Gruppo Buffetti S.p.A. Via F. Antolisei Roma

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Gruppo Buffetti S.p.A. Via F. Antolisei 10-00173 Roma"

Transcript

1 SOMMARIO VERSIONI CONTENUTE NEL PRESENTE CD...2 MODALITA DI AGGIORNAMENTO...2 AVVERTENZE...2 Adeguamento archivi...2 INTERVENTI EFFETTUATI CON L UPD 04_2014 DI LINEA AZIENDA...3 LA FATTURAZIONE ELETTRONICA VERSO LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE FATTURAPA...3 PREDISPORRE GLI ARCHIVI PER LA FATTURAPA...6 Parametri azienda...7 Attività e filiali...8 Tabelle aziendali...9 Tabella Pagamenti...9 Tabella Codici IVA...9 Tabella Ritenute...10 Tabella Causali di vendita ed autofattura...10 Tabella Porto...10 Tabella Valute...10 Tabella Codici ISO...10 Tabella Specifiche esportazione fatture in formato elettronico...10 Anagrafica Clienti...11 Anagrafica Clienti...11 Altre destinazioni...12 Referenti ed indirizzi CREARE LA FATTURAPA...12 Generazione FatturaPA contestuale all emissione e/o variazione documenti...12 Generazione FatturaPA in differita...14 VERIFICARE, FIRMARE E TRASMETTERE LA FATTURAPA...15 ARCHIVIARE LA FATTURAPA...18 GESTIONE INVIO TRAMITE PEC...19 Configurazione Gestione PEC...19 Parametri Azienda...20 Invio documenti tramite PEC...21 Modifica indirizzi mail...21 INTERVENTI VARI PER GESTIRE LA FATTURA ELETTRONICA PA...22 Immissione documenti e note di variazione...22 Anteprima \ Emissione fattura differita...22 Consegna ordini cliente con fattura elettronica...23 Ristampa documenti...23 Codice CD identificativo dell Aggiornamento : A Pagina 1 di 23

2 VERSIONI CONTENUTE NEL PRESENTE CD Modulo Versione Versione minima richiesta Run Time Modulo Base Modulo Base Contabile Modulo Base di Linea Fatturazione e Magazzino Fatturazione Vendita al banco Vendita al banco touch screen Gestione offerte ed ordini clienti/fornitori Gestione provvigioni agenti Gestione Varianti Gestione Lotti e Partite Gestione Distinta Base Gestione ecommerce Esportazione fatture elettroniche MODALITA DI AGGIORNAMENTO Installazione da parte dell amministratore del sistema Si ricorda che con tutte le versioni dei sistemi operativi Windows NT, Windows 2000, Windows Xp e Windows Vista, e' necessario essere amministratori del sistema per poter effettuare la prima installazione. AVVERTENZE a) Prima di eseguire l aggiornamento dei moduli, è necessario effettuare una copia di salvataggio degli archivi e disattivare la protezione antivirus. b) L assenza di eventuali revisioni minime di prodotto sul PC potrebbe impedire il passaggio degli aggiornamenti correnti. Adeguamento archivi Si comunica che con il presente aggiornamento, all ingresso del contenitore principale dell integrato, sarà automaticamente avviato un adeguamento di modulo base (versione 00051z ) ed inoltre, all'ingresso dei moduli di Linea Azienda, sarà richiesto se eseguire, da questo stesso contesto, l adeguamento archivi di Linea Azienda (versione 00046z ). In ogni caso l adeguamento può essere eseguito sempre dall apposita voce di menù Lavori di servizio Su più aziende Gestione adeguamento archivi. Pagina 2 di 23

3 La durata dell elaborazione dipenderà dalla mole di dati che si gestiscono. Come di consueto, prima di installare l aggiornamento, si consiglia di effettuare una copia degli archivi.. INTERVENTI EFFETTUATI CON L UPD 04_2014 DI LINEA AZIENDA Tra gli interventi di maggiore rilevanza apportati con la presente versione di programma evidenziamo le modifiche effettuate per gestire la Fattura Elettronica per la Pubblica Amministrazione in formato XML. Si fa comunque presente che le modifiche indicate nei paragrafi a seguire, non interessano soltanto chi ha l esigenza di gestire la generazione di tali fatture, pertanto si invita a leggere tutto il contenuto del documento al fine di poter meglio comprendere le modifiche effettuate nei vari programmi della procedura. La Fatturazione Elettronica verso la Pubblica Amministrazione FatturaPA La Finanziaria 2008 ( Legge n. 244 del 24 dicembre 2007, articolo 1, commi ) ha stabilito che la fatturazione nei confronti delle amministrazioni dello stato debba avvenire esclusivamente in forma elettronica attraverso il Sistema di Interscambio ( SDI ). Pertanto le fatture in forma cartacea non possono essere accettate da parte della Pubblica Amministrazione, né è possibile procedere al relativo pagamento fino a quando non verrà ricevuta la fattura in forma elettronica. Legge n. 244 del 24 dicembre 2007, articolo 1, commi (Legge Finanziaria 2008) 209. Al fine di semplificare il procedimento di fatturazione e registrazione delle operazioni imponibili, a decorrere dalla data di entrata in vigore del regolamento di cui al comma 213, l'emissione, la trasmissione, la conservazione l'archiviazione delle fatture emesse nei rapporti con le amministrazioni dello Stato, anche ad ordinamento autonomo, e con gli enti pubblici nazionali, anche sotto forma di nota, conto, parcella e simili, deve essere effettuata esclusivamente in forma elettronica, con l'osservanza del decreto legislativo 20 febbraio 2004, n. 52, e del codice dell'amministrazione digitale, di cui al decreto legislativo 7 marzo 2005, n A decorrere dal termine di tre mesi dalla data di entrata in vigore del regolamento di cui al comma 213, le amministrazioni e gli enti di cui al comma 209 non possono accettare le fatture Pagina 3 di 23

4 emesse o trasmesse in forma cartacea ne' possono procedere ad alcun pagamento, nemmeno parziale, sino all'invio in forma elettronica La trasmissione delle fatture elettroniche avviene attraverso il Sistema di interscambio istituito dal Ministero dell'economia e delle finanze e da questo gestito anche avvalendosi delle proprie strutture societarie Con decreto del Ministro dell'economia e delle finanze da emanare entro il 31 marzo 2008 è individuato il gestore del Sistema di interscambio e ne sono definite competenze e attribuzioni, ivi comprese quelle relative: a) al presidio del processo di ricezione e successivo inoltro delle fatture elettroniche alle amministrazioni destinatarie; b) alla gestione dei dati in forma aggregata e dei flussi informativi anche ai fini della loro integrazione nei sistemi di monitoraggio della finanza pubblica Con decreto del Ministro dell'economia e delle finanze, di concerto con il Ministro per le riforme e le innovazioni nella pubblica amministrazione, sono definite: a) le regole di identificazione univoca degli uffici centrali e periferici delle amministrazioni destinatari della fatturazione; b) le regole tecniche relative alle soluzioni informatiche da utilizzare per l'emissione e la trasmissione delle fatture elettroniche e le modalità di integrazione con il Sistema di interscambio; c) le linee guida per l'adeguamento delle procedure interne delle amministrazioni interessate alla ricezione ed alla gestione delle fatture elettroniche; d) le eventuali deroghe agli obblighi di cui al comma 209, limitatamente a determinate tipologie di approvvigionamenti; e) la disciplina dell'utilizzo, tanto da parte degli operatori economici, quanto da parte delle amministrazioni interessate, di intermediari abilitati, ivi compresi i certificatori accreditati ai sensi dell'articolo 29 del codice dell'amministrazione digitale di cui al decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82, allo svolgimento delle attività' informatiche necessarie all'assolvimento degli obblighi di cui ai commi da 209 al presente comma; f) le eventuali misure di supporto, anche di natura economica, per le piccole e medie imprese; g) la data a partire dalla quale decorrono gli obblighi di cui al comma 209 e i divieti di cui al comma 210, con possibilità di introdurre gradualmente il passaggio al sistema di trasmissione esclusiva in forma elettronica Le disposizioni dei commi da 209 a 213 costituiscono per le regioni principi fondamentali in materia di armonizzazione dei bilanci pubblici e di coordinamento della finanza pubblica e del sistema tributario, ai sensi dell'articolo 117, terzo comma della Costituzione. L obbligo istituito con la Legge Finanziaria 2008 è stato regolamentato con il Decreto n.55 del 3 aprile 2013 (entrato in vigore il 6 giugno 2013), dove sono state individuate le regole in materia di emissione, trasmissione e ricevimento della fattura elettronica da applicarsi alla Pubblica Amministrazione. I tempi di attuazione previsti dal DM n. 55/2013 sono i seguenti : 6 giugno 2014, per le Amministrazioni Centrali principali (Ministeri ed Agenzie Fiscali) e per gli Enti nazionali di previdenza ed assistenza, come individuati nell'elenco pubblicato annualmente dall'istat (l'ultimo elenco è stato pubblicato in G.U. n. 227 del ); 31 marzo 2015, per tutte le altre pubbliche amministrazioni (incluse quelle autonome) assoggettate all obbligo di ricezione delle fatture elettroniche, ai sensi dell art. 1, comma 209 della L. n. 244/2007, ivi comprese le amministrazioni locali. Pagina 4 di 23

