OBIETTIVI MINIMI DI DIRITTO ED ECONOMIA IN TERMINI DI CONOSCENZE, COMPETENZE E ABILITA CLASSE QUINTA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "OBIETTIVI MINIMI DI DIRITTO ED ECONOMIA IN TERMINI DI CONOSCENZE, COMPETENZE E ABILITA CLASSE QUINTA"

Transcript

1 OBIETTIVI MINIMI DI DIRITTO ED ECONOMIA IN TERMINI DI CONOSCENZE, COMPETENZE E ABILITA CLASSE QUINTA LO STATO E LA SUA EVOLUZIONE STORICA I caratteri delle monarchie assolute in Europa. L assolutismo illuminato. Democrazia diretta e indiretta. Stato e Nazione. Cittadino italiano e cittadino europeo. Il territorio. La sovranità. Forme di Stato e forme di Governo. Analizzare le ragioni che hanno portato alla nascita dello Stato. Saper riconoscere i caratteri propri delle diverse forme di Stato. Comprendere le modalità e le ragioni delle sua evoluzione nel tempo. Individuare i tre poteri attraverso cui si manifesta la sovranità dello Stato. Confrontare le forme di governo del passato con quelle proprie dei nostri giorni. Spiegare la differenza tra forme di Stato e forme di governo. Comprendere l evoluzione del concetto di Stato nel pensiero economico e politico e la stratta connessione con l evoluzione dei sistemi economici. Saper riconoscere i caratteri propri delle diverse forme di Stato Saper analizzare i fatti della contemporaneità all interno del quadro giuridico di riferimento appreso LA COSTITUZIONE ITALIANA Dallo Statuto Albertino alla Costituzione italiana: vicende storiche e istituzionali. L Assemblea costituente e i principi fondanti. Caratteri e struttura della Costituzione italiana. I principi fondamentali con particolare riferimento alla democrazia, all eguaglianza, al lavoro e all internazionalismo. Mettere a confronto la Costituzione con lo Statuto Albertino. Descrivere le vicende storiche dalla Seconda Guerra mondiale all Assemblea Costituente. Comprendere il ruolo dei principi costituzionali in funzione della promozione della persona attraverso la realizzazione dell uguaglianza sostanziale. Saper valorizzare il principio di eguaglianza in una società spesso dominata da stereotipi e pregiudizi Comprendere la necessità di rispettare specifici limiti nell esercizio dei propri diritti, acquisendo piena consapevolezza delle esigenze della collettività

2 L ORDINAMENTO DELLA REPUBBLICA La funzione legislativa: il Parlamento Confrontare i diversi I sistemi elettorali. Deputati e senatori: Le prerogative. L organizzazione e il funzionamento delle Camere. L ter legislativo ordinario e aggravato sistemi elettorali. Spiegare la relazione tra sistema elettorale e stabilità del Governo. Spiegare le ragioni delle prerogative dei parlamentari. Definire le funzioni e il funzionamento del le Camere. Distinguere il procedimento ordinario e aggravato. Saper individuare nelle regole che disciplinano l attività legislativa l intenzione dei Costituenti di garantire ai cittadini buone leggi La funzione esecutiva: il Governo La composizione e la formazione del Governo. Le funzioni esecutiva, politica e normativa. Decreti legge e legislativi Definire le funzioni del governo. Spiegare perché la fiducia è un atto fondamentale per la nascita del Governo. Evidenziare le differenze tra decreto legislativo e decreto legge e spiegare l abuso della decretazione d urgenza. La composizione e il procedimento di formazione del Governo. Comprendere l importante ruolo del Governo come organo che guida la politica e l economia del Paese La pubblica amministrazione e le autonomie locali. Le funzioni e gli organi della PA. Le autonomie locali. I principi dell autonomia e del decentramento Distinguere tra attività politica e attività amministrativa. Esporre i principi costituzionali in materia amministrativa. Mettere a confronto amministrazione diretta centrale o periferica. Distinguere tra organi attivi, consultivi e di controllo. Riflettere sui poteri delle autorità indipendenti. Percepire le istituzioni locali come enti vicini alla cittadinanza, pronti a dare voce alle istanze popolari. Sapere cos è un protocollo elettronico

3 Gli organi di controllo costituzionale. Il ruolo e le attribuzioni del Presidente della Repubblica. La composizione e i compiti della Corte Costituzionale. Individuare il ruolo de Presidente in una Repubblica parlamentare. Analizzare i principali poteri del Presidente distinguendo l ambito legislativo, esecutivo e giurisdizionale. Definire la composizione le attribuzioni della corte Costituzionale. Mettere a confronto il procedimento in via incidentale e il procedimento principale. Cogliere l importanza del ruolo super-partes del Presidente della Repubblica Comprendere l importanza del ruolo protettivo dei principi costituzionali svolto dalla Corte Costituzionale La Magistratura La funzione giurisdizionale. Il processo e l amministrazione della giustizia. La giurisdizione ordinaria. La responsabilità dei giudici. Il CSM:composizione e funzioni. Evidenziare la necessità di una Magistratura indipendente e imparziale. Spiegare perché la magistratura è un potere diffuso. Sottolineare l importanza del diritto di azione e del diritto alla difesa. Riconoscere nel processo l adempimento, in materia processuale, del principio di eguaglianza Distinguere tra giurisdizione civile e penale. Collegare l indipendenza dei giudici con il CSM.

4 LA COMUNITA INTERNAZIONALE E L UNIONE EUROPEA Il diritto internazionale L ONU e la tutela dei diritti umani. Le dichiarazioni dei diritti e la Convenzione europea dei diritti dell uomo. Definire le fonti del diritto internazionale. Spiegare le origini e gli scopi dell ONU. Comprendere i meccanismi di funzionamento degli organi, in particolare del consiglio di sicurezza. Cogliere il problema della tutela dei diritti umani in relazione al carattere non vincolante delle Dichiarazioni dei diritti. Cogliere l importanza e la problematicità delle relazioni internazionali Il processo di integrazione europea. Le istituzioni e gli atti dell UE. Ripercorrere le tappe fondamentali dell integrazione europea. Analizzare il rapporto tra UE e stati membri. Evidenziare le principali attribuzione delle istituzioni comunitarie. Confrontare i regolamenti e le direttive. Intuire le opportunità economiche e sociale di progresso umano legate all esistenza dell Unione europea Comprendere i vantaggi derivanti dalla cittadinanza europea STATO E MERCATO IL SISTEMA ECONOMICO ITALIANO Il ruolo dello stato nell economia: spese e entrate pubbliche. La politica economica: politica fiscale, monetaria, dei redditi, industriale Il bilancio pubblico e la programmazione economica. Comprendere la funzione del bilancio pubblico Cogliere la complessità della politica economica. Definire la finanza neutrale. Collegare la finanza congiunturale con la teoria Keynesiana. Comprendere le ricadute sui diritti dei cittadini delle scelte operate dal Governo nella redazione dei documenti legati al Bilancio dello Stato Distinguere assistenza e previdenza sociale. Essere consapevole della crisi dello stato sociale e del ruolo del Terzo settore.

