Descrizione dell attuale configurazione dei sistemi Informativi/Informatici e Linee

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Descrizione dell attuale configurazione dei sistemi Informativi/Informatici e Linee"

Transcript

1 ALLEGATO H: Descrizione dell attuale configurazione dei sistemi Informativi/Informatici e Linee Guida per la redazione del Progetto Infrastruttura di rete DESCRIZIONE DELL ATTUALE CONFIGURAZIONE DEI SISTEMI INFORMATIVI/INFORMATICI L Azienda Sanitaria Locale di Novara dispone di una rete geografica fonia-dati privata e non accessibile dall esterno se non con collegamenti dedicati. La tipologia di connettività adottata è la fibra ottica per le sedi primarie (100 Mb di banda garantita) e la rete MPLS per quelle minori (8 Mb/4 MB garantiti). Tutte le apparecchiature di comunicazione e di gestione primaria (Router) sono ridondate sia come apparecchiature che come collegamenti Si riporta di seguito la tipologia dei collegamenti della rete WAN per ciascuna sede. Le sedi evidenziate sono quelle ospedaliere: SEDE ASL NO Connettività Banda d'accesso (Link primario) Banda garantita (Link primario) Banda d'accesso (Link secondario) Banda garantita (Link secondario) Novara, Via dei Mille n. 2 fibra 100 Mbps 100 Mbps 100 Mbps 100 Mbps Novara, Viale Roma n. 7 fibra 100 Mbps 100 Mbps 100 Mbps 100 Mbps Novara, Via Casorati n. 68 rame 8 Mbps 4 Mbps 2 Mbps 1 Mbps Novara, Via F.lli di Dio n. 7 rame 8 Mbps 4 Mbps 2 Mbps 1 Mbps Biandrate, Via Greppi n. 9 rame 8 Mbps 4 Mbps 2 Mbps 1 Mbps Carpignano Sesia, Via Cavour n. 2 rame 8 Mbps 4 Mbps 2 Mbps 1 Mbps Vespolate Via Tonale n. 16 rame 8 Mbps 4 Mbps 2 Mbps 1 Mbps Borgomanero Viale Zoppis 10 fibra 100 Mbps 100 Mbps 100 Mbps 100 Mbps Borgomanero Via Fornari n. 8 rame 8 Mbps 4 Mbps 2 Mbps 1 Mbps Ghemme, Via Castello n. 7 rame 8 Mbps 4 Mbps 2 Mbps 1 Mbps Arona, Via San Carlo n. 11 fibra 100 Mbps 100 Mbps 100 Mbps 100 Mbps Arona Viale Berrini n. 2 (ex Nicotera) fibra 100 Mbps 100 Mbps 100 Mbps 100 Mbps Castelletto Ticino, Via Caduti della Libertà n. 20 rame 8 Mbps 4 Mbps 2 Mbps 1 Mbps Oleggio, Via Gramsci n. 33 fibra 100 Mbps 100 Mbps 100 Mbps 100 Mbps Galliate, Via Varzi n. 21 fibra 100 Mbps 100 Mbps 100 Mbps 100 Mbps Trecate, Via Rugiada n. 20 fibra 100 Mbps 100 Mbps 100 Mbps 100 Mbps Cameri, Via Novara n. 45 rame 8 Mbps 4 Mbps 2 Mbps 1 Mbps Cameri, SP4 Km Località Aeroporto rame 8 Mbps 4 Mbps 2 Mbps 1 Mbps Lo standard di rete utilizzato è il FastEthernet, con protocollo TCP/IP. La rete dati LAN è presente su tutte le sedi ASL ed in particolare presso tutti i reparti ospedalieri nei Presidi di Borgomanero ed Arona. Il cablaggio passivo, di tipo strutturato, è in categoria 5E e categoria 6. Gli apparati attivi delle reti LAN presenti sui due presidi ospedalieri si basano su apparati switch Nortel Modello T PWR.

2 Il DEA presso il presidio ospedaliero di Borgomanero è dotato, oltre alla normale rete cablata, anche di una rete Wireless basata su tecnologia CISCO (controller AIR-WLC e AP 1242 AG). Nel corso del primo semestre del anno 2011 verrà completata l attivazione della rete Wireless anche nei reparti ubicati nel monoblocco centrale e reparto UTIC, tale rete utilizza apparecchiature Nortel (WLAN Nortel Security Switch 2382 e Access Point Nortel 2330). Le reti wireless sono conformi agli standard di trasmissione IEEE a/b/g, permettendo connessioni sicure in termini di autenticazione degli utenti e di encryption dei dati. L ASL possiede un Dominio conforme allo standard delle reti Microsoft Active Directory basato su Domain Controller (DC) Windows 2000 Server. E stata richiesta alla Direzione la migrazione a Windows 2008 Server. Infrastruttura hardware e software di base I sistemi centrali dell ASL NO sono posti presso la sala macchine del Ced del P.O. di Borgomanero. L infrastruttura è basata su tecnologia Blade Center di IBM con storage IBM, virtualizzazione (VMware) e backup centralizzato (CA Arcserve R12.5). L'attuale infrastruttura del Blade center IBM è la seguente: 2 Lame IBM Blade Center HS20 con 4GB di RAM cadauno (Application server TrakCare) 2 Lame IBM Blade Center HS21xm in cluster per ambiente VMware con 40 GB dì RAM cadauna (vari applicativi sanitari) 2 Lame IBM Blade Center HS22 biprocessore con 20 Gb RAM (TrakCare) 3 Lame IBM Blade Center HS20 con 3 GB RAM cadauno (CITRIX Metaframe) Due server P5 UNIX AIX, in cluster asincrono, fungono da database server Oracle (ver. 9.2) per gli applicativi amministrativi e sanitari (CUP, Anatomia Patologica, Vaccinazioni). L infrastruttura storage è costituita da apparecchiature IBM DS4300 e relative espansioni e da IBM DS3400 con hard disk SATA. Standard adottati dall'azienda Server Microsoft Windows 2000/2003/2008 Server Linux Red Hat Server UNIX AIX RDBMS Oracle 9.2/SQL Server Citrix Metaframe Presentation Server 3.0 Microsoft Office/Open Office come strumenti di produttività personale Personal Computer su piattaforma Windows 2000/XP Pro Browser standard Microsoft Internet Explorer 6/7 Applicativi Il Sistema Informativo Ospedaliero dell ASL di Novara utilizzato presso i Presidi Ospedalieri di Borgomanero ed Arona si basa sulla piattaforma InterSystems TrakCare. Si tratta di un sistema informativo sanitario integrato (EPR Electronic Patient Record), in tecnologia Web che comprende moduli gestionali e clinici tra di loro integrati che possono essere interfacciati in modo semplice e trasparente ai sistemi già esistenti o con altre applicazioni.

3 Presso l ASL sono attivi i seguenti moduli: gestione DEA/PS, degenza, movimento reparti, SDO, liste d attesa, dipartimentale Laboratorio, richieste a laboratorio da reparti e da servizi territoriali. Nell area territorio sono inoltre sviluppati sulla piattaforma la gestione assistiti, scelta/revoca, medicina legale e sportiva, protesica. Il sistema è utilizzato da un numero elevato di operatori sanitari (al risultavano accreditati 800 utenti). La versione dell'applicativo utilizzata presso l'asl NO è la T69 (upgrade effettuato nel maggio 2010) ed è costantemente tenuta aggiornata con eventuali installazioni di patches. Il Browser in uso è Internet Explorer 7. Tra i dipartimentali gestiti presso l'asl NO, c'è il Laboratorio Analisi, gestito con l'applicativo Labtrak, il cui codice nativo è scritto per essere integrabile con TrakCare dal momento che la piattaforma di database su cui lavorano è la stessa. La piattaforma DB è InterSystems Ensemble. La versione attualmente utilizzata presso l'asl NO è Ensemble sul server di produzione (S.O. W 2003 Standard Edition, SP2), e Ensemble sul server delle Integrazioni (S.O. W2008 R2 Enterprise). Gli sviluppi applicativi, l assistenza e manutenzione al sistema sono gestiti da C.I.C. s.c.r.l. di Ivrea. Gli applicativi di gestione magazzino e richieste da reparto sono moduli della soluzione applicativa di area amministrativa sviluppata dalla ditta E.I.D. s.r.l. Si tratta di software integrati e sviluppati su database Oracle in architettura Client-Server, con interfaccia grafica in ambiente Windows e possibilità di uso di strumenti standard di office automation.. I due ambiti applicativi descritti non hanno alcuna integrazione tra di loro. Per chiarezza si elencano i principali applicativi in uso presso le Strutture ospedaliere dell ASL. Applicativo Ambito Fornitore TrakCare Area Ospedale: DEA/PS, accettazione, movimenti reparto, SDO, richieste consulenze DEA, richieste laboratorio da reparto, liste d'attesa, cartella ambulatoriale RRF CIC Area Territorio: Anagrafe centrale,scelta e revoca, punti prelievo, medicina legale, sportiva, protesica LabTrak Gestione laboratorio analisi CIC MedRis Gestione Radiologia Exprivia S.p.A. WINSAP Gestione Anatomia Patologica Engineering Emodata2000/Winlab Gestione Immuno-trasfusionale TESI S.p.A. Gepadial 2000 Gestione Dialisi EDP LaTraccia Endobase III Gestione endoscopia con integrazione strumentazione OLYMPUS OK-DH Cartella clinica oncologica DataShop SGP Centro Unico Prenotazioni (CUP) Engineering Farmaci in dimissione Richiesta farmaci con gestione file F EID S.r.l. CITO SIFO Preparazione Oncologiche IDEA Software Srl SIFRAMIX Gestione Sacche Parenterali Fresenius

