MAPPA DEGLI OBIETTIVI FORMATIVI classe V

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "MAPPA DEGLI OBIETTIVI FORMATIVI classe V"

Transcript

1 MAPPA DEGLI OBIETTIVI FORMATIVI classe V Italiano Acquisire e dare informazioni orali. Apprezzare la varietà espressiva della lingua. Utilizzare testi adeguati a varie situazioni comunicative Raggiungere una chiara espressione verbale,orale e scritta. Organizzare un discorso orale e comunicare. Riconoscere e utilizzare caratteristiche linguistiche in testi diversi. Sapersi esprimere e comunicare. Orientarsi entro i principali generi letterari. Scienze Motorie e Sportive Padroneggiare abilità motorie di base. Usare il linguaggio corporeo come modalità espressiva. Partecipare alle attività di gioco assumendo coerenti comportamenti relazionali. Tecnologia Conoscere le diverse forme di energia e le macchine che la utilizzano. Matematica Sviluppare le capacità di calcolo per risolvere Operare misurazioni di oggetti e figure geometriche. Capacità di trovare strategie risolutive mediante diagrammi e grafici. Scoprire le caratteristiche delle figure geometriche studiate. Favorire la personale crescita culturale, promuovendo lo sviluppo delle conoscenze e delle abilità disciplinari e l acquisizione di linguaggi specifici. Scienze Conoscere funzioni,organi ed apparati dell organismo umano. Attivare comportamenti di prevenzione adeguati ai fini della salute nelle diverse situazioni di vita. Geografia Utilizzare piante e carte per orientarsi e muoversi nella spazio. Osservare un ambiente e scoprire gli elementi fisici ed antropici. Conoscere diversi paesaggi italiani e differenziarli secondo le loro caratteristiche geografiche ed economiche.. Storia Individuare i nessi tra gli eventi storici e le caratteristiche di un territorio. Collocare nello spazio e nel tempo fatti del passato. Acquisire conoscenze significative sulle civiltà di antichi popoli. Musica Cantare in coro con proprietà di ritmo ed intonazione. Riconoscere funzioni del linguaggio musicale. Arte Avvicinarsi al mondo delle immagini utilizzando le risorse sensoriali. Sperimentare la propria creatività utilizzando materiali varie avvicinarsi al mondo dell arte nelle sue varie forme. Apprezzare i beni del patrimonio artistico culturale presenti nel proprio territorio. Cittadinanza e costituzione Acquisire comportamenti corretti e regole. Cogliere la rilevanza del sistema sociale- Conoscere i principi della costituzione.

2 METODOLOGIA ITALIANO MATEMATICA SCIENZE STORIA GEOGRAFIA ARTE E IMMAGINE MUSICA SC. MOTORIE CONV. CIVILE TIC E TEC Sarà privilegiata la lettura,sia dal libro sia quelle presentate in classe dall insegnante in modo da favorire la conoscenza di vari tipologie testuali. L osservazione diretta dell ambiente e la terminologia acquisita in tutte le discipline favoriranno lo sviluppo linguistico dell alunno. Gli alunni saranno guidati alla scoperta della matematica partendo dalla fase manipolativa e visiva e sviluppare il passaggio alla fase simbolica. Si procederà dall osservazione della realtà alla raccolta di dati,alla formulazione di ipotesi,di risoluzione di problemi di vita quotidiana,matematica e non. La discussione,il confronto e la valutazione dei risultati permetteranno agli alunni di prendere coscienza dei processi utilizzati e permetteranno loro di scoprire regole e leggi. Inoltre si guideranno gli alunni ad osservare la realtà, a raccogliere dati, a formulare ipotesi di risoluzione dei problemi, a rappresentare graficamente situazioni ed algoritmi, ad individuare il procedimento risolutivo adeguato per classi di Dall esperienza diretta dell ambiente circostante gli alunni saranno avviati a cogliere i rapporti esistenti tra gli esseri viventi e l ambiente in cui vivono. Essi saranno indirizzati a porsi domande,ad osservare,a riflettere,formulare ipotesi e trovare strategie risolutive collegando il fare al pensare. Ogni attività sarà concreta e scientifica,basata sulla sperimentazione. Si guideranno gli alunni alla conversazione, alla formulazione di ipotesi, all acquisizione di tecniche di indagine che consentano agli stessi di possedere le chiavi di lettura per classificare, interpretare e confrontare fatti e situazioni. I momenti operativi riguarderanno la ricerca e l organizzazione cronologica dei documenti la costruzione di semplici grafici di sintesi per la visualizzazione dei fatti. Si avvieranno gli alunni all uso di un linguaggio simbolico per la lettura e la costruzione di percorsi, per la localizzazione di elementi diversi dell ambiente, per la conoscenza dell ambiente nella sua globalità: spazio fisico, progettato e codificato. Le attività saranno organizzate in modo da sviluppare nei bambini la capacità di comunicare con più codici a loro disposizione, di servirsene e di esprimere le loro esperienze sul piano iconico, grafico e pittorico. Partendo dalle motivazioni, dalle esperienze e conoscenze degli alunni si svilupperanno itinerari didattici che, attraverso giochi, esperimenti, canti, drammatizzazioni, mirino a creare nella coscienza e nell animo del bambino una sensibilità particolare verso il buono e il bello che solo la musica sa dare Si proporranno giochi di squadra atti a sviluppare l attitudine al gioco collettivo, alla socializzazione, al rispetto per il compagno e per le regole di gioco. Gli alunni saranno avviati inoltre ad utilizzare il codice gestuale per codificare messaggi, per esprimere e comunicare sensazioni, immagini, idee. Le attività muoveranno dalla realtà degli alunni che verranno guidati a prendere coscienza dei principali problemi della società al fine di promuovere una cultura che li avvii a diventare elemento attivo nella vita sociale. Si condurrà l alunno ad una prima comprensione di tutto ciò che è artificiale nell ambiente circostante, attraverso l esperienza pratica, la descrizione individuale ed infine la discussione collettiva. In seguito sarà possibile accostare l uso del computer alla didattica quotidiana, dando così un ulteriore opportunità per consolidare gli apprendimenti già acquisiti nelle varie discipline. MEZZI Per le varie attività sarà usato materiale strutturato e non; schede, cartoncino, colla, forbici, colori, abaco, palline, blocchi logici, cassette, registratore tempera, carta crespa, collage, palle, specchio, materassino e tutto ciò che si ritiene utile per un efficace lavoro. VERIFICA Gli insegnanti periodicamente effettueranno prove di verifica atte ad accertare le abilità acquisite dagli alunni in ordine agli obiettivi programmati. Le verifiche verranno svolte attraverso schede da completare e/o colorare, esercizi vari. VALUTAZIONE la valutazione avrà scansione bimestrale (pagellino) e quadrimestrale (documento di valutazione).

3 UNITA DI APPRENDIMENTO N^ 1 Acquisire e dare informazioni orali. Apprezzare la varietà espressiva della lingua. Sviluppare le capacità di calcolo per risolvere Operare misurazioni di oggetti e figure geometriche. Capacità di trovare strategie risolutive mediante diagrammi e grafici. Conoscere funzioni,organi ed apparati dell organismo umano e degli animali. Attivare comportamenti di prevenzione adeguati ai fini della salute nelle diverse situazioni di vita. Conversazioni e discussioni. Lettura di testi narrativi e descrittivi. Sintesi di un testo secondo uno schema. Produzione e rielaborazione di testi narrativi e descrittivi. Produzione di testi sul proprio vissuto. Consolidamento ortografico. Conoscenza e classificazione di nomi e articoli. Scomposizione,lettura e scrittura di numeri. Completamento di successioni numeriche. Soluzione di Classificare angoli e figure geometriche. Determinare perimetri e aree. Conoscere organi,apparati e loro principali funzioni. Conoscenza di regole relative all igiene del corpo. Conversazioni guidate. Lettura di brevi testi e comprensione attraverso domande stimolo. Produzione di testi con l aiuto di uno schema guida. Consolidamento ortografico con schede. Scomposizione,lettura e scrittura di numeri. Completamento di successioni numeriche. Soluzione di semplici problemi con l aiuto dell insegnante. Attività svolte con schede semplificate. Conversazioni. Il racconto. Il resoconto. Rielaborazione di un testo. Riassunto. Produzione di testi. Riepilogo ortografico. Nomi ed articoli. Operazioni con i numeri interi e decimali. Il valore posizionale delle cifre. Le proprietà delle operazioni. Figure piane, perimetro e aree. -Apparato digerente e circolatorio. -Il sistema muscolo scheletrico. -Igiene e alimentazione. Comunicare e partecipare a conversazioni di gruppo. Utilizzare tecniche di lettura con scopi mirati. Consolidare le competenze ortografiche e grammaticali. Conoscere i numeri e rappresentarli. Operare trasformazioni numeriche. Conoscere tecniche operative per eseguire calcoli e Costruire figure. Misurare e calcolare. Classificare oggetti. Individuare funzioni, strutture e comportamenti del proprio corpo. Comprendere la relazione tra igiene del corpo e stato di salute. Sa comunicare in modo chiaro e corretto. Legge in modo chiaro ed espressivo. Comprende il significato di quanto letto. Produce un testo in maniera organica e corretta. Riassumere un brano letto. Scrivere correttamente. Individua e riconoscere il nome e gli articoli. Sa raggruppare ed effettuare cambi. Scrivere in lettere ed in cifre i numeri dati. Sa scomporre numeri ed eseguire calcoli. Sa individuare e scrivere i numeri ed eseguire calcoli. Sa classificare. Sa individuare funzioni, strutture e comportamenti del proprio corpo. Sa cogliere la relazione tra igiene del corpo e lo stato di salute. : Favorire la personale crescita culturale, promuovendo lo sviluppo delle conoscenze e delle abilità disciplinari e l acquisizione di linguaggi specifici.

