Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia"

Transcript

1 Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia Firmato digitalmente da Sede legale Via Nazionale, 91 - Casella Postale Roma - Capitale versato Euro ,00 Tel. 06/ telex BANKIT - Partita IVA

2 PROCEDURA APERTA PER L'ACQUISIZIONE DI UNA NUOVA PIATTAFORMA PER SERVIZI CALL CENTER CON RELATIVA MANUTENZIONE E SUPPORTO SPECIALISTICO (G858 02/12) (BANDO PUBBLICATO SULLA GUUE N. 2012/S ) CHIARIMENTI N. 1 N.ro 1 Allegato 2 al Disciplinare di gara Domanda Si chiede di chiarire se i soggetti di cui all'ad. 38 co. 1 lett. c) cessati dalla carica nell'anno antecedente la pubblicazione del bando siano tenuti al rilascio della dichiarazione sostitutiva conforme all'allegato 2 che include le dichiarazioni ex art. 38 co. 1 lett. b) c) m-ter) del Codice Contratti, ovvero se i suddetti soggetti cessati siano tenuti esclusivamente al rilascio della dichiarazione di cui all'art. 38 co. 1 lett. c) D.Lgs 163/2006. Chiarimento La dichiarazione relativa ai soggetti di cui all'ad. 38 co. 1 lett. c) cessati dalla carica nell'anno antecedente la pubblicazione del bando deve essere resa - con riferimento alle sole cause di esclusione di cui alla lettera c) dell art. 38 co. 1 - dal rappresentante legale, o da altro soggetto munito di idonei poteri di firma, nell ambito della dichiarazione sostitutiva di cui al Modello 1 dell Allegato 2 (cfr punto II.1.4 del Modello stesso). N.ro 2 REQ Domanda Quando si parla di operatore che può personalizzare il calendario si intende un operatore di Call Center o un amministratore / supervisore? Chiarimento Il calendario deve essere personalizzabile da amministratore/supervisore. N.ro 3 REQ Domanda La chiusura del contatto tramite canale outbound è avviata dall'operatore o deve essere previsto un motore di dialing che effettua chiamate in automatico? In quest'ultimo caso è possibile avere dei dettagli sul flusso di processo che si intende adottare? Chiarimento La chiusura delle richieste effettuate dagli utenti è effettuata dall operatore tramite il canale telefonico in outbound. Non è previsto un motore di dialing che effettua chiamate in automatico. N.ro 4 REQ Domanda Cosa si intende esattamente per canale web? E' possibile avere una descrizione maggiore? Chiarimento Il sistema proposto deve consentire agli utenti di interagire con gli operatori di Call Center via web, mediante un interfaccia clientless fruibile con un comune browser, secondo le modalità previste dall applicazione proposta dal concorrente. N.ro 5 REQ

3 Domanda Chiarimento E' possibile avere una descrizione maggiore con degli esempi circa la gestione delle priorità che si intende adottare? Ciascun operatore al momento del login verrà associato a una o più code con relativa priorità sulla base della configurazione da parte dell utente amministratore. N.ro 6 REQ Domanda E' possibile avere una descrizione del significato degli stati di ciascun terminale? Cosa si intende con terminali totali, in servizio, impegnati, esclusi e liberi? Chiarimento La nomenclatura degli stati di ciascun terminale può variare in funzione della specifica applicazione proposta. È comunque richiesto che lo stato e il numero dei terminali rientrino nel set di parametri gestiti, visualizzabili dal software CTI. N.ro 7 REQ Domanda Che cosa si intende per operatore attivo? Operatore solo in stato di Login oppure in stato di Login e di Ready? La trasferta deve essere Single Step, Dual Step o entrambe? Chiarimento Per operatore attivo si intende un operatore che si trovi nello stato di log-in e ready. Il trasferimento di chiamata deve essere possibile in modalità con e senza consultazione. N.ro 8 REQ Domanda Quale sistema operativo e quali browser devono essere supportati dal software CTI degli operatori? Chiarimento La barra telefonica sui Personal Computer degli operatori deve supportare il sistema operativo Microsoft Windows XP (SP3) e Microsoft Windows 7. Per la barra clientless (cfr. REQ ) devono essere supportati i browser Microsoft Internet Explorer 6 e successivi e Mozilla Firefox 11 e successivi. N.ro 9 REQ Domanda E' richiesta anche una versione non web del software CTI? Chiarimento Si, è richiesto anche un software CTI che giri sui Personal Computer degli operatori (cfr. REQ ). N.ro 10 REQ Domanda La componente Voic (ed eventualmente gli items ad essa collegati) condivide le risorse della piattaforma IVR, compresi i canali allocati al front-end? Chiarimento L applicazione Voic condivide le risorse IVR della piattaforma e deve poter utilizzare le risorse TTS e ASR. N.ro 11 REQ Domanda E' consentita l'eventualità di predisporre una applicazione di interfaccia ad-hoc per la gestione amministrativa, in grado di interagire con i sottosistemi della piattaforma? Chiarimento Le funzionalità di gestione dell applicazione Modulo reperibilità devono essere 2

4 disponibili via web in modalità clientless, secondo le modalità previste dall applicazione proposta dal concorrente. N.ro 12 REQ Domanda Che cosa si intende con istanza dell'applicazione? E' corretto identificarla con un servizio che può essere richiesto dal chiamante tramite navigazione nell'albero IVR? Chiarimento Per istanza si intende un servizio configurato dall utente gestore del servizio. N.ro 13 REQ Domanda Questo req, insiema al REQ ed a quanto riportato nel non consente di stabilire il numero esatto di operatori concorrenti. L'high number è al momento 75 op. concorrenti su 100 configurati (anziché 70 su 100) Chiarimento Il REQ è relativo al dimensionamento dei posti operatore del sito primario (50 posti operatore). Il REQ è relativo al dimensionamento dei posti operatore del sito secondario (20 posti operatore). Il REQ comprende il dimensionamento dei posti operatore della piattaforma di test e sviluppo (5 operatori). Si conferma che risulteranno contemporaneamente attivi al più 75 operatori. N.ro 14 REQ Domanda I 5 operatori della piattaforma di T&S sono quelli conteggiati nel REQ ? Chiarimento Cfr. Risposta N.ro 13. N.ro 15 REQ Domanda Anche per la piattaforma di test e sviluppo è prevista la possibilità, da parte di Bdl, di fornire un'ambiente di virtualizzazione dedicato? Chiarimento Sì, secondo quanto descritto nel REQ N.ro 16 REQ Domanda Sono contemplate anche soluzioni in cui siano presenti moduli "appliance" su server virtuali? Chiarimento Il REQ si applica a Virtual Machine e Server. La definizione di appliance è riportata al par del Capitolato tecnico. N.ro 17 REQ Domanda La piattaforma proposta è certificata su Hw/Sw già predisposti con VMWare con dei vincoli di vendor / release. E' possibile conoscere: -il vendor dell'hw -il modello dell'hw con particolare attenzione a tipologia del processore e tipologia del controller dei dischi -le versioni di VMWare 3

5 Chiarimento L infrastruttura di virtualizzazione che verrà messa a disposizione della piattaforma call center è basata su: VMWare esxi 5.0 IBM BladeCenter HS22 -[7870V8G]- N.ro 18 REQ Domanda Nel caso la soluzione offerta richieda un numero di risorse superiore a quello delle risorse messe a disposizione dalla Banca in termini di ambiente virtualizzati, si può proporre hw aggiuntivo per la virtualizzazione? o è solo consentito proporre server? Chiarimento Non è possibile proporre hardware aggiuntivo per la virtualizzazione. È consentito proporre Server e Appliance così come definiti al par N.ro 19 REQ Domanda Se vi è il vincolo , sarà ancora a cura del fornitore comprare le licenze per VMWare? Chiarimento Per le risorse messe a disposizione sull infrastruttura di virtualizzazione della Banca, il fornitore non è tenuto a fornire le licenze per VMWare. N.ro 20 REQ Domanda Oltre alla fornitura di funzionalità di Instant Messaging e Presence nella piattaforma proposta (Req ), deve essere prevista anche l'integrazione con l'instant Messaging Aziendale (MS Office CS R2 e MS Lync Server)? Chiarimento Il REQ è relativo alla realizzazione dell integrazione della piattaforma con il sistema di Presence ed Instant Messaging presente in Banca ed è un requisito opzionale. N.ro 21 Cap Servizi di collaudo Domanda Per "kit" si intende un tool stand-alone o un bundle di attività atte ad eseguire tests sulla piattaforma? Chiarimento Con kit si intende un insieme di procedure e strumenti automatici o semi-automatici in grado di eseguire test sui singoli sottosistemi logici della piattaforma. N.ro 22 Cap.4 Domanda Servizio di supporto specialistico - Lo Stability Period (T8) deve essere coperto con il Servizio di Supporto Specialistico? Chiarimento Come riportato al par. 4 del Capitolato tecnico, il servizio di supporto specialistico potrà essere richiesto e fruito dalla Banca a partire dalla data T7 di collaudo finale. N.ro 23 Domanda Si chiede di confermare che, entrambe le strutture di Virtualizzazione messe a disposizione da Banca d Italia per il sito primario e quello secondario, non sono forniti di meccanismi di alta affidabilità a livello di struttura virtuale, ma che tale funzionalità deve essere offerta dalle applicazioni proposte. 4