4 LINEE GUIDA PER LA REDAZIONE DEL PROGETTO PREMESSA La redazione del progetto deve garantire il rispetto delle LINEE GUIDA GENERALI PER LO SVILUPPO E L EVOLUZIONE DEI SISTEMI INFORMATIVI DELLE AZIENDE SANITARIE (Regione Piemonte, DGR n del ). Nell architettura di riferimento gli utenti interni all ASR interagiscono con il sistema informativo in un contesto intra-aziendale, caratterizzato da una intranet e da un insieme di servizi informatici che operano nell ambito di un ben definito confine di competenza istituzionale sul dato e di responsabilità sulla sicurezza. Il paradigma di riferimento per il disegno del Sistema Informativo nel suo complesso è l architettura a servizi (SOA - Service Oriented Architecture). L utilizzo degli standard legati ai Web Services per l integrazione tra i componenti e tra le applicazioni permette la compatibilità con gli standard che si stanno affermando per i modelli di interoperabilità tra i sistemi sanitari come ad esempio HL7. Le componenti principali del Sistema Informativo posto come obiettivo dalle linee guida sono così definite: Autenticazione: sistema centralizzato all interno dell ASR in grado di accertare l identità degli attori che operano nell ambito del Sistema Informativo dell ASR; Autorizzazione: sistema centralizzato all interno dell ASR in grado di garantire che solo gli aventi diritto possano utilizzare una risorsa disponibile nel sistema; Firma digitale: componente per la firma digitale a valore legale dei documenti prodotti dai sistemi applicativi. Tale componente viene richiamata dalle applicazioni che producono documenti digitali oppure viene integrata (embedded) direttamente in essi; Anagrafi: sistema all interno dell ASR in grado di gestire i dati di riferimento (dati non transazionali) utilizzati all'interno dell'asr evitando di frammentarli e/o replicarli nei diversi applicativi; Applicazioni gestionali e amministrative: applicazioni di tipo gestionale ed amministrativo integrate nel disegno architetturale complessivo; Applicazioni cliniche: applicazioni di tipo clinico e sanitario (che possono essere collegateo meno a Strumentazioni cliniche) integrate nel disegno architetturale complessivo; Strumentazioni cliniche: strumentazioni utilizzate nei diversi ambiti di specialità medica; Portale: piattaforma che consente di costruire un punto di ingresso univoco all insieme di servizi applicativi fruibili in ambito Intranet o Internet; Servizi decisionali: sistemi di datawarehouse che consentono di raccogliere ed analizzare informazioni allo scopo di supportare le decisioni in un'ottica di controllo direzionale e maggiore reattività nelle azioni; BPM: piattaforma a supporto dell'esecuzione dei processi sanitari ed amministrativi dell'asr (processi automatici e con interazione umana); Repository documentale: piattaforma di gestione documentale in grado di fornire soluzioni per la gestione dei documenti clinici ed amministrativi dell'asr, mettendo a disposizione gli strumenti necessari per garantire l imputabilità, l integrità e la non modificabilità dei documenti; Servizi infrastrutturali: servizi trasversali in grado di fornire funzionalità di base come ad esempio, logging, tracking, etc; Gateway applicativo: punto unico di accesso del Dominio dell ASR alla Extranet della Sanità; Middleware di Integrazione: strumento che agisce da intermediario tra le diverse applicazioni, consentendo di realizzare un disaccoppiamento fisico e logico tra i sistemi. Costituiscono inoltre necessario riferimento la normativa in vigore sul trattamento dei dati personali (Decreto

5 Legislativo n.196 del 30 giugno 2003 Codice in materia di protezione dei dati personali e s.m.i.) e sulla firma digitale (D.P.C.M. 30 marzo 2009 Regole tecniche in materia di generazione, apposizione e verifica delle firme digitali e validazione temporale dei documenti informatici e relative deliberazioni CNIPA e determinazioni DigitPA). Devono inoltre essere garantiti i seguenti requisiti: Per gli applicativi: o la logica di memorizzazione dei dati utilizzata dalle procedure applicative deve consentire di mantenere e recuperare le informazioni cliniche a tempo indeterminato; o le integrazioni devono consentire l utilizzo della piattaforma di integrazione già in uso (Ensemble ). Per le integrazioni con i moduli applicativi di area amministrativa, che non sono in grado di esporre/utilizzare nativamente i WS, sarà consentito l utilizzo di soluzioni ad hoc (ad esempio: API proprietarie, accesso diretto al DB, ecc ) che dovranno essere concordate con l ASL e con il fornitore del software da integrare. o i tempi di risposta nelle normali condizioni di utilizzo non devono essere percepiti dall operatore come significativi; in generale le interrogazioni non devono comportare un attesa superiore a 2 s. Per la componente hardware della parte informatica: o espansione dell infrastruttura attuale con adeguata configurazione di tutte le componenti necessarie (application server, dbserver, sistema di backup) al fine di garantire un ambiente ad alta affidabilità ed la creazione di un archivio storico di tutte le informazioni gestite (10 anni in linea). Per la rete informatica: o premesso che questa raggiunge tutti i reparti, dovrà essere offerto il suo upgrade a rete di tipo Wireless.; per garantire servizi di mobilità all utenza viene richiesta l implementazione di un infrastruttura Wireless LAN che dovrà collegarsi alla rete LAN sopra descritta. Oltre a quanto sopra specificato, il complessivo sistema informativo ed informatico proposto deve prevedere almeno: o espansibilità per quanto riguarda l infrastruttura della rete wireless ; o integrazione di quanto offerto a livello applicativo; o sistemi sicuri per l identificazione del paziente; o sistemi sicuri per la conservazione dei dati e per la garanzia della riservatezza delle informazioni; o portabilità fino al letto del paziente attraverso opportuni dispositivi hardware integrati nel sistema; o tracciabilità di ogni operazione svolta; o aggiornamento periodico delle banche dati utilizzate. Le linee guida sopra descritte devono trovare applicazione nell implementazione del sistema informativo oggetto del presente Capitolato. ARCHITETTURA TECNOLOGICA RICHIESTA E' richiesto al concorrente aggiudicatario un applicativo strutturato secondo un modello multi-tier dove sono previsti almeno tre livelli logico-funzionali come riportato in figura

6 Questo approccio consente di attribuire chiaramente i ruoli e le responsabilità delle componenti: livello dei dati : vero e proprio database contenente i dati su cui si appoggia la logica di business e quindi l applicazione; livello di servizi applicativi e business logic : realizza le funzionalità applicative ed implementa le interfacce che devono essere esposte per l integrazione con altre applicazioni; livello di Presentazione : realizza il front-end dell applicativo verso l utente finale ed interagisce esclusivamente con il livello di Servizi L'architettura preferita è di tipo web con separazione delle varie componenti applicative a livello server ed utilizzabile con browser standard (Internet Explorer 7). In caso di interfaccia client/server è prevista la pubblicazione su server Citrix MetaFrame (si ricorda che, previa autorizzazione dell ASL di Novara e nel rispetto delle disposizioni di sicurezza, l applicativo dovrà essere raggiungibile dalle RSA e/o altre entità esterne attraverso la rete pubblica). La ditta dovrà dettagliare i requisiti di hardware e di software di base necessari per la stazione di lavoro di reparto e dell infrastruttura in generale. Si precisa che l utilizzo dell applicativo non deve richiedere privilegi particolari dell utente: deve essere assolutamente sufficiente l appartenenza al gruppo standard domain user aziendale. Non sono accettate soluzioni in cui siano richiesti privilegi utente standard. Sistema di Autenticazione, Autorizzazione e Sicurezza. A pena di esclusione il sistema proposto deve rispettare tutte le norme e regolamenti vigenti in materia di privacy e di trattamento dei dati sensibili. L'aspetto legato alla sicurezza ed al controllo del sistema è di primaria importanza; gli operatori dei vari applicativi dovranno avere codici personali di accesso alle funzionalità ed ai dati a loro riservati, in relazione alle competenze ed al ruolo ed in ottemperanza a quanto stabilito dalla normativa vigente. Il sistema deve prevedere e gestire diversi livelli di utenza e controllo, per soddisfare in modo semplice e robusto i vincoli di sicurezza e riservatezza di accesso alle informazioni. È auspicabile la presenza di una gerarchia di livelli di profili abilitativi, in modo da rendere semplice ed immediato l'inserimento, o la modifica di un utente, mediante l'associazione a profili abilitativi diversi e per applicativi diversi. Modifiche apportate ad un livello devono propagarsi in modo trasparente ai livelli inferiori. L'amministratore del sistema deve disporre di uno strumento molto semplice al fine di configurare, gestire, creare e modificare profili abilitativi. L'accesso dovrà poter essere discriminato nei confronti delle varie tipologie di utenti, in base a diversi profili di autorizzazione con abilitazioni diversificate sia per quanto riguarda l ambito dei dati da poter visualizzare (es. solo le richieste del proprio reparto oppure anche tutti i precedenti relativi a pazienti ricoverati nel reparto), sia

