POFESR UNIONE EUROPEA, Chiaramente Gulfì, 03/08/2015

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "POFESR UNIONE EUROPEA, Chiaramente Gulfì, 03/08/2015"

Transcript

1 COMUNE DI a.montt GU.F! (RG) UNIONE EUROPEA, POFESR ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE "Serafno Amable Guastella" Coreo Europa n CHIARAMONTE GULFI (RG) TeL/Fax: e-mal: r^nboogpìstmaones- Codee Mnsterale: RGIC80600G - Codce Fscale: Prot. n. 3004/A22C Charamente Gulfì, 03/08/2015 Al Comune d Charamente Gulf Al Resp.le dell'area amm.va Sg.ra Gsella Pugls del Comune d Charamente Gulf Oggetto: Progetto PON FESR ASSE II «Qualtà degl ambent scolasse, - OB C-bando per l'affdamento de lavor d adeguamento per l'elmnazone delle barnere archtettonche e d mgloramento delle condzon. termo-acustche dell ed.fao scolastco plesso scuola prmara San Guseppe. Verbale seggo d gara n. 6. SnuHaménto * autotutela dell'aggudcazone defntva alla dtta Safo G.org.o. Aggudcazone defntva alla dtta Dvta Paolo. S trasmettono, n allegato: > II verbale n. 6 del seggo d gara del 31/07/2015; > la Determna del RUP relatva al bando de lavor d cu n oggetto. S chede, cortesemente, d voler pubblcare document d cu sopra, per almeno 15 gorn a partre dalla data oderna, al sto e all'albo d codesto spett.le Ente. S rchede, noltre, una dcharazone d avvenuta pubblcazone. Rngrazandov antcpatamente, s porgono cordal salut. Il RUP/Drgente Scolastco (Govann Gaqunta) Frma autografa sosttuta a mezzo stampa ex art. 3 co 2, D.lgs 39/93

2 FOfìOt /TRUTTURflU PO PESR EUROPEI Scla 2007/2013 CON L'EUROPA INVESTIAMO NEL VOSTRO FUTURO ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE " Serafno Amable Guastella" Corso Europa n CHIARAMONTE GULFI (RG) Te./ Fax. 0932/ e-mal: C. M. RGIC80600G - C. F ; VERBALE N. 6 Bando d gara a procedura aperta per l'affdamento de lavor d adeguamento per l'elmnazone delle barrere archtettonche e d mgloramento delle condzon termoacustche dell'edfco scolastco, plesso scuola elementare San Guseppe, va San Guseppe appartenente al'i.c. "S.A. Castella" d Charamente Gulf n relazone alla scurezza, accessbltà ed attrattvtà dell'edfco, secondo quanto prevsto dal PON ASSE ZI "Qualtà degl ambent scolastc". Il gorno 31/07/2015 alle ore 16,00, s runsce l seggo d gara costtuto dal RUP Govann Gaqunta e da component Sgg.r Francesca D Gregoro dpendente del Comune d Charamente Gulf e Sebastano Cavallo ns.te dell'i. C. "S.A.Guastella", alla presenza della Sg.ra Nunzata Noto, quale segretaro verbalzzante, per dscutere l seguente ordne de gorno: 1. Esame nformatva dell'ntento d proporre rcorso gursdzonale a sens dell'art. 243 bs - del D. Lgs 163/ secondo classfcato. I! Presdente, nel dare atto che per fa gara n oggetto s era gà pervenut all'aggudcazone provvsora (gusto verbale n. 5 del 03/07/2015) e successvamente all'aggudcazone defntva con propra determna del 14/07/2015, prelmnarmente comunca che è pervenuta nformatva dell'ntento d proporre rcorso gursdzonale a sens dell'alt. 243 bs del DLgs 163/2006, entro termn d cu all'are. 12, comma 1 de d.lgs. 163/2006, da parte dello stud? legale assocato Caruso - Caudullo d Catana, n nome e per conto della dtta rappresentata, /; Dvréa Paolo srl Unp Vale de Platan, Ragusa, partecpante alla procedura aperta;' n oggetto. Con la suddetta nformatva s dffda questa stazone appaltante ad annullare: \ l verbale d g j. nonostante non abba ndcato nella propra offerta economca gl oner della scurezza ' ntern o azendal; > l verbale d gara del 03/05/2015 nella parte n cu s procede all'aggudcazone f provvsora a favore della suddetta mpresa;.. > l'eventuale provvedmento d aggudcazone defntva. I component prendono atto dell'nformatva d cu sopra. S analzzano le recent sentenze gursprudenzal rguardant la mancata ndcazone nell'offerta economca degl oner d scurezza azendale nelle gare d affdamento d lavor. Il seggo d gara rtened dover atteners à prncpo d drtto affermato dall'adunanza Plenara del CohsgH Stato con la sentenza n. 3 del 20/03/2015. Infatt, tale sentenza, sanando l contrasto v

3 gursprudenzale esstente, ha rtenuto che l'obblgo d procedere ala preva ndcazone de cost d scurezza azendal, pur se non dettato expresss verbs dal legslatore, s rcav n modo unvoco da un'nterpretazone sstematca delle norme regolatrc della matera date dagl artcol 26, comma 6, del d.lgs. n. 81 del 2008 e 86, comma 3-bs, e 87, comma 4, del Codce. Così s è espresso l'a.p. del Consglo d Stato "Per quanto consderato, a presdo d drtt fondamental de lavorator sanct nella stessa Costtuzone (... "la prortara fnaltà della tutela della scurezza del lavoro, che ha fondamento costtuzonale negl artt. 1,2 e 4 e, specfcamente, negl artt. 32, 35 e 41 della Costtuzone",...) s deve allora fare capo ad una lettura delle norme costtuzonalmente orentata, unca donea a rcomporre le ncongruenze rlevate, che porta a rtenere l'obblgo de concorrent d presentare cost ntern per la scurezza del lavoro anche nelle offerte relatve agl appalt d favor, rcostruendos l quadro normatvo, n sntes, nel modo seguente: a) le stazon appaltant, nella predsposzone degl att d gara per lavor e al fne della valutazone dell'anomala delle offerte, devono determnare l valore economco degl appalt ncludendov l'donea stma d tutt cost per la scurezza con l'ndcazone specfca d quell da nterferenze; concorrent, a loro volta, devono ndcare nell'offerta economca sa cost d scurezza per le nterferenze (qual predetermnat dalla stazone appaltante) che cost d scurezza ntern che ess determnano n relazone alla propra organzzazone produttva e'al tpo-d offerta formulata; b) là ratto del puntuale rchamo, nell'alt. 87, comma 4, secondò perodo del Codce, della specfca ndcazone de cost per la scurezza per le offerte negl appalt d servz e fornture appare ndvduable, n questo quadro, n relazone alla partcolare tpologa delle prestazon rcheste per quest appalt rspetto a quell per lavor e alla rlevanza d cò nella fase della vantazone dell'anomala (cu la norma è espressamente rferta); l contenuto delle prestazon d servz e fornture può nfatt essere tale da non comportare necessaramente lvell d rscho par:a quell de favor, rlevando l'esgenza sottesa affa norma n esame, pur ferma la tutela della scurezza de lavoro, d partcolarmente correlare alla enttà e caratterstche d tal prestazon la gustfcazone de relatv, specfc cost n sede d offerta e d verfca dell'anomala. Da quanto sopra consegue che, a sens dell'alt. 46, comma I-bs, del Codce, l'omessa specfcazone nelle offerte per lavor de cost d scurezza ntern confgura un'potes d «mancato adempmento alle prescrzon prevste dal presente codce» doneo a determnare «ncertezza assoluta sul contenuto dell'offerta» per dfetto d un suo elemento essenzale, e comporta percò, anche se non prevsta nella lex specals, l'esclusone dalla procedura dell'offerta dfettosa per l'nosservanza d un precetto a carattere mperatvo che mpone un determnato adempmento a partecpant alla gara (cfr. Cons. Stato, A.P. sentenza n. 9 del 2014), non sanable con l potere d soccorso stnttoro della stazone appaltante, d cu al comma 1 del medesmo artcolo, non potendos consentre d ntegrare successvamente un'offerta dal contenuto nzalmente carente d un suo elemento essenzale". L'Adunanza Plenara afferma pertanto l seguente prncpo d drtto: "Nelle procedure d affdamento d lavor partecpant alla gara devono ndcare nell'offerta economca costì ntern per ta scurezza del lavoro, pena l'esclusone dell'offerta dalla procedura anche se non prevsta nel banda d gara". Infne, "Ordna che fa suddetta sentenza sa eseguta dall'autortà ammnstratva". Anche KANAC col parere n. 44 del '0.S/Q4/2Q15, recependo la sentenza dell'adunanza Plenara del Consglo d State, rtene tegttìmà/eselusìone,del concorrente che abba presentato la propra offerta economca prva dell'ndcazone degl oner per la scurezza azendal. Anetle II CG.A. della regone Scla, che nello scorso mese d marzo (sentenza n. 305/2015) s er-t esprèsso n senso opposto, con la sentenza n. 564 del 17/07/2015 s allnea al prncpo d drtto sancto dalla sentenza n. 3/2015 dell'a.p, del Consglo d Stato. Alta luce d quest recent orentament gursprudenzal l seggo d gara In autotutela rtene: J> d annullare l verbale d gara del 01/07/2015 nella parte n cu ammette l'mpresa Scfo ; Gorgo; > d escludere dalla gara l'mpresa Scfo Gorgo per la mancata ndcazone nella propra offerta economca degl oner d scurezza ntern o azendal;

