Fon.Coop - Avviso 23/ Proposte di Corsi di Formazione / Aggiornamento

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Fon.Coop - Avviso 23/2013 - Proposte di Corsi di Formazione / Aggiornamento"

Transcript

1 Proposte di CORSI DI FORMAZIONE / AGGIORNAMENTO

2 INDICE AMMINISTRAZIONE FINANZA E CONTROLLO Contabilità e bilancio Livello Base Contabilità e Bilancio Livello Avanzato La Gestione di Paghe e Contributi Livello Base La Gestione di Paghe e Contributi Livello Avanzato Budget e Controllo di Gestione Livello Base Il Recupero Crediti in tempo di crisi Il Fund Raising per le Imprese Sociali GOVERNANCE E DIREZIONE D IMPRESA... Organizzazione e controllo dei processi aziendali... Business Plan... Change Management. Gestire i cambiamenti nelle organizzazioni... Riprogettare un organizzazione Sviluppare nuove aree di business La gestione del cambiamento Il welfare va in azienda CORSI DI FORMAZIONE PER MANAGER DI IMPRESE COOPERATIVE Il ruolo del Consigliere di Amministrazione nell impresa cooperativa Il Ruolo del Socio Lavoratore nell Impresa Cooperativa Il Bilancio Sociale Cooperativo La Disciplina Fiscale per l Impresa Cooperativa La nuova Riforma del Lavoro e il mondo cooperativo Il Sito Internet per la Cooperativa Cultura Cooperativa e Nuovi Manager: il Ricambio Generazionale di Quadri e Dirigenti di Imprese Cooperative AMMINISTRAZIONE E GESTIONE DEL PERSONALE... Strumenti e Tecniche per la Gestione Amministrativa e Contabile... La Gestione Amministrativa del Personale Livello Base... La Gestione Amministrativa del Personale Livello Avanzato... La Valutazione delle Prestazioni e del Potenziale delle risorse umane... La Gestione delle Risorse Umane...

3 La gestione delle risorse umane in pillole I Vantaggi competitivi della gestione delle risorse umane in ottica di genere Concilia MARKETING E VENDITE Telemarketing. La gestione telefonica del cliente Business Writing. La comunicazione scritta efficace in azienda Marketing Mix e Piano Marketing Organizzazione e Sviluppo della Rete di Vendita L Arte Del Vendere. Tecniche di vendita livello base per Practitioner L Arte Del Vendere. Tecniche di vendita - livello avanzato per Venditori Web Marketing Non - Conventional Marketing e Social Media COMMERCIO ELETTRONICO E INNOVAZIONE DIGITALE... Il Marketing e Web 2.0: Fondamenti di base... E-commerce e Opportunità per l impresa... Motori di ricerca e sito web... Webinar, presentazioni, webconference e webmeeting COMUNICAZIONE E COMPETENZE RELAZIONALI... Leadership - a scuola di Shakespeare per sviluppare Stili di Leadership Efficaci... Teambuilding - Motivare e gestire i Collaboratori... Project Management - Lavorare per Progetti... Time Management - Strumenti Efficaci di Gestione del Tempo... Il Burn Out e la Gestione dello Stress... Tecniche di Ascolto Attivo e Relazione d Aiuto... Strumenti e Tecniche per una Comunicazione Efficace con Utenti e Familiari... Strumenti e Tecniche per la Gestione delle Emozioni... Strumenti e Tecniche per la Gestione dei Conflitti... Teamworking e Dinamiche di Gruppo... Le 4 cose fondamentali che devi sapere se vuoi governare il tuo gruppo L arte di gestire i conflitti Comunica il meglio di te Progettare nel sociale con il project management Leadership femminile o maschile? 3

4 SOCIO - EDUCATIVA Il Progetto Educativo Individualizzato (P.E.I.) Le Competenze dell Educatore in Famiglia: nuovi strumenti per l Educativa Domiciliare L età evolutiva del minore e la gestione delle problematiche La Relazione Educativa con i minori vittime di Maltrattamenti o Abusi La gestione educativa delle patologie psichiatriche L Attaccamento e la Crescita Psico-Affettiva dei Bambini in età da 0 a 3 anni La relazione mamma bambino e le competenze genitoriali Le Nuove Dipendenze Counselling per la Genitorialità Adottiva e Affidataria Tecniche di Psicomotricità Infantile La Relazione Educativa con il Bambino Disabile Il Gioco come Strumento Educativo L Arte-Terapia come Tecnica di Cura Modalità di Intervento su Traumi e Resilienza Familiare Il lavoro educativo interculturale con i minori stranieri SOCIO - ASSISTENZIALE Il Progetto Assistenziale Individualizzato (P.A.I.) L Assistenza agli Anziani nelle Case Protette La Relazione d Aiuto attraverso le Artiterapie Rsa, Contesto Assistenziale e Comunicazione Tecniche di Riabilitazione Cognitiva nella malattia di Alzheimer L Assistenza dell Anziano a Domicilio Progettare e Valutare Interventi Sociali Progettare nel Sociale: il Finanziamento attraverso Bandi e Gare d appalto Fund Raising e marketing sociale LINGUE Inglese Livello Base Inglese Livello Intermedio Business English Francese Livello Base Francese Livello Avanzato Spagnolo Livello Base 4

5 Spagnolo Livello Intermedio Tedesco Livello Base Tedesco Livello Intermedio QUALITÀ E PROCESSI AZIENDALI La Norma ISO 9001:2008: Le principali revisioni e le integrazioni con le altre norme Il Bilancio Sociale: Strumenti e Metodi di Redazione La Norma OHSAS 18001: Sistemi di Gestione della Salute e Sicurezza dei Lavoratori La Norma SA 8000: Introduzione alla Responsabilità Sociale e Certificazione Etica Trattamento Dati Personali e Nuova Normativa sulla Privacy INFORMATICA Amministratore di Reti Windows Amministratore di Reti Linux Adobe Photoshop: Elaborazione delle Immagini Digitali Informatica di Base e Internet MS Word Livello Base MS Word Livello Avanzato MS Excel Livello Base MS Excel Livello Avanzato MS Access MS Powerpoint CORSI ACCREDITATI ECM Tecniche di Riabilitazione Cognitiva nella Malattia di Alzheimer La Relazione d aiuto con l utente e con la Famiglia Strumenti e Tecniche per la Gestione dei Conflitti Alimentazione e idratazione dell ospite disfalgico L utilizzo degli Strumenti Informatici Accompagnamento alla Morte del Malato Terminale e Tecniche per l Elaborazione del Lutto Team Working e Dinamiche di Gruppo Tecniche di Ascolto e di Costruzione della Relazione e Comunicazione con la Famiglia Si segnala che il monte ore e/o i contenuti di dettaglio dei corsi presenti nel catalogo possono essere rimodulati e adattati sulla base delle esigenze aziendali 5

6 AMMINISTRAZIONE FINANZA E CONTROLLO CONTABILITÀ E BILANCIO LIVELLO BASE Destinatari Tutti coloro che desiderino acquisire gli elementi di base relativi all amministrazione ed alla contabilità, allo scopo di acquisire la capacità di leggere, classificare e redigere i documenti di contabilità aziendale. Contenuti Elementi e nozioni di contabilità generale La partita doppia e gli strumenti di rilevazione Le principali operazioni di esercizio: scritture relative alle operazioni di acquisto, operazioni di vendita e operazioni relative al personale dipendente La disciplina IVA: i libri obbligatori e gli adempimenti contabili Le scritture contabili relative agli investimenti e ai finanziamenti Le plusvalenze, minusvalenze, sopravvenienze attive e passive Le scritture di fine esercizio: gli ammortamenti, le rimanenze di magazzino, etc. Le operazioni di chiusura e riapertura dei conti La redazione del bilancio di esercizio: lo schema di conto economico e stato patrimoniale 32 ore CONTABILITÀ E BILANCIO LIVELLO AVANZATO Destinatari Persone già in possesso di competenze in ambito amministrativo-contabile che desiderano approfondire i principali temi relativi al bilancio da un punto di vista sia civilistico che fiscale, anche alla luce delle recenti modifiche normative. Contenuti La disciplina civile e fiscale alla luce del nuovo Testo Unico Imposte sui Redditi Le immobilizzazioni materiali e immateriali L ammortamento: nozione civilistica e normativa fiscale Le imposte differite e anticipate Fatture da emettere e da ricevere, fondo svalutazione crediti, accantonamento a fondo rischi La retribuzione del personale e il fondo TFR 6

