EVOLUZIONE NUMERO PUNTI VENDITA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "EVOLUZIONE NUMERO PUNTI VENDITA"

Transcript

1

2 EVOLUZIONE NUMERO PUNTI VENDITA TOTALE ESERCIZI COMMERCIALI Non Alimentari Alimentari Negozi tradizionali Non Alimentari Alimentari Ambulanti Non Alimentari Alimentari Distribuzione Moderna Non Alimentari Grandi Magazzini Grandi Superfici Specializzate e Catene Alimentari Ipermercati (>4.500 mq) Supermercati e Superstore ( mq) Libero Servizio ( mq) Hard Discount Fonti: Ministero Sviluppo Economico, GNLC Nielsen, Indicod Ecr - TradeLab

3 EVOLUZIONE PESI DEI CANALI Consumi commercializzabili - Quote di Mercato % 198,5 223,7 224,7 218,6 miliardi! Fonte: AC Nielsen, Istat, Indicod Ecr - TradeLab

4 EVOLUZIONE PESI DEI CANALI Alimentari (Fresco + Confezionato) - Quote di Mercato % 100,8 115,2 117,5 117,3 miliardi! 63,1 71,6 71,8 72,0 36,9 28,4 28,2 28,0 Fonte: AC Nielsen, Istat

5 EVOLUZIONE PESI DEI CANALI Non Alimentari - Quote di Mercato % 97,7 108,5 107,2 101,3 miliardi! 28,5 42,9 42,8 43,1 71,5 57,1 57,2 56,9 Fonte: Indicod Ecr - TradeLab

6

7 EVOLUZIONE PESI DEI CANALI Alimentari (Fresco + Confezionato) - Quote di Mercato % 100,8 115,2 117,5 117,3 miliardi! 63,1 71,6 71,8 72,0 36,9 28,4 28,2 28,0 Fonte: AC Nielsen, Istat

8 IPER: UNA FORMULA ANCORA POCO PRESENTE superficie di vendita (mq) per abitanti 153 mq 190 mq 230 mq * 269 mq * Fonte: AC Nielsen gennaio 2012 * Dati 2009

9 GRANDI DISTRIBUTORI INTERNAZIONALI Fatturato 2011 (mld ) Fonte: SymphonyIRI Group gennaio 2012

10 ITALIA - GRUPPI DELLA DISTRIBUZIONE ALIMENTARE Quote di mercato 2012: i primi 10 Gruppi (% su GDO tot. Fatturato) COOP ITALIA 15,3 CONAD 11,3 SELEX ESSELUNGA GRUPPO AUCHAN 8,1 7,6 8,2 GRUPPO CARREFOUR 6,4 EUROSPIN DESPAR SIGMA GRUPPO PAM 4,2 4,1 3,7 3,4 Fonte: AC Nielsen gennaio 2013

11 LA DIMENSIONE DELLE IMPRESE DISTRIBUTIVE Quota dei primi 3 distributori 61% 61% 54% 53% 35% 34% TESCO EDEKA CARREFOUR CARREFOUR COOP ASDA REWE LECLERC MERCADONA CONAD SAINBURY S ALDI CASINO EROSKI GR. SELEX Gr. Bretagna Germania Spagna Francia Italia Nielsen European Universe - Dati consuntivo anno 2010 Gen 2013

12 LA RISPOSTA ALLE CONTENUTE DIMENSIONI D IMPRESA: LE CENTRALI D ACQUISTO Le Centrali d Acquisto sono nate per contrastare il potere negoziale che le grandi imprese di produzione e trasformazione avevano nei confronti di una GDO troppo parcellizzata. Attraverso la loro azione vengono definiti i contratti quadro con i cosiddetti Grandi Fornitori. Sono quindi esclusi dalle negoziazioni gli acquisti relativi ai prodotti a marchio privato, ai prodotti di primo prezzo, alla gran parte dei prodotti freschi, ai prodotti locali, alla maggioranza dei prodotti non alimentari. Per questa ragione il peso delle Centrali d Acquisto sul totale degli approvvigionamenti delle aziende GDO che vi partecipano non supera mediamente il 50%. Poiché non tutte le aziende distributive sono aderenti a Centrali d Acquisto, risulta che attraverso queste strutture passa circa il 35% del totale approvvigionamenti della GDO despecializzata.

13 LA RISPOSTA ALLE CONTENUTE DIMENSIONI D IMPRESA: LE CENTRALI D ACQUISTO (quote su totale fatturato 2012) Centr. Italiana Coop - Despar Servizi - Sigma - Il Gigante Disco Verde 24,9 Sicon Conad - Rewe 13,1 ESD Italia Selex - Agorà - Sun 11,6 Auchan - Crai Gr. Finiper Auchan-Sma - Crai Finiper - Sisa Ce.di.Gros - Alfi Coralis 7,1 9,6 AICUBE Pam - Interdis 4,6 Altri Carrefour Esselunga -Bennet Lombardini - 29,1 Fonte: Nielsen GNLC ed. Gennaio 2013

14 IL CANALE CASH & CARRY IN ITALIA Numero punti di vendita 397 Superficie tot. (1000 mq) 1.606,0 Superficie media (mq) Numero imprese 105 Fatturato LCC (mld euro) 4,2 Fonte: SymphonyIRI Group Gennaio 2013

15 LA DIMENSIONE DELLE IMPRESE DISTRIBUTIVE NEL CASH & CARRY I primi 5 distributori in Italia quote di mercato % Largo Consumo Confezionato Punti vendita Fonte: SymphonyIRI Group Gennaio 2013

16

17 EVOLUZIONE PESI DEI CANALI Non Alimentari - Quote di Mercato % 97,7 108,5 107,2 101,3 miliardi! 28,5 42,9 42,8 43,1 71,5 57,1 57,2 56,9 Fonte: Indicod Ecr - TradeLab

18 LO SVILUPPO DEI COMPETITORS NUOVE INSEGNE INTERNAZIONALI, MONOMARCA, CONTENITORI COMMERCIALI (centri commerciali, aree urbane, FOC, stazioni, ) CATENE DI NEGOZI anni 80/90 IPERMERCATI SPECIALISTI DI GRANDE SUPERFICIE NUOVE CATENE IN FRANCHISING GRANDI MAGAZZINI anni 70 anni 50/60

