Personal Mastery Report

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Personal Mastery Report"

Transcript

1 Persona Mastery Report Profio base Descrizione profii comportamentai Esempio nome società Esempio dipartimento Esempio posizione avoro Mario Esempio 18 ugio 14

2 Report di Mario Esempio - 18 ugio 14 Indice 1 Persona Mastery Report 3 11 omprendere a struttura de Persona Mastery Report 3 12 La descrizione dei Grafici 4 13 I grafici 5 14 I grafici 6 2 aratteristiche comportamentai di Mario Esempio 7 21 osa copisce maggiormente di Mario? Nea ricerca di autoaffermazione Ne vautare e situazioni Ne perseguire gi obiettivi 9 3 Aegati Informazioni di base su persoog Persona Profie Breve descrizione de modeo I profii comportamentai Breve descrizione dei profii comportamentai di riferimento John G Geier Avvertenze 22 persoog itay wwwpersoogit 1995, 13 John G Geier, Ph D, Dorothy E Downey, MS, 04, 13 persoog GmbH Tutti i diritti riservati Traduzione itaiana di Emme Deta onsuting Sr Distributore escusivo persoog per Itaia (R:it) 2

3 Report di Mario Esempio - 18 ugio 14 1 Persona Mastery Report 11 omprendere a struttura de Persona Mastery Report I persoog Persona Mastery Report permette di rifettere su se stessi a fronte di determinate attività, ambienti e reazioni Le risposte fornite nea compiazione de questionario che portano a descrivere i comportamenti e a interpretari, possono essere uteriormente personaizzate da compiatore* e fornire un vaido aiuto per rifettere sue reazioni con i propri coaboratori, cienti, partner e famiiari I primo capitoo contiene una introduzione aa struttura de report, in particoare iustra e descrive i grafici I secondo capitoo descrive e diverse interpretazioni de comportamento in rapporto a ambiente osservato (focus) e fornisce informazioni sui fattori che motivano e persone a mettere in atto un particoare tipo di comportamento Descrive e strategie in base ae quai e persone agiscono per svogere attività e compiti, risovere probemi e convincere gi atri, inotre affronta aspetto fondamentae dee intenzioni Pone, inotre, attenzione sugi aspetti de cambiamento, de comportamento in situazioni di tensione, de confitto, nonchè come a persona può agire più efficacemente nea coaborazione e a cosa reagisce positivamente L utimo capitoo, infine, prevede una parte generae che descrive brevemente i differenti profii de modeo e fornisce una panoramica generae dei custer di riferimento I persoog Persona Mastery Report focaizza a situazione attuae Si può identificare dove è necessario intervenire per cambiare Favorisce o sviuppo personae e a coaborazione con gi atri Le singoe interpretazioni contengono descrizioni e acuni esercizi per approfondire a conoscenza di se stessi Si suggerisce di confrontare e descrizioni de report con specifici esempi personai I persoog Mastery Report può essere considerato come una opportunità di diaogo con se stessi ne proprio percorso personae e avorativo e per sviuppare e riconoscere a megio a propria personaità Nota bene: i persoog Mastery Report permette di gettare e basi per una più approfondita conoscenza personae! *Personaizzare i proprio report significa utiizzaro per identificare e descrizioni nee quai ci si riconosce, evidenziare quee in cui non ci si riconosce o porre un punto di domanda su quee in cui non si ha a sicurezza di riconoscersi e sue quai si desidera ricevere un uteriore feedback In ta modo i Persona Mastery Report diventa uno strumento maggiormente personaizzato persoog itay wwwpersoogit 1995, 13 John G Geier, Ph D, Dorothy E Downey, MS, 04, 13 persoog GmbH Tutti i diritti riservati 3 Traduzione itaiana di Emme Deta onsuting Sr Distributore escusivo persoog per Itaia (R:it)

4 Report di Mario Esempio - 18 ugio La descrizione dei Grafici I persoog Persona Mastery Report può presentare da uno a 4 grafici, a seconda dei questionari compiati: Persona Profie o Job Perception Inventory Grafico I Sé Pubbico I sè pubbico (Grafico I) è 'immagine di sè che si proietta sugi atri E' ciò che si desidera che gi atri conoscano di noi Da un punto di vista più ampio, i sè pubbico si sviuppa come risposta ae aspettative atrui Esso continua ad evoversi perchè tende ad adattarsi ai cambiamenti richiesti da'ambiente Si possono avere diversi sè pubbici in base ae persone e ae situazioni con cui ci si confronta e che richiedono diversi modi di comportarsi I punteggi de Grafico I rispecchiano 'intensità di ognuno dei quattro fattori (D, I, S e ) ne concetto di sè pubbico Grafico I - Sè Pubbico D I S % N ID 4 Grafico II Sé Privato I sè privato (Grafico II) è 'essenza dei nostri pensieri, chi siamo e che cosa ci attendiamo da noi stessi Le convinzioni che sottostanno a sè privato - a nostro carattere - risentono dei sentimenti e dee emozioni e si sono formate assai presto nea nostra vita Nonostante 'importanza degi anni di formazione di base, continuiamo a seezionare e nostre convinzioni, convaidandone acune, cambiandone atre e rifiutandone atre ancora Grafico III Sè Risutante Le più recenti teorie dea personaità descrivono i concetto di sè risutante come i punto d'incontro tra a persona e 'ambiente I Grafico III rappresenta i punto d'incontro tra i Grafico I, ciò che a persona ritiene che 'ambiente sociae si aspetti e i Grafico II, e aspettative che abbiamo su noi stessi Grafico II - Sè Privato D I S % N ID Grafico III - Sè Risutante D I S % N ID 4 4 persoog itay wwwpersoogit 1995, 13 John G Geier, Ph D, Dorothy E Downey, MS, 04, 13 persoog GmbH Tutti i diritti riservati Traduzione itaiana di Emme Deta onsuting Sr Distributore escusivo persoog per Itaia (R:it) 4

5 Report di Mario Esempio - 18 ugio I grafici % Grafico I - Sè Pubbico D I S % Grafico II - Sè Privato D I 1 2 S N ID Grafico III - Sè Risutante D I S % N ID 0 30 N ID persoog itay wwwpersoogit 1995, 13 John G Geier, Ph D, Dorothy E Downey, MS, 04, 13 persoog GmbH Tutti i diritti riservati Traduzione itaiana di Emme Deta onsuting Sr Distributore escusivo persoog per Itaia (R:it) 5

6 Report di Mario Esempio - 18 ugio I grafici 0 0 Grafico I - Sè Pubbico 30 D I S Grafico II - Sè Privato 30 D I S 0 Grafico III - Sè Risutante 30 D I S persoog itay wwwpersoogit 1995, 13 John G Geier, Ph D, Dorothy E Downey, MS, 04, 13 persoog GmbH Tutti i diritti riservati Traduzione itaiana di Emme Deta onsuting Sr Distributore escusivo persoog per Itaia (R:it) 6

7 Report di Mario Esempio - 18 ugio 14 2 aratteristiche comportamentai di Mario Esempio 21 osa copisce maggiormente di Mario? Di seguito viene presentata a descrizione generae de comportamento di Mario attraverso 'interpretazione dei grafici I, II e III % 0 30 N ID Grafico I - Sè Pubbico D I S La seguente descrizione si basa sui comportamenti che Mario tende ad agire ne'attività ed è basata su concetto di sé pubbico Grafico 1 Mario eccee ne trasformare idee mediocri in idee vincenti attraverso a cooperazione con gi atri La sua caratteristica principae è di far sentire gi atri importanti; ha rispetto per 'impegno dee persone, dando particoare vaore ae competenze in aree speciaistiche Le sue decisioni vengono prese sua base de'esperienza e dei fatti concreti, considerando e persone come parte essenziae de'equazione Ne confronto con gi atri, fornisce a prova migiore de suo modo di pensare, approfondendo e oro opinioni e ricercando e approfondendo i fatti che permetteranno oro di seezionare 'utie da'inutie Socievoe e ansioso di piacere, Mario si aspetta o stesso tipo di atteggiamento dagi atri; e eventuai ed occasionai forme di rifiuto possono infuenzarne a sensibiità Mario vuoe raggiungere i successo facendo piuttosto che contempando I modo di agire e di fare e cose è caratterizzato da rifessione e adattabiità È supportivo ne dirigere gi atri e si aspetta risutati tangibii in cambio È in grado di adattare e risorse personai a una varietà di attività La sua sfera di interessi è più ampia rispetto ai suoi incarichi ed è costantemente in cerca di idee che abbiano un'appicazione concreta Potenziai ambiti di attenzione per Mario per coaborare con atri Di seguito vengono descritti gi aspetti fondamentai da considerare per ottimizzare a coaborazione I tre punti di tensione che sono aa base dea coaborazione efficace sono: individuaismo vs orientamento a gruppo, giudizio vs comprensione e fermezza vs coaborazione % 0 30 Grafico II - Sè Privato D I S In reazione a modo con i quae ci si percepisce nea situazione di riferimento, i ricorso a uno piuttosto che a atro, può causare contrasti La focaizzazione uniaterae su un particoare comportamento può creare difficotà nea reazione coaborativa E importante creare equiibrio tra possibii punti di tensione e reagire fessibimente a quanto caratterizza un processo di coaborazione Di seguito si può eggere come questi aspetti possono infuenzare autoaffermazione attraverso i confronto individuaismo vsorientamento a gruppo, a vautazione dee situazioni in termini di ciò che è giusto e ciò che è sbagiato, attraverso i confronto tra giudizio vs comprensione e, infine, i corso d azione finaizzato agi obiettivi attraverso fermezza vs coaborazione (Queste interpretazioni sono basate su grafico II) N ID persoog itay wwwpersoogit 1995, 13 John G Geier, Ph D, Dorothy E Downey, MS, 04, 13 persoog GmbH Tutti i diritti riservati Traduzione itaiana di Emme Deta onsuting Sr Distributore escusivo persoog per Itaia (R:it) 7

