ALLERGIE. Eziopatogenesi. Segni clinici. Psicosomatica

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ALLERGIE. Eziopatogenesi. Segni clinici. Psicosomatica"

Transcript

1 ALLERGIE Con il termine allergia si intende una risposta esagerata dell organismo nei confronti di alcune sostanze normalmente non nocive. L organismo, per la precisione il sistema immunitario, va incontro a una reazione anomala quando entra in contatto con questi elementi, definiti allergeni, innescando una serie di processi che spesso esitano in vere e proprie manifestazioni patologiche. Eziopatogenesi Gli allergeni sono numerosi e possono essere classificati in maniera diversa a seconda della loro origine, della continuità di esposizione o della natura chimico-fisica. Dal punto di vista clinico si preferisce riferirsi a una classificazione che considera le modalità con cui avviene l esposizione del soggetto: allergeni da inalazione Pollini, dermatofagoidi (acari) e altri parassiti presenti nelle polveri ambientali, derivati di origine animale, spore fungine, ecc.; allergeni da ingestione Alimenti, sostanze chimiche diverse e farmaci; allergeni da puntura o iniezione Farmaci e veleni di insetti (api, calabroni, vespe, ecc.); allergeni da contatto Sostanze chimiche diverse, cosmetici, metalli, sostanze di origine vegetale. Segni clinici Le manifestazioni cliniche sono molteplici: sintomi respiratori Rinite allergica e asma bronchiale; sintomi a carico di cute e mucose Orticaria, angioedema, dermatite da contatto; sintomi gastrointestinali Afte, gastroenteropatia acuta, diarrea; anafilassi. Psicosomatica La manifestazione allergica implica un livello particolarmente profondo e complesso dell espressione psico-corporea dell individuo, e appare, a una prima impressione, una fobia biologica, che rasenta l attacco di panico nelle forme sistemiche. In effetti, la complessità e severità di alcune forme, la variabilità dei quadri clinici (locali o sistemici), la molteplicità degli allergeni, lo stesso fenomeno dell eccesso di difese scatenate al contatto con un banale (ma percepito come estremamente pericoloso) costituente dell ambiente esterno, rimandano al vissuto persecutorio di oggetti invasivi dall esterno capaci di annichilire dall interno, tipico dell ansia primaria neonatale dal quale una buona relazione materna protegge, consentendo la strutturazione di un adeguata e stabile differenziazione sé/altro da sé. Se però diversi gradi di predisposizione atopica si incrociano con un vissuto materno inadeguato, si stabiliscono criticità delle primitive fasi di sviluppo psichico, determinando una costellazione del tutto individuale di vulnerabilità, riattivabili in epoche succes-

2 ALLERGIE 114 sive sotto effetto di eventi stressanti. Il corpo diviene allora teatro sul quale si esibiscono i flussi aggressivi della mai completamente placata angoscia persecutoria e di disintegrazione, nel linguaggio senza parole della flogosi immunoallergica. TRATTAMENTO DIETOTERAPIA Come visto in precedenza, le sostanze responsabili di una reazione allergica sono numerosissime. Entrano in contatto con l organismo attraverso la pelle, le mucose oculari, nasali e delle vie respiratorie, oppure attraverso l ingestione di alimenti. Cibi allergizzanti I cibi che più comunemente causano reazioni allergiche sono: latte e suoi derivati (yogurt, formaggi, burro, panna, ecc.), ma anche le preparazioni a base di latte (budini, gelato, creme, ecc.) o quelle che lo contengono (biscotti, torte, arrosti cotti nel latte, ecc.); cereali come grano, mais, orzo, avena, segale e i prodotti che li contengono (pane, pasta, torte, biscotti, birra, dadi, minestre in scatola); uovo e i preparati che lo contengono (dolci, maionese, gelato); pesce sia fresco che affumicato, crostacei (granchi, aragoste, gamberi) e molluschi (ostriche, vongole, cozze, polpi e calamari); carne, in particolare pollo, maiale, manzo, selvaggina; frutta secca come noci, noccioline, mandorle, anacardi, pistacchi e gli alimenti che li contengono (dolci, gelati, pane, oli estratti da questi frutti); frutta fresca, in particolare mele, fragole, agrumi, prugne, albicocche, ciliegie, pesche, meloni, angurie e la frutta tropicale (mango, papaya, avocado, cocco, datteri); legumi come soia, piselli, fagioli, arachidi e i preparati a base di questi alimenti (minestre pronte, olio e latte di soia); ortaggi e verdura come patate, melanzane, peperoni, pomodori, funghi, finocchi, rape, sedano, cicoria, indivia, cipolla, aglio, asparagi, porri, broccoli, cavoli, cavolfiori, crescione, rafano, ravanelli; erbe aromatiche e spezie come prezzemolo, cumino, erba cipollina, alloro, curcuma, zenzero, mirto, chiodi di garofano, peperoncini, pepe; cacao e cioccolato. Le sostanze allergizzanti presenti negli alimenti che più frequentemente sono responsabili di reazioni allergiche sono le proteine, più raramente gli amidi o sostanze aggiunte come conservanti o coloranti; in altri casi le sostanze non sono identificabili. Non sempre è facile riconoscere un allergia alimentare perché i sintomi possono manifestarsi già pochi minuti dopo l ingestione di alcuni cibi (forma precoce, probabilmente è una reazione alle proteine come tali), oppure comparire a distanza di ore o giorni (forma tardiva, legata alla reazione ai prodotti della digestione delle proteine). In alcuni casi la reazione allergica è dose-dipendente: piccole quantità di un particolare alimento non sono sufficienti a provocare una reazione che invece si scatena dopo l ingestione di quantità più significative.

3 115 ALLERGIE seguito Con il passare del tempo può accadere che si modifichi la sensibilità verso determinati allergeni alimentari e che l organismo acquisisca spontaneamente una tolleranza limitata, forse come conseguenza di modificazioni immunologiche e funzionali dell intestino. Allergie nei bambini Le allergie alimentari che compaiono più frequentemente nei bambini riguardano cibi contenenti proteine a elevato potere antigenico come: latte vaccino, uova, frumento, pesce, arance. Colpiscono i bambini soprattutto nel primo anno di vita, quando, nel corso dello svezzamento, le proteine del latte (lattoglobulina, caseina) o dell uovo (ovoalbumina), ancora sconosciute all organismo, vengono a contatto con la mucosa intestinale ancora immatura. È stato dimostrato, per esempio, che se la proteina allergizzante è la lattoglobulina, può essere sufficiente bollire il latte per evitare la reazione allergica, poiché questa proteina è completamente denaturata dal calore. Spesso è necessario inserire nell alimentazione del bambino alimenti sostitutivi come latte di capra o latte di soia (attenzione però alle allergie provocate dalla soia), latti formulati speciali, pappe a base di crema di riso, liofilizzato di agnello, pollo, cavallo e maiale, olio di oliva e di mais, carote cotte e pere cotte e frullate. Diete In questa sede non è possibile parlare di tutte le diete che vengono prescritte in caso di allergia alimentare, in quanto sono necessari visita e test allergologici; ci limiteremo ad accennare le più impiegate: dieta ipoistaminica È un tipo di dieta che si basa su un concetto molto semplice: poiché molti sintomi sono dovuti in parte alla liberazione di istamina, si cercherà di evitarne l assunzione dall esterno, riducendo o eliminando temporaneamente quei cibi che la contengono direttamente o ne contengono dei precursori; dieta di rotazione Si basa su un principio fondamentale, vale a dire quello di garantire all organismo un periodo di tempo nel quale viene evitato accuratamente il contatto con l allergene presente nel cibo responsabile della sintomatologia. In pratica, viene concesso all organismo una sorta di periodo di riposo dalle sollecitazioni e dallo sforzo imposto dal contatto con un cibo verso il quale ha sviluppato una reazione. Il tempo di digiuno selettivo da quel cibo permette di ridurre gradualmente l intensità della reazione allergica e il recupero di una tolleranza. Le più importanti diete di questo tipo sono la dieta di rotazione del frumento e la dieta di rotazione del latte e alimenti correlati; dieta di eliminazione Si basa su un principio molto semplice: prima si crea una condizione di pulizia nell organismo e poi si reintroducono gli alimenti temporaneamente sospesi, secondo una precisa logica, per valutare quali reazioni si ripresentano e, soprattutto, se si ricreano i sintomi per i quali si è sospettata l intolleranza. N.B. Per riconoscere nei preparati alimentari i componenti da evitare, è necessario ricordare le seguenti denominazioni: proteine del latte Derivati del latte, caseina, caseinato, lattoalbumina, crema acida, crema, lattosio, siero; proteine dell uovo Bianco d uovo, tuorlo, albumina, ovoalbumina, ovomucoidi, maionese; proteine del grano Glutine, amido di frumento, germe di grano, farina di grano, amido, amido modificato, amido vegetale, amido gelatinizzato, gomma vegetale.

