Introduzione Markus Prinzen Partner, Tax & Legal services e Responsabile di Sede PwC Lugano

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "www.pwc.ch/steuerforum Introduzione Markus Prinzen Partner, Tax & Legal services e Responsabile di Sede PwC Lugano"

Transcript

1 Tax Excellence on Tour Un evento organizzato dall Academy di su novità e sviluppi in ambito fiscale Forum Fiscale 2013

2 Introduzione Markus Prinzen Partner, Tax & Legal services e Responsabile di Sede Lugano

3 Agenda Caffé di benvenuto Inizio dell evento e saluto introduttivo Recenti sviluppi e decisioni in materia fiscale Novità per le persone fisiche e gli imprenditori Imposizione delle imprese e sfide nella Riforma III dell imposizione delle imprese Digital Transformation Intervento del relatore ospite Attuali sviluppi della politica fiscale svizzera Aperitivo

4 La vostra persona di contatto Markus Prinzen Partner, Tax & Legal services Responsabile della sede di Lugano Tel Slide 4

5 Recenti sviluppi e decisioni in materia fiscale Louis Macchi Director, Tax & Legal Services Lugano

6 Agenda Novità per le persone fisiche e gli imprenditori Imposizione delle imprese e sfide nella Riforma III dell imposizione delle imprese Forum Fiscale 2013 Slide 6

7 Novità per le persone fisiche e gli imprenditori

8 Novità per le persone fisiche e gli imprenditori Sviluppi nella legislazione Cosa c è di nuovo? Dal 1 gennaio 2013 è entrata in vigore una nuova legge sulle partecipazioni dei collaboratori Oltre a ciò nessun cambiamento significativo Sguardo sui progetti precedenti a che punto siamo oggi? Istruzione e formazione (Deduzione CHF annui) Abrogazione degli svantaggi per le coppie sposate («Heiratsstrafe») - Il Consiglio federale sospende le proposte e raccomanda l adozione dell iniziativa Uniformità del diritto penale in materia fiscale - Il rapporto dei risultati della consultazione è ancora da attendersi Iniziativa sull imposta di successione federale - Il Consiglio federale respinge l iniziativa (senza controprogetto) Slide 8

9 Novità per le persone fisiche e gli imprenditori Sviluppi nella prassi Manutenzione di beni immobili vs. costruzioni completamente risanate (1/3) Manutenzione di beni immobili Principio - Nel caso di fondi nella sostanza privata, i costi finalizzati alla conservazione del valore possono essere dedotti dal reddito come manutenzione. - Non sono deducibili le spese finalizzate all incremento di valore per costruzioni nuove e ristrutturazioni (ristrutturazioni: deduzioni proporzionali per la manutenzione) Esempio : acquisto di un immobile privato CHF 400 (1/3 superficie commerciale risp. 2/3 a scopo residenziale) /11: ristrutturazione con lavori di riparazione della parte residenziale e integrazione della superficie commerciale (costi per ciascun anno, 2010 e 2011, CHF 600 ) - Deduzione nella dichiarazione d imposta 2010 di CHF 400 quale manutenzione (quota di 2/3 dei costi di costruzione nel 2010 di CHF 600 ) Slide 9

10 Novità per le persone fisiche e gli imprenditori Sviluppi nella prassi Manutenzione di beni immobili vs. costruzioni completamente risanate (2/3) Tassazione del 12 giugno 2013 (Procedura di reclamo pendente) - Ripresa dei costi di manutenzione di CHF Giustificazione costruzione completamente risanata costruzione completamente risanata (Prassi Canton Berna) - Costi per l investimento non deducibili come per le nuove costruzioni - Nel caso di un risanamento esteso che secondo la valutazione economica complessiva di tutte le misure equivale a una nuova costruzione - Questo è tra l altro il caso, se: Vengono sostituite più facciate oppure Vengono eliminate le pareti interne con conseguente nuova configurazione degli spazi interni (modifica d uso) Slide 10

11 Novità per le persone fisiche e gli imprenditori Sviluppi nella prassi Manutenzione di beni immobili vs. costruzioni completamente risanate (3/3) Conclusione - La deduzione per manutenzione può essere critica in caso di risanamenti estesi - L ambito di applicazione della prassi deve essere esaminato da un tribunale indipendente. - Per costi di risanamento importanti si consiglia un chiarimento preventivo con le autorità fiscali. Slide 11

12 Novità per le persone fisiche e gli imprenditori Sviluppi nella prassi Investimenti in impianti fotovoltaici (1/2) Principio - Investimenti che contribuiscono all utilizzo di energie rinnovabili, sono deducibili quali manutenzione - Il presupposto è il collocamento delle installazioni su una costruzione esistente - Le installazioni su costruzioni nuove non sono deducibili Esempio : acquisto di un immobile privato : Installazione di un impianto fotovoltaico (costi nel 2009 CHF 49 ) - Deduzione nella dichiarazione d imposta 2009 di CHF 49 per manutenzione Slide 12

13 Novità per le persone fisiche e gli imprenditori Sviluppi nella prassi Investimenti in impianti fotovoltaici (2/2) Sentenza del 18 dicembre 2012 (DTF 2C 727/2012) - Secondo il TF la deducibilità fiscale presuppone che la misura sia almeno in parte finalizzata alla conservazione del valore - Nel caso in oggetto vi è unicamente un aumento di valore-> Nessuna deducibilità - Menzione che 5 anni dopo l acquisto potrebbe essere conferito parziale carattere di preservazione del valore (analogamente alla prassi Dumont) Conclusione - La deduzione per manutenzione può essere critica nel caso di misure a risparmio energetico temporalmente prossime alla costruzione - Prima di un investimento si consiglia un chiarimento con le autorità fiscali Slide 13

14 Novità per le persone fisiche e gli imprenditori Sviluppi nella prassi Frode fiscale per la non contabilizzazione delle spese private Frode fiscale Principio - Sottrazione d imposta: la tassazione viene omessa/è incompleta - Frode fiscale: utilizzo di documenti falsi/falsificati o a contenuto fittizio per sottrazione d imposta Sentenza del 4 luglio 2013 (DTF 6B 755/2012) - Il conto annuale è a contenuto falso -> documenti falsi - Frode fiscale confermata Slide 14

15 Imposizione delle imprese e sfide nella Riforma III dell imposizione delle imprese.

16 Agenda Introduzione al tema Principi dell innovation box Misure in ambito di finanziamenti di gruppo Flessibilità del principio di autorevolezza Altre misure Conclusione Slide 16

17 Controversia fiscale Svizzera- UE Riforma III dell imposizione delle imprese Cos è successo fino ad oggi UE: Regimi fiscali cantonali = Aiuti di Stato non permessi (violazione ALS*) Dialogo UE: Resistenza dei singoli stati membri UE: Invito al dialogo sul codice di condotta** Colloqui esplorativi UE: Pressione crescente sulla Svizzera Negoziazione UE: Attesa di concreti passi avanti entro l estate CH: Atteggiamento negativo CH: Annuncio Riforma III dell imposizione delle imprese da parte del Consiglio Federale CH: Proposta di un adattamento autonomo dei regimi fiscali cantonali CH: Colloqui esplorativi circa un eventuale dialogo CH: Mandato per la risoluzione della controversia fiscale; avvio dell organizzazione del progetto Riforma III di imposizione delle imprese. * Accordi di libero scambio 1972 tra la Svizzera e l UE ** Codice UE di condotta per l imposizione delle imprese Slide 17

