La contabilizzazione delle fatture di acquisto, di vendita e dei corrispettivi

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "La contabilizzazione delle fatture di acquisto, di vendita e dei corrispettivi"

Transcript

1 La contabilizzazione delle fatture di acquisto, di vendita e dei corrispettivi Importanza del momento in cui si contabilizza una fattura di acquisto, di vendita o in cui si contabilizzano i corrispettivi Passaggio fondamentale dell attività di tirocinio Regole di partita doppia e concetto del Dare e dell Avere Costruzione del bilancio (Struttura dello stato patrimoniale S.P. e del conto economico C.E.) Individuare l esatta voce di classificazione

2 Esempio 1- Contabilità ordinaria di una S.R.L. Fattura di acquisto per servizio trasporto Voce B(7) C.E. costi per servizi Voce B(6) oneri e accessori degli acquisti di merce Fattura di acquisto bene strumentale (all.) Voce Attivo stato patrimoniale; B)II Immobilizzazioni materiali 3) attrezzature Se bene strumentale <516,46 Euro Possibilità di ammortamento totale del costo nel C.E.

3 Esempio numerico - Contabilità ordinaria di una S.R.L. Fattura acquisto merce (All.1) Fattura vendita merce (All.9)

4 STATO PATRIMONIALE ATTIVO Dare PASSIVO Avere C) II Crediti v/clienti 9.967,02 D) Debito iva 1.534,67 D) Debiti v/fornitori 759,02 A)IX Utile lordo eserc , , ,02 CONTO ECONOMICO COSTI Dare RICAVI Avere B) 6) Merci c/acquisti 632,52 A) 1) Merci c/vendite 8.305,85 23) Utile lordo eserc , , ,85 Movimentazioni finanziarie (pagamenti delle fatture con bonifico)

5 STATO PATRIMONIALE ATTIVO Dare PASSIVO Avere Banca 7.673,33 Utile lordo eserc , , ,33 CONTO ECONOMICO COSTI Dare RICAVI Avere Merci c/acquisti 632,52 Merci c/vendite 8.305,85 Utile lordo eserc , , ,85

6 Fattura acquisto consulenza professionisti All.6

7 STATO PATRIMONIALE ATTIVO Dare PASSIVO Avere Banca 7.673,33 Debito V/forn. 448,44 Credito Iva 83,20 Debito riten.lav.aut. 80,00 Utile lordo eserc , , ,53 CONTO ECONOMICO COSTI Dare RICAVI Avere Merci c/acquisti 632,52 Merci c/vendite 8.305,85 Consulenze fiscali 400,00 Cassa professionisti 16,00 Valori bollati 29,24 Utile lordo eserc , , ,85 Movimentazione finanziaria

8 STATO PATRIMONIALE ATTIVO Dare PASSIVO Avere Banca 7.144,89 Utile lordo eserc ,09 Credito Iva 83, , ,09 CONTO ECONOMICO COSTI Dare RICAVI Avere Merci c/acquisti 632,52 Merci c/vendite 8.305,85 Consulenze fiscali 400,00 Cassa profession. 16,00 Valori bollati 29,24 Utile lordo eserc , , ,85 Riclassificazione Bilancio C.E. (ALLEGATO)

9 Termini e modalità di registrazione delle fatture di acquisto, di vendita e dei corrispettivi Emissione fatturazione Immediata Al momento di effettuazione dell operazione Differita La modalità di fatturazione differita è ammessa solo per le cessioni di beni Entro giorno 15 del mese successivo Annotazione fattura immediata Per le fatture < 150,00 Entro 15 giorni dalla emissione, in ordine di data, attribuendo un protocollo progressivo ed indicando data, numero, destinatario, imponibile e aliquota Iva (o il titolo di inapplicabilità) Può essere registrato un documento riepilogativo mensile Entro 15 giorni dalla fine di ciascun mese solare

10 Annotazione fattura differita Entro il termine di emissione ovvero entro il 15 giorno del mese successivo alla consegna o spedizione dei beni Contabilità con sistemi meccanografici Registrazione dei corrispettivi Tenuta sia direttamente che tramite centri elaborazione dati, le registrazioni di fatture acquisti e vendita e dei corrispettivi, si effettuano entro 60 giorni In assenza di obbligo di fatturazione (art. 22, DPR 633/72) e in assenza di obbligo di certificazione fiscale (DM 04/08/93), E possibile annotare nel registro dei corrispettivi, per ogni singolo giorno, il numero e l importo di eventuali fatture emesse, così come è consentito tenere, contestualmente, sia il registro dei corrispettivi che quello delle fatture emesse (ris. Min. 12/11/82 n In apposito registro (all.8) entro il giorno non festivo successivo Distinguendo tra operazioni imponibili, non imponibili ed esenti

11 Passaggi preparatori alla esercitazione Inserimento fattura di acquisto merce Italia, contabilità ordinaria di una Srl (All. 1) Selezionare la funzione servizi contabili del programma, il tipo di contabilità ad es. contabilità ordinaria imprese, selezionare operazioni giornaliere Inserireilcodicedelclientedistudio,ades.lasocietàABCSrl Inserire il tipo di registrazione contabile (tra le casistiche acquisti, vendite, corrispettivi, prima nota) selezionare acquisti Inserire la data di registrazione, ad es. per la fattura relativa all.1 inserisco il 15/11/2010 Inserire il numero di protocollo (automaticamente la numerazione seguirà progressivamente), ad es. 60/2010 Inserire il fornitore della merce, la sua anagrafica(il programma vi attribuirà un codice): La forma giuridica (Spa), la P.Iva, Il Cod.Fisc., la ragione sociale (Alfa Spa), l indirizzo di sede legale, eventuali altri dati (telefono, referente, cellulari ), i parametri di contabilizzazione quali, il tipo di fornitore (Italia) tra i debiti v/fornitori dello S.P., la modalità di pagamento(bonifico, rimessa diretta, assegno, contanti, Riba ) Inserire il numero 177 e la data della fattura 08/11/10, il totale della fattura, 759,02, distinguendo l imponibile 632,52 e l Iva 126,50, indicare eventuale descrizione

12 Inserimento fattura di acquisto merce extracee, contabilità ordinaria di una Srl (All. 2) Selezionare la funzione servizi contabili del programma, il tipo di contabilità ad es. contabilità ordinaria imprese, selezionare operazioni giornaliere Inserireilcodicedelclientedistudio,ades.lasocietàABCSrl Inserire il tipo di registrazione contabile (tra le casistiche acquisti, vendite, corrispettivi, prima nota) selezionare acquisti e indicare il codice per fatture estero Inserire la data di registrazione, ad es. per la fattura relativa all.2 inserisco il 15/09/2010 Inserire il numero di protocollo(automaticamente la numerazione seguirà progressivamente) Inserire il fornitore della merce, la sua anagrafica(il programma vi attribuirà un codice): La forma giuridica (ltd), la P.Iva (se esistente) o un numero identificativo, la ragione sociale (Vigo World), l indirizzo di sede legale, eventuali altri dati (telefono, referente, cellulari ), i parametri di contabilizzazione quali, il tipo di fornitore (Estero) tra i debiti v/fornitori esteri dello S.P., la modalità di pagamento (bonifico, rimessa diretta, assegno, contanti, Riba ), l appartenenza al elenco dei Paesi Black list(hong Kong) Inserire il totale della fattura, che essendo in dollari, devo trasformare in euro al cambio del giorno, ad es. 1,2801, pari a euro 2.656,04, indicando codice Fuori campo Iva La registrazione rileverà solo ai fini reddituali, rilevando il costo di acquisto della merce, ma non ai fini Iva; dovrò infatti attendere la bolla doganale affinché si rilevi l operazione ai fini Iva

