Pack per l'ortofrutta

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Pack per l'ortofrutta"

Transcript

1 Bimestrale - N 33 Mag-Giu ANNO VI e d i z i o n i A R T E K Poste Italiane S.p.a.- Sped. in A.P. - D.L. 353/2003 (conv. In L. 27/02/2004 n 46) art.1, comma 1, DCB Varese. ISSN Overview Pack per l'ortofrutta Pack for fruit and vegetable Un nuovo concetto di easy-peel NotePack In vetro veritas Patrocinato da BIMONTHLY ON TESTING, DESIGN & TECHNOLOGIES IN PACKAGING

2 RICERCA APPLICATA E PACKAGING CONVENIENCE Un nuovo concetto di easy-peel Tecnologie Proteco, ITP, e Berg, un metadistretto unito in un unico obiettivo: quello di realizzare una saldatura permanente che al tempo stesso sia un apertura facilitata Sono sempre più diffuse le confezioni di alimenti e bevande dotate di dispositivi e di soluzioni che conferiscono elementi di facilità d uso per il consumatore finale. L aspettativa di praticità è certamente forte nel consumatore moderno, che dedica meno tempo alla prepa- razione dei pasti e, di conseguenza, il valore praticità si è rapidamente affermato tra i progettisti di packaging e rappresenta ormai uno dei fattori che influenzano maggiormente l innovazione in questo settore. È necessario tuttavia essere ben consapevoli che, a volte, queste soluzioni, dette anche di convenience, introducono nell imballaggio elementi di debolezza e di precarietà e che, in altre circostanze, la praticità introdotta risulta in contrasto con le esigenze di protezione del prodotto confezionato. Casi emblematici di tali situazioni sono, ad esempio, gli imballaggi perfettamente trasparenti: sebbene la visibilità del contenuto facilita l apprezzamento da parte del consumatore, questi pack hanno lo svantaggio di esporre i prodotti a radiazioni potenzialmente dannose per le loro qualità sensoriali; inoltre i dispositivi di chiusura si aprono facilmente ma dovrebbero richiudersi altrettanto efficacemente; infine, ricordiamo quei sigilli e quelle saldature che si aprono senza sforzo ma che devono garantire comunque l integrità del prodotto lungo tutta la supply chain. L antitesi che molte di queste soluzioni di packaging convenience comportano le rende innovazioni particolarmente difficili da realizzare e piuttosto critiche nell impiego. Ciò che potrebbe apparire una scelta edonistica, di vantaggio superficiale e non sostanziale, è sempre un innovazione di complessa e delicata realizzazione, soprattutto quando riguarda gli aspetti dell integrità e dell ermeticità di una confezione. In questa prospettiva va considerata e analizzata l innovazione del progetto ID 4237 del Bando Metadistretti 2007, intitolato Nuovi poliaccoppiati destinati all'imballag- 24

3 gio alimentare capaci di saldatura permanente (non pelabile) e al tempo stesso di facile apertura: un nuovo concetto di easy-peel. Il progetto, finanziato dalla Regione Lombardia e recentemente concluso, ha visto impegnate tre aziende che, di fatto, rappresentano l intera filiera produttiva degli oggetti che si voleva realizzare: la ITP di Bosnasco (PV), la Proteco di Milano e la Berg di Voghera (PV). Infatti la prima produce film poliolefinici tramite estrusione, cioè converte in film i granuli delle diverse resine, Proteco accoppia questi film a supporti stampati o non, e produce quindi il poliaccoppiato finale e Berg produce le vaschette cui i poliaccoppiati sono destinati e ha messo a disposizione le macchine di confezionamento che hanno consentito di testare sul campo i coestrusi sviluppati, a completamento delle prove condotte in laboratorio. Il consorzio, pienamente rispondente al criterio di Meta-distretto introdotto dalla regione Lombardia per finanziare quelle aree in cui si concentrano imprese di una stessa filiera ritenuta strategica, ha affrontato un tema fortemente attuale, quale appunto quello delle aperture facilitate, introducendo una effettiva innovazione, grazie alla scelta dei materiali di base e alla progettazione delle strutture multistrato finali. Fino ad oggi i sistemi impiegati per ottenere un apertura facilitata in un imballaggio flessibile, di tipo cosiddetto pelabile, sono essenzialmente tre e vengono indicati come di tipo coesivo, adesivo e per frattura. Il meccanismo di tipo coesivo: corrisponde all introduzione all interno di una matrice poliolefinica di un componente poco compatibile, in bassa concentrazione; questo componente si disperde nella matrice plastica, ma ne interrompe la 1. Pelabilità di tipo coesivo Fase incompatibile Fase continua Substrato Top pelabile 2. Pelabilità di tipo adesivo 3. Pelabilità per frattura La separazione avviene dove le due fasi si incontrano Film coestruso Linea di frattura Strato saldante Apertura della confezione sotto controllo; ampia finestra di saldabilità; elevata riproducibilità delle prestazioni di pelabilità; versatilità della forza di pelabilità in funzione delle richieste dell utilizzo finale. Funziona solo su se stesso: su PE o su PP. Offre una soluzione dove altri sistemi non funzionano (PET, PVC, PS, ); apertura agevole della confezione (normalmente basse forze di pelabilità). Apertura della saldatura a scatti e/o rumorosa; film intrinsecamente appiccicoso, difficoltà di produzione e utilizzo. Buona tenuta della saldatura anche in presenza di contaminazioni grazie all'utilizzo di resine molto performanti da questo punto di vista; normalmente basse forze di apertura. Difficile realizzazione; applicabile solo per saldatura di polimeri con la stessa natura. Foto 1: I meccanismi di apertura facilitata nell imballaggio flessibile Tecnologie 25

