Il Consiglio di Classe

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Il Consiglio di Classe"

Transcript

1 Istituto Tecnico Commerciale Statale Da Vinci - Besta Sede Legale e Uffici: Via F. Ciusa, CAGLIARI - Tel Fax Codice Fiscale Indirizzo Sedi operative: Via F. Ciusa CAGLIARI - Tel Fax Via C. Cabras CAGLIARI - Tel Fax Esami di Stato a.s. 2013/14 Classe V sez. P ITER Documento del Consiglio di Classe Art. 5 Comma 2 D.P.R. 23 Luglio 1998 N. 323 Il Consiglio di Classe Prof. Antonella Onali Prof. Gabriella Vacca Prof. Emanuela Macis Prof. Giuseppe Colomo Prof. Franca Deiana Prof. Lidia Serrau Prof. Patrizia Perrotta Prof. M. Grazia Usai Prof. Pierangelo Cappai Prof M. Gabriella Serri Prof. M. Luisa Pinna Prof. Francesca Maxia Prof Francoise Scafidi Prof. Kevin Legge Prof. Anke Gabrielsen Ing. Raffaele Rossi Italiano e Storia - docente a tempo indeterminato Geografia - docente a tempo indeterminato Matematica docente a tempo indeterminato Diritto e Legislazione turistica - docente a tempo indeterminato Discipline turistico aziendali - docente a tempo indeterminato Religione - docente a tempo indeterminato Arte del territorio docente a tempo indeterminato Educazione Fisica - docente a tempo indeterminato Pratica Turistica docente a tempo indeterminato Francese - docente a tempo indeterminato Tedesco docente a tempo indeterminato Inglese - docente a tempo indeterminato Conversazione Lingua Francese - docente a tempo determinato Conversazione Lingua Inglese - docente a tempo determinato Conversazione Lingua Tedesca - docente a tempo determinato Dirigente Scolastico dell I.T.C.S. Da Vinci - Besta 1

2 Classe V sez. P ITER Documento del Consiglio di Classe Art. 5 Comma 2 D.P.R. 23 Luglio 1998 N. 323 Il Consiglio di Classe Prof.ssa Antonella Onali Prof.ssa M. Grazia Usai Prof.ssa Emanuela Macis Prof.ssa M. Luisa Pinna Prof.ssa. Franca Deiana Prof.ssa Lidia Serrau Prof.ssa Immacolata Patrizia Perrotta Prof.ssa Francesca Maxia Prof. Pierangelo Cappai Prof.ssa Francoise Scafidi Prof.ssa Gabriella Vacca Prof.ssa Anke Gabrielsen Prof. Giuseppe Colomo Prof. Kevin Legge Prof.ssa M. Gabriella Serri Dirigente Scolastico dell I.T.C.S. Da vinci - Besta Prof. Ing. Raffaele Rossi 2

3 INDICE Presentazione dell Istituto pag. 4 Presentazione dell Indirizzo di Studio pag. 5 Profilo professionale del diplomato pag. 6 Quadro Orario pag. 8 Presentazione della Classe pag. 9 Obiettivi Formativi Generali pag. 11 Obiettivi e strategie del CdC pag. 12 Metodi, Spazi e Mezzi pag. 15 Strumenti di Verifica e Criteri di Valutazione pag. 16 Attività Extracurriculari Attuate nel Triennio pag. 17 Simulazioni Prove Scritte: pag. 18 Allegati pag. 19 3

4 Presentazione dell Istituto La nascita dell Istituto Fabio Besta dedicato all insigne studioso che applicò il metodo della partita doppia al sistema patrimoniale nei suoi studi di gestione economica generale risale all anno scolastico 1995/1996, in seguito alla scissione dall ITC Martini di Cagliari. Dotatasi nel tempo di attrezzature all avanguardia e vista accrescere la propria popolazione scolastica fino al n. di 48 classi, la scuola ha sofferto negli ultimi anni del costante decremento di alunni che ha colpito un po tutte le scuole tecniche.. A ciò si deve l attuale denominazione Da Vinci Besta facente seguito all accorpamento attuato quest anno tra i due istituti, con la dislocazione degli uffici nell ex Da Vinci e quella delle classi in base al bacino d utenza. Nello specifico, la sede ex Besta accoglie studenti provenienti oltre che da Cagliari e Monserrato, da Comuni quali Selargius, Sestu, Quartucciu, Sinnai, Maracalagonis, Donori, Settimo S. Pietro, Dolianova. Su un numero totale di 43 classi, le 18 qui ubicate articolate negli Indirizzi Amministrazione Finanza e Marketing, Sistemi Informativi Aziendali, Turismo sono dislocate nell edificio denominato Besta 1, unitamente alla palestra, ai laboratori e all aula magna. Nei locali dell ex Besta 2 attualmente occupato dal Liceo Dettori si trovano invece la biblioteca cartacea e quella multimediale, ove viene svolto altresì il servizio di comodato d uso. Ciò detto, le dotazioni attuali di aule speciali sono le seguenti: N. 2 Laboratori multimediali di Lingue, N. 1 Laboratori di Trattamento Testi N.4 Laboratori di Informatica multimediali con collegamento ad Internet di cui uno acquisito attraverso il Programma di Sviluppo delle Tecnologie Didattiche (PSTD) del MIUR N.1 Laboratorio di Scienze, N.1 Aula Magna della capienza di 106 posti, dotata di strumentazione multimediale e di una Sala di Teleconferenze in interfaccia con l Aula Magna N. 1 Palestre attrezzate. Campetti esterni per attività sportive. N.1 biblioteca cartacea. N.1 biblioteca multimediale 4

5 Presentazione dell indirizzo di studio Una riflessione sulla natura e la struttura dell attività turistica pone immediatamente in evidenza che si tratta di un settore complesso, cui afferiscono numerose e varie attività e competenze, alcune relative a prestazioni di tipo materiale (trasporto, alloggio, ristorazione ), altre a servizi rivolti alle persone (molto più articolati). Mentre è evidente che le prestazioni del primo tipo richiamano la competenza di altri settori formativi (in primo luogo quello degli Istituti professionali alberghieri), l ambito dei servizi rivolti alle persone, cioè tutto quel complesso insieme di attività strutturate per rispondere alle aspettative di coloro che si mettono in viaggio, interessa invece gli Istituti tecnici per il turismo. Le attività di questo tipo sono diverse, ma in tanta diversità un fattore unificante è la necessità, per il turista, di trovare sul posto un mediatore di informazioni, ma anche di assistenza, di guida, di consigli, di motivazioni, di svaghi. In una parola, un tecnico dell altrui vacanza, qualcuno che per mestiere sappia comprendere, soddisfare, prevenire e far nascere i bisogni e le curiosità dei viaggiatori e che, al tempo stesso, sia in possesso delle capacità professionali ed organizzative per rispondere a tali domande. In attività di tipo complesso come queste non serve un personale solo dirigente o solo esecutivo : occorrono numerosi e validi tecnici intermedi, preparati e motivati al lavoro che devono svolgere. Un Istituto tecnico per il turismo ha un suo spazio formativo ed anzi una sua necessità nel panorama dell istruzione secondaria di un paese come l Italia, di una regione come la Sardegna, che fondano in misura non piccola la propria economia sull attività turistica. Il tipo di professionalità che questo progetto formativo intende conseguire richiede evidentemente buona cultura generale, familiarità con la lingua e la cultura di altri popoli: tutto un patrimonio che presuppone una formazione di base ampia e flessibile, non mirata in modo restrittivo ad uno specifico segmento operativo del settore. 5

6 Profilo professionale del diplomato Il diplomato opera nel settore della produzione, commercializzazione ed effettuazione dei servizi turistici, all interno di aziende private ed Enti pubblici. Si occupa sia di turismo di accoglienza sia di turismo in uscita, in Italia ed all estero, con particolare riguardo ai Paesi Europei e del bacino mediterraneo. Pertanto, il diplomato svolge: Analisi di medio livello del mercato turistico; Individuazione di risorse turistiche da valorizzare Pianificazione di medio livello per una corretta utilizzazione turistica del territorio: Programmazione e coordinamento attuativo di campagne stagionali di produzione per piccole e medie aziende turistiche: Coordinamento a medio livello di campagne pubblicitarie per la promozione del prodotto turistico di un determinato territorio; Pubblicizzazione del prodotto turistico dell azienda di appartenenza: Promozione e sviluppo di forme di turismo sociale (giovani, terza età); Coordinamento e promozione di cooperative di giovani operatori per la valorizzazione di particolari risorse naturali e culturali Progettazione operativa di programmi di viaggio; Vendita del prodotto turistico dell azienda di appartenenza ad altre aziende ed utenti singoli Organizzazione di viaggi a domanda; Coordinamento dei servizi connessi (trasporti, ristorazione, attività ricreative e culturali etc.), in raccordo operativo con i rispettivi fornitori; Raccordi con altre organizzazioni turistiche, pubbliche e private, operanti in Italia: Rapporti con altre organizzazioni turistiche, pubbliche e private, operanti all estero. 6

