POFESR UNIONE EUROPEA, Chiaramente Gulfì, 03/08/2015

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "POFESR UNIONE EUROPEA, Chiaramente Gulfì, 03/08/2015"

Transcript

1 COMUNE DI a.montt GU.F! (RG) UNIONE EUROPEA, POFESR ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE "Serafno Amable Guastella" Coreo Europa n CHIARAMONTE GULFI (RG) TeL/Fax: e-mal: r^nboogpìstmaones- Codee Mnsterale: RGIC80600G - Codce Fscale: Prot. n. 3004/A22C Charamente Gulfì, 03/08/2015 Al Comune d Charamente Gulf Al Resp.le dell'area amm.va Sg.ra Gsella Pugls del Comune d Charamente Gulf Oggetto: Progetto PON FESR ASSE II «Qualtà degl ambent scolasse, - OB C-bando per l'affdamento de lavor d adeguamento per l'elmnazone delle barnere archtettonche e d mgloramento delle condzon. termo-acustche dell ed.fao scolastco plesso scuola prmara San Guseppe. Verbale seggo d gara n. 6. SnuHaménto * autotutela dell'aggudcazone defntva alla dtta Safo G.org.o. Aggudcazone defntva alla dtta Dvta Paolo. S trasmettono, n allegato: > II verbale n. 6 del seggo d gara del 31/07/2015; > la Determna del RUP relatva al bando de lavor d cu n oggetto. S chede, cortesemente, d voler pubblcare document d cu sopra, per almeno 15 gorn a partre dalla data oderna, al sto e all'albo d codesto spett.le Ente. S rchede, noltre, una dcharazone d avvenuta pubblcazone. Rngrazandov antcpatamente, s porgono cordal salut. Il RUP/Drgente Scolastco (Govann Gaqunta) Frma autografa sosttuta a mezzo stampa ex art. 3 co 2, D.lgs 39/93

2 FOfìOt /TRUTTURflU PO PESR EUROPEI Scla 2007/2013 CON L'EUROPA INVESTIAMO NEL VOSTRO FUTURO ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE " Serafno Amable Guastella" Corso Europa n CHIARAMONTE GULFI (RG) Te./ Fax. 0932/ e-mal: C. M. RGIC80600G - C. F ; VERBALE N. 6 Bando d gara a procedura aperta per l'affdamento de lavor d adeguamento per l'elmnazone delle barrere archtettonche e d mgloramento delle condzon termoacustche dell'edfco scolastco, plesso scuola elementare San Guseppe, va San Guseppe appartenente al'i.c. "S.A. Castella" d Charamente Gulf n relazone alla scurezza, accessbltà ed attrattvtà dell'edfco, secondo quanto prevsto dal PON ASSE ZI "Qualtà degl ambent scolastc". Il gorno 31/07/2015 alle ore 16,00, s runsce l seggo d gara costtuto dal RUP Govann Gaqunta e da component Sgg.r Francesca D Gregoro dpendente del Comune d Charamente Gulf e Sebastano Cavallo ns.te dell'i. C. "S.A.Guastella", alla presenza della Sg.ra Nunzata Noto, quale segretaro verbalzzante, per dscutere l seguente ordne de gorno: 1. Esame nformatva dell'ntento d proporre rcorso gursdzonale a sens dell'art. 243 bs - del D. Lgs 163/ secondo classfcato. I! Presdente, nel dare atto che per fa gara n oggetto s era gà pervenut all'aggudcazone provvsora (gusto verbale n. 5 del 03/07/2015) e successvamente all'aggudcazone defntva con propra determna del 14/07/2015, prelmnarmente comunca che è pervenuta nformatva dell'ntento d proporre rcorso gursdzonale a sens dell'alt. 243 bs del DLgs 163/2006, entro termn d cu all'are. 12, comma 1 de d.lgs. 163/2006, da parte dello stud? legale assocato Caruso - Caudullo d Catana, n nome e per conto della dtta rappresentata, /; Dvréa Paolo srl Unp Vale de Platan, Ragusa, partecpante alla procedura aperta;' n oggetto. Con la suddetta nformatva s dffda questa stazone appaltante ad annullare: \ l verbale d g j. nonostante non abba ndcato nella propra offerta economca gl oner della scurezza ' ntern o azendal; > l verbale d gara del 03/05/2015 nella parte n cu s procede all'aggudcazone f provvsora a favore della suddetta mpresa;.. > l'eventuale provvedmento d aggudcazone defntva. I component prendono atto dell'nformatva d cu sopra. S analzzano le recent sentenze gursprudenzal rguardant la mancata ndcazone nell'offerta economca degl oner d scurezza azendale nelle gare d affdamento d lavor. Il seggo d gara rtened dover atteners à prncpo d drtto affermato dall'adunanza Plenara del CohsgH Stato con la sentenza n. 3 del 20/03/2015. Infatt, tale sentenza, sanando l contrasto v

3 gursprudenzale esstente, ha rtenuto che l'obblgo d procedere ala preva ndcazone de cost d scurezza azendal, pur se non dettato expresss verbs dal legslatore, s rcav n modo unvoco da un'nterpretazone sstematca delle norme regolatrc della matera date dagl artcol 26, comma 6, del d.lgs. n. 81 del 2008 e 86, comma 3-bs, e 87, comma 4, del Codce. Così s è espresso l'a.p. del Consglo d Stato "Per quanto consderato, a presdo d drtt fondamental de lavorator sanct nella stessa Costtuzone (... "la prortara fnaltà della tutela della scurezza del lavoro, che ha fondamento costtuzonale negl artt. 1,2 e 4 e, specfcamente, negl artt. 32, 35 e 41 della Costtuzone",...) s deve allora fare capo ad una lettura delle norme costtuzonalmente orentata, unca donea a rcomporre le ncongruenze rlevate, che porta a rtenere l'obblgo de concorrent d presentare cost ntern per la scurezza del lavoro anche nelle offerte relatve agl appalt d favor, rcostruendos l quadro normatvo, n sntes, nel modo seguente: a) le stazon appaltant, nella predsposzone degl att d gara per lavor e al fne della valutazone dell'anomala delle offerte, devono determnare l valore economco degl appalt ncludendov l'donea stma d tutt cost per la scurezza con l'ndcazone specfca d quell da nterferenze; concorrent, a loro volta, devono ndcare nell'offerta economca sa cost d scurezza per le nterferenze (qual predetermnat dalla stazone appaltante) che cost d scurezza ntern che ess determnano n relazone alla propra organzzazone produttva e'al tpo-d offerta formulata; b) là ratto del puntuale rchamo, nell'alt. 87, comma 4, secondò perodo del Codce, della specfca ndcazone de cost per la scurezza per le offerte negl appalt d servz e fornture appare ndvduable, n questo quadro, n relazone alla partcolare tpologa delle prestazon rcheste per quest appalt rspetto a quell per lavor e alla rlevanza d cò nella fase della vantazone dell'anomala (cu la norma è espressamente rferta); l contenuto delle prestazon d servz e fornture può nfatt essere tale da non comportare necessaramente lvell d rscho par:a quell de favor, rlevando l'esgenza sottesa affa norma n esame, pur ferma la tutela della scurezza de lavoro, d partcolarmente correlare alla enttà e caratterstche d tal prestazon la gustfcazone de relatv, specfc cost n sede d offerta e d verfca dell'anomala. Da quanto sopra consegue che, a sens dell'alt. 46, comma I-bs, del Codce, l'omessa specfcazone nelle offerte per lavor de cost d scurezza ntern confgura un'potes d «mancato adempmento alle prescrzon prevste dal presente codce» doneo a determnare «ncertezza assoluta sul contenuto dell'offerta» per dfetto d un suo elemento essenzale, e comporta percò, anche se non prevsta nella lex specals, l'esclusone dalla procedura dell'offerta dfettosa per l'nosservanza d un precetto a carattere mperatvo che mpone un determnato adempmento a partecpant alla gara (cfr. Cons. Stato, A.P. sentenza n. 9 del 2014), non sanable con l potere d soccorso stnttoro della stazone appaltante, d cu al comma 1 del medesmo artcolo, non potendos consentre d ntegrare successvamente un'offerta dal contenuto nzalmente carente d un suo elemento essenzale". L'Adunanza Plenara afferma pertanto l seguente prncpo d drtto: "Nelle procedure d affdamento d lavor partecpant alla gara devono ndcare nell'offerta economca costì ntern per ta scurezza del lavoro, pena l'esclusone dell'offerta dalla procedura anche se non prevsta nel banda d gara". Infne, "Ordna che fa suddetta sentenza sa eseguta dall'autortà ammnstratva". Anche KANAC col parere n. 44 del '0.S/Q4/2Q15, recependo la sentenza dell'adunanza Plenara del Consglo d State, rtene tegttìmà/eselusìone,del concorrente che abba presentato la propra offerta economca prva dell'ndcazone degl oner per la scurezza azendal. Anetle II CG.A. della regone Scla, che nello scorso mese d marzo (sentenza n. 305/2015) s er-t esprèsso n senso opposto, con la sentenza n. 564 del 17/07/2015 s allnea al prncpo d drtto sancto dalla sentenza n. 3/2015 dell'a.p, del Consglo d Stato. Alta luce d quest recent orentament gursprudenzal l seggo d gara In autotutela rtene: J> d annullare l verbale d gara del 01/07/2015 nella parte n cu ammette l'mpresa Scfo ; Gorgo; > d escludere dalla gara l'mpresa Scfo Gorgo per la mancata ndcazone nella propra offerta economca degl oner d scurezza ntern o azendal;

