CORSO. SOCIAL MEDIA MARKETING Ideazione, costruzione e ottimizzazione della comunicazione web aziendale 16 ore

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CORSO. SOCIAL MEDIA MARKETING Ideazione, costruzione e ottimizzazione della comunicazione web aziendale 16 ore"

Transcript

1 CORSO SOCIAL MEDIA MARKETING Ideazione, costruzione e ottimizzazione della comunicazione web aziendale 16 ore OBIETTIVI DEL CORSO: Il corso consente al partecipante di venire a conoscenza delle opportunità che la gestione del web marketing moderno può dare alle imprese. Fornisce conoscenze adeguate e permette una crescita in termini di competenze tecniche, favorendo l apprendimento dei principi di marketing strategico e operativo, web marketing attraverso l utilizzo dei nuovi strumenti come il blog aziendale, i social media, il visual marketing e il mobile marketing per una loro applicazione nelle diverse realtà aziendali. Introduzione al Marketing 3.0 L evoluzione del Marketing ai tempi del web Valutazione del potenziale di mercato I nuovi modelli di pianificazione strategica Obiettivi di Marketing. La balanced Scorecard I bisogni dei clienti. Inbound Marketing La costruzione dei contenuti Analisi dei volumi di ricerca su Google Progettazione e redazione dei contenuti Come ottimizzare i contenuti in chiave SEO e aumentare il traffico sul sito web La lead generation Il Marketing Funnel La definizione del mercato La progettazione dell identità web La Lead Generation: esempi e casi vincenti Come scegliere l'offerta di valore I 6 principi della persuasione online Social Media Marketing marketing: La costruzione di una newsletter Il controllo dei risultati: Google Analytics Social media Marketing. Social Media Emergenti Strumenti di misurazione delle azioni sui social media Il ruolo degli influencer on line : come si conquistano e quanto costano Strumenti di misurazione del comportamento dei competitor on line Come si comunica sui mercati emergenti DURATA: 16 ore

2 DOCENTI: Luigi Pittalis, consulente e formatore di Brogi & Pittalis Srl Massimo Ciotta, consulente web marketing, presso Maximdesign CALENDARIO: 5, 12, 19 e 26 giugno 2014 ORARIO: SEDE: Assoservizi Srl, Via Roma 18, Arezzo Grazie al contributo concesso ad Assoservizi da Arezzo Sviluppo, agenzia speciale della Camera di Commercio di Arezzo, la quota di adesione è di IVA

3 PER UNA CORRETTA GESTIONE DELLE GARANZIE BANCARIE: LE GARANZIE PERSONALI 4 ore OBIETTIVI DEL CORSO: Il corso, suddiviso in due incontri fruibili anche indipendentemente ( le garanzie personali del 5 giugno e le garanzie reali e atipiche del 23 giugno), vuole fornire al partecipante una serie di riflessioni e spunti per approfondire le proprie conoscenze sul tema di pressante attualità per ogni impresa: le garanzie bancarie. L obiettivo del corso è quello di illustrare le potenzialità criticità nella concessione e gestione di ciascuna differente forma di garanzia, nonché le possibili criticità nell ambito di garanzie (anche in via di escussione), che potrebbero determinarne la inefficacia e/o nullità in quanto non rispettose del quadro normativo. Il quadro normativo e la recente prassi operativa nella gestione delle garanzie bancarie La nozione di garanzia tra Codice Civile e normative di settore I recenti orientamenti giurisprudenziali di merito e di legittimità Le disposizioni di Banca d Italia in materia di garanzie Il divieto di patto commissorio: interessi generali e particolari tutelati dal divieto Le garanzie tipiche e la relativa distinzione giuridica in garanzie reali e personali Le garanzie (tipiche) personali: La fideiussione: Differenza fra fideiussione omnibus e specifica e peculiarità normative Obbligo dell indicazione dell importo massimo garantito Peggioramento delle condizioni patrimoniali del debitore e autorizzazione del garante Fideiussione, fideiussione a prima richiesta, contratto autonomo di garanzia: differenze Il mandato di credito L avallo DURATA: 4 ore DOCENTE: Simone Galimberti, Analista Finanziario A.I.A.F., Ingegnere Finanziario e Consulente Aziendale, Specialista in analisi quali/quantitativa di Strumenti Derivati e Strutturati, Consulente Tecnico e Perito di svariati Tribunali e Procure, Docente in Masters post-universitari e Formatore Aziendale. CALENDARIO: 5 giugno 2014 orario: IVA per Aziende Associate Confindustria 80 + IVA per Aziende non Associate Confindustria

4 CORSO VALUTATORE INTERNO DEL SISTEMA DI GESTIONE QUALITA ISO 9001: ore OBIETTIVI DEL CORSO: Obiettivo del corso è quello di preparare i partecipanti a svolgere Audit Interni di Sistemi di Gestione per la Qualità, secondo le indicazioni fissate dalla norma ISO 19011:2011, avendo come riferimento la norma gestionale UNI EN ISO 9001:2008. Durante il corso vengono presentate le principali tecniche di auditing e vengono effettuate esercitazioni pratiche di gruppo, simulazioni di audit interni e preparazione della documentazione relativa. Prima Parte 16 ore Il sistema di gestione qualità ISO 9001:2008 I Sistemi di Gestione Qualità Struttura della norma ISO 9001:2008 Quadro legislativo Requisiti dei Sistemi di gestione ISO 9001:2008 Le tipologie di Verifiche ispettive Le tecniche di preparazione dei programmi di visita e delle check-list L esame della documentazione nell ottica della verifica ispettiva Seconda Parte 8ore La verifica ispettiva I gruppi di verifica: figure e professionalità richieste La gestione della Verifica Ispettiva Gli errori nella conduzione della visita I reports Simulazione di preparazione e svolgimento di una Verifica Ispettiva Interna DURATA: 24 ore DOCENTE: Esperti in materia.

5 CALENDARIO: 18, 25 giugno e 3 luglio ORARIO: e Grazie al contributo concesso ad Assoservizi da AREZZO SVILUPPO, agenzia speciale della Camera di Commercio di Arezzo, la quota di adesione è di IVA

6 PER UNA CORRETTA GESTIONE DELLE GARANZIE BANCARIE: LE GARANZIE REALI E ATIPICHE 4 ore OBIETTIVI DEL CORSO: Il corso, suddiviso in due incontri fruibili anche indipendentemente ( le garanzie personali del 5 giugno e le garanzie reali e atipiche del 23 giugno), vuole fornire al partecipante una serie di riflessioni e spunti per approfondire le proprie conoscenze sul tema di pressante attualità per ogni impresa: le garanzie bancarie. L obiettivo del corso è quello di illustrare le potenzialità criticità nella concessione e gestione di ciascuna differente forma di garanzia, nonché le possibili criticità nell ambito di garanzie (anche in via di escussione), che potrebbero determinarne la inefficacia e/o nullità in quanto non rispettose del quadro normativo. Le garanzie (tipiche) reali: premessa sulle varie forme Il pegno nelle operazioni bancarie - Oggetto del pegno, modalità di costituzione e crediti garantiti - Fattispecie giuridica del pegno rotativo e cenni sulla giurisprudenza consolidata - Corretta indicazione del credito garantito e della cosa data in pegno - Sostituzione del bene dato in pegno L ipoteca nelle operazioni bancarie - Le tre tipologie di ipoteca: volontaria, giudiziale e legale - L ipoteca volontaria nel consolidamento di debiti scaduti: profili critici Le garanzie atipiche e le varie forme giuridiche che possono assumere La lettera di patronage a contenuto fideiussorio ( impegnativa e forte ) e a contenuto non fideiussorio ( semplice o c.d. debole ) La postergazione del credito ed un caso applicativo di interesse: il finanziamento soci La cessione del credito pro soluto e pro solvendo e le relative implicazioni legali Cenni su delegazione di pagamento e mandato all incasso DURATA: 4 ore DOCENTE: Simone Galimberti, Analista Finanziario A.I.A.F., Ingegnere Finanziario e Consulente Aziendale, Specialista in analisi quali/quantitativa di Strumenti Derivati e Strutturati, Consulente Tecnico e Perito di svariati Tribunali e Procure, Docente in Masters post-universitari e Formatore Aziendale. CALENDARIO: 23 giugno 2014 orario: IVA per Aziende Associate Confindustria 80 + IVA per Aziende non Associate Confindustria

