I DOCUMENTI DIGITALI E LA CONSERVAZONE SOSTITUTIVA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "I DOCUMENTI DIGITALI E LA CONSERVAZONE SOSTITUTIVA"

Transcript

1 Edok Srl I DOCUMENTI DIGITALI E LA CONSERVAZONE SOSTITUTIVA Guida pratica per le imprese che vogliono aumentare la competitività ed ottimizzare i processi interni passando dall analogico al digitale

2 1. INTRODUZIONE GLI STRUMENTI PER LA GESTIONE DIGITALE DEL DOCUMENTO LA FIRMA DIGITALE LA CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA LA FATTURA ELETTRONICA LA PEC 7 3. I VANTAGGI DEL DOCUMENTO DIGITALE MENO COSTI, MAGGIORE EFFICIENZA I VANTAGGI DELL INVIO ELETTRONICO DEI DOCUMENTI I VANTAGGI DELLA CONSERVAZIONE DIGITALE SOSTITUTIVA I VANTAGGI DELLA FATTURA ELETTRONICA E DELL INTEGRAZIONE DEL CICLO ORDINE/PAGAMENTO I benefici e la redditività dei progetti di conservazione sostitutiva I benefici e la redditività dei progetti di fatturazione elettronica I benefici e la redditività dei progetti di integrazione del ciclo ordine/pagamento Un unico processo con una molteplicità di canali/strumenti LE OPPORTUNITA OFFERTE DALLA NORMATIVA DI RIFERIMENTO IN TEMA DI DOCUMENTO DIGITALE LA NORMATIVA DI RIFERIMENTO Firma digitale Conservazione sostitutiva Fattura elettronica Posta elettronica certificata COME PIANIFICARE E REALIZZARE L INVESTIMENTO PROGETTO DI CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA: FOCUS SUI DOCUMENTI CONTABILI E FISCALI COME IDENTIFICARE I COSTI DELLA GESTIONE CARTACEA DEI DOCUMENTI CONTABILI/AMMINISTRATIVI COME SCEGLIERE I DOCUMENTI DA CONSERVARE IN MODALITA SOSTITUTIVA IL TEAM DI PROGETTO: L IMPORTANZA DELLA CONSULENZA GIURIDICO/FISCALE LA SCELTA DELLA SOLUZIONE E DEL FORNITORE Come realizzare l investimento: l avvio del progetto Il responsabile della conservazione sostitutiva COME SCEGLIERE LA SOLUZIONE CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA: PROGETTO IN HOUSE O SERVIZIO IN OUTSOURCING? Progetto in house Servizio in outsourcing COME SCEGLIERE IL FORNITORE CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA: UN FORNITORE CON ELEVATE COMPETENZE TECNOLOGICHE E NORMATIVE CHE GARANTISCA SOLIDITA E AFFIDABILITA CASE HISTORY EDOK FORTIS LEASE SPA ROTTAPHARM SPA CONCLUSIONI Pagina 2 di 29

3 1. INTRODUZIONE L evoluzione tecnologia e normativa consente oggi di poter gestire tutti i documenti e i processi aziendali in modalità digitale. Le aziende e gli uffici possono essere paperless e i documenti possono essere gestiti digitalmente in tutte le fasi del loro ciclo di vita, dalla creazione alla consultazione e trasmissione, fino alla conservazione per il periodo previsto dalla normativa civilistica e fiscale. Il documento elettronico ha lo stesso valore di quello cartaceo e può essere trasmesso mediante i canali digitali. La conservazione sostitutiva a norma di legge permette, utilizzando strumenti quali la firma digitale e la marca temporale, di eliminare la stampa cartacea di quelle tipologie documentali che devono essere conservate ai fini civilistici e fiscali. La normativa è, ormai da qualche anno, chiara e di semplice applicazione pratica, infatti la conservazione sostitutiva: è legalmente riconosciuta il CAD (codice dell amministrazione digitale) e la normativa in materia di conservazione sostitutiva danno piena validità alla tenuta in digitale dei documenti, sia che all origine fossero cartacei (analogici) o digitali. è economicamente vantaggiosa la conservazione sostitutiva in luogo dell archiviazione cartacea permette alle aziende un considerevole risparmio di costi e tempi legati alle attività di stampa, al pagamento delle imposte di bollo, alla gestione degli archivi cartacei, alla ricerca e consultazione dei documenti. I processi divengono inoltre più efficienti generando risparmio. è tecnologicamente realizzabile tecnologie informatiche affidabili ed economiche sono in grado di coprire tutte le diverse esigenze aziendali, accessibili in varie modalità ed integrabili con applicazioni già presenti in azienda. genera elevata soddisfazione le aziende che hanno già adottato una soluzione/servizio per la gestione elettronica documentale hanno ottenuto considerevoli risultati in termini di abbassamento dei costi, innalzamento dell efficienza ed aumento dell efficacia dei processi aziendali. La gestione di volumi considerevoli di documenti cartacei comporta dei costi: Costi espliciti (evidenti): carta, stampa, copia, imposte di bollo. Costi impliciti (nascosti): tempo del personale dedicato all archiviazione ed alla ricerca, costi legati all occupazione di spazi fisici, acquisto di scaffali e faldoni). Percentuale media del tempo di ogni impiegato speso nella gestione dei documenti cartacei 40% Altre Attività Costi dovuti ad inefficienze: perdita di documenti, archiviazioni plurime, errori, etc. 60% Gestione documenti Cartacei Figura 1 Costi e inefficienze nella gestione del documento cartaceo in Italia (Fonte: elaborazioni NetConsulting su fonti IPSOS Global e Xplor Italia Research, 2006) Pagina 3 di 29

4 L evoluzione tecnologica e normativa consente oggi una completa dematerializzazione. Tutte le realtà aziendali possono ridurre costi e inefficienze attraverso la dematerializzazione del documento cartaceo, ovvero sostituendolo con un documento digitale che ne riproduce fedelmente il contenuto. La normativa equipara il documento digitale a quello cartaceo riconoscendone la stessa efficacia dal punto di vista legale e dell opponibilità a terzi. Pagina 4 di 29

5 2. GLI STRUMENTI PER LA GESTIONE DIGITALE DEL DOCUMENTO 2.1. LA FIRMA DIGITALE Il documento elettronico firmato digitalmente è equiparato, dal nostro ordinamento giuridico, a quello autografo. La firma digitale è il risultato di una procedure informatica che consente a chi firma digitalmente un documento di rendere manifesta e garantire: CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA IN HOUSE Gli attori del processo: Azienda produce i dati e i documenti, sui quali insistono i processi di conservazione sostitutiva, e li passa alla piattaforma HyperDok per l elaborazione; operatori interni all azienda eseguono attività periodica di verifica sulle elaborazioni svolte dal software; il responsabile della conservazione che gestisce il processo di conservazione e assolve ai compiti previsti dalla normativa; Partner tecnologico Fornisce il software, l hardware e la consulenza tecnico/fiscale; Certification Authority è l ente terzo accreditato (presso il CNIPA) che provvede all emissione dei certificati di firma digitale e al rilascio delle marche temporali. Fasi principali: Fase 1 analisi tipologie documenti da trattare e relative esigenze di gestione, definizione moduli software necessari, verifica infrastruttura hardware/software del cliente. Fase 2 individuazione degli operatori che prenderanno parte alle attività (RDP, RDC, ecc). Fase 3 installazione e configurazione software presso la sede cliente su infrastruttura hardware/software del cliente. Fase 4 istruzione personale interno (tecnica, di base, RDC e operatori CS). Fase 5 rilascio funzionale delle procedure e messa in produzione del software. Fase 6 attività periodica, eseguita da personale interno all azienda, di controllo del processo di creazione dei documenti, di conservazione (creazione copie di back up), di manutenzione dell infrastruttura hardware e di mantenimento e aggiornamento del software (aggiornamento tecnologico e normativo). che verifica i certificati di firma (PKI, Public Key Insfrastructure). L autenticità, cioè che il documento è originale. La paternità, ossia chi ha firmato il documento. L integrità, ovvero che il documento non sia stato modificato dopo essere stato firmato digitalmente. Il soggetto che voglia firmare digitalmente i propri documenti deve essere titolare di un certificato digitale di sottoscrizione, contenuto in un dispositivo di firma. Il dispositivo hardware (solitamente smart card o token usb) permette di utilizzare una chiave crittografica privata univoca e segreta che consente l apposizione della firma digitale. La chiave pubblica correlata, resa disponibile in rete dalla CA (certification autority) emittente, consentirà ogni successiva verifica. L ente certificatore deve essere iscritto in un apposito elenco tenuto dal CNIPA e si occupa di gestire l infrastruttura tecnologica Pagina 5 di 29

