RAPPORTO CONCLUSIVO DELLA COMMISSIONE PER LE MIGLIORI TECNOLOGIE DI GESTIONE E SMALTIMENTO DEI RIFIUTI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "RAPPORTO CONCLUSIVO DELLA COMMISSIONE PER LE MIGLIORI TECNOLOGIE DI GESTIONE E SMALTIMENTO DEI RIFIUTI"

Transcript

1 RAPPORTO CONCLUSIVO DELLA COMMISSIONE PER LE MIGLIORI TECNOLOGIE DI GESTIONE E SMALTIMENTO DEI RIFIUTI 20 Aprile Cnsiderazini generali La cmmissine ha affrntat il cmpit assegnatle cn la cnsapevlezza che il prblema dei rifiuti nn può essere rislt sltant in termini di tecnlgie di smaltiment, ma deve essere affrntat a larg spettr, intervenend cn tecnlgie apprpriate e cn pprtune iniziative di tip gestinale in gni sua fase. Quella dei rifiuti è infatti una filiera che rigina dalla lr prduzine da parte del sistema industriale; passa attravers la lr racclta, l eventuale separazine e/ pretrattament, il lr recuper riciclaggi, e termina cn l smaltiment. Partend da quest apprcci, la cmmissine ritiene che il prblema dei rifiuti vada affrntat per stadi: 1. Riduzine 2. Restituzine 3. Cnsegna differenziata e Racclta differenziata 4. Pretrattament e recuper (riciclaggi) 5. Smaltiment. Tutti questi stadi sn ineludibili e si presentan nell rdine gerarchic indicat, piché l efficienza degli stadi superiri si riflette sulle richieste agli stadi successivi. Idealmente, il sistema perfett che cinvlga le plitiche industriali di base nn prterebbe materiali al quint stadi, vver sarebbe effettivamente a rifiuti zer. Un sistema del genere nn esiste in pratica ma deve essere cnsiderat cme una direzine chiara e cmune vers la quale dirigersi. Ciò dett, la cmmissine indica che i primi stadi della filiera di prcess, riduzine e restituzine, cnsegna differenziata e racclta differenziata sian da cnsiderarsi cme essenziali per una crretta gestine del sistema rifiuti. La lr elencazine è a vlte cnsiderata sl un enunciazine di principi a cui riferirsi; al cntrari, invece, tutti questi stadi devn essere ptenziati cncretamente sprattutt attravers prvvedimenti di tip fiscale e legislativ. Inltre, una crretta plitica di smaltiment dei rifiuti nn deve prescindere da una valutazine di tutt il cicl di vita del rifiut e gli stadi prima citati nn pssn essere cnsiderati disgiunti un dall altr. In altre parle si tratta di raginare in termini di filiera, in md tale che le prpste avanzate nella pratica tengan cnt in md cerente di tutti i csti e le implicazini su tutti gli stadi. Questa visine unitaria ha implicazini anche sulle cndizini da mettere in att per aspetti cncrsuali e cntrattuali, in particlare nel sens che eventuali fferte e cntratti sian asslutamente inclusivi degli ultimi due stadi dell evluzine del rifiut, dal pretrattament e recuper all smaltiment. Per quant riguarda le tecnlgie e i prvvedimenti gestinali relativi alle prime tre fasi spra citate (riduzine, restituzine, cnsegna e racclta differenziata), la cmmissine segnala quant segue : 2. Azini di riduzine della prduzine di rifiuti urbani Al fine di interpretare crrettamente le misure pssibili in quest ambit è necessari ricrdare che la prduzine della frazine umida (rifiut rganic) è sufficientemente stabile mentre ciò che fluttua maggirmente è la quantità e la qualità degli imballaggi primari e secndari. Per ridurne il fluss destinat alle frme finali di smaltiment è pssibile agire su diverse leve quali: 1

2 a. la reintrduzine di vuti a rendere in vetr e l impsizine di una tassa cauzinale anche per i cntenitri in altr materiale al fine di disincentivarne il cnferiment nella parte indifferenziata del rifiut e/ il lr abbandn in ambiente È necessari cnsiderare che l us di alcune tiplgie di imballaggi, sprattutt di plastica, è ecnmicamente cnveniente in quant il cst cui si fa riferiment è quell di prduzine e nn quell di smaltiment. È evidente, per cntr, che il cst di smaltiment è superire a quell del materiale vergine, ntriamente ecnmic nel cas della plastica. A ciò va aggiunt il cst relativa,ente elevat per selezinare in maniera efficiente i diversi plimeri utilizzati al fine di recuperarne la materia per la prduzine di beni in plastica riciclata. b. la prmzine di punti vendita di beni liquidi sfusi alla spina. In quest cas, mlti prdtti pssn essere venduti sfusi ed imbttigliati nei cntenitri che il cliente prta cn sé e riempie di vlta in vlta. All stat attuale, gli impianti sn prevalentemente dedicati ai detergenti liquidi e all acqua, ma la tecnlgia può trvare spazi anche per altre bevande liquide prdtti in plvere. Al termine del rifrniment, il distributre emette un scntrin riferit al sl cst del prdtt e nn a quell del cntenitre. Questa sluzine richiede una pianificazine dettagliata per far frnte ai prblemi che pne, cme quell dell assenza di garanzia che il prdtt ergat sia effettivamente quell preferit la necessità di incentivare questa pratica effettuand degli scnti sul prdtt. Per quest mtiv questa sluzine è più immediatamente applicabile da parte di catene di grande distribuzine che vendan anche prdtti a prpri marchi. In quest cas, infatti, il venditre crrispnde anche al prduttre dei beni facilitand i prcessi decisinali necessari ad attuare il pian. Esperienze in tal sens sn già state attuate da alcune catene di distribuzine in diverse zne d Italia e sl nel Trentin Alt Adige ltre 100 punti vendita di catene alimentari hann intrdtt distributri alla spina. Anche la vendita di acqua alla spina è stata intrdtta in diversi punti vendita. Azini in tal sens sn state incraggiate da diverse amministrazini lcali, prevalentemente al Nrd Italia, ma nn mancan buni esempi al sud. Al fine di incentivare i cmmercianti a spsare azini di riduzine negli imballaggi, lì dve esistn prgrammi per la riduzine a mnte, sn stati avviati prgrammi che prevedn la pssibilità di usare un marchi appsitamente cniat ai fini prmzinali. In quest md, chi aderisce all iniziativa sfrutta il vantaggi di una prmzine del prpri esercizi da parte delle stesse amministrazini e può usare i diversi gadget previsti dall iniziativa. Per quant riguarda i piccli negzi centri cmmerciali cn difficltà di spazi per spitare grandi cntenitri dei prdtti sfusi sn state evidenziate in alcune realtà due pssibili sluzini. Una prima, rivlta sprattutt alle amministrazini cmunali, cnsiste nel far girare un furgne appsitamente attrezzat cn cntenitri per la vendita sfusa dei prdtti per la casa. Il mezz mbile diventa un semplice punt vendita ambulante. Una secnda sluzine cnsiste invece, nel frnire ai negzianti appsiti espsitri ideati per spitare un cert numer di cntenitri per la vendita sfusa dei prdtti. Nnstante il prgett sia ggi fcalizzat sprattutt su detergenti, è già in fase di elabrazine la distribuzine di acqua e latte. L idea dei negzi leggeri ha il duplice vantaggi di ridurre cnsiderevlmente la quantità di imballaggi usata e di prmuvere detergenti a base naturale e cn maggire bidegradabilità e minr impatt ambientale cmplessiv. Al fine di incentivare queste iniziative, i cmuni pssn prmuvere e cncedere un premi ecnmic in frma di sgravi fiscale sulle tasse di esercizi per chi cntribuisce alla riduzine della prduzine di rifiuti. Gli stessi negzianti pssn partecipare ad un prgramma di riduzine e rius degli imballaggi secndari e per un lr crrett cnferiment finale. Va cmunque evidenziat cme, in entrambi i casi, le mdifiche di calcl per il pagament dei servizi legati all smaltiment dei rifiuti urbani sarebber già un bun incentiv alla riduzine cmplessiva di ciò che si destina all smaltiment finale. Calclare il cst dell smaltiment sulla base della reale prduzine di rifiuti, è un fattre chiave per rendere maggirmente cnvenienti dal punt di vista ecnmic cmprtamenti vlti alla riduzine dei rifiuti ed alla racclta differenziata. c. sstituzine degli imballaggi a perdere in sluzini applicative già dispnibili cme cassette per il settre rtfrutticl e imballaggi per elettrdmestici a rendere in sstituzine di quelli in plistirene e plistirl e riduzine degli imballaggi per le bibite sprattutt nell ambit della ristrazine cllettiva. Il prim settre che prpne cassette ribaltabili in pliprpilene cn un cicl di vita di 7 anni in sstituzine di quelle a perdere. A tutt ggi il sistema è stat adttat da circa 750 aziende in tutta Italia. Data la particlarità del sistema, l azienda frnisce l inter pacchett che cmprende la cnsegna, il ritir e la pulizia del prdtt. Quand le spnde sn abbattute, inltre, il vlume è pari a quell riginari cnsentend un ttimizzazine del sistema di trasprt al ritir. 2

