USMAF Uffici di Sanità Marittima Aerea e di Frontiera

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "USMAF Uffici di Sanità Marittima Aerea e di Frontiera"

Transcript

1 USMAF Uffici di Sanità Marittima Aerea e di Frontiera APPLICATIVO NSIS USMAF: Aggiornamento nuove implementazioni DGPRE Ufficio III Roma, 21 FEBBRAIO 2013

2 Applicativo NSIS-USMAF UTILITA - BENEFICI: Disponibilità in tempo reale di dati ed informazioni sulle attività svolte dagli USMAF, eliminando passaggi burocratici inutili e conseguenti carichi di lavoro al personale USMAF; Uniformità dei dati inseriti dai diversi USMAF per le stesse attività svolte, con grande mano alla standardizzazione dei processi operativi USMAF. Rintracciabilità l Applicativo NSIS-USMAF gioca un ruolo fondamentale nella rintracciabilità di tutte le merci importate, fornendo una significativa mole di dati ed informazioni utili. 2

3 grazie all Applicativo NSIS-USMAF è possibile realizzare: I report trimestrali dei controlli effettuati ai sensi del Reg. CE 669/2009 e succ. modifiche e integrazioni; Vasta gamma di reportistica mediante la funzionalità BO (Business Object): controlli documentali, ispettivi, campionamenti tipologia di analisi eseguita provvedimenti emessi inoltri a destino sotto vincolo, etc Reg. CE 284/ Importazione di utensili in plastica a base di poliammide o melammina (nuova implementazione); Controllo 10 negatività consecutive e suo conteggio in ambito nazionale; 3 Etc. etc. etc

4 ULTIME IMPLEMENTAZIONI EFFETTUATE CON DEPLOY DEL 3 MAGGIO 2012 ATTIVITÀ DI ASSEGNAZIONE AUTOMATICA DEL NUMERO DEL CERTIFICATO APPLICATIVO NSIS-USMAF; FUNZIONALITA DI ALLEGA FILE ANCHE A PRATICA CHIUSA; NOTIFICHE PER PROVE TECNICHE ANCHE PER D.M. E FARMACI; AGGIORNAMENTO ANAGRAFICA TARIC; RICERCHE PRATICHE MERCI CHIUSE RICERCA TARIC; NOTE PER IL PRESENTATORE DELLA DOMANDA; INFORMAZIONI AGGIUNTIVE SCHERMATA MERCI; AGGIUNTA REGIONE ED ASL PER I CASI DI INVIO A DESTINO; MODIFICHE FILE EXCEL RIEPILOGO VERSAMENTI. 4

5 FUNZIONALITA DI ALLEGA FILE ANCHE A PRATICA CHIUSA E possibile allegare file, sia in Area USMAF che in Area Pubblica, anche a pratica chiusa. Tale funzionalità, consentirà di allegare, ad esempio, referti di analisi eseguite sulle merci, attestazione di avvenuto pagamento del tributo o qualsiasi altro documento, in formato elettronico, utile alla conclusione della pratica stessa. In particolare, da Area Pubblica, la funzionalità di ALLEGA FILE anche a pratica chiusa sarà utilizzata per allegare, ad esempio, integrazioni di versamenti, per le Notifiche di merci per prove tecniche, si dovrà allegare la notifica stessa, compilata e firmata, la documentazione attestante l avvenuta distruzione della merce, a prove tecniche ultimate, nonché qualsiasi altro documento inerente la natura della pratica. A pratica chiusa è consentito solo l inserimento di nuovi file e non la possibilità di eliminare file già inseriti durante la lavorazione della pratica. E stato inoltre ampliato il numero di file che sarà possibile allegare, passando dagli attuali 3 file a 5 file (da 2 Mb ciascuno). 5

6 FUNZIONALITA DI ALLEGA FILE ANCHE A PRATICA CHIUSA 6

7 Sportello Unico Doganale D.P.C.M. 4 Novembre 2010, n. 242 Attività messe in atto: - Settori coinvolti NSIS-USMAF ed NSIS-SINTESI PIF - Attivazione di un Protocollo di intesa tra il Ministero della Salute e l Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, mediante il quale sono state stabilite le modalità operative e tecniche del livello di interoperabilità dei sistemi informativi delle due Amministrazioni. - Avvio di un periodo di sperimentazione presso il porto di Ravenna - monitoraggio dell interoperabilità tra i sistemi informativi studio di eventuali criticità emerse - Estensione del livello di interoperabilità a tutti gli Uffici (USMAF e PIF) 7

8 NSIS-USMAF IMPLEMENTAZIONI FUTURE - AGGIORNAMENTO IMPLEMENTAZIONI PREDISPOSTE SCAMBIO DATI CON AGENZIA DELLE DOGANE SETTORE USMAF L attività di scambio dati, realizzata con la collaborazione della competente Direzione Generale dei Sistemi Informativi del Ministero della Salute, mediante la sottoscrizione di appositi accordi di servizio con l Agenzia delle Dogane, consiste sinteticamente, in una serie di servizi di web services, dall Applicativo NSIS-USMAF all Agenzia delle Dogane e consente lo scambio di una serie di informazioni relativamente allo stato delle pratiche merci presenti in NSIS-USMAF, dal momento della generazione della richiesta fino alla chiusura della pratica. 8

9 NSIS-USMAF IMPLEMENTAZIONI FUTURE - AGGIORNAMENTO IMPLEMENTAZIONI PREDISPOSTE SCAMBIO DATI CON AGENZIA DELLE DOGANE SETTORE USMAF In particolare, viene inviato un set di dati all Agenzia delle Dogane, al verificarsi del passaggio di stato di ogni singola pratica, come di seguito riportato: - ad ogni richiesta di Nulla Osta Sanitario/DCE da parte di Area Pubblica; - alla presa in lavorazione della pratica, da parte dell Ufficio di competenza - alla decisione o meno di sottoporre la merce a controllo fisico (ispezione e/o campionamento); - alla chiusura della pratica; - in caso di eventuale annullamento della pratica. 9

10 NSIS-USMAF IMPLEMENTAZIONI FUTURE - AGGIORNAMENTO IMPLEMENTAZIONI PREDISPOSTE SCAMBIO DATI CON AGENZIA DELLE DOGANE SETTORE USMAF (2) Qualora l USMAF abbia scelto di sottoporre la merce a controllo fisico, sia esso solo per controllo d identità, ovvero per il prelievo di campioni, ed abbia valorizzato la voce merce selezionata per controllo fisico, SI dal menù a tendina nella schermata della relazione al controllo documentale, a conferma di tale operazione, il sistema invierà in automatico un messaggio all Agenzia delle Dogane, al fine di rendere disponibile la partita di merce in oggetto per i controlli USMAF di competenza. Qualora l USMAF non abbia ancora deciso se la merce oggetto di importazione debba essere sottoposta a controllo fisico, e posizionato la scelta sulla voce in attesa di decisione, la pratica risulterà, per l Agenzia delle Dogane, in stato di lavorazione fino a quando l USMAF non avrà emesso il relativo provvedimento, oppure fino a quando non decida di sottoporre la merce a controlli fisici. 10

11 Attuazione dello Sportello Unico Doganale D.P.C.M. 4 Novembre 2010, n. 242 Attività in atto: Set di dati inviati ad ogni passaggio di stato della pratica: - Il codice di richiesta rilasciato al presentatore della domanda in Area Pubblica; - Il numero del certificato, qualora la pratica sia già stata chiusa (inizialmente vuoto); - Il codice TARIC della merce; - La massa netta; - L unità di misura; - L identificativo dell unità territoriale USMAF; - La validità dell istanza (SI/NO); - Descrizione in caso di non validità (es. pratica annullata), l istanza non è più valida; 11

