Il cibo giusto per ogni. Consigli per una sana alimentazione SPECIALE ARANCE DELLA SALUTE. In collaborazione con:

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Il cibo giusto per ogni. Consigli per una sana alimentazione SPECIALE ARANCE DELLA SALUTE. In collaborazione con:"

Transcript

1 SPECIALE ARANCE DELLA SALUTE Il cibo giusto per ogni Consigli per una sana alimentazione Carlotta Ferlito, campionessa di ginnastica In collaborazione con:

2 Le arance È ormai noto a tutti che le arance racchiudono un grande patrimonio di antiossidanti. Sono ricche, innanzitutto, di vitamina C, che sembra avere un ruolo anche nel rafforzare le difese immunitarie. Questa preziosa vitamina, inoltre, protegge il sistema cardiovascolare e ha proprietà antinfiammatorie. L arancia rossa, in particolare, contiene circa il 40 per cento in più di vitamina C rispetto agli altri agrumi e contiene gli antociani, pigmenti naturali dagli straordinari poteri antiossidanti. È quindi la più adatta nella prevenzione oncologica. L arancia fresca è ricca anche di vitamine A, B e PP e di flavonone, l elemento maggiormente protettivo soprattutto nei confronti del tumore allo stomaco. La caratteristica colorazione brillante della polpa, del succo e della buccia la rende facilmente riconoscibile e ben dimostra le sue qualità protettive per la salute. Le varietà Moro e Tarocco sono coltivate in aziende agricole italiane che applicano sistemi colturali a basso impatto ambientale in cui l uso di concimi, antiparassitari ed erbicidi è ridotto al minimo, mentre sono impiegate preferibilmente sostanze di origine naturale per la nutrizione delle piante e la difesa dai parassiti. I frutti appena colti sono semplicemente lavati con acqua potabile, spazzolati e asciugati. Non sono impiegati né conservanti né prodotti cosmetici. E soprattutto il loro viaggio verso le piazze di tutta Italia inizia subito. È come se i soci AIRC cogliessero direttamente le arance dalla pianta! 2

3 Anche il piatto Ciò che mangiamo è importante per mantenerci in salute: nessuno dubita più della validità di questa affermazione. La consapevolezza dell importanza dell alimentazione nella prevenzione delle malattie, e in particolar modo del cancro, è per fortuna diffusa. Però non tutti sanno che, a parte alcuni principi generali, ogni età ha i propri bisogni e quindi anche ciò che mettiamo nel piatto potrebbe variare col passare del tempo. Donne e uomini hanno bisogno, in alcuni momenti, di alimenti diversi, specie dopo una certa età, quando il metabolismo cambia anche per le modificazioni dei cicli ormonali. Nel mondo degli esperti che studiano con attenzione come gli alimenti interagiscono col corpo, spicca il gruppo della Medicina predittiva e per la prevenzione dell Istituto nazionale tumori di Milano, di cui fa parte Anna Villarini, biologa nutrizionista e ricercatrice, che ha fatto da guida nel mondo della sana alimentazione durante la stesura di questo libretto. I principi e i consigli in tema di alimentazione che emergono sono a volte più specifici di quelli che si trovano nelle linee guida nazionali e internazionali, perché sono incentrati sulla prevenzione e sulla cura del cancro. Sono inoltre il risultato di studi, come il progetto Diana, cui ha contribuito anche AIRC. Se avete in mano questa pubblicazione, distribuita dagli oltre volontari AIRC, è perché avete partecipato all iniziativa Le Arance della Salute: con un gesto avete aiutato la ricerca sul cancro e portato a casa frutti salutari, insieme alle gustose ricette che trovate nelle ultime pagine, create dallo chef Sergio Barzetti in collaborazione con La Cucina Italiana. 3

4 I principi comuni a tutte Esiste una cucina preventiva, che insegna a mangiare gli alimenti giusti per tenere alla larga le malattie. È una cucina semplice, fatta con ingredienti naturali e integrali, e senza gli alimenti troppo raffinati. Non per questo è meno gustosa, come dimostrano le ricette contenute in questo libretto. È bene dire subito che mangiare meglio limita moltissimo il rischio di ammalarsi, ma non lo esclude del tutto. Eppure fare attenzione a ciò che si mette nel piatto ridurrebbe, secondo gli studi, l incidenza dei tumori di circa un terzo: un bel guadagno! L alimentazione che più rispetta la biologia umana è quella ricca di cereali integrali e legumi, con un ampia varietà di frutta e verdura di stagione (tra cui non sono però comprese le patate che contengono principalmente amidi). Anche il pesce (specialmente quello azzurro) è un ottimo alimento che aiuta a mantenersi in salute, a tutte le età. I nemici da evitare Esistono invece alimenti che è meglio limitare fortemente tra cui le farine raffinate, gli zuccheri, i dolci, i crackers, i grissini, le fette biscottate, le patate, le carni, specialmente quelle rosse e i salumi (compresi quelli magri). Le carni rosse (bovina, suina e caprina), ma anche quelle rosate (ovine), contengono molto ferro che, quando è introdotto in eccesso nel corpo, produce elevate concentrazioni di sostanze che possono danneggiare le cellule, tra cui i radicali liberi. I salumi invece, oltre a essere prodotti prevalentemente con carni rosse, contengono quasi sempre nitriti e nitrati come conservanti (riconoscibili in etichetta anche con la numerazione E249, E250, E251, E252), sostanze che nello stomaco formano nitrosammine, un gruppo di composti fortemente cancerogeni. Il nostro corpo però è capace di contrastare gli effetti negativi di questi alimenti, se non si esagera con il consumo: qualche volta la carne rossa si può mangiare, mentre i salumi dovrebbero essere consumati solo eccezionalmente. No ai cibi arricchiti o impoveriti Vi sono alcuni errori tipici dell alimentazione moderna, sui quali dovremmo riflettere: mangiare alimenti troppo raffinati, troppo grassi e troppo artificiali. 4

5 Se un cibo viene raffinato si impoverisce di nutrienti fondamentali come fibre, vitamine, sali minerali e altro. Restano amidi e grassi; spesso amidi che si assimilano troppo velocemente e per questo fanno ingrassare, o grassi modificati che creano problemi alla salute. Ma è anche sbagliato (sia per la salute sia per l economia familiare) mangiare cibi con nutrienti aggiunti, per esempio con acidi grassi omega-3 (che pure sono benefici), quando naturalmente si può assumere la giusta quantità mangiando pesce, specialmente azzurro, o utilizzando i semi di lino; ugualmente non sono utili i cibi addizionati di calcio quando poche mandorle o un pugnetto di semi di sesamo (o semplicemente l acqua del rubinetto) sono in grado di fornire tutto il calcio di cui si ha bisogno. Il calcio si assorbe a livello intestinale solo se abbiamo giusti livelli di vitamina D nel sangue; questa vitamina non si mangia ma si forma attraverso la luce solare, quindi un ottima abitudine per stare in forma e avere delle ossa forti è passeggiare all aria aperta. Non è nemmeno necessario assumere cibi con aggiunta di fibre, quando mangiando cereali integrali, legumi e verdure, si ingeriscono tutte le fibre che servono. Infine, qualche parola su antiossidanti e vitamine, spesso utilizzati in forma di integratori senza che ve ne sia una reale necessità: molti studi sugli antiossidanti (per esempio

6 sul betacarotene, sulla vitamina E, sul selenio eccetera) sono stati interrotti perché chi usava gli integratori si ammalava di più o moriva di più per patologie oncologiche. Gli esperti sono giunti alla conclusione che qualsiasi integrazione di vitamine o minerali è sconsigliata nell ottica della prevenzione dei tumori. Un integratore può essere utile solo in caso di vere e proprie carenze, ma a basse dosi e per brevi periodi e, soprattutto, sotto controllo medico. I cibi anticancro Si parla spesso di cibi anticancro, ma è bene ricordare che la prevenzione non si fa con un solo alimento bensì mangiando in maniera corretta. Sulla tavola devono abbondare la verdura, in special modo le crucifere (come cavoli in inverno e rucola in estate), la frutta di stagione, i cereali in chicco integrali (come il riso, l orzo o il miglio) e i legumi. Il Fondo mondiale per la ricerca sul cancro, che pubblica periodicamente un volume con le raccomandazioni nutrizionali alla luce degli studi scientifici più recenti, consiglia di mangiare cereali non raffinati e legumi a ogni pasto e di mangiare 600 g al giorno di frutta e verdura (corrispondenti più o meno alle famose cinque porzioni al giorno). Infine il miglior cibo anticancro a volte è... l assenza di cibo. È importante non mangiare troppo, perché anche il sovrappeso fa aumentare il rischio di ammalarsi, e dedicarsi all attività fisica tutti i giorni. È sufficiente una bella passeggiata Stagionalità e biologico Mangiare frutta e verdura di stagione è garanzia di qualità. Solo un alimento maturato e coltivato nella stagione giusta avrà infatti tutti i nutrienti di cui abbiamo bisogno e nelle giuste quantità. Per quel che riguarda invece la scelta di vegetali biologici, un tempo era garanzia di stagionalità ma, con il diffondersi dei consumi e delle coltivazioni biologiche anche all estero, oggi si trovano alimenti con marchio bio che arrivano da molto lontano, il cui unico vantaggio sembra essere la minor quantità di pesticidi residui. Attenzione quindi a leggere nelle etichette la provenienza dei cibi che acquistiamo e anche, se sono cibi biologici lavorati, a leggere gli ingredienti: farine raffinate, zuccheri semplici tra i primi quattro ingredienti, grassi idrogenati e affini non fanno bene alla nostra salute anche se di provenienza biologica. di 30 minuti, ricordandosi che concentrare l attività fisica in uno o due giorni la settimana non ha lo stesso effetto sulla salute di un impegno anche limitato ma costante. 6