13 Inserimento bolla doganale, contabilità ordinaria di una Srl (All. 3) Selezionare la funzione servizi contabili del programma, il tipo di contabilità ad es. contabilità ordinaria imprese, selezionare operazioni giornaliere Inserireilcodicedelclientedistudio,ades.lasocietàABCSrl Inserire il tipo di registrazione contabile (tra le casistiche acquisti, vendite, corrispettivi, prima nota) selezionare acquisti e indicare il codice per bolla doganale Inserire la data di registrazione, ad es. per bolla relativa all.3 inserisco il 20/11/2010 Inserire il numero di protocollo(automaticamente la numerazione seguirà progressivamente) Inserire il fornitore bolla doganale(il programma vi attribuirà un codice): i parametri di contabilizzazione tra i debiti v/fornitori bolla doganale dello S.P. Inserire il numero, la data ed il totale della bolla doganale, comprensivo dell Iva e dei dazi anticipati alla dogana dallo spedizioniere Nella bolla doganale l importo della merce in dollari viene cambiato in euro alla data della bolla stessa; su tale importo viene calcolato il nolo e l assicurazione per individuare il valore statistico sul quale viene calcolato il dazio; sul valore dato dalla somma di valore statistico e dazio, viene applicata l Iva al 20%; l imponibile merce, nolo e assicurazione andrà indicato in dare di un conto transitorio che creeremo dal piano dei conti, mentre l imponibile del dazio andrà in dare nei costi del C.E. tra gli oneri accessori agli acquisti alla voce oneri doganali. L Iva verrà detratta nella liquidazione

14 La scrittura contabile relativa alla bolla doganale (all. 3) sarà la seguente: c/transitorio (S.P.) a bolla doganale D)7) euro 2.599, ,40 dazi doganali(b) 6) C.E.) a euro 252,18 credito Iva (CII 4bis) a euro 570,40 Ora, poiché è lo spedizioniere che ci anticipa il pagamento dell Iva e dei dazi alla dogana, dovremo attendere l invio di due fatture da parte sua, di cui una dove ci lo stesso ci addebiterà l Iva e i dazi anticipati e l altra dove ci addebiterà il trasporto internazionale. La scrittura contabile relativa alla fattura dello spedizioniere per Iva e dazi (all. 4) sarà la seguente: bolla doganale a debito v/spedizioniere euro 822,58 bolla doganale a conto transitorio euro 2.599,82 Sichiuderà così, indare ildebitov/bolla doganale soloper la parterelativaad Ivaedazi, con causale Iva escluso art.15 Dpr 633/72, mentre per chiudere la restante parte di debito v/b.d. farò una registrazione di prima nota, dare di bolla doganale ad avere del conto transitorio

15 Poi successivamente arriverà l altra fattura dello spedizioniere per il trasporto internazionale, ad es. per euro 700,00, che registreremo tra i costi di trasporto nel C.E. con causale Iva servizi internazionali non imponibili art.9 dpr 633/72 ; alla parte di trasporto nel territorio italiano verrà invece applicata l Iva al 20%, mentre il costo per valori bollati sarà escluso Iva art.15. Inserimento fattura acquisto Intracee, contabilità ordinaria di una Srl (All. 5) Selezionare la funzione servizi contabili del programma, il tipo di contabilità ad es. contabilità ordinaria imprese, selezionare operazioni giornaliere Inserireilcodicedelclientedistudio,ades.lasocietàABCSrl Inserire il tipo di registrazione contabile (tra le casistiche acquisti, vendite, corrispettivi, prima nota) selezionare acquisti e indicare il codice per fatture Intra Inserire la data di registrazione, ad es. per la fattura relativa all.5 inserisco il 28/10/2010 Inserire il numero di protocollo (automaticamente la numerazione seguirà progressivamente); la numerazione delle fatture Intra può seguire una numerazione di protocollo a parte Inserire il fornitore della merce, la sua anagrafica(il programma vi attribuirà un codice): La forma giuridica, la P.Iva (VAT), la ragione sociale (Fun Promotion BV), l indirizzo di sede legale, eventuali altri dati (telefono, referente, cellulari ), i parametri di contabilizzazione quali, il tipo di fornitore (Intracee) tra i debiti v/fornitori Intracee dello S.P., la modalità di pagamento (bonifico, rimessa diretta, assegno, contanti, Riba ), l appartenenza al elenco dei Paesi Comunitari(Olanda); è obbligatorio inviare telematicamente la dichiarazione Intra Inserire il totale della fattura, pari a euro 2.160,00, con causale Iva Acquisto di beni da fornitore UE e applico l Iva al 20%; la rilevazione avverrà contestualmente sia nel registro delle fatture acquisti, sia nel registro delle fatture emesse, così che l effetto sulla liquidazione Iva sarà neutrale

16 Inserimento fattura acquisto consulenza professionista, contabilità ordinaria di una Srl (All. 6) Selezionare la funzione servizi contabili del programma, il tipo di contabilità ad es. contabilità ordinaria imprese, selezionare operazioni giornaliere Inserireilcodicedelclientedistudio,ades.lasocietàABCSrl Inserire il tipo di registrazione contabile (tra le casistiche acquisti, vendite, corrispettivi, prima nota) selezionare acquisti e indicare il codice per fatture acquisto Inserire la data di registrazione, ad es. per la fattura relativa all.6 inserisco il 31/12/2010 Inserire il numero di protocollo(automaticamente la numerazione seguirà progressivamente) Inserire il fornitore del servizio, la sua anagrafica(il programma vi attribuirà un codice): La forma giuridica, la P.Iva, la ragione sociale, l indirizzo di sede legale, eventuali altri dati (telefono, referente, cellulari ), i parametri di contabilizzazione quali, il tipo di fornitore(italia) tra i debiti v/fornitori dello S.P., la modalità di pagamento (bonifico, rimessa diretta, assegno, contanti, Riba ), l applicazione della ritenuta d acconto del 20% e del contributo cassa di previdenza Inserire il totale lordo della fattura, pari a euro 528,44, distinguo l imponibile, il contributo alla cassa e l Iva, con causale Iva 20%; indicherò che la ritenuta va applicata al solo imponibile; nel momento in cui si andrà a pagare la fattura, si aprirà il ebito v/ritenute lavoro autonomo; mentre l imponibile e il contributo andranno nella voce B) 7) del C.E. tra i costi per servizi, l importo relativo ai valori bollati (escl.iva art. 15 DPR633/72),andràtraglioneridiversidigestione,allavoceB)14)delC.E. Inserimento ricevuta prestazione occasionale, contabilità ordinaria di una Srl (All. 7) Vale quanto già detto per la fattura del professionista, con applicazione della ritenuta d acconto del 20%, ma in tal caso non ci sarà Iva, essendo una operazione esclusa Iva art. 5 DPR 633/72

17 Inserimento fattura vendita, contabilità ordinaria di una Srl (All. 9) Selezionare la funzione servizi contabili del programma, il tipo di contabilità ad es. contabilità ordinaria imprese, selezionare operazioni giornaliere Inserireilcodicedelclientedistudio,ades.lasocietàABCSrl Inserire il tipo di registrazione contabile (tra le casistiche acquisti, vendite, corrispettivi, prima nota) selezionare vendite e indicare il codice per fatture clienti Inserire la data di registrazione, che sarà la stessa della fattura, ad es. per la fattura relativa all.9 inserisco il 30/11/2010 Inserire il numero di protocollo(automaticamente la numerazione seguirà progressivamente) Inserire il cliente, la sua anagrafica(il programma vi attribuirà un codice): La forma giuridica, la P.Iva, la ragione sociale, l indirizzo di sede legale, eventuali altri dati (telefono, referente, cellulari ), i parametri di contabilizzazione quali, il tipo di cliente (Italia) tra i crediti v/clienti dello S.P., la modalità di pagamento(bonifico, rimessa diretta, assegno, contanti, Riba ) Inserire il numero, la data ed il totale della fattura, pari a euro 9.967,02, con causale Iva 20%, con imponibile ed Iva Inserimento corrispettivi, contabilità ordinaria di una Srl (All. 8) Si inseriscono gli incassi giornalieri, per data e per mese, distinguendo l imponibile e l aliquota Iva ed eventualmente indicando l annotazione del numero e dell importo della fattura emessa; l imponibile verrà rilevato tra i ricavi del C.E.

