Online Advertising. Situazione di mercato e prospettive per gli investitori

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Online Advertising. Situazione di mercato e prospettive per gli investitori"

Transcript

1 Online Advertising Situazione di mercato e prospettive per gli investitori di Valeria Tonella In collaborazione con Destinazione >>...

2 Tavola dei contenuti Premessa Forme e formati di pubblicità online La relazione contenuto-messaggio Interattività del messaggio Push o pull? L adv online è time sensitive Evoluzione della spesa online Il mercato statunitense In Europa La situazione in Italia Raccomandazioni finali Glossario Tavola delle figure Figura 1 L accesso a Internet da casa in Europa... 4 Figura 2 I primi 10 paesi per numero di linee larga banda: dicembre marzo Figura 3 Utilizzo della banda larga in Europa, febbraio Figura 4 Investimenti in pubblicità e tempo speso dagli utenti per i diversi media Figura 5 Andamento della spesa pubblicitaria online USA Figura 6 Composizione della spesa per strumento utilizzato 2004 e Figura 7 Strumenti in uso nel 2004 e previsione di nuovo utilizzo per il Pagina 2 di 28

3 Figura 8 Un confronto tra le stime di crescita dell advertising online negli USA 2003/ Figura 9 Crescita dell advertising online negli USA 2000/ Figura 10 La crescita dell advertising in Europa: numero di campagne, di aziende che fanno promozione e di banner. Mese di aprile: Figura 11 Il trend della pubblicità online in Italia Figura 12 Trend gennaio-luglio 2004 e Figura 13 Composizione della spesa per tipologia di adv Pagina 3 di 28

4 Premessa La comunicazione online rappresenta un fenomeno estremamente significativo, da monitorare anche al di là dei semplici numeri. I trend evidenziati dagli investimenti online, infatti, sono un utile indicatore della percezione che della rete hanno gli operatori di marketing, per i quali il compito primario è trovare mezzi efficaci ed efficienti per comunicare con il proprio target. Alcuni fatti molto importanti meritano di essere riportati prima di entrare nel vivo dell'analisi dei dati e del conseguente commento sulla rilevanza e sui trend delle diverse voci di spesa. La diffusione della banda larga in tutti i mercati è stato il principale fattore abilitante lo sviluppo di un nuovo modello di fruizione del Web. La maggiore velocità e la crescente interattività offerte al consumatore, unite al diffondersi di tariffe flat, hanno permesso lo sviluppo di nuovi servizi, legati all infotainment ma non solo, che hanno notevolmente aumentato il tempo trascorso in rete, anche se a questo non corrisponde ancora - come si evidenzierà di seguito - una adeguata allocazione degli investimenti pubblicitari. Figura 1 L accesso a Internet da casa in Europa Fonte: Nielsen//NetRatings Global Internet Trends, Q Nielsen/NetRatings: Pagina 4 di 28

5 Sono oltre 150 milioni gli europei oggi connessi in rete e il numero di connessioni a banda larga ha finalmente superato quelle degli Stati Uniti. Molte cose stanno cambiando nei comportamenti di questi consumatori, sia nelle modalità di trascorrere il tempo libero, sia nelle abitudini di acquisto. In questo secondo caso la multicanalità attraverso tutto il processo è testimone del cambiamento in atto: la ricerca, il confronto, la scelta di cosa e dove acquistare, l'accesso al servizio post vendita vedono un ruolo sempre più importante del Web, che per alcuni settori registra ormai crescite dell'ordine del 30% anno su anno. Figura 2 I primi 10 paesi per numero di linee larga banda: dicembre marzo 2005 Fonte: Nielsen//NetRatings Global Internet Trends, Q Nielsen/NetRatings: Un ultimo aspetto da evidenziare, circa la banda larga, è l'effettiva ampiezza della banda, da cui deriva un diverso accesso ai contenuti presenti in rete. Come evidenzia la figura di seguito, l'italia è al terzo posto - davanti al Regno Unito - per penetrazione di una banda "larga". Pagina 5 di 28

6 Figura 3 Utilizzo della banda larga in Europa, febbraio 2005 Fonte: Nielsen//NetRatings NetSpeed Report February Nielsen/NetRatings: Le considerazioni sulla tipologie di collegamento Web, sebbene largamente note e condivise, rappresentano una indispensabile premessa per inquadrare lo scenario che si è delineato finora e immaginarne le possibili evoluzioni. Come evidenzia Forrester Research, in uno studio di recente pubblicazione 1, esiste una profonda discrasia tra il tempo oggi speso dall'utente finale di fronte ai diversi media e la distribuzione della spesa pubblicitaria. Infatti, a fronte di una permanenza "nel web" ormai superiore a quella di fronte al televisore (oltre il 34% contro il 32% circa), il media televisivo raccoglie circa il 43% della spesa pubblicitaria, mentre il Web supera di poco il 6%. Un altro fatto rilevante, evidenziato da più analisti, riguarda l'efficacia delle forme tradizionali di marketing, che sempre di più si vanno riducendo nella percezione degli investitori: la televisione, ma non solo, stanno subendo la concorrenza di nuovi media, in grado di offrire al consumatore anche contenuti ludici e un maggiore livello di interattività. La televisione è sicuramente il media più minacciato, in conseguenza dell'evoluzione tecnologica che ha permesso di saltare le pubblicità, il multitasking, il video on demand, e un maggior affollamento e frammentazione dello scenario mediatico. Nonostante questo, come evidenzia la figura di seguito, il mezzo TV mantiene il primato nell'acquisire investimenti pubblicitari. 1 Fonte: Forrester Research, settembre 2005, "Topic Overview: Online Advertising, Q Pagina 6 di 28

7 Figura 4 Investimenti in pubblicità e tempo speso dagli utenti per i diversi media Online* Riviste Radio Giornali TV 0% 10% 20% 30% 40% 50% % di tempo trascorsa dagli utenti con i diversi media nel 2004 % di spesa per ogni media nel 2004 Fonte: elaborazioni MATE su dati Forrester Research. Base: famiglie USA e * famiglie USA online Una prima considerazione pertanto riguarda il media mix della spesa complessiva in comunicazione. Da qui si evince come Internet abbia ancora molto da fare e come, di fatto, stia scontando un ritardo che è in parte anche conseguenza dell'evoluzione di un media che, sebbene si possa iniziare a definire maturo, risente delle fasi alterne del primo momento. Il boom e il successivo scoppio della bolla hanno frenato una crescita che, dalle evidenze dell ante bolla, si poteva prevedere non solo positiva, ma decisamente sostenuta. Non solo le grandi aziende, infatti, ma anche la PMI italiana aveva fatto i primi timidi esperimenti e mostrava una propensione positiva all'utilizzo del Web per comunicare con i propri mercati di riferimento. È a partire dal 2003 che, finalmente, l'inversione del trend è netta. Il primo strumento ad incontrare il favore degli investitori, nel percorso di rivalutazione dell'importanza strategica del marketing online, è stato l' marketing 2. Sempre di fine 2003 è 2 Si fa riferimento ad uno studio realizzato nel 2003 da CMO Council, BtoB Magazine, USA Today e Responsys, dal quale risultò per la prima volta che il 64% degli intervistati attribuì alta importanza strategica al marketing online, manifestando una netta preferenza per l' marketing in relazione soprattutto alla possibilità di attuare una buona profilazione degli utenti. Pagina 7 di 28