7 Il patrimonio netto e l utile (perdita) d esercizio: analisi e trattamento contabile delle poste La determinazione delle imposte sul reddito delle società La formazione del bilancio d esercizio e gli adempimenti civilistici e fiscali 24 ore LA GESTIONE DI PAGHE E CONTRIBUTI LIVELLO BASE Destinatari Tutti coloro che desiderino acquisire una preparazione professionale per la gestione di paghe e contributi aziendali. Contenuti Costituzione del rapporto di lavoro: collocamento ordinario e obbligatorio Iscrizione agli enti: INPS, INAIL e altre casse e fondi Libri e documenti obbligatori Rapporto di lavoro, assenze, contributi, cessazione Imposte sui redditi, detrazioni d imposta, certificazioni e dichiarazioni 32 ore LA GESTIONE DI PAGHE E CONTRIBUTI LIVELLO AVANZATO Destinatari Responsabili del settore amministrativo-contabile e, in genere, coloro che in ambito aziendale svolgono già funzioni nel settore dell amministrazione del personale e a cui interessa approfondire le conoscenze di base. Contenuti Le posizioni previdenziali ed assicurative: INPS, INAIL ed altri enti La tenuta dei libri e dei registri obbligatori L'instaurazione del rapporto di lavoro e relativi adempimenti Le tipologie del rapporto di lavoro La gestione del rapporto di lavoro: presenze, assenze, lavoro straordinario, festivo e notturno La retribuzione, il calcolo del cedolino e le trattenute previdenziali e fiscali Gli adempimenti periodici fiscali e previdenziali La cessazione del rapporto di lavoro: licenziamento e dimissioni, le competenze di fine rapporto ed il TFR, gli adempimenti relativi 7

8 24 ore BUDGET E CONTROLLO DI GESTIONE LIVELLO BASE Destinatari Tutti coloro che desiderano acquisire una preparazione di base sulle tematiche del controllo amministrativo e pianificazione finanziaria, per poter svolgere in autonomia tutti gli adempimenti relativi al controllo di gestione all'interno di contesti aziendali. Contenuti Concetti base in materia di Budget e controllo di gestione Individuazione e definizione dettagliata delle voci di budget preventivo Il sistema azienda e i concetti di pianificazione, consuntivazione e controllo I centri di responsabilità: centri di ricavo, centri di costo, centri di profitto Strumenti del controllo di gestione: contabilità analitica e generale, contabilità di produzione I costi: fissi, variabili, diretti e indiretti, standard Gli strumenti utili a determinare la struttura dei costi I processi di controllo di gestione in funzione dei risultati economici/organizzativi aziendali I processi di Reporting 32 ore IL RECUPERO CREDITI IN TEMPO DI CRISI Destinatari Figure professionali che intendono acquisire competenze distintive per facilitare il rientro del credito salvaguardando il rapporto col cliente Contenuti Il sistema di relazioni nel recupero crediti e la sua gestione efficace. L analisi dei dati di fatto: la situazione debitoria attuale, i rapporti pregressi. L'intervento sul cliente moroso: le ragioni del mancato pagamento e le modalità di intervento. Il dialogo telefonico: obiettivi e tattiche, come superare il filtro, la gestione delle obiezioni, come condurre la telefonata, la chiusura. 24 ore 8

9 IL FUND RAISING PER LE IMPRESE SOCIALI Destinatari Operatori del settore non profit ma anche quel crescente numero di operatori della pubblica amministrazione, dei servizi e delle aziende che intendono realizzare progetti sociali e per la collettività e hanno l incarico di reperire le risorse economiche necessarie a sostenerli Contenuti Introduzione al fund raising Le attività di analisi: - statement e posizionamento strategico - elaborazione del documento di presentazione della buona causa - le attività di analisi della organizzazione e dell ambiente di riferimento Il Marketing relazionale e le principali modalità di raccolta di fondi: - donazioni - corporate fund raising: sponsorizzazioni e investimenti sociali - fondazioni filantropiche Il management e la valutazione del fund raising Il Bilancio d esercizio e il Bilancio sociale 16 ore 9

10 GOVERNANCE E DIREZIONE D IMPRESA ORGANIZZAZIONE E CONTROLLO DEI PROCESSI AZIENDALI Destinatari Coloro che nella propria azienda - o come consulenti esterni - hanno un ruolo attivo in progetti di ridisegno/riorganizzazione dei processi aziendali o, più genericamente, figure professionali che in azienda hanno specifiche responsabilità di processo. Contenuti Gli strumenti di rappresentazione e disegno dei processi aziendali: - le tecniche di identificazione e di classificazione dei processi - le modalità di definizione della mission e degli obiettivi di processo - l elaborazione della carta d identità di processo - l analisi delle relazioni tra processo e sistema organizzativo Le metodologie di misurazione delle prestazioni dei processi aziendali - l identificazione delle misure di risultato dei processi - l identificazione dei process performance driver - l analisi comparata (benchmarking) interna ed esterna delle prestazioni - le modalità di condivisione del collegamento tra risultati di processo e risultati aziendali - le tecniche di controllo statistico dei processi La creazione di un efficace contesto di controllo organizzativo dei processi aziendali - la gestione dell assetto organizzativo dei processi aziendali - la progettazione del sistema di controllo dei processi aziendali: la process scorecard ed il legame con la responsabilizzazione economica - la definizione degli incentivi process-based - la messa a regime del sistema di management dei processi 24 ore 10

11 BUSINESS PLAN Destinatari Imprenditori, responsabili amministrativi e finanziari ma anche a professionisti e consulenti aziendali che assistono le imprese nelle attività di analisi e pianificazione finanziaria. Contenuti Analisi di settore Segmentazione del mercato Stima del mercato potenziale Ciclo di vita del prodotto Analisi strategica Calcolo punto di pareggio (break even analysis) 16 ore CHANGE MANAGEMENT. GESTIRE I CAMBIAMENTI NELLE ORGANIZZAZIONI Destinatari Project managers, dirigenti e responsabili delle funzioni Risorse Umane e Organizzazione e, più genericamente, tutti coloro che nella propria azienda o professione sono chiamati non solo a gestire, ma anche ad interpretare progetti di cambiamento, dall ideazione all attuazione. Contenuti Fasi ed elementi del cambiamento: - il cambiamento e le organizzazioni - cambiamento progettato e cambiamento desiderato - gli elementi coinvolti: persone, organizzazione, processi - perché è fondamentale il ruolo dei manager intermedi - la resistenza al cambiamento L Empowerment: - l attuazione di un programma costante di empowerment come leva motivazionale attiva per promuovere, sostenere e gestire il cambiamento - focus sullo sviluppo delle capacità professionali dei collaboratori - gli approcci individuali che favoriscono o inibiscono il cambiamento: attribuzione di causa, hopefullness, l auto-efficacia personale, il pensiero operativo positivo - le azioni di empowerment per attivare il cambiamento e favorire l azione 11