6 La firma digitale può essere utilizzata per firmare qualsiasi tipologia di documento informatico (es. bilanci, atti societari, fatture, notifiche, moduli per l iscrizione a pubblici registri, comunicazioni alla PA, etc.) LA CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA La conservazione sostitutiva è la possibilità, data dalle vigenti norme, di garantire nel tempo la validità legale dei documenti informatici. Soluzioni informatiche a norma permettono di conservare in formato elettronico (su idonei supporti quali CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA IN OUTSOURCING Gli attori del processo: Azienda dischi di rete, DVD, etc.), per il periodo produce i dati e i documenti sui quali insistono i processi di conservazione di tempo richiesto dalla normativa in sostitutiva e provvede (da remoto) ad inviare i documenti (e i dati richiesti) ad Edok Service Provider (Edok) vigore, documenti quali fatture, libri eroga tutte le componenti di servizio atte a garantire che il processo di bollati, registri IVA, schede contabili, conservazione sostitutiva sia conforme alla normativa libro unico del lavoro, etc. Responsabile della conservazione (Edok) Dal punto di vista tecnologico un azienda che voglia optare per questa soluzione può scegliere tra le seguenti modalità: Acquistare una soluzione di conservazione sostitutiva da gestire in autonomia sulla propria infrastruttura hardware/software. Acquistare un servizio di conservazione sostitutiva in modalità ASP (Application Service Providing), ovvero accedere ad una soluzione installata presso un fornitore qualificato. Usufruire di un servizio di conservazione sostitutiva fornito da un outsourcer qualificato; L eliminazione del cartaceo è possibile solo se la conservazione sostitutiva è realizzata in conformità alla normativa vigente. gestisce il processo di conservazione Certification Authority è l ente terzo accreditato (presso il CNIPA) che provvede all emissione dei certificati di firma digitale e al rilascio delle marche temporali Fasi principali: In seguito alla fase di startup del sistema eseguito dal service provider Edok (analisi, verifica esigenze, ecc) e alla nomina di Edok, tramite apposita lettera d incarico, quale Responsabile della Conservazione, le fasi operative sono: Fase 1 Preparazione dei documenti al processo di conservazione. L azienda estrae (periodicamente) dai propri sistemi informativi il flusso documentale da sottoporre alla conservazione sostitutiva. Fase 2 Invio documenti. I documenti vengono inviati ad Edok in modalità sicura e protetta via FTP o VPN in un area dedicata. Fase 3 Gestione e conservazione. I documenti ricevuti vengono elaborati, trasformati in documenti informatici, controllati (buchi, doppi, ecc) e successivamente conservati da Edok che assume il ruolo di Responsabile della Conservazione. Fase 4 Produzione copie di back-up. Al termine della conservazione Edok provvede alla produzione delle copie di Back-up su DVD degli archivi prodotti (riversamento diretto). Fase 5 Esibizione. Edok rende disponibili i documenti online e consultabili via WEB (Accesso regolato da login e profilazione degli utenti) + Consegna annuale dei DVD con gli archivi di documenti del periodo di imposta precedente. L azienda che ha acquistato una soluzione di conservazione sostitutiva in house deve seguire le procedure indicate dalle leggi di riferimento ed adeguare il sistema in caso di evoluzioni tecniche o Pagina 6 di 29

7 normative. Nel caso in cui l azienda usufruisca di un servizio di conservazione sostitutiva in outsourcing, questi oneri possono essere demandati al fornitore. La normativa di riferimento prevede espressamente l individuazione di un Responsabile della Conservazione, figura che all interno dell organizzazione aziendale, apprese tutte le necessarie conoscenze tecniche e giuridiche, assume la responsabilità dell intero processo di conservazione sostitutiva. E prevista la possibilità di affidare a terzi qualificati la responsabilità per lo svolgimento delle attività di conservazione o parte di esse, esternalizzando un processo che richiede competenze specifiche di carattere tecnico e giuridico ad un outsourcer in grado di fornire adeguare garanzie di professionalità e affidabilità LA FATTURA ELETTRONICA Indipendentemente dalla natura cartacea o elettronica del documento, la fattura può essere conservata sostitutivamente. La fattura elettronica è un documento informatico che, secondo quanto previsto dalle norme: Non deve contenere macroistruzioni o un codice eseguibile; Deve riportare il riferimento temporale e la firma digitale dell emittente sulla singola fattura; Può essere trasmessa per via elettronica (e mail, EDI, PEC, etc.); Viene conservata in modalità sostitutiva secondo le disposizioni di legge LA PEC La posta elettronica certificata (PEC) è un sistema informatico di trasmissione dei documenti che sostanzialmente sostituisce la raccomandata A/R e integra delle funzioni aggiuntive alla normale posta elettronica. La PEC è immediata come l e mail e garantisce un grado di sicurezza più elevato. Il servizio è offerto da soggetti abilitati dal CNIPA, i quali hanno il compito di garantire l avvenuta consegna dell e mail mediante un canale sicuro. Per ogni singolo messaggio il gestore di PEC invia al mittente due documenti con valore legale: Una ricevuta che costituisce prova dell avvenuta spedizione del messaggio; Una ricevuta che attesta l avvenuta consegna del messaggio e dei documenti ad esso allegati, con precisa indicazione temporale, all indirizzo PEC del destinatario. Il gestore di PEC è tenuto a conservare per 30 mesi traccia informatica di tutti gli invii e consegne effettuati (se il mittente smarrisce le ricevute, il gestore è in grado di produrre una certificazione dell avvenuto invio e dell avvenuta consegna). La PEC può essere utilizzata per la trasmissione di qualsiasi documento in formato elettronico: se anche il destinatario è dotato di casella PEC, le e mail spedite hanno lo stesso valore legale della tradizionale Pagina 7 di 29

8 raccomandata con avviso di ricevimento, garantendo quindi l opponibilità a terzi dell avvenuta consegna. Caratteristiche della PEC: Semplicità ed economicità di trasmissione; Semplicità ed economicità di archiviazione e ricerca; Facilità di invio multiplo (a più destinatari); Certezza della consegna; Opponibilità a terzi di quanto spedito (diversamente dalla raccomandata A/R, nella ricevuta di avvenuta consegna sono contenuti anche i documenti allegati al messaggio). Pagina 8 di 29

9 3. I VANTAGGI DEL DOCUMENTO DIGITALE 3.1. MENO COSTI, MAGGIORE EFFICIENZA La gestione dei documenti cartacei presenta una serie di costi classificabili in: Costi diretti Carta, stampa e copie; Costi indiretti Invio dei documenti (postalizzazione cartacea o altre modalità), loro conservazione (spazi fisici e personale) e ricerca (prevalentemente costi del personale). Vanno inoltre considerati quei benefici che il documento digitale apporta attraverso l impatto sui processi che, pur difficili da stimare in termini di costi diretti, sono spesso rilevanti in termini di maggiore efficienza: Qualità e accuratezza dei dati e delle informazioni gestite; Sicurezza e integrità del documento; Conformità alle normative; Tempi di svolgimento del processo, correlati a modalità di accesso e di ricerca dei documenti. Si tratta di cambiamenti favorevoli che si traducono in un aumento dell efficienza e dell efficacia dei processi, generando un ottimizzazione dell organizzazione del personale dedicato allo svolgimento delle attività ed un maggiore soddisfazione degli utenti finali. Le indagini più recenti dimostrano che le aziende utenti di soluzioni/servizi di gestione elettronica documentale, nell enunciare i benefici maggiormente sentiti in seguito all implementazione del progetto, indicano la maggiore efficienza ed efficacia dei processi ben prima della riduzione dei costi che si è avuta con l introduzione della soluzione/servizio misurata attraverso la riduzione del tempo di ricerca dei documenti e delle informazioni, del numero di persone dedicate e del tempo medio di svolgimento del processo I VANTAGGI DELL INVIO ELETTRONICO DEI DOCUMENTI Risparmi e vantaggi dell invio elettronico dei documenti E mail PEC Pubblicazione web Fax Postalizzazione cartacea Acquisto carta e busta NO NO NO NO RIDOTTO Costi di stampa NO NO NO NO RIDOTTO Costi affrancatura NO NO NO NO SI Archiviazione cartacea NO NO NO NO NO Tempi e Costi personale NO NO NO NO NO Tabella 1 Risparmi e vantaggi dell invio elettronico dei documenti. Lo schema indica i tempi ed i costi che si possono eliminare nella distribuzione dei documenti utilizza il canale elettronico per la delivery. Pagina 9 di 29

10 La stima di cui sopra non tiene conto di una serie di fattori difficilmente quantificabili, quali: Velocizzazione del ciclo degli incassi (invio fatture attive, MAV, bollettini postali, etc.); Maggiore rapidità di comunicazione e certezza nel raggiungimento di tutti i destinatari all interno di organizzazioni complesse (es. circolari, ordini del giorno, documentazione agenti, etc.); Gestione sicura e conforme alla normativa in materia di privacy di documenti ufficiali quali bilanci, LUL (cedolini paga), budget, fatture clienti, etc I VANTAGGI DELLA CONSERVAZIONE DIGITALE SOSTITUTIVA Vi sono due potenziali motivazioni che spingono un azienda ad implementare un sistema per la conservazione sostitutiva a norma di legge dei documenti: 1. Necessità di dare valore legale a documenti già gestiti da una soluzione di document management. 2. Necessità di eliminare l archivio cartaceo a favore della conservazione dei documenti in formato elettronico. La conservazione sostitutiva permette di ottenere notevoli risparmi in termini di costi diretti: Costo degli spazi fisici (affitto, applicazione norme privacy, sorveglianza, etc.); Personale addetto; Costi archivio (scaffali, etichette, raccoglitori, etc.); Costi di stampa; Costi imposta di bollo registri contabili. Altri vantaggi indiretti non meno importanti per le aziende utenti sono: Abbattimento tempi di ricerca dei documenti; Maggiore trasparenza e velocità in caso di verifica fiscale; Maggiore sicurezza; Garanzia contro il degrado del documento I VANTAGGI DELLA FATTURA ELETTRONICA E DELL INTEGRAZIONE DEL CICLO ORDINE/PAGAMENTO Si possono distinguere diversi modelli di fatturazione elettronica: Conservazione sostitutiva delle fatture: il documento fattura è dematerializzato secondo le indicazioni previste dalla normativa; Pagina 10 di 29

11 Fatturazione elettronica in senso stretto e a norma di legge : la fattura è documento elettronico per tutto il suo ciclo di vita, nel pieno rispetto della normativa sulla fatturazione elettronica. Integrazione del ciclo ordine/pagamento: i principali documenti del ciclo (dati anagrafici e commerciali, ordini, documenti di trasporto, fatture, avvisi di pagamento, etc.) sono scambiati in formato elettronico strutturato, secondo una sintassi ed una semantica condivisi tra le parti. La fatturazione elettronica può rappresentare un importante leva competitiva per le imprese: si riducono le attività non a valore aggiunto e si servono meglio i propri clienti, con investimenti tecnologici e organizzativi limitati rispetto ai benefici. Vi sono 4 regole d oro che è bene seguire nell impostazione dei progetti di fatturazione elettronica per cogliere il massimo dei benefici: INTEGRAZIONE puntare all integrazione di processo i benefici che si ottengono dall allargamento dell ambito del progetto dalla sola conservazione all invio elettronico delle fatture in formato strutturato, fino all integrazione con le fasi di ordine, consegna e pagamento sono estremamente più significativi dei soli benefici di ottimizzazione locali. ACCURATEZZA prestare estrema attenzione ad accuratezza e qualità del processo la maggior parte degli errori presenti in fattura dipende da errori commessi nelle fasi a monte del processo e, in particolare, dal disallineamento nei dati anagrafici e commerciali che regola le transazioni, e questi errori non sono eliminabili se non si agisce sulla qualità dei dati, all origine e lungo l intero processo. GRADUALITA progettare un percorso di adozione graduale per implementare i modelli di fatturazione elettronica più completi quelli che prospettano i benefici più consistenti è possibile procedere per steps, attraverso i modelli più semplici, a patto di avere da subito una visione d insieme dell intero progetto. La redditività dei progetti di fatturazione elettronica L analisi della redditività dei progetti di fatturazione elettronica ha evidenziato come il tempo di payback sia generalmente inferiore ad un anno. L entità dei benefici dipende dal livello di integrazione del processo, ossia dal modello di fatturazione elettronica adottato. Si può passare da un risparmio di 2 3 per fattura, nel caso di implementazione della sola conservazione sostitutiva, agli 80 a ciclo (cioè per ogni ordine che diviene fattura e poi pagamento), nel caso dei modelli di integrazione e dematerializzazione più completa. Si tratta, in generale, di risparmi di costo considerando sia la relazione con i fornitori che quella con i clienti che possono variare da 1 a 3 punti di margine nel conto economico, a seconda del settore. Fonte: Rapporto 2009 Osservatorio fatturazione elettronica e dematerializzazione School of management del Politecnico di Milano, dipartimento di Ingegneria Gestionale Pagina 11 di 29

