IGNIS INTERNATIONAL FUNDS PLC BILANCIO SINTETICO NON CERTIFICATO RELATIVAMENTE AL SEMESTRE CONCLUSOSI IL 30 SETTEMBRE 2012

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "IGNIS INTERNATIONAL FUNDS PLC BILANCIO SINTETICO NON CERTIFICATO RELATIVAMENTE AL SEMESTRE CONCLUSOSI IL 30 SETTEMBRE 2012"

Transcript

1 BILANCIO SINTETICO NON CERTIFICATO RELATIVAMENTE AL SEMESTRE CONCLUSOSI IL 30 SETTEMBRE 2012

2 INDICE Gestione e amministrazione 4 Ignis International Argonaut Pan European Alpha Fund Relazione del gestore degli investimenti (non certificata) 5 Prospetto degli investimenti (non certificato) 7 Stato patrimoniale (non certificato) 9 Conto economico (non certificato) 10 Prospetto delle variazioni nel patrimonio netto attribuibile a sottoscrittori di azioni di partecipazione rimborsabili (non certificato) 11 Prospetto dei flussi di cassa (non certificato) 12 Ignis International Argonaut Pan European Dividend Income Fund Relazione del gestore degli investimenti (non certificata) 13 Prospetto degli investimenti (non certificato) 16 Stato patrimoniale (non certificato) 18 Conto economico (non certificato) 19 Prospetto delle variazioni nel patrimonio netto attribuibile a sottoscrittori di azioni di partecipazione rimborsabili (non certificato) 20 Prospetto dei flussi di cassa (non certificato) 21 Ignis International Asia Pacific Fund Relazione del gestore degli investimenti (non certificata) 22 Prospetto degli investimenti (non certificato) 25 Stato patrimoniale (non certificato) 28 Conto economico (non certificato) 29 Prospetto delle variazioni nel patrimonio netto attribuibile a sottoscrittori di azioni di partecipazione rimborsabili (non certificato) 30 Prospetto dei flussi di cassa (non certificato) 31 Ignis International Cartesian Enhanced Alpha Fund Relazione del gestore degli investimenti (non certificata) 32 Prospetto degli investimenti (non certificato) 35 Stato patrimoniale (non certificato) 40 Conto economico (non certificato) 41 Prospetto delle variazioni nel patrimonio netto attribuibile a sottoscrittori di azioni di partecipazione rimborsabili (non certificato) 42 Prospetto dei flussi di cassa (non certificato) 43 Ignis International China Fund Relazione del gestore degli investimenti (non certificata) 44 Prospetto degli investimenti (non certificato) 46 Stato patrimoniale (non certificato) 48 Conto economico (non certificato) 49 Prospetto delle variazioni nel patrimonio netto attribuibile a sottoscrittori di azioni di partecipazione rimborsabili (non certificato) 50 Prospetto dei flussi di cassa (non certificato) 51 Ignis International Emerging Markets Select Value Fund Relazione del gestore degli investimenti (non certificata) 52 Prospetto degli investimenti (non certificato) 55 Stato patrimoniale (non certificato) 59 Conto economico (non certificato) 60 Prospetto delle variazioni nel patrimonio netto attribuibile a sottoscrittori di azioni di partecipazione rimborsabili (non certificato) 61 Prospetto dei flussi di cassa (non certificato) 62 1

3 INDICE (segue) Ignis International Global Equity Fund Relazione del gestore degli investimenti (non certificata) 63 Prospetto degli investimenti (non certificato) 66 Stato patrimoniale (non certificato) 69 Conto economico (non certificato) 70 Prospetto delle variazioni nel patrimonio netto attribuibile a sottoscrittori di azioni di partecipazione rimborsabili (non certificato) 71 Prospetto dei flussi di cassa (non certificato) 72 Ignis International Global Government Bond Fund Relazione del gestore degli investimenti (non certificata) 73 Prospetto degli investimenti (non certificato) 76 Stato patrimoniale (non certificato) 80 Conto economico (non certificato) 81 Prospetto delle variazioni nel patrimonio netto attribuibile a sottoscrittori di azioni di partecipazione rimborsabili (non certificato) 82 Prospetto dei flussi di cassa (non certificato) 83 Ignis International Global Technology Fund Relazione del gestore degli investimenti (non certificata) 84 Prospetto degli investimenti (non certificato) 87 Stato patrimoniale (non certificato) 89 Conto economico (non certificato) 90 Prospetto delle variazioni nel patrimonio netto attribuibile a sottoscrittori di azioni di partecipazione rimborsabili (non certificato) 91 Prospetto dei flussi di cassa (non certificato) 92 Ignis International Hexam Emerging Europe Fund* Stato patrimoniale (non certificato) 93 Conto economico (non certificato) 94 Prospetto delle variazioni nel patrimonio netto attribuibile a sottoscrittori di azioni di partecipazione rimborsabili (non certificato) 95 Prospetto dei flussi di cassa (non certificato) 96 Ignis International Hexam Global Emerging Markets Fund** Stato patrimoniale (non certificato) 97 Conto economico (non certificato) 98 Prospetto delle variazioni nel patrimonio netto attribuibile a sottoscrittori di azioni di partecipazione rimborsabili (non certificato) 99 Prospetto dei flussi di cassa (non certificato) 100 Ignis International North American Fund Relazione del gestore degli investimenti (non certificata) 101 Prospetto degli investimenti (non certificato) 105 Stato patrimoniale (non certificato) 108 Conto economico (non certificato) 109 Prospetto delle variazioni nel patrimonio netto attribuibile a sottoscrittori di azioni di partecipazione rimborsabili (non certificato) 110 Prospetto dei flussi di cassa (non certificato) 111 * Ignis International Hexam Emerging Europe Fund è stato oggetto di un piano di fusione il 29 aprile ** Ignis International Hexam Global Emerging Markets Fund è stato oggetto di un piano di fusione il 29 aprile

4 INDICE (segue) Ignis International Pan Europe Fund Relazione del gestore degli investimenti (non certificata) 112 Prospetto degli investimenti (non certificato) 115 Stato patrimoniale (non certificato) 118 Conto economico (non certificato) 119 Prospetto delle variazioni nel patrimonio netto attribuibile a sottoscrittori di azioni di partecipazione rimborsabili (non certificato) 120 Prospetto dei flussi di cassa (non certificato) 121 Ignis International Funds Totale Stato patrimoniale (non certificato) 122 Totale Conto economico (non certificato) 123 Totale Prospetto delle variazioni nel patrimonio netto attribuibile a sottoscrittori di azioni di partecipazione rimborsabili (non certificato) 124 Totale Prospetto dei flussi di cassa (non certificato) 125 Note integrative al Bilancio sintetico non certificato 126 Informazioni supplementari (non certificate) 144 Prospetto delle variazioni in portafoglio (non certificato) 150 3

5 Sede legale: Riverside One, Sir John Rogerson's Quay, Dublin 2, Irlanda GESTIONE E AMMINISTRAZIONE AMMINISTRATORI INDEPENDENT AUDITORS Gerry Brady (nominato il 14 agosto 2012) PricewaterhouseCoopers Robert Bricout One Spencer Dock Robert Burke (1) North Wall Quay Richard Goodbody (1) Dublin 1 Mike Kirby (1) Irlanda John Robertson (dimissionario il 14 agosto 2012) PROMOTORE, DISTRIBUTORE E RESPONSABILE DI PROGETTO, CONSULENTI LEGALI IN AGENTE PER I SERVIZI NEL REGNO UNITO IRLANDA E SEGRETARIO DELLA SOCIETÀ Ignis Investment Services Limited McCann FitzGerald 50 Bothwell Street Riverside One Glasgow G2 6HR Sir John Rogerson's Quay Scozia Dublin 2 Irlanda GESTORE DEGLI INVESTIMENTI GARANTE DELLA QUOTAZIONE PRESSO LA BORSA VALORI IRLANDESE Ignis Investment Services Limited (2) McCann FitzGerald Listing Services Limited 50 Bothwell Street Riverside One Glasgow G2 6HR Sir John Rogerson's Quay Scozia Dublin 2 Irlanda Argonaut Capital Partners LLP (3) AGENTE AMMINISTRATIVO, CONSERVATORE DEL REGISTRO E AGENTE PER I TRASFERIMENTI 24 Great King Street HSBC Securities Services (Ireland) Limited Edimburgo EH3 6QN Grand Canal Harbour Scozia Dublin 2 Irlanda Cartesian Capital Partners LLP (4) 50 Bothwell Street DEPOSITARIO Glasgow G2 6HR HSBC Institutional Trust Services (Ireland) Limited Scozia 1 Grand Canal Square Grand Canal Harbour Hexam Capital Partners LLP (5) Dublin 2 Edinburgh Quay Irlanda 133 Fountainbridge Edimburgo EH3 9AG CONTROPARTE FINANZIARIA Scozia Merrill Lynch International (6) 2 King Edward Street RAPPRESENTANTE IN SVIZZERA Londra EC1A 1HQ First Independent Fund Services AG Regno Unito Klausstrasse 33 CH-8008 Zurigo UBS Limited (7) Svizzera 1/2 Finsbury Avenue Londra EC2M 2PP AGENTI INCARICATI DEI PAGAMENTI IN SVIZZERA Regno Unito Neue Privat Bank AG Limmatquai 1/am Bellevue Postfach 8022 Zurigo Svizzera Tutti gli Amministratori non sono esecutivi (1) Amministratori indipendenti (2) Controparte di Ignis International Asia Pacific Fund, Ignis International China Fund, Ignis International Emerging Markets Select Value Fund, Ignis International Global Equity Fund, Ignis International Global Government Bond Fund, Ignis International Global Technology Fund, Ignis International North American Fund e Ignis International Pan Europe Fund. (3) Controparte di Ignis International Argonaut Pan European Alpha Fund e Ignis International Argonaut Pan European Dividend Income Fund. (4) Controparte di Ignis International Cartesian Enhanced Alpha Fund. (5) Controparte di Ignis International Hexam Emerging Europe Fund e Ignis International Hexam Global Emerging Markets Fund. (6) Controparte di Ignis International Cartesian Enhanced Alpha Fund. (7) Controparte di Ignis International Emerging Markets Select Value Fund e Ignis International Global Government Bond Fund. 4

