L effetto sulle vendite di alcune iniziative di successo

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "L effetto sulle vendite di alcune iniziative di successo"

Transcript

1 L effetto sulle vendite di alcune iniziative di successo 1

2 1. Introduzione 2. Indagine preliminare: le migliori Quali iniziative 4. Esempio 1: la scuola di dermocosmetica 5. Esempio 2: informazione scientifica prodotto 6. Esempio 3: Make-up school 7. Conclusioni 2

3 I n t r o d u z i o n e Il miglior contributo che pensiamo di poter dare alla farmacia italiana in un momento di così grandi cambiamenti è quello di raccogliere, mettere in ordine e divulgare, tutti i segnali positivi che dal nostro osservatorio possiamo cogliere 3

4 I n t r o d u z i o n e Attraverso i dati oggettivi che riguardano le iniziative che abbiamo seguito e misurato negli anni, proveremo a isolare alcuni esempi di successo, per individuare schemi utili al raggiungimento di risultati replicabili, durevoli e alla portata di molti 4

5 I n t r o d u z i o n e Appare chiaro come un sempre maggiore orientamento verso il commerciale sia reso obbligatorio dall impoverimento dell etico, dalla necessità di investire dove i margini sono migliori, dalla possibilità di sfruttare al meglio le potenzialità della farmacia nel nuovo scenario competitivo 5

6 I n d a g i n e p r e l i m i n a r e : l e m i g l i o r i (*) Per indagare meglio questo ambito, abbiamo fatto un esperimento e abbiamo selezionato all interno del nostro campione le migliori 500 farmacie italiane nell area del commerciale escludendo le farmacie che noi chiamiamo supergrandi, con fatturato cioè superiore a euro/anno (*) Approfondimenti sul prossimo numero di Punto Effe 6

7 I n d a g i n e p r e l i m i n a r e : l e m i g l i o r i La fotografia che ne emerge è quella di una farmacia non piccola, ma neppure così inconsueta - parliamo di un fatturato medio anno di euro - eppure effettivamente molto diversa nel DNA 7

8 I n d a g i n e p r e l i m i n a r e : l e m i g l i o r i La quota del commerciale è di quasi 11 punti percentuali superiore a quella della media Italia, con un trend migliore di ben 3,8 punti Le migliori 500 Media campione Italia /12 mesi /12 mesi +4,8% +1,0% 48,5% sul totale 37,9% sul totale 8

9 I n d a g i n e p r e l i m i n a r e : l e m i g l i o r i il parafarmaco cresce del +5,9%, contro un +1,6% della media Italia e con un andamento migliore in tutte le aree merceologiche che lo compongono Le migliori 500 Media campione Italia /12 mesi /12 mesi +5,9% +1,6% 39,1% sul totale 29,8% sul totale 9

10 I n d a g i n e p r e l i m i n a r e : l e m i g l i o r i Il fatturato medio della dermocosmesi, pari a euro all anno, è superiore del 56% ( euro!) alla media del totale campione e cresce del 5,6%, con una quota sul globale del 8,1% Le migliori 500 Media campione Italia /12 mesi /12 mesi +5,6% +1,5% 8,1% sul totale 5,1% sul totale 10

11 I n d a g i n e p r e l i m i n a r e : l e m i g l i o r i Con queste premesse non sorprende che il segmento dei trattamenti viso sia molto dinamico, con un fatturato annuo superiore di oltre euro, e un trend in crescita del 5% Le migliori 500 Media campione Italia /12 mesi /12 mesi +5,0% +0,7% 37,4% sul tot. cosmesi 34,7% sul tot. cosmesi 11

12 I n d a g i n e p r e l i m i n a r e : l e m i g l i o r i Abbiamo quindi cercato di capire se queste farmacie siano attraenti anche in aree dove la concorrenza del fuori canale è ancora più forte. Il primo esempio riguarda il trucco: Le migliori 500 Media campione Italia /12 mesi /12 mesi +6,9% +3,0% 6,9% sul tot. cosmesi 7,2% sul totale 12

13 I n d a g i n e p r e l i m i n a r e : l e m i g l i o r i Il grafico mostra come la buona gestione del comparto durante tutto l anno permetta di cogliere il momento di picco della domanda (dicembre) in modo esponenzialmente superiore alla media BEST 500 TOTALE mar apr mag giu lug ago set ott nov dic gen 13

14 4000 I n d a g i n e p r e l i m i n a r e : l e m i g l i o r i Questo aspetto è ancora più evidente nel grafico dei solari, dove la proposta viene anticipata a marzo e la curva nei mesi successivi diventa non solo più alta ma anche più ampia BEST 500 TOTALE mar apr mag giu lug ago set ott nov dic gen 14

15 I n d a g i n e p r e l i m i n a r e : l e m i g l i o r i Nei solari, queste farmacie registrano il +9,2% (AT febbraio) rispetto all anno precedente, mentre la media italiana ha un fatturato del 40% inferiore e un trend del + 3,6% Le migliori 500 Media campione Italia /12 mesi /12 mesi +9,2% +3,6% 10,4% sul tot. cosmesi 9,7% sul totale 15

16 Q u a l i i n i z i a t i v e Abbiamo osservato come l orientamento verso l area del commerciale non rappresenti una scelta appropriata solo sulla carta, o nei calcoli teorici sulla marginalità, ma sia una vera e propria opportunità che può essere davvero alla portata di molte farmacie. Tant è che anche le aziende si impegnano per promuovere e sostenere le vendite nell ambito del commerciale con iniziative riconducibili in generale a due grandi categorie: iniziative rivolte al pubblico iniziative rivolte al farmacista 16

17 Q u a l i i n i z i a t i v e iniziative rivolte al pubblico Campagne media Mezzi espositivi Vetrine Promoter iniziative rivolte al farmacista Nella maggior parte dei casi si tratta di proposte formative, che includono corsi in ambito manageriale, corsi di aggiornamento sui prodotti e sulle terapie, affiancamento in farmacia con professionisti esperti 17

18 Q u a l i i n i z i a t i v e Se formazione significa investimenti elevati per le aziende e impegno serio di tempo e risorse per la farmacia, quella che si legge, in termini di sellout, è una buona efficacia nel medio e lungo termine I risultati positivi si misurano in genere non solo sui brand o sulle aziende sponsor, ma, di riflesso, anche nelle aree merceologiche che li comprendono: l intero comparto del commerciale ne viene conseguentemente potenziato 18

19 E s e m p i o 1 : l a s c u o l a d i d e r m o c o s m e t i c a (*) Potrebbe sembrare strano, ma una delle più famose scuole per farmacisti è nata, nel 2004, proprio nell ambito della dermocosmesi l obiettivo della scuola è tuttora quello di formare titolari e collaboratori proprio in quelle aree lasciate più lacunose dall università, soprattutto se pensiamo ai vecchi ordinamenti In questa scuola, con un occhio speciale alla cosmesi, si parla anche di impresa farmacia (*) Per gentile concessione di Cosmétique Active Italia 19

20 E s e m p i o 1 : l a s c u o l a d i d e r m o c o s m e t i c a La scuola PMAN ha formato a oggi più di 200 titolari e altrettanti/e responsabili di reparto, con lezioni dedicate a ciascun ruolo. Obiettivi per il titolare 1. Sviluppare una visione manageriale 2. Apprendere una metodologia per la gestione dei collaboratori 3. Definire il piano d azione annuale 20

21 E s e m p i o 1 : l a s c u o l a d i d e r m o c o s m e t i c a Obiettivi per il/la responsabile di reparto 1. Apprendere il modello di consiglio dermocosmetico 2. Approfondire le tecniche di merchandising 21