12 MULTICANALITA sviluppare un unico processo con diversi canali di interfaccia verso clienti e fornitori la varietà dei canali di comunicazione verso i clienti ed i fornitori (pubblicazione web, e mail, fax, postalizzazione cartacea, etc.) non impedisce di progettare un unico processo interno ottimizzato che realizzi, per esempio, una sola procedura di riconciliazione fatture ordini indipendentemente dal canale con cui pervengono le fatture. La fatturazione elettronica si basa, sostanzialmente, su due principi elementari: La dematerializzazione, ossia la possibilità di eliminare dall origine o da una determinata fase del processo i documenti cartacei trasformandoli in documenti elettronici con benefici legati alla riduzione della carta, dello spazio di archiviazione, dei costi di spedizione, dei costi di ricerca e consultazione; il presupposto di tipo tecnico normativo è che il documento elettronico possa a tutti gli effetti sostituire l equivalente cartaceo con valenza civilistica e fiscale. L integrazione di processo, ossia la possibilità di migliorare le prestazioni del processo commerciale grazie allo scambio diretto di documenti elettronici strutturati secondo un workflow o modello di processo condiviso, con benefici legati essenzialmente legati all eliminazione o riduzione dei costi di inserimento dati e delle inaccuratezze insite nella gestione manuale; il presupposto di tipo tecnicogestionale è che i documenti elettronici scambiati siano corretti, completi e univocamente interpretabili dai sistemi informativi che li ricevono I benefici e la redditività dei progetti di conservazione sostitutiva I progetti di conservazione sostitutiva delle fatture emesse (lato attivo) o ricevute (lato passivo) permettono di ottenere risparmi di costo compresi tra 1,5 e 3 a Redittività conservazione sostitutiva fatture emesse fattura, grazie alla riduzione dei costi di spazio e alla parziale automazione del processo. Nel , ,00 Risparmio/anno ,00 Benefici lordi ,00 contempo, gli investimenti e i Benefici netti minimi 0,00 costi correnti richiesti sono Benefici netti massimi piuttosto contenuti ed il tempo di Fatture/anno payback è sempre inferiore all anno. Figura 2 La redditività di un progetto/servizio di conservazione sostitutiva delle fatture emesse (Fonte: Rapporto 2009 Osservatorio fatturazione elettronica e dematerializzazione School of management del Politecnico di Milano, dipartimento di Ingegneria Gestionale). Pagina 12 di 29

13 I benefici e la redditività dei progetti di fatturazione elettronica Nel caso dell implementazione di progetti per la fatturazione elettronica a norma di legge i benefici e la redditività dipendono significativamente dal tipo di modello adottato: Fatturazione elettronica non strutturata oltre ai benefici dati dalla conservazione sostitutiva dei documenti si aggiungono i risparmi dati dalla trasmissione elettronica e dall eliminazione del costo di scansione per chi riceve i documenti; Redittività fatturazione elettronica non strutturata , ,00 Risparmio/anno , , ,00 0, Fatture/anno Redittività fatturazione elettronica strutturata Benefici lordi Benefici netti minimi Benefici netti massimi Figura 3 La redditività di un progetto/servizio di fatturazione elettronica non strutturata (Fonte: Rapporto 2009 Osservatorio fatturazione elettronica e dematerializzazione School of management del Politecnico di Milano, dipartimento di Ingegneria Gestionale). Fatturazione elettronica strutturata oltre ai benefici elencati per la fatturazione elettronica non strutturata si aggiungono i risparmi legati all automazione dell attività di , , ,00 Risparmio/anno , , ,00 0, Fatture/anno Benefici lordi Benefici netti minimi Benefici netti massimi gestione delle fatture (inseribili nel gestionale senza digitazione manuale). Figura 4 La redditività di un progetto/servizio di fatturazione elettronica strutturata (Fonte: Rapporto 2009 Osservatorio fatturazione elettronica e dematerializzazione School of management del Politecnico di Milano, dipartimento di Ingegneria Gestionale) I benefici e la redditività dei progetti di integrazione del ciclo ordine/pagamento Nei progetti di integrazione del ciclo ordine pagamento i benefici sono dati dai notevoli risparmi di tempo conseguibili grazie all integrazione del processo (eliminazione attività manuali di digitazione, automazione dei controlli e riduzione delle non Redittività integrazione del ciclo ordine/pagamento , ,00 Risparmio/anno , ,00 0, Fatture/anno Benefici lordi minimi Benefici lordi massimi Benefici netti minimi Benefici netti massimi Figura 5 La redditività di un progetto/servizio di integrazione del ciclo ordine/pagamento (Fonte: Rapporto 2009 Osservatorio fatturazione elettronica e dematerializzazione School of management del Politecnico di Milano, dipartimento di Ingegneria Gestionale). Pagina 13 di 29

14 conformità). Se si opta per una completa integrazione e Ridurre i costi di gestione degli errori dematerializzazione del processo si ha un beneficio netto che varia dai 25 ai 65 per ciclo (o fattura), in funzione del settore e del In media il 50% dei benefici potenziali derivanti contesto iniziale. Il payback time è sempre dall adozione della fatturazione elettronica con integrazione del ciclo ordine/pagamento sono legati inferiore all anno. alla riduzione dei costi di gestione delle inaccuratezze che si generano nel processo tradizionale (incoerenza Un unico processo con una tra consegne ed ordini, tra fatture ed ordini, tra molteplicità di canali/strumenti fatture e pagamenti, disallineamento nei dati anagrafici e commerciali che regolano le transazioni, Una delle principali obiezioni che vengono etc.). mosse ai progetti di dematerializzazione Fonte: Rapporto 2009 Osservatorio fatturazione elettronica e dematerializzazione School of management del Politecnico di Milano, dipartimento di Ingegneria Gestionale consiste nell affermazione che ben difficilmente clienti e /o fornitori si muoveranno compatti verso le logiche della dematerializzazione sminuendo i benefici della fatturazione elettronica e della conservazione sostitutiva ed aumentando i costi di natura organizzativa legati alla gestione indipendente di flussi documentali di diversa natura (portali, PEC, EDI, fax, telefono, etc.). La soluzione è semplice: adottare una soluzione software che gestisca un unico processo con diversi canali di interfaccia verso clienti e fornitori; una piattaforma GED all avanguardia deve avere tra le sue caratteristiche un punto di disaccoppiamento interno o esterno all azienda che maschera la varietà dei canali di comunicazione e veicola le informazioni da e verso un unico processo gestionale (es. è possibile progettare un unica procedura di riconciliazione fatture/ordini indipendentemente dal canale con cui pervengono le fatture). Figura 6 Un unico processo ma una molteplicità di canali di interfaccia (Fonte: Rapporto 2009 Osservatorio fatturazione elettronica e dematerializzazione School of management del Politecnico di Milano, dipartimento di Ingegneria Gestionale). Pagina 14 di 29

15 4. LE OPPORTUNITA OFFERTE DALLA NORMATIVA DI RIFERIMENTO IN TEMA DI DOCUMENTO DIGITALE 4.1. LA NORMATIVA DI RIFERIMENTO Il quadro generale è delineato dal Decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82, Codice dell Amministrazione Digitale (CAD), modificato in parte dal successivo Decreto legislativo 4 aprile 2006, n Firma digitale Il CAD ribadisce l efficacia del documento sottoscritto con firma digitale, distingue le diverse tipologie di firme e le categorie di certificatori. Il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 13 gennaio 2004 definisce le regole tecniche per la formazione, trasmissione, conservazione, duplicazione, riproduzione e validazione, anche temporale, dei documenti informatici Conservazione sostitutiva Il CAD ribadisce i requisiti per la conservazione sostitutiva e la validità dei documenti riprodotti su supporti informatici se vengono osservate le procedure che ne garantiscono la conformità agli originali. La Deliberazione CNIPA del 19 febbraio 2004 detta le regole tecniche per la conservazione sostitutiva e definisce il ruolo e i compiti del Responsabile della Conservazione. Il Decreto del Ministero dell Economia e delle Finanze del 23 gennaio 2004 disciplina i documenti informatici rilevanti ai fini tributari; La circolare dell Agenzia delle Entrate n. 36/E del 6 dicembre 2006 chiarisce alcuni aspetti del DMEF del 23 gennaio 2004 relativi ai processi di conservazione sostitutiva dei documenti rilevanti ai fini tributari. L Agenzia delle Entrate ha emesso, negli anni, Risoluzioni in materia di conservazione sostitutiva dei documenti rilevanti ai fini tributari, citiamo di seguito le principali: Risoluzione n. 161/E del 9 luglio 2007 conservazione dello spool di stampa, della nota spese e della scheda carburante. Risoluzione n. 267/E del 27 settembre 2007 chiarimenti sulla coesistenza di fatture elettroniche e fatture analogiche. Risoluzione n. 298/E del 18 ottobre 2007 conservazione dei documenti da parte del vettore e dello spedizioniere. Pagina 15 di 29