6 IGNIS INTERNATIONAL ARGONAUT PAN EUROPEAN ALPHA FUND RELAZIONE DEL GESTORE DEGLI INVESTIMENTI RELATIVAMENTE AL SEMESTRE CONCLUSOSI IL 30 SETTEMBRE 2012 Analisi dei mercati e del portafoglio All ottimismo iniziale, sulla scia delle iniezioni di liquidità da parte della Banca Centrale Europea nell ambito delle operazioni di rifinanziamento (Long-Term Refinancing Operation, LTRO), della ristrutturazione del debito sovrano Greco e dei segni di rinascita dell economia USA, in primavera sono subentrati timori per la sostenibilità della crescita economica cinese, preoccupazione per il fabbisogno di capitali del sistema bancario spagnolo e l allarme per una possibile uscita della Grecia dall euro. Anche in Germania, fino a quel momento non intaccata, gli indicatori economici di tendenza hanno recentemente incominciato a rallentare. A fine giugno, quasi tutti i mercati azionari d Europa avevano perso i guadagni realizzati da inizio anno. In luglio, il Presidente della BCE Draghi annunciava che avrebbe fatto tutto il possibile per tenere insieme l euro e, in agosto, rendeva noto il piano della BCE di acquisti di titoli di stato a breve scadenza subordinatamente al rispetto di rigorose condizioni fiscali e a condizione che le obbligazioni acquistate della BCE fossero equiparate a quelle dei creditori privati. In settembre, la Federal Reserve annunciava la decisione di continuare ad acquistare asset, seguita da dichiarazioni analoghe da parte della Banca di Inghilterra (BOE) e della Banca del Giappone (BOJ). Tutte queste dichiarazioni hanno avuto l effetto di rinfocolare la propensione al rischio sui mercati azionari e obbligazionari, provocando una forte ripresa degli asset più marginali (bancari, titoli spagnoli e italiani, ecc.). Restiamo dell avviso che titoli bancari e azioni dell Europa del sud siano off limit per il Fondo, in considerazione delle difficoltà del processo di abbattimento del debito in una congiuntura di crescita modesta. Questa strategia, di comprovato successo, negli ultimi tempi ha impedito al Fondo di partecipare al forte rally di questi titoli. Gli indicatori economici di tendenza si sono stabilizzati, ma la loro ripresa è troppo contenuta per far sperare in una ripresa consistente dei profitti societari nel Crediamo infatti che Spagna e Italia resteranno in recessione anche il prossimo anno. Da questa situazione potrebbe nascere un dibattito per stabilire se la BCE abbia risolto le difficoltà della liquidità senza tuttavia affrontare i problemi di solvibilità. Alla luce di queste considerazioni, manteniamo nel complesso prospettive prudenti. Performance del Fondo Nel periodo in esame, il Fondo ha perso lo 0,6% (Classe Euro I Accumulation), mentre la media del settore (Equity Europe Median) nello stesso periodo ha guadagnato il 3,9%. Prospettive di mercato e strategia del Fondo Le prospettive di utili societari resteranno con ogni probabilità critiche, con margini di profitto essenzialmente accettabili, ed è improbabile che il passaggio del tasso di crescita europeo da una media dello 0,5% nel 2012 all 1,5% nel 2013 comporti significative revisioni al rialzo degli utili per i titoli orientati al mercato interno. L argomentazione più forte pro azioni è la mancanza di valore delle altre asset class, per cui saranno premiati i titoli azionari in grado di vantare un incremento di profitti e di dividendi, ma è probabile che questi attributi siano solo sporadici, da cui l esigenza di selezionare con attenzione3 i singoli titoli. Il nostro pessimismo non è totale e siamo convinti che le azioni di qualità elevata che offrono redditi sicuri e relativamente elevati continueranno ad essere ricercate in un contesto di tassi d interesse zero. 5

7 IGNIS INTERNATIONAL ARGONAUT PAN EUROPEAN ALPHA FUND RELAZIONE DEL GESTORE DEGLI INVESTIMENTI RELATIVAMENTE AL SEMESTRE CONCLUSOSI IL 30 SETTEMBRE 2012 (segue) Argonaut Capital Partners LLP Novembre

8 IGNIS INTERNATIONAL ARGONAUT PAN EUROPEAN ALPHA FUND PROSPETTO DEGLI INVESTIMENTI AL 30 SETTEMBRE 2012 Attività finanziare stimate al valore equo Valore equo % del valore patrimoniale Partecipazioni nel conto economico netto AZIONI AUSTRIA (31 marzo 2012: 0,00%) , Austrian Micro Systems ,98 BELGIO (31 marzo 2012: 1,89%) , Anheuser-Busch InBev ,07 BERMUDA (31 marzo 2012: 13,48%) , Catlin Group , Hoegh , Lancashire Holdings , North Atlantic Drilling ,73 FINLANDIA (31 marzo 2012: 1,42%) - - FRANCIA (31 marzo 2012: 5,87%) , SCOR , Unibail-Rodamco (8.400) ,94 GERMANIA (31 marzo 2012: 20,40%) , Bayerische Motoren Werke , Continental , Daimler , Deutsche Euroshop , Fresenius , Gerry Weber International (8.954) , Hannover Rückversicherung , Kabel Deutschland Holding , SAP , Sixt , Volkswagen ,83 GIBILTERRA (31 marzo 2012: 1,78%) - - IRLANDA (31 marzo 2012: 4,89%) , Ryanair ,02 MESSICO (31 marzo 2012: 0,00%) , Fresnillo ,01 PAESI BASSI (31 marzo 2012: 2,98%) , InterXion Holding , Koninklijke Vopak , Nutreco ,04 7

9 IGNIS INTERNATIONAL ARGONAUT PAN EUROPEAN ALPHA FUND PROSPETTO DEGLI INVESTIMENTI AL 30 SETTEMBRE 2012 (segue) Attività finanziare stimate al valore equo Valore equo % del valore patrimoniale Partecipazioni nel conto economico netto AZIONI (SEGUE) NORVEGIA (31 marzo 2012: 7,82%) , Aker , Awilco , Det Norske Oljeselskap , Gjensidige Forsikring , Marine Harvest , Petroleum Geo-Services , Seadrill ,98 SVEZIA (31 marzo 2012: 3,03%) , Svenska Cellulosa ,11 SVIZZERA (31 marzo 2012: 17,34%) , Nestle , Roche , Syngenta ,06 REGNO UNITO (31 marzo 2012: 14,34%) , British American Tobacco , Ophir Energy , Polyus Gold International , Smith & Nephew , Telecity Group , Vodafone ,89 STATI UNITI (31 marzo 2012: 1,87%) - - Totale attività finanziare stimate al valore equo nel conto economico ,26 Altre attività nette ,74 Patrimonio netto attribuibile ai sottoscrittori di azioni di partecipazione rimborsabili al VPN di Negoziazione ,00 % del Analisi del totale attività (non certificata) totale attività Valori mobiliari ammessi a un listino di borsa ufficiale o trattati in un altro mercato regolamentato. 90,97 Altre attività 9,03 100,00 Titoli in prestito, importo in prestito indicato fra parentesi. La quota degli investimenti di Ignis International Argonaut Pan European Alpha Fund in diritti o titoli idonei al Plan d Epargne en Actions (PEA) francese è stata ininterrottamente pari o superiore al 75% nello scorso semestre conclusosi il 30 settembre

10 IGNIS INTERNATIONAL ARGONAUT PAN EUROPEAN ALPHA FUND STATO PATRIMONIALE AL 30 SETTEMBRE settembre 31 marzo Note Attività Liquidità in banca Crediti verso intermediari Attività finanziarie stimate al valore equo nel conto economico Crediti verso azionisti Dividendi esigibili Altri crediti e risconti attivi Totale attività Passività Scoperti bancari Debiti verso intermediari Debiti verso azionisti Commissioni di gestione dovute Commissioni di amministrazione dovute Altre spese dovute e maturate Passività (escluso il patrimonio netto attribuibile ai sottoscrittori di azioni di partecipazione rimborsabili) Patrimonio netto attribuibile a sottoscrittori di azioni di partecipazione rimborsabili prima dell adeguamento Rettifiche per: Adeguamento dai prezzi della domanda/offerta di mercato ai prezzi di mercato medi Patrimonio netto attribuibile a sottoscrittori di azioni di partecipazione rimborsabili al VPN di Negoziazione

11 IGNIS INTERNATIONAL ARGONAUT PAN EUROPEAN ALPHA FUND CONTO ECONOMICO RELATIVAMENTE AL SEMESTRE CONCLUSOSI IL 30 SETTEMBRE settembre 30 settembre Note Redditi da investimenti Reddito da dividendi Redditi da prestito titoli Reddito da interessi Altri redditi Perdite nette su attività finanziarie stimate al valore equo nel conto economico ( ) ( ) Totale spese da investimenti ( ) ( ) Spese Commissioni di gestione Commissioni di amministrazione Imposte e tributi regolatori Commissioni di custodia Commissioni del fiduciario Spese di registrazione Spese legali Commissioni di revisione contabile Spese e commissioni degli amministratori Altre spese: Totale spese d esercizio Spese da investimenti netti ( ) ( ) Costi di finanziamento Interessi passivi (13.937) (1.132) Distribuzioni ai sottoscrittori di azioni di partecipazione rimborsabili ( ) ( ) Totale costi di finanziamento ( ) ( ) Perdite al lordo delle imposte ( ) ( ) Ritenuta su dividendi e altri redditi da investimenti ( ) ( ) Decremento del patrimonio netto da operazioni attribuibile a sottoscrittori di azioni di partecipazione rimborsabili prima dell adeguamento ( ) ( ) Rettifiche per variazioni in: Adeguamento dai prezzi della domanda/offerta di mercato ai prezzi di mercato medi (92.107) Decremento del patrimonio netto da operazioni attribuibile a sottoscrittori di azioni di partecipazione rimborsabili ( ) ( ) Profitti e perdite derivano unicamente da attività con continuità operativa. Non vi sono stati profitti o perdite al di fuori di quelli rilevati nel conto economico. 10