7 Abilità operative Nella quotidiana pratica del lavoro di ufficio, il diplomato è altresì in grado di: Svolgere conversazioni telefoniche in lingua straniera; Comunicare verbalmente e direttamente in lingua straniera; Redigere corrispondenza commerciale corrente in Italiano e in altre lingue; Operare traduzioni scritte di contenuto turistico da e in lingua straniera; Prendere appunti di conversazioni in italiano ed in lingua straniera; Interagire con persone di altre nazionalità nell ambito professionale di competenza avendo conoscenza e consapevolezza dei rispettivi codici culturali e utilizzandoli nel modo più opportuno; Adattarsi con flessibilità e rapidità a situazioni nuove. Competenze professionali Per assicurare tali funzioni e prestazioni il diplomato deve possedere: Competenze di marketing Competenze di progettazione Competenze di consulenza Competenze relazionali Competenze di comunicazione Competenze di documentazione 7

8 QUADRO ORARIO MATERIE D INSEGNAMENTO CLASSE I II III IV V PROVE DI ESAME RELIGIONE/ATTIVITÀ. ALTERNATIVA O LINGUA E LETTERATURA ITALIANA S.O. STORIA ED ED. CIVICA O. PRIMA L. STRANIERA: INGLESE 3 4 (1) 4 (1) 3(1) 3 (1) S.O. SECONDA L. STRANIERA: SPAGNOLO 5 4 (1) 4 (1) 3 (1) 3 (1) S.O. TERZA L. STRANIERA: TEDESCO 4 (1) 3 (1) 3 (1) S.O ARTE E TERRITORIO O MATEMATICA E INFORMATICA S.O. LABORATORIO /CHIMICA. 3 2 S.P. SCIENZE NATURA/TERRA 2 3 O.P. GEOGRAFIA DEL TURISMO O. ECONOMIA AZIENDALE 2 2 O. DISC. TURISTICHE E AZIENDALI 4 (1) 4 (1) 4 (1) S.O. DIRITTO ED ECONOMIA 2 2 O. DIRITTO E LEG. TURISTICA O. TRATTAMENTO TESTI 2 2 P. EDUCAZIONE FISICA P. TOTALE ORE Legenda : P = Pratica, O = Orale, S = Scritta, le ore in parentesi vengono svolte in codocenza con i docenti di conversazione di lingua straniera. 1Disc. Turistiche Aziendali :le ore in parentesi vengono svolte in codocenza con l insegnante tecnico pratico di esercitazioni di portineria e pratica di agenzia 8

9 Presentazione della classe Numero alunni: 14 Maschi 5 Femmine 9 Ripetenti 0 Non frequentanti da prima 1 del 15 marzo Elenco degli alunni 1 Depau Laura 2 Espa Daniele 3 Fanti Jessica 4 Fanti Michele 5 Garau Andrea Marcello 6 Marongiu Stefania 7 Mocci Michela 8 Piras Roberta 9 Porceddu Sonia 10 Sollai Mauro 11 Spanu Federica 12 Termini Veronika 13 Vargiu Sonia 9

10 Relazione sulla classe Inizialmente formata da 14 studenti, a seguito del ritiro in corso d anno di un alunno, la classe 5P (sez. A ante accorpamento) risulta attualmente composta da 13 allievi, di cui 9 femmine e 4 maschi. L esiguità del numero e la provenienza dei discenti dalla stessa 4^, se hanno certamente contribuito alla creazione di un clima generalmente sereno e proficuo, hanno consentito solo in parte il raggiungimento dell auspicato grado di omogeneità di preparazione. Va infatti ricordato come la mancata continuità didattica registratasi nell arco del triennio per varie discipline fra cui, quest ultimo anno, matematica, inglese, geografia determinando un continuo cambio di metodologie, abbia costituito per i ragazzi una concreta difficoltà. Ciò spiega tra l altro in taluni il permanere di qualche lacuna, in altri risultati talvolta un po al di sotto delle aspettative, ma pur sempre positivi. E da rilevare che la classe, dotata nel complesso di adeguate competenze si base, fatti salvi alcuni distinguo legati al metodo di studio o a una frequenza non sempre regolare, ha generalmente confermato una costante partecipazione al lavoro didattico, potendosi considerare limitati nel tempo e connessi a situazioni contingenti, i casi in cui ciò non è avvenuto. Sempre corretto il comportamento e senz altro positivo il coinvolgimento palesato dai più alle molteplici attività poste in essere anche quest anno, ivi compreso il viaggio di istruzione svoltosi a Cracovia, Auschwitz, Birkenau. La misurazione degli apprendimenti, effettuata mediante periodiche verifiche scritte e orali, è stata affiancata dall osservazione sistematica degli interventi di ciascun alunno, al fine di monitorare gli obiettivi via via raggiunti e predisporre i relativi interventi di recupero. 10

11 Obiettivi disciplinari Conoscenze, competenze, capacità Obiettivi disciplinari Per quanto riguarda gli obiettivi disciplinari, si rimanda alle programmazioni dei singoli docenti ed alle brevi relazioni sui programmi realmente svolti e sui risultati raggiunti dalla classe in ogni singola disciplina. Dalle relazioni dei singoli docenti emerge la possibilità di individuare obiettivi comuni alle diverse aree, che possono essere così definiti: a) obiettivi comuni all area linguistico - letteraria: - potenziare le capacità comunicative - rafforzare le capacità di analisi e interpretazione di testi, documenti e lettura di documenti visivi - effettuare collegamenti e confronti tra momenti di una stessa realtà e fra realtà diverse b) obiettivi comuni all area economico-aziendale e logico-matematica: - acquisire un linguaggio tecnico - fornire le conoscenze tecnico-professionali di base attinenti l area economicoaziendale - usare strumenti logico-matematici nello studio dei problemi aziendali - analizzare i problemi aziendali, misurarli, impostarne soluzioni anche con dati a scelta 11

12 Obiettivi e strategie del Consiglio di Classe Obiettivi trasversali Obiettivi formativi comportamentali Acquisizione di un comportamento corretto, responsabile e di rispetto reciproco Acquisizione di un comportamento sociale e collaborativo nei confronti dei compagni e di tutte le componenti scolastiche Acquisizione di un comportamento che riconosca come valore positivo la frequenza regolare e la puntualità nell esecuzione dei compiti Potenziare la capacità di adattamento e di autonomia. Sviluppo delle capacità comunicative e relazionali Obiettivi Cognitivi Sviluppo e potenziamento delle capacità espressive e di padronanza del linguaggio comune e specifico di ogni disciplina, sia nell esposizione orale che in quella scritta Sviluppo dell abilità della lettura al fine di raggiungere una completa comprensione del testo Capacità di analisi e sintesi in riferimento alle aziende turistiche Verifica ed esercizio di competenze teoriche e pratiche apprese con l inserimento in ambiente lavorativo attraverso l esperienza di stage o partecipazione a progetti nel triennio. 12

13 Strategie attivate dal Consiglio di Classe per il conseguimento di tali obiettivi: Lavori di gruppo in classe e in laboratorio Ricerche individuali in classe e in laboratorio Considerazione di situazioni e fatti contemporanei Obiettivi educativi raggiunti Obiettivo programmato Obiettivo ottenuto <60% Obiettivo ottenuto >60% 1. Rispettare le regole X 2. Rapportarsi correttamente con gli altri X 3. Socializzare con docenti e compagni X 4. Seguire con attenzione le lezioni X 5. Partecipare attivamente alle lezioni X 6. Eseguire con puntualità le consegne X 7. Impegnarsi con continuità e in modo accurato X 13

14 Obiettivi trasversali raggiunti Obiettivo programmato Obiettivo ottenuto <60% Obiettivo ottenuto >60% 1. Acquisire un metodo di studio autonomo X 2.Memorizzare ricordando gli elementi essenziali di X quanto appreso 3. Problematizzare X 4. Ricercare autonomamente soluzioni X 5. Collegare le proprie conoscenze X 6. Rielaborare le proprio conoscenze X 7. Saper analizzare X 8. Saper sintetizzare X 9. Usare i linguaggi specifici X 10. Esprimere quanto appreso con un esposizione corretta X Per quanto riguarda gli obiettivi cognitivi ciascun docente, in linea con gli obiettivi generali della Programmazione Educativa, nella programmazione individuale ha elencato gli obiettivi specifici propri della disciplina e il tutto è riportato nella Relazione finale che sarà allegata al presente Documento. Comunque, l insieme degli obiettivi didattici è incluso in quello degli obiettivi educativi in quanto i primi saranno coerenti con questi ultimi e saranno ad essi correlati. 14

