Indagine KPMG sulla home collection e gestione degli NPL Matteo Frigerio, Senior Manager KPMG Advisory Il mercato delle cessioni di portafogli

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Indagine KPMG sulla home collection e gestione degli NPL Matteo Frigerio, Senior Manager KPMG Advisory Il mercato delle cessioni di portafogli"

Transcript

1 Indagine KPMG sulla home collection e gestione degli NPL Matteo Frigerio, Senior Manager KPMG Advisory Il mercato delle cessioni di portafogli crediti nel Consumer Finance in Italia Domenico Torini, Director KPMG Corporate Finance

2 Obiettivi del lavoro Lo studio di KPMG Advisory per il 4 Rapporto Annuale Unirec Unirec, in occasione del 4 Rapporto Annuale e nell ambito della sua attività di diffusione all interno del sistema di una corretta informazione sul comparto del recupero crediti e della cultura del credit e collection management, ha chiesto a KPMG Advisory di supportarla nella rappresentazione di una serie di elaborazioni di scenario ed impatto economico collegate alla gestione del recupero crediti esattoriale. Obiettivo dell'intervento è quello di stimolare una riflessione su: riflessi economici del business del recupero crediti esattoriale; trend e prospettive nella gestione dei portafogli NPL. 2

3 Obiettivi del lavoro Gli argomenti trattati dallo Studio KPMG Il recupero crediti esattoriale nelle Banche e società finanziarie: overview Indagine economica sui costi e la sostenibilità del recupero crediti esattoriale Principali modelli di recupero crediti esattoriale adottati dagli operatori dalle banche e società finanziarie e loro caratteristiche. Uno sguardo alle caratteristiche e numeri del recupero crediti esattoriale in contesti 'finanziari' e 'non finanziari'. Valutazione su costi e sostenibilità del recupero crediti esattoriale nella gestione degli NPL ("indagine sul lavoro di un agente esattivo"). Il mercato delle cessioni di portafogli crediti nel Consumer Finance in Italia: overview Messaggi conclusivi Evoluzione 2012 e 2013 delle principali transazioni in Italia (volumi totali, tipologia di portafogli ceduti, pricing medio di mercato). Confronto mercato Italiano vs Europa (volumi e tipologia di portafogli ceduti). Trend di riduzione del gap vs Europa in termini di volumi e tipologia di portafogli ceduti. Evoluzioni attese del mercato e opportunità per i recuperatori. 3

4 Indagine KPMG sulla home collection e gestione degli NPL Matteo Frigerio, Senior Manager KPMG Advisory

5 Il recupero crediti esattoriale nelle Banche e società finanziarie: overview Indagine economica sui costi e la sostenibilità del recupero crediti esattoriale nella gestione degli NPL 5

6 Settori Caratteristiche Gestione Il recupero crediti esattoriale nelle Banche e società finanziarie: overview Il posizionamento dei settori nel recupero crediti Consapevole Evoluta Tradizionale Strategie tradizionali circoscritte alle azioni legali Assenza di responsabilità specializzate (es. Credit Manager/strutture dedicate) Assenza di modelli, processi e strumenti consolidati Settore Pubblico Insurance Strategie successive stragiudiziali e legali (pipeline rigide e non diversificate) Introduzione di outsourcer specializzati per fasi di processo Presenza di responsabilità e strutture dedicate Modelli, processi e strumenti non pienamente adeguati Industrial Banking Strategie miste, legali e stragiudiziali, flessibili e diversificate in funzione delle caratteristiche specifiche dei crediti Gestione industrializzata (outsourcing) su target specifici di crediti Attivazione di competence center interni/esterni Orientamento/capacità di gestione anticipata della problematicità Sistemi applicativi dedicati, con modelli e processi operativi consolidati Energy, Utilities Consumer Finance Focalizzazione prevalente dell'indagine sui settori banking e consumer finance, tradizionalmente tra le gestioni più evolute nel recupero crediti. 6

7 Il recupero crediti esattoriale nelle Banche e società finanziarie: overview Modello di servizio: fasi di recupero in esternalizzazione Giorni di scaduto/ impagato 0 30 gg 60gg DBT Gestione Stragiudiziale Stragiudiziale/Legale Recupero esattoriale Fasi di lavorazione Recupero telefonico Recupero telefonico Recupero telefonico/ esattoriale Valutazione interna della posizione Recupero legale Logica Negoziale Recuperatoria/ Conciliatoria Recuperatoria Diffusione di forme esternalizzate fin dalle prime fasi di anomalia nella gestione dei portafogli NPL. Focalizzazione delle attività esattoriali nelle fasi avanzate del recupero pre-dbt e nelle fasi post-dbt. Fonte: Elaborazioni KPMG 7

8 Il recupero crediti esattoriale nelle Banche e società finanziarie: overview Modello di servizio: attuazione fasi di recupero % di società che attua le fasi di recupero indicate al variare del numero di rate insolute (Dati in % 2012) Fase di recupero N Rate N insolute Rate Mailing Phone Home Giudiziale DBT insolute % 92% 8% 0% 0% % 92% 33% 0% 0% % 50% 67% 0% 0% % 42% 75% 8% 8% % 25% 75% 8% 17% % 25% 75% 17% 17% % 25% 58% 42% 17% 8 8 8% 17% 58% 42% 17% 9 9 8% 17% 50% 50% 42% % 8% 33% 50% 8% % 8% 33% 50% 8% % 8% 25% 58% 8% Focalizzazione prevalente, in fase pre-dt, delle azioni esattoriali tra la quarta e la sesta rata insoluta. Post-DT, azioni stragiudiziale prevalentemente di carattere esattoriale. Fonte: Elaborazioni KPMG su dati

9 Il recupero crediti esattoriale nelle Banche e società finanziarie: overview Modello di servizio: Breakdown principali voci di spesa Breakdown dei costi operativi nelle principali voci di spesa (Dati in % ) Breakdown dei costi di outsourcing nelle principali voci di spesa (Dati in % ) -4% 13,1% 13,7% 5,8% 5,6% 5,6% 5,8% 6,9% 6,9% 21,3% 17,8% 13,1% 13,7% 8,4% 9,1% 6,6% 6,2% 13,0% 13,1% Imposte di bollo, imposte indirette e tasse Marketing e pubblicità 13,8% 13,7% 23,8% 28,1% Altro Call center (istruttoria, gestione clienti) 40,6% 39,6% Costi gestione immobili, impianti ed automezzi Costi per servizi in outsourcing Costi delle tecnologie 41,2% 40,4% Prestazione c/terzi Servizi di recupero crediti/esazione (escluso giudiziale) Tra i costi operativi, i costi per servizi di outsourcing rappresentano la seconda voce, incidendo per quasi il 15% sul totale. Tra i costi di outsourcing, i servizi di recupero si confermano la componente più significativa, con un incidenza superiore al 40%. Fonte: Elaborazioni KPMG su dati