4 ALLERGIE 116 FITOTERAPIA Numerose piante hanno la capacità di modulare la risposta allergica. Esse possono agire, oltre che in senso sintomatico, anche sul terreno della persona affetta, ovvero contemporaneamente su più sistemi di regolazione: neuroendocrino, immunitario, tissutale, persino emotivo. La loro efficacia può essere potenziata dall uso contemporaneo di Manganese, l oligoelemento della diatesi allergica, ed eventualmente Zolfo, indicato in tutte le allergie respiratorie e cutanee, oltre che nelle disfunzioni epatobiliari. Nigella o comino nero (Nigella sativa) Riscoperta solo negli ultimi decenni dalla fitoterapia occidentale, mentre è considerata un rimedio importante nella medicina tradizionale medio-orientale, questa pianta è dotata di una certa attività antistaminica e antinfiammatoria. Di particolare interesse è l olio di semi, usato sia come integratore di acido linoleico e gammalinoleico che, appunto, nella terapia di infiammazioni e allergie. Può essere somministrata contemporaneamente ad altri rimedi, per esempio il ribes nero (vedi oltre). Perle di olio di semi, 200 mg 1-3 vv/die. Piantaggine Vedi Afte. Ribes nero (Ribes nigrum) È tra i principali rimedi della reazione allergica. Modula la risposta delle surrenali allo stress potenziandone la produzione di corticosteroidi. Indicato in particolare al biotipo nervoso/malinconico e al collerico, comunque a soggetti iperattivi, d umore instabile, irritabile, altalenante, facili all ira e al perdono. Si usa in particolare il gemmoderivato, 50 gtt 1-2 vv/die o, in fase acuta, anche 20 gtt ogni ora per 4-6 volte. Nelle allergie, in sinergia con Fagus sylvatica (adatto soprattutto a un soggetto quieto o triste, lento a reagire, con ritenzione di liquidi diffusa) o Betula pubescens (per un soggetto emotivo, d umore mutevole, apparentemente plasmabile e impressionabile), gemme, entrambi ad azione antistaminica e immuno-modulante, 50 gtt 1 v/die. OMOTOSSICOLOGIA Fase di impregnazione (apparato digerente) Apis Homaccord Nei casi acuti di sindrome orale allergica. Posologia: 1 f ev o 10 gtt ogni 5 min., alternato a Lymphomyosot gtt per la prima ora; Cuprum Heel Per le coliche gassose del lattante o dell adulto. Posologia: 1 cpr alle h 10 e alle h 18; durante gli attacchi acuti 1 cpr ogni 15 min. (nell adulto associare Nux Vomica Homaccord 10 gtt alle h 12 e alle h 20); Tormetilla Heel In caso di gastroenterite acuta. Posologia: 1 cpr ogni ora; Mucosa Compositum Nelle affezioni nella mucosa del tratto intestinale, nella enterite croniche secondaria ad allergie. Posologia: 1 f 1 v/settimana im o per os 3 vv/settimana; Belladonna Homaccord Nelle dermatiti acute. Posologia: 10 gtt alle h , assieme a Psorinoheel 10 gtt alle h 10 e alle h 18; Graphites Homaccord Nell eczema atopico. Posologia: 10 gtt 3 vv/die o 1 f 3 vv/settimana im; Tartephedreel Nell attacco di asma allergico. Posologia: 10 gtt ogni 15 min. per le prime 2 ore (vedi oltre per la terapia dell asma).

5 117 ALLERGIE seguito A queste terapie sintomatiche diverse, vista la molteplicità delle manifestazioni di cui l allergia alimentare può essere responsabile, è bene associare, oltre alla dietoterapia mirata a eliminare l allergene responsabile, una cura di drenaggio connettivale, di desensibilizzazione aspecifica e una cura della disbiosi intestinale. Terapia di drenaggio Galium Heel 10 gtt 3 vv/die o 1 f 2 vv/settimana im. Lymphomyosot 10 gtt 3 vv/die o 1 f 2 vv/settimana im. Terapia di desensibilizzazione Histamin Injeel 1 f ogni 2 settimane im; 1 f 1 vv/settimana per os. Terapia della disbiosi intestinale Prosymbioflor 1 mese 5 gtt 2 vv/die. Aumentare di 1 gtt/die fino a 20 gtt 2 vv/die; 2 mese 20 gtt/die; continuare per un altro mese. Symbioflor 1 20 gtt 2 vv/die a partire dal 2 mese della terapia precedente. Continuare fino al 5 mese. Symbioflor 2 a partire dal 4 mese della terapia precedente, 5 gtt 2 vv/die. Aumentare la dose di 1 gtt/die fino a 20 gtt 2 vv/die. Continuare fino al 5 mese. Nei bambini il dosaggio è ridotto Prosymbioflor si incrementa da 5 gtt a 10 gtt 2 vv/die per 3 mesi. Symbioflor 1 identico dosaggio dal 2 al 5 mese. Symbioflor 2 10 gtt 1 v/die dal 4 al 5 mese. OMEOPATIA Molti pazienti rispondono con successo alla desensibilizzazione alla sostanza responsabile della propria allergia ma spesso giungono all osservazione dell omeopata dopo anni di terapie allopatiche senza grandi miglioramenti. Per contro, il trattamento omeopatico dà buoni risultati soprattutto nei casi in cui ogni altra terapia è risultata vana. Prima di iniziare la terapia è necessario eliminare la causa. Per le singole manifestazioni allergiche rimandiamo ai casi specifici (Eczema, Orticaria e angioedema, Rinite) in quanto il trattamento generale della diatesi allergica necessita di un accurata visita omeopatica e della cura del terreno. Questa nozione è antica e considerata superata, salvo che dagli omeopati. L agente patogeno è poca cosa senza il terreno indebolito che lo accoglie. Quando l organismo è in buona salute, si difende bene dalle aggressioni esterne; se la difesa è limitata, l agente patogeno invade l organismo. Per rinforzare l organismo è necessario un trattamento di fondo che deve essere messo a punto caso per caso dal medico omeopatico perché è necessaria una visita accurata e una lunga esperienza per superare la semplice nozione di sintomi locali e riuscire a sintetizzare i disturbi che il paziente ha presentato nel corso di tutta la sua vita.

