DISPENSE. sull uso di GRASS e QGIS per l analisi del territorio

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "DISPENSE. sull uso di GRASS e QGIS per l analisi del territorio"

Transcript

1 DISPENSE sull uso di GRASS e QGIS per l analisi del territorio per il corso di Geomorfologia per il progetto di paesaggio Prof. Geol. G. Brancucci Laurea magistrale in Progettazione delle Aree Verdi e del Paesaggio a.a. 2012/2013 a cura di Prof. G.Brancucci, Dott.ssa Arch. P.Salmona, Dott.ssa V.Marin Geomorfolab website: Dipartimento di Scienze per l Architettura (DSA) Scuola Politecnica, Università degli Studi di Genova

2 INDICE 0_USARE LA MACCHINA VIRTUALE... 1 Perché usare la Macchina Virtuale?... 1 Come funziona?... 1 Entrare nella MV... 2 Lanciare le applicazioni dal menu di avvio... 5 Lanciare le applicazioni dal terminale (in particolare GRASS e QGis)... 6 Aggiornare il sistema... 6 Uscire dalla Macchina Virtuale... 7 I_INIZIARE CON GRASS... 8 Avviare GRASS la prima volta e creare la cartella del Database di GRASS... 8 Creare una Location Creare i Mapset Avviare GRASS le volte successive Come si presenta GRASS Uscire da GRASS Utilizzare i comandi in GRASS Tipi di comandi in GRASS II_PRIME OPERAZIONI CON FILE VETTORIALI Concetti base sui file vettoriali Esercitazione sui file vettoriali Passaggi e comandi per l esercitazione Alcuni risultati delle elaborazioni Esercitazioni in aula III_ELABORAZIONI DA DTM Esercitazione sui Modelli Digitali del Terreno e analisi geomorfologica Istruzioni esercitazione...29 Passaggi e comandi per l esercitazione Importare e unire il DTM dell area di studio...30 Restringere l area di elaborazione al solo bacino...33 Elaborazione della carta delle altimetrie e curve di livello...34 Elaborazione delle carte delle pendenze e delle esposizioni...35 Riclassificazione della carta delle pendenze...35 Riclassificazione della carta di esposizione dei versanti...36 Gestione colori e visualizzazione 3D...39 Alcuni risultati delle elaborazioni Esercitazione in aula III_extra_ DTM DA CURVE DI LIVELLO Obiettivi ed istruzioni per l esercitazione Creazione di un DTM partendo dalle curve di livello...44 IV_ESTRAZIONE E ANALISI BACINI E RETICOLO IDROGRAFICO Obiettivi ed istruzioni per l esercitazione Passaggi e comandi per l esercitazione Individuazione di sottobacini e reticolo idrografico...48 Analisi e pulizia dei dati vettoriali...50 Confronto mappe vettoriali con Carte Regionali (CR) raster...51 Esempio di analisi su vettori: calcolare l'indice di forma di un bacino I = Area/L Alcuni risultati delle elaborazioni... 55

3 V_ANALISI DEI DATI DI MAPPE RASTER E VETTORIALI E INCROCIATE Obiettivi ed istruzioni per l esercitazione Passaggi e comandi per l esercitazione Analisi dei dati di mappe raster...60 Esportazione dei dati derivanti da analisi di mappe raster in fogli di calcolo e realizzazione di elaborazioni e grafici...63 Passare dati da raster a raster- Es. carta della quota media dei sottobacini...64 Passare dati da raster a vettore Es.1 calcolo dell energia del rilievo...65 Passare dati da raster a vettore Es.2 calcolo del dislivello per ogni sottobacino...69 Passare dati da raster a vettore Es.3 attribuzione della pendenza a un sentiero...70 Riproiezione di mappe...72 Alcuni risultati delle elaborazioni VI_LAVORARE CON DATI DA RILIEVO SUL CAMPO O DA FONTI ESTERNE Obiettivi ed istruzioni per l esercitazione Usare le tracce GPS Lavorare con dati da rilievo in QGIS Cos è QGIS...80 Impostare il sistema di riferimento del progetto...81 Importare le tracce ed i waypoints...81 Esportare i vettoriali in shapefile...83 Modificare i vettoriali (shapefile)...83 Creare un nuovo vettoriale in QGIS...86 Georiferire una carta in QGIS...87 Lavorare con i dati da rilievo in GRASS Usare i dati rilevati e analizzarli e valorizzarli in GRASS...89 Creazione di reti...90 Estrarre un file di punti da una linea...92 Analisi della visibilità...94 Esercizi TESTI PORTALI CARTOGRAFICI e GEOPORTALI... 96

4 VI_LAVORARE CON DATI DA RILIEVO SUL CAMPO O DA FONTI ESTERNE Obiettivi ed istruzioni per l esercitazione In questa esercitazione si lavorerà sui dati acquisiti durante l escursione in Val Bisagno lungo percorso acquedotto storico, da mettere a confronto con le carte precedentemente elaborate. A questo scopo, verranno presentate alcune operazioni per gestire dati georiferiti acquisiti in campo tramite strumenti mobile (GPS, applicazioni per smartphone e/o tablet) e/o dati provenienti da fonti esterne (dati e cartografie ufficiali, come ad esempio da portali cartografici, e/o dati non ufficiali dal web, come ad esempio tracce.kml o.gpx di escursionisti o dati da Open Street Map). In particolare, verrà introdotto il software Qgis, che risulta particolarmente adatto per la gestione, la pulizia e l editing di questo tipo di dati, e verranno descritti alcuni comandi di GRASS per realizzare elaborazioni supplementari (come ad esempio analisi della visibilità, analisi del soleggiamento, analisi della rete, ecc ) Alcune possibilità (lista non esaustiva!) per sperimentare metodi di rilievo sul campo sono: Per tablet o smartphone Android: l'app Open Source Geopaparazzi Scaricabile gratuitamente dal sito Una breve presentazione dell'applicazione si trova all'indirizzo Per Ipad o un Iphone: l'app GPSMotionX (non Open, non gratuita). Per chi non avesse dispositivi mobile con GPS: Come nelle altre esercitazioni, ovviamente, gli stessi comandi e gli stessi procedimenti possono essere applicati anche su tracce diverse da quelle di esempio e per realizzare analisi differenti non esplicitamente considerate in questi esempi. Vengono fornite di seguito le spiegazioni puntuali e le indicazioni su che comandi utilizzare per realizzare le varie azioni e su come usarli. Per ogni azione vengono indicati: - il Comando, con indicazione sia del percorso da Menu o da Icona, sia del comando da scrivere nella Console dei programmi (vedi lezione I per differenza fra i due metodi) - le Specifiche, con indicazione su cosa inserire nelle varie schede della finestra di comando, sia le cose obbligatorie (scheda Richiesto), sia quelle opzionale se necessario, sia alcune note - un Esempio, da considerare come tale e come spunto per le azioni che dovrete poi svolgere autonomamente Per questa esercitazione useremo come dati: - carte realizzate nelle esercitazioni precedenti - traccia percorso escursione fornita sul sito del laboratorio - traccia e waypoints del percorso acquisiti durante l escursione - altra cartografia da fonti istituzionali (a scelta) 76