4 Individuare i nessi tra gli eventi storici e le caratteristiche di un territorio. Cantare in coro con Collocare nello proprietà di ritmo spazio e nel tempo ed intonazione. fatti del passato. Cogliere la rilevanza del sistema sociale e la sua applicazione nella vita quotidiana. Utilizzare piante e carte per orientarsi e muoversi nella spazio. Conoscere le diverse forme di energia e le macchine che la utilizzano. Avvicinarsi al mondo delle immagini utilizzando le risorse sensoriali. Padroneggiare abilità motorie di base. Collocazione geografica delle civiltà studiate. Analisi delle 1^ fonti. LIVELLO Raccolta di termini specifici. Pronunciare una frase e recitare un Aspetti della civiltà greca. dialogo con le intonazioni di voce adatte per esprimere diversi stati d animo. Cantare con proprietà di ritmo ed Letture di testi. intonazione. Letture sulla Costituzione. Attività ludiche individuali e di gruppo finalizzate alla conoscenza di se e al rispetto reciproco. Lettura ed interpretazione di carte geografiche,stradali, tematiche,mappe,piante e relative legende. Osservazione di utensili di uso quotidiano con i loro vantaggi e svantaggi. Interpretazione e produzione di immagini. Osservazione e descrizione di immagini,dipinti. Esercizi con movimenti diversi. Percorsi a slalom. Giochi a squadre con la palla. Schede per conoscere gli aspetti generali della civiltà e popoli studiati. Pronunciare una frase e recitare un dialogo con le intonazioni di voce adatte per esprimere diversi stati d animo. Cantare con proprietà di ritmo Lettura guidata di testi. ed intonazione indagini e schede semplificate. Attività ludiche individuali e di gruppo finalizzate alla conoscenza di se e al rispetto reciproco. Lettura di carte con l uso di schede. Riconoscere le varie tipologie di macchine. Interpretazione e produzione di immagini. Osservazione e descrizione di immagini,dipinti. Esercizi con movimenti diversi. Percorsi a slalom. Giochi a squadre con la palla. Leggende e fonti. Individuare sulla cartina Conosce le civiltà studiate. La civiltà CONTENUTI greca. geografica OBIETTIVO il territorio COGNITIVO delle Usa testi,fonti,miti COMPETENZE per La mitologia greca. civiltà studiate. ricavare informazioni. Conoscere fatti ed eventi e La voce e le diverse Produrre con la voce suoni di Sa coordinare suoni vocali e istituzioni caratterizzanti la intonazioni nel canto. diversa intensità. cantare. civiltà Mesopotamica. Canti e musica. Cantare canzoni con proprietà Sa recitare e Riconosce ed utilizza di ritmo e intonazione. drammatizzare. correttamente le fonti. La Costituzione: diritti e doveri. Le relazioni interpersonali Elementi di cartografia. Riduzioni in scala,simboli, legende,grafici. Percorsi. Phono,ferro da stiro ed elettrodomestici vari. Immagini di vario genere. Immagini di quadri raffigurati nei testi. I colori e le tonalità. Il movimento del corpo. Equilibrio del corpo in movimento. Le posizioni del corpo nello spazio. Le simultaneità nel movimento. Regole e ruoli nei giochi. Riconoscere varie forme di governo. Attivare modalità relazionali positive. Sa leggere ed interpretare carte di vario tipo. Sa orientarsi e costruire possibili itinerari. Scoprire che il movimento è attivato da una forza chiamata energia e riconoscerne le varie fonti. Descrivere un dipinto e una immagine nei suoi caratteri generali. Identificare parole per la lettura di un immagine. Consolidare schemi motori e posturali. Sviluppare la coordinazione dinamica generale. Eseguire movimenti precisi ed adattarli a situazioni esecutive complesse. Conosce i principi fondamentali della Costituzione. Sa relazionarsi positivamente con coetanei ed adulti. Sa distinguere e leggere differenti tipologie di carte. Sa orientarsi. Sa costruire semplici percorsi. Sa riconoscere alcune forme di energia. Ricerca,raccoglie,legge e produce immagini Ha consolidato gli schemi motori e posturali. Ha affinato le capacità coordinative generali. Riconosce ed assume corretti schemi motori.

5 UNITA DI APPRENDIMENTO N^ 2 Utilizzare testi adeguati a varie situazioni comunicative. Raggiungere una chiara espressione verbale,orale e scritta. Sviluppare le capacità di calcolo per risolvere Scoprire le caratteristiche delle figure geometriche studiate. Capacità di trovare strategie risolutive mediante diagrammi e grafici. Conoscere funzioni,organi ed apparati dell organismo umano e degli animali. Analisi di testi che riguardano avvenimenti particolari e confronto tra le impressioni suscitate. Lettura ed analisi di testi descrittivi. Analisi di testi poetici. Conoscenza,classificazione e uso appropriato di preposizioni aggettivi,pronomi. Uso del dizionario. Leggere, scrivere e rappresentare numeri naturali e relativi. Trasformazione di frazioni decimali in numeri decimali. Calcoli. Problemi. Le figure piane e i poligoni regolari. Calcolo di perimetro ed area. Equivalenze. Apparati,organi e loro principali funzioni. Lettura ed analisi di brevi testi analizzando il contenuto con domande guida. Osservazione e descrizione di luoghi,interni e oggetti. Con l aiuto di uno schema guida produzione di semplici testi descrittivi. Mediante domande guida riflessione sul messaggio di un testo poetico. Consolidamento ortografico e grammaticale con schede schede semplificate e con la guida dell insegnante. Conoscere apparati e organi del nostro corpo. Conversazioni guidate. Il testo descrittivo e la sua struttura. Il testo poetico. Il verso,la strofa, similitudini,metafora. Preposizioni,aggettivi, pronomi. Numeri primi, multipli, divisori, potenze. Il sistema metrico decimale. La frazione e i suoi termini. La frazione decimale. Equivalenze. Figure piane: perimetro e area. I poligoni regolari: calcolo di perimetro e area. Diagrammi e grafici. Apparato respiratorio. Apparato escretore. Partecipare e comunicare. Utilizzare tecniche di lettura con scopi mirati. Consolidare le competenze ortografiche e grammaticali. Conoscere i numeri e rappresentarli. Operare trasformazioni numeriche. Operare con le frazioni. Conoscere tecniche operative per eseguire calcoli e Operare con i numeri per eseguire calcoli e operare con le figure piane per calcolare perimetro e area. Rappresentare diagrammi e grafici. Individuare funzioni, strutture e comportamenti del proprio corpo. Sa comunicare in modo chiaro e corretto rispettando le idee altrui. Sa leggere in modo chiaro ed espressivo. Comprende il significato di quanto letto. Produce un testo in maniera organica e corretta. Scrive correttamente. Comprende il messaggio di un testo poetico. Individua e riconosce l aggettivo e il pronome. Sa usare la tabella della scomposizione numerica. Sa eseguire addizioni e sottrazioni decimali. Sa calcolare la frazione di un numero. Sa costruire misurare e calcolare perimetri ed aree. Sa impostare diagrammi e grafici. Sa individuare funzioni, strutture e comportamenti del proprio corpo. Acquisire conoscenze significative sulle civiltà di antichi popoli. Acquisire atteggiamenti, comportamenti Influenza dell ambiente sulla nascita e sullo sviluppo delle civiltà egizia e romana. Visite guidate su strade urbane ed extraurbane. Percorsi stradali. schede semplificate Visite guidate su strade urbane ed extraurbane. Percorsi stradali. Gli Egizi. La nascita di Roma: leggenda e storia. Il contesto stradale e pedonale. Alcune norme fondamentali Conoscere fatti ed eventi e istituzioni caratterizzanti le civiltà studiate. Abilità di eseguire correttamente a piedi un percorso stradale, rispettando Conosce le civiltà studiate. Esegue in modo corretto percorsi stradali. Conosce la tipologia della

6 corretti e regole. Visite guidate sul proprio territorio. Visite guidate sul proprio territorio. Osservare un ambiente e scoprire gli elementi fisici ed antropici. Conoscere le diverse forme di energia e le parti che compongono il computer. Sperimentare la propria creatività utilizzando materiali varie avvicinarsi al mondo dell arte nelle sue varie forme. Usare il linguaggio corporeo come modalità espressiva. Cantare in coro con proprietà di ritmo ed intonazione. Le regioni italiane. I mezzi di trasporto. I principali componenti del computer. Manipolazioni di vari materiali plastici(argilla,plastilina,carta pesta). Realizzazione di figure tridimensionali. Camminare lungo i percorsi. Eseguire esercizi con movimenti diversi. Canta variando il ritmo e l intonazione. Lettura di testi di canti popolari e li esegue. Ascolto di brevi testi musicali. Indica le motivazioni che la musica può suscitare. schede semplificate I mezzi di trasporto. I principali componenti del computer l aiuto dell insegnante. l aiuto dell insegnante. l aiuto dell insegnante del codice della strada. Caratteristiche fisiche ed antropiche delle regioni italiane. Mezzi di trasporto. Le parti del computer. Procedimento per la videoscrittura. Varie tecniche pittoriche. I materiali plasmabili. Le opere d arte. Il movimento del corpo. Le posizioni del corpo nello spazio. Le regole del gioco. La danza e il ballo. La voce e le diverse intonazioni nel canto. Canti e musica. la segnaletica. Abilità di mantenere comportamenti corretti come pedone,ciclista. Conoscere le regioni italiane. Utilizzare il computer per scrivere brevi testi. Sperimentare le potenzialità espressive con varie tecniche. Usare materiali vari per creare figure tridimensionali. Eseguire composizioni motorie. Sviluppare la coordinazione dinamica generale. Cantare con proprietà di ritmo e intonazione. Ascoltare brani e percepirne le caratteristiche segnaletica stradale. Sa individuare gli elementi fisici,politici ed economici delle regioni. Sa riconoscere alcune forme di energia. Sa utilizzare il computer per scrivere brevi testi. Realizza figure tridimensionali usando materiali diversi. Sa riconoscere le opere d arte. Riconosce ed assume corretti comportamenti motori. Sa coordinare suoni e cantare. Sa recitare e drammatizzare.