12 - capire e gestire la zona di influenza e la zona di preoccupazione propria e dei collaboratori - la definizione di una strategia di comunicazione Metodi e strumenti per i changing manager : - l analisi degli atteggiamenti dei collaboratori verso il cambiamento - la comunicazione nelle diverse fasi del processo di cambiamento - aspetti pratici per la comunicazione della vision del cambiamento - la leadership: stili diversi per la gestione del cambiamento 24 ore RIPROGETTARE UNA ORGANIZZAZIONE Destinatari Coloro che nella propria azienda - o come consulenti esterni - hanno un ruolo attivo in progetti di ridisegno/riorganizzazione dei processi aziendali o, più genericamente, figure professionali che in azienda hanno specifiche responsabilità di processo. Contenuti Individuare e sviluppare il modello organizzativo Impostare ruoli Leggere e disegnare i processi organizzativi 12 ore SVILUPPARE NUOVE AREE DI BUSINESS Destinatari Coloro che nella propria azienda - o come consulenti esterni - hanno un ruolo attivo in progetti di ridisegno/riorganizzazione dei processi aziendali o, più genericamente, figure professionali che in azienda hanno specifiche responsabilità di processo. Contenuti Elementi di strategia d impresa Applicare il modello di analisi e sviluppo di un nuovo business 12 ore 12

13 LA GESTIONE DEL CAMBIAMENTO Destinatari Project managers, dirigenti e responsabili delle funzioni Risorse Umane e Organizzazione e, più genericamente, tutti coloro che nella propria azienda o professione sono chiamati non solo a gestire, ma anche ad interpretare progetti di cambiamento, dall ideazione all attuazione. Contenuti Capire cos è un processo di cambiamento organizzativo e di quali elementi è composto Identificare le variabili organizzative coinvolte Riconoscere ed affrontare le resistenze Gestire lo stress Identificare lo stile di leadership più adeguato a seconda del cambiamento richiesto 12 ore IL WELFARE VA IN AZIENDA Destinatari responsabili gestione risorse umane, quadri intermedi, capisquadra soci cooperativa, Direttori di cooperativa, responsabili di trutture di reparti e di servizi, referenti che debbano gestire collaboratori, sia uomini che donne Contenuti Definizione di welfare aziendale Importanza del welfare aziendale per l azienda, per i lavoratori e per il contesto socio-economico di riferimento Pluralità e varietà di benefici resi disponibili nei diversi schemi di welfare aziendale Esperienze di welfare a confronto La progettazione di un efficace piano di welfare aziendale La comunicazione del piano di welfare e la gestione dello stesso 16 ore 13

14 CORSI DI FORMAZIONE PER MANAGER DI IMPRESE COOPERATIVE IL RUOLO DEL CONSIGLIERE DI AMMINISTRAZIONE NELL IMPRESA COOPERATIVA Destinatari Membri del Consiglio di Amministrazione di imprese cooperative di nuova nomina o consiglieri già in carica che intendono approfondire e aggiornare le conoscenze legate al ruolo che rivestono. Contenuti Organizzazione del sistema cooperativo Il sistema cooperativo: nascita e storia e meccanismi L organizzazione della struttura associativa ed i principali servizi La specificità della cooperazione a livello nazionale, regionale e territoriale La cooperazione e le cooperative La funzione degli organi sociali Il ruolo del Consigliere d Amministrazione nelle cooperative Responsabilità civili penali e sociali dei membri del CdA Relazioni con Assemblea e Collegio sindacale La Presidenza e il Consiglio di Amministrazione L Assemblea dei soci e gli organi di supporto e controllo Diritti e doveri del Consigliere Il Bilancio dell impresa cooperativa la lettura del bilancio consuntivo societario stato patrimoniale, conto economico e nota integrativa criteri di valutazione, riclassificazione e presentazione compiti degli amministratori in termini di bilancio la Responsabilità sociale d Impresa: dal Bilancio Sociale al bilancio di missione La redazione del bilancio fino alla sua approvazione: indicatori e tecniche Governance e organizzazione della società cooperativa Struttura dello statuto 14

15 Nuovi processi di governance Mutualità prevalente non prevalente Modelli organizzativi e responsabilità sociale La mission come strategia e contesto sociale ed istituzionale L. 231 modello organizzativo e codice etico 32 ore IL RUOLO DEL SOCIO LAVORATORE NELL IMPRESA COOPERATIVA Destinatari Dirigenti e manager di imprese cooperative interessati ad approfondire gli aspetti legati alla figura del socio lavoratore, nonché gli stessi soci. Contenuti La qualificazione del rapporto fra società cooperative e soci lavoratori La prestazione del socio quale adempimento del contratto sociale Il rapporto di lavoro del socio tra autonomia contrattuale e regolamento interno La certificazione del regolamento Trattamento economico, contratto collettivo e regolamento Applicazione dello Statuto dei lavoratori (Titolo III) Il concetto di "compatibilità" nella recente giurisprudenza Profili processuali: la ripartizione tra giudice ordinario e giudice del lavoro nelle controversie tra socio lavoratore e cooperativa 4 ore IL BILANCIO SOCIALE COOPERATIVO Destinatari Dirigenti e manager di imprese cooperative interessati a promuovere la Responsabilità Sociale d Impresa e l adozione del Bilancio Sociale all interno del movimento cooperativo, attraverso la trasmissione di conoscenze utili per una sua corretta stesura alla luce dei modelli finora utilizzati e della nuova direttiva del Ministero della Solidarietà sociale sulle Linee guida per la redazione del Bilancio sociale da parte delle organizzazioni che esercitano l impresa sociale. Contenuti La Responsabilità Sociale come indice di qualità dell impresa cooperativa Vantaggi competitivi per le aziende che lavorano in termini di responsabilità sociale 15

16 La comunicazione esterna: il B.S. come strumento di accountability e controllo strategico Modelli organizzativi e responsabilità sociale La mission come strategia e contesto sociale ed istituzionale Carta etica ed essenza dello scopo mutualistico Regime tributario delle cooperative sociali e onlus La redazione del bilancio fino alla sua approvazione: indicatori e tecniche 12 ore LA DISCIPLINA FISCALE PER L IMPRESA COOPERATIVA Destinatari Dirigenti e manager di imprese cooperative interessati ad approfondire gli aspetti salienti della fiscalità cooperativa a seguito della rivisitazione operata dai mutamenti normativi introdotti dalla riforma del Diritto societario. Contenuti La tassazione diretta alla luce del D.L. n. 63 del 15/04/2002 Nuova formulazione dell art. 14 D.P.R. 601/73 Modifiche apportate dal Decreto Legislativo n.37 del 06/02/2004 La nuova disciplina fiscale per le cooperative a mutualità prevalente La nuova disciplina fiscale per le cooperative a mutualità non prevalente La nuova disciplina fiscale per le cooperative a mutualità esclusiva 6 ore LA NUOVA RIFORMA DEL LAVORO E IL MONDO COOPERATIVO Destinatari Dirigenti e figure di coordinamento di imprese cooperative interessati a conoscere nel dettaglio le modifiche rese attuative con la nuova Riforma del Lavoro. Contenuti La riforma del lavoro (Legge 92/2012) Finalità e campo di applicazione La contrattazione collettiva La disciplina dell apprendistato e il contratto di inserimento Lavoro a progetto e collaborazioni occasionali Incentivi all assunzione Cooperative e inserimento lavorativo 16