18 2013 Controversia fiscale Svizzera- UE Riforma III dell imposizione delle imprese Sviluppi attuali e prospettiva OCSE: Pubblicazione dell iniziativa BEPS (Febbr. 2013) OCSE: Pubblicazione dell action plan BEPS (Luglio 2013) OCSE: Elaborazione dei 15 campi di azione BEPS OCSE: Attuazione delle soluzioni BEPS RI 3: Relazione intermedia dell organizzazio ne del progetto RI 3 (Maggio 2013) RI 3: Relazione definitiva dell organizzazio ne del progetto RI3 (Ca. dic. 2013) RI 3: Elaborazione del messaggio; Attuazione della consultazione (2014) RI 3: L applicazione della RI 3 richiede circa 5-7 anni Non è chiaro se viene concesso un periodo transitorio Possibile che, sia le misure fiscali attuali che quelle nuove, siano applicabili in parallelo durante il periodo transitorio Consultazione cantoni/economia; Gruppi tecnici di lavoro oggi Slide 18

19 Obiettivi e linee direttrici della Riforma III dell imposizione delle imprese Rapporto intermedio Obiettivi della riforma: Resa finanziaria ed equilibrio Elementi delle linee direttrici: 1. Introduzione di misure fiscali compatibili con UE/OCSE per fattori mobili 2. Riduzioni dell aliquota dell imposta cantonale sull utile 3. Diminuzione di determinati oneri fiscali per un rafforzamento generale dell attrattiva della piazza imprenditoriale svizzera Slide 19

20 Criteri per le misure sostitutive Rapporto intermedio Competitività Benchmark: carico fiscale per attività internazionali mobili: Dividendi: 0% Redditi da interessi: 2-3% Redditi da licenze: 5-8% Redditi internazionali da commercio all ingrosso: 10-12% Accettazione internazionale: Da soddisfare cumulativamente: Nessun ring-fencing Nessun azione tesa alla nonimposizione internazionale Giustificabilità ai sensi della sistematica fiscale oppure applicabilità dimostrata in almeno uno degli stati membri dell UE Slide 20

21 Agenda Introduzione al tema Principi dell innovation box Misure in ambito di finanziamenti di gruppo Flessibilità del principio di autorevolezza Altre misure Conclusione Slide 21

22 Innovazione quale driver principale dell economia svizzera Numero di brevetti annunciati (per milione di abitanti) La Svizzera si posiziona in vetta a numerose classifiche nell ambito dell innovazione Innovation Union Scoreboard (EC) Global Innovation Index (WIPO) The Global Competitiveness Index (WEF) Fonte: OECD Compendium on Patent Statistics, 2008 Slide 22

23 Innovazione e fiscalità Innovazione Imponibilità privilegiata Promozione degli input Promozione dell output Focus! Credito d imposta per Ricerca & Sviluppo Licences Innovations Patent Box Slide 23

24 Principio di base dei «Box model» Test preliminare Attivi: Beni immateriali ai sensi dell art 12 Modello di convenzione OCSE Attività: Innovazione Persone: Funzioni: Economia: Importanti funzioni di personale, cosiddette «significant people functions» R&S&I, controllo su R&S&I, Supply Chain Management, Funzioni di quartier generale Assunzione del rischio, criterio minimo quantitativo Meccanismo di calcolo Metodo del reddito da licenza netto (net income approach / computo diretto) Metodo residuale (residual approach / computo indiretto) Vantaggio fiscale Riduzione dell aliquota fiscale applicabile Deduzione dalla base imponibile Slide 24

25 Utile complessivo Ricavi qualificanti Ricavi netti provenienti dai diritti immateriali qualificanti (IP): - Redditi da licenze, utili in capitale, profitti da vendita («embedded income»), pagamenti per risarcimento danni ecc. Determinazione (indiretta) dei profitti da IP: Ricavo finanziario Utile da funzioni di routine Utile da marchio (Trademark) Imposizione ordinaria Imposizione ordinaria Imposizione privilegiata? Utile residuo Utile residuo (Utile da altra IP) Imposizione privilegiata Slide 25

26 Agenda Introduzione al tema Principi dell innovation box Misure in ambito di finanziamenti di gruppo Flessibilità del principio di autorevolezza Altre misure Conclusione Slide 26

27 Il concetto di «Notional Interest Deduction» Notional Interest Deduction (NID) = Deduzione figurativa dell interesse sul capitale proprio qualificante - Effetto: Neutralità del finanziamento e attrattività internazionale per le attività di finanziamento del gruppo Varianti dell idea: - Capitale proprio complessivo (con adeguamenti) Belgio (2006), Liechtenstein (2011) - Nuovo capitale proprio creato Lettonia (2009), Italia (2011) - Capitale nominale e riserve di apporto di capitale - Capitale proprio di sicurezza (= capitale proprio eccedente il «core capital») Slide 27

28 Attivi operativi Quote di core capital (illustrativo) Calcolo «capitale proprio di sicurezza» Esempio illustrativo Liquidità % Calcolo Altra sostanza circolante % Cap. proprio imponibile (illustrativo) 250 Capitale proprio di sicurezza 59 NID 3% (illustrativo) Partecipazio ni % Core capital 0.25* * 140 1* Core capital 191 Forum Fiscale 2013 Slide 28

29 Agenda Introduzione al tema Principi dell Innovationsbox Misure in ambito di finanziamenti di gruppo Flessibilità del principio di autorevolezza Altre misure Conclusione Slide 29

30 Possibili casi di applicazione Arrivo in Svizzera Cambiamento dello status fiscale Slide 30

31 Step-up in caso di trasferimento in Svizzera Esempio illustrativo (1/2) Estero HoldCo Sub X Bilancio [in mio. CHF] Sostanza circolante Capitale terzi Statutario 50 Statutario 70 Totale 50 Totale 70 Sostanza fissa Capitale proprio Statutario 50 Capitale nominale 15 Totale 50 Riserve legali -Altre riserve legali 5 Riserve libere 10 Totale 30 Totale Attivi 100 Totale passivi 100 Utile ai sensi del CO 20.0./. Imposte (20% sull EBT) 4.0 Utile imponibile 16.0 Carico fiscale 20% Forum Fiscale 2013

32 Step-up in caso di trasferimento in Svizzera Esempio illustrativo (2/2) Estero HoldCo Forum Fiscale 2013 Sub X Ulteriori ammortamenti deducibili ai fini fiscali nella misura di 100 Bilancio (fiscale) [in mio. CHF] Sostanza circolante Capitale terzi Statutario 50 Statutario 70 Riserve fiscali 30 Riserve fiscali - Totale 80 Totale 70 Sostanza fissa Capitale proprio Statutario 50 Capitale nominale 15 Riserve fiscali 70 Riserve legali Totale 120 -Riserve fisc. di rivalut Altre riserve legali 5 Riserve libere 10 Totale 130 Totale attivi 200 Totale passivi 200 Utile ai sensi del CO /. Ulteriore ammortamento /. Imposte (20% sull EBT) Utile imponibile Carico fiscale 20% 10%

