Semantic Web e gestione collaborativa della conoscenza di dominio: prospettive, vantaggi e casi d'uso. Ing. Christian Morbidoni, Ph.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Semantic Web e gestione collaborativa della conoscenza di dominio: prospettive, vantaggi e casi d'uso. Ing. Christian Morbidoni, Ph."

Transcript

1 Semantic Web e gestione collaborativa della conoscenza di dominio: prospettive, vantaggi e casi d'uso Ing. Christian Morbidoni, Ph.D

2 Semantic Web su Desktop e Intranet RDF(S)/OWL: strumenti di rappresentazione della conoscenza indipendenti dal dominio Personal Information Managers Organizzare contatti, appuntamenti, etc. Semantic Desktop Gestione e coordinazione di applicazioni e file locali Strumenti per la creazione collaborativa di conoscenza di dominio in comunità ristrette e controllate Gruppi di lavoro, team di sviluppo software, gestione di progetti specifici

3 Gestire conoscenza in evoluzione Scenario: contenuti e struttura stessa delle informazioni in rapida evoluzione Uno strumento di knowledge management necessita di upgrade frequenti in termini di: Funzionalità di editing dei contenuti Funzionalità di ricerca dei contenuti Organizzazione dei contenuti (secondo diversi e nuovi punti di vista ) Introduzione di nuovi concetti o relazioni tra essi Strumenti di knowledge management Semantic Web Aware Netta separazione tra strato applicativo e struttura dell informazione trattata

4 Vantaggi dell approccio semantico quindi: Riutilizzo e composizione di ontologie esistenti Modifiche strutturali delle ontologie a run time RDBMS statici vs. Ontologie dinamiche Ontologie e dati sullo stesso livello Funzionalità di editing e browsing che riflettono automaticamente questi cambiamenti strutturali Ambienti general purpose configurabili per operare in uno specifico dominio In pratica: Maggiore flessibilità rispetto all evoluzione delle informazioni Minori costi di upgrade (spesso non serve riscrittura di codice) Riutilizzo degli stessi strumenti per diverse necessità

5 Vantaggi dell approccio semantico Condividere e creare collaborativamente conoscenza semanticamente strutturata RDF facilita il merging di dati anche eterogenei URI come punti di aggregazione delle informazioni Immediato riutilizzo/importazione di dati semantici Da RDF pubblicati su Web Da applicazioni Semantic Web esterne Da flussi RSS Pubblicazione su Web Pubblicare RDF crudo, immediatamente riutilizzabile da altre applicazioni Rendere fruibili i contenuti su un portale semantico

6 Social Semantic Applications

7 Knowledge Management Cooperativo con DBin Progetto di ricerca applicata Università Politecnica delle Marche / SensibleLogic Obiettivo: ambiente completo, cooperativo per knowledge management basato su Semantic Web Soluzioni pragmatiche ed innovative per diversi livelli del Semantic Web stack Premiato alla Semantic Web Challenge 2006 Basata su Eclipse Rich Client Platform (http://eclipse.org/rcp)

8 Configurabilità dell ambiente Plug-in domain specific : Brainlets Funzionalità di interfaccia built-in configurabili Linguaggio XML + Ontologie per creare Brainlet senza programmare Mashup e trasporto semantico Canali per la condivisione di informazione specifica Import/export (RDF publishing, RSS, Tagging systems, etc.) Firme digitali e trust polices Identità digitali per ogni utente Firma digitale su ogni frammento di informazione inserita Sistemi di filtraggio locale personalizzato

9 DBin/Brainlet framework: Da ontologia ad applicazione in modo veloce Applicazioni Domain specific Basate su ontologie di dominio Funzionalità altamente configurabili per editare, cercare, navigare, visualizzare i dati, guidate dall ontologia Installabili come plug-in della piattaforma DBin Creare Brainlets Non richiede scrittura di codice Richiede conoscenza di base del Semantic Web

10 Un esempio di Brainlet XML <Brainlet name= ESWC"author= Christian Morbidoni" version="1.0"> <Ontology file="brainlet/eswc.owl"/>.. <GUED name= Program"> <Topic name= Session" uri="http://www.purl.org/net/ontology/beer#session"> <Child query="select X FROM {X} <rdfs:subclassof> {$parent} WHERE X!= $parent" recursive="true"> <Child subjectby="rdf:type" icon="/icons/clock.gif"/> </Child> <Child subjectby="rdf:type" icon="/icons/clock.gif"/> </Topic> <Topic name= Poeple" uri="http://www.purl.org/net/ontology/eswc#person"> <Child query="select X FROM {X} <rdfs:subclassof> {$parent} WHERE X!= $parent" recursive="true"> <Child subjectby="rdf:type"/> </Child> <Child subjectby="rdf:type"/> </Topic> </GUED> <View id="focus" /> <View id="guednavigator" title="navigator" icon="icons/nav.gif" selecterfor="main" /> <View id="comments" title="comments" listento="main" selecterfor="comments" /> <View id="comment" title="details" listento="comments" /> <View id="gallery" listento="main" />... </Brainlet>

11 Renderizzata da Dbin

12 Un parallelo con il Web WEB Semantic Web Communities Browser HTML Utente finale Rich SW Client Brainlets Site //mybuddies.it Content Creator/ Community leader Semantic Web Group HTTP/DNS Amministratore di rete Semantic Transport Layer

13 Firme digitali su grafi RDF Informazione condivisa e replicata tra i client E importante tracciare chi ha detto che cosa Authorship Provenienza Metodologia innovativa per la firma digitale di dati RDF Firme contenute nei dati RDF stessi Informazione riguardo l authorship trasferita insieme ai dati stessi

14 Firme digitali contenute nel grafo RDF stesso IdKtR...j4c= mbz:artistid=15290 dbin:base64sigvalue mus:is_part_of dbin:x509certificate rdf:type rdf:statement rdf:subject mus:plays rdf:object rdf:predicate rdf:type mus:file rdf:type mus:song mus:band MD5:123123