15 Metodi Spazi - Mezzi Metodi Nello svolgimento delle attività didattiche è stata privilegiata la lezione frontale e la lezione partecipata, con alcune attività svolte in laboratorio. Lo svolgimento del lavoro didattico per obiettivi, alla ricerca del saper fare,ha caratterizzato buona parte del lavoro svolto nel corso dell intero anno scolastico. Spazi Mezzi Attrezzature La scuola gode di ampi spazi esterni e di una palestra adeguatamente attrezzata, che hanno consentito agli allievi di poter svolgere una regolare attività fisica. L accesso ai laboratori d Istituto ha consentito il metodico utilizzo dello strumento informatico, compresi i collegamenti internet per lo studio e il potenziamento delle lingue straniere, delle discipline turistico aziendali, e per lo svolgimento delle esercitazioni inerenti la Pratica Turistica. E stato possibile altresì usufruire della biblioteca cartacea e multimediale. 15

16 Strumenti di verifica e criteri di valutazione Strumenti di verifica Per verificare il processo di acquisizione delle conoscenze, competenze e capacità, gli allievi sono stati sottoposti a verifiche oggettive (test) alternate a verifiche tradizionali quali interrogazioni brevi e lunghe discussione guidata temi o problemi questionari, relazioni, esercizi prove strutturate e semi-strutturate prove simulate scritte Criteri di valutazione Sono stati adottati elementi di valutazione in riferimento al rispetto delle competenze assegnate, alla capacità di adattamento al lavoro in equipe, all autonomia in ambito scolastico, all originalità nello svolgimento del lavoro di simulazione dell attività di impresa e al livello di raggiungimento dei risultati programmati. Sono stati considerati inoltre i seguenti elementi oggettivi di valutazione: progresso nell apprendimento in rapporto ai livelli di partenza capacità di recupero raggiungimento degli obiettivi minimi. È stato attribuito un peso adeguato anche a elementi soggettivi quali: regolarità nella frequenza, rispetto degli orari e degli obblighi di giustificare assenze e ritardi, rispetto dei tempi stabiliti per la consegna dei compiti assegnati. 16

17 . Attività curriculari Si rimanda alle relazioni dei singoli docenti per le attività inerenti le singole discipline. Attività extracurriculari Nel corso del triennio la classe ha partecipato a diverse attività extracurricolari organizzate dalla scuola: Partecipazione ad attività di orientamento Partecipazione a rappresentazioni teatrali e cinematografiche Partecipazione alla manifestazione monumenti aperti Corsi di preparazione linguistica per l ottenimento della certificazione internazionale professionale di lingua francese DFP A2 Progetto sulla sicurezza stradale Only One Life Attività di volontariato con l Associazione Diversamente Onlus Progetto Giovani Insieme Nuovi percorsi di comunicazione e intercultura Progetto Guida Turistica per un giorno Progetto Scuola e Volontariato Progetto sulla sicurezza stradale Oscar Workshop Accendiamo le Idee Progetto Leonardo Saperi di sapore Allestimento mostra per il bicentenario dei fratelli Grimm Progetto Quotidiano in Classe Progetto Fisco e Scuola 17

18 Valutazione finale Il Consiglio di Classe procederà allo scrutinio finale degli alunni sulla base dei risultati del 2 trimestre e dell attività svolta durante l anno scolastico. Il credito scolastico e i crediti formativi, regolarmente attestati da documentazione ufficiale, verranno attribuiti dal Consiglio di Classe secondo la normativa vigente e secondo quanto stabilito nel POF della scuola. Attribuzione credito scolastico. Nell attribuzione del credito saranno considerati, oltre alla media, i seguenti parametri: 1. Frequenza regolare 2. Interesse, impegno e partecipazione al dialogo educativo 3. Partecipazione proficua alle attività complementari previste dal CdC 4. Eventuali crediti formativi Simulazione Prove Scritte In conformità a quanto stabilito dal CdC, gli alunni hanno svolto, in orario didattico, due simulazioni della Terza Prova Scritta: in data 11 marzo 2014, Tipologia A trattazione sintetica di un argomento (max 20 righe / 2.30 ore) basata sui contenuti e sulle competenze previste nei piani di studio delle seguenti discipline: Inglese, Francese, Arte del Territorio e Diritto in data 15 aprile 2014 Tipologia B tre quesiti a risposta aperta (max. 8 righe / 2.30 ore) basata sui contenuti e sulle competenze previste nei piani di studio delle seguenti discipline: Arte del Territorio, Matematica, Geografia e Tedesco. Il risultato medio della simulazione con la tipologia A è stato pari a 11/15 mentre quello relativo alla tipologia B è stato pari a 12/15. Si è preferito invece non procedere a simulazioni della prima e della seconda prova scritta, svolgendo le varie tipologie d esame durante le verifiche curricolari. 18

19 Copia delle prove somministrate e le griglie di valutazione utilizzate vengono messe a disposizione della commissione d esame. Sono inoltre a disposizione i programmi dettagliati delle singole discipline. Allegati Al presente documento vengono allegati, perché ne facciano parte integrante: 1) Schede operative disciplinari con i macro argomenti svolti. 19

SCHEDA PROGRAMMAZIONE ATTIVITÀ EDUCATIVE E DIDATTICHE. INDIRIZZO AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING Biennio

SCHEDA PROGRAMMAZIONE ATTIVITÀ EDUCATIVE E DIDATTICHE. INDIRIZZO AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING Biennio SCHEDA PROGRAMMAZIONE ATTIVITÀ EDUCATIVE E DIDATTICHE INDIRIZZO AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING Biennio Anno scolastico 2012 / 2013 Consiglio Classe II sezione B Data di approvazione 24 ottobre -

Dettagli

SCHEDA PROGRAMMAZIONE ATTIVITÀ EDUCATIVE E DIDATTICHE. INDIRIZZO AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING Biennio

SCHEDA PROGRAMMAZIONE ATTIVITÀ EDUCATIVE E DIDATTICHE. INDIRIZZO AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING Biennio SCHEDA PROGRAMMAZIONE ATTIVITÀ EDUCATIVE E DIDATTICHE INDIRIZZO AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING Biennio Anno scolastico 2012/ 2013 Consiglio Classe I sezione B Data di approvazione 24/10/2012 Doc.:

Dettagli

Istituto Statale di Istruzione Superiore «Pio Paschini» Tolmezzo A.S. 2014/15. CLASSE 5 a B. Liceo Scientifico Documento del 15 maggio

Istituto Statale di Istruzione Superiore «Pio Paschini» Tolmezzo A.S. 2014/15. CLASSE 5 a B. Liceo Scientifico Documento del 15 maggio Istituto Statale di Istruzione Superiore «Pio Paschini» Tolmezzo A.S. 2014/15 CLASSE 5 a B Liceo Scientifico Documento del 15 maggio Liceo Scientifico - Piano di studi Discipline 1 Biennio 2 Biennio 5

Dettagli

SCHEDA PROGRAMMAZIONE ATTIVITÀ EDUCATIVE E DIDATTICHE INDIRIZZO LICEO LINGUISTICO

SCHEDA PROGRAMMAZIONE ATTIVITÀ EDUCATIVE E DIDATTICHE INDIRIZZO LICEO LINGUISTICO SCHEDA PROGRAMMAZIONE ATTIVITÀ EDUCATIVE E DIDATTICHE INDIRIZZO LICEO LINGUISTICO Anno scolastico 2012 / 2013 Consiglio Classe 1^ sezione L Data di approvazione 15/10/2012 Doc.: Mod.PQ12-041 Rev.: 3 Data:

Dettagli

Istituto Tecnico Statale Commerciale e per il Turismo C. Piaggia Viareggio. Anno scolastico 2013/2014

Istituto Tecnico Statale Commerciale e per il Turismo C. Piaggia Viareggio. Anno scolastico 2013/2014 Istituto Tecnico Statale Commerciale e per il Turismo C. Piaggia Viareggio Anno scolastico 2013/2014 CLASSE V SEZ. B INDIRIZZO: TURISTICO APPROVATO IL: 14 MAGGIO 2014 COMPOSIZIONE DEL CONSIGLIO DI CLASSE

Dettagli

Programmazione educativo-didattica del C.d.C.