6 Chiarimento Si conferma che i meccanismi di alta affidabilità devono essere offerti dalle applicazioni proposte. N.ro 24 Domanda Si chiede di confermare che, i sistemi operativi e le relative licenze d uso sia per la piattaforma virtuale sia per l eventuale piattaforma hardware devono essere fornite a corredo della soluzione proposta. Chiarimento Si conferma che tutti i sistemi operativi e le relative licenze d uso devono essere forniti a corredo della soluzione proposta. N.ro 25 REQ Domanda Si chiede di confermare che quanto espresso al paragrafo del capitolato tecnico, intende descrivere che la comunicazione prevista tra i due siti, primario e secondario sarà realizzata con trasporto a livello 2 Datalink (VLAN) e non vengono previsti meccanismi di Routing IP. Chiarimento I due centri elaborativi condividono le medesime VLAN per mezzo del collegamento in Dark Fiber SMF. N.ro 26 Domanda Si chiede di confermare che il server MRCP deve essere una entità Hardware o Virtuale a se stante e che tutte le richieste di tipo ASR e TTS deve avvenire tramite protocollo MRCP. Chiarimento La comunicazione tra la piattaforma di Contact Center e le risorse vocali rese disponibili dai motori TTS e ASR deve avvenire obbligatoriamente mediante il protocollo standard IETF MRCP. N.ro 27 REQ Domanda Questa funzionalità deve essere resa accessibile effettivamente a tutti gli operatori o ai soli supervisori/amministratori del servizio? Se si intende effettivamente a tutti gli operatori, attraverso quale tool si dovrà consentire questa operazione: quello di supervisione/amministrazione o il client CTI? Chiarimento Cfr. Risposta N.ro 2. N.ro 28 REQ Domanda Il client di Instant Messaging citato deve essere inteso come lo strumento messo a disposizione dal client CTI per la gestione delle sessioni chat? E prevista l integrazione con rubriche esterne a quelle gestite direttamente dalla soluzione di Contact Center? Chiarimento Il client di Instant Messaging è quello descritto nel REQ Il REQ non prevede l integrazione con rubriche esterne. N.ro 29 REQ

7 Domanda Chiarimento Al fine di valutare al meglio la soluzione da proporre è possibile chiarire il concetto legato al mantenimento del numero telefonico assegnato? La richiesta è da riferirsi ai servizi inbound o outbound? Quale è la finalità ultima di questa richiesta? Ciascun operatore deve poter effettuare il log in da qualunque postazione fisica mantenendo il numero telefonico ottenuto al momento della configurazione dell utente stesso nel Database del Contact Center. La richiesta è da riferirsi sia ai servizi inbound che ai servizi outbound. N.ro 30 REQ Domanda Questa funzionalità deve essere resa accessibile effettivamente a tutti gli operatori o ai soli supervisori/amministratori del servizio? Se si intende effettivamente a tutti gli operatori, attraverso quale tool si dovrà consentire questa operazione: quello di supervisione/amministrazione o il client CTI? Chiarimento La funzionalità di Call Pickup di una chiamata deve essere disponibile a tutti gli operatori e deve essere integrata nel software CTI di cui ai REQ e N.ro 31 REQ Domanda Relativamente al parametro numero utenti in coda si chiede di confermare che si tratti del numero effettivo delle chiamate in attesa di essere trattate da operatore rispetto ad un servizio specifico Chiarimento Si conferma l interpretazione fornita. N.ro 32 REQ Domanda Si chiede di confermare che un architettura che preveda un server fisico che ospiti 2 ambienti virtualizzati, il primo ad implementare il sistema di Produzione ed il secondo ad implementare il sistema di Test/Sviluppo sia considerata compliant rispetto alle richieste del Committente Chiarimento IL REQ riporta esplicitamente che la piattaforma di test e sviluppo deve avere risorse distinte da quelle della piattaforma di produzione, comprese le risorse hardware. N.ro 33 REQ Domanda Un apparato Hw (ad esempio un comune HP DL360 G7) preinstallato dal vendor, ovvero un Server che ospiti una serie di layer Sw virtualizzati preinstallati, deve essere considerato ai fini della valutazione del Committente un Server o un Appliance? Chiarimento In conformità a quanto riportato al par , con il termine Server si intende un sistema dotato di hardware offerto dal concorrente, su cui opera un sistema operativo commerciale conforme alle caratteristiche riportate nel Capitolato tecnico, e pertanto privo di layer virtualizzati preinstallati. N.ro 34 REQ Domanda Si chiede di confermare che tale caratteristica sia da intendere come una predisposizione da parte del telefono Hw ad essere pilotato in questa funzionalità dal Sw CTI offerto. 6

8 Chiarimento Il Client CTI deve consentire il controllo remoto dei tasti del terminale telefonico. N.ro 35 REQ Domanda Al fine di garantire la compatibilità della soluzione proposta si chiede di specificare il sistema di crittografia che il Committente intende utilizzare Chiarimento La cifratura dei flussi di traffico voce e segnalazione deve essere effettuata utilizzando i protocolli definiti nei REQ e REQ N.ro 36 REQ Domanda Nello scenario di recovery operativo viene ipotizzato che gli operatori non possano accedere fisicamente al sito o che le funzionalità della soluzione non siano disponibili? Chiarimento Nello scenario di recovery operativo viene prevista l impossibilità di accesso a un sito da parte degli operatori. N.ro 37 REQ : Domanda che cosa si intende nel dettaglio per interazioni di tipo web (ad esempio chat, web collaboration e web callback)? Chiarimento Cfr. Risposta N.ro 4 N.ro 38 REQ : Domanda è richiesta anche l'effettuazione di campagne outbound? Se sì per quanti operatori e di che tipologia (preview, progressive o predictive)? Chiarimento Il REQ non prevede la realizzazione di campagne outbound. N.ro 39 REQ Domanda le 1000 caselle vocali sono per gli utenti dell'ex Meridian e dell'asterisk o per gli utenti esterni che chiamano il Cali Center? Chiarimento Le 1000 caselle previste per l applicazione Voic sono relative ad utenti in possesso di un account sul server di Posta Elettronica della Banca. N.ro 40 REQ : Domanda le 500 utenze fax sono per gli utenti dell'ex Meridian e dell' Asterisk o per gli utenti esterni che chiamano il Call Center? Chiarimento Le 500 caselle previste per l applicazione Fax Server sono relative ad utenti in possesso di un account sul server di Posta Elettronica della Banca. N.ro 41 REQ Domanda il sito di Test/Sviluppo può essere assimilato al sito principale (oppure al secondario) o necessita di un rack dedicato? Chiarimento Tutti gli apparati Server e Appliance in fornitura devono essere adatti al montaggio a rack, pure oggetto di fornitura. Non è richiesto che la piattaforma di test e sviluppo utilizzi un rack dedicato. 7