5 IL MONDO GLOBALE L internazionalizzazione Gli scambi con l estero. Il commercio internazionale. Il libero scambio e il protezionismo. La bilancia dei pagamenti. Le nuove dimensioni dei rapporti internazionali. Distinguere tra importazioni ed esportazioni. Mettere a confronto protezionismo e libero scambio. Descrivere la composizione della Bilancia dei pagamenti italiana. Individuare il ruolo della globalizzazione nella economia mondiale. Saper distinguere le voci attive e quelle passive della Bilancia dei pagamenti Cogliere le conseguenze dell internazionalizzazi one dei mercati sulle attività imprenditoriali. Una crescita sostenibile La dinamica del sistema economico. Le fluttuazioni cicliche. Il sottosviluppo. Ambiente e sviluppo sostenibile. Individuare i fattori necessari per lo sviluppo economico. Distinguere tra sviluppo quantitativo e qualitativo. Definire le fluttuazioni cicliche. Collegare lo scambio ineguale con il debito dei Paesi poveri. Sottolineare il problema del degrado ambientale. Cogliere il nesso tra sottosviluppo economico e quello sociale Legare i problemi del sottosviluppo e delle guerre al fenomeno migratorio.

PROGRAMMA DETTAGLIATO SVOLTO NELLA CLASSE SECONDA SUB MATERIA: DIRITTO ED ECONOMIA ANNO SCOLASTICO 2013/14 DIRITTO

PROGRAMMA DETTAGLIATO SVOLTO NELLA CLASSE SECONDA SUB MATERIA: DIRITTO ED ECONOMIA ANNO SCOLASTICO 2013/14 DIRITTO ISTITUTO COLOMBINI DI PIACENZA PROGRAMMA DETTAGLIATO SVOLTO NELLA CLASSE SECONDA SUB MATERIA: DIRITTO ED ECONOMIA ANNO SCOLASTICO 2013/14 DIRITTO ORIGINE E STRUTTURA DELLA COSTITUZIONE - La rinascita democratica

Dettagli

DISCIPLINE GIURIDICHE ED ECONOMICHE CONTENUTI DISCIPLINARI

DISCIPLINE GIURIDICHE ED ECONOMICHE CONTENUTI DISCIPLINARI DISCIPLINE GIURIDICHE ED ECONOMICHE CONTENUTI DISCIPLINARI CLASSE 5A DIRITTO Mese Argomento Libro di testo Diritto Pubblico Lo Stato e la Costituzione Settembre Dicembre Introduzione allo Stato: gli elementi

Dettagli

PIANO DI LAVORO ANNO SCOLASTICO 2013 2014 FORLIN MARIA NIVES

PIANO DI LAVORO ANNO SCOLASTICO 2013 2014 FORLIN MARIA NIVES PIANO DI LAVORO ANNO SCOLASTICO 2013 2014 DOCENTE DISCIPLINA CLASSE INDIRIZZO FORLIN MARIA NIVES DIRITTO 5 ^ ARI IGEA DATA DI PRESENTAZIONE 10 Novembre 2013 1 - LIVELLI DI PARTENZA TEST E/O GRIGLIE DI

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SPRESIANO SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO CURRICOLO DI CITTADINANZA E COSTITUZIONE

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SPRESIANO SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO CURRICOLO DI CITTADINANZA E COSTITUZIONE ISTITUTO COMPRENSIVO DI SPRESIANO SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO CURRICOLO DI CITTADINANZA E COSTITUZIONE FINALITA Acquisizione della consapevolezza dello stretto rapporto che intercorre tra sfera privata

Dettagli

LICEO SCIENZE UMANE P. SECCO SUARDO. PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI DIRITTO - ECONOMIA Anno scolastico 2015 / 2016

LICEO SCIENZE UMANE P. SECCO SUARDO. PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI DIRITTO - ECONOMIA Anno scolastico 2015 / 2016 LICEO SCIENZE UMANE P. SECCO SUARDO PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI DIRITTO - ECONOMIA Anno scolastico 2015 / 2016 FINALITA SPECIFICHE Il corso di Diritto nel biennio promuove e sviluppa: 1) la comprensione

Dettagli

Capitolo I - Lineamenti di storia costituzionale francese. Dalla fine dell Ancien Régime alla costruzione europea

Capitolo I - Lineamenti di storia costituzionale francese. Dalla fine dell Ancien Régime alla costruzione europea Premessa Capitolo I - Lineamenti di storia costituzionale francese. Dalla fine dell Ancien Régime alla costruzione europea Sezione Prima: L instabilità istituzionale 1. Cinque secoli in cinque anni 2.

Dettagli

CLASSE QUINTA PROGRAMMAZIONE DI DIRITTO PUBBLICO. La Costituzione: nascita, caratteri, struttura. La nascita della Costituzione.

CLASSE QUINTA PROGRAMMAZIONE DI DIRITTO PUBBLICO. La Costituzione: nascita, caratteri, struttura. La nascita della Costituzione. CLASSE QUINTA PROGRAMMAZIONE DI DIRITTO PUBBLICO. La Costituzione: nascita, caratteri, struttura. La nascita della Costituzione. La struttura della Costituzione. I principi fondamentali della Costituzione.

Dettagli

Tappe della trasformazione fascista dello Stato. Gli eventi

Tappe della trasformazione fascista dello Stato. Gli eventi Tappe della trasformazione fascista dello Stato Gli eventi DESTRA CENTRO SINISTRA GRUPPI POLITICI SEGGI Partito Comunista d'italia 19 Partito Socialista Italiano 22 Partito Socialista Unificato 24 Partito

Dettagli

Parte Prima Le fonti del diritto internazionale

Parte Prima Le fonti del diritto internazionale Parte Prima Le fonti del diritto internazionale 1. Statuto della Corte Internazionale di Giustizia (Articolo estratto)... Pag. 9 2. Convenzione sul diritto dei trattati...» 9 3. Convenzione sulla successione

Dettagli

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE. Disciplina: DIRITTO ED ECONOMIA Classe: 2^B E Docente: Maurizio Verrina

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE. Disciplina: DIRITTO ED ECONOMIA Classe: 2^B E Docente: Maurizio Verrina SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE Disciplina: DIRITTO ED ECONOMIA Classe: 2^B E Docente: Maurizio Verrina ANALISI DI SITUAZIONE - LIVELLO COGNITIVO La Classe si presenta disomogenea

Dettagli

PROGRAMMA INDICATIVO DELLE LEZIONI DEL MASTER DI II LIVELLO IN D.P.A. a.a. 2014-2015

PROGRAMMA INDICATIVO DELLE LEZIONI DEL MASTER DI II LIVELLO IN D.P.A. a.a. 2014-2015 PROGRAMMA INDICATIVO DELLE LEZIONI DEL MASTER DI II LIVELLO IN D.P.A. a.a. 2014-2015 CONTABILITA PUBBLICA(130 h) DIRITTO DEI CONTRATTI PUBBLICI La gestione delle gare d appalto. Profili teorici e pratici

Dettagli

MAGISTRATURA E AUTORITA INDIPENDENTI

MAGISTRATURA E AUTORITA INDIPENDENTI E AUTORITA INDIPENDENTI Nei paesi di Civil law i giudici applicano il diritto, composto in prevalenza da fonti atto, e sono stati tradizionalmente visti come bocca della legge. Precedenti non vincolanti.

