Realizzazione del REgistro Marchigiano per gli Accessi Vascolari per Emodialisi (RE.M.A.V.E.)

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Realizzazione del REgistro Marchigiano per gli Accessi Vascolari per Emodialisi (RE.M.A.V.E.)"

Transcript

1 Realizzazione del REgistro Marchigiano per gli Accessi Vascolari per Emodialisi (RE.M.A.V.E.) Progetto regionale ARS in collaborazione con Servizio informatica Regionale e ANED (anni ) Il registro RE.M.AV.E. è uno strumento per: raccogliere la storia clinica del paziente consentire lo scambio telematico e cartaceo di informazioni cliniche dei pazienti in emodialisi tra i Centri Dialisi della regione Marche e tra questi ed il Centro Regionale di Riferimento fornire l informazione telematica e cartacea al medico di medicina generale e al paziente, in modo da renderli soggetti attivi nella gestione dell accesso vascolare implementare l osservazione epidemiologica regionale (statistiche periodiche) La progettazione del registro è iniziata nel maggio Il progetto vede coinvolti: l Agenzia Regionale Sanitaria; il Servizio Informatica della Regione Marche; 1

2 il Centro di riferimento regionale per gli Accessi Vascolari (presso Azienda Ospedaliera Ospedali Riuniti, Ancona); la rete dei Centri Dialisi della regione Marche (n. 22); i Medici di medicina generale; i Pazienti e l ANED. Per la realizzazione del RE.M.A.V.E. è stato costituito, nel giugno 2005, un gruppo di lavoro regionale 1 multidisciplinare e multiprofessionale che ha lavorato con il gruppo dei referenti regionali per gli Accessi Vascolari. La regione Marche ha reperito un finanziamento ad hoc per la realizzazione del nuovo applicativo RE.M.A.V.E., di proprietà della regione Marche, che ha come caratteristica quella di essere un applicativo Web, quindi accedibile da tutti i Centri Dialisi della regione Marche, e da tutte le postazioni collegate alla rete telematica sanitaria che siano autorizzate. E disponibile, presso il Servizio Informatica della Regione Marche e presso l Osservatorio Diseguaglianze/ARS Marche Help-desk tecnico-scientifico per aiutare gli operatori ad utilizzare l applicativo. ARS Servizio Informatica CRR Per la sperimentazione e implementazione del registro l ARS ha effettuato un corso regionale di formazione su Registro Marchigiano per gli Accessi Vascolari per Emodialisi (RE.M.A.V.E.) (30 giugno/23 ottobre operatori) 1 Tale gruppo è formato da: Patrizia Carletti, Maria Soledad Ferreiro, David Barchiesi (ARS Marche), Virgilio Petrucci (Nefrologo 13, coordinatore regionale gruppo Accessi Vascolari), Cristiana Sisti, (Servizio Informatica Regione Marche), Luciano Carbonari (Centro regionale di riferimento per gli accessi vascolari, A.O. Ospedali Riuniti Ancona), Marianna Lolli Schiavo (ANED) 2

3 L ARS sta svolgendo: - gestione e supporto all e-community, coordinamento delle attività dei diversi centri dialisi - monitoraggio delle attività attraverso la messa a punto di specifici indicatori e di statistiche per il software - restituzione mensile agli operatori dei Centri Dialisi della attività, - raccolta delle domande arrivate in help desk e risposte alle richieste di chiarimento sull uso dell applicativo in collaborazione con PF Informatica Regionale - modifiche e aggiornamenti dell applicativo - formazione regionale degli operatori e audit clinico - analisi epidemiologica e report I dati rilevati al relativi a tutti i centri dialisi della regione (esclusi Torrette e Fano) sono (su un totale di 848 pazienti cronici): - Pazienti inseriti: (su 900 pazienti in ED cronica) - Interventi inseriti: Costi sostenuti per la realizzazione del RE.M.A.V.E. (30 mesi): circa Euro Voci di costo: analisi organizzativa realizzazione software assistenza, amministrazione formazione, e-learning, e-knowledge consulto specialistico fornitura hardware ai Centri Mantenimento: circa Euro/anno 3

4 Il registro RE.M.A.V.E.: incontri/attività del gruppo di progetto (47 incontri di lavoro) 12 maggio Incontro con Servizio Informatico regionale per l attivazione registro accessi vascolari (presente anche sig Barboni) 18 ottobre Incontro con dra. Cristiana Sisti del Servizio Informatico regione Marche per stesura del progetto del registro degli accessi vascolari per emodialisi. 16 novembre Incontro per stabilire il regolamento per la gestione del registro degli accessi vascolari. Presenti: dra. Sisti e ing. Iachini del Servizio Informatica regione Marche, Sig.ra Lolli rappresentante ANED, dr. Petrucci, coordinatore del gruppo Accessi Vascolari del Profilo uremico, dr. Carbonari, responsabile del centro di riferimento regionale per gli accessi vascolari, dra. Carletti e dra. Ferreiro dell ARS Marche. 17 novembre Incontro tecnico per analizzare le modifiche da apportare al programma VAR per la sua conversione alla rete informatica sanitaria regionale. Presenti: ing..iachini del Servizio Informatica regione Marche, dr. Petrucci, coordinatore del gruppo Accessi Vascolari del Profilo uremico, dra. Ferreiro e Ing. Aguilar Matamoros dell ARS Marche. 23 novembre Incontro di lavoro per nuove codifiche registro accessi vascolari. Presenti: dra. Ferreiro dell ARS Marche e dr. Petrucci, coordinatore del gruppo Accessi Vascolari del Profilo uremico. 28 novembre Incontro di lavoro tecnico per la conversione e modifiche del programma VAR alla rete informatica sanitaria regionale. Presenti: dra. Sisti e ing.iachini del Servizio Informatica regione Marche, ing. Borsini e Olivi della ditta Loccioni, dra. Ferreiro dell ARS Marche. 30 novembre Incontro di lavoro tecnico per il registro degli accessi vascolari. Presenti: dr. Petrucci, coordinatore del gruppo Accessi Vascolari del Profilo uremico, dr. Carbonari, responsabile del centro di riferimento regionale per gli accessi vascolari, dra. Carletti e dra. Ferreiro dell ARS Marche. 8 febbraio Incontro di lavoro per fare il punto della situazione del progetto con dra. Cristiana Sisti e ing.iachini del Servizio Informatico regione Marche. Presenti anche dra. Ferreiro e dra. Carletti dell ARS. 9 febbraio Incontro di lavoro tecnico per vedere lo stato di avanzamento del nuovo software regionale per il registro AV. Presenti ing. Borsini e Olivi della ditta Loccioni, dra. Sisti e ing.iachini del Servizio Informatica regione Marche, dra. Carletti, dra. Ferreiro e sig. Barchiesi dell ARS Marche., dr. Petrucci coordinatore del gruppo Accessi Vascolari del Profilo uremico. 9 marzo Incontro di lavoro per vedere lo stato di avanzamento del progetto. Dra. Sisti e ing.iachini del Servizio Informatica regione Marche, dra Ferreiro dell ARS Marche. 17 marzo incontro per stesura accordo autori Var- regione Marche. Dra. Sisti del Servizio Informatica regione Marche, dra. Carletti e dra Ferreiro dell ARS Marche. 23 marzo presenti: Petrucci, Ferreiro, Carletti, Ciacchella, Iachini, Obiettivi dell incontro: progettazione Corso Regionale di Formazione per la condivisione e l utilizzo del RE.M.A.VE, verifica crono-programma realizzazione RE.M.A.V.E., configurazione del pre-test mappatura della situazione hardware nei centri Manuale operativo (specifiche di inserimento e uso del software). Preparazione elenco persone-utenti 31marzo Presenti Sisti, Iachini e Ferreiro. Obiettivo dell incontro: lettera autorizzazione autori VAR, modifiche al programma, punti critici, VaCode, statistiche, personale tecnico, preparazione incontro del 6 aprile. 6 aprile Incontro di lavoro con il gruppo di referenti per gli accessi vascolari delle ZtT,e AO, responsabili di U.O. nefrodialitiche e ANED per presentazione dell applicativo RE.M.A.V.E.. (43 partecipanti) 13 aprile Incontro con la ditta Locioni per stabilire le modifiche da fare, anche dopo i suggerimenti dei referenti vascolari. Presenti: Olivi, Borsini, Iachini, Luconi, Petrucci, Carletti, Barchiesi e Ferreiro. 4