15 Overview architetturale

16 Interazione tra topic group Le informazioni passano da un gruppo all altro in base alle URI che coinvolgono Auto cross-posting Partecipando a più comunità e possibile eseguire complesse query cross-dominio

17 Conclusioni DBin dimostra le potenzialità fornite dalle tecnologie Semantic Web Schemi di dati trattati flessibilmente Interfacce adattative Interoperabilità con l intero Semantic Web: tool e dati Open source, plug-in based, adattabile a specifiche necessità

18 Grazie per l attenzione.

Un viaggio Open Source nel semantic web. Federico Ruberti - Net7 Internet Open Solutions

Un viaggio Open Source nel semantic web. Federico Ruberti - Net7 Internet Open Solutions Un viaggio Open Source nel semantic web Federico Ruberti - Net7 Internet Open Solutions Di cosa stiamo parlando... "The Semantic Web is an extension of the current web in which information is given well-defined

Dettagli

Applicazione: GAS - Gestione AcceSsi

Applicazione: GAS - Gestione AcceSsi Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni Gestione ICT Applicazione: GAS - Gestione AcceSsi Amministrazione: Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR) Responsabile dei sistemi informativi Nome

Dettagli

Centro Nazionale per l Informatica nella Pubblica Amministrazione. Gara a procedura aperta n. 1/2007. per l appalto dei

Centro Nazionale per l Informatica nella Pubblica Amministrazione. Gara a procedura aperta n. 1/2007. per l appalto dei Centro Nazionale per l Informatica nella Pubblica Amministrazione Gara a procedura aperta n. 1/2007 per l appalto dei Servizi di rilevazione e valutazione sullo stato di attuazione della normativa vigente

Dettagli

TRADUZIONE. Tiziana Possemato. Il progetto ITACH@

TRADUZIONE. Tiziana Possemato. Il progetto ITACH@ OpLiDaF Open Linked Data Framework: una piattaforma per la creazione e la pubblicazione di linked data Tiziana Possemato Il progetto ITACH@ Il progetto ITACH@, Innovative Technologies And Cultural Heritage

Dettagli

Enrico Fagnoni BOTK IN A NUTSHELL

Enrico Fagnoni <e.fagnoni@e-artspace.com> BOTK IN A NUTSHELL Enrico Fagnoni BOTK IN A NUTSHELL 20/01/2011 1 Business Ontology ToolKit Business Ontology Toolkit (BOTK) è un insieme estensibile di strumenti per realizzare applicazioni basate

Dettagli

Concetti base. Impianti Informatici. Web application

Concetti base. Impianti Informatici. Web application Concetti base Web application La diffusione del World Wide Web 2 Supporto ai ricercatori Organizzazione documentazione Condivisione informazioni Scambio di informazioni di qualsiasi natura Chat Forum Intranet

Dettagli

ReMuNa: un esperienza di Information Grid

ReMuNa: un esperienza di Information Grid ReMuNa: un esperienza di Information Grid Mario Mango Furnari Istituto di Cibernetica E. Caianiello Consiglio Nazionale delle Ricerche Pozzuoli 1 Obiettivi del progetto Nel rispetto delle reciproche differenze,

Dettagli

Programmazione Android

Programmazione Android Programmazione Android Giovanni Perbellini, Stefano Cordibella Università di Verona EDALab S.r.l. Agenda Introduzione Android Overview Ambiente di sviluppo Esempi Helloworld Weather 2 1 Cos è Android?

Dettagli

Silk Learning Content Management. Collaboration, content, people, innovation.

Silk Learning Content Management. Collaboration, content, people, innovation. Collaboration, content, people, innovation. The Need for a Learning Content Management System In un mercato in continua evoluzione, dominato da un crescente bisogno di efficienza, il capitale intellettuale

Dettagli

Progettazione di Sistemi Interattivi. Gli strati e la rete. Struttura e supporti all implementazione di applicazioni in rete (cenni)

Progettazione di Sistemi Interattivi. Gli strati e la rete. Struttura e supporti all implementazione di applicazioni in rete (cenni) Progettazione di Sistemi Interattivi Struttura e supporti all implementazione di applicazioni in rete (cenni) Docente: Daniela Fogli Gli strati e la rete Stratificazione da un altro punto di vista: i calcolatori

Dettagli

Online Sessione AIDA

Online Sessione AIDA Online Sessione AIDA Londra 2 dicembre 2003 Roma 31 marzo 2004 Il content management per la ricerca e la didattica Paola Gargiulo gargiulo@caspur.it Sommario di cosa parliamo quando parliamo di content

Dettagli

Relazione Pinakes3 Analisi modello di business (BOZZA) di Valeriano Sandrucci 08/09/07

Relazione Pinakes3 Analisi modello di business (BOZZA) di Valeriano Sandrucci 08/09/07 Relazione Pinakes3 Analisi modello di business (BOZZA) di Valeriano Sandrucci 08/09/07 1. Introduzione...3 1.2. Application vs Tool... 3 2. Componenti logiche di un modello... 6 3. Ontologie e Semantic

Dettagli

Semantic Web: linguaggi e tecnologie

Semantic Web: linguaggi e tecnologie Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria Gestionale Corso di Sistemi Informativi A. A. 2012-2013 Semantic Web: linguaggi e tecnologie Eufemia TINELLI Dal Web al Semantic Web: Motivazioni Il Web dovrebbe

Dettagli

EXPLOit Content Management Data Base per documenti SGML/XML

EXPLOit Content Management Data Base per documenti SGML/XML EXPLOit Content Management Data Base per documenti SGML/XML Introduzione L applicazione EXPLOit gestisce i contenuti dei documenti strutturati in SGML o XML, utilizzando il prodotto Adobe FrameMaker per

Dettagli

Conoscere, condividere, cambiare

Conoscere, condividere, cambiare Conoscere, condividere, cambiare Idee per una intranet 2.0 alla biblioteca di Milano Bicocca Bonaria Biancu e Ilaria Moroni I siti web negli archivi e nelle biblioteche A.I.B. e A.N.A.I. Sezione Friuli