18 Inserimento fattura vendita beni Intracee, contabilità ordinaria di una Srl Selezionare la funzione servizi contabili del programma, il tipo di contabilità ad es. contabilità ordinaria imprese, selezionare operazioni giornaliere Inserireilcodicedelclientedistudio,ades.lasocietàABCSrl Inserire il tipo di registrazione contabile (tra le casistiche acquisti, vendite, corrispettivi, prima nota) selezionare vendite e indicare il codice per fatture clienti Intracee Inserire la data di registrazione, che sarà la stessa della fattura Inserire il numero di protocollo(automaticamente la numerazione seguirà progressivamente) Inserire il cliente, la sua anagrafica(il programma vi attribuirà un codice): La forma giuridica, la P.Iva, la ragione sociale, l indirizzo di sede legale, eventuali altri dati (telefono, referente, cellulari ), i parametri di contabilizzazione quali, il tipo di cliente (Intra) tra i crediti v/clienti dello S.P., la modalità di pagamento(bonifico, rimessa diretta, assegno, contanti, Riba ) Inserireilnumero,ladataediltotaledellafattura,concausaleIvanonimponibileexart.41DL331/93 Altri esempi di fatture emesse, contabilità ordinaria di una Srl Fattura contribuente minimo (art. 1 comma 100 L. 244/07) Fattura operatore in reverse charge (art. 17 comma 6 DPR 633/72) Operazione senza addebito Iva Si applica ritenuta d acconto del 20% Operazione senza addebito Iva

19 Fattura con Iva ad esigibilità differita (es. verso Ente pubblico) L Iva sarà esigibile solo al momento del pagamento della fattura Altri esempio di fattura acquisti, contabilità ordinaria di una Srl La scheda carburante (all.) Si caricherà l imposto lordo e si provvederà allo scorporo dell Iva al 20% I CORSO BASE DI CONTABILITA', BILANCIO E DIRITTO TRIBUTARIO -UGDC -Dott. Alessandro Parisi

Area Amministrativa Prima nota IVA e Contabile Bolla Doganale

Area Amministrativa Prima nota IVA e Contabile Bolla Doganale Area Amministrativa Prima nota IVA e Contabile Bolla Doganale Guida utente 1 Il presente documento illustra la modalità di registrazione delle Bolle doganali dall area amministrativa e dall area commerciale.

Dettagli

II) SCRITTURE DI GESTIONE A) SCRITTURE RELATIVE AGLI ACQUISTI

II) SCRITTURE DI GESTIONE A) SCRITTURE RELATIVE AGLI ACQUISTI CONTABILITA GENERALE 16 II) SCRITTURE DI GESTIONE A) SCRITTURE RELATIVE AGLI ACQUISTI 3 novembre 2005 Ragioneria Generale e Applicata - Parte seconda - La contabilità generale 1 II) Scritture di gestione

Dettagli

L acquisizione delle materie. Lezione 5

L acquisizione delle materie. Lezione 5 L acquisizione delle materie Lezione 5 Acquisti di beni materiali Materie prime Materiali di consumo Semilavorati Merci Il conto da utilizzare relativo al bene acquisito sarà c/acquisti. Acquisti e iva

Dettagli

L AUTOFATTURA. Acquisti effettuati da soggetti d'imposta stabiliti nel territorio nazionale

L AUTOFATTURA. Acquisti effettuati da soggetti d'imposta stabiliti nel territorio nazionale Padova, 23 agosto 2010 L AUTOFATTURA Acquisti effettuati da soggetti d'imposta stabiliti nel territorio nazionale Per le prestazioni di servizi e le cessioni di beni rese da operatori non residenti nei

Dettagli

Il ciclo di approvvigionamento

Il ciclo di approvvigionamento 1 Il ciclo di approvvigionamento Gli acquisti imponibili Al momento del ricevimento della fattura di acquisto (regolamento a 30 gg.), si ha : V. E. - V. E. + Materie c/acquisti 100 Iva ns. credito 21 Debiti

Dettagli

Nuovo regime Iva cassa Pagina 1

Nuovo regime Iva cassa Pagina 1 Nuovo regime Iva per cassa Normativa L art. 32-bis del Decreto Sviluppo (D.L. n. 83/2012 convertito in L. n. 134 dell 11/08/2012) ha introdotto un nuovo regime di liquidazione dell IVA secondo la contabilità

Dettagli

3. CONTABILITA GENERALE

3. CONTABILITA GENERALE 3. CONTABILITA GENERALE II) SCRITTURE DI GESTIONE A) SCRITTURE RELATIVE AGLI ACQUISTI 1 Scritture di gestione Si distinguono le seguenti rilevazioni contabili: A. scritture relative agli acquisti; B. regolamento

Dettagli

CONTABILITÀ. Gestione Agenzia Viaggio. Release 5.20 Manuale Operativo

CONTABILITÀ. Gestione Agenzia Viaggio. Release 5.20 Manuale Operativo Release 5.20 Manuale Operativo CONTABILITÀ Gestione Agenzia Viaggio Il modulo Agenzie Viaggio consente di gestire la contabilità specifica per le agenzie di viaggio: in questo manuale verranno descritte

Dettagli

ANTICIPI E CAPARRE. Tali somme possono avere natura di: 1. ANTICIPO 2. CAPARRA

ANTICIPI E CAPARRE. Tali somme possono avere natura di: 1. ANTICIPO 2. CAPARRA ANTICIPI E CAPARRE Contestualmente alla stipula di un contratto di compravendita, può accadere che l acquirente versi al venditore una determinata somma di denaro. Tali somme possono avere natura di: 1.

Dettagli

Milano, 30 Marzo 2010

Milano, 30 Marzo 2010 Milano, 30 Marzo 2010 Circolare 2/2010 Gentile cliente, trasmettiamo la seguente circolare riguardo alle nuove regole dei modelli intracee da presentare a partire dal 01 Gennaio 2010. A) NOVITÀ NELL INVIO

Dettagli

Tabella PARAMETRI. Supporto On Line Allegato FAQ. Fig. 1. FAQ n.ro MAN-7AXLJP88862 Data ultima modifica 12/05/2009. Prodotto Sistema Professionista

Tabella PARAMETRI. Supporto On Line Allegato FAQ. Fig. 1. FAQ n.ro MAN-7AXLJP88862 Data ultima modifica 12/05/2009. Prodotto Sistema Professionista Supporto On Line Allegato FAQ FAQ n.ro MAN-7AXLJP88862 Data ultima modifica 12/05/2009 Prodotto Sistema Professionista Modulo Contabilità Oggetto Giroconto IVA * in giallo le modifiche apportate rispetto

Dettagli

e/ - Iva per cassa casi particolari

e/ - Iva per cassa casi particolari INDICE 1. PREMESSA... 1 2. Omaggi... 2 2.1 Omaggio senza rivalsa Iva (Omaggio Totale).... 2 2.2 Omaggio con rivalsa Iva (Omaggio Imponibile)... 4 2.3 Omaggio esente... 6 3. Anticipi... 8 4. Acconto/Abbuono...