6 ALLERGIE 118 FIORI DI BACH *Beech Perché la reazione allergica rappresenta un eccesso di attivazione immunitaria in mancanza di reale minaccia da parte dell allergene (di per sé uno stimolo minimo e innocuo per la maggior parte delle persone). Chestnut Bud + Walnut Per la ciclicità stagionale delle allergie respiratorie. Chicory Nelle riniti allergiche con imponente lacrimazione o congestione nasale e/o nella bronchite asmatica su base allergica, specie in soggetti che tendono a ricercare il controllo dell ambiente e delle persone circostanti. *Crab Apple Nelle allergie cutanee o alimentari. *Mimulus Per l eccesso di sensibilità nei confronti dell allergene. Vervain Se c è una forte componente infiammatoria. *Walnut Per adattare l organismo al cambio di stagione e all incontro con gli allergeni nelle allergie respiratorie stagionali. Water Violet Per la rinite e l asma allergico in soggetti introversi e non particolarmente interessati alle relazioni sociali. Willow Se tende a cronicizzare. AGOPUNTURA Le allergie sono dovute a una causa cosmica scatenante il vento che corrisponde alla primavera, con la solita concomitante azione della insufficienza del rene yang che permette alla energia perversa di colpire e superare le barriere difensive. Viene così a essere colpito il meridiano del polmone preposto alla cura della pelle. Prima che la energia perversa giunga a danneggiare l apparato respiratorio, si possono avere disturbi puramente superficiali come eczemi, arrossamenti e pruriti cutanei. È utile ricordare che se le allergie cominciano fin dall infanzia sono dovute a una carenza delle difese di tipo ereditario e congenito, se invece l allergia inizia avanti negli anni, allora la causa psichica (traumi o violenti stress) gioca un ruolo fondamentale, di cui tener conto nella terapia con punti antiansia. Usare 23 V, 4 VG, 3 R, 23 VC, 4-11 GI, 36 E, VG. REFLESSOTERAPIA Massaggiare le zone dello stomaco, duodeno e punti linfatici, plesso solare, ghiandole surrenali, milza, reni, uretere e vescica. REIKI Tensione a livello del IV (sistema immunitario) e del/i chakra correlati alle sede dell allergia (VI nel caso di congiuntivite; V-VI nel caso di rinite; IV-V nel caso di asma; III nel caso di orticaria) (vedi anche Congiuntivite, Rinite, Asma, Orticaria).

7 119 ALLERGIE IPNOSI Autoipnosi Con l ipnosi possiamo ristrutturare la fragile interiorità di questi pazienti, ripiegati e chiusi in sé stessi, incapaci di tollerare dal punto di vista fisico e psichico un normale contatto e scambio in-out con l ambiente, liberando l aggressività rimossa e canalizzandola verso una nuova consapevolezza di sé. Il risveglio della vita Alba ancora scura spiaggia mare timore (rumore delle onde, canto uccelli, movimenti non chiari fra gli alberi) curiosità per il risveglio della natura sole che sorge tranquillità perché scompaiono poco a poco le ombre appaiono i colori delle foglie sulle piante si riconoscono gli stridii dei gabbiani che volano nel cielo. Tra le foglie e sulla sabbia movimento di piccoli animali vita in movimento alla ricerca di cibo gioia e desiderio di vivere giochi sulla sabbia e con le onde del mare (a distanza) sole che scalda sdraiarsi sulla sabbia e prendersi un bagno di sole energia calda interna che si diffonde a tutto il corpo sole che inizia a scottare si intravede una sorgente tra gli alberi acqua fresca e pura all ombra degli alberi beve e rinfresca la pelle con quell acqua un fiume di freschezza pulita scorre dentro la pelle bagnata percepisce la dolce carezza della brezza marina sensazione di forza e di benessere. Torna verso la spiaggia al sole intenso piacere sotto i raggi solari a picco sensazione di benessere e forza che aumenta riprende la strada del ritorno.

BI-FOOD TEST. Test pratico ed economico basato su prelievo di sangue venoso o capillare da dito.

BI-FOOD TEST. Test pratico ed economico basato su prelievo di sangue venoso o capillare da dito. LABORATORIO DI PATOLOGIA CLINICA MURICCHIO di Dott.sa Daniela Fasce &C. s.a.s. via Rattazzi, 36-19121 La Spezia tel./fax 0187 22953 CF - P.IVA 00762660116 - e mail: lab.muricchiodifasce@libero.it BI-FOOD

Dettagli

UFFICIO STAMPA & RASSEGNA STAMPA a cura di

UFFICIO STAMPA & RASSEGNA STAMPA a cura di SICUREZZA ALIMENTARE Tutte le risposte su allergie e intolleranze: il quiz dalla FSA inglese. A cura di Roberto Bernardini e di Iride dello Iacono del SIAIP Pubblicato da Redazione Il Fatto Alimentare

Dettagli

LE ALLERGIE ALIMENTARI

LE ALLERGIE ALIMENTARI UNIVERSITA di FOGGIA C.D.L. in Dietistica AA. 2006-2007 LE ALLERGIE ALIMENTARI Corso di Medicina Interna Docente: PROF. Gaetano Serviddio ALLERGIE-INTOLLERANZE L allergia alimentare è una reazione di ipersensibilità

Dettagli

Elvira Khakimova. Finder 184. Spirelab

Elvira Khakimova. Finder 184. Spirelab Elvira Khakimova Finder 184 Spirelab ELVIRA KHAKIMOVA 23-01-2012 F1954 25% LOW 50% MEDIUM 75% HIGH 100% Carni Agnello 9% Anatra 0% Cavallo 0% Cinghiale 0% Coniglio 0% Fagiano 0% Lepre 0% Maiale 0% Manzo

Dettagli

ALLERGIE O INTOLLERANZE ALIMENTARI?

ALLERGIE O INTOLLERANZE ALIMENTARI? ALLERGIE O INTOLLERANZE ALIMENTARI? ALLERGIA ALIMENTARE reazione anomala mediata dal sistema immunitario nei confronti di uno o più alimenti riconosciuti erroneamente come estranei INTOLLERANZA ALIMENTARE

Dettagli

Allergia da alimenti. Cause. Manifestazioni cliniche

Allergia da alimenti. Cause. Manifestazioni cliniche Allergia da alimenti Il problema delle reazioni avverse agli alimenti era noto fin dai tempi degli antichi greci e particolari manifestazioni erano già state associate all ingestione di cibi. Tutti gli

Dettagli

Alessia Consolaro TIAMI 180. Spirelab

Alessia Consolaro TIAMI 180. Spirelab Alessia Consolaro TIAMI 180 Spirelab ALESSIA CONSOLARO 23-10-2012 T2085 25% LOW 50% MEDIUM 75% HIGH 100% Carni Agnello 5% Anatra 0% Cavallo 0% Cinghiale 0% Coniglio 0% Fagiano 0% Lepre 0% Maiale 0% Manzo

Dettagli

Intolleranze alimentari? È ora di agire!