5 8 maggio Incontro di coordinamento delle dott.sse Sisti (S.Informatica), Carletti e Ferreiro (ARS Marche). Dal primo giugno lavoro di gruppo Iachini-Ciacchella-Luconi-Barchiesi per la stesura del Manuale Utente e del Manuale Operativo. Dal 8 giugno al 16 giugno. lavoro con servizio informatica e ditta Loccioni per le modifiche necessarie da fare all applicativo. 22 giugno Incontro con l Ing. Forestiere, Dra Carletti, Dra Sisti e Dr. Tazza. Dal 26 al 29 giugno preparazione e modifiche tecniche necessarie per lo svolgimento del corso; inserimento del nuovo applicativo con le ultime modifiche; vari incontri tra Sisti-Carletti-Petrucci-Ferreiro-Luconi-Barchiesi-Ciacchella per preparare le presentazioni, gli esercizi, i manuali da consegnare.ecc 30 giugno Corso RE.M.A.V.E. presso l Aula informatica INRCA Ancona dalle 8 a.m. alle 19 p.m. Dal 3 al 7 luglio David Luconi (Servizio Informatica) e David Barchiesi (ARS) hanno lavorato insieme per fare le modifiche le tendine individuate dai partecipanti al corso. 7 luglio Invio alla Loccioni da parte del Servizio Informatica di un elenco di modifiche tecniche da fare al programma RE.M.A.V.E.. 11 luglio Incontro informale con Ing. Olivi della ditta Loccioni, e Dr. Petrucci e Dra. Ferreiro (ARS) per la comunicazione di modifiche da fare al programma RE.M.A.V.E.. 28 luglio Incontro di coordinamento tra servizio informatica (Luconi, Sisti) e ARS (Carletti, Petrucci) 3 agosto Incontro tra Dr, Petrucci (referente gruppo Accesso Vascolare), Dr. Sopranzi, Dra Carletti e Dra. Ferreiro (ARS) (responsabile nefrodialisi Macerata) per la costruzione degli indicatori/statistiche del RE.M.A.V.E.. 10 agosto Petrucci-Carletti-Ferreiro incontro per indicatori. 21 agosto Petrucci-Carletti-Ferreiro incontro per indicatori 25 agosto Consegna del PC al Centro di riferimento Chirurgia Vascolare di Torrette. Incontro Petricci-Carletti-Ferreiro per indicatori RE.M.A.V.E. e revisione della letteratura in merito. 30 agosto Consegna del PC ai Centri Dialisi di S. Benedetto e Fermo. Incontro Petrucci-Carletti-Ferreiro per gli indicatori RE.M.A.V.E.. 31 agosto Consegna del PC al Centro dialisi di Torrette 1 settembre Consegna del PC alla Nefrologia di Macerata. Attivazione del PC alla Chirurgia Vascolare di Torrette 4 settembre Incontro di lavoro per l individuazione di uno strumento per il monitoraggio dei dati inseriti nel registro tra Dra. Ferreiro (ARS) e l Informatico Fabio Sorci del Servizio Informatica 7 settembre Consegna da parte dell informatico F. Sorci (Servizio informatica) all ARS (Dott.ssa Ferreiro) di un programma informatico per il controllo qualità dei dati RE.M.A.V.E.. 21 settembre ncontro di lavoro per l individuazione di uno strumento per il monitoraggio dei dati inseriti nel registro tra Dra. Ferreiro e Dr. Petrucci e Informatico Fabio Sorci del Servizio Informatica. Aggiornamento del programma già consegnato da F. Sorci. 22 settembre incontro con ditta Loccioni (A. Olivi), Luconi, Barchiesi, Petrucci, Carletti per concordare le modifiche che la ditta deve ancora fare all applicativo. Invio ai tutti i referenti. 25 settembre Incontro di coordinamento ARS-Servizio Informatica 27 settembre Incontro di coordinamento ARS-Servizio Informatica 28 settembre Sisti, Carletti, Petrucci - incontro di coordinamento ARS-Servizio Informatica 29 settembre 20 ottobre. elaborazione di un documento con le tabelle e la modalità di estrazione dati per la costruzione degli indicatori del monitoraggio. Invio alla ditta Loccioni per la sperimentazione. Vari incontri di lavoro preparatori della giornata del 23 ottobre 12 ottobre Incontro per le statistiche/indicatori RE.M.A.V.E.. 5

6 13 ottobre Consegna da parte della ditta dell aggiornamento dell applicativo con le ultime modifiche concordate il 22 settembre ottobre Luconi (S. Informatica) e Barchiesi (ARS) hanno lavorato sulle correzione da fare all applicativo (aggiornamento e controllo codice intervento) 23 ottobre giornata Corso RE.M.A.V.E. presso l Aula Verde della Regione Marche dalle 8 a.m. alle 17 p.m. 27 ottobre richiesta acquisto all Ufficio Economato di 2 PC (Ing Luconi) 30 ottobre Incontro di lavoro per condivisione delle prossime attività da implementare. Presenti per l ARS Carletti, Ferreiro, Petrucci, Barchiesi 30 ottobre Incontro con DR. Carbonari del CRR Presenti per l ARS Carletti, Ferreiro, Petrucci. 3 novembre Consegna 2 PC a Torrette-Carbonari e a Senigallia. 16 novembre Incontro per controllo dati e monitoraggio. Presenti per l ARS Carletti, Ferreiro, Petrucci, Barchiesi. 22 novembre Incontro di lavoro per vedere lo stato di avanzamento del controllo dati monitoraggio presenti Carletti, Petrucci, Ferreiro, Barchiesi. Invio ai referenti delle tabelle di monitoraggio 22 novembre 2006 Incontro di lavoro Barchiesi (ARS) Luconi (S. Informatica) per realizzare alcune modifiche. Dr.ssa Patrizia Carletti 6

F ORMATO EUROPEO INFORMAZIONI PERSONALI. CARLETTI PATRIZIA 152, VIA BISCIANO, 60131 Fraz.ne Paterno, Ancona, Italia. p.carletti@fastnet.

F ORMATO EUROPEO INFORMAZIONI PERSONALI. CARLETTI PATRIZIA 152, VIA BISCIANO, 60131 Fraz.ne Paterno, Ancona, Italia. p.carletti@fastnet. F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo CARLETTI PATRIZIA 152, VIA BISCIANO, 60131 Fraz.ne Paterno, Ancona, Italia Telefono + 39 071 802337 + 39 3336711915 Fax +

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome E-mail istituzionale Nazionalità SISTI CRISTIANA Indirizzo ANCONA, VIA MANZONI, 69 Telefono Cell.: 347/7835790

Dettagli

Dipartimento Salute e Servizi Sociali Settore Comunicazione, Ricerca, Sistema Informativo e Coordinamento Progetti in Sanità

Dipartimento Salute e Servizi Sociali Settore Comunicazione, Ricerca, Sistema Informativo e Coordinamento Progetti in Sanità Dipartimento Salute e Servizi Sociali Settore Comunicazione, Ricerca, Sistema Informativo e Coordinamento Progetti in Sanità 24 Maggio 2013 Corso regionale di aggiornamento sezione SIFO Liguria - IL FARMACISTA

Dettagli

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi.

