DISPENSE. sull uso di GRASS e QGIS per l analisi del territorio

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "DISPENSE. sull uso di GRASS e QGIS per l analisi del territorio"

Transcript

1 DISPENSE sull uso di GRASS e QGIS per l analisi del territorio per il corso di Geomorfologia per il progetto di paesaggio Prof. Geol. G. Brancucci Laurea magistrale in Progettazione delle Aree Verdi e del Paesaggio a.a. 2012/2013 a cura di Prof. G.Brancucci, Dott.ssa Arch. P.Salmona, Dott.ssa V.Marin Geomorfolab website: Dipartimento di Scienze per l Architettura (DSA) Scuola Politecnica, Università degli Studi di Genova

2 INDICE 0_USARE LA MACCHINA VIRTUALE... 1 Perché usare la Macchina Virtuale?... 1 Come funziona?... 1 Entrare nella MV... 2 Lanciare le applicazioni dal menu di avvio... 5 Lanciare le applicazioni dal terminale (in particolare GRASS e QGis)... 6 Aggiornare il sistema... 6 Uscire dalla Macchina Virtuale... 7 I_INIZIARE CON GRASS... 8 Avviare GRASS la prima volta e creare la cartella del Database di GRASS... 8 Creare una Location Creare i Mapset Avviare GRASS le volte successive Come si presenta GRASS Uscire da GRASS Utilizzare i comandi in GRASS Tipi di comandi in GRASS II_PRIME OPERAZIONI CON FILE VETTORIALI Concetti base sui file vettoriali Esercitazione sui file vettoriali Passaggi e comandi per l esercitazione Alcuni risultati delle elaborazioni Esercitazioni in aula III_ELABORAZIONI DA DTM Esercitazione sui Modelli Digitali del Terreno e analisi geomorfologica Istruzioni esercitazione...29 Passaggi e comandi per l esercitazione Importare e unire il DTM dell area di studio...30 Restringere l area di elaborazione al solo bacino...33 Elaborazione della carta delle altimetrie e curve di livello...34 Elaborazione delle carte delle pendenze e delle esposizioni...35 Riclassificazione della carta delle pendenze...35 Riclassificazione della carta di esposizione dei versanti...36 Gestione colori e visualizzazione 3D...39 Alcuni risultati delle elaborazioni Esercitazione in aula III_extra_ DTM DA CURVE DI LIVELLO Obiettivi ed istruzioni per l esercitazione Creazione di un DTM partendo dalle curve di livello...44 IV_ESTRAZIONE E ANALISI BACINI E RETICOLO IDROGRAFICO Obiettivi ed istruzioni per l esercitazione Passaggi e comandi per l esercitazione Individuazione di sottobacini e reticolo idrografico...48 Analisi e pulizia dei dati vettoriali...50 Confronto mappe vettoriali con Carte Regionali (CR) raster...51 Esempio di analisi su vettori: calcolare l'indice di forma di un bacino I = Area/L Alcuni risultati delle elaborazioni... 55

3 V_ANALISI DEI DATI DI MAPPE RASTER E VETTORIALI E INCROCIATE Obiettivi ed istruzioni per l esercitazione Passaggi e comandi per l esercitazione Analisi dei dati di mappe raster...60 Esportazione dei dati derivanti da analisi di mappe raster in fogli di calcolo e realizzazione di elaborazioni e grafici...63 Passare dati da raster a raster- Es. carta della quota media dei sottobacini...64 Passare dati da raster a vettore Es.1 calcolo dell energia del rilievo...65 Passare dati da raster a vettore Es.2 calcolo del dislivello per ogni sottobacino...69 Passare dati da raster a vettore Es.3 attribuzione della pendenza a un sentiero...70 Riproiezione di mappe...72 Alcuni risultati delle elaborazioni VI_LAVORARE CON DATI DA RILIEVO SUL CAMPO O DA FONTI ESTERNE Obiettivi ed istruzioni per l esercitazione Usare le tracce GPS Lavorare con dati da rilievo in QGIS Cos è QGIS...80 Impostare il sistema di riferimento del progetto...81 Importare le tracce ed i waypoints...81 Esportare i vettoriali in shapefile...83 Modificare i vettoriali (shapefile)...83 Creare un nuovo vettoriale in QGIS...86 Georiferire una carta in QGIS...87 Lavorare con i dati da rilievo in GRASS Usare i dati rilevati e analizzarli e valorizzarli in GRASS...89 Creazione di reti...90 Estrarre un file di punti da una linea...92 Analisi della visibilità...94 Esercizi TESTI PORTALI CARTOGRAFICI e GEOPORTALI... 96

4 VI_LAVORARE CON DATI DA RILIEVO SUL CAMPO O DA FONTI ESTERNE Obiettivi ed istruzioni per l esercitazione In questa esercitazione si lavorerà sui dati acquisiti durante l escursione in Val Bisagno lungo percorso acquedotto storico, da mettere a confronto con le carte precedentemente elaborate. A questo scopo, verranno presentate alcune operazioni per gestire dati georiferiti acquisiti in campo tramite strumenti mobile (GPS, applicazioni per smartphone e/o tablet) e/o dati provenienti da fonti esterne (dati e cartografie ufficiali, come ad esempio da portali cartografici, e/o dati non ufficiali dal web, come ad esempio tracce.kml o.gpx di escursionisti o dati da Open Street Map). In particolare, verrà introdotto il software Qgis, che risulta particolarmente adatto per la gestione, la pulizia e l editing di questo tipo di dati, e verranno descritti alcuni comandi di GRASS per realizzare elaborazioni supplementari (come ad esempio analisi della visibilità, analisi del soleggiamento, analisi della rete, ecc ) Alcune possibilità (lista non esaustiva!) per sperimentare metodi di rilievo sul campo sono: Per tablet o smartphone Android: l'app Open Source Geopaparazzi Scaricabile gratuitamente dal sito Una breve presentazione dell'applicazione si trova all'indirizzo Per Ipad o un Iphone: l'app GPSMotionX (non Open, non gratuita). Per chi non avesse dispositivi mobile con GPS: Come nelle altre esercitazioni, ovviamente, gli stessi comandi e gli stessi procedimenti possono essere applicati anche su tracce diverse da quelle di esempio e per realizzare analisi differenti non esplicitamente considerate in questi esempi. Vengono fornite di seguito le spiegazioni puntuali e le indicazioni su che comandi utilizzare per realizzare le varie azioni e su come usarli. Per ogni azione vengono indicati: - il Comando, con indicazione sia del percorso da Menu o da Icona, sia del comando da scrivere nella Console dei programmi (vedi lezione I per differenza fra i due metodi) - le Specifiche, con indicazione su cosa inserire nelle varie schede della finestra di comando, sia le cose obbligatorie (scheda Richiesto), sia quelle opzionale se necessario, sia alcune note - un Esempio, da considerare come tale e come spunto per le azioni che dovrete poi svolgere autonomamente Per questa esercitazione useremo come dati: - carte realizzate nelle esercitazioni precedenti - traccia percorso escursione fornita sul sito del laboratorio - traccia e waypoints del percorso acquisiti durante l escursione - altra cartografia da fonti istituzionali (a scelta) 76

5 Usare le tracce GPS Durante l escursione sono state raccolte diverse informazioni, con metodologie e contenuti differenti. In questa parte ci occupiamo sostanzialmente dei dati raccolti tramite GPS, considerando in particolare le due applicazioni proposte, ossia Geopaparazzi per Android e GPSMotionX per Apple. I dati rilevati, nel nostro caso attraverso smartphone (con Geopaparazzi o simile), Ipad (con GPSMotionX) o con un GPS portatile si possono esportare in formato KMZ, (nativo di Google Earth ma utilizzabile eventualmente in Grass o QGIS) oppure in formato GPX. Avremo in ogni modo alcuni file vettoriali, con almeno un livello lineare (es. track) e diversi livelli di punti (es. waypoints, trackpoint, ecc.) in cui, oltre alle informazioni che sono state prese per ciascuno (es. nome della località) sono aggiunti in automatico altri dati, come l'ora, le coordinate, la quota, la data. I dati rilevati sono salvati nel sistema di coordinate WGS84 (coordinate geografiche, latitudine e longitudine in gradi, primi e secondi o in gradi decimali), quindi per essere utilizzate nel sistema di coordinate Gauss Boaga (sistema di coordinate piane, in metri) in cui sono state relaizzate tutte le altre mappe devono essere riproiettate. Per esportare i dati rilevati con Geopaparazzi, cliccare sul tasto Export e poi selezionare la modalità preferita. Noi esporteremo sia in formato.gpx sia in formato.kmz. Il formato.gpx esporta solo i dati GPS ed è quindi composto dalla traccia del percorso in formato lineare e/o puntuale e dai punti rilevati come bookmark lungo il percorso. Questa estensione può essere aperta facilmente da QGIS (e anche da GRASS quando i dati non contengono caratteri speciali, anche solo lo / delle date). Il formato kmz esporta i dati GPS, ma anche le immagini, i testi e gli audio presi come note. Questa estensione è pensata per essere aperta in Google Earth, dove è possibile vedere tutte le informazioni contenute incluse le fotografie, ma volendo può essere aperta anche da QGIS perdendo però le informazioni diverse dai dati GPS (ossia si aprono solo le tracce e i punti). Il modo migliore per aprirli in QGIS è dezippare il.kmz ed aprire solo il file.kml, ignorando i files immagini e le note (in questo modo potrebbero aprirsi anche in GRASS, ferma restando la limitazione dovuta ai caratteri speciali). E possibile anche scaricare separatamente le note audio e fotografiche, che si trovano generalmente nell archivio del proprio smartphone/tablet (cartella MEDIA del progetto Geopaparazzi nella scheda sd). 77