19 EVOLUZIONE DEI COMPARTI NON FOOD Composizione % valori Fonte: Indicod Ecr - TradeLab

20 TREND CONSUMI NON FOOD: ABBIGLIAMENTO e CALZATURE 2011/ Variazione % valore Fonte: Indicod Ecr - TradeLab

21 TREND CONSUMI NON FOOD: ELETTRONICA DI CONSUMO 2011/ Variazione % valore Fonte: Indicod Ecr - TradeLab

22 TREND CONSUMI NON FOOD: EDUTAINMENT 2011/ Variazione % valore Fonte: Indicod Ecr - TradeLab

23 TREND VENDITE NON FOOD (IPER + SUPER) 2011/ Variazione % valore PESO DEI COMPARTI Casalinghi Cancelleria Libri giornali Giardinaggio Giocattoli Sport Fai da Te Gioielleria Bigiotteria Elettrodomestici Telefonia Foto ottica Elettronica Arredamento Abbigliamento Tessile Casa Calzature Pelletteria 47,1% 31,7% 21,2% 100,0% Fonte: AC Nielsen

24 TREND CONSUMI NON FOOD (IPER + SUPER): TOP TEN 2011/ Variazione % valore Fonte: Ac Nielsen

25 TREND CONSUMI NON FOOD (IPER + SUPER): BOTTOM TEN 2011/ Variazione % valore Fonte: Ac Nielsen

COMPANY PROFILE. Particolare attenzione viene riservata ai Servizi:

COMPANY PROFILE. Particolare attenzione viene riservata ai Servizi: COMPANY PROFILE L Azienda FAR S.p.A. ha i suoi stabilimenti di produzione in Italia e precisamente a CIMADOLMO in provincia di Treviso a pochi chilometri dalla città di VENEZIA. Nata nel 1991 si è inserita

Dettagli

INDAGINE CONOSCITIVA SUL SETTORE DELLA GDO IC43

INDAGINE CONOSCITIVA SUL SETTORE DELLA GDO IC43 INDAGINE CONOSCITIVA SUL SETTORE DELLA GDO IC43 PREMESSA GENERALE... 4 PRIMA PARTE I SOGGETTI E LE FORME DELLA COMPETIZIONE ORIZZONTALE NELLA GDO... 8 CAPITOLO I LA GDO: CARATTERISTICHE, FORMATI DISTRIBUTIVI

Dettagli

ESERCIZI DI COMMERCIO AL DETTAGLIO MEDIE E GRANDI STRUTTURE DI VENDITA COMUNICAZIONE

ESERCIZI DI COMMERCIO AL DETTAGLIO MEDIE E GRANDI STRUTTURE DI VENDITA COMUNICAZIONE MOD.COM 3 Al Comune di * ESERCIZI DI COMMERCIO AL DETTAGLIO MEDIE E GRANDI STRUTTURE DI VENDITA copia per il Comune COMUNICAZIONE Ai sensi del D.L.vo 114/1998 (artt.10 comma 5 e 26 comma 5), il sottoscritto

Dettagli

BOLLO ESERCIZI DI COMMERCIO AL DETTAGLIO - MEDIE E GRANDI STRUTTURE DI VENDITA DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE

BOLLO ESERCIZI DI COMMERCIO AL DETTAGLIO - MEDIE E GRANDI STRUTTURE DI VENDITA DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE MOD.COM 2 BOLLO copia per il Comune ESERCIZI DI COMMERCIO AL DETTAGLIO - MEDIE E GRANDI STRUTTURE DI VENDITA DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE Al Comune di * Ai sensi del D.L.vo 114/1998 (artt. 8,9,10, comma 5),

Dettagli

COMUNICAZIONE. Al Comune di *

COMUNICAZIONE. Al Comune di * 7864 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 82 del 30-6-2004 MOD.COM 3 Al Comune di * ESERCIZI DI COMMERCIO AL DETTAGLIO MEDIE E GRANDI STRUTTURE DI VENDITA COMUNICAZIONE Ai sensi della l.r. 11/03

Dettagli

FINALMENTE HAI UN'ALTERNATIVA.

FINALMENTE HAI UN'ALTERNATIVA. MUSICA PER IL PUNTO VENDITA FINALMENTE HAI UN'ALTERNATIVA. DALL'EUROPA ARRIVA SOUNDREEF. EVOLUTA, CONVENIENTE, TUA. www.soundreef.com Finalmente sei libero di scegliere. Soundreef rivoluziona il settore

Dettagli

Forme speciali di vendita al dettaglio VENDITA PER CORRISPONDENZA, TELEVISIONE O ALTRI SISTEMI DI COMUNICAZIONE COMUNICAZIONE

Forme speciali di vendita al dettaglio VENDITA PER CORRISPONDENZA, TELEVISIONE O ALTRI SISTEMI DI COMUNICAZIONE COMUNICAZIONE MOD.COM. 6 copia per il Comune Forme speciali di vendita al dettaglio VENDITA PER CORRISPONDENZA, TELEVISIONE O ALTRI SISTEMI DI COMUNICAZIONE COMUNICAZIONE Al Comune di *... Ai sensi del D.L.vo 31/3/1998

Dettagli

STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali

STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali Calo degli esercizi commerciali in sede fissa. Nell ultimo decennio l intero comparto della distribuzione commerciale ha

Dettagli

SCIA-SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA

SCIA-SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA MOD. COM 3 SCIA-SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA ESERCIZI DI COMMERCIO AL DETTAGLIO: MEDIE E GRANDI STRUTTURE DI VENDITA Al SUAP Ai sensi del D. L.vo 114/98, D. L.vo 59/10 e L. 122/10 Il sottoscritto

Dettagli

ESERCIZI DI COMMERCIO AL DETTAGLIO DI VICINATO COMUNICAZIONE. Ai sensi del D.L.vo 114/1998 (art 7, 10 comma 5 e 26 comma 5), il sottoscritto

ESERCIZI DI COMMERCIO AL DETTAGLIO DI VICINATO COMUNICAZIONE. Ai sensi del D.L.vo 114/1998 (art 7, 10 comma 5 e 26 comma 5), il sottoscritto MOD.COM 1, copia per il Comune ESERCIZI DI COMMERCIO AL DETTAGLIO DI VICINATO COMUNICAZIONE Al Comune di * Ai sensi del D.L.vo 114/1998 (art 7, 10 comma 5 e 26 comma 5), il sottoscritto Cognome Nome C.F.