12 IGNIS INTERNATIONAL ARGONAUT PAN EUROPEAN ALPHA FUND PROSPETTO DELLE VARIAZIONI NEL PATRIMONIO NETTO ATTRIBUIBILE AI SOTTOSCRITTORI DI AZIONI DI PARTECIPAZIONE RIMBORSABILI RELATIVAMENTE AL SEMESTRE CONCLUSOSI IL 30 SETTEMBRE settembre 30 settembre Patrimonio netto attribuibile a sottoscrittori di azioni di partecipazione rimborsabili all inizio del periodo Decremento del patrimonio netto da operazioni attribuibile a sottoscrittori di azioni di partecipazione rimborsabili ( ) ( ) Proventi da emissione di azioni di partecipazione rimborsabili Pagamento su rimborso di azioni a partecipazione rimborsabili ( ) ( ) Patrimonio netto attribuibile a sottoscrittori di azioni di partecipazione rimborsabili alla fine del periodo

13 IGNIS INTERNATIONAL ARGONAUT PAN EUROPEAN ALPHA FUND PROSPETTO DEI FLUSSI DI CASSA RELATIVAMENTE AL SEMESTRE CONCLUSOSI IL 30 SETTEMBRE settembre 30 settembre Flussi di cassa da attività operative Acquisto di attività finanziarie e regolamento di passività finanziarie ( ) ( ) Proventi della vendita di attività e passività finanziarie Perdite/(utili) realizzati e non realizzati (Incremento)/decremento dei crediti ( ) (Incremento)/decremento dei debiti ( ) Decremento del patrimonio netto da operazioni attribuibile a sottoscrittori di azioni di partecipazione rimborsabili ( ) ( ) Flusso di cassa in ingresso netto da attività operative Flussi di cassa da attività di finanziamento Proventi da emissione di azioni di partecipazione rimborsabili Pagamento su rimborso di azioni a partecipazione rimborsabili ( ) ( ) Distribuzioni ai sottoscrittori di azioni di partecipazione rimborsabili ( ) ( ) Flusso netto in uscita da attività di finanziamento ( ) ( ) Incremento/(decremento) netto delle disponibilità liquide e mezzi equivalenti ( ) Disponibilità liquide e mezzi equivalenti all inizio del periodo Disponibilità liquide e mezzi equivalenti alla fine del periodo Liquidità in banca Scoperti bancari ( ) - Disponibilità liquide e mezzi equivalenti alla fine del periodo Informazioni aggiuntive sui flussi di cassa Interessi ricevuti Interessi pagati (13.937) (1.132) Dividendi ricevuti Dividendi pagati ( ) ( ) 12

14 IGNIS INTERNATIONAL ARGONAUT PAN EUROPEAN DIVIDEND INCOME FUND RELAZIONE DEL GESTORE DEGLI INVESTIMENTI RELATIVAMENTE AL SEMESTRE CONCLUSOSI IL 30 SETTEMBRE 2012 Analisi dei mercati e del portafoglio Nei sei mesi a fine settembre 2012, i mercati europei sono stati soggetti a volatilità, in un alternanza di timori e speranze riguardo alla crisi del debito sovrano dell Eurozona. A un inizio anno promettente, sostenuto dall aspettativa che la seconda operazione di rifinanziamento (Long Term Refinancing Operation, LTRO) avrebbe dato stabilità al sistema bancario della regione, è seguita una fase di rinnovato timore per la situazione fiscale di alcuni paesi dell Eurozona. In particolare, la Spagna ha iniziato a ridimensionare le sue proiezioni fiscali, nel momento in cui una crescita economica meno rapida di quanto ottimisticamente previsto ha suggerito la possibilità di un gettito fiscale meno consistente. A fronte dei deficit ancora più estesi, l obiettivo dell equilibrio fiscale sembra più che mai lontano. Di conseguenza, i mercati del debito hanno evidenziato un forte rialzo dei rendimenti dei titoli sovrani periferici, passati dal 4,8% di marzo al 7,5% di luglio nel caso della Spagna. Altre economie periferiche sono seguite a ruota: i titoli italiani sono passati dal 4,8% al 6,5%, mentre, in controtendenza, gli interessi sui titoli portoghesi sono scesi in un sol colpo dall'11% a meno dell 8%. La Grecia, spina nel fianco dell Europa, ha registrato un crollo dei rendimenti dal 30% al 17,4% a metà marzo, seguito da un recupero quasi al 30% e da un ulteriore crollo al 18% a fine settembre. Ancora una volta, in un contesto di incertezza economica, i livelli di stress nei titoli finanziari hanno ricominciato a salire, nonostante gli effetti positivi dell operazione LTRO 2. Inoltre, la pubblicazione dei primi dati economici inferiori alle attese ha fatto temere una nuova recessione per molte delle principali economie del mondo occidentale. Lo stato di debolezza non è rimasto confinato in Europa; anche la Cina ha risentito della preoccupazione per l imminente avvicendamento ai vertici di governo e dei timori di un improvviso e imprevisto hard landing, che ha minacciato di annullare uno dei pochi motori di crescita dell economia globale. In un simile clima di incertezza, i mercati europei, dai picchi di marzo a inizio giugno, hanno perso circa il 14,5%, evidenziando anche la caratteristica debolezza stagionale. Verso quel periodo, tuttavia, in un clima di eccessivo pessimismo, hanno iniziato ancora una volta a profilarsi dati economici sorprendentemente tendenti al miglioramento. La svolta è infine sopraggiunta dopo il discorso di Mario Draghi, Presidente della Banca Centrale Europea (BCE), che, inaspettatamente, ha promesso di salvare a ogni costo l euro, sul cui futuro, sino a quel momento, era sorto qualche forte dubbio. Le precedenti asserzioni simili di funzionari e politici europei sono risultati più credibili con l imprimatur della presidenza. Alle parole di Draghi sono seguite presto azioni concrete, a dimostrazione dell impegno della BCE su un nuovo piano di sostegno per le aree dell Eurozona vittime di una crisi di liquidità. La BCE ha promesso un programma di acquisti obbligazionari (OMT), consistente nell impegno ad acquistare titoli sovrani dei paesi periferici in quantità illimitate, a condizione che i paesi destinatari adottino le misure fiscali e di ristrutturazione considerate necessarie dalla BCE. Il patto è stato espresso con chiarezza: Una completa esternalizzazione della politica fiscale farebbe ricadere tutto il peso del bilancio della BCE sui paesi rispettosi delle condizioni di austerità. L effetto non ha tardato a farsi sentire e gli investitori si sono rivolti in massa verso gli asset più rischiosi. I mercati azionari a livello mondiale hanno registrato forti rialzi e, per la prima volta dopo diversi anni, le società di gestione europee hanno incominciato a rivolgere la loro attenzione all'imminente minaccia del fiscal cliff negli Stati Uniti, distogliendola dalla crisi dell Eurozona. La tendenza al rialzo ha visto protagoniste le società finanziarie, soprattutto le banche, ma vi hanno contribuito anche compagnie assicuratrici e società di gestione patrimoniale. 13

15 IGNIS INTERNATIONAL ARGONAUT PAN EUROPEAN DIVIDEND INCOME FUND RELAZIONE DEL GESTORE DEGLI INVESTIMENTI RELATIVAMENTE AL SEMESTRE CONCLUSOSI IL 30 SETTEMBRE 2012 (segue) Analisi dei mercati e del portafoglio (segue) Pertanto, nonostante i ribassi di fine semestre, in settembre il mercato europeo ha toccato i massimi da inizio anno. Indubbiamente, gli interventi della BCE hanno notevolmente ridotto il tail risk e al momento appare improbabile una disordinata rottura dell Eurozona. Di fatto, nel retroscena, l opinione dei politici parrebbe passata dalla convinzione di un uscita della Grecia dalla moneta unica al mantenimento dello status quo. In questo momento, i rendimenti dei titoli di stato greci hanno toccato il minimo da inizio anno poco sopra il 16%, livello minimo da inizio Analisi della performance Nel periodo in esame, il Fondo ha avuto un rendimento del 9,13% (Classe I Acc Euro), collocandosi così al 4 percentile della sua categoria. In un anno, il rendimento del Fondo è stato del 29,52%, all 8 percentile, mentre il dato su due anni risulta del 14,53%, al 20 percentile. I rendimenti del Fondo nel periodo esaminato sono stati favoriti dal contributo positivo dalla società spagnola di distribuzione al dettaglio Inditex e da Telenet, operatore via cavo belga, oggetto di un offerta di acquisizione. Buono anche il contributo della compagnia di assicurazioni finlandese Financials Sampo, della britannica Hiscox e di Swedbank. Il Fondo è stato per contro penalizzato dalla presenza in portafoglio della francese BNP, della britannica Imperial Tobacco, della società di servizi di pubblica utilità Fortum e del colosso dell edilizia svedese Skanska. A livello settoriale, hanno contribuito positivamente alla performance i titoli finanziari e del settore retail, contrariamente ai beni di prima necessità e i servizi di pubblica utilità. Prospettive di mercato e strategia del Fondo Probabilmente è prematuro considerare chiusa la fase di estrema volatilità connessa alle decisioni politiche dell'eurozona. Ciò nonostante, l ampia convergenza di annunci da parte delle banche centrali la Federal Reserve che ha dichiarato di voler procedere con la sua politica di allentamento quantitativo fino a che non si riprenderà l occupazione e la stessa BCE che promette interventi illimitati assicura al mercato quasi tutto quello che si sarebbe potuto auspicare. Di conseguenza, anche se continueranno in qualche misura le fasi di rally determinati dal beta e le vendite massicce, ci auguriamo che, a questo punto, i mercati tornino a selezionare i titoli e a seguire l andamento degli utili societari. Almeno nell immediato, il futuro della moneta unica non sembra a rischio. Gli ultimi sei mesi sono stati teatro di repentini alternarsi di timore e avidità, sulla scia delle notizie e delle politiche monetarie. Riteniamo impossibile realizzare risultati anche minimamente costanti effettuando operazioni di trading in un contesto così volatile, per cui preferiamo continuare a puntare su società di qualità elevata, che pagano dividendi e che assicurano lo stacco delle cedole ai propri azionisti indipendentemente dalla politica delle banche centrali. Anche se potrebbero non essere ai primi posti in caso di rally, dovrebbero sovraperformare il mercato anche nelle fasi di ribasso, e il quadro congiunturale globale permane assai incerto. Va sottolineato, comunque, che le valutazioni azionarie a livello di asset class sono molto buone se raffrontate ad altre categorie d investimento come i titoli di stato o le obbligazioni societarie, ma anche comparando le azioni europee a quelle di altri mercati azionari regionali, come gli USA. Considerato l effetto predominante delle valutazioni sui rendimenti a lungo termine, questa caratteristica è di buon auspicio per gli investitori pazienti con un orizzonte di lungo periodo. 14

