1. I neurotrasmettitori eccitatori comprendono A. acido chinolinico B. glutammato C. acido omocisteico D. aspartato E. *tutti i precedenti

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "1. I neurotrasmettitori eccitatori comprendono A. acido chinolinico B. glutammato C. acido omocisteico D. aspartato E. *tutti i precedenti"

Transcript

1 1. I neurotrasmettitori eccitatori comprendono A. acido chinolinico B. glutammato C. acido omocisteico D. aspartato E. *tutti i precedenti 2. La glicoproteina P A. è una pompa ionica inibita dai farmaci antitumorali B. svolge un ruolo protettivo a livello del SNC e delle gonadi C. rimuove dalle cellule tumorali numerosi farmaci citotossici D. può essere maggiormente espressa sulle cellule tumorali E. *una risposta è errata 3. La soluzione fisiologica è una soluzione di A. *NaCl allo 0,9% B. NaCl 0,1 M C. KCl allo 0,9% D. Glucosio 0,9% 4. Enkefaline, endorfine e dinorfine sono neurotrasmettitori del sistema A. GABAergico B. colinergico C. *oppioide D. glutammaergico E. adrenergico 5. L aldosterone A. è una proteina B. è sintetizzato dalla midollare del surrene C. *determina il riassorbimento di sodio e acqua D. diminuisce l eliminazione del potassio E. tutte le risposte sono esatte 6. Il nabilone A. è un cannabinoide sintetico B. ha azione antiemetica C. può dare disforia D. *le tre risposte sono esatte E. le tre risposte sono errate 7. Quale tra le seguenti sostanze può essere usata come rivestimento gastrosolubile di compresse A. cheratina B. polidimetilsilossani C. copolimeri dell acido metacrilico D. actoftalato di cellulosa E. *nessuna risposta è corretta

2 8. Il faclofen A. è un antagonista dei recettori GABAB B. induce un aumento della conduttanza agli ioni cloro C. induce una riduzione del rilascio del GABA D. le tre risposte sono esatte E. *una sola risposta è corretta 9. L irudina A. è un inibitore selettivo della trombina B. non interferisce con i fattori piastrinici C. è un glicosaminoglicano D. le tre risposte sono esatte E. *una risposta è errata 10. Il principale principio psicoattivo di Cannabis sativa è A. cannabinolo B. cannabidiolo C. * 9 THC D. 8 THC E. cannabigerolo 11. L acido sorbico è un agente A. *conservante antimicrobico B. addensante C. adsorbente D. disgregante 12. L Imatinib è un farmaco usato nella terapia A. della colite ulcerosa B. delle infezioni da Pseudomonas aeruginosa C. *della leucemia mieloide cronica D. dell ipertrofia prostatica benigna E. per nessuna di queste patologie 13. La chinina causa tutti i seguenti effetti indesiderati, TRANNE A. nausea B. vertigini C. cefalea D. disturbi visivi E. *ipertensione 14. I seguenti recettori sono tutti accoppiati a proteine G, TRANNE A. *recettore NMDA B. recettori metabotropi del glutammato C. recettori muscarinici D. recettori adrenergici E. recettori degli oppiacei

3 15. Indicare quale, tra i seguenti eccipienti per la formulazione di compresse, non è un diluente A. lattosio B. *metilcellulosa C. amido D. mannitolo 16. Le ciclodestrine si ottengono per degradazione enzimatica di A. *amido B. pectina C. polietilenglicole D. glicolipidi 17. Quale dei seguenti farmaci NON è un antiblastico? A. paclitaxel B. tamoxifene C. cisplatino D. busulfano E. *allopurinolo 18. Quale tra i seguenti antibiotici provoca ototossicità? A. pennicillina G B. amoxicillina C. cloramfenicolo D. lincomicina E. *nessuno dei precedenti 19. Il polivinilpirrolidone è un polimero A. naturale B. *sintetico C. semisintetico D. di origine vegetale 20. Il farmaco di elezione nella terapia della gonorrea può essere A. streptomicina B. kanamicina C. neomicina D. *ceftriaxone E. gentamicina 21. Gli antagonisti adrenergici vengono utilizzati come A. *antiipertensivi B. decongestionanti nasali C. antispastici D. in tutti i settori indicati E. soltanto in due dei settori indicati

4 22. Quale dei seguenti farmaci NON è in grado di penetrare nel SNC A. *N-butilscopolamina B. clonidina C. propranololo D. atropina E. metildopa 23. I liposomi sono costituiti da A. polimeri sintetici B. polisaccaridi C. tensioattivi D. proteine E. *nessuna risposta è corretta 24. La cellulosa microcristallina nelle forme ad uso orale viene principalmente usata come A. viscosizzante B. *disgregante C. lubrificante D. umettante 25. Qual'è l'indicazione terapeutica della nitroglicerina A. *antianginoso B. antipertensivo C. estrogeno D. anticinetosico E. antidiabetico 26. L isosorbide dinitrato viene utilizzato nella terapia della: A. ipertensione arteriosa B. obesità C. anemia D. cefalea E. *nessuna delle precedenti risposte è esatta 27. Il saccarosio è un disaccaride formato da A. glucosio e galattosio B. galattosio e fruttosio C. *glucosio e fruttosio D. non è un disaccaride 28. Quale dei seguenti diuretici dovrebbe essere più utile in un paziente iperteso e trattato con digitalici A. acetazolamide B. idroclorotiazide C. *furosemide D. spironolattone E. mannitolo

5 29. Il ramipril e il lisinopril sono: A. antagonisti del recettore AT1 dell'angiotensina II B. agonisti del recettore AT1 dell'angiotensina II C. antagonisti del recettore AT2 dell'angiotensina II D. attivatori della conversione di angiotensina I in angiotensina II E. *inibitori della conversione di angiotensina I in angiotensina II 30. Nella preparazione delle supposte, i polietilenglicoli sono impiegati come A. eccipienti liposolubili B. conservanti C. *base idrosolubile D. plastificanti 31. Per accelerare l eliminazione di sostanze basiche si somministra per infusione A. bicarbonato di sodio B. *cloruro di ammonio C. solfato di magnesio D. nessuna delle precedenti E. tutte le precedenti 32. L eritromicina A. è attiva contro i batteri Gram positivi B. è un agonista dei recettori della motilina C. aumenta la velocità di svuotamento gastrico D. può essere somministrata per via endovenosa E. *tutte le risposte sono esatte 33. La ototossicità dei diuretici dell ansa può essere aggravata dalla concomitante somministrazione di altri farmaci quali A. glucosidi digitalici B. diuretici osmotici C. *antibiotici amminoglicosidici D. antibiotici cefalosporinici E. antinfiammatori non steroidei 34. Quale delle seguenti proprietà delle polveri non appartiene alle derivate A. porosità B. densità C. assestamento D. *forma delle particelle E. flusso 35. Degli accoppiamenti sotto indicati, qual è quello corretto A. terazosina - antidepressivo B. navelbina - antiipertensivo C. amrinone - ansiolitico D. sufentanil - antitussivo E. *nessuno è corretto

6 36. Il torcetrapib A. inibisce la sintesi del colesterolo B. inibisce l esterificazione del colesterolo C. aumenta l assorbimento del colesterolo D. *inibisce il trasporto del colesterolo 37. L allopurinolo A. inibisce la xantino-ossidasi B. viene metabolizzato ad alloxantina C. può provocare rush cutaneo D. *le tre risposte sono esatte E. le tre risposte sono errate 38. Quale tra i metodi indicati può essere impiegato per la preparazione di microcapsule A. *coacervazione B. liofilizzazione C. polverizzazione D. granulazione E. atomizzazione 39. Il succo di pompelmo aumenta la biodisponibilità orale dei seguenti farmaci TRANNE A. simvastatina B. nifedipina C. diazepam D. felodipina E. *chinidina 40. Il disulfiram è usato nel trattamento dell alcoolismo cronico perchè A. accelera la metabolizzazione dell alcool etilico ad acido acetico B. accelera il metabolismo dell acetaldeide, prodotto intermedio del metabolismo dell etanolo C.* inibisce la metabolizzazione dell acetaldeide D.interferisce con la metabolizzazione dell alcool a dietiletere E.interferisce con la metabolizzazione dell alcool ad acetone 41. Quante sono le tabelle della Farmacopea Ufficiale A. cinque B. sei C. sette D. *otto 42. Quale delle seguenti avvertenze non è associata al rituximab A. *peggioramento dell epatite C B. reazione all infusione C. riattivazione dell epatite B D. ipertensione E. tossicità renale

7 43. Quale delle seguenti affermazione riguardo gli antagonisti H 1 è corretta A. *sono i farmaci di scelta nelle reazioni allergiche B. possono attivare i canali del sodio C. presentato attività colinergica D. possono essere tilizzati nelle gravi aritmie ventricolari E. sono utili come coadiuvanti dell anestesia locale 44. Quale delle sostanze elencate non è un addensante A. carbossipolimetilene B. gelatina C. amido D. *saccarosio E. nessuna delle precedenti 45. Un importante fattore di rischio nella comparsa di reazioni avverse a farmaci è A. il tipo di profarmaco B. *l età geriatrica C. la via di somministrazione D. tutte le risposte sono corrette 46. Quale delle seguenti affermazioni sulla sperimentazione clinica è FALSA A. sono condotte su una popolazione selezionata B. sono disegnate per testare l efficacia dei farmaci C. *i risultati sono ampiamente trasferibili alla pratica clinica D. hanno un costo elevato E. nessuna delle precedenti 47. Quale dei seguenti farmaci è classificato come antagonista del recettore IL-1 A. abatacept B. *anakinra C. etanecerpt D. infliximab 48. Prendono il nome di sostanze leganti le sostanze che A. *mantengono unita la polvere delle compresse durante la granulazione e la compattazione B. corrispondono a più di una delle proprietà indicate C. evitano alla polvere di aderire ai punzoni e alle matrici D. si mescolano con le polveri per far raggiungere alle compresse peso e volumi opportuni E. permettono alle compresse di disgregarsi in ambiente acquoso 49. Qual è il farmaco di elezione per la gotta cronica A. colchicina B. *allopurinolo C. febuxostat D. probenecid

