DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE"

Transcript

1 REGIONE CALABRIA DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE (nella qualità di Cmmissari ad acta per l'attuazine del pian di rientr dai disavanzi del settre sanitari della Regine Calabria, nminat cn delibera del Cnsigli dei Ministri del 30 Lugli 2010) DPGR - CA n. 16 del lo Febbrai 2014 OGGETTO: Azienda Ospedaliera "Mater Dmini" di Catanzar - Deliberazine del 28 giugn 2013, n. 481, avente ad ggett "Rifrmulazine Bilanci d'esercizi 2012" - Determinazini. Pubblicat sul Bllettin Ufficiale della Regine Calabria n. del _

2 REGIONE Il Presidente CALABRIA della Giunta reginale (nella qualità di Cmmissari ad acta per l'attuazine del pian di rientr dai disavanzi del settre sanitari della Regine Calabria, nminat cn delibera del Cnsigli dei Ministri del 30 Lugli 2010) PREMESSO che: - la L. 311/2004 (legge finanziaria per l'ann 2005) al cmma 180 dell'articl unic, cme mdificat dall'art. 4, D.L. 14 marz 2005, n. 35, cnvertit in L. 14 maggi 2005, n. 80, prevede in cap alle Regini in squilibri ecnmic la necessità di prcedere ad una ricgnizine delle cause che l determinan ed alla elabrazine di un prgramma perativ di rirganizzazine, di riqualificazine di ptenziament del Servizi sanitari reginale, di durata nn superire al trienni; - ai sensi della medesima nrma i Ministri della salute e dell'ecnmia e delle finanze e la singla regine stipulan appsit accrd che individui gli interventi necessari per il perseguiment dell'equilibri ecnmic, nel rispett dei livelli essenziali di assistenza e degli adempimenti di cui alla intesa prevista dal successiv cmma 173; - l'articl 22, cmma 4, del decret-legge 1 0 lugli 2009 n. 78, cnvertit cn mdificazini dalla L.3 agst 2009 n. 102, ha stabilit, attesa la strardinaria necessità ed urgenza di tutelare, ai sensi dell'art. 120 della Cstituzine, l'ergazine delle prestazini sanitarie cmprese nei Livelli Essenziali di Assistenza, e di assicurare il risanament, il riequilibri ecnmic-finanziari e la rirganizzazine del sistema sanitari reginale della regine Calabria, anche stt il prfil amministrativ e cntabile, tenut cnt dei risultati delle verifiche del Cmitat e del Tavl, di cui agli articli 9 e 12 dell'intesa Stat-Regini del 23 marz 2005, che la Regine predispnga un Pian di rientr cntenente misure di rirganizzazine e riqualificazine del Servizi sanitari reginale, da sttscriversi cn l'accrd di cui all'art. 1, cmma 180, della legge 30 dicembre 2004, n. 311, e s.m.i.; - il Pian di rientr è stat apprvat cn delibera di Giunta Reginale n. 845 del 16 dicembre 2009 ad integrazine e mdifica del dcument adttat in precedenza dalla medesima regine cn delibere n. 585 del 10 settembre 2009 e n. 752 del 18 nvembre 2009; VISTA la delibera di Giunta reginale n. 908 del , avente ad ggett: "Accrd per il pian di rientr del servizi sanitari reginale della Calabria ex art. 1, c. 180, L. 311/2004, sttscritt tra il Ministr dell'ecnmia e delle finanze, il Ministr della salute ed il Presidente della regine Calabria il 17 dicembre Apprvazine", successivamente integrata dalla D.G.R. n. 97 del 12/02/2010; PRESO ATTO: che l'art. 7, cmma 5, dell'accrd prevede che gli interventi individuati dal Pian e allegati all'accrd "sn vinclanti, ai sensi dell'art. 1, c. 796, lettera b) della L. n. 296/2006, per la Regine Calabria e le determinazini in ess previste cmprtan effetti di variazine dei prwedimenti nrmativi ed amministrativi già adttati dalla medesima Regine Calabria in materia di prgrammazine sanitaria"; - che l'art. 2, cmma 95, della L. n. 191/2009 (legge finanziaria 2010), prevede che "Gli interventi individuati dal pian di rientr sn vinclanti per la regine, che è bbligata a rimuvere i prwedimenti, anche legislativi, e a nn adttarne di nuvi che sian di stacl alla piena attuazine del pian di rientr"; DATO ATTO che, ai sensi dell'art. 3 del spra citat Accrd in materia di esecuzine del Pian di Rientr, è prevista: - la funzine di affiancament della regine per l'attuazine dell stess, che è svlta da parte del Minister della Salute e del Minister dell'ecnmia e delle finanze, nell'ambit del Sistema

3 nazinale di verifica e cntrll sull'assistenza sanitaria di cui all'art. 1 cmma 288 della L. 23/12/2005 n. 266; - la trasmissine ai Ministeri cmpetenti, ai fini dell'acquisizine di un preventiv parere, dei prvvedimenti reginali di spesa e prgrammazine sanitaria e, cmunque, di tutti i prvvedimenti di impatt sul servizi sanitari reginale; VISTA la deliberazine del Cnsigli dei Ministri adttata nella seduta del 30 Lugli 2010 cn la quale il Presidente pr tempre della Regine Calabria è stat nminat Cmmissari ad acta per l'attuazine del Pian di Rientr dai disavanzi del settre sanitari ai sensi dell'art. 4 del D.L. 01/10/2007 n. 159, cnvertit in legge cn mdificazini dall'art. 1 L. 29/11/2007 n. 222; DATO ATTO: - che la citata deliberazine del Cnsigli dei Ministri del 30 Lugli 2010 dispne la prsecuzine del Pian di rientr attravers i prgrammi perativi del Cmmissari ad acta, diretti a dare attuazine alle linee di intervent già previste dal Pian di rientr, cerentemente cn gli biettivi finanziari prgrammati, sia nella dimensine finanziaria che nella tempistica di attuazine e tenut cnt delle specifiche prescrizini e sservazini già cmunicate dal Minister della salute e dal Minister dell'ecnmia e delle finanze; - che cn la medesima delibera il Cmmissari è stat incaricat di dare attuazine al pian di rientr dal disavanz del Servizi Sanitari Reginale della Calabria ed, in via priritaria, di prvvedere alla realizzazine di specifici interventi, identificati in ddici punti; VISTA la delibera del Cnsigli dei Ministri adttata nella seduta del 4 agst 2010 cn la quale il Gen. Dtt. Lucian Pezzi è stat nminat sub Cmmissari per l'attuazine del Pian di Rientr della Regine Calabria, cn il cmpit di affiancare il Cmmissari ad acta nella predispsizine dei prvvedimenti da assumere in esecuzine dell'incaric cmmissariale di cui alla deliberazine del Cnsigli dei Ministri del 30 Lugli 2010; VISTA la delibera del Cnsigli dei Ministri adttata nella seduta del 29 ttbre 2013 cn la quale il Dtt. Andrea Urbani, a seguit delle dimissini del Dtt. Luigi D'Elia, è stat nminat sub Cmmissari per l'attuazine del Pian di Rientr della Regine Calabria, cn il cmpit di affiancare il Cmmissari ad acta nella predispsizine dei prvvedimenti da assumere in esecuzine dell'incaric cmmissariale di cui alla deliberazine del Cnsigli dei Ministri del 30 Lugli 2010; DATO ATTO che dall'analisi del cmbinat dispst delle nrme succedutesi nel temp in materia di cmmissariament delle regini in PdR (art. 4, cmma 2, del DL n. 159/2007, cnv. cn legge n. 222/2007 e s.m.i., art. 2, cmma 83 - nella parte applicabile - e cmma 88, ultim perid, della L. 191/2009 e s.m.i.) emerge che i cmpiti ed i pteri attribuiti al Cmmissari ad acta attengn: a. all'adzine di tutte le misure indicate nel pian di rientr ( nei prgrammi perativi adttati per la prsecuzine di detti PdR, ai sensi dell'art. 2, cmma 88), nnché agli ulteriri atti e prvvedimenti nrmativi, amministrativi, rganizzativi e gestinali implicati dal PdR, in quant presuppsti cmunque crrelati e necessari alla cmpleta attuazine del pian (ex art. 2, cmma 83, terz perid); b. alla verifica della piena ed esatta attuazine del pian a tutti i livelli di gvern del sistema sanitari reginale (art. 2, cmma 83, quart perid); c. alla trasmissine al Cnsigli reginale dei prvvedimenti legislativi reginali rivelatisi d'stacl all'attuazine del PdR dei prgrammi perativi adttati ex art. 2, cmma 88 (art. 2, cmma 80, terz perid, nella nuva frmulazine intrdtta, unitamente al perid quart e quint, dall'art cmma 4 -Iett. a) del D.L. n. 98/2011, cnvertit cn mdificazini dalla Legge n. 111/2011); TENUTO CONTO che: ai sensi dell'art. 31, cmma 1 della Legge reginale n. 43 del 1996, il bilanci di esercizi delle Aziende sanitarie ed spedaliere, crredat dalla relazine del Cllegi Sindacale, deve essere

