Corso completo di Sommelier I, II e III livello

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Corso completo di Sommelier I, II e III livello"

Transcript

1 Destinatari L Associazione Svizzera dei Sommelier Professionisti, Sezione Ticino (A.S.S.P.), in collaborazione con la Scuola superiore alberghiera e del turismo presentano Corso completo di Sommelier I, II e III livello ORIENTAMENTO SUL CORSO Il corso di qualificazione professionale ASSP è una formazione rivolta agli interessati ed appassionati di questo settore ma in particolare : al personale addetto ai vini nel ramo della ristorazione dell albergheria agli interessati e gli appassionati alla cultura eno - gastronomica Non sono richiesti requisiti particolari; non sono previsti esami d entrata. Obiettivi formativi Formare professionisti attivi nella ristorazione, ma anche tutti gli appassionati del mondo del vino, affinché siano in grado di: Migliorare la conoscenza dei vini Migliorare il servizio Conoscere gli abbinamenti possibili tra i vari vini e la gastronomia locale ed internazionale Creare un bagaglio tecnico/culturale da cui attingere sia a livello professionale che amatoriale La struttura del corso Il corso è diviso in tre moduli: Livello I Livello II* Livello III* inizio settembre 2014, secondo programma allegato primavera 2015 (date da definire) autunno 2015 (date da definire) *coloro che intendono frequentare il corso di II e III livello devono aver superato le verifiche del corso precedente. 1

2 Gli obiettivi del corso 1.1 ENOLOGIA Conoscere i principi fondamentali della vinificazione per l ottenimento di vini bianchi, rosati e rossi nonché di vini speciali. Essere in grado di riconoscere le alterazioni, le malattie e i difetti del vino. Possedere nozioni sui distillati, sulla birra e sui liquori. 1.2 DEGUSTAZIONE Disporre delle conoscenze e delle capacità teorico-pratiche utili per la valutazione descrittiva e qualitativa di un vino, applicando la terminologia ASI (Associazione Sommeliers Internazionale). 1.3 GEOGRAFIA VITIVINICOLA Conoscere le regioni viticole più importanti, le loro zone di produzione più significative, i vitigni più diffusi, i rispettivi vini e le relative classificazioni, unitamente agli aspetti fondamentali riguardanti i disciplinari di produzione. 1.4 SERVIZIO DEI VINI Disporre delle conoscenze e delle capacità pratiche atte ad assicurare un corretto servizio del vino unitamente a una sua adeguata conservazione. 1.5 ABBINAMENTO CIBI VINI Essere in grado, attraverso chiari principi e una corretta metodologia di conoscere e valutare le caratteristiche di ogni alimento preparazione e del vino da proporre in abbinamento, come pure di esprimere giudizi su abbinamenti suggeriti, sulla scorta delle schede riconosciute dall ASI (Association de la Sommellerie Internationale). I contenuti del corso Primo livello (viticoltura, enologia, degustazione) 1 lezione, La viticoltura Cenni storici dell evoluzione della vite. Diffusione della vite nel mondo. Vitigni e ciclo biologico. Sistemi di allevamento e potatura. Clima, terreno, ecologia. Malattie della vite. 2 lezione, Vinificazione Dall uva al vino. Componenti del mosto. Principali trattamenti del mosto. Tecniche di vinificazione. La fermentazione. Costituenti del vino. Caratteristiche organolettiche. Maturazione e/o invecchiamento. 3 lezione, Enologia Alterazioni, difetti e malattie. Vini speciali. Vini liquorosi e mistelle. Vini aromatizzati e passiti. 2

3 4 lezione, Enologia Vini spumanti, metodo classico, Champagne e Charmant. 5 lezione, Tecnica della degustazione (Esame visivo) Cenni di anatomia degli organi dei sensi. Metodo di degustazione secondo l A.S.S.P. Impiego della scheda analitico-descrittiva. Impiego e significato della terminologia. 6 lezione, Tecnica della degustazione (Esame olfattivo) Stimoli e sensazioni. Classificazione degli aromi percepiti. Valutazione dei difetti. 7 lezione, Tecnica della degustazione (Esame gustativo) Stimoli e sensazioni. Temperatura e influenza sul gusto. Riconoscimento dei componenti del gusto. 8 lezione, Enografia, legislazione Svizzera e del Ticino Vitigni autoctoni. Vitigni d importazione. Classificazione dei vini. 9 lezione, Vini speciali Spumanti, vini passiti, vini liquorosi 10 lezione, Distillati e liquori I diversi alambicchi. Principali distillati. Metodo di degustazione. 11 lezione, La figura del sommelier La carta dei vini. La cantina dei ristoranti. Pratiche del servizio. 12 lezione, Prove pratiche di servizio Bicchieri e utensili del sommelier 13 lezione, Enogastronomia svizzera Alimentazione e gastronomia. Principi fondamentali dell abbinamento. Successione dei vini a tavola. 14 lezione, La birra Produzione della birra. 15 lezione, Autovalutazione Autovalutazione scritta con correzione e degustazione. Secondo livello (geografia vitivinicola) 1 lezione, Tecnica della degustazione Analisi organolettica di tre vini. Tecnica della degustazione. Metodo di degustazione. Scheda analitico-descrittiva. Impiego della terminologia. 2 lezione, Piemonte Aosta Lombardia Liguria Analisi organolettica di alcuni 3 lezione, Trentino Alto Adige Veneto Friuli Analisi organolettica di alcuni 4 lezione, Toscana - Emilia Romagna Marche Analisi organolettica di alcuni 3

4 5 lezione, Umbria Lazio Abruzzo Molise Campania Analisi organolettica di alcuni 6 lezione, Puglia Basilicata Calabria Sicilia Sardegna Analisi organolettica di alcuni 7 lezione, Francia (1 parte) 8 lezione, Francia (2 parte) 9 lezione, Germania e Austria 10 lezione, Svizzera 11 lezione, Spagna Portogallo Grecia 12 lezione, Resto d Europa 13 lezione, Resto del Mondo 14 lezione, Prove di servizio vini Mise en place, temperature di servizio e pratica 15 lezione, Autovalutazione Autovalutazione scritta con correzione e degustazione. Terzo livello (abbinamento cibi-vini) 1 lezione, Principi alimentari e nutritivi Menzioni di dietetica, fisiologia della digestione. Tecniche di cottura, mutazioni dovute alla cottura e alla conservazione. Degustazione di 2 vini. 2 lezione, metodo di abbinamento L evoluzione dell abbinamento cibo-vino. Tecnica per un abbinamento armonico dei componenti del cibo e del vino: scheda grafica, scala valori del vino, scala valori del cibo, terminologia. Degustazione di 2 vini. 4