5 Alle scadenze sopra individuate, diventerà attuativo l'obbligo, da parte della PA, di pagare solo ed unicamente le fatture elettroniche (emesse nel formato stabilito dal Regolamento di che trattasi), secondo quanto espressamente disposto dall'art. 1, comma 210 della Legge n. 244/2007. NB: a decorrere dalle date precedentemente evidenziate, i fornitori ( siano imprese ovvero lavoratori autonomi ) dovranno emettere, trasmettere ovvero conservare elettronicamente le fatture destinate alla PA. La trasmissione delle fatture elettroniche, anche attraverso intermediari, dovrà avvenire mediante l'utilizzo del Sistema di interscambio (c.d. SdI), gestito dall'agenzia delle Entrate per il tramite della Sogei. Cosa è la FatturaPA La FatturaPA è una fattura elettronica ai sensi dell'articolo 21, comma 1, del DPR 633/72 ed è la sola tipologia di fattura accettata dalle Amministrazioni che, secondo le disposizioni di legge, sono tenute ad avvalersi del Sistema di Interscambio. La FatturaPA ha le seguenti caratteristiche : il contenuto è rappresentato, in un file XML (extensible Markup Language), secondo il formato della FatturaPA predisposto sulla base le specifiche tecniche pubblicate sul portale Questo formato è l'unico accettato dal Sistema di Interscambio; l' autenticità dell' origine e l'integrità del contenuto sono garantite tramite l'apposizione della firma elettronica qualificata di chi emette la fattura; la trasmissione, che può avvenire solo attraverso l ausilio del Sistema di Interscambio (SdI), è vincolata alla presenza del codice identificativo univoco dell'ufficio destinatario della fattura riportato nell'indice delle Pubbliche Amministrazioni (http://www.indicepa.it/). Cos è il Sistema di Interscambio (SdI) Il Sistema di Interscambio è un sistema informatico in grado di : ricevere le fatture sotto forma di file con le caratteristiche della FatturaPA; effettuare controlli sui file ricevuti; inoltrare le fatture alle Amministrazioni destinatarie. Il Sistema di Interscambio non ha alcun ruolo amministrativo e non assolve compiti relativi all archiviazione e conservazione delle fatture. Di seguito una rappresentazione del flusso di fatturazione elettronica attraverso il Sistema di Interscambio. Pagina 5 di 23

6 Il flusso che andremo a riportare di seguito rappresenta le operazioni che l operatore economico, ovvero il fornitore della pubblica amministrazione, deve svolgere : predisporre gli archivi per la FatturaPA creare la FatturaPA verificare la FatturaPA firmare la FatturaPA trasmettere la FatturaPA Predisporre gli archivi per la FatturaPA In questo paragrafo esporremo quali sono le operazioni preliminari da effettuare per poter emettere la fattura elettronica per la Pubblica Amministrazione. Innanzitutto bisognerà acquistare la licenza d uso relativa al modulo Fatturazione Elettronica formato Edifact 96.a - Filconad - Pdf/a - XML PA che è stato implementato con l esportazione in formato XML per la Pubblica Amministrazione. Avendo la licenza del modulo in questione a questo punto si potrà procedere come segue : predisposizione dati su Parametri Azienda ed Attività e filiali predisposizione dati su Tabelle varie predisposizione dati su Anagrafiche Clienti e Referenti ed indirizzi Pagina 6 di 23

7 Parametri azienda All interno del pannello Fattura elettronica / PEC sono stati riportati i dati da valorizzare per l azienda. Selezionando il check Esportazione fatture in formato elettronico sarà possibile accedere alle informazioni da compilare : Regime fiscale o Indicare il regime fiscale attuale dell azienda selezionandolo tra i valori gestiti nel caso in cui l azienda non gestisce regimi fiscali particolari da differenziare ai fini della liquidazione IVA. In caso contrario indicare il valore 99 in modo da poter attribuire nelle singole attività e filiali il regime specifico. Regime fiscale precedente e valido fino al o per le fatture con data emissione antecedente la data indicata sarà preso in considerazione tale regime e non quello attuale Codice soggetto Trasmittente / Emittente o Indicare il codice del soggetto, prelevato dall anagrafica unica, che trasmette la FatturaPA alla Pubblica Amministrazione. Può essere la stessa azienda che emette le fatture o altro soggetto abilitato (Intermediario). Progressivo o è il progressivo univoco di invio della FatturaPA ed è gestito automaticamente dal programma Utilizza dati del trasmittente come emittente o se l azienda si avvale di un intermediario anche per quanto riguarda l emissione della FatturaPA (ad esempio il suo commercialista) allora si dovrà selezionare tale opzione in modo da valorizzare in maniera corretta la sezione relativa i dati del soggetto emittente. Dati iscrizione REA o Ufficio o Numero registro imprese o Socio unico o Azienda in liquidazione Estremi del Bollo Virtuale o Indicare il numero di autorizzazione dell Agenzia delle Entrate relativo l assolvimento del bollo in modo virtuale qualora le fatture da emettere debbano essere assoggettate all imposta di bollo. Pagina 7 di 23

8 Oltre ai dati esposti, è stato previsto anche : il campo Codice Account PEC o dove riportare il Codice dell account PEC che è possibile inserire tramite la nuova tabella Configurazione account PEC richiamabile direttamente dallo stesso campo tramite il tasto funzione F8 Immissione / Variazione oppure dal menù Altre gestioni. il bottone Richiesta indirizzo PEC SDI o che consente di effettuare, l invio di un messaggio PEC di presentazione all indirizzo di default al fine di poter ricevere l indirizzo ufficiale da inserire nel campo Indirizzo PEC della tabella Referenti ed indirizzi relativo ai clienti pubblica amministrazione il campo Indirizzo PEC Sistema di Interscambio (SDI) o se si inserisce in questo campo l indirizzo mail pec ufficiale ricevuto dallo SDI, se ne potrà effettuare il riporto nel campo Indirizzo PEC della tabella Referenti ed indirizzi dei clienti pubblica amministrazione. Attività e filiali Se ai fini della liquidazione IVA l azienda gestisce più regimi fiscali, ad esempio Contribuenti minimi (art.1, c , L. 244/07), si potranno specificare i vari regimi nelle singole attività e filiali. Pagina 8 di 23

9 Tabelle aziendali Tabella Pagamenti Per ogni codice pagamento utilizzato si dovrà effettuare la valorizzazione del campo Esportazione attenendosi ai valori indicati nella lista attivabile sullo stesso campo. La lista che aiuta nella compilazione del campo Esportazione prevede un campo Codice ed, in alcuni casi, un equivalente campo Tipo P.A.. Se non si gestisce anche l esportazione delle fatture con altri formati elettronici (esempio Filconad o Edifact) può essere indicato direttamente il valore definito nella colonna Tipo P.A.. Tabella Codici IVA Per ogni codice iva utilizzato si dovrà effettuare la valorizzazione del campo Esportazione attenendosi ai valori indicati nella lista attivabile sullo stesso campo in base alla tipologia di Codice IVA da personalizzare. Pagina 9 di 23

10 Tabella Ritenute Per ogni codice ritenuta utilizzato si dovrà effettuare la valorizzazione del campo causale pagamento riportando il codice che corrisponde a quello utilizzato per la compilazione del modello 770S. Tabella Causali di vendita ed autofattura Assicurarsi che per ogni codice inserito sia correttamente valorizzato il campo Tipo Documento del frame Esportazione P.A. Tabella Porto Per ogni codice porto utilizzato effettuare la valorizzazione del campo Codice Inconterm selezionando quello appropriato dalla lista disponibile sullo stesso campo. Tabella Valute Per ogni codice valuta utilizzato effettuare la valorizzazione del campo Codice ISO 4217 selezionando quello appropriato dalla lista disponibile sullo stesso campo. Tabella Codici ISO Nella tabella Codici ISO sono stati previsti tutti i paesi gestiti come da codifica standard ISO alpha-2. Tabella Specifiche esportazione fatture in formato elettronico La tabella delle specifiche per l esportazione della fattura in formato elettronico ( menù Altre gestioni Gestione fatture in formato elettronico Specifiche esportazione ) è stata Pagina 10 di 23