4 Tecnologie continuità, formando isole il cui numero e la cui dimensione possono essere facilmente controllabili in fase di produzione. Quando il film così realizzato è saldato su se stesso o su un atra poliolefina, si ha la formazione di legami forti (di tipo coesivo, tra molecole uguali) solo in corrispondenza della matrice continua e di molti legami deboli (di tipo secondario) in corrispondenza delle isole di componente incompatibile, che conferiscono la scarsa resistenza opposta all apertura. Accanto a molti vantaggi, soprattutto legati alla modulabilità della resistenza, questo sistema, a tutt oggi, si applica solo ai materiali poliolefinici (PP e PE) escludendo tutte le soluzioni che impiegano PVC, PS, PET, PLA e ogni altro nuovo materiale. Saldatura permanente: Apertura per delaminazione: Il meccanismo di tipo adesivo: si basa, come evidente dalla denominazione, sulla possibilità di realizzare in fase di saldatura legami di tipo adesivo che interessano molecole diverse e sono sostenuti dalle cosiddette forze di van der Waals. Si tratta di forze relativamente deboli, quali quelle che normalmente entrano in gioco nell applicazione di nastri adesivi. Uno specifico polimero di natura poliolefinica, polare e aggiunto di specifici additivi, viene estruso come strato saldante. Le forze di apertura sono modeste ed è possibile applicare questi sistemi su qualsiasi materiale ma le resine che sono più performanti per questo sistema sono intrinsecamente appiccicose, e quindi inducono ad attivazioni che riducono la trasparenza in modo non trascurabile. PET Adesivo Coestruso PET Adesivo Coestruso Foto 2: Nuovo meccanismo di apertura facilitata realizzato Il meccanismo per frattura: detto anche per delaminazione a rottura preferenziale. Anche in questo caso si ricorre a strutture multistrato nelle quali sono indebolite le forze di adesione tra lo strato saldante e quello sovrastante. Al momento dell apertura, esercitando un azione di strappo, lo strato saldante si rompe delaminandosi all interfaccia tra due strati del film coestruso. La tecnologia di produzione del multistrato non è semplice e la tipologia di resina e gli spessori dei singoli strati sono fondamentali nel regolare la forza di apertura; l inconveniente maggiore, comunque, è che il sistema risulta oggi applicabile solo dove la saldatura avvenga tra polimeri della stessa natura e per specifiche applicazioni. Il problema da risolvere, e al quale si sono applicate le imprese finanziate dalla regione Lombardia, era quindi quello di realizzare una saldatura permanente e al tempo stesso un apertura facilitata, grazie all intrinseca scarsa coesione tra alcuni degli strati del poliaccoppiato. Un apertura che fosse applicabile per il confezionamento di prodotti molto umidi o addirittura liquidi, un sistema di saldatura che funzionasse in presenza di frammenti e di residui alimentari, solidi o liquidi, che fosse efficace anche per resine additivate di antifog, antistatici o altri additivi indispensabili nelle applicazioni più critiche. Per raggiungere l obiettivo, i servizi di R&D delle tre aziende hanno dovuto concentrare la loro attenzione sulla misura delle forze di coesione tra gli strati del poliaccoppiato, di tenuta della saldatura (adesione del film sul bordo di vaschette di materiali diversi), della resistenza alla lacerazione dello strato più esterno e dell intera struttura realizzata attraverso coestrusione. Attraverso la valutazione accurata di queste proprietà e la comprensione del ruolo che esse giocano sull effetto finale desiderato e della possibilità di modularle attraverso 26

5 Foto 3: l'evidente delaminazione dopo l'apertura del provino corrisponde alla striscia biancastra laddove è avvenuta la saldatura della saldatura [g/15mm] TOP dopo apertura della confezione: zona in corrispondenza della saldatura Zona del bottom corrispondente al profilo di saldatura dopo l'apertura della confezione Grafico 1: la curva di saldatura su PP ottenuta in laboratorio (forza di apertura della saldatura vs. temperatura di saldatura). Il film comincia ad avere saldatura efficace a partire da 170 C la scelta delle materie prime e dei parametri di processo della coestrusione e della saldatura, è stato possibile raggiungere il risultato atteso. Un classico esempio di ricerca applicata dunque, nella quale, fissato un obiettivo e formulata una serie di ipotesi, il risultato è perseguito attraverso la scelta di misurazioni attendibili e di valutazioni dei risultati. Il fine è quello di realizzare un oggetto di largo consumo e basso costo come un imballaggio a perdere, un obiettivo concreto e di utilità immediata la cui realizzazione non sia banale o frutto di scelte solo formali. Anzi, il progetto implica Strato delaminatosi dal Top (~15µm) Bottom (PP) (~250µm) Vista in sezione al microscopio del bottom l applicazione di rigorosi protocolli di valutazione e la capacità di collegare dati oggettivi a fenomeni reali, di comprendere e di descrivere l effetto di variabili e di inferire un risultato atteso. Un risultato che, converrà ribadirlo, ha a che fare con la praticità d uso di un imballaggio alimentare (la sua facile apertura) ma riguarda anche un requisito fondamentale e assolutamente critico della confezione che è la sua ermeticità. La garanzia di sicurezza igienica e di mantenimento delle qualità originali di un alimento o di una bevanda confezionati è assicurata, prima di ogni altra considerazione, dal confinamento del prodotto rispetto all ambiente esterno che potenzialmente lo può contaminare. Sono l integrità e l ermeticità dell imballaggio che, in primo luogo, rappresentano la capacità protettiva di un prodotto sensibile. Aver puntato a una soluzione che fosse una vera saldatura, attuabile tenendo conto delle necessità di additivazione dei materiali oggi impiegati, ma in grado di soddisfare le aspettative del consumatore, quali sono emerse da un analisi delle tendenze di mercato, è certamente un punto di forza di questo progetto di cui, in conclusione, non è neppure fuori luogo sottolineare anche la positiva e non così comune collaborazione tra un pool di aziende private e un Ente Pubblico di finanziamento. Luciano Piergiovanni DiSTAM, Università degli Studi di Milano Tecnologie 27

Gli imballaggi in plastica per alimenti. Innovazioni e mercato.

Gli imballaggi in plastica per alimenti. Innovazioni e mercato. Gli imballaggi in plastica per alimenti. Innovazioni e mercato. Simonetta Lanati (Industria Termoplastica Pavese S.p.A.) .dal 1972 Industria Termoplastica Pavese S.p.A. Informazioni generali Estensione:

Dettagli

EXTRUSION COATING. Una tipica linea di estrusione può raggiungere altissime velocità, nell ordine di 500 metri al minuto e oltre.

EXTRUSION COATING. Una tipica linea di estrusione può raggiungere altissime velocità, nell ordine di 500 metri al minuto e oltre. EXTRUSION COATING EXTRUSION COATING L extrusion coating è un processo utilizzato per preparare complessi utilizzati per imballaggi asettici, quali contenitori per latte, vino, succhi di frutta, acqua etc.

Dettagli

CATALOGO PRODOTTI 2015

CATALOGO PRODOTTI 2015 CATALOGO PRODOTTI 2015 FILM ESTENSIBILE MANUALE TUBELESS TRASPARENTE Il film estensibile manuale TUBELESS è un film manuale senza l anima di cartone all interno, molto più comodo e maneggevole nell utilizzo

Dettagli

Industria Imballaggi Flessibili

Industria Imballaggi Flessibili Industria Imballaggi Flessibili Informazioni Generali Chi siamo Selene Spa opera dal 1959 nel settore degli imballaggi in polietilene. La produzione si concentra principalmente sulla produzione di imballaggi

Dettagli

Cos è il nastro autoadesivo?

Cos è il nastro autoadesivo? Cos è il nastro autoadesivo? Per nastro autoadesivo si intende una striscia di materiale che può aderire con la semplice pressione su varie superfici senza la necessità di calore, umettatura od altro.

Dettagli

La nostra passione per il flexible packaging è infinita perché ogni progetto è un nuovo inizio.

