ALLERGIE. Eziopatogenesi. Segni clinici. Psicosomatica

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ALLERGIE. Eziopatogenesi. Segni clinici. Psicosomatica"

Transcript

1 ALLERGIE Con il termine allergia si intende una risposta esagerata dell organismo nei confronti di alcune sostanze normalmente non nocive. L organismo, per la precisione il sistema immunitario, va incontro a una reazione anomala quando entra in contatto con questi elementi, definiti allergeni, innescando una serie di processi che spesso esitano in vere e proprie manifestazioni patologiche. Eziopatogenesi Gli allergeni sono numerosi e possono essere classificati in maniera diversa a seconda della loro origine, della continuità di esposizione o della natura chimico-fisica. Dal punto di vista clinico si preferisce riferirsi a una classificazione che considera le modalità con cui avviene l esposizione del soggetto: allergeni da inalazione Pollini, dermatofagoidi (acari) e altri parassiti presenti nelle polveri ambientali, derivati di origine animale, spore fungine, ecc.; allergeni da ingestione Alimenti, sostanze chimiche diverse e farmaci; allergeni da puntura o iniezione Farmaci e veleni di insetti (api, calabroni, vespe, ecc.); allergeni da contatto Sostanze chimiche diverse, cosmetici, metalli, sostanze di origine vegetale. Segni clinici Le manifestazioni cliniche sono molteplici: sintomi respiratori Rinite allergica e asma bronchiale; sintomi a carico di cute e mucose Orticaria, angioedema, dermatite da contatto; sintomi gastrointestinali Afte, gastroenteropatia acuta, diarrea; anafilassi. Psicosomatica La manifestazione allergica implica un livello particolarmente profondo e complesso dell espressione psico-corporea dell individuo, e appare, a una prima impressione, una fobia biologica, che rasenta l attacco di panico nelle forme sistemiche. In effetti, la complessità e severità di alcune forme, la variabilità dei quadri clinici (locali o sistemici), la molteplicità degli allergeni, lo stesso fenomeno dell eccesso di difese scatenate al contatto con un banale (ma percepito come estremamente pericoloso) costituente dell ambiente esterno, rimandano al vissuto persecutorio di oggetti invasivi dall esterno capaci di annichilire dall interno, tipico dell ansia primaria neonatale dal quale una buona relazione materna protegge, consentendo la strutturazione di un adeguata e stabile differenziazione sé/altro da sé. Se però diversi gradi di predisposizione atopica si incrociano con un vissuto materno inadeguato, si stabiliscono criticità delle primitive fasi di sviluppo psichico, determinando una costellazione del tutto individuale di vulnerabilità, riattivabili in epoche succes-

2 ALLERGIE 114 sive sotto effetto di eventi stressanti. Il corpo diviene allora teatro sul quale si esibiscono i flussi aggressivi della mai completamente placata angoscia persecutoria e di disintegrazione, nel linguaggio senza parole della flogosi immunoallergica. TRATTAMENTO DIETOTERAPIA Come visto in precedenza, le sostanze responsabili di una reazione allergica sono numerosissime. Entrano in contatto con l organismo attraverso la pelle, le mucose oculari, nasali e delle vie respiratorie, oppure attraverso l ingestione di alimenti. Cibi allergizzanti I cibi che più comunemente causano reazioni allergiche sono: latte e suoi derivati (yogurt, formaggi, burro, panna, ecc.), ma anche le preparazioni a base di latte (budini, gelato, creme, ecc.) o quelle che lo contengono (biscotti, torte, arrosti cotti nel latte, ecc.); cereali come grano, mais, orzo, avena, segale e i prodotti che li contengono (pane, pasta, torte, biscotti, birra, dadi, minestre in scatola); uovo e i preparati che lo contengono (dolci, maionese, gelato); pesce sia fresco che affumicato, crostacei (granchi, aragoste, gamberi) e molluschi (ostriche, vongole, cozze, polpi e calamari); carne, in particolare pollo, maiale, manzo, selvaggina; frutta secca come noci, noccioline, mandorle, anacardi, pistacchi e gli alimenti che li contengono (dolci, gelati, pane, oli estratti da questi frutti); frutta fresca, in particolare mele, fragole, agrumi, prugne, albicocche, ciliegie, pesche, meloni, angurie e la frutta tropicale (mango, papaya, avocado, cocco, datteri); legumi come soia, piselli, fagioli, arachidi e i preparati a base di questi alimenti (minestre pronte, olio e latte di soia); ortaggi e verdura come patate, melanzane, peperoni, pomodori, funghi, finocchi, rape, sedano, cicoria, indivia, cipolla, aglio, asparagi, porri, broccoli, cavoli, cavolfiori, crescione, rafano, ravanelli; erbe aromatiche e spezie come prezzemolo, cumino, erba cipollina, alloro, curcuma, zenzero, mirto, chiodi di garofano, peperoncini, pepe; cacao e cioccolato. Le sostanze allergizzanti presenti negli alimenti che più frequentemente sono responsabili di reazioni allergiche sono le proteine, più raramente gli amidi o sostanze aggiunte come conservanti o coloranti; in altri casi le sostanze non sono identificabili. Non sempre è facile riconoscere un allergia alimentare perché i sintomi possono manifestarsi già pochi minuti dopo l ingestione di alcuni cibi (forma precoce, probabilmente è una reazione alle proteine come tali), oppure comparire a distanza di ore o giorni (forma tardiva, legata alla reazione ai prodotti della digestione delle proteine). In alcuni casi la reazione allergica è dose-dipendente: piccole quantità di un particolare alimento non sono sufficienti a provocare una reazione che invece si scatena dopo l ingestione di quantità più significative.

3 115 ALLERGIE seguito Con il passare del tempo può accadere che si modifichi la sensibilità verso determinati allergeni alimentari e che l organismo acquisisca spontaneamente una tolleranza limitata, forse come conseguenza di modificazioni immunologiche e funzionali dell intestino. Allergie nei bambini Le allergie alimentari che compaiono più frequentemente nei bambini riguardano cibi contenenti proteine a elevato potere antigenico come: latte vaccino, uova, frumento, pesce, arance. Colpiscono i bambini soprattutto nel primo anno di vita, quando, nel corso dello svezzamento, le proteine del latte (lattoglobulina, caseina) o dell uovo (ovoalbumina), ancora sconosciute all organismo, vengono a contatto con la mucosa intestinale ancora immatura. È stato dimostrato, per esempio, che se la proteina allergizzante è la lattoglobulina, può essere sufficiente bollire il latte per evitare la reazione allergica, poiché questa proteina è completamente denaturata dal calore. Spesso è necessario inserire nell alimentazione del bambino alimenti sostitutivi come latte di capra o latte di soia (attenzione però alle allergie provocate dalla soia), latti formulati speciali, pappe a base di crema di riso, liofilizzato di agnello, pollo, cavallo e maiale, olio di oliva e di mais, carote cotte e pere cotte e frullate. Diete In questa sede non è possibile parlare di tutte le diete che vengono prescritte in caso di allergia alimentare, in quanto sono necessari visita e test allergologici; ci limiteremo ad accennare le più impiegate: dieta ipoistaminica È un tipo di dieta che si basa su un concetto molto semplice: poiché molti sintomi sono dovuti in parte alla liberazione di istamina, si cercherà di evitarne l assunzione dall esterno, riducendo o eliminando temporaneamente quei cibi che la contengono direttamente o ne contengono dei precursori; dieta di rotazione Si basa su un principio fondamentale, vale a dire quello di garantire all organismo un periodo di tempo nel quale viene evitato accuratamente il contatto con l allergene presente nel cibo responsabile della sintomatologia. In pratica, viene concesso all organismo una sorta di periodo di riposo dalle sollecitazioni e dallo sforzo imposto dal contatto con un cibo verso il quale ha sviluppato una reazione. Il tempo di digiuno selettivo da quel cibo permette di ridurre gradualmente l intensità della reazione allergica e il recupero di una tolleranza. Le più importanti diete di questo tipo sono la dieta di rotazione del frumento e la dieta di rotazione del latte e alimenti correlati; dieta di eliminazione Si basa su un principio molto semplice: prima si crea una condizione di pulizia nell organismo e poi si reintroducono gli alimenti temporaneamente sospesi, secondo una precisa logica, per valutare quali reazioni si ripresentano e, soprattutto, se si ricreano i sintomi per i quali si è sospettata l intolleranza. N.B. Per riconoscere nei preparati alimentari i componenti da evitare, è necessario ricordare le seguenti denominazioni: proteine del latte Derivati del latte, caseina, caseinato, lattoalbumina, crema acida, crema, lattosio, siero; proteine dell uovo Bianco d uovo, tuorlo, albumina, ovoalbumina, ovomucoidi, maionese; proteine del grano Glutine, amido di frumento, germe di grano, farina di grano, amido, amido modificato, amido vegetale, amido gelatinizzato, gomma vegetale.