9 N.ro 42 REQ e REQ Domanda anche gli apparati del sito di Test/Sviluppo devono avere l'alimentatore ridondato e l'airflow path di tipo front-rear? Chiarimento Tutti gli apparati in fornitura, compresi quelli della piattaforma di test e sviluppo, devono essere conformi ai REQ e N.ro 43 REQ e REQ Domanda conferma su numero di canali tra ex Meridian, Asterisk e nuovo Contact Center (di seguito indicato con CC), come da fig. 3 pago 9 delcapitolato tecnico: a. Sito primario: 2 accessi primari T2 (60 canali) tra ex Meridian e nuovo CC; 15 canali slp tra ex Meridian e nuovo CC, 15 canali slp tra Asterisk e nuovo CC b. Sito secondario: 2 accessi primari T2 (60 canali) tra ex Meridian e nuovo CC; 15 canali slp tra ex Meridian e nuovo CC, 15 canali slp tra Asterisk e nuovo CC C. Sito Test/Sviluppo (vedi anche REQ ): 1 accesso primario T2 (30 canali) (oppure ad esempio 2 accessi base TO?) tra ex Meridian e nuovo CC; 5 canali SIP tra ex Meridian enuovo CC, 5 canali slp tra Asterisk e nuovo CC Chiarimento Il dimensionamento di dettaglio della soluzione proposta viene lasciato al concorrente, nel rispetto dei requisiti del Capitolato tecnico. N.ro 44 REQ : Domanda i 2 siti Primario e Secondario dovranno lavorare in Load Balancing? Inoltre i 2 siti Primario e Secondario saranno sullo stesso dominio (stesso Domain Controller) e avranno stessa sottorete? Chiarimento Non è richiesto che i siti primario e secondario funzionino in load balancing, ma è richiesto che le componenti vitali siano ridondate tra i due siti garantendo una riserva a caldo. I due centri elaborativi condividono le medesime VLAN per mezzo del collegamento in Dark Fiber SMF e sono sullo stesso dominio. N.ro 45 Domanda Nell ipotesi di partecipazione alla gara con avvalimento, dal momento che al punto 4.2, in particolare a pag.10 del Disciplinare di gara, avete indicato che l azienda ausiliaria deve produrre anch essa le dichiarazioni sostitutive di cui all Allegato n.2 dello stesso disciplinare, Vi chiediamo di indicare i punti precisi di dichiarazione di tale Allegato n.2, ritenuti applicabili per l azienda ausiliaria, che la stessa azienda ausiliaria dovrà dichiarare, supponendo che non possano esserlo tutti e non avendo Voi reso disponibile un modello di dichiarazione ad hoc per l azienda ausiliaria. Chiarimento L azienda ausiliaria dovrà rendere le dichiarazioni di cui all Allegato 2, fatta eccezione per quelle relative ai punti II.9, II.14, II.15, II.16, II.21, del Modello 1 del medesimo Allegato. N.ro 46 REQ : 8

10 Domanda Chiarimento Si intende che il sistema deve veicolare le mail agli operatori, o che semplicemente gli operatori scoderanno la segreteria telefonica processando manualmente le mail come già fanno ora? Le mail (o i fax trasformati in mail) in entrata vengono gestite direttamente tramite lo strumento di trouble ticketing, o devono essere trasportate ad esso dal sistema CTI? Il REQ fa riferimento all applicazione call center e non all applicazione di trouble ticketing. I messaggi lasciato dagli utenti in segreteria telefonica devono poter essere gestiti dagli operatori con tempi e modalità configurabili, secondo le modalità previste dall applicazione proposta dal concorrente. N.ro 47 REQ : Domanda si intende dare all operatore la possibilità di effettuare chiamate in uscita per ricontattare l utente? O si prevede piuttosto la possibilità di abbandonare la coda di attesa lasciando il proprio numero per essere chiamati successivamente? Chiarimento Cfr. Risposta N.ro 3. N.ro 48 REQ : Domanda Si intende che il contatto presente sia un operatore? Chiarimento Dal client di Instant Messaging deve essere possibile, per ciascun operatore, attivare una chiamata telefonica verso un qualunque numero telefonico presente nella lista contatti del client stesso. N.ro 49 REQ : Domanda si intende rendere disponibile tale funzionalità anche a persone non facenti parte del contact center (fino a 1000 persone)? A cosa verrebbe associata la casella vocale, se non dispongono di una postazione sul sistema di CC? Chiarimento Cfr. Risposta N.ro 39. N.ro 50 REQ : Domanda cosa si intende per istanza? un particolare servizio associato ad un numero entrante o ad un codice cliente, a cui associare gestore, reperibili, etc? Chiarimento Cfr. Risposta N.ro 12. N.ro 51 REQ 2.3.1: Domanda Il dimensionamento di 60 canali in entrata è relativo al flusso QSig in ingresso al contact center (60 sul gateway del sito primario e 60 su quello secondario)? Poiché sono richiesti 60 canali IVR, 50 postazioni operatore, considerando anche qualche chiamata in coda, il sistema CC nel suo complesso potrebbe trattare circa 120 chiamate contemporanee; le chiamate entranti dai sistemi telefonici di Banca D Italia sono da considerarsi nel complesso QSig + trunk SIP? Chiarimento Il dimensionamento di dettaglio della soluzione proposta viene lasciato al concorrente, nel rispetto dei requisiti del capitolato tecnico. In particolare per il dimensionamento dei canali telefonici nel sito primario e secondario si vedano rispettivamente i REQ e

11 N.ro 52 REQ : Domanda Si chiede conferma che è richiesto un singolo ambiente di test e sviluppo e non un ambiente per il test (collaudo) e uno per il collaudo. Chiarimento Si conferma l interpretazione fornita. N.ro 53 REQ : Domanda si intende che il prodotto proposto deve supportare almeno la lingua inglese oltre all italiano, ma in fornitura vanno previste solo licenze per l italiano, oppure che la soluzione proposta deve prevedere la fornitura di licenze per le due lingue? Similmente per il req relativo alle lingue italiano e inglese del TTS. Chiarimento L ASR proposto deve consentire il riconoscimento sia della lingua italiana che della lingua inglese. Similmente, il TTS proposto deve consentire di sintetizzare testi sia in lingua italiana che in lingua inglese. N.ro 54 REQ : Domanda Le 50 porte di rete dovranno essere divise tra l ambiente di produzione e l ambiente di test e sviluppo? Si intendono solo interfacce fisiche o anche quelle relative ai sistemi virtualizzati? Le tre schede richieste per ciascuna macchina devono essere necessariamente collegate e quindi contribuire al conteggio? Chiarimento Il REQ fa riferimento al massimo numero di interfacce di rete messe a disposizione dalla Banca per sito sugli apparati di rete locale (switch), indipendentemente dalla suddivisione degli ambienti. Come riportato nel requisito stesso, esso è applicabile solo ad Appliance e Server e quindi non riguarda le Virtual Machine. Il REQ si riferisce all equipaggiamento dei Server forniti; il numero effettivo di interfacce di rete che dovranno essere collegate agli apparati di rete locale della Banca dipende dalla soluzione proposta. N.ro 55 REQ : Domanda Quale è la versione di ESXi utilizzata? Nel conteggio delle macchine (max 12 per sito) sono inclusi anche i server di test e sviluppo? Chiarimento Cfr. Risposta N.ro 17 per la versione di ESXi. Nel conteggio delle risorse massime messe a disposizione per sito è inclusa anche la piattaforma di test e sviluppo. N.ro 56 REQ e : 10