8 Report di Mario Esempio - 18 ugio Nea ricerca di autoaffermazione Nea ricerca di autoaffermazione, Mario rivoge preferibimente energie a'affermazione de team che non a'affermazione personae La sua autostima è pesantemente infuenzata da cosa gi atri pensano e dicono di ui Istintivamente è portato a avoro in team piuttosto che a avoro individuae Le attese degi atri assumono maggiore importanza dee proprie e gran parte dea sua iniziativa è diretta a soddisfare e a conquistare a fiducia degi atri Soitamente Mario sa conquistare a fiducia degi atri attraverso a pazienza e a coerenza; poichè considera una misura de proprio vaore i numero e a quaità dee persone che hanno fiducia in ui Sviuppa a propria singoarità e indipendenza, assume 'iniziativa; crea erca uno scopo comune; costruisce unità; trova significati condivisi; cerca reciprocità, coaborazione Individuaismo 212 Ne vautare e situazioni 32 % vs 68 % Orientam a Gruppo Ne vautare e situazioni, Mario tende maggiormente ad interessarsi dee ragioni dei comportamenti piuttosto che a giudicari Mario crede che una struttura formae di regoe e regoamenti fornisca una cornice essenziae ma non sufficiente a regoare e intense competizioni de'ambiente di avoro Istintivamente cerca nee reti di reazioni interpersonai 'assistenza ne capire cosa è giusto o sbagiato ortesia, educazione, onore e eatà sono essenziai erca, inotre, di combinare critiche e interessamento, prestando uguae attenzione a giudicare e persone attraverso e regoe e ad essere toerante per i oro errori Mario desidera infatti essere risouto ma comprensivo, corretto ma indugente Difende i diritti dee persone; ritiene e persone responsabii; appica eggi e regoe; ricompensa e punisce Aiuta gi atri; rafforza e reazioni; considera e circostanze; enfatizza; perdona Giudizio 45 % vs 55 % omprensione persoog itay wwwpersoogit 1995, 13 John G Geier, Ph D, Dorothy E Downey, MS, 04, 13 persoog GmbH Tutti i diritti riservati Traduzione itaiana di Emme Deta onsuting Sr Distributore escusivo persoog per Itaia (R:it) 8

9 Report di Mario Esempio - 18 ugio Ne perseguire gi obiettivi Ne perseguire gi obiettivi, Mario tende a tenere un comportamento più coaborativo che fermo Mario crede che assumersi a responsabiità di sviuppare, presentare e difendere un punto di vista ben informato sia propedeutico a vero avoro È convinto che i maggiori sforzi dovrebbero essere fatti per trovare un accordo tra una motitudine di opinioni personai Tende ad ascotare, a fare domande, a negoziare e cerca compromessi che vadano a vantaggio dea maggioranza Le persone apprezzano a sua sincerità e ammirano i suoi sforzi per ottenere consenso Afferma i ruoo; si esprime risoutamente; si rifà ai principi; supera gi ostacoi E' aperto; ascota e domanda; negozia; trova compromessi, raggiunge un accordo; mette in pratica Fermezza % vs % oaborazione persoog itay wwwpersoogit 1995, 13 John G Geier, Ph D, Dorothy E Downey, MS, 04, 13 persoog GmbH Tutti i diritti riservati Traduzione itaiana di Emme Deta onsuting Sr Distributore escusivo persoog per Itaia (R:it) 9

10 Report di Mario Esempio - 18 ugio 14 I comportamento di Mario ne'attuae situazione % 0 Grafico III - Sè Risutante D I S I grafico III mostra i comportamento risutante ne'attuae situazione focaizzata e permette a rifessione individuae sui comportamenti assunti in quea situazione Descrizione basata su grafico III ISTRUZIONI: Personaizza i testo che segue: tra i comportamenti eencati scegi quei nei quai ti riconosci maggiormente rispetto aa situazione focaizzata 30 N ID ome Mario si comporta ne'attuae situazione? Mario tende a: ercare risposte immediate e seguire fermamente a proprie inee di condotta, una vota ottenuta 'approvazione Voere che e cose siano stabiite e decise in partenza; evitare unghe discussioni, quando possibie Prevenire i probemi; tenere a minimo e compicazioni inattese; avorare per mantenere stabiità Essere più estroverso che introverso Mostrare cautea ne'esprimere opinioni contrarie fino a che non ritiene che sia i momento giusto Non arrabbiarsi facimente ma dimenticare gi affronti con difficotà Annota qui e tue considerazioni persoog itay wwwpersoogit 1995, 13 John G Geier, Ph D, Dorothy E Downey, MS, 04, 13 persoog GmbH Tutti i diritti riservati Traduzione itaiana di Emme Deta onsuting Sr Distributore escusivo persoog per Itaia (R:it)

11 Report di Mario Esempio - 18 ugio 14 3 Aegati 31 Informazioni di base su persoog Persona Profie Questo capitoo descrive i persoog Persona Profie I modeo descrittivo sviuppato da John Geier si basa su quattro dimensioni de comportamento D, I, S e dea persona Le informazioni riportate di seguito forniscono una prima panoramica dei fondamentai de modeo stesso I modeo persoog Persona Profie descrive i comportamento dea persona con obiettivo di comprendere megio i propri bisogni e quei degi atri Si basa su assunto che i comportamento dee persone è i prodotto dea combinazione di due importanti fattori: a percezione de ambiente e a risposta ad esso La percezione de'ambiente è prevaentemente: non favorevoe o Percezione de ambiente favorevoe? La risposta dea persona a'ambiente è prevaentemente di tipo: assertivo o non assertivo? Risposta a ambiente assertiva non-assertiva non-favorevoe Dominante (direttiva) 124 auto (corretiva) favorevoe Infuente (interattiva) 123 Stabie (supportiva) persoog itay wwwpersoogit 1995, 13 John G Geier, Ph D, Dorothy E Downey, MS, 04, 13 persoog GmbH Tutti i diritti riservati Traduzione itaiana di Emme Deta onsuting Sr Distributore escusivo persoog per Itaia (R:it) 11

12 Report di Mario Esempio - 18 ugio Breve descrizione de modeo Sua base dea combinazione dei due fattori indicati ne paragrafo precedente, si possono deineare quattro tendenze comportamentai: e persone con uno stie Dominante agiscono e decidono Sono orientate aa risouzione dei probemi e a raggiungimento veoce dei risutati Le persone caratterizzate da uno stie Infuente sono aperte e comunicative Sono spinte a cercare di convincere e infuenzare gi atri Soitamente tendono ad esprimere i pensieri e sentimenti in maniera ottimistica Le persone con uno stie Stabie sono caratterizzate da comportamento coaborativo e prevedibie Sono spinte aa creazione di un ambiente equiibrato Sono soitamente pazienti, propense a'ascoto e tendono a concretizzare i programmi Le persone con uno stie auto sono discipinate e razionai Sono motivate a ricercare ati standard Voendo evitare i probemi, si affidano aa precisione e a'accuratezza persoog itay wwwpersoogit 1995, 13 John G Geier, Ph D, Dorothy E Downey, MS, 04, 13 persoog GmbH Tutti i diritti riservati Traduzione itaiana di Emme Deta onsuting Sr Distributore escusivo persoog per Itaia (R:it) 12

13 Report di Mario Esempio - 18 ugio I profii comportamentai I venti differenti profii comportamentai risutano daa combinazione dee quattro dimensioni I tipo di profio è determinato dai vaori ati e bassi nei grafici Numerose sono e possibiità di combinazione tra questi vaori ma qui riportiamo i venti profii che descrivono e tendenze comportamentai che sono presenti più frequentemente a'interno dea popoazione normae, e che più facimente possono venir differenziati 'uno da'atro Nee pagine seguenti sono presentate e descrizioni dei venti differenti profii comportamentai di riferimento I tuo Report Onine fornisce una descrizione dei differenti aspetti de tuo comportamento e de profio comportamentae de Job, se previsto Le descrizioni dea motivazione e dee strategie per una più ampia efficacia dee tendenze comportamentai di riferimento, aiuteranno a comprendere e varianti comportamentai che possono caratterizzare i propri coeghi, cienti, amici, famigiari Questa parte de Report è stata reaizzata per articoare i propri comportamenti in rapporto a quei degi atri persoog itay wwwpersoogit 1995, 13 John G Geier, Ph D, Dorothy E Downey, MS, 04, 13 persoog GmbH Tutti i diritti riservati Traduzione itaiana di Emme Deta onsuting Sr Distributore escusivo persoog per Itaia (R:it) 13

14 Report di Mario Esempio - 18 ugio Breve descrizione dei profii comportamentai di riferimento Tendenze comportamentai tende a cogiere e opportunità; ad apprezzare e situazioni difficii; a seezionare e priorità; a dare ordini; a ritenere e persone responsabii dee proprie azioni, a vautare i risutati, a premiare ed a punire; a non amare e ungaggini nè e vie indirette ; a preferire e situazioni de tipo Vinci o Perdi ; a dimostrare tempi rapidi di reazione e capacità di muoversi con risoutezza Può essere descritto come Sviuppatore Focus primario I controo degi eventi e de destino personae Motivato da opportunità di soddisfare i bisogno personae di esercitare dominanza, individuaismo e autorità Lavora bene quando si trova in un ambiente in continuo cambiamento Strategie per incrementare 'efficacia Dovrebbe mostrare empatia e comprensione; ascotare senza interrompere; utiizzare e obiezioni degi atri come opportunità; cambiare 'idea che a persuasione sia un terreno di scontro ; coinvogere gi atri sua base di una partecipazione vouta piuttosto che imposta; sviuppare coaborazione con persone con capacità compementari nea cooperazione di gruppo (Profii 23, 32, 234) Profio 1/D Tendenze comportamentai Tende ad essere i protagonista, a centro de'attenzione; a condividere consigi, informazioni e successo con gi atri; a stabiire un rapporto immediato con e persone attraverso a eva emozionae e a persuasione; tende ad incoraggiare gi atri a parare apertamente; trova difficotà ne controare gi atri; evita un approccio occhio per occhio ; conta sua buona voontà degi atri per 'assistenza Può essere descritto come Promotore Focus primario Impegnarsi in attività diverse Motivato da Opportunità di soddisfare i bisogno personae di esercitare consenso, appartenenza e appagamento Lavora bene quando è ibero da controo e da'attenzione ai dettagi Strategie per incrementare 'efficacia Dovrebbe concentrarsi su'attività; darsi vincoi di tempo; parare chiaramente ed in modo diretto; essere obiettivo ne prendere decisioni; affrontare e obiezioni man mano che si presentano; coaborare con persone con capacità compementari neo sviuppare un approccio organizzato (Profii 4, 43, 134) Profio 2/I Tendenze comportamentai Tende ad assicurare un ritmo costante e si attiene ad esso; a dimostrare pazienza; a farsi carico degi impegni; ad aspettarsi e dimostrare fedetà; a porre attenzione ai particoari importanti; a sostenere e difendere e convinzioni ed i vaori personai; ad apprezzare a natura e quanto di beo è intorno Può essere descritto come Stabiizzatore Focus primario Ottenere i successo attraverso a speciaizzazione Motivato da Opportunità di soddisfare i bisogno personae di esercitare cooperazione, soddisfazione e non 'autorità Lavora bene quando ha tempo per utiizzare i metodi conosciuti Strategie per incrementare 'efficacia Dovrebbe mantenere i controo anche se pressato da atri; adottare immediati provvedimenti nei confronti di cooro che non si assumono responsabiità; fissare inee guida per finaizzare e attività; aumentare a proattività, prendendo 'iniziativa anzichè dipendendo dae persone o dagi eventi; cercare coaborazione con persone con capacità compementari ne portare nuovi punti di vista ne'attività (Profii 12, 24, 124) Profio 3/S persoog itay wwwpersoogit 1995, 13 John G Geier, Ph D, Dorothy E Downey, MS, 04, 13 persoog GmbH Tutti i diritti riservati Traduzione itaiana di Emme Deta onsuting Sr Distributore escusivo persoog per Itaia (R:it) 14