4 ALLERGIE 116 FITOTERAPIA Numerose piante hanno la capacità di modulare la risposta allergica. Esse possono agire, oltre che in senso sintomatico, anche sul terreno della persona affetta, ovvero contemporaneamente su più sistemi di regolazione: neuroendocrino, immunitario, tissutale, persino emotivo. La loro efficacia può essere potenziata dall uso contemporaneo di Manganese, l oligoelemento della diatesi allergica, ed eventualmente Zolfo, indicato in tutte le allergie respiratorie e cutanee, oltre che nelle disfunzioni epatobiliari. Nigella o comino nero (Nigella sativa) Riscoperta solo negli ultimi decenni dalla fitoterapia occidentale, mentre è considerata un rimedio importante nella medicina tradizionale medio-orientale, questa pianta è dotata di una certa attività antistaminica e antinfiammatoria. Di particolare interesse è l olio di semi, usato sia come integratore di acido linoleico e gammalinoleico che, appunto, nella terapia di infiammazioni e allergie. Può essere somministrata contemporaneamente ad altri rimedi, per esempio il ribes nero (vedi oltre). Perle di olio di semi, 200 mg 1-3 vv/die. Piantaggine Vedi Afte. Ribes nero (Ribes nigrum) È tra i principali rimedi della reazione allergica. Modula la risposta delle surrenali allo stress potenziandone la produzione di corticosteroidi. Indicato in particolare al biotipo nervoso/malinconico e al collerico, comunque a soggetti iperattivi, d umore instabile, irritabile, altalenante, facili all ira e al perdono. Si usa in particolare il gemmoderivato, 50 gtt 1-2 vv/die o, in fase acuta, anche 20 gtt ogni ora per 4-6 volte. Nelle allergie, in sinergia con Fagus sylvatica (adatto soprattutto a un soggetto quieto o triste, lento a reagire, con ritenzione di liquidi diffusa) o Betula pubescens (per un soggetto emotivo, d umore mutevole, apparentemente plasmabile e impressionabile), gemme, entrambi ad azione antistaminica e immuno-modulante, 50 gtt 1 v/die. OMOTOSSICOLOGIA Fase di impregnazione (apparato digerente) Apis Homaccord Nei casi acuti di sindrome orale allergica. Posologia: 1 f ev o 10 gtt ogni 5 min., alternato a Lymphomyosot gtt per la prima ora; Cuprum Heel Per le coliche gassose del lattante o dell adulto. Posologia: 1 cpr alle h 10 e alle h 18; durante gli attacchi acuti 1 cpr ogni 15 min. (nell adulto associare Nux Vomica Homaccord 10 gtt alle h 12 e alle h 20); Tormetilla Heel In caso di gastroenterite acuta. Posologia: 1 cpr ogni ora; Mucosa Compositum Nelle affezioni nella mucosa del tratto intestinale, nella enterite croniche secondaria ad allergie. Posologia: 1 f 1 v/settimana im o per os 3 vv/settimana; Belladonna Homaccord Nelle dermatiti acute. Posologia: 10 gtt alle h , assieme a Psorinoheel 10 gtt alle h 10 e alle h 18; Graphites Homaccord Nell eczema atopico. Posologia: 10 gtt 3 vv/die o 1 f 3 vv/settimana im; Tartephedreel Nell attacco di asma allergico. Posologia: 10 gtt ogni 15 min. per le prime 2 ore (vedi oltre per la terapia dell asma).

5 117 ALLERGIE seguito A queste terapie sintomatiche diverse, vista la molteplicità delle manifestazioni di cui l allergia alimentare può essere responsabile, è bene associare, oltre alla dietoterapia mirata a eliminare l allergene responsabile, una cura di drenaggio connettivale, di desensibilizzazione aspecifica e una cura della disbiosi intestinale. Terapia di drenaggio Galium Heel 10 gtt 3 vv/die o 1 f 2 vv/settimana im. Lymphomyosot 10 gtt 3 vv/die o 1 f 2 vv/settimana im. Terapia di desensibilizzazione Histamin Injeel 1 f ogni 2 settimane im; 1 f 1 vv/settimana per os. Terapia della disbiosi intestinale Prosymbioflor 1 mese 5 gtt 2 vv/die. Aumentare di 1 gtt/die fino a 20 gtt 2 vv/die; 2 mese 20 gtt/die; continuare per un altro mese. Symbioflor 1 20 gtt 2 vv/die a partire dal 2 mese della terapia precedente. Continuare fino al 5 mese. Symbioflor 2 a partire dal 4 mese della terapia precedente, 5 gtt 2 vv/die. Aumentare la dose di 1 gtt/die fino a 20 gtt 2 vv/die. Continuare fino al 5 mese. Nei bambini il dosaggio è ridotto Prosymbioflor si incrementa da 5 gtt a 10 gtt 2 vv/die per 3 mesi. Symbioflor 1 identico dosaggio dal 2 al 5 mese. Symbioflor 2 10 gtt 1 v/die dal 4 al 5 mese. OMEOPATIA Molti pazienti rispondono con successo alla desensibilizzazione alla sostanza responsabile della propria allergia ma spesso giungono all osservazione dell omeopata dopo anni di terapie allopatiche senza grandi miglioramenti. Per contro, il trattamento omeopatico dà buoni risultati soprattutto nei casi in cui ogni altra terapia è risultata vana. Prima di iniziare la terapia è necessario eliminare la causa. Per le singole manifestazioni allergiche rimandiamo ai casi specifici (Eczema, Orticaria e angioedema, Rinite) in quanto il trattamento generale della diatesi allergica necessita di un accurata visita omeopatica e della cura del terreno. Questa nozione è antica e considerata superata, salvo che dagli omeopati. L agente patogeno è poca cosa senza il terreno indebolito che lo accoglie. Quando l organismo è in buona salute, si difende bene dalle aggressioni esterne; se la difesa è limitata, l agente patogeno invade l organismo. Per rinforzare l organismo è necessario un trattamento di fondo che deve essere messo a punto caso per caso dal medico omeopatico perché è necessaria una visita accurata e una lunga esperienza per superare la semplice nozione di sintomi locali e riuscire a sintetizzare i disturbi che il paziente ha presentato nel corso di tutta la sua vita.