Programmazione educativo-didattica del C.d.C. I.I.S. Federico II di Svevia Liceo Scientifico Opzione Scienze Applicate - - Melfi - Programmazione educativo-didattica del C.d.C. Classe V sez. AA a. s. 2015-16 La programmazione educativa e didattica

Dettagli

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVA E DIDATTICA a.s. 2015/2016 CLASSE 2^ D

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVA E DIDATTICA a.s. 2015/2016 CLASSE 2^ D PROGRAMMAZIONE EDUCATIVA E DIDATTICA a.s. 2015/2016 CLASSE 2^ D Indirizzo Scientifico opzione Scienze Applicate COORDINATORE: prof. Alessandro Pepe COMPONENTI DEL CONSIGLIO DI CLASSE DOCENTE Pepe Alessandro

Dettagli

Programmazione di classe delle attività educative e didattiche

Programmazione di classe delle attività educative e didattiche ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SUPERIORE Francesco De Sarlo Via Sant Antuono 192-0973/21034 - C.F. 83000510764 PZIS001007 85042 - LAGONEGRO PZ PZPM00101P IST. MAG. LAGONEGRO - PZPS00101N LIC. SC. LAGONEGRO

Dettagli

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVA E DIDATTICA

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVA E DIDATTICA ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE G. VERONESE LICEO: SCIENTIFICO SCIENTIFICO OPZIONE SCIENZE APPLICATE - CLASSICO - SCIENZE UMANE - LINGUISTICO Via Togliatti, 833 30015 - CHIOGGIA (VE) - Tel. 041/5542997-5543371

Dettagli

DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE. Classe V sez. B corso Odontotecnico. Redatto il 10/05/2013. Anno scolastico 2012/2013

DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE. Classe V sez. B corso Odontotecnico. Redatto il 10/05/2013. Anno scolastico 2012/2013 DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE V sez. B corso Odontotecnico Redatto il 10/05/2013 Anno scolastico 2012/2013 1 ISTITUTO PROFESSIONALE PER I SERVIZI SOCIALI GALILEO GALILEI DI ORISTANO CLASSE 5 A ODONTOTECNICO

Dettagli

Documento del Consiglio di classe

Documento del Consiglio di classe Istituto Tecnico Statale Commerciale e per il Turismo C. Piaggia Viareggio Documento del Consiglio di classe Anno scolastico 2014-2015 Classe 5 serale Indirizzo: Amministrazione finanza e marketing Approvato

Dettagli

Programmazione Attività del Consiglio di Classe (2 Biennio e 5 anno) Anno Scolastico 2015/2016. Docenti: Disciplina: Firma: 1. Analisi della Classe:

Programmazione Attività del Consiglio di Classe (2 Biennio e 5 anno) Anno Scolastico 2015/2016. Docenti: Disciplina: Firma: 1. Analisi della Classe: Programmazione Attività del Consiglio di Classe (2 Biennio e 5 anno) Anno Scolastico 2015/2016 Consiglio della Classe Sez. Indirizzo Scenografia Coordinatore: Data di approvazione: Docenti: Disciplina:

Dettagli

LICEO STATALE E. BOGGIO LERA Scientifico Ordinario Scientifico Scienze Applicate - Linguistico

LICEO STATALE E. BOGGIO LERA Scientifico Ordinario Scientifico Scienze Applicate - Linguistico LICEO STATALE E. BOGGIO LERA Scientifico Ordinario Scientifico Scienze Applicate - Linguistico Programmazione Didattica del Consiglio della Classe II Sez. C Ind linguistico A.S. 2015/16 1. COMPOSIZIONE

Dettagli

Classe 1BL Indirizzo Liceo Linguistico

Classe 1BL Indirizzo Liceo Linguistico Classe 1BL Indirizzo Liceo Linguistico PROGRAMMAZIONE DIDATTICO-EDUCATIVA DEL CONSIGLIO DI CLASSE DISCIPLINE DOCENTI 1 ITALIANO ANTONELLA BANFI 2 LATINO FRANCESCO COCCHI 3 STORIA-GEOGRAFIA ANTONELLA BANFI

Dettagli

PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO PER ALUNNI DI MADRELINGUA NON ITALIANA ANNO SCOLASTICO 2014/2015

PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO PER ALUNNI DI MADRELINGUA NON ITALIANA ANNO SCOLASTICO 2014/2015 PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO PER ALUNNI DI MADRELINGUA NON ITALIANA ANNO SCOLASTICO 2014/2015 ALLIEVO: CLASSE: SEZIONE A 1. VALUTAZIONE DELLE COMPETENZE IN INGRESSO COMPRENSIONE ORALE Non adeguata Parzialmente

Dettagli

SCUOLA SECONDARIA DI 1 GRADO STATALE "GUIDO CAVALCANTI

SCUOLA SECONDARIA DI 1 GRADO STATALE GUIDO CAVALCANTI SCUOLA SECONDARIA DI 1 GRADO STATALE "GUIDO CAVALCANTI Via G. Guerrazzi 178, 50019 Sesto Fiorentino (FI) Tel 055/4210541/2 FAX 055/4200419 E-mail: fimm495000x@istruzione.it Sito Web: www.scuolacavalcanti.gov.it

Dettagli

ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE VERONESE MARCONI PROGRAMMAZIONE EDUCATIVA E DIDATTICA. a.s. 2014/2015 CLASSE I I D

ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE VERONESE MARCONI PROGRAMMAZIONE EDUCATIVA E DIDATTICA. a.s. 2014/2015 CLASSE I I D ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE VERONESE MARCONI PROGRAMMAZIONE EDUCATIVA E DIDATTICA a.s. 2014/2015 CLASSE I I D Indirizzo Scientifico opzione Scienze Applicate COORDINATRICE: prof.ssa Serena Crivellari

Dettagli

ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE Archimede. Via Cento, 38/A 40017 San Giovanni in Persiceto

ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE Archimede. Via Cento, 38/A 40017 San Giovanni in Persiceto ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE Archimede Via Cento, 38/A 40017 San Giovanni in Persiceto PROGRAMMAZIONE DEL CONSIGLIO DI CLASSE A.S. 2012/2013 CLASSE 5^ SEZ. A Indirizzo IGEA Coordinatore Prof.

Dettagli

DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE

DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE BRAGAGLIA Via Casale Ricci, s.n.c. 03100 FROSINONE (FR) Tel. 0775-9100

Dettagli

MANUALE QUALITA SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE E DIDATTICHE All. 2.1.1

MANUALE QUALITA SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE E DIDATTICHE All. 2.1.1 Pag 1 di 6 MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER L ABRUZZO ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE V. CROCETTI V. Tel. 085-8001757- Fax 085-8028562 - C.F.91041900670

Dettagli

ISTITUTO TECNICO ECONOMICO STATALE ad indirizzi AMMINISTRAZIONE, FINANZA e MARKETING - TURISTICO SERALE CERTIF. QUALITÀ n. 9175 AMJA Antonio Maria

ISTITUTO TECNICO ECONOMICO STATALE ad indirizzi AMMINISTRAZIONE, FINANZA e MARKETING - TURISTICO SERALE CERTIF. QUALITÀ n. 9175 AMJA Antonio Maria ISTITUTO TECNICO ECONOMICO STATALE ad indirizzi AMMINISTRAZIONE, FINANZA e MARKETING - TURISTICO SERALE CERTIF. QUALITÀ n. 9175 AMJA Antonio Maria Jaci Via C. Battisti n.88 98122 Messina Tel. +39 090710401

Dettagli

ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE Archimede. Via Cento, 38/A 40017 San Giovanni in Persiceto

ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE Archimede. Via Cento, 38/A 40017 San Giovanni in Persiceto ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE Archimede Via Cento, 38/A 40017 San Giovanni in Persiceto PROGRAMMAZIONE DEL CONSIGLIO DI CLASSE A.S. 2013/2014 CLASSE 1^ SEZ. G Indirizzo Liceo SCIENTIFICO Coordinatore

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DI DIPARTIMENTO DISCIPLINARE SECONDO BIENNIO

PROGRAMMAZIONE DI DIPARTIMENTO DISCIPLINARE SECONDO BIENNIO PROGRAMMAZIONE DI DIPARTIMENTO DISCIPLINARE SECONDO BIENNIO SETTORI: ECONOMICO - TURISTICO - TECNOLOGICO INDIRIZZI: AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING - RELAZIONI INTERNAZIONALI PER IL MARKETING - SISTEMI

Dettagli

SITUAZIONE DI PARTENZA

SITUAZIONE DI PARTENZA CLASSE ISTITUTO COMPRENSIVO VIA POSEIDONE SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO PIANO DI LAVORO EDUCATIVO-DIDATTICO ANNO SCOLASTICO 2013/14 CLASSE SEZ COORDINATORE Alunni Maschi Femmine Ripetenti Altre culture

Dettagli

ISTITUTO TECNICO STATALE COMMERCIALE E PER IL TURISMO "ANTONIO BORDONI" Via S. Carlo,2-27100 PAVIA Tel 038222243 Fax 038225313 P O F.

