Emergenza Siria. Aggiornamento sulla situazione e le attività dell UNHCR per

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Emergenza Siria. Aggiornamento sulla situazione e le attività dell UNHCR per"

Transcript

1 Emergenza Siria. Aggiornamento sulla situazione e le attività dell UNHCR per Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati 24 Giugno

2 La situazione attuale I disordini attuali sono cominciati in Siria a Marzo Da quel momento, più di 1.6 milioni di persone sono state costrette a fuggire dalle loro case e dal loro paese per cercare riparo nei paesi vicini quali Turchia, Iraq, Libano, Giordania ed Egitto. Il Piano di Risposta Regionale per i rifugiati siriani elaborato dall UNHCR, pubblicato a dicembre 2012, aveva previsto che circa 1.1 milioni di rifugiati siriani sarebbero fuggiti in Giordania, Libano, Iraq, Turchia e Egitto entro la metà del Questa cifra è stata già superata agli inizi di marzo, mentre continuano ad arrivare circa nuovi rifugiati al giorno. Inoltre, circa 2.5 milioni di sfollati si trovano ancora in Siria presso famiglie che hanno concesso loro ospitalità o accampati in ripari di fortuna. Questi ultimi Padre e figlio nel campo di Talae dopo aver lasciato la loro casa. UNHCR/B.Diab sono i più difficili da raggiungere. Centinaia di migliaia di rifugiati dipendono dall assistenza dell UNHCR e dalla buona volontà delle famiglie che li ospitano. Nonostante i rischi legati alla sicurezza, l UNHCR è riuscito a raggiungere con i rifornimenti il nord del paese e l assistenza in denaro è ora garantita alle famiglie più vulnerabili. E tempo per la comunità internazionale di capire che questo non è un conflitto come gli altri. Stiamo assistendo a una lotta brutale con conseguenze umanitarie terribili. Antonio Guterres, Alto Commissario ONU per i profughi Una mamma con i suoi due bambini riceve un sussidio economico al centro di distribuzione dell UNHCR nella città di Nabek, nel sud-ovest della Siria. UNHCR/B.Diab Secondo stime aggiornate al 18 giugno, l UNHCR sta aiutando persone. Di questi, sono stati registrati, mentre i rimanenti sono ancora in attesa di registrazione. Purtroppo ci aspettiamo che le comunità ospitanti che continuano a farsi avanti diventino presto incapaci di sostenere il numero crescente di rifugiati. Per questo abbiamo avuto e abbiamo tutt ora bisogno urgentemente di aiuto per far fronte alle necessità della Siria e dei paesi vicini. 2

3 L UNHCR al lavoro.progressi fatti da aprile a giugno 2013 Nuovi rifugiati siriani arrivati in Giordania dopo aver attraversato le frontiere. Il numero di coloro che cercano di scappare sta aumentando. UNHCR / Jared J. Kohler SIRIA. Milioni di persone si trovano ancora in Siria con un ristretto accesso agli aiuti umanitari. Gli scontri continuano ininterrottamente e molte persone sono costrette a lasciare le loro case per cercare rifugio presso le famiglie che concedono loro ospitalità o in ripari di fortuna. Tra il 26 e il 28 maggio l UNHCR ha distribuito aiuti a migliaia di persone che si trovavano in un sobborgo assediato di Homs, la terza città più grande della Siria. L operazione si è concentrata soprattutto sulle persone colpite dal recente combattimento alla periferia di Al Wa'er. Sabato 25 maggio coperte, materassi e kit di primo soccorso forniti dall UNHCR sono stati distribuiti a 200 famiglie sfollate nella zona tra Al Wa'er e Homs, nella parte centro - occidentale della Siria, al confine con il Libano. Lunedì 27 maggio, un camion carico di aiuti umanitari per persone è arrivato ad Al Wa'er. Gli aiuti consistevano in pannolini per bambini, assorbenti igienici e taniche. Fra il 9 e 12 giugno l UNHCR è riuscita a raggiungere persone sfollate nell area di Al Raqqa, nel nord della Siria, inaccessibile negli ultimi 3 mesi e caratterizzata quindi da una situazione umanitaria estremamente grave. 7 convogli hanno consegnato materassi, coperte, kit igienici e da cucina. Inoltre, negli stessi giorni l UNHCR ha dato assistenza finanziaria a circa 800 famiglie sfollate nella città di Tartus, sulla costa Siriana. Sin dall inizio del 2013, l UNHCR ha raggiunto più di un milione di beneficiari all interno della Siria. Di seguito, la descrizione dettagliata dei materiali distribuiti in Siria dall inizio del Nel 2013 (al 3 giugno), l UNHCR ha distribuito in Siria NFIs (non food items- beni non deperibili), di cui: Tipologia NFI Numero di pezzi distribuiti Coperte Assorbenti Pannolini per bambini Materassi Lenzuola Materassini Trapunte Tanica Kit per l igiene Vestiti per l inverno Teli di plastica

4 Kit per la cucina Pannolini per adulti/anziani Tappeti Tende (grandi) Lanterna Rotoli di plastica 810 Kit ricreativi 740 Totale Circa persone hanno beneficiato dell intervento. Siria, punti di distribuzione dei 2,175,667 NFI donati dall UNHCR nel 2013 ( gennaio - 3 giugno 2013) In Siria l UNHCR continua a impegnarsi per segnalare i problemi riscontrati dalle persone che hanno cercato di passare le frontiere come rifugiati. Rimane infatti essenziale che i civili che cercano di fuggire possano spostarsi in aree fuori pericolo in tutta sicurezza. GIORDANIA. Tra fine aprile e i primi di maggio, il Ministero della Salute (MoH) e il Ministero dell Interno giordano hanno acconsentito al trasferimento dell attività di registrazione dei nuovi arrivati a Raba Sahan dove potranno avvenire i controlli sanitari e le vaccinazioni. Una seconda clinica è inoltre stata aperta nella nuova area del campo di Za atri, consentendo l accesso alle cure mediche ad un numero maggiore di persone. Qui sono state effettuate con successo vaccinazioni contro il morbillo per i rifugiati tra i 6 mesi e i 30 anni d età. Tra il 28 aprile e l 11 maggio sono state fatte quasi visite a settimana. La mortalità tra i rifugiati rimane bassa e anche il tasso giornaliero relativo alla mortalità dei bambini sotto i 5 anni si è mantenuto sotto lo 0,0030 % ed è continuato a scendere nelle ultime 4