4 adttat entr il 30 aprile dell'ann successiv a quell di chiusura dell'esercizi e trasmess entr i dieci girni successivi, cngiuntamente alla relazine di cui all'art. 26, ai fini del cntrll da parte della Giunta Reginale; il bilanci d'esercizi si cmpne e deve essere crredat da: cnt ecnmic e stat patrimniale, cnt ecnmic annuale dei presidi spedalieri, nta integrativa (art. 25 L.A. n. 43/1996), relazine del Direttre generale (art. 29 L.A. n. 43/1996), relazine del Cllegi dei revisri (art.31 c. 1 L. R. 43/96); l'art. 26, cmma 1, del D.Lgs. 23 gjugn 2011, n. 118 recante "Dispsizini in materia di armnizzazine dei sistemi cntabili e degli schemi di bilanci delle Regini, degli enti lcali e dei lr rganismi, a nrma degli articli 1 e 2 della legge 5 maggi 2009, n. 42", dispne che il bilanci d'esercizi redatt dalle Aziende Sanitarie sia cstituit e crredat da: Cnt Ecnmic; Stat Patrimniale; Rendicnt Finanziari; Nta Integrativa; Relazine sulla gestine del Direttre Generale; Relazine del Cllegi sindacale; In aggiunta, il cmma 4 del citat art. 26 dispne che la Nta Integrativa deve cntenere anche i mdelli CE ed SP per l'esercizi in chiusura e per l'esercizi precedente e la Relazine sulla gestine deve cntenere anche il mdell di rilevazine LA di cui al decret ministeriale 18 giugn 2004 e successive mdificazini ed integrazini, per l'esercizi in chiusura e per l'esercizi precedente, nnché un'analisi dei csti sstenuti per l'ergazine dei servizi sanitari, distinti per ciascun livell essenziale di assistenza; La circlare 19 aprile 2013, n , emanata dal Dipartiment Tutela della Salute, cncernente le ulteriri dispsizini sulla predispsizine del bilanci 2012, in materia di: trattament cntabile delle risultanze del prcess di ricgnizine e ricnciliazine del debit pregress (2007 e ante e di frmazine 2008); analisi e utilizz dei Fndi rischi e "altri neri e spese"; trattament cntabile degli ammrtamenti; la Legge reginale 19 marz 2004, n. 11, all'art. 13 prevede gli atti sui quali la Giunta Reginale esercita il cntrll di legittimità, tra cui i bilanci ed i cnti cnsuntivi e che il cntrll deve essere effettuat entr 60 girni dalla data di ricezine dei dcumenti cntabili; cn DPGR (nella qualità di Cmmissari ad acta per l'attuazine del pian di rientr dai disavanzi del settre sanitari della Regine Calabria) del 29 gennai 2013, n. 4, sn state assegnate alle Aziende sanitarie ed spedaliere le risrse per garantire l'ergazine dei Livelli Essenziali di Assistenza (LEA) per l'ann 2012; cn DPGR cmmissariali del 14 dicembre 2012, n. 189 e n. 190, sn stati definiti i tetti di spesa l'ann 2012 in materia di acquist dei servizi sanitari da terzi sggetti ergatri rispettivamente per le prestazini spedaliere, assistenza specialistica ambulatriale e prestazini scisanitarie da privat; cn DPGR cmmissariale del 21 nvembre 2012, n. 182, sn stati indicati gli indirizzi perativi alle aziende del SSR per l'acquist di beni e servizi e definiti i tetti di spesa per l'ann 2012; VISTA la deliberazine dell'azienda Ospedaliera "Mater Dmini" del 30 aprile 2013, n. 318, avente ad ggett "Apprvazine Bilanci d'esercizi 2012", cn la quale il Direttre Generale ha apprvat il Bilanci d'esercizi 2012, entr i termini previsti dalla L.R. 43/96 e dal D.Lgs n. 118/2011; DATO ATTO che a seguit della riunine tenutasi press il Dipartiment Tutela della Salute tra l'azienda, i Dirigenti dell'area Ecnmic-Finanziaria e l'advisr cntabile, in rdine all'attività di

5 cnslidament dei dati aziendali cn le risultanze cntabili reginali, SI e res necessari il riallineament delle pste mediante l'apprt di rettifiche alle scritture cntabili e la cnseguente rifrmulazine del bilanci 2012; VISTA la deliberazine dell'azienda Ospedaliera "Mater Dmini" del 28 giugn 2013, n. 481, avente ad ggett "Rifrmulazine Bilanci d'esercizi 2012"; DATO ATTO CHE: le predette deliberazini n. 318 e n. 481 del 2013 risultan identiche, cn la sla differenza del risultat d'esercizi; le stesse sn state trasmesse cn unica nta del 23 lugli 2013, n. 3094, pervenuta al Dipartiment Tutela della Salute in pari data (prt. SIAR n ), carenti della relazine al bilanci del Cllegi Sindacale; in data 28 agst 2013, l'azienda ha inviat la relazine al Bilanci d'esercizi 2012 allegata al verbale del Cllegi Sindacale del 5 agst 2013, n. 11 e da tale data il bilanci di cui alla deliberazine n. 481/2013 si intende frmalmente acquisit ai fini della decrrenza dei termini per il cntrll di cui all'art. 13 della L.R. n. 11/2004; cn nta del 21 ttbre 2013, n , il Dipartiment Tutela della Salute ha chiest all'azienda di vler prdurre chiarimenti in merit alle incngruenze emerse sul bilanci 2012, in particlare sulla nn crrispndenza del valre degli ammrtamenti relativi alle Immbilizzazini Materiali (Attrezzature Sanitarie, Mbili e arredi, Altri beni), cmprensiv del differenziale determinat dal ricalcl degli ammrtamenti per l'ann 2011 e per i precedenti (eur ,65), cn il valre rideterminat in fase di verifica effettuata dall'uffici reginale cn l'applicazine dei criteri stabiliti dalla nrmativa vigente (D.Lgs n. 118/2011). Inltre, rilevata la carenza di infrmazini nella Nta Integrativa anche sul cst del persnale, atte a verificare la cerenza dei dati espsti nel bilanci d'esercizi 2012 ( migl. eur) cn quelli riprtati nella Tabella B cnsuntiv 2012 ( migl. eur) e cn quant rilevat dal Cnt annuale 2012 (tab ), è stata inviata una tabella di raccrd dei predetti dati da cmpilare a cura dell'azienda. Nelle mre di ricevere i chiarimenti richiesti, sn stati interrtti i termini per l'esercizi del cntrll previsti dall'art. 13 della L.R. n. 11/2004. L'Azienda ha dat riscntr alla richiesta reginale cn nta del 24 gennai 2014, n. 174, pervenuta al Dipartiment in data 3 febbrai 2014 (prt/siar n ) e da tale data si intendn decrrere i tempi residui dei termini ex art. 13 della L.A. n. 11/2004; cn la relazine al bilanci 2012 il Cllegi sindacale, pur avend attestat la crrispndenza del bilanci d'esercizi alle risultanze cntabili e la cnfrmità dei criteri di valutazine del Patrimni a quelli previsti dal cdice civile, ha ritenut di esprimere parere nn favrevle al dcument cntabile esaminat precisand che "il giudizi nn favrevle scaturisce dalla perdita evidenziata che si discsta in maniera evidente dal bilanci Preventiv ann 2012." Inltre, sulla base dei cntrlli svlti peridicamente, sn state frmulate sservazini, in particlare sul persnale: "ingiustificata mnetizzazine di ferie nn gdute; irreglare reiterat cnferiment/prrga di incarichi liber-prfessinali; carenze e irreglarità riscntrate nell'adzine dell'att cntrattuale; illegittim ricrs all'istitut della prrga cntrattuale; insservanza delle nrme relative al CCNL"; nella relazine del Cllegi sindacale allegata al verbale n. 11/2013 si rileva inltre che i dati relativi al valre e cst di prduzine, pste strardinarie e risultat d'esercizi riprtati nell schema del cnt ecnmic 2012 e quelli dell'ann precedente 2011 (perdita d'esercizi ann 2012= eur ,53; perdita d'esercizi ann 2011= eur ,52), presi a base di cmparazine, nn risultan essere rappresentati crrettamente, wer, si discstan ttalmente dai dati rappresentati nei bilanci apprvati, gnun per l'ann di cmpetenza (perdita d'esercizi ann 2012= eur ,00; perdita d'esercizi ann 2011= eur ,33); PRESO ATTO CHE: La deliberazine n. 481/2013 risulta crredata degli allegati (D.Lgs n.118/2011):

6 - Schema Stat Patrimniale e Cnt Ecnmic 2012 (allegat 1-2 D.Lgs n.118/2011) cmparat cn l'esercizi precedente ann 2011; - Schema Stat Patrimniale e Cnt Ecnmic 2012 (nuvi mdelli SP-CE) cmparat cn l'esercizi precedente ann 2011 e cn il Bilanci Ecnmic Preventiv 2012; - Rendicnt finanziari; - Relazine sulla gestine del Direttre Generale; - Nta Integrativa cn allegati (dal n. 1 al n. 8); - Mdelli ministeriali CE, SP ann 2012 e 2011; - Alleg. A - Partitari Debit analitic vers Frnitri; La predetta deliberazine n. 481/2013 risulta carente del mdell ministeriale LA 2012; Il risultat d'esercizi 2012 è rappresentat da una perdita pari ad eur ,29, inferire rispett a quella dell'ann precedente (ann 2011 = eur ,33) e cincidente cn quella espsta nel mdell CE presente sulla base infrmativa ministeriale NSIS; In merit alle single vci di bilanci si rileva quant segue: - I cntributi da Regine per quta FSR rilevati tra i ricavi risultan pari ad eur ,73 al nett delle entrate prprie distinti in: cntributi in c/esercizi a destinazine indistinta (eur ,83), cntributi extra fnd vinclati (eur ,00), cntributi extra fnd Altr (eur ,90). Il valre dei cntributi da Regine per quta FSR cincide cn quant assegnat cn DPGR del 29 gennai 2013, n. 4 e cn quant espst sul mdell CE presente sulla base infrmativa ministeriale NSIS; - Tra i ricavi, la vce relativa a "Affitti Attivi" di cui alla macrvce "Altri Prventi" registra una variazine in diminuzine rispett all'ann precedente pari a eur 2.398,19 (ann 2012= eur 3.600,00; ann 2011 = eur 1.201,81). Il dat risulta crrispndente a quell cmunicat dall'uffici S.C. Attività Tecniche e Patrimni dell'azienda cn nta del 5 nvembre 2013, n. 2616; - Dalla cmparazine dei dati relativi ai csti di prduzine espsti nel Cnt Ecnmic del bilanci 2012 cn i dati del bilanci 2011 emerge una variazine in diminuzine cmplessiva di eur ,21 (ann 2012 eur ,14; ann 2011 = eur ,35;); il seguente dettagli specifica le variazini delle più rilevanti macr vci di cst (in migliaia di eur): Acquisti di beni ( ), Acquisti di servizi ( di cui sanitari + 625; nn sanitari + 405), Manutenzine e riparazine (- 506), Gdiment di beni di terzi (- 304), Cst del persnale (- 182 di cui rul sanitari - 215, rul prfessinale zer, rul tecnic - 130, rul amm/v + 163), Oneri diversi di gestine (- 195), Ammrtamenti fabbricati (+ 472), Altre immbilizzazini materiali (+ 183) ed immateriali (+ 26), variazine rimanenze sanitarie e nn sanitarie (- 247), Accantnamenti tipici dell'esercizi (+ 217); - Tra i csti di prduzine gli "Acquisti di beni e servizi" registran un cst pari a migl eur che supera il limite dei tetti di spesa stabiliti cn DPGR del 21 nvembre 2012, n. 182 ( migl eur); inltre, il valre delle cnsulenze sanitarie e nn sanitarie (ann 2012= 46 migl. eur; ann 2009= 42 migl. eur) nn rispecchia il rispett delle nrme emanate sul cnteniment della spesa pubblica per l'ann 2012 (circlare n. 33/ di cui ali' Art. 6, cmma 7, decret legge , n. 78, cnvertit dalla legge , n. 122) che indican il limite della spesa annua per studi ed incarichi di cnsulenza crrispndente al valre nn superire al 20 per cent di quella sstenuta nell'ann 2009 (cst ann 2009= 42 migl. eur; 20%= 8,4 migl. eur);