Dettagli

Premessa. Con questo opuscolo intendiamo offrire un aiuto concreto a chi è interessato a lavorare nella grande distribuzione organizzata.

Premessa. Con questo opuscolo intendiamo offrire un aiuto concreto a chi è interessato a lavorare nella grande distribuzione organizzata. Premessa Con questo opuscolo intendiamo offrire un aiuto concreto a chi è interessato a lavorare nella grande distribuzione organizzata. Consta di una parte discorsiva, nella quale si spiega cosa sia la

Dettagli

Classificazione delle attività economiche nelle categorie TARES sopra i 5000 abitanti

Classificazione delle attività economiche nelle categorie TARES sopra i 5000 abitanti Classificazione delle attività economiche nelle categorie TARES sopra i 5000 abitanti Classe 1 - Musei, biblioteche, scuole, associazioni, luoghi di culto Associazioni o istituzioni con fini assistenziali

Dettagli

IMPORT-EXPORT PAESI BASSI

IMPORT-EXPORT PAESI BASSI QUADRO MACROECONOMICO IMPORT-EXPORT PAESI BASSI Il positivo quadro macroeconomico dei Paesi Bassi é confermato dagli indicatori economici pubblicati per il 2007. Di fatto l economia dei Paesi Bassi sta

Dettagli

DIVENTA PROFESSIONISTA ANCHE TU

DIVENTA PROFESSIONISTA ANCHE TU REGOLAMENTO DEL CONCORSO MISTO DENOMINATO DIVENTA PROFESSIONISTA ANCHE TU Promosso da HENKEL ITALIA S.r.l. Divisione Cosmetica Rif.15/002 Soggetto Promotore HENKEL ITALIA S.r.l. Divisione Cosmetica con

Dettagli

Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 47 del 31-03-2011

Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 47 del 31-03-2011 9234 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 47 del 31-03-2011 mod. Com 6 REGIONE PUGLIA Forme speciali di vendita al dettaglio - SPACCI INTERNI SEGNALAZIONE CERTIFICATA INIZIO ATTIVITA' COMPILARE

Dettagli

GE.NE Srl - MERCATOPESCA Srl - GEM Srl

GE.NE Srl - MERCATOPESCA Srl - GEM Srl 1 Ge.Ne S.r.l è un'azienda che opera con successo da 20 anni nel commercio di prodotti ittici freschi e congelati, carne fresca confezionata di alta qualità, verdure e primi piatti surgelati. I moderni

Dettagli

COMMERCIO AL DETTAGLIO ESERCIZIO DI VICINATO SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA' Al Comune di *

COMMERCIO AL DETTAGLIO ESERCIZIO DI VICINATO SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA' Al Comune di * Regione Campania Modello 1A copia per il Comune COMMERCIO AL DETTAGLIO ESERCIZIO DI VICINATO SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA' Al Comune di * Ai sensi della legge regionale della Campania 1/2014,

Dettagli

Veneto. Interscambio commerciale con il Kazakhstan

Veneto. Interscambio commerciale con il Kazakhstan Veneto. Interscambio commerciale con il Kazakhstan Gian Angelo Bellati Segretario Generale Unioncamere Veneto Inaugurazione Consolato Onorario della Repubblica del Kazakhstan 29 gennaio 2013 Venezia www.unioncamereveneto.it

Dettagli

STUDIO DI SETTORE SM43U ATTIVITÀ 52.46.6 COMMERCIO AL DETTAGLIO DI MACCHINE, ATTREZZATURE E PRODOTTI PER L AGRICOLTURA E IL GIARDINAGGIO

STUDIO DI SETTORE SM43U ATTIVITÀ 52.46.6 COMMERCIO AL DETTAGLIO DI MACCHINE, ATTREZZATURE E PRODOTTI PER L AGRICOLTURA E IL GIARDINAGGIO STUDIO DI SETTORE SM43U ATTIVITÀ 52.46.6 COMMERCIO AL DETTAGLIO DI MACCHINE, ATTREZZATURE E PRODOTTI PER L AGRICOLTURA E IL GIARDINAGGIO Settembre 2002 1 STUDIO DI SETTORE SM43U Numero % sugli invii Invii

Dettagli

UMBRIA Import - Export. caratteri e dinamiche 2008-2014

UMBRIA Import - Export. caratteri e dinamiche 2008-2014 UMBRIA Import - Export caratteri e dinamiche 2008-2014 ROADSHOW PER L INTERNAZIONALIZZAZIONE ITALIA PER LE IMPRESE Perugia, 18 dicembre 2014 1 Le imprese esportatrici umbre In questa sezione viene proposto

Dettagli

[La catena del valore]

[La catena del valore] [La catena del valore] a cura di Antonio Tresca La catena del valore lo strumento principale per comprendere a fondo la natura del vantaggio competitivo è la catena del valore. Il vantaggio competitivo

Dettagli

VENDITA PER CORRISPONDENZA, TELEVISIONE O ALTRI SISTEMI DI COMUNICAZIONE. Ai sensi della L.R. 11/03 e Regolamento Regionale n.3/2011 il sottoscritto

VENDITA PER CORRISPONDENZA, TELEVISIONE O ALTRI SISTEMI DI COMUNICAZIONE. Ai sensi della L.R. 11/03 e Regolamento Regionale n.3/2011 il sottoscritto mod. Com 8 REGIONE PUGLIA Forme speciali di vendita al dettaglio VENDITA PER CORRISPONDENZA, TELEVISIONE O ALTRI SISTEMI DI COMUNICAZIONE SEGNALAZIONE CERTIFICATA INIZIO ATTIVITA' COMPILARE A STAMPATELLO

Dettagli

Forme speciali di vendita al dettaglio - COMMERCIO ELETTRONICO. Ai sensi della L.R. 11/03 e Regolamento Regionale n.3/2011

Forme speciali di vendita al dettaglio - COMMERCIO ELETTRONICO. Ai sensi della L.R. 11/03 e Regolamento Regionale n.3/2011 mod. Com 9 REGIONE PUGLIA Forme speciali di vendita al dettaglio - COMMERCIO ELETTRONICO SEGNALAZIONE CERTIFICATA INIZIO ATTIVITA' COMPILARE A STAMPATELLO Al Comune di Ai sensi della L.R. 11/03 e Regolamento