33 Agenda Introduzione al tema Principi dell innovation box Misure in ambito di finanziamenti di gruppo Flessibilità del principio di autorevolezza Altre misure Conclusione Slide 33

34 Ulteriori misure tematizzate Adeguamenti dell imposta sul capitale Abrogazione dell imposta preventiva sulle transazioni di finanziamento infragruppo Adeguamento del computo globale d imposta Adeguamenti della riduzione per partecipazioni Abrogazione della tassa di emissione sul capitale proprio Novembre2013 Slide 34

35 Agenda Introduzione al tema Principi dell innovation box Misure in ambito di finanziamenti di gruppo Flessibilità del principio di autorevolezza Altre misure Conclusione Novembre2013 Slide 35

36 Riforma III dell imposizione delle imprese Conclusioni intermedie Enorme importanza economica delle società a statuto particolare con attività mobili Ricavi fiscali dall imposta federale diretta da società a statuto particolare ~ 3,8 mrd. (2009) Nessuna disponibilità di soluzioni sostitutive 1:1 La riduzione generale dell aliquota dell imposta sull utile fino ad un livello sufficientemente basso non è mirata (principio dell annaffiatoio) e non è finanziabile È necessaria una combinazione di soluzioni innovative Utilizzare il margine di manovra quale Stato non membro dell UE La messa in pratica richiede coraggio Slide 36

37 La sua persona di contatto Louis Macchi Director, Tax & Legal services Tel Novembre2013 Slide 37

38 Digital Transformation Elisa Antonini

39 Agenda Digital Transformation: cosa significa La sfida dell IVA nel mondo digitale Slide 39

40 Digital Transformation: cosa significa

41 Cos è la Digital Transformation? Cambiamenti associati all applicazione delle tecnologie digitali Slide 41

42 Uno studio del 1954: Home computer del 2004 Slide 42

43 La sfida dell IVA nel mondo digitale

44 Rapporto con l autorità fiscale Slide 44

45 La fine dei segreti Slide 45

46 Nuove modalità di operare Corrispondenza elettronica Documenti trasmessi elettronicamente sono comunemente accettati Esempi: s, sottoscrizione di contratti scannerizzati o faxati Oggigiorno anche documenti che richiedono la firma autografa possono essere trasmessi elettronicamente. Basta rispettare l art. 14 cpv. 2 bis CO Attenzione: Per salvaguardare la forza probatoria devono essere rispettate le norme relative all archiviazione elettronica! Slide 46

47 Nuove modalità di operare Fatturazione elettronica Quando la fattura viene trasmessa elettronicamente Il formato non è rilevante (XML, PDF, idoc, ecc) Determinante è l utilizzo di una firma elettronica qualificata fondata su un certificato qualificato di un prestatore riconosciuto di servizi di certificazione Queste prescrizioni formali valgono anche sotto l egida della nuova Legge IVA, nonostante il libero apprezzamento delle prove Slide 47

48 Nuove modalità di operare Archiviazione elettronica Oggigiorno è possibile conservare elettronicamente praticamente qualsiasi documento commerciale Eccezioni esistono in particolare per il conto annuale, determinati documenti doganali e i documenti per chiedere il rimborso dell IVA L archiviazione elettronica conforme alla legge impone dei requisiti in termini sia di sistema che di processo di archiviazione. Determinanti sono la garanzia dell integrità, la verificabilità e la documentazione. Attenzione: La procedura civile prevede la libertà dei mezzi di prova. Ciononostante i documenti archiviati correttamente hanno un maggior valore probante Slide 48

49 The Digital Economy The Trust Economy Nuove opportunità di business: Digital Economy Sign-In, Contact & Payment Data Transaction Data 3rd The Economy of Identities Consumption Data Declared Preferences, Needs & Wishes 2nd 1st The Economy of Outcomes The Economy of Products & Services The e-goals Discontinuity The e-commerce Discontinuity Digital goals Digital commerce Slide 49

50 Prima fase = e-commerce Imparare ad usare il nuovo canale digitale Integrarlo con i canali esistenti Integrarlo con il back-office The 1st digital wave Digital commerce The e-commerce Discontinuity Slide 50

51 Seconda fase The 2nd digital wave Digital goals Registrare e comprendere il consumo Aiutare il cliente a raggiungere risultati che non possono essere realizzati con la fornitura di beni o servizi The e-goals Discontinuity The e-commerce Discontinuity Digital commerce Slide 51

52 Terza fase Sign-In, Contact & Payment Data Transaction Data The 3rd digital wave Consumption Data Declared Preferences, Needs & Wishes Guadagnare la fiducia del cliente Registrare e gestire l identità digitale del cliente per suo conto Agire nell interesse del cliente The e-goals Discontinuity Digital goals Digital commerce The e-commerce Discontinuity Slide 52

53 Impatto fiscale Sign-In, Contact & Payment Data Transaction Data 3rd New Value Creation And Transactions Consumption Data Declared Preferences, Needs & Wishes 2nd 1st Value Chain Place of business The e-goals Discontinuity The e-commerce Discontinuity Digital goals Digital commerce Slide 53

54 Impatto fiscale Sign-In, Contact & Payment Data Transaction Data 3rd New Rules Required? Consumption Data Declared Preferences, Needs & Wishes 2nd 1st Developing Rules: BEPS Digital Businesses Established Tax Rules The e-goals Discontinuity Digital goals Digital commerce The e-commerce Discontinuity Slide 54

55 Si è accesa una lampadina? Slide 55

56 Come vi possiamo supportare Alcuni esempi di nostre soluzioni informatizzate: Riconciliazioni IVA Reporting fiscale - Qlikview Implementazione del trattamento IVA nella logica del vostro sistema informatico (SAP/Oracle) Sviluppo, implementazione e integrazione di SAF-T e SAF-MOSS Gestione e controllo del workflow - Encompass STTAARS (Strategic Transactional Tax Automated Accounting and Reporting Solutions) Total etax Compliance (completa a livello di imposte per ebiz e ecommerce e soluzione per la compliance ) Slide 56

57 La vostra persona di contatto Elisa Antonini Director, Tax & Legal services Tel Slide 57

58 Gli attuali sviluppi della politica fiscale svizzera On. Filippo Lombardi Relatore esterno Deputato al Consiglio degli Stati

59 Grazie per aver partecipato all Academy di. Ci auguriamo di poterla accogliere al più presto ad un nostro prossimo evento. Colga l occasione di essere sempre aggiornato sulle novità, sottoscrivendo la nostra newsletter o visitando il nostro sito This publication has been prepared for general guidance on matters of interest only, and doesnot constitute professional advice. You should not act upon the information contained in this publication without obtaining specific professional advice. No representation or warranty (express or implied) is given as to the accuracy or completeness of the information contained in this publication, and, to the extent permitted by law, PricewaterhouseCoopers AG, its members, employees and agents do not accept or assume any liability, responsibility or duty of care for any consequences of you or anyone else acting, or refraining to act, in reliance on the information contained in this publication or for any decision based on it All rights reserved. In this document, refers to PricewaterhouseCoopers AG which is a member firm of PricewaterhouseCoopers International Limited, each member firm of which is a separate legal entity. Slide 59

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano www.pwc.com/it Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano giugno 2013 Sommario Il contesto di riferimento 4 Un modello di evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il

Dettagli

IMPORT EXPORT CAPIRE L IVA dall ABC alle operazioni complesse

IMPORT EXPORT CAPIRE L IVA dall ABC alle operazioni complesse CICLO DI SEMINARI febbraio/maggio 2008 IMPORT EXPORT CAPIRE L IVA dall ABC alle operazioni complesse CICLO DI SEMINARI IMPORT EXPORT CAPIRE L IVA dall ABC alle operazioni complesse 26 febbraio PRESUPPOSTI

Dettagli

Il test valuta la capacità di pensare?