7 - Il valre espst per il cst del persnale registra una variazine in diminuzine rispett all'ann precedente di eur ,3 (ann 2012= eur ,06; ann 2011 = eur ,36). Il valre effettiv del cst sstenut risulta espst nella tabella 8 redatta dall'azienda, in cnfrmità alle istruzini frnite per gli "adempimenti rilevazine risparmi persnale 2012". La predetta tabella elabrata al riprta il valre cmplessiv del cst del persnale pari a migl. di eur (wer migl. di eur cmprensiv dei cntributi a caric dell'amministrazine (6.712 migl. eur), al nett dell'irap (2.208 migl. eur) ed al nett della quta parte delle spese di cmpetenza del perid di riferiment derivanti dal rinnv dei Cntratti cllettivi nazinali di lavr intervenuti successivamente all'ann 2004j5.444 migl. eur); Tale valre supera il cst sstenut nell'ann 2004, quale ann di riferiment dell'biettiv di cnteniment della spesa ( migl. di eur che, diminuit dell'1,4%, diventa migl. di eur) ed attesta che l'azienda nn ha perat nel rispett delle dispsizini sul cnteniment della spesa per il persnale, di cui all'art. 1, cmma 565, della legge 27 dicembre 2006, n. 296; - Le infrmazini rilevate dalla tabella "8", relative al cst sstenut per "Restante persnale" (1.042 migl. eur -Irap 22 migl. eur= migl. eur) che accglie il dat di spesa riferit ai CO.CO.CO., interinali e persnale cmandat, nn crrispnde al valre delle vci specifiche espste in bilanci al nett Irap (persnale sanitari in cmand 366 migl. eur; CO.CO.CO. sanitarie da privat 199 migl. eur; lavr interinale area sanitaria 153 migl. eur area nn sanitaria 586 migl. eur = Ttale restante persnale 1304 migl. eur), per una differenza di 284 migl. di eur (tt. cst tab. "8" migl. eur - tt. cst bilanci 1.304= 284 migl. eur; In rdine a quant rilevat, il Settre "Area Ecnmic- Finanziaria" del Dipartiment Tutela della Salute, cn la nta n /2013 richiamata in premessa, ha chiest all'azienda di vler prdurre i necessari chiarimenti supprtati dall'integrazine dcumentale della tabella riepilgativa di raccrd delle infrmazini, atte al riscntr della cerenza del dat relativ al cst del persnale rappresentat in bilanci, nella tabella "8" (tab del Cnt annuale) e nel mdell ministeriale CE; tra le predette vci di cst, si rileva inltre, la nn crrispndenza del valre della vce "persnale sanitari in cmand" espst in bilanci (366 migl. eur) cn quell espst nella tabella n. 14 (100 migl.eur) presente sulla base NSIS alla data del 25 ttbre 2013, di cui al Cnt Annuale, dalla cui visualizzazine si riscntra la mancata richiesta di certificazine al Minister per la chiusura dei flussi trasmessi dall'azienda; - Il valre degli ammrtamenti relativi alle Immbilizzazini (eur ,57) distint in Immbilizzazini materiali (eur ,65 di cui Fabbricati = eur ,18; Altre Immbilizzazini materiali = eur ,47) ed immateriali (eur ,92) risulta essere maggire rispett all'ann precedente (eur ,55). Il valre cmplessiv delle qute d'ammrtament (eur ,57) si discsta dal valre rideterminat dall'uffici in sede di verifica cn l'applicazine dei criteri stabiliti dalla nrmativa vigente (eur ,74) per la nn crrispndenza del valre delle qute relative alle Immbilizzazini Materiali (Attrezzature Sanitarie, Mbili e arredi, Altri bent), e del valre del differenziale determinat dalla riclassificazine del "Fnd Ammrtament" per effett del ricalcl degli ammrtamenti sui valri dell'ann 2011 e precedenti. Il valre della riclassificazine del "Fnd Ammrtament" (eur ,27) viene evidenziat dall'azienda nell schema riepilgativ delle mvimentazini delle Immbilizzazini (alleg. n. 1 e 2 della Nta Integrativa) ma nn viene specificat nella Nta Integrativa, il criteri adttat per individuare la cnsistenza del valre impnibile al 31 dicembre 2011 delle categrie da assggettare alle nuve aliqute indicate nel D.Lgs n. 118/2011, per determinare quindi la differenza destinata a cnfluire nel "Fnd"; - Tenend cnt che l'azienda si è awalsa delle facltà (descritte nella Nta Integrativa) di nn dimezzare frfettariamente l'aliquta nrmale di ammrtament per i beni acquistati nell'ann e di ammrtizzare integralmente nell'esercizi i beni di valre inferire ad eur

8 516,46, si rileva che, tranne i "Fabbricati' sui quali l'azienda ha ripristinat il crrelativ fnd per la quta d'ammrtament nn calclata l'ann precedente ( ,22 per la parte nn utilizzata del fabbricat dell'ex Mater Dmini), sulle altre categrie si sn riscntrate delle incngruenze, in particlare: Relativamente alla categria degli "Impianti e macchinari", ttalmente ammrtizzat nell'esercizi 2010 (valre 2011 eur ,69; valre Fnd 2011 eur 4.422,32= valre nett 2011 eur ,37), si riscntra un decrement del valre dei beni (eur ,37), registrat quale rettifica dell stess, senza chiarire nella Nta Integrativa dimstrare se rientrante in diversa categria di beni, vist che nn è stat riclassificat il crrelativ fnd (valre 2012 eur 4.422,32; valre Fnd 2012 eur 4.422,32= valre nett 2012 zer); Per la categria delle "Attrezzature sanitarie", si è riscntrata la nn crrispndenza dei valri espsti dall'azienda (20% pari ad eur ,77 sul Valre cstituit dal residu ammrtizzabile 2011 e dall'increment dell'ann pari ad eur ,38 che ad increment del Fnd precedente di eur ,88 = eur ,65 e riclassificat di eur ,52= tt. Fnd eur ,17 determina un valre nett di eur ,09) cn quant determinat in fase di verifica (20% ,48 sul Valre residu ammrtizzabile 2011 e dall'increment dell'ann pari ad eur ,38 che ad increment del Fnd precedente di eur ,88 = eur ,65 e riclassificat di eur ,39 = tal. Fnd eur ,74, determina un valre nett di eur ,52); Per la categria dei "Mbili e Arredi", si è riscntrata la nn crrispndenza dei valri espsti dall'azienda (12,50% pari ad eur ,23 sul Valre stric 2011 e dall'increment dell'ann su un ttale di eur ,49 che ad increment del Fnd precedente di eur ,17= eur ,4 e riclassificat di eur ,51 = tt. Fnd eur ,91 determina un valre nett di eur ,58) cn quant determinat in fase di verifica (eur ,78 di cui 12,50% sul Valre stric 2011 e 20% sull'increment dell'ann per un ttale di eur ,49 che ad increment del Fnd precedente di eur ,17= eur ,95 e riclassificat di eur ,98= tal. Fnd eur ,93 determina un valre nett di eur ,56); Per la categria di "Altri Beni", si è riscntrata la nn crrispndenza dei valri espsti dall'azienda (20% pari ad eur ,72 sul Valre residu ammrtizzabile 2011 e dall'increment dell'ann per un ttale di eur ,44 che ad increment del Fnd precedente di eur ,48= eur ,2 e riclassificat di eur ,02= tal. Fnd eur ,22 determina un valre nett di eur ,22) cn quant determinat in fase di verifica (eur ,64 di cui 100% del Valre residu ammrtizzabile e 20% sull'increment dell'ann su un ttale di eur ,44 che ad increment del Fnd precedente di eur ,48= eur ,12 e riclassificat di eur ,02= tal. Fnd eur ,14 determina un valre nett di eur ,30); - La Nta integrativa risulta carente delle infrmazini relative al "Ricalcl Ammrtamenti" per cme precedentemente indicat e cmunicat dal Dipartiment cn nta del 19 aprile 2013, prt. n /SIAR, di seguit riprtat: le categrie di cespiti cn separata indicazine delle aliqute di ammrtament utilizzate negli esercizi 2011 e precedenti, per l'ammrtament dei suddetti cespiti e delle nuve aliqute previste dall'allegat 3 del D.Lgs. 118/2011; il valre al 31/12/2011 dei fndi ammrtament indicati nel bilanci di esercizi 2011;

9 il valre al 31/12/2012 dei fndi ammrtament ricalclati, in applicazine della circlare ministeriale del 25 marz 2013; la variazine dei fndi ammrtament derivante dal ricalcl, ssia la differenza tra il valre csì ricalclat e quell indicat nel bilanci d'esercizi 2011 ; la suddivisine di tale differenza in una parte relativa ad ammrtamenti sterilizzabili ed una relativa ad ammrtamenti nn sterilizzabili; - Cn la nta del 24 gennai 2014, n. 174, menzinata in premessa, pervenuta in data 3 febbrai 2014 (prt/siar n ), l'azienda ha prdtt i chiarimenti richiesti che di seguit vengn smmariamente riprtati: In merit alla nn crrispndenza del valre degli ammrtamenti - il ricalcl degli ammrtamenti è stat effettuat utilizzand il sftware in dtazine dell'azienda, a secnd quant dispst dal D.Lgs n. 118/2011 e dalle linee guida reginali. Per tale mtiv il calcl appare crrett ed in linea cn il dispst nrmativ vigente. Eventuali differenze tra la quta di ammrtament imputata nell'ann e quella terica desumibile dai valri cntabili è dvuta ai differenti tempi di registrazine delle fatture in cntabilità generale e l'effettiva presa in caric inventariale da parte del patrimni sul libr cespiti; In merit al Persnale - nella "tabella di raccrd del cst del persnale" trasmessa si evidenzian le differenze nei criteri di cmpilazine e le mtivazini che hann quindi causat la differenza nei vari ttali cnfrntati. Per quant attiene le differenze riguardanti "altr persnale" si infrma che nn avend l'azienda persnale universitari perante in cmand press di se. ha invece evidenziat in questa vce /'imprt delle prestazini aggiuntive crrispste al persnale universitari per distinguerle dalle indennità liquidate ai dirigenti medici universitari per "Ex De Maria"; chiarimenti prdtti dall'azienda nn risultan esaustivi; in particlare, la "tabella di raccrd del cst del persnale" nn specifica la differenza emersa sul valre del "restante persnale" espst nella "tabella B", vver, il valre espst in bilanci nella vce del cst persnale sanitari in cmand (366 migl. eur), quale imprt delle prestazini aggiuntive crrispste al persnale universitari per distinguerle dalle indennità liquidate ai dirigenti medici universitari per "Ex De Maria", nn assrbe la differenza rilevata (tt. cst tab. "B" migl. eur - tt. cst bilanci 1.304= 284 migl. eur), pertant, gli stessi nn si pssn cnsiderare atti a superare i rilievi sllevati dal Dipartiment; - Per quant cncerne il valre lrd delle Immbilizzazini Materiali espst nelle Attività dell Stat Patrimniale (ann 2012= eur ,69; ann 2011 = eur ,91), ai fini della cmparazine cn l'ann precedente, emerge un increment cmplessiv di eur ,78 (+ eur ,15 - rettifica eur ,37) di cui le categrie più significative: "Attrezzature sanitarie e scientifiche" di eur ,82 (ann 2012= eur ,26; ann 2011= eur ,44), "Mbili e Arredi" di eur ,52 (ann 2012= eur ,49; ann 2011= eur ,97), "Altri beni" di eur ,15 (ann 2012= eur ,44; ann 2011 = eur ,29), "Immbilizzazini in crs" di eur ,66 (ann 2012= eur ,66; ann 2011 = eur ,00) e da un cntestuale decrement di valre per rettifica della categria "Impianti e macchinari" di eur ,37 (ann 2012= eur 4.422,32; ann 2011 = eur ,69); Dalla cmparazine delle vci patrimniali cn l'ann precedente risulta registrata nelle Attività una variazine in aument cmplessiva dei Crediti pari a eur ,85 (ann 2012= eur ,56; ann 2011 = eur ,71); in particlare, la vce "Crediti v/regine" reca un valre pari a eur ,91 (ann 2012= ,80; ann 2011= eur ,89), inferire di eur ,20 rispett a quant ricnciliat cn la Regine (eur ,00) quale residu di stanziament della quta premiale assegnata