Dettagli

SEGNALAZIONE CERTIFICATA INIZIO ATTIVITA'

SEGNALAZIONE CERTIFICATA INIZIO ATTIVITA' MOD. COM 1 REGIONE PUGLIA Esercizi di Commercio al dettaglio di vicinato SEGNALAZIONE CERTIFICATA INIZIO ATTIVITA' COMPILARE IN STAMPATELLO Al Comune di Ai sensi della L.R. 11/03 e Regolamento Regionale

Dettagli

I T E M P I D I G U I D A A L L A B A S E D E L L E A N A L I S I G E O G R A F I C H E

I T E M P I D I G U I D A A L L A B A S E D E L L E A N A L I S I G E O G R A F I C H E I T E M P I D I G U I D A A L L A B A S E D E L L E A N A L I S I G E O G R A F I C H E U N O S T R U M E N T O F A C I L E, P R E C I S O E D E F F I C I E N T E ChronoMap è lo strumento ideale per le

Dettagli

Italy. Guida pratica all uso del codice a barre. www.gs1.org

Italy. Guida pratica all uso del codice a barre. www.gs1.org Guida pratica all uso del codice a barre www.gs1.org Sommario Guida pratica all uso del codice a barre... 1 Premessa... 4 Il sistema GS1... 4 Indicod-Ecr... 4 Cosa è un GTIN?... 6 Come fare per ottenere

Dettagli

STUDIO DI SETTORE SM43U

STUDIO DI SETTORE SM43U ALLEGATO 3 NOTA TECNICA E METODOLOGICA STUDIO DI SETTORE SM43U NOTA TECNICA E METODOLOGICA CRITERI PER LA COSTRUZIONE DELLO STUDIO DI SETTORE Di seguito vengono esposti i criteri seguiti per la costruzione

Dettagli

La Responsabilità Sociale d Impresa

La Responsabilità Sociale d Impresa La Responsabilità Sociale d Impresa Claudio Toso Direttore Soci e Comunicazione claudio.toso@nordest.coop.it Piacenza 21 giugno 2005 1 Coop Consumatori Nordest Consuntivo 2004 460.000 Soci 78 supermercati

Dettagli

LA SPESA PER CONSUMI DELLE FAMIGLIE

LA SPESA PER CONSUMI DELLE FAMIGLIE 8 luglio 2015 LA SPESA PER CONSUMI DELLE FAMIGLIE Anno 2014 Dopo due anni di calo, nel 2014 la spesa media mensile per famiglia in valori correnti risulta sostanzialmente stabile e pari a 2.488,50 euro

Dettagli

CONVENZIONI CARTA GIOVANI

CONVENZIONI CARTA GIOVANI CONVENZIONI CARTA GIOVANI I POSSESSORI DELLA CARTA GIOVANI POSSONO USUFRUIRE DELLE CONVENZIONI ATTIVE A LIVELLO NAZIONALE (4.600) ED INTERNAZIONALE (100.000) CHE SI TROVANO SUI SITI WEB www.cartagiovani.it

Dettagli

LOTTA A CONTRAFFAZIONE

LOTTA A CONTRAFFAZIONE LOTTA A CONTRAFFAZIONE ED ABUSIVISMO COMPRI FALSO? MA LO SAI CHE VADEMECUM2012 FEDERAZIONEMODAITALIA Via Durini, 14 20122 Milano www.federazionemodaitalia.it COMPRI FALSO? MA LO SAI CHE 1. Chi produce

Dettagli

STUDIO DI SETTORE TM43U ATTIVITÀ 52.46.4 COMMERCIO AL DETTAGLIO DI MACCHINE, ATTREZZATURE E PRODOTTI PER L AGRICOLTURA E IL GIARDINAGGIO

STUDIO DI SETTORE TM43U ATTIVITÀ 52.46.4 COMMERCIO AL DETTAGLIO DI MACCHINE, ATTREZZATURE E PRODOTTI PER L AGRICOLTURA E IL GIARDINAGGIO STUDIO DI SETTORE TM43U ATTIVITÀ 52.46.4 COMMERCIO AL DETTAGLIO DI MACCHINE, ATTREZZATURE E PRODOTTI PER L AGRICOLTURA E IL GIARDINAGGIO Ottobre 2006 PREMESSA L evoluzione dello Studio di Settore SM43U

Dettagli

IL CONCETTO DI PRODOTTO

IL CONCETTO DI PRODOTTO Definizione IL CONCETTO DI PRODOTTO Un prodotto è tutto ciò che può essere offerto a un mercato a fini di attenzione, acquisizione, uso e consumo, in grado di soddisfare un desiderio o un bisogno. Esso

Dettagli

Presentazione format Konopizza per nuove aperture Punti Vendita ITALIA.

Presentazione format Konopizza per nuove aperture Punti Vendita ITALIA. Presentazione format Konopizza per nuove aperture Punti Vendita ITALIA. In che cosa consiste il nostro format? Il cono è l attore protagonista di tutte le formule Konopizza diventando un ottimo contenitore

Dettagli

CTP Tecnologie di Processo è un azienda certificata: CTP Tecnologie di Processo

CTP Tecnologie di Processo è un azienda certificata: CTP Tecnologie di Processo Fármacos de Importación Paralela CTP Tecnologie di Processo è un azienda certificata: CTP Tecnologie di Processo Schema Relazione Introduzione al concetto Normativa europea Conseguenze sul mercato Portata

Dettagli

CARNE BOVINA Analisi della filiera

CARNE BOVINA Analisi della filiera CARNE BOVINA Analisi della filiera Gennaio 2006 STRUTTURA DELLA FILIERA CARNE Flussi, attività e nodi critici La zootecnia è un settore chiave per l agricoltura italiana VALORE DELLA PRODUZIONE AGRICOLA

Dettagli

PRESENTAZIONE AGLI ANALISTI

PRESENTAZIONE AGLI ANALISTI PRESENTAZIONE AGLI ANALISTI Milano, 17 Marzo 2010 AGENDA 1. Il Gruppo 2. Il mercato 3. Dati economico-finanziari 4. Il titolo Pag. 2 RELATORI LUIGI LUZZATI Presidente del CDA di Centrale del Latte di Torino