ISTITUTO TECNICO STATALE COMMERCIALE E PER IL TURISMO ANTONIO BORDONI Via S. Carlo,2-27100 PAVIA Tel 038222243 Fax 038225313 P O F. P O F Bordoni sommario 1. PRESENTAZIONE DELL ISTITUTO Indirizzo di studio e figura professionale Elementi caratterizzanti il P.O.F. 2. PRESENTAZIONE DELLA CLASSE Composizione classe Composizione del consiglio

Dettagli

2. QUADRO ORARIO 1. PROFILO PROFESSIONALE

2. QUADRO ORARIO 1. PROFILO PROFESSIONALE 1. PROFILO PROFESSIONALE Tenuto conto del profilo professionale quale risulta dalla Gazzetta Ufficiale (Suppl. ordinario 01/07/94 Serie Generale n.152) il Consiglio di Classe ritiene di dovere rilevare

Dettagli

Istituto Comprensivo Via Casal Bianco

Istituto Comprensivo Via Casal Bianco MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA - Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio Istituto Comprensivo Via Casal Bianco PIANO DI LAVORO EDUCATIVO-DIDATTICO COORDINATO ANNO SCOLASTICO

Dettagli

ingresso o strumenti a scelta del docente, i livelli di partenza e i bisogni linguistici e cognitivi degli alunni.

ingresso o strumenti a scelta del docente, i livelli di partenza e i bisogni linguistici e cognitivi degli alunni. PROGRAMMAZIONE DEL DIPARTIMENTO UMANISTICO-LINGUISTICO ANNO SCOLASTICO 2014-2015 Discipline : Italiano, Storia, Storia dell Arte e del Territorio, Religione, Francese, Inglese, Spagnolo Il giorno 5 del

Dettagli

I.I.S. Federico II di Svevia Melfi. Progettazione della classe I BS classe a. s. 2015-16

I.I.S. Federico II di Svevia Melfi. Progettazione della classe I BS classe a. s. 2015-16 I.I.S. Federico II di Svevia Melfi Progettazione della classe I BS classe a. s. 2015-16 La programmazione educativa e didattica per l a. s. in corso è elaborata dal Consiglio di classe con la sola presenza

Dettagli

Programmazione Didattica del Consiglio della Classe 2F Linguistico A.S. 2015/16

Programmazione Didattica del Consiglio della Classe 2F Linguistico A.S. 2015/16 LICEO STATALE E. BOGGIO LERA Scientifico Ordinario Scientifico Scienze Applicate - Linguistico La seguente Scheda di Programmazione delle attività educative e didattiche del Consiglio di Classe della 2F

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA INDIVIDUALE a.s. 2012/2013

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA INDIVIDUALE a.s. 2012/2013 Pag. 1 di 7 PROGRAMMAZIONE DIDATTICA INDIVIDUALE a.s. 2012/2013 Prof.ssa Vania Minichiello Materia Psicologia Classe IV Sez. Lsu Testo adottato M. Bernardi, A. Condolf, Psicologia, Clitt Data presentazione

Dettagli

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE. CONSIGLIO DI CLASSE DELLA 4 Cat ANNO SCOLASTICO 2013-2014

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE. CONSIGLIO DI CLASSE DELLA 4 Cat ANNO SCOLASTICO 2013-2014 ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE ARCHIMEDE Via Cento n. 38/A 40017 San Giovanni in Persiceto (BO) C.F. 80073690374 Tel 051 821832/823651 Fax 051 825226 E-Mail: informazioni@isis-archimede.it Sito

Dettagli

Programmazione modulare per la classe quarta Articolazione: Accoglienza turistica Servizi di sala e vendita - Enogastronomia

Programmazione modulare per la classe quarta Articolazione: Accoglienza turistica Servizi di sala e vendita - Enogastronomia Grazia Batarra, Monica Mainardi Imprese ricettive & ristorative oggi per il quinto anno Edizione mista Tramontana Programmazione modulare per la classe quarta : Accoglienza turistica Servizi di sala e

Dettagli

ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE VERONESE MARCONI PROGRAMMAZIONE EDUCATIVA E DIDATTICA. a.s. 2015/2016 CLASSE I I I E

ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE VERONESE MARCONI PROGRAMMAZIONE EDUCATIVA E DIDATTICA. a.s. 2015/2016 CLASSE I I I E ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE VERONESE MARCONI PROGRAMMAZIONE EDUCATIVA E DIDATTICA a.s. 2015/2016 CLASSE I I I E COORDINATRICE: prof.ssa Cristina Friso Indirizzo Scientifico opzione Scienze Applicate

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE ISTITUTO ANNO SCOLASTICO INDIRIZZO CLASSE PRIMA SEZIONE DISCIPLINA DOCENTE QUADRO ORARIO (N. ore settimanali nella classe) 1. FINALITA DELLA DISCIPLINA L asse

Dettagli

SCHEDA PROGRAMMAZIONE ATTIVITÀ EDUCATIVE E DIDATTICHE. LICEO ARTISTICO Triennio Indirizzo: GRAFICA

SCHEDA PROGRAMMAZIONE ATTIVITÀ EDUCATIVE E DIDATTICHE. LICEO ARTISTICO Triennio Indirizzo: GRAFICA SCHEDA PROGRAMMAZIONE ATTIVITÀ EDUCATIVE E DIDATTICHE LICEO ARTISTICO Triennio Indirizzo: GRAFICA Anno scolastico 2012 / 2013 Consiglio Classe 3 sezione U Data di approvazione 24 / 10 / 2012 PROFILO DELLA

Dettagli

ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE Archimede Via Cento, 38/A 40017 San Giovanni in Persiceto

ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE Archimede Via Cento, 38/A 40017 San Giovanni in Persiceto ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE Archimede Via Cento, 38/A 40017 San Giovanni in Persiceto PROGRAMMAZIONE DEL CONSIGLIO DI CLASSE A.S. 2012/2013 CLASSE 2^ SEZ. G Indirizzo LICEO SCIENTIFICO Coordinatore

Dettagli

Collegio dei docenti dell Istituto Comprensivo E. Mattei Meolo. Criteri di valutazione. del comportamento e degli apprendimenti degli alunni

Collegio dei docenti dell Istituto Comprensivo E. Mattei Meolo. Criteri di valutazione. del comportamento e degli apprendimenti degli alunni Collegio dei docenti dell Istituto Comprensivo E. Mattei Meolo Criteri di valutazione del comportamento e degli apprendimenti degli alunni Con questo documento il Collegio dei Docenti dell Istituto Comprensivo

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE DOCENTE: MATERIA: CLASSE: Anno scolastico

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE DOCENTE: MATERIA: CLASSE: Anno scolastico ISTITUTO PROFESSIONALE DI STATO PER I SERVIZI ENOGASTRONOMICI E L OSPITALITA ALBERGHIERA MICHELANGELO BUONARROTI FIUGGI (Fr) CODICE MECCANOGRAFICO: FRRH03008 C.F.: 92070770604 Via Garibaldi s.n.c. 03014

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE del CONSIGLIO. della CLASSE 1 a C

PROGRAMMAZIONE ANNUALE del CONSIGLIO. della CLASSE 1 a C ISTITUTO COMPRENSIVO M. L. KING TORINO SCUOLA SECONDARIA DI 1 GRADO M. MILA ANNO SCOLASTICO 2012-2013 PROGRAMMAZIONE ANNUALE del CONSIGLIO della CLASSE 1 a C Composizione del Consiglio di Classe Materie:

Dettagli

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVA E DIDATTICA A.S. 2014-2015

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVA E DIDATTICA A.S. 2014-2015 IIS VERONESE-MARCONI PROGRAMMAZIONE EDUCATIVA E DIDATTICA A.S. 2014-2015 CLASSE III L Indirizzo Linguistico COORDINATORE: JESSICA NARDO 1. COMPONENTI DEI CONSIGLI DI CLASSE DOCENTE Lanza Saragene Filippo

Dettagli

Progetto di Valutazione Dell Istituto

Progetto di Valutazione Dell Istituto Progetto di Valutazione Dell Istituto ANNO SCOLASTICO 2013/14 SCUOLA INFANZIA PRIMARIA FINALITA Il presente progetto di valutazione, da attuarsi nell anno scolastico 2013/2014, è volto al potenziamento

Dettagli

SCHEDA PROGRAMMAZIONE ATTIVITÀ EDUCATIVE E DIDATTICHE INDIRIZZO I.G.E.A.