4 > d annullare l verbale d gara del 03/05/2015 nella parte n cu s procede all'aggudcazone provvsora a favore della dtta Scfo Gorgo; > dì aggudcare n va provvsora la gara per l'esecuzone de lavor d cu trattas per l'mporto d ,56 (Euro centodcottomlacnquecentotrentotto/56 - oner ntern d scurezza 2.500,00} oltre IVA e oner scurezza e oner della manodopera, alla Dtta Dvta Paolo srl Unp Vale de Platan, Ragusa - con un rbasso del 38,255% sull'mporto posto a base d'asta d ,82 (centonovantunomlanovecentottanta/82 euro) soggetto a rbasso, oltre a euro ,47 (Quarantamlaquattrocentotredc/47 euro) per oner della manodopera e euro ,10 (Undcmasettecentouno/10 euro) per oner d scurezza non soggett a rbasso, oltre IVA. S prende atto che l secondo classfcato, alla luce d quanto sopra, è la dtta Area Iblea srl - va Volga n Pedalno fraz. d Comso, con un rbasso del 38,255% (oner ntern d scurezza 2.300,00). l Presdente dspone che l presente verbale, untamente a verbal delle sedute precedent, venga pubblcato all'albo on lne e sul sto della scuoa e sul sto dell'ente locale ' Alle ore 18,30 l presente verbale, composto da n. 3 pagne, vene chuso. Letto, confermato e sottoscrtto II Presdente II Testmone ' II Testmone II Segretaro verbalzzante

5 - CON L'EUROPA INVESTIAMO NEL VOSTRO FUTURO ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE "Serafno Amable Guastella" Corso Europa n CHIARAMONTE GULR (RG) Tel./Fax: e-tnaìl: Sto web: wsww.stltutoquastellaeharamqnte.t - C. M.: RGIC80600G - C F.: Prot. n 3000/A22C Charamente Gulfì, 03/08/2015 Oggetto: Bando d gara a procedura aperta per l'affdamento de lavor d adeguamento per l'elmnazone dele barrere archtettonche e d mgloramento delle condzon termo-acustche dell'edfìco scolastco, plesso scuola elementare San: Guseppe, va San Guseppe appartenente all'i.c. ns«a. Gustella" d Charamente Gulfì n relazone alla scurezza, accessbltà ed attrattvtà dell'edfco, secondo quanto prevsto dal PON ASSE n "Qualtà degl ambent scolastc0 CXG: SAFO Annullamento n autotutela dell'aggudcazone defntva alla dtta Scfo Gorgo. Aggudcazone defntva alla dtta Dvta Paolo. I II Drgente Scolastco n qualtà d R.U.P - PREMESSO che, nell'ambto del Quadro Strategco Nazonale 2007/2013, l Mnstero per l'istruzone, l'unverstà e la Rcerca (MIUR), avente ttolartà. sull'asse II "Qualtà degl Ambent Scolastc" - Obettvo C de Programma Operatvo Nazonale (l "FON") "Ambent per l'apprendmento" , conguntamente con l Mnstero dell'ambente, della Tutela del Terrtoro e de Mare - Drezone per lo svluppo sostenble, l clma e l'energa (MATTM ~ DG SEC), ha emesso l'avvso Congunto Prot. AOODGAI/7667 del 15/06/2010 per la presentazone d pan d ntervent fnalzzat alla rqualfcazone degl edfc scolastc pubblc n relazone all'effcenza energetca, alla messa a norma degl mpant, all'abbattmento delle barrere archtettonche, alla dotazone d mpant sportv e al mgloramento dell'attrattvtà degl spaz scolàstc negl sttut d struzone statal del Prmo e del Secondo Cclo per l trenno ; e PREMESSO che, l'autortà d Gestone, con nota prot. n dè 14/02/2012, ha emesso II provvedmento d conferma a fnanzamento, per un mporto par a ,54, per la realzzazone del Pano d ntervento denomnato "PON FESR Asse II "Qualtà degl Ambent Scolastc" Obettv ì C--Ì-JFESR Intervent per l rsparmo energetco - cuph48g1qoq1590q07; : C-24FESR-2Q Intervent per garantre la scurezza degl edfc scolastc - cup H48G ; C-4-ÌFÈSR Q Intervent per garantre l'accessbltà a tutt degl sttut scolastc - cup H48$ QQ7;? PREMÉSSO che l suddetto progetto esecutvo, artcolato come specfcato al punto precedente, è stato approvato con delbera d Consglo d Isttuto n., 100 del 06/05/2015;.

6 CONSIDERATO che la valdazone del progetto esecutvo è stata effettuata n data 06/05/2015 prot. n. 1982/A22c dal Dott. Govann Gaqunta nella sua qualtà d Responsable Unco del Procedmento, con l Tecnco Ingegnere Rosaro Tumno Supporto al RUP> drgente dell'u.t.c. del Comune d Charamente Gulf, progettst R.T.P. Arch. Mezzasalma Rosaro, Ing. Salvatore Sena, Geol. Fausto Sena e collaboratore alla progettazone l professonsta laureato con anzantà d abltazone nferore a cnque ann l'ing. Ganflppo Pccone, relatvo alla realzzazone de lavor d rqualfcazone de local d va San Guseppe n Chramonte Gulf: C-l-FESR codce cup H48G100Q15900G7 C-2-FESR codce cup H4SG100015S0007 C-4-FESR codce cup H4SG VISTA la propra determna prot. n. 1998/A22c del 07/05/2015 con la quale s dspone d affdare l'esecuzone de lavor d Rqualfcazone dell'edfìco scolastco d va San Guseppe - FON FESR Asse II "Qualtà degl Ambent Scolastc" - Obettvo C "Ambent per l'apprendmento" , a sens dell'alt. 55, comma 5, del D.Lgs. 163/06 medante procedura aperta, con l crtero d aggudcazone del prezzo pù basso a sens dell'alt. 82 del D.Lgs. 163/06; VISTO l «Codce de contratt pubblc d lavor, servz e fornture», emanato con D.Lgs , n. 163 e successve modfcazon ed ntegrazon; VISTO l bando d gara prot. n. 2396/A22c del 29/05/2015 e suo allegat; VISTI verbal del seggo d gara n. 1, 2, 3,4, 5 e 6; VISTA la determna del Drgente Scolastco prot. n 2863/A22c del 03/07/2015 con fa quale s è proceduto all'aggudcazone provvsora, dando contestuale avvso a tutt partecpant medante pubblcazone d tale atto sul sto web dell'isttuto e sul sto dell'ente locale VISTA la determna del Drgente Scolastco prot. n 2922/A22c del 14/07/2015 con la quale s è proceduto all'aggudcazone defntva, dando contestuale avvso a tutt partecpant medante pec e medante pubblcazone d tale atto sul sto web dell'isttuto e sul sto dell'ente locale ;' VISTA l'stanza d accesso agl att del 06/07/2015, ns prot. n. 2875/A22C (alla quale s è dato puntuale rscontro) della dtta Dvta Paolo srl Unp - Vale de Platan, 33/A - Ragusa; VISTA l'nformatva dell'ntento d proporre rcorso gursdzonale a sens dell'alt. 243 bs del D. LGS n. 163/2006 presentata dalla dtta Dvta Paolo srl Unp n data 15/07/2015 per volazone dell'ar. 26 comma 6 del d.lgs n. 8 del 2008, dell'alt 86 comma 3 bs e dell'ar. 87 comma 4 del codce de contratt (mancata ndcazone, nell'offerta economca, de cost ntern per la scurezza del lavoro); CONSIDERATO che a seguto d tale nformatva è stata approfondta la problematca emersa, n ogn caso prma della sottoscrzone del contratto; CONSIDERATO che alla luce de recent orentament gursprudenzal rnvenut n matera: sentenza dell'adunanza Plenara del Consglo d Stato n. 3 del 20/03/2015; parere dell'anac n. 44 del 08/04/2015, sentenza del C.G.A. della regone Scla n. 564 del 17/07/ ; CONSIDERATO, noltre, che l'art. 11 del d.lgs 163/2006 prevede che anche dopo l'aggudcazone defntva, la P.A. non perde l potere d rtrare o revocare att, conservando Ja prerogatva dell'annullamento anche del provvedmento d aggudcazone defntve, fondandos detta potestà d annullamento n autotutela su! prncpo costtuzonale del corretto andamento e del buon agre ammnstratvo che mpegna la stessa P.A. ad adottare att l pù possble rspondent a fn da consegure; VISTO l'art. 21 nones della L 241/90; VISTO l'art. 97 dela Costtuzone; RITENUTO che nel caso n esame è prevalente l'nteresse dell'isttuzone scolastca sa rmuovere vz emers nel corso dello svolgmento della procedura; r

