CAPITOLO 5 I DIFFERENZIALI SALARIALI COMPENSATIVI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CAPITOLO 5 I DIFFERENZIALI SALARIALI COMPENSATIVI"

Transcript

1 CAPITOLO 5 I DIFFERENZIALI SALARIALI COMPENSATIVI 5-1. I politici ambientalisti spesso sostengono che è redditizio per le imprese perseguire una strategia amica dell ambiente (per esempio, costruendo fabbriche che non inquinano e non sono rumorose), dato che i lavoratori saranno disposti a lavorare per tali aziende amiche dell ambiente in cambio di salari inferiori. Valutate la validità di questa affermazione. Se fosse redditizio per le imprese costruire fabbriche che non inquinano e non sono rumorose, tali fabbriche sarebbero già state costruite. Se le fabbriche amiche dell ambiente fossero davvero redditizie, infatti, le imprese potrebbero costruire tali fabbriche, che massimizzerebbero il profitto, e attirare i lavoratori pur offrendo un salario inferiore, in quanto non ci sarebbe bisogno di un differenziale compensativo. Il fatto che i differenziali compensativi esistano e che i governi cerchino di regolare la qualità del posto di lavoro implica che costruire fabbriche verdi è più costoso di quanto si potrebbe risparmiare sui salari Fate l ipotesi che i salari e l assicurazione sulla salute siano le sole due caratteristiche del posto di lavoro che interessano ai lavoratori. Descrivete la relazione tra il livello salariale in un particolare posto di lavoro e il fatto che l impresa offra un assicurazione sanitaria nel caso in cui il governo non imponga obblighi in questo senso. Cosa accadrebbe alla struttura salariale se il governo richiedesse a tutte le imprese di fornire un pacchetto standard di assicurazione sulla salute ai lavoratori? Se il governo non richiedesse ai datori di lavoro di offrire l assicurazione sulla salute, i lavoratori preferirebbero lavorare nelle imprese che offrono tale assicurazione e sarebbero disposti a pagare per il diritto di lavorare presso queste imprese (facendo l ipotesi che tutti i lavoratori preferiscano avere assicurazioni sulla salute). In altre parole, i posti di lavoro che offrono l assicurazione sanitaria pagherebbero un salario inferiore a quello pagato dai posti di lavoro che non offrono assicurazione. Se il governo, al contrario, imponesse l obbligo per tutti i datori di lavoro di offrire l assicurazione sanitaria ai lavoratori, il salario delle imprese che precedentemente non fornivano assicurazione sulla salute (oppure che fornivano un pacchetto assicurativo al di sotto dello standard ) diminuirebbe e il salario sarebbe lo stesso in tutti i posti di lavoro. 30

2 5-3. Fate l ipotesi che ci siano 100 lavoratori che devono scegliere se lavorare in un posto di lavoro pericoloso o sicuro. Il prezzo di riserva del lavoratore 1 per accettare il posto di lavoro pericoloso è 1, mentre per il lavoratore 2 è 2 e così via. Data la tecnologia dell impresa, esistono solamente 10 posti di lavoro pericolosi. (a) Quale è il differenziale salariale d equilibrio tra i posti di lavoro sicuri e pericolosi? Quali lavoratori saranno occupati in un posto di lavoro pericoloso? La curva di offerta per il posto di lavoro rischioso è data dal fatto che il lavoratore 1 ha un prezzo di riserva di 1, il lavoratore 2 è 2 e così via. Come illustrato dalla figura sotto, tale curva di offerta (S) è inclinata positivamente e ha un inclinazione uguale a 1. La curva di domanda (D) per i posti di lavoro pericolosi è perfettamente inelastica a 10 posti di lavoro. L equilibrio del mercato è raggiunto nel punto in cui l offerta uguaglia la domanda così che 10 lavoratori sono occupati nei posti di lavoro pericolosi; il differenziale salariale compensativo del mercato è 10 visto che questo è il livello salariale necessario per attirare il (decimo) lavoratore marginale ad accettare l offerta di lavoro di un impresa pericolosa. Osservate che l impresa occupa quei lavoratori che si preoccupano meno di essere esposti al rischio. (b) Fate ora l ipotesi che una campagna pubblicitaria pagata dai datori di lavoro che offrono posti di lavoro pericolosi promuova il brivido dell infortunio e modifichi le preferenze della forza lavoro riguardo al lavoro pericoloso. Di conseguenza, il lavoratore 1 ha ora un prezzo di riserva di - 10 (cioè è disposto a pagare 10 per il diritto di lavorare in un posto di lavoro pericoloso), mentre il lavoratore 2 ha un prezzo di riserva pari a - 9 e così via. I posti di lavoro disponibili nell economia sono ancora 10. A quanto ammonta il nuovo differenziale salariale d equilibrio? Se cambiano le preferenze per il rischio, la curva di offerta si sposta in basso fino a S e l equilibrio del mercato è raggiunto quando il differenziale salariale compensativo è pari a - 1. Questo è il differenziale compensativo richiesto per assumere il lavoratore marginale (cioè il decimo lavoratore). Osservate che questo differenziale compensativo implica che, anche se la maggior parte dei lavoratori (dal dodicesimo in poi) non ama il rischio, il mercato determina che i posti di lavoro pericolosi saranno pagati meno di quelli sicuri. Differenziale compensativo D S 10 S Occupazione 31

3 5-4. Ipotizziamo che tutti i lavoratori abbiano le stesse preferenze rappresentate dalla seguente funzione di utilità: U = w 2 x, dove w è il salario e x è la proporzione di inquinanti tossici presenti nell aria dell impresa. Ci sono solamente due tipi di posti di lavoro nell economia, uno pulito (x = 0) e uno sporco (x = 1). Sia w 0 il salario pagato per il posto di lavoro pulito e w 1 quello pagato per il posto di lavoro sporco. Se il posto di lavoro pulito viene pagato 16 l ora, qual è il salario per i posti di lavoro sporchi? Quale è il differenziale salariale compensativo? Se tutti gli individui hanno le stesse preferenze relativamente al posto di lavoro con aria inquinata, l equilibrio di mercato richiede che l utilità offerta dal posto di lavoro pulito sia la stessa dell utilità offerta dal posto di lavoro sporco, altrimenti tutti i lavoratori si sposterebbero nel posto di lavoro che offre l utilità maggiore. Questo implica che: w (0) = w 2(1) => 16= w Risolvendo per w 1, si ottiene w 1 = 36. Il differenziale salariale compensativo è, quindi, Fate l ipotesi che si osservi una diminuzione del differenziale salariale compensativo tra i posti di lavoro pericolosi e quelli sicuri. Due spiegazioni vengono proposte: progressi ingegneristici hanno reso meno costoso creare un ambiente di lavoro sicuro, il grande successo del nuovo serial d azione Muori sul lavoro! ha intrigato milioni di spettatori e dato loro una percezione romantica dei rischi sul lavoro. Utilizzando i diagrammi di offerta e domanda di lavoro mostrate come ognuno dei due sviluppi possa spiegare la diminuzione del differenziale salariale compensativo. E possibile determinare quale spiegazione è quella giusta in base ad ulteriori informazioni sul numero di lavoratori che occupano il posto di lavoro pericoloso? I progressi ingegneristici rendono più conveniente per le imprese offrire posti di lavoro sicuri e, di conseguenza, riducono i guadagni derivanti dallo spostarsi da un ambiente sicuro ad uno pericoloso. Questo sposterà la curva di domanda per i posti di lavoro pericolosi e ridurrà il differenziale salariale compensativo (Figura 1). Osservate che si riduce il numero di lavoratori d equilibrio in posti di lavoro pericolosi. Rendere affascinanti i rischi sul lavoro può spingere gli individui ad essere più disposti ad accettare tali rischi. Questo sposta la curva d offerta verso destra e riduce il differenziale compensativo (Figura 2). Osservate che aumenta il numero di lavoratori d equilibrio nei posti di lavoro pericolosi. Di conseguenza, maggiori informazioni sul fatto che l occupazione nel settore pericoloso sia aumentata o diminuita può aiutare a distinguere tra le due spiegazioni. 32