16 IGNIS INTERNATIONAL ARGONAUT PAN EUROPEAN DIVIDEND INCOME FUND RELAZIONE DEL GESTORE DEGLI INVESTIMENTI RELATIVAMENTE AL SEMESTRE CONCLUSOSI IL 30 SETTEMBRE 2012 (segue) Argonaut Capital Partners LLP Novembre

17 IGNIS INTERNATIONAL ARGONAUT PAN EUROPEAN DIVIDEND INCOME FUND PROSPETTO DEGLI INVESTIMENTI AL 30 SETTEMBRE 2012 Attività finanziare stimate al valore equo Valore equo % del valore patrimoniale Partecipazioni nel conto economico netto AZIONI BELGIO (31 marzo 2012: 2,44%) , Telenet Group Holding ,77 BERMUDA (31 marzo 2012: 3,56%) , Hiscox , North Atlantic Drilling ,77 FINLANDIA (31 marzo 2012: 6,31%) , Elisa , Sampo ,45 FRANCIA (31 marzo 2012: 11,64%) , Air Liquide , Danone , Sanofi-Aventis , Vinci ,89 GERMANIA (31 marzo 2012: 9,95%) , BASF , Bayer , Daimler , Deutsche Euroshop , Deutsche Post , Kabel Deutschland Holding ,24 ITALIA (31 marzo 2012: 5,43%) , ENI (36.000) , Terna Rete Elettrica Nazionale ,77 LUSSEMBURGO (31 marzo 2012: 1,67%) , SES ,17 PAESI BASSI (31 marzo 2012: 0,00%) , Ziggo ,03 NORVEGIA (31 marzo 2012: 5,86%) , Orkla , Seadrill , StatoilHydro ,86 SPAGNA (31 marzo 2012: 3,19%) , Inditex ,01 16

18 IGNIS INTERNATIONAL ARGONAUT PAN EUROPEAN DIVIDEND INCOME FUND PROSPETTO DEGLI INVESTIMENTI AL 30 SETTEMBRE 2012 (segue) Attività finanziare stimate al valore equo Valore equo % del valore patrimoniale Partecipazioni nel conto economico netto AZIONI (SEGUE) SVEZIA (31 marzo 2012: 11,08%) , Axfood , Hennes & Mauritz , Swedbank AB 10% CV PERP ,96 SVIZZERA (31 marzo 2012: 7,66%) , Nestle , Novartis , Roche , Swiss Reinsurance , Zurich Financial Services ,30 REGNO UNITO (31 marzo 2012: 30,37%) , Antofagasta , AstraZeneca , Bellway , Brewin Dolphin Holdings , GlaxoSmithKline , Imperial Tobacco Group , Lloyds Banking Group , Royal Dutch Shell , Sage Group , Schroders , Unilever , Vodafone ,80 Totale attività finanziare stimate al valore equo nel conto economico ,40 Altre attività nette ,60 Patrimonio netto attribuibile ai sottoscrittori di azioni di partecipazione rimborsabili al VPN di Negoziazione ,00 % del Analisi del totale attività (non certificata) totale attività Valori mobiliari ammessi a un listino di borsa ufficiale o trattati in un altro mercato regolamentato. 98,08 Altre attività 1,92 100,00 Titoli in prestito, importo in prestito indicato fra parentesi. La quota degli investimenti di Ignis International Argonaut Pan European Dividend Income Fund in diritti o titoli idonei al Plan d Epargne en Actions (PEA) francese è stata ininterrottamente pari o superiore al 75% nello scorso semestre conclusosi il 30 settembre

19 IGNIS INTERNATIONAL ARGONAUT PAN EUROPEAN DIVIDEND INCOME FUND STATO PATRIMONIALE AL 30 SETTEMBRE settembre 31 marzo Note Attività Liquidità in banca Crediti verso intermediari Attività finanziarie stimate al valore equo nel conto economico Crediti verso azionisti Dividendi esigibili Altri crediti e risconti attivi Totale attività Passività Scoperti bancari Debiti verso intermediari Debiti verso azionisti Commissioni di gestione dovute Commissioni di amministrazione dovute Altre spese dovute e maturate Passività (escluso il patrimonio netto attribuibile ai sottoscrittori di azioni di partecipazione rimborsabili) Patrimonio netto attribuibile a sottoscrittori di azioni di partecipazione rimborsabili prima dell adeguamento Rettifiche per: Adeguamento dai prezzi della domanda/offerta di mercato ai prezzi di mercato medi Patrimonio netto attribuibile a sottoscrittori di azioni di partecipazione rimborsabili al VPN di Negoziazione

20 IGNIS INTERNATIONAL ARGONAUT PAN EUROPEAN DIVIDEND INCOME FUND CONTO ECONOMICO RELATIVAMENTE AL SEMESTRE CONCLUSOSI IL 30 SETTEMBRE settembre 30 settembre Note Redditi da investimenti Reddito da dividendi Redditi da prestito titoli Reddito da interessi Altri redditi Profitti/(perdite) netti su attività finanziarie stimate al valore equo nel conto economico ( ) Totale redditi /(spese) da investimenti ( ) Spese Commissioni di gestione Commissioni di amministrazione Imposte e tributi regolatori Commissioni di custodia Commissioni del fiduciario Spese di registrazione Spese legali Commissioni di revisione contabile Spese e commissioni degli amministratori Altre spese: Totale spese d esercizio Redditi/(spese) da investimenti netti ( ) Costi di finanziamento Interessi passivi (393) (71) Distribuzioni ai sottoscrittori di azioni di partecipazione rimborsabili ( ) ( ) Totale costi di finanziamento ( ) ( ) Profitto/(perdita) al lordo delle imposte ( ) Ritenuta su dividendi e altri redditi da investimenti ( ) ( ) Incremento/(decremento) del patrimonio netto da operazioni attribuibile a sottoscrittori di azioni di partecipazione rimborsabili prima dell adeguamento ( ) Rettifiche per variazioni in: Adeguamento dai prezzi della domanda/offerta di mercato ai prezzi di mercato medi (2.044) 788 Incremento/(decremento) del patrimonio netto da operazioni attribuibile a sottoscrittori di azioni di partecipazione rimborsabili ( ) Profitti e perdite derivano unicamente da attività con continuità operativa. Non vi sono stati profitti o perdite al di fuori di quelli rilevati nel conto economico. 19

Ignis International Funds plc (la Società )

Ignis International Funds plc (la Società ) Il presente Prospetto Semplificato è traduzione fedele del Prospetto Semplificato depositato presso la Banca Centrale d'irlanda. Il presente Prospetto Semplificato è conforme al modello pubblicato mediante

Dettagli

Schroder ISF EURO Short Term Bond

Schroder ISF EURO Short Term Bond Pagina 1 Indice Review su mercato e fondo pag. 2 Il mercato Il fondo Cosa ci aspettiamo dal mercato e dal fondo pag. 3 Uno sguardo al mercato Le scelte strategiche I risultati di pag. 4 Descrizione del

Dettagli

FundLogic Alternatives plc RELAZIONE PROVVISORIA E BILANCIO NON CERTIFICATO PER IL PERIODO COMPRESO TRA IL 1 AGOSTO 2013 E IL 31 GENNAIO 2014

FundLogic Alternatives plc RELAZIONE PROVVISORIA E BILANCIO NON CERTIFICATO PER IL PERIODO COMPRESO TRA IL 1 AGOSTO 2013 E IL 31 GENNAIO 2014 una società di investimento a capitale variabile e responsabilità segregata tra i Comparti, costituita in data 28 aprile 2010 in Irlanda e autorizzata dalla Banca Centrale d'irlanda ai sensi del Regolamento

Dettagli

IGNIS INTERNATIONAL FUNDS PLC (in precedenza Resolution International Funds plc)

IGNIS INTERNATIONAL FUNDS PLC (in precedenza Resolution International Funds plc) (in precedenza Resolution International Funds plc) RENDICONTI FINANZIARI CERTIFICATI RELATIVAMENTE ALL ANNO CONCLUSOSI IL 31 MARZO 2010 INDICE Gestione e amministrazione 4 Relazione degli Amministratori

Dettagli

Fondo Raiffeisen Strategie Fonds

Fondo Raiffeisen Strategie Fonds Relazione Semestrale al 30.06.2013 Fondo ADVAM Partners SGR S.p.A. Sede Legale: Via Turati 9, 20121 Milano Tel 02.620808 Telefax 02.874984 Capitale Sociale Euro 1.903.000 i.v. Codice Fiscale, Partita IVA

Dettagli

MEDIOLANUM CRISTOFORO COLOMBO

MEDIOLANUM CRISTOFORO COLOMBO MEDIOLANUM CRISTOFORO COLOMBO RELAZIONE SEMESTRALE AL 29/06/2007 98 MEDIOLANUM CRISTOFORO COLOMBO NOTA ILLUSTRATIVA SULLA RELAZIONE SEMESTRALE DEL FONDO AL 29 GIUGNO 2007 Signori Partecipanti, il semestre

Dettagli

MEDIOLANUM RISPARMIO REDDITO

MEDIOLANUM RISPARMIO REDDITO MEDIOLANUM RISPARMIO REDDITO RELAZIONE SEMESTRALE AL 29/06/2007 86 MEDIOLANUM RISPARMIO REDDITO NOTA ILLUSTRATIVA SULLA RELAZIONE SEMESTRALE DEL FONDO AL 29 GIUGNO 2007 Signori Partecipanti, il 29 giugno

Dettagli

KAIROS PARTNERS SGR S.p.A.

