LA SOCIETA A RESPONSABILITA LIMITATA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "LA SOCIETA A RESPONSABILITA LIMITATA"

Transcript

1 LA SOCIETA A RESPONSABILITA LIMITATA INTRODUZIONE 1) Generalità Limitazione della responsabilità dei soci; Cenni storici: codice del 1942 (piccola s.p.a., rinvio alle norme); riforma 2003 (soc. di persone, norme autonome es. conferimenti, distribuzione delle decisioni tra soci ed amministratori, amministrazione pluripersonale disgiuntiva, particolari diritti); a) Tutte le nuove norme pongono al centro del sistema della s.r.l. la persona del socio e le sue esigenze (es. mancanza diritto di recesso prima riforma 2003). b) Il sistema delle disposizioni per la s.r.l. è caratterizzato da una notevole derogabilità per consentire ai soci di piegare il modello sociale alle loro esigenze concrete. c) Ampia autonomia concessa ai soci i quali possano colmare le lacune facendo riferimento alle norme in materia di s.p.a.. d) Le partecipazioni sociali non possono essere rappresentate da azioni. e) Non possono costituire oggetto di sollecitazione all investimento. Il capitale sociale è diviso in base al numero dei soci: il numero iniziale delle quote è diviso in tante parti quanti sono i soci che partecipano alla costituzione della s.r.l. e ciascun socio diventa titolare di un unica quota di partecipazione corrispondente alla frazione di capitale dallo stesso sottoscritta LA COSTITUZIONE DELLA S.R.L. La forma: atto pubblico a pena di nullità (idem procura e preliminare). Il contenuto: art comma 2 cod. civ. 1. generalità dei soci; 2. denominazione e sede; 3. attività che costituisce l oggetto sociale; 4. capitale sociale; 5. conferimenti; 6. quota di partecipazione di ciascun socio; 7. le norme relative al funzionamento della società; 8. le persone cui è affidata l amministrazione; 9. durata (non prevista); 10. le spese. LO STATUTO E LE CLAUSOLE STATUTARIE

2 Differenza tra: atto costitutivo (documento contenente la volontà dei soci di costituire la società) e statuto (documento che detta le regole di funzionamento della società). Art comma 3 cod. civ. per le sp.a.: nella s.r.l. non compare il termine statuto. Clausole particolari: a) ammissibilità della clausola di intrasferibilità delle quote sociali; b) inammissibilità di una clausola che (contenga) imponga l eguaglianza delle quote sociali; c) ammissibilità di una clausola che escluda il diritto di opzione (art bis); d) art l atto costitutivo può attribuire agli amministratori la facoltà di aumentare il capitale sociale determinandone i limiti e le modalità. CONDIZIONI PER LA COSTITUZIONE - ART COD. CIV.- Richiama: 1) art è necessario che a) sia sottoscritto per intero il capitale sociale; b) siano rispettate le previsioni relative ai conferimenti (artt e 2343 cod.civ. es. conferimenti di opere e servizi); c) sussistano le autorizzazioni e le altre condizioni richieste dalle leggi speciali per la costituzione della società in relazione al suo particolare oggetto. 2) art Deposito dell atto costitutivo (diminuzione del termine per il deposito dell atto nel Registro delle Imprese da 30 a 20 gg); Controllo del Notaio; Iscrizione della società (con l iscrizione, la società acquista la personalità giuridica. La mancata iscrizione entro 90 gg. comporta la risoluzione dell atto costitutivo con effetto retroattivo art. 2331). EFFETTI DELL ISCRIZIONE L art cod. civ. non contiene più un divieto di alienazione, pena la nullità, delle azioni nel periodo che intercorre tra la costituzione e l iscrizione nel Registro delle Imprese. L art cod. civ. si limita a stabilire che prima dell iscrizione nel R.I. è vietata l emissione delle azioni. Non è pertanto possibile individuare per le s.r.l. un divieto di alienazione delle quote nel periodo che intercorre tra la costituzione della società e la sua iscrizione nel Registro delle Imprese.

3 LA SOCIETA A RESPONSABILITA LIMITATA UNIPERSONALE Art comma 1: La società può essere costituita con contratto o con atto unilaterale. L unico socio può essere: - persona fisica; - soggetto diverso dalla persona fisica. Requisiti: versamento dell intero ammontare dei conferimenti a pena di nullità. LE PRESCRIZIONI IN TEMA DI PUBBLICITA Art comma 4 Gli amministratori, entro 30 gg., devono depositare presso il Registro delle Imprese una dichiarazione contenente le generalità dell unico socio. LE CONDIZIONI PER LA LIMITAZIONE DI RESPONSABILITA a) che la società sia insolvente; b) che il capitale sociale sia stato interamente versato; c) che sia stata attuata la pubblicità. Tali condizioni sono fissate a tutela dei terzi. La responsabilità del socio unico: - è diretta verso i terzi; - è autonoma e non surrogatoria, non vi è diritto della società verso il socio unico; - è sussidiaria in quanto opera in caso d insolvenza. L EMISSIONE DEI TITOLI DI DEBITO Art cod. civ. Anche le s.r.l. possono utilizzare strumenti di finanziamento ulteriori rispetto a quelli costituiti dall apporto personale dei soci (conferimenti) o dall apporto bancario purché in presenza di una puntuale previsione dell atto costitutivo. Competenza all emissione: soci o amministratori. Regolamentazione: eventuali limiti, modalità e maggioranze sono rimesse alla volontà dei soci (a differenza delle obbligazioni).

4 Caratteristiche: unico limite di carattere strutturale (devono incorporare un diritto del sottoscrittore o del possessore alla restituzione della somma capitale prestata alla società). Tipologia: sia strumenti tipizzati dall ordinamento (obbligazioni, cambiali finanziarie) che strumenti atipici. Si possono emettere: Titoli di debito postergati; Titoli di debito indicizzati; Titoli di debito variabili nella remunerazione in relazione all andamento della società. Soggetti legittimati alla sottoscrizione: i titoli di debito non possono essere collocati direttamente presso il pubblico dei risparmiatori, possono essere sottoscritti solo da investitori professionali (intermediari bancari, finanziari o assicurativi). Circolazione dei titoli di debito: qualora il titolo sottoscritto dall investitore professionale venga messo in circolazione, e venga acquistato da soggetti diversi dagli investitori professionali, il primo sottoscrittore deve rispondere verso l acquirente del titolo se la società emittente i titoli di debito, alla scadenza del prestito, si renda inadempiente rispetto all obbligo di restituzione del prestito. Differenze dalle obbligazioni della S.p.a.: 1) l emissione dei titoli di debito è subordinata alla previsione statutaria mentre nelle s.p.a. l emissione di obbligazioni è prevista dalla legge; 2) i titoli di debito possono essere sottoscritti solo da investitori professionali soggetti a vigilanza prudenziale, mentre le obbligazioni possono essere collocate direttamente sul mercato; 3) non vi sono limiti legali di carattere quantitativo all emissione, a differenza di quanto previsto per le obbligazioni nella s.p.a., essendo la tutela dei risparmiatori, che successivamente dovessero acquistare i titoli, garantita dalla responsabilità sussidiaria degli investitori. LE QUOTE DI PARTECIPAZIONE AL CAPITALE Nozione - Mentre nelle s.p.a. il capitale sociale è diviso in azioni che prescindono dalle persone dei soci e dal loro numero (c.d. criterio astratto matematico);