7 CONSIDERATO che l'aggudcazone defntva dventa effcace dopo aver effettuato tutte le verfche del possesso de requst, da parte dela dtta aggudcatara, n ordne generale per a partecpazone alle procedure d affdamento degl appalt d cu all'art. 38 del D.Lgs , n. 163 e successve modfcazon ed ntegrazon; CONSIDERATO che: In tèma d oner d scurezza azendal, n aderenza al dsposto dell'art. 87, comma 4, del Codce, al prncpo d tassatvtà delle cause d esclusone espresso dall'alt. 46, comma I-bs, del Codce e all'orentamento gursprudenzale è recentemente ntervenuta l'adunanza Plenara del Consglo d Sfato con sentenza n. 3 del 20 marzo 2015 la quale, sanando l contrasto gursprudenzale esstente, ha rtenuto che l'obblgo d procedere ala preva ndcazone de cost d scurezza azendal, pur se non dettato expresss verbs dal legslatore, s rcav n modo unvoco da un'nterpretazone sstematca delle norme regolatrc della matera date dagl artcol 26, comma 6, de d.lgs. n. 81 del 2008 e 86, comma 3-bs, e 87, comma 4, del Codce. Così s è espressa l'a.p. del Consglo d Stato "...Per quanto consderato, a presdo d drtt fondamental de lavorator sanct nella stessa Costtuzone (... "fa prortara fnaltà della tutela della scurezza del lavoro, che ha fondamento costtuzonale negl artt., 2 e 4 e, specjfcamente, negl artt. 32, 35 e 41 della Costtuzone",...} s deve allora fare capo ad una lettura delle norme costtuzonalmente orentata, unca donea a rcomporre le ncongruenze rlevate, che porta a rtenere l'obblgo de concorrent d presentare cost ntern per la scurezza del lavoro anche nelle offerte relatve agl appalt d lavor, rcostruendos l quadro normatvo, n sntes, nel modo seguente: a) té stazon appaltant, nella predsposzone degl att d gara per lavor e al fne della vantazone dell'anomala delle offerte, devono determnare l valore economco degl appalt ncludendov l'donea stma d tutt cost per la scurezza con l'ndcazone specfca d quell ea nterferenze; concorrent, a loro volta, devono ndcare nell'offerta economca sa cost Id scurezza per le nterferenze (qual predetermnat dalla stazone appaltante) che cost ;d scurezza ntern che ess determnano n relazone alla propra organzzazone produttva e al tpoìd offerta formulata; b) la ratto del puntuale rchamo, nell'alt. 87, comma 4, secondo perodo del Codce, della specfca ndcazone de cost per la scurezza per le offerte negl appalt d servz e fornture appare ndvduable, n questo quadro, n relazone alla partcolare tpologa delle prestazon rchèste per quest appalt rspetto a quell per lavor e alla rlevanza d cò nella fase delfa vantazone dell'anomala (cu la norma è espressamente rferta); l contenuto delle prestazon d servz e fornture può nfatt essere tale da non comportare necessaramente lvell d rscho parja quell de lavor, rlevando l'esgenza sottesa alla norma n esame, pur ferma la tutela dele scurezza del lavoro, d partcolarmente correlare alla enttà e caratterstche d tal prestazon la gustfcazone de relatv, specfc cost n sede d offerta e d verfca dell'anomala. Da quanto sopra consegue che, a sens dell'art, 46, comma I-bs, de Codce, l'omessa specfcazone nelle offerte per lavor de cost d scurezza ntern confgura un'potes ;d «Rancato adempmento alle prescrzon prevste dal presente codce» doneo j;a determnare «ncertezza assoluta sul contenuto dell'offerta» per dfetto d un suo elemento essenzale, e comporta percò, anche se non prevsta nella /ex specals, l'esclusone dalla procedura dell'offerta dfettosa per l'nosservanza d un precetto a carattere mperatvo epe mpone un determnato adempmento a partecpant alla gara (cfr,? Cons. Stato, A.P. sentenza n. a del 2014), non sanable con l potere d soccorso struttore della stazone appaltante,,d cu al comma 1 del medesmo artcolo, non potendos consentre d ntegrare successvamente un'offerta dal contenuto nzalmente carente d un suo elemento essenzale". ;[ L'Adunanza Plenàra afferma pertanto l seguente prncpo d drtto: "JVe//e procedure d affdamento d lavor I partecpant alla gara devono Indcare nell'offerta econome^, cosa ntern per la scurezza del lavoro, pena l'esclusone dell'offerta dalla proceduta anche se non prevsta nel bando d gara". Infne, Ordna che la suddetta sentenza sa eseguta dall'autortà ammnstratva". Anche 'ANAC col parere n, 44 dettw04/2015 recependo la sentenza dell'adunanza Plenara «te Consglo d Stato rtene, legttma l'esclusone del concorrente che abba presentato la propra offerta economca prva délllndjcazotè degl oner per la scurezza azendal.

8 Anche l C.G.A. detta regone Scla, che nello scorsa mese d marzo (sentenza n. 305/2015) s era espresso n senso opposto, con la sentenza n. 564 del 17/07/2015 s allnea al prncpo d drtto sancto dalla sentenza n. 3/2015 dell'à.p. del Consglo d Stato. RITENUTO, pertanto, che la mancata ndcazone, nell'offerta economca, de cost ntern per la scurezza del lavoro costtusce volazone delle norme mperatve sopra ctate; RILEVATO che l contratto ad ogg non è stato stpulato; ; CONSIDERATO che è nteresse d questa S.A. operare n ossequo a prncp d buon andamento ed mparzaltà a sens del'art. 97 dela Costtuzone, e che dunque è opportuno procedere all'annullamento n autotutela dell'aggudcazone defntva e d provvedere altresì alla contestuale esclusone dalla procedura d gara la dtta Scfo Gorgo per la mancata ndcazone, nell'offerta economca, de cost ntern per la scurezza del lavoro; Per tutto quanto sopra DETERMINA > d dcharare le premesse parte ntegrante e sostanzale del presente provvedmento;»; I» d annullare l verbale d gara del 01/07/2015 nella parte n cu ammette l'mpresa Scfo : Gorgo; > d annullare l verbale d gara del 03/05/2015 nella: parte n cu s procede ' all'aggudcazone provvsora a favore della dtta Scfo Gorgo; : > d annullare l provvedmento d aggudcazone defntva prot. n. 2922/A22c del Ì 14/07/2015; «; > d aggudcare n va defntva la gara per l'esecuzone de lavor d cu trattas per \o d ,56 (Euro centodcottomlacnquecentptrentotto/56 - oner nterr '! d scurezza 2.500,00) oltre IVA e oner scurezza e oner della manodopera, alfa Dtta Dvta Paolo sr! Unp Vale de Platan, Ragusa - con un rbassò (Jet ' 38,255% sull'mporto posto a base d'asta d ,02 :, (centonovantunomfanovecentottanta/82 euro) soggetto a rbasso, oltre a euro : ,47 (Quarantamlaquattrocentotredc/47 euro) per oner della manodopera e. euro ,10 (Undfcmlasettecentouno/10 euro) per oner d scurezza non soggett ;a : rbasso, oltre IVA;! 4 d dare atto che l secondo classfcato, alla luce d quanto sopra, è la dtta Area Iblea s ; -va Volga n Pedalno fraz. d Comso, con un rbasso del 38,255% (oner v ntern d scurezza 2.300,00). $ d pubblcare copa della presente determnazone agl alb e ne st web dell'isttuto Scolastco e dell'ente locale; 3> d demandare al RUP l'esecuzone d tutt gl adempment necessar per lo svolgmento de successv att; > d dare comuncazone dell'aggudcazone defntva de lavor a tutt coloro che abbano 5 effettuato offerta per la gara oggetto del presente atto; $ d dare atto che l'effcaca della presente aggudcazone defntva è subordnata alla 'I verfca postva del possesso, n capo all'aggudcataro, de requst prevst dalja '. normatva vgente. f Ì j ' -' : S lastco/rup / unta) Destnatar: Albo Sto web Albo e sto del comune d Charamente Gulf Att FESR Att scuola Dtte

ALLEGATO B REQUISITI DI ORDINE GENERALE

ALLEGATO B REQUISITI DI ORDINE GENERALE PROCEDURA NEGOZIATA PER L'ACQUISIZIONE DEL SERVIZIO DI IDEAZIONE E PROGETTAZIONE GRAFICA PER LA PUBBLICAZIONE E DIVULGAZIONE DELLE INIZIATIVE CULTURALI DELL'ERT ALLEGATO B REQUISITI DI ORDINE GENERALE

Dettagli

PROVINCIA REGIONALE DI MESSINA

PROVINCIA REGIONALE DI MESSINA PROVNCA REGONALE D MESSNA Regolamento per l'erogazone delle rsorse fnanzare agl sttut scolastc Artcolo 1 - Prncp, defnzon e norme general 1. l presente regolamento da attuazone all'art.3 della Legge 11

Dettagli

DECRETA. ART. 3 Il compenso per l attività di collaborazione è fissato in 1.095,00 esente dall imposta sul reddito delle persone fisiche.

DECRETA. ART. 3 Il compenso per l attività di collaborazione è fissato in 1.095,00 esente dall imposta sul reddito delle persone fisiche. BANDO PER n. 64 BORSE DI COLLABORAZIONE PER IL SUPPORTO PRESSO IL C.I.A.O. DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA LA SAPIENZA NEL PERIODO DA SETTEMBRE 2010 A FINE GENNAIO 2011 000280 IL RETTORE VISTO VISTO

Dettagli

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS Delberazone 20 ottobre 2004 Approvazone delle condzon general d accesso e d erogazone del servzo d rgassfcazone d gnl predsposte dalla socetà Gnl Itala Spa (delberazone n. 184/04) L AUTORITÀ PER L ENERGIA

Dettagli

PROVIAMO A VERIFICARE SE...

PROVIAMO A VERIFICARE SE... PROVAMO A VERFCARE SE... CHECK llst PER la VERFCA DEL RSPETTO DE PRNCPAL OBBLGH N MATERA D SCUREZZA E SALUTE SUL lavoro (RF. PCCOL UFFC) Pago 1 d 7 S PRECSA CHE LA CHECK-L1ST D SEGUTO RPORTATA NON PUÒ

Dettagli

UMBERTO I " Il suesposto decreto e divenuto esecutivo in seguito alla pubblicazione all Albo dell Ente L. al... 11/10/2014...