10 per il pagament del debit pregress tramite BDE (DPGR 334/2006; DPGR 211/2012); relativamente agli "Altri crediti" (privati, ester, anticipi, persnale) risulta una variazine in aument di eur ,65 (ann 2012= eur ,76; ann 2011 = eur ,82); - Tra le passività dell Stat Patrimniale rispett all'ann precedente risulta una variazine cmplessiva in diminuzine dei debiti pari a eur ,83 (ann 2012= eur ,61; ann 2011 = eur ,44) rappresentata dai Debiti v/istitut Tesriere pari a eur ,35 (ann 2012= eur ,64; ann 2011 = eur ,99), Debiti tributari pari ad eur ,39 35 (ann 2012= eur ,48; ann 2011 = eur ,87), Debiti v/istituti Previdenza pari ad eur ,31 (ann 2012= eur ,65; ann 2011= eur ,96); il valre della variazine cmplessiva è determinat anche dall'aument significativ dei Debiti v/frnitri per eur ,41 (ann 2012= eur ,03; ann 2011 = eur ,62), dai Debiti v/aziende sanitarie pubbliche per eur 6.664,66 35 (ann 2012= eur 6.664,35; ann 2011 = eur zer), ed Altri debiti per eur ,1535 (ann 2012= eur ,15; ann 2011 = eur ,00); CONSIDERATO CHE: il bilanci d'esercizi 2012 dell'azienda Ospedaliera "Mater Dmini" presenta una perdita pari ad eur ,29, a frnte del risultat a pareggi del bilanci di previsine adttat cn deliberazine del , n. 1014; il risultat d'esercizi registrat cincide cn quell espst nel mdell CE cnsuntiv 2012 presente sulla base infrmativa ministeriale NSIS; nn risulta essere stat rispettat il tett di spesa per l'acquist di beni e servizi stabilit cn DPGR cmmissariale n. 182/2012, nnchè il dispst sul cnteniment della spesa delle cnsulenze sanitarie e nn sanitarie per l'ann 2012 (20% spesa ann circlare n. 33/ di cui all' Art. 6, cmma 7, decret legge , n. 78, cnvertit dalla legge , n. 122); nn risulta che l'azienda abbia perat nel rispett delle dispsizini sul cnteniment della spesa per il persnale, di cui all'art. 1, cmma 565, della legge 27 dicembre 2006, n. 296; i chiarimenti prdtti dall'azienda cn la nta del 24 gennai 2014, n. 174, relativi alle incngruenze emerse sugli "AmmrtamentI' e sul "cst del persnale", espste in premessa, di cui alla nta di richiesta dipartimentale del 21 ttbre 2013, n , nn si pssn cnsiderare atti a superare i rilievi sllevati dal Dipartiment; il Cllegi Sindacale, cn la relazine allegata al verbale n. 11/2013, ha espress parere nn favrevle al dcument cntabile esaminat; nella riunine del 16 lugli 2013 del Tavl tecnic ministeriale per la verifica cngiunta degli adempimenti reginali, cn il Cmitat Permanente per la verifica dei livelli essenziali di assistenza sn state individuate le cperture per il disavanz cnslidat 2012 della Regine Calabria, ricmpres il predett disavanz dell'azienda; DECRETA Per le mtivazini di cui in premessa, che qui si intendn riprtate quale parte integrante e sstanziale: DI NON APPROVARE il bilanci d'esercizi dell'ann 2012 adttat dal Direttre Generale dell'azienda Ospedaliera "Mater Dmini" cn deliberazine del 28 giugn 2013, n. 481, quale

11 rifrmulazine del bilanci di cui alla deliberazine del 30 aprile 2013, n. 318, che presenta la seguente situazine ecnmica: VAL.ORE DEL.LA.PRODUZIONE (Ttale A) COSTI DELLA. PRODUZIONE (Ttale B) Differenza tra valre e csti della prduzine PROVENTI E ONERI FINANZ1A.R1 (Ttale C) RETTIFICA VALORI ATTMTA' FINANZIARIE (Ttale D) PROVENTI ED ONERI STRAORDINARI (Ttale E) RISULTATO PRIMA DELLE IMPOSTE , , ,34 (Ttale A - B + C + D E) IMPOSTE E TASSE PERDITA D'ESERCIZIO , ,29 DJ DiSPORRE che l'azienda prweda a prdurre entr trenta girni dalla data dì pubblicazine del presente prwediment una relazine recante le mtivazini che hann determinat il mancat rispett del tett di spesa per l'acquist di beni e servizi stabilit cn DPGR n. 182/2012 e delle nrme sul cnteniment della spesa delle cnsulenze sanitarie e nn sanitarie; frnire la ricnciliazine degli scstamenti rilevati tra l Stat Patrlmniale del bilanci d'esercizi ed il mdell SP presente sul NSIS; DI DEMANDARE al Dirigente generale del Dipartiment Tutela della Salute l'esecuzine del presente prwedìment nei tempi prescritti dalle nrme e per la verifica dell'attuazine delle dispsizini in ess cntenute; DI TRASMETTERE il presente decret, ai sensi dell'art. 3 cmma 1 dell'accrd del Pian di rientr, ai Ministeri cmpetenti; DI TRASMETTERE cpia del presente prwediment alla Crte dei Cnti; DI DARE MANDATO alla Struttura Cmmissariale per la trasmissine del presente decret, agli interessati. per la pubblicazine sul Bllettin reginale e sul sit web istituzinale della Regine Calabria. \I Dirigente.~izi (Dtt. Vin;:~ Ferran1 Il Dirigetif~' di Settre (Dtt.~. lciacej Il Dirige aie (Dtt. f),

D.P.G.R n in data Eventi eccezionali del/dal..al (gg/mese/anno). MODULO PER PRIVATI

D.P.G.R n in data Eventi eccezionali del/dal..al (gg/mese/anno). MODULO PER PRIVATI Md. 1 - Privati D.P.G.R n in data Eventi eccezinali del/dal..al (gg/mese/ann). MODULO PER PRIVATI Cn il presente mdul pssn essere segnalate anche vci di dann nn ricmprese nella LR 4/97 Da cnsegnare al

Dettagli

Nota tecnica riferita alla nota M.I.U.R. prot. n. 8409 del 30 luglio 2010

Nota tecnica riferita alla nota M.I.U.R. prot. n. 8409 del 30 luglio 2010 Nta tecnica riferita alla nta M.I.U.R. prt. n. 8409 del 30 lugli 2010 Oggett: Istruzini amministrativ-cntabili per le istituzini ggett di dimensinament. Le Istituzini sclastiche, per quant attiene all

Dettagli

Università degli Studi di Messina Anno Accademico 2014/2015. Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Ambientali e Metodologie Quantitative

Università degli Studi di Messina Anno Accademico 2014/2015. Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Ambientali e Metodologie Quantitative Università degli Studi di Messina Ann Accademic 2014/2015 Dipartiment di Scienze Ecnmiche, Aziendali, Ambientali e Metdlgie Quantitative I MASTER UNIVERSITARIO DI PRIMO LIVELLO IN ECONOMIA BANCARIA E FINANZIARIA

Dettagli

LA FATTURAZIONE ELETTRONICA VERSO LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

LA FATTURAZIONE ELETTRONICA VERSO LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE DATALOG ITALIA SRL LA FATTURAZIONE ELETTRONICA VERSO LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE La Finanziaria 2008 ha stabilit che la fatturazine nei cnfrnti delle amministrazini dell stat debba avvenire esclusivamente

Dettagli

VERBALE DELLA COMMISSIONE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA E DISINFEZIONE DEI LOCALI CAMERALI CIG N. 1310739808

VERBALE DELLA COMMISSIONE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA E DISINFEZIONE DEI LOCALI CAMERALI CIG N. 1310739808 VERBALE DELLA COMMISSIONE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA E DISINFEZIONE DEI LOCALI CAMERALI CIG N. 1310739808 L ann duemilaundici il girn 11 del mese di Aprile alle re 10:00, press la sede della

Dettagli

Chi è il soggetto che procede ad erogare il servizio di scambio sul posto? Quali sono i vantaggi di aderire al regime di scambio sul posto?