11 modificata per poter permettere di configurare e personalizzare l esportazione / generazione delle fatture in formato XML PA. In tal modo sarà possibile associare tale nuova tipologia di formato ai clienti pubblica amministrazione per i quali è necessario inviare la fattura in formato elettronico xml. Si fa presente che, con l installazione della presente versione di programma, sarà automaticamente disponibile il nuovo codice specifiche 5 (se non precedentemente occupato) relativo all esportazione delle fatture in formato XML P.A.. Per questa tipologia di esportazione/generazione è stata prevista anche l opzione Includi nel file XML il PDF del documento che consente di annegare all interno del file xml generato anche il file pdf relativo alla stampa del documento sulla base del relativo formato stampa gestito. Anagrafica Clienti Anagrafica Clienti L anagrafica clienti è stata modificata per consentire di gestire i nominativi per i quali abilitare l emissione delle fatture in formato XML PA. A tal proposito basterà : indicare nella sezione Altri dati il codice specifica di esportazione che si riferisce alla tipologia di fatture elettroniche XML PA; mantenere selezionata l opzione Consenso ricezione fattura elettronica ; valorizzare il campo Identificativo indice PA ( o Codice Ufficio PA ) che è necessario affinché la fattura elettronica possa essere correttamente trasmessa all ente di competenza. Ciascuna Pubblica Amministrazione, una volta ottenuti dall'ipa i codici ufficio, è tenuta a darne comunicazione ai fornitori che hanno l'obbligo di riportarli nelle fatture da inviare allo SdI, demandato alla relativa gestione. In ogni caso, per ogni ufficio destinatario di fatture elettroniche è pubblicata in IPA ( ) la data a partire dalla quale il servizio di fatturazione elettronica è attivo. Si precisa che l accesso al portale di riferimento è stato facilitato tramite un apposito bottone Ricerca ipa, posto a fianco dello stesso campo; selezionare l opzione per l invio dei documenti come allegato e registrare un referente, dall apposita gestione accessibile tramite il bottone Referenti ed indirizzi e- mail (F9), per valorizzare il campo Indirizzo PEC con l indirizzo del Sistema di Interscambio ( SDI ) a cui inviare le fatture elettroniche. Si precisa inoltre che, con l'art. 25 del D.L. 24 aprile 2014, n. 66 4, il Legislatore ha previsto che, tra gli elementi da indicare nelle fatture elettroniche indirizzate alle amministrazioni pubbliche, siano inseriti anche : il Codice Identificativo di Gara ( CIG ), attribuito dall'autorità per la Vigilanza sui Contratti Pubblici di Lavori, Servizi e Forniture (AVCP), che consente l'identificazione univoca dei contratti pubblici di appalto di lavori, di servizi e di forniture. Dall'obbligo di indicazione del CIG sono escluse le fatture relative a contratti non soggetti agli obblighi di tracciabilità di cui all'art. 3 della Legge n. 136/2010 5; il Codice Unico di Progetto ( CUP ), attribuito dal CIPE ed utilizzato per identificare un progetto di investimento pubblico. Pagina 11 di 23

12 Altre destinazioni Anche nella manutenzione in questione è stato previsto il campo Identificativo indice PA ( o Codice Ufficio PA ). Si precisa comunque che se non viene inserito sarà comunque prelevato dall anagrafica del cliente a cui fa riferimento la destinazione. Referenti ed indirizzi La manutenzione in questione è stata modificata per prevedere l aggiunta del campo Indirizzo PEC da valorizzare per gestire l invio delle fatture alla pubblica amministrazione. A fianco di tale indirizzo, se l anagrafica del cliente selezionato prevede una specifica di esportazione in formato XML PA, sarà abilitato un bottone che consentirà di riportare automaticamente l indirizzo eventualmente indicato nel campo Indirizzo PEC Sistema di Interscambio dei Parametri Azienda ( pannello Fattura elettronica / PEC ). Ricordiamo infatti che l indirizzo PEC da indicare è sempre quello che è stato comunicato dal Sistema di Interscambio. Creare la FatturaPA La procedura consente di effettuare la creazione del file FatturaPA in formato XML, secondo le specifiche previste per la pubblica amministrazione e per i clienti a cui è stata associata la corrispondente specifica di esportazione, nelle seguenti modalità : contestualmente all emissione e/o variazione del documento in differita tramite l apposito programma di esportazione Generazione FatturaPA contestuale all emissione e/o variazione documenti Per effettuare la generazione del file xml relativo alla FatturaPA contestualmente all emissione del documento sarà necessario selezionare anche la relativa stampa. Pagina 12 di 23

13 Alla conferma della maschera relativa alle opzioni di stampa, sarà effettuata la generazione del file in formato xml in modalità provvisoria in modo da consentire all operatore di effettuare la verifica che il file xml prodotto non possa essere scartato dal Sistema di Interscambio, ad esempio per la presenza di errori formali che non garantirebbero il corretto inoltro al destinatario. Il file generato in provvisorio avrà una numerazione composta da numeri nelle prime tre cifre (che ripartono sempre da 001 ) e dalle due lettere finali ND (Non Definitiva). Nel momento in cui lo stesso file sarà reso definitivo sarà attribuita la numerazione progressiva correttamente gestita. Per rendere definitivo il file xml relativo alla FatturaPA basterà procedere all apposizione della firma e, solo a questo punto, si potrà procedere all invio tramite PEC alla Pubblica Amministrazione. La maschera che viene proposta dopo la conferma delle opzioni di stampa, ovvero quella normalmente utilizzata per l invio tramite mail dei documenti e che vedremo più avanti nella sezione Verificare la FatturaPA, è stata modificata per consentire di effettuare le seguenti operazioni : verifica del file xml generato in modalità provvisoria firma del file xml per renderlo definitivo trasmissione alla Pubblica Amministrazione tramite invio PEC al Sistema di Interscambio. I programmi interessati dalla generazione contestuale all emissione del documento sono : Immissione documenti Variazione documenti Emissione Fattura Differita Emissione documenti da Consegna ordini Pagina 13 di 23

14 Generazione FatturaPA in differita La generazione in differita potrà essere effettuata tramite il programma Esportazione richiamabile dal menù Altre gestioni Gestione fatture in formato elettronico. Anche da questo contesto, sempre per consentire all operatore di effettuare tutte le verifiche sui file xml generati, sarà possibile optare per una generazione in Simulazione e poi, mantenendo le stesse selezioni, procedere alla generazione definitiva, oppure procedere direttamente con la generazione Definitiva selezionando la relativa opzione all ingresso del programma. Nel caso di elaborazione in simulazione si evidenzia che : non sarà possibile effettuare la firma dei file generati poiché questa operazione potrà essere effettuata solo se i file vengono generati in modalità definitiva. la numerazione non sarà costituita, come nel caso di generazione contestuale all emissione del documento, dalle tre cifre iniziali e dalle due lettere finali ND (esempio 001ND ) ma sarà simile a quella ufficiale, partendo dall ultimo progressivo utilizzato (senza comunque incrementare quella ufficiale registrata e visibile dai parametri azienda). Pagina 14 di 23

15 Verificare, Firmare e Trasmettere la FatturaPA La verifica dei file xml relativi alla FatturaPA sarà possibile effettuarla dalla maschera che normalmente viene gestita dal programma per l invio dei documenti come allegato . Pagina 15 di 23

16 Vediamo nel dettaglio le funzionalità previste : Apri consente di aprire e visualizzare in chiaro il file FatturaPA al fine di effettuare una prima verifica sui contenuti della fattura; Verifica consente di accedere direttamente al sito web da cui si potrà effettuare il controllo del file xml FatturaPA selezionato. All'interno della pagina che si aprirà, posizionarsi su "Fattura da controllare", premere il pulsante "Sfoglia" e riportare, tramite i tasti "Ctrl+V", il percorso ed il nome del file selezionato nella maschera di selezione file che viene richiesta. Dopo aver inserito il "Codice di sicurezza" richiesto sarà possibile selezionare il bottone "Controlla" ed attendere l'esito della verifica. Pagina 16 di 23