3 Per quant riguarda gli imballaggi per elettrdmestici, è stat elabrat un sistema analg al precedente (prdtt in materia plastica distribuit e racclt dalla stessa azienda) ma finalizzat a rislvere il prblema degli imballaggi degli elettrdmestici sprattutt di quelli più ingmbranti. Per quant riguarda la riduzine degli imballaggi alimentari usati nel settre della ristrazine cllettiva, sn mlteplici le aziende che peran nel camp dell ergazine di bibite alla spina che cnsentn ampi risparmi in termini di prduzine di imballaggi. In tutti questi casi si ptrebbe agire cn accrdi di prgramma cn i distributri, attravers una tassazine maggire nel cas d us di materiali a perdere anche attravers l bblig graduale della lr sstituzine sprattutt nelle zne a emergenza rifiuti e stt cmmissariament. In queste aree sarebbe inltre utile intervenire anche sulle stviglie (piatti, bicchieri, psate) mnus al fine di rendere maggirmente cmpetitive quelle in amid di mais, cartne e legn rispett a quelle di plastica nrmalmente in cmmerci. L us di questi prdtti mnus in camp alimentare è un element chiave per la ristrazine cllettiva dal mment che cnsente di pter cnferire l inter prdtt (scart alimentare, psate, piatte e bicchiere) alla linea destinata al trattament della materia rganica (i.e. bidigestine e/ cmpstaggi) sttraend vlumi e pesi alla frazine destinata all smaltiment. d. Incentivazine al cmpstaggi dmestic Tra le plitiche di riduzine a mnte della quantità di rifiut da smaltire è imprtante ricrdare il cmpstaggi dmestic. Nnstante questa pratica sia particlarmente indicata per abitazini che dispngan di giardin ampi terrazzi, cn pprtuni accrgimenti è pssibile prmuverla anche in agglmerati urbani. Il vantaggi è multipl dal mment che la presenza in casa di una cmpstiera cnsente di gestire facilmente la racclta ed il crrett cnferiment della frazine da cmpstare. Per agevlare questa pratica è pssibile adttare dei sistemi di sgravi fiscali sulla tassa dei rifiuti sulla cmpnente fissa della tariffa per i cmuni che sn passati al sistema tariffari cme verrà spiegat più avanti. e. Ottimizzazine del sistema di racclta. Dalle migliri esperienze gestinali fin qui verificate emerge che il classic sistema di racclta stradale fndat sulla presenza di cassnetti dedicati nn cnsente di gestire e verificare ne l aspett quantitativ ne quell qualitativ del materiale cnferit. Al cntrari, il sistema di racclta dmiciliare ttimizzat si e dimstrat particlarmente efficiace a clmare entrambe queste lacune dal mment che il ritir da parte dell peratre delle diverse frazini racclte separatamente cnsente il cntrll dirett quali-quantitativ del rifiut. Scelte gestinali di quest tip intraprese cn success in diverse prvincie italiane tant al nrd che al sud, hann dimstrat il vantaggi in termini di riduzine del rifiut prdtt e miglirament della qualita delle diverse frazini mercelgiche racclte separatamente. A frnte di un vvi aument del cst di racclta, che per crrispnde ad un aument ccupazinale, il sistema dmiciliare cnsente la vendita al cnai dei materiali racclti a prezz pien ed un minr cst per l smaltiment della frazine residuale. Questi plus ecnmici sn sufficienti a cmpensare l aument del cst della racclta. E imprtante ricrdare cme anche in quest cas l integrazine della racclta dmiciliare cn il sistema di tariffari cnsente una miglire gestine ecnmica del servizi. Qualra le cndizini urbanistiche e/ territriali nn dvesser cnsentire l applicazine di quest sistema gestinale, e pssibile verificare l pprtunita di applicare una piu tecnlgie dispnibili per raggiungere bune rese di racclta differenziata di qualità. La frazine rganica del rifiut dmestic rappresenta quella più pesante e cmplessa da trattare. La frazine umida è l unica sggetta a putrescenza e la sua racclta separata in casa può, quindi, incntrare resistenza per la frmazine di cattivi dri e di perclat, il liquid rganic derivante dalla sua decmpsizine in assenza di ssigen. D altr cant, l esperienza ci insegna che la sua separazine a valle di un sistema di racclta indifferenziat nn prta ai risultati vluti dal mment che è impssibile ttenere del prdtt di qualità tale da cnsentirne la cmmercializzazine. Nei casi in cui si dvesser privilegiare sistemi di separazine pst racclta, il falliment del cmpstaggi è un dat acquisit. Ne cnsegue che il sistema della separazine in casa dei diversi materiali è un passaggi inevitabile per una crretta gestine degli RSU. Il prblema della frmazine di perclat e, di cnseguenza, di cattivi dri, è stat rislt cn l ideazine di un sistema integrat di attrezzature, prdtti per la racclta dmestica dell rganic e di tecnlgie e mdalità di gestine dei servizi di racclta ttimale ed ecnmica. Una della nvità intrdtte è stata prpri quella di utilizzare un prdtt naturale cme la carta, che garantisce una racclta dell'rganic in cndizini ttimali e aerbiche. La carta utilizzata nn è sbiancata ed è priva di clle sintetiche. La qualità delle fibre della carta e la speciale tessitura intrecciata delle stesse, è tale da ffrire un elevata resistenza meccanica del sacchett, anche bagnat, e una tenuta 3

4 stagna alle mdeste quantità di liquidi prdtte dai rifiuti rganici durante l stccaggi dmestic. Le dimensini del sacchett dmestic, cn capienza da 10 litri, sn tali da garantire una racclta settimanale di rganic per piccle e medie utenze dmestiche evitand csti eccessivi necessari per garantire il ritir al massim gni due-tre girni cme avviene usand cntenitri in plastica. L'elevata prsità della carta favrisce l'assrbiment e l'evaprazine degli eventuali liquidi prdtti sulla superficie esterna del sacchett, prtand ad una prgressiva riduzine del vlume/pes ed evitand csì il ristagn dei liquidi di perclazine e la frmazine di cattivi dri. Inltre, le cndizini ttimali di ssigenazine della frazine rganica, cnsentn di attivare la prima fase di trasfrmazine "aerbica" della massa rganica in cndizini ttimali funzinali e al successiv prcess di cmpstaggi. Il terz cmpnente del sistema integrat per la racclta in cndizini aerbiche ttimali della frazine rganica, prevede l'utilizz di speciali cassnetti aerati. Il cassnett prpst garantisce una buna aerazine interna (fri laterali e/ prese d aria superiri e/ inferiri) e favrisce la perdita d'acqua per evaprazine, grazie anche all'utilizz di una fdera della stessa carta usata per la racclta casalinga e alla presenza di una griglia che crea un dppifnd nella parte inferire del cassnett), dve può eventualmente accumularsi il perclat. In quest viene garantita la ventilazine anche nella zna inferire, più critica, del cassnett. Infine il sistema prevede l'utilizz di una tecnlgia innvativa che cnsente di valutare elettrnicamente il grad di inquinament del rifiut rganic da impurità cme metalli e/ altri materiali (vetr/allumini, plastica/allumini, tetrapak, cntenitri in metall per liquidi periclsi, batterie, etc.). E addirittura pssibile blccare l svutament qualra il valre rilevat di impurità superasse quell ideale impstat nel cmputer di brd del camin che svutan i cassnetti. Per quant riguarda la pssibilità di adttare il sistema anche in centri strici e nelle aree urbane ad alta densità abitativa va segnalata la pssibilità di ricrrere a speciali cassnetti interrati. Il sistema adttat rappresenta la naturale evluzine del cassnett aerat che nn può essere adttat sempre per insufficeinza vlumetrica (grandi utenti) e/ mtivazini estetiche. Per quest mtiv viene utilizzat un cntenitre seminterrat che riduce l'impatt visiv e aumenta la capacità cmplessiva di racclta ( litri ca). I cntenitri si aprn usand schede magnetiche frnite agli utenti grazie ad un semplice sistema elettrnic alimentat da pannelli ftvltaici. La cmpnente elettrnica dei cntenitri serve anche per il cntrll del grad di riempiment. Dal cntenitre, infatti, raggiunt un grad di riempiment stabilit, parte un segnale che indica la necessità di effettuare il ritir. In quest md è pssibile intrdurre una nuva filsfia di gestine che cnsente di svutare sl cntenitri pieni. L attuazine del Sistema per la racclta integrata del rifiut rganic cn cassnett già intrdtt in diversi cmuni, csta mediamente /persna/ann (tariffa) cmpresi i csti di ammrtament delle attrezzature, del servizi/lavaggi, del cnferiment all'impiant ed i csti dei materiali di cnsum: sacchetti dmestici e fdere per cassnetti. Per quant riguarda la destinazine della materia rganica è pprtun evidenziare la ptenzialità di recuper energetic mediante us di bidigestrri anaerbici dve batteri in grad di vivere in assenza di ssigen degradan la materia rganica prducend gas che vengn bruciati prducend energia elettrica e calre in impianti di cgenerazine. Il prcess di prduzine avviene a temperature di circa 55 C e l inter prcess richiede girni. A secnda della tiplgia della materia rganica utilizzata, da una tnnellata di rifiuti rganici si prducn da 70 a 150 m 3 di bigas gas, crrispndenti a circa 70 litri di gasli. Secnd una alcune aziende nella realizzazine di bidigestri, da un installazine di tnnellate annue di materia rganica è in grad di prdurre m 3 di bigas dalla cui cmbustine si pssn prdurre 40 MWh di cui circa 10 MWh dispnibili per l immissine in rete cme energia rinnvabile. Il vantaggi dell utilizz della materia rganica per la prduzine di bigas è duplice dal mment che, ltre a prdurre cmbustibile per centrali a cicl cmbinat, nn previene la frmazine di cmpst. Dp che il prcess di fermentazine è terminat, infatti, un stadi di separazine riesce a recuperare circa m 3 al girn di cmpst di qualità. E imprtante ricrdare cme gli impianti presenti in Svizzera riescan ad alimentare anche la rete di distribuzine di gas per auttrazine, sluzine vantaggisa per la riduzine delle emissini di inquinanti atmsferici. Per quant riguarda le altre frazini mercelgiche presenti negli RSU, si prpne la creazine di appsiti centri di racclta da psizinarsi nel parcheggi dei supermercati ed altri centri cmmerciali cme già avviene Germania. Per queste sluzini, l spazi d ingmbr è mdest e pari a quell medi di un pst macchina, mentre l'efficienza di racclta è mlt elevata. La trretta esterna si apre mediante la lettura di una carta magnetica e cnsente all utente di inserire flacni di plastica, lattine di acciai allumini e vetr. Il materiale depst viene pesat e, sulla base del quantitativ cnferit, all utente viene assegnat un bun, 4