12 Domanda Chiarimento Si intende che in caso di fault parziale o totale il sito secondario deve intervenire in automatico senza intervento operativo, ma che è ammessa qualche operazione semplice da parte degli operatori quale ad esempio il rieffettuare la login da parte degli operatori? I server del sito primario e secondario possono essere sulla stessa LAN, e quindi avere indirizzi VIP (Virtual IP) condivisi? In pratica l IP VIP attivo sul sistema primario può spostarsi sul secondario in caso di fault? In alternativa sono disponibili sistemi del tipo BIG-IP (F5 Networks BIG-IP Local Traffic Manager (LTM)) per implementare load-balancing/ha su sistemi SIP su VLAN differenti? I sistemi Asterisk e Nortel di Banca d Italia del sito secondario possono passare traffico voce alla soluzione di contact center solo in caso di fault dei sistemi primari? Come descritto nel requisito, il ripristino delle funzionalità deve avvenire in maniera automatica anche in caso di singolo malfunzionamento di uno dei componenti vitali. I due centri elaborativi condividono le medesime VLAN per mezzo del collegamento in Dark Fiber SMF. I meccanismi di alta affidabilità devono essere offerti dalle applicazioni proposte. I sistemi telefonici della Banca dispongono di meccanismi automatici di reinstradamento del traffico in caso di fault dei sistemi del sito primario. N.ro 57 REQ Domanda Quanti flussi E1 (TDM ITU G.703) devono essere previsti per ciascun Voice Gateway? Chiarimento Il dimensionamento di dettaglio della soluzione proposta viene lasciato al concorrente, nel rispetto dei requisiti del capitolato tecnico. In particolare per il dimensionamento dei canali telefonici nel sito primario e secondario si vedano rispettivamente i REQ e N.ro 58 REQ : Domanda È previsto / richiesto che l apparato esegua anche transcoding? Chiarimento L Appliance con funzionalità di Session Border Controller non deve operare la transcodifica ma deve costituire l unico punto di ingresso/uscita per la segnalazione telefonica SIP con possibilità di configurare opportune policies (es. codec, acl, etc.). N.ro 59 REQ : Domanda si intende richiedere semplicemente la disponibilità di tale possibilità nella suite, o devono essere previste le opportune licenze/prodotti/attività per implementare tale funzionalità all interno del progetto? Chiarimento Cfr. Risposta N.ro 20. N.ro 60 Allegato B: Domanda I dettagli IVR dell allegato B (Schema dell albero IVR del numero verde Filiali e Arbitro Bancario Finanziario) non sono visibili in quanto il formato PDF ha tagliato il testo che usciva dalle dimensioni dei box, è possibile averlo in formato doc (o altra impaginazione che lo visualizzi per intero)? 11

13 Chiarimento L albero IVR del servizio numero verde filiali e Arbitro Bancario e Finanziario è stato fornito a titolo esemplificativo. Come previsto al par del Capitolato tecnico, l elenco di dettaglio dei servizi da migrare verrà definito congiuntamente alla Banca in fase di esecuzione contrattuale. N.ro 61 Domanda Le voci corrispondenti a requisiti opzionali devono essere quotate a parte? Chiarimento Lo schema di presentazione dell offerta economica prevede di esplicitare un unico importo relativo alla fornitura di tutte le componenti offerte, comprese quelle relative ai requisiti opzionali soddisfatti dal concorrente. N.ro 62 REQ Domanda Funzionalità telefoniche integrate con il STR (REQ ), quale direzione STR verso Call Center, Call Center verso STR, entrambi? Chiarimento Dove applicabile, le funzionalità telefoniche integrate con il STR devono essere disponibili in entrambe le direzioni (da STR verso il Call Center e dal Call Center verso il STR). N.ro 63 Domanda Quante chiamate contemporaneamente attive sono richieste sul link Q-Sig del sito primario e quante sul link Q-Sig del sito secondario? Chiarimento Cfr. Risposta N.ro 57. N.ro 64 Domanda Il computo delle chiamate in call conference del REQ ( 30 meet me e 30 call-out ) sono da considerare in aggiunta al punto ? Chiarimento Il REQ fa riferimento all'applicazione Call Conference. Per il dimensionamento dei canali telefonici nel sito primario e secondario si vedano rispettivamente i REQ e N.ro 65 Domanda Qual è Il numero massimo di chiamate contemporaneamente attive sul dominio Call Center ( IVR + agenti + Code )? Chiarimento Per il dimensionamento dei canali telefonici e delle chiamate contemporaneamente attive nel sito primario e secondario si vedano rispettivamente i REQ e N.ro 66 REQ Domanda cosa si intende per interazione con canale web? Che tipo di funzionalità sono richieste? Chiarimento Cfr. Risposta N.ro 4. N.ro 67 REQ

14 Domanda cosa si intende per callback? La richiamata deve essere manuale o automatico? Si potrebbe avere un esempio della funzionalità richiesta? Chiarimento Cfr. Risposta N.ro 3. N.ro 68 REQ Domanda non è chiara che tipo di funzionalità è richiesta. Chiarimento Cfr. Risposta N.ro 48. N.ro 69 REQ Domanda non è chiara che tipo di funzionalità è richiesta. Si potrebbe avere un esempio della funzionalità richiesta? Chiarimento Dal client di Instant Messaging deve essere possibile, per ciascun operatore, estendere una chiamata telefonica in corso ad altri numeri telefonici presenti nella lista contatti del client stesso, attivando una conferenza telefonica. N.ro 70 REQ Domanda cosa si intende per stato libero in chiamata? Chiarimento Cfr. Risposta N.ro 6. N.ro 71 REQ Domanda È possibile utilizzare la distribuzione Linux Debian invece di Red Hat? Chiarimento No. I sistemi operativi su Virtual Machine e Server sono esclusivamente quelli elencati al REQ N.ro 72 REQ Domanda cosa si intende per funzionalità telefonica di corporate directory interne alla piattaforma? Chiarimento Per corporate directory si intende la possibilità di consultare la rubrica degli utenti tramite la tastiera telefonica ricevendo l esito dell interrogazione sul display del telefono per poi selezionare l interno e instaurare una chiamata telefonica. N.ro 73 REQ Domanda è possibile specificare meglio le funzionalità di security management richieste? E su quali apparati? Chiarimento Le funzionalità del REQ si riferiscono alla gestione di tutti gli apparati che compongono la piattaforma offerta dal concorrente. Nello specifico, le funzionalità di Security Management fanno riferimento alle utenze di gestione, per le quali dovrà essere possibile: realizzare l autenticazione esterna su base protocollo LDAP verso l Active Directory della Banca; profilare i livelli autorizzativi su base ruolo; tracciare mediante log le attività effettuate. 13

15 N.ro 74 Allegato 2 al disciplinare di gara Domanda Si prega di voler confermare che, ai fini del soddisfacimento dei requisiti di capacita tecnica di cui al punto III.2.3. del bando di gara, sia ritenuta sufficiente la sola presentazione di una attestazione di regolare esecuzione della fornitura rilasciata dai Commitenti, con esclusione, quindi, di copia autentica delle fatture, laddova l attestazione richiamata contenga l indicazione puntuale dell importo fatturato. Chiarimento Conformemente a quanto previsto al punto III.2.3 del Bando di gara l attestazione rilasciata dai clienti circa la corretta esecuzione deve essere presentata unitamente alle copie autentiche delle fatture emesse dal concorrente. N.ro 75 Allegato 2 al disciplinare di gara Domanda Si prega altresì di voler confermare che per copie autentiche delle fatture emesse dal concorrente si intenda fotocopia delle stesse con relativa dichiarazione di conformità rilasciata da un procuratore/legale rappresentante del concorrente. Chiarimento Si conferma. N.ro 76 REQ Domanda Si chiede di precisare se la valutazione positiva delle soluzioni proposte che prevedano un numero complessivo di Appliance pari al massimo a 3 (tre), si applica solo all HW previsto per il soddisfacimento dei requisiti obbligatori o se l utilizzo di ulteriori appliance per la soddisfazione dei requisiti opzionali può rendere non soddisfatto il requisito Chiarimento Il calcolo del numero complessivo di Appliance, come specificato nel requisito, va fatto considerando sia la piattaforma di produzione (sito primario e secondario) sia quella di test e sviluppo, a prescindere dai requisiti che si intendono soddisfare con gli apparati in questione. N.ro 77 REQ Domanda Si richiede di precisare le caratteristiche della interconnessione trai due siti e in particolare si richiede di esplicitare se tutte le componenti della piattaforma di gara distribuite sui due siti possono essere viste logicamente come facenti parte della stessa subnet IP. Chiarimento Cfr. Risposta N.ro