5 Usare le tracce GPS Durante l escursione sono state raccolte diverse informazioni, con metodologie e contenuti differenti. In questa parte ci occupiamo sostanzialmente dei dati raccolti tramite GPS, considerando in particolare le due applicazioni proposte, ossia Geopaparazzi per Android e GPSMotionX per Apple. I dati rilevati, nel nostro caso attraverso smartphone (con Geopaparazzi o simile), Ipad (con GPSMotionX) o con un GPS portatile si possono esportare in formato KMZ, (nativo di Google Earth ma utilizzabile eventualmente in Grass o QGIS) oppure in formato GPX. Avremo in ogni modo alcuni file vettoriali, con almeno un livello lineare (es. track) e diversi livelli di punti (es. waypoints, trackpoint, ecc.) in cui, oltre alle informazioni che sono state prese per ciascuno (es. nome della località) sono aggiunti in automatico altri dati, come l'ora, le coordinate, la quota, la data. I dati rilevati sono salvati nel sistema di coordinate WGS84 (coordinate geografiche, latitudine e longitudine in gradi, primi e secondi o in gradi decimali), quindi per essere utilizzate nel sistema di coordinate Gauss Boaga (sistema di coordinate piane, in metri) in cui sono state relaizzate tutte le altre mappe devono essere riproiettate. Per esportare i dati rilevati con Geopaparazzi, cliccare sul tasto Export e poi selezionare la modalità preferita. Noi esporteremo sia in formato.gpx sia in formato.kmz. Il formato.gpx esporta solo i dati GPS ed è quindi composto dalla traccia del percorso in formato lineare e/o puntuale e dai punti rilevati come bookmark lungo il percorso. Questa estensione può essere aperta facilmente da QGIS (e anche da GRASS quando i dati non contengono caratteri speciali, anche solo lo / delle date). Il formato kmz esporta i dati GPS, ma anche le immagini, i testi e gli audio presi come note. Questa estensione è pensata per essere aperta in Google Earth, dove è possibile vedere tutte le informazioni contenute incluse le fotografie, ma volendo può essere aperta anche da QGIS perdendo però le informazioni diverse dai dati GPS (ossia si aprono solo le tracce e i punti). Il modo migliore per aprirli in QGIS è dezippare il.kmz ed aprire solo il file.kml, ignorando i files immagini e le note (in questo modo potrebbero aprirsi anche in GRASS, ferma restando la limitazione dovuta ai caratteri speciali). E possibile anche scaricare separatamente le note audio e fotografiche, che si trovano generalmente nell archivio del proprio smartphone/tablet (cartella MEDIA del progetto Geopaparazzi nella scheda sd). 77

6 Visualizzazione in Google Earth del file kmz esportato da geopaparazzi: si vedono la traccia, le fotografie e la nota di testo Visualizzazione in QGIS del file gpx esportato da geopaparazzi: si vede la traccia, sia come vettore lineare (tracks) sia come vettore punti (track_points) 78

7 I dati bruti scaricati in questo modo sono sicuramente da pulire (es eliminare caramelle o tracce ripetute) e ordinare (ad esempio sulla base delle note prese lungo il percorso) e devo9no essere trasformati (come formato e come sistema di riferimento) se si intende utilizzarli in GRASS insieme alle cartografie realizzate precedentemente. Per effettuare queste operazioni è possibile utilizzare anche Google Earth, sfruttando gli strumenti opportuni (nella figura successiva sono riassunti i principali strumenti di Google Earth; per approfondire potete guardare i tutorial della sezione Impara del sito Ad esempio, un buon esercizio può essere quello di utilizzare lo strumento aggiungi segnaposto per creare un livello kml contenente i punti chiave del percorso e/o ad esempio i punti che si possono usare per suddividere il percorso in tratte (punti tappa ). 79

8 Per lavorare più seriamente sui dati vettoriali acquisiti è molto utile utilizzare QGIS Lavorare con dati da rilievo in QGIS Cos è QGIS QGIS nasce nel 2002 da un gruppo di volontari con lo scopo di fornire un visualizzatore di dati geografici facile e veloce come risposta ali impostazione da esperti di GRASS. Con l evoluzione del progetto, emerse l idea di usare QGIS come Graphical User Interface (GUI) di GRASS. QGIS è stato successivamente esteso ed ora permette di realizzare molte funzioni attraverso i PLUGINS. In particolare, per quel che interessa noi, grazie al Plugin di GRASS, è possibile vedere in QGIS i mapsets e le mappe realizzate in GRASS e lavorarci direttamente da QGIS. Un punto di forza di QGIS è la sua integrabilità con altri software e la possibilità di gestire dati di formati diversi (raster, vettori, dati WebServers, ecc.) Qgis ha un interfaccia grafica intuitiva che ne facilita molto l utilizzo, con un unica finestra in cui si trovano comandi, mappe e layers. E possibile trovare online moltissima documentazione, dai manuali, ai tutorial ai forum. Il sito ufficiale è 80

9 Impostare il sistema di riferimento del progetto La prima operazione che effettuiamo in QGIS è quella di impostare il sistema di riferimento del nostro progetto. Questa operazione NON è obbligatoria in QGIS, ma farla evita errori involontari quando si lavora con cartografie con diversi sistemi (come nel nostro caso, in cui le tracce GPS in kml o in gpx sono in WGS84, mentre la nostra cartografia regionale è in Gauss Boaga). Con l opzione Abilita la riproiezione al volo ogni layer caricato viene (eventualmente) riproiettato nel sistema di riferimento del progetto. E poi eventualmente possibile impostare il Sistema di Riferimento direttamente sui layer caricati (tasto destro sul nome del layer nella finestra a sinistra, imposta il SR del layer) (non sempre consigliabile). Impostazioni Proprietà progetto Sistema di Riferimento WGS84 (EPSG 4326) Cliccare su Abilita la riproiezione al volo Importare le tracce ed i waypoints Per questa esercitazione utilizzeremo le tracce del percorso dell acquedotto che sono state fornite sul sito del laboratorio. Le stesse operazioni possono essere fatte per i dati acquisiti durante l escursione. Iniziamo dall esempio delle tracce in formato gpx. Il primo passo è importare il file vettoriale: Layer aggiungi vettore (o icona ) sfoglia (cerco acquedotto_storico.gpx) Viene visualizzata una tabella con diversi layer, scegliere almeno waypoints, tracks e tracks_points 81

10 82

11 Esportare i vettoriali in shapefile QGIS permette di modificare ed editare le geometrie ed i dati dei file vettoriali solo se sono in formato shapefile. Per questa ragione il passo successivo è quello di esportare i file vettoriali in formato shapefile, (formato utile non solo per questa ragione, ma anche perché può essere aperto e gestito più facilmente anche da GRASS). Mentre si esporta un file è possibile scegliere: - il formato (noi scegliamo ESRI Shapfile) - il nome e dove salvarlo (da Sfoglia) (nel nostro caso ad esempio: track_acquedotto_dapulire.shp) - il sistema di riferimento in cui lo si vuole (nel nostro caso scegliamo Monte Mario) Poter scegliere il sistema di riferimento mentre si salva un file permette di evitare i passaggi di riproiezione in GRASS (v.proj e r.proj, vedi fine dell esercitazione 5). Cliccare con il tasto destro sul nome del layer da esportare (nella finestra a sinistra) Salva con nome Scegliere formato, nome e Sistema di riferimento Questa operazione va ripetuta per tutti i files che ci servono. Modificare i vettoriali (shapefile) Ora possiamo lavorare sui file vettoriali che abbiamo salvato come shapefiles. Per far questo occorre però: - rimuovere i vecchi files (tasto destro sul nome rimuovi) - cambiare le impostazioni del progetto in Monte Mario (EPSG 3003) - aprire i nuovi files che abbiamo appena salvato Layer aggiungi vettore (o icona ) sfoglia (In alternativa potremmo anche chiudere e riaprire QGIS, impostando comunque il SR) 83

12 Apriamo ad esempio il file dei waypoints (waypoints_acquedotto_dapulire.shp) ed apriamo la tabella ciccando sull icona. Si vede subito che nella tabella ci sono dati scritti con caratteri speciali e punteggiatura che non sono digeriti da GRASS (in particolare gli / delle date e i : degli orari). Il primo passo da fare è eliminare le colonne che contengono questi caratteri, usando l icona elimina colonna (chi ha windows dovrà usare il Plugin Table Manager). Il passo successivo è pulire la traccia, correggendo eventuali errori come ad esempio caramelle o tracce ripetute e/o correggere il percorso in base al confronto ad esempio con la CTR. Per aprire la CTR usare: Layer aggiungi raster (o icona ) sfoglia (cerco ad esempio la CR 214_3.tif) Per iniziare le modifiche sui files shp (sia la traccia si i punti) cliccare sull icona di modifica. Per effettuare le modifiche usare i comandi appositi che compaiono di fianco all icona di modifica. Ad esempio per le linee per aggiungere e spostare gli elementi e modificare o eliminare i vertici usare E utile inoltre utilizzare i comandi per spezzare le linee, che in questo caso ci possono servire per dividere il percorso in diverse tratte, spezzate sui punti di interesse (es. waypoints). Per spezzare la linea del percorso occorre prima selezionarla con i comandi di selezione, diventeranno quindi colorati (cioè attivi) i comandi di digitalizzazione avanzata (se non si visualizzano andare su Visualizza Barre degli Strumenti Digitalizzazione avanzata) Per spezzare la linea usare l icona Finite le modifiche occorre salvare e chiudere la modalità modifica ciccando sulla stessa icona salvare il file definitivo come shapefile in Monte Mario in modo da poterlo usare in GRASS (es.. waypoints_acquedotto_pulito.shp) e poi 84