7 Un po di Quali sono le basi scientifiche dell alimentazione anticancro? Diversi studi hanno contribuito a chiarire alcuni meccanismi importanti. Tra questi uno molto studiato è legato al rilascio di insulina. Questo ormone, che viene prodotto dalle cellule beta del pancreas quando nel circolo sanguigno aumenta la concentrazione di glucosio, promuove l utilizzo degli zuccheri da parte delle cellule. L insulina svolge però anche altre azioni, la prima delle quali è legata al metabolismo degli ormoni sessuali e alla regolazione di alcuni fenomeni infiammatori: quando abbiamo troppa insulina in circolo rischiamo di non controllare i livelli di ormoni sessuali maschili (che nella donna, per esempio, se in eccesso portano a un rischio maggiore di tumore della mammella), di avere un maggior rilascio di molecole che promuovono la crescita cellulare (anche delle cellule tumorali), e di favorire gli stati infiammatori cronici che possono promuovere la formazione di cellule tumorali. Oltre alla quantità, conta anche la rapidità con cui l insulina viene prodotta. Alcuni alimenti hanno la capacità di indurre un lento rilascio di questo ormone, altri provocano invece dei picchi improvvisi. Tra questi ultimi vi sono molti zuccheri semplici, gli alimenti raffinati e il latte. Sono i cosiddetti alimenti ad alto indice insulinico o alto indice glicemico, il cui consumo andrebbe limitato a favore di cibi a basso indice glicemico o insulinico come i cereali integrali in chicco e i legumi. Nel cibo troviamo anche molecole a diretta azione cancerogena, cioè molecole che possono danneggiare il DNA e trasformare una cellula da sana a tumorale (come, per esempio, le molecole che si producono quando si cucina la carne grigliata). A ridurne gli effetti ci aiuta l alimentazione. Per esempio gli antiossidanti giocano un ruolo importante: proteggono il DNA e ne favoriscono la riparazione. Frutta e verdura ne sono ricchi, ed è per questo che ricoprono un ruolo chiave; ma alcune verdure, come le crucifere, aiutano il fegato a smaltire le sostanze tossiche. 7

8 Tutto si gioca all I primi anni di vita di un bambino sono i più importanti anche dal punto di vista della prevenzione delle malattie nell adulto. Diversi studi hanno infatti dimostrato che il metabolismo di un individuo viene influenzato dai primi approcci con il cibo. Il neonato dovrebbe, se possibile, essere nutrito esclusivamente con latte materno, almeno fino all inizio dello svezzamento, intorno ai 6-8 mesi. Ma anche un allattamento più prolungato, fino al secondo anno compiuto, può essere utile se gradito alla madre e al bambino. Il latte di proseguimento dovrebbe essere utilizzato solo in caso di effettiva difficoltà ad allattare al seno. Nello svezzamento, anche per i più piccoli valgono le regole generali illustrate in precedenza: frutta e verdura hanno un posto privilegiato nella loro alimentazione esattamente come per gli adulti. I cereali costituiscono la base delle prime pappe: non si possono però dare subito cibi integrali perché l intestino del neonato non è ancora in grado di sopportare tante fibre; esistono però alimenti per l infanzia parzialmente raffinati che aiutano ad abituare lentamente l intestino al cibo integrale. Meglio invece evitare le creme e gli omogeneizzati che contengono zucchero aggiunto, di cui il piccolo non ha bisogno poiché assume già i carboidrati attraverso i cereali. Tra l altro, l uso di alimenti dolci influirà sulla formazione del gusto e contribuirà a spingerlo al consumo di quei cibi che, come abbiamo visto, non favoriscono la salute. Evitare quindi anche i succhi di frutta zuccherati: meglio utilizzare spremute o frutta frullata fatta in casa. Per lo stesso motivo è bene evitare il più possibile il consumo di sale e di cibi ricchi di sale. Negli ultimi anni si è sviluppato un dibattito tra i pediatri in merito all uso del latte vaccino dopo la fine dell allattamento al seno. Non sembra necessario ma neanche sembra necessario escluderlo: può essere alternato a bevande vegetali non zuccherate come quelle a base di riso integrale o di soia, sempre dopo aver sentito l opinione del pediatra di riferimento. 8

9 Dai 5 ai 12 L infanzia è il periodo più a rischio per lo sviluppo di cattive abitudini alimentari sia per ragioni psicologiche sia per la pressione commerciale sui piccoli consumatori. Gli errori più comuni si vedono già al mattino: la colazione, il pasto più importante della giornata perché fornisce l energia necessaria dopo otto o più ore di digiuno, spesso viene saltata oppure è ripetitiva (fatta con latte e biscotti). È bene invece alternare un succo di arancia fresca, uno yogurt bianco, il latte di soia o di riso integrale, un orzo in tazza a cui abbinare pane integrale e marmellata (di gusti sempre diversi e senza zuccheri aggiunti), muesli non zuccherato che contenga anche frutta essiccata, o focaccine di farina di ceci. Variare è sempre una buona regola nutrizionale. Il pranzo e la cena devono essere equilibrati e comprendere carboidrati, proteine, grassi e fibre. Va benissimo un pasto fatto con piatti unici come riso integrale e lenticchie oppure orzo o farro con verdure, o mangiare un primo con un secondo (sempre diverso) ma in ogni caso con della verdura come contorno. Attenzione però perché si tende a far mangiare ai bambini troppa carne: due/tre porzioni a settimana sono più che sufficienti, meglio se di carne bianca (pollo, tacchino e coniglio). Da incrementare, invece, il consumo di pesce, specie azzurro, che si può cucinare assieme a pasta o riso o cuocere al forno impanato. Anche le uova vanno bene. Per favorire il consumo di verdure o di legumi è importante sperimentare ricette diverse (per esempio le polpette di verdure o di lenticchie sono molto gradite ai bambini) e stimolare i bambini a giocare con il cibo, sfidandoli a riconoscere a occhi chiusi gli alimenti dal gusto o invitandoli a cucinare assieme a noi. È da evitare il consumo di bevande zuccherate o cibi molto salati come patatine fritte, hamburger e salumi. Seguendo una dieta corretta, i bambini non dovrebbero andare in sovrappeso. Per aiutarli ed essere allo stesso tempo credibili, non basta proporre un alimentazione corretta: è necessario che l intera famiglia dia l esempio di cosa mangiare. Inoltre da non dimenticare l importanza dell attività fisica, non per forza fatta in palestra: meglio farli giocare all aperto con gli amici invece che regalare videogiochi. 9

10 L inquietudine dell L adolescenza è il periodo di maggior aumento dello sviluppo fisico, oltre che una fase emozionalmente complessa. Per questo la nutrizione svolge un ruolo fondamentale e va controllata, ma senza ossessività. Qualsiasi proposta alimentare, anche la più sana, può, nell adolescenza, scatenare reazioni di rifiuto o, viceversa, di attenzione esagerata al cibo, aprendo le porte ai disturbi alimentari come l anoressia e la bulimia. Solo abitudini sane consolidate fin dall infanzia metteranno l adolescente al riparo dagli eccessi o dai rifiuti tipici dell età. Per quel che riguarda l apporto di cibo, negli ultimi anni i nutrizionisti puntano ad abbandonare il calcolo delle calorie, che non è automatico né naturale, a favore di sistemi più intuitivi di composizione dei pasti. Se è vero che l adolescente (specie se maschio) può aver bisogno di mangiare di più (a volte più di un adulto), è anche vero che può farlo semplicemente mangiando porzioni più abbondanti di ciò che fa bene. Ma se l adolescente non si è abituato a mangiare correttamente dall infanzia, o la ribellione tipica dell età lo porta a volere solo i cibi spazzatura, non si devono forzare le sue scelte. L esempio rimane la strategia migliore. Particolare attenzione merita l apporto di vitamine e minerali tra cui il calcio e il ferro, soprattutto per i frequenti errori alimentari di chi pensa di potersi ormai gestire da solo (cioè dell adolescente). Il calcio serve a completare l impalcatura ossea dell organismo in crescita; il ferro è importante 10

