SCIAKY EUROPE Management Consulting Group Via Marcona Milano.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SCIAKY EUROPE Management Consulting Group Via Marcona 24 20129 Milano. www.sciakyeurope.it"

Transcript

1 CATALOGO GENERALE PERCORSI FORMATIVI INTERAZIENDALI INDUSTRIA BANCHE SERVIZI Management Consulting Group Via Marcona Milano

2 AREA: MANAGEMENT MOTIVAZIONE E LEADERSHIP Un organizzazione che vuole avere successo deve sostenere la competenza e la motivazione dei propri collaboratori. I responsabili, i leader, hanno un ruolo chiave nei processi di sviluppo di competenze, di potenzialità e di motivazione del personale. LA RELAZIONE TELEFONICA CON IL CLIENTE Per stabilire un dialogo efficace e produttivo con i propri Clienti è necessario acquisire specifiche competenze relazionali in grado di rispondere al servizio atteso dai Clienti stessi, Interni o Esterni che siano. Nella peculiarità della Comunicazione Telefonica, è essenziale conoscere e sapere utilizzare tecniche verbali e paraverbali capaci di costruire positive relazioni e di affrontare con efficacia obiezioni e lamentele. TEAM BUILDING Lavorare in gruppo non è facile: diffidenze, egoismi e conflitti spesso minacciano lo stare insieme e ostacolano la produttività del lavoro e la motivazione personale. Eppure saper lavorare in gruppo, costruire consenso e condivisione è una competenza sempre più importante per chi opera nelle organizzazioni e con le organizzazioni. LA COMUNICAZIONE EFFICACE Utilizzare la comunicazione intra ed interpersonale per stabilire relazioni efficaci nell ambito lavorativo e personale e valorizzare le relazioni interfunzionali.

3 COMUNICAZIONE SCRITTA E SCRITTURA EFFICACE Nella comunicazione scritta mai come oggi appare necessario sviluppare competenze ed abilità specifiche che ci consentano di coniugare abilmente tecnica e creatività nella realizzazione di un messaggio. Il messaggio scritto infatti, in un ottica di massima efficacia, deve tener conto non solo dell oggetto della comunicazione, degli obiettivi e del target del destinatario, ma anche dei mezzi, tradizionali e non, tramite cui il messaggio verrà veicolato. Conoscere i principi base della comunicazione scritta sul web e le logiche che la regolano diventa oggi una competenza indispensabile. PARLARE IN PUBBLICO Come migliorare la propria disinibizione oratoria, per presentazioni commerciali e operative, al fine di ottenere la massima efficacia nella comunicazione con un pubblico e generare feeling e feed-back positivi di se stessi. COMUNICARE E NEGOZIARE CON ASSERTIVITA La maggior parte delle persone comunica istintivamente, a volte quasi inconsapevolmente, senza porsi il problema di governare il proprio processo comunicativo. Nei contesti sociali e lavorativi attuali, caratterizzati da continue sfide e cambiamenti, è fondamentale avere consapevolezza della propria comunicazione. Nella relazione con l altro, i nostri comportamenti, verbali e non, determinano e condizionano il raggiungimento degli obiettivi della comunicazione. TECNICHE AVANZATE DI CHIUSURA DELLE TRATTATIVE Analisi delle dinamiche negoziali interpersonali, e delle modalità relazionali più efficaci per ottenere sempre un vantaggio competitivo nei confronti dei propri interlocutori.

4 CONFLICT MANAGEMENT Gestire i conflitti interpersonali e interorganizzativi aumentando il livello di consapevolezza della propria comunicazione, la capacità di gestire il proprio stato emotivo durante le situazioni conflittuali, guidare il proprio interlocutore verso una risoluzione del conflitto utilizzando modelli linguistici funzionali. IL MODELLO DELLA LEADERSHIP ARCHETIPALE Come acquisire la piena consapevolezza di sé, delle proprie responsabilità, del proprio potere personale per giungere - attraverso il cambiamento - al miglioramento costante dei risultati aziendali, grazie alla motivazione e l ottimale gestione del team. SEVEN HABITS: LE 7 REGOLE Il manager di successo non è quello che ottiene risultati per un trimestre o due ma quello che è in grado di liberare il potenziale della squadra e scrivere una nuova storia di successo. Le 7 regole è un unico, concreto approccio per la gestione dello sviluppo del team, per aiutarlo a passare dalla capacità di ottenere buoni risultati ad ottenere risultati grandi e duraturi. LE BASI DEL PENSIERO SISTEMICO La formazione accademica occidentale ci insegna a pensare in modo logico e sequenziale,attraverso il rigido concatenamento lineare causa-effetto. Il pensiero sistemico invece predilige l ottica circolare causa-effetto e il pensiero contro-intuitivo: è l arte e la scienza di prevedere e influenzare il comportamento di ogni sistema attraverso la comprensione della sua struttura profonda.

5 IL PENSIERO SISTEMICO AVANZATO: L APPLICAZIONE AL PROBLEM SOLVING Il corso avanzato sul pensiero sistemico approfondisce le tecniche contro intuitive applicandole al problem solving, attraverso lo studio degli archetipi sistemici, ovvero otto situazioni problematiche ricorrenti in ogni azienda, che difficilmente possono essere risolti con le tradizionali tecniche di problem solving. DA CAPO A COACH : UN RUOLO DA RE-INTERPRETARE La motivazione delle persone e la loro responsabilizzazione è uno dei compiti più difficili del manager. Il coaching è uno strumento molto potente per creare commitment nelle persone. L arte di porre domande anziché dare ordini e istruzioni è il pilastro fondamentale del capo coach. IL MANAGER-COACH EMOZION-ABILE Accogliere e comprendere meglio le proprie emozioni e trasformare le emozioni depotenzianti in potenzianti è un passo importante per migliorare il proprio stile di relazione sia all interno che all esterno dell azienda, sviluppando modalità gestionali più efficaci, migliorando il clima aziendale e l efficacia dei team di lavoro attraverso la collaborazione generativa, trasformando i conflitti da problemi ad opportunità di crescita e di miglioramento. RICONOSCERE LO STRESS E GESTIRE L ANSIA: IL RECUPERO DELL EFFICIENZA IN AZIENDA I cambiamenti repentini e ricorrenti, i tempi logoranti, il continuo contatto con i clienti sono solo alcuni dei numerosi fattori che contribuiscono a generare stress e malessere all interno delle organizzazioni con conseguente perdita di concentrazione ed efficacia operativa e a volte con ripercussioni anche a livello fisico. Se i fattori di stress esterni si possono solo in parte ridurre, quello su cui si può realmente incidere è la propria modalità di affrontare le situazioni di difficoltà e la propria capacità di generare e sviluppare benessere riconoscendo le situazioni di stress, aumentando la capacità di auto-ascolto e apprendendo alcune strategie di benessere e focalizzazione.

6 LA FORMAZIONE ESPERIENZIALE IN AULA: ALLENARSI A LAVORARE IN SQUADRA Ascolto e dimentico, vedo e ricordo, faccio ed imparo (anonimo) Lavorare in team è la modalità operativa che sempre più le aziende nei contesti complessi promuovono al loro interno. Questo è particolarmente vero in tutte quelle realtà che forniscono servizi e prodotti avanzati che richiedono un alta integrazione di saperi diversi, dove approcci, competenze e ruoli differenti sono un elemento imprescindibile. Ma lavorare in team non è affatto facile: la diversità se non gestita correttamente, può creare ostilità. MAPPE CONCETTUALI ED EVOLUZIONE AZIENDALE Dalla fase dell elaborazione strategica delle decisioni alla fase programmatica di implementazione del miglioramento/cambiamento organizzativo. PERCORSO FORMATIVO SPECIALISTICO PER ASSISTENTI DI DIREZIONE Un percorso interamente dedicato alla figura dell Assistente di Direzione, con l obiettivo di individuare, potenziare e sviluppare le competenze fondamentali richieste a chi ricopre questo ruolo. Dalla capacità di organizzare e coordinare autonomamente le attività strettamente legate alle proprie funzioni, alla capacità di relazionarsi positivamente con le più alte cariche aziendali e di gestire con efficacia ed efficienza la comunicazione interna, interfunzionale ed esterna. Fornendo ai partecipanti gli strumenti più adatti per gestire situazioni complesse, riducendo lo stress e migliorando la qualità del lavoro. TIME MANAGEMENT : L uomo misura il tempo ma il tempo misura l uomo Come riprendere il controllo del proprio tempo, nostra risorsa primaria, generando soddisfazione per noi stessi e per le persone che ci sono vicine.