Dettagli

DISEGNO DI LEGGE COSTITUZIONALE

DISEGNO DI LEGGE COSTITUZIONALE Senato della Repubblica XVII LEGISLATURA N. 2115 DISEGNO DI LEGGE COSTITUZIONALE d iniziativa del senatore QUAGLIARIELLO COMUNICATO ALLA PRESIDENZA IL 27 OTTOBRE 2015 Modifiche all articolo 83 della Costituzione

Dettagli

IL DISEGNO DI LEGGE DI RIFORMA DELLA PARTE SECONDA DELLA COSTITUZIONE

IL DISEGNO DI LEGGE DI RIFORMA DELLA PARTE SECONDA DELLA COSTITUZIONE IL DISEGNO DI LEGGE DI RIFORMA DELLA PARTE SECONDA DELLA COSTITUZIONE APPROVATO IN SEDE REFERENTE DALLA 1 a COMMISSIONE DEL SENATO NELLA SEDUTA DEL 10 LUGLIO 2014 WWW.RIFORMECOSTITUZIONALI.GOV.IT ELEMENTI

Dettagli

Amministrazione, finanza e marketing - Turismo Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Amministrazione, finanza e marketing - Turismo Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca MATERIA DIRITTO CLASSE 3 INDIRIZZO RIM DESCRIZIONE Unità di Apprendimento UdA n. 1 Titolo: STATO E ORGANIZZAZIONI INTERNAZIONALI VALUTARE FATTI E ORIENTARE I PROPRI COMPORTAMENTI IN BASE AD UN SISTEMA

Dettagli

Programma di Diritto Economia Anno scolastico 2014/15 classe 1BU. Prof. Maria Cicala. La società e le regole. Gruppi e società

Programma di Diritto Economia Anno scolastico 2014/15 classe 1BU. Prof. Maria Cicala. La società e le regole. Gruppi e società Programma di Diritto Economia Anno scolastico 2014/15 classe 1BU La società e le regole Gruppi e società Dalla vita quotidiana al Diritto e all Economia Il Diritto e l Economia: scienze sociali Origini

Dettagli

OBIETTIVI FORMATIVI DIRITTO ED ECONOMIA - BIENNIO CLASSI PRIME

OBIETTIVI FORMATIVI DIRITTO ED ECONOMIA - BIENNIO CLASSI PRIME Premessa OBIETTIVI FORMATIVI DIRITTO ED ECONOMIA - BIENNIO CLASSI PRIME La presente programmazione comprende gli argomenti previsti dai Documenti della Commissione Brocca e dal Piano dell Offerta Formativa

Dettagli

PIANO DI LAVORO DEL DOCENTE

PIANO DI LAVORO DEL DOCENTE ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE "ENRICO DE NICOLA" 35028 PIOVE DI SACCO Via G. Parini, 10/c Tel. 049/5841692 049/9703995 Fax 049/5841969 e-mail:denicola@scuolanet.pd.it - Codice Fiscale 80024700280

Dettagli

Prof. GIAMPIETRO FERRI Università degli Studi di Verona

Prof. GIAMPIETRO FERRI Università degli Studi di Verona Prof. GIAMPIETRO FERRI Università degli Studi di Verona Carriera accademica Laureato in Giurisprudenza nell Università degli Studi di Bologna il 12 dicembre 1990. Cultore della materia (Istituzioni di

Dettagli

LE COMPETENZE ESSENZIALI DI DIRITTO

LE COMPETENZE ESSENZIALI DI DIRITTO classe prima LE COMPETENZE ESSENZIALI DI DIRITTO COMPETENZE IL DIRITTO IN GENERALE - LA NORMA GIURIDICA individuare le differenze tra diritto oggettivo e soggettivo riconoscere le norme giuridiche e non

Dettagli

FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA www.lex.uniba.it

FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA www.lex.uniba.it FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA www.lex.uniba.it Presidenza Piazza Cesare Battisti, 1 - Bari Preside: prof. Mario Giovanni Garofalo Tel. 080.571721-7240; e-mail: mg.garofalo@lex.uniba.it Segreteria Studenti

Dettagli

Giurisprudenza - Bari

Giurisprudenza - Bari Giurisprudenza - Bari FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA www.lex.uniba.it Bari Presidenza Piazza Cesare Battisti, 1-70121 Bari Preside: prof. Mario Giovanni Garofalo Tel. 080.571721-7240; e-mail: mg:garofalo@lex.uniba.it

Dettagli

DIRITTO PROCESSUALE DEI BREVETTI E DEI MARCHI

DIRITTO PROCESSUALE DEI BREVETTI E DEI MARCHI T E O R I A E P R A T I C A D E L D I R I T T O SEZIONE I: DIRITTO E PROCEDURA CIVILE 93 MASSIMO SCUFFI DIRITTO PROCESSUALE DEI BREVETTI E DEI MARCHI ORDINAMENTO AMMINISTRATIVO E TUTELA GIURISDIZIONALE

Dettagli

I FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA - BARI www.lex.uniba.it

I FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA - BARI www.lex.uniba.it I FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA - BARI www.lex.uniba.it Presidenza Preside: prof. Massimo Di Rienzo Tel. 080.571.7147-7240; e-mail: preside.lex@uniba.it Piazza C. Battisti, 1-70121 Bari Segreteria studenti

Dettagli

MATERIALI PER UNA NUOVA CONTABILITÀ DEGLI ENTI PUBBLICI

MATERIALI PER UNA NUOVA CONTABILITÀ DEGLI ENTI PUBBLICI MATERIALI PER UNA NUOVA CONTABILITÀ DEGLI ENTI PUBBLICI Organo ufficiale di cultura delle istituzioni pubbliche dell Istituto Max Weber 1. Materiali per una nuova contabilità degli enti pubblici. Lezioni

Dettagli

CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO GIURISPRUDENZA A.A. 2012 / 2013

CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO GIURISPRUDENZA A.A. 2012 / 2013 CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO GIURISPRUDENZA A.A. 2012 / 2013 DIPARTIMENTO DI GIURISPRUDENZA ANTONIO NUZZO DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO GIURISPRUDENZA COSA STAI CERCANDO? Giurisprudenza è il corso

Dettagli

Informazioni personali. Luigi d Ambrosio. Avvocato. Occupazione/Settore professionale. Esperienze professionali. Nome(i) / Cognome(i)

Informazioni personali. Luigi d Ambrosio. Avvocato. Occupazione/Settore professionale. Esperienze professionali. Nome(i) / Cognome(i) F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E Informazioni personali Nome(i) / Cognome(i) Indirizzo(i) Luigi Piazza Garibaldi n. 23 70122 BARI Telefono(i) 080.5240344 Cellulare: Fax

Dettagli

SUPERIORE DI SAN DANIELE DEL FRIULI VINCENZO MANZINI CORSI DI STUDIO:

SUPERIORE DI SAN DANIELE DEL FRIULI VINCENZO MANZINI CORSI DI STUDIO: ISTITUTO STATALE di ISTRUZIONE SUPERIORE DI SAN DANIELE DEL FRIULI VINCENZO MANZINI CORSI DI STUDIO: Amministrazione, Finanza e Marketing Costruzioni, Ambiente e Territorio Liceo Linguistico Liceo Scientifico.