6 Visualizzazione in Google Earth del file kmz esportato da geopaparazzi: si vedono la traccia, le fotografie e la nota di testo Visualizzazione in QGIS del file gpx esportato da geopaparazzi: si vede la traccia, sia come vettore lineare (tracks) sia come vettore punti (track_points) 78

7 I dati bruti scaricati in questo modo sono sicuramente da pulire (es eliminare caramelle o tracce ripetute) e ordinare (ad esempio sulla base delle note prese lungo il percorso) e devo9no essere trasformati (come formato e come sistema di riferimento) se si intende utilizzarli in GRASS insieme alle cartografie realizzate precedentemente. Per effettuare queste operazioni è possibile utilizzare anche Google Earth, sfruttando gli strumenti opportuni (nella figura successiva sono riassunti i principali strumenti di Google Earth; per approfondire potete guardare i tutorial della sezione Impara del sito Ad esempio, un buon esercizio può essere quello di utilizzare lo strumento aggiungi segnaposto per creare un livello kml contenente i punti chiave del percorso e/o ad esempio i punti che si possono usare per suddividere il percorso in tratte (punti tappa ). 79

8 Per lavorare più seriamente sui dati vettoriali acquisiti è molto utile utilizzare QGIS Lavorare con dati da rilievo in QGIS Cos è QGIS QGIS nasce nel 2002 da un gruppo di volontari con lo scopo di fornire un visualizzatore di dati geografici facile e veloce come risposta ali impostazione da esperti di GRASS. Con l evoluzione del progetto, emerse l idea di usare QGIS come Graphical User Interface (GUI) di GRASS. QGIS è stato successivamente esteso ed ora permette di realizzare molte funzioni attraverso i PLUGINS. In particolare, per quel che interessa noi, grazie al Plugin di GRASS, è possibile vedere in QGIS i mapsets e le mappe realizzate in GRASS e lavorarci direttamente da QGIS. Un punto di forza di QGIS è la sua integrabilità con altri software e la possibilità di gestire dati di formati diversi (raster, vettori, dati WebServers, ecc.) Qgis ha un interfaccia grafica intuitiva che ne facilita molto l utilizzo, con un unica finestra in cui si trovano comandi, mappe e layers. E possibile trovare online moltissima documentazione, dai manuali, ai tutorial ai forum. Il sito ufficiale è 80

9 Impostare il sistema di riferimento del progetto La prima operazione che effettuiamo in QGIS è quella di impostare il sistema di riferimento del nostro progetto. Questa operazione NON è obbligatoria in QGIS, ma farla evita errori involontari quando si lavora con cartografie con diversi sistemi (come nel nostro caso, in cui le tracce GPS in kml o in gpx sono in WGS84, mentre la nostra cartografia regionale è in Gauss Boaga). Con l opzione Abilita la riproiezione al volo ogni layer caricato viene (eventualmente) riproiettato nel sistema di riferimento del progetto. E poi eventualmente possibile impostare il Sistema di Riferimento direttamente sui layer caricati (tasto destro sul nome del layer nella finestra a sinistra, imposta il SR del layer) (non sempre consigliabile). Impostazioni Proprietà progetto Sistema di Riferimento WGS84 (EPSG 4326) Cliccare su Abilita la riproiezione al volo Importare le tracce ed i waypoints Per questa esercitazione utilizzeremo le tracce del percorso dell acquedotto che sono state fornite sul sito del laboratorio. Le stesse operazioni possono essere fatte per i dati acquisiti durante l escursione. Iniziamo dall esempio delle tracce in formato gpx. Il primo passo è importare il file vettoriale: Layer aggiungi vettore (o icona ) sfoglia (cerco acquedotto_storico.gpx) Viene visualizzata una tabella con diversi layer, scegliere almeno waypoints, tracks e tracks_points 81

10 82

11 Esportare i vettoriali in shapefile QGIS permette di modificare ed editare le geometrie ed i dati dei file vettoriali solo se sono in formato shapefile. Per questa ragione il passo successivo è quello di esportare i file vettoriali in formato shapefile, (formato utile non solo per questa ragione, ma anche perché può essere aperto e gestito più facilmente anche da GRASS). Mentre si esporta un file è possibile scegliere: - il formato (noi scegliamo ESRI Shapfile) - il nome e dove salvarlo (da Sfoglia) (nel nostro caso ad esempio: track_acquedotto_dapulire.shp) - il sistema di riferimento in cui lo si vuole (nel nostro caso scegliamo Monte Mario) Poter scegliere il sistema di riferimento mentre si salva un file permette di evitare i passaggi di riproiezione in GRASS (v.proj e r.proj, vedi fine dell esercitazione 5). Cliccare con il tasto destro sul nome del layer da esportare (nella finestra a sinistra) Salva con nome Scegliere formato, nome e Sistema di riferimento Questa operazione va ripetuta per tutti i files che ci servono. Modificare i vettoriali (shapefile) Ora possiamo lavorare sui file vettoriali che abbiamo salvato come shapefiles. Per far questo occorre però: - rimuovere i vecchi files (tasto destro sul nome rimuovi) - cambiare le impostazioni del progetto in Monte Mario (EPSG 3003) - aprire i nuovi files che abbiamo appena salvato Layer aggiungi vettore (o icona ) sfoglia (In alternativa potremmo anche chiudere e riaprire QGIS, impostando comunque il SR) 83

12 Apriamo ad esempio il file dei waypoints (waypoints_acquedotto_dapulire.shp) ed apriamo la tabella ciccando sull icona. Si vede subito che nella tabella ci sono dati scritti con caratteri speciali e punteggiatura che non sono digeriti da GRASS (in particolare gli / delle date e i : degli orari). Il primo passo da fare è eliminare le colonne che contengono questi caratteri, usando l icona elimina colonna (chi ha windows dovrà usare il Plugin Table Manager). Il passo successivo è pulire la traccia, correggendo eventuali errori come ad esempio caramelle o tracce ripetute e/o correggere il percorso in base al confronto ad esempio con la CTR. Per aprire la CTR usare: Layer aggiungi raster (o icona ) sfoglia (cerco ad esempio la CR 214_3.tif) Per iniziare le modifiche sui files shp (sia la traccia si i punti) cliccare sull icona di modifica. Per effettuare le modifiche usare i comandi appositi che compaiono di fianco all icona di modifica. Ad esempio per le linee per aggiungere e spostare gli elementi e modificare o eliminare i vertici usare E utile inoltre utilizzare i comandi per spezzare le linee, che in questo caso ci possono servire per dividere il percorso in diverse tratte, spezzate sui punti di interesse (es. waypoints). Per spezzare la linea del percorso occorre prima selezionarla con i comandi di selezione, diventeranno quindi colorati (cioè attivi) i comandi di digitalizzazione avanzata (se non si visualizzano andare su Visualizza Barre degli Strumenti Digitalizzazione avanzata) Per spezzare la linea usare l icona Finite le modifiche occorre salvare e chiudere la modalità modifica ciccando sulla stessa icona salvare il file definitivo come shapefile in Monte Mario in modo da poterlo usare in GRASS (es.. waypoints_acquedotto_pulito.shp) e poi 84

13 Si può iniziare ad esercitarsi su questi files, ma poi occorrerà utilizzare la traccia ed i punti presi durante l escursione (con GPS o senza) per suddividere il percorso in base a quanto annotato sul campo (il percorso da noi seguito differisce in parte da quello della traccia acquedotto_storico.gpx) Per visualizzare le differenze è possibile in QGIS aprire sotto alla traccia la mappa di OpenStreetMap (o anche di Google) andando su Plugin OpenLayerPlugin In figura si vede in violetto la traccia originale scaricata da internet e in azzurro il percorso effettivamente fatto. Per chi non avesse utilizzato strumenti GPS, è possibile ricostruire ex novo il percorso fatto semplicemente creando un nuovo layer vettoriale e disegnando il percorso. (vedi Creare un nuovo vettoriale in QGIS) Per chi avesse usato il Walking Paper è possibile georiferire le note prese utilizzando il Georeferenziatore di QGIS. (vedi Georiferire una carta in QGIS) 85

14 Creare un nuovo vettoriale in QGIS Creare un nuovo file vettoriale di linee in QGIS utilizzando l icona, scegliere il sistema di riferimento (se abbiamo sotto visualizzato il layer di OSM o di Google scegliere WGS84, se sotto per il controllo abbiamo aperta la CTR scegliere Monte Mario), aggiungere eventualmente le colonne che interessano (es. data, rilevatore, ecc ) e poi scegliere dove salvare il nuovo file (che sarà shp). Una volta aperto il nuovo livello, iniziare la digitalizzazione cliccando sull icona di modifica e usando gli appositi strumenti. Si digitalizza ciccando con il tasto sinistro del mouse e si finisce ciccando con il destro; appare quindi la tabella da riempire ed occorre poi salvare ed uscire dalla modifica (sempre con la stesa icona). Per la digitalizzazione esistono anche plugin più avanzati (es. CadTools). 86