8 l'annuncio di Yahoo! che dichiara un netto miglioramento del suo conto economico nell ultimo trimestre 2003 (più 132% nel fatturato e più 62% degli utili) grazie alle inserzioni pubblicitarie, smentendo un luogo comune che si era ormai radicato, secondo cui la pubblicità non rappresentava un modello di revenue sostenibile per le imprese online. Obiettivo del presente dossier, in un momento in cui l'advertising online ha superato le difficoltà iniziali legate al media virtuale, è quello di fare il punto sulla situazione a livello internazionale e nazionale della spesa in rete, analizzando i diversi strumenti disponibili, attraverso una valutazione critica delle attese degli spender e delle propensioni degli utenti. Il primo capitolo è destinato alla presentazione delle diverse forme di pubblicità online; nel secondo saranno analizzate le tendenze di mercato, con una previsione delle evoluzioni prefigurate dai principali analisti, tanto a livello statunitense ed europeo, quanto a livello italiano. Per finire, si tenterà una sintesi con l'ambizione di fornire al lettore le chiavi per comporre e dare giusto peso al canale online all'interno del proprio media mix. Verranno infatti presentati suggerimenti e regole per una corretta pianificazione delle attività di comunicazione. 1. Forme e formati di pubblicità online Unitamente alla crescita registrata dalla spesa pubblicitaria, si assiste ad uno sviluppo dei formati disponibili per comunicare online, con una maggior scelta delle alternative disponibili, ancora senza disporre di regole e criteri chiari che permettano di identificare di volta in volta la soluzione più adatta. Al di là delle definizioni più classiche (banner, interstitial, ecc.), per le quali si rinvia al glossario, si vogliono proporre nuove chiavi di lettura rispetto ai diversi strumenti disponibili, in funzione della relazione contenuto/forma di pubblicità, del coinvolgimento dell utente e del livello di interattività impiegato. Si tratta di classificazioni che in parte provengono dal mondo reale, ma che, tenuto conto dei comportamenti e delle attese del consumatore online, appare utile sviluppare anche nel contesto del Web. Tutto questo tenendo sempre ben presente la regola chiave universalmente valida della comunicazione tanto nel mondo reale quanto in quello virtuale e che si può riassumere in una parola: coerenza. Coerenza che deve legare più punti del mix: il prodotto/servizio che si intende promuovere, il contesto (in termini di posizionamento e di contenuti) in cui il messaggio dovrà comparire, il contenuto del messaggio, la sua Pagina 8 di 28

9 forma e non ultimi gli obiettivi della campagna pubblicitaria. Senza dimenticare la coerenza tra quanto si è fatto finora e si farà offline e quanto si va a pianificare online. Un ultimo punto, riguardante il mix tra on- e offline, riguarda l efficacia finora registrata da campagne condotte con coerenza e con una giusta ripartizione degli investimenti tra i diversi canali. Un esempio tra tanti: la campagna del sapone Dove Nutrium, che, a fronte di una quota della promozione online cresciuta dal 2 al 15% dell investimento complessivo, ha portato a un incremento dell 8% per le metriche legate al brand (awareness in primo luogo, immagine, ecc.) e del 14% per quanto riguarda l intenzione d acquisto del prodotto 3. Quindi un giusto mix, a parità di investimento, può migliorare l efficacia della comunicazione, generando sinergie tra i diversi media, sinergie che gli esperti (IAB in testa) stanno cercando di misurare attraverso analisi complesse. L avvertenza pertanto è quella di scegliere il giusto mix, non utilizzando un singolo strumento, per poter sfruttare le sinergie che la multicanalità e i diversi formati di messaggi sono in grado di generare La relazione contenuto-messaggio La coerenza, o meglio la relazione contenuto messaggio, ha una valenza più rilevante nel Web: se da un lato il contenuto permette una selezione del target a cui rivolgersi, il come comunicare è più complicato che nei mezzi tradizionali. Se tipicamente nella televisione la pubblicità va in onda interrompendo il contenuto, sulla carta stampata compare affiancata adesso. Partendo da questa distinzione, si possono identificare quattro relazioni tra il contenuto e la pubblicità: Pubblicità affiancata al contenuto. È il caso del banner originale, che ha ripreso il modello della pubblicità tabellare. Anche se ormai per i banner esistono numerosi formati, classificati e standardizzati da IAB 4.tra le forme in uso, oltre ai banner nei formati tradizionali, ricordiamo gli skyscrapers (banner verticali che prendono tutta l altezza della pagina, molto apprezzati dagli uomini di marketing, 160x600), i 3 4 Si veda IAB ha creato il banner (468 pixel per 60 pixel) nel 1966 e ogni due anni rivede le forme e le dimensioni dei formati di pubblicità in Internet. Per le forme disponibili, consultare il documento Online s universal tools - New advertising formats. Launched by IABs around the world in Dai siti dell Interactive Advertising Bureau Europe Pagina 9 di 28

10 leaderboards (banner posti in testa alla pagina in formato 728x90) e il videostreaming. Questo tipo di pubblicità è particolarmente indicato per costruire l awareness e rafforzare l immagine di marca. Trattandosi di comunicazione non intrusiva per il consumatore ne risulta un buon grado di accettazione. Inoltre, la possibilità di collegare il messaggio al contenuto (ad esempio nelle pagine che parlano di Valentino Rossi si possono presentare pubblicità legate al mondo della moto) permette di esporre al messaggio un target autoselezionato, migliorandone i risultati. Pubblicità esterna al contenuto. Si tratta di messaggi indipendenti dalle dimensioni della pagina come ad esempio i pop-up, interstitial o altri messaggi dinamici. L efficacia di questa modalità è sembrata in un primo momento molto interessante: alcuni hanno indicato redemption di oltre dieci volte superiori rispetto al banner. Ma l accettazione da parte dell utente è bassa e le nuove tecnologie permettono di filtrare questi messaggi, rendendone vano l utilizzo. Se lo sviluppo dell awareness è uno degli obiettivi, in questo caso il click-through è sicuramente più importante. L invasività dello strumento, che lo rende poco accettato agli utenti, non ne permette un uso intensivo, anche perché molti siti limitano il loro utilizzo a una o poche unità per utente per giorno. Integrati del messaggio in un contenuto. I cosiddetti advertorial 5 permettono di mescolare un contenuto informativo, di utilità per chi legge o ludico (advergame 6 ), con un messaggio pubblicitario. Nonostante il livello di accettazione degli utenti sia elevato, risulta particolarmente delicata l integrazione del messaggio in siti diversi, essendo la coerenza con i contenuti un prerequisito essenziale. Sono obiettivi di questi messaggio, oltre allo sviluppo dell awareness, la creazione di associazioni mentali con immagini specifiche, in maniera simile alle pubblicità televisive, ma con un legame più forte tra immagine e marca/prodotto. Expandable. Si tratta di messaggi che a prima vista sono assolutamente identici ai banner, ma che si espandono quando il mouse scorre su di loro. Il tasso di click- 5 6 La parola è un mix tra advertising e editorial, vale a dire un mix di contenuti editoriali e di messaggio pubblicitario, finalizzati alla promozione di un marchio, prodotto, servizio. In alcuni casi si può trattare anche di un vero e proprio mini-sito. È il caso recente del video Subservient Chicken di Burger King: quando il consumatore si diverte, interagisce (il pollo fa tutto quello che gli si chiede), cerca lui stesso lo spot pubblicitario e si espone volontariamente ad esso, anche ripetutamente. Si veda Pagina 10 di 28