Chi è il soggetto che procede ad erogare il servizio di scambio sul posto? Quali sono i vantaggi di aderire al regime di scambio sul posto? Mdalità di access alla cnvenzine (13) Csa si intende per servizi di scambi sul pst? L scambi sul pst [Deliberazine ARG/elt 74/08, Allegat A Test integrat dell scambi sul pst (TISP)], è un meccanism che

Dettagli

MODELLO RI2 DOMANDA DI RILASCIO/RINNOVO AUTORIZZAZIONE ALLO SCARICO IN CORPO IDRICO SUPERFICIALE PER IMPIANTI A SCAMBIO TERMICO

MODELLO RI2 DOMANDA DI RILASCIO/RINNOVO AUTORIZZAZIONE ALLO SCARICO IN CORPO IDRICO SUPERFICIALE PER IMPIANTI A SCAMBIO TERMICO MODELLO RI2 DOMANDA DI RILASCIO/RINNOVO AUTORIZZAZIONE ALLO SCARICO IN CORPO IDRICO SUPERFICIALE PER IMPIANTI A SCAMBIO TERMICO Riepilg dcumentazine 1 2 Istanza di autrizzazine all scaric in crp idric

Dettagli

Allegato all'articolo Taglialeggi

Allegato all'articolo Taglialeggi Allegat all'articl Taglialeggi Tip att Titl dispsizi ni da abrgare 1 R.D. 773 18/06/1931 Apprvazine del test unic delle leggi di Le persne che hann l'bblig di prvvedere all'istruzine art. 12, elementare

Dettagli

PROPOSTA DI LEGGE N. 4091. D iniziativa dei deputati

PROPOSTA DI LEGGE N. 4091. D iniziativa dei deputati PROPOSTA DI LEGGE N. 4091 D iniziativa dei deputati SANTULLI, ARACU, BIANCHI CLERICI, CARLUCCI, GALVAGNO, GARAGNANI, LICASTRO SCARDINO, ORSINI, PACINI, PALMIERI, RANIERI Statut dei diritti degli insegnanti

Dettagli

Scheda di sintesi Armenia

Scheda di sintesi Armenia VI. Prgramma prmzinale 2006: ARMENIA SCHEDA DI SINTESI ATTIVITA ne altri 1. EVENTI DI PROMOZIONE TURISTICA 1.1 Manifestazini fieristiche diffusine di ntizie tramite e-mail e Sit Internet dell Ambasciata

Dettagli

MINIGUIDA SULLA CASSA INTEGRAZIONE GUADAGNI ORDINARIA NELL'INDUSTRIA (ESCLUSO SETTORE EDILE)

MINIGUIDA SULLA CASSA INTEGRAZIONE GUADAGNI ORDINARIA NELL'INDUSTRIA (ESCLUSO SETTORE EDILE) MINIGUIDA SULLA CASSA INTEGRAZIONE GUADAGNI ORDINARIA NELL'INDUSTRIA (ESCLUSO SETTORE EDILE) "per la nzine di "industria" ai fini del trattament di cig ccrre fare riferiment alla legge 9 marz 1989 n. 88

Dettagli

MINISTERO DELLA DIFESA UFFICIO CENTRALE DEL BILANCIO E DEGLI AFFARI FINANZIARI

MINISTERO DELLA DIFESA UFFICIO CENTRALE DEL BILANCIO E DEGLI AFFARI FINANZIARI MINISTERO DELLA DIFESA UFFICIO CENTRALE DEL BILANCIO E DEGLI AFFARI FINANZIARI II REPARTO- COOPERAZIONE INTERNAZIONALE 2 Uffici- Trattamenti ecnmici del persnale all'ester All.8 Indirizz Pstale: Via XX

Dettagli

Sconti e agevolazioni speciali in CONVENZIONE em.01 14

Sconti e agevolazioni speciali in CONVENZIONE em.01 14 Sigeim Energia srl Ftvltaic Veicli elettrici Batterie slari Scnti e agevlazini speciali in CONVENZIONE em.01 14 Negli ultimi 6 anni la Sigeim Energia si è dedicata alla prgettazine e installazine di impianti

Dettagli

Dopo 30 giugno. Totale. TASSA D ISCRIZIONE 30 giugno RICHIESTE E CONDIZIONI DI PRENOTAZIONE SPAZI. DOPO QUANTITÀ 30 GIUGNO x mq

Dopo 30 giugno. Totale. TASSA D ISCRIZIONE 30 giugno RICHIESTE E CONDIZIONI DI PRENOTAZIONE SPAZI. DOPO QUANTITÀ 30 GIUGNO x mq Rma, 29-30-31 ttbre 2003, EUR, Palazz dei Cngressi DOMANDA DI AMMISSIONE A BIBLIOCOM BIBLIOTEXPO 2003 cmpilare in gni sua parte Dati aziendali DATI DELL AZIENDA TITOLARE DELLO STAND DATI PER LA FATTURAZIONE

Dettagli

GLI AMMORTIZZATORI SOCIALI

GLI AMMORTIZZATORI SOCIALI GLI AMMORTIZZATORI SOCIALI Ringraziamenti Diverse persne hann cntribuit a quest lavr. Tra queste ringrazi l Avv. Rsari Salnia, che nel nstr ambiente, è cnsiderat il miglir giuslavrista di Rma ed il su

Dettagli

referente e-mail PEC referente identificatore titolo descrizione

referente e-mail PEC referente identificatore titolo descrizione referente e-mail PEC referente identificatre titl descrizi Avv. Pal Brgia - resp. cmu.mnterdibisacciacb@legalmail.it Settre Affari Gerali Avv. Pal Brgia - resp. cmu.mnterdibisacciacb@legalmail.it Settre

Dettagli

Aggiornamento remoto della chiave hardware

Aggiornamento remoto della chiave hardware AMV S.r.l. Via San Lrenz, 106 34077 Rnchi dei Leginari (Grizia) Italy Ph. +39 0481.779.903 r.a. Fax +39 0481.777.125 E-mail: inf@amv.it www.amv.it Cap. Sc. 10.920,00 i.v. P.Iva: IT00382470318 C.F. e Iscriz.

Dettagli

rigenerazione urbana volti a promuovere la riqualificazione Pulsano, viale dei Micenei n.70. PREMESSA

rigenerazione urbana volti a promuovere la riqualificazione Pulsano, viale dei Micenei n.70. PREMESSA RELAZIONE TECNICA OGGETTO: Prgett di un intervent sit in Pulsan, lc. La Fntana, viale dei Micenei n.70 inserit nei prgrammi integrati di rigenerazine urbana vlti a prmuvere la riqualificazine di città

Dettagli

REGOLAMENTO del CONCORSO A PREMI denominato Scopri l'azerbaijan e vinci un biglietto per Expo2015.

REGOLAMENTO del CONCORSO A PREMI denominato Scopri l'azerbaijan e vinci un biglietto per Expo2015. REGOLAMENTO del CONCORSO A PREMI denminat Scpri l'azerbaijan e vinci un bigliett per Exp2015. 1. SOCIETA PROMOTRICE Simmetric SRL Via V. Frcella 13, 20144 Milan P.IVA 05682780969 (di seguit la Prmtrice

Dettagli

Silk Enterprise Content Management Collaboration, content, people, innovation.

Silk Enterprise Content Management Collaboration, content, people, innovation. Cllabratin, cntent, peple, innvatin. The Need fr an Enterprise Cntent Management System In un mercat knwledge riented, estremamente cmpetitiv e dinamic, le Imprese di success sn quelle che gestiscn in

Dettagli

(Fonte: Vademecum Nextville 2013, Efficienza energetica, gli incentivi per il risparmio energetico, le rinnovabili termiche e la cogenerazione )

(Fonte: Vademecum Nextville 2013, Efficienza energetica, gli incentivi per il risparmio energetico, le rinnovabili termiche e la cogenerazione ) CERTIFICATI BIANCHI (TITOLI DI EFFICIENZA ENERGETICA TEE) (Fnte: Vademecum Nextville 2013, Efficienza energetica, gli incentivi per il risparmi energetic, le rinnvabili termiche e la cgenerazine ) 1) MECCANISMO

Dettagli

Cos è il Master Essere HR Business Partner?

Cos è il Master Essere HR Business Partner? Cs è il Master Essere HR Business Partner? Un percrs che aiuta i prfessinisti HR ad andare ltre in termini di autrevlezza e fcalizzazine sul cliente e sui risultati. Quali biettivi permette di raggiungere?

Dettagli

Deliberazion G.C. n. 14 dai 23 de jené 2014 Tachèda fora te l albo de Comun ai 31 de jené 2014

Deliberazion G.C. n. 14 dai 23 de jené 2014 Tachèda fora te l albo de Comun ai 31 de jené 2014 Deliberazine G.C. nr. 14 dd. 23.01.2014 Pubblicata all'alb cmunale il 31.01.2014 OGGETTO: Adzine pian triennale di prevenzine della crruzine (p.t.p.c.) ai sensi della legge n. 190 del 06.11.2012. Deliberazin

Dettagli

Ingegneria, Qualità e Servizi Engineering Process Owner

Ingegneria, Qualità e Servizi Engineering Process Owner Engineering Prcess Owner ING. FABIO GIANOLA Dati Anagrafici Nat a Milan il 25/11/1968. Nazinalità: Italiana Residenza: Milan Prfessine: Da Nvembre 2013 Amministratre Unic di I.Q.S. Ingegneria Qualità e

Dettagli

I SERVIZI DI CUI AVETE BISOGNO OVUNQUE VOI SIATE

I SERVIZI DI CUI AVETE BISOGNO OVUNQUE VOI SIATE I SERVIZI DI CUI AVETE BISOGNO OVUNQUE VOI SIATE La direttiva Servizi mira a ffrire ai cnsumatri più scelta, più qualità e un access più facile ai servizi in tutt il territri dell UE PERCHÉ LE NUOVE NORME

Dettagli

Dati dai questionari. Report preliminare. Maggio 2015

Dati dai questionari. Report preliminare. Maggio 2015 Dati dai questinari Reprt preliminare Maggi 2015 Dati Scule Regine Abruzz 3,9% 16 Basilicata 0,5% 2 Calabria 2,4% 10 Campania 3,9% 16 Emilia Rmagna 4,6% 19 Friuli Venezia Giulia 3,4% 14 Lazi 4,1% 17 Liguria

Dettagli

Manuale Amministratore. Edizione Ottobre 2008

Manuale Amministratore. Edizione Ottobre 2008 Manuale Amministratre Edizine Ottbre 2008 Manuale Amministratre PaschiInTesreria - Ottbre 2008 INDICE 1. Intrduzine 3 2. Access Amministratre 4 3. Funzini Amministrative 6 3.1. Gestine Azienda 6 3.2. Gestine

Dettagli

Condizioni Generali sito SOSartigiani.it

Condizioni Generali sito SOSartigiani.it Cndizini Generali sit SOSartigiani.it 1. Premesse 1.1 Il presente accrd è stipulat in Italia tra il Dtt. Lrenz Caprini, via Garibaldi 2, Trezzan Rsa 20060 Milan, ideatre di SOSartigiani.it di seguit denminat

Dettagli

REGIONE CALABRIA. n. 66 del 7 Maggio 2012

REGIONE CALABRIA. n. 66 del 7 Maggio 2012 REGIONE CALABRIA DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE (nella qualita di Commissario ad acta per l'attuazione del piano di rientro dal disavanzo del settore sanitario della Regione Calabria nominato

Dettagli

PREMESSA PREMESSA PREMESSA PRE

PREMESSA PREMESSA PREMESSA PRE PREMESSA PREMESSA I Servizi via internet, cellulare e telefn le permettn di perare in md semplice e dirett cn la Banca, dvunque lei sia, a qualsiasi ra del girn, scegliend di vlta in vlta il canale che

Dettagli

Curriculum Vitae Europass

Curriculum Vitae Europass Curriculum Vitae Eurpass Infrmazini persnali Cgnme(i/)/Nme(i) Gentili Marc Cittadinanza italiana Sess Occupazine desiderata/settre prfessinale Maschile Espert Senir Esperienza prfessinale Date Lavr psizine

Dettagli

Guida alla Convenzione TELEFONIA MOBILE 5

Guida alla Convenzione TELEFONIA MOBILE 5 TELEFONIA MOBILE 5 Realizzat da azienda cn sistema di gestine per la qualità certificat ISO 9001:2008 Smmari 1. PREMESSA... 4 1.1 CRITERI DI ASSEGNAZIONE DELLE SIM IN CONVENZIONE AI DIPENDENTI DELLE AMMINISTRAZIONI...