Dettagli

ISTITUZIONI DI ECONOMIA AZIENDALE

ISTITUZIONI DI ECONOMIA AZIENDALE ISTITUZIONI DI ECONOMIA AZIENDALE LE OPERAZIONI DI VENDITA 1 LE OPERAZIONI DI VENDITA DI BENI DI SERVIZI DI IMMOBILIZZAZIONI SUI MERCATI ESTERI 2 Pag. 1 DI BENI Il giorno 27 luglio viene emessa una fattura

Dettagli

PROVA DI ECONOMIA AZIENDALE

PROVA DI ECONOMIA AZIENDALE ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE Edmondo De Amicis Via C. Parenzo 16 ROVIGO Tel. 0425-21240 Fax 0425-422820 E-mail segreteria@itcrovigo.it Web www.itcrovigo.it C.F. 93028770290 C.M. ROIS008009

Dettagli

DEPOSITI IVA: IMMISSIONE IN LIBERA PRATICA CON INTRODUZIONE NEL DEPOSITO IVA REGISTRAZIONI CONTABILI

DEPOSITI IVA: IMMISSIONE IN LIBERA PRATICA CON INTRODUZIONE NEL DEPOSITO IVA REGISTRAZIONI CONTABILI DEPOSITI IVA: IMMISSIONE IN LIBERA PRATICA CON INTRODUZIONE NEL DEPOSITO IVA REGISTRAZIONI CONTABILI 1 Quesito La ditta Alfa Spa effettua l importazione in Italia di beni con immissione in libera pratica

Dettagli

ESERCITAZIONE DEL 15-11-2011. Acquisti e vendite Resi, sconti e abbuoni Cambiali

ESERCITAZIONE DEL 15-11-2011. Acquisti e vendite Resi, sconti e abbuoni Cambiali ESERCITAZIONE DEL 15-11-2011 Acquisti e vendite Resi, sconti e abbuoni Cambiali La società D Alessio S.p.a. ha un Capitale sociale di 120.000, interamente versati in un conto corrente bancario. Nel corso

Dettagli

7. La costituzione d impresa e le principali operazioni di gestione

7. La costituzione d impresa e le principali operazioni di gestione 102 C) Il Piano dei conti Capitolo 3 Il Piano dei conti è un elenco ragionato di tutti gli oggetti di conto che il contabile prevede di attivare per le proprie registrazioni e contiene le note illustrative

Dettagli

http://127.0.0.1:51235/temp_print_dirs/exetempprintdir_ggal10/prog...

http://127.0.0.1:51235/temp_print_dirs/exetempprintdir_ggal10/prog... 1 of 10 06/03/2012 18.45 Anticipi a forniori e anticipi da clienti In questo modulo analizzeremo i principali aspetti giuridici, tecnici e fiscali relativi al pagamento anticipato. Esamineremo, in particolare,

Dettagli

Esercitazioni di economia aziendale (II modulo)

Esercitazioni di economia aziendale (II modulo) Università degli Studi di Pavia Facoltà di Economia Anno Accademico 2012-2013 Esercitazioni di economia aziendale (II modulo) Dario Capittini Economia aziendale - Esercitazioni 1 Il processo di rilevazione

Dettagli

GARA NAZIONALE IGEA 2011 PROVA DI ECONOMIA AZIENDALE

GARA NAZIONALE IGEA 2011 PROVA DI ECONOMIA AZIENDALE GARA NAZIONALE IGEA 2011 PROVA DI ECONOMIA AZIENDALE Si richiede lo svolgimento della parte A e di uno dei punti a scelta della parte B E consentito l uso del Codice Civile non commentato e della calcolatrice

Dettagli

Circolare n. 5 del 27 marzo 2015

Circolare n. 5 del 27 marzo 2015 Circolare n. 5 del 27 marzo 2015 Spesometro 2015 (operaziionii 2014), da trasmettere entro iill 10/20 dii apriille 2015 L art. 21 del D.L. n. 78 del 31 maggio 2010 ha introdotto l obbligo, per i soggetti

Dettagli

Comunicazione e dichiarazione IVA/2015 ANNO 2014

Comunicazione e dichiarazione IVA/2015 ANNO 2014 Comunicazione e dichiarazione IVA/2015 ANNO 2014 Raccolta dati e richiesta documentazione Oggetto: Richiesta dati e documentazione per la predisposizione della Comunicazione e dichiarazione annuale IVA/2015

Dettagli

CONTABILITA GENERALE

CONTABILITA GENERALE CONTABILITA GENERALE 3 II) SCRITTURE DI GESTIONE A) SCRITTURE RELATIVE AGLI ACQUISTI 6 dicembre 2007 Ragioneria Generale e Applicata - Parte seconda - La contabilità generale 1 II) Scritture di gestione

Dettagli

Le vendite e il loro regolamento. Classe III ITC

Le vendite e il loro regolamento. Classe III ITC Le vendite e il loro regolamento Classe III ITC La vendita di merci La vendita di beni e servizi rappresenta un operazione di disinvestimento, per mezzo della quale l impresa recupera i mezzi finanziari

Dettagli

Procedura Amministrativo-Contabile Bilancio e Fiscalità. Gestione della fiscalità e libri obbligatori

Procedura Amministrativo-Contabile Bilancio e Fiscalità. Gestione della fiscalità e libri obbligatori Procedura Amministrativo-Contabile Bilancio e Fiscalità Gestione della fiscalità e libri obbligatori 1. OBIETTIVO... 4 2. REFERENTI DELLA PROCEDURA... 4 3. AMBITO DI APPLICAZIONE... 4 4. DEFINIZIONI E

Dettagli

REGIME DEI MINIMI O SUPERMINIMI

REGIME DEI MINIMI O SUPERMINIMI REGIME DEI MINIMI O SUPERMINIMI Il regime dei contribuenti minimi (dal 2012 denominato superminimi) è riservato alle persone fisiche residenti nel territorio dello Stato che svolgono attività di impresa,

Dettagli

11-09-2014 Ragioneria A.A. 2014/2015

11-09-2014 Ragioneria A.A. 2014/2015 1 ü I crediti di natura commerciale ü Le partite da liquidare ü I crediti dubbi e in contenzioso ü i crediti tributari ü I crediti verso altri 2 1 COLLOCAZIONE NELLO STATO PATRIMONIALE Schema di sintesi

Dettagli

Aspetti fiscali del commercio elettronico o e-commerce

Aspetti fiscali del commercio elettronico o e-commerce Aspetti fiscali del commercio elettronico o e-commerce 2014-01-02 19:54:35 Il presente lavoro è tratto dalle guide: Imprese ed e-commerce. Marketing, aspetti legali e fiscali. e Il commercio elettronico

Dettagli

CONTABILITA GENERALE

CONTABILITA GENERALE CONTABILITA GENERALE 3 II) SCRITTURE DI GESTIONE A) SCRITTURE RELATIVE AGLI ACQUISTI 11 ottobre 2010 Ragioneria Generale e Applicata - Parte seconda - La contabilità generale 1 II) Scritture di gestione

Dettagli

ATTIVITA DIDATTICA INTEGRATIVA A. A. 2010 / 2011 ECONOMIA AZIENDALE E PRINCIPI DI CONTABILITA

ATTIVITA DIDATTICA INTEGRATIVA A. A. 2010 / 2011 ECONOMIA AZIENDALE E PRINCIPI DI CONTABILITA ATTIVITA DIDATTICA INTEGRATIVA A. A. 2010 / 2011 ECONOMIA AZIENDALE E PRINCIPI DI CONTABILITA 1 IL SISTEMA DEL CAPITALE E DEL RISULTATO ECONOMICO I FATTI DI GESTIONE DELLA REALTA AZIENDALE SONO RAPPRESENTATI