4 > d annullare l verbale d gara del 03/05/2015 nella parte n cu s procede all'aggudcazone provvsora a favore della dtta Scfo Gorgo; > dì aggudcare n va provvsora la gara per l'esecuzone de lavor d cu trattas per l'mporto d ,56 (Euro centodcottomlacnquecentotrentotto/56 - oner ntern d scurezza 2.500,00} oltre IVA e oner scurezza e oner della manodopera, alla Dtta Dvta Paolo srl Unp Vale de Platan, Ragusa - con un rbasso del 38,255% sull'mporto posto a base d'asta d ,82 (centonovantunomlanovecentottanta/82 euro) soggetto a rbasso, oltre a euro ,47 (Quarantamlaquattrocentotredc/47 euro) per oner della manodopera e euro ,10 (Undcmasettecentouno/10 euro) per oner d scurezza non soggett a rbasso, oltre IVA. S prende atto che l secondo classfcato, alla luce d quanto sopra, è la dtta Area Iblea srl - va Volga n Pedalno fraz. d Comso, con un rbasso del 38,255% (oner ntern d scurezza 2.300,00). l Presdente dspone che l presente verbale, untamente a verbal delle sedute precedent, venga pubblcato all'albo on lne e sul sto della scuoa e sul sto dell'ente locale ' Alle ore 18,30 l presente verbale, composto da n. 3 pagne, vene chuso. Letto, confermato e sottoscrtto II Presdente II Testmone ' II Testmone II Segretaro verbalzzante

5 - CON L'EUROPA INVESTIAMO NEL VOSTRO FUTURO ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE "Serafno Amable Guastella" Corso Europa n CHIARAMONTE GULR (RG) Tel./Fax: e-tnaìl: Sto web: wsww.stltutoquastellaeharamqnte.t - C. M.: RGIC80600G - C F.: Prot. n 3000/A22C Charamente Gulfì, 03/08/2015 Oggetto: Bando d gara a procedura aperta per l'affdamento de lavor d adeguamento per l'elmnazone dele barrere archtettonche e d mgloramento delle condzon termo-acustche dell'edfìco scolastco, plesso scuola elementare San: Guseppe, va San Guseppe appartenente all'i.c. ns«a. Gustella" d Charamente Gulfì n relazone alla scurezza, accessbltà ed attrattvtà dell'edfco, secondo quanto prevsto dal PON ASSE n "Qualtà degl ambent scolastc0 CXG: SAFO Annullamento n autotutela dell'aggudcazone defntva alla dtta Scfo Gorgo. Aggudcazone defntva alla dtta Dvta Paolo. I II Drgente Scolastco n qualtà d R.U.P - PREMESSO che, nell'ambto del Quadro Strategco Nazonale 2007/2013, l Mnstero per l'istruzone, l'unverstà e la Rcerca (MIUR), avente ttolartà. sull'asse II "Qualtà degl Ambent Scolastc" - Obettvo C de Programma Operatvo Nazonale (l "FON") "Ambent per l'apprendmento" , conguntamente con l Mnstero dell'ambente, della Tutela del Terrtoro e de Mare - Drezone per lo svluppo sostenble, l clma e l'energa (MATTM ~ DG SEC), ha emesso l'avvso Congunto Prot. AOODGAI/7667 del 15/06/2010 per la presentazone d pan d ntervent fnalzzat alla rqualfcazone degl edfc scolastc pubblc n relazone all'effcenza energetca, alla messa a norma degl mpant, all'abbattmento delle barrere archtettonche, alla dotazone d mpant sportv e al mgloramento dell'attrattvtà degl spaz scolàstc negl sttut d struzone statal del Prmo e del Secondo Cclo per l trenno ; e PREMESSO che, l'autortà d Gestone, con nota prot. n dè 14/02/2012, ha emesso II provvedmento d conferma a fnanzamento, per un mporto par a ,54, per la realzzazone del Pano d ntervento denomnato "PON FESR Asse II "Qualtà degl Ambent Scolastc" Obettv ì C--Ì-JFESR Intervent per l rsparmo energetco - cuph48g1qoq1590q07; : C-24FESR-2Q Intervent per garantre la scurezza degl edfc scolastc - cup H48G ; C-4-ÌFÈSR Q Intervent per garantre l'accessbltà a tutt degl sttut scolastc - cup H48$ QQ7;? PREMÉSSO che l suddetto progetto esecutvo, artcolato come specfcato al punto precedente, è stato approvato con delbera d Consglo d Isttuto n., 100 del 06/05/2015;.

6 CONSIDERATO che la valdazone del progetto esecutvo è stata effettuata n data 06/05/2015 prot. n. 1982/A22c dal Dott. Govann Gaqunta nella sua qualtà d Responsable Unco del Procedmento, con l Tecnco Ingegnere Rosaro Tumno Supporto al RUP> drgente dell'u.t.c. del Comune d Charamente Gulf, progettst R.T.P. Arch. Mezzasalma Rosaro, Ing. Salvatore Sena, Geol. Fausto Sena e collaboratore alla progettazone l professonsta laureato con anzantà d abltazone nferore a cnque ann l'ing. Ganflppo Pccone, relatvo alla realzzazone de lavor d rqualfcazone de local d va San Guseppe n Chramonte Gulf: C-l-FESR codce cup H48G100Q15900G7 C-2-FESR codce cup H4SG100015S0007 C-4-FESR codce cup H4SG VISTA la propra determna prot. n. 1998/A22c del 07/05/2015 con la quale s dspone d affdare l'esecuzone de lavor d Rqualfcazone dell'edfìco scolastco d va San Guseppe - FON FESR Asse II "Qualtà degl Ambent Scolastc" - Obettvo C "Ambent per l'apprendmento" , a sens dell'alt. 55, comma 5, del D.Lgs. 163/06 medante procedura aperta, con l crtero d aggudcazone del prezzo pù basso a sens dell'alt. 82 del D.Lgs. 163/06; VISTO l «Codce de contratt pubblc d lavor, servz e fornture», emanato con D.Lgs , n. 163 e successve modfcazon ed ntegrazon; VISTO l bando d gara prot. n. 2396/A22c del 29/05/2015 e suo allegat; VISTI verbal del seggo d gara n. 1, 2, 3,4, 5 e 6; VISTA la determna del Drgente Scolastco prot. n 2863/A22c del 03/07/2015 con fa quale s è proceduto all'aggudcazone provvsora, dando contestuale avvso a tutt partecpant medante pubblcazone d tale atto sul sto web dell'isttuto e sul sto dell'ente locale VISTA la determna del Drgente Scolastco prot. n 2922/A22c del 14/07/2015 con la quale s è proceduto all'aggudcazone defntva, dando contestuale avvso a tutt partecpant medante pec e medante pubblcazone d tale atto sul sto web dell'isttuto e sul sto dell'ente locale ;' VISTA l'stanza d accesso agl att del 06/07/2015, ns prot. n. 2875/A22C (alla quale s è dato puntuale rscontro) della dtta Dvta Paolo srl Unp - Vale de Platan, 33/A - Ragusa; VISTA l'nformatva dell'ntento d proporre rcorso gursdzonale a sens dell'alt. 243 bs del D. LGS n. 163/2006 presentata dalla dtta Dvta Paolo srl Unp n data 15/07/2015 per volazone dell'ar. 26 comma 6 del d.lgs n. 8 del 2008, dell'alt 86 comma 3 bs e dell'ar. 87 comma 4 del codce de contratt (mancata ndcazone, nell'offerta economca, de cost ntern per la scurezza del lavoro); CONSIDERATO che a seguto d tale nformatva è stata approfondta la problematca emersa, n ogn caso prma della sottoscrzone del contratto; CONSIDERATO che alla luce de recent orentament gursprudenzal rnvenut n matera: sentenza dell'adunanza Plenara del Consglo d Stato n. 3 del 20/03/2015; parere dell'anac n. 44 del 08/04/2015, sentenza del C.G.A. della regone Scla n. 564 del 17/07/ ; CONSIDERATO, noltre, che l'art. 11 del d.lgs 163/2006 prevede che anche dopo l'aggudcazone defntva, la P.A. non perde l potere d rtrare o revocare att, conservando Ja prerogatva dell'annullamento anche del provvedmento d aggudcazone defntve, fondandos detta potestà d annullamento n autotutela su! prncpo costtuzonale del corretto andamento e del buon agre ammnstratvo che mpegna la stessa P.A. ad adottare att l pù possble rspondent a fn da consegure; VISTO l'art. 21 nones della L 241/90; VISTO l'art. 97 dela Costtuzone; RITENUTO che nel caso n esame è prevalente l'nteresse dell'isttuzone scolastca sa rmuovere vz emers nel corso dello svolgmento della procedura; r