KAIROS PARTNERS SGR S.p.A. KAIROS PARTNERS SGR S.p.A. Relazione Semestrale al 30.06.2015 FONDO COMUNE DI INVESTIMENTO MOBILIARE APERTO Kairos Income Kairos Partners SGR S.p.A. Sede Legale: Via San Prospero 2, 20121 Milano Tel 02.777181

Dettagli

ECONOMIA E MERCATI FINANZIARI PRIMO TRIMESTRE 2013

ECONOMIA E MERCATI FINANZIARI PRIMO TRIMESTRE 2013 ECONOMIA E MERCATI FINANZIARI PRIMO TRIMESTRE 2013 1. IL QUADRO MACROECONOMICO I primi dati delle indagini congiunturali indicano una ripresa della crescita economica mondiale ancora modesta e disomogenea

Dettagli

Relazione Semestrale al 25 giugno 2013

Relazione Semestrale al 25 giugno 2013 Relazione Semestrale al 25 giugno 2013 Fondo comune di investimento mobiliare aperto di diritto italiano armonizzato alla Direttiva 2009/65/CE INDICE Considerazioni Generali - Commento Macroeconomico...

Dettagli

RELAZIONE SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2015 ASSET DYNAMIC. Fondo Comune di Investimento Aperto destinato alla Generalità del Pubblico

RELAZIONE SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2015 ASSET DYNAMIC. Fondo Comune di Investimento Aperto destinato alla Generalità del Pubblico RELAZIONE SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2015 ASSET DYNAMIC Fondo Comune di Investimento Aperto destinato alla Generalità del Pubblico ASSET SG S.p.A. A SOCIO UNICO Via Tre Settembre, 210 47891 Dogana R.S.M.

Dettagli

L OPINIONE DEI COMPETITOR

L OPINIONE DEI COMPETITOR L OPINIONE DEI COMPETITOR 11 A cura della Direzione Studi. L Opinione dei Competitor Sintesi e Indicazioni Tattiche SINTESI MACRO E ASSET ALLOCATION Pictet - AGGIORNATO A SETTEMBRE QUADRO MACRO: Timori

Dettagli

MEDIOLANUM RISPARMIO ITALIA CRESCITA

MEDIOLANUM RISPARMIO ITALIA CRESCITA MEDIOLANUM RISPARMIO ITALIA CRESCITA RELAZIONE SEMESTRALE AL 29/06/2007 80 MEDIOLANUM RISPARMIO ITALIA CRESCITA NOTA ILLUSTRATIVA SULLA RELAZIONE SEMESTRALE DEL FONDO AL 29 GIUGNO 2007 Signori Partecipanti,

Dettagli

Fondo Raiffeisen Strategie Fonds

Fondo Raiffeisen Strategie Fonds Relazione Semestrale al 30.06.2014 Fondo ADVAM Partners SGR S.p.A. Sede Legale: Via Turati 9, 20121 Milano Tel 02.620808 Telefax 02.874984 Capitale Sociale Euro 2.200.000 i.v. Codice Fiscale, Partita IVA

Dettagli

Le società non finanziarie III. 1 La rilevanza del settore industriale nell economia

Le società non finanziarie III. 1 La rilevanza del settore industriale nell economia III 1 La rilevanza del settore industriale nell economia Il peso del settore industriale nell economia risulta eterogeneo nei principali paesi europei. In particolare, nell ultimo decennio la Germania

Dettagli

FONDO COMUNE DI INVESTIMENTO MOBILIARE APERTO DI DIRITTO ITALIANO CATEGORIA:

FONDO COMUNE DI INVESTIMENTO MOBILIARE APERTO DI DIRITTO ITALIANO CATEGORIA: Società di Gestione del Risparmio S.p.A. Largo della Fontanella di Borghese, 19-00186 Roma Iscritta al n. 99 dell Albo delle SGR tenuto dalla Banca d Italia AGORA INCOME FONDO COMUNE DI INVESTIMENTO MOBILIARE

Dettagli

Le imprese in questo nuovo scenario.

Le imprese in questo nuovo scenario. Banche credito tassi - imprese: un nuovo scenario Le imprese in questo nuovo scenario. 1 Mercoledì 26 ottobre 2011, ore 16.00 Palazzo Bonin - Corso Palladio 13 Vicenza Aspetti fondamentali del nuovo scenario:

Dettagli

Informazioni Generali 3. Relazione e Responsabilità della Banca Depositaria 4. Dichiarazione delle Responsabilità della Società di Gestione 5

Informazioni Generali 3. Relazione e Responsabilità della Banca Depositaria 4. Dichiarazione delle Responsabilità della Società di Gestione 5 INDICE Informazioni Generali 3 Relazione e Responsabilità della Banca Depositaria 4 Dichiarazione delle Responsabilità della Società di Gestione 5 Relazione dell Investment Manager 6-12 Profilo degli Investment

Dettagli

Global Asset Allocation

Global Asset Allocation Global Asset Allocation L impatto dell incremento dei rendimenti obbligazionari sul ciclo economico e sulla nostra view Aprile 0 Punti chiave PROSPETTIVE Giordano Lombardo Group CIO, Pioneer Investments

Dettagli

Asset allocation: settembre 2015. www.adviseonly.com www.adviseonly.com/blog

Asset allocation: settembre 2015. www.adviseonly.com www.adviseonly.com/blog Asset allocation: settembre 2015 /blog Come sono andati i mercati? Il rallentamento della Cina, la crisi in Grecia, il crollo delle materie prime e la moderata crescita dell economia americana hanno sollevato

Dettagli

BLACKROCK GLOBAL FUNDS

BLACKROCK GLOBAL FUNDS IL PRESENTE DOCUMENTO È IMPORTANTE E RICHIEDE ATTENZIONE IMMEDIATA. Per qualsiasi chiarimento sulle procedure da adottare La preghiamo di rivolgersi tempestivamente al Suo agente di borsa, direttore di

Dettagli

PROSPETTO SEMPLIFICATO

PROSPETTO SEMPLIFICATO Allianz Global Investors Selection Funds plc (la Società ) (precedentemente Darta Investment Funds plc) PROSPETTO SEMPLIFICATO 26 giugno 2009 Il presente Prospetto Informativo Semplificato fornisce importanti

Dettagli

FIDELITY FUNDS Supplemento del novembre 2014 al Prospetto del giugno 2014

FIDELITY FUNDS Supplemento del novembre 2014 al Prospetto del giugno 2014 FIDELITY FUNDS Supplemento del novembre 2014 al Prospetto del giugno 2014 Il presente supplemento è parte integrante del Prospetto di Fidelity Funds del giugno 2014 e comprendente il supplemento dell agosto

Dettagli

Veloce e Fragile. Le dinamiche dell economia britannica

Veloce e Fragile. Le dinamiche dell economia britannica Veloce e Fragile Le dinamiche dell economia britannica 2 maggio, 2011 Rimbalzo nel primo trimestre per il Regno Unito? Come è già stato precedentemente sottolineato, l economia britannica è un economia

Dettagli

MERCATI-Ambrosetti A.M. SIM: commento giugno 2015, stabile l esposizione azionaria complessiva

MERCATI-Ambrosetti A.M. SIM: commento giugno 2015, stabile l esposizione azionaria complessiva Data Pubblicazione 04/06/2015 Sito Web www.impresamia.com MERCATI-Ambrosetti A.M. SIM: commento giugno 2015, stabile l esposizione azionaria complessiva Commento mensile di Giugno 2015 a firma di Alessandro

Dettagli

Asset class: Fondi Obbligazionari Speaker: Giovanni Radicella- Responsabile Investimenti Obbligazionari Moderatore: Marco Parmiggiani Responsabile

Asset class: Fondi Obbligazionari Speaker: Giovanni Radicella- Responsabile Investimenti Obbligazionari Moderatore: Marco Parmiggiani Responsabile Asset class: Fondi Obbligazionari Speaker: Giovanni Radicella- Responsabile Investimenti Obbligazionari Moderatore: Marco Parmiggiani Responsabile Sviluppo Rete Arca Fund Manager Webinar Fondi Obbligazionari

Dettagli

I fondi a distribuzione Parvest

I fondi a distribuzione Parvest Il presente documento ha natura pubblicitaria e viene diffuso con finalità promozionali, è redatto a mero titolo informativo e non costituisce (i) un offerta di acquisto o una sollecitazione a vendere;

Dettagli

PER LE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO CASSE RURALI E ARTIGIANE DEL VENETO MEFR MODELLO ECONOMETRICO FINANZIARIO REGIONALE

PER LE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO CASSE RURALI E ARTIGIANE DEL VENETO MEFR MODELLO ECONOMETRICO FINANZIARIO REGIONALE PER LE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO CASSE RURALI E ARTIGIANE DEL VENETO MEFR MODELLO ECONOMETRICO FINANZIARIO REGIONALE I dati utilizzati per le elaborazioni sono aggiornati al 31/03/201 Pagina 1 Questa

Dettagli

Alla ricerca del rendimento perduto

Alla ricerca del rendimento perduto Milano, 10 aprile 2012 Alla ricerca del rendimento perduto Dalle obbligazioni alle azioni. La ricerca del rendimento perduto passa attraverso un deciso cambio di passo nella composizione dei portafogli

Dettagli

VIEW SUI MERCATI (16/04/2015)

VIEW SUI MERCATI (16/04/2015) VIEW SUI MERCATI (16/04/2015) STOXX600 Europe Lo STOXX600 ha superato l importante resistenza toccata nel 2007 a quota 400, confermando le nostre previsioni di un mese fa. Il trend di medio-lungo periodo