Dettagli

CIRCOLARE 36/E 21.06.2010

CIRCOLARE 36/E 21.06.2010 CIRCOLARE 36/E 21.06.2010 SIMONE DEL NEVO 24.06.2010 Studio Del Nevo I CHIARIMENTI Assumono rilevanza intrastat solo le prestazioni di servizio generiche disciplinate dall articolo 7 ter DPR 633/72: CICLO

Dettagli

Albez edutainment production. Economia Aziendale I. L Imposta sul Valore Aggiunto (IVA)

Albez edutainment production. Economia Aziendale I. L Imposta sul Valore Aggiunto (IVA) Albez edutainment production Economia Aziendale I L Imposta sul Valore Aggiunto (IVA) 1 Sommario L IVA Il valore aggiunto Facciamo un esempio I presupposti dell IVA Riassumendo Le operazioni ai fini IVA

Dettagli

LA CONTABILITÀ GENERALE

LA CONTABILITÀ GENERALE LA CONTABILITÀ GENERALE OGGETTO: IL SISTEMA DELLE OPERAZIONI DI GESTIONE SCOPO: 1) DETERMINAZIONE PERIODICA CAPITALE DI FUNZIONAMENTO E REDDITO 2) CONTROLLO CONTINUO MOVIMENTI FINANZIARI ED ECONOMICI STRUMENTO:

Dettagli

Elaborazione del bilancio d esercizio

Elaborazione del bilancio d esercizio Esercitazioni svolte 2014 Scuola Duemila 1 Esercitazione n. 7 Elaborazione del bilancio d esercizio Antonia Mente COMPETENZE ABILITÀ CONOSCENZE Individuare e accedere alla normativa pubblicistica, civilistica

Dettagli

ACQUISTI, VENDITE DI BENI E SERVIZI E REGOLAZIONE DI DEBITI E CREDITI

ACQUISTI, VENDITE DI BENI E SERVIZI E REGOLAZIONE DI DEBITI E CREDITI ESERCITAZIONE N. 2 - ACQUISTI, VENDITE DI BENI E SERVIZI E REGOLAZIONE DI DEBITI E CREDITI Dott.ssa Carlotta del Sordo Corso di Economia Aziendale CLEGA Facoltà di Economia di Forlì Università degli Studi

Dettagli

Regime Iva per cassa: opportunità a criticità operative

Regime Iva per cassa: opportunità a criticità operative ART. 32-BIS 1. per le cessioni di beni e per le prestazioni di servizi effettuate da soggetti passivi con volume d'affari non superiore a 2 milioni di euro, nei confronti di cessionari o di committenti

Dettagli

STUDIO DPM COMMERCIALISTI ASSOCIATI

STUDIO DPM COMMERCIALISTI ASSOCIATI STUDIO DPM COMMERCIALISTI ASSOCIATI Gentili Clienti Loro sedi OGGETTO: Comunicazione dati IVA per l anno 2014 Dichiarazione IVA per l anno 2014 - Chiusure contabili 2014 Entro lunedì 2 marzo 2015 deve

Dettagli

IL CONTO (1 ) + cassa - cassa. Motivi: Ottenimento finanziamento Vendite per contanti Incasso crediti

IL CONTO (1 ) + cassa - cassa. Motivi: Ottenimento finanziamento Vendite per contanti Incasso crediti IL CONTO (1 ) Dare CASSA Avere + cassa - cassa Motivi: ❿ ❿ ❿ Ottenimento finanziamento Vendite per contanti Incasso crediti Motivi: ❿ ❿ ❿ Rimborso finanziamento Acquisti per contanti Pagamento debiti 1

Dettagli

RATEI ATTIVI E PASSIVI

RATEI ATTIVI E PASSIVI RATEI ATTIVI E PASSIVI Costituiscono ratei attivi o passivi rispettivamente i crediti o debiti, relativi a ricavi o costi di competenza dell esercizio che si chiude e di esercizi successivi, i quali avranno

Dettagli

COMPITO A Candidato matricola.

COMPITO A Candidato matricola. COMPITO A Candidato matricola. Si risponda sinteticamente alle seguenti domande e si risolva ordinatamente il punto 8. 1 a domanda Definire il concetto di soggetto giuridico con riferimento alle varie

Dettagli

START UP PROFESSIONALE PROFESSIONE PSICOLOGO ADEMPIMENTI AMMINISTRATIVI FISCALI E CONTABILI

START UP PROFESSIONALE PROFESSIONE PSICOLOGO ADEMPIMENTI AMMINISTRATIVI FISCALI E CONTABILI START UP PROFESSIONALE PROFESSIONE PSICOLOGO ADEMPIMENTI AMMINISTRATIVI FISCALI E CONTABILI 1 APERTURA PARTITA I.V.A. Lo psicologo che svolge in modo abituale e senza vincolo di subordinazione la propria

Dettagli

ESERCITAZIONE: CONTABILITA E BILANCIO

ESERCITAZIONE: CONTABILITA E BILANCIO ESERCITAZIONE: CONTABILITA E BILANCIO L Alba Spa è società svolgente attività industriale e al 31/12/n prima di procedere alle scritture di assestamento di bilancio presenta le seguenti situazioni contabili:

Dettagli

CONTABILITA GENERALE

CONTABILITA GENERALE CONTABILITA GENERALE 5 SCRITTURE DI GESTIONE C) SCRITTURE RELATIVE ALLE VENDITE E D) SCRITTURE RELATIVE AL REGOLAMENTO DEI CREDITI 6 dicembre 2007 Ragioneria Generale e Applicata - Parte seconda - La contabilità

Dettagli

Esercitazioni svolte 2010 Scuola Duemila 1. Esercitazione n. 7. Emanuela Perucci SCELTA MULTIPLA

Esercitazioni svolte 2010 Scuola Duemila 1. Esercitazione n. 7. Emanuela Perucci SCELTA MULTIPLA Esercitazioni svolte 2010 Scuola Duemila 1 Risultati attesi Sapere: gli aspetti principali relativi all Iva e alla fatturazione; gli obblighi connessi alla postfatturazione. Saper fare: effettuare i calcoli

Dettagli

La vendita di beni e la prestazione di servizi competenza temporale rilevare nel momento in cui i beni sono consegnati ovvero i servizi sono resi

La vendita di beni e la prestazione di servizi competenza temporale rilevare  nel momento in cui i beni sono consegnati ovvero i servizi sono resi La vendita di beni e la prestazione di servizi L operazione di vendita, analogamente all operazione di acquisto, è caratterizzata da uno schema di svolgimento tipico composto in particolare dalle seguenti

Dettagli

DOTT. TOMASELLO GIUSEPPE DOTTORE COMMERCIALISTA CONSULENTE DEL LAVORO REVISORE LEGALE

DOTT. TOMASELLO GIUSEPPE DOTTORE COMMERCIALISTA CONSULENTE DEL LAVORO REVISORE LEGALE 1 CORSO BASE DI CONTABILITA' BILANCIO e DIRITTO TRIBUTARIO 2011 1 MODULO REGOLE BASE DI CONTABILITA DOTT. TOMASELLO GIUSEPPE DOTTORE COMMERCIALISTA CONSULENTE DEL LAVORO REVISORE LEGALE PROGRAMMA La rilevazione

Dettagli

NUOVE REGOLE COMUNITARIE SULLA TERRITORIALITA DELL IVA

NUOVE REGOLE COMUNITARIE SULLA TERRITORIALITA DELL IVA NUOVE REGOLE COMUNITARIE SULLA TERRITORIALITA DELL IVA Le risposte pubblicate dalla stampa specializzata Confindustria Genova - Martedì 4 maggio 2010 D Come deve comportarsi una società italiana che abbia

Dettagli

Dal 1 aprile reverse charge su cellulari e pc

Dal 1 aprile reverse charge su cellulari e pc Periodico informativo n. 38/2011 Dal 1 aprile reverse charge su cellulari e pc Gentile cliente, con la stesura del presente documento informativo intendiamo metterla a conoscenza che a partire dal 1 aprile

