Software Project Management Plan 1.0

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Software Project Management Plan 1.0"

Transcript

1 Software Project Management Plan maggio 2010 Gruppo CiDeFaRo Progetto di Laboratorio Sistemi e Processi Organizzativi 2010 ALMA MATER STUDIORUM - Universitá di Bologna Facolt di Scienze Matematiche Fisiche e Naturali Corso di Laurea in Scienze di Internet - A.A Autore: Rossi Claudio - Project Manager 1

2 Contents 1 Introduzione Introduzione Progetto: obiettivi e destinatari Artefatti Evoluzione dell'spmp Materiale di Riferimento Denizioni e Acronimi Organizzazione del progetto Modello di Processo Struttura Organizzativa Responsabilitá del progetto Piano di Processo Manageriale Work Breakdown Structure Diagramma di Gantt Gestione del rischio Piani di Processo Tecnico Stima dello sforzo

3 1 Introduzione 1.1 Introduzione Questo documento viene redatto dal Project Manager del gruppo, seguendo - il piú fedelmente possibile - le speciche fornite dal Software Project Management Plan denito all'interno dello standard IEEE Il presente documento rappresenta una bozza della descrizione del progetto e della pianicazione delle attivitá in relazione ai ruoli assunti dai componenti del gruppo, al tempo a disposizione ed allo sforzo preventivato. Essendo una bozza, questo documento, potrá essere soggetto a modiche per aggiornare il committente dei progressi fatti durante il processo di sviluppo. 1.2 Progetto: obiettivi e destinatari Si vuole realizzare un software in grado di gestire il popolare gioco del Fantacalcio (vedi pagina Wikipedia italiano per le informazioni preliminari sul regolamento ed il gioco in generale). Si é deciso di implementare il gioco seguendo le regole del Fantacalcio all'italiana che il Gruppo, ha ritenuto il piú popolare nel nostro paese senza implementare la regola n.5 dei 15 trasferimenti massimi. Inoltre si é deciso di seguire le modalitá di mercato del Magic Cup di Gazzetta.it, cioé ogni Team ha un Budget pressato che puó spendere per l'acquisto di 3 portieri, 8 difensori, 8 centrocampisti e 6 attaccanti. Ognuno di questi giocatori ha un costo pressato dal sistema e ogni Team puó avere in rosa lo stesso giocatore. 1.3 Artefatti Gli artefatti a corredo del progetto saranno consegnati attraverso la pagina Wiki del corso, rispettando le seguenti scadenze: 1. Al 17/5/2010: i PM dovranno consegnare su wiki una bozza iniziale del Piano di Processo. 2. Al 17/5/2010: i TS deniranno eventuali emendamenti ai requisiti, consegnando sul wiki un documento dei requisiti scritto usando uno strumento qualsiasi di gestione dei requisiti. 3. Al 31/5/2010: i Librarian dovranno consegnare sul wiki una bozza della relazione con la parte UML, in modo che possa essere fatta una revisione incrociata. 4. Al 7/6/2010: i QE dovranno consegnare su wiki e per le schede di valutazione dei progetti che saranno stati loro assegnati /01/2010: scadenza ultima per la consegna dell'implementazione del progetto. 1.4 Evoluzione dell'spmp Al presente documento seguiranno versioni aggiornate e ampliate in funzione del processo di progettazione. Sará cosí possibile orire un costante monitoraggio delle attivitá e dello stato del progetto. 1.5 Materiale di Riferimento Nella realizzazione del presente documento si é seguito lo standard IEEE , integrato dalle nozioni apprese a lezione e dal materiale reperibile sul Wiki. 3

4 1.6 Denizioni e Acronimi Fantacalcio: nome del Sistema; Utente: persona che gioca al Fantacalcio e si iscrive ad una Lega; Team: gruppo di Giocatori scelti da ogni Utente per partecipare ad una Lega; Lega: gruppo di Team partecipanti al Fantacalcio; Campionato: campionato di calcio reale (es. Seria A Italiana, Bundesliga Tedesca); Giocatore: persona reale che disputa partite reali nel Campionato e che é associato a qualche Team; Squadra: gruppo di Giocatori che partecipano al Campionato; Giornata: insieme partite disputate lo stesso giorno; Calendario: giornate disputate o da disputare all'interno di una Lega; Formazione: gruppo di Giocatori di un Team che partecipano ad una Giornata del Calendario; Schema di gioco: metodo con cui i Giocatori di ogni Formazione sono schierati; Acquisto Giocatore: operazione eettuata dall'utente nella quale, a seguito di una diminuzione del credito pari al valore del giocatore, viene aggiunto al team dell'utente; Vendita Giocatore: operazione eettuata dall'utente nella quale, a seguito di un aumento del credito pari a metá del valore del giocatore, viene cancellato dal team dell'utente; Credito: mezzo di scambio per l'acquisto e la vendita dei Giocatori; Modulo Formazione: tipologia di schieramento dei giocatori in campo (es , 3-4-3); Budget: somma dei Crediti a disposizione di un Utente per il proprio Team; Titolare: un Giocatore che concorre al punteggio totale di ogni Giornata per il Team (massimo 11 per Team); Sostituto: un Giocatore che subentra al Titolare in caso di assenza di Voto (massimo 7 per Team)(massimo 3 cambi); Voto: punteggio assegnato ad ogni Giocatore per ogni Giornata da un quotidiano sportivo. 4

5 2 Organizzazione del progetto 2.1 Modello di Processo Il modello di processo software seguito nello sviluppo, per quanto possibile, é il RUP (Rational Unied Process). A tal proposito si sottolinea che a causa di problemi, impedimenti e scadenze incombenti si é dato maggior peso alla fase di progettazione rispetto alla stesura del codice. Nonostante una prima release sia in corso d'opera, quindi si potrebbe aermare che il modello di processo seguito sia in realtá un ibrido tra RUP e Waterfall. 2.2 Struttura Organizzativa Come prima attivitá di progetto ogni componente del team di sviluppo ha espresso una preferenza riguardo al ruolo da ricoprire all'interno del processo e, di comune accordo, sono state attribuite le posizioni. Come da specica il Project Manager ha confermato i ruoli sotto elencati. Ruolo Componente Matricola PM - Project Rossi Claudio Manager L - Librarian Andrea Cinelli TS - Tools Matteo Fanciulli Specialist QE - Quality Engineer Alessandro De Troia Responsabilitá del progetto Analogamente all'assegnazione dei ruoli, l'attribuzione delle responsabilitá del progetto segue le indicazioni fornite dalle speciche. Responsabilitá PM L TS QE Pianicazione Attivitá X Redazione Documenti X X X X Mantenimento Sito X Controllo Qualitá X Controllo Tools di Sviluppo X Redazione Diario di X Gruppo Redazione Diario di Personale X X X X 5

6 3 Piano di Processo Manageriale 3.1 Work Breakdown Structure Ogni attivitá di lavoro all'interno del progetto é stata identicata ed organizzata come rappresentato dal diagramma WBS riportato sotto. (Fig. 1) 6