UMBERTO I  Il suesposto decreto e divenuto esecutivo in seguito alla pubblicazione all Albo dell Ente L. al... 11/10/2014... M À} CENTRO RESDENZE PERNZN UMBERTO " ORGNE 35028 POE D SCCO (Padova) N 244 del 24/09/204 l Segretaro Drettore d uesto sttuto Perìn Dottssa Emanuela a sens del Dgs n 65/ 200 delle successve dsposzon d

Dettagli

REGIONE SICILIANA COMUNE DI FORZA D'AGRO' Provincia di Messina

REGIONE SICILIANA COMUNE DI FORZA D'AGRO' Provincia di Messina REGIONE SICILIANA COMUNE DI FORZA D'AGRO' rovnca d Messna COIA DI DELIBERAZIONE DI GIUNTA COMUNALE N. 50 del 14-05-2015 OGGETTO: Approvazone studo d fattbltà del progetto "ITINERARI DELL'AGRO E DELL'ALCANTARA".Assegnazone

Dettagli

10-7-2009. GAZZETTA UFFICIALE DELLA REPUBBLICA ITALIANA Serie generale - n. 158. ALLEGATO 1 (Allegato A, paragrafo 2)

10-7-2009. GAZZETTA UFFICIALE DELLA REPUBBLICA ITALIANA Serie generale - n. 158. ALLEGATO 1 (Allegato A, paragrafo 2) ALLEGATO 1 (Allegato A, paragrafo 2) Indcazon per l calcolo della prestazone energetca d edfc non dotat d mpanto d clmatzzazone nvernale e/o d produzone d acqua calda santara 1. In assenza d mpant termc,

Dettagli

InfoCenter Product A PLM Application

InfoCenter Product A PLM Application genes d un fra o Gestone de crcolazone dell'nformazone sa crcoscrtta entro Pdetermnat ambt settoral. L'ntegrazone de sstem e de odpartment azendal rchede nuove modaltà operatve, nuove t competenze e nuov

Dettagli

Edifici a basso consumo energetico: tra ZEB e NZEB

Edifici a basso consumo energetico: tra ZEB e NZEB Edfc a basso consumo energetco: tra ZEB e NZEB Prof. Ing. Percarlo Romagnon Dpartmento d Progettazone e Panfcazone n Ambent Compless Unverstà IUAV d Veneza Dorsoduro 2206 30123 Veneza perca@uav.t Modell

Dettagli

Comune di Piedimonte Etneo PROVINCIALI CATANIA

Comune di Piedimonte Etneo PROVINCIALI CATANIA Comune d Pedmonte Etneo PROVINCIALI CATANIA DELIBERAZIONE N. 26 COPIA d Delberazone del Consglo Comunale Aggornamento della Seduta del 04.08.2011 ' v ' OGGETTO: CONFERMA DESTINAZIONE MUTUO CASSA DEPOTI

Dettagli

F ORMATO EUROPEO INFORMAZIONI PERSONALI. 32, VIA SAN GIACOMO E FILIPPO, 87016, Morano Calabro ESPERIENZA LAVORATIVA. Italiana PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO INFORMAZIONI PERSONALI. 32, VIA SAN GIACOMO E FILIPPO, 87016, Morano Calabro ESPERIENZA LAVORATIVA. Italiana PER IL CURRICULUM VITAE Italano F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome DI LEONE FRANCESCO Indrzzo 32, VIA SAN GIACOMO E FILIPPO, 87016, Morano Calabro Telefono 0981-30254 Cellulare: 333-2011030 Fax

Dettagli

Corso di Laurea in Lingue e Culture Moderne

Corso di Laurea in Lingue e Culture Moderne Dpartmento d Stud Umanstc Corso d Laurea n Lngue e Culture Moderne (L-11 classe n Lngue e Culture Moderne) Manfesto degl Stud A.A. 2014/2015 ART. 1 Obettv formatv specfc e descrzone del corso formatvo

Dettagli

Il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti

Il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Il Mnstro delle Infrastrutture e de Trasport VISTO l decreto legslatvo 30 aprle 1992, n. 285, come da ultmo modfcato dal decreto legslatvo 18 aprle 2011, n. 59, recante Attuazone delle drettve 2006/126/CE

Dettagli

Economia del Lavoro. Argomenti del corso

Economia del Lavoro. Argomenti del corso Economa del Lavoro Argoment del corso Studo del funzonamento del mercato del lavoro. In partcolare, l anals economca nerente l comportamento d: a) lavorator, b) mprese, c) sttuzon nel processo d determnazone

Dettagli

Il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti

Il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Il Mnstro delle Infrastrutture e de Trasport VISTO l decreto legslatvo 30 aprle 1992, n. 285, come da ultmo modfcato dal decreto legslatvo 18 aprle 2011, n. 59, recante Attuazone delle drettve 2006/126/CE

Dettagli

Bonus Cap Certificates con sottostante Allianz SE, AXA SA, Assicurazioni Generali S.p.A.

Bonus Cap Certificates con sottostante Allianz SE, AXA SA, Assicurazioni Generali S.p.A. Bonus Cap Certfcates con sottostante Allanz SE, AXA SA, Asscurazon General S.p.A. Dal 7 febbrao fno al 1 marzo solo su ISIN: DE000HV8AKJ8 Sottostante: Allanz SE, AXA SA, Asscurazon General S.p.A. Scadenza:

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE DEL COMPLESSO' J i :, I \, \ \ - r IMMOBILIAREDILARGO LORENZO MOSSAN'8/A AD;;'-:' ;l' \ \', DELL'AMBIENTE.

CONTRATTO DI LOCAZIONE DEL COMPLESSO' J i :, I \, \ \ - r IMMOBILIAREDILARGO LORENZO MOSSAN'8/A AD;;'-:' ;l' \ \', DELL'AMBIENTE. CONTRATTO D LOCAZONE DEL COMPLESSO' J :, \, \ \ - r MMOBLAREDLARGO LORENZO MOSSAN'8/A AD;;'-:' ;l' \ \', DELL'AMBENTE. d delega n data 619120A4, d seguto denomnato anche

Dettagli

L innovazione nella gestione della Qualità nelle PMI

L innovazione nella gestione della Qualità nelle PMI Centro essle Cotonero e bbglamento p L nnovazone nella gestone della Qualtà nelle PM La certfcazone come strumento d busness per le PM e le mcromprese 8 Novembre 2002 - ng. oberto Vannucc lcune notze recent

Dettagli

BANCA POPOLARE DI VICENZA S.C.P.A. OBBLIGAZIONI CON OPZIONE EUROPEA DI TIPO CALL O PUT PLAIN VANILLA, ASIATICA O DIGITALE

BANCA POPOLARE DI VICENZA S.C.P.A. OBBLIGAZIONI CON OPZIONE EUROPEA DI TIPO CALL O PUT PLAIN VANILLA, ASIATICA O DIGITALE Socetà cooperatva per azon Sede socale: Vcenza, Va Btg. Framarn n. 18 scrtta al n. 1515 dell Albo delle Banche e de Grupp Bancar, codce AB 5728.1 Capogruppo del "Gruppo Banca Popolare d Vcenza Captale

Dettagli

PROGETTO SCUOLA POPOLARE

PROGETTO SCUOLA POPOLARE SPIN TIME LABS & ICBIE Europa Onlus PROGETTO SCUOLA POPOLARE 1 P a g e 1. Introduzone 2. Obettv e fnaltà 3. I tutor del progetto 4. Modulo I. Sostegno scolastco. 5. Modulo II.- Corso d lngua talana 6.

Dettagli

Ministero della Salute D.G. della programmazione sanitaria --- GLI ACC - L ANALISI DELLA VARIABILITÀ METODOLOGIA

Ministero della Salute D.G. della programmazione sanitaria --- GLI ACC - L ANALISI DELLA VARIABILITÀ METODOLOGIA Mnstero della Salute D.G. della programmazone santara --- GLI ACC - L ANALISI DELLA VARIABILITÀ METODOLOGIA La valutazone del coeffcente d varabltà dell mpatto economco consente d ndvduare gl ACC e DRG

Dettagli

ffi fl Presidente constototo che gli intervenuti sono in numero legale, dichiqro opertq lq COMUNE DI 5ANT'AN6ELO DI BROLO di dicembre

ffi fl Presidente constototo che gli intervenuti sono in numero legale, dichiqro opertq lq COMUNE DI 5ANT'AN6ELO DI BROLO di dicembre '" _'.:=af'al;f+.1r.4 W ff COMUNE DI 5ANT'AN6ELO DI BROLO c.a.p.98060 PROVINCIA DI TlESSINA c.f. 00108980830 Res. No 483 del.16 ttztzolr DEUIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: Realzzazone st web

Dettagli

Indicatori di rendimento per i titoli obbligazionari

Indicatori di rendimento per i titoli obbligazionari Indcator d rendmento per ttol obblgazonar LA VALUTAZIONE DEGLI INVESTIMENTI A TASSO FISSO Per valutare la convenenza d uno strumento fnanzaro è necessaro precsare: /4 Le specfche esgenze d un nvesttore

Dettagli

domiciliato per la carica ove appresso, quale Presidente del Consiglio di'

domiciliato per la carica ove appresso, quale Presidente del Consiglio di' Repertoro N. 26064 Notao Raccolta N. 13000 Salvatore FEDERCO VERBALE D ASSEMBLEA STRAOPRDNARA REPUBBLCA TALANA L'anno duemla undc l gorno ventcnque del mese d luglo alle ore dcotto e ventcnque. n Gula