12 Attuazione dello Sportello Unico Doganale D.P.C.M. 4 Novembre 2010, n. 242 Attività in atto: Set di dati inviati ad ogni passaggio di stato della pratica: - Lo stato dell istanza che può essere: Presentato (si comunica il codice richiesta): richiesta presentata all USMAF ma non ancora presa in lavorazione; In Lavorazione (si comunica il codice richiesta): l USMAF ha avviato la lavorazione dell istanza; Da controllare fisicamente : l USMAF ha deciso di effettuare un controllo fisico sulle merci oggetto dell istanza; Rilasciato/Non ammissione (a questo stato si associa anche il numero di certificato) Rilasciato : l USMAF, sulla base dei controlli documentali ed eventualmente fisici, rilascia il certificato riportante l esito di ammissione all importazione; Non ammissione : l USMAF, a seguito di esito sfavorevole dei controlli sanitari, rilascia il certificato riportante l esito di non ammissione all importazione e la merce non può essere svincolata - Data chiusura: il campo viene valorizzato con la data di chiusura dell istanza; - Numero del manifesto doganale (MMA) se presente; - Elenco delle A3 se presenti. Nota: È fortemente consigliato all Operatore l inserimento degli MMA e delle A3, al fine di velocizzare i processi di sdoganamento. 12

13 Attuazione dello Sportello Unico Doganale D.P.C.M. 4 Novembre 2010, n. 242 Attività in atto: - E stato effettuato l aggiornamento sul sistema AIDA dell Agenzia delle Dogane di tutte le misure sanitarie associate ad ogni singolo codice TARIC, ossia per ogni singolo codice TARIC presente su AIDA viene evidenziato, se presente, la necessità di un controllo sanitario di competenza USMAF o PIF con l indicazione del corrispondente codice del certificato sanitario, nonché la normativa di riferimento. I codici dei certificati sanitari di competenza USMAF riportati nel sistema AIDA sono i seguenti: elenco codici dei certificati: - C678 Alimenti di origine non animale - 02CS Materiali a contatto con alimenti - 06CS Farmaci non registrati in Italia e farmaci per sperimentazione clinica - 07CS Prodotti cosmetici - 09CS Indumenti e manufatti in piuma - 10CS Indumenti usati, stracci e capelli - 13CS Dispositivi medici L elenco dei provvedimenti è disponibile per la consultazione degli Operatori al seguente link: e/istruzioni+per+uso+sud/procedimenti+contestuali+tabella+b+versione+2.0/tabella+b+- ++ministero+della+salute+sud Per ogni provvedimento viene riportato l Ufficio di competenza, nonché le relative norme di riferimento. 13

14 La consultazione puntuale di ogni singola voce doganale TARIC è invece consultabile sul sistema AIDA al seguente link: seguendo il seguente percorso: Consultazione - nomenclature TARIC indice TARIC, cliccare sul codice corrispondente, quindi su misure per Paese quindi scegliere Tutti e visualizzare i certificati sanitari se presenti. Sarà possibile visualizzare, inoltre, anche altre misure associate come ad es. quelle relative ai controlli accresciuti o quelle sottoposte a misure per il Giappone (queste ultime inserite direttamente dalla Commissione Europea) 14

15 AGGIORNAMENTO ANAGRAFICA TARIC Con il protocollo di intesa tra il Ministero della Salute e l Agenzia delle Dogane, per l avvio dello sportello unico doganale, si è reso indispensabile l aggiornamento dell anagrafica TARIC. Tale aggiornamento all interno dell Applicativo NSIS-USMAF consente di ottenere un continuo allineamento tra i codici TARIC presenti sul sistema AIDA dell Agenzia delle Dogane e quelli presenti su NSIS-USMAF. 15

16 RICERCHE PRATICHE MERCI CHIUSE RICERCA TARIC L aggiornamento continuo dei codici TARIC comporta, inevitabilmente, una gestione della storicizzazione dei TARIC predecessori ed un necessario collegamento con i TARIC successori. In fase di inserimento di una nuova richiesta merci, verranno resi disponibili solo ed esclusivamente i TARIC attivi e validi all atto dell inserimento; nelle ricerche, invece, verrà data opportuna visualizzazione, qualora un codice TARIC abbia un successore o un predecessore, consentendo di poter scegliere se includere o meno nei criteri di ricerca tutti i TARIC predecessori o successori, oppure effettuare una ricerca per singolo TARIC. 16

17 RICERCHE PRATICHE MERCI CHIUSE RICERCA TARIC 17

18 RICERCHE PRATICHE MERCI CHIUSE RICERCA TARIC 18

19 NOTE PER IL PRESENTATORE DELLA DOMANDA In attuazione dello Sportello Unico Doganale D.P.C.M. 4 Novembre 2010, n. 242 Durante la lavorazione da parte dell USMAF di una pratica merci, e qualora questa venga scelta, da parte dell USMAF, per essere sottoposta a controllo fisico, sia esso solo per controllo d identità, ovvero per il prelievo di campioni, si potrà scegliere la voce merce selezionata per controllo fisico, SI dal menù a tendina che è stato inserito nella schermata della relazione al controllo documentale. Qualora l USMAF non abbia ancora deciso se la merce oggetto di importazione debba essere sottoposta a controllo fisico, potrà posizionare la scelta sulla voce in attesa di decisione. Qualora sia stato valorizzato anche il campo relativo alle Note per il presentatore verrà inviato come di consueto un messaggio di posta elettronica al Presentatore della domanda, riportando anche l informazione relativa all eventuale controllo fisico della merce (in caso si sia scelta la voce SI). 19

20 Messaggio di posta elettronica al Presentatore della domanda 20

21 NOTE PER IL PRESENTATORE DELLA DOMANDA (2) La funzionalità di invio della mail al Presentatore della domanda rimane comunque disponibile, anche nel caso in cui la merce non sia stata selezionata per controlli fisici, al fine di poter inviare messaggi di posta elettronica relativi ad informazioni sullo stato della pratica (cosi come attualmente avviene). Il Presentatore della domanda avrà comunque visibilità sullo stato della propria pratica accedendo all Applicativo NSIS-USMAF tramite la funzionalità di Visualizza stato report mediante l attuale cruscotto di visualizzazione, al quale verranno aggiunte anche le informazioni relative alla decisione da parte dell USMAF di sottoporre la merce a controllo fisico (se la voce è valorizzata a SI) oppure allo stato di lavorazione, nel caso in cui la voce sia stata valorizzata ad in attesa di decisione. Il Presentatore della domanda potrà visualizzare in aggiunta alle informazioni già presenti relativamente allo stato di ogni singola pratica merci, anche il tipo di provvedimento emesso (es. RILASCIO DCE, RILASCIO NOS, NON AMMISSIONE, ecc). 21

22 In attuazione dello Sportello Unico Doganale D.P.C.M. 4 Novembre 2010, n. 242 inserimento dati aggiuntivi relativi all indicazione da parte dell USMAF di competenza di sottoporre la merce a controlli fisici 22

23 INFORMAZIONI AGGIUNTIVE - SCHERMATA MERCI Nella schermata della merce sono state apportate le seguenti modifiche 1. Richiesta di informazioni aggiuntive relative al Manifesto Merci Arrivo (MMA) e le relative partite A3; 2. Indicazione dell Ufficio Doganale presso il quale vengono effettuate le operazioni di sdoganamento Punto Doganale di arrivo della merce. 3. Le unità di misura sono espresse solo in Chilogrammi o Tonnellate; 4. Il menu a tendina "tipologia contenitore" è stato ampliato con nuove voci; 5. In caso di merce identificata con i codici TARIC e provenienti o originari dalla Cina o da Hong Kong, l'operatore dovrà specificare le informazioni aggiuntive richieste dal Reg. CE 284/2011. relativamente alla composizione in melammina o poliammide, i contenitori saranno espressi obbligatoriamente in "Pezzi". 23

24 In attuazione dello Sportello Unico Doganale D.P.C.M. 4 Novembre 2010, n. 242 inserimento dati aggiuntivi relativi a: manifesti doganali e relativi A3 Ufficio doganale di ingresso 24

25 In attuazione dello Sportello Unico Doganale D.P.C.M. 4 Novembre 2010, n. 242 inserimento dati aggiuntivi relativi a: manifesti doganali e relativi A3 Ufficio doganale di ingresso 25

26 Impostazione controlli NSIS-USMAF su articoli da cucina in plastica contenenti melammina o poliammide ai sensi del Reg. CE 284/