15 Report di Mario Esempio - 18 ugio 14 Tendenze comportamentai Tende a confrontarsi con e cose piuttosto che con e persone; ad essere gentie con gi atri; ad indirizzare gi sforzi per ottenere a cooperazione senza esigera cercando un compromesso quando è necessario; a rispettare 'autorità riconosciuta; a credere che i avoro duro e e cose fatte bene paghino; a preferire responsabiità che richiedono avoro individuae e concentrazione Può essere descritto come Perfezionista Focus primario Portare ordine nee situazioni caotiche Motivato da Opportunità di soddisfare i bisogno personae di esercitare competenza, scrupoosità e autodiscipina Lavora bene quando opera in progetti e programmi sviuppati ungo inee strutturate Strategie per incrementare 'efficacia Dovrebbe stabiire nuovi rapporti con e persone; sviuppare una toeranza verso i confitto; acceerare i processo di presa di decisione; riconoscere che non tutti i probemi sono compicati; esercitarsi ne prendere decisioni rapide in aree meno importanti; cercare coaborazione con persone che hanno capacità compementari nea reazione personae con gi atri (Profii 2, 24, 123) Profio 4/ Tendenze comportamentai Preferisce stare fuori da gruppo invece di essere uno dei tanti ; tende a ricercare i successo come agente di cambiamento esercitando una forte capacità di infuenzamento; a soecitare gi sforzi degi atri; a sviuppare iberamente ed indipendentemente; a muoversi con un ritmo veoce; ad operare senza essere istruito su come fare Può essere descritto come Apripista Focus primario ostruire un'idea che serva ad uno scopo utie Motivato da Opportunità di soddisfare i bisogno personae di esercitare individuaismo, assertività e reaizzazione dee attività Lavora bene quando ottiene prestigio ed autorità Strategie per incrementare 'efficacia Dovrebbe attribuire più attenzione ae scadenze; evitare di insistere quando è sotto pressione; apprendere a deegare a cooro che possono essere tecnicamente a'atezza; sviuppare coaborazione con cooro che hanno capacità compementari ne ricercare fatti e neo sviuppare un ambiente prevedibie (Profii 14, 34, 134) Profio 12/DI Tendenze comportamentai Tende a trasformare i vincoi in opportunità; a sviuppare una significativa combinazione di assertività e di attenta reaizzazione; a sostenere e opinioni con profonda convinzione; a determinare i corsi di azione; ad affrontare gi ostacoi trincerandosi e manifestando minor disponibiità a'approfondimento Può essere descitto come Battistrada Focus primario Apprezzare, discriminare, seezionare e attività che assicurano vaore Motivato da Opportunità di soddisfare i bisogno personae di esercitare autonomia, coraggio, praticità Lavora bene quando segue e attività daa progettazione aa reaizzazione Strategie per incrementare 'efficacia Dovrebbe chiarire e azioni con gi atri; porsi imiti di tempo ne risovere i confitti e ne ricercare accordi; diventare aperto ae interpretazioni degi atri, aimentare e nuove idee attraverso i contributo dee conoscenze degi atri; voer cambiare i passo o 'approccio per accordaro con gi atri; sviuppare coaborazione con persone con capacità compementari di fessibiità e di tatto (Profii 21, 23, 32) Profio 13/DS persoog itay wwwpersoogit 1995, 13 John G Geier, Ph D, Dorothy E Downey, MS, 04, 13 persoog GmbH Tutti i diritti riservati Traduzione itaiana di Emme Deta onsuting Sr Distributore escusivo persoog per Itaia (R:it) 15

16 Report di Mario Esempio - 18 ugio 14 Tendenze comportamentai Tende ad assumere un approccio pratico; a porre domande piuttosto che forzare 'anaisi; a trovare risposte che derivano daa ogica e da'esperienza; ad attivare un'ampia preparazione estensiva; a focaizzarsi su'iniziare e suo sviuppare; a gestire direttamente; ad avere successo da progetti originai; ad evitare di essere imitato dagi atri; può essere descritto come Innovatore Focus primario reare e reaizzare nuove idee Motivato da Opportunità di soddisfare i bisogno personae di reaizzazione, individuaismo e autonomia Lavora bene quando ha moto tempo per assicurare a correttezza Strategie per incrementare 'efficacia Ogni tanto dovrebbe riassarsi daa tensione degi sforzi di avoro; essere sia obiettivo sia atruista; prendere e decisioni più veocemente; tenere in considerazione i sentimenti degi atri prima di criticare a oro attività; dare riconoscimento agi atri per i oro sforzi; coaborare con persone con capacità compementari di reazione sociae e di mediazione dee tensioni (Profii 12, 21, 23) Profio 14/D Tendenze comportamentai Tende a avorare sue motivazioni degi atri; a catturare 'attenzione degi atri con un atteggiamento positivo e con paroe ben scete; a ricercare una conferma dagi atri; a cercare di ripetere i successi passati; a diventare irritabie quando viene schiacciato daa routine; ad avere bisogno di vedersi e di sentirsi bene ; a rifiutare e situazioni che mancano di visibiità o di soddisfazione Può essere descritto come Persuasore Focus primario Visuaizzare i risutati di successo Motivato da Opportunità di soddisfare i bisogno personae di esercitare assertività, appartenenza e reaizzazioni uniche Lavora bene quando si trova a contatto con persone diverse Strategie per incrementare 'efficacia Dovrebbe misurare gi sforzi; evitare di esaurirsi; essere sincero quando eogia gi atri; asciare tempo agi atri per esprimere i dubbi, e apprensioni e e critiche; evitare di stravendere ; sapere quando smettere di persuadere; coaborare con persone con capacità compementari di organizzazione e di pianificazione sistematica (Profii 13, 14, 34) Profio 21/ID Tendenze comportamentai Tende a reazionarsi con e persone per sviuppare un ambiente unico ed amichevoe; a costruire ponti tra gi individui ed i gruppi di avoro; a stimoare affetto negi atri; a correre i rischio di essere troppo comprensivo e di non ritenere e persone responsabii dee oro azioni; a condividere ciò che possiede, coinvogendo gi atri ne processo di decisione Può essere descritto come Armonizzatore Focus primario Assistere gi atri e renderi capaci di aiutare se stessi Motivato da Opportunità di soddisfare i bisogno personae di esercitare accettazione, eatà e fiducia Lavora megio quando si impegna in un coinvogimento amichevoe ed informae con gi atri Strategie per incrementare 'efficacia Dovrebbe competare i avoro in maniera ordinata ed entro i tempi stabiiti; perseverare sui dettagi chiave; essere deciso e diretto di fronte a confitti interpersonai; essere più assertivo; coaborare con persone con capacità compementari neo sviuppo di opinioni basate sui fatti (Profii 14, 34, 41) Profio 23/IS persoog itay wwwpersoogit 1995, 13 John G Geier, Ph D, Dorothy E Downey, MS, 04, 13 persoog GmbH Tutti i diritti riservati Traduzione itaiana di Emme Deta onsuting Sr Distributore escusivo persoog per Itaia (R:it) 16

17 Report di Mario Esempio - 18 ugio 14 Tendenze comportamentai Tende a dare risposte ai bisogni degi atri; ad anticipare e a prepararsi per affrontare e difficotà; ad essere pieno di risorse; a trovare modi per fa sì che e cose accadano; a fornire motivi inconfutabii per cambiare direzione, a vautare gi eventi e e persone in modo critico; ad essere aperto a nuove e intriganti idee Può essere descritto come Vaorizzatore Focus primario Pianificare per affrontare e contingenze Motivato da Opportunità di soddisfare i bisogno personae di esercitare assertività, individuaismo e reaizzazioni inusuai Lavora megio quando mette in mostra i suoi taenti e e sue capacità Strategie per incrementare 'efficacia Dovrebbe mantenere e promesse; soddisfare gi obbighi; mostrare sensibiità ne contattare gi atri; evitare tattiche diatorie; accettare controi di merito; accettare in modo costruttivo anche i giudizi sfavorevoi; sviuppare coaborazione con persone con capacità compementari ne avorare con attenzione su specifici dettagi (Profii 3, 13, 234) Profio 24/I Tendenze comportamentai Tende ad ascotare criticamente; ad esporare i punti deboi dee posizioni antagoniste; ad essere concentrato, diigente ed attento osservatore; a combinare i fatti per sviuppare nuovi metodi di operare; a guadagnare rispetto attraverso 'azione piuttosto che con e paroe; a porre domande acute; ad essere stimoato da possedere conoscenze che spesso sviuppa in campi specifici Può essere descritto come Speciaista Focus primario Si impegna per risutati che possono essere quantificati Motivato da Opportunità di soddisfare i bisogno personae di esercitare competenza, finaizzazione ed un ato iveo di risutati Lavora megio quando ottiene rispetto dae persone di pari grado che hanno obiettivi comuni Strategie per incrementare 'efficacia Dovrebbe mostrare fessibiità e motivazione ne ripensare e strategie; utiizzare schemi che chiarifichino e idee; evitare che si sedimentino o crescano motivi di risentimento; accettare gi atri indipendentemente dae oro capacità inteettive; sviuppare coaborazione con persone con capacità compementari nea comunicazione dipomatica e persuasiva (Profii 21, 123, 124) Profio 31/SD Tendenze comportamentai Tende a stabiire un'atmosfera favorevoe; ad ascotare gi atri attentamente; a dare ae persone queo di cui hanno veramente bisogno anche quando ciò comporta un maggior impegno; ad essere aperto a nuove idee e procedure; a considerare seriamente e opinioni degi atri; ad emuare i coeghi di successo; ad organizzare; a verificare i particoari importanti; ad essere sincero, caoroso e a vaorizzare e persone Può essere descritto come onciiatore Focus primario Assicurare uguagianza di opportunità ed equiibrio Motivato da Opportunità di soddisfare i bisogno di appartenenza, fedetà e sacrificio personae Lavora megio quando gi vengono assegnati obiettivi chiari e definiti Strategie per incrementare 'efficacia Dovrebbe cercare nuove sfide; aumentare a fessibiità ne avoro routinario; provare e assumere ruoi nuovi e diversi; chiedere agi atri di assistero nei dettagi; sviuppare fermezza e prontezza di risposta; coaborare con persone con capacità compementari ne'assumere rischi e neo sviuppo di idee innovative (Profii 1, 12, 13) Profio 32/SI persoog itay wwwpersoogit 1995, 13 John G Geier, Ph D, Dorothy E Downey, MS, 04, 13 persoog GmbH Tutti i diritti riservati Traduzione itaiana di Emme Deta onsuting Sr Distributore escusivo persoog per Itaia (R:it) 17