16 N.ro 78 REQ Domanda Considerato il numero elevato di voice mail richieste (1000 utenze) si chiede di precisare se tali voice mail sono ad utilizzo esclusivo della piattaforma fornita (utenze telefoniche e caselle di servizio accessibili tramite IVR) o sono voice mail accessibili da utenze telefoniche facenti parte dell attuale sistema telefonico romano (STR) Chiarimento Cfr. Risposta N.ro 39. N.ro 79 REQ Domanda Considerato il numero elevato di utenze fax server richieste (500 utenze) si chiede di precisare se tali fax server sono ad utilizzo esclusivo della piattaforma fornita (utenze telefoniche) o sono fax server accessibili da utenti facenti parte dell attuale sistema telefonico romano (STR) Chiarimento Cfr. Risposta N.ro 40. N.ro 80 Paragrafo 3.2 Definizioni Domanda Si chiede di precisare la definizione di guasto bloccante. Nello specifico, visto il soddisfacimento del requisito obbligatorio Ridondanza della piattaforma, si chiede se un guasto di una sola delle componenti vitali ridondate sui due siti è da considerarsi guasto non bloccante in caso di mantenimento della operatività del servizio di help desk Chiarimento Si conferma che un guasto che garantisca comunque la disponibilità agli utenti di tutte le funzionalità essenziali del servizio è da considerarsi, ai fini della manutenzione, come non bloccante. N.ro 81 REQ Domanda Si chiede di precisare relativamente alla consultazione dei messaggi di posta elettronica attraverso interrogazione della casella vocale guidata da IVR, con autenticazione tramite PIN quali e quante sono le mail consultabili (p.es. ultime dieci mail in casella, ultime dieci mail non lette, tutte le mail ricevute entro le ultime 24 ore etc..) per ogni utente configurato. Chiarimento Ai fini dell interrogazione della casella vocale, per messaggi di posta elettronica si intendono i messaggi vocali registrati dal sistema e notificati via mail. L applicazione proposta dal concorrente deve prevedere la possibilità di configurare, a cura dell amministratore, i parametri relativi al numero massimo e al tempo di conservazione dei messaggi vocali per la consultazione. N.ro 82 REQ Domanda Si chiede di precisare cosa si intende per integrazione della piattaforma con il sistema di Presence e di IM presente in Banca. Nello specifico l operatore della nuova piattaforma ha a disposizione il sistema di presence e IM della nuova piattaforma, quello Microsoft Office Communication Server R2 e Microsoft Lync Server presente in Banca o entrambi? Quali sono le informazioni che devono essere visibili sul client di Presence e IM? 15

17 Chiarimento L operatore del call center avrà a disposizione il sistema di presence e IM della nuova piattaforma. Le informazioni minime che devono essere visibili sul client sono il nome e lo stato dei contatti. N.ro 83 REQ Domanda Si richiede di precisare il numero di interfacce e di canali Q.SIG che dovranno essere fornite per ciascun ambiente di produzione e di test-sviluppo. Chiarimento Cfr. Risposta N.ro 57. N.ro 84 REQ , REQ e REQ Domanda si parla di un dimensionamento di 50, 20 e 5 operatori dislocati sui tre ambienti (primario, disaster recovery e test). E richiesto che questi operatori possano operare in contemporaneità sui tre ambienti? Chiarimento Come specificato al REQ è richiesto che ci siano al più 75 operatori contemporaneamente attivi sulla piattaforma call center. N.ro 85 Domanda Per il servizio di manutenzione, la Banca renderà disponibile l accesso remoto ai sistemi? Chiarimento No. N.ro 86 REQ e REQ Domanda Nei dimensionamenti dei due siti (REQ e REQ ) viene indicato il numero di canali contemporanei di accesso ai motori ASR e TTS pari al numero delle linee entranti di accesso al servizio per ASR e 50% per TTS (i.e. dimensionamento di 120 canali ASR e 60 TTS). Al REQ viene richiesto invece l utilizzo dinamico dei motori TTS ed ASR. Si prega di confermare che il dimensionato del sistema deve essere effettuato in base ai REQ e REQ e che il REQ è riferito alla sola allocazione dinamica del numero massimo di canali determinati in base ai due precedenti requisiti. Chiarimento Il dimensionamento della piattaforma call center in termini di canali telefonici, IVR e risorse vocali è descritto nei REQ e rispettivamente per il sito primario e quello secondario. Il REQ fa riferimento al fatto che le risorse vocali non devono essere allocate staticamente per ogni canale telefonico impegnato, ma utilizzate in maniera dinamica in funzione del reale utilizzo da parte dell utente. In particolare, le risorse TTS e ASR devono essere immediatamente rilasciate al termine del loro utilizzo, anche se il trattamento della chiamata prosegue utilizzando altre risorse del call center (IVR, musica su attesa, operatore, etc.). N.ro 87 REQ Domanda viene richiesta la multitenancy della piattaforma. Si prega di confermare il requisito esplicitando se le diverse unità amministrative dovranno avere accessi alla piattaforma in ambienti totalmente separati? 16

18 Chiarimento Si conferma che, come riportato nel requisito, deve essere possibile il partizionamento della piattaforma in call center virtualmente distinti e gestibili da differenti unità amministrative. N.ro 88 Domanda Si richiede di sapere se per le attività di manutenzione sarà prevista la possibilità di accesso da remoto al sistema per operazioni di prima diagnosi e troubleshooting? Chiarimento No. 17

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

Gestire le comunicazione aziendali con software Open Source

Gestire le comunicazione aziendali con software Open Source Gestire le comunicazione aziendali con software Open Source Data: Ottobre 2012 Firewall pfsense Mail Server Zimbra Centralino Telefonico Asterisk e FreePBX Fax Server centralizzato Hylafax ed Avantfax

Dettagli

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA Avvio di Atlas 2.x sul server CONTESTO La macchina deve rispecchiare le seguenti caratteristiche MINIME di sistema: Valori MINIMI per Server di TC con 10 postazioni d'esame

Dettagli

INDICE Listino aggiornato al 25/05/2015

INDICE Listino aggiornato al 25/05/2015 INDICE Listino aggiornato al 25/05/2015 NethSecurity Firewall UTM 3 NethService Unified Communication & Collaboration 6 NethVoice Centralino VoIP e CTI 9 NethMonitor ICT Proactive Monitoring 11 NethAccessRecorder

Dettagli

Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI

Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI Forniamo in questo articolo le risposte ai 53 quesiti ricevuti

Dettagli

Web Conferencing and Collaboration tool

Web Conferencing and Collaboration tool Web Conferencing and Collaboration tool La piattaforma Meetecho Piattaforma di Web Conferencing e Collaborazione on line in tempo reale Caratteristiche generali Soluzione client-server progettata per essere

Dettagli

Sizing di un infrastruttura server con VMware

Sizing di un infrastruttura server con VMware Sizing di un infrastruttura server con VMware v1.1 Matteo Cappelli Vediamo una serie di best practices per progettare e dimensionare un infrastruttura di server virtuali con VMware vsphere 5.0. Innanzitutto

Dettagli

minor costo delle chiamate, su nazionali e internazionali

minor costo delle chiamate, su nazionali e internazionali Il Voice Over IP è una tecnologia che permette di effettuare una conversazione telefonica sfruttando la connessione ad internet piuttosto che la rete telefonica tradizionale. Con le soluzioni VOIP potete

Dettagli

Guida ai Servizi Voce per il Referente. Guida ai Servizi Voce per il Referente

Guida ai Servizi Voce per il Referente. Guida ai Servizi Voce per il Referente Guida ai Servizi Voce per il Referente Guida ai Servizi Voce per il Referente 1 Sommario 1 Introduzione... 3 1.1 Accesso al Self Care Web di Rete Unica... 4 2 Servizi Aziendali... 6 2.1 Centralino - Numero

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

Deutsche Bank. db Corporate Banking Web Guida al servizio

Deutsche Bank. db Corporate Banking Web Guida al servizio Deutsche Bank db Corporate Banking Web Guida al servizio INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2. SPECIFICHE DI SISTEMA... 4 3 MODALITÀ DI ATTIVAZIONE E DI PRIMO COLLEGAMENTO... 4 3. SICUREZZA... 5 4. AUTORIZZAZIONE

Dettagli

Sistema di telecomunicazione per le piccole e medie imprese.

Sistema di telecomunicazione per le piccole e medie imprese. Sistema di telecomunicazione per le piccole e medie imprese. Sistema di telecomunicazione Promelit ipecs MG. Descrizione del Sistema: L azienda di oggi deve saper anche essere estesa : non confinata in

Dettagli

Mobile Messaging SMS. Copyright 2015 VOLA S.p.A.