Dettagli

Formazione civica. Materiali per la programmazione di percorsi di cittadinanza per adulti stranieri

Formazione civica. Materiali per la programmazione di percorsi di cittadinanza per adulti stranieri Formazione civica Materiali per la programmazione di percorsi di cittadinanza per adulti stranieri EUROPA e ITALIA EUROPA L'UNIONE EUROPEA 28 paesi (fino al 1945 spesso in guerra fra loro) Norme e istituzioni

Dettagli

04100 Latina www.adugi.eu Telefono e fax 0773.180277

04100 Latina www.adugi.eu Telefono e fax 0773.180277 IL DIFENSORE EUROPEO E COMUNITARIO Il primo percorso formativo che ADUGI ONLUS propone è un percorso altamente formativo, e innovativo, e, soprattutto, risponde alle esigenze di numerosi professionisti,

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Capitolo Primo LE FONTI E LE AZIONI

INDICE SOMMARIO. Capitolo Primo LE FONTI E LE AZIONI INDICE SOMMARIO Prefazione... Pag. XXI Capitolo Primo LE FONTI E LE AZIONI 1. Il diritto processuale civile internazionale: multigenesi delle fonti, ibridazione delle regole e flessibilità del sistema...

Dettagli

SOCIETÀ, STATO E DIRITTO

SOCIETÀ, STATO E DIRITTO 27 SOCIETÀ, STATO E DIRITTO Caratteri dello Stato Dal feudalesimo alla nascita dello Stato moderno Le idee del filosofo Immanuel Kant Le idee del filosofo greco Aristotele Il moderno Stato di diritto La

Dettagli

TAVOLA DI PROGRAMMAZIONE Anno scolastico 2015/2016

TAVOLA DI PROGRAMMAZIONE Anno scolastico 2015/2016 TAVOLA DI PROGRAMMAZIONE Anno scolastico 2015/2016 MATERIA: Economia Politica CLASSE V / A DOCENTE: DE COLLE MONICA INDIRIZZO* AFM * indicare oppure oppure oppure Costruzione, Ambiente e Territorio oppure

Dettagli

Facoltà di Giurisprudenza

Facoltà di Giurisprudenza Facoltà di Giurisprudenza CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN GIURISPRUDENZA A CICLO UNICO (classe LMG/01) Anno accademico 2011-2012 1. Caratteri, finalità e sbocchi Il corso di laurea magistrale in Giurisprudenza

Dettagli

Parte I Normativa sui compensi dell avvocato

Parte I Normativa sui compensi dell avvocato Parte I Normativa sui compensi dell avvocato D.M. 10 marzo 2014, n. 55. Regolamento recante la determinazione dei parametri per la liquidazione dei compensi per la professione forense ai sensi dell art.13,

Dettagli

Tariffa civile (Tabella A)... 20 Tariffa penale (Tabella B)... 22 Tariffa stragiudiziale (compensi indicativi )... 26

Tariffa civile (Tabella A)... 20 Tariffa penale (Tabella B)... 22 Tariffa stragiudiziale (compensi indicativi )... 26 PARTE I Normativa sui compensi dell avvocato D.M. 20 LUGLIO 2012, N. 140 - Regolamento recante la determinazione dei parametri per la liquidazione da parte di un organo giurisdizionale dei compensi per

Dettagli

Informatica giuridica e disabilità. A proposito de La non discriminazione dei disabili e la legge n. 67 del 2006 di Raffaello Belli

Informatica giuridica e disabilità. A proposito de La non discriminazione dei disabili e la legge n. 67 del 2006 di Raffaello Belli Informatica e diritto, Vol. XV, 2006, n. 2, pp. 275-280 Informatica giuridica e disabilità. A proposito de La non discriminazione dei disabili e la legge n. 67 del 2006 di Raffaello Belli MARIO RAGONA

Dettagli

Bozza 006 13-09-11 risultato da riunione skype Legge di iniziativa popolare per togliere il quorum e migliorare gli strumenti di democrazia diretta

Bozza 006 13-09-11 risultato da riunione skype Legge di iniziativa popolare per togliere il quorum e migliorare gli strumenti di democrazia diretta Bozza 006 13-09-11 risultato da riunione skype Legge di iniziativa popolare per togliere il quorum e migliorare gli strumenti di democrazia diretta Obiettivi votati assieme incontro a Bolzano 5-09-11 1)Livello

Dettagli

I.I.S. LUCA SIGNORELLI CORTONA ITE F. LAPARELLI DI CORTONA E FOIANO DELLA CHIANA INDIRIZZO: AMMINISTRAZIONE FINANZA E MARKETING DIRITTO ED ECONOMIA

I.I.S. LUCA SIGNORELLI CORTONA ITE F. LAPARELLI DI CORTONA E FOIANO DELLA CHIANA INDIRIZZO: AMMINISTRAZIONE FINANZA E MARKETING DIRITTO ED ECONOMIA I.I.S. LUCA SIGNORELLI CORTONA ITE F. LAPARELLI DI CORTONA E FOIANO DELLA CHIANA INDIRIZZO: AMMINISTRAZIONE FINANZA E MARKETING DIRITTO ED ECONOMIA PRIMO BIENNIO COMUNE INDIRIZZI AFM e TURISMO collocare

Dettagli

IL PROGRAMMA 2016. MODULO I - FONDAMENTI DEL DIRITTO AMMINISTRATIVO 1 29 gennaio 2016-9.00-13.00

IL PROGRAMMA 2016. MODULO I - FONDAMENTI DEL DIRITTO AMMINISTRATIVO 1 29 gennaio 2016-9.00-13.00 IL PROGRAMMA 2016 MODULO I - FONDAMENTI DEL DIRITTO AMMINISTRATIVO 1 29 gennaio 2016-9.00-13.00 Parte prima: Le fonti, l origine e l evoluzione del diritto amministrativo e della giustizia amministrativa.

Dettagli

CONCORSO AGENTE DI POLIZIA PENITENZIARIA. Domande e risposte di EDUCAZIONE CIVICA per la prova scritta. www.poliziapenitenziaria.