10 Il recupero crediti esattoriale nelle Banche e società finanziarie: overview Indagine economica sui costi e la sostenibilità del recupero crediti esattoriale nella gestione degli NPL 10

11 Indagine economica sui costi e la sostenibilità del recupero crediti esattoriale nella gestione degli NPL Gli attori in campo IL RECUPERO CREDITI ESATTORIALE Titolare del credito (banca, società finanziaria, fondi ed investitori, ) Società di recupero crediti Agente esattore Cliente debitore Overview (pag. 12) Focus dell'indagine (pag ) Focalizzazione dell'indagine sulla sostenibilità economica del business per la figura dell'agente esattore *. * Elaborazioni svolte a partire dalle informazioni ricevute da un campione di 16 società associate Unirec 11

12 Indagine economica sui costi e la sostenibilità del recupero crediti esattoriale nella gestione degli NPL Alcune evidenze di sintesi sulle società di recupero crediti Alcuni dati sulle SOCIETA' DI RECUPERO (Dati indicativi, su base mensile) VOLUMI Media campione (2013) Leasing Rate Post-DT Telcom/ Energy Composizione media portafoglio (% su importo) 5% 25% 55% 15% Ticket medio pratica affidata ( ) PERFORMANCE Importi incassati/importi affidati 55-60% 30-35% 5-10% 15-20% Insolvenza titoli 10-15% 5-10% 25-30% (*) 1-5% COMMISSIONING SOCIETA' Aliquota media provvigionale base consuntivata Società di Recupero 8-10% 8-10% 18-20% 9-11% COSTI Incidenza commissioning esattori/ Totale costi 45-50% 50-55% 45-50% 50-55% Differenze significative nei valori di performance e di commissioning tra i prodotti. Incidenza del commissioning vs gli esattori pari a circa il 50% del totale costi per le società di recupero. Significatività delle componenti aggiuntive di commissioning rispetto all'aliquota 'base' (es. incentivi al raggiungimento di obiettivi), in particolare sul prodotto rate. (*) : Percentuale prossima anche al 40% circa su portafogli esausti/ target di cessione. Fonte: elaborazioni KPMG su informazioni raccolte tramite questionari su un panel di 16 società. Dati

13 Indagine economica sui costi e la sostenibilità del recupero crediti esattoriale nella gestione degli NPL Risultati dell'indagine sull'agente esattore: le variabili in gioco Alcuni dati sul business dell'agente ESATTORE (Dati indicativi, su base mensile) VOLUMI Media campione (2013) Leasing Rate Post-DT Pratiche max gestibili uomo (#) (*) Telcom/ Energy Ticket medio pratica affidata ( ) PERFORMANCE Importi incassati/importi affidati 55-60% 25-30% 5-10% 15-20% Insolvenza titoli 10-15% 5-10% 25-30% (**) 1-5% COMMISSIONING AGENTE Aliquota media provvigionale base (***) esattore 4-5% 5-6% 8-10% 5-7% COSTI Totale principali voci di costo ( ) Focus slide successiva Carico massimo mensile di un agente esattore stimato pari a circa posizioni *. Corrispondenza nei valori di performance tra i dati delle società di recupero e quelli dell'agente esattore. (*) Ipotesi di attività diretta di recupero pari al 70% di un totale ore lavorative di circa 220 / mese; (**) Percentuale prossima anche al 40% circa su portafogli esausti/ target di cessione; (***) Dato calcolato come aliquota provvigionale base della società di recupero X incidenza delle provvigioni esattoriali sul totale costi della società. Fonte: elaborazioni KPMG su informazioni raccolte tramite questionari su un panel di 16 società. Dati

14 Indagine economica sui costi e la sostenibilità del recupero crediti esattoriale nella gestione degli NPL Risultati dell'indagine sull'agente esattore: le componenti di costo e loro significatività Indagine sull'esattore medio italiano Voce di costo Auto/Manutenzione/ Carburante Rilevanza Telefonia Autostrada + + Ristorazione + + Alberghi + Assicurazioni + Dati da Questionari studio KPMG per UNIREC Voce di costo Incidenza su Totale Costi Auto: acquisto/ ammortamento 34% Auto: consumi ed oneri 31% Telefono 13% Altro 22% Totale 100% Fonte: Informazioni raccolte tramite questionari su un panel di 16 società. Dati 2013 Software + Cancelleria + Fonte: Indagine sull'esattore medio italiano (Mariano Canciani, 2013) Le spese per auto, carburante ed assicurazione rappresentano la voce di costo più significativa (65% circa del totale costi mensili). 14

15 Indagine economica sui costi e la sostenibilità del recupero crediti esattoriale nella gestione degli NPL Risultati dell'indagine sull'agente esattore: una rappresentazione economica dell'attività AGENTE ESATTORE (Dati indicativi, su base mensile) Totale portafoglio di cui Post-DT INCASSI NETTI DA INSOLUTI ( ) COMMISSIONING AGENTE 6-8% 8-10% REDDITO LORDO ( ) (*) COSTI ( ) IMPOSTE E CONTRIBUTI ( ) REDDITO NETTO ( ) Focus simulazioni successive In base alle assunzioni della simulazione, valori netti di reddito complessivi per l'agente esattore pari a circa 1.000, mediamente inferiori a quelli di benchmark per figure professionali comparabili. (*) Dato calcolato come incassi netti da insoluti X aliquota di commissioning. Fonte: elaborazioni KPMG su informazioni raccolte tramite questionari su un panel di 16 società. Dati

16 Indagine economica sui costi e la sostenibilità del recupero crediti esattoriale nella gestione degli NPL Risultati dell'indagine sull'agente esattore: una valutazione sulla sostenibilità economica dell'attività Dati indicativi, su base mensile AGENTE ESATTORE Simulazione al variare della performance di recupero ACTUAL Pratiche max gestibili uomo (*) Totale affidato mese ( ) Performance di recupero medie (**) 2-3% 4-5% 6-7% 8-9% 10-11% Incassi lordi ( ) Incidenza insoluti 25-30% Incassi netti da insoluti ( ) Commissioning Agente 8-10% Ricavi agente ( ) Costi( ) Imposte e Contributi ( ) Reddito Netto ( ) (300) Elevata sensibilità dei valori reddituali alle performance di recupero, con valori prossimi allo zero per performance attese inferiori al 5%. (*) Ipotesi di attività diretta di recupero pari al 70% di un totale ore lavorative di circa 220 / mese; (**) Dato calcolato come stima totale importi incassati su totale importi affidati. Fonte: elaborazioni KPMG su informazioni raccolte tramite questionari su un panel di 16 società. Dati