6 ALLERGIE 118 FIORI DI BACH *Beech Perché la reazione allergica rappresenta un eccesso di attivazione immunitaria in mancanza di reale minaccia da parte dell allergene (di per sé uno stimolo minimo e innocuo per la maggior parte delle persone). Chestnut Bud + Walnut Per la ciclicità stagionale delle allergie respiratorie. Chicory Nelle riniti allergiche con imponente lacrimazione o congestione nasale e/o nella bronchite asmatica su base allergica, specie in soggetti che tendono a ricercare il controllo dell ambiente e delle persone circostanti. *Crab Apple Nelle allergie cutanee o alimentari. *Mimulus Per l eccesso di sensibilità nei confronti dell allergene. Vervain Se c è una forte componente infiammatoria. *Walnut Per adattare l organismo al cambio di stagione e all incontro con gli allergeni nelle allergie respiratorie stagionali. Water Violet Per la rinite e l asma allergico in soggetti introversi e non particolarmente interessati alle relazioni sociali. Willow Se tende a cronicizzare. AGOPUNTURA Le allergie sono dovute a una causa cosmica scatenante il vento che corrisponde alla primavera, con la solita concomitante azione della insufficienza del rene yang che permette alla energia perversa di colpire e superare le barriere difensive. Viene così a essere colpito il meridiano del polmone preposto alla cura della pelle. Prima che la energia perversa giunga a danneggiare l apparato respiratorio, si possono avere disturbi puramente superficiali come eczemi, arrossamenti e pruriti cutanei. È utile ricordare che se le allergie cominciano fin dall infanzia sono dovute a una carenza delle difese di tipo ereditario e congenito, se invece l allergia inizia avanti negli anni, allora la causa psichica (traumi o violenti stress) gioca un ruolo fondamentale, di cui tener conto nella terapia con punti antiansia. Usare 23 V, 4 VG, 3 R, 23 VC, 4-11 GI, 36 E, VG. REFLESSOTERAPIA Massaggiare le zone dello stomaco, duodeno e punti linfatici, plesso solare, ghiandole surrenali, milza, reni, uretere e vescica. REIKI Tensione a livello del IV (sistema immunitario) e del/i chakra correlati alle sede dell allergia (VI nel caso di congiuntivite; V-VI nel caso di rinite; IV-V nel caso di asma; III nel caso di orticaria) (vedi anche Congiuntivite, Rinite, Asma, Orticaria).

7 119 ALLERGIE IPNOSI Autoipnosi Con l ipnosi possiamo ristrutturare la fragile interiorità di questi pazienti, ripiegati e chiusi in sé stessi, incapaci di tollerare dal punto di vista fisico e psichico un normale contatto e scambio in-out con l ambiente, liberando l aggressività rimossa e canalizzandola verso una nuova consapevolezza di sé. Il risveglio della vita Alba ancora scura spiaggia mare timore (rumore delle onde, canto uccelli, movimenti non chiari fra gli alberi) curiosità per il risveglio della natura sole che sorge tranquillità perché scompaiono poco a poco le ombre appaiono i colori delle foglie sulle piante si riconoscono gli stridii dei gabbiani che volano nel cielo. Tra le foglie e sulla sabbia movimento di piccoli animali vita in movimento alla ricerca di cibo gioia e desiderio di vivere giochi sulla sabbia e con le onde del mare (a distanza) sole che scalda sdraiarsi sulla sabbia e prendersi un bagno di sole energia calda interna che si diffonde a tutto il corpo sole che inizia a scottare si intravede una sorgente tra gli alberi acqua fresca e pura all ombra degli alberi beve e rinfresca la pelle con quell acqua un fiume di freschezza pulita scorre dentro la pelle bagnata percepisce la dolce carezza della brezza marina sensazione di forza e di benessere. Torna verso la spiaggia al sole intenso piacere sotto i raggi solari a picco sensazione di benessere e forza che aumenta riprende la strada del ritorno.

INFLUENZA. Che cos è

INFLUENZA. Che cos è INFLUENZA Che cos è L influenza è una malattia infettiva provocata da virus del genere Othomixovirus che colpiscono le vie aeree come naso, gola e polmoni. I soggetti colpiti nel nostro Paese vanno dai

Dettagli

vien... Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata Dipartimento di Prevenzione a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele

vien... Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata Dipartimento di Prevenzione a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele ERVIZIO ANITARIO REGIONALE A Azienda ervizi anitari N 1 triestina la vien... alute angiando M Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele Dipartimento

Dettagli

TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI

TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI PRANZO PRIMA SETTIMANA LUNEDI': MARTEDI': MERCOLEDI': GIOVEDI': VENERDI': PASTA AL

Dettagli

Tabella invernale asilo nido SEMIDIVEZZI (12-18 mesi)

Tabella invernale asilo nido SEMIDIVEZZI (12-18 mesi) 1 settimana MENU D Tabella asilo nido SEMIDIVEZZI (12-18 mesi) petti di pollo al latte piselli e macedonia di al limone e biscotti risotto giallo involtini di tacchino cavolfiore fresca minestrina di piselli

Dettagli

Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti

Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti Le necessità del nostro corpo Cibo e bevande sono i mezzi con cui il nostro organismo si procura le sostanze di cui ha bisogno per le sue attività vitali.

Dettagli

Numero 7. L allergia alle muffe L esperto informa che

Numero 7. L allergia alle muffe L esperto informa che Numero 7. L allergia alle muffe L esperto informa che Le muffe fanno parte, insieme ai lieviti e ai funghi a cappello sia mangerecci sia velenosi, di un vastissimo quanto eterogeneo gruppo di organismi,

Dettagli

La corretta alimentazione

La corretta alimentazione La corretta alimentazione www.salute.gov.it 2 Tutta la comunità scientifica è d accordo sul fatto che esista uno stretto legame tra una corretta alimentazione e una vita in buona salute. Per mantenersi

Dettagli

Cosa sono le vitamine?

Cosa sono le vitamine? Cosa sono le vitamine? Le vitamine sono sostanze di natura organica indispensabili per la vita e per l accrescimento. Queste molecole non forniscono energia all organismo umano ma sono indispensabili in

Dettagli

IL BENESSERE VIEN M ANGIANDO L ALIMENTA ZIONE NELL A PRIM A INFANZIA

IL BENESSERE VIEN M ANGIANDO L ALIMENTA ZIONE NELL A PRIM A INFANZIA IL BENESSERE VIEN M ANGIANDO L ALIMENTA ZIONE NELL A PRIM A INFANZIA ALIMENTAZIONE ANTICANCRO L alimentazione è un bisogno essenziale dell uomo: per funzionare, un individuo deve introdurre una certa quantità

Dettagli

Linee guida per una sana alimentazione e per un corretto stile di vita

Linee guida per una sana alimentazione e per un corretto stile di vita Linee guida per una sana alimentazione e per un corretto stile di vita SOMMARIO PRINCIPI DI NUTRIZIONE Pag. 2 I NUTRIENTI Pag. 2 LE VITAMINE Pag. 3 I GRUPPI ALIMENTARI Pag. 6 LA PIRAMIDE ALIMENTARE Pag.