7 PRESENTATION SKILLS OBIETTIVI DEL CORSO: Acquisire le principali strategie comunicative di public presentation, migliorando le capacità comunicative sul piano verbale, non verbale e paraverbale; controllare paure, emozioni, stress; massimizzare l efficacia e le potenzialità di uno speech, mantenedo viva l attenzione della platea; migliorare la naturalezza del discorso riuscendo a massimizzare l efficacia della comunicazione e gestendo ansia e obiezioni; allenarsi e confrontarsi sulle best practices. Come realizzare una presentazione efficace: obiettivi della presentazione, a chi parliamo, in quale contesto comunichiamo. Preparazione e organizzazione del discorso con analisi di tutte le fasi: dal decollo all atterraggio Comunicare con creatività Il giusto stato emotivo Sviluppare competenze di Comunicazione Verbale. Gestire l ansia e stress prima di entrare in scena. Gestire gli imprevisti e utilizzare il pensiero laterale. Il feedback della platea: la gestione costruttiva delle domande/obiezioni e delle situazioni difficili Lo stile di relazione con il pubblico Gestire produttivamente le obiezioni e i partecipanti difficili DURATA: 16 ore DOCENTE: Alessio Etzi, Business & Executive Coach, Master in Programmazione Neuro Linguistica, Esperto di Marketing Strategico, Relazionale e d Impresa, Tecniche di vendita e Leadership. CALENDARIO: 24 giugno, 3, 10, 17 luglio Orario: SEDE: Assoservizi Srl, Via Roma 18, Arezzo IVA per Aziende Associate Confindustria IVA per Aziende non Associate Confindustria

8 GESTIONE DEL MAGAZZINO 16 ore OBIETTIVI DEL CORSO: Il miglioramento dell efficienza dei magazzini e dell efficacia della gestione dei materiali costituisce un importante obiettivo delle aziende, sia industriali sia di distribuzione. Il corso fornisce strumenti e tecniche per organizzare il magazzino in ottica di miglioramento delle prestazioni operative e di gestione dei materiali. PROGRAMMA Il magazzino e la logistica L evoluzione del magazzino e della logistica Le prestazioni del magazzino e gli obiettivi della misurazione La scelta degli indicatori I requisiti del magazzino moderno L aumento della complessità operativa e i requisiti del magazzino competitivo Dalle funzioni ai processi La progettazione del magazzino: il metodo Il Master Plan, il Modello Ideale, il Layout La progettazione integrata e le sue fasi Lo studio di fattibilità: il metodo, il team di progetto e gli errori più comuni La progettazione del magazzino: i dati I dati di giacenza e di flusso La classificazione degli articoli: la legge di Pareto Classificazione ABC, rotazione e copertura del magazzino Esercitazione: il pre-dimensionamento del magazzino Il magazzino e gli strumenti EDP L identificazione automatica: tecniche e strumenti La trasmissione dati senza cavo e i terminali mobili Il Software di Gestione Operativa La gestione delle scorte, lo stoccaggio, il picking I costi delle scorte L approvvigionamento, l acquisto e le previsioni di vendita Alcuni modelli di gestione delle scorte Lo stoccaggio delle merci e i criteri di ubicazione Le tecniche di stoccaggio a confronto I mezzi di movimentazione

9 Il picking: le problematiche generali La mappa del magazzino picking Le strategie di lavoro e di percorrenza I principi base di effettuazione e le attività complementari Magazzini tradizionali e magazzini automatici I vantaggi dell automazione: cosa automatizzare I sistemi di stoccaggio e trasporto La valutazione delle alternative La realizzazione del magazzino Un confronto fra soluzioni alternative DOCENTI: Esperti in materia. Calendario: da definire Orario: IVA per Aziende Associate Confindustria IVA per Aziende non Associate Confindustria

10 PROGRAMMAZIONE DELLA PRODUZIONE 24 ore OBIETTIVI DEL CORSO: Il programma si propone di fornire alle aziende indicazioni che possano essere di supporto al miglioramento delle prestazioni del loro processo di innovazione nella produzione e di fornire gli elementi di base per costruire un sistema di pianificazione della produzione. PROGRAMMA Gli obiettivi della programmazione della produzione Obiettivi di efficienza ed efficacia La pianificazione di lungo periodo, di medio periodo, la schedulazione e il controllo della produzione Capacità produttiva e suo utilizzo Classificazione dei sistemi produttivi (Job Shop, Batch, Line, Processo) e delle tipologie di risposta alla domanda (Make to Stock, Assemble to Order, Production to Order, Engineering to Order) La capacità produttiva come leva gestionale in riferimento ai diversi sistemi produttivi Il mutamento di capacità produttiva e la sua gestione (decisione di breve e di lungo periodo) I costi e le opportunità di efficienza su cui la programmazione della produzione può agire Metodi di programmazione e gestione della produzione Le previsioni per la programmazione di produzione Pianificazione di produzione (T.M.M.) Schedulazione e regole di carico Lancio di produzione e controllo avanzamento Livellamento delle linee produttive Logica e modello MRP1 Sviluppare e gestire la distinta base Valutare le politiche di lottizzazione degli ordini Identificare e risolvere i problemi che si incontrano nell uso pratico del sistema MRP Gestione a punto d`ordine e a fabbisogno di componente Lead Time DURATA: 24 ore DOCENTI: Esperti in materia. Calendario: settembre/ottobre 2014 Orario: Grazie al contributo concesso ad Assoservizi da AREZZO SVILUPPO, agenzia speciale della Camera di Commercio di Arezzo, la quota di adesione è di IVA

11 ANALISI DI BILANCIO - 24 ore OBIETTIVI DEL CORSO: Il bilancio può essere una serie fredda di numeri, redatto solo per obbligo di legge, oppure una fonte di grandi informazioni e suggerimenti per l azienda. Il corso è finalizzato alla comprensione del bilancio, all interpretazione dei segnali e delle indicazioni. Il corso permetterà anche ai non specialisti di utilizzare il bilancio come utilissimo strumento di lavoro, come importante fonte di informazione e di governo dell impresa. PROGRAMMA Finalità e utilizzo dell analisi di bilancio. La situazione patrimoniale, reddituale e finanziaria. L analisi strutturale, per indici e per flussi. Le riclassificazioni del bilancio. Il margine di struttura e il margine di tesoreria. Il concetto di capitale circolante. Gli indici più significativi di interpretazione del bilancio. La costruzione e l analisi del ROI, ROE, ROS. Il concetto di flusso di fondi. La costruzione e l utilizzo del rendiconto finanziario. La lettura globale e sintetica dei dati dell analisi del bilancio. L analisi del bilancio dei concorrenti. DURATA: 24 ore Docente: Dott. Luca Farnetani, consulente di direzione aziendale e formatore Calendario: settembre/ottobre 2014 Orario: IVA per Aziende Associate Confindustria IVA per Aziende non Associate Confindustria

12 CONTROLLO DI GESTIONE - 24 ore OBIETTIVI DEL CORSO: Il corso consente al partecipante di valutare le tecniche di analisi, controllo, simulazione e previsione della gestione aziendale, di conoscere metodi e tecniche di controllo di gestione e sistemi di reporting. Fornisce una visione completa dei processi funzionali aziendali, al fine di determinare come organizzare il controllo, di verificare la politica e le procedure di budget, e costruire prospetti e rapporti efficaci per la direzione. DESTINATARI: : Imprenditori e dirigenti, responsabili ed operatori delle aree amministrazione e controllo di gestione. Per la migliore comprensione dei temi trattati nel corso è sufficiente una conoscenza di base delle problematiche generali dell azienda. Anche coloro i quali non hanno alcuna conoscenza di queste problematiche potranno comunque acquisire competenze di base Finalità del controllo di gestione e della pianificazione aziendale. Dall analisi alla sintesi; dal dato all informazione. Gli strumenti del controllo di gestione: budget, contabilità analitica e reporting. Modalità di tenuta della contabilità analitica. Tipologie e configurazioni di costo, uso dei centri di costo. Tecniche di imputazione delle spese generali ai prodotti. Utilizzo delle risultanze della contabilità analitica nella presa delle decisioni. Tecniche di riduzione dei costi. Rapporti tra contabilità analitica e budget. Procedure di elaborazione del budget. Budget delle vendite, della produzione, degli acquisti etc. Analisi degli scostamenti dal budget e identificazione delle cause. La procedura di reporting ai fini di controllo. Le moderne tecniche di controllo di gestione. DURATA: 24 ore DOCENTE: Dott. Luca Farnetani, consulente senior di direzione aziendale Calendario: settembre/ottobre 2014 SEDE: Assoservizi Srl, Via Roma 18, Arezzo IVA per Aziende Associate Confindustria IVA per Aziende non Associate Confindustria