Dettagli

SISTEMI DOCUMENTALI DISTRIBUITI PER LA CREAZIONE DI COMUNITÀ COOPERANTI

SISTEMI DOCUMENTALI DISTRIBUITI PER LA CREAZIONE DI COMUNITÀ COOPERANTI SISTEMI DOCUMENTALI DISTRIBUITI PER LA CREAZIONE DI COMUNITÀ COOPERANTI Il caso di studio della piattaforma Octapy CMS e i circuiti informativi della cultura delle regioni Campania e Puglia 3 C.Noviello

Dettagli

Applicazione: SIPER Servizi In linea per il PERsonale

Applicazione: SIPER Servizi In linea per il PERsonale Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni Gestione Personale Applicazione: SIPER Servizi In linea per il PERsonale Amministrazione: Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR) Responsabile dei

Dettagli

Enterprise Social Network. Creare community aziendali

Enterprise Social Network. Creare community aziendali Enterprise Social Network Creare community aziendali COLLABORATION 2.0 CHE COSA È NU+ è la soluzione Yooplus di collaboration finalizzata a creare le condizioni per sviluppare una elevata capacità di team

Dettagli

Progetto: JNSIL LEAF. Presentazione: nuova procedura Java based e cross Platform per la gestione di LEAsing e Finanziamenti

Progetto: JNSIL LEAF. Presentazione: nuova procedura Java based e cross Platform per la gestione di LEAsing e Finanziamenti Progetto: JNSIL LEAF Presentazione: nuova procedura Java based e cross Platform per la gestione di LEAsing e Finanziamenti Negli ultimi anni si è diffuso il trend di trasformare applicazioni pensate per

Dettagli

Introduzione al Semantic Web

Introduzione al Semantic Web Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria Gestionale Corso di Sistemi Informativi Modulo II A. A. 2013-2014 Giuseppe Loseto Dal Web al Semantic Web 2 Dal Web al Semantic Web: Motivazioni Il Web dovrebbe

Dettagli

Giardinerie Digitali Evoco di Coppola Nicola. Web Marketing Bologna - Consulenza Progetti Comunicazione Online

Giardinerie Digitali Evoco di Coppola Nicola. Web Marketing Bologna - Consulenza Progetti Comunicazione Online Presentazione di Karmaleon CMS- Software per siti Web Cosa è Karmaleon è un software che permette la gestione automatizzata di siti e Portali Internet, multilingua e ottimizzato per Motori di Ricerca,

Dettagli

Addition X DataNet S.r.l. www.xdatanet.com www.xdatanet.com

Addition X DataNet S.r.l. www.xdatanet.com www.xdatanet.com Addition è un applicativo Web che sfrutta le potenzialità offerte da IBM Lotus Domino per gestire documenti e processi aziendali in modo collaborativo, integrato e sicuro. www.xdatanet.com Personalizzazione,

Dettagli

Titolo Perché scegliere Alfresco. Titolo1 ECM Alfresco

Titolo Perché scegliere Alfresco. Titolo1 ECM Alfresco Titolo Perché scegliere Alfresco Titolo1 ECM Alfresco 1 «1» Agenda Presentazione ECM Alfresco; Gli Strumenti di Alfresco; Le funzionalità messe a disposizione; Le caratteristiche Tecniche. 2 «2» ECM Alfresco

Dettagli

Content Management Systems

Content Management Systems Content Management Systems L o Guido Porruvecchio Tecnologia e Applicazioni della Rete Internet Definizione Un Content Management System (CMS) è letteralmente un sistema per la gestione dei contenuti Definisce

Dettagli

02CIXPG Sistemi informativi aziendali

02CIXPG Sistemi informativi aziendali 02CIXPG Sistemi informativi aziendali Introduzione al Corso 1 http://bit.ly/sistinfo http://elite.polito.it/ teaching-mainmenu-69/ laurea-specialistica-mainmenu-83/117-02cix Fulvio Corno Dipartimento di

Dettagli

Forum PA. Open Data INPS

Forum PA. Open Data INPS Forum PA Roma, 9-12 maggio 2011 Open Data INPS Modelli di sviluppo per l Open Government nella PA 10 maggio 2011 pag. 1 Portale INPS Una piattaforma per i dati del settore pubblico: 10 maggio 2011 pag.

Dettagli

La Community MiBAC è un applicazione web che sostituirà l attuale rete intranet del Ministero per i Beni e le Attività Culturali.

La Community MiBAC è un applicazione web che sostituirà l attuale rete intranet del Ministero per i Beni e le Attività Culturali. La Community MiBAC è un applicazione web che sostituirà l attuale rete intranet del Ministero per i Beni e le Attività Culturali. 17-20 Maggio 2010 FORUM PA 2 ORIENTATI AL PERSONALE DEL MINISTERO AUMENTARE

Dettagli

TRAME :: web 2.0 e archivi digitali

TRAME :: web 2.0 e archivi digitali TRAME :: web 2.0 e archivi digitali Gianni Corino - Andrea Bottino Politecnico di Torino Trame Tecnologie e ambienti di rete per la memoria culturale del XXI secolo Progetto PRIN biennale (2005-2007) cofinanziato

Dettagli

Cos'è Plone: l'esperienza di Mo-Net, la Rete Civica del Comune di Modena

Cos'è Plone: l'esperienza di Mo-Net, la Rete Civica del Comune di Modena Cos'è Plone: l'esperienza di Mo-Net, la Rete Civica del Comune di Modena La PA e la condivisione del software libero: PloneGov, dall'europa all'italia Claudio Forghieri Comune di Modena Ferrara, 16 settembre

Dettagli

MANUALE DI UTILIZZO: INTRANET PROVINCIA DI POTENZA

MANUALE DI UTILIZZO: INTRANET PROVINCIA DI POTENZA MANUALE DI UTILIZZO: INTRANET PROVINCIA DI POTENZA Fornitore: Publisys Prodotto: Intranet Provincia di Potenza http://www.provincia.potenza.it/intranet Indice 1. Introduzione... 3 2. I servizi dell Intranet...