Dettagli

i i IifgIilIUl!flllulIiIii, I/

i i IifgIilIUl!flllulIiIii, I/ ) do.d PRO 4r( tcoco) P cccman data \ R nta r Wr ìnce nle (,mun:cazon ezcne (1 ntencu ov stv 1 jtrred:al antro )ìrezonap ol3 3 C 3 APOL] c pata,a na e monc vaqcorn I( r -r le gjf ( [) F I(T.(.F IfgIlIUl!flllulII,

Dettagli

I MODELLI MULTISTATO PER LE ASSICURAZIONI DI PERSONE

I MODELLI MULTISTATO PER LE ASSICURAZIONI DI PERSONE Facoltà d Economa Valutazone de prodott e dell mpresa d asscurazone I MODELLI MULTISTATO PER LE ASSICURAZIONI DI PERSONE Clauda Colucc Letza Monno Gordano Caporal Martna Ragg I Modell Multstato sono un

Dettagli

Lezione 10. L equilibrio del mercato finanziario: la struttura dei tassi d interesse

Lezione 10. L equilibrio del mercato finanziario: la struttura dei tassi d interesse Lezone 1. L equlbro del mercato fnanzaro: la struttura de tass d nteresse Ttol con scadenza dversa hanno prezz (e tass d nteresse) dfferent. Due ttol d durata dversa emess dallo stesso soggetto (stesso

Dettagli

Newsletter "Lean Production" Autore: Dott. Silvio Marzo

Newsletter Lean Production Autore: Dott. Silvio Marzo Il concetto d "Produzone Snella" (Lean Producton) s sta rapdamente mponendo come uno degl strument pù modern ed effcac per garantre alle azende la flessbltà e la compettvtà che l moderno mercato rchede.

Dettagli

Metodi e Modelli per l Ottimizzazione Combinatoria Progetto: Metodo di soluzione basato su generazione di colonne

Metodi e Modelli per l Ottimizzazione Combinatoria Progetto: Metodo di soluzione basato su generazione di colonne Metod e Modell per l Ottmzzazone Combnatora Progetto: Metodo d soluzone basato su generazone d colonne Lug De Govann Vene presentato un modello alternatvo per l problema della turnazone delle farmace che

Dettagli

SUNIA. Br,k- rpg. ,..4 a..' s. r.é. E. r. Al Sig. SINDACO del COMUNE di ACCORDO TERRITORIALE PER I CONTRATTI DI LOCAZIONE. Arezzo li 0511012004

SUNIA. Br,k- rpg. ,..4 a..' s. r.é. E. r. Al Sig. SINDACO del COMUNE di ACCORDO TERRITORIALE PER I CONTRATTI DI LOCAZIONE. Arezzo li 0511012004 Mnente: ASSOCAZON PROPRETAR c NQULN Presso U.P.P.. (Unone Pccol Proprctar mmoblar) Sede Provncale d Arezzo Va Roma no? - 52100 AREZZO Tel. 0575/353494; fax 0575/409802 Arezzo l 0511012004 Al Sg. SNDACO

Dettagli

FORMAZIONE ALPHAITALIA

FORMAZIONE ALPHAITALIA ALPHAITALIA PAG. 1 DI 13 FORMAZIONE ALPHAITALIA IL SISTEMA DI GESTIONE PER LA QUALITA Quadro ntroduttvo ALPHAITALIA PAG. 2 DI 13 1. DEFINIZIONI QUALITA Grado n cu un nseme d caratterstche ntrnseche soddsfa

Dettagli

Verifica di efficacia di un Sistema di Gestione di Sicurezza e Salute sul lavoro: l OHSAS 18001

Verifica di efficacia di un Sistema di Gestione di Sicurezza e Salute sul lavoro: l OHSAS 18001 Relazone Verfca d effcaca d un Sstema d Gestone d Scurezza e Salute sul lavoro: l OHSAS 18001 Gl nfortun sul lavoro e le malatte professonal sono ad ogg uno de prncpal problem che afflggono l Itala e

Dettagli

Condizionamento srl. catalogo generale 2007. EV Condizionamento srl

Condizionamento srl. catalogo generale 2007. EV Condizionamento srl EV Condzonamento srl EV Condzonamento srl catalogo generale 2007 Magazzno, uffco commercale e ammnstratvo: Va Lucreza Romana, 65/m 00043 Campno (RM) Italy Tel +39 6 79320072 (6 lnee r.a.) Fax +39 6 79320078

Dettagli

1. Una panoramica sui metodi valutativi

1. Una panoramica sui metodi valutativi . Una panoramca su metod valutatv La dottrna azendalstca rconosce l esstenza d var metod att a determnare l valore del captale economco d un mpresa. In partcolare, è possble ndvduare tre macro-tpologe

Dettagli

ARPAT Agenza regionale or l pro? tn i rnhinta1 della Toscana

ARPAT Agenza regionale or l pro? tn i rnhinta1 della Toscana Pubblctà/Pubblcazone: Atto soggetto a pubblcazone ntegrale (sto nternet) - ARPAT Agenza regonale or l pro? tn rnhnta1 della Toscana Decreto drgenzale del Drettore ammnstratvo Proponente: Dott. ssa Paola

Dettagli

LEZIONE 2 e 3. La teoria della selezione di portafoglio di Markowitz

LEZIONE 2 e 3. La teoria della selezione di portafoglio di Markowitz LEZIONE e 3 La teora della selezone d portafoglo d Markowtz Unverstà degl Stud d Bergamo Premessa Unverstà degl Stud d Bergamo Premessa () È puttosto frequente osservare come gl nvesttor tendano a non

Dettagli

Scenari di frenata per il comparto elettrico: il nodo della valorizzazione del prodotto

Scenari di frenata per il comparto elettrico: il nodo della valorizzazione del prodotto CRESME Scenar d frenata per l comparto elettrco: l nodo della valorzzazone del prodotto Il mercato elettrco rappresenta uno de pù nteressant compart economc del nostro paese, caratterzzato da profonde

Dettagli

Prot. N. 12478/15 A I Mangone 02/0412014 Alla Agenzia di Viaggio ' Spett. IThe One Viaggi

Prot. N. 12478/15 A I Mangone 02/0412014 Alla Agenzia di Viaggio ' Spett. IThe One Viaggi MNSTERO DELL'STRUZONE, DELL'UNVERSTA' E DELLA RCERCA Dstretto Scolastco N.24 STTUTO COMPRENSVO d MANGONE Scuola dell'nfanza - Scuola pfmara Scuola Secondara d 1 Grado ad n~rzzo muscale Va Provncale s.n.c.87050

Dettagli

COMUNE DI UDINE PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE 2014

COMUNE DI UDINE PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE 2014 APPROVATO CON DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 240 DEL 29 LUGLIO 2014 ALL. A) COMUNE DI UDINE PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE 2014 VOLUME 2 SEGRETERIA GENERALE SERVIZIO SISTEMI INFORMATIVI E TELEMATICI

Dettagli

La tua area riservata Organizzazione Semplicità Efficienza

La tua area riservata Organizzazione Semplicità Efficienza Rev. 07/2012 La tua area rservata Organzzazone Semplctà Effcenza www.vstos.t La tua area rservata 1 MyVstos MyVstos è la pattaforma nformatca rservata a rvendtor Vstos che consente d verfcare la dsponbltà

Dettagli

RELAZIONE TECNICA. Introduzione. 1 Finalità e requisiti delle attività di dispacciamento nel mercato elettrico liberalizzato

RELAZIONE TECNICA. Introduzione. 1 Finalità e requisiti delle attività di dispacciamento nel mercato elettrico liberalizzato Allegato n. 1 a Prot AU/01/130 RELAZIONE TECNICA PRESUPPOSTI PER L ADOZIONE DI SCHEMA DI CONDIZIONI PER L EROGAZIONE DEL PUBBLICO SERVIZIO DI DISPACCIAMENTO DELL ENERGIA ELETTRICA SUL TERRITORIO NAZIONALE

Dettagli

CONTO CONSUNTIVO PER L'ESERCIZIO FINANZIARIO 2012 RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL DIRIGENTE SCOLASTICO

CONTO CONSUNTIVO PER L'ESERCIZIO FINANZIARIO 2012 RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL DIRIGENTE SCOLASTICO DIREZIONE DIDATTICA DEL 4 CIRCOLO DI FORLI' Va Gorgna Saff, n.12 Tel 0543/33345 fax 0543/458861 C.F. 80004560407 CM FOEE00400B e-mal foee00400b@struzone.t - posta cert.: foee00400b@pec.struzone.t sto web:

Dettagli

RELAZIONE AL PROGRAMMA ANNUALE

RELAZIONE AL PROGRAMMA ANNUALE RELAZIONE AL PROGRAMMA ANNUALE 2011 predsposta dalla Gunta Esecutva del 04/02/2011 delberato dal Consglo d Isttuto del 11/02/2011 Per la formulazone del Programma Annuale 2011s tene conto del Decreto Intermnsterale

Dettagli

Trigger di Schmitt. e +V t

Trigger di Schmitt. e +V t CORSO DI LABORATORIO DI OTTICA ED ELETTRONICA Scopo dell esperenza è valutare l ampezza dell steres d un trgger d Schmtt al varare della frequenza e dell ampezza del segnale d ngresso e confrontarla con

Dettagli

TECNICA DELLA SICUREZZA ELETTRICA

TECNICA DELLA SICUREZZA ELETTRICA UNVERST DEGL STUD D PLERMO FCOLT D NGEGNER DSPENS DEL CORSO D TECNC DELL SCUREZZ ELETTRC (ntegratva del lbro d testo) Prof. Stefano Mangone RFERMENT LEGSLTV E NORMTV 1.1 RFERMENT LEGSLTV Legge 1/3/68 n.