13 Si può iniziare ad esercitarsi su questi files, ma poi occorrerà utilizzare la traccia ed i punti presi durante l escursione (con GPS o senza) per suddividere il percorso in base a quanto annotato sul campo (il percorso da noi seguito differisce in parte da quello della traccia acquedotto_storico.gpx) Per visualizzare le differenze è possibile in QGIS aprire sotto alla traccia la mappa di OpenStreetMap (o anche di Google) andando su Plugin OpenLayerPlugin In figura si vede in violetto la traccia originale scaricata da internet e in azzurro il percorso effettivamente fatto. Per chi non avesse utilizzato strumenti GPS, è possibile ricostruire ex novo il percorso fatto semplicemente creando un nuovo layer vettoriale e disegnando il percorso. (vedi Creare un nuovo vettoriale in QGIS) Per chi avesse usato il Walking Paper è possibile georiferire le note prese utilizzando il Georeferenziatore di QGIS. (vedi Georiferire una carta in QGIS) 85

14 Creare un nuovo vettoriale in QGIS Creare un nuovo file vettoriale di linee in QGIS utilizzando l icona, scegliere il sistema di riferimento (se abbiamo sotto visualizzato il layer di OSM o di Google scegliere WGS84, se sotto per il controllo abbiamo aperta la CTR scegliere Monte Mario), aggiungere eventualmente le colonne che interessano (es. data, rilevatore, ecc ) e poi scegliere dove salvare il nuovo file (che sarà shp). Una volta aperto il nuovo livello, iniziare la digitalizzazione cliccando sull icona di modifica e usando gli appositi strumenti. Si digitalizza ciccando con il tasto sinistro del mouse e si finisce ciccando con il destro; appare quindi la tabella da riempire ed occorre poi salvare ed uscire dalla modifica (sempre con la stesa icona). Per la digitalizzazione esistono anche plugin più avanzati (es. CadTools). 86

15 Georiferire una carta in QGIS QGIS permette di georiferire immagini (carte cartacee scansite, carte storiche, ecc ). Per provare questo strumento possiamo georiferire il Walking Paper con le note usato durante l escursione (occorre chiaramente prima scansirlo e salvarlo in formato immagine, es. tif). Per georiferire qualcosa occorre avere una carta di riferimento sulla quale prendere i punti. Nel nostro caso si consiglia di usare una CTR 5000 (o di visualizzare con il Plugin di OpenLayerPlugin il lovello OpenCycleMap, che è lo stesso usato per fare il walking paper). Inoltre è utile aprire anche il vettoriale con la traccia del percorso. A questo punto iniziamo la georeferenziazione: Raster Georeferenziatore Georeferenziatore Si apre una schermata in cui occorre aggiungere la mappa da georiferire usando l icona il sistema di riferimento (nel nostro caso ad esempio Monte Mario)., scegliendo Si inizia poi la georeferenziazione usando l icona ed indicando via via dei punti noti, da scegliere prima sulla mappa da georiferire (Walking Paper) e poi su quella di riferimento (CTR o OpenCycleMap), ciccando sul pulsante dalla mappa nella finestra che appare (avendo le coordinate del punto si può anche scriverle direttamente). Man mano che si segnano i punti, sotto alla finestra compare la tabella con le coordinate dei punti scelti. NOTA: Nel nostro caso bastano pochi punti poiché la mappa da georiferire è praticamente identica a quella che usiamo come controllo. Se si usa questo comando per georiferire carte con sistema di riferimento differente o riportanti dati molto diversi (es carte storiche, ecc..) sarà necessario usare più punti. Finito questo processo, cliccare sulla freccia verde per avviare la georeferenziazione E possibile (e consigliabile) salvare i punti GCP usati per la georeferenziazione, in modo da poterli riutilizzare anche eventualmente in caso siano necessarie delle modifiche. 87

16 Una volta terminato il processo, il programma chiede dove e come salvare il nuovo file (tipo di trasformazione, nome, percorso, sistema di riferimento, ecc..). Nel nostro caso usiamo la trasformazione lineare e salviamo in Monte Mario. Una volta salvato è poi possibile aprirlo in QGIS ed utilizzarlo come base di informazione. In particolare sarà utile creare un nuovo livello shapefile in cui segnare tutto quanto si era segnato sul walking paper (punti di interesse, traccia, ecc ) da usare poi per l analisi. 88

17 Lavorare con i dati da rilievo in GRASS Attenzione! Saranno spiegati in modo dettagliato solo i comandi nuovi o le operazioni che richiedono particolare attenzione. Le cose già viste in precedenza verranno solo indicate, con qualche annotazione Usare i dati rilevati e analizzarli e valorizzarli in GRASS 1 Azione Comando Opzioni Esempio Menu: File importa mappa vettoriale formati comuni di importazione Importare il percorso e i punti notevoli (waypoints o simili) Comando: v.in.ogr Input: nome della mappa da importare Output: nome della mappa da creare Input: track_acquedotto.shp Output: track_acquedotto.shp. Ripetere per i waypoints In questo esempio sono stati utilizzati i file scaricabili dal sito e sono stati chiamati rispettivamente track_acquedotto e waypoints didattica materiali Dispense Grass (allegato Escursione_2013.zip) Chi ha utilizzato Geopaparazzi o un'app simile durante l'escursione o ha creato tracce ex-novo con Google Earth e/o QGIS può importare le tracce che ha registrato/creato (pulendole prima con Google Earth e/o QGIS, come spiegato nella sezione precedente) Attenzione: in teoria sarebbe possibile importare i file.gpx direttamente in GRASS, tuttavia spesso crea problemi perchè molti dispositivi GPS impostano la data nel formato giorno/mese/anno (es 07/05/2013) e utilizzano il carattere / che è considerato un carattere speciale. Provate, se vi da errore rosso potete passare da QGIS (vedere I parte della lezione) 2 Visualizzare il percorso e i waypoints sulla CTR Menu: file importa mappa raster formati comuni di importazione Comando: r.in.gdal Input: CTR che serve Output: nome che inizi per lettera Input: ctr_ tif Output: ctr_ tif (ripetere per tutti gli squadri che servono) Per dare un contesto al percorso e ai punti e per avere la possibilità di valutare la precisione dei dati potete accendere una CTR. Si raccomanda di evidenziare il percorso e i punti assegnando loro uno stile appropriato (colore, spessore linea, ecc.) 89