15 Georiferire una carta in QGIS QGIS permette di georiferire immagini (carte cartacee scansite, carte storiche, ecc ). Per provare questo strumento possiamo georiferire il Walking Paper con le note usato durante l escursione (occorre chiaramente prima scansirlo e salvarlo in formato immagine, es. tif). Per georiferire qualcosa occorre avere una carta di riferimento sulla quale prendere i punti. Nel nostro caso si consiglia di usare una CTR 5000 (o di visualizzare con il Plugin di OpenLayerPlugin il lovello OpenCycleMap, che è lo stesso usato per fare il walking paper). Inoltre è utile aprire anche il vettoriale con la traccia del percorso. A questo punto iniziamo la georeferenziazione: Raster Georeferenziatore Georeferenziatore Si apre una schermata in cui occorre aggiungere la mappa da georiferire usando l icona il sistema di riferimento (nel nostro caso ad esempio Monte Mario)., scegliendo Si inizia poi la georeferenziazione usando l icona ed indicando via via dei punti noti, da scegliere prima sulla mappa da georiferire (Walking Paper) e poi su quella di riferimento (CTR o OpenCycleMap), ciccando sul pulsante dalla mappa nella finestra che appare (avendo le coordinate del punto si può anche scriverle direttamente). Man mano che si segnano i punti, sotto alla finestra compare la tabella con le coordinate dei punti scelti. NOTA: Nel nostro caso bastano pochi punti poiché la mappa da georiferire è praticamente identica a quella che usiamo come controllo. Se si usa questo comando per georiferire carte con sistema di riferimento differente o riportanti dati molto diversi (es carte storiche, ecc..) sarà necessario usare più punti. Finito questo processo, cliccare sulla freccia verde per avviare la georeferenziazione E possibile (e consigliabile) salvare i punti GCP usati per la georeferenziazione, in modo da poterli riutilizzare anche eventualmente in caso siano necessarie delle modifiche. 87

16 Una volta terminato il processo, il programma chiede dove e come salvare il nuovo file (tipo di trasformazione, nome, percorso, sistema di riferimento, ecc..). Nel nostro caso usiamo la trasformazione lineare e salviamo in Monte Mario. Una volta salvato è poi possibile aprirlo in QGIS ed utilizzarlo come base di informazione. In particolare sarà utile creare un nuovo livello shapefile in cui segnare tutto quanto si era segnato sul walking paper (punti di interesse, traccia, ecc ) da usare poi per l analisi. 88

17 Lavorare con i dati da rilievo in GRASS Attenzione! Saranno spiegati in modo dettagliato solo i comandi nuovi o le operazioni che richiedono particolare attenzione. Le cose già viste in precedenza verranno solo indicate, con qualche annotazione Usare i dati rilevati e analizzarli e valorizzarli in GRASS 1 Azione Comando Opzioni Esempio Menu: File importa mappa vettoriale formati comuni di importazione Importare il percorso e i punti notevoli (waypoints o simili) Comando: v.in.ogr Input: nome della mappa da importare Output: nome della mappa da creare Input: track_acquedotto.shp Output: track_acquedotto.shp. Ripetere per i waypoints In questo esempio sono stati utilizzati i file scaricabili dal sito e sono stati chiamati rispettivamente track_acquedotto e waypoints didattica materiali Dispense Grass (allegato Escursione_2013.zip) Chi ha utilizzato Geopaparazzi o un'app simile durante l'escursione o ha creato tracce ex-novo con Google Earth e/o QGIS può importare le tracce che ha registrato/creato (pulendole prima con Google Earth e/o QGIS, come spiegato nella sezione precedente) Attenzione: in teoria sarebbe possibile importare i file.gpx direttamente in GRASS, tuttavia spesso crea problemi perchè molti dispositivi GPS impostano la data nel formato giorno/mese/anno (es 07/05/2013) e utilizzano il carattere / che è considerato un carattere speciale. Provate, se vi da errore rosso potete passare da QGIS (vedere I parte della lezione) 2 Visualizzare il percorso e i waypoints sulla CTR Menu: file importa mappa raster formati comuni di importazione Comando: r.in.gdal Input: CTR che serve Output: nome che inizi per lettera Input: ctr_ tif Output: ctr_ tif (ripetere per tutti gli squadri che servono) Per dare un contesto al percorso e ai punti e per avere la possibilità di valutare la precisione dei dati potete accendere una CTR. Si raccomanda di evidenziare il percorso e i punti assegnando loro uno stile appropriato (colore, spessore linea, ecc.) 89

18 Creazione di reti Per analizzare un percorso (o una rete di percorsi), conviene suddividerlo in più tratte, individuate a seconda delle necessità, ad esempio in corrispondenza della confluenza di strade secondarie o di punti notevoli, oppure con distanze regolari. Nel nostro caso conviene dividerlo in corrispondenza di una serie di punti in cui si è fatto tappa o sono stati individuati elementi significativi (mappa dei waypoints). Si può osservare che alcuni punti sono fuori della linea del percorso, magari perchè ci si è spostati di qualche metro per rilevarli, o per errori o altro. La prima cosa da fare, quindi, è collegarli in qualche modo alla linea del percorso. 3 4 Azione Comando Opzioni Esempio Menu: vettore analisi network gestione network Collegare i punti notevoli al percorso Associare la tabella corrispondente ai punti collegati Comando: v.net Menu: database connessione al database vettoriale imposta connessione al database della mappa vettoriale Comando: v.db.connect In questo modo si imposta una rete, per ora molto semplice, ma che funziona esattamente come sistemi più estesi o complessi nome del vettoriale in input : nome della mappa contenente il percorso Scheda Opzionale nome della mappa contente i punti di input : nome della mappa dei punti notevoli nome del vettoriale in output : nome della mappa risultante operazione da eseguire : connect Threshold: indicare la distanza entro cui i punti sono collegati al percorso (in m) nome del vettoriale in input : nome della mappa creata con v.net, contenente linee e punti Scheda Opzionale nome della tabella : nome della tabella dei punti notevoli numero layer : 2 Input: track_acquedotto Scheda Opzionale nome della mappa contente i punti di input : waypoints nome del vettoriale in output : acquedotto_net operazione da eseguire : connect Threshold: 50 Input: acquedotto.net Scheda Opzionale nome della tabella : waypoints numero layer : 2 In questo modo si crea una mappa con DUE layer, uno di linee dette archi e uno di punti detti nodi 90

19 5 6 7 Azione Comando Opzioni Esempio nome del vettoriale in input : nome della mappa vettoriale da pulire nome del vettoriale in output : nome Spezzare il Menu: vettore gestione topologia della mappa risultante percorso in aggiusta vettore cleaning tool : si scelgono gli strumenti corrispondenza di pulizia, in questo caso break lines delle Comando: v.clean at each intersection intersezioni Allineare mappa e tabella esportando il layer Reimportare la mappa pulita Menu: file esporta mappa vettoriale formati comuni di esportazione Comando: v.out.ogr Come per altre mappe create con v.clean, la tabella non corrisponde alla mappa. Vanno riallineate esportando la mappa come shape e reimportandola (v. lezioni precedenti) ATTENZIONE! Si tratta di una mappa con 2 layer, quindi bisogna specificare quale layer va esportato. In questo caso siccome si intendono esportare delle linee si esporta il layer 1 Menu: File importa mappa vettoriale formati comuni di importazione Comando: v.in.ogr Scheda Opzionale tipologia delle feature : si spunta la tipologia corretta, in questo caso line Nome della mappa vettoriale in input: mappa da esportare OGR output datasource name: nome da dare alla cartella in cui salvare i file Scheda Creazione OGR layer name: nome dei vari file che compongono lo shapefile dentro alla cartella (se non si mette si chiameranno come l output dato sopra) Scheda Input spuntare il tipo di oggetti da esportare numero layer scegliere il layer da esportare, in questo caso 1 Scheda Opzionale si spunta la casella Export features with category (labelled) Only Input: acquedotto_net Output: acquedotto_break cleaning tool : break lines at each intersection Scheda Opzionale tipologia delle feature : line Input: acquedotto_break Output: acquedotto_break Scheda Creazione OGR layer name: acquedotto_break Scheda Input line Chiamare la mappa reimportata acquedotto_spezzata numero layer 1 Scheda Opzionale si spunta la casella Export features with category (labelled) Only 91