18 Report di Mario Esempio - 18 ugio 14 Tendenze comportamentai Tende a guadagnare rispetto; ad ottenere successo attraverso a diigenza; a raccogiere dati per supportare e concusioni; a cercare sicurezze attraverso idee verificate; ad arrivare a consenso attraverso domande e compromessi; preferisce condividere a responsabiità e far prendere a decisione finae agi atri; a pianificare prima di promettere Può essere descritto come Standardizzatore Focus primario Seguire percorsi definiti e coerenti Motivato da Opportunità di soddisfare i bisogno personae di appartenenza, competezza e prevedibiità Lavora megio quando ha una accurata pianificazione de avoro Strategie per incrementare 'efficacia Dovrebbe esprimere i concetti in maniera aperta e diretta; accettare maggiormente e critiche; mostrare maggiore orientamento a cambiamento; confrontarsi con e persone difficii, incoraggiare i confronto; condividere con gi atri a sua programmazione; sviuppare coaborazione con persone con capacità compementari ne'esprimere opinioni in maniera sempice (Profii 12, 21, 32) Profio 34/S Tendenze comportamentai Tende a soppesare e diverse componenti di un probema; a sforzarsi di prendere a decisione giusta; a scegiere in base a verifiche ed esperienze ripetute; a chiarire i probemi ed esempificare i processi; a usare un ritmo ponderato, un modo accurato di esprimersi e di fornire spiegazioni dettagiate; a riservare un comportamento di attenzione, di aiuto, di empatia e di comprensione per poche e seezionate persone Può essere descritto come Sperimentatore Focus primario Sviuppare idee e metodi appicabii Motivato da Opportunità di soddisfare i bisogno personae di ottenere risutati importanti, preferibimente da soo e con discipina Lavora megio quando verifica 'utiità di un'idea Strategie per incrementare 'efficacia Dovrebbe asciare più spazio ae proprie emozioni, in particoare a'ottimismo; sorridere; imparare ad affrontare eventuai rifiuti"; sviuppare ne gruppo ameno una fonte di fiducia che funzioni da cassa di risonanza; incoraggiare gi atri a domandare, dare feedback; mantenere una mente aperta; dare ae persone una seconda possibiità; risovere i disaccordi invece di rimandari; sviuppare coaborazione con persone con stii compementari orientati aa reazione (Profii 3, 23, 234) Profio 41/D Tendenze comportamentai Tende ad essere cordiae, di tatto e ad aderire ai comportamenti attesi ed accettati da'ambiente; a ragionare in termini di si dovrebbe o non si dovrebbe più per sé che per gi atri; a sviuppare approcci anaitici e sistematici; ad aspettarsi riconoscimenti economici o benefici, a fare e cose giuste, a predire i risutati di una sequenza di eventi Può essere descritto come Vautatore Focus primario Verificare e idee Motivato da Opportunità di soddisfare i bisogno personae di reaizzazioni importanti, di correttezza e di conoscenza Lavora megio quando crea quacosa di vaore e di quaità Strategie per incrementare 'efficacia Dovrebbe essere meno duro ne vautare gi atri; accettare e persone per come sono; concedere agi atri di prendere e proprie decisioni; ascotare apprezzando i buon senso negi atri; perseverare sui dettagi che competano un compito; sviuppare scadenze reaistiche; essere fermo sugi aspetti minori di un probema; accettare e obiezioni evitando di perdersi in ungaggini; sviuppare coaborazione con persone con capacità compementari per pazienza e per determinazione (Profii 3, 4, 43) Profio 42/I persoog itay wwwpersoogit 1995, 13 John G Geier, Ph D, Dorothy E Downey, MS, 04, 13 persoog GmbH Tutti i diritti riservati Traduzione itaiana di Emme Deta onsuting Sr Distributore escusivo persoog per Itaia (R:it) 18

19 Report di Mario Esempio - 18 ugio 14 Tendenze comportamentai Tende a credere nea possibiità di anticipare i probemi; a utiizzare strategie difensive per evitare difficotà; a considerare tutte e parti di un probema; ad essere razionae e ragionevoe; a trasmettere un forte senso di ciò che è giusto e di ciò che è sbagiato; a avorare per far raggiungere un compromesso tra e persone; ad utiizzare un inguaggio accurato; ad essere attento ai dettagi; ad accettare rischi cacoati dopo aver esaminato i fatti Può essere descritto come Pensatore ritico Focus primario Gestire e attività con capacità pratiche Motivato da Opportunità di soddisfare i bisogno personae di esperienza, di conoscenza e di ordine Lavora megio quando è in un ambiente ben definito e ibero da confitti Strategie per incrementare 'efficacia Dovrebbe mostrare caore e comprensione per gi atri; verbaizzare e chiarire e posizioni ed i compiti; sviuppare toeranza ai confitti; utiizzare tatto, comunicazione dipomatica anche quando viene sfidato; porre domande per incoraggiare a partecipazione degi atri; sviuppare coaborazione con persone con capacità compementari ne riunire e persone (Profii 2, 42, 234) Profio 43/S Tendenze comportamentai Tende a comunicare bene con una grande varietà di persone; a mostrare motivazione per 'ascoto, per e domande, per a negoziazione e i compromesso; ad essere stimoato da idee nuove, da quanto è vivace e da confronto amichevoe; tende ad avere fiducia in se stesso; ad utiizzare sia e emozioni sia i fatti per supportare e convinzioni personai Può essere descritto come Amministratore-Gestore Focus primario Ecceere e sviuppare nuove opzioni Motivato da Opportunità di soddisfare i bisogno di successo, di autorità e di appartenenza Lavora megio quando si confronta con quanto è bizzarro ed insoito Strategie per incrementare 'efficacia Dovrebbe iniziare un confronto per risovere e situazioni ambigue; imparare ad accettare cooro che sono, nea pratica, più tradizionai e convenzionai; rispondere in modo non difensivo ae domande che riguardano e prestazioni; identificare i criteri di vautazione; sviuppare coaborazine con persone con capacità compementari nea verifica de'accuratezza (Profii 14, 31, 41) Profio 123/DIS Tendenze comportamentai Tende a trasformare e situazioni perdenti in vincenti; a essere attratto dae nuove tecniche e dai nuovi metodi; a verificare e seezionare e idee migiori, caandoe nei sistemi esistenti per migiorare a quaità dei risutati; a essere immaginativo, tenace e coscienzioso; a dotarsi di strumenti pratici e di misura per vautare gi sforzi avorativi Può essere descritto come Negoziatore Focus primario Reaizzare i risutati direttamente Motivato da Opportunità di soddisfare i bisogno personae di reaizzazione, di individuaismo e di appartenenza Lavora megio quando sviuppa una varietà di mezzi rivoti ad un fine Strategie per incrementare 'efficacia Dovrebbe essere più comprensivo quando si reaziona con cooro che non si fanno carico dee responsabiità; gestire i tempo garantendo che i dettagi vengano trattati in maniera efficiente; rispettare gi speciaisti competenti; riunire persone diverse; sviuppare coaborazione con persone con capacità compementari nea reaizzazione concreta (Profii 31, 34, 41) Profio 124/DI persoog itay wwwpersoogit 1995, 13 John G Geier, Ph D, Dorothy E Downey, MS, 04, 13 persoog GmbH Tutti i diritti riservati Traduzione itaiana di Emme Deta onsuting Sr Distributore escusivo persoog per Itaia (R:it) 19

20 Report di Mario Esempio - 18 ugio 14 Tendenze comportamentai Tende ad assicurare credibiità ae situazioni confuse; a raggiungere i successo attraverso a souzione di probemi compessi; a costruire banche dati ed a continuare a sviuppare procedure; ad aderire ai ruoi e ae regoe; a farsi carico di attività che sono difficii o sgradevoi; a mostrare poca simpatia o interesse per i pettegoezzi, preferendo spesso avorare da soo Può essere descritto come Progettista Focus primario ombinare sia 'anaisi sia 'intuizione Motivato da Opportunità di soddisfare i bisogno personae di individuaismo, competezza e di iniziative sua conoscenza Lavora megio quando è ricompensato per sforzi non usuai Strategie per incrementare 'efficacia Dovrebbe comunicare con tatto; essere più paziente con i dettagi di routine una vota che un progetto è avviato; ascotare; considerare i pensieri e 'esperienza degi atri; dare riconoscimenti agi atri per i oro sforzi; contenere i proprio senso di superiorità; sviuppare coaborazione con persone con capacità compementari di attivare metodi sempificati e con capacità di comunicazione (Profii 13, 24, 42) Profio 134/DS Tendenze comportamentai Tende a sviuppare reazioni armoniose; a considerare e tradizioni e e prassi come supporto per consoidare e reazioni umane; ad assistere e persone nea pianificazione e ne'organizzazione; ad essere preparato e socievoe; ad anaizzare i probemi e scoprire e incoerenze; ad utiizzare un inguaggio giudicativo quando disapprova o non è contento degi eventi o dee persone; ad attribuire eevato vaore ae competenze in aree speciaistiche Può essere descritto come onsigiere Focus primario reare un cima di cooperazione Motivato da Opportunità di soddisfare i bisogno personae di competezza, reaizzazione e fiducia Lavora megio quando è trattato con sincerità ed affetto Strategie per incrementare 'efficacia Dovrebbe mettere a confronto gi atri in modo diretto quando necessario; attribuire fiducia a cooro che forniscono dettagi tecnici e pratici; ricercare contatti a di fuori de gruppo conosciuto; condividere i sentimenti negativi con gi atri; sviuppare coaborazione con persone con capacità compementari ne'esprimere apertamente 'insoddisfazione (Profii 1, 12, 124) Profio 234/IS persoog itay wwwpersoogit 1995, 13 John G Geier, Ph D, Dorothy E Downey, MS, 04, 13 persoog GmbH Tutti i diritti riservati Traduzione itaiana di Emme Deta onsuting Sr Distributore escusivo persoog per Itaia (R:it)