SCHEDA PROGRAMMAZIONE ATTIVITÀ EDUCATIVE E DIDATTICHE INDIRIZZO I.G.E.A. SCHEDA PROGRAMMAZIONE ATTIVITÀ EDUCATIVE E DIDATTICHE INDIRIZZO I.G.E.A. Anno scolastico 2012/2013 Consiglio Classe IV A Data di approvazione 23/10/2012 Doc.: Mod.PQ12-003 Rev.: 3 Data: 04.10.10 Pag.:

Dettagli

LICEO CLASSICO VIRGILIO. Dirigente Scolastico: Prof.ssa Maria Carmela Taronna

LICEO CLASSICO VIRGILIO. Dirigente Scolastico: Prof.ssa Maria Carmela Taronna LICEO CLASSICO VIRGILIO con sezione staccata del Liceo Scientifico di Carpino tel.0884-991220 Fax. 0884967098 E-mail: fgpc090002@istruzione.it P.E.C.fgpc090002@pec.istruzione.it Dirigente Scolastico: Prof.ssa

Dettagli

Istituto Comprensivo Dante Alighieri Petilia Policastro (KR) Scuola Secondaria di Primo Grado

Istituto Comprensivo Dante Alighieri Petilia Policastro (KR) Scuola Secondaria di Primo Grado Classe: Sezione: Istituto Comprensivo Dante Alighieri Petilia Policastro (KR) Scuola Secondaria di Primo Grado PROGETTAZIONE CURRICOLARE Approvazione del Consiglio di Classe in data: Coordinatore:Prof.

Dettagli

MODALITÀ DI RECUPERO CARENZE FORMATIVE PER L A.S. 2013/14 (DELIBERA COLLEGIO DOCENTI N. 00 DEL 28/10/2014)

MODALITÀ DI RECUPERO CARENZE FORMATIVE PER L A.S. 2013/14 (DELIBERA COLLEGIO DOCENTI N. 00 DEL 28/10/2014) Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca Istituto Tecnico Commerciale e Turistico Statale Vittorio Emanuele II Via F. Lussana, 2 24121 Bergamo 035 23 71 71 035 21 52 27 segreteria@vittorioemanuele.org

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE ASSE DEI LINGUAGGI

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE ASSE DEI LINGUAGGI ANNO SCOLASTICO 2012/2013 PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE ASSE DEI LINGUAGGI INDIRIZZO CLASSE SEZIONE DISCIPLINA DOCENTE SERVIZI COMMERCIALI - QUINTO ANNO INGLESE QUADRO ORARIO N. ore 3 1. IDENTITA

Dettagli

DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE

DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE ANTON GIULIO BRAGAGLIA Via Casale Ricci 03100 FROSINONE - 0775.9100 ; fax 0775.0516 e-mail:

Dettagli

A.S. 2015/2016. Documento del Consiglio di classe. Classe IVB cl. MATERIA DOCENTE FIRMA Perretta Marialuisa

A.S. 2015/2016. Documento del Consiglio di classe. Classe IVB cl. MATERIA DOCENTE FIRMA Perretta Marialuisa LICEO STATALE AUGUSTO MONTI SCIENTIFICO CLASSICO - LINGUISTICO Via Montessori n. 2-10023 CHIERI (To) Tel. 011.942.20.04 011.941.48.16 Fax 011.941.31.24 e- mail: TOPS18000P@istruzione.it - TOPS18000P@pec.istruzione.it

Dettagli

GUIDA ALL ESAME DI QUALIFICA PROFESSIONALE. a.s. 2014 2015

GUIDA ALL ESAME DI QUALIFICA PROFESSIONALE. a.s. 2014 2015 GUIDA ALL ESAME DI QUALIFICA PROFESSIONALE a.s. 2014 2015 La seguente guida è un attento resoconto del documento fornito dalla Regione, prot. N 4128 del 28/04/2015 Gli esami di qualifica si articolano

Dettagli

PROGETTO DORSO: Offerta Formativa del Liceo Guido Dorso di Ariano Irpino

PROGETTO DORSO: Offerta Formativa del Liceo Guido Dorso di Ariano Irpino PROGETTO DORSO: Offerta Formativa del Liceo Guido Dorso di Ariano Irpino Carissimi alunni, gentili genitori, questo opuscolo è stato pensato per far conoscere l offerta formativa della nostra scuola a

Dettagli

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE ATTIVITA EDUCATIVE E DIDATTICHE

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE ATTIVITA EDUCATIVE E DIDATTICHE LICEO SCIENTIFICO STATALE B.CAVALIERI CON SEZIONE CLASSICA ANNESSA Via Madonna di Campagna n.18-28922 VERBANIA PALLANZA Tel. 0323/558802 Fax 0323/556547 e-mail: liceo.cavalieri@libero.it sito:www.liceocavalieri.it

Dettagli

Istituti tecnici settore economico indirizzo turismo Programmazione per competenze per la classe quinta Discipline turistiche e aziendali

Istituti tecnici settore economico indirizzo turismo Programmazione per competenze per la classe quinta Discipline turistiche e aziendali Grazia Batarra, Carla Sabatini Turismo: prodotti, imprese e professioni per il quinto anno Edizione mista Tramontana Istituti tecnici settore economico indirizzo turismo Programmazione per competenze per

Dettagli

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVA E DIDATTICA

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVA E DIDATTICA Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Istituto Comprensivo Statale D. Alighieri Scuola dell'infanzia/primaria/secondaria di primo grado Via per Duno, 10-21030 CUVEGLIO (VA) tel. 0332.650200/650152

Dettagli

ISTITUTO TECNICO "LEONARDO DA VINCI" AD INDIRIZZO TECNOLOGICO ED ECONOMICO BORGOMANERO (NO) PIANO DI LAVORO. Anno Scolastico 2015 2016

ISTITUTO TECNICO LEONARDO DA VINCI AD INDIRIZZO TECNOLOGICO ED ECONOMICO BORGOMANERO (NO) PIANO DI LAVORO. Anno Scolastico 2015 2016 ISTITUTO TECNICO "LEONARDO DA VINCI" AD INDIRIZZO TECNOLOGICO ED ECONOMICO BORGOMANERO (NO) PIANO DI LAVORO Anno Scolastico 2015 2016 Materia: DISCIPLINE TURISTICHE AZIENDALI Classe: V C - TURISMO Data

Dettagli

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE Disciplina: Tecnica Professionale Classe:4 B A.S. 2014/15 Docente: Mazzotta Antonietta ANALISI DI SITUAZIONE - LIVELLO COGNITIVO La classe è composta da 14 alunni provenienti dalla classe terza dell istituto,

Dettagli

PROGETTO ALTERNANZA SCUOLA LAVORO. 9^ edizione. a.s. 2012-2013

PROGETTO ALTERNANZA SCUOLA LAVORO. 9^ edizione. a.s. 2012-2013 Promozione percorsi sperimentali di Alternanza scuola-lavoro (art.4, Legge 28 marzo 2003, n.53) D.D.G. n. 640 del 30/01/2012 PROGETTO ALTERNANZA SCUOLA LAVORO 9^ edizione a.s. 2012-2013 Istituto: I.I.S.S.

Dettagli

PROGETTO ORIENTAMENTO

PROGETTO ORIENTAMENTO PROGETTO Istituto Comprensivo F. De Andrè San Frediano a Settimo ANNO SCOLASTICO 2015 2016 REFERENTE Prof. Maurizio Anna Maria PROGETTO CLASSI PRIME a. s. 2015/2016 REFERENTE: Prof.ssa Maurizio DESTINATARI

Dettagli

SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO STATALE FILIPPO MEDA DI INVERIGO

SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO STATALE FILIPPO MEDA DI INVERIGO SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO STATALE FILIPPO MEDA DI INVERIGO Tel. 031. 607321 - E-mail: sms.inverigo@tiscali.it - Sito: www.icsinverigo.gov.it Direzione e Segreteria dell Istituto Comprensivo: Via

Dettagli

Nella crescita sociale l Istituto vuole aiutare lo studente ad aprirsi:

Nella crescita sociale l Istituto vuole aiutare lo studente ad aprirsi: OFFERTA FORMATIVA FINALITÁ EDUCATIVE GENERALI Nel corso dei cinque anni d articolazione dei corsi, l Istituto intende garantire agli studenti una formazione integrata che armonizzi la crescita personale,

Dettagli

anno scolastico 2009-10 Istituto Comprensivo N. Scarano di Trivento CB Classe II A PROGRAMMAZIONE DEL CONSIGLIO DI CLASSE Classe II A

anno scolastico 2009-10 Istituto Comprensivo N. Scarano di Trivento CB Classe II A PROGRAMMAZIONE DEL CONSIGLIO DI CLASSE Classe II A Classe II A PROGRAMMAZIONE DEL CONSIGLIO DI CLASSE PREMESSA Il presente documento illustra la programmazione del complesso delle attività educative e didattiche che il consiglio della classe II A della

Dettagli

Istruzione professionale statale Servizi Commerciali. Istruzione e formazione professionale regionale Promozione e accoglienza turistica

Istruzione professionale statale Servizi Commerciali. Istruzione e formazione professionale regionale Promozione e accoglienza turistica Istruzione professionale statale Servizi Commerciali Istruzione e formazione professionale regionale Promozione e accoglienza turistica All avanguardia da sempre nella formazione dei giovani L istituto

Dettagli

L INDIRIZZO SPERIMENTALE LINGUISTICO BROCCA

L INDIRIZZO SPERIMENTALE LINGUISTICO BROCCA L INDIRIZZO SPERIMENTALE LINGUISTICO BROCCA Che cos è L indirizzo si caratterizza per lo studio delle lingue straniere in stretto collegamento con il latino e l italiano. L obiettivo primario è far acquisire

Dettagli

COLLEGAMENTI CON I MEZZI PUBBLICI

COLLEGAMENTI CON I MEZZI PUBBLICI La scuola COLLEGAMENTI CON I MEZZI PUBBLICI Linee AMAT V.le del Fante: 615, 645, 837 Via Resuttana/S.Lorenzo: 628, 619 V.le Strasburgo: 544, 614, 644, 662, 667, 704 P.zza A. De Gasperi: 101, 106, 107,

Dettagli

UNITA DI APPRENDIMENTO Bienvenue, Welcome, Willkommen, Benvenuti alle Cinque Terre.