La nostra passione per il flexible packaging è infinita perché ogni progetto è un nuovo inizio. La nostra passione per il flexible packaging è infinita perché ogni progetto è un nuovo inizio. Investiamo costantemente per garantire produzioni di elevato profilo tecnico e funzionale, attraverso impianti

Dettagli

NUOVE FRONTIERE DEL FILM BARRIERA: PERFORMANCE FUNZIONALE, ECO-FRIENDLY E COST SAVING

NUOVE FRONTIERE DEL FILM BARRIERA: PERFORMANCE FUNZIONALE, ECO-FRIENDLY E COST SAVING NUOVE FRONTIERE DEL FILM BARRIERA: PERFORMANCE FUNZIONALE, ECO-FRIENDLY E COST SAVING Relatore: Marcello Zorloni Sales Manager B-Pack S.p.A. 3 Forum film plastici multistrato 6-7 marzo 2014 La Società

Dettagli

CONVEGNO Gli imballaggi in plastica per l industria alimentare tra innovazione e sostenibilità Venerdì 26 Settembre 2008 Castello di San Gaudenzio

CONVEGNO Gli imballaggi in plastica per l industria alimentare tra innovazione e sostenibilità Venerdì 26 Settembre 2008 Castello di San Gaudenzio CONVEGNO Gli imballaggi in plastica per l industria alimentare tra innovazione e sostenibilità Venerdì 26 Settembre 2008 Castello di San Gaudenzio Realtà e prospettive degli imballaggi in plastica per

Dettagli

NOBILIUM VEL. Velo per armatura di fibra NOBILIUM SCHEDA TECNICO-COMPARATIVA

NOBILIUM VEL. Velo per armatura di fibra NOBILIUM SCHEDA TECNICO-COMPARATIVA NOBILIUM VEL Velo per armatura di fibra NOBILIUM SCHEDA TECNICO-COMPARATIVA Origine: Il velo è un prodotto relativamente nuovo nel settore edilizio ed è principalmente associato alla fibra di vetro e/o

Dettagli

I principali supporti di stampa per imballaggi flessibili. MATERIALI PER L IMBALLAGGIO FLESSIBILE : 1. LA CARTA ED IL CARTONCINO

I principali supporti di stampa per imballaggi flessibili. MATERIALI PER L IMBALLAGGIO FLESSIBILE : 1. LA CARTA ED IL CARTONCINO I principali supporti di stampa per imballaggi flessibili. In flessografia e rotocalco è praticamente possibile stampare quasi tutte le superfici di materiali avvolti in bobina e sufficientemente flessibili

Dettagli

Recycling & Horticultural Packaging Systems

Recycling & Horticultural Packaging Systems Recycling & Horticultural Packaging Systems 1 Overview AMP Recycling - Ferrara Fondazione 1962 Dipendenti 570 Fatturato 2012 195 M (+10%) Fatturato 2013 200 M (+2,5%) ILIP e MP3 - Valsamoggia Loc. Bazzano

Dettagli

Obiettivi del Progetto Metalaboratorio

Obiettivi del Progetto Metalaboratorio Obiettivi del Progetto Metalaboratorio LUIGINO MAGGI LABANALYSIS s.r.l. CONVEGNO NUOVE REALTÁ E PROSPETTIVE PER GLI IMBALLAGGI PER ALIMENTI 27 Ottobre 2006 Castello di San Gaudenzio Cervesina (PV) COME

Dettagli

ID5183/2008 PROGETTO R&S TECMAPLAST nanotecnologie per il recupero di materiali plastici.

ID5183/2008 PROGETTO R&S TECMAPLAST nanotecnologie per il recupero di materiali plastici. DG Industria, Artigianato, Edilizia e Cooperazione SCHEDE TECNICHE INTERVENTI CONCLUSI ATI G.S.G. - G.S.G. Spa Gussago (MI) - POLYSTARS Srl Milano - FPS Srl Gussago (MI) - B.M.B. Spa Brescia ID5183/2008

Dettagli

INDUSTRIALE tutte le soluzioni per l imballo

INDUSTRIALE tutte le soluzioni per l imballo INDUSTRIALE tutte le soluzioni per l imballo FILM PER INSACCO, COVERPALLET E TERMORETRAIBILE LINEA POWER ALTE PRESTAZIONI E RISPARMIO LINEA POWER è la nuova gamma di prodotti altamente performanti, con

Dettagli

Università degli Studi di Parma Centro Interdipartimentale Packaging CIPACK. (Dir. Prof. Angelo Montenero)

Università degli Studi di Parma Centro Interdipartimentale Packaging CIPACK. (Dir. Prof. Angelo Montenero) Università degli Studi di Parma Centro Interdipartimentale Packaging CIPACK (Dir. Prof. Angelo Montenero) Lo spreco alimentare Nel mondo: Viene sprecato 1/3 del cibo prodotto Lo spreco equivale a 1,3 miliardi

Dettagli

NASTRI ADESIVI IMBALLAGGIO NASTRO NO-NOISE NASTRO IMBALLAGGIO IMBALLAGGIO. Nastro da imballaggio in polipropilene. Nastro da imballaggio in acrilico

NASTRI ADESIVI IMBALLAGGIO NASTRO NO-NOISE NASTRO IMBALLAGGIO IMBALLAGGIO. Nastro da imballaggio in polipropilene. Nastro da imballaggio in acrilico NASTRI ADESIVI IMBALLAGGIO NASTRO IMBALLAGGIO Nastro da imballaggio in polipropilene per imballaggio manuale o automatico spessore totale: 48 micron aderisce bene su tutte le superfici allungamento a rottura:

Dettagli

RAGGRUPPAMENTO: SADA PACKAGING S.p.A. ANTONIO SADA e Figli S.p.A. CARTESAR S.p.A.

RAGGRUPPAMENTO: SADA PACKAGING S.p.A. ANTONIO SADA e Figli S.p.A. CARTESAR S.p.A. Cartesar - Antonio Sada e Figli - Sada Packaging AREA TEMATICA: IMBALLAGGI IN CARTONE ONDULATO TIPOLOGIA DI PRODOTTO: RAGGRUPPAMENTO: SADA PACKAGING S.p.A. ANTONIO SADA e Figli S.p.A. CARTESAR S.p.A. FOGLI

Dettagli

Quando la Natura protegge la freschezza. l innovativo imballo alimentare brevettato SCHEDA TECNICA

Quando la Natura protegge la freschezza. l innovativo imballo alimentare brevettato SCHEDA TECNICA Quando la Natura protegge la freschezza. l innovativo imballo alimentare brevettato SCHEDA TECNICA CARATTERISTICHE TECNICHE Descrizione Imballaggio innovativo idoneo al contatto alimentare costituito in

Dettagli

SEAL PROOF Dispositivo di validazione per il controllo delle termosaldatrici DOCUMENTAZIONE

SEAL PROOF Dispositivo di validazione per il controllo delle termosaldatrici DOCUMENTAZIONE Dispositivo di validazione per il controllo delle termosaldatrici DOCUMENTAZIONE Schede tecniche illustrative Certificati B.S. Export S.r.l. Via Tedeschi, 4 42124 Reggio Emilia 0522.515380 0522.515316

Dettagli

I fosfolipidi. Figura 3: tipica struttura di un fosfolipide. Schema 1. Struttura del fosfolipide POPE.