22 E s e m p i o 1 : l a s c u o l a d i d e r m o c o s m e t i c a L efficacia della scuola si può leggere, nel trend della dermocosmesi e dei brand dell azienda, non solo nell anno della formazione ma anche negli anni successivi +60,0 +50,0 +40,0 +30,0 +20,0 +10,0 MEDIA GRUPPO 2004 MEDIA PMAN 2005 MEDIA PMAN 2006 MEDIA PMAN 2007 MEDIA PMAN 2008 MEDIA PMAN 2009 MEDIA PMAN ,0-10,0 +/- % COSMESI +/- % MARCHE +/- % COSMESI +/- % MARCHE +/- % COSMESI +/- % MARCHE +/- % COSMESI +/- % MARCHE 1 ANNO 2 ANNO 3 ANNO 4 ANNO 22

23 E s e m p i o 1 : l a s c u o l a d i d e r m o c o s m e t i c a Tendenza confermata anche dall andamento delle quote, sia della dermocosmesi sia dei brand dell azienda, che si mantengono stabilmente elevate 40,0% 30,0% 20,0% 10,0% 0,0% QUOTA % COSMESI QUOTA % MARCHE QUOTA % COSMESI QUOTA % MARCHE QUOTA % COSMESI QUOTA % MARCHE QUOTA % COSMESI 1 ANNO 2 ANNO 3 ANNO 4 ANNO QUOTA % MARCHE MEDIA GRUPPO 2004 MEDIA GRUPPO 2005 MEDIA GRUPPO 2006 MEDIA GRUPPO 2007 MEDIA GRUPPO 2008 MEDIA GRUPPO 2009 MEDIA GRUPPO

24 E s e m p i o 2 : i n f o r m a z i o n e s c i e n t i f i c a p r o d o t t o (*) Sempre nell ambito della formazione, abbiamo potuto misurare l efficacia di un progetto realizzato nel 2011, questa volta da un azienda maggiormente legata al mondo del farmaco, nel lancio di un brand di recente acquisizione, comprendente prodotti nutricosmetici (*) Per gentile concessione di Sanofi 24

25 E s e m p i o 2 : i n f o r m a z i o n e s c i e n t i f i c a p r o d o t t o L azienda ha impostato il progetto puntando molto sulla formazione scientifica di prodotto rivolta sia ai titolare che alle addette di reparto 25

26 E s e m p i o 2 : i n f o r m a z i o n e s c i e n t i f i c a p r o d o t t o Sono stati analizzati 16 gruppi di farmacie per cercare di isolare gli elementi più significativi del progetto, in confronto con un controcampione costruito controllando alcune variabili chiave sul progressivo maggio aprile 2011 (periodo precedente all'iniziativa): - area geografica - dimensione globale - dimensione mercato Nutraceutici - quota Oenobiol 26

27 C o n f r o n t o t r a l e f a r m a c i e f o r m a t e e i l c a m p i o n e d i c o n t r o l l o NUTRACEUTICI - PEZZI MEDI VENDUTI FCIE PANEL FCIE CC 90,0 82,9 80,0 70,0 62,6 74,4 76,5 79,3 80,3 73,2 75,0 65,1 68,4 67,2 66,5 67,9 68,6 63,2 73,6 69,8 77,6 75,4 70,0 64,3 64,9 62,4 60,0 50,0 40,0 42,7 43,5 45,1 45,4 64,4 51,6 49,5 56,1 56,3 45,9 45,9 45,4 44,8 48,5 48,3 61,8 58,9 50,4 47,3 61,0 60,6 50,9 49,2 43,5 40,8 30,0 gen-10 feb-10 mar-10 apr-10 mag-10 giu-10 lug-10 ago-10 set-10 ott-10 nov-10 dic-10 gen-11 feb-11 mar-11 apr-11 mag-11 giu-11 lug-11 ago-11 set-11 ott-11 nov-11 dic-11 27

28 C o n f r o n t o t r a l e f a r m a c i e f o r m a t e e i l c a m p i o n e d i c o n t r o l l o OENOBIOL - PEZZI MEDI VENDUTI FCIE PANEL FCIE CC 10,0 9,0 9,0 8,7 8,5 8,0 7,0 6,0 5,0 4,0 4,3 4,8 5,6 6,3 4,8 5,6 5,3 4,0 6,0 4,7 4,9 4,4 3,7 3,6 3,0 2,0 1,0 1,6 1,8 1,7 1,7 2,5 2,6 2,7 3,1 2,2 2,7 1,8 1,7 2,2 1,8 1,5 1,5 1,8 1,7 1,7 1,6 2,8 2,1 2,5 3,1 2,8 2,5 1,7 1,6 1,4 1,4 1,2 0,0 gen-10 feb-10 mar-10 apr-10 mag-10 giu-10 lug-10 ago-10 set-10 ott-10 nov-10 dic-10 gen-11 feb-11 mar-11 apr-11 mag-11 giu-11 lug-11 ago-11 set-11 ott-11 nov-11 dic-11 28

29 E s e m p i o 2 : i n f o r m a z i o n e s c i e n t i f i c a p r o d o t t o Abbiamo ormai imparato che gli effetti delle iniziative mirate alla formazione si mantengono anche a medio/lungo termine. Nel caso di questa esperienza il brand non segue l andamento tipico del comparto nel periodo invernale, ma mantiene livelli di sell-out promettenti anche fuori stagione, come è importante che sia per prodotti finalizzati anche alla prevenzione 29

30 E s e m p i o 3 : m a k e - u p s c h o o l (*) Infine un esperienza molto interessante condotta nel 2011 da una nota azienda cosmetica, che ha coinvolto la responsabile di reparto di una settantina di farmacie. La formazione è durata 3 giorni, presso l Accademia di Milano dove erano state allestite alcune postazioni trucco con i prodotti da promuovere. (*) Per gentile concessione di Cosmétique Active Italia 30

31 E s e m p i o 3 : m a k e - u p s c h o o l Il corso era organizzato in due sessioni: una prima parte teorica sui prodotti (cosa contengono, su quale tipo di pelle si devono utilizzare...) e una seconda parte con un make-up artist dedicata alle tecniche di make-up. 31

32 E s e m p i o 3 : m a k e - u p s c h o o l Anche in questo caso il gruppo delle farmacie partecipanti è stato confrontato con un contro-campione costruito controllando le variabili chiave nel periodo subito precedente (marzo 2011) all'iniziativa: - pari provincia - pari dimensione globale - pari quota fatturato commerciale - paragonabili vendite della ditta - paragonabili vendite maquillage 32

33 E s e m p i o 3 : m a k e - u p s c h o o l Panel make-up school Contro-campione 92,8 pz maquillage giu-ago 73,0 pz maquillage giu-ago +15,8% +1,3% 60,0 45,0 Andamento delle vendite a volume pz 2011 panel pz 2010 panel pz 2011 CC pz 2010 CC 30,0 15,0 mar apr mag giu lug ago 33

34 C o n c l u s i o n i Questo breve focus termina qui, ma i dati sono promettenti e ci incuriosiscono: continueremo analizzare progetti di questo tipo, approfondendone le logiche per provare a dedurne spunti utili, che non hanno la pretesa di divenire regole, ma che magari potranno far riflettere sulle opportunità alla portata di molte farmacie 34