Dettagli

Forum PA. Open Data INPS

Forum PA. Open Data INPS Forum PA Roma, 16-19 maggio 2012 Open Data INPS Modelli di sviluppo per l Open Government nella PA 10 maggio 2011 pag. 1 Portale INPS Una piattaforma per i dati del settore pubblico: 15 marzo 2012 l Inps

Dettagli

Documentazione e biblioteche per la PA in rete

Documentazione e biblioteche per la PA in rete Documentazione biblioteche e diffusione dei risultati dei progetti Documentazione e biblioteche per la PA in rete Knowledge organization on the Web ISKO-IWA meeting, 5/9/08 Università degli studi di Napoli

Dettagli

CeBAS. Centrale Bandi e Avvisi Pubblici Regionali (DGR n. 1556 del 11.09.2009)

CeBAS. Centrale Bandi e Avvisi Pubblici Regionali (DGR n. 1556 del 11.09.2009) CeBAS Centrale Bandi e Avvisi Pubblici Regionali (DGR n. 1556 del 11.09.2009) Introduzione Il progetto CEBAS: la finalità è di migliorare l efficienza operativa interna dell Ente rispondere alle aspettative

Dettagli

Cos è. Interface - colibri .01. colibri Corso Garibaldi, 60 06049 Spoleto Tel. 0743 224048 info@lightage.it www.lightage.it

Cos è. Interface - colibri .01. colibri Corso Garibaldi, 60 06049 Spoleto Tel. 0743 224048 info@lightage.it www.lightage.it nuovo! Cos è colibri è la soluzione di Content Management System che vi aiuterà a semplificare la gestione dei più complessi siti Internet tagliando i costi di manutenzione, assicurando un accessibilità

Dettagli

Plone all Università di Ferrara - Case Study

Plone all Università di Ferrara - Case Study Plone all Università di Ferrara - Case Study Francesco Margutti, Cesare Stefanelli, Luca Tebaldi Università di Ferrara, Italia {francesco.margutti, cesare.stefanelli, luca.tebaldi}@unife.it 1. L Università

Dettagli

Le nuove tecnologie dell informazione: verso il Social Semantic Web. Roberto Boselli Alessandria 04-05-2007

Le nuove tecnologie dell informazione: verso il Social Semantic Web. Roberto Boselli Alessandria 04-05-2007 Le nuove tecnologie dell informazione: verso il Social Semantic Web Roberto Boselli Alessandria 04-05-2007 Outline Web 2.0 e Semantic Web Social Software Semantica e Ontologie SEDIMENTO 2 Obiettivi Aggiungere

Dettagli

GRUPPO PARTNERS ASSOCIATES IT GLOBAL INDUSTRY

GRUPPO PARTNERS ASSOCIATES IT GLOBAL INDUSTRY PROFILE 2015 GRUPPO PARTNERS ASSOCIATES IT GLOBAL INDUSTRY PA GROUP> Leader nel settore IT. Dal 1998 fornisce prodotti e soluzioni best in class nei diversi settori di competenza: Finanza, Industria, PA,

Dettagli

Moka Web La nuova architettura Moka

Moka Web La nuova architettura Moka Web La nuova architettura Moka Moka Web La nuova architettura Moka Cosa era il vecchio Moka Alla fine degli anni 90 la Regione Emilia-Romagna decise di realizzare uno strumento che rendesse facilmente

Dettagli

Content Management Systems

Content Management Systems Content Management Systems Gabriele D Angelo http://www.cs.unibo.it/~gdangelo Università degli Studi di Bologna Dipartimento di Scienze dell Informazione Aprile, 2005 Scaletta della lezione

Dettagli

Portale Multicanale delle PA del territorio della Regione Emilia-Romagna: un inizio di rete semantica di informazioni

Portale Multicanale delle PA del territorio della Regione Emilia-Romagna: un inizio di rete semantica di informazioni Portale Multicanale delle PA del territorio della Regione Emilia-Romagna: un inizio di rete semantica di informazioni Grazia Cesari Regione Emilia-Romagna ForumPA Roma 10 Maggio 2006 Con il supporto di

Dettagli

Attenzione! il valore della Rimodulazione è superiore alla cifra di Negoziazione

Attenzione! il valore della Rimodulazione è superiore alla cifra di Negoziazione Riepilogo Dipartimento ICT Dipartimento ICT nel 2005 diretta nel terzi fondi diretta Reti in Tecnologia Wireless 434.890 79.788 712.457 94.953 578.280 351.500 94.000 Internet di prossima generazione 639.484

Dettagli

CMS Open Source Evento Open Source Asolo Golf Club - 29 giugno 2005

CMS Open Source Evento Open Source Asolo Golf Club - 29 giugno 2005 CMS Open Source Evento Open Source Asolo Golf Club - 29 giugno 2005 Fabio Bottega (f.bottega@tecnoteca.it) I punti focali: CMS = comunicazione Gli attori coinvolti Scelta di un CMS Open Source CMS di riferimento

Dettagli

Caratteristiche per la valutazione di un sistema wcm

Caratteristiche per la valutazione di un sistema wcm Caratteristiche per la valutazione di un sistema wcm Note per la compilazione Indicare se la caratteristica richiesta sia presente o meno, ovvero se sia integrabile/sviluppabile e con che tipo di intervento

Dettagli

TIMESHARK: Uno strumento per la visualizzazione e l analisi delle supertimelines. Relatore: Federico Grattirio

TIMESHARK: Uno strumento per la visualizzazione e l analisi delle supertimelines. Relatore: Federico Grattirio TIMESHARK: Uno strumento per la visualizzazione e l analisi delle supertimelines Relatore: Federico Grattirio Indice: Timeline nelle analisi forensi A cosa servono? Dove posso trovare le informazioni?