11 specialmente durante il ciclo mestruale nelle ragazze. Per potenziare l apporto di calcio si potrebbe puntare su latticini e formaggi, con il rischio però di assumere troppe calorie attraverso i grassi che contengono. Meglio puntare sul consumo di acqua con un buon contenuto di calcio o sulla frutta secca (per esempio noci e mandorle) e i semi di sesamo. Anche le crucifere contengono calcio, che viene ben assorbito dall intestino se prima vengono cotte. Infine non dimentichiamo le arance: un bicchiere di succo d arancia fresco e appena spremuto può offrire un apporto di calcio pari a circa 70 milligrammi. Per quel che riguarda il ferro, fermo restando che non bisogna eccedere nel consumo di carne, può essere assunto nelle vongole, nei legumi, nelle verdure a foglie verde ma anche nel cacao magro. Il ferro dei vegetali però si assorbe meglio se nel cibo c è anche un po di vitamina C. Quindi è buona regola condire la verdura con succo di limone o preparare delle insalate con in mezzo pezzetti di spicchi di arancia. È bene ricordare che i tannini contenuti nel tè o nel caffè riducono l assorbimento del ferro e del calcio quindi non sono utili vicino ai pasti principali. 11

12 L età adulta, battaglia contro Sia per l uomo sia per la donna il maggior rischio legato all alimentazione nell età adulta è l accumulo di peso. Il corpo umano non è infatti attrezzato per difendersi dall obesità e dal sovrappeso, bensì il contrario: tende ad accumulare energia sotto forma di grasso durante i periodi di benessere, per avere riserve in caso di una carestia, che però nei paesi industrializzati per fortuna non si presenta più. Tutto ciò si traduce, in caso di intensi tentativi di dimagrimento, in un rallentamento del metabolismo che porta a una minor produzione di calore corporeo, riduzione dei battiti cardiaci e della frequenza respiratoria e, a volte, alla sospensione di alcune funzioni, che seppur importanti, non sono necessarie per vivere, come per esempio il ciclo mestruale nella donna. Tutto ciò pur di conservare il grasso accumulato. È ormai evidente, nel mondo scientifico, che soprappeso e obesità sono correlate a molte e gravi patologie come, per esempio, i tumori (specialmente del colon, dell endometrio e della mammella), alcune forme di demenze senili e le malattie cardiovascolari. Il rischio aumenta quando il grasso si accumula a livello addominale. Questo porta, di solito, a insulino-resistenza, cioè a una riduzione della risposta delle cellule all azione dell insulina che, non riuscendo a far assorbire il glucosio, rimane in circolo, favorendo tutti quei meccanismi di cui si è già accennato sopra. Per il controllo del peso sono però da evitare le diete iperproteiche e in generale un eccessivo consumo di proteine, specie di origine animale. Infatti lo studio EPIC, cofinanziato da AIRC, uno dei più grandi studi in corso al momento che ha coinvolto quasi tutti i Paesi europei, ha evidenziato che anche le persone che mangiano molte proteine, a distanza di anni tendono a ingrassare e inoltre sono più a rischio di patologie, tra cui alcuni tumori, poiché l eccesso di proteine facilita la formazione di quelle molecole che favoriscono la crescita cellulare. La composizione del piatto Un adulto sano dovrà quindi consumare cereali integrali, tra cui il riso (quello non integrale, invece, ha un indice glicemico elevato e va limitato), pasta di semola di grano duro anche non integrale, che ha un indice glicemico più basso del riso bianco, 12

13 accompagnati da verdure di stagione e legumi, con poco olio e rigorosamente extravergine di oliva. Il sugo di pomodoro, come condimento, è ottimo in estate (quando è di stagione) perché ricco di licopene, sostanza che sembra avere proprietà protettive nei confronti del cancro della prostata. La pasta all uovo va invece limitata alle grandi occasioni. I legumi dovrebbero essere consumati quotidianamente, anche in piccole quantità; da preferire quelli secchi o freschi che si possono cuocere in grandi quantità e poi congelare a porzioni; mentre quelli in barattolo vanno bene se le scorte casalinghe sono esaurite ma è più opportuno acquistarli in barattoli di vetro e controllare che tra gli ingredienti non ci sia lo zucchero (come accade spesso per i piselli). La frutta va bene, ma non dimentichiamo che contiene zuccheri semplici: bastano uno o due frutti al giorno della grandezza di una mela: pranzare con la sola frutta, come a volte alcuni fanno in estate, provoca solo un aumento di peso. Il pesce azzurro è sempre da preferire perché più ricco di omega 3 che hanno azione antinfiammatoria. Nell età adulta, carni (specialmente se rosse) e formaggi non dovrebbero comparire sulla tavola più di una volta la settimana, sia per i motivi già detti sia perché l eccesso di grassi porta a ipercolesterolemia con tutti i rischi che ne seguono. L unico grasso sano è l olio d oliva extravergine, ma sempre in piccole quantità perché l eccessivo consumo fa comunque ingrassare. Il pane va bene, ma solo se integrale: attenzione alle etichette perché spesso si chiama integrale un pane fatto in realtà con farina raffinata a cui viene semplicemente aggiunta della crusca. In quel caso si perdono tutti i vantaggi nutrizionali legati al consumo di cereali integrali. Non dimentichiamo l importanza dell attività fisica quotidiana e della graduale riduzione delle porzioni, specie se si è in sovrappeso o obesi. 13

14 Invecchiare in Avanzare negli anni mantenendosi sani nel corpo e nella mente è un arte, diceva Ippocrate: bisogna prendersi cura di sé fin da giovani, per poi mantenersi attivi. Oggi si parla infatti di graceful aging, un espressione che si potrebbe tradurre con invecchiare con grazia e con ciò si intende riassumere tutte le pratiche e gli stili di vita che si sono dimostrati efficaci nel garantire non solo un allungamento della vita media, ma anche una migliore qualità della stessa. L alimentazione corretta è al primo posto per garantire una vecchiaia serena. Con l età, infatti, cambia il metabolismo e possono modificarsi anche altri fattori (come la diminuzione del senso del gusto e dell olfatto) che influenzano il modo con cui mangiamo. Non è raro che le persone anziane diventino ripetitive nella composizione dei pasti, il che può portare a squilibri, poiché si nutrono sempre nello stesso modo. Anche l abitudine, molto diffusa, di cenare con latte e biscotti è deleteria: come è già stato detto, il latte vaccino andrebbe limitato, se non del tutto eliminato dopo una certa età, mentre i biscotti sono troppo ricchi di zucchero e poveri di vitamine e minerali. 14

15 Prevenire il cancro al seno Vi sono poi alcuni accorgimenti particolari per le donne già in menopausa, nell ottica della prevenzione del cancro della mammella, il tumore femminile più diffuso nella fascia di età sopra i 60: per prevenire a tavola bisogna cercare di tenere sotto controllo alcuni fattori come la quantità di ormoni androgeni (maschili) ed estrogeni (femminili) nel sangue. Elevati livelli di ormoni diventano ancora più pericolosi in presenza di alte quantità dei fattori di crescita cellulare e bassi livelli di SHBG (una proteina che lega gli ormoni sessuali circolanti nel sangue). Tutti questi elementi sono influenzati, come abbiamo visto, dalle abitudini alimentari. Mantenere sana la mente Un corpo sano non è sufficiente a garantire una vecchiaia serena: serve anche una mente ancora attiva, che consenta di prendersi cura di sé e dei propri interessi. Un cervello sano è la somma di molti fattori, alcuni dei quali sono genetici e quindi al di fuori del nostro controllo. Altri, invece, possono essere influenzati dagli stili di vita. I sei pilastri della salute del cervello sono: una regolare attività fisica, poiché muoversi aiuta a ossigenare il cervello. Una dieta sana secondo i principi descritti. Una costante stimolazione mentale, attraverso la coltivazione di interessi intellettuali, letture, apprendimento di lingue eccetera. Un sonno ristoratore, talvolta più corto di quello dei giovani adulti, ma qualitativamente buono e riposante. La capacità di gestire con efficacia gli stress e di non farsi sommergere dalle preoccupazioni, mantenendo un atteggiamento positivo verso la vita. Una vita sociale attiva, con una buona rete di relazioni. 15