4 Figura 1. Il mercato del lavoro per i posti di lavoro pericolosi Figura 2. Mercato del lavoro per posti di lavoro pericolosi Differenziale compensativo Vecchia offerta Nuova offerta (w 1 w 0 ) vecchio (w 1 w 0 ) nuovo Domanda E vecchio E nuovo Numero di lavoratori in posti di lavoro pericolosi 33

5 5-6. Considerate un economia competitiva che ha quattro diversi posti di lavoro che differiscono per salario e livello di rischio. La tabella sotto descrive ognuno dei quattro posti di lavoro. Posto di lavoro Rischio ( r ) Salario ( w ) A 1/5 3 B 1/4 12 C 1/3 23 D 1/2 25 Tutti i lavoratori sono ugualmente produttivi, ma i lavoratori hanno preferenze diverse. Considerate un lavoratore che valuta il suo salario e il livello di rischio secondo la seguente funzione di utilità: u( w, r) = w + 1 r 2. Dove sceglie di lavorare tale lavoratore? Fate l ipotesi che il governo richieda che tutti i posti di lavoro abbiano un fattore di rischio pari a 1/5 (di conseguenza, tutti posti di lavoro diventano posti di lavoro A). Quale livello di salario dovrebbe ottenere il lavoratore per essere ugualmente soddisfatto dopo l introduzione di questa legge? Calcolate il livello di utilità per ogni posto di lavoro utilizzando il salario e il livello di rischio: U(A) = 28, U(B) = 28, U(C) = 32 e U(D) = 29. Quindi, il lavoratore sceglie il lavoro di tipo C e riceve un livello di utilità pari a 32. Se è obbligato a lavorare nel posto di lavoro A, il lavoratore ha bisogno di ricevere un salario di 7 per mantenere la sua utilità ad un livello pari a 32, dato che = Considerate la Tabella 5-1 e confrontate il tasso di mortalità dei lavoratori nelle industrie agricola, mineraria, edilizia e manifatturiera. Descrivete la distribuzione dei salari tra queste quattro industrie, dato il differenziale salariale che potrebbero dover pagare per compensare i lavoratori per i rischi associati ai vari posti di lavoro? L industria mineraria pagherebbe il differenziale salariale più elevato, seguito dall agricoltura, quindi dall edilizia e infine dalla manifatturiera L Environmental Protection Agency (EPA) vuole stimare il valore che i lavoratori attribuiscono al poter lavorare in miniere pulite piuttosto che in miniere sporche. L EPA conduce uno studio e trova che il salario medio nelle miniere pulite è pari a $ e il salario medio in quelle sporche è pari a $. (a) Secondo l EPA, quanto è il valore associato con il lavorare in una miniera pulita per il lavoratore medio? Il valore medio è $ $ = 5.000$. (b) Fate l ipotesi che l EPA possa obbligare tutte le miniere sporche a diventare pulite e tutti i lavoratori occupati in una miniera sporca ad accettare una riduzione di retribuzione di 5.000$. Questi lavoratori beneficiano dal suddetto intervento, ne sono danneggiati o sono indifferenti? Tutti i lavoratori, eccetto il lavoratore marginale, sono danneggiati dall intervento. I lavoratori che scelgono posti di lavoro sporchi sono quei lavoratori che non sono avversi al lavorare in condizioni sporche e che quindi non attribuiscono un valore pari a 5.000$ ad un lavoro pulito. Analogamente, se tutti i lavoratori in posti di lavoro puliti fossero obbligati ad accettare posti di lavoro sporchi per 5.000$ in più, tutti i lavoratori eccetto quello marginale sarebbero danneggiati visto che tutti loro valutano il fatto di lavorare in un posto pulito più di 5.000$. 34

6 5-9. Ci sono due tipi di trattori agricoli sul mercato, FT250 e FT500. L unica differenza tra i due è che un FT250 è più soggetto ad incidenti di un FT500. Nel corso della loro vita, ci si aspetta che un FT250 su dieci abbia un incidente, rispetto ad un FT500 su 25. Inoltre, un FT250 su mille porta ad un incidente mortale, contro un FT500 su cinquemila. Un FT250 viene venduto a , mentre un FT500 viene venduto a A questi prezzi, esemplari di ogni modello vengono acquistati ogni anno. Quale è il valore statistico che gli agricoltori attribuiscono al fatto di evitare un incidente con il trattore? Quale è il valore statistico di una vita di un agricoltore? Un FT500 è associato ad un costo extra di , ma il suo tasso di incidenti è solamente pari a 1/25 in confronto a 1/10 di un FT250. Inoltre, ogni lavoratore che acquista un FT250 è disposto ad accettare il rischio addizionale per risparmiare Di conseguenza, questi lavoratori sono disposti a ricevere 24 milioni di euro ( x 2.000) in cambio di = 120 incidenti. Quindi, il valore attribuito ad ogni incidente è di Analogamente, i agricoltori che acquistano un FT250 sono disposti a ricevere 24 milioni di euro in cambio di 2 0,4 = 1,6 incidenti mortali, quindi il valore attribuito ad ogni vita è 15 milioni di euro Considerate il mercato del lavoro degli insegnanti delle scuole pubbliche. Gli insegnanti hanno determinate preferenze riguardo alle caratteristiche del posto di lavoro e al livello di job amenities. (a) Ragionevolmente, ci si aspetta che i distretti nei quali le scuole hanno elevati tassi di criminalità paghino salari maggiori rispetto ai distretti nei quali il tasso di criminalità è basso. Ma i dati rivelano in maniera evidente che i distretti scolastici con alta criminalità pagano salari inferiori rispetto a quelli pagati nei distretti a bassa criminalità. Perché? La probabile ragione di questa apparente contraddizione non è che gli insegnanti sono indifferenti tra il lavorare in una scuola con tasso di criminalità alto o basso. Al contrario, la differenza negli stipendi è determinata in larga parte dalle tasse locali sulla proprietà. Se le scuole con elevata criminalità sono situate in distretti a basso reddito, non c è nulla (o almeno molto poco) che il consiglio scolastico locale può fare per raccogliere più denaro al fine di pagare il differenziale compensativo. (b) La vostra discussione suggerisce qualcosa sulla relazione tra le retribuzioni degli insegnanti e la qualità della scuola? Dato che le scuole con elevata criminalità non possono offrire alcun differenziale salariale compensativo, non saranno in grado di attirare gli insegnanti più qualificati. Quindi, è probabile che le scuole peggiori (con i peggiori insegnanti) siano localizzate nelle comunità più povere e con la maggiore criminalità. Questa è la tipica motivazione addotta da coloro che propongono di modificare lo schema di finanziamento dell istruzione pubblica, rimpiazzando l attuale schema fiscale sulla proprietà con fondi federali. 35