7 IL PASSAGGIO GENERAZIONALE IN AZIENDA (FAMILY BUSINESS) Il passaggio generazionale in azienda: aspetti giuridici, fiscali e strategie di successo per affrontare il processo di successione. STRUMENTI DI NEGOZIAZIONE SINDACALE Nell attuale periodo di mercato più che in ogni altro, le aziende si confrontano con tagli ai costi del Personale, ristrutturazioni aziendali, licenziamenti collettivi, con la gestione di fuoriusciti e casse integrazioni. Pertanto può essere utile un intervento di supporto alle fasi di negoziazione tra Azienda e Parti sociali. IL CONTROLLO DEI COSTI DEL PERSONALE ATTRAVERSO LA GESTIONE DEL BUDGET Il corso sarà un momento di confronto, riflessione ed elaborazione della Funzione Risorse Umane e del suo impatto sull efficienza organizzativa dell azienda in un ottica di ottimizzazione dei costi del Personale e dell aumento della produttività. Tematiche di fondamentale importanza in questo periodo di mercato. IL PENSIERO STRATEGICO MILITARE AD USO DEI MANAGER Cosa può imparare un Manager dalle migliori scuole di pensiero strategico militare? Conoscere il nemico per poterlo battere è un efficace metafora del quotidiano confronto con la concorrenza e la gestione delle truppe può essere assimilata alla motivazione dei dipendenti e della forza vendita dell azienda.

8 MASTER IN GESTIONE E SVILUPPO DELLE RISORSE UMANE L obiettivo del Master è quello di fornire informazioni, strumenti, modelli interpretativi e implementare le competenze tecnico-manageriali e le opportunità di impiego dei partecipanti nell area delle Risorse Umane. Durata del corso: 18 giornate DAL CONTRATTO GIURIDICO AL CONTRATTO PSICOLOGICO Nel ridefinire oggi il rapporto individuo-azienda e le valenze che lo caratterizzano, il contratto giuridico che ne sta alla base, benché ne sia l indispensabile fondamento, non risulta più sufficiente a sostenere le esigenze e le aspettative in evoluzione di entrambe le parti coinvolte. Il corso propone strumenti efficaci ed un approccio evoluto alla gestione dei collaboratori nell ottica del recupero dell efficacia e dell efficienza lavorativa attraverso il sostegno motivazionale ed il loro sviluppo personale e professionale. Durata del corso: 2/3 giornate IL MIDDLE MANAGEMENT: Prerogative, Responsabilità ed Assunzione del Ruolo Il Middle Management si pone come cuscinetto tra la Direzione Aziendale da un lato e la base impiegatizia dall altro e se questo suo posizionamento nella struttura organizzativa riveste un importanza strategica per l Azienda, al contempo viene caricato di default di tutta una serie di responsabilità, più o meno dichiarate, che lo rendono particolarmente critico. Il corso consente di sviluppare le competenze e le conoscenze manageriali necessarie per assumere a pieno titolo il Ruolo di Manager NAGEMENT

9 NUDGE : L ARCHITETTURA DELLE SCELTE Una nuova teoria per migliorare (o influenzare) le decisioni e modificare i comportamenti L architettura delle scelte, buona o cattiva che sia, è dilagante ed inevitabile, e influenza profondamente le nostre decisioni R.H.Thaler Le nostre scelte sono spesso influenzate da stimoli esterni di cui non siamo affatto consapevoli. Così come tutti noi subiamo l influenza delle opinioni e delle azioni degli altri, a nostra volta però possiamo avere un effetto sostanziale sul comportamento individuale. Gli architetti delle scelte possono salvaguardare la libertà di scelta ed al tempo stesso pungolare gli individui in direzioni che possono migliorare la loro vita. La spinta gentile, il Nudge, appunto, derivato dalle scienze comportamentali, dalla Politica e dall Economia, sta alla base di una nuova teoria che, migliorando la consapevolezza del processo con cui facciamo le nostre scelte, ci consente di incidere sui comportamenti dei nostri collaboratori, sul miglioramento delle nostre decisioni e, di conseguenza, sul raggiungimento degli obiettivi personali ed aziendali. CREARE TEAM ECCELLENTI CON L INTELLIGENZA EMOTIVA Per creare un team eccellente attraverso l Intelligenza Emotiva e sperimentare in aula una didattica pratica che valorizza i vostri punti di forza. Quali sono le caratteristiche chiave di un team eccellente? Come motivare la squadra nei momenti di cambiamento generativo? In questo corso i partecipanti apprendono come valorizzare la diversità all interno del team e raggiungere gli obiettivi attraverso l Intelligenza Emotiva LA GESTIONE DEI TALENTI Il tema della gestione dei Talenti sta assumendo negli ultimi anni un ruolo sempre più centrale in quanto molte aziende hanno scelto strategicamente di crescere per linee interne. Il Corso si prefigge di fornire strumenti concreti per strutturare un processo di Talent Management efficace e tecniche per gestire meglio i Talenti che notoriamente non seguono la gerarchia aziendale, fanno fatica a lavorare in team, difficilmente manifestano gratitudine e sono facili alla demotivazione in mancanza di stimoli continui.

10 INTELLIGENZA EMOTIVA E COMUNICAZIONE GENERATIVA IN AZIENDA: Sviluppo delle Non Technical Skills per l autoefficacia, ovvero, gestire i conflitti e le criticità con visioni e strumenti di comunicazione generativa Ci uniamo grazie alle nostre somiglianze. Cresciamo grazie alle nostre differenze (Virginia Satir). La capacità di comunicare in modo efficace e di stabilire relazioni positive e costruttive è oggi riconosciuta come indispensabile per poter essere competenti, in ambiti ad alta complessità. Esistono forti evidenze scientifiche sull impatto che l intelligenza emotiva ha in ogni ambito professionale, sia direttamente sui collaboratori/clienti/membri del team, ma anche sullo stesso individuo (diminuzione stress lavoro correlato, ottimizzazione performance), sull organizzazione e nella rete degli stakeholders, a seconda dei livelli. Nel corso si sperimenteranno le Non Technical Skills, in grado di fare una differenza altamente significativa in coloro che sono riconosciuti come emotivamente intelligenti (i dati delle ricerche scientifiche indicano dei risultati importanti nei lavori normali, ma divengono esponenziali e moltiplicativi in coloro che svolgono ruoli manageriali). Per esempio di fronte a eventi di criticità, disagio, conflittualità, riescono a trasformare i circoli viziosi in percorsi virtuosi, gli scontri distruttivi - per sé e per gli altri - in confronti costruttivi. Il corso offre visioni e strategie per gestire la conflittualità e le criticità, secondo un modello di comunicazione generativa, in cui nell incontro si può generare valore per se stessi e per gli altri, senza cadere in modalità relazionali aggressive o passive, più o meno competitive. RISOLVERE I CONFLITTI PERSONALI E LE CONTROVERSIE CIVILI E COMMERCIALI: dalle tecniche di negoziazione agli strumenti A.D.R. in Italia ed all estero Acquisire le basi delle tecniche di risoluzione dei conflitti attraverso le tecniche di mediazione e negoziazione sulla base della Direttiva Comunitaria 11/2013. Il Corso trasferisce ai partecipanti le informazioni fondamentali relative allo scenario giuridico nazionale ed internazionale che disciplina la gestione stragiudiziale delle controversie (ADR: Alternative Dispute Resolution) in modo che possano applicare scientemente le tecniche di mediazione e negoziazione più efficaci sapendo scegliere nel contesto normativo lo strumento ADR (mediazione civile, negoziazione assistita, arbitrato) più idoneo alla risoluzione della controversia. Il Corso è rivolto a tutti coloro che, nell ambito del proprio lavoro, si trovano nelle condizioni di dover gestire controversie o consigliare al meglio sugli strumenti da utilizzare per la gestione corretta delle controversie e che operano in contesti diversi: Aziende, Banche, Studi di Amministrazione di Condomini, Assicurazioni, Studi di Avvocati, Studi di Commercialisti/Tributaristi, Liberi Professionisti, ecc. Durata del corso: 1 o 2 giornate