Intolleranze alimentari? È ora di agire! Intolleranze alimentari? È ora di agire! In Svizzera, ben oltre 1 milione di persone soffre di un intolleranza alimentare. L intolleranza al lattosio (zucchero del latte) e al glutine (proteine dei cereali)

Dettagli

ALLERGIE ED INTOLLERANZE ALIMENTARI: POTENZIALITÀ ANALITICHE ED EVOLUZIONE NORMATIVA

ALLERGIE ED INTOLLERANZE ALIMENTARI: POTENZIALITÀ ANALITICHE ED EVOLUZIONE NORMATIVA ALLERGIE ED INTOLLERANZE ALIMENTARI: POTENZIALITÀ ANALITICHE ED EVOLUZIONE NORMATIVA Ermanno Errani Responsabile Area Analitica Alimenti ARPA Emilia-Romagna Sezione Provinciale di Bologna REAZIONI AVVERSE

Dettagli

SCHEDE: ALIMENTAZIONE e PATOLOGIE ALLERGIE ALIMENTARI NEI BAMBINI E NEGLI ADOLESCENTI

SCHEDE: ALIMENTAZIONE e PATOLOGIE ALLERGIE ALIMENTARI NEI BAMBINI E NEGLI ADOLESCENTI L interazione tra predisposizione genetica e condizionamento ambientale ha fatto registrare nell ultimo decennio un incremento delle malattie allergiche a danno soprattutto di bambini e adolescenti, che

Dettagli

TABELLA ALIMENTARE VEGETARIANA

TABELLA ALIMENTARE VEGETARIANA TABELLA ALIMENTARE VEGETARIANA Cereali e derivati Avena 16,9 6,9 55,7 10,6 389 Farina di avena 12,6 7,1 72,9 7,6 388 Farina di castagne 5,8 3,7 71,6 10,9 323 Farina di ceci 21,8 4,9 54,3 13,8 334 Farina

Dettagli

DIETA MEDITERRANEA IN MENOPAUSA. Dott. Lorenzo Grandini, biologo nutrizionista, farmacista e naturopata.

DIETA MEDITERRANEA IN MENOPAUSA. Dott. Lorenzo Grandini, biologo nutrizionista, farmacista e naturopata. DIETA MEDITERRANEA IN MENOPAUSA Dott. Lorenzo Grandini, biologo nutrizionista, farmacista e naturopata. Una corretta alimentazione e una costante attività fisica sono la base per una vita sana Perché si

Dettagli

Il nichel è un metallo argenteo che viene usato soprattutto per produrre: acciaio inossidabile e altre leghe resistenti alla corrosione; il monel,

Il nichel è un metallo argenteo che viene usato soprattutto per produrre: acciaio inossidabile e altre leghe resistenti alla corrosione; il monel, Le intossicazioni da Nichel: diagnosi e nuove cure Dott. ssa Paola Fiori* Cosè il nichel? Il nichel è un metallo argenteo che viene usato soprattutto per produrre: acciaio inossidabile e altre leghe resistenti

Dettagli

E importante che il paziente con Insufficienza renale cronica comprenda che una corretta alimentazione è come una medicina.

E importante che il paziente con Insufficienza renale cronica comprenda che una corretta alimentazione è come una medicina. Perché è necessaria la dieta nella IRC? La principale funzione dei reni è quella di eliminare con le urine le scorie, l acqua e sali minerali nella quantità necessaria. Nella Insufficienza renale cronica

Dettagli

Le allergie alimentari

Le allergie alimentari Le allergie alimentari A cura del Dott. Renato Caviglia, MD, PhD Specialista in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva Dottore di Ricerca in Scienze Epato-Gastroenterologiche Introduzione L'allergia

Dettagli

ALLERGIE E INTOLLERANZE ALIMENTARI: FACCIAMO CHIAREZZA

ALLERGIE E INTOLLERANZE ALIMENTARI: FACCIAMO CHIAREZZA ALLERGIE E INTOLLERANZE ALIMENTARI: FACCIAMO CHIAREZZA Il cibo rappresenta, per tutti noi, allo stesso tempo fonte di piacere ed energia per la nostra vita quotidiana. Purtroppo è noto, fin dai tempi di

Dettagli

LISTA ALIMENTI, MACRONUTRIENTI LISTA DELLA SPESA

LISTA ALIMENTI, MACRONUTRIENTI LISTA DELLA SPESA LISTA ALIMENTI, MACRONUTRIENTI LISTA DELLA SPESA MACRO & GROCERY 1 PIANO PERSONALIZZATO Il fatto che stai leggendo questo ebook significa che conosci l'importanza della giusta nutrizione Quando cerchiamo

Dettagli

Scritto da Administrator Martedì 10 Ottobre 2006 23:15 - Ultimo aggiornamento Mercoledì 30 Dicembre 2009 17:51

Scritto da Administrator Martedì 10 Ottobre 2006 23:15 - Ultimo aggiornamento Mercoledì 30 Dicembre 2009 17:51 La colite ulcerosa e il morbo di Crohn sono malattie che colpiscono l apparato intestinale e vengono definite generalmente col nome di malattie infiammatorie dell apparato intestinale. La colite ulcerosa

Dettagli

ALLERGIA RESPIRATORIA? Consigli utili.

ALLERGIA RESPIRATORIA? Consigli utili. ALLERGIA RESPIRATORIA? Consigli utili. MED Utile nella protezione delle mucose nasali in caso di congestioni rino-faringee. Think Green. Live Green. Cos è l allergia. L allergia è un disturbo del sistema

Dettagli

sonoallergico.it CURA LE ALLERGIE RESPIRATORIE, SCOPRI L IMMUNOTERAPIA CON ALLERGENI

sonoallergico.it CURA LE ALLERGIE RESPIRATORIE, SCOPRI L IMMUNOTERAPIA CON ALLERGENI sonoallergico.it CURA LE ALLERGIE RESPIRATORIE, SCOPRI L IMMUNOTERAPIA CON ALLERGENI LE ALLERGIE RESPIRATORIE Cosa sono e come si manifestano LA REAZIONE ALLERGICA Le allergie sono una reazione eccessiva

Dettagli

Stress. patologie/stress. La dieta occidentale è decisamente carente nel fornire tutte le sostanze nutritive necessarie all organismo.

Stress. patologie/stress. La dieta occidentale è decisamente carente nel fornire tutte le sostanze nutritive necessarie all organismo. Stress Fin dalla notte dei tempi, l uomo ha intuito che cibi e bevande possono avere effetti profondi sugli stati mentali ed emotivi. Le tribù che cercavano euforia e oblio non potevano ricorrere a stupefacenti

Dettagli

06 - Le allergie alimentari: le cose da sapere.

06 - Le allergie alimentari: le cose da sapere. 06 - Le allergie alimentari: le cose da sapere. Indice dei contenuti Che cosa sono gli allergeni alimentari Cosa sono gli allergeni alimentari?... 1 Che cosa si sa effettivamente sugli allergeni alimentari?...

Dettagli

Da Dalle Grave R. Perdere e Mantenere il Peso. Positive Press: Verona, 2010. I gruppi alimentari ed il sistema di scambio degli alimenti

Da Dalle Grave R. Perdere e Mantenere il Peso. Positive Press: Verona, 2010. I gruppi alimentari ed il sistema di scambio degli alimenti Da Dalle Grave R. Perdere e Mantenere il Peso. Positive Press: Verona, 2010 I gruppi alimentari ed il sistema di scambio degli alimenti Per avere un alimentazione varia, senza assumere elevati quantitativi

Dettagli

presenta Il nuovo test rapido sulle intolleranze alimentari

presenta Il nuovo test rapido sulle intolleranze alimentari presenta Il nuovo test rapido sulle intolleranze alimentari Cos è il Food-Detective? E un test rapido per la rilevazione delle intolleranze alimentari E un test sicuro ed affidabile E un test che si esegue

Dettagli

LINEE GUIDA SVEZZAMENTO

LINEE GUIDA SVEZZAMENTO LINEE GUIDA SVEZZAMENTO LATTANTI I bambini sino a 6 mesi assumono solamente latte seguendo le modalità e le dosi imposte dal pediatra. L allattamento artificiale inizierà con: Latte in polvere adattato

Dettagli

Che cosa sono le allergie?