Dettagli

Adempimenti fiscali 9 marzo 2011

Adempimenti fiscali 9 marzo 2011 Adempimenti fiscali 9 marzo 2011 Telefoni cellulari e microprocessori DATA ENTRATATA IN VIGORE : 1/4/2011 Per la vendita di apparecchiature che si connettono alla rete telefonica tramite sim (cellulari

Dettagli

LE NOVITA IVA 2013. Studio Del Nevo srl

LE NOVITA IVA 2013. Studio Del Nevo srl LE NOVITA IVA 2013 Studio Del Nevo srl FONTE NORMATIVA Recepimento della Direttiva 2010/45/UE Obiettivi: Standardizzare ed uniformare i 27 Paesi della UE in ambito fiscale Ridurre i costi amministrativi

Dettagli

La costituzione delle spa. I finanziamenti dei soci. 23 marzo 2011

La costituzione delle spa. I finanziamenti dei soci. 23 marzo 2011 La costituzione delle spa I finanziamenti dei soci 23 marzo 2011 1 le fonti di finanziamento Possono essere a titolo di: capitale proprio o di rischio (patrimonio netto) capitale di debito o di terzi (passività)

Dettagli

Network for Value. A tutti i Sig.ri Clienti Loro Sedi. Informatore n 1 del 11 gennaio 2013. Oggetto: NOVITA IVA IN VIGORE DAL 1 GENNAIO 2013

Network for Value. A tutti i Sig.ri Clienti Loro Sedi. Informatore n 1 del 11 gennaio 2013. Oggetto: NOVITA IVA IN VIGORE DAL 1 GENNAIO 2013 A tutti i Sig.ri Clienti Loro Sedi Informatore n 1 del 11 gennaio 2013 Oggetto: NOVITA IVA IN VIGORE DAL 1 GENNAIO 2013 PREMESSA Al fine di recepire il contenuto della direttiva 2010/45/UE, la L. 24.12.2012

Dettagli

AUTOMOBILE CLUB ASCOLI PICENO. Procedura Amministrativo-Contabile di Tesoreria. Gestione dei Pagamenti e degli Incassi

AUTOMOBILE CLUB ASCOLI PICENO. Procedura Amministrativo-Contabile di Tesoreria. Gestione dei Pagamenti e degli Incassi AUTOMOBILE CLUB ASCOLI PICENO Procedura Amministrativo-Contabile di Tesoreria Gestione dei Pagamenti e degli Incassi 1. OBIETTIVO... 4 2. REFERENTI DELLA PROCEDURA... 4 3. AMBITO DI APPLICAZIONE... 4 4.

Dettagli

AUMENTO ALIQUOTA IVA ORDINARIA AL 22%

AUMENTO ALIQUOTA IVA ORDINARIA AL 22% Numero circolare 2/2013 Data 8/10/2013 Redattore Davide David AUMENTO ALIQUOTA IVA ORDINARIA AL 22% Abstract: Rif.to normativi: Dal 1.10.2013 l aliquota IVA ordinaria è aumentata dal 21% al 22%. La nuova

Dettagli

Registrare fatture in contabilità Registrare movimenti non iva in contabilità. Registrare fatture in contabilità

Registrare fatture in contabilità Registrare movimenti non iva in contabilità. Registrare fatture in contabilità Registrare fatture in contabilità Registrare movimenti non iva in contabilità Dal menu di WInCoge troviamo: Fatture e registrazioni iva > Movimenti non iva > Queste finestre consentono di inserire le registrazioni

Dettagli

AGENZIE DI VIAGGIO. Pagina 13 di 46

AGENZIE DI VIAGGIO. Pagina 13 di 46 AGENZIE DI VIAGGIO Con il presente rilascio è stata completata la gestione dei registri IVA con l implementazione della gestione delle fatture emesse art. 74-ter; sarà possibile utilizzare le nuove causali

Dettagli

Circolare N. 7 del 16 Gennaio 2015

Circolare N. 7 del 16 Gennaio 2015 Circolare N. 7 del 16 Gennaio 2015 Rapporti con la PA - dal 01.01.2015 l IVA non viene incamerata dal privato ma versata dall ente pubblico (Legge di stabilita per il 2015 - art. 1 commi 629, 630, 632

Dettagli

Gestione Farmacie. Manuale Operativo. Rel. 5.20

Gestione Farmacie. Manuale Operativo. Rel. 5.20 Gestione Farmacie Manuale Operativo Rel. 5.20 Indice GUIDA DI RIFERIMENTO... 3 INTRODUZIONE... 3 COME OPERANO LE FARMACIE... 3 GESTIONE CORRISPETTIVI A VENTILAZIONE IN SOSPESO... 4 Flusso operativo...

Dettagli

Libri contabili e scritture. Prof. Luigi Trojano 1

Libri contabili e scritture. Prof. Luigi Trojano 1 Libri contabili e scritture Prof. Luigi Trojano 1 Agenda 1 I libri e le rilevazioni in partita doppia 2 Imposta sul valore aggiunto 3 Esercizi: acquisti, vendite, liquidazione IVA Prof. Luigi Trojano 2

Dettagli

AZIENDA CON GESTIONE DEI CORRISPETTIVI E DIFFERENZA TRA I RICAVI LORDI E I COSTI

AZIENDA CON GESTIONE DEI CORRISPETTIVI E DIFFERENZA TRA I RICAVI LORDI E I COSTI GESTIONE AGGIO Tendenzialmente chi intende gestire il registro dei corrispettivi lavora a costi e ricavi, in caso contrario rileva direttamente l aggio. Di seguito sono riportate alcune casistiche di gestione

Dettagli

Gestione dello Split Payment IVA

Gestione dello Split Payment IVA Gestione dello Split Payment IVA Sommario 1. INTRODUZIONE... 2 2. LA SOLUZIONE APPLICATIVA IN U-GOV... 3 2.1 La configurazione del sistema... 3 2.2 La registrazione di una fattura di acquisto... 4 2.3

Dettagli

Esercitazioni svolte 2010 Scuola Duemila 1. Esercitazione n. 11. Lidia Sorrentino

Esercitazioni svolte 2010 Scuola Duemila 1. Esercitazione n. 11. Lidia Sorrentino Esercitazioni svolte 2010 Scuola Duemila 1 Esercitazione n. 11 Scritture di gestione; scritture di assestamento, epilogo, chiusura; Situazione contabile finale; bilancio d esercizio Conoscenza: natura

Dettagli

Oggetto:Raccolta dati e documentazione per Comunicazione e dichiarazione annuale IVA anno 2011

Oggetto:Raccolta dati e documentazione per Comunicazione e dichiarazione annuale IVA anno 2011 Vicenza, Gennaio 2012 Oggetto:Raccolta dati e documentazione per Comunicazione e dichiarazione annuale IVA anno 2011 Gentile cliente, al fine di adempiere agli obblighi previsti dalle scadenze fiscali

Dettagli

Studio Dott. Begni & Associati news 03 / 2015

Studio Dott. Begni & Associati news 03 / 2015 Oggetto: LO SPLIT PAYMENT E LE FATTURE EMESSE AGLI ENTI PUBBLICI DALL 01.01.2015 Nell ambito della Finanziaria 2015 è contenuto un nuovo metodo antievasione per il versamento dell IVA all Erario, in base

Dettagli

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo Facoltà di Economia

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo Facoltà di Economia Università degli Studi di Urbino Carlo Bo Facoltà di Economia ESERCITAZIONE PRATICA DI CONTABILITA GENERALE Prof.ssa Mara Del Baldo Dott. Antonio Rizzuto Dott.ssa Elena De Renzio Fano, 03 dicembre 2009

Dettagli

Albez edutainment production. La costituzione. Classe III ITC

Albez edutainment production. La costituzione. Classe III ITC Albez edutainment production La costituzione Classe III ITC 1 La costituzione di un impresa Adempimenti giuridici e fiscali costituzione impresa commerciale individuale Ottenere autorizzazioni (amministrative

Dettagli

LA NUOVA FATTURA DAL 01 GENNAIO 2013. Esemplificando, le novità possono essere ricondotte alle seguenti fattispecie: Contenuto.