17 Nuove prospettive per le cooperative Misure per la crescita: le novità per il settore cooperativo 12 ore IL SITO INTERNET PER LA COOPERATIVA Destinatari Figure professionali di imprese cooperative che intendono approfondire le potenzialità del mondo della rete Contenuti La comunicazione sul web Il linguaggio del web Strumenti per gestione dell immagine dell impresa cooperativa La comunicazione istituzionale, commerciale ed interna attraverso il Web Web marketing come strumento di promozione per le cooperative nel mercato globale Il sito web come strumento aziendale di comunicazione e marketing Cenni di linguaggio html. Dominio e spazio web, acquisto di un dominio. Concetto di FTP, installazione di un client FTP Creazione del sito: contenuti ed estensioni Struttura dei contenuti, Categorie, Articoli Estensioni, Componenti, Moduli, Plug-in, Template grafici Concetto di menu Gestione utenti Creare e gestire un Area riservata nel sito La gestione del sito Simulazioni ed esercitazioni 24 ore CULTURA COOPERATIVA E NUOVI MANAGER: IL RICAMBIO GENERAZIONALE DI QUADRI E DIRIGENTI DI IMPRESE COOPERATIVE Destinatari Figure professionali di imprese cooperative di nuova nomina o in procinto di rivestire un ruolo da dirigente, quadro o livello intermedio, nell ambito di processi di ricambio generazionale. 17

18 Contenuti Le competenze distintive e il ruolo del manager cooperativo - i valori cooperativi: passato presente e futuro di una tradizione - la percezione interna ed esterna della cooperazione - comunicazione cooperativa: stili di leadership, delega, motivazione, lavoro di gruppo, negoziazione, processi di problem setting, problem solving e decision making - cultura aziendale e cultura cooperativa Organizzazione e Personale nel management cooperativo - ruoli organizzativi e profili professionali - elementi di Business Process Reengineering - elementi di Project management - elementi di Change management - elementi di Performance management - l importanza della formazione: analizzare i fabbisogni, progettare e valutare - valutazione del potenziale e sviluppo del personale: compensation & benefits - il ruolo dell ICT nella progettazione organizzativa Bilancio d esercizio e bilancio sociale - disciplina civilistica e principi contabili alla luce della riforma del diritto societario - la fiscalità nelle imprese cooperative e nei gruppi - i nuovi sistemi di governance e il processo di costruzione e approvazione del bilancio - la contabilità della Stato patrimoniale e del Conto economico - la composizione della Nota integrativa e la relazione sulla gestione - analisi economico-finanziaria mediante gli indici di bilancio - il bilancio sociale: genesi, definizione e finalità - il bilancio sociale nell ambito del sistema di programmazione e controllo delle cooperative - logica e contenuto del bilancio sociale: variabili strategiche, valore aggiunto Pianificazione e controllo strategico - il sistema di pianificazione e controllo strategico dell'azienda - il controllo di gestione: le implicazioni rispetto alla strategia e all'organizzazione aziendale - il modello economico-finanziario 18

19 - elementi di contabilità analitica - il sistema di Budget - il sistema di Reporting aziendale: analisi degli scostamenti e correlazioni con il budget - i nuovi orientamenti del controllo di gestione: la Balance Scorecard 32 ore 19

20 AMMINISTRAZIONE E GESTIONE DEL PERSONALE STRUMENTI E TECNICHE PER LA GESTIONE AMMINISTRATIVA E CONTABILE Destinatari Tutti coloro che desiderino acquisire gli elementi di base relativi alla gestione amministrativa e contabile di base. Contenuti La funzione amministrativa in azienda Front office e gestione amministrativa Tecniche di segreteria Le vigenti normative sulla privacy La produzione e conservazione dei documenti Lo sviluppo delle capacità di gestione di un archivio cartaceo I software e gli applicativi per la gestione dell archivio elettronico Elementi e nozioni di contabilità generale Le principali operazioni di esercizio: scritture relative alle operazioni di acquisto, operazioni di vendita e operazioni relative al personale dipendente La disciplina IVA: i libri obbligatori e gli adempimenti contabili Le scritture contabili La redazione del bilancio di esercizio: lo schema di conto economico e stato patrimoniale 32 ore LA GESTIONE AMMINISTRATIVA DEL PERSONALE LIVELLO BASE Destinatari Neo inseriti ed addetti all amministrazione e gestione del personale in azienda e presso gli studi professionali. Contenuti Elementi introduttivi alla gestione del personale - fonti di diritto del lavoro - costituzione del rapporto di lavoro e tipologie contrattuali - inquadramento, mansioni e retribuzione - gli orari di lavoro in azienda 20

21 - ferie, permessi, congedi, maternità, infortuni, malattie e altre ipotesi di sospensione Adempimenti preliminari e periodici - i libri obbligatori e i documenti di lavoro - le assunzioni e gli adempimenti conseguenti l assunzione - apertura e gestione delle posizioni INPS e INAIL - gestione periodica del personale Gestione amministrativa del personale - gestione del libro paga e rilevazione delle presenze - gli elementi della retribuzione: le voci variabili - la busta paga: struttura e calcolo - calcolo delle ritenute contributive e fiscali - l assegno nucleo familiare e rimborsi a piè lista La cessazione del rapporto di lavoro - la risoluzione del rapporto di lavoro - i licenziamenti - indennità sostitutiva di preavviso - il T.F.R.: nuove modalità di calcolo 32 ore LA GESTIONE AMMINISTRATIVA DEL PERSONALE LIVELLO AVANZATO Destinatari Lavoratori addetti all ufficio personale, con maturata esperienza lavorativa in ruoli di amministrazione del personale. Contenuti Gestione amministrativa avanzata del personale: - la previdenza complementare - il budget e il costo del lavoro - la contabilizzazione delle paghe - le voci di retribuzione nella determinazione degli imponibili - il contenzioso del lavoro e la risoluzione del rapporto di lavoro - la sicurezza sui luoghi di lavoro e gli adempimenti ex D.Lgs. 81/08 - la gestione della Privacy sul luogo di lavoro Il collocamento obbligatorio e la gestione dell inserimento lavorativo - obblighi di assunzione e requisiti dimensionali 21

22 - strumenti per ottemperare all obbligo e costruzione dei piani di inserimento - la Legge 12 marzo 1999, n. 68 "Norme per il diritto al lavoro dei disabili Elaborazione della busta paga: - le variabili di competenza relative ai singoli casi ed eventuali conguagli di fine anno - i modelli CUD - i quadri del modello 770 relativi al rapporto di lavoro - il modello di autoliquidazione INAIL ed i modelli INPS e GLA 32 ore LA VALUTAZIONE DELLE PRESTAZIONI E DEL POTENZIALE DELLE RISORSE UMANE Destinatari Responsabili delle funzioni Risorse Umane e/o Sviluppo organizzativo e più in generale tutti coloro che desiderano approfondire gli strumenti per individuare il potenziale e valorizzare i talenti, utilizzando così la crescita delle persone come strumento di sviluppo aziendale. Contenuti Obiettivi, finalità e vantaggi della valutazione in azienda I concetti di prestazione e di potenziale L elaborazione di piani di cambiamento e valorizzazione individuale L integrazione dei processi valutativi con il percorso di sviluppo professionale L analisi delle posizioni di lavoro Metodi, strumenti e modalità operative per la valutazione delle risorse umane L intervista di valutazione delle prestazioni L intervista di valutazione del potenziale Il Piano Personale di Miglioramento: costruzione di un piano d azione concreto per lavorare sulle proprie aree di miglioramento 24 ore LA GESTIONE DELLE RISORSE UMANE Destinatari Figure professionali impiegate nelle funzioni Risorse Umane e Formazione e consulenti Contenuti Selezione del personale: 22