Dettagli

Il software Open Source nell elearning e nel lavoro in team

Il software Open Source nell elearning e nel lavoro in team Il software Open Source nell elearning e nel lavoro in team I software di social network: ELGG come testcase Open Source Lab USI Luca Mazzola http://www.linkedin.com/in/mazzolaluca 4 Giugno 2008 Social

Dettagli

RDF RDFS RDF/XML. Dott.sa Vincenza Anna Leano vincenzaanna.leano@unina.it. Basi di Dati II mod. B Prof. F. Cutugno A.A. 2010/2011

RDF RDFS RDF/XML. Dott.sa Vincenza Anna Leano vincenzaanna.leano@unina.it. Basi di Dati II mod. B Prof. F. Cutugno A.A. 2010/2011 RDF RDFS RDF/XML Dott.sa Vincenza Anna Leano vincenzaanna.leano@unina.it Basi di Dati II mod. B Prof. F. Cutugno A.A. 2010/2011 ESEMPIO Concetto Il prof Cutugno insegna Basi di Dati II Rappresentazione

Dettagli

Breve descrizione del prodotto

Breve descrizione del prodotto Breve descrizione del prodotto 1. Il software AquaBrowser Library...2 1.1 Le funzioni di Search Discover Refine...3 1.2 Search: la funzione di ricerca e di presentazione dei risultati...3 1.2.1 La configurazione

Dettagli

Business Intelligence. strumento per gli Open Data

Business Intelligence. strumento per gli Open Data Business Intelligence strumento per gli Open Data Progetti di innovazione Progetti di innovazione negli Enti Locali Perchè? Forte cultura dell'adempimento Minore sensibilità per la verifica dei servizi

Dettagli

Un portale semantico per i Beni Culturali

Un portale semantico per i Beni Culturali Un portale semantico per i Beni Culturali A. Ciapetti, D. Berardi, A. Donnini, M. Lorenzini, M.E. Masci, D. Merlitti, S. Norcia, F. Piro (Etcware) M. De Vizia Guerriero, O. Signore (CNR W3C Italia) EVA

Dettagli

Università di Bergamo Facoltà di Ingegneria GESTIONE DEI SISTEMI ICT. Paolo Salvaneschi B1_1 V1.0. Strumenti software

Università di Bergamo Facoltà di Ingegneria GESTIONE DEI SISTEMI ICT. Paolo Salvaneschi B1_1 V1.0. Strumenti software Università di Bergamo Facoltà di Ingegneria GESTIONE DEI SISTEMI ICT Paolo Salvaneschi B1_1 V1.0 Strumenti software Il contenuto del documento è liberamente utilizzabile dagli studenti, per studio personale

Dettagli

Una soluzione WEB-GIS per la pubblicazione di dati statistici della Regione Sardegna

Una soluzione WEB-GIS per la pubblicazione di dati statistici della Regione Sardegna Una soluzione WEB-GIS per la pubblicazione di dati statistici della Regione Sardegna Sergio Loddo, Luca Devola GFOSS - Cagliari, 27 febbraio 2009 Indice 1. Presentazione 2. Progetto 3. Architettura, metodologia

Dettagli

UNA RELEASE ROBUSTA E COLLAUDATA IN CONTESTI NAZIONALI ED INTERNAZIONALI EVOLUZIONE DELLA PIATTAFORMA ASSICURATIVA ALL IN ONE

UNA RELEASE ROBUSTA E COLLAUDATA IN CONTESTI NAZIONALI ED INTERNAZIONALI EVOLUZIONE DELLA PIATTAFORMA ASSICURATIVA ALL IN ONE L offerta di Value+, in origine focalizzata sulla gestione dei Rami Vita e dei Fondi Pensione attraverso il sistema invita, diffuso in Italia e all estero, si è arricchita nel corso degli anni estendendosi

Dettagli

@CCEDO: Accessibilità, Sicurezza, Architettura

@CCEDO: Accessibilità, Sicurezza, Architettura Rev. 8, agg. Settembre 2014 @CCEDO: Accessibilità, Sicurezza, Architettura 1.1 Il Sistema di Gestione della Sicurezza Per quanto riguarda la gestione della Sicurezza, @ccedo è dotato di un sistema di autenticazione

Dettagli

Il World Wide Web. Il Web. La nascita del Web. Le idee di base del Web

Il World Wide Web. Il Web. La nascita del Web. Le idee di base del Web Il World Wide Web Il Web Claudio Fornaro ver. 1.3 1 Il World Wide Web (ragnatela di estensione mondiale) o WWW o Web è un sistema di documenti ipertestuali collegati tra loro attraverso Internet Attraverso

Dettagli

La Pubblica Amministrazione consumatore di software Open Source

La Pubblica Amministrazione consumatore di software Open Source La Pubblica Amministrazione consumatore di software Open Source Dipartimento per l Innovazione e le Tecnologie Paola Tarquini Sommario Iniziative in atto Una possibile strategia per la diffusione del Software

Dettagli

Strumenti e tecnologie per il web Gianluca Merlo 28/10/2014. https://www.flickr.com/photos/kalexanderson/52773348

Strumenti e tecnologie per il web Gianluca Merlo 28/10/2014. https://www.flickr.com/photos/kalexanderson/52773348 Strumenti e tecnologie per il web Gianluca Merlo 28/10/2014 https://www.flickr.com/photos/kalexanderson/52773348 https://www.flickr.com/photos/81171474@n06/7437936 Internet vs Web. Quale differenza? https://www.flickr.com/photos/pocphotography/12462536895/sizes/l

Dettagli

Prototipo di componente software interfacciabile via web services per le funzioni di storytelling SC7

Prototipo di componente software interfacciabile via web services per le funzioni di storytelling SC7 SC7 Prototipo di componente software interfacciabile via web services per le funzioni di storytelling 1 Indice generale 1.Introduzione al documento... 3 2.Specifiche funzionali... 4 2.1Panoramica dell