7 7 Fig. 1 WBS

8 3.2 Diagramma di Gantt Come da specica, in base alle attivitá riportate sul diagramma WBS ed alla tempistica imposta dalle date di consegna, stato redatto il diagramma di Gantt qui di seguito riportato (Fig. 2). 3.3 Gestione del rischio Fig. 2 Gantt Analogamente ad ogni altro progetto, anche i processi software sono soggetti a vari rischi che, in ultima istanza, possono anche portare al fallimento. Per evitare che questo accada, é opportuno approntare un'analisi dei rischi che preveda una stima del livello d'allarme ed una previsione sugli eetti che questi avranno sul processo. Si riporta di seguito una tabella contenete i principali fattori di rischio che possono decretare rallentamenti, intoppi o il non raggiungimento degli scopi di progetto. Rischio Eetto Probabilitá Assenteismo e cattiva organizzazione tra i membri del team. Lavoro discontinuo, nei casi peggiori porta all'arresto dell'intero processo produttivo. 40% Errata comprensione dei requisiti. Sviluppo di un software non conforme alle aspettative del cliente. 25% Lavoro di sviluppo superciale. Bassa qualitá del software. 30% Errata pianicazione di tempistiche e consegne. Ritardo sui tempi di consegna 15% 8

9 Come evidenzia la tabella sopra riportata, uno dei maggiori rischi che si incontra nella realizzazione di un processo software é la cattiva comprensione dei requisiti iniziali che, se non retticata, puó portare alla realizzazione di un progetto diverso dalla consegna adata e perció non conforme alle richieste del cliente. 4 Piani di Processo Tecnico 4.1 Stima dello sforzo COCOMO é un modello matematico creato per stimare alcuni parametri fondamentali come il tempo di consegna ed i mesi-persona necessari per lo sviluppo di un prodotto software. Come prima stima il metodo COCOMO consiglia un calcolo dei Fuction Point che descrivono i requisiti funzionali del sistema che andranno implementati. I FP si dividono in 5 categorie: External Input: informazioni, dati forniti dall'utente (es.nome di le, scelte di menú, campi di input) External Output: informazioni, dati forniti all'utente dell'applicazione (es. report, messaggi d'errore) External Inquiry: sequenze interattive di richieste e risposte External Interface File: interfacce con altri sistemi informativi esterni Internal Logical File: le principali logici gestiti nel sistema Per ogni FP dobbiamo indicare il tipo di categoria e il grado di dicoltá suddiviso tra basso, medio e alto. Il programma di calcolo dello sforzo per ogni FP assocerá un moltiplicatore di sforzo e un numero ttizio di SLOC per poter calcolare lo sforzo totale del progetto. 9

10 Fig 3 Fuction Point Dopodiché il programma stimerá lo sforzo necessario. 10

11 Fig 4 COCOMO Secondo il software il programma sará composto da 5610 SLOC per uno sforzo totale di 19,6 mesipersona da suddividere per 4 componenti del gruppo che in totale sono 5 mesi-persona a testa. Da notare che il programma non tiene conto delle righe auto generate dagli IDE moderni quindi si ritengono queste stime troppo pessimistiche. 11

Software project management. www.vincenzocalabro.it

Software project management. www.vincenzocalabro.it Software project management Software project management Sono le attività necessarie per assicurare che un prodotto software sia sviluppato rispettando le scadenze fissate rispondendo a determinati standard

Dettagli

Stima della size- Esercitazioni

Stima della size- Esercitazioni IT Project Management Lezione 5 Software Sizing Estimation - Esercitazione Federica Spiga A.A. 2009-2010 1 Elementi Base Il metodo dei Function Point consiste nell identificare e contare le funzionalità

Dettagli

REGOLAMENTO DI GIOCO TUTTOSPORT LEAGUE TORNEO A GIRONI 2012-13 LEGHE DI AMICI

REGOLAMENTO DI GIOCO TUTTOSPORT LEAGUE TORNEO A GIRONI 2012-13 LEGHE DI AMICI REGOLAMENTO DI GIOCO TUTTOSPORT LEAGUE TORNEO A GIRONI 2012-13 LEGHE DI AMICI IL GIOCO Lo scopo del gioco Tuttosport League - Torneo a Gironi 2012-13 Leghe di Amici (di seguito chiamato Gioco ) è creare

Dettagli

REGOLAMENTO CdF 15^ FANTACALCIO 2015/2016

REGOLAMENTO CdF 15^ FANTACALCIO 2015/2016 REGOLAMENTO CdF 15^ FANTACALCIO 2015/2016 COS E IL FANTA CAMPIONATO COME ISCRIVERE LA SQUADRA COME GESTIRE LA SQUADRA COME CALCOLARE I PUNTEGGI DELLA SQUADRA IL PUNTEGGIO DEI SINGOLI CALCIATORI COS È IL

Dettagli

Processi principali per il completamento del progetto

Processi principali per il completamento del progetto Piano di progetto È un documento versionato, redatto dal project manager per poter stimare realisticamente le risorse, i costi e i tempi necessari alla realizzazione del progetto. Il piano di progetto

Dettagli

Università degli Studi di Salerno GPS: Gestione Progetti Software. Project Proposal Versione 1.1

Università degli Studi di Salerno GPS: Gestione Progetti Software. Project Proposal Versione 1.1 Università degli Studi di Salerno GPS: Gestione Progetti Software Project Proposal Versione 1.1 Data 27/03/2009 Project Manager: D Amato Angelo 0521000698 Partecipanti: Nome Andrea Cesaro Giuseppe Russo

Dettagli

REGOLAMENTO DI GIOCO MISTER CALCIO CUP LEGHE DI AMICI

REGOLAMENTO DI GIOCO MISTER CALCIO CUP LEGHE DI AMICI REGOLAMENTO DI GIOCO MISTER CALCIO CUP LEGHE DI AMICI IL GIOCO Lo scopo del gioco Mister Calcio Cup - Leghe di Amici (di seguito chiamato Gioco ) è creare e gestire una squadra virtuale di calcio all'interno

Dettagli

Project Management. Corso Sistemi Informativi Aziendali, Tecnologie dell Informazione applicate ai processi aziendali.

Project Management. Corso Sistemi Informativi Aziendali, Tecnologie dell Informazione applicate ai processi aziendali. Corso Sistemi Informativi Aziendali, Project Management. di Simone Cavalli (simone.cavalli@unibg.it) Bergamo, Maggio 2010 Project Management: definizioni Progetto: Progetto si definisce, di regola, uno

Dettagli

cin>>c8 s.r.l. Consuntivo Pagina 1 di 11 Consuntivo

cin>>c8 s.r.l. Consuntivo Pagina 1 di 11 Consuntivo Consuntivo Pagina 1 di 11 Consuntivo Indice 1 - INTRODUZIONE... 3 1.1 - OBIETTIVO DEL DOCUMENTO...3 1.2 - STRUTTURA DEL DOCUMENTO...3 1.3 - RIFERIMENTI...3 1.4 - STORIA DEL DOCUMENTO...3 2 - CONFRONTO...