Che cosa sono le allergie? Che cosa sono le allergie? IL SISTEMA DI DIFESA DELL ORGANISMO Il corpo umano è dotato di un sofisticato sistema di difesa che si è evoluto per proteggere l organismo da una serie di minacce, tra cui i

Dettagli

PROBLEMI DIETETICI IN PAZIENTI RADIOTRATTATI IN REGIONE ADDOMINO-PELVICA

PROBLEMI DIETETICI IN PAZIENTI RADIOTRATTATI IN REGIONE ADDOMINO-PELVICA REGIONE VENETO Azienda U.L.S.S. N. 9 Treviso DIPARTIMENTO DI ONCOLOGIA UNITÀ COMPLESSA DI RADIOTERAPIA ONCOLOGICA DIRETTORE: DOTT. ALESSANDRO GAVA PROBLEMI DIETETICI IN PAZIENTI RADIOTRATTATI IN REGIONE

Dettagli

LINEE GUIDA SVEZZAMENTO

LINEE GUIDA SVEZZAMENTO LINEE GUIDA SVEZZAMENTO LATTANTI I bambini sino a 6 mesi assumono solamente latte seguendo le modalità e le dosi imposte dal pediatra. L allattamento artificiale inizierà con: Latte in polvere adattato

Dettagli

Alimentazione Salute Ambiente: la composizione degli alimenti e le scelte del consumatore. La ristorazione a scuola ed a casa

Alimentazione Salute Ambiente: la composizione degli alimenti e le scelte del consumatore. La ristorazione a scuola ed a casa Alimentazione Salute Ambiente: la composizione degli alimenti e le scelte del consumatore. La ristorazione a scuola ed a casa Relatore: Prof. Vincenzo Gerbi UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO Di.S.A.F.A.

Dettagli

DEFINIZIONE GRADUALE INTRODUZIONE NELLA DIETA DEL BAMBINO DI ALIMENTI NON LATTEI SEMI-SOLIDI E POI SOLIDI

DEFINIZIONE GRADUALE INTRODUZIONE NELLA DIETA DEL BAMBINO DI ALIMENTI NON LATTEI SEMI-SOLIDI E POI SOLIDI DEFINIZIONE GRADUALE INTRODUZIONE NELLA DIETA DEL BAMBINO DI ALIMENTI NON LATTEI SEMI-SOLIDI E POI SOLIDI OBIETTIVI E FINALITA NUTRIZIONALI: Soddisfare i fabbisogni nutrizionali del lattante (densità calorica,fe

Dettagli

INTOLLERANZE ALIMENTARI

INTOLLERANZE ALIMENTARI Dott. Lorenzo Grandini Naturopata iridologo Biologo nutrizionista INTOLLERANZE ALIMENTARI VERO O FALSO? LA STORIA Hare (1905) pubblica The food factor in Disease Shannon (1922) e Duke (1925) pubblicano

Dettagli

Le intolleranze alimentari

Le intolleranze alimentari Le intolleranze alimentari Il metodo di analisi Citotossico deriva dallo studio degli immunologi anglosassoni Squier e Lee che nel 1947 osservarono in vitro una diminuzione del numero dei leucociti (globuli

Dettagli

Menù espresso per 14 giorni LC 1

Menù espresso per 14 giorni LC 1 Menù espresso per 14 giorni LC 1 Introduzione La tabella di pasti per 14 giorni è un ottimo punto di partenza che può aiutarti a capire rapidamente i cibi sani e gustosi che il programma dietetico ti propone

Dettagli

Desensibilizzazione. o Immunoterapia Allergene specifica

Desensibilizzazione. o Immunoterapia Allergene specifica La Desensibilizzazione o Immunoterapia Allergene specifica Le allergie interessano il 25% della popolazione italiana e raggiungeranno 1 persona su 2 entro il 2010 La ragione di questo aumento è in parte

Dettagli

ALIMENTAZIONE. Matilde Pastina

ALIMENTAZIONE. Matilde Pastina ALIMENTAZIONE Matilde Pastina I macronutrienti COSA SONO I MACRONUTRIENTI I macronutrienti sono princìpi alimentari che devono essere introdotti in grandi quantità, poiché rappresentano la più importante

Dettagli

L allergia L allergia è una reazione eccessiva del sistema immunitario verso una sostanza, detta allergene, che solitamente non dà alcun problema nella maggior parte della popolazione. L allergia può essere

Dettagli

La diagnosi molecolare nelle allergie da alimenti vegetali.

La diagnosi molecolare nelle allergie da alimenti vegetali. La diagnosi molecolare nelle allergie da alimenti vegetali. Renato Rossi Rete di Allergologia Regione Piemonte Rivarossa Team Alba (CN) Negli ultimi anni l impiego di tecniche di biologia molecolare ha

Dettagli

DIMAGRITE COME LE STAR

DIMAGRITE COME LE STAR DIMAGRITE COME LE STAR APPETITE STOP FAT BURNER METABOLISM BOOST COME DEVE ESSERE LA MIA ALIMENTAZIONE? LISTA DEGLI ALIMENTI COSA POSSO MANGIARE? PERCHÉ NON POSSO CONSUMARE INDICAZIONI PER 30 GIORNI

Dettagli

Da allora, la dieta Atkins è stata popolare in tutto il mondo e molti altri libri sono stati scritti su di essa.

Da allora, la dieta Atkins è stata popolare in tutto il mondo e molti altri libri sono stati scritti su di essa. Dieta Atkins 1 Dieta Atkins: ecco tutto quello che c è da sapere. Dal menu, alla descrizione delle 4 fasi. Dalla versione per vegetariani, fino alla Dieta Atkins in versione Pdf La dieta Atkins è una dieta

Dettagli

La Tavola dei valori alimentari prende in considerazione cinque composti chimici. L'acqua è il solvente per eccellenza. Le proteine costruiscono la

La Tavola dei valori alimentari prende in considerazione cinque composti chimici. L'acqua è il solvente per eccellenza. Le proteine costruiscono la La Tavola dei valori alimentari prende in considerazione cinque composti chimici. L'acqua è il solvente per eccellenza. Le proteine costruiscono la carne, ma contengono una certa quantità di materia non

Dettagli

Cereali. Frumento-Grano Mais-Granturco Farro. Grano Saraceno Segale Avena. Fagiolo Bianco. Soia: Germogli Lenticchia Lenticchia Rossa. Fava.

Cereali. Frumento-Grano Mais-Granturco Farro. Grano Saraceno Segale Avena. Fagiolo Bianco. Soia: Germogli Lenticchia Lenticchia Rossa. Fava. Cereali Orzo Riso Frumento-Grano Mais-Granturco Farro Grano Saraceno Segale Avena Miglio Sorgo Legumi e Semi Tofu o Formaggio di Soia Fagiolo comune Fagiolo nero Miso o Pasta di Soia Fagiolo Bianco Soia:

Dettagli

QUESTIONARIO ALIMENTARE

QUESTIONARIO ALIMENTARE 1 QUESTIONARIO ALIMENTARE Barbara Naldi 2015 2 DATI PERSONALI Nome e Cognome Data di nascita Via, Numero CAP / Paese Numero telefonico Indirizzo email Cassa Malati Nome del medico di famiglia Se donna:

Dettagli

APPROFONDIMENTI MODULO 7: ALIMENTAZIONE LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA - REVISIONE 1997 ISTITUTO NAZIONALE DELLA NUTRIZIONE

APPROFONDIMENTI MODULO 7: ALIMENTAZIONE LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA - REVISIONE 1997 ISTITUTO NAZIONALE DELLA NUTRIZIONE APPROFONDIMENTI MODULO 7: ALIMENTAZIONE LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA - REVISIONE 1997 ISTITUTO NAZIONALE DELLA NUTRIZIONE 1) CONTROLLA IL PESO E MANTIENITI ATTIVO Pesarsi almeno una