20 8 9 Azione Comando Opzioni Esempio Icona: aprire la tabella dei dati del layer selezionato cliccando sull icona Scheda Gestione delle tabelle Nome della colonna: scrivo il nome della colonna che voglio creare dalla tendina "tipo dei dati" scelgo il tipo di dati che conterrà la colonna aggiungi (o ENTER) Aggiungere una colonna alla tabella del percorso spezzato Calcolare la lunghezza di ogni tratta In alternativa: Menu: Database connessione al database vettoriale aggiungi colonna Comando: v.db. addcol v.to.db come spiegato nella lezione 5 per la pendenza Vector map for which to edit attribute table: scegliere la mappa su sui lavorare Scrivere: nome_colonna1 tipo_dato1,nome_colonna2 tipo_dato2 Occhio agli spazi! Scheda Gestione delle tabelle Nome della colonna: lunghezza Tipo dei dati: double cliccare aggiungi (o ENTER) Vector map for which to edit attribute table: acquedotto_spezzata Scrivere: lunghezza double Estrarre un file di punti da una linea Questo procedimento può esser utile ad esempio per individuare e salvare in una mappa la posizione di incroci stradali o confluenze di corsi d'acqua, di tratte di infrastrutture tipo elettrodotti, ecc. 10 Azione Comando Opzioni Esempio Menu: Vettore genera punti genera punti lungo linee Estrarre i punti di inizio e fine delle diverse tratte Comando: v.to.points Anche questo comando crea una mappa con 2 layers. In entrambi i layer ogni punto è considerato due volte, come inizio di una tratta e fine di quella precedente. Nel primo ad ogni punto sono associati gli attributi della linea d'origine, nel secondo ad ogni punto è associata la distanza dal punto precedente mappa vettoriale in input contentente le linee : nome della mappa vettoriale da cui si vogliono estrarre i punti mappa vettoriale in output su cui scrivere i punti : nome della mappa risultante Scheda Opzionale si spunta l'opzione scrive i nodi della linea tipologia delle feature : si spunta la tipologia della feature di origine, in questo caso line mappa vettoriale in input contentente le linee : acquedotto_spezzata mappa vettoriale in output su cui scrivere i punti : acquedotto_punti Scheda Opzionale si spunta l'opzione scrive i nodi della linea tipologia delle feature : line 92

21 Azione Comando Opzioni Esempio Allineare Menu: file esporta mappa vettoriale formati comuni di esportazione mappa e tabella Comando: v.out.ogr esportando il layer più utile Reimportare la mappa pulita Estrarre i punti estremi di ogni tratta Aggiungere due colonne alla tabella dei punti Scrivere le coordinate dei punti Si tratta di una mappa con 2 layer, quindi bisogna specificare quale layer va esportato (vedi punto 6). In questo caso si esporta il layer 2, ricordandosi che è un layer di punti Menu: File importa mappa vettoriale formati comuni di importazione Chiamo la mappa reimportata acquedotto_punti_reimportato Comando: v.in.ogr Questo passaggio è necessario perchè Grass spesso ha problemi a lavorare sul layer 2 Si tratta di estrarre dalla mappa il Nella tabella si selezionano le linee che Chiamare la nuova mappa punto di inizio del percorso (cat_= 0) e corrispondono alla condizione richiesta, acquedotto_punti_def tutti i punti di fine delle tratte che poi compongono il percorso, quindi quelli clic con il tasto destro estrai features con il valore nella colonna along selezionate maggiore di 0 Si può anche utilizzare v.extract, ma è più lungo... Aggiungere le colonne alla mappa acquedotto_punti_def Icona: aprire la tabella dei dati del layer selezionato ciccando sull icona oppure v.db.addcol (vedi punto 8) Menu: Vettore report e statistiche upload or report topology Comando: v.to.db Questo comando permette di scrivere nella tabella le caratteristiche di ogni oggetto riportato in una mappa vettoriale, in questo caso la posizione nello spazio di ogni punto (coordinate) Serve una colonna per la longitudine, ovvero le coordinate lungo l'asse x (long) e una per la latitudine, cioè le coordinate lungo l'asse y (lat) Input: mappa cui associare i dati Valore da aggiornare: dato che si vuole riportare nella tabella Scheda Opzionale Si indicano il tipo di features, le unità di misura e le colonne in cui si scriveranno i valori aggiornati Input: acquedotto_punti_def Valore da aggiornare: coor Scheda Opzionale feature type points units meters nome della colonna dell'attributo long,lat 93

MANUALE DI GESTIONE DEI DATI GEOGRAFICI CON IL SOFTWARE QUANTUM GIS

MANUALE DI GESTIONE DEI DATI GEOGRAFICI CON IL SOFTWARE QUANTUM GIS MANUALE DI GESTIONE DEI DATI GEOGRAFICI CON IL SOFTWARE QUANTUM GIS Compilato: Andrea De Felici Rivisto: Approvato: Versione: 1.0 Distribuito: 01/08/2013 1 INDICE 1. INTRODUZIONE..3 2. PRIMI PASSI.....4

Dettagli

DISPENSE. sull uso di GRASS e QGIS per l analisi del territorio

DISPENSE. sull uso di GRASS e QGIS per l analisi del territorio DISPENSE sull uso di GRASS e QGIS per l analisi del territorio per il corso di Geomorfologia per il progetto di paesaggio del Prof. Geol. G. Brancucci Laurea magistrale in Progettazione delle Aree Verdi

Dettagli

Per chi ha la Virtual Machine: avviare Grass da terminale, andando su Applicazioni Accessori Terminale e scrivere grass

Per chi ha la Virtual Machine: avviare Grass da terminale, andando su Applicazioni Accessori Terminale e scrivere grass 0_Iniziare con GRASS Avvio di Grass e creazione della cartella del Database di GRASS Per chi ha la Virtual Machine: avviare Grass da terminale, andando su Applicazioni Accessori Terminale e scrivere grass

Dettagli

DISPENSE. sull uso di GRASS e QGIS per l analisi del territorio

DISPENSE. sull uso di GRASS e QGIS per l analisi del territorio DISPENSE sull uso di GRASS e QGIS per l analisi del territorio per il corso di Geomorfologia per il progetto di paesaggio Prof. Geol. G. Brancucci Laurea magistrale in Progettazione delle Aree Verdi e

Dettagli

Prima Lezione: Costruire una mappa

Prima Lezione: Costruire una mappa Prima Lezione: Costruire una mappa I tipi di informazione geografica disponibili Navigazione nella mappa Coordinate e scala Vista panoramica Introduzione ai GIS GIS significa Sistema Informativo Geografico

Dettagli

Esplora gli argomenti della guida. Requisiti di sistema. Menu laterale - Area Temi. Temi. Legenda. Requisiti di sistema

Esplora gli argomenti della guida. Requisiti di sistema. Menu laterale - Area Temi. Temi. Legenda. Requisiti di sistema Esplora gli argomenti della guida Requisiti di sistema Menu laterale Menu Strumenti principali Menu altri Strumenti Temi Legenda Aggiungere / rimuovere temi Temi per editing Temi per snap Esporta/Carica

Dettagli

Introduzione a Quantum GIS (QGIS) - passaggio dal software ArcView 3.x a software GIS OpenSource

Introduzione a Quantum GIS (QGIS) - passaggio dal software ArcView 3.x a software GIS OpenSource Introduzione a Quantum GIS (QGIS) - passaggio dal software ArcView 3.x a software GIS OpenSource Esercitazioni Forestello Luca - Niccoli Tommaso - Sistema Informativo Ambientale AT01 http://webgis.arpa.piemonte.it

Dettagli

Software AutoCAD Map 3D - Lezione 1 Caricare, visualizzare e consultare dati vettoriali

Software AutoCAD Map 3D - Lezione 1 Caricare, visualizzare e consultare dati vettoriali Software AutoCAD Map 3D - Lezione 1 Caricare, visualizzare e consultare dati vettoriali 0) Premessa Come abbiamo accennato nella Lezione 0, AutoCAD Map 3D nasce sulla base del noto software AutoCAD, per

Dettagli

Introduzione a Quantum GIS (QGIS) - passaggio dal software ArcView 3.x a software GIS OpenSource

Introduzione a Quantum GIS (QGIS) - passaggio dal software ArcView 3.x a software GIS OpenSource Introduzione a Quantum GIS (QGIS) - passaggio dal software ArcView 3.x a software GIS OpenSource - Forestello Luca - Niccoli Tommaso - Sistema Informativo Ambientale AT01 http://webgis.arpa.piemonte.it

Dettagli

Come georiferire foto con Geosetter e visualizzarle su Google Earth A cura di Fabio Giacomazzi, f.giacomazzi@alice.it

Come georiferire foto con Geosetter e visualizzarle su Google Earth A cura di Fabio Giacomazzi, f.giacomazzi@alice.it Come georiferire foto con Geosetter e visualizzarle su Google Earth A cura di Fabio Giacomazzi, f.giacomazzi@alice.it Impareremo a: georigerire foto automaticamente tramite traccia gps georiferire foto

Dettagli

Utilizzo dei servizi WFS della Regione Autonoma della Sardegna

Utilizzo dei servizi WFS della Regione Autonoma della Sardegna Utilizzo dei servizi WFS della Regione Autonoma della Sardegna Sistema Informativo Territoriale Regionale (SITR-IDT) Titolo Creatore Utilizzo del servizio WFS della Regione Sardegna SITR Data 02/09/09

Dettagli

Allora, cosa sappiamo fare?