7 5 11. Molti datori di lavoro sono disposti ad offrire ai loro lavoratori benefici come l assicurazione sulla salute, un piano di pensionamento, iscrizioni alla palestra o anche una caffetteria sul posto di lavoro. Perché? Offrire benefici sul lavoro è simile ad offrire un posto di lavoro con caratteristiche cattive. Quando il posto di lavoro offerto è pericoloso, per esempio, il datore di lavoro deve compensare il rischio del lavoratore. Il datore di lavoro sceglie di agire in questo modo perché è redditizio, cioè perché il costo di compensare il rischio è minore del costo in cui incorre per trasformare il posto di lavoro in uno sicuro. La stessa (ma opposta) argomentazione vale per i benefici sul lavoro: offrendo un posto di lavoro con benefici, il datore di lavoro può pagare meno il lavoratore dato che il lavoratore attribuisce un valore a tali benefici. Per il datore di lavoro sarà redditizio continuare ad offrire i benefici finché il risparmio derivante dalla riduzione dei salari dei lavoratori è maggiore dei costi associati con i benefici offerti sul luogo di lavoro. Un motivo per cui i benefici quali l assicurazione sulla salute sono abbastanza popolari è che le imprese possono negoziare prezzi inferiori e migliori pacchetti di cura di quanto gli individui potrebbero fare singolarmente. Inoltre, le imprese possono dedurre il costo dei loro benefici dal valore dei ricavi netti, mentre gli individui non possono dedurre dalle tasse l ammontare totale delle loro spese per la cura della salute. 36

8 5-12. Ipotizzate che un impresa debba assumere 20 lavoratori per produrre unità di output che devono essere fornite al governo per un prezzo totale di 1,4 milioni di euro. L impresa deve scegliere quanto investire in sicurezza e può scegliere un qualsiasi livello di sicurezza, S, da 0 a 100. Il costo della sicurezza è C(S) = 50S 2. Data la scelta dell impresa relativa al livello di sicurezza, essa deve pagare un salario annuale ad ogni lavoratore pari a S. Quindi, un impresa che sceglie S = 30 paga per questo livello di sicurezza e paga ogni lavoratore Quale livello di sicurezza sceglierà l impresa e a quanto ammonteranno i costi? Quanto guadagnerà ogni lavoratore? A quanto ammonteranno i profitti dell impresa? La soluzione: Profitto = 1,4 milioni di euro 50S 2 20( S) = S 50S 2. La condizione di primo ordine è: = 100S, quindi S* = 60. In breve, l impresa sceglie un livello di sicurezza pari a 60 ad un costo di e paga ad ognuno dei suoi 20 lavoratori un salario annuale di (60) = In questo modo, realizza un profitto pari a (42.000) = La soluzione in Excel è: S C(S) W(S) Profit S=A102 =50*A102^2 = *A102 = B102-20*C102 37

10 1 Gli obiettivi dell OMC 2 I sussidi alle esportazioni agricole in un Paese piccolo 3 I sussidi alle esportazioni agricole in un Paese grande 4

10 1 Gli obiettivi dell OMC 2 I sussidi alle esportazioni agricole in un Paese piccolo 3 I sussidi alle esportazioni agricole in un Paese grande 4 I SUSSIDI ALLE ESPORTAZIONI NELL AGRICOLTURA E NEI SETTORI AD ALTA TECNOLOGIA 10 1 Gli obiettivi dell OMC 2 I sussidi alle esportazioni agricole in un Paese piccolo 3 I sussidi alle esportazioni agricole

Dettagli

Economia del Lavoro 2010

Economia del Lavoro 2010 Economia del Lavoro 2010 Capitolo 1-3 Offerta di lavoro -Le preferenze del lavoratore 1 Offerta di lavoro Le preferenze del lavoratore Il comportamento dell offerta di lavoro è analizzato dagli economisti

Dettagli

guida introduttiva alla previdenza complementare

guida introduttiva alla previdenza complementare COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione Con questa Guida la COVIP intende illustrarti, con un linguaggio semplice e l aiuto di alcuni esempi,

Dettagli

Equilibrio generale ed efficienza dei mercati (Frank, Capitolo 15)

Equilibrio generale ed efficienza dei mercati (Frank, Capitolo 15) Equilibrio generale ed efficienza dei mercati (Frank, Capitolo 15) EQUILIBRIO ECONOMICO GENERALE Esistono molteplici relazioni tra mercati Per comprendere il funzionamento dell economia è quindi indispensabile

Dettagli

guida introduttiva alla previdenza complementare

guida introduttiva alla previdenza complementare 1 COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione guida introduttiva alla previdenza complementare www.covip.it 3 Questa Guida è stata realizzata dalla COVIP Indice grafica e illustrazioni Studio Marabotto

Dettagli

Lezione 10: Il problema del consumatore: Preferenze e scelta ottimale

Lezione 10: Il problema del consumatore: Preferenze e scelta ottimale Corso di Scienza Economica (Economia Politica) prof. G. Di Bartolomeo Lezione 10: Il problema del consumatore: Preferenze e scelta ottimale Facoltà di Scienze della Comunicazione Università di Teramo Scelta

Dettagli

L Economia del Benessere

L Economia del Benessere L Economia del Benessere L'Economia del Benessere è la branca normativa della Scienza Economica. In quest'area della ricerca vengono studiate e definite delle regole (o dei metodi) per poter classificare,

Dettagli

Indagine sui consumi degli edifici pubblici (direzionale e scuole) e potenzialità degli interventi di efficienza energetica

Indagine sui consumi degli edifici pubblici (direzionale e scuole) e potenzialità degli interventi di efficienza energetica Indagine sui consumi degli edifici pubblici (direzionale e scuole) e potenzialità degli interventi di efficienza energetica Marco Citterio, Gaetano Fasano Report RSE/2009/165 Ente per le Nuove tecnologie,

Dettagli

ELASTICITÀ. Sarebbe conveniente per il produttore aumentare ulteriormente il prezzo nella stessa misura del caso