Dettagli

ENTERPRISE KNOWLEDGE MANAGEMENT

ENTERPRISE KNOWLEDGE MANAGEMENT ENTERPRISE KNOWLEDGE MANAGEMENT COMPANY PROFILE Profilo ed organizzazione i.know srl (nata come divisione operativa nel corso del 2007 ed incubata all interno del Politecnico di Milano) è uno spin-off

Dettagli

Via S. Leonardo, 120 - loc. Migliaro - 84100 Salerno 089 330254 tel - 089 330443 fax info@jobiz.com - www.jobiz.com

Via S. Leonardo, 120 - loc. Migliaro - 84100 Salerno 089 330254 tel - 089 330443 fax info@jobiz.com - www.jobiz.com Via S. Leonardo, 120 - loc. Migliaro - 84100 Salerno 089 330254 tel - 089 330443 fax @jobiz.com - www.jobiz.com uno strumento dinamico per fare e-business che cos'è e.cube ECMS le quattro aree configurazione

Dettagli

Formazione sistema editoriale CMS

Formazione sistema editoriale CMS Ufficio Società dell'informazione Nome del Progetto Acronimo del Progetto Formazione sistema editoriale CMS Documento Data di stesura Maggio 2010 Versione 1.2 Sommario 1 Scopo... 3 2 Campo di applicazione...

Dettagli

3.1 Introduzione al Web Semantico

3.1 Introduzione al Web Semantico Informatica Applicata 3.1 Introduzione al Web Semantico Antonella Poggi Anno Accademico 2012-2013 DIPARTIMENTO DI SCIENZE DOCUMENTARIE LINGUISTICO FILOLOGICHE E GEOGRAFICHE 3.1 Introduzione al Web Semantico*

Dettagli

Moka. Ing. Giovanni Ciardi Servizio Sistemi Informativi Geografici. Moka: come cambiera la diffusione dei dati e servizi della Regione Emilia-Romagna

Moka. Ing. Giovanni Ciardi Servizio Sistemi Informativi Geografici. Moka: come cambiera la diffusione dei dati e servizi della Regione Emilia-Romagna Moka Ing. Giovanni Ciardi Servizio Sistemi Informativi Geografici Moka: come cambiera la diffusione dei dati e servizi della Regione Emilia-Romagna Cos è Moka? Moka è CMS (Content Management System) GIS.

Dettagli

MetaMAG METAMAG 1 IL PRODOTTO

MetaMAG METAMAG 1 IL PRODOTTO METAMAG 1 IL PRODOTTO Metamag è un prodotto che permette l acquisizione, l importazione, l analisi e la catalogazione di oggetti digitali per materiale documentale (quali immagini oppure file di testo

Dettagli

I Sistemi Informativi Territoriali

I Sistemi Informativi Territoriali I Sistemi Informativi Territoriali Dal Desktop al Web Nuove strategie di condivisione dell Informazione Geografica Palazzo Riccio di Morana INTEA Srl Informatica Territorio e Ambiente I Sistemi Informativi

Dettagli

Web Semantico e Linked (Open) Data: dal Web dei documenti al Web dei dati. Tommaso Di Noia

Web Semantico e Linked (Open) Data: dal Web dei documenti al Web dei dati. Tommaso Di Noia Web Semantico e Linked (Open) Data: dal Web dei documenti al Web dei dati Tommaso Di Noia Politecnico di Bari http://sisinflab.poliba.it/dinoia/ t.dinoia@poliba.it Il Web dei documenti Il Web dei documenti:

Dettagli

Architettura Open Data

Architettura Open Data Smart Cities and Communities and Social Innovation Bando MIUR D.D. 391/Ric. del 5 luglio 2012 Open City Platform Architettura Open Data OCP e Open Data architecture OCP e Open Service OCP intende favorire

Dettagli

01KTF CV. Architetture distribuite per i sistemi infomativi aziendali. Presentazione del corso http://elite.polito.it/courses/01ktf.

01KTF CV. Architetture distribuite per i sistemi infomativi aziendali. Presentazione del corso http://elite.polito.it/courses/01ktf. 01KTF CV Architetture distribuite per i sistemi infomativi aziendali Presentazione del corso http://elite.polito.it/courses/01ktf Fulvio Corno Dipartimento di Automatica e Informatica Politecnico di Torino

Dettagli

Pipoli Antonio. Telefono: 3472225977 Email: antonio.pipoli@yesoft.it

Pipoli Antonio. Telefono: 3472225977 Email: antonio.pipoli@yesoft.it CURRICULUM VITAE Pipoli Antonio Telefono: 3472225977 Email: antonio.pipoli@yesoft.it Data e luogo di nascita: 26/03/1983 Foggia (FG) Nazionalità: Italiana Codice Fiscale: PPLNTN83C26D643F Residenza: via

Dettagli

La gestione e l aggiornamento di un sito Internet diocesano. Massimo Currò m.curro@glauco.it

La gestione e l aggiornamento di un sito Internet diocesano. Massimo Currò m.curro@glauco.it La gestione e l aggiornamento di un sito Internet diocesano Massimo Currò m.curro@glauco.it Agenda La gestione del sito: aspetti tecnico-organizzativi Webdiocesi: le ultime novità e la roadmap futura del

Dettagli

ALL. C AFFIDAMENTO AI SENSI DELL ART. 125, COMMI 10 E 11, DEL D.LGS. 163/2006 E S.M.I. DELLA PROGETTAZIONE E REALIZZAZIONE DI UN

ALL. C AFFIDAMENTO AI SENSI DELL ART. 125, COMMI 10 E 11, DEL D.LGS. 163/2006 E S.M.I. DELLA PROGETTAZIONE E REALIZZAZIONE DI UN ALL. C AFFIDAMENTO AI SENSI DELL ART. 125, COMMI 10 E 11, DEL D.LGS. 163/2006 E S.M.I. DELLA PROGETTAZIONE E REALIZZAZIONE DI UN PORTALE WEB NELL AMBITO DELLA MISURA 2.6. DEL POI ENERGIA FESR 2007 2013