18 Creazione di reti Per analizzare un percorso (o una rete di percorsi), conviene suddividerlo in più tratte, individuate a seconda delle necessità, ad esempio in corrispondenza della confluenza di strade secondarie o di punti notevoli, oppure con distanze regolari. Nel nostro caso conviene dividerlo in corrispondenza di una serie di punti in cui si è fatto tappa o sono stati individuati elementi significativi (mappa dei waypoints). Si può osservare che alcuni punti sono fuori della linea del percorso, magari perchè ci si è spostati di qualche metro per rilevarli, o per errori o altro. La prima cosa da fare, quindi, è collegarli in qualche modo alla linea del percorso. 3 4 Azione Comando Opzioni Esempio Menu: vettore analisi network gestione network Collegare i punti notevoli al percorso Associare la tabella corrispondente ai punti collegati Comando: v.net Menu: database connessione al database vettoriale imposta connessione al database della mappa vettoriale Comando: v.db.connect In questo modo si imposta una rete, per ora molto semplice, ma che funziona esattamente come sistemi più estesi o complessi nome del vettoriale in input : nome della mappa contenente il percorso Scheda Opzionale nome della mappa contente i punti di input : nome della mappa dei punti notevoli nome del vettoriale in output : nome della mappa risultante operazione da eseguire : connect Threshold: indicare la distanza entro cui i punti sono collegati al percorso (in m) nome del vettoriale in input : nome della mappa creata con v.net, contenente linee e punti Scheda Opzionale nome della tabella : nome della tabella dei punti notevoli numero layer : 2 Input: track_acquedotto Scheda Opzionale nome della mappa contente i punti di input : waypoints nome del vettoriale in output : acquedotto_net operazione da eseguire : connect Threshold: 50 Input: acquedotto.net Scheda Opzionale nome della tabella : waypoints numero layer : 2 In questo modo si crea una mappa con DUE layer, uno di linee dette archi e uno di punti detti nodi 90

19 5 6 7 Azione Comando Opzioni Esempio nome del vettoriale in input : nome della mappa vettoriale da pulire nome del vettoriale in output : nome Spezzare il Menu: vettore gestione topologia della mappa risultante percorso in aggiusta vettore cleaning tool : si scelgono gli strumenti corrispondenza di pulizia, in questo caso break lines delle Comando: v.clean at each intersection intersezioni Allineare mappa e tabella esportando il layer Reimportare la mappa pulita Menu: file esporta mappa vettoriale formati comuni di esportazione Comando: v.out.ogr Come per altre mappe create con v.clean, la tabella non corrisponde alla mappa. Vanno riallineate esportando la mappa come shape e reimportandola (v. lezioni precedenti) ATTENZIONE! Si tratta di una mappa con 2 layer, quindi bisogna specificare quale layer va esportato. In questo caso siccome si intendono esportare delle linee si esporta il layer 1 Menu: File importa mappa vettoriale formati comuni di importazione Comando: v.in.ogr Scheda Opzionale tipologia delle feature : si spunta la tipologia corretta, in questo caso line Nome della mappa vettoriale in input: mappa da esportare OGR output datasource name: nome da dare alla cartella in cui salvare i file Scheda Creazione OGR layer name: nome dei vari file che compongono lo shapefile dentro alla cartella (se non si mette si chiameranno come l output dato sopra) Scheda Input spuntare il tipo di oggetti da esportare numero layer scegliere il layer da esportare, in questo caso 1 Scheda Opzionale si spunta la casella Export features with category (labelled) Only Input: acquedotto_net Output: acquedotto_break cleaning tool : break lines at each intersection Scheda Opzionale tipologia delle feature : line Input: acquedotto_break Output: acquedotto_break Scheda Creazione OGR layer name: acquedotto_break Scheda Input line Chiamare la mappa reimportata acquedotto_spezzata numero layer 1 Scheda Opzionale si spunta la casella Export features with category (labelled) Only 91

20 8 9 Azione Comando Opzioni Esempio Icona: aprire la tabella dei dati del layer selezionato cliccando sull icona Scheda Gestione delle tabelle Nome della colonna: scrivo il nome della colonna che voglio creare dalla tendina "tipo dei dati" scelgo il tipo di dati che conterrà la colonna aggiungi (o ENTER) Aggiungere una colonna alla tabella del percorso spezzato Calcolare la lunghezza di ogni tratta In alternativa: Menu: Database connessione al database vettoriale aggiungi colonna Comando: v.db. addcol v.to.db come spiegato nella lezione 5 per la pendenza Vector map for which to edit attribute table: scegliere la mappa su sui lavorare Scrivere: nome_colonna1 tipo_dato1,nome_colonna2 tipo_dato2 Occhio agli spazi! Scheda Gestione delle tabelle Nome della colonna: lunghezza Tipo dei dati: double cliccare aggiungi (o ENTER) Vector map for which to edit attribute table: acquedotto_spezzata Scrivere: lunghezza double Estrarre un file di punti da una linea Questo procedimento può esser utile ad esempio per individuare e salvare in una mappa la posizione di incroci stradali o confluenze di corsi d'acqua, di tratte di infrastrutture tipo elettrodotti, ecc. 10 Azione Comando Opzioni Esempio Menu: Vettore genera punti genera punti lungo linee Estrarre i punti di inizio e fine delle diverse tratte Comando: v.to.points Anche questo comando crea una mappa con 2 layers. In entrambi i layer ogni punto è considerato due volte, come inizio di una tratta e fine di quella precedente. Nel primo ad ogni punto sono associati gli attributi della linea d'origine, nel secondo ad ogni punto è associata la distanza dal punto precedente mappa vettoriale in input contentente le linee : nome della mappa vettoriale da cui si vogliono estrarre i punti mappa vettoriale in output su cui scrivere i punti : nome della mappa risultante Scheda Opzionale si spunta l'opzione scrive i nodi della linea tipologia delle feature : si spunta la tipologia della feature di origine, in questo caso line mappa vettoriale in input contentente le linee : acquedotto_spezzata mappa vettoriale in output su cui scrivere i punti : acquedotto_punti Scheda Opzionale si spunta l'opzione scrive i nodi della linea tipologia delle feature : line 92

21 Azione Comando Opzioni Esempio Allineare Menu: file esporta mappa vettoriale formati comuni di esportazione mappa e tabella Comando: v.out.ogr esportando il layer più utile Reimportare la mappa pulita Estrarre i punti estremi di ogni tratta Aggiungere due colonne alla tabella dei punti Scrivere le coordinate dei punti Si tratta di una mappa con 2 layer, quindi bisogna specificare quale layer va esportato (vedi punto 6). In questo caso si esporta il layer 2, ricordandosi che è un layer di punti Menu: File importa mappa vettoriale formati comuni di importazione Chiamo la mappa reimportata acquedotto_punti_reimportato Comando: v.in.ogr Questo passaggio è necessario perchè Grass spesso ha problemi a lavorare sul layer 2 Si tratta di estrarre dalla mappa il Nella tabella si selezionano le linee che Chiamare la nuova mappa punto di inizio del percorso (cat_= 0) e corrispondono alla condizione richiesta, acquedotto_punti_def tutti i punti di fine delle tratte che poi compongono il percorso, quindi quelli clic con il tasto destro estrai features con il valore nella colonna along selezionate maggiore di 0 Si può anche utilizzare v.extract, ma è più lungo... Aggiungere le colonne alla mappa acquedotto_punti_def Icona: aprire la tabella dei dati del layer selezionato ciccando sull icona oppure v.db.addcol (vedi punto 8) Menu: Vettore report e statistiche upload or report topology Comando: v.to.db Questo comando permette di scrivere nella tabella le caratteristiche di ogni oggetto riportato in una mappa vettoriale, in questo caso la posizione nello spazio di ogni punto (coordinate) Serve una colonna per la longitudine, ovvero le coordinate lungo l'asse x (long) e una per la latitudine, cioè le coordinate lungo l'asse y (lat) Input: mappa cui associare i dati Valore da aggiornare: dato che si vuole riportare nella tabella Scheda Opzionale Si indicano il tipo di features, le unità di misura e le colonne in cui si scriveranno i valori aggiornati Input: acquedotto_punti_def Valore da aggiornare: coor Scheda Opzionale feature type points units meters nome della colonna dell'attributo long,lat 93

GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA

GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA STRUMENTI DI GESTIONE BIBLIOGRAFICA I software di gestione bibliografica permettono di raccogliere, catalogare e organizzare diverse tipologie di materiali, prendere appunti, formattare

Dettagli

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale InterWrite SchoolBoard è un software per lavagna elettronica di facile utilizzo. Può essere adoperata anche da studenti diversamente

Dettagli

Introduzione ad Access

Introduzione ad Access Introduzione ad Access Luca Bortolussi Dipartimento di Matematica e Informatica Università degli studi di Trieste Access E un programma di gestione di database (DBMS) Access offre: un supporto transazionale