ELASTICITÀ. Sarebbe conveniente per il produttore aumentare ulteriormente il prezzo nella stessa misura del caso Esercizio 1 Data la funzione di domanda: ELASTICITÀ Dire se partendo da un livello di prezzo p 1 = 1.5, al produttore converrà aumentare il prezzo fino al livello p 2 = 2. Sarebbe conveniente per il produttore

Dettagli

L apertura di una economia ha 3 dimensioni

L apertura di una economia ha 3 dimensioni Lezione 19 (BAG cap. 6.1 e 6.3 e 18.1-18.4) Il mercato dei beni in economia aperta: moltiplicatore politica fiscale e deprezzamento Corso di Macroeconomia Prof. Guido Ascari, Università di Pavia Economia

Dettagli

Lezione XII: La differenziazione del prodotto

Lezione XII: La differenziazione del prodotto Lezione XII: La differenziazione del prodotto Ci sono mercati che per la natura del loro prodotto, la numerosità dei soggetti coinvolti su entrambi i lati del mercato (e in particolare, la bassa concentrazione

Dettagli

Effetti delle imposte nel mercato internazionale dei capitali. Economia dei tributi_polin 1

Effetti delle imposte nel mercato internazionale dei capitali. Economia dei tributi_polin 1 Effetti delle imposte nel mercato internazionale dei capitali Economia dei tributi_polin 1 Allocazione internazionale del capitale Si possono definire due principi di neutralità della tassazione del capitale

Dettagli

Le imprese nell economia. esportazioni, multinazionali. Capitolo 8. adattamento italiano di Novella Bottini (ulteriore adattamento di Giovanni Anania)

Le imprese nell economia. esportazioni, multinazionali. Capitolo 8. adattamento italiano di Novella Bottini (ulteriore adattamento di Giovanni Anania) Capitolo 8 Le imprese nell economia globale: esportazioni, outsourcing e multinazionali [a.a. 2012/13] adattamento italiano di Novella Bottini (ulteriore adattamento di Giovanni Anania) 8-1 Struttura della

Dettagli

Scelta sotto incertezza

Scelta sotto incertezza Scelta sotto incertezza 1. Introduzione Nei capitoli 1 e 2 della microeconomia standard si studia la scelta dei consumatori e dei produttori, che hanno un informazione perfetta sulle circostanze che caratterizzano

Dettagli

I contributi pubblici nello IAS 20

I contributi pubblici nello IAS 20 I contributi pubblici nello IAS 20 di Paolo Moretti Il principio contabile internazionale IAS 20 fornisce le indicazioni in merito alle modalità di contabilizzazione ed informativa dei contributi pubblici,

Dettagli

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese IBM Global Financing Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese Realizzata da IBM Global Financing ibm.com/financing/it Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese La gestione

Dettagli

Gli stranieri: un valore economico per la società. Dati e considerazioni su una realtà in continua evoluzione

Gli stranieri: un valore economico per la società. Dati e considerazioni su una realtà in continua evoluzione Gli stranieri: un valore economico per la società. Dati e considerazioni su una realtà in continua evoluzione Con il patrocinio di e dal Ministero degli Affari Esteri Rapporto annuale sull economia dell

Dettagli

Contributi all assicurazione contro la disoccupazione

Contributi all assicurazione contro la disoccupazione 2.08 Contributi Contributi all assicurazione contro la disoccupazione Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve L assicurazione contro la disoccupazione (AD) è un assicurazione sociale svizzera obbligatoria come

Dettagli

Quando entrano in gioco gli altri

Quando entrano in gioco gli altri Quando entrano in gioco gli altri di Francesco Silva, Professore ordinario di Economia, Università degli Studi di Milano-Bicocca e Presidente onorario AEEE-Italia 1) Per semplicità consideriamo un economia

Dettagli

LO STANDARD SA8000 ALPHAITALIA GENERALITA. S.p.A.

LO STANDARD SA8000 ALPHAITALIA GENERALITA. S.p.A. GENERALITA ALPHAITALIA Spa ha deciso di adottare, integrare nel proprio sistema di gestione (insieme agli aspetti dell assicurazione qualità, della gestione ambientale e della sicurezza sul luogo di lavoro)

Dettagli

FORWARD RATE AGREEMENT

FORWARD RATE AGREEMENT FORWARD RATE AGREEMENT FLAVIO ANGELINI. Definizioni In generale, un contratto a termine o forward permette una compravendita di una certa quantità di un bene differita a una data futura a un prezzo fissato

Dettagli

FONDAMENTI DI ECONOMIA AZIENDALE E IMPIANTISTICA INDUSTRIALE. Sistemi di rilevazione dei costi Job Costing, Process Costing

FONDAMENTI DI ECONOMIA AZIENDALE E IMPIANTISTICA INDUSTRIALE. Sistemi di rilevazione dei costi Job Costing, Process Costing FONDAMENTI DI ECONOMIA AZIENDALE E IMPIANTISTICA INDUSTRIALE Proff.. Alberto Baggini Marco Melacini A.A. 2008/2009 Sistemi di rilevazione dei costi Job Costing, Process Costing Allocazione dei costi industriali

Dettagli

Effetto reddito ed effetto sostituzione.

Effetto reddito ed effetto sostituzione. . Indice.. 1 1. Effetto sostituzione di Slutsky. 3 2. Effetto reddito. 6 3. Effetto complessivo. 7 II . Si consideri un consumatore che può scegliere panieri (x 1 ; ) composti da due soli beni (il bene

Dettagli

Distribuzione dei redditi e povertà nei Paesi OCSE: una crescita diseguale?

Distribuzione dei redditi e povertà nei Paesi OCSE: una crescita diseguale? Growing Unequal? : Income Distribution and Poverty in OECD Countries Summary in Italian Distribuzione dei redditi e povertà nei Paesi OCSE: una crescita diseguale? Riassunto in italiano La disuguaglianza

Dettagli

La scelta razionale del consumatore (Frank - Capitolo 3)

La scelta razionale del consumatore (Frank - Capitolo 3) La scelta razionale del consumatore (Frank - Capitolo 3) L'INSIEME OPPORTUNITÁ E IL VINCOLO DI BILANCIO Un paniere di beni rappresenta una combinazione di beni o servizi Il vincolo di bilancio o retta

Dettagli

Buoni lavoro per lavoro occasionale accessorio

Buoni lavoro per lavoro occasionale accessorio Buoni lavoro per lavoro occasionale accessorio Cosa sono I buoni lavoro (o voucher) rappresentano un sistema di pagamento del lavoro occasionale accessorio, cioè di quelle prestazioni di lavoro svolte

Dettagli

TEMI SPECIALI DI BILANCIO MODULO II

TEMI SPECIALI DI BILANCIO MODULO II TEMI SPECIALI DI BILANCIO MODULO II Lezione 6 IAS 19: Benefici per i dipendenti Marco Rossi Senior Manager Deloitte & Touche S.p.A. marrossi@deloitte.it Facoltà di Economia anno 2011 2012 24 aprile 2012

Dettagli

Il successo sin dai primi passi. Consigli per il vostro colloquio di presentazione. Adecco Career

Il successo sin dai primi passi. Consigli per il vostro colloquio di presentazione. Adecco Career Il successo sin dai primi passi Consigli per il vostro colloquio di presentazione Adecco Career Adecco: al vostro fianco per la vostra carriera. Da oltre 50 anni Adecco opera nei servizi del personale

Dettagli

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse?