5 3 lezione, Uova e salse Prova pratica per il riconoscimento dei diversi sapori. Utilizzo in cucina e classificazione delle salse. Degustazione di 2 vini. 4 lezione, Condimenti, erbe aromatiche e spezie Classificazione degli oli e degli aceti. Il burro e altri condimenti grassi. Degustazione di 2 vini. 5 lezione, Cereali e derivati Il riso e altri cereali. Pane, pasta, mais e polenta. Degustazione di 2 vini. 6 lezione, Prodotti ittici Pesci, crostacei e molluschi. Composizione e classificazione. Caratteristiche organolettiche. Degustazione di 2 vini. 7 lezione, Carni Carni: composizione e classificazione. Degustazione di 2 vini. 8 lezione, Salumi Salumi: classificazione e produzione. Degustazione di 2 vini. 9 lezione, Funghi e ortaggi Funghi e tartufi: classificazione e produzione. Ortaggi e legumi: classificazione e produzione. Degustazione di 2 vini. 10 lezione, Formaggi Cenni sulla composizione e conservazione. Produzione e classificazione dei formaggi. Degustazione di 2 vini. 11 lezione, Dolci, gelati e frutta Le principali paste di base. La pasticceria secca e fresca. Degustazione di 2 vini. 12 Lezioni, Cioccolato Il cioccolato, abbinamenti. Degustazione di 2 vini. 13 lezione, Servizio dei vini Il corretto servizio del vino e la sua decantazione. Conoscenza dei bicchieri e degli accessori. Prove di servizio. Degustazione di 2 vini. 14 lezione, Cena didattica (a pagamento ma facoltativa) Riepilogo dei principi, della tecnica e della tecnica di abbinamento cibo-vino. 15 lezione, Ruolo del sommelier (marketing) Il ruolo del sommelier nel marketing dell azienda. 16 lezione, Prova d esame scritta 17 lezione, Prova d esame orale Sede del corso I corsi si svolgeranno prevalentemente presso la Scuola superiore alberghiera e del turismo a Bellinzona. 5

6 I costi di partecipazione Docenti La quota di partecipazione è di Fr per il corso di livello 1 Fr per il corso di livello 2 Fr per il corso di livello 3 La quota verrà incassata mediante cedola, conto bancario intestato alla ASSP, quale contributo spese e comprende: valigetta con bicchieri da degustazione, testi ufficiali, vini per le degustazioni e dossier illustrativi. I docenti o relatori sono operatori e/o professionisti riconosciuti del ramo specifico oppure docenti SSAT con competenze particolari. Organizzazione delle lezioni Le lezioni avranno la durata di circa 2.15 ore. Al termine di ogni lezione seguirà una degustazione guidata di 45 minuti. Programma dettagliato del corso di 1 livello Mesi Giorno Data Lez. Materia d'insegnamento ore orario settembre lunedì Presentazione del corso, la viticoltura :15-22:.30 lunedì La vinificazione :15-22:.30 lunedì L'enologia :15-22:.30 ottobre lunedì L'enologia :15-22:.30 lunedì Date 5 La tecnica della degustazione (visiva) :15-22:.30 lunedì da 6 La tecnica della degustazione (olfattiva) :15-22:.30 lunedì confermare 7 La tecnica della degustazione (gustativa) :15-22:.30 novembre lunedì Enografia e legislazione Svizzera e Ticino :15-22:.30 lunedì Vini speciali :15-22:.30 lunedì Distillati e liquori :15-22:.30 lunedì La figura del Sommelier :15-22:.30 dicembre lunedì Prove pratiche di servizio :15-22:.30 lunedì Enogastronomia svizzera :15-22:.30 lunedì La birra :15-22:.30 lunedì Verifiche di primo corso da definire Attestato e diploma associativo di Sommelier / Sommelière Alla fine del 1 e 2 corso al partecipante verrà rilasciato un attestato di partecipazione. Alla fine del 3 corso, viste le risultanze degli esami, al partecipante verrà rilasciato un DIPLOMA di Sommelier/Sommelière rilasciato dell Associazione svizzera sommeliers professionisti, sezione Ticino. E richiesta la presenza nella misura dell 80% delle ore lezioni previste e la partecipazione ad almeno 2 degustazioni per corso. Chi non raggiunge questo tasso di presenza non potrà iscriversi all esame finale e ai corsi successivi. 6

7 Esame per Attestato professionale federale di Sommelier/Sommelière Coloro che hanno ottenuto il diploma associativo, e che operano nel settore a livello professionale da almeno 3 anni, dopo aver seguito un corso preparatorio, possono iscriversi all esame di professione per l ottenimento dell Attestato Professionale Federale di Sommelier/Sommelière, rilasciato dall Ufficio federale della formazione professionale e della tecnologia. Si rimanda al regolamento d esame per ulteriori dettagli. Disposizioni finali Nella presente documentazione trovate il formulario d iscrizione al corso di 1 livello. Invitiamo gli interessati che intendono frequentare tale corso a voler riempire il formulario e di ritornarlo entro il 31 agosto 2014 al seguente indirizzo: Scuola superiore alberghiera e del turismo Corso Sommelier 1 livello Att. Sig. Jacopo Soldini oppure Viale Stefano Franscini Bellinzona Condizioni per l organizzazione del presente corso Iscrizione minima 30 partecipanti, massima 55 partecipanti; fanno stato le prime 55 iscrizioni che giungeranno alla direzione del corso, gli altri saranno inseriti in una lista d attesa. La conferma di iscrizione sarà inviata subito dopo la data di scadenza dell iscrizione al corso. Il responsabile del corso Davide Comoli / Presidente didattica ASSP Tel

Corso completo di Sommelier I, II e III livello

Corso completo di Sommelier I, II e III livello L Associazione Svizzera dei Sommelier Professionisti, Regione Svizzera Italiana (A.S.S.P.), in collaborazione con la Scuola superiore alberghiera e del turismo. presentano Corso completo di Sommelier I,

Dettagli

DIRETTIVE 2006 ESAME CANTONALE PER L OTTENIMENTO DEL DIPLOMA DI SOMMELIER/SOMMELIERE

DIRETTIVE 2006 ESAME CANTONALE PER L OTTENIMENTO DEL DIPLOMA DI SOMMELIER/SOMMELIERE Commissione d esame per l ottenimento del diploma cantonale sommelier/sommelière Segretariato della commissione d esame per l ottenimento del diploma cantonale di sommelier Scuola superiore alberghiera

Dettagli

CORSI PER SOMMELIER IN LINGUA ITALIANA

CORSI PER SOMMELIER IN LINGUA ITALIANA CORSI PER SOMMELIER IN LINGUA ITALIANA BERNA 2015-2016 Camera di Commercio Italiana per la Svizzera Association Suisse des Sommeliers Professionnels Camera di Commercio Italiana per la Svizzera Association

Dettagli

Corso professionale per la qualifica di Sommelier (degustatore professionista)

Corso professionale per la qualifica di Sommelier (degustatore professionista) Corso professionale per la qualifica di Sommelier (degustatore professionista) Mission Il Corso vuole dare una formazione esaustiva e professionale nell ambito della conoscenza del vino e delle principali

Dettagli

DELEGAZIONE DI COMO - Delegato: Giorgio Rinaldi CORSO DI QUALIFICAZIONE PROFESSIONALE PER SOMMELIER 3 LIVELLO TECNICA DELL'ABBINAMENTO CIBO - VINO

DELEGAZIONE DI COMO - Delegato: Giorgio Rinaldi CORSO DI QUALIFICAZIONE PROFESSIONALE PER SOMMELIER 3 LIVELLO TECNICA DELL'ABBINAMENTO CIBO - VINO DELEGAZIONE DI COMO - Delegato: Giorgio Rinaldi CORSO DI QUALIFICAZIONE PROFESSIONALE PER SOMMELIER 3 LIVELLO TECNICA DELL'ABBINAMENTO CIBO - VINO Il corso si tiene presso: SHERATON LAKE COMO HOTEL Via

Dettagli

CORSI PER SOMMELIER IN LINGUA ITALIANA

CORSI PER SOMMELIER IN LINGUA ITALIANA CORSI PER SOMMELIER IN LINGUA ITALIANA BERNA 2016-2017 Camera di Commercio Italiana per la Svizzera Association Suisse des Sommeliers Professionnels Programma delle lezioni Corsi per Sommelier in lingua