16 Risoluzione n. 14/E del 21 gennaio 2008 conservazione delle dichiarazioni dei redditi da parte dei CAF; Risoluzione n. 67/E del 28 febbraio 2008 spool di stampa e comunicazioni mediante EDI; Risoluzione n. 85/E dell 11 marzo 2008 conservazione delle distinte meccanografiche di fatturazione prodotte dalle utilities; Risoluzione n. 260/E del 23 giugno 2008 emissione di fatture elettroniche ed analogiche nei confronti del medesimo cliente Fattura elettronica Il Decreto legislativo del 20 febbraio 2004 disciplina le fasi di un processo di fatturazione elettronica; La circolare dell Agenzia delle Entrate n. 45/E del 19 ottobre 2005 chiarisce alcuni aspetti del Decreto Legislativo 20 febbraio Posta elettronica certificata Il CAD obbliga le Pubbliche Amministrazioni, in assenza di specifiche prescrizioni contrarie, a servirsi di questo strumento con chiunque richieda di utilizzarlo (imprese e cittadini). Il Decreto del Presidente della Repubblica del 11 febbraio 2005, che identifica i soggetti coinvolti quando si utilizza la PEC, definisce requisiti, attività e responsabilità del gestore del servizio di PEC e disciplina le modalità di utilizzo del servizio. Pagina 16 di 29

17 5. COME PIANIFICARE E REALIZZARE L INVESTIMENTO 5.1. PROGETTO DI CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA: FOCUS SUI DOCUMENTI CONTABILI E FISCALI I processi aziendali più critici risultano sicuramente essere quelli che interessano i documenti contabili e fiscali: mediamente ciclo attivo, ciclo passivo e amministrazione/contabilità rappresentano l 80% circa dei documenti prodotti da un azienda (Fonte: Infocert e NetConsulting I documenti digitali e la conservazione sostitutiva, Il Sole 24 Ore Spa). Questo spiega perché spesso sia la conservazione sostitutiva di tali documenti la priorità del progetto GED. I documenti contabili e fiscali da dematerializzare inclusi nel progetto sono, nella maggior parte dei casi, fatture attive e passive (e relativi allegati), libro giornale, libro degli inventari, schede contabili, schede di magazzino, etc COME IDENTIFICARE I COSTI DELLA GESTIONE CARTACEA DEI DOCUMENTI CONTABILI/AMMINISTRATIVI In un orizzonte temporale rappresentato da un singolo periodo d imposta (12 mesi) le voci di costo da considerare sono: Gli step da seguire per la realizzazione di un progetto di conservazione sostituiva 1. Analisi dei documenti ed eventualmente dei processi 2. Valutazione dei costi della conservazione cartacea e della conservazione sostitutiva 3. Determinazione delle tipologie di documenti da portare in conservazione sostitutiva e delle priorità 4. Definizione del team di progetto interno, in funzione della tipologia di documenti 5. Valutazione delle soluzioni (progetto in house o servizio in outsourcing) e dei fornitori 6. Definizione di obiettivi, modalità e tempi di progetto 7. Costituzione del team di progetto (referenti interni + risorse del fornitore) 8. Avvio del progetto Il costo della stampa del documento dato da: Il numero di pagine stampate (personale, hardware, consumabili, etc.); Il personale addetto alla stampa. Il costo del materiale con cui archiviare i documenti (raccoglitori, faldoni, etichette, etc.); Il costo di classificazione dei documenti (tempo del personale); Il costo della creazione dell archivio fisico (tempo del personale o canone di outsourcing se l azienda esterna lizza questa attività); Il costo relativo all occupazione dello spazio fisico (canone di affitto o, in caso di immobile di proprietà, dal costo annuale di ammortamento); Il costo di gestione e manutenzione dello spazio fisico (elettricità, pulizie, etc.); Pagina 17 di 29

18 Il costo della sorveglianza (tempo del personale o costo del servizio esterno). Attività Voce di costo Unità di misura Valore Costo unitario Costo totale Stampa documento Stampa Numero pag Valore per costo unitario Personale Tempo Valore per costo unitario Faldoni, raccoglitori e etichette Acquisti generali Numero pezzi Valore per costo unitario Classificazione Personale Tempo Valore per costo unitario Inserimento fisico in archivio Personale Tempo Valore per costo unitario Occupazione spazi Affitto/ammortamento Spazio archivio Valore per costo unitario Manutenzione spazi Personale Spazio archivio Valore per costo unitario Sorveglianza dedicata Personale Tempo Valore per costo unitario Tabella 2 Come quantificare i costi della gestione cartacea dei documenti contabili/amministrativi. Compilando lo schema in allegato si può ricavare il costo della gestione cartacea dei documenti. I costi elencati sono i più evidenti e i più facilmente quantificabili. A seconda delle tipologie e dei volumi documentali si possono manifestare altri costi nascosti (es. tempo di ricerca dei documenti nei faldoni archiviati). E opportuno valutare, oltre ai costi inseriti nella tabella, anche quelli non immediatamente visibili al fine di non cadere nell erronea convinzione che godono di elevati vantaggi economici solo le aziende con grandi moli di documenti e che la conservazione sostitutiva è un processo utile solo alle grandi aziende. Spesso sono proprio le aziende medio piccole che, grazie all impulso dato da un progetto di GED, avvertono la necessità di analizzare i propri processi e renderli più efficienti. L eliminazione della carta è un occasione per realizzare innovazioni a più ampio raggio, in particolare di tipo organizzativo COME SCEGLIERE I DOCUMENTI DA CONSERVARE IN MODALITA SOSTITUTIVA Nella fase iniziale del progetto bisogna scegliere a quali tipologie documentali dare la priorità per il processo di conservazione sostitutiva. Il criterio di scelta consigliato, a meno che non sorgano esigenze particolari, è quello ci optare per i documenti del ciclo attivo (fatture e registri contabili), i più semplici da conservare, con un ROI maggiore e un pay back time dell investimento di pochi mesi IL TEAM DI PROGETTO: L IMPORTANZA DELLA CONSULENZA GIURIDICO/FISCALE In funzione della natura e della delicatezza dei documenti che vengono conservati è necessario che nel team di progetto siano presenti competenze di diverso tipo: figure amministrativo/contabili, figure tecniche e figure che possano fornire un supporto consulenziale. In un azienda di medio grandi dimensioni il team di progetto potrebbe essere composto da: Pagina 18 di 29

19 1 o 2 risorse dell area amministrazione e finanza; 1 figura tecnica che faccia capo all area IT; 1 o 2 risorse del fornitore che siano anche in grado di fornire consulenza sia di tipo tecnico che di tipo giuridico/fiscale. Poiché un progetto di questo tipo presenta notevoli risvolti in termini di aderenza alle norme di riferimento è consigliabile che il Project Leader sia il responsabile amministrazione e finanza (o comunque una persona di questa area aziendale) LA SCELTA DELLA SOLUZIONE E DEL FORNITORE Come realizzare l investimento: l avvio del progetto La realizzazione del progetto non può prescindere dalla considerazione della tipologia di documenti per cui si vuole realizzare la conservazione sostitutiva: DOCUMENTI INFORMATICI nascono già in formato elettronico: es. fatture emesse, libro giornale, libro degli inventari, registri prescritti ai fini IVA, registro dei corrispettivi, dichiarazioni fiscali e relativa modulistica di pagamento (F23, F24, etc.), etc. Per le fatture l obbligo di conservazione è quindicinale, per tutte le altre tipologie è annuale. Caratteristiche I documenti devono essere statici e non modificabili. I documenti devono essere emessi con l apposizione del riferimento temporale e della firma digitale. I documenti devono essere memorizzati su supporti di cui sia garantita la leggibilità nel tempo, in ordine cronologico e senza soluzione di continuità per ogni periodo d imposta. Devono essere consentite le funzioni di ricerca e di estrazione delle informazioni dagli archivi informatici in relazione a cognome, nome, denominazione sociale, codice fiscale, partita IVA e data (o associazione logica di essi). In caso di verifiche, controlli e/o ispezioni i documenti possono essere esibiti nelle modalità previste dall art. 6 del Decreto del Ministero dell Economia e delle Finanze del 23 gennaio DOCUMENTI ANALOGICI nascono in formato cartaceo: es. fatture fornitori e relativi allegati, contratti, etc. Caratteristiche Per poter avviare il processo di conservazione sostitutiva è necessario acquisire l immagine del documento e la sua memorizzazione su supporti informatici. Pagina 19 di 29

20 I documenti analogici si distinguono in: o Unici si tratta di quei pochissimi documenti al cui contenuto non si può risalire attraverso altre scritture o documenti di cui è obbligatoria la conservazione (es. libro delle adunanze del CDA). Il processo di trasferimento dei documenti analogici unici su supporto digitale per la conservazione sostitutiva richiede l intervento di un pubblico ufficiale (notaio o pubblico dipendente incaricato); o Non unici tutti i documenti di cui è possibile risalire al contenuto attraverso altre scritture di cui sia obbligatoria la conservazione (es. fatture, contratti, ddt, etc.) Il responsabile della conservazione sostitutiva Figura interna o esterna all azienda? Nel momento in cui si opta per la conservazione sostitutiva è necessario nominare un Responsabile della Conservazione. L incarico può essere affidato ad un dipendente dell azienda oppure ad una persona fisica o giuridica esterna all organizzazione. Il Responsabile della Conservazione ha facoltà di delegare parte dei suoi compiti/responsabilità ad altri soggetti esterni. E consigliabile predisporre un atto formale di nomina con relativa accettazione. Le attività che deve compiere il Responsabile della Conservazione richiedono considerevoli competenze tecniche e normative. E questa la ragione per cui spesso tale ruolo viene delegato a soggetti terzi. La scelta di questi deve basarsi su un analisi attenta dei requisiti di affidabilità che garantisca che il soggetto incaricato sia in grado di assumersi le responsabilità previste dalla delega in termini organizzativi e di competenze. Le attività del Responsabile della Conservazione Sostitutiva Attività di carattere generale : Il Responsabile della Conservazione ha il compito di apporre la propria firma digitale e la marca temporale al termine del processo di conservazione, attestandone il corretto svolgimento. Il Responsabile della Conservazione si rende garante della corretta tenuta dell archivio secondo i documentati principi di sicurezza, adottando procedure di tracciabilità in modo da garantire la corretta conservazione, l accessibilità e l esibizione del singolo documento. Attività di carattere tecnologico: Rendere accessibile, attraverso un database, il singolo documento ed assicurare la sua tempestiva esibizione. Garantire la leggibilità nel tempo dei documenti conservati. Garantire la sicurezza informatica e fisica della base dati, provvedendo ad adottare gli standard stabiliti dalla legge. Pagina 20 di 29

Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica. Il caso SIOS

Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica. Il caso SIOS Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica Il caso SIOS Innovare e competere con le ICT - PARTE I Cap.4 Le opportunità per le imprese derivanti

Dettagli

White Paper. Per informazioni puoi rivolgerti presso l Agenzia:

White Paper. Per informazioni puoi rivolgerti presso l Agenzia: White Paper Per informazioni puoi rivolgerti presso l Agenzia: Pagina 2 di 12 Versione 2.0 Sommario Per informazioni puoi rivolgerti presso l Agenzia:... 1... 1 White Paper... 1 1. Introduzione... 3 2.