Dettagli

Realtà e problematiche relative alla qualità formativa: un esperienza

Realtà e problematiche relative alla qualità formativa: un esperienza Commissione Nazionale dei Corsi di Laurea in Infermieristica La valutazione dei risultati dell apprendimento e qualità formativa dei Corsi di laurea in Infermieristica Milano, 10 giugno 2011 Realtà e problematiche

Dettagli

LA SALUTE VIEN MANGIANDO

LA SALUTE VIEN MANGIANDO LA SALUTE VIEN MANGIANDO PERCHÉ MANGIAMO? Il nostro organismo per sopravvivere e stare in buona salute, per crescere, per svolgere attività fisica, per riparare le parti del corpo danneggiate e sostituire

Dettagli

Dipartimento Medicina Interna e Specialità Mediche Reumatologia Dott. Carlo Salvarani - Direttore ARTRITI DA

Dipartimento Medicina Interna e Specialità Mediche Reumatologia Dott. Carlo Salvarani - Direttore ARTRITI DA Dipartimento Medicina Interna e Specialità Mediche Reumatologia Dott. Carlo Salvarani - Direttore LA GOTTA ED ALTRE ARTRITI DA CRISTALLI REGGIO EMILIA,, APRILE 2007 La Gotta ed altre Artriti da Cristalli

Dettagli

Gruppo Mangiarsano Germinal. Book prodotti

Gruppo Mangiarsano Germinal. Book prodotti Gruppo Mangiarsano Germinal Book prodotti Il Gruppo MangiarsanoGerminal opera nel mercato dei prodotti biologici e salutistici con un unica missione: prendersi cura della salute dell uomo e dell ambiente.

Dettagli

Prevenzione dell allergia ad inalanti

Prevenzione dell allergia ad inalanti Prevenzione dell allergia ad inalanti La patologia allergica respiratoria è molto frequente nella popolazione generale: la sua prevalenza si aggira in media intorno al 10-15%. Inoltre, negli ultimi 20

Dettagli

le MINIGUIDE di ALLATTAMENTO Sempre con te, passo dopo passo

le MINIGUIDE di ALLATTAMENTO Sempre con te, passo dopo passo 3 IN ALLATTAMENTO Sempre con te, passo dopo passo sezione 1 L ALIMENTAZIONE Latte e coccole... Il latte materno costituisce l alimento più adatto ai bisogni del neonato e non solo dal punto di vista nutrizionale:

Dettagli

PER SAPERNE DI PIÙ DAL CAMPO... AL MERCATO ALLA TAVOLA. Per saperne di più

PER SAPERNE DI PIÙ DAL CAMPO... AL MERCATO ALLA TAVOLA. Per saperne di più PER SAPERNE DI PIÙ DAL CAMPO... AGRICOLTURA BIOLOGICA LA FILIERA (dal campo alla tavola) AL MERCATO L ETICHETTA PRODOTTI A KM ZERO MERCATI CONTADINI, VENDITA DIRETTA, GAS ALLA TAVOLA LA PIRAMIDE ALIMENTARE

Dettagli

L'appetito vien...assaggiando!

L'appetito vien...assaggiando! SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA MAGIC SCHOOL 2 coop. soc. VIA G. MELI, N. 8 90010 FICARAZZI PROGETTO EDUCATIVO A.S. 2014 / 2015 L'appetito vien...assaggiando! INSEGNANTI : Benfante Rosa, Bentivegna Simona,

Dettagli

MAN- GIAR BENE. Mantenere il corpo in buona

MAN- GIAR BENE. Mantenere il corpo in buona MAN- GIAR BENE vivere sani 3 Mantenere il corpo in buona salute ha la sua base in una corretta alimentazione. Essa si basa sull apporto equilibrato di acqua, carboidrati (zuccheri e amidi), proteine, grassi

Dettagli

A COSA SERVONO SEMI E FRUTTI?

A COSA SERVONO SEMI E FRUTTI? A COSA SERVONO SEMI E FRUTTI? Dopo la fecondazione il fiore appassisce e i petali cadono. L ovulo fecondato si trasforma in SEME, mentre l ovario si ingrossa e si trasforma in FRUTTO. Il SEME ha il compito

Dettagli

2. Stress ossidativo & bilancio nutrizionale

2. Stress ossidativo & bilancio nutrizionale 2.1 Vitamine & antiossidanti 2.2 Elementi in traccia ed enzimi STRESS OSSIDATIVO & BILANCIO NUTRIZIONALE R Alimentazione : vitamine e carotenoidi, Antiossidanti : lipofilici Vitamine & antiossidanti ZVIT

Dettagli

PROVINCIA DI AGRIGENTO

PROVINCIA DI AGRIGENTO PROVINCIA DI AGRIGENTO CEREALI LEGUMINOSE DA GRANELLA OLEAGINOSE FORAGGERE ELENCO COLTURE Rese e prezzi medi (triennio 2009/2011) Prezzo medio /q. Resa media q./ha Prezzo medio ottenuto nell'anno 2012

Dettagli

VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI

VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI 1 Questo schema di cura impiega i seguenti farmaci: vincristina, doxorubicina (adriamicina) o epidoxorubicina, cortisone. Le informazioni contenute in questo modello

Dettagli

CHE COS È LO SCOMPENSO CARDIACO?

CHE COS È LO SCOMPENSO CARDIACO? CHE COS È LO SCOMPENSO CARDIACO? Il cuore è un organo che ha la funzione di pompare il sangue nell organismo. La parte destra del cuore pompa il sangue ai polmoni, dove viene depurato dall anidride carbonica

Dettagli

Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD)

Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD) Che cos è? Il deficit di mevalonato chinasi è una malattia genetica. E un errore congenito

Dettagli

PER DIMAGRIRE, OGNI ORA HA IL SUO CIBO? Giorgio Pitzalis - Specialista in Pediatria e Scienza dell'alimentazione

PER DIMAGRIRE, OGNI ORA HA IL SUO CIBO? Giorgio Pitzalis - Specialista in Pediatria e Scienza dell'alimentazione PER DIMAGRIRE, OGNI ORA HA IL SUO CIBO? Giorgio Pitzalis - Specialista in Pediatria e Scienza dell'alimentazione Arriva l'estate ed ecco, regolarmente, "spuntare" le solite diete dimagranti. Ne esistono

Dettagli

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza Con la vaccinazione l influenza si allontana La prevenzione dell influenza La vaccinazione antinfluenzale è il mezzo più efficace di protezione dalla malattia e di riduzione delle sue complicanze per le

Dettagli

Introduzione. Alessandro Centi

Introduzione. Alessandro Centi Introduzione La PEDIATRICA SPECIALIST nasce nel 2012 e si avvale dell esperienza e del know-how formulativo di Pediatrica, consolidata azienda del settore parafarmaceutico da sempre orientata ai bisogni

Dettagli

«DOVE SI TROVANO I BATTERI?»