I fosfolipidi. Figura 3: tipica struttura di un fosfolipide. Schema 1. Struttura del fosfolipide POPE. Proprietà chimico-fisiche di modelli di sistemi biologici Materiale didattico per lo stage presso il laboratorio NanoBioLab Abstract L attività è basata sull utilizzo di tecniche sperimentali avanzate

Dettagli

INTERPRETARE IN MODO CORRETTO I SIMBOLI SULLE CONFEZIONI

INTERPRETARE IN MODO CORRETTO I SIMBOLI SULLE CONFEZIONI ORDINE DEI TECNOLOGI ALIMENTARI EMILIA ROMAGNA, TOSCANA, MARCHE ED UMBRIA INTERPRETARE IN MODO CORRETTO I SIMBOLI SULLE CONFEZIONI 12 Settembre 2015 dott.ssa Rosanna Corò (tecnologo alimentare) Consigliere

Dettagli

Competenze e attività di ISMAC nel settore dell imballaggio alimentare

Competenze e attività di ISMAC nel settore dell imballaggio alimentare Regione Lombardia Progetto n. 310372 - Metalaboratorio Competenze e attività di ISMAC nel settore dell imballaggio alimentare Palmira Bonassi Castello di San Gaudenzio, Gervasina 27 ottobre 2006 Consiglio

Dettagli

- PRESENTAZIONE AZIENDALE- Versione nr. 03 / 2015

- PRESENTAZIONE AZIENDALE- Versione nr. 03 / 2015 - PRESENTAZIONE AZIENDALE- Versione nr. 03 / 2015 Dove siamo? 28040 Borgoticino (NO) via per Castelletto, 117 21020 Ternate (VA) via G. Mazzini,19 21050 Marnate (VA) via C. Crespi,185 Chi siamo? Il gruppo

Dettagli

Provincia di GORIZIA ASSESSORATO ALL AMBIENTE SERVIZIO TUTELA DEL TERRITORIO E AMBIENTE BANDO ECOFESTE Ridurre, Riusare, Riciclare

Provincia di GORIZIA ASSESSORATO ALL AMBIENTE SERVIZIO TUTELA DEL TERRITORIO E AMBIENTE BANDO ECOFESTE Ridurre, Riusare, Riciclare Provincia di GORIZIA ASSESSORATO ALL AMBIENTE SERVIZIO TUTELA DEL TERRITORIO E AMBIENTE BANDO ECOFESTE Ridurre, Riusare, Riciclare LEGAMBIENTE FVG CONCORSO REGIONALE «SAGRE VIRTUOSE» Le «AZIONI VIRTUOSE

Dettagli

Il progetto Fortipack

Il progetto Fortipack Packaging&Design Silvia Guenzi Il progetto Fortipack Le pellicole estensibili (PES) sono utilizzate per il confezionamento di formaggi porzionati, anche Dop. In funzione delle condizioni di conservazione

Dettagli

LINEA BIOF3< IMBALLAGGI FLESSIBILI IN POLIETILENE

LINEA BIOF3< IMBALLAGGI FLESSIBILI IN POLIETILENE > LINEA BIOF3< IMBALLAGGI FLESSIBILI IN POLIETILENE > LINEA BIOF3< Gli shoppers e i sacchi della nostra Linea BIOF3 sono realizzati in coestrusione a tre strati, utilizzando solo materiali certificati,

Dettagli

QUADERNO 1. Nuovi materiali e tecnologie

QUADERNO 1. Nuovi materiali e tecnologie QUADERNO 1 Nuovi materiali e tecnologie QUADERNO 1 Nuovi materiali e tecnologie Come abbiamo avuto modo di sottolineare, la scelta dei materiali corretti per realizzare il packaging per il settore del

Dettagli

PROCESSO DI ASSEMBLAGGIO

PROCESSO DI ASSEMBLAGGIO PROCESSO DI ASSEMBLAGGIO La fabbricazione degli elementi meccanici seguita dalla loro unione sono i principali compiti dell industria produttiva. Essenzialmente l assemblaggio consiste nel collegare degli

Dettagli

Effetti del trattamento superficiale sulle plastiche difficili da incollare

Effetti del trattamento superficiale sulle plastiche difficili da incollare Effetti del trattamento superficiale sulle plastiche difficili da incollare Le plastiche difficili da incollare come le poliolefine e i fluoropolimeri sono comunemente utilizzati in varie industrie per

Dettagli

1. INTRODUZIONE. L odontoiatria restauratrice, ha lo scopo di restaurare dal punto di vista

1. INTRODUZIONE. L odontoiatria restauratrice, ha lo scopo di restaurare dal punto di vista 1. INTRODUZIONE L odontoiatria restauratrice, ha lo scopo di restaurare dal punto di vista anatomico-funzionale, gli elementi dentari compromessi, con l intento di mantenere e preservare l integrità dei

Dettagli

Innovazione e qualità

Innovazione e qualità Innovazione e qualità La filosofia dell azienda si basa fin dagli anni 70 sulla ricerca della qualità per garantire al consumatore finale un prodotto fresco e sano TEDALDI L azienda Tedaldi, con sede principale

Dettagli

K-FLEX AL CLAD SYSTEM

K-FLEX AL CLAD SYSTEM K - F L E X I N S U L A T I O N S Y S T E M S INDOOR UV / OUTDOOR RESISTANT SISTEMA IN CL. 1 SISTEMA DI GESTIONE QUALITÀ UNI EN ISO 9001:2000 CERTIFICATO DA CERTIQUALITY L ISOLANTE K-FLEX UNA NUOVA LAMINA

Dettagli

DI LUCE SEGNALI. FUTURi. di John Borell, Stephen Lee (*) (*)John Borell lavora alla Steel Art Company, costruttore Americano di insegne luminose.

DI LUCE SEGNALI. FUTURi. di John Borell, Stephen Lee (*) (*)John Borell lavora alla Steel Art Company, costruttore Americano di insegne luminose. FUTURi SEGNALI DI LUCE I SISTEMI PER TAGLIO LASER OFFRONO IMPORTANTI VANTAGGI RISPETTO ALLE TECNICHE TRADIZIONALI NELLA LAVORAZIONE DI MATERIALI ACRILICI CON CUI VENGONO REALIZZATE GRAN PARTE DELLE MODERNE

Dettagli

Walki Pack. Massima barriera con minimo utilizzo di materiale

Walki Pack. Massima barriera con minimo utilizzo di materiale Walki Pack Massima barriera con minimo utilizzo di materiale Cos è Walki Pack? Materia prima a supporto La Walki ha sviluppato un ampia gamma di cartoni barriera per il mercato degli astucci pieghevoli.