11 AREA: FINANZA E CONTROLLO IL SISTEMA DI CONTROLLO DI GESTIONE Coniugare gli strumenti di misurazione e controllo integrato (la vision) con le potenzialità e le performances offerte dagli strumenti operativi (l aspetto specialistico). L ANALISI DEI FLUSSI FINANZIARI D IMPRESA E DELLA DINAMICA ECONOMICO-FINANZIARIA PROSPETTICA Il rendiconto finanziario quale strumento operativo: una mappa analitica e decisionale capace di rappresentare in un unico prospetto la dinamica economica, finanziaria e patrimoniale d'impresa. LA RESPONSABILITÀ SOCIALE NEL RAPPORTO BANCA-IMPRESA: I NUOVI ACCORDI DI BASILEA COME OCCASIONE DI AUMENTO DELLA TRASPARENZA E RILANCIO DELLA COMPETITIVITÀ La nuova comunicazione tra banca ed impresa, i sistemi di rating, la rendicontazione della responsabilità sociale e l individuazione dei fabbisogni finanziari e delle strategie di investimento ottimali. IL REPORT DI MANAGEMENT INTELLIGENCE IN OTTICA MARKETING ORIENTED Sistemi di lettura delle informazioni aziendali e della reportistica per l individuazione delle scelte strategiche e tattiche più efficaci.

12 IL BILANCIO PER NON ADDETTI La lettura del Bilancio come strumento di interpretazione, di controllo e di verifica dello stato di salute dell azienda. IL CONTROLLO DI GESTIONE CON MS EXCEL Le funzioni di Excel utili alla creazione di sistemi di reporting connessi agli automatismi di collegamento con archivi esterni ed a funzioni di analisi e ricerca dei dati. LA STATISTICA CHE SERVE IN AZIENDA Come analizzare le caratteristiche della propria clientela; valutare i ritorni delle campagne promozionali e dei canali di vendita; segmentare il mercato per attivare le corrette strategie commerciali; valutare l incidenza dei fenomeni ricorrenti. VARIABILI ED INDICATORI ECONOMICO-FINANZIARI NELLA GESTIONE DEL CAPITALE UMANO Da people oriented a people & business oriented, ovvero, come utilizzare gli indicatori economico-finanziari aziendali per una gestione ancora più efficace delle risorse umane L andamento sempre mutevole del quadro dell economia globale in questo delicato periodo, conferisce alle variabili economico-finanziarie della gestione aziendale un ruolo-chiave rispetto agli equilibri aziendali ed alle prospettive di successo futuro. Il bilancio è il principale strumento di sintesi dei risultati dell impresa: non può essere quindi considerato come uno strumento destinato ai soli addetti ai lavori, ma deve diventare una chiave di lettura strategicamente importante per un efficace politica di Gestione del Personale e per la valutazione quali-quantitativa dei risultati individuali, di team e di tutto il sistema azienda.

13 IL R.O.I. DELLA FORMAZIONE Un metodo per calcolare il ritorno dell investimento di un processo formativo Ancora oggi si ritiene che l attività formativa sia comunque, a livello economico, scarsamente profittevole per l impresa. Infatti, se è possibile valutare i risultati qualitativi di un progetto formativo, non è possibile rilevarne i vantaggi in termini quantitativi e di ritorno dell investimento. Ecco perché in Italia, ancora oggi, solo un azienda su dieci investe nella formazione. Chi lavora nella Formazione ed in generale nella Direzione delle Risorse Umane sa bene che non è così. La Formazione, migliorando le prestazioni consente il raggiungimento di risultati ambiziosi e quindi genera profitto, ma non sempre si hanno gli strumenti per dimostrarlo. Il Corso si prefigge di offrire ai partecipanti una metodologia efficace per costruire un sistema di valutazione della Formazione, dall analisi delle esigenze formative al calcolo del R.O.I. per poter fornire, mediante strumenti adeguati, una valorizzazione dei progetti formativi non solo in termini qualitativi, ma anche quantitativi. AREA: TEATRO D IMPRESA IL TEATRO COME STRUMENTO PER POTENZIARE LE CAPACITA RELAZIONALI E COMUNICATIVE Oltre a sviluppare la leadership, il teatro in azienda è altamente esperienziale per le varie figure professionali e aiuta nei percorsi formativi utili per il teambuilding, per la capacità di lavorare in gruppo, per l'apprendimento di tecniche di negoziazione e vendita, per una comunicazione molto efficace all'interno e all'esterno dell'azienda, per la gestione dello stress, dei conflitti e degli imprevisti dovuti ai cambiamenti e alle innovazioni aziendali. Si tratta di una *formazione-azione*. Infatti la formazione supportata da tecniche teatrali fa sì che i partecipanti, lavorando con la mente, il corpo e le emozioni, acquistino maggiore consapevolezza di sé, del proprio ruolo e delle proprie capacità, e sviluppino la loro creatività, la capacità di comunicare e l'empatia. Durata del corso: 2/4 giornate

14 AREA: PROJECT MANAGEMENT PROJECT MANAGER DI PROGETTI ICT La figura del Project Manager di progetti ICT deve affiancare agli skills tecnologici caratteristiche e conoscenze da tecnico-gestore tipiche della disciplina del project management, con le specificità dettate da una disciplina complessa ed articolata. PROJECT COST MANAGEMENT Il cost engineering visto come moderno approccio al controllo della variabile costi, viene identificato oggi come indispensabile strumento nella analisi delle reali performance di un progetto. PROJECT MANAGEMENT: FONDAMENTI Nel processo di cambiamento delle organizzazioni acquisisce sempre più importanza gestire i processi di business in maniera organizzata e strutturata. La complessità crescente del sistema azienda richiede di organizzarsi con metodologie strutturate per la gestione dei progetti nei più diversi settori. MASTER IN PROJECT MANAGEMENT Nel processo di cambiamento delle organizzazioni acquisisce sempre più importanza gestire i processi di business in maniera organizzata e strutturata. La complessità crescente nella gestione aziendale richiede di organizzarsi con metodologie strutturate per la gestione dei progetti nei più diversi settori. Il Project Management è la risposta alle sfide di un mondo dinamico, per coniugare strategie, organizzazione, controllo dei costi, innovazione e velocità con qualità totale e servizio al cliente. L utilizzo di un approccio metodologico alla gestione dei progetti permettèrà alle organizzazioni di utilizzare un linguaggio comune basato su di una propria procedura di gestione dei progetti/attività. Durata del corso: 6 giornate

15 PROGETTARE UNA STRATEGIA DI NEGOZIAZIONE: Il progetto negoziale ovvero tecniche e strumenti di Project Management orientate alla progettazione di un processo negoziale Chi è impegnato quotidianamente in negoziazioni più o meno complesse sente sempre più spesso l esigenza di poter pianificare accuratamente un efficace processo negoziale per padroneggiarne e gestirne al meglio le varie fasi e per poter progettare una cornice negoziale che costituisca, tra l altro, anche un vantaggio competitivo nei confronti dell interlocutore. Questo è possibile applicando le tecniche e gli strumenti del project management. Attraverso lo studio delle fasi del processo negoziale, il corso fornisce una solida metodologia per affrontare trattative complesse e offre alcuni pratici strumenti a supporto della preparazione ed esecuzione della trattativa. Allo stesso tempo il corso propone un approccio innovativo alla gestione dei progetti: infatti il moderno project manager non solo deve possedere e padroneggiare competenze tipiche del ruolo, ma sempre di più deve possedere competenze come capacità di comunicazione e di leadership, ma soprattutto la capacità di negoziare efficacemente con i propri referenti sia internamente all azienda che esternamente.