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi. Pagina 1 di 14 SOMMARIO Sommario...1 Introduzione...2 1. Scopo...2 2. campo di applicazione...3 3 Riferimenti...3 3.1 Riferimenti esterni...3 3.2 Riferimenti interni...3 4. Abbreviazioni utilizzate...4

Dettagli

L unione fa la forza: la formazione della Rete Epidemiologica delle Marche. Fabio Filippetti

L unione fa la forza: la formazione della Rete Epidemiologica delle Marche. Fabio Filippetti L unione fa la forza: la formazione della Rete Epidemiologica delle Marche Fabio Filippetti Obiettivo del SSN è il miglioramento dello stato di salute della popolazione Individuare i bisogni/problemi di

Dettagli

Miglioramento della Qualità del Certificato di Assistenza al Parto (CeDAP): analisi delle criticità e raccomandazioni

Miglioramento della Qualità del Certificato di Assistenza al Parto (CeDAP): analisi delle criticità e raccomandazioni Miglioramento della Qualità del Certificato di Assistenza al Parto (CeDAP): analisi delle criticità e raccomandazioni A cura di: Osservatorio Epidemiologico sulle Diseguaglianze / ARS - Marche Sistema

Dettagli

CORSO REGIONALE SUGLI ACCESSI VASCOLARI PER EMODIALISI

CORSO REGIONALE SUGLI ACCESSI VASCOLARI PER EMODIALISI Regione Marche - Agenzia Sanitaria Regionale - Azienda Ospedaliero Universitaria Ospedali Riuniti, Ancona pag. 1 AGENZIA REGIONALE SANITARIA PROFILO DI ASSISTENZA AL PAZIENTE UREMICO CRONICO CORSO REGIONALE

Dettagli

La metodologia partecipativa per la produzione delle informazioni Patrizia Carletti Osservatorio Epidemiologico sulle Diseguaglianze/ARS Marche

La metodologia partecipativa per la produzione delle informazioni Patrizia Carletti Osservatorio Epidemiologico sulle Diseguaglianze/ARS Marche La metodologia partecipativa per la produzione delle informazioni Patrizia Carletti Ancona, 19 giugno 2009 Le persone con lesione midollare Perché è un problema? gravità della patologia, disabilità permanente

Dettagli

FORUM P.A. SANITA' 2001

FORUM P.A. SANITA' 2001 FORUM P.A. SANITA' 2001 A.O: Di Venere-Giovanni XXIII Bari Dipartimento di Cardiochirurgia Videoconnessione interospedaliera via ISDN per lo studio e la cura delle cardiopatie congenite Parte 1: Anagrafica

Dettagli

Prot. n. 1564 ARS/DG Ancona, il 12/10/2010

Prot. n. 1564 ARS/DG Ancona, il 12/10/2010 Prot. n. 1564 ARS/DG Ancona, il 12/10/2010 OGGETTO: Indagine di mercato finalizzata all acquisizione di servizi di sviluppo e manutenzione di un sistema informatico per la gestione del Sistema Informativo

Dettagli

REGIONANDO 2000 REGIONE EMILIA ROMAGNA AZ OSP. POLICLINICO MODENA

REGIONANDO 2000 REGIONE EMILIA ROMAGNA AZ OSP. POLICLINICO MODENA REGIONANDO 2000 REGIONE EMILIA ROMAGNA AZ OSP. POLICLINICO MODENA SPERIMENTAZIONE DI METODOLOGIE, STRUMENTI DI SUPPORTO, FORMAZIONE PER UNA ATTIVITA' SISTEMATICA DI MEDICAL AUDIT PRESSO IL POLICLINICO

Dettagli

PROGETTO GIPSE. Presentazione e Piano Esecutivo

PROGETTO GIPSE. Presentazione e Piano Esecutivo PROGETTO GIPSE Presentazione e Piano Esecutivo Prima emissione: Aprile 1999 I N D I C E 1. PRESENTAZIONE GENERALE DEL PROGETTO GIPSE...2 1.1 Obiettivi... 2 1.2 Partner... 2 1.3 Il ruolo dei partner...

Dettagli

Registro emodialisi Regione Marche: caratteristiche dei pazienti e trattamenti

Registro emodialisi Regione Marche: caratteristiche dei pazienti e trattamenti Registro emodialisi Regione Marche: caratteristiche dei pazienti e trattamenti L insufficienza renale cronica (IRC), raggiungendo lo stadio di uremia terminale, determina la necessità di ricorrere al trattamento

Dettagli

IL RUOLO DEL DATA MANAGER

IL RUOLO DEL DATA MANAGER Bergamo, 10 giugno 2014 La proposta di regolamento europeo sulle sperimentazioni cliniche. Nuove opportunità per i pazienti e per la ricerca IL RUOLO DEL DATA MANAGER Dr Maria Luisa Ferrari Ematologia

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. U.O.C. NEFROLOGIA E DIALISI U.O.S. TERAPIA DIALITICA EXTRACORPOREA Ospedale Giovanni Paolo II di Pieve di Cadore

CARTA DEI SERVIZI. U.O.C. NEFROLOGIA E DIALISI U.O.S. TERAPIA DIALITICA EXTRACORPOREA Ospedale Giovanni Paolo II di Pieve di Cadore CARTA DEI SERVIZI U.O.C. NEFROLOGIA E DIALISI U.O.S. TERAPIA DIALITICA EXTRACORPOREA Ospedale Giovanni Paolo II di Pieve di Cadore Sistema di gestione per la Qualità Carta dei servizi Struttura Ospedale

Dettagli

SCHEMA PROGETTO AREA DI COORDINAMENTO SANITA - ANNO 2015 SCHEMA-TIPO

SCHEMA PROGETTO AREA DI COORDINAMENTO SANITA - ANNO 2015 SCHEMA-TIPO SCHEMA PROGETTO AREA DI COORDINAMENTO SANITA - ANNO 2015 SCHEMA-TIPO 1. Titolo del progetto: NUOVA ORGANIZZAZIONE DEI PERCORSI DI PREVENZIONE, DIAGNOSI E CURA DEL PIEDE DIABETICO IN REGIONE TOSCANA 2.

Dettagli

Oggetto ed obiettivi dell applicativo di riferimento (sperimentato ed in uso per

Oggetto ed obiettivi dell applicativo di riferimento (sperimentato ed in uso per SISabile: caratteristiche tecniche e funzionali Una piattaforma software per la sperimentazione e l acquisizione di abilità operative nella gestione del percorso diagnostico-terapeutico assistenziale del

Dettagli

F ORMATO EUROPEO INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA

F ORMATO EUROPEO INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome JEANNIN GUIDO Indirizzo VIA TAGLIAMENTO 13 VILLA CARCINA, BRESCIA, ITALIA Telefono 030.881775; 3332865997 Fax E-mail guidojeannin@tiscali.it

Dettagli

Dr.ssa Patrizia Carletti Osservatorio Epidemiologico Diseguaglianze/ARS Marche. Ancona, 9 giugno 2009

Dr.ssa Patrizia Carletti Osservatorio Epidemiologico Diseguaglianze/ARS Marche. Ancona, 9 giugno 2009 Ancona, 9 giugno 2009 Alla ricerca di un linguaggio comune per capire i problemi di salute e le riposte dei servizi: il progetto Tutela della salute della popolazione immigrata in Italia Dr.ssa Patrizia