Dettagli

Progettare l ambiente di apprendimento. Valorizzare l esperienza e le conoscenze degli alunni

Progettare l ambiente di apprendimento. Valorizzare l esperienza e le conoscenze degli alunni Rendiam prduttive le riunini Per prgettare un mdell di scula: un apprcci culturale e filsfic un elabrazine pedaggica una prgettazine didattica frti cnscenze disciplinari L autnmia è: respnsabilità innvazine

Dettagli

PREVENZIONE DEL TROMBOEMBOLISMO VENOSO NEL PAZIENTE NEUROLOGICO ALLETTATO

PREVENZIONE DEL TROMBOEMBOLISMO VENOSO NEL PAZIENTE NEUROLOGICO ALLETTATO PREVENZIONE EL TROMBOEMBOLISMO VENOSO NEL PAZIENTE NEUROLOGIO ALLETTATO 1. Intrduzine ed biettivi 3 2 Sinssi delle raccmandazini 4 3. Ictus cerebri ischemic acut 10 3.1 Prfilassi meccanica 10 3.2 Prfilassi

Dettagli

MARTINA ZIPOLI. Curriculum Vitae Martina Zipoli INFORMAZIONI PERSONALI. Sesso Femmina Data di nascita 14/12/1986 Nazionalità Italiana

MARTINA ZIPOLI. Curriculum Vitae Martina Zipoli INFORMAZIONI PERSONALI. Sesso Femmina Data di nascita 14/12/1986 Nazionalità Italiana INFORMAZIONI PERSONALI MARTINA ZIPOLI Sess Femmina Data di nascita 14/12/1986 Nazinalità Italiana ESPERIENZA PROFESSIONALE Archelga press cantieri di scav prgrammat ed emergenza, cn ruli di respnsabile

Dettagli

Università degli Studi di Lecce Facoltà di Ingegneria Informatica N.O. A.A. 2003/2004. Tesina Esame di Elettronica Analogica II

Università degli Studi di Lecce Facoltà di Ingegneria Informatica N.O. A.A. 2003/2004. Tesina Esame di Elettronica Analogica II Università degli Studi di Lecce Facltà di Ingegneria Infrmatica N.O. A.A. /4 esina Esame di Elettrnica Analgica II Studentessa: Laura Crchia Dcente: Dtt. Marc Panare INDICE Presentazine del prgett del

Dettagli

Annual General Meeting AGM 3-6 Aprile 2014

Annual General Meeting AGM 3-6 Aprile 2014 Annual General Meeting AGM 36 Aprile 2014 Erasmus Student Netwrk Annual General Meeting 2014 Milan Italia COS'E' ESN? Erasmus Student Netwrk (ESN) è una delle più grandi assciazini studentesche in Eurpa.

Dettagli

RELAZIONE PROGETTO Breve descrizione del problema trattato

RELAZIONE PROGETTO Breve descrizione del problema trattato RELAZIONE PROGETTO Irene Maria Girnacci Fndamenti di prgrammazine I ann laurea triennale Breve descrizine del prblema trattat Il prblema assegnat cnsiste nell svilupp di una agenda elettrnica, cmpsta da

Dettagli

Abstract: una versione sintetica della tua relazione. Il lavoro di ricerca e progettazione svolto prima di cominciare gli esperimenti.

Abstract: una versione sintetica della tua relazione. Il lavoro di ricerca e progettazione svolto prima di cominciare gli esperimenti. COME SCRIVERE LA RELAZIONE DEL PROGETTO La tua relazine finale deve includere le seguenti sezini: Titl Abstract: una versine sintetica della tua relazine. Indice. Dmanda, variabili e iptesi. Il lavr di

Dettagli

1. Microsoft Power Point: costruire una presentazione

1. Microsoft Power Point: costruire una presentazione Dtt. Pal Mnella Labratri di Infrmatica Specialistica per Lettere Mderne 2 semestre, A.A. 2009-2010 Dispensa n. 3: Presentazini Indice Dispensa n. 3: Presentazini...1 1. Micrsft Pwer Pint: cstruire una

Dettagli

Alto Apprendistato 2011-2013

Alto Apprendistato 2011-2013 Alt Apprendistat 2011-2013 Dcente: 2010 - CEFRIEL The present riginal dcument was prduced by CEFRIEL fr the benefit and

Dettagli

Soci. Posteggio barche/canoa. Categoria Socio Tassa base Uso barche Uso natante Uso tutto. Socio attivo 150 350 550 800

Soci. Posteggio barche/canoa. Categoria Socio Tassa base Uso barche Uso natante Uso tutto. Socio attivo 150 350 550 800 TARIFFARIO 2015 Valid dal 01.02.2015 Sci Categria Sci Tassa base Us barche Us natante Us tutt Psteggi barche/cana Sci attiv 150 350 550 800 Sci attiv famiglia 160 400 600 800 Sci attiv Junir 50 *1) 100

Dettagli

Carta dei Servizi CARTA DEI SERVIZI

Carta dei Servizi CARTA DEI SERVIZI CARTA DEI SERVIZI SERVIZIO RELATIVA AL TRASPORTO PUBBLICO LOCALE INDICE 1. Elenc mduli richiamati... 4 2. Riferimenti... 4 3. Scp e generalità... 5 4. Camp di applicazine... 5 5. Standard specifici...

Dettagli

1. CORRENTE CONTINUA

1. CORRENTE CONTINUA . ONT ONTNUA.. arica elettrica e crrente elettrica e e e e P N NP e e arica elementare carica dell elettrne,6 0-9 Massa dell elettrne m 9, 0 - Kg L atm è neutr. Le cariche che pssn essere spstate nei slidi

Dettagli

SOAP qwerty Manuale Utente. Ver.1.0.20101105. Contenuti

SOAP qwerty Manuale Utente. Ver.1.0.20101105. Contenuti Ver.1.0.20101105 Cntenuti SOAP QWERTY 1. Per la Vstra Sicurezza... 4 2. Prfil del telefn... 7 3. Prim utilizz... 9 Installare la SIM Card... 9 Installare la Memry card... 11 Installare la Batteria... 12

Dettagli

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI FIRENZE FACOLTA' DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE CORSO DI LAUREA IN. Formatore Multimediale

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI FIRENZE FACOLTA' DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE CORSO DI LAUREA IN. Formatore Multimediale UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI FIRENZE FACOLTA' DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE CORSO DI LAUREA IN Frmatre Multimediale METODOLOGIA METACOGNITIVA DEI SISTEMI INTEGRATI PER LA GESTIONE DELL APPRENDIMENTO E DELLA

Dettagli

CONTENUTO INTRODUZIONE. Descrizione della piattaforma Servizio di ricezione di dati Servizio di trading Materiale di supporto.

CONTENUTO INTRODUZIONE. Descrizione della piattaforma Servizio di ricezione di dati Servizio di trading Materiale di supporto. CONTENUTO INTRODUZIONE Descrizine della piattafrma Servizi di ricezine di dati Servizi di trading Materiale di supprt INIZIARE A LAVORARE CON VISUAL CHART V Requisiti del sistema Cme ttenere i dati di

Dettagli

IL TESTO ARGOMENTATIVO

IL TESTO ARGOMENTATIVO IL TESTO ARGOMENTATIVO 1. LA STRUTTURA DI UN TESTO ARGOMENTATIVO La struttura base del test argmentativ può essere csì schematizzata: PROBLEMA TEMATICA CONFUTAZIONE DELLE SIN CONCLUSIONE Questa struttura,

Dettagli

1. Lessicologia vs terminologia... 4 2. Lessico comune e lessico specialistico... 4 3. I linguaggi speciali... 6 4. Cenni storici... 6 5.

1. Lessicologia vs terminologia... 4 2. Lessico comune e lessico specialistico... 4 3. I linguaggi speciali... 6 4. Cenni storici... 6 5. 1. Lessiclgia vs terminlgia... 4 2. Lessic cmune e lessic specialistic... 4 3. I linguaggi speciali... 6 4. Cenni strici... 6 5. La nrmazine terminlgica... 7 6. Dalla lessicgrafia alla termingrafia, dai

Dettagli

TURISMO MARITTIMO E COSTIERO SOSTENIBILE,

TURISMO MARITTIMO E COSTIERO SOSTENIBILE, TURISMO MARITTIMO E COSTIERO SOSTENIBILE, CHIAVE PER LA CRESCITA BLU COM & CAP MARINA-MED #5 SEMINARIO DI CAPITALIZZAZIONE 12 &13 Maggi, 2015 Firenze (Regines Tscana- Italia) Luca Girdan Hall, Palazz Medici

Dettagli

BILANCIO AL 31/12/2012

BILANCIO AL 31/12/2012 BILANCIO AL 31/12/2012 S T A T O P A T R I M O N I A L E - A T T I V O - B IMMOBILIZZAZIONI I IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI 1 COSTI DI IMPIANTO E DI AMPLIAMENTO 12201 Spese pluriennali da amm.re 480,00

Dettagli

Per risolvere le equazioni alle differenze si può utilizzare il metodo della Z-trasformata.

Per risolvere le equazioni alle differenze si può utilizzare il metodo della Z-trasformata. 8.. STRUMENTI MATEMATICI 8. Equazini alle differenze. Sn legami statici che legan i valri attuali (all istante k) e passati (negli istanti k, k, ecc.) dell ingress e k e dell uscita u k : u k = f(e 0,

Dettagli

Understanding VMware HA. Le meccaniche di ridondanza dei cluster VMware vsphere (v5.x)

Understanding VMware HA. Le meccaniche di ridondanza dei cluster VMware vsphere (v5.x) Understanding VMware HA Le meccaniche di ridndanza dei cluster VMware vsphere (v5.x) 1 «Chi sn?» Rcc Sicilia, IT Manager e Virtualizatin Architect. Attualmente sn respnsabile del team di Design di un System

Dettagli

Non vuoi disegnare a mano libera? Preferisci usare il computer? Nessun problema! Puoi...