5 registrat sulla carta, che può essere riscss immediatamente alla cassa del supermercat. La macchina selezina autmaticamente le diverse tiplgie di materiali, riduce di vlume e le stcca separatamente in 4 differenti cntenitri interrati da 3,6 mc nei quali è pssibile raccgliere circa bttiglie di plastica, lattine di allumini, barattli di latta e 1000 bttiglie di vetr. Anche in quest cas, l apparecchi è dtat di un sistema per la prgrammazine ttimale degli svutamenti in base al grad di riempiment dei diversi cntenitri. Ciò cnsente un tangibile abbattiment dei csti di gestine mentre l elevat grad di efficienza della differenziazine dei diversi materiali cnsente lr di essere cnvenientemente venduti ai cnsrzi di filiera. In quest md il supermercat/centr cmmerciale nn fa sl un'imprtante attività di marketing e sensibilizzazine ambientale nei cnfrnti dell'utente, ma fidelizza l stess, guadagna dalla vendita delle materie riciclabili (elevata qualità) e dai cntratti pubblicitari dispnibili sui lati della trretta. Per cntr l'utente vede gratificat il su impegn nella racclta differenziata e ne trae un vantaggi ecnmic tangibile ed immediat. Il cliente, mtivat anche ecnmicamente, usa anche in md più razinale l'autmezz: nel viaggi di andata al supermercat l carica di imballaggi riciclabili da cnferire nella stazine di racclta e nel viaggi di ritrn carica sul veicl i prdtti acquistati al supermercat. Anche per le frazini secche sn inltre dispnibili sluzini interrate cme quelle già prpste per la frazine rganica. La scelta del mdell di racclta del rifiut residu nn riciclabile, anche nelle grandi città, è strategica per garantire ai Cmuni di raggiungere elevate qute di racclta differenziata di qualità senza far lievitare eccessivamente i csti gestinali. Adttare un sistema di racclta che cnsenta la misurazine del rifiut residu prdtt dal singl utente, sulla base della quale viene pi calclata la tariffa del servizi, è una delle leve psiclgiche ed ecnmiche più immediate per mtivare subit l'utente nella racclta differenziata: "più separ i materiali riciclabili, men rifiut residu cnferisc, più risparmi". Il sistema prpst prevede l'utilizz di un cassne raccglitre da 10 mc munit di pressa interna che cnsente una maggire capacità di stccaggi che ccupa l spazi di un parcheggi e che può servire fin a 1000 persne cn frequenze di svutament gni 2-3 settimane. Il sistema, già intrdtt in diverse città da mlti anni, ha cnfermat la praticità per l'utente, il ridtt cst di gestine dei servizi e un velce ammrtament delle attrezzature cn un cntestuale raggiungiment di racclta differenziate ltre il 50 % e la pssibilità di applicare la tariffa puntuale. Il sistema a Presscntainer è particlarmente indicat per utenze dmestiche nelle zne a media alta densità abitativa ma, date le dimensini e la praticità di cnferiment della bcca di caric pari a 300 litri ca (vedi ft), il sistema si adatta bene anche ai centri cmmerciali, negzi, piccli artigiani. E' utilizzat cn ttimi risultati anche per campeggi, zne turistiche (multiprprietà) prpri perché garantisce la qualità del servizi 24 re su 24 anche nei peridi critici dei picchi di presenze turistiche: il Presscntaniner chiama il gestre quand è all'85% del grad di riempiment. f. Misure gestinali. Oltre alle sluzini impiantistiche che cnsentn di ttimizzare i sistemi di racclta differenziata è necessari intrdurre anche sistemi che la rendan cnveniente quantmen rendan men cnveniente il nn farla. Oltre al sistema illustrat che si rivlge alla grande distribuzine, il passaggi della tassa a tariffa sui rifiuti ptrebbe rappresentare il miglir md per il raggiungiment rapid di risultati di riduzine della frazine da destinare a smaltiment previa valutazine del vigente quadr nrmativ e applicativ. Il sistema tariffari prevede la definizine di una quta fissa che serve a cprire le spese indipendenti dalla quantità dei rifiuti prdtti (persnale, mezzi, pulizia stradale ecc.) e da una quta variabile calclata sulla base del pes dei rifiuti che vengn inviati all smaltiment finale. Questa parte è quindi rappresentata da ciò che rimane dp aver separat la materia rganica, il vetr, i metalli, la carta e la plastica che sarann cnferiti nei punti di racclta differenziata racclti a dmicili secnd unp schema gestinale predefinit. Cmparand sistemi di gestine diversi su territri unifrmi per le variabili più cmuni, se ne deduce che l applicazine di plitiche di racclta dmiciliare unita alla tariffazine del sistema cmprta un minr nere per l utente. Nel cas dell attività di un Cnsrzi nella zna di Trevis, ad esempi, il sistema adttat ha prtat un cst di circa 140 /ann/famiglia cntr i 151 /famiglia pagati dagli utenti del caplug di prvincia. Per cntr, nei cmuni gestiti dal Cnsrzi la quantità di rifiut secc inviat all smaltiment è stata di 99,5 kg/abitante e la percentuale media di racclta differenziata pari al 75% cntr gli ltre 138 Kg/abitante del cmune caplug che vede una RD pari al 53% di media. Cnclusini analghe si raggiungn guardand i dati di un studi cmparat nel Cmune di Ruban (PD), E infatti emers che, ltre ad avere un benefic effett sulla quantità ttali di rifiuti slidi urbani smaltiti (racclta differenziata superire al 50%), quest divers md di cntabilizzare la tariffa prta anche a benefici ecnmici per gli utenti. In particlare, il cst della quta fissa si riduce in md differenziat a secnda che si adtti un sistema di racclta per il rifiut residu multiutenza (Presscntainer) cn un sistema di cassnett persnalizzat. In entrambi i casi, però, il vantaggi sulla quta fissa è sicuramente maggire per i nuclei familiari da 4 persne ed ltre, mentre risulta men vantaggisa per i 5

6 single e nuclei di due sle persne. Ovviamente, in entrambi i sistemi di racclta, il cst ttale del servizi su base tariffaria premierà gli utenti virtusi che avrann separat più frazini riciclabili ed inviat men rifiut all smaltiment finale. 3. Elenc degli impianti di smaltiment Per quant riguarda i sistemi di smaltiment finale, la cmmissine ha esaminat una serie di tecnlgie, fcalizzandsi su impianti diffusi in termini cmmerciali sprattutt in Eurpa, valutand sl per le implicazini di prspettiva gli impianti sperimentali e al mment nn valutabili cn sicurezza. Questi impianti pssn essere classificati nel seguente elenc: 1. Pretrattament e Sequestrazine Trattament in impianti MTB ed invi del residu a discarica cntrllata 2. Pirlisi e gassificazine pirlitica Pirlisi velce Pirlisi lenta Pirgassificazine 3. Inceneriment e gassificazine ssidativa Inceneriment e gassificazine ssidativa di bassa temperatura (< 850 C) Smldering (fumigazine/ dissciatre mleclare ) Ossigassificazine a lett fluid Inceneriment e gassificazine ssidativa di media temperatura (>850 C) Cmbustine a griglia Cmbustine a lett fluid C-cmbustine in impiant a carbne C-cmbustine in cementifici Cmbustine e ssi-gassificazine in tambur rtante Ossigassificazine a lett fluid Inceneriment e gassificazine ssidativa di alta temperatura (> 1500 C) Oxi-cmbustine HiTAC Sistemi al plasma Di queste tecnlgie, alcune pssn essere cnsiderate cme prvate su scala cmmerciale a livell nazinale ed eurpe; per altre, pur già cmmerciali in alcuni paesi, mancan ancra dati cmpleti, in particlare per la situazine specifica italiana. Nell elenc di cui spra, quelle da cnsiderarsi in questa secnda categria sn - Pirlisi velce - Smldering ( dissciazine mleclare ) - HiTAC (high temperature air cmbustin) In quest ambit, gli impianti di pirlisi velce ed HiTAC hann dat ttimi risultati su scala cmmerciale per bimassa slida, ma debbn ancra essere ttimizzati per l impieg di cmbustibile da rifiut. Per quant riguarda gli impianti di smldering/ dissciazine mleclare nn è dispnibile per il mment una cmpleta base di dati cmprvante, statisticamente e sperimentalmente, le lr prestazini ambientali ed energetiche. 6

7 Nell ambit di questi impianti, la cmmissine ritiene che sia imprtante differenziare fra impianti già cmmercialmente diffusi in Italia e impianti ancra nn sperimentati sul territri nazinale, in virtù sprattutt delle cincidenti e cncmitanti simili cndizini in termini di distribuzine demgrafica, sensibilità civile e nrmativa cndivisa in questi ambiti. Gli impianti innvativi di cui spra dvrebber essere ggett di adeguata sperimentazine ai fini di verificare l pprtunità della lr intrduzine nel sistema nazinale di trattament di rifiuti. La cmmissine ritiene che tutti i prcessi cmmercialmente prvati elencati qui spra pssan prtare a risultati validi nell smaltiment dei rifiuti, e che anche quelli nn ancra cmmercialmente prvati abbian delle caratteristiche prmettenti e interessanti. La cmmissine intende effettuare una cmparazine fra queste tecnlgie, che pssa frnire ai decisri elementi utili per una scelta raginata. Nel perid intercrs dalla sua nmina, la cmmissine si è cncentrata sulla definizine dei criteri cn i quali giudicare le tecnlgie in questine. Questi criteri sn stati individuati dalla cmmissine cme segue in rdine gerarchic, i più imprtanti per primi: 1. emissini inquinanti nell ambiente 2. emissini di gas serra 3. cnvenienza ecnmica 4. recuper energetic 5. recuper pst trattament 1. Emissini di inquinanti. Tutte le frme di smaltiment dei rifiuti slidi urbani cndividn la prblematica della valutazine delle caratteristiche fisic-chimiche della parte rganica ed inrganica residua a valle di un qualsivglia prcess di trasfrmazine. Mentre la frazine rganica furiuscente può essere ggett in linea di principi di una minimizzazine spinta fin all annullament ttale, la parte inrganica è intrinsecamente nn spprimibile ma cmunque separabile per mezz di unità di pst trattament. A parte il cas delle discariche di rifiuti indifferenziati ad alt cntenut di materia rganica, in cui i perclati liquidi sn quasi ineludibili, e per la pirlisi velce, in cui il prdtt di uscita è vlutamente liquid,negli altri casi, e sprattutt nel cas dei prcessi basati sulla cmbustine, gli inquinanti sn slidi e gasssi. in genere sn nti e reglati secnd nrme. Il criteri vvi è che è necessari ridurre al minim pssibile tutti gli inquinanti. A quest riguard va sttlineat che una ricca gamma di sistemi di abbattiment sn ggi ben nti e efficienti. I migliri impianti cmmerciali in funzine in Italia sn in grad di abbattere gli inquinanti a livelli significativamente inferiri di quelli stabiliti dalle nrme nazinali e internazinali in vigre. Va egualmente rimarcat il fatt che per le classi di inquinanti persistenti la cui velcità di degradazine è inferire a quella di immissine in ambiente, il rispett di limiti di emissine definiti in termini di cncentrazine ptrebbe nn essere adeguat ad evitare un accumul ambientale nel temp nella zna di ricaduta delle emissini in atmsfera. La cmmissine, ltre a raccgliere dati relativi a tutte le emissini specifiche nrmate per le varie tiplgie impiantistiche e includerli nelle cmparazini, ha identificat tre indicatri che riassumn gli effetti (i) sulla tssicità umana, (ii) sulla frmazine ftchimica di zn e (iii) sui prcessi di acidificazine. Per quant attiene il prblema, mlt sentit negli ultimi tempi, del cntinu adeguament delle nrme e della messa a punt di metdiche sia per il riliev di inquinanti sia per il lr effett sulla salute, in particlare per i particlati ultrafine e iperfine, rganic ed inrganic riginati da tutti i tipi di impiant di trasfrmazine termchimica, la cmmissine prende att che nn esistn al mment nrme specifiche in quest camp, ma esistn pubblicazini nella letteratura scientifica internazinale che ne indican un prbabile effett danns sulla salute umana. La cmmissine ritiene che il prblema debba essere studiat in maggir dettagli, e auspica quindi un frte impuls di ricerca in questa direzine, che frnisca tutti gli elementi necessari per valutare le prestazini di tutti gli impianti in genere, e di quelli di smaltiment dei rifuti in particlare, anche in questi termini, sprattutt per quant cncerne la frazine inrganica del particlat fine e ultrafine. 2. Gas Serra. La cmbustine di materia di rigine bilgica nn prduce un ammntare nett di gas serra nell atmsfera, al cntrari di quella di materie plastiche di rigine da materia prima fssile. Nella valutazine di un cmbustibile da rifiuti è necessari cnsiderare anche il bilanci cmplessiv relativ alla prduzine le emissini di gas serra e, in generale, l us di materiali di rigine fssile per la prduzine di energia nn può essere cnsiderat una tecnlgia rinnvabile. La cmmissine identifica cme indicatre di sintesi relativ ai gas serra il rapprt fra la massa di CO2 equivalente emessa e la massa dei rifiuti cnferiti. 3. Cnvenienza ecnmica. La cnvenienza ecnmica nn dipende sltant dal tip di tecnlgia utilizzata, ma dalle dimensini dell impiant e, ancra, dalla gestine della filiera. La valutazine 7