«DOVE SI TROVANO I BATTERI?» 1 a STRATEGIA EVITARE LA CONTAMINAZIONE conoscere «DOVE SI TROVANO I BATTERI?» I batteri si trovano ovunque nell ambiente (aria, acqua, suolo ed esseri viventi): Sono presenti sulle materie prime, ad es.

Dettagli

Zuccheri. Zuccheri, dolci e bevande. zuccherate: nei giusti limiti

Zuccheri. Zuccheri, dolci e bevande. zuccherate: nei giusti limiti 4. Zuccheri Zuccheri, dolci e bevande zuccherate: nei giusti limiti 4. Zuccheri, dolci e bevande zuccherate: nei giusti limiti 36 1. ZUCCHERI E SAPORE DOLCE Tutti gli zuccheri sono fonti di energia e non

Dettagli

RELAZIONE MOSTRA: FOOD, LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO

RELAZIONE MOSTRA: FOOD, LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO RELAZIONE MOSTRA: FOOD, LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO La mostra è allestita nelle sale del Museo di Storia Naturale di Milano dal 28 Novembre 2014 al 28 Giugno 2015. Affronta il complesso tema del cibo

Dettagli

Gestione delle avversità in agricoltura biologica

Gestione delle avversità in agricoltura biologica Gestione delle avversità in agricoltura biologica Anna La Torre Consiglio per la ricerca in agricoltura e l analisi dell economia agraria Centro di ricerca per la patologia vegetale «Noi ereditiamo la

Dettagli

TALK SHOW. Una Hotel - Via Muratori Milano Giovedí, 26 Marzo 2015 IL SORRISO VIEN MANGIANDO

TALK SHOW. Una Hotel - Via Muratori Milano Giovedí, 26 Marzo 2015 IL SORRISO VIEN MANGIANDO Una Hotel - Via Muratori Milano Giovedí, 26 Marzo 2015 TALK SHOW IL SORRISO VIEN MANGIANDO D.ssa Clelia Iacoviello Consulente Nutrizionale Nutraceutico Agenda Chi sono I problemi di oggi - Fame di Testa

Dettagli

L ALIMENTAZIONE ANTINFIAMMATORIA PER IL PODISTA. Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa

L ALIMENTAZIONE ANTINFIAMMATORIA PER IL PODISTA. Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa L ALIMENTAZIONE ANTINFIAMMATORIA PER IL PODISTA Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa L atleta moderno ha bisogno di un maggior numero di adattamenti metabolici all esercizio fisico.

Dettagli

Esercitazione pratica di cucina N 11

Esercitazione pratica di cucina N 11 Esercitazione pratica di cucina N 11 Millefoglie di grana Con funghi porcini trifolati alla nepitella --------------------------------- Timballo di anelletti Siciliani al Ragù ---------------------------------

Dettagli

ESAME CON MEZZO DI CONTRASTO ORGANO-IODATO (TAC)

ESAME CON MEZZO DI CONTRASTO ORGANO-IODATO (TAC) OSPEDALE FATEBENEFRATELLI E OFTALMICO Azienda Ospedaliera di rilievo nazionale M I L A N O S.C. RADIOLOGIA Direttore Dott. G. Oliva ESAME CON MEZZO DI CONTRASTO ORGANO-IODATO (TAC) ESAMI DA ESEGUIRE (VALIDITA'

Dettagli

ÒMangio a scuolaó sezione bambini

ÒMangio a scuolaó sezione bambini DISCRIMINANTI DEL CAMPIONE Istituto scolastico Classe Comune 1) Sesso maschio femmina 2) Etˆ 7-10 anni 11-13 anni 3) Preparazione dei pasti preparati nella cucina preparati altrove e della scuola portati

Dettagli

EMMENTALER DOP NELL ALBUM DEI RICORDI DI MICHELLE IN COLLABORAZIONE CON CLAUDIO SADLER

EMMENTALER DOP NELL ALBUM DEI RICORDI DI MICHELLE IN COLLABORAZIONE CON CLAUDIO SADLER EMMENTALER DOP NELL ALBUM DEI RICORDI DI MICHELLE IN COLLABORAZIONE CON CLAUDIO SADLER Da oggi Michelle Hunziker è la nuova testimonial di quello che è considerato il Re dei formaggi svizzeri, l Emmentaler

Dettagli

alimentazione come e di promozione della SALUTE

alimentazione come e di promozione della SALUTE LA SALUTE VIEN MANGIANDO: alimentazione come fattore di rischio e di promozione della SALUTE Dr. Saverio Chilese Resp. Unità Operativa di Nutrizione Servizio Igiene Alimenti e Nutrizione ULSS 4 Referente

Dettagli

MENÙ SCUOLE DELL INFANZIA, PRIMARIA, CDD, CENTRO ERGOTERAPICO DIETA RELIGIOSA PRIVA DI CARNE SUINA A.S. 2014/2015 (CUCINA IN LOCO)

MENÙ SCUOLE DELL INFANZIA, PRIMARIA, CDD, CENTRO ERGOTERAPICO DIETA RELIGIOSA PRIVA DI CARNE SUINA A.S. 2014/2015 (CUCINA IN LOCO) PRIVA DI CARNE SUINA A.S. 2014/2015 Giorno Prima settimana Seconda settimana Terza settimana Quarta Pasta all olio e Uova strapazzate Riso alla zucca Bresaola* / formaggio fresco Pasta olio e Bocconcini

Dettagli

LISTINO ORTOFRUTTA C.A.R. listino del :07/07/2015 num :15.105

LISTINO ORTOFRUTTA C.A.R. listino del :07/07/2015 num :15.105 Centro Agroalimentare Roma Via Tenuta del Cavaliere, 1-00012 Guidonia-Montecelio (RM) Tel: 06.60.50.12.01 - Fax : 06.60.50.12.75 www.agroalimroma.it LISTINO ORTOFRUTTA C.A.R. listino del :07/07/2015 num

Dettagli

LISTINO ORTOFRUTTA C.A.R. listino del :02/07/2015 num :15.102

LISTINO ORTOFRUTTA C.A.R. listino del :02/07/2015 num :15.102 Centro Agroalimentare Roma Via Tenuta del Cavaliere, 1-00012 Guidonia-Montecelio (RM) Tel: 06.60.50.12.01 - Fax : 06.60.50.12.75 www.agroalimroma.it LISTINO ORTOFRUTTA C.A.R. listino del :02/07/2015 num

Dettagli

COME VINCERE IL CALDO

COME VINCERE IL CALDO Centro Nazionale per la Prevenzione e il Controllo delle Malattie ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO Raccomandazioni per il personale che assiste gli anziani a casa ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO

Dettagli

VERDURE SOTT'OLIO e SOTT'ACETO

VERDURE SOTT'OLIO e SOTT'ACETO Conserve: verdure sott'olio e sott'aceto VERDURE SOTT'OLIO e SOTT'ACETO Le verdure non possono essere conservate semplicemente sott'olio: infatti, non hanno sufficiente acidità per scongiurare il pericolo

Dettagli

4. Quali possono essere le complicazioni dell influenza e quali sono le persone a rischio?

4. Quali possono essere le complicazioni dell influenza e quali sono le persone a rischio? Dipartimento federale dell'interno DFI Ufficio federale della sanità pubblica UFSP Malattie trasmissibili Stato al 05.10.2010 FAQ Influenza stagionale 1. Cos è l influenza? 2. Come si trasmette l influenza?