Dettagli

DAL PERCORSO PARTECIPATO ALLA TABELLA MERCEOLOGICA DEL CAPITOLATO D APPALTO

DAL PERCORSO PARTECIPATO ALLA TABELLA MERCEOLOGICA DEL CAPITOLATO D APPALTO Prodotti bio (Pane, farine ecc) Uova allevate all aperto Materie prime di produzione biologica Farina di grano tenero, farina di mais, pane con farina bio; Pasta di semola di grano duro; Riso, orzo perlato

Dettagli

Linee guida per la formulazione di diete per patologie

Linee guida per la formulazione di diete per patologie Linee guida per la formulazione di diete per patologie ALLEGATO 3 DIETE SPECIALI AL CAPITOLATO SPECIALE D ONERI SERVIZIO RISTORAZIONE SCOLASTICA CELIACHIA I pazienti affetti da celiachia non possono assumere

Dettagli

I CINQUE GRUPPI DI ALIMENTI

I CINQUE GRUPPI DI ALIMENTI I CINQUE GRUPPI DI ALIMENTI Le Linee guida per una sana alimentazione italiana dell Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione (INRAN) pubblicate nel 2003 propongono dieci direttive

Dettagli

Menù espresso per 14 giorni ND

Menù espresso per 14 giorni ND Introduzione La tabella di pasti per 14 giorni è un ottimo punto di partenza che può aiutarti a capire rapidamente i cibi sani e gustosi che il programma dietetico ti propone per mantenerti sazio tutto

Dettagli

Le 4 fasi della dieta Dukan

Le 4 fasi della dieta Dukan Assistente Virtuale Le 4 fasi della dieta Dukan 1 L'introduzione alla Dieta Dukan: la Bibbia di chi vuole dimagrire Menu tipo della Dukan per la prima e la seconda settimana Fase 1 : Attacco La dieta Dukan

Dettagli

ALLEGATO AT04 INDICAZIONI PER DIETE SPECIALI PER MOTIVI DI SALUTE

ALLEGATO AT04 INDICAZIONI PER DIETE SPECIALI PER MOTIVI DI SALUTE PROCEDURA APERTA PER L'AFFIDAMENTO DI PARTE DEL SERVIZIO DI RISTORAZIONE SCOLASTICA DEL COMUNE DI VERONA GESTITO DA AGEC PERIODO 1.7.2013 / 30.06.2016 ALLEGATO AT04 INDICAZIONI PER DIETE SPECIALI PER MOTIVI

Dettagli

Modulo 3 FATTORI DI RISCHIO DI RINITE E ASMA

Modulo 3 FATTORI DI RISCHIO DI RINITE E ASMA Modulo 3 FATTORI DI RISCHIO DI RINITE E ASMA 1 Obiettivi del modulo 3 Elencare i principali fattori di rischio di rinite e asma con particolare riferimento a quelli che accomunano le due patologie Evidenziare

Dettagli

Menù espresso per 14 giorni GF 1

Menù espresso per 14 giorni GF 1 Menù espresso per 14 giorni GF 1 Introduzione La tabella di pasti per 14 giorni è un ottimo punto di partenza che può aiutarti a capire rapidamente i cibi sani e gustosi che il programma dietetico ti propone

Dettagli

VESPASIA. Con la nostra Cucina, con la nostra Ospitalità vogliamo raccontare questa terra, i nostri valori e le nostre passioni. Buon Viaggio!

VESPASIA. Con la nostra Cucina, con la nostra Ospitalità vogliamo raccontare questa terra, i nostri valori e le nostre passioni. Buon Viaggio! VESPASIA E L Amore per il bello e per il buono che segna tutte le nostre scelte qui al Vespasia, che racconta la nostra storia e che ci aiuta a progettare il futuro. Cerchiamo le migliori materie prime

Dettagli

INTOLLERANZE ALIMENTARI E TEST CITOTOSSICI NELL ESPERIENZA DI H. SAN RAFFAELE RESNATI S.P.A.

INTOLLERANZE ALIMENTARI E TEST CITOTOSSICI NELL ESPERIENZA DI H. SAN RAFFAELE RESNATI S.P.A. INTOLLERANZE ALIMENTARI E TEST CITOTOSSICI NELL ESPERIENZA DI H. SAN RAFFAELE RESNATI S.P.A. Dott.ssa Stefania Ferrari Libera professione presso il Laboratorio Analisi dell Ospedale San Raffaele - Resnati

Dettagli

DIVEZZAMENTO PRANZO MERENDA

DIVEZZAMENTO PRANZO MERENDA DIVEZZAMENTO Dal 5-6 mese è consigliabile introdurre alimenti diversi dal latte nella dieta del bambino (divezzamento). Tuttavia il latte, resta il cardine dell'alimentazione del bambino fino a tutto il

Dettagli

Allergene - Molecola con la capacità di stimolare il sistema immunitario a produrre anticorpi IgE, propri della reazione allergica.

Allergene - Molecola con la capacità di stimolare il sistema immunitario a produrre anticorpi IgE, propri della reazione allergica. A Allergene - Molecola con la capacità di stimolare il sistema immunitario a produrre anticorpi IgE, propri della reazione allergica. Allergia - Ipersensibilità dell'organismo verso una sostanza di origine

Dettagli

www.alberodeigelati.it

www.alberodeigelati.it www.alberodeigelati.it presenta La Dieta del Gelato a cura di Dott. Claudio Tomella, Medico - Chirurgo specialista in scienza dell alimentazione, nutrizione, medicina anti-aging Presidente Olosmedica COLAZIONE

Dettagli

LA DIETA SENZA GLUTINE E UNA ALTERNATIVA POSSIBILE E GUSTOSA, NON UNA RINUNCIA.

LA DIETA SENZA GLUTINE E UNA ALTERNATIVA POSSIBILE E GUSTOSA, NON UNA RINUNCIA. La terapia della intolleranza al glutine consiste solo nella dieta che NON deve contenere alimenti preparati con le farine dei cereali tossici per il paziente celiaco: FRUMENTO, ORZO, SEGALE (e analoghi

Dettagli

Condividiamo il seguente studio:

Condividiamo il seguente studio: Condividiamo il seguente studio: "Consigli per diarrea, stitichezza e colon irritabile" del Dottor Donadel Campbel tratto dal sito : http://www.giorgiodonadelcampbell.it/ index.php?id=64 poichè lo riteniamo

Dettagli

La "croce" delle allergie incrociate

La croce delle allergie incrociate newsletter n. 21-2010 La "croce" delle allergie incrociate Conosci il fastidioso prurito su lingua, labbra e in gola dopo un piacevole morso a una mela? Hai rilevato gonfiore a livello della mucosa orale

Dettagli

Malattia di Meniere e Alimentazione (contenuto nei cibi di sodio e potassio)

Malattia di Meniere e Alimentazione (contenuto nei cibi di sodio e potassio) Malattia di Meniere e Alimentazione (contenuto nei cibi di sodio e potassio) INTRODUZIONE Questo articolo, frutto del personale lavoro di studio e ricerca di Mauro Tronti, volontario AMMI affetto da Malattia

Dettagli

Allergie, ipersensibilità, reazioni avverse ai cibi, intolleranze. Alterazioni della risposta immunitaria e del metabolismo

Allergie, ipersensibilità, reazioni avverse ai cibi, intolleranze. Alterazioni della risposta immunitaria e del metabolismo Allergie, ipersensibilità, reazioni avverse ai cibi, intolleranze Alterazioni della risposta immunitaria e del metabolismo 1 Categorie di reazioni ai cibi reazioni immunologiche mediate da anticorpi IgE

Dettagli

Conosco l allergia. Definizione. Spontanee da foraggio Mazzolina, fleolo, paleo odoroso, loglio, fienarola

Conosco l allergia. Definizione. Spontanee da foraggio Mazzolina, fleolo, paleo odoroso, loglio, fienarola Mi informo... Conosco l allergia Definizione Le graminacee costituiscono una grande famiglia botanica che riunisce all incirca 12.000 specie di piante. Esistono numerose varietà di graminacee spontanee

Dettagli

programmi alimentari Dieta del supermetabolismo

programmi alimentari Dieta del supermetabolismo programmi alimentari Dieta del supermetabolismo programmi alimentari suggeriti prima settimana lunedì ora ora ora ora ora Pasta al ragù con verdure e funghi Insalata di cetriolo e mandarino Pane tostato

Dettagli

Mio figlio ha l eczema?