23 meccanismi di organizzazione aziendale; il ruolo delle HR in azienda; analisi del contesto aziendale; definizione dei profili da inserire; i mercati del lavoro; tecniche di screening; il colloquio di selezione. Gestione delle Risorse Umane: metafore organizzative; la valutazione dell inserimento in azienda e della performance lavorativa; individuazione dei meccanismi premianti ed incentivanti; i piani di sviluppo del personale; la formazione come strumento di sviluppo; la comunicazione interna. Comunicazione e orientamento: la comunicazione efficace; tecniche di public speaking e mediazione; dinamiche di gruppo; i canali di ricerca del lavoro 24 ore LA GESTIONE DELLE RISORSE UMANE IN PILLOLE Destinatari Figure professionali impiegate nelle funzioni Risorse Umane e Formazione e consulenti Contenuti I modelli di valutazione del personale Le funzioni principali dell HR Impostare un sistema di sviluppo basato sull allenamento delle competenze 8 ore I VANTAGGI COMPETITIVI DELLA GESTIONE DELLE RISORSE UMANE IN OTTICA DI GENERE Destinatari Responsabili gestione risorse umane, quadri intermedi, capisquadra, soci 23

Formazione Su Misura

Formazione Su Misura Formazione Su Misura Contattateci per un incontro di presentazione inviando una mail a formazione@assoservizi.it o telefonando ai nostri uffici: Servizi alle Imprese 0258370-644.605 Chi siamo Assoservizi

Dettagli

GESTIONE E VALORIZZAZIONE DEI BENI CULTURALI E DEL TERRITORIO ITALIA 2006

GESTIONE E VALORIZZAZIONE DEI BENI CULTURALI E DEL TERRITORIO ITALIA 2006 GESTIONE E VALORIZZAZIONE DEI BENI CULTURALI E DEL TERRITORIO ITALIA 2006 PROGRAMMA: Area Management e Marketing dei Beni Culturali INTRODUZIONE AL MARKETING Introduzione ed Obiettivi Il marketing nell

Dettagli

ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA LA PROPOSTA DI ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA

ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA LA PROPOSTA DI ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA LA PROPOSTA DI ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA Carlo Carta Responsabile Commerciale ENGINEERING SARDEGNA e IL GRUPPO ENGINEERING La prima realtà IT italiana. oltre 7.000 DIPENDENTI 7% del mercato

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

Catalogo formativo. Kaleidos Comunicazione Training Dpt. 01/01/2014

Catalogo formativo. Kaleidos Comunicazione Training Dpt. 01/01/2014 2014 Catalogo formativo Kaleidos Comunicazione Training Dpt. 01/01/2014 Internet Training Program Email Marketing Negli ultimi anni l email è diventata il principale strumento di comunicazione aziendale

Dettagli

Do.Ma.Consulting S.a.s di Marianna Bertini. Consulenza 360

Do.Ma.Consulting S.a.s di Marianna Bertini. Consulenza 360 Do.Ma.Consulting S.a.s di Marianna Bertini Consulenza 360 Do.Ma.Consulting è DO.MA. Consulting s.a.s. nasce come centro elaborazione dati ed opera principalemente nel settore del lavoro; avvalendosi di

Dettagli

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & 2013 GENNAIO-MARZO 9 CORSI: MARKETING STRATEGY BRANDING & VIRAL-DNA CONTENT STRATEGY DESIGN & USABILITY WEB MARKETING CUSTOMER RELATIONSHIP MANAGEMENT SOCIAL

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 SALES & MARKETING Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel

Dettagli

1 BI Business Intelligence

1 BI Business Intelligence K Venture Corporate Finance Srl Via Papa Giovanni XXIII, 40F - 56025 Pontedera (PI) Tel/Fax 0587 482164 - Mail: info@kventure.it www.kventure.it 1 BI Business Intelligence Il futuro che vuoi. Sotto controllo!

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN

COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN La nuova impresa nasce da un idea, da un intuizione: la scoperta di una nuova tecnologia, l espansione della

Dettagli

MASTER MAGPA Argomenti Project Work

MASTER MAGPA Argomenti Project Work MASTER MAGPA Argomenti Project Work MODULO I LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE: PROFILO STORICO E SFIDE FUTURE Nome Relatore: Dott.ssa Ricciardelli (ricciardelli@lum.it) 1. Dal modello burocratico al New Public

Dettagli

SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling. settembre dicembre 2014 OBIETTIVI

SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling. settembre dicembre 2014 OBIETTIVI Organizzato da Impact Hub Rovereto in collaborazione con TrentunoTre con la supervisione scientifica di ISIPM SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling settembre dicembre

Dettagli

SICUREZZA & INGEGNERIA

SICUREZZA & INGEGNERIA SICUREZZA & INGEGNERIA Centro Formazione AiFOS A707 MA.CI - S.R.L. AGENZIA FORMATIVA E SERVIZI PROFESSIONALI PER LE IMPRESE Organismo accreditato dalla Regione Toscana PI0769 C.F./Partita IVA 01965420506

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

TECNICHE DI NEGOZIAZIONE E DI REDAZIONE DEI CONTRATTI DI VENDITA E DI DISTRIBUZIONE COMMERCIALE

TECNICHE DI NEGOZIAZIONE E DI REDAZIONE DEI CONTRATTI DI VENDITA E DI DISTRIBUZIONE COMMERCIALE RIEPILOGO CORSI Tecniche di negoziazione e di redazione dei contratti di vendita e di distribuzione commerciale Talenti & Vendite: la gestione della relazione commerciale Capire per vendere Tecniche di

Dettagli

C.A.P.A.C. Politecnico del Commercio e del Turismo

C.A.P.A.C. Politecnico del Commercio e del Turismo AVVISO FOR.TE 3/12 OFFERTA FORMATIVA CAPAC POLITECNICO DEL COMMERCIO E DEL TURISMO CF4819_2012 Sicurezza: formazione specifica basso rischio - aggiornamento 4 ore Lavoratori che devono frequentare il modulo

Dettagli

CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA

CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA (Operazione 2011-796/PR - approvata con Delibera di Giunta Provinciale n. 608 del 01/12/2011) BANDO DI SELEZIONE DOCENTI E CONSULENTI La Provincia di Parma ha

Dettagli

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Nazionalità 23, VIA GIOVANNI PAOLO II, 23861, CESANA BRIANZA, LC ITALIANA Data di nascita 09/02/1979

Dettagli

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA DIRETTIVA DEL MINISTRO DELLA FUNZIONE PUBBLICA SULLA RILEVAZIONE DELLA QUALITA PERCEPITA DAI CITTADINI A tutti i Ministeri - Uffici

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

nel mondo delle professioni e della salute

nel mondo delle professioni e della salute Una Aggiornamento storia che e si formazione rinnova nel mondo delle professioni e della salute una rete di professionisti, la forza dell esperienza, l impegno nell educazione, tecnologie che comunicano.

Dettagli

Risk management come opportunità per un nuovo welfare

Risk management come opportunità per un nuovo welfare Risk management come opportunità per un nuovo welfare Il contesto economico e sociale in cui operano i comitati Uisp condiziona la loro attività mettendoli di fronte a criticità di natura organizzativa,

Dettagli

I profili con maggiore potenzialità occupazionale nel non profit in Europa, riscontrati attraverso le vacancy e nel recruitment passaparola

I profili con maggiore potenzialità occupazionale nel non profit in Europa, riscontrati attraverso le vacancy e nel recruitment passaparola I profili con maggiore potenzialità occupazionale nel non profit in Europa, riscontrati attraverso le vacancy e nel recruitment passaparola Europrogettista Il profilo è ricercato in particolare da ONG,

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Corso di Certificazione in Business Process Management Progetto Didattico 2015 con la supervisione scientifica del Dipartimento di Informatica Università degli Studi di Torino Responsabile scientifico

Dettagli

IL PROGETTO CERT APP: GLI STRUMENTI E I RISULTATI DELLA SPERIMENTAZIONE

IL PROGETTO CERT APP: GLI STRUMENTI E I RISULTATI DELLA SPERIMENTAZIONE IL PROGETTO CERT APP: GLI STRUMENTI E I RISULTATI DELLA SPERIMENTAZIONE 12 DICEMBRE 2013 JOB MATCHPOINT Eliana Branca Direttore Scuola Superiore del Commercio del Turismo dei Servizi e delle Professioni