7 CONSIDERATO che l'aggudcazone defntva dventa effcace dopo aver effettuato tutte le verfche del possesso de requst, da parte dela dtta aggudcatara, n ordne generale per a partecpazone alle procedure d affdamento degl appalt d cu all'art. 38 del D.Lgs , n. 163 e successve modfcazon ed ntegrazon; CONSIDERATO che: In tèma d oner d scurezza azendal, n aderenza al dsposto dell'art. 87, comma 4, del Codce, al prncpo d tassatvtà delle cause d esclusone espresso dall'alt. 46, comma I-bs, del Codce e all'orentamento gursprudenzale è recentemente ntervenuta l'adunanza Plenara del Consglo d Sfato con sentenza n. 3 del 20 marzo 2015 la quale, sanando l contrasto gursprudenzale esstente, ha rtenuto che l'obblgo d procedere ala preva ndcazone de cost d scurezza azendal, pur se non dettato expresss verbs dal legslatore, s rcav n modo unvoco da un'nterpretazone sstematca delle norme regolatrc della matera date dagl artcol 26, comma 6, de d.lgs. n. 81 del 2008 e 86, comma 3-bs, e 87, comma 4, del Codce. Così s è espressa l'a.p. del Consglo d Stato "...Per quanto consderato, a presdo d drtt fondamental de lavorator sanct nella stessa Costtuzone (... "fa prortara fnaltà della tutela della scurezza del lavoro, che ha fondamento costtuzonale negl artt., 2 e 4 e, specjfcamente, negl artt. 32, 35 e 41 della Costtuzone",...} s deve allora fare capo ad una lettura delle norme costtuzonalmente orentata, unca donea a rcomporre le ncongruenze rlevate, che porta a rtenere l'obblgo de concorrent d presentare cost ntern per la scurezza del lavoro anche nelle offerte relatve agl appalt d lavor, rcostruendos l quadro normatvo, n sntes, nel modo seguente: a) té stazon appaltant, nella predsposzone degl att d gara per lavor e al fne della vantazone dell'anomala delle offerte, devono determnare l valore economco degl appalt ncludendov l'donea stma d tutt cost per la scurezza con l'ndcazone specfca d quell ea nterferenze; concorrent, a loro volta, devono ndcare nell'offerta economca sa cost Id scurezza per le nterferenze (qual predetermnat dalla stazone appaltante) che cost ;d scurezza ntern che ess determnano n relazone alla propra organzzazone produttva e al tpoìd offerta formulata; b) la ratto del puntuale rchamo, nell'alt. 87, comma 4, secondo perodo del Codce, della specfca ndcazone de cost per la scurezza per le offerte negl appalt d servz e fornture appare ndvduable, n questo quadro, n relazone alla partcolare tpologa delle prestazon rchèste per quest appalt rspetto a quell per lavor e alla rlevanza d cò nella fase delfa vantazone dell'anomala (cu la norma è espressamente rferta); l contenuto delle prestazon d servz e fornture può nfatt essere tale da non comportare necessaramente lvell d rscho parja quell de lavor, rlevando l'esgenza sottesa alla norma n esame, pur ferma la tutela dele scurezza del lavoro, d partcolarmente correlare alla enttà e caratterstche d tal prestazon la gustfcazone de relatv, specfc cost n sede d offerta e d verfca dell'anomala. Da quanto sopra consegue che, a sens dell'art, 46, comma I-bs, de Codce, l'omessa specfcazone nelle offerte per lavor de cost d scurezza ntern confgura un'potes ;d «Rancato adempmento alle prescrzon prevste dal presente codce» doneo j;a determnare «ncertezza assoluta sul contenuto dell'offerta» per dfetto d un suo elemento essenzale, e comporta percò, anche se non prevsta nella /ex specals, l'esclusone dalla procedura dell'offerta dfettosa per l'nosservanza d un precetto a carattere mperatvo epe mpone un determnato adempmento a partecpant alla gara (cfr,? Cons. Stato, A.P. sentenza n. a del 2014), non sanable con l potere d soccorso struttore della stazone appaltante,,d cu al comma 1 del medesmo artcolo, non potendos consentre d ntegrare successvamente un'offerta dal contenuto nzalmente carente d un suo elemento essenzale". ;[ L'Adunanza Plenàra afferma pertanto l seguente prncpo d drtto: "JVe//e procedure d affdamento d lavor I partecpant alla gara devono Indcare nell'offerta econome^, cosa ntern per la scurezza del lavoro, pena l'esclusone dell'offerta dalla proceduta anche se non prevsta nel bando d gara". Infne, Ordna che la suddetta sentenza sa eseguta dall'autortà ammnstratva". Anche 'ANAC col parere n, 44 dettw04/2015 recependo la sentenza dell'adunanza Plenara «te Consglo d Stato rtene, legttma l'esclusone del concorrente che abba presentato la propra offerta economca prva délllndjcazotè degl oner per la scurezza azendal.

8 Anche l C.G.A. detta regone Scla, che nello scorsa mese d marzo (sentenza n. 305/2015) s era espresso n senso opposto, con la sentenza n. 564 del 17/07/2015 s allnea al prncpo d drtto sancto dalla sentenza n. 3/2015 dell'à.p. del Consglo d Stato. RITENUTO, pertanto, che la mancata ndcazone, nell'offerta economca, de cost ntern per la scurezza del lavoro costtusce volazone delle norme mperatve sopra ctate; RILEVATO che l contratto ad ogg non è stato stpulato; ; CONSIDERATO che è nteresse d questa S.A. operare n ossequo a prncp d buon andamento ed mparzaltà a sens del'art. 97 dela Costtuzone, e che dunque è opportuno procedere all'annullamento n autotutela dell'aggudcazone defntva e d provvedere altresì alla contestuale esclusone dalla procedura d gara la dtta Scfo Gorgo per la mancata ndcazone, nell'offerta economca, de cost ntern per la scurezza del lavoro; Per tutto quanto sopra DETERMINA > d dcharare le premesse parte ntegrante e sostanzale del presente provvedmento;»; I» d annullare l verbale d gara del 01/07/2015 nella parte n cu ammette l'mpresa Scfo : Gorgo; > d annullare l verbale d gara del 03/05/2015 nella: parte n cu s procede ' all'aggudcazone provvsora a favore della dtta Scfo Gorgo; : > d annullare l provvedmento d aggudcazone defntva prot. n. 2922/A22c del Ì 14/07/2015; «; > d aggudcare n va defntva la gara per l'esecuzone de lavor d cu trattas per \o d ,56 (Euro centodcottomlacnquecentptrentotto/56 - oner nterr '! d scurezza 2.500,00) oltre IVA e oner scurezza e oner della manodopera, alfa Dtta Dvta Paolo sr! Unp Vale de Platan, Ragusa - con un rbassò (Jet ' 38,255% sull'mporto posto a base d'asta d ,02 :, (centonovantunomfanovecentottanta/82 euro) soggetto a rbasso, oltre a euro : ,47 (Quarantamlaquattrocentotredc/47 euro) per oner della manodopera e. euro ,10 (Undfcmlasettecentouno/10 euro) per oner d scurezza non soggett ;a : rbasso, oltre IVA;! 4 d dare atto che l secondo classfcato, alla luce d quanto sopra, è la dtta Area Iblea s ; -va Volga n Pedalno fraz. d Comso, con un rbasso del 38,255% (oner v ntern d scurezza 2.300,00). $ d pubblcare copa della presente determnazone agl alb e ne st web dell'isttuto Scolastco e dell'ente locale; 3> d demandare al RUP l'esecuzone d tutt gl adempment necessar per lo svolgmento de successv att; > d dare comuncazone dell'aggudcazone defntva de lavor a tutt coloro che abbano 5 effettuato offerta per la gara oggetto del presente atto; $ d dare atto che l'effcaca della presente aggudcazone defntva è subordnata alla 'I verfca postva del possesso, n capo all'aggudcataro, de requst prevst dalja '. normatva vgente. f Ì j ' -' : S lastco/rup / unta) Destnatar: Albo Sto web Albo e sto del comune d Charamente Gulf Att FESR Att scuola Dtte

CONTO CONSUNTIVO PER L'ESERCIZIO FINANZIARIO 2012 RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL DIRIGENTE SCOLASTICO

CONTO CONSUNTIVO PER L'ESERCIZIO FINANZIARIO 2012 RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL DIRIGENTE SCOLASTICO DIREZIONE DIDATTICA DEL 4 CIRCOLO DI FORLI' Va Gorgna Saff, n.12 Tel 0543/33345 fax 0543/458861 C.F. 80004560407 CM FOEE00400B e-mal foee00400b@struzone.t - posta cert.: foee00400b@pec.struzone.t sto web:

Dettagli

Metodologia di controllo. AUTORIMESSE (III edizione) Codice attività: 63.21.0. Indice

Metodologia di controllo. AUTORIMESSE (III edizione) Codice attività: 63.21.0. Indice Metodologa d controllo AUTORIMESSE (III edzone) Codce attvtà: 63.21.0 Indce 1. PREMESSA... 2 2. ATTIVITÀ PREPARATORIA AL CONTROLLO... 3 2.1 Interrogazon dell Anagrafe Trbutara... 3 2.2 Altre nterrogazon

Dettagli

Strutture deformabili torsionalmente: analisi in FaTA-E

Strutture deformabili torsionalmente: analisi in FaTA-E Strutture deformabl torsonalmente: anals n FaTA-E Il comportamento dsspatvo deale è negatvamente nfluenzato nel caso d strutture deformabl torsonalmente. Nelle Norme Tecnche cò vene consderato rducendo

Dettagli

tramite della Segreteria della scuola), trasmissione dei verbali e degli atti al

tramite della Segreteria della scuola), trasmissione dei verbali e degli atti al L verbae n"..8j... Ogg, se marzo duemaqundc, ae ore 13.00, s è runta nea sede d questa sttuzone Scoastca a commssone Eettorae così composta RBEZZO ASSUNTA Presdente; VAL SABNA Segretaro, FATORELLO GAMPETRO

Dettagli

Relazione funzionale e statistica tra due variabili Modello di regressione lineare semplice Stima puntuale dei coefficienti di regressione

Relazione funzionale e statistica tra due variabili Modello di regressione lineare semplice Stima puntuale dei coefficienti di regressione 1 La Regressone Lneare (Semplce) Relazone funzonale e statstca tra due varabl Modello d regressone lneare semplce Stma puntuale de coeffcent d regressone Decomposzone della varanza Coeffcente d determnazone

Dettagli

LA COMPATIBILITA tra due misure:

LA COMPATIBILITA tra due misure: LA COMPATIBILITA tra due msure: 0.4 Due msure, supposte affette da error casual, s dcono tra loro compatbl quando la loro dfferenza può essere rcondotta ad una pura fluttuazone statstca attorno al valore

Dettagli

Corso di laurea in Ingegneria Meccatronica. DINAMICI CA - 04 ModiStabilita

Corso di laurea in Ingegneria Meccatronica. DINAMICI CA - 04 ModiStabilita Automaton Robotcs and System CONTROL Unverstà degl Stud d Modena e Reggo Emla Corso d laurea n Ingegnera Meccatronca MODI E STABILITA DEI SISTEMI DINAMICI CA - 04 ModStablta Cesare Fantuzz (cesare.fantuzz@unmore.t)

Dettagli

UNA RASSEGNA SUI METODI DI STIMA DEL VALUE

UNA RASSEGNA SUI METODI DI STIMA DEL VALUE UNA RASSEGNA SUI METODI DI STIMA DEL VALUE at RISK (VaR) Chara Pederzol - Costanza Torrcell Dpartmento d Economa Poltca - Unverstà degl Stud d Modena e Reggo Emla Marzo 999 INDICE Introduzone. Il concetto

Dettagli

Leggere i dati da file

Leggere i dati da file Esempo %soluzon d una equazone d secondo grado dsp('soluzon d a^+b+c') anput('damm l coeffcente a '); bnput('damm l coeffcente b '); cnput('damm l coeffcente c '); deltab^-4*a*c; f delta0 dsp('soluzon

Dettagli

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA COMUNE DI COLLESANO Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA DETERMINAZIONE N. _791_ DEL _16.12.2013 (n int. _299_ del _16.12.2013_) OGGETTO: Lavori di Riqualificazione Quartiere Bagherino-Stazzone

Dettagli

IIIEGIOEE S1(ìrL1.fiNA IL DIRIGENTE GENERALE

IIIEGIOEE S1(ìrL1.fiNA IL DIRIGENTE GENERALE REPBBLCA TALANA Doo. N, 7 gšfl- n.a.r. [../', 1- EGOEE S1(ìrL1.fiNA AS SES SORATO REGONALE DEl..L.'ENERGA E DE SERVZ D PUBBLCA UTLTÀ DPARTMENTO REGONALE DE.,'ACQUA E DE RFUT ui', L DRGENTE GENERALE VSTO

Dettagli

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 AVVISO DI INDAGINE DI MERCATO PER L INDIVIDUAZIONE DEI PROFESSIONISTI DA INVITARE ALLA PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

5. Il lavoro di un gas perfetto

5. Il lavoro di un gas perfetto 5. Il lavoro d un gas perfetto ome s esprme l energa nterna d un gas perfetto? Un gas perfetto è l sstema pù semplce che possamo mmagnare: le nterazon a dstanza fra le molecole sono così debol da essere

Dettagli

Misura della distanza focale. di una lente convergente. Metodo di Bessel

Misura della distanza focale. di una lente convergente. Metodo di Bessel Zuccarello Francesco Laboratoro d Fsca II Msura della dstanza focale d una lente convergente Metodo d Bessel A.A. 003-004 Indce Introduzone..pag. 3 Presuppost Teorc.pag. 4 Anals de dat.pag. 8. Modo d operare...pag.

Dettagli

._~zio/ei,o, ck//jg~~e~ Y~ CIRCOLARE N. 21. MEF - RGS - Prot. 47613 del 09/06/2015 ID: 382320. Roma.

._~zio/ei,o, ck//jg~~e~ Y~ CIRCOLARE N. 21. MEF - RGS - Prot. 47613 del 09/06/2015 ID: 382320. Roma. D: 382320 MEF - RGS - Prot. 47613 del 09/06/2015 CRCOLARE N. 21 Roma.._~zio/ei,o, ck//jg~~e~ Y~ DPARTMENTO DELLA RAGONERA GENERALE DELLO STATO SPETTORATO GENERALE PER GL ORDNAMENT DEL PERSONALE UFFCO V

Dettagli

Unità Didattica N 25. La corrente elettrica

Unità Didattica N 25. La corrente elettrica Untà Ddattca N 5 : La corrente elettrca 1 Untà Ddattca N 5 La corrente elettrca 01) Il problema dell elettrocnetca 0) La corrente elettrca ne conduttor metallc 03) Crcuto elettrco elementare 04) La prma

Dettagli

Il MINISTRO DELLA GIUSTIZIA di concerto con IL MINISTRO DEI LAVORI PUBBLICI

Il MINISTRO DELLA GIUSTIZIA di concerto con IL MINISTRO DEI LAVORI PUBBLICI Corrispettivi delle attività di progettazione e delle altre attività ai sensi dell articolo 17, comma 14 bis, della legge 11 febbraio 1994 n.109 e successive modifiche. l MNSTRO DELLA GUSTZA di concerto

Dettagli

OGGETTO:Programma Integrato Urbano PIU Europa PO FESR Campania 2007-2013 Asse 6 Obiettivo Operativo 6.1.

OGGETTO:Programma Integrato Urbano PIU Europa PO FESR Campania 2007-2013 Asse 6 Obiettivo Operativo 6.1. *** *,. * *** La tua Campania cresce in Europa Via De Turris n.16 "Palazzo S. Anna" Te/. 081 3900565 fax 081 3900592 e-mail: urbanistica@comune.castellanunare-di-stabia.napoli.it pec: urbanistica.stabia@asmepec.it

Dettagli

PREFAZIONE. di Giuseppe Berto

PREFAZIONE. di Giuseppe Berto , PREFAZIONE d Guseppe Berto RICORDO DEL TERRAGLIO Quand'ero govane, e la vogla d grare l mondo m spngeva n terre lontane, a ch m chedeva notze del mo paese, rspondevo: l mo paese è una strada. In effett,

Dettagli

COMUNICAZIONE AI GRUPPI DI LAVORO SIDEA (13/09/02) LE CONDIZIONI DI OTTIMALITÀ PER LA DETERMINAZIONE DELLE CATTURE DI PESCE

COMUNICAZIONE AI GRUPPI DI LAVORO SIDEA (13/09/02) LE CONDIZIONI DI OTTIMALITÀ PER LA DETERMINAZIONE DELLE CATTURE DI PESCE COMUNICAZIONE AI GRUPPI DI LAVORO SIDEA (13/9/2) ECONOMIA E POLITICA DEL SETTORE ITTICO 1.INTRODUZIONE. LE CONDIZIONI DI OTTIMALITÀ PER LA DETERMINAZIONE DELLE CATTURE DI PESCE (una applcazone ad un contesto

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO UGO FOSCOLO VESCOVATO SCUOLA SECONDARIA DI 1 GRADO PIANO ANNUALE DELLE ATTIVITA' A.S. 2013/14