Dettagli

PARTE PRIMA: analisi sensoriale e tecnica della degustazione 15 lezioni e 1 visita in Azienda Vitivinicola

PARTE PRIMA: analisi sensoriale e tecnica della degustazione 15 lezioni e 1 visita in Azienda Vitivinicola Corso professionale per la qualifica di Sommelier III edizione (degustatore professionista) Programma Dettagliato 47 Incontri Le lezioni si terranno di lunedì a partire dal 14/11/2016 PARTE PRIMA: analisi

Dettagli

AREA FORMAZIONE CORSO SOMMELIER

AREA FORMAZIONE CORSO SOMMELIER AREA FORMAZIONE CORSO SOMMELIER PROGRAMMA 1 I livello 1 - LA FIGURA DEL SOMMELIER Presentazione dell Associazione Italiana Sommelier e del Corso. La figura del sommelier nella moderna ristorazione. Il

Dettagli

AREA FORMAZIONE CORSO SOMMELIER

AREA FORMAZIONE CORSO SOMMELIER AREA FORMAZIONE CORSO SOMMELIER PROGRAMMA 1 I livello 1 - LA FIGURA DEL SOMMELIER Presentazione dell Associazione Italiana Sommelier e del Corso. La figura del sommelier nella moderna ristorazione. Il

Dettagli

Classe IV. Quadro orario

Classe IV. Quadro orario Classe IV Quadro orario Moduli N moduli Figura del sommelier e tecniche di servizio 1 Viticoltura ed enologia 4 Tecnica della degustazione 3 Spumanti e Passiti 2 Il sommelier: la cantina e la sala 1 La

Dettagli

ASSOCIAZIONE ITALIANA SOMMELIER CORSO DI 1 LIVELLO PER LA IV CLASSE ISTITUTI AGRARI. Classe IV. Quadro orario

ASSOCIAZIONE ITALIANA SOMMELIER CORSO DI 1 LIVELLO PER LA IV CLASSE ISTITUTI AGRARI. Classe IV. Quadro orario ASSOCIAZIONE ITALIANA SOMMELIER CORSO DI LIVELLO PER LA IV CLASSE ISTITUTI AGRARI Classe IV Quadro orario Moduli N ore Figura del sommelier e tecniche di servizio 3 Viticoltura ed enologia 2 Tecnica della

Dettagli

CORSO DI QUALIFICAZIONE PROFESSIONALE 1 propedeutico

CORSO DI QUALIFICAZIONE PROFESSIONALE 1 propedeutico CORSO DI QUALIFICAZIONE PROFESSIONALE 1 propedeutico La formazione del Sommelier Le tecniche di servizio La degustazione Orario corso dalle 16,00 alle 18,30 Sede corso FOODLAB Via Tirreno 95 10136 Torino

Dettagli

Direttive concernenti l esame di professione. Sommelière / Sommelier

Direttive concernenti l esame di professione. Sommelière / Sommelier Direttive concernenti l esame di professione Sommelière / Sommelier (sistema modulare con esame finale) Organo responsabile costituito da: Association suisse des sommeliers professionnels Hotel & Gastro

Dettagli

CORSO DI QUALIFICAZIONE PROFESSIONALE 1 propedeutico

CORSO DI QUALIFICAZIONE PROFESSIONALE 1 propedeutico CORSO DI QUALIFICAZIONE PROFESSIONALE 1 propedeutico La formazione del Sommelier Le tecniche di servizio La degustazione Orario corso dalle 16,00 alle 18,30 Sede corso FOODLAB Via Tirreno 95/A 10136 Torino

Dettagli

AlceBologna. Corsi di Degustazione Vini: 2013-2014

AlceBologna. Corsi di Degustazione Vini: 2013-2014 Corsi di Degustazione Vini: 2013-2014 Primo Livello Secondo Livello Vini Internazionali Lo Spumante e lo Champagne Serate di Avvicinamento al mondo della Birra Associazione Lingue e Culture Europee Via

Dettagli

CALENDARIO CORSO ARS ROMA CORSO DI FORMAZIONE SUL VINO I

CALENDARIO CORSO ARS ROMA CORSO DI FORMAZIONE SUL VINO I CALENDARIO CORSO ARS ROMA 2017-2018 CORSO DI FORMAZIONE SUL VINO I Aggiornamento: 26 giugno2017 SR CORSO DI FORMAZIONE SUL VINO I 1. Presentazione dell'associazione e del corso. Cenni storici sulla civiltà

Dettagli

Allegato N 2. Contenuti minimi ed obiettivi minimi classi prime IPSEOA

Allegato N 2. Contenuti minimi ed obiettivi minimi classi prime IPSEOA Allegato N 2 Contenuti minimi ed obiettivi minimi classi prime IPSEOA Conoscenze da raggiungere 1. Elementi di deontologia professionale 2. Igiene personale, dei prodotti, dei processi di lavoro e pulizia

Dettagli

Tecniche avanzate. per Sala e vendita Bar e Sommellerie. libro misto volume unico V anno

Tecniche avanzate. per Sala e vendita Bar e Sommellerie. libro misto volume unico V anno Tecniche avanzate per Sala e vendita Bar e Sommellerie libro misto volume unico V anno sezione 1 tecniche di sala, vendita e sommellerie MODULO 1 la cucina flambè la cucina flambè i cibi adatti alla cucina

Dettagli

il programma del Corso

il programma del Corso 53 il programma del Corso 1. 11/11/2014 martedì Presentazione del Corso, la figura del Sommelier Spumante Metodo Classico Rose 2. 13/11/2014 giovedì Vitivinicoltura Un vino del Lazio Apertura di una bottiglia

Dettagli

il programma del Corso

il programma del Corso 50 il programma del Corso 1. 04/03/2013 lunedì Presentazione del Corso, la figura del Sommelier Spumante Metodo Classico Rose 2. 05/03/2013 martedì Vitivinicoltura Un vino del Lazio Apertura di una bottiglia

Dettagli

Corso Professionale sul vino per barman e addetti alla ristorazione

Corso Professionale sul vino per barman e addetti alla ristorazione Corso Professionale sul vino per barman e addetti alla ristorazione A Corciano (PG) dal 9 al 25 giugno 2014 presso LR Forniture in via Ponchielli, 40 l'associazione "A Tavola con Bacco" organizza in esclusiva

Dettagli

ISTITUTO PROFESSIONALE DI STATO PER I SERVIZI COMMERCIALI, ENOGASTRONOMICI E PER L'OSPITALITA' ALBERGHIERA "NICOLO' GALLO" VIA QUARTARARO PITTORE

ISTITUTO PROFESSIONALE DI STATO PER I SERVIZI COMMERCIALI, ENOGASTRONOMICI E PER L'OSPITALITA' ALBERGHIERA NICOLO' GALLO VIA QUARTARARO PITTORE ISTITUTO PROFESSIONALE DI STATO PER I SERVIZI COMMERCIALI, ENOGASTRONOMICI E PER L'OSPITALITA' ALBERGHIERA "NICOLO' GALLO" VIA QUARTARARO PITTORE PROGRAMMAZIONE DIDATTICA Materia: Scienza e cultura dell

Dettagli

Totale delle ore di attività 198

Totale delle ore di attività 198 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE Via Domizia Lucilla Programmazione annuale A.S. 201/15 Mod. 7.1.A rev.