8 50. Quale dei seguenti fattori è correlato all insorgenza della gotta A. anoressia B. *uso di diuretici C. sesso femminile D. ipotensione 51. Dove vengono inserite le segnalazioni di reazioni avverse A. nella Banca Dati dell Ordine dei Medici B. nella banca dati dell Ordine dei Farmacisti C. *nella rete nazionale di Farmacovigilanza D. nella banca dati della casa Farmaceutica E. nella banca dati delle ASL 52. Quale delle affermazioni riguardanti i saponi è ERRATA A. i saponi modificano la tensione superficiale dell acqua B. i tensioattivi possono essere cationici ed anionici C. i saponi anionici che contengono potassio costituiscono i saponi molli D. *il sapone comune è un sapone cationico non contenente zinco E. il sapone comune è un sapone anionico contenente sodio 53. L etanercept A. è utilizzato nelle malattie autoimmuni B. agisce interferendo con l attività del TNF C. è ottenuto con tecniche del DNA ricombinante D. *tutte le risposte sono corrette 54. Qual è l effetto collaterale più comune dell exenatide A. pancreatite B. diarrea C. *nausea D. rush cutaneo 55. Quale dei seguenti farmaci potrebbe essere responsabile della disfunzione erettile A. *atenololo B. nimesulide C. omeprazolo D. clopidrogel 56. Nella preparazione delle compresse lo stearato di magnesio è usato come A. diluente B. disgregante C. *glidante D. opacizzante

9 57. Quale delle seguenti sostanze è usata come tensioattivo A. benzalconio cloruro B. cetrimide C. parabeni D. acido benzoico E. *tutte le risposte sono errate 58. Una normale funzione endoteliale promuove A. vasodilatazione e infiammazione B. vasocostrizione e infiammazione C. *vasodilatazione ed inibizione dell infiammazione D. vasocostrizione ed inibizione dell infiammazione 59. La duloxetina A. è un antidepressivo B. è molto efficace per sedare il dolore notturno C. è importante assumerla a stomaco pieno D. è un inibitore della ricaptazione di serotonina e nor-adrenalina E. *tutte le risposte sono corrette 60. Quale tra i seguenti farmaci NON rientra i farmaci tra di prima linea per gestire il dolore neuropatico periferico nei pazienti diabetici A. duloxetina B. amitriptilina C. *codeina D. pregabalin 61. Il glicerolato d amido è A. *un idrogel B. un unguento C. una pasta D. una crema 62. Una di queste risposte è ERRATA. Le aree celebrali coinvolte nel vomito sono A. area postrema B. *corteccia frontale C. nucleo del tratto solitario D. chemio recettrice Trigger zone E. ipotalamo 63. Quali di queste reazioni avverse non è di norma indotta dalla clozapina A. agranulocitosi B. sedazione C. scialorrea D. convulsioni E. *parkinsonismo

10 64. Come vengono classificati i setacci secondo la F.U. A. *dall apertura delle maglie in micrometri B. dall altezza e superficie del setaccio C. dal tipo di filo impiegato D. numero di maglie per area del setaccio 65. Tutte le preparazioni iniettabili sono spedibili con ricetta medica. Le preparazioni che costituiscono ECCEZIONE per tale regola sono rappresentate da A. *acqua per preparazioni iniettabili B. prometazina (antistaminico) C. flumazenil (antagonista delle benzodiazepine) D. nessuna delle preparazioni indicate E. più di una delle preparazioni indicate 66. Quale tra questi farmaci NON è un anticorpo citotossico A. trastuzumab B. rituximab C. *omapatrilat D. cetuximab 67. Quale tra questi farmaci NON è un antagonista α1 adrenergico A. alfuzosina B. prazosina C. *dobutamina D. terazosina E. indoramina 68. L ezetimibe ha attività A. *ipocolesterolemizzante B. ipoglicemizzante C. ipouricemizzante D. antiemetica E. nessuna di queste 69. Chi approva la Farmacopea Ufficiale della Repubblica Italiana A. la Commissione permanente per la revisione e la pubblicazione della Farmacopea Ufficiale B. l Istituto Superiore di Sanità C. il Presidente della Repubblica, con proprio decreto D. *il Ministro della Salute, con proprio decreto E. il Presidente del Consiglio dei Ministri, con proprio decreto 70. Secondo la FU i saggi tecnologici previsti per le capsule sono A. uniformità di contenuto B. uniformità di massa C. dissoluzione D. sterilità E. *più di una risposta è corretta

11 71. Per la preparazione di un emulsione O/A, quale emulsionante è più idoneo A. esteri del sorbitano B. saponi alcalino-terrosi C. benzalconio cloruro D. *polisorbati E. monostearato di glicerile 72. L irinotecan è un farmaco A. ansiolitico B. antispastico C. antiaritmico D. antipertensivo E. *nessuna indicazione è corretta 73. Un bioreattore è A. *un organismo i cui geni sono stati modificati al fine di produrre farmaci o proteine umane B. DNA modificato C. una coltura di cellule animali D. un farmaco E. il proteoma 74. Il rapporto tra la concentrazione ematica del farmaco che induce un effetto tossico e quella necessaria a produrre un effetto terapeutico è definito A. dose minima efficace B. dose minima tossica C. dose efficace 50 D. *indice terapeutico E. dose letale Nella preparazione di una sospensione la levigazione è usata per A. ridurre il potenziale z B. *ridurre la grandezza delle particelle C. ridurre la viscosità D. ridurre la tensione superficiale 76. Cosa sono i paraben A. disinfettanti B. *conservanti C. emulsionanti D. viscosizzanti 77. Per i farmaci teratogeni, il massimo rischio di malformazioni fetali si ha somministrandoli A. * nel primo trimestre di gravidanza B. nell'ultimo mese di gravidanza C. in ogni momento della gestazione D. nel soggetto con predisposizione genetica E. in presenza di ipertensione arteriosa

12 78. La neostigmina A. *è un inibitore dell acetilcolina esterasi B. è un paralizzante muscolare C. diminuisce la motilità intestinale D. nessuna risposta è corretta E. tutte le risposte sono corrette 79. L'ergotamina si utilizza A. nei disordini vasospastici come la malattia di Raynaud B. come antiemetico C. * nel trattamento dell'emicrania D. come ansiolitico E. come antidoto delle benzodiazepine 80. Quale tra i seguenti farmaci viene utilizzato come anticonvulsivante A. *lamotrigina B. lorazepam C. clozapina D. amantadina 81. Quale delle seguenti sostanze è usata come agente di viscosità A. *carbossipolimetilene B. polietilenglicol 400 C. cellulosa microcristallina D. polisorbato Indicare quale di queste azioni sono svolte dal cromoglicato di sodio A. *inibizione della liberazione di mediatori dai mastociti B. aumento dell'attivazione dei leucociti C. stimolazione del riflesso della tosse D. aumento dell'attività del peptide chemotattico E. aumento della produzione di anione superossido 83. La prazosina è usata come farmaco A. antianginoso B. *antipertensivo C. anticinetosico D. ipoglicemizzante E. nessuna delle risposte precedenti è esatta 84. L anetolo, che caratterizza l essenza di anice, è A. *un idrocarburo aromatico metossilato B. un flavonoide C. un alcool monoterpenico D. un idrocarburo alifatico

13 85. Quale dei prodotti sotto elencati viene utilizzato come isotonicizzante nelle preparazione delle forme farmaceutiche liquide A. acido alginico B. *cloruro di sodio C. lanolina D. destrosio E. tutti quelli indicati 86. Se una sostanza si scioglie in olio e non in acqua, essa sarà verosimilmente A. polare B. *apolare C. ionica D. tamponata 87. I veicoli utilizzati per la preparazione delle diluizioni omeopatiche sono A. *acqua distillata e alcool B. glicerina C. vaselina D. lattosio E. tutti quelli indicati 88. Qual è il meccanismo d'azione dell'acido etacrinico? A. inibisce l'anidrasi carbonica B. si lega ad enzimi sulfidrilici C. * inibisce il riassorbimento degli elettroliti nella parte ascendente dell'ansa di Henle D. antagonizza in modo competitivo l'azione dell'aldosterone E. inibisce il riassorbimento del sodio, riducendo l'escrezione del potassio nel tubulo distale 89. Le seguenti sono indicazioni terapeutiche dell'omeprazolo, tranne A. sindrome di Zollinger-Ellison B. * mastocitosi sistemica C. profilassi dell'ulcera duodenale D. terapia della esofagite da reflusso E. terapia dell'ulcera duodenale 90. Indicare l'intervallo relativo alla durata di azione del metadone A ore B. *24-36 ore C ore D. maggiore di 36 ore per dosi superiori a 50 mg/die E. minore di 36 ore per dosi inferiori a 20 mg/die 91. La catena laterale carbossamidica dell ampicillina A. contiene un ossidrile fenolico B. è più lipofila rispetto a quella della penicillina G C. *contiene un gruppo aminico primario D. è carica negativamente al ph fisiologico

