della produzione ed il processo di Globalizzazione hanno determinato la cosiddetta

Dettagli

PREVISIONI DI TRAFFICO

PREVISIONI DI TRAFFICO REGIONE ABRUZZO COMUNE DI ORTONA APQ-14 INTERVENTO DT03 Finanziamento con delibera C.I.P.E n 84-2000 PIANO REGOLATORE PORTUALE 2010 CAPITANERIA DI PORTO DI ORTONA Titolo elaborato : PREVISIONI DI TRAFFICO

Dettagli

Gli scenari di traffico secondo gli operatori portuali

Gli scenari di traffico secondo gli operatori portuali Gli scenari di traffico secondo gli operatori portuali Audizione dell 11 aprile 2007 di Francesco Nerli, Presidente di Assoporti, dei rappresentanti delle Autorità portuali liguri Luigi Barone (Genova),

Dettagli

Sorrento, 21 novembre 2015

Sorrento, 21 novembre 2015 Sorrento, 21 novembre 2015 «Mezzogiorni d Europa d e Mediterraneo» e mobilità delle merci Linee guida per lo sviluppo dei trasporti e della logistica nel Mezzogiorno Sergio Curi, Fabrizio Dallari, Marco

Dettagli

Forum delle Camere di Commercio dell Adriatico e Ionio

Forum delle Camere di Commercio dell Adriatico e Ionio Forum delle Camere di Commercio dell Adriatico e Ionio OSSERVATORIO TRAFFICI MARITTIMI RELAZIONE 2012 PORTI DELL ADRIATICO E IONIO. DIECI ANNI DI TRAFFICI MARITTIMI E POLITICHE EUROPEE Ida Simonella Brindisi,

Dettagli

ANALISI DELL IMPORT/EXPORT EXTRA UE DEI PRINCIPALI PORTI ITALIANI. Anni 2009-2011. Ufficio Centrale Antifrode - Ufficio Studi economico-fiscali 1

ANALISI DELL IMPORT/EXPORT EXTRA UE DEI PRINCIPALI PORTI ITALIANI. Anni 2009-2011. Ufficio Centrale Antifrode - Ufficio Studi economico-fiscali 1 Analisi statistiche Giugno 2012 ANALISI DELL IMPORT/EXPORT EXTRA UE DEI PRINCIPALI PORTI ITALIANI Anni 2009-2011 Ufficio Centrale Antifrode - Ufficio Studi economico-fiscali 1 ANALISI DELL IMPORT/EXPORT

Dettagli

I Trasporti multi-modali, ostacoli e opportunità

I Trasporti multi-modali, ostacoli e opportunità Intermodal Connections in the Adriatic Ionian Macro Region I Trasporti multi-modali, ostacoli e opportunità Roberto Laghezza Direttore Direttrice Adriatica Ancona, 02 Luglio 2015 La Rete TEN-T che attraversa

Dettagli

The advanced logistics and intermodal system of the Northeast. Il sistema avanzato di logistica integrata. Your Ideal Logistics Provider

The advanced logistics and intermodal system of the Northeast. Il sistema avanzato di logistica integrata. Your Ideal Logistics Provider The advanced logistics and intermodal system of the Northeast Il sistema avanzato di logistica integrata Your Ideal Logistics Provider INTERPORTO PADOVA Interporto Padova S.p.A. è una società costituita

Dettagli

Nota Congiunturale sul Trasporto Merci periodo di osservazione Gennaio-Dicembre 2011. a cura del Centro Studi Confetra. Anno XV - febbraio 2012

Nota Congiunturale sul Trasporto Merci periodo di osservazione Gennaio-Dicembre 2011. a cura del Centro Studi Confetra. Anno XV - febbraio 2012 Nota Congiunturale sul Trasporto Merci periodo di osservazione Gennaio-Dicembre 211 a cura del Centro Studi Confetra Anno XV - febbraio 212 Nota congiunturale sul trasporto merci Anno XVII - marzo 214

Dettagli

IL TRASPORTO INTERNAZIONALE DI CONTAINER, LA PORTUALITA ITALIANA, LA LOGISTICA. (atti del convegno)

IL TRASPORTO INTERNAZIONALE DI CONTAINER, LA PORTUALITA ITALIANA, LA LOGISTICA. (atti del convegno) CNEL Consiglio Nazionale dell Economia e del Lavoro IL TRASPORTO INTERNAZIONALE DI CONTAINER, LA PORTUALITA ITALIANA, LA LOGISTICA (atti del convegno) ROMA, 8 MARZO 2001 INDICE INTRODUZIONE PIETRO LARIZZA

Dettagli

1. La Società. 2. L evoluzione operativa. 3. Possibili sviluppi strategici

1. La Società. 2. L evoluzione operativa. 3. Possibili sviluppi strategici 1. La Società 2. L evoluzione operativa 3. Possibili sviluppi strategici Novara, 13.1.2010 1. La Società CIM spa realizza e gestisce l Interporto di Novara. Secondo la definizione che ne dà la Legge 240/1990