Dettagli

DOCUMENTO PER LA CONSULTAZIONE 598/2014/R/EEL

DOCUMENTO PER LA CONSULTAZIONE 598/2014/R/EEL DOCUMENTO PER LA CONSULTAZIONE 598/2014/R/EEL ORIENTAMENTI PER LA RIFORMA DELLE INTEGRAZIONI TARIFFARIE PER LE IMPRESE ELETTRICHE MINORI NON INTERCONNESSE Documento per la consultazone per la formazone

Dettagli

22 marzo 1991. in Verrès ed in un locale al primo piano del Condominio Evanf. ed iscritto 'presso il Collegio dei Distretti Notarili

22 marzo 1991. in Verrès ed in un locale al primo piano del Condominio Evanf. ed iscritto 'presso il Collegio dei Distretti Notarili COSTITUZIONE DI ASSOCIAZIOM^lS^Y REPUBBLICA ITALIANA.L'anno m lenovecentonovantuno, l gorno ventdue del mese _! -. p! ' d marzo: 22 marzo 99 n Verrès ed n un locale al prmo pano del Condomno Evanf con

Dettagli

XXX.XX Ordinanza sulla contrassegnazione delle automobili nuove con l etichetta ambientale (Ordinanza sull etichetta ambientale, OEA)

XXX.XX Ordinanza sulla contrassegnazione delle automobili nuove con l etichetta ambientale (Ordinanza sull etichetta ambientale, OEA) XXX.XX Ordnanza sulla contrassegnazone delle automobl nuove con l etchetta ambentale (Ordnanza sull etchetta ambentale, OEA) del xx.xx. 2009 Il Consglo federale svzzero, vst gl artcol 8 capoverso e 6 capoverso

Dettagli

A cura di: Barbara Di Vetta. Oggetto: Il regime dell IVA per cassa

A cura di: Barbara Di Vetta. Oggetto: Il regime dell IVA per cassa A cura d: Barbara D Vetta Oggetto: Il regme dell IVA per cassa Con l decreto del Mnstero dell Economa e delle fnanze del 26 marzo 2009 (n Gazzetta Uffcale n. 96 del 27 aprle 2009), prevsto dall artcolo

Dettagli

Codice di Stoccaggio Capitolo 7 Bilanciamento e reintegrazione dello stoccaggio

Codice di Stoccaggio Capitolo 7 Bilanciamento e reintegrazione dello stoccaggio Codce d Stoccaggo Captolo 7 Blancamento e rentegrazone dello stoccaggo 7.4 Corrspettv per servz d stoccaggo L UTENTE è tenuto a corrspondere a STOGIT, per la prestazone de servz, gl mport dervant dall

Dettagli

Cenni di matematica finanziaria Unità 61

Cenni di matematica finanziaria Unità 61 Prerequst: - Rsolvere equazon algebrche d 1 grado ed equazon esponenzal Questa untà è rvolta al 2 benno del seguente ndrzzo dell Isttuto Tecnco, settore Tecnologco: Agrara, Agroalmentare e Agrondustra.

Dettagli

L APPLICAZIONE DEI CRITERI ETICI NEGLI INVESTIMENTI DELLA PREVIDENZA INTEGRATIVA Ottobre 2008

L APPLICAZIONE DEI CRITERI ETICI NEGLI INVESTIMENTI DELLA PREVIDENZA INTEGRATIVA Ottobre 2008 Allegato I L APPLICAZIONE DEI CRITERI ETICI NEGLI INVESTIMENTI DELLA PREVIDENZA INTEGRATIVA Ottobre 2008 me del fondo Natura e caratterstche del fondo Garanza e controllo Trasparenza Aperto Chuso Qual

Dettagli

ISPETIORATO NAZIONALE DEL LAVORO RELAZIONE ILLUSTRATIVA

ISPETIORATO NAZIONALE DEL LAVORO RELAZIONE ILLUSTRATIVA SPETORATO NAZONALE DEL LAVORO RELAZONE LLUSTRATVA L'spettorato nazonale del lavoro è costtuto a sens dell'art. 8 del decreto legslatvo n. 300 del 1999, cò vuo sgnfcare anztutto che allo stesso è attrbuta

Dettagli

1. DESCRIZIONE GENERALE

1. DESCRIZIONE GENERALE 1. DESCRIZIONE GENERALE 1.1 Premessa L ntervento oggetto della presente relazone tecnca rguarda l mpanto d rvelazone e segnalazone ncend da realzzare a servzo del locale archvo dell edfco scolastco sto

Dettagli

Metodologia di controllo. AUTORIMESSE (III edizione) Codice attività: 63.21.0. Indice

Metodologia di controllo. AUTORIMESSE (III edizione) Codice attività: 63.21.0. Indice Metodologa d controllo AUTORIMESSE (III edzone) Codce attvtà: 63.21.0 Indce 1. PREMESSA... 2 2. ATTIVITÀ PREPARATORIA AL CONTROLLO... 3 2.1 Interrogazon dell Anagrafe Trbutara... 3 2.2 Altre nterrogazon

Dettagli

CONTRIBUTI ISTAT. L utilizzazione delle surveys per la stima del valore monetario del danno ambientale: il metodo della valutazione contingente

CONTRIBUTI ISTAT. L utilizzazione delle surveys per la stima del valore monetario del danno ambientale: il metodo della valutazione contingente CONTRIBUTI ISTAT L utlzzazone delle surveys per la stma del valore monetaro del danno ambentale: l metodo della valutazone contngente Lda Brond(*) (**) (*) ISTAT Dpartmento per la produzone statstca e

Dettagli

E p.c. I moduli compilati vanno inviati tramite email all indirizzo info@scuolaedilebresciana.it oppure tramite fax al n 0302091737.

E p.c. I moduli compilati vanno inviati tramite email all indirizzo info@scuolaedilebresciana.it oppure tramite fax al n 0302091737. Bresca, 16/09/2015 Prot. 3240/15 Crcolare Telematca 39 E p.c. A TUTT GEOMETR SCRTT ALL ALBO LORO SED A TUTT GEOMETR PRATCANT SCRTT AL REGSTRO LORO SED Oggetto Cors rmozone e smaltmento amanto c/o Ente

Dettagli

j Via Gennaro Serra no 75-80132 N'!Poli AHa cortese attenzione del Sindaco

j Via Gennaro Serra no 75-80132 N'!Poli AHa cortese attenzione del Sindaco AHa cortese attenzone del Sndaco OGGETTO: Proposta d egge d nzatva popo~are R.C.Auto Tarffa ltala" h1zatva annuncata nella Gazzetta Uffcale n.l 06 del 9-5-2014. Gentle Sndaco, 18 maggo 2014 abbamo depostatp

Dettagli

CAPITOLO 3 Incertezza di misura Pagina 26

CAPITOLO 3 Incertezza di misura Pagina 26 CAPITOLO 3 Incertezza d msura Pagna 6 CAPITOLO 3 INCERTEZZA DI MISURA Le operazon d msurazone sono tutte nevtablmente affette da ncertezza e coè da un grado d ndetermnazone con l quale l processo d msurazone

Dettagli

- Lavori di intonacatura, tinteggiatura, posta in opera di pavimenti, rivestimenti ed infissi

- Lavori di intonacatura, tinteggiatura, posta in opera di pavimenti, rivestimenti ed infissi Attvtà d servz: - Lavor d ntonacatura, tnteggatura, posta n opera d pavment, rvestment ed nfss NUOVA VERSIONE DELLE METODOLOGIE DI CONTROLLO (AGGIORNAMENTI): - Autoscuole - Agenze dsbrgo pratche - Installazone

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI ISTRUZIONE E FORMAZIONE C U R R I C U L U M V I T A E

INFORMAZIONI PERSONALI ISTRUZIONE E FORMAZIONE C U R R I C U L U M V I T A E C U R R I C U L U M V I T A E ome IFORMAZIOI PERSOALI Galassso Mara Pa Indrzzo 87036 Rende (CS). Va G. Verd n 174 Telefono 0984-401028 E-mal azonaltà Luogo d nascta Data d nascta marapagalasso@lbero.t

Dettagli

INOSTRISPORTELLIASCOLTO: OSSEREVATORIO ON-LINE

INOSTRISPORTELLIASCOLTO: OSSEREVATORIO ON-LINE Assoc az one A N G E LI CENTROANTI VI OLENZA, ANTI STALKI NG EANTI STUPRO Pr oget t o:rete ANGELI BandoPer c or s nret e2013 A N G E LI Cent r oant v ol enz a, Ant s t al k ngeant s t upr o Gu da al l

Dettagli

Gli appartamenti Residence Alberti

Gli appartamenti Residence Alberti Gl appartament Resdence Albert Comune d Fren_ Project Fnancng Fren Mobltà _ Ex Deposto ATAF_ Resden per student Albert_ L ntervento d Pazza Albert è stato naugurato l 2 febbrao 2008. Salvo parchegg prvat,

Dettagli

2 Modello IS-LM. 2.1 Gli e etti della politica monetaria

2 Modello IS-LM. 2.1 Gli e etti della politica monetaria 2 Modello IS-LM 2. Gl e ett della poltca monetara S consderun modello IS-LM senzastatocon seguent datc = 0:8, I = 00( ), L d = 0:5 500, M s = 00 e P =. ) S calcolno valor d equlbro del reddto e del tasso

Dettagli

Metodologia di controllo COMMERCIO AL DETTAGLIO ARTICOLI DI CARTOLERIA, DI CANCELLERIA E FORNITURE PER UFFICIO. Codice attività: 52.47.3.