Dettagli

REGOLAMENTO FANTA BRUTIUM CAMPIONATO 2015/2016

REGOLAMENTO FANTA BRUTIUM CAMPIONATO 2015/2016 REGOLAMENTO FANTA BRUTIUM CAMPIONATO 2015/2016 TIPOLOGIA E DENOMINAZIONE Concorso a premi denominato FANTA BRUTIIUM (di seguito: Concorso ) AREA Il concorso ha svolgimento nell ambito dell intero territorio

Dettagli

1. INTRODUZIONE 2. MODALITÀ DI GIOCO 3. ROSA 4. FANTAMERCATO 5. LA SQUADRA 6. IL PUNTEGGIO 7. CASI PARTICOLARI 8. LE CLASSIFICHE 9.

1. INTRODUZIONE 2. MODALITÀ DI GIOCO 3. ROSA 4. FANTAMERCATO 5. LA SQUADRA 6. IL PUNTEGGIO 7. CASI PARTICOLARI 8. LE CLASSIFICHE 9. Regolamento FantaParco 2015 1. INTRODUZIONE 2. MODALITÀ DI GIOCO 3. ROSA 4. FANTAMERCATO 5. LA SQUADRA 6. IL PUNTEGGIO 7. CASI PARTICOLARI 8. LE CLASSIFICHE 9. CALENDARIO 10. COMUNICAZIONI 11. POTERI DEL

Dettagli

REGOLAMENTO DI GIOCO TUTTOSPORT LEAGUE LEGHE DI AMICI

REGOLAMENTO DI GIOCO TUTTOSPORT LEAGUE LEGHE DI AMICI REGOLAMENTO DI GIOCO TUTTOSPORT LEAGUE LEGHE DI AMICI IL GIOCO Lo scopo del gioco Tuttosport League - Leghe di Amici (di seguito chiamato Gioco ) è creare e gestire una "squadra virtuale" di calcio all'interno

Dettagli

Scope Management. IT Project Management. Lezione 3 Scope Management. Monitoring del progetto (Earned Value) Creazione diagrammi Pert/CPM/Gantt

Scope Management. IT Project Management. Lezione 3 Scope Management. Monitoring del progetto (Earned Value) Creazione diagrammi Pert/CPM/Gantt IT Project Management Lezione 3 Scope Management Federica Spiga A.A. 2009-2010 1 Check list del PM Identificare i requisiti del cliente Monitoring del progetto (Earned Value) Identificare i deliverable

Dettagli

La Gestione del progetto

La Gestione del progetto Il Laboratorio e la Professione La Gestione del progetto Padova 25-26 settembre 2009 M. Iside Bruschi REGIONE VENETO AZIENDA ULSS 18 ROVIGO Il Project Management è un sistema che utilizza ed applica conoscenze

Dettagli

Project Management. Facoltà di Economia Corso di Laurea Magistrale in Economia Manageriale Indirizzo Aziende Pubbliche, II anno

Project Management. Facoltà di Economia Corso di Laurea Magistrale in Economia Manageriale Indirizzo Aziende Pubbliche, II anno Project Management Facoltà di Economia Corso di Laurea Magistrale in Economia Manageriale Indirizzo Aziende Pubbliche, II anno II semestre A.A. 2009-2010 Dott.ssa Cinzia Dessì Introduzione al corso Lezioni

Dettagli

6. La gestione del contenuto del progetto

6. La gestione del contenuto del progetto 6. La gestione del contenuto del progetto Il primo processo di pianificazione riguarda la definizione di tutto e solo ciò che riguarda il progetto. Occorre passare dalla descrizione dell oggetto finale

Dettagli

CONCETTI BASE DI PROJECT MANAGEMENT

CONCETTI BASE DI PROJECT MANAGEMENT ISIPM Istituto Italiano di Project Management Via Vallombrosa, 47/a 00135 Roma CONCETTI BASE DI PROJECT MANAGEMENT ISIPM Istituto Italiano di Project Management Via Vallombrosa, 47/a 00135 Roma 2 ISIPM

Dettagli

Gestione dei Progetti (2005-2006)

Gestione dei Progetti (2005-2006) Gestione dei Progetti (2005-2006) Alessandro Agnetis DII Università di Siena (Alcune delle illustrazioni contenute nella presentazione sono tratte da PMBOK, a guide to the Project Management Body of Knowledge,

Dettagli

Indice. 1 Evoluzione dell Idea di project management e definizione del progetto ----------------------4

Indice. 1 Evoluzione dell Idea di project management e definizione del progetto ----------------------4 LEZIONE LA GESTIONE DEI PROGETTI DOTT. GIUSEPPE IULIANO Indice 1 Evoluzione dell Idea di project management e definizione del progetto ----------------------4 1.1 La prima fase di impostazione ---------------------------------------------------------------------7

Dettagli

REGOLAMENTO GIOCO FANTACALCIO DENOMINATO FANTAEUROPA 2010-2011

REGOLAMENTO GIOCO FANTACALCIO DENOMINATO FANTAEUROPA 2010-2011 REGOLAMENTO GIOCO FANTACALCIO DENOMINATO FANTAEUROPA 2010-2011 AREA Intero territorio italiano. DURATA Il concorso avrà svolgimento a partire dal giorno 16 Agosto 2009 (ore 16.00) - data di inizio delle

Dettagli

Project Planning. Politecnico di Milano. Progetto di Ingegneria del Software 2. 15 novembre 2011. Elisabetta Di Nitto Raffaela Mirandola

Project Planning. Politecnico di Milano. Progetto di Ingegneria del Software 2. 15 novembre 2011. Elisabetta Di Nitto Raffaela Mirandola Politecnico di Milano Progetto di Ingegneria del Software 2 Project Planning Autori: Claudia Foglieni Giovanni Matteo Fumarola Massimo Maggi Professori: Elisabetta Di Nitto Raffaela Mirandola 15 novembre

Dettagli

REGOLAMENTO 1. Partecipanti 2. Norme di partecipazione 3. Modalità di iscrizione 4. Durata 5. Il gioco

REGOLAMENTO 1. Partecipanti 2. Norme di partecipazione 3. Modalità di iscrizione 4. Durata 5. Il gioco REGOLAMENTO 1. Partecipanti Possono iscriversi al 1 Campionato di Fantacalcio Magic CSI, promosso e organizzato dal Comitato Provinciale CSI di Siena, tutti i soci e gli atleti tesserati per una delle

Dettagli

Regolamento Lega FantaGranPremio Edizione 2014/2015

Regolamento Lega FantaGranPremio Edizione 2014/2015 Regolamento Lega FantaGranPremio Edizione 2014/2015 REGOLA 1: OGGETTO DEL GIOCO 1. Il fantacalcio è una simulazione del gioco del calcio, che permette di gestire una squadra virtuale (fantasquadra), formata