16 Bronzo, argento Carlotta Ferlito ha iniziato a fare ginnastica all età di sei anni, a Catania. Da allora ha inanellato una lunga serie di vittorie fino alla medaglia d argento alla trave e i due bronzi, al volteggio e nel concorso generale individuale, ai Giochi olimpici di Singapore nel Da alcuni anni è anche testimonial di AIRC. Quanta costanza serve per arrivare a gareggiare a livello internazionale? Nella ginnastica e nello sport in generale servono tantissimi sacrifici e tanta passione per riuscire a raggiungere traguardi importanti a livello internazionale, non basta solamente avere talento. Mi sono trasferita a Lissone quando avevo solo dodici anni, ho iniziato in seconda media a fare scuola privatamente quindi non ho vissuto l esperienza della classe del liceo. Adesso che mi sono diplomata ho imparato a gestire meglio il mio tempo, perciò quando posso esco con gli amici. Quanto conta mantenersi in forma e controllare ciò che si mangia? La corretta alimentazione è fondamentale per qualsiasi sportivo: mangio in modo molto sano, bilanciando i carboidrati con le proteine e le vitamine. Al mattino bevo una tisana (o un cappuccino) accompagnata da fette biscottate 16 con marmellata che mi danno energia, a pranzo un piatto di pasta col pomodoro se devo fare allenamento al pomeriggio, altrimenti carne, uova e verdure. A cena mi tengo più leggera con un insalata e uno yogurt o una spremuta. Sana alimentazione e sport sono importanti per la prevenzione: tu quale attività fisica consiglieresti? Non è indispensabile diventare delle atlete! Fanno bene un paio di ore a settimana di un attività sportiva. Se proprio non ce la si fa, l importante è programmare almeno un impegno minimo: basterebbe una camminata di trenta minuti al giorno. Negli ultimi tempi sei spesso in TV: è questo il futuro che immagini per gli anni a venire? Il mio sogno nel cassetto era quello di partecipare alle Olimpiadi e l ho raggiunto, però mi ha sempre affascinato il mondo dello spettacolo e per adesso riesco a far coincidere le due cose. Per il futuro chi lo sa... Cosa ti ha avvicinata alla causa di AIRC? La malattia non è il primo pensiero di noi ragazzi, ma purtroppo il cancro colpisce tantissime famiglie. La mia famiglia ha sempre contributo alle raccolte fondi di AIRC e sono felicissima di avere l occasione di partecipare attivamente a una causa così seria e importante.

17 Le ricette della Vi sono buone abitudini che si acquisiscono solo col tempo. Una di queste è la composizione equilibrata dei pasti durante la giornata. Per molto tempo siamo stati abituati a mangiare ciò che c era in tavola, senza badare troppo a cosa avevamo consumato a colazione o alla mensa aziendale. Oggi sappiamo che una dieta equilibrata richiede un minimo di pianificazione giornaliera, come abbiamo tentato di fare in queste pagine. Abbiamo infatti chiesto a un grande cuoco e a una nutrizionista di mettere insieme un esempio di giornata perfetta. Il risultato, oltre che molto salutare, è davvero gustoso. 17

18 Guardiamo più da vicino come è composto il menù: la mattina si apre con una colazione molto sostanziosa in cui ci sono carboidrati (ma con farine integrali e miele per dolcificare), la frutta (sotto forma di succo d arancia) e anche una dose di antiossidanti (nel tè verde). A pranzo si punta sul pasto completo: un primo con tanti vegetali, un secondo che è anche un insalata e che apporta i benefici del pesce e un frutto. A merenda è tempo di golosità con un dessert che non sfigura affatto anche al termine di una cena importante. Infine per cena c è un piatto unico che contiene però legumi, fonte di proteine di origine vegetale, accompagnato da una insalata piena di vegetali anticancro come le crucifere e condita con olio d oliva e succo di arancia: un connubio perfetto! 18 Un per tutta la giornata A colazione accompagnate il plum cake con una spremuta di arancia e un tè verde, entrambi non zuccherati. Per lo spuntino di mezza mattina, ottima un arancia. A pranzo, dopo gli spaghetti e l insalata di pesce, potete concludere con un frutto. A merenda concedetevi una salutare golosità: sbucciate e tagliate a fettine una mela Annurca e cuocetela brevemente in padella con poco succo di limone, finché non si sfalda; frullatela con succo di arancia, lasciatela raffreddare, poi arricchitela con un ciuffetto di panna di soia montata, pezzetti di pera cruda e qualche filo di cioccolato fuso. Per cena, dopo la zuppa con riso e ceci, preparate un insalata a base di cavolfiori a cimette, broccoli e broccoli romani lessati, radicchi rossi crudi e arance sbucciate, a fette; conditela con una salsa ottenuta frullando 2 cucchiai di pistacchi sgusciati, 3 cucchiai di olio extravergine di oliva e il succo di mezza arancia.

19 Impegno Medio Persone 4 Tempo 2h Senza glutine Plumcake con mele, arance e albicocche Impegno Medio Persone 8 Tempo 1,30 h Vegetariana 200 g farina integrale più un po, 170 g panna di soia, 100 g farina di riso integrale, 100 g albicocche secche, 80 g mandorle con la pelle, 2 uova, 2 cucchiaini di miele, 1 mela Annurca, 1 arancia, 1 bustina di lievito in polvere per dolci, olio extravergine di oliva delicato Frullate le mandorle riducendole in farina. Separate i tuorli dagli albumi. Lavate la mela e tagliatela a dadini piccoli senza sbucciarla. Tagliate a dadini anche le albicocche. Frullate metà delle albicocche secche con i tuorli, 100 g di olio, la scorza grattugiata e il succo dell arancia e il miele. Aggiungete quindi la panna di soia, frullando ancora per incorporarla agli altri ingredienti. Versate il composto ottenuto in una ciotola. Miscelate la farina integrale e quella di riso con il lievito e incorporatele poco per volta al composto. Unite poi le restanti albicocche e quindi la farina di mandorle, tenendone da parte un po. Se vi piace, potete aggiungere anche 50 g di cioccolato fondente a pezzettini. Montate a neve gli albumi e incorporateli al composto; infine, aggiungete la mela, tenendone qualche dadino da parte. Versate il composto in uno stampo per plum cake da 1,5 litri unto, foderato con carta da forno, unta di olio e infarinata. Cospargetelo con la farina di mandorle e i dadini di mela tenuti da parte e infornatelo a 175 C nel forno statico; dopo 15 passate alla funzione ventilato e lasciate in forno per altri 35. Il nutrizionista dice che per la preparazione di questa ricetta si sfrutta la naturale dolcezza delle albicocche secche, frullate nell impasto, in modo da evitare l uso di zuccheri raffinati. La panna di soia e l olio, poi, consentono di evitare i grassi saturi del burro. 19

20 Senza glutine ammollo Impegno Facile Persone 4 Tempo 1h e 20 min 12h Spaghetti integrali con cavolfiore, arancia e mandorle ammollo Impegno Facile Vegetariana Persone 4 Tempo 40 min 450 g 1 piccolo cavolfiore 300 g spaghetti integrali Impegno Persone Tempo 80 g cimette di broccolo romano Medio 4 2h 50 Senza g glutine mandorle con la pelle 2 bacche di ginepro, 2 foglie di alloro, arancia, finocchietto, olio extravergine di oliva, sale Impegno Medio Vegetariana Persone 8 Tempo 1,30 h Private il cavolfiore delle foglie esterne più spesse e del fondo. Portate a bollore una pentola d acqua con la scorza di un arancia, il ginepro e l alloro. Immergetevi il cavolfiore e cuocetelo per 10 ; spegnete e lasciate il cavolfiore nell acqua finché non affonda, poi scolatelo con una schiumarola, lasciando l acqua nella pentola. Frullate le mandorle con un ciuffo di finocchietto tritato, 40 g di olio e un mestolino di acqua di cottura del cavolfiore, ottenendo una salsa. Salate leggermente l acqua del cavolfiore e cuocetevi la pasta; negli ultimi 5 di cottura aggiungete anche il broccolo romano, poi scolate tutto insieme. Tagliate a pezzetti il cavolfiore e unitelo alla pasta; condite tutto con il succo di mezza arancia e con la salsa alle mandorle. Il nutrizionista dice che il cavolfiore rimarrà un po al dente: la cottura non troppo prolungata, oltre a mantenere gustoso e croccante il cavolfiore, consente di non alzare troppo l indice glicemico dell ortaggio. 20

vien... Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata Dipartimento di Prevenzione a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele

vien... Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata Dipartimento di Prevenzione a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele ERVIZIO ANITARIO REGIONALE A Azienda ervizi anitari N 1 triestina la vien... alute angiando M Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele Dipartimento

Dettagli

IL BENESSERE VIEN M ANGIANDO L ALIMENTA ZIONE NELL A PRIM A INFANZIA

IL BENESSERE VIEN M ANGIANDO L ALIMENTA ZIONE NELL A PRIM A INFANZIA IL BENESSERE VIEN M ANGIANDO L ALIMENTA ZIONE NELL A PRIM A INFANZIA ALIMENTAZIONE ANTICANCRO L alimentazione è un bisogno essenziale dell uomo: per funzionare, un individuo deve introdurre una certa quantità

Dettagli

Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute)

Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute) Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute) La ristorazione collettiva ed in particolare quella scolastica è stata individuata come un ambito prioritario di intervento relativamente al Progetto MA.RI.SA.