11 through è abbastanza elevato (circa il 10%, secondo Forrester Research), ma anche il senso di intrusione che l utente percepisce è forte, almeno in una fase iniziale, in cui la sorpresa per l immagine che si espande genera sgomento e non sempre è evidente se posso chiuderla o devo aspettare un tempo preimpostato. Rispetto agli strumenti precedenti, presentano il vantaggio di poter misurare sia il numero di interazioni, sia il tempo speso dall utente nell interazione. Possono essere utilizzate per generare contatti e pertanto sono molto operativi. Ma la scarsa accettazione da parte del consumatore è un ostacolo importante Interattività del messaggio Anche il livello di interattività ha un impatto sull efficacia del messaggio. Il tradizionale messaggio statico, dato da un immagine che non permette interazione né animazione, è ancora dominante, secondo i dati rilevati da IAB nel Ma il suo utilizzo associato alla comunicazione su altri media è in grado di migliorarne notevolmente i risultati. I messaggi dinamici sono sicuramente più efficaci nel catturare l attenzione, e la diffusione della banda larga permette un maggior utilizzo di video streaming, ma la frontiera è rappresentata dai messaggi interattivi, che offrono all utente un controllo sul livello di interazione con il mezzo e il tempo dedicato e poiché l esperienza è derivata da un azione sono più pervasivi e duraturi nella memoria, permettendo di trasmettere una maggior quantità di informazioni sul prodotto Push o pull? Un altra classificazione importante per la comunicazione online è la distinzione tra push e pull. Ricordiamo dapprima il significato che questi due termini hanno nella comunicazione tradizionale, dove il verbo spingere o tirare sta ad indicare gli effetti della comunicazione lungo il canale distributivo. Sono così azioni pull quelle tipiche di comunicazione al consumatore finale, che, costruendo brand awareness, inducono il target a cercare presso i canali distributivi abituali il prodotto pubblicizzato e per questa via tirano il prodotto lungo il canale, dal produttore fino al punto vendita. Rientrano nelle azioni pull le campagne pubblicitarie tradizionali, le azioni di marketing diretto realizzate dalla marca, che hanno come obiettivo il sell-out, vale a dire l uscita della merce dal punto vendita. Pagina 11 di 28

12 Al contrario, azioni push implicano lo spingere il prodotto giù per il canale, attraverso attività di marketing di canale (o trade marketing), che mirano a massimizzare il sell-in, vale a dire l ingresso del prodotto sul punto vendita, lasciando poi al canale il compito e l onere di promuovere il prodotto presso i propri clienti. Ebbene, non molto diverso è il concetto applicato alla comunicazione online, anche se qui i termini devono essere letti in relazione alle specificità del media Internet e il messaggio inteso come prodotto da spingere o tirare. Le forme di comunicazione online finora analizzate, in cui l utente è esposto al messaggio, sono forme push, vale a dire quelle a cui l utente è esposto suo malgrado (per riprendere il concetto tradizionale di push: il prodotto in questo caso il messaggio è spinto all utente attraverso il canale Internet). E si tratta della comunicazione più semplice da concepire e gestire. La forma pull, al contrario, implica un coinvolgimento del consumatore, che si attiva per ottenere delle informazioni che cercherà in rete. In questo caso due sono i punti chiave: Ottenere il permesso del consumatore per mantenerlo informato sulle attività dell azienda, sulle novità del prodotto, ecc. per tenere elevato il livello di brand awareness ed essere il primo della lista delle preferenze nel momento in cui questi si deciderà all acquisto. Coinvolgere l utente in luoghi virtuali interattivi quali le community e, sempre di più, i blog anche corporate 7. Il che richiede un impegno costante, sicuramente maggiore rispetto alla realizzazione di singole campagne banner L adv online è time sensitive Secondo quanto rileva Atlas Institute, che ha condotto una ricerca sulla redemption e i conversion rate nel corso della giornata, non tutte le fasce orarie hanno la stessa efficacia: considerazione nota a tutti, almeno a livello teorico, ma ora confortata da evidenze empiriche che indicano con precisione quali sono i momenti migliori per esporre il proprio target al messaggio. Il tasso di reazione dell utente può variare anche del 50% in funzione delle ore del giorno: la pausa pranzo e la prima parte della serata registrano risultati maggiori rispetto ad ogni altro momento. 7 Si veda il dossier dedicato I blog aziendali: utilizzare i siti-diario come strumenti di marketing, a cura di MATE IT Research and Consulting. Pagina 12 di 28

13 Le conseguenze sono ovvie: meglio investire in queste fasce orarie, quando l utente è più ricettivo e propenso a seguire i percorsi proposti dal media. Ma senza dimenticare gli altri momenti della giornata: è infatti più probabile una reazione a un messaggio non nuovo da un lato e dall altro concentrare tutti i messaggi in questa sorta di prime time internet rischia di sovra-esporre il proprio target. Quindi la ricetta sembra essere: maggior presenza nelle ore migliori, ma senza tralasciare le ore di minor redemption, ma non per questo di minor visibilità e traffico. 2. Evoluzione della spesa online 2.1. Il mercato statunitense Se nel 2003 il search engine marketing risolleva le sorti del marketing online, è il 2004 l'anno che consacra il ritorno alla pubblicità online, registrando, negli Stati Uniti, una crescita percentuale intorno al 20%, in particolare per gli strumenti più tradizionali come il banner (e i suoi successori più sofisticati). Negli Stati Uniti, secondo una recente ricerca di Forrester Research, la metà degli operatori intervistati prevede di ridurre lo spending nei canali tradizionali (riviste, mailing diretto, giornali) per disporre di maggiori risorse per la pubblicità online già nel Questo porterà ad un mercato di $ 14,7 miliardi nel 2005, con una crescita del 23% rispetto al Il trend in atto porterà all'8% il valore speso online sul totale degli investimenti pubblicitari nel 2010, quando il Web raggiungerà la televisione via cavo/satellite e la radio. Se cono IAB US e PricewaterhouseCoopers, la spesa pubblicitaria online è stata di 2,8 miliardi di dollari nel primo trimestre del 2005, con un incremento del 25% rispetto all anno precedente, dati in linea con (anzi, superiori a) le previsioni di Forrester Research. Mentre per il primo semestre 2005, sempre IAB USA registra una spesa di 5,8 miliardi di dollari con una crescita complessiva del semestre del 25,8%. La crescita costante (nove degli ultimi 10 trimestri hanno registrato una crescita) testimonia la crescente attenzione ormai dedicata a Internet, come mezzo strategico per raggiungere il target e per rendere più intensa l interazione e l esperienza online degli utenti. Altro fatto rilevante riguarda i settori che spendono di più: il 51% della spesa è infatti attribuibile a beni di largo consumo. Mentre prodotti informatici seguono con il 15% e i servizi finanziari con il 13%. Tra i beni di consumo sono il retail (vendita al dettaglio) al Pagina 13 di 28

14 primo posto (48%), l automotive (22%), i prodotti per il tempo libero (13%) e l entertainment (10%) le categorie prevalenti. Figura 5 Andamento della spesa pubblicitaria online USA Fonte: IAB USA 2005 Figura 6 Composizione della spesa per strumento utilizzato 2004 e 2005 Fonte: IAB USA Pagina 14 di 28

15 Per quanto riguarda gli strumenti utilizzati il SEM 8 con il 40% degli investimenti, dato coerente con il primo semestre 2004, seguito dalla pubblicità tabellare (i banner nei vari formati), con un 20% del totale e da forme più interattive (reach media) 8%. Mentre i classified (inserzioni in directory e piccoli annunci) sono in leggera crescita rispetto al primo semestre del 2004, raggiungendo il 18% del totale. Interessante rilevare le crescite di SEM (+27%) e reach media (+26%), che indicano la maggior consapevolezza e utilizzo delle potenzialità interattive del Web. Figura 7 Strumenti in uso nel 2004 e previsione di nuovo utilizzo per il 2005 Fonte: JupiterResearch, febbraio 2005 La Figura 7, al di là dei fatturati generati, illustra la penetrazione dei diversi strumenti di marketing online, così come pubblicati da emarketer: al primo posto i link sponsorizzati (sempre SEM), che saranno adottati dal 92% degli intervistati nel 2005, contro il 77% del 2004, confermando oltre che i volumi di investimenti, anche la penetrazione e accettazione da parte dei decisori. Di seguito si riportano due tavole riassuntive, elaborate da emarketer, che confronta le stime dei diversi istituti di ricerca rispetto alla crescita tra il 2003 e il 2004 e le previsioni medie di crescita, costruite sulle stesse basi, dal 2000 al SEM = Search Engine Marketing Pagina 15 di 28