Metodologia di controllo COMMERCIO AL DETTAGLIO ARTICOLI DI CARTOLERIA, DI CANCELLERIA E FORNITURE PER UFFICIO. Codice attività: 52.47.3. Metodologa d controllo COMMERCIO AL DETTAGLIO ARTICOLI DI CARTOLERIA, DI CANCELLERIA E FORNITURE PER UFFICIO Codce attvtà: 52.47.3 Indce 1. PREMESSA... 2 1.1 Caratterstche economco - azendal del settore...

Dettagli

COMUNE DI CRESPELLANO PIANO DEGLI OBIETTIVI DI GESTIONE 2013-2015. Linee di attività, obiettivi e risorse

COMUNE DI CRESPELLANO PIANO DEGLI OBIETTIVI DI GESTIONE 2013-2015. Linee di attività, obiettivi e risorse COMUNE DI CRESPELLANO PIANO DEGLI OBIETTIVI DI GESTIONE - Lnee d attvtà, obettv e rsorse PIANO DEGLI OBIETTIVI DI GESTIONE : ARTICOLAZIONE PER FUNZIONI/SERVIZI/AREE T t o l F u n z o n 1 01 01 S e r v

Dettagli

Capitolo 7. La «sintesi neoclassica» e il modello IS-LM. 2. La curva IS

Capitolo 7. La «sintesi neoclassica» e il modello IS-LM. 2. La curva IS Captolo 7 1. Il modello IS-LM La «sntes neoclassca» e l modello IS-LM Defnzone: ndvdua tutte le combnazon d reddto e saggo d nteresse per le qual l mercato de ben (curva IS) e l mercato della moneta (curva

Dettagli

COMUNE DI VAIANO Provincia di Prato

COMUNE DI VAIANO Provincia di Prato I COMUNE DI VAIANO Provnca d Prato DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI INTERFERENZIALI d local Appalto del Servzo pulza e sanfcazone ed arred stuat n edfc d propretà del Comune d Vaano per l perodo

Dettagli

MaGiTec. Servizi integrati di Qualità. MaGiTec Srl. Profilo della Società. MaGiTec. ago-08 1. Servizi integrati di Qualità. w w w. m a g i t e c.

MaGiTec. Servizi integrati di Qualità. MaGiTec Srl. Profilo della Società. MaGiTec. ago-08 1. Servizi integrati di Qualità. w w w. m a g i t e c. Srl Proflo della Socetà 2008 ago-08 1 Vson e msson d La vsone della nostra Azenda: Dventare l Azenda d rfermento sul mercato de servz d faclty management utlzzando la leva dstntva della qualtà nel tempo

Dettagli

COMUNE DI ANCONA Ricerca Determine con indicazione impegni

COMUNE DI ANCONA Ricerca Determine con indicazione impegni COMUNE D ANCONA Ricerca Determine con indicazione impegni TPO N e DATA CARCO OGGETTO DEL DOCUMENTO DET 1152 02/07/ Prop.: SEGRETERA GENERALE - Dirig.: CRUSO GUSEPPNA 3030725 COSTTUZONE DEL GRUPPO D AUDT

Dettagli

MATERIALE PER IL CORSO DI INDAGINI E STATISTICHE PER IL TURISMO NON DIFFONDERE DA PERCORSI DI RICERCA SOCIALE (a cura di L.

MATERIALE PER IL CORSO DI INDAGINI E STATISTICHE PER IL TURISMO NON DIFFONDERE DA PERCORSI DI RICERCA SOCIALE (a cura di L. MATERIALE PER IL CORSO DI INDAGINI E STATISTICHE PER IL TURISMO NON DIFFONDERE DA PERCORSI DI RICERCA SOCIALE (a cura d L.Bernard) 3.3. Dsegn d camponamento d Lorenzo Bernard 3.3.1. Una defnzone per ntrodurre

Dettagli

I fabbisogni standard nel settore sanitario Commento allo schema di decreto legislativo

I fabbisogni standard nel settore sanitario Commento allo schema di decreto legislativo Federalsmo I fabbsogn standard nel settore santaro Commento allo schema d decreto legslatvo Guseppe Psauro Premessa La defnzone del sstema d fnanzamento della santà è charamente un momento fondamentale

Dettagli

Metodologia di controllo. RIPARAZIONI MECCANICHE ED ELETTRICHE DI AUTOVEICOLI (III edizione) Codici attività: 50.20.1 50.20.3.

Metodologia di controllo. RIPARAZIONI MECCANICHE ED ELETTRICHE DI AUTOVEICOLI (III edizione) Codici attività: 50.20.1 50.20.3. Metodologa d controllo RIPARAZIONI MECCANICHE ED ELETTRICHE DI AUTOVEICOLI (III edzone) Codc attvtà: 50.20.1 50.20.3 Indce 1. PREMESSA... 2 2. ATTIVITÀ PREPARATORIA AL CONTROLLO... 4 2.1 Interrogazon dell

Dettagli

Manuale delle Segnalazioni Statistiche e di Vigilanza per gli Intermediari del Mercato Mobiliare

Manuale delle Segnalazioni Statistiche e di Vigilanza per gli Intermediari del Mercato Mobiliare Manuale delle Segnalazon Statstche e d Vglanza per gl Intermedar del Mercato Moblare Crcolare n. 148 del 2 luglo 1991 14 aggornamento del 16 dcembre 2009 VIGILANZA CREDITIZIA E FINANZIARIA Manuale delle

Dettagli

Metodologia di controllo. RIPARAZIONI DI CARROZZERIE DI AUTOVEICOLI (III edizione) Codice attività: 50.20.2. Indice

Metodologia di controllo. RIPARAZIONI DI CARROZZERIE DI AUTOVEICOLI (III edizione) Codice attività: 50.20.2. Indice Metodologa d controllo RIPARAZIONI DI CARROZZERIE DI AUTOVEICOLI (III edzone) Codce attvtà: 50.20.2 Indce 1. PREMES SA... 2 2. ATTIVITÀ PR EPARATORIA AL CONTROLLO... 4 2.1 Interrogazon dell Anagrafe Trbutara...

Dettagli

Comune di San Marcellino (Provincia di Caserta)

Comune di San Marcellino (Provincia di Caserta) Comune d San Marcellno (Provnca d Caserta) DELIBERAZIONE ORIGINALE DEL CONSIGLIO COMUNALE N 21 del 29.08.2011 OGGETTO:Esame ed approvazone del "Regolamento per l'occupazone d spaz ed aree pubblche". Proposta

Dettagli

Il progetto è articolato nelle seguenti fasi operative: Pianificazione operativa e organizzazione partenariato

Il progetto è articolato nelle seguenti fasi operative: Pianificazione operativa e organizzazione partenariato .NUMERO AZIONE 2. TITOLO AZIONE Progetto "PETTHERAPY'. DESCRIZIONE DELLE ATTIVITÀ II progetto ntende contrbure al mgloramento della qualtà della vta de pazent convolt e delle loro famgle attraverso attvtà,

Dettagli

RGE. 1497/2005 T I TRIBUNALE DI MILANO. ! ~ GE Dott. M. PisCopo f. ~ SECONDO AWISO DI VENDITA i _. SENZA INCANTO IL 23 settembre 2014 ore 17.

RGE. 1497/2005 T I TRIBUNALE DI MILANO. ! ~ GE Dott. M. PisCopo f. ~ SECONDO AWISO DI VENDITA i _. SENZA INCANTO IL 23 settembre 2014 ore 17. ~ 9eP~U6l 1C STAI >rp. V RGE. 1497/2005 T I TRIBUNALE DI MILANO a Sezone Terza Cvìle - Esecuzon Immoblar t! ~ GE Dott. M. PsCopo f ~ SECONDO AWISO DI VENDITA _. SENZA INCANTO IL 23 settembre 2014 ore 17.00

Dettagli

LE OPPORTUNITÀ CREATE

LE OPPORTUNITÀ CREATE SERVIZI PER LA FASCIA DI ETÀ 3-5 ANNI - Scuole dell nfanza L ESIGENZA RILEVATA Percors equlbrat d socalzzazone e d acquszone d abltà per bambn tra 3 e 6 ann. Il servzo è, d norma, aperto all'utenza dal

Dettagli

EH SmartView. Una SmartView sui rischi e sulle opportunità. Servizio di monitoraggio dell assicurazione del credito. www.eulerhermes.