14 92. L EDTA avente la struttura indicata è uno dei farmaci utilizzati nel trattamento delle intossicazioni da metalli pesanti. Il suo meccanismo d'azione è dovuto a: A. * formazione di chelati con metalli bi- e trivalenti B. aumento della capacità fagocitica delle cellule del Kupffer C. induzione degli enzimi epatici di fase I D. aumento della velocità di filtrazione glomerulare E. induzione degli enzimi epatici di fase II 93. L enzima 5 -deiodinasi A. *converte la tiroxina in triiodotironina B. converte la diiodotironina in tiroxina C. partecipa al processo di captazione dello ioduro D. viene stimolato dal propiltiouracile 94. Il prefisso nor nel nome della noradrenalina sta ad indicare che questo composto, a confronto con l adrenalina A. contiene un gruppo ossidrilico in meno nella catena laterale B. contiene una unità carboniosa in meno nel nucleo aromatico C. ne rappresenta l antipodo ottico D. * non contiene il gruppo metilico sull atomo di azoto E. contiene una unità carboniosa in più nel nucleo aromatico 95. Il glutatione è A. un composto riducente B. un tripeptide C. contiene cisteina D. può coniugare un farmaco in metabolismo di fase II E. *tutte le risposte sono esatte 96. Il metimazolo A. è un derivato imidazolico B. contiene un gruppo SH C. è un metabolita del carbimazolo D. è un inibitore della perossidasi tiroidea E. *tutte le risposte sono esatte 97. Quale dei seguenti principi attivi è un profarmaco A. enalapril B. tetraciclina cloridrato C. pivampicillina D. nabumetone E. * più di uno tra quelli indicati

15 98. Quale delle seguenti proprietà delle polveri non appartiene alle fondamentali A. *porosità B. dimensione delle particelle C. intervallo dimensionale delle particelle D. forma delle particelle E. area superficiale delle particelle 99. Quale delle seguenti affermazioni riguardanti il principio attivo loperamide è corretta A. appartiene alla Tabella V B. appartiene alla Tabella I C. *non è considerato sostanza stupefacente D. e utilizzato solo in ambito ospedaliero E. più di una delle affermazioni riportate è corretta 100. L acido ursodesossicolico A. *è un fluidificante della bile B. inibisce l enzima HMG-CoA reduttasi C. svolge azioni lesive sugli epatociti D. inibisce l enzima 7 α-idrossilasi E. aumenta la concentrazione di lecitina nella bile 101. Il desametasone A. ha potenza infiammatoria simile al cortisolo B. è un potente mineral-corticoide C. è attivo solo per via orale D. *è un derivato sintetico fluorurato del cortisolo E. ha un indice terapeutico migliore di quello del prednisone 102. In quali delle seguenti patologie non tumorali è indicato il metotrexato A. *artrite reumatoide B. trapianto renale C. asma bronchiale D. polmonite da Pneumocystis carinii E. colite ulcerosa 103. La struttura quaternaria è tipica A. delle proteine con PM tra e B. delle solfo proteine C. delle proteine coniugate D. *delle proteine composte da più catene polipeptidiche E. farmacovigilanza 104. Le proprietà colligative di una soluzione sono correlate A. al ph della soluzione B. al numero di ioni in soluzione C. alla dimensione delle particelle in soluzione D. * al numero totale di particelle di soluto in soluzione E. più di una delle affermazioni riportate è corretta

16 105. La setacciatura meccanica delle polveri viene indicata dalla F.U adatta nel caso in cui la maggior parte delle particelle sono di taglia superiore a A. circa 35 µm B. circa 45 µm C. circa 55 µm D. circa 65 µm E. *circa 75 µm 106. La seleginina è F. un inibitore delle MAO A G. *un inibitore delle MAO B H. un glucoside cardioattivo I. un antinfiammatorio J. nessuna risposta è corretta 107. L eroina A. è un sale quaternario di un ammina B. è un alcaloide chinolinico C. *è più lipofila della morfina D. è contenuta nell oppio 108. L acido nicotinico A. è un componente del fumo di sigaretta B. ha attività antiaritmica C. *è ipolipemizzante D. provoca vasocostrizione 109. Indicare quali effetti collaterali sono caratteristici dei beta2 agonisti A. bradicardia B. prurito C. edemi arti inferiori D. * aritmie E. nessuno dei precedenti 110. L effetto antiemetico di metoclopramide dipende da A. blocco dei recettori D2 e stimolazione dei recettori 5-HT3 B. stimolazione dei recettori D2 e 5-HT3 C. stimolazione delle fibre afferenti vagali D. azione antiperistaltica E. *blocco dei recettori D2 e 5-HT La moclobemide è A. * un anti-mao reversibile B. una vitamina C. un antielmintico D. un anti-mao irreversibile E. un farmaco ad azione inibitoria specifica sulla captazione della 5-HT (SSRI)

17 112. L incorporazione meccanica di un principio attivo in una crema idrofila è possibile: A. solo se il principio attivo è liposolubile B. solo se il principio attivo è fotolabile C. mai D. solo se il principio attivo è termolabile E. *nessuna delle indicazioni è corretta 113. La fleicanide A. è un derivato benzamidico B. contiene fluoro C. è usata nel trattamento delle aritmie ventricolari D. può essere aritmogena E. *tutte le risposte sono esatte 114. La cilastatina A. è una forma ritardo B. è un pro farmaco C. è una cefalosporina di 3 generazione D. *è un inibitore della diidropeptidasi umana 115. L attività mucolitica dell acetilcisteina dipende dal gruppo A. * sulfidrilico (I) B. carbossilico (II) C. acetammidico (III) D. tutti quelli indicati E. più di uno di quelli indicati 116. Gli enzimi di fase I responsabili della biotrasformazione di un farmaco catalizzano reazioni di: A. *ossidoriduzione o idrolisi B. coniugazione con acido glucuronico C. fosforilazione D. coniugazione con il tripeptide glutatione E. alchilazione 117. La farmacocinetica comprende tutte le seguenti fasi, tranne: A. assorbimento B. distribuzione C. * interazione recettoriale D. metabolismo E. escrezione 118. Quale dei seguenti gruppi di farmaci si lega a recettori nucleari A. benzodiazepine B. *glucocorticoidi C. FANS D. β-bloccanti E. nessuna risposta è esatta

18 119. I termini eutomero e distomero vengono usati nella letteratura specializzata con riferimento agli antipodi ottici di un farmaco chirale. Tali termini sono riferiti A. alla deviazione verso sinistra e verso destra del piano della luce polarizzata B. *alla maggiore o minore capacità di interagire con un particolare recettore biologico C. alla correlazione chimica alla gliceraldeide otticamente attiva D. ad un indice di priorità collegato al peso atomico degli atomi legati al centro chirale E. all ingombro sterico dei sostituenti sul centro chirale 120. La terbutalina è un farmaco beta2-agonista e provoca gli effetti sottoelencati tranne uno. Indicare la risposta sbagliata A. * midriasi B. riduzione della resistenza delle vie aeree polmonari C. tachicardia D. iperglicemia E. vasodilatazione nei muscoli scheletrici 121. Tra le forme farmaceutiche a rilascio modificato, il sistema Oros si definisce come A. un sistema a scambio ionico B. *un sistema osmotico C. un sistema erodibile D. un impianto sottocutaneo E. un sistema trans dermico 122. Quale dei seguenti tensioattivi è un "tensioattivo non ionico" A. lecitina B. *polietilenglicole 400 monostearato C. cetrimide D. sodio laurilsolfato E. benzalconio cloruro 123. Con il termine porosità di una polvere si intende A. il volume assoluto di una polvere B. il volume apparente delle particelle di una polvere C. il volume vero di una polvere D. *lo spazio tra le particelle di una polvere E. nessuna delle risposte è corretta 124. Quale dei seguenti composti NON è un componente della soluzione orale di iodio riportata in F.U. A. etanolo 96% B. potassio ioduro C. iodio D. acqua depurata E. *fenolo 125. I seguenti farmaci sono agonisti dei ß-adrenocettori tranne A. dobutamina B. isoproterenolo C. noradrenalina D. *fentolamina

19 126. La daunoblastina è indicata nella terapia di A. *leucemia acuta mieloblastica B. tumore della mammella C. neuroblastoma D. tumore del colon 127. Quale affermazione riguardante il metotrexato è ERRATA A. inibisce la diidrofolato reduttasi B. la sua azione citotossica può essere antagonizzata dall acido folinico C. *attraversa facilmente la barriera ematoencefalica D. è eliminato prevalentemente per via renale E. può provocare mielodepressione 128. In quale fenomeno sono coinvolte le proteine codificate dai geni Bcl-2 A. necrosi B. steatosi C. *apoptosi D. tutte le precedenti 129. Da cosa sono composti i liposomi A. da lipidi e tensioattivi B. *da doppi strati di fosfolipidi C. da lamelle concentriche di sfingolipidi D. da tensioattivi non ionici E. nessuna delle altre risposte è corretta 130. Nella preparazione di una emulsione O/A i colloidi idrofili sono impiegati per A. *stabilizzare l emulsione B. mascherare odori o sapori sgradevoli C. aumentare le possibile quantità di fase dispersa D. diminuire la consistenza della preparazione 131. L apparecchio di Monsanto è utilizzato per determinare A. l uniformità di peso di una compressa B. l uniformità di contenuto di una compressa C. *la resistenza alla rottura di una compressa D. la porosità di una compressa 132. L uso di antimuscarinici è controindicato A. *nella ritenzione urinaria da ipertrofia prostatica B. nel morbo di Parkinson C. nelle diarree croniche D. nell ulcera peptica