5 settimane. Le cause maggiore di morbilità rimangono le infezioni respiratorie e la diarrea con un incidenza rispettivamente del 47% e del 7% nelle prime due settimane di maggio. Le cliniche sostenute dall UNHCR ad Amman, Mafraq, Ramthaand e Irbid hanno però registrato negli ultimi mesi un aumento del numero di pazienti siriani affetti da cancro, molti dei quali sono bambini cui è stata diagnosticata la leucemia. L UNHCR sta cercando di provvedere alle spese relative alle cure e agli spostamenti verso le cliniche che i rifugiati non riescono a sostenere. LIBANO. L UNHCR e le Forze Armate Libanesi (LAF) il 27 maggio hanno provveduto a trasportare i rifugiati da poco arrivati a Cheba a al centro di registrazione di Tiro, nel Sud del Libano. Più di persone (300 famiglie circa) hanno potuto beneficiare di questa iniziativa tesa a garantire ai rifugiati l accesso alla registrazione che può garantire sicurezza e protezione. L UNHCR è inoltre concentrato, insieme alle organizzazioni partner, nel sostenere il sistema scolastico libanese che non è più in grado di assorbire i quasi bambini in età scolare (5-17 anni) nel proseguimento della loro formazione. Si sta cercando di abbassare i costi di iscrizione così da garantire ai bambini l accesso all educazione di base e di provvedere a classi di recupero per chi ha saltato lunghi periodi di scuola. L UNHCR, insieme ai suoi partner, ha inoltre promosso un programma di apprendimento, Accelerated Learning Programme, che possa preparare i bambini all inizio del prossimo anno scolastico. Alla fine di maggio questo programma ha già raggiunto bambini. Tra aprile e maggio è stato inoltre dato un riparo a persone così da portare a le persone che ne hanno beneficiato a partire da gennaio. Più di rifugiati hanno poi ricevuto assistenza sanitaria comprese visite specialistiche, medicazioni, vaccinazioni, test diagnostici e cure. TURCHIA. Al 20 giugno, il numero dei rifugiati siriani in Turchia era di persone, di cui ancora in attesa di registrazione. Il governo turco stima che siano i Siriani presenti nel paese. Il 2 aprile il governo turco ha approvato una nuova legge sugli stranieri e la protezione internazionale, a testimonianza del forte impegno della Turchia nella promozione del sostegno umanitario. L UNHCR, che ne ha sostenuto la stesura, considera la sua approvazione una tappa importante nello sviluppo della protezione internazionale e in particolar modo per la Turchia, che ha una lunga storia di sostegno alle popolazioni bisognose. La nuova legge prevede la creazione di istituzioni specializzate nella gestione della protezione internazionale, da implementare nei prossimi anni. In questo periodo di transizione l UNHCR continuerà a mettere a disposizione delle autorità turche la sua competenza. La Turchia è stata inoltre uno dei primi paesi ad adottare la protezione temporanea per i rifugiati siriani, i quali risiedono in gran parte in 17 campi, che aumenteranno presto a 20, dislocati in 9 province. IRAQ. Al 18 giugno, i rifugiati siriani registrati dall UNHCR in Iraq erano Il governo continua ad offrire accesso al paese abbastanza facilmente e l UNHCR garantisce supporto ai rifugiati presenti nei tre campi iracheni e nelle comunità ospitanti. Una delle maggiori preoccupazioni riguarda la presente situazione della regione del Kurdistan, dove i rifugiati arrivano con un affluenza doppia rispetto a tre mesi fa di persone al giorno. C è dunque bisogno di più spazio all interno dei campi che vanno a loro volta decongestionati. EGITTO. Al 12 giugno, i rifugiati presenti in Egitto erano di cui sono già stati registrati. Il governo ritiene che i Siriani presenti nel paese siano

6 Il 19 e il 20 maggio l UNHCR ha condotto una missione a Mansoura come parte del piano dell azione di protezione strategica per l operazione siriana in Egitto al fine di facilitare il contatto con i rifugiati presenti nel paese e la collaborazione con il governo. Nel frattempo l UNHCR continua, in collaborazione con l Islamic Relief World Wide, a dare assistenza finanziaria ai Siriani per un totale di 987 famiglie e individui. Le donne e bambini sono i più sofferenti La crisi siriana sta colpendo donne e bambini in un numero superiore al previsto. Tre rifugiati su quattro sono donne e bambini, fattore che rende l insieme di coloro che sono fuggiti dalla Siria altamente vulnerabile. Un nucleo familiare su cinque è guidato da donne. I bambini, soprattutto quelli sotto i 5 anni, rischiano di ammalarsi molto rapidamente quando il cibo comincia a scarseggiare, quando non hanno accesso ad acqua potabile o a un servizio sanitario e sono già debilitati da un viaggio estenuante. L UNHCR e i suoi partner stanno lavorando per assicurargli cure mediche appropriate e misure di prevenzione quali vaccini per prevenire lo scoppio di epidemie che possono colpire soprattutto i bambini e che sono favorite dal vivere insieme in aree molto vicine fra loro. Stiamo inoltre lavorando assiduamente per dare assistenza psicologica a coloro che più risentono dei traumi legati alla crisi che li ha coinvolti. Lungo la strada percorsa per raggiungere assistenza molti hanno vissuto esperienze terribili, causa di forti shock. Numerosi sono stati testimoni di orrende violenze o hanno subito perdite di persone care. È dunque vitale garantire un adeguato servizio di counselling a questi bambini quanto prima, mettendo a loro disposizione psicologi professionisti che possano aiutarli a gestire e a dare un senso a quanto accaduto. Come un bambino riuscirà a venir fuori da questo periodo traumatico gioca un ruolo importante in come vivrà il resto della sua vita una volta adulto. Allo stesso modo siamo fortemente preoccupati dall enorme numero di donne e bambine che sono fuggite e che hanno urgente bisogno di riparo e protezione per scampare da ogni tipo di abuso e dai rischi di stupro. Questa è una delle priorità dell UNHCR. Cosa stiamo facendo Grazie a coloro che ci hanno sostenuto siamo stati in grado di procurare tende, coperte, kit di primo soccorso, assistenza e protezione a migliaia di Siriani dislocati all interno del loro paese e ai rifugiati presenti nei paesi vicini. Purtroppo l emergenza umanitaria non da segni di miglioramento, e abbiamo ancora bisogno di incrementare il nostro sostegno così da assistere il numero crescente di persone e famiglie che stanno scappando dal conflitto. Fondi UNHCR/Tripoli La drammatica impennata del numero dei rifugiati ha abbondantemente superato le previsioni iniziali. Al 13 giugno l UNHCR ha ricevuto come parte della Risposta Regionale del Progetto per l emergenza in Siria, pari a circa il 34 per cento dei bisogni stimati per coprire gli enormi bisogni causati da questa crisi. 6

7 Stiamo facendo appello per raccogliere i fondi necessari a coprire la parte spettante all UNHCR all interno di un operazione più grande che vede collaborare 45 agenzie internazionali e nazionali sotto il coordinamento dell UNHCR stesso. Il contributo della Fondazione Andrea Bocelli Grazie al contributo della Fondazione Andrea Bocelli l UNHCR ha potuto acquistare beni di prima necessità, portando così un aiuto tangibile alla popolazione siriana in fuga. Molte famiglie siriane colpite dalla crisi ed estremamente bisognosi hanno potuto così beneficiare dell intervento. Un giovane rifugiato siriano nel nord dell Iraq prova a scaldarsi con una pesante coperta, ricevuta dalla sua famiglia dall UNHCR assieme ad altri beni non deperibili. UNHCR / January

Emergenza Siria. Forniamo tende e beni di primo soccorso e cerchiamo soluzioni durevoli per i rifugiati siriani

Emergenza Siria. Forniamo tende e beni di primo soccorso e cerchiamo soluzioni durevoli per i rifugiati siriani Emergenza Siria Forniamo tende e beni di primo soccorso e cerchiamo soluzioni durevoli per i rifugiati siriani Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati Anno di finanziamento e realizzazione

Dettagli

Emergenza Iraq. Assistenza salva vita per i rifugiati iracheni in fuga. Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati

Emergenza Iraq. Assistenza salva vita per i rifugiati iracheni in fuga. Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati Emergenza Iraq Assistenza salva vita per i rifugiati iracheni in fuga Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati Anno di finanziamento e realizzazione del progetto: 2014 Sintesi del progetto

Dettagli

Emergenza Iraq. Protezione e assistenza umanitaria agli sfollati iracheni in fuga dal conflitto e dalla discriminazione

Emergenza Iraq. Protezione e assistenza umanitaria agli sfollati iracheni in fuga dal conflitto e dalla discriminazione Emergenza Iraq Protezione e assistenza umanitaria agli sfollati iracheni in fuga dal conflitto e dalla discriminazione Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati Report finale Il progetto finanziato

Dettagli

NUMERI FONDI PRIORITA EMERGENZA IN IRAQ. 1,9 milioni. 150mila. +530mila. 8mila. 18mila. sfollati interni. rifugiati iracheni nei Paesi confinanti

NUMERI FONDI PRIORITA EMERGENZA IN IRAQ. 1,9 milioni. 150mila. +530mila. 8mila. 18mila. sfollati interni. rifugiati iracheni nei Paesi confinanti NUMERI EMERGENZA IN IRAQ Aggiornato al 1 dicembre 2014 1,9 milioni sfollati interni 150mila rifugiati iracheni nei Paesi confinanti +530mila sfollati assistiti con rifugi e aiuti umanitari primari 8mila

Dettagli

Sostegno alle famiglie di rifugiati siriani in Libano e Giordania

Sostegno alle famiglie di rifugiati siriani in Libano e Giordania Sostegno alle famiglie di rifugiati siriani in Libano e Giordania Fondazione AVSI www.avsi.org 20158 Milano Via Legnone 4 Tel. +39.02.67.49.881 - milano@avsi.org 47521 Cesena (FC) - Via Padre Vicinio da

Dettagli

Rifugiati siriani: come organizzare e sostenere gli aiuti internazionali?

Rifugiati siriani: come organizzare e sostenere gli aiuti internazionali? Risoluzione 1971 (2014) Rifugiati siriani: come organizzare e sostenere gli aiuti internazionali? 1. L Assemblea parlamentare ha affrontato la situazione dei rifugiati siriani nella sua Risoluzione 1902

Dettagli

Il conflitto in Siria ha tristemente festeggiato il suo 5 compleanno

Il conflitto in Siria ha tristemente festeggiato il suo 5 compleanno Il conflitto in Siria ha tristemente festeggiato il suo 5 compleanno L'attenzione dei media e dell'opinione pubblica è gradualmente diminuita in questi anni, quando invece le problematiche legate al conflitto

Dettagli

UN APPELLO PER LA SIRIA E PER I PROFUGHI SFOLLATI IN TURCHIA

UN APPELLO PER LA SIRIA E PER I PROFUGHI SFOLLATI IN TURCHIA UN APPELLO PER LA SIRIA E PER I PROFUGHI SFOLLATI IN TURCHIA (26 Novembre 2012) Sono sempre più drammatiche le condizioni in cui vive la popolazione siriana, in patria e nei campi profughi allestiti nei

Dettagli

Anthony Lake Direttore Generale UNICEF

Anthony Lake Direttore Generale UNICEF 5 ANNI DI GUERRA IN SIRIA NESSUN LUOGO SICURO PER I BAMBINI La crisi in numeri L impatto di 5 ANNI DI GUERRA sui bambini siriani e la loro infanzia 5 ANNI: UN ETÀ CRUCIALE PER UN BAMBINO Per i 3,7 milioni

Dettagli

Situazione odierna, reinsediamento e ricollocazione

Situazione odierna, reinsediamento e ricollocazione Dipartimento federale di giustizia e polizia DFGP Segreteria di Stato della migrazione SEM Scheda informativa Data: 18.09.2015 Situazione odierna, reinsediamento e ricollocazione 1.1 Situazione in Siria

Dettagli

Caritas Italiana Settembre 2013 VISITA CONGIUNTA CARITAS INTERNATIONALIS PROGETTO D EMERGENZA INSICUREZZA ALIMENTARE OCADES/CARITAS BURKINA

Caritas Italiana Settembre 2013 VISITA CONGIUNTA CARITAS INTERNATIONALIS PROGETTO D EMERGENZA INSICUREZZA ALIMENTARE OCADES/CARITAS BURKINA VISITA CONGIUNTA CARITAS INTERNATIONALIS PROGETTO D EMERGENZA INSICUREZZA ALIMENTARE OCADES/CARITAS BURKINA APPELLO D EMERGENZA 08/2012 Progetto di aiuto alimentare e nutrizionale alle popolazioni vittime

Dettagli

Mare Nostrum o di tutti? Italia e Unione europea alla prova dell emergenza migranti

Mare Nostrum o di tutti? Italia e Unione europea alla prova dell emergenza migranti Mare Nostrum o di tutti? Italia e Unione europea alla prova dell emergenza migranti Seminario organizzato dalla Friedrich-Ebert-Stiftung e dalla Fondazione Italianieuropei Roma, venerdì 14 novembre ore

Dettagli

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE SEC( 2006 ) 829 DEFINITIVO BILANCIO GENERALE - ESERCIZIO 2006 SEZIONE III - COMMISSIONE TITOLI 23, 31 BRUXELLES, 28.06.2006 STORNO DI STANZIAMENTI N. DEC 27/2006 Aiuti

Dettagli

impegno è la risposta!

impegno è la risposta! Se l abbandono è una emergenza il mio impegno è la risposta! ESTATE 2014 campo di servizio e spiritualità A Iskenderun Alessandretta Diocesi di Anatolia La Turchia e il dramma di profughi siriani In Siria,

Dettagli

VIVERE NELLA PAURA Il circolo vizioso della violenza in Colombia

VIVERE NELLA PAURA Il circolo vizioso della violenza in Colombia VIVERE NELLA PAURA Il circolo vizioso della violenza in Colombia Da oltre 40 anni la vita in Colombia è dominata dalla paura e dai conflitti. Migliaia di colombiani che vivono in zone remote o negli slum

Dettagli

Nord Uganda. Tra emergenza e ricostruzione. Interventi idrici nelle scuole del distretto di Kitgum

Nord Uganda. Tra emergenza e ricostruzione. Interventi idrici nelle scuole del distretto di Kitgum Nord Uganda Tra emergenza e ricostruzione Interventi idrici nelle scuole del distretto di Kitgum 1 1. NORD UGANDA. IL CONTESTO DELL INTERVENTO. Ad un anno e mezzo dall avvio dei negoziati di pace tra il

Dettagli

Il sostegno a distanza: il porticciolo cui attraccare

Il sostegno a distanza: il porticciolo cui attraccare Il sostegno a distanza: il porticciolo cui attraccare I bambini che sosteniamo a distanza hanno un punto comune: sono creature con un valore infinito che per qualche ragione contingente si trovano in balia

Dettagli

Emergenza Costa d avorio Liberia. Il contesto

Emergenza Costa d avorio Liberia. Il contesto Emergenza Costa d avorio Liberia Il contesto La Costa d'avorio si trova sulla costa meridionale dell'africa occidentale e confina a nord con il Mali e il Burkina Faso, ad est con il Ghana e a ovest con

Dettagli

MANAGE AL CONFINE. Copertina

MANAGE AL CONFINE. Copertina Copertina MANAGE AL CONFINE Carlotta Sami, classe 1970, da gennaio 2014 è portavoce per il Sud Europa dell Alto commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati. In precedenza è stata direttrice generale

Dettagli

Ministero della Salute

Ministero della Salute Ministero della Salute Direzione generale della comunicazione e dei rapporti europei ed internazionali INFORMATIVA OMS: OBIETTIVI DI SVILUPPO DEL MILLENNIO Traduzione non ufficiale a cura di Katia Demofonti

Dettagli

Per iniziare, guarda questo breve video:

Per iniziare, guarda questo breve video: Per iniziare, guarda questo breve video: http:///la-carestia-in-somalia.htm Per svolgere le attività proposte, ricava notizie dal tuo libro di geografia e dai seguenti siti: https://it.wikipedia.org/wiki/carestia

Dettagli

Le vittime del conflitto

Le vittime del conflitto Emergenza Siria 27 agosto 2013 Aggiornamento n. 32 Quadro dell'emergenza Il conflitto in Siria rappresenta oggi una delle più gravi crisi al mondo: un milione di bambini sono stati costretti a fuggire

Dettagli

RENDICONTO DESCRITTIVO FINALE

RENDICONTO DESCRITTIVO FINALE Luglio 2012 APPELLO AGIRE: EMERGENZA SULLA CRISI SICCITA IN AFRICA ORIENTALE ASSOCIATO: FONDAZIONE AVSI TITOLO PROGRAMMA : RISPOSTA ALL EMERGENZA EDUCATIVA NEI CAMPI PROFUGHI DI DADAAB, TRAMITE LA COSTRUZIONE

Dettagli

Emergenza SIRIA. Aggiornamento n. 43. 4 giugno 2014. Le vittime del conflitto. In Siria (dati SHARP Dicembre 2013)

Emergenza SIRIA. Aggiornamento n. 43. 4 giugno 2014. Le vittime del conflitto. In Siria (dati SHARP Dicembre 2013) Emergenza SIRIA Aggiornamento n. 43 4 giugno 2014 I. QUADRO DELL EMERGENZA L'emergenza in Siria e nella regione A più di 3 anni dal suo inizio, il conflitto in Siria rappresenta una delle più gravi crisi

Dettagli

Progetto Pasqua in Siria

Progetto Pasqua in Siria Progetto Pasqua in Siria L idea Il progetto Pasqua in Siria nasce da un idea di Lorenzo Locati, professore di educazione fisica presso il Liceo Artistico di Monza che, rimasto umanamente colpito dal conflitto

Dettagli

Quaderni di Armadilla scs Onlus. Libano : Paese dei cedri e dell accoglienza. (a cura di Vincenzo Pira e Marco Pasquini)

Quaderni di Armadilla scs Onlus. Libano : Paese dei cedri e dell accoglienza. (a cura di Vincenzo Pira e Marco Pasquini) Quaderni di Armadilla scs Onlus Libano : Paese dei cedri e dell accoglienza (a cura di Vincenzo Pira e Marco Pasquini) n. 7 luglio 2015 Introduzione Armadilla è una organizzazione non lucrativa di utilità

Dettagli

Emergenza alimentare nel Corno d Africa: supporto alle famiglie vulnerabili in Somalia.

Emergenza alimentare nel Corno d Africa: supporto alle famiglie vulnerabili in Somalia. Emergenza alimentare nel Corno d Africa: supporto alle famiglie vulnerabili in Somalia. Agosto 2011 - Donne e bambini nella Bay Region, Sud Somalia, beneficiari del progetto di COOPI. Foto archivio COOPI.

Dettagli

Quaderni di Armadilla scs Onlus. Siria : L emergenza umanitaria continua. (a cura di Vincenzo Pira e Marco Pasquini)

Quaderni di Armadilla scs Onlus. Siria : L emergenza umanitaria continua. (a cura di Vincenzo Pira e Marco Pasquini) Quaderni di Armadilla scs Onlus Siria : L emergenza umanitaria continua (a cura di Vincenzo Pira e Marco Pasquini) n. 6 giugno 2015 Introduzione Armadilla è una organizzazione non lucrativa di utilità

Dettagli

IL BISOGNO DI SERVIZI PER I BAMBINI DA ZERO A 3 ANNI

IL BISOGNO DI SERVIZI PER I BAMBINI DA ZERO A 3 ANNI IL BISOGNO DI SERVIZI PER I BAMBINI DA ZERO A 3 ANNI 1. La rilevazione La rilevazione presso le famiglie con bambini da zero a 3 anni, residenti nei comuni dell Ambito territoriale dei servizi sociali

Dettagli

RASSEGNA STAMPA 10-11-12/06/2014

RASSEGNA STAMPA 10-11-12/06/2014 RASSEGNA STAMPA 10-11-12/06/2014 A cura di Agenzia Comunicatio COMUNICATO STAMPA CRISI: BANCO FARMACEUTICO, AUMENTATE DEL 170% DONAZIONI FARMACI DA INDUSTRIE DI SETTORE MILANO - Rispetto al 2013 sono aumentate

Dettagli

AUDIZIONE VM PISTELLI MARTEDÌ 22 LUGLIO 2014, BRUXELLES (COHAFA)

AUDIZIONE VM PISTELLI MARTEDÌ 22 LUGLIO 2014, BRUXELLES (COHAFA) AUDIZIONE VM PISTELLI MARTEDÌ 22 LUGLIO 2014, BRUXELLES PRESENTAZIONE DEL PROGRAMMA PER IL SEMESTRE DI PRESIDENZA ITALIANA DEL GRUPPO DI LAVORO SULL AIUTO UMANITARIO (COHAFA) Spunti di intervento 1 INTRODUZIONE

Dettagli

Mani Unite Onlus. Sintesi attività 2014

Mani Unite Onlus. Sintesi attività 2014 Mani Unite Onlus Nel 2014 le attività svolte in Mozambico, oltre ad essere state realizzate come negli anni precedenti nell ambito degli obiettivi istituzionali (sostegno scolastico e nutrizionale), si

Dettagli

RAPPORTO DI MEDICI SENZA FRONTIERE. - Sintesi - Hati, sei mesi dopo il terremoto

RAPPORTO DI MEDICI SENZA FRONTIERE. - Sintesi - Hati, sei mesi dopo il terremoto RAPPORTO DI MEDICI SENZA FRONTIERE - Sintesi - Hati, sei mesi dopo il terremoto La risposta di MSF all emergenza: scelte, ostacoli, attività e finanziamenti Luglio 2010 A sei mesi dal terremoto che ha

Dettagli

NEPAL. Emergenza Terremoto. Aggiornamento n. 2. 27 Aprile 2015. In evidenza

NEPAL. Emergenza Terremoto. Aggiornamento n. 2. 27 Aprile 2015. In evidenza Emergenza Terremoto NEPAL Aggiornamento n. 2 27 Aprile 2015 In evidenza L UNICEF programma di raggiungere 2,8 milioni di bambini, il 40% dei 7 milioni di abitanti dei 35 distretti colpiti L UNICEF Nepal

Dettagli

Shelterbox è un organizzazione umanitaria internazionale fondata nel 2000 dai Rotariani del Rotary Club di Cornovaglia con lo scopo di aiutare le

Shelterbox è un organizzazione umanitaria internazionale fondata nel 2000 dai Rotariani del Rotary Club di Cornovaglia con lo scopo di aiutare le Shelterbox è un organizzazione umanitaria internazionale fondata nel 2000 dai Rotariani del Rotary Club di Cornovaglia con lo scopo di aiutare le popolazioni colpite da disastri naturali oppure da conflitti

Dettagli

Associazione Iniziative

Associazione Iniziative Associazione Iniziative di Solidarietà Onlus Associazione Iniziative di Solidarietà Onlus Regione Toscana - Registro regionale del Volontariato Sez. Provinciale Siena n. iscriz. 1040206/2004 sede legale

Dettagli

UNICEF. organizzazione. Paola Bianchi Presidente UNICEF Cosenza. 23 marzo 2010

UNICEF. organizzazione. Paola Bianchi Presidente UNICEF Cosenza. 23 marzo 2010 UNICEF Missione e organizzazione Paola Bianchi Presidente UNICEF Cosenza 23 marzo 2010 I momenti principali della storia dell UNICEF (1) 11 Dic. 1946: l Assemblea Generale dell ONU istituisce l UNICEF

Dettagli

A CHI HA VISTO IL PEGGIO DEGLI ADULTI OCCORRE DONARE IL MEGLIO. www.sositalia.it

A CHI HA VISTO IL PEGGIO DEGLI ADULTI OCCORRE DONARE IL MEGLIO. www.sositalia.it A CHI HA VISTO IL PEGGIO DEGLI ADULTI OCCORRE DONARE IL MEGLIO www.sositalia.it DIVENTA UN AMICO SOS. MOSTRA A QUESTI BAMBINI IL LATO MIGLIORE DEGLI ADULTI. In Italia circa 32.300 bambini sono allontanati

Dettagli

Focus Siria: i numeri dell emergenza

Focus Siria: i numeri dell emergenza Focus Siria: i numeri dell emergenza Overview* 3.984.393 RIFUGIATI numero totale individui registrati da UNHCR, è la popolazione di rifugiati più grande al mondo assistita delle Nazioni Unite 7,6 MILIONI

Dettagli

SCHEDA DATI. UNICEF: Rapporto Per ogni bambino la giusta opportunità. Un mondo a misura di bambini e adolescenti Post-2015

SCHEDA DATI. UNICEF: Rapporto Per ogni bambino la giusta opportunità. Un mondo a misura di bambini e adolescenti Post-2015 SCHEDA DATI UNICEF: Rapporto Per ogni bambino la giusta opportunità. Un mondo a misura di bambini e adolescenti Post-2015 Trasformare il circolo vizioso in un circolo virtuoso ha benefici enormi: - Si

Dettagli

Caritas/Migrantes. Dossier Statistico Immigrazione 2009. XIX Rapporto. Immigrazione: conoscenza e solidarietà

Caritas/Migrantes. Dossier Statistico Immigrazione 2009. XIX Rapporto. Immigrazione: conoscenza e solidarietà Caritas/Migrantes Dossier Statistico Immigrazione 2009 XIX Rapporto Immigrazione: conoscenza e solidarietà In Europa, e specialmente nel nostro Paese, l immigrazione continua a crescere nonostante la crisi,

Dettagli

VADEMECUM 2012-2013. Pagina 1 di 19

VADEMECUM 2012-2013. Pagina 1 di 19 VADEMECUM 2012-2013 Pagina 1 di 19 Da compilare e inviare alla Federazione BDS (Annuali) Iscrizione federazione BDS nuovo / rinnovo ( validità anno solare); Modulo adesione Donacibo (Convenzione) Modulo

Dettagli

Strategia paese di Un ponte per su Iraq e Siria 2016/2017. Redatto a Roma nel Novembre 2015/Rivisto in Iraq marzo 2016

Strategia paese di Un ponte per su Iraq e Siria 2016/2017. Redatto a Roma nel Novembre 2015/Rivisto in Iraq marzo 2016 Strategia paese di Un ponte per su Iraq e Siria 2016/2017 Redatto a Roma nel Novembre 2015/Rivisto in Iraq marzo 2016 Analisi SWOT della presenza di UPP in Iraq Punti di forza Presenza nel paese dal 1991

Dettagli

L attesa è grande quando si è perso tutto

L attesa è grande quando si è perso tutto L attesa è grande quando si è perso tutto SCEGLI il BENE di tanti DONA IL TUO 5 PER MILLE alla Fondazione Giovanni Paolo II Quando firmi la tua dichiarazione dei redditi (CUD, 730, 730-I, UNICO) è sufficiente

Dettagli

PROGETTO SIS.TE.R. OSPITALITÀ TEMPORANEA PER PERSONE IN ATTESA DI ALLOGGIO SOCIALE

PROGETTO SIS.TE.R. OSPITALITÀ TEMPORANEA PER PERSONE IN ATTESA DI ALLOGGIO SOCIALE PROGETTO SIS.TE.R. OSPITALITÀ TEMPORANEA PER PERSONE IN ATTESA DI ALLOGGIO SOCIALE CASA MIA HA UNA SORELLA La situazione I dati sull incremento degli sfratti nella Città di Torino, ma anche nelle aree

Dettagli

Progetto Jamila Afghanistan. Report Gennaio Giugno 2015

Progetto Jamila Afghanistan. Report Gennaio Giugno 2015 Progetto Jamila Afghanistan Report Gennaio Giugno 2015 Sommario 3 Premessa 5 Programma di microcredito 5 Rimborso dei crediti 6 Attività imprenditoriali avviate 6 Raccolta dei risparmi settimanali 7 Corsi

Dettagli

o.n.l.u.s. LA COMUNITÀ, L AMBIENTE, PER GLI ORFANI DI AIDS DELLO SWAZILAND Campagna di adozione a distanza di una comunità africana

o.n.l.u.s. LA COMUNITÀ, L AMBIENTE, PER GLI ORFANI DI AIDS DELLO SWAZILAND Campagna di adozione a distanza di una comunità africana o.n.l.u.s. UNA SCUOLA PER AMICA LA COMUNITÀ, L AMBIENTE, PER GLI ORFANI DI AIDS DELLO SWAZILAND Campagna di adozione a distanza di una comunità africana I Rapporto Semestrale di avanzamento del progetto

Dettagli

ASSISTENZA UMANITARIA

ASSISTENZA UMANITARIA Consiglio dell'unione europea ASSISTENZA UMANITARIA Salvare vite e alleviare le sofferenze umane Italian Cooperation/Annalisa Vandelli UN ESPRESSIONE DI SOLIDARIETÀ Fornendo assistenza umanitaria, l Unione

Dettagli

La mostra fotografica del WFP Italia «Tutto Sulla Sua Testa»

La mostra fotografica del WFP Italia «Tutto Sulla Sua Testa» La mostra fotografica del WFP Italia «Tutto Sulla Sua Testa» Cosa fa il WFP Chi sono i beneficiari interviene nelle emergenze umanitarie le vittime di guerre e di disastri naturali promuove lo sviluppo

Dettagli

cfr. Resilienza Il Pozzo dei Desideri scritto da Gabriella Ferraro Bologna, edito dalla biblioteca di VIVARIUM

cfr. Resilienza Il Pozzo dei Desideri scritto da Gabriella Ferraro Bologna, edito dalla biblioteca di VIVARIUM Associazione FA.T.A. Onlus FA.T.A. FAmiglie Temporanea Accoglienza (www.fataonlus.org) ospita e sostiene bambini e adolescenti che il Tribunale dei Minori allontana dalla famiglia per disagio. L Associazione