Allora, cosa sappiamo fare? Allora, cosa sappiamo fare? ragionare in termini di proiezioni e sistemi di coordinate ragionare in termini di scala distinguere tra rappresentazioni vettoriali e raster del mondo Scaricare dei dati precompilati

Dettagli

Searching and Downloading OpenStreetMap Data

Searching and Downloading OpenStreetMap Data Searching and Downloading OpenStreetMap Data QGIS Tutorials and Tips Author Ujaval Gandhi http://google.com/+ujavalgandhi Translations by Pino Nicolosi a.k.a Rattus This work is licensed under a Creative

Dettagli

GUIDA ALL USO DEL VISUALIZZATORE CARTOGRAFICO

GUIDA ALL USO DEL VISUALIZZATORE CARTOGRAFICO Ministero dell Ambiente e della tutela del territorio e del mare GUIDA ALL USO DEL VISUALIZZATORE CARTOGRAFICO Stato del documento Redatto Approvato Funzione Team di progetto Geoportale nazionale Responsabile

Dettagli

Geoportale web gis. Provincia Regionale di Enna

Geoportale web gis. Provincia Regionale di Enna Geoportale web gis Provincia Regionale di Enna Guida alla consultazione del geoportale della Provincia Regionale di Enna Introduzione Cos è il Geoportale: Il Geoportale della Provincia di Enna ha la finalità

Dettagli

Quarta lezione: Aggiungere le proprie informazioni

Quarta lezione: Aggiungere le proprie informazioni Quarta lezione: Aggiungere le proprie informazioni Punti, linee, poligoni; cos'è un GPS, come si usa, come si caricano i dati Aggiungere le proprie informazioni: punti, linee, poligoni Fino ad ora abbiamo

Dettagli

GEOPORTALE Arpa Piemonte Sistema Informativo Ambientale Geografico

GEOPORTALE Arpa Piemonte Sistema Informativo Ambientale Geografico GEOPORTALE Arpa Piemonte Sistema Informativo Ambientale Geografico Guida all'accesso ai Map Service WMS e WMTS con Q-GIS (v. 2.0) Versione 01 novembre 2013 Redazione Arpa Piemonte - Sistema Informativo

Dettagli

Software AutoCAD Map 3D - Lezione 4 I sistemi di coordinate usati in Italia: conversioni

Software AutoCAD Map 3D - Lezione 4 I sistemi di coordinate usati in Italia: conversioni Software AutoCAD Map 3D - Lezione 4 I sistemi di coordinate usati in Italia: conversioni 0) Premessa Con questa Lezione cercheremo di illustrare un aspetto molto importante, ma purtroppo poco conosciuto

Dettagli

GUIDA ALL USO DELL APPLICAZIONE

GUIDA ALL USO DELL APPLICAZIONE GUIDA ALL USO DELL APPLICAZIONE PROGETTO DI RICERCA SCOPRIRE LA GEOLOGIA SOTTO CASA PASSEGGIANDO CON LO SMARTPHONE A cura di: Alessandra Magagna alessandra.magagna@unito.it 1 Scaricare l applicazione L

Dettagli

I GIS e l'open Source

I GIS e l'open Source I GIS e l'open Source Struttura del seminario: 1. Concetti introduttivi; 2. GRASS GIS: istallazione; 3. Gestione del dato vettoriale; 4. Gestione del dato raster; 5. Digitalizzazione del dato vettoriale;

Dettagli

Introduzione a Quantum GIS (QGIS) - passaggio dal software ArcView 3.x a software GIS OpenSource

Introduzione a Quantum GIS (QGIS) - passaggio dal software ArcView 3.x a software GIS OpenSource Introduzione a Quantum GIS (QGIS) - passaggio dal software ArcView 3.x a software GIS OpenSource I servizi OGC Forestello Luca - Niccoli Tommaso - Sistema Informativo Ambientale AT01 http://webgis.arpa.piemonte.it

Dettagli

Tutorial gvsig. Versione 1.1

Tutorial gvsig. Versione 1.1 Tutorial gvsig Versione 1.1 24/10/2007 Tutorial gvsig - Versione 1.1 www.gvsig.org Testo e screenshot a cura di R3 GIS Srl Via Johann Kravogl 2 39012 Merano (BZ) Italia Tel. +39 0473 494949 Fax +39 0473

Dettagli

Creazione di percorsi su Colline Veronesi

Creazione di percorsi su Colline Veronesi Creazione di percorsi su Colline Veronesi Per inserire i dati nel portale Colline Veronesi accedere all indirizzo: http://66.71.191.169/collineveronesi/index.php/admin/users/login Una volta inserito username

Dettagli

ANVCO WEB GIS in HTML5

ANVCO WEB GIS in HTML5 Pag. 1 a 32 ANVCO WEB GIS in HTML5 GUIDA ALL UTILIZZO Versione Luglio 2014 Pag. 2 a 32 SOMMARIO Avviamento del visore... 4 Link... 4 Desktop, Tablet e Smartphone... 4 Modalità Light per Tablet... 4 Accesso...

Dettagli

Procedura per la raccolta dati sul campo mediante dispositivi mobili

Procedura per la raccolta dati sul campo mediante dispositivi mobili Laboratorio di Geomatica Procedura per la raccolta dati sul campo mediante dispositivi mobili - RAPPORTO TECNICO - A cura del gruppo di lavoro: Stefano Roverato Fabio Olivotti Alice Mayer LUGLIO 2014 Indice

Dettagli

Corso GIS Open Source QGIS Base Introduzione ai GIS e apprendimento software Open Source QGIS

Corso GIS Open Source QGIS Base Introduzione ai GIS e apprendimento software Open Source QGIS www.terrelogiche.com Corso GIS Open Source QGIS Base Introduzione ai GIS e apprendimento software Open Source QGIS >>Castel San Vincenzo (Isernia) Centro Visita Parco Nazionale d Abruzzo, Lazio e Molise

Dettagli

NUOVO PORTALE ANCE. MANUALE per la GESTIONE della HOME PAGE VAI ALL INDICE DEI CONTENUTI

NUOVO PORTALE ANCE. MANUALE per la GESTIONE della HOME PAGE VAI ALL INDICE DEI CONTENUTI NUOVO PORTALE ANCE MANUALE per la GESTIONE della HOME PAGE VAI ALL INDICE DEI CONTENUTI DEI CONTENUTI ACCESSO AL MENU PRINCIPALE PAG. 3 CREAZIONE DI UNA NUOVA HOME PAGE 4 SELEZIONE TIPO HOME PAGE 5 DATA

Dettagli

Mini GIS a costo zero (per i Comuni) (Introduzione al GIS con strumenti Open e/o free)

Mini GIS a costo zero (per i Comuni) (Introduzione al GIS con strumenti Open e/o free) Mini GIS a costo zero (per i Comuni) (Introduzione al GIS con strumenti Open e/o free) Augusto Scatolini (webmaster@comunecampagnano.it) Ver. 1.0 Marzo 2011 SIT è l'acronimo italiano di Sistema Informativo

Dettagli

Reperimento e visualizzazione di dati Raster

Reperimento e visualizzazione di dati Raster Introduzione a QGIS, software free & Open Source per la gestione di dati territoriali Genova, 26 marzo 2013 Dati raster Un dato fondamentale per le analisi GIS sono i cosiddetti Digital Terrain Model (DTM),

Dettagli

GREASE Gis Rich Internet Application Enterprise and Services. Manuale d'uso

GREASE Gis Rich Internet Application Enterprise and Services. Manuale d'uso GREASE Gis Rich Internet Application Enterprise and Services Manuale d'uso Indice generale Visualizzatore GREASE...1 Toolbar...3 FUNZIONI DI BASE...3 Annulla selezione...4 Aggiornamento...4 Stampa...4

Dettagli

3. Gestione di un sistema operativo a interfaccia grafica (elementi di base) 3.1 Software

3. Gestione di un sistema operativo a interfaccia grafica (elementi di base) 3.1 Software Pagina 29 di 47 3. Gestione di un sistema operativo a interfaccia grafica (elementi di base) 3.1 Software Come abbiamo già detto in precedenza, l informatica si divide in due grandi mondi : l hardware

Dettagli

ArcGIS 10 strumenti di editing e ArcCatalog. Marco Negretti Politecnico di Milano e-mail: marco.negretti@polimi.it http://geomatica.como.polimi.

ArcGIS 10 strumenti di editing e ArcCatalog. Marco Negretti Politecnico di Milano e-mail: marco.negretti@polimi.it http://geomatica.como.polimi. ArcGIS 10 strumenti di editing e ArcCatalog Marco Negretti Politecnico di Milano e-mail: marco.negretti@polimi.it http://geomatica.como.polimi.it 14/11/2012 digitalizzare una immagine gestione dell'archivio

Dettagli

Swiss Map online Manuale

Swiss Map online Manuale Swiss Map online Manuale Versione software 2.4.0 Supporto Mail: support-cd@swisstopo.ch Telefono: 031 963 22 22 (Lu-Ve 08h00 20h00, Sa 09h00 17h00, Do 10h00 18h00) Contenuto 1 Simboli nell area menu...