17 NB: In caso di errore posizionarsi con il mouse sull icona dell anomalia segnalata per avere il dettaglio Firma da cui sarà possibile apporre la firma al file xml generato e, se è stato creato in modalità provvisoria, renderlo definitivo. Invia da cui sarà possibile effettuare l invio mail tramite PEC della FatturaPA generata e firmata alla Pubblica Amministrazione. Firmare la FatturaPA Prima di poter trasmettere la FatturaPA al SdI, il file XML deve essere firmato digitalmente tramite un certificato di firma qualificata. La firma è necessaria in quanto garantisce : l integrità delle informazioni contenute nella fattura, l autenticità dell emittente. Per dotarsi di un certificato di firma digitale qualificata è necessario rivolgersi a uno dei certificatori presenti nell elenco dei certificatori autorizzati pubblicato sul sito dell'agenzia per l'italia Digitale ( ) tenendo presenti i seguenti vincoli tecnici : il Sistema di Interscambio ammette i seguenti formati di firma: o CAdES-BES (CMS Advanced Electronic Signatures) con struttura aderente alla specifica pubblica ETSI TS V1.7.4, così come previsto dalla normativa in materia a partire dal 1 settembre 2010, Pagina 17 di 23

18 o XAdES-BES (XML Advanced Electronic Signatures), con struttura aderente alla specifica pubblica ETSI TS versione 1.4.1, così come previsto dalla normativa in materia a partire dal 1 settembre L unica modalità accettata per questo tipo di firma è quella enveloped. Inoltre la firma XAdES deve presentare gli element Reference con URI= oppure con URI= #iddoc dove iddoc indica l identificativo del documento da firmare: non è possibile quindi omettere l attributo URI all interno degli elementi Reference. In base al formato di firma adottato, l estensione del file assume il valore.xml.p7m (per la firma CAdES-BES) oppure.xml (per la firma XAdES-BES). il software utilizzato per apporre la firma deve essere in grado di valorizzare il parametro signing time, che riporta la data e l ora, e che assume il significato di riferimento temporale. Inviare la FatturaPA Il file preparato, firmato e nominato nel rispetto delle regole previste, può essere inviato al Sistema di Interscambio. Sono previsti diversi canali di trasmissione per l invio dei file, tra questi, quello gestito dal programma è : Posta Elettronica Certificata (PEC), è un sistema di posta elettronica che garantisce l invio e la rice-zione di messaggi e di eventuali documenti allegati e attesta con valenza legale l invio e la ricezione dei messaggi al pari di una raccomandata con ricevuta di ritorno. L invio mediante PEC è possibile per i soggetti forniti di una casella di Posta Elettronica Certificata. Per fare richiesta di una casella di PEC ci si può rivolgere ai gestori presenti nell elenco pubblico dei gestori di Posta Elettronica Certificata pubblicato sul sito dell'agenzia per l'italia Digitale. I file della FatturaPA devono essere spediti come allegato del messaggio di PEC. Il messaggio, com-prensivo dell allegato, non deve superare la dimensione di 30 megabytes. Se tale limite dimensionale non viene rispettato non è garantito il buon esito della trasmissione. Il soggetto che utilizza il canale PEC riceverà, sulla casella di PEC da cui ha effettuato la trasmissione, i file messaggio prodotti dal SdI relativi al proprio invio. Archiviare la FatturaPA Si ricorda infine che le fatture elettroniche emesse alla Pubblica Amministrazione dovranno essere archiviate e conservate avvalendosi dell archiviazione ottica sostitutiva. In presenza del software di archiviazione e conservazione sostitutiva, la FatturaPA dovrà essere esplicitamente copiata nella cartella prevista per l acquisizione dei documenti (es.: C:\ConservazioneOttica ) da cui poi, dopo la relativa acquisizione, sarà automaticamente Pagina 18 di 23

19 eliminata. A tal proposito si potrà eseguire la funzione Archivia del programma Gestione Dati Generati (presente nel menù Altre gestioni Gestione fatture in formato elettronico ) che consentirà di effettuare la copia automatica nel direttorio predisposto per l archiviazione dei file elettronici che risultano firmati. Oltre alla funzione Archivia si precisa che è disponibile anche la funzione Copia che consente di effettuare la selezione dei file da copiare, con possibilità di scegliere se copiare solo i documenti elettronici firmati, solo quelli ancora da firmare o tutti i documenti. Gestione Invio tramite PEC Con la presente versione di programma sono stati effettuati gli interventi che consentono di gestire l invio dei documenti tramite PEC. Si precisa che questa possibilità non è limitata soltanto alle fatture elettroniche per la Pubblica Amministrazione, per le quali c è l obbligo di invio tramite PEC, ma riguarda anche le altre tipologie di documenti emessi (escluso per il momento ordini ed offerte). Configurazione Gestione PEC Per poter gestire l invio dei documenti tramite PEC è necessario effettuare innanzitutto la creazione e la configurazione, con le informazioni di cui si dispone, dell account di posta elettronica certificata con cui il programma identificherà il mittente. Pagina 19 di 23

20 Si dovrà pertanto accedere all apposita tabella Configurazione account PEC, posta all interno del menù Altre gestioni, ed effettuare la registrazione del codice account da utilizzare, andando a compilare i dati richiesti dalla manutenzione ed a verificare che quelli proposti in automatico siano corretti. E stato predisposto un primo elenco di provider di posta elettronica certificata gestibili, ovvero : ACI Informatica Aruba Buffetti Legalmail Postecert Alla conferma di registrazione dell account, le uniche informazioni non obbligatorie sono i campi password e conferma password, infatti se la password non è indicata in questa tabella sarà richiesta quando si dovrà effettuare l invio tramite PEC. Parametri Azienda Dopo aver creato l account PEC da utilizzare a questo punto si dovrà indicare il relativo codice nell apposito campo dei Parametri Azienda ( pannello Fattura elettronica / PEC ) Pagina 20 di 23

Servizio Fatt-PA PASSIVA

Servizio Fatt-PA PASSIVA Sei una Pubblica Amministrazione e sei obbligata a gestire la ricezione delle fatture elettroniche PA? Attivate il servizio di ricezione al resto ci pensiamo noi Servizio Fatt-PA PASSIVA di Namirial S.p.A.

Dettagli

Devi fare una fattura elettronica alla Pubblica Amministrazione? Tu fatturi, al resto ci pensiamo noi. Servizio Fatt-PA. di Namirial S.p.A.

Devi fare una fattura elettronica alla Pubblica Amministrazione? Tu fatturi, al resto ci pensiamo noi. Servizio Fatt-PA. di Namirial S.p.A. Devi fare una fattura elettronica alla Pubblica Amministrazione? Tu fatturi, al resto ci pensiamo noi Servizio Fatt-PA di Namirial S.p.A. Entrata in vigore degli obblighi di legge 2 Dal 6 giugno 2014 le

Dettagli

Fattura elettronica Vs Pa

Fattura elettronica Vs Pa Fattura elettronica Vs Pa Manuale Utente A cura di : VERS. 528 DEL 30/05/2014 11:10:00 (T. MICELI) Assist. Clienti Ft. El. Vs Pa SOMMARIO pag. I Sommario NORMATIVA... 1 Il formato della FatturaPA... 1

Dettagli

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB...

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 1. CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 5 1.3.1 CREAZIONE GUIDATA DELLA FATTURA IN FORMATO XML

Dettagli

SPECIFICHE TECNICHE OPERATIVE DELLE REGOLE TECNICHE DI CUI ALL ALLEGATO B DEL DM 55 DEL 3 APRILE 2013. Versione 1.1

SPECIFICHE TECNICHE OPERATIVE DELLE REGOLE TECNICHE DI CUI ALL ALLEGATO B DEL DM 55 DEL 3 APRILE 2013. Versione 1.1 SPECIFICHE TECNICHE OPERATIVE DELLE REGOLE TECNICHE DI CUI ALL ALLEGATO B DEL DM 55 DEL 3 APRILE 2013 Versione 1.1 INDICE 1. INTRODUZIONE 4 1.1 DEFINIZIONI 4 2. MODALITÀ DI EMISSIONE DELLE FATTURE ELETTRONICHE

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca MIUR.AOODGPFB.REGISTRO UFFICIALE(U).0004509.09-06-2014 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per la programmazione Direzione Generale per la Politica Finanziaria e per

Dettagli

RICHIESTA ATTIVAZIONE SERVIZIO FATT-PA NAMIRIAL DEL CLIENTE OPERATORE ECONOMICO

RICHIESTA ATTIVAZIONE SERVIZIO FATT-PA NAMIRIAL DEL CLIENTE OPERATORE ECONOMICO Mod. NAM FATT-PA Rev.7.0 RICHIESTA ATTIVAZIONE SERVIZIO FATT-PA NAMIRIAL DEL CLIENTE OPERATORE ECONOMICO PREMESSE La presente Richiesta di attivazione del Servizio sottoscritta dal, Operatore Economico