Il test valuta la capacità di pensare? Il test valuta la capacità di pensare? Per favore compili il seguente questionario senza farsi aiutare da altri. Cognome e Nome Data di Nascita / / Quanti anni scolastici ha frequentato? Maschio Femmina

Dettagli

CIRCOLARE N. 12/E. Roma, 19 febbraio 2008

CIRCOLARE N. 12/E. Roma, 19 febbraio 2008 CIRCOLARE N. 12/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 19 febbraio 2008 OGGETTO: Profili interpretativi emersi nel corso della manifestazione Telefisco 2008 del 29 Gennaio 2008 e risposte ad

Dettagli

Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito

Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito Finalità La finalità del presente Principio è quella di definire il trattamento contabile delle imposte sul reddito. L aspetto principale della

Dettagli

ASPETTI CIVILISTICI DEL RECESSO DEL SOCIO NELLE SOCIETA DI PERSONE.

ASPETTI CIVILISTICI DEL RECESSO DEL SOCIO NELLE SOCIETA DI PERSONE. Trattamento delle somme corrisposte da una società di persone al socio nel caso di recesso, esclusione, riduzione del capitale, e liquidazione, ed aspetti fiscali per la società. Questo convegno ci offre

Dettagli

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15)

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) La redazione del bilancio civilistico 2014 : le principali novità. La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) dott. Paolo Farinella

Dettagli

La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità

La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità La sezione relativa all esposizione sintetica e analitica dei dati relativi al Tfr, alle indennità equipollenti e alle altre indennità e somme,

Dettagli

10. Panoramica del sistema fiscale svizzero.

10. Panoramica del sistema fiscale svizzero. 10. Panoramica del sistema fiscale svizzero. Il sistema fiscale svizzero riflette l assetto federale del Paese, composto da 26 cantoni sovrani con circa 2 551 comuni indipendenti (al 1º gennaio 2011).

Dettagli

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO 1 AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO Caro Presidente Buzek, Vice Presidenti, colleghi italiani ed europei,

Dettagli

Una posta di bilancio che necessita particolare

Una posta di bilancio che necessita particolare Costi di ricerca e sviluppo: aspetti contabili e fiscali I principi contabili possono aiutare a interpretare correttamente le scarne istruzioni del legislatore in tema di deducibilità dei costi sostenuti

Dettagli

I contributi pubblici nello IAS 20

I contributi pubblici nello IAS 20 I contributi pubblici nello IAS 20 di Paolo Moretti Il principio contabile internazionale IAS 20 fornisce le indicazioni in merito alle modalità di contabilizzazione ed informativa dei contributi pubblici,

Dettagli

LA VALUTAZIONE ECONOMICA DEL PORTAFOGLIO BREVETTUALE

LA VALUTAZIONE ECONOMICA DEL PORTAFOGLIO BREVETTUALE LA VALUTAZIONE ECONOMICA DEL PORTAFOGLIO BREVETTUALE Prof. MARCO GIULIANI Docente di Economia Aziendale Università Politecnica delle Marche Socio LIVE m.giuliani@univpm.it Jesi, 11 ottobre 2013 1 Prime

Dettagli

FONDO MARIO NEGRI GUIDA AL TFR. Le risposte alle domande più frequenti

FONDO MARIO NEGRI GUIDA AL TFR. Le risposte alle domande più frequenti FONDO MARIO NEGRI GUIDA AL TFR Le risposte alle domande più frequenti Scelta sulla 1. destinazione del Tfr Linee di investimento 2. dedicate al Tfr 3. Prestazioni Regime fiscale delle 4. prestazioni previdenziali

Dettagli

IL MARCHIO E LE ALTRE IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI LE IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI NELLA LEGISLAZIONE CIVILISTICA E FISCALE

IL MARCHIO E LE ALTRE IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI LE IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI NELLA LEGISLAZIONE CIVILISTICA E FISCALE IL MARCHIO E LE ALTRE IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI LE IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI NELLA LEGISLAZIONE CIVILISTICA E FISCALE Le immobilizzazioni immateriali sono caratterizzate dalla mancanza di tangibilità

Dettagli

CIRCOLARE N. 21/E. Roma, 10 luglio 2014

CIRCOLARE N. 21/E. Roma, 10 luglio 2014 CIRCOLARE N. 21/E Direzione Centrale Normativa Roma, 10 luglio 2014 OGGETTO: Fondi di investimento alternativi. Articoli da 9 a 14 del decreto legislativo 4 marzo 2014, n. 44 emanato in attuazione della

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA 1. Definizioni La vendita dei prodotti offerti sul nostro sito web www.prada.com (di seguito indicato come il Sito") è disciplinata dalle seguenti Condizioni Generali di

Dettagli

DATA EFFETTO SCIOGLIMENTO

DATA EFFETTO SCIOGLIMENTO DATA EFFETTO SCIOGLIMENTO Art 2484 Cause indipendenti dalla volontà dei soci Cause dipendenti dalla volontà dei soci Dichiarazione amministratori da eseguire senza indugio Delibera assembleare Iscrizione

Dettagli

Uscita dal regime dei minimi

Uscita dal regime dei minimi Fiscal Adempimento La circolare di aggiornamento professionale N. 08 03.03.2014 Uscita dal regime dei minimi A cura di Devis Nucibella Categoria: Regimi speciali Sottocategoria: Contribuenti minimi Dopo

Dettagli

News per i Clienti dello studio

News per i Clienti dello studio News per i Clienti dello studio Ai gentili clienti Loro sedi Il nuovo regime forfettario previsto dalla legge di stabilità per il 2015 Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che con la

Dettagli

Circolare della Commissione federale delle banche: Precisazioni sulla nozione di commerciante di valori mobiliari

Circolare della Commissione federale delle banche: Precisazioni sulla nozione di commerciante di valori mobiliari Circ.-CFB 98/2 Commerciante di valori mobiliari Pagina 1 Circolare della Commissione federale delle banche: Precisazioni sulla nozione di commerciante di valori mobiliari (Commerciante di valori mobiliari)

Dettagli

SVALUTAZIONI E PERDITE SU CREDITI. Dott. Gianluca Odetto

SVALUTAZIONI E PERDITE SU CREDITI. Dott. Gianluca Odetto Dott. Gianluca Odetto ART. 33 DL 83/2012 Novità Inserimento del piano di ristrutturazione del debito tra le procedure concorsuali. Inserimento tra le ipotesi di non sopravvenienza attiva della riduzione

