MATERIA: ARTE E IMMAGINE TRAGUARDI CLASSE PRIMA OSSERVARE E LEGGERE IMMAGINI. - Guardare e osservare un immagine individuandone gli elementi formali.

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "MATERIA: ARTE E IMMAGINE TRAGUARDI CLASSE PRIMA OSSERVARE E LEGGERE IMMAGINI. - Guardare e osservare un immagine individuandone gli elementi formali."

Transcript

1 MATERIA: ARTE E IMMAGINE ABILITÁ PRIMA OSSERVARE E LEGGERE IMMAGINI Osserva immagini per coglierne il significato. ESPRIMERSI E COMUNICARE Utilizza tecniche diverse in modo autonomo o guidato. - Guardare e osservare un immagine individuandone gli elementi formali. - Utilizzare le conoscenze apprese per comunicare in modo creativo attraversi l uso di tecniche e materiali diversi.

2 MATERIA: ARTE E IMMAGINE ABILITÁ SECONDA OSSERVARE E LEGGERE IMMAGINI Osserva, esplora, legge e descrive immagini e ambienti conosciuti. ESPRIMERSI E COMUNICARE Comunica attraverso semplici testi visivi utilizzando molteplici tecniche e materiali. - Guardare e osservare un' immagine o un ambiente individuandone gli elementi costitutivi e formali. - Elaborare produzioni personali per rappresentare la realtà percepita ed esprimere emozioni.

3 MATERIA: ARTE E IMMAGINE ABILITÁ TERZA OSSERVARE E LEGGERE IMMAGINI Osserva, esplora, legge e descrive immagini e ambienti conosciuti. ESPRIMERSI E COMUNICARE Comunica attraverso semplici testi visivi utilizzando molteplici tecniche e materiali. - Guardare e osservare con consapevolezza un' immagine descrivendone gli elementi costitutivi e formali. - Elaborare produzioni personali per rappresentare la realtà percepita ed esprimere emozioni.

4 MATERIA: ARTE E IMMAGINE ABILITÁ QUARTA OSSERVARE E LEGGERE IMMAGINI Osserva, esplora, legge e descrive immagini e opere d arte. ESPRIMERSI E COMUNICARE Usa le conoscenze e le abilità relative al linguaggio visivo per produrre e rielaborare immagini di vario tipo. - Guardare e osservare con consapevolezza un' immagine o un opera d arte descrivendone gli elementi del linguaggio visivo e individuando il suo significato espressivo. - Elaborare produzioni personali per rappresentare la realtà percepita ed esprimere emozioni e sensazioni.

5 MATERIA: ARTE E IMMAGINE COMPETENZE ACQUISITE ABILITÁ QUINTA OSSERVARE E LEGGERE IMMAGINI Osserva, esplora, legge e descrive immagini e opere d arte. ESPRIMERSI E COMUNICARE Usa le conoscenze e le abilità relative al linguaggio visivo per produrre e rielaborare immagini di vario tipo. - Guardare e osservare con consapevolezza un' immagine o un opera d arte descrivendone gli elementi del linguaggio visivo e individuando il suo significato espressivo. - Elaborare produzioni personali per rappresentare la realtà percepita ed esprimere emozioni e sensazioni.

6 MATERIA: IRC (competenze acquisite in quinta) ABILITA PRIMA SAPERE CHE DIO PER I CRISTIANI E CREATORE E PADRE. SCOPRIRE CHE DIO E CREATORE E PADRE E CHE FIN DALL INIZIO HA VOLUTO STABILIRE UN ALLEANZA CON L UOMO. COMPRENDERE LE SOMIGLIANZE E LE DIFFERENZE TRA LA NOSTRA CIVILTA E QUELLA DI GESU. CONOSCERE GESU DI NAZARETH, EMMANUELE E MESSIA CROCIFISSO E RISORTO. SECONDA AGIRE CON RESPONSABILITA NEI CONFRONTI DI OGNI FORMA DI VITA. CONOSCERE IL RACCONTO DELLA CREAZIONE. MATURARE UN ATTEGGIAMENTO DI RISPETTO NEI CONFRONTI DEL CREATO.

7 CONOSCERE LA STRUTTURA DELLA CHIESA. INDIVIDUARE I TRATTI ESSENZIALI DELLA CHIESA E DELLA SUA MISSIONE. TERZA CONOSCERE LA STORIA DELLA BIBBIA. CONOSCERE LA STUTTURA E LA COMPOSIZIONE DELLA BIBBIA. SCOPRIRE CHE FIN DALLE ORIGINI DIO HA STABILITO UN PATTO DI AMICIZIA CON L UOMO E CONOSCERNE LE PAGINE BIBLICHE FONDAMENTALI. LEGGERE E SAPER RIFERIRE CIRCA ALCUNE PAGINE BIBLICHE DELL A.T, TRA CUI I RACCONTI DELLA CREAZIONE, LE VICENDE E LE FIGURE PRINCIPALI DEL POPOLO D ISRAELE. QUARTA SAPER ATTUALIZZARE GLI INSEGNAMENTI DI GESU ATTRAVERSO LA CONOSCENZA DI TESTIMONI DI VITA CRISTIANI. RICONOSCERE AVVENIMENTI, PERSONE E STRUTTURE FONDAMENTALI DELLA CHIESA CATTOLICA. CONOSCERE L IMPORTANZA DEI VANGELI CHE, PER IL CRISTIANO, E PAROLA DI VITA. LEGGERE DIRETTAMENTE PAGINE DEL N.T., RICONOSCENDONE IL GENERE LETTERARIO E INDIVIDUANDONE IL MESSAGGIO PRINCIPALE.

8 QUINTA CONOSCERE IL MESSAGGIO DI GESU NELLA CHIESA. SCOPRIRE CHE LA COMUNITA ECCLESIALE ESPRIME, ATTRAVERSO VOCAZIONI E MINISTERI DIFFERENTI, LA PROPRIA FEDE E IL PROPRIO SERVIZIO ALL UOMO. SAPER COGLIERE VALORI COMUNI TRA TUTTE LE RELIGIONI E MATURARE UN ATTEGGIAMENTO DI RISPETTO CON OGNI PERSONA. SCOPRIRE LA RISPOSTA DELLA BIBBIA ALLE DOMANDE DI SENSO DELL UOMO E CONFRONTARLA CON QUELLA DELLE PRINCIPALI RELIGIONI NON CRISTIANE.

9 Disciplina: MUSICA ABILITA PRIMA - Sperimenta le possibilità di produzione del suono attraverso diversi canali. - Riconosce e discrimina eventi sonori. - Ascolta, riconosce e interpreta semplici brani musicali di diverso genere. - Canta intonando semplici melodie. - Discrimina suoni in base alla fonte (vicino lontano, naturale artificiale..). - Esegue con il corpo (mani, piedi) accompagnamenti ritmici.

10 Disciplina: MUSICA SECONDA Di competenza - Sperimenta la produzione del suono attraverso diversi canali. - Esegue e riproduce semplici combinazioni ritmiche e melodiche. - Esegue da solo e in gruppo semplici brani vocali e strumentali. ABILITA - Utilizza creativamente la voce. - Esegue con strumenti a percussione semplici percorsi ritmici. - Riconosce ed esprime sensazioni, emozioni e stati d animo suscitati da un ascolto.

11 Disciplina: MUSICA TERZA Di competenza - Esegue da solo e in gruppo semplici brani vocali e strumentali. - Riconosce gli elementi di base di un semplice brano musicale. - Ascolta, interpreta e descrive semplici brani musicali di diverso genere. ABILITA - Crea dialoghi sonori utilizzando la voce, il corpo, gli strumenti. - Riconosce, distingue e classifica i suoni. - Riconosce ed esprime sensazioni oppure emozioni e stati d animo suscitati da un ascolto.

12 Disciplina: MUSICA ABILITA QUARTA Di competenza - Articola combinazioni timbriche, ritmiche e melodiche. - Esegue da solo e in gruppo semplici brani vocali e strumentali. - Ascolta, interpreta e descrive brani musicali di diverso genere. - Utilizza creativamente la voce. - Esegue semplici brani musicali con strumenti melodici. - Apprende e utilizza la notazione

13 Disciplina: MUSICA COMPETENZE ACQUISITE ABILITA QUINTA - Articola combinazioni timbriche, ritmiche e melodiche - Esegue da solo e in gruppo brani vocali e strumentali. - Ascolta, interpreta e descrive brani musicali di diverso genere. - Utilizzare creativamente la voce. - Utilizzare la notazione convenzionale per scrivere frasi musicali. - Eseguire brani musicali con strumenti melodici.

14 DISCIPLINA: Geografia ABILITA' PRIMA -Riconosce e usa le principali relazioni spaziali - Si muove nello spazio circostante utilizzando gli indicatori spaziali. - Conosce lo spazio vissuto attraverso l approccio sensopercettivo e ne individua gli aspetti caratteristici. - Rappresenta graficamente gli spazi conosciuti.

15 DISCIPLINA: Geografia ABILITA' SECONDA Si orienta nello spazio circostante utilizzando indicatori topologici e punti di riferimento -Rappresenta graficamente un percorso -Riconosce gli elementi della realtà nello spazio rappresentato e si orienta in esso utilizzando gli indicatori topologici e i punti di riferimento -Verbalizza e rappresenta graficamente, da diversi punti di vista, oggetti e spazi conosciuti (classe, scuola, cortile, casa, ), utilizzando simboli

16 DISCIPLINA: Geografia ABILITA' TERZA - Riconosce ed utilizza organizzatori spaziali ed elementi dello spazio vissuto. - Conosce paesaggi geografici. - Si orienta nello spazio circostante e sulle carte geografiche utilizzando riferimenti topologici e punti cardinali. - Individua e colloca elementi nello spazio conosciuto e/o rappresentato su mappe e piante. - Conosce e descrive gli elementi caratterizzanti vari paesaggi, è in grado di riconoscerli su carte e fonti di vario tipo. - Verbalizza e rappresenta graficamente, da diversi punti di vista, oggetti e spazi conosciuti (classe, scuola, cortile, casa, ).

17 DISCIPLINA: Geografia ABILITA' QUARTA - Utilizza piante e carte per orientarsi e come fonte di informazioni. - Conosce, sa illustrare e individuare i diversi ambienti geografici italiani: montagna, collina, pianura, fiumi, laghi, mare, coste, città. - Riconosce le più evidenti modificazioni apportate dall intervento umano sul territorio. - Si orienta nello spazio reale e rappresentato utilizzando i punti cardinali e le carte geografiche. - Individua i principali rapporti di connessione e/o interdipendenza degli elementi fisici, antropici ed economici che caratterizzano il territorio italiano. - Organizza le conoscenze usando categorie e le rappresenta in semplici mappe e schemi. - Riferisce gli argomenti di studio utilizzando il lessico specifico.