Dettagli

PET FOOD PACKAGING SOLUTIONS

PET FOOD PACKAGING SOLUTIONS PET FOOD PACKAGING SOLUTIONS s p e c i a l i s t i n p a c k a g i n g Sacchi a bocca aperta e fondo incollato Per questo prodotto vengono utilizzati da 1 a 5 fogli in carta o materiale plastico anche

Dettagli

INTERVENTO DI CLAUDIA RICCARDI PLASMAPROMETEO - Dipartimento di Fisica Università degli Studi di Milano - Bicocca

INTERVENTO DI CLAUDIA RICCARDI PLASMAPROMETEO - Dipartimento di Fisica Università degli Studi di Milano - Bicocca INTERVENTO DI CLAUDIA RICCARDI PLASMAPROMETEO - Dipartimento di Fisica Università degli Studi di Milano - Bicocca La ricerca come strumento per lo sviluppo aziendale: sinergia tra università e industria

Dettagli

www.bigpaper.it LICENZIATARIO INTERNAZIONALE SISTEMA CONFORME REG. CE 2023/2006 Gastronomia Big Paper Big One Big Bag

www.bigpaper.it LICENZIATARIO INTERNAZIONALE SISTEMA CONFORME REG. CE 2023/2006 Gastronomia Big Paper Big One Big Bag www.bigpaper.it LICENZIATARIO INTERNAZIONALE SISTEMA CONFORME REG. CE 2023/2006 Gastronomia Big Paper Big One Big Bag Semplicemente inimitabile STRATO INTERNO INCONTAMINATO A COPERTURA TOTALE ALETTE LATERALI

Dettagli

T-VAPO FAST 95 membrana traspirante e impermeabile per il controllo del vapore

T-VAPO FAST 95 membrana traspirante e impermeabile per il controllo del vapore T-VAPO FAST 9 membrana traspirante e impermeabile per il controllo del vapore Dati tecnici T-VAPO FAST 9 materiale PP+controller lunghezza rotolo 0 m larghezza, m bobine/bancale 0 spessore totale 0, mm

Dettagli

NOME COGNOME TITOLO DATA Alice Scapin. Relazione Fiera Ipack-Ima del 02/03/2012 Fiera Rho Milano

NOME COGNOME TITOLO DATA Alice Scapin. Relazione Fiera Ipack-Ima del 02/03/2012 Fiera Rho Milano NOME COGNOME TITOLO DATA Alice Scapin Luca Bonzi Relazione Fiera Ipack-Ima del 02/03/2012 Fiera Rho Milano 23/03/2012 RISULTATI DELLA FIERA N. DESCRIZIONE 1 CONVEGNO SU CARTA E CARTONI: PROTEZIONE PER

Dettagli

realizzazione e stampa www.grafiti.it Divisione Imballaggio a Verona dal 1952 MASTER Al vostro servizio dal 1952 MASTER

realizzazione e stampa www.grafiti.it Divisione Imballaggio a Verona dal 1952 MASTER Al vostro servizio dal 1952 MASTER realizzazione e stampa www.grafiti.it Divisione Imballaggio a Verona dal 1952 MASTER Al vostro servizio dal 1952 MASTER Divisione Imballaggio La nostra azienda è in grado di fornire una vasta gamma di

Dettagli

Storage dei circuiti stampati e problemi correlati. Uno sguardo alla "nuova" IPC 1601

Storage dei circuiti stampati e problemi correlati. Uno sguardo alla nuova IPC 1601 Storage dei circuiti stampati e problemi correlati - Uno sguardo alla "nuova" IPC 1601 Guido Scarpa Fabio Calderoni Fortronic 2011 Milano LA FLESSIBILITA DEL MERCATO RICHIEDE TEMPI DI IMMAGAZZINAMENTO

Dettagli

APPLICAZIONI CON VERNICI CATIONICHE NELL IMBALLAGGIO ALIMENTARE

APPLICAZIONI CON VERNICI CATIONICHE NELL IMBALLAGGIO ALIMENTARE APPLICAZIONI CON VERNICI CATIONICHE NELL IMBALLAGGIO ALIMENTARE Francesco Veltri, Gianni Mirone Ce.Ri.Tec. s.r.l. (METLAC Group s.p.a.),ss 35 Bis Dei Giovi 53, Bosco Marengo (AL), Italia 1. Introduzione

Dettagli

1. Il ruolo della pianificazione nella gestione del progetto

1. Il ruolo della pianificazione nella gestione del progetto 11 1. Il ruolo della pianificazione nella gestione del progetto Poiché ciascun progetto è un processo complesso ed esclusivo, una pianificazione organica ed accurata è indispensabile al fine di perseguire

Dettagli

In particolar modo, nel caso di intervento sull esistente, il sistema:

In particolar modo, nel caso di intervento sull esistente, il sistema: S I S T E M I A C A P P O T T O D E S C R I Z I O N E L'isolamento a cappotto consiste nell'applicazione, sull'intera superficie esterna verticale di un edificio, di pannelli isolanti che vengono poi coperti

Dettagli

Macrorinforzo delle pavimentazioni flessibili con GEOSINTETICI

Macrorinforzo delle pavimentazioni flessibili con GEOSINTETICI UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PADOVA Facoltà di Ingegneria DCT ICAR/04 STRADE, FERROVIE, AEROPORTI Macrorinforzo delle pavimentazioni flessibili con GEOSINTETICI Ing. Nicola Baldo e-mail: nicola.baldo@unipd.it

Dettagli

Touchskin offre nuove opzioni di design e soluzioni di comando per gli elettrodomestici

Touchskin offre nuove opzioni di design e soluzioni di comando per gli elettrodomestici Touchskin Nuovi comandi per gli elettrodomestici - Pagina 1 COMUNICATO STAMPA Touchskin offre nuove opzioni di design e soluzioni di comando per gli elettrodomestici Grazie a touchskin, plastic electronic,

Dettagli

AirCap Film a bolle barriera

AirCap Film a bolle barriera AirCap Film a bolle barriera LA DIFFERENZA È L EFFETTO BARRIERA Rispetto al film a bolle tradizionali non barriera, la presenza dello strato barriera limita lo sgonfiamento delle bolle garantendo nel tempo

Dettagli

La codifica laser è la soluzione giusta per rispondere a esigenze di codifica semplici?

La codifica laser è la soluzione giusta per rispondere a esigenze di codifica semplici? Whitepaper I principali fattori da considerare nella scelta di un marcatore laser La codifica laser è la soluzione giusta per rispondere a esigenze di codifica semplici? Introduzione La codifica laser

Dettagli

Tubazioni in cemento armato ordinario (CAO)

Tubazioni in cemento armato ordinario (CAO) Tubazioni in cemento armato ordinario (CAO) Le tubazioni in cemento armato ordinario utilizzano le caratteristiche di resistenza alla compressione del calcestruzzo ed a trazione per l'acciaio. Le condotte

Dettagli

Progetto per l organizzazione e la gestione ecocompatibile di sagre, feste ed eventi

Progetto per l organizzazione e la gestione ecocompatibile di sagre, feste ed eventi Progetto per l organizzazione e la gestione ecocompatibile di sagre, feste ed eventi REGOLAMENTO PER I COMUNI/ORGANIZZATORI ADERENTI ALL INIZIATIVA 1. Principi e Finalità generali Il Consorzio per lo Sviluppo

Dettagli

Film Estensibile Manuale / Industriale Mini Roll

Film Estensibile Manuale / Industriale Mini Roll Carton Sealing Acrilico Noise Svolgimento rumoroso Acrilico Low Noise Svolgimento silenzioso Acrilico in confezione rotolo singolo Colorato in confezione rotolo singolo Svolgimento silenzioso Masking General

Dettagli

SCHEDA SUBLIMAZIONE TERMICA CAPITOLO III LA FORMAZIONE DI UN DOCUMENTO LA COMPLILAZIONE

SCHEDA SUBLIMAZIONE TERMICA CAPITOLO III LA FORMAZIONE DI UN DOCUMENTO LA COMPLILAZIONE SCHEDA SUBLIMAZIONE TERMICA Il trasferimento termico (detto anche a sublimazione) è un processo di stampa che avviene utilizzando una stampante con testina di stampa composta da resistenze termiche che