13 CORSO LO SVILUPPO DEL POTENZIALE UMANO IN AZIENDA 16 ore OBIETTIVI DEL CORSO: Il corso si propone di affrontare e approfondire le tematiche principali che caratterizzano il processo di coordinamento delle risorse umane, per permettere di analizzare e migliorare il proprio stile di direzione. Saper gestire il team significa promuovere la capacità e la motivazione dell intero gruppo. Gestire una squadra significa canalizzare le energie dei singoli verso un risultato comune. Una squadra integrata e coesa è uno dei principali fattori di successo Professional Empowerment Come acquisire maggiore autonomia. Sviluppare la capacità decisionale Tecniche per la crescita dell autostima e dell assertività Come acquisire le strategie fondamentali al raggiungimento degli obiettivi e scopi personali Leadership personale e leadership di gruppo Comprendere l essenza della proattività Acquisire la visione del proprio ruolo Saper gestire le priorità. Conoscere i paradigmi comportamentali Sviluppare doti di ascolto e comprensione Scoprire le leve sinergiche DURATA: 16 ore DOCENTE: Alessio Etzi, Business & Executive Coach, Master in Programmazione Neuro Linguistica, Esperto di Marketing Strategico, Relazionale e d Impresa, Tecniche di vendita e Leadership. CALENDARIO: settembre 2014 SEDE: Assoservizi Srl, Via Roma 18, Arezzo IVA per Aziende Associate Confindustria IVA per Aziende non Associate Confindustria

14 TECNICHE DI VENDITA - 24 ore OBIETTIVI DEL CORSO: Il corso consente al partecipante di acquisire la giusta sensibilità e motivazione nelle varie fasi del contatto commerciale, di apprendere come capire e farsi capire dal cliente, aumentando il suo livello di fiducia e quindi la sua fidelizzazione, di conoscere gli aspetti principali di alcune metodologie che permettono di governare meglio le relazioni interpersonali. Modelli comunicativi Il linguaggio del corpo Tecniche per rafforzare la comunicazione: l impatto, l ascolto attivo, la tecnica delle domande Stili di vendita Processo di vendita Analisi delle esigenze palesi e latenti Tattiche negoziali. Tecniche di superamento delle obiezioni. Identificazione tipologica del cliente Miglioramento dei rapporti con il cliente Conclusioni della vendita: tecniche operative. Autoanalisi e miglioramento continuo. Piano di sviluppo personale DURATA: 16 ore DOCENTE: Alessio Etzi, Business & Executive Coach, Master in Programmazione Neuro Linguistica, Esperto di Marketing Strategico, Relazionale e d Impresa, Tecniche di vendita e Leadership. CALENDARIO: novembre 2014 ORARIO: IVA per Aziende Associate Confindustria IVA per Aziende non Associate Confindustria

15 CORSO RHINOCEROS 3D LIVELLO BASE 32ore OBIETTIVI DEL CORSO: Creare un progettista cad qualificato con conoscenze approfondite del 2d e intermedie del 3d in ambiente Rhinoceros, con nozioni di base del rendering, con capacità di inserirsi agevolmente in ambienti di progettazione di vario tipo (meccanico, orafo, studi di progettazione e di ingegneria). DESTINATARI: Tecnici e creativi che hanno scarsa o nessuna conoscenza di rhinoceros e del cad in genere, oppure che provengo da altri ambienti cad 2d/3d. PREREQUISITI: Conoscenza dell ambiente windows, nozioni elementari di informatica. Introduzione alla modellazione 3D in Rhinoceros. Interfaccia del programma e dell ambiente di lavoro, personalizzazione e modifica. Comandi di creazione e di editing di primitive bidimensionali. Editing degli oggetti bidimensionali. Metodi di creazione di solidi e di superfici. Editing degli oggetti tridimensionali. Strumenti di verifica della qualità dei modelli. Estrazione di informazioni dal modello 3d per la restituzione grafica tecnica convenzionale. Messa in tavola e stampa. Formati di interscambio dati 2d e 3d. Introduzione al rendering in Flamingo 3D Durata: 32 ore CALENDARIO: settembre/ottobre 2014 ORARIO: da definire Grazie al contributo concesso ad Assoservizi da Arezzo Sviluppo, agenzia speciale della Camera di Commercio di Arezzo, la quota di adesione è di IVA

16 CORSO EXCEL AVANZATO 24 ore OBIETTIVI DEL CORSO: Scopo del corso è di approfondire le funzionalità di Excel affinché l'utente possa essere in grado di operare in modo efficace e professionale. In particolare si acquisiranno i metodi di costruzione di calcoli complessi; gli strumenti di previsione per l'interpretazione e la proiezione dei dati; le competenze necessarie per poter utilizzare Excel in abbinamento a fonti di dati esterne e altri applicativi e infine le tecniche di analisi dei dati fornite dal foglio elettronico. PROGRAMMA PRINCIPI FONDAMENTALI Concetti di base Terminologia, riferimenti assoluti, relativi, formule e funzioni Importazioni dati e predisposizione prospetti tabellari Esportazione informazioni verso altri programmi (file txt, database Access, database SQL Server) ANALISI DEI DATI Analisi dei dati in Excel, attraverso funzioni di ricerca obiettivo, risolutore e tabelle pivot Gestione degli scenari e delle proiezioni dei dati nel tempo Grafici e rappresentazione dei dati analizzati Esempi ed esercitazioni pratiche INTRODUZIONE ALLA PROGRAMMAZIONE IN EXCEL Introduzione alle Macro, e programmazione in VBA per la creazione di procedure di automazione Gestione dei file che contengono codice di programmazione Elementi di un progetto e linguaggio di programmazione, convezioni nomi e modello di oggetti Variabili ed funzioni di utilità Esempi ed esercitazioni pratiche METODI DI SVILUPPO Utilizzo dei cicli (if then else, for next, do until) Gestione dei form e dei relative controlli Documentazione e stesura corretta di codice commentato Interazione con i dati e manipolazione degli stessi Esempi ed esercitazioni pratiche DISTRIBUZIONE E PERSONALIZZAZIONI Gestione degli errori e dei messaggi all utente Protezione del codice Sicurezza dell applicazione Debug del codice

17 Esempi ed esercitazioni Pratiche DURATA: 24 ore CALENDARIO: ottobre/novembre 2014 ORARIO: IVA per Aziende Associate Confindustria IVA per Aziende non Associate Confindustria

CORSO LA GESTIONE DEL MARKETING AZIENDALE AI TEMPI DEL WEB 3.0 12 ore

CORSO LA GESTIONE DEL MARKETING AZIENDALE AI TEMPI DEL WEB 3.0 12 ore CORSO LA GESTIONE DEL MARKETING AZIENDALE AI TEMPI DEL WEB 3.0 12 ore OBIETTIVI DEL CORSO: Il corso consente al partecipante di venire a conoscenza delle opportunità che la gestione del web marketing moderno

Dettagli

CORSO LA GESTIONE DEL MARKETING AZIENDALE AI TEMPI DEL WEB 3.0 12 ore

CORSO LA GESTIONE DEL MARKETING AZIENDALE AI TEMPI DEL WEB 3.0 12 ore CORSO LA GESTIONE DEL MARKETING AZIENDALE AI TEMPI DEL WEB 3.0 12 ore OBIETTIVI DEL CORSO: Il corso consente al partecipante di venire a conoscenza delle opportunità che la gestione del web marketing moderno

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DELLA PRODUZIONE 24 ore

PROGRAMMAZIONE DELLA PRODUZIONE 24 ore PROGRAMMAZIONE DELLA PRODUZIONE 24 ore OBIETTIVI DEL CORSO: Il programma si propone di fornire alle aziende indicazioni che possano essere di supporto al miglioramento delle prestazioni del loro processo

Dettagli

EFFICIENZA COMMERCIALE

EFFICIENZA COMMERCIALE EFFICIENZA COMMERCIALE Strumenti e tecniche per l analisi e la gestione dei processi commerciali - 8 ore OBIETTIVI DEL CORSO: La formalizzazione di un piano commerciale per la propria impresa è da sempre

Dettagli

CORSO LEAN PRODUCTION 16 ore

CORSO LEAN PRODUCTION 16 ore LEAN PRODUCTION 16 ore OBIETTIVI DEL CORSO: fornire ai partecipanti gli strumenti di base per riorganizzare l azienda secondo la teoria della Lean Production, che mira in maniera sistematica a minimizzare