17 Indagine economica sui costi e la sostenibilità del recupero crediti esattoriale nella gestione degli NPL Risultati dell'indagine sull'agente esattore: una valutazione sulla sostenibilità economica dell'attività AGENTE ESATTORE Simulazione su valori target al variare del commissioning Dati indicativi, su base mensile TARGET Pratiche max gestibili uomo (*) Totale affidato mese ( ) Performance di recupero medie (**) 2-3% 4-5% 6-7% 8-9% 10-11% Incassi lordi ( ) Incidenza insoluti 25-30% Incassi netti da insoluti ( ) Commissioning Agente 38-40% 19-21% 13-15% 9-11% 7-9% Ricavi agente ( ) Costi ( ) Imposte e Contributi ( ) Reddito Netto ( ) Per mantenere un reddito in linea con valori di benchmark, il commissioning sui portafogli con attese di recupero contenute deve assumere valori superiori rispetto agli attuali medi del prodotto (8-10%). (*) Ipotesi di attività diretta di recupero pari al 70% di un totale ore lavorative di circa 220 / mese; (**) Dato calcolato come stima totale importi incassati su totale importi affidati. Fonte: elaborazioni KPMG su informazioni raccolte tramite questionari su un panel di 16 società. Dati

18 Il mercato delle cessioni di portafogli crediti nel Consumer Finance in Italia Domenico Torini, Director KPMG Corporate Finance 18

19 Il mercato delle cessioni di portafogli crediti nel Consumer Finance in Italia: overview I Non Performing Loans e il mercato del consumer credit Volume dei crediti NPL in Italia ( mld) Stock crediti deteriorati consumer credit ( mld) Altre sofferenze lorde Sofferenze lorde consumer credit 155,9 5,7 14,6 CAGR ,4% 125,0 107,2 8,9 59,2 77,8 97,5 116,6 147,1 Società Finanziarie 4,4 52,8 70,1 Operatori Bancari 4,5 6,3 7,8 9,7 8,4 8, Incidenza Sofferenze 3,8% Lorde su Totale Impieghi ,6% 5,5% 6,5% 8,4% Sofferenze lorde Altri crediti deteriorati Totale crediti al consumo deteriorati Il volume di crediti NPL nel sistema bancario Italiano si aggira intorno ai 150 miliardi, ed è destinato a crescere. Fonte: elaborazioni KPMG su dati Assofin e Banca d'italia Circa il 51% dello stock di sofferenze è originato da operatori di natura bancaria. Nel 2013 lo stock crediti deteriorati consumer credit del mercato italiano ha superato i 14 mld. 19

20 Il mercato delle cessioni di portafogli crediti nel Consumer Finance in Italia: overview Overview del mercato delle transazioni consumer credit NPL a livello nazionale Evoluzione Transazioni NPLs consumer credit in Italia ( mld) ~ 3,0 +10,6% ~ 3,3 Principali seller Principali investitori con focus nel consumer credit % su crediti deteriorati % su sofferenze 22% 36% 23% 38% Incidenza del volume delle transazioni in Italia pari al 22% - 23% degli stock NPL nel biennio Fonte: elaborazioni KPMG sudati di mercato disponibili 20

21 Il mercato delle cessioni di portafogli crediti nel Consumer Finance in Italia: overview Un confronto con i principali mercati europei Confronto Mercato Italiano vs Europeo (Dati al 2012) % vendite su volumi crediti deteriorati 95,8% 85,3% 77,4% Media Campione Gap 51,0% 22,0% Volumi delle vendite ( mld) 3,0 7,6 15,0 6,0 Livello di attività del mercato italiano significativamente inferiore rispetto ad altri paesi europei, a testimonianza di un potenziale ancora inespresso. Scostamento rispetto al campione determinato da: cessione dei portafogli di crediti al consumo sul mercato Italiano prevalentemente da parte di Società Finanziarie; adozione di modelli di business differenti: focalizzazione in Italia su sofferenze/esausti vs. progressiva estensione delle cessioni anche su crediti di ageing inferiore per altri paesi. Fonte: elaborazioni KPMG sudati di mercato disponibili e benchmark interni. 21

22 Il mercato delle cessioni di portafogli crediti nel Consumer Finance in Italia: overview Possibili scenari evolutivi nel medio periodo Possibili scenari evolutivi nel mercato del credito al consume nel medio periodo Transazioni NPLs consumer credit in Italia ( mld) ~ 3,0 Andamento inerziale Nell'ottica inerziale di prosecuzione del trend di cessione di portafogli crediti consumer da parte di Società Finanziarie, i volumi transati si attesterebbero intorno a 2/3 mld. ~ 2,0/3,0 Volumi attesi 2013 Crescita dei volumi transati In ipotesi di avvio di processi di dismissione di portafogli da parte degli istituti bancari, il mercato delle cessioni di portafoglio crediti consumer potrebbe far registrare un incremento di volumi (4/5 mld). ~ 4,0/5,0 Volumi attesi 22

23 Il mercato delle cessioni di portafogli crediti nel Consumer Finance in Italia: overview Struttura ed organizzazione di una cessione di portafogli crediti consumer Deal Structure 1 Cedente 2 3 Ambito industriale 4 Agente 1 Fondo SpecialServicer Agente 2 Key issues per un deal di successo Agente n. 1 Cedente 2 Fondo 3 SpecialServicer 4 Agenti Data analysis/data quality. Minimizzazione del rischio reputazionale. Massimizzazione incassi. Garanzie sotto il profilo reputazionale. Conoscenza MS/Agenti e del relativo modello di business, anche ai fini del pricing. Massimizzazione disclosure su curve di incasso. Definizione codice di condotta/modello industriale. Riduzione delle asimmetrie informative (Fondo vs MS). Creazione servizi comuni al fine di minimizzare i costi e massimizzare l'efficienza della componete "lavoro". Rivisitazione dei processi interni e del modello di collection. Evoluzione vs sistemi operativi con focus su sistemi IT. 23

24 24

25 Domenico Torini KPMG Advisory S.p.A. Via Ettore Petrolini, ROMA M: E: Matteo Frigerio KPMG Advisory S.p.A. Via Vittor Pisani, MILANO M: E: Contatti

Eccellenza nel Credito alle famiglie

Eccellenza nel Credito alle famiglie Credito al Credito Eccellenza nel Credito alle famiglie Innovazione e cambiamento per la ripresa del Sistema Paese Premessa La complessità del mercato e le sfide di forte cambiamento del Paese pongono

Dettagli

Le banche italiane tra gestione del credito e ricerca di efficienza

Le banche italiane tra gestione del credito e ricerca di efficienza ADVISORY Le banche italiane tra gestione del credito e ricerca di efficienza Analisi dei bilanci bancari kpmg.com/it Indice Premessa 4 Executive Summary 6 Approccio metodologico 10 Principali trend 11

Dettagli

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano www.pwc.com/it Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano giugno 2013 Sommario Il contesto di riferimento 4 Un modello di evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il

Dettagli

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità Armundia Group è un azienda specializzata nella progettazione e fornitura di soluzioni software e consulenza specialistica per i settori dell ICT bancario, finanziario ed assicurativo. Presente in Italia

Dettagli

La CR come strumento per la previsione dell insolvenza e la diagnosi delle manipolazioni contabili

La CR come strumento per la previsione dell insolvenza e la diagnosi delle manipolazioni contabili S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE La centrale rischi interbancaria e le centrali rischi private: istruzioni per l uso La CR come strumento per la previsione dell insolvenza e la diagnosi delle manipolazioni

Dettagli

BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management

BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management Gli aspetti maggiormente apprezzabili nell utilizzo di BOARD sono la tempestività nel realizzare ambienti di analisi senza nessun tipo di programmazione

Dettagli

Gli immobili sono nel nostro DNA.