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Your Global Investment Authority Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Gli

Dettagli

IMU: analisi dei versamenti 2012

IMU: analisi dei versamenti 2012 IMU: analisi dei versamenti 2012 1. Analisi dei versamenti complessivi I versamenti IMU totali aggiornati alle deleghe del 25 gennaio 2013 ammontano a circa 23,7 miliardi di euro, di cui 9,9 miliardi di

Dettagli

Applicazioni dell'analisi in più variabili a problemi di economia

Applicazioni dell'analisi in più variabili a problemi di economia Applicazioni dell'analisi in più variabili a problemi di economia La diversità tra gli agenti economici è alla base della nascita dell attività economica e, in generale, lo scambio di beni e servizi ha

Dettagli

4.04 Prestazioni dell AI Rendite d invalidità dell AI

4.04 Prestazioni dell AI Rendite d invalidità dell AI 4.04 Prestazioni dell AI Rendite d invalidità dell AI Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Hanno diritto a prestazioni dell assicurazione invalidità (AI) gli assicurati cui un danno alla salute di lunga

Dettagli

Colmare il divario di retribuzione tra donne e uomini. http://ec.europa.eu/equalpay

Colmare il divario di retribuzione tra donne e uomini. http://ec.europa.eu/equalpay Colmare il divario di retribuzione tra donne e uomini Sommario Cos è il divario di retribuzione tra donne e uomini? Perché persiste il divario di retribuzione tra donne e uomini? Quali azioni ha intrapreso

Dettagli

Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere

Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere 2.09 Contributi Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Questo promemoria fornisce informazioni sui contributi che i lavoratori indipendenti

Dettagli

Funzione del benessere sociale e trade-off equità ed efficienza

Funzione del benessere sociale e trade-off equità ed efficienza Funzione del benessere sociale e trade-off equità ed efficienza Economia Pubblica lezione 3 1 Esistono infinite allocazioni Pareto-efficienti: Frontiera del Benessere (FB) o grande frontiera dell utilità

Dettagli

L ENERGIA NELLA STORIA: dalle prima fonti energetiche alle rinnovabili.

L ENERGIA NELLA STORIA: dalle prima fonti energetiche alle rinnovabili. L ENERGIA NELLA STORIA: dalle prima fonti energetiche alle rinnovabili. Nella fisica classica l energia è definita come la capacità di un corpo o di un sistema di compiere lavoro (Lavoro: aggiungere o

Dettagli

Detrazione Fiscale e Scambio sul Posto

Detrazione Fiscale e Scambio sul Posto Gentile Cliente, il momento storico della fine del Conto Energia in Italia è arrivato lo scorso 6 luglio ed ha rappresentato un punto di svolta per tutti gli operatori del solare. La tanto discussa grid

Dettagli

COSTI DI TRANSIZIONE (Switching costs)

COSTI DI TRANSIZIONE (Switching costs) COSTI DI TRANSIZIONE (Switching costs) Spesso la tecnologia dell informazione assume la forma di un sistema, ovvero un insieme di componenti che hanno valore quando funzionano insieme. Per esempio, hardware

Dettagli

Procedura di conteggio semplificata per i datori di lavoro

Procedura di conteggio semplificata per i datori di lavoro 2.07 Contributi Procedura di conteggio semplificata per i datori di lavoro Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve La procedura di conteggio semplificata rientra nel quadro della legge federale concernente

Dettagli

IN PENSIONE Come si calcola, quando se ne ha diritto, a quanto ammonta

IN PENSIONE Come si calcola, quando se ne ha diritto, a quanto ammonta a cura di Enzo Mologni e dell Uffi cio Comunicazione CGIL di Bergamo 4 Ottobre 2013 IN PENSIONE Come si calcola, quando se ne ha diritto, a quanto ammonta Presentiamo in questo numero alcune informazioni

Dettagli

IMU Come si applica l imposta municipale propria per l anno 2012

IMU Come si applica l imposta municipale propria per l anno 2012 IMU Come si applica l imposta municipale propria per l anno 2012 OGGETTO DELL IMU L IMU sostituisce l ICI e, per la componente immobiliare, l IRPEF e le relative addizionali regionali e comunali, dovute

Dettagli

Partenariato transatlantico su commercio e investimenti. Parte normativa

Partenariato transatlantico su commercio e investimenti. Parte normativa Partenariato transatlantico su commercio e investimenti Parte normativa settembre 2013 2 I presidenti Barroso, Van Rompuy e Obama hanno chiarito che la riduzione delle barriere normative al commercio costituisce

Dettagli

IL COST CONTROL. Il controllo dei Costi nella Ristorazione. a cura di Marco Comensoli

IL COST CONTROL. Il controllo dei Costi nella Ristorazione. a cura di Marco Comensoli IL COST CONTROL Il controllo dei Costi nella Ristorazione a cura di Marco Comensoli 1 La Ristorazione I Costi I Costi I principali costi delle attività di ristorazione sono: Le risorse umane; Gli alimenti;

Dettagli

Equilibrio economico generale e benessere

Equilibrio economico generale e benessere Scambio Equilibrio economico generale e benessere Equilibrio economico generale e benessere (KR 12 + NS 8) Dipartimento di Economia Politica Università di Milano Bicocca Outline Scambio 1 Scambio 2 3 4

Dettagli

Capitolo 7. F. Barigozzi Microeconomia CLEC 1

Capitolo 7. F. Barigozzi Microeconomia CLEC 1 Capitolo 7 Continuiamo ad acquisire gli strumenti che ci permetteranno di studiare la scelta ottimale dell impresa. In questo capitolo vengono trattati i costi dell impresa. Usando la funzione di produzione

Dettagli

COME MASSIMIZZARE UNA FUNZIONE DI UTILITÀ

COME MASSIMIZZARE UNA FUNZIONE DI UTILITÀ icroeconomia Douglas Bernheim, ichael Whinston Copyright 009 The cgraw-hill Companies srl COE ASSIIZZARE UNA FUNZIONE DI UTILITÀ Supponiamo che il reddito mensile di Elena sia pari a Y e sia interamente

Dettagli

Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito

Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito Finalità La finalità del presente Principio è quella di definire il trattamento contabile delle imposte sul reddito. L aspetto principale della

Dettagli

1 Introduzione. 2 Concetti e terminologia relativi all ammortamento. AMMORTAMENTO E IMPOSTE SUI REDDITI - generalità

1 Introduzione. 2 Concetti e terminologia relativi all ammortamento. AMMORTAMENTO E IMPOSTE SUI REDDITI - generalità AMMORTAMENTO E IMPOSTE SUI REDDITI - generalità 1 Introduzione La riscossione delle imposte è un attività che risale ai tempi antichi. Richiami al pagamento delle imposte si trovano anche nell Antico Testamento.