COMUNICATO STAMPA IL GIOCO A DISTANZA AL 31 MARZO 2009. ANALISI DEI DATI

COMUNICATO STAMPA IL GIOCO A DISTANZA AL 31 MARZO 2009. ANALISI DEI DATI Ministero dell Economia e delle Finanze Amministrazione autonoma dei monopoli di Stato UFFICIO STAMPA COMUNICATO STAMPA IL GIOCO A DISTANZA AL 31 MARZO 29. ANALISI DEI DATI Presentiamo in queste pagine

Dettagli

Indice Credit Suisse delle casse pensioni svizzere 1 trimestre 2015

Indice Credit Suisse delle casse pensioni svizzere 1 trimestre 2015 Indice Credit Suisse delle casse pensioni svizzere 1 trimestre 2015 Da inizio anno 2015: 1,51% 1 trimestre 2015: 1,51% Inizio anno soddisfacente nonostante la performance negativa di gennaio Quota di liquidità

Dettagli

Shopping online: un italiano su cinque si affida al mobile

Shopping online: un italiano su cinque si affida al mobile OSSERVATORIO 7PIXEL Shopping online: un italiano su cinque si affida al mobile - Nel 2012 il traffico da dispositivi mobile è cresciuto di oltre 4 volte rispetto al 2011 - L utente mobile è più attivo

Dettagli

MC-link: Andamento di business 1 Q 2013 Dati di provenienza gestionale, pertanto non soggetti a revisione contabile

MC-link: Andamento di business 1 Q 2013 Dati di provenienza gestionale, pertanto non soggetti a revisione contabile MC-link: Andamento di business 1 Q 2013 Dati di provenienza gestionale, pertanto non soggetti a revisione contabile 1 gen-10 feb-10 mar-10 apr-10 mag-10 giu-10 lug-10 ago-10 set-10 ott-10 nov-10 dic-10

Dettagli

LE NUOVE ATTIVITA DELLA MASTERS DIVISION

LE NUOVE ATTIVITA DELLA MASTERS DIVISION Torino, 10 dicembre 2008 LE NUOVE ATTIVITA DELLA MASTERS DIVISION Egregio Dottore/Gentile Dottoressa, sono lieto di comunicare che la Masters Division della Facoltà di Economia ha avviato una nuova attività:

Dettagli

Osservatorio Multicanalità 2007 La multicanalità paga allo scaffale?

Osservatorio Multicanalità 2007 La multicanalità paga allo scaffale? Osservatorio Multicanalità 2007 Main Sponsor Associate Sponsor Media Partner Agenda Progetto multicanalità nel largo consumo Chi è il consumatore multicanale oggi Obiettivi Struttura del progetto Metodologie

Dettagli

INDAGINE APRILE 2016

INDAGINE APRILE 2016 INDAGINE APRILE 2016 COMUNICATO STAMPA MILANO, 1 APRILE 2016 La crisi è passata anzi no, italiani confusi rispetto alla crisi e alla sua durata: il 33% degli intervistati ritiene che sia in atto una debole

Dettagli

ANDAMENTO DEL PREZZO DEL GPL

ANDAMENTO DEL PREZZO DEL GPL ANDAMENTO DEL PREZZO DEL GPL IN PROVINCIA DI PERUGIA Ottobre 2013 ooo A cura dell Ufficio Prezzi Camera di Commercio di Perugia Indice Introduzione pag. 5 I prezzi del GPL nel I semestre 2013 - Sintesi

Dettagli

UNA FARMACIA PER TUTTE LE ETÀ, UNA FARMACIA PER TUTTI IL MERCATO IN FARMACIA. a cura di IMS Consumer Health

UNA FARMACIA PER TUTTE LE ETÀ, UNA FARMACIA PER TUTTI IL MERCATO IN FARMACIA. a cura di IMS Consumer Health UNA FARMACIA PER TUTTE LE ETÀ, UNA FARMACIA PER TUTTI IL MERCATO IN FARMACIA a cura di IMS Consumer Health L evoluzione del mercato in farmacia dopo la forte contrazione del 2012 tende a stabilizzarsi

Dettagli

RAPPORTO CER Aggiornamenti

RAPPORTO CER Aggiornamenti RAPPORTO CER Aggiornamenti 13 Maggio 2013 Più raccolta, meno prestiti PIÚ RACCOLTA, MENO PRESTITI Continuano a ridursi gli impieghi, con saggi che nel caso delle famiglie raggiungono valori di massimo

Dettagli

MATT. POME. MATT. POME. MATT. POME. MATT. POME. MATT. POME. MATT. POME. MATT. POME. MATT. POME. MATT. POME. MATT. POME. MATT. POME.

MATT. POME. MATT. POME. MATT. POME. MATT. POME. MATT. POME. MATT. POME. MATT. POME. MATT. POME. MATT. POME. MATT. POME. MATT. POME. TURNI FARMACIE APRILE 2016 Sab. 2 apr. Dom. 3 apr. Sab. 9 apr. Dom. 10 apr. Sab. 16 apr. Dom. 17 apr. Sab. 23 apr. Dom. 24 apr. Lun. 25 apr. Sab. 30 apr. Dom. 1 mag. MATT. POME. MATT. POME. MATT. POME.

Dettagli

Febbraio, 2015. Lo scenario energetico 2014

Febbraio, 2015. Lo scenario energetico 2014 Febbraio, 2015 Lo scenario energetico 2014 Il quadro dell energia elettrica in Italia vede persistere due elementi caratteristici: il perdurare della crisi economica con conseguente riduzione della domanda

Dettagli

Prima sezione: Le imprese italiane e il loro rapporto con la Cultura

Prima sezione: Le imprese italiane e il loro rapporto con la Cultura Prima sezione: Le imprese italiane e il loro rapporto con la Cultura Le imprese comunicano e lo fanno utilizzando alcuni strumenti specifici. La comunicazione si distribuisce in maniera diversa tra imprese

Dettagli

DATI SULLA PRODUZIONE ED OFFERTA DI ENERGIA ELETTRICA

DATI SULLA PRODUZIONE ED OFFERTA DI ENERGIA ELETTRICA REGIONE SICILIANA - ASSESSORATO INDUSTRIA UFFICIO SPECIALE PER IL COORDINAMENTO DELLE INIZIATIVE ENERGETICHE U.O. 2 DATI SULLA PRODUZIONE ED OFFERTA DI ENERGIA ELETTRICA AGGIORNATI AL MESE DI GIUGNO 2008

Dettagli

ANDAMENTO DEL PREZZO DEL GPL IN PROVINCIA DI PERUGIA

ANDAMENTO DEL PREZZO DEL GPL IN PROVINCIA DI PERUGIA ANDAMENTO DEL PREZZO DEL GPL IN PROVINCIA DI PERUGIA Ottobre 2011 A cura dell Ufficio Protesti e Prezzi e dell Ufficio Studi e Ricerche Economiche Camera di Commercio di Perugia Indice Introduzione pag.