16 AREA: MARKETING E VENDITE MARKETING BASE E PIANO DI MARKETING Il corso si propone di illustrare le metodologie e gli strumenti operativi di applicazione per approfondire gli aspetti principali di una mentalità guidata dagli orientamenti del mercato, esaminare le tecniche necessarie per fare marketing oggi e sperimentare l applicazione di alcune tecniche di particolare importanza nell ottica dell'orientamento al cliente nella moderna gestione dell attività commerciale. MARKETING IN RETE Tecniche e strategie di Web Marketing MARKETING LATERALE Vi sono momenti in cui ci sembra di aver percorso tutte le possibili strade che possano consentirci di sviluppare le vendite e i risultati aziendali. E il momento di esercitare la creatività, di pensare in maniera diversa, di guardare le cose da nuovi punti di vista, di cambiare le regole del gioco competitivo. MARKETING ESPERIENZIALE Il corso si focalizza su un approccio innovativo al marketing basato sulla nozione di esperienza di consumo. L esperienza del cliente viene analizzata e descritta attraverso gli aspetti sensoriali, affettivi, cognitivi, comportamentali e relazionali. L obiettivo è quello di fornire una guida strategica alla creazione di esperienze in grado di aggiungere valore a qualsiasi prodotto o servizio, trasformandoli in fonti di esperienze rilevanti e di valore inestimabile.

17 TECNICHE AVANZATE DI CHIUSURA DELLE TRATTATIVE Tutti i giorni siamo impegnati in qualche trattativa. La maggioranza delle persone, tuttavia, non considera ancora la capacità di negoziare e gestire una trattativa come aspetti necessari del proprio lavoro, della propria vita e tende invece a pensare che queste abilità siano specifiche dei venditori, dei diplomatici, dei politici. Da questo corso, che viene erogato con successo da oltre 10 anni, i partecipanti apprendono come gestire al meglio le trattative con il cliente esterno e come ottimizzare i rapporti con il cliente interno (capi,collaboratori,responsabili di altre funzioni aziendali). MARKETING CREATIVO Se in passato la creatività nel mondo del lavoro poteva essere considerata come una qualità apprezzabile ma non necessaria, oggi sembra essere uno strumento indispensabile in ogni ambito professionale a qualsiasi livello. Lo spirito creativo non è solo il dono unico e irripetibile di alcuni geni dell arte, della letteratura, della musica, della scienza, o il talento indiscusso di grandi personalità della politica e dell economia. La creatività è, piuttosto, una capacità di cui ognuno di noi dispone, cui ciascuno può attingere nell intento di apportare un miglioramento nella propria condizione personale e professionale. MARKETING OPERATIVO E TECNICHE DI VENDITA Conoscere i fondamentali strumenti di marketing per operare con competenza nell ambito commerciale, Adottare strumenti utili per la pianificazione del marketing, Operare e/o gestire una rete vendita, Aggiornare e migliorare le proprie competenze commerciali, Apprendere e Utilizzare efficaci tecniche di vendita e di negoziazione. CUSTOMER RELATIONSHIP MANAGEMENT Da sempre una strategia di marketing di successo si fonda sulla centralità del cliente e oggi in particolare sull evolversi del rapporto azienda/cliente da transazione a relazione. Una corretta ed efficace gestione di questa relazione viene oggi denominata CRM: Customer Relationship Management e si basa su tutta una serie di competenze e conoscenze che contribuiscono a rendere tale relazione duratura e proficua per entrambe le parti (cliente e azienda).

18 PROGRAMMAZIONE ED ANALISI DEGLI ESPERIMENTI NEL MARKETING Il corso offre un approccio strutturato al problema del marketing mix conferendone quindi validità ed oggettività e producendo risultati complementari a quelli ottenuti con altri approcci. La metodologia passa attraverso l illustrazione delle principali tecniche di predisposizione di un esperimento di marketing e trasmette a chi partecipa il giusto modo di ragionare per progettare correttamente gli esperimenti inerenti la propria realtà lavorativa.

19 AREA: INTERNAZIONALIZZAZIONE DEI MERCATI COME SVILUPPARE IL BUSINESS PLAN PER L INTERNAZIONALIZZAZIONE Come il business plan può fornire una visione futura delle effettive potenzialità della strategia per l internazionalizzazione alla luce di reali indicazioni di mercato grazie alle quali risulterà più facile valutare oggettivamente l opportunità o meno di concentrare sulla propria idea le risorse e l attività professionale necessarie. LE OPERAZIONI DI TRADE FINANCE 1: IL SUPPORTO AL FINANZIAMENTO DELLE ESPORTAZIONI E DEGLI INVESTIMENTI ALL ESTERO Il corso si inserisce nel quadro dello sviluppo delle attività aziendali a livello internazionale, sia per quanto riguarda gli aspetti commerciali che organizzativi, amministrativi e di prodotto, con particolare enfasi alle problematiche relative ai finanziamenti e agli investimenti esteri. LE OPERAZIONI DI TRADE FINANCE 2: I SERVIZI E L ASSISTENZA ASSICURATIVA ALLE ESPORTAZIONI E AGLI INVESTIMENTI ESTERI Il modulo intende porre l attenzione sulle diverse tipologie di rischio emergenti nell ambito dei processi di internazionalizzazione, valutando le soluzioni e le modalità operative per la copertura assicurativa dei rischi in oggetto. -

20 AREA: TECNICA BUSINESS INTELLIGENCE Sistemi e metodologie informatiche per organizzare una Data Warehouse intelligente e fruire efficacemente delle informazioni prodotte Se per alcune aziende la Business Intelligence è una realtà già da alcuni anni, per molte altre essa rimane un settore oscuro dell informatica oppure una coppia di parole di moda. Eppure, per qualsiasi realtà aziendale, la possibilità di trasformare dati disorganizzati, ridondanti e disomogenei in informazioni di qualità, certificate e centralizzate è essenziale per garantire un valido supporto alle decisioni. La Business Intelligence è proprio questo: una serie di tecniche, processi e strumenti che, trasformando i dati in informazioni, supportano l attività dei decision makers e rendono più efficiente ed efficace l organizzazione e la gestione delle proprie attività. Durata del Corso: da 2 a 4 giornate LOGISTICA INTEGRATA Il corso fornisce le conoscenze e le competenze per diminuire i costi di gestione dei materiali, organizzare la rete distributiva, ottimizzare i trasporti, soddisfare il livello di servizio atteso dai clienti. IL CICLO DEGLI APPROVVIGIONAMENTI Il Corso si prefigge di diffondere un modus operandi che consenta a tutte le aziende di operare nella Funzione aziendale intesa come prima area di Profitto, in termini di efficacia crescente. SUPPLY CHAIN MANAGEMENT La gestione della logistica nell integrare e coordinare il flusso di materiali da una moltitudine di fornitori e la gestione della distribuzione dei prodotti finiti per mezzo di molteplici intermediari. -

