IGNIS INTERNATIONAL FUNDS PLC BILANCIO SINTETICO NON CERTIFICATO RELATIVAMENTE AL SEMESTRE CONCLUSOSI IL 30 SETTEMBRE 2012

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "IGNIS INTERNATIONAL FUNDS PLC BILANCIO SINTETICO NON CERTIFICATO RELATIVAMENTE AL SEMESTRE CONCLUSOSI IL 30 SETTEMBRE 2012"

Transcript

1 BILANCIO SINTETICO NON CERTIFICATO RELATIVAMENTE AL SEMESTRE CONCLUSOSI IL 30 SETTEMBRE 2012

2 INDICE Gestione e amministrazione 4 Ignis International Argonaut Pan European Alpha Fund Relazione del gestore degli investimenti (non certificata) 5 Prospetto degli investimenti (non certificato) 7 Stato patrimoniale (non certificato) 9 Conto economico (non certificato) 10 Prospetto delle variazioni nel patrimonio netto attribuibile a sottoscrittori di azioni di partecipazione rimborsabili (non certificato) 11 Prospetto dei flussi di cassa (non certificato) 12 Ignis International Argonaut Pan European Dividend Income Fund Relazione del gestore degli investimenti (non certificata) 13 Prospetto degli investimenti (non certificato) 16 Stato patrimoniale (non certificato) 18 Conto economico (non certificato) 19 Prospetto delle variazioni nel patrimonio netto attribuibile a sottoscrittori di azioni di partecipazione rimborsabili (non certificato) 20 Prospetto dei flussi di cassa (non certificato) 21 Ignis International Asia Pacific Fund Relazione del gestore degli investimenti (non certificata) 22 Prospetto degli investimenti (non certificato) 25 Stato patrimoniale (non certificato) 28 Conto economico (non certificato) 29 Prospetto delle variazioni nel patrimonio netto attribuibile a sottoscrittori di azioni di partecipazione rimborsabili (non certificato) 30 Prospetto dei flussi di cassa (non certificato) 31 Ignis International Cartesian Enhanced Alpha Fund Relazione del gestore degli investimenti (non certificata) 32 Prospetto degli investimenti (non certificato) 35 Stato patrimoniale (non certificato) 40 Conto economico (non certificato) 41 Prospetto delle variazioni nel patrimonio netto attribuibile a sottoscrittori di azioni di partecipazione rimborsabili (non certificato) 42 Prospetto dei flussi di cassa (non certificato) 43 Ignis International China Fund Relazione del gestore degli investimenti (non certificata) 44 Prospetto degli investimenti (non certificato) 46 Stato patrimoniale (non certificato) 48 Conto economico (non certificato) 49 Prospetto delle variazioni nel patrimonio netto attribuibile a sottoscrittori di azioni di partecipazione rimborsabili (non certificato) 50 Prospetto dei flussi di cassa (non certificato) 51 Ignis International Emerging Markets Select Value Fund Relazione del gestore degli investimenti (non certificata) 52 Prospetto degli investimenti (non certificato) 55 Stato patrimoniale (non certificato) 59 Conto economico (non certificato) 60 Prospetto delle variazioni nel patrimonio netto attribuibile a sottoscrittori di azioni di partecipazione rimborsabili (non certificato) 61 Prospetto dei flussi di cassa (non certificato) 62 1

3 INDICE (segue) Ignis International Global Equity Fund Relazione del gestore degli investimenti (non certificata) 63 Prospetto degli investimenti (non certificato) 66 Stato patrimoniale (non certificato) 69 Conto economico (non certificato) 70 Prospetto delle variazioni nel patrimonio netto attribuibile a sottoscrittori di azioni di partecipazione rimborsabili (non certificato) 71 Prospetto dei flussi di cassa (non certificato) 72 Ignis International Global Government Bond Fund Relazione del gestore degli investimenti (non certificata) 73 Prospetto degli investimenti (non certificato) 76 Stato patrimoniale (non certificato) 80 Conto economico (non certificato) 81 Prospetto delle variazioni nel patrimonio netto attribuibile a sottoscrittori di azioni di partecipazione rimborsabili (non certificato) 82 Prospetto dei flussi di cassa (non certificato) 83 Ignis International Global Technology Fund Relazione del gestore degli investimenti (non certificata) 84 Prospetto degli investimenti (non certificato) 87 Stato patrimoniale (non certificato) 89 Conto economico (non certificato) 90 Prospetto delle variazioni nel patrimonio netto attribuibile a sottoscrittori di azioni di partecipazione rimborsabili (non certificato) 91 Prospetto dei flussi di cassa (non certificato) 92 Ignis International Hexam Emerging Europe Fund* Stato patrimoniale (non certificato) 93 Conto economico (non certificato) 94 Prospetto delle variazioni nel patrimonio netto attribuibile a sottoscrittori di azioni di partecipazione rimborsabili (non certificato) 95 Prospetto dei flussi di cassa (non certificato) 96 Ignis International Hexam Global Emerging Markets Fund** Stato patrimoniale (non certificato) 97 Conto economico (non certificato) 98 Prospetto delle variazioni nel patrimonio netto attribuibile a sottoscrittori di azioni di partecipazione rimborsabili (non certificato) 99 Prospetto dei flussi di cassa (non certificato) 100 Ignis International North American Fund Relazione del gestore degli investimenti (non certificata) 101 Prospetto degli investimenti (non certificato) 105 Stato patrimoniale (non certificato) 108 Conto economico (non certificato) 109 Prospetto delle variazioni nel patrimonio netto attribuibile a sottoscrittori di azioni di partecipazione rimborsabili (non certificato) 110 Prospetto dei flussi di cassa (non certificato) 111 * Ignis International Hexam Emerging Europe Fund è stato oggetto di un piano di fusione il 29 aprile ** Ignis International Hexam Global Emerging Markets Fund è stato oggetto di un piano di fusione il 29 aprile

4 INDICE (segue) Ignis International Pan Europe Fund Relazione del gestore degli investimenti (non certificata) 112 Prospetto degli investimenti (non certificato) 115 Stato patrimoniale (non certificato) 118 Conto economico (non certificato) 119 Prospetto delle variazioni nel patrimonio netto attribuibile a sottoscrittori di azioni di partecipazione rimborsabili (non certificato) 120 Prospetto dei flussi di cassa (non certificato) 121 Ignis International Funds Totale Stato patrimoniale (non certificato) 122 Totale Conto economico (non certificato) 123 Totale Prospetto delle variazioni nel patrimonio netto attribuibile a sottoscrittori di azioni di partecipazione rimborsabili (non certificato) 124 Totale Prospetto dei flussi di cassa (non certificato) 125 Note integrative al Bilancio sintetico non certificato 126 Informazioni supplementari (non certificate) 144 Prospetto delle variazioni in portafoglio (non certificato) 150 3

5 Sede legale: Riverside One, Sir John Rogerson's Quay, Dublin 2, Irlanda GESTIONE E AMMINISTRAZIONE AMMINISTRATORI INDEPENDENT AUDITORS Gerry Brady (nominato il 14 agosto 2012) PricewaterhouseCoopers Robert Bricout One Spencer Dock Robert Burke (1) North Wall Quay Richard Goodbody (1) Dublin 1 Mike Kirby (1) Irlanda John Robertson (dimissionario il 14 agosto 2012) PROMOTORE, DISTRIBUTORE E RESPONSABILE DI PROGETTO, CONSULENTI LEGALI IN AGENTE PER I SERVIZI NEL REGNO UNITO IRLANDA E SEGRETARIO DELLA SOCIETÀ Ignis Investment Services Limited McCann FitzGerald 50 Bothwell Street Riverside One Glasgow G2 6HR Sir John Rogerson's Quay Scozia Dublin 2 Irlanda GESTORE DEGLI INVESTIMENTI GARANTE DELLA QUOTAZIONE PRESSO LA BORSA VALORI IRLANDESE Ignis Investment Services Limited (2) McCann FitzGerald Listing Services Limited 50 Bothwell Street Riverside One Glasgow G2 6HR Sir John Rogerson's Quay Scozia Dublin 2 Irlanda Argonaut Capital Partners LLP (3) AGENTE AMMINISTRATIVO, CONSERVATORE DEL REGISTRO E AGENTE PER I TRASFERIMENTI 24 Great King Street HSBC Securities Services (Ireland) Limited Edimburgo EH3 6QN Grand Canal Harbour Scozia Dublin 2 Irlanda Cartesian Capital Partners LLP (4) 50 Bothwell Street DEPOSITARIO Glasgow G2 6HR HSBC Institutional Trust Services (Ireland) Limited Scozia 1 Grand Canal Square Grand Canal Harbour Hexam Capital Partners LLP (5) Dublin 2 Edinburgh Quay Irlanda 133 Fountainbridge Edimburgo EH3 9AG CONTROPARTE FINANZIARIA Scozia Merrill Lynch International (6) 2 King Edward Street RAPPRESENTANTE IN SVIZZERA Londra EC1A 1HQ First Independent Fund Services AG Regno Unito Klausstrasse 33 CH-8008 Zurigo UBS Limited (7) Svizzera 1/2 Finsbury Avenue Londra EC2M 2PP AGENTI INCARICATI DEI PAGAMENTI IN SVIZZERA Regno Unito Neue Privat Bank AG Limmatquai 1/am Bellevue Postfach 8022 Zurigo Svizzera Tutti gli Amministratori non sono esecutivi (1) Amministratori indipendenti (2) Controparte di Ignis International Asia Pacific Fund, Ignis International China Fund, Ignis International Emerging Markets Select Value Fund, Ignis International Global Equity Fund, Ignis International Global Government Bond Fund, Ignis International Global Technology Fund, Ignis International North American Fund e Ignis International Pan Europe Fund. (3) Controparte di Ignis International Argonaut Pan European Alpha Fund e Ignis International Argonaut Pan European Dividend Income Fund. (4) Controparte di Ignis International Cartesian Enhanced Alpha Fund. (5) Controparte di Ignis International Hexam Emerging Europe Fund e Ignis International Hexam Global Emerging Markets Fund. (6) Controparte di Ignis International Cartesian Enhanced Alpha Fund. (7) Controparte di Ignis International Emerging Markets Select Value Fund e Ignis International Global Government Bond Fund. 4