18 DISCIPLINA: Geografia COMPETENZE ACQUISITE ABILITA' QUINTA - Osserva, descrive e confronta paesaggi. - Si orienta nello spazio e sulle carte geografiche. - Utilizza il linguaggio specifico. - Conosce e individua le regioni amministrative italiane. - Individua i principali rapporti di connessione e/o interdipendenza degli elementi fisici, antropici ed economici che caratterizzano il territorio italiano. - Organizza le conoscenze usando categorie e le rappresenta in semplici mappe e schemi. - Riferisce gli argomenti di studio utilizzando il lessico specifico.

19 MATERIA: LINGUA PRIMA (competenze acquisite in quinta) ASCOLTO E PARLATO Ascolta e comprende comunicazioni e semplici testi cogliendone le informazioni principali. ABILITA - Comprendere ed eseguire consegne. - Ascoltare brevi narrazioni e coglierne gli elementi fondamentali. PARLATO Partecipa a conversazioni con compagni e insegnanti rispettando il turno e formulando messaggi semplici e comprensibili. LETTURA Legge e comprende frasi e semplici testi di vario genere sia a voce alta sia in lettura silenziosa e autonoma. - Raccontare storie personali rispettando l ordine temporale dei fatti. - Rispondere a semplici domande orali. - Padroneggiare la lettura strumentale (di decifrazione) nella modalità ad alta voce. - Leggere e comprendere frasi, brevi testi narrativi e descrittivi individuando le informazioni principali.

20 SCRITTURA Produce frasi in relazione a diversi scopi comunicativi - Scrivere autonomamente parole e semplici frasi. ELEMENTI DI GRAMMATICA ESPLICITA E RIFLESSIONE SUGLI USI DELLA LINGUA Scrive parole e frasi semplici corrette nell ortografia. - Prestare attenzione alla grafia delle parole e applicare le conoscenze ortografiche nella produzione scritta. Riflette su semplici frasi per cogliere regolarità morfosintattiche. - Riconoscere se una frase è costituita dagli elementi essenziali.

21 MATERIA: LINGUA SECONDA (competenze acquisite in quinta) ASCOLTO E PARLATO Ascolta e comprende testi orali di vario genere cogliendone le informazioni principali e lo scopo comunicativo. LETTURA Legge e comprende frasi e semplici testi di vario genere sia a voce alta sia in lettura silenziosa e autonoma. ABILITA - Comprendere l argomento e le informazioni principali di discorsi affrontati in classe. - Ascoltare semplici testi di vario genere mostrando di saperne cogliere gli elementi costitutivi. - Padroneggiare la lettura strumentale (di decifrazione) nella modalità ad alta voce, curandone l espressione. - Comprendere semplici testi di vario genere cogliendone l argomento e individuando le informazioni principali. SCRITTURA Scrive semplici testi in relazione a diversi scopi comunicativi rispettando le regole ortografiche - Scrivere sotto dettatura rispettando le principali regole dell ortografia. - Comunicare per iscritto con frasi semplici e di senso compiuto esperienze personali e attività condivise, scrivere didascalie

22 collegate a immagini singole o in sequenza. - Produrre semplici testi narrativi e descrittivi. ELEMENTI DI GRAMMATICA ESPLICITA E RIFLESSIONE SUGLI USI DELLA LINGUA Scrive frasi chiare e corrette nell ortografia. Riflette su semplici testi per cogliere regolarità morfosintattiche. - Applicare le conoscenze ortografiche nella propria produzione scritta. - Riconoscere gli elementi costitutivi di una frase. - Rilevare la concordanza tra gli elementi di una frase.

23 MATERIA: LINGUA TERZA (competenze acquisite in quinta) ASCOLTO E PARLATO Ascolta e comprende testi orali di vario genere cogliendone le informazioni principali e lo scopo comunicativo. LETTURA Legge e comprende testi di vario genere sia a voce alta sia in lettura silenziosa e autonoma, individuandone il senso globale e le informazioni principali. SCRITTURA Scrive testi in relazione a diversi scopi comunicativi rispettando le regole ortografiche ELEMENTI DI GRAMMATICA ESPLICITA E RIFLESSIONE SUGLI USI DELLA LINGUA Riflette sui testi per cogliere regolarità morfosintattiche e caratteristiche del lessico. ABILITA - Ascoltare testi di vario genere mostrando di saperne cogliere il significato e gli elementi costitutivi. - Riesporre testi narrativi ed espositivi in modo chiaro e logico. - Padroneggiare la lettura strumentale (di decifrazione) nella modalità ad alta voce, con particolare cura per l espressione. - Leggere testi di vario genere cogliendone l argomento, individuando le informazioni principali e le loro relazioni. - Scrivere sotto dettatura curando in particolare l aspetto ortografico. - Produrre brevi testi ben strutturati che rispettino le principali convenzioni ortografiche e di interpunzione. - Riconoscere i principali elementi grammaticali della frase. - Riconoscere la struttura della frase semplice.

24 MATERIA: LINGUA ABILITA QUARTA (competenze acquisite in quinta) ASCOLTO E PARLATO Ascolta e comprende testi di vario genere cogliendone le informazioni principali e lo scopo. - Comprendere le informazioni principali di una narrazione, di una esposizione, di istruzioni per l esecuzione di un lavoro. - Riesporre sinteticamente il contenuto di un vissuto o di un breve testo ascoltato. LETTURA Legge e comprende testi di vario tipo, ne individua il senso globale e le informazioni principali. - Leggere con intonazione ed espressione testi di vario genere. - Leggere testi di tipologia diversa individuandone l argomento e le informazioni principali; cogliere relazioni esplicite e semplici inferenze. Individua nei testi scritti informazioni utili per l apprendimento di un argomento dato e le mette in relazione. - Usare, nella lettura di vari tipi di testo, opportune strategie per analizzare e organizzare il contenuto.

25 SCRITTURA Scrive testi corretti nell ortografia, chiari e coerenti. - Produrre testi di diverso genere sostanzialmente corretti dal punto di vista ortografico, morfosintattico, lessicale, rispettando le funzioni sintattiche dei principali segni interpuntivi. Rielabora testi parafrasandoli, completandoli, trasformandoli. - Manipolare testi per consultazione, ricerca di informazioni e sintesi. ELEMENTI DI GRAMMATICA ESPLICITA E RIFLESSIONE SUGLI USI DELLA LINGUA Riflette sui testi per cogliere regolarità morfosintattiche e caratteristiche del lessico - Riconoscere e analizzare in una frase o in un testo alcune parti del discorso. - Riconoscere e analizzare alcune componenti sintattiche della frase.

26 MATERIA: LINGUA COMPETENZE ACQUISITE ABILITA QUINTA ASCOLTO E PARLATO Ascolta e comprende testi di vario genere cogliendone le informazioni principali e lo scopo e utilizza registri linguistici adeguati al contesto. LETTURA Legge testi di vario genere applicando le strategie note per comprenderne il contenuto. - Comprendere il tema e le informazioni di una narrazione, di una esposizione, di istruzioni per l esecuzione di un lavoro. - Riesporre sinteticamente il contenuto di un vissuto o di un breve testo ascoltato. -Organizzare un semplice discorso orale relativo ad un tema affrontato in classe con un breve intervento preparato in precedenza o un esposizione inerente ad un argomento di studio utilizzando una scaletta - Leggere con intonazione ed espressione testi di vario genere. - Leggere testi di tipologia diversa individuandone l argomento e le informazioni principali e cogliendone le relazioni esplicite ed implicite.

27 - Usare, nella lettura di vari tipi di testo, opportune strategie per analizzare e organizzare il contenuto. SCRITTURA Produce testi, orali e scritti, in forma adeguata a scopo e destinatario. ELEMENTI DI GRAMMATICA ESPLICITA E RIFLESSIONE SUGLI USI DELLA LINGUA - Produrre testi di diverso genere sostanzialmente corretti dal punto di vista ortografico, morfosintattico, lessicale, rispettando le funzioni sintattiche dei principali segni interpuntivi. - Manipolare testi per consultazione, ricerca e sintesi organizzandone le informazioni. Riconosce e usa le regole ortografiche, riflette sulla lingua. - Riconoscere e analizzare in una frase o in un testo le parti del discorso. - Riconoscere e analizzare le componenti sintattiche di una frase. - Riconoscere la struttura della frase complessa.

28 MATERIA: SCIENZE PRIMA Osservare, analizzare e descrivere fenomeni appartenenti alla realtà naturale e agli aspetti della vita quotidiana. ABILITA Individuare attraverso l interazione diretta alcune semplici qualità e proprietà di un oggetto, riconoscerne funzioni e modi d uso. Problematizzare la realtà osservata, formulare ipotesi e verificarne la validità con semplici esperimenti. Relazionare i contenuti appresi con linguaggio specifico, utilizzando anche semplici schematizzazioni. Seriare e classificare oggetti in base alle loro proprietà. Osservare con uscite all esterno le trasformazioni ambientali. Avere familiarità con la variabilità dei fenomeni atmosferici (venti, nuvole, pioggia..) e con la periodicità dei fenomeni celesti ( stagioni). Osservare e prestare attenzione al funzionamento del proprio corpo in relazione all utilizzo dei cinque sensi. Utilizzare un linguaggio specifico per descrivere le scoperte fatte.

29 MATERIA: SCIENZE SECONDA Osservare, analizzare e descrivere fenomeni appartenenti alla realtà naturale e agli aspetti della vita quotidiana Problematizzare la realtà osservata, formulare ipotesi e verificarne la validità con semplici esperimenti. Relazionare i contenuti appresi con linguaggio specifico, utilizzando anche semplici schematizzazioni. ABILITA Descrivere semplici fenomeni della vita quotidiana. Individuare, attraverso l interazione diretta, la struttura di oggetti semplici, riconoscerne le funzioni e i modi d uso Sperimentare, con uscite sul territorio, materiali ed oggetti che producono trasformazioni. Osservare, comprendere e descrivere le principali fasi delle trasformazioni realizzate in classe. Riconoscere e descrivere le caratteristiche del proprio ambiente. Usare la matematica per trattare dati. Osservare e prestare attenzione al funzionamento del proprio corpo, conoscendo alcuni semplici principi sull alimentazione.