LA NUOVA FATTURA DAL 01 GENNAIO 2013. Esemplificando, le novità possono essere ricondotte alle seguenti fattispecie: Contenuto. LA NUOVA FATTURA DAL 01 GENNAIO 2013 La legge 24/12/2012 n. 228, pubblicata nella G.U. 29/12/2012 N. 312, supplemento ordinario n. 212 (legge di stabilità), ha recepito nell ordinamento nazionale le misure

Dettagli

Corso Base di Formazione per dipendenti e collaboratori di studi professionali Martedì 1 aprile 2014

Corso Base di Formazione per dipendenti e collaboratori di studi professionali Martedì 1 aprile 2014 Corso Base di Formazione per dipendenti e collaboratori di studi professionali Martedì 1 aprile 2014 1 PROCEDURE AMMINISTRATIVE CONTABILI A) ACQUISIRE LA DOCUMENTAZIONE DI OGNI FATTO DI GESTIONE B) RISPETTARE

Dettagli

COMUNICAZIONE ANNUALE DATI IVA ; Scadenza 28.02.2014 Verifica, predisposizione e invio telematico.

COMUNICAZIONE ANNUALE DATI IVA ; Scadenza 28.02.2014 Verifica, predisposizione e invio telematico. INFORMATIVA N. 3 / 2014 Ai gentili Clienti dello Studio COMUNICAZIONE ANNUALE DATI IVA ; Scadenza 28.02.2014 Verifica, predisposizione e invio telematico. DICHIARAZIONE ANNUALE IVA ; Verifica e predisposizione

Dettagli

GUIDA ALLA COMUNICAZIONE ANNUALE DEI DATI IVA 2014: SCADENZA AL 28 FEBBRAIO 2014 a cura di Celeste Vivenzi Premessa generale

GUIDA ALLA COMUNICAZIONE ANNUALE DEI DATI IVA 2014: SCADENZA AL 28 FEBBRAIO 2014 a cura di Celeste Vivenzi Premessa generale GUIDA ALLA COMUNICAZIONE ANNUALE DEI DATI IVA 2014: SCADENZA AL 28 FEBBRAIO 2014 a cura di Celeste Vivenzi Premessa generale Entro il 28 febbraio 2014 i titolari di partita Iva sono tenuti a presentare

Dettagli

CENNI I.V.A IMPOSTA SUL VALORE AGGIUNTO

CENNI I.V.A IMPOSTA SUL VALORE AGGIUNTO CENNI I.V.A IMPOSTA SUL VALORE AGGIUNTO L'I.V.A. è un'imposta indiretta sui consumi, in vigore in tutti i paesi dell'unione europea e la cui sigla significa imposta sul valore aggiunto. L imposta sul valore

Dettagli

CONTABILITA E BILANCIO: LE RILEVAZIONI. Prof. Giovanni Frattini

CONTABILITA E BILANCIO: LE RILEVAZIONI. Prof. Giovanni Frattini CONTABILITA E BILANCIO: LE RILEVAZIONI Prof. Giovanni Frattini 1 Dal capitolo 3 - Le rilevazioni. La rilevazione delle variazioni di esercizio e dei connessi valori numerari. Il ciclo acquisti; Il ciclo

Dettagli

Gestione dello Split Payment IVA

Gestione dello Split Payment IVA Gestione dello Split Payment IVA Sommario 1. INTRODUZIONE... 2 2. LA SOLUZIONE APPLICATIVA IN U-GOV... 3 2.1 La configurazione del sistema... 3 2.2 La registrazione di una fattura di acquisto... 4 2.3

Dettagli

CONTABILITA GENERALE

CONTABILITA GENERALE CONTABILITA GENERALE 5 SCRITTURE DI GESTIONE C) SCRITTURE RELATIVE ALLE VENDITE E D) SCRITTURE RELATIVE AL REGOLAMENTO DEI CREDITI 3 novembre 2010 Ragioneria Generale e Applicata - Parte seconda - La contabilità

Dettagli

Bologna, 30 marzo 2015. Circolare n. 06/2015. Oggetto: Spesometro 2015

Bologna, 30 marzo 2015. Circolare n. 06/2015. Oggetto: Spesometro 2015 Dott. Rag. Giorgio Palmeri Rag. Tiberio Frascari Dott. Fabio Ceroni Dott. Carlo Bacchetta Dott. Mariangela Frascari Dott. Marta Lambertucci Dott. Lorenzo Nadalini Dott. Simone Pizzi Rag. Marinella Quartieri

Dettagli

18 SCRITTURE DI GESTIONE C) SCRITTURE RELATIVE ALLE VENDITE E D) SCRITTURE RELATIVE AL REGOLAMENTO DEI CREDITI

18 SCRITTURE DI GESTIONE C) SCRITTURE RELATIVE ALLE VENDITE E D) SCRITTURE RELATIVE AL REGOLAMENTO DEI CREDITI CONTABILITA GENERALE 18 SCRITTURE DI GESTIONE C) SCRITTURE RELATIVE ALLE VENDITE E D) SCRITTURE RELATIVE AL REGOLAMENTO DEI CREDITI 17 novembre 2005 Ragioneria Generale e Applicata - Parte seconda - La

Dettagli

Novità più rilevanti (1) parità di trattamento tra fattura cartacea e fattura elettronica libera scelta sull autenticità dell origine, l integrità del contenuto e la leggibilità della fatture (facilita

Dettagli

SPLIT PAYMENT: IN VIGORE DAL 1 GENNAIO 2015 di Antonio Gigliotti

SPLIT PAYMENT: IN VIGORE DAL 1 GENNAIO 2015 di Antonio Gigliotti SPLIT PAYMENT: IN VIGORE DAL 1 GENNAIO 2015 di Antonio Gigliotti Premessa - Dallo scorso 1 Gennaio è entrato in vigore il particolare meccanismo c.d. split payment, il quale prevede per le cessione di

Dettagli

FSE 2007-2013 Vademecum per la presentazione dei giustificativi di spesa

FSE 2007-2013 Vademecum per la presentazione dei giustificativi di spesa FSE 2007-2013 Vademecum per la presentazione dei giustificativi di spesa PREMESSA La programmazione FSE 2007-2013 prevede che le erogazioni a favore del beneficiario avvengano secondo il seguente schema:

Dettagli

Riepilogo Aggiornamenti ApP Informatica S.r.l. IMPOSTAZIONI GENERALI. Roma, 19 Settembre 2011

Riepilogo Aggiornamenti ApP Informatica S.r.l. IMPOSTAZIONI GENERALI. Roma, 19 Settembre 2011 Roma, 19 Settembre 2011 Riepilogo Aggiornamenti ApP Informatica S.r.l. IMPOSTAZIONI GENERALI Per i Clienti ed i Fornitori è possibile inserire note per data e settore interessato Con F8 viene data la possibilità

Dettagli

Dott. Giorgio Amendolara Consulente Informatico Aziendale

Dott. Giorgio Amendolara Consulente Informatico Aziendale COME REGISTRARE LE BOLLE DOGANALI IN CAPITAL Per la registrazione delle Bolle Doganali in Capital, procedere come segue: Creare nel Piano dei Conti un Mastro Fornitori Extra UE o 0202000 FORNITORI EXTRA