Dettagli

NESSUNO ESCLUSO CON WORLD FRIENDS PER PROTEGGERE I BAMBINI PIU DEBOLI DELLA BARACCOPOL

NESSUNO ESCLUSO CON WORLD FRIENDS PER PROTEGGERE I BAMBINI PIU DEBOLI DELLA BARACCOPOL NESSUNO ESCLUSO CON WORLD FRIENDS PER PROTEGGERE I BAMBINI PIU DEBOLI DELLA BARACCOPOL In questa prima fase la campagna NESSUNO ESCLUSO, intende sostenere il Progetto integrato di inclusione sociale per

Dettagli

Salésiennes de Don Bosco - FMA HAITI PER CRESCERE BENE BISOGNA NUTRIRSI BENE! "Un sorriso tira l'altro"

Salésiennes de Don Bosco - FMA HAITI PER CRESCERE BENE BISOGNA NUTRIRSI BENE! Un sorriso tira l'altro Salésiennes de Don Bosco - FMA HAITI PER CRESCERE BENE BISOGNA NUTRIRSI BENE! "Un sorriso tira l'altro" Per crescere bene bisogna nutrirsi bene! CONTESTO Cinque anni fa il 12 gennaio del 2010, un violento

Dettagli

NON CHIUDERE UN OCCHIO. La violenza domestica si deve prevenire si può prevenire

NON CHIUDERE UN OCCHIO. La violenza domestica si deve prevenire si può prevenire La violenza domestica si deve prevenire si può prevenire Perché questo progetto? La violenza domestica o intrafamiliare è una violenza di genere (il più delle volte le vittime sono le donne, i responsabili

Dettagli

22 settembre 2015 Imola

22 settembre 2015 Imola 22 settembre 2015 Imola ASSOLUTAMENTE POVERI Dati riferiti al Nord Italia RELATIVAMENTE POVERI Dati riferiti al Nord Italia LINEA STANDARD DI POVERTA Valore di spesa per consumi al di sotto della quale

Dettagli

IN CAMMINO. Ognuno di noi attraverso le scarpe porta con sè la propria storia. Roma, 19 e 20 giugno 2009

IN CAMMINO. Ognuno di noi attraverso le scarpe porta con sè la propria storia. Roma, 19 e 20 giugno 2009 Coord.Artisti Arte per IN CAMMINO Un'iniziativa artistico culturale e sociale promossa da il Coordinamento Artisti Arte per Ognuno di noi attraverso le scarpe porta con sè la propria storia Roma, 19 e

Dettagli

Curriculum Associazione Belluno-DONNA

Curriculum Associazione Belluno-DONNA Curriculum Associazione Belluno-DONNA 1. L Origine dell Associazione L Associazione Belluno-DONNA onlus è nata nel 2003 dal Gruppo di lavoro sulla violenza alle donne che nel 2001, insieme ai Medici di

Dettagli

[ PROGETTI IN IRAQ 2012-2015 ] www.unponteper.it

[ PROGETTI IN IRAQ 2012-2015 ] www.unponteper.it PROGETTI IN IRAQ 2012-2015 2 Yalla Nila ab (Andiamo a giocare) Gennaio 2012 Settembre 2012 Dalla fine del 2011 Un ponte per ha lanciato uno specifico programma a tutela del mosaico di civiltà che compone

Dettagli

Combattere gli infortuni tra gli adolescenti

Combattere gli infortuni tra gli adolescenti Combattere gli infortuni tra gli adolescenti AdRisk Azione Comunitaria sugli adolescenti e sul rischio di infortuni. Il progetto ADRISK L Azione Comunitaria sugli adolescenti e sul Rischio di Incidenti

Dettagli

L AZIONE CONTRO LA FAME NEL MONDO

L AZIONE CONTRO LA FAME NEL MONDO CELEBRAZIONI UFFICIALI ITALIANE PER LA GIORNATA MONDIALE DELL ALIMENTAZIONE 2009 Conseguire la sicurezza alimentare in tempi di crisi PARTE III L AZIONE CONTRO LA FAME NEL MONDO L Italia con l ONU contro

Dettagli

RELAZIONE DI BILANCIO ATTIVITA ANNO 2013

RELAZIONE DI BILANCIO ATTIVITA ANNO 2013 O.N.L.U.S. RELAZIONE DI BILANCIO ATTIVITA ANNO 2013 L anno 2013 è stato molto impegnativo per l Associazione Fondo Vivere, a causa della generale crisi economica che ha colpito il paese e delle crescenti

Dettagli

Art. 1 Principi. Art. 2 Finalità

Art. 1 Principi. Art. 2 Finalità LEGGE REGIONALE 21 agosto 2007, n. 20 Disposizioni per la promozione ed il sostegno dei centri di antiviolenza e delle case di accoglienza per donne in difficoltà. (BUR n. 15 del 16 agosto, supplemento

Dettagli

L aiuto umanitario della Confederazione. salvare vite, alleviare la sofferenza

L aiuto umanitario della Confederazione. salvare vite, alleviare la sofferenza L aiuto umanitario della Confederazione salvare vite, alleviare la sofferenza Mandato «L aiuto umanitario deve contribuire, mediante misure preventive e di soccorso, a preservare la vita umana in pericolo

Dettagli

Le famiglie Migranti risorsa per la Chiesa e la Società

Le famiglie Migranti risorsa per la Chiesa e la Società Cristina Molfetta Ufficio Pastorale Migranti di Torino Firenze 16 Gennaio 2015 1 Le famiglie Migranti risorsa per la Chiesa e la Società Le Famiglie Cioè l importanza dei legami affettivi e relazionali

Dettagli

Dati e Risorse per la Giornata del Pensiero (World Thinking Day) 2009 STOP ALLA DIFFUSIONE DI AIDS, MALARIA E ALTRE MALATTIE

Dati e Risorse per la Giornata del Pensiero (World Thinking Day) 2009 STOP ALLA DIFFUSIONE DI AIDS, MALARIA E ALTRE MALATTIE Dati e Risorse per la Giornata del Pensiero (World Thinking Day) 2009 STOP ALLA DIFFUSIONE DI AIDS, MALARIA E ALTRE MALATTIE Questo riassume le principali informazioni, lista di siti e risorse concernenti

Dettagli

I migranti forzati nel mondo 1

I migranti forzati nel mondo 1 33. i migranti forzati Nel mondo Capitolo 3 / I migranti forzati nel mondo 1 1 A cura di UNHCR in collaborazione con Cittalia. 175 I migranti forzati nel mondo 13,9 milioni I nuovi migranti forzati nel

Dettagli

Seminario Impatto della crisi economica su università e ricerca in Europa Roma, 25-26 ottobre 2011

Seminario Impatto della crisi economica su università e ricerca in Europa Roma, 25-26 ottobre 2011 Seminario Impatto della crisi economica su università e ricerca in Europa Roma, 25-26 ottobre 2011 L Impatto della Crisi Economica sull Educazione Superiore in Turchia Anno Numero di Università Pubbliche

Dettagli

Sintesi ragionata del Documento AIRTUM 2009 (I nuovi dati di incidenza e mortalità Periodo 2003-2005)