30 MATERIA: SCIENZE TERZE Osservare, analizzare e descrivere fenomeni appartenenti alla realtà naturale e agli aspetti della vita quotidiana. Problematizzare la realtà osservata, formulare ipotesi e verificarne la validità con semplici esperimenti. Relazionare i contenuti appresi con linguaggio specifico, utilizzando anche semplici schematizzazioni. ABILITA Individuare attraverso l interazione diretta le proprietà dell acqua. Seriare e classificare oggetti. Descrivere semplici fenomeni della vita quotidiana. Scoprire gli stati della materia. Sperimentare i passaggi di stato. Avere familiarità con la variabilità dei fenomeni atmosferici (venti, nuvole, pioggia ). Osservare e interpretare le trasformazioni ambientali ( ad opera del Sole, di agenti atmosferici, dell acqua..) e quelle ad opera dell uomo. Osservare e prestare attenzione al funzionamento del proprio corpo ( sete, omeotermia) per riconoscerlo come organismo complesso, proponendo modelli elementari del suo funzionamento. Riconoscere in altri organismi viventi, in relazione con i loro ambienti, bisogni analoghi ai propri.

31 MATERIA: SCIENZE QUARTA Osservare, analizzare e descrivere fenomeni appartenenti alla realtà naturale e agli aspetti della vita quotidiana. Problematizzare la realtà osservata, formulare ipotesi e verificarne la validità con semplici esperimenti. Relazionare i contenuti appresi con linguaggio specifico, utilizzando anche semplici schematizzazioni. ABILITA Individuare attraverso l interazione diretta le proprietà dell aria. Descrivere semplici fenomeni della vita quotidiana. Conoscere la struttura del suolo. Descrivere le funzioni del mondo biologico. Riconoscere che la vita di ogni organismo è in relazione con altre e differenti forme di vita. Elaborare i primi elementi di classificazione animale e vegetale sulla base di osservazioni personali. Proseguire l osservazione e l interpretazione delle trasformazioni ambientali, in particolare quelle conseguenti all azione modificatrice dell uomo. Riconoscere in altri organismi viventi, in relazione con i loro ambienti, bisogni analoghi ai propri.

32 MATERIA: SCIENZE QUINTA COMPETENZE ACQUISITE Osservare, analizzare e descrivere fenomeni appartenenti alla realtà naturale e agli aspetti della vita quotidiana. Problematizzare la realtà osservata, formulare ipotesi e verificarne la validità con semplici esperimenti. Relazionare i contenuti appresi con linguaggio specifico, utilizzando anche semplici schematizzazioni. ABILITA Acquisire, in modo elementare, il concetto di energia. Comprendere come si generano alcune forme di energia realizzando semplici esperimenti. Conoscere il funzionamento dei diversi apparati e costruirne modelli plausibili sul loro funzionamento. Saper descrivere l attività di ricerca in testi di vario tipo ( racconti orali, testi scritti, immagini, schemi, mappe, tabelle e grafici). Classificare animali in base ad osservazioni personali. Descrivere e interpretare il funzionamento del corpo come sistema complesso situato in un ambiente. Avere cura della propria salute anche dal punto di vista alimentare e motorio

33 DISCIPLINA: Inglese ABILITA' PRIMA Comprendere attraverso l'ascolto semplici parole/frasi. (CO) Produrre oralmente semplici parole/frasi. (PO) Comprendere vocaboli, semplici istruzioni/frasi relative alla vita scolastica e a se stesso. Produrre vocaboli e/o semplici frasi relative a se stessi. CO= comprensione orale PO= produzione orale

34 DISCIPLINA: Inglese ABILITA' SECONDA Comprendere attraverso l'ascolto e la lettura semplici parole/frasi. (CO/CS) Produrre oralmente semplici frasi/parole. (PO) Comprendere vocaboli, espressioni e frasi di uso quotidiano relativi a se stessi e/o ai compagni. Interagire con un compagno utilizzando frasi memorizzate adatte alla situazione. CO= comprensione orale CS= comprensione scritta PO= produzione orale

35 DISCIPLINA: Inglese ABILITA' TERZA Comprendere attraverso l'ascolto e la lettura semplici strutture linguistiche. (CO/CS) Produrre oralmente e per iscritto semplici parole/frasi. (PO/PS) Comprendere vocaboli, istruzioni, espressioni e frasi di uso quotidiano relativi a se stesso, ai compagni, alla famiglia. Produrre frasi significative per descrivere se stesso, un compagno o familiare, un animale, un oggetto, un luogo (casa). CO= comprensione orale CS= comprensione scritta PO= produzione orale PS= produzione scritta

36 DISCIPLINA: Inglese ABILITA' QUARTA Comprendere attraverso l'ascolto e la lettura brevi dialoghi. (CO/CS) Produrre oralmente e per iscritto semplici frasi di presentazione. (PO/PS) Comprendere brevi dialoghi, istruzioni, espressioni e frasi di uso quotidiano ed identificare il tema generale di un discorso in cui si parli di argomenti conosciuti. Produrre semplici informazioni attinenti alla sfera personale utilizzando espressioni e frasi adatte alla situazione. CO= comprensione orale CS= comprensione scritta PO= produzione orale PS= produzione scritta

37 DISCIPLINA: Inglese COMPETENZE ACQUISITE ABILITA' QUINTA Comprendere attraverso l'ascolto e la lettura semplici dialoghi e testi. (CO/CS) Produrre oralmente e per iscritto semplici frasi e/o testi su argomenti noti. (PO/PS) Comprendere brevi dialoghi, istruzioni, espressioni, frasi di uso quotidiano e semplici testi cogliendone il tema generale. Produrre semplici testi/informazioni attinenti alla sfera personale utilizzando espressioni e frasi adatte alla situazione. CO= comprensione orale CS= comprensione scritta PO= produzione orale PS= produzione scritta

38 MATERIA: MATEMATICA ABILITA PRIMA Utilizzare con sicurezza le tecniche e le procedure del calcolo aritmetico scritto e mentale con riferimento a contesti reali. Usare il numero per contare raggruppamenti di oggetti. Leggere e scrivere i numeri naturali entro il 20 in cifre e in parole. Riconoscere il valore posizionale delle cifre. Riconoscere e risolvere problemi di vario genere, individuando le strategie appropriate, utilizzando in modo consapevole i linguaggi specifici. Leggere, comprendere e risolvere situazioni problematiche legate alla realtà, utilizzando semplici addizioni e sottrazioni.

39 Rappresentare, confrontare ed analizzare figure geometriche, individuandone le relazioni. Conoscere i riferimenti spaziali e le relative classi posizionali. Percepire la propria posizione nello spazio. Riconoscere e denominare le principali figure geometriche piane. Discriminare e denominare linee aperte e linee chiuse. Eseguire percorsi e rappresentarli con un disegno. Rilevare dati significativi, analizzarli, interpretarli, sviluppare ragionamenti sugli stessi. Classificare un gruppo di elementi in base a una caratteristica. Leggere semplici grafici. Raccogliere dati.

40 MATERIA: MATEMATICA ABILITA SECONDA Utilizzare con sicurezza le tecniche e le procedure del calcolo aritmetico scritto e mentale con riferimento a contesti reali. Leggere e scrivere i numeri naturali fino al 100 in cifre e in parole. Riconoscere il valore posizionale delle cifre. Riconoscere e risolvere problemi di vario genere, individuando le strategie appropriate, utilizzando in modo consapevole i linguaggi specifici. Leggere, comprendere e risolvere situazioni problematiche legate alla realtà quotidiana.

41 Rappresentare, confrontare ed analizzare figure geometriche, individuandone le relazioni. Conoscere i riferimenti spaziali e le relative classi posizionali. Eseguire percorsi e rappresentarli con un disegno. Riconoscere e denominare vari tipi di linee. Riconoscere e denominare le principali figure geometriche piane. Rilevare dati significativi, analizzarli, interpretarli, sviluppare ragionamenti sugli stessi. Classificare un gruppo di elementi in base a due caratteristiche. Leggere semplici grafici. Raccogliere dati.

42 MATERIA: MATEMATICA ABILITA TERZA Utilizzare con sicurezza le tecniche e le procedure del calcolo aritmetico scritto e mentale con riferimento a contesti reali. Riconoscere, confrontare ed ordinare i numeri. Eseguire in colonna le quattro operazioni con gli algoritmi scritti usuali. Eseguire mentalmente semplici operazioni con i numeri naturali, verbalizzandone le procedure di calcolo. Comprendere l unità frazionaria (sottomultiplo dell unità).

43 Riconoscere e risolvere problemi di vario genere, individuando le strategie appropriate, utilizzando in modo consapevole i linguaggi specifici. Analizzare il testo di un problema. Rappresentare, confrontare ed analizzare figure geometriche, individuandone le relazioni. Rilevare dati significativi, analizzarli, interpretarli, sviluppare ragionamenti sugli stessi. Comprendere il concetto di poligono. Distinguere una figura piana da un solido. Individuare l angolo come rotazione e cambio di direzione. Calcolare la misura del perimetro con l utilizzo del righello. Calcolare la misura dell area con unità di misura arbitrarie ( il quadretto). Conoscere ed utilizzare il sistema metrico decimale riferito alle misure di lunghezza. Classificare, rappresentare ed interpretare dati estendendo il campo dell indagine.

44 MATERIA: MATEMATICA ABILITA

45 QUARTA Utilizzare con sicurezza le tecniche e le procedure del calcolo aritmetico scritto e mentale con riferimento a contesti reali. Riconoscere e risolvere problemi di vario genere, individuando le strategie appropriate, utilizzando in modo consapevole i linguaggi specifici. Leggere, scrivere, confrontare ed ordinare i numeri naturali e decimali. Eseguire le quattro operazioni. Riconoscere ed operare con le frazioni. Avviare al concetto di compravendita. Rappresentare, confrontare ed analizzare figure geometriche, individuandone le relazioni. Conoscere e rappresentare sul piano rette, semirette e segmenti. Descrivere, denominare e classificare figure geometriche. Riprodurre una figura in base a una descrizione, utilizzando gli strumenti opportuni (carta a quadretti, riga e compasso, goniometro, software di geometria). Riconoscere e rappresentare figure simmetriche. Confrontare e misurare angoli utilizzando proprietà e strumenti.