27 Impostazione controlli NSIS-USMAF su articoli da cucina in plastica contenenti melammina o poliammide ai sensi del Reg. CE 284/

28 Schermata inserimento controlli accresciuti previsti dall Allegato I Reg. CE 669/2009 e successive modifiche ed integrazioni 28

29 Schermata inserimento controlli accresciuti previsti dall Allegato I, da parte dell Ufficio 03 DGPRE Coordinamento USMAF Reg. CE 669/2009 e s.m.i. 29

30 Schermata ricerche - interrogazione controlli accresciuti 30

31 N.B. Tutte le informazioni contenute, sia nella schermata di inserimento dei controlli accresciuti previsti dai Regolamenti CE 669/2009 e succ. modifiche ed integrazioni, sia il risultato dei controlli eseguiti dagli USMAF, possono essere estrapolate in formato excel al fine di poterne effettuare qualsiasi elaborazione successiva. 31

32 Altre implementazioni Applicativo NSIS-USMAF - Misure per il Giappone, previste dal Reg CE 996/2012, che abroga il Reg. CE 284/

33 33

34 34

35 Modifiche apportate con l entrata in vigore del nuovo Reg. CE 996/2012 (misure per il Giappone) Deploy del 3 maggio

36 Schermata dati della merce Reg CE 297/2011 (ora Reg. CE 996/2012) misure per il Giappone e Reg. 284/2011 (poliammide o melammina da Cina o Hong Kong) 36

37 NSIS-USMAF E SICUREZZA ALIMENTARE Schermata di riepilogo dati NSIS Messaggio di avviso controlli accresciuti previsti 37

38 Schermata dettaglio controlli accresciuti previsti Reg CE 996/2012 misure per il Giappone e Reg. 669/2009 e succ. 38

39 GRAZIE PER L ATTENZIONE DGPREV _ Ufficio III 39

USMAF Uffici di Sanità Marittima Aerea e di Frontiera

USMAF Uffici di Sanità Marittima Aerea e di Frontiera USMAF Uffici di Sanità Marittima Aerea e di Frontiera CORSO APPLICATIVO NSIS-USMAF Importanza del corretto inserimento dei dati nell applicativo NSIS_USMAF Roma, 21 Febbraio 2013 Applicativo NSIS-USMAF

Dettagli

USMAF Uffici di Sanità Marittima Aerea e di Frontiera

USMAF Uffici di Sanità Marittima Aerea e di Frontiera USMAF Uffici di Sanità Marittima Aerea e di Frontiera APPLICATIVO NSIS USMAF: Gestione cruscotti di ricerca DGPRE Ufficio III Roma, 21 FEBBRAIO 2013 GESTIONE CRUSCOTTI NSIS-USMAF CRUSCOTTO REGISTRO CERTIFICATI;

Dettagli

DETTAGLIO DELLE OPERAZIONI

DETTAGLIO DELLE OPERAZIONI 8 Agosto 2014 USMAF TRIESTE, U.T. VENEZIA PROCEDURA PER IL RILASCIO DI N.O.S./D.C.E. COLLEGATA ALLO SPORTELLO UNICO DOGANALE (S.U.D.) NSIS E-MAIL NSIS AIDA S.U.D. DETTAGLIO DELLE OPERAZIONI PREMESSE A.

Dettagli

USMAF Uffici di Sanità Marittima Aerea e di Frontiera

USMAF Uffici di Sanità Marittima Aerea e di Frontiera USMAF Uffici di Sanità Marittima Aerea e di Frontiera CORSO APPLICATIVO NSIS-USMAF Introduzione: livello di utilizzo raggiunto. Roma, 21 Febbraio 2013 Applicativo NSIS-USMAF Chi siamo Una componente del

Dettagli

Istruzioni per l attivazione dell interoperabilità con il Ministero della Salute.

Istruzioni per l attivazione dell interoperabilità con il Ministero della Salute. Roma, 6 dicembre 2013 Prot. 142192/RU Rif.: Allegati: 1 Alle Direzioni Regionali ed Interregionali delle Dogane Alle Direzioni Provinciali di Trento e Bolzano Al Servizio Processi Automatizzati - dei Distretti

Dettagli

In vigore dal: 1 giugno 2011

In vigore dal: 1 giugno 2011 In vigore dal: 1 giugno 2011 INDICE 1.0 SCOPO 2.0 CAMPO DI APPLICAZIONE 3.0 DEFINIZIONI 4.0 RIFERIMENTI 5.0 DESCRIZIONE DEL PROCESSO 5.1 Modalità 5.1.1 Richiesta di importazione 5.1.2 Controllo documentale

Dettagli

La sorveglianza sui dispositivi medici

La sorveglianza sui dispositivi medici Corso Attività di Polizia Sanitaria ROMA, 21 giugno 2012 La sorveglianza sui dispositivi medici Dr. Franco Abbenda Ministero della Salute DGFDSC Ufficio 03 1 Origini regolatorie - Armamentario del medico

Dettagli

IN VIGORE DAL 1 GIUGNO 2011

IN VIGORE DAL 1 GIUGNO 2011 IN VIGORE DAL 1 GIUGNO 2011 INDICE 1.0 SCOPO 2.0 CAMPO DI APPLICAZIONE 3.0 DEFINIZIONI 4.0 RIFERIMENTI 5.0 DESCRIZIONE DEL PROCESSO 5.1 Modalità 5.2 Ruoli e Responsabilità 6.0 MODULISTICA ALLEGATA E ARCHIVIAZIONE

Dettagli

DICHIARAZIONI DI CONFORMITA E SCHEDE TECNICHE. Daniela Cuzzani. UOC Igiene Alimenti e Nutrizione Dipartimento Sanità Pubblica AUSL Bologna 1

DICHIARAZIONI DI CONFORMITA E SCHEDE TECNICHE. Daniela Cuzzani. UOC Igiene Alimenti e Nutrizione Dipartimento Sanità Pubblica AUSL Bologna 1 DICHIARAZIONI DI CONFORMITA E SCHEDE TECNICHE Daniela Cuzzani UOC Igiene Alimenti e Nutrizione Dipartimento Sanità Pubblica AUSL Bologna 1 DICHIARAZIONI DI CONFORMITA NELL AMBITO DEI CONTROLLI UFFICIALI

Dettagli

MINISTERO DELLA SALUTE Direzione Generale per l Igiene e la Sicurezza degli Alimenti e la Nutrizione

MINISTERO DELLA SALUTE Direzione Generale per l Igiene e la Sicurezza degli Alimenti e la Nutrizione In vigore dal: 1 gennaio 2008 Pagina 1 di 69 INDICE 1.0 SCOPO 2.0 CAMPO DI APPLICAZIONE 3.0 DEFINIZIONI 4.0 RIFERIMENTI 5.0 DESCRIZIONE DELLA PROCEDURA 5.1 Modalità 5.2 Ruoli e Responsabilità 6.0 MODULISTICA

Dettagli

ANFAO. Prot. 49/A/11/AG/cr. Milano, 10 novembre 2011 A TUTTE LE AZIENDE ASSOCIATE

ANFAO. Prot. 49/A/11/AG/cr. Milano, 10 novembre 2011 A TUTTE LE AZIENDE ASSOCIATE ANFAO Prot. 49/A/11/AG/cr Milano, 10 novembre 2011 A TUTTE LE AZIENDE ASSOCIATE NUOVE MISURE DI CONTROLLO PER L IMPORTAZIONE DI DISPOSITIVI MEDICI: SEMPLIFICAZIONE A seguito dell incontro al Ministero

Dettagli

Al SAISA. Alla SOGEI. DIREZIONE CENTRALE TECNOLOGIE PER L INNOVAZIONE Ufficio integrazione applicativa

Al SAISA. Alla SOGEI. DIREZIONE CENTRALE TECNOLOGIE PER L INNOVAZIONE Ufficio integrazione applicativa Roma, 9 maggio 2014 Protocollo: 10186 / RU Rif.: Allegati: Ai Componenti del tavolo tecnico e-customs Ai Componenti del tavolo Digitalizzazione accise Alle Direzioni Interregionali, Regionali e Interprovinciale