Dettagli

istruzioni per l uso 1. Che cos è Google Earth

istruzioni per l uso 1. Che cos è Google Earth istruzioni per l uso 1. Che cos è Google Earth Google Earth è un software che permette una navigazione virtuale della Terra. Il programma deve essere installato sul proprio computer e, per poterlo utilizzare

Dettagli

QGIS LEZIONE 4. Dott.ssa M. Costantini. Qgis lezione 4 1

QGIS LEZIONE 4. Dott.ssa M. Costantini. Qgis lezione 4 1 QGIS LEZIONE 4 Dott.ssa M. Costantini Qgis lezione 4 1 ELEMENTO LINEARE: Crea un nuovo layer vettoriale cliccando col tasto sinistro del mouse sull icona oppure dalla Barra dei Menù- premi col tasto sinistro

Dettagli

Hydrica 2011, Salone Internazionale Tecnologie Acqua e Ambiente

Hydrica 2011, Salone Internazionale Tecnologie Acqua e Ambiente Applicazioni GIS per il ciclo integrato delle acque: implementazione usando JGrassTools, udig, BeeGIS e EPANET Introduzione Andrea Bosoni, Silvia Franceschi, Davide Righetti andrea.bosoni@gmail.com, silvia.franceschi@hydrologis.eu,

Dettagli

GUIDA OPERATIVA AL SOFTWARE QGIS E NUOVE FUNZIONALITÀ

GUIDA OPERATIVA AL SOFTWARE QGIS E NUOVE FUNZIONALITÀ giovedì 7 maggio 2015 // Centro Studi PIM Villa Scheibler a cura di Angelo Armentano EDITARE Ultima versione del software QGis e strumenti di editing avanzato a cura della dott.ssa Francesca Cella [Centro

Dettagli

Guida alla connessione ai servizi WMS con Quantum GIS

Guida alla connessione ai servizi WMS con Quantum GIS Guida alla connessione ai servizi WMS con Quantum GIS Revisione: 1 Maggio. 2012 Stato del documento Redatto Approvato Geom. Massimiliano Frate 20/04/2012 Dott.ssa Orietta Niciarelli 03/05/2012 Revisione1

Dettagli

Guida alla consultazione dei WMS

Guida alla consultazione dei WMS Provincia di Firenze SIT e reti informative Guida alla consultazione dei WMS con la collaborazione di Linea Comune S.p.a. INDICE 1. Che cosa è un WMS...2 2. Consultare i WMS con QuantumGIS...3 3. Consultare

Dettagli

ISTRUZIONI PER L USO DEL SITO WWW.QUITITROVO.IT

ISTRUZIONI PER L USO DEL SITO WWW.QUITITROVO.IT ISTRUZIONI PER L USO DEL SITO WWW.QUITITROVO.IT Benvenuto nell area istruzioni per l uso del sito QuiTiTrovo. In questo documento potrai trovare la spiegazione a tutte le funzionalità contenute nel sito

Dettagli

HOME. Servizio Download Dati Geografici. Interfaccia utente

HOME. Servizio Download Dati Geografici. Interfaccia utente HOME Servizio Download Dati Geografici Il servizio download offre all'utente la possibilità di scaricare il dato sia in formato raster sia in formato vettoriale. Per ogni livello informativo che si desidera

Dettagli

DESCRIZIONE. Verifica le caratteristiche minime di funzionamento dell applicazione:

DESCRIZIONE. Verifica le caratteristiche minime di funzionamento dell applicazione: 1 DESCRIZIONE easyeschool è una applicazione per accedere ai libri digitali interattivi nella versione per Ipad, Android, Windows, Macintosh e Linux. È possibile scaricare il programma di installazione

Dettagli

GIS e dati - Breve Introduzione

GIS e dati - Breve Introduzione 44th Annual Conference of the Italian Operational Research Society (AIRO 2014) Como 2-5 September 2014 Polo Territoriale di Como Laboratorio di Geomatica GIS e dati - Breve Introduzione Marco Negretti

Dettagli

QGIS LEZIONE 5. Dott.ssa M. Costantini

QGIS LEZIONE 5. Dott.ssa M. Costantini QGIS LEZIONE 5 Dott.ssa M. Costantini QGIS LEZIONE 5 1 Esercizio :progetto ristoranti Palestrina 1. carica layer raster Roma_P 2. carica layer vettoriale Comuni_Lazio7 3. visualizza sulla mappa soltanto

Dettagli

Webinar Mobile GIS Il rilievo con dispositivi Android e IOS Mobile Mapping & GIS

Webinar Mobile GIS Il rilievo con dispositivi Android e IOS Mobile Mapping & GIS Webinar Mobile GIS Il rilievo con dispositivi Android e IOS Mobile Mapping & GIS Andrea Sardella Responsabile Italia Supporto Tecnico Supergeo.it Agenda Qualche info tecnica per il Webinar Chi siamo SuperSurv:

Dettagli

www.informarsi.net MODULO 6 ECDL - EIPASS STRUMENTI DI PRESENTAZIONE - PRESENTATIONS Microsoft PowerPoint http://www.informarsi.net/ecdl/powerpoint/

www.informarsi.net MODULO 6 ECDL - EIPASS STRUMENTI DI PRESENTAZIONE - PRESENTATIONS Microsoft PowerPoint http://www.informarsi.net/ecdl/powerpoint/ MODULO 6 ECDL - EIPASS STRUMENTI DI PRESENTAZIONE - PRESENTATIONS Microsoft PowerPoint http:///ecdl/powerpoint/ INTERFACCIA UTENTE TIPICA DI UN SOFTWARE DI PRESENTAZIONE APERTURA E SALVATAGGIO DI UNA PRESENTAZIONE

Dettagli

Utilizzo dei servizi WMS e WFS

Utilizzo dei servizi WMS e WFS Servizi_WMS-WFS_SIT_Puglia.pdf Emesso il : 31/01/2014 Documento per gli utenti internet Utilizzo dei servizi WMS e WFS ABSTRACT Il documento presenta le modalità di connessione a PUGLIA.CON in modalità

Dettagli

REER manuali. Rete Escursionistica Emilia-Romagna. Custom Map GPSMAP 62s

REER manuali. Rete Escursionistica Emilia-Romagna. Custom Map GPSMAP 62s REER manuali Rete Escursionistica Emilia-Romagna Custom Map GPSMAP 62s Aggiornamento nov. 2013 GENERAZIONE di CUSTOM MAP per GPSMAP 62s (nov. 2013) Premessa I recenti aggiornamenti firmware del ricevitore

Dettagli

SISTEMI INFORMATIVI GEOGRAFICI E PIANIFICAZIONE TERRITORIALE

SISTEMI INFORMATIVI GEOGRAFICI E PIANIFICAZIONE TERRITORIALE PRESENTA: SISTEMI INFORMATIVI GEOGRAFICI E PIANIFICAZIONE TERRITORIALE II EDIZIONE ANNO 2012 Con il patrocinio di Presso la sala conferenze Hotel Dragonara, Via Pietro Nenni 280, 66020 San Giovanni Teatino

Dettagli

S.C.S. - survey CAD system Tel. 045 / 7971883. Il menu file contiene tutti i comandi predisposti per:

S.C.S. - survey CAD system Tel. 045 / 7971883. Il menu file contiene tutti i comandi predisposti per: 1 - File Il menu file contiene tutti i comandi predisposti per: - l apertura e salvataggio di disegni nuovi e esistenti; - al collegamento con altri programmi, in particolare AutoCAD; - le opzioni di importazione

Dettagli

Introduzione a Quantum GIS (QGIS) - passaggio dal software ArcView 3.x a software GIS OpenSource

Introduzione a Quantum GIS (QGIS) - passaggio dal software ArcView 3.x a software GIS OpenSource Introduzione a Quantum GIS (QGIS) - passaggio dal software ArcView 3.x a software GIS OpenSource Forestello Luca - Niccoli Tommaso - Sistema Informativo Ambientale AT01 http://webgis.arpa.piemonte.it e-mail:

Dettagli

ArcView 8.3 2- strumenti di editing

ArcView 8.3 2- strumenti di editing ArcView 8.3 2- strumenti di editing Marco Negretti Politecnico di Milano Polo Regionale di Como e-mail: marco@geomatica.como.polimi.it http://geomatica.como.polimi.it - tel +39.031.332.7524 22/10/04 -

Dettagli

Software di gestione 1

Software di gestione 1 Software di gestione 1 Garmin MapSource 2 Generalità La Garmin, per i suoi GPS cartografici, fornisce sia il sw che consente di caricare cartografia aggiuntiva nei GPS (MapSource di seguito descritto e

Dettagli

Struttura logica di un programma

Struttura logica di un programma Struttura logica di un programma Tutti i programmi per computer prevedono tre operazioni principali: l input di dati (cioè l inserimento delle informazioni da elaborare) il calcolo dei risultati cercati

Dettagli

MANUALE OPERATORE CMS ASMENET

MANUALE OPERATORE CMS ASMENET MANUALE OPERATORE CMS ASMENET 2.0 Pag. 1 di 46 INDICE Termini e definizioni... pag. 3 Introduzione... pag. 4 Descrizione generale e accesso al back office... pag. 5 1 Gestione della pagina... pag. 6 1.1

Dettagli

Tutorial per il modulo Composizione e tecnica fotografica Un approfondimento sulla fotografia panoramica. Roberto Gonella, Alberto Terragni

Tutorial per il modulo Composizione e tecnica fotografica Un approfondimento sulla fotografia panoramica. Roberto Gonella, Alberto Terragni Tutorial per il modulo Composizione e tecnica fotografica Un approfondimento sulla fotografia panoramica Roberto Gonella, Alberto Terragni INDICE 1. Introduzione... 2 2. Scattare e importare le fotografie...