Dettagli

Progetto Rubiera Centro

Progetto Rubiera Centro LE POLITICHE DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA PER LA QUALIFICAZIONE DEI CENTRI COMMERCIALI NATURALI Progetti anno 2013 (D.G.R. n. 1822/2013) Bologna, 1 luglio 2014 Progetto Rubiera Centro Il progetto del comune

Dettagli

CONSORZIO REAL CLEAN GROUP

CONSORZIO REAL CLEAN GROUP (Pag. 1) CONSORZIO REAL CLEAN GROUP (Pag. 2) AGENDA Il Consorzio Le Aziende Consorziate I Servizi I Nostri Clienti Mission Dove Siamo Dove Operiamo (Pag. 3) IL CONSORZIO.: Il nasce da un team di imprese

Dettagli

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP FIAMP FEDERAZIONE ITALIANA DELL ACCESSORIO MODA E PERSONA AIMPES ASSOCIAZIONE ITALIANA MANIFATTURIERI PELLI E SUCCEDANEI ANCI ASSOCIAZIONE NAZIONALE CALZATURIFICI ITALIANI ANFAO ASSOCIAZIONE NAZIONALE

Dettagli

I due volti del nuovo consumatore

I due volti del nuovo consumatore I due volti del nuovo consumatore Le imprese di fronte al paradigma low cost - premium price A CURA DI CECCARELLI SPA CONSULENZA DI DIREZIONE Sommario Introduzione Una regola che non cambia: ascoltare

Dettagli

Corso di Economia e tecnica degli scambi internazionali

Corso di Economia e tecnica degli scambi internazionali Corso di Economia e tecnica degli scambi internazionali Lezione 8 Le strategie dell internazionalizzazione: gli investimenti diretti esteri Che cosa comporta realizzare un IDE? Costituisce di norma la

Dettagli

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Chi siamo Siamo una delle più consolidate realtà di Internet Marketing in Italia: siamo sul mercato dal 1995, e

Dettagli

Attualmente concorrono al Consorzio le seguenti Cooperative :

Attualmente concorrono al Consorzio le seguenti Cooperative : Il Consorzio Servizi Plus, è una società di outsourcing, operante da oltre 10 anni nel settore dei servizi facchinaggio, trasporti e pulizia, con lo scopo precipuo di associare in forma consortile tutte

Dettagli

L azienda e la sua gestione P R O F. S A R T I R A N A

L azienda e la sua gestione P R O F. S A R T I R A N A L azienda e la sua gestione P R O F. S A R T I R A N A L azienda può essere considerata come: Un insieme organizzato di beni e persone che svolgono attività economiche stabili e coordinate allo scopo di

Dettagli

Nuova scadenza presentazione domande di contributo: martedì 30 giugno 2015, ore 12.00

Nuova scadenza presentazione domande di contributo: martedì 30 giugno 2015, ore 12.00 Bando per la concessione di contributi a fondo perduto alle imprese del commercio e del turismo del Distretto ValleLambro - Distretto dell attrattività territoriale integrata turistica e commerciale per

Dettagli

VADECUM PER IL CORSISTA

VADECUM PER IL CORSISTA VADECUM PER IL CORSISTA L organismo Formativo Dante Alighieri, con sede in Fasano alla Via F.lli Trisciuzzi, C.da Sant Angelo s.n. - Zona Industriale Sud, nel quadro del P.O. Puglia 2007-2013 AVVISO PR.BR

Dettagli

COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN

COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN La nuova impresa nasce da un idea, da un intuizione: la scoperta di una nuova tecnologia, l espansione della

Dettagli

C onfusione dell'identità dei format, crisi di redditività e

C onfusione dell'identità dei format, crisi di redditività e PROMOZIONI Retail: si può competere oltre il prezzo? Le promozioni di prezzo hanno distrutto valore e creato indistintività, tuttavìa non calano. È possibile implementare iniziative che, al contrario,

Dettagli

I ricavi del calcio in Europa sfiorano i 20 miliardi di Euro (+5%) La Serie A arriva a quota 1,7 miliardi di Euro (+6%)

I ricavi del calcio in Europa sfiorano i 20 miliardi di Euro (+5%) La Serie A arriva a quota 1,7 miliardi di Euro (+6%) Deloitte Italy Spa Via Tortona 25 20144 Milano Tel: +39 02 83326111 www.deloitte.it Contatti Barbara Tagliaferri Ufficio Stampa Deloitte Tel: +39 02 83326141 Email: btagliaferri@deloitte.it Marco Lastrico

Dettagli

- La denuncia di inizio, di modifica e di cessazione dell attività delle società

- La denuncia di inizio, di modifica e di cessazione dell attività delle società Registro Imprese - La denuncia di inizio, di modifica e di cessazione dell attività delle società - I trasferimenti di sede da altra provincia Come descrivere l attività Sintetica, chiara e concreta SI

Dettagli

GLI INDICI DEI PREZZI ALL IMPORTAZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI

GLI INDICI DEI PREZZI ALL IMPORTAZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI 74/ 24 febbraio 2014 GLI INDICI DEI PREZZI ALL IMPORTAZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI L Istituto nazionale di statistica avvia la pubblicazione, con cadenza mensile, delle nuove serie degli indici dei prezzi

Dettagli

BAKEDIADE. Software per la pesatura, bollettazione e fatturazione del pane ed altri prodotti da forno in ceste. BakeDiade, un idea buona come il pane

BAKEDIADE. Software per la pesatura, bollettazione e fatturazione del pane ed altri prodotti da forno in ceste. BakeDiade, un idea buona come il pane BAKEDIADE Software per la pesatura, bollettazione e fatturazione del pane ed altri prodotti da forno in ceste BakeDiade, un idea buona come il pane ATTIVITà AMMINISTRATIVA Grazie all utilizzo di semplici

Dettagli

IL SETTORE INDUSTRIALE & ISTITUZIONALE DI ASSOCASA

IL SETTORE INDUSTRIALE & ISTITUZIONALE DI ASSOCASA IL SETTORE INDUSTRIALE & ISTITUZIONALE DI ASSOCASA Igiene, norme e sostenibilità: profilo di un settore in continua trasformazione assocasa.federchimica.it Indice 1. Introduzione al settore pag. 3 2. Le

Dettagli

CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI

CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI Art. 1 Oggetto del capitolato Il presente appalto prevede: la