Dettagli

I PRIMI ANNI DELLA MUTUA FIDE BANK. Breve analisi dell attività della MFB in Madagascar e spunti per il futuro

I PRIMI ANNI DELLA MUTUA FIDE BANK. Breve analisi dell attività della MFB in Madagascar e spunti per il futuro I PRIMI ANNI DELLA MUTUA FIDE BANK Breve analisi dell attività della MFB in Madagascar e spunti per il futuro dic-09 gen-10 feb-10 mar-10 apr-10 mag-10 giu-10 lug-10 ago-10 set-10 ott-10 nov-10 dic-10

Dettagli

RAPPORTO CER Aggiornamenti

RAPPORTO CER Aggiornamenti RAPPORTO CER Aggiornamenti 9 luglio 2014 Ancora luci ed ombre I dati presentati in questo aggiornamento sono interlocutori. Da un lato, in negativo, abbiamo il credito, ancora in territorio negativo, e

Dettagli

Il mercato degli integratori alimentari Lo scenario della farmacia

Il mercato degli integratori alimentari Lo scenario della farmacia Il mercato degli integratori alimentari Lo scenario della farmacia Elena Folpini New Line Ricerche di Mercato www.newl.it 1 Nella nostra analisi parleremo quindi di: La Banca Dati degli Integratori mercato

Dettagli

Gen Feb Mar Apr Mag Giu Lug Ago Sett Ott Nov Dic Tot. Tabella 1. Andamento richiesta energia elettrica negli anni 2013, 2014 e 2015

Gen Feb Mar Apr Mag Giu Lug Ago Sett Ott Nov Dic Tot. Tabella 1. Andamento richiesta energia elettrica negli anni 2013, 2014 e 2015 Marzo, 2016 Quadro energetico 1 La situazione dell energia elettrica in Italia nel 2015 in rapporto al 2014 presenta alcuni elementi caratteristici opposti rispetto al confronto tra 2014 e 2013: il timido

Dettagli

Presentazione dell approfondimento: Contrattazione aziendale e differenziali salariali territoriali di Piero Casadio

Presentazione dell approfondimento: Contrattazione aziendale e differenziali salariali territoriali di Piero Casadio Presentazione dell approfondimento: Contrattazione aziendale e differenziali salariali territoriali di Piero Casadio In un periodo nel quale si è parlato tanto (e spesso a sproposito) di gabbie salariali

Dettagli

Aziende Commerciali e servizi:budget e cash flow per Reparti e Consolidato

Aziende Commerciali e servizi:budget e cash flow per Reparti e Consolidato Aziende Commerciali e servizi:budget e cash flow per Reparti e Consolidato Molto spesso nelle Aziende commerciali e/o di Servizi si ha la necessità di analizzare, sia a livello economico che finanziario,

Dettagli

LA GESTIONE DEI RISCHI FINANZIARI E GLI STRUMENTI DERIVATI

LA GESTIONE DEI RISCHI FINANZIARI E GLI STRUMENTI DERIVATI LA GESTIONE DEI RISCHI FINANZIARI E GLI STRUMENTI DERIVATI Eurco S.p.A. Milano, 01 Aprile 2008 Agenda Coperture Strumenti Derivati: utilizzo improprio e problematiche diffuse Eurco e il mercato dei derivati

Dettagli

Risultati indagine: Un nuovo modo di viaggiare in treno

Risultati indagine: Un nuovo modo di viaggiare in treno CISALPINA TOURS CISALPINA RESEARCH Risultati indagine: Un nuovo modo di viaggiare in treno Cisalpina Research, il nuovo centro studi creato da Cisalpina Tours per rilevare dati e tendenze, opportunità

Dettagli

Tra complessità e opportunità: i risultati nel principale canale distributivo

Tra complessità e opportunità: i risultati nel principale canale distributivo ANALISI DEL MERCATO DEGLI INTEGRATORI ALIMENTARI IN FARMACIA Tra complessità e opportunità: i risultati nel principale canale distributivo Elena Folpini New Line Ricerche di Mercato 1 ANALISI DEL MERCATO

Dettagli

INFO FINAX S.p.A. Spunti di riflessione per il Convegno Banche e Sicurezza ABI

INFO FINAX S.p.A. Spunti di riflessione per il Convegno Banche e Sicurezza ABI INFO FINAX S.p.A. Spunti di riflessione per il Convegno Banche e Sicurezza ABI Giuseppe Ricciuti. Roma, 10 giugno 2010 Lo Scenario: La recente crisi economico finanziaria che ha colpito l Italia, ha prodotto

Dettagli

DATI SULLA PRODUZIONE ED OFFERTA DI ENERGIA ELETTRICA

DATI SULLA PRODUZIONE ED OFFERTA DI ENERGIA ELETTRICA REGIONE SICILIANA - ASSESSORATO INDUSTRIA UFFICIO SPECIALE PER IL COORDINAMENTO DELLE INIZIATIVE ENERGETICHE U.O. 2 DATI SULLA PRODUZIONE ED OFFERTA DI ENERGIA ELETTRICA AGGIORNATI AL MESE DI MARZO 2009

Dettagli

Ufficio studi IL LAVORO NEL TURISMO

Ufficio studi IL LAVORO NEL TURISMO Ufficio studi I dati più recenti indicano in oltre 1,4 milioni il numero degli occupati nelle imprese del turismo. Il 68% sono dipendenti. Per conto dell EBNT (Ente Bilaterale Nazionale del Turismo) Fipe,

Dettagli

RAPPORTO CER Aggiornamenti

RAPPORTO CER Aggiornamenti RAPPORTO CER Aggiornamenti 11 Marzo 2013 Rallentano gli impieghi, aumentano le sofferenze RALLENTANO GLI IMPIEGHI, AUMENTANO LE SOFFERENZE Si protrae la fase di contrazione degli impieghi a famiglie e

Dettagli

Carta e cartone sviluppo della raccolta differenziata e garanzia di riciclo

Carta e cartone sviluppo della raccolta differenziata e garanzia di riciclo Carta e cartone sviluppo della raccolta differenziata e garanzia di riciclo Roberto Di Molfetta Napoli, 24 marzo 212 L Accordo Anci-Conai è motore della crescita della raccolta su tutto il territorio nazionale

Dettagli

Partnership sanofi - alphega. emanuele loiacono 22_06_2012

Partnership sanofi - alphega. emanuele loiacono 22_06_2012 Partnership sanofi - alphega emanuele loiacono 22_06_2012 1 La nostra presenza nel mondo (fatt. > 30,000M con più di 102.000 collaboratori) 2 3 Sanofi: lo sviluppo delle vendite in farmacia 600 (+ 50)

Dettagli

RAPPORTO MENSILE ABI Ottobre 2015 (principali evidenze)

RAPPORTO MENSILE ABI Ottobre 2015 (principali evidenze) RAPPORTO MENSILE ABI Ottobre 2015 (principali evidenze) 1. A settembre 2015 l'ammontare dei prestiti alla clientela erogati dalle banche operanti in Italia, 1.825 miliardi di euro (cfr. Tabella 1) è nettamente

Dettagli

Osservatorio sui dati contabili delle imprese del commercio e dei servizi di vicinato: dati relativi al IV trimestre 2007

Osservatorio sui dati contabili delle imprese del commercio e dei servizi di vicinato: dati relativi al IV trimestre 2007 Osservatorio sui dati contabili delle imprese del commercio e dei servizi di vicinato: dati relativi al IV trimestre 2007 a cura di Ascom e Confesercenti Ricerca effettuata da Paolo Vaglio (Ceris-Cnr)

Dettagli

Tavola 1 - Prezzi al consumo relativi alla benzina verde con servizio alla pompa. Firenze, Grosseto, Pisa, Pistoia. Da Agosto 2008 ad Aprile 2012

Tavola 1 - Prezzi al consumo relativi alla benzina verde con servizio alla pompa. Firenze, Grosseto, Pisa, Pistoia. Da Agosto 2008 ad Aprile 2012 Tavola 1 - Prezzi al consumo relativi alla benzina verde con servizio alla pompa. Firenze, Grosseto, Pisa, Pistoia. Benzina verde con servizio alla pompa Ago-08 Set-08 Ott-08 Nov-08 Dic-08 Firenze 1,465