Personal Mastery Report

Personal Mastery Report Persona Mastery Report Profio base Esempio nome società Esempio dipartimento Esempio posizione avoro Mario Esempio 28 aprie 1 Report di Mario Esempio - 28 aprie 1 Indice 1 Persona Mastery Report 3 11 omprendere

Dettagli

ALLEGATO SUB B) ALLA DELIBERAZIONE G.C. N. 64 DEL 11.07.20ll SCHEDE DI VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE INDIVIDUALE

ALLEGATO SUB B) ALLA DELIBERAZIONE G.C. N. 64 DEL 11.07.20ll SCHEDE DI VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE INDIVIDUALE ALLEGATO SUB B) ALLA DELIBERAZIONE G.C. N. 64 DEL 11.07.20 SCHEDE DI VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE INDIVIDUALE COMUNE DI SANTA LUCIA DI PIAVE VALUTAZIONE ANNO DIPENDENTE: CATEGORIA: B (amministrativo)

Dettagli

Un mondo di vantaggi. Un offerta personalizzata. Là dove i Papi vanno in vacanza CREVALMAGAZINE SOCIOINCREVAL TECNOLOGIA PER IL CLIENTE

Un mondo di vantaggi. Un offerta personalizzata. Là dove i Papi vanno in vacanza CREVALMAGAZINE SOCIOINCREVAL TECNOLOGIA PER IL CLIENTE ECONOMIA CULTURA SOLIDARIETÀ TERRITORIO SPORT PLEIADI N 62 - Semestrae - Aprie 2013 CREVALMAGAZINE SOCIOINCREVAL Un mondo di vantaggi TECNOLOGIA PER IL CLIENTE Un offerta personaizzata CASTELLI ROMANI

Dettagli

PIANO DI LAVORO. docente: Lancellotti Canio. classe: 5^ A IGEA. disciplina: ECONOMIA AZIENDALE. consegnato in data: 11 dicembre 2012

PIANO DI LAVORO. docente: Lancellotti Canio. classe: 5^ A IGEA. disciplina: ECONOMIA AZIENDALE. consegnato in data: 11 dicembre 2012 ISTITUTO OMNICOMPRENSIVO STATALE DI SAN DANIELE DEL FRIULI Istituto Statae d Istruzione Superiore Vincenzo Manzini di San Daniee de Friui Piazza IV Novembre 33038 SAN DANIELE DEL FRIULI (prov. di Udine)

Dettagli

Isolamento termico. Gamma di prodotti basso emissivi Pilkington. Pilkington K Glass Pilkington Optitherm

Isolamento termico. Gamma di prodotti basso emissivi Pilkington. Pilkington K Glass Pilkington Optitherm Isoamento termico Gamma di prodotti basso emissivi Pikington Pikington K Gass Pikington Optitherm Pikington Optitherm S3 Introduzione a vetro basso emissivo I vetro è uno dei materiai da costruzione più

Dettagli

Isolamento termico. Gamma di prodotti basso emissivi Pilkington. Pilkington K Glass Pilkington Optitherm

Isolamento termico. Gamma di prodotti basso emissivi Pilkington. Pilkington K Glass Pilkington Optitherm Isoamento termico Gamma di prodotti basso emissivi Pikington Pikington K Gass Pikington Optitherm Pikington Optitherm S3 Introduzione a vetro basso emissivo I vetro è uno dei materiai da costruzione più

Dettagli

PIANO ANNUALE DEL CONSIGLIO DI CLASSE anno scolastico 2014-15

PIANO ANNUALE DEL CONSIGLIO DI CLASSE anno scolastico 2014-15 PIANO ANNUALE DEL CONSIGLIO DI CLASSE anno scoastico 2014-15 CORSO: DOCENTE COORDINATORE: DOCENTE SOSTEGNO: ASSISTENTE FISICA: 8 9 10 11 12 14 15 16 17 1. ORARIO DEFINITIVO DELLA CLASSE(in giao:orario

Dettagli

Risoluzione di travature reticolari iperstatiche col metodo delle forze. Complemento alla lezione 43/50: Il metodo delle forze II

Risoluzione di travature reticolari iperstatiche col metodo delle forze. Complemento alla lezione 43/50: Il metodo delle forze II Risouzione di travature reticoari iperstatiche co metodo dee forze ompemento aa ezione 3/50: I metodo dee forze II sercizio. er a travatura reticoare sotto riportata, determinare gi sforzo nee aste che

Dettagli

IMPRESAPERTA IIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII

IMPRESAPERTA IIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII IMPRESAPERTA IIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII Un modo migiore di avorare, attraverso un coinvogimento che iberi energie, capacità e potenziaità per a crescita dea motivazione, dea partecipazione e dea

Dettagli

Contenuti. Espresso 1 8. Espresso 2 23. Prefazione 4. Indice delle attività 6. Materiale fotocopiabile 37. Soluzioni 91

Contenuti. Espresso 1 8. Espresso 2 23. Prefazione 4. Indice delle attività 6. Materiale fotocopiabile 37. Soluzioni 91 Contenuti Prefazione 4 Indice dee attività 6 Espresso 1 8 Espresso 2 23 Materiae fotocopiabie 37 Souzioni 91 3 Prefazione Le attività presentate in questo voume offrono agi insegnanti nuovi spunti per

Dettagli

Atto costitutivo dell'associazione di volontariato

Atto costitutivo dell'associazione di volontariato Esente da imposte di boo e registro ex artt. 6-8 Legge 266/1991. Atto costitutivo de'associazione di voontariato ART. 1 - È costituita fra i suddetti comparenti 'associazione di voontariato costituita

Dettagli

VOLUME 2 CAPITOLO 5 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ...

VOLUME 2 CAPITOLO 5 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ... VOLUME 2 CAPITOLO 5 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE LA POPOLAZIONE 1. Paroe per capire Aa fine de capitoo scrivi i significato di queste paroe nuove: popoazione... uogo di provenienza... immigrato...

Dettagli

Lexmark Print Management

Lexmark Print Management Lexmark Print Management Ottimizzate a stampa in rete e create un vantaggio informativo con una souzione di gestione dee stampe che potrete impementare in sede o attraverso coud. Riascio stampe sicuro

Dettagli

La solarità nelle varie zone italiane per il fotovoltaico

La solarità nelle varie zone italiane per il fotovoltaico Energia e Ambiente La soarità nee varie zone itaiane per i fotovotaico Modena 5 marzo 2008 Gianni Leanza Energia e Ambiente QUANTA ENERGIA ARRIVA DAL SOLE? Da Soe, si iberano enormi quantità di energia

Dettagli

VOLUME 2 CAPITOLO 4 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ...

VOLUME 2 CAPITOLO 4 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ... VOLUME 2 CAPITOLO 4 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE I TRASPORTI 1. Paroe per capire Aa fine de capitoo scrivi i significato di queste paroe nuove: vie di comunicazione... mezzi di trasporto... autostrada...

Dettagli

Guida alla gestione d'impresa. Governare un'impresa

Guida alla gestione d'impresa. Governare un'impresa Guida aa gestione d'impresa Governare un'impresa Edizione 2010 Copyright 2010 Berardino & Partners S.r.. Via Morosini 19 10128 Torino Diritti di riproduzione, con quasiasi mezzo, concessi aa Camera di

Dettagli

Guida alle applicazioni ESF Lexmark

Guida alle applicazioni ESF Lexmark Guida ae appicazioni ESF Lexmark Aiutate i vostri cienti a sfruttare a massimo e stampanti e e mutifunzione Lexmark abiitate per e souzioni Le appicazioni Lexmark sono state progettate per consentire ae

Dettagli

SICUREZZA ELETTRICA: LE NOVITÀ PER IL DATORE DI LAVORO SUGLI IMPIANTI E SULLE APPARECCHIATURE

SICUREZZA ELETTRICA: LE NOVITÀ PER IL DATORE DI LAVORO SUGLI IMPIANTI E SULLE APPARECCHIATURE Focus TU Articoo SICUREZZA ELETTRICA: LE NOVITÀ PER IL DATORE DI LAVORO SUGLI IMPIANTI E SULLE APPARECCHIATURE di Fausto Di Tosto, primo tecnoogo, Sezione Impianti e apparecchiature eettriche - ISPESL

Dettagli

L ENTUSIASMO E IMPORTANTE

L ENTUSIASMO E IMPORTANTE DISC PROFILO GIALLO INTRODUZIONE Le persone con un alto profilo comportamentale GIALLO influenzano il loro ambiente essendo socievoli, persuasivi e convincenti al punto da influenzare e ispirare gli altri.

Dettagli

Le grandi imprese. nascono da piccole opportunita...

Le grandi imprese. nascono da piccole opportunita... Le grandi imprese nascono da piccoe opportunita... CHI SIAMO Direzione Lavoro è una Società speciaizzata in Ricerca & Seezione, Formazione e Gestione Risorse Umane. Nasce da unione di un gruppo di professionisti

Dettagli

LA SICUREZZA E IMPORTANTE

LA SICUREZZA E IMPORTANTE DISC PROFILO VERDE INTRODUZIONE Le persone con un alto profilo comportamentale VERDE preferiscono lavorare all interno di strutture esistenti e collaborare con gli altri. Il VERDE vuole sentirsi sicuro

Dettagli

PERSONAL MASTERY REPORT Profilo comportamentale sintetico - Versione B

PERSONAL MASTERY REPORT Profilo comportamentale sintetico - Versione B PERSONAL MASTERY REPORT Profilo comportamentale sintetico - Versione B Bianca Rossi Focus: lavoro 5 luglio 2010/it persolog-italy EmmeDelta Group Indice 1 Personal Mastery Report 2 1.1 Comprendere la struttura

Dettagli

Sistemi di gestione per la qualità UNI EN ISO 9001. (edizione 2015)

Sistemi di gestione per la qualità UNI EN ISO 9001. (edizione 2015) Sistemi di gestione per a quaità UNI EN ISO 9001 (edizione 2015) 1 4) CONTESTO DELL'ORGANIZZAZIONE 4.1 Comprendere 'organizzazione e i suo contesto L'organizzazione deve determinare i fattori esterni ed

Dettagli

Provincia di Terni DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE. Repertorio Generale delle Determinazioni dirigenziali n. 114 del 27/02/2015

Provincia di Terni DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE. Repertorio Generale delle Determinazioni dirigenziali n. 114 del 27/02/2015 Tit. SETTRE: DIRIGENTE: SERVIZI: Ambiente e Difesa de Suoo Arch. Donatea Venti Gestione amm.va contabie Repertorio U.. dee determinazioni dirigenziai n. 2 de 26/01/2015 GGETT: Piano di Azione Ambientae

Dettagli

LA LEADERSHIP ARCHETIPALE. Pagina 5. Pagina 7. Pagina 3. Consulenza Formazione Coaching. Numero 2 - Marzo/Aprile 2013