8 ecnmica deve tener cnt di tutt il cicl di trattament in dipendenza delle caratteristiche dei bacini di utenza. La cmmissine identifica cme parametr di merit sintetic il cst di cnferiment dei rifiuti risultante a valle dell analisi ecnmica cndtta per gni filiera 4. Recuper energetic: il ptenziale energetic dei rifiuti slidi urbani è significativ ed è imprtante massimizzare la prduzine di energia elettrica e (ve fattibile) termica. La cmmissine ha identificat cme parametr di sintesi che esprime il merit energetic delle diverse filiere il rapprt fra l energia primaria prdtta (espressa in massa di petrli equivalente) e la massa dei rifiuti cnferiti. 5. Recuper pst-trattament. Il prblema pst-trattament degli scarti di cmbustine nn si è pst priritariamente fin ad ggi, ma diventa sempre più interessante per il futur la pssibilità di riciclare minerali da rifiuti ( materie secnde ) che nn sia stat pssibile recuperare nelle fasi iniziali della filiera rifiuti. Già da ggi, pertant, un criteri di merit degli impianti di smaltiment è la generazine di un rifiut slid finale ptenzialmente trattabile cn metdi meccanici chimici per un ulterire recuper di metalli. 4. Suggerimenti La cmmissine cnsiglia un apprcci integrat ed articlat alla gestine dell intera filiera intendend che ltre al principi di integrazine già identificat nei piani di gestine del passat sian adttati criteri di articlazine in termini di scelte diversificate per quant cncerne tiplgie e dimensini di impianti di smaltiment, al fine di garantire la miglire scelta per differenti grandezze e tiplgie di bacini di utenza, per assicurare la libera cncrrenza delle imprese nnché la pssibilità di verificare su scale cmmerciali nuve implementazini tecnlgiche e analisi cmparate ambientali-ecnmiche. Il suggeriment di sddisfare il criteri di articlazine cntiene implicitamente anche quella di duttilità nei piani di smaltiment allrquand per una qualsivglia ragine, legate a cndizini strutturale emergenziali, un canale di smaltiment debba essere necessariamente sstituit da un di altr tip La cmmissine ritiene utile l adzine di idnei strumenti che che favriscan apprcci di tip integrat, articlat e duttile a partire dai primi stadi di gestine dei rifuti slidi urbani prima citati. In particlare individua quattr campi di intervent: Istituzine dell Inventari dei Ptenziali Rifiuti slidi urbani (IPR)di cui si vieta l us su tutt il territri nazinale di cui le regini pssn vietare l us per tempi indefiniti determinati. Intrduzine di una efficace Tassa di Smaltiment Anticipata (TAS) per pche selezinate categrie di rifiuti (p.e. stviglie mnus). Prevedere la Restituzine Obbligatria del Rifiut (ROR) per selezinate categrie di rifiut, già adttate cn success in alcune nazini degli Stati Uniti (p.e. Bttle Bill in Michigan, New Yrk, Massachussetts ) dell Eurpa (p.e. nrmativa elektrg Act Green Dt in Germania) Incentivi fiscali per l us di materiali facilmente riciclabili, riusabili e cmpstabili. La cmmissine suggerisce tre campi di intervent che vann prmssi indipendentemente da ulteriri raccmandazini basate su analisi più apprfndite riguardanti bacini di utenza medi grandi Prmuvere un più prgetti guida su pirlisi e cmbustine di bassa temperatura dei rifiuti slidi urbani cn sperimentazine di piccla unità di smaltiment (dell rdine della decina di tnnellate al girn) da sperimentare sul camp per realtà rappresentative di piccli bacini. Organizzare un prgramma di ricerca e di svilupp ingegneristic per la messa a punt di diagnstiche utilizzabili nella nrmazine dei particlati cme pure per la determinazine degli effetti dei particlati fini e ultrafini sulla salute umana. Bandire un cncrs nazinale rivlt ai cmuni ai lr cnsrzi nn sl per premiare i migliramenti marginali più virtusi ma sprattutt per selezinare esperienze mdell cdificate in manuali d us e utili per la lr esprtazine. I criteri principali del cncrs debbn 8

9 essere l adzine delle migliri metdlgie di gestine e le migliri tecnlgie già dispnibili cme per esempi distributri alla spina, raccglitri autmatici ed isle di cnsegna differenziata La cmmissine ritiene utile segnalare l pprtunità di effettuare una specifica e puntuale valutazine cmparativa, basata anche sui criteri definiti nel presente rapprt, degli impianti di smaltiment prpriamente dett, che cnsideri la filiera cmpleta del rifiut slid urban nel su insieme, tale valutazine cmparativa ptrà essere effettuata ltre che sul pian teric anche cn visite tecniche, cmprese eventuali audizini, press gli impianti ritenuti significativi. 9

I SERVIZI DI CUI AVETE BISOGNO OVUNQUE VOI SIATE

I SERVIZI DI CUI AVETE BISOGNO OVUNQUE VOI SIATE I SERVIZI DI CUI AVETE BISOGNO OVUNQUE VOI SIATE La direttiva Servizi mira a ffrire ai cnsumatri più scelta, più qualità e un access più facile ai servizi in tutt il territri dell UE PERCHÉ LE NUOVE NORME

Dettagli

Sconti e agevolazioni speciali in CONVENZIONE em.01 14

Sconti e agevolazioni speciali in CONVENZIONE em.01 14 Sigeim Energia srl Ftvltaic Veicli elettrici Batterie slari Scnti e agevlazini speciali in CONVENZIONE em.01 14 Negli ultimi 6 anni la Sigeim Energia si è dedicata alla prgettazine e installazine di impianti

Dettagli

Abstract: una versione sintetica della tua relazione. Il lavoro di ricerca e progettazione svolto prima di cominciare gli esperimenti.

Abstract: una versione sintetica della tua relazione. Il lavoro di ricerca e progettazione svolto prima di cominciare gli esperimenti. COME SCRIVERE LA RELAZIONE DEL PROGETTO La tua relazine finale deve includere le seguenti sezini: Titl Abstract: una versine sintetica della tua relazine. Indice. Dmanda, variabili e iptesi. Il lavr di

Dettagli

(Fonte: Vademecum Nextville 2013, Efficienza energetica, gli incentivi per il risparmio energetico, le rinnovabili termiche e la cogenerazione )

(Fonte: Vademecum Nextville 2013, Efficienza energetica, gli incentivi per il risparmio energetico, le rinnovabili termiche e la cogenerazione ) CERTIFICATI BIANCHI (TITOLI DI EFFICIENZA ENERGETICA TEE) (Fnte: Vademecum Nextville 2013, Efficienza energetica, gli incentivi per il risparmi energetic, le rinnvabili termiche e la cgenerazine ) 1) MECCANISMO

Dettagli

PREVENZIONE DEL TROMBOEMBOLISMO VENOSO NEL PAZIENTE NEUROLOGICO ALLETTATO

PREVENZIONE DEL TROMBOEMBOLISMO VENOSO NEL PAZIENTE NEUROLOGICO ALLETTATO PREVENZIONE EL TROMBOEMBOLISMO VENOSO NEL PAZIENTE NEUROLOGIO ALLETTATO 1. Intrduzine ed biettivi 3 2 Sinssi delle raccmandazini 4 3. Ictus cerebri ischemic acut 10 3.1 Prfilassi meccanica 10 3.2 Prfilassi

Dettagli

Strategia Energetica Nazionale: per un energia più competitiva e sostenibile

Strategia Energetica Nazionale: per un energia più competitiva e sostenibile Strategia Energetica Nazinale: per un energia più cmpetitiva e sstenibile Marz 2013 Premessa Il cntest nazinale e internazinale di questi anni è difficile ed incert. La crisi ecnmica ha investit tutte

Dettagli

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI FIRENZE FACOLTA' DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE CORSO DI LAUREA IN. Formatore Multimediale

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI FIRENZE FACOLTA' DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE CORSO DI LAUREA IN. Formatore Multimediale UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI FIRENZE FACOLTA' DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE CORSO DI LAUREA IN Frmatre Multimediale METODOLOGIA METACOGNITIVA DEI SISTEMI INTEGRATI PER LA GESTIONE DELL APPRENDIMENTO E DELLA

Dettagli

Progettare l ambiente di apprendimento. Valorizzare l esperienza e le conoscenze degli alunni

Progettare l ambiente di apprendimento. Valorizzare l esperienza e le conoscenze degli alunni Rendiam prduttive le riunini Per prgettare un mdell di scula: un apprcci culturale e filsfic un elabrazine pedaggica una prgettazine didattica frti cnscenze disciplinari L autnmia è: respnsabilità innvazine

Dettagli

Chi è il soggetto che procede ad erogare il servizio di scambio sul posto? Quali sono i vantaggi di aderire al regime di scambio sul posto?

Chi è il soggetto che procede ad erogare il servizio di scambio sul posto? Quali sono i vantaggi di aderire al regime di scambio sul posto? Mdalità di access alla cnvenzine (13) Csa si intende per servizi di scambi sul pst? L scambi sul pst [Deliberazine ARG/elt 74/08, Allegat A Test integrat dell scambi sul pst (TISP)], è un meccanism che

Dettagli

Cos è il Master Essere HR Business Partner?