Dettagli

REGOLAMENTO DI GIOCO MISTER CALCIO CUP - TORNEO A GIRONI FASE DI QUALIFICAZIONE

REGOLAMENTO DI GIOCO MISTER CALCIO CUP - TORNEO A GIRONI FASE DI QUALIFICAZIONE REGOLAMENTO DI GIOCO MISTER CALCIO CUP - TORNEO A GIRONI FASE DI QUALIFICAZIONE IL GIOCO Lo scopo del gioco Mister Calcio Cup - Torneo a Gironi (di seguito chiamato Gioco ) è creare e gestire una squadra

Dettagli

Fantacalcio Stigranca 2009/10

Fantacalcio Stigranca 2009/10 Fantacalcio Stigranca 2009/10 Art. 1 : Sito internet: WWW.STIGRANCA.TK Il sito è stato creato dall'organizzazione al fine di ottenere la massima trasparenza e tenere aggiornati i partecipanti. Su questo

Dettagli

REGOLAMENTO (bozza) 1 FANTACALCIO Juventus Club Doc AG 2012-2013

REGOLAMENTO (bozza) 1 FANTACALCIO Juventus Club Doc AG 2012-2013 REGOLAMENTO (bozza) 1 FANTACALCIO Juventus Club Doc AG 2012-2013 1) COMPETIZIONI. Le principali competizioni del 1 FantacalcioJuventus Club Doc AG sono: LEGA JCD AG Campionato a PUNTI (somma totali giornata)

Dettagli

La gestione manageriale dei progetti

La gestione manageriale dei progetti PROGETTAZIONE Pianificazione, programmazione temporale, gestione delle risorse umane: l organizzazione generale del progetto Dimitri Grigoriadis La gestione manageriale dei progetti Per organizzare il

Dettagli

Guida per il Magic allenatore Edizioni La Gazzetta dello Sport - NativeDreams.com

Guida per il Magic allenatore Edizioni La Gazzetta dello Sport - NativeDreams.com Guida per il Magic allenatore Copyright 1997-2012 NativeDreams.com - Maxisoft s.r.l. - www.nativedreams.com Tutti i diritti riservati INDICE DELLA GUIDA 1. INTRODUZIONE 3 1.1 Come iscriversi a Magic Leghe

Dettagli

Project Management Metodologie e Tecniche per la gestione di progetti

Project Management Metodologie e Tecniche per la gestione di progetti Project Management Metodologie e Tecniche per la gestione di progetti Amir Baldissera amir.baldissera@mentis.it Milano, 18 Ottobre 2008 Cos è IWA/HWG IWA/HWG è un Associazione professionale no profit riconosciuta

Dettagli

5 Gestione dei progetti software. 5.1 Attività gestionale. Sistemi Informativi I Lezioni di Ingegneria del Software

5 Gestione dei progetti software. 5.1 Attività gestionale. Sistemi Informativi I Lezioni di Ingegneria del Software 5 Gestione dei progetti software. Dopo aver completato lo studio del ciclo di vita del software, in questa parte vengono discussi gli aspetti gestionali della produzione del software. Vengono esaminate

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI di PADOVA FACOLTÀ di INGEGNERIA. Francesco Fassina Nicola Fin Andrea Martini Stefano Meneguzzo Fbi Fabio Montemaggiore

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI di PADOVA FACOLTÀ di INGEGNERIA. Francesco Fassina Nicola Fin Andrea Martini Stefano Meneguzzo Fbi Fabio Montemaggiore UNIVERSITÀ DEGLI STUDI di PADOVA FACOLTÀ di INGEGNERIA Francesco Fassina Nicola Fin Andrea Martini Stefano Meneguzzo Fbi Fabio Montemaggiore PROJECT MANAGEMENT ANNO ACCADEMICO 2007-2008 Sommario Informazioni

Dettagli

Regolamento. Sommario

Regolamento. Sommario Regolamento Sommario LE COMPETIZIONI... 2 TORNEO LIGA E PREMIER... 2 SERIE A (CAMPIONATO A 16 SQUADRE)... 2 CLASSIFICA A PUNTEGGIO... 2 CLASSIFICA FORMULA 1... 2 COPPA D ANDATA E COPPA DI RITORNO... 3

Dettagli

REGOLAMENTO FANTACALCIO NAPOLI LEAGUE

REGOLAMENTO FANTACALCIO NAPOLI LEAGUE REGOLAMENTO FANTACALCIO NAPOLI LEAGUE ASTA INIZIALE L'Asta iniziale è il momento più importante della stagione. Qui vengono assegnati i 25 calciatori che costituiranno la Rosa di ogni fantallenatore. La

Dettagli

TARALLUZZI E VINU LEAGUE (TEV LEAGUE) STAGIONE 2011/2012

TARALLUZZI E VINU LEAGUE (TEV LEAGUE) STAGIONE 2011/2012 TARALLUZZI E VINU LEAGUE (TEV LEAGUE) STAGIONE 2011/2012 ASTA E COMPOSIZIONE DELLE ROSE Le squadre sono composte da: portieri = 6 (i portieri di 2 squadre di Serie A) difensori = 8; centrocampisti = 8;

Dettagli

Obiettivi della Lezione. Project Management. Software Project Management. Che cos è un progetto

Obiettivi della Lezione. Project Management. Software Project Management. Che cos è un progetto Project Management Dott. Andrea F. Abate e-mail: abate@unisa.it Web: http://www.dmi.unisa.it/people/abate Gestione di Progetti Software: Pianificazione delle attività e rappresentazioni grafiche Obiettivi

Dettagli

IT Project Management

IT Project Management IT Project Management Lezione 5 Software Sizing Estimation - Esercitazione Federica Spiga federica_spiga@yahoo.it A.A. 2010-2011 1 Elementi Base Il metodo dei Function Point consiste nell identificare

Dettagli

FANTACALCIO 2015/2016 - REGOLAMENTO

FANTACALCIO 2015/2016 - REGOLAMENTO ROSA E FORMAZIONE FANTACALCIO 2015/2016 - REGOLAMENTO La rosa di una fantasquadra è composta da 28 calciatori, così divisi: 6 Portieri (appartenenti al massimo a 2 squadre), 8 Difensori 8 Centrocampisti

Dettagli

REGOLAMENTO FANTABARMARIO 2014-2015*

REGOLAMENTO FANTABARMARIO 2014-2015* REGOLAMENTO FANTABARMARIO 2014-2015* * evidenziate in verde le modifiche apportate al Regolamento 201 3-201 4 * testo barrato arancione i paragrafi eliminati rispetto al Regolamento 201 3-201 4 INDICE:

Dettagli

Regolamento Fanta Big Bang 2013-2014

Regolamento Fanta Big Bang 2013-2014 Regolamento Fanta Big Bang 2013-2014 Cenni generali L edizione del Fantacalcio 2013 a cui parteciperete avrà come unico giornale di riferimento la Gazzetta dello Sport versione cartacea (quella del martedì).