Dettagli

ArcGIS - ArcView strumenti di editing

ArcGIS - ArcView strumenti di editing ArcGIS - ArcView strumenti di editing Marco Negretti Politecnico di Milano Polo Regionale di Como e-mail: marco.negretti@polimi.it http://geomatica.como.polimi.it 14/12/06 - v 2.1 digitalizzazione di una

Dettagli

Portale cartografico del Servizio Geologico, Sismico e dei Suoli Guida utente

Portale cartografico del Servizio Geologico, Sismico e dei Suoli Guida utente Portale cartografico del Servizio Geologico, Sismico e dei Suoli Guida utente 1. Introduzione Il Portale cartografico del Servizio Geologico, Sismico e dei Suoli (SGSS) rappresenta l evoluzione dell ambiente

Dettagli

SardegnaMappe Manuale utente

SardegnaMappe Manuale utente SardegnaMappe Manuale utente [2] Indice 1. Introduzione 4 2. Requisiti dell utente 5 3. L applicazione SardegnaMappe 6 3.1. Panoramica dell applicazione 6 3.1.1. Accesso all applicazione 6 3.1.2. Icona

Dettagli

MArine Coastal Information SysTEm

MArine Coastal Information SysTEm GUIDA ALL UTILIZZO DELL INTERFACCIA CARTOGRAFICA Il MArine Coastal Information SysTEm è un sistema informativo integrato che permette di gestire dati ambientali interdisciplinari (fisici, chimici e biologici)

Dettagli

Funzioni principali di Dropbox

Funzioni principali di Dropbox ICT Rete Lecco Generazione Web - Progetto FARO Dropbox "Un luogo per tutti i tuoi file, ovunque ti trovi" Dropbox è il servizio di cloud storage più popolare, uno tra i primi a fare la sua comparsa nel

Dettagli

Manuale Utente. Indice. Your journey, Our technology. 1. Introduzione 2. 6. Come aggiornare le mappe 6. 2. Installazione di Geosat Suite 2

Manuale Utente. Indice. Your journey, Our technology. 1. Introduzione 2. 6. Come aggiornare le mappe 6. 2. Installazione di Geosat Suite 2 Manuale Utente Indice 1. Introduzione 2 2. Installazione di Geosat Suite 2 3. Prima connessione 2 4. Operazioni Base 3 4.1 Come avviare la Suite 3 4.2 Come chiudere la Suite 4 4.3 Come cambiare la lingua

Dettagli

Microsoft Access - dispensa didattica ECDL Modulo 5 - a cura di Antonino Terranova PAG 1

Microsoft Access - dispensa didattica ECDL Modulo 5 - a cura di Antonino Terranova PAG 1 Microsoft Access - Determinare l input appropriato per il database...2 Determinare l output appropriato per il database...2 Creare un database usando l autocomposizione...2 Creare la struttura di una tabella...4

Dettagli

A SCUOLA CON LA LIM 1

A SCUOLA CON LA LIM 1 A SCUOLA CON LA LIM 1 A cura dell'insegnante LUCIA STIRPE Istituto Comprensivo San Cesareo mag 13 19:01 1 Cos'è una LIM? LIM è l'acronimo di Lavagna Interattiva Multimediale. E' un dispositivo elettronico

Dettagli

Calculating Line Lengths and Statistics

Calculating Line Lengths and Statistics Calculating Line Lengths and Statistics QGIS Tutorials and Tips Author Ujaval Gandhi http://google.com/+ujavalgandhi Translations by Pino Nicolosi a.k.a Rattus This work is licensed under a Creative Commons

Dettagli

MANUALE DI GESTIONE - AREA EXTRANET E PHOTOGALLERY SITO WEB

MANUALE DI GESTIONE - AREA EXTRANET E PHOTOGALLERY SITO WEB MANUALE DI GESTIONE - AREA EXTRANET E PHOTOGALLERY SITO WEB Collegarsi al proprio sito web ed entrare nella pagina dell area riservata. Cliccare sul pulsante in fondo alla pagina ed inserire in LOGIN NAME

Dettagli

Quinta lezione: Stampare e salvare una mappa

Quinta lezione: Stampare e salvare una mappa Quinta lezione: Stampare e salvare una mappa Stampa e salvataggio in vari formati. Utilizzare il prodotto per inserirlo in relazioni, come base di disegni In questa lezione vedremo come creare una mappa

Dettagli

MONTAGNAVDA APP Come funziona

MONTAGNAVDA APP Come funziona MONTAGNAVDA APP Come funziona APP Montagna.VDA Le nuove potenzialità degli smartphone sono estremamente utili per chi percorre la montagna. In particolare l utilizzo del GPS con la possibilità di connessione

Dettagli

GIS BROWSER SIT COMUNE DI MONCALIERI

GIS BROWSER SIT COMUNE DI MONCALIERI GIS BROWSER SIT COMUNE DI MONCALIERI PREMESSA Questa piccola guida del Gis Browser del Comune di Moncalieri vuole essere uno strumento per aiutare tutti gli utenti ad avere una rapida carrellata delle

Dettagli

MONTAGNAVDA APP Come funziona

MONTAGNAVDA APP Come funziona MONTAGNAVDA APP Come funziona APP Montagna.VDA Le nuove potenzialità degli smartphone sono estremamente utili per chi percorre la montagna. In particolare l utilizzo del GPS con la possibilità di connessione

Dettagli

On-line Corsi d Informatica sul web

On-line Corsi d Informatica sul web On-line Corsi d Informatica sul web Corso base di Windows Università degli Studi della Repubblica di San Marino Capitolo 1 IL DESKTOP Quando si avvia il computer, si apre la seguente schermata che viene

Dettagli

MANUALE D USO DEL SOFTWARE APPLICATIVO ADB-TOOLBOX (VERSIONE 1.7 E SUPERIORI) UTILIZZO DEI SERVIZI WMS-WFS-WCS E DEL CATALOGO CSW

MANUALE D USO DEL SOFTWARE APPLICATIVO ADB-TOOLBOX (VERSIONE 1.7 E SUPERIORI) UTILIZZO DEI SERVIZI WMS-WFS-WCS E DEL CATALOGO CSW Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare MANUALE D USO DEL SOFTWARE APPLICATIVO ADB-TOOLBOX (VERSIONE 1.7 E UTILIZZO DEI SERVIZI WMS-WFS-WCS E DEL CATALOGO CSW Titolo Autore Oggetto

Dettagli

Laboratorio GIS Supporto Didattico 2 Docente Giuseppe Modica A.A. 2010-2011. ARCGIS System. Docente Giuseppe Modica A.A. 2010-2011

Laboratorio GIS Supporto Didattico 2 Docente Giuseppe Modica A.A. 2010-2011. ARCGIS System. Docente Giuseppe Modica A.A. 2010-2011 I software GIS ARCGIS System Docente Giuseppe Modica tel +39 0965 801274 giuseppe.modica@unirc.it A.A. 2010-2011 1 ArcGIS System Architecture 2 1 c:\ ArcGIS Workstation Clients ArcInfo ArcEditor ArcView

Dettagli

Manuale Utente. Contents. Your journey, Our technology. 6. Come aggiornare le mappe 6. 1. Introduzione 2. 2. Installazione di Geosat Suite 2

Manuale Utente. Contents. Your journey, Our technology. 6. Come aggiornare le mappe 6. 1. Introduzione 2. 2. Installazione di Geosat Suite 2 Manuale Utente Contents 1. Introduzione 2 2. Installazione di Geosat Suite 2 3. Prima connessione 2 4. Operazioni Base 3 4.1 Come avviare la Suite 3 4.2 Come chiudere la Suite 4 4.3 Come cambiare la lingua

Dettagli

Navigatore Web e Certificato di destinazione urbanistica

Navigatore Web e Certificato di destinazione urbanistica Navigatore Web e Certificato di destinazione urbanistica Manuale utente Sommario Sommario... 2 Sommario... 4 Accesso... 6 Autenticazione... 7 Consultazione dei dati cartografici... 13 Barra degli strumenti...