Dettagli

COME EFFETTUARE IL CONTROLLO DI GESTIONE IN AZIENDA- 24 ore

COME EFFETTUARE IL CONTROLLO DI GESTIONE IN AZIENDA- 24 ore COME EFFETTUARE IL CONTROLLO DI GESTIONE IN AZIENDA- 24 ore OBIETTIVI DEL CORSO: Il corso consente al partecipante di valutare le tecniche di analisi, controllo, simulazione e previsione della gestione

Dettagli

CORSO EXCEL AVANZATO OBIETTIVI DEL CORSO:

CORSO EXCEL AVANZATO OBIETTIVI DEL CORSO: CORSO EXCEL AVANZATO OBIETTIVI DEL CORSO: Scopo del corso è di approfondire le funzionalità di Excel affinché l'utente possa essere in grado di operare in modo efficace e professionale. In particolare

Dettagli

Calendario: 26 settembre, 3,10,17,25 ottobre, 2 e 7 novembre 2011

Calendario: 26 settembre, 3,10,17,25 ottobre, 2 e 7 novembre 2011 ANALISI DI BILANCIO OBIETTIVI DEL CORSO: Il bilancio può essere una serie fredda di numeri, redatto solo per obbligo di legge, oppure una fonte di grandi informazioni e suggerimenti per l azienda. Il corso

Dettagli

I PROCESSI DI AFFIDAMENTO BANCARIO: CAPIRE PER MEGLIO INTERAGIRE 4 ore

I PROCESSI DI AFFIDAMENTO BANCARIO: CAPIRE PER MEGLIO INTERAGIRE 4 ore I PROCESSI DI AFFIDAMENTO BANCARIO: CAPIRE PER MEGLIO INTERAGIRE 4 ore OBIETTIVI DEL CORSO: Il corso si propone di fornire un quadro completo delle differenti analisi eseguite dalle banche al fine di valutare

Dettagli

CATALOGO CORSI DI FORMAZIONE SETTEMBRE - DICEMBRE 2006 LA COMUNICAZIONE EFFICACE IN AZIENDA

CATALOGO CORSI DI FORMAZIONE SETTEMBRE - DICEMBRE 2006 LA COMUNICAZIONE EFFICACE IN AZIENDA CATALOGO CORSI DI FORMAZIONE SETTEMBRE - DICEMBRE 2006 Si ricorda che è ancora aperto il Bando provinciale dove è possibile richiedere il finanziamento per la partecipazione a corsi di formazione. Prossima

Dettagli

DOCENTI: Consulente senior di controllo di gestione aziendale

DOCENTI: Consulente senior di controllo di gestione aziendale CORSO IL CONTROLLO DI GESTIONE 24 ORE CORSO IL CONTROLLO DI GESTIONE OBIETTIVI: Il corso si propone di mettere a disposizione dei partecipanti strumenti pratici e immediatamente applicabili di controllo

Dettagli

CORSO DI FORMAZIONE IN MATERIA DI SICUREZZA PER LAVORATORI NEOASSUNTI, IN ATTESA DI OCCUPAZIONE ED IMPIEGATI. (Accordo Stato-Regioni del 21/12/2011)

CORSO DI FORMAZIONE IN MATERIA DI SICUREZZA PER LAVORATORI NEOASSUNTI, IN ATTESA DI OCCUPAZIONE ED IMPIEGATI. (Accordo Stato-Regioni del 21/12/2011) CORSO DI FORMAZIONE IN MATERIA DI SICUREZZA PER LAVORATORI NEOASSUNTI, IN ATTESA DI OCCUPAZIONE ED IMPIEGATI (Accordo Stato-Regioni del 21/12/2011) OBIETTIVI DEL CORSO: Fornire gli elementi di aggiornamento

Dettagli

CORSO DI PREPARAZIONE PER L ESAME DI ABILITAZIONE ALL UTILIZZO DI GAS TOSSICI 20 ore

CORSO DI PREPARAZIONE PER L ESAME DI ABILITAZIONE ALL UTILIZZO DI GAS TOSSICI 20 ore CORSO DI PREPARAZIONE PER L ESAME DI ABILITAZIONE ALL UTILIZZO DI GAS TOSSICI 20 ore OBIETTIVI DEL CORSO: Il corso si propone di fornire le conoscenze necessarie a coloro che debbono partecipare all esame

Dettagli

Il catalogo MANAGEMENT Si rivolge a: Imprenditori con responsabilità diretta. Quadri sulla gestione

Il catalogo MANAGEMENT Si rivolge a: Imprenditori con responsabilità diretta. Quadri sulla gestione 6 Il catalogo MANAGEMENT Si rivolge a: Imprenditori con responsabilità diretta Quadri sulla gestione Impiegati con responsabilità direttive Dirigenti di imprese private e organizzazioni pubbliche, interessati

Dettagli

TECNICO SUPERIORE DELLA LOGISTICA INTEGRATA

TECNICO SUPERIORE DELLA LOGISTICA INTEGRATA ISTRUZIONE E FORMAZIONE TECNICA SUPERIORE SETTORE TRASPORTI TECNICO SUPERIORE DELLA LOGISTICA INTEGRATA STANDARD MINIMI DELLE COMPETENZE TECNICO PROFESSIONALI TECNICO SUPERIORE DELLA LOGISTICA INTEGRATA

Dettagli

NSM Nexus Scuola di Management

NSM Nexus Scuola di Management NSM Nexus Scuola di Management NSM è la Scuola di Management della Nexus Srl, agenzia di formazione accreditata presso la Regione Abruzzo per la Formazione continua e superiore, che opera dal 1991 fornendo

Dettagli

Dirigere con successo un impresa del settore edile. Corso executive di alta formazione in gestione aziendale

Dirigere con successo un impresa del settore edile. Corso executive di alta formazione in gestione aziendale Dirigere con successo un impresa del settore edile Corso executive di alta formazione in gestione aziendale ITALSOFT GROUP per la formazione degli imprenditori del settore edile Il settore dell edilizia

Dettagli

Il Controllo di Gestione: il moderno Controller per le organizzazioni DESCRIZIONE

Il Controllo di Gestione: il moderno Controller per le organizzazioni DESCRIZIONE Il Controllo di Gestione: il moderno Controller per le organizzazioni DESCRIZIONE Le caratteristiche del mercato finanziario e le dinamiche competitive emerse sin dall emergere della crisi hanno imposto

Dettagli

Executive Program Finanza aziendale e Controllo di Gestione (IV edizione)

Executive Program Finanza aziendale e Controllo di Gestione (IV edizione) Executive Program Finanza aziendale e Controllo di Gestione (IV edizione) OBIETTIVI E COMPETENZE La finanza aziendale sta diventando sempre di più uno strumento fondamentale per la crescita delle imprese,

Dettagli

UMIQ. Il metodo UMIQ. Unindustria Bologna. Corso rivolto a consulenti e auditor per conoscere e saper applicare il Metodo UMIQ nelle aziende

UMIQ. Il metodo UMIQ. Unindustria Bologna. Corso rivolto a consulenti e auditor per conoscere e saper applicare il Metodo UMIQ nelle aziende QUALITA UNINDUSTRIA INNOVAZIONE METODO UMIQ Il metodo UMIQ Unindustria Bologna Corso rivolto a consulenti e auditor per conoscere e saper applicare il Metodo UMIQ nelle aziende Obiettivi del corso Fornire

Dettagli

Corsi E-Learning a catalogo

Corsi E-Learning a catalogo E-Learning a catalogo Indice documento gratuiti (12 titoli)... "compliance" (7 titoli)... software & IT (16 titoli)... di lingua (36 titoli)... (136 titoli)... Caratteristiche e modalità di acquisto...