Dettagli

Comune di Castelfranco di Sotto

Comune di Castelfranco di Sotto Comune di Castelfranco di Sotto Ufficio Ragioneria OGGETTO: Introduzione alla fatturazione elettronica presso il Comune di Castelfranco di Sotto L obbligo della fatturazione elettronica nei confronti della

Dettagli

FATTURAZIONE ELETTRONICA, LA RIVOLUZIONE NON PUO ATTENDERE

FATTURAZIONE ELETTRONICA, LA RIVOLUZIONE NON PUO ATTENDERE FATTURAZIONE ELETTRONICA, LA RIVOLUZIONE NON PUO ATTENDERE A cura di Gerardo De Caro: La fatturazione elettronica obbligatoria verso la Pubblica Amministrazione Executive Summary Il formato fattura PA

Dettagli

Manuale d uso del Sistema di. e-procurement per le imprese

Manuale d uso del Sistema di. e-procurement per le imprese Manuale d uso del Sistema di e-procurement per le imprese Guida all utilizzo del servizio di Fatturazione Elettronica Data ultimo aggiornamento:16/07/2014 Pagina 1 di 39 Indice 1. INTRODUZIONE E PRINCIPI

Dettagli

SERVIZIO "FATT-PA NAMIRIAL" LINEE GUIDA PER L UTILIZZO DEL PACCHETTO FULL OUTSOURCING

SERVIZIO FATT-PA NAMIRIAL LINEE GUIDA PER L UTILIZZO DEL PACCHETTO FULL OUTSOURCING SERVIZIO "FATT-PA NAMIRIAL" LINEE GUIDA PER L UTILIZZO DEL PACCHETTO FULL OUTSOURCING Versione 1.0 del 23 giugno 2014 Sommario 1. Introduzione... 2 2. Contenuto della Fattura PA... 2 3. Dati obbligatori

Dettagli

Devi fare una fattura elettronica alla PA? Tu fatturi, al resto ci pensiamo noi. Servizio Fatt PA Lextel

Devi fare una fattura elettronica alla PA? Tu fatturi, al resto ci pensiamo noi. Servizio Fatt PA Lextel Devi fare una fattura elettronica alla PA? Tu fatturi, al resto ci pensiamo noi. Servizio Fatt PA Lextel FATTURAZIONE ELETTRONICA Fa# PA è il servizio online di fa/urazione ele/ronica semplice e sicuro

Dettagli

La fattura elettronica e sua conservazione

La fattura elettronica e sua conservazione La fattura elettronica e sua conservazione Che cos è la FatturaPA? La FatturaPA è una fattura elettronica ai sensi dell'articolo 21, comma 1, del DPR 633/72 ed è la sola tipologia di fattura accettata

Dettagli

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA Prot. 2015/25992 Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE

COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE Modello 730 precompilato e fatturazione elettronica Roma, 11 marzo 2015 2 PREMESSA Signori

Dettagli

Sportello Telematico CERC

Sportello Telematico CERC Sportello Telematico CERC CAMERA DI COMMERCIO di VERONA Linee Guida per l invio telematico delle domande di contributo di cui al Regolamento Incentivi alle PMI per l innovazione tecnologica 2013 1 PREMESSA

Dettagli

MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3

MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3 MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3 Installazione GEST-L 4 Versione per Mac - Download da www.system-i.it 4 Versione per Mac - Download da Mac App Store 4 Versione per Windows 4 Prima apertura del programma

Dettagli

AGGIORNAMENTO PROTOCOLLO VERSIONE 3.9.0

AGGIORNAMENTO PROTOCOLLO VERSIONE 3.9.0 AGGIORNAMENTO PROTOCOLLO VERSIONE 3.9.0 Con questo aggiornamento sono state implementate una serie di funzionalità concernenti il tema della dematerializzazione e della gestione informatica dei documenti,

Dettagli

LE NUOVE REGOLE DI FATTURAZIONE DAL 01 GENNAIO 2013 (Art. 1, commi da 324 a 335 ** Legge di Stabilità 2013 n. 228 del 24.12.2012)

LE NUOVE REGOLE DI FATTURAZIONE DAL 01 GENNAIO 2013 (Art. 1, commi da 324 a 335 ** Legge di Stabilità 2013 n. 228 del 24.12.2012) LE NUOVE REGOLE DI FATTURAZIONE DAL 01 GENNAIO 2013 (Art. 1, commi da 324 a 335 ** Legge di Stabilità 2013 n. 228 del 24.12.2012) Condividere la conoscenza è un modo per raggiungere l immortalità (Tensin

Dettagli

AVCP Generatore di XML

AVCP Generatore di XML AVCP Generatore di XML Perché è necessario... 2 Come Funziona... 3 Appalto... 3 Indice... 5 Anagrafiche... 6 Lotto... 7 Partecipanti... 9 Partecipante in Solitario (Partecipante)... 9 Partecipante in Raggruppamento...

Dettagli

ISTRUZIONI PER IL SERVIZIO SPCOOP - RICEZIONE

ISTRUZIONI PER IL SERVIZIO SPCOOP - RICEZIONE ISTRUZIONI PER IL SERVIZIO SPCOOP - RICEZIONE Pag. 1 di 14 INDICE 1. Glossario... 3 2. il servizio SPCoop - Ricezione... 5 3. Il web-service RicezioneFatture... 8 3.1 Operazione RiceviFatture... 9 3.1.1

Dettagli

SI CONSIGLIA DI DISATTIVARE TEMPORANEAMENTE EVENTUALI SOFTWARE ANTIVIRUS PRIMA DI PROCEDERE CON IL CARICAMENTO DELL'AGGIORNAMENTO.

SI CONSIGLIA DI DISATTIVARE TEMPORANEAMENTE EVENTUALI SOFTWARE ANTIVIRUS PRIMA DI PROCEDERE CON IL CARICAMENTO DELL'AGGIORNAMENTO. Operazioni preliminari Gestionale 1 ZUCCHETTI ver. 5.0.0 Prima di installare la nuova versione è obbligatorio eseguire un salvataggio completo dei dati comuni e dei dati di tutte le aziende di lavoro.

Dettagli

ELENCO DEI CONTROLLI EFFETTUATI SUL FILE FATTURAPA. Versione 1.1

ELENCO DEI CONTROLLI EFFETTUATI SUL FILE FATTURAPA. Versione 1.1 ELENCO DEI CONTROLLI EFFETTUATI SUL FILE FATTURAPA Versione 1.1 VERIFICHE EFFETTUATE SUL FILE FATTURAPA NOMENCLATURA ED UNICITÀ DEL FILE TRASMESSO La verifica viene eseguita al fine di intercettare l invio

Dettagli

RICEZIONE AUTOMATICA DEI CERTIFICATI DI MALATTIA 1.1. MALATTIE GESTIONE IMPORT AUTOMATICO 1.2. ATTIVAZIONE DELLA RICEZIONE DEL FILE CON L INPS

RICEZIONE AUTOMATICA DEI CERTIFICATI DI MALATTIA 1.1. MALATTIE GESTIONE IMPORT AUTOMATICO 1.2. ATTIVAZIONE DELLA RICEZIONE DEL FILE CON L INPS RICEZIONE AUTOMATICA DEI CERTIFICATI DI MALATTIA 1.1. MALATTIE GESTIONE IMPORT AUTOMATICO Abbiamo predisposto il programma di studio Web per la ricezione automatica dei certificati di malattia direttamente

Dettagli

GESTIONE STUDIO. Compatibile con: Win 7, Vista, XP

GESTIONE STUDIO. Compatibile con: Win 7, Vista, XP GESTIONE ADEMPIMENTI FISCALI Blustring fornisce la stampa dei quadri fiscali, cioè dei quadri del modello UNICO relativi alla produzione del reddito d impresa, o di lavoro autonomo (RG, RE, RF, dati di

Dettagli

Posta Elettronica Certificata

Posta Elettronica Certificata Posta Elettronica Certificata Manuale di utilizzo del servizio Webmail di Telecom Italia Trust Technologies Documento ad uso pubblico Pag. 1 di 33 Indice degli argomenti 1 INTRODUZIONE... 3 1.1 Obiettivi...