Dettagli

VERONA 9-12 APRILE 2017 INGRESSO RISERVATO

VERONA 9-12 APRILE 2017 INGRESSO RISERVATO VERONA 9-12 APRILE 2017 INGRESSO RISERVATO AD OPERATORI DEL SETTORE VINITALY.COM PIÙ DI 4.000 ESPOSITORI Produttori, importatori, distributori, ristoratori, giornalisti, opinion leaders, provenienti da

Dettagli

il programma del Corso

il programma del Corso il programma del Corso DELLE LEZIONI 1. Presentazione del Corso, la figura del Sommelier Spumante Metodo Classico Rose 2. Vitivinicoltura Un vino della Regione Apertura di una bottiglia Mele di varie tipologie,

Dettagli

PIANO DI LAVORO INIZIALE A.S. 2014-2015

PIANO DI LAVORO INIZIALE A.S. 2014-2015 PIANO DI LAVORO INIZIALE A.S. 2014-2015 SEDE: Alberghiero INDIRIZZO: Enogastronomia e Servizi di sala e vendita DOCENTE: Prof. Fontanesi Elisa CLASSE: III Serale MATERIA DI INSEGNAMENTO: Scienza e Cultura

Dettagli

Attestato professionale federale sommelière/sommelier Relazione sul progetto e sulla collocazione

Attestato professionale federale sommelière/sommelier Relazione sul progetto e sulla collocazione Attestato professionale federale sommelière/sommelier Relazione sul progetto e sulla collocazione Punto di partenza Da vari anni esistono in Svizzera vari corsi per sommelier offerti da diverse organizzazioni

Dettagli

TOTALE DEI RISULTATI DEL CONTO ENERGIA (PRIMO, SECONDO, TERZO, QUARTO E QUINTO CONTO ENERGIA)

TOTALE DEI RISULTATI DEL CONTO ENERGIA (PRIMO, SECONDO, TERZO, QUARTO E QUINTO CONTO ENERGIA) DEI RISULTATI DEL CONTO ENERGIA (PRIMO, SECONDO, TERZO, QUARTO E QUINTO CONTO ENERGIA) (aggiornamento al 31 DICEMBRE 2014) REGIONE PUGLIA 11.310 31.758 22.145 168.396 2.866 208.465 1.819 1.566.140 55 172.237

Dettagli

RIEPILOGO REGIONALE PER SPECIALIZZAZIONE RIEPILOGO REGIONALE PER SPECIALIZZAZIONE

RIEPILOGO REGIONALE PER SPECIALIZZAZIONE RIEPILOGO REGIONALE PER SPECIALIZZAZIONE ESERCIZI SPECIALIZZATI. AL 31/12/2013 PIEMONTE Altri prodotti 19 41.235 113 168 281 0 2 3 Articoli igienico-sanitari/materiali da 1 2.493 2 0 2 0 0 0 Articoli sportivi/attrezzatura campeggi 9 25.694 119

Dettagli

Calcolo a preventivo della spesa annua escluse le imposte AMBITO TARIFFARIO: CENTRALE (Toscana, Umbria e Marche) (B)

Calcolo a preventivo della spesa annua escluse le imposte AMBITO TARIFFARIO: CENTRALE (Toscana, Umbria e Marche) (B) AMBITO TARIFFARIO: CENTRALE (Toscana, Umbria e Marche) ()/Bx100 120 113,93 109,46 +4,47 +4,09% 480 295,84 277,95 +17,89 +6,44% 700 401,94 375,85 +26,09 +6,94% 1.400 739,55 687,37 +52,18 +7,59% 2.000 1.026,99

Dettagli

REGOLAMENTO DEL PROCESSO DI CERTIFICAZIONE C.E.I.E.

REGOLAMENTO DEL PROCESSO DI CERTIFICAZIONE C.E.I.E. REGOLAMENTO DEL PROCESSO DI CERTIFICAZIONE C.E.I.E. SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE: Il presente Regolamento disciplina il sistema di Certificazione adottato da DEKRA Testing and Certification per l attività

Dettagli

MATERIA: SCIENZA E CULTURA DELL ALIMENTAZIONE. Classe: 3 enogastronomia, sala e vendita, pasticceria

MATERIA: SCIENZA E CULTURA DELL ALIMENTAZIONE. Classe: 3 enogastronomia, sala e vendita, pasticceria 1. FINALITA DELLA DISCIPLINA MATERIA: SCIENZA E CULTURA DELL ALIMENTAZIONE Classe: 3 enogastronomia, sala e vendita, pasticceria Il docente di Scienza e Cultura dell Alimentazione concorre a far conseguire

Dettagli

Articolazione enogastronomia Secondo biennio 5 anno Terzo anno Quarto Quinto anno

Articolazione enogastronomia Secondo biennio 5 anno Terzo anno Quarto Quinto anno AL PARLAMENTO ITALIANO CAMERA DEI DEPUTATI - SENATORI AL MINISTRO DELL ISTRUZIONE Oggetto: Petizione - Riforma professionali IPSSAR secondo biennio e quinto scolastico proposta di modifica e integrazione.

Dettagli

Programmi a.s. 2014-15

Programmi a.s. 2014-15 Docente ACIERNO FRANCESCO Classi 4 ENOGASTRONOMIA sezione/i Ee Il servizio di sala: La gestione del servizio, la banchettistica Il personale di sala L organizzazione del lavoro di sala Il banqueting e

Dettagli

Regolamento. concernente. gli esami per l ottenimento del diploma cantonale di sommelier/sommelière

Regolamento. concernente. gli esami per l ottenimento del diploma cantonale di sommelier/sommelière Regolamento concernente gli esami per l ottenimento del diploma cantonale di sommelier/sommelière In base agli articoli: 50 della Legge federale sulla formazione professionale del 19 aprile 1978, 8, 13,

Dettagli

Roma Città del gusto 09.11.2009-08.04.2010 VIII EDIZIONE

Roma Città del gusto 09.11.2009-08.04.2010 VIII EDIZIONE [ MASTER IN COMUNICAZIONE E GIORNALISMO ENOGASTRONOMICO Roma Città del gusto 09.11.2009-08.04.2010 VIII EDIZIONE [ [ Una full immersion nel mondo del cibo e del vino per cogliere tutte le sfumature del

Dettagli

Programmi a.s. 2014-15

Programmi a.s. 2014-15 Docente CARBONELLI PASQUALE Classi 4 ENOGASTRONOMIA sezione/i Ce PROGRAMMA QUARTE /cucina Le figure professionali dell'enogastronomia: I principali personaggi della gastronomia: i grandi del passato, i

Dettagli

Anno scolastico 2012/2013. MATERIA : Laboratorio di organizzazione e gestione dei servizi ristorativi

Anno scolastico 2012/2013. MATERIA : Laboratorio di organizzazione e gestione dei servizi ristorativi ISTITUTO STATALE D'ISTRUZIONE SUPERIORE IPSSAR S.MARTA E AGGREGATO IPSSCT G.BRANCA PESARO Strada delle Marche, 1 61100 Pesaro Tel. 0721/37221 Fax 0721/31924 C.F. n.80005210416 http://www.alberghieropesaro.it

Dettagli

COOKING MANIA. PROGRAMMA CORSI DI CUCINA Anno 2015/2016

COOKING MANIA. PROGRAMMA CORSI DI CUCINA Anno 2015/2016 COOKING MANIA PROGRAMMA CORSI DI CUCINA Anno 2015/2016 La Sicilia ha un patrimonio gastronomico unico al mondo e la nostra Accademia ha come obiettivo principale quello di valorizzare tutti i prodotti