Dettagli

Multiexport on-line. Nota introduttiva trattativa On Line. Procedura per l inserimento di nuove trattative

Multiexport on-line. Nota introduttiva trattativa On Line. Procedura per l inserimento di nuove trattative Multiexport OnLine Multiexport on-line. Pag. 3 Nota introduttiva trattativa On Line Pag. 4 Procedura per l inserimento di nuove trattative Pag. 12 Nota introduttiva Leon Notifiche Pag. 13 Procedura per

Dettagli

IMPORT EXPORT ATTUALITA E FUTURO. Corso di formazione per dipendenti del Servizio Sanitario Regionale

IMPORT EXPORT ATTUALITA E FUTURO. Corso di formazione per dipendenti del Servizio Sanitario Regionale IMPORT EXPORT ATTUALITA E FUTURO Corso di formazione per dipendenti del Servizio Sanitario Regionale USMAF Milano Malpensa UT Torino Caselle 2013 Relatore: dott. Mario Di Giulio U.S.M.A.F. : (Uffici Sanità

Dettagli

VADEMECUM. Analisi stato di diffusione di INA SAIA COD. PROD. D.6.3

VADEMECUM. Analisi stato di diffusione di INA SAIA COD. PROD. D.6.3 VADEMECUM Analisi stato di diffusione di INA SAIA COD. PROD. D.6.3 PREMESSA Al Centro Nazionale Servizi Demografici, costituito con decreto del Ministro dell Interno del 23 aprile 2002 presso la Direzione

Dettagli

SIMES Sistema per il monitoraggio degli errori in sanità

SIMES Sistema per il monitoraggio degli errori in sanità SIMES Sistema per il monitoraggio degli errori in sanità Versione 2.0 14 Ottobre 2013 NSIS_SSW.MSW_PROGR_SIMES_ MTR.doc Pagina 1 di 323 Scheda informativa del documento Versione Data Creazione Stato 2.0

Dettagli

GUIDA ALLA GESTIONE DEI TICKET REV. 1. guida_gestione_tck_rev1.doc - 1 di 9

GUIDA ALLA GESTIONE DEI TICKET REV. 1. guida_gestione_tck_rev1.doc - 1 di 9 GUIDA ALLA GESTIONE DEI TICKET REV. 1 guida_gestione_tck_rev1.doc - 1 di 9 INTRODUZIONE Dopo aver utilizzato internamente per alcuni anni il nostro software di Ticketing, abbiamo deciso di metterlo a disposizione

Dettagli

A.I.D.A. PROGETTO CARGO. Colloquio Gestori T.C. Automazione Integrata Dogane Accise. Direzione Centrale Tecnologie per l Innovazione.

A.I.D.A. PROGETTO CARGO. Colloquio Gestori T.C. Automazione Integrata Dogane Accise. Direzione Centrale Tecnologie per l Innovazione. A.I.D.A. Automazione Integrata Dogane Accise PROGETTO CARGO Colloquio Gestori T.C. 11 ottobre 2010 Direzione Centrale Tecnologie per l Innovazione COLLOQUIO GESTORI T.C. VERSIONE 1 (in esercizio dal 18

Dettagli

Infrastrutture immateriali e gioco di squadra

Infrastrutture immateriali e gioco di squadra Infrastrutture immateriali e gioco di squadra Roma, 29 novembre 2012 Rosa Trinchese Ufficio Integrazione Applicativa Agenda Le ultime novità Sportello Unico Doganale Infrastrutture e interoperabilità 2

Dettagli

Allegato Tecnico - Descrittivo

Allegato Tecnico - Descrittivo Allegato Tecnico - Descrittivo http://bankingdata.abi.it LOGIN Nella prima schermata di accesso, si inserisce la coppia di codici Utente e Password ricevuta dall abbonato in busta chiusa, successivamente

Dettagli

Disposizioni in materia di importazione di prodotti biologici.

Disposizioni in materia di importazione di prodotti biologici. CIRCOLARE N. 13/D Protocollo: 90565/RU Rif.: Allegati: 5 Roma, 2 agosto 2013 Alle Direzioni Interregionali, Regionali e Provinciali Agli Uffici delle Dogane Loro sedi e, p.c. Alla Direzione Centrale Gestione

Dettagli

OGGETTO: 133/IE = Digitalizzazione dichiarazioni doganali. Novita dal 27 Novembre 2012.

OGGETTO: 133/IE = Digitalizzazione dichiarazioni doganali. Novita dal 27 Novembre 2012. OGGETTO: 133/IE = Digitalizzazione dichiarazioni doganali. Novita dal 27 Novembre 2012. Con la circolare 16/d del 12 novembre (in allegato) l'agenzia delle Dogane ha annunciato che dal 27 novembre 2012

Dettagli

Manuale del portale Club Filiali

Manuale del portale Club Filiali Manuale del portale Club Filiali 1 Sommario Benvenuti nel portale di CLUB FILIALI!... 3 Come utilizzare il portale?... 3 La vostra filiale... 3 Come inserire le attività svolte sul portale?... 5 Le attività

Dettagli

La costruzione di un Portale

La costruzione di un Portale La costruzione di un Portale Seminario Il controllo delle acque potabili: nuovi orizzonti Bologna, 5 Giugno 2013 Matteo Cicognani DG- Servizio Sistemi Informativi Unità Sviluppo e Gestione SW Laboratori

Dettagli

Agenzia delle Dogane e dei Monopoli **** Direzione Interregionale Puglia Molise e Basilicata Ufficio delle Dogane di Taranto. Taranto, 15 maggio 2015

Agenzia delle Dogane e dei Monopoli **** Direzione Interregionale Puglia Molise e Basilicata Ufficio delle Dogane di Taranto. Taranto, 15 maggio 2015 Agenzia delle Dogane e dei Monopoli **** Direzione Interregionale Puglia Molise e Basilicata Ufficio delle Dogane di Taranto Taranto, 15 maggio 2015 Parleremo di: Sportello Unico Doganale - disciplina

Dettagli

Progetto Polidro. Polizia idraulica e gestione dei corsi d acqua

Progetto Polidro. Polizia idraulica e gestione dei corsi d acqua Progetto Polidro Polizia idraulica e gestione dei corsi d acqua 1 1. Obiettivi del progetto Il progetto nasce da un protocollo di intesa tra DG Reti e Navigli Lombardi scarl. Obiettivi del progetto sono:

Dettagli

Settore Formazione e Lavoro Servizio Occupazione Disabili. SOTTOCOMITATO DISABILI 16 aprile 2013

Settore Formazione e Lavoro Servizio Occupazione Disabili. SOTTOCOMITATO DISABILI 16 aprile 2013 Settore Formazione e Lavoro Servizio Occupazione Disabili SOTTOCOMITATO DISABILI 16 aprile 2013 PROGETTO DI GESTIONE INFORMATIZZATA DEGLI ESONERI (PROGETTO MAV) L art. 5 della legge 68/99 disciplina l

Dettagli

Servizi on-line per le Aziende e i Consulenti disponibili su web INTERNET

Servizi on-line per le Aziende e i Consulenti disponibili su web INTERNET Istituto Nazionale Previdenza Sociale Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Direzione Centrale Organizzazione Servizi on-line per le Aziende e i Consulenti disponibili

Dettagli

e p. c. DIREZIONE CENTRALE TECNOLOGIE PER L INNOVAZIONE Ufficio integrazione applicativa

e p. c. DIREZIONE CENTRALE TECNOLOGIE PER L INNOVAZIONE Ufficio integrazione applicativa Roma, 16/06/2014 Protocollo: 63077 / RU Rif.: 121784/RU Allegati: 1 Alle Direzioni Regionali ed Interregionali delle Dogane e Interprovinciale delle Dogane Al Servizio Processi Automatizzati - dei Distretti

Dettagli

TONKE STUDIO MANAGER. E semplice e funziona.