EH SmartView. Una SmartView sui rischi e sulle opportunità. Servizio di monitoraggio dell assicurazione del credito. www.eulerhermes. EH SmartVew Servz Onlne d Euler Hermes Una SmartVew su rsch e sulle opportuntà Servzo d montoraggo dell asscurazone del credto www.eulerhermes.t Cos è EH SmartVew? EH SmartVew è l servzo d Euler Hermes

Dettagli

Metodologia di controllo COMMERCIO AL DETTAGLIO DI GIOCHI E GIOCATTOLI. Codice attività: 52.48.4. Indice

Metodologia di controllo COMMERCIO AL DETTAGLIO DI GIOCHI E GIOCATTOLI. Codice attività: 52.48.4. Indice Metodologa d controllo COMMERCIO AL DETTAGLIO DI GIOCHI E GIOCATTOLI Codce attvtà: 52.48.4 Indce 1. PREMESSA...2 1.1 Caratterstche economco - azendal del settore...2 1.2 Cenn normatv - consuetudn commercal...3

Dettagli

SCIENZE INFERMIERISTICHE E OSTETRICHE

SCIENZE INFERMIERISTICHE E OSTETRICHE UNIVERSIÀ DEGLI SUDI DI FERRARA Corso d laurea magstrale n SCIENZE INFERMIERISICHE E OSERICHE Classe LM/SN1 Scenze nfermerstche e ostetrche (DM 270/04) ANNO ACCADEMICO 2014-2015 IL SUDDEO DOCUMENO ORÀ

Dettagli

COMUNE DI MELEGNANO PROVINCIA DI MILANO CONTO DEL BILANCIO - GESTIONE DELLE SPESE 2014 - SPESE. Dettaglio Capitoli

COMUNE DI MELEGNANO PROVINCIA DI MILANO CONTO DEL BILANCIO - GESTIONE DELLE SPESE 2014 - SPESE. Dettaglio Capitoli COMUNE D MELEGNANO OVNCA D MLANO CONTO DEL BLANCO - GESTONE DELLE SPESE 2014 - SPESE RESDU PASSV AL 1/1/2014 () PAGAMENT N C/RESDU () RACCERTAMENTO RESDU RESDU PASSV DA ESERCZ EDENT (EP=-+R) MSSONE, OGRAMMA,

Dettagli

Sommario PRESENTAZIONE DEL SINDACO... 4

Sommario PRESENTAZIONE DEL SINDACO... 4 Sommaro PRESENTAZIONE DEL SINDACO... 4 NOTIZIE UTILI... 5 ORARI UFFICI COMUNALI... 5 Sndaco... 5 Protocollo Anagrafe, Stato Cvle, Elettorale e Leva... 5 Ragonera e Trbut... 5 Segretera... 5 Uffco Tecnco

Dettagli

COMUNE DI ANCONA Ricerca Determine con indicazione impegni

COMUNE DI ANCONA Ricerca Determine con indicazione impegni COMUNE D ANCONA Ricerca Determine con indicazione impegni TPO N e DATA CARCO OGGETTO DEL DOCUMENTO DET 1 2/1/ Prop.: GOVANNN ANNA TERESA - 171 - Dirig.: GOVANNN ANNA TERESA - 171 2785617 AMPLAMENTO E RFUNZONALZZAZONE

Dettagli

CITTA' DI CASTELLAMMARE DI STABIA Provincia di Napoli

CITTA' DI CASTELLAMMARE DI STABIA Provincia di Napoli CITTA' DI CASTELLAMMARE DI STABIA Provnca d Napo SETIORE AMBIENTE e PATRIMONIO DETERMINAZIONE OGGETTO -Approvazone verba d gara e aggudcazone defntva dea procedura negozata medante cottmo fducaro a sens

Dettagli

PRIVATIZZAZIONE DEL WELFARE E RUOLO DELLE ASSOCIAZIONI DI RAPPRESENTANZA

PRIVATIZZAZIONE DEL WELFARE E RUOLO DELLE ASSOCIAZIONI DI RAPPRESENTANZA PRIVATIZZAZIONE DEL WELFARE E RUOLO DELLE ASSOCIAZIONI DI RAPPRESENTANZA La rforma del sstema pensonstco talano: le queston aperte e le prospettve d svluppo della componente a captalzzazone Carlo Mazzaferro

Dettagli

REGIONE PUGLIA AREA POLITICHE PER L AMBIENTE, LE RETI E LA QUALITÀ URBANA SERVIZIO ECOLOGIA

REGIONE PUGLIA AREA POLITICHE PER L AMBIENTE, LE RETI E LA QUALITÀ URBANA SERVIZIO ECOLOGIA vsta vsta vste.1 REGONE PUGLA AREA POLTCHE PER L AMBENTE, LE RET E LA QUALTÀ URBANA SERVZO ECOLOGA Determnazone del Drgente del Servzo Ecologa NA dcl regstro delle determnazon Codce cfra: 089/DR/2010/00

Dettagli

La proposta di Direttiva Bolkestein fra nuove esigenze e paure di innovazione

La proposta di Direttiva Bolkestein fra nuove esigenze e paure di innovazione La proposta d Drettva Bolkesten fra nuove esgenze e paure d nnovazone V. Anball M. Battst F. Ner Abstract Nel gennao d quest anno sono rpres lavor relatv alla drettva europea sulla lberalzzazone del mercato

Dettagli

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA PROTEZIONE CIVILE, TRA

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA PROTEZIONE CIVILE, TRA PRESDENZA DEL CONSGLO DE MNSTR DPARTMENTO DELLA PROTEZONE CVLE SCUREZZA NELL'AMBTO DEL SSTEMA PUBBLCO D CONNETTVTA' TRA Presdenza de Consgo de Mnstr - Dpartmento dea Protezone Cve - (n seguto ndcata come

Dettagli

dei principali prodotti scientifici ed assistenziali attesi.

dei principali prodotti scientifici ed assistenziali attesi. Relazone e 2:udzo sull'attvtà e strutture dell'rccs Centro Cardolo2:co SuA "Fondazone l\tlonzno" a fn della conferma del rconoscmento come RCCS. a sens della le22.e l. 288 del 16-10-2003. La Commssone

Dettagli

Dipartimento di Economia Aziendale e Studi Giusprivatistici. Università degli Studi di Bari Aldo Moro. Corso di Macroeconomia 2014

Dipartimento di Economia Aziendale e Studi Giusprivatistici. Università degli Studi di Bari Aldo Moro. Corso di Macroeconomia 2014 Dpartmento d Economa Azendale e Stud Gusprvatstc Unverstà degl Stud d Bar Aldo Moro Corso d Macroeconoma 2014 1.Consderate l seguente grafco: LM Partà de tass d nteresse LM B A IS IS Y E E E Immagnate

Dettagli

INCUL ISTITUTO NAZIONALE PER L'ASSICURAZIONE CONTRO GLI INFORTUNI SUL LAVORO

INCUL ISTITUTO NAZIONALE PER L'ASSICURAZIONE CONTRO GLI INFORTUNI SUL LAVORO INAIL - Focus stress lavoro-correlato - Report Valutazone Approfondta Page 1 of ( INCUL ISTITUTO NAZIONALE PER L'ASSICURAZIONE CONTRO GLI INFORTUNI SUL LAVORO Report - Questonaro Strumento Indcatore Valutazone

Dettagli

Strutture deformabili torsionalmente: analisi in FaTA-E

Strutture deformabili torsionalmente: analisi in FaTA-E Strutture deformabl torsonalmente: anals n FaTA-E Il comportamento dsspatvo deale è negatvamente nfluenzato nel caso d strutture deformabl torsonalmente. Nelle Norme Tecnche cò vene consderato rducendo

Dettagli

Magitec Srl. Facility Management: erogare con efficacia servizi integrati ad alta qualità. MaGiTec. MaGiTec. Servizi integrati di Qualità

Magitec Srl. Facility Management: erogare con efficacia servizi integrati ad alta qualità. MaGiTec. MaGiTec. Servizi integrati di Qualità Magtec Srl Faclty Management: erogare con effcaca servz ntegrat ad alta qualtà 1 La realtà La nostra forza è la capogruppo d un pool d quattro socetà specalzzate per fornre l servzo mglore a fronte d ogn

Dettagli

Determinazione del Dirigente Scolastico. di CUI AL BANDO DI GARA Prot. n. 828 del 08/03/2014. Determinazione del Dirigente Scolastico

Determinazione del Dirigente Scolastico. di CUI AL BANDO DI GARA Prot. n. 828 del 08/03/2014. Determinazione del Dirigente Scolastico REPUBBLICA ITALIANA - REGIONE SICILIANA ISTITUTO DI ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE -"E. MAJORANA " con sezioni associate di: Amministrazione. Finanza c Marketing - Costruzioni, Ambiente c Territorio -

Dettagli

16. BILANCIO ENERGETICO DELL EDIFICIO

16. BILANCIO ENERGETICO DELL EDIFICIO Corso d Tecnca del Controllo Ambentale A.A. 20122013 16. BILANCIO ENERGETICO DELL EDIFICIO 16.1 INTRODUZIONE La legslazone talana prevede la certfcazone energetca degl edfc [1,2,3,4]. Gl edfc, o meglo

Dettagli

UNIONE DEI COMUNI "Nora e Bithia" AVVISO PUBBLICO

UNIONE DEI COMUNI Nora e Bithia AVVISO PUBBLICO UNONE DE COMUN "Nora e Bithia" (PROVNCA CAGLAR) Via Cagliari, 59-09019 - Teulada (CA) C.F./P.lva 03221990926 - Web-Site: www.comune.teulada.ca.it SETTORE TECNCO - Fax N. 070/9270049 - Email: serviziotecnicq@.\jnionenoraebithia.itte!.

Dettagli

Calcolo della potenza e dell energia necessaria per la climatizzazione di un edificio

Calcolo della potenza e dell energia necessaria per la climatizzazione di un edificio Calcolo della potenza e dell energa necessara per la clmatzzazone d un edfco Rcambo d ara Ø dsperson Rcambo d ara φ φ dsperson + φ rcambo d'ara φ dsperson ΣUS (t nt t est ) φ rcambo d'ara Σn V ρ ara c

Dettagli