Dettagli

L impresa che non fa il prezzo

L impresa che non fa il prezzo L offerta nei mercati dei prodotti L impresa che non fa il prezzo L impresa che non fa il prezzo (KR 10 + NS 6) Dipartimento di Economia Politica Università di Milano Bicocca Outline L offerta nei mercati

Dettagli

IFRS 2 Pagamenti basati su azioni

IFRS 2 Pagamenti basati su azioni Pagamenti basati su azioni International Financial Reporting Standard 2 Pagamenti basati su azioni FINALITÀ 1 Il presente IRFS ha lo scopo di definire la rappresentazione in bilancio di una entità che

Dettagli

Capitolo 12 Il monopolio. Robert H. Frank Microeconomia - 5 a Edizione Copyright 2010 - The McGraw-Hill Companies, srl

Capitolo 12 Il monopolio. Robert H. Frank Microeconomia - 5 a Edizione Copyright 2010 - The McGraw-Hill Companies, srl Capitolo 12 Il monopolio IL MONOPOLIO Il monopolio è una forma di mercato in cui un unico venditore offre un bene che non ha stretti sostituti, ad una moltitudine di consumatori La differenza fondamentale

Dettagli

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali LA RICERCA DI DIO Gradi della fede in Dio La maggior parte delle persone non sospetta nemmeno la reale esistenza di Dio, e naturalmente non s interessa molto a Dio. Ce ne sono altre che, sotto l influsso

Dettagli

La partecipazione finanziaria per una nuova Europa sociale

La partecipazione finanziaria per una nuova Europa sociale La partecipazione finanziaria per una nuova Europa sociale Il Cammino verso una Regolamentazione Europea: L Approccio Modulare Employee Stock Ownership Plans (ESOP): Un veicolo per garantire la successione

Dettagli

Algoritmo euclideo, massimo comun divisore ed equazioni diofantee

Algoritmo euclideo, massimo comun divisore ed equazioni diofantee Algoritmo euclideo, massimo comun divisore ed equazioni diofantee Se a e b sono numeri interi, si dice che a divide b, in simboli: a b, se e solo se esiste c Z tale che b = ac. Si può subito notare che:

Dettagli

Regolamento FAR. Valido dal 1.1.2014

Regolamento FAR. Valido dal 1.1.2014 Regolamento FAR Regolamento concernente le prestazioni e i contributi della Fondazione per il pensionamento anticipato nel settore dell edilizia principale (Fondazione FAR) Valido dal 1.1.2014 STIFTUNG

Dettagli

I vantaggi dell efficienza energetica

I vantaggi dell efficienza energetica Introduzione Migliorare l efficienza energetica (EE) può produrre vantaggi a tutti i livelli dell economia e della società: individuale (persone fisiche, famiglie e imprese); settoriale (nei singoli settori

Dettagli

Il luogo delle radici (ver. 1.0)

Il luogo delle radici (ver. 1.0) Il luogo delle radici (ver. 1.0) 1 Sia dato il sistema in retroazione riportato in Fig. 1.1. Il luogo delle radici è uno strumento mediante il quale è possibile valutare la posizione dei poli della funzione

Dettagli

Costi della Qualità. La Qualità costa! Ma quanto costa la non Qualità? La Qualità fa risparmiare denaro. La non Qualità fa perdere denaro.

Costi della Qualità. La Qualità costa! Ma quanto costa la non Qualità? La Qualità fa risparmiare denaro. La non Qualità fa perdere denaro. Costi della Qualità La Qualità costa! Ma quanto costa la non Qualità? La Qualità fa risparmiare denaro. La non Qualità fa perdere denaro. Per anni le aziende, in particolare quelle di produzione, hanno

Dettagli

Voucher: il sistema dei buoni lavoro

Voucher: il sistema dei buoni lavoro Voucher: il sistema dei buoni lavoro Cosa sono I buoni lavoro (o voucher) rappresentano un sistema di pagamento che i datori di lavoro (committenti) possono utilizzare per remunerare prestazioni di lavoro

Dettagli

IL COSTO DEL LAVORO DIPENDENTE

IL COSTO DEL LAVORO DIPENDENTE CICLO DI LEZIONI SPERIMENTALI PER GLI STUDENTI DEGLI ITC IL COSTO DEL LAVORO DIPENDENTE A cura del prof. Santino Furlan Castellanza, 2 marzo 2001 Il costo del lavoro dipendente Le voci che compongono il

Dettagli

IL MERCATO FINANZIARIO

IL MERCATO FINANZIARIO IL MERCATO FINANZIARIO Prima della legge bancaria del 1936, in Italia, era molto diffusa la banca mista, ossia un tipo di banca che erogava sia prestiti a breve che a medio lungo termine. Ma nel 1936 il

Dettagli

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF)

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF) I TRIBUTI 89 APPROFONDIMENTI IL CODICE TRIBUTO Ogni pagamento effettuato con i modelli F23 o F24 deve essere identificato in modo preciso, abbinando a ogni versamento un codice di tributo. Nella tabella

Dettagli

Gli anziani e Internet

Gli anziani e Internet Hans Rudolf Schelling Alexander Seifert Gli anziani e Internet Motivi del (mancato) utilizzo delle tecnologie dell informazione e della comunicazione (TIC) da parte delle persone sopra i 65 anni in Svizzera

Dettagli

EUROBAROMETRO 63.4 OPINIONE PUBBLICA NELL UNIONE EUROPEA PRIMAVERA 2005 RAPPORTO NAZIONALE

EUROBAROMETRO 63.4 OPINIONE PUBBLICA NELL UNIONE EUROPEA PRIMAVERA 2005 RAPPORTO NAZIONALE Standard Eurobarometer European Commission EUROBAROMETRO 63.4 OPINIONE PUBBLICA NELL UNIONE EUROPEA PRIMAVERA 2005 Standard Eurobarometer 63.4 / Spring 2005 TNS Opinion & Social RAPPORTO NAZIONALE ITALIA

Dettagli

Guido Candela, Paolo Figini - Economia del turismo, 2ª edizione

Guido Candela, Paolo Figini - Economia del turismo, 2ª edizione 8.2.4 La gestione finanziaria La gestione finanziaria non dev essere confusa con la contabilità: quest ultima, infatti, ha come contenuto proprio le rilevazioni contabili e il reperimento dei dati finanziari,

Dettagli

DECRETO RENZI IL BONUS DI 80 AL MESE E I VANTAGGI PER I FONDI PENSIONE

DECRETO RENZI IL BONUS DI 80 AL MESE E I VANTAGGI PER I FONDI PENSIONE DECRETO RENZI IL BONUS DI 80 AL MESE E I VANTAGGI PER I FONDI PENSIONE RIFERIMENTI NORMATIVI: Decreto legge n. 66 del 24 aprile 2014 Circolare Agenzia delle Entrate, 8/E/2014 ASPETTI GENERALI: Il DL 66/2014

Dettagli

Imprese individuali e società Le aziende possono essere distinte in: 1. aziende individuali, quando il soggetto giuridico è una persona fisica; 2.