Dettagli

Open data, servizi digitali e trasferimento di conoscenza

Open data, servizi digitali e trasferimento di conoscenza Open data, servizi digitali e trasferimento di conoscenza Tiziana Catarci Maurizio Lenzerini Dipartimento Dipartimento di di Ingegneria Ingegneria Informatica Informatica Automatica e Gestionale "Antonio

Dettagli

La piattaforma Oracle per la realizzazione di portali per la Pubblica Amministrazione. White Paper Oracle Settembre 2003

La piattaforma Oracle per la realizzazione di portali per la Pubblica Amministrazione. White Paper Oracle Settembre 2003 La piattaforma Oracle per la realizzazione di portali per la Pubblica Amministrazione White Paper Oracle Settembre 2003 La piattaforma Oracle per la realizzazione di portali per la Pubblica Amministrazione

Dettagli

Mash Up applicativo con l'opensource per l'accesso ai servizi aziendali

Mash Up applicativo con l'opensource per l'accesso ai servizi aziendali Mash Up applicativo con l'opensource per l'accesso ai servizi aziendali Marco Celotti m.celotti@tecnoteca.com Davide Pavan - d.pavan@tecnoteca.com 2 Mashup applicativo Una esigenza aziendale sempre più

Dettagli

Estrattore Semantico di Ontologie da DB Relazionali. Luca Macagnino

Estrattore Semantico di Ontologie da DB Relazionali. Luca Macagnino Estrattore Semantico di Ontologie da DB Relazionali Luca Macagnino 1 Obiettivi Estrarre un ontologia da una sorgente di dati relazionale, al fine di rendere disponibili e dotate di semantica le informazioni

Dettagli

OpenStack leggero, aperto, basato sul web Better Software Firenze - 6 maggio 2009

OpenStack leggero, aperto, basato sul web Better Software Firenze - 6 maggio 2009 OpenStack leggero, aperto, basato sul web Better Software Firenze - 6 maggio 2009 1 DIGITAL IDENTITY E l insieme delle tecnologie che permettono all utente di vivere una esperienza online centrata sulla

Dettagli

Configuratore di Prodotto Diapason

Configuratore di Prodotto Diapason Configuratore di Prodotto Diapason Indice Scopo di questo documento...1 Perché il nuovo Configuratore di Prodotto...2 Il configuratore di prodotto...3 Architettura e impostazione tecnica...5 Piano dei

Dettagli

BLUEOCEAN: UN FRAMEWORK PER LA REALIZZAZIONE DI CMS SEMANTICI. 1. La condivisione dell informazione nel Web 2.0: possibilità e limitazioni

BLUEOCEAN: UN FRAMEWORK PER LA REALIZZAZIONE DI CMS SEMANTICI. 1. La condivisione dell informazione nel Web 2.0: possibilità e limitazioni Archeologia e Calcolatori Supplemento 2, 2009, 245-249 BLUEOCEAN: UN FRAMEWORK PER LA REALIZZAZIONE DI CMS SEMANTICI 1. La condivisione dell informazione nel Web 2.0: possibilità e limitazioni L ultimo

Dettagli

:: RNDT. repertorio nazionale dei dati territoriali. 22 maggio 2007 FORUM PA 2007 1

:: RNDT. repertorio nazionale dei dati territoriali. 22 maggio 2007 FORUM PA 2007 1 :: RNDT repertorio nazionale dei dati territoriali 22 maggio 2007 FORUM PA 2007 1 I dati territoriali della Pubblica Amministrazione 22 maggio 2007 FORUM PA 2007 2 Codice dell Amministrazione Digitale

Dettagli

Requisiti richiesti principalmente: o autonomia o eterogeneità o distribuzione dell informazione

Requisiti richiesti principalmente: o autonomia o eterogeneità o distribuzione dell informazione Seminari di Sistemi Informatici Adattamento di Sistemi Informativi per il il Web Ing Roberto De Virgilio rde79@yahoo.com 9 Maggio 2005 Web Information System Web Information System Web Information System

Dettagli

Internet: Tecnologia o community?

Internet: Tecnologia o community? e la banca 2004 Roma, 5 ottobre 2004 : o community? Massimiliano Magi Spinetti Responsabile Settore e Sicurezza ABI IL RUOLO DI INTERNET 2 settembre 1969 1973 1986 1990 Nasce Arpanet Nasce l e-mail arriva

Dettagli

Working Draft 0.5 (Telefonia)

Working Draft 0.5 (Telefonia) Working Draft 0.5 (Telefonia) Abstract Lo scopo del progetto è lo sviluppo di un SCP (Semantic Collaborative Portal), cioè un sistema di visualizzazione di una banca dati documentaria di grandi dimensioni

Dettagli

Expert System. Innovative semantic technologies Digital transformation Smart cities. Raffaele Turiel Torino, 5 dicembre 2013

Expert System. Innovative semantic technologies Digital transformation Smart cities. Raffaele Turiel Torino, 5 dicembre 2013 Expert System Innovative semantic technologies Digital transformation Smart cities Raffaele Turiel Torino, 5 dicembre 2013 Chi è Expert System Leader di mercato nella tecnologia semantica Expert System

Dettagli

C.R.M. Custom Relationship Management

C.R.M. Custom Relationship Management Web Solution C.R.M. Custom Relationship Management Overview La soluzione CRM Portal Builder è una piattaforma innovativa per la gestione delle relazioni con i clienti, basata su una struttura modulare

Dettagli

DESCRIZIONE DEL PROCESSO. CHE COSA C'E' DI NUOVO NELL' IT? -- 23 Giugno 2010 (Agriturismo La Razza ) 1

DESCRIZIONE DEL PROCESSO. CHE COSA C'E' DI NUOVO NELL' IT? -- 23 Giugno 2010 (Agriturismo La Razza ) 1 CHE COSA C'E' DI NUOVO NELL' IT? -- 23 Giugno 2010 (Agriturismo La Razza ) 1 2 1- Applicazione o meno dei processi Pianificazione - Sviluppo - Esercizio? 3 2- Se SI, i processi vengono o verranno realizzati