Dettagli

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Ai Gentili Clienti Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Con i co. da 324 a 335 dell unico articolo della L. 24.12.2012 n. 228 (Legge di Stabilità 2013), l ordinamento

Dettagli

Direttive della CAV PP D 02/2013

Direttive della CAV PP D 02/2013 italiano Commissione di alta vigilanza della previdenza professionale CAV PP Direttive della CAV PP D 02/2013 Indicazione delle spese di amministrazione del patrimonio Edizione del: 23.04.2013 Ultima modifica:

Dettagli

DIVISIONE DELLE CONTRIBUZIONI DEDUZIONI PER FIGLI AGLI STUDI (ART. 34 LT) Pag. 1. Presupposti 2

DIVISIONE DELLE CONTRIBUZIONI DEDUZIONI PER FIGLI AGLI STUDI (ART. 34 LT) Pag. 1. Presupposti 2 5.2.4 DIVISIONE DELLE CONTRIBUZIONI Bellinzona, gennaio 2009 CIRCOLARE N. 4/2008 Abroga la circolare n. 4/2007 del gennaio 2008 DEDUZIONI PER FIGLI AGLI STUDI (ART. 34 LT) Pag. 1. Presupposti 2 2. Scuole

Dettagli

I vantaggi dell efficienza energetica

I vantaggi dell efficienza energetica Introduzione Migliorare l efficienza energetica (EE) può produrre vantaggi a tutti i livelli dell economia e della società: individuale (persone fisiche, famiglie e imprese); settoriale (nei singoli settori

Dettagli

Previdenza professionale. Informazioni utili sul 2 pilastro/

Previdenza professionale. Informazioni utili sul 2 pilastro/ Previdenza professionale Informazioni utili sul 2 pilastro/ Previdenza professionale obbligatoria (LPP) in Svizzera Stato gennaio 2015 Sommario Il 2 pilastro nel sistema previdenziale svizzero 3 Obbligo

Dettagli

Pronti per la Voluntary Disclosure?

Pronti per la Voluntary Disclosure? Best Vision GROUP The Swiss hub in the financial business network Pronti per la Voluntary Disclosure? Hotel de la Paix, 21 aprile 2015, ore 18:00 Hotel Lugano Dante, 22 aprile 2015, ore 17:00 Best Vision

Dettagli

ALLAN LAPORTE Staff - Tax Compliance. certified public accountants tax & financial advisors. allan.laporte @funaro.com. www.funaro.

ALLAN LAPORTE Staff - Tax Compliance. certified public accountants tax & financial advisors. allan.laporte @funaro.com. www.funaro. certified public accountants tax & financial advisors www.funaro.com certified public accountants tax & financial advisors CHI SIAMO Funaro & Co. è uno studio di Certified Public Accountants e Dottori

Dettagli

Legge federale su l acquisto e la perdita della cittadinanza svizzera

Legge federale su l acquisto e la perdita della cittadinanza svizzera Legge federale su l acquisto e la perdita della cittadinanza svizzera (Legge sulla cittadinanza, LCit) 1 141.0 del 29 settembre 1952 (Stato 1 gennaio 2013) L Assemblea federale della Confederazione Svizzera,

Dettagli

Il REGIME FISCALE DEGLI STATI UNITI

Il REGIME FISCALE DEGLI STATI UNITI Il REGIME FISCALE DEGLI STATI UNITI Introduzione L imposta sul reddito delle persone fisiche Residenza Fiscale Aliquote 2004 L imposta sul reddito delle persone giuridiche (corporate tax) Aliquote 2004

Dettagli

Passività iscritte nei bilanci IAS: il coordinamento fiscale con le modifiche apportate allo IAS 37

Passività iscritte nei bilanci IAS: il coordinamento fiscale con le modifiche apportate allo IAS 37 Le novità civilistiche e fiscali per la stesura del bilancio di Stefano Chirichigno e Vittoria Segre Passività iscritte nei bilanci IAS: il coordinamento fiscale con le modifiche apportate allo IAS 37

Dettagli

Asset Management 2020 A Brave New World

Asset Management 2020 A Brave New World Nel mezzo di un tumulto economico senza precedenti e importanti cambiamenti regolamentari, la maggior parte delle società di gestione si è concessa poco tempo per mettere a fuoco il futuro. Ma l industria

Dettagli

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock Costruirsi una rendita I principi d investimento di BlackRock I p r i n c i p i d i n v e s t i m e n t o d i B l a c k R o c k Ottenere una rendita è stato raramente tanto difficile quanto ai giorni nostri.

Dettagli

Corso Base ITIL V3 2008

Corso Base ITIL V3 2008 Corso Base ITIL V3 2008 PROXYMA Contrà San Silvestro, 14 36100 Vicenza Tel. 0444 544522 Fax 0444 234400 Email: proxyma@proxyma.it L informazione come risorsa strategica Nelle aziende moderne l informazione

Dettagli

Evoluzione della fattura elettronica a livello internazionale e sua utilità

Evoluzione della fattura elettronica a livello internazionale e sua utilità Evoluzione della fattura elettronica a livello internazionale e sua utilità 6 settembre 2012 Bruno Koch Situazione iniziale tipica in una città campione Numero di abitanti: 100 000 Volume di fatture: ricevute

Dettagli

LO STATO PATRIMONIALE. A cura di Fabrizio Bava, Donatella Busso, Piero Pisoni

LO STATO PATRIMONIALE. A cura di Fabrizio Bava, Donatella Busso, Piero Pisoni LO STATO PATRIMONIALE A cura di Fabrizio Bava, Donatella Busso, Piero Pisoni LE MODIFICHE ALLO SCHEMA STATO PATRIMONIALE ATTIVO C.II.4.BIS CREDITI TRIBUTARI C.II.4.TER IMPOSTE ANTICIPATE STATO PATRIMONIALE

Dettagli

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Microsoft Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Profile Redirezione dei documenti Offline files Server Presentation Management Desktop Windows Vista Enterprise Centralized Desktop Application

Dettagli

Circolare n. 12/E. Direzione Centrale Normativa. Roma, 3 maggio 2013

Circolare n. 12/E. Direzione Centrale Normativa. Roma, 3 maggio 2013 Circolare n. 12/E Direzione Centrale Normativa Roma, 3 maggio 2013 OGGETTO: Commento alle novità fiscali - Decreto legge 18 ottobre 2012, n. 179, convertito, con modificazioni, dall articolo 1, comma 1,

Dettagli

IL SISTEMA TRIBUTARIO INTRODUZIONE

IL SISTEMA TRIBUTARIO INTRODUZIONE IL SISTEMA TRIBUTARIO INTRODUZIONE Sistema tributario Insieme di tributi intesi come prestazioni di denaro obbligatorie (art. 53 Costituzione) L obbligatorietà vs. la contribuzione volontaria dovrebbe

Dettagli

Redditi diversi Prof. Maurizio Sebastiano Messina. Redditi diversi

Redditi diversi Prof. Maurizio Sebastiano Messina. Redditi diversi Redditi diversi Redditi diversi - art. 67 Sono redditi diversi se non costituiscono redditi di capitale, ovvero se non sono conseguiti nell esercizio di arti e professioni o di imprese commerciali, o da