Mobile Messaging SMS. Copyright 2015 VOLA S.p.A. Mobile Messaging SMS Copyright 2015 VOLA S.p.A. INDICE Mobile Messaging SMS. 2 SMS e sistemi aziendali.. 2 Creare campagne di mobile marketing con i servizi Vola SMS.. 3 VOLASMS per inviare SMS da web..

Dettagli

Comunicazioni video Avaya

Comunicazioni video Avaya Comunicazioni video Avaya Video ad alta definizione per singoli e gruppi a livello aziendale. Facile utilizzo. Ampiezza di banda ridotta. Scelta di endpoint e funzionalità. Le soluzioni video Avaya sfatano

Dettagli

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore)

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Autore: Matteo Veroni Email: matver87@gmail.com Sito web: matteoveroni@altervista.org Fonti consultate: http://openmeetings.apache.org/

Dettagli

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI Architettura di un sistema informatico Realizzata dal Dott. Dino Feragalli 1 CONCETTI GENERALI 1.1 Obiettivi Il seguente progetto vuole descrivere l amministrazione dell ITC (Information Tecnology end

Dettagli

Configurazioni Mobile Connect

Configurazioni Mobile Connect Mailconnect Mail.2 L EVOLUZIONE DELLA POSTA ELETTRONICA Configurazioni Mobile Connect iphone MOBILE CONNECT CONFIGURAZIONE MOBILE CONNECT PER IPHONE CONFIGURAZIONE IMAP PER IPHONE RUBRICA CONTATTI E IPHONE

Dettagli

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL?

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? archiviazione ottica, conservazione e il protocollo dei SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? Il software Facile! BUSINESS Organizza l informazione

Dettagli

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 -

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 - Progetto SINTESI Comunicazioni Obbligatorie Modulo Applicativo COB - Versione Giugno 2013-1 Versione Giugno 2013 INDICE 1 Introduzione 3 1.1 Generalità 3 1.2 Descrizione e struttura del manuale 3 1.3 Requisiti

Dettagli

Guida al nuovo sistema di posta. CloudMail UCSC. (rev.doc. 1.4)

Guida al nuovo sistema di posta. CloudMail UCSC. (rev.doc. 1.4) Guida al nuovo sistema di posta CloudMail UCSC (rev.doc. 1.4) L Università per poter migliorare l utilizzo del sistema di posta adeguandolo agli standard funzionali più diffusi ha previsto la migrazione

Dettagli

Web conferencing e collaborazione in tempo reale su Internet: la piattaforma Meetecho

Web conferencing e collaborazione in tempo reale su Internet: la piattaforma Meetecho Web conferencing e collaborazione in tempo reale su Internet: la piattaforma Meetecho Tobia Castaldi Alessandro Amirante Lorenzo Miniero Simon Pietro Romano Giorgio Ventre 02/10/2009 GARR 2009 "Network

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

Microsoft Innovation Center Roma. Pierluigi Del Nostro Stefano Paolozzi Maurizio Pizzonia

Microsoft Innovation Center Roma. Pierluigi Del Nostro Stefano Paolozzi Maurizio Pizzonia Microsoft Innovation Center Roma Pierluigi Del Nostro Stefano Paolozzi Maurizio Pizzonia Il MIC Roma Cos è Uno dei risultati dei protocolli di intesa tra il Ministero della Pubblica Amministrazione e l

Dettagli

Acronis Backup & Recovery 11. Affidabilità dei dati un requisito essenziale

Acronis Backup & Recovery 11. Affidabilità dei dati un requisito essenziale Protezio Protezione Protezione Protezione di tutti i dati in ogni momento Acronis Backup & Recovery 11 Affidabilità dei dati un requisito essenziale I dati sono molto più che una serie di uno e zero. Sono

Dettagli

Conferencing Services. Web Meeting. Quick Start Guide V4_IT

Conferencing Services. Web Meeting. Quick Start Guide V4_IT Web Meeting Quick Start Guide V4_IT Indice 1 INFORMAZIONI SUL PRODOTTO... 3 1.1 CONSIDERAZIONI GENERALI... 3 1.2 SISTEMI OPERATIVI SUPPORTATI E LINGUE... 3 1.3 CARATTERISTICHE... 3 2 PRENOTARE UNA CONFERENZA...

Dettagli

Presentazione del prodotto Easy-TO versione 5.1

Presentazione del prodotto Easy-TO versione 5.1 Presentazione del prodotto Easy-TO versione 5.1 Easy-TO è il software professionale per il Tour Operator moderno. Progettato e distribuito in Italia e all estero da Travel Software srl (Milano), un partner

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli

V11. Release 1. New Devices. New Features. More Flexibility.

V11. Release 1. New Devices. New Features. More Flexibility. V11 Release 1 New Devices. New Features. Highlights dell innovaphone PBX Versione 11 Release 1 (11r1) Con il software Versione 11 dell innovaphone PBX la soluzione di telefonia IP e Unified Communications

Dettagli

LINEE GUIDA PER L UTILIZZO DEL SITAR RS - SISTEMA INFORMATIVO TELEMATICO DEGLI APPALTI REGIONALI. della Regione Siciliana -

LINEE GUIDA PER L UTILIZZO DEL SITAR RS - SISTEMA INFORMATIVO TELEMATICO DEGLI APPALTI REGIONALI. della Regione Siciliana - Assessorato Regionale delle Infrastrutture e della Mobilità OSSERVATORIO REGIONALE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via Camillo Camilliani, 87 90145 PALERMO LINEE GUIDA PER L UTILIZZO

Dettagli

Servizio HP Hardware Support Exchange

Servizio HP Hardware Support Exchange Servizio HP Hardware Support Exchange Servizi HP Il servizio HP Hardware Support Exchange offre un supporto affidabile e rapido per la sostituzione dei prodotti HP. Studiato in modo specifico per i prodotti

Dettagli

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC 5 giugno 09 IT-BOOK Configurazioni e cartatteristiche tecniche possono essere soggette a variazioni senza preavviso. Tutti i marchi citati sono registrati dai rispettivi proprietari. Non gettare per terra:

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

Per questa ragione il nostro sforzo si è concentrato sugli aspetti elencati qui di seguito:

Per questa ragione il nostro sforzo si è concentrato sugli aspetti elencati qui di seguito: Autore : Giulio Martino IT Security, Network and Voice Manager Technical Writer e Supporter di ISAServer.it www.isaserver.it www.ocsserver.it www.voipexperts.it - blogs.dotnethell.it/isacab giulio.martino@isaserver.it

Dettagli

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC)

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Information Day Ministero dello sviluppo economico Salone Uval, Via Nerva, 1 Roma, 2

Dettagli

Profilo Commerciale Collabor@

Profilo Commerciale Collabor@ Profilo Commerciale Collabor@ 1. DESCRIZIONE DEL SERVIZIO E REQUISITI Collabor@ è un servizio di web conferenza basato sulla piattaforma Cisco WebEx, che consente di organizzare e svolgere riunioni web,

Dettagli

Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition. Guida introduttiva

Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition. Guida introduttiva Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition Guida introduttiva Questo documento descrive come installare e iniziare a utilizzare Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition.

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

CARATTERISTICHE DELLE CRYPTO BOX

CARATTERISTICHE DELLE CRYPTO BOX Secure Stream PANORAMICA Il sistema Secure Stream è costituito da due appliance (Crypto BOX) in grado di stabilire tra loro un collegamento sicuro. Le Crypto BOX sono dei veri e propri router in grado

Dettagli

La collaborazione come strumento per l'innovazione.

La collaborazione come strumento per l'innovazione. La collaborazione come strumento per l'innovazione. Gabriele Peroni Manager of IBM Integrated Communication Services 1 La collaborazione come strumento per l'innovazione. I Drivers del Cambiamento: Le

Dettagli

Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB

Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB 30/04/2013 Sommario - Limitazioni di responsabilità e uso del manuale... 3 1 Glossario... 3 2 Presentazione... 4 3 Quando procedere al ripristino

Dettagli

CAPITOLATO GESTIONALE PARTE II. 1.Modalità pagamento pasti

CAPITOLATO GESTIONALE PARTE II. 1.Modalità pagamento pasti CAPITOLATO GESTIONALE PARTE II 1.Modalità pagamento pasti Pagina Introduzione 2 Pre-pagato con tessera scalare 3 1.1 Componenti del sistema 4 1.2 Come funziona 5 1.3 Fasi del servizio 6 - L iscrizione

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni sul

Dettagli

Guida ai Servizi Voce per l Utente. Guida ai ai Servizi Voce per l Utente

Guida ai Servizi Voce per l Utente. Guida ai ai Servizi Voce per l Utente Guida ai Servizi Voce per l Utente Guida ai ai Servizi Voce per l Utente 1 Indice Introduzione... 3 1 Servizi Voce Base... 4 1.1 Gestione delle chiamate... 4 1.2 Gestione del Numero Fisso sul cellulare...