Dettagli

MEDIOLANUM RISPARMIO ITALIA CRESCITA

MEDIOLANUM RISPARMIO ITALIA CRESCITA MEDIOLANUM RISPARMIO ITALIA CRESCITA RELAZIONE SEMESTRALE AL 30/06/2006 76 MEDIOLANUM RISPARMIO ITALIA CRESCITA NOTA ILLUSTRATIVA SULLA RELAZIONE SEMESTRALE DEL FONDO AL 30 GIUGNO 2006 Signori Partecipanti,

Dettagli

Il Rapporto sulla Stabilità Finanziaria. Fabio Panetta Vice Direttore Generale - Banca d Italia. Università Bocconi, 18 Novembre 2014

Il Rapporto sulla Stabilità Finanziaria. Fabio Panetta Vice Direttore Generale - Banca d Italia. Università Bocconi, 18 Novembre 2014 Il Rapporto sulla Stabilità Finanziaria Fabio Panetta Vice Direttore Generale - Banca d Italia Università Bocconi, 18 Novembre 2014 Indice o La congiuntura o Il mercato immobiliare o I mercati finanziari

Dettagli

MIGLIORA PER LE IMPRESE ITALIANE L ACCESSO AI FINANZIAMENTI

MIGLIORA PER LE IMPRESE ITALIANE L ACCESSO AI FINANZIAMENTI MIGLIORA PER LE IMPRESE ITALIANE L ACCESSO AI FINANZIAMENTI Silvano Carletti * Nei suoi primi cinque appuntamenti (l ultimo a fine settembre 2015) il Targeted Longer-Term Refinancing Operations (TLTRO)

Dettagli

TITOLO GLOBAL ADVERTISING EXPENDITURE FORECAST SEPTEMBER

TITOLO GLOBAL ADVERTISING EXPENDITURE FORECAST SEPTEMBER 10 Fonte Elaborazioni ANES Monitor su dati ZenithOptimedia 2/10 Previsione della spesa pubblicitaria globale e PIL 2014-2017 (%) ZenithOptimedia (una delle più grandi centrali media del mondo) prevede

Dettagli

Strategia d investimento obbligazionaria

Strategia d investimento obbligazionaria Strategia d investimento obbligazionaria Valutazione del mercato Analisi delle variabili del reddito fisso Strategia d investimento per gli asset obbligazionari Bollettino mensile no. 8 agosto A cura dell

Dettagli

Il presente Prospetto Semplificato è traduzione fedele dell ultimo Prospetto Semplificato approvato dalla competente autorità di vigilanza irlandese.

Il presente Prospetto Semplificato è traduzione fedele dell ultimo Prospetto Semplificato approvato dalla competente autorità di vigilanza irlandese. Il presente Prospetto Semplificato è traduzione fedele dell ultimo Prospetto Semplificato approvato dalla competente autorità di vigilanza irlandese. Gli Amministratori RUSSELL INVESTMENT COMPANY IV PUBLIC

Dettagli

PER LE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO CASSE RURALI E ARTIGIANE DEL VENETO MEFR MODELLO ECONOMETRICO FINANZIARIO REGIONALE

PER LE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO CASSE RURALI E ARTIGIANE DEL VENETO MEFR MODELLO ECONOMETRICO FINANZIARIO REGIONALE PER LE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO CASSE RURALI E ARTIGIANE DEL VENETO MEFR MODELLO ECONOMETRICO FINANZIARIO REGIONALE I dati utilizzati per le elaborazioni sono aggiornati al 30/04/201 Pagina 1 Questa

Dettagli

Tre motivi per investire in fondi alternativi nel contesto attuale

Tre motivi per investire in fondi alternativi nel contesto attuale Tre motivi per investire in fondi alternativi nel contesto attuale No. 4 - Giugno 2013 Tre motivi per investire in fondi alternativi nel contesto attuale Nelle ultime settimane si sono verificati importanti

Dettagli

Comitato Investimenti 11.1.2016

Comitato Investimenti 11.1.2016 Comitato Investimenti 11.1.2016 1 SNAPSHOT Il 2016 non dovrebbe presentare delle sorprese nell'euro-zona, con ciò il Comitato Investimenti intende un rialzo dei rendimenti, perché l'inflazione è modesta

Dettagli

ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI

ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI COMUNICATO STAMPA ESAMINATI DAL CONSIGLIO I RISULTATI CONSOLIDATI DEL PRIMO TRIMESTRE GRUPPO ITALMOBILIARE: RICAVI: 1.386,4 MILIONI DI EURO (1.452,5 MILIONI NEL PRIMO TRIMESTRE

Dettagli

(Fondo d investimento multicomparto di tipo aperto autorizzato in Irlanda dalla Banca centrale in conformità alle disposizioni dei Regolamenti)

(Fondo d investimento multicomparto di tipo aperto autorizzato in Irlanda dalla Banca centrale in conformità alle disposizioni dei Regolamenti) BILANCIO SINTETICO NON SOTTOPOSTO A REVISIONE PER IL PERIODO DI SEI MESI CONCLUSOSI IL 30 SETTEMBRE 2013 (Fondo d investimento multicomparto di tipo aperto autorizzato in Irlanda dalla Banca centrale in

Dettagli

PER LE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO CASSE RURALI E ARTIGIANE DEL VENETO MEFR MODELLO ECONOMETRICO FINANZIARIO REGIONALE

PER LE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO CASSE RURALI E ARTIGIANE DEL VENETO MEFR MODELLO ECONOMETRICO FINANZIARIO REGIONALE PER LE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO CASSE RURALI E ARTIGIANE DEL VENETO MEFR MODELLO ECONOMETRICO FINANZIARIO REGIONALE I dati utilizzati per le elaborazioni sono aggiornati al 31/7/1 Pagina 1 Questa

Dettagli

Fonditalia Core MERCATO CARATTERISTICHE. Azionario. Obbligazionario. Valute. Strategia del prodotto

Fonditalia Core MERCATO CARATTERISTICHE. Azionario. Obbligazionario. Valute. Strategia del prodotto 29 Settembre 2015 Fonditalia Core MERCATO Azionario Da metà aprile gli indici azionari hanno corretto al ribasso dopo il rialzo di inizio anno (prima a causa dell acuirsi della crisi greca, poi per via

Dettagli

I punti di forza del mercato azionario europeo rispetto al resto del mondo

I punti di forza del mercato azionario europeo rispetto al resto del mondo I punti di forza del mercato azionario europeo rispetto al resto del mondo No. 5 - Settembre 2013 2 I punti di forza del mercato azionario europeo rispetto al resto del mondo Con il mercato obbligazionario

Dettagli

Sintesi dell Osservatorio Risparmi delle Famiglie 2013

Sintesi dell Osservatorio Risparmi delle Famiglie 2013 VALORI % Sintesi dell Osservatorio Risparmi delle Famiglie 2013 Abbiamo alle spalle ancora un anno difficile per le famiglie La propensione al risparmio delle famiglie italiane ha evidenziato un ulteriore

Dettagli

FONDO COMUNE DI INVESTIMENTO MOBILIARE APERTO DI DIRITTO ITALIANO CATEGORIA:

FONDO COMUNE DI INVESTIMENTO MOBILIARE APERTO DI DIRITTO ITALIANO CATEGORIA: Società di Gestione del Risparmio S.p.A. Largo della Fontanella di Borghese, 19-00186 Roma Iscritta al n. 99 dell Albo delle SGR tenuto dalla Banca d Italia AGORA INCOME FONDO COMUNE DI INVESTIMENTO MOBILIARE

Dettagli

IL QUADRO MACROECONOMICO

IL QUADRO MACROECONOMICO S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO LA CONGIUNTURA ECONOMICA - PUNTI DI VISTA E SUGGERIMENTI DI ASSET ALLOCATION IL QUADRO MACROECONOMICO DOTT. ALBERTO BALESTRERI Milano, 21 marzo 2013 S.A.F.

Dettagli

TITOLO GLOBAL ADVERTISING EXPENDITURE FORECAST JUNE

TITOLO GLOBAL ADVERTISING EXPENDITURE FORECAST JUNE 10 Fonte Elaborazioni ANES Monitor su dati ZENITH OPTIMEDIA 2 10 Previsione della spesa pubblicitaria globale e PIL 2014-2017 (%) ZenithOptimedia (una delle più grandi centrali media del mondo) prevede

Dettagli

Febbraio 2016. market monitor. Analisi del settore edile: performance e previsioni

Febbraio 2016. market monitor. Analisi del settore edile: performance e previsioni Febbraio 2016 market monitor Analisi del settore edile: performance e previsioni Esonero di responsabilità I contenuti del presente documento sono forniti ad esclusivo scopo informativo. Ogni informazione

Dettagli

Linea Azionaria. Avvertenza

Linea Azionaria. Avvertenza Avvertenza Si allegano le schede relative alle analoghe LInee di Gestioni di CFO SIM, come elemento di continuità gestoria alle nuove Linee di Gestione Elite di CFO GESTIONI FIDUCIARIE Capitale Sociale

Dettagli

Informazioni chiave per gli investitori

Informazioni chiave per gli investitori Informazioni chiave per gli investitori Il presente documento contiene le informazioni chiave per gli investitori in relazione a questo Fondo. Non si tratta di un documento promozionale. Le informazioni

Dettagli

Piccole imprese grandi opportunità. Small Cap

Piccole imprese grandi opportunità. Small Cap Small Cap Piccole imprese grandi opportunità. A sei anni dall inizio della crisi finanziaria internazionale, l economia mondiale sembra recuperare, pur in presenza di previsioni di crescita moderata. In

Dettagli

Alternative Spot. HEDGE INVEST (SUISSE) SA Via Balestra 27, 6900 Lugano (Svizzera) T +41 91 912 57 10

Alternative Spot. HEDGE INVEST (SUISSE) SA Via Balestra 27, 6900 Lugano (Svizzera) T +41 91 912 57 10 Alternative Spot Dic 2013 L outlook di Hedge Invest per il 2014 Scenario macroeconomico: la visione per il 2014 EUROZONA Prevediamo ancora pressioni al ribasso sulla crescita a breve termine, a causa di

Dettagli

Relazione Semestrale al 30.06.2012. Fondo Federico Re

Relazione Semestrale al 30.06.2012. Fondo Federico Re Relazione Semestrale al 30.06.2012 Fondo Federico Re Gesti-Re SGR S.p.A. Sede Legale: Via Turati 9, 20121 Milano Tel 02.620808 Telefax 02.874984 Capitale Sociale Euro 1.500.000 i.v. Codice Fiscale, Partita

Dettagli

KAIROS PARTNERS SGR S.p.A.