LA LEADERSHIP ARCHETIPALE. Pagina 5. Pagina 7. Pagina 3. Consulenza Formazione Coaching. Numero 2 - Marzo/Aprile 2013 Pioe Numero 2 - Marzo/Aprie 2013 Consuenza Formazione Coaching LA LEADERSHIP ARCHETIPALE Quae è a distinzione tra un eader e un manager? Leader si nasce o si diventa? I tema dea eadership da sempre affascina

Dettagli

Il Preposto. Stress da lavoro correlato, gestanti, sicurezza negli uffici. Materiale didattico per la formazione dei Preposti

Il Preposto. Stress da lavoro correlato, gestanti, sicurezza negli uffici. Materiale didattico per la formazione dei Preposti Materiae didattico per a formazione dei Preposti I Preposto Stress da avoro correato, gestanti, sicurezza negi uffici Cutura dea sicurezza patrimonio comune de mondo de avoro: impresa, avoratori e parti

Dettagli

Lexmark Solutions Platform: soluzioni software

Lexmark Solutions Platform: soluzioni software Lexmark Soutions Patform Lexmark Soutions Patform: souzioni software Lexmark Soutions Patform è i framework d appicazione creato e sviuppato da Lexmark per fornire efficienti e accessibii souzioni software

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO PROVINCIALE N. 8258

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO PROVINCIALE N. 8258 PROVINCIA DI ASTI VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO PROVINCIALE N. 8258 OGGETTO APPROVAZIONE REGOLAMENTO PROVINCIALE DEL VOLONTARIATO DI PROTEZIONE CIVILE 20/62 L anno duemiasei i giorno trenta de

Dettagli

Ricerca Aviva sui comportamenti dei consumatori

Ricerca Aviva sui comportamenti dei consumatori Ricerca Aviva sui comportamenti dei consumatori Contenuto 1. Prefazione di Amanda Mackenzie OBE,Direttore Marketing e Comunicazione, Aviva pc. (p3) 2. Principai evidenze (p4) 3. CAS 2004 - uno sguardo

Dettagli

Gestione del conflitto o della negoziazione

Gestione del conflitto o della negoziazione 1. Gestione del conflitto o della negoziazione Per ognuna delle 30 coppie di alternative scegli quella che è più vera per te. A volte lascio che siano gli altri a prendersi la responsabilità di risolvere

Dettagli

Per la gestione automatica. delle forniture telematiche. Tante forniture un unica soluzione

Per la gestione automatica. delle forniture telematiche. Tante forniture un unica soluzione TuttoTe Per a gestione automatica Tante forniture un unica souzione dee forniture teematiche. La souzione competa per e forniture teematiche di dichiarazioni e deeghe. Per gestire in maniera automatica

Dettagli

Determinazione nr. 3 -i del 21 APR. 20!4

Determinazione nr. 3 -i del 21 APR. 20!4 CITTA' DI CASTELLAMMARE DI STABIA AMBITO 27 egge 328/00 Determinazione nr. 3 -i de 21 APR. 20!4 N 3't L; de Registro Generae de 2 3 APR. 2014 Oggetto: Tirocinante Di Maio Serena : autorizzazione ad effettuare

Dettagli

è lo spazio che intercorre tra gli obiettivi degli interessati che hanno la volontà di

è lo spazio che intercorre tra gli obiettivi degli interessati che hanno la volontà di Sessione La negoziazione Introduzione INTRODUZIONE Il presente modulo formativo ha lo scopo di aiutare il manager a riesaminare le dinamiche interpersonali e le tecniche che caratterizzano una negoziazione

Dettagli

Dott.ssa Federica Pricci Psicologa Psicoterapeuta

Dott.ssa Federica Pricci Psicologa Psicoterapeuta Dott.ssa Federica Pricci Psicologa Psicoterapeuta La Comunicazione Cosa significa Comunicare? Trasmettere informazioni,conoscenze,pensieri tra due o piú soggetti. La comunicazione contiene elementi non

Dettagli

Per costruire e migliorare il rapporto di collaborazione Scuola /Famiglia

Per costruire e migliorare il rapporto di collaborazione Scuola /Famiglia Istituto Comprensivo - Monte Urano Via Vittorio Alfieri 1 - Monte Urano - prov. Ascoli Piceno - cap.63015 telefono 0734/840605 Fax 0734/840880 Per costruire e migliorare il rapporto di collaborazione Scuola

Dettagli

Caso Pratico Stili di Direzione

Caso Pratico Stili di Direzione In questo caso, vi proponiamo di analizzare anche 4 situazioni relative alla presa di decisioni. Questa documentazione, come sapete già, è centrata su modelli di stili di direzione e leadership, a seconda

Dettagli

FAX Canon B230C FAX Canon B210C. Suite FAX Canon Versione 3.10 Manuale per l utente

FAX Canon B230C FAX Canon B210C. Suite FAX Canon Versione 3.10 Manuale per l utente FAX Canon B230C FAX Canon B210C Suite FAX Canon Versione 3.10 Manuae per utente Copyright 1999 Canon, Inc. Tutti i diritti riservati. Non è consentito riprodurre i presente manuae in acuna forma, competa

Dettagli

La Leadership efficace

La Leadership efficace La Leadership efficace 1 La Leadership: definizione e principi 3 2 Le pre-condizioni della Leadership 3 3 Le qualità del Leader 4 3.1 Comunicazione... 4 3.1.1 Visione... 4 3.1.2 Relazione... 4 pagina 2

Dettagli

INFORMAZIONI GENERALI

INFORMAZIONI GENERALI INFORMAZIONI GENERALI SEDE Ergife Paace Hote Roma Via Aureia, 619-00165 ROMA Come raggiungere a sede IN AEREO: Da Aeroporto Internazionae Leonardo da Vinci di Fiumicino a km.25 taxi treno Fiumicino/Roma

Dettagli

Unità Didattica 4: Comunicazione e relazione con persone disabili

Unità Didattica 4: Comunicazione e relazione con persone disabili Unità Didattica 4: Comunicazione e relazione con persone disabili In questa unità didattica sono indicate alcune modalità di comportamento con persone disabili, in modo da migliorare la conoscenza rispetto

Dettagli

Corsi sulle: TECNICHE DI VENDITA

Corsi sulle: TECNICHE DI VENDITA Corsi sulle: TECNICHE DI VENDITA 1. programmazione e strutturazione dell intervista: gli argomenti da scegliere per ciascun cliente 2. la presa di contato con il cliente: tecniche di aggancio o di approccio

Dettagli

Qual è il tuo approccio al lavoro? Che tipo sei? Come affronti le sfide che riguardano in lavoro? (e quindi anche un colloquio di lavoro)

Qual è il tuo approccio al lavoro? Che tipo sei? Come affronti le sfide che riguardano in lavoro? (e quindi anche un colloquio di lavoro) Qual è il tuo approccio al lavoro? Che tipo sei? Come affronti le sfide che riguardano in lavoro? (e quindi anche un colloquio di lavoro) Rispondi alle seguenti domande indicando quale risposta è più vicino

Dettagli

persolog Employee Integrative System

persolog Employee Integrative System persolog Employee Integrative System Quick Scan Report Progetto: persologit Azienda: persolog Unità organizzativa: IT Posizione: Project Manager Benchmarker: Mr. Benchmarker Compilatore: Max Doe Data:

Dettagli

DE VELLIS TRASLOCHI E TRASPORTI SRL

DE VELLIS TRASLOCHI E TRASPORTI SRL DE VELLIS TRASLOCHI E TRASPORTI SRL CULTURA AZIENDALE RITENIAMO CHE UNA FORTE CULTURA AZIENDALE COSTITUISCA UN ENORME VANTAGGIO CONCORRENZIALE. QUANDO PARLO DELLA CULTURA DELLA DE VELLIS TRASLOCHI E TRASPORTI

Dettagli

Le Dimensioni della LEADERSHIP

Le Dimensioni della LEADERSHIP Le Dimensioni della LEADERSHIP Profilo leadership, dicembre 2007 Pag. 1 di 5 1. STRATEGIA & DIREZIONE Creare una direzione strategica Definire una strategia chiara e strutturata per la propria area di

Dettagli

il DM 27012004 "Modifiche al Regolamento recante norme concernenti l'autonomia

il DM 27012004 Modifiche al Regolamento recante norme concernenti l'autonomia carica presso a sede de'università; e La Federazione CONFAL-UNSA Coordinamento Nazionae Beni Cuturai (di seguito denominata Federazione) con sede c/o Ministero per i Beni e e AttivitA Cuturai. Via de Coegio

Dettagli

E ANTROPOLOGIA ESISTENZIALE Anno accademico 2015-16

E ANTROPOLOGIA ESISTENZIALE Anno accademico 2015-16 COME RAGGIUNGERE L ATENEO n In treno Da stazione Termini, prendere i treno direzione Civitavecchia e scendere a stazione Aureia. Proseguire a piedi per un breve tratto fino ad arrivare in via de Bazo e

Dettagli

RSU ELEZIONI DEL 3-4-5 MARZO 2015 BREVI NOTE SULLA CONTRATTAZIONE D ISTITUTO

RSU ELEZIONI DEL 3-4-5 MARZO 2015 BREVI NOTE SULLA CONTRATTAZIONE D ISTITUTO RSU ELEZIONI DEL 3-4-5 MARZO 2015 BREVI NOTE SULLA CONTRATTAZIONE D ISTITUTO RSU eezioni de 3-4-5 marzo 2015 3 Caendario e tempistica dee procedure eettorai e termine per e adesioni 13 gennaio 2015 annuncio

Dettagli

TRAINING. Riservato ad agenti e venditori. (3 giornate intervallate)

TRAINING. Riservato ad agenti e venditori. (3 giornate intervallate) TRAINING Riservato ad agenti e venditori (3 giornate intervallate) 2 1. INTERPRETARE IL PROPRIO RUOLO CON ORGOGLIO, POSITIVITÀ, CREATIVITÀ E CORAGGIO, RAFFORZANDO LA PROPRIA AUTOMOTIVAZIONE AL MIGLIORAMENTO

Dettagli

74 Quadro RF. Unico 2009 Società di capitali ed enti commerciali

74 Quadro RF. Unico 2009 Società di capitali ed enti commerciali 74 Per i beni mobii registrati, con costo ammortizzabie ai fini fiscai in un periodo non inferiore a dieci anni, a cui utiizzazione richieda un equipaggio di ameno sei persone, quaora siano concessi in

Dettagli

Le pensioni dal 1 gennaio 2014

Le pensioni dal 1 gennaio 2014 Argomento A cura deo Spi-Cgi de Emiia-Romagna n. 1 gennaio 2014 Le pensioni da 1 gennaio 2014 Perequazione automatica 2014 pensioni, assegni e indennità civii assistenziai importo aggiuntivo per anno 2013