7 UNITA DI APPRENDIMENTO N^ 3 Organizzare un discorso orale e comunicare. Riconoscere e utilizzare caratteristiche linguistiche in testi diversi. Sviluppare le capacità di calcolo per risolvere Operare misurazioni di oggetti e figure geometriche. Conoscere funzioni,organi ed apparati dell organismo umano. Acquisire conoscenze significative sulle civiltà di antichi popoli. Conversazioni e discussioni su argomenti vari. Lettura ed analisi di testi informativi,espositivi,teatrali. Esercitazioni di analisi delle parole e delle frasi. Uso e distinzione di modi e tempi verbali. Problemi con diagrammi. Classificazione dei poligoni: calcolo dei perimetro e area. Il cerchio e la circonferenza. Apparati,organi e loro principali funzioni. Conoscenza delle antiche civiltà dei popoli i Romani Ascolto e comprensione dell argomento della conversazione. Rielaborazione di un testo con l ausilio di schemi logici. Riconoscimento di alcune categorie grammaticali. Le attività saranno svolte mediante schede semplificate e con l aiuto dell insegnante Le attività saranno svolte mediante schede semplificate. schede semplificate Conversazioni libere e strutturate. Il quotidiano:disposizione degli articoli,l annuncio, l articolo di cronaca. Il testo teatrale,espositivo autobiografico. L uso dei verbi,la concordanza con il nome le forme semplici e composte. La percentuale. La compravendita. Poligoni regolari ed irregolari. Il cerchio e la circonferenza. Il sistema nervoso. Gli organi di senso. Organizzazione sociale ed economica dei Romani. Le guerre Puniche Partecipare a conversazioni di gruppo,individuando il problema affrontato. Utilizzare tecniche di lettura con scopi mirati. Consolidare le competenze ortografiche e grammaticali. Comprendere un testo e studiare varie strategie per organizzare un percorso di soluzione. Conoscere le proprietà delle figure geometriche studiate. Riconoscere l isoperimetria e l equiestensione. Conoscere i metodi per trovare l area. Individuare funzioni, strutture e comportamenti del proprio corpo. Conoscere fatti ed eventi e istituzioni caratterizzanti le civiltà studiate. Sa comunicare in modo chiaro e corretto. Leggere in modo chiaro ed espressivo. Comprende la tipologia testuale di un brano. Scrive correttamente. Sa drammatizzare un testo teatrale. Comprende le informazioni dei testi esaminati. Usa correttamente modi e tempi verbali.. Sa interpretare dati e trovare soluzioni con diagrammi. Sa classificare poligoni. Sa disegnare figure isoperimetriche ed equiestese ruotate e traslate. Sa calcolare l area. Sa individuare funzioni, strutture e comportamenti del proprio corpo. Conosce le civiltà studiate. Comprendere il valore dei beni naturali e culturali presenti nel proprio territorio. Osservare un ambiente e scoprire gli elementi fisici ed antropici. Conoscere le diverse forme di Ricerche individuali e di gruppo sullo stato dell ambiente. Visite guidate sul proprio territorio. Le regioni italiane. I principali componenti del computer. schede semplificate schede semplificate l aiuto dell insegnante La salvaguardia dell ambiente. Vari tipi di inquinamento. Il riciclaggio. Caratteristiche fisiche ed antropiche delle regioni italiane. Le parti del computer. Procedimento per la Abilità di usare in modo corretto le risorse evitando sprechi e forme di inquinamento. Conoscere le regioni italiane. Utilizzare il computer per disegnare e scrivere brevi Sa apprezzare l ambiente nel suo equilibrio ecologico. Sa individuare gli elementi fisici,politici ed economici delle regioni. Sa utilizzare il computer per eseguire semplici disegni e

8 energia e le macchine che le utilizzano. Sperimentare la propria creatività utilizzando materiali varie avvicinarsi al mondo dell arte nelle sue varie forme. Riconoscere funzioni del linguaggio muscale. Partecipare alle attività di gioco assumendo coerenti comportamenti relazionali. La videoscrittura. videoscrittura. testi. scrivere brevi testi. Manipolazioni di vari materiali plastici(argilla,plastilina,carta pesta). Realizzazione di figure tridimensionali. Cantare variando il ritmo e l intonazione. Ascolto di brevi pezzi musicali di vario genere e di larga diffusione. Conoscere e rispettare le regole dei giochi sportivi praticati. l aiuto dell insegnante. l aiuto dell insegnante. l aiuto dell insegnante Varie tecniche pittoriche. I materiali plasmabili. Le opere d arte. La musica per gioco. Il canto. Le componenti antropologiche della musica. Giochi tradizionali. Giochi a squadre. Giochi con la palla. La danza e il ballo. Sperimentare le potenzialità espressive con varie tecniche. Usare materiali vari per creare figure tridimensionali. Descrivere le caratteristiche di alcuni generi musicali. Riconoscere le occasioni sociali n cui si utilizza la musica. Interpretare a funzione della musica nella danza nel gioco e nella pubblicità. Partecipare ad attività di gioco rispettando le regole. Realizza figure tridimensionali usando materiali diversi. Sa riconoscere le opere d arte. Sa esprimere i valori espressivi di un brano con la parola e l azione motoria. Sa descrivere le caratteristiche di alcuni generi musicali. Sa partecipare correttamente ad attività di gioco e sportive rispettando le regole.

9 UNITA DI APPRENDIMENTO N^ 4 Sapersi esprimere e comunicare. Orientarsi entro i principali generi letterari. Sviluppare le capacità di calcolo per risolvere Operare misurazioni di oggetti e figure geometriche. Capacità di trovare strategie risolutive mediante diagrammi e grafici. Acquisire conoscenze significative sulla civiltà di antichi popoli. Capacità di discutere e conversare in gruppo. Capacità di leggere ed analizzare e produrre testi argomentativi, regolativi e poetici. Capacità di analizzare la frase e la sua struttura. Capacità di analizzare il testo problemico. Capacità di classificare poligoni. Conoscere le proprietà delle figure geometriche studiate. Capacità di classificare oggetti con diagrammi. Riconoscere e disegnare figure solide. Lettura di testi e fonti. Capacita di collocare la civiltà romana: analisi delle fonti. Capacità di conversare sui temi trattati. Capacità di leggere e comprendere semplici testi argomentativi, regolativi e poetici. Capacità di individuare nella frase il soggetto e il predicato Capacità di comprendere un testo problemico. Conoscere poligoni e le loro proprietà. Riconoscere vari tipi di diagrammi. Disegnare figure solide. Lettura di testi e fonti. Conoscere gli aspetti principali della civiltà romana. Conversazioni guidate. Il racconto. Il riassunto. La sintesi. Il saggio breve relativi a testi argomentativi, regolativi e poetici. La frase e le sue espansioni I poligoni regolari e irregolari. Il cerchio. Le figure solide. I grafici La civiltà romana. L organizzazione politica sociale ed economica. Il cristianesimo. La crisi dell impero. prestare attenzione in situazioni comunicative diverse. Partecipare a conversazioni di gruppo individuando il problema affrontato e le principali opinioni espresse. Riflettere sulle strutture linguistiche della poesia. Elaborare in modo creativo testi di vario tipo. Conoscere le parti del discorso e le categorie grammaticali. Comprendere un testo e studiare varie strategie per organizzare un percorso di soluzione. Conoscere perimetro, area e volume delle figure studiate. Conoscere fatti ed eventi e istituzioni caratterizzanti le civiltà studiate. Sa comunicare in modo chiaro e corretto. Legge in modo chiaro ed espressivo e riconosce le varie tipologie testuali. Produce testi scritti per esporre argomenti noti. Comprende la funzione di soggetto, predicato ed espansione Sa interpretare dati e trovare soluzioni. Sa classificare poligoni. Sa disegnare figure isoperimetriche ed equiestese. Sa calcolare area e volume. Sa classificare e impostare diagrammi. Sa compiere indagini statistiche Conosce la civiltà romana. Usa testi fonti e miti per ricavare informazioni. Conosce i popoli studiati. Acquisire atteggiamenti, comportamenti e regole per una crescita sana. Conversazioni sulle abitudini di vita. Simulazioni di pericolo ed evacuazione secondo le norme. l aiuto dell insegnante. Gli alimenti necessari alla crescita e norme di consumo. La salute e la prevenzione. Regole di evacuazione. Individuare la dieta più adeguata al proprio corpo. Rispettare le norme per la conversazione ed il consumo degli alimenti. Attivare comportamenti di prevenzione per la salute. Esercitare procedure di evacuazione. Sa riconoscere la tipologia degli alimenti e le relative funzioni nutrizionali. Attua norme di prevenzione per il proprio benessere. Da prova di autocontrollo in situazioni di pericolo simulato. Conoscere diversi Le regioni italiane. Conoscere gli aspetti principali La popolazione italiana. Conosce la distribuzione della Sa compiere rilevazioni sulla

10 paesaggi italiani e differenziarli secondo le loro caratteristiche geografiche ed economiche delle regioni italiane con la guida dell insegnante. Il lavoro. La vie di comunicazione. I parchi nazionali e le aree protette. Le regioni. L Italia in Europa e nel mondo. popolazione sul territorio italiano. Conosce la suddivisione dei vari settori lavorativi. Conosce le regioni italiane. Conosce l U.E. popolazione e sul territorio. Sa individuare gli elementi fisici politici ed economici di una regione. Conosce l U.E. Sa collocare l Italia all interno dell U.E. Conoscere le diverse forme di energia e le macchine che le utilizzano. Conoscere funzioni organi ed apparati dell organismo umano. Usare la video scrittura per scrivere brevi testi. Conoscere organi ed apparati e le loro principali funzioni. Riconoscere le varie tipologie di macchine. Usare la video scrittura per scrivere bravi frasi. Riconoscere organi ed apparati del nostro corpo. Le parti del computer, procedimento perla video scrittura. La riproduzione. Utilizzare il computer per disegnare e scrivere brevi testi. Individuare funzioni, strutture e comportamenti del proprio corpo. Utilizzare il computer per scrivere brevi testi. Sa individuare funzioni, strutture e comportamenti del proprio corpo. Apprezzare i beni del patrimonio artistico culturale presenti nel proprio territorio. Riconoscere funzioni del linguaggio muscale. Partecipare alle attività di gioco assumendo coerenti comportamenti relazionali. Conoscere i beni ambientali e culturali del territorio, analizzarne e descriverne la storia. Ascolto di brevi pezzi musicali di vario genere. Lettura e ascolto di testi relativi a canti popolari ed eseguirli per imitazione. Conoscere e rispettare le regole dei giochi sportivi praticati. Capacità di interpretare e produrre immagini sui beni ambientali e culturali del territorio. Ascoltare semplici brani musicali. Ascoltare ed eseguire semplici canti popolari. Saper rispettare le regole dei giochi. Il territorio circostante. Le opere d arte e il patrimonio culturale Il canto. La musica per gioco. Le componenti antropologiche della musica. Giochi tradizionali. Giochi a squadre. Giochi con la palla. Acquisire il concetto di bene ambientale e culturale. Individuare i beni del patrimonio ambientale e culturale del proprio territorio. Ascoltare brani musicali e percepirne le caratteristiche. Interpretare a funzione della musica nella danza nel gioco e nella pubblicità. Partecipare ad attività di gioco rispettando le regole. Ha sviluppato il concetto di tutela e salvaguardia dei beni culturali e ambientali Sa descrivere le caratteristiche di alcuni generi musicali. Riconosce alcune occasioni sociali in cui si utilizza la musica. Sa partecipare correttamente ad attività di gioco e sportive rispettando le regole.