Dettagli

RELAZIONE DI FINE TIROCINIO

RELAZIONE DI FINE TIROCINIO Dipartimento di Ingegneria Civile Laura Magistrale in Ingegneria Civile per la Protezione dai Rischi Naturali A.A. 2014-2015 RELAZIONE DI FINE TIROCINIO INTRODUZIONE ALL'USO DEL SOFTWARE GIS UDIG Tirocinante:

Dettagli

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE 1 ANALYSIS.EXE IL PROGRAMMA: Una volta aperto il programma e visualizzato uno strumento il programma apparirà come nell esempio seguente: Il programma

Dettagli

Guida rapida. Cos è GeoGebra? Notizie in pillole

Guida rapida. Cos è GeoGebra? Notizie in pillole Guida rapida Cos è GeoGebra? Un pacchetto completo di software di matematica dinamica Dedicato all apprendimento e all insegnamento a qualsiasi livello scolastico Riunisce geometria, algebra, tabelle,

Dettagli

PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DI MYSQL E VolT per utenti Visual Trader e InteractiveBrokers

PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DI MYSQL E VolT per utenti Visual Trader e InteractiveBrokers PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DI MYSQL E VolT per utenti Visual Trader e InteractiveBrokers La procedura di installazione è divisa in tre parti : Installazione dell archivio MySql, sul quale vengono salvati

Dettagli

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6 Manualino OE6 Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito,

Dettagli

Ultimo aggiornamento.: 18/02/2006 Pagina 1 di 25

Ultimo aggiornamento.: 18/02/2006 Pagina 1 di 25 Introduzione al programma POWERPOINT Ultimo aggiornamento.: 18/02/2006 Pagina 1 di 25 Introduzione al programma POWERPOINT 1 1 Introduzione al programma 3 2 La prima volta con Powerpoint 3 3 Visualizzazione

Dettagli

Comunicazione scuola famiglia

Comunicazione scuola famiglia Manuale d'uso Comunicazione scuola famiglia INFOZETA Centro di ricerca e sviluppo di soluzioni informatiche per la scuola Copyright InfoZeta 2013. 1 Prima di iniziare l utilizzo del software raccomandiamo

Dettagli

Guida rapida all uso di ECM Titanium

Guida rapida all uso di ECM Titanium Guida rapida all uso di ECM Titanium Introduzione Questa guida contiene una spiegazione semplificata del funzionamento del software per Chiputilizzare al meglio il Tuning ECM Titanium ed include tutte

Dettagli

INDICE Informazioni Generali... 4. Comprare ebook con Kobo Desktop... 8. Usare la Libreria di Kobo Desktop... 10. Leggere su Kobo Desktop...

INDICE Informazioni Generali... 4. Comprare ebook con Kobo Desktop... 8. Usare la Libreria di Kobo Desktop... 10. Leggere su Kobo Desktop... Kobo Desktop Manuale Utente INDICE Informazioni Generali... 4 Installare Kobo Desktop su Windows... 5 Installare Kobo Desktop su Mac... 6 Comprare ebook con Kobo Desktop... 8 Usare la Libreria di Kobo

Dettagli

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati.

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. La prima colonna indica il tasto da premere singolarmente e poi rilasciare. La seconda e terza colonna rappresenta la combinazione dei i tasti da premere

Dettagli

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO...

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO... Modulo A Programmiamo in Pascal Unità didattiche 1. Installiamo il Dev-Pascal 2. Il programma e le variabili 3. Input dei dati 4. Utilizziamo gli operatori matematici e commentiamo il codice COSA IMPAREREMO...

Dettagli

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA Supponiamo di voler eseguire una istantanea del nostro desktop, quella che in gergo si chiama Screenshot (da screen, schermo, e shot, scatto fotografico).

Dettagli

Gestire dati geografici con software GIS: QGIS 2.2

Gestire dati geografici con software GIS: QGIS 2.2 Gestire dati geografici con software GIS: QGIS 2.2 ESERCIZI Maggio 2014 Il materiale contenuto nel presente manuale può essere utilizzato esclusivamente per scopi personali e non può pertanto essere impiegato

Dettagli

Procedura Import tracciato ministeriale

Procedura Import tracciato ministeriale Progetto SINTESI Dominio Provinciale Modulo Applicativo:COB Procedura Import tracciato ministeriale 1 INDICE 1 INTRODUZIONE... 3 2 LETTURA DEL FILE... 4 3 IMPORT DEI FILE... 10 4 VERIFICA DELLE BOZZE E

Dettagli

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC Introduzione a emagister-agora Interfaccia di emagister-agora Configurazione dell offerta didattica Richieste d informazioni Gestione delle richieste d informazioni

Dettagli

IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE

IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE Access permette di specificare una maschera che deve essere visualizzata automaticamente all'apertura di un file. Vediamo come creare una maschera di

Dettagli

Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org.

Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org. Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org. Nuovo documento Anteprima di stampa Annulla Galleria Apri Controllo ortografico Ripristina Sorgente dati Salva Controllo

Dettagli

AMBIENTE DEV PASCAL. Dev-Pascal 1.9.2. Finestra di apertura

AMBIENTE DEV PASCAL. Dev-Pascal 1.9.2. Finestra di apertura Dev-Pascal 1.9.2 1 Dev-Pascal è un ambiente di sviluppo integrato per la programmazione in linguaggio Pascal sotto Windows prodotto dalla Bloodshed con licenza GNU e liberamente scaricabile al link http://www.bloodshed.net/dev/devpas192.exe

Dettagli

Configuration Managment Configurare EC2 su AWS. Tutorial. Configuration Managment. Configurare il servizio EC2 su AWS. Pagina 1

Configuration Managment Configurare EC2 su AWS. Tutorial. Configuration Managment. Configurare il servizio EC2 su AWS. Pagina 1 Tutorial Configuration Managment Configurare il servizio EC2 su AWS Pagina 1 Sommario 1. INTRODUZIONE... 3 2. PROGRAMMI NECESSARI... 4 3. PANNELLO DI CONTROLLO... 5 4. CONFIGURARE E LANCIARE UN ISTANZA...

Dettagli

C O M E I N I Z I A R E A U S A R E U N T A B L E T A N D R O I D

C O M E I N I Z I A R E A U S A R E U N T A B L E T A N D R O I D C O M E I N I Z I A R E A U S A R E U N T A B L E T A N D R O I D Se avete un tablet android, ma non avete la minima idea di come accenderlo, usarlo e avviarlo, seguite queste nostre indicazioni 1. ATTIVAZIONE

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Meeting

TeamViewer 8 Manuale Meeting TeamViewer 8 Manuale Meeting Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni

Dettagli

I Grafici. La creazione di un grafico

I Grafici. La creazione di un grafico I Grafici I grafici servono per illustrare meglio un concetto o per visualizzare una situazione di fatto e pertanto la scelta del tipo di grafico assume notevole importanza. Creare grafici con Excel è

Dettagli

Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer

Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer 1. Prima emissione certificato 1 2. Rilascio nuovo certificato 10 3. Rimozione certificato 13 1. Prima emissione certificato Dal sito

Dettagli

Esempio di utilizzo di Excel per la gestione delle liste - Predisposizione ed allineamento -

Esempio di utilizzo di Excel per la gestione delle liste - Predisposizione ed allineamento - Esempio di utilizzo di Excel per la gestione delle liste - Predisposizione ed allineamento - Nota preliminare La presente guida, da considerarsi quale mera indicazione di massima fornita a titolo esemplificativo,

Dettagli

DVR Icatch serie X11 e X11Z iwatchdvr applicazione per iphone /ipad

DVR Icatch serie X11 e X11Z iwatchdvr applicazione per iphone /ipad DVR Icatch serie X11 e X11Z iwatchdvr applicazione per iphone /ipad Attraverso questo applicativo è possibile visualizzare tutti gli ingressi del DVR attraverso il cellulare. Per poter visionare le immagini

Dettagli

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali di I.Stat 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della lingua 7 Individuazione

Dettagli

Estrazione dati cartografici formato SHP (shape) ed e00

Estrazione dati cartografici formato SHP (shape) ed e00 Estrazione dati cartografici formato SHP (shape) ed e00 Istruzioni per visualizzazione codici di particella, simboli e linee tratteggiate in ArcGis 8.x 9.x 1- Da pannello di controllo in Windows installare

Dettagli

Mini manuale di Audacity.

Mini manuale di Audacity. Mini manuale di Audacity. Questo mini manuale è parte del corso on-line Usare il software libero di Altrascuola. Il corso è erogato all'interno del portale per l'e-learning Altrascuola con la piattaforma

Dettagli

Data warehouse.stat Guida utente

Data warehouse.stat Guida utente Data warehouse.stat Guida utente Versione 3.0 Giugno 2013 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 Il browser 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della

Dettagli

Strumenti 3D per SMART Notebook 11.1. Manuale dell'utente

Strumenti 3D per SMART Notebook 11.1. Manuale dell'utente Strumenti 3D per SMART Notebook 11.1 Manuale dell'utente Registrazione del prodotto Se si registra il prodotto SMART, si verrà informati delle nuove funzionalità e aggiornamenti software disponibili. Registrazione

Dettagli

REGEL - Registro Docenti

REGEL - Registro Docenti REGEL - Registro Docenti INFORMAZIONI GENERALI Con il Registro Docenti online vengono compiute dai Docenti tutte le operazioni di registrazione delle attività quotidiane, le medesime che si eseguono sul

Dettagli

Introduzione al GIS (Geographic Information System)

Introduzione al GIS (Geographic Information System) Introduzione al GIS (Geographic Information System) Sommario 1. COS E IL GIS?... 3 2. CARATTERISTICHE DI UN GIS... 3 3. COMPONENTI DI UN GIS... 4 4. CONTENUTI DI UN GIS... 5 5. FASI OPERATIVE CARATTERIZZANTI

Dettagli

GeoGebra 4.2 Introduzione all utilizzo della Vista CAS per il secondo biennio e il quinto anno

GeoGebra 4.2 Introduzione all utilizzo della Vista CAS per il secondo biennio e il quinto anno GeoGebra 4.2 Introduzione all utilizzo della Vista CAS per il secondo biennio e il quinto anno La Vista CAS L ambiente di lavoro Le celle Assegnazione di una variabile o di una funzione / visualizzazione

Dettagli

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO Precisione del riconoscimento Velocità di riconoscimento Configurazione del sistema Correzione Regolazione della

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

Prima Lezione: Costruire una mappa

Prima Lezione: Costruire una mappa Il materiale è stato prodotto nell'ambito del progetto Geographic Information Systems - opportunità di integrazione tra natura e tecnologia e nuovo strumento per la diffusione della cultura scientifica,

Dettagli

Integrated Development Environment (IDE) DevC++ 4.9.9.2

Integrated Development Environment (IDE) DevC++ 4.9.9.2 Integrated Development Environment (IDE) DevC++ 4.9.9.2 Manuale utente Data ultima revisione: 22/10/2008 Fondamenti di informatica Università Facoltà Corso di laurea Politecnico di Bari 1 a Facoltà di

Dettagli

Software Emeris Communication Manager

Software Emeris Communication Manager ecm Software Emeris Communication Manager Manuale operativo Fantini Cosmi S.p.A. Via dell Osio 6 20090 Caleppio di Settala MI Tel 02.956821 - Fax 02.95307006 e-mail: info@fantinicosmi.it http://www.fantinicosmi.it

Dettagli

SOGEAS - Manuale operatore

SOGEAS - Manuale operatore SOGEAS - Manuale operatore Accesso La home page del programma si trova all indirizzo: http://www.sogeas.net Per accedere, l operatore dovrà cliccare sulla voce Accedi in alto a destra ed apparirà la seguente

Dettagli

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a: Lab 4.1 Utilizzare FTP (File Tranfer Protocol) LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) In questa lezione imparerete a: Utilizzare altri servizi Internet, Collegarsi al servizio Telnet, Accedere

Dettagli

ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base

ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base Un po di Storia ISP & Web Engineering ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base Breve cenno sulla storia dell informatica: dagli albori ai giorni nostri; L evoluzione di Windows: dalla

Dettagli

Entrate... 11 Uscite... 11 Trasferimento... 11 Movimenti ricorrenti... 11 Movimenti suddivisi... 12

Entrate... 11 Uscite... 11 Trasferimento... 11 Movimenti ricorrenti... 11 Movimenti suddivisi... 12 Data ultima revisione del presente documento: domenica 8 maggio 2011 Indice Sommario Descrizione prodotto.... 3 Licenza e assunzione di responsabilità utente finale:... 4 Prerequisiti:... 5 Sistema Operativo:...

Dettagli

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni sul

Dettagli

Nitro Reader 3 Guida per l' utente

Nitro Reader 3 Guida per l' utente Nitro Reader 3 Guida per l' utente In questa Guida per l'utente Benvenuti in Nitro Reader 3 1 Come usare questa guida 1 Trovare rapidamente le informazioni giuste 1 Per eseguire una ricerca basata su parole

Dettagli

Installazione di GFI Network Server Monitor

Installazione di GFI Network Server Monitor Installazione di GFI Network Server Monitor Requisiti di sistema I computer che eseguono GFI Network Server Monitor richiedono: i sistemi operativi Windows 2000 (SP4 o superiore), 2003 o XP Pro Windows

Dettagli

Guida pratica di base

Guida pratica di base Adolfo Catelli Guida pratica di base Windows XP Professional Dicembre 2008 Sommario Accedere a Windows XP 4 Avviare Windows XP 4 Uscire da Windows XP 5 L interfaccia utente di Windows XP 6 Il desktop di

Dettagli

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 -

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 - Progetto SINTESI Comunicazioni Obbligatorie Modulo Applicativo COB - Versione Giugno 2013-1 Versione Giugno 2013 INDICE 1 Introduzione 3 1.1 Generalità 3 1.2 Descrizione e struttura del manuale 3 1.3 Requisiti

Dettagli

Cross Software ltd Malta Pro.Sy.T Srl. Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1

Cross Software ltd Malta Pro.Sy.T Srl. Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1 Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1 Le funzionalità di X-Cross La sofisticata tecnologia di CrossModel, oltre a permettere di lavorare in Internet come nel proprio ufficio e ad avere una

Dettagli

Streetpilot i3, 2820, 2720, 7200, 7500, serie c3x0, serie c5x0, serie nuvi, serie zumo, Quest2, iquem4. VER. S/W: 2.7. Capitolo 1 - Introduzione

Streetpilot i3, 2820, 2720, 7200, 7500, serie c3x0, serie c5x0, serie nuvi, serie zumo, Quest2, iquem4. VER. S/W: 2.7. Capitolo 1 - Introduzione PRODOTTO: Streetpilot i3, 2820, 2720, 7200, 7500, serie c3x0, serie c5x0, serie nuvi, serie zumo, Quest2, iquem4. VER. S/W: 2.7 OGGETTO: POI Loader Data ultima revisione: 20/10/2011 9.31 Capitolo 1 - Introduzione

Dettagli

NAS 208 WebDAV Un'alternativa sicura per la condivisione di file su FTP

NAS 208 WebDAV Un'alternativa sicura per la condivisione di file su FTP NAS 208 WebDAV Un'alternativa sicura per la condivisione di file su FTP Eseguire il collegamento al NAS tramite WebDAV A S U S T O R C O L L E G E OBIETTIVI DEL CORSO Al termine di questo corso si dovrebbe

Dettagli

WEB Conference, mini howto

WEB Conference, mini howto Prerequisiti: WEB Conference, mini howto Per potersi collegare o creare una web conference è necessario: 1) Avere un pc con sistema operativo Windows XP o vista (windows 7 non e' ancora certificato ma

Dettagli

Esiste la versione per Linux di GeCo? Allo stato attuale non è prevista la distribuzione di una versione di GeCo per Linux.