Dettagli

Il ruolo dei generi: Indagine sul rapporto tra genere e professioni tra gli italiani

Il ruolo dei generi: Indagine sul rapporto tra genere e professioni tra gli italiani Il ruolo dei generi: Indagine sul rapporto tra genere e professioni tra gli italiani Il campione 2 Chi è stato intervistato? Un campione di 100 soggetti maggiorenni che risiedono in Italia. Il campione

Dettagli

Master per Food & BEVERAGE MANAGER. Online

Master per Food & BEVERAGE MANAGER. Online Online Istituti Professionali ti aiuta a trovare il percorso giusto per te con la formazione online. Ovunque tu sia. Master per Food & BEVERAGE MANAGER Master per FOOD & BEVERAGE MANAGER Una figura chiave

Dettagli

IL SISTEMA DI GESTIONE PER LA SICUREZZA SECONDO LO STANDARD BS OHSAS 18001. Il corso è valido come aggiornamento per RSPP/ASPP

IL SISTEMA DI GESTIONE PER LA SICUREZZA SECONDO LO STANDARD BS OHSAS 18001. Il corso è valido come aggiornamento per RSPP/ASPP SALUTE E SICUREZZA IL SISTEMA DI GESTIONE PER LA SICUREZZA SECONDO LO STANDARD BS OHSAS 18001 CODICE: HS97 DURATA: 1 GG Milano, 22 febbraio 9 maggio 25 ottobre Sesto Fiorentino (FI), 11 febbraio Certiquality

Dettagli

Concorso Miglior Sommelier d Italia 2009 Trofeo Guido Berlucchi riservato ai Sommelier Professionisti. Regolamento edizione 2009

Concorso Miglior Sommelier d Italia 2009 Trofeo Guido Berlucchi riservato ai Sommelier Professionisti. Regolamento edizione 2009 Concorso Miglior Sommelier d Italia 2009 Trofeo Guido Berlucchi riservato ai Sommelier Professionisti Regolamento edizione 2009 Art. 1 - Organizzazione e coordinamento Il Concorso, denominato "Miglior

Dettagli

La pubblicità in cifre. 2006 totale anno

La pubblicità in cifre. 2006 totale anno La pubblicità in cifre 2006 totale anno PARTE 1 I MACRO INDICATORI ECONOMICI La crescita del prodotto interno lordo Dati a prezzi costanti 1995; variazioni percentuali medie annue. paesi 1994 1995 1996

Dettagli

C 500 - Cucina Laboratorio dei servizi enogastronomici: settore cucina

C 500 - Cucina Laboratorio dei servizi enogastronomici: settore cucina ISTITUTO D'ISTRUZIONE SUPERIORE A. MOTTI PROGRAMMAZIONE ANNUALE ANNO SCOLASTICO 2013/2014 C 500 - Cucina Laboratorio dei servizi enogastronomici: settore cucina DOCENTE: Maria Fatigati Quadro riassuntivo

Dettagli

PROFESSIONE CUOCO CORSO PROFESSIONALE

PROFESSIONE CUOCO CORSO PROFESSIONALE PROFESSIONE CUOCO CORSO PROFESSIONALE Introduzione al Corso Il corso Professione Cuoco Giovani Promesse è rivolto a coloro che vogliono avviarsi alla cucina italiana con particolare attenzione allo stile

Dettagli

Accordo sull esportazione di vini italiani in Svizzera

Accordo sull esportazione di vini italiani in Svizzera Traduzione 1 Accordo sull esportazione di vini italiani in Svizzera 0.946.294.541.4 Conchiuso il 25 aprile 1961 Approvato dal Consiglio federale il 1 agosto 1961 Entrato in vigore il 1 marzo 1962 In applicazione

Dettagli

XI^ Edizione Concorso Scuole Alberghiere Premio Chichibio La Cipolla di Certaldo 13 ottobre 2012

XI^ Edizione Concorso Scuole Alberghiere Premio Chichibio La Cipolla di Certaldo 13 ottobre 2012 XI^ Edizione Concorso Scuole Alberghiere Premio Chichibio La Cipolla di Certaldo 13 ottobre 2012 Art. 1 - L organizzazione Regolamento La XI^ edizione del Premio Chichibio, concorso riservato alle scuole

Dettagli

PROGRAMMAZIONE INDIVIDUALE DEL DOCENTE

PROGRAMMAZIONE INDIVIDUALE DEL DOCENTE PROGRAMMAZIONE INDIVIDUALE DEL DOCENTE Prof. Materia: L.O.G.S.R. Classe 5 RISTORAZIONE sez. Anno scolastico: 2011/2012 SITUAZIONE DI PARTENZA DELLA CLASSE Conoscenze n. Competenze / Capacità n. Espressione

Dettagli

I Corsi di Cucina e Ristorazione

I Corsi di Cucina e Ristorazione I Corsi di Cucina e Ristorazione a cura del Maestro Salvatore Cascino e del prof. Maurizio Cascino Ristorante La Botte 1962 - Monreale Gennaio - Marzo 2016 Locale Storico d Italia S.S. 186 km. 10 Monreale

Dettagli

ISTITUTO PROFESSIONALE PER I SERVIZI COMMERCIALI TURISTICI ALBERGHIERI E DELLA RISTORAZIONE

ISTITUTO PROFESSIONALE PER I SERVIZI COMMERCIALI TURISTICI ALBERGHIERI E DELLA RISTORAZIONE ISTITUTO PROFESSIONALE PER I SERVIZI COMMERCIALI TURISTICI ALBERGHIERI E DELLA RISTORAZIONE G. M ATTEOTTI 5 6 1 2 4 - P i s a Sede Centrale: via Garibaldi, 194 - tel. 05094101 - fax 050941031 Succursali:

Dettagli

IL SISTEMA DI GESTIONE PER LA SICUREZZA SECONDO LO STANDARD BS OHSAS 18001. Il corso è valido come aggiornamento per RSPP/ASPP

IL SISTEMA DI GESTIONE PER LA SICUREZZA SECONDO LO STANDARD BS OHSAS 18001. Il corso è valido come aggiornamento per RSPP/ASPP SALUTE E SICUREZZA IL SISTEMA DI GESTIONE PER LA SICUREZZA SECONDO LO STANDARD BS OHSAS 18001 CODICE: HS97 DURATA: 1 GG Milano, 28 gennaio 25 maggio 5 ottobre Sesto Fiorentino (FI), 27 ottobre Certiquality

Dettagli

La Raccolta Differenziata in Italia

La Raccolta Differenziata in Italia 120 Da una prima quantificazione dei dati relativi all anno 2002, la raccolta differenziata si attesta intorno ai,7 milioni di tonnellate che, in termini percentuali, rappresentano il 19,1% della produzione

Dettagli

FUTURI PASTICCERI CORSO PROFESSIONALE

FUTURI PASTICCERI CORSO PROFESSIONALE FUTURI PASTICCERI CORSO PROFESSIONALE IL corso Il corso professionale Futuri Pasticceri si rivolge a persone che intendono intraprendere la professione di Pasticcere attraverso un percorso pratico che