7 per quanto riguarda le operazioni consentite sui dati stessi. Inoltre il sistema deve rispondere a quanto stabilito nell allegato B (disciplinare Tecnico in materia di misure minime di sicurezza) del Dlgs. 196/2003 in materia di cifratura e separazione dei dati. Deve essere presente la funzionalità di monitoraggio delle attività svolte dagli utenti: informazioni relative agli accessi riusciti ed ai tentativi falliti, informazioni relative alle modifiche (update/insert/delete) effettuate dall utente nel suo normale utilizzo del software applicativo. Per garantire la protezione nei confronti di accesso fraudolento o anche solo accidentale da parte di persone non autorizzate deve essere assicurata una completa rintracciabilità del referto/dato e dell iter che lo ha prodotto per potere risalire agli operatori che lo hanno generato /modificato. Il sistema proposto dovrà essere integrato con i meccanismi di Autenticazione del Dominio Microsoft Active Directory. Tale meccanismo consente la definizione unica del codice d identificazione personale e della parola chiave dell utente, a livello di archivio centralizzato. Il medesimo codice è utilizzato dall utente per accedere ai diversi software applicativi a cui risulta autorizzato. Il software applicativo deve ereditare le credenziali dell utente che si è autenticato all accesso della postazione e quindi non richiedere le informazioni necessarie per l autenticazione. Tale funzionalità dovrà essere configurabile/escludibile in funzione dell utente del modulo applicativo. L integrazione con i meccanismi di autenticazione di Dominio Microsoft consente l attribuzione di un unico codice d identificazione personale, con relativa parola chiave (password), agli utenti, con ovvi vantaggi legati alla gestione della sicurezza. Le politiche di gestione nome utente e password, validità, tipologia, etc sono prerogativa esclusiva del modulo Dominio Microsoft. Tale standard è inoltre propedeutico all introduzione di meccanismi di autenticazione centralizzati avanzati (ad esempio smart card). L autorizzazione dovrà essere gestita dal modulo applicativo offerto. Le funzionalità del modulo applicativo adibito alla gestione dell autorizzazione e della configurazione dei profili abilitativi dovranno essere dettagliate in sede di offerta. La semplicità d uso e la gestione intuitiva sono elemento essenziale al fine di garantire la corretta attribuzione dei profili di accesso ai diversi utenti. Il profilo abilitativo dovrà essere funzione esclusivamente del nome utente (codice di identificazione personale/username). Nel caso in cui siano previste funzionalità specifiche legate alla postazione, queste devono essere dettagliate in sede di offerta. Piattaforma Server, Sistema operativo e Database Le componenti hardware e software di base (server) necessarie al funzionamento del sistema dovranno essere previste come espansione dell attuale infrastruttura server e storage, installata presso la sala macchine del Ced del P.O. di Borgomanero e dimensionata per gli applicativi e per le esigenze aziendali in produzione. Il concorrente dovrà proporre una soluzione tecnologica basata su infrastruttura virtuale e conforme agli standard adottati dall'azienda.

8 Le componenti hardware e software necessarie e sufficienti (server, licence e storage) e tutti i servizi di integrazione dovranno essere a carico del concorrente. Il concorrente dovrà inoltre presentare un progetto dettagliato dell infrastruttura proposta comprensiva dei servizi e di un piano operativo di intervento sull attuale infrastruttura con particolare rilievo ad eventuali fermi di attività. Caratteristiche strutturali del software applicativo Oltre a quanto descritto precedentemente, il software applicativo deve rispondere ai seguenti requisiti generali: Efficacia interfaccia L'interfaccia operatore-applicativo deve essere amichevole, semplice ed immediata, conforme agli standard di interfaccia grafica previsti dai principali applicativi di mercato. I passaggi più critici devono essere opportunamente segnalati all'utente e le funzioni disponibili devono essere differenziate a seconda dell'utente collegato. Il sistema deve inoltre fornire un percorso logico da seguire evidenziando i passi obbligatori ed implementando opportuni meccanismi di controllo in fase di editing del dato. L interfaccia deve proporre immagini, testi, icone, finestre e quanto altro, coerenti con le azioni collegate; i messaggi di segnalazione/errore devono essere comprensibili all utente, consentendogli di intraprendere le adeguate azioni correttive. Dovrà essere presente un help in linea, dipendente dal contesto, preferibilmente suddiviso due livelli, uno più generale, con la descrizione dell'ambiente in esame e delle funzionalità presenti, ed uno più specifico con il dettaglio dei campi, tasti, e quant altro necessario; inoltre, tale sistema di guida in linea dovrà essere costantemente aggiornato a seguito di modifiche dell'applicativo. Il significato associato alle varie icone ed ai messaggi dovrà essere sempre il medesimo all'interno di tutto l'applicativo. Storicizzazione Il sistema proposto deve gestire la storicizzazione di tutte le tabelle di base significative, in particolare dell anagrafica Pazienti, Reparti e Prestazioni. La gestione della storicizzazione dovrà prevedere almeno la presenza dei campi: data inizio validità e data fine validità. Altre soluzioni alternative possono essere proposte, fatto salvo che dovrà essere sempre possibile risalire alle informazioni valide ad una determinata data. Si ritiene non conforme una gestione della storicizzazione realizzata esclusivamente con la memorizzazione di un flag obsoleto o annullato. Tale soluzione non consente di risalire alle informazioni valide ad una determinata data. Disponibilità di un sistema di reporting flessibile e strutturato Il sistema, oltre a produrre un set di output predefiniti per i flussi informativi di routine, deve prevedere meccanismi di export dinamico e configurabile dei dati nei principali formati standard di mercato (ASCII, Excel,

9 Access, Dbf, Xml). Presenza di un ambiente di test Deve essere presente un ambiente di test, rilasciato ed installato, allineato al sistema in produzione, necessario ad effettuare corsi/formazione ed a testare le nuove funzioni/procedure prima di rilasciarle in produzione. Integrazioni con il Software attualmente installato presso l Ente Le attività di integrazione a carico della ditta Aggiudicataria sono quelle relative al software offerto in quanto quelle relative al software già presente sono a carico dell Ente Appaltante Qualora successivamente l Ente Appaltante dovesse sostituire parte e/o totalmente il software attualmente presente e/o previsto i costi di integrazione tra quanto offerto e quanto di nuova installazione sarà oggetto di specifica richiesta di offerta. Sono comunque esclusi gli eventuali adeguamenti delle integrazioni per nuove normative legislative, nazionali e/ regionali in quanto da considerarsi comprese nel canone di manutenzione evolutiva del software offerto. Caratteristiche per la Rete Wi Fi L aggiudicatario dovrà installare ed ingegnerizzare un sistema WI-FI sulle sedi e sui reparti attualmente non servite dalla rete WIFI, integrandolo, nel rispetto degli attuali standard e/o equivalenti, con l attuale sistema, che preveda la gestione degli access point, unità di controllo e switch di rete dedicati con caratteristiche complessive non inferiori a quelle attualmente usate. La fornitura e tutte le attività, accessori (raccordi/bretelle in rame e in fibra ottica, permutatori ecc.) al fine di ottenere un funzionamento ottimale del sistema WI-FI sono a carico dell offerente. Le tecnologie proposte dovranno essere individuate a seguito di un attenta analisi mirata alla completa soddisfazione dei requisiti di gara ed in considerazione delle tecnologie presenti presso la realtà dell ASL NO. La scelta della tecnologia deve permettere la Gestione Centralizzata. Ai fini della formulazione del progetto, la Ditta dovrà prendere esatta conoscenza dello stato di fatto dei sistemi WIFI della stazione appaltante; in quanto le informazioni contenute nel presente documento sono indicative. Pertanto, non esimono, il Concorrente, da un rilievo puntuale della situazione sul campo con particolare attenzione a quanto possa influire alla buona funzionalità e rispetto della normativa vigente, nonché alla congruità economica del progetto/offerta che il Concorrente intende proporre. In particolare si evidenzia che a livello di gestione degli switch di rete e sistema WIFI sono attualmente presenti apparati dei seguenti produttori: Nortel (WLAN Nortel Security Switch 2382 e Access Point Nortel 2330) Nortel Modello T PWR. Le reti wireless dovranno essere conforme agli standard di trasmissione IEEE a/b/g, permettendo connessioni sicure in termini di autenticazione degli utenti e di encryption dei dati. L ASL di Novara richiede che, al fine di non creare disguidi e/o interferenze, la manutenzione, ed i relativi costi, se pur a carico della ditta aggiudicataria, sia affidata alla ditta che ha e/o avrà in carico l equivalente servizio per la rete fissa. La manutenzione della rete LAN e WiFi attualmente affidata a TelecomItalia S.p.A.