Cos è il Master Essere HR Business Partner? Cs è il Master Essere HR Business Partner? Un percrs che aiuta i prfessinisti HR ad andare ltre in termini di autrevlezza e fcalizzazine sul cliente e sui risultati. Quali biettivi permette di raggiungere?

Dettagli

MODELLO RI2 DOMANDA DI RILASCIO/RINNOVO AUTORIZZAZIONE ALLO SCARICO IN CORPO IDRICO SUPERFICIALE PER IMPIANTI A SCAMBIO TERMICO

MODELLO RI2 DOMANDA DI RILASCIO/RINNOVO AUTORIZZAZIONE ALLO SCARICO IN CORPO IDRICO SUPERFICIALE PER IMPIANTI A SCAMBIO TERMICO MODELLO RI2 DOMANDA DI RILASCIO/RINNOVO AUTORIZZAZIONE ALLO SCARICO IN CORPO IDRICO SUPERFICIALE PER IMPIANTI A SCAMBIO TERMICO Riepilg dcumentazine 1 2 Istanza di autrizzazine all scaric in crp idric

Dettagli

La nuova Strategia Energetica Nazionale per un energia più competitiva e sostenibile DOCUMENTO PER CONSULTAZIONE PUBBLICA

La nuova Strategia Energetica Nazionale per un energia più competitiva e sostenibile DOCUMENTO PER CONSULTAZIONE PUBBLICA La nuva Strategia Energetica Nazinale per un energia più cmpetitiva e sstenibile DOCUMENTO PER CONSULTAZIONE PUBBLICA Settembre 2012 La Nuva Strategia Energetica Nazinale Premessa Il cntest nazinale e

Dettagli

Scheda di sintesi Armenia

Scheda di sintesi Armenia VI. Prgramma prmzinale 2006: ARMENIA SCHEDA DI SINTESI ATTIVITA ne altri 1. EVENTI DI PROMOZIONE TURISTICA 1.1 Manifestazini fieristiche diffusine di ntizie tramite e-mail e Sit Internet dell Ambasciata

Dettagli

3) MECCANISMI DI RILASSAMENTO

3) MECCANISMI DI RILASSAMENTO 3) MECCANSM D RLASSAMENTO nuclei eccitati tendn a cedere l'energia acquisita ed a ritrnare nella "psizine" di equilibri. meccanismi del rilassament sn mlt cmplessi (sprattutt nei slidi) e pssn essere classificati

Dettagli

Università degli Studi di Messina Anno Accademico 2014/2015. Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Ambientali e Metodologie Quantitative

Università degli Studi di Messina Anno Accademico 2014/2015. Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Ambientali e Metodologie Quantitative Università degli Studi di Messina Ann Accademic 2014/2015 Dipartiment di Scienze Ecnmiche, Aziendali, Ambientali e Metdlgie Quantitative I MASTER UNIVERSITARIO DI PRIMO LIVELLO IN ECONOMIA BANCARIA E FINANZIARIA

Dettagli

MINIGUIDA SULLA CASSA INTEGRAZIONE GUADAGNI ORDINARIA NELL'INDUSTRIA (ESCLUSO SETTORE EDILE)

MINIGUIDA SULLA CASSA INTEGRAZIONE GUADAGNI ORDINARIA NELL'INDUSTRIA (ESCLUSO SETTORE EDILE) MINIGUIDA SULLA CASSA INTEGRAZIONE GUADAGNI ORDINARIA NELL'INDUSTRIA (ESCLUSO SETTORE EDILE) "per la nzine di "industria" ai fini del trattament di cig ccrre fare riferiment alla legge 9 marz 1989 n. 88

Dettagli

D.P.G.R n in data Eventi eccezionali del/dal..al (gg/mese/anno). MODULO PER PRIVATI

D.P.G.R n in data Eventi eccezionali del/dal..al (gg/mese/anno). MODULO PER PRIVATI Md. 1 - Privati D.P.G.R n in data Eventi eccezinali del/dal..al (gg/mese/ann). MODULO PER PRIVATI Cn il presente mdul pssn essere segnalate anche vci di dann nn ricmprese nella LR 4/97 Da cnsegnare al

Dettagli

1. Microsoft Power Point: costruire una presentazione

1. Microsoft Power Point: costruire una presentazione Dtt. Pal Mnella Labratri di Infrmatica Specialistica per Lettere Mderne 2 semestre, A.A. 2009-2010 Dispensa n. 3: Presentazini Indice Dispensa n. 3: Presentazini...1 1. Micrsft Pwer Pint: cstruire una

Dettagli

LA FATTURAZIONE ELETTRONICA VERSO LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

LA FATTURAZIONE ELETTRONICA VERSO LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE DATALOG ITALIA SRL LA FATTURAZIONE ELETTRONICA VERSO LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE La Finanziaria 2008 ha stabilit che la fatturazine nei cnfrnti delle amministrazini dell stat debba avvenire esclusivamente

Dettagli

Università degli Studi di Lecce Facoltà di Ingegneria Informatica N.O. A.A. 2003/2004. Tesina Esame di Elettronica Analogica II

Università degli Studi di Lecce Facoltà di Ingegneria Informatica N.O. A.A. 2003/2004. Tesina Esame di Elettronica Analogica II Università degli Studi di Lecce Facltà di Ingegneria Infrmatica N.O. A.A. /4 esina Esame di Elettrnica Analgica II Studentessa: Laura Crchia Dcente: Dtt. Marc Panare INDICE Presentazine del prgett del

Dettagli

Manuale Amministratore. Edizione Ottobre 2008

Manuale Amministratore. Edizione Ottobre 2008 Manuale Amministratre Edizine Ottbre 2008 Manuale Amministratre PaschiInTesreria - Ottbre 2008 INDICE 1. Intrduzine 3 2. Access Amministratre 4 3. Funzini Amministrative 6 3.1. Gestine Azienda 6 3.2. Gestine

Dettagli

PROPOSTA DI LEGGE N. 4091. D iniziativa dei deputati

PROPOSTA DI LEGGE N. 4091. D iniziativa dei deputati PROPOSTA DI LEGGE N. 4091 D iniziativa dei deputati SANTULLI, ARACU, BIANCHI CLERICI, CARLUCCI, GALVAGNO, GARAGNANI, LICASTRO SCARDINO, ORSINI, PACINI, PALMIERI, RANIERI Statut dei diritti degli insegnanti

Dettagli

EMERGENZA MEDITERRANEO E MIGRAZIONI: COME PUÒ RISPONDERE L EUROPA?

EMERGENZA MEDITERRANEO E MIGRAZIONI: COME PUÒ RISPONDERE L EUROPA? Analysis N. 284, Aprile 2015 EMERGENZA MEDITERRANEO E MIGRAZIONI: COME PUÒ RISPONDERE L EUROPA? Stefan M. Trelli La tragedia avvenuta nel Canale di Sicilia, cn circa 700 persne che si teme abbian pers

Dettagli

SPINE PER GLI IMPIANTI ELETTRICI

SPINE PER GLI IMPIANTI ELETTRICI SPINE PER GLI IMPIANTI ELETTRICI Una spina elettrica è un cnnettre elettric che può essere inserit in una presa di crrente cmplementare. Per mtivi di sicurezza, il lat cstantemente stt tensine è sempre

Dettagli

VERBALE DELLA COMMISSIONE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA E DISINFEZIONE DEI LOCALI CAMERALI CIG N. 1310739808

VERBALE DELLA COMMISSIONE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA E DISINFEZIONE DEI LOCALI CAMERALI CIG N. 1310739808 VERBALE DELLA COMMISSIONE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA E DISINFEZIONE DEI LOCALI CAMERALI CIG N. 1310739808 L ann duemilaundici il girn 11 del mese di Aprile alle re 10:00, press la sede della

Dettagli

REGOLAMENTO del CONCORSO A PREMI denominato Scopri l'azerbaijan e vinci un biglietto per Expo2015.

REGOLAMENTO del CONCORSO A PREMI denominato Scopri l'azerbaijan e vinci un biglietto per Expo2015. REGOLAMENTO del CONCORSO A PREMI denminat Scpri l'azerbaijan e vinci un bigliett per Exp2015. 1. SOCIETA PROMOTRICE Simmetric SRL Via V. Frcella 13, 20144 Milan P.IVA 05682780969 (di seguit la Prmtrice

Dettagli

Silk Enterprise Content Management Collaboration, content, people, innovation.

Silk Enterprise Content Management Collaboration, content, people, innovation. Cllabratin, cntent, peple, innvatin. The Need fr an Enterprise Cntent Management System In un mercat knwledge riented, estremamente cmpetitiv e dinamic, le Imprese di success sn quelle che gestiscn in

Dettagli

Dopo 30 giugno. Totale. TASSA D ISCRIZIONE 30 giugno RICHIESTE E CONDIZIONI DI PRENOTAZIONE SPAZI. DOPO QUANTITÀ 30 GIUGNO x mq

Dopo 30 giugno. Totale. TASSA D ISCRIZIONE 30 giugno RICHIESTE E CONDIZIONI DI PRENOTAZIONE SPAZI. DOPO QUANTITÀ 30 GIUGNO x mq Rma, 29-30-31 ttbre 2003, EUR, Palazz dei Cngressi DOMANDA DI AMMISSIONE A BIBLIOCOM BIBLIOTEXPO 2003 cmpilare in gni sua parte Dati aziendali DATI DELL AZIENDA TITOLARE DELLO STAND DATI PER LA FATTURAZIONE

Dettagli

MINISTERO DELLA DIFESA UFFICIO CENTRALE DEL BILANCIO E DEGLI AFFARI FINANZIARI

MINISTERO DELLA DIFESA UFFICIO CENTRALE DEL BILANCIO E DEGLI AFFARI FINANZIARI MINISTERO DELLA DIFESA UFFICIO CENTRALE DEL BILANCIO E DEGLI AFFARI FINANZIARI II REPARTO- COOPERAZIONE INTERNAZIONALE 2 Uffici- Trattamenti ecnmici del persnale all'ester All.8 Indirizz Pstale: Via XX

Dettagli

Per risolvere le equazioni alle differenze si può utilizzare il metodo della Z-trasformata.