Dettagli

Degrado dei materiali non-metallici 1 materiali polimerici. Contenuto

Degrado dei materiali non-metallici 1 materiali polimerici. Contenuto Contenuto o legame chimico C C - legame covalente, energia di legame - struttura tetragonale dei quattro legami del carbonio reazioni di polimerizzazione - poliaddizione, esempi - policondensazione, esempi

Dettagli

BOSTIK ASSEMBLER EFFETTO VENTOSA

BOSTIK ASSEMBLER EFFETTO VENTOSA BOSTIK ASSEMBLER EFFETTO VENTOSA Eccellente adesivo per la costruzione con ottima presa iniziale e ottima resistenza finale. Ideale per un tenace incollaggio a superfici porose di qualsiasi materiale che

Dettagli

Colla di montaggio Pro

Colla di montaggio Pro Scheda prodotto Prodotto COLLA DI MONTAGGIO PRO è una colla e un mastice per fughe dalla qualità pregiata, a presa rapida e capace di mantenere l elasticità, a base di polimero MS ad elevata adesione iniziale.

Dettagli

CAPITOLO 11 Materiali ceramici ESERCIZI CON SOLUZIONE SVOLTA. Problemi di conoscenza e comprensione

CAPITOLO 11 Materiali ceramici ESERCIZI CON SOLUZIONE SVOLTA. Problemi di conoscenza e comprensione CAPITOLO 11 Materiali ceramici ESERCIZI CON SOLUZIONE SVOLTA Problemi di conoscenza e comprensione 11.10 (a) Le strutture a isola dei silicati si formano quando ioni positivi, come Mg 2+ e Fe 2+, si legano

Dettagli

A1U2L3 L INDUSTRIA CARTOTECNICA E I PRODOTTI CARTARI

A1U2L3 L INDUSTRIA CARTOTECNICA E I PRODOTTI CARTARI A1U2L3 L INDUSTRIA CARTOTECNICA E I PRODOTTI CARTARI CARTA ADATTA ALLA STAMPA CARTA ADATTA ALLA SCRITTURA CARTA PER INVOLGERE CARTA PER USI DOMESTICI CARTE SPECIALI CARTA COME BASE DEI CONTENITORI IN POLIACCOPPIATO

Dettagli

MATERIALI A CONTATTO CON GLI ALIMENTI: ESEMPI DI PROBLEM SOLVING

MATERIALI A CONTATTO CON GLI ALIMENTI: ESEMPI DI PROBLEM SOLVING MATERIALI A CONTATTO CON GLI ALIMENTI: ESEMPI DI PROBLEM SOLVING 3 Congresso Scientifico Nazionale Food Contact Expert Desenzano del Garda (BS) - 26 Giugno 2014 Mara Baronciani - SepackLab S.r.l. Valter

Dettagli

DIVISIONE DISTRIBUZIONE FLUIDI DENOMINAZIONE IMPIANTO O LAVORO (PLANT OR PROJECT DESCRIPTION)

DIVISIONE DISTRIBUZIONE FLUIDI DENOMINAZIONE IMPIANTO O LAVORO (PLANT OR PROJECT DESCRIPTION) 01/11/008 Golinelli Massarenti Morgagni Revisione 1 18/06/007 Golinelli Massarenti Anzalone Revisione 0 0/07/003 Emissione REV. DATA (DATE) REDATTO (DRWN.BY) FUNZIONE O SERVIZIO (DEPARTMENT) CONTROL. (CHCK

Dettagli

Pavitema. Isolamento acustico dei sottopavimenti AGGLOMERATO DI SCHIUMA DI GOMMA ESPANSA. Vantaggi. Pavitema Soft

Pavitema. Isolamento acustico dei sottopavimenti AGGLOMERATO DI SCHIUMA DI GOMMA ESPANSA. Vantaggi. Pavitema Soft Pavitema Isolamento acustico dei sottopavimenti Pavitema rappresenta la soluzione pratica ed economica per risolvere il problema dell isolamento anticalpestio. L offerta della Maxitalia è costituita da

Dettagli

THINKING3D. GUIDA AL DESIGN PER LA STAMPA IN FDM Fused deposition modeling

THINKING3D. GUIDA AL DESIGN PER LA STAMPA IN FDM Fused deposition modeling GUIDA AL DESIGN PER LA STAMPA IN FDM Fused deposition modeling GUIDA AL DESIGN PER LA STAMPA IN FDM Le nostre stampanti FDM utilizzano principalmente filamenti in PLA. Il PLA (acido polilattico) è un polimero

Dettagli

Proprietà meccaniche. Prove meccaniche. prova di trazione prova di compressione prova di piegamento prova di durezza prova di fatica prova di creep

Proprietà meccaniche. Prove meccaniche. prova di trazione prova di compressione prova di piegamento prova di durezza prova di fatica prova di creep Proprietà meccaniche Prove meccaniche prova di trazione prova di compressione prova di piegamento prova di durezza prova di fatica prova di creep Prova di trazione provini di dimensione standard deformazione

Dettagli

Miru 1day Menicon Flat Pack

Miru 1day Menicon Flat Pack [ NUOVO CONCETTO ] Miru 1day Menicon Flat Pack Packaging di 1 mm di spessore, che reinventa la modalità di porto delle lenti giornaliere: al tempo stesso facile da aprire, da inserire, da portare con sé

Dettagli

Traduzione delle informazioni

Traduzione delle informazioni ASSOCIAZIONE CULTURALE ITALIANA CHIMICI CONSULENTI TRASFERIMENTO DI INNOVAZIONE L Associazione ITC è driver di innovazione e facilitatore dello scambio di conoscenza proponendosi come nodo di una rete

Dettagli

L Istituto specializzato nelle Ricerche di Mercato via Web. PRESENTAZIONE ricerca sulla RACCOLTA DIFFERENZIATA

L Istituto specializzato nelle Ricerche di Mercato via Web. PRESENTAZIONE ricerca sulla RACCOLTA DIFFERENZIATA L Istituto specializzato nelle Ricerche di Mercato via Web PRESENTAZIONE ricerca sulla RACCOLTA DIFFERENZIATA 1 Angelo Faravelli Membro Comitato Esecutivo PackWatch Amm. Del. ADVANCE Brand Appeal Nicola

Dettagli

ITALIANO. Efficace Igienico Rispetta l ambiente. Soluzioni innovative per la gestione dei rifiuti e l imballaggio

ITALIANO. Efficace Igienico Rispetta l ambiente. Soluzioni innovative per la gestione dei rifiuti e l imballaggio ITALIANO Efficace Igienico Rispetta l ambiente Soluzioni innovative per la gestione dei rifiuti e l imballaggio Alcune immagini della produzione di Longopac presso lo stabilimento Paxxo di Malmö, Svezia.