Dettagli

Alimentazione e salute dell intestino: siamo quello che mangiamo

Alimentazione e salute dell intestino: siamo quello che mangiamo Alimentazione e salute dell intestino: siamo quello che mangiamo La dieta, il microbiota intestinale e la salute digestiva sono intrecciati fra loro. Questi legami e il potenziale benefico dei probiotici

Dettagli

IL BENESSERE VIEN M ANGIANDO. L ALIMENTA ZIONE NEG LI ADULTI (16-65 anni )

IL BENESSERE VIEN M ANGIANDO. L ALIMENTA ZIONE NEG LI ADULTI (16-65 anni ) IL BENESSERE VIEN M ANGIANDO L ALIMENTA ZIONE NEG LI ADULTI (16-65 anni ) ALIMENTAZIONE ANTICANCRO L alimentazione è un bisogno essenziale dell uomo: per funzionare, un individuo deve introdurre una certa

Dettagli

VITAMINE. Composti organici eterogenei; indispensabili all organismo; non hanno valore energetico; agiscono in dosi minime (LARN: 1-200 mg/die);

VITAMINE. Composti organici eterogenei; indispensabili all organismo; non hanno valore energetico; agiscono in dosi minime (LARN: 1-200 mg/die); VITAMINE Composti organici eterogenei; indispensabili all organismo; non hanno valore energetico; agiscono in dosi minime (LARN: 1-200 mg/die); hanno funzioni specifiche e funzioni comuni, tra cui: - agiscono

Dettagli

LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI

LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI Che cos è la depressione? Tutti noi ci possiamo sentire tristi a volte, tuttavia la depressione è una cosa seria. La malattia della depressione a volte denominata Depressione

Dettagli

IL BENESSERE DELLE GAMBE

IL BENESSERE DELLE GAMBE IL BENESSERE DELLE GAMBE Se la circolazione venosa non funziona come dovrebbe, il normale ritorno del sangue dalle zone periferiche del corpo al cuore risulta difficoltoso. Il flusso sanguigno infatti,

Dettagli

La DIGESTIONE. I principi nutritivi sono: le proteine, i glucidi, i lipidi, le vitamine, i sali minerali e l acqua.

La DIGESTIONE. I principi nutritivi sono: le proteine, i glucidi, i lipidi, le vitamine, i sali minerali e l acqua. La DIGESTIONE Perché è necessario nutrirsi? Il corpo umano consuma energia per muoversi, pensare, mantenere la temperatura costante, ma anche solo per riposarsi. Il consumo minimo di energia è detto metabolismo

Dettagli

GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO

GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO Comune di CORI (Lt) Assessorato all RACCOLTA DIFFERENZIATA PORTA A PORTA GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO pagina 1 SOMMARIO Premessa... 3 1 Principi generali: Cos è il Compostaggio... 4 2 Cosa mettere nella

Dettagli

Slowfood. aprile 2010 ACQUA ALLE CORDE - PROFESSIONE HAPPYCOLTORE - DOVE OSANO LE VIGNE. Slowine. Acqua alle corde. Slowfood. Azioni sostenibili

Slowfood. aprile 2010 ACQUA ALLE CORDE - PROFESSIONE HAPPYCOLTORE - DOVE OSANO LE VIGNE. Slowine. Acqua alle corde. Slowfood. Azioni sostenibili 45 aprile 2010 ACQUA ALLE CORDE - PROFESSIONE HAPPYCOLTORE - DOVE OSANO LE VIGNE Slowfood aprile 2010 www.slowfood.it Acqua alle corde Azioni sostenibili Professione happycoltore La rete delle comunità

Dettagli

Effetti dell incendio sull uomo

Effetti dell incendio sull uomo Effetti dell incendio sull uomo ANOSSIA (a causa della riduzione del tasso di ossigeno nell aria) AZIONE TOSSICA DEI FUMI RIDUZIONE DELLA VISIBILITÀ AZIONE TERMICA Essi sono determinati dai prodotti della

Dettagli

Il caldo e la salute degli animali domestici Come garantire un estate serena ai nostri amici a quattrozampe

Il caldo e la salute degli animali domestici Come garantire un estate serena ai nostri amici a quattrozampe Direzione Generale della sanità animale e dei farmaci veterinari Direzione Generale della comunicazione e delle relazioni istituzionali Il caldo e la salute degli animali domestici Come garantire un estate

Dettagli

acqua Bevi ogni giorno in abbondanza

acqua Bevi ogni giorno in abbondanza 5. acqua Bevi ogni giorno in abbondanza 5. Bevi ogni giorno acqua in abbondanza Nell organismo umano l acqua rappresenta un costituente essenziale per il mantenimento della vita, ed è anche quello presente

Dettagli

impariamo a mangiare sano con i cibi vegetali a cura di Luciana Baroni Società Scientifica di Nutrizione Vegetariana - SSNV 4 a edizione 2014

impariamo a mangiare sano con i cibi vegetali a cura di Luciana Baroni Società Scientifica di Nutrizione Vegetariana - SSNV 4 a edizione 2014 impariamo a mangiare sano con i cibi vegetali a cura di Luciana Baroni Società Scientifi ca di Nutrizione Vegetariana - SSNV 4 a edizione 2014 Società Scientifica di Nutrizione Vegetariana - SSNV www.scienzavegetariana.it

Dettagli

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS)

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Che cos é? Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) La sindrome di Blau è una malattia genetica. I pazienti affetti presentano rash

Dettagli

PROTEINE VERDURE GRASSI ERBE E SPEZIE

PROTEINE VERDURE GRASSI ERBE E SPEZIE Senza le migliaia di persone che hanno contribuito al blog, ai podcast e infine al libro di Robb Wolf, la Paleo Dieta non avrebbe potuto essere d aiuto a così tanta gente. È stato solo interagendo con

Dettagli

Cos è il diabete? Qual è effettivamente il problema? Parliamo di diabete N. 42

Cos è il diabete? Qual è effettivamente il problema? Parliamo di diabete N. 42 Parliamo di diabete N. 42 Revisione agosto 2010 Cos è il diabete? What is diabetes? - Italian Diabete è il nome dato a un gruppo di diverse malattie in cui vi è troppo glucosio nel sangue. Il pancreas

Dettagli

OSTEOPOROSI. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI. *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* Resp. Dott.