Dettagli

INFORMATIVA SUI COOKIE

INFORMATIVA SUI COOKIE INFORMATIVA SUI COOKIE I Cookie sono costituiti da porzioni di codice installate all'interno del browser che assistono il Titolare nell erogazione del servizio in base alle finalità descritte. Alcune delle

Dettagli

Sistemi Web-Based - Terminologia. Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011

Sistemi Web-Based - Terminologia. Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011 Sistemi Web-Based - Terminologia Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011 CLIENT: il client è il programma che richiede un servizio a un computer collegato in

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

Meetecho s.r.l. Web Conferencing and Collaboration tools. Guida all installazione e all uso di Meetecho beta

Meetecho s.r.l. Web Conferencing and Collaboration tools. Guida all installazione e all uso di Meetecho beta Web Conferencing and Collaboration tools Passo 1: registrazione presso il sito Accedere al sito www.meetecho.com e registrarsi tramite l apposito form presente nella sezione Reserved Area. In fase di registrazione

Dettagli

Servizi di consulenza e soluzioni ICT

Servizi di consulenza e soluzioni ICT Servizi di consulenza e soluzioni ICT Juniortek S.r.l. Fondata nell'anno 2004, Juniortek offre consulenza e servizi nell ambito dell informatica ad imprese e professionisti. L'organizzazione dell'azienda

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Meeting

TeamViewer 8 Manuale Meeting TeamViewer 8 Manuale Meeting Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni

Dettagli

Figura 1 - Schermata principale di Login

Figura 1 - Schermata principale di Login MONITOR ON LINE Infracom Italia ha realizzato uno strumento a disposizione dei Clienti che permette a questi di avere sotto controllo in maniera semplice e veloce tutti i dati relativi alla spesa del traffico

Dettagli

Dal punto di vista organizzativo sono possibili due soluzioni per il sistema di rete.

Dal punto di vista organizzativo sono possibili due soluzioni per il sistema di rete. Premessa. La traccia di questo anno integra richieste che possono essere ricondotte a due tipi di prove, informatica sistemi, senza lasciare spazio ad opzioni facoltative. Alcuni quesiti vanno oltre le

Dettagli

Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP

Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP Protocolli di rete Sommario Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP Configurazione statica e dinamica

Dettagli

In Viaggio Verso la Unified Communication Pianificare il Percorso

In Viaggio Verso la Unified Communication Pianificare il Percorso White Paper In Viaggio Verso la Unified Communication Pianificare il Percorso Executive Summary Una volta stabilito il notevole impatto positivo che la Unified Communication (UC) può avere sulle aziende,

Dettagli

Elementi di Informatica e Programmazione

Elementi di Informatica e Programmazione Elementi di Informatica e Programmazione Le Reti di Calcolatori (parte 2) Corsi di Laurea in: Ingegneria Civile Ingegneria per l Ambiente e il Territorio Università degli Studi di Brescia Docente: Daniela

Dettagli

Web Solution 2011 EUR

Web Solution 2011 EUR Via Macaggi, 17 int.14 16121 Genova - Italy - Tel. +39 010 591926 /010 4074703 Fax +39 010 4206799 Cod. fisc. e Partita IVA 03365050107 Cap. soc. 10.400,00 C.C.I.A.A. 338455 Iscr. Trib. 58109 www.libertyline.com

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2014 Progetto Istanze On Line 09 aprile 2014 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI E DESCRIZIONI... 3 2 GESTIONE DELL UTENZA... 4 2.1 COS È E A CHI È RIVOLTO... 4 2.2 NORMATIVA

Dettagli

Guida Dell di base all'acquisto dei server

Guida Dell di base all'acquisto dei server Guida Dell di base all'acquisto dei server Per le piccole aziende che dispongono di più computer è opportuno investire in un server che aiuti a garantire la sicurezza e l'organizzazione dei dati, consentendo

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 6 1.1 Informazioni sul software... 6

Dettagli

Analisi dei requisiti e casi d uso

Analisi dei requisiti e casi d uso Analisi dei requisiti e casi d uso Indice 1 Introduzione 2 1.1 Terminologia........................... 2 2 Modello della Web Application 5 3 Struttura della web Application 6 4 Casi di utilizzo della Web

Dettagli

Installazione di GFI Network Server Monitor

Installazione di GFI Network Server Monitor Installazione di GFI Network Server Monitor Requisiti di sistema I computer che eseguono GFI Network Server Monitor richiedono: i sistemi operativi Windows 2000 (SP4 o superiore), 2003 o XP Pro Windows

Dettagli

Posta Elettronica. Claudio Cardinali claudio@csolution.it

Posta Elettronica. Claudio Cardinali claudio@csolution.it Posta Elettronica Claudio Cardinali claudio@csolution.it Posta Elettronica: WebMail Una Webmail è un'applicazione web che permette di gestire uno o più account di posta elettronica attraverso un Browser.

Dettagli

SICUREZZA SENZA COMPROMESSI PER TUTTI GLI AMBIENTI VIRTUALI. Security for Virtual and Cloud Environments

SICUREZZA SENZA COMPROMESSI PER TUTTI GLI AMBIENTI VIRTUALI. Security for Virtual and Cloud Environments SICUREZZA SENZA COMPROMESSI PER TUTTI GLI AMBIENTI VIRTUALI Security for Virtual and Cloud Environments PROTEZIONE O PRESTAZIONI? Già nel 2009, il numero di macchine virtuali aveva superato quello dei

Dettagli

GESTIONE DELLA E-MAIL

GESTIONE DELLA E-MAIL GESTIONE DELLA E-MAIL Esistono due metodologie, completamente diverse tra loro, in grado di consentire la gestione di più caselle di Posta Elettronica: 1. tramite un'interfaccia Web Mail; 2. tramite alcuni

Dettagli

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi.

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet: la rete delle reti Alberto Ferrari Connessioni

Dettagli

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a: Lab 4.1 Utilizzare FTP (File Tranfer Protocol) LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) In questa lezione imparerete a: Utilizzare altri servizi Internet, Collegarsi al servizio Telnet, Accedere

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO Precisione del riconoscimento Velocità di riconoscimento Configurazione del sistema Correzione Regolazione della

Dettagli

Guida all utilizzo del dispositivo USB

Guida all utilizzo del dispositivo USB Guida all utilizzo del dispositivo USB 30/04/2013 Sommario - Limitazioni di responsabilità e uso del manuale... 3 1. Glossario... 3 2. Guida all utilizzo del dispositivo USB... 4 2.1 Funzionamento del

Dettagli

2013 Skebby. Tutti i diritti riservati.

2013 Skebby. Tutti i diritti riservati. Disclaimer: "# $%&'(&)'%# *("# +,(-(&'(# *%$).(&'%#,/++,(-(&'/# 0"#.(1"0%# *(""20&3%,./40%&(# /# &%-',/# disposizione. Abbiamo fatto del nostro meglio per assicurare accuratezza e correttezza delle informazioni

Dettagli

Carta di servizi per il Protocollo Informatico

Carta di servizi per il Protocollo Informatico Carta di servizi per il Protocollo Informatico Codice progetto: Descrizione: PI-RM3 Implementazione del Protocollo informatico nell'ateneo Roma Tre Indice ARTICOLO 1 - SCOPO DEL CARTA DI SERVIZI...2 ARTICOLO

Dettagli

Caratteristiche e modalità di erogazione dell assistenza tecnica

Caratteristiche e modalità di erogazione dell assistenza tecnica Caratteristiche e modalità di erogazione dell assistenza tecnica Termini del servizio La funzione dell Help Desk è quella di assicurare il mantenimento delle caratteristiche ottimali di funzionamento della