Dettagli

DATI SULLA PRODUZIONE ED OFFERTA DI ENERGIA ELETTRICA

DATI SULLA PRODUZIONE ED OFFERTA DI ENERGIA ELETTRICA REGIONE SICILIANA - ASSESSORATO INDUSTRIA UFFICIO SPECIALE PER IL COORDINAMENTO DELLE INIZIATIVE ENERGETICHE U.O. 2 DATI SULLA PRODUZIONE ED OFFERTA DI ENERGIA ELETTRICA AGGIORNATI AL MESE DI SETTEMBRE

Dettagli

Monitoraggio sulla conversione dei prezzi al consumo dalla Lira all Euro

Monitoraggio sulla conversione dei prezzi al consumo dalla Lira all Euro ISTAT 17 gennaio 2002 Monitoraggio sulla conversione dei prezzi al consumo dalla Lira all Euro Nell ambito dell iniziativa di monitoraggio, avviata dall Istat per analizzare le modalità di conversione

Dettagli

Toyota: come riconquistare la fiducia dei clienti

Toyota: come riconquistare la fiducia dei clienti Toyota: come riconquistare la fiducia dei clienti La Toyota è nella bufera. Nelle ultime settimane sono arrivati i richiami di 7 modelli di auto potenzialmente difettose, misure di controllo attivate negli

Dettagli

RING TEST DEI CENTRI ARPA ER 2009

RING TEST DEI CENTRI ARPA ER 2009 RETE REGIONALE MONITORAGGIO AEROBIOLOGICO RING TEST DEI CENTRI ARPA ER 2009 PRESENTAZIONE DEI RISULTATI RETE REGIONALE DI MONITORAGGIO AEROBIOLOGICO La rete regionale di ARPA Emilia-Romagna è un esempio

Dettagli

ROTARY CLUB MILANO PORTA VITTORIA. Martedì 25 marzo 2014. Alberto M. Lunghini

ROTARY CLUB MILANO PORTA VITTORIA. Martedì 25 marzo 2014. Alberto M. Lunghini ROTARY CLUB MILANO PORTA VITTORIA Martedì 25 marzo 2014 QUALI PROSPETTIVE PER L INVESTIMENTO IMMOBILIARE IN ITALIA Alberto M. Lunghini Regulated by RICS IL MERCATO IMMOBILIARE RESIDENZIALE ITALIANO dagli

Dettagli

RAPPORTO MENSILE ABI Luglio 2015 (principali evidenze)

RAPPORTO MENSILE ABI Luglio 2015 (principali evidenze) RAPPORTO MENSILE ABI Luglio 2015 (principali evidenze) 1. A giugno 2015 l'ammontare dei prestiti alla clientela erogati dalle banche operanti in Italia, 1.833 miliardi di euro (cfr. Tabella 1) è nettamente

Dettagli

Il rilancio del discount

Il rilancio del discount Il rilancio del discount Cristina Farina Parma, 7 maggio 2012 cristina.farina@nielsen.com Agenda Fotografia del canale e contesto di riferimento Andamenti del Discount Il Discount e le famiglie italiane

Dettagli

NOTIZIA FLASH DEL MERCATO DELL'ENERGIA

NOTIZIA FLASH DEL MERCATO DELL'ENERGIA 1 NOTIZIA FLASH DEL MERCATO DELL'ENERGIA Aggiornamento prezzi mercato elettrico e del gas naturale 21 settembre 2015 PREZZI FORNITURA ELETTRICA La quotazione dei prezzi fino al consuntivo di giugno 2015

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PISA. Corso di Laurea Specialistica in Marketing e Ricerche di Mercato

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PISA. Corso di Laurea Specialistica in Marketing e Ricerche di Mercato UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PISA FACOLTÀ DI ECONOMIA Corso di Laurea Specialistica in Marketing e Ricerche di Mercato Tesi di laurea LE RICERCHE DI MARKETING PER CONOSCERE, DISTINGUERE E COMUNICARE ALLA

Dettagli

CORSI FORMATIVI PER I PROFESSIONISTI NEL SETTORE DELL HAIRSTYLE, DEL MAKE UP E DEL WELLNESS

CORSI FORMATIVI PER I PROFESSIONISTI NEL SETTORE DELL HAIRSTYLE, DEL MAKE UP E DEL WELLNESS CORSI FORMATIVI PER I PROFESSIONISTI NEL SETTORE DELL HAIRSTYLE, DEL MAKE UP E DEL WELLNESS CALENDARIO RIASSUNTIVO SAGAgroup s.r.l. - ACADEMY - calendario corsi formativi - 2015 MESE DATA CORSO DURATA

Dettagli

B. MAPPA STRATEGICA. Progetti: Vantaggi/obiettivi: Clienti: Processi da implementare: Staff:

B. MAPPA STRATEGICA. Progetti: Vantaggi/obiettivi: Clienti: Processi da implementare: Staff: BUSINESS PLAN SOCIETA XYZ Maggio 2014 Aprile 2017 A. ASPIRAZIONI, SETTORE, STRATEGIE E OPPORTUNITA La società ha sede nella città di Scutari, in Albania ed opera nel settore calzaturiero, nello specifico

Dettagli

Le vendite della Grande Distribuzione Organizzata in Toscana

Le vendite della Grande Distribuzione Organizzata in Toscana Le vendite della Grande Distribuzione Organizzata in Toscana Consuntivo 1 semestre e luglio-agosto Ufficio Studi Novembre Indice 1. Considerazioni generali....3 2. Il fatturato di vendita della Grande

Dettagli

IL SITO DEL CRS PO-MDL. Rete di Parità nello Sviluppo Locale (27/4/07) CRS PO-MDL

IL SITO DEL CRS PO-MDL. Rete di Parità nello Sviluppo Locale (27/4/07) CRS PO-MDL IL SITO DEL CRS PO-MDL Rete di Parità nello Sviluppo Locale (27/4/07) CRS PO-MDL LE FINALITÀ L area web del C.R.S.P.O., è dedicata al macroargomento Pari Opportunità e mondo del lavoro e vuole rappresentare

Dettagli

1-Scheda Obiettivo-ISTRUTTORIA ED APPROVAZIONE STRUMENTI URBANISTICI ESECUTIVI, REGOLAMENTI E PROGETTI URBANISTICI

1-Scheda Obiettivo-ISTRUTTORIA ED APPROVAZIONE STRUMENTI URBANISTICI ESECUTIVI, REGOLAMENTI E PROGETTI URBANISTICI -Scheda Obiettivo-ISTRUTTORIA ED APPROVAZIONE STRUMENTI URBANISTICI ESECUTIVI, REGOLAMENTI E PROGETTI URBANISTICI Servizio : Responsabile :!" #! $% CdC/Ufficio : Obiettivo : &' % Unità di Operazio Tipo

Dettagli

Le evidenze dell analisi del patrimonio informativo di EURISC Il Sistema di Informazioni Creditizie di CRIF

Le evidenze dell analisi del patrimonio informativo di EURISC Il Sistema di Informazioni Creditizie di CRIF Barometro CRIF della domanda di credito da parte delle famiglie: a ottobre ancora vivace la domanda di mutui (+42,5%) e prestiti finalizzati (+17,8%). In controtendenza, si consolida la flessione dei prestiti

Dettagli

Ma che prezzo ha il libro

Ma che prezzo ha il libro Ma che prezzo ha il libro Più Libri Più Liberi Roma, 7 dicembre 2009 Alcuni dati di scenario: Gli acquirenti online in Europa: Italia 11%, Francia 40%, Germania 53% media europea 32% (sul totale della