Dettagli

IL BENESSERE VIEN M ANGIANDO. L ALIMENTA ZIONE NEG LI ADULTI (16-65 anni )

IL BENESSERE VIEN M ANGIANDO. L ALIMENTA ZIONE NEG LI ADULTI (16-65 anni ) IL BENESSERE VIEN M ANGIANDO L ALIMENTA ZIONE NEG LI ADULTI (16-65 anni ) ALIMENTAZIONE ANTICANCRO L alimentazione è un bisogno essenziale dell uomo: per funzionare, un individuo deve introdurre una certa

Dettagli

TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI

TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI PRANZO PRIMA SETTIMANA LUNEDI': MARTEDI': MERCOLEDI': GIOVEDI': VENERDI': PASTA AL

Dettagli

TALK SHOW. Una Hotel - Via Muratori Milano Giovedí, 26 Marzo 2015 IL SORRISO VIEN MANGIANDO

TALK SHOW. Una Hotel - Via Muratori Milano Giovedí, 26 Marzo 2015 IL SORRISO VIEN MANGIANDO Una Hotel - Via Muratori Milano Giovedí, 26 Marzo 2015 TALK SHOW IL SORRISO VIEN MANGIANDO D.ssa Clelia Iacoviello Consulente Nutrizionale Nutraceutico Agenda Chi sono I problemi di oggi - Fame di Testa

Dettagli

Zuccheri. Zuccheri, dolci e bevande. zuccherate: nei giusti limiti

Zuccheri. Zuccheri, dolci e bevande. zuccherate: nei giusti limiti 4. Zuccheri Zuccheri, dolci e bevande zuccherate: nei giusti limiti 4. Zuccheri, dolci e bevande zuccherate: nei giusti limiti 36 1. ZUCCHERI E SAPORE DOLCE Tutti gli zuccheri sono fonti di energia e non

Dettagli

Tabella invernale asilo nido SEMIDIVEZZI (12-18 mesi)

Tabella invernale asilo nido SEMIDIVEZZI (12-18 mesi) 1 settimana MENU D Tabella asilo nido SEMIDIVEZZI (12-18 mesi) petti di pollo al latte piselli e macedonia di al limone e biscotti risotto giallo involtini di tacchino cavolfiore fresca minestrina di piselli

Dettagli

Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti

Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti Le necessità del nostro corpo Cibo e bevande sono i mezzi con cui il nostro organismo si procura le sostanze di cui ha bisogno per le sue attività vitali.

Dettagli

Esercitazione pratica di cucina N 11

Esercitazione pratica di cucina N 11 Esercitazione pratica di cucina N 11 Millefoglie di grana Con funghi porcini trifolati alla nepitella --------------------------------- Timballo di anelletti Siciliani al Ragù ---------------------------------

Dettagli

le MINIGUIDE di ALLATTAMENTO Sempre con te, passo dopo passo

le MINIGUIDE di ALLATTAMENTO Sempre con te, passo dopo passo 3 IN ALLATTAMENTO Sempre con te, passo dopo passo sezione 1 L ALIMENTAZIONE Latte e coccole... Il latte materno costituisce l alimento più adatto ai bisogni del neonato e non solo dal punto di vista nutrizionale:

Dettagli

PER DIMAGRIRE, OGNI ORA HA IL SUO CIBO? Giorgio Pitzalis - Specialista in Pediatria e Scienza dell'alimentazione

PER DIMAGRIRE, OGNI ORA HA IL SUO CIBO? Giorgio Pitzalis - Specialista in Pediatria e Scienza dell'alimentazione PER DIMAGRIRE, OGNI ORA HA IL SUO CIBO? Giorgio Pitzalis - Specialista in Pediatria e Scienza dell'alimentazione Arriva l'estate ed ecco, regolarmente, "spuntare" le solite diete dimagranti. Ne esistono

Dettagli

MAN- GIAR BENE. Mantenere il corpo in buona

MAN- GIAR BENE. Mantenere il corpo in buona MAN- GIAR BENE vivere sani 3 Mantenere il corpo in buona salute ha la sua base in una corretta alimentazione. Essa si basa sull apporto equilibrato di acqua, carboidrati (zuccheri e amidi), proteine, grassi

Dettagli

PER SAPERNE DI PIÙ DAL CAMPO... AL MERCATO ALLA TAVOLA. Per saperne di più

PER SAPERNE DI PIÙ DAL CAMPO... AL MERCATO ALLA TAVOLA. Per saperne di più PER SAPERNE DI PIÙ DAL CAMPO... AGRICOLTURA BIOLOGICA LA FILIERA (dal campo alla tavola) AL MERCATO L ETICHETTA PRODOTTI A KM ZERO MERCATI CONTADINI, VENDITA DIRETTA, GAS ALLA TAVOLA LA PIRAMIDE ALIMENTARE

Dettagli

alimentazione come e di promozione della SALUTE

alimentazione come e di promozione della SALUTE LA SALUTE VIEN MANGIANDO: alimentazione come fattore di rischio e di promozione della SALUTE Dr. Saverio Chilese Resp. Unità Operativa di Nutrizione Servizio Igiene Alimenti e Nutrizione ULSS 4 Referente

Dettagli

VERDURE SOTT'OLIO e SOTT'ACETO

VERDURE SOTT'OLIO e SOTT'ACETO Conserve: verdure sott'olio e sott'aceto VERDURE SOTT'OLIO e SOTT'ACETO Le verdure non possono essere conservate semplicemente sott'olio: infatti, non hanno sufficiente acidità per scongiurare il pericolo

Dettagli

EMMENTALER DOP NELL ALBUM DEI RICORDI DI MICHELLE IN COLLABORAZIONE CON CLAUDIO SADLER

EMMENTALER DOP NELL ALBUM DEI RICORDI DI MICHELLE IN COLLABORAZIONE CON CLAUDIO SADLER EMMENTALER DOP NELL ALBUM DEI RICORDI DI MICHELLE IN COLLABORAZIONE CON CLAUDIO SADLER Da oggi Michelle Hunziker è la nuova testimonial di quello che è considerato il Re dei formaggi svizzeri, l Emmentaler

Dettagli

La corretta alimentazione

La corretta alimentazione La corretta alimentazione www.salute.gov.it 2 Tutta la comunità scientifica è d accordo sul fatto che esista uno stretto legame tra una corretta alimentazione e una vita in buona salute. Per mantenersi

Dettagli

L ALIMENTAZIONE ANTINFIAMMATORIA PER IL PODISTA. Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa

L ALIMENTAZIONE ANTINFIAMMATORIA PER IL PODISTA. Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa L ALIMENTAZIONE ANTINFIAMMATORIA PER IL PODISTA Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa L atleta moderno ha bisogno di un maggior numero di adattamenti metabolici all esercizio fisico.

Dettagli

MENÙ SCUOLE DELL INFANZIA, PRIMARIA, CDD, CENTRO ERGOTERAPICO DIETA RELIGIOSA PRIVA DI CARNE SUINA A.S. 2014/2015 (CUCINA IN LOCO)

MENÙ SCUOLE DELL INFANZIA, PRIMARIA, CDD, CENTRO ERGOTERAPICO DIETA RELIGIOSA PRIVA DI CARNE SUINA A.S. 2014/2015 (CUCINA IN LOCO) PRIVA DI CARNE SUINA A.S. 2014/2015 Giorno Prima settimana Seconda settimana Terza settimana Quarta Pasta all olio e Uova strapazzate Riso alla zucca Bresaola* / formaggio fresco Pasta olio e Bocconcini

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

Etichettatura degli alimenti

Etichettatura degli alimenti Ministero della Salute Direzione generale per l igiene e la sicurezza degli alimenti e la nutrizione Etichettatura degli alimenti Cosa dobbiamo sapere La scelta di alimenti e bevande condiziona la nostra

Dettagli

Cosa sono le vitamine?

Cosa sono le vitamine? Cosa sono le vitamine? Le vitamine sono sostanze di natura organica indispensabili per la vita e per l accrescimento. Queste molecole non forniscono energia all organismo umano ma sono indispensabili in

Dettagli

LA SALUTE VIEN MANGIANDO

LA SALUTE VIEN MANGIANDO LA SALUTE VIEN MANGIANDO PERCHÉ MANGIAMO? Il nostro organismo per sopravvivere e stare in buona salute, per crescere, per svolgere attività fisica, per riparare le parti del corpo danneggiate e sostituire

Dettagli

La corretta alimentazione nell infanzia Dedicato ai genitori

La corretta alimentazione nell infanzia Dedicato ai genitori La corretta alimentazione nell infanzia Dedicato ai genitori A cura dell U.O.C. Igiene Alimenti e Nutrizione Dipartimento Prevenzione Medica, A.S.L. di Pavia, V.le Indipendenza,3 0382 432451 TROVA L EQUIILIIBRIIO

Dettagli

AL SUPERMERCATO UNITÁ 11

AL SUPERMERCATO UNITÁ 11 AL SUPERMERCATO Che cosa ci serve questa settimana? Un po di tutto; per cominciare il pane. Sì, prendiamo due chili di pane. Ci serve anche il formaggio. Sì, anche il burro. Prendiamo 3 etti di formaggio

Dettagli

acqua Bevi ogni giorno in abbondanza

acqua Bevi ogni giorno in abbondanza 5. acqua Bevi ogni giorno in abbondanza 5. Bevi ogni giorno acqua in abbondanza Nell organismo umano l acqua rappresenta un costituente essenziale per il mantenimento della vita, ed è anche quello presente

Dettagli

Gruppo Mangiarsano Germinal. Book prodotti

Gruppo Mangiarsano Germinal. Book prodotti Gruppo Mangiarsano Germinal Book prodotti Il Gruppo MangiarsanoGerminal opera nel mercato dei prodotti biologici e salutistici con un unica missione: prendersi cura della salute dell uomo e dell ambiente.