16 Figura 8 Un confronto tra le stime di crescita dell advertising online negli USA 2003/04 Fonte: emarketer Pagina 16 di 28

17 Figura 9 Crescita dell advertising online negli USA 2000/2008 Fonte: emarketer Il grande boom sembra essere finito, ma non dimentichiamo che le forti crescite iniziali sono giustificate dai volumi esigui del primo momento e che crescite a due cifre, come quelle previste fino al 2008, sono almeno di un fattore 2 superiore a quelle dei canali offline più vivaci e sicuramente di un fattore 3 rispetto al valore complessivo del mercato In Europa Anche l Europa sta registrando una crescita importante nell uso del media Internet. Secondo Forrester Research, il mercato dovrebbe raggiungere i milioni di Euro nel 2008, con una crescita media nei 5 anni dal 2003 al 2008 del 12%, per arrivare a una penetrazione dell 1,5% sulla spesa totale in pubblicità, con punte del 2% sui mercati francese, inglese e tedesco. Solo nel 2005 il search engine marketing, sempre secondo l analista americano, ha registrato una crescita del 65% e le previsioni per il 2010 è che verranno spesi 3 miliardi di Euro per questa forma di comunicazione 9. 9 Per un approfondimento sul tema, si rinvia al dossier, sempre curato da MATE IT Research and Consulting, dedicato al Search Engine Marketing Search Marketing: uno strumento in crescita. Pagina 17 di 28

18 Ovviamente i diversi mercati e settori merceologici presentano dinamiche diverse. Nel Regno Unito, tra i principali mercati europei, il settore retail online raddoppierà gli investimenti per raggiungere i 65 milioni di sterline nel 2007 (contro i 31,1 del 2004) e ancora i 120 milioni nel La crescita è coerente con il trend delle vendite al dettaglio: le vendite nei negozi tradizionali hanno fatto registrare un meno 2,4% nel mese di maggio 2005 (rispetto a maggio 2004), mentre il canale online è aumentato del 30% nello stesso periodo 10. Sempre per quanto riguarda il Regno Unito, nel primo trimestre 2005 la spesa pubblicitaria online è aumentata del 51,5% rispetto allo stesso periodo dell anno precedente, mentre gli investimenti complessivi sono aumentati del 5,3%. La figura più sotto rappresenta il dettaglio di alcune metriche della pubblicità online, che mostrano il trend positivo ai diversi livelli. Figura 10 La crescita dell advertising in Europa: numero di campagne, di aziende che fanno promozione e di banner. Mese di aprile: Data based on 14 countries across Europe Fonte: Nielsen//NetRatings, EMEA, 2005 Ad Relevance, Aprile 2005 Nielsen/NetRatings: L utilizzo dei banner è sempre più intensivo, dimostrando una crescita superiore al 25% anno su anno. Cresce anche il numero di campagne, anche se in misura minore, ad indicare che ogni campagna presenta un maggior utilizzo del mezzo online (circa il 10 Dati pubblicati nella newsletter di IAB Europe, fonte: Pagina 18 di 28

19 doppio). Anche il numero di aziende che fanno pubblicità online cresce del 20% medio annuo: la penetrazione del mezzo Internet all interno del media-mix è in aumento, spostandosi anche verso le medie aziende e quelle più tradizionali, con una presenza nel web finora limitata La situazione in Italia La pubblicità online fenomeno nato con la Rete ha registrato agli inizi tassi di crescita molto elevati (un fatturato che quadruplica dal 1999 al 2000), e previsioni di sviluppo ancor più allettanti (si pensi che a inizio 2000 circa una PMI su quattro prevedeva di investire nel nuovo media). A confermare il consenso che il nuovo canale di comunicazione stava ottenendo c è un fatturato che quadruplica dal 1999 al Figura 11 Il trend della pubblicità online in Italia ,2 122,4 115,4 113,6 132, , Valori in milioni di Euro Inclusi Search Engine Keywords advertising Fonte: Osservatorio Pubblicità su Internet IAB/AssoInternet Pagina 19 di 28

20 Ovviamente lo scoppio della bolla speculativa ha trascinato anche gli investimenti pubblicitari su Internet, che hanno subito una brusca frenata con un decremento di quasi 30 punti percentuali nell arco di due anni. Anche qui, lo scoppio della bolla ha portato ad una brusca frenata, risollevata da merceologie quali Adult, Gambling e Dialer, per le quali la successiva regolamentazione legislativa ha portato ad una contrazione di circa il 70% dei tre settori nel complesso. Il 2004 è l anno della definitiva consacrazione dell advertising online. La crescita rispetto al 2003, secondo i consuntivi di IAB, è pari a +16,2%. I primi dati per il 2005 confermano questa tendenza, in un momento in cui si assiste ad una crisi dell advertising tradizionale. Internet infatti chiude a +10,9% (+16,3% se si escludono i cambi merce), mentre il mercato complessivo registra un modesto +2,3%. I settori Internet only (Adult, Gambling e Dialer) hanno ormai un incidenza modestissima, con un peso intorno al 2% (nel primo trimestre 2004 era il 10% e a fine 2003 circa il 20% degli investimenti totali). A settembre 2004 la quota di Internet sul totale dei diversi media rappresenta l 1,2%, dato che raggiunge l 1,6% nel primo trimestre Sembrano archiviati i grandi cali del 2001 e 2002 e il 2004 registra un incoraggiante + 17%. Siamo di fronte ad un mercato in crescita, in cui e questo è il fatto rilevante sono sempre più presenti i grandi inserzionisti dei settori tradizionali. Pagina 20 di 28

21 Figura 12 Trend gennaio-luglio 2004 e , ,1% 71, Gen-Lug 2004 Gen-Lug 2005 Dati in migliaia di Euro Fonte: NMR + Osservatorio IAB/AssoInternet Riprendendo i dati di recente pubblicazione da parte di IAB, si ha una ulteriore conferma dello stato di salute del media Internet, che cresce del 13% circa tra i primi 7 mesi del 2004 e i corrispondenti del 2005, confermando le previsioni di crescita per il 2005 che oscillano tra il +13% e il + 19%. Pagina 21 di 28

PLAYBOOK EMAIL REMARKETING. Tre modi per trasformare in acquirenti gli utenti che abbandonano il carrello. OTTIMIZZAZIONE DELLE CONVERSIONI

PLAYBOOK EMAIL REMARKETING. Tre modi per trasformare in acquirenti gli utenti che abbandonano il carrello. OTTIMIZZAZIONE DELLE CONVERSIONI PLAYBOOK OTTIMIZZAZIONE DELLE CONVERSIONI EMAIL REMARKETING Tre modi per trasformare in acquirenti gli utenti che abbandonano il carrello. EMAIL REMARKETING Tre modi per trasformare in acquirenti gli utenti

Dettagli

TUTTI I DIRITTI RISERVATI. Nessuna parte di questo documento può essere usata o riprodotta in alcun modo anche parzialmente senza il permesso della