10 SERVIZI DI ASSISTENA E MANUTENZIONE SU SISTEMA WIFI Servizio di gestione e manutenzione full-risk dovranno essere inclusi nella proposta. Vengono riportate nelle tabella sotto elencata gli orari di servizio e i tempi di pronto intervento richiesti in appalto all aggiudicatario. Orari e finestra di Servizio ASSISTENZA E MANUTENZIONE Fascia Finestra Call Center/help desk Attività Reperibilità H24 Tutti i giorni festivi compresi SI intervento onsite In particolare si evidenzia che al fine di evitare interferenze di accesso agli apparati di rete, una volta installata la rete Wireless, l Ente appaltante si farà carico della manutenzione della rete. La rete LAN e la rete WIFI aziendale attuale sono gestite direttamente da TelecomItalia S.p.A. I componenti minimi che devono essere inclusi nella proposta: Sistema di gestione centralizzato: coppia sistemi ridondati con modulo Wireless per la gestione degli access point Access Point Software di management e sicurezza

OGGETTO DELLA FORNITURA...4

OGGETTO DELLA FORNITURA...4 Gara d appalto per la fornitura di licenze software e servizi per la realizzazione del progetto di Identity and Access Management in Cassa Depositi e Prestiti S.p.A. CAPITOLATO TECNICO Indice 1 GENERALITÀ...3

Dettagli

Installazione SQL Server 2005 Express Edition

Installazione SQL Server 2005 Express Edition Supporto On Line Allegato FAQ FAQ n.ro MAN-6S4ALG7637 Data ultima modifica 25/08/2010 Prodotto Tutti Modulo Tutti Oggetto Installazione SQL Server 2005 Express Edition In giallo sono evidenziate le modifiche/integrazioni

Dettagli

REALIZZAZIONE SALA CED

REALIZZAZIONE SALA CED REALIZZAZIONE SALA CED CAPITOLATO TECNICO SOMMARIO 1 Realizzazione sala CED 2 Specifiche minime dell intervento 1. REALIZZAZIONE SALA CED L obiettivo dell appalto è realizzare una Server Farm di ultima

Dettagli

K-Archive. Conservazione Sostitutiva

K-Archive. Conservazione Sostitutiva K-Archive per la Conservazione Sostitutiva Descrizione Prodotto Per informazioni: MKT Srl Corso Sempione 33-20145 Milano Tel: 02-33104666 FAX: 20-70039081 Sito: www.mkt.it Email: ufficio@mkt.it Copyright

Dettagli

Il nuovo sistema integrato regionale per la sanità sarda

Il nuovo sistema integrato regionale per la sanità sarda DELLA SARDEGNA ASSESSORATO DELL IGIENE E SANITA E DELL ASSISTENZA SOCIALE Il nuovo sistema integrato regionale per la sanità sarda Giovedì 2 ottobre 2008 Obiettivo Il progetto Sistema informativo sanitario

Dettagli

PROCEDURA DI GARA PER LA FORNITURA DI UNA PIATTAFORMA PER L ORCHESTRAZIONE DI SERVIZI COMPOSITI E LA GESTIONE DOCUMENTALE

PROCEDURA DI GARA PER LA FORNITURA DI UNA PIATTAFORMA PER L ORCHESTRAZIONE DI SERVIZI COMPOSITI E LA GESTIONE DOCUMENTALE PROCEDURA DI GARA PER LA FORNITURA DI UNA PIATTAFORMA PER L ORCHESTRAZIONE DI SERVIZI COMPOSITI E LA GESTIONE DOCUMENTALE CAPITOLATO TECNICO DI GARA CIG 5302223CD3 SOMMARIO 1 Oggetto della Fornitura...

Dettagli

Strumento evoluto di Comunicazione con i Venditori

Strumento evoluto di Comunicazione con i Venditori Strumento evoluto di Comunicazione con i Venditori GAS 2 net è una soluzione web-based compliant con le definizioni di strumento evoluto come richiesto dalla normativa vigente (Del. AEEG n 157/07, Del.

Dettagli

USO OTTIMALE DI ACTIVE DIRECTORY DI WINDOWS 2000

USO OTTIMALE DI ACTIVE DIRECTORY DI WINDOWS 2000 VERITAS StorageCentral 1 USO OTTIMALE DI ACTIVE DIRECTORY DI WINDOWS 2000 1. Panoramica di StorageCentral...3 2. StorageCentral riduce il costo totale di proprietà per lo storage di Windows...3 3. Panoramica

Dettagli

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare DIREZIONE GENERALE PER GLI AFFARI GENERALI E DEL PERSONALE Divisione III Sistemi Informativi RDO PER LA FORNITURA DEL SERVIZIO PER LA GESTIONE

Dettagli

Co.El.Da. Software S.r.l. Coelda.Ne Caratteristiche tecniche

Co.El.Da. Software S.r.l.  Coelda.Ne Caratteristiche tecniche Co..El. Da. Software S..r.l.. Coelda.Net Caratteristiche tecniche Co.El.Da. Software S.r.l.. Via Villini Svizzeri, Dir. D Gullì n. 33 89100 Reggio Calabria Tel. 0965/920584 Faxx 0965/920900 sito web: www.coelda.

Dettagli

Allegato 1 CIG 58703795FF PROCEDURA DI AFFIDAMENTO PER LA FORNITURA DI UNA PIATTAFORMA PER SERVICE MASHUP AND DELIVERY CAPITOLATO TECNICO

Allegato 1 CIG 58703795FF PROCEDURA DI AFFIDAMENTO PER LA FORNITURA DI UNA PIATTAFORMA PER SERVICE MASHUP AND DELIVERY CAPITOLATO TECNICO PROCEDURA DI AFFIDAMENTO PER LA FORNITURA DI UNA PIATTAFORMA PER SERVICE MASHUP AND DELIVERY CAPITOLATO TECNICO SOMMARIO 1 Oggetto della Fornitura... 3 2 Composizione della Fornitura... 3 2.1 Piattaforma

Dettagli

Descrizione generale. Architettura del sistema

Descrizione generale. Architettura del sistema Descrizione generale Sister.Net nasce dall esigenza di avere un sistema generale di Cooperazione Applicativa tra Enti nel settore dell Informazione Geografica che consenta la realizzazione progressiva

Dettagli

AZIENDA USL ROMA H Borgo Garibaldi,12 00041 Albano Laziale (Roma)

AZIENDA USL ROMA H Borgo Garibaldi,12 00041 Albano Laziale (Roma) Appalto per l Affidamento del Servizio di MANUTENZIONE, MONITORAGGIO E CONDUZIONE DEI SERVIZI DI SERVER FARM dell Azienda Sanitaria Locale Roma H compresa la realizzazione di due progetti IT finalizzati

Dettagli

Oggetto: ulteriori chiarimenti sui documenti di gara

Oggetto: ulteriori chiarimenti sui documenti di gara C.A. Tutti i candidati procedura aperta per l acquisizione in locazione finanziaria operativa di un sistema RIS/PACS per l Azienda Ospedaliera della Provincia di Lecco Oggetto: ulteriori chiarimenti sui

Dettagli

Comune di Nola Provincia di Napoli. Regolamento di gestione utenti e profili di autorizzazione per trattamenti elettronici

Comune di Nola Provincia di Napoli. Regolamento di gestione utenti e profili di autorizzazione per trattamenti elettronici Comune di Nola Provincia di Napoli Regolamento di gestione utenti e profili di autorizzazione per trattamenti elettronici Sommario Articolo I. Scopo...2 Articolo II. Riferimenti...2 Articolo III. Definizioni

Dettagli

Analisi di un capitolato di gara: ASL Roma C. Sergio Tedeschi Corso di Sistemi Informativi Prof. Paolo Atzeni A. A. 2007-2008

Analisi di un capitolato di gara: ASL Roma C. Sergio Tedeschi Corso di Sistemi Informativi Prof. Paolo Atzeni A. A. 2007-2008 Analisi di un capitolato di gara: ASL Roma C Sergio Tedeschi Corso di Sistemi Informativi Prof. Paolo Atzeni A. A. 2007-2008 Indice 1. Glossario 2. Premessa 3. Assetto organizzativo 4. Oggetto della gara

Dettagli

SOLUTIVA S.R.L. SOLUZIONI E SERVIZI INFORMATICI

SOLUTIVA S.R.L. SOLUZIONI E SERVIZI INFORMATICI SOLUTIVA S.R.L. SOLUZIONI E SERVIZI INFORMATICI 1 di 8 INDICE I Valori di Solutiva pag. 3 La Mission Aziendale pag. 4 La Manutenzione Hardware pag. 5 Le Soluzioni Software pag. 6 Il Networking pag. 7 I

Dettagli

Istituto Zooprofilattico Sperimentale dell Umbria e delle Marche

Istituto Zooprofilattico Sperimentale dell Umbria e delle Marche VIsualizzazione Esami Web (VIEW) Regolamentazione accesso VIEW (VIsualizzazione Esami Web) Regolamentazione accesso Pagina 1 di 7 Indice Generalità e regolamentazione accesso... 3 Profilo di accesso...