Mio figlio ha l eczema? FONDATION Mio figlio ha l eczema? Informazioni fornite ai genitori e utili per gli insegnanti Dott. Jacques ROBERT Pediatra - Allergologo A cura della FONDAZIONE PER LA DERMATITE ATOPICA Capire l eczema

Dettagli

DIABETE E ALIMENTAZIONE

DIABETE E ALIMENTAZIONE DIABETE E ALIMENTAZIONE La pianificazione di una dieta corretta può essere difficile se non si è certi della combinazione di cibi migliore, delle porzioni e dell effetto dei diversi alimenti sui livelli

Dettagli

LE ALLERGIE E LE INTOLLERANZE ALIMENTARI

LE ALLERGIE E LE INTOLLERANZE ALIMENTARI LE ALLERGIE E LE INTOLLERANZE ALIMENTARI La differenza tra allergie e intolleranze alimentari L allergia è una reazione esagerata del sistema immunitario a sostanze ritenute pericolose per l organismo.

Dettagli

accettati maggiormente dalla comunità scientifica. I gruppi sanguigni, si sa, sono quattro e a ciascuno di loro corrisponde una tipologia metabolica.

accettati maggiormente dalla comunità scientifica. I gruppi sanguigni, si sa, sono quattro e a ciascuno di loro corrisponde una tipologia metabolica. I GRUPPI SANGUIGNI Il dottor Peter D Adamo, naturopata, nel corso degli anni ha sviluppato una teoria che lega gli alimenti ai gruppi sanguigni. I concetti essenziali di questa dieta si fondano sul presupposto

Dettagli

Grosseto, 26 febbraio 2015 Allergie ed intolleranze alimentari 2 Le allergie alimentari interessano il 2 4% circa dell intera popolazione generale, con una incidenza maggiore nei bambini, dove raggiunge

Dettagli

CITTA DI VERBANIA Settore Pubblica Istruzione SPECIFICA TECNICA RELATIVA ALLE TABELLE DELLE GRAMMATURE PER CIASCUNA CATEGORIA DI UTENTI. Allegato n.

CITTA DI VERBANIA Settore Pubblica Istruzione SPECIFICA TECNICA RELATIVA ALLE TABELLE DELLE GRAMMATURE PER CIASCUNA CATEGORIA DI UTENTI. Allegato n. CITTA DI VERBANIA Settore Pubblica Istruzione SPECIFICA TECNICA RELATIVA ALLE TABELLE DELLE GRAMMATURE PER CIASCUNA CATEGORIA DI UTENTI Allegato n. 4 AL CAPITOLATO SPECIALE D ONERI marzo 2015 TABELLA DELLE

Dettagli

DIFFICOLTA DI ALIMENTAZIONE

DIFFICOLTA DI ALIMENTAZIONE DIFFICOLTA DI ALIMENTAZIONE Corso di tecniche di assistenza di base per caregivers Maggio Dicembre 2012 FABBISOGNO ENERGETICO Il fabbisogno energetico è individuale e dipende da: Sesso Peso Altezza Età

Dettagli

Menù 6-12 mesi. 6-12 mesi 1ª settimana. Giovedì. Lunedì. Martedì. Venerdì. Mercoledì. Sabato

Menù 6-12 mesi. 6-12 mesi 1ª settimana. Giovedì. Lunedì. Martedì. Venerdì. Mercoledì. Sabato Menù 6-12 mesi 6-12 mesi 1ª settimana ASUR - ZT 13 - SIAN - U.O. Igiene della Nutrizione Pastina () in brodo vegetale con verdura passata Formaggio grana 15g / mozzarella 20g / caciotta dolce 20g / ricotta

Dettagli

Indice Ricette di Buona Cucina

Indice Ricette di Buona Cucina Indice Ricette di Buona Cucina Stuzzichini Bruschetta semplice... 66 Bruschetta al pomodoro... 67 Bruschetta ricca... 68 Formaggio greco con olive e basilico... 70 Pomodorini alla mozzarella e pesto...

Dettagli

L immunoterapia specifica nelle allergie respiratorie

L immunoterapia specifica nelle allergie respiratorie L immunoterapia specifica nelle allergie respiratorie Nelle ultime decadi la prevalenza delle malattie allergiche dell apparato respiratorio (asma bronchiale e rinite allergica) è progressivamente aumentata.

Dettagli

Prevenzione & Salute

Prevenzione & Salute Prevenzione & Salute La salute comincia a tavola! Scoprilo insieme a Faschim. 2 Argomento ALIMENTAZIONE BAMBINI 0-3 ANNI Eccoci al secondo appuntamento, dedicato ai più piccoli. Una dieta sana ed equilibrata

Dettagli

Indicazione allergeni

Indicazione allergeni Menù Per mantenere uno standard qualitativo dei nostri prodotti, utilizziamo un sistema termico di conservazione in negativo, con l ausilio di un abbattitore rapido di temperatura, secondo manuale H.A.C.C.P.

Dettagli

RICETTE CON IL PROGRAMMA: PANE BIANCO

RICETTE CON IL PROGRAMMA: PANE BIANCO Indice Scegliere la macchina del pane...................................... 2 Conosciamo gli ingredienti......................................... 2 Test per verificare la forza di una farina..............................

Dettagli

Alimenti alcalinizzanti: tabelle cibi acidi e alcalini

Alimenti alcalinizzanti: tabelle cibi acidi e alcalini Alimenti alcalinizzanti: tabelle cibi acidi e alcalini Alimenti e livelli di alcalinità Alimenti e livelli di acidità Le modalità con cui l'organismo reagisce a specifici cibi è ciò che determina quanto

Dettagli

Alimentazione e reflusso gastrico

Alimentazione e reflusso gastrico Cause Il reflusso gastrico è causato dal reflusso del contenuto acido dello stomaco nell esofago. Questo succede per esempio con una pressione troppo forte sullo stomaco o perché il muscolo superiore di

Dettagli

L obiettivo per vivere meglio: alimentazione sana e benessere dell intestino! Venerdì 09 Ottobre 2009 Teatro Comunale di Padergnone (TN)

L obiettivo per vivere meglio: alimentazione sana e benessere dell intestino! Venerdì 09 Ottobre 2009 Teatro Comunale di Padergnone (TN) L obiettivo per vivere meglio: alimentazione sana e benessere dell intestino! Venerdì 09 Ottobre 2009 Teatro Comunale di Padergnone (TN) L intestino?il cervello della pancia. Come mantenere naturalmente

Dettagli

Rese medie per Piano assicurativo nazionale 2013

Rese medie per Piano assicurativo nazionale 2013 Rese medie per Piano assicurativo nazionale 2013 Fascia altimetrica Colture vegetali MEDIA REGIONALE ettaro/coltura Pianura ACTINIDIA 300,00 Collina ACTINIDIA 275,00 Pianura ACTINIDIA SOTTO RETE ANTIGRANDINE