Dettagli

Report trimestrale sull andamento dell economia reale e della finanza

Report trimestrale sull andamento dell economia reale e della finanza l andamento dell economia reale e della finanza PL e Credito Bancario Perché un report trimestrale? A partire dal mese di dicembre 2014 SE Consulting ha avviato un analisi che mette a disposizione delle

Dettagli

L'indice di fiducia del viaggiatore italiano: i primi 9 mesi di rilevazione, le sfide per il 2015. Andrea Tozzi

L'indice di fiducia del viaggiatore italiano: i primi 9 mesi di rilevazione, le sfide per il 2015. Andrea Tozzi L'indice di fiducia del viaggiatore italiano: i primi 9 mesi di rilevazione, le sfide per il 2015 Andrea Tozzi 12 febbraio 2015 METODOLOGIA DELLA RICERCA Istituto Piepoli realizza per conto di Confturismo-Confcommercio

Dettagli

LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE PER UNA FORZA VENDITA VINCENTE

LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE PER UNA FORZA VENDITA VINCENTE LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE PER UNA FORZA VENDITA VINCENTE Non c è mai una seconda occasione per dare una prima impressione 1. Lo scenario Oggi mantenere le proprie posizioni o aumentare le quote di mercato

Dettagli

Budget economico e finanziario per Appalti, Cantieri e Commesse di lavoro

Budget economico e finanziario per Appalti, Cantieri e Commesse di lavoro Budget economico e finanziario per Appalti, Cantieri e Commesse di lavoro Il software consente alle Aziende che operano nel campo delle costruzioni, delle manutenzioni, della produzione per commesse di

Dettagli

Tavola 12.1 Indici dei prezzi al consumo per l intera collettività nazionale (NIC) per capitoli di spesa dal 2001 al 2005 (base 1998 = 100)

Tavola 12.1 Indici dei prezzi al consumo per l intera collettività nazionale (NIC) per capitoli di spesa dal 2001 al 2005 (base 1998 = 100) capitolo 12 prezzi Tavola 12.1 Indici dei prezzi al consumo per l intera collettività nazionale (NIC) per capitoli di spesa dal 2001 al 2005 (base 1998 = 100) Capitoli Numeri indici Varizioni medie annue

Dettagli

Il mercato dei giochi e delle scommesse. Assemblea Azionisti 30 aprile 2010

Il mercato dei giochi e delle scommesse. Assemblea Azionisti 30 aprile 2010 Il mercato dei giochi e delle scommesse Assemblea Azionisti 30 aprile 2010 Uno sguardo all Europa Il mercato dei Giochi&Scommesse in Italia rappresenta il 3% del PIL (2008) In 5 anni l incidenza sul PIL

Dettagli

Innovazione e sviluppo per le reti di imprese: dall analisi dei dati alla definizione delle strategie [ Bologna, CNA Emilia Romagna, 8 maggio 2009 ]

Innovazione e sviluppo per le reti di imprese: dall analisi dei dati alla definizione delle strategie [ Bologna, CNA Emilia Romagna, 8 maggio 2009 ] UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA Innovazione e sviluppo per le reti di imprese: dall analisi dei dati alla definizione delle strategie [ Bologna, CNA Emilia Romagna, 8 maggio 2009 ] Elisa Battistoni [battistoni@disp.uniroma2.it]

Dettagli

Unipol Assicurazioni SpA Cumulative Auto Bologna 12/01/2015 11:18

Unipol Assicurazioni SpA Cumulative Auto Bologna 12/01/2015 11:18 ESER. POL AGEN. POL RAMO POL NUM. POL. ESER. SIN AGEN. SIN. NUM. SIN RAMO SIN. ISPETTORATO DATA AVVENIM. DATA CHIUSURATIPO DEN. TIPO CHIUSTP RESP ASSICURATO PREVENTIVO PAGATO DA RECUPERARE 2007 1467 130

Dettagli

Piano attività di comunicazione e raccolta fondi per il 2015

Piano attività di comunicazione e raccolta fondi per il 2015 Piano attività di comunicazione e raccolta fondi per il 2015 Attività per Comunicazione Rinnovo del sito web www.medicusmundi.it Nel 2015, è preventivato il rinnovo completo del sito web su nuova piattaforma

Dettagli

Indice p. 1. Introduzione p. 2. Le forme d investimento messe a confronto: vantaggi e svantaggi p. 2. Alcune tipologie di profili d investimento p.

Indice p. 1. Introduzione p. 2. Le forme d investimento messe a confronto: vantaggi e svantaggi p. 2. Alcune tipologie di profili d investimento p. Conti deposito e altre forme di investimento: a quanto ammonta il rendimento e qual è la forma di Indice: Indice p. 1 Introduzione p. 2 Le forme d investimento messe a confronto: vantaggi e svantaggi p.

Dettagli

VENETO LAVORO Osservatorio & Ricerca. I CONTRATTI DI LAVORO A TEMPO INDETERMINATO. AGGIORNAMENTO AL 30 settembre 2015

VENETO LAVORO Osservatorio & Ricerca. I CONTRATTI DI LAVORO A TEMPO INDETERMINATO. AGGIORNAMENTO AL 30 settembre 2015 VENETO LAVORO Osservatorio & Ricerca I CONTRATTI DI LAVORO A TEMPO INDETERMINATO. AGGIORNAMENTO AL 30 settembre MISURE/64 1 Ottobre Introduzione Nel la regolazione del mercato del lavoro è stata oggetto

Dettagli

RAPPORTO CER Aggiornamenti

RAPPORTO CER Aggiornamenti RAPPORTO CER Aggiornamenti 10 novembre 2014 Verso quota 0% I più recenti dati sul sistema bancario 1 confermano il lento trend di miglioramento in corso da alcuni mesi: le variazioni annue dello stock

Dettagli

RAPPORTO MENSILE ABI 1 Gennaio 2016 (principali evidenze)

RAPPORTO MENSILE ABI 1 Gennaio 2016 (principali evidenze) RAPPORTO MENSILE ABI 1 Gennaio 2016 (principali evidenze) 1. A fine 2015 l'ammontare dei prestiti alla clientela erogati dalle banche operanti in Italia, 1.830,2 miliardi di euro (cfr. Tabella 1) è nettamente

Dettagli

AREA MARKETING E COMUNICAZIONE

AREA MARKETING E COMUNICAZIONE AREA MARKETING E COMUNICAZIONE Si tratta di un area particolarmente centrale del nostro settore, che punta a sviluppare le capacità comunicative e le tecniche di marketing (anche quelle non convenzionali),

Dettagli

La Banca Dati degli Integratori

La Banca Dati degli Integratori La Banca Dati degli Integratori New Line Ricerche di Mercato folpini@newl.it 1 Le caratteristiche della Banca Dati Per analizzare in modo esauriente il mercato degli Integratori, che sappiamo essere estremamente

Dettagli

CREDITO ALLE FAMIGLIE E TRASFORMAZIONE DELL ECONOMIA ITALIANA: VERSO UNO STANDARD EUROPEO?