Imprese individuali e società Le aziende possono essere distinte in: 1. aziende individuali, quando il soggetto giuridico è una persona fisica; 2. Imprese individuali e società Le aziende possono essere distinte in: 1. aziende individuali, quando il soggetto giuridico è una persona fisica; 2. aziende collettive, quando il soggetto giuridico è costituito

Dettagli

DITE LA VOSTRA NELLA SCELTA DEI PNEUMATICI: CHIEDETE PNEUMATICI SICURI, A BASSO CONSUMO ENERGETICO E SILENZIOSI! www.etichetta-pneumatici.

DITE LA VOSTRA NELLA SCELTA DEI PNEUMATICI: CHIEDETE PNEUMATICI SICURI, A BASSO CONSUMO ENERGETICO E SILENZIOSI! www.etichetta-pneumatici. DITE LA VOSTRA NELLA SCELTA DEI PNEUMATICI: CHIEDETE PNEUMATICI SICURI, A BASSO CONSUMO ENERGETICO E SILENZIOSI! PNEUMATICI MIGLIORI SULLE STRADE SVIZZERE Dire la propria nella scelta dei pneumatici? Dare

Dettagli

Lottare contro la discriminazione sul posto di lavoro è nell interesse di tutti

Lottare contro la discriminazione sul posto di lavoro è nell interesse di tutti Lottare contro la discriminazione sul posto di lavoro è nell interesse di tutti Discriminazione sul posto di lavoro Quando una persona viene esclusa o trattata peggio delle altre a causa del sesso, della

Dettagli

l inabilità temporanea, l invalidità permanente

l inabilità temporanea, l invalidità permanente Inabilità temporanea e invalidità permanente Quali sono le tutele che intervengono in questi casi? Ecco il primo articolo di approfondimento sul tema degli eventi da esorcizzare Con questo primo articolo

Dettagli

Quanto vale una donna?

Quanto vale una donna? Quanto vale una donna? Sotto esame: Maggior equità nel settore degli appalti pubblici 7 marzo 2014 L'Equal Pay Day è un'iniziativa di BPW Switzerland che ha luogo in tutta la Svizzera. Dobbiamo imparare

Dettagli

Aiutare le persone a trovare lavoro. Il Fondo sociale europeo al lavoro. L Europa sociale

Aiutare le persone a trovare lavoro. Il Fondo sociale europeo al lavoro. L Europa sociale Il Fondo sociale europeo al lavoro Aiutare le persone a trovare lavoro Il Fondo sociale europeo (FSE) finanzia progetti in tutta l UE per consentire a più persone di trovare posti di lavoro migliori, attraverso

Dettagli

La Svizzera nel raffronto europeo. La situazione socioeconomica degli studenti delle scuole universitarie

La Svizzera nel raffronto europeo. La situazione socioeconomica degli studenti delle scuole universitarie La Svizzera nel raffronto europeo La situazione socioeconomica degli studenti delle scuole universitarie Neuchâtel, 2007 Il sistema universitario svizzero La Svizzera dispone di un sistema universitario

Dettagli

Pensione più lavoro part-time, i criteri nel pubblico impiego

Pensione più lavoro part-time, i criteri nel pubblico impiego Il decreto spiega tutte le possibilità e i limiti dell'eventuale cumulo Pensione più lavoro part-time, i criteri nel pubblico impiego (Dm Funzione pubblica 331 del 29.7.1997) da CittadinoLex del 12/9/2002

Dettagli

Lo scopo dell IFAD. Dove lavoriamo 1. Come lavoriamo

Lo scopo dell IFAD. Dove lavoriamo 1. Come lavoriamo L IFAD in breve Lo scopo dell IFAD La finalità del Fondo Internazionale per lo Sviluppo Agricolo (IFAD) è mettere le popolazioni rurali povere in condizione di raggiungere una maggiore sicurezza alimentare,

Dettagli

I beni pubblici come causa del fallimento del mercato. Definizioni e caratteristiche

I beni pubblici come causa del fallimento del mercato. Definizioni e caratteristiche I beni pubblici come causa del fallimento del mercato. Definizioni e caratteristiche (versione provvisoria) Marisa Faggini Università di Salerno mfaggini@unisa.it I beni pubblici rappresentano un esempio

Dettagli

Swiss Life Flex Save Uno/Duo. Risparmio puntando sulle opportunità e la garanzia

Swiss Life Flex Save Uno/Duo. Risparmio puntando sulle opportunità e la garanzia Swiss Life Flex Save Uno/Duo Risparmio puntando sulle opportunità e la garanzia Approfittate di una moderna assicurazione di risparmio con prestazioni garantite e opportunità di rendimento Swiss Life Flex

Dettagli

BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI

BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI Si esamina il trattamento dei benefici concessi a dipendenti, collaboratori e amministratori - collaboratori. I fringe benefits costituiscono la parte della

Dettagli

I regimi di qualità riconosciuti a livello comunitario: D.O.P., I.G.P., S.T.G. e indicazioni facoltative di qualità TITOLO RELAZIONE

I regimi di qualità riconosciuti a livello comunitario: D.O.P., I.G.P., S.T.G. e indicazioni facoltative di qualità TITOLO RELAZIONE TITOLO RELAZIONE I regimi di qualità riconosciuti a livello comunitario: D.O.P., I.G.P., S.T.G. e indicazioni facoltative di qualità A partire dal 3 gennaio 2013 è entrato in vigore il regolamento (UE)

Dettagli

Tabelle retributive CASE DI CURA TABELLE RETRIBUTIVE DI ALCUNI CCNL

Tabelle retributive CASE DI CURA TABELLE RETRIBUTIVE DI ALCUNI CCNL TABELLE RETRIBUTIVE DI ALCUNI CCNL Tabelle retributive Una volta trovato il salario lordo, per calcolare il netto vedere IN FONDO Casa di cura Commercio Edilizia Metalmeccanica Pulizie Telecomunicazioni

Dettagli

I costi nel breve periodo

I costi nel breve periodo I costi di produzione e la funzione di offerta Breve e lungo periodo Il breve periodo è quell orizzonte temporale nel quale l impresa può variare solo parzialmente l impiego degli input esempio: l impresa

Dettagli

Previdenza professionale. Informazioni utili sul 2 pilastro/

Previdenza professionale. Informazioni utili sul 2 pilastro/ Previdenza professionale Informazioni utili sul 2 pilastro/ Previdenza professionale obbligatoria (LPP) in Svizzera Stato gennaio 2015 Sommario Il 2 pilastro nel sistema previdenziale svizzero 3 Obbligo

Dettagli

CHECK UP 2012 La competitività dell agroalimentare italiano

CHECK UP 2012 La competitività dell agroalimentare italiano Rapporto annuale ISMEA Rapporto annuale 2012 5. La catena del valore IN SINTESI La catena del valore elaborata dall Ismea ha il fine di quantificare la suddivisione del valore dei beni prodotti dal settore