Dettagli

Manuale Software. www.smsend.it

Manuale Software. www.smsend.it Manuale Software www.smsend.it 1 INTRODUZIONE 3 Multilanguage 4 PANNELLO DI CONTROLLO 5 Start page 6 Profilo 7 Ordini 8 Acquista Ricarica 9 Coupon AdWords 10 Pec e Domini 11 MESSAGGI 12 Invio singolo sms

Dettagli

GUIDA ALLA SPEDIZIONE DELLA PRATICA CUR PER IL MANTENIMENTO DELL ISCRIZIONE ALL ALBO REGIONALE DELLE COOPERATIVE SOCIALI

GUIDA ALLA SPEDIZIONE DELLA PRATICA CUR PER IL MANTENIMENTO DELL ISCRIZIONE ALL ALBO REGIONALE DELLE COOPERATIVE SOCIALI GUIDA ALLA SPEDIZIONE DELLA PRATICA CUR PER IL MANTENIMENTO DELL ISCRIZIONE ALL ALBO REGIONALE DELLE COOPERATIVE SOCIALI 1. Dotazioni informatiche minime: Pc con accesso ad internet Contratto Telemaco

Dettagli

Gestione Email Gruppo RAS Carrozzerie Convenzionate

Gestione Email Gruppo RAS Carrozzerie Convenzionate Email Ras - CARROZZIERI Pag. 1 di 17 Gestione Email Gruppo RAS Carrozzerie Convenzionate Notizie Generali Email Ras - CARROZZIERI Pag. 2 di 17 1.1 Protocollo Gruppo RAS Questo opuscolo e riferito al Protocollo

Dettagli

Decreto 2 novembre 2005 Regole tecniche per la formazione, la trasmissione e la validazione, anche temporale, della posta elettronica certificata

Decreto 2 novembre 2005 Regole tecniche per la formazione, la trasmissione e la validazione, anche temporale, della posta elettronica certificata Decreto 2 novembre 2005 Regole tecniche per la formazione, la trasmissione e la validazione, anche temporale, della posta elettronica IL MINISTRO PER L'INNOVAZIONE E LE TECNOLOGIE - Visto l articolo 17

Dettagli

Spesometro/Modello di comunicazione polivalente risposte alle domande più frequenti

Spesometro/Modello di comunicazione polivalente risposte alle domande più frequenti Suite Contabile Fiscale 08 novembre 2013 Spesometro/Modello di comunicazione polivalente risposte alle domande più frequenti 1) Domanda: Come posso verificare i codici fiscali errati delle anagrafiche

Dettagli

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 -

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 - Progetto SINTESI Comunicazioni Obbligatorie Modulo Applicativo COB - Versione Giugno 2013-1 Versione Giugno 2013 INDICE 1 Introduzione 3 1.1 Generalità 3 1.2 Descrizione e struttura del manuale 3 1.3 Requisiti

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA PRESENTAZIONE DI ISTANZE E DICHIARAZIONI PER VIA TELEMATICA

REGOLAMENTO PER LA PRESENTAZIONE DI ISTANZE E DICHIARAZIONI PER VIA TELEMATICA COMMUNE DE GRESSAN REGOLAMENTO PER LA PRESENTAZIONE DI ISTANZE E DICHIARAZIONI PER VIA TELEMATICA Approvazione deliberazione del Consiglio comunale n. 10 del 13/01/2012 del Consiglio comunale n. del Art.

Dettagli

MINISTERO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE

MINISTERO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE MINISTERO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE DECRETO 17 giugno 2014 Modalità di assolvimento degli obblighi fiscali relativi ai documenti informatici ed alla loro riproduzione su diversi tipi di supporto -

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

Invio di SMS con FOCUS 10

Invio di SMS con FOCUS 10 Sommario I Sommario 1 1 2 Attivazione del servizio 1 3 Server e-service 3 4 Scheda anagrafica 4 4.1 Occhiale... pronto 7 4.2 Fornitura... LAC pronta 9 4.3 Invio SMS... da Carico diretto 10 5 Videoscrittura

Dettagli

Guida al programma 1

Guida al programma 1 Guida al programma 1 Vicenza, 08 gennaio 2006 MENU FILE FILE Cambia utente: da questa funzione è possibile effettuare la connessione al programma con un altro utente senza uscire dalla procedura. Uscita:

Dettagli

Fattura elettronica: esenzioni

Fattura elettronica: esenzioni Fattura elettronica: esenzioni Con l entrata in vigore del sistema della fatturazione elettronica, istituita dall articolo 1, commi da 209 a 213 della legge 24 dicembre 2007, n. 244 e regolamentata dal

Dettagli

CIRCOLARE N. 1/E. Roma, 9 febbraio 2015

CIRCOLARE N. 1/E. Roma, 9 febbraio 2015 CIRCOLARE N. 1/E Direzione Centrale Normativa Roma, 9 febbraio 2015 OGGETTO: IVA. Ambito soggettivo di applicazione del meccanismo della scissione dei pagamenti Articolo 1, comma 629, lettera b), della

Dettagli

ACQUISTI DI BENI E SERVIZI IN MEPA E CONSIP

ACQUISTI DI BENI E SERVIZI IN MEPA E CONSIP ACQUISTI DI BENI E SERVIZI IN MEPA E CONSIP Vista la Legge N 228 del 24/12/2012 (entrata in vigore il 01/01/2013) e la circolare n 18/2013 Prot. N. 11054, nell ottica di procedere in modo uniforme all

Dettagli

Ministero dell Interno Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali Direzione Centrale per i Servizi Demografici

Ministero dell Interno Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali Direzione Centrale per i Servizi Demografici ALLEGATO TECNICO ALLA CIRCOLARE N. 23/05 Ai sensi del presente allegato tecnico si intende: a) per "S.S.C.E. il sistema di sicurezza del circuito di emissione dei documenti di identità elettronica; b)

Dettagli

FAQ 2015 I) CHI DEVE INVIARE LA COMUNICAZIONE... 3

FAQ 2015 I) CHI DEVE INVIARE LA COMUNICAZIONE... 3 FAQ 2015 Flusso telematico dei modelli 730-4 D.M. 31 maggio 1999, n. 164 Comunicazione dei sostituti d imposta per la ricezione telematica, tramite l Agenzia delle entrate, dei dati dei 730-4 relativi

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC)

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Information Day Ministero dello sviluppo economico Salone Uval, Via Nerva, 1 Roma, 2

Dettagli

Guida all'installazione di SLPct. Manuale utente. Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it

Guida all'installazione di SLPct. Manuale utente. Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it Guida all'installazione di SLPct Manuale utente Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it Premessa Il redattore di atti giuridici esterno SLpct è stato implementato da Regione

Dettagli

ELENCO MIGLIORIE INCLUSE DALLA 10.0.0 ALLA 14.3.0

ELENCO MIGLIORIE INCLUSE DALLA 10.0.0 ALLA 14.3.0 ELENCO MIGLIORIE INCLUSE DALLA 10.0.0 ALLA 14.3.0 NUOVE PRINCIPALI FUNZIONALITÀ 14.3.0 GENERAZIONE FILE EFFETTI IN FORMATO SEPA Dal programma 'Incassi e Pagamenti Automatici' è ora possibile generare file

Dettagli

Client di Posta Elettronica PECMailer

Client di Posta Elettronica PECMailer Client di Posta Elettronica PECMailer PECMailer è un semplice ma completo client di posta elettronica, ovvero un programma che consente di gestire la composizione, la trasmissione, la ricezione e l'organizzazione

Dettagli

Circolare n. 64 del 15 gennaio 2014

Circolare n. 64 del 15 gennaio 2014 Circolare n. 64 del 15 gennaio 2014 Ordinativo informatico locale - Revisione e normalizzazione del protocollo sulle regole tecniche ed obbligatorietà dell utilizzo nei servizi di tesoreria PREMESSA L

Dettagli

Mail da Web. Caratteristiche generali di Virgilio Mail. Funzionalità di Virgilio Mail. Leggere la posta. Come scrivere un email.

Mail da Web. Caratteristiche generali di Virgilio Mail. Funzionalità di Virgilio Mail. Leggere la posta. Come scrivere un email. Mail da Web Caratteristiche generali di Virgilio Mail Funzionalità di Virgilio Mail Leggere la posta Come scrivere un email Giga Allegati Contatti Opzioni Caratteristiche generali di Virgilio Mail Virgilio

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, DISPONE

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, DISPONE Protocollo n. 195080/2008 Approvazione del formulario contenente i dati degli investimenti in attività di ricerca e sviluppo ammissibili al credito d imposta di cui all articolo 1, commi da 280 a 283,

Dettagli

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione)

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione) CONFIGURAZIONE DELLA CASELLA DI POSTA ELETTRONICA La consultazione della casella di posta elettronica predisposta all interno del dominio patronatosias.it può essere effettuata attraverso l utilizzo dei

Dettagli

AGE.AGEDC001.REGISTRO UFFICIALE.0136693.19-11-2013-U

AGE.AGEDC001.REGISTRO UFFICIALE.0136693.19-11-2013-U COMUNICAZIONE POLIVALENTE (Comunicazione delle operazioni rilevanti ai fini IVA (art. 21 decreto legge n. 78/2010) - Comunicazione delle operazioni legate al turismo effettuate in contanti in deroga all