Dettagli

SCHEDA DEL CORSO Titolo: Descrizione: competenze giuridiche e fiscali da un lato, tecniche ed organizzative dall altro.

SCHEDA DEL CORSO Titolo: Descrizione: competenze giuridiche e fiscali da un lato, tecniche ed organizzative dall altro. SCHEDA DEL CORSO Titolo: La gestione elettronica e la dematerializzazione dei documenti. Il Responsabile della La normativa, l operatività nelle aziende e negli studi professionali. Come sfruttare queste

Dettagli

La Dematerializzazione dei documenti. Fabio Visentin Marketing Document Management

La Dematerializzazione dei documenti. Fabio Visentin Marketing Document Management La Dematerializzazione dei documenti Fabio Visentin Marketing Document Management Il nuovo CAD in estrema sintesi Principi guida del nuovo CAD Diritto all uso delle tecnologie verso amministrazioni e gestori

Dettagli

Custodi della memoria digitale

Custodi della memoria digitale Custodi della memoria digitale Genova, 17 Novembre 2010 esperienza capace valore aggiunto soluzione utile La Società in breve Software Factory 30 anni di attività nel settore ICT Società di riferimento

Dettagli

LA SMATERIALIZZAZIONE DEI DOCUMENTI FISCALI

LA SMATERIALIZZAZIONE DEI DOCUMENTI FISCALI PRESENTA LA SMATERIALIZZAZIONE DEI DOCUMENTI FISCALI CONSERVAZIONE ELETTRONICA: LA NORMATIVA Ai fini tributari, l emissione, la conservazione e l esibizione di documenti sotto forma di documenti informatici,

Dettagli

Postedoc. PPT-Postedoc-CSN-05/2011. Conservazione sostitutiva a norma

Postedoc. PPT-Postedoc-CSN-05/2011. Conservazione sostitutiva a norma Postedoc PPT-Postedoc-CSN-05/2011 Conservazione sostitutiva a norma Tradizione e innovazione si crea si firma si spedisce si archivia si conserva Ieri Oggi Documenti elettronici Firma digitale Posta Elettronica

Dettagli

La nuova fatturazione nell era digitale ISTITUTO CENTRALE DELLE BANCHE POPOLARI ITALIANE

La nuova fatturazione nell era digitale ISTITUTO CENTRALE DELLE BANCHE POPOLARI ITALIANE La nuova fatturazione nell era digitale ISTITUTO CENTRALE DELLE BANCHE POPOLARI ITALIANE La carta è il passato, per il futuro scegli Fast.Invoice Efficienza, velocità, risparmio e sicurezza sono le motivazioni

Dettagli

PER ENTRAMBE LE TIPOLOGIE

PER ENTRAMBE LE TIPOLOGIE PER ENTRAMBE LE TIPOLOGIE RESI LEGGIBILI NEL TEMPO IN ORDINE CRONOLOGICO NON CRITTOGRAFATI RICERCABILI OMOGENEITA PER PERIODO D IMPOSTA ESIBIZIONE & MEMORIZZAZIONE CONSERVAZIONE RESPONSABILE DELLA CONSERVAZIONE

Dettagli

Posta Elettronica Certificata obbligo e opportunità per le Imprese e la PA

Posta Elettronica Certificata obbligo e opportunità per le Imprese e la PA Posta Elettronica Certificata obbligo e opportunità per le Imprese e la PA Belluno 28 gennaio 2014 www.feinar.it PEC: Posta Elettronica Certificata Che cos'è e come funziona la PEC 3 PEC: Posta Elettronica

Dettagli

Sommario. 1.1. Si può buttare via la carta conservando a norma di legge - i documenti in formato digitale?...3

Sommario. 1.1. Si può buttare via la carta conservando a norma di legge - i documenti in formato digitale?...3 Pagina 2 di 6 Versione 2.0 Sommario 1.1. Si può buttare via la carta conservando a norma di legge - i documenti in formato digitale?...3 1.2. Cos'è la conservazione sostituiva?... 3 1.3. La conservazione

Dettagli

22-5-2013. GAZZETTA UFFICIALE DELLA REPUBBLICA ITALIANA Serie generale - n. 118 ALLEGATO C LINEE GUIDA

22-5-2013. GAZZETTA UFFICIALE DELLA REPUBBLICA ITALIANA Serie generale - n. 118 ALLEGATO C LINEE GUIDA ALLEGATO C LINEE GUIDA 33 SOMMARIO 1. PREMESSA 2. IL DISEGNO COMPLESSIVO 2.1 CONTESTO 2.2 IL SISTEMA DI INTERSCAMBIO 3. LA FATTURAZIONE ELETTRONICA 3.1 ASPETTI GENERALI 3.2 ASPETTI PROCEDURALI 4. LINEE

Dettagli

La conservazione a norma dei documenti

La conservazione a norma dei documenti Progetto grafico: PRC Roma Questa guida è stata realizzata grazie al contributo di Intesa Spa e IBM Group. Le guide di questa collana sono supervisionate da un gruppo di esperti di imprese e associazioni

Dettagli

RicohPA Allegato Tecnico

RicohPA Allegato Tecnico RicohPA Allegato Tecnico Indice 1. Introduzione... 2 2. Riferimenti Normativi... 3 3. Il Servizio RicohPA... 4 4. Caratteristiche Soluzione RICOH P.A.... 10 5. Livelli di servizio (S.L.A.)... 11 6. Il

Dettagli

Datagraf Servizi S.r.l.

Datagraf Servizi S.r.l. Datagraf Servizi S.r.l. La Conservazione Sostitutiva dei documenti rilevanti ai fini tributari e.non Addio alla carta. Oggi è possibile gestire e conservare in modo completamente informatizzato documenti

Dettagli

AssoCertificatori. Servizi Abilitanti e Re-engineering dei Processi. Cinzia Villani Presidente AssoCertificatori.

AssoCertificatori. Servizi Abilitanti e Re-engineering dei Processi. Cinzia Villani Presidente AssoCertificatori. Servizi Abilitanti e Re-engineering dei Processi Cinzia Villani Presidente 1 Roma, 14 Ottobre 2005 Gli scopi Promozione e Diffusione di Firma Digitale e PEC ha lo scopo primario di promuovere la pratica

Dettagli

Intesa Spa Ottobre 2015

Intesa Spa Ottobre 2015 Intesa Spa Ottobre 2015 TRUSTED DOC SOLUTIONS INDICE DEI CONTENUTI 3 5 6 7 8 15 17 INDUSTRY TREND & DYNAMIC ESIGENZE DI BUSINESS FOCUS SU AREE DI ATTIVITA NORMATIVA DI RIFERIMENTO OVERVIEW DELLA SOLUZIONE

Dettagli

GUIDA ALLA SOSTITUTIVA. i Quaderni di Adiuto. Adiuto è un progetto

GUIDA ALLA SOSTITUTIVA. i Quaderni di Adiuto. Adiuto è un progetto i Quaderni di Adiuto GUIDA ALLA CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA cultura e tecnologia I prodotti e i marchi Adiuto sono di proprietà esclusiva di JM Consulting. Altri marchi o nomi di prodotti citati sono di

Dettagli

Gestione Elettronica Documentale

Gestione Elettronica Documentale Gestione Elettronica Documentale PER LE AZIENDE E I PROFESSIONISTI Servizi - Consulenza - Soluzioni Software Premessa Il Gruppo Maggioli propone soluzioni e servizi per la conversione di documenti analogici

Dettagli

Document Management, Workflow, Conservazione Sostitutiva

Document Management, Workflow, Conservazione Sostitutiva Document Management, Workflow, Conservazione Sostitutiva Amministrazione Fatture Fornitori Documenti di trasporto Fatture Clienti Documenti contabili Libro Giornale Libro IVA Vendite Offerte Contratti

Dettagli

Posta Elettronica Certificata e Firma Digitale. CST Monterraneo, 9 Febbraio 2011

Posta Elettronica Certificata e Firma Digitale. CST Monterraneo, 9 Febbraio 2011 Posta Elettronica Certificata e Firma Digitale CST Monterraneo, 9 Febbraio 2011 Agenda Posta Elettronica Certificata Cos è Riferimenti normativi Soggetti Flusso dei messaggi Vantaggi PEC nella Pubblica

Dettagli

Allegato C - Linee guida

Allegato C - Linee guida Allegato C - Linee guida Allegato C - del Decreto interministeriale del 3 aprile 2013 numero 55 1 - PREMESSA Il presente documento riporta le linee guida per l adeguamento delle procedure interne delle

Dettagli

Firma Digitale per il il Consiglio Nazionale degli Ingegneri. Roma 15 ottobre 2009

Firma Digitale per il il Consiglio Nazionale degli Ingegneri. Roma 15 ottobre 2009 Firma Digitale per il il Consiglio Nazionale degli Ingegneri Roma 15 ottobre 2009 :: Firma Digitale :: La Firma Digitale è il risultato di una procedura informatica che garantisce l autenticità e l integrità

Dettagli

Nell'ambito del processo di acquisto sono molte le attività che puoi agevolmente delegare al nostro personale specializzato:

Nell'ambito del processo di acquisto sono molte le attività che puoi agevolmente delegare al nostro personale specializzato: Nell'ambito del processo di acquisto sono molte le attività che puoi agevolmente delegare al nostro personale specializzato: In Siav abbiamo una Divisione specializzata nei servizi in outsourcing: il nostro