Dettagli

Ruolo dell infermiere nella gestione degli accessi vascolari

Ruolo dell infermiere nella gestione degli accessi vascolari SIN Lombardia BS 15-5- 15 Ruolo dell infermiere nella gestione degli accessi vascolari Carlo Fontana Coordinatore Dialisi Cosa intendiamo per Ruolo Insiemi di modelli di comportamento attesi, aspettative

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI PER NUOVO SITO INTERNET DELL OSPEDALE

CARTA DEI SERVIZI PER NUOVO SITO INTERNET DELL OSPEDALE CARTA DEI SERVIZI PER NUOVO SITO INTERNET DELL OSPEDALE NEFROLOGIA E DIALISI Dipartimento Internistico e delle Specialità Mediche Patologie trattate o esami La S.C. di Nefrologia e Dialisi svolge attività

Dettagli

Miglioramento continuo dell assistenza infermieristica in ambito chirurgico attraverso la discussione dei casi

Miglioramento continuo dell assistenza infermieristica in ambito chirurgico attraverso la discussione dei casi MODULO DI PRESENTAZIONE per la valutazione e l accreditamento di progetti di AUDIT CLINICO GENERALITÀ Titolo del Miglioramento continuo dell assistenza infermieristica in ambito chirurgico attraverso la

Dettagli

DECRETO DEL DIRETTORE. n. 04 del 30/01/2012 IL DIRETTORE

DECRETO DEL DIRETTORE. n. 04 del 30/01/2012 IL DIRETTORE DECRETO DEL DIRETTORE n. 04 del 30/01/2012 Oggetto: Adozione progetto di telelavoro ed assegnazione di una postazione. Dipendente Valeria Di Fabrizio. IL DIRETTORE Vista la legge regionale 24 febbraio

Dettagli

Linee di indirizzo per la gestione del rischio clinico.

Linee di indirizzo per la gestione del rischio clinico. Allegato alla Delib.G.R. n. 46/17 del 22.9.2015 Linee di indirizzo per la gestione del rischio clinico. 1. Modello organizzativo 1.1 Introduzione Il presente documento fonda ogni azione prevista sull importanza

Dettagli

Specifiche dello sviluppo di un progetto software e indicazioni sulla documentazione e sulle modalità di esercizio delle prestazioni

Specifiche dello sviluppo di un progetto software e indicazioni sulla documentazione e sulle modalità di esercizio delle prestazioni Specifiche dello sviluppo di un progetto software e indicazioni sulla documentazione e sulle modalità di esercizio delle prestazioni Redatto dalla Commissione per l elettronica, l informatica e la telematica

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE STUDENTI - AREA POST-LAUREAM

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE STUDENTI - AREA POST-LAUREAM MASTER UNIVERSITARIO IN PRATICA CLINICA BASATA SU PROVE DI EFFICACIA: EVIDENCE BASED PRACTICE E HEALTH TECHLOGY ASSESSMENT E LORO INSEGNAMENTO A.A. 01/13 Livello II Durata Annuale CFU 60 (1 anno) Lingua

Dettagli

RICERCA E INNOVAZIONE 6

RICERCA E INNOVAZIONE 6 RICERCA E INNOVAZIONE 6 247 248 6.1 CREAZIONE DELLA INFRASTRUTTURA PER RICERCA E INNOVAZIONE Sviluppo della infrastruttura locale Obiettivi: sviluppare la capacità di produrre ricerca e sviluppo e gestire

Dettagli

Regione Marche. Linee di intervento PSR: 7.1 Rete ospedaliera

Regione Marche. Linee di intervento PSR: 7.1 Rete ospedaliera Regione Marche Linee di intervento PSR: 7.1 Rete ospedaliera 1 Analisi della realtà regionale, per sistemi e processi Differenziali nel consumo di giornate di degenza tra le diverse aree vaste Scambi interni

Dettagli

U.O. SEGR/ARCHIVIO/PROTOCOLLO AV2/Fabriano RICH. AREE VASTE E AZ. OSP. Odontoiatri

U.O. SEGR/ARCHIVIO/PROTOCOLLO AV2/Fabriano RICH. AREE VASTE E AZ. OSP. Odontoiatri U.O. SEGR/ARCHIVIO/PROTOCOLLO AV2/Fabriano RICH. AREE VASTE E AZ. OSP. Odontoiatri Prot. n 139190/ASURAV2/AFFGEN/P Fabriano, lì 05/12/2013 Oggetto: Verifica disponibilità professionalità interne SSR ad

Dettagli

Carta di servizi per il Protocollo Informatico

Carta di servizi per il Protocollo Informatico Carta di servizi per il Protocollo Informatico Codice progetto: Descrizione: PI-RM3 Implementazione del Protocollo informatico nell'ateneo Roma Tre Indice ARTICOLO 1 - SCOPO DEL CARTA DI SERVIZI...2 ARTICOLO

Dettagli

DISPOSIZIONI IN MATERIA DI PREVENZIONE, DIAGNOSI PRECOCE E CURA DEL DIABETE MELLITO

DISPOSIZIONI IN MATERIA DI PREVENZIONE, DIAGNOSI PRECOCE E CURA DEL DIABETE MELLITO REGIONE MARCHE 1 ASSEMBLEA LEGISLATIVA DELIBERAZIONE LEGISLATIVA APPROVATA DALL ASSEMBLEA LEGISLATIVA REGIONALE NELLA SEDUTA DEL 17 MARZO 2015, N. 190 DISPOSIZIONI IN MATERIA DI PREVENZIONE, DIAGNOSI PRECOCE

Dettagli

MODELLO ORGANIZZATIVO REGIONALE PER LA GESTIONE DEL RISCHIO CLINICO.

MODELLO ORGANIZZATIVO REGIONALE PER LA GESTIONE DEL RISCHIO CLINICO. ALLEGATO A MODELLO ORGANIZZATIVO REGIONALE PER LA GESTIONE DEL RISCHIO CLINICO. il sistema organizzativo che governa le modalità di erogazione delle cure non è ancora rivolto al controllo in modo sistemico

Dettagli

Dettaglio Fasi Progettuali

Dettaglio Fasi Progettuali Procedura volta alla realizzazione di un nuovo sistema informatico, denominato G.U.S.-N., finalizzato all automazione dei processi di raccolta, condivisione ed elaborazione dei dati nazionali concernenti

Dettagli

Ospedale di Circolo Fondazione Macchi - Varese. Elenco Delibere adottate il 13/07/2010

Ospedale di Circolo Fondazione Macchi - Varese. Elenco Delibere adottate il 13/07/2010 Elenco adottate il 13/07/2010 816 13/07/2010 CONTENZIOSO RCT/RCO PROMOSSO DALLA SIG.RA O.G.M.: PRESA D'ATTO DELLA COMUNICAZIONE MCS DEL 21.06.2010 E DETERMINAZIONI CONSEGUENTI. (EURO 3.248,00 - AUT. N.