Dettagli

AREA FORMAZIONE REGOLAMENTO

AREA FORMAZIONE REGOLAMENTO AREA FORMAZIONE REGOLAMENTO Approvato dal Consiglio Nazionale il 21 novembre 2014 In vigore dal mese di dicembre 2014 1 L Associazione Italiana Sommelier si prefigge lo scopo di qualificare la figura professionale

Dettagli

I.I.S. REMO BRINDISI

I.I.S. REMO BRINDISI I.I.S. REMO BRINDISI PROGRAMMAZIONE ANNUALE CLASSI 1-2 - 3-4 - 5 Settore SALA-BAR A.S. 2015-16 CLASSE PRIMA - Conoscere le norme di sicurezza e di igiene - Avere cura della persona e della divisa - Saper

Dettagli

CORSO ABILITANTE PER DOCENTI FEDERALI

CORSO ABILITANTE PER DOCENTI FEDERALI CORSO ABILITANTE PER DOCENTI FEDERALI Indizione, Programma ed Info utili 1. DESTINATARI Il Settore Tecnico FIPAV indice e organizza il Corso Nazionale di Abilitazione per Docenti Federali, rivolto ai docenti

Dettagli

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA SETTORE ECONOMICO PROFESSIONALE 1 PRODUZIONI ALIMENTARI Processo Trasformazione e produzione alimentare Sequenza di processo Progettazione,

Dettagli

RISOLUZIONE ECO 3/2004 LIVELLO DI BASE RICHIESTO PER IL CONFERIMENTO DI DIPLOMA AI PROFESSIONISTI COINVOLTI NELLE PRATICHE ENOLOGICHE

RISOLUZIONE ECO 3/2004 LIVELLO DI BASE RICHIESTO PER IL CONFERIMENTO DI DIPLOMA AI PROFESSIONISTI COINVOLTI NELLE PRATICHE ENOLOGICHE LIVELLO DI BASE RICHIESTO PER IL CONFERIMENTO DI DIPLOMA AI PROFESSIONISTI COINVOLTI NELLE PRATICHE ENOLOGICHE L ASSEMBLEA GENERALE, su proposta della Commissione III «Economia», sulla base dei lavori

Dettagli

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier Sommelier, nella prestigiosa realtà della Sommellerie di Roma e del Lazio, significa Professionismo nel vino. Chiediamo agli appassionati di essere professionisti del buon bere in maniera concreta, nella

Dettagli

ASSOCIAZIONE ITALIANA BARMEN E SOSTENITORI. Unica Associazione legalmente riconosciuta con D.P.C.M. 16.01.1998

ASSOCIAZIONE ITALIANA BARMEN E SOSTENITORI. Unica Associazione legalmente riconosciuta con D.P.C.M. 16.01.1998 ASSOCIAZIONE ITALIANA BARMEN E SOSTENITORI Unica Associazione legalmente riconosciuta con D.P.C.M. 16.01.1998 sommario DESTINAZIONE BARMAN Destinazione Barman pag. 3 Miscelazione Avanzata (2 livello) pag.

Dettagli

Regolamento IL TALENTO DEL TALEGGIO

Regolamento IL TALENTO DEL TALEGGIO Regolamento IL TALENTO DEL TALEGGIO IL TALENTO DEL TALEGGIO è indetto dal Consorzio Tutela Taleggio in collaborazione con ALMA - La Scuola Internazionale di Cucina Italiana-, nell ambito del piano di promozione

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca DIPARTIMENTO PER L ISTRUZIONE Direzione Generale per il Personale scolastico

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca DIPARTIMENTO PER L ISTRUZIONE Direzione Generale per il Personale scolastico Decreto del direttore generale per il personale scolastico n. 82 del 24 settembre 2012: indizione dei concorsi a posti e cattedre, per titoli ed esami, finalizzati al reclutamento del personale docente

Dettagli

agroalimentare I trimestre 2014

agroalimentare I trimestre 2014 AGRItrend Evoluzione e cifre sull agro-alimentare La bilancia commerciale agroalimentare I trimestre 2014 A 8 LA BILANCIA COMMERCIALE AGROALIMENTARE A differenza di quanto riscontrato nel corso del 2013,

Dettagli

Regolamento IL TALENTO DEL TALEGGIO

Regolamento IL TALENTO DEL TALEGGIO Regolamento IL TALENTO DEL TALEGGIO IL TALENTO DEL TALEGGIO è indetto dal Consorzio Tutela Taleggio in collaborazione con ALMA - La Scuola Internazionale di Cucina Italiana-, nell ambito del piano di promozione

Dettagli

Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca Dipartimento per l'istruzione Direzione Generale per il Personale Scolastico

Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca Dipartimento per l'istruzione Direzione Generale per il Personale Scolastico TABELLA "A" Dotazioni organiche regionali COMPLESSIVE - anno scolastico 2014-2015 a.s. 2011/12 a.s. 2012/13 a.s. 2014/15 rispetto a.s. 2011/12 a b c d e=d-a Abruzzo 5.195 5.124 5.119 5.118-77 Basilicata

Dettagli

Articolazione per UF 1 delle competenze tecnico-professionali Primo Anno

Articolazione per UF 1 delle competenze tecnico-professionali Primo Anno Articolazione per UF 1 delle competenze tecnico-professionali Primo Anno conoscenze capacità UF n. Denominazione UF Durata UF (h) Contenuti formativi Discipline comuni e di indirizzo UC 1707 CURA DEGLI

Dettagli

NUMERI CHIAVE DELLA FILIERA BIOLOGICA dalla produzione al consumatore: il ruolo dell ortofrutta

NUMERI CHIAVE DELLA FILIERA BIOLOGICA dalla produzione al consumatore: il ruolo dell ortofrutta NUMERI CHIAVE DELLA FILIERA BIOLOGICA dalla produzione al consumatore: il ruolo dell ortofrutta Silvia ZUCCONI Coordinatore Area Agroalimentare NOMISMA > SUPERFICI BIO SUPERFICI BIOLOGICHE (milioni di

Dettagli

DIPARTIMENTO DI SALA BAR / ASSE: SCIENTIFICO - TECNOLOGICO PROGRAMMAZIONE MODULARE MONOENNIO (3 anno) 2009/2 010

DIPARTIMENTO DI SALA BAR / ASSE: SCIENTIFICO - TECNOLOGICO PROGRAMMAZIONE MODULARE MONOENNIO (3 anno) 2009/2 010 DIPARTIMENTO DI SALA BAR / ASSE: SCIENTIFICO - TECNOLOGICO PROGRAMMAZIONE MODULARE MONOENNIO (3 anno) 2009/2 010 Competenze L alunno dimostra di saper agire all interno dei reparti di Sala e Bar applicando

Dettagli

Titolo : INDAGINE SULLA NOTORIETA, SUL POSIZIONAMENTO E SULL IMMAGINE DI ALCUNI VINI ITALIANI * * * *

Titolo : INDAGINE SULLA NOTORIETA, SUL POSIZIONAMENTO E SULL IMMAGINE DI ALCUNI VINI ITALIANI * * * * 1 INDAGINE SULLE CARTE DEI VINI DEI RISTORANTI ITALIANI DI QUALITA Documento redatto da Paolo Anselmi e Elda Noris per Ricerca : 19035 Committente : TERRITORI DIVINI 2 Titolo : INDAGINE SULLA NOTORIETA,

Dettagli

Scienze Culinarie e Chef della Nutrizione

Scienze Culinarie e Chef della Nutrizione ISTITUZIONE FORMATIVA RIETI POLO UNIVERSITARIO SABINA UNIVERSITAS ISTITUZIONE FORMATIVA RIETI TEKNA FORMAZIONE CHEF ACADEMY Con il Patrocinio di Associazione Italiana Sommelier Rieti Accademia del Peperoncino

Dettagli

A057 SCIENZA DEGLI ALIMENTI

A057 SCIENZA DEGLI ALIMENTI ISTITUTO D'ISTRUZIONE SUPERIORE A. MOTTI ISTITUTO PROFESSIONALE DI ENOGASTRONOMIA E OSPITALITA ALBERGHIERA CON I PERCORSI: ACCOGLIENZA TURISTICA, CUCINA, SALA-BAR ISTITUTO TECNICO PER IL TURISMO Sede Amministrativa:

Dettagli

TABELLE DIETETICHE PER LA REFEZIONE SCOLASTICA

TABELLE DIETETICHE PER LA REFEZIONE SCOLASTICA Lotto n. 1 Allegato B TABELLE DIETETICHE PER LA REFEZIONE SCOLASTICA Fasce d età considerate Scuola dell infanzia ANNI 2,5-5,5 Scuola elementare 5,5-10,5 Scuola media * 10,5-14,5 * Nella fascia di età

Dettagli

Programmazione 2 Anno Laboratorio dei servizi Enogastronomici: settore sala e vendite

Programmazione 2 Anno Laboratorio dei servizi Enogastronomici: settore sala e vendite ISTITUTO PROFESSIONALE DI STATO PER I SERVIZI ALBERGHIERI E DELLA RISTORAZIONE A.PEROTTI Via Niceforo n 8- BARI Programmazione 2 Anno Laboratorio dei servizi Enogastronomici: settore sala e vendite Classe

Dettagli

Luogo di nascita: Comune.. Provincia (..) Stato... Residenza: Via/Piazza N... C.A.P. Comune Provincia (..)

Luogo di nascita: Comune.. Provincia (..) Stato... Residenza: Via/Piazza N... C.A.P. Comune Provincia (..) ALLEGATO 1 Spazio per apporre il timbro di protocollo Data Prot. Al Dipartimento di Prevenzione ASL 1 Imperiese I - Oggetto: Notifica di inizio attività ai fini della registrazione (art. 6 Reg. CE 852/2004)

Dettagli

Introduzione al Corso

Introduzione al Corso Introduzione al Corso Il Corso Professionale di Cucina Italiana ha l obbiettivo di fornire una preparazione di alto livello sulla cucina italiana a 360. Il corso, partendo dalle basi, propone un corso

Dettagli

Vendita diretta Prodotti Bio in Italia

Vendita diretta Prodotti Bio in Italia Il consumo dei prodotti biologici in Italia [ ] IL CONSUMO DEI PRODOTTI BIOLOGICI IN ITALIA C I P Negli ultimi anni in Italia è stato registrato un incremento del consumo di prodotti da agricoltura biologica.

Dettagli

MARINELLA EUSEBI MANGANO TORINO LA MIA CITTÀ 1 - CONOSCERE L'ITALIA ELEMENTI DI GEOGRAFIA ED ECONOMIA PER DONNE NORD AFRICANE I T A L I A LIVELLO 1

MARINELLA EUSEBI MANGANO TORINO LA MIA CITTÀ 1 - CONOSCERE L'ITALIA ELEMENTI DI GEOGRAFIA ED ECONOMIA PER DONNE NORD AFRICANE I T A L I A LIVELLO 1 MARINELLA EUSEBI MANGANO TORINO LA MIA CITTÀ 1 - CONOSCERE L'ITALIA ELEMENTI DI GEOGRAFIA ED ECONOMIA PER DONNE NORD AFRICANE I T A L I A LIVELLO 1 EDIZIONE 2014 LIBERAMENTE ISPIRATO A DIRITTI E ROVESCI

Dettagli

I Corsi di Cucina e Ristorazione

I Corsi di Cucina e Ristorazione I Corsi di Cucina e Ristorazione a cura del Maestro Salvatore Cascino e del prof. Maurizio Cascino Ristorante La Botte 1962 - Monreale Novembre - Dicembre 2015 Locale Storico d Italia S.S. 186 km. 10 Monreale

Dettagli

IIS E. RUFFINI - AICARDI

IIS E. RUFFINI - AICARDI PROGRAMMAZIONE INDIVIDUALE Anno scolastico 2015/2016 DOCENTE Stefano Sancassani PREMESSA Il presente elaborato rappresenta un estratto della relazione sulla programmazione quinquennale della materia di

Dettagli

La fedeltà nella scelta della destinazione turistica

La fedeltà nella scelta della destinazione turistica 1 La fedeltà nella scelta della destinazione turistica L Italia ed il turismo internazionale Venezia 15 Dicembre 2009 PAOLO SERGARDI Contesto 2 Ad Aprile 2008 è stata inserita una nuova domanda nel questionario

Dettagli

Il Mondo del Sommelier Il Vino e le sue leggi Legge OCM Vino pag. 2. Il Vino nel Mondo Legge OCM Vino in Europa pag. 4

Il Mondo del Sommelier Il Vino e le sue leggi Legge OCM Vino pag. 2. Il Vino nel Mondo Legge OCM Vino in Europa pag. 4 DIDATTICA NEWS Il Mondo del Sommelier Il Vino e le sue leggi Legge OCM Vino pag. 2 Il Vino nel Mondo Legge OCM Vino in Europa pag. 4 Il Mondo del Sommelier Gli spumanti Nuova classificazione degli Spumanti

Dettagli

PROFILO FORMATIVO Profilo professionale e percorso formativo

PROFILO FORMATIVO Profilo professionale e percorso formativo Agenzia del Lavoro Provincia Autonoma di Trento PROFILO FORMATIVO Profilo professionale e percorso formativo DENOMINAZIONE FIGURA PROFESSIONALE - CUOCO/A - DESCRIZIONE PROFILO PROFESSIONALE Il cuoco è

Dettagli

TECNICO/SCIENTIFIC O SALA E VENDITA ENOGASTRONOMICO SETT. SALA E VENDITA CLASSE E SEZIONE 2^AK INDIRIZZO LABORATORIO DI SERVIZI ENOGASTRONOMICI

TECNICO/SCIENTIFIC O SALA E VENDITA ENOGASTRONOMICO SETT. SALA E VENDITA CLASSE E SEZIONE 2^AK INDIRIZZO LABORATORIO DI SERVIZI ENOGASTRONOMICI Istituto d Istruzione Superiore Federico Flora Istituto Tecnico per il Turismo Istituto Professionale per i Servizi Commerciali Enogastronomia e Ospitalità Alberghiera Socio Sanitari Via G. Ferraris Tel.