Dettagli

L ufficio senza carta: ora si può

L ufficio senza carta: ora si può Organizzazione L ufficio senza carta: ora si può Renata Bortolin Negli ultimi anni, abbiamo assistito al susseguirsi di annunci di leggi che semplificano i procedimenti amministrativi, fiscali e tributari

Dettagli

Nulla si crea Nulla si distrugge Ma tutto si conserva

Nulla si crea Nulla si distrugge Ma tutto si conserva Nulla si crea Nulla si distrugge Ma tutto si conserva Dockeeper è la suite di conservazione sostitutiva che gestisce l intero processo di generazione, emissione ed archiviazione dei documenti, dalla semplice

Dettagli

Professionisti ed imprese: strumenti per competere meglio N. 1 2007 Sistema Centro Studi Castelli

Professionisti ed imprese: strumenti per competere meglio N. 1 2007 Sistema Centro Studi Castelli Soluzioni per la gestione d impresa Anno II N 1/2007 Periodico trimestrale Professionisti ed imprese: strumenti per competere meglio N. 1 2007 Rivista on line Sistema Centro Studi Castelli SOMMARIO SCHEMA

Dettagli

La conservazione sostitutiva dei documenti

La conservazione sostitutiva dei documenti Conservazione dei documenti 1/3 La conservazione sostitutiva dei documenti Corso di Informatica giuridica a.a. 2005-2006 I documenti degli archivi, le scritture contabili, la corrispondenza e gli atti,

Dettagli

CREDEMTEL. Credemtel S.p.A. Telese, 03/2015 CREDEMTEL

CREDEMTEL. Credemtel S.p.A. Telese, 03/2015 CREDEMTEL Credemtel S.p.A. Telese, 03/2015 Chi siamo è una società del Gruppo Bancario CREDEM, attiva dal 1989 nell offerta di servizi telematici a Banche, Aziende e Pubblica Amministrazione. 2 2 Presentazione Credemtel

Dettagli

La conservazione della fattura elettronica e della pec

La conservazione della fattura elettronica e della pec Confindustria Firenze 17 luglio 2014 La conservazione della fattura elettronica e della pec Relatore Avv. Chiara Fantini Of Counsel Studio Legale Frediani - Partner DI & P Srl Indice Quadro normativo in

Dettagli

FATTURA ELETTRONICA. non solo verso la pubblica amministrazione

FATTURA ELETTRONICA. non solo verso la pubblica amministrazione FATTURA ELETTRONICA non solo verso la pubblica amministrazione Fattura Emissione documento IVA cartaceo prestampato personalizzato da tipografia Registrazione documento IVA registri IVA manuali registri

Dettagli

C.C.I.A.A. DI PADOVA 29 NOVEMBRE 2011 LA DEMATERIALIZZAZIONE DEI LIBRI CONTABILI

C.C.I.A.A. DI PADOVA 29 NOVEMBRE 2011 LA DEMATERIALIZZAZIONE DEI LIBRI CONTABILI C.C.I.A.A. DI PADOVA 29 NOVEMBRE 2011 LA DEMATERIALIZZAZIONE DEI LIBRI CONTABILI GLI ARGOMENTI DI OGGI Processi e definizioni Informatiche Normative Dematerializzazione di documenti e scritture Nella gestione

Dettagli

Scenario: bisogni aziendali

Scenario: bisogni aziendali Scenario: bisogni aziendali Per gestire i propri processi le aziende, indipendentemente dal settore di riferimento, producono documentazione eterogenea, che spesso è causa di inefficienze e disorganizzazione.

Dettagli

La fattura elettronica per il dottore commercialista

La fattura elettronica per il dottore commercialista S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO IL PUNTO SULLA FATTURA ELETTRONICA La fattura elettronica per il dottore commercialista DANIELE TUMIETTO 8 Marzo 2013 - Ordine dei Dottori Commercialisti

Dettagli

Firma Digitale, Posta Elettronica Certificata, Conservazione Sostitutiva: gli strumenti per la dematerializzazione

Firma Digitale, Posta Elettronica Certificata, Conservazione Sostitutiva: gli strumenti per la dematerializzazione 1 Firma Digitale, Posta Elettronica Certificata, Conservazione Sostitutiva: gli strumenti per la dematerializzazione Pisa, 25 ottobre 2010 2 Visione d insieme FIRMA DIGITALE POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA

Dettagli

LA FATTURAZIONE ELETTRONICA NEI CONFRONTI DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE: IL NUOVO OBBLIGO CON DECORRENZA DAL 31 MARZO 2015

LA FATTURAZIONE ELETTRONICA NEI CONFRONTI DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE: IL NUOVO OBBLIGO CON DECORRENZA DAL 31 MARZO 2015 Segnalazioni Novità Prassi Interpretative LA FATTURAZIONE ELETTRONICA NEI CONFRONTI DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE: IL NUOVO OBBLIGO CON DECORRENZA DAL 31 MARZO 2015 A partire dal 31 marzo 2015 scatterà

Dettagli

Appare evidente come l innovazione tecnologica

Appare evidente come l innovazione tecnologica ICT E DIRITTO Rubrica a cura di Antonio Piva, David D Agostini Scopo di questa rubrica è di illustrare al lettore, in brevi articoli, le tematiche giuridiche più significative del settore ICT: dalla tutela

Dettagli

digitale della documentazione

digitale della documentazione I controlli fiscali alle aziendeche adottanola conservazione digitale della documentazione Verifica della corrispondenza fra l impronta dell archivio inviata all Agenzia delle Entrate e quella riscontrata

Dettagli

EASY FATTURA. Soluzioni globali e servizi integrati per le imprese: operatività transazionale on line e fattura elettronica.

EASY FATTURA. Soluzioni globali e servizi integrati per le imprese: operatività transazionale on line e fattura elettronica. Soluzioni globali e servizi integrati per le imprese: operatività transazionale on line e fattura elettronica. EASY FATTURA Una soluzione globale per le imprese La nuova offerta di fatturazione elettronica

Dettagli

La Posta Elettronica Certificata

La Posta Elettronica Certificata Associazione Industriali LU La Posta Elettronica Certificata 1 Giugno 11 2 Novembre 2011 Indice Profilo Aziendale InfoCert L offerta di Posta Certificata InfoCert 3 Novembre 2011 InfoCert Profilo Aziendale

Dettagli

La conservazione elettronica dei documenti nell attuale scenario normativo Norme, regole, esempi concreti. Relatore : Mautino Luisella

La conservazione elettronica dei documenti nell attuale scenario normativo Norme, regole, esempi concreti. Relatore : Mautino Luisella La conservazione elettronica dei documenti nell attuale scenario normativo Norme, regole, esempi concreti Relatore : Mautino Luisella INDICE Quadro normativo vigente Documenti da archiviare definizioni

Dettagli

Quaderni. PEC: Posta Elettronica Certificata. Premessa. DL 185/2008 e L. 2 28/01/2009. Un obbligo che è più un vantaggio. A patto che APPUNTI DIGITALI

Quaderni. PEC: Posta Elettronica Certificata. Premessa. DL 185/2008 e L. 2 28/01/2009. Un obbligo che è più un vantaggio. A patto che APPUNTI DIGITALI 01 1 LUGLIO 2009 APPUNTI DIGITALI Quaderni PEC: Posta Elettronica Certificata Contenuti: Premessa Come funziona Vantaggi della PEC Difetti della PEC Privacy e sicurezza Premessa DL 185/2008 e L. 2 28/01/2009

Dettagli

Conservazione Sostitutiva - Product White Paper

Conservazione Sostitutiva - Product White Paper Conservazione Sostitutiva - Product White Paper Premessa Il tema della dematerializzazione ha fatto la sua prima apparizione durante gli anni 80 nel settore finanziario, con particolare riferimento ai

Dettagli

DOCUMENTI INFORMATICI CONSERVAZIONE e RIPRODUZIONE ai FINI degli OBBLIGHI FISCALI

DOCUMENTI INFORMATICI CONSERVAZIONE e RIPRODUZIONE ai FINI degli OBBLIGHI FISCALI Circolare informativa per la clientela Settembre Nr. 2 DOCUMENTI INFORMATICI CONSERVAZIONE e RIPRODUZIONE ai FINI degli OBBLIGHI FISCALI In questa Circolare 1. Codice dell amministrazione digitale 2. Modifiche

Dettagli

programma di informatica e sistemi informativi

programma di informatica e sistemi informativi programma di informatica e sistemi informativi Catania, 18 giugno 2008 1 Programma per gli esami di abilitazione nozioni di base di informatica: bit, Byte, Ram, Rom, linguaggi di programmazione, funzionamento

Dettagli

Firma digitale e posta elettronica certificata

Firma digitale e posta elettronica certificata Firma digitale e posta elettronica certificata Agostino Olivato Sommario InfoCert Documenti digitali vantaggi, ciclo di vita Firma digitale norme, caratteristiche, Business Key Posta elettronica certificata

Dettagli

Schede operative PEC. I soggetti che interagiscono con il sistema di posta elettronica certificata

Schede operative PEC. I soggetti che interagiscono con il sistema di posta elettronica certificata PEC Il servizio di posta elettronica certificata Il presente lavoro si propone di illustrare le principali caratteristiche del nuovo servizio di posta elettronica certificata, che rappresenta uno dei sistemi

Dettagli

CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA

CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA ASL 2 LIGURIA Savona, 23 Settembre 2008 CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA prof. avv. Benedetto Santacroce Santacroce-Procida-Fruscione 1 CM 45/E/2005 Delibera CNIPA 11/2004 MEMORIZZAZIONE ARCHIVIAZIONE ELETTRONICA

Dettagli

SERVIZI E SOLUZIONI AVANZATE PER IL VOSTRO BUSINESS

SERVIZI E SOLUZIONI AVANZATE PER IL VOSTRO BUSINESS HUMAN UTILITY BUSINESS hubdoc.it / La nostra realtà SERVIZI E SOLUZIONI AVANZATE PER IL VOSTRO BUSINESS HUB è un centro servizi in cui, ogni giorno, professionisti con forti esperienze consolidate al vertice

Dettagli

Mercoledì, 26 novembre 2014. slide 1 di 23

Mercoledì, 26 novembre 2014. slide 1 di 23 La transizione al digitale per gli enti pubblici locali opportunità e criticità operative sala Zodiaco Sede della Provincia di Bologna Mercoledì, 26 novembre 2014 slide 1 di 23 Gli argomenti Saluti e introduzione

Dettagli

Fattura Elettronica alla Pubblica Amministrazione

Fattura Elettronica alla Pubblica Amministrazione Fattura Elettronica alla Pubblica Amministrazione Cenni legislativi Legge Finanziaria 2008 e Decreto Attuativo N. 55 DEL 3 APRILE 2013 Tutti i fornitori che emettono fattura o parcella verso la Pubblica

Dettagli

Gestione documentale e Conservazione Sostitutiva a norma CNIPA. L esperienza di Postecom

Gestione documentale e Conservazione Sostitutiva a norma CNIPA. L esperienza di Postecom Gestione documentale e Conservazione Sostitutiva a norma CNIPA L esperienza di Postecom Roma, 15 maggio 2008 Postecom: 7 anni di gestione documentale 2 2001 Lancio servizio Bollettino Report per la pubblicazione

Dettagli

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bari 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO FAMECCANICA.