6 IGNIS INTERNATIONAL ARGONAUT PAN EUROPEAN ALPHA FUND RELAZIONE DEL GESTORE DEGLI INVESTIMENTI RELATIVAMENTE AL SEMESTRE CONCLUSOSI IL 30 SETTEMBRE 2012 Analisi dei mercati e del portafoglio All ottimismo iniziale, sulla scia delle iniezioni di liquidità da parte della Banca Centrale Europea nell ambito delle operazioni di rifinanziamento (Long-Term Refinancing Operation, LTRO), della ristrutturazione del debito sovrano Greco e dei segni di rinascita dell economia USA, in primavera sono subentrati timori per la sostenibilità della crescita economica cinese, preoccupazione per il fabbisogno di capitali del sistema bancario spagnolo e l allarme per una possibile uscita della Grecia dall euro. Anche in Germania, fino a quel momento non intaccata, gli indicatori economici di tendenza hanno recentemente incominciato a rallentare. A fine giugno, quasi tutti i mercati azionari d Europa avevano perso i guadagni realizzati da inizio anno. In luglio, il Presidente della BCE Draghi annunciava che avrebbe fatto tutto il possibile per tenere insieme l euro e, in agosto, rendeva noto il piano della BCE di acquisti di titoli di stato a breve scadenza subordinatamente al rispetto di rigorose condizioni fiscali e a condizione che le obbligazioni acquistate della BCE fossero equiparate a quelle dei creditori privati. In settembre, la Federal Reserve annunciava la decisione di continuare ad acquistare asset, seguita da dichiarazioni analoghe da parte della Banca di Inghilterra (BOE) e della Banca del Giappone (BOJ). Tutte queste dichiarazioni hanno avuto l effetto di rinfocolare la propensione al rischio sui mercati azionari e obbligazionari, provocando una forte ripresa degli asset più marginali (bancari, titoli spagnoli e italiani, ecc.). Restiamo dell avviso che titoli bancari e azioni dell Europa del sud siano off limit per il Fondo, in considerazione delle difficoltà del processo di abbattimento del debito in una congiuntura di crescita modesta. Questa strategia, di comprovato successo, negli ultimi tempi ha impedito al Fondo di partecipare al forte rally di questi titoli. Gli indicatori economici di tendenza si sono stabilizzati, ma la loro ripresa è troppo contenuta per far sperare in una ripresa consistente dei profitti societari nel Crediamo infatti che Spagna e Italia resteranno in recessione anche il prossimo anno. Da questa situazione potrebbe nascere un dibattito per stabilire se la BCE abbia risolto le difficoltà della liquidità senza tuttavia affrontare i problemi di solvibilità. Alla luce di queste considerazioni, manteniamo nel complesso prospettive prudenti. Performance del Fondo Nel periodo in esame, il Fondo ha perso lo 0,6% (Classe Euro I Accumulation), mentre la media del settore (Equity Europe Median) nello stesso periodo ha guadagnato il 3,9%. Prospettive di mercato e strategia del Fondo Le prospettive di utili societari resteranno con ogni probabilità critiche, con margini di profitto essenzialmente accettabili, ed è improbabile che il passaggio del tasso di crescita europeo da una media dello 0,5% nel 2012 all 1,5% nel 2013 comporti significative revisioni al rialzo degli utili per i titoli orientati al mercato interno. L argomentazione più forte pro azioni è la mancanza di valore delle altre asset class, per cui saranno premiati i titoli azionari in grado di vantare un incremento di profitti e di dividendi, ma è probabile che questi attributi siano solo sporadici, da cui l esigenza di selezionare con attenzione3 i singoli titoli. Il nostro pessimismo non è totale e siamo convinti che le azioni di qualità elevata che offrono redditi sicuri e relativamente elevati continueranno ad essere ricercate in un contesto di tassi d interesse zero. 5

7 IGNIS INTERNATIONAL ARGONAUT PAN EUROPEAN ALPHA FUND RELAZIONE DEL GESTORE DEGLI INVESTIMENTI RELATIVAMENTE AL SEMESTRE CONCLUSOSI IL 30 SETTEMBRE 2012 (segue) Argonaut Capital Partners LLP Novembre

8 IGNIS INTERNATIONAL ARGONAUT PAN EUROPEAN ALPHA FUND PROSPETTO DEGLI INVESTIMENTI AL 30 SETTEMBRE 2012 Attività finanziare stimate al valore equo Valore equo % del valore patrimoniale Partecipazioni nel conto economico netto AZIONI AUSTRIA (31 marzo 2012: 0,00%) , Austrian Micro Systems ,98 BELGIO (31 marzo 2012: 1,89%) , Anheuser-Busch InBev ,07 BERMUDA (31 marzo 2012: 13,48%) , Catlin Group , Hoegh , Lancashire Holdings , North Atlantic Drilling ,73 FINLANDIA (31 marzo 2012: 1,42%) - - FRANCIA (31 marzo 2012: 5,87%) , SCOR , Unibail-Rodamco (8.400) ,94 GERMANIA (31 marzo 2012: 20,40%) , Bayerische Motoren Werke , Continental , Daimler , Deutsche Euroshop , Fresenius , Gerry Weber International (8.954) , Hannover Rückversicherung , Kabel Deutschland Holding , SAP , Sixt , Volkswagen ,83 GIBILTERRA (31 marzo 2012: 1,78%) - - IRLANDA (31 marzo 2012: 4,89%) , Ryanair ,02 MESSICO (31 marzo 2012: 0,00%) , Fresnillo ,01 PAESI BASSI (31 marzo 2012: 2,98%) , InterXion Holding , Koninklijke Vopak , Nutreco ,04 7

9 IGNIS INTERNATIONAL ARGONAUT PAN EUROPEAN ALPHA FUND PROSPETTO DEGLI INVESTIMENTI AL 30 SETTEMBRE 2012 (segue) Attività finanziare stimate al valore equo Valore equo % del valore patrimoniale Partecipazioni nel conto economico netto AZIONI (SEGUE) NORVEGIA (31 marzo 2012: 7,82%) , Aker , Awilco , Det Norske Oljeselskap , Gjensidige Forsikring , Marine Harvest , Petroleum Geo-Services , Seadrill ,98 SVEZIA (31 marzo 2012: 3,03%) , Svenska Cellulosa ,11 SVIZZERA (31 marzo 2012: 17,34%) , Nestle , Roche , Syngenta ,06 REGNO UNITO (31 marzo 2012: 14,34%) , British American Tobacco , Ophir Energy , Polyus Gold International , Smith & Nephew , Telecity Group , Vodafone ,89 STATI UNITI (31 marzo 2012: 1,87%) - - Totale attività finanziare stimate al valore equo nel conto economico ,26 Altre attività nette ,74 Patrimonio netto attribuibile ai sottoscrittori di azioni di partecipazione rimborsabili al VPN di Negoziazione ,00 % del Analisi del totale attività (non certificata) totale attività Valori mobiliari ammessi a un listino di borsa ufficiale o trattati in un altro mercato regolamentato. 90,97 Altre attività 9,03 100,00 Titoli in prestito, importo in prestito indicato fra parentesi. La quota degli investimenti di Ignis International Argonaut Pan European Alpha Fund in diritti o titoli idonei al Plan d Epargne en Actions (PEA) francese è stata ininterrottamente pari o superiore al 75% nello scorso semestre conclusosi il 30 settembre

10 IGNIS INTERNATIONAL ARGONAUT PAN EUROPEAN ALPHA FUND STATO PATRIMONIALE AL 30 SETTEMBRE settembre 31 marzo Note Attività Liquidità in banca Crediti verso intermediari Attività finanziarie stimate al valore equo nel conto economico Crediti verso azionisti Dividendi esigibili Altri crediti e risconti attivi Totale attività Passività Scoperti bancari Debiti verso intermediari Debiti verso azionisti Commissioni di gestione dovute Commissioni di amministrazione dovute Altre spese dovute e maturate Passività (escluso il patrimonio netto attribuibile ai sottoscrittori di azioni di partecipazione rimborsabili) Patrimonio netto attribuibile a sottoscrittori di azioni di partecipazione rimborsabili prima dell adeguamento Rettifiche per: Adeguamento dai prezzi della domanda/offerta di mercato ai prezzi di mercato medi Patrimonio netto attribuibile a sottoscrittori di azioni di partecipazione rimborsabili al VPN di Negoziazione

11 IGNIS INTERNATIONAL ARGONAUT PAN EUROPEAN ALPHA FUND CONTO ECONOMICO RELATIVAMENTE AL SEMESTRE CONCLUSOSI IL 30 SETTEMBRE settembre 30 settembre Note Redditi da investimenti Reddito da dividendi Redditi da prestito titoli Reddito da interessi Altri redditi Perdite nette su attività finanziarie stimate al valore equo nel conto economico ( ) ( ) Totale spese da investimenti ( ) ( ) Spese Commissioni di gestione Commissioni di amministrazione Imposte e tributi regolatori Commissioni di custodia Commissioni del fiduciario Spese di registrazione Spese legali Commissioni di revisione contabile Spese e commissioni degli amministratori Altre spese: Totale spese d esercizio Spese da investimenti netti ( ) ( ) Costi di finanziamento Interessi passivi (13.937) (1.132) Distribuzioni ai sottoscrittori di azioni di partecipazione rimborsabili ( ) ( ) Totale costi di finanziamento ( ) ( ) Perdite al lordo delle imposte ( ) ( ) Ritenuta su dividendi e altri redditi da investimenti ( ) ( ) Decremento del patrimonio netto da operazioni attribuibile a sottoscrittori di azioni di partecipazione rimborsabili prima dell adeguamento ( ) ( ) Rettifiche per variazioni in: Adeguamento dai prezzi della domanda/offerta di mercato ai prezzi di mercato medi (92.107) Decremento del patrimonio netto da operazioni attribuibile a sottoscrittori di azioni di partecipazione rimborsabili ( ) ( ) Profitti e perdite derivano unicamente da attività con continuità operativa. Non vi sono stati profitti o perdite al di fuori di quelli rilevati nel conto economico. 10

12 IGNIS INTERNATIONAL ARGONAUT PAN EUROPEAN ALPHA FUND PROSPETTO DELLE VARIAZIONI NEL PATRIMONIO NETTO ATTRIBUIBILE AI SOTTOSCRITTORI DI AZIONI DI PARTECIPAZIONE RIMBORSABILI RELATIVAMENTE AL SEMESTRE CONCLUSOSI IL 30 SETTEMBRE settembre 30 settembre Patrimonio netto attribuibile a sottoscrittori di azioni di partecipazione rimborsabili all inizio del periodo Decremento del patrimonio netto da operazioni attribuibile a sottoscrittori di azioni di partecipazione rimborsabili ( ) ( ) Proventi da emissione di azioni di partecipazione rimborsabili Pagamento su rimborso di azioni a partecipazione rimborsabili ( ) ( ) Patrimonio netto attribuibile a sottoscrittori di azioni di partecipazione rimborsabili alla fine del periodo

13 IGNIS INTERNATIONAL ARGONAUT PAN EUROPEAN ALPHA FUND PROSPETTO DEI FLUSSI DI CASSA RELATIVAMENTE AL SEMESTRE CONCLUSOSI IL 30 SETTEMBRE settembre 30 settembre Flussi di cassa da attività operative Acquisto di attività finanziarie e regolamento di passività finanziarie ( ) ( ) Proventi della vendita di attività e passività finanziarie Perdite/(utili) realizzati e non realizzati (Incremento)/decremento dei crediti ( ) (Incremento)/decremento dei debiti ( ) Decremento del patrimonio netto da operazioni attribuibile a sottoscrittori di azioni di partecipazione rimborsabili ( ) ( ) Flusso di cassa in ingresso netto da attività operative Flussi di cassa da attività di finanziamento Proventi da emissione di azioni di partecipazione rimborsabili Pagamento su rimborso di azioni a partecipazione rimborsabili ( ) ( ) Distribuzioni ai sottoscrittori di azioni di partecipazione rimborsabili ( ) ( ) Flusso netto in uscita da attività di finanziamento ( ) ( ) Incremento/(decremento) netto delle disponibilità liquide e mezzi equivalenti ( ) Disponibilità liquide e mezzi equivalenti all inizio del periodo Disponibilità liquide e mezzi equivalenti alla fine del periodo Liquidità in banca Scoperti bancari ( ) - Disponibilità liquide e mezzi equivalenti alla fine del periodo Informazioni aggiuntive sui flussi di cassa Interessi ricevuti Interessi pagati (13.937) (1.132) Dividendi ricevuti Dividendi pagati ( ) ( ) 12

14 IGNIS INTERNATIONAL ARGONAUT PAN EUROPEAN DIVIDEND INCOME FUND RELAZIONE DEL GESTORE DEGLI INVESTIMENTI RELATIVAMENTE AL SEMESTRE CONCLUSOSI IL 30 SETTEMBRE 2012 Analisi dei mercati e del portafoglio Nei sei mesi a fine settembre 2012, i mercati europei sono stati soggetti a volatilità, in un alternanza di timori e speranze riguardo alla crisi del debito sovrano dell Eurozona. A un inizio anno promettente, sostenuto dall aspettativa che la seconda operazione di rifinanziamento (Long Term Refinancing Operation, LTRO) avrebbe dato stabilità al sistema bancario della regione, è seguita una fase di rinnovato timore per la situazione fiscale di alcuni paesi dell Eurozona. In particolare, la Spagna ha iniziato a ridimensionare le sue proiezioni fiscali, nel momento in cui una crescita economica meno rapida di quanto ottimisticamente previsto ha suggerito la possibilità di un gettito fiscale meno consistente. A fronte dei deficit ancora più estesi, l obiettivo dell equilibrio fiscale sembra più che mai lontano. Di conseguenza, i mercati del debito hanno evidenziato un forte rialzo dei rendimenti dei titoli sovrani periferici, passati dal 4,8% di marzo al 7,5% di luglio nel caso della Spagna. Altre economie periferiche sono seguite a ruota: i titoli italiani sono passati dal 4,8% al 6,5%, mentre, in controtendenza, gli interessi sui titoli portoghesi sono scesi in un sol colpo dall'11% a meno dell 8%. La Grecia, spina nel fianco dell Europa, ha registrato un crollo dei rendimenti dal 30% al 17,4% a metà marzo, seguito da un recupero quasi al 30% e da un ulteriore crollo al 18% a fine settembre. Ancora una volta, in un contesto di incertezza economica, i livelli di stress nei titoli finanziari hanno ricominciato a salire, nonostante gli effetti positivi dell operazione LTRO 2. Inoltre, la pubblicazione dei primi dati economici inferiori alle attese ha fatto temere una nuova recessione per molte delle principali economie del mondo occidentale. Lo stato di debolezza non è rimasto confinato in Europa; anche la Cina ha risentito della preoccupazione per l imminente avvicendamento ai vertici di governo e dei timori di un improvviso e imprevisto hard landing, che ha minacciato di annullare uno dei pochi motori di crescita dell economia globale. In un simile clima di incertezza, i mercati europei, dai picchi di marzo a inizio giugno, hanno perso circa il 14,5%, evidenziando anche la caratteristica debolezza stagionale. Verso quel periodo, tuttavia, in un clima di eccessivo pessimismo, hanno iniziato ancora una volta a profilarsi dati economici sorprendentemente tendenti al miglioramento. La svolta è infine sopraggiunta dopo il discorso di Mario Draghi, Presidente della Banca Centrale Europea (BCE), che, inaspettatamente, ha promesso di salvare a ogni costo l euro, sul cui futuro, sino a quel momento, era sorto qualche forte dubbio. Le precedenti asserzioni simili di funzionari e politici europei sono risultati più credibili con l imprimatur della presidenza. Alle parole di Draghi sono seguite presto azioni concrete, a dimostrazione dell impegno della BCE su un nuovo piano di sostegno per le aree dell Eurozona vittime di una crisi di liquidità. La BCE ha promesso un programma di acquisti obbligazionari (OMT), consistente nell impegno ad acquistare titoli sovrani dei paesi periferici in quantità illimitate, a condizione che i paesi destinatari adottino le misure fiscali e di ristrutturazione considerate necessarie dalla BCE. Il patto è stato espresso con chiarezza: Una completa esternalizzazione della politica fiscale farebbe ricadere tutto il peso del bilancio della BCE sui paesi rispettosi delle condizioni di austerità. L effetto non ha tardato a farsi sentire e gli investitori si sono rivolti in massa verso gli asset più rischiosi. I mercati azionari a livello mondiale hanno registrato forti rialzi e, per la prima volta dopo diversi anni, le società di gestione europee hanno incominciato a rivolgere la loro attenzione all'imminente minaccia del fiscal cliff negli Stati Uniti, distogliendola dalla crisi dell Eurozona. La tendenza al rialzo ha visto protagoniste le società finanziarie, soprattutto le banche, ma vi hanno contribuito anche compagnie assicuratrici e società di gestione patrimoniale. 13

15 IGNIS INTERNATIONAL ARGONAUT PAN EUROPEAN DIVIDEND INCOME FUND RELAZIONE DEL GESTORE DEGLI INVESTIMENTI RELATIVAMENTE AL SEMESTRE CONCLUSOSI IL 30 SETTEMBRE 2012 (segue) Analisi dei mercati e del portafoglio (segue) Pertanto, nonostante i ribassi di fine semestre, in settembre il mercato europeo ha toccato i massimi da inizio anno. Indubbiamente, gli interventi della BCE hanno notevolmente ridotto il tail risk e al momento appare improbabile una disordinata rottura dell Eurozona. Di fatto, nel retroscena, l opinione dei politici parrebbe passata dalla convinzione di un uscita della Grecia dalla moneta unica al mantenimento dello status quo. In questo momento, i rendimenti dei titoli di stato greci hanno toccato il minimo da inizio anno poco sopra il 16%, livello minimo da inizio Analisi della performance Nel periodo in esame, il Fondo ha avuto un rendimento del 9,13% (Classe I Acc Euro), collocandosi così al 4 percentile della sua categoria. In un anno, il rendimento del Fondo è stato del 29,52%, all 8 percentile, mentre il dato su due anni risulta del 14,53%, al 20 percentile. I rendimenti del Fondo nel periodo esaminato sono stati favoriti dal contributo positivo dalla società spagnola di distribuzione al dettaglio Inditex e da Telenet, operatore via cavo belga, oggetto di un offerta di acquisizione. Buono anche il contributo della compagnia di assicurazioni finlandese Financials Sampo, della britannica Hiscox e di Swedbank. Il Fondo è stato per contro penalizzato dalla presenza in portafoglio della francese BNP, della britannica Imperial Tobacco, della società di servizi di pubblica utilità Fortum e del colosso dell edilizia svedese Skanska. A livello settoriale, hanno contribuito positivamente alla performance i titoli finanziari e del settore retail, contrariamente ai beni di prima necessità e i servizi di pubblica utilità. Prospettive di mercato e strategia del Fondo Probabilmente è prematuro considerare chiusa la fase di estrema volatilità connessa alle decisioni politiche dell'eurozona. Ciò nonostante, l ampia convergenza di annunci da parte delle banche centrali la Federal Reserve che ha dichiarato di voler procedere con la sua politica di allentamento quantitativo fino a che non si riprenderà l occupazione e la stessa BCE che promette interventi illimitati assicura al mercato quasi tutto quello che si sarebbe potuto auspicare. Di conseguenza, anche se continueranno in qualche misura le fasi di rally determinati dal beta e le vendite massicce, ci auguriamo che, a questo punto, i mercati tornino a selezionare i titoli e a seguire l andamento degli utili societari. Almeno nell immediato, il futuro della moneta unica non sembra a rischio. Gli ultimi sei mesi sono stati teatro di repentini alternarsi di timore e avidità, sulla scia delle notizie e delle politiche monetarie. Riteniamo impossibile realizzare risultati anche minimamente costanti effettuando operazioni di trading in un contesto così volatile, per cui preferiamo continuare a puntare su società di qualità elevata, che pagano dividendi e che assicurano lo stacco delle cedole ai propri azionisti indipendentemente dalla politica delle banche centrali. Anche se potrebbero non essere ai primi posti in caso di rally, dovrebbero sovraperformare il mercato anche nelle fasi di ribasso, e il quadro congiunturale globale permane assai incerto. Va sottolineato, comunque, che le valutazioni azionarie a livello di asset class sono molto buone se raffrontate ad altre categorie d investimento come i titoli di stato o le obbligazioni societarie, ma anche comparando le azioni europee a quelle di altri mercati azionari regionali, come gli USA. Considerato l effetto predominante delle valutazioni sui rendimenti a lungo termine, questa caratteristica è di buon auspicio per gli investitori pazienti con un orizzonte di lungo periodo. 14

16 IGNIS INTERNATIONAL ARGONAUT PAN EUROPEAN DIVIDEND INCOME FUND RELAZIONE DEL GESTORE DEGLI INVESTIMENTI RELATIVAMENTE AL SEMESTRE CONCLUSOSI IL 30 SETTEMBRE 2012 (segue) Argonaut Capital Partners LLP Novembre

17 IGNIS INTERNATIONAL ARGONAUT PAN EUROPEAN DIVIDEND INCOME FUND PROSPETTO DEGLI INVESTIMENTI AL 30 SETTEMBRE 2012 Attività finanziare stimate al valore equo Valore equo % del valore patrimoniale Partecipazioni nel conto economico netto AZIONI BELGIO (31 marzo 2012: 2,44%) , Telenet Group Holding ,77 BERMUDA (31 marzo 2012: 3,56%) , Hiscox , North Atlantic Drilling ,77 FINLANDIA (31 marzo 2012: 6,31%) , Elisa , Sampo ,45 FRANCIA (31 marzo 2012: 11,64%) , Air Liquide , Danone , Sanofi-Aventis , Vinci ,89 GERMANIA (31 marzo 2012: 9,95%) , BASF , Bayer , Daimler , Deutsche Euroshop , Deutsche Post , Kabel Deutschland Holding ,24 ITALIA (31 marzo 2012: 5,43%) , ENI (36.000) , Terna Rete Elettrica Nazionale ,77 LUSSEMBURGO (31 marzo 2012: 1,67%) , SES ,17 PAESI BASSI (31 marzo 2012: 0,00%) , Ziggo ,03 NORVEGIA (31 marzo 2012: 5,86%) , Orkla , Seadrill , StatoilHydro ,86 SPAGNA (31 marzo 2012: 3,19%) , Inditex ,01 16

18 IGNIS INTERNATIONAL ARGONAUT PAN EUROPEAN DIVIDEND INCOME FUND PROSPETTO DEGLI INVESTIMENTI AL 30 SETTEMBRE 2012 (segue) Attività finanziare stimate al valore equo Valore equo % del valore patrimoniale Partecipazioni nel conto economico netto AZIONI (SEGUE) SVEZIA (31 marzo 2012: 11,08%) , Axfood , Hennes & Mauritz , Swedbank AB 10% CV PERP ,96 SVIZZERA (31 marzo 2012: 7,66%) , Nestle , Novartis , Roche , Swiss Reinsurance , Zurich Financial Services ,30 REGNO UNITO (31 marzo 2012: 30,37%) , Antofagasta , AstraZeneca , Bellway , Brewin Dolphin Holdings , GlaxoSmithKline , Imperial Tobacco Group , Lloyds Banking Group , Royal Dutch Shell , Sage Group , Schroders , Unilever , Vodafone ,80 Totale attività finanziare stimate al valore equo nel conto economico ,40 Altre attività nette ,60 Patrimonio netto attribuibile ai sottoscrittori di azioni di partecipazione rimborsabili al VPN di Negoziazione ,00 % del Analisi del totale attività (non certificata) totale attività Valori mobiliari ammessi a un listino di borsa ufficiale o trattati in un altro mercato regolamentato. 98,08 Altre attività 1,92 100,00 Titoli in prestito, importo in prestito indicato fra parentesi. La quota degli investimenti di Ignis International Argonaut Pan European Dividend Income Fund in diritti o titoli idonei al Plan d Epargne en Actions (PEA) francese è stata ininterrottamente pari o superiore al 75% nello scorso semestre conclusosi il 30 settembre

19 IGNIS INTERNATIONAL ARGONAUT PAN EUROPEAN DIVIDEND INCOME FUND STATO PATRIMONIALE AL 30 SETTEMBRE settembre 31 marzo Note Attività Liquidità in banca Crediti verso intermediari Attività finanziarie stimate al valore equo nel conto economico Crediti verso azionisti Dividendi esigibili Altri crediti e risconti attivi Totale attività Passività Scoperti bancari Debiti verso intermediari Debiti verso azionisti Commissioni di gestione dovute Commissioni di amministrazione dovute Altre spese dovute e maturate Passività (escluso il patrimonio netto attribuibile ai sottoscrittori di azioni di partecipazione rimborsabili) Patrimonio netto attribuibile a sottoscrittori di azioni di partecipazione rimborsabili prima dell adeguamento Rettifiche per: Adeguamento dai prezzi della domanda/offerta di mercato ai prezzi di mercato medi Patrimonio netto attribuibile a sottoscrittori di azioni di partecipazione rimborsabili al VPN di Negoziazione

20 IGNIS INTERNATIONAL ARGONAUT PAN EUROPEAN DIVIDEND INCOME FUND CONTO ECONOMICO RELATIVAMENTE AL SEMESTRE CONCLUSOSI IL 30 SETTEMBRE settembre 30 settembre Note Redditi da investimenti Reddito da dividendi Redditi da prestito titoli Reddito da interessi Altri redditi Profitti/(perdite) netti su attività finanziarie stimate al valore equo nel conto economico ( ) Totale redditi /(spese) da investimenti ( ) Spese Commissioni di gestione Commissioni di amministrazione Imposte e tributi regolatori Commissioni di custodia Commissioni del fiduciario Spese di registrazione Spese legali Commissioni di revisione contabile Spese e commissioni degli amministratori Altre spese: Totale spese d esercizio Redditi/(spese) da investimenti netti ( ) Costi di finanziamento Interessi passivi (393) (71) Distribuzioni ai sottoscrittori di azioni di partecipazione rimborsabili ( ) ( ) Totale costi di finanziamento ( ) ( ) Profitto/(perdita) al lordo delle imposte ( ) Ritenuta su dividendi e altri redditi da investimenti ( ) ( ) Incremento/(decremento) del patrimonio netto da operazioni attribuibile a sottoscrittori di azioni di partecipazione rimborsabili prima dell adeguamento ( ) Rettifiche per variazioni in: Adeguamento dai prezzi della domanda/offerta di mercato ai prezzi di mercato medi (2.044) 788 Incremento/(decremento) del patrimonio netto da operazioni attribuibile a sottoscrittori di azioni di partecipazione rimborsabili ( ) Profitti e perdite derivano unicamente da attività con continuità operativa. Non vi sono stati profitti o perdite al di fuori di quelli rilevati nel conto economico. 19

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock Costruirsi una rendita I principi d investimento di BlackRock I p r i n c i p i d i n v e s t i m e n t o d i B l a c k R o c k Ottenere una rendita è stato raramente tanto difficile quanto ai giorni nostri.

Dettagli

Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio OUTLOOK

Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio OUTLOOK OUTLOOK Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio Non è facile assumersi rischi in modo intelligente e calcolato: la soluzione è Smart Risk AUTORE: STEFAN HOFRICHTER 16 Il 2013 è

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 7 maggio 2015 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 Nel 2015 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,7% in termini reali, cui seguirà una crescita dell

Dettagli

Capital Group. Intervista a Richard Carlyle, Investment Specialist

Capital Group. Intervista a Richard Carlyle, Investment Specialist Capital Group Intervista a Richard Carlyle, Investment Specialist Evento Citywire Montreux, maggio 2015 La tesi a favore delle azioni europee Richard Carlyle, Investment Specialist, Capital Group La ripresa

Dettagli

BNY MELLON INVESTMENT MANAGEMENT

BNY MELLON INVESTMENT MANAGEMENT BNY MELLON INVESTMENT MANAGEMENT COMPETENZE SPECIALIZZATE E SOLIDITÀ DI UN GRANDE LEADER MONDIALE RISERVATO A INVESTITORI PROFESSIONALI 2 UN GRANDE GRUPPO AL VOSTRO SERVIZIO BNY Mellon Investment Management

Dettagli

Documento riservato ad uso esclusivo dei destinatari autorizzati. Vietata la diffusione

Documento riservato ad uso esclusivo dei destinatari autorizzati. Vietata la diffusione Documento riservato ad uso esclusivo dei destinatari autorizzati. Vietata la diffusione BNPP L1 Equity Best Selection Euro/Europe: il tuo passaporto per il mondo 2 EUROPEAN LARGE CAP EQUITY SELECT - UNA

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 5 maggio 2014 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 Nel 2014 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,6% in termini reali, seguito da una crescita dell

Dettagli

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori ABC degli investimenti Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori I vantaggi di investire con Fidelity Worldwide Investment Specializzazione Fidelity è una società indipendente e si

Dettagli

Q1 2014. Previsioni. Manpower sull Occupazione Italia. Indagine Manpower

Q1 2014. Previsioni. Manpower sull Occupazione Italia. Indagine Manpower Previsioni Q1 14 Manpower sull Occupazione Italia Indagine Manpower Previsioni Manpower sull Occupazione Italia Indice Q1/14 Previsioni Manpower sull Occupazione in Italia 1 Confronto tra aree geografiche

Dettagli

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse?

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Your Global Investment Authority Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Gli

Dettagli

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP FIAMP FEDERAZIONE ITALIANA DELL ACCESSORIO MODA E PERSONA AIMPES ASSOCIAZIONE ITALIANA MANIFATTURIERI PELLI E SUCCEDANEI ANCI ASSOCIAZIONE NAZIONALE CALZATURIFICI ITALIANI ANFAO ASSOCIAZIONE NAZIONALE

Dettagli

In breve Febbraio 2015

In breve Febbraio 2015 In breve In breve Febbraio 2015 La nostra principale responsabilità è rappresentata dagli interessi dei nostri clienti. Il principio per tutti i soci è essere disponibili ad incontrare i clienti, e farlo

Dettagli

Ignis Asset Management

Ignis Asset Management Ignis Asset Management Indice 2 Storia di Ignis 3 Ignis oggi 4 Eredità 5 Punti di forza 6 Capacità: innovazione, competenza ed esperienza 7 Panoramica sui prodotti 8 Assistenza clienti: il potere delle

Dettagli

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A.

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A. Comunicato Stampa Methorios Capital S.p.A. Approvata la Relazione Semestrale Consolidata al 30 giugno 2013 Acquistato un ulteriore 16,2% del capitale di Astrim S.p.A. Costituzione della controllata Methorios

Dettagli

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI Il presente documento (di seguito Policy ) descrive le modalità con le quali vengono trattati gli ordini, aventi ad oggetto strumenti finanziari,

Dettagli

Le nuove fonti di energia

Le nuove fonti di energia Le nuove fonti di energia Da questo numero della Newsletter verranno proposti alcuni approfondimenti sui temi dell energia e dell ambiente e sul loro impatto sul commercio mondiale osservandone, in particolare,

Dettagli

ABSOLUTE INSIGHT FUNDS PLC. Seconda Appendice al Prospetto informativo

ABSOLUTE INSIGHT FUNDS PLC. Seconda Appendice al Prospetto informativo ABSOLUTE INSIGHT FUNDS PLC Seconda Appendice al Prospetto informativo La presente Seconda Appendice costituisce parte integrante e deve essere letta contestualmente al prospetto informativo, datato 17

Dettagli

Lettera agli azionisti

Lettera agli azionisti Lettera agli azionisti Esercizio 24 2 Messaggio dei dirigenti del gruppo Gentili signore e signori Rolf Dörig e Patrick Frost Il 24 è stato un anno molto positivo per Swiss Life. Anche quest anno la performance

Dettagli

MERCATI ASIA NUOVE ASSET CLASS NUOVI PAC NOVITÀ GAMMA FONDI. Andamento 2008. La linfa per ritornare a crescere. Opportunità di investimento

MERCATI ASIA NUOVE ASSET CLASS NUOVI PAC NOVITÀ GAMMA FONDI. Andamento 2008. La linfa per ritornare a crescere. Opportunità di investimento MERCATI Andamento 2008 ASIA La linfa per ritornare a crescere NUOVE ASSET CLASS Opportunità di investimento NUOVI PAC Risparmiare in modo semplice NOVITÀ GAMMA FONDI Supplemento al prospetto informativo

Dettagli

Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager

Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager Featured Solution Marzo 2015 Your Global Investment Authority Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager Lo scorso ottobre la Commissione europea

Dettagli

Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale.

Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale. Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale. Questo il risultato di una ricerca di Natixis Global Asset Management, secondo cui di fronte a questo dilemma si

Dettagli

Dov è andata a finire l inflazione?

Dov è andata a finire l inflazione? 24 novembre 2001 Dov è andata a finire l inflazione? Sono oramai parecchi anni (dai primi anni 90) che la massa monetaria mondiale cresce ininterrottamente dell 8% all anno nel mondo occidentale con punte

Dettagli

BRating Analysis. Summary Concluse le analisi mensili sui dati aggiornati a fine Marzo 2015. 15/04/2015. Statistiche del sistema

BRating Analysis. Summary Concluse le analisi mensili sui dati aggiornati a fine Marzo 2015. 15/04/2015. Statistiche del sistema BRating Analysis 15/04/2015 Summary Concluse le analisi mensili sui dati aggiornati a fine Marzo 2015. Per quanto riguarda il mercato azionario I protagonisti del mese sono stati i fondi che investono

Dettagli

11/11. Anthilia Capital Partners SGR. Opportunità e sfide per l industria dell asset management in Italia. Maggio 2011.

11/11. Anthilia Capital Partners SGR. Opportunità e sfide per l industria dell asset management in Italia. Maggio 2011. 11/11 Anthilia Capital Partners SGR Maggio 2011 Opportunità e sfide per l industria dell asset management in Italia Eugenio Namor Anthilia Capital Partners Lugano Fund Forum 22 novembre 2011 Industria

Dettagli

Ignazio Musu, Università Ca Foscari di Venezia. Mercati finanziari e governo della globalizzazione.

Ignazio Musu, Università Ca Foscari di Venezia. Mercati finanziari e governo della globalizzazione. 1 Ignazio Musu, Università Ca Foscari di Venezia. Mercati finanziari e governo della globalizzazione. Il ruolo della finanza nell economia. La finanza svolge un ruolo essenziale nell economia. Questo ruolo

Dettagli

42 relazione sono esposti Principali cui Fiat S.p.A. e il Gruppo fiat sono esposti Si evidenziano qui di seguito i fattori di o o incertezze che possono condizionare in misura significativa l attività

Dettagli

Analisi Settimanale. 6-12 Luglio 2015 TERMINI & CONDIZIONI. CH-1196 Gland forex.analysis@swissquote.ch. Swissquote Bank SA Tel +41 22 999 94 11

Analisi Settimanale. 6-12 Luglio 2015 TERMINI & CONDIZIONI. CH-1196 Gland forex.analysis@swissquote.ch. Swissquote Bank SA Tel +41 22 999 94 11 Analisi Settimanale TERMINI & CONDIZIONI - Sommario p3 p4 p5 p6 p7 p8 Economia Economia Economia Economia Mercati FX Termini Legali Fed: aspettative sul rialzo dei tassi a Settembre in stand-by- Yann Quelenn

Dettagli

Impara il trading dai maestri con l'analisi Fondamentale. Vantaggi. Imparare a fare trading dai maestri MARKETS.COM 02

Impara il trading dai maestri con l'analisi Fondamentale. Vantaggi. Imparare a fare trading dai maestri MARKETS.COM 02 Impar a il tr ading da i m aestr i Impara il trading dai maestri con l'analisi Fondamentale Cos'è l'analisi Fondamentale? L'analisi fondamentale esamina gli eventi che potrebbero influenzare il valore

Dettagli

Le banche italiane tra gestione del credito e ricerca di efficienza

Le banche italiane tra gestione del credito e ricerca di efficienza ADVISORY Le banche italiane tra gestione del credito e ricerca di efficienza Analisi dei bilanci bancari kpmg.com/it Indice Premessa 4 Executive Summary 6 Approccio metodologico 10 Principali trend 11

Dettagli

SEB Asset Management. Il processo di investimento e la selezione degli asset: come creare un percorso ottimale

SEB Asset Management. Il processo di investimento e la selezione degli asset: come creare un percorso ottimale SEB Asset Management Il processo di investimento e la selezione degli asset: come creare un percorso ottimale Fabio Agosta, Responsabile Commerciale Europa Meridionale & Medio Oriente SEB Stockholm Enskilda

Dettagli

TIP e le principali società partecipate hanno comunque avuto un buon anno e i dati di fine settembre lo testimoniano con chiarezza.

TIP e le principali società partecipate hanno comunque avuto un buon anno e i dati di fine settembre lo testimoniano con chiarezza. Carissimi azionisti, il 2014 ci ha riservato molte sorprese: petrolio e materie prime che crollano, dollaro che sale, tassi di interesse sempre più bassi, bond che vanno a ruba, spread dell Europa periferica

Dettagli

GAM. I nostri servizi di società di gestione

GAM. I nostri servizi di società di gestione GAM I nostri servizi di società di gestione Una partnership con GAM assicura i seguenti vantaggi: Forniamo sostanza e servizi di società di gestione in Lussemburgo Offriamo servizi di alta qualità abbinati

Dettagli

Nicola Romito. Esperienza. Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it

Nicola Romito. Esperienza. Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it Nicola Romito Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it Esperienza Presidente at Power Capital aprile 2013 - Presente (1 anno 4 mesi) * Consulenza per gli investimenti, gestione di portafoglio

Dettagli

Bilancio della Banca Popolare di Milano Soc. Coop. a r.l.

Bilancio della Banca Popolare di Milano Soc. Coop. a r.l. Bilancio della Banca Popolare di Milano Soc. Coop. a r.l. Esercizio 2014 433 Dati di sintesi ed indicatori di bilancio della Banca Popolare di Milano 435 Schemi di bilancio riclassificati: aspetti generali

Dettagli

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update MERCATO MONDIALE DEI BENI DI LUSSO: TERZO ANNO CONSECUTIVO DI CRESCITA A DUE CIFRE. SUPERATI I 200 MILIARDI DI EURO NEL 2012 Il mercato del

Dettagli

ETF su indici daily short: investire nei mercati orso. db x-trackers su indici daily short

ETF su indici daily short: investire nei mercati orso. db x-trackers su indici daily short db x-trackers su indici daily short ETF su indici daily short: investire nei mercati orso L investimento in un ETF db x-trackers correlato ad indice daily short è destinato unicamente ad investitori sofisticati

Dettagli

ISTITUTO PER LA VIGILANZA SULLE ASSICURAZIONI. Relazione sull attività svolta dall Istituto

ISTITUTO PER LA VIGILANZA SULLE ASSICURAZIONI. Relazione sull attività svolta dall Istituto ISTITUTO PER LA VIGILANZA SULLE ASSICURAZIONI Relazione sull attività svolta dall Istituto Roma, 26 giugno 2013 ISTITUTO PER LA VIGILANZA SULLE ASSICURAZIONI Relazione sull attività svolta dall Istituto

Dettagli

Situazione «Grecia» Informazione da parte di PPCmetrics PPCmetrics AG

Situazione «Grecia» Informazione da parte di PPCmetrics PPCmetrics AG Situazione «Grecia» Informazione da parte di PPCmetrics PPCmetrics AG Alfredo Fusetti, Partner Luca Barenco, Investment Consultant Zurigo, 30.06.2015 Situazione attuale (1) Secondo il comunicato stampa

Dettagli

Nuova finanza per la green industry

Nuova finanza per la green industry Nuova finanza per la green industry Green Investor Day / Milano, 9 maggio 2013 Barriere di contesto a una nuova stagione di crescita OSTACOLI PER LO SVILUPPO INDUSTRIALE Fine degli incentivi e dello sviluppo

Dettagli

INTERSCAMBIO USA - Mondo gennaio - marzo Valori in milioni di dollari. INTERSCAMBIO USA - Unione Europea gennaio - marzo Valori in milioni di dollari

INTERSCAMBIO USA - Mondo gennaio - marzo Valori in milioni di dollari. INTERSCAMBIO USA - Unione Europea gennaio - marzo Valori in milioni di dollari INTERSCAMBIO USA - Mondo 2011 2012 Var. IMPORT USA dal Mondo 508.850 552.432 8,56% EXPORT USA verso il Mondo 351.109 381.471 8,65% Saldo Commerciale - 157.741-170.961 INTERSCAMBIO USA - Unione Europea

Dettagli

Materiale di marketing Schroders Fondi Income. Una generazione. su cui investire

Materiale di marketing Schroders Fondi Income. Una generazione. su cui investire Materiale di marketing Schroders Fondi Income Una generazione su cui investire Con mercati sempre più volatili e imprevedibili, affidarsi al solo apprezzamento del capitale spesso non basta. Il bisogno

Dettagli

TREND E STRATEGIE DI INVESTIMENTO Settimana del 31 agosto 2009

TREND E STRATEGIE DI INVESTIMENTO Settimana del 31 agosto 2009 1 Trend e Strategie di Investimento http://www.educazionefinanziaria.com/ TREND E STRATEGIE DI INVESTIMENTO Mercato Azionario Semaforo Verde Situazione Fondamentale: Neutrale (basata sul differenziale

Dettagli

La speculazione La speculazione può avvenire in due modi: al rialzo o al ribasso. La speculazione al rialzo è attuata da quegli operatori che,

La speculazione La speculazione può avvenire in due modi: al rialzo o al ribasso. La speculazione al rialzo è attuata da quegli operatori che, La speculazione La speculazione può avvenire in due modi: al rialzo o al ribasso. La speculazione al rialzo è attuata da quegli operatori che, prevedendo un aumento delle quotazioni dei titoli, li acquistano,

Dettagli

Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato

Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato Fonti normative Il principale testo normativo che disciplina il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato è il decreto legislativo 1 aprile

Dettagli

IL MERCATO FINANZIARIO

IL MERCATO FINANZIARIO IL MERCATO FINANZIARIO Prima della legge bancaria del 1936, in Italia, era molto diffusa la banca mista, ossia un tipo di banca che erogava sia prestiti a breve che a medio lungo termine. Ma nel 1936 il

Dettagli

Report Operativo Settimanale

Report Operativo Settimanale Report Operativo n 70 del 1 dicembre 2014 Una settimana decisamente tranquilla per l indice Ftse Mib che ha consolidato i valori attorno a quota 20000 punti. L inversione del trend negativo di medio periodo

Dettagli

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLA GESTIONE DELL ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2012

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLA GESTIONE DELL ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2012 STUDIARE SVILUPPO SRL Sede legale: Via Vitorchiano, 123-00189 - Roma Capitale sociale 750.000 interamente versato Registro delle Imprese di Roma e Codice fiscale 07444831007 Partita IVA 07444831007 - R.E.A.

Dettagli

Presentazione societaria

Presentazione societaria Eurizon Capital Eurizon Capital Presentazione societaria Eurizon Capital e il Gruppo Intesa Sanpaolo Banca dei Territori Asset Management Corporate & Investment Banking Banche Estere 1/12 Eurizon Capital

Dettagli

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014 Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano Agosto 2014 Banca Generali in pillole Banca Generali è uno degli assetgathererdi maggior successo e in grande crescita nel mercato italiano, con oltre

Dettagli

Agricoltura Bio nel mondo: la superficie

Agricoltura Bio nel mondo: la superficie Agricoltura Bio nel mondo: la superficie L agricoltura biologica occupa una superficie di circa 37,04 milioni di ettari nel 2010. Le dimensioni a livello globale sono rimaste pressoché stabili rispetto

Dettagli

Solo un leader della Gestione Alternativa può offrirvi una tale scelta. insieme fino all essenza

Solo un leader della Gestione Alternativa può offrirvi una tale scelta. insieme fino all essenza Solo un leader della Gestione Alternativa può offrirvi una tale scelta insieme fino all essenza Dexia Asset Management, un leader europeo nell ambito della Gestione Alternativa n Una presenza storica fin

Dettagli

GLOSSARIO. AZIONE Titolo rappresentato di una frazione del capitale di una società per azioni.

GLOSSARIO. AZIONE Titolo rappresentato di una frazione del capitale di una società per azioni. GLOSSARIO ACCUMULAZIONE DEI PROVENTI Ammontare dei dividendi che sono stati accumulati a favore dei possessori dei titoli ma che non sono stati ancora distribuiti. ARBITRAGGIO Operazione finanziaria consistente

Dettagli

NOTA DI SINTESI. relativa agli. ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank

NOTA DI SINTESI. relativa agli. ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank NOTA DI SINTESI relativa agli ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank di cui al Prospetto di Base ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES redatta

Dettagli

Facciamo emergere i vostri valori.

Facciamo emergere i vostri valori. Facciamo emergere i vostri valori. www.arnerbank.ch BANCA ARNER SA Piazza Manzoni 8 6901 Lugano Switzerland P. +41 (0)91 912 62 22 F. +41 (0)91 912 61 20 www.arnerbank.ch Indice Banca: gli obiettivi Clienti:

Dettagli

UBS CIO Monthly Letter

UBS CIO Monthly Letter ab CIO WM Ottobre 2012 UBS CIO Monthly Letter I banchieri centrali vestono il mantello dei supereroi Alexander S. Friedman CIO UBS WM Quando ero piccolo, mi piaceva guardare film come Superman. Oggi quei

Dettagli

Comunicazione ai titolari di Azioni dei seguenti comparti di GO UCITS ETF Solutions Plc (già ETFX Fund Company Plc) (la "Società"):

Comunicazione ai titolari di Azioni dei seguenti comparti di GO UCITS ETF Solutions Plc (già ETFX Fund Company Plc) (la Società): 24 luglio 2014 Comunicazione ai titolari di Azioni dei seguenti comparti di GO UCITS ETF Solutions Plc (già ETFX Fund Company Plc) (la "Società"): ETFS WNA Global Nuclear Energy GO UCITS ETF (ISIN: IE00B3C94706)

Dettagli

Mantenere la prospettiva con una soluzione multi-asset flessibile

Mantenere la prospettiva con una soluzione multi-asset flessibile Mantenere la prospettiva con una soluzione multi-asset flessibile UBS (Lux) KSS Global Allocation Fund Gennaio 2010 Informazione Pubblicitaria Disclaimer Il presente documento è consegnato unicamente a

Dettagli

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n. Iccrea Banca S.p.A. Istituto Centrale del Credito Cooperativo STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48

Dettagli

appartenente al Gruppo Poste Italiane

appartenente al Gruppo Poste Italiane appartenente al Gruppo Poste Italiane Offerta al pubblico di quote dei fondi comuni di investimento mobiliare aperti di diritto italiano armonizzati alla Direttiva 2009/65/CE, denominati: Bancoposta Obbligazionario

Dettagli

www.unicreditprivate.it 800.710.710

www.unicreditprivate.it 800.710.710 www.unicreditprivate.it 800.710.710 Portfolio Life TM è la nuova soluzione finanziario-assicurativa Unit Linked a vita intera, realizzata da CreditRas Vita S.p.A. in esclusiva per UniCredit Private Banking.

Dettagli

ISTITUTO PER LA VIGILANZA SULLE ASSICURAZIONI. Relazione sull attività svolta dall Istituto nell anno 2013

ISTITUTO PER LA VIGILANZA SULLE ASSICURAZIONI. Relazione sull attività svolta dall Istituto nell anno 2013 ISTITUTO PER LA VIGILANZA SULLE ASSICURAZIONI Relazione sull attività svolta dall Istituto nell anno 2013 Roma, 26 giugno 2014 ISTITUTO PER LA VIGILANZA SULLE ASSICURAZIONI Relazione sull attività svolta

Dettagli

COMPRENSIONE DELL IMPRESA E DEL SUO CONTESTO E LA VALUTAZIONE DEI RISCHI DI ERRORI SIGNIFICATIVI

COMPRENSIONE DELL IMPRESA E DEL SUO CONTESTO E LA VALUTAZIONE DEI RISCHI DI ERRORI SIGNIFICATIVI COMPRENSIONE DELL IMPRESA E DEL SUO CONTESTO E LA VALUTAZIONE DEI RISCHI DI ERRORI SIGNIFICATIVI UNIVERSITA ROMA TRE FACOLTA DI ECONOMIA PROF. UGO MARINELLI Anno accademico 007-08 1 COMPRENSIONE DELL IMPRESA

Dettagli

Analisi Settimanale. 29 Giugno - 05 Luglio 2015 TERMINI & CONDIZIONI. CH-1196 Gland forex.analysis@swissquote.ch

Analisi Settimanale. 29 Giugno - 05 Luglio 2015 TERMINI & CONDIZIONI. CH-1196 Gland forex.analysis@swissquote.ch Analisi Settimanale TERMINI & CONDIZIONI - Sommario p3 p4 p5 p6 p7 p8 Economia Economia Economia Economia Mercato FX Termini Legali Svizzera: aggiornamenti - Arnaud Masset Difficoltà del Canada e bassi

Dettagli

S.A.S. Principe Max von und zu Liechtenstein, CEO di LGT

S.A.S. Principe Max von und zu Liechtenstein, CEO di LGT Breve ritratto «Focalizzazione, continuità, prospettiva globale e l opportunità per i clienti di coinvestire con la proprietaria e i collaboratori ci hanno aiutato a sviluppare ulteriormente la nostra

Dettagli

XII Incontro OCSE su Mercati dei titoli pubblici e gestione del debito nei mercati emergenti

XII Incontro OCSE su Mercati dei titoli pubblici e gestione del debito nei mercati emergenti L incontro annuale su: Mercati dei Titoli di Stato e gestione del Debito Pubblico nei Paesi Emergenti è organizzato con il patrocinio del Gruppo di lavoro sulla gestione del debito pubblico dell OECD,

Dettagli

PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO

PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO Edizione n. 26 del 03.07.2015 A. TASSO CREDITORE ANNUO NOMINALE GIACENZE FRUTTIFERE CONTO CORRENTE FREEDOM PIU... 1 B. TASSO

Dettagli

Conoscere la Borsa promuove gli investimenti sostenibili

Conoscere la Borsa promuove gli investimenti sostenibili Valutazione finale 14 dicembre 21 Conoscere la Borsa promuove gli investimenti sostenibili Ance quest anno Conoscere la Borsa a dato a molti giovani europei la possibilitá di confrontarsi con il mercato

Dettagli

Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli. Le migliori condizioni per il suo patrimonio

Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli. Le migliori condizioni per il suo patrimonio Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli Le migliori condizioni per il suo patrimonio 2-3 Sommario 01 Il nostro modello dei prezzi 4 02 La nostra gestione patrimoniale 5 03 La

Dettagli

I dati pubblicati possono essere riprodotti purché ne venga citata la fonte

I dati pubblicati possono essere riprodotti purché ne venga citata la fonte IMPORT & EXPORT DELLA PROVINCIA DI BOLOGNA 1 semestre 2013 A cura di: Vania Corazza Ufficio Statistica e Studi Piazza Mercanzia, 4 40125 - Bologna Tel. 051/6093421 Fax 051/6093467 E-mail: statistica@bo.camcom.it

Dettagli

GRUPPO COFIDE: UTILE DEL TRIMESTRE A 13,6 MLN (PERDITA DI 2,3 MLN NEL 2014)

GRUPPO COFIDE: UTILE DEL TRIMESTRE A 13,6 MLN (PERDITA DI 2,3 MLN NEL 2014) COMUNICATO STAMPA Il Consiglio di Amministrazione approva i risultati al 31 marzo 2015 GRUPPO COFIDE: UTILE DEL TRIMESTRE A 13,6 MLN (PERDITA DI 2,3 MLN NEL 2014) Il risultato beneficia del positivo contributo

Dettagli

La nostra storia, il vostro futuro.

La nostra storia, il vostro futuro. La nostra storia, il vostro futuro. JPMorgan Funds - Corporate La nostra storia, il vostro futuro. W were e wer La nostra tradizione, la vostra sicurezza Go as far as you can see; when you get there, you

Dettagli

Il mandato di gestione patrimoniale. La sua soluzione individuale con un mandato LGT a fascia di oscillazione

Il mandato di gestione patrimoniale. La sua soluzione individuale con un mandato LGT a fascia di oscillazione Il mandato di gestione patrimoniale La sua soluzione individuale con un mandato LGT a fascia di oscillazione Il mandato di gestione patrimoniale LGT l assistenza professionale per i suoi investimenti Le

Dettagli

OPERAZIONI DI PAGAMENTO NON RIENTRANTI IN UN CONTRATTO QUADRO PSD ED ALTRE OPERAZIONI NON REGOLATE IN CONTO CORRENTE

OPERAZIONI DI PAGAMENTO NON RIENTRANTI IN UN CONTRATTO QUADRO PSD ED ALTRE OPERAZIONI NON REGOLATE IN CONTO CORRENTE FOGLIO INFORMATIVO OPERAZIONI DI PAGAMENTO NON RIENTRANTI IN UN CONTRATTO QUADRO PSD ED ALTRE OPERAZIONI NON REGOLATE IN CONTO CORRENTE INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione e forma giuridica Cassa di

Dettagli

Deutsche Asset & Wealth Management. Edizione Europa, Medio Oriente e Africa Maggio 2015. CIO View. I giganti asiatici. Sfida tra modelli economici

Deutsche Asset & Wealth Management. Edizione Europa, Medio Oriente e Africa Maggio 2015. CIO View. I giganti asiatici. Sfida tra modelli economici Deutsche Asset & Wealth Management Edizione Europa, Medio Oriente e Africa Maggio 2015 CIO View I giganti asiatici Sfida tra modelli economici Nove Posizioni Le nostre previsioni Il crollo delle esportazioni