20 133. Qual è l effetto indesiderato più frequente in corso di trattamento con l-dopa? A. *nausea e anoressia B. ipotensione posturale C. insonnia D. euforia 134. La 3 -azidotimidina A. è usato nella terapia dell AIDS B. inibisce la trascrittasi inversa C. blocca la replicazione del virus HIV D. *tutte le risposte sono esatte E. tutte le risposte sono errate 135. La teobromina è A. la 1,3,7 trimetil xantina B. * la 3,7 dimetil xantina C. la 1,3 dimetilxantina D. usata come antiasmatico E. la più tossica delle xantine 136. Quale, tra le coppie elencate, appartiene alla categoria dei cosiddetti amminoacidi ramificati (BCAA)? A. alanina (I) e valina (II) B. * valina (II) e leucina (III) C. leucina (III) e prolina (IV) D. alanina (I) e prolina (IV) E. più di una delle coppie indicate 137. Gli inibitori suicidi sono composti A. usati per il trattamento di forme maniacali B. * che inattivano l enzima formando legami covalenti C. che si legano reversibilmente ad un enzima D. usati per il trattamento di manie suicide E. che vengono facilmente catabolizzati 138. A quale classe di farmaci viene riferito il suffisso tiazide nella Denominazione Comune? A. * diuretici B. anestetici locali C. ipolipidemizzanti D. antivirali E. ipoglicemizzanti solfonammidici 139. L amiloride ha azione A. * diuretica

21 B. antiasmatica C. antivirale D. antiprotozoaria E. antibatterica 140. Quale enzima è bloccato dal disulfiram A. * aldeide deidrogenasi B. alcool deidrogenasi C. ACE D. triptofano 5-idrossilasi E. acetilcolinesterasi 141. Quale dei seguenti effetti indesiderati si può verificare in seguito a somministrazione rapida di aminofillina per via endovenosa A. broncospasmo B. diarrea C. stato stuporoso D. *convulsioni 142. L involucro delle capsule molli è costituito da A. amido B. gelatina C. proteine della seta D. *gelatina e glicerina 143. Per preparare lo sciroppo semplice che contiene il 66,5% di saccarosio in acqua, è conveniente operare A. in bagno a ghiaccio B. a temperatura ambiente aggiungendo alla soluzione cinque parti di etanolo C. *a caldo D. in autoclave 144. Quale dei seguenti farmaci può causare una crisi ipertensiva in seguito alla brusca interruzione della terapia? A. diltiazem B. enalapril C. losartan D. *clonidina 145. La benzatropina e l orfenadrina sono A. agonisti muscarinici B. agonisti nicotinici C. *antagonisti muscarinici D. antagonisti nicotinici 146. Gli inibitori dell anidrasi carbonica si utilizzano

22 A. nel trattamento dell ipertensione B. nel trattamento dello scompenso cardiaco C. nel trattamento dell edema polmonare D. *nel trattamento del glaucoma 147. Quale dei seguenti farmaci è utilizzato nel trattamento del diabete insipido? A. insulina B. ipoglicemizzanti orali C. *desmopressina D. diuretici 148. Quale delle seguenti azioni può essere la causa della inversione di fase in una emulsione A. *variazioni di temperatura B. centrifugazione C. diluizione con la fase disperdente D. aggiunta di elettroliti 149. Le preparazioni oftalmiche devono possedere i seguenti requisiti A. purezza, isoidria, isotonicità, apirogenicità, sterilità B. *purezza, isoidria, isotonicità, sterilità C. isoidria, isotonicità, sterilità D. sterilità e isotonicità 150. Il disulfiram è usato nel trattamento dell alcoolismo cronico perchè A. accelera la metabolizzazione dell alcool etilico B. accelera il metabolismo dell acetaldeide, prodotto intermedio del metabolismo dell etanolo C. * inibisce la metabolizzazione dell acetaldeide D. interferisce con la metabolizzazione dell alcool a dietiletere E. interferisce con la metabolizzazione dell alcool ad acetone 151. La struttura rappresentata è quella A. dell ossigeno B. * dell ozono C. dell ossigeno singoletto D. dell ossigeno tripletto E. non risponde a nessuna struttura reale 152. Un farmaco è un agonista parziale se

PROGRAMMA DI FARMACOLOGIA

PROGRAMMA DI FARMACOLOGIA PROGRAMMA DI FARMACOLOGIA Anno accademico 2013/2014 FARMACOLOGIA GENERALE 1. Azione farmacologia 2. Meccanismo di azione dei farmaci 3. Vie di somministrazione 4. Assorbimento 5. Distribuzione, ripartizione,

Dettagli

Test di autovalutazione

Test di autovalutazione Test di autovalutazione Ciascuna delle seguenti domande o affermazioni incomplete è seguita da risposte o completamenti dell affermazione. Individuare la SOLA risposta o completamento dell affermazione

Dettagli

SISTEMA NERVOSO PERIFERICO

SISTEMA NERVOSO PERIFERICO SISTEMA NERVOSO SISTEMA NERVOSO PERIFERICO SISTEMA NERVOSO CENTRALE SISTEMA AUTONOMO SIMPATICO PARASIMPATICO Encefalo e midollo spinale Involontario, musc liscio, cuore, ghiandole, ecc SISTEMA SOMATICO

Dettagli

Canali del Calcio L-Type

Canali del Calcio L-Type Canali del Calcio L-Type Complessi etero-oligomerici in cui la subunità α 1 forma il poro ionico e lega agonisti e antagonisti 9 subunità α 1 (S,A,B,C,D,E,G,H,I) Subunità α 1 C e D formano il canale L;

Dettagli

Nota dell editore Presentazione

Nota dell editore Presentazione 00PrPag 3-08-2007 11:42 Pagina V Autori Nota dell editore Presentazione XI XIII XV Parte I Chimica 1 Struttura dell atomo 3 Teorie atomiche 3 Costituenti dell atomo 4 Numeri quantici 5 Tipi di orbitali

Dettagli

Droga In vivo Studi Note vitro vivo (uomo) clinici Genziana

Droga In vivo Studi Note vitro vivo (uomo) clinici Genziana Droga In In In vivo Studi Note vitro vivo (uomo) clinici Genziana Può aumentare l effetto ipoglicemico può aggravare gli effetti gastrolesivi dei FANS Zenzero può determinare emorragie con salicilati Piantaggine

Dettagli

Farmacodinamica. Mariapia Vairetti. Dipartimento di Medicina Interna e Terapia Sezione di Farmacologia e Tossicologia Cellulare e Molecolare

Farmacodinamica. Mariapia Vairetti. Dipartimento di Medicina Interna e Terapia Sezione di Farmacologia e Tossicologia Cellulare e Molecolare Farmacodinamica Mariapia Vairetti Dipartimento di Medicina Interna e Terapia Sezione di Farmacologia e Tossicologia Cellulare e Molecolare Perchè una sostanza ha una determinata azione o tossicità? Farmacodinamica

Dettagli

IL SISTEMA NERVOSO AUTONOMO

IL SISTEMA NERVOSO AUTONOMO IL SISTEMA NERVOSO AUTONOMO EFFETTI DELLA STIMOLAZIONE DEL SIMPATICO Organo effettore Simpatico Parasimpatico Occhio: m. radiale dell iride m. sfintere dell iride contrazione,midriasi Manca innervazione

Dettagli

www.fisiokinesiterapia.biz

www.fisiokinesiterapia.biz www.fisiokinesiterapia.biz FARMACOCINETICA La farmacocinetica è quella branca della farmacologia che studia il destino del farmaco nell organismo, dal momento in cui entra fino a quando sarà eliminato.

Dettagli

Farmacodipendenza. Addiction

Farmacodipendenza. Addiction Farmacodipendenza Ricerca compulsiva di una sostanza per ottenere uno stato di piacere /euforia o per alleviare uno stato di sofferenza, nonostante vi siano gravi conseguenze sociali o per la salute Addiction

Dettagli

www.fisiokinesiterapia.biz

www.fisiokinesiterapia.biz www.fisiokinesiterapia.biz FARMACODINAMICA La farmacodinamica può essere definita come lo studio degli effetti biochimici e fisiologici dei farmaci e dei loro meccanismi d azione. Gli obiettivi dell analisi

Dettagli

FISIOPATOLOGIA, FARMACI, E FARMACOLOGIA CLINICA DELL ASMA. www.slidetube.it

FISIOPATOLOGIA, FARMACI, E FARMACOLOGIA CLINICA DELL ASMA. www.slidetube.it FISIOPATOLOGIA, FARMACI, E FARMACOLOGIA CLINICA DELL ASMA Incidenza superiore al 5% nei pazienti industrializzati Marcato restringimento vie aree (colpi di tosse, respiro superficiale, senso di costrizione

Dettagli

GUIDA RAPIDA ALL USO DEGLI ANALGESICI. del Dolore e Cure Palliative

GUIDA RAPIDA ALL USO DEGLI ANALGESICI. del Dolore e Cure Palliative GUIDA RAPIDA ALL USO DEGLI ANALGESICI SSD Terapia del Dolore e Cure Palliative USO DEGLI ANALGESICI Scegliere e e via somministrazione s o più semplice Seguire la scala degli analgesici dell OMS Somministrare

Dettagli

Amminoacidi e Proteine

Amminoacidi e Proteine Amminoacidi e Proteine Struttura generale di un α-amminoacido R = catena laterale AMMINOACIDI (AA) CELLULARI Gli amminoacidi presenti nella cellula possono essere il prodotto di idrolisi delle proteine