Dettagli

Menopausa, alimentazione ed osteoporosi. Debora Rasio Sapienza Università di Roma - Az. Osp. S. Andrea

Menopausa, alimentazione ed osteoporosi. Debora Rasio Sapienza Università di Roma - Az. Osp. S. Andrea Menopausa, alimentazione ed osteoporosi Debora Rasio Sapienza Università di Roma - Az. Osp. S. Andrea Cambiamenti ormonali in menopausa Con la menopausa si assiste al declino della produzione ovarica di

Dettagli

4. Conoscere il proprio corpo

4. Conoscere il proprio corpo 4. Conoscere il proprio corpo Gli esseri viventi sono fatti di parti che funzionano assieme in modo diverso. Hanno parti diverse che fanno cose diverse. Il tuo corpo è fatto di molte parti diverse. Alcune

Dettagli

SIAMO QUELLO CHE MANGIAMO

SIAMO QUELLO CHE MANGIAMO SIAMO QUELLO CHE MANGIAMO RIFLESSIONI E PROSPETTIVE SU NOI STESSI E SUL MONDO BISOGNI PRIMARI DELL'UOMO Quali sono i bisogni dell'uomo? Volendo semplificare i bisogni basilari sono due: vogliamo evitare

Dettagli

Slowfood. aprile 2010 ACQUA ALLE CORDE - PROFESSIONE HAPPYCOLTORE - DOVE OSANO LE VIGNE. Slowine. Acqua alle corde. Slowfood. Azioni sostenibili

Slowfood. aprile 2010 ACQUA ALLE CORDE - PROFESSIONE HAPPYCOLTORE - DOVE OSANO LE VIGNE. Slowine. Acqua alle corde. Slowfood. Azioni sostenibili 45 aprile 2010 ACQUA ALLE CORDE - PROFESSIONE HAPPYCOLTORE - DOVE OSANO LE VIGNE Slowfood aprile 2010 www.slowfood.it Acqua alle corde Azioni sostenibili Professione happycoltore La rete delle comunità

Dettagli

La DIGESTIONE. I principi nutritivi sono: le proteine, i glucidi, i lipidi, le vitamine, i sali minerali e l acqua.

La DIGESTIONE. I principi nutritivi sono: le proteine, i glucidi, i lipidi, le vitamine, i sali minerali e l acqua. La DIGESTIONE Perché è necessario nutrirsi? Il corpo umano consuma energia per muoversi, pensare, mantenere la temperatura costante, ma anche solo per riposarsi. Il consumo minimo di energia è detto metabolismo

Dettagli

Appunti della panificazione rurale

Appunti della panificazione rurale Appunti della panificazione rurale MATERIE PRIME Dal grano duro coltivato nell area del Sarcidano con il metodo di produzione Biologica, alla produzione di farine e semole macinate nel mulino di Nurri,

Dettagli

Linee guida per una sana alimentazione e per un corretto stile di vita

Linee guida per una sana alimentazione e per un corretto stile di vita Linee guida per una sana alimentazione e per un corretto stile di vita SOMMARIO PRINCIPI DI NUTRIZIONE Pag. 2 I NUTRIENTI Pag. 2 LE VITAMINE Pag. 3 I GRUPPI ALIMENTARI Pag. 6 LA PIRAMIDE ALIMENTARE Pag.

Dettagli

Cos è il diabete? Qual è effettivamente il problema? Parliamo di diabete N. 42

Cos è il diabete? Qual è effettivamente il problema? Parliamo di diabete N. 42 Parliamo di diabete N. 42 Revisione agosto 2010 Cos è il diabete? What is diabetes? - Italian Diabete è il nome dato a un gruppo di diverse malattie in cui vi è troppo glucosio nel sangue. Il pancreas

Dettagli

PENSA CHE MENSA SCOLASTICA!

PENSA CHE MENSA SCOLASTICA! PENSA CHE MENSA SCOLASTICA! Buona, pulita e giusta Linee guida per una mensa scolastica di qualità 1 A cura di: Valeria Cometti, Annalisa D Onorio, Livia Ferrara, Paolo Gramigni In collaborazione con:

Dettagli

L'appetito vien...assaggiando!

L'appetito vien...assaggiando! SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA MAGIC SCHOOL 2 coop. soc. VIA G. MELI, N. 8 90010 FICARAZZI PROGETTO EDUCATIVO A.S. 2014 / 2015 L'appetito vien...assaggiando! INSEGNANTI : Benfante Rosa, Bentivegna Simona,

Dettagli

impariamo a mangiare sano con i cibi vegetali a cura di Luciana Baroni Società Scientifica di Nutrizione Vegetariana - SSNV 4 a edizione 2014

impariamo a mangiare sano con i cibi vegetali a cura di Luciana Baroni Società Scientifica di Nutrizione Vegetariana - SSNV 4 a edizione 2014 impariamo a mangiare sano con i cibi vegetali a cura di Luciana Baroni Società Scientifi ca di Nutrizione Vegetariana - SSNV 4 a edizione 2014 Società Scientifica di Nutrizione Vegetariana - SSNV www.scienzavegetariana.it

Dettagli

Piramide alimentare svizzera Raccomandazioni alimentari per adulti che conciliano piacere ed equilibrio nell alimentazione. Indice

Piramide alimentare svizzera Raccomandazioni alimentari per adulti che conciliano piacere ed equilibrio nell alimentazione. Indice pag. 1 / 20 Piramide alimentare svizzera Raccomandazioni alimentari per adulti che conciliano piacere ed equilibrio nell alimentazione Indice Versione lunga / Novembre 2011 2 Piramide alimentare svizzera

Dettagli

90 Ricette con Chef Menu di JET CHEF Premium. Essere uno chef non è mai stato così facile

90 Ricette con Chef Menu di JET CHEF Premium. Essere uno chef non è mai stato così facile 90 Ricette con Chef Menu di JET CHEF Premium Essere uno chef non è mai stato così facile Congratulazioni per aver acquistato il forno a microonde con tecnologia 6 SENSO Whirlpool Jet Chef Premium! Da oggi

Dettagli

LA SPESA PER CONSUMI DELLE FAMIGLIE

LA SPESA PER CONSUMI DELLE FAMIGLIE 8 luglio 2015 LA SPESA PER CONSUMI DELLE FAMIGLIE Anno 2014 Dopo due anni di calo, nel 2014 la spesa media mensile per famiglia in valori correnti risulta sostanzialmente stabile e pari a 2.488,50 euro

Dettagli

CI TENIAMO A FARVI SAPERE CHE

CI TENIAMO A FARVI SAPERE CHE Menu MILANO CI TENIAMO A FARVI SAPERE CHE L eventuale attesa è sinonimo di preparazioni espresse e artigianali. Perdonateci! e se avete fretta, ditelo all Oste. L acqua pura microfiltrata è offerta dall

Dettagli

Tratto dal libro "Guarire con la nuova medicina integrata".

Tratto dal libro Guarire con la nuova medicina integrata. 1. Mantenersi snelli. Il peso corporeo dev essere un valore da tenere nei ranghi. E a suggerirci i ranghi previsti è un parametro chiamato indice di massa corporea (BMI, da Body Mass Index). Si calcola

Dettagli

Alimentazione e Cancro

Alimentazione e Cancro Alimentazione e Cancro Dott.ssa Veronica Villani Neurologo Istituto Regina Elena Alimentazione e Cancro Non si vuole proporre una dieta Si vuole fornire una panoramica sulle ricerche effettuate per valutare

Dettagli

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni.

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. 8 regioni settentrionali: il Piemonte (Torino), la Val d Aosta (Aosta),

Dettagli

Freschezza in Svizzera

Freschezza in Svizzera Freschezza in Svizzera Tutte le sedi nel mondo sono disponibili all indirizzo: marche-restaurants.com AIRPORT ZÜRICH Diventate fan di Marché! facebook.com/marcherestaurantsschweiz BELLINZONA Tempo di spezie

Dettagli

Il cibo dell uomo. Franco Berrino. Dipartimento di Medicina Predittiva e per la Prevenzione

Il cibo dell uomo. Franco Berrino. Dipartimento di Medicina Predittiva e per la Prevenzione Il cibo dell uomo Franco Berrino Dipartimento di Medicina Predittiva e per la Prevenzione Fondazione IRCCS Istituto Nazionale per lo Studio e la Cura dei Tumori MILANO Il cibo dell uomo2013 Pagina 2 Quale

Dettagli

OH CIELO...SIAMO FRITTI!!!