Sintesi ragionata del Documento AIRTUM 2009 (I nuovi dati di incidenza e mortalità Periodo 2003-2005) Sintesi ragionata del Documento AIRTUM 2009 (I nuovi dati di incidenza e mortalità Periodo 2003-2005) Documento a cura della Dr. Maria Vincenza Liguori Settore Epidemiologia Ambientale Direttore Dr. Laura

Dettagli

Toscana. Legge regionale 2 agosto 2013, n.45

Toscana. Legge regionale 2 agosto 2013, n.45 Toscana. Legge regionale 2 agosto 2013, n.45 Interventi di sostegno finanziario in favore delle famiglie e dei lavoratori in difficoltà, per la coesione e per il contrasto al disagio sociale. Pubblicata

Dettagli

CONVENZIONE DEL CONSIGLIO D'EUROPA SULLA PREVENZIONE E LA LOTTA CONTRO LA VIOLENZA NEI CONFRONTI DELLE DONNE E LA VIOLENZA DOMESTICA

CONVENZIONE DEL CONSIGLIO D'EUROPA SULLA PREVENZIONE E LA LOTTA CONTRO LA VIOLENZA NEI CONFRONTI DELLE DONNE E LA VIOLENZA DOMESTICA CONVENZIONE DEL CONSIGLIO D'EUROPA SULLA PREVENZIONE E LA LOTTA CONTRO LA VIOLENZA NEI CONFRONTI DELLE DONNE E LA VIOLENZA DOMESTICA Preambolo Istanbul, 11 maggio 2011 Gli Stati membri del Consiglio d

Dettagli

Acqua per Wharf Jeremie HAITI

Acqua per Wharf Jeremie HAITI Acqua per Wharf Jeremie HAITI Fondazione Atlante e Missione Belém vogliono portare l acqua a Wharf Jeremie, un paese di Haiti devastato dalla miseria. Haiti, un Paese martoriato Il progetto del pozzo Il

Dettagli

Note riviste sull applicazione dell Articolo 1D della Convenzione del 1951 riguardante lo Status di Rifugiato per i Rifugiati Palestinesi 1

Note riviste sull applicazione dell Articolo 1D della Convenzione del 1951 riguardante lo Status di Rifugiato per i Rifugiati Palestinesi 1 Note riviste sull applicazione dell Articolo 1D della Convenzione del 1951 riguardante lo Status di Rifugiato per i Rifugiati Palestinesi 1 Articolo 1D della Convenzione del 1951 riguardante lo status

Dettagli

Progetto educativo per bambini 2014 I NUOVI MEZZI EDUCATIVI I MASS-MEDIA: CONOSCIAMO BENE IL LORO OPERARE NELLA NOSTRA SOCIETA?

Progetto educativo per bambini 2014 I NUOVI MEZZI EDUCATIVI I MASS-MEDIA: CONOSCIAMO BENE IL LORO OPERARE NELLA NOSTRA SOCIETA? Progetto educativo per bambini 2014 I NUOVI MEZZI EDUCATIVI I MASS-MEDIA: CONOSCIAMO BENE IL LORO OPERARE NELLA NOSTRA SOCIETA? Sac. Don Magloire Nkounga Dott. D Ambrosio Giuseppina 1 Quando ci possono

Dettagli

Camera dei Deputati 5 Senato della Repubblica PREFAZIONE

Camera dei Deputati 5 Senato della Repubblica PREFAZIONE Camera dei Deputati 5 Senato della Repubblica XIV LEGISLATURA DISEGNI DI LEGGE E RELAZIONI DOCUMENTI PREFAZIONE La riduzione dei danni sanitari e sociali causati dall alcol è, attualmente, uno dei più

Dettagli

È morta l architetta Zaha Hadid

È morta l architetta Zaha Hadid È morta l architetta Zaha Hadid Edifici distrutti dai bombardamenti del governo siriano a Damasco, il 10 febbraio 2016. (Bassam Khabieh, Reuters/Contrasto) 11MAR 201618.40 La spartizione della Siria è

Dettagli

La Barilla entra in Protezione civile con 70 dipendenti e una grande cucina da campo

La Barilla entra in Protezione civile con 70 dipendenti e una grande cucina da campo La Barilla entra in Protezione civile con 70 dipendenti e una grande cucina da campo ATTUALITÀ Presente e vicina alle popolazioni aquilane ed emiliane duramente colpite dai terremoti, Barilla - orgoglio

Dettagli

2012/156. Scheda Progetto AFRICA

2012/156. Scheda Progetto AFRICA Scheda Progetto AFRICA 2012/156 La situazione alimentare e sanitaria del comprensorio di Nedialpoun (divisa tra i comuni di Koudougou e Reo), grazie al piano di intervento effettuato negli anni dal centro

Dettagli

Congregazione Suore Ministre degli Infermi. Progetto INDIA

Congregazione Suore Ministre degli Infermi. Progetto INDIA Congregazione Suore Ministre degli Infermi Progetto INDIA INTRODUZIONE GENERALE Noi siamo le Suore Ministre degli Infermi di San Camillo; la nostra è una congregazione missionaria che vive la missione

Dettagli

Uscire dal Tempio per andare verso gli altri

Uscire dal Tempio per andare verso gli altri Uscire dal Tempio per andare verso gli altri Avvento di Fraternità 2013 Come ogni anno la terza domenica di Avvento rappresenta nell itinerario verso il Natale la tappa speciale in cui tutte le comunità

Dettagli

L educazione è proprio prendere l altro e dire: Vieni con me, camminiamo insieme. Ma il valore non lo metto io, il valore ce l hai già.

L educazione è proprio prendere l altro e dire: Vieni con me, camminiamo insieme. Ma il valore non lo metto io, il valore ce l hai già. Campagna Tende 2012-2013 COSTRUENDO UN BENE PER TUTTI UGANDA Ultimazione della scuola secondaria Luigi Giussani a Kampala L educazione è proprio prendere l altro e dire: Vieni con me, camminiamo insieme.

Dettagli

Adozioni in Toscana, alcuni dati di sintesi

Adozioni in Toscana, alcuni dati di sintesi Adozioni in Toscana, alcuni dati di sintesi A cura del Centro Regionale di Documentazione per l Infanzia e l Adolescenza Istituto degli Innocenti Per quanto le adozioni, coerentemente con quanto avviene

Dettagli

Problematiche, prospettive e interventi

Problematiche, prospettive e interventi Anche gli imprenditori stranieri soffrono la crisi Burocrazia, ritardo dei pagamenti e l accesso al credito i maggiori ostacoli all attività Più difficoltà per le imprese edili e nel Centro Italia La crisi

Dettagli

INDAGINE SUI GIOVANI E IL LAVORO

INDAGINE SUI GIOVANI E IL LAVORO Consulenti del Lavoro Consiglio Nazionale dell Ordine INDAGINE SUI GIOVANI E IL LAVORO I giovani inattivi in un mercato a forte disoccupazione 2012 Dalle recenti indagini pubblicate dalla Banca d Italia

Dettagli

Manifesto TIDE per un Educazione allo Sviluppo accessibile

Manifesto TIDE per un Educazione allo Sviluppo accessibile Manifesto TIDE per un Educazione allo Sviluppo accessibile Pagina 2 Contenuto Il progetto TIDE...4 Il manifesto TIDE...6 La nostra Dichiarazione...8 Conclusioni...12 Pagina 3 Il progetto TIDE Verso un