Dettagli

BI OPENSOURCE: UNA COMMUNITY PER L'ENTERPRISE. Sergio Ramazzina. Riservato telecamera

BI OPENSOURCE: UNA COMMUNITY PER L'ENTERPRISE. Sergio Ramazzina. Riservato telecamera BI OPENSOURCE: UNA COMMUNITY PER L'ENTERPRISE Sergio Ramazzina CHI SONO E COSA FACCIO Sergio Ramazzina Software Architect/Techinical Leader/Trainer Appassionato delle tecnologie qualunque esse siano fin

Dettagli

DEFINIO REPLY FINANCIAL PLATFORM

DEFINIO REPLY FINANCIAL PLATFORM DEFINIO REPLY FINANCIAL PLATFORM Definio Reply è una piattaforma tecnologica in grado di indirizzare le esigenze di gestione, analisi e reporting su portafogli di strumenti finanziari (gestiti, amministrati,

Dettagli

guida: lo stato dell arte Stefano Micocci CUP 2000

guida: lo stato dell arte Stefano Micocci CUP 2000 Gli standard e le linee guida: lo stato dell arte Stefano Micocci CUP 2000 Di cosa parleremo Le reti in sanità: come stanno evolvendo in ambito regionale, nazionale ed europeo Il ruolo degli standard nel

Dettagli

Semantic Web, un deep insight tra idee, realizzazioni e prospettive

Semantic Web, un deep insight tra idee, realizzazioni e prospettive Semantic Web, un deep insight tra idee, realizzazioni e prospettive Dr. Ing. Giovanni Tummarello Copyright 2005 Digital Enterprise Research Institute. All rights reserved. www.deri.org 1 DERI: Digital

Dettagli

OPERA21. Open Source ed Eclipse in progetti di R&S (sezione MOSIPS)

OPERA21. Open Source ed Eclipse in progetti di R&S (sezione MOSIPS) Open Source ed Eclipse in progetti di R&S (sezione MOSIPS) OPERA21 Carmine Seraponte, 19-20 settembre 2013 IT Staff Gruppo OPERA21 Analisi Competenze Tecnologiche 1 Progetto europeo finanziato nell ambito

Dettagli

Web Services. Scoperta del servizio UDDI. Descrizione del servizio WSDL. Accesso al servizio SOAP XML. Starto di comunicazione HTTP

Web Services. Scoperta del servizio UDDI. Descrizione del servizio WSDL. Accesso al servizio SOAP XML. Starto di comunicazione HTTP Web Services I web services servono a rendere interoperabili le applicazioni e favoriscono la loro integrazione. I servizi web sono applicazioni software che possono essere scoperte, descritte e usate

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

Sistematizzare la documentazione di progetto Una metodologia per un Quality-controlled Subject Gateway del design

Sistematizzare la documentazione di progetto Una metodologia per un Quality-controlled Subject Gateway del design Dipartimento INDACO Facoltà del Design - III Facoltà d Architettura Politecnico di Milano Sistematizzare la documentazione di progetto Una metodologia per un Quality-controlled Subject Gateway del design

Dettagli

RICERCA DELL INFORMAZIONE

RICERCA DELL INFORMAZIONE RICERCA DELL INFORMAZIONE DOCUMENTO documento (risorsa informativa) = supporto + contenuto analogico o digitale locale o remoto (accessibile in rete) testuale, grafico, multimediale DOCUMENTO risorsa continuativa

Dettagli

Caratteristiche per la valutazione di un sistema wcm

Caratteristiche per la valutazione di un sistema wcm Caratteristiche per la valutazione di un sistema wcm Note per la compilazione Indicare se la caratteristica richiesta sia presente o meno, ovvero se sia integrabile/sviluppabile e con che tipo di intervento

Dettagli

Sistemi Informativi e Servizi in Rete

Sistemi Informativi e Servizi in Rete Sistemi Informativi e Servizi in Rete prof. V. De Antonellis Dipartimento di Ingegneria dell'informazione Università di Brescia valeria.deantonellis@ing.unibs.it Materiale del corso Sito web: www.ing.unibs.it/~deantone/

Dettagli

Architetture dei WIS. Definizione di WIS. Benefici dei WIS. Prof.ssa E. Gentile a.a. 2011-2012

Architetture dei WIS. Definizione di WIS. Benefici dei WIS. Prof.ssa E. Gentile a.a. 2011-2012 Architetture dei WIS Prof.ssa E. Gentile a.a. 2011-2012 Definizione di WIS Un WIS può essere definito come un insieme di applicazioni in grado di reperire, cooperare e fornire informazioni utilizzando

Dettagli

Big Data e Customer Engagement

Big Data e Customer Engagement 2013 Big Data e Customer Engagement Una Ricerca di: Novembre 2013 SOMMARIO PRINCIPALI RISULTATI DELLO STUDIO 2 INTRODUZIONE 5 COSA SONO I BIG DATA 5 PERCHÉ I BIG DATA SONO DIVENTATI IMPORTANTI 6 ADOZIONE

Dettagli

INTERSCAMBIO DI INFORMAZIONI Strumenti di retrieval

INTERSCAMBIO DI INFORMAZIONI Strumenti di retrieval Il Web è stato progettato per essere uno spazio contenente informazioni ed uno strumento per mediare l accesso alle risorse da parte degli utenti SERVIZI ATTUALI Raccolta risorse nella rete Sviluppo di

Dettagli

TEACHMOOD Laboratorio ICT Regione Piemonte l'ufficio Scolastico Regionale open source 30 corsi on-line la piattaforma moodle Teachmood,

TEACHMOOD Laboratorio ICT Regione Piemonte l'ufficio Scolastico Regionale open source 30 corsi on-line la piattaforma moodle Teachmood, TEACHMOOD è un iniziativa formativa che il Laboratorio ICT della Regione Piemonte, in collaborazione con l'ufficio Scolastico Regionale del Piemonte, propone a tutti gli insegnanti delle scuole piemontesi.

Dettagli