46 Rilevare dati significativi, analizzarli, interpretarli, sviluppare ragionamenti sugli stessi. Utilizzare e distinguere fra loro i concetti di perpendicolarità, parallelismo, orizzontalità, verticalità. Determinare il perimetro di una figura utilizzando le più comuni formule. Conoscere le proprietà dei triangoli. Utilizzare le principali unità di misura per lunghezze, peso, capacità, tempo. Passare da un unità di misura ad un altra. Rappresentare relazioni e dati e utilizzare le rappresentazioni per ricavare informazioni, formulare giudizi e prendere decisioni. Usare le nozioni di moda e mediana. In situazioni concrete, saper valutare gli eventi incominciando ad intuire il più probabile.

47 MATERIA: MATEMATICA COMPETENZE ACQUISITE ABILITA QUINTA Utilizzare con sicurezza le tecniche e le procedure del calcolo aritmetico scritto e mentale con riferimento a contesti reali. Leggere, scrivere, confrontare ed ordinare i numeri naturali e decimali. Eseguire le quattro operazioni. Stimare a livello orale il risultato di un operazione. Utilizzare scale graduate in contesti significativi per la scienza e la tecnica. Operare con le frazioni. Riconoscere e risolvere problemi di vario genere, individuando le strategie appropriate, utilizzando in modo consapevole i linguaggi specifici. Acquisire il concetto di compravendita.

48 Rappresentare, confrontare ed analizzare figure geometriche, individuandone le relazioni. Descrivere, denominare e classificare figure geometriche. Riprodurre una figura in base a una descrizione, utilizzando gli strumenti opportuni (carta a quadretti, riga e squadra, compasso, software di geometria). Riconoscere figure ruotate, traslate e riflesse. Determinare il perimetro e l area di una figura utilizzando le più comuni formule. Utilizzare le principali unità di misura lineari e di superficie. Rilevare dati significativi, analizzarli, interpretarli, sviluppare ragionamenti sugli stessi. Rappresentare relazioni e dati e utilizzare le rappresentazioni per ricavare informazioni, formulare giudizi e prendere decisioni. Usare le nozioni di moda, mediana e media aritmetica. In situazioni concrete, saper valutare gli eventi incominciando ad intuire il più probabile.

49 DISCIPLINA: Storia ABILITA' PRIMA Ordina e colloca nel tempo fatti ed esperienze Comprende e ricostruisce il passato attraverso l uso delle fonti Racconta le proprie esperienze e quelle di gruppo in ordine cronologico Utilizza successione e contemporaneità per ricostruire esperienze e racconti Analizza le fonti per ricavare semplici informazioni Espone e/o rappresenta esperienze utilizzando gli indicatori temporali (prima- dopo -infinementre )

50 DISCIPLINA: Storia ABILITA' SECONDA Ordina e colloca nel tempo fatti ed esperienze Comprende e ricostruisce Utilizza successione, contemporaneità, ciclicità e durata per ricostruire esperienze e racconti il passato attraverso l uso delle fonti Analizza le fonti per ricavare semplici informazioni Racconta le proprie esperienze e quelle di gruppo in ordine cronologico Espone e/o rappresenta esperienze utilizzando gli indicatori temporali (prima- dopo -infinementre )

51 DISCIPLINA: Storia TERZA -Ricava da fonti di tipo diverso informazioni e conoscenze su aspetti del passato. - Comprende e utilizza la funzione e l uso degli strumenti convenzionali per la misurazione e la rappresentazione del tempo. - Individua analogie e differenze attraverso il confronto tra diversi gruppi umani del passato. ABILITA' - Legge ed interpreta fonti di tipo diverso. - Costruisce e utilizza la linea del tempo per organizzare le informazioni, conoscenze, periodi. - Conosce la storia del passato della Terra e l'evoluzione degli esseri viventi. - Verbalizza le conoscenze e i concetti appresi e li rappresenta mediante semplici schemi e disegni.

52 DISCIPLINA: Storia ABILITA' QUARTA - Rappresenta in un quadro storico sociale le informazioni che scaturiscono dalle tracce del passato. - Colloca nel tempo e nello spazio le civiltà mettendone in relazione gli elementi con il contesto geografico del territorio. - Organizza le conoscenze, tematizzando e usando semplici categorie (religione, società, economia, usi e costumi), le rappresenta mediante semplici schemi o tabelle. - Riferisce i fatti studiati usando un lessico specifico. - Colloca gli eventi sulla linea del tempo. -Ricava informazioni da fonti e documenti storici. - Individua i luoghi delle civiltà studiate sulla carta geografica. - Conosce e presenta le principali caratteristiche delle antiche civiltà fluviali e del mare. -Elabora verbalmente le conoscenze utilizzando un linguaggio specifico.

53 DISCIPLINA: Storia COMPETENZE ACQUISITE ABILITA' QUINTA - Colloca nel tempo fatti ed eventi - Usa la documentazione e l'osservazione per conoscere realtà storiche. - Utilizza il linguaggio specifico. -Colloca gli eventi sulla linea del tempo. -Ricava informazioni da fonti e documenti storici. - Individua i luoghi delle civiltà studiate sulla carta geografica. - Conosce e presenta le principali caratteristiche delle antiche civiltà. -Elabora verbalmente le conoscenze utilizzando un linguaggio specifico.

ISTITUTO COMPRENSIVO G. SOLARI LORETO http://www.istitutocomprensivosolari.it/ INDICATORI DI APPRENDIMENTO DELLA SCUOLA PRIMARIA

ISTITUTO COMPRENSIVO G. SOLARI LORETO http://www.istitutocomprensivosolari.it/ INDICATORI DI APPRENDIMENTO DELLA SCUOLA PRIMARIA ISTITUTO COMPRENSIVO G. SOLARI LORETO http://www.istitutocomprensivosolari.it/ INDICATORI DI APPRENDIMENTO DELLA SCUOLA PRIMARIA anno scolastico 2013 2014 1 CLASSE PRIMA ITALIANO - Ascoltare, comprendere

Dettagli

INDICATORI PER LA VALUTAZIONE SCUOLA PRIMARIA ITALIANO

INDICATORI PER LA VALUTAZIONE SCUOLA PRIMARIA ITALIANO INDICATORI PER LA VALUTAZIONE SCUOLA PRIMARIA ITALIANO Comunicare oralmente in modo adeguato. Leggere e comprendere parole, frasi e semplici brani. Produrre semplici testi scritti. Svolgere attività esplicite

Dettagli

ALLEGATO 4. Scuola Primaria. Parametri di valutazione per la scuola primaria DESCRITTORI-INDICATORI

ALLEGATO 4. Scuola Primaria. Parametri di valutazione per la scuola primaria DESCRITTORI-INDICATORI ALLEGATO 4 Scuola Primaria Parametri di valutazione per la scuola primaria DESCRITTORI-INDICATORI VOTO Eccellenti competenze e pieno controllo degli aspetti tecnici e formali. Rivela creatività, logica

Dettagli

PROGRAMMAZIONE SCUOLA PRIMARIA - CLASSE TERZA

PROGRAMMAZIONE SCUOLA PRIMARIA - CLASSE TERZA CURRICOLO D ISTITUTO COMPRENDERE COMUNICARE RIFLETTERE RIELABORARE PROGRAMMAZIONE SCUOLA PRIMARIA - CLASSE TERZA AREA DEI LINGUAGGI (italiano, lingua inglese, musica, arte e immagine) TRAGUARDI PER LO

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE SCUOLA PRIMARIA IST. COMP. DON MILANI - CERNUSCO S/N CLASSE TERZA LINGUA ITALIANA

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE SCUOLA PRIMARIA IST. COMP. DON MILANI - CERNUSCO S/N CLASSE TERZA LINGUA ITALIANA TRAGUARDI 1 ASCOLTARE, COMPRENDERE, COMUNICARE ORALMENTE ED ESPRIMERE GIUDIZI PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE SCUOLA PRIMARIA IST. COMP. DON MILANI - CERNUSCO S/N CLASSE TERZA LINGUA ITALIANA 2 LEGGERE,

Dettagli

Pubblichiamo il documento contenente gli indicatori approvati dal Collegio dei Docenti del nostro Istituto Comprensivo che sarà allegato alla scheda

Pubblichiamo il documento contenente gli indicatori approvati dal Collegio dei Docenti del nostro Istituto Comprensivo che sarà allegato alla scheda Pubblichiamo il documento contenente gli indicatori approvati dal Collegio dei Docenti del nostro Istituto Comprensivo che sarà allegato alla scheda di valutazione delle classi di Scuola Primaria C. Goldoni

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO G. PASCOLI TRAMONTI (SA) ARTE E IMMAGINE Classe 1

ISTITUTO COMPRENSIVO G. PASCOLI TRAMONTI (SA) ARTE E IMMAGINE Classe 1 ARTE E IMMAGINE - Decodificare una sequenza d immagini; - Discriminare uguaglianze e differenze; - Percepire la figura-sfondo; - Eseguire riproduzioni di figure rispettando le relazioni spaziali; - Discriminare

Dettagli

DESCRITTORI DELLA SCHEDA DI VALUTAZIONE DELLA SCUOLA PRIMARIA

DESCRITTORI DELLA SCHEDA DI VALUTAZIONE DELLA SCUOLA PRIMARIA DESCRITTORI DELLA SCHEDA DI VALUTAZIONE DELLA SCUOLA PRIMARIA Scuola Primaria G. Sordini Istituto Comprensivo Spoleto 2 Indicatori per la scheda di valutazione della classe I ITALIANO: Narrare brevi esperienze

Dettagli

OBIETTIVI DISCIPLINARI CLASSE 1^

OBIETTIVI DISCIPLINARI CLASSE 1^ OBIETTIVI DISCIPLINARI CLASSE 1^ MOTORIE E SPORTIVE Narrare esperienze personali ed i contenuti di brevi racconti rispettando l'ordine logico e cronologico. Acquisire le prime regole di lettura e scrittura.