Dettagli

VER. 1 SETT 13 SISTEMA GESTIONALE PER IL LABORATORIO HLA

VER. 1 SETT 13 SISTEMA GESTIONALE PER IL LABORATORIO HLA SISTEMA GESTIONALE PER IL LABORATORIO HLA INDICE Caratteristiche Sistemi Operativi e configurazione LAN Client/Server Caratteristiche minime computer Database utilizzato Interfacciamento bidirezionale

Dettagli

Allegato 4 elementi inerenti l informatizzazione

Allegato 4 elementi inerenti l informatizzazione Allegato 4 elementi inerenti l informatizzazione SOFTWARE PER LA GESTIONE DEL MAGAZZINO DEGLI AUSILI TERAPEUTICI 1. INFRASTRUTTURA... 2 2. CARATTERISTICHE DEL SOFTWARE... 2 3. ELABORAZIONI... 3 4. TEMPI

Dettagli

www.arcipelagosoftware.it

www.arcipelagosoftware.it ASW SICUREZZA NET Integrazione e sicurezza www.arcipelagosoftware.it ASW SICUREZZA NET è un progetto che tende ad integrare varie soluzioni Hardware e Software al fine di ottimizzare ed assicurare il lavoro

Dettagli

SOFTWARE PER IL CONTROLLO ACCESSI CHECK&IN

SOFTWARE PER IL CONTROLLO ACCESSI CHECK&IN SOFTWARE PER IL CONTROLLO ACCESSI CHECK&IN Descrizione L esigenza di sicurezza nelle realtà aziendali è un fenomeno sempre più sentito e richiesto, e proprio per questo Solari ha realizzato un sistema

Dettagli

IBM Implementation Services per Power Systems Blade server

IBM Implementation Services per Power Systems Blade server IBM Implementation Services per Power Systems Blade server Questo allegato descrittivo del servizio ( Allegato ) è tra il Cliente (nel seguito denominato Cliente ) e IBM Italia S.p.A. (nel seguito denominata

Dettagli

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare DIREZIONE GENERALE PER GLI AFFARI GENERALI E DEL PERSONALE Divisione III Sistemi Informativi RDO PER LA FORNITURA DEL SERVIZIO PER LA CONDUZIONE

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO SERVIZIO DI SUPPORTO TECNICO SISTEMISTICO RETI E SERVER AZIENDALI INDICE

CAPITOLATO TECNICO SERVIZIO DI SUPPORTO TECNICO SISTEMISTICO RETI E SERVER AZIENDALI INDICE CAPITOLATO TECNICO SERVIZIO DI SUPPORTO TECNICO SISTEMISTICO RETI E SERVER AZIENDALI INDICE 1- Premessa 2- Tipologia della prestazione 3- Consistenza apparati di rete e macchine server 4- Luoghi di espletamento

Dettagli

1 Seminario Operativo Gruppi di Cure Primarie e Unità di Medicina Generale in Piemonte

1 Seminario Operativo Gruppi di Cure Primarie e Unità di Medicina Generale in Piemonte 1 Seminario Operativo Gruppi di Cure Primarie e Unità di Medicina Generale in Piemonte IL SISTEMA INFORMATIVO VISTO DALLA REGIONE PIEMONTE Dott. Domenico Nigro - Direzione regionale Sanità 24 Maggio 2008

Dettagli

Regione Campania ASL Caserta

Regione Campania ASL Caserta Regione Campania ASL Caserta Via Unità Italiana, 28 81100 Caserta Prot. n. 1690/PROV Del 03.06.2013 Servizio Provveditorato TEL.0823/445226 - FAX 0823/279581 AVVISO DI DIFFERIMENTO SCADENZA DI GARA Procedura

Dettagli

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA. Regione Autonoma della Sardegna (MEDIR): la fase di avviamento del sistema

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA. Regione Autonoma della Sardegna (MEDIR): la fase di avviamento del sistema Il Fascicolo Sanitario Elettronico della Il Fascicolo Sanitario Elettronico della Regione Autonoma della Sardegna (MEDIR): la fase di avviamento del sistema Gara Medir Pubblicazione del bando: Agosto Settembre

Dettagli

Turbodoc. Archiviazione Ottica Integrata

Turbodoc. Archiviazione Ottica Integrata Turbodoc Archiviazione Ottica Integrata Archiviazione Ottica... 3 Un nuovo modo di archiviare documenti, dei e immagini... 3 I moduli di TURBODOC... 4 Creazione dell armadio virtuale... 5 Creazione della

Dettagli

1.1 - Crittografia sulla infrastruttura trasmissiva tra le stazioni remote Rilheva il centro di telecontrollo

1.1 - Crittografia sulla infrastruttura trasmissiva tra le stazioni remote Rilheva il centro di telecontrollo SISTEMA DI TELECONTROLLO RILHEVA GPRS (CARATTERISTICHE DEL VETTORE GPRS E SICUREZZE ADOTTATE) Abstract: Sicurezza del Sistema di Telecontrollo Rilheva Xeo4 ha progettato e sviluppato il sistema di telecontrollo

Dettagli

ALLEGATO 1B. Sistema automatico per la riduzione delle liste d attesa al CUP DISCIPLINARE TECNICO

ALLEGATO 1B. Sistema automatico per la riduzione delle liste d attesa al CUP DISCIPLINARE TECNICO ALLEGATO 1B Sistema automatico per la riduzione delle liste d attesa al CUP DISCIPLINARE TECNICO Indice 1.1 Definizioni, Abbreviazioni, Convenzioni...3 1.2 Scopo del Documento...3 2 Requisiti e Richieste...3

Dettagli

Allegato 1 Specifiche tecniche ambiente CNPADC. Giugno 2013

Allegato 1 Specifiche tecniche ambiente CNPADC. Giugno 2013 Allegato 1 Specifiche tecniche ambiente CNPADC Giugno 2013 Sommario 1 PREMESSA... 3 2 COMPONENTE TECNOLOGICA DEL SERVIZIO... 3 3 COMPONENTE APPLICATIVA DEL SERVIZIO... 5 3.1 Infrastruttura tecnologica,

Dettagli

La soluzione di Cloud Backup e Disaster Recovery

La soluzione di Cloud Backup e Disaster Recovery Pavia 15 Marzo 2012 Mauro Bruseghini CTO, R&D B.L.S. Consulting S.r.l. La soluzione di Cloud Backup e Disaster Recovery Disaster Recovery 2 Cosa di intende per Disaster Recovery? Insieme di soluzioni tecnice

Dettagli

suite Sistema Ris Pacs

suite Sistema Ris Pacs 3D suite 2D 4D Sistema Ris Pacs Sistema Ris Pacs per l archiviazione di immagini diagnostiche digitali I sistemi informativi sono il pilastro sul quale si basa l organizzazione delle strutture che operano

Dettagli

SIMULAZIONE PROVA SCRITTA ESAME DI STATO. PER LA DISCIPLINA di SISTEMI

SIMULAZIONE PROVA SCRITTA ESAME DI STATO. PER LA DISCIPLINA di SISTEMI SIMULAZIONE PROVA SCRITTA ESAME DI STATO PER LA DISCIPLINA di SISTEMI L assessorato al turismo di una provincia di medie dimensioni vuole informatizzare la gestione delle prenotazioni degli alberghi associati.