Dettagli

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Ai Gentili Clienti Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Con i co. da 324 a 335 dell unico articolo della L. 24.12.2012 n. 228 (Legge di Stabilità 2013), l ordinamento

Dettagli

Deutsche Bank. db Corporate Banking Web Guida al servizio

Deutsche Bank. db Corporate Banking Web Guida al servizio Deutsche Bank db Corporate Banking Web Guida al servizio INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2. SPECIFICHE DI SISTEMA... 4 3 MODALITÀ DI ATTIVAZIONE E DI PRIMO COLLEGAMENTO... 4 3. SICUREZZA... 5 4. AUTORIZZAZIONE

Dettagli

Linee guida invio pratica telematica sportello cerc - anno 2013

Linee guida invio pratica telematica sportello cerc - anno 2013 LINEE GUIDA INVIO PRATICA TELEMATICA SPORTELLO CERC - ANNO 2013 1 INDICE 1. FASE PRELIMINARE pag.3 2. PREDISPOSIZIONE DELLA DOCUMENTAZIONE pag.4 3. INVIO DELLA DOMANDA DI CONTRIBUTO pag.4 4. CREA MODELLO

Dettagli

Il principio del corrispettivo pattuito ha alcune eccezioni come ad esempio:

Il principio del corrispettivo pattuito ha alcune eccezioni come ad esempio: FATTURAZIONE In linea generale l Iva deve essere applicata sull ammontare complessivo di tutto ciò che è dovuto al cedente o al prestatore, quale controprestazione della cessione del bene o della prestazione

Dettagli

GUIDA ALLA REGISTRAZIONE

GUIDA ALLA REGISTRAZIONE PIATTAFORMA PER LA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI GUIDA ALLA REGISTRAZIONE PER LE AMMINISTRAZIONI E GLI ENTI PUBBLICI Versione 1.1 del 06/12/2013 Sommario Premessa... 3 Passo 1 - Registrazione dell Amministrazione/Ente...

Dettagli

PAGAMENTO ELETTRONICO DELLA MARCA

PAGAMENTO ELETTRONICO DELLA MARCA PAGAMENTO ELETTRONICO DELLA MARCA DA BOLLO DIGITALE Allineato alla versione 1.7 delle Specifiche Attuative del Nodo dei Pagamenti-SPC Versione 1.0 - febbraio 2015 STATO DEL DOCUMENTO revisione data note

Dettagli

Guida alla trasmissione della richiesta di erogazione della prima quota di contributo

Guida alla trasmissione della richiesta di erogazione della prima quota di contributo Guida alla trasmissione della richiesta di erogazione della prima quota di contributo 1. Credenziali di accesso alla piattaforma Ai fini della trasmissione della richiesta di erogazione della prima quota

Dettagli

Client PEC Quadra Guida Utente

Client PEC Quadra Guida Utente Client PEC Quadra Guida Utente Versione 3.2 Guida Utente all uso di Client PEC Quadra Sommario Premessa... 3 Cos è la Posta Elettronica Certificata... 4 1.1 Come funziona la PEC... 4 1.2 Ricevuta di Accettazione...

Dettagli

SOGEAS - Manuale operatore

SOGEAS - Manuale operatore SOGEAS - Manuale operatore Accesso La home page del programma si trova all indirizzo: http://www.sogeas.net Per accedere, l operatore dovrà cliccare sulla voce Accedi in alto a destra ed apparirà la seguente

Dettagli

OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti

OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti CIRCOLARE 11/E Roma, 23 marzo 2015 OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti 2 INDICE 1 DESTINATARI DELLA DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA... 5

Dettagli

Sportello Telematico CERC

Sportello Telematico CERC CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA - BRESCIA Sportello Telematico CERC PROCEDURA AGGIORNATA 2012 Brescia, 11 dicembre 2012 1 SERVIZIO WEB PER IL DEPOSITO DELLE DOMANDE DI CONTRIBUTI

Dettagli

E-MAIL INTEGRATA OTTIMIZZAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI

E-MAIL INTEGRATA OTTIMIZZAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI E-MAIL INTEGRATA OTTIMIZZAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI E-MAIL INTEGRATA Ottimizzazione dei processi aziendali Con il modulo E-mail Integrata, NTS Informatica ha realizzato uno strumento di posta elettronica

Dettagli

Progetto SINTESI. Dominio Provinciale. Guida alla compilazione del form di Accreditamento. -Versione Giugno 2013-

Progetto SINTESI. Dominio Provinciale. Guida alla compilazione del form di Accreditamento. -Versione Giugno 2013- Progetto SINTESI Dominio Provinciale Guida alla compilazione del form di Accreditamento -Versione Giugno 2013- - 1 - Di seguito vengono riportate le indicazioni utili per la compilazione del form di accreditamento

Dettagli

L apposizione di firme e informazioni su documenti firmati

L apposizione di firme e informazioni su documenti firmati L apposizione di firme e informazioni su documenti firmati Il presente documento si pone l obiettivo di chiarire alcuni aspetti generali dei formati di firma CAdES (file con estensione p7m) e PAdES (file

Dettagli

CURATORI E INFORMATIZZAZIONE PROCEDURE CONCORSUALI. presentazione novità Legge 221/2012 e Legge Stabilità

CURATORI E INFORMATIZZAZIONE PROCEDURE CONCORSUALI. presentazione novità Legge 221/2012 e Legge Stabilità CURATORI E INFORMATIZZAZIONE PROCEDURE CONCORSUALI presentazione novità Legge 221/2012 e Legge Stabilità Zucchetti Software Giuridico srl - Viale della Scienza 9/11 36100 Vicenza tel 0444 346211 info@fallco.it

Dettagli

ECM Educazione Continua in Medicina Accreditamento Provider MANUALE UTENTE

ECM Educazione Continua in Medicina Accreditamento Provider MANUALE UTENTE ECM Educazione Continua in MANUALE UTENTE Ver. 3.0 Pagina 1 di 40 Sommario 1. Introduzione... 3 2. Informazioni relative al prodotto e al suo utilizzo... 3 2.1 Accesso al sistema... 3 3. Accreditamento

Dettagli

LINEE GUIDA PER L UTILIZZO DEL SITAR RS - SISTEMA INFORMATIVO TELEMATICO DEGLI APPALTI REGIONALI. della Regione Siciliana -

LINEE GUIDA PER L UTILIZZO DEL SITAR RS - SISTEMA INFORMATIVO TELEMATICO DEGLI APPALTI REGIONALI. della Regione Siciliana - Assessorato Regionale delle Infrastrutture e della Mobilità OSSERVATORIO REGIONALE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via Camillo Camilliani, 87 90145 PALERMO LINEE GUIDA PER L UTILIZZO

Dettagli

Gestione posta elettronica (versione 1.1)

Gestione posta elettronica (versione 1.1) Gestione posta elettronica (versione 1.1) Premessa La presente guida illustra le fasi da seguire per una corretta gestione della posta elettronica ai fini della protocollazione in entrata delle mail (o

Dettagli

Attività relative al primo anno

Attività relative al primo anno PIANO OPERATIVO L obiettivo delle attività oggetto di convenzione è il perfezionamento dei sistemi software, l allineamento dei dati pregressi e il costante aggiornamento dei report delle partecipazioni

Dettagli

ACCREDITAMENTO EVENTI

ACCREDITAMENTO EVENTI E.C.M. Educazione Continua in Medicina ACCREDITAMENTO EVENTI Manuale utente Versione 1.5 Maggio 2015 E.C.M. Manuale utente per Indice 2 Indice Revisioni 4 1. Introduzione 5 2. Accesso al sistema 6 2.1

Dettagli

GESTIONE DELLA PROCEDURA

GESTIONE DELLA PROCEDURA Manuale di supporto all utilizzo di Sintel per Stazione Appaltante GESTIONE DELLA PROCEDURA Data pubblicazione: 17/06/2015 Pagina 1 di 41 INDICE 1. Introduzione... 3 1.1 Obiettivo e campo di applicazione...

Dettagli

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione Piazza delle Imprese alimentari Viale delle Manifatture Via della Produzione PASSEPARTOUT MEXAL è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente

Dettagli

TRIBUNALE DI FIRENZE Presidenza Viale Guidoni n.61-50127 Firenze -lei. 0557996279 -fax 0557996384 e-mail: presidenza.tribunale.firenze@qiustizia.