Dettagli

a partire dal lessico già in suo possesso comprende nuovi significati e usa nuove parole ed espressioni.

a partire dal lessico già in suo possesso comprende nuovi significati e usa nuove parole ed espressioni. CLASSE I ITALIANO partecipa a scambi linguistici con compagni e docenti attraverso messaggi semplici, chiari e pertinenti; si esprime verbalmente su vissuti ed esperienze personali con ordine logico/cronologico,

Dettagli

OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO AL TERMINE DELLA CLASSE PRIMA DELLA SCUOLA PRIMARIA ITALIANO

OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO AL TERMINE DELLA CLASSE PRIMA DELLA SCUOLA PRIMARIA ITALIANO OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO AL TERMINE DELLA CLASSE PRIMA DELLA SCUOLA PRIMARIA ITALIANO Ascolto e parlato Prendere la parola negli scambi comunicativi (dialogo, conversazione, discussione) rispettando

Dettagli

INDICATORI SCUOLA PRIMARIA

INDICATORI SCUOLA PRIMARIA INDICATORI SCUOLA PRIMARIA Classe 1ª ITALIANO Narrare brevi esperienze personali rispettando le regole dell ascolto Ascoltare e cogliere il senso globale di semplici testi e informazioni Acquisire prime

Dettagli

PROGETTAZIONE DIDATTICA DI ITALIANO. Scuola Primaria Anno Scolastico 2014-2015

PROGETTAZIONE DIDATTICA DI ITALIANO. Scuola Primaria Anno Scolastico 2014-2015 Maria Ausiliatrice - Luino DI ITALIANO Si fa riferimento al PROFILO IN USCITA della classe. Ascolto e parlato Interagire in modo collaborativo negli scambi comunicativi rispettando i turni di intervento

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA ORGANIZZAZIONE CURRICOLARE

SCUOLA PRIMARIA ORGANIZZAZIONE CURRICOLARE SCUOLA PRIMARIA ORGANIZZAZIONE CURRICOLARE ITALIANO termine della classe L alunno partecipa a scambi comunicativi con compagni e adulti. Legge e comprende brevi testi con correttezza e rapidità; dimostra

Dettagli

Anno Scolastico 2014 2015 Classi I II III IV V

Anno Scolastico 2014 2015 Classi I II III IV V Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Istituto Comprensivo Stoppani Scuole primarie Cadorna e Stoppani Scuola secondaria di primo grado ad indirizzo musicale Don Milani Via Carroccio,

Dettagli

PROGRAMMAZIONE SCUOLA PRIMARIA CLASSE QUARTA

PROGRAMMAZIONE SCUOLA PRIMARIA CLASSE QUARTA CURRICOLO D ISTITUTO COMPRENDERE COMUNICARE RIFLETTERE RIELABORARE PROGRAMMAZIONE SCUOLA PRIMARIA CLASSE QUARTA AREA DEI LINGUAGGI (italiano, lingua inglese, musica, arte e immagine) TRAGUARDI PER LO SVILUPPO

Dettagli

INDICATORI REGISTRO DI LINGUA ITALIANA

INDICATORI REGISTRO DI LINGUA ITALIANA INDICATORI REGISTRO DI LINGUA ITALIANA -Saper ascoltare e comprendere messaggi, testi e consegne -Sapersi esprimere oralmente in modo chiaro e corretto -Saper leggere e comprendere vari tipi di testo -Saper

Dettagli

PROGRAMMAZIONE CLASSE PRIMA: LINGUA ITALIANA, MATEMATICA, INGLESE

PROGRAMMAZIONE CLASSE PRIMA: LINGUA ITALIANA, MATEMATICA, INGLESE PROGRAMMAZIONE CLASSE PRIMA: LINGUA ITALIANA, MATEMATICA, INGLESE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO ASCOLTARE E PARLARE Ascoltare e comprendere un messaggio e un testo Conoscere le regole comportamentali della

Dettagli

Anno Scolastico 2014 2015 Classi I II III IV V

Anno Scolastico 2014 2015 Classi I II III IV V Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Istituto Comprensivo Stoppani Scuole primarie Cadorna e Stoppani Scuola secondaria di primo grado ad indirizzo musicale Don Milani Via Carroccio,

Dettagli

1 CIRCOLO DIDATTICO - Pontecagnano Faiano (SA) PROFILI FORMATIVI. Allegato al POF

1 CIRCOLO DIDATTICO - Pontecagnano Faiano (SA) PROFILI FORMATIVI. Allegato al POF 1 CIRCOLO DIDATTICO - Pontecagnano Faiano (SA) PROFILI FORMATIVI Allegato al POF a.s. 2013/2014 Profilo formativo della classe prima competenze riferite agli strumenti culturali Comunicare per iscritto

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI FINALE LIGURE CURRICOLO VERTICALE LINGUA ITALIANA ANNO SCOLASTICO 2015/2016

ISTITUTO COMPRENSIVO DI FINALE LIGURE CURRICOLO VERTICALE LINGUA ITALIANA ANNO SCOLASTICO 2015/2016 ISTITUTO COMPRENSIVO DI FINALE LIGURE CURRICOLO VERTICALE LINGUA ITALIANA ANNO SCOLASTICO 2015/2016 COMPETENZA al termine del primo ciclo di istruzione Dimostra una padronanza della lingua italiana tale

Dettagli

OBIETTIVI FORMATIVI E DELLE COMPETENZE

OBIETTIVI FORMATIVI E DELLE COMPETENZE E DELLE MONOENNIO ITALIANO monoennio 1. saper ascoltare interlocutori in contesti diversi 2. saper comunicare oralmente 3. acquisire la tecnica della lettura 4. acquisire la tecnica della scrittura a)

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE IN BASE ALLE NUOVE INDICAZIONI PER IL CURRICOLO SCUOLA PRIMARIA

PROGRAMMAZIONE ANNUALE IN BASE ALLE NUOVE INDICAZIONI PER IL CURRICOLO SCUOLA PRIMARIA PROGRAMMAZIONE ANNUALE IN BASE ALLE NUOVE INDICAZIONI PER IL CURRICOLO SCUOLA PRIMARIA CLASSI PRIME ANNO SCOLASTICO 2013/2014 AREA SOVRADISCIPLINARE LINGUISTICO-ARTISTICO-ESPRESSIVA LINGUA ITALIANA Obiettivi

Dettagli

PROGRAMMAZIONE CLASSE SECONDA: LINGUA ITALIANA, MATEMATICA, INGLESE

PROGRAMMAZIONE CLASSE SECONDA: LINGUA ITALIANA, MATEMATICA, INGLESE PROGRAMMAZIONE CLASSE SECONDA: LINGUA ITALIANA, MATEMATICA, INGLESE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO ASCOLTARE E PARLARE Ascoltare e comprendere un messaggio e un testo Conoscere le regole comportamentali della

Dettagli

CURRICOLO QUINQUENNALE SCUOLA PRIMARIA

CURRICOLO QUINQUENNALE SCUOLA PRIMARIA CURRICOLO QUINQUENNALE SCUOLA PRIMARIA Traguardi di sviluppo e obiettivi di apprendimento per la classe SECONDA desunti dalle Indicazioni per il Curricolo Disciplina OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO Italiano

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di TREMESTIERI ANNO SCOLASTICO 2013/2014 SCUOLA PRIMARIA

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di TREMESTIERI ANNO SCOLASTICO 2013/2014 SCUOLA PRIMARIA ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di TREMESTIERI ANNO SCOLASTICO 2013/2014 SCUOLA PRIMARIA Scuola primaria classe III Italiano Obiettivi di apprendimento Ascolto e parlato Contenuti Metodologia Verifica Traguardi

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO MONTEGROTTO TERME SCUOLA PRIMARIA DISCIPLINA: MATEMATICA - CLASSE PRIMA OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO

ISTITUTO COMPRENSIVO MONTEGROTTO TERME SCUOLA PRIMARIA DISCIPLINA: MATEMATICA - CLASSE PRIMA OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO PRIMA DELLA DISCIPLINA: MATEMATICA - CLASSE PRIMA L alunno si muove con sicurezza nel calcolo scritto e mentale con i numeri naturali. Legge e comprende testi che coinvolgono aspetti logici e matematici.

Dettagli

VIII ISTITUTO Comprensivo E: Vittorini SR Indicatori di Apprendimento SCUOLA PRIMARIA Anno scolastico 2014 2015

VIII ISTITUTO Comprensivo E: Vittorini SR Indicatori di Apprendimento SCUOLA PRIMARIA Anno scolastico 2014 2015 ITALIANO VIII ISTITUTO Comprensivo E: Vittorini SR Indicatori di Apprendimento SCUOLA PRIMARIA Anno scolastico 2014 2015 - Ascoltare, comprendere e comunicare oralmente in modo significativo. - Leggere

Dettagli

A.S. 2012-1013 CLASSE PRIMA SCUOLA PRIMARIA D ISTITUTO COMPETENZA CHIAVE EUROPEA DISCIPLINA

A.S. 2012-1013 CLASSE PRIMA SCUOLA PRIMARIA D ISTITUTO COMPETENZA CHIAVE EUROPEA DISCIPLINA ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di Scuola dell Infanzia, Scuola Primaria e Scuola Secondaria di 1 grado San Giovanni Teatino (CH) CURRICOLO A.S. 2012-1013 CLASSE PRIMA SCUOLA PRIMARIA OBIETTIVI DI Sviluppa

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE IN BASE ALLE NUOVE INDICAZIONI PER IL CURRICOLO SCUOLA PRIMARIA

PROGRAMMAZIONE ANNUALE IN BASE ALLE NUOVE INDICAZIONI PER IL CURRICOLO SCUOLA PRIMARIA PROGRAMMAZIONE ANNUALE IN BASE ALLE NUOVE INDICAZIONI PER IL CURRICOLO SCUOLA PRIMARIA CLASSI PRIME ANNO SCOLASTICO 2015/2016 AREA SOVRADISCIPLINARE LINGUISTICO-ARTISTICO-ESPRESSIVA LINGUA ITALIANA Obiettivi

Dettagli

MATEMATICA CLASSE PRIMA

MATEMATICA CLASSE PRIMA CLASSE PRIMA L alunno/a si muove con sicurezza nel calcolo scritto e mentale con i numeri naturali e sa valutare l opportunità di ricorrere a una calcolatrice. Contare oggetti o eventi, a voce e mentalmente,

Dettagli

PRIMO BIENNIO CLASSE SECONDA - ITALIANO

PRIMO BIENNIO CLASSE SECONDA - ITALIANO PRIMO BIENNIO CLASSE SECONDA - ITALIANO OBIETTIVI MINIMI 1. ASCOLTARE/PARLARE: Ascoltare e comprendere testi orali di diverso tipo. Esprimersi oralmente in modo corretto (e pertinente), producendo testi

Dettagli

CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE: indicatori e livelli

CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE: indicatori e livelli (1) ASSE DEI LINGUAGGI : ITALIANO CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE: indicatori e livelli 1. Padroneggia gli strumenti espressivi ed argomentativi indispensabili per gestire l interazione comunicativa verbale

Dettagli

CURRICOLO FORMATIVO CLASSI PRIME

CURRICOLO FORMATIVO CLASSI PRIME CURRICOLO FORMATIVO CLASSI PRIME Disciplina Indicatori Descrittori Ascoltare, comprendere e comunicare oralmente Esprimere oralmente le proprie emozioni ed esperienze mediante linguaggi diversi verbali