Dettagli

ICT Information &Communication Technology

ICT Information &Communication Technology ICT Information &Communication Technology www.tilak.it Profile Tilak Srl, azienda specializzata in soluzioni in ambito Communication Technology opera nell ambito dei servizi di consulenza, formazione e

Dettagli

MetaMAG METAMAG 1 IL PRODOTTO

MetaMAG METAMAG 1 IL PRODOTTO METAMAG 1 IL PRODOTTO Metamag è un prodotto che permette l acquisizione, l importazione, l analisi e la catalogazione di oggetti digitali per materiale documentale (quali immagini oppure file di testo

Dettagli

L NFORMATICA APPLICATA ALLA RADIOLOGIA. Anna Angeloni

L NFORMATICA APPLICATA ALLA RADIOLOGIA. Anna Angeloni L NFORMATICA APPLICATA ALLA RADIOLOGIA Anna Angeloni Gli strumenti utilizzati in radiologia digitale Modalità digitali Rete telematica ( LAN) Applicativo per la gestione della cartella radiologica (RIS)

Dettagli

Specifiche tecniche e funzionali del Sistema Orchestra

Specifiche tecniche e funzionali del Sistema Orchestra Specifiche tecniche e funzionali del Sistema Orchestra Sommario 1. Il Sistema Orchestra... 3 2. Funzionalità... 3 2.1. Sistema Orchestra... 3 2.2. Pianificazione e monitoraggio dei piani strategici...

Dettagli

Release 01.07.00B WHIT E PAPER. e-commerce. e-commerce Pag. 1

Release 01.07.00B WHIT E PAPER. e-commerce. e-commerce Pag. 1 Release 01.07.00B WHIT E PAPER Pag. 1 Il modulo di è il modulo di e/ che, attraverso internet, mette in contatto l azienda con tutti i propri interlocutori remoti (rivenditori, clienti, ma anche agenti

Dettagli

Si S curezza a sw w net il c orr r e r tto design del t uo s istema i nform r atico una soluzione

Si S curezza a sw w net il c orr r e r tto design del t uo s istema i nform r atico una soluzione Sicurezza asw net il corretto design del tuo sistema informatico una soluzione Sicurezza asw net un programma completo di intervento come si giunge alla definizione di un programma di intervento? l evoluzione

Dettagli

PROVINCIA DI BENEVENTO

PROVINCIA DI BENEVENTO PROVINCIA DI BENEVENTO FORNITURA DI SERVIZI DI PRESIDIO DEL CENTRO DI CALCOLO E MANUTENZIONE CORRETTIVA ED EVOLUTIVA DEL SISTEMA INFORMATIVO DEL SETTORE AMMINISTRATIVO ALLEGATO TECNICO AL CAPITOLATO SPECIALE

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità PASSEPARTOUT MEXAL BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA ASSEMBLEA REGIONALE SICILIANA XVI LEGISLATURA CAPITOLATO SPECIALE D'APPALTO PER L'ACQUISIZIONE DI UN SISTEMA DI GESTIONE DELLA

REPUBBLICA ITALIANA ASSEMBLEA REGIONALE SICILIANA XVI LEGISLATURA CAPITOLATO SPECIALE D'APPALTO PER L'ACQUISIZIONE DI UN SISTEMA DI GESTIONE DELLA REPUBBLICA ITALIANA ASSEMBLEA REGIONALE SICILIANA XVI LEGISLATURA CAPITOLATO SPECIALE D'APPALTO PER L'ACQUISIZIONE DI UN SISTEMA DI GESTIONE DELLA FATTURAZIONE ELETTRONICA PASSIVA SECONDO NORMA DI LEGGE

Dettagli

SETTE DOMANDE SU «Protocollo 2»

SETTE DOMANDE SU «Protocollo 2» SETTE DOMANDE SU «Protocollo 2» 1. Che cosa è «Protocollo 2»? 2. A chi serve «Protocollo 2»? 3. Quali sono le principali funzionalità di «Protocollo 2»? 4. Quanto può essere adattato «Protocollo 2» alle

Dettagli

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione Piazza delle Imprese alimentari Viale delle Manifatture Via della Produzione PASSEPARTOUT MEXAL è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente

Dettagli

Sistemi avanzati di gestione dei Sistemi Informativi

Sistemi avanzati di gestione dei Sistemi Informativi Esperti nella gestione dei sistemi informativi e tecnologie informatiche Sistemi avanzati di gestione dei Sistemi Informativi Docente: Email: Sito: Eduard Roccatello eduard@roccatello.it http://www.roccatello.it/teaching/gsi/

Dettagli

CeBAS. Centrale Bandi e Avvisi Pubblici Regionali (DGR n. 1556 del 11.09.2009)

CeBAS. Centrale Bandi e Avvisi Pubblici Regionali (DGR n. 1556 del 11.09.2009) CeBAS Centrale Bandi e Avvisi Pubblici Regionali (DGR n. 1556 del 11.09.2009) Introduzione Il progetto CEBAS: la finalità è di migliorare l efficienza operativa interna dell Ente rispondere alle aspettative

Dettagli

Oggetto: ulteriori chiarimenti sui documenti di gara

Oggetto: ulteriori chiarimenti sui documenti di gara C.A. Tutti i candidati procedura aperta per l acquisizione in locazione operativa di un sistema RIS/PACS per l Azienda Ospedaliera della Provincia di Lecco Oggetto: ulteriori chiarimenti sui documenti

Dettagli

Architetture Informatiche. Dal Mainframe al Personal Computer

Architetture Informatiche. Dal Mainframe al Personal Computer Architetture Informatiche Dal Mainframe al Personal Computer Architetture Le architetture informatiche definiscono le modalità secondo le quali sono collegati tra di loro i diversi sistemi ( livello fisico

Dettagli

Allegato G): Sistema Informativo-Informatico

Allegato G): Sistema Informativo-Informatico Allegato G): Sistema Informativo-Informatico Impostazione generale La gestione del centro logistico richiede un sistema informativo e informatico capace di gestire il magazzino con elevata produttività,

Dettagli

Comune di Spoleto QUESITI E RISPOSTE. Quesito n. 1 Per partecipare alla gara è necessario il possesso della certificazione ISO 20000:2005?

Comune di Spoleto QUESITI E RISPOSTE. Quesito n. 1 Per partecipare alla gara è necessario il possesso della certificazione ISO 20000:2005? Procedura aperta per fornitura chiavi in mano di una suite applicativa gestionale Web based completamente integrata e comprensiva dei relativi servizi di assistenza e manutenzione QUESITI E RISPOSTE Quesito

Dettagli

Architetture Informatiche. Dal Mainframe al Personal Computer

Architetture Informatiche. Dal Mainframe al Personal Computer Architetture Informatiche Dal Mainframe al Personal Computer Architetture Le architetture informatiche definiscono le modalità secondo le quali sono collegati tra di loro i diversi sistemi ( livello fisico

Dettagli

Firma Digitale per l Ordine degli Ingegneri di Napoli

Firma Digitale per l Ordine degli Ingegneri di Napoli Firma Digitale per l Ordine degli Ingegneri di Napoli :: Firma Digitale :: La Firma Digitale è il risultato di una procedura informatica che garantisce l autenticità e l integrità di messaggi e documenti

Dettagli

APPENDICE 4 AL CAPITOLATO TECNICO. Descrizione dei profili professionali e template del CV

APPENDICE 4 AL CAPITOLATO TECNICO. Descrizione dei profili professionali e template del CV APPENDICE 4 AL CAPITOLATO TECNICO Descrizione dei profili professionali e template del CV INDICE INTRODUZIONE... 3 1 PROFILI PROFESSIONALI RICHIESTI... 4 1.1 CAPO PROGETTO DI SISTEMI INFORMATIVI (CPI)...

Dettagli

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA ASSESSORATO DELL IGIENE E SANITA E DELL ASSISTENZA SOCIALE

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA ASSESSORATO DELL IGIENE E SANITA E DELL ASSISTENZA SOCIALE REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA ASSESSORATO DELL IGIENE E SANITA E DELL ASSISTENZA SOCIALE Direzione Generale Servizio affari generali e istituzionali e sistema informativo APPALTO CONCORSO PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

Università Degli Studi dell Insubria. Centro Sistemi Informativi e Comunicazione (SIC) Rete Wireless di Ateneo UninsubriaWireless

Università Degli Studi dell Insubria. Centro Sistemi Informativi e Comunicazione (SIC) Rete Wireless di Ateneo UninsubriaWireless Università Degli Studi dell Insubria Centro Sistemi Informativi e Comunicazione (SIC) Rete Wireless di Ateneo UninsubriaWireless Istruzioni per l accesso alla rete WiFi INSUBRIA CAMPUS STUDENTI Configurazione

Dettagli

Processi di business sovra-regionali relativi ai sistemi regionali di FSE. Versione 1.0 24 Giugno 2014

Processi di business sovra-regionali relativi ai sistemi regionali di FSE. Versione 1.0 24 Giugno 2014 Processi di business sovra-regionali relativi ai sistemi regionali di FSE Versione 1.0 24 Giugno 2014 1 Indice Indice... 2 Indice delle figure... 3 Indice delle tabelle... 4 Obiettivi del documento...