Dettagli

Sfide strategiche nell Asset Management

Sfide strategiche nell Asset Management Financial Services Banking Sfide strategiche nell Asset Management Enrico Trevisan, Alberto Laratta 1 Introduzione L'attuale crisi finanziaria (ed economica) ha significativamente inciso sui profitti dell'industria

Dettagli

(Atti non legislativi) REGOLAMENTI

(Atti non legislativi) REGOLAMENTI 24.12.2013 Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 352/1 II (Atti non legislativi) REGOLAMENTI REGOLAMENTO (UE) N. 1407/2013 DELLA COMMISSIONE del 18 dicembre 2013 relativo all applicazione degli articoli

Dettagli

Test d ingresso per i curricula in lingua inglese Coloro che intendono iscriversi ai curricula in lingua inglese Economics of Financial and Insurance

Test d ingresso per i curricula in lingua inglese Coloro che intendono iscriversi ai curricula in lingua inglese Economics of Financial and Insurance Note e istruzioni per i test di ingresso ai Corsi di Studio del Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Matematiche e Statistiche (DEAMS) a.a. 2013/2014 Gli insegnamenti relativi ai Corsi di Laurea

Dettagli

Appello all azione: 10 interventi chiave per portare più gente in bicicletta più spesso in Europa

Appello all azione: 10 interventi chiave per portare più gente in bicicletta più spesso in Europa Appello all azione: 10 interventi chiave per portare più gente in bicicletta più spesso in Europa Manifesto dell'ecf per le elezioni al Parlamento Europeo del 2014 versione breve ECF gratefully acknowledges

Dettagli

GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI

GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI Indice 1 Introduzione 2 2 Come ERA collabora con i fornitori 3 Se siete il fornitore attualmente utilizzato dal cliente Se siete dei fornitori potenziali Se vi aggiudicate

Dettagli

PROCESSO ALLE PROMOZIONI IL GIOCO VALE LA CANDELA?

PROCESSO ALLE PROMOZIONI IL GIOCO VALE LA CANDELA? PROCESSO ALLE PROMOZIONI IL GIOCO VALE LA CANDELA? La maggior parte dei Retailer effettua notevoli investimenti in attività promozionali. Non è raro che un Retailer decida di rinunciare al 5-10% dei ricavi

Dettagli

POLITICHE PER LA BILANCIA DEI PAGAMENTI

POLITICHE PER LA BILANCIA DEI PAGAMENTI capitolo 15-1 POLITICHE PER LA BILANCIA DEI PAGAMENTI OBIETTIVO: EQUILIBRIO (ANCHE SE NEL LUNGO PERIODO) DISAVANZI: IMPLICANO PERDITE DI RISERVE VALUTARIE AVANZI: DANNEGGIANO ALTRI PAESI E CONDUCONO A

Dettagli

6.02 Prestazioni dell'ipg (servizio e maternità) Indennità in caso di maternità

6.02 Prestazioni dell'ipg (servizio e maternità) Indennità in caso di maternità 6.02 Prestazioni dell'ipg (servizio e maternità) Indennità in caso di maternità Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Le donne che esercitano un attività lucrativa hanno diritto all indennità di maternità

Dettagli

Compensi agli amministratori

Compensi agli amministratori Università Politecnica delle Marche Idee imprenditoriali innovative Focus group 23 ottobre 2009 Le società ed il bilancio Dividendi e compensi agli amministratori aspetti fiscali e contributivi Compensi

Dettagli

Ethical Trading Initiative Revisione della Clausola sulle Ore di Lavoro. Interpretazione: cosa significa?

Ethical Trading Initiative Revisione della Clausola sulle Ore di Lavoro. Interpretazione: cosa significa? Ethical Trading Initiative Revisione della Clausola sulle Ore di Lavoro Interpretazione: cosa significa? 1 Introduzione Lo scopo del presente documento è fornire una guida all interpretazione della clausola

Dettagli

Fiscal News N. 15. La valutazione degli intangibili. La circolare di aggiornamento professionale 17.01.2014. Premessa

Fiscal News N. 15. La valutazione degli intangibili. La circolare di aggiornamento professionale 17.01.2014. Premessa Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 15 17.01.2014 La valutazione degli intangibili Categoria: Imprese Sottocategoria: Varie Diversi sono i motivi per i quali un azienda può avere

Dettagli

Grafici di redditività BREAK-EVEN ANALYSIS

Grafici di redditività BREAK-EVEN ANALYSIS Grafici di redditività BREAK-EVEN ANALYSIS 1 Analisi del punto di equilibrio o di pareggio Consiste nella determinazione grafica o matematica del quantitativo di vendita al quale i costi totali e i ricavi

Dettagli

METODO DEI MINIMI QUADRATI. Quest articolo discende soprattutto dai lavori di Deming, Press et al. (Numerical Recipes) e Jefferys.

METODO DEI MINIMI QUADRATI. Quest articolo discende soprattutto dai lavori di Deming, Press et al. (Numerical Recipes) e Jefferys. METODO DEI MINIMI QUADRATI GIUSEPPE GIUDICE Sommario Il metodo dei minimi quadrati è trattato in tutti i testi di statistica e di elaborazione dei dati sperimentali, ma non sempre col rigore necessario

Dettagli

Indennità di perdita di guadagno. Persone aventi diritto alle indennità

Indennità di perdita di guadagno. Persone aventi diritto alle indennità 6.01 Stato al 1 gennaio 2009 perdita di guadagno Persone aventi diritto alle indennità 1 Hanno diritto alle indennità di perdita di guadagno (IPG) le persone domiciliate in Svizzera o all estero che: prestano

Dettagli

Capitolo 10 Costi. Robert H. Frank Microeconomia - 5 a Edizione Copyright 2010 - The McGraw-Hill Companies, srl

Capitolo 10 Costi. Robert H. Frank Microeconomia - 5 a Edizione Copyright 2010 - The McGraw-Hill Companies, srl Capitolo 10 Costi COSTI Per poter realizzare la produzione l impresa sostiene dei costi Si tratta di scegliere la combinazione ottimale dei fattori produttivi per l impresa È bene ricordare che la categoria

Dettagli

STUDIO DI SETTORE SM43U

STUDIO DI SETTORE SM43U ALLEGATO 3 NOTA TECNICA E METODOLOGICA STUDIO DI SETTORE SM43U NOTA TECNICA E METODOLOGICA CRITERI PER LA COSTRUZIONE DELLO STUDIO DI SETTORE Di seguito vengono esposti i criteri seguiti per la costruzione

Dettagli

Capitolo 5. Il mercato della moneta

Capitolo 5. Il mercato della moneta Capitolo 5 Il mercato della moneta 5.1 Che cosa è moneta In un economia di mercato i beni non si scambiano fra loro, ma si scambiano con moneta: a fronte di un flusso reale di prodotti e di servizi sta

Dettagli