OH CIELO...SIAMO FRITTI!!! Kitchen Cri OH CIELO...SIAMO FRITTI!!! 10 Ricette per aumentare Grassi e Colesterolo Ecco l'indice delle ricette: 1. Cordonbleu di pollo e prosciutto 2. Gamberi in panatura di patate 3. Mozzarella in carrozza

Dettagli

A cura di Franca Pasticci Dottore in Dietistica. Unità complessa di Nefrologia e Dialisi Azienda USL 2 dell Umbria

A cura di Franca Pasticci Dottore in Dietistica. Unità complessa di Nefrologia e Dialisi Azienda USL 2 dell Umbria Mangia con gusto A cura di Franca Pasticci Dottore in Dietistica Unità complessa di Nefrologia e Dialisi Azienda USL 2 dell Umbria Socio fondatore; Comitato Direttivo FIR (Fondazione Italiana del Rene)

Dettagli

12.200 i nuovi casi di tumore al pancreas ogni anno in Italia

12.200 i nuovi casi di tumore al pancreas ogni anno in Italia Come prevenire il tumore del pancreas insieme contro il cancro Il pancreas e il tumore Il pancreas è un organo dalla forma simile a quella di una pera o di una lingua, situato in profondità nella cavità

Dettagli

GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO

GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO Comune di CORI (Lt) Assessorato all RACCOLTA DIFFERENZIATA PORTA A PORTA GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO pagina 1 SOMMARIO Premessa... 3 1 Principi generali: Cos è il Compostaggio... 4 2 Cosa mettere nella

Dettagli

2. Stress ossidativo & bilancio nutrizionale

2. Stress ossidativo & bilancio nutrizionale 2.1 Vitamine & antiossidanti 2.2 Elementi in traccia ed enzimi STRESS OSSIDATIVO & BILANCIO NUTRIZIONALE R Alimentazione : vitamine e carotenoidi, Antiossidanti : lipofilici Vitamine & antiossidanti ZVIT

Dettagli

guida ai metodi per la cottura degli alimenti

guida ai metodi per la cottura degli alimenti guida ai metodi per la cottura degli alimenti Progetto a cura di ANDID - Associazione Nazionale Dietisti Member of andid in breve Il dietista é un professionista sanitario competente per tutte le attivitá

Dettagli

CHE COS È LO SCOMPENSO CARDIACO?

CHE COS È LO SCOMPENSO CARDIACO? CHE COS È LO SCOMPENSO CARDIACO? Il cuore è un organo che ha la funzione di pompare il sangue nell organismo. La parte destra del cuore pompa il sangue ai polmoni, dove viene depurato dall anidride carbonica

Dettagli

UN ALT RA IDEA DI PAS TA ricettario

UN ALT RA IDEA DI PAS TA ricettario UN ALT RA IDEA DI PAS TA ricettario CUCINARE SUPERFACILE cucinaresuperfacile.com BioStory: Il mio nome è Antonella. Sono fatta di esperienza e buonsenso, voglia di vivere e tenacia, il buon cibo è la mia

Dettagli

LE SCALE M U S I C A PER LA TUA SALUTE CALORIE AUTOSTIMA LONGEVITÀ EFFICIENZA. Aumenti la tua salute, se sali le scale. Perdi peso, se sali le scale

LE SCALE M U S I C A PER LA TUA SALUTE CALORIE AUTOSTIMA LONGEVITÀ EFFICIENZA. Aumenti la tua salute, se sali le scale. Perdi peso, se sali le scale SALUTE Aumenti la tua salute, CALORIE Perdi peso, AUTOSTIMA Accresci la tua autostima, LONGEVITÀ Allunghi la tua vita, EFFICIENZA Potenzi i tuoi muscoli e migliori il tuo equilibrio, LE SCALE M U S I C

Dettagli

TRECCIA AL BURRO RICETTE

TRECCIA AL BURRO RICETTE TRECCIA AL BURRO RICETTE TRECCIA AL BURRO 1 kg di farina bianca 1 cucchiaio di sale (20 g ca.) 1 cubetto di lievito fresco (42 g) 1 cucchiaio di zucchero 120 g di burro 6 dl di latte 1 uovo sbattuto per

Dettagli

Pane 100% farina di grano saraceno

Pane 100% farina di grano saraceno Questa ricetta l'ho elaborata grazie ai preziosi consigli di un grande chef e amico, ovvero il titolare del Ristorante dal Sem ad Albissola Superiore Sv (http://www.ristorantedasem.it/). Uno sguardo al

Dettagli

di albicocche. ) senza glutine ) senza lattosio GIu~BuII~

di albicocche. ) senza glutine ) senza lattosio GIu~BuII~ Dr Schàr Foodservice ri Chi è affetto da celiachia non deve assolutamente rinunciare a mangiare al ristorante; attenendosi ad alcune regole e suggerimenti è possibile consumare i propri pasti al ristorante,

Dettagli

FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE. Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata

FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE. Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata Cari pazienti! Vi sentite spesso fiacchi, stanchi, esauriti o giù di morale? Soffrite facilmente il freddo?

Dettagli

peso peso Controlla il e mantieniti sempre attivo

peso peso Controlla il e mantieniti sempre attivo 1. peso peso Controlla il e mantieniti sempre attivo 1. Controlla il peso e mantieniti sempre attivo Il peso corporeo Il nostro peso corporeo rappresenta l'espressione tangibile del bilancio energetico

Dettagli

1.Il Ristorante/La Trattoria

1.Il Ristorante/La Trattoria Agli italiani piace andare a mangiare in trattoria. Ma che cos è la trattoria? È un locale tipicamente italiano, che rispecchia il gusto e la mentalità degli italiani. Agli italiani piace mangiare bene,

Dettagli

COME VINCERE IL CALDO

COME VINCERE IL CALDO Centro Nazionale per la Prevenzione e il Controllo delle Malattie ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO Raccomandazioni per il personale che assiste gli anziani a casa ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO

Dettagli

I trasferimenti ai Comuni in cifre

I trasferimenti ai Comuni in cifre I trasferimenti ai Comuni in cifre Dati quantitativi e parametri finanziari sulle attribuzioni ai Comuni (2012) Nel 2012 sono stati attribuiti ai Comuni sotto forma di trasferimenti, 9.519 milioni di euro,

Dettagli

Prodotti di cui ti puoi fidare

Prodotti di cui ti puoi fidare Prodotti di cui ti puoi fidare Vogliamo offrirti alimenti di buona qualità a prezzi bassi, prodotti in modo responsabile. Stiamo lavorando in tutte le parti della catena alimentare, dalla fattoria al negozio

Dettagli

Gestione delle avversità in agricoltura biologica

Gestione delle avversità in agricoltura biologica Gestione delle avversità in agricoltura biologica Anna La Torre Consiglio per la ricerca in agricoltura e l analisi dell economia agraria Centro di ricerca per la patologia vegetale «Noi ereditiamo la

Dettagli

La salute vien mangiando!

La salute vien mangiando! La salute vien mangiando! Sede Legale: Monza 20052 viale Elvezia, 2 tel. 039 23841 www.aslmonzabrianza.it - C.F. / P. IVA Sede Legale: Monza 20052 02734330968 viale Elvezia, 2 tel. 039 23841 www.aslmonzabrianza.it

Dettagli

L'IMPORTANZA DELL'ACQUA

L'IMPORTANZA DELL'ACQUA L'IMPORTANZA DELL'ACQUA L'acqua è il principale costituente del nostro corpo. Alla nascita il 90% del nostro peso è composto di acqua: nell'adulto è circa il 75% e nelle persone anziane circa il 50%; quindi

Dettagli

Quali danni può provocare il consumo eccessivo di alcol?

Quali danni può provocare il consumo eccessivo di alcol? alcol Qual è la dimensione del problema? L alcol è una sostanza tossica per la quale non è possibile identificare livelli di consumo sicuri, anche a causa delle differenze individuali legate al metabolismo

Dettagli

LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA

LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA . LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA Gruppo di esperti costituito presso l Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione (INRAN)

Dettagli

PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015

PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015 PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015 REGOLAMENTO DEL PREMIO LETTERARIO LA GIARA PER I NUOVI TALENTI DELLA NARRATIVA ITALIANA 1) Il Premio fa capo alla Direzione Commerciale Rai, nel cui ambito

Dettagli

L esercizio fisico come farmaco

L esercizio fisico come farmaco L esercizio fisico come farmaco L attività motoria come strumento di prevenzione e di terapia In questo breve manuale si fa riferimento a tipo, intensità, durata e frequenza dell attività fisica da soministrare

Dettagli

STORIA E TRADIZIONE. Da allora Tradizione e Qualità sono rimasti il fiore all occhiello della Pasticceria Orlandi.