5 - Nella S.r.l. il capitale sociale è diviso in base al numero di soci. Si avranno tante quote quanti sono i soci della società, di valore diverso se i soci hanno sottoscritto una quota di capitale sociale diversa. Mentre nelle S.p.a. un socio ha più azioni, nella S.r.l. il numero delle quote e il numero dei soci coincidono; - La quota di S.r.l. ha un valore corrispondente alla quota di capitale sottoscritto; - Si possono avere quote con valore nominale espresso in cifre, anche in decimali, oppure senza valore nominale, con indicazione frazionaria (es. ½ o 1/3) oppure con indicazione percentuale (50% o 40 % ). Natura giuridica 1. Diritto di credito verso la società (tesi non ammissibile: la quota contiene anche diritti diversi). 2. Cessione del contratto (tesi non ammissibile: il contratto di società non è un contratto a prestazioni corrispettive e non occorre il consenso della società). 3. La quota è assimilabile ad un bene immateriale (privo di consistenza fisica) equiparato ai beni mobili il cui trasferimento è attuato attraverso il consenso, a mezzo del quale sono parte il socio alienante e il terzo, mentre la società è terza rispetto al contratto di cessione di quota. Differenze tra azioni e quote 1. Mentre le azioni sono di uguale valore nominale le quote possono essere di diverso ammontare; 2. Le quote non possono essere oggetto di sollecitazione all investimento; 3. La quota non è suscettibile di essere rappresentata da un titolo soggetto alla legge di circolazione dei titoli di credito; 4. Caratteristica della quota è la sua unitarietà (sono inammissibili ipotesi di voto parziale, di voto divergente, di recesso parziale); 5. In caso di decesso del socio, la quota si devolve pro indiviso ai suoi eredi; 6. E divisibile in più parti; 7. E liberamente trasferibile salvo diversa previsione dell atto costitutivo. IL CONTENUTO E LA TITOLARITA DELLE QUOTE SOCIALI Generalità: la titolarità della quota sociale comporta l attribuzione di diritti sia di natura patrimoniale che di natura amministrativa. I diritti di natura patrimoniale consistono: a. nel diritto agli utili;

6 b. nel diritto alla quota di liquidazione; I diritti di natura amministrativa consistono: a. nel diritto di voto b. nel diritto d intervento in assemblea c. nel diritto d impugnativa delle deliberazioni assembleari. Diritti di natura mista: a. nel diritto alla sottoscrizione del capitale sociale in caso di aumento a pagamento, perché contiene sia profili di carattere patrimoniale che di natura amministrativa; b. diritto di recesso, anche questo diritto contiene sia profili di carattere patrimoniale che di natura amministrativa. Art comma 2 cod. civ. La regola della proporzionalità delle quote e dei diritti spettanti al socio rispetto ai conferimenti effettuati Sono derogabili dall autonomia statutaria, essendo possibile prevedere nell atto costitutivo: 1) attribuzione di diritti sociali non proporzionali alle quote; 2) attribuzione di quote in misura non proporzionale ai conferimenti. L attribuzione di quote in misura non proporzionale ai conferimenti L autonomia dei soci può rompere la proporzionalità che esiste tra conferimenti e quote sociali assegnate (ad es. per compensare la maggiore abilità e conoscenza che ha un socio rispetto ad un altro). La deroga può essere prevista nell atto costitutivo o con successiva modifica. La non proporzionalità tra quote e diritti sociali. L attribuzione di particolari diritti ad personam - Art comma 3 cod. civ. Nel novero dei particolari diritti amministrativi rientrano: - il diritto di nomina dell organo amministrativo o di una parte di esso; - il diritto di porre il veto su determinate nomine o su determinate materie di gestione dell attività sociale (es. su operazioni sociali che abbiano ad oggetto immobili o operazioni sociali superiori ad un determinato valore); - il diritto di avere particolari informazioni o di svolgere particolari forme di controllo;

7 - il diritto di convocare organi societari. Non si possono creare quote a voto plurimo o limitato. Nel novero dei diritti inerenti alla distribuzione degli utili rientrano: - il diritto a riscuotere utili in misura diversa ovvero più elevata rispetto all entità della propria partecipazione; - diritto di partecipare al ripianamento delle perdite in via postergata; - diritto a particolari privilegi nella distribuzione a seguito di riduzione del capitale sociale; - diritto alla sottoscrizione di futuri aumenti di capitale in misura eccedente; - diritto a ricevere una quota maggiore rispetto alla propria partecipazione nella ripartizione dell attivo residuo di liquidazione. La circolazione e la modificazione dei particolari diritti Se vengono trasferiti unitamente al trasferimento della quota oppure si estinguono con la cessazione della qualità di socio. 1. teoria negatrice 2. teoria positiva E preferibile che sia lo statuto a prevedere se determinati diritti si trasmettano oppure cessino al mutare della persona del socio.

Il modello dell impresa del futuro I nuovi strumenti finanziari 1 2 N O V E M B R E 2 0 1 0

Il modello dell impresa del futuro I nuovi strumenti finanziari 1 2 N O V E M B R E 2 0 1 0 Il modello dell impresa del futuro I nuovi strumenti 1 2 N O V E M B R E 2 0 1 0 Indice Necessità di cambiamento nella gestione delle imprese Pag. 3 Gli strumenti e i titoli di debito Le fonti normative

Dettagli

S.p.a. unipersonale. Altrimenti, responsabilità illimitata per il periodo in cui c è l unico socio

S.p.a. unipersonale. Altrimenti, responsabilità illimitata per il periodo in cui c è l unico socio Nozione (2325 c.c.) Solo la società con il suo patrimonio risponde delle obbligazioni sociali Capitale sociale di almeno 120.000 euro Sola garanzia offerta ai creditori Creditori forti e deboli - gruppi

Dettagli

Indice NOZIONI E CARATTERI. -------------------------------------------------------------------------------------------------- 3

Indice NOZIONI E CARATTERI. -------------------------------------------------------------------------------------------------- 3 INSEGNAMENTO DI DIRITTO COMMERCIALE I LEZIONE VII LE AZIONI PROF. RENATO SANTAGATA Indice 1 NOZIONI E CARATTERI. --------------------------------------------------------------------------------------------------

Dettagli

LEZIONE 10 GENNAIO 2014

LEZIONE 10 GENNAIO 2014 LEZIONE 10 GENNAIO 2014 SOCIETA A RESPONSABILITA LIMITATA> Come noto, è un ente dotato di personalità giuridica che rientra nel novero delle società di capitali. La riforma ha portato un integrale revisione

Dettagli

S.R.L. Nel Codice Civile del 1942, si atteggiava come sorella minore della S.p.A.