Dettagli

CORSO DI AGGIORNAMENTO PER SEGRETARIE

CORSO DI AGGIORNAMENTO PER SEGRETARIE CORSO DI AGGIORNAMENTO PER SEGRETARIE DI DIREZIONE: ASSISTANT MANAGER 2ªedizione Al termine del percorso di sviluppo delle competenze, ogni partecipante sarà in grado di allenare le qualità manageriali

Dettagli

ssctsp OFFERTA FORMATIVA PER LE IMPRESE DEL TERZIARIO Le applicazioni amministrative e finanziarie

ssctsp OFFERTA FORMATIVA PER LE IMPRESE DEL TERZIARIO Le applicazioni amministrative e finanziarie Le applicazioni amministrative e finanziarie 1 LA CONTABILITA AZIENDALE L esatta esposizione degli indici e degli altri elementi che compongono la contabilità è fondamentale per formulare correttamente

Dettagli

Confindustria Arezzo onfindustria Arezzo

Confindustria Arezzo onfindustria Arezzo CORSO PER RESPONSABILI E ADDETTI DEL SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE MODULO B Macrosettori Ateco 1,3,4,5,6,7,8,9. OBIETTIVI DEL CORSO: Fornire a coloro che intendo intraprendere il percorso di responsabile

Dettagli

OPPORTUNITA FORMATIVE IRECOOP EMILIA ROMAGNA SEDE DI RAVENNA

OPPORTUNITA FORMATIVE IRECOOP EMILIA ROMAGNA SEDE DI RAVENNA OPPORTUNITA FORMATIVE IRECOOP EMILIA ROMAGNA SEDE DI RAVENNA PROGETTARE IN EUROPA Risultati attesi La partecipazione ad un bando europeo presuppone, prima di tutto, lo sviluppo di un idea progettuale contenutisticamente

Dettagli

PROGETTO AUTONOMIA INDIRIZZO

PROGETTO AUTONOMIA INDIRIZZO PROGETTO AUTONOMIA INDIRIZZO AMMINISTRAZIONE E CONTROLLO PIANO DI LAVORO PIANIFICAZIONE, FINANZA E CONTROLLO 5 AL PROF.SSA MARILINA SABA a.s 2010/2011 Moduli UNITA ORARIE 1. Il controllo della gestione

Dettagli

Mod.MeR01 - Regolamento Direzione Amministrazione Finanza e Controllo di Gestione - CFO-CFO ed. 7 - pag. 9 di 12

Mod.MeR01 - Regolamento Direzione Amministrazione Finanza e Controllo di Gestione - CFO-CFO ed. 7 - pag. 9 di 12 SYLLABUS Amministrazione e Bilancio Docente di riferimento: Alessandro Cortesi Il primo macro-modulo ha l obiettivo di permettere ai partecipanti di utilizzare con efficacia i sistemi software per la corretta

Dettagli

Piano Formativo 2011 PROGRAMMA DI SVILUPPO DELLE COMPETENZE

Piano Formativo 2011 PROGRAMMA DI SVILUPPO DELLE COMPETENZE Piano Formativo 2011 PROGRAMMA DI SVILUPPO DELLE COMPETENZE manageriali f o r m a z i o n e IL CONTESTO Le trasformazioni organizzative e culturali che stanno avvenendo nelle amministrazioni comunali,

Dettagli

CATALOGO FORMATIVO VOUCHER

CATALOGO FORMATIVO VOUCHER CATALOGO FORMATIVO VOUCHER ANALISI DI BILANCIO PER NON ADDETTI Durata 16 ore Definire ed analizzare il concetto di bilancio e le sue finalità Esaminare l aspetto patrimoniale ed economico del bilancio

Dettagli

ACCELERARE LO SVILUPPO

ACCELERARE LO SVILUPPO ACCELERARE LO SVILUPPO Metodi e strumenti operativi per il sostegno e lo sviluppo d impresa Novembre - Dicembre 2012 Il percorso si pone l obiettivo di fornire una formazione tecnica di alto livello, di

Dettagli

Temporary Manager Short master per il ruolo di T.M.

Temporary Manager Short master per il ruolo di T.M. Sistema di qualità conforme allo standard ISO 9001:2008 certificato n 9175.AMB3 Autorizzazione Ministero del Lavoro n 13/I/0015692/03.04 per Ricerca e Selezione del Personale Autorizzazione Ministero del

Dettagli

catalogo corsi di formazione 2015/2016

catalogo corsi di formazione 2015/2016 L offerta formativa inserita in questo catalogo è stata suddivisa in quattro sezioni tematiche che raggruppano i corsi di formazione sulla base degli argomenti trattati. Organizzazione, progettazione e

Dettagli

TECNICO SUPERIORE DELLE INFRASTRUTTURE LOGISTICHE

TECNICO SUPERIORE DELLE INFRASTRUTTURE LOGISTICHE ISTRUZIONE E FORMAZIONE TECNICA SUPERIORE SETTORE TRASPORTI TECNICO SUPERIORE DELLE INFRASTRUTTURE LOGISTICHE STANDARD MINIMI DELLE COMPETENZE TECNICO PROFESSIONALI TECNICO SUPERIORE DELLE INFRASTRUTTURE

Dettagli

BUDGET FINANZA E CONTROLLO

BUDGET FINANZA E CONTROLLO CONTROLLO DI GESTIONE AVANZATO IL BILANCIO: APPROFONDIMENTI E STRUMENTI PRATICI PER NON SPECIALISTI IL CREDITO COMMERCIALE: GESTIONE, SOLLECITO, RECUPERO COME AVVIARE LA CONTABILITÀ INDUSTRIALE CALCOLARE

Dettagli

Investi in conoscenza, il rendimento è garantito.

Investi in conoscenza, il rendimento è garantito. Investi in conoscenza, il rendimento è garantito. CATALOGO CORSI 2013/2014 INDICE AREE CORSI Area Commerciale e Marketing Area Innovazione PAG 04 PAG 07 Area Organizzazione e Risorse Umane Area Economico

Dettagli

Istituto Tecnico Commerciale Statale e per Geometri E. Fermi Pontedera (Pi) PIANO DI LAVORO ECONOMIA AZIENDALE CLASSE 5 B SI

Istituto Tecnico Commerciale Statale e per Geometri E. Fermi Pontedera (Pi) PIANO DI LAVORO ECONOMIA AZIENDALE CLASSE 5 B SI Istituto Tecnico Commerciale Statale e per Geometri E. Fermi Pontedera (Pi) Via Firenze, 51 - Tel. 0587/213400 - Fax 0587/52742 http://www.itcgfermi.it E-MAIL: MAIL@ITCGFERMI.IT PIANO DI LAVORO ECONOMIA

Dettagli

Concetto di formazione 2012. Management e cooperative

Concetto di formazione 2012. Management e cooperative Concetto di formazione 2012 Management e cooperative OBIETTIVI DEL PROGETTO INCREMENTO Competenze tecniche Competenze sociali Competenze metodologiche Competenze personali Macro aree tematiche Leadership

Dettagli

[CATALOGO CORSI 2012]

[CATALOGO CORSI 2012] 2012 IAL Innovazione Apprendimento Lavoro Lombardia [CATALOGO CORSI 2012] [Digitare qui il sunto del documento. Di norma è una breve sintesi del contenuto del documento. [Digitare qui il sunto del documento.

Dettagli

executive master www.cspmi.it General Management Modena, aprile - dicembre 2014 Sempre un passo avanti.

executive master www.cspmi.it General Management Modena, aprile - dicembre 2014 Sempre un passo avanti. executive master COURSE www.cspmi.it General Management Modena, aprile - dicembre 2014 Sempre un passo avanti. EXECUTIVE MASTER COURSE General Management PREMESSA Le figure al timone di un azienda hanno

Dettagli

CATALOGO CORSI DI FORMAZIONE 2014

CATALOGO CORSI DI FORMAZIONE 2014 CATALOGO CORSI DI FORMAZIONE 2014 AREA 2 FORMAZIONE TECNICO-MANAGERIALE IRECOOP UMBRIA Ente di formazione professionale di CONFCOOPERATIVE UMBRIA 0 INDICE DEI CORSI A CATALOGO COMUNICAZIONE EFFICACE.....

Dettagli

TECNICO SUPERIORE DEI TRASPORTI E DELL INTERMODALITÀ

TECNICO SUPERIORE DEI TRASPORTI E DELL INTERMODALITÀ ISTRUZIONE E FORMAZIONE TECNICA SUPERIORE SETTORE TRASPORTI TECNICO SUPERIORE DEI TRASPORTI E DELL INTERMODALITÀ STANDARD MINIMI DELLE COMPETENZE TECNICO PROFESSIONALI TECNICO SUPERIORE DEI TRASPORTI E

Dettagli

TECNICHE DI VENDITA 20 ore

TECNICHE DI VENDITA 20 ore TECNICHE DI VENDITA 20 ore OBIETTIVI DEL CORSO: Il corso consente al partecipante di acquisire la giusta sensibilità e motivazione nelle varie fasi del contatto commerciale, di apprendere come capire e

Dettagli

CORSI GG COSTO COSTO ASSOCIATI * NON ASSOCIATI*

CORSI GG COSTO COSTO ASSOCIATI * NON ASSOCIATI* COSTI Le quote di iscrizione sono comprensive del materiale didattico che viene rilasciato durante il corso, mentre non comprendono i costi logistici e di trasferimento che sono a carico del partecipante.