Dettagli

L NFORMATICA APPLICATA ALLA RADIOLOGIA. Anna Angeloni

L NFORMATICA APPLICATA ALLA RADIOLOGIA. Anna Angeloni L NFORMATICA APPLICATA ALLA RADIOLOGIA Anna Angeloni Gli strumenti utilizzati in radiologia digitale Modalità digitali Rete telematica ( LAN) Applicativo per la gestione della cartella radiologica (RIS)

Dettagli

Progetto It.DRG. Laura Arcangeli Direzione Generale della Programmazione Sanitaria Ministero della Salute Ospedale Pediatrico Bambino Gesù

Progetto It.DRG. Laura Arcangeli Direzione Generale della Programmazione Sanitaria Ministero della Salute Ospedale Pediatrico Bambino Gesù Progetto It.DRG Laura Arcangeli Direzione Generale della Programmazione Sanitaria Ministero della Salute Ospedale Pediatrico Bambino Gesù Progetto It.DRG disponibilità di sistemi idonei per la misurazione

Dettagli

CENTRO DI FORMAZIONE A.O. OSPEDALI RIUNITI DI ANCONA

CENTRO DI FORMAZIONE A.O. OSPEDALI RIUNITI DI ANCONA Dipartimento: DIRMT Direttore: Dr. Mario Piani CORSO DI FORMAZIONE PER LA QUALIFICA DEL PERSONALE ADDETTO ALLA RACCOLTA DI SANGUE ED EMOCOMPONENTI IV^ Edizione Anno Direttore del Corso: Dott. Mario Piani

Dettagli

REGIONE DEL VENETO AZIENDA UNITA LOCALE SOCIO SANITARIA N. 6 VICENZA PROVVEDIMENTO DEL DIRIGENTE RESPONSABILE. Servizio Approvvigionamenti

REGIONE DEL VENETO AZIENDA UNITA LOCALE SOCIO SANITARIA N. 6 VICENZA PROVVEDIMENTO DEL DIRIGENTE RESPONSABILE. Servizio Approvvigionamenti REGIONE DEL VENETO AZIENDA UNITA LOCALE SOCIO SANITARIA N. 6 VICENZA PROVVEDIMENTO DEL DIRIGENTE RESPONSABILE Servizio Approvvigionamenti delegato dal Direttore Generale dell Azienda con delibera regolamentare

Dettagli

Milano. Grand Visconti Palace. 14-15 febbraio 2013. Congresso Scientifico LA MANO E IL PIEDE ISCHEMICO NEL DIALIZZATO: VERSO NUOVI APPROCCI

Milano. Grand Visconti Palace. 14-15 febbraio 2013. Congresso Scientifico LA MANO E IL PIEDE ISCHEMICO NEL DIALIZZATO: VERSO NUOVI APPROCCI Milano Grand Visconti Palace 14-15 febbraio 2013 Congresso Scientifico LA MANO E IL PIEDE ISCHEMICO NEL DIALIZZATO: VERSO NUOVI APPROCCI RAZIONALE La malattia ischemica delle estremità è una complicanza

Dettagli

Descrizione e caratteristiche dell impianto d informatizzazione reni e Reparto Dialisi Serramanna.

Descrizione e caratteristiche dell impianto d informatizzazione reni e Reparto Dialisi Serramanna. Descrizione e caratteristiche dell impianto d informatizzazione reni e Reparto Dialisi Serramanna. Si richiede la realizzazione, a completo carico della ditta aggiudicataria, di un sistema informatico

Dettagli

Dirigente Medico dei Presidi Ospedalieri di Fabriano e Sassoferrato

Dirigente Medico dei Presidi Ospedalieri di Fabriano e Sassoferrato Formato europeo per il curriculum vitae Informazioni personali Nome Enrico Bordoni Indirizzo Via Tagliamento N 37, 60124 Ancona Telefono 337640593 Fax 071800 E-mail enrico.bordoni@sanitamarche.it Nazionalità

Dettagli

L Oss nell. L infermiere e le figure di supporto: il processo di attribuzione Esperienze a confronto. Sede di Fermo

L Oss nell. L infermiere e le figure di supporto: il processo di attribuzione Esperienze a confronto. Sede di Fermo L infermiere e le figure di supporto: il processo di attribuzione Esperienze a confronto L Oss nell Sede di Fermo Antonino Longobardi Mariangela Cococcioni FERMO 20 GIUGNO 2012 L evoluzione del numero

Dettagli

F ORMATO EUROPEO INFORMAZIONI PERSONALI. katiusciarosas@tiscali.it ESPERIENZA LAVORATIVA

F ORMATO EUROPEO INFORMAZIONI PERSONALI. katiusciarosas@tiscali.it ESPERIENZA LAVORATIVA F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome [ROSAS,KATIUSCIA ] Indirizzo [ 4, via San Pietro, 09013, Carbonia, Italia ] Telefono 3400019192 Fax E-mail katiusciarosas@tiscali.it

Dettagli

PROTOCOLLO DI INTESA TRA UFFICIO COMUNE SERVIZI SOCIALI DEL LIVELLO OTTIMALE VALDARNO INFERIORE, LA SOCIETA DELLA SALUTE DEL VALDARNO INFERIORE E

PROTOCOLLO DI INTESA TRA UFFICIO COMUNE SERVIZI SOCIALI DEL LIVELLO OTTIMALE VALDARNO INFERIORE, LA SOCIETA DELLA SALUTE DEL VALDARNO INFERIORE E PROTOCOLLO DI INTESA TRA UFFICIO COMUNE SERVIZI SOCIALI DEL LIVELLO OTTIMALE VALDARNO INFERIORE, LA SOCIETA DELLA SALUTE DEL VALDARNO INFERIORE E L AZIENDA USL 11 DI EMPOLI PER L UTILIZZO DEL PROGRAMMA

Dettagli

EVENTO FORMATIVO ECM COD. 156549. QUALE FUTURO NELLA CURA DEGLI ANZIANI: tra efficienza, standardizzazione e person-centred care

EVENTO FORMATIVO ECM COD. 156549. QUALE FUTURO NELLA CURA DEGLI ANZIANI: tra efficienza, standardizzazione e person-centred care SEZIONE REGIONALE MARCHE EVENTO FORMATIVO ECM COD. 156549 QUALE FUTURO NELLA CURA DEGLI ANZIANI: tra efficienza, standardizzazione e person-centred care Centro Pastorale Stella Maris - Ancona Mercoledì

Dettagli

1 CV Fabio Alessandro Focarile

1 CV Fabio Alessandro Focarile 1 CV INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Via Rostigo 3/1 23826 Mandello del Lario Telefono 3927634144 Fax E-mail mail@focarile.com Nazionalità Italiano Data di nascita 15 febbraio 1954 ESPERIENZA LAVORATIVA

Dettagli

ASL AVELLINO Commissario Straordinario dott. Mario Nicola Vittorio Ferrante TITOLO DEL PROGETTO SVILUPPO DEGLI STRUMENTI DEL GOVERNO CLINICO E DELAL VALUTAZIONE DELLA QUALITA E DSELAL SICUREZZA DELEL PRESTAZIOINI

Dettagli

7 2005 7/20467 2002-2004 LA GIUNTA REGIONALE

7 2005 7/20467 2002-2004 LA GIUNTA REGIONALE D.g.r. 7 febbraio 2005 n. 7/20467 Progetto quadro per la sperimentazione di un modello organizzativo-gestionale per i Gruppi di Cure Primarie (GCP) in associazionismo evoluto ed integralo in attuazione

Dettagli

Allegato Tecnico al Contratto di Appalto di Servizi Informatici tra ACAM SPA e ACAM CLIENTI SPA. Allegato A2 Servizi APPLICATION MANAGEMENT SERVICE

Allegato Tecnico al Contratto di Appalto di Servizi Informatici tra ACAM SPA e ACAM CLIENTI SPA. Allegato A2 Servizi APPLICATION MANAGEMENT SERVICE Allegato Tecnico al Contratto di Appalto di Servizi Informatici tra ACAM SPA e ACAM CLIENTI SPA Allegato A2 Servizi APPLICATION MANAGEMENT SERVICE 1 Introduzione 1.1 Premessa 1. Il presente Allegato A2

Dettagli

PERCORSO FORMATIVO. Le AFT nuovo soggetto della sanità regionale: modelli di funzionamento e interazioni

PERCORSO FORMATIVO. Le AFT nuovo soggetto della sanità regionale: modelli di funzionamento e interazioni Premessa PERCORSO FORMATIVO Le AFT nuovo soggetto della sanità regionale: modelli di funzionamento e interazioni Il presente percorso formativo nasce come supporto alla riorganizzazione del sistema sanitario