Dettagli

Scuola Primaria Progettazione annuale classe 1^ anno scolastico 2013/2014

Scuola Primaria Progettazione annuale classe 1^ anno scolastico 2013/2014 Scuola Primaria Progettazione annuale classe 1^ anno scolastico 2013/2014 ITALIANO Ascolto e conversazione: l alunno comprende e organizza gli elementi principali della comunicazione orale Intervenire

Dettagli

TRAGUARDI MINIMI DI COMPETENZA AL TERMINE DELLA SCUOLA D INFANZIA

TRAGUARDI MINIMI DI COMPETENZA AL TERMINE DELLA SCUOLA D INFANZIA TRAGUARDI MINIMI DI COMPETENZA AL TERMINE DELLA SCUOLA D INFANZIA COMPETENZE EDUCATIVE AMBITO INDICATORI COMPETENZE IDENTITÀ Conoscenza di sé Relazione con gli altri Rispetta il proprio ruolo. Esprime

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DI CLASSE SCUOLA PRIMARIA ANNO SCOLASTICO 2014/2015 CLASSE SECONDA

PROGRAMMAZIONE DI CLASSE SCUOLA PRIMARIA ANNO SCOLASTICO 2014/2015 CLASSE SECONDA PROGRAMMAZIONE DI CLASSE SCUOLA PRIMARIA ANNO SCOLASTICO 2014/2015 CLASSE SECONDA ITALIANO ASCOLTO E PARLATO partecipa a scambi comunicativi rispettando il turno e formulando messaggi chiari e pertinenti

Dettagli

CURRICOLO SCUOLA PRIMARIA

CURRICOLO SCUOLA PRIMARIA Plesso CESARE BATTISTI ARNATE Plesso ALESSANDRO MANZONI MADONNA IN CAMPAGNA CURRICOLO SCUOLA PRIMARIA CLASSE 4^ ITALIANO l allievo prende la parola negli scambi comunicativi dimostrando di aver colto l

Dettagli

Finalità (tratte dalle Indicazioni nazionali per il curricolo della scuola dell infanzia e del primo ciclo d istruzione)

Finalità (tratte dalle Indicazioni nazionali per il curricolo della scuola dell infanzia e del primo ciclo d istruzione) CURRICOLO DI MATEMATICA SCUOLA PRIMARIA Finalità (tratte dalle Indicazioni nazionali per il curricolo della scuola dell infanzia e del primo ciclo d istruzione) Le conoscenze matematiche contribuiscono

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE

PROGRAMMAZIONE ANNUALE PROGRAMMAZIONE ANNUALE CLASSE QUARTA AREA LINGUISTICO ARTISTICO - ESPRESSIVA a. Ascoltare e parlare 1. Cogliere l argomento principale dei discorsi altrui 2. Prestare attenzione a situazioni comunicative

Dettagli

Anno Scolastico 2014 2015 Classi I II III IV V

Anno Scolastico 2014 2015 Classi I II III IV V Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Istituto Comprensivo Stoppani Scuole primarie Cadorna e Stoppani Scuola secondaria di primo grado ad indirizzo musicale Don Milani Via Carroccio,

Dettagli

CRITERI DI VALUTAZIONE SCUOLA PRIMARIA SCUOLA PRIMARIA

CRITERI DI VALUTAZIONE SCUOLA PRIMARIA SCUOLA PRIMARIA CLASSI seconde CRITERI DI VALUTAZIONE SCUOLA PRIMARIA SCUOLA PRIMARIA LINGUA ITALIANA l alunno utilizza in maniera appropriata il codice linguistico per descrivere, narrare argomentare. si esprime in modo

Dettagli

POF 2015-2018 ALLEGATO 4 PROGRAMMAZIONE BIMESTRALE PRIMARIA

POF 2015-2018 ALLEGATO 4 PROGRAMMAZIONE BIMESTRALE PRIMARIA POF 2015-2018 ALLEGATO 4 PROGRAMMAZIONE BIMESTRALE PRIMARIA PROGRAMMAZIONE BIMESTRALE CLASSE PRIMA A.S. 2015-2016 SETTEMBRE-OTTOBRE- NOVEMBRE ITALIANO Ascolto e parlato - Ascolto e comprensione di semplici

Dettagli

ISTITUTO SCOLASTICO COMPRENSIVO DI ROBBIO - SCUOLA PRIMARIA CLASSE: PRIMA A.S

ISTITUTO SCOLASTICO COMPRENSIVO DI ROBBIO - SCUOLA PRIMARIA CLASSE: PRIMA A.S ISTITUTO SCOLASTICO COMPRENSIVO DI ROBBIO - SCUOLA PRIMARIA DISCIPLINA: ITALIANO partecipa a scambi linguistici con compagni ed insegnanti, attraverso messaggi semplici, chiari e pertinenti. Si esprime

Dettagli

SCUOLA ELEMENTARE VIA MASSAUA 5 PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE CLASSE QUINTA ANNO SCOLASTICO 2009-2010 LINGUA ITALIANA

SCUOLA ELEMENTARE VIA MASSAUA 5 PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE CLASSE QUINTA ANNO SCOLASTICO 2009-2010 LINGUA ITALIANA SCUOLA ELEMENTARE VIA MASSAUA 5 PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE CLASSE QUINTA ANNO SCOLASTICO 2009-2010 LINGUA ITALIANA 1. ASCOLTARE, COMPRENDERE E COMUNICARE ORALMENTE o Intervenire nelle conversazioni

Dettagli

Istituto Comprensivo I. Nievo di San Donà di Piave(VE) PROGRAMMAZIONE DIDATTICA -CLASSI PARALLELE- SCUOLA PRIMARIA CLASSI PRIME

Istituto Comprensivo I. Nievo di San Donà di Piave(VE) PROGRAMMAZIONE DIDATTICA -CLASSI PARALLELE- SCUOLA PRIMARIA CLASSI PRIME Istituto Comprensivo I. Nievo di San Donà di Piave(VE) PROGRAMMAZIONE DIDATTICA -CLASSI PARALLELE- SCUOLA PRIMARIA CLASSI PRIME A.S. 2014-2015 ITALIANO 1 - Ascoltare e parlare. Ascoltare, comprendere ed

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA GEOGRAFIA. Competenza: 1. Comunicazione efficace Indicatore: 1.1 Comprensione

SCUOLA PRIMARIA GEOGRAFIA. Competenza: 1. Comunicazione efficace Indicatore: 1.1 Comprensione SCUOLA PRIMARIA GEOGRAFIA Competenza: 1. Comunicazione efficace Indicatore: 1.1 Comprensione Descrittori Classe 1 Descrittori Classe 2 Descrittori Classe 3 Descrittori Classe 4 Descrittori Classe 5 1.1.1

Dettagli

Raccomandazione del Parlamento europeo 18/12/2006 CLASSE PRIMA COMPETENZE ABILITÀ CONOSCENZE. Operare con i numeri

Raccomandazione del Parlamento europeo 18/12/2006 CLASSE PRIMA COMPETENZE ABILITÀ CONOSCENZE. Operare con i numeri COMPETENZA CHIAVE MATEMATICA Fonte di legittimazione Raccomandazione del Parlamento europeo 18/12/2006 CLASSE PRIMA COMPETENZE ABILITÀ CONOSCENZE L alunno utilizza il calcolo scritto e mentale con i numeri

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA Programmazione annuale d istituto CLASSI SECONDE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO

SCUOLA PRIMARIA Programmazione annuale d istituto CLASSI SECONDE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO ISTITUTO COMPRENSIVO ING. CARLO STRADI MARANELLO ANNO SCOLASTICO 2015 / 2016 SCUOLA PRIMARIA Programmazione annuale d istituto CLASSI SECONDE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO LINGUA ITALIANA 1. Ascolto e parlato

Dettagli

LA CONOSCENZA DEL MONDO SCUOLA DELL INFANZIA. OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO 3 anni 4 anni 5 anni

LA CONOSCENZA DEL MONDO SCUOLA DELL INFANZIA. OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO 3 anni 4 anni 5 anni SCUOLA DELL INFANZIA INDICATORI LA CONOSCENZA DEL MONDO OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO 3 anni 4 anni 5 anni Riconoscere la quantità. Ordinare piccole quantità. Riconoscere la quantità. Operare e ordinare piccole

Dettagli

Apprendimenti minimi. Classe Prima

Apprendimenti minimi. Classe Prima Apprendimenti minimi Classe Prima Ascoltare semplici consegne e comandi ed adeguarvi il proprio comportamento Comprendere e riferire, attraverso domande-guida, i contenuti essenziali relativi a semplici

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA GEOGRAFIA. Competenza: 1. Comunicazione efficace Indicatore: 1.1 Comprensione

SCUOLA PRIMARIA GEOGRAFIA. Competenza: 1. Comunicazione efficace Indicatore: 1.1 Comprensione SCUOLA PRIMARIA GEOGRAFIA Competenza: 1. Comunicazione efficace Indicatore: 1.1 Comprensione Descrittori Classe 1 Descrittori Classe 2 Descrittori Classe 3 Descrittori Classe 4 Descrittori Classe 5 il

Dettagli

MUSICA. COMPETENZE CHIAVE: Comunicazione nella madrelingua, Consapevolezza ed espressione culturale, Imparare ad imparare

MUSICA. COMPETENZE CHIAVE: Comunicazione nella madrelingua, Consapevolezza ed espressione culturale, Imparare ad imparare MUSICA COMPETENZE CHIAVE: Comunicazione nella madrelingua, Consapevolezza ed espressione culturale, Imparare ad imparare Traguardi per lo sviluppo delle competenze L alunno : Osserva, esplora, descrive

Dettagli

CURRICOLO DISCIPLINARE DI ITALIANO ASCOLTO E PARLATO. Traguardi per lo sviluppo delle competenze. Obiettivi di apprendimento( conoscenze e

CURRICOLO DISCIPLINARE DI ITALIANO ASCOLTO E PARLATO. Traguardi per lo sviluppo delle competenze. Obiettivi di apprendimento( conoscenze e CURRICOLO DISCIPLINARE DI ITALIANO ASCOLTO E PARLATO Traguardi per lo sviluppo delle competenze 1.Partecipa a scambi comunicativi con compagni ed insegnanti, formulando messaggi chiari e pertinenti Obiettivi