TUTTI I DIRITTI RISERVATI. Nessuna parte di questo documento può essere usata o riprodotta in alcun modo anche parzialmente senza il permesso della www.smartplus.it www.progettorchestra.com Per informazioni: info@smartplus.it info@progettorchestra.it Tel +39 0362 1857430 Fax+39 0362 1851534 Varedo (MI) - ITALIA Siti web e motori di ricerca Avere un

Dettagli

WineCountry.IT - Italian Wine - Listino Prezzi Stampabile. Listino Prezzi

WineCountry.IT - Italian Wine - Listino Prezzi Stampabile. Listino Prezzi Listino Prezzi L.L.C. 20 Holstein Road, San Anselmo, CA 94960-1202, USA Tel.: 001 415 460 6455 E-mail: management@winecountry.it www.winecountry.it www.emporio-italkia.com www.italian-flavor.com www.italianwinehub.com

Dettagli

Content marketing per acquisire e fi delizzare i clienti

Content marketing per acquisire e fi delizzare i clienti Alessandra Cimatti*, Paolo Saibene Marketing Content marketing per acquisire e fi delizzare i clienti Nelle fasi iniziali del processo d acquisto, oggigiorno, i compratori sono dei fai da te e - sempre

Dettagli

Catalogo formativo. Kaleidos Comunicazione Training Dpt. 01/01/2014

Catalogo formativo. Kaleidos Comunicazione Training Dpt. 01/01/2014 2014 Catalogo formativo Kaleidos Comunicazione Training Dpt. 01/01/2014 Internet Training Program Email Marketing Negli ultimi anni l email è diventata il principale strumento di comunicazione aziendale

Dettagli

INTERACTIVE ADVERTISING New media per nuove strategie

INTERACTIVE ADVERTISING New media per nuove strategie INTERACTIVE ADVERTISING New media per nuove strategie Mobile Marketing Interattivo QR Code Inside Active Mailing Interattivo Interattivo Chi Siamo Interactive Advertising si avvale di un network di manager

Dettagli

Resellers Kit 2003/01

Resellers Kit 2003/01 Resellers Kit 2003/01 Copyright 2002 2003 Mother Technologies Mother Technologies Via Manzoni, 18 95123 Catania 095 25000.24 p. 1 Perché SMS Kit? Sebbene la maggior parte degli utenti siano convinti che

Dettagli

Il mobile e lo shopping on demand. Come il performance marketing aiuta a ridisegnare i percorsi d acquisto. tradedoubler.com

Il mobile e lo shopping on demand. Come il performance marketing aiuta a ridisegnare i percorsi d acquisto. tradedoubler.com Il mobile e lo shopping on demand Come il performance marketing aiuta a ridisegnare i percorsi d acquisto tradedoubler.com I canali di performance marketing mobile stanno trasformando l esperienza di acquisto

Dettagli

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Realizzata da: Commissionata da: 1 INDICE 1. Metodologia della ricerca Pag. 3 2. Genitori e Internet 2.1 L utilizzo del computer e di Internet in famiglia

Dettagli

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Chi siamo Siamo una delle più consolidate realtà di Internet Marketing in Italia: siamo sul mercato dal 1995, e

Dettagli

la gestione dei processi comunicazione. i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia

la gestione dei processi comunicazione. i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia la gestione dei processi di comunicazione in quale scenario deve identificarsi un progetto di miglioramento, nella gestione dei beni digitali per

Dettagli

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB:

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB: Via Durini, 23-20122 Milano (MI) Tel.+39.02.77.88.931 Fax +39.02.76.31.33.84 Piazza Marconi,15-00144 Roma Tel.+39.06.32.80.37.33 Fax +39.06.32.80.36.00 www.valuelab.it valuelab@valuelab.it MARKETING INTELLIGENCE

Dettagli

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC Introduzione a emagister-agora Interfaccia di emagister-agora Configurazione dell offerta didattica Richieste d informazioni Gestione delle richieste d informazioni

Dettagli

la Guida completa per aumentare il numero di Mi piace su Facebook

la Guida completa per aumentare il numero di Mi piace su Facebook wishpond EBOOK la Guida completa per aumentare il numero di Mi piace su Facebook wishpond.it indice Capitolo 1 Metodo #1 per aumentare i Mi piace su Facebook: Concorsi 5 Capitolo 5 Metodo #5 per aumentare

Dettagli

Il canale distributivo Prima e dopo Internet. Corso di Laurea in Informatica per il management Università di Bologna Andrea De Marco

Il canale distributivo Prima e dopo Internet. Corso di Laurea in Informatica per il management Università di Bologna Andrea De Marco Il canale distributivo Prima e dopo Internet Corso di Laurea in Informatica per il management Università di Bologna Andrea De Marco La distribuzione commerciale Il canale distributivo è un gruppo di imprese

Dettagli

Descrizione tecnica Indice

Descrizione tecnica Indice Descrizione tecnica Indice 1. Vantaggi del sistema Vertical Booking... 2 2. SISTEMA DI PRENOTAZIONE ON LINE... 3 2.1. Caratteristiche... 3 I EXTRANET (Interfaccia per la gestione del programma)... 3 II

Dettagli

STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali

STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali Calo degli esercizi commerciali in sede fissa. Nell ultimo decennio l intero comparto della distribuzione commerciale ha

Dettagli

Ecco come farsi ascoltare dai clienti

Ecco come farsi ascoltare dai clienti Ecco come farsi ascoltare dai clienti L 80% dei clienti non guarda la pubblicità, il 70% rifiuta le chiamate di vendita, il 44% non apre le email: il cliente ha chiuso la porta. La soluzione al problema

Dettagli

IMPARA IL MERCATO IN 10 MINUTI

IMPARA IL MERCATO IN 10 MINUTI IMPARA IL MERCATO IN 10 MINUTI AVVERTENZA SUGLI INVESTIMENTI AD ALTO RISCHIO: Il Trading sulle valute estere (Forex) ed i Contratti per Differenza (CFD) sono altamente speculativi, comportano un alto livello

Dettagli

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update MERCATO MONDIALE DEI BENI DI LUSSO: TERZO ANNO CONSECUTIVO DI CRESCITA A DUE CIFRE. SUPERATI I 200 MILIARDI DI EURO NEL 2012 Il mercato del

Dettagli

Business Intelligence. Il data mining in

Business Intelligence. Il data mining in Business Intelligence Il data mining in L'analisi matematica per dedurre schemi e tendenze dai dati storici esistenti. Revenue Management. Previsioni di occupazione. Marketing. Mail diretto a clienti specifici.

Dettagli

BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management

BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management Gli aspetti maggiormente apprezzabili nell utilizzo di BOARD sono la tempestività nel realizzare ambienti di analisi senza nessun tipo di programmazione

Dettagli

Cap.12 Le relazioni pubbliche. Corso di Comunicazione d Impresa - A.A. 2011-2012 Prof. Fabio Forlani - fabio.forlani@uniurb.it

Cap.12 Le relazioni pubbliche. Corso di Comunicazione d Impresa - A.A. 2011-2012 Prof. Fabio Forlani - fabio.forlani@uniurb.it Cap.12 Le relazioni pubbliche Corso di Comunicazione d Impresa - A.A. 2011-2012 Prof. Fabio Forlani - fabio.forlani@uniurb.it Capitolo 12 Le relazioni pubbliche Le relazioni pubbliche (PR) Insieme di attività

Dettagli

Soluzioni di risparmio

Soluzioni di risparmio Soluzioni di risparmio Alla ricerca delle spese nascoste Visibile Gestita totalmente Aereo Treno Gestita tradizionalmente Servizi generalmente prenotati in anticipo e approvati dal line manager Meno potenziale

Dettagli

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL?