11

PROGRAMMAZIONE SCUOLA PRIMARIA CLASSE QUARTA

PROGRAMMAZIONE SCUOLA PRIMARIA CLASSE QUARTA CURRICOLO D ISTITUTO COMPRENDERE COMUNICARE RIFLETTERE RIELABORARE PROGRAMMAZIONE SCUOLA PRIMARIA CLASSE QUARTA AREA DEI LINGUAGGI (italiano, lingua inglese, musica, arte e immagine) TRAGUARDI PER LO SVILUPPO

Dettagli

Obiettivi di Apprendimento al termine della Classe 4^

Obiettivi di Apprendimento al termine della Classe 4^ ISTITUTO COMPRENSIVO di OPPEANO Via A. Moro, 12 tel. 045/7135458 telefax: 045/7135049 e-mail vric843009@istruzione.it - www.icoppeano.gov.it Nell ambito di una Visione Interdisciplinare, gli Insegnanti,

Dettagli

Criteri di costruzione del curriculum verticale

Criteri di costruzione del curriculum verticale Criteri di costruzione del curriculum verticale 1. Integrazione degli obiettivi cognitivi con gli obiettivi motivazionali e relazionali 2. individuazione di aree disciplinari 3. sviluppo della trasversalità

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO LEVANTO PROGRAMMAZIONE ANNO SCOLASTICO 2013/2014

ISTITUTO COMPRENSIVO LEVANTO PROGRAMMAZIONE ANNO SCOLASTICO 2013/2014 ISTITUTO COMPRENSIVO LEVANTO PROGRAMMAZIONE CLASSE II ANNO SCOLASTICO 2013/2014 classe 2^ COMPETENZE DISCIPLINARE ISTITUO COMPRENSIVO LEVANTO 2013/2014 ITALIANO 1. Ascolta e interagisce nelle conversazioni

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA "DANTE ALIGHIERI" PROGETTAZIONE ANNUALE ANNO SCOLASTICO 2010-2011 CLASSI QUINTE OBIETTIVO FORMATIVO

SCUOLA PRIMARIA DANTE ALIGHIERI PROGETTAZIONE ANNUALE ANNO SCOLASTICO 2010-2011 CLASSI QUINTE OBIETTIVO FORMATIVO SCUOLA PRIMARIA "DANTE ALIGHIERI" PROGETTAZIONE ANNUALE ANNO SCOLASTICO 2010-2011 CLASSI QUINTE OBIETTIVO FORMATIVO Favorire la formazione del pensiero critico e creativo attraverso lo sviluppo di una

Dettagli

TRAGUARDI DI SVILUPPO DELLE COMPETENZE (SCUOLA PRIMARIA) CONNESSI CON LE COMPETENZE SOCIALI E CIVICHE (IN ROSSO) ITALIANO

TRAGUARDI DI SVILUPPO DELLE COMPETENZE (SCUOLA PRIMARIA) CONNESSI CON LE COMPETENZE SOCIALI E CIVICHE (IN ROSSO) ITALIANO TRAGUARDI DI SVILUPPO DELLE COMPETENZE (SCUOLA PRIMARIA) CONNESSI CON LE COMPETENZE SOCIALI E CIVICHE (IN ROSSO) ITALIANO 1. L'allievo partecipa a scambi comunicativi (conversazione, discussione di classe

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA ITALIANO - ASCOLTARE E PARLARE

SCUOLA PRIMARIA ITALIANO - ASCOLTARE E PARLARE OBIETTIVI MINIMI SCUOLA PRIMARIA ITALIANO - ASCOLTARE E PARLARE I /o ascoltati guida II omande V oltare il contenuto globale di brevi testi letti dall insegnante n testo LEGGERE I di illustrazioni II V

Dettagli

CURRICOLO FORMATIVO CLASSI PRIME

CURRICOLO FORMATIVO CLASSI PRIME CURRICOLO FORMATIVO CLASSI PRIME Disciplina Indicatori Descrittori Ascoltare, comprendere e comunicare oralmente Esprimere oralmente le proprie emozioni ed esperienze mediante linguaggi diversi verbali

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICO-EDUCATIVA DELLA SCUOLA DELL INFANZIA

PROGRAMMAZIONE DIDATTICO-EDUCATIVA DELLA SCUOLA DELL INFANZIA PROGRAMMAZIONE DIDATTICO-EDUCATIVA DELLA SCUOLA DELL INFANZIA CAMPO DI : I DISCORSI E LE PAROLE E il campo che permette ai bambini, opportunamente guidati, di estendere il patrimonio lessicale, le competenze

Dettagli

Traguardi di competenza al termine scuola primaria classe quarta

Traguardi di competenza al termine scuola primaria classe quarta Traguardi di competenza al termine scuola primaria classe quarta Area dei linguaggi: ITALIANO o L alunno partecipa a scambi comunicativi con compagni e docenti (conversazione, discussione), attraverso

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO VIA UGO BASSI

ISTITUTO COMPRENSIVO VIA UGO BASSI ISTITUTO COMPRENSIVO VIA UGO BASSI Via U. Bassi n 30-62012 CIVITANOVA MARCHE Tel. 0733 772163- Fax 0733 778446 mcic83600n@istruzione.it, MCMM83600N@PEC.ISTRUZIONE.IT www.circolougobassi.it Cod. fiscale:

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI CISANO BERGAMASCO CURRICOLO VERTICALE SCUOLA DELL'INFANZIA

ISTITUTO COMPRENSIVO DI CISANO BERGAMASCO CURRICOLO VERTICALE SCUOLA DELL'INFANZIA ISTITUTO COMPRENSIVO DI CISANO BERGAMASCO CURRICOLO VERTICALE SCUOLA DELL'INFANZIA AMPI DI ESPERIENZA TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLA COMPETENZA OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO PER I BAMBINI DI 5 ANNI ESPERIENZE

Dettagli

CURRICOLO VERTICALE SCUOLA DELL'INFANZIA. IC Borgaro Torinese

CURRICOLO VERTICALE SCUOLA DELL'INFANZIA. IC Borgaro Torinese via Ciriè 52 10071 BORGARO (TO) Tel. 0114702428-0114703011 Fax 0114510084 Cod. Fiscale 92045820013 TOIC89100P@istruzione.it http://www.icborgaro.it Marchio SAPERI certificato n. 14 CURRICOLO VERTICALE

Dettagli

CURRICOLO PER COMPETENZE SCUOLA PRIMARIA Direzione Didattica Statale San Giovanni TERNI. OBIETTIVI di apprendimento (al termine della classe quinta)

CURRICOLO PER COMPETENZE SCUOLA PRIMARIA Direzione Didattica Statale San Giovanni TERNI. OBIETTIVI di apprendimento (al termine della classe quinta) CURRICOLO PER SCUOLA PRIMARIA Direzione Didattica Statale San Giovanni TERNI 1. IMPARARE AD IMPARARE 1. Sperimenta una pluralità di esperienze, gestisce diverse possibilità espressive e sviluppa abilità

Dettagli

Scuola primaria statale

Scuola primaria statale ISTITUTO COMPRENSIVO ARDEA III ARDEA (RM) Scuola primaria statale Anno scolastico 2014/2015 PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE La Programmazione didattica annuale è stata elaborata conformemente ai nuovi

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA IL SÉ E L ALTRO L ambiente sociale, il vivere insieme, le domande dei bambini

SCUOLA DELL INFANZIA IL SÉ E L ALTRO L ambiente sociale, il vivere insieme, le domande dei bambini Nella scuola dell'infanzia non si può parlare di vere e proprie "discipline", bensì di CAMPI DI ESPERIENZA educativa. Con questo termine si indicano i diversi ambiti del fare e dell'agire e quindi i settori

Dettagli

INDICATORI SCUOLA PRIMARIA

INDICATORI SCUOLA PRIMARIA INDICATORI SCUOLA PRIMARIA Classe 1ª ITALIANO Narrare brevi esperienze personali rispettando le regole dell ascolto Ascoltare e cogliere il senso globale di semplici testi e informazioni Acquisire prime

Dettagli

MATEMATICA CLASSE SECONDA OBIETTIVI OPERATIVI. OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO Conoscere il numero nei suoi vari aspetti.