Dettagli

Obiettivi di Apprendimento al termine della Classe 4^

Obiettivi di Apprendimento al termine della Classe 4^ ISTITUTO COMPRENSIVO di OPPEANO Via A. Moro, 12 tel. 045/7135458 telefax: 045/7135049 e-mail vric843009@istruzione.it - www.icoppeano.gov.it Nell ambito di una Visione Interdisciplinare, gli Insegnanti,

Dettagli

CURRICOLO di MATEMATICA Scuola Primaria

CURRICOLO di MATEMATICA Scuola Primaria CURRICOLO di MATEMATICA Scuola Primaria MATEMATICA CLASSE I Indicatori Competenze Contenuti e processi NUMERI Contare oggetti o eventi con la voce in senso progressivo e regressivo Riconoscere e utilizzare

Dettagli

Scuola Primaria Statale Falcone e Borsellino

Scuola Primaria Statale Falcone e Borsellino ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE DI LOVERE VIA DIONIGI CASTELLI, 2 - LOVERE Scuola Primaria Statale Falcone e Borsellino PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE Le programmazioni didattiche sono state stese in base

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO 3 VICENZA DIPARTIMENTO DI MATEMATICA SCIENZE - TECNOLOGIA CURRICOLO D MATEMATICA - SCUOLA PRIMARIA

ISTITUTO COMPRENSIVO 3 VICENZA DIPARTIMENTO DI MATEMATICA SCIENZE - TECNOLOGIA CURRICOLO D MATEMATICA - SCUOLA PRIMARIA ISTITUTO COMPRENSIVO 3 VICENZA DIPARTIMENTO DI MATEMATICA SCIENZE - TECNOLOGIA CURRICOLO D MATEMATICA - SCUOLA PRIMARIA Fine classe terza COMPETENZE CHIAVE EUROPEE Competenza matematicoscientifica COMPETENZE

Dettagli

CURRICULUM SCUOLA PRIMARIA MATEMATICA

CURRICULUM SCUOLA PRIMARIA MATEMATICA Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Istituto Comprensivo Giulio Bevilacqua Via Cardinale Giulio Bevilacqua n 8 25046 Cazzago San Martino (Bs) telefono 030 / 72.50.53 - fax 030 /

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA SCIENZE NATURALI E SPERIMENTALI. Competenza: 1. Comunicazione efficace Indicatore: 1.1 Comprensione

SCUOLA PRIMARIA SCIENZE NATURALI E SPERIMENTALI. Competenza: 1. Comunicazione efficace Indicatore: 1.1 Comprensione SCUOLA PRIMARIA SCIENZE NATURALI E SPERIMENTALI Competenza: 1. Comunicazione efficace Indicatore: 1.1 Comprensione Descrittori Classe 1 Descrittori Classe 2 Descrittori Classe 3 Descrittori Classe 4 Descrittori

Dettagli

OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO

OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO Partecipa a semplici scambi comunicativi con compagni e insegnanti rispettando il turno Ascolta e coglie il senso di semplici testi orali Legge e comprende semplici testi Scrive semplici testi legati all

Dettagli

INGLESE- CLASSE 1.a TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE DA SVILUPPARE AL TERMINE DELLA CLASSE PRIMA DELLA SCUOLA PRIMARIA

INGLESE- CLASSE 1.a TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE DA SVILUPPARE AL TERMINE DELLA CLASSE PRIMA DELLA SCUOLA PRIMARIA INGLESE- CLASSE 1.a TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE DA SVILUPPARE AL TERMINE DELLA CLASSE PRIMA DELLA SCUOLA PRIMARIA L alunno: Ascolta e comprende parole e semplici espressioni, istruzioni,

Dettagli

GRIGLIA PER L ACCERTAMENTO DEI PREREQUISITI SCUOLA PRIMARIA

GRIGLIA PER L ACCERTAMENTO DEI PREREQUISITI SCUOLA PRIMARIA GRIGLIA PER L ACCERTAMENTO DEI PREREQUISITI SCUOLA PRIMARIA Alunno CLASSI PRIME Valutazione Competenze trasversali Sì In parte NO Riconosce i colori fondamentali Riconosce le forme Riconosce le varie grandezze

Dettagli

CURRICOLO DI ITALIANO CLASSE PRIMA

CURRICOLO DI ITALIANO CLASSE PRIMA CURRICOLO DI ITALIANO CLASSE PRIMA TRAGUARDI DI COMPETENZA NUCLEI FONDANTI OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO Sa usare la comunicazione orale e scritta per collaborare e interagire positivamente con gli altri

Dettagli

Traguardi di competenza al termine scuola primaria classe quarta

Traguardi di competenza al termine scuola primaria classe quarta Traguardi di competenza al termine scuola primaria classe quarta Area dei linguaggi: ITALIANO o L alunno partecipa a scambi comunicativi con compagni e docenti (conversazione, discussione), attraverso

Dettagli

QUARTO BIMESTRE ITALIANO APRILE MAGGIO GIUGNO DISCIPLINA TRAGUARDI OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO

QUARTO BIMESTRE ITALIANO APRILE MAGGIO GIUGNO DISCIPLINA TRAGUARDI OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO 1 QUARTO BIMESTRE ITALIANO ITALIANO ASCOLTARE E PARLARE 1. Ascoltare e interviene con chiarezza espositiva nel dialogo e nella conversazione 2. Ascoltare con attenzione testi di vario tipo e dimostrare

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA I.C. di CRESPELLANO PROGRAMMAZIONE ANNUALE MATEMATICA

SCUOLA PRIMARIA I.C. di CRESPELLANO PROGRAMMAZIONE ANNUALE MATEMATICA SCUOLA PRIMARIA I.C. di CRESPELLANO PROGRAMMAZIONE ANNUALE MATEMATICA ANNO SCOLASTICO 2013/2014 INSEGNANTI Gabellone, Silvagni,Damiano TRAGUARDI DELLE COMPETENZE AL TERMINE della CLASSE QUARTA Sviluppa

Dettagli

Scuola Primaria Rilevazione delle competenze classe PRIMA

Scuola Primaria Rilevazione delle competenze classe PRIMA Scuola Primaria Rilevazione delle competenze classe PRIMA ITALIANO Voto Descrittori Formula scambi comunicativi con compagni e docenti attraverso messaggi semplici e pertinenti. Esprime in modo chiaro

Dettagli

CURRICOLO DI MATEMATICA CLASSE PRIMA

CURRICOLO DI MATEMATICA CLASSE PRIMA CURRICOLO DI MATEMATICA CLASSE PRIMA TRAGUARDI DI COMPETENZA NUCLEI FONDANTI OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO CONOSCITIVA IL NUMERO CARATTERISTICHE Quantità entro il numero 20 Cardinalità Posizionalità RELAZIONI

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI LINGUA ITALIANA - SCUOLA PRIMARIA IST. COMP. DON MILANI CERNUSCO S/N -

PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI LINGUA ITALIANA - SCUOLA PRIMARIA IST. COMP. DON MILANI CERNUSCO S/N - PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI LINGUA ITALIANA - SCUOLA PRIMARIA IST. COMP. DON MILANI CERNUSCO S/N - LINGUA ITALIANA: PROGRAMMAZIONE CLASSE PRIMA 1 ASCOLTARE, COMPRENDERE, 1.1 Prendere la parola negli scambi

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA Anno Scolastico 2014/2015 CURRICOLO DI MATEMATICA OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO AL TERMINE DELLA CLASSE TERZA DELLA SCUOLA PRIMARIA

SCUOLA PRIMARIA Anno Scolastico 2014/2015 CURRICOLO DI MATEMATICA OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO AL TERMINE DELLA CLASSE TERZA DELLA SCUOLA PRIMARIA Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Istituto Comprensivo Statale di Calolziocorte Via F. Nullo,6 23801 CALOLZIOCORTE (LC) e.mail: lcic823002@istruzione.it - Tel: 0341/642405/630636

Dettagli

SCHEMA PROGETTAZIONE AREE DI COMPETENZA

SCHEMA PROGETTAZIONE AREE DI COMPETENZA 1 Logicomatematicoscientifica Logiche Matematiche Classificare, ornare e porre in relazione -Sa classificare trovando somiglianze e fferenze -Sa formare insiemi in base ad una o più proprietà comune ai

Dettagli

CURRICOLO QUINQUENNALE SCUOLA PRIMARIA

CURRICOLO QUINQUENNALE SCUOLA PRIMARIA CURRICOLO QUINQUENNALE SCUOLA PRIMARIA Traguardi di sviluppo e obiettivi di apprendimento per la classe QUARTA desunti dalle Indicazioni per il Curricolo Disciplina OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO Italiano

Dettagli

TRAGUARDI DI SVILUPPO DELLE COMPETENZE (SCUOLA PRIMARIA) CONNESSI CON LE COMPETENZE SOCIALI E CIVICHE (IN ROSSO) ITALIANO

TRAGUARDI DI SVILUPPO DELLE COMPETENZE (SCUOLA PRIMARIA) CONNESSI CON LE COMPETENZE SOCIALI E CIVICHE (IN ROSSO) ITALIANO TRAGUARDI DI SVILUPPO DELLE COMPETENZE (SCUOLA PRIMARIA) CONNESSI CON LE COMPETENZE SOCIALI E CIVICHE (IN ROSSO) ITALIANO 1. L'allievo partecipa a scambi comunicativi (conversazione, discussione di classe

Dettagli

PROGRAMMAZIONE CURRICOLARE SCUOLA DELL INFANZIA ANNO SCOLASTICO 2014/2015 OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO 3, 4, 5 ANNI

PROGRAMMAZIONE CURRICOLARE SCUOLA DELL INFANZIA ANNO SCOLASTICO 2014/2015 OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO 3, 4, 5 ANNI PROGRAMMAZIONE CURRICOLARE SCUOLA DELL INFANZIA ANNO SCOLASTICO 2014/2015 OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO 3, 4, 5 ANNI 3 anni IL SÉ E L ALTRO Supera il distacco dalla famiglia Prende coscienza di sé Sviluppa

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA: MATEMATICA

SCUOLA PRIMARIA: MATEMATICA SCUOLA PRIMARIA: MATEMATICA Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria L'alunno si muove con sicurezza nel calcolo scritto e mentale con i numeri naturali e sa valutare

Dettagli

MATEMATICA. Classe I Classe II Classe III Classe IV Classe V Traguardo 1

MATEMATICA. Classe I Classe II Classe III Classe IV Classe V Traguardo 1 MATEMATICA COMPETENZE Dimostra conoscenze matematiche che gli consentono di analizzare dati e fatti della realtà e di verificare l'attendibilità delle analisi quantitative e statistiche proposte da altri.