Dettagli

Camponovo Asset Management SA, Via S. Balestra 6, PO Box 165, 6830 Chiasso-Switzerland Phone + 41 91 683 63 43, Fax + 41 91 683 69 15,

Camponovo Asset Management SA, Via S. Balestra 6, PO Box 165, 6830 Chiasso-Switzerland Phone + 41 91 683 63 43, Fax + 41 91 683 69 15, SA, Via S. Balestra 6, PO Box 165, 6830 Chiasso-Switzerland Phone + 41 91 683 63 43, Fax + 41 91 683 69 15, info@camponovoam.com La Gestione Patrimoniale Un felice connubio fra tradizione, tecnologia e

Dettagli

Condizioni generali di fornitura

Condizioni generali di fornitura Condizioni generali di fornitura 1) Responsabilità di trasporto Resa e imballo a ns. carico. 2) Custodia dopo consegna in cantiere Dopo la posa da parte ns. del materiale / macchine in cantiere la responsabilità

Dettagli

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI DIGITAL MAGICS APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DEL 2013 E IL PIANO INDUSTRIALE 2014-2018

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI DIGITAL MAGICS APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DEL 2013 E IL PIANO INDUSTRIALE 2014-2018 IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI DIGITAL MAGICS APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DEL 2013 E IL PIANO INDUSTRIALE 2014-2018 Nel 2013 ingresso in 11 startup, di cui 6 startup innovative, una cessione, una

Dettagli

GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI

GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI Indice 1 Introduzione 2 2 Come ERA collabora con i fornitori 3 Se siete il fornitore attualmente utilizzato dal cliente Se siete dei fornitori potenziali Se vi aggiudicate

Dettagli

La compilazione del quadro RF per gli interessi passivi. dott. Gianluca Odetto. Eutekne Tutti i diritti riservati

La compilazione del quadro RF per gli interessi passivi. dott. Gianluca Odetto. Eutekne Tutti i diritti riservati La compilazione del quadro RF per gli interessi passivi dott. Gianluca Odetto Eutekne Tutti i diritti riservati Interessi passivi soggetti a monitoraggio AMBITO OGGETTIVO Tutti gli interessi passivi sostenuti

Dettagli

IFRS 2 Pagamenti basati su azioni

IFRS 2 Pagamenti basati su azioni Pagamenti basati su azioni International Financial Reporting Standard 2 Pagamenti basati su azioni FINALITÀ 1 Il presente IRFS ha lo scopo di definire la rappresentazione in bilancio di una entità che

Dettagli

Struttura giuridica e sede del Tribunale

Struttura giuridica e sede del Tribunale Bundesgericht Tribunal fédéral Benvenuti! Visita del Tribunale federale Tribunale federale Tribunal federal Vista della facciata frontale, Tribunale federale Losanna Foto: Philippe Dudouit L organizzazione

Dettagli

2008 Regole di condotta per commercianti di valori mobiliari. applicabili all esecuzione di transazioni su titoli

2008 Regole di condotta per commercianti di valori mobiliari. applicabili all esecuzione di transazioni su titoli 008 Regole di condotta per commercianti di valori mobiliari applicabili all esecuzione di transazioni su titoli Indice Preambolo... 3 A Direttive generali... 4 Art. Base legale... 4 Art. Oggetto... 5 B

Dettagli

6963 Lugano-Cureggia Telefono/Fax 091 966 03 35. L originale. Sterchi I Mattle I Helbling Piano dei conti svizzero per PMI

6963 Lugano-Cureggia Telefono/Fax 091 966 03 35. L originale. Sterchi I Mattle I Helbling Piano dei conti svizzero per PMI Associazione dei contabilicontroller diplomati federali 6963 Lugano-Cureggia Telefono/Fax 091 966 03 35 L originale Sterchi I Mattle I Helbling Piano dei conti svizzero per PMI Piano dei conti svizzero

Dettagli

COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN

COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN La nuova impresa nasce da un idea, da un intuizione: la scoperta di una nuova tecnologia, l espansione della

Dettagli

CARTA EUROPEA PER LE PICCOLE IMPRESE

CARTA EUROPEA PER LE PICCOLE IMPRESE CARTA EUROPEA PER LE PICCOLE IMPRESE Le piccole imprese sono la spina dorsale dell'economia europea. Esse sono una fonte primaria di posti di lavoro e un settore in cui fioriscono le idee commerciali.

Dettagli

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il presente documento ha finalità meramente illustrative della tassazione degli interessi e degli altri redditi

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA

SENATO DELLA REPUBBLICA SENATO DELLA REPUBBLICA Attesto che il Senato della Repubblica, il 21 dicembre 2007, ha approvato il seguente disegno di legge, d iniziativa del Governo, già approvato dal Senato e modificato dalla Camera

Dettagli

IMU: analisi dei versamenti 2012

IMU: analisi dei versamenti 2012 IMU: analisi dei versamenti 2012 1. Analisi dei versamenti complessivi I versamenti IMU totali aggiornati alle deleghe del 25 gennaio 2013 ammontano a circa 23,7 miliardi di euro, di cui 9,9 miliardi di

Dettagli

Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI. Indice

Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI. Indice Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI Prefazione Autori XIII XVII Capitolo 1 Sistemi informativi aziendali 1 1.1 Introduzione 1 1.2 Modello organizzativo 3 1.2.1 Sistemi informativi

Dettagli

Scheda approfondita LAVORO PART-TIME

Scheda approfondita LAVORO PART-TIME Scheda approfondita LAVORO PART-TIME Nozione Finalità Ambito soggettivo di applicazione Legenda Contenuto Precisazioni Riferimenti normativi Ambito oggettivo di applicazione Forma Durata Trattamento economico

Dettagli

Capire il certificato di previdenza

Capire il certificato di previdenza Previdenza professionale Capire il certificato di previdenza Questo foglio informativo illustra la struttura del certificato di previdenza. Fornisce spiegazioni e contiene informazioni utili su temi importanti.

Dettagli

DigitPA egovernment e Cloud computing

DigitPA egovernment e Cloud computing DigitPA egovernment e Cloud computing Esigenze ed esperienze dal punto di vista della domanda RELATORE: Francesco GERBINO 5 ottobre 2010 Agenda Presentazione della Società Le infrastrutture elaborative

Dettagli

DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE. Documento aggiornato il 28 maggio 2015

DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE. Documento aggiornato il 28 maggio 2015 DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE Documento aggiornato il 28 maggio 2015 DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE Decreto Legislativo 5 dicembre 2005, n. 252 Documento aggiornato 28 maggio 2015 Via Savoia, 82-00198 Roma,

Dettagli

Lettera agli azionisti

Lettera agli azionisti Lettera agli azionisti Esercizio 24 2 Messaggio dei dirigenti del gruppo Gentili signore e signori Rolf Dörig e Patrick Frost Il 24 è stato un anno molto positivo per Swiss Life. Anche quest anno la performance

Dettagli

CIRCOLARE N. 14/E. Roma, 4 giugno 2014

CIRCOLARE N. 14/E. Roma, 4 giugno 2014 CIRCOLARE N. 14/E Roma, 4 giugno 2014 OGGETTO: Le perdite e svalutazioni su crediti La nuova disciplina ai fini IRES e IRAP introdotta dall articolo 1, commi 158-161, della legge 27 dicembre 2013, n. 147

Dettagli

Smart ICT Solutions nel Real Estate: conoscere e gestire il patrimonio per creare valore

Smart ICT Solutions nel Real Estate: conoscere e gestire il patrimonio per creare valore Smart ICT Solutions nel Real Estate: conoscere e gestire il patrimonio per creare valore Osservatorio ICT nel Real Estate Presentazione dei Risultati 2013 21 Maggio 2013 CON IL PATROCINIO DI PARTNER IN

Dettagli

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione Piazza delle Imprese alimentari Viale delle Manifatture Via della Produzione PASSEPARTOUT MEXAL è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente

Dettagli

Prima di parlare di Bilancio consolidato è importante sapere.