Dettagli

I FARMACI: dalla scoperta all immissione in commercio

I FARMACI: dalla scoperta all immissione in commercio I FARMACI: dalla scoperta all immissione in commercio Farmacologia generale FARMACO 1. Qualsiasi sostanza che introdotta in un organismo vivente modifica un processo biologico 2. Qualsiasi sostanza che

Dettagli

Farmaci psicoattivi. Farmaci stimolanti o sedativi capaci di influenzare la psiche

Farmaci psicoattivi. Farmaci stimolanti o sedativi capaci di influenzare la psiche Farmaci psicoattivi Farmaci stimolanti o sedativi capaci di influenzare la psiche Farmaci psicoattivi eurolettici (antipsicotici) Trovano impiego nel trattamento delle psicosi Rappresentativi della classe

Dettagli

Tipi di neurotrasmettitori

Tipi di neurotrasmettitori Tipi di neurotrasmettitori Neurotrasmettitori classici: molecole a basso peso molecolare, di varia natura: acetilcolina amine biogene (dopamina, adrenalina, noradrenalina) istamina aminoacidi (GABA, glicina,

Dettagli

INTERAZIONE TRA FARMACI SORVEGLIANZA INFERMIERISTICA: PROPOSTE

INTERAZIONE TRA FARMACI SORVEGLIANZA INFERMIERISTICA: PROPOSTE INTERAZIONE TRA FARMACI SORVEGLIANZA INFERMIERISTICA: PROPOSTE Simona Schraffl Infermiera Cardiologia di Cento Marina Franzoni Infermiera Cardiologia di Cento Regola delle 6 G G il GIUSTO FARMACO deve

Dettagli

RIASSUNTO DELLE CARATTERISTICHE DEL PRODOTTO

RIASSUNTO DELLE CARATTERISTICHE DEL PRODOTTO RIASSUNTO DELLE CARATTERISTICHE DEL PRODOTTO 1. DENOMINAZIONE DEL MEDICINALE ACICLOVIR ABC 800 mg COMPRESSE ACICLOVIR ABC 400 mg/5 ml SOSPENSIONE ORALE 2. COMPOSIZIONE QUALITATIVA E QUANTITATIVA Aciclovir

Dettagli

Giunzione neuromuscolare

Giunzione neuromuscolare Il calcio provoca un rimaneggiamento di membrana e la sua conseguente fusione. Questo compito è svolto dalle proteine SNARE che si agganciano tra la membrana interna pre-sinaprica e quella della vescicola.

Dettagli

L a p a p p r p oc o ci c o o al a l Con o c n o c r o so s p r e S ed e i d i Fa F r a mac a e c u e t u i t che

L a p a p p r p oc o ci c o o al a l Con o c n o c r o so s p r e S ed e i d i Fa F r a mac a e c u e t u i t che L approccio al Concorso per Sedi Farmaceutiche dalla Preparazione all Esposizione Analgesici narcotici ANALGESICI NARCOTICI Totale: 67 ANALGESICI NARCOTICI 65 105 135 158 191 208 236 247 259 288 347 376

Dettagli

Le PROTEINE sono i biopolimeri maggiormente presenti all interno delle cellule, dal momento che costituiscono dal 40 al 70% del peso a secco.

Le PROTEINE sono i biopolimeri maggiormente presenti all interno delle cellule, dal momento che costituiscono dal 40 al 70% del peso a secco. Le PROTEINE sono i biopolimeri maggiormente presenti all interno delle cellule, dal momento che costituiscono dal 40 al 70% del peso a secco. Svolgono funzioni biologiche di fondamentale importanza e possono

Dettagli

STRATEGIE DI TRATTAMENTO DELLE TOSSICODIPENDENZE

STRATEGIE DI TRATTAMENTO DELLE TOSSICODIPENDENZE STRATEGIE DI TRATTAMENTO DELLE TOSSICODIPENDENZE Luca Luciani TOLLERANZA Fenomeno a causa del quale un consumatore di sostanze stupefacenti deve assumere dosi sempre maggiori per ottenere l effetto desiderato

Dettagli

ENZIMI CINETICA ENZIMATICA

ENZIMI CINETICA ENZIMATICA ENZIMI PERCHE UNA REAZIONE AVVENGA, SI DEVONO SODDISFARE TRE CONDIZIONI I SUBSTRATI DEVONO ENTRARE IN COLLISIONE LA COLLISIONE DEVE AVVENIRE CON ORIENTAMENTO CORRETTO I REAGENTI DEVONO AVERE ENERGIA SUFFICIENTE

Dettagli

L indispensabile Vitamina C Previene tutte le malattie Bisogna assumerla nel modo giusto

L indispensabile Vitamina C Previene tutte le malattie Bisogna assumerla nel modo giusto L indispensabile Vitamina C Previene tutte le malattie Bisogna assumerla nel modo giusto RIZA Sommario Capitolo 1 Le vitamine, sostanze indispensabili al corpo 7 Capitolo 2 La vitamina C: formula, storia

Dettagli

Livello di organizzazione degli esseri viventi

Livello di organizzazione degli esseri viventi Livello di organizzazione degli esseri viventi _Organismo; _Apparato; _Organo; _Tessuti; _Cellule; _Organelli cellulari; _Molecole. Atomo, elemento, molecola, composto, formula, legame, elettronegativita.

Dettagli

Trattamento farmacologico della SAA (solo se CIWA >8-10)

Trattamento farmacologico della SAA (solo se CIWA >8-10) Trattamento farmacologico della SAA (solo se CIWA >8-10) Clordiazepossido / LIBRIUM 50 mg p.os ogni 6 ore il 1 giorno, poi 25 mg ogni 6 ore il 2 e 3 giorno Diazepam / VALIUM 10 mg p.os o i.v. ogni 6 ore

Dettagli

Test di autovalutazione

Test di autovalutazione Test di autovalutazione Ciascuna delle seguenti domande o affermazioni incomplete è seguita da risposte o completamenti dell affermazione. Individuare la SOLA risposta o completamento dell affermazione

Dettagli

FARMACOLOGIA DEL SISTEMA NERVOSO AUTONOMO SIMPATICO. Il sistema ortosimpatico media le risposte della reazione di lotta e fuga

FARMACOLOGIA DEL SISTEMA NERVOSO AUTONOMO SIMPATICO. Il sistema ortosimpatico media le risposte della reazione di lotta e fuga FARMACOLOGIA DEL SISTEMA NERVOSO AUTONOMO SIMPATICO Il sistema ortosimpatico media le risposte della reazione di lotta e fuga Le basi anatomiche del sistema nervoso autonomo Reazioni connesse alla digestione

Dettagli

Interazioni Comuni. Interazioni Specifiche

Interazioni Comuni. Interazioni Specifiche Interazioni Comuni Antagonisti ormonali: possibile aumento del rischio di miopatia con danazolo; Antiaritmici: aumento del rischio di miopatia con amiodarone; Ciclosporina: aumento del rischio di miopatia

Dettagli

Ministero della Salute Decreto ministeriale 04.07.2002 (Gazzetta Ufficiale 23 luglio 2002, n. 171)

Ministero della Salute Decreto ministeriale 04.07.2002 (Gazzetta Ufficiale 23 luglio 2002, n. 171) Ministero della Salute Decreto ministeriale 04.07.2002 (Gazzetta Ufficiale 23 luglio 2002, n. 171) Modifica degli stampati di specialità medicinali contenenti buprenorfina cloridrato indicata nella terapia

Dettagli

Anziano fragile e rischio di incidente farmacologico

Anziano fragile e rischio di incidente farmacologico Anziano fragile e rischio di incidente farmacologico Numa Pedrazzetti Farmacista F.P.H. Spec. F.P.H. Istituti di cura Contesto generale Invecchiamento della popolazione over 65 il 6% nel 1900 16% nel 2000

Dettagli

Metodi in vivo e in vitro per : il riconoscimento dei farmaci lo studio delle loro proprietà farmacologiche lo studio del loro meccanismo d azione

Metodi in vivo e in vitro per : il riconoscimento dei farmaci lo studio delle loro proprietà farmacologiche lo studio del loro meccanismo d azione Metodi in vivo e in vitro per : il riconoscimento dei farmaci lo studio delle loro proprietà farmacologiche lo studio del loro meccanismo d azione Metodi generali Metodi mirati Scoperta e sviluppo di nuovi

Dettagli

RIASSUNTO DELLE CARATTERISTICHE DEL PRODOTTO. ENDOREM

RIASSUNTO DELLE CARATTERISTICHE DEL PRODOTTO. ENDOREM RIASSUNTO DELLE CARATTERISTICHE DEL PRODOTTO. ENDOREM 1. DENOMINAZIONE DEL MEDICINALE ENDOREM, 11,2 mg Fe/ml, concentrato per sospensione per infusione. 2. COMPOSIZIONE QUALITATIVA E QUANTITATIVA 1 ml

Dettagli

POLITERAPIE NEI PAZIENTI ANZIANI. Bettina Marconi Dipartimento Farmaceutico Azienda USL di Reggio Emilia

POLITERAPIE NEI PAZIENTI ANZIANI. Bettina Marconi Dipartimento Farmaceutico Azienda USL di Reggio Emilia POLITERAPIE NEI PAZIENTI ANZIANI Bettina Marconi Dipartimento Farmaceutico Azienda USL di Reggio Emilia PAZIENTI ANZIANI Maggiori utilizzatori di farmaci per la presenza di polipatologie spesso croniche

Dettagli

Sistema Endocrino 3. Ormoni del surrene. Fisiologia Generale e dell Esercizio Prof. Carlo Capelli