TONKE STUDIO MANAGER. E semplice e funziona. E semplice e funziona. Le caratteristiche principali! Gestione clienti e fornitori Gestione Fatture attive, passive, costi diretti e costi indiretti Canoni ricorrenti (domini, hosting, etc) Gestione commesse

Dettagli

Fatturazione elettronica con WebCare

Fatturazione elettronica con WebCare Fatturazione Elettronica con WebCare 1 Adempimenti per la F.E. Emissione della fattura in formato elettronico, tramite produzione di un file «XML» nel formato previsto dalle specifiche tecniche indicate

Dettagli

La dogana digitale: ultime novità

La dogana digitale: ultime novità La dogana digitale: ultime novità Torino, 26 Novembre 2010 Teresa Alvaro Direttore Centrale Tecnologie per l Innovazione Agenda: AIDA Le dichiarazioni Intra Trade facilitation e Sportello Unico 1 gennaio

Dettagli

TaleteWeb Come navigare nella home page dell applicazione

TaleteWeb Come navigare nella home page dell applicazione TaleteWeb Come navigare nella home page dell applicazione Per accedere ad un applicazione Per accedere al sistema informatico TaleteWeb da qualsiasi browser è necessario digitare l indirizzo fornito dall

Dettagli

Tavolo Tecnici Digitalizzazione Accise Roma, 16-17 settembre 2014

Tavolo Tecnici Digitalizzazione Accise Roma, 16-17 settembre 2014 Tavolo Tecnici Digitalizzazione Accise Roma, 16-17 settembre 2014 Teresa Alvaro Progetto RE.TE. Il progetto RE.TE. - Condivisione con operatori ed uffici 2 agosto 2012: l Agenzia si è impegnata ad avviare

Dettagli

Presentazione della release 3.0

Presentazione della release 3.0 ProgettOrchestra 2.2 diventa Smart+ERP 3.0 Presentazione della release 3.0 La nuova versione di ProgettOrchestra prende il nome di Smart+ERP e viene rilasciata già nella versione 3.0 consecutiva alla versione

Dettagli

Processi digitali: le novità dalla Dogana

Processi digitali: le novità dalla Dogana Processi digitali: le novità dalla Dogana ICT & PMI: senza carta con le nuove norme Torino, 25 Novembre 2011 Teresa Alvaro Alessandro Di Sipio Agenda: Aida e la strategia dell Agenzia delle Dogane Il fascicolo

Dettagli

Assessorato alla Sanità ARPA. Anagrafe Regionale dei Prodotti Amministrabili. Manuale Utente 1.0.0

Assessorato alla Sanità ARPA. Anagrafe Regionale dei Prodotti Amministrabili. Manuale Utente 1.0.0 Assessorato alla Sanità ARPA Anagrafe Regionale dei Prodotti Amministrabili Manuale Utente 1.0.0 Sommario 1. Introduzione... 2 2. Profili utente... 2 3. Dispositivi medici... 2 3.1. ARPA-Ricerca Anagrafiche...

Dettagli

PROCEDURA CAMBIO ANNO SCOLASTICO IN AREA ALUNNI

PROCEDURA CAMBIO ANNO SCOLASTICO IN AREA ALUNNI PROCEDURA CAMBIO ANNO SCOLASTICO IN AREA ALUNNI GENERAZIONE ARCHIVI Per generazione archivi si intende il riportare nel nuovo anno scolastico tutta una serie di informazioni necessarie a preparare il lavoro

Dettagli

CGM REFI Ricetta Elettronica e Flussi Informativi. GUIDA OPERATIVA aggiornata al 22/10/2013 (ver. 1.1.0.3)

CGM REFI Ricetta Elettronica e Flussi Informativi. GUIDA OPERATIVA aggiornata al 22/10/2013 (ver. 1.1.0.3) Ricetta Elettronica e Flussi Informativi GUIDA OPERATIVA aggiornata al 22/10/2013 (ver. 1.1.0.3) 1 INSTALLAZIONE... 3 1.1 Verifiche preliminari... 3 1.2 Requisiti minimi di sistema... 3 1.2.1 Requisiti

Dettagli

CGM ACN2009 CERTIFICATI

CGM ACN2009 CERTIFICATI GUIDA OPERATIVA aggiornata al 24/09/2013 (ver. 3.7.1.0) CGM ACN2009 CERTIFICATI 1 of 28 SOMMARIO 1 INSTALLAZIONE ACN2009... 3 1.1 Verifiche preliminari... 3 1.1.1 Attivazione servizi Integra... 4 1.2 Requisiti

Dettagli

MANUALE OPERATIVO CRS (CRUSCOTTO REPORTISTICA SANITARIA)

MANUALE OPERATIVO CRS (CRUSCOTTO REPORTISTICA SANITARIA) MANUALE OPERATIVO CRS (CRUSCOTTO REPORTISTICA SANITARIA) A CURA DI EMANUELE NASSI MANUALE OPERATIVO CRUSCOTTO REPORTISTICA SANITARIA PER AREA RENDICONTAZIONE E VALIDAZIONE CAMPIONI CROGM. Per accedere

Dettagli

Sperimentazione del servizio CIVIS F24

Sperimentazione del servizio CIVIS F24 Sperimentazione del servizio CIVIS F24 *** Direzioni Regionali della Lombardia e del Piemonte Milano, 22 giugno 2015 Il quadro di riferimento In linea con la strategia diretta ad ampliare e sviluppare

Dettagli

GUIDA AL SERVIZIO. Organismo di conciliazione. Dell ordine degli avvocati di lecce

GUIDA AL SERVIZIO. Organismo di conciliazione. Dell ordine degli avvocati di lecce GUIDA AL SERVIZIO Organismo di conciliazione Dell ordine degli avvocati di lecce Sommario 1. Registrazione utente... 3 1.1. Registrazione nuovo utente... 3 1.2. Modifica dati utente... 6 1.3. Modifica

Dettagli

GUIDA AL RILASCIO DEL DURC

GUIDA AL RILASCIO DEL DURC PIATTAFORMA PER LA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI GUIDA AL RILASCIO DEL DURC IN PRESENZA DI CERTIFICAZIONE DEL CREDITO DECRETO MINISTERIALE 13 MARZO 2013 Versione 1.0 del 09/01/2014 Sommario 1. Premessa...

Dettagli

Tavolo Tecnico del 9 dicembre 2010

Tavolo Tecnico del 9 dicembre 2010 1 PROGETTO EMCS Tavolo Tecnico del 9 dicembre 2010 ROMA Agenzia delle Dogane Sala Europa 2 Istruzioni Operative e Processi Telematici Stato dell arte del progetto EMCS Sperimentazione WEB-Services Richieste

Dettagli

RUOLO DEL VETERINARIO NEL MINISTERO DELLA SALUTE

RUOLO DEL VETERINARIO NEL MINISTERO DELLA SALUTE RUOLO DEL VETERINARIO NEL MINISTERO DELLA SALUTE CASISTICA SULLE IMPORTAZIONI INTRODOTTE PRESSO IL PIF DI LIVORNO DR. SSA ROSELLINA SBRANA MIN. DELLA SALUTE PIF LIVORNO PERUGIA, 24 APRILE 2015 PIF: POSTO

Dettagli

GUIDA AL PRIMO AVVIO E MANUALE D USO

GUIDA AL PRIMO AVVIO E MANUALE D USO GUIDA AL PRIMO AVVIO E MANUALE D USO Informazioni preliminari Il primo avvio deve essere fatto sul Server (il pc sul quale dovrà risiedere il database). Verificare di aver installato MSDE sul Server prima

Dettagli

Guida alla compilazione e all invio della domanda. Avviso Pubblico

Guida alla compilazione e all invio della domanda. Avviso Pubblico Guida alla compilazione e all invio della domanda Avviso Pubblico Progetto Strategico regionale - Interventi a sostegno dell associazionismo in ambito commerciale e turistico, delle reti di imprese e di

Dettagli

GUIDA ALLA COMPILAZIONE SCHEDA DI RILEVAZIONE ONLINE SULLO STATO DI ATTUAZIONE DELL ESERCIZIO DELL ATTIVITA LIBERO-PROFESSIONALE INTRAMURARIA