Dettagli

Materiali a contatto con gli alimenti (MCA): obblighi di legge e normativa volontaria. Seminari QualyFood Cremona 04/06/2010 Paolo Brusutti

Materiali a contatto con gli alimenti (MCA): obblighi di legge e normativa volontaria. Seminari QualyFood Cremona 04/06/2010 Paolo Brusutti Materiali a contatto con gli alimenti (MCA): obblighi di legge e normativa volontaria Seminari QualyFood Cremona 04/06/2010 Paolo Brusutti Contenuti: panoramica del settore, dei materiali e delle problematiche

Dettagli

Creatività e Innovazioni tecnologiche per un Packaging sostenibile e finalizzato alla riduzione degli sprechi

Creatività e Innovazioni tecnologiche per un Packaging sostenibile e finalizzato alla riduzione degli sprechi Creatività e Innovazioni tecnologiche per un Packaging sostenibile e finalizzato alla riduzione degli sprechi Angelo Montenero, PhD Università degli Studi di Parma Master in Packaging CIPACK angelo.montenero@unipr.it

Dettagli

CHE COSA CAMBIA CON LA NUOVA NORMA EUROPEA PER PROFILI IN PVC UNI EN 12608

CHE COSA CAMBIA CON LA NUOVA NORMA EUROPEA PER PROFILI IN PVC UNI EN 12608 COSTRUIRE SERRAMENTI IN PVC CHE COSA CAMBIA CON LA NUOVA NORMA EUROPEA PER PROFILI IN PVC UNI EN 12608 1 La norma europea rivolta alla definizione delle caratteristiche dei profili in PVC per finestre

Dettagli

» LINEA PITTURE PELABILI ALL ACQUA

» LINEA PITTURE PELABILI ALL ACQUA PITTURA PELABILE» LINEA PITTURE PELABILI ALL ACQUA COS È UNA PITTURA PELABILE Le pitture pelabili sono pitture che si possono facilmente distaccare, per strappo, dai supporti sui quali sono applicate e

Dettagli

il ciclo della carta

il ciclo della carta il ciclo della carta 6 Prodotti a seconda della carta recuperata (giornali, cartoni, carta mista) si ottengono prodotti diversi: carta da imballo e da scrittura, cartoni, cartoncini e altri tipi la carta

Dettagli

IL QUADRO ELETTRICO INOX. in AMBIENTE ALIMENTARE e FARMACEUTICO

IL QUADRO ELETTRICO INOX. in AMBIENTE ALIMENTARE e FARMACEUTICO IL QUADRO ELETTRICO INOX in AMBIENTE ALIMENTARE e FARMACEUTICO Direttive e norme La direttiva sull igiene dei prodotti alimentari e la HACCP (Hazard-Analysis-Critical-Control-Points) Tra le norme che regolano

Dettagli

La validazione del processo di termosaldatura nel confezionamento dei Dispositivi Medici. Controllo e monitoraggio. Roberto Ricci

La validazione del processo di termosaldatura nel confezionamento dei Dispositivi Medici. Controllo e monitoraggio. Roberto Ricci La validazione del processo di termosaldatura nel confezionamento dei Dispositivi Medici. Controllo e monitoraggio Roberto Ricci Igiene Ospedaliera Ospedali Riuniti di Ancona Dott. Roberto Ricci SOD Complessa

Dettagli

ZOTEFOAMS FA LA DIFFERENZA

ZOTEFOAMS FA LA DIFFERENZA ZOTEFOAMS FA LA DIFFERENZA Per maggiori dettagli visitate www.zotefoams.com ZOTEFOAMS PLC, 675 Mitcham Road, Croydon, Surrey, CR9 3AL, Regno Unito Tel: +44 (0) 20 8664 1600 Fax: +44 (0) 20 8664 1616 E-mail:

Dettagli

CHIUSURE VER VER ICALI TRASPARENTI

CHIUSURE VER VER ICALI TRASPARENTI CHIUSURE VERTICALI TRASPARENTI Serramenti Chiusure Verticali Trasparenti Vetrate continue Con specchiatura unica A doppia pelle SERRAMENTI ESTERNI Elementi costruttivi funzionali che devono soddisfare

Dettagli

FENOMENI DI CORROSIONE ED OSSIDAZIONE La corrosione è un fenomeno di degrado dei metalli. E un fenomeno termodinamico (chiamato anche

FENOMENI DI CORROSIONE ED OSSIDAZIONE La corrosione è un fenomeno di degrado dei metalli. E un fenomeno termodinamico (chiamato anche FENOMENI DI CORROSIONE ED OSSIDAZIONE La corrosione è un fenomeno di degrado dei metalli. E un fenomeno termodinamico (chiamato anche antimetallurgia) che si manifesta spontaneamente se: G

Dettagli

Stefano Focolari Direttore Marketing

Stefano Focolari Direttore Marketing Stefano Focolari Direttore Marketing Cosa facciamo... LUMSON progetta, sviluppa, produce e personalizza packaging primario per il mercato cosmetico e della cura del corpo. FLACONI E VASI: flaconi in plastica,

Dettagli

SCHEDA TECNICA DEL PRODOTTO STERIDIAMOND BUSTE E ROTOLI

SCHEDA TECNICA DEL PRODOTTO STERIDIAMOND BUSTE E ROTOLI SCHEDA TECNICA DEL PRODOTTO STERIDIAMOND BUSTE E ROTOLI Mod. ST19 Rev. 2 Del 10.02.2009 Identificazione del Fabbricante ECS SRL Via XXV Aprile, 3 23854 Olginate (LC) Italia Identificazione del dispositivo

Dettagli

non fateci fare una brutta fine siamo riciclabili! guida utile al corretto conferimento dei rifiuti da conservare

non fateci fare una brutta fine siamo riciclabili! guida utile al corretto conferimento dei rifiuti da conservare non fateci fare una brutta fine siamo riciclabili! guida utile al corretto conferimento dei rifiuti da conservare a tutte le famiglie... perchè è importante separare i rifiuti Con questa pubblicazione,

Dettagli

Analisi del livello di riciclabilità di imballaggi cellulosici

Analisi del livello di riciclabilità di imballaggi cellulosici INNOVHUB - STAZIONI SPERIMENTALI PER L INDUSTRIA Divisione Carta Analisi del livello di riciclabilità di imballaggi cellulosici Daniele Bussini-Milano -30 Gennaio 2013 1 UNI EN 13430-2005 UNI EN 13430-2005:

Dettagli

ibond - Adesione e durata, due parole chiave

ibond - Adesione e durata, due parole chiave Heraeus Kulzer Dental Science ibond - Adesione e durata, due parole chiave Experts in dialogue. COME IMPLEMENTARE L EFFICACIA DEI SISTEMI ADESIVI Una nuova proposta di protocollo con l uso di Clorexidina

Dettagli

Rivestimento Igienico. Lastra in PVC

Rivestimento Igienico. Lastra in PVC Rivestimento Igienico Lastra in PVC 02 Rivestimento Igienico La caratteristiche superficie liscia, facile da pulire e resistente dei prodotti Marvec lo rendono il materiale di rivestimento ideale per pareti

Dettagli

SPACE NUOVI SISTEMI RADIANTI. space

SPACE NUOVI SISTEMI RADIANTI. space SPACE NUOVI SISTEMI RADIANTI space SPACE Il sistema di riscaldamento radiante a pavimento LOEX SPACE, è studiato e progettato appositamente per l ottenimento del massimo comfort in stabilimenti produttivi,