Dettagli

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15)

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) La redazione del bilancio civilistico 2014 : le principali novità. La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) dott. Paolo Farinella

Dettagli

Process Counseling Master. Strumenti di consulenza e formazione per lo sviluppo organizzativo

Process Counseling Master. Strumenti di consulenza e formazione per lo sviluppo organizzativo Process Counseling Master Strumenti di consulenza e formazione per lo sviluppo organizzativo Il percorso Una delle applicazioni più diffuse del Process Counseling riguarda lo sviluppo delle potenzialità

Dettagli

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO Settore di intervento: Assistenza agli anziani Sede di attuazione del Benevento 1- VIA DEI LONGOBARDI 9 progetto: Numero di volontari richiesti: 4 Attività di

Dettagli

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA Presentazione SOFTLAB

Dettagli

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse Le ragioni della

Dettagli

STS. Profilo della società

STS. Profilo della società STS Profilo della società STS, Your ICT Partner Con un solido background accademico, regolari confronti con il mondo della ricerca ed esperienza sia nel settore pubblico che privato, STS è da oltre 20

Dettagli

PROCEDURE DEL MODELLO ORGANIZZATIVO 231 PROCEDURE DI CONTROLLO INTERNO (PCI)

PROCEDURE DEL MODELLO ORGANIZZATIVO 231 PROCEDURE DI CONTROLLO INTERNO (PCI) Pag. 1 di 16 PROCEDURE DEL MODELLO Pag. 2 di 16 Indice PROCEDURE DEL MODELLO... 1 PCI 01 - VENDITA DI SERVIZI... 3 PCI 02 PROCEDIMENTI GIUDIZIALI ED ARBITRALI... 5 PCI 03 AUTORIZZAZIONI E RAPPORTI CON

Dettagli

LA GESTIONE DEI PATRIMONI IMMOBILIARI. Asset, Property e facility management

LA GESTIONE DEI PATRIMONI IMMOBILIARI. Asset, Property e facility management LA GESTIONE DEI PATRIMONI IMMOBILIARI Asset, Property e facility management Roma 28 febbraio 2015 Relatore: Ing. Juan Pedro Grammaldo Argomenti trattati nei precedenti incontri Principi di Due Diligence

Dettagli

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Chi siamo Siamo una delle più consolidate realtà di Internet Marketing in Italia: siamo sul mercato dal 1995, e

Dettagli

Scheda approfondita LAVORO PART-TIME

Scheda approfondita LAVORO PART-TIME Scheda approfondita LAVORO PART-TIME Nozione Finalità Ambito soggettivo di applicazione Legenda Contenuto Precisazioni Riferimenti normativi Ambito oggettivo di applicazione Forma Durata Trattamento economico

Dettagli

SINTESI CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO INDUSTRIA TURISTICA. Federturismo Confindustria, Aica, Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl, Uiltucs-Uil

SINTESI CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO INDUSTRIA TURISTICA. Federturismo Confindustria, Aica, Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl, Uiltucs-Uil SINTESI CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO INDUSTRIA TURISTICA PARTI CONTRAENTI Federturismo Confindustria, Aica, Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl, Uiltucs-Uil DATA DI STIPULA 3 febbraio 2008 FINALITÀ

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

BRINGING LIGHT. il sistema informativo direzionale BUSINESS INTELLIGENCE & CORPORATE PERFORMANCE MANAGEMENT. i modelli funzionali sviluppati da Sme.

BRINGING LIGHT. il sistema informativo direzionale BUSINESS INTELLIGENCE & CORPORATE PERFORMANCE MANAGEMENT. i modelli funzionali sviluppati da Sme. Sme.UP ERP Retail BI & CPM Dynamic IT Mgt Web & Mobile Business Performance & Transformation 5% SCEGLIERE PER COMPETERE BI e CPM, una necessità per le aziende i modelli funzionali sviluppati da Sme.UP

Dettagli

Napoli. Riconosciuto dal Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca M.I.U.R.

Napoli. Riconosciuto dal Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca M.I.U.R. Napoli Centro Psicopedagogico Formazione Studi e Ricerche OIDA Scuola di Formazione riconosciuta dal M.I.U.R. Decreto 3 agosto 2011 Scuola di Formazione riconosciuta dalla P.ED.I.AS. Comunicazione Efficace

Dettagli

EXECUTIVE MASTER WEB MARKETING, SOCIAL MEDIA MARKETING & COMMUNITY MANAGEMENT

EXECUTIVE MASTER WEB MARKETING, SOCIAL MEDIA MARKETING & COMMUNITY MANAGEMENT MASTER Istituto Studi Direzionali Management Academy EXECUTIVE MASTER WEB MARKETING, SOCIAL MEDIA MARKETING & COMMUNITY MANAGEMENT SEDI E CONTATTI Management Academy Sida Group master@sidagroup.com www.mastersida.com

Dettagli

La definizione L approccio

La definizione L approccio I BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI (BES) La definizione Con la sigla BES si fa riferimento ai Bisogni Educativi Speciali portati da tutti quegli alunni che presentano difficoltà richiedenti interventi individualizzati

Dettagli

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLA GESTIONE DELL ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2012

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLA GESTIONE DELL ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2012 STUDIARE SVILUPPO SRL Sede legale: Via Vitorchiano, 123-00189 - Roma Capitale sociale 750.000 interamente versato Registro delle Imprese di Roma e Codice fiscale 07444831007 Partita IVA 07444831007 - R.E.A.

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO

IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO Patrizia Clementi IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO La legge Biagi 1 ha disciplinato sotto il profilo civilistico le collaborazioni coordinate e continuative, già presenti nel nostro

Dettagli

Operazioni, attività e passività in valuta estera

Operazioni, attività e passività in valuta estera OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Operazioni, attività e passività in valuta estera Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito,

Dettagli

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School.

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. Avviso 2014C-01 del 30/12/2014 Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. La Fondazione Bologna University Business School (d ora in poi

Dettagli

TUTTI I DIRITTI RISERVATI. Nessuna parte di questo documento può essere usata o riprodotta in alcun modo anche parzialmente senza il permesso della

TUTTI I DIRITTI RISERVATI. Nessuna parte di questo documento può essere usata o riprodotta in alcun modo anche parzialmente senza il permesso della www.smartplus.it www.progettorchestra.com Per informazioni: info@smartplus.it info@progettorchestra.it Tel +39 0362 1857430 Fax+39 0362 1851534 Varedo (MI) - ITALIA Siti web e motori di ricerca Avere un

Dettagli

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione Piazza delle Imprese alimentari Viale delle Manifatture Via della Produzione PASSEPARTOUT MEXAL è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente

Dettagli

Guida 2014 Attività & Progetti

Guida 2014 Attività & Progetti Guida 2014 Attività & Progetti Sommario pag. Premessa... 4 Obiettivo di questa GUIDA... 4 Lista Progetti... 4 Referenti Progetti... 5 I. Progetto UN FIOCCO IN AZIENDA... 6 Benefici del Programma II. Progetto

Dettagli

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Lezione di Corporate e Investment Banking Università degli Studi di Roma Tre Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Massimo Caratelli, febbraio 2006 ma.caratelli@uniroma3.it

Dettagli

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10 Indice La Missione 3 La Storia 4 I Valori 5 I Clienti 7 I Numeri 8 I Servizi 10 La Missione REVALO: un partner operativo insostituibile sul territorio. REVALO ha come scopo il mantenimento e l incremento

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità PASSEPARTOUT MEXAL BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