GUIDA ALLA COMPILAZIONE SCHEDA DI RILEVAZIONE ONLINE SULLO STATO DI ATTUAZIONE DELL ESERCIZIO DELL ATTIVITA LIBERO-PROFESSIONALE INTRAMURARIA GUIDA ALLA COMPILAZIONE SCHEDA DI RILEVAZIONE ONLINE SULLO STATO DI ATTUAZIONE DELL ESERCIZIO DELL ATTIVITA LIBERO-PROFESSIONALE INTRAMURARIA Premessa La rilevazione intende approfondire le dimensioni

Dettagli

SISTEMA INFORMATIVO INPDAP

SISTEMA INFORMATIVO INPDAP Calcolo Quote Pensione - Manuale Utente Versione 1.0 22/04/2015 SISTEMA INFORMATIVO INPDAP IMPLEMENTAZIONE DEL SISTEMA ISTITUZIONALE TRAMITE RIUSO CALCOLO QUOTE PENSIONE - MANUALE UTENTE Compilatore :

Dettagli

MANUALE PORTALE CLIENTI ARREDO 3 CUCINE

MANUALE PORTALE CLIENTI ARREDO 3 CUCINE MANUALE PORTALE CLIENTI ARREDO 3 CUCINE Autore : Simone Tavella Pagina 1 INDICE 1 PORTALE CLIENTI COS E?. PAG. 3 2 SCHERMATA PRINCIPALE (HOME PAGE). PAG. 4 3 ORDINI RICEVUTI DA CONFERMARE. PAG. 6 4 PORTAFOGLIO

Dettagli

Istruzione Operativa Gestione Grandezze

Istruzione Operativa Gestione Grandezze Istruzione Operativa Gestione Grandezze La gestione delle grandezze è essenziale per alimentare le istanze indicatori attraverso le formule e gli obiettivi a cui gli indicatori sono associati. Dal menù

Dettagli

DOCUMENTO OPERATIVO*

DOCUMENTO OPERATIVO* 1 DOCUMENTO OPERATIVO* PENSIONATI IN CONVENZIONE INPS SIMULAZIONE FINANZIARIA Dopo aver inserito in simulazione finanziaria FEEVO i consueti dati (collaboratore, dati anagrafici del cliente) e aver stampato

Dettagli

Guida alla costruzione di tavole con i database

Guida alla costruzione di tavole con i database Guida alla costruzione di tavole con i database Al fine di fornire all utente uno strumento di analisi flessibile, oltre a rendere disponibili alcune tavole riepilogative in questo volume, viene data la

Dettagli

SISTEMA DI ALLARME RAPIDO OVVERO SISTEMA DI ALLERTA

SISTEMA DI ALLARME RAPIDO OVVERO SISTEMA DI ALLERTA SISTEMA DI ALLARME RAPIDO OVVERO SISTEMA DI ALLERTA Cos è è: Procedura codificata atta a garantire la rapidità delle comunicazioni e dei provvedimenti conseguenti da adottare a seguito di riscontro di

Dettagli

GUIDA ALLA COMPILAZIONE FONDO STARTER

GUIDA ALLA COMPILAZIONE FONDO STARTER Pag. 1 di 6 GUIDA ALLA COMPILAZIONE FONDO STARTER PREMESSA La domanda può essere presentata, nel periodo di apertura dello sportello, attraverso modalità online con firma digitale. Per accedere alla piattaforma

Dettagli

INVIO DEL REGISTRO GIORNALIERO DI PROTOCOLLO IN CONSERVAZIONE A NORMA

INVIO DEL REGISTRO GIORNALIERO DI PROTOCOLLO IN CONSERVAZIONE A NORMA INVIO DEL REGISTRO GIORNALIERO DI PROTOCOLLO IN CONSERVAZIONE A NORMA Il DPCM 3 Dicembre 2013 del Codice dell Amministrazione Digitale stabilisce l 11 Ottobre 2015 come termine ultimo per adeguare la segreteria

Dettagli

Manuale Utente per la registrazione al Sistema di Tracciabilità del Farmaco

Manuale Utente per la registrazione al Sistema di Tracciabilità del Farmaco per la registrazione al Sistema di Tracciabilità del Farmaco Manuale per la registrazione al sistema Versione 1.0 20 11 2009 SISN_SSW.MSW_FARUM_TRA_MTR_REG.doc Pagina 1 di 22 Versione 1.0 Scheda informativa

Dettagli

Il presente documento illustrerà il. funzionamento del modulo di comunicazione. tra Utenti della Distribuzione e Società di

Il presente documento illustrerà il. funzionamento del modulo di comunicazione. tra Utenti della Distribuzione e Società di MANUALE UTENTE Gestione 131/12 Il presente documento illustrerà il funzionamento del modulo di comunicazione tra Utenti della Distribuzione e Società di Distribuzione introdotto con la Delibera 131/12

Dettagli

ACQUISTO PEC ONLINE. Come acquistare online una casella di Posta Elettronica Certificata LegalMail Versione 1.0

ACQUISTO PEC ONLINE. Come acquistare online una casella di Posta Elettronica Certificata LegalMail Versione 1.0 ACQUISTO 2013 PEC ONLINE Come acquistare online una casella di Posta Elettronica Certificata LegalMail Versione 1.0 Per acquistare una casella di Posta Elettronica Certificata LegalMail è necessario compilare

Dettagli

CAMPAGNE VODAFONE E CAMPAGNE TELEMARKETING

CAMPAGNE VODAFONE E CAMPAGNE TELEMARKETING CAMPAGNE VODAFONE E CAMPAGNE TELEMARKETING 1 INTRODUZIONE In questa sezione parleremo della Creazione delle Campagne e di tutti gli aspetti che ne derivano. Il CRM presenta un sistema che permette la distinzione

Dettagli

SIxS - Soluzioni Informatiche per il Sociale

SIxS - Soluzioni Informatiche per il Sociale SOMMARIO Perché Gecos 3 Principali caratteristiche del software 4 Gestione Personale 6 Dati anagrafici 6 Rapporto di lavoro 7 Assegnazioni 8 Situazione debiti-crediti ore 9 C.V. Corsi di Formazione - Gestione

Dettagli

Surap2.0 - PROGETTO DI CONSOLIDAMENTO DEL SISTEMA REGIONALE SUAP. - Calabriasuap - Manuale Cittadino

Surap2.0 - PROGETTO DI CONSOLIDAMENTO DEL SISTEMA REGIONALE SUAP. - Calabriasuap - Manuale Cittadino Surap2.0 - PROGETTO DI CONSOLIDAMENTO DEL SISTEMA REGIONALE SUAP - Calabriasuap - Manuale Cittadino Calabriasuap Manuale Cittadino_SuapCalabria_v3 Maggio 2015 Pagina 1 di 40 Contatti Assistenza CalabriaSUAP

Dettagli

Manuale Utente. Gestione Richieste supporto Data Warehouse. Della Ragioneria Generale dello Stato. Versione 1.0. Roma, Ottobre 2015

Manuale Utente. Gestione Richieste supporto Data Warehouse. Della Ragioneria Generale dello Stato. Versione 1.0. Roma, Ottobre 2015 Manuale Utente Gestione Richieste supporto Data Warehouse Della Ragioneria Generale dello Stato Versione 1.0 Roma, Ottobre 2015 1 Indice 1 Generalità... 3 1.1 Scopo del documento... 3 1.2 Versioni del

Dettagli

Al SAISA. Alla SOGEI. DIREZIONE CENTRALE TECNOLOGIE PER L INNOVAZIONE Ufficio integrazione applicativa

Al SAISA. Alla SOGEI. DIREZIONE CENTRALE TECNOLOGIE PER L INNOVAZIONE Ufficio integrazione applicativa Roma, 25 marzo 2015 Protocollo: 37066 / RU Rif.: Allegati: 3 Ai Componenti del tavolo tecnico e-customs Ai Componenti del tavolo Digitalizzazione accise Alle Direzioni Interregionali, Regionali e Interprovinciale

Dettagli

Manuale Operatore Punto Assistito Salute. FSE (Fascicolo Sanitario Elettronico)