Dettagli

Modello INTRASTAT: modalità di compilazione e casistiche operative

Modello INTRASTAT: modalità di compilazione e casistiche operative Modello INTRASTAT: modalità di compilazione e casistiche operative a cura di Marco Politano Torino Martedì, 08 novembre 2011 Modelli Intrastat Elenco riepilogativo delle cessioni intracomunitarie di beni

Dettagli

Procedura Amministrativo-Contabile Amministrazione del Personale. Gestione contabile spese del personale

Procedura Amministrativo-Contabile Amministrazione del Personale. Gestione contabile spese del personale Procedura Amministrativo-Contabile Amministrazione del Personale Gestione contabile spese del personale PROCEDURA AMMINISTRATIVO-CONTABILE Vers. 0.0 Gestione contabile spese del personale Data 08/11/2010

Dettagli

Comunicazione Dati Iva relativa al 2009

Comunicazione Dati Iva relativa al 2009 PERIODICO INFORMATIVO N. 08/2010 Comunicazione Dati Iva relativa al 2009 Come di consueto entro la fine del mese di febbraio va presentata, esclusivamente in via telematica, la Comunicazione dati IVA.

Dettagli

!!!!! Le spese di trasporto nel commercio interno! Consegnare la merce con un proprio mezzo. Il venditore può: Fare consegnare la merce ad un vettore

!!!!! Le spese di trasporto nel commercio interno! Consegnare la merce con un proprio mezzo. Il venditore può: Fare consegnare la merce ad un vettore Le spese di trasporto nel commercio interno Il venditore può: Consegnare la merce con un proprio mezzo Fare consegnare la merce ad un vettore Consegnare con un proprio mezzo significa offrire al compratore

Dettagli

Modello Iva 2014: esempi di compilazione

Modello Iva 2014: esempi di compilazione Numero 35/2014 Pagina 1 di 7 Modello Iva 2014: esempi di compilazione Numero : 35/2014 Gruppo : IVA Oggetto : DICHIARAZIONE IVA Norme e prassi : Istruzioni e modello Iva 2014; NOSTRA CDG N. 14/2014. Sintesi

Dettagli

Esercitazioni del corso di Ragioneria generale ed applicata Corso 50-99

Esercitazioni del corso di Ragioneria generale ed applicata Corso 50-99 Esercitazioni del corso di Ragioneria generale ed applicata Corso 50-99 ESERCITAZIONE N 2 ARGOMENTI CONSIDERATI: Fase di diritto e fase di fatto delle registrazioni contabili Registrazione dei finanziamenti

Dettagli

Tabella Causali di Prima Nota

Tabella Causali di Prima Nota Tabella Causali di Prima Nota - 20 Cod Descrizione Conti Dare Conti Avere 007 INCASSO DA CLIENTE CASSA CORRISPETTIVI Incasso 0 PAGAMENTO A FORNITORE CASSA Pagamento 044 CHIUSURA IVA C/ACQUISTI CONGUAGLI

Dettagli

COSTITUZIONE DI SOCIETA DI CAPITALI

COSTITUZIONE DI SOCIETA DI CAPITALI COSTITUZIONE DI SOCIETA DI CAPITALI Esempio di costituzione di una S.r.l. Si costituisce il 31 ottobre la S.r.l. Beta, con un capitale sociale di 300.000 sottoscritto dai soci seguenti: - socio A: quota

Dettagli

Causali IVA e Causali contabili

Causali IVA e Causali contabili Manuale Operativo Causali IVA e Causali contabili UR1312140100 Wolters Kluwer Italia s.r.l. - Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questi documenti può essere riprodotta o trasmessa in qualsiasi

Dettagli

Capitolo 4 - a) Acquistate merci per 300, pagamento per contanti

Capitolo 4 - a) Acquistate merci per 300, pagamento per contanti prime applicazioni del metodo della partita doppia Capitolo 4 - a) Acquistate merci per 300, pagamento per contanti.../ /200n VEN Merci c/ acquisti D 300,00.../ /200n VFN Cassa A 300,00 D Cassa A D Merci

Dettagli

Esercitazione Ragioneria Generale ed Applicata A.A. 2015/2016 Il caso Vini buoni Spa

Esercitazione Ragioneria Generale ed Applicata A.A. 2015/2016 Il caso Vini buoni Spa Esercitazione Ragioneria Generale ed Applicata A.A. 2015/2016 Il caso Vini buoni Spa TESTO ESERCITAZIONE CODIFICATO 1. In data 2/12 si paga al fornitore Le bottiglie Srl, tramite bonifico bancario, un

Dettagli

News di approfondimento. OGGETTO: Lo spesometro: dati 2012 da inviare entro il 12/21 novembre 2013

News di approfondimento. OGGETTO: Lo spesometro: dati 2012 da inviare entro il 12/21 novembre 2013 News di approfondimento N. 25 16 Ottobre 13 Ai gentili Clienti Loro sedi OGGETTO: Lo spesometro: dati 2012 da inviare entro il 12/21 novembre 2013 Gentile Cliente, con la stesura del presente documento

Dettagli

Il decreto è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 96 del 27/04/2009 ed entrato in vigore dal 28/04/2009.

Il decreto è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 96 del 27/04/2009 ed entrato in vigore dal 28/04/2009. IVA PER CASSA Premessa normativa Il D.L. n. 185/2008 appena convertito con modificazioni in Legge all'art. 7 ha esteso, seppure con alcune particolarità, il meccanismo dell'iva ad esigibilità differita

Dettagli

REGISTRAZIONI CONTABILI

REGISTRAZIONI CONTABILI REGISTRAZIONI CONTABILI presupposti civilistici risvolti fiscali perchè devo fare le registrazioni? come e quando devo fare le registrazioni? FINALITÀ CIVILISTICA art. 2423 definire con chiarezza un bilancio

Dettagli

Intra 2010 Invio telematico

Intra 2010 Invio telematico Intra 2010 Invio telematico A seguito dell'entrata in vigore del decreto attuativo che recepisce le nuove normative europee in materia di modelli INTRA, dal 2010 non sono più accettati i modelli cartacei

Dettagli

SPESOMETRO: dal 1 luglio l obbligo di comunicazione delle operazioni di importo superiore a 3.600

SPESOMETRO: dal 1 luglio l obbligo di comunicazione delle operazioni di importo superiore a 3.600 STUDIO BAMPO Dott. MARIO BAMPO Dott. GIANCARLO DE BONA Dott. ALESSANDRO BAMPO Dott. FEDERICA MONTI Dott. SABRINA TORMEN Dott. MATTEO MERLIN Dott. MASSIMO COMIS Belluno, lì 11 luglio 2011 Circolare n. 13-2011

Dettagli

S E A V TERMINI DI PRESENTAZIONE

S E A V TERMINI DI PRESENTAZIONE Bergamo, marzo 2015 CIRCOLARE N. 15/Consulenza aziendale OGGETTO: Elenco clienti-fornitori La comunicazione dell elenco clienti-fornitori (c.d. spesometro ) per l anno 2014 dovrà essere presentata entro

Dettagli

Split payment consigli per gestirlo con e/satto

Split payment consigli per gestirlo con e/satto Split payment consigli per gestirlo con e/satto Cenni normativi e aspetti non definiti L art. 1, comma 629, lett. b), Legge n. 190/2014, Legge di Stabilità per l'anno 2015, introducendo il nuovo art. 17-ter,

Dettagli

ebridge Agenzie di viaggio

ebridge Agenzie di viaggio RIFERIMENTI ALLA NORMATIVA DELLE A.D.V. L'attività di organizzazione di viaggi e soggiorni in genere è svolta da operatori specifici (cosiddetti Tour operator) che organizzano i viaggi in nome proprio,

Dettagli