Formazione Su Misura

Formazione Su Misura Formazione Su Misura Contattateci per un incontro di presentazione inviando una mail a formazione@assoservizi.it o telefonando ai nostri uffici: Servizi alle Imprese 0258370-644.605 Chi siamo Assoservizi

Dettagli

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo CAPITOLO 8 Tecnologie dell informazione e controllo Agenda Evoluzione dell IT IT, processo decisionale e controllo Sistemi di supporto al processo decisionale Sistemi di controllo a feedback IT e coordinamento

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

LAVORO DI GRUPPO. Caratteristiche dei gruppi di lavoro transnazionali

LAVORO DI GRUPPO. Caratteristiche dei gruppi di lavoro transnazionali LAVORO DI GRUPPO Caratteristiche dei gruppi di lavoro transnazionali Esistono molti manuali e teorie sulla costituzione di gruppi e sull efficacia del lavoro di gruppo. Un coordinatore dovrebbe tenere

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Corso di Certificazione in Business Process Management Progetto Didattico 2015 con la supervisione scientifica del Dipartimento di Informatica Università degli Studi di Torino Responsabile scientifico

Dettagli

Process Counseling Master. Strumenti di consulenza e formazione per lo sviluppo organizzativo

Process Counseling Master. Strumenti di consulenza e formazione per lo sviluppo organizzativo Process Counseling Master Strumenti di consulenza e formazione per lo sviluppo organizzativo Il percorso Una delle applicazioni più diffuse del Process Counseling riguarda lo sviluppo delle potenzialità

Dettagli

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Master in 2013 10a edizione 18 febbraio 2013 MANAGEMENT internazionale Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Durata

Dettagli

1 BI Business Intelligence

1 BI Business Intelligence K Venture Corporate Finance Srl Via Papa Giovanni XXIII, 40F - 56025 Pontedera (PI) Tel/Fax 0587 482164 - Mail: info@kventure.it www.kventure.it 1 BI Business Intelligence Il futuro che vuoi. Sotto controllo!

Dettagli

SPC Scuola di Process Counseling

SPC Scuola di Process Counseling SPC Scuola di Process Counseling In uno scenario professionale e sociale in cui la relazione è il vero bisogno di individui e organizzazioni, SPC propone un modello scientifico che unisce l attenzione

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di

Dettagli

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB:

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB: Via Durini, 23-20122 Milano (MI) Tel.+39.02.77.88.931 Fax +39.02.76.31.33.84 Piazza Marconi,15-00144 Roma Tel.+39.06.32.80.37.33 Fax +39.06.32.80.36.00 www.valuelab.it valuelab@valuelab.it MARKETING INTELLIGENCE

Dettagli

FACILITARE APPRENDIMENTI SIGNIFICATIVI, MOTIVARE E COINVOLGERE GLI STUDENTI DELLA SCUOLA SUPERIORE. Progetto di formazione

FACILITARE APPRENDIMENTI SIGNIFICATIVI, MOTIVARE E COINVOLGERE GLI STUDENTI DELLA SCUOLA SUPERIORE. Progetto di formazione FACILITARE APPRENDIMENTI SIGNIFICATIVI, MOTIVARE E COINVOLGERE GLI STUDENTI DELLA SCUOLA SUPERIORE Progetto di formazione Questo progetto si articola in due diversi interventi: - un corso/laboratorio per

Dettagli

SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI.

SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI. SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI. Come gruppo industriale tecnologico leader nel settore del vetro e dei materiali

Dettagli

MASTER TRIENNALE DI FORMAZIONE MANAGERIALE

MASTER TRIENNALE DI FORMAZIONE MANAGERIALE Management Risorse Umane MASTER TRIENNALE DI FORMAZIONE MANAGERIALE La formazione di eccellenza al servizio dei Manager PRESENTAZIONE Il Master Triennale di Formazione Manageriale è un percorso di sviluppo

Dettagli

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali 1 Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali CRISTIANA D AGOSTINI Milano, 17 maggio 2012 Il Gruppo Generali nel mondo 2 Oltre 60 paesi nel mondo in 5 continenti 65

Dettagli

Supervisori che imparano dagli studenti

Supervisori che imparano dagli studenti Supervisori che imparano dagli studenti di Angela Rosignoli Questa relazione tratta il tema della supervisione, la supervisione offerta dagli assistenti sociali agli studenti che frequentano i corsi di

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School.

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. Avviso 2014C-01 del 30/12/2014 Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. La Fondazione Bologna University Business School (d ora in poi

Dettagli

Realizzare un architettura integrata di Business Intelligence

Realizzare un architettura integrata di Business Intelligence Realizzare un architettura integrata di Business Intelligence Un sistema integrato di Business Intelligence consente all azienda customer oriented una gestione efficace ed efficiente della conoscenza del

Dettagli

Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori. per la Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA "GATTO" SAIC83800T

Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori. per la Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA GATTO SAIC83800T Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori per la ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA "GATTO" SAIC83800T Progetto VALES a.s. 2012/13 Rapporto Questionari Studenti Insegnanti Genitori

Dettagli

Comincio da tre! I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA LE MIE ESPERIENZE IL MIO PASSATO COSA VOLEVO FARE DA GRANDE LE MIE RELAZIONI

Comincio da tre! I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA LE MIE ESPERIENZE IL MIO PASSATO COSA VOLEVO FARE DA GRANDE LE MIE RELAZIONI I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA IL MIO PASSATO LE MIE ESPERIENZE COSA VOLEVO FARE DA GRANDE COME SONO IO? I MIEI DIFETTI LE MIE RELAZIONI LE MIE PASSIONI I SOGNI NEL CASSETTO IL MIO CANE IL MIO GATTO Comincio

Dettagli

Napoli. Riconosciuto dal Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca M.I.U.R.

Napoli. Riconosciuto dal Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca M.I.U.R. Napoli Centro Psicopedagogico Formazione Studi e Ricerche OIDA Scuola di Formazione riconosciuta dal M.I.U.R. Decreto 3 agosto 2011 Scuola di Formazione riconosciuta dalla P.ED.I.AS. Comunicazione Efficace

Dettagli

TECNICHE DI NEGOZIAZIONE E DI REDAZIONE DEI CONTRATTI DI VENDITA E DI DISTRIBUZIONE COMMERCIALE

TECNICHE DI NEGOZIAZIONE E DI REDAZIONE DEI CONTRATTI DI VENDITA E DI DISTRIBUZIONE COMMERCIALE RIEPILOGO CORSI Tecniche di negoziazione e di redazione dei contratti di vendita e di distribuzione commerciale Talenti & Vendite: la gestione della relazione commerciale Capire per vendere Tecniche di

Dettagli

L educazione non formale e l apprendimento interculturale. Info days

L educazione non formale e l apprendimento interculturale. Info days L educazione non formale e l apprendimento interculturale Info days Roma, 16 novembre 2009 Una donna portò suo figlio a vedere Gandhi, il quale le chiese il motivo della sua presenza. Vorrei che mio figlio

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 SALES & MARKETING Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel

Dettagli

DIRETTIVA DEL MINISTRO DELLA FUNZIONE PUBBLICA SULLE MISURE FINALIZZATE AL MIGLIORAMENTO DEL BENESSERE ORGANIZZATIVO NELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI

DIRETTIVA DEL MINISTRO DELLA FUNZIONE PUBBLICA SULLE MISURE FINALIZZATE AL MIGLIORAMENTO DEL BENESSERE ORGANIZZATIVO NELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI DIRETTIVA DEL MINISTRO DELLA FUNZIONE PUBBLICA SULLE MISURE FINALIZZATE AL MIGLIORAMENTO DEL BENESSERE ORGANIZZATIVO NELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI A tutti i Ministeri - Uffici di Gabinetto -Uffici del