Prima di parlare di Bilancio consolidato è importante sapere. Prima di parlare di Bilancio consolidato è importante sapere. Cos è un gruppoaziendale L evoluzione del processo di armonizzazione contabile Le principali caratteristiche del bilancio IAS/IFRS a seguito

Dettagli

Guida alla prevenzione della pirateria software SIMATIC

Guida alla prevenzione della pirateria software SIMATIC Guida alla prevenzione della pirateria software SIMATIC Introduzione Questa guida è stata realizzata per aiutare la vostra azienda a garantire l utilizzo legale del software di Siemens. Il documento tratta

Dettagli

Il riporto delle perdite nelle società cooperative e la deducibilità degli interessi sul prestito sociale

Il riporto delle perdite nelle società cooperative e la deducibilità degli interessi sul prestito sociale Il riporto delle perdite nelle società cooperative e la deducibilità degli interessi sul prestito sociale Sebastiano Di Diego Sebastiano Di Diego Il regime fiscale delle perdite La disciplina generale

Dettagli

SOCIETA COOPERATIVE TRA PROFESSIONISTI: ASPETTI FISCALI. Bologna, 22 luglio 2014

SOCIETA COOPERATIVE TRA PROFESSIONISTI: ASPETTI FISCALI. Bologna, 22 luglio 2014 SOCIETA COOPERATIVE TRA PROFESSIONISTI: ASPETTI FISCALI Bologna, 22 luglio 2014 INQUADRAMENTO NORMATIVO FISCALE La nuova disciplina sulle società tra professionisti non contiene alcuna norma in merito

Dettagli

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A.

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A. Comunicato Stampa Methorios Capital S.p.A. Approvata la Relazione Semestrale Consolidata al 30 giugno 2013 Acquistato un ulteriore 16,2% del capitale di Astrim S.p.A. Costituzione della controllata Methorios

Dettagli

Ultimo aggiornamento avvenuto il 18 giugno 2014. Sostituisce la versione del febbraio 17, 2012 nella sua interezza.

Ultimo aggiornamento avvenuto il 18 giugno 2014. Sostituisce la versione del febbraio 17, 2012 nella sua interezza. Termini d uso aggiuntivi di Business Catalyst Ultimo aggiornamento avvenuto il 18 giugno 2014. Sostituisce la versione del febbraio 17, 2012 nella sua interezza. L uso dei Servizi Business Catalyst è soggetto

Dettagli

Regolamento del Prestito Obbligazionario DEXIA CREDIOP S.P.A. 2005-2010 REAL ESTATE BASKET DI NOMINALI FINO AD EURO 15 MILIONI

Regolamento del Prestito Obbligazionario DEXIA CREDIOP S.P.A. 2005-2010 REAL ESTATE BASKET DI NOMINALI FINO AD EURO 15 MILIONI Regolamento del Prestito Obbligazionario DEXIA CREDIOP S.P.A. 2005-2010 REAL ESTATE BASKET DI NOMINALI FINO AD EURO 15 MILIONI CODICE ISIN IT0003809826 SERIES : 16 Art. 1 - Importo e titoli Il Prestito

Dettagli

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL Care Colleghe, Cari Colleghi, prosegue la nuova serie di Newsletter legata agli Schemi di Certificazione di AICQ SICEV. Questa volta la pillola formativa si riferisce alle novità dell edizione 2011 dello

Dettagli

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo CAPITOLO 8 Tecnologie dell informazione e controllo Agenda Evoluzione dell IT IT, processo decisionale e controllo Sistemi di supporto al processo decisionale Sistemi di controllo a feedback IT e coordinamento

Dettagli

THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA

THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA SAP World Tour 2007 - Milano 11-12 Luglio 2007 THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA Agenda Presentazione Derga Consulting Enterprise SOA Allineamento Processi & IT Il

Dettagli

CIRCOLARE N.3/E. Roma, 28 febbraio 2012

CIRCOLARE N.3/E. Roma, 28 febbraio 2012 CIRCOLARE N.3/E Direzione Centrale Normativa Roma, 28 febbraio 2012 OGGETTO: Articolo 24, comma 31, del decreto-legge 6 dicembre 2011 n. 201, convertito, con modificazioni, dalla legge 22 dicembre 2011,

Dettagli

OLTRE IL MONITORAGGIO LE ESIGENZE DI ANALISI DEI DATI DEGLI ASSET MANAGER

OLTRE IL MONITORAGGIO LE ESIGENZE DI ANALISI DEI DATI DEGLI ASSET MANAGER Asset Management Day Milano, 3 Aprile 2014 Politecnico di Milano OLTRE IL MONITORAGGIO LE ESIGENZE DI ANALISI DEI DATI DEGLI ASSET MANAGER Massimiliano D Angelo, 3E Sales Manager Italy 3E Milano, 3 Aprile

Dettagli

Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere

Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere 2.09 Contributi Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Questo promemoria fornisce informazioni sui contributi che i lavoratori indipendenti

Dettagli

TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DEL REGNO DEL MAROCCO SULLA PROMOZIONE E PROTEZIONE DEGLI INVESTIMENTI

TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DEL REGNO DEL MAROCCO SULLA PROMOZIONE E PROTEZIONE DEGLI INVESTIMENTI TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DEL REGNO DEL MAROCCO SULLA PROMOZIONE E PROTEZIONE DEGLI INVESTIMENTI Il Governo della Repubblica Italiana ed il Governo del Regno del Marocco (qui

Dettagli

Modelli di consumo e di risparmio del futuro. Nicola Ronchetti GfK Eurisko

Modelli di consumo e di risparmio del futuro. Nicola Ronchetti GfK Eurisko Modelli di consumo e di risparmio del futuro Nicola Ronchetti GfK Eurisko Le fonti di ricerca Multifinanziaria Retail Market: universo di riferimento famiglie italiane con capofamiglia di età compresa

Dettagli

AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA

AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA Axpo Italia AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA UN GRUPPO A DIMENSIONE EUROPEA Axpo opera direttamente in oltre 20 paesi europei L Italia è uno dei mercati principali del gruppo Axpo in Italia Alla presenza

Dettagli

Workshop. Small Business Act, Statuto delle imprese e condizionalità 2014-2020: AIR e Test PMI