Non vuoi disegnare a mano libera? Preferisci usare il computer? Nessun problema! Puoi... Idee per nn far fatica Nn vui disegnare a man libera? Preferisci usare il cmputer? Nessun prblema! Pui... Utilizzare gli emticn In quest blg ci sn numersi emticn a tua dispsizine. Clicca semplicemente

Dettagli

Nota Metodologica Applicazione Regolamento sul RECLUTAMENTO DEL PERSONALE E CONFERIMENTO DI INCARICHI (D.L. 112/08, Art. 18)

Nota Metodologica Applicazione Regolamento sul RECLUTAMENTO DEL PERSONALE E CONFERIMENTO DI INCARICHI (D.L. 112/08, Art. 18) STAFF RISRSE UMANE Nota Metodologica Applicazione Regolamento sul RECLUTAMENT DEL PERSNALE E CNFERIMENT DI INCARICHI (D.L. 112/08, Art. 18) NTA METDLGICA SCREENING Servizio Gestione Risorse 1 PREMESSA

Dettagli

La nuova Strategia Energetica Nazionale per un energia più competitiva e sostenibile DOCUMENTO PER CONSULTAZIONE PUBBLICA

La nuova Strategia Energetica Nazionale per un energia più competitiva e sostenibile DOCUMENTO PER CONSULTAZIONE PUBBLICA La nuva Strategia Energetica Nazinale per un energia più cmpetitiva e sstenibile DOCUMENTO PER CONSULTAZIONE PUBBLICA Settembre 2012 La Nuva Strategia Energetica Nazinale Premessa Il cntest nazinale e

Dettagli

L'EVOLUZIONE DEL PART-TIME NEL CONTRATTO DEL COMPARTO NAZIONALE DELLA SANITA' PUBBLICA

L'EVOLUZIONE DEL PART-TIME NEL CONTRATTO DEL COMPARTO NAZIONALE DELLA SANITA' PUBBLICA L'EVOLUZIONE DEL PART-TIME NEL CONTRATTO DEL COMPARTO NAZIONALE DELLA SANITA' PUBBLICA a cura del Nucleo Promozione e Sviluppo Responsabile: Cesare Hoffer Il presente documento non ha la pretesa di essere

Dettagli

EMERGENZA MEDITERRANEO E MIGRAZIONI: COME PUÒ RISPONDERE L EUROPA?

EMERGENZA MEDITERRANEO E MIGRAZIONI: COME PUÒ RISPONDERE L EUROPA? Analysis N. 284, Aprile 2015 EMERGENZA MEDITERRANEO E MIGRAZIONI: COME PUÒ RISPONDERE L EUROPA? Stefan M. Trelli La tragedia avvenuta nel Canale di Sicilia, cn circa 700 persne che si teme abbian pers

Dettagli

Strategia Energetica Nazionale: per un energia più competitiva e sostenibile

Strategia Energetica Nazionale: per un energia più competitiva e sostenibile Strategia Energetica Nazinale: per un energia più cmpetitiva e sstenibile Marz 2013 Premessa Il cntest nazinale e internazinale di questi anni è difficile ed incert. La crisi ecnmica ha investit tutte

Dettagli

anno scolastico/school YEAR 2015/2016

anno scolastico/school YEAR 2015/2016 MODULO D ISCRIZIONESERVIZIO TRASPORTO ALUNNI PER LE FAMIGLIE DELLA CANADIAN SCHOOL OF MILAN SCHOOL BUS APPLICATION FORM FOR THE STUDENTS OF CANADIAN SCHOOL OF MILAN ann sclastic/school YEAR 2015/2016 SCRIVERE

Dettagli

LEZIONE 2 L ORDINAMENTO COMUNALE RIPORTATO NEL T.U.E.L. (D.LGS N. 267/2000 E SUCC. MODIFICHE)

LEZIONE 2 L ORDINAMENTO COMUNALE RIPORTATO NEL T.U.E.L. (D.LGS N. 267/2000 E SUCC. MODIFICHE) Scuola Superiore della Pubblica Amministrazione Locale LEZIONE 2 L ORDINAMENTO COMUNALE RIPORTATO NEL T.U.E.L. (D.LGS N. 267/2000 E SUCC. MODIFICHE) ELEMENTI DI CONTABILITA RIFERITI ALLA FASE DELLA SPESA

Dettagli

3) MECCANISMI DI RILASSAMENTO

3) MECCANISMI DI RILASSAMENTO 3) MECCANSM D RLASSAMENTO nuclei eccitati tendn a cedere l'energia acquisita ed a ritrnare nella "psizine" di equilibri. meccanismi del rilassament sn mlt cmplessi (sprattutt nei slidi) e pssn essere classificati

Dettagli

Vista la Legge Regionale 24 Marzo 1974 n. 18; Vista la Legge Regionale 4 Febbraio 1997 n. 7; Vista la Legge Regionale 16.1.2001. n. 28 e s.m.i.

Vista la Legge Regionale 24 Marzo 1974 n. 18; Vista la Legge Regionale 4 Febbraio 1997 n. 7; Vista la Legge Regionale 16.1.2001. n. 28 e s.m.i. 28501 di dare atto che il presente provvedimento non comporta alcun mutamento qualitativo e quantitativo di entrata o di spesa né a carico del bilancio regionale né a carico degli enti per i cui debiti

Dettagli

La retta è il luogo geometrico dei punti che soddisfano la seguente relazione

La retta è il luogo geometrico dei punti che soddisfano la seguente relazione RETTE Definizine intuitiva La retta linea retta è un dei tre enti gemetrici fndamentali della gemetria euclidea. Viene definita da Euclide nei sui Elementi cme un cncett primitiv. Un fil di ctne di spag

Dettagli

LINEE DI INDIRIZZO PERSONALE COMPARTO RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE. ART. 1 ( Definizione)

LINEE DI INDIRIZZO PERSONALE COMPARTO RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE. ART. 1 ( Definizione) 1 REPUBBLICA ITALIANA Regione Siciliana Assessorato Regionale della Sanità Dipartimento regionale per la pianificazione strategica ********** Servizio 1 Personale dipendente S.S.R. LINEE DI INDIRIZZO PERSONALE

Dettagli

EX PROVINCIA DI CARBONIA IGLESIAS

EX PROVINCIA DI CARBONIA IGLESIAS EX PROVINCIA DI CARBONIA IGLESIAS Legge Regionale 28 giugno 2013 n. 15 - Disposizioni transitorie in materia di riordino delle province Legge Regionale 12 marzo 2015 n. 7 - Disposizioni urgenti in materia

Dettagli

Relazione del collegio

Relazione del collegio Relazione del collegio revisori i dei conti RELAZIONE DEL COLLEGIO DEI REVISORI DEI CONTI SUL RENDICONTO DELL'ESERCIZIO 2013 DEL PARTITO "IL POPOLO DELLA L1BERTA'" Il Collegio dei revisori composto dai

Dettagli

Manuale d uso. Manuale d uso EPIC 10 codice articolo 5400321-03 Rev. H

Manuale d uso. Manuale d uso EPIC 10 codice articolo 5400321-03 Rev. H Manuale d us Manuale d us EPIC 10 cdice articl 5400321-03 Rev. H INDICE Indice... 1 Intrduzine... 4 1. Cnfezine... 5 1.1 Elenc dei cmpnenti del sistema... 5 1.2 Dati Tecnici... 5 2. Descrizine dell apparecchiatura...

Dettagli

Comune di Grado Provincia di Gorizia

Comune di Grado Provincia di Gorizia Comune di Grado Provincia di Gorizia REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEGLI INCENTIVI PER LA PROGETTAZIONE E LA REALIZZAZIONE DI LAVORI PUBBLICI, AI SENSI DELL ART.11 DELLA LEGGE REGIONALE 31 MAGGIO 2002,

Dettagli

ROMA SOLIDALE ONLUS. Nota integrativa abbreviata ex Art. 2435 bis C.C. al bilancio chiuso il 31/12/2012

ROMA SOLIDALE ONLUS. Nota integrativa abbreviata ex Art. 2435 bis C.C. al bilancio chiuso il 31/12/2012 ROMA SOLIDALE ONLUS Codice fiscale 08060901009 Partita iva 09559981007 BORGO PIO 10-00193 ROMA RM Numero R.E.A. 1176430 Fondo di dotazione Euro 350.000 Nota integrativa abbreviata ex Art. 2435 bis C.C.

Dettagli

A chi si rivolge: a coloro che già svolgono o svolgeranno mansioni di amministratore di sistemi o ingegnere di sistemi in strutture medio-grandi

A chi si rivolge: a coloro che già svolgono o svolgeranno mansioni di amministratore di sistemi o ingegnere di sistemi in strutture medio-grandi Via Renat Cesarini, 58/60 00144 Rma Via Scrate 26-20128 - Milan P. IVA: 01508940663 CCIAA: 11380/00/AQ Cisc, Juniper and Micrsft authrized Trainers Esame 70 291: (Btcamp Crs MS-2276 e crs MS-2277 ) Crs

Dettagli

PER IMPIEGHI SPECIALI FINO A 1000 VOLT PROGRAMMA. T Giraviti VDE. T Assortimenti VDE. T Pinze VDE. T Cricchetti VDE

PER IMPIEGHI SPECIALI FINO A 1000 VOLT PROGRAMMA. T Giraviti VDE. T Assortimenti VDE. T Pinze VDE. T Cricchetti VDE ER IMIEGHI SECIALI FINO A 1000 VOL ROGRAMMA Giraviti VDE inze VDE Cricchetti VDE Assrtimenti VDE 1 2 UENSILI GEDORE VDE utti gli utensili i sicurezza GEDORE mlgati VDE in plastica mrbia sn tati i islament

Dettagli

CITTA' DI TRAPANI PROVINCIA REGIONALE DI TRAPANI

CITTA' DI TRAPANI PROVINCIA REGIONALE DI TRAPANI CITTA' DI TRAPANI PROVINCIA REGIONALE DI TRAPANI 6 Settore: Tutela Ambientale Servizio Proponente:Servizi per l'ambiente Responsabile del Procedimento:G.Laudicina Responsabile del Settore: R.Quatrosi DETERMINAZIONE

Dettagli

Il consolidamento negli anni successivi al primo

Il consolidamento negli anni successivi al primo Il consolidamento negli anni successivi al primo Il rispetto del principio della continuità dei valori richiede necessariamente che il bilancio consolidato degli esercizi successivi sia strettamente dipendente

Dettagli

LO STATO PATRIMONIALE. A cura di Fabrizio Bava, Donatella Busso, Piero Pisoni

LO STATO PATRIMONIALE. A cura di Fabrizio Bava, Donatella Busso, Piero Pisoni LO STATO PATRIMONIALE A cura di Fabrizio Bava, Donatella Busso, Piero Pisoni LE MODIFICHE ALLO SCHEMA STATO PATRIMONIALE ATTIVO C.II.4.BIS CREDITI TRIBUTARI C.II.4.TER IMPOSTE ANTICIPATE STATO PATRIMONIALE

Dettagli

VISTI gli articoli 4 e 5 della L.R. n. 7/97; VISTA la Deliberazione G.R. n. 3261 del 28/7/98 e s.m.i.; VISTI gli artt. 4 e 16 del D.Lgs.