Dettagli

REGOLAMENTO FANTA ABRAMO187

REGOLAMENTO FANTA ABRAMO187 REGOLAMENTO FANTA ABRAMO187 DURATA Il concorso si svolgerà a partire dal giorno 8 Agosto 2015 - data di inizio delle iscrizioni- e terminerà entro la settimana successiva della 38 giornata del Campionato

Dettagli

ELEMENTI BASE DI PROGETTAZIONE

ELEMENTI BASE DI PROGETTAZIONE ELEMENTI BASE DI PROGETTAZIONE Urbino: 3 e 4 ottobre 2008 A cura di: Stefano Santini sve@provincia.ps.it Definizione di progetto Opera complessa, unica e di durata limitata rivolta a produrre un risultato

Dettagli

Regolamento Fantacelulopoli 2011/2012

Regolamento Fantacelulopoli 2011/2012 Regolamento Fantacelulopoli 2011/2012 COME CREARE UNA SQUADRA - ROSA Hai a disposizione il numero di crediti scelto dal moderatore della tua lega per acquistare 25 calciatori (la tua ROSA): 3 portieri,

Dettagli

Regolamento FANTAGENIUS PRO

Regolamento FANTAGENIUS PRO Regolamento FANTAGENIUS PRO 1. MODALITA DI PARTECIPAZIONE / SVOLGIMENTO 1.1 registrazione Si partecipa al gioco registrandosi dopo aver ricevuto il link di invito sul sito pro.fantagenius.com. All atto

Dettagli

ARTICOLO 1 Della Lega e del suo ordinamento

ARTICOLO 1 Della Lega e del suo ordinamento ARTICOLO 1 Della Lega e del suo ordinamento 1- La Lega è composta da otto Squadre 2- L Assemblea di Lega comprende tutti gli allenatori 3- La Lega è presieduta dal Presidente, eletto dall Assemblea 4-

Dettagli

MAGIC MANAGER PISTOIA 2015/2016 REGOLAMENTO:

MAGIC MANAGER PISTOIA 2015/2016 REGOLAMENTO: MAGIC MANAGER PISTOIA 2015/2016 REGOLAMENTO: Campionato formato da 40 squadre, che vanno a formare 4 gironi da 10 squadre ciascuno definiti in base al sorteggio (Bundesliga, Liga, Ligue 1, Premier League).

Dettagli

REGOLAMENTO DURATA MODALITA GESTIONE ROSA E FORMAZIONE COME CREARE UNA ROSA FORMAZIONE E SOSTITUZIONI

REGOLAMENTO DURATA MODALITA GESTIONE ROSA E FORMAZIONE COME CREARE UNA ROSA FORMAZIONE E SOSTITUZIONI REGOLAMENTO DURATA Il concorso si svolgerà a partire dal giorno 1 Agosto 2014 -data di inizio delle iscrizioni- e terminerà entro la settimana successiva della 38 giornata del Campionato di Calcio di serie

Dettagli

REGOLAMENTO. L asta iniziale

REGOLAMENTO. L asta iniziale REGOLAMENTO Le competizioni Fantacalcio è un torneo che simula un campionato di calcio, la Serie A italiana. È nel formato con asta iniziale, Mercato Libero con offerte durante la stagione, recupero dei

Dettagli

COMUNICAZIONE PER IL MANAGEMENT D IMPRESA

COMUNICAZIONE PER IL MANAGEMENT D IMPRESA COMUNICAZIONE PER IL MANAGEMENT D IMPRESA Roma, aprile 2015 Project Management (Prof. A. Rocchi) A cosa si riferisce Diverse sono le problematiche relative alla gestione dei progetti all interno di ogni

Dettagli

ISIPM Base. Project Management epmq: Project Management Fundamentals (ISIPM Base)

ISIPM Base. Project Management epmq: Project Management Fundamentals (ISIPM Base) ISIPM Base Project Management epmq: Project Management Fundamentals (ISIPM Base) Gruppo B Conoscenze Tecniche e Metodologiche Syllabus da 2.1.1 a 2.7.1 1 Tema: Gestione Ambito del Progetto e Deliverable

Dettagli

IL PROJECT MANAGEMENT Project Manager, gestione dei progetti, standard ISO 21500 e best practice

IL PROJECT MANAGEMENT Project Manager, gestione dei progetti, standard ISO 21500 e best practice IL PROJECT MANAGEMENT Project Manager, gestione dei progetti, standard ISO 21500 e best practice CORSO DI ALTA FORMAZIONE 38 ORE IN AULA 8 Moduli Didattici Roma, dal 13 novembre al 5 dicembre 2015 Hotel

Dettagli

Lezione Fasi di Attivazione e Pianificazione di un Evento

Lezione Fasi di Attivazione e Pianificazione di un Evento Università degli Studi di Roma Tor Vergata Facoltà di Lettere e Filosofia Lezione Fasi di Attivazione e di un Evento a.a. 2012/13 Dott. Mario Liguori 2. Attivazione Fase 2 Attivazione 2. Analisi di fattibilità

Dettagli

Fantacalciovv 2015-16

Fantacalciovv 2015-16 Fantacalciovv 2015-16 Sommario Fantacalcio... 2 Premi... 2 Pagamenti... 3 Penalità per ritardato pagamento... 3 Squadra... 3 Asta iniziale... 4 Mercato di riparazione... 4 Vincoli pluriennali dei giocatori...

Dettagli

Università di Bergamo Facoltà di Ingegneria INGEGNERIA DEL SOFTWARE. Paolo Salvaneschi A6_1 V2.0. Gestione. Pianificazione e gestione del progetto

Università di Bergamo Facoltà di Ingegneria INGEGNERIA DEL SOFTWARE. Paolo Salvaneschi A6_1 V2.0. Gestione. Pianificazione e gestione del progetto Università di Bergamo Facoltà di Ingegneria INGEGNERIA DEL SOFTWARE Paolo Salvaneschi A6_1 V2.0 Gestione Pianificazione e gestione del progetto Il contenuto del documento è liberamente utilizzabile dagli

Dettagli

REGOLAMENTO DEL GIOCO

REGOLAMENTO DEL GIOCO Allegato al regolamento del concorso FANTASCUDETTO 2008-2009 REGOLAMENTO DEL GIOCO INTRODUZIONE FANTASCUDETTO è un fantasy game basato sulle reali prestazioni dei calciatori partecipanti alla Serie A 2008/09.