Dettagli

PREVENZIONE, RACCOLTA E SELEZIONE

PREVENZIONE, RACCOLTA E SELEZIONE PREVENZIONE, RACCOLTA E SELEZIONE LA PREVENZIONE: LA PRIMA OPPORTUNITÀ La produzione di rifiuti rappresenta una perdita di risorse materiali e d'energia. Circa un terzo delle risorse usate in Europa viene

Dettagli

AUDIZIONE VIII COMMISSIONE della Camera dei Deputati del 3 giugno 2014 POSITION PAPER ASSOBIOPLASTICHE SULL ART. 15

AUDIZIONE VIII COMMISSIONE della Camera dei Deputati del 3 giugno 2014 POSITION PAPER ASSOBIOPLASTICHE SULL ART. 15 Disegno di legge C. 2093 "Disposizioni in materia ambientale per promuovere misure di green economy e per il contenimento dell'uso eccessivo di risorse naturali (collegato alla legge di stabilità 2014)"

Dettagli

La sicurezza delle tende da interno

La sicurezza delle tende da interno La sicurezza delle tende da interno A cura dell avv. Filippo Cafiero Generalmente quando ci si sofferma a ragionare di sicurezza di tende da interni l attenzione e il pensiero, anche da parte degli operatori

Dettagli

Il confezionamento dei formaggi in pellicole estensibili: aspetti qualitativi e fenomeni di migrazione

Il confezionamento dei formaggi in pellicole estensibili: aspetti qualitativi e fenomeni di migrazione 2 Congresso Lattiero-Caseario 21 Settembre 2010, Torino Il confezionamento dei formaggi in pellicole estensibili: aspetti qualitativi e fenomeni di migrazione S. Limbo 1, S. Panseri 2, G. Battelli 3, L.

Dettagli

PROGETTO DI RICERCA RAPID TOOLING PER STAMPI DI MATERIE PLASTICHE

PROGETTO DI RICERCA RAPID TOOLING PER STAMPI DI MATERIE PLASTICHE PROGETTO DI RICERCA RAPID TOOLING PER STAMPI DI MATERIE PLASTICHE Il progetto di ricerca e sperimentazione realizzato è la diretta evoluzione tecnologica delle metodologie di Rapid Prototyping: un progetto

Dettagli

Sigillante ibrido 320 per fughe di montaggio

Sigillante ibrido 320 per fughe di montaggio Disegni tecnici Sigillante ibrido 320 per fughe di montaggio cartuccia 310ml bianco 20 1) 460464 Sigillante ibrido 320 per fughe di montaggio cartuccia 310ml grigio cemento 20 1) 463691 Sigillante ibrido

Dettagli

Rapporto di sostenibilità Conai 2013. La governance

Rapporto di sostenibilità Conai 2013. La governance 62 Rapporto di sostenibilità Conai 2013 La governance Conai dispone di una propria organizzazione che svolge, attraverso le sedi di Roma e Milano, l attività di coordinamento e gli altri compiti descritti

Dettagli

Ridurre l impatto l ambientale nella scelta degli imballaggi: indicazioni operative e requisiti essenziali ambientali

Ridurre l impatto l ambientale nella scelta degli imballaggi: indicazioni operative e requisiti essenziali ambientali Ridurre l impatto l ambientale nella scelta degli imballaggi: indicazioni operative e requisiti essenziali ambientali Torino, 8 ottobre 2013 Francesca Ilgrande Quanti rifiuti da imballaggio in un anno?

Dettagli

MATERIALI E METODI. I casi sono stati tutti documentati fotograficamente.

MATERIALI E METODI. I casi sono stati tutti documentati fotograficamente. PREMESSA Nonostante l evidente progresso che nel campo dei materiali per otturazioni estetiche è stato compiuto in questi anni, molti problemi restano ancora da risolvere per ottenere i risultati di durata,

Dettagli

Imballaggio. Sacchi Rafia Bianca. Sacchi Shopper Polietilene Rigenerato C. Sacchetti in Polietilene 40 C. Sacchetti in Polietilene 60/70 C

Imballaggio. Sacchi Rafia Bianca. Sacchi Shopper Polietilene Rigenerato C. Sacchetti in Polietilene 40 C. Sacchetti in Polietilene 60/70 C Sacchi Rafia Bianca Dimensioni: 35x50 cm. Peso: 30 gr. Dimensioni: 40x70 cm. Peso. 47 gr. Dimensioni: 60x110 cm. Peso: 110 gr. Imballaggio Linea MIX Sacchi Shopper Polietilene Rigenerato C Dimensioni:

Dettagli

DesiGn & prestazioni CARATTERISTICHE PRESTAZIONALI: > Permeabilità all aria (UNI EN 12207) classe 4. > Tenuta all acqua (UNI EN 12208) classe 6A

DesiGn & prestazioni CARATTERISTICHE PRESTAZIONALI: > Permeabilità all aria (UNI EN 12207) classe 4. > Tenuta all acqua (UNI EN 12208) classe 6A IL PVC KORUS 4 5 IL PVC KORUS DesiGn & prestazioni CARATTERISTICHE PRESTAZIONALI: > Permeabilità all aria (UNI EN 12207) classe 4 > Tenuta all acqua (UNI EN 12208) classe 6A Sistema a doppia guarnizione

Dettagli

Ciclo carta e cartone

Ciclo carta e cartone Ciclo carta e cartone la carta e il cartone inseriti negli appositi contenitori vengono prelevati dal gestore del servizio 6 PRODOTTI a seconda della carta recuperata (giornali, cartoni, carta mista) si

Dettagli

DIREZIONE INGEGNERIA SICUREZZA E QUALITA DI SISTEMA

DIREZIONE INGEGNERIA SICUREZZA E QUALITA DI SISTEMA DIREZIONE INGEGNERIA SICUREZZA E QUALITA DI SISTEMA Viale Spartaco Lavagnini, 58 50129 FIRENZE Identificazione n 307974 Esp. 04 Pagina 1 di 16 Fornitura di marchi, etichette, pittogrammi, iscrizioni prespaziate,

Dettagli

Le materie plastiche Chimica e tecnologie chimiche

Le materie plastiche Chimica e tecnologie chimiche Cosa sono... Le materie plastiche Chimica e tecnologie chimiche materiali artificiali polimerici con STRUTTURA MACROMOLECOLARE Monomeri e polimeri Materiali plastici... si dividono in TERMOPLASTICI ELASTOMERI

Dettagli

EDILIZIA E COSTRUZIONI

EDILIZIA E COSTRUZIONI s c h i u m e a t e c n o lo g i a avanzata per il s e t to r e EDILIZIA E COSTRUZIONI AZOTE Schiume poliolefiniche ad elevato rendimento Zotek Schiume polimeriche avanzate Le schiume nel settore di edilizia

Dettagli

CODICI E SIMBOLI DELLE TIPOLOGIE DI MATERIALI PER LA RACCOLTA DIFFERENZIATA Per rendere più chiaro ed immediato riconoscere quali rifiuti possono essere riciclati ed in che modo vanno raccolti in maniera

Dettagli