Workshop. Small Business Act, Statuto delle imprese e condizionalità 2014-2020: AIR e Test PMI Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per gli affari giuridici e legislativi Servizio analisi e verifica dell impatto della regolamentazione Programma Operativo di Assistenza Tecnica alle

Dettagli

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF)

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF) I TRIBUTI 89 APPROFONDIMENTI IL CODICE TRIBUTO Ogni pagamento effettuato con i modelli F23 o F24 deve essere identificato in modo preciso, abbinando a ogni versamento un codice di tributo. Nella tabella

Dettagli

Il pos virtuale di CartaSi per le vendite a distanza

Il pos virtuale di CartaSi per le vendite a distanza X-Pay Il pos virtuale di CartaSi per le vendite a distanza Agenda CartaSi e l e-commerce Chi è CartaSi CartaSi nel mercato Card Not Present I vantaggi I vantaggi offerti da X-Pay I vantaggi offerti da

Dettagli

2013-2018 ROMA CAPITALE

2013-2018 ROMA CAPITALE 2013-2018 ROMA CAPITALE Proposte per il governo della città Sintesi stampa IL VINCOLO DELLE RISORSE ECONOMICO-FINANZIARIE Il debito del Comune di Roma al 31/12/2011 ammonta a 12,1 miliardi di euro; di

Dettagli

I Professionisti della digitalizzazione documentale

I Professionisti della digitalizzazione documentale CON IL PATROCINIO DI PROGRAMMA MASTER COURSE ANORC MILANO, dal 3 al 26 NOVEMBRE 2015 Hotel degli Arcimboldi (Viale Sarca, n. 336) I Professionisti della digitalizzazione documentale Guida formativa per

Dettagli

CIRCOLARE N. 18/E. Roma, 28 aprile 2015

CIRCOLARE N. 18/E. Roma, 28 aprile 2015 CIRCOLARE N. 18/E Direzione Centrale Normativa Roma, 28 aprile 2015 OGGETTO: Addizionale IRES per il settore energetico (c.d. Robin Hood Tax) - Articolo 81, commi 16, 17 e 18, del decreto legge 25 giugno

Dettagli

Operazioni, attività e passività in valuta estera

Operazioni, attività e passività in valuta estera OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Operazioni, attività e passività in valuta estera Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito,

Dettagli

Il Numero e la Tessera Social Security

Il Numero e la Tessera Social Security Il Numero e la Tessera Social Security Il Numero e la Tessera Social Security Avere un numero di Social Security è importante perché è richiesto al momento di ottenere un lavoro, percepire sussidi dalla

Dettagli

GENERALI GLOBAL Fondo Pensione Aperto a contribuzione definita Documento sul regime fiscale (ed. 03/15)

GENERALI GLOBAL Fondo Pensione Aperto a contribuzione definita Documento sul regime fiscale (ed. 03/15) GENERALI GLOBAL Fondo Pensione Aperto a contribuzione definita Documento sul regime fiscale (ed. 03/15) Allegato alla Nota Informativa Pagina 2 di 8 - Pagina bianca Edizione 03.2015 Documento sul regime

Dettagli

Assicurazione invalidità: fatti e cifre 2014 Lotta efficace agli abusi assicurativi nell'ai

Assicurazione invalidità: fatti e cifre 2014 Lotta efficace agli abusi assicurativi nell'ai Assicurazione invalidità: fatti e cifre 2014 Lotta efficace agli abusi assicurativi nell'ai Nel 2014 l'ai ha avviato indagini in 2200 casi per sospetto abuso assicurativo e ne ha concluse 2310. In 540

Dettagli

del 23 marzo 2001 (Stato 10 dicembre 2002)

del 23 marzo 2001 (Stato 10 dicembre 2002) Legge federale sul credito al consumo (LCC) 221.214.1 del 23 marzo 2001 (Stato 10 dicembre 2002) L Assemblea federale della Confederazione Svizzera, visti gli articoli 97 e 122 della Costituzione federale

Dettagli

StarRock S.r.l. Bilancio 2014

StarRock S.r.l. Bilancio 2014 StarRock S.r.l. Bilancio 2014 Pagina 1 StarRock S.r.l. Sede legale in Milano 20135, Viale Sabotino 22 Capitale sociale sottoscritto Euro 35.910,84 i.v. Registro Imprese di Milano, Codice Fiscale, P.IVA

Dettagli

Come riscuotere elettronicamente i crediti in euro SEPA di base per gli addebiti diretti e SEPA per gli addebiti

Come riscuotere elettronicamente i crediti in euro SEPA di base per gli addebiti diretti e SEPA per gli addebiti Schema SEPA per gli addebiti diretti Beneficiari Come riscuotere elettronicamente i crediti in euro SEPA di base e SEPA per gli addebiti diretti B2B (SEPA Core e B2B Direct Debit) per beneficiari di pagamenti

Dettagli

Compensi agli amministratori

Compensi agli amministratori Università Politecnica delle Marche Idee imprenditoriali innovative Focus group 23 ottobre 2009 Le società ed il bilancio Dividendi e compensi agli amministratori aspetti fiscali e contributivi Compensi

Dettagli

Codice di Comportamento Genesi Uno. Linee Guida e Normative di Integrità e Trasparenza

Codice di Comportamento Genesi Uno. Linee Guida e Normative di Integrità e Trasparenza Codice di Comportamento Genesi Uno Linee Guida e Normative di Integrità e Trasparenza Caro Collaboratore, vorrei sollecitare la tua attenzione sulle linee guida ed i valori di integrità e trasparenza che

Dettagli

Ultimo aggiornamento avvenuto il 18 giugno 2014. Sostituisce la versione del 2 maggio 2013 nella sua interezza.

Ultimo aggiornamento avvenuto il 18 giugno 2014. Sostituisce la versione del 2 maggio 2013 nella sua interezza. Condizioni di utilizzo aggiuntive di Acrobat.com Ultimo aggiornamento avvenuto il 18 giugno 2014. Sostituisce la versione del 2 maggio 2013 nella sua interezza. SERVIZI ONLINE ADOBE RESI DISPONIBILI SU

Dettagli

Business Process Modeling Caso di Studio

Business Process Modeling Caso di Studio Caso di Studio Stefano Angrisano, Consulting IT Specialist December 2007 2007 IBM Corporation Sommario Perché l architettura SOA? Le aspettative del Cliente. Ambito applicativo oggetto dell introduzione

Dettagli

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & 2013 GENNAIO-MARZO 9 CORSI: MARKETING STRATEGY BRANDING & VIRAL-DNA CONTENT STRATEGY DESIGN & USABILITY WEB MARKETING CUSTOMER RELATIONSHIP MANAGEMENT SOCIAL

Dettagli

ACCORDO TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DEL PRINCIPATO DI MONACO SULLO SCAMBIO DI INFORMAZIONI IN MATERIA FISCALE

ACCORDO TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DEL PRINCIPATO DI MONACO SULLO SCAMBIO DI INFORMAZIONI IN MATERIA FISCALE ACCORDO TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DEL PRINCIPATO DI MONACO SULLO SCAMBIO DI INFORMAZIONI IN MATERIA FISCALE Articolo 1 Oggetto e Ambito di applicazione dell Accordo Le autorità

Dettagli