Dettagli

PROGETTAZIONE ANNUALE DI MATEMATICA - Cl.3^ COMPETENZE SPECIFICHE DELLA DISCIPLINA

PROGETTAZIONE ANNUALE DI MATEMATICA - Cl.3^ COMPETENZE SPECIFICHE DELLA DISCIPLINA PROGETTAZIONE ANNUALE DI MATEMATICA - Cl.3^ COMPETENZE SPECIFICHE DELLA DISCIPLINA CLASSI 1^-2^-3^-4^-5^ 1-L alunno si muove con sicurezza nel calcolo scritto e mentale con i numeri naturali. 2-Riconosce

Dettagli

Istituto Comprensivo Perugia 9 Anno scolastico 2014/2015 Programmazione delle attività educativo didattiche MATEMATICA

Istituto Comprensivo Perugia 9 Anno scolastico 2014/2015 Programmazione delle attività educativo didattiche MATEMATICA Istituto Comprensivo Perugia 9 Anno scolastico 2014/2015 Programmazione delle attività educativo didattiche MATEMATICA CLASSE:PRIMA DISCIPLINA: MATEMATICA AMBITO OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO/ABILITÀ CONOSCENZE

Dettagli

I numeri almeno entro il venti.

I numeri almeno entro il venti. MATEMATICA CLASSE PRIMA Nucleo: IL NUMERO Competenza: L alunno si muove nel calcolo scritto e mentale con i numeri e usa le operazioni aritmetiche in modo opportuno entro il 20. 1.1 Contare associando

Dettagli

educazione agli usi creativi della lingua riflessione su di essa controllo progressivo dei linguaggi in ambito disciplinare

educazione agli usi creativi della lingua riflessione su di essa controllo progressivo dei linguaggi in ambito disciplinare INTRODUZIONE Lo sviluppo di competenze linguistiche ampie e sicure è condizione indispensabile per la crescita della persona e per l'esercizio pieno della cittadinanza, per l'accesso critico a tutti gli

Dettagli

PIANO EDUCATIVO E DIDATTICO DI ISTITUTO

PIANO EDUCATIVO E DIDATTICO DI ISTITUTO Allegato 8 PIANO EDUCATIVO E DIDATTICO DI ISTITUTO Scuola Primaria PERCORSI FORMATIVI E CRITERI DI VALUTAZIONE Il Piano Educativo e Didattico d Istituto (P.E.D.) è la programmazione dei percorsi formativi

Dettagli

LEGGERE E COMPRENDERE DIVERSI TIPI DI TESTO

LEGGERE E COMPRENDERE DIVERSI TIPI DI TESTO ISTITUTO COMPRENSIVO DI CASTELLUCCHIO SCUOLA PRIMARIA DI GABBIANA Classe prima Discipline coinvolte: italiano,storia,geografia,educazione all immagine,educazione al suono e alla musica,informatica. INSEGNANTE:Milena

Dettagli

PROGETTO CONSOLIDAMENTO E POTENZIAMENTO

PROGETTO CONSOLIDAMENTO E POTENZIAMENTO PROGETTO CONSOLIDAMENTO E POTENZIAMENTO Per l organizzazione e le modalità attuative del progetto nelle varie realtà dell Istituto si fa riferimento alle programmazioni educative dei vari plessi della

Dettagli

Curricolo scuola primaria: AREA LOGICO MATEMATICA

Curricolo scuola primaria: AREA LOGICO MATEMATICA Curricolo scuola primaria: AREA LOGICO MATEMATICA COMPETENZE CONOSCENZE ABILITA CLASSE I - Leggere e scrivere i numeri, ordinarli e usarli per contare in senso progressivo e regressivo. - Effettuare calcoli

Dettagli

Standard per la determinazione delle competenze Classe2^ - Scuola Primaria

Standard per la determinazione delle competenze Classe2^ - Scuola Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO SCUOLA INFANZIA-PRIMARIA-SECONDARIA DI I GRADO Via Leopardi 002 Certaldo (Firenze) - tel. 011223-0112 - 0131 - fax. 0131 E-mail:FIIC200@istruzione.it - sito web: www.ic-certaldo.it

Dettagli

MATEMATICA. UNITA DI APPRENDIMENTO 1 Numeri. Obiettivi specifici di apprendimento

MATEMATICA. UNITA DI APPRENDIMENTO 1 Numeri. Obiettivi specifici di apprendimento UNITA DI 1 Numeri. MATEMATICA Conoscenze: Rappresentazione dei numeri in base dieci, entro il 100: il valore posizionale delle cifre. Le quattro operazioni tra numeri naturali entro il 100. Il significato

Dettagli

PROGETTAZIONE ANNUALE

PROGETTAZIONE ANNUALE ISTITUTO COMPRENSIVO MAZZINI-MODUGNO VIA G. SUPPA, 7 70125 BARI PROGETTAZIONE ANNUALE SCUOLA PRIMARIA CLASSI V A.S. 2014-2015 ITALIANO A. Ascolto e parlato A1. Interagire in modo collaborativo in una conversazione,

Dettagli

CORSO DI ITALIANO CLASSE PRIMA

CORSO DI ITALIANO CLASSE PRIMA CORSO DI ITALIANO CLASSE PRIMA UdA n.1 - LEGGERE, COMPRENDERE E INTERPRETARE TESTI 1. Comprendere e analizzare narrativi, descrittivi, espositivi e poetici 2. Riconoscere e classificare diversi tipi di

Dettagli

PROGRAMMAZIONE CLASSE TERZA: LINGUA ITALIANA, MATEMATICA, INGLESE TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE

PROGRAMMAZIONE CLASSE TERZA: LINGUA ITALIANA, MATEMATICA, INGLESE TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE PROGRAMMAZIONE CLASSE TERZA: LINGUA ITALIANA, MATEMATICA, INGLESE TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE OBIETTTIVI DI APPRENDIMENTO CLASSE TERZA ABILITÀ 1. L allievo partecipa a scambi comunicativi

Dettagli

AMBITO STORICO GEOGRAFICO

AMBITO STORICO GEOGRAFICO AMBITO STORICO GEOGRAFICO USO DEI DOCUMENTI l'alunno è in grado di conoscere elementi significativi del passato del suo ambiente di vita acquisire il concetto di fonte storica; individuare i diversi tipi

Dettagli

Programmazione annuale 2010-2011 Scuola dell infanzia di Coniolo. LA CONOSCENZA DEL MONDO (Ordine, misura, spazio, tempo, natura)

Programmazione annuale 2010-2011 Scuola dell infanzia di Coniolo. LA CONOSCENZA DEL MONDO (Ordine, misura, spazio, tempo, natura) Programmazione annuale 2010-2011 Scuola dell infanzia di Coniolo LA CONOSCENZA DEL MONDO (Ordine, misura, spazio, tempo, natura) Raggruppare e ordinare Confrontare e valutare quantità Utilizzare semplici

Dettagli

PERCORSO FORMATIVO CLASSI PRIME

PERCORSO FORMATIVO CLASSI PRIME ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE TARRA BUSTO GAROLFO Via Correggio 80,- 20020 PERCORSO FORMATIVO CLASSI PRIME SCUOLA PRIMARIA SCUOLE TARRA, MENTASTI, FERRAZZI-COVA A.S. 2014-2015 1 LINGUA ITALIANA 1. ASCOLTO

Dettagli

CURRICOLO PER COMPETENZE SCUOLA PRIMARIA Direzione Didattica Statale San Giovanni TERNI. OBIETTIVI di apprendimento (al termine della classe quinta)

CURRICOLO PER COMPETENZE SCUOLA PRIMARIA Direzione Didattica Statale San Giovanni TERNI. OBIETTIVI di apprendimento (al termine della classe quinta) CURRICOLO PER SCUOLA PRIMARIA Direzione Didattica Statale San Giovanni TERNI 1. IMPARARE AD IMPARARE 1. Sperimenta una pluralità di esperienze, gestisce diverse possibilità espressive e sviluppa abilità

Dettagli

CURRICOLO QUINQUENNALE SCUOLA PRIMARIA

CURRICOLO QUINQUENNALE SCUOLA PRIMARIA CURRICOLO QUINQUENNALE SCUOLA PRIMARIA Traguardi di sviluppo e obiettivi di apprendimento per la classe TERZA desunti dalle Indicazioni per il Curricolo Disciplina OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO Italiano L

Dettagli

ITALIANO CLASSE SECONDA

ITALIANO CLASSE SECONDA ITALIANO CLASSE SECONDA 1. Ascoltare e comprendere un testo; organizzare il parlato in modo spontaneo o guidato. 2. Leggere, comprendere ed interpretare testi scritti di vario tipo. 3. Produrre testi (

Dettagli

ITALIANO TRAGUARDI SCUOLA PRIMARIA

ITALIANO TRAGUARDI SCUOLA PRIMARIA ALLE DISCIPLINE DELLA E SECONDARIA DISCORSI E PAROLE ITALIANO - Sa usare la corretta pronuncia dei principali fonemi - Sa denominare correttamente gli oggetti di uso comune - Memorizza ed utilizza correttamente

Dettagli

CURRICOLO CLASSI I II III IV - V SCUOLE PRIMARIE IC PORTO MANTOVANO

CURRICOLO CLASSI I II III IV - V SCUOLE PRIMARIE IC PORTO MANTOVANO ISTITUTO COMPRENSIVO di PORTO MANTOVANO (MN) Via Monteverdi 46047 PORTO MANTOVANO (MN) tel. 0376 398 781 e-mail: mnic813002@istruzione.it e-mail certificata: mnic813002@pec.istruzione.it sito internet:

Dettagli

Progettazione Classe Prima. Area matematico-scientifica. Matematica Processi cognitivi attivati al termine della classe prima della Scuola Primaria

Progettazione Classe Prima. Area matematico-scientifica. Matematica Processi cognitivi attivati al termine della classe prima della Scuola Primaria Progettazione Classe Prima Processi cognitivi attivati al termine della classe prima della Scuola Primaria Contare oggetti o eventi con la voce e mentalmente, in senso progressivo e regressivo. Leggere

Dettagli

MATEMATICA COMPETENZE CHIAVE:

MATEMATICA COMPETENZE CHIAVE: MATEMATICA COMPETENZE CHIAVE: Competenza matematica, Comunicazione nella madrelingua, Imparare ad imparare, Competenze sociali e civiche, Spirito d iniziativa e imprenditorialità. Traguardi per lo sviluppo

Dettagli