Dettagli

Descrizione generale del sistema SGRI

Descrizione generale del sistema SGRI NEATEC S.P.A. Il sistema è un sito WEB intranet realizzato per rappresentare logicamente e fisicamente, in forma grafica e testuale, le informazioni e le infrastrutture attive e passive che compongono

Dettagli

REGOLAMENTO Servizi RIGHT HUB Matching RIGHT HUB S.r.l.

REGOLAMENTO Servizi RIGHT HUB Matching RIGHT HUB S.r.l. REGOLAMENTO Servizi RIGHT HUB Matching RIGHT HUB S.r.l. 1. Sezione I - Indicazioni generali 1.1. Scopo del Regolamento Il presente Regolamento per l utilizzo dei Servizi RIGHT HUB Matching è parte integrante

Dettagli

Winasped 4. Software per la gestione informatizzata delle attività del Medico Competente in Medicina del Lavoro

Winasped 4. Software per la gestione informatizzata delle attività del Medico Competente in Medicina del Lavoro Winasped 4 Software per la gestione informatizzata delle attività del Medico Competente in Medicina del Lavoro Introduzione Winasped è un software gestionale realizzato per assistere il Medico Competente

Dettagli

Affidamento della progettazione e messa in opera di una infrastruttura tecnologia per la realizzazione di un sistema di continuità operativa ICT

Affidamento della progettazione e messa in opera di una infrastruttura tecnologia per la realizzazione di un sistema di continuità operativa ICT CAPITOLATO TECNICO Affidamento della progettazione e messa in opera di una infrastruttura tecnologia per la realizzazione di un sistema di continuità operativa ICT NUOVO BLADE CENTER PRESSO CED EX OPP

Dettagli

Allegato Tecnico al Contratto di Servizio

Allegato Tecnico al Contratto di Servizio FatturaPA Fatturazione elettronica verso la Pubblica Amministrazione Allegato Tecnico al Contratto di Servizio Allegato Tecnico al Contratto di Servizio fattura PA Versione gennaio 20145 Pagina 1 di 7

Dettagli

P.D.M. (Product Document Management) Hierarchycal Tree

P.D.M. (Product Document Management) Hierarchycal Tree DOKMAWEB P.D.M. (Product Document Management) Hierarchycal Tree BBL Technology Srl Via Bruno Buozzi 8 Lissone (MI) Tel 039 2454013 Fax 039 2451959 www.bbl.it www.dokmaweb.it BBL Technology srl (WWW.BBL.IT)

Dettagli

DOCUMENT & PROCESS MANAGEMENT

DOCUMENT & PROCESS MANAGEMENT DOCUMENT & PROCESS MANAGEMENT Soluzione rivolta a tutte le aziende che generano, validano, trasmettono documenti MCI DOC Soluzione di Document Management creata per archiviare, gestire, ritrovare, proteggere

Dettagli

josh Archive! il software per Archiviazione Documentale josh Archive! per una completa gestione dei processi di

josh Archive! il software per Archiviazione Documentale josh Archive! per una completa gestione dei processi di josh Archive! il software per l Archiviazione Documentale josh Archive! per una completa gestione dei processi di Archiviazione Documentale e Conservazione Sostitutiva Cos è josh Archive! Dalla scansione

Dettagli

Allegato 2: Prospetto informativo generale

Allegato 2: Prospetto informativo generale Gara a procedura ristretta accelerata per l affidamento, mediante l utilizzo dell Accordo Quadro di cui all art. 59 del D.Lgs. n. 163/2006, di Servizi di Supporto in ambito ICT a InnovaPuglia S.p.A. Allegato

Dettagli

La norma ISO27001 non prevede esplicitamente la redazione di un PIANO della SICUREZZA. Sono richiesti dalla norma i seguenti documenti:

La norma ISO27001 non prevede esplicitamente la redazione di un PIANO della SICUREZZA. Sono richiesti dalla norma i seguenti documenti: QUESITO 1: In relazione alla gara in oggetto si sottopone il seguente quesito: Rif. Disciplinare, Pag 14: punto 9 Piano per la sicurezza delle informazioni redatto in conformità alla norma UNI EN ISO27001:2005,

Dettagli

I benefici di una infrastruttura IT sicura e ben gestita: come fare di più con meno

I benefici di una infrastruttura IT sicura e ben gestita: come fare di più con meno I benefici di una infrastruttura IT sicura e ben gestita: come fare di più con meno I benefici di una infrastruttura IT sicura e ben gestita: come fare di più con meno In questi ultimi anni gli investimenti

Dettagli

C O M U N E D I G A L L I P O L I A r e a d e l l e P o l i t i c h e t e r r i t o r i a l i e d I n f r a s t r u t t u r a l i

C O M U N E D I G A L L I P O L I A r e a d e l l e P o l i t i c h e t e r r i t o r i a l i e d I n f r a s t r u t t u r a l i APPALTO DEL SERVIZIO DI GESTIONE DEL SISTEMA INFORMATICO COMUNALE BANDO DEL 16/05/2013 QUESITO N. 35 inviato alla casella di posta elettronica indicata sul bando in data 15/07/2013 Facendo riferimento

Dettagli

GESTIONE ATTREZZATURE

GESTIONE ATTREZZATURE SOLUZIONE COMPLETA PER LA GESTIONE DELLE ATTREZZATURE AZIENDALI SWSQ - Solution Web Safety Quality srl Via Mons. Giulio Ratti, 2-26100 Cremona (CR) P. Iva/C.F. 06777700961 - Cap. Soc. 10.000,00 I.V. -

Dettagli

TARGET DOCUVISION DOCUVISION WORKFLOW DIGITALE

TARGET DOCUVISION DOCUVISION WORKFLOW DIGITALE 0 SOMMARIO TARGET DOCUVISION 2 REQUISITI HARDWARE E SOFTWARE 4 CARATTERISTICHE PRINCIPALI DEI MODULI 5 LOGICA OPERATIVA MODULO DOCUVISION 6 LOGICA OPERATIVA DELLE FUNZIONALITA WORKFLOW 7 GESTIONE DOCUMENTI

Dettagli

Procedura aperta per l'affidamento triennale del servizio di gestione e manutenzione del sistema informatico dell'irccs/crob CIG.

Procedura aperta per l'affidamento triennale del servizio di gestione e manutenzione del sistema informatico dell'irccs/crob CIG. QUESITO N.1 Procedura aperta per l'affidamento triennale del servizio di gestione e manutenzione del sistema informatico dell'irccs/crob CIG.: 620254560D A) Atteso che il capitolato Tecnico Allegati 1

Dettagli

Più sicurezza ICT per migliorare i servizi ai cittadini: il caso del Comune di Milano

Più sicurezza ICT per migliorare i servizi ai cittadini: il caso del Comune di Milano DSSI, Direzione Specialistica Sistemi Informativi Più sicurezza ICT per migliorare i servizi ai cittadini: il caso del Comune di Milano 21 maggio 2007 Forum PA - ROMA Alessandro Musumeci Direttore Centrale

Dettagli

L unica soluzione completa che permette di poter registrare e conservare i log delle attività degli Amministratori di Sistema

L unica soluzione completa che permette di poter registrare e conservare i log delle attività degli Amministratori di Sistema L unica soluzione completa che permette di poter registrare e conservare i log delle attività degli Amministratori di Sistema Legal Logger è un prodotto Qxperts Sommario Di cosa si tratta 3 Perché 3 Come

Dettagli

1. SISTEMA INFORMATICO GESTIONALE

1. SISTEMA INFORMATICO GESTIONALE 1. SISTEMA INFORMATICO GESTIONALE 1.1 Introduzione Il sistema informatico gestionale, che dovrà essere fornito insieme ai magazzini automatizzati (d ora in avanti Sistema Informatico o semplicemente Sistema),

Dettagli

Modello dell Infrastruttura per il Fascicolo Sanitario Elettronico (InfFSE) Progetto: Infrastruttura tecnologica del Fascicolo Sanitario Elettronico

Modello dell Infrastruttura per il Fascicolo Sanitario Elettronico (InfFSE) Progetto: Infrastruttura tecnologica del Fascicolo Sanitario Elettronico Dipartimento per la digitalizzazione della PA e l innovazione Consiglio Nazionale delle Ricerche Dipartimento delle Tecnologie dell Informazione e delle Comunicazioni Modello dell Infrastruttura per il

Dettagli

Il tuo business si evolve. Fai evolvere il tuo gestionale. Costruiamo i motori di un pianeta più intelligente.