Per risolvere le equazioni alle differenze si può utilizzare il metodo della Z-trasformata. 8.. STRUMENTI MATEMATICI 8. Equazini alle differenze. Sn legami statici che legan i valri attuali (all istante k) e passati (negli istanti k, k, ecc.) dell ingress e k e dell uscita u k : u k = f(e 0,

Dettagli

RELAZIONE PROGETTO Breve descrizione del problema trattato

RELAZIONE PROGETTO Breve descrizione del problema trattato RELAZIONE PROGETTO Irene Maria Girnacci Fndamenti di prgrammazine I ann laurea triennale Breve descrizine del prblema trattat Il prblema assegnat cnsiste nell svilupp di una agenda elettrnica, cmpsta da

Dettagli

Aggiornamento remoto della chiave hardware

Aggiornamento remoto della chiave hardware AMV S.r.l. Via San Lrenz, 106 34077 Rnchi dei Leginari (Grizia) Italy Ph. +39 0481.779.903 r.a. Fax +39 0481.777.125 E-mail: inf@amv.it www.amv.it Cap. Sc. 10.920,00 i.v. P.Iva: IT00382470318 C.F. e Iscriz.

Dettagli

Dati dai questionari. Report preliminare. Maggio 2015

Dati dai questionari. Report preliminare. Maggio 2015 Dati dai questinari Reprt preliminare Maggi 2015 Dati Scule Regine Abruzz 3,9% 16 Basilicata 0,5% 2 Calabria 2,4% 10 Campania 3,9% 16 Emilia Rmagna 4,6% 19 Friuli Venezia Giulia 3,4% 14 Lazi 4,1% 17 Liguria

Dettagli

1. CORRENTE CONTINUA

1. CORRENTE CONTINUA . ONT ONTNUA.. arica elettrica e crrente elettrica e e e e P N NP e e arica elementare carica dell elettrne,6 0-9 Massa dell elettrne m 9, 0 - Kg L atm è neutr. Le cariche che pssn essere spstate nei slidi

Dettagli

Understanding VMware HA. Le meccaniche di ridondanza dei cluster VMware vsphere (v5.x)

Understanding VMware HA. Le meccaniche di ridondanza dei cluster VMware vsphere (v5.x) Understanding VMware HA Le meccaniche di ridndanza dei cluster VMware vsphere (v5.x) 1 «Chi sn?» Rcc Sicilia, IT Manager e Virtualizatin Architect. Attualmente sn respnsabile del team di Design di un System

Dettagli

Guida alla Convenzione TELEFONIA MOBILE 5

Guida alla Convenzione TELEFONIA MOBILE 5 TELEFONIA MOBILE 5 Realizzat da azienda cn sistema di gestine per la qualità certificat ISO 9001:2008 Smmari 1. PREMESSA... 4 1.1 CRITERI DI ASSEGNAZIONE DELLE SIM IN CONVENZIONE AI DIPENDENTI DELLE AMMINISTRAZIONI...

Dettagli

Condizioni Generali sito SOSartigiani.it

Condizioni Generali sito SOSartigiani.it Cndizini Generali sit SOSartigiani.it 1. Premesse 1.1 Il presente accrd è stipulat in Italia tra il Dtt. Lrenz Caprini, via Garibaldi 2, Trezzan Rsa 20060 Milan, ideatre di SOSartigiani.it di seguit denminat

Dettagli

Carta dei Servizi CARTA DEI SERVIZI

Carta dei Servizi CARTA DEI SERVIZI CARTA DEI SERVIZI SERVIZIO RELATIVA AL TRASPORTO PUBBLICO LOCALE INDICE 1. Elenc mduli richiamati... 4 2. Riferimenti... 4 3. Scp e generalità... 5 4. Camp di applicazine... 5 5. Standard specifici...

Dettagli

GLI AMMORTIZZATORI SOCIALI

GLI AMMORTIZZATORI SOCIALI GLI AMMORTIZZATORI SOCIALI Ringraziamenti Diverse persne hann cntribuit a quest lavr. Tra queste ringrazi l Avv. Rsari Salnia, che nel nstr ambiente, è cnsiderat il miglir giuslavrista di Rma ed il su

Dettagli

TURISMO MARITTIMO E COSTIERO SOSTENIBILE,

TURISMO MARITTIMO E COSTIERO SOSTENIBILE, TURISMO MARITTIMO E COSTIERO SOSTENIBILE, CHIAVE PER LA CRESCITA BLU COM & CAP MARINA-MED #5 SEMINARIO DI CAPITALIZZAZIONE 12 &13 Maggi, 2015 Firenze (Regines Tscana- Italia) Luca Girdan Hall, Palazz Medici

Dettagli

Allegato all'articolo Taglialeggi

Allegato all'articolo Taglialeggi Allegat all'articl Taglialeggi Tip att Titl dispsizi ni da abrgare 1 R.D. 773 18/06/1931 Apprvazine del test unic delle leggi di Le persne che hann l'bblig di prvvedere all'istruzine art. 12, elementare

Dettagli

rigenerazione urbana volti a promuovere la riqualificazione Pulsano, viale dei Micenei n.70. PREMESSA

rigenerazione urbana volti a promuovere la riqualificazione Pulsano, viale dei Micenei n.70. PREMESSA RELAZIONE TECNICA OGGETTO: Prgett di un intervent sit in Pulsan, lc. La Fntana, viale dei Micenei n.70 inserit nei prgrammi integrati di rigenerazine urbana vlti a prmuvere la riqualificazine di città

Dettagli

Curriculum Vitae Europass

Curriculum Vitae Europass Curriculum Vitae Eurpass Infrmazini persnali Cgnme(i/)/Nme(i) Gentili Marc Cittadinanza italiana Sess Occupazine desiderata/settre prfessinale Maschile Espert Senir Esperienza prfessinale Date Lavr psizine

Dettagli

Annual General Meeting AGM 3-6 Aprile 2014

Annual General Meeting AGM 3-6 Aprile 2014 Annual General Meeting AGM 36 Aprile 2014 Erasmus Student Netwrk Annual General Meeting 2014 Milan Italia COS'E' ESN? Erasmus Student Netwrk (ESN) è una delle più grandi assciazini studentesche in Eurpa.

Dettagli

PREMESSA PREMESSA PREMESSA PRE

PREMESSA PREMESSA PREMESSA PRE PREMESSA PREMESSA I Servizi via internet, cellulare e telefn le permettn di perare in md semplice e dirett cn la Banca, dvunque lei sia, a qualsiasi ra del girn, scegliend di vlta in vlta il canale che

Dettagli

Nota tecnica riferita alla nota M.I.U.R. prot. n. 8409 del 30 luglio 2010

Nota tecnica riferita alla nota M.I.U.R. prot. n. 8409 del 30 luglio 2010 Nta tecnica riferita alla nta M.I.U.R. prt. n. 8409 del 30 lugli 2010 Oggett: Istruzini amministrativ-cntabili per le istituzini ggett di dimensinament. Le Istituzini sclastiche, per quant attiene all

Dettagli

IL TESTO ARGOMENTATIVO

IL TESTO ARGOMENTATIVO IL TESTO ARGOMENTATIVO 1. LA STRUTTURA DI UN TESTO ARGOMENTATIVO La struttura base del test argmentativ può essere csì schematizzata: PROBLEMA TEMATICA CONFUTAZIONE DELLE SIN CONCLUSIONE Questa struttura,

Dettagli

referente e-mail PEC referente identificatore titolo descrizione

referente e-mail PEC referente identificatore titolo descrizione referente e-mail PEC referente identificatre titl descrizi Avv. Pal Brgia - resp. cmu.mnterdibisacciacb@legalmail.it Settre Affari Gerali Avv. Pal Brgia - resp. cmu.mnterdibisacciacb@legalmail.it Settre

Dettagli

Approcci quantitativi per l Energy Trading & Risk Management: Gestione rischio asset rinnovabili

Approcci quantitativi per l Energy Trading & Risk Management: Gestione rischio asset rinnovabili Mercati energetici e metdi quantitativi: un pnte tra Università e Aziende 22-23 Maggi, Padva Apprcci quantitativi per l Energy Trading & Risk Management: Gestine rischi asset rinnvabili Manuele Mnti, Ph.D.

Dettagli

A chi si rivolge: a coloro che già svolgono o svolgeranno mansioni di amministratore di sistemi o ingegnere di sistemi in strutture medio-grandi

A chi si rivolge: a coloro che già svolgono o svolgeranno mansioni di amministratore di sistemi o ingegnere di sistemi in strutture medio-grandi Via Renat Cesarini, 58/60 00144 Rma Via Scrate 26-20128 - Milan P. IVA: 01508940663 CCIAA: 11380/00/AQ Cisc, Juniper and Micrsft authrized Trainers Esame 70 291: (Btcamp Crs MS-2276 e crs MS-2277 ) Crs

Dettagli

CONTENUTO INTRODUZIONE. Descrizione della piattaforma Servizio di ricezione di dati Servizio di trading Materiale di supporto.

CONTENUTO INTRODUZIONE. Descrizione della piattaforma Servizio di ricezione di dati Servizio di trading Materiale di supporto. CONTENUTO INTRODUZIONE Descrizine della piattafrma Servizi di ricezine di dati Servizi di trading Materiale di supprt INIZIARE A LAVORARE CON VISUAL CHART V Requisiti del sistema Cme ttenere i dati di

Dettagli

Alto Apprendistato 2011-2013

Alto Apprendistato 2011-2013 Alt Apprendistat 2011-2013 Dcente: 2010 - CEFRIEL The present riginal dcument was prduced by CEFRIEL fr the benefit and

Dettagli

Ingegneria, Qualità e Servizi Engineering Process Owner

Ingegneria, Qualità e Servizi Engineering Process Owner Engineering Prcess Owner ING. FABIO GIANOLA Dati Anagrafici Nat a Milan il 25/11/1968. Nazinalità: Italiana Residenza: Milan Prfessine: Da Nvembre 2013 Amministratre Unic di I.Q.S. Ingegneria Qualità e

Dettagli

Manuale d uso. Manuale d uso EPIC 10 codice articolo 5400321-03 Rev. H

Manuale d uso. Manuale d uso EPIC 10 codice articolo 5400321-03 Rev. H Manuale d us Manuale d us EPIC 10 cdice articl 5400321-03 Rev. H INDICE Indice... 1 Intrduzine... 4 1. Cnfezine... 5 1.1 Elenc dei cmpnenti del sistema... 5 1.2 Dati Tecnici... 5 2. Descrizine dell apparecchiatura...

Dettagli

La retta è il luogo geometrico dei punti che soddisfano la seguente relazione

La retta è il luogo geometrico dei punti che soddisfano la seguente relazione RETTE Definizine intuitiva La retta linea retta è un dei tre enti gemetrici fndamentali della gemetria euclidea. Viene definita da Euclide nei sui Elementi cme un cncett primitiv. Un fil di ctne di spag

Dettagli

1. Lessicologia vs terminologia... 4 2. Lessico comune e lessico specialistico... 4 3. I linguaggi speciali... 6 4. Cenni storici... 6 5.