Manuale Operatore Punto Assistito Salute. FSE (Fascicolo Sanitario Elettronico) Manuale Operatore Punto Assistito Salute FSE (Fascicolo Sanitario Elettronico) Versione 3.0.0 1 Sommario Introduzione 3 Autenticazione e accesso 3 Scelta ruolo 6 Ricerca del cittadino 6 Homepage del FSE

Dettagli

Progetto Calore Pulito 2010 - Linee guida per l informatizzazione

Progetto Calore Pulito 2010 - Linee guida per l informatizzazione Progetto Calore Pulito 2010 - Linee guida per l informatizzazione Premessa Ad oggi le procedure di informatizzazione, con inserimento manuale dei dati di controllo degli impianti termici, regolate attraverso

Dettagli

SOFTWARE SICUREZZA SUL LAVORO 360 - PROCEDURE STANDARDIZZATE www.prevenzionesicurezza.com GUIDA ALL USO

SOFTWARE SICUREZZA SUL LAVORO 360 - PROCEDURE STANDARDIZZATE www.prevenzionesicurezza.com GUIDA ALL USO GUIDA ALL USO SOFTWARE SICUREZZA SUL LAVORO 360 PROCEDURE STANDARDIZZATE Pagina 1 di 26 Indice Indice...2 Schermata principale...3 DVR Standard...5 Sezione Dati Aziendali...6 Sezione S.P.P....7 Sezione

Dettagli

S.INTE.S.I. Manuale Utente OPERATORE. Versione 1.1 13/06/2011. Ministero della Salute. Manuale Utente OPERATORE

S.INTE.S.I. Manuale Utente OPERATORE. Versione 1.1 13/06/2011. Ministero della Salute. Manuale Utente OPERATORE S.INTE.S.I. Versione 1.1 13/06/2011 Manuale_S.INTE.S.I._OPERATORE.doc Pagina 1 di 27 Scheda informativa del documento Versione Data Creazione Stato 1.0 13/06/2011 Approvato Manuale_S.INTE.S.I._OPERATORE.doc

Dettagli

Sistema di Gestione Fornitori FGS (SQM) Manuale Fornitori

Sistema di Gestione Fornitori FGS (SQM) Manuale Fornitori Sistema di Gestione Fornitori FGS (SQM) Manuale Fornitori - 1 - 1. Logon alla pagina del portale Collegarsi tramite browser al portale fornitori accedendo al seguente link: https://procurement.finmeccanica.com

Dettagli

Movimentazioni giornaliere dei prodotti con inserimento automatico tramite causali di movimentazione.

Movimentazioni giornaliere dei prodotti con inserimento automatico tramite causali di movimentazione. Capitale Sociale. 50.000,00 Sede Amm. e Comm.le: Via Acqueviole, 50 98057 MILAZZO (ME) Reg. Soc. Trib. ME n. 32010 C.C.I.A.A. ME n. 126426 Partita IVAe Codice.Fiscale IT01603150838 tel. 0909284834 fax

Dettagli

Sportello Telematico SIRIO

Sportello Telematico SIRIO Sportello Telematico SIRIO Presentazione domanda Legge 113/1991 TABELLA TRIENNALE Decreto Direttoriale Decreto Direttoriale 8 luglio 2015 n. 1523 Versione 1.0 Ed. del 14/07/2015 Tabella triennale 1 INDICE

Dettagli

Servizi on-line per le Aziende e i Consulenti disponibili su web INTERNET

Servizi on-line per le Aziende e i Consulenti disponibili su web INTERNET Istituto Nazionale Previdenza Sociale Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Direzione Centrale Organizzazione Servizi on-line per le Aziende e i Consulenti disponibili

Dettagli

SOMMARIO DEMATERIALIZZAZIONE DELLA RICETTA...

SOMMARIO DEMATERIALIZZAZIONE DELLA RICETTA... SOMMARIO DEMATERIALIZZAZIONE DELLA RICETTA... 3 POSTAZIONE MEDICO - COME STAMPARE UNA RICETTA DEMATERIALIZZATA... 4 COME CANCELLARE UNA RICETTA DEMATERIALIZZATA SULLA POSTAZIONE MEDICO... 8 COME STAMPARE

Dettagli

Ministero della Salute

Ministero della Salute Ministero della Salute DIPARTIMENTO PER LA SANITA PUBBLICA VETERINARIA, DELLA SICUREZZA ALIMENTARE E DEGLI ORGANI COLLEGIALI PER LA TUTELA DELLA SALUTE DIREZIONE GENERALE DELLA SANITA ANIMALE E DEI FARMACI

Dettagli

GUIDA AL SOCIAL CARE

GUIDA AL SOCIAL CARE 1 REGISTRAZIONE pag. 2 GESTIONE PROFILO pag. 3 GESTIONE APPUNTAMENTI pag. 4 GESTIONE PIANI DI CURA (RICHIESTA AUTORIZZAZIONE) pag. 5 INVIO DOCUMENTI A PRONTO CARE (es. FATTURE) pag. 6 LIQUIDAZIONI pag.

Dettagli

LINEE GUIDA DOGANALI Versione 8 agosto 2014

LINEE GUIDA DOGANALI Versione 8 agosto 2014 LINEE GUIDA DOGANALI Versione 8 agosto 2014 SOMMARIO Glossario 4 Introduzione 6 1. Identificazione dei Partecipanti Ufficiali e Non Ufficiali 7 1.1 Attribuzione del codice EORI ai Partecipanti Ufficiali

Dettagli

Guida all utilizzo della Procedura web di Gestione progetti riqualificazione disoccupati (misure 2E 3G)

Guida all utilizzo della Procedura web di Gestione progetti riqualificazione disoccupati (misure 2E 3G) Guida all utilizzo della Procedura web di Gestione progetti riqualificazione disoccupati (misure 2E 3G) DICEMBRE 2011 INDICE 1. ACCESSO ALLA PROCEDURA... 4 2. GESTIONE PROGETTI... 6 2.1. ACCESSO PROGETTI

Dettagli

Ri.Um. Gestione Risorse Umane

Ri.Um. Gestione Risorse Umane RiUm Ri.Um. Gestione Risorse Umane SOMMARIO 1. INTRODUZIONE 4 1.1. COS E RI.UM.... 4 1.2. PREREQUISITI... 4 2. RI.UM. 5 2.1. AVVIO... 5 2.2. CONSULTAZIONE TABELLE... 6 2.3. GESTIONE TABELLE... 6 2.3.1

Dettagli

Servizi on line. 1. Dati Carriera

Servizi on line. 1. Dati Carriera Accesso al sistema Lo studente, per accedere ai Servizi on line del PORTALE STUDENTI, deve, innanzitutto, collegarsi al sito web di Ateneo www.unisannio.it ed entrare attraverso il link in Home page Servizi

Dettagli

Manuale Veloce Farmacia

Manuale Veloce Farmacia Manuale Veloce Farmacia Manuale Completo Il seguente documento è una sintesi del manuale completo che sarà a disposizione dall Home Page della farmacia. E già disponibile una copia all indirizzo: http://dpc.studiofarma.it/sardegnanewtest/doc/manualefarmacia.pdf

Dettagli

Fascicolo Elettronico Aziende Manuale Regolarità Contributiva

Fascicolo Elettronico Aziende Manuale Regolarità Contributiva Direzione Centrale Sistemi Informativi e Telecomunicazioni Fascicolo Elettronico Aziende Manuale Regolarità Contributiva 1 di 19 INDICE Manuale delle funzioni di verifica della Regolarità Contributiva

Dettagli

Alla Sogei. in ambiente di addestramento e di validazione

Alla Sogei. in ambiente di addestramento e di validazione Roma, 20 novembre 2014 Protocollo: 123680 / RU Alle Direzioni Interregionali, Regionali e Interprovinciale Rif.: Allegati: Al Servizio Processi Automatizzati dei Distretti presso gli Uffici Acquisti e

Dettagli

CGM ACN2009 CERTIFICATI

CGM ACN2009 CERTIFICATI GUIDA OPERATIVA aggiornata al 24/09/2013 (ver. 3.7.1.0) CGM ACN2009 CERTIFICATI 1 of 27 SOMMARIO 1 INSTALLAZIONE ACN2009... 3 1.1 Verifiche preliminari... 3 1.2 Requisiti minimi... 4 1.3 Procedure di installazione

Dettagli

GUIDA AL RILASCIO DEL DURC

GUIDA AL RILASCIO DEL DURC PIATTAFORMA PER LA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI GUIDA AL RILASCIO DEL DURC IN PRESENZA DI CERTIFICAZIONE DEL CREDITO DECRETO MINISTERIALE 13 MARZO 2013 Versione 1.0 del 09/01/2014 Sommario 1. Premessa...