Gli immobili sono nel nostro DNA. Gli immobili sono nel nostro DNA. FBS Real Estate. Valutare gli immobili per rivalutarli. FBS Real Estate nasce nel 2006 a Milano, dove tuttora conserva la sede legale e direzionale. Nelle prime fasi,

Dettagli

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT I MINIBOND: nuovi canali di finanziamento alle imprese a supporto della crescita e dello sviluppo 15Luglio 2015 IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT Dr. Gabriele Cappellini Amministratore Delegato Fondo Italiano

Dettagli

Banca Popolare di Sondrio Principi contabili e criteri di valutazione. Camilla Burato Ilaria Fava Gloria Covallero

Banca Popolare di Sondrio Principi contabili e criteri di valutazione. Camilla Burato Ilaria Fava Gloria Covallero Banca Popolare di Sondrio Principi contabili e criteri di valutazione Camilla Burato Ilaria Fava Gloria Covallero Il profilo della Banca Fondata nel 1871, è una della prime banche popolari italiane ispirate

Dettagli

Sfide strategiche nell Asset Management

Sfide strategiche nell Asset Management Financial Services Banking Sfide strategiche nell Asset Management Enrico Trevisan, Alberto Laratta 1 Introduzione L'attuale crisi finanziaria (ed economica) ha significativamente inciso sui profitti dell'industria

Dettagli

LA GESTIONE DEI PATRIMONI IMMOBILIARI. Asset, Property e facility management

LA GESTIONE DEI PATRIMONI IMMOBILIARI. Asset, Property e facility management LA GESTIONE DEI PATRIMONI IMMOBILIARI Asset, Property e facility management Roma 28 febbraio 2015 Relatore: Ing. Juan Pedro Grammaldo Argomenti trattati nei precedenti incontri Principi di Due Diligence

Dettagli

Evoluzione Risk Management in Intesa

Evoluzione Risk Management in Intesa RISCHIO DI CREDITO IN BANCA INTESA Marco Bee, Mauro Senati NEWFIN - FITD Rating interni e controllo del rischio di credito Milano, 31 Marzo 2004 Evoluzione Risk Management in Intesa 1994: focus iniziale

Dettagli

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014 Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano Agosto 2014 Banca Generali in pillole Banca Generali è uno degli assetgathererdi maggior successo e in grande crescita nel mercato italiano, con oltre

Dettagli

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali 1 Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali CRISTIANA D AGOSTINI Milano, 17 maggio 2012 Il Gruppo Generali nel mondo 2 Oltre 60 paesi nel mondo in 5 continenti 65

Dettagli

Presentazione societaria

Presentazione societaria Eurizon Capital Eurizon Capital Presentazione societaria Eurizon Capital e il Gruppo Intesa Sanpaolo Banca dei Territori Asset Management Corporate & Investment Banking Banche Estere 1/12 Eurizon Capital

Dettagli

Bilancio della Banca Popolare di Milano Soc. Coop. a r.l.

Bilancio della Banca Popolare di Milano Soc. Coop. a r.l. Bilancio della Banca Popolare di Milano Soc. Coop. a r.l. Esercizio 2014 433 Dati di sintesi ed indicatori di bilancio della Banca Popolare di Milano 435 Schemi di bilancio riclassificati: aspetti generali

Dettagli

Modelli organizzativi dei General Partner nel Private Equity

Modelli organizzativi dei General Partner nel Private Equity Con il patrocinio di: Modelli organizzativi dei General Partner nel Private Equity O.M.Baione, V.Conca, V. Riccardi 5 luglio 2012 Sponsor: Tipologia d indagine Interviste dirette e questionari inviati

Dettagli

Business Process Outsourcing

Business Process Outsourcing Business Process Outsourcing Business Process Outsourcing I servizi di Business Process Outsourcing rappresentano uno strumento sempre più diffuso per dotarsi di competenze specialistiche a supporto della

Dettagli

Foglio informativo n. 178/003. Prestito personale Viaggia con Me.

Foglio informativo n. 178/003. Prestito personale Viaggia con Me. Informazioni sulla banca. Foglio informativo n. 178/003. Prestito personale Viaggia con Me. Intesa Sanpaolo S.p.A. Sede legale e amministrativa: Piazza San Carlo 156-10121 Torino. Tel.: 800.303.306 (Privati),

Dettagli

Smart ICT Solutions nel Real Estate: conoscere e gestire il patrimonio per creare valore

Smart ICT Solutions nel Real Estate: conoscere e gestire il patrimonio per creare valore Smart ICT Solutions nel Real Estate: conoscere e gestire il patrimonio per creare valore Osservatorio ICT nel Real Estate Presentazione dei Risultati 2013 21 Maggio 2013 CON IL PATROCINIO DI PARTNER IN

Dettagli

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO FOGLIO INFORMATIVO NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO INFORMAZIONI SULLA BANCA UNIPOL BANCA S.p.A. SEDE LEGALE

Dettagli

BRINGING LIGHT. il sistema informativo direzionale BUSINESS INTELLIGENCE & CORPORATE PERFORMANCE MANAGEMENT. i modelli funzionali sviluppati da Sme.

BRINGING LIGHT. il sistema informativo direzionale BUSINESS INTELLIGENCE & CORPORATE PERFORMANCE MANAGEMENT. i modelli funzionali sviluppati da Sme. Sme.UP ERP Retail BI & CPM Dynamic IT Mgt Web & Mobile Business Performance & Transformation 5% SCEGLIERE PER COMPETERE BI e CPM, una necessità per le aziende i modelli funzionali sviluppati da Sme.UP

Dettagli

Manuale del Credit Manager canali consumi fuori casa

Manuale del Credit Manager canali consumi fuori casa Sommario Presentazione Note di lettura OBIETTIVI E MODELLI DI GESTIONE Resistenza e possibilità del cambiamento Premessa Paradigma: la natura dell impresa Sistema informativo e sistema informatico Caccia

Dettagli

Pronti per la Voluntary Disclosure?