OSTEOPOROSI. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI. *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* Resp. Dott. C. I. D. I. M. U. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI Resp. Dott. Antonio Vercelli OSTEOPOROSI *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* *Cos è l osteoporosi?* L osteoporosi

Dettagli

Verifica - Conoscere le piante

Verifica - Conoscere le piante Collega con una linea nome, descrizione e disegno Verifica - Conoscere le piante Erbe Hanno il fusto legnoso che si ramifica vicino al terreno. Alberi Hanno il fusto legnoso e resistente che può raggiungere

Dettagli

PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE

PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE SI PARTE DALLA VITAMINA D Relatore dr Donata Soppelsa Medico di medicina generale Associato alla Società Italiana di Nutriceutica Quali domande? E sufficiente l integrazione

Dettagli

Salute intestinale in avicoltura Il mondo interiore

Salute intestinale in avicoltura Il mondo interiore Agosto 2013 Salute intestinale in avicoltura Il mondo interiore Dr. Richard A. Bailey, Poultry Health Scientist Sommario Introduzione Flora Intestinale Mantenere in equilibrio la salute intestinale Conclusioni

Dettagli

Depressione e adolescenza di S. Di Salvo, S. Cavalitto e A. Martinetto

Depressione e adolescenza di S. Di Salvo, S. Cavalitto e A. Martinetto Associazione per la Ricerca sulla Depressione C.so G. Marconi 2 10125 Torino Tel. 011-6699584 Sito: www.depressione-ansia.it Depressione e adolescenza di S. Di Salvo, S. Cavalitto e A. Martinetto Nella

Dettagli

ALLEGATO 5 CARATTERISTICHE MERCEOLOGICHE DELLE DERRATE ALIMENTARI

ALLEGATO 5 CARATTERISTICHE MERCEOLOGICHE DELLE DERRATE ALIMENTARI ALLEGATO 5 CARATTERISTICHE MERCEOLOGICHE DELLE DERRATE ALIMENTARI (i prodotti DOP e IGP che l OEA è tenuto ad offrire sono evidenziati in grassetto e sottolineati) REQUISITI QUALITATIVI DI CARATTERE GENERALE

Dettagli

Antibiotici. quandosì quandono. Lavarsi le mani

Antibiotici. quandosì quandono. Lavarsi le mani Antibiotici quandosì quandono Lavarsi le mani semplice ma efficace Lavarsi le mani è il modo migliore per arrestare la diffusione delle infezioni respiratorie. L 80% delle più comuni infezioni si diffonde

Dettagli

Hai chiesto qual è il piatto del giorno? Il nostro Maître sarà lieto di illustrarvi le novità del giorno

Hai chiesto qual è il piatto del giorno? Il nostro Maître sarà lieto di illustrarvi le novità del giorno Hai chiesto qual è il piatto del giorno? Il nostro Maître sarà lieto di illustrarvi le novità del giorno 2014 Hai chiesto qual è il piatto del giorno? { } (Il maresciallo Carotenuto Vittorio De Sica Che

Dettagli

C.R.A - Istituto Sperimentale per la Zootecnia

C.R.A - Istituto Sperimentale per la Zootecnia VINCENZO FEDELE E GIOVANNI ANNICCHIARICO C.R.A - Istituto Sperimentale per la Zootecnia Stalla Pascolo DECIDE L ALLEVATORE DECIDE L ANIMALE Scelta alimenti Scelta alimenti (Vegetazione) Quantità (limitata)

Dettagli

I METALLI PESANTI NEL LATTE

I METALLI PESANTI NEL LATTE I METALLI PESANTI NEL LATTE di Serraino Andrea Dipartimento di Sanità Pubblica Veterinaria e Patologia Animale - Facoltà Medicina Veterinaria - Università di Bologna - Alma Mater Studiorum. I metalli sono

Dettagli

FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE. Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata

FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE. Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata Cari pazienti! Vi sentite spesso fiacchi, stanchi, esauriti o giù di morale? Soffrite facilmente il freddo?

Dettagli

Allergie alimentari e sicurezza del consumatore

Allergie alimentari e sicurezza del consumatore Ministero della Salute Dipartimento della sanità pubblica veterinaria, della sicurezza alimentare e degli organi collegiali per la tutela della salute Direzione generale per l igiene e la sicurezza degli

Dettagli

LA MAPPA DELLA SALUTE ovvero: com è che parlando,parlando, dalla frutta ci troviamo a discutere di salvaguardia della terra???

LA MAPPA DELLA SALUTE ovvero: com è che parlando,parlando, dalla frutta ci troviamo a discutere di salvaguardia della terra??? DIREZIONE DIDATTICA DI MARANELLO SCUOLA DELL INFANZIA STATALE J.DA GORZANO PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE LA MAPPA DELLA SALUTE ovvero: com è che parlando,parlando, dalla frutta ci troviamo a discutere

Dettagli

L Ozono è un gas altamente reattivo, di odore pungente e ad elevate concentrazioni di colore blu, dotato di un elevato potere ossidante.

L Ozono è un gas altamente reattivo, di odore pungente e ad elevate concentrazioni di colore blu, dotato di un elevato potere ossidante. Ozono (O 3 ) Che cos è Danni causati Evoluzione Metodo di misura Che cos è L Ozono è un gas altamente reattivo, di odore pungente e ad elevate concentrazioni di colore blu, dotato di un elevato potere

Dettagli

UNA ZUPPA CON UN SASSO? E NON SOLO PERCHE LE VERDURE DANNO SAPORE!!!

UNA ZUPPA CON UN SASSO? E NON SOLO PERCHE LE VERDURE DANNO SAPORE!!! UNA ZUPPA CON UN SASSO? E NON SOLO PERCHE LE VERDURE DANNO SAPORE!!! SEDANO CAVOLO FINOCCHIO INTERPRETAZIONE GRAFICA DAL VERO CAROTA ZUCCHINA POMODORO E IL SASSO?...NON SI MANGIA MA SI USA PER GIOCARE

Dettagli

Le profilassi del lattante: la vitamina D, la vitamina K e la carie?

Le profilassi del lattante: la vitamina D, la vitamina K e la carie? L allattamento al seno esclusivo è il nutrimento ideale per il bambino, sufficiente per garantire un adeguata crescita per i primi 6 mesi; il latte materno è unanimemente considerato il gold standard in

Dettagli

1.Il Ristorante/La Trattoria

1.Il Ristorante/La Trattoria Agli italiani piace andare a mangiare in trattoria. Ma che cos è la trattoria? È un locale tipicamente italiano, che rispecchia il gusto e la mentalità degli italiani. Agli italiani piace mangiare bene,

Dettagli

90 Ricette con Chef Menu di JET CHEF Premium. Essere uno chef non è mai stato così facile

90 Ricette con Chef Menu di JET CHEF Premium. Essere uno chef non è mai stato così facile 90 Ricette con Chef Menu di JET CHEF Premium Essere uno chef non è mai stato così facile Congratulazioni per aver acquistato il forno a microonde con tecnologia 6 SENSO Whirlpool Jet Chef Premium! Da oggi

Dettagli

di albicocche. ) senza glutine ) senza lattosio GIu~BuII~

di albicocche. ) senza glutine ) senza lattosio GIu~BuII~ Dr Schàr Foodservice ri Chi è affetto da celiachia non deve assolutamente rinunciare a mangiare al ristorante; attenendosi ad alcune regole e suggerimenti è possibile consumare i propri pasti al ristorante,

Dettagli

Utenti: 3,2 = Prodotti destinati al consumatore finale = Prodotti destinati unicamente agli operatori della ristorazione

Utenti: 3,2 = Prodotti destinati al consumatore finale = Prodotti destinati unicamente agli operatori della ristorazione Utenti: 3,2 = Prodotti destinati al consumatore finale = Prodotti destinati unicamente agli operatori della ristorazione SELEX ACETI AROMATIZZATI - BALSAMICI - CONDIMENTI Crema Classica all'aceto Balsamico

Dettagli

Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute)

Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute) Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute) La ristorazione collettiva ed in particolare quella scolastica è stata individuata come un ambito prioritario di intervento relativamente al Progetto MA.RI.SA.