CREDITO ALLE FAMIGLIE E TRASFORMAZIONE DELL ECONOMIA ITALIANA: VERSO UNO STANDARD EUROPEO? CREDITO ALLE FAMIGLIE E TRASFORMAZIONE DELL ECONOMIA ITALIANA: VERSO UNO STANDARD EUROPEO? Fabio Panetta Servizio Studi - Banca d Italia Intervento al convegno: CONSUMER CREDIT 2005 Credito per la Crescita:

Dettagli

La formazione e lo sviluppo professionale in FBK

La formazione e lo sviluppo professionale in FBK La formazione e lo sviluppo professionale in FBK Unità Sviluppo HR Staff Formazione Servizio Risorse Umane 17 Aprile 2014 La Formazione in FBK Mission FBK: «investire nella formazione, nella crescita e

Dettagli

WORKSHOP ANFIA. Roma, 30 marzo 2010 Il settore delle flotte: i numeri, le problematiche cui la telematica può offrire soluzioni

WORKSHOP ANFIA. Roma, 30 marzo 2010 Il settore delle flotte: i numeri, le problematiche cui la telematica può offrire soluzioni WORKSHOP ANFIA I Vantaggi dei Servizi Telematici per le flotte Roma, 30 marzo 2010 Il settore delle flotte: i numeri, le problematiche cui la telematica può offrire soluzioni 1 Mercato autovetture Immatricolazioni

Dettagli

Il ruolo del Credito in Sardegna

Il ruolo del Credito in Sardegna Il ruolo del Credito in Sardegna Seminario del 16 luglio 2007 Vorrei circoscrivere il perimetro del mio intervento alle problematiche che coinvolgono il target di clientela di Artigiancassa. Noi infatti

Dettagli

La carta bancomat a misura di cliente Laura Torre Responsabile Ufficio Sistemi di Pagamento

La carta bancomat a misura di cliente Laura Torre Responsabile Ufficio Sistemi di Pagamento La carta bancomat a misura di cliente Laura Torre Responsabile Ufficio Sistemi di Pagamento ABI Convegno Carte 2007 Martedì, 27 novembre 2007 Il Gruppo Carige oggi Fondazione CR Genova e Imperia CNCE Assicurazioni

Dettagli

La gestione delle scorte tramite il punto di riordino ed il lotto economico

La gestione delle scorte tramite il punto di riordino ed il lotto economico La gestione delle scorte tramite il punto di riordino ed il lotto economico 1. Introduzione Le Scorte sono costituite in prevalenza da materie prime, da accessori/componenti, da materiali di consumo. Rappresentano

Dettagli

CORSO EXECUTIVE SHORT MASTER IN INTERNAZIONALIZZAZIONE D IMPRESA

CORSO EXECUTIVE SHORT MASTER IN INTERNAZIONALIZZAZIONE D IMPRESA CORSO EXECUTIVE SHORT MASTER IN INTERNAZIONALIZZAZIONE D IMPRESA Export 2.0: la gestione dell impresa nell attività con l estero Formula week end Milano, 6-7, 12-13-14 e 26-27-28 novembre 2015 SHORT MASTER

Dettagli

L'economia italiana in breve

L'economia italiana in breve L'economia italiana in breve N. 9 - Marzo PIL, domanda nazionale, commercio con l'estero Quantità a prezzi concatenati; variazioni percentuali sul periodo precedente in ragione d'anno; dati trimestrali

Dettagli

SELLAELLA ADVICEDVICE TRADING

SELLAELLA ADVICEDVICE TRADING SELLAELLA ADVICEDVICE TRADING Rho, 4 febbraio 2006 Una piattaforma che cresce A cura di: Romano De Bortoli Cosa abbiamo costruito Un offerta che si è progressivamente ampliata S&P-MIB Future (ex Fib30)

Dettagli

prelevarla in un momento successivo per soddisfare i propri consumi.

prelevarla in un momento successivo per soddisfare i propri consumi. Lo scambio sul posto Lo scambio sul posto definisce una nuova regolamentazione del meccanismo che consente, in generale, di immettere in rete l energia elettrica prodotta ma non immediatamente autoconsumata,

Dettagli

Tre motivi per investire in fondi alternativi nel contesto attuale

Tre motivi per investire in fondi alternativi nel contesto attuale Tre motivi per investire in fondi alternativi nel contesto attuale No. 4 - Giugno 2013 Tre motivi per investire in fondi alternativi nel contesto attuale Nelle ultime settimane si sono verificati importanti

Dettagli

I consumi di Formaggi nel mondo

I consumi di Formaggi nel mondo Francesco Biella I consumi di Formaggi nel mondo Global Cheese consumption Il Mercato dei Formaggi in Italia e nei paesi esteri. Le performance nella Distribuzione Moderna Francesco Biella Client Manager

Dettagli

IL SETTORE ENERGETICO NEL 2014 E LE PROSPETTIVE PER IL 2015. I mercati energetici internazionali e le prospettive per l Italia.

IL SETTORE ENERGETICO NEL 2014 E LE PROSPETTIVE PER IL 2015. I mercati energetici internazionali e le prospettive per l Italia. IL SETTORE ENERGETICO NEL 2014 E LE PROSPETTIVE PER IL 2015 I mercati energetici internazionali e le prospettive per l Italia Vittorio D Ermo Direttore Osservatorio Energia AIEE Aprile 2015 Sommario n

Dettagli

La sostenibilità energetica ed ambientale del Palazzo Italia di EXPO 2015: analisi di un edificio nzeb

La sostenibilità energetica ed ambientale del Palazzo Italia di EXPO 2015: analisi di un edificio nzeb La sostenibilità energetica ed ambientale del Palazzo Italia di EXPO 2015: analisi di un edificio nzeb prof. Ing. Livio de Santoli livio.desantoli@uniroma1.it La normativa ed il ruolo dell efficienza energetica

Dettagli

GLI STRUMENTI DI COPERTURA DEI RISCHI IN DERIVATI: ASPETTI TECNICI E LEGALI

GLI STRUMENTI DI COPERTURA DEI RISCHI IN DERIVATI: ASPETTI TECNICI E LEGALI GLI STRUMENTI DI COPERTURA DEI RISCHI IN DERIVATI: ASPETTI TECNICI E LEGALI Ing. Andrea Zadra Milano, 11 Maggio 2010 Agenda Coperture Strumenti Derivati: utilizzo improprio e problematiche diffuse 2 Coperture

Dettagli

Piano attività di comunicazione e raccolta fondi per il 2014

Piano attività di comunicazione e raccolta fondi per il 2014 Piano attività di comunicazione e raccolta fondi per il 2014 1 Attività per Comunicazione Sito - Come sostenere Nel 2014, è previsto un ulteriore promozione delle voci Regali solidali e Bomboniere solidali,

Dettagli

Le nuove tendenze del largo consumo. Volantino: istruzioni per l uso Università di Parma 24 Febbraio 2012

Le nuove tendenze del largo consumo. Volantino: istruzioni per l uso Università di Parma 24 Febbraio 2012 Le nuove tendenze del largo consumo Volantino: istruzioni per l uso Università di Parma 24 Febbraio 2012 La fiducia dei consumatori Più risparmio Italiani preoccupati 25% ha paura di perdere il lavoro

Dettagli

MERCATO LATTIERO CASEARIO

MERCATO LATTIERO CASEARIO MERCATO LATTIERO CASEARIO Scenario mondiale e nazionale Treviso, 10 giugno 2011 1 LA PRODUZIONE MONDIALE DI LATTE Nel 2010 la produzione mondiale di latte è aumentata, grazie all incremento dell offerta

Dettagli

ASSET BUILDING & MICROCREDITO INDIVIDUALE

ASSET BUILDING & MICROCREDITO INDIVIDUALE Programma triennale di politiche pubbliche di contrasto alla vulnerabilità sociale e alla povertà ASSET BUILDING & MICROCREDITO INDIVIDUALE Torino, 14 febbraio 2007 Andrea Limone Ufficio Studi e Progettazione

Dettagli

L alternanza scuola-lavoro e il riordino del secondo ciclo di istruzione. Dario Nicoli

L alternanza scuola-lavoro e il riordino del secondo ciclo di istruzione. Dario Nicoli L alternanza scuola-lavoro e il riordino del secondo ciclo di istruzione Dario Nicoli I Regolamenti sul Riordino Nei nuovi Regolamenti sul Riordino dei diversi istituti secondari di II grado (Istituti

Dettagli

Perché è importante voltare pagina nella gestione delle piccole imprese?