ISTITUTO COMPRENSIVO UGO FOSCOLO VESCOVATO SCUOLA SECONDARIA DI 1 GRADO PIANO ANNUALE DELLE ATTIVITA' A.S. 2013/14 STTUTO COMPRENSVO UGO FOSCOLO SCUOLA SECONDARA D 1 GRADO PANO ANNUALE DELLE ATTVTA' A.S. 2013/14 PROT. N. 5991 /A-19 Vescovato, 19/09/2013 Data Giorno Sedi scolastiche Classi Orario Durata ATTVTA' COLLEGO

Dettagli

Area Vigilanza AVVISA

Area Vigilanza AVVISA COMUNE DI VILLASOR Provincia di Cagliari Area Vigilanza P.zza Matteotti, 1 - C.A.P. 09034 Part. IVA 00530500925 Tel 070 9648023 - Fax 070 9647331 www.comune.villasor.ca.it C.F: 82002160925 MANIFESTAZIONE

Dettagli

Lorenzo Pistocchini RICERCA DI SISTEMA ELETTRICO. Agenzia Nazionale per le Nuove Tecnologie, l Energia e lo Sviluppo Economico Sostenibile

Lorenzo Pistocchini RICERCA DI SISTEMA ELETTRICO. Agenzia Nazionale per le Nuove Tecnologie, l Energia e lo Sviluppo Economico Sostenibile Agenza Nazonale per le Nuove Tecnologe, l Energa e lo Svluppo Economco Sostenble RICERCA DI SISTEMA ELETTRICO Ottmzzazone termofludodnamca e dmensonamento d uno scambatore d calore n controcorrente con

Dettagli

Contratto di Assicurazione Multirischi. Eura Salute Di più

Contratto di Assicurazione Multirischi. Eura Salute Di più Fascicolo nformativo Europ Assistance talia S.p.A. Contratto di Assicurazione Multirischi Eura Salute Di più l presente Fascicolo nformativo, contenente: - Nota nformativa, comprensiva del glossario; -

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 SETTORE SEGRETARIO GENERALE SERVIZIO ELABORAZIONE DATI OGGETTO: 97.404,80 I.C. SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INTEGRALE E FORNITURA DI MATERIALE CONSUMABILE

Dettagli

REGIONE PUGLIA. Bari, LORO SEDI

REGIONE PUGLIA. Bari, LORO SEDI Prot. n. Area Politiche per la promozione della salute, delle persone e delle pari opportunità Servizio Politiche Benessere sociale e pari opportunità Bari, Ai Soggetti beneficiari dei finanziamenti di

Dettagli

Decreto del Commissario Straordinario

Decreto del Commissario Straordinario Decreto del Commissario Straordinario N. 8 del Reg. Data 30/07/2014 OGGETTO: PROGETTO ESECUTIVO PER INTERVENTI DI PREVENZIONE ANTICENDIO NELLA FORESTA DEMANIALE REGIONALE DEL MONTE CARPEGNA - PSR MARCHE

Dettagli

EX PROVINCIA DI CARBONIA IGLESIAS

EX PROVINCIA DI CARBONIA IGLESIAS EX PROVINCIA DI CARBONIA IGLESIAS Legge Regionale 28 giugno 2013 n. 15 - Disposizioni transitorie in materia di riordino delle province Legge Regionale 12 marzo 2015 n. 7 - Disposizioni urgenti in materia

Dettagli

CITTA' DI TRAPANI PROVINCIA REGIONALE DI TRAPANI

CITTA' DI TRAPANI PROVINCIA REGIONALE DI TRAPANI CITTA' DI TRAPANI PROVINCIA REGIONALE DI TRAPANI 6 Settore: Tutela Ambientale Servizio Proponente:Servizi per l'ambiente Responsabile del Procedimento:G.Laudicina Responsabile del Settore: R.Quatrosi DETERMINAZIONE

Dettagli

La rappresentazione dei numeri. La rappresentazione dei numeri. Aritmetica dei calcolatori. La rappresentazione dei numeri

La rappresentazione dei numeri. La rappresentazione dei numeri. Aritmetica dei calcolatori. La rappresentazione dei numeri Artmetca de calcolator Rappresentazone de numer natural e relatv Addzone e sommator: : a propagazone d rporto, veloce, con segno Moltplcazone e moltplcator: senza segno, con segno e algortmo d Booth Rappresentazone

Dettagli

Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i. Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano.

Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i. Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano. Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano. Prot. n. 5789 Bordano, 04.12.2014 POR FESR 2007 2013 Obiettivo

Dettagli

Progetto Lauree Scientifiche. La corrente elettrica

Progetto Lauree Scientifiche. La corrente elettrica Progetto Lauree Scentfche La corrente elettrca Conoscenze d base Forza elettromotrce Corrente Elettrca esstenza e resstvtà Legge d Ohm Crcut 2 Una spra d rame n equlbro elettrostatco In un crcuto semplce

Dettagli

w w w. a x i o s i t a l i a. c o m

w w w. a x i o s i t a l i a. c o m w w w. a x o t a l a. c o m SISSIWEB AXIOS SIDI INVIO SMS INVIO EMAIL ACQUISIZIONE ASSENZE - DA SCANNER - DA PALMARE C/C POSTALE E BANCARIO DICHIARAZIONE DEI SERVIZI GESTIONE ORARIA DEL PERSONALE PRIVACY

Dettagli

Argomenti. Misure di corrente elettrica continua, di differenza di potenziale e di resistenza elettrica.

Argomenti. Misure di corrente elettrica continua, di differenza di potenziale e di resistenza elettrica. ppunt per l corso d Laboratoro d Fsca per le Scuole Superor rgoent Msure d corrente elettrca contnua, d dfferenza d potenzale e d resstenza elettrca. Struent d sura: prncp d funzonaento. Coe s effettuano

Dettagli

PROGRAMMA DI RlQUALIFICAZIONE URBANA E SVILUPPO SOSTENIBILE DEL TERRlTORlO PRUSST CALIDONE. COLLEGIa DI VIGILANZA P.R.U.S.S.T.

PROGRAMMA DI RlQUALIFICAZIONE URBANA E SVILUPPO SOSTENIBILE DEL TERRlTORlO PRUSST CALIDONE. COLLEGIa DI VIGILANZA P.R.U.S.S.T. PRUSST "CALDONE" Programma di Riqualificazione Urbana e Sviluppo So sren i bi le del Terr it o r i o Collegio d i Vigilanza Via Traianc.tc- 821 ne-benevento. Tel.:0824/21549 Fax:0824/25432 Email: collegiodivigilanza@virgilio.it

Dettagli

COMUNE DI CAGLIARI PROCEDURA APERTA BANDO DI CONCORSO DI PROGETTAZIONE N. 23/2011 CIG. N. 2963254A8C

COMUNE DI CAGLIARI PROCEDURA APERTA BANDO DI CONCORSO DI PROGETTAZIONE N. 23/2011 CIG. N. 2963254A8C COMUNE DI CAGLIARI PROCEDURA APERTA BANDO DI CONCORSO DI PROGETTAZIONE N. 23/2011 CIG. N. 2963254A8C Il presente concorso è disciplinato dalla Direttiva 2004/18/CE. I.1) DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI

Dettagli

CIRCUITI DI IMPIEGO DEI DIODI

CIRCUITI DI IMPIEGO DEI DIODI UT D MPEGO DE DOD addrzzare ad na seonda. l crcto pù seplce, che pega l dodo coe raddrzzatore d na tensone alternata, è rappresentato n Fg.. n esso n generatore deale d tensone alternata l c valore stantaneo

Dettagli

ISTANZA DI MEDIAZIONE CIVILE E COMMERCIALE PARTE ISTANTE. Signor nato a il residente in Via n. CAP CF Partita Iva Tel Fax Cell.

ISTANZA DI MEDIAZIONE CIVILE E COMMERCIALE PARTE ISTANTE. Signor nato a il residente in Via n. CAP CF Partita Iva Tel Fax Cell. ISTANZA DI MEDIAZIONE CIVILE E COMMERCIALE SPETT/LE Organismo di Mediazione NE LITIS srl Via Vetice,41 SAN VALENTINO TORIO (SA) PARTE ISTANTE Il /I sottoscritti Signor nato a il residente in Via n. CAP

Dettagli

Determinazione con parere di ragioneria DIRIGENTE (O U.O.P.C.) DI: SETTORE PIANIFICAZIONE TERRITOR., MOBILITA, ENERGIA - MASTELLA MASSIMO

Determinazione con parere di ragioneria DIRIGENTE (O U.O.P.C.) DI: SETTORE PIANIFICAZIONE TERRITOR., MOBILITA, ENERGIA - MASTELLA MASSIMO Determinazione con parere di ragioneria DIRIGENTE (O U.O.P.C.) DI: SETTORE PIANIFICAZIONE TERRITOR., MOBILITA, ENERGIA - MASTELLA MASSIMO P.G. 58467/2012 Data firma: 13/07/2012 Data esecutività: 20/07/2012

Dettagli

Ente aderente. Ente aderente. Ente aderente

Ente aderente. Ente aderente. Ente aderente STAZIONE UNICA APPALTANTE GUIDA ALLA CONVENZIONE AMBITO DI OPERATIVITA La si occupa dei seguenti appalti: lavori pubblici di importo pari o superiore ad 150.000,00 forniture e servizi di importo pari o

Dettagli

Relazioni tra variabili: Correlazione e regressione lineare

Relazioni tra variabili: Correlazione e regressione lineare Dott. Raffaele Casa - Dpartmento d Produzone Vegetale Modulo d Metodologa Spermentale Febbrao 003 Relazon tra varabl: Correlazone e regressone lneare Anals d relazon tra varabl 6 Produzone d granella (kg

Dettagli

I vettori. a b. 180 α B A. Un segmento orientato è un segmento su cui è stato fissato un verso. di percorrenza, da verso oppure da verso.