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA Regione Siciliana ASSESSORATO BILANCIO E FINANZE Dipartimento Finanze e Credito

REPUBBLICA ITALIANA Regione Siciliana ASSESSORATO BILANCIO E FINANZE Dipartimento Finanze e Credito REPUBBLICA ITALIANA Regione Siciliana ASSESSORATO BILANCIO E FINANZE Dipartimento Finanze e Credito Servizio Informatica Servizio Agevolazioni nelle Operazioni creditizie di garanzia Manuale per la compilazione

Dettagli

ControlloCosti. Manuale d istruzioni. Controllo Costi Manuale d istruzioni

ControlloCosti. Manuale d istruzioni. Controllo Costi Manuale d istruzioni ControlloCosti Manuale d istruzioni Manuale d istruzioni Informazioni generali ed accesso al sistema ControlloCosti si presenta agli utenti come un applicativo web ed è raggiungibile digitando l indirizzo

Dettagli

Delibera della Giunta Regionale n. 318 del 21/05/2015

Delibera della Giunta Regionale n. 318 del 21/05/2015 Delibera della Giunta Regionale n. 318 del 21/05/2015 Dipartimento 52 - Dipartimento della Salute e delle Risorse Naturali Direzione Generale 4 - Direzione Generale Tutela salute e coor.to del Sistema

Dettagli

PROPOSTE FORMATIVE Procedura di Gestione

PROPOSTE FORMATIVE Procedura di Gestione PROPOSTE FORMATIVE Procedura di Gestione Maggio 2014 INDICE 1. REGISTRAZIONE NUOVO UTENTE... 2 1.1. REGISTRAZIONE NUOVO UTENTE... 2 1.2. RECUPERA PASSWORD... 3 2. ACCESSO ALLA PROCEDURA... 4 3. SEZIONE

Dettagli

GUIDA RAPIDA SOFTWARE GESTIONE RIFIUTI CONTROL WASTE 15.06. Revisione OO del 01/06/2015

GUIDA RAPIDA SOFTWARE GESTIONE RIFIUTI CONTROL WASTE 15.06. Revisione OO del 01/06/2015 SOFTWARE GESTIONE RIFIUTI CONTROL WASTE 15.06 Revisione OO del 01/06/2015 Copyright 2015 by Maggioli S.p.A. Maggioli Editore è un marchio di Maggioli S.p.A. Azienda con sistema qualità certificato ISO

Dettagli

Cos è FastRif? Come attivare il servizio

Cos è FastRif? Come attivare il servizio Cos è FastRif? Semplice, efficiente e preciso, FastRif è il nuovo servizio di prenotazione conferimento rifiuti via web a misura dei nostri Clienti che ci chiedono servizi facilmente accessibili, economici

Dettagli

6ª riunione del Comitato di Coordinamento per l attuazione dello Sportello unico doganale

6ª riunione del Comitato di Coordinamento per l attuazione dello Sportello unico doganale 6ª riunione del Comitato di Coordinamento per l attuazione dello Sportello unico doganale Iniziative per EXPO 2015 Stato dell arte sportello unico doganale Teresa Alvaro Direttore Centrale Tecnologie per

Dettagli

Manuale Utente. Sistema Informativo Ufficio Centrale Stupefacenti

Manuale Utente. Sistema Informativo Ufficio Centrale Stupefacenti Manuale Utente Sistema Informativo Ufficio Sistema di registrazione Registrazione Utenti.doc Pag. 1 di 18 Accesso al sistema Il, quale elemento del NSIS, è integrato con il sistema di sicurezza e di profilatura

Dettagli

PLINIO Guida all inserimento delle iniziative Ver. 1.1 Ed. 26/09/2014

PLINIO Guida all inserimento delle iniziative Ver. 1.1 Ed. 26/09/2014 PLINIO Guida all inserimento delle iniziative Ver. 1.1 Ed. 26/09/2014 Guida Inserimento Iniziative 1 INDICE Premessa ed Informazioni utili 3 Note tecniche 4-5 Accesso 6-7 Elenco delle iniziative 7 Scheda

Dettagli

GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELLA DOMANDA MASTER E CORSI UNIVERSITARI DI PERFEZIONAMENTO CERTIFICATI VERSIONE 2.0

GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELLA DOMANDA MASTER E CORSI UNIVERSITARI DI PERFEZIONAMENTO CERTIFICATI VERSIONE 2.0 GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELLA DOMANDA MASTER E CORSI UNIVERSITARI DI PERFEZIONAMENTO CERTIFICATI VERSIONE 2.0 Pagina 2 INDICE pag. 1. INTRODUZIONE... 3 1.1 SCOPO DEL DOCUMENTO... 3 1.2 ABBREVIAZIONI...

Dettagli

Facoltà di Medicina e Chirurgia di Chieti Programma di Prenotazione e Gestione Aule INDICE. Da dove incominciare pag. 2

Facoltà di Medicina e Chirurgia di Chieti Programma di Prenotazione e Gestione Aule INDICE. Da dove incominciare pag. 2 INDICE Da dove incominciare pag. 2 Pagina Iniziale selezione aule pag. 3 Richiesta prenotazione aula pag. 4 Modulo di richiesta pag. 5 Conferma prenotazione pag. 6 Messaggi di errore pag. 7 Planning giornaliero

Dettagli

CGM REFI. GUIDA OPERATIVA aggiornata al 05/11/2013 (ver. 1.1.0.5) CGM REFI SICILIA. CompuGroup Medical Italia spa www.cgm.com/it. Pag.

CGM REFI. GUIDA OPERATIVA aggiornata al 05/11/2013 (ver. 1.1.0.5) CGM REFI SICILIA. CompuGroup Medical Italia spa www.cgm.com/it. Pag. GUIDA OPERATIVA aggiornata al 05/11/2013 (ver. 1.1.0.5) CGM REFI SICILIA Pag. 1 di 38 SOMMARIO 1 INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 4 1.1 PREREQUISITI... 4 1.1.1 Verifiche preliminari... 4 1.1.2 Settaggio

Dettagli

GUIDA OPERATIVA ALLE OPERAZIONI

GUIDA OPERATIVA ALLE OPERAZIONI PIATTAFORMA PER LA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI GUIDA OPERATIVA ALLE OPERAZIONI DI SMOBILIZZO DEL CREDITO CERTIFICATO CON PARTICOLARE RIFERIMENTO ALLE AMMINISTRAZIONI DEBITRICI Versione 1.1 del 06/12/2013

Dettagli

IL SISTEMA DI HELP DESK UNA APPLICAZIONE WEB PER LA GESTIONE DEI SERVIZI DI ASSISTENZA E SUPPORTO

IL SISTEMA DI HELP DESK UNA APPLICAZIONE WEB PER LA GESTIONE DEI SERVIZI DI ASSISTENZA E SUPPORTO IL SISTEMA DI HELP DESK UNA APPLICAZIONE WEB PER LA GESTIONE DEI SERVIZI DI ASSISTENZA E SUPPORTO INDICE INTRODUZIONE...3 GLOSSARIO...4 PARTE PRIMA...6 1. GUIDA UTENTE PER L USO DEL SISTEMA DI HELP DESK...6

Dettagli

CENTRO ASSISTENZA CLIENTI OMNIAWEB

CENTRO ASSISTENZA CLIENTI OMNIAWEB CENTRO ASSISTENZA CLIENTI OMNIAWEB GUIDA ALL USO Per facilitare la gestione delle richieste di assistenza tecnica e amministrativa Omniaweb da oggi si avvale anche di un servizio online semplice, rapido

Dettagli