Pronti per la Voluntary Disclosure? Best Vision GROUP The Swiss hub in the financial business network Pronti per la Voluntary Disclosure? Hotel de la Paix, 21 aprile 2015, ore 18:00 Hotel Lugano Dante, 22 aprile 2015, ore 17:00 Best Vision

Dettagli

Governance e performance nei servizi pubblici locali

Governance e performance nei servizi pubblici locali Governance e performance nei servizi pubblici locali Anna Menozzi Lecce, 26 aprile 2007 Università degli studi del Salento Master PIT 9.4 in Analisi dei mercati e sviluppo locale Modulo M7 Economia dei

Dettagli

Nuova finanza per la green industry

Nuova finanza per la green industry Nuova finanza per la green industry Green Investor Day / Milano, 9 maggio 2013 Barriere di contesto a una nuova stagione di crescita OSTACOLI PER LO SVILUPPO INDUSTRIALE Fine degli incentivi e dello sviluppo

Dettagli

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Lezione di Corporate e Investment Banking Università degli Studi di Roma Tre Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Massimo Caratelli, febbraio 2006 ma.caratelli@uniroma3.it

Dettagli

voce dei cittadini in tempo reale OpinionMeter Chieda la sua prova personalizzata senza impegno entro il 15 ottobre 2010

voce dei cittadini in tempo reale OpinionMeter Chieda la sua prova personalizzata senza impegno entro il 15 ottobre 2010 Grazie per il suo interesse alla nuova tecnologia voce dei cittadini in tempo reale OpinionMeter Chieda la sua prova personalizzata senza impegno entro il 15 ottobre 2010 Cristina Brambilla Telefono 348.9897.337,

Dettagli

Corso di Asset and liability management (profili economico-aziendali) Il patrimonio di vigilanza e la misurazione del rischio di credito

Corso di Asset and liability management (profili economico-aziendali) Il patrimonio di vigilanza e la misurazione del rischio di credito Università degli Studi di Parma Corso di Asset and liability management (profili economico-aziendali) Il patrimonio di vigilanza e la misurazione del rischio di credito Prof.ssa Paola Schwizer Anno accademico

Dettagli

Ottimizzare gli sconti per incrementare i profitti

Ottimizzare gli sconti per incrementare i profitti Ottimizzare gli sconti per incrementare i profitti Come gestire la scontistica per massimizzare la marginalità di Danilo Zatta www.simon-kucher.com 1 Il profitto aziendale è dato da tre leve: prezzo per

Dettagli

Qual è il fine dell azienda?

Qual è il fine dell azienda? CORSO DI FINANZA AZIENDALE SVILUPPO DELL IMPRESA E CREAZIONE DI VALORE Testo di riferimento: Analisi Finanziaria (a cura di E. Pavarani) - McGraw-Hill - 2001 Cap. 9 1 Qual è il fine dell azienda? Massimizzare

Dettagli

2013 Skebby. Tutti i diritti riservati.

2013 Skebby. Tutti i diritti riservati. Disclaimer: "# $%&'(&)'%# *("# +,(-(&'(# *%$).(&'%#,/++,(-(&'/# 0"#.(1"0%# *(""20&3%,./40%&(# /# &%-',/# disposizione. Abbiamo fatto del nostro meglio per assicurare accuratezza e correttezza delle informazioni

Dettagli

L Emittente, Offerente e Responsabile del Collocamento. Banca di Credito Cooperativo di Flumeri

L Emittente, Offerente e Responsabile del Collocamento. Banca di Credito Cooperativo di Flumeri Prospetto Informativo Semplificato per l offerta al pubblico di strumenti diversi dai titoli di capitale emessi in modo continuo o ripetuto da banche di cui all art. 34-ter, comma 4 del Regolamento Consob

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

Valutazione di intangibili e impairment

Valutazione di intangibili e impairment IMPAIRMENT EVIDENZE DAI MEDIA ITALIANI Valutazione di intangibili e impairment -Valutazione di attività immateriali in aziende editoriali -Valutazioni per impairment test 1 La valutazione di asset si ha

Dettagli

R E A L E S T A T E G R U P P O R I G A M O N T I. C O M

R E A L E S T A T E G R U P P O R I G A M O N T I. C O M REAL ESTATE GRUPPORIGAMONTI.COM 2 Rigamonti Real Estate La scelta giusta è l inizio di un buon risultato Rigamonti Founders Rigamonti REAL ESTATE Società consolidata nel mercato immobiliare, con più di

Dettagli

Real Consultant Srl Company Profile

Real Consultant Srl Company Profile Ooooo Real Consultant Srl Company Profile a company Regulated by RICS (The Royal Institution of Chartered Surveyors) Aprile, 2013 Indice REAL CONSULTANT - COMPANY PROFILE REAL CONSULTANT IL NOSTRO PROFILO

Dettagli

La funzione di Compliance: profili organizzativi e costi

La funzione di Compliance: profili organizzativi e costi La funzione di Compliance: profili organizzativi e costi Survey Risultati INDICE Pagina 1 Prefazione... 4 2 Premessa... 6 3 Informazioni generali...7 3.1 3.2 3.3 3.4 4 7 8 11 12 Organizzazione della funzione

Dettagli

Garnell Garnell Garnell

Garnell Garnell Garnell Il veliero Garnell è un grande esempio di capacità di uscire dagli schemi, saper valutare il cambio di rotta per arrivare serenamente a destinazione, anche nei contesti più turbolenti Il 14 agosto 1919

Dettagli

ANTICIPI IMPORT EXPORT IN EURO E/O VALUTA ESTERA FINANZIAMENTI IN VALUTA ESTERA SENZA VINCOLO DI DESTINAZIONE

ANTICIPI IMPORT EXPORT IN EURO E/O VALUTA ESTERA FINANZIAMENTI IN VALUTA ESTERA SENZA VINCOLO DI DESTINAZIONE Pag. 1 / 5 Anticipi import export ANTICIPI IMPORT EXPORT IN EURO E/O VALUTA ESTERA FINANZIAMENTI IN VALUTA ESTERA SENZA VINCOLO DI DESTINAZIONE INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Monte dei Paschi di Siena

Dettagli

www.energystrategy.it 1

www.energystrategy.it 1 www.energystrategy.it 1 C è ancora un mercato italiano del fotovoltaico? Quanto è importante la gestione degli asset? Cosa vuol dire fare gestione degli asset e chi la fa oggi in Italia? www.energystrategy.it

Dettagli

Modelli di consumo e di risparmio del futuro. Nicola Ronchetti GfK Eurisko

Modelli di consumo e di risparmio del futuro. Nicola Ronchetti GfK Eurisko Modelli di consumo e di risparmio del futuro Nicola Ronchetti GfK Eurisko Le fonti di ricerca Multifinanziaria Retail Market: universo di riferimento famiglie italiane con capofamiglia di età compresa

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 SALES & MARKETING Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel

Dettagli

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10 Indice La Missione 3 La Storia 4 I Valori 5 I Clienti 7 I Numeri 8 I Servizi 10 La Missione REVALO: un partner operativo insostituibile sul territorio. REVALO ha come scopo il mantenimento e l incremento

Dettagli

GUARDIAN asset management software. Solutions. The safe partner for your business

GUARDIAN asset management software. Solutions. The safe partner for your business Portfolio Management GUARDIAN Solutions The safe partner for your business Swiss-Rev si pone come società con un alto grado di specializzazione e flessibilità nell ambito di soluzioni software per il settore