STORIA E TRADIZIONE. Da allora Tradizione e Qualità sono rimasti il fiore all occhiello della Pasticceria Orlandi. STORIA E TRADIZIONE La Pasticceria Orlandi nasce per volontà di Romano Orlandi che dopo una lunga gavetta nelle più famose pasticcerie milanesi, nel 1952 decide di mettersi in proprio aprendo il suo negozio

Dettagli

RELAZIONE MOSTRA: FOOD, LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO

RELAZIONE MOSTRA: FOOD, LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO RELAZIONE MOSTRA: FOOD, LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO La mostra è allestita nelle sale del Museo di Storia Naturale di Milano dal 28 Novembre 2014 al 28 Giugno 2015. Affronta il complesso tema del cibo

Dettagli

Scopri qual è il tuo potenziale di salute e longevità

Scopri qual è il tuo potenziale di salute e longevità Scopri qual è il tuo potenziale di salute e longevità Passo numero 1: TESTA LA TUA DIGESTIONE Questo primo breve test ti serve per capire com è adesso la tua digestione, se è ancora buona ed efficiente

Dettagli

19 VOCI PER UNA CORRETTA ALIMENTAZIONE ED UN ADEGUATO ESERCIZIO FISICO. a cura di Stefania Agrigento prefazione di Eugenio Del Toma

19 VOCI PER UNA CORRETTA ALIMENTAZIONE ED UN ADEGUATO ESERCIZIO FISICO. a cura di Stefania Agrigento prefazione di Eugenio Del Toma 19 VOCI PER UNA CORRETTA ALIMENTAZIONE ED UN ADEGUATO ESERCIZIO FISICO a cura di Stefania Agrigento prefazione di Eugenio Del Toma ISBN 978-88-96646-46-5 2015 - Clio S.p.A., Lecce www.clioedu.it Proprietà

Dettagli

ÒMangio a scuolaó sezione bambini

ÒMangio a scuolaó sezione bambini DISCRIMINANTI DEL CAMPIONE Istituto scolastico Classe Comune 1) Sesso maschio femmina 2) Etˆ 7-10 anni 11-13 anni 3) Preparazione dei pasti preparati nella cucina preparati altrove e della scuola portati

Dettagli

Unità VI Gli alimenti

Unità VI Gli alimenti Unità VI Gli alimenti Contenuti - Gusti - Preferenze - Provenienza Attività AREA ANTROPOLOGICA 1. Cosa piace all Orsoroberto L Orsoroberto racconta ai bambini quali sono i cibi che lui ama e che mangia

Dettagli

Anno 2012 L USO DELLA LINGUA ITALIANA, DEI DIALETTI E DI ALTRE LINGUE IN ITALIA

Anno 2012 L USO DELLA LINGUA ITALIANA, DEI DIALETTI E DI ALTRE LINGUE IN ITALIA 27 ottobre 2014 Anno L USO DELLA LINGUA ITALIANA, DEI DIALETTI E DI ALTRE LINGUE IN ITALIA Nel, in Italia, il 53,1% delle persone di 18-74 anni (23 milioni 351mila individui) parla in prevalenza in famiglia.

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

LA MAPPA DELLA SALUTE ovvero: com è che parlando,parlando, dalla frutta ci troviamo a discutere di salvaguardia della terra???

LA MAPPA DELLA SALUTE ovvero: com è che parlando,parlando, dalla frutta ci troviamo a discutere di salvaguardia della terra??? DIREZIONE DIDATTICA DI MARANELLO SCUOLA DELL INFANZIA STATALE J.DA GORZANO PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE LA MAPPA DELLA SALUTE ovvero: com è che parlando,parlando, dalla frutta ci troviamo a discutere

Dettagli

Manuale per la preparazione dei dolci in casa Nuova edizione

Manuale per la preparazione dei dolci in casa Nuova edizione Gentile Signora, con questo libro Le proponiamo, insieme alle più note ed apprezzate ricette delle precedenti edizioni, molte nuove idee di dolci da preparare in casa. L ampio ricettario è allo stesso

Dettagli

L uomo ed il suo essere è in continuo adattamento. PRESERVARE LA SALUTE PASSA PER IL CIBO E DALLO STILE DI VITA. a cura del Dott.

L uomo ed il suo essere è in continuo adattamento. PRESERVARE LA SALUTE PASSA PER IL CIBO E DALLO STILE DI VITA. a cura del Dott. L uomo ed il suo essere è in continuo adattamento. PRESERVARE LA SALUTE PASSA PER IL CIBO E DALLO STILE DI VITA a cura del Dott. Samorindo Peci Appunti dell autore Ho fatto in modo di realizzare questo

Dettagli

PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE

PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE SI PARTE DALLA VITAMINA D Relatore dr Donata Soppelsa Medico di medicina generale Associato alla Società Italiana di Nutriceutica Quali domande? E sufficiente l integrazione

Dettagli

IL BENESSERE DELLE GAMBE

IL BENESSERE DELLE GAMBE IL BENESSERE DELLE GAMBE Se la circolazione venosa non funziona come dovrebbe, il normale ritorno del sangue dalle zone periferiche del corpo al cuore risulta difficoltoso. Il flusso sanguigno infatti,

Dettagli

Apparato scheletrico. Le funzioni dello scheletro

Apparato scheletrico. Le funzioni dello scheletro Apparato scheletrico Le funzioni dello scheletro Lo scheletro ha la funzione molto importante di sostenere l organismo e di dargli una forma; con l aiuto dei muscoli, a cui offre un attacco, permette al

Dettagli

Un alimentazione equilibrata rafforza la salute

Un alimentazione equilibrata rafforza la salute Un alimentazione equilibrata rafforza la salute Come ridurre il rischio di cancro Un informazione della Lega contro il cancro Un alimentazione equilibrata rafforza la salute 1 Indice Editoriale 5 Una sana

Dettagli

1 Decidi come finisce la frase.

1 Decidi come finisce la frase. No mamma no A1/A2 anno di produzione: 1993 durata: 18 genere: commedia regia: Cecilia Calvi sceneggiatura: Cecilia Calvi fotografia: Franco Lecca montaggio: Valentina Migliaccio interpreti: Isa Barsizza,

Dettagli

Le cellule staminali pluripotenti (embrionali) Prof. Fulvio Gandolfi Università degli Studi di Milano

Le cellule staminali pluripotenti (embrionali) Prof. Fulvio Gandolfi Università degli Studi di Milano Le cellule staminali pluripotenti (embrionali) Prof. Fulvio Gandolfi Università degli Studi di Milano Facoltà di Medicina Veterinaria Embriologia e Terapia Genica e Cellulare Le cellule staminali adulte:

Dettagli

1 LEZIONE CHE COS E L ALLENAMENTO

1 LEZIONE CHE COS E L ALLENAMENTO 1 LEZIONE CHE COS E L ALLENAMENTO Sono molte le definizioni di allenamento: Definizione generale: E un processo che produce nell organismo un cambiamento di stato che può essere fisico, motorio, psicologico.

Dettagli

Capitolo 11 Gli anni di vita persi per morte prematura

Capitolo 11 Gli anni di vita persi per morte prematura Capitolo 11 Gli anni di vita persi per morte prematura Introduzione Gli indicatori calcolati sugli anni di vita persi per morte prematura (PYLLs) combinano insieme le informazioni relative alla numerosità

Dettagli

INFLUENZA. Che cos è

INFLUENZA. Che cos è INFLUENZA Che cos è L influenza è una malattia infettiva provocata da virus del genere Othomixovirus che colpiscono le vie aeree come naso, gola e polmoni. I soggetti colpiti nel nostro Paese vanno dai

Dettagli

10. sicurezza. dei tuoi cibi dipende anche da te. sicurezza

10. sicurezza. dei tuoi cibi dipende anche da te. sicurezza 10. sicurezza La dei tuoi cibi dipende anche da te sicurezza 10. La sicurezza dei tuoi cibi dipende anche da te Oggi i consumatori sono sempre più attenti alle questioni della sicurezza degli alimenti,

Dettagli

pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì

pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì pag. 2 La mamma diceva che ero dimagrito e così mi portò dal medico. Il dottore guardò le urine, trovò dello

Dettagli

PROTEINE VERDURE GRASSI ERBE E SPEZIE

PROTEINE VERDURE GRASSI ERBE E SPEZIE Senza le migliaia di persone che hanno contribuito al blog, ai podcast e infine al libro di Robb Wolf, la Paleo Dieta non avrebbe potuto essere d aiuto a così tanta gente. È stato solo interagendo con

Dettagli

Livello intermedio DAL GRANO AL PANE

Livello intermedio DAL GRANO AL PANE Livello intermedio DAL GRANO AL PANE Indice Storia del pane 4 Selezione dei cereali 5 Cerealicoltura 6 Dal mugnaio 7 Dal panettiere 8 I tipi di pane 9 Il pane nell alimentazione 10/11 Il pane nelle usanze

Dettagli

Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE. Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia

Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE. Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia Nella prima parte dell anno scolastico 2014-2015 alcune classi del

Dettagli

da Norda una Novità nel Mondo del Beverage

da Norda una Novità nel Mondo del Beverage da Norda una Novità nel Mondo del Beverage Benessere da Bere una Carica di Energia Prima in Italia, Norda lancia sul mercato, una Linea INNOVATIVA di Bevande Funzionali che è già un Grande Successo negli

Dettagli

farro medio o farro dicocco o semplicemente farro (Triticum dicoccum);

farro medio o farro dicocco o semplicemente farro (Triticum dicoccum); Farro Da Wikipedia, l'enciclopedia libera. Il farro, nome comune usato per tre differenti specie del genere Triticum, rappresenta il più antico tipo di frumento coltivato, utilizzata dall'uomo come nutrimento

Dettagli