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bari 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO FAMECCANICA. Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bari 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica IL CASO FAMECCANICA.DATA Innovare e competere con le ICT: casi di successo - PARTE II Cap.5

Dettagli

Fatturazione elettronica adempimento degli obblighi fiscali e tenuta delle scritture contabili mediante strumenti digitali

Fatturazione elettronica adempimento degli obblighi fiscali e tenuta delle scritture contabili mediante strumenti digitali Fatturazione elettronica adempimento degli obblighi fiscali e tenuta delle scritture contabili mediante strumenti digitali Milano, 4 giugno 2004 Avv. Luigi Neirotti Studio Legale Tributario - EYLaw 1 Normativa

Dettagli

Il documento informatico: sottoscrizione e conservazione

Il documento informatico: sottoscrizione e conservazione Il documento informatico: sottoscrizione e conservazione Prof. Avv. Giusella Finocchiaro Studio legale Finocchiaro www. studiolegalefinocchiaro.it 1 Il quadro normativo Percorso lungo e complesso: normativa

Dettagli

La Conservazione Sostitutiva dei Libri Contabili alla luce delle novità normative. Relatore Avv. Valentina Frediani

La Conservazione Sostitutiva dei Libri Contabili alla luce delle novità normative. Relatore Avv. Valentina Frediani La Conservazione Sostitutiva dei Libri Contabili alla luce delle novità normative Relatore Avv. Valentina Frediani 2 La conservazione elettronica dei documenti e le formalità da rispettare L argomento

Dettagli

SOMMARIO. Capitolo I DAL DOCUMENTO CARTACEO AL DOCUMENTO ELETTRONICO. Capitolo II DISCIPLINA GENERALE: LA FATTURA COMUNITARIA

SOMMARIO. Capitolo I DAL DOCUMENTO CARTACEO AL DOCUMENTO ELETTRONICO. Capitolo II DISCIPLINA GENERALE: LA FATTURA COMUNITARIA SOMMARIO Capitolo I DAL DOCUMENTO CARTACEO AL DOCUMENTO ELETTRONICO 1. Evoluzione del quadro normativo e situazione attuale... 3 1.1. Premessa... 3 1.2. Un po di storia: primi tentativi di abbandono della

Dettagli

La generazione del documento informatico firmato online:

La generazione del documento informatico firmato online: La generazione del documento informatico firmato online: Formazione, sottoscrizione e trasmissione dei documenti informatici. L esperienza con il Comune di Parma Stefano Conforto Sertorelli Business Development

Dettagli

Aspetti informatici ed esempi di soluzioni con pacchetti applicativi e web services

Aspetti informatici ed esempi di soluzioni con pacchetti applicativi e web services La fatturazione elettronica verso Enti Pubblici e Pubbliche Amministrazioni Firenze 8 Ottobre 2014 Aspetti informatici ed esempi di soluzioni con pacchetti applicativi e web services l.franceschini@alfaconta.it

Dettagli

Identità e PEC nella prassi della PA

Identità e PEC nella prassi della PA 1/20 SDA BOCCONI Document Management Academy 2011 Identità e PEC nella prassi della PA Dott. Filippo Caravati La Posta Elettronica Certificata 2/20 La posta elettronica è uno strumento di comunicazione

Dettagli

Offerta di convenzione per l attivazione dei servizi di fatturazione elettronica PA e conservazione sostitutiva della piattaforma Clapps.

Offerta di convenzione per l attivazione dei servizi di fatturazione elettronica PA e conservazione sostitutiva della piattaforma Clapps. Spett.le Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili Alla cortese att.ne del Presidente Data: Protocollo: 2 Luglio 2014 OTEFEOA201407-1 Oggetto: Offerta di convenzione per l attivazione

Dettagli

La gestione digitalizzata dei documenti dello Studio e della Clientela

La gestione digitalizzata dei documenti dello Studio e della Clientela S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO La gestione digitalizzata dei documenti dello Studio e della Clientela Conservazione digitale e FT elettronica PA ODCEC Milano Dottore Commercialista e Revisore

Dettagli

DAMIANO ADRIANI Dottore Commercialista

DAMIANO ADRIANI Dottore Commercialista 1/5 OGGETTO CONSERVAZIONE DELLE FATTURE ELETTRONICHE (DOCUMENTI INFORMATICI) CLASSIFICAZIONE DT IVA FATTURAZIONE ELETTRONICA 20.020.021 RIFERIMENTI NORMATIVI ART. 1 CO. 209-214 L. 24.12.2007 N. 244 (LEGGE

Dettagli

Il sistema d interscambio: il nuovo dialogo digitale con la Pubblica Amministrazione

Il sistema d interscambio: il nuovo dialogo digitale con la Pubblica Amministrazione Ana Casado Il sistema d interscambio: il nuovo dialogo digitale con la Pubblica Amministrazione Bologna, 13 maggio 2014 AGENDA Descrizione processo scambio con SDI Proposta Ditech Schema soluzione Modello

Dettagli

Conservazione Sostitutiva. Verso l amministrazione digitale, in tutta sicurezza.

Conservazione Sostitutiva. Verso l amministrazione digitale, in tutta sicurezza. Conservazione Sostitutiva Verso l amministrazione digitale, in tutta sicurezza. Paperless office Recenti ricerche hanno stimato che ogni euro investito nella migrazione di sistemi tradizionali verso tecnologie

Dettagli

Fondazione Luca Pacioli

Fondazione Luca Pacioli Fondazione Luca Pacioli TENUTA E CONSERVAZIONE DELLE SCRITTURE CONTABILI CON MODALITA INFORMATICHE Documento n. 27 del 24 ottobre 2005 CIRCOLARE Via G. Paisiello, 24 00198 Roma tel.: 06/85.440.1 (fax 06/85.440.223)

Dettagli

LA VERIFICA FISCALE SUI DOCUMENTI INFORMATICI. 16 gennaio 2009

LA VERIFICA FISCALE SUI DOCUMENTI INFORMATICI. 16 gennaio 2009 LA VERIFICA FISCALE SUI DOCUMENTI INFORMATICI 16 gennaio 2009 Premessa La dematerializzazione dei documenti: esigenze comuni alle imprese e all Amministrazione Finanziaria; DM 23/01/2004; Delibera CNIPA

Dettagli

Alla C.A. Responsabile del Protocollo Informatico e dei Flussi Documentali Alla C.A. Responsabile della Conservazione

Alla C.A. Responsabile del Protocollo Informatico e dei Flussi Documentali Alla C.A. Responsabile della Conservazione Calderara di Reno, 8 ottobre 2015 Prot. 903 Spett.Le Amministrazione del Comune di POVIGLIO - RE Alla C.A. Responsabile del Protocollo Informatico e dei Flussi Documentali Alla C.A. Responsabile della

Dettagli

L esibizione dei documenti rilevanti ai fini tributari in caso di accessi, ispezioni e verifiche

L esibizione dei documenti rilevanti ai fini tributari in caso di accessi, ispezioni e verifiche L esibizione dei documenti rilevanti ai fini tributari in caso di accessi, ispezioni e verifiche Dott. Antonio Nuzzolo Funzionario Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Ufficio Adempimenti e procedure

Dettagli

LA CONSERVAZIONE DEI DOCUMENTI

LA CONSERVAZIONE DEI DOCUMENTI LA CONSERVAZIONE DEI DOCUMENTI La conservazione dei documenti è una procedura legale/informatica, normata dalla legge italiana, che permette di dare validità legale nel tempo ai documenti informatici.

Dettagli

Clapps Invoice PA. scheda informativa

Clapps Invoice PA. scheda informativa Clapps Invoice PA scheda informativa 3 CLAPPS INVOICE PA La Finanziaria 2008 ha introdotto l obbligo della fattura elettronica nei rapporti con la PA. Dal 6 giugno 2014, Ministeri, Agenzie fiscali ed Enti

Dettagli

Scheda Prodotto. Per informazioni puoi rivolgerti presso l Agenzia:

Scheda Prodotto. Per informazioni puoi rivolgerti presso l Agenzia: Scheda Prodotto Per informazioni puoi rivolgerti presso l Agenzia: Pagina 2 di 6 Versione 2.0 Sommario Per informazioni puoi rivolgerti presso l Agenzia:... 1 Scheda Prodotto... 1... 1 1. La Soluzione

Dettagli

FATTURAZIONE ELETTRONICA. La soluzione ad impatto zero per Imprese, PA e Banche

FATTURAZIONE ELETTRONICA. La soluzione ad impatto zero per Imprese, PA e Banche FATTURAZIONE ELETTRONICA La soluzione ad impatto zero per Imprese, PA e Banche FATTURAZIONE ELETTRONICA: LA SOLUZIONE AD IMPATTO ZERO RA Computer propone al mercato la soluzione per la gestione della fattura

Dettagli

sanfaustino the solution network PSFGED

sanfaustino the solution network PSFGED GRUPPO sanfaustino the solution network PSFGED Privacy, sicurezza e controllo dell intero ciclo produttivo, sono le garanzie offerte d a u n I m p r e s a c h e amministra ogni aspetto al proprio interno

Dettagli

Indice. 2. Conservazione digitale a Norma: requisiti e tempistiche ------------------------------------------------------------- 11