Dettagli

Corso di estimo D 2004/2005

Corso di estimo D 2004/2005 Corso di estimo D 2004/2005 Cenni di project management - Crono-programma dei lavori PROJECT MANAGEMENT: definizione Il project management è l insieme di metodi e direttive fondamentalmente logiche per

Dettagli

Università di Bergamo Facoltà di Ingegneria GESTIONE DEI SISTEMI ICT. Paolo Salvaneschi B1_1 V1.0. Strumenti software

Università di Bergamo Facoltà di Ingegneria GESTIONE DEI SISTEMI ICT. Paolo Salvaneschi B1_1 V1.0. Strumenti software Università di Bergamo Facoltà di Ingegneria GESTIONE DEI SISTEMI ICT Paolo Salvaneschi B1_1 V1.0 Strumenti software Il contenuto del documento è liberamente utilizzabile dagli studenti, per studio personale

Dettagli

DESIGN PATTERN ESERCITAZIONE PREPARAZIONE ALL ESAME, PARTE II INGEGNERIA DEL SOFTWARE. La soluzione corretta è la c)

DESIGN PATTERN ESERCITAZIONE PREPARAZIONE ALL ESAME, PARTE II INGEGNERIA DEL SOFTWARE. La soluzione corretta è la c) DESIGN PATTERN Barrare con una X la lettera del diagramma delle classi che fra i seguenti rappresenta in modo corretto il design pattern architetturale Model View Controller (MVC) ESERCITAZIONE PREPARAZIONE

Dettagli

GLI STRUMENTI FINANZIARI DELL'UNIONE EUROPEA I fondi comunitari e la loro utilizzazione per lacrescita economica e sociale delle P.A.

GLI STRUMENTI FINANZIARI DELL'UNIONE EUROPEA I fondi comunitari e la loro utilizzazione per lacrescita economica e sociale delle P.A. PROGRAMMA DETTAGLIATO Titolo del Corso GLI STRUMENTI FINANZIARI DELL'UNIONE EUROPEA I fondi comunitari e la loro utilizzazione per lacrescita economica e sociale delle P.A. Soggetti proponenti IMT Alti

Dettagli

Regolamento Lega FantaGranPremio Edizione 2015/2016

Regolamento Lega FantaGranPremio Edizione 2015/2016 Regolamento Lega FantaGranPremio Edizione 2015/2016 REGOLA 1: OGGETTO DEL GIOCO 1. Il fantacalcio è una simulazione del gioco del calcio, che permette di gestire una squadra virtuale (fantasquadra), formata

Dettagli

ECONOMIA INTERNAZIONALE DEL TURISMO

ECONOMIA INTERNAZIONALE DEL TURISMO CORSO DI LAUREA IN ECONOMIA INTERNAZIONALE DEL TURISMO Anno Accademico 2013 2014 PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO DELLE IMPRESE TURISTICHE Lezione 4 Project Management PROJECT MANAGEMENT Il project management

Dettagli

Corso di estimo D Prof Raffaella Lioce

Corso di estimo D Prof Raffaella Lioce Corso di estimo D Prof Raffaella Lioce Cenni di project management - Crono-programma dei lavori PROJECT MANAGEMENT: definizione Il project management è l insieme di metodi e direttive fondamentalmente

Dettagli

Studio di fattibilità (2) Identificazione ed analisi dei requisiti

Studio di fattibilità (2) Identificazione ed analisi dei requisiti Prime fasi nella produzione del software &RUVR GL,QJHJQHULD GHO 6RIWZDUH Capitolato d appalto o doc. formale di richiesta prodotto Incontri con il committente e/o interviste Esercitazione Studio del dominio

Dettagli

Regolamento FANTAUNICAPUA 2011/2012

Regolamento FANTAUNICAPUA 2011/2012 1) PREMESSA Il Campionato FANTAUNICAPUA è un fantasy game, ossia una simulazione che permette ai destinatari di costituire una squadra di calcio virtuale, di gestirla e di schierarla in campo in occasione

Dettagli

Gestione di progetto. Gestione di progetto. Criticità. Fattori di rischio. Fondamenti. Istanziare processi nel progetto

Gestione di progetto. Gestione di progetto. Criticità. Fattori di rischio. Fondamenti. Istanziare processi nel progetto Criticità Gestione di progetto Ingegneria del Software V. Ambriola, G.A. Cignoni, C. Montangero, L. Semini Aggiornamenti: T. Vardanega (UniPD) Il prodotto SW è intangibile e (troppo) flessibile Al software

Dettagli

REGOLAMENTO MASTER LEAGUE

REGOLAMENTO MASTER LEAGUE REGOLAMENTO MASTER LEAGUE DURATA Il concorso si svolgerà a partire dal giorno 8 Agosto 2015 - data di inizio delle iscrizioni- e terminerà entro la settimana successiva della 38 giornata del Campionato

Dettagli

B1 LA PROGETTAZIONE. PROGRAMMA: gruppo di progetti con un obiettivo comune.

B1 LA PROGETTAZIONE. PROGRAMMA: gruppo di progetti con un obiettivo comune. ATTIVITÀ ORDINARIA : operazione svolta periodicamente con obiettivo implicito e tempi, risorse e costi standard (Es.di Attività Ordinaria: buste paga, pagamento fornitori) PROGETTO : ha un obiettivo esplicito

Dettagli

Project Management dei Progetti Software. Prof. Paolo Ciancarini! Corso di Ingegneria del Software! CdL Informatica! Università di Bologna

Project Management dei Progetti Software. Prof. Paolo Ciancarini! Corso di Ingegneria del Software! CdL Informatica! Università di Bologna Project Management dei Progetti Software Prof. Paolo Ciancarini! Corso di Ingegneria del Software! CdL Informatica! Università di Bologna 1 Obiettivi della lezione Il Project Management Tecniche per la

Dettagli

PERCORSO DI FORMAZIONE PER PROJECT MANAGER

PERCORSO DI FORMAZIONE PER PROJECT MANAGER PERCORSO DI FORMAZIONE PER PROJECT MANAGER CODICE PM 10.25 DURATA 10 giorni CATEGORIA Project Management DESTINATARI Project manager, responsabili di funzione, membri del Project Management Office, dirigenti,

Dettagli

Gestire un progetto di introduzione di sistemi informativi di SCM. 1 Marco Bettucci Gestione della produzione II - LIUC

Gestire un progetto di introduzione di sistemi informativi di SCM. 1 Marco Bettucci Gestione della produzione II - LIUC Gestire un progetto di introduzione di sistemi informativi di SCM 1 Che cos è un progetto? Una serie complessa di attività in un intervallo temporale definito... finalizzate al raggiungimento di obiettivi

Dettagli

Guida al livellamento delle risorse con logica Critical Chain (1^ parte)

Guida al livellamento delle risorse con logica Critical Chain (1^ parte) Paolo Mazzoni 2011. E' ammessa la riproduzione per scopi di ricerca e didattici se viene citata la fonte completa nella seguente formula: "di Paolo Mazzoni, www.paolomazzoni.it, (c) 2011". Non sono ammesse

Dettagli

Il Fantacalcio è una simulazione che permette ai "Presidenti" di costituire una squadra di calcio virtuale, di gestirla e di schierarla in campo in