Dettagli

Arch. Claudio Schifani 1

Arch. Claudio Schifani 1 DA KOSMO A GVSIG PASSANDO PER GEOSERVER I due software che utilizzeremo in questa esercitazione sono Kosmo (deriva dal più ampio progetto Jump) e Geoserver (server open source per la pubblicazione e la

Dettagli

L interfaccia di P.P.07

L interfaccia di P.P.07 1 L interfaccia di P.P.07 Barra Multifunzione Anteprima delle slide Corpo della Slide Qui sotto vediamo la barra multifunzione della scheda Home. Ogni barra è divisa in sezioni: la barra Home ha le sezioni

Dettagli

Foglio elettronico (StarOffice)

Foglio elettronico (StarOffice) Modulo Foglio elettronico (StarOffice) Modulo - Foglio elettronico, richiede che il candidato comprenda il concetto di foglio elettronico e dimostri di sapere usare il programma corrispondente. Deve comprendere

Dettagli

MODULO 7 SEZIONE 2 Utilizzo di Outlook Express 6.0 (Windows XP)

MODULO 7 SEZIONE 2 Utilizzo di Outlook Express 6.0 (Windows XP) 7.4 POSTA ELETTRONICA MODULO 7 SEZIONE 2 Utilizzo di Outlook Express 6.0 (Windows XP) prima parte 7.4.1 Concetti e termini 7.4.1.1 Capire come è strutturato un indirizzo di posta elettronica Tre parti

Dettagli

Quickstart. Cos è GeoGebra? Notizie in pillole

Quickstart. Cos è GeoGebra? Notizie in pillole Quickstart Cos è GeoGebra? Un software di Matematica Dinamica in un pacchetto semplice da usare Per l apprendimento e la didattica a tutti i livelli scolastici Comprende geometria, algebra, tabelle, grafici,

Dettagli

SISTEMI INFORMATIVI GEOGRAFICI IN GEO- LOGIA

SISTEMI INFORMATIVI GEOGRAFICI IN GEO- LOGIA MARIA TERESA MELIS SISTEMI INFORMATIVI GEOGRAFICI IN GEO- LOGIA titimelis@unica.it ANNO ACCADEMICO 2013/ 2014 LEZIONE 3 INTRODUZIONE AL SW ARCGIS Corso di Sistemi Informativi Geografici in Geologia a cura

Dettagli

Le guide di Terra Map Il geoalbum Un po di storia

Le guide di Terra Map Il geoalbum Un po di storia Le guide di Terra Map Il geoalbum Un po di storia Album fotografico - raccolta di fotografie, generalmente raccolte in un volume (anch'esso detto, appunto, "album", ma anche fotolibro se possiede una rilegatura);

Dettagli

MANUALE D ISTRUZIONI

MANUALE D ISTRUZIONI Pagina 1 di 16 MANUALE D ISTRUZIONI Pagina 2 di 16 INTRODUZIONE ARCEXPLORER 3 PULSANTI PER GESTIRE UN PROGETTO (estensione.axl) 4 PULSANTI PER SPOSTARSI IN UNA MAPPA 5 COME CARICARE UN LAYER 6 IDENTIFICAZIONE

Dettagli

Basi di dati. Introduzione. Una breve introduzione sulla suite di OpenOffice.org e la gestione dei database

Basi di dati. Introduzione. Una breve introduzione sulla suite di OpenOffice.org e la gestione dei database Basi di dati Introduzione Una breve introduzione sulla suite di OpenOffice.org e la gestione dei database OpenOffice.org (www.openoffice.org) è un potente software opensource che ha, quale scopo primario,

Dettagli

ALL UTILIZZO DEL SOFTWARE PER I RIVENDITORI

ALL UTILIZZO DEL SOFTWARE PER I RIVENDITORI SISTEMA DISTRIBUZIONE SCHEDE OnDemand GUIDA ALL UTILIZZO DEL SOFTWARE PER I RIVENDITORI un servizio Avviso agli utenti Il prodotto è concesso in licenza come singolo prodotto e le parti che lo compongono

Dettagli

Guida per l utente. Versione 2.5.4 - gennaio 2011 info@fotostampadiscount.it. FotoMax editor è il software gratuito di

Guida per l utente. Versione 2.5.4 - gennaio 2011 info@fotostampadiscount.it. FotoMax editor è il software gratuito di Guida per l utente Versione 2.5.4 - gennaio 2011 info@fotostampadiscount.it FotoMax editor è il software gratuito di Indice Contenuti Introduzione... pag. 1 Copyright e contenuti... 2 Privacy... 2 Download

Dettagli

Analisi morfologiche con QGIS

Analisi morfologiche con QGIS Introduzione a QGIS, software free & Open Source per la gestione di dati territoriali Genova, 27 marzo 2013 Interpolazioni Il plugin Interpolazioni implementa all interno di QGIS alcuni dei più comuni

Dettagli

principalmente un programma per la gestione di bibliografie: dalla raccolta dei riferimenti alla formattazione delle citazioni

principalmente un programma per la gestione di bibliografie: dalla raccolta dei riferimenti alla formattazione delle citazioni COS È? principalmente un programma per la gestione di bibliografie: dalla raccolta dei riferimenti alla formattazione delle citazioni un programma gratuito: la versione base offre 300 MB di spazio disco

Dettagli

Descrizione delle funzioni COSA È COME SI CONSULTA

Descrizione delle funzioni COSA È COME SI CONSULTA Descrizione delle funzioni Trasparenza e Servizi nella Pubblica Amministrazione IL PORTALE CARTOGRAFICO COMUNALE IN INTERNET Un servizio di per i Comuni COSA È È un portale ideato per consentire a tutti

Dettagli

Virtual meeting istruzioni per l uso v 1.0 del 10 aprile 2012 - by LucioTS

Virtual meeting istruzioni per l uso v 1.0 del 10 aprile 2012 - by LucioTS Qui di seguito le istruzioni per partecipare ai virtual meeting 3rotaie. Il software (ad uso gratuito per scopi non commerciali) scelto è TeamViewer (scaricabile da http://www.teamviewer.com) che la momento

Dettagli

Tutorial riferito a BaseCamp 4.2.3

Tutorial riferito a BaseCamp 4.2.3 Menu a tendina e nastro (toolbar) delle funzioni. Tutorial riferito a BaseCamp 4.2.3 Creare un percorso 1. Quando si passa con il mouse sopra il triangolo blu, l icona si trasforma in uno strumento di

Dettagli

Calibre. Principali funzioni per la lettura e la gestione degli ebooks

Calibre. Principali funzioni per la lettura e la gestione degli ebooks Calibre Principali funzioni per la lettura e la gestione degli ebooks Calibre è un software per catalogare, convertire, gestire e collezionare ebook. Si tratta di un software freeware, quindi totalmente

Dettagli

ICE. Introduzione 2. Importazioni definizioni temi 3. Importa file Shape 4. Gestione tabelle 5. Modifica la struttura di una tabella 7

ICE. Introduzione 2. Importazioni definizioni temi 3. Importa file Shape 4. Gestione tabelle 5. Modifica la struttura di una tabella 7 Prodotto da ICE Introduzione 2 Importazioni definizioni temi 3 Importa file Shape 4 Gestione tabelle 5 Modifica la struttura di una tabella 7 Gestione temi 9 Gestione entità grafiche 12 Crea entità 12

Dettagli

Capitolo3. Si apre la seguente finestra. Figura 29. Proprietà immagine di sfondo. - Università degli Studi della Repubblica di San Marino -

Capitolo3. Si apre la seguente finestra. Figura 29. Proprietà immagine di sfondo. - Università degli Studi della Repubblica di San Marino - Capitolo3 LAVORARE CON LE IMMAGINI E certo che l impatto visivo in un sito internet è molto importante ma è bene tenere presente che immagini e fotografie, pur arricchendo la struttura grafica di un web,

Dettagli

MICROSOFT ACCESS. Fabrizio Barani 1

MICROSOFT ACCESS. Fabrizio Barani 1 MICROSOFT ACCESS Premessa ACCESS è un programma di gestione di banche dati, consente la creazione e modifica dei contenitori di informazioni di un database (tabelle), l inserimento di dati anche mediante

Dettagli

Guida rapida all uso di Moodle per i docenti

Guida rapida all uso di Moodle per i docenti Guida rapida all uso di Moodle per i docenti L intento di questa guida rapida è mostrare, in poche pagine, come diventare operativi in breve tempo con Moodle e riuscire a popolare il proprio corso con

Dettagli

Telerilevamento e SIT Prof. Ing. Giuseppe Mussumeci

Telerilevamento e SIT Prof. Ing. Giuseppe Mussumeci Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria per l Ambiente e il Territorio A.A. 2012-2013 Telerilevamento e SIT Prof. Ing. Giuseppe Mussumeci Architettura e funzionalità di una piattaforma GIS. Parte seconda:

Dettagli

Moodle per docenti. Indice:

Moodle per docenti. Indice: Abc Moodle per docenti Indice: 1. 2. 3. 4. ACCEDERE ALL INTERNO DELLA PIATTAFORMA MOODLE. pag 1 INSERIRE UN FILE (es. Piano di lavoro e Programmi finali)... pag 4 ORGANIZZARE UN CORSO DISCIPLINARE (inserire

Dettagli

GEOPORTALE Arpa Piemonte

GEOPORTALE Arpa Piemonte GEOPORTALE Arpa Piemonte Sistema Informativo Ambientale Geografico Guida all' accesso ai Map Service WMS con ESRI ArcGIS Versione 01 novembre 2011 Redazione Arpa Piemonte - Sistema Informativo Ambientale

Dettagli

Strumenti e metodi per la redazione della carta del pericolo da fenomeni torrentizi

Strumenti e metodi per la redazione della carta del pericolo da fenomeni torrentizi Versione 1.0 Strumenti e metodi per la redazione della carta del pericolo da fenomeni torrentizi Corso anno 2011 B. MANUALE DI UTILIZZO DEL GRIGLIATORE Il pre processore Grigliatore è composto da tre macro

Dettagli