Indice. 2. Conservazione digitale a Norma: requisiti e tempistiche ------------------------------------------------------------- 11 1 2 Indice 1.1 Cos è la Conservazione digitale a Norma? --------------------------------------------------------------------------------------------- 6 1.2 Quali sono le condizioni da rispettare, indipendentemente

Dettagli

Catalogo Servizi Metel

Catalogo Servizi Metel Metel, standard di settore e strumento di filiera Catalogo Servizi Metel Servizi per i documenti del ciclo dell ordine; dalla generazione alla gestione, alla distribuzione e conservazione sostitutiva a

Dettagli

SEMPLIFICA RISPARMIA COLLABORA CONDIVIDI GESTISCI

SEMPLIFICA RISPARMIA COLLABORA CONDIVIDI GESTISCI SEMPLIFICA RISPARMIA COLLABORA CONDIVIDI GESTISCI Il mondo sta cambiando Internet e web 2.0 Da luogo di gestione dei dati a spazio virtuale,per: Condividere Collaborare Comunicare Socializzare Partecipare

Dettagli

Poste Italiane e i Comuni Lombardi. Semplicemente dalla parte dei cittadini

Poste Italiane e i Comuni Lombardi. Semplicemente dalla parte dei cittadini Poste Italiane e i Comuni Lombardi Semplicemente dalla parte dei cittadini 2 Poste Italiane al servizio dei cittadini e delle PAL Scenario complessivo Servizi di Gestione Elettronica Documentale Sportello

Dettagli

Il tempo che il personale d ufficio dedica ai documenti (Gartner) continua ad aumentare per un 40-60% è speso in attività a basso valore aggiunto

Il tempo che il personale d ufficio dedica ai documenti (Gartner) continua ad aumentare per un 40-60% è speso in attività a basso valore aggiunto Corso Z-Web DMS Oltre il 70% delle informazioni aziendali sono destrutturate in formati e supporti vari (carta, fax, mail, pdf) altre stime arrivano al 90% La gestione dei documenti cartacei assorbe (Week.it)

Dettagli

Quaderni. La fattura elettronica. Modelli normativi della gestione elettronica delle fatture. La trasmissione telematica delle fatture

Quaderni. La fattura elettronica. Modelli normativi della gestione elettronica delle fatture. La trasmissione telematica delle fatture 06 24 LUGLIO 2009 APPUNTI DIGITALI Quaderni La fattura Contenuti: La trasmissione telematica delle fatture La fatturazione Lo scambio dati via EDI Quando la fattura si considera emessa Fattura e Pubblica

Dettagli

Osservatorio sul Documento Digitale

Osservatorio sul Documento Digitale Osservatorio sul Documento Digitale primo rapporto Sintesi dei risultati Aprile 2006 1 INDICE 1 EXECUTIVE SUMMARY... 4 2 OBIETTIVI E METODOLOGIA... 6 3 GESTIONE DOCUMENTALE E DOCUMENTO DIGITALE... 7 4

Dettagli

E-INVOICING AND E-ARCHIVING CHECK

E-INVOICING AND E-ARCHIVING CHECK E-INVOICING AND E-ARCHIVING CHECK ATTIVITA DI VERIFICA E DI VALUTAZIONE DEI PROCESSI DI CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA E DI FATTURAZIONE ELETTRONICA Umberto Zanini Dottore e Revisore Contabile www.umbertozanini.it

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO 1. OGGETTO DELLA FORNITURA

CAPITOLATO TECNICO 1. OGGETTO DELLA FORNITURA CAPITOLATO TECNICO Oggetto: FORNITURA DEL SERVIZIO DI CONSERVAZIONE A NORMA DEI DOCUMENTI INFORMATICI PRODOTTI DALLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI LOCALI DELLA REGIONE UMBRIA 1. OGGETTO DELLA FORNITURA Oggetto

Dettagli

R E G I O N E U M B R I A GIUNTA REGIONALE. Direzione Affari Generali della Presidenza e della Giunta regionale. Servizio Segreteria della Giunta

R E G I O N E U M B R I A GIUNTA REGIONALE. Direzione Affari Generali della Presidenza e della Giunta regionale. Servizio Segreteria della Giunta R E G I O N E U M B R I A GIUNTA REGIONALE Direzione Affari Generali della Presidenza e della Giunta regionale Servizio Segreteria della Giunta Disciplinare sull utilizzo della posta elettronica certificata

Dettagli

Libro Unico del Lavoro in Poste Italiane. Dalla conservazione sostitutiva dei cedolini paga allo sviluppo dei nuovi servizi per i dipendenti

Libro Unico del Lavoro in Poste Italiane. Dalla conservazione sostitutiva dei cedolini paga allo sviluppo dei nuovi servizi per i dipendenti Libro Unico del Lavoro in Poste Italiane Dalla conservazione sostitutiva dei cedolini paga allo sviluppo dei nuovi servizi per i dipendenti Postecom 2 Postecom è la società del Gruppo Poste Italiane dedicata

Dettagli

Evoluzione delle soluzioni paperless a supporto delle PAL

Evoluzione delle soluzioni paperless a supporto delle PAL Evento Regione Veneto 1 Le nuove sfide di dematerializzazione per gli Enti Locali Evoluzione delle soluzioni paperless a supporto delle PAL Marco di Luzio Responsabile Business Consulting Evento Regione

Dettagli

LA FIRMA DIGITALE E LA POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA Dario Obizzi

LA FIRMA DIGITALE E LA POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA Dario Obizzi LA FIRMA DIGITALE E LA POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA Dario Obizzi Premessa L utilizzo sempre più diffuso delle nuove tecnologie e quindi di elaboratori e di sistemi informatici e telematici ha creato profondi,

Dettagli

Intesa Spa Ottobre 2015

Intesa Spa Ottobre 2015 Intesa Spa Ottobre 2015 TRUSTED SIGN SOLUTIONS INDICE DEI CONTENUTI 3 4 5 6 7 12 13 14 15 16 INDUSTRY TREND & DYNAMIC ESIGENZE DI BUSINESS FOCUS SU AREE DI ATTIVITA NORMATIVA DI RIFERIMENTO OVERVIEW DELLA

Dettagli

Soluzione Cloud completa e modulare per la gestione e la dematerializzazione dei documenti.

Soluzione Cloud completa e modulare per la gestione e la dematerializzazione dei documenti. Kelyan, specializzata in soluzioni che migliorano l efficienza e il costo dei processi aziendali presenta Soluzione Cloud completa e modulare per la gestione e la dematerializzazione dei documenti. ONE

Dettagli

La Fatturazione Elettronica verso la PA: profili giuridici, fiscali e applicativi

La Fatturazione Elettronica verso la PA: profili giuridici, fiscali e applicativi La Fatturazione Elettronica verso la PA: profili giuridici, fiscali e applicativi Lucia Pace - Raffaele Corso Credito e Finanza - Politiche Fiscali Confindustria Indice degli argomenti Normativa di riferimento

Dettagli

CARATTERISTICA / MODULO

CARATTERISTICA / MODULO NextWare Doc è il prodotto che consente di amministrare semplicemente tutte le p roblematiche inerenti la gestione dei documenti; è rivolto sia la settore privato che alla Pubblica Amministrazione, e copre

Dettagli

INTRODUZIONE di Giuseppe Bernoni 19. INTRODUZIONE di Benedetto Santacroce 21

INTRODUZIONE di Giuseppe Bernoni 19. INTRODUZIONE di Benedetto Santacroce 21 L OPINIONE INTRODUZIONE di Giuseppe Bernoni 19 INTRODUZIONE di Benedetto Santacroce 21 ANALISI CAPITOLO 1 FATTURAZIONE ELETTRONICA OBBLIGATORIA 1. FATTURA ELETTRONICA OBBLIGATORIA 23 1.1. L Unione Europea

Dettagli

1997-2003 2004 2005 2006 2007 2008 2009

1997-2003 2004 2005 2006 2007 2008 2009 Cronologia della normativa di riferimento DPR 513-97 Regolamento per la modalità di formazione, archiviazione e trasmissione di documenti DPCM 8/2/99 Regole tecniche sulla materia Circolare AIPA n24, 19/06/2000

Dettagli

Gestione dei Documenti del Ciclo Passivo. Intelligent Capture & Exchange

Gestione dei Documenti del Ciclo Passivo. Intelligent Capture & Exchange Gestione dei Documenti del Ciclo Passivo Intelligent Capture & Exchange Agenda Intelligent Capture & Exchange Le possibili soluzioni La gestione dei documenti del ciclo passivo Semplificazione Amministrativa

Dettagli

Outsourcing di Valore. Profilo Aziendale

Outsourcing di Valore. Profilo Aziendale Outsourcing di Valore Profilo Aziendale Mission Innovazione e Document Management Outsourcing di valore come strategia per la competitività Exetesis si propone come partner aziendale per la gestione delle

Dettagli

Le iniziative della Regione del Veneto in tema di dematerializzazione documentale verso un Polo Archivistico Regionale

Le iniziative della Regione del Veneto in tema di dematerializzazione documentale verso un Polo Archivistico Regionale Le iniziative della Regione del Veneto in tema di dematerializzazione documentale verso un Polo Archivistico Regionale Andrea Boer Regione del Veneto Direzione Sistemi Informativi U.C. e-government Treviso,

Dettagli

ARCHIVIAZIONE E. Obblighi & Opportunità. 8 Gennaio 2010

ARCHIVIAZIONE E. Obblighi & Opportunità. 8 Gennaio 2010 ARCHIVIAZIONE E CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA Obblighi & Opportunità 8 Gennaio 2010 Conservazione di documenti dal 2000 al 2006 2 MEMORIZZAZIONE, ARCHIVIAZIONE, CONSERVAZIONE 3 COSA SERVE 4 DOCUMENTO INFORMATICO

Dettagli

Il mondo Unappa è complesso! Ma esiste la soluzione per rendere il potenziale una fattibile realtà

Il mondo Unappa è complesso! Ma esiste la soluzione per rendere il potenziale una fattibile realtà Conservazione digitale delle scritture contabili Il mondo Unappa è complesso! Ma esiste la soluzione per rendere il potenziale una fattibile realtà RESPONSABILE PRIVACY CONSERVAZIONE UNAPPA STATUTO ARTICOLO

Dettagli