Dettagli

Istituto Statale d'istruzione Secondaria Superiore. " U. Foscolo " Teano - Sparanise. Disciplina : Economia Aziendale

Istituto Statale d'istruzione Secondaria Superiore.  U. Foscolo  Teano - Sparanise. Disciplina : Economia Aziendale Istituto Statale d'istruzione Secondaria Superiore " U. Foscolo " Teano - Sparanise Disciplina : Economia Aziendale ANNO SCOLASTICO 2015/2016 Classe quinta/sez. A A.F.M. Il Docente Prof. Montanaro Raffaele

Dettagli

FORMAZIONE PROFESSIONALE

FORMAZIONE PROFESSIONALE PRO.GE.A. PROGETTO GESTIONE AZIENDA Sede Legale: Via XXV Aprile, 206 21042 Caronno Pertusella (Va) Sede Operativa: Via IV Novembre, 455 21042 Caronno Pertusella (Va) Tel. 02.96515611 Fax 02.96515655 Uffici

Dettagli

Impiegato Commerciale e Marketing Corso di Specializzazione gratuito rivolto a disoccupati e inoccupati Finanziato dal fondo FORMA.

Impiegato Commerciale e Marketing Corso di Specializzazione gratuito rivolto a disoccupati e inoccupati Finanziato dal fondo FORMA. Impiegato Commerciale e Marketing Corso di Specializzazione gratuito rivolto a disoccupati e inoccupati Finanziato dal fondo FORMA.TEMP Artioli & Sala s.a.s Via Taglio 105 41121 Modena - P.IVA 02721270367

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE INDIVIDUALE a. s. 2013/2014. Elenco moduli Argomenti Metodi /Strumenti / Testi Letture 1 REVISIONE SOCIETA DI CAPITALI

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE INDIVIDUALE a. s. 2013/2014. Elenco moduli Argomenti Metodi /Strumenti / Testi Letture 1 REVISIONE SOCIETA DI CAPITALI Pagina 1 di 8 DISCIPLINA: ECONOMIA AZIENDALE INDIRIZZO: IGEA 5AR DOCENTE : PINI MARIA GABRIELLA Elenco moduli Argomenti Metodi /Strumenti / Testi Letture 1 ISIONE SOCIETA DI CAPITALI 2 I CARATTERI DELLE

Dettagli

PIANO DI LAVORO INDIVIDUALE PIANO DI LAVORO ANNUALE - CONTRATTO FORMATIVO

PIANO DI LAVORO INDIVIDUALE PIANO DI LAVORO ANNUALE - CONTRATTO FORMATIVO Pagina 1 di 9 ANNO SCOLASTICO 2013/2014 PIANO DI LAVORO ANNUALE - CONTRATTO FORMATIVO DOCENTE MATERIA CLASSE GAROFOLI M. GIUSEPPINA ECONOMIA AZIENDALE V B MERCURIO OBIETTIVI DISCIPLINARI (in conformità

Dettagli

catalogo corsi di formazione 2014/2015

catalogo corsi di formazione 2014/2015 L offerta formativa inserita in questo catalogo è stata suddivisa in quattro sezioni tematiche che raggruppano i corsi di formazione sulla base degli argomenti trattati. Organizzazione, progettazione e

Dettagli

AREA MARKETING E COMUNICAZIONE

AREA MARKETING E COMUNICAZIONE AREA MARKETING E COMUNICAZIONE Si tratta di un area particolarmente centrale del nostro settore, che punta a sviluppare le capacità comunicative e le tecniche di marketing (anche quelle non convenzionali),

Dettagli

Allegato A ABILITÀ: UNITA DIDATTICA B: Le analisi di bilancio per indici e per flussi

Allegato A ABILITÀ: UNITA DIDATTICA B: Le analisi di bilancio per indici e per flussi PROGRAMMAZIONE COMUNE DEL DIPARTIMENTO DI ECONOMIA AZIENDALE INDIRIZZO: CLASSE: DISCIPLINA: COMUNE 5 AFM ECONOMIA AZIENDALE COMPETENZE: Riconoscere e interpretare i macrofenomeni economici che influenzano

Dettagli

Alunni classi quarte Servizi Commerciali

Alunni classi quarte Servizi Commerciali UNITA DI APPRENDIMENTO 1bis Istruzione professionale: Indirizzo Servizi Commerciali Denominazione Gestione informatica dell Azienda, marketing on line e web marketing Utenti destinatari Alunni classi quarte

Dettagli

Bilancio, Finanza & Budget

Bilancio, Finanza & Budget Bilancio, Finanza & Budget Modulo 1 Analisi di bilancio Guida all analisi e alla interpretazione della struttura economica, finanziaria e patrimoniale d impresa alla luce di Basilea 2 Il corso Attraverso

Dettagli

LA GESTIONE EFFICACE DEI COLLABORATORI

LA GESTIONE EFFICACE DEI COLLABORATORI LA GESTIONE EFFICACE DEI COLLABORATORI La qualità organizzativa passa attraverso la qualità delle persone 1. Le ragioni del corso Nella situazione attuale, assume una rilevanza sempre maggiore la capacità

Dettagli

FORMAZIONE COME VENDERE E COMUNICARE UN SERVIZIO TECNOLOGICAMENTE INNOVATIVO TORINO IVREA. Corso di alta formazione CORSO GRATUITO

FORMAZIONE COME VENDERE E COMUNICARE UN SERVIZIO TECNOLOGICAMENTE INNOVATIVO TORINO IVREA. Corso di alta formazione CORSO GRATUITO COME VENDERE E COMUNICARE UN SERVIZIO TECNOLOGICAMENTE INNOVATIVO Corso di alta formazione FORMULA INTENSIVA 7 venerdì non consecutivi di lezione in aula DOPPIA EDIZIONE: TORINO 1 EDIZIONE DAL 31 GENNAIO

Dettagli

CATALOGO FORMATIVO 2015

CATALOGO FORMATIVO 2015 CATALOGO FORMATIVO 2015 Formazione del personale aziendale Tel. 030/37614 Fax 030/3761174 e.mail pellegrino@pellegrino.it Pag. 1 di 14 PRESENTAZIONE Il nostro catalogo formativo, valido per la formazione

Dettagli

E-LEARNING 24 IMPARARE È SEMPLICE. OVUNQUE.

E-LEARNING 24 IMPARARE È SEMPLICE. OVUNQUE. E-LEARNING 24 IMPARARE È SEMPLICE. OVUNQUE. Oltre 5.000 partecipanti hanno scelto E-Learning24! DEMO WWW.ELEARNING24.ILSOLE24ORE.COM NOVITÀ 2014 MULTI-DEVICE E MULTI-BROWSER PC SMARTPHONE TABLET 02 IL

Dettagli

Presentazione sintetica degli indirizzi e delle articolazioni

Presentazione sintetica degli indirizzi e delle articolazioni Presentazione sintetica degli indirizzi e delle articolazioni Gli indirizzi del settore economico fanno riferimento a comparti in costante crescita sul piano occupazionale e interessati a forti innovazioni

Dettagli

ELENCO CORSI. n. TEMATICHE FORMATIVE AcCCZIONE FORMATIVA DURATA

ELENCO CORSI. n. TEMATICHE FORMATIVE AcCCZIONE FORMATIVA DURATA ELENCO CORSI Il Consorzio Raffaello Consulting progetta ad hoc, cioè in maniera personalizzata, ciascun corso per rispondere alle Vostre reali esigenze. I metodi di insegnamento sono innovativi e con molte

Dettagli

Master in General Management

Master in General Management Master in General Management CALENDARIO Cenni di contabilità e Controllo di Gestione Dott.ssa Annarita Gelasio Venerdì 12 novembre dalle 9,00 13,00 e dalle 14,00 alle 18,00 Finanza e Gestione Aziendale

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE INDIVIDUALE a. s. 2013/2014

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE INDIVIDUALE a. s. 2013/2014 Pagina 1 di 6 DISCIPLINA: ECONOMIA AZIENDALE INDIRIZZO: MERCURIO CLASSE: 5BR DOCENTE: BONOMINI MIRELLA Elenco moduli Argomenti Metodi /Strumenti / Testi Letture A 1 I CARATTERI DELLE Le caratteristiche

Dettagli

1 BI Business Intelligence

1 BI Business Intelligence K Venture Corporate Finance Srl Via Papa Giovanni XXIII, 40F - 56025 Pontedera (PI) Tel/Fax 0587 482164 - Mail: info@kventure.it www.kventure.it 1 BI Business Intelligence Il futuro che vuoi. Sotto controllo!