1. Lessicologia vs terminologia... 4 2. Lessico comune e lessico specialistico... 4 3. I linguaggi speciali... 6 4. Cenni storici... 6 5. 1. Lessiclgia vs terminlgia... 4 2. Lessic cmune e lessic specialistic... 4 3. I linguaggi speciali... 6 4. Cenni strici... 6 5. La nrmazine terminlgica... 7 6. Dalla lessicgrafia alla termingrafia, dai

Dettagli

SOAP qwerty Manuale Utente. Ver.1.0.20101105. Contenuti

SOAP qwerty Manuale Utente. Ver.1.0.20101105. Contenuti Ver.1.0.20101105 Cntenuti SOAP QWERTY 1. Per la Vstra Sicurezza... 4 2. Prfil del telefn... 7 3. Prim utilizz... 9 Installare la SIM Card... 9 Installare la Memry card... 11 Installare la Batteria... 12

Dettagli

Soci. Posteggio barche/canoa. Categoria Socio Tassa base Uso barche Uso natante Uso tutto. Socio attivo 150 350 550 800

Soci. Posteggio barche/canoa. Categoria Socio Tassa base Uso barche Uso natante Uso tutto. Socio attivo 150 350 550 800 TARIFFARIO 2015 Valid dal 01.02.2015 Sci Categria Sci Tassa base Us barche Us natante Us tutt Psteggi barche/cana Sci attiv 150 350 550 800 Sci attiv famiglia 160 400 600 800 Sci attiv Junir 50 *1) 100

Dettagli

MARTINA ZIPOLI. Curriculum Vitae Martina Zipoli INFORMAZIONI PERSONALI. Sesso Femmina Data di nascita 14/12/1986 Nazionalità Italiana

MARTINA ZIPOLI. Curriculum Vitae Martina Zipoli INFORMAZIONI PERSONALI. Sesso Femmina Data di nascita 14/12/1986 Nazionalità Italiana INFORMAZIONI PERSONALI MARTINA ZIPOLI Sess Femmina Data di nascita 14/12/1986 Nazinalità Italiana ESPERIENZA PROFESSIONALE Archelga press cantieri di scav prgrammat ed emergenza, cn ruli di respnsabile

Dettagli

Gli acciai inossidabili resistenti all'urto alle basse temperature, impiegati nella costruzione di caldareria saldata

Gli acciai inossidabili resistenti all'urto alle basse temperature, impiegati nella costruzione di caldareria saldata Gli acciai inssidabili resistenti all'urt alle basse temperature, impiegati nella cstruzine di caldareria saldata dr. ing- Gabriele DI CAPRIO dirìgente del servizi tecnic del Centr Inx O Le applicazini

Dettagli

anno scolastico/school YEAR 2015/2016

anno scolastico/school YEAR 2015/2016 MODULO D ISCRIZIONESERVIZIO TRASPORTO ALUNNI PER LE FAMIGLIE DELLA CANADIAN SCHOOL OF MILAN SCHOOL BUS APPLICATION FORM FOR THE STUDENTS OF CANADIAN SCHOOL OF MILAN ann sclastic/school YEAR 2015/2016 SCRIVERE

Dettagli

Deliberazion G.C. n. 14 dai 23 de jené 2014 Tachèda fora te l albo de Comun ai 31 de jené 2014

Deliberazion G.C. n. 14 dai 23 de jené 2014 Tachèda fora te l albo de Comun ai 31 de jené 2014 Deliberazine G.C. nr. 14 dd. 23.01.2014 Pubblicata all'alb cmunale il 31.01.2014 OGGETTO: Adzine pian triennale di prevenzine della crruzine (p.t.p.c.) ai sensi della legge n. 190 del 06.11.2012. Deliberazin

Dettagli

Non vuoi disegnare a mano libera? Preferisci usare il computer? Nessun problema! Puoi...

Non vuoi disegnare a mano libera? Preferisci usare il computer? Nessun problema! Puoi... Idee per nn far fatica Nn vui disegnare a man libera? Preferisci usare il cmputer? Nessun prblema! Pui... Utilizzare gli emticn In quest blg ci sn numersi emticn a tua dispsizine. Clicca semplicemente

Dettagli

Quadri fissi con interruttore automatico tipo NXPLUS C fino a 24 kv, isolati in gas

Quadri fissi con interruttore automatico tipo NXPLUS C fino a 24 kv, isolati in gas www.siemens.cm/medium-vltage-switchgear Quadri fissi cn interruttre autmatic tip NXPLUS C fin a kv, islati in gas Quadri di media tensine Catalg HA 5. 0 Answers fr infrastructure and cities. R-HA5-6.tif

Dettagli

Grilamid Poliammide 12 Tecnopolimero per le massime prestazioni

Grilamid Poliammide 12 Tecnopolimero per le massime prestazioni Grilamid Pliammide 12 Tecnplimer per le massime prestazini Indice 3 Intrduzine 4 Cnfrnt cn altre pliammidi 5 Nmenclatura Grilamid 6 Esempi di impieghi 8 Caratteristiche tipi Grilamid 10 Prprietà 20 Dati

Dettagli

Becomingossola.com. Politica della riservatezza

Becomingossola.com. Politica della riservatezza Becmingssla.cm Plitica della riservatezza Infrmativa per prentazini Aurive scietà cperatva sciale, sede legale Crs Cavallt 26/B Nvara, P.IVA 02101050033 Numer REA: NO 215498, e-mail inf@becmingssla.cm,

Dettagli

Scheda 8 «La gestione integrata dei rifiuti» LA GERARCHIA PER UNA CORRETTA GESTIONE DEI RIFIUTI. GREEN JOBS Formazione e Orientamento

Scheda 8 «La gestione integrata dei rifiuti» LA GERARCHIA PER UNA CORRETTA GESTIONE DEI RIFIUTI. GREEN JOBS Formazione e Orientamento Scheda 8 «La gestione integrata dei rifiuti» LA GERARCHIA PER UNA CORRETTA GREEN JOBS Formazione e Orientamento LA GERARCHIA PER UNA CORRETTA La Direttiva 2008/98/CE introduce una importante distinzione

Dettagli

TRASFORMAZIONI: DALL UVA AL VINO

TRASFORMAZIONI: DALL UVA AL VINO Scuola elementare istituto comprensivo Adro Classi seconde a.s. 2003 2004 TRASFRMAZINI: DALL UVA AL VIN BIETTIV: sservare, porre domande, fare ipotesi e verificarle. Riconoscere e descrivere fenomeni del

Dettagli

Requisiti per la firma di un'iniziativa dei cittadini europei

Requisiti per la firma di un'iniziativa dei cittadini europei Requisiti per la firma di un'iniziativa dei cittadini eurpei REQUISITI GENERALI Per pter sstenere un'iniziativa dei cittadini eurpei ccrre essere cittadini dell'ue (cittadini di un Stat membr) e aver raggiunt

Dettagli

FATTI FURBO... DIFFERENZIA

FATTI FURBO... DIFFERENZIA Per i comuni del Consorzio Canavesano Ambiente Guida alla raccolta differenziata... FATTI FURBO... DIFFERENZIA anche fatti tu furbo...!!!... e al rispetto dell ambiente DIFFERENZIA ANCHE TU!!! Bastano

Dettagli

PER IMPIEGHI SPECIALI FINO A 1000 VOLT PROGRAMMA. T Giraviti VDE. T Assortimenti VDE. T Pinze VDE. T Cricchetti VDE

PER IMPIEGHI SPECIALI FINO A 1000 VOLT PROGRAMMA. T Giraviti VDE. T Assortimenti VDE. T Pinze VDE. T Cricchetti VDE ER IMIEGHI SECIALI FINO A 1000 VOL ROGRAMMA Giraviti VDE inze VDE Cricchetti VDE Assrtimenti VDE 1 2 UENSILI GEDORE VDE utti gli utensili i sicurezza GEDORE mlgati VDE in plastica mrbia sn tati i islament

Dettagli

La Raccolta Differenziata Utenze non domestiche

La Raccolta Differenziata Utenze non domestiche La Raccolta Differenziata Utenze non domestiche istruzioni per l uso Raccolta Differenziata Una soluzione alla portata di tutti La produzione di rifiuti è in continuo aumento e deve essere gestita in modo

Dettagli

Imballaggio primario. Imballaggio secondario. Imballaggio terziario. Funzioni primarie dell imballaggio

Imballaggio primario. Imballaggio secondario. Imballaggio terziario. Funzioni primarie dell imballaggio ALTO BELICE AMBIENTE S.p.A. Cos'è l'imballaggio L uomo ha sempre fatto uso di contenitori e già 3500 anni fa le popolazioni egizie immagazzinavano e trasportavano unguenti, oli e vino in contenitori di

Dettagli

Nota Metodologica Applicazione Regolamento sul RECLUTAMENTO DEL PERSONALE E CONFERIMENTO DI INCARICHI (D.L. 112/08, Art. 18)

Nota Metodologica Applicazione Regolamento sul RECLUTAMENTO DEL PERSONALE E CONFERIMENTO DI INCARICHI (D.L. 112/08, Art. 18) STAFF RISRSE UMANE Nota Metodologica Applicazione Regolamento sul RECLUTAMENT DEL PERSNALE E CNFERIMENT DI INCARICHI (D.L. 112/08, Art. 18) NTA METDLGICA SCREENING Servizio Gestione Risorse 1 PREMESSA

Dettagli

DIREZIONE REGIONALE FORMAZIONE, RICERCA E INNOVAZIONE, SCUOLA E UNIVERSITA', DIRITTO ALLO STUDIO

DIREZIONE REGIONALE FORMAZIONE, RICERCA E INNOVAZIONE, SCUOLA E UNIVERSITA', DIRITTO ALLO STUDIO Avvis pubblic per la cncessine di cntributi ecnmici a sstegn di prgetti da attuare nelle Scule del Lazi - Presentazine n demand delle prpste prgettuali ALLEGATO A - Prgetti Esclusi - Scadenza 27 febbrai

Dettagli

Consigli per la risoluzione dei problemi

Consigli per la risoluzione dei problemi Cnsigli per la risluzine dei prblei Una parte fndaentale di gni crs di Fisica è la risluzine di prblei. Rislvere prblei spinge a raginare su idee e cncetti e a cprenderli egli attravers la lr applicazine.