CONCORSO AGENTE DI POLIZIA PENITENZIARIA. Domande e risposte di EDUCAZIONE CIVICA per la prova scritta. www.poliziapenitenziaria. . CONCORSO AGENTE DI POLIZIA PENITENZIARIA Domande e risposte di EDUCAZIONE CIVICA per la prova scritta www.poliziapenitenziaria.it www.sappe.it Domande La Costituzione italiana è entrata in vigore: il

Dettagli

ALBANESE ELEONORA Via Filippini n. 47, 89125 Reggio Calabria. e.albanese@email.it; e.albanese@reggiocal.it

ALBANESE ELEONORA Via Filippini n. 47, 89125 Reggio Calabria. e.albanese@email.it; e.albanese@reggiocal.it F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo ALBANESE ELEONORA Via Filippini n. 47, 89125 Reggio Calabria Telefono 0965-922386 / 339-2353993 E-mail e.albanese@email.it;

Dettagli

ORDINAMENTO GIUDIZIARIO E FORENSE

ORDINAMENTO GIUDIZIARIO E FORENSE GIULIANO SCARSELLI ORDINAMENTO GIUDIZIARIO E FORENSE ( IJV14IA AG MILANO - DOTT. A. GIUFFRÈ EDITORE - 2004 INDICE I. INTRODUZIONE 1. Ordinamento giudiziario e diritto giudiziario 1 2. L'ordinamento giudiziario

Dettagli

PROVINCIA DI MONZA E DELLA BRIANZA VICE SEGRETARIO GENERALE. Avvocatura Provinciale AVVOCATO Esperto legale

PROVINCIA DI MONZA E DELLA BRIANZA VICE SEGRETARIO GENERALE. Avvocatura Provinciale AVVOCATO Esperto legale CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome BAVIERA ELISABETTA Data di nascita 29/05/1968 Qualifica A.P. Avvocato Esperto legale Cat. DG6 Amministrazione PROVINCIA DI MONZA E DELLA BRIANZA Incarico attuale

Dettagli

Corso AFM/IGEA. Classe prima. Disciplina Competenze da recuperare Contenuti di studio MODULO 1: STRUMENTI OPERATIVI ECONOMIA AZIENDALE

Corso AFM/IGEA. Classe prima. Disciplina Competenze da recuperare Contenuti di studio MODULO 1: STRUMENTI OPERATIVI ECONOMIA AZIENDALE Corso AFM/IGEA Classe prima MODULO 1: STRUMENTI OPERATIVI Eseguire equivalenze Impostare e risolvere proporzioni Eseguire calcoli percentuali Risolvere problemi di calcolo percentuale su base cento, sopra

Dettagli

PER UNA RESPONSABILITA SOCIALE D IMPRESA CHE SIA ELEMENTO STRUTTURALE DELLO SVILUPPO SOSTENIBILE

PER UNA RESPONSABILITA SOCIALE D IMPRESA CHE SIA ELEMENTO STRUTTURALE DELLO SVILUPPO SOSTENIBILE PER UNA RESPONSABILITA SOCIALE D IMPRESA CHE SIA ELEMENTO STRUTTURALE DELLO SVILUPPO SOSTENIBILE PREMESSA Per la prima volta quest anno la responsabilità sociale in Italia diventa un tema diffuso di dibattito

Dettagli

CORSO DI ALTA FORMAZIONE IN DIRITTO COMUNITARIO EUROPEO

CORSO DI ALTA FORMAZIONE IN DIRITTO COMUNITARIO EUROPEO Iscritta presso il Ministero della Giustizia al n. 234 del Registro degli Organismi di Mediazione Programma CORSO DI ALTA FORMAZIONE IN DIRITTO COMUNITARIO EUROPEO Direzione scientifica: Avv. Andrea Sirotti

Dettagli

IL PROCESSO AMMINISTRATIVO (aggiornato alla L. 205/2000)

IL PROCESSO AMMINISTRATIVO (aggiornato alla L. 205/2000) IL PROCESSO AMMINISTRATIVO (aggiornato alla L. 205/2000) LA GIURISDIZIONE CFR. CORTE COSTITUZIONALE, 6 LUGLIO 2004, N. 204 (reperibile su www.cortecostituzionale.it ): illegittimità costituzionale dell

Dettagli

CNF. AGORA degli ORDINI FORENSI

CNF. AGORA degli ORDINI FORENSI AGORA degli ORDINI FORENSI ORDINE DEL GIORNO ore 10.00 - apertura dei lavori Elezioni COA: sentenze Tar Lazio dep. il 13 giugno 2015 Parere sullo schema di DM concernente la disciplina per il funzionamento

Dettagli

FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA. CORSO DI LAUREA in GIURISPRUDENZA Classe LMG/01. Insegnamento di Diritto Costituzionale SSD IUS/08 CFU 13 A.A.

FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA. CORSO DI LAUREA in GIURISPRUDENZA Classe LMG/01. Insegnamento di Diritto Costituzionale SSD IUS/08 CFU 13 A.A. FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA CORSO DI LAUREA in GIURISPRUDENZA Classe LMG/01 Insegnamento di Diritto Costituzionale SSD IUS/08 CFU 13 A.A. 2014-2015 Docente: Prof. Federico Girelli E-mail: federico.girelli@unicusano.it

Dettagli

Diritto di accesso ai documenti. (Risposta a quesito del 5 settembre 2000)

Diritto di accesso ai documenti. (Risposta a quesito del 5 settembre 2000) Diritto di accesso ai documenti. (Risposta a quesito del 5 settembre 2000) Il Consiglio Superiore della Magistratura, nella seduta del 5 settembre 2000, ha adottato la seguente deliberazione:

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DIFESA D UFFICIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI BELLUNO. 1.Funzione della difesa d ufficio

REGOLAMENTO PER LA DIFESA D UFFICIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI BELLUNO. 1.Funzione della difesa d ufficio E' la difesa garantita a ciascun imputato che non abbia provveduto a nominare un proprio difensore di fiducia o ne sia rimasto privo. E' prevista dalla legge al fine di garantire il diritto di difesa in

Dettagli

Curriculum vitae INFORMAZIONI PERSONALI CANTARUTTI DANIELA ESPERIENZA LAVORATIVA. Nome. Data di nascita 25.03.1964

Curriculum vitae INFORMAZIONI PERSONALI CANTARUTTI DANIELA ESPERIENZA LAVORATIVA. Nome. Data di nascita 25.03.1964 Curriculum vitae INFORMAZIONI PERSONALI Nome CANTARUTTI DANIELA Data di nascita 25031964 ESPERIENZA LAVORATIVA Date Da ottobre 2013 Nome e indirizzo del datore di Agenzia regionale per la protezione dell

Dettagli

TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA DI BOLIVIA SULLA PROMOZIONE E PROTEZIONE DEGLI INVESTIMENTI

TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA DI BOLIVIA SULLA PROMOZIONE E PROTEZIONE DEGLI INVESTIMENTI TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA DI BOLIVIA SULLA PROMOZIONE E PROTEZIONE DEGLI INVESTIMENTI Il Governo della Repubblica Italiana ed il Governo della Repubblica di