UNITA DI APPRENDIMENTO Bienvenue, Welcome, Willkommen, Benvenuti alle Cinque Terre. Denominazione: Prodotti Competenze mirate assi culturali professionali cittadinanza UNITA DI APPRENDIMENTO Bienvenue, Welcome, Willkommen, Benvenuti alle Cinque Terre. Presentazione turistica multimediale

Dettagli

Letteratura italiana/ Storia

Letteratura italiana/ Storia Istituto Tecnico Statale Commerciale e per il Turismo C. Piaggia Viareggio Anno scolastico 2013-2014 Classe V AR Indirizzo IGEA Approvato il: Composizione del Consiglio di Classe MATERIA Economia Aziendale

Dettagli

PROTOCOLLO di ACCOGLIENZA ALUNNI STRANIERI

PROTOCOLLO di ACCOGLIENZA ALUNNI STRANIERI PROTOCOLLO di ACCOGLIENZA ALUNNI STRANIERI Premessa Questo documento definisce tutte le azioni con cui attuare l inserimento scolastico degli alunni stranieri, sia di quelli che si iscrivono prima dell

Dettagli

PROTOCOLLO DI ACCOGLIENZA PER ALUNNI STRANIERI

PROTOCOLLO DI ACCOGLIENZA PER ALUNNI STRANIERI SCUOLA MEDIA ARMANDO DIAZ OLBIA PROTOCOLLO DI ACCOGLIENZA PER ALUNNI STRANIERI PREMESSA Da alcuni anni la nostra scuola è frequentata da alunni stranieri provenienti da paesi europei ed extraeuropei, da

Dettagli

PROTOCOLLO D ACCOGLIENZA

PROTOCOLLO D ACCOGLIENZA Allegato al POF ACCOGLIENZA ED INTEGRAZIONE ALUNNI STRANIERI PROTOCOLLO D ACCOGLIENZA SEGRETERIA Raccoglie i primi dati anagrafici e sulla scolarità pregressa dell alunno straniero Consegna alla famiglia

Dettagli

Sez. LICEO SCIENTIFICO I.I.S. B F RUNO RANCHETTI

Sez. LICEO SCIENTIFICO I.I.S. B F RUNO RANCHETTI Sez. LICEO SCIENTIFICO I.I.S. B F RUNO RANCHETTI Il Liceo Scientifico G. Bruno, situato in centro a Mestre, vicino al Parco Albanese, è bene inserito nel ricco contesto culturale del Comune di Venezia,

Dettagli

PIANO DI LAVORO ANNUALE DELLA DISCIPLINA di MATEMATICA Classi QUINTE PROFESSIONALI A.S. 2015/2016

PIANO DI LAVORO ANNUALE DELLA DISCIPLINA di MATEMATICA Classi QUINTE PROFESSIONALI A.S. 2015/2016 Note Il presente documento va inviato in formato elettronico all indirizzo piani.lavoro@majorana.org a cura del Coordinatore della Riunione Disciplinare. Il Registro Elettronico SigmaSchool è il canale

Dettagli

VERBALE n 01 a.s. 2014/2015 DEL COLLEGIO DOCENTI DEL 01/09/2014

VERBALE n 01 a.s. 2014/2015 DEL COLLEGIO DOCENTI DEL 01/09/2014 VERBALE n 01 a.s. 2014/2015 DEL COLLEGIO DOCENTI DEL 01/09/2014 Il giorno 1 settembre 2014, alle ore 8,30, nei locali dell Aula Magna dell Istituto Roncalli, su convocazione scritta, si riunisce il Collegio

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICO-EDUCATIVA. Lingua straniera : Inglese, Francese

PROGRAMMAZIONE DIDATTICO-EDUCATIVA. Lingua straniera : Inglese, Francese PROGRAMMAZIONE DIDATTICO-EDUCATIVA DEL CONSIGLIO DELLA CLASSE I SEZ. A ANNO SCOLASTICO 2013-2014. Lingua straniera : Inglese, Francese Tempo prolungato Numero alunni 19, di cui 4 maschi e 15 femmine Composizione

Dettagli

ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE Archimede. Via Cento, 38/A 40017 San Giovanni in Persiceto PROGRAMMAZIONE DEL CONSIGLIO DI CLASSE A.

ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE Archimede. Via Cento, 38/A 40017 San Giovanni in Persiceto PROGRAMMAZIONE DEL CONSIGLIO DI CLASSE A. ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE Archimede Via Cento, 38/A 40017 San Giovanni in Persiceto PROGRAMMAZIONE DEL CONSIGLIO DI CLASSE A.S 2013/14 CLASSE 5^ SEZ. C Indirizzo Liceo Linguistico Coordinatore

Dettagli

DISCIPLINA TECNICHE PROFESSIONALI DEI SERVIZI COMMERCIALI DOCENTI MARCO TEODORO

DISCIPLINA TECNICHE PROFESSIONALI DEI SERVIZI COMMERCIALI DOCENTI MARCO TEODORO http://suite.sogiscuola.com/documenti_web/vris017001/documenti/9.. 1 di 6 21/11/2013 10.58 PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE PRIMO BIENNIO PROFESSIONALE SERVIZI COMMERCIALI ANNO SCOLASTICO 2013/2014

Dettagli

Anno Scolastico 2014/2015. CLASSE: V A MANUTENZIONE e ASSISTENZA TECNICA

Anno Scolastico 2014/2015. CLASSE: V A MANUTENZIONE e ASSISTENZA TECNICA Anno Scolastico 2014/2015 CLASSE: V A MANUTENZIONE e ASSISTENZA TECNICA Coordinatore di classe: LUISE CARMELA Presentazione sintetica della classe 1) Storia del triennio 2) Attività di recupero 3) Profilo

Dettagli

Piano di lavoro della classe 2^A Amministrazione Finanza Marketing

Piano di lavoro della classe 2^A Amministrazione Finanza Marketing ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE DI SAN DANIELE DEL FRIULI VINCENZO MANZINI CORSI DI STUDIO: Amministrazione, Finanza e Marketing Costruzioni, Ambiente e Territorio Liceo Linguistico Liceo Scientifico

Dettagli

Istituto d Istruzione Secondaria Superiore. Valceresio. Istituto Istruzione Secondaria Superiore "Valceresio" - Bisuschio (VA)

Istituto d Istruzione Secondaria Superiore. Valceresio. Istituto Istruzione Secondaria Superiore Valceresio - Bisuschio (VA) Istituto d Istruzione Secondaria Superiore Valceresio I nostri percorsi di studio: Liceo: - Liceo Scientifico - Liceo delle Scienze Umane Istituto Tecnico Settore Economico: 1. Amministrazione, Finanza

Dettagli

Le proposte dal 2010-2011. Liceo Scientifico, Liceo Classico, Liceo Linguistico.