I vettori. a b. 180 α B A. Un segmento orientato è un segmento su cui è stato fissato un verso. di percorrenza, da verso oppure da verso. I vettor B Un segmento orentto è un segmento su cu è stto fssto un verso B d percorrenz, d verso oppure d verso. A A Il segmento orentto d verso è ndcto con l smolo. Due segment orentt che hnno l stess

Dettagli

LETTERA DI PRESENTAZIONE E MANIFESTAZIONE DI INTERESSE ALL ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO SOPRA ELENCATO. Il sottoscritto nato a il

LETTERA DI PRESENTAZIONE E MANIFESTAZIONE DI INTERESSE ALL ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO SOPRA ELENCATO. Il sottoscritto nato a il SCHEMA DI MANIFESTAZIONE D INTERESSE Spett.le COMUNE DI SANTA LUCIA DI PIAVE Ufficio Lavori Pubblici Piazza 28 ottobre 1918, n. 1 31025 Santa Lucia di Piave (TV) comune.santaluciadipiave.tv@pecveneto.it.

Dettagli

OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PER IL QUINQUENNIO 2013-2017.

OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PER IL QUINQUENNIO 2013-2017. Prot. n. 0000 /2013 Torrebelvicino, 07 febbraio 2013 SETTORE ECONOMICO FINANZIARIO RACCOMANDATA A.R. Spett.le OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA

Dettagli

N. 68/11 del 19 ottobre 2011

N. 68/11 del 19 ottobre 2011 COPIA EDUCATORIO DELLA PROVVIDENZA VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE OGGETTO: N. 68/11 del 19 ottobre 2011 ADEGU DEGUAMENTO ALLA NORMATIVA A DI PREVENZIONE INCENDI ENDI: : IMPIANTO

Dettagli

N. 00244/2015 REG.RIC. REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Piemonte.

N. 00244/2015 REG.RIC. REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Piemonte. N. 00244/2015 REG.RIC. REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Piemonte (Sezione Seconda) ha pronunciato la presente SENTENZA ex art. 60 cod. proc.

Dettagli

CONSIGLIO NAZIONALE DEGLI INGEGNERI

CONSIGLIO NAZIONALE DEGLI INGEGNERI ,j CONSGLO NAZONALE DEGL NGEGNER PRESSO L MNSTERO DELLA GUSTZA - 00llS6 ROMA VA ARENULA, 71 PRESDEl\ZA E SEGRETERA 00187 ROMA - VA V NOVEMBRE. 114 TEL. 06.6976701 r,a. - FAX 06,69767048 CONSGLO NAZONALE

Dettagli

ARGOMENTO: MISURA DELLA RESISTENZA ELETTRICA CON IL METODO VOLT-AMPEROMETRICO.

ARGOMENTO: MISURA DELLA RESISTENZA ELETTRICA CON IL METODO VOLT-AMPEROMETRICO. elazoe d laboratoro d Fsca corso M-Z Laboratoro d Fsca del Dpartmeto d Fsca e Astrooma dell Uverstà degl Stud d Cataa. Scala Stefaa. AGOMENTO: MSUA DELLA ESSTENZA ELETTCA CON L METODO OLT-AMPEOMETCO. NTODUZONE:

Dettagli

Tale comma 6-bis dell art. 92 del codice è stato abrogato in sede di conversione (cfr. infra). www.linobellagamba.it

Tale comma 6-bis dell art. 92 del codice è stato abrogato in sede di conversione (cfr. infra). www.linobellagamba.it Il nuovo incentivo per la progettazione Aggiornamento e tavolo aperto di discussione Lino BELLAGAMBA Prima stesura 4 ottobre 2014 Cfr. D.L. 24 giugno 2014, n. 90, art. 13, comma 1, nella formulazione anteriore

Dettagli

T12 Oneri per Competenze Stipendiali

T12 Oneri per Competenze Stipendiali T12 Oneri per Competenze Stipendiali Qualifica MENSLT' STPENO..S. R.../ PROGR. TRECESM MENSLT' RRETRT NNO RRETRT PER NN RECUPER PER RTR mporto Totale ECONOMC CORRENTE PRECEDENT SSENZE ECC. NZNT' N Mesi

Dettagli

CONSORZIO VALLE CRATI

CONSORZIO VALLE CRATI CONSORZIO VALLE CRATI ART. 31 Dlgs 267/2000 87036 RENDE (CS) Nr. 17 DETERMINAZIONE DELL UFFICIO TECNICO Del 16.10.2014 Prot. nr. 1833 OGGETTO: Gestione tecnica, operativa ed amministrativa di manutenzione

Dettagli

COMUNE DI ORBETELLO PROVINCIA DI GROSSETO Piazza del Plebiscito, 1 58015 Orbetello (GR)

COMUNE DI ORBETELLO PROVINCIA DI GROSSETO Piazza del Plebiscito, 1 58015 Orbetello (GR) COMUNE DI ORBETELLO PROVINCIA DI GROSSETO Piazza del Plebiscito, 1 58015 Orbetello (GR) Tel. 0564 861111 Fax 0564 860648 C.F. 82001470531 P.I. 00105110530 DETERMINAZIONE N 722 DEL 27/10/2011 U.O. Politiche

Dettagli

MODELLO DELLA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA

MODELLO DELLA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA MODELLO DELLA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA Spett.le ACSM-AGAM S.p.A. Via P. Stazzi n. 2 22100 COMO CO Oggetto: Dichiarazione sostitutiva in merito al possesso dei requisiti di ordine generale prescritti dall

Dettagli

Ente Appaltante: Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE - VIA PISA - P.ZZA GIOVANNI XXIII - 95037 - SAN GIOVANNI LA PUNTA (PROV.

Ente Appaltante: Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE - VIA PISA - P.ZZA GIOVANNI XXIII - 95037 - SAN GIOVANNI LA PUNTA (PROV. All. 2) al Disciplinare di gara Spett.le Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE Via Pisa - P.zza Giovanni XXIII 95037 - San Giovanni La Punta Oggetto: GARA PER L AFFIDAMENTO DEI LAVORI RELATIVI

Dettagli

LA COMMISSIONE TECNICA Vademecum informativo

LA COMMISSIONE TECNICA Vademecum informativo LA COMMISSIONE TECNICA Vademecum informativo Quadro normativo Le principali norme di riferimento sono, a livello nazionale, l`art. 84 D.Lgs. n. 163/2006 (Codice contratti pubblici) e, a livello provinciale,

Dettagli

ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l'energia e l'ambiente BANDO DI GARA. I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: ENEA - Ente per le Nuove

ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l'energia e l'ambiente BANDO DI GARA. I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: ENEA - Ente per le Nuove ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l'energia e l'ambiente BANDO DI GARA I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l Energia e l Ambiente - indirizzo postale:

Dettagli

COMUNE DI MENDATICA Provincia di Imperia

COMUNE DI MENDATICA Provincia di Imperia COMUNE DI MENDATICA Provincia di Imperia COPIA DETERMINAZIONE DEL SEGRETARIO N. 66 DEL 02/08/2014 L anno DUEMILAQUATTORDICI addì DUE del mese di AGOSTO Oggetto: Aggiudicazione provvisoria del 1 Lotto per

Dettagli

COMUNE DI CORTINA D AMPEZZO COMUN DE ANPEZO

COMUNE DI CORTINA D AMPEZZO COMUN DE ANPEZO R E G I O N E V E N E T O R E J O N V E N E T O P R O V I N C I A D I B E L L U N O P R O V I N Z I A D E B E L U N COMUNE DI CORTINA D AMPEZZO COMUN DE ANPEZO CAP 32043 Corso Italia, 33 Tel. 0436 4291

Dettagli

PROVINCIA DI PESARO E URBINO

PROVINCIA DI PESARO E URBINO PROVINCIA DI PESARO E URBINO Regolamento interno della Stazione Unica Appaltante Provincia di Pesaro e Urbino SUA Provincia di Pesaro e Urbino Approvato con Deliberazione di Giunta Provinciale n 116 del

Dettagli

L'anno duemilaquattordici, il giorno ventidue del mese di agosto, nel proprio ufficio, IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO

L'anno duemilaquattordici, il giorno ventidue del mese di agosto, nel proprio ufficio, IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO C O M U N E D I A L A N N O (PROVINCIA DI PESCARA) DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO AREA AFFARI GENERALI - UFFICIO PERSONALE N. 162 del Reg. Oggetto: PROCEDURA DI MOBILITA, PER TITOLI E COLLOQUIO

Dettagli

Comune di Lecco AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA FRA ENTI PUBBLICI ABILE CATEGORIA

Comune di Lecco AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA FRA ENTI PUBBLICI ABILE CATEGORIA Comune di Lecco Prot. n. 50286 AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA FRA ENTI PUBBLICI PER LA EVENTUALE COPERTURA RA A TEMPO INDETERMINATO DI UN POSTO DI FUNZIONARIO DA INQUADRARE NEL PROFILO AMMINISTRATIVO, O

Dettagli

PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014

PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014 PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014 (CIG ) (CPV ) Io sottoscritto... nato a... il...... nella mia

Dettagli

Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O

Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O AUTODICHIARAZIONE Oggetto: Appalto n. FNN2012/0003

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 317 della Giunta Comunale

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 317 della Giunta Comunale COMUNE DI FOLGARIA Provincia di Trento - C.A.P. 38064 Via Roma, 60 Tel. 0464/729333 - Fax 0464/729366 E-mail: info@comune.folgaria.tn.it Codice Fiscale e P. IVA 00323920223 VERBALE DI DELIBERAZIONE N.

Dettagli

Decreto di attribuzione di posizioni organizzative ai responsabili di settore IL SINDACO

Decreto di attribuzione di posizioni organizzative ai responsabili di settore IL SINDACO Taviano Città dei Fiori (Lecce Italy) Decreto sindacale 02 lì 22 gennaio 2014 Decreto di attribuzione di posizioni organizzative ai responsabili di settore IL SINDACO VISTA la legge 191/98, recante modifiche

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI LOMAGNA (Prov. di Lecco) Contratto Rep. n. del SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG 6170496661 L anno duemilaquindici addì del mese di presso

Dettagli

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA PROVINCIA DI REGGIO EMILIA REGOLAMENTO PER IL CONSEGUIMENTO DELL IDONEITA PROFESSIONALE PER L ESERCIZIO DELL ATTIVITA DI CONSULENZA PER LA CIRCOLAZIONE DEI MEZZI DI TRASPORTO - Approvato con deliberazione

Dettagli

Corrente elettrica e circuiti

Corrente elettrica e circuiti Corrente elettrca e crcut Generator d forza elettromotrce Intenstà d corrente Legg d Ohm esstenza e resstvtà esstenze n sere e n parallelo Effetto termco della corrente Legg d Krchhoff Corrente elettrca

Dettagli

VERIFICA DEI PROGETTI DI OPERE PUBBLICHE AI FINI DELLA VALIDAZIONE CODICE DEGLI APPALTI E NUOVO REGOLAMENTO ATTUATIVO

VERIFICA DEI PROGETTI DI OPERE PUBBLICHE AI FINI DELLA VALIDAZIONE CODICE DEGLI APPALTI E NUOVO REGOLAMENTO ATTUATIVO VERIFICA DEI PROGETTI DI OPERE PUBBLICHE AI FINI DELLA VALIDAZIONE CODICE DEGLI APPALTI E NUOVO REGOLAMENTO ATTUATIVO RELATORE : ING. PAOLO MOLAIONI ING. PIETRO FRATINI 1) LE ORIGINI DELLA VERIFICA DEL

Dettagli

Decreto Dirigenziale n. 298 del 24/12/2013

Decreto Dirigenziale n. 298 del 24/12/2013 Decreto Dirigenziale n. 298 del 24/12/2013 Dipartimento 51 - Dipartimento della Programmazione e dello Sviluppo Economico Direzione Generale 2 - Direzione Generale Sviluppo Economico e le Attività Produttive

Dettagli

COMUNE DI PERTICA BASSA PROVINCIA DI BRESCIA CAP 25078 TEL. (0365) 821131 FAX (0365) 821195

COMUNE DI PERTICA BASSA PROVINCIA DI BRESCIA CAP 25078 TEL. (0365) 821131 FAX (0365) 821195 COMUNE DI PERTICA BASSA PROVINCIA DI BRESCIA CAP 25078 TEL. (0365) 821131 FAX (0365) 821195 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 26 DEL 27.10.2014 VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 26 DELLA GIUNTA COMUNALE

Dettagli

COMUNE di CELLE LIGURE (Provincia di Savona) via S. Bagno 11 telefono 019 99801 telefax 019 993599 telex... e-mail lavoripubb@comunecelle.

COMUNE di CELLE LIGURE (Provincia di Savona) via S. Bagno 11 telefono 019 99801 telefax 019 993599 telex... e-mail lavoripubb@comunecelle. allegato alla determinazione del responsabile dell ufficio tecnico n. del COMUNE di CELLE LIGURE (Provincia di Savona) via S. Bagno 11 telefono 019 99801 telefax 019 993599 telex... e-mail lavoripubb@comunecelle.it

Dettagli

Città Metropolitana di Roma Capitale SEGRETERIA TECNICO OPERATIVA ATO 2 LAZIO CENTRALE - ROMA. e-mail: atodue@cittametropolitanaroma.gov.

Città Metropolitana di Roma Capitale SEGRETERIA TECNICO OPERATIVA ATO 2 LAZIO CENTRALE - ROMA. e-mail: atodue@cittametropolitanaroma.gov. Città Metropolitana di Roma Capitale SEGRETERIA TECNICO OPERATIVA ATO 2 LAZIO CENTRALE - ROMA e-mail: atodue@cittametropolitanaroma.gov.it Proposta n. 3560 del 03/08/2015 RIFERIMENTI CONTABILI Anno bilancio

Dettagli

T12 Oneri per Competenze Stipendiali

T12 Oneri per Competenze Stipendiali T12 Oneri per Competenze Stipendiali Qualifica MENSLT' STPENO..S. R.../ PROGR. ECONOMC NZNT' TRECESM MENSLT' RRETRT NNO CORRENTE RRETRT PER NN PRECEDENT RECUPER PER RTR SSENZE ECC. mporto Totale N Mesi

Dettagli

1. Integrazione di funzioni razionali fratte

1. Integrazione di funzioni razionali fratte . Integazone d fnzon azonal fatte P S songa d vole calcolae n ntegale del to: d Q ove P e Q sono olno nell ndetenata d gado assegnato. Sonao ce: P a n n a n n a a Q b b b b oleent s etod d ntegazone I

Dettagli

PRONTUARIO. DELLE PRINCIPALI NOVITA IN MATERIA DI PROCEDIMENTI E TERMINI PROCESSUALI (ad uso delle segreterie)

PRONTUARIO. DELLE PRINCIPALI NOVITA IN MATERIA DI PROCEDIMENTI E TERMINI PROCESSUALI (ad uso delle segreterie) Codice del processo amministrativo - Commissione per l esame dei profili organizzativi ed informatici - PRONTUARIO DELLE PRINCIPALI NOVITA IN MATERIA DI PROCEDIMENTI E TERMINI PROCESSUALI (ad uso delle

Dettagli

Istituto Comprensivo P.Carrera di Militello in Val di Catania

Istituto Comprensivo P.Carrera di Militello in Val di Catania Istituto Comprensivo P.Carrera di Militello in Val di Catania Programma Operativo Nazionale: Competenze per lo Sviluppo finanziato con il Fondo Sociale Europeo. Avviso Prot. Num. prot. AOODGAI/2373 DEL

Dettagli

39100 Bolzano/Bozen Viale Druso/Drususallee 289 Nr.Str./Cod.fisc.: 80002160218

39100 Bolzano/Bozen Viale Druso/Drususallee 289 Nr.Str./Cod.fisc.: 80002160218 REPUBBLICA ITALIANA PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO - ALTO ADIGE Isttuto Comprensvo d scuola prmara e secondara d prmo grado n lngua talana BOLZANO II DON BOSCO REPUBLIK ITALIEN AUTONOME PROVINZ BOZEN SUDTIROL

Dettagli

ed attesta numero iscrizione del forma giuridica

ed attesta numero iscrizione del forma giuridica . (FAC-SIMILE ISTANZA DI PARTEZIPAZIONE) AL COMUNE DI PIANA DEGLI ALBANESI DIREZIONE A.E.S. LAVORI PUBBLICI E PROGETTAZIONE VIA P. TOGLIATTI, 2 90037 PIANA DEGLI ALBANESI (PA) Il sottoscritto.... nato

Dettagli

PROTOCOLLO SULLE MODALITÁ ATTUATIVE DELLA MESSA ALLA PROVA EX L. 67/14

PROTOCOLLO SULLE MODALITÁ ATTUATIVE DELLA MESSA ALLA PROVA EX L. 67/14 PROTOCOLLO SULLE MODALITÁ ATTUATIVE DELLA MESSA ALLA PROVA EX L. 67/14 Il Tribunale di Imperia, la Procura della Repubblica sede, l Ufficio Esecuzione Penale Esterna Sede di Imperia, l Ordine degli avvocati