Dettagli

CITTADINANZA E COSTITUZIONE

CITTADINANZA E COSTITUZIONE CITTADINANZA E COSTITUZIONE CLASSE 1 a TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DEL- LE COMPETENZE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO INDICATORI DI VALUTAZIONE (Stabiliti dal Collegio Docenti) AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA

Dettagli

PARTE I Normativa sui compensi dell avvocato

PARTE I Normativa sui compensi dell avvocato PARTE I Normativa sui compensi dell avvocato D.M. 20 LUGLIO 2012, N. 140 Regolamento recante la determinazione dei parametri per la liquidazione da parte di un organo giurisdizionale dei compensi per le

Dettagli

3. ribadisce 4. La riforma organica oggi necessaria deve riguardare l intero panorama della giustizia 5. -

3. ribadisce 4. La riforma organica oggi necessaria deve riguardare l intero panorama della giustizia 5. - UNIONE DELLE CAMERE PENALI ITALIANE INAUGURAZIONE DELL ANNO GIUDIZIARIO DEI PENALISTI ITALIANI Affinché non si cambi tutto per non cambiare nulla Delibera di astensione dalle udienze per il 27 e 28 gennaio

Dettagli

\ CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE UFFICIO DEL MASSIMARIO E DEL RUOLO CENTRO ELETTRONICO DI DOCUMENTAZIONE

\ CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE UFFICIO DEL MASSIMARIO E DEL RUOLO CENTRO ELETTRONICO DI DOCUMENTAZIONE \ CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE UFFICIO DEL MASSIMARIO E DEL RUOLO CENTRO ELETTRONICO DI DOCUMENTAZIONE SCHEDA INFORMATIVA SU : IL GIUDICATO ESTERNO NEL PROCESSO TRIBUTARIO A) SCELTA DEL TEMA : RAGIONI.

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. D iniziativa dei deputati. Nuove norme in materia bancaria. Modifiche al DLgs 1/9/1993 n 385.

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. D iniziativa dei deputati. Nuove norme in materia bancaria. Modifiche al DLgs 1/9/1993 n 385. Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati XVI LEGISLATURA DISEGNI DI LEGGE E RELAZIONI DOCUMENTI CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE D iniziativa dei deputati Nuove norme in materia bancaria. Modifiche

Dettagli

Consiglio superiore della magistratura ITALIA. Rete europea dei Consigli di giustizia ENCJ RECJ GRUPPO DI LAVORO DEONTOLOGIA

Consiglio superiore della magistratura ITALIA. Rete europea dei Consigli di giustizia ENCJ RECJ GRUPPO DI LAVORO DEONTOLOGIA Consiglio superiore della magistratura ITALIA Rete europea dei Consigli di giustizia ENCJ RECJ GRUPPO DI LAVORO DEONTOLOGIA Wroclaw 24/26 maggio 2006 1 1. Introduzione. Il Gruppo di lavoro Deontologia

Dettagli

Gli Stati membri del Consiglio d Europa, firmatari della presente Convenzione,

Gli Stati membri del Consiglio d Europa, firmatari della presente Convenzione, Convenzione europea per la prevenzione della tortura e delle pene o trattamenti inumani o degradanti emendata dal Protocollo n. 1 (STE 151) e dal Protocollo n. 2 (STE 152) Strasburgo, 26 novembre 1987

Dettagli

ACCORDO TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA ED IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA DI ALBANIA SULLA PROMOZIONE E PROTEZIONE DEGLI INVESTIMENTI.

ACCORDO TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA ED IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA DI ALBANIA SULLA PROMOZIONE E PROTEZIONE DEGLI INVESTIMENTI. ACCORDO TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA ED IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA DI ALBANIA SULLA PROMOZIONE E PROTEZIONE DEGLI INVESTIMENTI. PREAMBOLO A IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA ED IL GOVERNO

Dettagli

ITALIA: suddivisione amministrativa. 20 regioni di cui 5 a statuto speciale. oltre 100 province. oltre 8000 comuni

ITALIA: suddivisione amministrativa. 20 regioni di cui 5 a statuto speciale. oltre 100 province. oltre 8000 comuni ITALIA: suddivisione amministrativa 20 regioni di cui 5 a statuto speciale oltre 100 province oltre 8000 comuni informazioni turistiche musei, geografia, hotel ristoranti su tutte le province italiane

Dettagli

interministeriale relativo al divieto di intestazione fittizia di autoveicoli, ai sensi dell art. 94 bis, comma 4, C.d.S.

interministeriale relativo al divieto di intestazione fittizia di autoveicoli, ai sensi dell art. 94 bis, comma 4, C.d.S. 129 Camera dei Deputati 129 Senato della Repubblica interministeriale relativo al divieto di intestazione fittizia di autoveicoli, ai sensi dell art. 94 bis, comma 4, C.d.S. UFFICIO III L Ufficio, a seguito

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Francesco Lillo, nato a Reggio Calabria residente in Reggio Calabria via Petrara n.4 Trav. I Telefono

Dettagli

PROGETTO CITTADINANZA E COSTITUZIONE. anno scolastico 2015-2016

PROGETTO CITTADINANZA E COSTITUZIONE. anno scolastico 2015-2016 PROGETTO DI CITTADINANZA E COSTITUZIONE SCUOLA SECONDARIA SECONDO GRADO anno scolastico 2015-2016 1 PROGETTO CITTADINANZA E COSTITUZIONE Anno Scolastico 2015-2016 FINALITÀ GENERALI: Il riferimento alla

Dettagli

COMMISSIONE DIFESA D UFFICIO

COMMISSIONE DIFESA D UFFICIO COMMISSIONE DIFESA D UFFICIO Il bilancio della attuale situazione Il punto di partenza del lavoro della Commissione Difesa di Ufficio UCPI, teso a proporre valide ipotesi di riordino della materia 1, è

Dettagli

COSTITUZIONE DEL 4 OTTOBRE 1958

COSTITUZIONE DEL 4 OTTOBRE 1958 COSTITUZIONE DEL 4 OTTOBRE 1958 (Testo che risulta, in ultima analisi, dalle leggi costituzionali del 4 febbraio 2008) La presente traduzione in lingua italiana è stata eseguita sotto la responsabilità

Dettagli

PROGRAMMI TFA a.a. 2014/2015

PROGRAMMI TFA a.a. 2014/2015 PROGRAMMI TFA a.a. 2014/2015 Disciplina: Didattica delle discipline e laboratori di "Istituzioni di diritto privato" - Modulo 1 SSD: IUS/01 Docente: Prof. Gaspare LISELLA Programma: Capacità giuridica