Dettagli

4a Tutela della salute l.r. 45/2013 1 PREAMBOLO... 1. 1 CAPO I - Oggetto... 2. 2 Art. 1 - Oggetto... 2

4a Tutela della salute l.r. 45/2013 1 PREAMBOLO... 1. 1 CAPO I - Oggetto... 2. 2 Art. 1 - Oggetto... 2 4a Tutela della salute l.r. 45/2013 1 Legge regionale 2 agosto 2013, n. 45 famiglie e dei lavoratori in difficoltà, per la coesione e per il contrasto al disagio sociale. Interventi di sostegno finanziario

Dettagli

Campagna di sensibilizzazione e raccolta fondi tramite sms solidale a sostegno della campagna Operazione Fame

Campagna di sensibilizzazione e raccolta fondi tramite sms solidale a sostegno della campagna Operazione Fame Campagna di sensibilizzazione e raccolta fondi tramite sms solidale a sostegno della campagna Operazione Fame Milano, giugno 2010 ActionAid ActionAid, organizzazione indipendente impegnata nella lotta

Dettagli

Consiglio regionale Regione Autonoma Friuli-Venezia Giulia

Consiglio regionale Regione Autonoma Friuli-Venezia Giulia Consiglio regionale Regione Autonoma Friuli-Venezia Giulia VIII LEGISLATURA - ATTI CONSILIARI - PROGETTI DI LEGGE E RELAZIONI PROPOSTA DI LEGGE N. 23 Presentata dai consiglieri Zorzini, Fontanelli, Petris

Dettagli

2011 Anno Europeo del volontariato

2011 Anno Europeo del volontariato L'avete fatto a me Cooperazione e Sviluppo per la salute nei P.V.S. Medici, infermieri, psicologi, educatori e amministrativi Volontari per la Formazione del personale locale a Sud del Mondo. Anno 8, n.

Dettagli

autorità maschile all interno della famiglia la donna debba obbedire al suo sposo donne e politica nella sfera pubblica piuttosto che in famiglia

autorità maschile all interno della famiglia la donna debba obbedire al suo sposo donne e politica nella sfera pubblica piuttosto che in famiglia Il Medio Oriente si scopre progressista Una ricerca dalla University of Michigan Institute for Social Research mette a fuoco la percezione della donna in sette paesi a maggioranza musulmana (Ilaria Orrù)

Dettagli

PROPOSTA DI LEGGE: A FIRMA DEL CONSIGLIERE ANTONIO MARCIANO

PROPOSTA DI LEGGE: A FIRMA DEL CONSIGLIERE ANTONIO MARCIANO PROPOSTA DI LEGGE: ISTITUZIONE DEL FONDO REGIONALE PER IL SOSTEGNO SOCIO-EDUCATIVO, SCOLASTICO E FORMATIVO DEI FIGLI DELLE VITTIME D'INCIDENTI MORTALI SUL LAVORO A FIRMA DEL CONSIGLIERE ANTONIO MARCIANO

Dettagli

Ministero della Salute

Ministero della Salute Ministero della Salute Direzione generale della comunicazione e dei rapporti europei ed internazionali INFORMATIVA OMS: VIOLENZA CONTRO LE DONNE Traduzione non ufficiale a cura di Katia Demofonti - Ufficio

Dettagli

Ministero della Salute

Ministero della Salute Ministero della Salute Direzione generale della comunicazione e dei rapporti europei ed internazionali INFORMATIVA OMS: MALTRATTAMENTI INFANTILI Traduzione non ufficiale a cura di Katia Demofonti - Ufficio

Dettagli

PARTE III LA VALUTAZIONE DELLA CAPACITà DI PERSEGUIMENTO

PARTE III LA VALUTAZIONE DELLA CAPACITà DI PERSEGUIMENTO PARTE III LA VALUTAZIONE DELLA CAPACITà DI PERSEGUIMENTO Delle strategie REGIONALI (B) a cura di Sara Barsanti Introduzione L area di valutazione del conseguimento delle strategie regionali (area B) ha

Dettagli

CAMPAGNA RACCOGLI 3 4 ADOZIONI

CAMPAGNA RACCOGLI 3 4 ADOZIONI COMUNITÀ DI VITA CRISTIANA ITALIANA (CVX ITALIA) L E G A M I S S I O N A R I A S T U D E NT I (L M S) Via di San Saba, 17-00153 Roma Tel. 06.64.58.01.47 - Fax 06.64.58.01.48 cvxit@gesuiti.it Roma, 22 novembre

Dettagli

Viaggio in Bangladesh, una missione UNICEF

Viaggio in Bangladesh, una missione UNICEF Viaggio in Bangladesh, una missione UNICEF Enrica Costantini * Il Bangladesh è uno dei Paesi più poveri al mondo il 43,3% della popolazione sopravvive con meno di 1 dollaro al giorno ed è anche uno dei

Dettagli

Fundatia Bucurestii Noi

Fundatia Bucurestii Noi RAPPORTO DI ATTIVITÀ Fundatia Bucurestii Noi Una casa, una famiglia, tanti progetti! 2 [RAPPORTO DI ATTIVITÀ - FUNDATIA BUCURESTII NOI] INDICE FUNDATIA BUCURESTII NOI:... 4 Chi siamo:... 4 Mission:...

Dettagli

I bambini soldato: situazione e cause

I bambini soldato: situazione e cause I bambini soldato: situazione e cause Sono più di 300.000 i minori di 18 anni attualmente impegnati in conflitti nel mondo. Centinaia di migliaia hanno combattuto nell'ultimo decennio, alcuni negli eserciti

Dettagli

Il disagio economico delle famiglie

Il disagio economico delle famiglie delle famiglie Cristina Freguja Dirigente Servizio Condizioni economiche delle famiglie Cagliari, 17 settembre 2010 Gli indicatori di deprivazione materiale L indagine reddito e condizioni di vita EU-SILC

Dettagli

La crisi del sistema. Dicembre 2008 www.quattrogatti.info

La crisi del sistema. Dicembre 2008 www.quattrogatti.info La crisi del sistema Dicembre 2008 www.quattrogatti.info Credevo avessimo solo comprato una casa! Stiamo vivendo la più grande crisi finanziaria dopo quella degli anni 30 La crisi finanziaria si sta trasformando

Dettagli

I RISULTATI DI UN QUESTIONARIO SUL TEMA

I RISULTATI DI UN QUESTIONARIO SUL TEMA COMUNICATO STAMPA PER L 8 MARZO TANTI GIOVANI SI SONO CONFRONTATI SUL TEMA DELLA VIOLENZA SULLE DONNE CON L INIZIATIVA DELLA COMMISSIONE PROVINCIALE PARI OPPORTUNITA, DI AMNESTY INTERNATIONAL E DELL L

Dettagli

La depressione maggiore è un disturbo mentale che si manifesta con: uno stato d animo di profondo dolore o tristezza

La depressione maggiore è un disturbo mentale che si manifesta con: uno stato d animo di profondo dolore o tristezza La depressione maggiore è un disturbo mentale che si manifesta con: uno stato d animo di profondo dolore o tristezza mancanza di energia e di voglia di fare le cose Materiale a cura di: L. Magliano, A.

Dettagli