GESTIONE STUDIO. Compatibile con: Win 7, Vista, XP

GESTIONE STUDIO. Compatibile con: Win 7, Vista, XP GESTIONE ADEMPIMENTI FISCALI Blustring fornisce la stampa dei quadri fiscali, cioè dei quadri del modello UNICO relativi alla produzione del reddito d impresa, o di lavoro autonomo (RG, RE, RF, dati di

Dettagli

Rischio impresa. Rischio di revisione

Rischio impresa. Rischio di revisione Guida alla revisione legale PIANIFICAZIONE del LAVORO di REVISIONE LEGALE dei CONTI Formalizzazione delle attività da svolgere nelle carte di lavoro: determinazione del rischio di revisione, calcolo della

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

1.Obiettivi. Il Master è, inoltre, finalizzato a:

1.Obiettivi. Il Master è, inoltre, finalizzato a: 1 1.Obiettivi Il master ha l obiettivo di favorire lo sviluppo delle competenze manageriali nelle Aziende Sanitarie e Ospedaliere, negli IRCCS, nei Policlinici e nelle strutture di cura private approfondendo,

Dettagli

FORMAZIONE SUL CAMPO IN FARMACIA

FORMAZIONE SUL CAMPO IN FARMACIA FORMAZIONE SUL CAMPO IN FARMACIA Proposte formative 2011 Novità accreditamento ECM FINALITA Per soddisfare l esigenza di aggiornamento professionale continuo, grazie all esperienza maturata da Vega nelle

Dettagli

Adempimenti fiscali nel fallimento

Adempimenti fiscali nel fallimento ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI ED ESPERTI CONTABILI DI LECCO Adempimenti fiscali nel fallimento A cura della Commissione di studio in materia fallimentare e concorsuale Febbraio 2011 INDICE 1. Apertura

Dettagli

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 201/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Art. 1 - Attivazione e scopo del Master 1 E' attivato per l'a.a. 201/2015 presso l'università

Dettagli

eco adhoc La soluzione gestionale integrata per il settore rifiuti

eco adhoc La soluzione gestionale integrata per il settore rifiuti eco adhoc 2000 La soluzione gestionale integrata per il settore rifiuti eco adhoc 2000 è la soluzione specifica per ogni impresa che opera nel settore rifiuti con una completa copertura funzionale e la

Dettagli

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE -

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - UNIVERSITÀ TELEMATICA LEONARDO DA VINCI A.A 2012/2013 MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - Direttore Prof. Massimo Sargiacomo Università G. d Annunzio

Dettagli

Supervisori che imparano dagli studenti

Supervisori che imparano dagli studenti Supervisori che imparano dagli studenti di Angela Rosignoli Questa relazione tratta il tema della supervisione, la supervisione offerta dagli assistenti sociali agli studenti che frequentano i corsi di

Dettagli

EDUCATRICE ed EDUCATORE PROFESSIONALE

EDUCATRICE ed EDUCATORE PROFESSIONALE EDUCATRICE ed EDUCATORE PROFESSIONALE 1. CARTA D IDENTITÀ...2 2. CHE COSA FA...4 3. DOVE LAVORA...5 4. CONDIZIONI DI LAVORO...6 5. COMPETENZE...7 CHE COSA DEVE ESSERE IN GRADO DI FARE...7 CONOSCENZE...10

Dettagli

Cos è e come si costituisce una cooperativa. Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna

Cos è e come si costituisce una cooperativa. Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna Cos è e come si costituisce una cooperativa Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna 1 Che cos è una cooperativa un'associazione autonoma di persone che si uniscono volontariamente per soddisfare i propri

Dettagli

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE E DELLE INCOMPATIBILITA

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE E DELLE INCOMPATIBILITA Città di Medicina Via Libertà 103 40059 Medicina (BO) Partita I.V.A. 00508891207 Cod. Fisc.00421580374 Tel 0516979111 Fax 0516979222 personale@comune.medicina.bo.it DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO

Dettagli

Suite o servizio: Arkottica migliora l organizzazione aziendale

Suite o servizio: Arkottica migliora l organizzazione aziendale Suite o servizio: Arkottica migliora l organizzazione aziendale Gestisci. Organizza. Risparmia. Una lunga storia, uno sguardo sempre rivolto al futuro. InfoSvil è una società nata nel gennaio 1994 come

Dettagli

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana Storie di successo Microsoft per le Imprese Scenario: Software e Development Settore: Servizi In collaborazione con Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci

Dettagli

Dott. Massimiliano Teruggi. Studio Coda Zabetta, Mongiardini& Partners-Rag. Fabio Mongiardini, Dott. Massimiliano Teruggi

Dott. Massimiliano Teruggi. Studio Coda Zabetta, Mongiardini& Partners-Rag. Fabio Mongiardini, Dott. Massimiliano Teruggi IL TRATTAMENTO FISCALE DEI COMPENSI AGLI AMMINISTRATORI 1 Inquadramento degli amministratori persone fisiche: a. rapporto di collaborazione b. amministratore e lavoro dipendente c. amministratore e lavoro

Dettagli

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: corsi@cepas.it Sito internet: www.cepas.eu sigla: SH66 Pag. 1 di 7 SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL

Dettagli

Job Master con Stage DIREZIONE RISORSE UMANE

Job Master con Stage DIREZIONE RISORSE UMANE Quality Evolution Consulting Formazione Manageriale Job Master con Stage DIREZIONE RISORSE UMANE 7 edizione Firenze 23 maggio 2015 Firenze 120 ore al sabato 23 maggio 2015 31 ottobre 2015 Agenzia Formativa

Dettagli

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA Premessa La struttura dipartimentale rappresenta il modello ordinario di gestione operativa delle

Dettagli

SINTESI DEL CONTRATTO DI LAVORO DOMESTICO. C.C.N.L. con validità dal 01/07/2013 al 31/12/2016

SINTESI DEL CONTRATTO DI LAVORO DOMESTICO. C.C.N.L. con validità dal 01/07/2013 al 31/12/2016 SINTESI DEL CONTRATTO DI LAVORO DOMESTICO C.C.N.L. con validità dal 01/07/2013 al 31/12/2016 MINIMI RETRIBUTIVI FISSATI DALLA COMMISSIONE NAZIONALE DECORRENZA 1 GENNAIO 2014 CONVIVENTI DI CUI ART. 15-2

Dettagli

PASSEPARTOUT SPA Contenuti aggiornati a Giugno 2013

PASSEPARTOUT SPA Contenuti aggiornati a Giugno 2013 UNA SOLUZIONE INNOVATIVA Businesspass è la soluzione Cloud Computing, usufruibile anche tramite Tablet, ipad, iphone o Smartphone, per gestire l intero processo amministrativo e gestionale dello Studio,

Dettagli

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo.