Dettagli

Resellers Kit 2003/01

Resellers Kit 2003/01 Resellers Kit 2003/01 Copyright 2002 2003 Mother Technologies Mother Technologies Via Manzoni, 18 95123 Catania 095 25000.24 p. 1 Perché SMS Kit? Sebbene la maggior parte degli utenti siano convinti che

Dettagli

Nuova edizione della Guida all Import-Export del Tessile-Abbigliamento-Moda

Nuova edizione della Guida all Import-Export del Tessile-Abbigliamento-Moda COMUNICATO STAMPA Nuova edizione della Guida all Import-Export del Tessile-Abbigliamento-Moda Al convegno L Italian Style nei paesi emergenti: mito o realtà? - Russia, India e Cina - presentata la quarta

Dettagli

Esportare la dolce vita. Il bello e ben fatto italiano nei nuovi mercati Ostacoli, punti di forza e focus Cina

Esportare la dolce vita. Il bello e ben fatto italiano nei nuovi mercati Ostacoli, punti di forza e focus Cina Esportare la dolce vita Il bello e ben fatto italiano nei nuovi mercati Ostacoli, punti di forza e focus Cina Il rapporto è stato realizzato da: Alessandro Gambini, Manuela Marianera, Luca Paolazzi (Centro

Dettagli

il retail: un opportunità di business garantita da un team esperto

il retail: un opportunità di business garantita da un team esperto il retail: un opportunità di business garantita da un team esperto il retail: una sfida avvincente Gestire una propria rete di punti vendita monomarca diretti o in franchising, per molte aziende sta diventando

Dettagli

CHECK UP 2012 La competitività dell agroalimentare italiano

CHECK UP 2012 La competitività dell agroalimentare italiano Rapporto annuale ISMEA Rapporto annuale 2012 5. La catena del valore IN SINTESI La catena del valore elaborata dall Ismea ha il fine di quantificare la suddivisione del valore dei beni prodotti dal settore

Dettagli

RAPPORTI ECONOMICI E COMMERCIALI

RAPPORTI ECONOMICI E COMMERCIALI RAPPORTI ECONOMICI E COMMERCIALI TRA L ITALIA E I PAESI DEL NORD AFRICA MAROCCO TUNISIA ALGERIA LIBIA EGITTO L Italia, grazie anche alla prossimità geografica ed a storici rapporti politici e culturali,

Dettagli

DITTE CONVENZIONATE 2006

DITTE CONVENZIONATE 2006 CIRCOLO DIPENDENTI COMUNALI CITTÀ DEI MILLE 24122 BERGAMO - Piazza Matteotti n. 3 Tel. 035/399.053 Fax. 035/399096 C.F. 80035980160 e-mail: circolodipendenticomunaii@comune.bg.it - sito internet: www.cralcittadeimille.it

Dettagli

La strategia regionale per l attuazione della politica degli acquisti

La strategia regionale per l attuazione della politica degli acquisti La strategia regionale per l attuazione della politica degli acquisti pubblici ecologici Olbia, 17 maggio 2013 Gli appalti pubblici coprono una quota rilevante del PIL, tra il 15 e il 17%: quindi possono

Dettagli

INTERSCAMBIO USA - Mondo gennaio - marzo Valori in milioni di dollari. INTERSCAMBIO USA - Unione Europea gennaio - marzo Valori in milioni di dollari

INTERSCAMBIO USA - Mondo gennaio - marzo Valori in milioni di dollari. INTERSCAMBIO USA - Unione Europea gennaio - marzo Valori in milioni di dollari INTERSCAMBIO USA - Mondo 2011 2012 Var. IMPORT USA dal Mondo 508.850 552.432 8,56% EXPORT USA verso il Mondo 351.109 381.471 8,65% Saldo Commerciale - 157.741-170.961 INTERSCAMBIO USA - Unione Europea

Dettagli

PREFAZIONE. Angela Alberti Segretario Generale Adiconsum Lombardia

PREFAZIONE. Angela Alberti Segretario Generale Adiconsum Lombardia PREFAZIONE Questa pubblicazione nasce da una duplice esigenza: da un lato proseguire, aggiornandolo, il percorso intrapreso qualche anno fa con la realizzazione di uno studio finalizzato a conoscere i

Dettagli

PASSEPARTOUT PLAN PLANNING E AGENDA I PLANNING LA MAPPA INTERATTIVA LA GESTIONE DEI SERVIZI LA PRENOTAZIONE

PASSEPARTOUT PLAN PLANNING E AGENDA I PLANNING LA MAPPA INTERATTIVA LA GESTIONE DEI SERVIZI LA PRENOTAZIONE PASSEPARTOUT PLAN Passepartout Plan è l innovativo software Passepartout per la gestione dei servizi. Strumento indispensabile per una conduzione organizzata e precisa dell attività, Passepartout Plan

Dettagli

I PROCESSI DI CAMBIAMENTO NEI SISTEMI PRODUTTIVI DI ALICANTE E TREVISO

I PROCESSI DI CAMBIAMENTO NEI SISTEMI PRODUTTIVI DI ALICANTE E TREVISO I PROCESSI DI CAMBIAMENTO NEI SISTEMI PRODUTTIVI DI ALICANTE E TREVISO INTRODUZIONE... 4 PARTE A - I DISTRETTI IN PROVINCIA DI TREVISO... 12 1. IL SETTORE DELL ABBIGLIAMENTO... 12 1.1 Caratteristiche ed

Dettagli

Economia e finanza dei distretti industriali. Rapporto annuale n. 7

Economia e finanza dei distretti industriali. Rapporto annuale n. 7 Rapporto annuale n. 7 Direzione Studi e Ricerche Dicembre 214 Dicembre 214 Executive Summary 3 Introduzione 5 1. I bilanci dei distretti industriali italiani nel quinquennio 28-13 19 2. Internazionalizzazione,

Dettagli

CREARE VALORE CONDIVISO PER FAR CRESCERE L'ITALIA

CREARE VALORE CONDIVISO PER FAR CRESCERE L'ITALIA CREARE VALORE CONDIVISO PER FAR CRESCERE L'ITALIA IL RUOLO STRATEGICO DELLE AZIENDE COME ACCELERATORI DEL SISTEMA ECONOMICO E DELL OCCUPAZIONE: IL CASO " LA CREAZIONE DI VALORE CONDIVISO SI FOCALIZZA SULL