Esiste la versione per Linux di GeCo? Allo stato attuale non è prevista la distribuzione di una versione di GeCo per Linux. FAQ su GeCo Qual è la differenza tra la versione di GeCo con installer e quella portabile?... 2 Esiste la versione per Linux di GeCo?... 2 Quali sono le credenziali di accesso a GeCo?... 2 Ho smarrito

Dettagli

Equilibrio Termico tra Due Corpi

Equilibrio Termico tra Due Corpi Equilibrio Termico tra Due Corpi www.lepla.eu OBIETTIVO L attività ha l obiettivo di fare acquisire allo sperimentatore la consapevolezza che: 1 il raggiungimento dell'equilibrio termico non è istantaneo

Dettagli

LA POSTA ELETTRONICA

LA POSTA ELETTRONICA LA POSTA ELETTRONICA Nella vita ordinaria ci sono due modi principali di gestire la propria corrispondenza o tramite un fermo posta, creandosi una propria casella postale presso l ufficio P:T., oppure

Dettagli

1. FileZilla: installazione

1. FileZilla: installazione 1. FileZilla: installazione Dopo aver scaricato e salvato (sezione Download >Software Open Source > Internet/Reti > FileZilla_3.0.4.1_win32- setup.exe) l installer del nostro client FTP sul proprio computer

Dettagli

Guida agli strumenti etwinning

Guida agli strumenti etwinning Guida agli strumenti etwinning Registrarsi in etwinning Prima tappa: Dati di chi effettua la registrazione Seconda tappa: Preferenze di gemellaggio Terza tappa: Dati della scuola Quarta tappa: Profilo

Dettagli

Guida Studenti per i servizi online: compilazione dei questionari per la valutazione della didattica Iscrizione agli appelli

Guida Studenti per i servizi online: compilazione dei questionari per la valutazione della didattica Iscrizione agli appelli Guida Studenti per i servizi online: compilazione dei questionari per la valutazione della didattica Iscrizione agli appelli v 4.0 1. Requisiti software Lo studente deve essere dotato di connessione internet

Dettagli

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente 2015 Seagate Technology LLC. Tutti i diritti riservati. Seagate, Seagate Technology, il logo Wave e FreeAgent sono marchi depositati o marchi registrati

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 6 1.1 Informazioni sul software... 6

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

Lezione su Informatica di Base

Lezione su Informatica di Base Lezione su Informatica di Base Esplora Risorse, Gestione Cartelle, Alcuni tasti di scelta Rapida Domenico Capano D.C. Viterbo: Lunedì 21 Novembre 2005 Indice Una nota su questa lezione...4 Introduzione:

Dettagli

guida all'utilizzo del software

guida all'utilizzo del software guida all'utilizzo del software Il software Gestione Lido è un programma molto semplice e veloce che permette a gestori e proprietari di stabilimenti balneari di semplificare la gestione quotidiana dell?attività

Dettagli

GIS più diffusi. Paolo Zatelli. Dipartimento di Ingegneria Civile ed Ambientale Università di Trento. GIS più diffusi

GIS più diffusi. Paolo Zatelli. Dipartimento di Ingegneria Civile ed Ambientale Università di Trento. GIS più diffusi GIS più diffusi GIS più diffusi Paolo Zatelli Dipartimento di Ingegneria Civile ed Ambientale Università di Trento Paolo Zatelli Università di Trento 1 / 19 GIS più diffusi Outline 1 Free Software/Open

Dettagli

Guida all'installazione di SLPct. Manuale utente. Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it

Guida all'installazione di SLPct. Manuale utente. Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it Guida all'installazione di SLPct Manuale utente Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it Premessa Il redattore di atti giuridici esterno SLpct è stato implementato da Regione

Dettagli

GUIDA ALL INSTALLAZIONE

GUIDA ALL INSTALLAZIONE GUIDA ALL INSTALLAZIONE INTRODUZIONE BENVENUTO Benvenuto in SPARK XL l applicazione TC WORKS dedicata al processamento, all editing e alla masterizzazione di segnali audio digitali. Il design di nuova

Dettagli

Dal menù a tendina File, scegliere l opzione Open

Dal menù a tendina File, scegliere l opzione Open IMPORTAZIONE DA AUTOCAD A ILLUSTRATOR Dal menù a tendina File, scegliere l opzione Open Impostare come Tipo file Autocad drawing.dwg L importazione di file.dwg permette di definire la scala di rappresentazione

Dettagli

AUTOMATIZZARE UN'AZIONE COMUNE DI WORD USANDO UNA MACRO

AUTOMATIZZARE UN'AZIONE COMUNE DI WORD USANDO UNA MACRO AUTOMATIZZARE UN'AZIONE COMUNE DI WORD USANDO UNA MACRO Con questa esercitazione guidata imparerai a realizzare una macro. Una macro è costituita da una serie di istruzioni pre-registrate che possono essere

Dettagli

ATLAS : Aula - COME ESEGUIRE UNA SESSIONE DEMO

ATLAS : Aula - COME ESEGUIRE UNA SESSIONE DEMO ATLAS : Aula - COME ESEGUIRE UNA SESSIONE DEMO Come eseguire una sessione DEMO CONTENUTO Il documento contiene le informazioni necessarie allo svolgimento di una sessione di prova, atta a verificare la

Dettagli

Guida all uso del portale dello studente

Guida all uso del portale dello studente Guida all uso del portale dello studente www.studente.unicas.it Versione 1.0 del 10/04/2010 Pagina 1 Sommario PREMESSA... 3 PROFILO... 7 AMICI... 9 POSTA... 10 IMPOSTAZIONI... 11 APPUNTI DI STUDIO... 12

Dettagli

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali DynDevice ECM La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali Presentazione DynDevice ECM Cos è DynDevice ICMS Le soluzioni di DynDevice

Dettagli

Dati importati/esportati

Dati importati/esportati Dati importati/esportati Dati importati Al workspace MATLAB script Dati esportati file 1 File di testo (.txt) Spreadsheet Database Altro Elaborazione dati Grafici File di testo Relazioni Codice Database

Dettagli

MEGA Process. Manuale introduttivo

MEGA Process. Manuale introduttivo MEGA Process Manuale introduttivo MEGA 2009 SP4 1ª edizione (giugno 2010) Le informazioni contenute nel presente documento possono essere modificate senza preavviso e non costituiscono in alcun modo un

Dettagli

SOLUZIONI PER ANOMALIE RISCONTRATE NELL USO DELLA PROCEDURA ON-LINE IMPOSSIBILITA DI ACCEDERE NELLA PROCEDURA ON-LINE

SOLUZIONI PER ANOMALIE RISCONTRATE NELL USO DELLA PROCEDURA ON-LINE IMPOSSIBILITA DI ACCEDERE NELLA PROCEDURA ON-LINE SOLUZIONI PER ANOMALIE RISCONTRATE NELL USO DELLA PROCEDURA ON-LINE IMPOSSIBILITA DI ACCEDERE NELLA PROCEDURA ON-LINE ESEGUIRE: MENU STRUMENTI ---- OPZIONI INTERNET --- ELIMINA FILE TEMPORANEI --- SPUNTARE

Dettagli

LA FINESTRA DI OPEN OFFICE CALC

LA FINESTRA DI OPEN OFFICE CALC LA FINESTRA DI OPEN OFFICE CALC Barra di Formattazione Barra Standard Barra del Menu Intestazione di colonna Barra di Calcolo Contenuto della cella attiva Indirizzo della cella attiva Cella attiva Intestazione

Dettagli

Guida alla gestione dei File in Aulaweb 2.0

Guida alla gestione dei File in Aulaweb 2.0 Guida alla gestione dei File in Aulaweb 2.0 Università degli Studi di Genova Versione 1 Come gestire i file in Moodle 2 Nella precedente versione di Aulaweb, basata sul software Moodle 1.9, tutti i file