VISTI gli articoli 4 e 5 della L.R. n. 7/97; VISTA la Deliberazione G.R. n. 3261 del 28/7/98 e s.m.i.; VISTI gli artt. 4 e 16 del D.Lgs. Bollettino Ufficiale della Regione Puglia n. 19 del 05 02 2015 4275 Di notificare il presente provvedimento: Sindaco del Comune di Mola di Bari (BA); Al Sindaco del Comune di Rutigliano (BA); Al Sindaco

Dettagli

Tale comma 6-bis dell art. 92 del codice è stato abrogato in sede di conversione (cfr. infra). www.linobellagamba.it

Tale comma 6-bis dell art. 92 del codice è stato abrogato in sede di conversione (cfr. infra). www.linobellagamba.it Il nuovo incentivo per la progettazione Aggiornamento e tavolo aperto di discussione Lino BELLAGAMBA Prima stesura 4 ottobre 2014 Cfr. D.L. 24 giugno 2014, n. 90, art. 13, comma 1, nella formulazione anteriore

Dettagli

Requisiti per la firma di un'iniziativa dei cittadini europei

Requisiti per la firma di un'iniziativa dei cittadini europei Requisiti per la firma di un'iniziativa dei cittadini eurpei REQUISITI GENERALI Per pter sstenere un'iniziativa dei cittadini eurpei ccrre essere cittadini dell'ue (cittadini di un Stat membr) e aver raggiunt

Dettagli

CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO 1998-2001 DELL'AREA RELATIVA ALLA DIRIGENZA MEDICA E VETERINARIA Parte economica biennio 2000-2001

CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO 1998-2001 DELL'AREA RELATIVA ALLA DIRIGENZA MEDICA E VETERINARIA Parte economica biennio 2000-2001 CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO 1998-21 DELL'AREA RELATIVA ALLA DIRIGENZA MEDICA E VETERINARIA Parte economica biennio 2-21 A seguito del parere favorevole espresso in data 5 maggio 2 dal Comitato

Dettagli

LA RICLASSIFICAZIONE DEL CONTO ECONOMICO: IL REPORT FORM

LA RICLASSIFICAZIONE DEL CONTO ECONOMICO: IL REPORT FORM LA RICLASSIFICAZIONE DEL CONTO ECONOMICO: IL REPORT FORM Il conto economico che abbiamo esaminato fino ad ora si presenta a sezioni contrapposte: nella sezione del DARE vengono rilevati i costi, e nella

Dettagli

Norme varie relative al Nucleo di Valutazione e alle sue funzioni

Norme varie relative al Nucleo di Valutazione e alle sue funzioni Norme varie relative al Nucleo di Valutazione e alle sue funzioni! Statuto del Politecnico di Torino TITOLO 2 - ORGANI DI GOVERNO DEL POLITECNICO Art. 2.3 - Senato Accademico 1. Il Senato Accademico è

Dettagli

REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL COLLEGIO DEI REVISORI DEI CONTI. Art. 1 - Fonti

REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL COLLEGIO DEI REVISORI DEI CONTI. Art. 1 - Fonti REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL COLLEGIO DEI REVISORI DEI CONTI Art. 1 - Fonti 1. Il presente Regolamento disciplina la composizione, la durata e le modalità di funzionamento del Collegio dei Revisori

Dettagli

GTECH S.p.A. REGOLAMENTO DELL ORGANISMO DI VIGILANZA. ex D.Lgs. n. 231/2001

GTECH S.p.A. REGOLAMENTO DELL ORGANISMO DI VIGILANZA. ex D.Lgs. n. 231/2001 GTECH S.p.A. REGOLAMENTO DELL ORGANISMO DI VIGILANZA ex D.Lgs. n. 231/2001 Approvato dal consiglio di amministrazione in data 31 luglio 2014 INDICE ARTICOLO 1 - SCOPO ED AMBITO DI APPLICAZIONE... 3 ARTICOLO

Dettagli

Il bilancio con dati a scelta. Classe V ITC

Il bilancio con dati a scelta. Classe V ITC Il bilancio con dati a scelta Classe V ITC Il metodo da seguire Premesso che per la costruzione di un bilancio con dati a scelta si possono seguire diversi metodi, tutti ugualmente validi, negli esempi

Dettagli

Il riporto delle perdite nelle società cooperative e la deducibilità degli interessi sul prestito sociale

Il riporto delle perdite nelle società cooperative e la deducibilità degli interessi sul prestito sociale Il riporto delle perdite nelle società cooperative e la deducibilità degli interessi sul prestito sociale Sebastiano Di Diego Sebastiano Di Diego Il regime fiscale delle perdite La disciplina generale

Dettagli

IRAP 2015 : DETERMINAZIONE DELLA BASE IMPONIBILE PER IL 2014 E NOVITA' PER IL CORRENTE ANNO

IRAP 2015 : DETERMINAZIONE DELLA BASE IMPONIBILE PER IL 2014 E NOVITA' PER IL CORRENTE ANNO IRAP 2015 : DETERMINAZIONE DELLA BASE IMPONIBILE PER IL 2014 E NOVITA' PER IL CORRENTE ANNO a cura di Celeste Vivenzi Premessa generale Come noto la Legge finanziaria del 2008 ha profondamente modificato

Dettagli

Fondazione collettiva Swiss Life Invest, Zurigo. Atto di fondazione. (Fondazione) Entrata in vigore: 1 dicembre 2011

Fondazione collettiva Swiss Life Invest, Zurigo. Atto di fondazione. (Fondazione) Entrata in vigore: 1 dicembre 2011 Swiss Life SA, General-Guisan-Quai 40, Casella postale, 8022 Zurigo Fondazione collettiva Swiss Life Invest, Zurigo (Fondazione) Atto di fondazione Entrata in vigore: 1 dicembre 2011 web1486 / 04.2012

Dettagli

10. Risorse umane coinvolte nella prima fase del progetto Ceis comunità.

10. Risorse umane coinvolte nella prima fase del progetto Ceis comunità. 0. Risrs uman cinvl nlla prima fas dl prg Cis cmunià. funzini n. n. r Oprari di Prg Prgazin, pianificazin dl prg O p r a ri d l p r g prari di bas prari cnici cn qualifica prfssinal prari spcializzai Op.

Dettagli

2. 1. Il datore di lavoro, imprenditore o non imprenditore, deve comunicare per iscritto il licenziamento al prestatore di lavoro.

2. 1. Il datore di lavoro, imprenditore o non imprenditore, deve comunicare per iscritto il licenziamento al prestatore di lavoro. L. 15 luglio 1966, n. 604 (1). Norme sui licenziamenti individuali (2). (1) Pubblicata nella Gazz. Uff. 6 agosto 1966, n. 195. (2) Il comma 1 dell art. 1, D.Lgs. 1 dicembre 2009, n. 179, in combinato 1.

Dettagli

L ORDINAMENTO FINANZIARIO E CONTABILE DEGLI ENTI LOCALI. Slides a cura del dott. Paolo Longoni

L ORDINAMENTO FINANZIARIO E CONTABILE DEGLI ENTI LOCALI. Slides a cura del dott. Paolo Longoni L ORDINAMENTO FINANZIARIO E CONTABILE DEGLI ENTI LOCALI 1 Slides a cura del dott. Paolo Longoni!1 PARLARE DI CONTABILITÀ NEGLI ENTI LOCALI.. Significa adottare un punto di vista diverso da quello in uso

Dettagli

- Altri servizi generali. QUADRO A Elementi specifici. Gestione Associata in Unione di comuni

- Altri servizi generali. QUADRO A Elementi specifici. Gestione Associata in Unione di comuni generali di amministrazione, di gestione e di controllo - Organi istituzionali, partecipazione e decentramento - Segreteria generale, Personale e Organizzazione - Gestione economica, Finanziaria, Programmazione,

Dettagli

AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIA-ROMAGNA

AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIA-ROMAGNA AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIA-ROMAGNA PER I SERVIZI IDRICI E RIFIUTI CAMB/2014/60 del 12 novembre 2014 CONSIGLIO D AMBITO Oggetto: Servizio Idrico Integrato - Approvazione della revisione tariffaria

Dettagli

SPINE PER GLI IMPIANTI ELETTRICI

SPINE PER GLI IMPIANTI ELETTRICI SPINE PER GLI IMPIANTI ELETTRICI Una spina elettrica è un cnnettre elettric che può essere inserit in una presa di crrente cmplementare. Per mtivi di sicurezza, il lat cstantemente stt tensine è sempre

Dettagli

Burc n. 23 del 26 Maggio 2014

Burc n. 23 del 26 Maggio 2014 Burc n. 23 del 26 Maggio 2014 REGIONE CALABRIA GIUNTA REGIONALE DIPARTIMENTO N. 6 AGRICOLTURA - FORESTE FORESTAZIONE SETTORE 4 Servizi di sviluppo agricolo fitosanitario e valorizzazione patrimonio ittico

Dettagli

DECRETO n. 375 del 11/07/2014

DECRETO n. 375 del 11/07/2014 ASL di Brescia Sede Legale: viale Duca degli Abruzzi, 15 25124 Brescia Tel. 030.38381 Fax 030.3838233 - www.aslbrescia.it - informa@aslbrescia.it Posta certificata: servizioprotocollo@pec.aslbrescia.it

Dettagli

PRINCIPI CONTABILI per la redazione del BILANCIO D ESERCIZIO delle AZIENDE SANITARIE

PRINCIPI CONTABILI per la redazione del BILANCIO D ESERCIZIO delle AZIENDE SANITARIE REGIONE BASILICATA DIPARTIMENTO SALUTE, SICUREZZA E SOLIDARIETA SOCIALE, SERVIZI ALLA PERSONA E ALLA COMUNITA PRINCIPI CONTABILI per la redazione del BILANCIO D ESERCIZIO delle AZIENDE SANITARIE Documento

Dettagli

** * ** Acquisito il parere delle competenti commissioni parlamentari previsto dal citato articolo 24;

** * ** Acquisito il parere delle competenti commissioni parlamentari previsto dal citato articolo 24; D.Lgs. 6-9-1989 n. 322 1 Norme sul Sistema statistico nazionale e sulla riorganizzazione dell'istituto nazionale di statistica, ai sensi dell'art. 24 della L. 23 agosto 1988, n. 400. Pubblicato nella Gazz.

Dettagli

MINISTERO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE

MINISTERO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE MINISTERO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE DECRETO 17 giugno 2014 Modalità di assolvimento degli obblighi fiscali relativi ai documenti informatici ed alla loro riproduzione su diversi tipi di supporto -

Dettagli