S.R.L. Nel Codice Civile del 1942, si atteggiava come sorella minore della S.p.A. Società a responsabilità limitata 1 S.R.L. Nel Codice Civile del 1942, si atteggiava come sorella minore della S.p.A. A seguito della riforma organica del diritto societario (D. Lgs. 6/2003) si differenzia

Dettagli

INDICE SOMMARIO INTRODUZIONE

INDICE SOMMARIO INTRODUZIONE INDICE SOMMARIO XIII PREMESSA INTRODUZIONE 1 1. Gli strumenti di finanziamento dell impresa: le ragioni della riforma CAPITOLO 1 QUESTIONI LEGATE ALLA IDENTIFICAZIONE DELLA FATTISPECIE OBBLIGAZIONARIA

Dettagli

SPECIALE RIFORMA DIRITTO SOCIETARIO SOCIETA COOPERATIVE

SPECIALE RIFORMA DIRITTO SOCIETARIO SOCIETA COOPERATIVE SPECIALE RIFORMA DIRITTO SOCIETARIO SOCIETA COOPERATIVE Approfondimenti connessi alla predisposizione delle modifiche statutarie necessarie in seguito alla riforma del Codice, introdotta dal D.Lgs. 17/1/2003

Dettagli

LEZIONE 20 dicembre 2013

LEZIONE 20 dicembre 2013 1 LEZIONE 20 dicembre 2013 Società per azioni (S.P.A.) > è una persona giuridica, cioè un soggetto di diritto autonomo, dotato di capacità giuridica e di agire e di autonomia patrimoniale perfetta. La

Dettagli

ABC DELLA START-UP QUESTIONI LEGALI DA AFFRONTARE NELLA COSTITUZIONE DI UNA SOCIETÀ

ABC DELLA START-UP QUESTIONI LEGALI DA AFFRONTARE NELLA COSTITUZIONE DI UNA SOCIETÀ ABC DELLA START-UP QUESTIONI LEGALI DA AFFRONTARE NELLA COSTITUZIONE DI UNA SOCIETÀ Avv. Luca Scarselli Avv. Augusto Praloran SISB Studio legale Bernascone & Soci con Studio legale Ughi e Nunziante Milano,

Dettagli

Revisione e Ragioneria Societaria

Revisione e Ragioneria Societaria Revisione e Ragioneria Societaria Ragioneria Societaria Lezioni 5 6 Prof.ssa Anna Paris Dipartimento di Studi Aziendali e Giuridici Università degli Studi di Siena anna.paris@unisi.it A.A. 2014-2015 La

Dettagli

L emissione dei titoli di debito da parte delle S.r.l. anche alla luce del cd. «Decreto Sviluppo» (D.L. 83/2012)

L emissione dei titoli di debito da parte delle S.r.l. anche alla luce del cd. «Decreto Sviluppo» (D.L. 83/2012) Dott. Gianluca Cristofori L emissione dei titoli di debito da parte delle S.r.l. anche alla luce del cd. «Decreto Sviluppo» (D.L. 83/2012) 1 Profili civilistici relativi all emissione di titoli di debito

Dettagli

Testo vigente. Testo proposto Articolo 5 Capitale sociale. Articolo 5

Testo vigente. Testo proposto Articolo 5 Capitale sociale. Articolo 5 1. Proposta di eliminazione del valore nominale espresso delle azioni ordinarie e di risparmio in circolazione. Conseguenti modifiche dello statuto sociale. Deliberazioni inerenti e conseguenti. Signori

Dettagli

Le azioni e le obbligazioni

Le azioni e le obbligazioni Nome e Cognome... Classe... Data... autore MARIA RITA CATTANI materia Diritto commerciale destinazione Classe 4 a ITC SCELTA MULTIPLA Scegli la risposta corretta tra quelle che ti vengono proposte. 1.

Dettagli

Titoli obbligazionari

Titoli obbligazionari 1 Titoli obbligazionari Emissione Se la legge o lo statuto non dispongono diversamente, l'emissione di obbligazioni è deliberata dagli amministratori. In ogni caso la deliberazione di emissione deve risultare

Dettagli

INDICE DELLE OBBLIGAZIONI

INDICE DELLE OBBLIGAZIONI DELLE OBBLIGAZIONI Art. 2410 c.c. Emissione... 1 1. Premessa... 1 2. Competenza... 3 2.1. Competenza dell organo amministrativo... 3 2.2. Competenza di altri organi sociali... 4 2.3. I compiti del collegio

Dettagli

I titoli azionari. Giuseppe G. Santorsola EIF 1

I titoli azionari. Giuseppe G. Santorsola EIF 1 I titoli azionari Giuseppe G. Santorsola EIF 1 Definizione I titoli azionari rappresentano quote di partecipazione nella società, sottoscrivendo i quali l investitore acquisisce lo status di socio dell

Dettagli

I soci finanziatori nelle cooperative sociali

I soci finanziatori nelle cooperative sociali Cooperative sociali I soci finanziatori nelle cooperative sociali Modello 1 Clausola statutaria che disciplina l emissione delle azioni di sovvenzione Requisiti, conferimento e azioni dei soci sovventori

Dettagli

Aumenti di capitale a pagamento

Aumenti di capitale a pagamento Aumenti di capitale a pagamento Durante la vita di una spa il capitale sociale, per diversi motivi e previa modifica dell atto costitutivo, può subire variazioni sia in aumento che in diminuzione. Gli

Dettagli

mod. 9 SEG BANCA CARIGE

mod. 9 SEG BANCA CARIGE Relazione del Consiglio di Amministrazione all Assemblea in sede straordinaria convocata per il giorno 13 febbraio 2012 in merito all eliminazione dell indicazione del valore nominale delle azioni della

Dettagli

Introduzione alle società di capitali

Introduzione alle società di capitali Appunti di Economia Società per azioni Introduzione alle società di capitali... 1 Società per azioni (S.p.A.)... 2 Diritto di voto... 3 Diritto agli utili ed al dividendo... 4 Diritto di opzione... 5 Le

Dettagli

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLA PROPOSTA DI CUI AL PUNTO 2) DELL ORDINE DEL GIORNO DELL ASSEMBLEA ORDINARIA

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLA PROPOSTA DI CUI AL PUNTO 2) DELL ORDINE DEL GIORNO DELL ASSEMBLEA ORDINARIA RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLA PROPOSTA DI CUI AL PUNTO 2) DELL ORDINE DEL GIORNO DELL ASSEMBLEA ORDINARIA Signori Azionisti, siete convocati in Assemblea per deliberare, tra l altro,

Dettagli

Nuovi strumenti di finanziamento per le imprese. Le novità del Decreto Sviluppo

Nuovi strumenti di finanziamento per le imprese. Le novità del Decreto Sviluppo S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO Nuovi strumenti di finanziamento per le imprese Le novità del Decreto Sviluppo Marco Capra 7 dicembre 2012 Confindustria Alto Milanese Legnano Le novità del

Dettagli

Costituzione di una società a responsabilità limitata in Polonia

Costituzione di una società a responsabilità limitata in Polonia Costituzione di una società a responsabilità limitata in Polonia I quesiti che si pongono gli investitori stranieri interessati ad operare in Polonia generalmente sono i seguenti: - quali società si possono

Dettagli

Forma giuridica dell impresa. Impresa individuale. Ditta individuale. Società. L avvio di un attività domande frequenti. Dott.