Dettagli

Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni

Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni Ferrara, giovedì 27 Settembre 2012 Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni Giacomo Zanni (Dipartimento di Ingegneria ENDIF, Università di Ferrara) giacomo.zanni@unife.it SOMMARIO

Dettagli

RAPPORTO SULLA RIFORMA DEL COMMERCIO NEI COMUNI METROPOLITANI

RAPPORTO SULLA RIFORMA DEL COMMERCIO NEI COMUNI METROPOLITANI RAPPORTO SULLA RIFORMA DEL COMMERCIO NEI COMUNI METROPOLITANI IPI Istituto per la Promozione Industriale L indagine è stata promossa dal Ministero delle Attività Produttive e dall Associazione Nazionale

Dettagli

VERDE COMPRA DALL IMPRESA SI TOTALE KG CO2-2.600. Kg CO2-200 -300-200 -800-1.100

VERDE COMPRA DALL IMPRESA SI TOTALE KG CO2-2.600. Kg CO2-200 -300-200 -800-1.100 UNIONE EUROPEA REPUBBLICA ITALIANA REGIONE AUTÒNOMA DE SARDIGNA REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Province di: Cagliari Carbonia Iglesias Medio Campidano Nuoro Ogliastra Olbia Tempio Oristano Sassari ACQUA

Dettagli

SKY on DEMAND. Guida all attivazione e navigazione

SKY on DEMAND. Guida all attivazione e navigazione SKY on DEMAND Guida all attivazione e navigazione . Il Nuovo Sky On Demand: dettagli 1/2 Che cosa è il nuovo Sky On Demand Il nuovo Sky On Demand è il Servizio che consente di accedere ad un intera videoteca

Dettagli

I dati Import-Export. 1 semestre 2014

I dati Import-Export. 1 semestre 2014 I dati Import-Export 1 semestre 2014 Import, Export e bilancia commerciale (valori in euro) Provincia di Mantova, Lombardia e Italia, 1 semestre 2014 (dati provvisori) import 2014 provvisorio export saldo

Dettagli

Cognome Nome. Data di nascita / / Cittadinanza Sesso Sesso: M F & Luogo di nascita: Stato Provincia Comune 2 N. C.A.P. 3

Cognome Nome. Data di nascita / / Cittadinanza Sesso Sesso: M F & Luogo di nascita: Stato Provincia Comune 2 N. C.A.P. 3 , FRSLDSHULO&RPXQH (6(5&,=,',&200(5&,2$/'(77$*/,2',9,&,1$72 &2081,&$=,21( $O&RPXQHGL Ai sensi del D.L.vo 114/1998 (art 7, 10 comma 5 e 26 comma 5), LOVRWWRVFULWWR Cognome Nome C.F. Data di nascita / /

Dettagli

stile carattere Ama il suo nuovo Dice di avere un piccolo gran Uno stile insolente

stile carattere Ama il suo nuovo Dice di avere un piccolo gran Uno stile insolente LA NUOVA www.ligier.it Ama il suo nuovo stile Uno stile insolente Con una personalita incredibile, compatta, moderna, agile ed irresistibile, la nuova IXO fara strage. Il dettaglio della CALANDRA in nero

Dettagli

API (FORMATO JSON) PER IMPORT DATI IN CONTABILITA' FACILE ONLINE

API (FORMATO JSON) PER IMPORT DATI IN CONTABILITA' FACILE ONLINE API (FORMAO JSON) PER IMPOR DAI IN CONABILIA' FACILE ONLINE Lo Staff della Geritec SRL mette a disposizione delle API per lo scambio DAI tra applicativi di terze parti e Contabilità facile online (di seguito

Dettagli

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update MERCATO MONDIALE DEI BENI DI LUSSO: TERZO ANNO CONSECUTIVO DI CRESCITA A DUE CIFRE. SUPERATI I 200 MILIARDI DI EURO NEL 2012 Il mercato del

Dettagli

Contenuto e scopo. 1. Campo d applicazione. Aiuto all applicazione EN-12 Energia elettrica, SIA 380/4, Parte illuminazione Edizione giugno 2011

Contenuto e scopo. 1. Campo d applicazione. Aiuto all applicazione EN-12 Energia elettrica, SIA 380/4, Parte illuminazione Edizione giugno 2011 Aiuto all applicazione EN-12 Energia elettrica, SIA 380/4, Parte illuminazione Edizione giug 2011 Contenuto e scopo La presente scheda tratta le egenze energetiche degli edifici per la parte illuminazione.

Dettagli

COMUNE DI AVELLINO. COPIA DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Consiglieri assegnati n. 32 Consiglieri in carica n. 32

COMUNE DI AVELLINO. COPIA DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Consiglieri assegnati n. 32 Consiglieri in carica n. 32 COMUNE DI AVELLINO COPIA DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Consiglieri assegnati n. 32 Consiglieri in carica n. 32 ANNO 2014 DELIBERAZIONE N. 274 OGGETTO: Approvazione tariffe TARI e piano economico

Dettagli

Il canale distributivo Prima e dopo Internet. Corso di Laurea in Informatica per il management Università di Bologna Andrea De Marco

Il canale distributivo Prima e dopo Internet. Corso di Laurea in Informatica per il management Università di Bologna Andrea De Marco Il canale distributivo Prima e dopo Internet Corso di Laurea in Informatica per il management Università di Bologna Andrea De Marco La distribuzione commerciale Il canale distributivo è un gruppo di imprese

Dettagli

Come si rilevano i prezzi al consumo. Anno 2011

Come si rilevano i prezzi al consumo. Anno 2011 Come si rilevano i prezzi al consumo Anno 2011 Dicembre 2011 1 Testi redatti da: Alessandro Brunetti, Patrizia Caredda, Alessia D Errico, Cristina Dormi, Stefania Fatello, Riccardo Giannini, Rosanna Lo

Dettagli

Forme speciali di vendita al dettaglio SPACCI INTERNI COMUNICAZIONE

Forme speciali di vendita al dettaglio SPACCI INTERNI COMUNICAZIONE MOD.COM 4 SUROMA SPORTELLO UNICO DEL COMMERCIO MUNICIPIO.. Via - 00..Roma Forme speciali di vendita al dettaglio SPACCI INTERNI COMUNICAZIONE Al Comune di *... Ai sensi del D.L.vo 114/1998 (art 16 e 26