MATEMATICA CLASSE SECONDA OBIETTIVI OPERATIVI. OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO Conoscere il numero nei suoi vari aspetti. MATEMATICA Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria L alunno si muove con sicurezza nel calcolo scritto e mentale con i numeri naturali e sa valutare l opportunità di

Dettagli

Curricolo Scuola Infanzia

Curricolo Scuola Infanzia Curricolo Scuola Infanzia CHIAVE COMPETENZA SOCIALE E CIVICA Riconosce ed esprime le proprie emozioni, è consapevole di desideri e paure, avverte gli stati d animo propri e altrui. Acquisire consapevolezza

Dettagli

IL CURRICOLO DELLA SCUOLA DELL INFANZIA

IL CURRICOLO DELLA SCUOLA DELL INFANZIA IL CURRICOLO DELLA SCUOLA DELL INFANZIA I CAMPI DI ESPERIENZA Gli insegnanti accolgono, valorizzano ed estendono le curiosità, le esplorazioni, le proposte dei bambini e creano occasioni di apprendimento

Dettagli

SCUOLA PARITARIA CAMPOSTRINI SCUOLA PRIMARIA MONTORIO PERCORSI DISCIPLINARI CLASSE 2

SCUOLA PARITARIA CAMPOSTRINI SCUOLA PRIMARIA MONTORIO PERCORSI DISCIPLINARI CLASSE 2 SCUOLA PARITARIA CAMPOSTRINI SCUOLA PRIMARIA MONTORIO PERCORSI DISCIPLINARI CLASSE 2 Anno scolastico 2015 2016 ITALIANO inizia da: consolidamento e rafforzamento delle conoscenze e competenze acquisite

Dettagli

LINGUA ITALIANA - PROGRAMMAZIONE ANNUALE A. S. 2013/2014 - CLASSE QUARTA OBIETTIVI MINIMI MACROBIETTIVI OBIETTIVI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO

LINGUA ITALIANA - PROGRAMMAZIONE ANNUALE A. S. 2013/2014 - CLASSE QUARTA OBIETTIVI MINIMI MACROBIETTIVI OBIETTIVI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO LINGUA ITALIANA - PROGRAMMAZIONE ANNUALE A. S. 2013/2014 TSC al termine della scuola primaria. ASCOLTO E PARLATO L allievo: partecipa a scambi comunicativi con interlocutori diversi rispettando il turno

Dettagli

PROGETTAZIONE ANNUALE - CLASSE V. Anno scolastico 2012-2013

PROGETTAZIONE ANNUALE - CLASSE V. Anno scolastico 2012-2013 PROGETTAZIONE ANNUALE - CLASSE V. Anno scolastico 2012-2013 ITALIANO. - prende la parola negli scambi comunicativi rispettando i turni di parola; - pone domande pertinenti e chiedi chiarimenti, - esprime

Dettagli

ITALIANO - ASCOLTARE E PARLARE

ITALIANO - ASCOLTARE E PARLARE O B I E T T I V I M I N I M I P E R L A S C U O L A P R I M A R I A E S E C O N D A R I A D I P R I M O G R A D O ITALIANO - ASCOLTARE E PARLARE Ascoltare e comprendere semplici consegne operative Comprendere

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA GEOGRAFIA. Competenza: 1. Comunicazione efficace Indicatore: 1.1 Comprensione

SCUOLA PRIMARIA GEOGRAFIA. Competenza: 1. Comunicazione efficace Indicatore: 1.1 Comprensione SCUOLA PRIMARIA GEOGRAFIA Competenza: 1. Comunicazione efficace Indicatore: 1.1 Comprensione Descrittori Classe 1 Descrittori Classe 2 Descrittori Classe 3 Descrittori Classe 4 Descrittori Classe 5 1.1.1

Dettagli

I s t i t u t o C o m p r e n s i v o S i a n o

I s t i t u t o C o m p r e n s i v o S i a n o I s t i t u t o C o m p r e n s i v o S i a n o VIA SPINELLI 84088 SIANO (SA)-. 081/5181021- Ê081/5181355 - C.F. 95140330655 e mail SAIC89800D@ISTRUZIONE.IT, SAIC89800D@PEC.ISTRUZIONE.IT, www.istitutocomprensivosiano.gov.it

Dettagli

GLI OBIETTIVI MINIMI ELABORATI DAI CONSIGLI D INTERCLASSE PER IL RAGGIUNGIMENTO DELLE COMPETENZE ESSENZIALI SCUOLA PRIMARIA

GLI OBIETTIVI MINIMI ELABORATI DAI CONSIGLI D INTERCLASSE PER IL RAGGIUNGIMENTO DELLE COMPETENZE ESSENZIALI SCUOLA PRIMARIA I. C. SESTRI EST via Ursone da Sestri, 5-16154 GENOVA (GE) Tel. (010) 6531858 * Fax (010) 6515147 e-mail: geic837008@istruzione.it pec: geic837008@pec.istruzione.it C.F. 95131650103 GLI OBIETTIVI MINIMI

Dettagli

PROGRAMMAZIONE SCUOLA PRIMARIA - CLASSE TERZA

PROGRAMMAZIONE SCUOLA PRIMARIA - CLASSE TERZA CURRICOLO D ISTITUTO COMPRENDERE COMUNICARE RIFLETTERE RIELABORARE PROGRAMMAZIONE SCUOLA PRIMARIA - CLASSE TERZA AREA DEI LINGUAGGI (italiano, lingua inglese, musica, arte e immagine) TRAGUARDI PER LO

Dettagli

OBIETTIVI FORMATIVI E DELLE COMPETENZE

OBIETTIVI FORMATIVI E DELLE COMPETENZE E DELLE MONOENNIO ITALIANO monoennio 1. saper ascoltare interlocutori in contesti diversi 2. saper comunicare oralmente 3. acquisire la tecnica della lettura 4. acquisire la tecnica della scrittura a)

Dettagli

INDICE OBIETTIVI (clicca per aprire le pagine)

INDICE OBIETTIVI (clicca per aprire le pagine) 1 Istituto Comprensivo Ferentino 1 Curricolo Verticale 2014/2015 INDICE OBIETTIVI (clicca per aprire le pagine) SCUOLA INFANZIA... 3 I DISCORSI E LE PAROLE... 3 I DISCORSI E LE PAROLE LINGUA STRANIERA...

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA: I DISCORSI E LE PAROLE

CAMPO DI ESPERIENZA: I DISCORSI E LE PAROLE CAMPO DI ESPERIENZA: I DISCORSI E LE PAROLE I. Il bambino usa la lingua italiana, arricchisce e precisa il proprio lessico, comprende parole e discorsi, fa ipotesi sui significati. II. Sa esprimere e comunicare

Dettagli

PIANO PROGRAMMATICO DI SVILUPPO DELLE UDA DEI LINGUAGGI ESPRESSIVI (Arte, musica, ed. fisica) Classi Quarte NUMERO UDA TITOLO PERIODO ORIENTATIVO

PIANO PROGRAMMATICO DI SVILUPPO DELLE UDA DEI LINGUAGGI ESPRESSIVI (Arte, musica, ed. fisica) Classi Quarte NUMERO UDA TITOLO PERIODO ORIENTATIVO PIANO PROGRAMMATICO DI SVILUPPO DELLE UDA DEI LINGUAGGI ESPRESSIVI (Arte, musica, ed. fisica) Classi Quarte NUMERO UDA TITOLO PERIODO ORIENTATIVO DI SVILUPPO UDA N.1 Di colore in colore a suon di musica

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA IL SE E L ALTRO SCUOLA DELL INFANZIA ANNI 3

CAMPO DI ESPERIENZA IL SE E L ALTRO SCUOLA DELL INFANZIA ANNI 3 IL SE E L ALTRO ANNI 3 Si separa facilmente dalla famiglia. Vive serenamente tutti i momenti della giornata scolastica. E autonomo. Stabilisce una relazione con gli adulti e i compagni. Conosce il nome

Dettagli

SVILUPPARE LE COMPETENZE INDIVIDUALI PROGETTAZIONI

SVILUPPARE LE COMPETENZE INDIVIDUALI PROGETTAZIONI SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO (1) ITALIANO L allievo interagisce in modo efficace in diverse situazioni comunicative, attraverso modalità dialogiche sempre rispettose delle idee degli altri; con ciò

Dettagli

PROGGRAMMAZIONE CLASSE QUINTA: LINGUA ITALIANA, MATEMATICA, INGLESE TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE

PROGGRAMMAZIONE CLASSE QUINTA: LINGUA ITALIANA, MATEMATICA, INGLESE TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE PROGGRAMMAZIONE CLASSE QUINTA: LINGUA ITALIANA, MATEMATICA, INGLESE TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO 1. L allievo partecipa a scambi comunicativi (conversazione, discussione

Dettagli

COMPETENZE Comprendere la forma e il significato di messaggi musicali espressi in varie forme e opere

COMPETENZE Comprendere la forma e il significato di messaggi musicali espressi in varie forme e opere 1 ISTITUTO COMPRENSIVO F. de Sanctis Curricolo verticale A.S. 2014/2015 2 MUSICA L educazione musicale, al pari delle altre discipline, ha l obiettivo di educare alla cittadinanza, in linea con le nuove

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO I. Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini. I I. Sviluppa il

Dettagli

INDICE. Nella Programmazione Didattica, suddivisa per campi di esperienza, si potranno trovare: - L INTRODUZIONE, che motiva le scelte educative;

INDICE. Nella Programmazione Didattica, suddivisa per campi di esperienza, si potranno trovare: - L INTRODUZIONE, che motiva le scelte educative; INDICE Nella Programmazione Didattica, suddivisa per campi di esperienza, si potranno trovare: - L INTRODUZIONE, che motiva le scelte educative; - LE LINEE DI METODO, che individuano le esperienze di apprendimento,

Dettagli

Italiano Inglese. Arte e immagine. Storia Geografia. Scienze motorie e sportive. Matematica. Religione cattolica. Attività didattiche alternative

Italiano Inglese. Arte e immagine. Storia Geografia. Scienze motorie e sportive. Matematica. Religione cattolica. Attività didattiche alternative Italiano Inglese Storia Geografia Arte e immagine Scienze motorie e sportive Matematica Tecnologia e Informatica Musica Scienze Religione cattolica Attività didattiche alternative Convivenza civile: -Ed.