Il Fantacalcio è una simulazione che permette ai Presidenti di costituire una squadra di calcio virtuale, di gestirla e di schierarla in campo in REGOLAMENTO 2015/16 Il Fantacalcio è una simulazione che permette ai "Presidenti" di costituire una squadra di calcio virtuale, di gestirla e di schierarla in campo in occasione di ogni giornata della

Dettagli

3. SOFTWARE MANAGEMENT

3. SOFTWARE MANAGEMENT 3. SOFTWARE MANAGEMENT Introdurre caratteristiche e problematiche della direzione di progetto software (software management) Discutere la pianificazione di un progetto e la temporizzazione (scheduling)

Dettagli

LA SARDEGNA NELL EUROPA 2020

LA SARDEGNA NELL EUROPA 2020 LA SARDEGNA NELL EUROPA 2020 VERSO UN NUOVO MODELLO DI GOVERNANCE Enti Locali e politiche di coesione Project Management per gli EELL Ornella Cauli 8 maggio 2013 Centro Servizi Losa La logica del Project

Dettagli

REGOLAMENTO DI GIOCO TUTTOSPORT LEAGUE- TORNEO A GIRONI FASE PLAYOFF

REGOLAMENTO DI GIOCO TUTTOSPORT LEAGUE- TORNEO A GIRONI FASE PLAYOFF REGOLAMENTO DI GIOCO TUTTOSPORT LEAGUE- TORNEO A GIRONI FASE PLAYOFF IL GIOCO Lo scopo del gioco Tuttosport League - Torneo a Gironi (di seguito chiamato Gioco ) è creare e gestire una squadra virtuale

Dettagli

DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA IMPIANTI INDUSTRIALI. Andrea Chiarini andrea.chiarini@chiarini.it. Andrea Chiarini 1

DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA IMPIANTI INDUSTRIALI. Andrea Chiarini andrea.chiarini@chiarini.it. Andrea Chiarini 1 IMPIANTI INDUSTRIALI Andrea Chiarini andrea.chiarini@chiarini.it Andrea Chiarini 1 PARTE 5 PIANIFICAZIONE DELLE FASI DI UN PROGETTO Andrea Chiarini 2 PROGETTAZIONE E SVILUPPO DEL PRODOTTO E DEL PROCESSO

Dettagli

L ambito di progetto Rappresenta la definizione del progetto, ovvero cosa deve essere portato a termine Comprende gli elementi:

L ambito di progetto Rappresenta la definizione del progetto, ovvero cosa deve essere portato a termine Comprende gli elementi: Insegnamento di Gestione e Organizzazione dei Progetti A.A. 2008/9 Lezione 6: Ambito di progetto organizzazione della comunicazione Prof.ssa R. Folgieri email: folgieri@dico.unimi.it folgieri@mtcube.com

Dettagli

LE SQUADRE. A.C. SCOCCI87 (CARLO ALBERTO 328/3796681 stefanopanizzi@libero.it) A.C. SEVEN81 (ANTONIO CANNARILE 331/3608472- seven81.antonio@libero.

LE SQUADRE. A.C. SCOCCI87 (CARLO ALBERTO 328/3796681 stefanopanizzi@libero.it) A.C. SEVEN81 (ANTONIO CANNARILE 331/3608472- seven81.antonio@libero. 1 LE SQUADRE A.C. SCOCCI87 (CARLO ALBERTO 328/3796681 stefanopanizzi@libero.it) BAICO (PAOLO BIGI 333/6459529 baigo2002@virgilio.it) BRIGATA ROSSONERA (GIANLUCA MURRU 349/1294057 gianlu.murru@alice.it)

Dettagli

Menzione speciale per i cucchiai di legno Bella Fica e Water Team, che nonostante un ottimo campionato, se so attaccati

Menzione speciale per i cucchiai di legno Bella Fica e Water Team, che nonostante un ottimo campionato, se so attaccati REGOLAMENTO FANTA PLAZET: Ciao a tutti ragazzi! Anche questa edizione è passata più o meno in maniera perfetta Le piccole cosa da sistemare sono state riviste, tipo qualche partecipante furbetto! Quindi

Dettagli

REGOLAMENTO PUNTEGGIO

REGOLAMENTO PUNTEGGIO REGOLAMENTO I moduli ammessi sono i seguenti: 4-3-3 5-3-2 6-3-1 4-4-2 5-4-1 4-5-1 3-5-2 3-4-3 (con malus, vedi mod. centrocampo) Scegli gli 11 titolari e le 10 riserve (le riserve non hanno vincoli di

Dettagli

REGOLAMENTO DI GIOCO MISTER CALCIO CUP - TORNEO A GIRONI FASE PLAYOFF

REGOLAMENTO DI GIOCO MISTER CALCIO CUP - TORNEO A GIRONI FASE PLAYOFF REGOLAMENTO DI GIOCO MISTER CALCIO CUP - TORNEO A GIRONI FASE PLAYOFF IL GIOCO Lo scopo del gioco Mister Calcio Cup - Torneo a Gironi (di seguito chiamato Gioco ) è creare e gestire una squadra virtuale

Dettagli

REGOLAMENTO FANTOLMO 2015/2016

REGOLAMENTO FANTOLMO 2015/2016 MODALITA DI ISCRIZIONE REGOLAMENTO FANTOLMO 2015/2016 1. L iscrizione al torneo dovrà essere effettuata entro e non oltre le ore 18:00 di sabato 22 Agosto 2015, ora d'inizio di Verona - Roma (primo incontro

Dettagli

Tramite il sito www.devil21.jimdo.com saranno disponibili tutti gli aggiornamenti del gioco.

Tramite il sito www.devil21.jimdo.com saranno disponibili tutti gli aggiornamenti del gioco. Regolamento 9 Campionato Fantacalcio Il Fantacalcio è un fantasy game che permette a chiunque di costruire una squadra di calcio virtuale, di gestirla e di schierarla in campo in occasione di ogni giornata

Dettagli

Sistemi Informativi I Function Point Analisys

Sistemi Informativi I Function Point Analisys 7. Stima dei costi. Nelle diverse fasi del progetto di sviluppo del software si possono individuare quattro principali voci di costo, corrispondenti alle fasi del ciclo posteriori allo studio di fattibilità:

Dettagli

Sviluppo del ruolo dirigenziale. Firenze, Dicembre 2012. Modulo II

Sviluppo del ruolo dirigenziale. Firenze, Dicembre 2012. Modulo II Sviluppo del ruolo dirigenziale Firenze, Dicembre 2012 Modulo II Obiettivi del modulo Sviluppare modelli e strumenti manageriali per l applicazione della strategia e per guidare le persone verso i risultati

Dettagli

TITOLO: L ESPERIENZA DEL CANTIERE DI EXPO VILLAGE, PRESSO L AREA DI CASCINA MERLATA MILANO

TITOLO: L ESPERIENZA DEL CANTIERE DI EXPO VILLAGE, PRESSO L AREA DI CASCINA MERLATA MILANO AUTORE: LUCA CRIVELLARO TITOLO: L ESPERIENZA DEL CANTIERE DI EXPO VILLAGE, PRESSO L AREA DI CASCINA MERLATA MILANO 1. Introduzione e Dati di progetto 2. Complessità del progetto e criticità 3. Analisi