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? archiviazione ottica, conservazione e il protocollo dei SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? Il software Facile! BUSINESS Organizza l informazione

Dettagli

Elaidon Web Solutions

Elaidon Web Solutions Elaidon Web Solutions Realizzazione siti web e pubblicità sui motori di ricerca Consulente Lorenzo Stefano Piscioli Via Siena, 6 21040 Gerenzano (VA) Telefono +39 02 96 48 10 35 elaidonwebsolutions@gmail.com

Dettagli

NAVIGAORA HOTSPOT. Manuale utente per la configurazione

NAVIGAORA HOTSPOT. Manuale utente per la configurazione NAVIGAORA HOTSPOT Manuale utente per la configurazione NAVIGAORA Hotspot è l innovativo servizio che offre ai suoi clienti accesso ad Internet gratuito, in modo semplice e veloce, grazie al collegamento

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement BRM BusinessRelationshipManagement Tutte le soluzioni per la gestione delle informazioni aziendali - Business Intelligence - Office Automation - Sistemi C.R.M. I benefici di BRM Garantisce la sicurezza

Dettagli

White Paper. Operational DashBoard. per una Business Intelligence. in real-time

White Paper. Operational DashBoard. per una Business Intelligence. in real-time White Paper Operational DashBoard per una Business Intelligence in real-time Settembre 2011 www.axiante.com A Paper Published by Axiante CAMBIARE LE TRADIZIONI C'è stato un tempo in cui la Business Intelligence

Dettagli

CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA

CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA 2ª PARTE NEL CAPITOLO PRECEDENTE NOTA METODOLOGICA LA PAROLA AI CIO I MIGLIORI HYPERVISOR AFFIDARSI AI VENDOR INVESTIRE PER IL CLOUD APPLICAZIONI

Dettagli

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori ABC degli investimenti Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori I vantaggi di investire con Fidelity Worldwide Investment Specializzazione Fidelity è una società indipendente e si

Dettagli

Business Process Modeling Caso di Studio

Business Process Modeling Caso di Studio Caso di Studio Stefano Angrisano, Consulting IT Specialist December 2007 2007 IBM Corporation Sommario Perché l architettura SOA? Le aspettative del Cliente. Ambito applicativo oggetto dell introduzione

Dettagli

Assessorato regionale dell'agricoltura, dello sviluppo rurale e della pesca mediterranea Dipartimento della pesca mediterranea

Assessorato regionale dell'agricoltura, dello sviluppo rurale e della pesca mediterranea Dipartimento della pesca mediterranea Assessorato regionale dell'agricoltura, dello sviluppo rurale e della pesca mediterranea Dipartimento della pesca mediterranea Ufficio del Responsabile Unico della Regione Sicilia per il Cluster Bio-Mediterraneo

Dettagli

1 BI Business Intelligence

1 BI Business Intelligence K Venture Corporate Finance Srl Via Papa Giovanni XXIII, 40F - 56025 Pontedera (PI) Tel/Fax 0587 482164 - Mail: info@kventure.it www.kventure.it 1 BI Business Intelligence Il futuro che vuoi. Sotto controllo!

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 7 maggio 2015 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 Nel 2015 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,7% in termini reali, cui seguirà una crescita dell

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 SALES & MARKETING Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel

Dettagli

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale InterWrite SchoolBoard è un software per lavagna elettronica di facile utilizzo. Può essere adoperata anche da studenti diversamente

Dettagli

Il ruolo delle terze parti nelle azioni di lobbying

Il ruolo delle terze parti nelle azioni di lobbying by Cattaneo Zanetto & Co. Il ruolo delle terze parti nelle azioni di lobbying di Alberto Cattaneo Partner, Cattaneo Zanetto & Co. Il ruolo delle terze parti nelle azioni di lobbying Ormai è diventato un

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 5 maggio 2014 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 Nel 2014 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,6% in termini reali, seguito da una crescita dell

Dettagli

PASSEPARTOUT PLAN PLANNING E AGENDA I PLANNING LA MAPPA INTERATTIVA LA GESTIONE DEI SERVIZI LA PRENOTAZIONE

PASSEPARTOUT PLAN PLANNING E AGENDA I PLANNING LA MAPPA INTERATTIVA LA GESTIONE DEI SERVIZI LA PRENOTAZIONE PASSEPARTOUT PLAN Passepartout Plan è l innovativo software Passepartout per la gestione dei servizi. Strumento indispensabile per una conduzione organizzata e precisa dell attività, Passepartout Plan

Dettagli

La disseminazione dei progetti europei

La disseminazione dei progetti europei La disseminazione dei progetti europei Indice 1. La disseminazione nel 7PQ: un obbligo! 2. Comunicare nei progetti europei 3. Target audience e Key Message 4. Sviluppare un dissemination plan 5. Message

Dettagli

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese IBM Global Financing Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese Realizzata da IBM Global Financing ibm.com/financing/it Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese La gestione

Dettagli

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano www.pwc.com/it Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano giugno 2013 Sommario Il contesto di riferimento 4 Un modello di evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il

Dettagli

Scegli il Totem. La forza di Tòco sta nella continuità.

Scegli il Totem. La forza di Tòco sta nella continuità. Studio Le tue aspettative, il nostro Totem. Nella tradizione indigena il tucano rappresenta la guida per la comunicazione tra la realtà ed il mondo dei sogni. Per Tòco è il simbolo della comunicazione

Dettagli

G LI ITALIANI E LA BICICLETTA: DALLA RISCOPERTA ALLA CRESCITA MANCATA

G LI ITALIANI E LA BICICLETTA: DALLA RISCOPERTA ALLA CRESCITA MANCATA G LI ITALIANI E LA BICICLETTA: DALLA RISCOPERTA ALLA CRESCITA MANCATA AUDIMOB O SSERVATORIO SUI C OMPORTAMENTI DI M OBILITÀ DEGLI I TALIANI Maggio 2012 LE FERMATE AUDIMOB S U L L A M O B I L I T A n. 15

Dettagli

Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009

Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009 Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009 Introduzione generale Autenticazione dell operatore https://sebina1.unife.it/sebinatest Al primo accesso ai servizi di Back Office, utilizzando

Dettagli

Ascolto, gestione degli spazi social e analisi con Hootsuite.com

Ascolto, gestione degli spazi social e analisi con Hootsuite.com Ascolto, gestione degli spazi social e analisi con Hootsuite.com #TTTourism // 30 settembre 2014 - Erba Hootsuite Italia Social Media Management HootsuiteIT Diego Orzalesi Hootsuite Ambassador Programma

Dettagli

di Sara Baroni Marketing e Vendite >> Marketing e Management

di Sara Baroni Marketing e Vendite >> Marketing e Management GESTIRE CON SUCCESSO UNA TRATTATIVA COMMERCIALE di Sara Baroni Marketing e Vendite >> Marketing e Management OTTENERE FIDUCIA: I SEI LIVELLI DI RESISTENZA Che cosa comprano i clienti? Un prodotto? Un servizio?