Dettagli

Finalità (tratte dalle Indicazioni nazionali per il curricolo della scuola dell infanzia e del primo ciclo d istruzione)

Finalità (tratte dalle Indicazioni nazionali per il curricolo della scuola dell infanzia e del primo ciclo d istruzione) CURRICOLO DI MATEMATICA SCUOLA PRIMARIA Finalità (tratte dalle Indicazioni nazionali per il curricolo della scuola dell infanzia e del primo ciclo d istruzione) Le conoscenze matematiche contribuiscono

Dettagli

UDA n:1 In equilibrio tra arte, musica e movimento

UDA n:1 In equilibrio tra arte, musica e movimento PIANO PROGRAMMATICO DI SVILUPPO DELLE UDA DEI LINGUAGGI ESPRESSIVI (Arte, musica, ed. fisica) Classi Seconde NUMERO UDA UDA N.1 TITOLO In equilibrio tra arte, musica e movimento PERIODO ORIENTATIVO DI

Dettagli

TRAGUARDI MINIMI DI COMPETENZA AL TERMINE DELLA SCUOLA D INFANZIA

TRAGUARDI MINIMI DI COMPETENZA AL TERMINE DELLA SCUOLA D INFANZIA TRAGUARDI MINIMI DI COMPETENZA AL TERMINE DELLA SCUOLA D INFANZIA COMPETENZE EDUCATIVE AMBITO INDICATORI COMPETENZE IDENTITÀ Conoscenza di sé Relazione con gli altri Rispetta il proprio ruolo. Esprime

Dettagli

EDUCAZIONE MOTORIA INDICATORE (CATEGORIA) IL CORPO E LA SUA RELAZIONE

EDUCAZIONE MOTORIA INDICATORE (CATEGORIA) IL CORPO E LA SUA RELAZIONE EDUCAZIONE MOTORIA INDICATORE (CATEGORIA) IL CORPO E LA SUA RELAZIONE INFANZIA L alunno raggiunge una buona autonomia personale nell'alimentarsi e nel vestirsi, conosce il proprio corpo e le diverse parti

Dettagli

Standard per la determinazione delle competenze Classe2^ - Scuola Primaria

Standard per la determinazione delle competenze Classe2^ - Scuola Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO SCUOLA INFANZIA-PRIMARIA-SECONDARIA DI I GRADO Via Leopardi 002 Certaldo (Firenze) - tel. 011223-0112 - 0131 - fax. 0131 E-mail:FIIC200@istruzione.it - sito web: www.ic-certaldo.it

Dettagli

QUADRO COMPETENZE OBBLIGO: PERITI AZ.LI CORR.TI LINGUE ESTERE/TURISTICO

QUADRO COMPETENZE OBBLIGO: PERITI AZ.LI CORR.TI LINGUE ESTERE/TURISTICO Materia: ITALIANO Totale Abilità: 15 Competenza: 1. Padroneggiare gli strumenti espressivi ed argomentativi indispensabili per gestire l interazione comunicativa verbale in vari contesti 1. 1.1 Comprendere

Dettagli

1. PROGETTO ACCOGLIENZA 2. PROGETTO NATURA 3. PROGETTO INSIEME PER FESTEGGIARE 4. PROGETTO CONTINUITAˋ SCUOLA DELL INFANZIA- SCUOLA PRIMARIA 5

1. PROGETTO ACCOGLIENZA 2. PROGETTO NATURA 3. PROGETTO INSIEME PER FESTEGGIARE 4. PROGETTO CONTINUITAˋ SCUOLA DELL INFANZIA- SCUOLA PRIMARIA 5 SCUOLA DELL'INFANZIA "PANTANO" PROGETTI CURRICULARI Anno Scollastico 2013 -- 2014 INDICE 1. PROGETTO ACCOGLIENZA 2. PROGETTO NATURA 3. PROGETTO INSIEME PER FESTEGGIARE 4. PROGETTO CONTINUITAˋ SCUOLA DELL

Dettagli

PIANO DI LAVORO ANNUALE SCUOLA DELL'INFANZIA A.S. 2014/2015 IL SALE DELLA TERRA MANGIOCANDO

PIANO DI LAVORO ANNUALE SCUOLA DELL'INFANZIA A.S. 2014/2015 IL SALE DELLA TERRA MANGIOCANDO PIANO DI LAVORO ANNUALE SCUOLA DELL'INFANZIA A.S. 2014/2015 IL SALE DELLA TERRA MANGIOCANDO Premessa NOI SIAMO PARTE DELLA TERRA ED ESSA È PARTE DI NOI INSEGNATE AI VOSTRI BAMBINI CHE LA TERRA È NOSTRA

Dettagli

Lingua italiana. Programmazione didattica per classi parallele (classi I)

Lingua italiana. Programmazione didattica per classi parallele (classi I) Istituto Comprensivo Don Milani Via Cambray Digny, 3 50136 Firenze ( tel.055690743 fax 055690139 e-mail: info@icdonmilani.gov.it fiic85199n@istruzione.it fiic85199n@pec.istruzione.it Sito web: www.icdonmilani.gov.it

Dettagli

CURRICOLO QUINQUENNALE SCUOLA PRIMARIA CLASSE SECONDA

CURRICOLO QUINQUENNALE SCUOLA PRIMARIA CLASSE SECONDA CURRICOLO QUINQUENNALE SCUOLA PRIMARIA Traguardi di sviluppo e obiettivi di apprendimento desunti dalle Indicazioni Nazionali per il curricolo 2012 CLASSE SECONDA ANNO SCOLASTICO 2015-2016 1 PREMESSA Il

Dettagli

Curricolo Scuola dell'infanzia

Curricolo Scuola dell'infanzia Curricolo Scuola dell'infanzia I Campi d'esperienza sviluppati sono destinati a confluire nei nuclei tematici che le diverse discipline svilupperanno già a partire dal primo anno della Scuola Primaria

Dettagli

SCUOLA INFANZIA FONTANELLE

SCUOLA INFANZIA FONTANELLE SCUOLA INFANZIA FONTANELLE PROGRAMMAZIONE CURRICOLARE A.S. 2014/2015 CAMPO D ESPERIENZA : IL SE E L ALTRO IL CORPO E IL MOVIMENTO IMMAGINI,SUONI,COLORI I DISCORSI E LE PAROLE LA CONOSCENZA DEL MONDO INSEGNANTI

Dettagli

PIANO PROGETTUALE DELLA SCUOLA DELL INFANZIA

PIANO PROGETTUALE DELLA SCUOLA DELL INFANZIA PIANO PROGETTUALE DELLA SCUOLA DELL INFANZIA PREMESSA La Scuola dell Infanzia offre a ciascun bambino un ambiente di vita e di cultura, un luogo di apprendimento e di crescita dalle forti connotazioni

Dettagli

Istituto Comprensivo Monte Rosello Alto CURRICOLO SCUOLA DELL'INFANZIA

Istituto Comprensivo Monte Rosello Alto CURRICOLO SCUOLA DELL'INFANZIA Istituto Comprensivo Monte Rosello Alto CURRICOLO SCUOLA DELL'INFANZIA IL CURRICOLO DELLA SCUOLA DELL'INFANZIA PREMESSA La formula dell'istituto comprensivo, in cui si articola oggi la nostra scuola, prevede

Dettagli

PROGRAMMAZIONE CLASSE PRIMA: LINGUA ITALIANA, MATEMATICA, INGLESE

PROGRAMMAZIONE CLASSE PRIMA: LINGUA ITALIANA, MATEMATICA, INGLESE PROGRAMMAZIONE CLASSE PRIMA: LINGUA ITALIANA, MATEMATICA, INGLESE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO ASCOLTARE E PARLARE Ascoltare e comprendere un messaggio e un testo Conoscere le regole comportamentali della

Dettagli

CURRICOLI DISCIPLINARI

CURRICOLI DISCIPLINARI ISTITUTO COMPRENSIVO N. 4 CHIETI SCUOLA DELL INFANZIA CURRICOLI DISCIPLINARI Anno scolastico 2013-14 INDICE 1. IL SE E L ALTRO. pag. 3 2. IL CORPO E IL MOVIMENTO.. pag. 4 3. IMMAGINI, SUONI, COLORI.....

Dettagli

AREA LINGUISTICO - ARTISTICO ESPRESSIVA ITALIANO

AREA LINGUISTICO - ARTISTICO ESPRESSIVA ITALIANO AREA LINGUISTICO - ARTISTICO ESPRESSIVA ITALIANO TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO L alunno è capace di interagire in modo efficace in diverse

Dettagli

Istituto Comprensivo E. CRESPI Curricolo ITALIANO CLASSE 4 PRIMARIA

Istituto Comprensivo E. CRESPI Curricolo ITALIANO CLASSE 4 PRIMARIA Istituto Comprensivo E. CRESPI ITALIANO / L alunno ascolta e comprende le informazioni e gli scopi di un messaggio. Coglie le informazioni esplicite ed implicite di varie tipologie testuali. Comunica attraverso

Dettagli

CONOSCENZE ABILITÀ METODOLOGIA/ STRATEGIE COMUNI EUROPEE Comunicazione nella madre lingua

CONOSCENZE ABILITÀ METODOLOGIA/ STRATEGIE COMUNI EUROPEE Comunicazione nella madre lingua ISTITUTO COMPRENSIVO 3 - VICENZA DIPARTIMENTO DI ITALIANO CURRICOLO DI LINGUA ITALIANA SCUOLA SECONDARIA Fine classe terza COMPETENZE CHIAVE COMPETENZE SPECIFICHE CONOSCENZE ABILITÀ METODOLOGIA/ STRATEGIE

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA RUBRICHE DI VALUTAZIONE

SCUOLA PRIMARIA RUBRICHE DI VALUTAZIONE SCUOLA PRIMARIA RUBRICHE DI VALUTAZIONE ITALIANO INGLESE STORIA GEOGRAFIA MATEMATICA SCIENZE ARTE E IMMAGINE MUSICA SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE RELIGIONE CATTOLICA INFORMATICA EDUCAZIONE CIVICA PREMESSA