Dettagli

FORMAZIONE AVANZATA. Corso di introduzione al Project Management

FORMAZIONE AVANZATA. Corso di introduzione al Project Management FORMAZIONE AVANZATA Corso di introduzione al Project Management 1 1. Scenario di riferimento La costante diminuzione delle risorse di bilancio e dei trasferimenti pubblici, da un lato, e la necessità di

Dettagli

Memorial Silvano Recalcati Fanta Calcio Techno Sky

Memorial Silvano Recalcati Fanta Calcio Techno Sky Memorial Silvano Recalcati Fanta Calcio Techno Sky COMPETIZIONI Il campionato vedrà le squadre suddivise in due gironi: serie A - squadre risultate prime nella fase regolare e le 3 promosse della stagione

Dettagli

NATIONAL INFORMATION DAY 2012 PROGRAMMA DI AZIONE COMUNITARIA IN TEMA DI SALUTE (2008-2013) La progettazione di qualità e la gestione di progetti

NATIONAL INFORMATION DAY 2012 PROGRAMMA DI AZIONE COMUNITARIA IN TEMA DI SALUTE (2008-2013) La progettazione di qualità e la gestione di progetti NATIONAL INFORMATION DAY 2012 PROGRAMMA DI AZIONE COMUNITARIA IN TEMA DI SALUTE (2008-2013) La progettazione di qualità e la gestione di progetti Stefano Benvenuti Lorenzo Gios CReMPE Regione Veneto Coordinamento

Dettagli

Al Fantacalcio Scugnizzi 2014/2015 partecipano 12 squadre. Per collegarsi al sito web : www.fantascugnizzi.altervista.org

Al Fantacalcio Scugnizzi 2014/2015 partecipano 12 squadre. Per collegarsi al sito web : www.fantascugnizzi.altervista.org REGOLAMENTO FANTACALCIO SCUGNIZZI 2014-2015 Al Fantacalcio Scugnizzi 2014/2015 partecipano 12 squadre. Per collegarsi al sito web : www.fantascugnizzi.altervista.org ART.1 DURATA DEL CAMPIONATO Il calendario

Dettagli

La lealtà ed il puro divertimento sono alla base del nostro Fantacalcio

La lealtà ed il puro divertimento sono alla base del nostro Fantacalcio 1 La lealtà ed il puro divertimento sono alla base del nostro Fantacalcio 1. Composizione formazioni Le formazioni dovranno essere composte da 3 portieri 8 difensori 8 centrocampisti 6 attaccanti 2. Schieramenti

Dettagli

IL REGOLAMENTO DEL FANTATRASO CAMPIONATO

IL REGOLAMENTO DEL FANTATRASO CAMPIONATO IL REGOLAMENTO DEL FANTATRASO CAMPIONATO LE FORMAZIONI Il FantaTrasoCalcio prevede formazioni di 4 giocatori: 1 Portiere 1 Difensore 1 Centrocampista 1 Attaccante Tali giocatori dovranno essere selezionati

Dettagli

Gestione. di progetto. Gestione di progetto. IS 2011 - Ingegneria del Software 1. Contenuti. Fondamenti. Criticità. Gestione dei rischi 1

Gestione. di progetto. Gestione di progetto. IS 2011 - Ingegneria del Software 1. Contenuti. Fondamenti. Criticità. Gestione dei rischi 1 Contenuti Gestione di progetto Ruoli professionali Pianificazione di progetto Ingegneria del Software Stima dei costi di progetto V. Ambriola, G.A. Cignoni, C. Montangero, L. Semini Seminario: rischi di

Dettagli

RUOLO CALCIATORI ASSEGNATI CALCIATORI DA ORDINARE Portieri 3 3+1 Difensori 8 8+1 Centrocampisti 8 8+1 Attaccanti 6 6+1

RUOLO CALCIATORI ASSEGNATI CALCIATORI DA ORDINARE Portieri 3 3+1 Difensori 8 8+1 Centrocampisti 8 8+1 Attaccanti 6 6+1 Introduzione Il Regolamento di Fantacalcio Scontri Diretti è basato sulle Regole Ufficiali della Federazione Fantacalcio*, pubblicate nel libro-manuale Serie A-Fantacalcio, 16ª edizione (Edizioni Studio

Dettagli

REGOLAMENTO FANTALEGA CUSANESE

REGOLAMENTO FANTALEGA CUSANESE REGOLAMENTO FANTALEGA CUSANESE DURATA Il gioco avrà svolgimento a partire dal giorno in cui viene effettuata l'asta per l'acquisto dei calciatori e terminerà entro la settimana successiva la 38 giornata

Dettagli

REGOLAMENTO FANTANAVIGLI

REGOLAMENTO FANTANAVIGLI REGOLAMENTO FANTANAVIGLI 1. Creazione Squadra 1.1 Ogni presidente deve creare una rosa di 23 calciatori tra quelli che prendono parte al Campionato di Calcio di Serie A. 1.2 Il presidente ha a disposizione

Dettagli

LA PIANIFICAZIONE DELLE ATTIVITA E IL WORK BREAKDOWN STRUCTURE

LA PIANIFICAZIONE DELLE ATTIVITA E IL WORK BREAKDOWN STRUCTURE LA PIANIFICAZIONE DELLE ATTIVITA E IL WORK BREAKDOWN STRUCTURE La Work Breakdown Structure La WBS è uno strumento di pianificazione delle attività progettuali che comporta un lavoro di: 1) suddivisione

Dettagli

REGOLAMENTO. Fantacalcio Club FantAmici 2014-2015

REGOLAMENTO. Fantacalcio Club FantAmici 2014-2015 REGOLAMENTO Fantacalcio Club FantAmici 2014-2015 1 CALENDARIO CAMPIONATO DI CALCIO SERIE A Il calendario di Club FantAmici seguirà le date stabilite per il Campionato di Calcio di serie A 2014/2015 e le

Dettagli

Appunti lezione Database del 07/10/2015

Appunti lezione Database del 07/10/2015 Appunti lezione Database del 07/10/2015 Nelle lezioni precedenti si è visto come qualunque applicazione informativa è almeno formata da tre livelli o layers che ogni progettista conosce e sa gestire: Livello

Dettagli

Stima dell'effort. IT Project Management. Lezione 6 Stima dell effort Federica Spiga. Monitoring del progetto (Earned Value)

Stima dell'effort. IT Project Management. Lezione 6 Stima dell effort Federica Spiga. Monitoring del progetto (Earned Value) IT Project Management Lezione 6 Stima dell effort Federica Spiga A.A. 2009-2010 1 Check list del PM Identificare i requisiti del cliente Monitoring del progetto (Earned Value) Identificare i deliverable

Dettagli