Dettagli

Appunti sugli Elaboratori di Testo. Introduzione. D. Gubiani. 19 Luglio 2005

Appunti sugli Elaboratori di Testo. Introduzione. D. Gubiani. 19 Luglio 2005 Appunti sugli Elaboratori di Testo D. Gubiani Università degli Studi G.D Annunzio di Chieti-Pescara 19 Luglio 2005 1 Cos è un elaboratore di testo? 2 3 Cos è un elaboratore di testo? Cos è un elaboratore

Dettagli

Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10

Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10 Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10 Le informazioni contenute in questo manuale di documentazione non sono contrattuali e possono essere modificate senza preavviso. La fornitura del software

Dettagli

EndNote Web. Quick Reference Card THOMSON SCIENTIFIC

EndNote Web. Quick Reference Card THOMSON SCIENTIFIC THOMSON SCIENTIFIC EndNote Web Quick Reference Card Web è un servizio online ideato per aiutare studenti e ricercatori nel processo di scrittura di un documento di ricerca. ISI Web of Knowledge, EndNote

Dettagli

Installazione ed attivazione della "SUITE OFFIS" versione SERVER

Installazione ed attivazione della SUITE OFFIS versione SERVER Installazione ed attivazione della "SUITE OFFIS" versione SERVER Premessa La versione server di OFFIS può essere installata e utilizzata indifferentemente da PC/Win o Mac/Osx e consente l'accesso contemporaneo

Dettagli

MailStore Proxy è disponibile gratuitamente per tutti i clienti di MailStore Server all indirizzo http://www.mailstore.com/en/downloads.

MailStore Proxy è disponibile gratuitamente per tutti i clienti di MailStore Server all indirizzo http://www.mailstore.com/en/downloads. MailStore Proxy Con MailStore Proxy, il server proxy di MailStore, è possibile archiviare i messaggi in modo automatico al momento dell invio/ricezione. I pro e i contro di questa procedura vengono esaminati

Dettagli

Sviluppo di Excel base in Farmacia applicato al monitoraggio dei consumi di materiali sanitari

Sviluppo di Excel base in Farmacia applicato al monitoraggio dei consumi di materiali sanitari Sistema Regionale ECM Pagina 1 di 7 1 Sviluppo di Excel base in Farmacia applicato al monitoraggio dei consumi di materiali sanitari 1. Presentazione: L evento, destinato alle figure professionali di Tecnici

Dettagli

Denuncia di Malattia Professionale telematica

Denuncia di Malattia Professionale telematica Denuncia di Malattia Professionale telematica Manuale utente Versione 1.5 COME ACCEDERE ALLA DENUNCIA DI MALATTIA PROFESSIONALE ONLINE... 3 SITO INAIL... 3 LOGIN... 4 UTILIZZA LE TUE APPLICAZIONI... 5

Dettagli

GUIDA ALL UTILIZZO DELL ECM 8

GUIDA ALL UTILIZZO DELL ECM 8 GUIDA ALL UTILIZZO DELL ECM 8 GUIDA ALL UTILIZZO DELL ECM 8 1) Introduzione Pg 3 2) L area amministratore Pg 3 2.1) ECM Pg 4 2.1.1) Sezione Struttura Pg 5 2.1.2) Sezione Documento Pg 7 2.1.3) Sezione Pubblicazione

Dettagli

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione)

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione) CONFIGURAZIONE DELLA CASELLA DI POSTA ELETTRONICA La consultazione della casella di posta elettronica predisposta all interno del dominio patronatosias.it può essere effettuata attraverso l utilizzo dei

Dettagli

8. L'USO DEL PROGRAMMA DI POSTA ELETTRONICA INSIEME ALLA GESTIONE PROFESSIONALE DI DOCUMENTI IN FORMATO E-MAIL

8. L'USO DEL PROGRAMMA DI POSTA ELETTRONICA INSIEME ALLA GESTIONE PROFESSIONALE DI DOCUMENTI IN FORMATO E-MAIL This project funded by Leonardo da Vinci has been carried out with the support of the European Community. The content of this project does not necessarily reflect the position of the European Community

Dettagli

Gestione posta elettronica (versione 1.1)

Gestione posta elettronica (versione 1.1) Gestione posta elettronica (versione 1.1) Premessa La presente guida illustra le fasi da seguire per una corretta gestione della posta elettronica ai fini della protocollazione in entrata delle mail (o

Dettagli

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido SISSI IN RETE Quick Reference guide guida di riferimento rapido Indice generale Sissi in rete...3 Introduzione...3 Architettura Software...3 Installazione di SISSI in rete...3 Utilizzo di SISSI in Rete...4

Dettagli

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore)

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Autore: Matteo Veroni Email: matver87@gmail.com Sito web: matteoveroni@altervista.org Fonti consultate: http://openmeetings.apache.org/

Dettagli

FUNZIONI AVANZATE DI EXCEL

FUNZIONI AVANZATE DI EXCEL FUNZIONI AVANZATE DI EXCEL Inserire una funzione dalla barra dei menu Clicca sulla scheda "Formule" e clicca su "Fx" (Inserisci Funzione). Dalla finestra di dialogo "Inserisci Funzione" clicca sulla categoria

Dettagli

1x1 qs-stat. Pacchetto Software per la Soluzione di Problemi Statistici nel Controllo Qualità. Versione: 1 / Marzo 2010 Doc. n.

1x1 qs-stat. Pacchetto Software per la Soluzione di Problemi Statistici nel Controllo Qualità. Versione: 1 / Marzo 2010 Doc. n. 1x1 qs-stat Pacchetto Software per la Soluzione di Problemi Statistici nel Controllo Qualità Versione: 1 / Marzo 2010 Doc. n.: PD-0012 Copyright 2010 Q-DAS GmbH & Co. KG Eisleber Str. 2 D - 69469 Weinheim

Dettagli

Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink

Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink Questa guida riporta i passi relativi all'installazione ed all'utilizzo dell'app "RxCamLink" per il collegamento remoto in mobilità a sistemi TVCC basati

Dettagli

per Scanner Serie 4800/2400

per Scanner Serie 4800/2400 Agosto, 2003 Guida d installazione e guida utente per Scanner Serie 4800/2400 Copyright 2003 Visioneer. Tutti i diritti riservati. La protezione reclamata per il copyright include tutte le forme, gli aspetti

Dettagli

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Indice 4 Introduzione 5 Cosa ti occorre 6 Panoramica dell installazione 6 Passo 1: verifica la presenza di aggiornamenti. 6 Passo 2: apri Assistente

Dettagli

Guida alla WebMail Horde

Guida alla WebMail Horde Guida alla WebMail Horde La funzione principale di un sistema Webmail è quella di gestire la propria posta elettronica senza dover utilizzare un programma client installato sul computer. Il vantaggio è

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TORINO WORD

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TORINO WORD WORD SOMMARIO 1. Muoversi nel testo... 1 2. Taglia, copia e incolla... 2 3. Aprire, salvare e chiudere... 3 4. Trovare e sostituire... 4 5. Visualizzare in modi diversi... 6 6. Formattare e incolonnare...

Dettagli

2 Editor di... stile. 2 Colonna... metrica. 6 Percentuale... di carotaggio. 10 Colonne... libere/utente 11 Colonne... grafico

2 Editor di... stile. 2 Colonna... metrica. 6 Percentuale... di carotaggio. 10 Colonne... libere/utente 11 Colonne... grafico I Parte I Introduzione 1 1 Introduzione... 1 2 Editor di... stile 1 Parte II Modello grafico 4 1 Intestazione... 4 2 Colonna... metrica 4 3 Litologia... 5 4 Descrizione... 5 5 Quota... 6 6 Percentuale...

Dettagli

Come scaricare sul Desktop i dati necessari allo svolgimento di un esercitazione link Save it to disk OK.

Come scaricare sul Desktop i dati necessari allo svolgimento di un esercitazione link Save it to disk OK. Come scaricare sul Desktop i dati necessari allo svolgimento di un esercitazione Per svolgere correttamente alcune esercitazioni operative, è previsto che l utente utilizzi dei dati forniti attraverso

Dettagli