KAIROS PARTNERS SGR S.p.A. KAIROS PARTNERS SGR S.p.A. Relazione Semestrale al 30.06.2014 FONDO COMUNE DI INVESTIMENTO MOBILIARE APERTO Kairos Income Kairos Partners SGR S.p.A. Sede Legale: Via Bigli 21, 20121 Milano Tel 02.777181

Dettagli

Ritardi di pagamento in Cina: nel 2014, l 80% delle imprese ne è colpito

Ritardi di pagamento in Cina: nel 2014, l 80% delle imprese ne è colpito Hong Kong / Parigi, 12 marzo 2015 Ritardi di pagamento in Cina: nel 2014, l 80% delle imprese ne è colpito Nel 2015 prevista una crescita più lenta e un aumento dei prestiti in sofferenza Un nuovo studio

Dettagli

Schroders. Economia e Mercati. Outlook macroeconomico e scelte di asset allocation Primo trimestre 2013

Schroders. Economia e Mercati. Outlook macroeconomico e scelte di asset allocation Primo trimestre 2013 Schroders Economia e Mercati Outlook macroeconomico e scelte di asset allocation Primo trimestre 2013 Introduzione Il rally dei mercati azionari che è iniziato nel terzo trimestre ha proseguito la sua

Dettagli

Il turismo internazionale nel mondo: trend di mercato e scenario previsionale

Il turismo internazionale nel mondo: trend di mercato e scenario previsionale OSSERVATORIO TURISTICO DELLA LIGURIA Il turismo internazionale nel mondo: trend di mercato e scenario previsionale Dossier Ottobre 2012 A cura di Panorama competitivo del turismo internazionale nel mondo

Dettagli

Allianz, Axa, Le Generali a confronto. Analisi di alcune cifre chiave Anno 2012

Allianz, Axa, Le Generali a confronto. Analisi di alcune cifre chiave Anno 2012 Allianz, Axa, Le Generali a confronto Analisi di alcune cifre chiave Anno 2012 Elaborazioni dai bilanci consolidati dei 3 big assicurativi europei A cura di F. Ierardo Coordinamento di N. Maiolino 2012

Dettagli

NOTA FINANZIARIA. 31 marzo 2014 (weekly) I MERCATI FINANZIARI NELLA SCORSA SETTIMANA

NOTA FINANZIARIA. 31 marzo 2014 (weekly) I MERCATI FINANZIARI NELLA SCORSA SETTIMANA I MERCATI FINANZIARI NELLA SCORSA SETTIMANA MERCATO MONETARIO E MERCATO OBBLIGAZIONARIO La scorsa settimana ha visto un andamento differenziato dei tassi tra area euro ed area dollaro: se infatti quelli

Dettagli

MC Capital Ltd Consulenza Finanziaria & Gestione di Portafoglio

MC Capital Ltd Consulenza Finanziaria & Gestione di Portafoglio Newsletter mercati e valute 22 febbraio 2013 Le minute dell ultima riunione della Federal Reserve mostrano divergenze all interno della Banca Centrale Usa sul piano di stimoli monetari a sostegno dell

Dettagli

Gardoni Finanza Consulenza finanziaria indipendente

Gardoni Finanza Consulenza finanziaria indipendente Cosa ci dobbiamo aspettare dai mercati obbligazionari nel 2015? Intervista a Paul Read (Co-Head di Invesco Fixed Interest Henley Gestore di Invesco Euro Corporate Bond, Invesco Pan European High Income

Dettagli

Il ruolo dei fondi alternativi multi-manager nell attuale scenario di mercato

Il ruolo dei fondi alternativi multi-manager nell attuale scenario di mercato Il ruolo dei fondi alternativi multi-manager nell attuale scenario di mercato No. 10 giugno 2015 N. 10 giugno 2015 2 Le principali Banche Centrali hanno aumentato complessivamente di oltre 6.000 miliardi

Dettagli

BlackRock Global Funds (BGF)

BlackRock Global Funds (BGF) BlackRock Global Funds (BGF) BGF European Equity Income Fund Luglio 2014 AD USO ESCLUSIVO DEGLI INVESTITORI PROFESSIONALI E DEGLI INTERMEDIARI BGF European Equity Income Fund Caratteristiche Generali Portfolio

Dettagli

Rassegna stampa - TENDERCAPITAL

Rassegna stampa - TENDERCAPITAL Rassegna stampa - TENDERCAPITAL Rassegna del 22/05/2014 INDICE TENDERCAPITAL 21/05/2014 Fondi & Sicav È sempre grande America 21/05/2014 Fondi & Sicav Nel complesso benino 21/05/2014 Fondi & Sicav Il vero

Dettagli

ECONOMIA E MERCATI FINANZIARI QUARTO TRIMESTRE 2011

ECONOMIA E MERCATI FINANZIARI QUARTO TRIMESTRE 2011 ECONOMIA E MERCATI FINANZIARI QUARTO TRIMESTRE 2011 1. QUADRO MACROECONOMICO INTERNAZIONALE Negli ultimi mesi del 2011 si è verificato un peggioramento delle prospettive di crescita nelle principali economie

Dettagli

GP Private. Servizio d'investimento commercializzato da: Sede legale e direzione generale 38122 Trento - Via Segantini, 5 +39.0461.

GP Private. Servizio d'investimento commercializzato da: Sede legale e direzione generale 38122 Trento - Via Segantini, 5 +39.0461. GP Private Servizio d'investimento commercializzato da: Sede legale e direzione generale 38122 Trento - Via Segantini, 5 +39.0461.313111 www.cassacentrale.it Messaggio pubblicitario. Non costituisce offerta

Dettagli

Lezione 5 del modulo introduttivo di Economia politica a cura di R. Capolupo e G. Ferri

Lezione 5 del modulo introduttivo di Economia politica a cura di R. Capolupo e G. Ferri Lezione 5 del modulo introduttivo di Economia politica a cura di R. Capolupo e G. Ferri 1 Risparmio e investimento Risparmio è l ammontare di reddito che non viene consumato. Si origina nelle famiglie

Dettagli

i dossier USA, GIAPPONE E EUROPA: POLITICHE ECONOMICHE A CONFRONTO www.freefoundation.com www.freenewsonline.it 6 marzo 2013 a cura di Renato Brunetta

i dossier USA, GIAPPONE E EUROPA: POLITICHE ECONOMICHE A CONFRONTO www.freefoundation.com www.freenewsonline.it 6 marzo 2013 a cura di Renato Brunetta 357 www.freenewsonline.it i dossier www.freefoundation.com USA, GIAPPONE E EUROPA: POLITICHE ECONOMICHE A CONFRONTO 6 marzo 2013 a cura di Renato Brunetta INDICE 2 Usa: il «sequestro» Cosa è successo negli

Dettagli

Report semestrale sulla Gestione Finanziaria al 30 Giugno 2012

Report semestrale sulla Gestione Finanziaria al 30 Giugno 2012 CASSA DI PREVIDENZA - FONDO PENSIONE PER I DIPENDENTI DELLA RAI E DELLE ALTRE SOCIETÀ DEL GRUPPO RAI - CRAIPI Report semestrale sulla Gestione Finanziaria al 30 Giugno 2012 SETTEMBRE 2012 Studio Olivieri

Dettagli

CHALLENGE FUNDS. Relazione Semestrale non sottoposta a revisione contabile. al 30 giugno 2012. Società di gestione

CHALLENGE FUNDS. Relazione Semestrale non sottoposta a revisione contabile. al 30 giugno 2012. Società di gestione CHALLENGE FUNDS Relazione Semestrale non sottoposta a revisione contabile al 30 giugno 2012 Società di gestione INDICE Informazioni Generali 3-4 Stato Patrimoniale 5-31 Variazioni del Numero di Quote 32-57

Dettagli

8a+ Investimenti Sgr. Latemar

8a+ Investimenti Sgr. Latemar 8a+ Investimenti Sgr Fondo Comune d Investimento Mobiliare Aperto Latemar RELAZIONE SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2007 Sede Legale: Varese, Piazza Monte Grappa 4 Tel 0332-251411 Telefax 0332-251400 Capitale

Dettagli

Top players in Europa. PARVEST Equity Best Selection Euro

Top players in Europa. PARVEST Equity Best Selection Euro Top players in Europa PARVEST Equity Best Selection Euro 5 motivi per investire in PARVEST Equity Best Selection Euro 1 I nostri esperti ritengono che potrebbe essere il momento opportuno per investire

Dettagli

IL QUADRO MACROECONOMICO

IL QUADRO MACROECONOMICO S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO LA CONGIUNTURA ECONOMICA - PUNTI DI VISTA E SUGGERIMENTI DI ASSET ALLOCATION IL QUADRO MACROECONOMICO DOTT. ALBERTO BALESTRERI Milano, 16 marzo 2015 S.A.F.

Dettagli

Il Mercato del reddito fisso

Il Mercato del reddito fisso S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO Il Mercato del reddito fisso Angelo Drusiani Banca Albertini Syz & C. SpA Sala Convegni Corso Europa, 11 Milano S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO

Dettagli

La crisi iniziata nel 2007

La crisi iniziata nel 2007 La crisi iniziata nel 2007 In questa lezione: Analizziamo lo scoppio della crisi finanziaria. Studiamo l effetto della crisi finanziaria sull economia reale. 300 L origine della Crisi Nell autunno del

Dettagli

Lo Spunto Finanziario 02 Aprile 2010

Lo Spunto Finanziario 02 Aprile 2010 Lo Spunto Finanziario 02 Aprile 2010 Il primo trimestre dell'anno si chiude in maniera positiva così come dimostrano i dati esposti nelle due tabelle sottostanti. Tali dati mostrano con sorpresa l'outperform

Dettagli

UNA BOLLA SPECULATIVA SUI TITOLI DI STATO?