Dettagli

DECRETO n. 375 del 11/07/2014

DECRETO n. 375 del 11/07/2014 ASL di Brescia Sede Legale: viale Duca degli Abruzzi, 15 25124 Brescia Tel. 030.38381 Fax 030.3838233 - www.aslbrescia.it - informa@aslbrescia.it Posta certificata: servizioprotocollo@pec.aslbrescia.it

Dettagli

REGIONE TOSCANA. AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU)

REGIONE TOSCANA. AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU) REGIONE TOSCANA AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU) AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO DI LAVORO AUTONOMO LIBERO PROFESSIONALE A T. D. PER L'ACQUISIZIONE DI PRESTAZIONI

Dettagli

CINEMATICA DEL CORPO RIGIDO

CINEMATICA DEL CORPO RIGIDO INEMTI DE ORPO RIGIDO o tudo della geometra degl potament de punt d un tema materale potzzato come rgdo rentra n quella parte della Meccanca laca che è la nematca. a cnematca tuda pobl movment d un corpo

Dettagli

COMUNITÀ MONTANA ALTO SANGRO ALTOPIANO. DELLE CINQUEMIGLIA Castel di Sangro (AQ). BANDO DI GARA

COMUNITÀ MONTANA ALTO SANGRO ALTOPIANO. DELLE CINQUEMIGLIA Castel di Sangro (AQ). BANDO DI GARA COMUNITÀ MONTANA ALTO SANGRO ALTOPIANO DELLE CINQUEMIGLIA Castel di Sangro (AQ). BANDO DI GARA Oggetto: Affidamento, mediante appalto integrato e con procedura aperta, degli interventi per la Valorizzazione

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIO- NALE 3 giugno 2010, n. 1309

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIO- NALE 3 giugno 2010, n. 1309 18120 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 104 del 16-06-2010 vista la dichiarazione posta in calce al presente provvedimento da parte dei Dirigenti responsabili per competenza in materia che

Dettagli

MERCATO ELETTRONICO DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE. DOCUMENTO DI STIPULA RELATIVO A: Numero RdO 645850

MERCATO ELETTRONICO DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE. DOCUMENTO DI STIPULA RELATIVO A: Numero RdO 645850 1/5 MERCATO ELETTRONICO DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE DOCUMENTO DI STIPULA RELATIVO A: Numero RdO 645850 Descrizione RdO Servizio ordinario di pulizia CIG ZDD118457B CUP non inserito Criterio di Aggiudicazione

Dettagli

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa PER IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITÀ NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M.Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI CONCERNENTI

Dettagli

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila Modello B) REGIONE ABRUZZO CONSIGLIO REGIONALE Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila acquisito di materiale di cancelleria per l Ufficio amministrativo

Dettagli

Stim e puntuali. Vocabolario. Cambiando campione casuale, cambia l istogramma e cambiano gli indici

Stim e puntuali. Vocabolario. Cambiando campione casuale, cambia l istogramma e cambiano gli indici Stm e putual Probabltà e Statstca I - a.a. 04/05 - Stmator Vocabolaro Popolazoe: u seme d oggett sul quale s desdera avere Iformazo. Parametro: ua caratterstca umerca della popolazoe. E u Numero fssato,

Dettagli

GESTIONE DELLA PROCEDURA

GESTIONE DELLA PROCEDURA Manuale di supporto all utilizzo di Sintel per Stazione Appaltante GESTIONE DELLA PROCEDURA Data pubblicazione: 17/06/2015 Pagina 1 di 41 INDICE 1. Introduzione... 3 1.1 Obiettivo e campo di applicazione...

Dettagli

PROCURA DELLA REPUBBLICA DI TORINO TRIBUNALE DI TORINO VADEMECUM PER L APPLICAZIONE NELLA FASE DELLE INDAGINI SOSPENSIONE CON MESSA ALLA PROVA

PROCURA DELLA REPUBBLICA DI TORINO TRIBUNALE DI TORINO VADEMECUM PER L APPLICAZIONE NELLA FASE DELLE INDAGINI SOSPENSIONE CON MESSA ALLA PROVA PROCURA DELLA REPUBBLICA DI TORINO TRIBUNALE DI TORINO VADEMECUM PER L APPLICAZIONE NELLA FASE DELLE INDAGINI SOSPENSIONE CON MESSA ALLA PROVA (Elaborato a seguito delle disposizioni contenute nella L.

Dettagli

MODELLO D - DICHIARAZIONI PROGETTISTI MANDANTI R.T.I. o di cui si AVVALE IL CONCORRENTE

MODELLO D - DICHIARAZIONI PROGETTISTI MANDANTI R.T.I. o di cui si AVVALE IL CONCORRENTE Al Comune di Lamporecchio Ufficio Tecnico Lavori Pubblici - Piazza Berni, 1-51035 Lamporecchio (PT) OGGETTO: CONCESSIONE DEI LAVORI DI COSTRUZIONE E GESTIONE DI UN IMPIANTO DI TELERISCALDAMENTO ALIMENTATO

Dettagli

BANDO DI GARA D'APPALTO. Economiche - Direzione per la gestione dei procedimenti connessi alle Entrate Extra-

BANDO DI GARA D'APPALTO. Economiche - Direzione per la gestione dei procedimenti connessi alle Entrate Extra- . ROMA CAPITALE BANDO DI GARA D'APPALTO SEZIONE I) AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE. 1.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: Roma Capitale - Dipartimento Risorse Economiche - Direzione per la

Dettagli

DETERMINA N. 21 del 23 marzo 2015 I L D I R E T T O R E G E N E R A L E

DETERMINA N. 21 del 23 marzo 2015 I L D I R E T T O R E G E N E R A L E CONSORZIO DI BONIFICA 11 MESSINA DETERMINA N. 21 del 23 marzo 2015 OGGETTO Progetto per la razionalizzazione della canalizzazione irrigua Fascia Etnea -Valle Alcantara-, I stralcio esecutivo funzionale.

Dettagli

SEZIONE PRIMAVERA PROGETTO DI AMPLIAMENTO DELL OFFERTA FORMATIVA RIVOLTO AI BAMBINI DAI 24 36 MESI A.S. 2012/13

SEZIONE PRIMAVERA PROGETTO DI AMPLIAMENTO DELL OFFERTA FORMATIVA RIVOLTO AI BAMBINI DAI 24 36 MESI A.S. 2012/13 Con l Europa investiamo nel vostro futuro DIREZIONE DIDATTICA STATALE Circolo San Giovanni Bosco C.so Fornari, 68-70056 - MOLFETTA (Ba) Tel 080809 Fax 0808070 Codice Fiscale N 80047079 Distretto n. 6 Molfetta

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 031 della Giunta Comunale

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 031 della Giunta Comunale COMUNE DI FOLGARIA Provincia di Trento Via Roma, 60 - C.A.P. 38064 Tel. 0464/729333 - Fax 0464/729366 Codice Fiscale e P. IVA 00323920223 E-mail: info@comune.folgaria.tn.it PEC: comune@pec.comune.folgaria.tn.it

Dettagli

ELABORAZIONE DI SEGNALI E IMMAGINI

ELABORAZIONE DI SEGNALI E IMMAGINI Fltraggo d un segnale EABORAZIOE DI SEGAI E IAGII. Bertero P. Boccacc bertero@ds.unge.t boccacc@ds.unge.t Al ne d glorare la qualtà d un segnale dgtale una tecnca d prara portanza è l ltraggo. Con l quale

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE NIGUARDA CA GRANDA MILANO AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO LIBERO-PROFESSIONALE SI RENDE NOTO

AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE NIGUARDA CA GRANDA MILANO AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO LIBERO-PROFESSIONALE SI RENDE NOTO AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE NIGUARDA CA GRANDA MILANO Atti 184/10 all. 45/8 Riapertura termini riferimento 122 INGECLI AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO LIBERO-PROFESSIONALE SI RENDE NOTO

Dettagli

COMUNE DI PERTICA ALTA PROVINCIA DI BRESCIA

COMUNE DI PERTICA ALTA PROVINCIA DI BRESCIA COMUNE DI PERTICA ALTA PROVINCIA DI BRESCIA Codice ente Protocollo n. 10388 DELIBERAZIONE N. 33 in data: 28.10.2014 Soggetta invio capigruppo Trasmessa al C.R.C. VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

Dettagli

1) Progetti di Servizio civile nazionale da realizzarsi in ambito regionale per l avvio di complessivi 3.516 volontari.

1) Progetti di Servizio civile nazionale da realizzarsi in ambito regionale per l avvio di complessivi 3.516 volontari. Avviso agli enti. Presentazione di progetti di servizio civile nazionale per complessivi 6.426 volontari (parag. 3.3 del Prontuario contenente le caratteristiche e le modalità per la redazione e la presentazione

Dettagli