Perché è importante voltare pagina nella gestione delle piccole imprese? Perché è importante voltare pagina nella gestione delle piccole imprese? Torino, 14 aprile 2006 Indice Considerazioni iniziali...p.3 La non crescita...p.5 In concreto, cosa si può fare?...p.6 Considerazioni

Dettagli

Slides sulle opportunità per le imprese tratte dal documento presentato del dott. Angelo Paris, Direttore del Settore Pianificazione, Acquisti e

Slides sulle opportunità per le imprese tratte dal documento presentato del dott. Angelo Paris, Direttore del Settore Pianificazione, Acquisti e Slides sulle opportunità per le imprese tratte dal documento presentato del dott. Angelo Paris, Direttore del Settore Pianificazione, Acquisti e Progetti di Expo 2015 S.p.A. alla riunione del Comitato

Dettagli

L'economia italiana in breve

L'economia italiana in breve L'economia italiana in breve N. 8 - Marzo PIL, domanda nazionale, commercio con l'estero Quantità a prezzi concatenati; variazioni percentuali sul periodo precedente in ragione d'anno; dati trimestrali

Dettagli

Ufficio Servizi per l Utenza e Relazioni con il Pubblico

Ufficio Servizi per l Utenza e Relazioni con il Pubblico Ufficio Servizi per l Utenza e Relazioni con il Pubblico Periodo GENNAIO-MARZO 2011 12 APRILE 2011 Colombo CONTI pag. 1 INDICE INTRODUZIONE... 3 FREQUENZA MENSILE DELLE RICHIESTE... 4 TIPOLOGIA DEL CONTATTO...

Dettagli

IL SISTEMA 85 CENT QUALITY STORE. EUROCENT QUALITY STORES SRL - Empoli (FI) - p.iva 05573940482 - info@85cent.it 1

IL SISTEMA 85 CENT QUALITY STORE. EUROCENT QUALITY STORES SRL - Empoli (FI) - p.iva 05573940482 - info@85cent.it 1 Eurocent Quality Stores s.r.l. è nata quindici anni fa ed è attualmente diventata una realtà nuova ed importante in ambito nazionale con i suoi punti vendita. La capillarità della rete e la solidità della

Dettagli

RAPPORTO MENSILE ABI Maggio 2015 (principali evidenze)

RAPPORTO MENSILE ABI Maggio 2015 (principali evidenze) RAPPORTO MENSILE ABI Maggio 2015 (principali evidenze) 1. Ad aprile 2015 l'ammontare dei prestiti alla clientela erogati dalle banche operanti in Italia, 1.825,8 miliardi di euro (cfr. Tabella 1) è nettamente

Dettagli

DATI SULLA PRODUZIONE ED OFFERTA DI ENERGIA ELETTRICA

DATI SULLA PRODUZIONE ED OFFERTA DI ENERGIA ELETTRICA REGIONE SICILIANA - ASSESSORATO INDUSTRIA UFFICIO SPECIALE PER IL COORDINAMENTO DELLE INIZIATIVE ENERGETICHE U.O. 2 DATI SULLA PRODUZIONE ED OFFERTA DI ENERGIA ELETTRICA AGGIORNATI AL MESE DI MARZO 2007

Dettagli

RAPPORTO MENSILE ABI Settembre 2015 (principali evidenze)

RAPPORTO MENSILE ABI Settembre 2015 (principali evidenze) RAPPORTO MENSILE ABI Settembre 2015 (principali evidenze) 1. Ad agosto 2015 l'ammontare dei prestiti alla clientela erogati dalle banche operanti in Italia, 1.825 miliardi di euro (cfr. Tabella 1) è nettamente

Dettagli

Il Marketing Definizione di marketing cinque fasi

Il Marketing Definizione di marketing cinque fasi 1 2 3 Definizione di marketing: il marketing è l arte e la scienza di conquistare, fidelizzare e far crescere clienti che diano profitto. Il processo di marketing può essere sintetizzato in cinque fasi:

Dettagli

RAPPORTO MENSILE ABI Luglio 2013 (principali evidenze)

RAPPORTO MENSILE ABI Luglio 2013 (principali evidenze) RAPPORTO MENSILE ABI Luglio 2013 (principali evidenze) 1. A giugno 2013 l'ammontare dei prestiti alla clientela erogati dalle banche operanti in Italia, 1.893 miliardi di euro (cfr. Tabella 1) è sempre

Dettagli

Economia Aziendale. Samsung, crollano del 60% gli utili sull offensiva di Apple e dei produttori cinesi. Carlo Alberto Bottaioli. Nº matricola: 708079

Economia Aziendale. Samsung, crollano del 60% gli utili sull offensiva di Apple e dei produttori cinesi. Carlo Alberto Bottaioli. Nº matricola: 708079 Economia Aziendale Samsung, crollano del 60% gli utili sull offensiva di Apple e dei produttori cinesi. Carlo Alberto Bottaioli Nº matricola: 708079 Corso A-D 2014-2015 Fonte: IL SOLE 24 ORE: http://www.ilsole24ore.com/art/finanza-e-mercati/2014-10-07/

Dettagli

RASSEGNA STAMPA 2014

RASSEGNA STAMPA 2014 RASSEGNA STAMPA 2014 Indice: 10.01.2014 LegaCoop Fundraising strumento su misura per la cooperazione 3 06.02.2014 Tiscali Social Il fundraiser figura chiave del non profit e non solo 4 07.02.2014 Avvenire

Dettagli

La Farmacia e la Dermocosmetica in Italia

La Farmacia e la Dermocosmetica in Italia Aggiornamento agosto 2015 La Farmacia e la Dermocosmetica in Italia Elena Folpini New Line Ricerche di Mercato www.newl.it 1 Indice degli argomenti 1_Il contesto 2_Come sono cambiate le Farmacie? 3_Focus

Dettagli

CORSO EXECUTIVE FULL TIME SHORT MASTER IN INTERNAZIONALIZZAZIONE D IMPRESA

CORSO EXECUTIVE FULL TIME SHORT MASTER IN INTERNAZIONALIZZAZIONE D IMPRESA CORSO EXECUTIVE FULL TIME SHORT MASTER IN INTERNAZIONALIZZAZIONE D IMPRESA Export 2.0: la gestione dell impresa nell attività con l estero Programma Executive Intensive Milano, 16 21 novembre 2015 SHORT

Dettagli

Il risparmio degli italiani e l evoluzione dell offerta dei prodotti vita

Il risparmio degli italiani e l evoluzione dell offerta dei prodotti vita Il risparmio degli italiani e l evoluzione dell offerta dei prodotti vita Presentazione del rapporto annuale L'ASSICURAZIONE ITALIANA 2011-2012 Roberto Manzato Vita e Danni non Auto Milano, 16 luglio 2012

Dettagli

Il RUOLO DELLA SECONDARIA II

Il RUOLO DELLA SECONDARIA II Orientamento per il successo scolastico e formativo Il RUOLO DELLA SECONDARIA II seconda parte 2011/2012 ruolo orientativo della secondaria II una scuola che ha un RUOLO DI REGIA Sostiene i propri studenti

Dettagli