Dettagli

CURRICULO SCUOLA DELL INFANZIA IV CIRCOLO DIDATTICO DI PINEROLO

CURRICULO SCUOLA DELL INFANZIA IV CIRCOLO DIDATTICO DI PINEROLO CURRICULO SCUOLA DELL INFANZIA IV CIRCOLO DIDATTICO DI PINEROLO Campo di esperienza: IL SÈ E L ALTRO Le grandi domande, il senso morale, il vivere insieme NUCLEI FONDANTI COMPETENZE Esempi di ATTIVITA

Dettagli

Scuola primaria: obiettivi al termine della classe 5

Scuola primaria: obiettivi al termine della classe 5 Competenza: partecipare e interagire con gli altri in diverse situazioni comunicative Scuola Infanzia : 3 anni Obiettivi di *Esprime e comunica agli altri emozioni, sentimenti, pensieri attraverso il linguaggio

Dettagli

Programmazione annuale 2010-2011 Scuola dell infanzia di Coniolo. LA CONOSCENZA DEL MONDO (Ordine, misura, spazio, tempo, natura)

Programmazione annuale 2010-2011 Scuola dell infanzia di Coniolo. LA CONOSCENZA DEL MONDO (Ordine, misura, spazio, tempo, natura) Programmazione annuale 2010-2011 Scuola dell infanzia di Coniolo LA CONOSCENZA DEL MONDO (Ordine, misura, spazio, tempo, natura) Raggruppare e ordinare Confrontare e valutare quantità Utilizzare semplici

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA CURRICOLO D ISTITUTO

SCUOLA DELL INFANZIA CURRICOLO D ISTITUTO SCUOLA DELL INFANZIA CURRICOLO D ISTITUTO Secondo i campi d esperienza PREMESSA Come si ritroverà nei successivi ordini di Scuola del nostro Istituto Comprensivo, abbiamo tratto dal Sito dell Indire le

Dettagli

CURRICOLO DI ISTITUTO: Traguardi per lo sviluppo delle competenze disciplinari della Scuola Primaria

CURRICOLO DI ISTITUTO: Traguardi per lo sviluppo delle competenze disciplinari della Scuola Primaria Istituto Comprensivo Albano Pavona Via Pescara tel. 069315989 Albano Laziale loc.pavona CURRICOLO DI ISTITUTO: per lo sviluppo delle competenze disciplinari della Scuola ria COMPETENZE ITALIANO Ascoltare

Dettagli

Curricolo Verticale Scuola Statale dell'infanzia Caldarazzo-Scarola

Curricolo Verticale Scuola Statale dell'infanzia Caldarazzo-Scarola Prot. n.3468b38 Noicattaro, 13.09.2013 Circolo Didattico Statale Alcide De Gasperi via A. De Gasperi, 13 Telefono e fax 080.4793318 E-mail: baee14508@istruzione.it www.degasperi2noicattaro.eu Noicàttaro

Dettagli

CIRCOLO DIDATTICO DI CALUSO TRAGUARDI DI COMPETENZA CURRICOLO D ISTITUTO - SCUOLA DELL INFANZIA

CIRCOLO DIDATTICO DI CALUSO TRAGUARDI DI COMPETENZA CURRICOLO D ISTITUTO - SCUOLA DELL INFANZIA TEMATICA PORTANTE: TIPOLOGIA TESTUALE - TESTO NARRATIVO (Testo narrativo - tutte le tipologie affrontate) Saper ascoltare e comprendere le narrazioni. Saper raccontare esperienze personali. Dimostra piacere

Dettagli

Istituto Comprensivo Croci - Scuola Primaria Don Lorenzo Milani Calderara. Programmazione Didattica Annuale Anno Scolastico 2013-2014 Classi Quinte

Istituto Comprensivo Croci - Scuola Primaria Don Lorenzo Milani Calderara. Programmazione Didattica Annuale Anno Scolastico 2013-2014 Classi Quinte Istituto Comprensivo Croci - Scuola Primaria Don Lorenzo Milani Calderara Programmazione Didattica Annuale Anno Scolastico 2013-2014 Classi Quinte 1 LINGUA ITALIANA Ascoltare e comprendere O.D.G. 1 SAPER

Dettagli

PLESSO CLASSE DOCENTI

PLESSO CLASSE DOCENTI PLESSO CLASSE DOCENTI C. BRANCATI GALDO MELARA 4^ A 4^ B 4^ 4^ CARLOMAGNO LUCIA PASTORESSA GIULIA TAGLIAFERRI GRAZIELLA FITTIPALDI ANGELA PAPALEO RAFFAELLA CANONICO CARMELINA DI LASCIO CATERINA CARLOMAGNO

Dettagli

II ISTITUTO COMPRENSIVO ARDIGO PADOVA PLESSO MAMELI CLASSE 1^ C anno 2011-2012 PIANO DI LAVORO DI MATEMATICA E SCIENZE prof.

II ISTITUTO COMPRENSIVO ARDIGO PADOVA PLESSO MAMELI CLASSE 1^ C anno 2011-2012 PIANO DI LAVORO DI MATEMATICA E SCIENZE prof. II ISTITUTO COMPRENSIVO ARDIGO PADOVA PLESSO MAMELI CLASSE 1^ C anno 2011-2012 PIANO DI LAVORO DI MATEMATICA E SCIENZE prof. Francesca Rosati MATEMATICA NUCLEI TEMATICI OBIETTIVI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO

Dettagli

Curricolo per campi di esperienza a.s. 2013-2014 - Istituto Comprensivo Assisi 2

Curricolo per campi di esperienza a.s. 2013-2014 - Istituto Comprensivo Assisi 2 La comunicazione nella madrelingua Vive pienamente la propria corporeità, ne percepisce il potenziale comunicativo ed espressivo,matura condotte che gli consentono una buona autonomia nelle gestione della

Dettagli

INGLESE- CLASSE 1.a TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE DA SVILUPPARE AL TERMINE DELLA CLASSE PRIMA DELLA SCUOLA PRIMARIA

INGLESE- CLASSE 1.a TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE DA SVILUPPARE AL TERMINE DELLA CLASSE PRIMA DELLA SCUOLA PRIMARIA INGLESE- CLASSE 1.a TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE DA SVILUPPARE AL TERMINE DELLA CLASSE PRIMA DELLA SCUOLA PRIMARIA L alunno: Ascolta e comprende parole e semplici espressioni, istruzioni,

Dettagli

AREA MATEMATICO-SCIENTIFICO-TECNOLOGICA MATEMATICA

AREA MATEMATICO-SCIENTIFICO-TECNOLOGICA MATEMATICA AREA MATEMATICO-SCIENTIFICO-TECNOLOGICA MATEMATICA TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO. L alunno ha rafforzato un atteggiamento positivo rispetto

Dettagli

Obiettivi formativi. Età dei bambini

Obiettivi formativi. Età dei bambini È l area di apprendimento nella quale si determina l apertura del bambino all altro, non rinunciando con questo alla propria UNICITA ma affermandola proprio attraverso il processo d interazione con gli

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO I. Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini. I I. Sviluppa il

Dettagli

Scuola Primaria. LABORATORIO DI MUSICA Classe prima e seconda

Scuola Primaria. LABORATORIO DI MUSICA Classe prima e seconda Circolo Didattico Collodi-Gebbione Scuola Primaria Anno Scolastico 2010/2011 LABORATORIO DI MUSICA Classe prima e seconda Premessa Il bambino quotidianamente vive in un mondo caratterizzato dalla presenza

Dettagli

CURRICOLI SCUOLE INFANZIA

CURRICOLI SCUOLE INFANZIA ISTITUTO COMPRENSIVO di PORTO MANTOVANO (MN) Via Monteverdi 46047 PORTO MANTOVANO (MN) tel. 0376 398 781 e-mail: mnic813002@istruzione.it e-mail certificata: mnic813002@pec.istruzione.it sito internet:

Dettagli

ITALIANO TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA

ITALIANO TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA ITALIANO TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA L allievo partecipa a scambi comunicativi (conversazione, discussione di classe o di gruppo) con compagni e insegnanti

Dettagli

FRANCESE CLASSE PRIMA

FRANCESE CLASSE PRIMA CLASSE PRIMA L allievo/a comprende semplici espressioni e frasi di uso quotidiano e identifica il tema generale di un discorso in cui si parla di argomenti conosciuti, se il messaggio è pronunciato chiaramente

Dettagli

CONTENUTI/CONOSCENZE ABILITA /OBIETTIVI COMPETENZE COMPITI SIGNIFICATIVI Mimare testi ascoltati grafica, corporea e audiovisiva

CONTENUTI/CONOSCENZE ABILITA /OBIETTIVI COMPETENZE COMPITI SIGNIFICATIVI Mimare testi ascoltati grafica, corporea e audiovisiva ETA : 4 ANNI Immagini, suoni e colori CONTENUTI/CONOSCENZE ABILITA /OBIETTIVI COMPETENZE COMPITI SIGNIFICATIVI Tecniche di rappresentazione Ascoltare brani musicali Mimare testi ascoltati grafica, corporea

Dettagli

PROGRAMMAZIONE CURRICOLARE ANNUALE SCUOLA DELL INFANZIA

PROGRAMMAZIONE CURRICOLARE ANNUALE SCUOLA DELL INFANZIA II CIRCOLO DIDATTICO A. Rosmini Andria (BT) PROGRAMMAZIONE CURRICOLARE ANNUALE SCUOLA DELL INFANZIA CAMPO DI ESPERIENZA IL SE E L ALTRO COMPETENZE CHIAVE EUROPEE PER L APPRENDIMENTO PERMANENTE: Spirito

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE CLASSE PRIMA MUSICA. ANNO SCOL. 2012/2013 Scuola primaria Luzzatto Dina. INSEGNANTE: Lucia Anna Cottone

PROGRAMMAZIONE ANNUALE CLASSE PRIMA MUSICA. ANNO SCOL. 2012/2013 Scuola primaria Luzzatto Dina. INSEGNANTE: Lucia Anna Cottone PROGRAMMAZIONE ANNUALE CLASSE PRIMA MUSICA ANNO SCOL. 2012/2013 Scuola primaria Luzzatto Dina INSEGNANTE: Lucia Anna Cottone MUSICA -- CLASSE PRIMA UNITA D APPRENDIMENTO N 1 TITOLO OBIETTIVO FORMATIVO