Le proposte dal 2010-2011. Liceo Scientifico, Liceo Classico, Liceo Linguistico. Le proposte dal 2010-2011 Il Liceo Galilei attua la Riforma Gelmini, varata il 4 febbraio 2010, avvalendosi di un esperienza didattica e formativa maturata negli anni e supportata da un attento piano di

Dettagli

VITTORIO EMANUELE II

VITTORIO EMANUELE II LICEO CLASSICO STATALE VITTORIO EMANUELE II DISTRETTO SCOLASTICO N 1/39 PALERMO SEDE CENTRALE : VIA SIMONE DI BOLOGNA SUCCURSALE : VIA DEL GIUSINO P IANO DELL O FFERTA 2011-2012 F ORMATIVA Conoscenza

Dettagli

Piano Integrato 2008/09

Piano Integrato 2008/09 REPUBBLICA ITALIANA - REGIONE SICILIANA LICEO SCIENTIFICO STATALE M. CIPOLLA P.le Placido Rizzotto Tel. 9-913 Fax. 9-9333 C. F. 117311 E-mail: liceoscientificocv@libero.it 91 CASTELVETRANO (TP) Autorità

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DI CLASSE

PROGRAMMAZIONE DI CLASSE I.I.S. Federico II di Svevia PROGRAMMAZIONE DI CLASSE a. s. 2013-2014 classe VB docente coordinatore Prof.ssa Teresa CARUSO La programmazione educativa e didattica per l a. s. in corso è elaborata dal

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO STATALE A. CALINI

LICEO SCIENTIFICO STATALE A. CALINI LICEO SCIENTIFICO STATALE A. CALINI VIA MONTE SUELLO, 2 25128 BRESCIA tel. 030-304924 - fax 030-396105 E-MAIL: bscalini@ provincia.brescia.it LICEO STATALE B R E S C I A SCIENTIFICO A. CALINI via Monte

Dettagli

Anno Scolastico 2014/2015

Anno Scolastico 2014/2015 VENEZIA - MESTRE P R O G R A M M A Z I O N E D E L L E A T T I V I T A' E D U C A T I V E E D I D A T T I C H E CONSIGLIO DELLA CLASSE 1 SEZ. H Anno Scolastico 2014/2015 MESTRE-VENEZIA 07/11/14 Disciplina

Dettagli

I.I.S.TELESI@ Telese Terme A.S. 2013/2014. Verbale n. 1

I.I.S.TELESI@ Telese Terme A.S. 2013/2014. Verbale n. 1 I.I.S.TELESI@ Telese Terme A.S. 2013/2014 Verbale n. 1 Il presente verbale è frutto del lavoro comune svolto dai docenti del gruppo linguistico dei singoli dipartimenti dell I.I.S. Telesi@: LICEO SCIENTIFICO

Dettagli

SCHEDA PROGRAMMAZIONE CONSIGLI DI CLASSE. CLASSE 5A igea ANNO SCOLASTICO 2009/2010

SCHEDA PROGRAMMAZIONE CONSIGLI DI CLASSE. CLASSE 5A igea ANNO SCOLASTICO 2009/2010 ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE ARCHIMEDE Via Cento n. 38/A 40017 San Giovanni in Persiceto (BO) C.F. 80073690374 Tel 051 821832/823651 Fax 051 825226 E-Mail: informazioni@isis-archimede.it Sito

Dettagli

LICEO DELLE SCIENZE UMANE ed OPZIONE ECONOMICO-SOCIALE DI SANGANO Sez. associata del Liceo Scientifico Darwin di Rivoli

LICEO DELLE SCIENZE UMANE ed OPZIONE ECONOMICO-SOCIALE DI SANGANO Sez. associata del Liceo Scientifico Darwin di Rivoli LICEO DELLE SCIENZE UMANE ed OPZIONE ECONOMICO-SOCIALE DI SANGANO Sez. associata del Liceo Scientifico Darwin di Rivoli via San Giorgio 10090 Sangano - TO - tel. 011 90 87 184. e-mail: darwin@liceodarwin.rivoli.to.it

Dettagli

ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE VERONESE - MARCONI LICEO: SCIENTIFICO P.N.I. SCIENZE APPLICATE CLASSICO - SCIENZE UMANE

ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE VERONESE - MARCONI LICEO: SCIENTIFICO P.N.I. SCIENZE APPLICATE CLASSICO - SCIENZE UMANE ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE VERONESE - MARCONI LICEO: SCIENTIFICO P.N.I. SCIENZE APPLICATE CLASSICO - SCIENZE UMANE Via Togliatti 30015 - CHIOGGIA (VE) - Tel. 041/5542997-5543371 - FAX 5544315 e-mail:gveronese@legalmail.it

Dettagli

I CORSI DI STUDIO I PROFILI PROFESSIONALI SERVIZI DI SALA E DI VENDITA

I CORSI DI STUDIO I PROFILI PROFESSIONALI SERVIZI DI SALA E DI VENDITA I CORSI DI STUDIO I PROFILI PROFESSIONALI L Istituto offre tre diversi profili professionali: ENOGASTRONOMIA SERVIZI DI SALA E DI VENDITA ACCOGLIENZA TURISTICA Nell articolazione dell ENOGASTRONOMIA, il

Dettagli

ISTITUTO TECNICO PER GEOMETRI : Biennio Comune Progetto CINQUE Diploma di GEOMETRA Il corso di studi per GEOMETRI Progetto Cinque, istituito all ITCG BARATTA nel 1992, ha la durata di 5 anni e al termine

Dettagli

Liceo Scientifico Tito Lucrezio Caro Napoli

Liceo Scientifico Tito Lucrezio Caro Napoli Liceo Scientifico Tito Lucrezio Caro Napoli Criteri di valutazione degli studenti per tutte le classi I singoli docenti attraverso i propri piani di lavoro, i consigli di classe e la programmazione di

Dettagli

Classe Quinta Sez. L Liceo linguistico

Classe Quinta Sez. L Liceo linguistico DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE ai sensi dell articolo 5 Legge n. 425 del 10.12.1997 Classe Quinta Sez. L Liceo linguistico anno scolastico 2014/2015 Carignano, 15 maggio 2015 Il Dirigente Scolastico

Dettagli

Scuo1a Media Statale G. Leopardi - Mira (Venezia)

Scuo1a Media Statale G. Leopardi - Mira (Venezia) Scuo1a Media Statale G. Leopardi - Mira (Venezia) Anno scolastico 2010-2011 CLASSE III SEZ. RELAZIONE FINALE DEL CONSIGLIO DI CLASSE E CRITERI DEL COLLOQUIO D'ESAME Il Consiglio di Classe della 3 sez.,

Dettagli

a. A.S. 2012-2013 I.T.I.S. DE PRETTO Schio (VI) - Protocollo d accoglienza alunni stranieri

a. A.S. 2012-2013 I.T.I.S. DE PRETTO Schio (VI) - Protocollo d accoglienza alunni stranieri PROTOCOLLO D ACCOGLIENZA ALUNNI STRANIERI L iscrizione di alunni immigrati non è più un dato eccezionale ed occasionale, ma costituisce una realtà consolidata, per quanto variabile nelle sue dimensioni

Dettagli

Didattica per competenze- Introduzione

Didattica per competenze- Introduzione Programmazione biennio Didattica per competenze- Introduzione La didattica delle competenze si fonda sul presupposto che gli studenti apprendono meglio quando costruiscono il loro sapere in modo attivo

Dettagli

ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE CHINO CHINI SETTORI, INDIRIZZI E CORSI

ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE CHINO CHINI SETTORI, INDIRIZZI E CORSI Anno Scolastico 2012/2013 ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE CHINO CHINI BORGO SAN LORENZO SETTORI, INDIRIZZI E CORSI Presidenza e Segreterie: Via Caiani, 68 50032 Borgo San Lorenzo (Fi) Tel. 0558459268

Dettagli

Liceo Linguistico Regina Mundi LICEO LINGUISTICO REGINA MUNDI

Liceo Linguistico Regina Mundi LICEO LINGUISTICO REGINA MUNDI LICEO LINGUISTICO REGINA MUNDI LA NOSTRA IDENTITÀ Liceo Linguistico Regina Mundi Siamo una scuola cattolica e questa appartenenza ci definisce come uomini e professionisti Siamo impegnati a verificare

Dettagli

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE G.V.GRAVINA. Anno scolastico 2010/2011. Programmazione didattica

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE G.V.GRAVINA. Anno scolastico 2010/2011. Programmazione didattica ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE G.V.GRAVINA LICEO DELLE SCIENZE UMANE OPZIONE ECONOMICO-SOCIALE Anno scolastico 2010/2011 Programmazione didattica Materia d insegnamento: Psicologia

Dettagli

collaborare attivamente al processo di insegnamento apprendimento

collaborare attivamente al processo di insegnamento apprendimento Disciplina: FRANCESE Classe: 3 A SIA A.S. 2015/2016 Docente: Prof.ssa Maria Claudia Signorato ANALISI DI SITUAZIONE - LIVELLO COGNITIVO La componente classe che studia il francese è rappresentata da 6

Dettagli

ORIENTAMENTO E RI-ORIENTAMENTO

ORIENTAMENTO E RI-ORIENTAMENTO ORIENTAMENTO E RI-ORIENTAMENTO PREMESSA L elevamento dell obbligo scolastico e la consapevolezza del superamento di un modello formativo unico e rigido che valga per tutti, impone un ripensamento delle

Dettagli