Dettagli

CASSA DI PREVIDENZA INTEGRATIVA PER IL PERSONALE DELL ISTITUTO BANCARIO SAN PAOLO DI TORINO

CASSA DI PREVIDENZA INTEGRATIVA PER IL PERSONALE DELL ISTITUTO BANCARIO SAN PAOLO DI TORINO Newsetter n.7 - (1/2014) CASSA DI PREVIDENZA INTEGRATIVA PER IL PERSONALE DELL ISTITUTO BANCARIO SAN PAOLO DI TORINO presente numero dea newsetter dea Cassa iustra una rapida situazione de andamento de

Dettagli

Report Leadership Matching

Report Leadership Matching Leader: Mario Rossi Collaboratore: Francesca Colombo Questo Report è un prodotto di PDA International. PDA International è leader nell approvvigionamento di valutazioni comportamentali utilizzate per reclutare,motivare

Dettagli

La leadership sanitaria:

La leadership sanitaria: La leadership sanitaria: una nuova dimensione per le professioni sanitarie Dott. Alessandro Rovetta Leadership SAPER CREARE UN MONDO AL QUALE LE PERSONE DESIDERINO APPARTENERE 1 Perchè servono professionisti

Dettagli

La bonifica dei siti contaminati è un tema sul quale, da diversi anni, si confrontano soggetti

La bonifica dei siti contaminati è un tema sul quale, da diversi anni, si confrontano soggetti Tra i tanti, acque di fada e terre e rocce, MISE e Conferenza dei Servizi Bonifiche in siti produttivi: quai gi aspetti più critici? La bonifica dei siti contaminati è un tema su quae, da diversi anni,

Dettagli

[moduli operativi di formazione] Manager. Atteggiamento, carattere, capacità, buonsenso.

[moduli operativi di formazione] Manager. Atteggiamento, carattere, capacità, buonsenso. [moduli operativi di formazione] Manager Atteggiamento, carattere, capacità, buonsenso. [MODULI OPERATIVI DI FORMAZIONE] MANAGER Ottenere risultati, dominare gli eventi, portare a termine le operazioni

Dettagli

VOLUME 3 CAPITOLO 1 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ...

VOLUME 3 CAPITOLO 1 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ... IL SOLE VOLUME 3 CAPITOLO 1 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE 1. Paroe per capire Aa fine de capitoo scrivi i significato di queste paroe nuove: Soe... fotosintesi corofiiana. stagioni... pianeti... orbita...

Dettagli

LE STRATEGIE DI COPING

LE STRATEGIE DI COPING Il concetto di coping, che può essere tradotto con fronteggiamento, gestione attiva, risposta efficace, capacità di risolvere i problemi, indica l insieme di strategie mentali e comportamentali che sono

Dettagli

dott.ssa Sofia Conterno

dott.ssa Sofia Conterno Rafforzamento delle competenze sui modelli organizzativi di gestione del personale dott.ssa Sofia Conterno Prima parte LA LEADERSHIP SITUAZIONALE LA LEADERSHIP EFFICACE UN LEADER EFFICACE HA SVILUPPATO

Dettagli

COMUNE DI SPINO D ADDA LISTA PROGETTO PER SPINO PAOLO RICCABONI SINDACO PAOLO RICCABONI SINDACO. ELEZIONI COMUNALI 15/16 Maggio 2011

COMUNE DI SPINO D ADDA LISTA PROGETTO PER SPINO PAOLO RICCABONI SINDACO PAOLO RICCABONI SINDACO. ELEZIONI COMUNALI 15/16 Maggio 2011 COMUNE DI SPINO D ADDA ELEZIONI COMUNALI 15/16 Maggio 2011 LISTA PROGETTO PER SPINO Disponibiità a servizio Metteremo i singoi cittadini e a coettività a primo posto quai destinatari de nostro avoro. Tutti

Dettagli

Provincia di Pistoia Economato, Provveditorato e Patrimonio Mobiliare

Provincia di Pistoia Economato, Provveditorato e Patrimonio Mobiliare Provincia di Pistoia Economato, Provveditorato e Patrimonio Mobiiare Convenzione fra 'Amministrazione provinciae di Pistoia e a PROD. 84 di Pistoia (PT) ai sensi de'art. 5 Legge 381191 e S. di puizia dei

Dettagli

Comunicazione persuasiva. Dott. Luca Pietrantoni Modulo formativo comunicazione interpersonale Bologna, 30 Marzo 2007

Comunicazione persuasiva. Dott. Luca Pietrantoni Modulo formativo comunicazione interpersonale Bologna, 30 Marzo 2007 Comunicazione persuasiva Dott. Luca Pietrantoni Modulo formativo comunicazione interpersonale Bologna, 30 Marzo 2007 Persuasione Processo con cui intenzionalmente si inducono altri a cambiare atteggiamenti

Dettagli

Giovani e NEET in Europa: primi risultati

Giovani e NEET in Europa: primi risultati Fondazione europea per i migioramento dee condizioni di vita e di avoro Giovani e NEET in Europa: primi risutati > Sintesi < Se i giovani non hanno sempre ragione, a società che i ignora e i emargina ha

Dettagli

QUESTIONARIO 3: MATURITA ORGANIZZATIVA

QUESTIONARIO 3: MATURITA ORGANIZZATIVA QUESTIONARIO 3: MATURITA ORGANIZZATIVA Caratteristiche generali 0 I R M 1 Leadership e coerenza degli obiettivi 2. Orientamento ai risultati I manager elaborano e formulano una chiara mission. Es.: I manager

Dettagli

TEAM COACHING. Coach e Trainer: Damiano De Cristofaro

TEAM COACHING. Coach e Trainer: Damiano De Cristofaro Public Team Coaching Speaking TEAM COACHING Quest'opera è coperta da licenza Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-non opere derivate 2.5 Italia. Per leggere una copia della licenza visita il sito

Dettagli

GIOCO DI SQUADRA: UNA MOSSA VINCENTE? IL TUTTO È PIÙ DELLA SOMMA DELLE SINGOLE PARTI

GIOCO DI SQUADRA: UNA MOSSA VINCENTE? IL TUTTO È PIÙ DELLA SOMMA DELLE SINGOLE PARTI GIOCO DI SQUADRA: UNA MOSSA VINCENTE? IL TUTTO È PIÙ DELLA SOMMA DELLE SINGOLE PARTI Raduno arbitri 2011 D.ssa Barbara Bononi Prendete un foglio e scrivete ognuno la propria definizione di.. ARBITRAGGIO

Dettagli

Dopo la formazione i mentori saranno consapevoli che

Dopo la formazione i mentori saranno consapevoli che Modulo 2 Le tecniche del mentor/tutor 2.5. Perché e in che modo le competenze pedagogiche sono importanti per i mentori che lavorano nella formazione professionale (VET) Tempistica Tempo totale 2 ore:

Dettagli

PROGETTO STAR BENE INSIEME A SCUOLA

PROGETTO STAR BENE INSIEME A SCUOLA CLASSI PRIME A/B ANNO SCOLASTICO 2014 2015 PROGETTO STAR BENE INSIEME A SCUOLA Premessa Le attuali classi prime sono composte da 44 alunni, 35 dei quali provengono dalla scuola dell Infanzia del quartiere

Dettagli

SETTORE : AMBIENTE. DETERMINAZIONE N. 0 s-- DEL '2.3 GEN. 2015

SETTORE : AMBIENTE. DETERMINAZIONE N. 0 s-- DEL '2.3 GEN. 2015 CITTÀ DI CASTELLAMMARE DI STABIA (Provincia di Napoi ) SETTORE AMBIENTE Via De Turris n.16 "Paazzo S.Anna" Te. 081 3900212 Fax 081 39005382 PEC: ambiente.stabia@asmepec.it SETTORE : AMBIENTE DETERMINAZIONE

Dettagli

"Pure Performance" per i Partner. Una direzione chiara per una crescita comune

Pure Performance per i Partner. Una direzione chiara per una crescita comune "Pure Performance" per i Partner Una direzione chiara per una crescita comune 2 "Pure Performance" per i Partner "Pure Performance" per i Partner 3 Alfa Laval + Partner Valore per il Cliente Partner per

Dettagli

Principio 1 Organizzazione orientata al cliente. Principio 2 Leadership. Principio 3 - Coinvolgimento del personale

Principio 1 Organizzazione orientata al cliente. Principio 2 Leadership. Principio 3 - Coinvolgimento del personale Gli otto princìpi di gestione per la qualità possono fornire ai vertici aziendali una guida per migliorare le prestazioni della propria organizzazione. Questi princìpi, che nascono da esperienze collettive

Dettagli

IL COMPORTAMENTO DEL LEADER E LA REAZIONE DEI MEMBRI DEL GRUPPO IN TRE DIVERSI CLIMI AZIENDALI AUTORITARIO DEMOCRATICO LASSISTA. www.ergonomica.

IL COMPORTAMENTO DEL LEADER E LA REAZIONE DEI MEMBRI DEL GRUPPO IN TRE DIVERSI CLIMI AZIENDALI AUTORITARIO DEMOCRATICO LASSISTA. www.ergonomica. IL COMPORTAMENTO DEL LEADER E LA REAZIONE DEI MEMBRI DEL GRUPPO IN TRE DIVERSI CLIMI AZIENDALI AUTORITARIO DEMOCRATICO LASSISTA Ogni decisione sul da farsi viene presa dal leader. Tutte le cose da farsi

Dettagli

ALLEGATO B. Sistema permanente di valutazione valutazione dell apporto individuale SCHEDE DI VALUTAZIONE INDIVIDUALI

ALLEGATO B. Sistema permanente di valutazione valutazione dell apporto individuale SCHEDE DI VALUTAZIONE INDIVIDUALI ALLEGATO B Sistema permanente di valutazione valutazione dell apporto individuale SCHEDE DI VALUTAZIONE INDIVIDUALI Il presente allegato rappresenta il risultato della procedura di concertazione di cui

Dettagli

Gestire le Risorse Umane - Costruire Fiducia Sospiro (Cremona) 19 giugno 2009

Gestire le Risorse Umane - Costruire Fiducia Sospiro (Cremona) 19 giugno 2009 Bologna - Tel. & fax 051 543101 e-mail: e.communication@fastwebnet.it www.excellencecommunication.it Gestire le Risorse Umane - Costruire Fiducia Sospiro (Cremona) 19 giugno 2009 Docente: Antonella Ferrari