Forma giuridica dell impresa. Impresa individuale. Ditta individuale. Società. L avvio di un attività domande frequenti. Dott. La scelta della forma giuridica e la governance Dott. Paolo Bolzonella L avvio di un attività domande frequenti Come si fa ad avviare un impresa? Quale tipo di impresa scegliere? Quali requisiti occorrono?

Dettagli

PRESTITO OBBLIGAZIONARIO

PRESTITO OBBLIGAZIONARIO PRESTITO OBBLIGAZIONARIO DEFINIZIONE E CARATTERISTICHE L'emissione di prestiti obbligazionari è un'operazione con la quale una società contrae un debito a lunga scadenza con una pluralità di soggetti.

Dettagli

Ha la direzione dell impresa. È responsabile per i cd. reati fallimentari

Ha la direzione dell impresa. È responsabile per i cd. reati fallimentari Capitolo 1 L impresa L IMPRESA E LE SOCIETÀ La nozione di impresa si desume implicitamente dal codice civile che delinea la figura dell imprenditore. Manca, infatti, nel nostro codice, una definizione

Dettagli

K.R.Energy S.p.A. Sede legale in Milano, Corso Monforte, 20 Capitale Sociale Euro 41.019.435,63 Partita IVA n. 11243300156 C.F.

K.R.Energy S.p.A. Sede legale in Milano, Corso Monforte, 20 Capitale Sociale Euro 41.019.435,63 Partita IVA n. 11243300156 C.F. K.R.Energy S.p.A. Sede legale in Milano, Corso Monforte, 20 Capitale Sociale Euro 41.019.435,63 Partita IVA n. 11243300156 C.F.01008580993 RELAZIONE ILLUSTRATIVA SULLE PROPOSTE ALL ORDINE DEL GIORNO DELL

Dettagli

CASSA DI RISPARMIO DI CENTO S.P.A.

CASSA DI RISPARMIO DI CENTO S.P.A. CASSA DI RISPARMIO DI CENTO S.P.A. Iscritta all albo delle Banche: 5099 Sede legale e Direzione generale: Via Matteotti 8/b - 44042 CENTO (Fe) Capitale Sociale: Euro 67.498.955,88 Codice Fiscale, Partita

Dettagli

ASSEMBLEA ORDINARIA E STRAORDINARIA 21 30 APRILE 2010 AVVISO DI CONVOCAZIONE

ASSEMBLEA ORDINARIA E STRAORDINARIA 21 30 APRILE 2010 AVVISO DI CONVOCAZIONE ASSEMBLEA ORDINARIA E STRAORDINARIA 21 30 APRILE 2010 AVVISO DI CONVOCAZIONE Relazione degli Amministratori sulle proposte all ordine del giorno della parte straordinaria AMPLIFON S.p.A. Capitale sociale:

Dettagli

APPUNTI DI RAGIONERIA

APPUNTI DI RAGIONERIA Università La Sapienza sede di Latina Facoltà di Economia Cattedra di RAGIONERIA a.a. 2013-2014 APPUNTI DI RAGIONERIA Dispensa n. 12: I Debiti Il presente materiale è di ausilio alla didattica frontale

Dettagli

Altre deliberazioni Assemblea. 16-19 aprile 2010

Altre deliberazioni Assemblea. 16-19 aprile 2010 Altre deliberazioni Assemblea 16-19 aprile 2010 Autorizzazione all acquisto e alla disposizione di azioni proprie come già detto in altra parte della relazione, l Assemblea ordinaria del 17 aprile 2009

Dettagli

Capitolo undicesimo I PRESTITI OBBLIGAZIONARI

Capitolo undicesimo I PRESTITI OBBLIGAZIONARI Capitolo undicesimo I PRESTITI OBBLIGAZIONARI 11.1. Il prestito obbligazionario: aspetti giuridici ed economicoaziendali Il prestito obbligazionario rappresenta una modalità di finanziamento a medio-lungo

Dettagli

poter procedere al suo aumento 6.8 L obbligo di dimostrare in sede di aumento del capitale che il capitale originario è interamente versato e integro

poter procedere al suo aumento 6.8 L obbligo di dimostrare in sede di aumento del capitale che il capitale originario è interamente versato e integro 1 CAPITALE E PATRIMONIO 1.1 Il capitale sociale: nozione e caratteri 1.2 Funzione del capitale sociale 1.3 Capitale e patrimonio: classificazioni 1.4 Il nuovo concetto di capitale alla luce delle esperienze

Dettagli

SOMMARIO DEL NUOVO ARTICOLATO DEL LIBRO V, TITOLI V e VI CODICE CIVILE

SOMMARIO DEL NUOVO ARTICOLATO DEL LIBRO V, TITOLI V e VI CODICE CIVILE SOMMARIO DEL NUOVO ARTICOLATO DEL LIBRO V, TITOLI V e VI CODICE CIVILE LIBRO V DEL LAVORO TITOLO V DELLE SOCIETA' CAPO V SOCIETÀ PER AZIONI (modificato dall'art. 1, del D. Lgs. 17 gennaio 2003, n. 6, recante

Dettagli

Diritti patrimoniali e diritti amministrativi negli strumenti finanziari partecipativi

Diritti patrimoniali e diritti amministrativi negli strumenti finanziari partecipativi Diritti patrimoniali e diritti amministrativi negli strumenti finanziari partecipativi Avv. Matteo Deboni Milano, 17 giugno 2014 Art. 2346, comma 6, c.c. "Resta salva la possibilità che la società, a seguito

Dettagli

LA SOCIETÀ IN NOME COLLETTIVO (art. 2291 c.c./ 2312c.c.)