Dettagli

Società Agricola: Emon Agri

Società Agricola: Emon Agri Società Agricola: Emon Agri INTERVISTA AD UN AGRICOLTORE DELLA SOCIETA' AGRICOLA: Sul vostro logo c'è scritto che attuate una coltivazione virtuosa, ci può dire cosa si intende? Ci spiega: Per coltivazione

Dettagli

La Temperatura degli Alimenti

La Temperatura degli Alimenti La Temperatura degli Alimenti L'ATP è la regolamentazione per i trasporti frigoriferi refrigerati a temperatura controllata di alimenti deperibili destinati all'alimentazione umana. A.T.P. = Accord Transport

Dettagli

IL SUOLO AMBIENTE VIVO gli organismi che vivono nel suolo

IL SUOLO AMBIENTE VIVO gli organismi che vivono nel suolo IL SUOLO AMBIENTE VIVO gli organismi che vivono nel suolo Le forze inorganiche creano sempre solo l inorganico. Mediante una forza superiore che agisce nel corpo vivente, al cui servizio sono le forze

Dettagli

Menopausa, alimentazione ed osteoporosi. Debora Rasio Sapienza Università di Roma - Az. Osp. S. Andrea

Menopausa, alimentazione ed osteoporosi. Debora Rasio Sapienza Università di Roma - Az. Osp. S. Andrea Menopausa, alimentazione ed osteoporosi Debora Rasio Sapienza Università di Roma - Az. Osp. S. Andrea Cambiamenti ormonali in menopausa Con la menopausa si assiste al declino della produzione ovarica di

Dettagli

La natura restituisce...cio che il tempo sottrae

La natura restituisce...cio che il tempo sottrae Benessere olistico del viso 100% natura sulla pelle 100% trattamento olistico 100% benessere del viso La natura restituisce......cio che il tempo sottrae BiO-REVITAL il Benessere Olistico del Viso La Natura

Dettagli

CONTENUTO DI FERRO (100 g.di ALIMENTO

CONTENUTO DI FERRO (100 g.di ALIMENTO CONTENUTO DI FERRO (100 g.di ALIMENTO parte edibile) Milza, bovino 42.0000 Fegato, suino 18.0000 Tè, in foglie 15.2000 Cacao, amaro in polvere 14.3000 Crusca di frumento 12.9000 Fegato, ovino 12.6000 Storione,

Dettagli

HUROM RICETTE DI ESTRATTI NATURALI. www.huromitalia.it ITALIA

HUROM RICETTE DI ESTRATTI NATURALI. www.huromitalia.it ITALIA HUROM RICETTE DI ESTRATTI NATURALI ITALIA DALLA HUROM A TE Alla Hurom ci impegniamo ad offrire una nutrizione della più alta qualità e dal sapore il più vicino possibile alla forma più pura presente in

Dettagli

Liponax Sol. Innovativa formulazione LIQUIDA. ad elevata biodisponibilità. Acido R (+) a-lipoico

Liponax Sol. Innovativa formulazione LIQUIDA. ad elevata biodisponibilità. Acido R (+) a-lipoico Innovativa formulazione LIQUIDA ad elevata biodisponibilità L acido a lipoico è una sostanza naturale che ricopre un ruolo chiave nel metabolismo energetico cellulare L acido a lipoico mostra un effetto

Dettagli

AL SUPERMERCATO UNITÁ 11

AL SUPERMERCATO UNITÁ 11 AL SUPERMERCATO Che cosa ci serve questa settimana? Un po di tutto; per cominciare il pane. Sì, prendiamo due chili di pane. Ci serve anche il formaggio. Sì, anche il burro. Prendiamo 3 etti di formaggio

Dettagli

Manuale informativo sull H.A.C.C.P.

Manuale informativo sull H.A.C.C.P. Manuale informativo sull H.A.C.C.P. per il controllo dell igiene degli alimenti (con particolare riferimento al controllo della temperatura) Manuale redatto dalla GIORGIO BORMAC S.r.l. Le informazioni

Dettagli

RELAZIONE SUL SISTEMA DI ALLERTA EUROPEO M.G.

RELAZIONE SUL SISTEMA DI ALLERTA EUROPEO M.G. Ministero della Salute RELAZIONE SUL SISTEMA DI ALLERTA EUROPEO M.G. ANNO 2014 2 Il presente rapporto è stato realizzato dalla Direzione Generale per l Igiene e la Sicurezza degli Alimenti e la Nutrizione

Dettagli

Sicurezza alimentare. Come usare e conservare correttamente i prodotti alimentari

Sicurezza alimentare. Come usare e conservare correttamente i prodotti alimentari Sicurezza alimentare Come usare e conservare correttamente i prodotti alimentari Indice Introduzione 3 1. La sicurezza inizia al momento dell acquisto 4 2. La dispensa moderna: il vostro frigorifero 6

Dettagli

CI TENIAMO A FARVI SAPERE CHE

CI TENIAMO A FARVI SAPERE CHE Menu MILANO CI TENIAMO A FARVI SAPERE CHE L eventuale attesa è sinonimo di preparazioni espresse e artigianali. Perdonateci! e se avete fretta, ditelo all Oste. L acqua pura microfiltrata è offerta dall

Dettagli

Scopri qual è il tuo potenziale di salute e longevità

Scopri qual è il tuo potenziale di salute e longevità Scopri qual è il tuo potenziale di salute e longevità Passo numero 1: TESTA LA TUA DIGESTIONE Questo primo breve test ti serve per capire com è adesso la tua digestione, se è ancora buona ed efficiente

Dettagli

10. sicurezza. dei tuoi cibi dipende anche da te. sicurezza

10. sicurezza. dei tuoi cibi dipende anche da te. sicurezza 10. sicurezza La dei tuoi cibi dipende anche da te sicurezza 10. La sicurezza dei tuoi cibi dipende anche da te Oggi i consumatori sono sempre più attenti alle questioni della sicurezza degli alimenti,

Dettagli

Altre informazioni sul papilloma virus (HPV)

Altre informazioni sul papilloma virus (HPV) Altre informazioni sul papilloma virus (HPV) Questo è un documento di approfondimento sull HPV. Prima di leggerlo guardate le informazioni di base contenute in Alcune informazioni sull esame per il papilloma

Dettagli

Vitamina D, PTH ed omeostasi del calcio

Vitamina D, PTH ed omeostasi del calcio Vitamina D, PTH ed omeostasi del calcio Funzioni principali della vit D Stimolazione dell'assorbimento del calcio e del fosforo a livello intestinale; Regolazione, in sinergia con l'ormone paratiroideo,

Dettagli

PINOT GRIGIO FRIULI COLLI ORIENTALI D.O.C. : marnoso argilloso UVE : Pinot Grigio 100% FORMA DI ALLEVAMENTO : cordone speronato basso

PINOT GRIGIO FRIULI COLLI ORIENTALI D.O.C. : marnoso argilloso UVE : Pinot Grigio 100% FORMA DI ALLEVAMENTO : cordone speronato basso PINOT GRIGIO : marnoso argilloso UVE : Pinot Grigio 100% : in bianco, solo acciaio NOTE GUSTATIVE : colore giallo paglierino con riflessi dorati. Profumo elegante di frutta matura, fiori di campo e fieno

Dettagli

Infortunio sul lavoro:

Infortunio sul lavoro: Infortunio sul lavoro: evento che determina un danno alla persona, che si verifica per causa violenta in occasione di lavoro nell ambiente di lavoro, in un breve periodo di tempo (< 8 ore lavorative) Malattia

Dettagli