Dettagli

FAR CRESCERE LA CULTURA DI MARCA IN AZIENDA

FAR CRESCERE LA CULTURA DI MARCA IN AZIENDA novembre 2004 FAR CRESCERE LA CULTURA DI MARCA IN AZIENDA CICLO DI FORMAZIONE SUL RUOLO E SULLA VALORIZZAZIONE DELLA MARCA NELLA VITA AZIENDALE 3, rue Henry Monnier F-75009 Paris www.arkema.com TEL (+33)

Dettagli

Supporto alle decisioni e strategie commerciali/mercati/prodotti/forza vendita;

Supporto alle decisioni e strategie commerciali/mercati/prodotti/forza vendita; .netbin. è un potentissimo strumento SVILUPPATO DA GIEMME INFORMATICA di analisi dei dati con esposizione dei dati in forma numerica e grafica con un interfaccia visuale di facile utilizzo, organizzata

Dettagli

Sistemi di supporto alle decisioni Ing. Valerio Lacagnina

Sistemi di supporto alle decisioni Ing. Valerio Lacagnina Cosa è il DSS L elevato sviluppo dei personal computer, delle reti di calcolatori, dei sistemi database di grandi dimensioni, e la forte espansione di modelli basati sui calcolatori rappresentano gli sviluppi

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

12 ATTIVARE LE RISORSE DEL GRUPPO CLASSE. Figura 1 OTTO STRATEGIE PER VALORIZZARE IL GRUPPO CLASSE COME RISORSA EDUCATIVA E DIDATTICA

12 ATTIVARE LE RISORSE DEL GRUPPO CLASSE. Figura 1 OTTO STRATEGIE PER VALORIZZARE IL GRUPPO CLASSE COME RISORSA EDUCATIVA E DIDATTICA 12 ATTIVARE LE RISORSE DEL GRUPPO CLASSE Figura 1 OTTO STRATEGIE PER VALORIZZARE IL GRUPPO CLASSE COME RISORSA EDUCATIVA E DIDATTICA LE CARATTERISTICHE PEDAGOGICHE DEL GRUPPO CLASSE 13 1 Le caratteristiche

Dettagli

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale.

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale. Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MEMIT Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture X Edizione 2013-2014 MEMIT Master in Economia e management

Dettagli

C.A.P.A.C. Politecnico del Commercio e del Turismo

C.A.P.A.C. Politecnico del Commercio e del Turismo AVVISO FOR.TE 3/12 OFFERTA FORMATIVA CAPAC POLITECNICO DEL COMMERCIO E DEL TURISMO CF4819_2012 Sicurezza: formazione specifica basso rischio - aggiornamento 4 ore Lavoratori che devono frequentare il modulo

Dettagli

SAP per centralizzare tutte le informazioni aziendali

SAP per centralizzare tutte le informazioni aziendali Grandi Navi Veloci. Utilizzata con concessione dell autore. SAP per centralizzare tutte le informazioni aziendali Partner Nome dell azienda Ferretticasa Spa Settore Engineering & Costruction Servizi e/o

Dettagli

Ludovica Scarpa Che cos è la competenza sociale?

Ludovica Scarpa Che cos è la competenza sociale? Ludovica Scarpa Che cos è la competenza sociale? Come l intelligenza e l empatia, e un poco come tutte le caratteristiche che contraddistinguono gli esseri umani, anche la competenza sociale non è facile

Dettagli

MASTER MAGPA Argomenti Project Work

MASTER MAGPA Argomenti Project Work MASTER MAGPA Argomenti Project Work MODULO I LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE: PROFILO STORICO E SFIDE FUTURE Nome Relatore: Dott.ssa Ricciardelli (ricciardelli@lum.it) 1. Dal modello burocratico al New Public

Dettagli

Definizione e struttura della comunicazione

Definizione e struttura della comunicazione Definizione e struttura della comunicazione Sono state date molteplici definizioni della comunicazione; la più semplice e comprensiva è forse questa: passaggio di un'informazione da un emittente ad un

Dettagli

INTRODUZIONE 17. Introduzione

INTRODUZIONE 17. Introduzione INTRODUZIONE 17 Introduzione Questo libro nasce dal desiderio di raccogliere e condividere le idee elaborate dal nostro gruppo di lavoro nel corso della progettazione e realizzazione di progetti inerenti

Dettagli

White Paper. Operational DashBoard. per una Business Intelligence. in real-time

White Paper. Operational DashBoard. per una Business Intelligence. in real-time White Paper Operational DashBoard per una Business Intelligence in real-time Settembre 2011 www.axiante.com A Paper Published by Axiante CAMBIARE LE TRADIZIONI C'è stato un tempo in cui la Business Intelligence

Dettagli

R E A L E S T A T E G R U P P O R I G A M O N T I. C O M

R E A L E S T A T E G R U P P O R I G A M O N T I. C O M REAL ESTATE GRUPPORIGAMONTI.COM 2 Rigamonti Real Estate La scelta giusta è l inizio di un buon risultato Rigamonti Founders Rigamonti REAL ESTATE Società consolidata nel mercato immobiliare, con più di

Dettagli

La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con:

La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con: La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con: V E NIDO DIPARTIMENTO MATERNO INFANTILE R ENTI LOCALI T QUARTIERE I C SCUOLA DELL INFANZIA FAMIGLIA

Dettagli

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & 2013 GENNAIO-MARZO 9 CORSI: MARKETING STRATEGY BRANDING & VIRAL-DNA CONTENT STRATEGY DESIGN & USABILITY WEB MARKETING CUSTOMER RELATIONSHIP MANAGEMENT SOCIAL

Dettagli

Prosegue il percorso di riflessione

Prosegue il percorso di riflessione strategie WEB MARKETING. Strategie di Customer Journey per la creazione di valore Il viaggio del consumatore in rete Come le aziende possono calarsi nell esperienza multicanale del cliente per costruire

Dettagli

ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA LA PROPOSTA DI ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA

ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA LA PROPOSTA DI ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA LA PROPOSTA DI ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA Carlo Carta Responsabile Commerciale ENGINEERING SARDEGNA e IL GRUPPO ENGINEERING La prima realtà IT italiana. oltre 7.000 DIPENDENTI 7% del mercato

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Lezione di Corporate e Investment Banking Università degli Studi di Roma Tre Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Massimo Caratelli, febbraio 2006 ma.caratelli@uniroma3.it

Dettagli

COME ALLENERO QUEST ANNO?

COME ALLENERO QUEST ANNO? COME ALLENERO QUEST ANNO? Io sono fatto così!!! Io ho questo carattere!!! Io sono sempre stato abituato così!!!! Io ho sempre fatto così!!!!!! Per me va bene così!!!!! Io la penso così!!! Quando si inizia

Dettagli

Corso di Comunicazione d impresa

Corso di Comunicazione d impresa Corso di Comunicazione d impresa Prof. Gian Paolo Bonani g.bonani@libero.it Sessione 16 Sviluppo risorse umane e comunicazione interna Le relazioni di knowledge fra impresa e ambiente esterno Domanda

Dettagli

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità Armundia Group è un azienda specializzata nella progettazione e fornitura di soluzioni software e consulenza specialistica per i settori dell ICT bancario, finanziario ed assicurativo. Presente in Italia

Dettagli

mda master direzione aziendale

mda master direzione aziendale mda master direzione aziendale [ [ mda e un viaggio (di sei mesi) organizzato in nuvole e gocce. le nuvole sono: numeri, regole, traiettorie, mercato, interazione, valore aggiunto, futuro presente. [ SOPRA

Dettagli

I Valori del Manifesto Agile sono direttamente applicabili a Scrum:!