Dettagli

Divieto di commercializzazione dei sacchetti non biodegradabili e compostabili

Divieto di commercializzazione dei sacchetti non biodegradabili e compostabili Divieto di commercializzazione dei sacchetti non biodegradabili e compostabili Vademecum operativo Con la pubblicazione in Gazzetta ufficiale della legge 11 agosto 2014, n. 116 che converte il Dl 91/2014,

Dettagli

Luce di prim ordine e massima flessibilità

Luce di prim ordine e massima flessibilità Comunicato stampa Dornbirn, settembre 2010 Luce di prim ordine e massima flessibilità I magazzini Globus puntano sull illuminazione Zumtobel e risparmiano il 30% di energia B1 I La prima impressione è

Dettagli

CIO S.p.A. Ottici optometristi selezionati REGOLAMENTO DEL CLUB

CIO S.p.A. Ottici optometristi selezionati REGOLAMENTO DEL CLUB TITOLO I: IL CLUB DEI MIGLIORI NEGOZI DI OTTICA IN ITALIA. Il Club dei migliori negozi di ottica in Italia è costituito dall insieme delle imprese operanti nel campo del commercio dell ottica selezionate

Dettagli

BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO ALLE IMPRESE DEL COMMERCIO E DEL TURISMO DEL DAT DEL LEMINE - VALLE IMAGNA

BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO ALLE IMPRESE DEL COMMERCIO E DEL TURISMO DEL DAT DEL LEMINE - VALLE IMAGNA BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO ALLE IMPRESE DEL COMMERCIO E DEL TURISMO DEL DAT DEL LEMINE - VALLE IMAGNA 1. PREMESSA Il presente bando esplicita i criteri e le modalità con cui,

Dettagli

Speedy procedura per spedizionieri internazionali e doganali

Speedy procedura per spedizionieri internazionali e doganali Speedy procedura per spedizionieri internazionali e doganali La procedura è multi aziendale. L'accesso al software avviene tramite password e livello di accesso definibili per utente. L'interfaccia di

Dettagli

Dal kw risorse per la competitività

Dal kw risorse per la competitività Dal kw risorse per la competitività Soluzioni di efficienza e ottimizzazione energetica dalla PMI alla grande impresa Salvatore Pinto AD Presidente Axpo Italia SpA Axpo Italia SpA Da fornitore a partner

Dettagli

Le fonti rinnovabili in Italia

Le fonti rinnovabili in Italia Le fonti rinnovabili in Italia Gerardo Montanino Direttore Divisione Operativa LEGAMBIENTE - Comuni rinnovabili 2010 Roma, 23 marzo 2010 www.gse.it 2 Indice Le attività del Gestore dei Servizi Energetici

Dettagli

COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI

COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI Allegato 1 COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI REGOLAMENTO PER LA DOTAZIONE FINANZIARIA COMUNALE PER INTERVENTI DI MANUTENZIONE ORDINARIA E DI FUNZIONAMENTO IN FAVORE DEGLI ISTITUTI DI ISTRUZIONE PRIMARIA

Dettagli

PROGRAMMAZIONE LINEARE IN DUE VARIABILI

PROGRAMMAZIONE LINEARE IN DUE VARIABILI 1 PROGRAMMAZIONE LINEARE IN DUE VARIABILI La ricerca operativa nata durante la seconda guerra mondiale ed utilizzata in ambito militare, oggi viene applicata all industria, nel settore pubblico e nell

Dettagli

Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici. Roma, 25/06/2014

Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici. Roma, 25/06/2014 Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Roma, 25/06/2014 Circolare n. 80 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Responsabili delle Agenzie Ai Coordinatori generali,

Dettagli

Affrontare il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA), obbligatorio per gli acquisti pubblici con la Spending Review

Affrontare il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA), obbligatorio per gli acquisti pubblici con la Spending Review Affrontare il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA), obbligatorio per gli acquisti pubblici con la Spending Review Ing. Francesco Porzio Padova, 5 Giugno 2013 f.porzio@porzioepartners.it

Dettagli

MANUALE PRATICO PER SOPPRAVVIVERE IN TEMPO DI CRISI

MANUALE PRATICO PER SOPPRAVVIVERE IN TEMPO DI CRISI MANUALE PRATICO PER SOPPRAVVIVERE IN TEMPO DI CRISI Iniziativa Famiglie&Consumi: come vivere meglio in tempo di crisi Finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ai sensi della lett d)

Dettagli

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano www.pwc.com/it Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano giugno 2013 Sommario Il contesto di riferimento 4 Un modello di evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il

Dettagli

Caratteristiche generali programma gestionale S.G.A.

Caratteristiche generali programma gestionale S.G.A. Caratteristiche generali programma gestionale S.G.A. Gestione Contabile : Piano dei conti : Suddivisione a 2 o 3 livelli del piano dei conti Definizione della coordinata CEE a livello di piano dei conti

Dettagli

Manuale di classificazione dei datori di lavoro ai fini previdenziali ed assistenziali in base all'articolo 49 della legge 88/1989

Manuale di classificazione dei datori di lavoro ai fini previdenziali ed assistenziali in base all'articolo 49 della legge 88/1989 Giugno 2014 ISTITUTO NAZIONALE PREVIDENZA SOCIALE DIREZIONE CENTRALE ENTRATE Manuale di classificazione dei datori di lavoro ai fini previdenziali ed assistenziali in base all'articolo 49 della legge 88/1989

Dettagli

HO SCELTO IL SOFTWARE GESTIONALE CHE SI ADATTA A TUTTE LE MIE ESIGENZE. GRUPPO BUFFETTI S.p.A. - DIVISIONE RISTORAZIONE

HO SCELTO IL SOFTWARE GESTIONALE CHE SI ADATTA A TUTTE LE MIE ESIGENZE. GRUPPO BUFFETTI S.p.A. - DIVISIONE RISTORAZIONE HO SCELTO IL SOFTWARE GESTIONALE CHE SI ADATTA A TUTTE LE MIE ESIGENZE GRUPPO BUFFETTI S.p.A. - DIVISIONE RISTORAZIONE FACILITÀ TECNOLOGIA DISPONIBILITÀ ASSISTENZA D USO WI-FI IN 8 LINGUE TECNICA Collegamento

Dettagli

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Cagliari 4 dicembre 2012 Centro di ricerca FO.CU.S. Progetto di ricerca a supporto dei territori per l individuazione

Dettagli