Dettagli

Programma Evento Formativo

Programma Evento Formativo Pagina 1 di 8 PROGRAMMA DELL EVENTO FORMATIVO Corso di formazione per l implementazione della P.A.T. I.O.O. 02 Attivazione del sistema di sorveglianza straordinaria e controllo per la tubercolosi in occasione

Dettagli

ANìMO e ricerca: un anno di lavoro. Letizia Tesei

ANìMO e ricerca: un anno di lavoro. Letizia Tesei ANìMO e ricerca: un anno di lavoro Letizia Tesei Il sottoscritto Tesei Letizia ai sensi dell art. 3.3 sul Conflitto di Interessi, pag. 17 del Reg. Applicativo dell Accordo Stato-Regione del 5 novembre

Dettagli

proposta di atto amministrativo n. 148/10

proposta di atto amministrativo n. 148/10 REGIONE MARCHE 1 ASSEMBLEA LEGISLATIVA VIII LEGISLATURA DOCUMENTI PROPOSTE DI LEGGE E DI ATTO AMMINISTRATIVO RELAZIONI proposta di atto amministrativo n. 148/10 a iniziativa della Giunta regionale presentata

Dettagli

PROGETTO DI ASSISTENZA AL MALATO NEOPLASTICO GRAVE E PER LO SVILUPPO DELLE CURE PALLIATIVE

PROGETTO DI ASSISTENZA AL MALATO NEOPLASTICO GRAVE E PER LO SVILUPPO DELLE CURE PALLIATIVE REGIONE VENETO - AZIENDA SANITARIA ULSS 22 PROGETTO DI ASSISTENZA AL MALATO NEOPLASTICO GRAVE E PER LO SVILUPPO DELLE CURE PALLIATIVE A cura del Coordinamento dei Distretti socio-sanitari e dei Medici

Dettagli

Procedura gestione, elaborazione. segnalazioni ASL CN2 ALBA BRA

Procedura gestione, elaborazione. segnalazioni ASL CN2 ALBA BRA Pagina 1 di 17 Procedura gestione, elaborazione segnalazioni ASL CN2 ALBA BRA Nome/funzione Firma Redazione Ufficio URP Cpse Mirella Tonda Verifica SSD Qualità e Risk Management Dr. Vero Luciano Approvazione

Dettagli

Monitoraggio dei consumi di farmaci e dispositivi medici delle Aziende sanitarie regionali.rinnovo della convenzione con IMS Health.

Monitoraggio dei consumi di farmaci e dispositivi medici delle Aziende sanitarie regionali.rinnovo della convenzione con IMS Health. REGIONE PIEMONTE BU37 17/09/2015 Codice A14000 D.D. 14 luglio 2015, n. 465 Monitoraggio dei consumi di farmaci e dispositivi medici delle Aziende sanitarie regionali.rinnovo della convenzione con IMS Health.

Dettagli

REGIONE MARCHE Giunta Regionale SERVIZIO SALUTE P.F. SANITA PUBBLICA

REGIONE MARCHE Giunta Regionale SERVIZIO SALUTE P.F. SANITA PUBBLICA Progetto relativo alla linea del PNP Prevenzione del Rischio Cardiovascolare Referente: Dr. Alberto Deales Obiettivi iniziali del progetto : Il progetto rappresentava uno studio pilota finalizzato a valutare

Dettagli

Bando Oscar della Salute 2011 Premio Nazionale Rete Città Sane OMS MODULO PRESENTAZIONE PROGETTO

Bando Oscar della Salute 2011 Premio Nazionale Rete Città Sane OMS MODULO PRESENTAZIONE PROGETTO Bando Oscar della Salute 2011 Premio Nazionale Rete Città Sane OMS MODULO PRESENTAZIONE PROGETTO Titolo del Ente proponente Referente del Città in cui ha avuto luogo il Durata del : Descrizione di sintesi

Dettagli

RISK MANAGEMENT Relazione anno 2006

RISK MANAGEMENT Relazione anno 2006 RISK MANAGEMENT Relazione anno 2006 INDICE: 1. Premessa 3 1.1. Linea guida di prevenzione delle cadute accidentali del paziente ricoverato 3 1.2. Progetto di Gestione dei rischi in sala operatoria 4 1.3.

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI DEI CENTRI DI EMODIALISI della ULSS 5

CARTA DEI SERVIZI DEI CENTRI DI EMODIALISI della ULSS 5 1 Introduzione: Il Servizio di Emodialisi dell Ospedale di Arzignano inizia l attività nel 1976, mentre il Servizio di Valdagno viene inaugurato nel 1986. Gli Utenti di questi Servizi sono pazienti affetti

Dettagli

PROCEDURA AZIENDALE. PA SQ - 32 Rev. 0 del 02/04/2013. Certificato N 9122 AOLS. Data applicazione Redazione Verifica Approvazione

PROCEDURA AZIENDALE. PA SQ - 32 Rev. 0 del 02/04/2013. Certificato N 9122 AOLS. Data applicazione Redazione Verifica Approvazione PA SQ - 32 Rev. 0 del 02/04/2013 Certificato N 9122 AOLS Data applicazione Redazione Verifica Approvazione 02/04/2013 Dr.ssa G. Saporetti Sig.ra Pallone Dr.ssa G. Saporetti Dr.ssa L. Di Palo Dr. M. Agnello

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA S. ANTONIO ABATE DI GALLARATE Sede: Largo Boito n. 2 Gallarate

AZIENDA OSPEDALIERA S. ANTONIO ABATE DI GALLARATE Sede: Largo Boito n. 2 Gallarate AZIENDA OSPEDALIERA S. ANTONIO ABATE DI GALLARATE Sede: Largo Boito n. 2 Gallarate N 270 del 30.04.2015 Affidamento mediante Cottimo Fiduciario tramite l utilizzo della piattaforma Sintel - Sistema di

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA REGIONALE SAN CARLO Ospedale San Carlo di Potenza - Ospedale San Francesco di Paola di Pescopagano

AZIENDA OSPEDALIERA REGIONALE SAN CARLO Ospedale San Carlo di Potenza - Ospedale San Francesco di Paola di Pescopagano AZIENDA OSPEDALIERA REGIONALE SAN CARLO Ospedale San Carlo di Potenza - Ospedale San Francesco di Paola di Pescopagano DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO CON POTERI DI DIRETTORE GENERALE n. 2014/00530 del 22/12/2014

Dettagli

OSPEDALE EVANGELICO INTERNAZIONALE

OSPEDALE EVANGELICO INTERNAZIONALE OSPEDALE EVANGELICO INTERNAZIONALE IL GOVERNO CLINICO E I SUOI STRUMENTI LA NOSTRA REALTA GOVERNO CLINICO Gestione del rischio Trasparenza Formazione e aggiornamento continuo Gestione del rischio GOVERNO

Dettagli

SUPPORTO AD AZIONI di MIGLIORAMENTO DEL SISTEMA di GESTIONE QUALITA di SERT, STRUTTURE ACCREDITATE DIPENDENZE O PSICHIATRIA ADULTI

SUPPORTO AD AZIONI di MIGLIORAMENTO DEL SISTEMA di GESTIONE QUALITA di SERT, STRUTTURE ACCREDITATE DIPENDENZE O PSICHIATRIA ADULTI SUPPORTO AD AZIONI di MIGLIORAMENTO DEL SISTEMA di GESTIONE QUALITA di SERT, STRUTTURE ACCREDITATE DIPENDENZE O PSICHIATRIA ADULTI Bologna marzo - aprile 2009 Dr. Giovanni Sessa La verifica dei risultati