Dettagli

DIRITTI CIVILI E POLITICI

DIRITTI CIVILI E POLITICI Diritti umani e diritto internazionale, vol. 3 n. 3 2009 DIRITTI CIVILI E POLITICI Ancora sui rapporti tra ONU e CE in materia di lotta al terrorismo e tutela dei diritti fondamentali: la sentenza del

Dettagli

La costituzione italiana.la legge degli italiani

La costituzione italiana.la legge degli italiani Istituto Tecnico Agrario O.Munerati classe V B Riflessioni, considerazioni - Lezione 1 e 2 La costituzione italiana.la legge degli italiani L importanza della convivenza e delle regole condivise È indiscutibile

Dettagli

Titolo: CONTINUITA EDUCATIVA IN VERTICALE

Titolo: CONTINUITA EDUCATIVA IN VERTICALE Azione di sistema Formazione dei docenti-formatori per l'obbligo di istruzione e la continuità fra Secondarie di I e II grado USP Torino 2009 Titolo: CONTINUITA EDUCATIVA IN VERTICALE Mario Castoldi I

Dettagli

INDICE-SOMMARIO. Parte I IL SISTEMA DI INFORMAZIONE PER LA SICUREZZA DELLA REPUBBLICA

INDICE-SOMMARIO. Parte I IL SISTEMA DI INFORMAZIONE PER LA SICUREZZA DELLA REPUBBLICA INDICE-SOMMARIO Presentazione... Introduzione... IX XXIII Parte I IL SISTEMA DI INFORMAZIONE PER LA SICUREZZA DELLA REPUBBLICA Titolo I IL NUOVO SISTEMA DI INFORMAZIONE PER LA SICUREZZA DELLA REPUBBLICA

Dettagli

La Costituzione della Bosnia ed Erzegovina

La Costituzione della Bosnia ed Erzegovina La Costituzione della Bosnia ed Erzegovina (traduzione dall inglese a cura di Esterino Adami e Donatella Sasso) Allegato 4 degli Accordi di Pace avviati a Dayton, Ohio, il 21 novembre 1995 e firmati a

Dettagli

PER. Associazioni di Promozione Sociale, di cui all art. 7 della. legge 7 dicembre 2000 n. 383, in persona del Segretario

PER. Associazioni di Promozione Sociale, di cui all art. 7 della. legge 7 dicembre 2000 n. 383, in persona del Segretario j TRIBUNALE CIVILE DI (luogo di domicilio/residenza del disabile) Ricorso ex articoli 3 e 4, comma 1, legge n. 67/2006 i PER Associazione Luca Coscioni per la libertà di ricerca scientifica, con sede legale

Dettagli

1 PARTE. Ottobre 2011

1 PARTE. Ottobre 2011 1 PARTE Ottobre 2011 venerdì 21 diritto civile I Il rapporto giuridico 9.30-13.30 teoria generale effetti giuridici ed entità giuridiche le tecniche di produzione degli effetti giuridici le tecniche di

Dettagli

PROGRAMMA. Consiglio Superiore della Magistratura. dei corsi di formazione e di aggiornamento professionale per i magistrati 2000

PROGRAMMA. Consiglio Superiore della Magistratura. dei corsi di formazione e di aggiornamento professionale per i magistrati 2000 1-46-107.ps 13-10-1999 8:21 Pagina 3 Consiglio Superiore della Magistratura PROGRAMMA dei corsi di formazione e di aggiornamento professionale per i magistrati 2000 1-46-107.ps 13-10-1999 8:21 Pagina 5

Dettagli

E un comando. L insieme delle norme esistenti, regolanti l attività umana, costituisce il diritto oggettivo.

E un comando. L insieme delle norme esistenti, regolanti l attività umana, costituisce il diritto oggettivo. Università di Milano Bicocca. Biblioteca di Ateneo. Sede centrale. DIRITTO IN PILLOLE! / a cura di Valeria Cazzaniga Il diritto diventerà nostro amico se impareremo a conoscerlo Un bibliotecario che si

Dettagli

Scuola per la Formazione Continua

Scuola per la Formazione Continua Scuola per la Formazione Continua per la Pubblica Amministrazione via Croce Rossa, 29 (Parco delle Rose) 82100 Benevento - tel e fax: 0824317009 e mail: scuolaformazionecontinua@virgilio.it sito web: www.scuolaformazionecontinua.it

Dettagli

L UFFICIO PER IL PROCESSO

L UFFICIO PER IL PROCESSO L UFFICIO PER IL PROCESSO Il progetto: uno staff di supporto al lavoro del magistrato e uno strumento per migliorare la qualità del servizio ai cittadini. Alle luce di numerose e positive esperienze maturate

Dettagli

Programma svolto di economia politica classe VD SIA anno scolastico 2014/2015

Programma svolto di economia politica classe VD SIA anno scolastico 2014/2015 Programma svolto di economia politica classe VD SIA anno scolastico 2014/2015 Insegnante: professoressa Patrizia Cappelli Testo adottato:" Economia Pubblica : una questione di scelte- S.Crocetti e M. Cernesi.

Dettagli

LICEO STATALE CARLO PORTA di ERBA

LICEO STATALE CARLO PORTA di ERBA LICEO STATALE CARLO PORTA di ERBA OBIETTIVI SPECIFICI di APPRENDIMENTO del LICEO delle SCIENZE UMANE Opzione Economico Sociale In copertina: particolare della decorazione in maiolica posta sulla parete

Dettagli

with the support of 15 maggio 2006 DRAFT (12) 47 Posizione ufficiale Associazione delle Agenzie della Democrazia Locale 2006-2009

with the support of 15 maggio 2006 DRAFT (12) 47 Posizione ufficiale Associazione delle Agenzie della Democrazia Locale 2006-2009 15 maggio 2006 DRAFT (12) 47 Posizione ufficiale Associazione delle Agenzie della Democrazia Locale 2006-2009 Il programma delle Agenzie della Democrazia Locale come attore per la Pace e la Democrazia

Dettagli

2ª COMMISSIONE PERMANENTE

2ª COMMISSIONE PERMANENTE SENATO DELLA REPUBBLICA XIV LEGISLATURA 2ª COMMISSIONE PERMANENTE (Giustizia) Seduta n. 548 DISEGNI DI LEGGE IN SEDE DELIBERANTE 90º Resoconto stenografico SEDUTA DI MARTEDÌ 17 GENNAIO 2006 (Notturna)

Dettagli

L elenco si articola nelle seguenti sezioni: 1. diritto civile; 2. tributario; 3. del lavoro; 4. penale; 5. amministrativo; 6. costituzionale.