Dettagli

SOFT SKILLS COMPETENZE PROFESSIONALI PER LA DIFFERENZA

SOFT SKILLS COMPETENZE PROFESSIONALI PER LA DIFFERENZA SOFT SKILLS COMPETENZE PROFESSIONALI PER LA DIFFERENZA I seminari sono rivolti a Periti che desiderano migliorare e potenziare le proprie competenze trasversali. L attenzione è infatti rivolta non alle

Dettagli

LA GESTIONE DEL MARKETING AZIENDALE AI TEMPI DEL WEB 3.0

LA GESTIONE DEL MARKETING AZIENDALE AI TEMPI DEL WEB 3.0 LA GESTIONE DEL MARKETING AZIENDALE AI TEMPI DEL WEB 3.0 Formazione Interaziendale 26 settembre, 3 e 10 ottobre 2013 Brogi & Pittalis Srl LA GESTIONE DEL MARKETING AI TEMPI DEL WEB 3.0 Il corso di 3 pomeriggi

Dettagli

executive master course www.cspmi.it Production Manager Modena, aprile - dicembre 2014 Sempre un passo avanti

executive master course www.cspmi.it Production Manager Modena, aprile - dicembre 2014 Sempre un passo avanti executive master course www.cspmi.it Production Manager Modena, aprile - dicembre 20 Sempre un passo avanti EXECUTIVE MASTER COURSE Production Manager OBIETTIVI Il corso mette in condizione i partecipanti

Dettagli

MASTER in ORGANIZZAZIONE AZIENDALE

MASTER in ORGANIZZAZIONE AZIENDALE C O N S O R Z I O P E R I L L A V O R O E L E A T T I V I T A I N N O V A T I V E E F O R M A T I V E MASTER in ORGANIZZAZIONE AZIENDALE e CONTROLLO di GESTIONE D I R E T T O R E S C I E N T I F I C O

Dettagli

PIANO DI LAVORO DI PIANIFICAZIONE E CONTROLLO CLASSE 5ALA PROF.SSA LUPETTI SIMONETTA ANNO SCOLASTICO 2012/13

PIANO DI LAVORO DI PIANIFICAZIONE E CONTROLLO CLASSE 5ALA PROF.SSA LUPETTI SIMONETTA ANNO SCOLASTICO 2012/13 PIANO DI LAVORO DI PIANIFICAZIONE E CONTROLLO CLASSE 5ALA PROF.SSA LUPETTI SIMONETTA ANNO SCOLASTICO 2012/13 MODULI UNITA ORARIE 1. Il controllo dei risultati attraverso l analisi di bilancio per 98 indici

Dettagli

Geprim per il Settore Immobiliare

Geprim per il Settore Immobiliare Geprim per il Settore Immobiliare Strumenti, tecniche, competenze, per superare le criticità e raggiungere i propri obiettivi Geprim per il Settore Immobiliare Il settore immobiliare è caratterizzato da

Dettagli

JScout ERP modulare per la gestione, pianificazione e controllo dei processi aziendali

JScout ERP modulare per la gestione, pianificazione e controllo dei processi aziendali JScout ERP modulare per la gestione, pianificazione e controllo dei processi aziendali La progettazione di JScout è frutto della esperienza pluriennale di GLOBAL Informatica nell implementazione delle

Dettagli

1. STRUTTURA, CLASSIFICAZIONI E CONFIGURAZIONI DEI COSTI

1. STRUTTURA, CLASSIFICAZIONI E CONFIGURAZIONI DEI COSTI INTRODUZIONE 1. La visione d impresa e il ruolo del management...17 2. Il management imprenditoriale e l imprenditore manager...19 3. Il management: gestione delle risorse, leadership e stile di direzione...21

Dettagli

Indice. Prefazione alla seconda edizione. Ringraziamenti dell Editore

Indice. Prefazione alla seconda edizione. Ringraziamenti dell Editore Indice Prefazione alla seconda edizione Autori Ringraziamenti dell Editore XIII XXI XXII Capitolo 1 Elementi di economia e organizzazione aziendale 1 1.1 La natura e il fine economici dell impresa 1 1.1.1

Dettagli

FONDIRIGENTI Avviso 1 / 2013

FONDIRIGENTI Avviso 1 / 2013 CONFINDUSTRIA ALESSANDRIA Unione Industriale della provincia di Asti FONDIRIGENTI Avviso 1 / 2013 Corsi di alta formazione per dirigenti 1 LEAN MANUFACTURING L intervento formativo persegue l obiettivo

Dettagli

Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE STATALE ABBA - BALLINI Via Tirandi n. 3-25128 BRESCIA www.abba-ballini.gov.it tel. 030/307332-393363 - fax 030/303379

Dettagli

PIANO DI LAVORO DEL DOCENTE anno scolastico 2015/2016

PIANO DI LAVORO DEL DOCENTE anno scolastico 2015/2016 PIANO DI LAVORO DEL DOCENTE anno scolastico 2015/2016 Prof.ssa Ragnoli Raffaella MATERIA Economia Aziendale e geopolitica classe e indirizzo : 5 A RIM n. ore settimanali: 6 monte orario annuale: 198 CONOSCENZE

Dettagli

SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE PER LA CLASSE DIRIGENTE COOPERATIVA

SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE PER LA CLASSE DIRIGENTE COOPERATIVA SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE PER LA CLASSE DIRIGENTE COOPERATIVA SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE PER LA CLASSE DIRIGENTE COOPERATIVA IL BISOGNO CHE VOGLIAMO SODDISFARE Accompagnare amministratori e manager delle

Dettagli

2014 CATALOGO FORMAZIONE professional

2014 CATALOGO FORMAZIONE professional 2014 CATALOGO FORMAZIONE professional POLO PSICODINAMICHE AGENZIA FORMATIVA ACCREDITATA REGIONE TOSCANA PO 0760 CERTIFICAZIONE DI QUALITÀ ISO 9001:2008 DNV ITALIA SCUOLA DI PSICOTERAPIA ERICH FROMM RICONOSCIUTA

Dettagli

TEAM LEADERSHIP: GESTIRE E VALORIZZARE PERSONE E PROFESSIONALITÀ NELLE PMI

TEAM LEADERSHIP: GESTIRE E VALORIZZARE PERSONE E PROFESSIONALITÀ NELLE PMI TEAM LEADERSHIP: GESTIRE E VALORIZZARE PERSONE E PROFESSIONALITÀ NELLE PMI Corso di Alta Formazione - Innovazione, Finanza e Management per le PMI Premessa La LUM School of Management crede fermamente

Dettagli

APPROFONDIMENTO LABORATORIO SIMULAZIONE DI UNA MODERNA AZIENDA MECCATRONICA INTEGRATA DIVISIONE PER AREE AZIENDALI

APPROFONDIMENTO LABORATORIO SIMULAZIONE DI UNA MODERNA AZIENDA MECCATRONICA INTEGRATA DIVISIONE PER AREE AZIENDALI APPROFONDIMENTO LABORATORIO SIMULAZIONE DI UNA MODERNA AZIENDA MECCATRONICA INTEGRATA DIVISIONE PER AREE AZIENDALI Area Progettazione Area Acquisti Area Produzione Area Assistenza Tecnica Area Marketing

Dettagli

ATTIVITA DI FORMAZIONE A CATALOGO 2015

ATTIVITA DI FORMAZIONE A CATALOGO 2015 ATTIVITA DI FORMAZIONE A CATALOGO 2015 Revisione 3 del 29/10/2015 Brogi & Pittalis Srl INDICE DEL DOCUMENTO EVOLUZIONE D IMPRESA E FORMAZIONE... 5 RIEPILOGO ATTIVITA DI FORMAZIONE... 6 1. BUSINESS MODEL

Dettagli

Introduzione. Articolazione della dispensa. Il sistema del controllo di gestione. Introduzione. Controllo di Gestione

Introduzione. Articolazione della dispensa. Il sistema del controllo di gestione. Introduzione. Controllo di Gestione Introduzione Perché il controllo di gestione? L azienda, come tutte le altre organizzazioni, è un sistema che è rivolto alla trasformazione di input (risorse tecniche, finanziarie e umane) in output (risultati

Dettagli

PROGETTO ECM INTERAMENTE FINANZIABILE TRAMITE FONDIMPRESA

PROGETTO ECM INTERAMENTE FINANZIABILE TRAMITE FONDIMPRESA PROGETTO ECM INTERAMENTE FINANZIABILE TRAMITE FONDIMPRESA PREMESSE In questo periodo di continui cambiamenti relativi al mercato, ai clienti ed ai margini che si riducono sempre più, è importante che la

Dettagli

TENUTA DELLA CONTABILITÀ ORDINARIA E SEMPLIFICATA. La contabilità attiene alla predisposizione degli strumenti opportuni, soprattutto di

TENUTA DELLA CONTABILITÀ ORDINARIA E SEMPLIFICATA. La contabilità attiene alla predisposizione degli strumenti opportuni, soprattutto di TENUTA DELLA CONTABILITÀ ORDINARIA E SEMPLIFICATA La contabilità attiene alla predisposizione degli strumenti opportuni, soprattutto di carattere informatico, per poter rilevare i fatti aziendali e quindi

Dettagli

Chi può partecipare alla proposta?