Sistema Endocrino 3. Ormoni del surrene. Fisiologia Generale e dell Esercizio Prof. Carlo Capelli Sistema Endocrino 3. Ormoni del surrene Fisiologia Generale e dell Esercizio Prof. Carlo Capelli Obiettivi Surrene: secrezione nelle varie zone del surrene, sintesi degli ormoni surrenali, Mineralcorticoidi-aldosterone,

Dettagli

Glucocorticoidi nel trattamento dell asma

Glucocorticoidi nel trattamento dell asma Glucocorticoidi Università degli studi di Cagliari Facoltà di Medicina e Chirurgia Dipartimento di Neuroscienze Bernard B. Brodie Sezione Farmacologia Clinica Prof.ssa Maria Del Zompo I Corticosteroidi,

Dettagli

Farmaci colinergici. Farmaci colinergici 10/05/2014. Sistema nervoso. Centrale (SNC) Encefalo + Midollo spinale

Farmaci colinergici. Farmaci colinergici 10/05/2014. Sistema nervoso. Centrale (SNC) Encefalo + Midollo spinale Sistema nervoso Centrale (SNC) Encefalo + Midollo spinale Periferico (SNP) Nervi cranici + nervi spinali Sistema nervoso autonomo (SNA) Risposte involontarie Sistema nervoso somatico Risposte volontarie

Dettagli

SINDROME NEFROSICA. Sindrome clinica caratterizzata da: - Edema (volto, piedi, mani) - Proteinuria (>3 g/die) - Ipoalbuminemia - Ipercolesterolemia

SINDROME NEFROSICA. Sindrome clinica caratterizzata da: - Edema (volto, piedi, mani) - Proteinuria (>3 g/die) - Ipoalbuminemia - Ipercolesterolemia SINDROME NEFROSICA SINDROME NEFROSICA Sindrome clinica caratterizzata da: - Edema (volto, piedi, mani) - Proteinuria (>3 g/die) - Ipoalbuminemia - Ipercolesterolemia SINDROME NEFROSICA - EPIDEMIOLOGIA

Dettagli

Inibizione reversibile

Inibizione reversibile Inibizione reversibile L inibizione reversibile è probabilmente il più comune tipo di inibizione metabolica L inibizione competitiva riguarda la competizione reciproca tra 2 farmaci, il substrato e l inibitore,

Dettagli

CONTENUTO DEL GEL DI ALOE VERA FOREVER LIVING

CONTENUTO DEL GEL DI ALOE VERA FOREVER LIVING CONTENUTO DEL GEL DI ALOE VERA FOREVER LIVING Uno studio indipendente condotto dalla Food and Drug Research Laboratories, Inc. di New York mostra che il nostro GEL stabilizzato di Aloe vera brevettato

Dettagli

Caffè e salute. Alessandra Tavani

Caffè e salute. Alessandra Tavani Caffè e salute Alessandra Tavani Principali classi di composti contenuti nel caffè minerali (potassio, calcio, niacina, magnesio, fosfati, ecc.) lipidi e cere (nella parte corticale del chicco, in genere

Dettagli

SINDROME D ASTINENZA

SINDROME D ASTINENZA SINDROME D ASTINENZA Dipende dalla quantità di sostanza assunta e dalla velocità di eliminazione dall organismo. Nel caso del metadone i sintomi sono gli stessi, ma l insorgenza della sindrome è più lenta,

Dettagli

Fornire allo studente una preparazione di base per la comprensione delle normative vigenti riguardanti i farmaci ed i prodotti dell area salutare.

Fornire allo studente una preparazione di base per la comprensione delle normative vigenti riguardanti i farmaci ed i prodotti dell area salutare. LEGISLAZIONE FARMACEUTICA (Corso Integrato con: Forme Farmaceutiche) Prof.ssa Alessandra Rossi Fornire allo studente una preparazione di base per la comprensione delle normative vigenti riguardanti i farmaci

Dettagli

Metabolismo di proteine e aminoacidi nel muscolo

Metabolismo di proteine e aminoacidi nel muscolo Metabolismo di proteine e aminoacidi nel muscolo L equilibrio tra proteolisi e sintesi determina la crescita, l ipertrofia e l atrofia del muscolo L equilibrio è anche importante per l omeostasi generale

Dettagli

Farmacocinetica dell escrezione dei farmaci nel latte. I neurotrasmettitori nella moderna diagnostica. Piperazina e suoi derivati

Farmacocinetica dell escrezione dei farmaci nel latte. I neurotrasmettitori nella moderna diagnostica. Piperazina e suoi derivati Farmacocinetica dell escrezione dei farmaci nel latte I neurotrasmettitori nella moderna diagnostica Piperazina e suoi derivati dr. Angelo Marzìa FARMACOCINETICA DELL ESCREZIONE DEI FARMACI NEL LATTE

Dettagli

Sistema Endocrino 4. Ormoni tiroidei. Fisiologia Generale e dell Esercizio Prof. Carlo Capelli

Sistema Endocrino 4. Ormoni tiroidei. Fisiologia Generale e dell Esercizio Prof. Carlo Capelli Sistema Endocrino 4. Ormoni tiroidei Fisiologia Generale e dell Esercizio Prof. Carlo Capelli Obiettivi Tiroide: tiroide e follicoli tiroidei Biosintesi, meccanismi cellulari, iodio tiroideo, trasporto

Dettagli

Foglio illustrativo: informazioni per il paziente. NEO-OPTALIDON 200 mg + 125 mg + 25 mg compresse rivestite Paracetamolo + Propifenazone + Caffeina

Foglio illustrativo: informazioni per il paziente. NEO-OPTALIDON 200 mg + 125 mg + 25 mg compresse rivestite Paracetamolo + Propifenazone + Caffeina Foglio illustrativo: informazioni per il paziente NEO-OPTALIDON 200 mg + 125 mg + 25 mg compresse rivestite Paracetamolo + Propifenazone + Caffeina Legga attentamente questo foglio prima di prendere questo

Dettagli

Lipidi (ossidazione acidi grassi di membrana) Proteine (idrolisi) DNA (rottura, modificazione delle basi) Ossigeno atmosferico.

Lipidi (ossidazione acidi grassi di membrana) Proteine (idrolisi) DNA (rottura, modificazione delle basi) Ossigeno atmosferico. STRESS OSSIDATIVO I lipidi, così come del resto altre macromolecole quali proteine, carboidrati e acidi nucleici, possono andare incontro a reazioni di ossidazione (Figura 1). L ossidazione è un processo

Dettagli

Proprietà delle fibre dolorifiche

Proprietà delle fibre dolorifiche IL DOLORE 1 Proprietà delle fibre dolorifiche La percezione del dolore è generata da terminazioni nervose libere che costituiscono la parte sensitiva dei nocicettori (recettori del dolore) Gli assoni che

Dettagli

Regolazione della trascrizione. Operoni catabolici nei procarioti (controllo negativo)

Regolazione della trascrizione. Operoni catabolici nei procarioti (controllo negativo) Regolazione della trascrizione Operoni catabolici nei procarioti (controllo negativo) I geni possono essere accesi e spenti In un organismo pluricellulare adulto, vi sono molti tipi di cellule differenti,

Dettagli

atf - federfarma brescia associazione dei titolari di farmacia della provincia di brescia

atf - federfarma brescia associazione dei titolari di farmacia della provincia di brescia atf - federfarma brescia associazione dei titolari di farmacia della provincia di brescia Brescia, 15 gennaio 2001 Circ. n. 14 A tutti i Sigg. Titolari e Direttori di Farmacia Loro Sedi Oggetto: Corso

Dettagli

Riassunto delle caratteristiche del prodotto

Riassunto delle caratteristiche del prodotto Riassunto delle caratteristiche del prodotto 1 DENOMINAZIONE DELLA SPECIALITÀ MEDICINALE Calcio Carbonato + vitamina D3 ABC 1000 mg/880 U.I. granulato effervescente 2 COMPOSIZIONE QUALITATIVA E QUANTITATIVA

Dettagli

I LIPIDI. - gruppo eterogeneo sia dal punto di vista chimico che funzionale; caratteristica comune è l insolubilità in acqua

I LIPIDI. - gruppo eterogeneo sia dal punto di vista chimico che funzionale; caratteristica comune è l insolubilità in acqua I LIPIDI I LIPIDI - gruppo eterogeneo sia dal punto di vista chimico che funzionale; caratteristica comune è l insolubilità in acqua - ruolo fondamentale di fornitori di energia (circa 9 kcal/grammo),

Dettagli

Foglio illustrativo: informazioni per il paziente

Foglio illustrativo: informazioni per il paziente Foglio illustrativo: informazioni per il paziente ACICLOVIR EG 200 mg compresse ACICLOVIR EG 400 mg compresse ACICLOVIR EG 800 mg compresse ACICLOVIR EG 400 mg/5 ml sospensione orale Medicinale equivalente

Dettagli

Metabolismo degli amminoacidi

Metabolismo degli amminoacidi Metabolismo degli amminoacidi Gli amminoacidi derivati in gran parte dalla degradazione delle proteine della dieta o intracellulari possono essere ossidati per generare e energia. La quantità di energia

Dettagli

RIASSUNTO DELLE CARATTERISTICHE DEL PRODOTTO. Medicinale equivalente

RIASSUNTO DELLE CARATTERISTICHE DEL PRODOTTO. Medicinale equivalente RIASSUNTO DELLE CARATTERISTICHE DEL PRODOTTO Medicinale equivalente 1. DENOMINAZIONE DEL MEDICINALE KESOL 50 microgrammi Spray nasale, sospensione KESOL 100 microgrammi Spray nasale, sospensione 2. COMPOSIZIONE