I Valori del Manifesto Agile sono direttamente applicabili a Scrum:! Scrum descrizione I Principi di Scrum I Valori dal Manifesto Agile Scrum è il framework Agile più noto. E la sorgente di molte delle idee che si trovano oggi nei Principi e nei Valori del Manifesto Agile,

Dettagli

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence?

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? Cos è? Per definizione, la Business Intelligence è: la trasformazione dei dati in INFORMAZIONI messe a supporto delle decisioni

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 201/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Art. 1 - Attivazione e scopo del Master 1 E' attivato per l'a.a. 201/2015 presso l'università

Dettagli

GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI

GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI Indice 1 Introduzione 2 2 Come ERA collabora con i fornitori 3 Se siete il fornitore attualmente utilizzato dal cliente Se siete dei fornitori potenziali Se vi aggiudicate

Dettagli

PLM Software. Answers for industry. Siemens PLM Software

PLM Software. Answers for industry. Siemens PLM Software Siemens PLM Software Monitoraggio e reporting delle prestazioni di prodotti e programmi Sfruttare le funzionalità di reporting e analisi delle soluzioni PLM per gestire in modo più efficace i complessi

Dettagli

GESTIONE E VALORIZZAZIONE DEI BENI CULTURALI E DEL TERRITORIO ITALIA 2006

GESTIONE E VALORIZZAZIONE DEI BENI CULTURALI E DEL TERRITORIO ITALIA 2006 GESTIONE E VALORIZZAZIONE DEI BENI CULTURALI E DEL TERRITORIO ITALIA 2006 PROGRAMMA: Area Management e Marketing dei Beni Culturali INTRODUZIONE AL MARKETING Introduzione ed Obiettivi Il marketing nell

Dettagli

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE Oracle Business Intelligence Standard Edition One è una soluzione BI completa, integrata destinata alle piccole e medie imprese.oracle

Dettagli

Project Management Office per centrare tempi e costi

Project Management Office per centrare tempi e costi Project Management Office per centrare tempi e costi Il Project Management Office (PMO) rappresenta l insieme di attività e strumenti per mantenere efficacemente gli obiettivi di tempi, costi e qualità

Dettagli

CTI della provincia di Verona. Seminario conclusivo - Bardolino ottobre 2013

CTI della provincia di Verona. Seminario conclusivo - Bardolino ottobre 2013 CTI della provincia di Verona Seminario conclusivo - Bardolino ottobre 2013 Per non perdere nessuno La crisi economica e valoriale che stiamo vivendo entra dapprima nelle famiglie e poi nella scuola. Gli

Dettagli

Automotive Business Intelligence. La soluzione per ogni reparto, proprio quando ne avete bisogno.

Automotive Business Intelligence. La soluzione per ogni reparto, proprio quando ne avete bisogno. Automotive Business Intelligence La soluzione per ogni reparto, proprio quando ne avete bisogno. Prendere decisioni più consapevoli per promuovere la crescita del vostro business. Siete pronti ad avere

Dettagli

Presentazione ai Dirigenti Scolastici

Presentazione ai Dirigenti Scolastici Il Progetto Adolescenza del Lions Quest International Presentazione ai Dirigenti Scolastici La scuola sta vivendo, da alcuni anni, un periodo molto complesso Potersi dotare di strumenti che facilitino

Dettagli

Business Intelligence: dell impresa

Business Intelligence: dell impresa Architetture Business Intelligence: dell impresa Silvana Bortolin Come organizzare la complessità e porla al servizio dell impresa attraverso i sistemi di Business Intelligence, per creare processi organizzativi

Dettagli

Contribuite anche voi al nostro successo.

Contribuite anche voi al nostro successo. Entusiasmo da condividere. Contribuite anche voi al nostro successo. 1 Premi Nel 2009 e nel 2012, PostFinance è stata insignita del marchio «Friendly Work Space» per la sua sistematica gestione della salute.

Dettagli

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di Sc. Materna Elementare e Media LENTINI 85045 LAURIA (PZ) Cod. Scuola: PZIC848008 Codice Fisc.: 91002150760 Via Roma, 102 - e FAX: 0973823292 I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO

Dettagli

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI CSC ritiene che la Business Intelligence sia un elemento strategico e fondamentale che, seguendo

Dettagli

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse Le ragioni della

Dettagli

BRINGING LIGHT. il sistema informativo direzionale BUSINESS INTELLIGENCE & CORPORATE PERFORMANCE MANAGEMENT. i modelli funzionali sviluppati da Sme.

BRINGING LIGHT. il sistema informativo direzionale BUSINESS INTELLIGENCE & CORPORATE PERFORMANCE MANAGEMENT. i modelli funzionali sviluppati da Sme. Sme.UP ERP Retail BI & CPM Dynamic IT Mgt Web & Mobile Business Performance & Transformation 5% SCEGLIERE PER COMPETERE BI e CPM, una necessità per le aziende i modelli funzionali sviluppati da Sme.UP

Dettagli

Scuola secondaria di primo grado: Educazione fisica

Scuola secondaria di primo grado: Educazione fisica Ufficio XVI - Ambito territoriale per la provincia di Reggio Emilia Ufficio Educazione Fisica e Sportiva Scuola secondaria di primo grado: Educazione fisica Prof. CRONISTORIA DELLA DISCIPLINA DAL 1979

Dettagli

Capitolo 15 LE SCELTE DI ORGANIZZAZIONE. G. Airoldi, G. Brunetti, V. Coda Corso di economia aziendale Il Mulino, 2005

Capitolo 15 LE SCELTE DI ORGANIZZAZIONE. G. Airoldi, G. Brunetti, V. Coda Corso di economia aziendale Il Mulino, 2005 Capitolo 15 LE SCELTE DI ORGANIZZAZIONE G. Airoldi, G. Brunetti, V. Coda Corso di economia aziendale Il Mulino, 2005 1 L ASSETTO ORGANIZZATIVO, IL COMPORTAMENTO ORGANIZZATIVO In organizzazione il centro

Dettagli

Logistica digitale delle Operazioni a premio

Logistica digitale delle Operazioni a premio Logistica digitale delle Operazioni a premio La piattaforma logistica delle operazioni a premio digitali BITGIFT è la nuova piattaforma dedicata alla logistica digitale delle vostre operazioni a premio.

Dettagli

J. Delors NELL EDUCAZIONE UN TESORO. Rapporto all UNESCO della Commissione Internazionale sull Educazione per il XXI secolo

J. Delors NELL EDUCAZIONE UN TESORO. Rapporto all UNESCO della Commissione Internazionale sull Educazione per il XXI secolo J. Delors NELL EDUCAZIONE UN TESORO Rapporto all UNESCO della Commissione Internazionale sull Educazione per il XXI secolo L utopia dell educazione L educazione è un mezzo prezioso e indispensabile che

Dettagli

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Nazionalità 23, VIA GIOVANNI PAOLO II, 23861, CESANA BRIANZA, LC ITALIANA Data di nascita 09/02/1979

Dettagli

Nel regno degli esseri viventi non esistono cose, ma solo relazioni Gregory Bateson

Nel regno degli esseri viventi non esistono cose, ma solo relazioni Gregory Bateson Le Tecnologie della Relationship Management e l interazione con le funzioni ed i processi aziendali Angelo Caruso, 2001 Relationship Management Nel regno degli esseri viventi non esistono cose, ma solo

Dettagli

Allegato A. Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei

Allegato A. Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei Allegato A Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei I percorsi liceali forniscono allo studente gli strumenti culturali e metodologici per una comprensione approfondita della realtà, affinché

Dettagli

IL PROGETTO MINDSH@RE

IL PROGETTO MINDSH@RE IL PROGETTO MINDSH@RE Gruppo Finmeccanica Attilio Di Giovanni V.P.Technology Innovation & IP Mngt L'innovazione e la Ricerca sono due dei punti di eccellenza di Finmeccanica. Lo scorso anno il Gruppo ha

Dettagli

Excellence Programs executive. Renaissance management

Excellence Programs executive. Renaissance management Excellence Programs executive Renaissance management Renaissance Management: Positive leaders in action! toscana 24.25.26 maggio 2012 Renaissance Management: positive leaders in action! Il mondo delle

Dettagli

Vodafone Case Study Pulitalia

Vodafone Case Study Pulitalia Quello con Vodafone e un vero è proprio matrimonio: un lungo rapporto di fiducia reciproca con un partner veramente attento alle nostre esigenze e con un account manager di grande professionalità. 1 Il

Dettagli

di Sara Baroni Marketing e Vendite >> Marketing e Management

di Sara Baroni Marketing e Vendite >> Marketing e Management GESTIRE CON SUCCESSO UNA TRATTATIVA COMMERCIALE di Sara Baroni Marketing e Vendite >> Marketing e Management OTTENERE FIDUCIA: I SEI LIVELLI DI RESISTENZA Che cosa comprano i clienti? Un prodotto? Un servizio?