LA SOCIETÀ IN NOME COLLETTIVO (art. 2291 c.c./ 2312c.c.) LA SOCIETÀ IN NOME COLLETTIVO (art. 2291 c.c./ 2312c.c.) COSTITUZIONE DELLA SOCIETA INVALIDITA DELLA SOCIETA L ORDINAMENTO PATRIMONIALE Mastrangelo dott. Laura NOZIONE (ART. 2291 C.C) Nella società in

Dettagli

Redditi di capitale Prof. Maurizio Sebastiano Messina. Redditi di capitale

Redditi di capitale Prof. Maurizio Sebastiano Messina. Redditi di capitale Redditi di capitale Redditi di capitale - art. 44, co. 1 L art. 44 individua i redditi di capitale con una elencazione esaustiva, ma al tempo stesso si chiude (alla lett. h) del comma 1) con una fattispecie

Dettagli

Autoimprenditorialità

Autoimprenditorialità Autoimprenditorialità Aspetti giuridici e burocratici dell impresa Febbraio 2012 La figura giuridica dell imprenditore L art. 2082 del Codice Civile definisce imprenditore chi esercita professionalmente

Dettagli

Società per azioni: concetti essenziali; riparto utili; aumento di capitale Esercitazione per la 4ª classe ITC e IPSC

Società per azioni: concetti essenziali; riparto utili; aumento di capitale Esercitazione per la 4ª classe ITC e IPSC Società per azioni: concetti essenziali; riparto utili; aumento di capitale Esercitazione per la 4ª classe ITC e IPSC Lidia Sorrentino OBIETTIVI Verificare la conoscenza delle principali problematiche

Dettagli

CONSIGLIO NAZIONALE DEL NOTARIATO

CONSIGLIO NAZIONALE DEL NOTARIATO CONSIGLIO NAZIONALE DEL NOTARIATO Studio n. 59-2006/I Acquisto di quote o azioni proprie da parte di un confidi operante in forma di società cooperativa Approvato dal Gruppo di Studio Consorzi Fidi il

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO PER L'OFFERTA DEL PRESTITO OBBLlGAZlONARlO

DOCUMENTO INFORMATIVO PER L'OFFERTA DEL PRESTITO OBBLlGAZlONARlO DOCUMENTO INFORMATIVO PER L'OFFERTA DEL PRESTITO OBBLlGAZlONARlO BANCO DI LUCCA E DEL TIRRENO S.P.A. 20/02/2015 20/02/2021 TASSO FISSO 2.75% SUBORDINATO TIER II/CLASSE 2 EMISSIONE N. 26/2015 CODICE lsln

Dettagli

Finanziamenti bancari e strumenti di finanziamento alternativi alle imprese I minibond e le cambiali finanziarie

Finanziamenti bancari e strumenti di finanziamento alternativi alle imprese I minibond e le cambiali finanziarie Finanziamenti bancari e strumenti di finanziamento alternativi alle imprese I minibond e le cambiali finanziarie Università Bocconi di Milano Milano, 25 novembre 2014 RENZO PARISOTTO PREMESSE: il sistema

Dettagli

La società per azioni azioni Consob Costituzione simultanea Costituzione per pubblica sottoscrizione

La società per azioni azioni Consob Costituzione simultanea Costituzione per pubblica sottoscrizione SOCIETA DI CAPITALI La società per azioni è la società più importante tra le società di capitali. Il punto fondamentale è che nelle società per azioni la società stessa risponde alle obbligazioni sociali

Dettagli

Le società di capitali. Società Per Azioni Società in accomandita per azioni Società a responsabilità limitata

Le società di capitali. Società Per Azioni Società in accomandita per azioni Società a responsabilità limitata Le società di capitali Società Per Azioni Società in accomandita per azioni Società a responsabilità limitata Le Società per azioni Art. 2325. Responsabilità. Nella societa' per azioni per le obbligazioni

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO ai sensi delle vigenti disposizioni in materia di trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari

FOGLIO INFORMATIVO ai sensi delle vigenti disposizioni in materia di trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari FOGLIO INFORMATIVO ai sensi delle vigenti disposizioni in materia di trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari Servizio di deposito a custodia e amministrazione di titoli e strumenti finanziari

Dettagli

Art. 2 - Condizioni per il deposito di prestito sociale presso la Cooperativa

Art. 2 - Condizioni per il deposito di prestito sociale presso la Cooperativa REGOLAMENTO DEI PRESTITI SOCIALI Art. 1 - Definizione dei prestiti sociali 1. I depositi in denaro effettuati da soci esclusivamente per il conseguimento dell oggetto sociale con obbligo di rimborso per

Dettagli

MINI BOND: PROFILI LEGALI E REGOLAMENTARI

MINI BOND: PROFILI LEGALI E REGOLAMENTARI S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO INTERMEDIARI E IMPRESA-UNA NUOVA FORMA DI FINANZIAMENTO: IL «MINI BOND» MINI BOND: PROFILI LEGALI E REGOLAMENTARI NUNZIA MELACCIO Commissione Banche e Intermediari

Dettagli

Le Cooperative e gli strumenti finanziari

Le Cooperative e gli strumenti finanziari Le Cooperative e gli strumenti finanziari Dr. Pier Luigi Passoni Il Prestito sociale Le azioni di finanziamento Il prestito obbligazionario Gli strumenti finanziari ibridi Tipologia, modalità operative,

Dettagli

Le azioni e gli altri titoli di capitale

Le azioni e gli altri titoli di capitale Le azioni e gli altri titoli di capitale azioni Caratteristiche tecniche Categorie giuridiche ed economiche I titoli azionari L azione è un strumento finanziario che rappresenta una frazione del capitale

Dettagli

I prestiti obbligazionari

I prestiti obbligazionari Albez edutainment production I prestiti obbligazionari Classe IV ITC In questo modulo: Cosa sono i prestiti obbligazionari Limiti ed eccezioni all emissione di obbligazioni Emissioni alla pari, sotto la

Dettagli

I Prestiti Obbligazionari

I Prestiti Obbligazionari I Prestiti Obbligazionari I PRESTITI OBBLIGAZIONARI I prestiti obbligazionari sono debiti di finanziamento tipici della s.p.a. che, con essi, si procura mezzi finanziari per sviluppare la propria attività

Dettagli

Capitolo I Generalità

Capitolo I Generalità Prefazione................................. VII Capitolo I Generalità 1. Principi generali sul regime patrimoniale fra coniugi.......... 1 1.1. Introduzione......................... 1 1.2. Le convenzioni

Dettagli

Mini bond: alternativa alla crisi. Blasio & Partners Avvocati

Mini bond: alternativa alla crisi. Blasio & Partners Avvocati Mini bond: alternativa alla crisi delle PMI Il mercato italiano La dipendenza del tessuto produttivo italiano dal sistema bancario è significativamente più alta rispetto agli altri paesi europei, tanto

Dettagli

L avvio di un attività

L avvio di un attività Le forme societarie e le Condizioni di Equilibrio Economico/Finanziario Le Forme Societarie L avvio di un attività Avviare un attività d impresa è un sogno di tante persone che, per proprie attitudini,

Dettagli

Azioni e obbligazioni: caratteristiche e stima del valore

Azioni e obbligazioni: caratteristiche e stima del valore Finanza Aziendale Analisi e valutazioni per le decisioni aziendali Azioni e obbligazioni: caratteristiche e stima del valore Capitolo 14 Indice degli argomenti 1. Obbligazioni 2. Valutazione delle obbligazioni

Dettagli

GUIDA OPERATIVA ALLA PUBBLICITA DEI TRASFERIMENTI DI PARTECIPAZIONE DI SRL

GUIDA OPERATIVA ALLA PUBBLICITA DEI TRASFERIMENTI DI PARTECIPAZIONE DI SRL CAMERA DI COMMERCIO DI LIVORNO UFFICIO REGISTRO IMPRESE GUIDA OPERATIVA ALLA PUBBLICITA DEI TRASFERIMENTI DI PARTECIPAZIONE DI SRL Ottobre 2010 Conservatore R.I.: Dott. Pierluigi Giuntoli REV2 GUIDA/TRASF/SRL2

Dettagli

Applicazione n. 5. La destinazione e la distribuzione dell utile. Acconti su dividendi. L inadempimento del socio

Applicazione n. 5. La destinazione e la distribuzione dell utile. Acconti su dividendi. L inadempimento del socio Università degli Studi di Bari Aldo Moro Dipartimento di Scienze Economiche e Metodi Matematici Insegnamento di Ragioneria Applicata (a. a. 2012-2013) Corso di Laurea in Economia e Commercio Applicazione

Dettagli

Fisco & Contabilità La guida pratica contabile

Fisco & Contabilità La guida pratica contabile Fisco & Contabilità La guida pratica contabile N. 04 29.01.2014 Srl a capitale minimo Studio n. 892-2013 del Consiglio Nazionale del Notariato Categoria: Società Sottocategoria: Varie Come noto, il D.L.

Dettagli

ASSEMBLEA ORDINARIA DEGLI AZIONISTI IFI S.p.A.

ASSEMBLEA ORDINARIA DEGLI AZIONISTI IFI S.p.A. ASSEMBLEA ORDINARIA DEGLI AZIONISTI IFI S.p.A. Relazioni illustrative sulle proposte concernenti le materie all ordine del giorno dell Assemblea Ordinaria degli Azionisti 1 ASSEMBLEA ORDINARIA DEGLI AZIONISTI

Dettagli

Regolamento per la gestione dei Prestiti Sociali

Regolamento per la gestione dei Prestiti Sociali Regolamento per la gestione dei Prestiti Sociali Art. 1 Scopo Il presente Regolamento disciplina la raccolta di prestiti da Soci, sia persone fisiche che giuridiche, in conformità all art. 4 dello Statuto

Dettagli

Sunshine Capital Investments S.p.A. Regolamento dei WARRANT

Sunshine Capital Investments S.p.A. Regolamento dei WARRANT (All 1) Sunshine Capital Investments S.p.A. Regolamento dei WARRANT 1 REGOLAMENTO DEI WARRANT SUNSHINE CAPITAL INVESTMENTS S.P.A. 2014-2016 1. Definizioni Ai fini del presente Regolamento i termini indicati

Dettagli

REGOLAMENTO WARRANT VALORE ITALIA HOLDING DI PARTECIPAZIONI S.p.A 2014-2015.

REGOLAMENTO WARRANT VALORE ITALIA HOLDING DI PARTECIPAZIONI S.p.A 2014-2015. REGOLAMENTO WARRANT VALORE ITALIA HOLDING DI PARTECIPAZIONI S.p.A 2014-2015. 1. Definizioni Ai fini del presente Regolamento i termini in maiuscolo indicati qui di seguito hanno il seguente significato:

Dettagli

FONDAZIONE STUDI CONSULENTI DEL LAVORO. PARERE N. 02 DEL 12 gennaio 2011 IL QUESITO. Unica Partecipazione in SRL appartenente a più soggetti

FONDAZIONE STUDI CONSULENTI DEL LAVORO. PARERE N. 02 DEL 12 gennaio 2011 IL QUESITO. Unica Partecipazione in SRL appartenente a più soggetti FONDAZIONE STUDI CONSULENTI DEL LAVORO I PARERI IN MATERIA TRIBUTARIA PARERE N. 02 DEL 12 gennaio 2011 IL QUESITO Unica Partecipazione in SRL appartenente a più soggetti Quando più eredi acquisiscono la

Dettagli

L EMISSIONE DI OBBLIGAZIONI CONVERTIBILI

L EMISSIONE DI OBBLIGAZIONI CONVERTIBILI L EMISSIONE DI OBBLIGAZIONI CONVERTIBILI di Emanuele Rossi e Andrea Sergiacomo 1. Premessa Sia le S.P.A. che le S.A.P.A. ed in particolari casi anche le cooperative 1, hanno la facoltà di emettere prestiti

Dettagli

Autorizzazione all acquisto e alla disposizione di azioni proprie

Autorizzazione all acquisto e alla disposizione di azioni proprie Altre deliberazioni Autorizzazione all acquisto e alla disposizione di azioni proprie Signori Azionisti, l Assemblea ordinaria del 28 aprile 2008 aveva rinnovato alla Società l autorizzazione all acquisto

Dettagli

4. Cosa può essere oggetto di conferimento nella s.p.a.? Disciplina dei conferimenti in denaro e dei conferimenti di beni in natura o crediti.

4. Cosa può essere oggetto di conferimento nella s.p.a.? Disciplina dei conferimenti in denaro e dei conferimenti di beni in natura o crediti. Le società di capitali 89 anche se non iscritte, vengono ad esistenza pur assumendo la condizione di società irregolari. In particolare, la società in nome collettivo non registrata è irregolare per tutto

Dettagli

CAPO V Società per azioni SEZIONE I Disposizioni generali

CAPO V Società per azioni SEZIONE I Disposizioni generali LA RIFORMA DEL DIRITTO SOCIETARIO: VECCHIE E NUOVE NORME A CONFRONTO (Testo aggiornato con le novità introdotte dall errata corrige pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 153 del 4 luglio 2003) PRIMA DELLA

Dettagli

BANCA CARIGE Società per Azioni - Via Cassa di Risparmio,15-16123 Genova 1

BANCA CARIGE Società per Azioni - Via Cassa di Risparmio,15-16123 Genova 1 Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione al punto secondo dell ordine del giorno dell Assemblea Straordinaria dei Soci convocata per il giorno 23 aprile 2015 in unica convocazione, in merito

Dettagli

Finanziamento soci. Le diverse forme di finanziamento della società da parte dei soci impongono l adozione di adempimenti specifici

Finanziamento soci. Le diverse forme di finanziamento della società da parte dei soci impongono l adozione di adempimenti specifici Finanziamento soci Le diverse forme di finanziamento della società da parte dei soci impongono l adozione di adempimenti specifici A fronte della frequente sottocapitalizzazione, le società tendono a risolvere

Dettagli

Corso di Governance e Gestione del Rischio Modulo II. Le banche cooperative

Corso di Governance e Gestione del Rischio Modulo II. Le banche cooperative Corso di Governance e Gestione del Rischio Modulo II Le banche cooperative Capo V Banche cooperative Articolo 28 (Norme applicabili) 1. L'esercizio dell'attività bancaria da parte di società cooperative

Dettagli

Contenuto tabellare della nota integrativa al bilancio d'esercizio

Contenuto tabellare della nota integrativa al bilancio d'esercizio Tassonomia XBRL Principi Contabili Italiani Contenuto tabellare della nota integrativa al bilancio d'esercizio VERSIONE OTTOBRE 2014 Tavolo di lavoro società non quotate XBRL Italia Versione: 20141024-1

Dettagli

Le operazioni sul capitale nelle società di capitali. Gli aumenti

Le operazioni sul capitale nelle società di capitali. Gli aumenti Le operazioni sul capitale nelle società di capitali. Gli aumenti 1 Perché un prezzo di emissione maggiore del valore nominale? Come determinare il prezzo di emissione? Funzione del sovrapprezzo 2 Funzione

Dettagli

Cerved Information Solutions S.p.A.

Cerved Information Solutions S.p.A. Cerved Information Solutions S.p.A. Relazione del Consiglio di Amministrazione all Assemblea degli Azionisti Unica convocazione: 27 aprile 2015 CONVOCAZIONE DI ASSEMBLEA ORDINARIA Gli aventi diritto di

Dettagli

LA COMMISSIONE NAZIONALE PER LE SOCIETA' E LA BORSA

LA COMMISSIONE NAZIONALE PER LE SOCIETA' E LA BORSA Delibera Consob 19 dicembre 2014 n. 19084 Modifiche al regolamento di attuazione del d.lgs. 24 febbraio 1998, n. 58, concernente la disciplina degli emittenti adottato con delibera del 14 maggio 1999 n.

Dettagli

STRUMENTI E PRODOTTI FINANZIARI (2)

STRUMENTI E PRODOTTI FINANZIARI (2) STRUMENTI E PRODOTTI FINANZIARI (2) Novembre 2011 Università della Terza Età 1 Le Obbligazioni Le obbligazioni sono titoli di credito autonomo, rappresentativi di prestiti contratti presso il pubblico

Dettagli

Caratteri delle azioni come partecipazioni sociali

Caratteri delle azioni come partecipazioni sociali Caratteri delle azioni come partecipazioni sociali Indivisibilità = necessaria unità e non frazionabilità dei diritti inerenti all azione effetti sul rapporto tra i comproprietari e la società (per i rapporti

Dettagli

EQUITY CROWDFUNDING Rischi ed opportunità per le Start Up Innovative Start Up Innovative ed Equity Crowdfunding

EQUITY CROWDFUNDING Rischi ed opportunità per le Start Up Innovative Start Up Innovative ed Equity Crowdfunding EQUITY CROWDFUNDING Rischi ed opportunità per le Start Up Innovative Start Up Innovative ed Equity Crowdfunding Note su Reg. Consob 18592/2013 e sulla Tutela del diritto di sfruttamento esclusivo dell

Dettagli

REGOLAMENTO DEL PRESTITO OBBLIGAZIONARIO IVU 2012-2017 TASSO FISSO PARZIALMENTE CONVERTIBILE

REGOLAMENTO DEL PRESTITO OBBLIGAZIONARIO IVU 2012-2017 TASSO FISSO PARZIALMENTE CONVERTIBILE REGOLAMENTO DEL PRESTITO OBBLIGAZIONARIO IVU 2012-2017 TASSO FISSO PARZIALMENTE CONVERTIBILE Art. 1 Importo e titoli Il prestito obbligazionario parzialmente convertibile IVU 2012-2017 Tasso Fisso Parzialmente

Dettagli

PRINCIPALI INDICA STA T TUT ORI O E DI BILANCIO REGOLAMENTI

PRINCIPALI INDICA STA T TUT ORI O E DI BILANCIO REGOLAMENTI PRINCIPALI INDICATORI STATUTO E DI REGOLAMENTI BILANCIO STATUTO E REGOLAMENTO INDICE 4 INDICE STATUTO SOCIALE...6 REGOLAMENTI SOCIALI... 34 Regolamento per la disciplina del rapporto mutualistico...36

Dettagli

I RAPPORTI TRA COOPERATIVA E SOCIO

I RAPPORTI TRA COOPERATIVA E SOCIO I RAPPORTI TRA COOPERATIVA E SOCIO REQUISITI DEI SOCI La persona del socio è l elemento fondamentale dell impresa cooperativa, che nasce ed opera in funzione degli obiettivi che i soci si pongono e con

Dettagli

Capitolo V LA CIRCOLAZIONE DELLE AZIONI. Introduzione. La circolazione delle partecipazioni sociali senza titoli. di F.G. Panté

Capitolo V LA CIRCOLAZIONE DELLE AZIONI. Introduzione. La circolazione delle partecipazioni sociali senza titoli. di F.G. Panté Capitolo V LA CIRCOLAZIONE DELLE AZIONI di F.G. Panté SOMMARIO: 5.1 Introduzione. - 5.2 La circolazione delle partecipazioni sociali senza titoli. - 5.3 Circolazione delle azioni rappresentate da certificati

Dettagli

Ai fini del presente Regolamento i termini in maiuscolo indicati qui di seguito hanno il seguente significato:

Ai fini del presente Regolamento i termini in maiuscolo indicati qui di seguito hanno il seguente significato: REGOLAMENTO DEI WARRANT CLABO 2015 2018 1. Definizioni Ai fini del presente Regolamento i termini in maiuscolo indicati qui di seguito hanno il seguente significato: AIM Italia significa il sistema multilaterale

Dettagli

PROGRAMMA DEL CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN DIRITTO SOCIETARIO (30 LEZIONI) NOTAIO STEFANO SANTANGELO. Il bilancio delle società di capitali

PROGRAMMA DEL CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN DIRITTO SOCIETARIO (30 LEZIONI) NOTAIO STEFANO SANTANGELO. Il bilancio delle società di capitali PROGRAMMA DEL CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN DIRITTO SOCIETARIO (30 LEZIONI) NOTAIO STEFANO SANTANGELO Il bilancio delle società di capitali - Composizione del bilancio (stato patrimoniale, conto economico,

Dettagli

SRL SEMPLIFICATA. A cura del Dott. Davide Colarossi

SRL SEMPLIFICATA. A cura del Dott. Davide Colarossi SRL SEMPLIFICATA A cura del Dott. Davide Colarossi 1 RIFERIMENTI NORMATIVI ART. 3 COMMA 1 DEL D.L. 1/2012 CONVERTITO IN LEGGE 27/2012 INTRODUCE ART. 2463-BIS CODICE CIVILE 2 COSTI PER LA COSTITUZIONE COSTI

Dettagli

LE SOCIETA DI PERSONE

LE SOCIETA DI PERSONE DIVENTA IMPRENDITORE DI TE STESSO 1 CICLO DI SEMINARI PER CREARE NUOVE IMPRESE CAMERA DI COMMERCIO DI REGGIO EMILIA LE SOCIETA DI PERSONE PARTE SECONDA PAOLO VILLA martedi 28 ottobre 2014 SOCIETA IN ACCOMANDITA

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO ANALITICO

FOGLIO INFORMATIVO ANALITICO Gennaio 2003 FOGLIO INFORMATIVO ANALITICO MEDIOBANCA 2003-2005 INDICIZZATO ALL ANDAMENTO DELL INDICE MIB30 (Cod. ISIN IT0003417075) L investimento nel titolo oggetto della presente offerta è caratterizzato

Dettagli

Bilancio finale di liquidazione e piano di Riparto

Bilancio finale di liquidazione e piano di Riparto Bilancio finale di liquidazione e piano di Riparto Natura e composizione Non vi sono specifiche indicazioni in merito alle modalità di redazione del bilancio; Il bilancio finale di liquidazione dovrebbe

Dettagli

Ai fini del presente Regolamento i termini in maiuscolo indicati qui di seguito hanno il seguente significato:

Ai fini del presente Regolamento i termini in maiuscolo indicati qui di seguito hanno il seguente significato: 1. Definizioni REGOLAMENTO DEI WARRANT PRIMI SUI MOTORI 2012-2015 Ai fini del presente Regolamento i termini in maiuscolo indicati qui di seguito hanno il seguente significato: AIM Italia significa il

Dettagli

AVVISO AGLI AZIONISTI DI NAVALE ASSICURAZIONI S.p.A.

AVVISO AGLI AZIONISTI DI NAVALE ASSICURAZIONI S.p.A. AVVISO AGLI AZIONISTI DI NAVALE ASSICURAZIONI S.p.A. Modalità e termini di esercizio del diritto di recesso ai sensi dell art. 2437 e seguenti del codice civile e di esercizio del diritto di vendita ai

Dettagli

Il conferimento. Università degli Studi di Bergamo Corso di Ragioneria Applicata 21 Febbraio 2008

Il conferimento. Università degli Studi di Bergamo Corso di Ragioneria Applicata 21 Febbraio 2008 Il conferimento Università degli Studi di Bergamo Corso di Ragioneria Applicata 21 Febbraio 2008 1 Agenda 21 febbraio: Aspetti generali, legali e valutativi 22 febbraio: Aspetti contabili e fiscali 2 Indice

Dettagli

1) ILLUSTRAZIONE DELLA DELEGA ALL EMISSIONE DI OBBLIGAZIONI CONVERTIBILI

1) ILLUSTRAZIONE DELLA DELEGA ALL EMISSIONE DI OBBLIGAZIONI CONVERTIBILI Società Cooperativa - Sede in Modena, Via San Carlo 8/20 Registro delle imprese di Modena e cod. fisc. n. 01153230360 Cap. soc. al 31 dicembre 2010 Euro 761.130.807 Relazione illustrativa del Consiglio

Dettagli

STUDIO ANDRETTA & PARTNERS MAURO O. ANDRETTA DOTTORE COMMERCIALISTA REVISORE CONTABILE

STUDIO ANDRETTA & PARTNERS MAURO O. ANDRETTA DOTTORE COMMERCIALISTA REVISORE CONTABILE La COSTITUZIONE di una ASD e di una Società Sportiva di capitali L attività sportiva dilettantistica, con l introduzione della Finanziaria del 2003 (Legge n.289 del 27/12/2002 articolo 90), può essere

Dettagli

INDICE. Sezione I Disposizioni generali

INDICE. Sezione I Disposizioni generali INDICE Evoluzione normativa societaria... Presentazione... pag. V XV D.Lgs. 17 gennaio 2003 n. 6. Riforma organica della disciplina delle società di capitali e società cooperative, in attuazione della

Dettagli

Studio Campana e Associati Dottori Commercialisti

Studio Campana e Associati Dottori Commercialisti STATUTO Art. 1. - Denominazione Lo Studio Associato come sopra costituito (in appresso indicato per brevità come lo Studio ) viene denominato: Studio Associato di Consulenza e Assistenza Societaria, Tributaria,

Dettagli

REGOLAMENTO DEI WARRANT MICROSPORE S.p.A. 2013-2015

REGOLAMENTO DEI WARRANT MICROSPORE S.p.A. 2013-2015 REGOLAMENTO DEI WARRANT MICROSPORE S.p.A. 2013-2015 1. Definizioni Ai fini del presente Regolamento i termini in maiuscolo indicati qui di seguito hanno il seguente significato: AIM Italia significa il

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO SU PIANI DI COMPENSO BASATI SU STRUMENTI FINANZIARI

DOCUMENTO INFORMATIVO SU PIANI DI COMPENSO BASATI SU STRUMENTI FINANZIARI DOCUMENTO INFORMATIVO SU PIANI DI COMPENSO BASATI SU STRUMENTI FINANZIARI ai sensi dell art. 84 bis regolamento Consob in materia di Emittenti Il documento informativo è a disposizione del pubblico presso

Dettagli

TIPI DI SOCIETÀ PREVISTI DAL CODICE

TIPI DI SOCIETÀ PREVISTI DAL CODICE N O E S Le società Ripassare ed esercitarsi TIPI DI SOCIETÀ PREVISTI DAL CODICE Società di persone Società di capitali Società semplice Società in accomandita semplice Società cooperativa Società di mutua

Dettagli

Relazioni illustrative degli Amministratori

Relazioni illustrative degli Amministratori Relazioni illustrative degli Amministratori Parte ordinaria punto 4 all ordine del giorno Relazione illustrativa degli Amministratori Autorizzazione all acquisto e disposizione di azioni proprie, ai sensi

Dettagli

Tutto quello che c è da sapere sulle società cooperative

Tutto quello che c è da sapere sulle società cooperative Tutto quello che c è da sapere sulle società cooperative lo scopo mutualistico cioè non perseguono (o non dovrebbero perseguire) il lucro o profitto come tutte le altre società/imprese, ma hanno l obiettivo

Dettagli

Morte del socio e tensioni endosocietarie. relazione del Notaio Cristiano Casalini

Morte del socio e tensioni endosocietarie. relazione del Notaio Cristiano Casalini Morte del socio e tensioni endosocietarie relazione del Notaio Cristiano Casalini Ambito di indagine Società di capitali (escluse s.r.l.s. e coop.) Differenziazioni ovvie tra società familiari e società

Dettagli