Dettagli

CONFRONTO SCHEDE TECNICHE INIBITORI DI POMPA

CONFRONTO SCHEDE TECNICHE INIBITORI DI POMPA CONFRONTO SCHEDE TECNICHE INIBITORI DI POMPA Documento approvato nella seduta della Commissione PTR del 18.04.07 assorbimento L assorbimento di alcuni farmaci può La ridotta acidità intragastrica Alterazioni

Dettagli

NUROFEN INFLUENZA E RAFFREDDORE

NUROFEN INFLUENZA E RAFFREDDORE Foglio illustrativo NUROFEN INFLUENZA E RAFFREDDORE PRIMA DELL'USO LEGGERE CON ATTENZIONE TUTTE LE INFORMAZIONI CONTENUTE NEL FOGLIO ILLUSTRATIVO Questo è un medicinale di AUTOMEDICAZIONE che potete usare

Dettagli

Indice generale. 1 Introduzione ai farmaci e al loro uso nello sport 1 David R. Mottram

Indice generale. 1 Introduzione ai farmaci e al loro uso nello sport 1 David R. Mottram Indice generale 1 Introduzione ai farmaci e al loro uso nello sport 1 David R. Mottram 1.1 Definizione di farmaco 1 1.2 Classificazione e nomenclatura dei farmaci 1 1.3 Sviluppo di nuovi farmaci 3 1.4

Dettagli

DIPARTIMENTO DI SCIENZE MOTORIE E DEL BENESSERE. Corso di Laurea di I livello in Scienze Motorie. Corso di. Farmacologia. a.a.

DIPARTIMENTO DI SCIENZE MOTORIE E DEL BENESSERE. Corso di Laurea di I livello in Scienze Motorie. Corso di. Farmacologia. a.a. UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI PARTHENOPE DIPARTIMENTO DI SCIENZE MOTORIE E DEL BENESSERE Corso di Laurea di I livello in Scienze Motorie Corso di Farmacologia a.a. 2014-2015 III anno 6 CFU Prof. Walter

Dettagli

FARMACOCINETICA. Caratteristiche delle vie di somministrazione usate comunemente. Preparazioni farmaceutiche per somministrazione orale

FARMACOCINETICA. Caratteristiche delle vie di somministrazione usate comunemente. Preparazioni farmaceutiche per somministrazione orale FARMACOCINETICA Indice Applicazione della farmacocinetica in terapia Una nota per i chemofobici Il passaggio dei farmaci attraverso le membrane Struttura della membrana Tre vie per attraversare la membrana

Dettagli

Gli amminoacidi Gli amminoacidi sono dei composti polifunzionali che hanno formula generale:

Gli amminoacidi Gli amminoacidi sono dei composti polifunzionali che hanno formula generale: Gli amminoacidi Gli amminoacidi sono dei composti polifunzionali che hanno formula generale: N 2 Il nome ordinario degli amminoacidi prevale su quello della nomenclatura IUPA. Si possono avere α-amminoacidi,

Dettagli

PROTEINE. Amminoacidi

PROTEINE. Amminoacidi PROTEINE Le proteine sono le macromolecole alla base delle attività cellulari. Sono oltre diecimila per cellula, dove svolgono differenti funzioni: Sono ad esempio: enzimi: aumentano la velocità delle

Dettagli

Jama, 2001, 285(19):2486-2496

Jama, 2001, 285(19):2486-2496 Sommariio esecutiivo delllle lliinee-guiida ATP-III per lla prevenziione delllle mallattiie coronariiche Jama, 2001, 285(19):2486-2496 FASE 1. DETERMINARE IL PROFILO LIPIDICO-LIPOPROTEICO NEL SOGGETTO

Dettagli

VIE DI INTRODUZIONE ED ASSORBIMENTO DEI FARMACI

VIE DI INTRODUZIONE ED ASSORBIMENTO DEI FARMACI VIE DI INTRODUZIONE ED ASSORBIMENTO DEI FARMACI I farmaci possono essere introdotti nell organismo per via enterale e per via parenterale.. Con la somministrazione enterale (enteron = intestino), il farmaco

Dettagli

PRINCIPI DI TOSSICOLOGIA GENERALE

PRINCIPI DI TOSSICOLOGIA GENERALE PRINCIPI DI TOSSICOLOGIA GENERALE Domenico Maria Cavallo Dipartimento di Scienze Chimiche ed Ambientali Facoltà di Scienze di Como Università degli Studi dell Insubria PRINCIPI DI TOSSICOLOGIA GENERALE

Dettagli

Vitamina D, PTH ed omeostasi del calcio

Vitamina D, PTH ed omeostasi del calcio Vitamina D, PTH ed omeostasi del calcio Funzioni principali della vit D Stimolazione dell'assorbimento del calcio e del fosforo a livello intestinale; Regolazione, in sinergia con l'ormone paratiroideo,

Dettagli

ModiÞ cazione dell autorizzazione all immissione in commercio del medicinale per uso umano «Pentasa»

ModiÞ cazione dell autorizzazione all immissione in commercio del medicinale per uso umano «Pentasa» ModiÞ cazione dell autorizzazione all immissione in commercio del medicinale per uso umano «Pentasa» Estratto determinazione UVA/N/V n. 902 del 16 aprile 2010 Titolare AIC: FERRING S.P.A. (codice fiscale

Dettagli

FOGLIO ILLUSTRATIVO: INFORMAZIONI PER L'UTILIZZATORE

FOGLIO ILLUSTRATIVO: INFORMAZIONI PER L'UTILIZZATORE FOGLIO ILLUSTRATIVO: INFORMAZIONI PER L'UTILIZZATORE BISOPROLOLO EUROGENERICI 1,25 mg compresse BISOPROLOLO EUROGENERICI 2,5 mg compresse BISOPROLOLO EUROGENERICI 3,75 mg compresse Medicinale equivalente

Dettagli

Monossido d azoto NO (Nitric Oxide) Messaggero del segnale cellulare. Molecola regolatoria nel sistema nervoso centrale e periferico

Monossido d azoto NO (Nitric Oxide) Messaggero del segnale cellulare. Molecola regolatoria nel sistema nervoso centrale e periferico Monossido d azoto NO (Nitric Oxide) Ruolo biologico: Messaggero del segnale cellulare Molecola regolatoria nel sistema cardiovascolare Molecola regolatoria nel sistema nervoso centrale e periferico Componente

Dettagli

4x4x4=4 3 =64 codoni. 20 aminoacidi

4x4x4=4 3 =64 codoni. 20 aminoacidi 4x4x4=4 3 =64 codoni 20 aminoacidi 1 Le 20 diverse catene laterali (gruppo R) che costituiscono gli aminoacidi si differenziano considerevolmente per dimensioni, volume e per le loro caratteristiche fisico-chimiche,

Dettagli

CLASSIFICAZIONE del DIABETE

CLASSIFICAZIONE del DIABETE Il DIABETE Malattia cronica Elevati livelli di glucosio nel sangue(iperglicemia) Alterata quantità o funzione dell insulina, che si accumula nel circolo sanguigno TASSI di GLICEMIA Fino a 110 mg/dl normalità

Dettagli

I FORMAGGI. Utili o dannosi? 18/06/12 1

I FORMAGGI. Utili o dannosi? 18/06/12 1 I FORMAGGI Utili o dannosi? 18/06/12 1 Dal latte al formaggio Bisogna tener presente che il formaggio è un alimento totalmente diverso dal latte, sia per le caratteristiche nutrizionali, sia per l azione

Dettagli

Meccanismi di trasporto attivo e passivo 1

Meccanismi di trasporto attivo e passivo 1 Meccanismi di trasporto attivo e passivo 1 Il trasporto di sostanze attraverso la membrana cellulare può avvenire con la partecipazione attiva della membrana: in questo caso si parla di trasporto attivo

Dettagli

Farmaci Antineoplastici Generalità

Farmaci Antineoplastici Generalità Farmaci Antineoplastici Generalità Con il termine chemioterapia, si intende in una terapia medica capace di distruggere una popolazione cellulare. Le probabilità di successo di una chemioterapia, saranno

Dettagli

DIPARTIMENTO ASSISTENZA FARMACEUTICA. Dott.ssa Alessandra Ferretti Dott.ssa Bettina Marconi Dott.ssa Paola Denti

DIPARTIMENTO ASSISTENZA FARMACEUTICA. Dott.ssa Alessandra Ferretti Dott.ssa Bettina Marconi Dott.ssa Paola Denti SERVIZIO SANITARIO REGIONALE EMILIA-ROMAGNA Azienda Unità Sanitaria Locale di Reggio Emilia DIPARTIMENTO ASSISTENZA FARMACEUTICA Dott.ssa Alessandra Ferretti Dott.ssa Bettina Marconi Dott.ssa Paola Denti

Dettagli

MODALITÀ D USO DEI FARMACI ANALGESICI SECONDO L ORGANIZZAZIONE MONDIALE DELLA SANITÀ

MODALITÀ D USO DEI FARMACI ANALGESICI SECONDO L ORGANIZZAZIONE MONDIALE DELLA SANITÀ MODALITÀ D USO DEI FARMACI ANALGESICI SECONDO L ORGANIZZAZIONE MONDIALE DELLA SANITÀ l protocollo terapeutico prevede l utilizzo di una scala farmacologica sequenziale a tre gradini costituita da quattro