Il tuo business si evolve. Fai evolvere il tuo gestionale. Costruiamo i motori di un pianeta più intelligente. Il tuo business si evolve. Fai evolvere il tuo gestionale. Costruiamo i motori di un pianeta più intelligente. esperienza + innovazione affidabilità Da IBM, una soluzione completamente nuova: ACG Vision4,

Dettagli

COMUNICATO. Vigilanza sugli intermediari Entratel: al via i controlli sul rispetto della privacy

COMUNICATO. Vigilanza sugli intermediari Entratel: al via i controlli sul rispetto della privacy COMUNICATO Vigilanza sugli intermediari Entratel: al via i controlli sul rispetto della privacy Nel secondo semestre del 2011 l Agenzia delle Entrate avvierà nuovi e più articolati controlli sul rispetto

Dettagli

Brochure prodotto Infrastrutture di ricarica per veicoli elettrici Servizi di connessione ABB

Brochure prodotto Infrastrutture di ricarica per veicoli elettrici Servizi di connessione ABB Brochure prodotto Infrastrutture di ricarica per veicoli elettrici Servizi di connessione ABB Servizi di connessione Prodotti a supporto del business Per sfruttare al meglio una rete di ricarica per veicoli

Dettagli

INTRODUZIONE AL SISTEMA DI INVIO

INTRODUZIONE AL SISTEMA DI INVIO INTRODUZIONE AL SISTEMA DI INVIO Il Ministero dell Economia e delle Finanze (MEF) mediante la propria rete telematica, cura il collegamento senza oneri aggiuntivi, per l accesso al servizio telematico

Dettagli

p.geri@comune.pisa.it Telefono 050-910385 Direzione Sistemi Informativi UO automazione flusso documentale Personale e Sistemi informativi

p.geri@comune.pisa.it Telefono 050-910385 Direzione Sistemi Informativi UO automazione flusso documentale Personale e Sistemi informativi Titolo Dematerializzazione documentale Amministrazione Comune di Pisa Provincia Pisa Regione Toscana Sito Internet http://www.comune.pisa.it PEC comune.pisa@postacert.toscana.it Referente Geri Patrizio

Dettagli

BACKUP OnLine. Servizi di backup e archiviazione remota. SCHEDA PRODOTTO Versione 1.7

BACKUP OnLine. Servizi di backup e archiviazione remota. SCHEDA PRODOTTO Versione 1.7 BACKUP OnLine Servizi di backup e archiviazione remota SCHEDA PRODOTTO Versione 1.7 1 1. INTRODUZIONE Il servizio Backup OnLine mette a disposizione un sistema di backup e archiviazione a lungo termine

Dettagli

D 3) 9.4.1 - PUNTEGGIO TECNICO DELL APPALTO SPECIFICO

D 3) 9.4.1 - PUNTEGGIO TECNICO DELL APPALTO SPECIFICO Oggetto: Accordo Quadro con più operatori economici, ai sensi dell art. 2, comma 225, L. n. 191/2009, sul quale basare l aggiudicazione di appalti specifici per la fornitura di Server Blade, delle relative

Dettagli

Architettura del sistema

Architettura del sistema 18/06/15 I N D I C E 1 INTRODUZIONE... 2 2 DEFINIZIONE DEGLI OBIETTIVI... 2 3 PROGETTO DI MASSIMA... 3 3.1 REQUISITI DELLA SOLUZIONE... 4 4 LA SOLUZIONE... 4 4.1 IL NUCLEO CENTRALE... 5 4.1.1 La gestione

Dettagli

Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia

Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia Firmato digitalmente da Sede legale Via Nazionale, 91 - Casella Postale 2484-00100 Roma - Capitale versato Euro

Dettagli

ALLEGATO AL CONTRATTO DI FORNITURA DEL SERVIZIO LEGALMAIL

ALLEGATO AL CONTRATTO DI FORNITURA DEL SERVIZIO LEGALMAIL ALLEGATO AL CONTRATTO DI FORNITURA DEL SERVIZIO LEGALMAIL.1. Introduzione Legalmail è un servizio di posta elettronica che garantisce un elevato grado di affidabilità e sicurezza. Esso consente al Cliente

Dettagli

Mattone 9 Realizzazione del Patient File

Mattone 9 Realizzazione del Patient File Mattone 9 Realizzazione del Patient File Architettura di Cooperazione Roma 19 Giugno 2007 Nolan, Norton Italia Definizione del Fascicolo Sanitario Personale (FaSP) Non qualsiasi raccolta strutturata di

Dettagli

ALLEGATO 1 CAPITOLATO TECNICO

ALLEGATO 1 CAPITOLATO TECNICO PROCEDURA IN ECONOMIA PER LA FORNITURA DI UNA INFRASTRUTTURA SERVER BLADE, PER LA NUOVA SEDE DELLA FONDAZIONE RI.MED CUP H71J06000380001 NUMERO GARA 2621445 - CIG 25526018F9 ALLEGATO 1 CAPITOLATO TECNICO

Dettagli

La generazione del documento informatico firmato online:

La generazione del documento informatico firmato online: La generazione del documento informatico firmato online: Formazione, sottoscrizione e trasmissione dei documenti informatici. L esperienza con il Comune di Parma Stefano Conforto Sertorelli Business Development

Dettagli

Elementi del progetto

Elementi del progetto Elementi del progetto Premessa Il CLOUD degli Enti Locali rende disponibile quanto necessario per migrare le infrastrutture informatiche oggi attive nei CED dei singoli Enti: Server in forma di Virtual

Dettagli

Solution For Electronic Data Interchange. EDIJSuite. La soluzione per l interscambio dei dati in formato elettronico

Solution For Electronic Data Interchange. EDIJSuite. La soluzione per l interscambio dei dati in formato elettronico Solution For Electronic Data Interchange EDIJSuite La soluzione per l interscambio dei dati in formato elettronico Release 1.4 del 20.12.2013 - ST COMPANY SRL EDIJSuite La soluzione per l interscambio

Dettagli

Appl. di emissione PKCS#11. API (Metacomandi) Resource Manager Windows. Drivers PC/SC dei lettori

Appl. di emissione PKCS#11. API (Metacomandi) Resource Manager Windows. Drivers PC/SC dei lettori Roma, 30 gennaio 2003 La realtà della carta di identità elettronica (nel seguito CIE) e della carta nazionale dei servizi (nel seguito CNS) rende ineluttabile l individuazione di servizi da erogare in

Dettagli

idw INTELLIGENT DATA WAREHOUSE

idw INTELLIGENT DATA WAREHOUSE idw INTELLIGENT DATA WAREHOUSE NOTE CARATTERISTICHE Il modulo idw Amministrazione Finanza e Controllo si occupa di effettuare analisi sugli andamenti dell azienda. In questo caso sono reperite informazioni

Dettagli

Requisiti minimi di installazione... 1. Novità Piattaforma CGN 2015: Piattaforma nominativa... 2. Piattaforma CGN 2014 non installata...

Requisiti minimi di installazione... 1. Novità Piattaforma CGN 2015: Piattaforma nominativa... 2. Piattaforma CGN 2014 non installata... SOMMARIO Requisiti minimi di installazione... 1 Novità Piattaforma CGN 2015: Piattaforma nominativa... 2 Piattaforma CGN 2014 non installata... 3 Monoutente... 3 Multiutente... 5 Piattaforma CGN 2014 installata...

Dettagli

- Appendice 1 al Capitolato tecnico - SCHEDA INFRASTRUTTURA E FLUSSI

- Appendice 1 al Capitolato tecnico - SCHEDA INFRASTRUTTURA E FLUSSI - Appendice 1 al Capitolato tecnico - SCHEDA INFRASTRUTTURA E FLUSSI Appendice 1 - Pagina 1 di 11 Indice SCHEDA INFRASTRUTTURA E FLUSSI... 1 1. SCOPO... 3 2. DESCRIZIONE INFRASTRUTTURA SINTEL E NECA...

Dettagli

Descrizione della piattaforma software MPS Monitor

Descrizione della piattaforma software MPS Monitor Descrizione della piattaforma software MPS Monitor MPS Monitor è il più completo sistema di monitoraggio remoto e di gestione integrata ed automatizzata dei dati e degli allarmi relativi ai dispositivi

Dettagli

GESTIONE delle richieste di HELPDESK GEPROT v 3.1

GESTIONE delle richieste di HELPDESK GEPROT v 3.1 GESTIONE delle richieste di HELPDESK GEPROT v 3.1 ESPLETAMENTO DI ATTIVITÀ PER L IMPLEMENTAZIONE DELLE COMPONENTI PREVISTE NELLA FASE 3 DEL PROGETTO DI E-GOVERNMENT INTEROPERABILITÀ DEI SISTEMI DI PROTOCOLLO

Dettagli

Oggetto: riepilogo circolare

Oggetto: riepilogo circolare Oggetto: riepilogo circolare Direzione Generale per interventi in materia di edilizia scolastica, per la gestione dei fondi strutturali per l istruzione e per l innovazione digitale. Avviso pubblico rivolto

Dettagli

Informatica e Database. Roma, 19 Aprile 2011 Feruglio Ruggero

Informatica e Database. Roma, 19 Aprile 2011 Feruglio Ruggero Informatica e Database Roma, 19 Aprile 2011 Feruglio Ruggero In che fase del progetto è opportuno designare l amministratore di sistema ed iniziare la collaborazione? Sistemi informativi Definizione e

Dettagli