UNA BOLLA SPECULATIVA SUI TITOLI DI STATO? 478 www.freenewsonline.it i dossier www.freefoundation.com UNA BOLLA SPECULATIVA SUI TITOLI DI STATO? 24 giugno 2013 a cura di Renato Brunetta INDICE 2 Una bolla pronta a scoppiare? Le parole di un esperto

Dettagli

GP Benchmark GP Quantitative

GP Benchmark GP Quantitative Servizio d'investimento commercializzato da: GP Benchmark GP Quantitative Sede legale e direzione generale 38122 Trento - Via Segantini, 5 +39.0461.313111 www.cassacentrale.it Messaggio pubblicitario.

Dettagli

PROSPETTO SEMPLIFICATO

PROSPETTO SEMPLIFICATO NEXTAM PARTNERS S i c a v Società di investimento a capitale variabile di diritto lussemburghese PROSPETTO SEMPLIFICATO Settembre 2009 Prospetto pubblicato mediante deposito all Archivio Prospetti della

Dettagli

Scenari macroeconomici e prospettive di crescita

Scenari macroeconomici e prospettive di crescita Scenari macroeconomici e prospettive di crescita Luca Paolazzi Direttore Centro Studi Confindustria Lo scenario economico globale presenta condizioni favorevoli. Ma l incertezza è il maggior ostacolo a

Dettagli

Fondo Interno Core. 31 luglio 2012

Fondo Interno Core. 31 luglio 2012 Fondo Interno Core 31 luglio 2012 Indice FIDEURAM VITA INSIEME Commento mensile FVI - Fondo Interno Core Classe K FVI - Fondo Interno Core Classe Y FVI - Fondo Interno Core Classe Z Indice Luglio 2012

Dettagli

COMUNICATO STAMPA PUBBLICATI I RESOCONTI INTERMEDI DI GESTIONE AL 31 MARZO 2010 DI SECURFONDO, IMMOBILIUM 2001 ED INVEST REAL SECURITY

COMUNICATO STAMPA PUBBLICATI I RESOCONTI INTERMEDI DI GESTIONE AL 31 MARZO 2010 DI SECURFONDO, IMMOBILIUM 2001 ED INVEST REAL SECURITY COMUNICATO STAMPA PUBBLICATI I RESOCONTI INTERMEDI DI GESTIONE AL 31 MARZO 2010 DI SECURFONDO, IMMOBILIUM 2001 ED INVEST REAL SECURITY 27 aprile 2010 Beni Stabili Gestioni S.p.A. SGR rende noto che in

Dettagli

Agosto 2012. Osservatorio Cerved Group sui bilanci 2011

Agosto 2012. Osservatorio Cerved Group sui bilanci 2011 Agosto 2012 Osservatorio Cerved Group sui bilanci 2011 Aumentano le imprese con Ebitda insufficiente per sostenere oneri e debiti finanziari Alla ricerca della marginalità perduta Sintesi dei risultati

Dettagli

IL QUADRO MACROECONOMICO

IL QUADRO MACROECONOMICO S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO LA CONGIUNTURA ECONOMICA - PUNTI DI VISTA E SUGGERIMENTI DI ASSET ALLOCATION IL QUADRO MACROECONOMICO DOTT. ALBERTO BALESTRERI Milano, 22 novembre 2013 S.A.F.

Dettagli

Chiusura semestrale 2014

Chiusura semestrale 2014 Chiusura semestrale 2014 Chiusura al 30.6.2014. L essenziale in breve Utile semestrale CHF 39,56 mio. + 50,7 % Utile lordo CHF 44,60 mio. + 25,3 % Somma di bilancio CHF 15,80 mia. + 5,0 % Crediti ipotecari

Dettagli

I Differenziali di rendimento

I Differenziali di rendimento I Differenziali di rendimento continuano ad orientare il mercato FX 14 Febbraio 2011 Durante la scorsa settimana abbiamo avuto un attività di trading favorevole sul Dollaro USA in quanto i differenziali

Dettagli

Rapporto sulla Stabilità Finanziaria. Fabio Panetta Vice Direttore Generale - Banca d Italia. Università Bocconi, 12 Novembre 2015

Rapporto sulla Stabilità Finanziaria. Fabio Panetta Vice Direttore Generale - Banca d Italia. Università Bocconi, 12 Novembre 2015 Rapporto sulla Stabilità Finanziaria Fabio Panetta Vice Direttore Generale - Banca d Italia Università Bocconi, 12 Novembre 2015 Indice o I rischi macroeconomici o I rischi settoriali: famiglie e imprese

Dettagli

Le nostre soluzioni d investimento. Offerte individuali e vantaggiose per accumulare un patrimonio

Le nostre soluzioni d investimento. Offerte individuali e vantaggiose per accumulare un patrimonio Le nostre soluzioni d investimento Offerte individuali e vantaggiose per accumulare un patrimonio Siamo al vostro fianco per aiutarvi a raggiungere gli obiettivi d investimento che vi siete prefissi.

Dettagli

L economia australiana brilla sulle altre

L economia australiana brilla sulle altre L economia australiana brilla sulle altre 28 marzo 2011 Le stime sulla crescita per molti paesi sviluppati hanno subito una flessione a causa della tragedia che continua a investire il Gippone, uno dei

Dettagli

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2011

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2011 SCENARI IMMOBILIARI ISTITUTO INDIPENDENTE DI STUDI E RICERCHE COMUNICATO STAMPA CRESCE DEL 4,3 PER CENTO IL RISPARMIO GESTITO IN IMMOBILI TOTALE MONDIALE A 1.450 MILIARDI DI EURO OBIETTIVO 100 MILIARDI

Dettagli

IL QUADRO MACROECONOMICO

IL QUADRO MACROECONOMICO S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO LA CONGIUNTURA ECONOMICA - PUNTI DI VISTA E SUGGERIMENTI DI ASSET ALLOCATION IL QUADRO MACROECONOMICO DOTT. ALBERTO BALESTRERI Milano, 20 novembre 2014 S.A.F.

Dettagli

AGORA VALORE PROTETTO

AGORA VALORE PROTETTO Società di Gestione del Risparmio S.p.A. Largo della Fontanella di Borghese, 19-00186 Roma Iscritta al n. 99 dell Albo delle SGR tenuto dalla Banca d Italia AGORA VALORE PROTETTO FONDO COMUNE DI INVESTIMENTO

Dettagli

Snam e i mercati finanziari

Snam e i mercati finanziari Snam e i mercati finanziari Nel corso del 2012 i mercati finanziari europei hanno registrato rialzi generalizzati, sebbene in un contesto di elevata volatilità. Nella prima parte dell anno le quotazioni

Dettagli

1. BILANCIO CONSUNTIVO AL 31.12.2003 DELLA GESTIONE AMMINISTRATIVA DI PREVIAMBIENTE

1. BILANCIO CONSUNTIVO AL 31.12.2003 DELLA GESTIONE AMMINISTRATIVA DI PREVIAMBIENTE 1. BILANCIO CONSUNTIVO AL 31.12.2003 DELLA GESTIONE AMMINISTRATIVA DI PREVIAMBIENTE Il bilancio consuntivo al 31/12/03 di Previambiente è stato redatto con l ausilio tecnico del Collegio dei Revisori Contabili

Dettagli

5 - Previsioni BASE. 6.- Tre mosse per archiviare la crisi

5 - Previsioni BASE. 6.- Tre mosse per archiviare la crisi 1 2 3 INDICE 5 - Previsioni BASE 5.1 - Previsioni dell Economia Italiana 2014-2018 dopo Legge di Stabilità e Riforme Strutturali 5.2 - e se il cambio non scendesse e rimanesse all 1,33 del 2014? 6.- Tre

Dettagli

Portafoglio Invesco a cedola Profilo "dinamico"

Portafoglio Invesco a cedola Profilo dinamico Portafoglio Invesco a cedola Profilo "dinamico" Questo documento è riservato per i Clienti Professionali/Investitori Qualificati e/o Soggetti Collocatori in Italia e non per i clienti finali. È vietata

Dettagli

FONDO PER INVESTIMENTI IN IMMOBILI PREVALENTEMENTE NON RESIDENZIALI. Relazione semestrale al 30 giugno 2005 Relazione semestrale al 30 giugno 2006

FONDO PER INVESTIMENTI IN IMMOBILI PREVALENTEMENTE NON RESIDENZIALI. Relazione semestrale al 30 giugno 2005 Relazione semestrale al 30 giugno 2006 FONDO PER INVESTIMENTI IN IMMOBILI PREVALENTEMENTE NON RESIDENZIALI Relazione semestrale al 30 giugno 2005 Relazione semestrale al 30 giugno 2006 POLIS FONDI SGR.p.A. POLIS FONDI IMMOBILIARI DI BANCHE

Dettagli

Investimento e Sviluppo Mediterraneo spa. Il CdA approva i risultati al 31 marzo 2008

Investimento e Sviluppo Mediterraneo spa. Il CdA approva i risultati al 31 marzo 2008 Comunicato Stampa Investimenti e Sviluppo Mediterraneo S.p.A.: Il CdA approva i risultati al 31 marzo 2008 Trimestre: gennaio 2008 marzo 2008 Margine di interesse pari a euro 327.660 Margine di intermediazione

Dettagli

L Asset Allocation Strategica di Inarcassa 2011-2015

L Asset Allocation Strategica di Inarcassa 2011-2015 Presentazione ai nuovi consiglieri 2011-2015 Comitato Nazionale dei Delegati Roma, 14-15 ottobre 2010 Protocollo: DFI/10/267 Indice Asset Allocation Strategica 2010: le deliberazioni del CND del 12-13

Dettagli