Dettagli

Calano le imprese italiane, aumentano le straniere. Sentono meno la crisi e creano 85 miliardi di di valore aggiunto

Calano le imprese italiane, aumentano le straniere. Sentono meno la crisi e creano 85 miliardi di di valore aggiunto Calano le imprese italiane, aumentano le straniere. Sentono meno la crisi e creano 85 miliardi di di valore aggiunto Imprese straniere in aumento. Su 6.061.960 imprese operanti in Italia nel 2013, 497.080

Dettagli

TORINO LA MIA CITTÀ 1 - CONOSCERE L'ITALIA I T A L I A M E I C MOVIMENTO ECCLESIALE DI IMPEGNO CULTURALE

TORINO LA MIA CITTÀ 1 - CONOSCERE L'ITALIA I T A L I A M E I C MOVIMENTO ECCLESIALE DI IMPEGNO CULTURALE MARINELLA EUSEBI MANGANO TORINO LA MIA CITTÀ 1 - CONOSCERE L'ITALIA ELEMENTI DI GEOGRAFIA ED ECONOMIA PER DONNE MAGHREBINE I T A L I A M E I C MOVIMENTO ECCLESIALE DI IMPEGNO CULTURALE Gruppo di Torino

Dettagli

AGRICOLTURA BIOLOGICA IN CIFRE AL 31/12/2011

AGRICOLTURA BIOLOGICA IN CIFRE AL 31/12/2011 AGRICOLTURA BIOLOGICA IN CIFRE AL 31/12/ Dalla prima analisi dei dati forniti al Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali dagli Organismi di Controllo (OdC) operanti in Italia al 31 dicembre

Dettagli

Note Brevi LE COOPERATIVE NELL AMBITO DELLA STRUTTURA PRODUTTIVA ITALIANA NEL PERIODO 2007-2008. a cura di Francesco Linguiti

Note Brevi LE COOPERATIVE NELL AMBITO DELLA STRUTTURA PRODUTTIVA ITALIANA NEL PERIODO 2007-2008. a cura di Francesco Linguiti Note Brevi LE COOPERATIVE NELL AMBITO DELLA STRUTTURA PRODUTTIVA ITALIANA NEL PERIODO 2007-2008 a cura di Francesco Linguiti Luglio 2011 Premessa* In questa nota vengono analizzati i dati sulla struttura

Dettagli

Università degli Studi di Torino Scuola di Agraria e Medicina Veterinaria. Corso di Laurea in Viticoltura ed Enologia

Università degli Studi di Torino Scuola di Agraria e Medicina Veterinaria. Corso di Laurea in Viticoltura ed Enologia Corso di Laurea in Viticoltura ed Enologia FINALITA Preparare figure professionali, che secondo la legge 129/91 hanno diritto al titolo di Enologo. Compito dell Enologo è quello di soddisfare le esigenze

Dettagli

Programma d esame per i maestri di cucina. La parte teorico-professionale

Programma d esame per i maestri di cucina. La parte teorico-professionale Programma d esame per i maestri di cucina La parte teorico-professionale h bin die Unterüberschrift stehe für einen kurzen Text zum Thema La parte teorico-professionale del programma d esame per i maestri

Dettagli

autosnodato auto-treno con rimorchio totale incidenti trattore stradale o motrice auto-articolato

autosnodato auto-treno con rimorchio totale incidenti trattore stradale o motrice auto-articolato Tab. IS.9.1a - Incidenti per tipo di e - Anni 2001-2013 a) Valori assoluti Anno 2001 o a altri Piemonte 16.953 23.818 19 77 167 146 80 67 1.942 123 254 153 50 59 824 1.920 1.037 653 50 4 23 0 112 31.578

Dettagli

PRESENTAZIONE DEL CONCEPT DEL PADIGLIONE DEL VINO Roma, 28 Luglio 2014

PRESENTAZIONE DEL CONCEPT DEL PADIGLIONE DEL VINO Roma, 28 Luglio 2014 PRESENTAZIONE DEL CONCEPT DEL PADIGLIONE DEL VINO Roma, 28 Luglio 2014 EXPO 2015, PADIGLIONE DEL VINO ITALIANO: VINO A TASTE OF ITALY L Esposizione Universale Expo 2015 si terrà a Milano dal 1 maggio al

Dettagli

LE VACANZE DEGLI ITALIANI NEL 2006 11.288.000 0 5.000.000 10.000.000 15.000.000 20.000.000 25.000.000 30.000.000 35.000.000

LE VACANZE DEGLI ITALIANI NEL 2006 11.288.000 0 5.000.000 10.000.000 15.000.000 20.000.000 25.000.000 30.000.000 35.000.000 ABSTRACT LE VACANZE DEGLI ITALIANI PRIMO SEMESTRE 2006 Sono 17,8 milioni gli italiani che nel primo semestre 2006 hanno effettuato almeno un periodo di vacanza (35,9% della popolazione). Nel complesso,

Dettagli

Laurea in Viticoltura ed enologia. Agraria PIANO DEGLI STUDI

Laurea in Viticoltura ed enologia. Agraria PIANO DEGLI STUDI PIANO DEGLI STUDI Il corso di laurea ha frequenza obbligatoria (minimo 70%) al 2 e al 3 anno di corso per gli insegnamenti obbligatori, ma non per quelli a scelta programmata e autonoma. La percentuale

Dettagli

Indagine tra gli studenti della Laurea Triennale UNISG

Indagine tra gli studenti della Laurea Triennale UNISG Indagine tra gli studenti della Laurea Triennale UNISG Seconda Edizione, A.A. 2013-2014 Principali risultati 18 Giugno 2014 Indagine realizzata a dicembre 2012 tra gli iscritti alla Laurea Triennale nell

Dettagli

Programmazione modulare classi IV^ sez. A a.s 2013/2014 Servizi per l'enogastronomia e l'ospitalità Alberghiera - indirizzo servizi di sala e vendita

Programmazione modulare classi IV^ sez. A a.s 2013/2014 Servizi per l'enogastronomia e l'ospitalità Alberghiera - indirizzo servizi di sala e vendita Programmazione modulare classi IV^ sez. A a.s 2013/2014 Servizi per l'enogastronomia e l'ospitalità Alberghiera - indirizzo servizi di sala e vendita I moduli e le unità didattiche si riferiscono al libro

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE Laboratorio enogastronomia settore sala e vendita c/510 ANNO SCOLASTICO 2014 /2015

PROGRAMMAZIONE ANNUALE Laboratorio enogastronomia settore sala e vendita c/510 ANNO SCOLASTICO 2014 /2015 PROGRAMMAZIONE ANNUALE Laboratorio enogastronomia settore sala e vendita c/510 ANNO SCOLASTICO 2014 /2015 CLASSE: QUARTA PROFESSIONALE ARTICOLAZIONE ENOGASTRONOMIA DOCENTI: Barbuto Gaetano; Esposito Giuseppe;

Dettagli

I CONSUMI DELLE FAMIGLIE IN LOMBARDIA

I CONSUMI DELLE FAMIGLIE IN LOMBARDIA NOTIZIESTATISTICHE Statistica e Osservatori Numero 3 Maggio 2005 I CONSUMI DELLE FAMIGLIE IN LOMBARDIA Primo obiettivo dell indagine sui consumi delle famiglie, condotta dall Istituto nazionale di Statistica,

Dettagli

FAC-SIMILE. (*) I corrispettivi sopra riportati si applicano ai quantitativi di Gas prelevati dal Cliente.

FAC-SIMILE. (*) I corrispettivi sopra riportati si applicano ai quantitativi di Gas prelevati dal Cliente. Modulo offerta economica validità dell offerta fino al 31/05/2013, prezzi fissi per 12 mesi della data di attivazione della fornitura. HOME ENERGY GAS WEB (*) I corrispettivi sopra riportati si applicano

Dettagli

Programmi a.s. 2014-15

Programmi a.s. 2014-15 Docente CORTESE PIETRO Classi 3 ENOGASTRONOMIA sezione/i Ae Ripasso e approfondimento dei seguenti blocchi tematici già avviato nel biennio: IGIENE PROFESSIONALE NOZIONI DI ANTINFORTUNISTICA IL REPARTO

Dettagli