Dettagli

Manuale di configurazione per iphone

Manuale di configurazione per iphone Manuale di configurazione per iphone Notariato.it e.net (Iphone 2G e 3G) 2 PREMESSA Il presente manuale ha lo scopo di fornire le indicazioni per la configurazione del terminale IPhone 2G e 3G per ricevere

Dettagli

ATLAS : Aula - COME ESEGUIRE UNA SESSIONE DEMO

ATLAS : Aula - COME ESEGUIRE UNA SESSIONE DEMO ATLAS : Aula - COME ESEGUIRE UNA SESSIONE DEMO Come eseguire una sessione DEMO CONTENUTO Il documento contiene le informazioni necessarie allo svolgimento di una sessione di prova, atta a verificare la

Dettagli

Informatica per la comunicazione" - lezione 9 -

Informatica per la comunicazione - lezione 9 - Informatica per la comunicazione" - lezione 9 - Protocolli di livello intermedio:" TCP/IP" IP: Internet Protocol" E il protocollo che viene seguito per trasmettere un pacchetto da un host a un altro, in

Dettagli

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement BRM BusinessRelationshipManagement Tutte le soluzioni per la gestione delle informazioni aziendali - Business Intelligence - Office Automation - Sistemi C.R.M. I benefici di BRM Garantisce la sicurezza

Dettagli

Plesk Automation. Parallels. Domande tecniche più frequenti

Plesk Automation. Parallels. Domande tecniche più frequenti Parallels Plesk Automation Primo trimestre, 2013 Domande tecniche più frequenti Questo documento ha come scopo quello di rispondere alle domande tecniche che possono sorgere quando si installa e si utilizza

Dettagli

Analisi della situazione iniziale

Analisi della situazione iniziale Linux in azienda Solitamente quando si ha un ufficio e si pensa all'acquisto dei computer la cosa che si guarda come priorità è la velocità della macchina, la potenza del comparto grafico, lo spazio di

Dettagli

ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base

ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base Un po di Storia ISP & Web Engineering ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base Breve cenno sulla storia dell informatica: dagli albori ai giorni nostri; L evoluzione di Windows: dalla

Dettagli

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO E AZIENDE-UTENTI L IMPATTO DELLE PROCEDURE INFORMATIZZATE a cura di Germana Di Domenico Elaborazione grafica di ANNA NARDONE Monografie sul Mercato del lavoro e le politiche

Dettagli

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 telecamere. I sistemi di acquisizione ed archiviazione

Dettagli

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone Paragrafo 1 Prerequisiti Definizione di applicazione server Essa è un servizio che è in esecuzione su un server 1 al fine di essere disponibile per tutti gli host che lo richiedono. Esempi sono: il servizio

Dettagli

SERVIZIO P.O.S. POINT OF SALE

SERVIZIO P.O.S. POINT OF SALE Pag. 1 / 6 SERVIZIO P.O.S. POINT OF SALE Foglio Informativo INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Monte dei Paschi di Siena S.p.A. Piazza Salimbeni 3-53100 - Siena Numero verde. 800.41.41.41 (e-mail info@banca.mps.it

Dettagli

Servizio Posta Elettronica Certificata P.E.C. Manuale Operativo

Servizio Posta Elettronica Certificata P.E.C. Manuale Operativo Servizio Posta Elettronica Certificata P.E.C. Manuale Operativo Informazioni sul documento Redatto da Ruben Pandolfi Responsabile del Manuale Operativo Approvato da Claudio Corbetta Amministratore Delegato

Dettagli

Installazione ed attivazione della "SUITE OFFIS" versione SERVER

Installazione ed attivazione della SUITE OFFIS versione SERVER Installazione ed attivazione della "SUITE OFFIS" versione SERVER Premessa La versione server di OFFIS può essere installata e utilizzata indifferentemente da PC/Win o Mac/Osx e consente l'accesso contemporaneo

Dettagli

Il software per la gestione smart del Call Center

Il software per la gestione smart del Call Center Connecting Business with Technology Solutions. Il software per la gestione smart del Call Center Center Group srl 1 Comunica : per la gestione intelligente del tuo call center Comunica è una web application

Dettagli

Posta Elettronica Certificata

Posta Elettronica Certificata Posta Elettronica Certificata Manuale di utilizzo del servizio Webmail di Telecom Italia Trust Technologies Documento ad uso pubblico Pag. 1 di 33 Indice degli argomenti 1 INTRODUZIONE... 3 1.1 Obiettivi...

Dettagli

Funzioni nuove e modificate

Funzioni nuove e modificate Gigaset S675 IP, S685 IP, C470 IP, C475 IP: Funzioni nuove e modificate Questo documento integra il manuale di istruzioni dei telefoni VoIP Gigaset: Gigaset C470 IP, Gigaset C475 IP, Gigaset S675 IP e

Dettagli

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC Introduzione a emagister-agora Interfaccia di emagister-agora Configurazione dell offerta didattica Richieste d informazioni Gestione delle richieste d informazioni

Dettagli

Prot. 1377. Cagliari, 13/03/2013. > Spett.le IT Euromedia Srl Via Galvani, 27/29 09047 SELARGIUS - CA. Fax: 070.7731009 e-mail: info@iteuromedia.

Prot. 1377. Cagliari, 13/03/2013. > Spett.le IT Euromedia Srl Via Galvani, 27/29 09047 SELARGIUS - CA. Fax: 070.7731009 e-mail: info@iteuromedia. Prot. 1377 Cagliari, 13/03/2013 > Spett.le IT Euromedia Srl Via Galvani, 27/29 09047 SELARGIUS - CA Fax: 070.7731009 e-mail: info@iteuromedia.eu ORDINE D ACQUISTO N. 39/2013 RIF. DET. A CONTRARRE N. 31

Dettagli

Dispositivi di comunicazione

Dispositivi di comunicazione Dispositivi di comunicazione Dati, messaggi, informazioni su vettori multipli: Telefono, GSM, Rete, Stampante. Le comunicazioni Axitel-X I dispositivi di comunicazione servono alla centrale per inviare

Dettagli

La informiamo che Utroneo s.r.l. è il titolare del trattamento dei suoi dati personali.

La informiamo che Utroneo s.r.l. è il titolare del trattamento dei suoi dati personali. Come utilizziamo i suoi dati è un prodotto di ULTRONEO SRL INFORMAZIONI GENERALI Ultroneo S.r.l. rispetta il Suo diritto alla privacy nel mondo di internet quando Lei utilizza i nostri siti web e comunica

Dettagli

Di seguito sono descritti i prerequisiti Hardware e Software che deve possedere la postazione a cui viene collegata l Aruba Key.

Di seguito sono descritti i prerequisiti Hardware e Software che deve possedere la postazione a cui viene collegata l Aruba Key. 1 Indice 1 Indice... 2 2 Informazioni sul documento... 3 2.1 Scopo del documento... 3 3 Caratteristiche del dispositivo... 3 3.1 Prerequisiti... 3 4 Installazione della smart card... 4 5 Avvio di Aruba

Dettagli

Gara LOCO- Richiesta di chiarimenti

Gara LOCO- Richiesta di chiarimenti Domanda 1 Si chiede di specificare il numero orientativo dei partecipanti ai corsi di formazione diviso per tipologia (dirigenti, utenti e personale informatico) (cfr. Capitolato capitolo 10). Risposta

Dettagli

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB...

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 1. CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 5 1.3.1 CREAZIONE GUIDATA DELLA FATTURA IN FORMATO XML

Dettagli

Progetto VirtualCED Clustered

Progetto VirtualCED Clustered Progetto VirtualCED Clustered Un passo indietro Il progetto VirtualCED, descritto in un precedente articolo 1, è ormai stato implementato con successo. Riassumendo brevemente, si tratta di un progetto

Dettagli

WEB Conference, mini howto

WEB Conference, mini howto Prerequisiti: WEB Conference, mini howto Per potersi collegare o creare una web conference è necessario: 1) Avere un pc con sistema operativo Windows XP o vista (windows 7 non e' ancora certificato ma

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2011 Progetto Istanze On Line 21 febbraio 2011 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI E DESCRIZIONI... 3 2 PROGETTO ISTANZE ON LINE... 4 2.1 COS È E A CHI È RIVOLTO... 4 2.2 NORMATIVA

Dettagli