Dettagli

SALARY SURVEY 2015. Banking & Insurance. Specialists in banking & insurance recruitment www.michaelpage.it. Banking & Insurance

SALARY SURVEY 2015. Banking & Insurance. Specialists in banking & insurance recruitment www.michaelpage.it. Banking & Insurance SALARY SURVEY 2015 Banking & Insurance Banking & Insurance Specialists in banking & insurance recruitment www.michaelpage.it Banking & Insurance Salary Survey 2015 Gentili clienti, abbiamo il piacere di

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO SERVIZIO DOPO INCASSO EFF/RIBA/RID INFORMAZIONI SULLA BANCA CARATTERISTICHE E RISCHI TIPICI DEL SERVIZIO CONDIZIONI ECONOMICHE

FOGLIO INFORMATIVO SERVIZIO DOPO INCASSO EFF/RIBA/RID INFORMAZIONI SULLA BANCA CARATTERISTICHE E RISCHI TIPICI DEL SERVIZIO CONDIZIONI ECONOMICHE INFORMAZIONI SULLA BANCA BANCA ALTO VICENTINO CREDITO COOPERATIVO SCPA - SCHIO Sede Legale, Amministrativa e Direzione Generale Via Pista dei Veneti, 14 36015 Schio (VI) Tel.: 0445/674000 - Fax: 0445/674500

Dettagli

COMUNICATO STAMPA INTESA SANPAOLO: RISULTATI CONSOLIDATI AL 31 DICEMBRE 2014

COMUNICATO STAMPA INTESA SANPAOLO: RISULTATI CONSOLIDATI AL 31 DICEMBRE 2014 COMUNICATO STAMPA INTESA SANPAOLO: RISULTATI CONSOLIDATI AL 31 DICEMBRE 2014 FORTE AUMENTO DELLA REDDITIVITÀ, SUPERIORE AGLI OBIETTIVI DEL PIANO DI IMPRESA 2014-2017. PROPOSTA DI DIVIDENDI CASH PER 1,2

Dettagli

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI ALBERTO AGAZZI GENERALI IMMOBILIARE ITALIA Alberto Agazzi è nato a Milano il 18/06/1977 ed laureato in Ingegneria Edile presso il Politecnico

Dettagli

La gestione dei servizi non core: il Facility Management

La gestione dei servizi non core: il Facility Management La gestione dei servizi non core: il Facility Management ing. Fabio Nonino Università degli studi di Udine Laboratorio di Ingegneria Gestionale Dipartimento di Ingegneria Elettrica, Gestionale e Meccanica

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Proposto un dividendo di 8 centesimi di euro per azione (6 centesimi nel 2013)

COMUNICATO STAMPA. Proposto un dividendo di 8 centesimi di euro per azione (6 centesimi nel 2013) COMUNICATO STAMPA Conferma della solida patrimonializzazione del Gruppo: Common Equity Tier 1 ratio phased in al 31 dicembre 2014: 12,33% 1 (13% al 30/09/2014) Common Equity Tier 1 ratio pro forma stimato

Dettagli

COMUNICATO STAMPA INTESA SANPAOLO: RISULTATI CONSOLIDATI AL 30 GIUGNO 2014

COMUNICATO STAMPA INTESA SANPAOLO: RISULTATI CONSOLIDATI AL 30 GIUGNO 2014 COMUNICATO STAMPA INTESA SANPAOLO: RISULTATI CONSOLIDATI AL 30 GIUGNO 2014 UTILE NETTO DEL 1 SEM. 2014 A QUASI 1,2 MLD, SE SI ESCLUDE L AUMENTO RETROATTIVO DELLA TASSAZIONE RELATIVA ALLA PARTECIPAZIONE

Dettagli

Risparmio gestito in Italia: trend ed evoluzione dei modelli di business kpmg.com/it

Risparmio gestito in Italia: trend ed evoluzione dei modelli di business kpmg.com/it Advisory Risparmio gestito in Italia: trend ed evoluzione dei modelli di business kpmg.com/it Indice Premessa 4 Executive Summary 6 1 2 3 Il trend del risparmio gestito prima e dopo la crisi finanziaria

Dettagli

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI CSC ritiene che la Business Intelligence sia un elemento strategico e fondamentale che, seguendo

Dettagli

COMUNICATO STAMPA INTESA SANPAOLO: RISULTATI CONSOLIDATI AL 30 SETTEMBRE 2014

COMUNICATO STAMPA INTESA SANPAOLO: RISULTATI CONSOLIDATI AL 30 SETTEMBRE 2014 COMUNICATO STAMPA INTESA SANPAOLO: RISULTATI CONSOLIDATI AL 30 SETTEMBRE 2014 INTESA SANPAOLO VINCENTE, TRA LE BANCHE EUROPEE, NON SOLO NELL ESERCIZIO DI ASSET QUALITY REVIEW E STRESS TEST MA ANCHE NELL

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Relazione sulla gestione e sull andamento economico e finanziario

Relazione sulla gestione e sull andamento economico e finanziario Relazione sulla gestione e sull andamento economico e finanziario 9 Signori azionisti, il 2005 è stato per Manutencoop Facility Management S.p.A. un anno di particolare impegno: il completamento delle

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

LA VALUTAZIONE ECONOMICA DEL PORTAFOGLIO BREVETTUALE

LA VALUTAZIONE ECONOMICA DEL PORTAFOGLIO BREVETTUALE LA VALUTAZIONE ECONOMICA DEL PORTAFOGLIO BREVETTUALE Prof. MARCO GIULIANI Docente di Economia Aziendale Università Politecnica delle Marche Socio LIVE m.giuliani@univpm.it Jesi, 11 ottobre 2013 1 Prime

Dettagli

IL SETTORE ASSICURATIVO E IL FINANZIAMENTO DELLE IMPRESE

IL SETTORE ASSICURATIVO E IL FINANZIAMENTO DELLE IMPRESE IL SETTORE ASSICURATIVO E IL FINANZIAMENTO DELLE IMPRESE ALCUNE CONSIDERAZIONI A MARGINE DELLA REVISIONE DELLE NORME SUGLI INVESTIMENTI A COPERTURA DELLE RISERVE TECNICHE CONVEGNO SOLVENCY II 1 PUNTI PRINCIPALI

Dettagli

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control Asset sotto controllo... in un TAC Latitudo Total Asset Control Le organizzazioni che hanno implementato e sviluppato sistemi e processi di Asset Management hanno dimostrato un significativo risparmio

Dettagli

Business Intelligence. Il data mining in

Business Intelligence. Il data mining in Business Intelligence Il data mining in L'analisi matematica per dedurre schemi e tendenze dai dati storici esistenti. Revenue Management. Previsioni di occupazione. Marketing. Mail diretto a clienti specifici.