Dettagli

IL PROGRAMMA NAZIONALE DI PREVENZIONE DEI RIFIUTI

IL PROGRAMMA NAZIONALE DI PREVENZIONE DEI RIFIUTI IL PROGRAMMA NAZIONALE DI PREVENZIONE DEI RIFIUTI Con decreto direttoriale del 7 ottobre 2013, il Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare ha adottato il Programma Nazionale di

Dettagli

IMPIANTI FOTOVOLTAICI IN CONTO ENERGIA

IMPIANTI FOTOVOLTAICI IN CONTO ENERGIA IMPIANTI FOTOVOLTAICI IN CONTO ENERGIA Un impianto solare fotovoltaico consente di trasformare l energia solare in energia elettrica. Non va confuso con un impianto solare termico, che è sostanzialmente

Dettagli

La Raccolta differenziata: Ogni cosa al suo posto!

La Raccolta differenziata: Ogni cosa al suo posto! La Raccolta differenziata: Ogni cosa al suo posto! Umido Plastica e Lattine Carta e Cartone Secco non riciclabile Vetro (bianco e colorato) Farmaci scaduti Pile Legno Umido I rifiuti umidi vanno conferiti

Dettagli

Il primo documento internazionale per la definizione della sensibilitá al glutine

Il primo documento internazionale per la definizione della sensibilitá al glutine Il prim dcument internazinale per la definizine della sensibilitá al glutine Cnsensus Cnference n Gluten Sensitivity, Lndn 11/12 Februar 2011 Prfessr Alessi Fasan, M.D., Prfessr f Pediatrics, Medicine

Dettagli

ESERCITAZIONI DI STATISTICA BIOMEDICA

ESERCITAZIONI DI STATISTICA BIOMEDICA ESERCITAZIONI DI STATISTICA BIOMEDICA ALCUNE NOTE SU R Matte Dell Omdarme agst 2012 Cpyright c 2012 Matte Dell Omdarme versin 1.3.3 mattdell@fastmail.fm Permissin is granted t cpy, distribute and/r mdify

Dettagli

Prodotti di cui ti puoi fidare

Prodotti di cui ti puoi fidare Prodotti di cui ti puoi fidare Vogliamo offrirti alimenti di buona qualità a prezzi bassi, prodotti in modo responsabile. Stiamo lavorando in tutte le parti della catena alimentare, dalla fattoria al negozio

Dettagli

Negli UFFICI. 28 settembre 2010

Negli UFFICI. 28 settembre 2010 Negli UFFICI Come si fa 28 settembre 2010 Dai suggerimenti ai benefici Alcuni sono di facile attuazione, altri sono complessi o/e onerosi economicamente. Ovviamente non è necessario adottarli tutti e subito

Dettagli

Cos'è e come funziona una discarica.

Cos'è e come funziona una discarica. Cos'è e come funziona una discarica. La discarica di rifiuti è un luogo dove vengono depositati in modo non differenziato i rifiuti solidi urbani e tutti i rifiuti provenienti dalle attività umane. La

Dettagli

CHI L I HA. lo CHIAMAVANO EDIZIONE. Ciò che differenzi oggi, avrà una nuova vita domani INDAGINE SUL RECUPERO DEI RIFIUTI FREQUENTAVA VETRI ROTTI

CHI L I HA. lo CHIAMAVANO EDIZIONE. Ciò che differenzi oggi, avrà una nuova vita domani INDAGINE SUL RECUPERO DEI RIFIUTI FREQUENTAVA VETRI ROTTI 3 EDIZIONE dati 2012 CHI L I HA Ciò che differenzi oggi, avrà una nuova vita domani INDAGINE SUL RECUPERO DEI RIFIUTI NASCONDE UN IDENTITÀ PLASTICA FREQUENTAVA VETRI ROTTI si spacciava per una lattina

Dettagli

Italia e Unione Europea: una valutazione comparata della gestione dei rifiuti

Italia e Unione Europea: una valutazione comparata della gestione dei rifiuti una valutazione comparata della gestione dei rifiuti Parte una valutazione comparata della gestione dei rifiuti La Commissione europea nell Aprile del 01 ha presentato gli esiti di una ricerca eseguita

Dettagli

COMUNE DI RUFFANO. - Provincia di Lecce - REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L'UTILIZZO DEL CENTRO DI RACCOLTA COMUNALE

COMUNE DI RUFFANO. - Provincia di Lecce - REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L'UTILIZZO DEL CENTRO DI RACCOLTA COMUNALE COMUNE DI RUFFANO - Provincia di Lecce - REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L'UTILIZZO DEL CENTRO DI RACCOLTA COMUNALE approvato con Deliberazione del Commissario Straordinario con i poteri del Consiglio Comunale

Dettagli

1.3 IMPORTAZIONE/ESPORTAZIONE DEI RIFIUTI SPECIALI

1.3 IMPORTAZIONE/ESPORTAZIONE DEI RIFIUTI SPECIALI 1.3 IMPORTAZIONE/ESPORTAZIONE DEI RIFIUTI SPECIALI L analisi dettagliata del rapporto tra importazione ed esportazione di rifiuti speciali in Veneto è utile per comprendere quali tipologie di rifiuti non

Dettagli

L ECO-UFFICIO. Buone pratiche per l efficienza energetica in ufficio

L ECO-UFFICIO. Buone pratiche per l efficienza energetica in ufficio Comune di Udine L ECO-UFFICIO Buone pratiche per l efficienza energetica in ufficio Efficienza energetica: di necessità virtù L efficienza energetica non è semplice risparmio: è riduzione del consumo di

Dettagli

tropologia Violenza F;su Achille Mbembe Roberto Beneduce hilippe Bourgoi Romain Bertrand Johan Pottier Cristina Vargas Loic Wacquant

tropologia Violenza F;su Achille Mbembe Roberto Beneduce hilippe Bourgoi Romain Bertrand Johan Pottier Cristina Vargas Loic Wacquant trplgia Ann 8 numer 9-10 ta da Ug abietti...,;tt't' '',:lt: t,, ::i Vilena Rbert Beneduce Rmain Bertrand hilippe Burgi Achille Mbembe Jhan Pttier Cristina Vargas Lic Wacquant E ;su Antrplgia Annuari dirett

Dettagli

COME FAR FUNZIONARE IL CONGELATORE

COME FAR FUNZIONARE IL CONGELATORE COME FAR FUNZIONARE IL CONGELATORE In questo congelatore possono essere conservati alimenti già congelati ed essere congelati alimenti freschi. Messa in funzione del congelatore Non occorre impostare la

Dettagli

CITTA, DI CASTROVI LLARI AGG ornamento DAT D QUAL TA, DELL,AR A ANNO 20t3. Redatto datta dr.ssa Claudia Tuoto e datla dr'ssa Maria Anna Caravita

CITTA, DI CASTROVI LLARI AGG ornamento DAT D QUAL TA, DELL,AR A ANNO 20t3. Redatto datta dr.ssa Claudia Tuoto e datla dr'ssa Maria Anna Caravita I CITTA, DI CASTROVI LLARI AGG RNAMENT DAT D QUAL TA, DELL,AR A ANNO 2t3 Redatt datta dr.ssa Claudia Tut e datla dr'ssa Maria Anna Caravita Smmari 1. R]FER]MENT/ NORMA TtVt... """""'3 2. EFFICIENZA DELLA

Dettagli

Unità 12. La corrente elettrica

Unità 12. La corrente elettrica Unità 12 La corrente elettrica L elettricità risiede nell atomo Modello dell atomo: al centro c è il nucleo formato da protoni e neutroni ben legati tra di loro; in orbita intorno al nucleo si trovano

Dettagli

DIODO E RADDRIZZATORI DI PRECISIONE

DIODO E RADDRIZZATORI DI PRECISIONE OO E AZZATO PECSONE raddrzzar ( refcar) sn crcu mpega per la rasfrmazne d segnal bdreznal n segnal undreznal. Usand, però, dd per raddrzzare segnal, s avrà l svanagg d nn per raddrzzare segnal la cu ampezza

Dettagli

Sintesi dei risultati ottenuti nel primo anno di sperimentazione

Sintesi dei risultati ottenuti nel primo anno di sperimentazione Sintesi dei risultati ottenuti nel primo anno di sperimentazione Linea 1 Nella linea 1 sono state impiantate due prove di confronto parcellare nei due siti sperimentali di Antria e Marciano. Il materiale

Dettagli

PROGRAMMA DI PREVENZIONE E RIDUZIONE DELLA PRODUZIONE DEI RIFIUTI E PRIME MISURE PER LA PREPARAZIONE AL RIUTILIZZO

PROGRAMMA DI PREVENZIONE E RIDUZIONE DELLA PRODUZIONE DEI RIFIUTI E PRIME MISURE PER LA PREPARAZIONE AL RIUTILIZZO REGIONE UMBRIA PIANO REGIONALE DI GESTIONE DEI RIFIUTI: PROGRAMMA DI PREVENZIONE E RIDUZIONE DELLA PRODUZIONE DEI RIFIUTI E PRIME MISURE PER LA PREPARAZIONE AL RIUTILIZZO 1 INDICE 1. Introduzione: importanza

Dettagli

Impianto di compostaggio e di produzione di energia rinnovabile

Impianto di compostaggio e di produzione di energia rinnovabile Impianto di compostaggio e di produzione di energia rinnovabile Come ottenere energia rinnovabile e compost dai rifiuti organici Un percorso di educazione ambientale alla scoperta dell impianto di compostaggio

Dettagli

LA RACCOLTA DEI RIFIUTI NEL COMUNE DI TRENTO: DAI CASSONETTI STRADALI, AL PORTA A PORTA, ALLA TARIFFA TARI

LA RACCOLTA DEI RIFIUTI NEL COMUNE DI TRENTO: DAI CASSONETTI STRADALI, AL PORTA A PORTA, ALLA TARIFFA TARI via Belenzani, 18 I 38122 Trento tel. 0461 884935 I fax 0461 884940 servizio_ambiente@comune.trento.it Orario di apertura al pubblico: da lun. a ven. 8. 30-12 LA RACCOLTA DEI RIFIUTI NEL COMUNE DI TRENTO:

Dettagli

NUOVO! Sempre più semplice da utilizzare

NUOVO! Sempre più semplice da utilizzare NUOVO! NUOVO AF/ARMAFLEX MIGLIORE EFFICIENZA DELL ISOLAMENTO Sempre più semplice da utilizzare L flessibile professionale Nuove prestazioni certificate. Risparmio energetico: miglioramento di oltre il

Dettagli

"IMPARIAMO A RICICLARE"

IMPARIAMO A RICICLARE COLLEGIO ARCIVESCOVILE Castelli PROGETTO DI EDUCAZIONE AMBIENTALE "IMPARIAMO A RICICLARE" (progetto di durata annuale) Anno scolastico 2008/2009 Classi terze e quarte - Scuola primaria FINALITA' Il Progetto

Dettagli