Dettagli

app, API e opportunità Integrazione delle piattaforme e il futuro di Internet

app, API e opportunità Integrazione delle piattaforme e il futuro di Internet app, API e opportunità Integrazione delle piattaforme e il futuro di Internet 2 app, API e opportunità Integrazione delle piattaforme e il futuro di Internet L integrazione delle piattaforme è il concetto

Dettagli

Tutorial Sky Go su Samsung v.1.1

Tutorial Sky Go su Samsung v.1.1 Tutorial Sky Go su Samsung v.1.1 1.1 Presentazione...2 2.2 Download e installazione...2 2.2 Login...3 2.2.1 Limitazioni all'accesso...4 2.3 Profili di visione...6 2.4 Reti...7 2.5 Diritti...7 3.0 Fruizione

Dettagli

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali di I.Stat 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della lingua 7 Individuazione

Dettagli

Utilizzare Swisscom TV

Utilizzare Swisscom TV Swisscom (Svizzera) SA Contact Center CH-3050 Bern www.swisscom.ch 125474 12/2010 Utilizzare Swisscom TV Panoramica delle funzioni più importanti Indice Funzioni importanti quadro generale 3 Funzione PiP

Dettagli

RESPONS.In.City - Methodology

RESPONS.In.City - Methodology RESPONS.In.City - Methodology THE METHODOLOGY OF A RESPONSIBLE CITIZENSHIP PROMOTION Metodologia di Promozione della Cittadinanza come Responsabilità Condivisa 1 Premessa La possibilità di partecipare

Dettagli

Prosegue il percorso di riflessione

Prosegue il percorso di riflessione strategie WEB MARKETING. Strategie di Customer Journey per la creazione di valore Il viaggio del consumatore in rete Come le aziende possono calarsi nell esperienza multicanale del cliente per costruire

Dettagli

Un'infrastruttura IT inadeguata provoca danni in tre organizzazioni su cinque

Un'infrastruttura IT inadeguata provoca danni in tre organizzazioni su cinque L'attuale ambiente di business è senz'altro maturo e ricco di opportunità, ma anche pieno di rischi. Questa dicotomia si sta facendo sempre più evidente nel mondo dell'it, oltre che in tutte le sale riunioni

Dettagli

PROCESSO ALLE PROMOZIONI IL GIOCO VALE LA CANDELA?

PROCESSO ALLE PROMOZIONI IL GIOCO VALE LA CANDELA? PROCESSO ALLE PROMOZIONI IL GIOCO VALE LA CANDELA? La maggior parte dei Retailer effettua notevoli investimenti in attività promozionali. Non è raro che un Retailer decida di rinunciare al 5-10% dei ricavi

Dettagli

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore)

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Autore: Matteo Veroni Email: matver87@gmail.com Sito web: matteoveroni@altervista.org Fonti consultate: http://openmeetings.apache.org/

Dettagli

Data warehouse.stat Guida utente

Data warehouse.stat Guida utente Data warehouse.stat Guida utente Versione 3.0 Giugno 2013 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 Il browser 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della

Dettagli

6. Le ricerche di marketing

6. Le ricerche di marketing Università degli Studi di Urbino Carlo Bo Facoltà di Lingue e Letterature Straniere Corso di Laurea in Lingue e Cultura per l Impresa 6. Le ricerche di marketing Prof. Fabio Forlani Urbino, 29/III/2011

Dettagli

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence?

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? Cos è? Per definizione, la Business Intelligence è: la trasformazione dei dati in INFORMAZIONI messe a supporto delle decisioni

Dettagli

STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole-

STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole- STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole- A cura del dipartimento mercato del lavoro Formazione Ricerca della Camera del Lavoro Metropolitana di Milano

Dettagli

Manuale Utente. S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i!

Manuale Utente. S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i! Manuale Utente S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i! INDICE INDICE... 3 INTRODUZIONE... 3 Riguardo questo manuale...3 Informazioni su VOLT 3 Destinatari 3 Software Richiesto 3 Novità su Volt...3

Dettagli

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore!

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! oppure La Pubblicità su Google Come funziona? Sergio Minozzi Imprenditore di informatica da più di 20 anni. Per 12 anni ha lavorato

Dettagli

il software per la gestione del programma scientifico SEMTIFIC

il software per la gestione del programma scientifico SEMTIFIC il software per la gestione del programma scientifico SEMTIFIC le principali funzioni 1/2 CARATTERISTICHE DEL CONGRESSO SCIENTIFICO - Possibilità di predefinire le caratteristiche del congresso a supporto

Dettagli

Intervista ad Alessandro Franceschini presidente Equo Garantito rilasciata in occasione di World Fair Trade Week

Intervista ad Alessandro Franceschini presidente Equo Garantito rilasciata in occasione di World Fair Trade Week Intervista ad Alessandro Franceschini presidente Equo Garantito rilasciata in occasione di World Fair Trade Week Maggio 2015 Scusi presidente, ma il commercio equo e solidale è profit o non profit? La

Dettagli

Mobile Messaging SMS. Copyright 2015 VOLA S.p.A.

Mobile Messaging SMS. Copyright 2015 VOLA S.p.A. Mobile Messaging SMS Copyright 2015 VOLA S.p.A. INDICE Mobile Messaging SMS. 2 SMS e sistemi aziendali.. 2 Creare campagne di mobile marketing con i servizi Vola SMS.. 3 VOLASMS per inviare SMS da web..

Dettagli

Introduzione ad Access

Introduzione ad Access Introduzione ad Access Luca Bortolussi Dipartimento di Matematica e Informatica Università degli studi di Trieste Access E un programma di gestione di database (DBMS) Access offre: un supporto transazionale

Dettagli

INDAGINE SUL PART TIME NELLA PROVINCIA DI FIRENZE

INDAGINE SUL PART TIME NELLA PROVINCIA DI FIRENZE INDAGINE SUL PART TIME NELLA PROVINCIA DI FIRENZE Ricerca condotta dall Ufficio della Consigliera di Parità sul personale part time dell Ente (luglio dicembre 007) INDAGINE SUL PART TIME NELLA PROVINCIA

Dettagli

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC 5 giugno 09 IT-BOOK Configurazioni e cartatteristiche tecniche possono essere soggette a variazioni senza preavviso. Tutti i marchi citati sono registrati dai rispettivi proprietari. Non gettare per terra:

Dettagli

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE 1 ANALYSIS.EXE IL PROGRAMMA: Una volta aperto il programma e visualizzato uno strumento il programma apparirà come nell esempio seguente: Il programma

Dettagli

L idea. 43.252.003.274.489.856.000 combinazioni possibili di cui solo una è quella corretta

L idea. 43.252.003.274.489.856.000 combinazioni possibili di cui solo una è quella corretta Guardare oltre L idea 43.252.003.274.489.856.000 combinazioni possibili di cui solo una è quella corretta I nostri moduli non hanno altrettante combinazioni possibili, ma la soluzione è sempre una, PERSONALIZZATA

Dettagli

nel mondo delle professioni e della salute

nel mondo delle professioni e della salute Una Aggiornamento storia che e si formazione rinnova nel mondo delle professioni e della salute una rete di professionisti, la forza dell esperienza, l impegno nell educazione, tecnologie che comunicano.

Dettagli

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE Oracle Business Intelligence Standard Edition One è una soluzione BI completa, integrata destinata alle piccole e medie imprese.oracle

Dettagli

Risk management come opportunità per un nuovo welfare

Risk management come opportunità per un nuovo welfare Risk management come opportunità per un nuovo welfare Il contesto economico e sociale in cui operano i comitati Uisp condiziona la loro attività mettendoli di fronte a criticità di natura organizzativa,

Dettagli

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6 Manualino OE6 Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito,

Dettagli

19/01/2015 La Repubblica - Affari Finanza - N.2-19 Gennaio 2015

19/01/2015 La Repubblica - Affari Finanza - N.2-19 Gennaio 2015 19/01/2015 La Repubblica - Affari Finanza - N.2-19 Gennaio 2015 Pag. 33 (diffusione:581000) La proprietà intellettuale è riconducibile alla fonte specificata in testa alla pagina. Il ritaglio stampa è

Dettagli

Che cos è un focus-group?