Dettagli

IL PRINCIPIO CONTABILE N. 10 RENDICONTO FINANZIARIO di Nicola Lucido

IL PRINCIPIO CONTABILE N. 10 RENDICONTO FINANZIARIO di Nicola Lucido IL PRINCIPIO CONTABILE N. 10 RENDICONTO FINANZIARIO di Nicola Lucido Sommario: 1. Il rendiconto finanziario 2. L OIC 10 ed il suo contenuto 3. La costruzione del rendiconto finanziario: il metodo diretto

Dettagli

COMUNICATO STAMPA DEL 15 MAGGIO 2015

COMUNICATO STAMPA DEL 15 MAGGIO 2015 COMUNICATO STAMPA DEL 15 MAGGIO 2015 Nel 2014 la raccolta premi complessiva realizzata dalle imprese di assicurazione italiane e dalle rappresentanze in Italia di imprese extra europee continua il trend

Dettagli

Unità di ricerca Business Intelligence, Finance& Knowledge

Unità di ricerca Business Intelligence, Finance& Knowledge Unità di ricerca Business Intelligence, Finance& Knowledge ( www.economia.unimi.it/lda/adamss ) Facoltàdi Scienze, Università degli Studi di Milano 10 febbraio 2006 Coordinatore: Davide La Torre (Professore

Dettagli

Corso di Valutazioni d Azienda

Corso di Valutazioni d Azienda Andrea Cardoni Università degli Studi di Perugia Facoltà di Economia Dipartimento di Discipline Giuridiche e Aziendali Corso di Laurea Magistrale in Economia e Management Aziendale Corso di Valutazioni

Dettagli

FINANZIAMENTI IMPORT

FINANZIAMENTI IMPORT Aggiornato al 01/01/2015 N release 0004 Pagina 1 di 8 INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione e forma giuridica: BANCA INTERPROVINCIALE S.p.A. Forma giuridica: Società per Azioni Sede legale e amministrativa:

Dettagli

Economia e Finanza delle. Assicurazioni. Aspetti economico-finanziari delle gestioni assicurative. Mario Parisi

Economia e Finanza delle. Assicurazioni. Aspetti economico-finanziari delle gestioni assicurative. Mario Parisi Economia e Finanza delle Assicurazioni Università di Macerata Facoltà di Economia Mario Parisi Aspetti economico-finanziari delle gestioni assicurative 1 aspetti economici * gestione assicurativa * gestione

Dettagli

Bilancio Consolidato 2013

Bilancio Consolidato 2013 34 esercizio Finanziaria Internazionale Holding S.p.A. Via Vittorio Alfieri, 1 31015 Conegliano (TV) www.finint.com 2 SOMMARIO Lettera degli Amministratori... 5 Organi sociali in carica... 12 Il modello

Dettagli

TERZO PILASTRO DI BASILEA 2 - INFORMATIVA AL PUBBLICO CAPITAL

TERZO PILASTRO DI BASILEA 2 - INFORMATIVA AL PUBBLICO CAPITAL TAGES GROUP TERZO PILASTRO DI BASILEA 2 - INFORMATIVA AL PUBBLICO al 31 dicembre 2013 TAGES CAPITAL Tages Holding S.p.A. Sede legale Corso Venezia 18-20121 Milano Iscrizione al Registro delle Imprese di

Dettagli

Venture Capitalist: chi sono, cosa fanno e a cosa servono

Venture Capitalist: chi sono, cosa fanno e a cosa servono Venture Capitalist: chi sono, cosa fanno e a cosa servono Ing. Stefano Molino Investment Manager Innogest SGR SpA Torino, 31 Marzo 2011 Venture Capital: che cos è? L attività di investimento istituzionale

Dettagli

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE AI SENSI DELL ART. 2501 QUINQUIES C.C. SULLA FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI INVESP S.P.A.

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE AI SENSI DELL ART. 2501 QUINQUIES C.C. SULLA FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI INVESP S.P.A. RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE AI SENSI DELL ART. 2501 QUINQUIES C.C. SULLA FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI INVESP S.P.A. E PROSPETTIVE 2001 S.P.A. IN SANPAOLO IMI S.P.A... Si presenta il progetto

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Corso di Certificazione in Business Process Management Progetto Didattico 2015 con la supervisione scientifica del Dipartimento di Informatica Università degli Studi di Torino Responsabile scientifico

Dettagli

Economia monetaria e creditizia. Slide 3

Economia monetaria e creditizia. Slide 3 Economia monetaria e creditizia Slide 3 Ancora sul CDS Vincolo prestatore Vincolo debitore rendimenti rendimenti-costi (rendimenti-costi)/2 Ancora sul CDS dove fissare il limite? l investitore conosce

Dettagli

SALARY SURVEY 2015. Technology. Specialists in technology recruitment www.michaelpage.it. Technology

SALARY SURVEY 2015. Technology. Specialists in technology recruitment www.michaelpage.it. Technology SALARY SURVEY 2015 Specialists in technology recruitment www.michaelpage.it Salary Survey 2015 Gentili clienti, abbiamo il piacere di presentarvi i nuovi studi di retribuzione relativi all anno 2015. Michael

Dettagli

CONFCOMMERCIO MEMBERSHIP CARD: MANUALE/FAQ

CONFCOMMERCIO MEMBERSHIP CARD: MANUALE/FAQ CONFCOMMERCIO MEMBERSHIP CARD: MANUALE/FAQ A) ASPETTI GENERALI SU CONFCOMMERCIO MEMBERSHIP CARD na Carta di Credito TOP senza uguali sul mercato. Per gli Associati che non vorranno o non potranno avere

Dettagli

Nicola Romito. Esperienza. Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it

Nicola Romito. Esperienza. Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it Nicola Romito Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it Esperienza Presidente at Power Capital aprile 2013 - Presente (1 anno 4 mesi) * Consulenza per gli investimenti, gestione di portafoglio

Dettagli

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA Presentazione SOFTLAB

Dettagli

Gentili clienti, abbiamo il piacere di presentarvi i nuovi studi di retribuzione relativi all anno 2012.

Gentili clienti, abbiamo il piacere di presentarvi i nuovi studi di retribuzione relativi all anno 2012. 3 Michael Page Salary Survey 2012 - Banking 4 Gentili clienti, abbiamo il piacere di presentarvi i nuovi studi di retribuzione relativi all anno 2012. Michael Page, quale leader nella ricerca e selezione

Dettagli

ECM Educazione Continua in Medicina Accreditamento Provider Eventi definitivi MANUALE UTENTE

ECM Educazione Continua in Medicina Accreditamento Provider Eventi definitivi MANUALE UTENTE ECM Educazione Continua Eventi definitivi MANUALE UTENTE Ver. 3.0 Pagina 1 di 18 Sommario 1. Introduzione... 3 2. Informazioni relative al prodotto e al suo utilizzo... 3 2.1 Accesso al sistema... 3 3.