Dettagli

I principali tipi di droghe

I principali tipi di droghe I principali tipi di droghe Droghe e basi neuronali della gratificazione Tutte le sostanze che danno dipendenza aumentano il tono dopaminergico del sistema mesolimbico, in particolare dell accumbens (shell)

Dettagli

RIASSUNTO DELLE CARATTERISTICHE DEL PRODOTTO

RIASSUNTO DELLE CARATTERISTICHE DEL PRODOTTO RIASSUNTO DELLE CARATTERISTICHE DEL PRODOTTO 1. DENOMINAZIONE DEL MEDICINALE PLASIL 10 mg compresse 2. COMPOSIZIONE QUALITATIVA E QUANTITATIVA 10 mg compresse Una compressa contiene: Principio attivo:

Dettagli

POLITERAPIE NEL PAZIENTE ANZIANO. Dipartimento Farmaceutico Azienda USL di Reggio Emilia

POLITERAPIE NEL PAZIENTE ANZIANO. Dipartimento Farmaceutico Azienda USL di Reggio Emilia POLITERAPIE NEL PAZIENTE ANZIANO Dipartimento Farmaceutico Azienda USL di Reggio Emilia PAZIENTI ANZIANI Maggiori utilizzatori di farmaci per la presenza di polipatologie spesso croniche Ridotte funzionalità

Dettagli

MODELLISTICA I PROCESSI FARMACOCINETICI (ADME) POSSONO ESSERE MODELLIZZATI I MODELLI SERVONO

MODELLISTICA I PROCESSI FARMACOCINETICI (ADME) POSSONO ESSERE MODELLIZZATI I MODELLI SERVONO MODELLISTICA I PROCESSI FARMACOCINETICI (ADME) POSSONO ESSERE MODELLIZZATI I MODELLI SERVONO 1. PREVEDERE LE CONCENTRAZIONI PLASMATICHE E TISSUTALI A SEGUITO DI QUALSIASI DOSAGGIO 2. CALCOLARE IL DOSAGGIO

Dettagli

AMMINOACIDI E PROTEINE

AMMINOACIDI E PROTEINE AMMINOACIDI E PROTEINE Vengono chiamate amminoacidi quelle molecole organiche in cui sono contemporaneamente presenti sia un gruppo acido carbossilico -COO che un gruppo amminico -N2. Una molecola appartenente

Dettagli

Programmi a.s. 2014-15

Programmi a.s. 2014-15 Disciplina ALIMENTAZIONE Docente BIFFANTI SUSANNA Classi 1 sezione/i A, B Programmi a.s. 2014-15 MODULO 1 - IGIENE NELLA RISTORAZIONE u.d 1.1 I MICRORGANISMI Caratteristiche generali, classificazione.

Dettagli

Terapia della RAO. Atropina. belladonna, sodio nitroprussiato oppioidi. sodio nitroprussiato. Introduzione. Introduzione. Precursore Ossido di azoto

Terapia della RAO. Atropina. belladonna, sodio nitroprussiato oppioidi. sodio nitroprussiato. Introduzione. Introduzione. Precursore Ossido di azoto Terapia della RAO Introduzione Fisiologia belladonna, confusa sodio nitroprussiato oppioidi. Gresswell and Gresswell, 1880 Introduzione belladonna, sodio nitroprussiato oppioidi. Atropina Precursore Ossido

Dettagli

Distribuzione e composizione dei liquidi corporei

Distribuzione e composizione dei liquidi corporei Distribuzione e composizione dei liquidi corporei Cavità principali del corpo umano Dee Unglaub Silverthorn, Fisiologia umana 2010 Pearson Italia S.p.A Organizzazione generale dell organismo: un visione

Dettagli

Mediatore chimico. Recettore. Trasduzione del segnale. Risposta della cellula

Mediatore chimico. Recettore. Trasduzione del segnale. Risposta della cellula Mediatore chimico Recettore Trasduzione del segnale Risposta della cellula I mediatori chimici sono prodotti da cellule specializzate e sono diffusi nell organismo da apparati di distribuzione Sistemi

Dettagli

BREVE SINTESI E GLOSSARIO SUL DIABETE MELLITO

BREVE SINTESI E GLOSSARIO SUL DIABETE MELLITO BREVE SINTESI E GLOSSARIO SUL DIABETE MELLITO 1. Definizione 2. Classificazione 2.1. Diabete mellito di tipo 1 2.2. Diabete mellito di tipo 2 2.3. Diabete gestazionale 2.4. Altre forme di diabete 2.5.

Dettagli

GUIDA ORTOMOLECOLARE ALLA INTERPRETAZIONE DEL TEST DEGLI AMINOACIDI

GUIDA ORTOMOLECOLARE ALLA INTERPRETAZIONE DEL TEST DEGLI AMINOACIDI GUIDA ORTOMOLECOLARE ALLA INTERPRETAZIONE DEL TEST DEGLI AMINOACIDI AMINOACIDI ESSENZIALI Gli aminoacidi indispensabili, noti anche come aminoacidi essenziali, devono essere forniti al corpo con gli alimenti

Dettagli

IDROSSIZINA. Redazione scientifica: S. Bertella. E. Clementi, M. Molteni, M. Pozzi, S. Radice

IDROSSIZINA. Redazione scientifica: S. Bertella. E. Clementi, M. Molteni, M. Pozzi, S. Radice a cura di: IRCCS E. MEDEA LA NOSTRA FAMIGLIA (Direttore sanitario Dott. M. Molteni) UO FARMACOLOGIA CLINICA AO L. SACCO (Direttore Prof. E. Clementi) Redazione scientifica: S. Bertella. E. Clementi, M.

Dettagli

Fabio Firenzuoli 9 dicembre 2014

Fabio Firenzuoli 9 dicembre 2014 Centro di riferimento per la Fitoterapia Cannabis terapeutica: l'esperienza della Regione Toscana. Fabio Firenzuoli 9 dicembre 2014 www.cerfit.org www.cerfit.org www.cerfit.org Immortality pills Tang Dynasty

Dettagli

CHEMIOTERAPICI ANTIVIRALI

CHEMIOTERAPICI ANTIVIRALI CHEMIOTERAPICI ANTIVIRALI Farmaci contro i virus erpetici (analoghi nucleosidici = ANTIMETABOLITI) ACICLOVIR (herpes simplex e herpes zoster) VALACICLOVIR (profarmaco dell aciclovir) PENCICLOVIR (herpes

Dettagli

Liponax Sol. Innovativa formulazione LIQUIDA. ad elevata biodisponibilità. Acido R (+) a-lipoico

Liponax Sol. Innovativa formulazione LIQUIDA. ad elevata biodisponibilità. Acido R (+) a-lipoico Innovativa formulazione LIQUIDA ad elevata biodisponibilità L acido a lipoico è una sostanza naturale che ricopre un ruolo chiave nel metabolismo energetico cellulare L acido a lipoico mostra un effetto

Dettagli

Farmaci anticoagulanti. Dott. Antonello Di Paolo Divisione di Farmacologia e Chemioterapia Dipartimento di Medicina Interna

Farmaci anticoagulanti. Dott. Antonello Di Paolo Divisione di Farmacologia e Chemioterapia Dipartimento di Medicina Interna Farmaci anticoagulanti Dott. Antonello Di Paolo Divisione di Farmacologia e Chemioterapia Dipartimento di Medicina Interna Emostasi Emostasi Adesione e attivazione delle piastrine Formazione della fibrina

Dettagli

IPERTENSIONE. Dr. Alessandro Bernardini IPERTENSIONE

IPERTENSIONE. Dr. Alessandro Bernardini IPERTENSIONE HOME IPERTENSIONE IPERTENSIONE Dr. Alessandro Bernardini HOME IPERTENSIONE IPERTENSIONE La pressione arteriosa aumenta con l'età nelle società occidentalizzate e l'ipertensione è quindi sostanzialmente

Dettagli

I Composti Organici. Le Biomolecole

I Composti Organici. Le Biomolecole I Composti Organici I composti organici sono molecole tutte contenenti carbonio. Essi comprendono. 1. composti di interesse energetico che sono gli Idrocarburi ( i derivati del petrolio), 2. composti a

Dettagli

Valutazione della tossicità dei farmaci

Valutazione della tossicità dei farmaci Valutazione della tossicità dei farmaci IT = IT DL50 ED50 maggiore sicurezza del farmaco Studi di tossicologia Definire la minima dose che produce effetti tossici e la massima che non induce alcun effetto,

Dettagli

Peptidi oppioidi e Analgesici oppiacei

Peptidi oppioidi e Analgesici oppiacei Peptidi oppioidi e Analgesici oppiacei Farmacologia Speciale ß-Endorfina. Gangli della base. Ipofisi. Corteccia. N. arcuato ipotalamo. Amigdala. midollo allungato Encefaline Dinorfine ampia distribuzione

Dettagli

Silvia Calabria Assistenza Farmaceutica AUSL Imola

Silvia Calabria Assistenza Farmaceutica AUSL Imola Sicurezza e Appropriatezza d uso dei farmaci nelle strutture tt residenziali i per anziani * Silvia Calabria Assistenza Farmaceutica AUSL Imola XXII Seminario Nazionale La valutazione dell uso e della

Dettagli

Strutture molecolari della cellula: Bio-macromolecole. Prof. C. Guarino

Strutture molecolari della cellula: Bio-macromolecole. Prof. C. Guarino Strutture molecolari della cellula: Bio-macromolecole Prof. C. Guarino INTRO Ogni cellula vivente racchiude una pluralità di molecole diverse L acqua è l elemento dominante, nelle cellule vegetali e nei

Dettagli