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. impostazioni di sistema postazione clinica studio privato sterilizzazione magazzino segreteria amministrazione sala di attesa caratteristiche UNO tiene

Dettagli

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR WORKFLOW HR Zucchetti, nell ambito delle proprie soluzioni per la gestione del personale, ha realizzato una serie di moduli di Workflow in grado di informatizzare

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome CAPPELLI CRISTINA Telefono Uff. 050 509750 Fax 050 509471 E-mail c.cappelli@sns.it Nazionalità ITALIANA ESPERIENZA LAVORATIVA Nome e

Dettagli

Perché i progetti di Welfare falliscono? Falsi miti e azioni concrete per un welfare di successo

Perché i progetti di Welfare falliscono? Falsi miti e azioni concrete per un welfare di successo Perché i progetti di Welfare falliscono? Falsi miti e azioni concrete per un welfare di successo SOMMARIO Perché i progetti di Welfare falliscono? Falsi miti e azioni concrete per un welfare di successo

Dettagli

Comincio da tre! I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA LE MIE ESPERIENZE IL MIO PASSATO COSA VOLEVO FARE DA GRANDE LE MIE RELAZIONI

Comincio da tre! I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA LE MIE ESPERIENZE IL MIO PASSATO COSA VOLEVO FARE DA GRANDE LE MIE RELAZIONI I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA IL MIO PASSATO LE MIE ESPERIENZE COSA VOLEVO FARE DA GRANDE COME SONO IO? I MIEI DIFETTI LE MIE RELAZIONI LE MIE PASSIONI I SOGNI NEL CASSETTO IL MIO CANE IL MIO GATTO Comincio

Dettagli

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control Asset sotto controllo... in un TAC Latitudo Total Asset Control Le organizzazioni che hanno implementato e sviluppato sistemi e processi di Asset Management hanno dimostrato un significativo risparmio

Dettagli

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO PROGETTO DI INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI Classi Prime - Seconde - Terze Anno scolastico 2012-2013 SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO

Dettagli

Compensi agli amministratori

Compensi agli amministratori Università Politecnica delle Marche Idee imprenditoriali innovative Focus group 23 ottobre 2009 Le società ed il bilancio Dividendi e compensi agli amministratori aspetti fiscali e contributivi Compensi

Dettagli

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement BRM BusinessRelationshipManagement Tutte le soluzioni per la gestione delle informazioni aziendali - Business Intelligence - Office Automation - Sistemi C.R.M. I benefici di BRM Garantisce la sicurezza

Dettagli

responsabile procedimento respons abile

responsabile procedimento respons abile Elaborazione indennità mensili amministratori Cedolino mensile per Sindaco e Assessori mensile - no entro il 27 di ogni mese Predisposizione F24EP (per versamento oneri previdenziali e ritenute operate

Dettagli

I MIGLIORI SI RICONOSCONO DAI RISULTATI

I MIGLIORI SI RICONOSCONO DAI RISULTATI I MIGLIORI SI RICONOSCONO DAI RISULTATI LO STRUMENTO PER GESTIRE A 360 LE ATTIVITÀ DELLO STUDIO, CON IL MOTORE DI RICERCA PIÙ INTELLIGENTE, L UNICO CHE TI CAPISCE AL VOLO. www.studiolegale.leggiditalia.it

Dettagli

Supporto alle decisioni e strategie commerciali/mercati/prodotti/forza vendita;

Supporto alle decisioni e strategie commerciali/mercati/prodotti/forza vendita; .netbin. è un potentissimo strumento SVILUPPATO DA GIEMME INFORMATICA di analisi dei dati con esposizione dei dati in forma numerica e grafica con un interfaccia visuale di facile utilizzo, organizzata

Dettagli

COLF E BADANTI. Via Abruzzi, 3-00187 Roma tel. 06/8440761 - fax 06/42085830 caaf.nazionale@cisl.it www.caafcisl.it

COLF E BADANTI. Via Abruzzi, 3-00187 Roma tel. 06/8440761 - fax 06/42085830 caaf.nazionale@cisl.it www.caafcisl.it COLF E BADANTI Lo sportello Colf e Badanti del Caf Cisl nasce per fornire alle famiglie tutta l assistenza necessaria per la gestione del rapporto di lavoro di colf, assistenti familiari, baby sitter,

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA Art. 1 Finalità e compiti del Dipartimento ad attività integrata (DAI) di Medicina Interna

Dettagli

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali 1 Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali CRISTIANA D AGOSTINI Milano, 17 maggio 2012 Il Gruppo Generali nel mondo 2 Oltre 60 paesi nel mondo in 5 continenti 65

Dettagli

Codice di Comportamento Genesi Uno. Linee Guida e Normative di Integrità e Trasparenza

Codice di Comportamento Genesi Uno. Linee Guida e Normative di Integrità e Trasparenza Codice di Comportamento Genesi Uno Linee Guida e Normative di Integrità e Trasparenza Caro Collaboratore, vorrei sollecitare la tua attenzione sulle linee guida ed i valori di integrità e trasparenza che

Dettagli

MASTER TRIENNALE DI FORMAZIONE MANAGERIALE

MASTER TRIENNALE DI FORMAZIONE MANAGERIALE Management Risorse Umane MASTER TRIENNALE DI FORMAZIONE MANAGERIALE La formazione di eccellenza al servizio dei Manager PRESENTAZIONE Il Master Triennale di Formazione Manageriale è un percorso di sviluppo

Dettagli

FARE COOPERATIVA La cooperativa in 10 domande

FARE COOPERATIVA La cooperativa in 10 domande FARE COOPERATIVA La cooperativa in 10 domande 1. Quali sono le caratteristiche distintive dell impresa cooperativa? L impresa cooperativa è un impresa costituita da almeno 3 soci e può avere la forma della

Dettagli

Le nostre parole d ordine: competenza, rapidità, flessibilità, convenienza.

Le nostre parole d ordine: competenza, rapidità, flessibilità, convenienza. Le nostre parole d ordine: competenza, rapidità, flessibilità, convenienza. Il punto di forza di Integra è uno staff qualificato e competente che ne fa un punto di riferimento credibile ed affidabile per

Dettagli

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte DAT@GON Gestione Gare e Offerte DAT@GON partecipare e vincere nel settore pubblico La soluzione sviluppata da Revorg per il settore farmaceutico, diagnostico e di strumentazione medicale, copre l intero

Dettagli

SCHEDA PROGETTO CLIVIA (CONCILIAZIONE LAVORO VITA ARPA)

SCHEDA PROGETTO CLIVIA (CONCILIAZIONE LAVORO VITA ARPA) SCHEDA PROGETTO CLIVIA (CONCILIAZIONE LAVORO VITA ARPA) SOGGETTO ATTUATORE REFERENTE AZIONE DENOMINAZIONE ARPA PIEMONTE INDIRIZZO Via Pio VII n. 9 CAP - COMUNE 10125 Torino NOMINATIVO Bona Griselli N TELEFONICO

Dettagli

Progetto Borse Studio/Lavoro 2014

Progetto Borse Studio/Lavoro 2014 Progetto Borse Studio/Lavoro 2014 RACCOLTA DI MANIFESTAZIONI DI INTERESSE DA PARTE DI IMPRESE ED ENTI OPERANTI SUL TERRITORIO DELLA PROVINCIA DELL AQUILA AD OSPITARE GIOVANI DESTINATARI DI BORSE DI STUDIO/LAVORO

Dettagli

TERZO SETTORE TERZO SETTORE O SETTORE NON PROFIT

TERZO SETTORE TERZO SETTORE O SETTORE NON PROFIT TERZO SETTORE TERZO SETTORE O SETTORE NON PROFIT E quell insieme di organizzazioni che producono beni/servizi e gestiscono attività fuori dal mercato o, se operano nel mercato, agiscono con finalità non

Dettagli

White Paper. Operational DashBoard. per una Business Intelligence. in real-time

White Paper. Operational DashBoard. per una Business Intelligence. in real-time White Paper Operational DashBoard per una Business Intelligence in real-time Settembre 2011 www.axiante.com A Paper Published by Axiante CAMBIARE LE TRADIZIONI C'è stato un tempo in cui la Business Intelligence

Dettagli

COOPERATIVA LOMBARDA F.A.I. Societa Cooperativa Sociale - Onlus. Carta. dei Servizi. Famiglie Anziani Infanzia

COOPERATIVA LOMBARDA F.A.I. Societa Cooperativa Sociale - Onlus. Carta. dei Servizi. Famiglie Anziani Infanzia COOPERATIVA LOMBARDA F.A.I. Societa Cooperativa Sociale - Onlus Carta dei Servizi Famiglie Anziani Infanzia Indice di revisione n. 1 del 1/3/2014 3 INDICE CHI SIAMO IDENTITA E VALORI 4 5 COSA FACCIAMO

Dettagli