Dettagli

Tavolo di Sanità Elettronica 22 Marzo 2012

Tavolo di Sanità Elettronica 22 Marzo 2012 Direzione Generale Sanità IPSE: Progetto per la Sperimentazione di un sistema di interoperabilità europea e nazionale delle soluzioni di Fascicolo di Sanitario elettronico: componenti Patient Summary ed

Dettagli

Composizione del GLAM - Gruppo di Lavoro Multidisciplinare

Composizione del GLAM - Gruppo di Lavoro Multidisciplinare AUDIT REPORT Indagine AVEC percorso del paziente > 65 con frattura di femore anno 2010 Azienda USL di Bologna Azienda USL di Ferrara Azienda USL di Imola Azienda Ospedaliero-Universitaria di Bologna Azienda

Dettagli

UNIVERSITA POLITECNICA DELLE MARCHE FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA Corso di Laurea in Infermieristica

UNIVERSITA POLITECNICA DELLE MARCHE FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA Corso di Laurea in Infermieristica UNIVERSITA POLITECNICA DELLE MARCHE FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA Corso di Laurea in Infermieristica Il Regolamento didattico del Corso, in conformità alla normativa vigente, prevede per il tirocinio

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo ANNA RITA SCALERA RESIDENZA: VIA SOLARIA N 35 67100 L AQUILA DOMICILIO ATTUALE: VIA DON PRIMO MAZZOLARI

Dettagli

PIANO DI ATTIVITA CRCR ANNO 2011

PIANO DI ATTIVITA CRCR ANNO 2011 Centro di Riferimento Regionale sulle Criticità Relazionali PIANO DI ATTIVITA CRCR ANNO 2011 Il Centro di Riferimento Regionale sulle Criticità Relazionali (CRCR), istituito con delibera della Regione

Dettagli

PROCEDURA S.S.D. INGEGNERIA CLINICA

PROCEDURA S.S.D. INGEGNERIA CLINICA PROCEDURA S.S.D. INGEGNERIA CLINICA Rev 2 del 01.07.2010 UNI EN ISO 9001: 2008 Certificato N 9122 AOLS Data applicazione Redazione Verifica Approvazione 01.07.2010 Dr. Ing. C. Dr. Ing. C. Dr.ssa M.G. Colombo

Dettagli

PROPOSTA DI UN MODELLO DI RIFERIMENTO

PROPOSTA DI UN MODELLO DI RIFERIMENTO IPA Adriatic CBC Programme Progetto LOVE YOUR HEART PROPOSTA DI UN MODELLO DI RIFERIMENTO Montona, 10 giugno 2013 Lamberto Pressato - SCF MODELLO DEL DISEASE MANAGEMENT nella PREVENZIONE del RISCHIO CARDIOVASCOLARE

Dettagli

Relazione della V Commissione permanente

Relazione della V Commissione permanente REGIONE MARCHE 1 ASSEMBLEA LEGISLATIVA Relazione della V Commissione permanente SICUREZZA SOCIALE (SERVIZI SOCIALI, ASSISTENZA SANITARIA E OSPEDALIERA, ASSISTENZA SOCIALE) (Seduta del 21 aprile 2011) Relatore

Dettagli

LINEE GUIDA PER IL POTENZIAMENTO DELL'ASSISTENZA AI DISTURBI DEL COMPORTAMENTO ALIMENTARE

LINEE GUIDA PER IL POTENZIAMENTO DELL'ASSISTENZA AI DISTURBI DEL COMPORTAMENTO ALIMENTARE Delibera di Giunta - N.ro 2004/1016 - approvato il 31/5/2004 Oggetto: LINEE GUIDA PER IL POTENZIAMENTO DELL'ASSISTENZA AI DISTURBI DEL COMPORTAMENTO ALIMENTARE Prot. n. (SAM/03/27628) LA GIUNTA DELLA REGIONE

Dettagli

i formazione 2009-2011

i formazione 2009-2011 Piano di formazione 2009-2011 per la formazione di base, professionale e manageriale del personale del Servizio Sanitario Regionale, e del Sistema regionale per l Educazione Continua in Medicina (ECM).

Dettagli

L APPETITO VIEN LAVORANDO

L APPETITO VIEN LAVORANDO b PROGRAMMA DI AZIONE REGIONALE PROMOZIONE DELLA SALUTE 2005-2006 (DD 466-29.11.04) BANDO REGIONALE 2005-2006 PROGETTI DI PROMOZIONE DELLA SALUTE (DD 284-28.11.05 BURP 13 30.03.06) L APPETITO VIEN LAVORANDO

Dettagli

Allegato n. 2 ATTI STRUTTURE AFFERENTI ALLO STAFF

Allegato n. 2 ATTI STRUTTURE AFFERENTI ALLO STAFF Ambito organizzativo proponente / estensore Oggetto atto Atto Direttore Generale Atto Dirigenziale (ove necessaria Determina del Dirig./note) Organizzazione protocollo aziendale Gestione Albo Pretorio

Dettagli

SIMES. Sistema Informativo Monitoraggio Errori in Sanità. Potenza 22 aprile 2009

SIMES. Sistema Informativo Monitoraggio Errori in Sanità. Potenza 22 aprile 2009 SIMES Sistema Informativo Monitoraggio Errori in Sanità Potenza 22 aprile 2009 Dott.ssa Maria Pia Randazzo Direzione Generale Sistema Informativo Ufficio NSIS Simes - obiettivi Monitoraggio Imparare dall

Dettagli

MARCHE. Tipologia dell Intervento: Valutazione Clinico-Funzionale: Valutazione Clinica, Esami del Respiro, Esami Strumentali Terapia Farmacologica:

MARCHE. Tipologia dell Intervento: Valutazione Clinico-Funzionale: Valutazione Clinica, Esami del Respiro, Esami Strumentali Terapia Farmacologica: MARCHE (ASUR) Zona Territoriale 7 Ancona Poliambulatorio 2000 Servizio Pneumologico Via C. Colombo, 106 60127 Ancona - AN Dr. Walter Valeri (Dirigente Medico) Tel.: 071/8705007-8 Fax: 071/8705006 E-mail:

Dettagli

PIANO LOCALE DELL AZIENDA U.S.L RIETI PROGRAMMA AUDIT CIVICO 2013-14

PIANO LOCALE DELL AZIENDA U.S.L RIETI PROGRAMMA AUDIT CIVICO 2013-14 REGIONE LAZIO AZIENDA UNITÀ SANITARIA LOCALE RIETI Via del Terminillo, 42 02100 RIETI Tel. 0746 2781 Codice Fiscale e Partita IVA 00821180577 PIANO LOCALE DELL AZIENDA U.S.L RIETI PROGRAMMA AUDIT CIVICO

Dettagli

Obiettivi del progetto:

Obiettivi del progetto: BIBLIOTECA PER PAZIENTI Descrizione del contesto territoriale L idea di dare vita a una biblioteca per i pazienti nasce, nel nostro ospedale, da alcune iniziative pilota avviate in questi anni su tre versanti:

Dettagli

RAPPORTO 1/09/2011-31/03/2012 STUDIO OSSERVAZIONALE SUGLI STATI VEGETATIVI PROGETTO VESTA. Unità Operativa di Latina INTRODUZIONE

RAPPORTO 1/09/2011-31/03/2012 STUDIO OSSERVAZIONALE SUGLI STATI VEGETATIVI PROGETTO VESTA. Unità Operativa di Latina INTRODUZIONE RAPPORTO 1/09/2011-31/03/2012 STUDIO OSSERVAZIONALE SUGLI STATI VEGETATIVI PROGETTO VESTA Unità Operativa di Latina INTRODUZIONE Il Progetto Vesta è uno studio osservazionale multicentrico su soggetti