Che cos è un focus-group? Che cos è un focus-group? Si tratta di interviste di tipo qualitativo condotte su un ristretto numero di persone, accuratamente selezionate, che vengono riunite per discutere degli argomenti più svariati,

Dettagli

Entrate... 11 Uscite... 11 Trasferimento... 11 Movimenti ricorrenti... 11 Movimenti suddivisi... 12

Entrate... 11 Uscite... 11 Trasferimento... 11 Movimenti ricorrenti... 11 Movimenti suddivisi... 12 Data ultima revisione del presente documento: domenica 8 maggio 2011 Indice Sommario Descrizione prodotto.... 3 Licenza e assunzione di responsabilità utente finale:... 4 Prerequisiti:... 5 Sistema Operativo:...

Dettagli

www.queen.it info@mbox.queen.it Gruppo Queen.it Listino Utente Finale Gennaio 2001

www.queen.it info@mbox.queen.it Gruppo Queen.it Listino Utente Finale Gennaio 2001 Listino Gennaio 2001 pag. 1 Gruppo Queen.it Listino Utente Finale Gennaio 2001 Profilo aziendale Chi è il Gruppo Queen.it Pag. 2 Listino connettività Listino Connettività RTC Pag. 3 Listino Connettività

Dettagli

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA Supponiamo di voler eseguire una istantanea del nostro desktop, quella che in gergo si chiama Screenshot (da screen, schermo, e shot, scatto fotografico).

Dettagli

Logistica digitale delle Operazioni a premio

Logistica digitale delle Operazioni a premio Logistica digitale delle Operazioni a premio La piattaforma logistica delle operazioni a premio digitali BITGIFT è la nuova piattaforma dedicata alla logistica digitale delle vostre operazioni a premio.

Dettagli

pag. 2/9 INTERNET MARKETING (SYSCON SRL) Rev.1.2 Spett.le Ditta, giorno dopo giorno Internet sta modificando il

pag. 2/9 INTERNET MARKETING (SYSCON SRL) Rev.1.2 Spett.le Ditta, giorno dopo giorno Internet sta modificando il INTERNET MARKETING pag. 2/9 Spett.le Ditta, Rev.1.2 giorno dopo giorno Internet sta modificando il modo di essere azienda : la posta elettronica permette maggiore dinamicità nei rapporti con clienti e

Dettagli

ARTICOLO 61 MARZO/APRILE 2013 LA BUSINESS INTELLIGENCE 1. http://www.sinedi.com

ARTICOLO 61 MARZO/APRILE 2013 LA BUSINESS INTELLIGENCE 1. http://www.sinedi.com http://www.sinedi.com ARTICOLO 61 MARZO/APRILE 2013 LA BUSINESS INTELLIGENCE 1 L estrema competitività dei mercati e i rapidi e continui cambiamenti degli scenari in cui operano le imprese impongono ai

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

Manuale del Trader. Benvenuti nel fantastico mondo del trading binario!

Manuale del Trader. Benvenuti nel fantastico mondo del trading binario! Manuale del Trader Benvenuti nel fantastico mondo del trading binario! Questo manuale spiega esattamente cosa sono le opzioni binarie, come investire e familiarizzare con il nostro sito web. Se avete delle

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

Formazione Su Misura

Formazione Su Misura Formazione Su Misura Contattateci per un incontro di presentazione inviando una mail a formazione@assoservizi.it o telefonando ai nostri uffici: Servizi alle Imprese 0258370-644.605 Chi siamo Assoservizi

Dettagli

L attività più diffusa a livello mondiale è quella di inviare e ricevere SMS.

L attività più diffusa a livello mondiale è quella di inviare e ricevere SMS. SMS: usali per raggiungere i tuoi contatti... con un click! Guida pratica all utilizzo degli sms pubblicitari L attività più diffusa a livello mondiale è quella di inviare e ricevere SMS. 2 SMS: usali

Dettagli

ghd crea una comunità online professionale che si dedica all acconciatura. Grazie a hybris.

ghd crea una comunità online professionale che si dedica all acconciatura. Grazie a hybris. ghd crea una comunità online professionale che si dedica all acconciatura. Grazie a hybris. Sin dal lancio, avvenuto dieci anni fa, il marchio ghd è diventato sinonimo di prodotti di hair styling di fascia

Dettagli

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras 2 Introduzione Le architetture basate sui servizi (SOA) stanno rapidamente diventando lo standard de facto per lo sviluppo delle applicazioni aziendali.

Dettagli

L 8 maggio 2002 il Ministero

L 8 maggio 2002 il Ministero > > > > > Prima strategia: ascoltare le esigenze degli utenti, semplificare il linguaggio e la navigazione del sito. Seconda: sviluppare al nostro interno le competenze e le tecnologie per gestire in proprio

Dettagli

PROPOSTE SISTEMA DI CITIZEN RELATIONSHIP MANAGEMENT (CRM) REGIONALE

PROPOSTE SISTEMA DI CITIZEN RELATIONSHIP MANAGEMENT (CRM) REGIONALE PROPOSTE SISTEMA DI CITIZEN RELATIONSHIP MANAGEMENT (CRM) REGIONALE Versione 1.0 Via della Fisica 18/C Tel. 0971 476311 Fax 0971 476333 85100 POTENZA Via Castiglione,4 Tel. 051 7459619 Fax 051 7459619

Dettagli

Dov è andata a finire l inflazione?

Dov è andata a finire l inflazione? 24 novembre 2001 Dov è andata a finire l inflazione? Sono oramai parecchi anni (dai primi anni 90) che la massa monetaria mondiale cresce ininterrottamente dell 8% all anno nel mondo occidentale con punte

Dettagli

Attenzione: è necessario comprendere il potenziale di un mercato prima di entrarci!

Attenzione: è necessario comprendere il potenziale di un mercato prima di entrarci! Attenzione: è necessario comprendere il potenziale di un mercato prima di entrarci! Misurazione del potenziale di nuovi prodotti in lancio sulla base della permeabilità del mercato Come esperti di marketing,

Dettagli

I ricavi del calcio in Europa sfiorano i 20 miliardi di Euro (+5%) La Serie A arriva a quota 1,7 miliardi di Euro (+6%)

I ricavi del calcio in Europa sfiorano i 20 miliardi di Euro (+5%) La Serie A arriva a quota 1,7 miliardi di Euro (+6%) Deloitte Italy Spa Via Tortona 25 20144 Milano Tel: +39 02 83326111 www.deloitte.it Contatti Barbara Tagliaferri Ufficio Stampa Deloitte Tel: +39 02 83326141 Email: btagliaferri@deloitte.it Marco Lastrico

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Il traino olimpico porta il Piemonte sopra al tetto dei 10 milioni di presenze

COMUNICATO STAMPA. Il traino olimpico porta il Piemonte sopra al tetto dei 10 milioni di presenze COMUNICATO STAMPA Torino, 23 maggio 2006 Il traino olimpico porta il Piemonte sopra al tetto dei 10 milioni di presenze Il turismo in Piemonte continua a crescere. Nel 2005 gli arrivi di turisti che hanno

Dettagli

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana Storie di successo Microsoft per le Imprese Scenario: Software e Development Settore: Servizi In collaborazione con Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci

Dettagli

Relazione sul data warehouse e sul data mining

Relazione sul data warehouse e sul data mining Relazione sul data warehouse e sul data mining INTRODUZIONE Inquadrando il sistema informativo aziendale automatizzato come costituito dall insieme delle risorse messe a disposizione della tecnologia,

Dettagli

WEB Conference, mini howto

WEB Conference, mini howto Prerequisiti: WEB Conference, mini howto Per potersi collegare o creare una web conference è necessario: 1) Avere un pc con sistema operativo Windows XP o vista (windows 7 non e' ancora certificato ma

Dettagli