Dettagli

NOTE METODOLOGICHE PRINCIPALI MARGINI ECONOMICI - SOCIETA INDUSTRIALI, COMMERCIALI E PLURIENNALI

NOTE METODOLOGICHE PRINCIPALI MARGINI ECONOMICI - SOCIETA INDUSTRIALI, COMMERCIALI E PLURIENNALI NOTE METODOLOGICHE PRINCIPALI MARGINI ECONOMICI - SOCIETA INDUSTRIALI, COMMERCIALI E PLURIENNALI Valore aggiunto Valore della produzione - Consumi di materie - Spese generali + Accantonamenti Mol (Valore

Dettagli

SOLUZIONE UNIT Edizione 2011

SOLUZIONE UNIT Edizione 2011 YOUR Private Insurance SOLUZIONE UNIT Edizione 2011 Offerta pubblica di sottoscrizione di YOUR Private Insurance Soluzione Unit Edizione 2011 (Tariffa UB18), prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit

Dettagli

Aspetti salienti delle statistiche internazionali BRI 1

Aspetti salienti delle statistiche internazionali BRI 1 Aspetti salienti delle statistiche internazionali BRI 1 La BRI, in collaborazione con le banche centrali e le autorità monetarie di tutto il mondo, raccoglie e diffonde varie serie di dati sull attività

Dettagli

SELECTRA INVESTMENTS SICAV Società d investimento a capitale azionario variabile SICAV multi comparto

SELECTRA INVESTMENTS SICAV Società d investimento a capitale azionario variabile SICAV multi comparto Relazione semestrale SELECTRA INVESTMENTS SICAV Società d investimento a capitale azionario variabile SICAV multi comparto R.C.S. Luxembourg B 136 880 Non si accettano sottoscrizioni basate sul presente

Dettagli

Qual è il fine dell azienda?

Qual è il fine dell azienda? CORSO DI FINANZA AZIENDALE SVILUPPO DELL IMPRESA E CREAZIONE DI VALORE Testo di riferimento: Analisi Finanziaria (a cura di E. Pavarani) - McGraw-Hill - 2001 Cap. 9 1 Qual è il fine dell azienda? Massimizzare

Dettagli

Parleremo di correlazione: che cos è, come calcolarla

Parleremo di correlazione: che cos è, come calcolarla IDEMDJD]LQH 1XPHUR 'LFHPEUH %52 (56 21/,1( 68//,'(0 nel 2002, il numero di brokers che offrono la negoziazione online sul minifib è raddoppiato, passando da 7 nel 2001 a 14. A novembre due nuovi brokers

Dettagli

CELTA IUSTA. Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi

CELTA IUSTA. Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi ONDI OMUNI: AI A CELTA IUSTA Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi CONOSCERE I FONDI D INVESTIMENTO, PER FARE SCELTE CONSAPEVOLI I fondi comuni sono

Dettagli

La struttura industriale dell industria farmaceutica italiana

La struttura industriale dell industria farmaceutica italiana Convegno Associazione Italiana di Economia Sanitaria La struttura industriale dell industria farmaceutica italiana Giampaolo Vitali Ceris-CNR, Moncalieri Torino, 30 Settembre 2010 1 Agenda Caratteristiche

Dettagli

MATERIALE DI STORIA PER LA TERZA PROVA (TIPOLOGIA C ). ECONOMIA, FINANZA, FISCO.

MATERIALE DI STORIA PER LA TERZA PROVA (TIPOLOGIA C ). ECONOMIA, FINANZA, FISCO. MATERIALE DI STORIA PER LA TERZA PROVA (TIPOLOGIA C ). ECONOMIA, FINANZA, FISCO. di A. Lalomia Premessa Si propongono di seguito venticinque items di Storia da utilizzare per una terza prova su argomenti

Dettagli

Quadro generale degli sviluppi: mercati spronati dai tassi di interesse ancora ai minimi storici

Quadro generale degli sviluppi: mercati spronati dai tassi di interesse ancora ai minimi storici Jacob Gyntelberg Peter Hördahl jacob.gyntelberg@bis.org peter.hoerdahl@bis.org Quadro generale degli sviluppi: mercati spronati dai tassi di interesse ancora ai minimi storici Fra inizio settembre e fine

Dettagli

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI 1 INTRODUZIONE Il Consiglio di Amministrazione di Kairos Julius Baer Sim (di seguito la KJBSIM ) ha approvato il presente documento al fine di formalizzare

Dettagli

Report di Borsa Settimanale per gli Azionisti Retail di Telecom Italia

Report di Borsa Settimanale per gli Azionisti Retail di Telecom Italia Report di Borsa Settimanale per gli Azionisti Retail di Telecom Italia 30 settembre 203 4 ottobre 203 Telecom Italia e il mercato italiano Prezzo Chiusura Volumi medi giornalieri Capitalizzazione** da

Dettagli

Crescita, produttività e occupazione: le sfide che l Italia ha di fronte

Crescita, produttività e occupazione: le sfide che l Italia ha di fronte Crescita, produttività e occupazione: le sfide che l Italia ha di fronte DOCUMENTI 2013 Premessa 1. Sul quadro istituzionale gravano rilevanti incertezze. Se una situazione di incertezza è preoccupante

Dettagli

Risorse energetiche, consumi globali e l ambiente: la produzione di energia elettrica. Alessandro Clerici

Risorse energetiche, consumi globali e l ambiente: la produzione di energia elettrica. Alessandro Clerici Risorse energetiche, consumi globali e l ambiente: la produzione di energia elettrica Alessandro Clerici Presidente FAST e Presidente Onorario WEC Italia Premessa La popolazione mondiale è ora di 6,7 miliardi

Dettagli

FUNZIONAMENTO GEM GLIS. Manuela Lombardi Ester Treglia Gianluca Bove Vito Miceli. Giancarlo Valerio Sonia Stati Ilaria Richichi Luca Cipriano

FUNZIONAMENTO GEM GLIS. Manuela Lombardi Ester Treglia Gianluca Bove Vito Miceli. Giancarlo Valerio Sonia Stati Ilaria Richichi Luca Cipriano CONOSCERE LA BORSA FUNZIONAMENTO I partecipanti formano delle squadre ed elaborano una strategia di investimento per il proprio capitale virtuale iniziale (50.000 euro). Nel nostro caso si sono costituite

Dettagli

AIM Italia / Mercato Alternativo del Capitale

AIM Italia / Mercato Alternativo del Capitale AIM Italia / Mercato Alternativo del Capitale Agenda I II III AIM Italia Il ruolo di Banca Finnat Track record di Banca Finnat 2 2 Mercati non regolamentati Mercati regolamentati AIM Italia Mercati di

Dettagli

POLITICA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI DI INVESTIMENTO (EXECUTION POLICY)

POLITICA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI DI INVESTIMENTO (EXECUTION POLICY) POLITICA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI DI INVESTIMENTO (EXECUTION POLICY) 15.11.2013 La presente politica intende definire la strategia di esecuzione degli ordini di negoziazione inerenti a strumenti finanziari

Dettagli

I vantaggi dell efficienza energetica

I vantaggi dell efficienza energetica Introduzione Migliorare l efficienza energetica (EE) può produrre vantaggi a tutti i livelli dell economia e della società: individuale (persone fisiche, famiglie e imprese); settoriale (nei singoli settori

Dettagli

Costruiamo relazioni di valore

Costruiamo relazioni di valore Costruiamo relazioni di valore www.dualitalia.com benvenuti in dual italia DUAL Italia, costituita a Milano nel 2000, è un agenzia di sottoscrizione assicurativa e riassicurativa specialista nei settori:

Dettagli

L Emittente, Offerente e Responsabile del Collocamento. Banca di Credito Cooperativo di Flumeri

L Emittente, Offerente e Responsabile del Collocamento. Banca di Credito Cooperativo di Flumeri Prospetto Informativo Semplificato per l offerta al pubblico di strumenti diversi dai titoli di capitale emessi in modo continuo o ripetuto da banche di cui all art. 34-ter, comma 4 del Regolamento Consob

Dettagli

CONTINUANO A CRESCERE I CANONI DI LOCAZIONE NELLE VIE COMMERCIALI PIU COSTOSE A LIVELLO GLOBALE

CONTINUANO A CRESCERE I CANONI DI LOCAZIONE NELLE VIE COMMERCIALI PIU COSTOSE A LIVELLO GLOBALE COMUNICATO STAMPA Claudia Buccini +39 02 63799210 claudia.buccini@eur.cushwake.com CONTINUANO A CRESCERE I CANONI DI LOCAZIONE NELLE VIE COMMERCIALI PIU COSTOSE A LIVELLO GLOBALE Causeway Bay a Hong Kong

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C.

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C. DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI)

MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI) MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI) - 1 - LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento

Dettagli

Le reverse convertible. Cosa sono e quali rischi comportano per chi le acquista. Ottobre 2012. Consob Divisione Tutela del Consumatore

Le reverse convertible. Cosa sono e quali rischi comportano per chi le acquista. Ottobre 2012. Consob Divisione Tutela del Consumatore Le reverse convertible Cosa sono e quali rischi comportano per chi le acquista Ottobre 2012 Consob Divisione Tutela del Consumatore Indice Introduzione 3 Le reverse convertible 4 Cos è una reverse convertible

Dettagli