TRIBUNALE DI FIRENZE Presidenza Viale Guidoni n.61-50127 Firenze -lei. 0557996279 -fax 0557996384 e-mail: presidenza.tribunale.firenze@qiustizia. TRIBUNALE DI FIRENZE Presidenza Viale Guidoni n.61-50127 Firenze -lei. 0557996279 -fax 0557996384 e-mail: presidenza.tribunale.firenze@qiustizia.it Firenze,.18. (?D.-l ~ AI SIGG.RI PRESIDENTIDEGLI ORDINI

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2011 Progetto Istanze On Line 21 febbraio 2011 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI E DESCRIZIONI... 3 2 PROGETTO ISTANZE ON LINE... 4 2.1 COS È E A CHI È RIVOLTO... 4 2.2 NORMATIVA

Dettagli

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6 Manualino OE6 Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito,

Dettagli

Guida al portale produttori

Guida al portale produttori GUIDA AL PORTALE PRODUTTORI 1. SCOPO DEL DOCUMENTO... 3 2. DEFINIZIONI... 3 3. GENERALITA... 4 3.1 CREAZIONE E STAMPA DOCUMENTI ALLEGATI... 5 3.2 INOLTRO AL DISTRIBUTORE... 7 4. REGISTRAZIONE AL PORTALE...

Dettagli

Manuale Operativo IL SOFTWARE PER LA GESTIONE CENTRALIZZATA DEL SISTEMA DELLE SEGNALAZIONI E DEI RECLAMI DELL ENTE

Manuale Operativo IL SOFTWARE PER LA GESTIONE CENTRALIZZATA DEL SISTEMA DELLE SEGNALAZIONI E DEI RECLAMI DELL ENTE Manuale Operativo IL SOFTWARE PER LA GESTIONE CENTRALIZZATA DEL SISTEMA DELLE SEGNALAZIONI E DEI RECLAMI DELL ENTE Il presente documento applica il Regolamento sulla gestione delle segnalazioni e dei reclami

Dettagli

GUIDA ALLA COMPILAZIONE

GUIDA ALLA COMPILAZIONE GUIDA ALLA COMPILAZIONE 1. L istanza di riconoscimento dei CFP, deve essere presentata esclusivamente al CNI mediante una compilazione online di apposito modulo disponibile sulla piattaforma della formazione

Dettagli

SPLIT PAYMENT: IN VIGORE DAL 1 GENNAIO 2015 di Antonio Gigliotti

SPLIT PAYMENT: IN VIGORE DAL 1 GENNAIO 2015 di Antonio Gigliotti SPLIT PAYMENT: IN VIGORE DAL 1 GENNAIO 2015 di Antonio Gigliotti Premessa - Dallo scorso 1 Gennaio è entrato in vigore il particolare meccanismo c.d. split payment, il quale prevede per le cessione di

Dettagli

Approvazione delle modifiche al modello di versamento F24 enti pubblici ed alle relative specifiche tecniche Introduzione del secondo codice fiscale

Approvazione delle modifiche al modello di versamento F24 enti pubblici ed alle relative specifiche tecniche Introduzione del secondo codice fiscale Prot. n. 2012/140335 Approvazione delle modifiche al modello di versamento F24 enti pubblici ed alle relative specifiche tecniche Introduzione del secondo codice fiscale IL DIRETTORE DELL AGENZIA In base

Dettagli

Comoda, sicura, conveniente. Legale.

Comoda, sicura, conveniente. Legale. Comoda, sicura, conveniente. Legale. 80.000 caselle attivate. E voi, cosa aspettate? InfoCert è il più importante gestore di Posta Elettronica Certificata. Legalmail è il servizio pensato per professionisti,

Dettagli

GUIDA RAPIDA TRASPORTATORI TRASPORTATORI PRODUTTORI INTERMEDIARI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it

GUIDA RAPIDA TRASPORTATORI TRASPORTATORI PRODUTTORI INTERMEDIARI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it GUIDA RAPIDA TRASPORTATORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI 21 aprile 2015 www.sistri.it DISCLAIMER Il presente documento intende fornire agli Utenti SISTRI informazioni di

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

MANUALE SOFTWARE LIVE MESSAGE ISTRUZIONI PER L UTENTE

MANUALE SOFTWARE LIVE MESSAGE ISTRUZIONI PER L UTENTE MANUALE SOFTWARE ISTRUZIONI PER L UTENTE PAGINA 2 Indice Capitolo 1: Come muoversi all interno del programma 3 1.1 Inserimento di un nuovo sms 4 1.2 Rubrica 4 1.3 Ricarica credito 5 PAGINA 3 Capitolo 1:

Dettagli

SimplyFatt2 (versione Standard, Professional, Network e ipad) Versione 2.7.1 GUIDA UTENTE

SimplyFatt2 (versione Standard, Professional, Network e ipad) Versione 2.7.1 GUIDA UTENTE SimplyFatt2 (versione Standard, Professional, Network e ipad) Versione 2.7.1 GUIDA UTENTE Copyright 2008-2014 Lucanasoft di Vincenzo Azzone Tutti i diritti riservati. 1 Indice Generale INTRODUZIONE!...

Dettagli

VADEMECUM BREVE GUIDA ALLA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI

VADEMECUM BREVE GUIDA ALLA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI VADEMECUM BREVE GUIDA ALLA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI 28 luglio 2014 Sommario 1 Cos è la certificazione dei crediti... 3 1.1 Quali crediti possono essere certificati... 3 1.2 A quali amministrazioni o

Dettagli

Legalinvoice PA Manuale Utente

Legalinvoice PA Manuale Utente Legalinvoice PA Manuale Utente Versione 1.16 Data 24/02/2015 1 Sommario Sommario 2 Introduzione alle funzionalità 4 Requisiti 4 Informazioni Introduttive 5 Login 5 Primo accesso 6 La barra degli strumenti

Dettagli

Manuale d uso per la raccolta: Monitoraggio del servizio di Maggior Tutela

Manuale d uso per la raccolta: Monitoraggio del servizio di Maggior Tutela Manuale d uso per la raccolta: Monitoraggio del servizio di Maggior Tutela Pagina 1 di 9 Indice generale 1 Accesso alla raccolta... 3 2 Il pannello di controllo della raccolta e attivazione delle maschere...

Dettagli

explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting.

explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting. explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting.it Procedura di gestione per Laboratori di Analisi Cliniche Pag.

Dettagli

Di seguito sono descritti i prerequisiti Hardware e Software che deve possedere la postazione a cui viene collegata l Aruba Key.

Di seguito sono descritti i prerequisiti Hardware e Software che deve possedere la postazione a cui viene collegata l Aruba Key. 1 Indice 1 Indice... 2 2 Informazioni sul documento... 3 2.1 Scopo del documento... 3 3 Caratteristiche del dispositivo... 3 3.1 Prerequisiti... 3 4 Installazione della smart card... 4 5 Avvio di Aruba

Dettagli

Guida alla configurazione della posta elettronica. bassanonet.com

Guida alla configurazione della posta elettronica. bassanonet.com Guida alla configurazione della posta elettronica bassanonet.com 02 Guida alla configurazione della posta elettronica I programmi di posta elettronica consentono di gestire una o più caselle e-mail in

Dettagli

Comunicazione scuola famiglia

Comunicazione scuola famiglia Manuale d'uso Comunicazione scuola famiglia INFOZETA Centro di ricerca e sviluppo di soluzioni informatiche per la scuola Copyright InfoZeta 2013. 1 Prima di iniziare l utilizzo del software raccomandiamo

Dettagli

SCUOLANET UTENTE DOCENTE

SCUOLANET UTENTE DOCENTE 1 ACCESSO A SCUOLANET Si accede al servizio Scuolanet della scuola mediante l'indirizzo www.xxx.scuolanet.info (dove a xxx corrisponde al codice meccanografico della scuola). ISTRUZIONI PER IL PRIMO ACCESSO

Dettagli

INFORMATIVA FINANZIARIA

INFORMATIVA FINANZIARIA Capitolo 10 INFORMATIVA FINANZIARIA In questa sezione sono riportate le quotazioni e le informazioni relative ai titoli inseriti nella SELEZIONE PERSONALE attiva.tramite la funzione RICERCA TITOLI è possibile

Dettagli

Informazione agli impianti di trattamento

Informazione agli impianti di trattamento dell'articolo 11, comma 1, o di conferimento gratuito senza alcun obbligo di acquisto per i RAEE di piccolissime dimensioni ai sensi dell'articolo 11, comma 3; c) gli effetti potenziali sull'ambiente e

Dettagli

Gestione Fascicoli Guida Utente

Gestione Fascicoli Guida Utente Gestione Fascicoli Guida Utente Versione 2.3 Guida Utente all uso di Gestione Fascicoli AVVOCATI Sommario Premessa... 4 Struttura... 5 Pagamento fascicoli... 9 Anagrafica Avvocati... 17 1.1 Inserimento

Dettagli