Dettagli

Direzione Generale. Gruppo di Coordinamento Aziendale Rischio Clinico. Sommario

Direzione Generale. Gruppo di Coordinamento Aziendale Rischio Clinico. Sommario Pag.1 di 12 Sommario 1 Abbreviazioni utilizzate... 2 2 Introduzione... 3 2.1 Introduzione al clinical risk management... 4 3 Il sistema aziendale di Risk Management... 4 3.1 Modello organizzativo... 4

Dettagli

proposta di atto amministrativo n. 147/04

proposta di atto amministrativo n. 147/04 REGIONE MARCHE 1 CONSIGLIO REGIONALE VII LEGISLATURA DOCUMENTI ROOSTE DI LEGGE E DI ATTO AMMINISTRATIVO RELAZIONI proposta di atto amministrativo n. 147/04 a iniziativa della Giunta regionale presentata

Dettagli

STRUMENTI INFORMATICI PER MIGLIORARE L APPROPRIATEZZA PRESCRITTIVA:

STRUMENTI INFORMATICI PER MIGLIORARE L APPROPRIATEZZA PRESCRITTIVA: STRUMENTI INFORMATICI PER MIGLIORARE L APPROPRIATEZZA PRESCRITTIVA: LE INTERAZIONI TRA FARMACI IN OSPEDALE E LA REVISIONE DELLA TERAPIA AL DOMICILIO Annalisa Campomori, per il gruppo di progetto Simplify,

Dettagli

Ministero per la pubblica amministrazione e l innovazione. Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE

Ministero per la pubblica amministrazione e l innovazione. Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE Ministero per la pubblica amministrazione e l innovazione Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE -1- PREMESSA Il documento di partecipazione ha come oggetto la progettazione esecutiva

Dettagli

Agenzia Regionale Socio Sanitaria del Veneto Processi direzionali: sistema di pianificazione, controllo e misurazione delle performance

Agenzia Regionale Socio Sanitaria del Veneto Processi direzionali: sistema di pianificazione, controllo e misurazione delle performance Agenzia Regionale Socio Sanitaria del Veneto Processi direzionali: sistema di pianificazione, controllo e misurazione delle performance Paolo Biacoli Direttore Amministrativo Azienda Ospedaliera di Udine

Dettagli

Regione Marche. Il governo, la sostenibilità, l innovazione e lo sviluppo del SSR per la salute del cittadino marchigiano

Regione Marche. Il governo, la sostenibilità, l innovazione e lo sviluppo del SSR per la salute del cittadino marchigiano Regione Marche Il governo, la sostenibilità, l innovazione e lo sviluppo del SSR per la salute del cittadino marchigiano Argomento: Qualità e sicurezza del sistema 1 Inquadramento realtà regionale: Qualità

Dettagli

BOZZA. Attività Descrizione Competenza Raccolta e definizione delle necessità Supporto tecnico specialistico alla SdS

BOZZA. Attività Descrizione Competenza Raccolta e definizione delle necessità Supporto tecnico specialistico alla SdS Allegato 1 Sono stati individuati cinque macro-processi e declinati nelle relative funzioni, secondo le schema di seguito riportato: 1. Programmazione e Controllo area ICT 2. Gestione delle funzioni ICT

Dettagli

GEPADIAL permette di:

GEPADIAL permette di: GEPADIAL è uno strumento innovativo per l organizzazione, il controllo clinico e la ricerca scientifica all interno dei Reparti di Nefrologia e Dialisi. Supporta tutte le attività gestionali e amministrative

Dettagli

Dott. Giuseppe Taratufolo Dirigente medico Cure Primarie dell Azienda Sanitaria di Matera - ASM

Dott. Giuseppe Taratufolo Dirigente medico Cure Primarie dell Azienda Sanitaria di Matera - ASM SCHEDA DI SINTESI PER IL MONITORAGGIO DEI PROGETTI REGIONALI Linea operativa: Assistenza primaria, assistenza h 24 e riduzione degli accessi impropri al Pronto Soccorso Regione BASILICATA Titolo del progetto

Dettagli

PROTOCOLLO DI INTESA TRA COMUNE DI FUCECCHIO, LA SOCIETA DELLA SALUTE DI EMPOLI E L AZIENDA USL 11 DI EMPOLI PER L UTILIZZO DEL PROGRAMMA AS.TER.

PROTOCOLLO DI INTESA TRA COMUNE DI FUCECCHIO, LA SOCIETA DELLA SALUTE DI EMPOLI E L AZIENDA USL 11 DI EMPOLI PER L UTILIZZO DEL PROGRAMMA AS.TER. PROTOCOLLO DI INTESA TRA COMUNE DI FUCECCHIO, LA SOCIETA DELLA SALUTE DI EMPOLI E L AZIENDA USL 11 DI EMPOLI PER L UTILIZZO DEL PROGRAMMA AS.TER. DI PROPRIETA CARIBEL L anno duemiladieci e questo giorno

Dettagli

LA RETE DELLE CURE PALLIATIVE NELL ASL 2 SAVONESE

LA RETE DELLE CURE PALLIATIVE NELL ASL 2 SAVONESE CENTRO DI TERAPIA DEL DOLORE E CURE PALLIATIVE Direttore: dott. Marco Bertolotto LA RETE DELLE CURE PALLIATIVE NELL ASL 2 SAVONESE Le Cure Palliative forniscono il sollievo dal dolore e da altri gravi

Dettagli

Contratto Quadro Realizzazione di portali e servizi

Contratto Quadro Realizzazione di portali e servizi 1 Contratto Quadro Realizzazione di portali e servizi on line Lotto 4 - ID 1403 Roma, 11 aprile 2016 2 Indice 1. Servizi disponibili 2. Progettazione, Sviluppo, MEV di portali, siti e applicazioni web

Dettagli

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA ASSESSORATO DELL IGIENE E SANITA E DELL ASSISTENZA SOCIALE

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA ASSESSORATO DELL IGIENE E SANITA E DELL ASSISTENZA SOCIALE REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA ASSESSORATO DELL IGIENE E SANITA E DELL ASSISTENZA SOCIALE Direzione Generale Servizio affari generali e istituzionali e sistema informativo APPALTO CONCORSO PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO PER MANIFESTAZIONE INTERESSE

CAPITOLATO TECNICO PER MANIFESTAZIONE INTERESSE CAPITOLATO TECNICO PER MANIFESTAZIONE INTERESSE FORNITURA SOFTWARE GESTIONALE E MANUTENZIONE PER IL CONTROLLO AMMINISTRATIVO/SANITARIO DELLA ASSISTENZA SPECIALISTICA AMBULATORIALE E RICOVERI OSPEDALIERI

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome MARCACCI LINDA E-mail linda.marcacci@sssup.it Nazionalità italiana Data di nascita [ 27, 08, 1975 ] ESPERIENZA

Dettagli

La prevenzione delle cadute in ospedale

La prevenzione delle cadute in ospedale La prevenzione delle cadute in ospedale Coordinatori: Tommaso Bellandi, Laura Rasero e Donatella Rizzini Supervisori: Stefania Rodella e Riccardo Tartaglia http://www.salute.toscana.it/sst/rischio-clinico.shtml

Dettagli

Sviluppo di Excel base in Farmacia applicato al monitoraggio dei consumi di materiali sanitari

Sviluppo di Excel base in Farmacia applicato al monitoraggio dei consumi di materiali sanitari Sistema Regionale ECM Pagina 1 di 7 1 Sviluppo di Excel base in Farmacia applicato al monitoraggio dei consumi di materiali sanitari 1. Presentazione: L evento, destinato alle figure professionali di Tecnici

Dettagli