Chi può partecipare alla proposta? Irecoop Veneto presenta l opportunità per le cooperative aderenti al fondo interprofessionale FONCOOP di utilizzare le risorse a Valere sull Avviso 21 per coltivare la crescita della propria organizzazione

Dettagli

TECNICO SUPERIORE PER LA PRODUZIONE

TECNICO SUPERIORE PER LA PRODUZIONE ISTRUZIONE E FORMAZIONE TECNICA SUPERIORE SETTORE INDUSTRIA E ARTIGIANATO TECNICO SUPERIORE PER LA PRODUZIONE STANDARD MINIMI DELLE COMPETENZE TECNICO PROFESSIONALI DESCRIZIONE DELLA FIGURA PROFESSIONALE

Dettagli

Profilo aziendale. Giugno 2008 - Pubblica

Profilo aziendale. Giugno 2008 - Pubblica Profilo aziendale Chi siamo Siamo un gruppo di professionisti esperti di gestione aziendale, che si propone come valido supporto ad imprenditori, dirigenti e manager nel ricercare, sviluppare ed applicare

Dettagli

CAPIRE LA FINANZA IN AZIENDA

CAPIRE LA FINANZA IN AZIENDA FINANCE CAPIRE LA FINANZA IN AZIENDA Come le scelte operative, commerciali, produttive impattano sugli equilibri finanziari dell azienda CORSO EXECUTIVE CUOA FINANCE 1 fondazione cuoa Da oltre 50 anni

Dettagli

Materia: Economia Aziendale Classi: Turismo / Relazioni Internazionali e Marketing /Amministrazione e Finanza PRIMO BIENNIO

Materia: Economia Aziendale Classi: Turismo / Relazioni Internazionali e Marketing /Amministrazione e Finanza PRIMO BIENNIO IIS Algarotti Venezia Anno Scolastico 2014/2015 Risultati di Apprendimento Materia: Economia Aziendale Classi: Turismo / Relazioni Internazionali e Marketing /Amministrazione e Finanza Strumenti di lavoro

Dettagli

CALENDARIO CORSI 2016

CALENDARIO CORSI 2016 CALENDARIO CORSI 2016 LE AREE DI INTERVENTO FORMATIVO AMMINISTRAZIONE, FINANZA E CONTROLLO DI GESTIONE Pag. 3 GESTIONE E SVILUPPO RISORSE UMANE Pag. 7 INFORMATICA Pag. 12 La spending review: come fare

Dettagli

L ECCELLENZA NEGLI ACQUISTI Sei moduli efficaci per migliorare il processo di acquisto e accrescere le competenze dei buyers

L ECCELLENZA NEGLI ACQUISTI Sei moduli efficaci per migliorare il processo di acquisto e accrescere le competenze dei buyers L ECCELLENZA NEGLI ACQUISTI Sei moduli efficaci per migliorare il processo di acquisto e accrescere le competenze dei buyers MODULO 2 MODULO 1 L'organizzazione degli acquisti e il ruolo del Buyer Firenze,

Dettagli

corsi di formazione 2006-07 Organizzazione e Management

corsi di formazione 2006-07 Organizzazione e Management Al Polo Lionello Bonfanti corsi di formazione 2006-07 OM Organizzazione e Management OM ORG-MNG 01 Comunicazione aziendale Destinatari Durata ore / giornate Apprendere un modello della comunicazione non

Dettagli

Unione Giovani Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Catania

Unione Giovani Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Catania Dalla pianificazione dell investimento all avvio dell attività imprenditoriale INVENTALAVORO JOB 2011 Catania, Le Ciminiere 14, 15, 16 dicembre 2011 LA PIANIFICAZIONE DELL INVESTIMENTO La creazione di

Dettagli

MASTER SPECIALISTICO IN PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO DI GESTIONE

MASTER SPECIALISTICO IN PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO DI GESTIONE OFFERTA FORMATIVA Titolo: MASTER SPECIALISTICO IN PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO DI GESTIONE Padova, Roma e Bologna. Destinatari: Il Master si rivolge a laureati, preferibilmente in discipline economiche,

Dettagli

# $ % $ & # '() * + #./ * #

# $ % $ & # '() * + #./ * # ! " # $ % $ & #! '() * + '( ) (,--./--0 /1020-- #./ * # MODALITA DI FREQUENZA Il Master in Finanza e Controllo di Gestione verrà attivato ANCONA 22 febbraio 2013 31 maggio 2013 07 giugno 2013 BOLOGNA 25

Dettagli

Dott. Giorgia Rosso Casanova g.rossoc@ec.unipi.it. Il Business Plan

Dott. Giorgia Rosso Casanova g.rossoc@ec.unipi.it. Il Business Plan Dott. Giorgia Rosso Casanova g.rossoc@ec.unipi.it Il Business Plan Che cos è il business plan Documento di pianificazione e comunicazione che analizza e descrive l idea imprenditoriale e ne consente una

Dettagli

Premessa... 1. Indagine sul processo di pianificazione del business plan... 3. Verifica dell accuratezza storica di budget e piani di sviluppo...

Premessa... 1. Indagine sul processo di pianificazione del business plan... 3. Verifica dell accuratezza storica di budget e piani di sviluppo... Esame e analisi critica di un business plan Premessa... 1 Indagine sul processo di pianificazione del business plan... 3 Verifica dell accuratezza storica di budget e piani di sviluppo... 3 Analisi di

Dettagli

Finanza aziendale per non specialisti

Finanza aziendale per non specialisti Corso Formazione Obiettivo Finanza aziendale per non specialisti I fondamenti della finanza aziendale sono indispensabili per completare le competenze di ogni manager con responsabilità aziendali. Il corso

Dettagli

ANDREA VENTUROLI CURRICULUM VITAE

ANDREA VENTUROLI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Telefono Fax E- mail Web P. IVA Nazionalità Data di nascita Titolo di studio Lingue straniere Andrea Venturoli 347 1037024 051 712081 a.venturoli@gmail.com www.geometriedimpresa.com

Dettagli

GEPRIM Snc. Consulenza, Formazione e Coaching per il Settore Creditizio. www.geprim.it

GEPRIM Snc. Consulenza, Formazione e Coaching per il Settore Creditizio. www.geprim.it GEPRIM Snc Consulenza, Formazione e Coaching per il Settore Creditizio Geprim per il Settore Creditizio Il settore del credito e la figura del mediatore creditizio hanno subito notevoli cambiamenti nel

Dettagli

PIANO DI FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO PER I VOLONTARI DELLA SARDEGNA

PIANO DI FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO PER I VOLONTARI DELLA SARDEGNA 2016 PIANO DI FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO PER I VOLONTARI DELLA SARDEGNA LA FORMAZIONE...Una formazione che accolga la persona nella sua unicità ed unitarietà, formazione di uomini e donne solidali, una

Dettagli

L-18 Scienze dell economia e della gestione aziendale L-33 Scienze economiche

L-18 Scienze dell economia e della gestione aziendale L-33 Scienze economiche Facoltà ECONOMIA (Sede di Rimini) Corso ECONOMIA DELL IMPRESA Classe L-18 Scienze dell economia e della gestione aziendale L-33 Scienze economiche Obiettivi formativi specifici del corso e descrizione

Dettagli