Dettagli

SCUOLA DELL'INFANZIA " MADRE LINDA LUCOTTI" ISTITUTO MARIA AUSILIATRICE R.C. A.S. 2011 \ 2012

SCUOLA DELL'INFANZIA  MADRE LINDA LUCOTTI ISTITUTO MARIA AUSILIATRICE R.C. A.S. 2011 \ 2012 ISTITUTO MARIA AUSILIATRICE PREMESSA L incontro con la fiaba è molto stimolante perché sollecita nei bambini esperienze altamente educative, sul piano cognitivo, affettivo, linguistico e creativo. La fiaba

Dettagli

COMPETENZE E INSEGNAMENTO. Dott.ssa Franca Da Re

COMPETENZE E INSEGNAMENTO. Dott.ssa Franca Da Re COMPETENZE E INSEGNAMENTO Dott.ssa Franca Da Re UN TENTATIVO DI DEFINIZIONE INTEGRATO INTEGRAZIONE DI CONOSCENZE E ABILITA DI TIPO COGNITIVO, PERSONALE, SOCIALE, RELAZIONALE PER SVOLGERE UN ATTIVITA E

Dettagli

OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO SCUOLA DELL INFANZIA

OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO SCUOLA DELL INFANZIA IL SE E L ALTRO Il bambino supera serenamente il distacco con la famiglia Conosce e rispetta le prime regole di convivenza E autonomo nelle situazioni di vita quotidiana (servizi igienici, pranzo, gioco)

Dettagli

LINGUA COMUNITARIA INGLESE SCUOLA SECONDARIA CLASSE PRIMA

LINGUA COMUNITARIA INGLESE SCUOLA SECONDARIA CLASSE PRIMA LINGUA COMUNITARIA INGLESE SCUOLA SECONDARIA CLASSE PRIMA Livello A2 Quadro Comune Europeo di Riferimento per le Lingue del Consiglio d Europa TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE RELATIVI AD ASCOLTO

Dettagli

Curricolo verticale MATEMATICA Scuola primaria CLASSE 1^

Curricolo verticale MATEMATICA Scuola primaria CLASSE 1^ Curricolo verticale MATEMATICA Scuola primaria Istituto Comprensivo Novellara CLASSE 1^ NUCLEI TEMATICI ABILITA CONOSCENZE METODOLOGIA TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE NUMERI Tecniche e procedure

Dettagli

LINGUA INGLESE AL TERMINE DELLA CLASSE TERZA. ASCOLTO (comprensione orale)

LINGUA INGLESE AL TERMINE DELLA CLASSE TERZA. ASCOLTO (comprensione orale) TRIENNIO: classe prima TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA L alunno : comprende brevi messaggi orali e scritti relativi ad ambiti familiari descrive oralmente e

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE SCUOLA INFANZIA ITALO CALVINO SEZIONE C. a.s. 2013-2014

PROGRAMMAZIONE ANNUALE SCUOLA INFANZIA ITALO CALVINO SEZIONE C. a.s. 2013-2014 PROGRAMMAZIONE ANNUALE SCUOLA INFANZIA ITALO CALVINO SEZIONE C a.s. 2013-2014 Il percorso che quest'anno vogliamo realizzare è alfabetizzare alle emozioni e nasce dall'esigenza di fornire al bambino strumenti

Dettagli

EDUCAZIONE FISICA TRAGUARDI AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA

EDUCAZIONE FISICA TRAGUARDI AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA EDUCAZIONE FISICA TRAGUARDI AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA Nuclei Tematici Traguardi per lo sviluppo delle Competenze Obiettivi di Apprendimento Obiettivi Minimi Il corpo e le funzioni senso-percettive

Dettagli

Obiettivi di apprendimento Definire la posizione di elementi presenti nello spazio vissuto.

Obiettivi di apprendimento Definire la posizione di elementi presenti nello spazio vissuto. CURRICOLO DISCIPLINARE DI GEOGRAFIA CLASSE PRIMA Disciplina GEOGRAFIA Traguardi delle competenze (prescrittivi) L alunno si orienta circostante vissuto, cogliendone gli elementi e la relazioni. Obiettivi

Dettagli

Fine classe terza COMPETENZE SPECIFICHE CONOSCENZE ABILITÀ METODOLOGIA/ STRATEGIE COMUNI. Lessico approfondito relativo agli argomenti trattati.

Fine classe terza COMPETENZE SPECIFICHE CONOSCENZE ABILITÀ METODOLOGIA/ STRATEGIE COMUNI. Lessico approfondito relativo agli argomenti trattati. ISTITUTO COMPRENSIVO 3 VICENZA DIPARTIMENTO DI LINGUA STRANIERA CURRICOLO DI INGLESE SCUOLA SECONDARIA COMPETENZE CHIAVE EUROPEE Comunicazione in lingua straniera Fine classe terza COMPETENZE SPECIFICHE

Dettagli

DIREZIONE DIDATTICA SAN DANIELE DEL FRIULI. CURRICOLO di MUSICA

DIREZIONE DIDATTICA SAN DANIELE DEL FRIULI. CURRICOLO di MUSICA DIREZIONE DIDATTICA SAN DANIELE DEL FRIULI CURRICOLO di MUSICA Modello di matrice adottata per la costruzione del curricolo Campo d esperienza/area Periodo di riferimento Traguardi di competenza Obiettivi

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO di OPPEANO Via A. Moro, 12 tel. 045/7135458 telefax: 045/7135049 e-mail vric843009@istruzione.it - www.icoppeano.gov.

ISTITUTO COMPRENSIVO di OPPEANO Via A. Moro, 12 tel. 045/7135458 telefax: 045/7135049 e-mail vric843009@istruzione.it - www.icoppeano.gov. ISTITUTO COMPRENSIVO di OPPEANO Via A. Moro, 12 tel. 045/7135458 telefax: 045/7135049 e-mail vric843009@istruzione.it - www.icoppeano.gov.it Nell ambito di una Visione Interdisciplinare, gli Insegnanti,

Dettagli

OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO PER LA SCUOLA DELL INFANZIA. Contenuti

OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO PER LA SCUOLA DELL INFANZIA. Contenuti PER LA SCUOLA DELL INFANZIA Fonte di legittimazione: Indicazioni per il curricolo 2012 IL SE E L ALTRO - Gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie

Dettagli

Istituto S. Gaetano Suore Orsoline di Gandino - Viale Trastevere 251, 00153 Roma Classe prima CURRICOLO SCUOLA PRIMARIA CLASSE PRIMA

Istituto S. Gaetano Suore Orsoline di Gandino - Viale Trastevere 251, 00153 Roma Classe prima CURRICOLO SCUOLA PRIMARIA CLASSE PRIMA CURRICOLO SCUOLA PRIMARIA CLASSE PRIMA ANNO SCOLASTICO 2014-2015 1 INDICE PER DISCIPLINA 1. ITALIANO PAG. 3 2. LINGUA INGLESE PAG. 5 3. STORIA PAG. 7 4. GEOGRAFIA PAG. 8 5. MATEMATICA PAG. 9 6. SCIENZE

Dettagli

GEOGRAFIA Classe 1 a ORIENTAMENTO LINGUAGGIO DELLA GEO-GRAFICITÀ PAESAGGIO

GEOGRAFIA Classe 1 a ORIENTAMENTO LINGUAGGIO DELLA GEO-GRAFICITÀ PAESAGGIO Concetti topologici (dentro, fuori, avanti, dietro, sinistra, destra...), concetto di confine GEOGRAFIA Classe 1 a ORIENTAMENTO Sapersi muovere nello spazio conosciuto (casa, scuola) usando concetti topologici.

Dettagli

CURRICOLO VERTICALE E COMPETENZE NELLE DISCIPLINE AL TERMINE DEL PRIMO CICLO DI ISTRUZIONE. CONOSCERSI E CONOSCERE per SAPER FARE

CURRICOLO VERTICALE E COMPETENZE NELLE DISCIPLINE AL TERMINE DEL PRIMO CICLO DI ISTRUZIONE. CONOSCERSI E CONOSCERE per SAPER FARE IX ISTITUTO COMPRENSIVO DI PADOVA G. RICCI CURBASTRO Via Tassoni, 17-35125 PADOVA - 049/684729 - fax 049/684397 C.F. 92200370283 Home-page : www.nonoicpadova.gov.it e-mail Min.: pdic88600d@istruzione.it

Dettagli

LICEO STATALE C. TENCA MILANO Dipartimento di Lingue PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE DI LINGUE E CULTURE STRANIERE

LICEO STATALE C. TENCA MILANO Dipartimento di Lingue PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE DI LINGUE E CULTURE STRANIERE MILANO PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE DI LINGUE E CULTURE STRANIERE STRUTTURA DELLA DISCIPLINA 2 Riflessione sulla lingua Dimensione comunicativa-funzionale Dimensione letteraria 3 Articolazione della disciplina

Dettagli

ITALIANO. Indicazioni nazionali

ITALIANO. Indicazioni nazionali ITALIANO L alunno è capace di interagire in modo efficace in diverse situazioni comunicative, sostenendo le proprie idee con testi orali e scritti, che siano sempre rispettosi delle idee degli altri. Egli

Dettagli

UNITÀ DI APPRENDIMENTO 1 o QUADRIMESTRE SCUOLE PRIMARIE CLASSI PRIME

UNITÀ DI APPRENDIMENTO 1 o QUADRIMESTRE SCUOLE PRIMARIE CLASSI PRIME UNITÀ DI APPRENDIMENTO 1 o QUADRIMESTRE SCUOLE PRIMARIE CLASSI PRIME Denominazione IO E GLI ALTRI UNITA DI APPRENDIMENTO Compito-prodotto Cartellone e/o video e/o manufatti e/o fascicolo Competenze mirate

Dettagli