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO relativo a SCONTO DI PORTAFOGLIO

FOGLIO INFORMATIVO relativo a SCONTO DI PORTAFOGLIO INFORMAZIONI SULLA BANCA FOGLIO INFORMATIVO relativo a SCONTO DI PORTAFOGLIO BANCA DEGLI ERNICI di Credito Cooperativo SCpA VIA ROMANA SELVA, SNC - 03039 - SORA (FR) Tel. : 07768520 - Fax: 0776852030 Email:info@bancadegliernici.it

Dettagli

Dal kw risorse per la competitività

Dal kw risorse per la competitività Dal kw risorse per la competitività Soluzioni di efficienza e ottimizzazione energetica dalla PMI alla grande impresa Salvatore Pinto AD Presidente Axpo Italia SpA Axpo Italia SpA Da fornitore a partner

Dettagli

Il Credito. in parole semplici. La SCELTA e i COSTI. I DIRITTI del cliente. I CONTATTI utili. Il credito ai consumatori dalla A alla Z

Il Credito. in parole semplici. La SCELTA e i COSTI. I DIRITTI del cliente. I CONTATTI utili. Il credito ai consumatori dalla A alla Z LE GUIDE DELLA BANCA D ITALIA Il Credito ai consumatori in parole semplici La SCELTA e i COSTI I DIRITTI del cliente I CONTATTI utili Il credito ai consumatori dalla A alla Z ISSN 2384-8871 (stampa) ISSN

Dettagli

Valutazione e valorizzazione di un sito web di una struttura alberghiera. Andrea Tiburzi Rimini, 9 marzo 2013

Valutazione e valorizzazione di un sito web di una struttura alberghiera. Andrea Tiburzi Rimini, 9 marzo 2013 Valutazione e valorizzazione di un sito web di una struttura alberghiera. Andrea Tiburzi Rimini, 9 marzo 2013 Introduzione Agenda La misura del valore: i fattori che influenzano il valore di un azienda

Dettagli

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI DIGITAL MAGICS APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DEL 2013 E IL PIANO INDUSTRIALE 2014-2018

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI DIGITAL MAGICS APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DEL 2013 E IL PIANO INDUSTRIALE 2014-2018 IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI DIGITAL MAGICS APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DEL 2013 E IL PIANO INDUSTRIALE 2014-2018 Nel 2013 ingresso in 11 startup, di cui 6 startup innovative, una cessione, una

Dettagli

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A.

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A. Comunicato Stampa Methorios Capital S.p.A. Approvata la Relazione Semestrale Consolidata al 30 giugno 2013 Acquistato un ulteriore 16,2% del capitale di Astrim S.p.A. Costituzione della controllata Methorios

Dettagli

GRUPPO COFIDE: UTILE DEL TRIMESTRE A 13,6 MLN (PERDITA DI 2,3 MLN NEL 2014)

GRUPPO COFIDE: UTILE DEL TRIMESTRE A 13,6 MLN (PERDITA DI 2,3 MLN NEL 2014) COMUNICATO STAMPA Il Consiglio di Amministrazione approva i risultati al 31 marzo 2015 GRUPPO COFIDE: UTILE DEL TRIMESTRE A 13,6 MLN (PERDITA DI 2,3 MLN NEL 2014) Il risultato beneficia del positivo contributo

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management ITIL: I concetti chiave ed il livello di adozione nelle aziende italiane Matteo De Angelis, itsmf Italia (I) 1 Chi è itsmf italia 12 th May 2011 - Bolzano itsmf (IT Service Management

Dettagli

Facciamo emergere i vostri valori.

Facciamo emergere i vostri valori. Facciamo emergere i vostri valori. www.arnerbank.ch BANCA ARNER SA Piazza Manzoni 8 6901 Lugano Switzerland P. +41 (0)91 912 62 22 F. +41 (0)91 912 61 20 www.arnerbank.ch Indice Banca: gli obiettivi Clienti:

Dettagli

ingbenchmark ingbenchmarking benchmarkingbench marking

ingbenchmark ingbenchmarking benchmarkingbench marking INFORMAZIONE FORMAZIONE E CONSULENZA benchmark ingbenchmark ingbenchmarking benchmarkingbench marking ACQUISTO DI SERVIZI DI TRASPORTO MERCI E DI LOGISTICA DI MAGAZZINO In collaborazione con Acquisto di

Dettagli

Lussemburgo Lo strumento della cartolarizzazione e il suo regime fiscale

Lussemburgo Lo strumento della cartolarizzazione e il suo regime fiscale Lussemburgo Lo strumento della cartolarizzazione e il suo regime fiscale www.bsp.lu Dicembre 2013 1 Con la Legge 22 marzo 2004, il Lussemburgo si è dotato, di uno strumento legislativo completo che ha

Dettagli

COMUNICATO STAMPA INTESA SANPAOLO: RISULTATI CONSOLIDATI AL 31 MARZO 2015

COMUNICATO STAMPA INTESA SANPAOLO: RISULTATI CONSOLIDATI AL 31 MARZO 2015 COMUNICATO STAMPA INTESA SANPAOLO: RISULTATI CONSOLIDATI AL 31 MARZO 2015 FORTE AUMENTO DELLA REDDITIVITÀ, SUPERIORE AGLI OBIETTIVI DEL PIANO DI IMPRESA 2014-2017. ELEVATA PATRIMONIALIZZAZIONE, LARGAMENTE

Dettagli

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Master Universitario di II livello in Interoperabilità Per la Pubblica Amministrazione e Le Imprese Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Lavoro pratico II Periodo didattico

Dettagli

GLI INDICI DI BILANCIO PER LE ANALISI FINANZIARIE

GLI INDICI DI BILANCIO PER LE ANALISI FINANZIARIE GLI INDICI DI BILANCIO PER LE ANALISI FINANZIARIE GLI INDICI DI BILANCIO Gli indici sono rapporti tra grandezze economiche, patrimoniali e finanziarie contenute nello stato patrimoniale e nel conto economico

Dettagli

REGIME FORFETARIO 2015

REGIME FORFETARIO 2015 OGGETTO: Circolare 4.2015 Seregno, 19 gennaio 2015 REGIME FORFETARIO 2015 La Legge di Stabilità 2015, L. 190/2014 articolo 1 commi da 54 a 89, ha introdotto a partire dal 2015 un nuovo regime forfetario

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità PASSEPARTOUT MEXAL BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati

Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati Roma, 29 maggio 2012 Indice Il Gestore dei Servizi Energetici GSE S.p.A. I nostri servizi Nuove attività 2012-2013 Evoluzione delle attività

Dettagli

1 di 5 14/04/2011 19.22

1 di 5 14/04/2011 19.22 1 di 5 14/04/2011 19.22 testata Direttiva nâ 6/2011 Il presente questionario à finalizzato a rilevare le modalitã di gestione finanziaria e logistica della flotta di rappresentanza e del parco macchine

Dettagli

OIC 10 RENDICONTO FINANZIARIO

OIC 10 RENDICONTO FINANZIARIO S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO I NUOVI PRINCIPI CONTABILI. LA DISCIPLINA GENERALE DEL BILANCIO DI ESERCIZIO E CONSOLIDATO. OIC 10 RENDICONTO FINANZIARIO GABRIELE SANDRETTI MILANO, SALA

Dettagli