L elenco si articola nelle seguenti sezioni: 1. diritto civile; 2. tributario; 3. del lavoro; 4. penale; 5. amministrativo; 6. costituzionale. AVVISO PUBBLICO PER LA COSTITUZIONE DI UN PRIMO ELENCO DI PROFESSIONISTI AVVOCATI DA UTILIZZARE PER IL PATROCINIO E LA DIFESA IN GIUDIZIO DI REGIONE LOMBARDIA La Regione Lombardia intende costituire, presso

Dettagli

www.dirittifondamentali.it - Università degli studi di Cassino e del Lazio Meridionale ISSN: 2240-9823

www.dirittifondamentali.it - Università degli studi di Cassino e del Lazio Meridionale ISSN: 2240-9823 «Concorso in magistratura: valgono più le ragioni di spesa della difesa erariale o quelle di salute dell aspirante magistrato disabile? Divergenza di vedute fra Giudici amministrativi in sede cautelare»

Dettagli

anno scolastico 2014-2015

anno scolastico 2014-2015 PERCORSI DI CITTADINANZA E COSTITUZIONE DIDATTICA DI CURRICULO CENTRATA SULL ESERCIZIO DELLA CITTADINANZA IN RELAZIONE AI DIVERSI MOMENTI DELLA VITA QUOTIDIANA. anno scolastico 2014-2015 PERCORSO PER LA

Dettagli

ud unità democratica giudici di

ud unità democratica giudici di ud unità democratica giudici di pace.it INTERVENTO AL XIX CONGRESSO NAZIONALE DI MAGISTRATURA DEMOCRATICA di Diego Loveri In occasione del XIX Congresso Nazionale di Magistratura Democratica Unità Democratica

Dettagli

PANDORA LE ULTIMISSIME TRACCE

PANDORA LE ULTIMISSIME TRACCE Roberto GAROFOLI PANDORA LE ULTIMISSIME TRACCE PER IL CONCORSO IN MAGISTRATURA ULTIMISSIME TRACCE DI CIVILE, PENALE E AMMINISTRATIVO AD ALTA PROBABILITÀ CONCORSUALE 2014 SOMMARIO PARTE PRIMA CIVILE SEZIONE

Dettagli

Senato della Repubblica XVII Legislatura. Fascicolo Iter DDL S. 1739

Senato della Repubblica XVII Legislatura. Fascicolo Iter DDL S. 1739 Senato della Repubblica Fascicolo Iter DDL S. 1739 Sostituzione dell'articolo 3 del decreto-legge 6 luglio 2011, n. 98, convertito, con modificazioni, dalla legge 15 luglio 2011, n. 111, in materia di

Dettagli

I REFERENDUM PER UNA GIUSTIZIA GIUSTA

I REFERENDUM PER UNA GIUSTIZIA GIUSTA 515 www.freenewsonline.it i dossier www.freefoundation.com I REFERENDUM PER UNA GIUSTIZIA GIUSTA 12 luglio 2013 a cura di Renato Brunetta INDICE 2 I referendum per una giustizia giusta Responsabilità civile

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE CAPACCIO PAESTUM

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE CAPACCIO PAESTUM ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE CAPACCIO PAESTUM Località Villaggio 84047 CAPACCIO (SA) - C.M. SAIC8AZ00C Tel. 0828725413/0828724471 Fax. 0828720747/0828724771 e-mail SAIC8AZ00C@istruzione.it Ascolta i bambini

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Prefazione alla VII edizione... Abbreviazioni... I COSTITUZIONE DELLA REPUBBLICA PARTE I DIRITTI E DOVERI DEI CITTADINI

INDICE SOMMARIO. Prefazione alla VII edizione... Abbreviazioni... I COSTITUZIONE DELLA REPUBBLICA PARTE I DIRITTI E DOVERI DEI CITTADINI INDICE SOMMARIO Prefazione alla VII edizione... Abbreviazioni... pag. V VII I COSTITUZIONE DELLA REPUBBLICA Principi fondamentali... 3 PARTE I DIRITTI E DOVERI DEI CITTADINI Titolo I Rapporti civili...

Dettagli

PROPOSTE DI REVISIONE COSTITUZIONALE DEL SENATO PRIMA DELLA XVI LEGISLATURA

PROPOSTE DI REVISIONE COSTITUZIONALE DEL SENATO PRIMA DELLA XVI LEGISLATURA PROPOSTE DI REVISIONE COSTITUZIONALE DEL SENATO PRIMA DELLA XVI LEGISLATURA PROPOSTE DI REVISIONE COSTITUZIONALE DEL SENATO PRIMA DELLA XVI LEGISLATURA Nel presente dossier si confrontano i testi delle

Dettagli

PROGETTO LEGALITÁ - Io, cittadino nel Mondo

PROGETTO LEGALITÁ - Io, cittadino nel Mondo PROGETTO LEGALITÁ - Io, cittadino nel Mondo Premessa Educare alla legalità significa elaborare e diffondere un'autentica cultura dei valori civili (Circolare Ministeriale n 302/93) Con tale progetto la

Dettagli

MOVIMENTO EUROPEO CONSIGLIO NAZIONALE ROMA Spazio Europa, 14 ottobre 2014

MOVIMENTO EUROPEO CONSIGLIO NAZIONALE ROMA Spazio Europa, 14 ottobre 2014 MOVIMENTO EUROPEO CONSIGLIO NAZIONALE ROMA Spazio Europa, 14 ottobre 2014 PREMESSA Il Consiglio nazionale del Movimento europeo ha discusso della situazione europea alla vigilia del voto di fiducia del

Dettagli

Articolo 4 Attività compatibili e non soggette ad autorizzazione

Articolo 4 Attività compatibili e non soggette ad autorizzazione REGOLAMENTO Regime delle incompatibilità dei professori e dei ricercatori universitari a tempo pieno e limiti all esercizio delle attività libero professionali per i professori e i ricercatori a tempo

Dettagli

Pratica Giudiziaria e forense presso il Tribunale di Bergamo

Pratica Giudiziaria e forense presso il Tribunale di Bergamo Pratica Giudiziaria e forense presso il Tribunale di Bergamo 1.- L art. 73 del d. l. 21. 6. 2013 n. 69 convertito con modifiche nella legge 9. 8. 2013 n. 98 ha introdotto la possibilità, per i laureati

Dettagli

NATALINO RONZITTI INTRODUZIONE AL INTERNAZIONALE. Quarta edizione

NATALINO RONZITTI INTRODUZIONE AL INTERNAZIONALE. Quarta edizione NATALINO RONZITTI INTRODUZIONE AL DIRITTO INTERNAZIONALE Quarta edizione G. Giappichelli Editore Torino Indice-Sommario Premessa alla quarta edizione Premessa alla terza edizione Premessa alla seconda

Dettagli

PARLAMENTO EUROPEO AUDIZIONE PUBBLICA 26 MARZO 2003 L INDIPENDENZA DELLA MAGISTRATURA IN ITALIA

PARLAMENTO EUROPEO AUDIZIONE PUBBLICA 26 MARZO 2003 L INDIPENDENZA DELLA MAGISTRATURA IN ITALIA AVV. SALVATORE CATALANO PATROCINANTE IN CASSAZIONE 20122 Milano via Cesare Battisti, 23 tel. 0255.015.050 Fax 0255.187.416 e-mail: salvatore.catalano@catalanolaw.it 00186 Roma Via della Colonna Antonina,

Dettagli