Dettagli

TRENITALIA. TRENO CAT PROVENIENZA Ora Part. DESTINAZIONE ora arr. PROVVEDIMENTI DETTAGLIO PROVVEDIMENTO

TRENITALIA. TRENO CAT PROVENIENZA Ora Part. DESTINAZIONE ora arr. PROVVEDIMENTI DETTAGLIO PROVVEDIMENTO PROTESTE SINDACALI PROCLAMATE IN ADESIONE ALLO SCIOPERO GENERALE: FILT - FIT - UILT Segreterie Regionali Emilia Romagna - RFI S.p.A., Trenitalia S.p.A. personale tutto dalle ore 09:01 alle ore 13:00 del

Dettagli

Economia Provinciale - Rapporto Porto

Economia Provinciale - Rapporto Porto Economia Provinciale - Rapporto 2006 173 Porto Porto 175 Quadro generale Nel corso del 2006 Genova si riconferma il principale porto italiano per movimentazione merci, Taranto raggiunge la seconda posizione

Dettagli

INDICE SINTESI E CONCLUSIONI PREMESSA 1 1 QUADRO MACRO ECONOMICO, REGIONI DEL NORD OVEST. 3 2. ANALISI DELLO STATO ATTUALE DEL TRASPORTO MERCI 7

INDICE SINTESI E CONCLUSIONI PREMESSA 1 1 QUADRO MACRO ECONOMICO, REGIONI DEL NORD OVEST. 3 2. ANALISI DELLO STATO ATTUALE DEL TRASPORTO MERCI 7 INDICE SINTESI E CONCLUSIONI III PREMESSA 1 1 QUADRO MACRO ECONOMICO, REGIONI DEL NORD OVEST. 3 2. ANALISI DELLO STATO ATTUALE DEL TRASPORTO MERCI 7 2.1 Logistica legata ai porti dell alto Tirreno 7 2.1.1

Dettagli

Costruzioni Marittime e Porti I giornata - II ora

Costruzioni Marittime e Porti I giornata - II ora Master in Progettazione Geotecnia Costruzioni Marittime e Porti I giornata - II ora Prof. Ing. Paolo De Girolamo Sapienza Università di Roma Paolo.degirolamo@uniroma1.it 1 Indice - Porti: definizioni -

Dettagli

Traffici portuali ed aeroportuali

Traffici portuali ed aeroportuali TENDENZE DELL'ECONOMIA LIGURE Chiusura editoriale: 29 luglio 2015 Per informazioni: germana.dellepiane@liguriaricerche.it LE TENDENZE DELL'ECONOMIA LIGURE IV Trimestre 2014 Traffici portuali ed aeroportuali

Dettagli

PRA PLANIMETRIA DEL TERRITORIO

PRA PLANIMETRIA DEL TERRITORIO PRA PLANIMETRIA DEL TERRITORIO Scalo Smistamento Retroporto Casello Alessandria sud A27 Genova - Gravellona Toce Strada di collegamento con la tangenziale 1 PRA STRADA DI COLLEGAMENTO CON LA TANGENZIALE

Dettagli

CIMspa. Prof. Maurizio Comoli Presidente CIM Spa

CIMspa. Prof. Maurizio Comoli Presidente CIM Spa Prof. Maurizio Comoli Presidente CIM Spa 1. La Società 2. L evoluzione strutturale operativa 3. Il Piano Nazionale per la Logistica 4. L Atto di Indirizzo per il sistema del traffico merci e la logistica

Dettagli

723 IC ROMA TERMINI 7:39 PALERMO C.LE 19:00 treno Classifica Partenza ora Arrivo ora 727 IC ROMA TERMINI 11:39 SIRACUSA 22:30 785 ICN MILANO CENTRALE

723 IC ROMA TERMINI 7:39 PALERMO C.LE 19:00 treno Classifica Partenza ora Arrivo ora 727 IC ROMA TERMINI 11:39 SIRACUSA 22:30 785 ICN MILANO CENTRALE Allegato 3 LISTA TRENI Lista completa e dettagliata dei treni su cui si applicano le agevolazioni tariffarie (aggiornabile al cambio orario giugno 2013 e dicembre 2013). Treno Classifica Partenza ora Arrivo

Dettagli

LO SHIPPING E LA PORTUALITÀ NEL MEDITERRANEO: OPPORTUNITÀ E SFIDE PER L ITALIA

LO SHIPPING E LA PORTUALITÀ NEL MEDITERRANEO: OPPORTUNITÀ E SFIDE PER L ITALIA LO SHIPPING E LA PORTUALITÀ NEL MEDITERRANEO: OPPORTUNITÀ E SFIDE PER L ITALIA Arianna Buonfanti, Ricercatrice Area Infrastrutture SRM XV Conference of the Italian Association of Transport Economics and

Dettagli

Il Porto della Spezia

Il Porto della Spezia Il Autorità Portuale della Spezia 2010 1 Autorità Portuale della Spezia: funzioni Così come previsto dalla legge di riforma dei porti del 1994, l Autorità Portuale della Spezia svolge funzioni di indirizzo,

Dettagli