Dettagli

Vivere con le allergie e le intolleranze alimentari

Vivere con le allergie e le intolleranze alimentari A CURA DEL MINISTERO DELLA SALUTE DIREZIONE GENERALE DELLA COMUNICAZIONE E DEI RAPPORTI EUROPEI E INTERNAZIONALI, UFFICIO III DIREZIONE GENERALE PER L IGIENE E LA SICUREZZA DEGLI ALIMENTI E LA NUTRIZIONE

Dettagli

L equilibrio acido-base nell organismo

L equilibrio acido-base nell organismo L equilibrio acido-base nell organismo L'acidosi è una stato pericoloso del nostro organismo: crea stanchezza, stati infiammatori nei tessuti, sofferenza della mielina del sistema nervoso, aumento dei

Dettagli

PROCEDURA APERTA PER L'AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI RISTORAZIONE SCOLASTICA. PERIODO 1.9.2012/30.06.2017

PROCEDURA APERTA PER L'AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI RISTORAZIONE SCOLASTICA. PERIODO 1.9.2012/30.06.2017 PROCEDURA APERTA PER L'AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI RISTORAZIONE SCOLASTICA. PERIODO 1.9.2012/30.06.2017 INDICAZIONI PER DIETE SPECIALI PER MOTIVI DI SALUTE Allegato Tecnico n. 4 al Capitolato Speciale

Dettagli

http://www.paginainizio.com/service/calorie/tabella_calorie.htm

http://www.paginainizio.com/service/calorie/tabella_calorie.htm Pagina 1 di 5 Calorie Giornaliere Meglio mangiare o nutrirsi? Scoprilo con Nestlé! www.nestle.it Dieta Peso Calcola gratis il tuo peso forma e adatta il tuo peso al tuo corpo! www.perdipesosystem.it/peso

Dettagli

La prevenzione primaria e secondaria delle malattie allergiche

La prevenzione primaria e secondaria delle malattie allergiche La prevenzione primaria e secondaria delle malattie allergiche Negli ultimi decenni la frequenza delle malattie allergiche in Italia e nel mondo ha subìto un continuo aumento, dando luogo a quella che

Dettagli

ALLERGI E, INTOLLE R A N Z E, VACCINA Z I O N I

ALLERGI E, INTOLLE R A N Z E, VACCINA Z I O N I ALLERGI E, INTOLLE R A N Z E, VACCINA Z I O N I 1 Le allergie sono una patologia frequente nella nostra generazione, in particolare nei bambini e nei giovani. Questo fenomeno, raro all inizio del secolo,

Dettagli

EQUIVALENTI DI VERDURA E FRUTTA (1 Equivalente = 20 mg di fenilalanina)

EQUIVALENTI DI VERDURA E FRUTTA (1 Equivalente = 20 mg di fenilalanina) In questa tabella si possono trovare i milliammi di fenilalanina contenuti nei vari alimenti. Per ogni alimento sono indicati i ammi che contengono: - 1 equivalente cioè 20 milliammi di fenilalanina per

Dettagli

COLONSCOPIA VIRTUALE

COLONSCOPIA VIRTUALE COLONSCOPIA VIRTUALE La colonscopia virtuale è una simulazione al computer di una colonscopia vera. Consiste in una TAC dell addome eseguita sia in posizione supina che prona, dopo aver inserito aria dal

Dettagli

La dieta al nido nel. primo anno di vita

La dieta al nido nel. primo anno di vita La dieta al nido nel primo anno di vita PREMESSA L alimentazione è basata su regole scientifiche dalle quali non si può prescindere se si vuole mantenere lo stato di buona salute e di piena efficienza.

Dettagli

Le allergie e le intolleranze alimentari. 1. Introduzione

Le allergie e le intolleranze alimentari. 1. Introduzione Le allergie e le intolleranze alimentari 1. Introduzione La maggior parte delle persone può mangiare una grande varietà di cibi senza alcun problema. Per una piccola percentuale di individui, tuttavia,

Dettagli

la base del benessere ph Basic AIUTA L EQUILIBRIO ACIDO-BASE

la base del benessere ph Basic AIUTA L EQUILIBRIO ACIDO-BASE la base del benessere ph Basic AIUTA L EQUILIBRIO ACIDO-BASE Il ph è l unità di misura dell acidità che va da 0 (acido) a 14 (basico o alcalino). 7 è il valore neutro. Il metodo più facile per avere un

Dettagli

INFLUENZA. Che cos è

INFLUENZA. Che cos è INFLUENZA Che cos è L influenza è una malattia infettiva provocata da virus del genere Othomixovirus che colpiscono le vie aeree come naso, gola e polmoni. I soggetti colpiti nel nostro Paese vanno dai

Dettagli

CENTRO DI RIFERIMENTO ONCOLOGICO ISTITUTO NAZIONALE TUMORI AVIANO

CENTRO DI RIFERIMENTO ONCOLOGICO ISTITUTO NAZIONALE TUMORI AVIANO ISTITUTO NAZIONALE TUMORI Dipartimento di Oncologia radioterapica e di Diagnostica per immagini S e g r e t e r i a 0 4 3 4 6 5 9 6 5 0 d a l l e 1 0. 0 0 a l l e 1 2. 3 0 Dati Paziente CONSENSO ALL ESECUZIONE

Dettagli

ALIMENTAZIONE e NUOTO

ALIMENTAZIONE e NUOTO MICROELEMENTI ALIMENTAZIONE e NUOTO ZUCCHERI: costituiscono la fonte energetica, che permette all uomo di muoversi. Sono di due tipi : a. SEMPLICI, si trovano nella zuccheriera, nella, nel miele e sono

Dettagli

MENU NIDO CENTO (dicembre 2013) Menù A MERCOLEDI. Pasta al ragù vegetale. Formaggi misti + Purè di legumi. Pane/Pane integr Frutta

MENU NIDO CENTO (dicembre 2013) Menù A MERCOLEDI. Pasta al ragù vegetale. Formaggi misti + Purè di legumi. Pane/Pane integr Frutta Menù A ORE 9,30: frutta di stagione (cruda, cotta, spremuta, frullata, in macedonia) + un po di latte. Riso in crema di piselli Insalata di riso (E). Pasta al pesto. Pasta al ragù vegetale. Passato di

Dettagli

Indicazioni alimentari per addominalepernatale. Queste ricette e indicazioni non sostituiscono la dieta di un medico nutrizionista in alcun caso.

Indicazioni alimentari per addominalepernatale. Queste ricette e indicazioni non sostituiscono la dieta di un medico nutrizionista in alcun caso. Indicazioni alimentari per addominalepernatale. Queste ricette e indicazioni non sostituiscono la dieta di un medico nutrizionista in alcun caso. Per seguire tutti gli allenamenti collegati al sito www.workout-italia.it

Dettagli

Cibo, Corpo, Luogo tra natura e cultura

Cibo, Corpo, Luogo tra natura e cultura Progetto Pilota Oikos e Téchne A.S. 2011/12 Cibo, Corpo, Luogo tra natura e cultura Seminario biomedico e chimico farmacologico e chimico sulla Dieta Mediterranea e i disordini alimentari 13 febbraio 2012

Dettagli

Addome piatto per sempre e energia per tutto il giorno

Addome piatto per sempre e energia per tutto il giorno Addome piatto per sempre e energia per tutto il giorno Avvertenze Le informazioni racchiuse in questo documento non sono da intendere come indicazioni mediche, ma sono a fini educativi e di intrattenimento.

Dettagli