Dettagli

LA NUOVA REGOLAMENTAZIONE SUI LAVORI ELETTRICI SOTTO TENSIONE

LA NUOVA REGOLAMENTAZIONE SUI LAVORI ELETTRICI SOTTO TENSIONE LA NUOVA REGOLAMENTAZIONE SUI LAVORI ELETTRICI SOTTO TENSIONE di Fausto Di Tosto dipartimento Certificazione e Conformità dei Prodotti e Impianti INAIL, ex ISPESL Osservatorio a cura de Ufficio Reazioni

Dettagli

Insiemi e funzioni CAPITOLO 1 1. GLI INSIEMI CON DERIVE. Come creare un insieme

Insiemi e funzioni CAPITOLO 1 1. GLI INSIEMI CON DERIVE. Come creare un insieme CAPITOLO 1 Insiemi e funzioni 1. GLI INSIEMI CON DERIVE Come creare un insieme I modo piuá sempice per creare un insieme con Derive eá queo di eencare i suoi eementi racchiudendoi a'interno di una coppia

Dettagli

Children in Crisis Italy

Children in Crisis Italy Chidren in Crisis Itay Istruzione per i bambini piu indifesi a mondo Chidren in Crisis Itay è un associazione non profit (Onus), fondata in Itaia ne 1999 ed originariamente ne Regno Unito ne 1993, per

Dettagli

Elementi di modellazione e programmazione di contenuti digitali

Elementi di modellazione e programmazione di contenuti digitali Eementi di modeazione e programmazione di contenuti digitai Corso di Laurea Magistrae in Metodoogie informatiche per e discipine umanistiche Ing. Michea Paoucci Department of Systems and Informatics University

Dettagli

RAPPRESENTARE LA TERRA

RAPPRESENTARE LA TERRA VOLUME 2 CPITOLO 0 MODULO D LE VENTI REGIONI ITLINE RPPRESENTRE L TERR 1. Paroe per capire a fine de capitoo scrivi i significato di queste paroe nuove: panisfero... paraeo... meridiano... equatore...

Dettagli

Progetto per la valutazione dei comportamenti organizzativi del personale del comparto in Arpa Repertorio

Progetto per la valutazione dei comportamenti organizzativi del personale del comparto in Arpa Repertorio Allegato 1 REVISIONE DEL SISTEMA DI VALUTAZIONE DEL COMPARTO Progetto per la valutazione dei comportamenti organizzativi del personale del comparto in Arpa Repertorio SINTESI DEI COMPORTAMENTI ORGANIZZATIVI

Dettagli

Come fare un orto o un giardino condiviso

Come fare un orto o un giardino condiviso Come fare un orto o un giardino condiviso Guida pratica per cominciare Zappata Romana studiouap COLOPHON Testi e grafica studiouap Sivia Cioi Luca D Eusebio Andrea Mangoni con aiuto di Annaisa Abbondanza

Dettagli

Domande e risposte inerenti il cambio di piano della Cassa pensione Novartis

Domande e risposte inerenti il cambio di piano della Cassa pensione Novartis CASSA PENSIONE NOvArtIS basiea, giugno 2010 Domande e risposte inerenti i cambio di piano dea Cassa pensione Novartis 1 Domande generai... 3 1.01 Quai sono e differenze principai tra i primato di prestazioni

Dettagli

Judgment. Ogni giorno prendiamo migliaia di decisoni, dalle più banali alle più importanti. Ma quante di queste sono giuste? hoganjudgement.

Judgment. Ogni giorno prendiamo migliaia di decisoni, dalle più banali alle più importanti. Ma quante di queste sono giuste? hoganjudgement. Judgment Ogni giorno prendiamo migliaia di decisoni, dalle più banali alle più importanti. Ma quante di queste sono giuste? hoganjudgement.com 2014 Hogan Assessment Systems PERSONALITÀ E DECISIONI I problemi

Dettagli

Verifica acquisizione conoscenze. Pubblico: fornisce informazioni anche all esterno (diplomi, voti,...) Alla fine di un segmento di formazione

Verifica acquisizione conoscenze. Pubblico: fornisce informazioni anche all esterno (diplomi, voti,...) Alla fine di un segmento di formazione VALUTAZIONE SOMMATIVA VALUTAZIONE FORMATIVA Verifica acquisizione conoscenze Pubblico: fornisce informazioni anche all esterno (diplomi, voti,...) Alla fine di un segmento di formazione SCOPO CARATTERE

Dettagli

COMPETENZE DI BASE ICF Aggiornamento 2009

COMPETENZE DI BASE ICF Aggiornamento 2009 COMPETENZE DI BASE ICF Aggiornamento 2009 Le 11 competenze di base del coaching sono state sviluppate per permettere una migliore comprensione delle competenze e degli approcci utilizzati nell ambito della

Dettagli

Fare riferimento ad ambienti confinati e sospetti di inquinamento vuol dire contemplare una

Fare riferimento ad ambienti confinati e sospetti di inquinamento vuol dire contemplare una Articoo In arrivo una nuova norma per a quaificazione dee imprese Le procedure di avoro per garantire a sicurezza negi ambienti confinati Fare riferimento ad ambienti confinati e sospetti di inquinamento

Dettagli

Pilkington Optilam Pilkington Optiphon Linee guida per l utilizzo

Pilkington Optilam Pilkington Optiphon Linee guida per l utilizzo Pikington Optiam Pikington Optiphon Linee guida per utiizzo Pikington Optiam Pikington Optiphon Introduzione I vetro stratificato è prodotto assembando due o più astre di vetro foat con uno o più intercaari.

Dettagli

DIMENSIONI CRITERI INDICATORI

DIMENSIONI CRITERI INDICATORI Allegato 4 - Manerbio META EDUCATIVA: autonomia in ambito scolastico (classe 4/5 scuola primaria) DIMENSIONI CRITERI INDICATORI GESTIONALE OPERATIVA Uso degli strumenti Conoscere gli strumenti necessari

Dettagli

IL DIRIGENTE SCOLASTICO

IL DIRIGENTE SCOLASTICO 1tEGIONiì CAABR ~~~."fscoastico Regionae ISTITUTO COMPRENSIVO SCUOLE DELL'INFANZIA, PRIMARIE, SECONDARIE DI 1 GRADO DI AMENDOLARA, ORIOLO E ROSETO CAPO SPULICO Via Roma, 1-87071- AMENDOLARA (CS) I PROT.

Dettagli

RPE X - HPE X 5 17. Refrigeratori d acqua e pompe di calore. Caratteristiche tecniche e costruttive

RPE X - HPE X 5 17. Refrigeratori d acqua e pompe di calore. Caratteristiche tecniche e costruttive RPE X HPE X 5 7 Refrigeratori d acqua e pompe di caore mod. RPE X HPE X 0,5 con parametri di funzionamento secondo e condizioni di carico de impianto mod. RPE X HPE X 5 Panneatura in acciaio inox compreso

Dettagli

Accorgimenti per negoziare con efficacia

Accorgimenti per negoziare con efficacia Accorgimenti per negoziare con efficacia Enrica Poltronieri Novembre 2009 NEGOZIAZIONE = PROCESSO INTERATTIVO IN CUI DUE ATTORI PORTATORI DI INTERESSI DIVERSI PERVENGONO, ATTRAVERSO UN AZIONE CONGIUNTA,

Dettagli

Le undici competenze chiave del coaching secondo ICF

Le undici competenze chiave del coaching secondo ICF Le undici competenze chiave del coaching secondo ICF Le seguenti undici competenze chiave del coaching sono state sviluppate per fornire una maggiore comprensione rispetto alle capacità ed agli approcci

Dettagli

FASCICOLO 1. fondazione CENTRO DI ORIENTAMENTO Alessandria

FASCICOLO 1. fondazione CENTRO DI ORIENTAMENTO Alessandria FASCICOLO 1 fondazione CENTRO DI ORIENTAMENTO Aessandria INDICE Introduzione Capitoo I. I bambino nea scuoa eementare 1. Che cosa avviene su piano fisico-motorio? 2. Come si sviuppano inteigenza e i pensiero?

Dettagli

Caso. Epidemia di acinetobacter baumannii in una UTI 4 casi Periodo: dal primo al quarto caso sono intercorsi 20 gg Luogo: UTI aperta, unico salone

Caso. Epidemia di acinetobacter baumannii in una UTI 4 casi Periodo: dal primo al quarto caso sono intercorsi 20 gg Luogo: UTI aperta, unico salone Caso Epidemia di acinetobacter baumannii in una UTI 4 casi Periodo: dal primo al quarto caso sono intercorsi 20 gg Luogo: UTI aperta, unico salone Cosa accade ICI verifica l esistenza dell epidemia: la

Dettagli

1-BEN-ESSERE DELLA PERSONA

1-BEN-ESSERE DELLA PERSONA AREA SOCIO/AFFETTIVA- SCUOLA PRIMARIA Integrazione tra i lavori di gruppo di settembre (Thouar, Villini, Paganini, Montanella) 1-BEN-ESSERE DELLA PERSONA Competenza personale L alunno è consapevole della

Dettagli

GRUPPI DI INCONTRO per GENITORI

GRUPPI DI INCONTRO per GENITORI Nell ambito delle attività previste dal servizio di Counseling Filosofico e di sostegno alla genitorialità organizzate dal nostro Istituto, si propone l avvio di un nuovo progetto per l organizzazione

Dettagli

12 Punti sulla via del successo

12 Punti sulla via del successo 12 Punti sulla via del successo Come anticipato nella pagina del nostro sito web (www.comincioda.ch), ti proponiamo di seguito un elenco di punti fondamentali per aiutarti ad intraprendere correttamente

Dettagli

La comunicazione per il successo nella vita e nel lavoro. Corso a cura di Agape Consulting

La comunicazione per il successo nella vita e nel lavoro. Corso a cura di Agape Consulting La comunicazione per il successo nella vita e nel lavoro Corso a cura di Agape Consulting La comunicazione per il successo nella vita e nel lavoro La capacità di comunicare e di negoziare è il principale

Dettagli

Restaurant Manager Academy

Restaurant Manager Academy Restaurant Manager Academy 1 La conoscenza non ha valore se non la metti in pratica L Accademia Un percorso formativo indispensabile per l attività di un imprenditore nel settore della ristorazione e dell

Dettagli

A cura di: AREA FORMAZIONE Istituzione G.F.Minguzzi Provincia di Bologna

A cura di: AREA FORMAZIONE Istituzione G.F.Minguzzi Provincia di Bologna A r e a F o r m a z i o n e U n a p r o p o s t a f o r m a t i v a p e r i l t e r z o s e t t o r e C o m e f a r e p r o g e t t a z i o n e A cura di: AREA FORMAZIONE Istituzione G.F.Minguzzi Provincia

Dettagli