Dettagli

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana Storie di successo Microsoft per le Imprese Scenario: Software e Development Settore: Servizi In collaborazione con Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE Master MES - Management of Education and School 4 a EDIZIONE APRILE 2015 - NOVEMBRE 2016 partner MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT

Dettagli

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement BRM BusinessRelationshipManagement Tutte le soluzioni per la gestione delle informazioni aziendali - Business Intelligence - Office Automation - Sistemi C.R.M. I benefici di BRM Garantisce la sicurezza

Dettagli

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence.

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. Per le aziende manifatturiere, oggi e sempre più nel futuro individuare ed eliminare gli

Dettagli

TITOLO VALORE DI RIFERIMENTO.

TITOLO VALORE DI RIFERIMENTO. Istituto Comprensivo di Iseo a.s. 2012/2013 Progetto Di Casa nel Mondo - Competenze chiave per una cittadinanza sostenibile Gruppo lavoro Dott. Massetti Scuola Primaria Classi Terze TITOLO: I prodotti

Dettagli

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1 Nutrire il pianeta: qual è il contributo delle tecnologie, e in particolare di quelle meccaniche, elettroniche, digitali realizzate in Emilia-Romagna? Idee per un progetto di ricerca economica sui sistemi

Dettagli

la gestione dei processi comunicazione. i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia

la gestione dei processi comunicazione. i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia la gestione dei processi di comunicazione in quale scenario deve identificarsi un progetto di miglioramento, nella gestione dei beni digitali per

Dettagli

Dichiarazione Popolazione e cultura

Dichiarazione Popolazione e cultura IX/11/1 Dichiarazione Popolazione e cultura I Ministri delle Parti contraenti della Convenzione delle Alpi attribuiscono agli aspetti socio economici e socio culturali indicati all art 2, comma 2, lettera

Dettagli

GOVERNANCE & COMUNICAZIONE D IMPRESA IL PROCESSO DICOMUNICAZIONE. C. Bonasia

GOVERNANCE & COMUNICAZIONE D IMPRESA IL PROCESSO DICOMUNICAZIONE. C. Bonasia GOVERNANCE & COMUNICAZIONE D IMPRESA IL PROCESSO DICOMUNICAZIONE II LEZIONE C. Bonasia IL PROCESSO DI COMUNICAZIONE DIMENSIONE VERTICALE: top -down bottom - up DIMENSIONE ORIZZONTALE trasversale, tra persone

Dettagli

ARTICOLO 61 MARZO/APRILE 2013 LA BUSINESS INTELLIGENCE 1. http://www.sinedi.com

ARTICOLO 61 MARZO/APRILE 2013 LA BUSINESS INTELLIGENCE 1. http://www.sinedi.com http://www.sinedi.com ARTICOLO 61 MARZO/APRILE 2013 LA BUSINESS INTELLIGENCE 1 L estrema competitività dei mercati e i rapidi e continui cambiamenti degli scenari in cui operano le imprese impongono ai

Dettagli

INDICAZIONI INERENTI L'ATTIVITA' PSICOLOGICA IN AMBITO SCOLASTICO

INDICAZIONI INERENTI L'ATTIVITA' PSICOLOGICA IN AMBITO SCOLASTICO INDICAZIONI INERENTI L'ATTIVITA' PSICOLOGICA IN AMBITO SCOLASTICO INTRODUZIONE L Ordine degli Psicologi del Friuli Venezia Giulia e l Ufficio Scolastico Regionale, firmatari di un Protocollo d Intesa stipulato

Dettagli

BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management

BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management Gli aspetti maggiormente apprezzabili nell utilizzo di BOARD sono la tempestività nel realizzare ambienti di analisi senza nessun tipo di programmazione

Dettagli

COME CERCARE CLIENTI E VENDERE MEGLIO ALL ESTERO

COME CERCARE CLIENTI E VENDERE MEGLIO ALL ESTERO COME CERCARE CLIENTI E VENDERE MEGLIO ALL ESTERO Tutte le aziende ed attività economiche hanno bisogno di nuovi clienti, sia per sviluppare il proprio business sia per integrare tutti quei clienti, che

Dettagli

STRUMENTI DI ANALISI E DI INTERPRETAZIONE DEI PROBLEMI: LE TECNICHE DI PROBLEM SOLVING

STRUMENTI DI ANALISI E DI INTERPRETAZIONE DEI PROBLEMI: LE TECNICHE DI PROBLEM SOLVING STRUMENTI DI ANALISI E DI INTERPRETAZIONE DEI PROBLEMI: LE TECNICHE DI PROBLEM SOLVING Gianna Maria Agnelli Psicologa Clinica e Psicoterapeuta Clinica del Lavoro "Luigi Devoto Fondazione IRCCS Ospedale

Dettagli

Gli immobili sono nel nostro DNA.

Gli immobili sono nel nostro DNA. Gli immobili sono nel nostro DNA. FBS Real Estate. Valutare gli immobili per rivalutarli. FBS Real Estate nasce nel 2006 a Milano, dove tuttora conserva la sede legale e direzionale. Nelle prime fasi,

Dettagli

Master Universitario di I livello

Master Universitario di I livello Master Universitario di I livello In Obiettivi e sbocchi professionali: Il nostro obiettivo è quello di fornire ai partecipanti, gli strumenti adatti per gestire con efficacia progetti nel settore delle

Dettagli

il retail: un opportunità di business garantita da un team esperto

il retail: un opportunità di business garantita da un team esperto il retail: un opportunità di business garantita da un team esperto il retail: una sfida avvincente Gestire una propria rete di punti vendita monomarca diretti o in franchising, per molte aziende sta diventando

Dettagli

GUIDA ALLA RIFORMA. Profili d uscita, competenze di base, risultati di apprendimento e quadri orari dei nuovi istituti tecnici e professionali

GUIDA ALLA RIFORMA. Profili d uscita, competenze di base, risultati di apprendimento e quadri orari dei nuovi istituti tecnici e professionali GUIDA ALLA RIFORMA degli istituti tecnici e professionali Profili d uscita, competenze di base, risultati di apprendimento e quadri orari dei nuovi istituti tecnici e professionali Il futuro è la nostra

Dettagli

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10 Indice La Missione 3 La Storia 4 I Valori 5 I Clienti 7 I Numeri 8 I Servizi 10 La Missione REVALO: un partner operativo insostituibile sul territorio. REVALO ha come scopo il mantenimento e l incremento

Dettagli

Pronti per la Voluntary Disclosure?

Pronti per la Voluntary Disclosure? Best Vision GROUP The Swiss hub in the financial business network Pronti per la Voluntary Disclosure? Hotel de la Paix, 21 aprile 2015, ore 18:00 Hotel Lugano Dante, 22 aprile 2015, ore 17:00 Best Vision

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli